Malattie più diffuse a cui può essere esposto il viaggiatore

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Malattie più diffuse a cui può essere esposto il viaggiatore"

Transcript

1 Contenuto di una farmacia da viaggio Nella farmacia da viaggio occorre inserire: Farmaci di uso abituale (se si soffre di malattie croniche, antidolorifici normalmente utilizzati ecc.) Farmaci antivirali orali per la prevenzione e il trattamento dell influenza stagionale ed aviaria (per viaggi in particolari aree della Cina) Farmaci antipiretici (contro la febbre) e antidolorifici Farmaci antimalarici (se si soggiornerà in aree malariche) Farmaci antidiarroici e antibiotici intestinali Kit da pronto soccorso: cerotti, bende, cotone, soluzione antisettica, forbici ecc. Repellenti per insetti Crema antistaminica e cortisonica Sali e integratori minerali per la reidratazione orale Sostanze per potabilizzare l acqua Farmaci per mal d aereo Colliri e gocce per disturbi alle orecchie Termometro È consigliabile tenere i farmaci sempre nel bagaglio a mano. Richiedere al proprio medico o farmacista indicazioni sulle modalità di temperature e conservazione dei farmaci; controllare sempre la data di scadenza. Per ogni chiarimento ulteriore ci si può rivolgere al proprio medico curante, ai centri Igiene. Malattie più diffuse a cui può essere esposto il viaggiatore 1. Malattie a trasmissione fecale-orale Sono le infezioni che più frequentemente colpiscono i viaggiatori e si contraggono con l ingestione di cibi e bevande contaminate. Queste infezioni si manifestano generalmente, nei primi giorni della vacanza, con sintomi a carico dell apparato digerente. La migliore prevenzione per questo tipo di malattie consiste nel prestare attenzione a quello che si mangia, ricordando che non tutto il cibo appetibile è sicuro. È bene quindi seguire alcune regole fondamentali: Consumare tutti gli alimenti a base di pesce, carne, crostacei, selvaggina solo se ben cotti e di recente cottura, quindi ancora caldi Fare attenzione ai cibi contenti uova, soprattutto se poco cotte, quali la maionese, le salse e alcuni dessert. Non consumare gelati non confezionati Evitare di consumare verdura cruda e frutta già sbucciata Evitare il latte e i latticini, se non si è certi che siano stati pastorizzati e refrigerati in maniera adeguata Non consumare pesce o frutti di mare crudi o poco cotti Non mangiare carni crude Consumare solo cibi ben cotti, ancora caldi Consumare solo acqua o altre bevande contenute in bottiglie sigillate, oppure bollire l acqua da bere per almeno dieci minuti, qualora non fosse possibile, è opportuno disinfettarla Non aggiungere ghiaccio alle bevande Utilizzare acqua imbottigliata per la pulizia dei denti e per assumere i medicinali.

2 Principali malattie La DIARREA DEL VIAGGIATORE rappresenta in assoluto il problema sanitario più frequente. Natura della malattia - L infezione si presenta con un esordio acuto, associate ad altri sintomi quali nausea, vomito, dolori e crampi addominali, spossatezza e talvolta febbre. Distribuzione geografica - È frequente in tutti i paesi a basso standard igienico-sanitario: rischio alto in America Latina, Africa, buona parte dell Asia rischio moderato in Europa Mediterranea, Cina, ex Unione Sovietica rischio basso Europa Centrale e Settentrionale, Stati Uniti, Canada, Australia, Giappone. Profilassi e trattamento - Nella maggior parte dei casi i disturbi si risolvono spontaneamente nel giro di 2-5 giorni, senza l utilizzo di medicinali. Può essere utile assumere un antidiarroico che, però, non risolve l infezione. Per guarire è necessario assumere, contemporaneamente, antibiotici efficaci contro gli agenti microbici. Per reintegrare, inoltre, le perdite idrosaline è fondamentale introdurre molti liquidi, prefendo bevande non gassate, cibi liquidi e facilmente digeribili e cibi salati che sono in grado di trattenere maggiormente l acqua. Solo dopo qualche giorno è consigliabile ricominciare a introdurre cibi solidi, preferendo quelli a elevato potete assorbente (pane, riso,patate). L EPATITE A è una malattia acuta del fegato, causata da un virus diffuso in tutto il mondo, soprattutto nelle aree tropicali e subtropicali. Natura della malattia - L infezione si contrae tramite l ingestione di acqua e alimenti contaminati (soprattutto frutti di mare crudi o poco cotti). La malattia si manifesta dopo alcune settimane dal contagio con un quadro clinico varabile: malessere, stanchezza, diarrea, vomito, febbre e, segno molto tipico, ittero (colorazione giallastra degli occhi e della pelle), feci chiare e urine scure. Distribuzione geografica - In tutto il mondo, ma è diffusa soprattutto dove le condizioni igieniche sono scarse e la salubrità dell acqua da bere è insufficientemente sorvegliata. Profilassi e trattamento - Sebbene l epatite da virus A guarisca senza conseguenze nella maggior parte dei casi, in alcuni soggetti è possibile un evoluzione grave. Il metodo più efficace per prevenire la malattia è la vaccinazione, che garantisce un elevata sicurezza e può essere somministrato contemporaneamente ad altri vaccini. La FEBBRE TIFOIDE è un infezione causata da un batterio, appartenente al genere salmonella. Natura della malattia - La sintomatologia è severa, caratterizzata da febbre elevata e spossatezza. Distribuzione geografica - In tutto il mondo. La malattia è associata a mancanza di igiene nella preparazione e manipolazione degli alimenti e ad una disinfezione insufficiente. Profilassi e trattamento - La vaccinazione antitifica è consigliata ai viaggiatori che prevedono di soggiornare a lungo in zone endemiche (Asia, Africa, America Latina) ma soprattutto in luoghi in cui le condizioni igieniche sono molto scarse. La vaccinazione deve essere terminata almeno una settimana prima della somministrazione dell eventuale profilassi antimalarica, poiché potrebbe ridurne l efficacia. Il COLERA è una malattia infettiva acuta, altamente contagiosa, provocata da un tossina prodotta da un batterio chiamato Vibrio cholerae. Natura della malattia - L infezione viene acquisita mangiando cibi (soprattutto pesci o crostacei crudi, verdura poco cotta) o bevendo acqua contaminata da feci eliminate da soggetti ammalati. I sintomi si manifestano improvvisamente con diarrea acquosa ma senza dolori addominali. Le perdite di liquidi sono di tale entità da potere causare una importante e grave disidratazione. Distribuzione geografica - È frequente nei paesi poveri con sistemi fognari inadeguati e mancanza di acque potabili; in paesi in stato di guerra le cui infrastrutture potrebbero essere state distrutte. Molti paesi in via di sviluppo ne sono affetti, in particolare quelli dell'africa e dell'asia, ed in maniera minore quelli dell'america centrale e meridionale. Profilassi e trattamento - I viaggiatori presentano generalmente un basso rischio di contrarre questa infezione già solo rispettando le più elementari norme igieniche. La vaccinazione intramuscolare offre una protezione molto bassa (40-50% dei casi); i nuovi vaccini orali messi in commercio in Europa da poco, hanno invece un tasso di protezione pari a circa il 70%. L EPATITE E è una malattia acuta del fegato causata da un virus scoperto recentemente (1990). Natura della malattia - Le modalità di trasmissioni sono simili a quelle dell epatite A, guarisce senza conseguenze nella maggior parte dei casi. Può evolvere in modo molto grave nella donna in gravidanza, in questo caso la mortalità può raggiungere il 25%.

3 Distribuzione geografica - In tutto il mondo. Molti casi, sia sporadici sia epidemici, avvengono in paesi con precarie condizioni igienico-sanitarie. Profilassi e trattamento - Non esiste a tutt oggi un vaccino disponibile e, date le modalità di trasmissione, seguire le corrette norme comportamentali igienico sanitarie costituisce il più importante mezzo di prevenzione. 2. Malattie a trasmissione sessuale Esistono numerose malattie che possono essere trasmesse attraverso i rapporti sessuali, soprattutto con partner occasionali: herpes, sifilide, gonorrea, epatite B, infezione da HIV (AIDS) ecc. L unico modo per evitare o quantomeno ridurre il rischio di infezione consiste nell utilizzare i preservativi, che è consigliabile acquistare prima della partenza, in quanto non sempre è possibile acquistarli nei Paesi di destinazione. È infine importante ricordare che i preservativi si alterano con il calore. 3. Altre malattie La MALARIA è un infezione parassitaria causata da microrganismi detti plasmodi, trasmessi da zanzare del genere Anopheles che pungono preferibilmente di notte, al crepuscolo e all alba, e che si riproducono in grandi moltitudini specialmente vicino a zone paludose, acquitrinose, e corsi d acqua. Natura della malattia - Il rischio di contrarre la malaria varia da Paese a Paese e, soprattutto, a seconda del periodo dell anno, dell altitudine e della zona visitata (esistono quattro gruppi di plasmodi, più o meno pericolosi e differentemente distribuiti nelle diverse regioni del mondo). Durante la stagione secca il rischio di contrarre la malaria è molto basso; al contrario, durante la stagione delle piogge il rischio è molto elevato. La sintomatologia inizia dopo un periodo di incubazione variabile (da 7 a 28 giorni dalla puntura infettante) e consiste in febbre elevata, brividi e sudorazione, accompagnati da sintomi aspecifici come stanchezza, cefalea, nausea e vomito. Distribuzione geografica - È presente in una vasta area del mondo, che comprende gran parte dei territori della fascia tropicale e subtropicale, in particolare l Africa subsahariana. Profilassi e trattamento - Dormire in ambienti protetti e salubri riduce notevolmente il rischio di contagio. La prima norma che un viaggiatore deve rispettare è quella di proteggersi adeguatamente ed efficacemente dalle punture delle zanzare, soprattutto al tramonto e all alba, quando cioè le zanzare pungono preferibilmente. Nelle ore serali e nelle prime del mattino è consigliabile indossare abiti chiari che coprano la maggior parte del corpo e siano sufficientemente spessi, evitare profumi e dopobarba che potrebbero attirare le zanzare. Applicare sulle parti scoperte del corpo repellenti per insetti. Prima di coricarsi nebulizzare nell ambiente un insetticida a base di permetrina o di piretro, verificare che le zanzariere alle finestre e intorno ai letti siano integre e ben posizionate ed eventualmente impregnare anche queste di insetticida. Oltre a ciò è possibile associare l assunzione di farmaci antimalarici. La profilassi farmacologica deve esser iniziata una settimana prima della partenza e proseguita per tutta la durata del soggiorno, fino a quattro settimane dopo il rientro (questi farmaci hanno precise indicazioni, forti controindicazioni ed effetti collaterali talvolta severi: è importante quindi prima di assumerli, ricorrere sempre al consiglio del medico o di specialisti). Anche se l assunzione è regolare e corretta della nessun farmaco garantisce una protezione del 100%. Esistono categorie si soggetti, inoltre, in cui l infezione potrebbe decorrere in modo particolarmente grave: bambini piccoli e donne gravide. La FEBBRE GIALLA è una malattia virale trasmessa dalla puntura delle zanzara Aedes, insetto con abitudini generalmente diurne. Natura della malattia - Si manifesta con febbre alta associata a una grave forma di epatite; la pelle e gli occhi possono assumere un colorito giallastro (ittero); la mortalità è elevata. Distribuzione geografica - Il virus è endemico nell Africa sub sahariana e in alcune zone dell America centrale e australe. Altri paesi sono da considerarsi esposti a rischio di febbre gialla data la presenza del vettore e dei primati che possono costituire degli ospiti appropriati (compresa l Asia, regione in cui la febbre gialla non è mai stata riportata). Profilassi e trattamento - La vaccinazione è l unico mezzo efficace per prevenire questa malattia, l immunità inizia dieci giorni dopo la somministrazione, rimanendo valida per dieci anni. È richiesta obbligatoriamente per l ingresso in alcuni Paesi. In molti altri Paesi dove la malattia non esiste è però necessario il certificato di vaccinazione anche solo se il viaggiatore ha soggiornato o è transitato in Paesi a rischio. Per tutte le aree endemiche è consigliata la vaccinazione indipendentemente dal fatto che questa sia obbligatoria o meno per l ingresso nel Paese. Le

4 controindicazioni alla vaccinazione sono quelle comuni a tutti i vaccini e altre più specifiche, quali accertata allergia alle proteine dell uovo e affezioni neurologiche evolutive. Una forte controindicazione è estesa ai bambini sotto i nove mesi di vita, alle donne in gravidanza e alle persone con un deficit immunitari. Qualora la vaccinazione sia richiesta come obbligatoria ma esistano delle controindicazioni mediche all effettuazione della stessa, può essere rilasciato dalle autorità sanitarie competenti un certificato di esonero. La DIFTERITE è una malattia diffusa in tutto il mondo, causata da batteri capaci di produrre una tossina. Natura della malattia - La trasmissione avviene per via aerea, da persona a persona, attraverso uno stretto contatto fisico. La malattia è caratterizzata da febbre, mal di gola con difficoltà e dolore alla deglutizione, se non curata può portare all ostruzione delle vie aeree e alla morte. I viaggiatori non presentano particolari rischi di contrarre questa malattia, a meno che non si rechino in zone dove vi siano situazioni epidemiche. Distribuzione geografica - La difterite è ubiquitaria sebbene non sia comune nei paesi industrializzati a causa della vaccinazione con il vaccino DPT che viene impiegato da molto tempo. Recentemente grandi epidemie si sono verificate nei paesi dell Est europeo. Profilassi e trattamento - In Italia la vaccinazione è obbligatoria dal 1939 per tutti i nuovi nati. Per i viaggiatori che si recano in aree epidemiche è necessaria una dose di richiamo con vaccino bivalente DT (Difterite-Tetano) se l ultima dose è stata somministrata da più di 10 anni. Il TETANO è una malattia infettiva acuta, con interessamento neurologico, causata dalla tossina prodotta da Clostridium tetani, microrganismo ubiquitario presente nel suolo. Natura della malattia - L infezione si può verificare sia attraverso ferite della cute o delle mucose, soprattutto se inquinate da terriccio o da corpi estranei. La malattia è caratterizzata da sintomi aspecifici quali cefalea, febbre, irrequietezza e, in fase conclamata, da spasmi muscolari localizzati o generalizzati. La mortalità è elevata. Distribuzione geografica - Malattia ubiquitaria, ovunque nel mondo una ferita infetta é una potenziale porta di entrata del germe. Profilassi e trattamento - In Italia il vaccino disponibile è costituito dalla tossina tetanica ed è sicuro ed efficace. La vaccinazione è obbligatoria per i nuovi nati ed è somministrata in associazione al tossoide difterico. La vaccinazione è raccomandata a tutti i viaggiatori, indipendentemente dal Paese visitato e dal periodo di permanenza. Dovrebbero essere sottoposti a un richiamo tutti gli adulti che hanno un ciclo vaccinale di base completo se sono trascorsi 8-10 anni dall ultima somministrazione. L EPATITE B è una malattia acuta del fegato causata da un virus (HBV). Natura della malattia - Il virus dell Epatite B si trasmette tramite rapporti sessuali e contatti di sangue infetto, può quindi essere trasmesso attraverso lo scambio di siringhe, agopuntura, tatuaggi e piercing se praticati con strumenti non accuratamente sterilizzati. Distribuzione geografica - È diffusa in tutto il mondo, soprattutto in Estremo Oriente, Africa e Sudamerica. Profilassi e trattamento - In Italia la vaccinazione è obbligatoria per tutti i nuovi nati. La protezione inizia dopo la seconda dose e si mantiene a lungo (in soggetti normalmente immunocompetenti almeno 10 anni). Oltre i 10 anni, prima di eventuale richiamo, è consigliabile controllare il titolo anticorpale. Questa vaccinazione non è consigliata a tutti i viaggiatori ma solamente in situazioni particolari quali, ad esempio, un soggiorno molto prolungato. La RABBIA è una grave malattia a esito sempre fatale. Natura della malattia È causata da un virus, trasmesso attraverso la saliva in seguito a morso di un animale infetto. Sono rari i casi di rabbia riportati nei viaggiatori, tuttavia è importante ricordare che in molti Paesi la lotta contro il randagismo e la vaccinazione dei cani sono poco diffusi (ad esempio in India e in Messico). Distribuzione geografica - È presente in animali di molti paesi del mondo, sia domestici che selvatici: cani, volpi, lupi, ma anche procioni, scoiattoli, scimmie e altri mammiferi morsicanti e alcune specie di pipistrelli ecc. Molti casi di rabbia umana si verificano in paesi in via di sviluppo. Profilassi e trattamento - Il vaccino oggi disponibile è costituito da virus inattivati, può essere utilizzato come profilassi pre-esposizione, ma anche in caso di avvenuta esposizione. La vaccinazione è usata a scopo preventivo solo per particolari gruppi di viaggiatori che prevedono di entrare frequentemente in stretto contatto con animali. È buona norma comunque, per tutti i viaggiatori, astenersi dall accarezzare o giocare con cani randagi o animali selvatici. Qualora però si venga morsi o leccati su una ferita o su mucose da animali, si dovrà effettuare un accurata detersione della ferita con acqua e sapone al fine di rimuovere la saliva presente. È necessario poi recarsi il più rapidamente possibile al più vicino ospedale per l eventuale trattamento antirabbico post-esposizione. La MENINGITE MENINGOCOCCICA è un infezione diffusa in tutto il mondo, è una malattia grave, non raramente mortale se non curata tempestivamente, che può causare danni permanenti.

5 Natura della malattia - È causata da un batterio, la Neisseria meningitidis (o meningococco), trasmissibile attraverso le vie respiratorie (starnuti, colpi di tosse, goccioline di saliva). La malattia inizia bruscamente con febbre elevata, cefalea, vomito e rigidità del capo e del collo. Distribuzione geografica - Casi sporadici si verificano in tutto il mondo. In zone temperate molti casi si verificano nei mesi estivi. Epidemie localizzate possono avvenire in spazi chiusi (es. dormitori, accampamenti militari). Nell Africa subsahariana, in una zona compresa tra il Senegal e l Etiopia si verificano numerose epidemie durante la stagione secca (novembre-giugno). Profilassi e trattamento - Il vaccino in uso è costituito da parti del batterio e fornisce una protezione specifica. La somministrazione ha un periodo di validità di 3 anni. Il vaccino è sicuro, altamente immunogeno e ben tollerato, può essere somministrato contemporaneamente ad altri vaccini purché vengano utilizzati siti di iniezione diversi. È indicato nei viaggiatori diretti in zone endemiche o in cui è in corso un epidemia di meningite. Destinazioni a rischio nel mondo e vaccinazioni Per conoscere eventuali rischi di infezione e le modalità di vaccinazione, in base alla destinazione del vostro viaggio, potete consultare il portale della salute dei viaggiatori Travelmedicine alla pagina:

RISCHI DA AGENTI BIOLOGICI

RISCHI DA AGENTI BIOLOGICI RISCHI DA AGENTI BIOLOGICI definizione Rischio da agenti biologici Si sviluppa in seguito all esposizione a microorganismi: BATTERI VIRUS PARASSITI .Le malattie infettive Il rapporto che l agente infettivo

Dettagli

Troverà di seguito le informazioni relative alle principali malattie, le zone a rischio e i vaccini adatti.

Troverà di seguito le informazioni relative alle principali malattie, le zone a rischio e i vaccini adatti. Vaccinazioni Troverà di seguito le informazioni relative alle principali malattie, le zone a rischio e i vaccini adatti. Difterite Tetano Polio Encefalite da zecche Febbre gialla Febbre tifoide Epatite

Dettagli

Presentazione dell opuscolo Viaggiare in Salute per i Viaggiatori Internazionali. Chiara Liera. S. Bonifacio, 11 novembre 2006

Presentazione dell opuscolo Viaggiare in Salute per i Viaggiatori Internazionali. Chiara Liera. S. Bonifacio, 11 novembre 2006 Presentazione dell opuscolo Viaggiare in Salute per i Viaggiatori Internazionali Chiara Liera Centro di Riferimento Regionale per i Viaggiatori Internazionali S. Bonifacio, 11 novembre 2006 Caratteristiche

Dettagli

Pronti e via: come viaggiare sicuri

Pronti e via: come viaggiare sicuri ASL Città di Milano Dipartimento di Prevenzione Pronti e via: come viaggiare sicuri Giugno 2002 Azienda Ospedaliera L. Sacco Istituto Malattie Infettive e Tropicali Università di Milano Presentazione Questo

Dettagli

Salute. 1 di 1 22/07/11 16:15. (22 luglio 2011) RIPRODUZIONE RISERVATA

Salute. 1 di 1 22/07/11 16:15. (22 luglio 2011) RIPRODUZIONE RISERVATA Dieci consigli per viaggiare in salute - Repubblica.it http://www.repubblica.it/salute/interattivi/2011/07/22/news/di... Salute INTERATTIVO Dieci consigli per viaggiare in salute Vacanze in vista? Per

Dettagli

CIBI ACQUA NORME IGIENICHE E GENERALI:

CIBI ACQUA NORME IGIENICHE E GENERALI: NORME IGIENICHE E GENERALI: CIBI Non mangiare verdura, frutta, legumi crudi o che non possano essere sbucciati o cotti. Evitare uova crude o poco cotte, pesce crudo o allevato in zone paludose o in prossimità

Dettagli

sintomi,decorso coinfezioni

sintomi,decorso coinfezioni 2007 L epatite è un infiammazione del fegato; se è causata da un virus l epatite può essere trasmessa da una persona all altra.invece l epatite non è contagiosa se ha origine da abuso di alcool o medicamenti,

Dettagli

INFLUENZA E VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE (Campagna vaccinale antinfluenzale 2015-2016)

INFLUENZA E VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE (Campagna vaccinale antinfluenzale 2015-2016) INFLUENZA E VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE (Campagna vaccinale antinfluenzale 2015-2016) L influenza è un infezione respiratoria provocata da un virus. È molto contagiosa, perché si trasmette facilmente attraverso

Dettagli

Contro. Speciale viaggi. facciamoci in in. Tutto quello che i viaggiatori devono sapere per difendersi meglio dalle malattie trasmesse dalle zanzare

Contro. Speciale viaggi. facciamoci in in. Tutto quello che i viaggiatori devono sapere per difendersi meglio dalle malattie trasmesse dalle zanzare Contro la la zanzara tigre tigre Speciale viaggi 4 facciamoci in in 4 Tutto quello che i viaggiatori devono sapere per difendersi meglio dalle malattie trasmesse dalle zanzare conosciamo meglio le malattie

Dettagli

La valutazione dei rischi nei viaggi internazionali

La valutazione dei rischi nei viaggi internazionali Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale Triennio 2008-2011 VIAGGI E SALUTE Reggio Emilia 16/12/2010 La valutazione dei rischi nei viaggi internazionali nei viaggi internazionali Il Viaggio Trasferimento

Dettagli

VACCINAZIONI INTERNAZIONALI

VACCINAZIONI INTERNAZIONALI VACCINAZIONI INTERNAZIONALI DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio Igiene e Sanità Pubblica I viaggi internazionali possono rappresentare un rischio per la salute, a seconda delle caratteristiche del viaggiatore

Dettagli

Zika virus: domande a risposte

Zika virus: domande a risposte Zika virus: domande a risposte 1. LA MALATTIA Che cos è la malattia da Zika virus? Zika è una malattia causata dal virus Zika che appartiene alla famiglia dei Flaviviridae. Non è un nuovo virus. E stato

Dettagli

Epatite A. La conosciamo veramente?

Epatite A. La conosciamo veramente? Epatite A. La conosciamo veramente? u... Oggi l'epatite A è la malattia preveni bile tramite vaccino più comune tra i wl.ggi.lori... Ess. è 100 volle più fre' quenle del Ilfo e 1000 volle più fre quente

Dettagli

Malattia da Virus Ebola Informazioni Generali

Malattia da Virus Ebola Informazioni Generali Malattia da Virus Ebola Informazioni Generali Malattia da Virus Ebola (Ebola Virus Disease = EVD) Origini Il virus Ebola prende il nome dal fiume Ebola, nello stato dello Zaire (ora Repubblica Democratica

Dettagli

LA PREVENZIONE DEL VIAGGIATORE

LA PREVENZIONE DEL VIAGGIATORE LA PREVENZIONE DEL VIAGGIATORE Dott.ssa E. Zamparo Dipartimento di Prevenzione ASS 6 Pordenone Rovigo, 1 dicembre 2006 IL CONTESTO Negli ultimi anni 70% degli italiani ha fatto almeno un viaggio Non è

Dettagli

se la conosci, la previeni!

se la conosci, la previeni! EPATITE se la conosci, la previeni! HEALTHY FOUNDATION HEALTHY FOUNDATION Epatiti, cosa sono? 2 L epatite, o meglio le epatiti sono tra le malattie infettive più comuni e gravi del mondo. Si tratta di

Dettagli

LA MENINGITE Sintomi e diagnosi

LA MENINGITE Sintomi e diagnosi LA MENINGITE La meningite è una infiammazione delle membrane che avvolgono il cervello e il midollo spinale (le meningi). La malattia generalmente è di origine infettiva e può essere virale o batterica.

Dettagli

7.- MALARIA. Cos'è. Cosa la provoca. Come si trasmette. Periodo di incubazione

7.- MALARIA. Cos'è. Cosa la provoca. Come si trasmette. Periodo di incubazione 7.- MALARIA (Questo materiale è stato elaborato a scopo informativo/didattico e non è sostitutivo delle consulenze mediche. Per necessità specifiche fare riferimento al proprio medico o al sistema sanitario

Dettagli

VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE: COSA È NECESSARIO CONOSCERE. Martino. Giancarla. Milena. Ivano

VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE: COSA È NECESSARIO CONOSCERE. Martino. Giancarla. Milena. Ivano Clementina, 82 anni VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE: Martino COSA È NECESSARIO Giancarla CONOSCERE Milena Ivano Vaccinazione antinfluenzale cosa è necessario conoscere. 2 La vaccinazione antinfluenzale è il

Dettagli

MALATTIE A TRASMISSIONE SESSUALE (MTS)

MALATTIE A TRASMISSIONE SESSUALE (MTS) MALATTIE A TRASMISSIONE SESSUALE (MTS) COSA SONO? Sono malattie provocate da virus, batteri, parassiti o funghi; l infezione viene trasmessa attraverso i rapporti sessuali con persone malate o portatrici

Dettagli

L influenza. stagionale

L influenza. stagionale Questo opuscolo vuole fornire alcune informazioni pratiche per avere una visione corretta ed equilibrata di un fenomeno, quello dell influenza aviaria, che al momento attuale sta determinando un inutile

Dettagli

Sito dell Assessorato alla tutela della salute e sanità www.regione.piemonte.it/sanita

Sito dell Assessorato alla tutela della salute e sanità www.regione.piemonte.it/sanita Iniziativa di comunicazione della Regione Piemonte. Sito dell Assessorato alla tutela della salute e sanità www.regione.piemonte.it/sanita Non farti influenzare Contro l A/H1N1 scegli la prevenzione www.regione.piemonte.it/sanita

Dettagli

Generalmente le epatiti sono causate da sostanze tossiche per il fegato, come alcol, farmaci o alcune sostanze chimiche; talvolta sono la conseguenza

Generalmente le epatiti sono causate da sostanze tossiche per il fegato, come alcol, farmaci o alcune sostanze chimiche; talvolta sono la conseguenza Generalmente le epatiti sono causate da sostanze tossiche per il fegato, come alcol, farmaci o alcune sostanze chimiche; talvolta sono la conseguenza di malattie particolari, come le malattie autoimmuni

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

E almeno uno dei seguenti sintomi:

E almeno uno dei seguenti sintomi: In relazione al verificarsi di epidemie da Virus Ebola presso gli Stati Africani, la nostra Azienda Ospedaliera ritiene opportuno informare i cittadini sulle procedure operative messe in atto per la gestione

Dettagli

Influenza suina: l influenza A (H1N1)

Influenza suina: l influenza A (H1N1) . Influenza suina: l influenza A (H1N1) Il virus: lui chi è Ad aprile si sono registrati in Messico casi di infezione nell uomo da nuovo virus influenzale di tipo A (H1N1), precedentemente identificato

Dettagli

Rischi infettivi del lavoratore all estero

Rischi infettivi del lavoratore all estero IL MEDICO COMPETENTE TRA VECCHIE E NUOVE MALATTIE INFETTIVE AGGIORNAMENTI INDICAZIONI OPERATIVE LAVORO IN RETE BAGGIOVARA 17/11/2014 Rischi infettivi del lavoratore all estero AUSL MODENA Dr. Domenico

Dettagli

LE MALATTIE INFETTIVE

LE MALATTIE INFETTIVE LE MALATTIE In base alla loro eziologia (cioè alle loro cause) le malattie possono essere distinte in e NON. Le malattie infettive sono causate da microrganismi, specialmente batteri e virus. Le malattie

Dettagli

La catena Epidemiologica

La catena Epidemiologica La catena Epidemiologica STORIA NATURALE DELLE MALATTIE esposizione al/ai fattori di rischio insorgenza della malattia esito guarigione cronicizzazione decesso Principali differenze tra malattie infettive

Dettagli

Malattie a trasmissione sessuale

Malattie a trasmissione sessuale Malattie a trasmissione sessuale 1 Definizione Sono infezioni che colpiscono sia gli organi genitali che altre parti del corpo e che si trasmettono mediante i rapporti sessuali con persone infette. 2 Inquadramento

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

FARMACI PER PROFILASSI MALARIA: Lariam, Malarone o altro?

FARMACI PER PROFILASSI MALARIA: Lariam, Malarone o altro? FARMACI PER PROFILASSI MALARIA: Lariam, Malarone o altro? Ci sono diversi aspetti da tenere in considerazione quando si sceglie un farmaco come profilassi per la malaria: I farmaci consigliati per la prevenzione

Dettagli

IL MEDICO DI MEDICINA GENERALE E MEDICINA GENERALE L ALLARME EBOLA: CLINICA E MANAGEMENT DELLE EPIDEMIE DEL TERZO MILLENNIO NEL SETTING DELLA

IL MEDICO DI MEDICINA GENERALE E MEDICINA GENERALE L ALLARME EBOLA: CLINICA E MANAGEMENT DELLE EPIDEMIE DEL TERZO MILLENNIO NEL SETTING DELLA IL MEDICO DI MEDICINA GENERALE E L ALLARME EBOLA: CLINICA E MANAGEMENT DELLE EPIDEMIE DEL TERZO MILLENNIO NEL SETTING DELLA MEDICINA GENERALE CORSO DI FORMAZIONE A DISTANZA I CRITERI PER LA CLASSIFICAZIONE

Dettagli

Test Verificate le vostre conoscenze sull epatite C!

Test Verificate le vostre conoscenze sull epatite C! Test Verificate le vostre conoscenze sull epatite C! L Epatite C può essere trasmessa attraverso: L uso comune di aghi e siringhe L uso comune di filtri, cucchiai e acqua al momento del consumo di droghe

Dettagli

Presentazione I viaggiatori, prima del viaggio, possono prendersi cura della propria salute conoscendo i

Presentazione I viaggiatori, prima del viaggio, possono prendersi cura della propria salute conoscendo i Presentazione I viaggi offrono l'occasione di esperienze affascinanti e indimenticabili. Troppo spesso un viaggio è affrontato senza la necessaria preparazione, senza conoscere i rischi legati a soggiorni,

Dettagli

MINISTERO DELLA SANITÀ

MINISTERO DELLA SANITÀ Le epatiti virali MINISTERO DELLA SANITÀ DIPARTIMENTO DELLA PREVENZIONE MALATTIE INFETTIVE E PROFILASSI INTERNAZIONALE CONSIGLI SULLA PREVENZIONE DI ALCUNE MALATTIE INFETTIVE una raccolta di schede informative

Dettagli

Giornata informativa per acconciatori, estetisti, tatuatori Sanremo 30 Novembre 2015. Introduzione. Dr. Marco Mela

Giornata informativa per acconciatori, estetisti, tatuatori Sanremo 30 Novembre 2015. Introduzione. Dr. Marco Mela Giornata informativa per acconciatori, estetisti, tatuatori Sanremo 30 Novembre 2015 Introduzione Dr. Marco Mela Obiettivo Sanità Pubblica Prevenzione primaria: Ridurre la frequenza di nuovi casi di malattia

Dettagli

Igiene ed autoprotezione

Igiene ed autoprotezione Igiene ed autoprotezione Alessio Riitano Istruttore PSTI Croce Rossa Italiana Recapiti: E-mail: alessio.riitano@gmail.com Web: http://www.aleritty.net Creative Commons BY-NC-SA Riepilogo Il nostro organismo

Dettagli

Influenza A(H1N1) How to protect yourself and others. www.euro.who.int/influenza

Influenza A(H1N1) How to protect yourself and others. www.euro.who.int/influenza Influenza A(H1N1) How to protect yourself and others www.euro.who.int/influenza INFLUENZA A(H1N1) COSA E QUESTA NUOVA INFLUENZA 1. Cosa è l Influenza A(H1N1)? L influenza A(H1N1) è un nuovo virus influenzale

Dettagli

Dipartimento di Prevenzione Medica Ambulatorio di prevenzione delle malattie legate ai viaggi Viaggiare in sicurezza presentazione Negli ultimi anni si assiste ad un costante aumento dei viaggi internazionali,

Dettagli

INFEZIONI DA MENINGOCOCCO: INFORMAZIONI PER I CITTADINI

INFEZIONI DA MENINGOCOCCO: INFORMAZIONI PER I CITTADINI INFEZIONI DA MENINGOCOCCO: INFORMAZIONI PER I CITTADINI S.I.S.P. - U.O.S. Epidemiologia e Profilassi Malattie Infettive Dr.ssa Andreina Ercole La meningite batterica Evento raro, nei paesi industrializzati,

Dettagli

PICCOLA FARMACIA PER LA VACANZA

PICCOLA FARMACIA PER LA VACANZA La vacanza è un periodo di relax e divertimento. Qualunque sia la destinazione scelta, esotica o tradizionale, il viaggio deve essere programmato bene anche dal punto di vista sanitario. Prima di partire,

Dettagli

CONOSCIAMOLA. L infezione con il virus dell epatite C (HCV = Hepatitis C Virus):

CONOSCIAMOLA. L infezione con il virus dell epatite C (HCV = Hepatitis C Virus): SENZA LA EPATITE CONOSCIAMOLA L infezione con il virus dell epatite C (HCV = Hepatitis C Virus): Colpisce principalmente il fegato infiammandolo (epatite) ma, in alcuni casi, anche altre parti del corpo

Dettagli

VFR - Rischi sanitari legati ai viaggi

VFR - Rischi sanitari legati ai viaggi VFR - Rischi sanitari legati ai viaggi TORNI NEL TUO PAESE D'ORIGINE A TROVARE LA FAMIGLIA E GLI AMICI?...LEGGI CON ATTENZIONE QUESTA BROCHURE Progetto 5x1000 Progetto 5x1000: VFR - Rischi sanitari legati

Dettagli

PREVENZIONE MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI ASP RAGUSA - SERT VITTORIA DOTT.SSA M. CAPUZZELLO DOTT.SSA D. DI STEFANO

PREVENZIONE MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI ASP RAGUSA - SERT VITTORIA DOTT.SSA M. CAPUZZELLO DOTT.SSA D. DI STEFANO PREVENZIONE MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI ASP RAGUSA - SERT VITTORIA DOTT.SSA M. CAPUZZELLO DOTT.SSA D. DI STEFANO Cosa sono le MST? Le malattie sessualmente trasmissibili, dette anche malattie veneree,

Dettagli

Che cosa è la infezione da HIV?

Che cosa è la infezione da HIV? Che cosa è l HIV? L HIV - human immunodeficiency virus è un virus che progressivamente distrugge le difese del nostro corpo contro le infezioni e alcuni tumori Che cosa è la infezione da HIV? L infezione

Dettagli

Breve viaggio alla scoperta delle Malattie Sessualmente Trasmissibili

Breve viaggio alla scoperta delle Malattie Sessualmente Trasmissibili Breve viaggio alla scoperta delle Malattie Sessualmente Trasmissibili Materiale elaborato con la supervisione della dott.ssa Barbara Ricciardi dai partecipanti al corso di formazione per volontari Comunicare

Dettagli

EPATITE B: cause, conseguenze e prevenzione

EPATITE B: cause, conseguenze e prevenzione EPATITE B: cause, conseguenze e prevenzione Commissione Federale per le Vaccinazioni Ufficio Federale della Sanità Pubblica SEVHep (Swiss Experts in Viral Hepatitis) LA VACCINAZIONE CONTRO L'EPATITE, UN

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE CONSIGLI SULLA PREVENZIONE DI ALCUNE MALATTIE INFETTIVE

MINISTERO DELLA SALUTE CONSIGLI SULLA PREVENZIONE DI ALCUNE MALATTIE INFETTIVE Le epatiti virali MINISTERO DELLA SALUTE DIPARTIMENTO DELLA PREVENZIONE UFFICIO III - MALATTIE INFETTIVE E PROFILASSI INTERNAZIONALE CONSIGLI SULLA PREVENZIONE DI ALCUNE MALATTIE INFETTIVE una raccolta

Dettagli

Presentazione I viaggiatori, prima del viaggio, possono prendersi cura della propria salute conoscendo i

Presentazione I viaggiatori, prima del viaggio, possono prendersi cura della propria salute conoscendo i Presentazione I viaggi offrono l'occasione di esperienze affascinanti e indimenticabili. Troppo spesso un viaggio è affrontato senza la necessaria preparazione, senza conoscere i rischi legati a soggiorni,

Dettagli

Prevenzione e controllo dell influenza, raccomandazioni per la stagione 2012-2013. Fonte: Ministero della salute

Prevenzione e controllo dell influenza, raccomandazioni per la stagione 2012-2013. Fonte: Ministero della salute Prevenzione e controllo dell influenza, raccomandazioni per la stagione 2012-2013 Fonte: Ministero della salute Vaccinazione influenzale al via da metà ottobre, con l obiettivo di vaccinare il 95 per cento

Dettagli

Malattie sessualmente trasmesse

Malattie sessualmente trasmesse Malattie sessualmente trasmesse Che cosa sono le malattie sessualmente trasmesse? Le malattie sessualmente trasmesse (MST) sono infezioni che si possono contrarre attraverso i rapporti sessuali. Sono causate

Dettagli

Malattia da virus Zika

Malattia da virus Zika Malattia da virus Zika La zanzara Aedes che trasmette Zika virus trasmette anche Febbre Gialla Dengue e Chikungunia. AAS5 Friuli Occidentale Dipartimento di Prevenzione dr.ssa Oriana Feltrin Malattia

Dettagli

Prevenzione e terapia Delle Salmonellosi

Prevenzione e terapia Delle Salmonellosi Prevenzione e terapia Delle Salmonellosi Prof. Paolo Cadrobbi; Dott. Giovanni Carretta Salmonellosi tifoidee e non tifoidee E fondamentale distinguere tra: febbre tifoide, grave infezione che interessa

Dettagli

Rabbia. Conoscere per prevenire

Rabbia. Conoscere per prevenire Rabbia Conoscere per prevenire Campagna informativa sulla rabbia promossa dal Ministero della Salute Dipartimento per la sanità pubblica veterinaria, la nutrizione e la sicurezza degli alimenti Direzione

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 7 novembre 2001, n.465 Regolamento che stabilisce le condizioni nelle quali è obbligatoria la vaccinazione antitubercolare, a norma dell'articolo 93, comma 2, della

Dettagli

11 settembre 2001. Niente sarà più come prima

11 settembre 2001. Niente sarà più come prima 11 settembre 2001 Niente sarà più come prima Alle 8,45 un Boeing 767 dell American Airlines si schianta contro la torre Nord del World Trade Center, nel cuore del quartiere finanziario di New York. Alle

Dettagli

Dr. Vincenzo Nicosia QHSE/SAIPEM MED. Verona, 8 Giugno 2007. Saipem Group page 1

Dr. Vincenzo Nicosia QHSE/SAIPEM MED. Verona, 8 Giugno 2007. Saipem Group page 1 LA TUTELA DELLA SALUTE DEI LAVORATORI ALL ESTERO Dr. Vincenzo Nicosia QHSE/SAIPEM MED Verona, 8 Giugno 2007 Saipem Group page 1 QHSE/H Survey Sanitaria Valutazione dei rischi Rapporto Documento di valutazione

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute 0004776-19/02/2016-DGPRE-COD_UO-P Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE DELLA PREVENZIONE SANITARIA A UFFICIO V MALATTIE INFETTIVE E PROFILASSI INTERNAZIONALE UFFICIO III COORDINAMENTO USMAF -SASN

Dettagli

Proteggiamoci insieme!

Proteggiamoci insieme! Influenza stagionale. Proteggiamoci insieme! Informazioni importanti per Lei e per la sua famiglia. www.uniticontrolinfluenza.ch www.bag.admin.ch B C Cos è l influenza stagionale e quali sono i sintomi

Dettagli

IMPFDIENST. Opuscolo informativo per genitori e allievi

IMPFDIENST. Opuscolo informativo per genitori e allievi IMPFDIENST Opuscolo informativo per genitori e allievi Servizio polmonare Argovia Gentili genitori Cari allievi e allieve Il servizio vaccinazioni, in collaborazione con i medici scolastici e il servizio

Dettagli

PRINCIPALI TOSSINFEZIONI ALIMENTARI CAUSATE DA MICRORGANISMI

PRINCIPALI TOSSINFEZIONI ALIMENTARI CAUSATE DA MICRORGANISMI PRINCIPALI TOSSINFEZIONI ALIMENTARI CAUSATE DA MICRORGANISMI Tab. 1 Principali tossinfezioni alimentari classificate in base al periodo di incubazione Periodo di incubazione generalmente da 12 a 72 ore

Dettagli

PUNTURE DI INSETTI ( zanzare, tafani, cimici)

PUNTURE DI INSETTI ( zanzare, tafani, cimici) Giovedì 11 Agosto 2011 10:36 Ultimo aggiornamento Giovedì 11 Agosto 2011 11:00 PUNTURE DI INSETTI ( zanzare, tafani, cimici) 1 / 6 Giovedì 11 Agosto 2011 10:36 Ultimo aggiornamento Giovedì 11 Agosto 2011

Dettagli

Che cos è l AIDS. Il virus H.I.V. è la causa dell immunodeficienza acquisita

Che cos è l AIDS. Il virus H.I.V. è la causa dell immunodeficienza acquisita HIV e AIDS Che cos è l AIDS L A.I.D.S. o S.I.D.A. è una sindrome da immunodeficienza acquisita. E una malattia del sistema immunitario che ne limita e riduce le funzioni. Le persone colpite sono più suscettibili

Dettagli

IDROSSIUREA (Oncocarbide)

IDROSSIUREA (Oncocarbide) IDROSSIUREA (Oncocarbide) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per

Dettagli

Epatite. cause conseguenze e prevenzione

Epatite. cause conseguenze e prevenzione Epatite cause conseguenze e prevenzione L importante in breve sull epatite Cos è l epatite e quali sono le conseguenze di questa malattia? L epatite è una infiammazione del fegato provocata dal virus dell

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

Proteggiamoci insieme!

Proteggiamoci insieme! Influenza stagionale. Proteggiamoci insieme! Informazioni importanti per Lei e per la sua famiglia. www.vaccinarsicontrolinfluenza.ch www.ufsp.admin.ch B C Cos è l influenza stagionale e quali sono i sintomi

Dettagli

EPATITI EPATITE A EPATITE B EPATITE C EPATITE D EPATITE E

EPATITI EPATITE A EPATITE B EPATITE C EPATITE D EPATITE E EPATITI EPATITE A EPATITE B EPATITE C EPATITE D EPATITE E EPATITE B Il virus dell epatite B (Hbv) è un virus a Dna Resiste nell ambiente, ma è sensibile ai disinfettanti comuni (ipoclorito di sodio) EPATITE

Dettagli

Aspetti di igiene. Inf. Roberta Baldessari. gruppo CRI Pergine Valsugana

Aspetti di igiene. Inf. Roberta Baldessari. gruppo CRI Pergine Valsugana Aspetti di igiene Inf. Roberta Baldessari gruppo CRI Pergine Valsugana Igiene complesso di regole e di pratiche che prevengono la comparsa delle malattie, migliorando le condizioni di vita Infezione ingresso

Dettagli

Informativa sull influenza A/H1N1

Informativa sull influenza A/H1N1 Informativa sull influenza A/H1N1 Indicazioni per il personale aziendale per ridurre il rischio di diffusione della malattia Indicazioni per i Responsabili di Sede per ridurre il rischio di diffusione

Dettagli

Le malattie trasmesse da alimenti. Alimentando > Le malattie trasmesse ingerendo alimenti infetti [ 1 ]

Le malattie trasmesse da alimenti. Alimentando > Le malattie trasmesse ingerendo alimenti infetti [ 1 ] Le malattie trasmesse da alimenti [ 1 ] Le malattie trasmesse Gli alimenti sono la fonte di nutrimento necessaria per la vita dell uomo, ma possono diventare un pericolo per la salute del consumatore quando

Dettagli

GEMCITABINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

GEMCITABINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI GEMCITABINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

Medico competente e vaccinazioni per i lavoratori

Medico competente e vaccinazioni per i lavoratori Incontriamo i Medici competenti Medico competente e vaccinazioni per i lavoratori Intervento a cura di: Marino Faccini Milano 28 maggio 2014 Le vaccinazioni hanno sempre un impatto di Sanità Pubblica Contesto

Dettagli

Proteggiamoci insieme!

Proteggiamoci insieme! Influenza stagionale. Proteggiamoci insieme! Informazioni importanti per Lei e per la sua famiglia. www.vaccinarsicontrolinfluenza.ch www.ufsp.admin.ch B C Cos è l influenza stagionale e quali sono i sintomi

Dettagli

Io mi proteggo dall influenza. Vaccinazione anti-influenzale: cosa è necessario conoscere.

Io mi proteggo dall influenza. Vaccinazione anti-influenzale: cosa è necessario conoscere. Io mi proteggo dall influenza Vaccinazione anti-influenzale: cosa è necessario conoscere. Anche quest anno, con l approssimarsi della stagione fredda, è arrivato il momento di vaccinarsi contro l influenza.

Dettagli

GESTIONE SCOLASTICA DEL VIRUS INFLUENZALE A/H1N1

GESTIONE SCOLASTICA DEL VIRUS INFLUENZALE A/H1N1 I.T.I. OMAR GESTIONE SCOLASTICA DEL VIRUS INFLUENZALE A/H1N1 Procedure igienico sanitarie OTTOBRE 2009 REVISIONE 01 SOMMARIO La sindrome influenzale da virus A/H1N1 3 Misure di prevenzione 3 Come lavare

Dettagli

PROGETTO DI PREVENZIONE HIV-AIDS/MTS

PROGETTO DI PREVENZIONE HIV-AIDS/MTS PROGETTO DI PREVENZIONE HIV-AIDS/MTS in 2 parole... HIV = virus che causa l infezione Human Immunodeficiency Virus AIDS = Malattia in atto Acquired Immuno Deficency Syndrome 2 SIEROPOSITIVO SIGNIFICA AVERE

Dettagli

CENTRO DI MEDICINA DEI VIAGGI

CENTRO DI MEDICINA DEI VIAGGI Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica CENTRO DI MEDICINA DEI VIAGGI Via Aldisio, 2 10015 Ivrea (TO) Tel. 0125/414713 Fax 0125/48118 Chi si reca all'estero per turismo o lavoro può

Dettagli

All inizio del secolo scorso l età media degli italiani affetti dalla malattia era di 25 anni, mentre oggi supera i 70 anni.

All inizio del secolo scorso l età media degli italiani affetti dalla malattia era di 25 anni, mentre oggi supera i 70 anni. Tubercolosi Breve storia La tubercolosi ha rappresentato per secoli in Italia, come nel resto del mondo una delle maggiori cause di mortalità e di morbosità ed ancora oggi, nonostante la disponibilità

Dettagli

WEST NILE, segnalato un decesso a Modena

WEST NILE, segnalato un decesso a Modena WEST NILE, segnalato un decesso a Modena Dopo Reggio Emilia anche a Modena si sarebbe registrato il 5 settembre un decesso per West Nile, la malattia neuroinvasiva che nelle province di Modena, Reggio

Dettagli

www.pediatric-rheumathology.printo.it L ARTRITE LYME

www.pediatric-rheumathology.printo.it L ARTRITE LYME www.pediatric-rheumathology.printo.it L ARTRITE LYME Cos è? L artrite Lyme è causata dal batterio Borrelia burgdorferi (borreliosi di Lyme) e si trasmette con il morso di zecche quali l ixodes ricinus.

Dettagli

SORVEGLIANZA DELLE MALATTIE INFETTIVE NELL ASL DI BRESCIA - ANNO 2011 -

SORVEGLIANZA DELLE MALATTIE INFETTIVE NELL ASL DI BRESCIA - ANNO 2011 - SORVEGLIANZA DELLE MALATTIE INFETTIVE NELL ASL DI BRESCIA - ANNO 2011 - Malattie infettive nell ASL di Brescia anno 2011- Pag. 1 MALATTIE INFETTIVE NELL ASL DI BRESCIA - ANNO 2011 - I dati estratti dal

Dettagli

Influenza suina A/H1N1v Raccomandazioni alle persone con fibrosi cistica

Influenza suina A/H1N1v Raccomandazioni alle persone con fibrosi cistica Influenza suina A/H1N1v Raccomandazioni alle persone con fibrosi cistica Informazioni generali La nuova influenza A(H1N1) è un infezione virale acuta dell'apparato respiratorio con sintomi fondamentalmente

Dettagli

FAQ Influenza stagionale

FAQ Influenza stagionale Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 17.09.2013 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

Saluteinviaggio. Redazione: Marta Fin, Roberto Rangoni (Assessorato politiche per la salute, Regione Emilia-Romagna)

Saluteinviaggio. Redazione: Marta Fin, Roberto Rangoni (Assessorato politiche per la salute, Regione Emilia-Romagna) Saluteinviaggio Informazioni sanitarie utili per viaggiare Redazione: Marta Fin, Roberto Rangoni (Assessorato politiche per la salute, Regione Emilia-Romagna) Hanno collaborato: Gian Paolo Casadio (Azienda

Dettagli

Nausea e vomito da chemioterapia

Nausea e vomito da chemioterapia Nausea e vomito da chemioterapia La nausea e il vomito sono tra gli effetti collaterali più temuti dai soggetti che devono sottoporsi a una chemioterapia per un tumore perché hanno un grande impatto sulla

Dettagli

Campagna Regionale di vaccinazione contro morbillo, parotite e rosolia. scuola

Campagna Regionale di vaccinazione contro morbillo, parotite e rosolia. scuola Campagna Regionale di vaccinazione contro morbillo, parotite e rosolia scuola morbillo vaccino parotite rosolia Piano Nazionale di eliminazione del morbillo e della rosolia congenita 2004 Il morbillo è

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE TATUAGGIO E PIERCING: ASPETTI DI SICUREZZA. Modena 29 giugno 2009

CORSI DI FORMAZIONE TATUAGGIO E PIERCING: ASPETTI DI SICUREZZA. Modena 29 giugno 2009 CORSI DI FORMAZIONE TATUAGGIO E PIERCING: ASPETTI DI SICUREZZA Modena 29 giugno 2009 CENNI DI EPIDEMIOLOGIA E PREVENZIONE DELLE PRINCIPALI INFEZIONI TRASMISSIBILI PER VIA PARENTERALE Epatite B Epatite

Dettagli

Domande frequenti sulle vaccinazioni in generale

Domande frequenti sulle vaccinazioni in generale Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Versione: 09.10.2013 Domande frequenti sulle vaccinazioni in generale 1. Cos è il sistema immunitario?

Dettagli

Capitolo 6 infezione da hiv e aids sindrome da immunodeficienza acquisita SIDA acquired immune defi- ciency syndrome AIDS hiv

Capitolo 6 infezione da hiv e aids sindrome da immunodeficienza acquisita SIDA acquired immune defi- ciency syndrome AIDS hiv Infezione da HIV e AIDS Capitolo 6 La sindrome da immunodeficienza acquisita (SIDA) o acquired immune deficiency syndrome (AIDS) è una malattia del sistema immunitario umano causata dal virus dell immunodeficienza

Dettagli

I consigli del Movimento Difesa del Cittadino per una partenza senza rischi per la salute

I consigli del Movimento Difesa del Cittadino per una partenza senza rischi per la salute VIAGGIARE IN SALUTE! I consigli del Movimento Difesa del Cittadino per una partenza senza rischi per la salute Le vaccinazioni obbligatorie e quelle consigliate per chi si reca all Estero Secondo stime

Dettagli

Saluteinviaggio. Informazioni sanitarie utili per viaggiare

Saluteinviaggio. Informazioni sanitarie utili per viaggiare Saluteinviaggio Informazioni sanitarie utili per viaggiare Redazione: Marta Fin, Roberto Rangoni (Assessorato politiche per la salute, Regione Emilia-Romagna) Hanno collaborato: Gian Paolo Casadio (Azienda

Dettagli

Malattie da virus a trasmissione parenterale

Malattie da virus a trasmissione parenterale Malattie da virus a trasmissione parenterale Epatite B Eziologia Il virus dell epatite B appartiene alla famiglia Hepadnaviridae, genere Orthohepadnavirus. HBV è una particella sferica di 42 nm di diametro.

Dettagli

A cura del monitore di primo soccorso BAGAGLI VALERIO Comitato Locale C.R.I. di CASCIANA TERME gruppo PIONIERI

A cura del monitore di primo soccorso BAGAGLI VALERIO Comitato Locale C.R.I. di CASCIANA TERME gruppo PIONIERI A cura del monitore di primo soccorso BAGAGLI VALERIO Comitato Locale C.R.I. di CASCIANA TERME gruppo PIONIERI ARGOMENTI Morsi di vipera Morsi di animali rabbiosi Punture di insetti Punture di animali

Dettagli

Malattie infettive microrganismi patogeni trasmissibilità orizzontale o contagiosità

Malattie infettive microrganismi patogeni trasmissibilità orizzontale o contagiosità Le malattie infettive - definizione - rapporto tra microrganismi e uomo - modalità di trasmissione delle infezioni - le basi della prevenzione - il ruolo dell ambiente domestico Malattie infettive: forme

Dettagli

CISTITE. A cura della Dott.ssa Anna Maria Marcellini Direttore Tecnico del Laboratorio Gruppo Ippocrate

CISTITE. A cura della Dott.ssa Anna Maria Marcellini Direttore Tecnico del Laboratorio Gruppo Ippocrate CISTITE A cura della Dott.ssa Anna Maria Marcellini Direttore Tecnico del Laboratorio Gruppo Ippocrate Cos è la CISTITE? La cistite è la più comune e frequente malattia delle vie urinarie e può colpire

Dettagli

Sopralluoghi igienico - nutrizionali ed alimentazione sicura

Sopralluoghi igienico - nutrizionali ed alimentazione sicura Sopralluoghi igienico - nutrizionali ed alimentazione sicura Intervento a cura di: Dario Signorelli -Dipartimento di Prevenzione Medica SC Alimenti e Nutrizione ASL Milano Milano, 3 maggio 2012 1 servizio

Dettagli

PACLITAXEL (Taxolo) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

PACLITAXEL (Taxolo) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI PACLITAXEL (Taxolo) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

A cura di: Direzione Sanitaria Aziendale Direzione Medica di Polo Ospedaliero Comitato Infezioni Ospedaliere (C.I.O.)

A cura di: Direzione Sanitaria Aziendale Direzione Medica di Polo Ospedaliero Comitato Infezioni Ospedaliere (C.I.O.) A cura di: Direzione Sanitaria Aziendale Direzione Medica di Polo Ospedaliero Comitato Infezioni Ospedaliere (C.I.O.) Si espongono, per opportuna conoscenza, gli ultimi aggiornamenti disponibili al 12/10/2014

Dettagli