CASE STUDY: il Beneficio Parrocchiale di Santa Maria Assunta a Ciciano dell IISC di Siena

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CASE STUDY: il Beneficio Parrocchiale di Santa Maria Assunta a Ciciano dell IISC di Siena"

Transcript

1 CASE STUDY: il Beneficio Parrocchiale di Santa Maria Assunta a Ciciano dell IISC di Siena Istituto Interdiocesano per il Sostentamento del Clero Arcidiocesi Siena - Colle Val d Elsa - Montalcino e Abbazia Territoriale di Monteoliveto Maggiore Studio Legale Avv. Chiara Garzia Consulenza in contrattualistica e diritto immobiliare

2 Accertamento dell enfiteusi Verifica dello stato attuale del diritto E necessario procedere alla attraverso: Visure catastali: verifica degli intestatari formali dei beni attuali e pregressi. Corrispondenza delle mappe di rappresentazione dei fondi. Visure ipotecarie: verifica della trascrizione del diritto nei successivi titoli di trasferimento. Individuazione di eventuali anomalie Ricerche storiche di fonti documentali allo scopo di ricostruire l evoluzione del diritto dalla sua costituzione al momento attuale. Il fine ultimo è di rinvenire il titolo costitutivo del diritto, ovvero l atto formale con cui l allora beneficio o prebenda parrocchiale concesse in godimento a terzi beni di sua proprietà. Tale atto originario è la prova giuridica principe dell esistenza del livello/enfiteusi (probatio diabolica). Fonti utilizzate: Archivio storico della Curia diocesana Archivi parrocchiali Archivio notarile Archivio di Stato 5

3 Accertamento dell enfiteusi Verifica dello stato dei luoghi E essenziale compiere sopralluoghi sul posto al fine di accertare la condizione attuale del fondo e documentarla con foto ed eventualmente rilievi. Al fine di rintracciare la collocazione esatta del fondo enfiteutico può essere utile confrontare il catasto vigente con il catasto storico se disponibile (es. Catasto Leopoldino per la Toscana) In particolare dovranno ricercarsi prove di atti o fatti giuridicamente rilevanti ai fini della persistenza dell enfiteusi ovvero della sua modifica e/o estinzione, quali: scomparsa di confini / abbandono del fondo da parte dell enfiteuta mutamento di destinazione usucapione di terzi accessione/trasformazione del bene 6

4 Case Study Ricostruzione storica di un caso di Livello/Enfiteusi costituito dalla Prebenda Parrocchiale di Ciciano oggi nel patrimonio dell IISC di Siena L IISC di Siena ha nella zona di Chiusdino un totale di 12 rapporti livellari riferiti a fondi e immobili situati in una zona abbastanza circoscritta e prima appartenenti alla ex Prebenda Parrocchiale di Santa Maria Assunta a Ciciano. Dalle ricerche effettuate sui documenti di Curia e di Stato si è accertato che tutti detti livelli hanno avuto un origine unica, documentata nei seguenti titoli costitutivi: Atti ai rogiti Notaio Francesco Pometti di Chiusdino Repertori n. 35 e 36 in data 30 Novembre 1853 entrambi intestati «ENFITEUSI» Attraverso la lettura e lo studio di tali atti si è potuto ricostruire le originarie condizioni di contratto, l estensione dei terreni allivellati e i primi beneficiari dell enfiteusi o livellari. I fondi sono poi passati con i successivi trasferimenti (successioni mortis causa o trasferimenti inter vivos) di mano in mano ai vari livellari/enfiteuti fino ai titolari attuali, alcuni dei quali sono effettivamente eredi in linea retta dei primi. Per una ricostruzione esauriente dei contratti in oggetto si rimanda all estratto da Ricostruzione storica dei diritti di livello ed enfiteusi del Beneficio Parrocchiale di Santa Maria Assunta a Ciciano effettuata per l IISC di Siena. 7

5 Ricostruzione storica di un beneficio enfiteutico Titolo costitutivo Fonte: Archivio di Stato di Siena Notaio rogante: Francesco Pometti Notaro in Chiusdino Raccolta: Atti inter Vivos dell anno 1853 repertori n. 35 e 36 Intestazione: Enfiteusi Data: 30 novembre 1853 Concedente: Don Michele Petrucci fu Giovan Galgano, parroco della Chiesa Plebana di Santa Maria Assunta a Ciciano Livellari: Dioniso Conti fu Galgano, Galgano Bartoletti fu Sebastiano, Bernardino e Michele Politi fu Baldassarre, Michele Biagini fu Angelo, Orazio Palazzoni fu Giovan Gilberto, Galgano Corsi fu Simone, Luigi e Tommaso Bartali fu Giovanni 5

6 6

7 7

8 Ricostruzione storica di un beneficio enfiteutico Premessa Antefatto : il Parroco Pievano decide per l allivellazione di alcuni fondi della dote della Chiesa di Santa Maria Assunta a Ciciano. La procedura di allivellazione si realizza in varie fasi: Perizia estimativa di valutazione del terreno del Sig. Luigi Peccianti Agente della Tenuta di Luriano (suddivisione in lotti e fissazione rendite) Decreto del Pretore di Chiusdino di regolamentazione per la licitazione e fissazione dei canoni a base d asta Assegnazione dei lotti a liberatari tramite Pubblico Incanto del Rogiti di attribuzione formale del

9 Ricostruzione storica di un beneficio enfiteutico Corpo dell atto Individuazione esatta di beni e assegnatari Descrizione dei beni: Livellari: toponomastica (Fontateta, Vallicelli,, Casa Vospi) proprietà confinanti misure di capacità produttiva (stare o staie) e di estensione (braccia quadre) rendita dati catastali Vecchio Catasto Leopoldino anagrafe (paternità) es. Galgano fu Giovan Battista provenienza 9

10 10

11 11

12 Ricostruzione storica di un beneficio enfiteutico Istituzione del livello Il livello è all infinito in linea maschile e alla prima femmina dell ultimo maschio Separazione del dominio utile e dominio diretto Diritto di libero e pieno trasferimento (inter vivos e mortis causa) Obbligo di comunicazione alla domina diretta in caso di trasferimento del livello a terzi 12

13 Ricostruzione storica di un beneficio enfiteutico Condizioni del Contratto: Pagamento canone annuale nelle mani del Parroco Rettore in moneta sonante d argento Uso del fondo: servirsene da buon padre di famiglia miglioramenti (restano sempre acquisiti alla domina diretta) Ricognizione in dominum con atto pubblico ogni 29 anni Laudemio Magno (forma di garanzia reale fruttifera) Ipoteca Speciale su altri fondi in proprietà 13

14 14

15 15

16 Ricostruzione storica di un beneficio enfiteutico Documenti rinvenuti nell Archivio Storico di Curia Inventari dei beni parrocchiali Verbali di riscontro e consegna all insediamento dei nuovi Parroci Questionario del 1934 Estratto Catastale del 1947 Perizie di Stima Appunti e corrispondenza del Parroco Rettore Scritture dei livellari e offerte di affrancazione Accordi o bozze di accordo 16

17 Ricostruzione storica di un beneficio enfiteutico Evoluzione del beneficio dalla sua Costituzione del 1853 ad oggi Fatti che hanno influenzato le sorti del diritto con effetti modificativi e/o estintivi: Trasferimenti inter vivos (parziali o totali); alienazione del fondo a terzi Trasferimenti mortis causa (testamento o successione legittima) Divisioni ereditarie Affrancazioni Mutamento di destinazione del fondo (da rurale a urbano), edificazioni Ed hanno comportato: Frazionamento e mutamenti di estensione dei fondi Variazione degli intestatari livellari Variazione della conformazione geografica del territorio 17

18 Ricostruzione storica di un beneficio enfiteutico Risultati della ricerca e conclusioni I livelli istituiti con l Enfiteusi del 1853 continuarono ad avere senso giuridico e sociale fino alla II Guerra Mondiale. Successivamente l evoluzione del sistema economico e gli enormi cambiamenti sociali hanno portato a uno scollamento di questi Istituti dalla realtà proprietaria e agricola, infatti dagli anni 70 nessun livellario pagava più il canone né il Parroco riteneva opportuno agire per la riscossione dato il valore irrisorio negli anni 80 gli inventari dei beni parrocchiali neppure riportano più la voce livelli ed enfiteusi come cespiti del patrimonio immobiliare Quando l IISC ha ricevuto i terreni enfiteutici dalla Prebenda Parrocchiale la situazione di fatto era ormai definita: i livellari rimasti in possesso dei fondi li percepiscono come in piena proprietà; altri livellari hanno abbandonato le terre perdendo finanche conoscenza del diritto 18

19 Contatti Avv. Chiara Garzia Studio Legale - consulenza in contrattualistica e diritto immobiliare Via Montegrappa SIENA Tel/Fax: 0577/45562 Mobile:

Dott. Ing. Valentina Minichino 1 RELAZIONE DI PERIZIA

Dott. Ing. Valentina Minichino 1 RELAZIONE DI PERIZIA Dott. Ing. Valentina Minichino 1 RELAZIONE DI PERIZIA 1. PREMESSE La scrivente ing. Valentina Minichino, iscritta all Albo dei Consulenti Tecnici d Ufficio del Tribunale di Salerno, ha ricevuto dal G.E.

Dettagli

DELIBERAZIONE n 220 del 07/03/2011 IL COMMISSARIO

DELIBERAZIONE n 220 del 07/03/2011 IL COMMISSARIO DELIBERAZIONE n 220 del 07/03/2011 OGGETTO: Presa d atto del verbale di inventario redatto a cura del Tribunale di Nuoro, concernente i beni ricevuti dall ASL in eredità dal de cuius. Francesco Deledda

Dettagli

MUTUO ACQUISTO. Immobile esistente o di nuova costruzione

MUTUO ACQUISTO. Immobile esistente o di nuova costruzione MUTUO ACQUISTO Immobile esistente o di nuova costruzione DOCUMENTI BASE da consegnare in filiale (in copia) DESCRIZIONE DOVE RECUPERARLI 1) ATTO DI PROVENIENZA o del terreno Tipicamente è costituito da

Dettagli

Consulenza tecnica all atto di trasferimento

Consulenza tecnica all atto di trasferimento Standard di qualità ai fini della qualificazione professionale della categoria dei geometri Specifica P08 Estimo e attività peritale Consulenza tecnica all atto di trasferimento Sommario Il presente documento

Dettagli

Si tratta di diritti che consentono varie forme di utilizzazione della res: Superficie Enfiteusi Usufrutto Uso Abitazione Servitù prediali.

Si tratta di diritti che consentono varie forme di utilizzazione della res: Superficie Enfiteusi Usufrutto Uso Abitazione Servitù prediali. DIRITTI REALI DI GODIMENTO SU COSA ALTRUI Funzione: attribuiscono ad un soggetto diverso dal proprietario della res alcune delle facoltà e/o dei poteri che tipicamente spettano al proprietario. Si tratta

Dettagli

Obbligatorio Regolarizzare il Catasto Prima di Vendere un Fabbricato

Obbligatorio Regolarizzare il Catasto Prima di Vendere un Fabbricato Obbligatorio Regolarizzare il Catasto Prima di Vendere un Fabbricato Dal primo luglio 2010 è entrata in vigore la norma che impone la verifica della regolarità catastale dei fabbricati prima del rogito.

Dettagli

TRIBUNALE DI PALMI. Consulenza tecnica d ufficio disposta nella procedura esecutiva n 124/05 R.G.Es. promossa da. M.P.S. Banca per l Impresa S.p.A.

TRIBUNALE DI PALMI. Consulenza tecnica d ufficio disposta nella procedura esecutiva n 124/05 R.G.Es. promossa da. M.P.S. Banca per l Impresa S.p.A. TRIBUNALE DI PALMI Consulenza tecnica d ufficio disposta nella procedura esecutiva n 124/05 R.G.Es. promossa da M.P.S. Banca per l Impresa S.p.A. contro Atlante s.r.l. PREMESSA Il sottoscritto dr Antonio

Dettagli

Conservazione del C.d.F.

Conservazione del C.d.F. Conservazione del C.d.F. La conservazione è l aggiornamento tecnico e giuridico degli atti. Per il C.d.F. le operazioni che lo permettono sono: 1) l accertamento delle nuove UIU urbane (dichiarazione di

Dettagli

REVIS AVM. RAPPORTO IMMOBILIARE per: su immobile: F33 P29 S12. del comune di MILANO NDG: N.PRATICA: N. RAPPORTO: 16845

REVIS AVM. RAPPORTO IMMOBILIARE per: su immobile: F33 P29 S12. del comune di MILANO NDG: N.PRATICA: N. RAPPORTO: 16845 REVIS AVM RAPPORTO IMMOBILIARE per: su immobile: F33 P29 S12 del comune di MILANO NDG: N.PRATICA: N. RAPPORTO: 16845 1 Sezione 1. REVIS AVM - Identificazione Immobile e Valutazione Automatica Tipo: Fabbricati

Dettagli

FORMAZIONE E DEFINIZIONE DEL CATASTO TERRENI

FORMAZIONE E DEFINIZIONE DEL CATASTO TERRENI 1 FORMAZIONE E DEFINIZIONE DEL CATASTO TERRENI RD 1572/31 1 ss. 1 PREMESSA Il Catasto può essere definito come l inventario generale dei beni immobili siti in un determinato territorio. In tal senso si

Dettagli

CALCOLO I.C.I. PER L ANNO

CALCOLO I.C.I. PER L ANNO Istruzioni per l Imposta Comunale sugli Immobili (ICI) NOTIZIE GENERALI Per l abitazione principale l`aliquota è fissata nella misura del 5,5 e in Euro 104,00 la detrazione; nella misura del 6,5 è stata

Dettagli

Comune di Roccabascerana

Comune di Roccabascerana Comune di Roccabascerana d. A 1938/06 Provincia di Avellino C.F. 80009710643 Piazza Michele Imbriani, 1 c.a.p. 83016 Tel. 0825/993027 Fax 0825/993310 E-Mail: comuneroccabascerana@libero.it Prot. n. 881

Dettagli

www.cf-servizimmobiliari.com mail:serviziimmobiliari@gmail.com tel.: 3471001067 - fax: 0984938723 LISTINO DEI SERVIZI

www.cf-servizimmobiliari.com mail:serviziimmobiliari@gmail.com tel.: 3471001067 - fax: 0984938723 LISTINO DEI SERVIZI www.cf-servizimmobiliari.com mail:serviziimmobiliari@gmail.com tel.: 3471001067 - fax: 0984938723 LISTINO DEI SERVIZI IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2012 AL 31 DICEMBRE 2012 (I prezzi iicati sono al netto di

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ALIENAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DEL COMUNE

REGOLAMENTO PER L ALIENAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DEL COMUNE COMUNE DI SANT AGATA BOLOGNESE Provincia di Bologna Area Governo del Territorio Servizio Patrimonio REGOLAMENTO PER L ALIENAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DEL COMUNE Approvato con delibera di Consiglio

Dettagli

PRESUPPOSTO IMPOSITIVO DELL IMPOSTA DI REGISTRO E DELLE ALTRE IMPOSTE INDIRETTE

PRESUPPOSTO IMPOSITIVO DELL IMPOSTA DI REGISTRO E DELLE ALTRE IMPOSTE INDIRETTE 1 PRESUPPOSTO IMPOSITIVO DELL IMPOSTA DI REGISTRO E DELLE ALTRE IMPOSTE INDIRETTE DPR 131/86 1 Prassi C.M. 11.7.91 n. 37; Circ. Agenzia delle Entrate 22.1.2008 n. 3 Giurisprudenza Cass. 5.2.90 n. 1963

Dettagli

VALUTAZIONE AUTOMATICA DEI FABBRICATI AI FINI INVIM: DIFFERENZE NELLA CONSISTENZA DELLE UNITA IMMOBILIARI ALLA DATA DELL ATTO RISPETTO AL 31 DICEMBRE

VALUTAZIONE AUTOMATICA DEI FABBRICATI AI FINI INVIM: DIFFERENZE NELLA CONSISTENZA DELLE UNITA IMMOBILIARI ALLA DATA DELL ATTO RISPETTO AL 31 DICEMBRE VALUTAZIONE AUTOMATICA DEI FABBRICATI AI FINI INVIM: DIFFERENZE NELLA CONSISTENZA DELLE UNITA IMMOBILIARI ALLA DATA DELL ATTO RISPETTO AL 31 DICEMBRE 1992 Si chiede di conoscere quali siano le conseguenze

Dettagli

REGIONE PIEMONTE ISTITUZIONE PRIVILEGIO EX ART. 4 C. 5 L. 49/1985

REGIONE PIEMONTE ISTITUZIONE PRIVILEGIO EX ART. 4 C. 5 L. 49/1985 REGIONE PIEMONTE ISTITUZIONE PRIVILEGIO EX ART. 4 C. 5 L. 49/1985 INDICE-SOMMARIO 1. IL CONTESTO DI RIFERIMENTO. 2. LE GARANZIE PREVISTE DAL NOSTRO ORDINAMENTO. 2.1 Privilegi 2.2 Garanzie reali 3. LE GARANZIE

Dettagli

Comune di Castel Sant Angelo

Comune di Castel Sant Angelo Comune di Castel Sant Angelo Istruzioni per il pagamento dell IMU Il decreto legge n. 201/2011 Salva Italia, convertito con modificazioni dalla legge n. 214/2011 e s.m. ha anticipato al 1 gennaio 2012

Dettagli

Capitolo III IMPOSTE IPOTECARIA E CATASTALE

Capitolo III IMPOSTE IPOTECARIA E CATASTALE 1. IMPOSTA IPOTECARIA IMPOSTE IPOTECARIA E CATASTALE Vi sono soggette le formalità di trascrizione, iscrizione, rinnovazione ed annotazione eseguite nei pubblici registri immobiliari. Per quanto riguarda

Dettagli

2. IL PASSAGGIO DEI BENI PER SUCCESSIONE (EREDITA')

2. IL PASSAGGIO DEI BENI PER SUCCESSIONE (EREDITA') Pagina 1 di 5 2. IL PASSAGGIO DEI BENI PER SUCCESSIONE (EREDITA') Dal punto di vista giuridico, la successione e' l evento attraverso il quale uno o piu' soggetti (successori) subentrano in tutti i rapporti

Dettagli

Nota illustrativa sulla procedura di Voltura Automatica

Nota illustrativa sulla procedura di Voltura Automatica Nota illustrativa sulla procedura di Voltura Automatica Premessa In questa breve nota vengono illustrati i criteri che vengono applicati nella elaborazione automatica delle note di trascrizione ai fini

Dettagli

L ABITAZIONE PRINCIPALE E RELATIVE PERTINENZE

L ABITAZIONE PRINCIPALE E RELATIVE PERTINENZE COMUNE DI ALSERIO REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO Ufficio Tributi VIA CARCANO, 9 22040 ALSERIO Tel. 031.630063 Fax 031.630917 e-mail: ufficiosegreteria@comune.alserio.co.it PARTITA IVA 00600170138

Dettagli

Legge 347/1990 IMPOSTA IPOTECARIA E CATASTALE. Ipotecaria si paga se c è trascrizione o annotazione nei RR II

Legge 347/1990 IMPOSTA IPOTECARIA E CATASTALE. Ipotecaria si paga se c è trascrizione o annotazione nei RR II IMPOSTA IPOTECARIA E CATASTALE Legge 347/1990 Ipotecaria si paga se c è trascrizione o annotazione nei RR II (ma fissa se non c è trasferimento, o iva, prima casa..) Catastale -> se c è voltura Es Servitù

Dettagli

Nuovi percorsi di diritto ed economia 1

Nuovi percorsi di diritto ed economia 1 O E S S332 Collana giuridico-economica per la scuola riformata diretta da Federico del Giudice A cura delle Redazioni Simone per la Scuola Nuovi percorsi di diritto ed economia 1 Per il secondo biennio

Dettagli

L Istituto dei Ciechi di Milano procederà a mezzo di asta. pubblica in conformità alla deliberazione n. 40 del 28.02.2011

L Istituto dei Ciechi di Milano procederà a mezzo di asta. pubblica in conformità alla deliberazione n. 40 del 28.02.2011 ISTITUTO DEI CIECHI VIA VIVAIO 7 20122 MILANO ENTE MORALE R.D. 20 settembre 1868 AVVISO DI ASTA PUBBLICA PER LA VENDITA DI UNA UNITA IMMOBILIARE SITA IN MILANO L Istituto dei Ciechi di Milano procederà

Dettagli

RELAZIONE AL CONVEGNO A.L.A.T.A del 27.03.2009 I LIVELLI

RELAZIONE AL CONVEGNO A.L.A.T.A del 27.03.2009 I LIVELLI RELAZIONE AL CONVEGNO A.L.A.T.A del 27.03.2009 I LIVELLI La presente relazione non ha l ambizione di essere esaustiva e trattare compiutamente tutto l istituto del Livello nel percorso storico che esso

Dettagli

collegio geometri e geometri laureati della provincia di trento

collegio geometri e geometri laureati della provincia di trento Sistema del Libro Fondiario FIG Working Week 2012 il sistema del LIBRO FONDIARIO nella Regione Trentino Alto Adige sistema di pubblicità immobiliare a base reale con effetto costitutivo del diritto a mezzo

Dettagli

ISTITUTO DEI CIECHI VIA VIVAIO 7 20122 MILANO. ENTE MORALE R.D. 20 settembre 1868 AVVISO DI ASTA PUBBLICA PER LA VENDITA DI IMMOBILI

ISTITUTO DEI CIECHI VIA VIVAIO 7 20122 MILANO. ENTE MORALE R.D. 20 settembre 1868 AVVISO DI ASTA PUBBLICA PER LA VENDITA DI IMMOBILI ISTITUTO DEI CIECHI VIA VIVAIO 7 20122 MILANO ENTE MORALE R.D. 20 settembre 1868 AVVISO DI ASTA PUBBLICA PER LA VENDITA DI IMMOBILI SITI IN MILANO E CANTU L Istituto dei Ciechi di Milano procederà a mezzo

Dettagli

PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO, COSTRUZIONE, RISTRUTTURAZIONE E RECUPERO PRIMA CASA.

PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO, COSTRUZIONE, RISTRUTTURAZIONE E RECUPERO PRIMA CASA. COMUNE DI SANT URBANO PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO, COSTRUZIONE, RISTRUTTURAZIONE E RECUPERO PRIMA CASA. Allegato alla Delibera di Consiglio

Dettagli

PREMESSO CHE. approvato il Piano Strutturale del Comune di..; con Deliberazione di C.C. n...del.. è stato definitivamente

PREMESSO CHE. approvato il Piano Strutturale del Comune di..; con Deliberazione di C.C. n...del.. è stato definitivamente 1 SCHEMA TIPO DI CONVENZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA AZIENDALE PLURIENNALE DI MIGLIORAMENTO AGRICOLO AMBIENTALE DI CUI ALL ART. 74 DELLA LEGGE REGIONALE N. 65/2014. CONVENZIONE DI P.M.A.A. (ex art.

Dettagli

NOTA ILLUSTRATIVA SULLE MODIFICHE ALLA PROCEDURA DI VOLTURA AUTOMATICA

NOTA ILLUSTRATIVA SULLE MODIFICHE ALLA PROCEDURA DI VOLTURA AUTOMATICA NOTA ILLUSTRATIVA SULLE MODIFICHE ALLA PROCEDURA DI VOLTURA AUTOMATICA Controlli formali sui dati della nota Sono stati inseriti controlli formali sia sui dati della nota che sui dati aggiuntivi forniti

Dettagli

Il catasto. Corso di Estimo - CLA - Prof. E. Micelli

Il catasto. Corso di Estimo - CLA - Prof. E. Micelli Il catasto Cos è il catasto Il Catasto rappresenta l inventario dei beni immobili esistenti sul territorio nazionale è la base per le imposizioni fiscali conserva le informazioni relative a: individuazione

Dettagli

Allegato 2 Documenti del fascicolo aziendale cartaceo

Allegato 2 Documenti del fascicolo aziendale cartaceo Allegato 2 Documenti fascicolo aziendale cartaceo La tabella rappresenta l insieme dei documenti che devono essere prodotti all atto la costituzione ed aggiornamento fascicolo aziendale da parte l azienda

Dettagli

Comune di Cesano Boscone. Guida alla TASI

Comune di Cesano Boscone. Guida alla TASI Comune di Cesano Boscone Guida alla TASI Chi paga la TASI a Cesano Boscone 1. Proprietario o titolare di altro diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie) su: fabbricati

Dettagli

Estimo e attività peritale Parte 14: Redazione della dichiarazione di successione

Estimo e attività peritale Parte 14: Redazione della dichiarazione di successione Estimo e attività peritale Parte 14: Redazione della dichiarazione di successione Premessa Il presente documento è stato elaborato dal Gruppo di Lavoro Standard di qualità ai fini della qualificazione

Dettagli

Estrazione Dati Metrici Descrizione tracciati record

Estrazione Dati Metrici Descrizione tracciati record ESTRAZIONE DATI METRICI Fornisce per il comune amministrativo selezionato le informazioni relative a tutte le unità immobiliari del Catasto Fabbricati presenti nella banca alla data selezionata, ed i relativi

Dettagli

(LU) DOMANDA CONTRIBUTO AFFITTO ANNO

(LU) DOMANDA CONTRIBUTO AFFITTO ANNO Al Sig. Sindaco del Comune di Altopascio P.zza Vittorio Emanuele, 24 55011 Altopascio (LU) DOMANDA CONTRIBUTO AFFITTO ANNO 2015 in esenzione da bollo ai sensi del D.P.R. 642/72 tab. B art. 8 comma 3 Il

Dettagli

di essere cittadino italiano o di uno stato aderente all Unione Europea;

di essere cittadino italiano o di uno stato aderente all Unione Europea; Al Sig. Sindaco del Comune di Altopascio P.zza Vittorio Emanuele, 24 55011 Altopascio (LU) DOMANDA CONTRIBUTO AFFITTO ANNO 2014 in esenzione da bollo ai sensi del D.P.R. 642/72 tab. B art. 8 comma 3 Il

Dettagli

STORIA DEL CATASTO DALLE ORIGINI ALL UNITÀ D ITALIA

STORIA DEL CATASTO DALLE ORIGINI ALL UNITÀ D ITALIA PARTE 2 STORIA DEL CATASTO DALLE ORIGINI ALL UNITÀ D ITALIA Il catasto in Egitto, Mesopotamia, Asia Minore, Grecia In Egitto le prime notizie di carattere catastale risalgono alla Seconda Dinastia (prima

Dettagli

valutazione immobiliare

valutazione immobiliare valutazione immobiliare in ambito giudiziario Relatore: Geom. Dario Mottadelli Ultimo aggiornamento: 30 aprile 2013 programma PRIMA PARTE (durata 2 ore) SECONDA PARTE (durata 2 ore) introduzione Certificazione

Dettagli

FITTIZIA ABOLIZIONE DICHIARAZIONE I.C.I. D.L. 223/2006 (cosiddetto Decreto Bersani) Art. 37 commi 53 e 54

FITTIZIA ABOLIZIONE DICHIARAZIONE I.C.I. D.L. 223/2006 (cosiddetto Decreto Bersani) Art. 37 commi 53 e 54 FITTIZIA ABOLIZIONE DICHIARAZIONE I.C.I. D.L. 223/2006 (cosiddetto Decreto Bersani) Art. 37 commi 53 e 54 A decorrere dall anno d imposta 2007 è soppresso l obbligo di presentazione della dichiarazione

Dettagli

Parte Prima NOZIONI GENERALI. I SOGGETTI. Capitolo I L ordinamento giuridico

Parte Prima NOZIONI GENERALI. I SOGGETTI. Capitolo I L ordinamento giuridico INDICE SOMMARIO Parte Prima NOZIONI GENERALI. I SOGGETTI Capitolo I L ordinamento giuridico 1. L ordinamento....................................... 3 2. Ordinamento ed economia................................

Dettagli

COMUNE DI OGGIONO. (Provincia di Lecco) ---------------------------------------------------- ------------COMPROMESSO DI COMPRAVENDITA------------

COMUNE DI OGGIONO. (Provincia di Lecco) ---------------------------------------------------- ------------COMPROMESSO DI COMPRAVENDITA------------ COMUNE DI OGGIONO (Provincia di Lecco) ---------------------------------------------------- ------------COMPROMESSO DI COMPRAVENDITA------------ ---------------------------------------------------- L anno,

Dettagli

Indice PARTE PRIMA LA TRASCRIZIONE. Capitolo I Cenni generali sulla pubblicità. 1.1. Nozione e concetti generali... 3 1.2. Tipi di pubblicità...

Indice PARTE PRIMA LA TRASCRIZIONE. Capitolo I Cenni generali sulla pubblicità. 1.1. Nozione e concetti generali... 3 1.2. Tipi di pubblicità... PARTE PRIMA LA TRASCRIZIONE Cenni generali sulla pubblicità 1.1. Nozione e concetti generali... 3 1.2. Tipi di pubblicità... 4 I Principi generali e natura della trascrizione 2.1. Nozione e cenni storici....

Dettagli

CATASTO. Come si classifica il catasto? a) probatorio e particellare. b) rustico e urbano. c) probatorio fondato sulla denuncia dei possessori.

CATASTO. Come si classifica il catasto? a) probatorio e particellare. b) rustico e urbano. c) probatorio fondato sulla denuncia dei possessori. CATASTO Che cosa è il catasto? a) è l inventario dei beni immobili esistenti in un determinato territorio. b) è l archiviazione presso l U.T.E. di tutti i fogli di mappa di un comprensorio. c) è l archiviazione

Dettagli

Guida alla detrazione sugli interessi passivi sui mutui delle persone fisiche Tra le spese che danno diritto alla detrazione del 19%, da esporre nel

Guida alla detrazione sugli interessi passivi sui mutui delle persone fisiche Tra le spese che danno diritto alla detrazione del 19%, da esporre nel Guida alla detrazione sugli interessi passivi sui mutui delle persone fisiche Tra le spese che danno diritto alla detrazione del 19%, da esporre nel quadro RP, ci sono anche gli interessi passivi sui mutui

Dettagli

CATASTO. Il territorio nazionale è diviso in tanti uffici che sono in funzione delle province, quindi il catasto ha una suddivisione provinciale.

CATASTO. Il territorio nazionale è diviso in tanti uffici che sono in funzione delle province, quindi il catasto ha una suddivisione provinciale. CATASTO La finalità dell attività catastale è esclusivamente di tipo fiscale, per far pagare cioè delle imposte,nei casi di una compravendita, di una donazione, quindi di un trasferimento di diritti tra

Dettagli

LA COMPRAVENDITA DI BENI IMMOBILI

LA COMPRAVENDITA DI BENI IMMOBILI LA COMPRAVENDITA DI BENI IMMOBILI CARATTERISTICHE BILATERALE ONEROSO SOLENNE CONSENSUALE ATTOPUBBLICO ATTOPUBBLICO SCRITTURA SCRITTURA PRIVATA PRIVATA AUTENTICATA AUTENTICATA DA DA UN UN NOTAIO NOTAIO

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ALIENAZIONI DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DELLA PROVINCIA DI RIETI (LEGGE 127/97 ART. 12 - COMMA 2 )

REGOLAMENTO DELLE ALIENAZIONI DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DELLA PROVINCIA DI RIETI (LEGGE 127/97 ART. 12 - COMMA 2 ) REGOLAMENTO DELLE ALIENAZIONI DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DELLA PROVINCIA DI RIETI (LEGGE 127/97 ART. 12 - COMMA 2 ) 1 Articolo 1 ( Principi Generali ) 1. Il vigente Regolamento è adottato in attuazione

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione ICI Presentazione

OGGETTO: Dichiarazione ICI Presentazione Informativa per la clientela di studio N. 74 del 22.06.2011 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Dichiarazione ICI Presentazione Gentile cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo

Dettagli

Disposizioni regolamentari in materia di Imposta Municipale Propria (I.M.U.)

Disposizioni regolamentari in materia di Imposta Municipale Propria (I.M.U.) Allegato A) Disposizioni regolamentari in materia di Imposta Municipale Propria (I.M.U.) Art. 1 Oggetto del Regolamento Le presenti disposizioni regolamentano le modalità di applicazione dell Imposta Municipale

Dettagli

Manuale Operativo del Servizio

Manuale Operativo del Servizio Manuale Operativo del Servizio Il servizio che consente di ottenere direttamente via Email a costi e tempi molto ridotti. Ispezioni Ipotecarie su tutto il territorio nazionale Visure Catastali ed estratti

Dettagli

LA TASSAZIONE DEI REDDITI IMMOBILIARI

LA TASSAZIONE DEI REDDITI IMMOBILIARI LA TASSAZIONE DEI REDDITI IMMOBILIARI Dott. Comm. Filippo Ceccarelli Redditi fondiari Sono redditi fondiari quelli inerenti ai terreni e ai fabbricati situati nel territorio dello Stato che sono o devono

Dettagli

SETTORE 5 - servizi di gestione del territorio e alle imprese

SETTORE 5 - servizi di gestione del territorio e alle imprese 1 SETTORE 5 - servizi di gestione del territorio e alle imprese DETERMINAZIONE N. 74 DEL 26 settembre 2011 N. Registro generale: 428 OGGETTO: Cessione in proprietà di aree già concesse in diritto di superficie.

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Parte I - Esempi di note

INDICE SOMMARIO. Parte I - Esempi di note INDICE SOMMARIO Parte I - Esempi di note Abbandono del fondo servente.... p. 3 Abbandono della disponibile....» 4 Abbandono liberatorio....» 5 Abitazione....» 6 Accertamento della risoluzione di diritto

Dettagli

ACCONTO IMU 2014 GUIDA AL CALCOLO

ACCONTO IMU 2014 GUIDA AL CALCOLO ACCONTO IMU 2014 GUIDA AL CALCOLO Scade il 16 giugno 2014 il pagamento dell'acconto IMU E soggetto all IMU chiunque detenga un diritto reale su un immobile: proprietà, usufrutto, uso, abitazione o enfiteusi.

Dettagli

DOCUMENTI PER TRASFERIMENTI DI IMMOBILI AGRICOLI

DOCUMENTI PER TRASFERIMENTI DI IMMOBILI AGRICOLI DOCUMENTI PER TRASFERIMENTI DI IMMOBILI AGRICOLI Generalità delle parti e di eventuali testimoni e fidefacienti (nome, cognome, data di nascita, residenza), fotocopia della carta d identità non scaduta

Dettagli

Standard di qualità ai fini della qualificazione professionale della categoria dei geometri

Standard di qualità ai fini della qualificazione professionale della categoria dei geometri Standard di qualità ai fini della qualificazione professionale della categoria dei geometri Specifica T05 Geomatica e attività catastali Voltura catastale Sommario Il presente documento specifica i requisiti

Dettagli

Per gli stranieri non titolari di permesso di soggiorno bisognerà accertare la condizione di reciprocità.

Per gli stranieri non titolari di permesso di soggiorno bisognerà accertare la condizione di reciprocità. ATTI IMMOBILIARI -Documentazione da produrre - Contratti preliminari (compromessi) - Compravendite - Permute - Donazioni - Divisioni - Costituzioni, cessioni, rinunce, affrancazione di diritti reali immobiliari

Dettagli

RISOLUZIONE N. 207 /E

RISOLUZIONE N. 207 /E RISOLUZIONE N. 207 /E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 6 agosto 2009 OGGETTO: Consulenza giuridica - imposta sulle successioni e donazioni - trattamento applicabile ai fabbricati rurali

Dettagli

UNITA DI DIREZIONE GESTIONE PATRIMONIO E RISORSE

UNITA DI DIREZIONE GESTIONE PATRIMONIO E RISORSE AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DI POTENZA Via Manhes, 33 85100 POTENZA tel. 0971413111 fax. 0971410493 www.aterpotenza.it URP NUMERO VERDE 800291622 fax 0971 413201 UNITA DI DIREZIONE

Dettagli

STUDIO DUCOLI DOTTORI COMMERCIALISTI REVISORI CONTABILI INDICE

STUDIO DUCOLI DOTTORI COMMERCIALISTI REVISORI CONTABILI INDICE Circolare n.9 del 5 Dicembre 2006 Tassazione dei trasferimenti per successione e donazione Novità del DL 3.10.2006 n. 262 convertito nella L. 24.11.2006 n. 286 INDICE 1 Nuova tassazione delle successioni

Dettagli

LE AZIENDE AGRICOLE DI ENTI PUBBLICI GUIDA PER LA LORO RILEVAZIONE

LE AZIENDE AGRICOLE DI ENTI PUBBLICI GUIDA PER LA LORO RILEVAZIONE LE AZIENDE AGRICOLE DI ENTI PUBBLICI GUIDA PER LA LORO RILEVAZIONE 1. DEFINIZIONE DI ENTE PUBBLICO Gli Enti pubblici sono degli organismi dotati di personalità giuridica propria (persona giuridica e non

Dettagli

PROVINCIA DI FOGGIA. ( codice fiscale n 00374200715) Contratto di compravendita del terreno sito in agro di Biccari lungo

PROVINCIA DI FOGGIA. ( codice fiscale n 00374200715) Contratto di compravendita del terreno sito in agro di Biccari lungo Repertorio n. Raccolta n. PROVINCIA DI FOGGIA ( codice fiscale n 00374200715) Contratto di compravendita del terreno sito in agro di Biccari lungo la strada comunale Via Giardino, ex S.P. Lucera Biccari-

Dettagli

35ª Proposta (Dec. G.C. del 6 marzo 2015 n. 14)

35ª Proposta (Dec. G.C. del 6 marzo 2015 n. 14) BOZZA DI STAMPA Protocollo RC n. 1078/15 Anno 2015 Ordine del giorno n. 11 35ª Proposta (Dec. G.C. del 6 marzo 2015 n. 14) Autorizzazione all'acquisizione al Patrimonio Capitolino delle aree di proprietà

Dettagli

I SERVIZI GIT PER IL TERRITORIO (ENTI LOCALI E CITTADINI/OPERATORI)

I SERVIZI GIT PER IL TERRITORIO (ENTI LOCALI E CITTADINI/OPERATORI) I SERVIZI GIT PER IL TERRITORIO (ENTI LOCALI E CITTADINI/OPERATORI) Servizi per gli uffici del comune Gestione accertamento edilizia privata con catasto storico Supporto alla attività amministrativa per

Dettagli

(Approvato dalla Commissione Esecuzioni Immobiliari e Attività Delegate il 23 ottobre 2008)

(Approvato dalla Commissione Esecuzioni Immobiliari e Attività Delegate il 23 ottobre 2008) Studi Esecuzioni Immobiliari Studio n. 18-2008/E Esecuzione forzata e presenza di livelli o canoni enfiteutici (Approvato dalla Commissione Esecuzioni Immobiliari e Attività Delegate il 23 ottobre 2008)

Dettagli

RELAZIONE DI STIMA PER VALUTAZIONE AGGIORNATA DI IMMOBILE

RELAZIONE DI STIMA PER VALUTAZIONE AGGIORNATA DI IMMOBILE Prot.0007710 /I del 31/05/2013 RELAZIONE DI STIMA PER VALUTAZIONE AGGIORNATA DI IMMOBILE Unità immobiliare sita in Busca (Cn) Via S.Francesco D Assisi n. 3 descritto al N.C.E.U. al Foglio n.55 mapp. 79

Dettagli

I Venerdì dell Avvocatura

I Venerdì dell Avvocatura Arcidiocesi di Milano Curia Arcivescovile Avvocatura I Venerdì dell Avvocatura Le successioni e le donazioni Introduzione 3 incontro 13 dicembre 2013 SUCCESSIONI La successione mortis causa rappresenta

Dettagli

Parte zero. COSTO ANALITICO DI RISTRUTTURAZIONE: simulare opere di ristrutturazione e relativi. costi:

Parte zero. COSTO ANALITICO DI RISTRUTTURAZIONE: simulare opere di ristrutturazione e relativi. costi: Parte zero COSTO ANALITICO DI RISTRUTTURAZIONE: simulare opere di ristrutturazione e relativi costi: - rifacimento imp elettrico :9.000 - sostituzione infissi : 10.000 - sostituzione sanitari in bagno

Dettagli

BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.p.A. contro OMISSIS

BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.p.A. contro OMISSIS CONSULENZA TECNICA D UFFICIO BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.p.A. contro OMISSIS C.T.U. ING. ELIO VAIRO C.so G. Garibaldi, 84 84123 Salerno Cell. 347 5209971 Relazione di consulenza tecnica d ufficio

Dettagli

IMU (Imposta Municipale Propria) 2012

IMU (Imposta Municipale Propria) 2012 Comune di Cisliano IMU (Imposta Municipale Propria) 2012 Dal 1 gennaio 2012 è in vigore l Imposta Municipale Propria (IMU), la cui istituzione è stata anticipata in via sperimentale dal decreto legge n.

Dettagli

Comune di Cesano Boscone. Guida alla TASI

Comune di Cesano Boscone. Guida alla TASI Comune di Cesano Boscone Guida alla TASI Chi paga la TASI a Cesano Boscone 1. Proprietario o titolare di altro diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie) su: fabbricati

Dettagli

FIGG. 5: Vedute interne dell appartamento (cucina al piano terreno).

FIGG. 5: Vedute interne dell appartamento (cucina al piano terreno). Esecuzione immobiliare n. 71/11... FIGG. 5: Vedute interne dell appartamento (cucina al piano terreno). FIGG. 6: Vedute interne dell appartamento (scala collegamento P.terra-P.Primo). Esecuzione immobiliare

Dettagli

Provincia di Lecce 5ª Area Funzionale - Servizio Patrimonio RELAZIONE TECNICA

Provincia di Lecce 5ª Area Funzionale - Servizio Patrimonio RELAZIONE TECNICA Città di Nardò Provincia di Lecce 5ª Area Funzionale - Servizio Patrimonio RELAZIONE TECNICA AGGIORNAMENTO INVENTARIO BENI IMMOBILI E MOBILI DI PROPRIETA COMUNALE AL 31/12/2012 Ai sensi del D.Lgs. 18 agosto

Dettagli

La fiscalità della separazione Firenze 21.03.2016

La fiscalità della separazione Firenze 21.03.2016 La fiscalità della separazione Firenze 21.03.2016 Studio GRAZZINI Dottori e Ragionieri Commercialisti Associati Empoli Via Di Bonistallo 50/b - tel 057172296 fax 057177945 Relatori: Dott. Federico Pianigiani

Dettagli

Tel. +39 010 9643790 +39 010 9443796 Fax +39 010 9643860 e-mail: info@agenzialberti.it Sito Internet: www.agenzialberti.it Siamo presenti anche su

Tel. +39 010 9643790 +39 010 9443796 Fax +39 010 9643860 e-mail: info@agenzialberti.it Sito Internet: www.agenzialberti.it Siamo presenti anche su Via Vittorio Veneto 27/1 C. A.P. 16012 Busalla (GE) P. IVA: 01579410992 Tel. +39 010 9643790 +39 010 9443796 Fax +39 010 9643860 e-mail: info@agenzialberti.it Sito Internet: www.agenzialberti.it Siamo

Dettagli

Giornata di formazione sulla vendita competitiva a mezzo asta notarile telematica nelle procedure concorsuali

Giornata di formazione sulla vendita competitiva a mezzo asta notarile telematica nelle procedure concorsuali Giornata di formazione sulla vendita competitiva a mezzo asta notarile telematica nelle procedure concorsuali Firenze, martedì 26 maggio 2015 Università degli Studi di Firenze - Scuola di Economia e Management

Dettagli

Allegato 1 -Tabella degli atti soggetti a trascrizione

Allegato 1 -Tabella degli atti soggetti a trascrizione Allegato 1 -Tabella degli atti soggetti a trascrizione Atti tra vivi Atto tra vivi 100 Accordo di mediazione che accerta l'usucapione 168 Affrancazione 101 Anticresi 102 Assegnazione a associato 172 Assegnazione

Dettagli

RAPPORTO DI INDAGINE Falco Gold persona fisica

RAPPORTO DI INDAGINE Falco Gold persona fisica informazionionline.it è un brand di: Abbrevia S.r.l. Via R. Guardini 6 38121 Trento C.F./P.IVA: 01978010229 REA: TN 191795 Capitale Sociale: 10.000,00 i.v. Web: www.informazionionline.it Mail: info@informazionionline.it

Dettagli

Comune di Alliste Provincia di Lecce PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI 2013-2015

Comune di Alliste Provincia di Lecce PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI 2013-2015 Comune di Alliste Provincia di Lecce PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI 2013-2015 DECRETO-LEGGE 25/06/2008 n. 112, G.U. n. 147 del 25/06/2008 Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico,

Dettagli

Catasto italiano. Origini. Nel 1861 si contavano in Italia 22 diversi Catasti

Catasto italiano. Origini. Nel 1861 si contavano in Italia 22 diversi Catasti IL CATASTO Cenni storici Catasto italiano Insieme di operazioni per stabilire la rendita di beni immobili Origini Nel 1861 si contavano in Italia 22 diversi Catasti Nel 1886 fu varata la prima legge per

Dettagli

CAPITOLO I L EVOLUZIONE DEL QUADRO NORMATIVO SULL ACQUISTO DELLA PRIMA CASA

CAPITOLO I L EVOLUZIONE DEL QUADRO NORMATIVO SULL ACQUISTO DELLA PRIMA CASA CAPITOLO I L EVOLUZIONE DEL QUADRO NORMATIVO SULL ACQUISTO DELLA PRIMA CASA 1.1. Il concetto di prima casa... 17 1.2. Il vantaggio derivante dall applicazione dell agevolazione prima casa e la penalizzazione

Dettagli

TRIBUNALE DI SULMONA - AVVISO D'ASTA ESECUZIONE IMMOBILARE N. 166/95 AVVISO DI GARA PER INTERVENUTA OFFERTA

TRIBUNALE DI SULMONA - AVVISO D'ASTA ESECUZIONE IMMOBILARE N. 166/95 AVVISO DI GARA PER INTERVENUTA OFFERTA TRIBUNALE DI SULMONA - AVVISO D'ASTA ESECUZIONE IMMOBILARE N. 166/95 AVVISO DI GARA PER INTERVENUTA OFFERTA DI AUMENTO DI SESTO (artt. 584 e 591-bis c.p.c.) La sottoscritta dr.ssa Giovanna Coscia, notaio

Dettagli

DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE

DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE DICHIARA- genzia ZIONE ntrate genzia ntrate DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE MOD. 4 Direzione Provinciale Direzione di Provinciale di Ufficio Territoriale di Ufficio Territoriale di PARTE RISERVATA ALL UFFICIO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI INVENTARI DEI BENI COMUNALI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI INVENTARI DEI BENI COMUNALI REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI INVENTARI DEI BENI COMUNALI APPROVATO CON DELIBERAZIONE CONSILIARE NR.41 DELL 11 LUGLIO 2008 INDICE TITOLO I NORME GENERALI Articolo 1 Finalità del Regolamento TITOLO

Dettagli

TRIBUNALE DI CATANZARO Giudice dell esecuzione

TRIBUNALE DI CATANZARO Giudice dell esecuzione Stefanelli geom. Francesco 73, via G. Pisani 88060 Badolato M.na Iscrizione Collegio dei Geometri Prov. di CATANZARO n 2230 - Iscrizione Albo Periti Tribunale di CATANZARO n 631 - C.F. STF FNC 59L11 A542Q

Dettagli

IUC Imposta unica comunale. IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA IMU per l anno 2016

IUC Imposta unica comunale. IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA IMU per l anno 2016 Città di Tarcento IUC Imposta unica comunale La legge 147 del 27 dicembre 2013 (legge di stabilità 2014) ha istituito la nuova imposta unica comunale (IUC) che si basa su due presupposti impositivi: uno

Dettagli

Comune di Treviso. Tribunale di Treviso sezione II civile. GIUDICE dott. A. VALLE. Procedura Esecutiva Immobiliare

Comune di Treviso. Tribunale di Treviso sezione II civile. GIUDICE dott. A. VALLE. Procedura Esecutiva Immobiliare Architetto Stefano Roma Studio via Verdi, 63 31015 Conegliano TV tel. fax: 0438 412885 e-mail: archi.roma@tiscali.it Comune di Treviso Tribunale di Treviso sezione II civile GIUDICE dott. A. VALLE Procedura

Dettagli

IL REGIME FISCALE DELLE CESSIONI D AZIENDA

IL REGIME FISCALE DELLE CESSIONI D AZIENDA IL REGIME FISCALE DELLE CESSIONI D AZIENDA Il trasferimento dell azienda ed il trattamento fiscale connesso alle molteplici forme che tale operazione può assumere 1 Modalità di passaggio dell azienda:

Dettagli

I.C.I. 2010 Guida pratica al pagamento dell Imposta Comunale sugli Immobili

I.C.I. 2010 Guida pratica al pagamento dell Imposta Comunale sugli Immobili COMUNE DI ZIGNAGO PROVINCIA DELLA SPEZIA 19020 Piazza IV Novembre nc. 1 - Frazione Pieve - ZIGNAGO (SP) (0187) 865075 (0187) 865267 E mail info@comunezignago.it I.C.I. 2010 Guida pratica al pagamento dell

Dettagli

DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE

DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE MOD. DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE Direnzione Provinciale di... Ufficio Territoriale di... ESTREMI DELLA PRESENTAZIONE (barrare la casella che interessa) NUMERO VOLUME PRIMA DICHIARAZIONE DICHIARAZIONE

Dettagli

Cass. 28.5.2010 n. 13112 Sistema Tavolare Tipi di frazionamento intavolabili art. 112 c.p.c. art. 2 R.D. 28.3.1929 n. 499 - art. 1376 c.c.

Cass. 28.5.2010 n. 13112 Sistema Tavolare Tipi di frazionamento intavolabili art. 112 c.p.c. art. 2 R.D. 28.3.1929 n. 499 - art. 1376 c.c. Cass. 28.5.2010 n. 13112 Sistema Tavolare Tipi di frazionamento intavolabili art. 112 c.p.c. art. 2 R.D. 28.3.1929 n. 499 - art. 1376 c.c. - In materia di diritto tavolare, lo Studio ha ottenuto l affermazione

Dettagli

Terra nuda. Opere di miglioramento fondiario ESEMPI DI MIGLIORAMENTI FONDIARI

Terra nuda. Opere di miglioramento fondiario ESEMPI DI MIGLIORAMENTI FONDIARI STIMA DEI MIGLIORAMENTI FONDIARI (CAP. 12) Cosa sono i miglioramenti fondiari Un miglioramento fondiario è dato da qualsiasi investimento stabile e duraturo di capitale e lavoro effettuato su un terreno

Dettagli

InDIce DIScIplIne giuridiche la mediazione e il mandato la mediazione e il mandato introduzione al diritto introduzione al diritto

InDIce DIScIplIne giuridiche la mediazione e il mandato la mediazione e il mandato introduzione al diritto introduzione al diritto Indice Parte Prima Discipline giuridiche Capitolo Primo: La mediazione e il mandato 1. La mediazione... Pag. 7 2. Quadro legislativo sulla mediazione...» 12 3. La L. 3 febbraio 1989, n. 39 e la nuova procedura

Dettagli

Il catasto 13.XII.2005. Corso di Estimo CLA - Prof. E. Micelli - Aa 2005.06. Cos è il Catasto

Il catasto 13.XII.2005. Corso di Estimo CLA - Prof. E. Micelli - Aa 2005.06. Cos è il Catasto Il catasto 13.XII.2005 Cos è il Catasto Il Catasto rappresenta l inventario dei beni immobili esistenti sul territorio nazionale; è la base per le imposizioni fiscali; conserva le informazioni relative

Dettagli

PRIVATA SCRITTURA DI PRELIMINARE DI COMPRAVENDITA. Con la presente privata scrittura da valere ad ogni effetto di legge. il signor.nato a il C.

PRIVATA SCRITTURA DI PRELIMINARE DI COMPRAVENDITA. Con la presente privata scrittura da valere ad ogni effetto di legge. il signor.nato a il C. PRIVATA SCRITTURA DI PRELIMINARE DI COMPRAVENDITA Con la presente privata scrittura da valere ad ogni effetto di legge il signor.nato a il C.F, residente in.. via.. in regime di separazione legale dei

Dettagli

Relazione tecnica per compravendita Lotto n. 37

Relazione tecnica per compravendita Lotto n. 37 Relazione tecnica per compravendita Lotto n. 37 Descrizione dell immobile: Trattasi di un compendio immobiliare unico formato dalla unione di più appezzamenti di terreno terrazzati e coltivati fin da epoca

Dettagli

CESSIONE IN PROPRIETA EX ART. 31 COMMI 45-47-48-49 DELLA LEGGE 23 DICEMBRE 1998 N.

CESSIONE IN PROPRIETA EX ART. 31 COMMI 45-47-48-49 DELLA LEGGE 23 DICEMBRE 1998 N. COMUNE DI BOFFALORA SOPRA TICINO REPERTORIO N. / CESSIONE IN PROPRIETA EX ART. 31 COMMI 45-47-48-49 DELLA LEGGE 23 DICEMBRE 1998 N. 448 DELLE AREE COMPRESE NEI PIANI DI ZONA DELIMITATI AI SENSI DELL'ART.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E CONSERVAZIONE DEL CATASTO CONSORTILE

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E CONSERVAZIONE DEL CATASTO CONSORTILE REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E CONSERVAZIONE DEL CATASTO CONSORTILE Adottato con delibera dell Assemblea consorziale n. 35/10 in data 11/12/2010, resa esecutiva dalla Giunta Regionale del Veneto nella

Dettagli