IL PASSAGGIO GENERAZIONALE Aspetti Fiscali degli Atti Dispositivi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL PASSAGGIO GENERAZIONALE Aspetti Fiscali degli Atti Dispositivi"

Transcript

1 Carismi Convegni CARISMICONVEGNI IL PASSAGGIO GENERAZIONALE Centro Studi I Cappuccini 22 Febbraio 2013

2 Avv. Francesco Napolitano

3 DONAZIONE DI AZIENDA IMPOSTE DIRETTE La donazione di azienda da parte di un imprenditore individuale è caratterizzata dal regime di neutralità fiscale. Il trasferimento per donazione non costituisce realizzo di plusvalenze (né eventualmente di minusvalenze) L azienda è assunta ai medesimi valori fiscalmente riconosciuti in capo al donante. La neutralità fiscale opera indipendentemente dalla sussistenza di una parentela tra donante e donatario.

4 DONAZIONE DI AZIENDA IMPOSTE DIRETTE - La neutralità fiscale opera dunque anche in presenza di un vincolo di parentela o affinità tra donante e donatario - Se la donazione avviene a favore di figli o coniuge, in caso di eredità l azienda oggetto di donazione è soggetta a collazione, salvo che il defunto non ne abbia fatto dispensa; la dispensa peraltro non produce effetto se non nei limiti della quota disponibile - La collazione si effettua avuto riguardo al valore della azienda al tempo della apertura della successione, compresi gli immobili facenti eventualmente parte dell azienda - Qualora al momento della apertura della successione l azienda non esista più, la collazione si determina di base al valore che l azienda avrebbe teoricamente avuto in quel momento - E possibile una riduzione della donazione, per il caso in cui essa eccede la quota disponibile

5 DONAZIONE DI AZIENDA IMPOSTE DIRETTE - La neutralità fiscale vale solo nel caso in cui il donante sia un imprenditore individuale - Qualora soggetto donante dovesse essere una società, essendosi in presenza di una liberalità, l atto rappresenterebbe una destinazione di beni a finalità estranea all impresa; una eventuale plusvalenza, determinabile in base al valore normale dell azienda, sarebbe tassabile

6 DONAZIONE DI AZIENDA IMPOSTE DIRETTE Posizione fiscale dal donatario - Il donatario persona fisica assumerà l azienda ai valori fiscalmente riconosciuti in capo al donante, in continuità fiscale (anche in ordine a magazzino, ammortamenti, crediti, debiti, spese pluriennali, etc.) In caso di successiva cessione da parte del donatario, varranno le ordinarie regole di tassazione della eventuale plusvalenza realizzata (diverse a seconda che donatario continui o meno l attività d impresa) - Qualora il donatario affitti o conceda in usufrutto l azienda e questa sia la sua unica azienda, in caso di successiva cessione la plusvalenza realizzata costituirà reddito diverso e non reddito di impresa - Qualora eventualmente donatario sia una società (essendosi al di fuori di un conferimento o di un finanziamento soci in natura), il valore (fiscalmente riconosciuto) che l azienda aveva in capo al donante costituirà per la società donataria una sopravvenienza attiva, tassabile nell esercizio o in quote costanti in cinque esercizi

7 DONAZIONI DI PARTECIPAZIONI IMPOSTE DIRETTE - In capo al donante persona fisica (al di fuori dell esercizio di una impresa), la donazione non comporta tassazione - Se il donante è un soggetto imprenditore e le partecipazioni sono detenute nell esercizio dell impresa, la donazione genera un ricavo o una plusvalenza a seconda della iscrizione della partecipazione nel bilancio del donante. In caso di plusvalenza vale la eventuale parziale esenzione PEX - Il donatario assumerà inizialmente ai fini della tassazione in caso di successiva cessione a titolo oneroso il costo fiscalmente riconosciuto in capo al donante - Per il donatario varranno per il resto, in caso di successiva cessione a titolo oneroso, gli ordinari criteri di tassazione - Se la donazione avviene a favore di figli o coniuge, valgono le regole della collazione e della riduzione già esaminate per la donazione di azienda. Si ha riguardo però al valore della partecipazione al momento della donazione (?)

8 DONAZIONE DI PARTECIPAZIONI IMPOSTE INDIRETTE La donazione a favore di discendenti o coniuge non è soggetta alla imposta sulle donazioni In caso di donazioni di quote o azioni di società di capitali il beneficio spetta limitatamente alle partecipazioni mediante le quali è acquisito o integrato il controllo ex art c.1, n.1) c.c. (maggioranza dei voti in assemblea), e a condizione che il controllo sia detenuto per almeno 5 anni dall atto di donazione, rendendo nell atto di donazione apposita dichiarazione di tal senso. In caso di mancata osservanza è dovuta l imposta ordinaria, una sanzione del 30% e gli interessi Per le donazioni a soggetti diversi da discendenti e coniuge, vale quanto detto per le donazioni di aziende In caso di applicazione dell imposta, la base imponibile è quella proporzionalmente corrispondente al valore del patrimonio netto risultante dall ultimo bilancio

9 SUCCESSIONE DI AZIENDA IMPOSTE DIRETTE - Valgono le regole viste per la donazione - Le stesse regole (neutralità fiscale, continuità dei valori fiscalmente riconosciuti) valgono anche in caso di scioglimento, entro 5 anni dall apertura della successione, della società esistente tra gli eredi e acquisizione della azienda da parte di un solo erede

10 SUCCESSIONE DI PARTECIPAZIONI IMPOSTE DIRETTE - Vale quanto detto per le donazioni - Salvo che, in sede di successiva cessione, da parte dell erede: si assume come costo il valore definito o, in mancanza, dichiarato agli effetti dell imposta sulle successioni, aumentato dell imposta sulle successioni stessa per i titoli esenti da tale imposta si assume come costo il valore normale alla data di apertura della successione

11 SUCCESSIONE DI AZIENDE E DI PARTECIPAZIONI IMPOSTE INDIRETTE Valgono le regole già viste per le donazioni

12 PATTI DI FAMIGLIA - ASPETTI CIVILISTICI -A proposito delle donazioni, si sono viste le problematiche civilistiche connesse alla collazione e alla azione di riduzione -Per ovviare a ciò e favorire passaggi generazionali rispettando i diritti dei legittimari la legge n. 55/2006 ha introdotto l istituto del patto di famiglia -E un contratto con il quale in deroga ad alcune regole di diritto successorio (divieto di patti successori [1], collazione, azione di riduzione) - l imprenditore (individuale) trasferisce la propria azienda e il titolare di partecipazione la trasferisce [2] a uno o più discendenti, salvaguardando i diritti degli altri legittimari e accordandosi con essi. - Il trasferimento della azienda o delle partecipazioni può essere totale o parziale - Il contratto deve essere concluso, a pena di nullità, per atto pubblico - E una sorta di successione anticipata [1] E stato per questo modificato l art. 458 c.c. [2] In base al tenore letterale, la norma sembra riferirsi a qualsiasi tipo e a qualsiasi quantità della partecipazione

13 PATTI DI FAMIGLIA ASPETTI CIVILISTICI (SEGUE) Partecipano al contratto: il disponente (imprenditore o titolare di partecipazioni)(1) i beneficiari (discendenti del disponente = figli, nipoti in linea retta) il coniuge (se esiste e anche se separato, sempreché la separazione non gli sia stata addebitata) e tutti coloro che sarebbero legittimari (figli e ascendenti) ove in quel momento si aprisse la successione Il contratto deve essere rispettoso: delle disposizioni in materia di impresa familiare dalle norme regolanti le differenti tipologie societarie (1) In caso di usufrutto deve ritenersi essere il nudo proprietario

14 PATTI DI FAMIGLIA ASPETTI CIVILISTICI (SEGUE) - Possono aversi le seguenti alternative contrattuali: gli assegnatari liquidano agli altri legittimari le rispettive quote di legittima in denaro gli assegnatari liquidano agli altri legittimari le rispettive quote di legittima in natura gli altri legittimari rinunciano per l intero alla liquidazione a loro favore gli altri legittimari rinunciano in parte alla liquidazione a loro favore possono essere assegnati dal disponente agli altri legittimari (1) altri beni (per il valore indicato in atto); questi beni sono imputati alla quota di legittima la assegnazione agli altri legittimari può non essere contestuale, ma essere oggetto di successivo contratto posto in essere tra le stesse parti (o loro aventi causa) Tutto quanto ricevuto dai contraenti non è soggetto a collazione o riduzione. Qualora sopravvengano nuovi legittimari, costoro, all apertura della successione, hanno la facoltà di chiedere ai beneficiari la propria quota di legittima. (1) Non assegnatari all azienda

15 PATTI DI FAMIGLIA ASPETTI CIVILISTICI (SEGUE) Il patto di famiglia può, dalle stesse parti contraenti: - essere sciolto (per mutuo dissenso, ex art c.c.) - essere modificato - essere oggetto di recesso, se ciò è espressamente previsto nel contratto originario

16 PATTI DI FAMIGLIA IMPOSTE DIRETTE - E un atto a titolo gratuito - Anche se non è una donazione, vale il principio di neutralità fiscale previsto per le donazioni di azienda - Qualche perplessità nel caso in cui l azienda sia trasferita a più di un beneficiario, con contestuale costituzione di una società

17 PATTI DI FAMIGLIA IMPOSTE INDIRETTE - Per i trasferimenti dal disponente ai discendenti beneficiari valgono le norme di esenzione e i requisiti di esenzione previsti per la donazione - Le assegnazioni dai beneficiari agli altri legittimari non sono esenti e per esse si applicano le regole ordinarie - La rinuncia ad assegnazioni da parte degli altri legittimari sconta la sola imposta fissa di registro - Per eventuali trasferimenti dal disponente ad altri beneficiari si applicano le regole ordinarie previste per l imposta sulle donazioni

18 IL PASSAGGIO GENERAZIONALE COSTITUZIONE DI VINCOLI DI DESTINAZIONE - Si tratta di negozi mediante i quali determinati beni sono destinati alla realizzazione di un interesse meritevole di tutela, con effetti segregativi e limitativi della disponibilità dei beni medesimi Esempi: - Trust - Negozio fiduciario - Fondo patrimoniale - Costituzione, da parte di una società, di un patrimonio destinato a uno specifico affare (2447-bis c.c.) - Possono avere: Effetti solo segregativi e non anche traslativi Effetti anche traslativi - Se non vi sono effetti traslativi non è dovuta l imposta sulle donazioni e solo imposta fissa di registro - Se vi sono effetti traslativi è dovuta imposta sulle donazioni secondo aliquote e franchigie ordinarie

19 TRASCRIZIONE DI ATTI DI DESTINAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERESSI MERITEVOLI DI TUTELA - Atto pubblico - Deve avere ad oggetto immobili o mobili iscritti in pubblici registri - Durata: max 90 anni o durata della vita del beneficiario - Qualunque interesse meritevole di tutela - Beneficiario persone con disabilità pubbliche amministrazioni altri enti o persone fisiche - Trascrizione per rendere opponibile ai terzi il vincolo - Per la realizzazione degli interessi può agire chiunque - Beni trascritti sono destinati solo all interesse - Possono costituire oggetto di esecuzione, ma solo per debiti relativi allo scopo - Se non hanno effetti traslativi: imposte fisse di registro, ipotecarie e catastali

20 FONDO PATRIMONIALE ASPETTI CIVILISTICI - Complesso di beni appartenenti ai coniugi, ad uno solo di essi oppure a un terzo destinati a far fronte ai bisogni della famiglia - Non è un autonomo soggetto giuridico, ma un patrimonio autonomo di scopo ; lo scopo si realizza con i frutti dei beni che lo compongono - Possono essere destinati al fondo patrimoniale: Immobili Mobili iscritti in pubblici registri Titoli di credito (che devono essere resi nominativi con annotazione del vincolo) - Può essere costituito per atto tra vivi: atto pubblico (da annotare a margine dell atto di matrimonio) - Può essere costituito dai coniugi o da un terzo (in questo caso anche per testamento, con accettazione dei coniugi)

21 FONDO PATRIMONIALE ASPETTI CIVILISTICI La costituzione del fondo patrimoniale implica: In via di principio il trasferimento della piena proprietà a entrambi i coniugi Il costituente può però riservarsi la proprietà L amministrazione dei beni è regolata dalle norme sulla comunione legale I beni conferiti non si possono alienare, ipotecare, dare in pegno o comunque vincolare se non con il consenso di entrambi i coniugi e, se vi sono minori, con autorizzazione del giudice Il fondo cessa con l annullamento, lo scioglimento o la cessazione degli effetti civili del matrimonio (se vi sono figli minori dura fino alla loro maggiore età)

22 FONDO PATRIMONIALE ASPETTI CIVILISTICI - Il fondo permette di preservare i beni conferiti da azioni esecutive dei creditori, nei seguenti limiti - Il creditore può aggredire i beni del fondo solo se: il debito sia stato contratto per i bisogni della famiglia il debito sia per scopi personali, ma il creditore non poteva sapere; se il creditore è a conoscenza che il debito è personale non può rivalersi sul fondo - Non sono da ricomprendere tra i debiti familiari i debiti da attività professionali e imprenditoriali e i debiti tributari; per questi debiti il creditore potrebbe solo esercitare una azione revocatoria, entro cinque anni. - L art c.c. fa salve le disposizioni sulla revocatoria in materia penale, qualora il debitore abbia commesso un reato

23 FONDO PATRIMONIALE IMPOSTE INDIRETTE COSTITUZIONE DEL FONDO CON EFFETTI TRASLATIVI è dovuta l imposta sulle donazioni, peraltro secondo gli ordinari criteri quanto a aliquote e franchigie imposta fissa di registro imposte ipotecarie e catastali, se vi sono immobili COSTITUZIONE DEL FONDO SENZA EFFETTI TRASLATIVI (i conferenti si riservano la proprietà) [1] [2] No imposta sulle donazioni Imposta fissa di registro No imposte ipotecarie e catastali, se vi sono immobili [1] Secondo il fisco, in caso di conferimento nel fondo da parte di un coniuge che se ne riserva la proprietà, se l altro coniuge accetta si ha effetto traslativo (è opinabile!) [2] Secondo il fisco in caso di conferimento nel fondo da parte di un terzo che se ne riserva la proprietà, si ha comunque effetto traslativo (è opinabile!)

24 FONDO PATRIMONIALE IMPOSTE DIRETTE I redditi dei beni del fondo sono imputati per metà del loro ammontare netto a ciascuno dei coniugi, indipendentemente dalla proprietà In caso di cessazione e in presenza di minori, i redditi sono imputati al coniuge superstite

25 FONDO PATRIMONIALE ASPETTI PENALI La giurisprudenza della Cassazione ha ritenuto che La costituzione di un fondo patrimoniale può configurare, ricorrendone i presupposti, il reato di sottrazione fraudolenta alle imposte di cui all art. 11 D.Lgs. n. 74/2000 Non si ha reato se il fondo patrimoniale poiché persegue uno scopo lecito non è in grado di realizzare un ostacolo alle pretese del fisco, tale da vanificare in assoluto la loro esecuzione. Le misure del sequestro preventivo finalizzato alla confisca può riguardare anche beni costituiti in fondo patrimoniale; tuttavia il giudice di merito deve motivare

26 DISPOSITIVE ANTIELUSIVE - Art. 16, comma 1, Legge 18/10/2001 n. 383 Rivendita di partecipazioni entro 5 anni dalla donazione. Si applicano le imposte sulle plusvalenze come se la donazione non fosse stata fatta - Art. 69, comma 7, Legge 21/11/2000 n. 342: disposizioni antielusive di cui all art. 37 bis DPR n. 600/1973 si applicano anche a imposte sulle successioni e donazioni - Art. 16, comma 1, Legge 18/10/2001 n Le disposizioni antielusive di cui all art. 37 bis si applicano anche con riferimento alle imposte dovute in conseguenza dei trasferimenti a titolo di donazione o altra liberalità - Potrebbe trovare applicazione l art. 37, comma 3, DPR n. 600/1973 in tema di interposizione fittizia (ovviamente solo per atti di donazione o, soprattutto, per atti di liberalità o comunque a titolo gratuito) - Abuso del diritto: applicabilità: limiti

27 RESPONSABILITA DONATARIO AZIENDE - Regole civilistiche Applicabilità - Art. 14,D. Lgs. n. 472/ Applicabilità

La fiscalità dei trust di interesse familiare: casi particolari e confronto con strumenti alternativi

La fiscalità dei trust di interesse familiare: casi particolari e confronto con strumenti alternativi La fiscalità dei trust di interesse familiare: casi particolari e confronto con strumenti alternativi Avv. Massimo Antonini 11 marzo 2011 massimo.antonini@chiomenti.net Patti di famiglia Caratteristiche

Dettagli

PER L IMPRENDITORE E ORA POSSIBILE ANCHE CEDERE L AZIENDA CON IL NUOVO PATTO DI FAMIGLIA

PER L IMPRENDITORE E ORA POSSIBILE ANCHE CEDERE L AZIENDA CON IL NUOVO PATTO DI FAMIGLIA PER L IMPRENDITORE E ORA POSSIBILE ANCHE CEDERE L AZIENDA CON IL NUOVO PATTO DI FAMIGLIA di Vincenzo D Andò PREMESSA La Legge 14.2.2006, n. 55 (pubblicata sulla G.U. n. 50 del 1.3.2006) ha introdotto nel

Dettagli

FONDO PATRIMONIALE (artt. 167-171 C.C.)

FONDO PATRIMONIALE (artt. 167-171 C.C.) FONDO PATRIMONIALE (artt. 167-171 C.C.) COSTITUZIONE AMMINISTRAZIONE EFFICACIA OPPONIBILITA REVOCATORIA CESSAZIONE REGIME FISCALE DOTT.SSA ALESSANDRA DE LEONARDIS OBIETTIVI DEL FONDO CONCETTO DI FAMIGLIA

Dettagli

Passaggio generazionale: fiscalità tra vincoli ed opportunità

Passaggio generazionale: fiscalità tra vincoli ed opportunità Il passaggio generazionale nella Famiglia e nell Impresa Passaggio generazionale: fiscalità tra vincoli ed opportunità Paolo Ludovici Bergamo, 2 luglio 2013 Imposta sulle successioni e donazioni: aliquote

Dettagli

Fiscalità e adempimenti nella successione delle attività imprenditoriali e professionali. Questioni aperte

Fiscalità e adempimenti nella successione delle attività imprenditoriali e professionali. Questioni aperte PASSAGGIO GENERAZIONALE. ASPETTI PSICOLOGICI, CIVILISTICI, FINANZIARI E FISCALI Fiscalità e adempimenti nella successione delle attività imprenditoriali e professionali. Questioni aperte PROF. DOTT. ALBERTO

Dettagli

La difesa del patrimonio

La difesa del patrimonio Mercoledì 19 Marzo 2014 SAVIGLIANO DONAZIONE DI AZIENDE O QUOTE La donazione è il contratto con il quale (art. 769 C.C.), per spirito di liberalità, una parte arricchisce l altra, disponendo a favore di

Dettagli

IL REGIME PATRIMONIALE TRA I CONIUGI Disciplina delle spettanze e dei poteri dei coniugi in ordine all acquisto e alla gestione dei beni

IL REGIME PATRIMONIALE TRA I CONIUGI Disciplina delle spettanze e dei poteri dei coniugi in ordine all acquisto e alla gestione dei beni IL REGIME PATRIMONIALE TRA I CONIUGI Disciplina delle spettanze e dei poteri dei coniugi in ordine all acquisto e alla gestione dei beni REGIMI PATRIMONIALI TIPICI COMUNIONE DEI BENI: disciplina della

Dettagli

CONVEGNO Convivenze tutelate e funzione notarile

CONVEGNO Convivenze tutelate e funzione notarile CONVEGNO Convivenze tutelate e funzione notarile Milano, 7 marzo 2014 TECNICHE REDAZIONALI E CONVIVENZE (ovvero come ovviare sul piano negoziale all assenza di una normativa sulla convivenza) Giovanni

Dettagli

C I R C O L A R E D I S T U D I O N. 20 / 2 0 1 3. PATTO DI FAMIGLIA profili fiscali

C I R C O L A R E D I S T U D I O N. 20 / 2 0 1 3. PATTO DI FAMIGLIA profili fiscali C I R C O L A R E D I S T U D I O N. 20 / 2 0 1 3 A: Da: V E Z Z A N I & A S S O C I A T I C/a: Pagine: 5 Fax: Data: 27 maggio 2013 Egregi Signori, PATTO DI FAMIGLIA profili fiscali si segnala un argomento

Dettagli

TRUST, PATTO DI FAMIGLIA E SUCCESSIONE GENERAZIONALE DI IMPRESE E PATRIMONI

TRUST, PATTO DI FAMIGLIA E SUCCESSIONE GENERAZIONALE DI IMPRESE E PATRIMONI TRUST, PATTO DI FAMIGLIA E SUCCESSIONE GENERAZIONALE DI IMPRESE E PATRIMONI prof. avv. DARIO STEVANATO Piacenza, 25 marzo 2006 1 IL PATTO DI FAMIGLIA Il nuovo patto di di famiglia (art. 768-bis c.c.) risponde

Dettagli

RISOLUZIONE N. 341/E

RISOLUZIONE N. 341/E RISOLUZIONE N. 341/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 23 novembre 2007 OGGETTO: Istanza di interpello - Donazione di azienda e continuazione dell attività d impresa in forma societaria

Dettagli

PATTO DI FAMIGLIA L'IMPRENDITORE SCEGLIE IL SUCCESSORE NELL AZIENDA a cura del Dott. G. Fiore - RE.FI.

PATTO DI FAMIGLIA L'IMPRENDITORE SCEGLIE IL SUCCESSORE NELL AZIENDA a cura del Dott. G. Fiore - RE.FI. PATTO DI FAMIGLIA L'IMPRENDITORE SCEGLIE IL SUCCESSORE NELL AZIENDA a cura del Dott. G. Fiore - RE.FI. La legge 14 febbraio 2006, n. 55 ha introdotto l istituto del patto di famiglia. Il nuovo istituto

Dettagli

Le normali forme di tutela del patrimonio personale adottate nel sistema economico: dal fondo patrimoniale al trust

Le normali forme di tutela del patrimonio personale adottate nel sistema economico: dal fondo patrimoniale al trust Le normali forme di tutela del patrimonio personale adottate nel sistema economico: dal fondo patrimoniale al trust Palazzo della Ragione, Verona 18 novembre 2011 Prof. Avv. Matteo De Poli Gli strumenti

Dettagli

R Roma, 29 maggio 2013

R Roma, 29 maggio 2013 CIRCOLARE N. 18/E Direzione Centrale Normativa R Roma, 29 maggio 2013 OGGETTO: La tassazione degli atti notarili - Guida operativa - Testo unico dell imposta di registro, approvato con decreto del Presidente

Dettagli

4 CHIACCHIERE ASPETTI FISCALI DELL IMPRESA DI FAMIGLIA NEL PASSAGGIO GENERAZIONALE BARDOLINO, 4 MARZO 2015

4 CHIACCHIERE ASPETTI FISCALI DELL IMPRESA DI FAMIGLIA NEL PASSAGGIO GENERAZIONALE BARDOLINO, 4 MARZO 2015 4 CHIACCHIERE ASPETTI FISCALI DELL IMPRESA DI FAMIGLIA NEL PASSAGGIO GENERAZIONALE BARDOLINO, 4 MARZO 2015 RELATORE GIOVANNI POZZANI dottore commercialista e revisore legale COSA SI INTENDE PER PASSAGGIO

Dettagli

FONDO, TRUST, VINCOLO DI DESTINAZIONE NOTAIO EMANUELE DE MICHELI

FONDO, TRUST, VINCOLO DI DESTINAZIONE NOTAIO EMANUELE DE MICHELI TUTELA PATRIMONIALE FONDO, TRUST, VINCOLO DI DESTINAZIONE NOTAIO EMANUELE DE MICHELI Fonti normative FONDO PATRIMONIALE: artt. 167 ss. cod. civ. Fonti normative FONDO PATRIMONIALE: artt. 167 ss. cod. civ.

Dettagli

LA RIFORMA DEI PATTI SUCCESSORI RINUNCIATIVI

LA RIFORMA DEI PATTI SUCCESSORI RINUNCIATIVI Nota per la stampa LA RIFORMA DEI PATTI SUCCESSORI RINUNCIATIVI 1. Scopo della riforma In base all attuale testo del codice civile (art. 458) è nulla ogni convenzione con cui taluno dispone o rinuncia

Dettagli

DONAZIONE, SUCCESSIONE E CESSIONE D AZIENDA DONAZIONE, SUCCESSIONE E CESSIONE DI PARTECIPAZIONE SOCIETARIA PATTI DI FAMIGLIA TABELLE PRATICHE

DONAZIONE, SUCCESSIONE E CESSIONE D AZIENDA DONAZIONE, SUCCESSIONE E CESSIONE DI PARTECIPAZIONE SOCIETARIA PATTI DI FAMIGLIA TABELLE PRATICHE DONAZIONE, SUCCESSIONE E CESSIONE D AZIENDA DONAZIONE, SUCCESSIONE E CESSIONE DI PARTECIPAZIONE SOCIETARIA PATTI DI FAMIGLIA TABELLE PRATICHE Imposte indirette Imposte dirette Imposte ipotecaria e catastale

Dettagli

La successione per causa di morte

La successione per causa di morte L impresa di famiglia alla prova del passaggio generazionale: l importanza della pianificazione La successione dell imprenditore: destino o pianificazione? La successione per causa di morte Relatori notai

Dettagli

Parte I IL FONDO PATRIMONIALE

Parte I IL FONDO PATRIMONIALE Parte I IL FONDO PATRIMONIALE Capitolo 1 - Il fondo patrimoniale nell ordinamento civilistico italiano 1.1 Cenni storici... 13 1.2 Considerazioni generali sulla riforma del diritto di famiglia... 15 1.3

Dettagli

Il trasferimento generazionale della farmacia privata: il passaggio generazionale per atto tra vivi

Il trasferimento generazionale della farmacia privata: il passaggio generazionale per atto tra vivi della farmacia privata: il passaggio generazionale per atto tra vivi Dott. Marino Mascheroni Professore a contratto di Diritto Tributario Università di Milano La forma indiretta: il conferimento con i

Dettagli

PASSAGGIO GENERAZIONALE

PASSAGGIO GENERAZIONALE STRUMENTI CIVILISTICI SOCIETARI E FISCALI A SUPPORTO DEL PASSAGGIO GENERAZIONALE A cura del Dott. Claudio LUDOVICO Bari, 11 Maggio 2012 IMPRESE Ricchezza della nazione viene spesso agevolata la loro costituzione..non

Dettagli

Aspetti fiscali del trust

Aspetti fiscali del trust Aspetti fiscali del trust CONCETTO GENERALE L ART. 1 CO. 74 DELLA L. N. 296/2006 HA INSERITO IL TRUST TRA GLI ENTI COMMERCIALI E NON COMMERCIALI NELL AMBITO DEI SOGGETTI CHE SCONTANO L IRES DI CUI ALL

Dettagli

Circolare del Ministero delle Finanze (CIR) n. 221 /E del 30 novembre 2000

Circolare del Ministero delle Finanze (CIR) n. 221 /E del 30 novembre 2000 Circolare del Ministero delle Finanze (CIR) n. 221 /E del 30 novembre 2000 by www.finanzaefisco.it OGGETTO: Trattamento tributario degli atti di costituzione del fondo patrimoniale. L argomento oggetto

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA FACOLTA DI ECONOMIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA FACOLTA DI ECONOMIA Le problematiche civilistiche e fiscali delle operazioni di finanza strutturata bancaria e dei fondi immobiliari UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA FACOLTA DI ECONOMIA Lezione del 11 febbraio 2014 Lezione

Dettagli

INDICE. Art. 768-bis (Nozione) SEZIONE I: CARATTERI GENERALI DEL PATTO DI FAMIGLIA: INTERESSI TUTELATI E

INDICE. Art. 768-bis (Nozione) SEZIONE I: CARATTERI GENERALI DEL PATTO DI FAMIGLIA: INTERESSI TUTELATI E INDICE Art. 768-bis (Nozione) SEZIONE I: CARATTERI GENERALI DEL PATTO DI FAMIGLIA: INTERESSI TUTELATI E PRESUPPOSTI SOGGETTIVI DI APPLICAZIONE DELLA NUOVA DISCIPLINA 1. Ratio della riforma: garantire la

Dettagli

GENTE MONEY 24 LUGLIO 2013

GENTE MONEY 24 LUGLIO 2013 GENTE MONEY 24 LUGLIO 2013 (SEZIONE ECONOMIA PORTALE LEONARDO.IT) Proteggere il patrimonio: che cosa è e quando conviene il Fondo Patrimoniale avv. Roberto lenzi Lenzi e Associati Una recente sentenza

Dettagli

STUDIO DE POLI - VENEZIA

STUDIO DE POLI - VENEZIA IL TRUST: COS È, IN BREVE di Ilaria Della Vedova Avvocato dello Studio De Poli Venezia Membro dell organismo Professionisti Accreditati in materia di Trust 1) Che cos è il trust? È un istituto di origine

Dettagli

I Passaggi Generazionali Aspetti Fiscali

I Passaggi Generazionali Aspetti Fiscali I Passaggi Generazionali Aspetti Fiscali Verona, 29 settembre 2011 dott. stefano dorio dott. emanuele dorio IMPOSTA SULLE SUCCESSIONI E SULLE DONAZIONI STRUTTURE SOCIETARIE TRUST Imposta Successioni e

Dettagli

STUDIO NOTAIO FRANCESCO PALLINO

STUDIO NOTAIO FRANCESCO PALLINO A CURA DELLA COMMISSIONE STUDI DELLO STUDIO NOTAIO FRANCESCO PALLINO Palazzo Vitalba, Via Broseta n.35 24122 Bergamo Tel. 035/218296 Fax 035/4229634 E-mail notaio.pallino@studiopallino.it IL TRUST E I

Dettagli

Atti di destinazione ex 2645ter cc

Atti di destinazione ex 2645ter cc Atti di destinazione ex 2645ter cc - Introdotto nel 2006 (L. 23.02.2006 n. 91); - Riguarda: Immobili e beni mobili registrati; - Durata: massimo 90 anni, ovvero quanto la vita della persona beneficiaria;

Dettagli

IL REGIME FISCALE DELLE CESSIONI D AZIENDA

IL REGIME FISCALE DELLE CESSIONI D AZIENDA IL REGIME FISCALE DELLE CESSIONI D AZIENDA Il trasferimento dell azienda ed il trattamento fiscale connesso alle molteplici forme che tale operazione può assumere 1 Modalità di passaggio dell azienda:

Dettagli

DOCUMENTI ARISTEIA. documento n. 73 Le novità nell imposizione indiretta del patto di famiglia

DOCUMENTI ARISTEIA. documento n. 73 Le novità nell imposizione indiretta del patto di famiglia DOCUMENTI ARISTEIA documento n. 73 Le novità nell imposizione indiretta del patto di famiglia febbraio 2007 Le novità nell imposizione indiretta del patto di famiglia DOCUMENTO ARISTEIA N. 73 LE NOVITÀ

Dettagli

Corso di perfezionamento in. Governance del patrimonio e passaggio generazionale

Corso di perfezionamento in. Governance del patrimonio e passaggio generazionale Università degli Studi di Brescia con il patrocinio di Gruppo Generali S.p.A. Corso di perfezionamento in Governance del patrimonio e passaggio generazionale Programma 12 incontri da 8 ore ciascuno (4

Dettagli

I patti di famiglia per il passaggio generazionale dell impresa

I patti di famiglia per il passaggio generazionale dell impresa I patti di famiglia per il passaggio generazionale dell impresa 1 PREMESSA La regolamentazione della successione nell impresa rappresenta da tempo una problematica ricca di interesse ed ha, per questo,

Dettagli

Il passaggio generazionale: questioni giuridiche e fattori di successo - aspetti giuridici -

Il passaggio generazionale: questioni giuridiche e fattori di successo - aspetti giuridici - Il passaggio generazionale: questioni giuridiche e fattori di successo - aspetti giuridici - Verona, 29 settembre 2011 Avv. Simone Rossi Passaggio generazionale Trasferimento della proprietà e della gestione

Dettagli

Trust: imposta di donazione immediata. Cassazione, ordinanze n. 3735, 3737 e 3866

Trust: imposta di donazione immediata. Cassazione, ordinanze n. 3735, 3737 e 3866 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 102 24.03.2015 Trust: imposta di donazione immediata Cassazione, ordinanze n. 3735, 3737 e 3866 Categoria: Enti commerciali/non commerciali Sottocategoria:

Dettagli

Capitolo III IMPOSTE IPOTECARIA E CATASTALE

Capitolo III IMPOSTE IPOTECARIA E CATASTALE 1. IMPOSTA IPOTECARIA IMPOSTE IPOTECARIA E CATASTALE Vi sono soggette le formalità di trascrizione, iscrizione, rinnovazione ed annotazione eseguite nei pubblici registri immobiliari. Per quanto riguarda

Dettagli

DALLA FIDUCIA AL TRUST IL TRUST COS E, IL SUO RICONOSCIMENTO IN ITALIA, LE APPLICAZIONI AL DIRITTO DI FAMIGLIA

DALLA FIDUCIA AL TRUST IL TRUST COS E, IL SUO RICONOSCIMENTO IN ITALIA, LE APPLICAZIONI AL DIRITTO DI FAMIGLIA DALLA FIDUCIA AL TRUST IL TRUST COS E, IL SUO RICONOSCIMENTO IN ITALIA, LE APPLICAZIONI AL DIRITTO DI FAMIGLIA Trissino Sabato 10 aprile 2010 1 La definizione di TRUST rapporto fiduciario in virtù del

Dettagli

RISOLUZIONE N. 25/E. Con istanza di interpello, concernente la corretta tassazione di rinunzia al diritto di usufrutto è stato esposto il seguente

RISOLUZIONE N. 25/E. Con istanza di interpello, concernente la corretta tassazione di rinunzia al diritto di usufrutto è stato esposto il seguente RISOLUZIONE N. 25/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 16 febbraio 2007 OGGETTO: Istanza di Interpello. Atto di rinunzia abdicativa. art. 13 della legge n. 383 del 2001 come modificato dall

Dettagli

Il trasferimento generazionale della farmacia privata: il patto di famiglia e il trasferimento mortis causa

Il trasferimento generazionale della farmacia privata: il patto di famiglia e il trasferimento mortis causa Il trasferimento generazionale della farmacia privata: il patto di famiglia e il trasferimento mortis causa Dott. Marino Mascheroni Professore a contratto di Diritto Tributario Università di Milano Il

Dettagli

IL TRUST: PRINCIPI GENERALI, MODALITA APPLICATIVE E CASI DI STUDIO Roma, 12 APRILE 2011 Domenico Rinaldi

IL TRUST: PRINCIPI GENERALI, MODALITA APPLICATIVE E CASI DI STUDIO Roma, 12 APRILE 2011 Domenico Rinaldi IL TRUST: PRINCIPI GENERALI, MODALITA APPLICATIVE E CASI DI STUDIO Roma, 12 APRILE 2011 Domenico Rinaldi COSTI DEL TRUST Costi una tantum Imposta sulle donazioni (Circolare Agenzia delle Entrate n. 3 28/01/2008)

Dettagli

Successioni e donazioni

Successioni e donazioni Successioni e donazioni Evoluzione normativa dal 1991 alla finanziaria 2007 L imposizione fiscale su successioni e donazioni ha sinora subìto numerose variazioni. Analizziamo brevemente le modifiche avvenute

Dettagli

TUTELA E TRASMISSIONE DEI PATRIMONI

TUTELA E TRASMISSIONE DEI PATRIMONI Master di specializzazione TUTELA E TRASMISSIONE DEI PATRIMONI La tutela dei patrimoni familiari e la corretta gestione del passaggio generazionale rappresentano oggi una assoluta priorità per garantire

Dettagli

Fiscal Approfondimento

Fiscal Approfondimento Fiscal Approfondimento Il Focus di qualità N. 36 09.09.2014 Trust: possibili utilizzi Gestione di partecipazioni, di immobili, passaggio generazionale, trust liquidatorio Categoria: Enti Commerciali/non

Dettagli

DISCIPLINA DELL AZIENDA

DISCIPLINA DELL AZIENDA Prefazione alla seconda edizione....................... VII Prefazione alla prima edizione........................ IX Avvertenze................................ XIII PARTE PRIMA DISCIPLINA DELL AZIENDA

Dettagli

! ! ! ! !! - INTERRUZIONE PER MORTE DI UNO DEI CONVIVENTI rimedio: il testamento - INTERRUZIONE VOLONTARIA rimedio: patto di convivenza INTERRUZIONE VOLONTARIA: - PROVA DELLA CONVIVENZA - ACCERTAMENTO

Dettagli

INDICE. Premessa... pag. 11

INDICE. Premessa... pag. 11 INDICE Premessa... pag. 11 CAPITOLO PRIMO LA CESSIONE DELLE PARTECIPAZIONI NEL REDDITO DI IMPRESA 1. La cessione delle partecipazioni nel reddito d impresa... pag. 13 1.1 I diversi regimi fiscali applicabili

Dettagli

Aspetti civilistici e fiscali del passaggio generazionale. Prof. Armando Urbano Università degli Studi di Bari

Aspetti civilistici e fiscali del passaggio generazionale. Prof. Armando Urbano Università degli Studi di Bari Aspetti civilistici e fiscali del passaggio generazionale Prof. Armando Urbano Università degli Studi di Bari Pianificazione della successione generazionale: strumenti Gli obiettivi che possono caratterizzare

Dettagli

I TRUST IN AMBITO IMMOBILIARE

I TRUST IN AMBITO IMMOBILIARE I TRUST IN AMBITO IMMOBILIARE Sistemi a confronto ed efficienza fiscale Avv. Andrea MOJA Presidente Assotrusts Professore a Contratto di International Trade Law Università LIUC di Castellanza Via Monte

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CARFAGNA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CARFAGNA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2301 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato CARFAGNA Modifiche al codice civile nonché ai testi unici di cui ai decreti del Presidente

Dettagli

SOMMARIO. Prefazione...

SOMMARIO. Prefazione... SOMMARIO Prefazione... IX Capitolo 1 - Una fase complessa: il trasferimento del proprio patrimonio in modo efficace e definitivo 1. Rilevanza del fenomeno, soprattutto societario e aziendale... 1 2. Strumenti

Dettagli

Il dopo di noi La sostituzione fedecommissaria L usufrutto

Il dopo di noi La sostituzione fedecommissaria L usufrutto Il dopo di noi E comune, per i genitori o per il coniuge o comunque per gli stretti parenti di una persona con disabilità, la preoccupazione per l ipotesi in cui il loro familiare abbia da sopravvivere

Dettagli

FISCALITÀ DEL TRUST. Torino, 07.12.2012 Gruppo di lavoro Trust Dott. Massimo BOIDI Dott. Alessandro TERZUOLO

FISCALITÀ DEL TRUST. Torino, 07.12.2012 Gruppo di lavoro Trust Dott. Massimo BOIDI Dott. Alessandro TERZUOLO FISCALITÀ DEL TRUST Torino, 07.12.2012 Gruppo di lavoro Trust Dott. Massimo BOIDI Dott. Alessandro TERZUOLO FISCALITÀ DIRETTA DEL TRUST Dott. Massimo BOIDI ASPETTI GENERALI La Finanziaria 2007 ha riconosciuto

Dettagli

FATTISPECIE A FORMAZIONE PROGRESSIVA

FATTISPECIE A FORMAZIONE PROGRESSIVA Il Fondo patrimoniale: profili di (in)utilità? Tutela del patrimonio: disamina dei diversi strumenti a disposizione e criteri di scelta Data 02/07/2015 FATTISPECIE A FORMAZIONE PROGRESSIVA Negozio di destinazione(costituente)

Dettagli

IL TRUST 1. DEFINIZIONE E FINALITA 2. I SOGGETTI COINVOLTI

IL TRUST 1. DEFINIZIONE E FINALITA 2. I SOGGETTI COINVOLTI IL TRUST 1. DEFINIZIONE E FINALITA Il trust è un contratto con cui un soggetto disponente (settlor) trasferisce la proprietà di uno o più beni a un soggetto fiduciario (trustee), il quale ne dispone e

Dettagli

Cosa è il Trust. 1 Art. 2 della Convenzione dell Aja.

Cosa è il Trust. 1 Art. 2 della Convenzione dell Aja. Cosa è il Trust Il Trust è un istituto di matrice anglosassone di lunga tradizione, sviluppatosi nei paesi di common law e che ha fatto il suo ingresso in Italia con la ratifica della Convenzione dell

Dettagli

GLI STRUMENTI DI TUTELA DEL PATRIMONIO NEL PASSAGGIO GENERAZIONALE

GLI STRUMENTI DI TUTELA DEL PATRIMONIO NEL PASSAGGIO GENERAZIONALE GLI STRUMENTI DI TUTELA DEL PATRIMONIO NEL PASSAGGIO GENERAZIONALE Avv. Dott. Luigi Ferrajoli 24121 BERGAMO - VIA A. LOCATELLI, 25 TEL (+39) 035 271060 FAX (+39) 035 270040 25121 BRESCIA - VIA SOLFERINO,

Dettagli

IL PATTO DI FAMIGLIA E IL FAMILY BUY OUT

IL PATTO DI FAMIGLIA E IL FAMILY BUY OUT S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO PASSAGGIO GENERAZIONALE. ASPETTI PSICOLOGICI, CIVILISTICI, FINANZIARI E FISCALI IL PATTO DI FAMIGLIA E IL FAMILY BUY OUT DARIO SCARPA 10 Dicembre 2012 - Sala

Dettagli

LA PIANIFICAZIONE PATRIMONIALE IV: La successione.

LA PIANIFICAZIONE PATRIMONIALE IV: La successione. LA PIANIFICAZIONE PATRIMONIALE IV: La successione. La società fiduciaria, attraverso l ampio novero di soluzioni applicabili, risulta essere uno strumento molto valido al fine di soddisfare le esigenze

Dettagli

Aspetti fiscali del fondo patrimoniale

Aspetti fiscali del fondo patrimoniale Aspetti fiscali del fondo patrimoniale GLI ASPETTI FISCALI DEL FONDO PATRIMONIALE IMPOSTA DI DONAZIONE E REGISTRO IPOTECARIE E CATASTALI IMPOSIZIONE DIRETTA Come concetto generale FONDO PATRIMONIALE è

Dettagli

SEMINARIO CLUB FINANZA D IMPRESA

SEMINARIO CLUB FINANZA D IMPRESA SEMINARIO CLUB FINANZA D IMPRESA Strumenti per la protezione del patrimonio immobiliare le nuove necessità di asset protection Dott. Massimo Lodi ***** Responsabile Family Business Advisory UBI Private

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Premessa... TASSAZIONE DEI REDDITI PARTE PRIMA

INDICE SOMMARIO. Premessa... TASSAZIONE DEI REDDITI PARTE PRIMA INDICE SOMMARIO Premessa... XVII PARTE PRIMA TASSAZIONE DEI REDDITI CAPITOLO 1 I REDDITI DELLE PERSONE FISICHE 1. Introduzione... 3 2. I soggetti passivi residenti in Italia: nozione di residenza delle

Dettagli

La decadenza dall agevolazione prima casa: osservatorio sulla giurisprudenza e sulla prassi amministrativa

La decadenza dall agevolazione prima casa: osservatorio sulla giurisprudenza e sulla prassi amministrativa Focus di pratica professionale di Andrea Bongi La decadenza dall agevolazione prima casa: osservatorio sulla giurisprudenza e sulla prassi amministrativa Premessa Il tema delle c.d. agevolazioni prima

Dettagli

CircolariABI serie Tributaria n. 10-12 maggio 2008 IMPOSTA SULLE SUCCESSIONI E DONAZIONI (Pos. 447/1) PATTO DI FAMIGLIA TRUST

CircolariABI serie Tributaria n. 10-12 maggio 2008 IMPOSTA SULLE SUCCESSIONI E DONAZIONI (Pos. 447/1) PATTO DI FAMIGLIA TRUST CircolariABI serie Tributaria n. 10-12 maggio 2008 IMPOSTA SULLE SUCCESSIONI E DONAZIONI (Pos. 447/1) PATTO DI FAMIGLIA TRUST Circolare Agenzia delle Entrate - Direzione normativa e contenzioso del 22

Dettagli

Analisi comparativa degli strumenti di protezione del patrimonio

Analisi comparativa degli strumenti di protezione del patrimonio Analisi comparativa degli strumenti di protezione del patrimonio Avv. Fabrizio Vedana 1 STRUMENTI A DISPOSIZIONE HOLDING DI FAMIGLIA PATTI DI FAMIGLIA FONDAZIONI MANDATO FIDUCIARIO ATTI DI DESTINAZIONE

Dettagli

STUDIO DUCOLI DOTTORI COMMERCIALISTI REVISORI CONTABILI INDICE

STUDIO DUCOLI DOTTORI COMMERCIALISTI REVISORI CONTABILI INDICE Circolare n.9 del 5 Dicembre 2006 Tassazione dei trasferimenti per successione e donazione Novità del DL 3.10.2006 n. 262 convertito nella L. 24.11.2006 n. 286 INDICE 1 Nuova tassazione delle successioni

Dettagli

Operazioni straordinarie Parte fiscale - Operazioni di conferimento d'azienda Parte Pratica. Dott. Francesco Masci

Operazioni straordinarie Parte fiscale - Operazioni di conferimento d'azienda Parte Pratica. Dott. Francesco Masci Operazioni straordinarie Parte fiscale - Operazioni di conferimento d'azienda Parte Pratica Dott. Francesco Masci Definizione Limitazione della nostra trattazione al conferimento d azienda o di ramo d

Dettagli

LEGITTIMA TESTAMENTARIA NECESSARIA

LEGITTIMA TESTAMENTARIA NECESSARIA LEGITTIMA TESTAMENTARIA NECESSARIA TUTELE A PROTEZIONE DEI LEGITTIMARI Azione di riduzione Divieto per il de cuius di pesi o condizioni sulla quota legittima AZIONE DI RIDUZIONE Spetta al legittimario

Dettagli

Notaio Alessandro Nazari

Notaio Alessandro Nazari Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema Notaio Alessandro Nazari Le attribuzioni patrimoniali possono essere realizzate con due diversi mezzi Liberalità DIRETTE o più correttamente

Dettagli

PATRIMONIA SUMMIT 2 0 1 4 SUNT SERVANDA

PATRIMONIA SUMMIT 2 0 1 4 SUNT SERVANDA PATRIMONIA SUMMIT 2 0 1 4 SUNT SERVANDA Wealth(Planning(di(Azimut( come(risposta(alle(esigenze(di( passaggio(generazionale(dei( nostri(clienti 2 PARTE I TRUST La struttura giuridica Il Trust è un istituto

Dettagli

I PATTI SUCCESSORI E LA TUTELA DEI LEGITTIMARI

I PATTI SUCCESSORI E LA TUTELA DEI LEGITTIMARI I PATTI SUCCESSORI E LA TUTELA DEI LEGITTIMARI 1) LA FORZA DELLA VOLONTÀ TESTAMENTARIA E I LIMITI DEL SISTEMA Autonomia privata e pianificazione successoria Volontà del disponente - Revocabile usque ad

Dettagli

Metodologie e determinazioni quantitative d azienda

Metodologie e determinazioni quantitative d azienda Metodologie e determinazioni d azienda Cessione d azienda (Cap. I) Conferimento (Cap. II) aspetti civilistici, economici, contabili e fiscali da G. Savioli (2008), Le operazioni di gestione straordinaria

Dettagli

4. FONDO PATRIMONIALE E GRATUITÀ DELL ATTO DI DESTINAZIONE DEI BENI AI BISOGNI FAMILIARI

4. FONDO PATRIMONIALE E GRATUITÀ DELL ATTO DI DESTINAZIONE DEI BENI AI BISOGNI FAMILIARI 4. FONDO PATRIMONIALE E GRATUITÀ DELL ATTO DI DESTINAZIONE DEI BENI AI BISOGNI FAMILIARI 4 FONDO PATRIMONIALE E GRATUITÀ DELL ATTO DI DESTINAZIONE DEI BENI AI BISOGNI FAMILIARI. L ESPERIBILITÀ DELL AZIONE

Dettagli

CENNI IN TEMA DI DISCIPLINA INTERNAZIONALE DEI TRUSTS

CENNI IN TEMA DI DISCIPLINA INTERNAZIONALE DEI TRUSTS CENNI IN TEMA DI DISCIPLINA INTERNAZIONALE DEI TRUSTS CONVENZIONE AJA 1 luglio 1985 SULLA LEGGE APPLICABILE AI TRUSTS E SUL LORO RICONOSCIMENTO (*) (*) Legge 16 ottobre 1989, n. 364 - Ratifica ed esecuzione

Dettagli

Il trust e il fondo patrimoniale: similitudini e differenze

Il trust e il fondo patrimoniale: similitudini e differenze Focus di pratica professionale di Ennio Vial e Vita Pozzi Il trust e il fondo patrimoniale: similitudini e differenze Nel presente intervento analizzeremo le analogie e le differenze tra l istituto del

Dettagli

PATRIMONIA PATRIMONIA SUMMIT 2014 UNT SERVANDA SUMMIT 2 0 1 4. Flavio Ravera. Aspetti(Fiscali( delle(nuove(unit(linked(

PATRIMONIA PATRIMONIA SUMMIT 2014 UNT SERVANDA SUMMIT 2 0 1 4. Flavio Ravera. Aspetti(Fiscali( delle(nuove(unit(linked( PATRIMONIA PATRIMONIA SUMMIT 2014 SUMMIT 2 0 1 4 SUNT SSERVANDA UNT SERVANDA Aspe& Fiscali delle nuove Unit Linked dr.generazionale Flavio Ravera all interno del passaggio Aspetti(Fiscali( delle(nuove(unit(linked(

Dettagli

TRASFERIMENTI GRATUITI: DISCIPLINA CIVILISTICA E NUOVI PROFILI FISCALI

TRASFERIMENTI GRATUITI: DISCIPLINA CIVILISTICA E NUOVI PROFILI FISCALI TRASFERIMENTI GRATUITI: DISCIPLINA CIVILISTICA E NUOVI PROFILI FISCALI Il patrimonio personale accumulato nel corso della propria vita può essere trasferito ai propri figli e famigliari scegliendo fra

Dettagli

Il fondo patrimoniale

Il fondo patrimoniale Paolo Tonalini Notaio Il fondo patrimoniale Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Pavia in collaborazione con Banca Generali Relazione al Convegno del 6 marzo 2015 NOTAIO PAOLO

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa della deputata COVELLO. Modifiche al codice civile in materia di successione

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa della deputata COVELLO. Modifiche al codice civile in materia di successione Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI CAMERA DEI DEPUTATI N. 3466 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa della deputata COVELLO Modifiche al codice civile

Dettagli

Direzione Centrale Normativa

Direzione Centrale Normativa RISOLUZIONE N. 75/E Roma, 26 luglio 2010 OGGETTO: Istanza di interpello - Articolo 11 della legge n. 212 del 2000 Esenzione dall imposta sulle successioni e donazioni dei trasferimenti di quote sociali

Dettagli

IL PASSAGGIO GENERAZIONALE DELL IMPRESA

IL PASSAGGIO GENERAZIONALE DELL IMPRESA IL PASSAGGIO GENERAZIONALE DELL IMPRESA Il problema Il passaggio generazionale è un momento delicato anche a causa delle differenze di vedute tra imprenditore e suoi successori L impresa è un bene costituzionalmente

Dettagli

Se non esistono successori testamentari o legittimi entro il sesto grado, l eredità si dice vagante e il patrimonio va allo Stato.

Se non esistono successori testamentari o legittimi entro il sesto grado, l eredità si dice vagante e il patrimonio va allo Stato. SUCCESSIONI EREDITARIE 1) Che cos è la successione? La successione è il trasferimento dei beni dal defunto ( de cuius) agli aventi diritto, che possono essere eredi quando c è un legame di parentela o

Dettagli

FISCO E CASA: SUCCESSIONI E DONAZIONI

FISCO E CASA: SUCCESSIONI E DONAZIONI FISCO E CASA: SUCCESSIONI E DONAZIONI Gli aggiornamenti più recenti dichiarazione di successione imposte ipotecaria e catastale aggiornamento gennaio 2015 ALIQUOTE FRANCHIGIA MODELLO 4 PRIMA CASA IMPOSTA

Dettagli

Profili fiscali del passaggio generazionale d impresa

Profili fiscali del passaggio generazionale d impresa CONSIGLIO NAZIONALE DEL NOTARIATO Studio n. 36-2011/T Profili fiscali del passaggio generazionale d impresa Approvato della Commissione Studi tributari il 15 luglio 2011 Sommario: Premessa; 1. La tassazione

Dettagli

L INTESTAZIONE FIDUCIARIA

L INTESTAZIONE FIDUCIARIA SOMMARIO Capitolo I L INTESTAZIONE FIDUCIARIA 1. Premessa... 3 2. Il negozio fiduciario... 4 3. L intestazione fiduciaria di beni a favore di società fiduciarie: il mandato fiduciario... 10 4. Le società

Dettagli

Metodologie e determinazioni quantitative d azienda

Metodologie e determinazioni quantitative d azienda Metodologie e determinazioni quantitative d azienda Conferimento (Cap. II) aspetti civilistici, economici, contabili e fiscali da G. Savioli (2008), Le operazioni di gestione straordinaria Lezioni della

Dettagli

La successione e la donazione

La successione e la donazione La successione e la donazione Voglio pianificare la trasmissione del mio patrimonio, possibili alternative: Il patto di famiglia (aziendale) Un Fondo patrimoniale Un Trust Una polizza vita con beneficiario/i

Dettagli

Tutti caratterizzati da effetto segregativo

Tutti caratterizzati da effetto segregativo Il fondo patrimoniale i quale strumento di protezione del patrimonio i familiare Confronto tra fondo patrimoniale e trust di Maurizio Casalini 1 Esempi di patrimoni separati Fondo patrimoniale Accettazione

Dettagli

LA MANOVRA ESTIVA 2008

LA MANOVRA ESTIVA 2008 Seminario LA MANOVRA ESTIVA 2008 Arezzo 8 ottobre 2008 Lucca 9 ottobre 2008 Firenze 14 ottobre 2008 D.L. n. 112/2008 Il nuovo regime fiscale dei fondi di investimento immobiliari Dott. Fabio Giommoni Fondi

Dettagli

CIRCOLARE N. 28/E. OGGETTO: Imposta sulle successioni e donazioni - Vincoli di destinazione - Negozio fiduciario

CIRCOLARE N. 28/E. OGGETTO: Imposta sulle successioni e donazioni - Vincoli di destinazione - Negozio fiduciario CIRCOLARE N. 28/E Settore Fiscalità Generale e Indiretta Roma, 27 marzo 2008 OGGETTO: Imposta sulle successioni e donazioni - Vincoli di destinazione - Negozio fiduciario 2 1. Premessa 3 2. Il nuovo ambito

Dettagli

Note di aggiornamento Luglio 2008

Note di aggiornamento Luglio 2008 G. Zagrebelsky - G. Oberto - G. Stalla - C. Trucco COMPENDIO DI DIRITTO Note di aggiornamento Luglio 2008 1. Modifiche al codice civile in materia di patto di famiglia 2. Indennità di espropriazione delle

Dettagli

va presentata entro 12 mesi dalla data di apertura della successione

va presentata entro 12 mesi dalla data di apertura della successione va presentata entro 12 mesi dalla data di apertura della successione Indicare l Ufficio Territoriale della Direzione Provinciale nella cui circoscrizione era l ultima residenza del defunto. In caso di

Dettagli

La donazione di aziende e di beni mobili

La donazione di aziende e di beni mobili CORSO DI DIRITTO TRIBUTARIO IL REGIME FISCALE DEI TRASFERIMENTI La donazione di aziende e di beni mobili Franco Formica Notaio in Roma Componente Commissione Studi Tributari Consiglio Nazionale del Notariato

Dettagli

CIRCOLARE N. 91/E. OGGETTO: Soppressione dell imposta sulle successioni e donazioni. Primi chiarimenti. INDICE

CIRCOLARE N. 91/E. OGGETTO: Soppressione dell imposta sulle successioni e donazioni. Primi chiarimenti. INDICE CIRCOLARE N. 91/E Roma, 18 ottobre 2001 OGGETTO: Soppressione dell imposta sulle successioni e donazioni. Primi chiarimenti. INDICE 1 ASPETTI GENERALI DELLA NUOVA NORMATIVA...2 2 TRASFERIMENTI A TITOLO

Dettagli

Avv. Prof. Stefano Loconte

Avv. Prof. Stefano Loconte in collaborazione con presenta TRASFERIMENTO GENERAZIONALE D IMPRESA E TUTELA DEL PATRIMONIO PERSONALE DELL IMPRENDITORE Bologna 2 dicembre 2014 Avv. Prof. Stefano Loconte TUTELA DELL INTEGRITA E DELLA

Dettagli

GENTE MONEY OTTOBRE 2013

GENTE MONEY OTTOBRE 2013 PROTEZIONE DE PATRIMONIO: CHI NE HA BISOGNO E QUALI SONO I LIMITI (*) (*) Roberto Lenzi Avvocato, Lenzi e Associati La ricerca e individuazione di forme di protezione del patrimonio è sicuramente argomento

Dettagli

Una moderna forma di dote matrimoniale : il Fondo patrimoniale.

Una moderna forma di dote matrimoniale : il Fondo patrimoniale. Una moderna forma di dote matrimoniale : il Fondo patrimoniale. a recente proposta di legge che ha per oggetto la destinazione di beni per favorire il sostegno economico, il mantenimento e l istruzione

Dettagli

PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE IMPOSTE INDIRETTE PER I PIÙ FREQUENTI ATTI IMMOBILIARI

PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE IMPOSTE INDIRETTE PER I PIÙ FREQUENTI ATTI IMMOBILIARI PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE IMPOSTE INDIRETTE PER I PIÙ FREQUENTI ATTI IMMOBILIARI A) VENDITE DI FABBRICATI DA PRIVATI: 1) Prima casa e/o relative pertinenze - vendita da privato - Imposta di registro:

Dettagli

Corso di Tecnica Professionale A.A. 2008 / 2009

Corso di Tecnica Professionale A.A. 2008 / 2009 Corso di Tecnica Professionale A.A. 2008 / 2009 Il conferimento Disciplina fiscale ed opzioni contabili 1 Nell ambito dell imposizione diretta, il regime fiscale cui è soggetta l operazione di conferimento

Dettagli