L acqua, dall immobilità all eterno cambiamento.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L acqua, dall immobilità all eterno cambiamento."

Transcript

1 L acqua, dall immobilità all eterno cambiamento. 1

2 Indice -Premessa. -Il mio percorso artistico attraverso l acqua. -L acqua come impressione. L esempio di Monet. -Contestualizzazione storica: da Monet a Gauguin. -L acqua come Gauguin. simbolo. L esempio di -L'arte giapponese. Approfondimento. -Contestualizzazione filosofica. Lo slancio vitale di Bergson. -L'acqua come movimento L esempio di Balla. -Fonti. 2 vorticoso.

3 L acqua, dall immobilità all eterno cambiamento. - Premessa «L acqua che tocchi de fiumi è l ultima di quelle che andò e la prima di quella che viene. Così il tempo presente». (Leonardo da Vinci) Ha svolto un ruolo fondamentale nella nascita delle antiche civiltà e, ancora oggi, é considerata l' "oro blu", proprio per la sua importanza cruciale nella vita di tutti i giorni. L'acqua é uno degli elementi più affascinanti presenti in natura. Senza acqua non c'é vita e non é un caso che, fin dai tempi più remoti, sia stato attribuito ad essa un alto valore simbolico, filosofico e religioso. Anche nella storia dell'arte l'acqua é stata, in innumerevoli occasioni, la protagonista principale di grandi capolavori, grazie appunto alle potenzialità simboliche, ma anche e soprattutto estetiche, che la contraddistinguono. Basti pensare ai riflessi e ai giochi di luce suggeriti nelle opere di Claude Monet, oppure ai movimenti veloci e vorticosi del flusso dell'acqua che affascinarono Giacomo Balla o, ancora, alle linee sinuose della corrente e alle trasparenze immortalate da Paul Gauguin. Sul ruolo giocato dall'acqua nella storia dell'arte e nella letteratura intendo, dunque, concentrare il mio lavoro: con questa tesina, infatti, ripercorrerò attraverso immagini e parole la suggestione che l'acqua ha esercitato su alcuni grandi artisti a partire dalla fine dell'

4 - Il mio percorso artistico attraverso l acqua «Cioè vedete lì, dove l acqua arriva sale sulla spiaggia poi ferma ecco, proprio quel punto, dove si ferma dura proprio solo un attimo, guardate, ecco, ad esempio, lì Vedete che dura solo un attimo, poi sparisce, ma se uno riuscisse a fermare quell attimo quando l acqua si ferma, proprio quel punto, quella curva è quello che io studio. Dove l acqua si ferma. ( )lì finisce il mare immenso, l oceano mare» (Alessandro Baricco) Il fascino che l acqua esercita sulla mia personalità non nasce semplicemente in questa occasione, per l esame di maturità. È qualcosa di ben più profondo, capace di stimolare la mia creatività a trecentosessanta gradi. A testimonianza di ciò qui di seguito ho pensato opportuno inserire, riprodotti, alcuni miei lavori realizzati durante il quarto anno di scuole superiori. Si tratta di uno studio di progettazione: il tema dato dall insegnante era quello del "movimento" e io ho deciso di utilizzare l onda come simbolo di cambiamento, molteplicità, trasformazione e continuità. 4

5 -Tavole Particolare disegno definitivo onda con particolare matite acquerellabili Particolare e vari moduli simmetria bilaterale Simmetria traslatoria particolare simmetria 5 simmetria radiale simmetria traslatoria e ripetizione ritmica

6 - L'acqua come impressione. L esempio di Monet «L'acqua, essendo un oggetto in continuo movimento, é un vero problema...un uomo può dedicare l'intera vita a un'opera simile». (Claude Monet) Nel 1872 Claude Monet (Parigi Giverny 1926) realizzò l'opera olio su tela intitolata Impressione: sole nascente, oggi esposta al Musèe Marmottan di Parigi ma allora stroncata dal noto critico Louis Leroy scrivendo che «una carta da parati al suo stato iniziale é più rifinita di questa marina». Da allora la critica, con intenzioni ironiche, iniziò a chiamare quelli che prima Emile Zola soprannominava come "naturalisti" col nome di "impressionisti". Termine che, nel nonostante la riluttanza di Degas poiché lo riteneva senza senso - fu per la prima volta fatto proprio dagli stessi artisti, in una collettiva intitolata Exposition des impressionistes. A questa collettiva parteciparono, tra gli altri, Monet, Cézanne, Degas, Pissarro, Renoir e Sisley...Tutti accomunati dall'obiettivo di catturare l'effetto complessivo - l'impressione, appunto - di una situazione naturale al di là della restituzione analitica dei dettagli. Cèzanne (Aix en Provence, ) in particolare portò in mostra l'ormai celebre opera Bagnanti mentre l'inglese Sisley (Parigi, Moret sur Loing, 1899) espose il dipinto Inondazione a Marly, dove l'artista metteva a punto le ricerche en plein air sui riflessi dell'acqua già avviate da Renoir e Monet. La mia attenzione si concentra su Monet, uno degli impressionisti più celebri, che con le sue opere mise in atto una vera e propria ricerca estetica sull'acqua. Monet é uno degli artisti impressionisti che applicò con maggior forza il principio del en plein air, impegnandosi sin dagli anni 60 con i suoi esercizi di effetti di luce e di colore, attraverso i quali intendeva educare l'occhio a una visione "ingenua", ossia priva di convenzioni rappresentative, basata esclusivamente sulla fedele registrazione delle proprie osservazioni. Ciò che più conta, del resto, per gli impressionisti é l'impressione (il termine deriva dal latino in, sopra e prèmere, schiacciare e rende, dunque, il concetto di un atto o di una sensazione che viene a imprimersi nella nostra coscienza) che un certo stimolo esterno provoca nell'artista che, partendo dalle sue personali sensazioni, dà il via a una sintesi tendente a eliminare il superfluo per arrivare a cogliere la sostanza delle cose, l'impressione pura. Da qui l'abolizione quasi totale di disegno e linee di contorno, della prospettiva geometrica, la tendenza a non utilizzare più forti contrasti di colore 6

7 chiaroscurali opponendo piuttosto l'idea di diluire il colore locale in accostamenti di colori puri, nella convinzione che ogni colore non esiste di per sé ma in rapporto agli altri colori che ha vicino. Infine, un'attenzione fortissima nei confronti della luce che cambia continuamente determinando in noi una percezione diversa dei colori... É per questo del resto che gli impressionisti cercano di realizzare le loro opere con maggiore immediatezzapossibile: per dare allo spettatore l'impressione di un attimo fuggente. Claude Monet, Ninfee 1906, 90x93, Olio su tela, Chicago Diletta Lodola, Studio Monet: Ninfee 2011/12, 40x40, Acrilico su tela,la Spezia 7

8 Uno dei cicli più famosi di Monet ha come tema centrale le ninfee del giardino della casa di Giverny che l'artista dipinse dalla fine dell' '800 fino alla morte, avvenuta nel Lo stagno di Giverny - circondato da un giardino progettato dallo stesso Monet secondo un'impostazione tipicamente giapponese - diventa il fulcro attorno a cui ruota tutta l'ultima produzione dell'artista, con risultati, specie nelle tele più grandi realizzate dopo il 1917, che anticipano l'astrattismo. tema Qui il dell'acqua é predominante, del resto degli visto é come proprio impressionisti, che uno dei presupposti di questi artisti é rendere la transitorietà di tutte le cose. E, sappiamo bene, che l'acqua non si acquieta mai, nel suo interminabile scorrere e mutare, nel suo continuo cambiare di sfumature di colore. Non é davvero un caso che Monet, nel suo soggiorno a Venezia del 1908, sia rimasto folgorato dalla città lagunare, a cui dedicò il bel dipinto Palazzo Ducale a Venezia, oggi custodito al Brooklyn Museum of art di New York. Scrive, egli stesso, in riferimento al palazzo veneziano: «l'artista che lo concepì fu il primo degli impressionisti. Lo lasciò galleggiare sull'acqua, sorge dall'acqua e risplende nell'aria di Venezia come il pittore impressionista lascia risplendere le sue pennellate sulla tela per comunicare la sensazione dell'atmosfera. Quando ho dipinto questo quadro é l'atmosfera di Venezia che ho voluto dipingere. Venezia é l'impressionismo in pietra». Nel suo piccolo Monet cercò di rendere tutto questo nel suo giardino della casa di Giverny, con un laghetto di ninfee realizzato facendosi addirittura deviare un piccolo torrente di nome Epte. L'acqua, calma e rasserenante, é la grande protagonista anche se viene suggerita soprattutto attraverso il riflesso capovolto del cielo e delle fronde. Scrive Monet: «ho dipinto tante di queste ninfee, cambiando sempre punto d'osservazione, modificandole a seconda delle stagioni dell'anno e adattandole ai diversi effetti di luce che il mutar delle stagioni crea e naturalmente, l'effetto cambia costantemente, non soltanto da una stagione all'altra, ma anche da un minuto all'altro, 8

9 poiché i fiori acquatici sono ben lungi da essere l'intero spettacolo, in realtà sono solo il suo accompagnamento. L'elemento base é lo specchio d'acqua il cui aspetto muta ogni istante per come brandelli di cielo vi si riflettono conferendogli vita e movimento. Cogliere l'attimo fuggente, o almeno la sensazione che lascia é già sufficientemente difficile quando il gioco di luce e colore si concentra su un punto fisso, ma l'acqua, essendo un soggetto così mobile e in continuo mutamento è un vero problema... un uomo può dedicare l'intera vita a un'opera simile». 9

10 - Contestualizzazione storica. Da Monet a Gauguin, la fuga dal mondo. «Ma ciò che dice una donna all amante appassionato, scrivilo nel vento e nell acqua rapida». (Catullo) Il secondo Ottocento é segnato dal processo di industrializzazione che, già a partire dal 1700, iniziò a investire la società europea, ovviamente con intensità e soluzioni diverse a seconda delle particolari situazioni locali. Ne conseguì la nascita di nuove città e la trasformazione in centri urbani di borghi e paesi situati in zone strategiche da un punto di vista commerciale e produttivo. Sugli intellettuali influirà molto - in chiave sia positiva che negativa - il rinnovato ruolo delle grandi città, della condizione dei lavoratori, del paesaggio urbano, l'esperienza della folla. Così, se per alcuni la città diviene un polo d'attrazione, fonte di nuovi stimoli, di opportunità lavorative... al contrario, per altri, la civiltà urbana si tramuta in un luogo da fuggire, alla ricerca utopica di armonia e serenità. Si spiega così il giardino giapponesizzante di Giverny di Monet, ma anche il viaggio di Gauguin in Bretagna e in Polinesia, alla ricerca di modelli estetici ed esistenziali estranei alla cultura occidentale moderna. Aha oe feii? (Come sei gelosa?), 1892, Paul Gauguin 10

11 - L'acqua come simbolo. L esempio di Gauguin «Nulla è più duro d'una pietra e nulla più molle dell'acqua. Eppure la molle acqua scava la dura pietra». (Ovidio) Per indicare gli artisti che variamente ripresero gli impressionisti si suole parlare di "post impressionisti", termine introdotto nel 1910 dall'artista e critico d'arte inglese Roger Fry (Londra, ). Alcuni di questi artisti (come Cézanne, Seurat, Gauguin) avevano già partecipato a mostre impressioniste ma proseguirono la loro produzione più matura in forme alternative all'arte di Monet. I post impressionisti rimproveravano agli impressionisti di interessarsi esclusivamente di quello che potevano vedere con i loro occhi. I post impressionisti, infatti, volevano spostare l'interesse dall'ottico al concettuale. Caratteristiche accomunanti i post impressionisti erano, per esempio, il rifiuto della semplice impressione visiva e la tendenza a cercare la solidità dell'immagine, la sicurezza del contorno, la certezza e la libertà del colore... Tra i più acuti interpreti del post impressionismo troviamo Gauguin (Parigi Hiva Oa 1903) particolarmente interessante per il tema qui proposto proprio perché in molte sue opere incluse l acqua come elemento pittorico. L onda 1888 Paul Gauguin 49x58 Olio su tela Collezione privata New York L onda 2011/12 Diletta Lodola (studio su Gauguin) 35x45 Acrilico su tela La Spezia 11

12 Importante da analizzare al fine della mia ricerca é il dipinto L'onda che Gauguin realizzò nel I motivi lineari attraverso cui l'artista realizza i gorghi dell'acqua, il punto di vista notevolmente rialzato risentono dell'influenza della pittura giapponese, a quei tempi di gran moda per via delle numerose stampe a colori che circolavano in tutta Europa. In particolar modo il dipinto guarda alla lezione del grande Utagawa Hiroshige basti confrontare il dipinto di Gauguin con l'opera Mare, luna e fiori: viaggio da Naruto ad Awa realizzata nel 1857 dall'artista giapponese. In maniera simile alla stampa giapponese Gauguin realizza l'incresparsi delle onde e i piccoli gorghi come se si trattasse di giochi lineari. La schiuma che va a lambire gli scogli resta chiusa entro una sottile linea scura che la contorna. Dando vita ai movimenti ondeggianti dell'acqua. Tuttavia nel quadro Gauguin non utilizza colori naturali: sembra anzi puntare sull'innaturalità della composizione creando grandi zone piatte e giustapponendo colori contrastanti tra loro: la spiaggia, per esempio, é rossa mentre l'acqua é gialla e verde. Così l'artista riproduce la realtà non come la vedeva ( secondo il modello intrapreso da Monet) ma bensì come la sentiva. Cioè: sintetica, bidimensionale, soggettiva, innaturale L'acqua rappresentata da Gauguin é ben lontana dal senso di serenità e calma suggerita nei dipinti di Monet: diviene invece "simbolo" della potenza irrefrenabile degli elementi naturali. 12

13 - L'arte giapponese. Approfondimento «Anche sulle acque del fiume Sumida / la neve cadendo non riesce a sciogliersi / oppure potrebbero essere gabbiani?». (dalla poesia che compare in alto a sinistra di "Inverno", dalla serie "Famose vedute di Edo nelle quattro stagioni", , di Hiroshige) Uno degli aspetti ricorrenti della ricerca artistica contemporanea é la necessità di superare le forme tradizionali appartenenti alla cultura europea e attingere dal serbatoio di civiltà lontane nello spazio e nel tempo. Un fatto decisivo per l'arte occidentale, in questo senso, è stata l'apertura dei porti giapponesi al commercio europeo, avvenuta intorno a metà '800. La cultura giapponese, infatti, inizia a diffondersi prepotentemente in Europa attraverso le Esposizioni Universali del 1862 a Londra e poi a Vienna nel 1873, fino a quelle parigine del 1876, 1878, 1889 e L'arte giapponese, inoltre, si diffonde anche attraverso alcune riviste che risentono del giapponesismo sia per i criteri d'impaginazione sia per le illustrazioni che avevano come protagoniste immagini o argomenti esotici: ne sono un esempio The hobby house, The Studio, Pan e molte altre ancora... Gli aspetti che gli artisti occidentali più ammiravano del giapponesismo riguardavano il segno, la composizione, il colore, la tecnica utilizzata (in particolare l'immediatezza del disegno a china attraverso l'uso del pennello), l'aspetto esotico e decorativo e l'eleganza delle composizioni, sempre raffinatissime. Una profonda attenzione era rivolta all'essenzialità delle forme: gli artisti occidentali, infatti, guardano agli esempi giapponesi con uno spirito quasi liberatorio, amando molto ( specie gli impressionisti, che cercano di rendere la visione in movimento) la composizione asimmetrica delle opere, in cui le figure si possono muovere liberamente nello spazio: qualcosa di molto lontano dalle pose accademiche tipiche della cultura occidentale, che bloccava l'oggetto nella propria determinazione spaziale. Insomma, il fascino del giapponesismo veniva inteso non solo come gusto esotico nei confronti di una cultura lontana ma anche come vera e propria lezione di pittura. 13

14 Non è dunque un caso che tra gli artisti rappresentativi più nella collezione di Monet figuri Hokusai Katsushika con Sotto l onda al largo di Kanagawa e Hiroshige Utagawa, o che Van Gogh invidi ai giapponesi il segno rapido con cui tracciavano le forme e la chiarezza esecutiva dichiarando addirittura, a proposito di un suo famoso autoritratto, di assomigliare a un monaco giapponese. Numerosi poi sono i riferimenti stilistici all'arte giapponese in Paul Gauguin e può essere utile ricordare che, nel 1893, Pissarro si spinse a dire: «Hiroshige é un meraviglioso impressionista». E proprio Hiroshige é uno degli artisti giapponesi che più mi interessano al fine della mia tesina. Mary McNeil Fenellosa moglie del più noto Ernesto Fenellosa, uno dei primi specialisti occidentali in arte giapponese - in una monografia del 1901 definì infatti Hiroshige come «artista della foschia, della neve e della pioggia». Per capire un'affermazione del genere basta osservare opere come Kanbara. Neve di sera o Shoro. Scroscio improvviso: spesso, infatti, nelle opere dell'artista, questi elementi appaiano fisicamente all'interno dei paesaggi ritratti, di cui Hiroshige riesce a trasmettere con abilità l'atmosfera all'osservatore. Inoltre Hiroshige, in più di un'occasione, dipinse mari e fiumi giapponesi: basti pensare alla bella serie Tra le cinquantatré stazioni di posta del Tokaido, composta da cinquantacinque 14

15 fogli che rappresentavano, oltre alle cinquantatré stazioni, anche una stampa raffigurante Nihonbashi, il "ponte del Giappone" a Edo e da un'altra dedicata al ponte sul fiume Kamo, a Kyoto, andando così a delineare un percorso tra le due capitali (Edo, che rappresenta il Nuovo Giappone e Kyoto, che simboleggia la tradizione) attraverso il Tokaido, che letteralmente significa «la strada del mare orientale». Interessante anche l'opera Il mare a Satta nella provincia di Sugura, dalla serie Trentasei vedute del monte Fuji: evidente qui è il richiamo all'omonima serie di Hokusai, di oltre vent'anni precedente. Di grande ispirazione, in questo caso, é stata la Grande Onda di Hokusai. 15

16 - Contestualizzazione filosofica. Lo slancio vitale di Bergson. La definizione di un nuovo concetto di tempo portato avanti da Henri Bergson (Parigi, Auteuil 1941) porta inevitabilmente ad una rinnovata visione dell esistenza. Henri Bergson, approfondendo l indagine sul concetto del tempo, giunge ad una visione originale e suggestiva che interpreta l uomo, la natura e il mondo interno in chiave spiritualistica, togliendo ogni residuo meccanicistico. Egli si affida all intuizione per cogliere la vita nell immediatezza del suo fluire, il tempo della coscienza è il flusso continuo senza distinzione di passato, presente, futuro è lo svolgersi di un rotolo, perché non c è essere vivente che non si senta arrivare, a poco a poco, al termine della parte che deve recitare è anche un arrotolarsi continuo, come quello del filo di un gomitolo, perché il nostro passato ci insegue si ingrossa nel presente; coscienza significa memoria. Per Bergson la vita è totipotenza cioè possibilità di divenire. Ognuno di noi è un frammento di vita : potevamo essere diversi, ma siamo così non per necessità ma per libertà dell energia vitale. «La vita è una corrente di coscienza (slancio vitale) stream of consciousness». «La vita si presenta come una corrente che va da una cellula germinale all altra con l intermediazione di un organismo sviluppato». «La vita, sin dalla sua origine, è la continuazione di un solo e medesimo slancio che si è diviso in linee di evoluzione divergenti». «Quando parlo di un centro donde i mondi zampillerebbero come raggi di un immensa girandola non postulo tale centro come una cosa, ma come una continua sorgente. 16

17 Dio,così definito, non ha nulla di completamente realizzato; è vita incessante, azione, libertà». «La vita ci appare complessivamente come un onda immane propagantesi da un centro, onda che quasi ovunque sulla sua superficie d espansione si arresta mutandosi in oscillazione locale senza progresso: in un solo punto l ostacolo è stato abbattuto, la spinta è passata liberamente, ed è da questa libertà che viene contraddistinta la specie umana». «La vita intera sin dalla spinta iniziale che la introdusse nel mondo, sembrerà alla filosofia intuitiva un onda che sale e si oppone al movimento discendente della materia. Sulla maggior parte della sua superficie di espansione a diverse altezze, la corrente è dalla materia mutata in un vorticare su se stessa; in un solo punto ha libero sfogo, e trascina con sé l ostacolo, che appesantirà il suo andare, ma non perverrà ad arrestarlo. In questo punto si trova l umanità, questo è il nostro privilegio. Del resto quest onda che sale è la coscienza». «Il movimento di una corrente è distinto dal mezzo attraversato, benché debba necessariamente assumerne le sinuosità». Da «L evoluzione creatrice». 17

18 - L'acqua come movimento vorticoso. L esempio di Balla. «Sabbia a perdita d'occhio, tra le ultime colline e il mare - il mare - nell'aria fredda di un pomeriggio quasi passato, e benedetto dal vento che sempre soffia da nord. La spiaggia. E il mare». (Alessandro Baricco) É il 1909 quando Filippo Tommaso Marinetti pubblica su Le Figarò il Manifesto del futurismo, firmato nel 1910 da Boccioni, Carrà, Russolo, Severini e Balla. Il Manifesto si contrapponeva al cosiddetto "passatismo", ovvero la cultura tradizionale, per promuovere un rinnovamento totale, tanto nell'arte quanto nella vita politica. Un cambiamento che i futuristi reputavano inevitabile alla luce della nuova realtà della civiltà industriale - caratterizzata dal predominio della macchina - e dai miti della velocità e del progresso. Tra tutti i futuristi, prendiamo in esame Giacomo Balla, autore di un'opera dedicata all'acqua: Libecciata del Balla, che risente della tecnica fotografica di Anton Giulio Bragaglia e dei suoi studi per riprodurre il movimento in fotografia (ovvero, la fotodinamica) rappresenta il movimento con un approccio analitico, contemplando nel tempo lo spostamento spaziale dell'oggetto. Si tratta di una serie di dipinti elegantissimi che propongono il tema dell irruzione cinetica di un evento esterno nella natura, realizzati all interno di una struttura vagamente liberty, talvolta quasi monocromi o comunque realizzati in diverse tonalità di svariati colori. Siamo nel 1919 e Balla si trova a Viareggio per due settimane, dal 15 sino alla fine di settembre, con la moglie e le figlie, ospite di un amica di famiglia di nome Elisa. Nelle cartoline inviate a Livorno, all attenzione di Virgilio Marchi (Livorno, Roma 1960), uno dei più importanti scenografi e architetti italiani legati al secondo futurismo, e a Roma, dove viveva la madre, l artista descrive le sensazioni suggerite dalla vista del mare: disegna schizzi colorati di vele al vento e dà vita a un nuovo ciclo: Le linee forza di mare che segue quello della Linea di velocità. Scrive Virgilio Marchi: «passava delle ore fermo sul molo prendendo appunti sui suoi taccuini, su quei piccoli foglietti di carta segnava la cresta di un onda, il disegno del ricamo della spuma bianca del mare, la linea esatta di una vela, la forma di una nube all orizzonte, e quei piccolissimi segni erano la chiave con la quale lui solo sapeva aprire la visione di nuove opere ispirate al mare». 18

19 Particolarissime e interessanti inoltre, in queste opere, sono le cornici che racchiudono l opera, di cui diventano un ideale estensione: per Balla, infatti, le cornici erano il modo per far sì che la pittura uscisse dalla tela. Le cornici regalano al dipinto una grande qualità decorativa, con le loro forme concave e convesse, ondulate in modo da richiamare il soggetto dell opera e rendere, attraverso poche linee essenziali, il dinamismo. Della serie delle Linee forza di mare di particolare interesse sono le Linee forza di mare libecciata, significative specialmente per i colori intensi che tendono al verde scuro marino, sintomo di una tempesta. In primo piano si nota al centro l apice dell onda di color bianco ma con delle velature di grigio mare e nella maggior parte si evidenziano delle linee sinuose più sottili e più marcate di color grigio azzurrognolo. In primo piano si hanno delle onde definite e molto articolate di un color verde scuro. La caratteristica principale di questo dipinto è data dalle linee morbide e dal loro continuo ingarbugliamento,ò riuscendo a catturare il flusso mutabile, in un continuo correre incessante del moto ondoso, rievocando così il diktat dei futuristi per cui «tutto si muove, tutto corre, tutto volge al rapido». Sullo sfondo si hanno sette imbarcazioni a vela ognuna delle quali distinta per forma, per posizione, per i colori e per le differenti sfumature di grigio. Anche il cielo si differenzia in singole forme, partendo dal color bianco più chiaro fino ad arrivare progressivamente a colori più scuri. L elemento vitale unico è l acqua che racchiude la simbologia degli elementi visti come potenze misteriose, con un ammirazione unita a timore primitivo che ci riporta al tema del sublime di Caspar David Friedrich (es: Il monaco in riva al mare.) Linee forza di mare (Libecciata) 1919 Giacomo Balla 70X100cm,85x115cm Linee forza di mare (Libecciata) 2012 Diletta Lodola, Studio su G. Balla 40x50 cm 19

20 (con cornice sagomata e dipinta da Balla) Olio su tela Collezione privata (con cornice sagomata e dipinta da Lodola) Acrilico su tela La Spezia particolare cornice sagomata e dipinta da Balla 20

21 - Fonti - Alessandro Baricco, Oceano Mare, Rizzoli Libri s.p.a. (edizione speciale per La Repubblica), Milano, Giorgio Cricco e Francesco Paolo Di Teodoro, Itinerario nell'arte Volume 3 Versione Maior, Zanichelli, Bologna. - Giovanni Lista, Paolo Baldacci, Livia Velani, Balla. la modernità futurista, catalogo realizzato in occasione della mostra realizzata a Palazzo Reale nel periodo 15 febbraio - 2 giugno 2008, Skira Editore, Milano, Domenico Massaro, La comunicazione filosofica, Volume 3 Tomo A, Paravia, Torino, Francesco Morena, Hiroshige, Artedossier, numero 254, Giunti editore, Firenze - Henri Bergson, L'evoluzione creatrice, BUR Biblioteca Universale Rizzoli (Classici del (Pensiero), Milano, Virgilio Marchi, Giacomo Balla in La stirpe, Roma 1928, pp

22 I miei ringraziamenti vanno ai miei insegnanti: -Sonia Patrucco, Storia dell arte. Ci siamo conosciute quest anno ma ha subito accettato questo mio progetto sull acqua nato già dai primi mesi della quarta liceo e quindi ha corretto le varie fasi della mia tesina fino alla stesura finale. -Sandra Baccalini, Filosofia. Sempre disponibile con la sua dolcezza è riuscita a farmi amare la filosofia e in particolare per questo lavoro mi ha aiutato ad affrontare le tematiche di Bergson che tanto si rispecchiano il continuo fluire dell acqua, cioè del soggetto da me trattato. -Maura Jasoni, Discipline pittoriche. In questi anni ha alimentato la mia passione per la pittura aiutandomi a prendere piano piano sempre più quella fiducia in me stessa che spesso mi manca. -Alice Barontini. Un ringraziamento particolare va ad Alice Barontini, per me una meravigliosa sorella maggiore, una proiezione di quello che vorrei essere da grande. Il suo grande amore per l arte contagia chi le è vicino ed io ho veramente avuto tanto da lei anche nello svolgere questa tesina. Spero di averla sempre accanto nella mia vita e in quell immenso mondo di arte che vorrei diventasse anche il mio. Diletta Lodola 22

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Le correnti marine sono masse d acqua che si spostano in superficie o in profondità negli oceani: sono paragonabili a enormi fiumi che scorrono lentamente (in media

Dettagli

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Hugo Hansen L'autore L'autore Hugo Hansen vive appena fuori dalla splendida città di Copenhagen. Esperto professionista nell'ambito del design grafico,

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove I love Ci C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove poter crescere con gioia e buon senso, contribuendo

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO LETTERALE e quando ha SIGNIFICATO METAFORICO (FIGURATO). Questa non

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

Catturare una nuova realtà

Catturare una nuova realtà (Interviste "di LuNa" > di Nadia Andreini Strive - 2004 Catturare una nuova realtà L opera di Ansen Seale (www.ansenseale.com) di Nadia Andreini (www.nadia-andreini.com :: nadia@nadia-andreini.com) Da

Dettagli

Il mondo in cui viviamo

Il mondo in cui viviamo Il mondo in cui viviamo Il modo in cui lo vediamo/ conosciamo Dalle esperienze alle idee Dalle idee alla comunicazione delle idee Quando sono curioso di una cosa, matematica o no, io le faccio delle domande.

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Communiqué de presse Octobre 2013 HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Minimal e asimmetrici, due tavoli firmati Mjiila in HI-MACS Il design, è l arte di progettare degli oggetti per

Dettagli

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA.

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT ALPHA ORIENT Il colore è ovunque, basta saperlo cercare. Finitura altamente decorativa

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) 1 LA LUCE NELLA STORIA Nell antica Grecia c era chi (i pitagorici) pensavano che ci fossero dei fili sottili che partono dagli

Dettagli

L incanto di Boccadarno. Insieme cercammo un titolo da dare al tuo bel libro, ma fosti tu poi a sceglierlo, e d incanto appunto si trattava.

L incanto di Boccadarno. Insieme cercammo un titolo da dare al tuo bel libro, ma fosti tu poi a sceglierlo, e d incanto appunto si trattava. Nuova edizione Copyright 1995 Prima Ristampa 1996 Seconda Ristampa 2012 Edizioni ETS Piazza Carrara, 16-19, I-56126 Pisa info@edizioniets.com - www.edizioniets.com Finito di stampare nel mese di maggio

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale Quant è difficile rilassarsi veramente e profondamente anche quando siamo sdraiati e apparentemente immobili e distesi, le tensioni mentali, le preoccupazioni della giornata e le impressioni psichiche

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

La realtà e la sua rappresentazione Ipotesi di progettazione didattica in arte e immagine

La realtà e la sua rappresentazione Ipotesi di progettazione didattica in arte e immagine La realtà e la sua rappresentazione Ipotesi di progettazione didattica in arte e immagine Insegnante Chiara Zanotto Istituto Comprensivo Gianni Rodari di Rossano Veneto Anno scolastico 2014/2015 Disciplina

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

IL FENOMENO DELLA RISONANZA

IL FENOMENO DELLA RISONANZA IL FENOMENO DELLA RISONANZA Premessa Pur non essendo possibile effettuare una trattazione rigorosa alle scuole superiori ritengo possa essere didatticamente utile far scoprire agli studenti il fenomeno

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!!

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!! 09/05/2011 e 16/05/2011 Fazzoletto Bandiera con i ragazzi del catechismo!! 12/05/2011 Uscita al mercato Paesano.. 18/04/2011 CINOTERAPIA!! 08/05/2011 FESTA DELLA MAMMA 03/04/2011 Canti e Balli con Rinaldo

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

186. Un gioco d incertezza: Forse che sì, forse che no Rosa Marincola rosamarincola@virgilio.it

186. Un gioco d incertezza: Forse che sì, forse che no Rosa Marincola rosamarincola@virgilio.it 186. Un gioco d incertezza: Forse che sì, forse che no Rosa Marincola rosamarincola@virgilio.it Premessa Durante una mia visita al Palazzo Ducale di Mantova, nell ammirare i tanti capolavori che custodisce,

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

www.lacan-con-freud.it

www.lacan-con-freud.it JACQUES LACAN NOTE SUL BAMBINO Storia delle Note sul bambino e delle loro vicissitudini Le "Notes de Jacques Lacan sur l'enfant", come precisa Anne-Lise Stern in La France hospitaliere Drancy Avenir 1,

Dettagli

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO Lanzada - Campo Moro, 09 maggio 2015 Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO I pedü sono costituiti da una spessa suola di stoffa sulla quale è cucita

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

Unità uno. barche e vento. I colori. Le parti del corpo. I numeri. da 11 a 20 La casa Chi è? La casa (2) Gli animali.

Unità uno. barche e vento. I colori. Le parti del corpo. I numeri. da 11 a 20 La casa Chi è? La casa (2) Gli animali. Unità uno I numeri da 0 a 10 Che tempo fa? 1 I colori Le parti del corpo I numeri da 11 a 20 La casa Chi è? La casa (2) Gli animali Gli animali (2) I giorni, i mesi, le stagioni barche e vento Da dove

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

La realtà non è come ci appare. carlo rovelli

La realtà non è come ci appare. carlo rovelli La realtà non è come ci appare carlo rovelli 450 a.e.v. Anassimandro cielo terra Anassimandro ridisegna la struttura del mondo Modifica il quadro concettuale in termine del quali comprendiamo i fenomeni

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

Riapre a Milano, nella sua storica sede di via Verdi al civico 5, lo showroom Surcanapé.

Riapre a Milano, nella sua storica sede di via Verdi al civico 5, lo showroom Surcanapé. Riapre a Milano, nella sua storica sede di via Verdi al civico 5, lo showroom Surcanapé. Situato nel cuore della capitale italiana della moda e del design, lo showroom si affaccia sulla strada con due

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

Ne forniamo alcuni esempi.

Ne forniamo alcuni esempi. Con il termine coordinamento oculo-manuale si intende la capacità di far funzionare insieme la percezione visiva e l azione delle mani per eseguire compiti di diversa complessità. Per sviluppare questa

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

OGGETTI VINTAGE E DA COLLEZIONE - LIBRI AUTOGRAFATI ASTA DEL 21 APRILE 2015

OGGETTI VINTAGE E DA COLLEZIONE - LIBRI AUTOGRAFATI ASTA DEL 21 APRILE 2015 OGGETTI VINTAGE E DA COLLEZIONE - LIBRI AUTOGRAFATI ASTA DEL 21 APRILE 2015 NUMERO LOTTO N 1 DESCRIZIONE E Frullatore da cucina Quick Batter Omre di Monza Prodotto tra gli anni '60 e '70. Spina originale.

Dettagli

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati DECORAZIONE 03 Posare la carta da parati 1 Scegliere la carta da parati Oltre ai criteri estetici, una carta da parati può essere scelta in funzione del luogo e dello stato dei muri. TIPO DI VANO CARTA

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

I sussurri di cui non ti accorgi

I sussurri di cui non ti accorgi Titolo della tesina: La realtà come specchio del proprio dolore Sezione narrativa: racconto I sussurri di cui non ti accorgi Ogni mattina, quando andava a scuola, si guardava attorno. Le piaceva il modo

Dettagli

Archivio Opera Piero Manzoni. Le Linee di Piero Manzoni

Archivio Opera Piero Manzoni. Le Linee di Piero Manzoni Stefano Cappelli Le Linee di Piero Manzoni L'opera nascosta Molti lavori di Piero Manzoni esigono il nascondimento dell opera d arte. E il caso delle Linee, che l artista realizzò in esemplari di diversa

Dettagli

Oggetto SEZIONE O «ONDE. Muscoli. ciliare. Cornea. Retina. Nervo ottico. Umore acqueo. A Figura 1. Gli elementi fondamentali dell'occhio

Oggetto SEZIONE O «ONDE. Muscoli. ciliare. Cornea. Retina. Nervo ottico. Umore acqueo. A Figura 1. Gli elementi fondamentali dell'occhio SEZIONE O «ONDE Cornea Umore acqueo Muscolo ciliare Retina Nervo ottico A Figura 1. Gli elementi fondamentali dell'occhio umano. La luce entra nell'occhio attraverso la cornea e il cristallino. Viene fecalizzata

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Archivio Opera Piero Piero Manzoni. Merda d'artista

Archivio Opera Piero Piero Manzoni. Merda d'artista Archivio Opera Piero Piero Manzoni Consumazione dell'arte dinamica del pubblico divorare l'arte Basi Magiche - Sculture viventi Stefano Cappelli La Il corpo magico dell'artista Il 12 agosto 1961, in occasione

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO I frati non predichino nella diocesi di alcun vescovo qualora dallo stesso vescovo sia stato loro proibito. E nessun frate osi

Dettagli

ANALISI DEL PEGGIORAMENTO AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO.

ANALISI DEL PEGGIORAMENTO AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO. AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO.EU Tra le giornate di martedì 7 e venerdì 10 Settembre 2010, il Veneto è stato interessato

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

MODI, TONALITA E SCALE

MODI, TONALITA E SCALE Teoria musicale - 2 MODI, TONALITA E SCALE MODO MAGGIORE E MODO MINORE Parafrasando il titolo di un celebre libro di Thomas Merton, No man is an island - Nessun uomo è un isola, mi piace affermare subito

Dettagli

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti Giovanni Fusetti racconta il ruolo del Clown nella sua pedagogia teatrale Articolo apparso sulla rivista del Piccolo Teatro Sperimentale della Versilia Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO:

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là,

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, Un uomo che dorme Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, dove la memoria identifica senza sforzo

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Il canale protettivo del Kundalini Yoga

Il canale protettivo del Kundalini Yoga Il canale protettivo del Kundalini Yoga PER COMINCIARE E consigliabile avere un ora ed un luogo determinati dedicati allo yoga. Tempo e spazio sono le coordinate della relatività della nostra esistenza

Dettagli

WILHELM SENONER E UNO DI NOI

WILHELM SENONER E UNO DI NOI WILHELM SENONER E UNO DI NOI Dopo l installazione presso il Padiglione Italia di Torino in occasione della 54 Biennale d Arte di Venezia, una nuova metafora della condizione umana rappresentata dal lavoro

Dettagli

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management GESTIRE CON SUCCESSO UNA TRATTATIVA COMMERCIALE di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management OTTENERE FIDUCIA: I SEI LIVELLI DI RESISTENZA Che cosa comprano i clienti? Un prodotto? Un servizio?

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

Sette anni di vacche sobrie

Sette anni di vacche sobrie 1 Sette anni di vacche sobrie Marco Magnani Sette anni di vacche sobrie SETTE ANNI DI VACCHE SOBRIE 2 Introduzione Sette anni di vacche sobrie L Italia si vede (e si ama) meglio da lontano. È successo

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE FINSTRAL Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE 2 Oscuramento e protezione visiva nel rispetto della tradizione Le persiane, oltre al loro ruolo principale di elemento

Dettagli