alla scoperta della biblioteca tra passato e futuro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "alla scoperta della biblioteca tra passato e futuro"

Transcript

1 alla scoperta della biblioteca tra passato e futuro viaggio tra i servizi offerti mappe topografiche delle tre sedi navigazione nel catalogo on-line itinerari per l uso delle risorse elettroniche

2 Una guida per te! Benvenuto/a nella Biblioteca di Ateneo! Questa Guida si propone di offrirti uno strumento utile per conoscere e capire come funziona la Biblioteca, affinché tu possa usufruire al meglio dei suoi servizi. Puoi consultare questa Guida come se fosse un libro, seguendo l ordine delle pagine, o come se fosse un sito web, aprendo l una o l altra sezione della rubrica, abbinata a determinati colori. Ogni sezione raggruppa diversi argomenti, esposti nell indice. SEZIONI ARGOMENTI PAG. Introduzione CHI siamo e cosa facciamo DOVE siamo e cosa offriamo le tre sedi QUANDO come e a chi i servizi COME trovare ciò che cerchi E POI curiosità, avvertenze e glossario Postfazione Per orientarti nella Guida 2 Un messaggio per gli studenti e non solo 4 Breve storia 6 Organizzazione e attività 7 Linee di sviluppo e progetti 9 Le tre sedi: dove sono e come raggiungerle 12 Presentazione e immagini delle tre sedi 13 L'offerta delle tre sedi 15 Orario, modalità di accesso ed etica 18 I servizi: quali sono e come funzionano 19 A chi rivolgersi: nomi, recapiti e indirizzi 24 Libri e riviste: come e dove sono collocati 26 Percorsi suggeriti per la ricerca bibliografica 32 Cos'è l OPAC e come utilizzarlo 34 Le risorse elettroniche: elementi per conoscerle 37 Curiosità su utenti e servizi 40 Avvertenze per la tua sicurezza 42 ABC di biblioteconomia 43 Dietro le quinte 46

3 Introduzione Introduzione

4 Per orientarti nella Guida Prima di elaborare l indice di questa Guida abbiamo fatto un analisi dei bisogni degli utenti [v. Postfazione], da cui sono emerse alcune domande ricorrenti. Nella Guida puoi trovare le risposte alle seguenti domande e a tante altre ancora! D R Non conosco la Biblioteca come faccio a sapere come funziona, quali servizi ci sono e di quali posso usufruire? La Biblioteca di Ateneo ha una struttura centralizzata ed è articolata in tre sedi: Centrale, di Scienze e di Medicina. Offre i servizi di consultazione in sede, prestito esterno, prestito interbibliotecario, consulenza bibliografica, fotocopiatura e dispone di un ricco patrimonio documentario costituito da libri, riviste e risorse elettroniche. I diritti di prestito variano a seconda delle tipologie di utenti (studenti, docenti, esterni, etc.), ma tutti possono accedere ai diversi servizi, nell orario di apertura della Biblioteca ( ). Per richieste di informazioni si può consultare il sito web, telefonare, scrivere una o rivolgersi direttamente al personale bibliotecario. CHI siamo e cosa facciamo DOVE siamo e cosa offriamo - le tre sedi QUANDO, come e a chi - i servizi Le risorse elettroniche sono un valido strumento per le tue ricerche. L OPAC è il catalogo on-line: ti permette di cercare il libro che vuoi, di prenotarlo e tanto altro ancora. D R Sto cercando un libro come faccio a trovarlo? Consulta il catalogo elettronico (OPAC), prendi nota della collocazione del libro e recati al relativo scaffale, seguendo le indicazioni sulla collocazione dei libri ed utilizzando le mappe topografiche accanto al libro che cerchi puoi trovarne altri che trattano argomenti affini! Se il libro che cerchi è in prestito puoi prenotarlo attraverso l OPAC. Se invece non è posseduto dalla nostra Biblioteca puoi consultare altri cataloghi elettronici ed eventualmente fare richiesta del libro posseduto da un'altra biblioteca attraverso il prestito interbibliotecario. COME trovare ciò che cerchi QUANDO, come e a chi - i servizi 2

5 D R D R Vorrei fare una ricerca su un argomento sapete aiutarmi? Hai diverse possibilità: puoi digitare una o più parole rilevanti nel nostro catalogo elettronico (OPAC), per trovare i libri e le riviste posseduti dalla Biblioteca che presentano nel titolo i termini inseriti; puoi estendere la tua ricerca ad altre biblioteche consultando altri cataloghi on-line e successivamente fare richiesta del materiale individuato tramite il prestito interbibliotecario; puoi consultare le risorse elettroniche (basi di dati, periodici elettronici); puoi richiedere il servizio di consulenza bibliografica, per ricevere indicazioni sulla ricerca attraverso cataloghi on-line e risorse elettroniche. COME trovare ciò che cerchi QUANDO, come e a chi - i servizi Sono in tesi ci sono servizi particolari per i laureandi? Innanzitutto ti suggeriamo di avvalerti del servizio di consulenza bibliografica attraverso cui puoi imparare a consultare cataloghi on-line, basi di dati e periodici elettronici. In quanto laureando i tuoi diritti di prestito sono più ampi e, se ti è comodo recarti nella Sede Centrale (edificio U6), puoi prenotare i carrels, spazi individuali per lo studio e la ricerca. QUANDO, come e a chi - i servizi DOVE siamo e cosa offriamo - le tre sedi I carrels sono spazi a tua disposizione, da prenotare N.B. Nella Guida ogni sede della Biblioteca di Ateneo è abbinata ad un colore: grigio per la Sede Centrale, verde per la Sede di Scienze, rosso per la Sede di Medicina. 3

6 Un messaggio per gli studenti e non solo Cresci tua biblioteca 1 Il messaggio è rivolto in particolare agli studenti dell Università degli Studi di Milano-Bicocca, che abbiamo immaginato come i principali destinatari di questa Guida, ma può essere esteso a tutti gli utenti della Biblioteca. Forse non sai che la Biblioteca ti offre diverse opportunità e che nel tuo piccolo puoi contribuire al miglioramento della Biblioteca come? comunicando proposte, opinioni e suggerimenti al personale bibliotecario ( orario di apertura: 9.00/18.30); rispondendo ai questionari e alle interviste periodicamente proposti sull utilizzo e la valutazione dei servizi offerti; lavorando per la Biblioteca in qualità di studente collaboratore (v. appositi bandi di concorso, pubblicizzati in Biblioteca e on-line: <http://www.biblio.unimib.it/>, <http://www.unimib.it/ateneo/servizi_studenti/>). Frequentando la Biblioteca ed utilizzando i suoi servizi puoi allargare le tue conoscenze e scoprire anche ciò che non avresti pensato di trovare! Nelle pagine successive capirai perché la Biblioteca può essere definita giovane, dinamica e proiettata verso il futuro... E un po come te!? 1 Con il tua biblioteca la Biblioteca aderisce alla campagna your library promossa dall IFLA e in Italia dall Associazione Italiana Biblioteche La campagna punta sull adozione di un marchio universale, adattabile a tutti i tipi di biblioteche, utilizzabile per la promozione e facile da ricordare. Gli obiettivi della campagna consistono nell accrescere la consapevolezza e la visibilità delle biblioteche e dei bibliotecari nel mondo. Per ulteriori informazioni: <http://www.aib.it/aib/editoria/n16/0401norme.htm> 4

7 Chi siamo e cosa facciamo CHI siamo e cosa facciamo

8 Breve storia La Biblioteca è giovane sono passati infatti pochi anni da quando un piccolo gruppo di bibliotecari e studenti collaboratori sistemava a scaffale i primi libri giunti in Bicocca dall Università Statale. La STORIA della Biblioteca può essere riepilogata per tappe temporali. Alla fine del 1997 viene depositato presso l edificio U6 il materiale bibliografico della Facoltà di Economia e della seconda Facoltà di Giurisprudenza dell Università degli Studi di Milano, che iniziano le loro attività nel nuovo polo universitario. All inizio del 1998 apre la Biblioteca con la denominazione di Biblioteca Centrale Interfacoltà e nel corso dell anno si arricchisce del patrimonio bibliografico proveniente dagli istituti di Psicologia e Pedagogia dell Università degli Studi di Milano, a seguito della loro confluenza nel nostro Ateneo e della costituzione delle Facoltà di Psicologia e di Scienze della Formazione. Nell ottobre del 1999 viene approvato il Regolamento della Biblioteca di Ateneo, che sancisce la nascita di un Sistema Bibliotecario di Ateneo articolato in tre sedi: Sede Centrale (edificio U6), Sede di Scienze (edificio U2) e Sede di Medicina (edificio U8). Nel 2001 si riunisce per la prima volta il Consiglio di Biblioteca (organo di indirizzo e programmazione della Biblioteca di Ateneo), che, tra le altre attività, approva la Carta dei Servizi; nel corso dello stesso anno vengono aperte al pubblico la Sede di Scienze e la Sede di Medicina. Nel 2002 viene portato a termine il Progetto Biblioteca, consistente nel rinnovo dell arredo e della scaffalatura, nella fornitura della strumentazione e nel montaggio della segnaletica presso la Sede Centrale. Per quanto giovane, ora la Biblioteca è matura, in quanto dispone di un ricco patrimonio bibliografico cartaceo e digitale relativo a diverse aree disciplinari e offre servizi tradizionali e all avanguardia. Ieri... Oggi Sede Centrale 6

9 Organizzazione e attività Lo Statuto dell Università degli Studi di Milano-Bicocca definisce la Biblioteca di Ateneo come un centro dotato di autonomia di ordinazione della spesa che ha lo SCOPO di conservare, sviluppare, valorizzare e gestire il patrimonio bibliografico e documentale e di metterlo a disposizione di docenti e studenti dell Università, nonché di chi ne faccia richiesta in conformità alle norme del Regolamento della Biblioteca stessa (art. 39). Gli ORGANI della Biblioteca sono il Consiglio di Biblioteca e il suo Presidente, le Commissioni di area disciplinare e i relativi Presidenti, il Direttore della Biblioteca. Il Consiglio di Biblioteca è l organo di indirizzo, di programmazione e di coordinamento delle attività della Biblioteca; è composto da rappresentanze dell intera popolazione accademica (docenti, studenti e personale tecnico-amministrativo) e si riunisce periodicamente per svolgere azioni di raccordo tra le linee di sviluppo della Biblioteca e l attività didattica e di ricerca dell Università, nonché per approvare le linee di indirizzo culturale ed economico-gestionale della Biblioteca. Le Commissioni di area disciplinare, composte esclusivamente da docenti, programmano annualmente le spese per l acquisto di materiale bibliografico relativo a ciascuna delle aree disciplinari (definite nel Regolamento della Biblioteca). Il Direttore della Biblioteca è responsabile dell attuazione degli indirizzi e dei programmi definiti dal Consiglio di Biblioteca e cura la gestione amministrativa, biblioteconomica e ordinaria della Biblioteca e dei suoi servizi, coordinando l organizzazione del lavoro e il personale della Biblioteca. I principali DOCUMENTI sulla Biblioteca, redatti o approvati dagli organi suddetti, sono il Regolamento della Biblioteca e la Carta dei Servizi. Il Regolamento della Biblioteca stabilisce le norme di funzionamento del Consiglio e delle Commissioni di area, gli indirizzi per l organizzazione della Biblioteca e l articolazione in diverse sedi. La Carta dei Servizi descrive nel dettaglio i servizi offerti e definisce anche le forme di partecipazione degli utenti alle attività della Biblioteca, le modalità relazionali che è tenuto a rispettare il personale bibliotecario e le norme di comportamento da osservare in Biblioteca. La Biblioteca di Ateneo dal punto di vista organizzativo e gestionale è una STRUTTURA centralizzata, articolata in tre sedi fisicamente distinte (Centrale, di Scienze, di Medicina). Questa connotazione la distingue nettamente dalla maggior parte dei Sistemi Bibliotecari di Ateneo italiani, che di recente sono stati creati per razionalizzare la gestione di molteplici biblioteche (di facoltà, di dipartimento, di istituto), secondo una visione strategica complessiva. Nella nostra Università, per evitare a priori i rischi della frammentazione, si è scelto di adottare un modello organizzativo alternativo, che ottimizzasse le risorse economiche ed umane e che standardizzasse le procedure in funzione dell efficienza. Il MODELLO ORGANIZZATIVO-GESTIONALE cui si ispira la Biblioteca di Ateneo può essere definito misto, in quanto accanto a un articolazione tipicamente gerarchico-funzionale (ripartizione in tre sedi fisiche ed erogazione dei tradizionali servizi di biblioteca), vi sono modalità operative più agili e trasversali, basate su un approccio per processi (gruppi di lavoro, coordinamento di unità di personale funzionalmente afferenti a strutture diverse per la realizzazione di progetti ben definiti). Il personale della Biblioteca è composto da circa quaranta persone, coordinate dai rispettivi responsabili delle sedi e dei servizi di area. La Biblioteca si avvale anche degli studenti collaboratori a 150 ore. Le ATTIVITÁ della Biblioteca svolte all interno di ciascuna sede si distinguono in attività di Back Office e di Front Office. Per Back Office si intendono le attività di trattamento di libri e riviste che avvengono dietro le quinte : l acquisto, la catalogazione e la preparazione dei documenti per la collocazione a scaffale (etichettatura, magnetizzazione, etc.). In questo modo si amplia il materiale documentario, sulla base delle indicazioni provenienti dal Consiglio di Biblioteca, si alimenta il catalogo elettronico (OPAC) e si lavora per la fruibilità delle risorse della Biblioteca. Il lavoro comporta attività di contatto con fornitori italiani e stranieri, orientate alla scelta delle modalità più efficaci per ampliare e mantenere aggiornate le collezioni, e con i docenti, ai quali viene offerto anche un servizio di informazione sulle novità bibliografiche italiane (libri in visione) e su quelle straniere (bollettino personalizzato via ) per alcune aree disciplinari. Per Front Office si intendono invece le attività svolte a diretto contatto con gli utenti: accoglienza, erogazione di informazioni e dei servizi al pubblico (consultazione in sede, prestito esterno, servizi interbibliotecari, reference o consulenza bibliografica, fotocopiatura, etc.), gestione delle sale di lettura, della relativa strumentazione (terminali, stampanti, etc.) e mantenimento dell ordine dei documenti a scaffale. I servizi di area svolgono le seguenti attività trasversali alle tre sedi: automazione bibliotecaria, formazione e sviluppo, gestione delle risorse elettroniche, dei sistemi informativi e amministrativo-contabile. 7

10 La STRUTTURA ORGANIZZATIVA della Biblioteca è la seguente: Consiglio di Biblioteca Gruppi di Lavoro temporanei (es.gdl Guida alla biblioteca) Gruppi di Lavoro permanenti (es. GdL Aleph) Direzione Servizi di area Automazione Bibliotecaria Gestione amministrativocontabile Formazione e Sviluppo Risorse Elettroniche Sistemi Informativi Sede di Scienze Sede Centrale Sede di Medicina Servizi al pubblico Trattamento volumi e periodici Servizi al pubblico Trattamento volumi e periodici Servizi al pubblico Trattamento volumi e periodici Front Office Back Office Front Office Back Office Front Office Back Office Consultazione in sede Prestito esterno Servizi interbibliotecari Reference o consulenza bibliografica Fotoriproduzione Acquisti e catalogazione Indicizzazione e manutenzione del catalogo Gestione servizi tecnici Consultazione in sede Prestito esterno Servizi interbibliotecari Reference o consulenza bibliografica Fotoriproduzione Carrels Acquisti e catalogazione Indicizzazione e manutenzione del catalogo Gestione servizi tecnici Consultazione in sede Prestito esterno Servizi interbibliotecari Reference o consulenza bibliografica Fotoriproduzione Acquisti e catalogazione Indicizzazione e manutenzione del catalogo Gestione servizi tecnici 8

11 Linee di sviluppo e progetti Guardando al futuro la Biblioteca si muove nella direzione di un progressivo miglioramento, grazie alla partecipazione a progetti innovativi e ad una propensione per la sperimentazione in diversi ambiti. Lo SVILUPPO della Biblioteca, orientato al miglioramento dell efficienza e della qualità a favore degli utenti, può essere letto secondo diverse direttrici: sviluppo delle collezioni cartacee, cioè l incremento di libri, riviste, etc., i recuperi catalografici (di fondi pregressi, di periodici non catalogati, etc.) e la gestione di fondi speciali (tesi di laurea, videocassette, archivi personali, etc.); sviluppo elettronico, vale a dire l implementazione delle risorse elettroniche, per fornire agli utenti un patrimonio documentario all avanguardia e scientificamente aggiornato e per venire incontro alle esigenze degli utenti remoti; sviluppo tecnologico, consistente nella razionalizzazione dell infrastruttura informatica e nella sperimentazione di nuove modalità di acquisizione e trattamento dei documenti (cartacei e digitali); sviluppo dei servizi, sia quelli rivolti al pubblico che quelli di trattamento del materiale bibliografico; sviluppo formativo, attraverso la realizzazione di corsi per gli utenti sulla ricerca bibliografica e sulla conoscenza della Biblioteca e attraverso la cura dell aggiornamento e della formazione del personale bibliotecario. Riviste dell anno in corso - Sede Centrale Ecco alcuni PROGETTI, realizzati di recente, che testimoniano la particolare attenzione della Biblioteca rivolta alla propria utenza e l apertura al confronto e all esterno: realizzazione di un questionario sulla soddisfazione degli utenti della Biblioteca di Ateneo, in collaborazione con il Dipartimento di metodi quantitativi per l Economia, volto ad individuare aree di miglioramento rispetto ai servizi, ai mezzi di comunicazione, etc.; svolgimento di un attività di ricerca-azione sugli studenti collaboratori, consistente nella realizzazione di interviste e di successivi interventi, volti a migliorare da una parte la gestione degli studenti collaboratori e la comunicazione interna e dall altra la qualità dei servizi e la comunicazione esterna; partecipazione attiva al gruppo di lavoro GIM (Gruppo Interuniversitario per il Monitoraggio) che, per conto del Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca, ha realizzato un progetto per la misurazione e la valutazione dell offerta bibliotecaria degli atenei italiani; organizzazione del Seminario Itale 2004 dal titolo EDI e non solo: gli standard per il commercio elettronico di libri e riviste, in collaborazione con l Associazione Italiana Utenti Aleph, quale importante occasione di aggiornamento professionale, nonché di confronto e scambio di esperienze a livello nazionale; sperimentazione e applicazione (primi in Italia) della versione di Aleph 500, il sistema gestionale della Biblioteca. La stessa Guida alla Biblioteca è il frutto di un progetto improntato al potenziamento della comunicazione esterna, che si è tradotto in diverse azioni mirate (produzione di depliants sui servizi, esposizione di indicazioni per la ricerca di libri e riviste, etc.) e che si completerà con il rifacimento del sito web della Biblioteca. 9

12 In passato sono stati siglati accordi per la reciprocità dei servizi bibliotecari, tuttora validi, con l Università degli Studi di Milano e con l Università degli Studi dell Insubria (dislocata a Como e Varese); con quest ultima viene condiviso anche il catalogo elettronico (OPAC). Attualmente è in corso un progetto di collaborazione con la biblioteca della Civica Scuola Regionale per Operatori Sociali del Comune di Milano. Di recente presso la Sede di Scienze è stato istituito il Centro di Documentazione sul Rumore Aeroportuale (CeDRA), la cui finalità consiste nel garantire l accesso a dati acustici, norme, leggi e regolamenti relativi al traffico aereo, per ridurre l inquinamento acustico. La Sede Centrale, invece, ospita il materiale bibliografico acquistato dal Coordinamento Bicocca per la Pace. In collaborazione con il Dipartimento di Psicologia, la Biblioteca ha realizzato la digitalizzazione dell archivio personale dello psicologo Vittorio Benussi, che si compone di documenti manoscritti e a stampa, al fine di permetterne la consultazione anche a distanza. Sala riunioni - Sede Centrale 10

13 Dove siamo e cosa offriamo - le tre sedi DOVE siamo e cosa offriamo - le tre sedi

14 La SEDE CENTRALE si trova al II piano dell edificio U6, in piazza dell Ateneo Nuovo, mentre la SEDE DI SCIENZE si trova al I piano dell edificio U2, in piazza della Scienza. Entrambe le sedi sono situate a nord est di Milano, in un area che prende il nome dalla Bicocca degli Arcimboldi, una villa quattrocentesca di origine nobiliare, ora proprietà del Gruppo Pirelli. Le due piazze distano circa cinquecento metri l una dall altra ed è facile raggiungerle: piazza della Scienza è attraversata da una linea tranviaria (tram 7) e si trova di fronte alla stazione di Milano Greco-Pirelli, in cui fermano numerosi treni (diretti a Monza, Lecco, Como, Bergamo, etc. o a Milano Porta Garibaldi, Milano Centrale, Milano Lambrate, Piacenza, etc.); piazza dell Ateneo Nuovo è a pochi passi da viale Sarca e dal parallelo viale Fulvio Testi, attraversati entrambi da autobus e tram molto frequenti (tram 2, 7, 11, autobus 727, 724, etc.). Nei pressi di piazza dell Ateneo Nuovo fa capolinea anche il bus navetta della Bicocca, che parte dalla stazione metropolitana di Precotto (linea 1). Per ulteriori informazioni logistiche: <http://www.unimib.it/ateneo/orientarsi/>. Le tre sedi dove sono e come raggiungerle Edificio U6 Edificio U2 Edificio U8 La SEDE DI MEDICINA si trova al piano terra dell edificio U8, in via Cadore 48 a Monza, nei pressi del nuovo polo ospedaliero. Per raggiungere la Sede di Medicina basta prendere un autobus che collega la stazione di Monza all Ospedale San Gerardo (linee 6 e 4) o, in automobile, uscire a Lissone-Muggiò dalla via Valassina e seguire la direzione S. Gerardo Nuovo-Monza. 12

15 Presentazione e immagini delle tre sedi La SEDE CENTRALE è una biblioteca multidisciplinare, in quanto raccoglie un patrimonio bibliografico relativo a diverse discipline: diritto, economia, sociologia, scienze della formazione, psicologia, statistica, informatica, matematica. Offre una grande quantità di libri e riviste, molti posti di lettura e tutti i servizi solitamente presenti in una biblioteca universitaria. Dispone di un lettore di microforme (microfiches e microfilm), eroga il servizio di reference (consulenza bibliografica) su appuntamento e, per tutte e tre le sedi, quello di prestito interbibliotecario e document delivery (fornitura di libri e articoli non posseduti dalla Biblioteca). Come le altre sedi, mette a disposizione degli utenti molti terminali, con accesso al sito web della Biblioteca, ai relativi link e alle risorse elettroniche, alcune macchine fotocopiatrici e una stampante. Una particolarità è rappresentata dai carrels, spazi individuali per lo studio e la ricerca che possono essere prenotati da laureandi, dottorandi e docenti. Un altra peculiarità, legata al progetto architettonico innovativo, è costituita dalle celle, sale di lettura ideate per favorire una consultazione immediata e mirata del patrimonio, disposto a scaffale aperto e ordinato per disciplina secondo la Classificazione Decimale Dewey. Alcuni studenti intervistati dicono: La Biblioteca è molto funzionale, luminosa, utile, spaziosa è la cosa più bella della Bicocca! ; Offre molti servizi, anche se poco conosciuti, e ha un ampia offerta di libri anche se a volte faccio un po fatica a trovarli. Sede Centrale La SEDE DI SCIENZE offre un patrimonio bibliografico di riviste e libri italiani e stranieri molto aggiornato in diverse discipline scientifiche: biologia, chimica, fisica, geologia e matematica. Nei pressi dell Ufficio Prestiti sono esposti gli ultimi libri acquistati, i CD-ROM disponibili per il prestito o la consultazione in sede e una raccolta di materiale cartografico. E inoltre possibile presentare desiderata (proposte di acquisto di libri e riviste). Puoi trovare numerosi posti di lettura, alcuni dei quali attrezzati con terminali per la consultazione dell OPAC e delle risorse elettroniche. Se devi fare una ricerca bibliografica puoi usufruire del servizio di reference (consulenza bibliografica) rivolgendoti all Ufficio Prestiti. Grazie ad una donazione da parte del CESI (Centro Elettrotecnico Sperimentale Italiano) il settore di fisica e matematica della Biblioteca si è ulteriormente arricchito di monografie e periodici. La Biblioteca ospita il CeDRA (Centro di Documentazione sul Rumore Aeroportuale), di recente istituzione, nato da una Convenzione tra la Regione Lombardia e il nostro Ateneo. Alcuni studenti intervistati dicono: C è tanto a livello di risorse elettroniche, che sto utilizzando molto per la tesi, su suggerimento del mio relatore ; La Biblioteca è molto adatta per lo studio perché i tavoli sono grandi, le sedie comode e c è molta luce. Sede di Scienze 13

16 Sede di Medicina Il patrimonio bibliografico della SEDE DI MEDICINA è costituito prevalentemente da riviste cartacee, elettroniche e da basi di dati, poiché il sapere medico è in continua evoluzione e i libri rischiano di essere spesso obsoleti, considerato il loro tempo di pubblicazione. La maggior parte delle riviste disponibili in Biblioteca (circa 200 abbonamenti correnti e circa 700 titoli non più in abbonamento) derivano dall Ospedale San Gerardo. I libri posseduti sono quelli di testo, cioè previsti nei programmi d esame, che non sono ammessi al prestito esterno per essere sempre disponibili alla consultazione. Anche in questa sede puoi effettuare ricerche bibliografiche sui terminali autonomamente o avvalendoti del servizio di reference (consulenza bibliografica) su appuntamento, nonché stampare e fotocopiare ciò di cui hai bisogno. Il servizio di document delivery (fornitura di articoli non posseduti dalla Biblioteca) si avvale di diversi strumenti per la ricerca, tra cui il catalogo del Sistema Bibliotecario Biomedico Lombardo, ed è molto utilizzato ed apprezzato per la sua efficienza. Inoltre la Sede di Medicina organizza periodicamente corsi di alfabetizzazione biblioteconomica, in cui vengono illustrati i diversi strumenti disponibili per la ricerca bibliografica in Medicina (basi di dati, cataloghi, periodici elettronici), il patrimonio bibliografico disponibile in Biblioteca e i servizi a disposizione per gli utenti. Alcuni studenti intervistati dicono: Trovo che il personale bibliotecario sia molto cortese, disponibile e competente ; Sfogliando alcune riviste ho scoperto un sacco di argomenti interessanti che approfondiscono attraverso studi ed esperimenti la teoria trattata a lezione. 14

17 L offerta delle tre sedi PATRIMONIO BIBLIOGRAFICO totale e per sede Patrimonio bibliografico Patrimonio bibl. totale Libri moderni (pubbl. dopo il 1830) Libri antichi (pubbl. prima del 1830) Periodici cartacei: titoli Periodici cartacei: annate Periodici elettronici Libri elettronici o e-books Basi di dati CD-ROM Microforme (microfiches e microfilm) Materiale audiovisivo Acquisizioni nel 2003 Totale Centrale Scienze Medicina N.B. Per quanto riguarda le risorse elettroniche viene fornito solo il dato totale in quanto sono disponibili in rete di Ateneo. PATRIMONIO BIBLIOGRAFICO (monografie e annate di periodici su supporto cartaceo e non) per aree disciplinari e per collocazione nelle sedi Aree disciplinari Totale Centrale Scienze biologiche Scienze chimiche Scienze economiche Scienze fisiche Scienze geologiche Scienze giuridiche Scienze informatiche Scienze matematiche Scienze mediche Scienze pedagogiche Scienze psicologiche Scienze sociologiche Scienze statistiche Base (opere generali) Scienze Medicina 259 X 737 X X X 686 X X X X X X X X X X X 608 X X X 2 Il dato include il materiale acquistato con i fondi dell Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. 3 A tale dato bisogna aggiungere le annate di periodici di proprietà dell Ospedale San Gerardo di Monza, collocate presso la Sede di Medicina. 15

18 SPAZI E STRUMENTI totali e per sede Spazi e strumenti Mq al pubblico Ml totali di scaffale aperto Posti di lettura Terminali destinati al pubblico Postazioni con lettore/stampatore di microforme o con apparecchiature audiovisive Totale Centrale Scienze Medicina SERVIZI totali e per sede Servizi Consultazione in sede Prestito esterno Prestito interbibliotecario Document delivery Reference o consulenza bibliografica Fotocopiatura Accesso alle risorse elettr. Carrels Totale Centrale Scienze Medicina X X X X X X X X X X X X X X X X X X X X X X X X X X I dati sono aggiornati al 31 dicembre

19 Quando come e a chi - I servizi QUANDO come e a chi - i servizi

20 Orario, modalità di accesso ed etica La Biblioteca di Ateneo, in tutte e tre le sedi, è aperta al pubblico dal lunedì al venerdì con ORARIO continuato dalle 9.00 alle Durante l orario di apertura sono attivi i servizi di consultazione in sede, di prestito esterno, di prestito interbibliotecario, di document delivery e di fotocopiatura. Ricorda che per il servizio di reference (consulenza bibliografica) potrebbe essere necessario fissare un appuntamento presso l Ufficio Prestiti di ciascuna sede, mentre per il servizio carrels, presente solo nella Sede Centrale, va effettuata la prenotazione sempre presso l Ufficio Prestiti. La Biblioteca resta chiusa durante il periodo natalizio e in agosto. Nei periodi di chiusura solitamente vengono effettuate attività di controllo e di riordino del materiale documentario. In caso di chiusura della Biblioteca o di sospensione dei servizi per qualunque motivo, ne viene dato tempestivo avviso in loco e sul sito web. L ACCESSO alla Biblioteca è regolamentato tramite un sistema elettronico che prevede l utilizzo del badge magnetico. In futuro il sistema permetterà di monitorare i presenti in sala e di prenotare i posti di lettura da casa. Studenti, dottorandi, ricercatori, docenti e personale tecnico-amministrativo dell Università degli Studi di Milano-Bicocca possono utilizzare il loro badge personale, rilasciato dall Area Segreterie e Servizi agli Studenti o dall Area Risorse Umane; chi ne fosse sprovvisto, l avesse smarrito o smagnetizzato deve quindi rivolgersi alle aree suddette quanto prima. Se appartieni a una di queste categorie, ma sei momentaneamente impossibilitato ad usare il badge (perché smagnetizzato, dimenticato, etc.), devi richiedere all ingresso della Biblioteca un badge giornaliero sostitutivo, dietro presentazione di un documento di identità. Collaboratori, cultori della materia, assegnisti di ricerca e altri utenti istituzionali afferenti all Università degli Studi di Milano Bicocca ma non muniti di un badge personale devono richiedere all Ufficio Prestiti il rilascio di una tessera Ospite, necessaria anche per l abilitazione ai servizi della Biblioteca. Studenti, docenti e personale tecnico-amministrativo dell Università degli Studi di Milano e dell Università degli Studi dell Insubria possono utilizzare il proprio badge personale per accedere alla Biblioteca. Gli utenti di altri enti convenzionati (Ospedale San Gerardo di Monza, CESI, CNR, INFN) devono rivolgersi alle sedi della Biblioteca di riferimento per essere abilitati all accesso e ai servizi. Tutti gli altri utenti esterni possono accedere alla Biblioteca richiedendo all ingresso un badge giornaliero da visitatore, dietro presentazione di un documento di identità. I DISABILI motori possono accedere senza difficoltà a tutte le sedi della Biblioteca, prive di qualsiasi barriera architettonica e provviste di ascensori situati in prossimità degli ingressi. Se sei disabile in ogni sede ci sono posti di lettura riservati per te, contrassegnati da un apposita segnaletica. Ti consigliamo di utilizzarli soprattutto per motivi di sicurezza: se per un emergenza (incendio, allagamento, etc.) si dovesse evacuare l edificio, il personale saprebbe subito dove trovarti per portarti in un luogo sicuro. Per quanto riguarda i COMPORTAMENTI DA OSSERVARE in Biblioteca, ti ricordiamo che trattandosi di un luogo comune di studio e ricerca non puoi entrare o trattenerti per altri motivi e sei tenuto ad osservare il silenzio. Di conseguenza nei locali della Biblioteca non puoi leggere giornali, mangiare, consumare bevande (tranne acqua da contenitori richiudibili), fumare, né studiare con altri, servirti assieme ad altri di un medesimo libro, utilizzare telefoni cellulari o disturbare la tranquillità dello studio in qualunque modo. Inoltre non ti è consentito di occupare più di un posto, di connetterti alla rete di Ateneo con tue apparecchiature e di utilizzare prese elettriche per usi indipendenti dalle attività connesse allo studio (es. non puoi alimentare il tuo telefono cellulare ma puoi alimentare il tuo computer portatile per attività di studio e ricerca). Se non rispetterai le suddette regole verrai escluso dall accesso alla sala e in caso di infrazioni particolarmente gravi sarai sospeso da tutti i servizi erogati. Delle infrazioni relative al collegamento in rete di Ateneo verrà data comunicazione al Rettore, come previsto dal Regolamento Generale d Ateneo. 18

LAUREA TRIENNALE STUDENTI LAUREA MAGISTRALE POST LAUREA

LAUREA TRIENNALE STUDENTI LAUREA MAGISTRALE POST LAUREA Allegato 6 - MOTIVI PRINCIPALI PER CUI GLI UTENTI SI RECANO NELLE BIBLIOTECHE, DOCUMENTI MAGGIORMENTE UTILIZZATI, FATTORI RITENUTI DETERMINANTI PER LA QUALITA DELLE BIBLIOTECHE RISPOSTE PER GRUPPI DI UTENTI

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA ISTITUTO PER I BENI ARTISTICI, CULTURALI E NATURALI SOPRINTENDENZA PER I BENI LIBRARI E DOCUMENTARI

REGIONE EMILIA-ROMAGNA ISTITUTO PER I BENI ARTISTICI, CULTURALI E NATURALI SOPRINTENDENZA PER I BENI LIBRARI E DOCUMENTARI REGIONE EMILIA-ROMAGNA ISTITUTO PER I BENI ARTISTICI, CULTURALI E NATURALI SOPRINTENDENZA PER I BENI LIBRARI E DOCUMENTARI ISTITUTO PER I BENI ARTISTICI, CULTURALI E NATURALI DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA,

Dettagli

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Modalità di iscrizione al TOLC Per iscriversi al TOLC è necessario compiere le seguenti operazioni: 1. Registrazione nella sezione TOLC del portale CISIA

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI

ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI EDIZIONE MARZO 015 ABBONARSI AI MEZZI ATM 1 ATM, per rispondere alle diverse esigenze di mobilità, offre ai giovani e agli studenti una serie di agevolazioni sull acquisto

Dettagli

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL PRESTITO LOCALE 1. Dove posso trovare informazioni dettagliate sul prestito locale e sulla gestione dei lettori? 2. Come

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente Guida ai Servizi Voce per l Utente Guida ai ai Servizi Voce per l Utente 1 Indice Introduzione... 3 1 Servizi Voce Base... 4 1.1 Gestione delle chiamate... 4 1.2 Gestione del Numero Fisso sul cellulare...

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI Approvato con deliberazione G.C. n. 45 del 27/11/2008 esecutiva il 10/01/2009 Depositato in Segreteria Generale con avviso

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1 Tipo di documento: Progetto - Commissione Didattica 27 giugno 2011 Pag. 1 di 9 Premessa Il progetto nasce con l obiettivo di: a) informatizzare il processo di presentazione della domanda di laurea in analogia

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file di Marco Paoli Eccellenze, autorità, colleghi bibliotecari, già con la firma dell Intesa fra CEI e MiBAC (18 aprile 2000) relativa alla

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Esperienza di interoperabilità tra servizi bibliotecari tramite protocollo ISO-ILL. Colloquio standard ILL- SBN/Aleph e ILL-SBN /Sebina Open Library

Esperienza di interoperabilità tra servizi bibliotecari tramite protocollo ISO-ILL. Colloquio standard ILL- SBN/Aleph e ILL-SBN /Sebina Open Library Esperienza di interoperabilità tra servizi bibliotecari tramite protocollo ISO-ILL. Colloquio standard ILL- SBN/Aleph e ILL-SBN /Sebina Open Library A. Bardelli (Univ. Milano Bicocca), L. Bernardis (Univ.

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

MANUALE PER LO STUDENTE

MANUALE PER LO STUDENTE Università di Bologna Domanda di ammissione alla prova finale laurea MANUALE PER LO STUDENTE In caso di problemi informatici durante la compilazione della domanda on line, manda una mail a help.almawelcome@unibo.it

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI 1 OGGETTO DEL PREMIO l Amministrazione Comunale di Pregnana Milanese Assessorato alla Cultura istituisce un premio annuale di laurea intitolato alla memoria

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Partecipazione alle Gare Smaterializzate

Partecipazione alle Gare Smaterializzate Modulo 2 Partecipazione alle Gare Smaterializzate Pagina 1 di 26 INDICE 1. PREMESSA... 3 1. DIAGRAMMA DI FLUSSO... 6 3. PROCEDURA - DESCRIZIONE DI DETTAGLIO... 7 Pagina 2 di 26 1. PREMESSA Se sei un utente

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Indice 1 Definizioni 2 Premesse 3 Commissione di Ateneo per l Accesso aperto 4 Gruppo di lavoro 5

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

1) Sono fuori dai termini per cancellare/prenotare un esame, come posso rimediare?

1) Sono fuori dai termini per cancellare/prenotare un esame, come posso rimediare? 1) Sono fuori dai termini per cancellare/prenotare un esame, come posso rimediare? 2) Non ho prenotato, posso chiedere al docente di sostenere ugualmente l'esame? 3) La regola dell'appello alternato vale

Dettagli

CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II*

CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II* CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II* Indice 1. Informazioni generali 2. Parte I: obiettivi, gestione e risorse del Dipartimento

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

E cambiata la procedura di primo accesso al portale NoiPA, più facile e sicura!

E cambiata la procedura di primo accesso al portale NoiPA, più facile e sicura! E cambiata la procedura di primo accesso al portale NoiPA, più facile e sicura! E cambiata la procedura di primo accesso al portale NoiPA, più facile e sicura! Sei un nuovo amministrato? NoiPA - Servizi

Dettagli

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 Premessa. In questa nuova versione è stata modificata la risoluzione (dimensione) generale delle finestre. Per gli utenti che navigano nella modalità a Finestre, la dimensione

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE ONLINE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO SERVIZIO FRONT OFFICE GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

2. GESTIONE DOCUMENTI NON SBN

2. GESTIONE DOCUMENTI NON SBN Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche APPLICATIVO SBN-UNIX IN ARCHITETTURA CLIENT/SERVER 2. GESTIONE DOCUMENTI NON SBN Manuale d uso (Versione

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

Regolamento per la consegna e l archiviazione delle tesi

Regolamento per la consegna e l archiviazione delle tesi Regolamento per la consegna e l archiviazione delle tesi Approvato con delibera della Giunta esecutiva n. 21 del 04.06.2002 Modificato con delibera della Giunta esecutiva n. 28 del 25.10.2002 Modificato

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Domanda di iscrizione alla prova di accesso ai Corsi di Specializzazione alle attività di sostegno

Domanda di iscrizione alla prova di accesso ai Corsi di Specializzazione alle attività di sostegno Domanda di iscrizione alla prova di accesso ai Corsi di Specializzazione alle attività di sostegno Sommario Introduzione 1 Assistenza. 2 Accedi ai servizi on line. 2 Accesso all area riservata. 3 Domanda

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

Ministero dell Università e della Ricerca

Ministero dell Università e della Ricerca Statuto dei diritti e dei doveri degli Studenti Universitari In attuazione dell art. 34 della Costituzione della Repubblica Italiana, che sancisce il diritto per tutti i capaci e meritevoli, anche se privi

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

Le soluzioni migliori per il tuo lavoro. Area Clienti Business www.impresasemplice.it. Mobile. Il meglio di TIM e Telecom Italia per il business.

Le soluzioni migliori per il tuo lavoro. Area Clienti Business www.impresasemplice.it. Mobile. Il meglio di TIM e Telecom Italia per il business. Le soluzioni migliori per il tuo lavoro Area Clienti Business www.impresasemplice.it Mobile Il meglio di TIM e Telecom Italia per il business. Telefonia mobile cos'è l'area Clienti business L Area Clienti

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

DOMANDA CONSEGUIMENTO TITOLO ON-LINE

DOMANDA CONSEGUIMENTO TITOLO ON-LINE Questa guida ha lo scopo di illustrarti le modalità da seguire per inoltrare la domanda di conseguimento titolo ON-LINE che non rende necessario recarsi personalmente alla Segreteria Studenti. Se desideri

Dettagli

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO Istruzioni per l accesso e il completamento dei corsi TRIO per gli utenti di un Web Learning Group 06 novembre 2013 Servizio A TRIO Versione Destinatari: referenti e utenti

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Mai più senza smartphone.

Mai più senza smartphone. Mai più senza smartphone. Il telefonino ha superato il pc come mezzo di consultazione del web: 14,5 milioni contro 12,5 milioni.* Sempre più presente, lo smartphone è ormai parte integrante delle nostre

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni )

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni ) ORARIO LEZIONI 2 semestre - Anno accademico 2014/2015 2 semestre 1 ANNO GIORNI ORE LUNEDÌ Teologia morale fondamentale Teologia morale fondamentale Psicologia dello sviluppo I Psicologia dello sviluppo

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

OrizzonteScuola.it. riproduzione riservata

OrizzonteScuola.it. riproduzione riservata GUIDA ALLA NAVIGAZIONE SU ISTANZE ON LINE A) Credenziali d accesso - B) Dati personali - C) Codice personale - D) Telefono cellulare E) Posta Elettronica Certificata (PEC) - F) Indirizzo e-mail privato

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici 1. Introduzione Vengono oggi pubblicate sul sito dell ANVUR e 3 tabelle relative alle procedure dell abilitazione scientifica nazionale

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE ON LINE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA PROVA FINALE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE ON LINE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA PROVA FINALE GUIDA ALLA COMPILAZIONE ON LINE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA PROVA FINALE Collegati allo sportello internet studenti (click su login ed inserisci nome utente e password). Clicca su Laurea. Clicca sul

Dettagli

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard.

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard. YouCard, la prima carta in Italia che consente di personalizzare il codice PIN, è anche l unica carta al mondo che unisce la sicurezza delle carte prepagate, la semplicità delle carte di debito e la flessibilità

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d);

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO il Regolamento delle attività culturali, sociali e ricreative degli studenti, emanato con decreto rettorale

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008

18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008 18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008 Informazioni generali Legge 22 aprile 1941, n. 633 più volte modificata modifiche disorganiche farraginosa in corso di revisione integrale (presentata bozza il 18.12.2007)

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

PHILIPPE PONCIN INSTITUT NATIONAL DE L AUDIOVISUEL

PHILIPPE PONCIN INSTITUT NATIONAL DE L AUDIOVISUEL CONSERVAZI ONE ED ACCESSI BI LI TÀ I N NTERNETDICOLLEZI ONIAUDI OVI SI VE I PHILIPPE PONCIN INSTITUT NATIONAL DE L AUDIOVISUEL 1. IL RUOLO DELLE BIBLIOTECHE AUDIOVISIVE Il fine principale è la conservazione

Dettagli

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99)

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99) Mod. 6322/triennale Marca da bollo da 16.00 euro Domanda di laurea Valida per la prova finale dei corsi di studio di primo livello Questo modulo va consegnato alla Segreteria amministrativa del Corso a

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

GUIDA AL DEPOSITO E ALLA REGISTRAZIONE DELLE OPERE NEL REGISTRO PUBBLICO GENERALE DELLE OPERE PROTETTE (R.P.G.)

GUIDA AL DEPOSITO E ALLA REGISTRAZIONE DELLE OPERE NEL REGISTRO PUBBLICO GENERALE DELLE OPERE PROTETTE (R.P.G.) GUIDA AL DEPOSITO E ALLA REGISTRAZIONE DELLE OPERE NEL REGISTRO PUBBLICO GENERALE DELLE OPERE PROTETTE (R.P.G.) (A cura di Barbara Limonta e Giulia Scacco) INDICE Introduzione pag. 3 Efficacia della registrazione

Dettagli

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra Manuale d uso Servizio Segreteria Telefonica Memotel per Clienti con linea Fibra 1 INDICE 1. GUIDA AL PRIMO UTILIZZO 2. CONFIGURAZIONE SEGRETERIA 3. CONSULTAZIONE SEGRETERIA 4. NOTIFICHE MESSAGGI 5. ASCOLTO

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

Il Mobile Significante 2015 XII edizione

Il Mobile Significante 2015 XII edizione Internazionale Fondazione Aldo Morelato sull arte applicata nel mobile. Il Mobile Significante XII edizione I Luoghi del relax 2.0 oggetti d arredo per il relax domestico Art. 1 Tema del concorso Lo spazio

Dettagli

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA ALLEGATO 2 TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI DELLA TERZA FASCIA DELLE GRADUATORIE AD ESAURIMENTO DEL PERSONALE DOCENTE ED EDUCATIVO DELLE SCUOLE ED ISTITUTI DI OGNI ORDINE E GRADO, APPROVATA CON D.M 27

Dettagli

Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza assolute e relative delle risposte alle domande. Ottobre 2013

Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza assolute e relative delle risposte alle domande. Ottobre 2013 Consultazione Pubblica per l istituzione dell Anagrafe Nazionale Nominativa dei Professori e dei Ricercatori e delle Pubblicazioni Scientifiche (ANPRePS) Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli