COMUNE DI FARRA DI SOLIGO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI FARRA DI SOLIGO"

Transcript

1 COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO ORIGINALE Deliberazione n. 124 del immediatamente eseguibile Comunicata ai capigruppo consiliari il VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: Adesione al "PROGETTO SUAP" proposto dalla Associazione Comuni della Marca Trevigiana e dal Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana, in estensione del progetto "UNICO PER L'IMPRESA" e con la collaborazione della Camera Commercio di Treviso e del Consorzio BIM Piave di Treviso per l'attuazione dello sportello unico comunale in attuazione del D.P.R. 7 ottobre 2010, n L anno duemilaundici addì ventisei del mese di luglio alle ore 18:30 nella residenza municipale, per determinazione del sindaco, si è riunita la giunta comunale. Eseguito l appello, risultano: 1. GIUSEPPE NARDI SINDACO Presente 2. PAOLO CASAGRANDE ASSESSORE Presente 3. VALTER BALLANCIN ASSESSORE Presente 4. SIMONE FAVERO ASSESSORE Presente 5. LEVIS MARCON ASSESSORE Presente 6. FERRUCCIO SPADETTO ASSESSORE Presente Partecipa alla seduta il sig. VITELLI dott. DAVIDE ALBERTO, SEGRETARIO COMUNALE. Il sig. NARDI GIUSEPPE, nella sua qualità di SINDACO, assume la presidenza e, riconosciuta legale l adunanza, dichiara aperta la seduta.

2 Oggetto: Adesione al "PROGETTO SUAP" proposto dalla Associazione Comuni della Marca Trevigiana e dal Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana, in estensione del progetto "UNICO PER L'IMPRESA" e con la collaborazione della Camera Commercio di Treviso e del Consorzio BIM Piave di Treviso per l'attuazione dello sportello unico comunale in attuazione del D.P.R. 7 ottobre 2010, n PREMESSO che: LA GIUNTA COMUNALE il Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana fin dal 1995 gestisce il progetto Unico per l Impresa, con l obiettivo di supportare i Comuni nelle competenze e nelle funzioni relative al complesso sistema di autorizzazioni, concessioni, licenze, nulla osta e assensi che i comuni sono tenuti a rilasciare alle imprese per l esercizio dei vari tipi di attività; dal 1998, con l entrata in vigore del D.Lgs. 112/98 e del D.P.R. 447/98, le azioni svolte a sostegno dei preposti uffici comunali, sono state orientate anche a dare attuazione allo Sportello Unico per le Attività Produttive, un nuovo strumento di semplificazione amministrativa introdotto da tale normativa, rimasto tuttavia per lo più inattuato per molteplici motivi; recentemente il Governo, con l emanazione del D.P.R. 7 ottobre 2010, n. 160, ha inteso dare nuovo impulso a tale istituto, confermando la scelta di situare in ambito comunale il SUAP e di individuarlo come unico soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimento che abbiano ad oggetto l esercizio di attività produttive e di prestazioni di servizi e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento nonché cessazione delle suddette attività ; la novità fondamentale della radicale riforma introdotta con il D.P.R. 160/2010 sta nel fatto che il SUAP deve operare esclusivamente per mezzo della rete telematica ed assicurare al richiedente una risposta unica e tempestiva in luogo degli altri uffici comunali e di tutte le altre pubbliche amministrazioni comunque coinvolte nelle competenze relative al sistema produttivo; l orientamento legislativo è volto a confermare la scelta di dar corso all attuazione degli sportelli unici comunali, come risulta dalle integrazioni deliberate in sede di conversione del D.L. 70/2011 sullo Sviluppo economico ; ACCERTATO che: in quest ottica è parso da subito fondamentale poter realizzare e gestire in forma associata tra comuni una serie di attività formative e di messa a punto della strumentazione informatico-telematica per garantire lo svolgimento delle funzioni previste dal D.P.R. 160/2010, con la possibilità per ogni Comune di accreditarsi presso il Ministero per lo Sviluppo Economico, comprovando la sussistenza dei requisiti organizzativi e strumentali previsti dal decreto medesimo; a tal fine è fondamentale che ogni Comune risponda in proprio alle competenze funzionali e gestionali previste dalla normativa, istituendo lo sportello-struttura unica su cui concentrare le varie funzioni che interessano le imprese, con un piano organizzativo interno degli uffici e delle competenze; infatti non si è ritenuto finora fattibile e realistico promuovere a livello di Associazione Comuni della Marca Trevigiana e del collegato Centro Studi la realizzazione di un unico sportello tra più Comuni, che assolva a tutte le competenze in nome e per conto dei Comuni associati; VISTA la allegata richiesta di adesione al PROGETTO SUAP, proposto dalla Associazione Comuni della Marca Trevigiana e dal Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana, in estensione del progetto Unico per l Impresa, e con la collaborazione della Camera Commercio di Treviso e del Consorzio BIM Piave di Treviso per l attuazione dello Sportello Unico comunale in attuazione del D.P.R. 7 ottobre 2010, n. 160; DATO ATTO che tale progetto mira a raggiungere i seguenti importanti obiettivi: 1. la messa a punto di un sistema informatico-telematico che consenta ai SUAP comunali lo svolgimento di tutte le funzioni previste dal D.P.R. 160/2010, assicurando quindi: 1.a) la collaborazione alla Camera Commercio, ad Infocamere ed alla Regione per la realizzazione a loro carico del programma telematico di front-office dei SUAP comunali, attraverso: - la definizione dei procedimenti autorizzatori relativi alle imprese, sia di competenza del Comune che di altre pubbliche amministrazioni; - la realizzazione di tutta la modulistica delle SCIA, delle domande e delle comunicazioni o di altri adempimenti a carico delle imprese per l esercizio dei vari tipi di attività o per la realizzazione delle strutture produttive; Comune di Farra di Soligo - Deliberazione di Giunta Comunale n. 124 del

3 1.b) 1.c) la gestione tecnica e funzionale di un back office, integrato con il programma di front-office realizzato da Infocamere per la gestione delle pratiche dei SUAP comunali attraverso una rete informatico-telematica interna agli enti comunali e tra i Comuni e le altre amministrazioni pubbliche interessate ai procedimenti, con funzionalità di connessione con i gestionali già in uso presso gli uffici e gli enti; alla creazione e gestione di un unico sistema di archiviazione a norma di tutta la documentazione prodotta dal sistema SUAP ed eventualmente di altri uffici comunali. La realizzazione del back office - integrato con il programma di front-office di Infocamere e del sistema di archiviazione a norma sarà di pertinenza esclusiva dei Comuni ed effettuata mediante un nuovo software realizzato da una software-house adeguata, con spesa sostenuta dal Centro Studi Amministrativi M.T. e dal Consorzio BIM Piave di Treviso. 2. l organizzazione e l attivazione di una rete permanente di relazioni tra comuni, amministrazioni pubbliche ed associazioni di categoria delle imprese ed ordini professionali che consenta di garantire la migliore attuazione di quanto previsto al punto 1) sia per l avvio del sistema SUAP che per il suo mantenimento in funzione; 3. la formazione del personale comunale, degli altri enti interessati dal progetto, delle associazioni di categoria e degli ordini professionali soprattutto sugli aspetti procedurali ed amministrativi delle competenze dei SUAP comunali; 4. il coordinamento e la programmazione delle Conferenze di Servizi analogamente a quanto già in funzione per il coordinamento dei sopralluoghi delle Commissioni comunali di vigilanza e per le Commissioni collaudi degli impianti di carburante; 5. (se possibile) la creazione di un punto di consulenza periodica (mensile) in Centro Studi da parte di funzionari individuati dai tre enti provinciali con maggiori competenze sub-procedimentali: Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco; Provincia (settore ambiente); A.S.L. (Dipartimento di Prevenzione). RITENUTO opportuno ed utile aderire a tale progetto, incaricando il Responsabile dell Area Urbanistica arch. Elisabetta Trinca, a seguire le attività del progetto medesimo; DATO ATTO che, come prevede il punto E) dell allegato progetto per l anno 2011, i Comuni che intendono aderire concorreranno alla realizzazione del progetto medesimo, in particolare per le attività di formazione e di supporto, con il versamento di una quota fissa di euro 300,00 (trecento/00), integrativa della quota annuale 2011 versata per l adesione al progetto Unico per l Impresa ; VISTA la nota pervenuta al Prot. n del con la quale il Consorzio BIM PIAVE di Treviso comunica di accollarsi la somma di. 300,00 da corrispondere direttamente al Centro Studi, relativamente a quei Comuni che deliberano ed aderiscono alla proposta suddetta; VISTA la deliberazione di Giunta comunale n. 212 del ad oggetto Nuovo riassetto della struttura organizzativa dell Ente, con la quale, nelle premesse, è stato dato atto che responsabile dello Sportello Unico delle Attività Produttive, ai sensi del D.P.R. 160/2010, è il Responsabile dell Area Tecnica Urbanistica, arch. Elisabetta Trinca e che il Comune di Farra di Soligo, salvo impossibilità tecnica, ha deciso di accreditarsi presso il Ministero per lo Sviluppo Economico ai sensi dell art. 3 del D.P.R. 160/2010; VISTA la deliberazione di Giunta comunale n. 22 del ad oggetto Soluzione regionale a supporto dello Sportello Unico per le Attività Produttive. Approvazione Protocollo d'intesa con la quale è stato approvato il Protocollo d Intesa Soluzione regionale a supporto dello Sportello Unico per le Attività Produttive ed è stato individuato, quale referente unico che curi i rapporti con l Amministrazione regionale per ogni aspetto concernente i servizi previsti dal documento succitato, il Responsabile dell Area Urbanistica arch. Elisabetta Trinca, responsabile SUAP; RILEVATO che il Comune di Farra di Soligo risulta già Ente accreditato ai sensi del DPR. 160/2010 e vista, al riguardo, la nota Del Ministero dello Sviluppo Economico con la quale si comunica che i requisiti attestati con riferimento allo Sportello Unico del Comune di Farra di Soligo sono stati verificati con esito positivo e che l identificativo unico nazionale assegnato al SUAP ai sensi dell art. 4, c. 1 dell allegato tecnico al DPR n. 160/2010 è 2642; RITENUTO di aderire al PROGETTO SUAP proposto dalla Associazione Comuni della Marca Trevigiana e dal Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana, in estensione del progetto Unico per l Impresa e con la collaborazione della Camera Commercio di Treviso e del Consorzio BIM Piave di Treviso, al fine di verificare, una volta conseguiti gli obiettivi di tale Progetto, contrassegnati ai punti da 1 a 5, l opportunità di recedere dal Protocollo d Intesa Soluzione regionale a supporto dello Sportello Unico per le Attività Comune di Farra di Soligo - Deliberazione di Giunta Comunale n. 124 del

4 Produttive e dismettere il relativo sistema informatico e telematico fornito dalla Regione Veneto per la gestione dello sportello unico per le attività produttive, utilizzando conseguentemente, in sua sostituzione, il nuovo sistema messo a punto durante lo sviluppo del PROGETTO SUAP ; RITENUTA l urgenza di provvedere; VISTO il parere in ordine alla regolarità tecnica, ai sensi dell art. 49 comma 1 del D.Lgs n. 267, espresso dal Segretario comunale; VISTO il parere sulla regolarità contabile reso dal Responsabile del Servizio finanziario ai sensi dell art. 49 comma 1 del D. Lgs , n. 267; Ad unanimità di voti favorevoli, espressi in forma palese DELIBERA 1. Di dare atto che le premesse della presente deliberazione costituiscono parte integrante e sostanziale del dispositivo della medesima. 2. Di approvare l adesione al PROGETTO SUAP proposto dalla Associazione Comuni della Marca Trevigiana e dal Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana, in estensione del progetto Unico per l Impresa e con la collaborazione della Camera di Commercio di Treviso e del Consorzio BIM Piave di Treviso per l attuazione dello Sportello Unico comunale in attuazione del D.P.R. 7 ottobre 2010, n Di attribuire al Responsabile dell Area Urbanistica arch. Elisabetta Trinca, responsabile SUAP, la presa in carico degli adempimenti connessi alla realizzazione del progetto succitato. 4. Di dare atto che la somma di. 300,00 quale quota di partecipazione al progetto in questione in aggiunta alla quota già versata per l anno 2011 per l adesione al progetto Unico per l Impresa, viene assunta direttamente dal Consorzio BIM PIAVE di Treviso e liquidata dallo stesso al Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana. 5. Di riservarsi la scelta del sistema informatico e telematico per la gestione del SUAP, più funzionale alle esigenze di questo Ente, non appena sarà stato definito il nuovo sistema di cui all obiettivo 1 del PROGETTO SUAP e comparato con quello regionale. 6. Di riservarsi di recedere dal Protocollo d Intesa Soluzione regionale a supporto dello Sportello Unico per le Attività Produttive, qualora all esito dello sviluppo del Progetto SUAP descritto in premessa, emergesse per questa Amministrazione una maggiore convenienza ed utilità ad applicare i relativi sistemi e modalità di gestione dello Sportello. 7. Di dare atto che contestualmente alla pubblicazione all albo pretorio il presente verbale viene comunicato ai Capigruppo Consiliari mediante trasmissione di elenco, ai sensi dell art. 125 del D. Lgs n Di dare atto che sono stati acquisiti i pareri di cui all art. 49, comma 1, del D. Lgs n. 267 come riportato in premessa. 9. Di dichiarare con separata e unanime votazione, il presente deliberato immediatamente eseguibile ai sensi del 3 comma dell art. 134 del D. Lgs , n Comune di Farra di Soligo - Deliberazione di Giunta Comunale n. 124 del

5 PROPOSTA DI DELIBERAZIONE G.C. OGGETTO: Adesione al "PROGETTO SUAP" proposto dalla Associazione Comuni della Marca Trevigiana e dal Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana, in estensione del progetto "UNICO PER L'IMPRESA" e con la collaborazione della Camera Commercio di Treviso e del Consorzio BIM Piave di Treviso per l'attuazione dello sportello unico comunale in attuazione del D.P.R. 7 ottobre 2010, n PARERE DI REGOLARITA TECNICA Il sottoscritto dott. Vitelli Davide Alberto, Segretario Comunale; Vista la proposta di deliberazione di cui all oggetto; Richiamato il decreto Sindacale n. 07 del ; Vista l art. 49, comma 1, del Decreto Legislativo 18 agosto 2000 n. 267, Testo unico delle leggi sull ordinamento degli enti locali ; Esprime PARERE: FAVOREVOLE Farra di Soligo, IL SEGRETARIO COMUNALE Vitelli dott. Davide Alberto PARERE DI REGOLARITA CONTABILE Il sottoscritto rag. Pederiva Franco, Responsabile dell Area Finanziaria Contabile; Vista la proposta di deliberazione di cui all oggetto; Richiamato il decreto Sindacale n. 19 del , che gli attribuisce le funzioni di Responsabile di Servizio; Vista l art. 49, comma 1, del Decreto Legislativo 18 agosto 2000 n. 267, Testo unico delle leggi sull ordinamento degli enti locali ; Esprime PARERE: FAVOREVOLE Farra di Soligo, AREA FINANZIARIA - CONTABILE IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Pederiva rag. Franco Comune di Farra di Soligo - Deliberazione di Giunta Comunale n. 124 del

6 Progetto SUAP (D.P.R. 160/2010) con la collaborazione di: Premessa PROGETTO SUAP PER LA REALIZZAZIONE DEGLI SPORTELLI UNICI COMUNALI PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE Il Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana fin dal 1995 gestisce il progetto Unico per l Impresa con l obiettivo di supportare i Comuni nelle competenze e nelle funzioni relative al complesso sistema di autorizzazioni, concessioni, licenze, nulla osta e assensi che i comuni sono tenuti a rilasciare alle imprese per l esercizio dei vari tipi di attività. Dal 1998, con l entrata in vigore del D.Lgs. 112/98 e del d.p.r. 447/98 le azioni svolte a sostegno dei preposti uffici comunali, sono state orientate anche a dare attuazione allo Sportello Unico per le Attività Produttive, un nuovo strumento di semplificazione amministrativa introdotto da tale normativa, rimasto tuttavia per lo più inattuato per molteplici motivi. Recentemente il Governo, con l emanazione del d.p.r. 7 ottobre 2010, n. 160, ha inteso dare nuovo impulso a tale istituto, confermando la scelta di situare in ambito comunale il SUAP e di individuarlo come unico soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimento che abbiano ad oggetto l esercizio di attività produttive e di prestazioni di servizi e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento nonché cessazione delle suddette attività. La novità fondamentale della radicale riforma introdotta con il d.p.r. 160/2010 sta nel fatto che il SUAP deve operare esclusivamente per a mezzo della rete telematica ed assicurare al richiedente una risposta unica e tempestiva in luogo degli altri uffici comunali e di tutte le altre pubbliche amministrazioni comunque coinvolte nelle competenze relative al sistema produttivo. In quest ottica è parso da subito fondamentale poter realizzare e gestire in forma associata tra comuni una adeguata strumentazione informatico-telematica che possa garantire lo svolgimento delle funzioni previste dal d.p.r. 160/2010, con la possibilità per ogni comune di accreditarsi presso il Ministero per lo Sviluppo Economico, comprovando la sussistenza dei requisiti organizzativi e strumentali previsti dal decreto medesimo. È fondamentale che ogni Comune risponda in proprio alle competenze funzionali e gestionali previste dalla normativa, istituendo lo sportello-struttura unica su cui concentrare le varie funzioni che interessano le imprese, con un piano organizzativo interno degli uffici e delle competenze. Non si è infatti ritenuto finora fattibile e realistico promuovere a livello di Associazione Comuni della Marca Trevigiana e del collegato Centro Studi la realizzazione di un unico sportello tra più Comuni, che assolva a tutte le competenze in nome e per conto dei comuni associati. Il Centro Studi Amministrativi intende invece proseguire la sua attività di assistenza ai Comuni per l attuazione di questo modello organizzativo che rappresenta una sfida importante

7 nell evoluzione dell apparato amministrativo pubblico complessivo e di quello comunale in particolare nei confronti del mondo delle imprese interessato da una profonda trasformazione. Obiettivi 1. La messa a punto di un sistema informatico-telematico che consenta ai SUAP comunali lo svolgimento di tutte le funzioni previste dal D.P.R. 160/2010, assicurando quindi: 1.a) la collaborazione alla Camera Commercio, ad Infocamere ed alla Regione per la realizzazione a loro carico del programma telematico di front-office dei SUAP comunali, attraverso: - la definizione dei procedimenti autorizzatori relativi alle imprese, sia di competenza del comune che di altre pubbliche amministrazioni; - la realizzazione di tutta la modulistica delle SCIA, delle domande e delle comunicazioni o di altri adempimenti a carico delle imprese per l esercizio dei vari tipi di attività o per la realizzazione delle strutture produttive; 1.b) la gestione tecnica e funzionale di un back office, integrato con il programma di front-office realizzato da Infocamere per la gestione delle pratiche dei SUAP comunali attraverso una rete informatico-telematica interna agli enti comunali e tra i Comuni e le altre amministrazioni pubbliche interessate ai procedimenti, con funzionalità di connessione con i gestionali già in uso presso gli uffici e gli enti; 1.c) alla creazione e gestione di un unico sistema di archiviazione a norma di tutta la documentazione prodotta dal sistema SUAP ed eventualmente di altri uffici comunali. La realizzazione del back office - integrato con il programma di front-office di Infocamere e del sistema di archiviazione a norma sarà di pertinenza esclusiva dei Comuni ed effettuata mediante un nuovo software realizzato da una software-house adeguata, con spesa sostenuta dal Centro Studi Amministrativi M.T. e dal BIM Piave Treviso. 2. l organizzazione e l attivazione di una rete permanente di relazioni tra comuni, amministrazioni pubbliche ed associazioni di categoria delle imprese ed ordini professionali che consenta di garantire la migliore attuazione di quanto previsto al punto 1) sia per l avvio del sistema SUAP per il suo mantenimento in funzione. 3. la formazione del personale comunale, degli altri enti interessati dal progetto, delle associazioni di categoria e degli ordini professionali soprattutto sugli aspetti procedurali ed amministrativi delle competenze dei SUAP comunali; 4. il coordinamento e la programmazione delle Conferenze di Servizi analogamente a quanto già in funzione per il coordinamento dei sopralluoghi delle Commissioni comunali di vigilanza e per le Commissioni collaudi degli impianti di carburante; 5. (se possibile) la creazione di un punto di consulenza periodica (mensile) in Centro Studi da parte di funzionari individuati dai tre enti provinciali con maggiori competenze subprocedimentali: - Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco; - Provincia (settore ambiente); - A.S.L. (Dipartimento di Prevenzione). Organizzazione A) Promotori - Associazione Comuni della Marca Trevigiana e Centro Studi Amministrativi M.T.; - Consorzio Bim Piave di Treviso; - Camera Commercio di Treviso.

8 B) Associati - Comuni della provincia di Treviso; - eventuali comuni di altre province del Veneto; - Regione Veneto; - enti provinciali; - associazioni di categoria delle imprese; - ordini professionali. C) Struttura - Ente capofila: Associazione Comuni della Marca Trevigiana; - Ente di gestione: Centro Studi Amministrativi Marca Trevigiana; - Responsabili di progetto: Marco Cescon coordinatore generale; Rino Franceschi - Responsabile Progetto Unico per l Impresa ; dott. Loris De Marchi - Direttore del Centro Studi Amministrativi M.T.; rag. Orazio Scardellato - Segretario del Consorzio Bim Piave Treviso; - Consulente giuridico di progetto: nominato dal Centro Studi Amministrativi tra gli esperti di nota competenza nella materia; - Conferenza di Progetto composta dai responsabili dei SUAP comunali e dai funzionari rappresentanti degli enti promotori e degli enti o organizzazioni associati al Progetto; - Gruppo di lavoro per i procedimenti, le procedure e la modulistica, composto da: alcuni funzionari comunali individuati dal Centro Studi; alcuni funzionari di altri enti (Camera Commercio, Regione, Provincia, U.L.SS.); (all occorrenza) funzionari delle associazioni di categoria delle imprese o degli ordini professionali; - Gruppo di lavoro per il sistema informatico-telematico: nominato dal Centro Studi Amministrativi M.T in accordo con il Consorzio Bim Piave Treviso. D) Fasi e tempi di massima per la realizzazione del Progetto: - entro luglio 2011: adesioni da parte dei comuni e degli altri enti o soggetti; - entro settembre 2011: convegno di lancio progetto; 1 intervento formativo sul quadro normativo e organizzativo del SUAP; piena operatività per le SCIA in collegamento al SUAP camerale delegato; - entro ottobre 2011: atti deliberativi di adesione e sottoscrizione convenzioni; accreditamento dei Comuni; 2 intervento formativo sul procedimento ordinario; operatività per le procedure autorizzatorie principali; - entro dicembre 2011: 3 intervento formativo sulle principali competenze settoriali per materia; - a seguire nel 2012: programma di attività di aggiornamento ed adeguamento del sistema.

9 E) Impegni degli enti promotori e associati (da definire entro luglio previa verifica del quadro di adesioni al progetto): - Associazione Comuni della Marca Trevigiana; - Camera Commercio (da definire anche in relazione agli impegni di Infocamere); - Regione: costituzione di un tavolo tecnico regionale per la ufficializzazione e standardizzazione a livello regionale della modulistica e delle procedure; - CENTRO STUDI AMMINISTRATIVI: 1. garantisce le attività indicate al precedenti punti relative agli obiettivi, alla organizzazione ed alle varie fasi di realizzazione del Progetto; 2. assicura il coordinamento ed il collegamento con gli enti associati mediante la convocazione almeno annuale della Conferenza di Progetto; 3. rende costantemente operativi i Gruppi di lavoro tecnici, assicurando ai relativi componenti un compenso a titolo di prestazione occasionale per le collaborazioni rese al di fuori dell orario di lavoro nel proprio ente; 4. sottoscrivere il protocollo d intesa con il Consorzio BIM Piave di Treviso per le modalità di collaborazione e supporto economico-finanziario per la realizzazione del progetto; - Comuni: deliberano l adesione e sottoscrivono la convenzione con il Centro Studi anche per l uso del programma di back office e per l archiviazione a norma; designano il proprio referente in seno alla Conferenza di Progetto; deliberano e sottoscrivono il protocollo di intesa con gli altri enti per la definizione ed il coordinamento delle procedure di funzionamento del SUAP; su eventuale richiesta del Centro Studi Amministrativi, autorizzano propri dipendenti a collaborare con il Centro Studi medesimo al di fuori dell orario di lavoro per la realizzazione del progetto; per l anno 2011 concorrono alla realizzazione del progetto, ed in particolare per le attività di formazione e di supporto, con il versamento di una quota fissa di euro 300,00 (trecento/00), integrativa della quota annuale 2011 di adesione al progetto Unico per l Impresa ; definiscono al proprio interno l individuazione ed il coordinamento attorno al SUAP delle competenze attinenti alle imprese e attualmente sparse in più uffici, o Sportello Unico vero e proprio: per le competenze previste dal d.p.r. 160/2010; o Servizio Attività Produttive: per le licenze ed autorizzazioni d esercizio; o Servizio Edilizia Produttiva; o Servizio Ambiente: autorizzazioni allo scarico, classificazione industrie insalubri, ecc.; o Concessioni Aree Pubbliche: per svolgimento di attività o per lavori; o Servizio Lavori Pubblici: passi carrai, allacciamenti acquedotto, fognature, ecc.; promuovono attività informativa sul funzionamento dello Sportello Unico presso le imprese del proprio territorio ed i tecnici o consulenti. Preganziol, lì 30 Giugno 2011 f.to Il Presidente dell Associazione Comuni Marca Trevigiana e del Centro Studi Amministrativi M.T. - Vigilio Pavan -

10 Il presente verbale viene letto e sottoscritto come segue IL SINDACO NARDI GIUSEPPE IL SEGRETARIO COMUNALE VITELLI dott. DAVIDE ALBERTO REFERTO DI PUBBLICAZIONE (art. 124 D.Lgs n. 267) Attesta il sottoscritto Messo Comunale che copia del presente verbale verrà pubblicata all Albo Pretorio del Comune il giorno , ove rimarrà per quindici giorni consecutivi. IL FUNZIONARIO INCARICATO CERTIFICATO DI ESECUTIVITÀ (art. 134 comma 3 del D.Lgs n. 267) Si certifica che la suestesa deliberazione è stata pubblicata nelle forme di legge all Albo pretorio del Comune senza riportare nei primi dieci giorni di pubblicazione denunce di vizi di legittimità o competenza. Lì, IL SEGRETARIO COMUNALE

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 85 del 21/07/2011 Oggetto: ADESIONE AL "PROGETTO SUAP" PROPOSTO DALLA ASSOCIAZIONE COMUNI DELLA MARCA TREVIGIANA E

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Deliberazione n. 42 del 25-03-2013 immediatamente eseguibile Comunicata ai capigruppo consiliari il 05-06-2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Deliberazione n. 70 del 11-05-2015 Comunicata ai capigruppo consiliari il 26-05-2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: Manifesto

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO ORIGINALE Deliberazione n. 100 del 24-05-2011 immediatamente eseguibile Comunicata ai capigruppo consiliari il 16-06-2011 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Deliberazione n. 109 del 13-09-2012 immediatamente eseguibile Comunicata ai capigruppo consiliari il 25-09-2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Deliberazione n. 76 del 18-05-2015 immediatamente eseguibile Comunicata ai capigruppo consiliari il 04-06-2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO Provincia di Treviso

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO Provincia di Treviso ORIGINALE Deliberazione n. 164 Data 24.09.2009 Prot. n. COMUNE DI FARRA DI SOLIGO Provincia di Treviso VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: CORSO PER L ASSISTENZA DOMICILIARE AI MALATI

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Deliberazione n. 42 del 30-11-2015 immediatamente eseguibile VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Straordinaria - Seduta di Prima

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Deliberazione n. 85 del 25-05-2015 immediatamente eseguibile Comunicata ai capigruppo consiliari il 11-06-2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Deliberazione n. 54 del 13-04-2015 immediatamente eseguibile Comunicata ai capigruppo consiliari il 16-04-2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Deliberazione n. 160 del 19-10-2015 Comunicata ai capigruppo consiliari il 05-11-2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: Strada

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Deliberazione n. 146 del 05-10-2015 immediatamente eseguibile Comunicata ai capigruppo consiliari il 15-10-2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Deliberazione n. 39 del 25-09-2012 immediatamente eseguibile VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione - Seduta di Prima convocazione

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 268 IN DATA 18/05/2009 PROTOCOLLO N 0024456 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 21/05/09 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Adesione

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Deliberazione n. 141 del 21-09-2015 immediatamente eseguibile Comunicata ai capigruppo consiliari il 24-09-2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 149 IN DATA 26/03/2012 PROTOCOLLO N 0013208 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 30/03/12 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Concessione

Dettagli

COMUNE DI VEGGIANO Provincia di Padova

COMUNE DI VEGGIANO Provincia di Padova COMUNE DI VEGGIANO Provincia di Padova Copia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n. 21 del 05-03-2012 Oggetto:Aggiornamento dei diritti di segreteria da applicarsi alle pratiche edilizie e di

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 115 IN DATA 21/03/2011 PROTOCOLLO N 0010984 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 25/03/11 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Manifestazione

Dettagli

COMUNE DI GAMBASCA PROV. DI CUNEO V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI GAMBASCA PROV. DI CUNEO V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA COMUNE DI GAMBASCA PROV. DI CUNEO V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E DELLA GIUNTA COMUNALE N. 54 OGGETTO: D.P.R. 7 SETTEMBRE 2010, N. 160 REGOLAMENTO PER LA SEMPLIFICAZIONE ED IL RIORDINO

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 393 IN DATA 18/07/2005 PROTOCOLLO N 0037008 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 15/09/2005 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Deliberazione n. 18 del 17-02-2014 immediatamente eseguibile Comunicata ai capigruppo consiliari il 24-02-2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 61 DEL 18/11/2014 OGGETTO: NOMINA DATORE DI LAVORO DEL COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 61 DEL 18/11/2014 OGGETTO: NOMINA DATORE DI LAVORO DEL COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA CODICE ENTE 012022 COPIA ALBO ON LINE COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE Via Bernardino Luini n. 6; C.A.P. 21030; TEL.: 0332 575103 -FAX: 0332576443 E-MAIL: combrissago@comune.brissago-valtravaglia.va.it

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Deliberazione n. 2 del 23-02-2015 immediatamente eseguibile VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Straordinaria - Seduta di Prima

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 2 IN DATA 19/01/2009 PROTOCOLLO N 0001101 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 29/01/2009 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Movimento

Dettagli

COMUNE DI CANDA (RO)

COMUNE DI CANDA (RO) COMUNE DI CANDA (RO) COPIA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale n. 31 del 31.05.2016 L anno duemilasedici addì trentuno del mese di maggio alle ore 19.00 nella sala delle adunanze del Comune

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 354 IN DATA 31/08/2004 PROTOCOLLO N 0041319 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 7/09/2004 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 592 IN DATA 14/12/2004 PROTOCOLLO N 0061000 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 17/12/2004 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 284 IN DATA 16/05/2005 PROTOCOLLO N 0023393 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 18/05/2005 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 493 IN DATA 29/09/2008 PROTOCOLLO N 0048235 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 09/10/2008 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI Provincia di Palermo

COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI Provincia di Palermo COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI Provincia di Palermo IMMEDIATA ESECUZIONE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. Reg. 63 del 29.04.2014 OGGETTO: Approvazione schema di convenzione per l'utilizzo della

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 417 IN DATA 08/11/2010 PROTOCOLLO N 0052379 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 15/11/10 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Bilancio

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE N. 55 DEL 17/06/2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE N. 55 DEL 17/06/2014 COPIA COMUNE PONTE DI PIAVE Provincia di Treviso VERBALE DI DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE N. 55 DEL 17/06/2014 Oggetto: NOMINA CONSEGNATARI DEI BENI MOBILI ED IMMOBILI DI PROPRIETA' COMUNALE. al CO.RE.CO.

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 380 IN DATA 14/07/2008 PROTOCOLLO N 0035560 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 4/08/2008 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 587 IN DATA 14/12/2004 PROTOCOLLO N 0060121 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 17/12/2004 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 314 IN DATA 01/08/2012 PROTOCOLLO N 0031905 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 08/08/12 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE L anno duemiladodici

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Deliberazione n. 159 del 19-10-2015 immediatamente eseguibile Comunicata ai capigruppo consiliari il 23-10-2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 587 IN DATA 17/11/2008 PROTOCOLLO N 0058349 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Progetto Educazione

Dettagli

CITTÀ DI SELVAZZANO DENTRO Provincia di Padova

CITTÀ DI SELVAZZANO DENTRO Provincia di Padova CITTÀ DI SELVAZZANO DENTRO Provincia di Padova COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n. 7 del 28-01-2015 OGGETTO: APPROVAZIONE PIANO TRIENNALE TRASPARENZA E INTEGRITA' (P.T.T.I.) 2015-2017,

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 575 IN DATA 10/11/2008 PROTOCOLLO N 0055581 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 13/11/2008 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 312 IN DATA 15/06/2009 PROTOCOLLO N 0007018 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 25/06/2009 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 463 IN DATA 12/10/2009 PROTOCOLLO N 0048056 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 15/10/2009 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 83 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE N. 83 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 61 COMUNE DI PALADINA COPIA Codice Comune 10159 DELIBERAZIONE N. 83 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ART. 9 DEL D.L. 78/2009 CONVERTITO CON LEGGE N. 102/2009. DEFINIZIONE DELLE MISURE

Dettagli

COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 111 DEL 15/11/2010

COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 111 DEL 15/11/2010 Piazza 28 Ottobre 1918 nr. 1 Telefono (0438) 466111 Telefax (0438) 466190 Codice fiscale: 82002770269 Partita Iva: 00670660265 COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Provincia di TREVISO COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 113 IN DATA 08/03/2010 PROTOCOLLO N 0011472 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 04/05/10 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Concessione

Dettagli

COPIA. Provincia di PADOVA

COPIA. Provincia di PADOVA COPIA COMUNE DI CASTELBALDO Provincia di PADOVA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n.53 Oggetto: APPROVAZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE CON LA PROVINCIA DI PADOVA PER ASSISTENZA IN MATERIA DI GESTIONE

Dettagli

CITTA di PONTIDA. Via Lega Lombarda n. 30-24030 - Bergamo VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. ORIGINALE N 90 del 01/12/2014

CITTA di PONTIDA. Via Lega Lombarda n. 30-24030 - Bergamo VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. ORIGINALE N 90 del 01/12/2014 CITTA di PONTIDA Via Lega Lombarda n. 30-24030 - Bergamo VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE N 90 del 01/12/2014 OGGETTO: ACCERTAMENTO E RISCOSSIONE IMPOSTA COMUNALE SULA PUBBLICITA'

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA CODICE COMUNE N. 11137 Pag.n. 1 Comune di Zibido S. Giacomo Provincia di Milano SIGLA G.C. N 181 DATA 15/12/2014 Oggetto: Adeguamento contributo commisurato al costo di costruzione ai sensi dell

Dettagli

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COPIA di DELIBERAZIONE della GIUNTA MUNICIPALE N 151 del 03.12.2015 Oggetto: ACCESSO AL FONDO DI LIQUIDITA PER ASSICURARE IL PAGAMENTO DEI DEBITI DEGLI ENTI LOCALI

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 194 IN DATA 07/04/2008 PROTOCOLLO N 0015785 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 21/04/2008 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Comunicazione Prefettura ex art. 135 D.Lgs. 267/2000 COPIA WEB Deliberazione N. 96 in data 27/08/2013 Prot. N. 12259 COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione

Dettagli

C O M U N E D I G U A N Z A T E Provincia di Como

C O M U N E D I G U A N Z A T E Provincia di Como C O M U N E D I G U A N Z A T E Provincia di Como DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA Cod. Ente 10570 Numero 16 Del 23-02-2015 OGGETTO: DEFINIZIONE DELLE MISURE ORGANIZZATIVE FINALIZZATE ALL'OTTIMIZZAZIONE

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Comunicazione Prefettura ex art. 135 D.Lgs. 267/2000 COPIA WEB Deliberazione N. 30 in data 11/03/2014 Prot. N. 4218 COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Comunicazione Prefettura ex art. 135 D.Lgs. 267/2000 COPIA WEB Deliberazione N. 72 in data 17/06/2014 Prot. N. 8757 COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Deliberazione n. 18 del 20-07-2015 immediatamente eseguibile VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria - Seduta di Prima convocazione

Dettagli

COMUNE DI SENNARIOLO PROVINCIA DI ORISTANO

COMUNE DI SENNARIOLO PROVINCIA DI ORISTANO COMUNE DI SENNARIOLO PROVINCIA DI ORISTANO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n 54 del 09/10/2015 OGGETTO ATTIVAZIONE SISTEMA DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI-INDIVIDUAZIONE DEL RESPONSABILE

Dettagli

DETERMINAZIONE AFFARI GENERALI

DETERMINAZIONE AFFARI GENERALI COMUNE DI NOALE PROVINCIA DI VENEZIA 30033 Piazza Castello, 18 Sede Municipale Fax 041/5897242 Tel. 041/5897211 DETERMINAZIONE AFFARI GENERALI COPIA Ufficio:COMMERCIO Registro Generale Determinazioni N.718

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 228 IN DATA 03/05/2012 PROTOCOLLO N 0018711 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Conegliano

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 216 IN DATA 23/05/2013 PROTOCOLLO N 0021022 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 29/05/2013 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 352 IN DATA 20/07/2009 PROTOCOLLO N 0034648 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 22/07/09 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: E.N.P.A.

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 59 IN DATA 16/02/2009 PROTOCOLLO N 0005494 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 23/02/2009 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 452 IN DATA 08/09/2008 PROTOCOLLO N 0043995 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 12/09/2008 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI PRESEGLIE Provincia di Brescia

COMUNE DI PRESEGLIE Provincia di Brescia COMUNE DI PRESEGLIE Provincia di Brescia CODICE ENTE 10403 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 49 DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: NOMINA DELLA COMMISSIONE DI COLLAUDO PER UN IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE CARBURANTE

Dettagli

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COPIA di DELIBERAZIONE della GIUNTA MUNICIPALE N 29 del 12.03.2015 Oggetto: Acquisizione software di contabilità finanziaria per le Istituzioni Enti strumentali del

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Comunicazione Prefettura ex art. 135 D.Lgs. 267/2000 COPIA WEB Deliberazione N. 206 in data 30/12/2014 Prot. N. 230 COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Comunicazione Prefettura ex art. 135 D.Lgs. 267/2000 COPIA WEB Deliberazione N. 40 in data 10/04/2015 Prot. N. 5800 COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione

Dettagli

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E NUMERO 62 DATA 20/10/2015 OGGETTO: Nomina del Responsabile del Procedimento di Conservazione

Dettagli

COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 59 DEL 15/06/2010

COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 59 DEL 15/06/2010 Piazza 28 Ottobre 1918 nr. 1 Telefono (0438) 466111 Telefax (0438) 466190 Codice fiscale: 82002770269 Partita Iva: 00670660265 COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Provincia di TREVISO COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE

Dettagli

COMUNE PONTE DI PIAVE Provincia di Treviso VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE. N. 128 del 11/11/2014

COMUNE PONTE DI PIAVE Provincia di Treviso VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE. N. 128 del 11/11/2014 COPIA COMUNE PONTE DI PIAVE Provincia di Treviso VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 128 del 11/11/2014 OGGETTO: ISTITUZIONE UFFICIO SEPARATO DI STATO CIVILE ED APPROVAZIONE SCHEMA DI CONTRATTO

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Comunicazione Prefettura ex art. 135 D.Lgs. 267/2000 COPIA WEB Deliberazione N. 22 in data 26/02/2015 Prot. N. 3407 OGGETTO: COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 202 IN DATA 03/05/2010 PROTOCOLLO N 0021191 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 5/05/2010 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI TORRECUSO. Provincia di Benevento VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI TORRECUSO. Provincia di Benevento VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI TORRECUSO Provincia di Benevento COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Delibera n. 96 Adunanza del 09.10.2015 OGGETTO: D.P.C.M. 3 DICEMBRE 2013. INDIVIDUAZIONE A.O.O.. NOMINA RESPONSABILE

Dettagli

COMUNE DI BRUSASCO (Provincia di Torino)

COMUNE DI BRUSASCO (Provincia di Torino) COPIA COMUNE DI BRUSASCO (Provincia di Torino) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 78 OGGETTO: PROGRAMMA TRIENNALE OPERE PUBBLICHE 2015/2017 ED ELENCO ANNUALE 2015 MODIFICA DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

COMUNE DI CISON DI VALMARINO Provincia di TREVISO

COMUNE DI CISON DI VALMARINO Provincia di TREVISO COPIA COMUNE DI CISON DI VALMARINO Provincia di TREVISO Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale n 112 del 29/12/2014 OGGETTO: Diritti di rogito da attribuire al Segretario Comunale e determinazione

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 183 IN DATA 06/04/2009 PROTOCOLLO N 0016863 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 10/04/09 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Spettacolo

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale COPIA Deliberazione n 114 in data 22/10/2015 COMUNE DI VEDANO OLONA Provincia di Varese Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CESSIONE DEL QUINTO DELLO

Dettagli

COMUNE DI VIGANO SAN MARTINO Provincia di Bergamo Via Fontanello, 12 tel.035.821047 fax 035.820917

COMUNE DI VIGANO SAN MARTINO Provincia di Bergamo Via Fontanello, 12 tel.035.821047 fax 035.820917 Cod. Ente 10240 DELIBERAZIONE N 23 DEL 12 DICEMBRE 2011 C O P I A VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ADOZIONE SCHEMI DEL PROGRAMMA TRIENNALE DEI LAVORI PUBBLICI (ANNI 2012 2013-2011)

Dettagli

COMUNE DI CANDA (RO)

COMUNE DI CANDA (RO) COMUNE DI CANDA (RO) COPIA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale n. 29 del 30.07.2014 Oggetto: APPROVAZIONE ATTO D'INTESA PROPOSTO DALL'AZIENDA ULSS 18 PER LA LOTTA ALLE ZANZARE. L anno duemilaquattordici

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI PIEVE D OLMI PROVINCIA DI CREMONA DELIBERAZIONE N 58 DEL 27.07.2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: NOMINA DATORE DI LAVORO E ATTO DI INDIRIZZO PER INCARICO PROFESSIONALE

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O.

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 247 in data 06/10/2015 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: APPROVAZIONE DEL MANUALE DI GESTIONE DOCUMENTALE,

Dettagli

NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 81 6 maggio 2015

NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 81 6 maggio 2015 Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 81 6 maggio 2015 Oggetto : Presa d'atto degli esiti delle convenzioni stipulate rispettivamente con la Camera di Commercio

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI PIERANICA Provincia di Cremona DELIBERAZIONE N. 34 Adunanza del 28/11/2011 Codice Ente 10776 9 Pieranica Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: EROGAZIONE BORSE DI STUDIO A.S.

Dettagli

COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA. Ufficio Segreteria. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile COPIA

COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA. Ufficio Segreteria. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile COPIA COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA Ufficio Segreteria Codice Ente 10332 ANNO 2015 DELIBERAZIONE N. 46 del 26/06/2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Comunicazione Prefettura ex art. 135 D.Lgs. 267/2000 COPIA WEB Deliberazione N. 6 in data 21/01/2014 Prot. N. 1595 COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 222 IN DATA 04/05/2009 PROTOCOLLO N 0021055 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 7/05/2009 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

N. 107 DEL26/11/2015

N. 107 DEL26/11/2015 COMUNE DI SAN FELICE A CANCELLO PROVINCIA DI CASERTA Prot. n. 11247 Del 30/11/2015 COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 107 DEL26/11/2015 OGGETTO: Anticipazione di liquidità Cassa DD. PP. S.p.A.

Dettagli

COMUNE DI SAN BIAGIO DI CALLALTA PROVINCIA DI TREVISO

COMUNE DI SAN BIAGIO DI CALLALTA PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI SAN BIAGIO DI CALLALTA PROVINCIA DI TREVISO COPIA Deliberazione n. 203 del 23-10-2014 Verbale di Deliberazione della GIUNTA COMUNALE OGGETTO: CONCESSIONE PATROCINIO CORSI DI INGLESE ORGANIZZATI

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 94 IN DATA 23/02/2009 PROTOCOLLO N 0007541 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 03/02/2009 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE Deliberazione n. 94 del 06/05/2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO ADESIONE ALLA PROPOSTA DI PROGETTAZIONE CON ANCI LOMBARDIA PER L AVVIO DEI VOLONTARI

Dettagli

COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 90 DEL 27/09/2010

COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 90 DEL 27/09/2010 Piazza 28 Ottobre 1918 nr. 1 Telefono (0438) 466111 Telefax (0438) 466190 Codice fiscale: 82002770269 Partita Iva: 00670660265 COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Provincia di TREVISO COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO VERBALE N. 77 DEL 08.05.2012 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: INDICAZIONI IN MERITO ALLA DETERMINAZIONE DI UN CONTRIBUTO ECONOMICO

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO DI VIDEO SORVEGLIANZA MOBILE. ATTO DI INDIRIZZO.

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO DI VIDEO SORVEGLIANZA MOBILE. ATTO DI INDIRIZZO. COMUNE DI MOZZECANE PROVINCIA DI VERONA REG. DEL. N 85 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO DI VIDEO SORVEGLIANZA MOBILE. ATTO DI INDIRIZZO. L Anno

Dettagli

C O M U N E DI T R I G O L O

C O M U N E DI T R I G O L O C O M U N E DI T R I G O L O Provincia di Cremona DELIBERAZIONE N. 62 Codice Ente : 10813 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO : APPROVAZIONE CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI TRIGOLO E L

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 580 IN DATA 10/11/2008 PROTOCOLLO N 0055494 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 20/02/2009 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N. 68 del 22.05.2014 OGGETTO: Disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della Pubblica Amministrazione,

Dettagli

COMUNE DI GAZZUOLO Provincia di Mantova

COMUNE DI GAZZUOLO Provincia di Mantova COMUNE DI GAZZUOLO Provincia di Mantova Codice Ente 10843 Deliberazione n.70 copia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ----_---- OGGETTO: Nuova applicazione costo prestazione oraria Voucher

Dettagli

COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB

COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COMUNE DI CALVENZANO PROVINCIA DI BERGAMO Codice ente 10048 DELIBERAZIONE N. 63 elenco n. del 21.04.2012 Capigruppo Trasmessa al C.R.C. il prot. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

CITTÀ DI AGROPOLI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. copia n 340 del 26.11.2015 OGGETTO :

CITTÀ DI AGROPOLI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. copia n 340 del 26.11.2015 OGGETTO : CITTÀ DI AGROPOLI (Provincia di Salerno) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE copia n 340 del 26.11.2015 OGGETTO : ACCESSO AL FONDO DI LIQUIDITA' PER ASSICURARE IL PAGAMENTO DEI DEBITI DEGLI ENTI LOCALI

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Comunicazione Prefettura ex art. 135 Dlgs. 267/2000 COPIA WEB Deliberazione N. 7 in data 18/01/2011 Prot. N. 1543 COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione

Dettagli

COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA. Ufficio Segreteria. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile COPIA

COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA. Ufficio Segreteria. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile COPIA COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA Ufficio Segreteria Codice Ente 10332 ANNO 2015 DELIBERAZIONE N. 28 del 15/04/2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile

Dettagli

GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 16 NOVEMBRE 2011 OGGETTO N 256

GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 16 NOVEMBRE 2011 OGGETTO N 256 Immediatamente Eseguibile COPIA SEGRETERIA GENERALE 56125 PISA Piazza V. Emanuele II, 14 T. 050/ 929 317 318 346 GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 16 NOVEMBRE 2011 OGGETTO N 256 OGGETTO : Integrazione

Dettagli