DATI DI SINTESI. Diocesi di Ngong RESPONSABILE LOCALE DEL PROGETTO BENEFICIARI DEL PROGETTO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DATI DI SINTESI. Diocesi di Ngong RESPONSABILE LOCALE DEL PROGETTO BENEFICIARI DEL PROGETTO"

Transcript

1

2 DATI DI SINTESI TITOLO DEL PROGETTO Chi ben comincia.sostegno all infanzia prescolare di Kandisi (Kenya) LUOGO DEL PROGETTO Località di Kandisi Parrocchia Cattolica di Kandisi (Nairobi Kenya) COSTO DEL PROGETTO 6.400,00 Euro OBIETTIVO PRIMARIO DEL PROGETTO Sostegno ai bambini in condizioni di povertà provenienti dall area di Kandisi ENTE PROPONENTE Servizio Esperti Volontari Orione 84 (SEV84) Via Cavour Roma Tel ; Fax: ; CONTROPARTE LOCALE Parrocchia di Kandisi Nairobi The Sons of Divine Providence Don Orione RESPONSABILE LOCALE DEL PROGETTO BENEFICIARI DEL PROGETTO DURATA DEL PROGETTO 1 anno Diocesi di Ngong Sac. Damin Paul Josè Direttore, Economo e Parroco appartenente all Opera Don Orione Beneficiari diretti: 80 bambini dai tre ai cinque anni - Beneficiari indiretti: circa 400 persone familiari dei bimbi 1

3 PARTNER LOCALE Il partner locale, la Parrocchia Cattolica di Kandisi - Opera Don Orione è ivi presente dal Si rivolge ad un bacino d utenza di circa persone di cui 9.000/per anno costituiscono i diretti destinatari degli importanti servizi svolti dalla Parrocchia e così articolati: Centro diurno per anziani non autosufficienti; Asilo per bimbi orfani o disagiati; Formazione per donne e giovani in produzione e commercializzazione di saponi, mattoni per l edilizia, economia domestica e corretta alimentazione; Programma lotta all HIV: attività di prevenzione dell Aids, supporto a soggetti sieropositivi, acquisto di medicine generiche e servizio di trasporto presso centri sanitari che somministrano antiretrovirali. Il SEV84 lavora da oltre 20 anni con l Opera Don Orione e, grazie alla reciproca conoscenza ed alla partnership consolidata, si è giunti ad un approfondimento delle problematiche e soluzioni rilevate in loco grazie anche all apporto dei beneficiari stessi del progetto. CONTESTO GENERALE Il Kenya è situato nella zona centro orientale dell'africa. L estensione del paese è di circa Km2 con una densità abitativa di 59 abitanti per Km2. Il Pil registrato nel 2008 è pari a 4,1% ed è così ripartito: agricultura 23,8%, industria 16,7%, servizi 59,5%. Il 75% della forza lavoro è impiegato nell agricoltura la quale però è per la maggior parte destinata alla sussistenza (cereali, manioca, patate). Nella tabella seguente sono segnalati i principali indicatori riferibili alla situazione socio-economica del paese (fonte: Unicef 2008). Popolazione (milioni) 37,9 PIL pro capite (dollari USA) 1.6 Popolazione sotto la linea nazionale di povertà (%) 52 Tasso di alfabetizzazione (% adulti anni) 73,6 Tasso di iscrizione alla scuola primaria (%) 79 Aspettativa di vita alla nascita (anni) 52,1 Tasso di mortalità sotto i cinque anni (per mille nati vivi) 120 Tasso di diffusione Aids (% adulti anni) 6,1 Numero stimato di bambini (0-14 anni) affetti da HIV Tasso di denutrizione (% popolazione totale) 31 Accesso all'acqua potabile (% della popolazione totale) 61 Posizione classifica Indice di Sviluppo Umano (su 177 paesi) 148 Nel corso degli ultimi mesi la situazione politica del Kenya è stata caratterizzata da un progressivo processo di uscita dalla crisi post-elettorale verificatasi nel gennaio Gli scontri originati dalle elezioni presidenziali hanno causato la morte di circa kenioti e generato un flusso di sfollati. Il governo di riconciliazione ha favorito il ritorno all ordine ma restano comunque aperte numerose questioni. La risoluzione di questi problemi è resa più difficoltosa dalla dilagante corruzione: 2

4 secondo l agenzia non governativa Transparency International, il Kenya si colloca al 150 posto (su 179 paesi) nella graduatoria che valuta la percezione della corruzione nel settore pubblico, facendo desistere molti potenziali donors e operatori economici dall investire nel paese. I periodi di siccità, sempre più ricorrenti a causa della forte variabilità delle precipitazioni, hanno causato forti peggioramenti in molti ambiti, portando il Kenya a perdere negli ultimi anni venti posizioni nella graduatoria dell Indice dello Sviluppo Umano. In Kenya si parla oggi di emergenza fame: i prezzi dei generi alimentari sono schizzati alle stelle (aumento del 52% tra il 2007 e il 2008) ed è necessario un intervento incisivo volto a garantire la sicurezza alimentare per i 2,5 milioni di persone che versano in gravi difficoltà a causa della grande siccità che sta massacrando il paese e della conseguente carenza di cibo. La FAO, nell edizione annuale del rapporto Lo stato di insicurezza alimentare nel mondo 2008 ha inserito il Kenya tra i paesi in crisi alimentare come si evidenzia nella seguente tabella: Nello stesso rapporto si rileva come negli ultimi anni la percentuale di popolazione sottonutrita sia passata dall 8% all 11% e che pertanto lo scenario prefigurato rispetto al raggiungimento del primo obiettivo del millennio, ovvero SRADICARE LA POVERTÀ ESTREMA E LA FAME, appare ad oggi quanto mai negativo. Il costo della fame si riflette sulla perdita di capacità produttiva dei lavoratori, sull educazione e sulla scolarizzazione, tutti fattori che causano una bassa crescita economica generale. Lo stato di emergenza è rispecchiato anche dai dati relativi alla malnutrizione infantile, rilevata intorno al 30%. In questo contesto il bambino perde le difese immunitarie e diventa facile vittima di infezioni, diarrea, colera e patologie dermatologiche. Tali problematiche si sono aggiunte ad una situazione del paese già complessa, dove la disoccupazione è endemica e le città degenerano nelle baraccopoli tristemente famose. 3

5 CONTESTO SPECIFICO - AREA DI KANDISI L area di Kandisi è una zona rurale di piccoli agglomerati confinanti con la capitale Nairobi nel cui distretto è collocata. Copre una superficie di m2 ed è abitata da circa persone. La popolazione è molto povera, le abitazioni si difendono dal sole con cartoni, plastica, lamiera. Non c è occupazione che possa permettere di garantire il proprio sostentamento e si vivono pessime condizioni sanitarie. L attività economica pù diffusa è l agricoltura (essenzialmente di sussistenza), in secondo luogo si annoverano l allevamento ed il commercio. La grave siccità degli ultimi anni ha provocato il crollo della produzione delle colture di base, come mais e fagioli, compromettendo sia la dieta delle persone sia il loro potere d acquisto. I centri sanitari del distretto riportano un aumento dei casi di malnutrizione, con il 35% dei bambini bisognosi di assistenza medica trovati sottopeso. Le principali malattie che affliggono gli abitanti locali sono l Aids e la malaria, flagelli che causano un alta presenza di bimbi orfani. OBIETTIVI e COSTI DEL PROGETTO Con il progetto Chi ben comincia.sostegno all infanzia pre-scolare di Kandisi (Kenya) si intende sostenere l asilo infantile promosso dalla Parrocchia locale gestita da sacerdoti dell ordine Orionino. Qui ogni giorno arrivano dalle zone limitrofe circa 80 bambini dai tre ai cinque anni. Provengono da famiglie molto povere, spesso sono orfani di entrambi i genitori morti di Aids o malaria e vivono con i nonni che non riescono a provvedere al loro sostentamento. È ovvio che in una situazione così difficile i bambini sono attirati dalla possibilità di un pasto caldo che qui amorevolmente gli viene dato ogni giorno. Inoltre, guidati dalle tre insegnanti, hanno l opportunità di giocare in un ambiente sano e tranquillo, di imparare alcune piccole nozioni introduttive alle elementari, di essere monitorati costantemente rispetto al proprio stato di salute. Considerati i contributi da parte di enti locali pari a zero, la Parrocchia riesce a fatica a sostenere l asilo nella raccolta delle provviste necessarie per mantenere in vita la mensa. È per questo che ci proponiamo di garantire ai bambini beneficiari dell intervento il soddisfacimento dei bisogni primari. Più concretamente: Fornire loro un pasto caldo ogni giorno; Assicurare eventuale assistenza medico-sanitaria di base; Procurare nuovo materiale didattico (colori, penne, lavagne, libri, giocattoli). L esigenza manifestata dai nostri referenti locali è anche quella di garantire ai bambini un luogo di aggregazione e di crescita protetto, evitando loro di trascorrere gran parte della giornata in strada, fenomeno molto diffuso nell area. Il totale dei costi previsti per assicurare questi servizi per 1 anno agli 80 bimbi dell asilo è pari ad Euro 6.400,00, cifra comprendente anche un contributo al lavoro delle tre educatrici. Di seguito immagini di momenti quotidiani all asilo di Kandisi. 4

6 5

7 6

IN COLLABORAZIONE CON LA MISSIONE DEI PADRI DELLA CONSOLATA DI MUJWA

IN COLLABORAZIONE CON LA MISSIONE DEI PADRI DELLA CONSOLATA DI MUJWA IN COLLABORAZIONE CON LA MISSIONE DEI PADRI DELLA CONSOLATA DI MUJWA Con il contributo di Regione Marche Coordinamento: dott.ssa Clara Santin (c.santin@provincia.ps.it ) Progetto tecnico e direzione lavori:

Dettagli

L Associazione MWENDO Cammino insieme presenta il DOCUMENTO DI PROGETTO PROGRAMMA DI SOSTEGNO A DISTANZA NEL DISTRETTO DI WASA IRINGA, TANZANIA

L Associazione MWENDO Cammino insieme presenta il DOCUMENTO DI PROGETTO PROGRAMMA DI SOSTEGNO A DISTANZA NEL DISTRETTO DI WASA IRINGA, TANZANIA L Associazione MWENDO Cammino insieme presenta il DOCUMENTO DI PROGETTO PROGRAMMA DI SOSTEGNO A DISTANZA NEL DISTRETTO DI WASA IRINGA, TANZANIA Definizione del contesto paese Tanzania Popolazione: 42.746.620

Dettagli

Campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi tramite sms solidale a sostegno della campagna Operazione Fame

Campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi tramite sms solidale a sostegno della campagna Operazione Fame Campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi tramite sms solidale a sostegno della campagna Operazione Fame Milano, giugno 2010 ActionAid ActionAid, organizzazione indipendente impegnata nella lotta

Dettagli

LO SVILUPPO UMANO NEL MONDO E IN AFRICA Lucia Forte Medici con l Africa Cuamm

LO SVILUPPO UMANO NEL MONDO E IN AFRICA Lucia Forte Medici con l Africa Cuamm LO SVILUPPO UMANO NEL MONDO E IN AFRICA Lucia Forte Medici con l Africa Cuamm Convegno Cooperazione internazionale a sostegno dello sviluppo umano e sanitario nei Paesi con risorse limitate Siena, 28 novembre

Dettagli

SCHEDA DATI. UNICEF: Rapporto Per ogni bambino la giusta opportunità. Un mondo a misura di bambini e adolescenti Post-2015

SCHEDA DATI. UNICEF: Rapporto Per ogni bambino la giusta opportunità. Un mondo a misura di bambini e adolescenti Post-2015 SCHEDA DATI UNICEF: Rapporto Per ogni bambino la giusta opportunità. Un mondo a misura di bambini e adolescenti Post-2015 Trasformare il circolo vizioso in un circolo virtuoso ha benefici enormi: - Si

Dettagli

L AZIONE CONTRO LA FAME NEL MONDO

L AZIONE CONTRO LA FAME NEL MONDO CELEBRAZIONI UFFICIALI ITALIANE PER LA GIORNATA MONDIALE DELL ALIMENTAZIONE 2009 Conseguire la sicurezza alimentare in tempi di crisi PARTE III L AZIONE CONTRO LA FAME NEL MONDO L Italia con l ONU contro

Dettagli

La mostra fotografica del WFP Italia «Tutto Sulla Sua Testa»

La mostra fotografica del WFP Italia «Tutto Sulla Sua Testa» La mostra fotografica del WFP Italia «Tutto Sulla Sua Testa» Cosa fa il WFP Chi sono i beneficiari interviene nelle emergenze umanitarie le vittime di guerre e di disastri naturali promuove lo sviluppo

Dettagli

COLTIVARE IL FUTURO Food Security a Jukumu Letu, Nairobi (Kenya) Karibu Afrika Onlus. Progetto. Via Marsala 28 35122 Padova tel.

COLTIVARE IL FUTURO Food Security a Jukumu Letu, Nairobi (Kenya) Karibu Afrika Onlus. Progetto. Via Marsala 28 35122 Padova tel. Karibu Afrika Onlus Via Marsala 28 35122 Padova tel. 3407777318 karibuafrikaonlus@gmail.com www.karibuafrika.it C.F. 04177550284 Progetto COLTIVARE IL FUTURO Food Security a Jukumu Letu, Nairobi (Kenya)

Dettagli

40 miliardi di dollari. 150 paesi. Sconfiggere l estrema povertà nel mondo OBIETTIVO:

40 miliardi di dollari. 150 paesi. Sconfiggere l estrema povertà nel mondo OBIETTIVO: 40 miliardi di dollari 150 paesi OBIETTIVO: Sconfiggere l estrema povertà nel mondo Obiettivi TARGET: 1 Dimezzare la povertà assoluta e la fame nel mondo 2 Assicurare l istruzione elementare per tutti

Dettagli

Jeanine vive, e tu voltati

Jeanine vive, e tu voltati Data Jeanine vive, e tu voltati I diritti umani e soprattutto la loro violazione, devono stringere il mondo intero nella solidarietà. Ban Ki-moon 0 1 E tu voltati Indifferenza. Liliana Segre ne ha parlato

Dettagli

o.n.l.u.s. LA COMUNITÀ, L AMBIENTE, PER GLI ORFANI DI AIDS DELLO SWAZILAND Campagna di adozione a distanza di una comunità africana

o.n.l.u.s. LA COMUNITÀ, L AMBIENTE, PER GLI ORFANI DI AIDS DELLO SWAZILAND Campagna di adozione a distanza di una comunità africana o.n.l.u.s. UNA SCUOLA PER AMICA LA COMUNITÀ, L AMBIENTE, PER GLI ORFANI DI AIDS DELLO SWAZILAND Campagna di adozione a distanza di una comunità africana I Rapporto Semestrale di avanzamento del progetto

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute Direzione generale della comunicazione e dei rapporti europei ed internazionali INFORMATIVA OMS: OBIETTIVI DI SVILUPPO DEL MILLENNIO Traduzione non ufficiale a cura di Katia Demofonti

Dettagli

AMKA Onlus. www.assoamka.org ONLUS. Via Flaminia Nuova, 246 00191 Roma Tel + 39 06 64 76 0188 amka@assoamka.org

AMKA Onlus. www.assoamka.org ONLUS. Via Flaminia Nuova, 246 00191 Roma Tel + 39 06 64 76 0188 amka@assoamka.org chi? Amka è un Organizzazione no profit nata nel 2001 dall incontro di due culture differenti e dalla volontà di contribuire al miglioramento reale della vita delle popolazioni del Sud mondo. L Associazione

Dettagli

Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo

Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo Giovanni Anania Università della Calabria 28 novembre 2013 ...il piano della lezione esiste oggi un problema di fame nel mondo?

Dettagli

PERU, HOGAR REBUSCHINI

PERU, HOGAR REBUSCHINI OTTOBRE MISSIONARIO 2014 PERU, HOGAR REBUSCHINI Mortalità infantile sotto i 5 anni per ogni 1000 nati vivi (2012) Persone affette da HIV (migliaia) (stima 2012) accesso all acqua potabile accesso ad impianti

Dettagli

Bambini si nasce, grandi si diventa?

Bambini si nasce, grandi si diventa? Bambini si nasce, grandi si diventa? World Social Agenda 2011-2012 Nel 2000, 189 paesi membri dell'assemblea delle Nazioni Unite hanno sottoscritto la Dichiarazione del Millennio. Si sono impegnati a eliminare

Dettagli

ADOZIONI A DISTANZA Etiopia

ADOZIONI A DISTANZA Etiopia ADOZIONI A DISTANZA Etiopia Il Sole Onlus Nel 1997 nasce, a Como, l Associazione Il Sole Onlus. Il suo obiettivo è, fin da subito, garantire ai bambini, soprattutto nei Paesi in Via di Sviluppo, uguaglianza

Dettagli

Protezione sociale e agricoltura

Protezione sociale e agricoltura 16 ottobre 2015 Giornata mondiale dell alimentazione Protezione sociale e agricoltura Sasint/Dollar Photo Club Sasint/Dollar Photo Club per spezzare il ciclo della povertà rurale 16 ottobre 2015 Giornata

Dettagli

Mani Unite Onlus. Sintesi attività 2014

Mani Unite Onlus. Sintesi attività 2014 Mani Unite Onlus Nel 2014 le attività svolte in Mozambico, oltre ad essere state realizzate come negli anni precedenti nell ambito degli obiettivi istituzionali (sostegno scolastico e nutrizionale), si

Dettagli

La Sfida agli Squilibri

La Sfida agli Squilibri Progetto Food for Learnig - Somalia La Sfida agli Squilibri GLI OBIETTIVI di SVILUPPO DEL MILLENNIO RAGIONI DELLO SQUILIBRIO C è cibo a sufficienza per sfamare l'intera popolazione mondiale di oltre 7

Dettagli

Rapporto micro progetto Tabligbo, Togo

Rapporto micro progetto Tabligbo, Togo Rapporto micro progetto Tabligbo, Togo Il Togo (in francese Republique Togolaise) è uno Stato dell'africa Occidentale. Confina a ovest con il Ghana, a est con il Benin, a nord con il Burkina Faso. Si affaccia

Dettagli

UNICEF. organizzazione. Paola Bianchi Presidente UNICEF Cosenza. 23 marzo 2010

UNICEF. organizzazione. Paola Bianchi Presidente UNICEF Cosenza. 23 marzo 2010 UNICEF Missione e organizzazione Paola Bianchi Presidente UNICEF Cosenza 23 marzo 2010 I momenti principali della storia dell UNICEF (1) 11 Dic. 1946: l Assemblea Generale dell ONU istituisce l UNICEF

Dettagli

Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo

Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo esiste oggi un problema di fame nel mondo? com è cambiato nel tempo? è oggi più grave o meno grave che in passato? le aree del

Dettagli

Bimbi del Meriggio. Progetto villaggio-famiglia per i bambini affetti da HIV in Kenya

Bimbi del Meriggio. Progetto villaggio-famiglia per i bambini affetti da HIV in Kenya Bimbi del Meriggio Progetto villaggio-famiglia per i bambini affetti da HIV in Kenya IL PROBLEMA: La diffusione dell AIDS è il nuovo flagello dell Africa. In Kenya nel 1990 la percentuale dei malati di

Dettagli

La salute della popolazione migrante: quale diritto, quale organizzazione, quale patto?

La salute della popolazione migrante: quale diritto, quale organizzazione, quale patto? Un patto per la salute degli immigrati: diritti, famiglia, tutela del lavoro, reti. Milano, 17 e 18 maggio 2007 TAVOLA ROTONDA La salute della popolazione migrante: quale diritto, quale organizzazione,

Dettagli

Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo

Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo Malnutrizione, povertà ed accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo esiste oggi un problema di fame nel mondo? com è cambiato nel tempo? è oggi più grave o meno grave che in passato? le aree del

Dettagli

Le funzioni dell ONU

Le funzioni dell ONU Le funzioni dell ONU Allo scopo di tutelare la pace nel mondo, nel 1945 venne istituita l ONU (Organizzazione delle nazioni unite). Oltre che della tutela della pace, l ONU si occupa della salvaguardia

Dettagli

Congregazione Suore Ministre degli Infermi. Progetto INDIA

Congregazione Suore Ministre degli Infermi. Progetto INDIA Congregazione Suore Ministre degli Infermi Progetto INDIA INTRODUZIONE GENERALE Noi siamo le Suore Ministre degli Infermi di San Camillo; la nostra è una congregazione missionaria che vive la missione

Dettagli

Mani Unite. Unite Onlus. Sintesi attività 2011

Mani Unite. Unite Onlus. Sintesi attività 2011 Mani Unite Unite Onlus Presentiamo anche quest anno, come doverosa consuetudine, la sintesi delle attività realizzate nel corso del 2011 a favore dei bambini che soffrono ingiustizie, fame e carenze non

Dettagli

Ge.R.Na.S.A. Gestione delle Risorse Naturali e Sovranità Alimentare nell area dell Air, Niger

Ge.R.Na.S.A. Gestione delle Risorse Naturali e Sovranità Alimentare nell area dell Air, Niger ASSOCIATION AFAA Assemblée des Formateurs et Animateurs des Associations Ge.R.Na.S.A. Gestione delle Risorse Naturali e Sovranità Alimentare nell area dell Air, Niger L associazione Les Cultures Onlus,

Dettagli

POVERTÀ ASSOLUTA E NUOVE POVERTÀ EMERGENTI

POVERTÀ ASSOLUTA E NUOVE POVERTÀ EMERGENTI LA FONDAZIONE Qui Foundation è la Onlus di Qui! Group S.p.a., azienda italiana leader nel settore dei buoni pasto, voucher aziendali e dei servizi integrati su smart card multifunzione. Nata a Genova nel

Dettagli

FIORI CHE RINASCONO Etiopia

FIORI CHE RINASCONO Etiopia FIORI CHE RINASCONO Etiopia Il Sole Onlus Soprattutto i bambini Nel 1997 nasce l Associazione Il Sole Onlus. La sua mission è garantire ai bambini di tutto il mondo pari opportunità e dignità, indipendentemente

Dettagli

L ITALIA IN EUROPA. 1 Voyager 5, pagina 172

L ITALIA IN EUROPA. 1 Voyager 5, pagina 172 L ITALIA IN EUROPA L Italia, con altri Stati, fa parte dell Unione Europea (sigla: UE). L Unione Europea è formata da Paesi democratici che hanno deciso di lavorare insieme per la pace e il benessere di

Dettagli

Per iniziare, guarda questo breve video:

Per iniziare, guarda questo breve video: Per iniziare, guarda questo breve video: http:///la-carestia-in-somalia.htm Per svolgere le attività proposte, ricava notizie dal tuo libro di geografia e dai seguenti siti: https://it.wikipedia.org/wiki/carestia

Dettagli

Coopermondo: la mission. value

Coopermondo: la mission. value Coopermondo: la mission value manage partner / global alliance for sustainable development partnership: a global alliance for sustainable development 415 progetti (295 in corso) 612 organizzazioni partner

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE DEGLI INTERVENTI DI COOPERAZIONE DECENTRATA ALLO SVILUPPO E SOLIDARIETÁ INTERNAZIONALE

PROGRAMMA TRIENNALE DEGLI INTERVENTI DI COOPERAZIONE DECENTRATA ALLO SVILUPPO E SOLIDARIETÁ INTERNAZIONALE CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO (SETTIMA LEGISLATURA) PROGRAMMA TRIENNALE DEGLI INTERVENTI DI COOPERAZIONE DECENTRATA ALLO SVILUPPO E SOLIDARIETÁ INTERNAZIONALE PERIODO 2004-2006 * Allegato alla deliberazione

Dettagli

BAMBINI E ADOLESCENTI IN MOZAMBICO

BAMBINI E ADOLESCENTI IN MOZAMBICO BAMBINI E ADOLESCENTI IN MOZAMBICO I dati che seguono intendono dare un indicazione di massima della situazione minorile esistente oggi in Mozambico e provengono dall Istituto Nazionale di Statistica del

Dettagli

PROGETTO DJAMBO. Il contesto

PROGETTO DJAMBO. Il contesto ATTIVITÀ 2008 1 Mani Unite, pur essendo una realtà giovane, è nata dall esperienza di solidarietà di persone che, da oltre vent anni, stanno contribuendo alla crescita di un paese, il Mozambico, oggi impegnato

Dettagli

PROGETTO DI REALIZZAZIONE SCUOLA PRIMARIA BEATO GIOVANNI PAOLO II

PROGETTO DI REALIZZAZIONE SCUOLA PRIMARIA BEATO GIOVANNI PAOLO II DIOCESI DI ATAKPAME Comunità cristiana Beato Giovanni Paolo II PROGETTO DI REALIZZAZIONE SCUOLA PRIMARIA BEATO GIOVANNI PAOLO II Il Togo è uno dei paesi più suggestivi dell'africa Occidentale. Largo mediamente

Dettagli

PIANO CONTRO LA POVERTÀ

PIANO CONTRO LA POVERTÀ PIANO CONTRO LA POVERTÀ LE AZIONI DELLA REGIONE LAZIO PER CONTRASTARE ARE VECCHIE E NUOVE FORME DI VULNERABILITÀ ASSESSORATO POLITICHE SOCIALI E FAMIGLIA EMPORIO DELLA SOLIDARIETÀ Finanziamento del progetto

Dettagli

STATO LEGGERO IMPRESA PESANTE?

STATO LEGGERO IMPRESA PESANTE? STATO LEGGERO IMPRESA PESANTE? 10 marzo 2004 Dott. Enzo Damin Direttore Risorse Umane Luxottica Group Spa 1 Siamo di fronte a una nuova strategia sociale? E 2 DATI SULLA POPOLAZIONE POPOLAZIONE: 57.5m

Dettagli

Laboratorio UniMondo - Simone Zocca

Laboratorio UniMondo - Simone Zocca Laboratorio UniMondo - Simone Zocca Classe 1 A Liceo Nazione: Romania La Romania è un paese dell est europeo, confinante con Bulgaria, Ucraina, Ungheria e Moldavia, ma anche con il Mar Nero. La sua capitale

Dettagli

Nord Uganda. Tra emergenza e ricostruzione. Interventi idrici nelle scuole del distretto di Kitgum

Nord Uganda. Tra emergenza e ricostruzione. Interventi idrici nelle scuole del distretto di Kitgum Nord Uganda Tra emergenza e ricostruzione Interventi idrici nelle scuole del distretto di Kitgum 1 1. NORD UGANDA. IL CONTESTO DELL INTERVENTO. Ad un anno e mezzo dall avvio dei negoziati di pace tra il

Dettagli

2012/156. Scheda Progetto AFRICA

2012/156. Scheda Progetto AFRICA Scheda Progetto AFRICA 2012/156 La situazione alimentare e sanitaria del comprensorio di Nedialpoun (divisa tra i comuni di Koudougou e Reo), grazie al piano di intervento effettuato negli anni dal centro

Dettagli

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Pagina 2 Contenuto Il progetto TIDE...4 Il manifesto TIDE...6 La nostra Dichiarazione...8 Conclusioni...12 Pagina 3 Il progetto TIDE Verso un

Dettagli

ADOZIONI A DISTANZA Burkina Faso

ADOZIONI A DISTANZA Burkina Faso ADOZIONI A DISTANZA Burkina Faso Il Sole Onlus Nel 1997 nasce, a Como, l Associazione Il Sole Onlus. Il suo obiettivo è, fin da subito, garantire ai bambini, soprattutto nei Paesi in Via di Sviluppo, uguaglianza

Dettagli

PROGETTO IL SOGNO DI UNA CASA MISSIONI ESTIVE IN MESSICO

PROGETTO IL SOGNO DI UNA CASA MISSIONI ESTIVE IN MESSICO PROGETTO IL SOGNO DI UNA CASA MISSIONI ESTIVE IN MESSICO LE NOSTRE MISSIONI Le missioni sono progetti di sostegno integrale realizzate all estero in paesi che presentano situazioni di grande disagio e

Dettagli

LINEE GUIDA PER l ACCREDITAMENTO

LINEE GUIDA PER l ACCREDITAMENTO LINEE GUIDA PER l ACCREDITAMENTO Premessa Il presente documento nasce dalla necessità di definire e standardizzare l offerta del territorio relativamente ai servizi in risposta alle Emergenze Sociali.

Dettagli

SCHEDA PROGETTO QdF 2014/

SCHEDA PROGETTO QdF 2014/ SCHEDA PROGETTO PROMOTORE Persona Comunità Ente/Istituto Associazione cognome, nome denominazione (ente / associazione) posta elettronica sito web SEMI ONLUS info@semionlus.com www.semionlus.com Breve

Dettagli

Bambini Con Disabilità: Dall'Esclusione All'Inclusione. Gli Interventi AIFO

Bambini Con Disabilità: Dall'Esclusione All'Inclusione. Gli Interventi AIFO Bambini Con Disabilità: Dall'Esclusione All'Inclusione Gli Interventi AIFO I bambini con disabilità: dall'esclusione all'inclusione Il nuovo rapporto annuale dell'unicef sullo stato dell'infanzia nel mondo

Dettagli

Emergenza alimentare nel Corno d Africa: supporto alle famiglie vulnerabili in Somalia.

Emergenza alimentare nel Corno d Africa: supporto alle famiglie vulnerabili in Somalia. Emergenza alimentare nel Corno d Africa: supporto alle famiglie vulnerabili in Somalia. Agosto 2011 - Donne e bambini nella Bay Region, Sud Somalia, beneficiari del progetto di COOPI. Foto archivio COOPI.

Dettagli

Spese militari e aiuti allo sviluppo

Spese militari e aiuti allo sviluppo Spese militari e aiuti allo sviluppo La storia dell elefante nella stanza L elefante nella stanza è una espressione idiomatica inglese per indicare una verità evidente che viene ignorata o di cui si continua

Dettagli

Programma di adozioni a distanza

Programma di adozioni a distanza Programma di adozioni a distanza Tutti noi siamo stati bambini, certamente più fortunati di molti altri perchè abbiamo avuto chi ci ha seguito e ci ha consentito di diventare adulti. Ma in tutto il mondo

Dettagli

"Sostegno al programma contro la malnutrizione infantile e di lotta alla povertà, promosso dal Centro ILOMBA Costa D Avorio"

Sostegno al programma contro la malnutrizione infantile e di lotta alla povertà, promosso dal Centro ILOMBA Costa D Avorio "Sostegno al programma contro la malnutrizione infantile e di lotta alla povertà, promosso dal Centro ILOMBA Costa D Avorio" BACKGROUND: La regione dell Africa Sub-Sahariana di cui la Costa D Avorio fa

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE SEC( 2006 ) 829 DEFINITIVO BILANCIO GENERALE - ESERCIZIO 2006 SEZIONE III - COMMISSIONE TITOLI 23, 31 BRUXELLES, 28.06.2006 STORNO DI STANZIAMENTI N. DEC 27/2006 Aiuti

Dettagli

Il ruolo delle mense scolastiche per la costruzione di una nuova democrazia del cibo giusto, buono e sostenibile

Il ruolo delle mense scolastiche per la costruzione di una nuova democrazia del cibo giusto, buono e sostenibile Il ruolo delle mense scolastiche per la costruzione di una nuova democrazia del cibo giusto, buono e sostenibile LE CIFRE DELLO SPRECO ALIMENTARE 1/3 della produzione mondiale non raggiunge i nostri stomaci.

Dettagli

Aiutare le popolazioni povere delle aree rurali a sconfiggere la povertà L IFAD IN BREVE

Aiutare le popolazioni povere delle aree rurali a sconfiggere la povertà L IFAD IN BREVE Aiutare le popolazioni povere delle aree rurali a sconfiggere la povertà L IFAD IN BREVE Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni

Dettagli

Esperienze di assistenza pediatrica in Africa e Centroamerica

Esperienze di assistenza pediatrica in Africa e Centroamerica 27 marzo 2009 Ferrara Esperienze di assistenza pediatrica in Africa e Centroamerica Chirurgo e Bambino onlus Associazione ferrarese per il progresso della chirurgia infantile doretta chendi U.O. Chirurgia

Dettagli

Ogni bambino merita un opportunità!

Ogni bambino merita un opportunità! Ogni bambino merita un opportunità! Un piccolo contributo, un grande aiuto! Grazie al suo padrinato lei offre l opportunità di un futuro migliore anche ai bambini più poveri. Croce Rossa Togolese, Koadjo

Dettagli

La sfida del futuro. Il programma DREAM e la cura pediatrica. Programma DREAM, piazza S. Egidio 3a, 00153 Rome Italy

La sfida del futuro. Il programma DREAM e la cura pediatrica. Programma DREAM, piazza S. Egidio 3a, 00153 Rome Italy La sfida del futuro Il programma DREAM e la cura pediatrica Programma DREAM, piazza S. Egidio 3a, 00153 Rome Italy Programma DREAM, piazza S. Egidio 3a, 00153 Rome Italia Tel. +39.06.8992225 / Fax. +39.06.89922525

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

Contesto in cui si sviluppa il progetto La carestia si muove inarrestabile ormai da oltre due anni. La migrazione biblica delle persone dalla Somalia

Contesto in cui si sviluppa il progetto La carestia si muove inarrestabile ormai da oltre due anni. La migrazione biblica delle persone dalla Somalia Contesto in cui si sviluppa il progetto La carestia si muove inarrestabile ormai da oltre due anni. La migrazione biblica delle persone dalla Somalia al Kenya, in cerca di acqua e cibo, è testimoniata

Dettagli

Introduzione alla progettazione degli interventi di sviluppo CORSO ONLINE PRIMO INCONTRO

Introduzione alla progettazione degli interventi di sviluppo CORSO ONLINE PRIMO INCONTRO Introduzione alla progettazione degli interventi di sviluppo CORSO ONLINE PRIMO INCONTRO Roma, 27 aprile 2015 Carlos Costa Che cos è il progetto? Il progetto è un insieme di azioni programmate per essere

Dettagli

CONGO, REPUBBLICA DEMOCRATICA

CONGO, REPUBBLICA DEMOCRATICA CONGO, REPUBBLICA DEMOCRATICA LA DIFFICILE CONDIZIONE DEI BAMBINI E DELLE DONNE Benché gli intensi conflitti armati verificatisi su vasta scala nella Repubblica Democratica del Congo si siano attenuati

Dettagli

SCHEDA PROGETTO QdF 2015/

SCHEDA PROGETTO QdF 2015/ SCHEDA PROGETTO QdF 2015/ PROMOTORE Persona Comunità Ente/Istituto Associazione cognome, nome denominazione (ente / associazione) posta elettronica sito web SEMI Onlus info@semionlus.com http://www.semionlus.com/

Dettagli

Salésiennes de Don Bosco - FMA HAITI PER CRESCERE BENE BISOGNA NUTRIRSI BENE! "Un sorriso tira l'altro"

Salésiennes de Don Bosco - FMA HAITI PER CRESCERE BENE BISOGNA NUTRIRSI BENE! Un sorriso tira l'altro Salésiennes de Don Bosco - FMA HAITI PER CRESCERE BENE BISOGNA NUTRIRSI BENE! "Un sorriso tira l'altro" Per crescere bene bisogna nutrirsi bene! CONTESTO Cinque anni fa il 12 gennaio del 2010, un violento

Dettagli

SPAGNA: EDUCARE PER CRESCERE INSIEME (Codice progetto: NAZNZ0076207106861ENAZ)

SPAGNA: EDUCARE PER CRESCERE INSIEME (Codice progetto: NAZNZ0076207106861ENAZ) Servizio Civile Salesiano SPAGNA: EDUCARE PER CRESCERE INSIEME (Codice progetto: NAZNZ0076207106861ENAZ) SI RICORDA CHE: - LA DOMANDA DI SERVIZIO CIVILE VA INVIATA A : FEDERAZIONE SCS/CNOS VIA MARSALA,

Dettagli

Presso. Tola (Rivas, Nicaragua)

Presso. Tola (Rivas, Nicaragua) PROGETTO di PREVENZIONE SANITARIA e ASSISTENZA MEDICA Presso IL CENTRO DI SOSTEGNO E SPERANZA MADRE CELESTINA 1. IN SINTESI 1.1 TITOLO Progetto di Prevenzione Sanitaria e Assistenza Medica 1.2 UBICAZIONE

Dettagli

Che cosa è il sostegno a distanza

Che cosa è il sostegno a distanza Che cosa è il sostegno a distanza Educare un bambino, è costruire il futuro di un popolo! Un investimento sul futuro del mondo Il sostegno a distanza è una forma di solidarietà che mira a migliorare la

Dettagli

Aiuto sanitario al nord del Rwanda

Aiuto sanitario al nord del Rwanda Aiuto sanitario al nord del Rwanda Nessun uomo, nessuna donna di buona volontà può sottrarsi all impegno di lottare per vincere con il bene il male. E una lotta che si combatte validamente soltanto con

Dettagli

Incontro pubblico su Spreco alimentare e fame nel mondo Martedì 15 dicembre 2009, Aula magna ITC Molari Santarcangelo di Romagna (RN)

Incontro pubblico su Spreco alimentare e fame nel mondo Martedì 15 dicembre 2009, Aula magna ITC Molari Santarcangelo di Romagna (RN) onlus Rimini Incontro pubblico su Spreco alimentare e fame nel mondo Martedì 15 dicembre 2009, Aula magna ITC Molari Santarcangelo di Romagna (RN) I problemi agricoli e alimentari del Terzo Mondo come

Dettagli

L età anziana si distingue in almeno due grandi aree: gli anziani giovani (60-75 anni), e gli anziani anziani o grandi anziani (76 e oltre).

L età anziana si distingue in almeno due grandi aree: gli anziani giovani (60-75 anni), e gli anziani anziani o grandi anziani (76 e oltre). Quando si diventa anziani? Quando la carriera lavorativa termina e ci si ritira dalla vita attiva. Il pensionamento, quindi, è convenzionalmente l inizio dell età anziana. L età anziana si distingue in

Dettagli

Caritas/Migrantes. Dossier Statistico Immigrazione 2009. XIX Rapporto. Immigrazione: conoscenza e solidarietà

Caritas/Migrantes. Dossier Statistico Immigrazione 2009. XIX Rapporto. Immigrazione: conoscenza e solidarietà Caritas/Migrantes Dossier Statistico Immigrazione 2009 XIX Rapporto Immigrazione: conoscenza e solidarietà In Europa, e specialmente nel nostro Paese, l immigrazione continua a crescere nonostante la crisi,

Dettagli

EVENTO CRITICO Formazione della coppia. Matrimonio COMPITI DI SVILUPPO

EVENTO CRITICO Formazione della coppia. Matrimonio COMPITI DI SVILUPPO Formazione della coppia Matrimonio Compiti di sviluppo coniugale Costruire una nuova identità di coppia Negoziare sui vari aspetti della vita quotidiana Attuare un rapporto di reciprocità nel rispetto

Dettagli

Sostegno a distanza Gambia

Sostegno a distanza Gambia Sostegno a distanza Gambia 8ª Relazione sullo stato di avanzamento Data: 16 febbraio 2015 Periodo: settembre 2013 settembre 2014 INTRODUZIONE Il Sostegno a distanza in Gambia ha completato il suo ottavo

Dettagli

Il problema dell accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo: un introduzione

Il problema dell accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo: un introduzione Il problema dell accesso agli alimenti nei paesi in via di sviluppo: un introduzione esiste oggi un problema di fame nel mondo? com è cambiato nel tempo? è oggi più grave o meno grave che negli anni passati?

Dettagli

Sfamare il pianeta in un era di cambiamenti climatici

Sfamare il pianeta in un era di cambiamenti climatici Sfamare il pianeta in un era di cambiamenti climatici * La fame in un mondo ricco di cibo *Per Pinstrup Andersen è Professore presso la Cornell University, Ithaca, New York. Già Direttore dell International

Dettagli

PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO PRESSO IL CENTRO SANITARIO DI BILEKRO NEL DISTRETTO SANITARIO DI AYAME (COSTA D AVORIO)

PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO PRESSO IL CENTRO SANITARIO DI BILEKRO NEL DISTRETTO SANITARIO DI AYAME (COSTA D AVORIO) PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO PRESSO IL CENTRO SANITARIO DI BILEKRO NEL DISTRETTO SANITARIO DI AYAME (COSTA D AVORIO) 1. Contesto geografico, ambientale e sociale dell intervento

Dettagli

IL DIRITTO PER TUTTI ALL ISTRUZIONE. il progetto EAS di

IL DIRITTO PER TUTTI ALL ISTRUZIONE. il progetto EAS di IL DIRITTO ALL ISTRUZIONE PER TUTTI il progetto EAS di Sommario Educazione Allo Sviluppo: il perchè del progetto Grafico:la condizione dell infanzia nel mondo Il nostro progetto di educazione allo sviluppo

Dettagli

PROGETTO SCUOLA PRIMARIA DI RARE - KENYA

PROGETTO SCUOLA PRIMARIA DI RARE - KENYA INDICE 1. H.H.P.P. ONLUS... 2 2. PROGETTO SCUOLA PRIMARIA DI... 3 2.1. Obiettivi del progetto... 3 2.2. Descrizione del progetto... 3 2.3. Costo complessivo e durata dell intervento... 6 Pagina 1 di 7

Dettagli

ActionAid e le Aziende per la Giustizia Sociale!

ActionAid e le Aziende per la Giustizia Sociale! ActionAid e le Aziende per la Giustizia Sociale! Indice dei contenuti ActionAid Italia Giornata Mondiale per la Giustizia Sociale ActionAid e la Giustizia Sociale Progetto Etiopia Aziende in azione per

Dettagli

La povertà letta dalla Caritas a Livorno

La povertà letta dalla Caritas a Livorno La povertà letta dalla Caritas a Livorno I semestre 2015 Dati raccolti dalla rete di Centri di Ascolto Caritas A cura di Osservatorio Diocesano delle Povertà e delle Risorse POVERTA' ALIMENTARE Area/centro

Dettagli

Dove. fa la differenza. Rossella Saoncella, direttore generale Granarolo S.p.A.

Dove. fa la differenza. Rossella Saoncella, direttore generale Granarolo S.p.A. Dove un bicchiere di latte fa la differenza Rossella Saoncella, direttore generale Granarolo S.p.A. la nostra idea di Csr charity cittadinanza d impresa elargire aiutare cooperare l autosviluppo! cooperare

Dettagli

con il patrocinio di CONSIGLIO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO COMUNE DI TRENTO Servizio Cultura e Turismo

con il patrocinio di CONSIGLIO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO COMUNE DI TRENTO Servizio Cultura e Turismo da sotto il mango con il patrocinio e il contributo di con il patrocinio di CONSIGLIO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO COMUNE DI TRENTO Servizio Cultura e Turismo da sotto il mango... mostra video-fotografica

Dettagli

LUISA GUIDOTTI HOSPITAL

LUISA GUIDOTTI HOSPITAL LUISA GUIDOTTI HOSPITAL Proposta di progetto: HIV/AIDS Treatment Aid Presentato da: Dr Maria Elena Pesaresi (LGH - Medical Superintendent) (Luisa Guidotti Hospital) 29 Novembre 2012 Contribuire alla riduzione

Dettagli

José Graziano da Silva. della

José Graziano da Silva. della 1 9 4 5 Se tutti facciamo la nostra parte, insieme possiamo realizzare l obiettivo fame zero nell arco della nostra vita José Graziano da Silva Direttore Generale della FAO A N N I della 2 0 1 5 i Nostri

Dettagli

SCHEDA PROGETTO QdF 2015/_55

SCHEDA PROGETTO QdF 2015/_55 SCHEDA PROGETTO _55 PROMOTORE Persona Comunità Ente/Istituto X Associazione cognome, nome denominazione (ente / associazione) posta elettronica sito web Breve presentazione (mission, identità, attività,

Dettagli

Evento benefico per un Ghana pulito

Evento benefico per un Ghana pulito Evento benefico per un Ghana pulito Un opera d arte per donare acqua limpida 20 novembre 2014 / ore 18.00 / Museo di casa Martelli, Firenze Chi è COSPE COSPE è un associazione privata, laica, senza scopo

Dettagli

NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014

NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 OIKOS ONLUS Organization for International KOoperation and Solidarity Piazza Patriarcato n. 8-33100 UDINE Sede operativa Via Marano Lagunare n. 3 33100 UDINE Codice fiscale 94092400301 NOTA INTEGRATIVA

Dettagli

IL RAPPORTO ORES 2009

IL RAPPORTO ORES 2009 IL RAPPORTO ORES 2009 SINTESI DEI PRINCIPALI CONTENUTI Con ORES, Osservatorio Regionale sull Esclusione Sociale della Lombardia, l ente regionale si è dotato di uno strumento in grado di integrare i dati

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del mercato

Dettagli

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N N O 2 0 0 8 R A P P O R TO A N N U A L E 2 0 0 8 1. L andamento del mercato

Dettagli

Educando nella Provincia di Varese 2012

Educando nella Provincia di Varese 2012 Scheda progetto Educando nella Provincia di Varese 2012 ANCI Lombardia coordina e organizza le azioni degli enti associati in materia di servizio civile definendo una precisa strategia metodologica comune

Dettagli

Sicurezza alimentare:

Sicurezza alimentare: Sicurezza alimentare: obiettivi, politiche e istituzioni Maria Sassi Facoltà di Economia Università degli Studi di Pavia 1 Struttura Istituzioni Questioni aperte Politiche Sicurezza alimentare: concetti

Dettagli

Boehringer Ingelheim. Obiettivo salute

Boehringer Ingelheim. Obiettivo salute Boehringer Ingelheim Obiettivo salute 124 anni di esperienza al servizio della salute Presente in 47 paesi con oltre 41.000 dipendenti Sedi Boehringer Ingelheim nel mondo Tra le prime 20 aziende farmaceutiche

Dettagli

L OSSERVATORIO. 29 Luglio 2013 CATEGORIA: ECONOMIA L INCIDENZA DEI PROBLEMI PSICOLOGICI E PSICOSOMATICI EVIDENZE PSICOLOGICHE 29% 23% 42%

L OSSERVATORIO. 29 Luglio 2013 CATEGORIA: ECONOMIA L INCIDENZA DEI PROBLEMI PSICOLOGICI E PSICOSOMATICI EVIDENZE PSICOLOGICHE 29% 23% 42% L OSSERVATORIO L INCIDENZA DEI PROBLEMI PSICOLOGICI E PSICOSOMATICI EVIDENZE PSICOLOGICHE Problemi di condotta Iperattivita' 42% 31% Problemi con i propri POVERI pari 24% CHE LAVORANO 17% Difficolta' diffuse

Dettagli

PASSO DOPO PASSO ALTRE TRE SCUOLE IN KARAMOJA

PASSO DOPO PASSO ALTRE TRE SCUOLE IN KARAMOJA PROGETTO 10.1 maggio 2013 maggio 2014 36.278 euro Uganda PROGETTO In Karamoja, nel distretto di Moroto la percentuale di alfabetizzazione è al 13%. Sull 80% dei bambini iscritti alla scuola primaria,

Dettagli

REGIONE PUGLIA Servizio Formazione professionale Via Corigliano 1 - Zona Industriale - BARI

REGIONE PUGLIA Servizio Formazione professionale Via Corigliano 1 - Zona Industriale - BARI Allegato 2 REGIONE PUGLIA Servizio Formazione professionale Via Corigliano 1 - Zona Industriale - BARI FORMULARIO Avviso n. 7/2012 DIRITTI A SCUOLA Denominazione progetto DIRITTI A SCUOLA TIPO B finalizzato

Dettagli

Risorse per pochi e briciole per troppi Obiettivo Fame Zero

Risorse per pochi e briciole per troppi Obiettivo Fame Zero Risorse per pochi e briciole per troppi Obiettivo Fame Zero di Maris Davis 2 Indice La Giornata Mondiale dell'alimentazione 5 Risorse per pochi, briciole per troppi 5 Il mercato mondiale del cibo nelle

Dettagli

DONNE E LAVORO AGRICOLO:

DONNE E LAVORO AGRICOLO: DONNE E LAVORO AGRICOLO: SFIDE E PROPOSTE PER L AGENDA DI SVILUPPO POST 2015 Valentina Franchi Organizzazione delle Nazioni Unite per l Agricoltura e l Alimentazione IL RUOLO DELLE DONNE NELL AGRICOLTURA

Dettagli