PROGETTO LIFE+ COLLI BERICI NATURA 2000

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGETTO LIFE+ COLLI BERICI NATURA 2000"

Transcript

1 IL IL PROGETTO PROGETTO LIFE+ LIFE+ COLLI BERICI NATURA 2000 AZIONI AZIONI DI DI CONSERVAZIONE, CONSERVAZIONE, MIGLIORAMENTO MIGLIORAMENTO DEGLI DEGLI HABITAT HABITAT EE DELLE DELLE SPECIE SPECIE EE SALVAGUARDIA SALVAGUARDIA DELLA DELLA NATURALITA NATURALITA DEL DEL SIC SIC COLLI COLLI BERICI BERICI Studio PROGEA Progettazione e gestione ambientale - Vicenza

2 IL GRUPPO DI LAVORO PROVINCIA DI VICENZA Arch. Simone Picelli, project manager Dott. Manuel Grotto, progettazione e direzione dei lavori Sig.ra Katia Braggion, responsabile amministrativo SERVIZIO FORESTALE REGIONALE DI VICENZA Dott. Pierangelo Miola, dott. Marco Guido CONSORZIO DI BONIFICA ALTA PIANURA VENETA Geom. Francesco Vignaga VENETO AGRICOLTURA Dott. Roberto Fiorentin, dott. Roberto Pernigotto Cego COORDINAMENTO TECNICO-SCIENTIFICO E PROGETTAZIONE: Dott. for. Cesare Cariolato, dott. for. Michele Carta, Studio Progea ANALISI SCIENTIFICHE E NATURALISTICHE: Dott. Giancarlo Fracasso, dott. Elvio Cerato, Gruppo di studi naturalistici Nisoria, Dott. Michele Ferretto, dott. Andrea Soltan, RSN Biosphaera, Dott. Daniele Sommaggio Dott. Stefano Tasinazzo RENDICONTAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA Dott. Riccardo Adversi

3 BUDGET DEL PROGETTO Azioni A Azioni C Azioni D Azioni E TOTALE Azioni preparatorie Azioni concrete di conservazione Azioni di divulgazione Azioni di monitoraggio e controllo TEMPISTICA INIZIO PROGETTO: GENNAIO 2010 FINE PROGETTO: GIUGNO 2014

4 LE AZIONI DI PROGETTO A - AZIONI PREPARATORIE C - AZIONI CONCRETE DI CONSERVAZIONE D - AZIONI DI DIVULGAZIONE E - AZIONI DI CONTROLLO E MONITORAGGIO

5 AZIONI PREPARATORIE A.1,, A.2A.2- INDAGINI SCIENTIFICHE PRELIMINARI Raccolta delle informazioni scientifiche necessarie per la definizione in dettaglio degli interventi Studi ornitologici Studio dei chirotteri Studio degli insetti Ditteri Sirfidi per valutazione della biodiversità Studio degli anfibi e dei rettili Studio della vegetazione A.4 PROGETTAZIONE DEGLI INTERVENTI

6 AZIONI CONCRETE DI CONSERVAZIONE C.1-CONSERVAZIONE PRATI ARIDI -Habitat 6210* Stipula di accordi preliminari con i proprietari Interventi previsti su 26 aree di progetto per complessivi 26,6 ettari Sfalcio e decespugliamento Rimodellamento del margine prato-bosco Miglioramento colturale delle aree boschive limitrofe Manutenzione delle radure nelle aree boschive limitrofe

7 C.1-CONSERVAZIONE PRATI ARIDI -Habitat 6210*

8 C.1 - CONSERVAZIONE PRATI ARIDI - Habitat 6210* Situazione originaria, con forte invasione di arbusti e tendenza alla chiusura degli spazi aperti Situazione post-intervento, con rimodellamento delle macchie arbustive e rilascio dei soggetti arborei

9 C.3- INTERVENTI DI PROTEZIONE DELLA CAVITA PER I CHIROTTERI Siti di progetto: Grotta della Guerra Ex cave di Villabalzana Interventi previsti: Favorire ingresso Chirotteri Limitazione del disturbo antropico

10 C.3- INTERVENTI DI PROTEZIONE DELLA CAVITA PER I CHIROTTERI Sito di intervento: ex cave di Villabalzana Interventi: adeguamento delle cancellate esistenti per favorire l ingresso dei chirotteri

11 C.3- INTERVENTI DI PROTEZIONE DELLA CAVITA PER I CHIROTTERI Sito di intervento: Grotta della guerra Interventi: posa di cancellata per prevenire il disturbo antropico

12 C.4- INTERVENTI SELVICOLTURALI DI TUTELA DEGLI ACERO FRASSINETI Habitat 9180* Ettari di habitat individuati: 27,80 Azioni: Controllo delle specie arboree invasive esotiche (Robinia ed Aillanto) Miglioramento tramite impianto di specie arbustivo - arboree

13 C.5- REALIZZAZIONE DI MICRORISERVE BOTANICHE Le Microriserve Botaniche sono aree di piccola estensione e di elevato valore botanico destinate alla conservazione delle specie vegetali e della vegetazione endemica rara o minacciata esclusiva del territorio

14 C.7 RIPRISTINO E CONSERVAZIONE DI POZZE D ACQUA Interventi di conservazione e ripristino previsti su 10 pozze Controllo della vegetazione invasiva Pulizia Ripristino della funzionalità idraulica Impianto di specie igrofile

15 C.8 RINATURALIZZAZIONE DI CORSI D ACQUAD Interventi di rinaturalizzazione di canallette irrigue in comune di Orgiano (c.a 1,9 km) modellamento morfologico impianti di specie igrofile Risezionamento dell alveo con creazione di una banchina di circa 1 m presso il livello dell acqua, sulla quale saranno piantate specie vegetali igrofile

16 C.8 CREAZIONE DI UNA ZONA UMIDA Creazione di un prato umido in un area attualmente a seminativo, con zona centrale ribassata permanentemente umida modellamento morfologico impianti di specie igrofile Fasi iniziali della creazione di un prato umido con zona centrale ribassata

17 C.9 PRODUZIONE VIVAISTICA Produzione delle piante erbacee delle zone umide e dei prati aridi e delle piante arbustivo-arboree da parte di Veneto Agricoltura presso il Centro Vivaistico di Montecchio Precalcino: individuazione sul territorio di popolazioni relitte raccolta di seme e propagazione in vivaio

18 C.10 RECUPERO EX CAVE Sito di progetto: ex cava Il volto in comune di Longare Azioni previste: Riqualificazione area boscata Creazione di zona umida Creazione di prato arido

19 AZIONI DI DIVULGAZIONE D.1 CREAZIONE DI UN SITO WEB D.2 INCONTRI CON ASSOCIAZIONI LOCALI D.3 REALIZZAZIONE CONVEGNI D.4 REALIZZAZIONE MATERIALE DIVULGATIVO D.6 PARTECIPAZIONI A MANIFESTAZIONI LOCALI D.7 FORMAZIONE DOCENTI D.8 RIPRISTINO SENTIERI D.10 -CARTELLONISTICA

20 D.8 RIPRISTINO SENTIERI Interventi di manutenzione straordinaria e ripristino di alcuni sentieri nei comuni di Altavilla Vicentina, Arcugnano, Brendola, Castegnero, Longare, Mossano, Nanto, Zovencedo, Villaga, S. Germano, Orgiano, Grancona Sono previsti interventi su oltre 130 km di sentieri articolati in due stralci funzionali

21 AZIONI DI MONITORAGGIO E CONTROLLO E.1 COORDINAMENTO TECNICO SCIENTIFICO E.2 MONITORAGGIO FAUNISTICO E.3 MONITORAGGIO VEGETAZIONALE E.4 STUDIO BIODIVERSITA HABITAT E.5- FORMAZIONE DI UN SIT (Sistema Informativo Territoriale) E.6 PIANO DI CONSERVAZIONE POST PROGETTO E.7 REVISIONE RAPPORTI

L inventario delle azioni di tutela attiva e di ricostruzione della connettività nell Ambito Territoriale Omogeneo della Val di Cembra

L inventario delle azioni di tutela attiva e di ricostruzione della connettività nell Ambito Territoriale Omogeneo della Val di Cembra L inventario delle azioni di tutela attiva e di ricostruzione della connettività nell Ambito Territoriale Omogeneo della Val di Cembra Segonzano 25 novembre 2014 Michele Caldonazzi ALBATROS S.r.l. 1. Recupero

Dettagli

PIANO DI CONSERVAZIONE PER IL PERIODO POST - LIFE

PIANO DI CONSERVAZIONE PER IL PERIODO POST - LIFE LIFE08 NAT /IT/000362 COLLI BERICI NATURA 2000 Prodotto con il contributo finanziario dello strumento LIFE della CE PIANO DI CONSERVAZIONE PER IL PERIODO POST - LIFE Sommario Sommario...1 Storia del progetto

Dettagli

Azioni di conservazione. Pagina 1

Azioni di conservazione. Pagina 1 realizzabili (= Prati Pr 1 Tutelare i prati da fieno e gestire i prati con modalità attente alle esigenze di tutela della fauna senza costo; a carico dei privati che accedono ai fondi PSR Pr 2 Controllare

Dettagli

AZIONE C.1.1. Ricostruzione bosco ripario dei grandi fiumi

AZIONE C.1.1. Ricostruzione bosco ripario dei grandi fiumi Progetto LIFE NAT/IT/000093 «ECORICE» Le risaie del vercellese: programma integrato per la riqualificazione ambientale e la gestione sostenibile dell agroecosistema risicolo AZIONE C.1.1. Ricostruzione

Dettagli

Individuazione, sperimentazione e divulgazione di modalità di gestione più sostenibile dei corsi d acqua in stretto rapporto con il mondo agricolo

Individuazione, sperimentazione e divulgazione di modalità di gestione più sostenibile dei corsi d acqua in stretto rapporto con il mondo agricolo 2 Convegno Italiano sulla Riqualificazione Fluviale Bolzano, 5 8 novembre 2012 Individuazione, sperimentazione e divulgazione di modalità di gestione più sostenibile dei corsi d acqua in stretto rapporto

Dettagli

PROGETTO DI TAGLIO. per utilizzazioni superiori ai 2,5 ettari nei boschi cedui e ai 100 mc. nei boschi d'altofusto non soggetti a pianificazione

PROGETTO DI TAGLIO. per utilizzazioni superiori ai 2,5 ettari nei boschi cedui e ai 100 mc. nei boschi d'altofusto non soggetti a pianificazione Mod. 3/A PROGETTO DI TAGLIO per utilizzazioni superiori ai 2,5 ettari nei boschi cedui e ai 100 mc. nei boschi d'altofusto non soggetti a pianificazione relativo al bosco di PROPRIETARI DIVERSI IN CONVENZIONE

Dettagli

La Rete Natura 2000 in Emilia-Romagna. Regione Emilia-Romagna Assessorato Ambiente, Riqualificazione urbana Servizio Parchi e Risorse forestali

La Rete Natura 2000 in Emilia-Romagna. Regione Emilia-Romagna Assessorato Ambiente, Riqualificazione urbana Servizio Parchi e Risorse forestali La Rete Natura 2000 in Emilia-Romagna Bologna 17 giugno 2014 Regione Emilia-Romagna Assessorato Ambiente, Riqualificazione urbana Servizio Parchi e Risorse forestali I NUMERI DELLE AREE PROTETTE 14 PARCHI

Dettagli

Progetto Sentieri dei Colli Berici

Progetto Sentieri dei Colli Berici Progetto Sentieri dei Colli Berici Proposta di progetto per la creazione di una struttura dedicata alla gestione, manutenzione e promozione della rete sentieristica dei Colli Berici Preventivo versione

Dettagli

Il documento preliminare ha posto il seguente obiettivo generale per la Rete Ecologica provinciale:

Il documento preliminare ha posto il seguente obiettivo generale per la Rete Ecologica provinciale: RELAZIONE SULLA RETE ECOLOGICA Premessa Per la conservazione della natura in passato si è ritenuto sufficiente prevedere l istituzione di aree protette svincolate dal restante terrirorio quali isole dedicate

Dettagli

La flora dei campi di frumento e orzo del Veneto

La flora dei campi di frumento e orzo del Veneto La flora dei campi di frumento e orzo del Veneto Autore Stefano Tasinazzo Foto Roberto Fiorentin Roberto Masin Bruno Pellegrini Filippo Prosser Stefano Tasinazzo Foto di copertina: Veronella - VR; S. Tasinazzo

Dettagli

Seminari locali destinati agli Enti gestori delle aree SIC/ZPS

Seminari locali destinati agli Enti gestori delle aree SIC/ZPS Buone pratiche di gestione e conservazione degli habitat agricoli Stefania Mandrone ISPRA Settore Gestione Agroecosistemi Seminari locali destinati agli Enti gestori delle aree SIC/ZPS L Aquila 7 Marzo

Dettagli

Bernasconi Dott. Agronomo Giancarlo Via Astico n. 51\D, Varese 21100 Italy. bernie59@hotmail.it

Bernasconi Dott. Agronomo Giancarlo Via Astico n. 51\D, Varese 21100 Italy. bernie59@hotmail.it F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Bernasconi Dott. Agronomo Giancarlo Via Astico n. 51\D, Varese 21100 Italy Telefono Cell: 3495208599 Fax E-mail bernie59@hotmail.it

Dettagli

INDICE. L area dei pioppeti dell Azienda Agricola Cascina Bosco e il Parco Naturale del Ticino... La flora e la fauna presenti...

INDICE. L area dei pioppeti dell Azienda Agricola Cascina Bosco e il Parco Naturale del Ticino... La flora e la fauna presenti... INDICE L area dei pioppeti dell Azienda Agricola Cascina Bosco e il Parco Naturale del Ticino... La flora e la fauna presenti... Impatti ambientali delle attività forestali del 2015... Quantità di legno

Dettagli

Il monitoraggio di habitat e specie nei siti gestiti dal Corpo Forestale dello Stato

Il monitoraggio di habitat e specie nei siti gestiti dal Corpo Forestale dello Stato Il monitoraggio di habitat e specie nei siti gestiti dal Corpo Forestale dello Stato Dott. Marco Panella Ufficio per la Biodiversità Corpo Forestale dello Stato m.panella@corpoforestale.it * * 2 * * 3

Dettagli

Tutela delle risorse genetiche autoctone di interesse agrario e forestale

Tutela delle risorse genetiche autoctone di interesse agrario e forestale LEGGE REGIONALE 22/04/2002, N. 11 Tutela delle risorse genetiche autoctone di interesse agrario e forestale Art. 1 (Finalita ) 1. La Regione autonoma Friuli Venezia Giulia favorisce e promuove, nell ambito

Dettagli

SCHEDA NORMATIVA n. 1 PAESE CAVA CASTAGNOLE

SCHEDA NORMATIVA n. 1 PAESE CAVA CASTAGNOLE SCHEDA NORMATIVA n. 1 PAESE CAVA CASTAGNOLE Descrizione dell ambito L area denominata Cava Castagnole è un ambito estrattivo formato da due cave, posto lungo via Toti tra gli abitati di Castagnole e Porcellengo;

Dettagli

PIANO DI GESTIONE SIC IT5210029 BOSCHI E BRUGHIERE DI CIMA FARNETO POGGIO FIORELLO (MUGNANO) MISURE DI CONSERVAZIONE

PIANO DI GESTIONE SIC IT5210029 BOSCHI E BRUGHIERE DI CIMA FARNETO POGGIO FIORELLO (MUGNANO) MISURE DI CONSERVAZIONE PIANO DI GESTIONE SIC IT5210029 BOSCHI E BRUGHIERE DI CIMA FARNETO POGGIO FIORELLO (MUGNANO) MISURE DI CONSERVAZIONE DIVIETI Cambiamenti dell uso del suolo. All interno degli habitat è vietato qualsiasi

Dettagli

Autorità di bacino del fiume Po

Autorità di bacino del fiume Po Autorità di bacino del fiume Po incontro delle Reti Locali interessate da processi di pianificazione strategica partecipata per la riqualificazione dei bacini fluviali Titolo dell Esperienza da agenda

Dettagli

ARPAV Direzione Tecnica Servizio Osservatorio Rifiuti PRODUZIONE E GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI BACINO TERRITORIALE VICENZA

ARPAV Direzione Tecnica Servizio Osservatorio Rifiuti PRODUZIONE E GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI BACINO TERRITORIALE VICENZA ARPAV Direzione Tecnica Servizio Osservatorio Rifiuti PRODUZIONE E GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI BACINO TERRITORIALE VICENZA Scheda sintetica Anno 2014 Vicenza IL BACINO TERRITORIALE VICENZA Comuni (n.)

Dettagli

La Rete Natura 2000 in Sicilia: tra tutela e sviluppo PALERMO, 28 NOVEMBRE 2007

La Rete Natura 2000 in Sicilia: tra tutela e sviluppo PALERMO, 28 NOVEMBRE 2007 La Rete Natura 2000 in Sicilia: tra tutela e sviluppo PALERMO, 28 NOVEMBRE 2007 I Siti Natura 2000: esperienze a confronto Dott. Giorgio Occhipinti Task Force Rete Ecologica Regione Siciliana Il Piano

Dettagli

Final Report. Reporting Date 31/10/2014 LIFE+ COLLI BERICI NATURA 2000. Project Data. 54 months (including Extension of 6 months) Beneficiary Data

Final Report. Reporting Date 31/10/2014 LIFE+ COLLI BERICI NATURA 2000. Project Data. 54 months (including Extension of 6 months) Beneficiary Data Final Report Covering the project activities from 01/01/2010 to 30/06/2014 Project location Reporting Date 31/10/2014 LIFE+ COLLI BERICI NATURA 2000 Project Data Provincia di Vicenza Project start date:

Dettagli

Le competenze sui corsi d acqua: la visione di bacino. Ing. Filippo Dadone Autorità di bacino del fiume Po

Le competenze sui corsi d acqua: la visione di bacino. Ing. Filippo Dadone Autorità di bacino del fiume Po Le competenze sui corsi d acqua: la visione di bacino Ing. Filippo Dadone Autorità di bacino del fiume Po I principi della L. 183/89 Interdisciplinarietà: visione integrata delle dinamiche acqua suolo

Dettagli

PROGRAMMA FINANZIARIO COMPLESSIVO DELLA RETE DI RISERVE ALPI LEDRENSI

PROGRAMMA FINANZIARIO COMPLESSIVO DELLA RETE DI RISERVE ALPI LEDRENSI Allegato alla delibera del Consiglio n. 20 dd. 27.08.2015 Il Segretario F:to dott. Paulo Nino Copat Allegato A2) PROGRAMMA FINANZIARIO COMPLESSIVO DELLA RETE DI RISERVE ALPI LEDRENSI Fondi cash alla RR

Dettagli

Ambienti rurali costieri

Ambienti rurali costieri Lo Specchio rurale A cura di Sandro Gentilini Paesaggio rurale Appunti didattici (Coltivi ai margini della laguna di Grado in località Belvedere) Introduzione Aspetti ecologici Aspetti paesaggistici Aspetti

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI GESTIONE. Seduta del 9/03/2016

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI GESTIONE. Seduta del 9/03/2016 Deliberazione n. 21 del 9/03/2016 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI GESTIONE Seduta del 9/03/2016 OGGETTO: AIUTI PREVISTI DALLA MISURA 10 DEL P.S.R. 2014-2020 PER LA GESTIONE DI CANNEI, CARICETI,

Dettagli

L inventario delle azioni di tutela attiva e di ricostruzione della connettività nell Ambito Territoriale Omogeneo della Val di Fiemme

L inventario delle azioni di tutela attiva e di ricostruzione della connettività nell Ambito Territoriale Omogeneo della Val di Fiemme L inventario delle azioni di tutela attiva e di ricostruzione della connettività nell Ambito Territoriale Omogeneo della Val di Fiemme Tesero, 27 novembre 2014 Dott. Franco Rizzolli (MUSE) Dott. Angela

Dettagli

PROPOSTA DI ITINERARIO DI PELLEGRINAGGIO MARIANO NEL VICENTINO

PROPOSTA DI ITINERARIO DI PELLEGRINAGGIO MARIANO NEL VICENTINO CAMMINO DELLE MARIE PROPOSTA DI ITINERARIO DI PELLEGRINAGGIO MARIANO NEL VICENTINO SOGGETTO PROPONENTE Consorzio Pro Loco Colli Berici L IDEA Ispirandosi a ben più noti itinerari, come il «Camino de Santiago»,

Dettagli

Il Progetto LIFE+ del mese

Il Progetto LIFE+ del mese Il Progetto LIFE+ del mese LIFE10 NAT/IT/000247 Beneficiario coordinatore: Associazione Agraria di Civitavecchia Viale Guido Baccelli 35 00053 Civitavecchia Tel.: (+39) 0766.20340 Responsabile del progetto:

Dettagli

Dott.ssa S. Anelli Dott. S. Porta

Dott.ssa S. Anelli Dott. S. Porta Dott.ssa S. Anelli Dott. S. Porta 1 PARCO DEL TREBBIA - Legge Regionale n. 19/2009 2 PARCO DEL TREBBIA - Legge Regionale n. 19/2009 Art. 1 Istituzione del Parco regionale, finalità e obiettivi gestionali

Dettagli

5.3.2.1.6 Sostegno agli investimenti non produttivi

5.3.2.1.6 Sostegno agli investimenti non produttivi 5.3.2.1.6 Sostegno agli investimenti non produttivi Riferimenti normativi Codice di Misura Articolo 36 (a) (vi) e 41 del Reg. (CE) N 1698/2005 e punto 5.3.2.1.6. dell Allegato II del Reg. (CE) 1974/06

Dettagli

PIANO DI PASCOLAMENTO

PIANO DI PASCOLAMENTO Progetto LIFE+ Colli Berici Natura 2000 LIFE08 NAT /IT/000362 Azioni di conservazione, miglioramento degli habitat e delle specie e salvaguardia della naturalità del SIC Colli Berici Azione C.2 Acquisto

Dettagli

La riqualificazione ambientale dei canali Stato dell arte e quesiti per il futuro Ing. Marco Monaci Direttore Tecnico CIRF CIRF Centro Italiano per la Riqualificazione Fluviale Associazione culturale tecnico-scientifica

Dettagli

Conservazione e valorizzazione della biodiversità nel Parco Naturale Regionale di Montemarcello-Magra

Conservazione e valorizzazione della biodiversità nel Parco Naturale Regionale di Montemarcello-Magra Genova, 20-21 novembre 2008 Convegno Internazionale La gestione di Rete Natura 2000 Esperienze a confronto Conservazione e valorizzazione della biodiversità nel Parco Naturale Regionale di Montemarcello-Magra

Dettagli

Il Progetto LIFE+ del mese

Il Progetto LIFE+ del mese Il Progetto LIFE+ del mese LIFE08 NAT/IT/000316 Beneficiario Coordinatore: Comune di Manziana Largo G. Fara 1, 00055 Manziana (RM) Tel: 06/99674028 Fax: 06/99674021 E-mail: progettolife@comune.manziana.rm.it

Dettagli

David Bianco - Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Orientale

David Bianco - Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Orientale Parco Regionale dei Gessi Bolognesi e Calanchi dell Abbadessa Parchi e Riserve dell Emilia Romagna David Bianco - Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Orientale Che cosa fa un Parco naturale?

Dettagli

C E N T R O D I M O N T E C C H I O

C E N T R O D I M O N T E C C H I O 4_CENTRO VIVAISTICO DI MONTECCHIO PRECALCINO Il Centro Vivaistico e per le Attività Fuori Foresta di Veneto Agricoltura si inserisce nell area di una ex cava riorganizzata a moderno centro vivaistico che

Dettagli

Misura 216 Sostegno agli investimenti non produttivi

Misura 216 Sostegno agli investimenti non produttivi (Criteri esaminati dal Cds con procedura scritta n. 2/2012) Misura 216 Sostegno agli investimenti non produttivi Azione a) - Ripristino di spazi naturali e seminaturali e del paesaggio agrario Ripristino

Dettagli

Workshop fa.re.na.it 7 marzo 2014. RN 2000: stato dell arte in Regione Veneto e PAF come strumento di programmazione delle politiche naturalistiche

Workshop fa.re.na.it 7 marzo 2014. RN 2000: stato dell arte in Regione Veneto e PAF come strumento di programmazione delle politiche naturalistiche Workshop fa.re.na.it 7 marzo 2014 RN 2000: stato dell arte in Regione Veneto e PAF come strumento di programmazione delle politiche naturalistiche 1 Sezione Parchi Biodiversità Programmazione Silvopastorale..

Dettagli

Piani di Gestione dei Siti Natura 2000

Piani di Gestione dei Siti Natura 2000 Piani di Gestione dei Siti Natura 2000 Piani di Gestione Individuazione delle misure di conservazione per i siti protetti della Rete Natura 2000 Indicazioni sulla gestione degli habitat e delle specie

Dettagli

CORSO UNGHIE SEMIPERMANENTE. Durata del corso 1,5 ore Vicenza - via viale verona n 73 presso Gessy School. 0444 56 20 28 info@gessynails.

CORSO UNGHIE SEMIPERMANENTE. Durata del corso 1,5 ore Vicenza - via viale verona n 73 presso Gessy School. 0444 56 20 28 info@gessynails. CORSO UNGHIE SEMIPERMANENTE Durata del corso 1,5 ore Vicenza - via viale verona n 73 presso Gessy School. 0444 56 20 28 info@gessynails.it www.gessynails.it Training Director Onicotecnica Gessica Temelin.

Dettagli

Note per la compilazione del modulo per la richiesta di autorizzazione all'intervento di reintroduzione di specie vegetali

Note per la compilazione del modulo per la richiesta di autorizzazione all'intervento di reintroduzione di specie vegetali Note per la compilazione del modulo per la richiesta di autorizzazione all'intervento di reintroduzione di specie vegetali Come evidenziato in testa al documento, il modulo raccoglie e schematizza le informazioni

Dettagli

Copertura vegetale. La carta della Copertura Vegetale

Copertura vegetale. La carta della Copertura Vegetale Copertura vegetale è una componente ambientale in cui le piante costituiscono l'elemento principale nella configurazione più complessiva degli ecosistemi terrestri; rappresenta la risultante della molteplicità

Dettagli

PIANO DI GESTIONE DEL SIC IT20B0012 COMPLESSO MORENICO DI CASTELLARO LAGUSELLO

PIANO DI GESTIONE DEL SIC IT20B0012 COMPLESSO MORENICO DI CASTELLARO LAGUSELLO PIANO DI GESTIONE DEL SIC IT20B0012 COMPLESSO MORENICO DI CASTELLARO LAGUSELLO progettazione coordinamento Dott. For. Paolo Rigoni StudioSilva S.r.l. sede legale: via Mazzini 9/2-40137 Bologna Tel. 051

Dettagli

5.3.2.1.6 Sostegno agli investimenti non produttivi (su superfici agricole)

5.3.2.1.6 Sostegno agli investimenti non produttivi (su superfici agricole) 5.3.2.1.6 Sostegno agli investimenti non produttivi (su superfici agricole) Riferimenti normativi: Regolamento (CE) n. 1698/2005 del Consiglio, Titolo IV, Asse 2, Articoli 36 (a) (vi) e 41 (a) e (b) Codice

Dettagli

Garzaia di Pomponesco

Garzaia di Pomponesco Comune di Pomponesco provincia di Mantova Riserva naturale Garzaia di Pomponesco Garzetta - foto di Francesco Grazioli Falco pescatore - foto di Roberto Cobianchi Poiana - foto di Francesco Grazioli La

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 maggio 2014, n. 943

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 maggio 2014, n. 943 19287 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 maggio 2014, n. 943 P.C.T.E. Grecia Italia 2007/2013 Progetto BIG. Accordo con il Dipartimento di Biologia ed il Museo Orto Botanico dell Università degli

Dettagli

Progetto di recupero ambientale e funzionale del "Fontanile Riberto"

Progetto di recupero ambientale e funzionale del Fontanile Riberto CONSORZIO DI BONIFICA DELLA MEDIA PIANURA BERGAMASCA via A. Gritti 21/25-24125 Bergamo PSR 2007-2013 / MISURA 126 Investimenti non produttivi Progetto di recupero ambientale e funzionale del "Fontanile

Dettagli

Il piano di sviluppo rurale 2013-2020 in Italia

Il piano di sviluppo rurale 2013-2020 in Italia Il piano di sviluppo rurale 2013-2020 in Italia Il piano di sviluppo rurale 2013-2020 in Italia Un approccio Regionale in un quadro nazionale 21 piani regionali Le misure prevalenti per la castanicoltura

Dettagli

MANAGEMENT PLAN. SITO DI PROGETTO: SIC IT1343502 Parco della Magra Vara - Provincia della Spezia

MANAGEMENT PLAN. SITO DI PROGETTO: SIC IT1343502 Parco della Magra Vara - Provincia della Spezia MANAGEMENT PLAN TITOLO PROGETTO: Petromyzon And River Continuity ACRONIMO: P.A.R.C. SITO DI PROGETTO: SIC IT1343502 Parco della Magra Vara - Provincia della Spezia BENEFICIARIO COORDINATORE: Ente Parco

Dettagli

PROGETTO S.E.L.V.A. (Scopriamo E Lochiamo il Verde Autoctono)

PROGETTO S.E.L.V.A. (Scopriamo E Lochiamo il Verde Autoctono) PROGETTO S.E.L.V.A. (Scopriamo E Lochiamo il Verde Autoctono) Progetto per la creazione di un bosco planiziale, di uno stagno per la riproduzione degli anfibi e di siepi, con valenza di corridoio ecologico,

Dettagli

RICARICA DELLA FALDA: I POZZI BEVITORI

RICARICA DELLA FALDA: I POZZI BEVITORI RICARICA DELLA FALDA: I POZZI BEVITORI Ing. Battistello Gianfranco Direttore Consorzio di bonifica Alta Pianura Veneta CONFERENZA ORGANIZZATIVA A.N.B.I. 2013 ALGHERO, 8-10 MAGGIO 2013 Limiti amministrativi

Dettagli

LA TUTELA DEI BOSCHI Aspetti forestali e paesistici

LA TUTELA DEI BOSCHI Aspetti forestali e paesistici Corso di formazione per guardie ecologiche volontarie Parco del Rio Vallone aprile 2011 LA TUTELA DEI BOSCHI Aspetti forestali e paesistici Il bosco: unità ecologica e definizione della norma Il bosco:

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE OPERATORI TECNICI NEI PARCHI NAZIONALI E NELLE AREE PROTETTE (120 ore)

CORSO DI FORMAZIONE OPERATORI TECNICI NEI PARCHI NAZIONALI E NELLE AREE PROTETTE (120 ore) CORSO DI FORMAZIONE OPERATORI TECNICI NEI PARCHI NAZIONALI E NELLE AREE PROTETTE (120 ore) PROGETITO FORMATIVO MODULO 1 PRESENTAZIONE DEI PARCHI ED AREE PROTETTE (8 ore) Definizione dei concetti di Parco,

Dettagli

EBONE. Rete di osservazione della biodiversità in Europa. Verso un sistema integrato di osservazione della biodiversità nello spazio e nel tempo

EBONE. Rete di osservazione della biodiversità in Europa. Verso un sistema integrato di osservazione della biodiversità nello spazio e nel tempo EBONE Rete di osservazione della biodiversità in Europa Verso un sistema integrato di osservazione della biodiversità nello spazio e nel tempo 2010 International Year of Biodiversity FP7 Progetto di Collaborazione

Dettagli

PROVINCIA DI VICENZA

PROVINCIA DI VICENZA PROVINCIA DI VICENZA SETTORE SOCIO-CULTURALE BENI AMBIENTALI E PATRIMONIALI MOBILITA' VICENZA - Contrà Gazzolle n. 1 Tel. 0444/908323 Fax 0444/908538 - Partita I.V.A.: 496080243 - Codice Fiscale: 0496080243

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA RETE

PRESENTAZIONE DELLA RETE Progetto LIFE11/NAT/IT/000187 TEN Trentino Ecological Network IL PROGETTO LIFE+TEN E LE RETI DI RISERVE: la rete ecologica del Trentino in azione Rete di Riserve Alpi Ledrensi : azioni e programmi Paolo

Dettagli

DISPOSIZIONI ATTUATIVE QUADRO MISURE FORESTALI AI SENSI DELLA LEGGE REGIONALE 5 DICEMBRE 2008, N. 31 ART

DISPOSIZIONI ATTUATIVE QUADRO MISURE FORESTALI AI SENSI DELLA LEGGE REGIONALE 5 DICEMBRE 2008, N. 31 ART DELIBERAZIONE DI GIUNTA REGIONALE DISPOSIZIONI ATTUATIVE QUADRO MISURE FORESTALI AI SENSI DELLA LEGGE REGIONALE 5 DICEMBRE 2008, N. 31 ART. 25 E 26, 40 COMMA 5 LETTERA B), 55 COMMA 4 E ART 56 VISTA la

Dettagli

A. AZIONI PREPARATORIE

A. AZIONI PREPARATORIE LIFE TIB - Elenco Azioni A. AZIONI PREPARATORIE AZIONE A.1: AUTORIZZAZIONI PER ESEGUIRE LE AZIONI DI DEFRAMMENTAZIONE IN CORRISPONDENZA DELLE STRADE Richiesta di autorizzazione per eseguire gli interventi

Dettagli

Formazione Ambientale: le esperienze del progetto LIFE MAESTRALE

Formazione Ambientale: le esperienze del progetto LIFE MAESTRALE XXIII Congresso della S.It.E. Ancona, 16-18 settembre 2013 Formazione Ambientale: le esperienze del progetto LIFE MAESTRALE Fusco S. 1, Iannotta F. 1, Izzi F. 2, Stanisci A. 1 1 Dipartimento di Bioscienze

Dettagli

Declinare la biodiversità nel sistema agenziale: l esperienza di ARPA Veneto

Declinare la biodiversità nel sistema agenziale: l esperienza di ARPA Veneto Declinare la biodiversità nel sistema agenziale: l esperienza di ARPA Veneto Roma, 26 novembre 2010 Auditorium ISPRA- Roma Sandro Boato ARPA Veneto La biodiversità nel Veneto LA DIVERSITA DEL PAESAGGIO

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome BUZZETTI ITALO Indirizzo Telefono 0342605585 - mobile 3387276718 Fax 0342605599 E-mail italo.buzzetti@ersaf.lombardia.it

Dettagli

Il Programma LIFE+ per la protezione della natura e la biodiversità

Il Programma LIFE+ per la protezione della natura e la biodiversità Information Workshop Il Programma LIFE+ per la protezione della natura e la biodiversità Dal LIFE Natura a LIFE+ Informazioni utili per il bando 2009 - 1. Da LIFE Natura a LIFE+ 2. Natura e biodiversità

Dettagli

Mauro De Osti Sezione Parchi, Biodiversità, Programmazione Silvopastorale e Tutela dei Consumatori Regione del Veneto

Mauro De Osti Sezione Parchi, Biodiversità, Programmazione Silvopastorale e Tutela dei Consumatori Regione del Veneto Aree Natura 2000 nella Regione del Veneto Mauro De Osti Sezione Parchi, Biodiversità, Programmazione Silvopastorale e Tutela dei Consumatori Regione del Veneto Iniziativa finanziata dal Programma di Sviluppo

Dettagli

Rapporto Ambientale procedura Vas Variante comparto edificatorio Madonna Ponte - Fano

Rapporto Ambientale procedura Vas Variante comparto edificatorio Madonna Ponte - Fano Rapporto Ambientale procedura Vas Variante comparto edificatorio Madonna Ponte - Fano Variante parziale al vigente PRG ai sensi dell art. 26 della L.R. 34/92 e s.m.i. relativa al comparto edificatorio

Dettagli

oltre i confini L esperienza del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi Nino Martino Direttore del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi

oltre i confini L esperienza del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi Nino Martino Direttore del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi Workshop AIDAP: Classificare per Innovare la Gestione delle Aree Protette Torino 19 Maggio 2008 Nino Martino Direttore del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi Andare oltre i confini L esperienza del Parco

Dettagli

ALLEGATO I LA GESTIONE DELLE PROCEDURE DI VALUTAZIONE DI INCIDENZA PER OPERE/PIANI AVENTI EFFETTI SUL SITO

ALLEGATO I LA GESTIONE DELLE PROCEDURE DI VALUTAZIONE DI INCIDENZA PER OPERE/PIANI AVENTI EFFETTI SUL SITO ALLEGATO I LA GESTIONE DELLE PROCEDURE DI VALUTAZIONE DI INCIDENZA PER OPERE/PIANI AVENTI EFFETTI SUL SITO Nell ambito delle misura di conservazione obbligatorie per i Siti della Rete Natura 2000, la normativa

Dettagli

CORSO RICOSTRUZIONE UNGHIE PIEDI UV GEL

CORSO RICOSTRUZIONE UNGHIE PIEDI UV GEL CORSO RICOSTRUZIONE UNGHIE PIEDI UV GEL Vicenza - via viale verona n 73 Presso Gessy School. Durata del corso 5 ORE Training Director Onicotecnica Gessica Temelin. Training Directory Marketing Valentino

Dettagli

BANDI 2011 26. ambientale a livello locale. Bando con scadenza 22 aprile 2011

BANDI 2011 26. ambientale a livello locale. Bando con scadenza 22 aprile 2011 Bando con scadenza 22 aprile 2011 BANDI 2011 26 Piano di azione Promuovere la sostenibilità ambientale a livello locale Tutelare e valorizzare la biodiversità Il problema Lo sviluppo umano è oggi causa

Dettagli

Il PSR 2014 2020 e le azioni agro climatico ambientali. Patrizia Rossi Giovanni Soldato LIPU BirdLife Italia

Il PSR 2014 2020 e le azioni agro climatico ambientali. Patrizia Rossi Giovanni Soldato LIPU BirdLife Italia Il PSR 2014 2020 e le azioni agro climatico ambientali Patrizia Rossi Giovanni Soldato LIPU BirdLife Italia Regolamento 1305/2013 Articolo 14 Articolo 15 Articolo 16 Articolo 17 Articolo 18 Trasferimento

Dettagli

in uno stato di conservazione soddisfacente e che può, inoltre, contribuir ein modo significativo alla coerenza della rete ecologica Natura 2000, al

in uno stato di conservazione soddisfacente e che può, inoltre, contribuir ein modo significativo alla coerenza della rete ecologica Natura 2000, al Premessa e Fonte dati Uno degli aspetti della qualità di un territorio è la naturalità del paesaggio, dove per naturalità si intende il grado di diversità ecologica e biologica dell ambiente. Tale indicatore

Dettagli

CORSO SOAKOFF MANI Vicenza - via viale verona n 73 Presso Gessy School. Durata del corso 5 ORE

CORSO SOAKOFF MANI Vicenza - via viale verona n 73 Presso Gessy School. Durata del corso 5 ORE CORSO SOAKOFF MANI Vicenza - via viale verona n 73 Presso Gessy School. Durata del corso 5 ORE Training Director Onicotecnica Gessica Temelin. Training Directory Marketing Valentino Menegon Il corso UNGHIE

Dettagli

LA GESTIONE DELLA RETE NATURA 2000 IN PUGLIA. Dott. Giovanni Zaccaria Ufficio Parchi e Tutela della Biodiversità Regione Puglia

LA GESTIONE DELLA RETE NATURA 2000 IN PUGLIA. Dott. Giovanni Zaccaria Ufficio Parchi e Tutela della Biodiversità Regione Puglia LA GESTIONE DELLA RETE NATURA 2000 IN PUGLIA OBIETTIVO DEL PRESENTE INTERVENTO È UNA RIFLESSIONE SULLE STRATEGIE ED AZIONI SVOLTE E DA PIANIFICARE NELLA REGIONE PUGLIA IN TEMA DI GESTIONE DELLA RETE NATURA

Dettagli

Possibilità e convenienza della coltivazione di biomasse legnose

Possibilità e convenienza della coltivazione di biomasse legnose Possibilità e convenienza della coltivazione di biomasse legnose Dagli incentivi del prossimo P.S.R. al greening della nuova PAC Relatore: Dott. Alessandro Pasini Una nuova agricoltura compatibile con

Dettagli

LA VALUTAZIONE DEGLI IMPATTI CUMULATIVI NELLE AREE PROTETTE DELLA RETE NATURA 2000

LA VALUTAZIONE DEGLI IMPATTI CUMULATIVI NELLE AREE PROTETTE DELLA RETE NATURA 2000 LA VALUTAZIONE DEGLI IMPATTI CUMULATIVI NELLE AREE PROTETTE DELLA RETE NATURA 2000 Pasquale MARINO, Rosario SCHICCHI, Giuseppe CASTELLANO, Francesco M. RAIMONDO Università degli Studi di Palermo, Dipartimento

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 792 del 23-10-2014 O G G E T T O

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 792 del 23-10-2014 O G G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 792 del 23-10-2014 O G G E T T O Implementazione Sportello Sociale di informazione nell'ambito del progetto Home Care

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione seduta pubblica

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione seduta pubblica COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza COPIA N. DC / 4 / 2015 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione seduta pubblica In data 23 Aprile -

Dettagli

REPORT Azione E9 DRY GRASSLAND MEETING

REPORT Azione E9 DRY GRASSLAND MEETING REPORT Azione E9 DRY GRASSLAND MEETING 14 maggio 2013 REPORT DRY GRASSLAND MEETING Roma 14 maggio 2013 Nell ambito della Azione E.9 Networking con beneficiary di altri progetti è stato organizzato, dalla

Dettagli

Piano di Sviluppo Locale 2014-2020 GAL Tuscia Romana. Crescere insieme: opportunità e risorse

Piano di Sviluppo Locale 2014-2020 GAL Tuscia Romana. Crescere insieme: opportunità e risorse Piano di Sviluppo Locale 2014-2020 GAL Tuscia Romana Crescere insieme: opportunità e risorse MISURA 4 INVESTIMENTI IN IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI P1-6 4 MISURA 4 Investimenti in immobilizzazioni materiali

Dettagli

Indice. Premessa. Capitolo 1 Il territorio

Indice. Premessa. Capitolo 1 Il territorio Indice Premessa XI Capitolo 1 Il territorio 1. Il paesaggista nel territorio 1 2. Analisi territoriale 2 2.1. Metodologia di analisi 3 Analisi del territorio: metodologia di base 4 Scheda 1.1 - Scala 6

Dettagli

Bando FONDAZIONE CARIPLO 2011 QUALIFICARE GLI SPAZI APERTI IN AMBITO URBANO E PERI-URBANO FACCIAMO SPAZIO

Bando FONDAZIONE CARIPLO 2011 QUALIFICARE GLI SPAZI APERTI IN AMBITO URBANO E PERI-URBANO FACCIAMO SPAZIO Bando FONDAZIONE CARIPLO 2011 QUALIFICARE GLI SPAZI APERTI IN AMBITO URBANO E PERI-URBANO FACCIAMO SPAZIO Descrizione degli studi di fattibilità di quattro aree significative Giugno 2011 Aree interessate

Dettagli

Allegato 12. Sistema di Monitoraggio Ambientale

Allegato 12. Sistema di Monitoraggio Ambientale Integrazione PAC e VAS Punta Olmi Allegato 12 Sistema di Monitoraggio Ambientale Arch. G. Giovarruscio Ing. Maddalena Mestroni Dott. Paolo Parmegiani Dott. Geol. Gianpiero Pinzani Dott. Arch. Gianluca

Dettagli

Opportunità e incentivazioni per la costruzione di ambiente e di paesaggio: il Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 della regione Lombardia

Opportunità e incentivazioni per la costruzione di ambiente e di paesaggio: il Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 della regione Lombardia Opportunità e incentivazioni per la costruzione di ambiente e di paesaggio: il Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 della regione Lombardia di Paolo Lassini, dirigente Direzione Generale Agricoltura

Dettagli

Applicazione dell Imu nel 2012

Applicazione dell Imu nel 2012 DIPARTIMENTO STATO SOCIALE CGIL DI VICENZA SPI CGIL DI VICENZA Applicazione dell Imu nel 2012 Nei Comuni della Provincia di Vicenza 31/05/2013 Le aliquote applicate sull abitazione principale, le pertinenze,

Dettagli

La Rete Ecologica del Veneto

La Rete Ecologica del Veneto La Rete Ecologica del Veneto Convegno Le reti ecologiche nella pianificazione territoriale: il contributo del progetto Life+TEN c/o aula grande - Fondazione Bruno Kessler (FBK) via S. Croce, 77 Trento

Dettagli

Identità locali e valori paesaggistici: tutela e valorizzazione del sito «La Torrate» Enrico Siardi

Identità locali e valori paesaggistici: tutela e valorizzazione del sito «La Torrate» Enrico Siardi Identità locali e valori paesaggistici: tutela e valorizzazione del sito «La Torrate» Enrico Siardi inquadramento territoriale Aggiornamento dei contenuti del decreto di vincolo DM 20 settembre 1974 Dichiarazione

Dettagli

La lotta biologica alle zanzare

La lotta biologica alle zanzare Ente Parco Naturale Laghi di Avigliana 1 Workshop di progettazione partecipata verso il Contratto di Lago del bacino dei laghi di Avigliana La lotta biologica alle zanzare Premessa La lotta biologica integrata

Dettagli

A cura di SETTORE SERVIZI AMMINISTRATIVI SERVIZIO AMBIENTE U.O. RISERVE NATURALI E AREE PROTETTE

A cura di SETTORE SERVIZI AMMINISTRATIVI SERVIZIO AMBIENTE U.O. RISERVE NATURALI E AREE PROTETTE PIANI DI GESTIONE DI 7 SIC E 6 SIC/ZPS DELLA PROVINCIA DI SIENA A cura di SETTORE SERVIZI AMMINISTRATIVI SERVIZIO AMBIENTE U.O. RISERVE NATURALI E AREE PROTETTE PREMESSA La Regione Toscana, con la legge

Dettagli

Parchi nel Parco Aree attrezzate per bambini nel capoluogo del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi

Parchi nel Parco Aree attrezzate per bambini nel capoluogo del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi A BELLUNO Comune di Belluno Settore Interventi sul Territorio Unità Organizzativa Opere Pubbliche Parchi nel Parco Aree attrezzate per bambini nel capoluogo del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi

Dettagli

Elenco degli indirizzi e dei recapiti degli Archivi di Ente locale della provincia di Vicenza

Elenco degli indirizzi e dei recapiti degli Archivi di Ente locale della provincia di Vicenza Elenco degli indirizzi e dei recapiti degli Archivi di Ente locale della provincia di Vicenza ARCHIVIO DELLA PROVINCIA DI VICENZA Indirizzo: Contrà Gazzolle 1 36100 Vicenza Tel.: 0444.908198 Fax: 0444.323574

Dettagli

ASPETTANDO IL GIRO NEI COLLI BERICI Prova del circuito e tappa nelle cantine

ASPETTANDO IL GIRO NEI COLLI BERICI Prova del circuito e tappa nelle cantine ASPETTANDO IL GIRO NEI COLLI BERICI Prova del circuito e tappa nelle cantine Sabato 18 e domenica 19 maggio per chi ama la bicicletta l appuntamento è nei Colli Berici. Nel weekend che precede il passaggio

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e nome: GRIGOLO UMBERTO Data di nascita: 27 agosto 1963 Qualifica: Amministrazione: Incarico attuale: Specialista tecnico (D3) Agenzia veneta

Dettagli

La Rete Natura 2000. nelle Marche. Alfredo Fermanelli http://natura.regione.marche.it

La Rete Natura 2000. nelle Marche. Alfredo Fermanelli http://natura.regione.marche.it La Rete Natura 2000 nelle Marche Alfredo Fermanelli http://natura.regione.marche.it Direttiva Habitat (art. 2) Salvaguardia biodiversità mediante la conservazione degli habitat naturali, flora e fauna

Dettagli

Stefano Lin e Francesco Cacciato, Sustenia srl Workshop TRE ANNI DI GIAPP Il Punto della situazione sulla conservazione della natura di pianura

Stefano Lin e Francesco Cacciato, Sustenia srl Workshop TRE ANNI DI GIAPP Il Punto della situazione sulla conservazione della natura di pianura Stefano Lin e Francesco Cacciato, Sustenia srl Workshop TRE ANNI DI GIAPP Il Punto della situazione sulla conservazione della natura di pianura Casa della Natura, San Giovanni in Persiceto - 28 novembre

Dettagli

A. AMBITO DI ATTIVITA' FORESTALE

A. AMBITO DI ATTIVITA' FORESTALE IL PROGRAMMA AMBIENTALE DEL SISTEMA DI GESTIONE AMBIENTALE DI La Politica Ambientale promulgata dalla Direzione stabilisce quali siano gli indirizzi e i settori nei quali l Organizzazione si impegna a

Dettagli

CITTÀ DI PIOSSASCO Provincia di Torino

CITTÀ DI PIOSSASCO Provincia di Torino CITTÀ DI IOSSASCO rovincia di Torino ORIGINALE C O I A VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 209 Oggetto: Rinnovo della convenzione tra la rovincia di Torino, il Comune di iossasco e la Banca

Dettagli

Con il patrocinio di: C. Lenti, Foto Archivio P.F.Po vc al MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

Con il patrocinio di: C. Lenti, Foto Archivio P.F.Po vc al MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI Le risaie del vercellese: programma integrato per la riqualificazione ambientale e la gestione sostenibile dell agroecosistema risicolo Martedì 29 Novembre 2011 C. Lenti, Foto Archivio P.F.Po vc al Con

Dettagli

Presentazione dei Progetti LIFE Natura e Inf-Natura

Presentazione dei Progetti LIFE Natura e Inf-Natura Kick-off meeting LIFE+ 2010 Roma, 14 Novembre 2011 Presentazione dei Progetti LIFE Natura e Inf-Natura Stefano Grignolio Astrale-Timesis Progetti LIFE NAT e INF 2010 11 progetti NAT 1 progetto INF-NAT

Dettagli

NAPOLI, 7 aprile 2014 DIMENSIONAMENTO DELLE OPERE DI INGEGNERIA NATURALISTICA

NAPOLI, 7 aprile 2014 DIMENSIONAMENTO DELLE OPERE DI INGEGNERIA NATURALISTICA CONVEGNO DIMENSIONAMENTO DELLE OPERE DI INGEGNERIA NATURALISTICA Edito a cura della Regione Lazio, il nuovo manuale tecnico con software applicativo è il testo più tecnico, articolato ed approfondito finora

Dettagli

C.C.R. CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

C.C.R. CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI C.C.R. CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI CITTÀ DI LECCE INIZIATIVA PROMOSSA DALL ORGANIZZAZIONE DELLE NAZIONI UNITE (ONU) CELEBRATA IN TUTTO IL MONDO PER RICHIAMARE L ATTENZIONE DI TUTTI SULL AMBIENTE E SULLASALVAGUARDIA

Dettagli

(Progetto RI.CO.PRI.) Ripristino e Conservazione delle Praterie aride dell Italia centromeridionale

(Progetto RI.CO.PRI.) Ripristino e Conservazione delle Praterie aride dell Italia centromeridionale (Progetto RI.CO.PRI.) Ripristino e Conservazione delle Praterie aride dell Italia centromeridionale Comune di Cerreto Laziale Il Progettista e Direttore dei Lavori: Dott. Forestale e Dott. in Arch. Del

Dettagli