IL CONSIGLIO COMUNALE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL CONSIGLIO COMUNALE"

Transcript

1 Oggetto: istituzione e nomina di una Commissione consiliare di indagine connessa al debito fuori bilancio riconosciuto con deliberazione C.C. n. 183 del 16 dicembre 2014, su iniziativa e proposta del Consigliere Gianni Bini - Gruppo Alleanza Cittadina per Campi. IL CONSIGLIO COMUNALE Richiamata la deliberazione consiliare n. 183 del 16 dicembre 2014, avente ad oggetto: Art. 194 D.Lgs. 267/ Riconoscimento di legittimità di debito fuori bilancio derivante da sentenza del Tribunale di Firenze e trattasi, in particolare, della sentenza n del del Tribunale di Firenze, provvisoriamente esecutiva ai sensi dell art. 282 c.p.c., connessa al risarcimento di spese nella controversia relativa alla realizzazione di procedure espropriative per la realizzazione di opere pubbliche (parcheggio pubblico in via Masaccio e collegamento stradale tra via Masaccio e via della Pace); Considerato che: - la predetta deliberazione n. 183/2014 ha previsto, al punto 2 del dispositivo, che (...) il presente riconoscimento di debito fuori bilancio avviene fatta salva la verifica delle eventuali responsabilità e fatte salve le azioni di rivalsa ; - nel corso del dibattito svoltosi in occasione della seduta consiliare del 16 dicembre 2014 è emersa la necessità di un approfondimento di alcuni aspetti procedurali ed amministrativi riguardanti le predette opere pubbliche; - nella seduta consiliare del 6 ottobre 2015 è stata discussa una interrogazione presentata dal Consigliere Gianni Bini in data 25 settembre 2015, unitamente ad un documento di ricerca dello stesso Consigliere finalizzata a ricostruire i diversi passaggi della complessa vicenda inerente alle procedure espropriative di cui trattasi ed al debito fuori bilancio riconosciuto con la citata deliberazione C.C. n. 183/2014; - in data 15 febbraio 2016 il Consigliere Bini ha presentato una bozza iniziale di proposta deliberativa per l istituzione e nomina di una commissione di indagine ai sensi dell art. 32 dello Statuto e dell art. 5 comma 7 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale e successivamente in data 5 aprile 2016 con nota registrata al prot. n (allegata sub. A alla presente deliberazione) ha reiterato la richiesta di istituzione di tale commissione; Visto l art. 44 Garanzia delle minoranze e controllo consiliare, del D.Lgs. n. 267/2000 TUEL (Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali), che dispone: 1. Lo statuto prevede le forme di garanzia e di partecipazione delle minoranze attribuendo alle opposizioni la presidenza delle commissioni consiliari aventi funzioni di controllo o di garanzia, ove costituite. 2. Il consiglio comunale o provinciale, a maggioranza assoluta dei propri membri, può istituire al proprio interno commissioni di indagine sull'attività dell'amministrazione. I poteri, la composizione ed il funzionamento delle suddette commissioni sono disciplinati dallo statuto e dal regolamento consiliare. ; Visti gli art. 25 dello Statuto e 9 Diritto di iniziativa del citato Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, secondo il quale i Consiglieri esercitano il diritto di iniziativa (...) mediante la presentazione di proposte di deliberazione (comma 1), e conseguentemente La proposta di deliberazione è inviata al Presidente il quale si esprime sulla ricevibilità della stessa e ne dispone gli atti istruttori (comma 4), avvalendosi nella fase di redazione delle proposte di deliberazione della struttura con funzioni di assistenza al Consiglio comunale (comma 3); 1

2 Visto inoltre l art. 32 dello Statuto Comunale, nel testo sotto riportato: Art Commissioni d'indagine e speciali 1. Il Consiglio può nominare a maggioranza assoluta dei componenti commissioni di indagine sull'attività dell'amministrazione, rappresentative dei gruppi, stabilendo nella deliberazione istitutiva modalità e tempi di funzionamento delle stesse. 2. Il Consiglio può nominare Commissioni speciali a termine per trattare affari che non siano di competenza di commissioni permanenti, stabilendo nella medesima deliberazione obiettivi, modalità di funzionamento e tempi di durata delle stesse. 3. La presidenza delle commissioni di cui al comma 1 del presente articolo, qualora siano eventualmente costituite, è attribuita a Consiglieri appartenenti ai gruppi di opposizione. Visto altresì l art. 5 del vigente Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, approvato con deliberazione consiliare n. 156 del , ed in particolare il comma 7 secondo il quale: Con propria deliberazione il Consiglio può nominare, a maggioranza assoluta dei componenti, Commissioni di indagine sull attività dell Amministrazione, rappresentative dei gruppi, stabilendo nella deliberazione istitutiva modalità e tempi di funzionamento delle stesse ; Visto il testo del regolamento (allegato quale parte integrante e sostanziale della presente deliberazione) predisposto unitamente alla presente proposta deliberativa - d intesa e con il supporto del Servizio autonomo Segreteria Assistenza Organi Istituzionali, allo scopo di precisare ed assicurare corrette modalità anche operative di insediamento, convocazione, competenze, durata prevista e conclusione dei lavori con relazione conoscitiva finale della istituenda Commissione; Preso atto del parere consultivo (favorevole/contrario) espresso dalla 1^ Commissione consiliare permanente Affari Generali nella seduta in data, a norma dell art. 7 del sopra citato Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale ; Visto il parere favorevole di regolarità tecnica, espresso ai sensi e per gli effetti dell art. 49 del citato D.Lgs. n. 267/2000 T.U.E.L.; Udite le nomine a scrutatore dei Consiglieri per la maggioranza e quella del Consigliere per la minoranza; Uditi altresì: - l illustrazione del Cons. Gianni Bini; - l intervento/gli interventi Preso atto delle designazioni espresse nel corso della seduta per la nomina dei Consiglieri proposti come componenti della istituenda Commissione di indagine, di seguito indicati: - Cons. in rappresentanza del Gruppo PD Partito Democratico; - Cons. in rappresentanza del Gruppo Emiliano Fossi Sindaco ; - Cons. in rappresentanza del Gruppo I.DEA - - Cons. in rappresentanza del Gruppo Sinistra Ecologia Libertà - Cons. in rappresentanza del Gruppo Forza Italia - Cons. in rappresentanza del Gruppo Alleanza Cittadina per Campi ; - Cons. in rappresentanza del Gruppo Movimento 5 Stelle - Cons. in rappresentanza del Gruppo Misto 2

3 Proceduto quindi a votazione in forma segreta e fatto lo spoglio con l assistenza degli scrutatori designati, con il seguente risultato, proclamato dal Presidente del Consiglio: - Consiglieri presenti: n. - Consiglieri votanti: n. - Schede bianche: n. - Schede nulle: n. D E L I B E R A 1) - di istituire per le motivazioni esposte in narrativa - ai sensi dell art. 32 dello Statuto e dell art. 5 comma 7 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale - una Commissione consiliare di indagine conseguente al riconoscimento di legittimità di debito fuori bilancio derivato da sentenza del Tribunale di Firenze n del 18 luglio 2013 (come da deliberazione C.C. n. 183 del ) per le spese sostenute dall Ente nella controversia relativa alla realizzazione di procedure espropriative per la realizzazione di opere pubbliche (parcheggio pubblico in via Masaccio e collegamento stradale, attualmente denominato via Don Gnocchi, tra via Masaccio e via della Pace), su iniziativa e richiesta (allegata sub. A al presente provvedimento quale parte integrante e sostanziale) presentata dal Consigliere Gianni Bini Gruppo Alleanza Cittadina per Campi ; 2) di nominare componenti della Commissione di cui trattasi i seguenti Consiglieri: - Cons. in rappresentanza del Gruppo PD Partito Democratico ; - Cons. in rappresentanza del Gruppo Emiliano Fossi Sindaco ; - Cons. in rappresentanza del Gruppo I.DEA Impegno Democratico Attivo - Cons. in rappresentanza del Gruppo SI Sinistra Italiana - Cons. in rappresentanza del Gruppo Forza Italia - Cons. in rappresentanza del Gruppo Alleanza Cittadina per Campi ; - Cons. in rappresentanza del Gruppo Movimento 5 Stelle - Cons. in rappresentanza del Gruppo Misto 3) di approvare apposito regolamento della Commissione di indagine, composto di n. 7 (sette) articoli, nel testo allegato sub. B che costituisce parte integrante e sostanziale del presente atto. Successivamente, IL CONSIGLIO COMUNALE Preso atto dell urgenza che riveste il presente provvedimento, allo scopo di assicurare la tempestiva convocazione e l insediamento della Commissione consiliare di indagine; Visto l art. 134, comma 4, del D.Lgs. n. 267/2000 TUEL; Proceduto a votazione in forma palese e con l assistenza degli scrutatori designati, con il seguente risultato proclamato dal Presidente del Consiglio: - Consiglieri presenti: n. - Consiglieri votanti: n. 3

4 - Voti favorevoli: n. - Voti contrari: n. - Voti di astensione: n. DELIBERA altresì di dichiarare immediatamente eseguibile il presente provvedimento. ********************************* file: COMMISSIONI CONSILIARI/Delibera commissione di indagine.doc 4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19 Allegato B alla deliberazione C.C. n. del REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE CONSILIARE DI INDAGINE RIGUARDANTE IL DEBITO FUORI BILANCIO RICONOSCIUTO CON DELIBERAZIONE C.C. n. 183 DEL 16 DICEMBRE 2014 Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina il funzionamento, le competenze ed i poteri della Commissione di indagine, istituita ai sensi dell art. 32 dello Statuto comunale e dell art. l art. 5, comma 7 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, allo scopo di approfondire e valutare ogni aspetto di interesse connesso al debito fuori bilancio di cui alla deliberazione C.C. n. 183 del 16 dicembre 2014, come da motivazioni evidenziate nella relativa deliberazione consiliare di istituzione. Art. 2 Competenze e poteri La Commissione svolge indagini e attività conoscitiva, effettua audizioni di soggetti interni ed esterni all amministrazione, acquisisce documenti, notizie ed informazioni afferenti l oggetto dell indagine e allo stesso connessi nella controversia relativa alla realizzazione di procedure espropriative per la realizzazione di opere pubbliche (parcheggio pubblico in via Masaccio e collegamento stradale tra via Masaccio e via della Pace). Art. 3 Convocazione e insediamento La prima riunione della Commissione è convocata dal Presidente del Consiglio comunale nel termine perentorio di 15 (quindici) giorni dall istituzione ed è presieduta dallo stesso sino all elezione del presidente. Nel corso della stessa riunione la Commissione provvede all elezione di un Vice Presidente. Art. 4 - Elezione del presidente e vice presidente Il Presidente della Commissione è eletto, a scrutinio palese ed a maggioranza dei voti dei componenti, fra i Consiglieri appartenenti ai Gruppi di minoranza, su indicazione dei medesimi. Qualora dopo due votazioni nessun candidato raggiunga il quorum prescritto, si procede ad una terza votazione nella quale risulta eletto colui che ottiene il maggior numero di voti e, in caso di parità, il Consigliere più anziano di età. Il Vice Presidente è eletto con le stesse modalità tra i Consiglieri in rappresentanza della maggioranza. Art. 5 - Svolgimento delle sedute Le riunioni della Commissione non sono pubbliche e si svolgono, di norma, presso la sede istituzionale posta in Villa Rucellai. Di ogni seduta della Commissione è redatto un processo verbale sommario, che è letto ed approvato nella seduta successiva. 1

20 La redazione dei processi verbali è effettuata da un dipendente comunale, incaricato dal Segretario Generale (sentito il direttore del 5 Se ttore), che si può avvalere di apparecchi di registrazione audiofonica. I verbali restano riservati sino alla presentazione della relazione finale di cui al successivo art. 6. Art. 6 Durata e relazione finale La conclusione dei lavori della Commissione avviene entro il termine di 90 (novanta) giorni dalla data di insediamento. Tale termine, su richiesta della Commissione, può essere prorogato per una sola volta, con decisione assunta dal Consiglio Comunale, per un tempo massimo non superiore a quello iniziale stabilito. Art. 7 Rinvio Per quanto non espressamente previsto dal presente regolamento, si applicano le norme relative alle Commissioni consiliari permanenti, come dettate nel vigente Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale. Art. 8 Entrata in vigore Il presente Regolamento entra in vigore alla data di esecutività della deliberazione consiliare di approvazione. ************************************ 2

Città Metropolitana di Roma Capitale REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE CONSILIARE DI CONTROLLO E GARANZIA

Città Metropolitana di Roma Capitale REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE CONSILIARE DI CONTROLLO E GARANZIA Città Metropolitana di Roma Capitale REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE CONSILIARE DI CONTROLLO E GARANZIA Adottato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 72 del 21 dicembre 2015 INDICE Art. 1 Oggetto

Dettagli

N. 4 REGISTRO DELIBERAZIONI COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza ... ADUNANZA STRAORDINARIA DI PRIMA CONVOCAZIONE SEDUTA PUBBLICA

N. 4 REGISTRO DELIBERAZIONI COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza ... ADUNANZA STRAORDINARIA DI PRIMA CONVOCAZIONE SEDUTA PUBBLICA N. 4 REGISTRO DELIBERAZIONI COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza ADUNANZA STRAORDINARIA DI PRIMA CONVOCAZIONE SEDUTA PUBBLICA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE... Oggetto : NOMINA

Dettagli

COMUNICAZIONE DEL SINDACO METROPOLITANO IN ORDINE A MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO METROPOLITANO DELLA CITTÀ METROPOLITANA DI MILANO

COMUNICAZIONE DEL SINDACO METROPOLITANO IN ORDINE A MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO METROPOLITANO DELLA CITTÀ METROPOLITANA DI MILANO COMUNICAZIONE DEL SINDACO METROPOLITANO IN ORDINE A MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO METROPOLITANO DELLA CITTÀ METROPOLITANA DI MILANO Art. 1 Oggetto e finalità 1. Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLE COMMISSIONI COMUNALI

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLE COMMISSIONI COMUNALI All. sub A alla delibera di C.C. n. 06 del 17.02.2004 COMUNE DI MARENO DI PIAVE PROVINCIA DI TREVISO REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLE COMMISSIONI COMUNALI Art. 1 - Oggetto del regolamento 1. Il presente

Dettagli

CITTÀ DI PIANO DI SORRENTO

CITTÀ DI PIANO DI SORRENTO CITTÀ DI PIANO DI SORRENTO Provincia di Napoli DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 14 del 06/05/2014 OGGETTO: OSSERVATORIO COMUNALE PER IL MONITORAGGIO DEL LAVORO PRECARIO ED IL CONTRASTO E L EMERSIONE

Dettagli

OGGETTO: Art. 194 D.Lgs. 267/2000. Riconoscimento di legittimità di debiti fuori bilancio (1 riconoscimento anno 2013).

OGGETTO: Art. 194 D.Lgs. 267/2000. Riconoscimento di legittimità di debiti fuori bilancio (1 riconoscimento anno 2013). OGGETTO: Art. 194 D.Lgs. 267/2000. Riconoscimento di legittimità di debiti fuori bilancio (1 riconoscimento anno 2013). IL CONSIGLIO COMUNALE VISTO l art. 194, comma 1, del D.Lgs. 267/2000 secondo cui

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE COMMISSIONI CONSILIARI.

REGOLAMENTO DELLE COMMISSIONI CONSILIARI. COMUNE di PARABIAGO PROVINCIA DI MILANO REGOLAMENTO DELLE COMMISSIONI CONSILIARI. APPROVAZIONE: DELIBERAZIONE CONSILIARE N. 106 DEL 20.12.1999. MODIFICAZIONE: DELIBERAZIONE CONSILIARE N. 32 DEL 12.05.2010.

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CONSULTA COMUNALE DEI GIOVANI. Art. 1 Costituzione e finalità

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CONSULTA COMUNALE DEI GIOVANI. Art. 1 Costituzione e finalità Allegato alla deliberazione consiliare n. 45 del 18/04/2012 REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CONSULTA COMUNALE DEI GIOVANI Art. 1 Costituzione e finalità Il Comune di Senigallia riconosce nei giovani

Dettagli

Oggetto: Regolamento della Commissione della Biblioteca IL RESPONSABILE DI SETTORE

Oggetto: Regolamento della Commissione della Biblioteca IL RESPONSABILE DI SETTORE C.C. Oggetto: Regolamento della Commissione della Biblioteca IL RESPONSABILE DI SETTORE RICHIAMATA la propria proposta n. 49 del 16.04.09, di approvazione da parte del Consiglio Comunale del Nuovo Regolamento

Dettagli

COMUNE DI CASTEL DI LAMA Provincia di Ascoli Piceno

COMUNE DI CASTEL DI LAMA Provincia di Ascoli Piceno COMUNE DI CASTEL DI LAMA Provincia di Ascoli Piceno REGOLAMENTO PER LA ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DELLE CONSULTE COMUNALI (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 75 del 26/10/2000 e

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI TORRI DEL BENACO Provincia di Verona Viale F.lli Lavanda, 3 - Cap. 37010 0456205888 - fax 0456205800 P.IVA 00661030239 sito internet: www.comune.torridelbenaco.vr.it e-mail: comune@torridelbenaco.vr.it

Dettagli

REGOLAMENTO PROVVISORIO DI FUNZIONAMENTO

REGOLAMENTO PROVVISORIO DI FUNZIONAMENTO CONSIGLIO METROPOLITANO della CITTA METROPOLITANA di ROMA CAPITALE REGOLAMENTO PROVVISORIO DI FUNZIONAMENTO Gli articoli da 1 a 9 della proposta di Regolamento provvisorio di funzionamento del Consiglio

Dettagli

REGOLAMENTO SULL ISTITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE CONSILIARE DI CONTROLLO E GARANZIA

REGOLAMENTO SULL ISTITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE CONSILIARE DI CONTROLLO E GARANZIA COMUNE DI ASCIANO - PROVINCIA DI SIENA REGOLAMENTO SULL ISTITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE CONSILIARE DI CONTROLLO E GARANZIA (Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 17 del

Dettagli

COMUNE DI CONDOVE PROVINCIA DI TORINO Piazza Martiri della Libertà n CONDOVE Tel Fax

COMUNE DI CONDOVE PROVINCIA DI TORINO Piazza Martiri della Libertà n CONDOVE Tel Fax COMUNE DI CONDOVE PROVINCIA DI TORINO Piazza Martiri della Libertà n.7 10055 CONDOVE Tel. 0119643102 - Fax 0119644197 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 30 OGGETTO: MODIFICA ACCORDO DI PARTENARIATO

Dettagli

CONSIGLIO DELLE AUTONOMIE LOCALI DELLA LOMBARDIA REGOLAMENTO INTERNO. Articolo 1 (Principi generali)

CONSIGLIO DELLE AUTONOMIE LOCALI DELLA LOMBARDIA REGOLAMENTO INTERNO. Articolo 1 (Principi generali) CONSIGLIO DELLE AUTONOMIE LOCALI DELLA LOMBARDIA REGOLAMENTO INTERNO Articolo 1 (Principi generali) 1. Il presente regolamento disciplina, nel rispetto dello Statuto d autonomia e della legge regionale

Dettagli

CONSIGLIO PROVINCIALE DI BIELLA Sessione straordinaria Seduta del 25 Settembre 2006

CONSIGLIO PROVINCIALE DI BIELLA Sessione straordinaria Seduta del 25 Settembre 2006 CONSIGLIO PROVINCIALE DI BIELLA Sessione straordinaria Seduta del 25 Settembre 2006 ATTO N. 47 OGGETTO: Istituzione di una Commissione speciale di garanzia o controllo avente ad oggetto la campagna di

Dettagli

Legge regionale 9 ottobre 2009, n. 13 Istituzione del Consiglio delle autonomie locali *

Legge regionale 9 ottobre 2009, n. 13 Istituzione del Consiglio delle autonomie locali * Legge regionale 9 ottobre 2009, n. 13 Istituzione del Consiglio delle autonomie locali * Art. 1 Oggetto 1. È istituito il Consiglio delle autonomie locali (CAL), quale organo di rappresentanza delle autonomie

Dettagli

COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in Cles

COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in Cles COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in Cles Verbale di deliberazione N. 3 della Assemblea della Comunità OGGETTO: Presa d atto della insussistenza delle cause di ineleggibilità e di incompatibilità nei

Dettagli

COMUNE DI MARRADI. Provincia di Firenze VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N. 24 DEL

COMUNE DI MARRADI. Provincia di Firenze VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N. 24 DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N. 24 DEL 06.06.2013 OGGETTO : Nomina dei rappresentanti del Comune di Marradi in seno al Consiglio dell Unione Montana dei Comuni del Mugello

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DEI PROFESSIONISTI. ARTICOLO 1 (Oggetto del Regolamento) ARTICOLO 2 (Finalità e compiti della Consulta)

REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DEI PROFESSIONISTI. ARTICOLO 1 (Oggetto del Regolamento) ARTICOLO 2 (Finalità e compiti della Consulta) REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DEI PROFESSIONISTI ARTICOLO 1 (Oggetto del Regolamento) 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di funzionamento, organizzazione, criteri di selezione ed il numero

Dettagli

C O M U N E D I T U R R I PROVINCIA MEDIO CAMPIDANO Piazza Sandro Pertini, TURRI

C O M U N E D I T U R R I PROVINCIA MEDIO CAMPIDANO Piazza Sandro Pertini, TURRI C O M U N E D I T U R R I PROVINCIA MEDIO CAMPIDANO Piazza Sandro Pertini, 1 09020 TURRI N 24 del 20.06.2016 DELIBERAZIONE ORIGINALE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: Elezioni amministrative del 05 giugno

Dettagli

Regolamento delle Commissioni Comunali

Regolamento delle Commissioni Comunali Regolamento delle Commissioni Comunali approvato con deliberazione consiliare n. 5 del 29/02/2000 D:\Lavoro\Roccafranca\Sito\Progetto\Materiale pubblicato\documenti Ufficiali\Regolamenti\Regolamento COMMISSIONI.doc

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DEL VOLONTARIATO

REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DEL VOLONTARIATO Allegato alla deliberazione C.C. n. 24 del 2/4/2012 Il Presidente Il Segretario F.to Frigerio Ft.to Urbano Unità Organizzativa Servizi Sociali REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DEL VOLONTARIATO 1 INDICE Articolo

Dettagli

Città Metropolitana di Torino COMUNE DI FOGLIZZO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 8

Città Metropolitana di Torino COMUNE DI FOGLIZZO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 8 ESTRATTO Città Metropolitana di Torino COMUNE DI FOGLIZZO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 8 OGGETTO : RELAZIONE CONCLUSIVA SUL PROCESSO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE PARTECIPATE E DELLE

Dettagli

Città di Seregno. Regolamento delle Consulte

Città di Seregno. Regolamento delle Consulte Città di Seregno Regolamento delle Consulte Art. 1 - Istituzione delle Consulte Comunali 1. Il Comune di Seregno valorizza le libere forme associative per la partecipazione dei cittadini all attività amministrativa,

Dettagli

COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE

COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE CODICE ENTE 012022 COPIA ALBO ON LINE COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE Via Bernardino Luini n. 6; C.A.P. 21030; TEL.: 0332 575103 -FAX: 0332576443 E-MAIL: combrissago@comune.brissago-valtravaglia.va.it

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO VERBALE N. 35 DEL 06.03.2012 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE VISITA GUIDATA ALLA MOSTRA 'TIZIANO E L'IDEA DEL PAESAGGIO

Dettagli

CITTÀ DI PIANO DI SORRENTO

CITTÀ DI PIANO DI SORRENTO CITTÀ DI PIANO DI SORRENTO Provincia di Napoli DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 117 del 05/06/2014 OGGETTO: OSSERVATORIO COMUNALE PER IL MONITORAGGIO ED IL L'anno 2014, il giorno cinque del mese di

Dettagli

COMUNE DI SALA BOLOGNESE PROVINCIA DI BOLOGNA O R I G I N A L E VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 41

COMUNE DI SALA BOLOGNESE PROVINCIA DI BOLOGNA O R I G I N A L E VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 41 COMUNE DI SALA BOLOGNESE PROVINCIA DI BOLOGNA O R I G I N A L E VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 41 OGGETTO: COSTITUZIONE N. 4 COMMISSIONI CONSIGLIARI PERMANENTI E NOMINA COMPONENTI Adunanza

Dettagli

COMUNE DI GAETA 04024

COMUNE DI GAETA 04024 COPIA COMUNE DI GAETA 04024 PROVINCIA DI LATINA Estratto del Registro delle deliberazioni del Consiglio Comunale Seduta pubblica ordinaria 1ª convocazione in data 11 luglio 2012 N 39 O G G E T T O: Nomina

Dettagli

COMUNE DI CASALE SUL SILE

COMUNE DI CASALE SUL SILE COMUNE DI CASALE SUL SILE Provincia di Treviso COPIA Delibera nr. 76 Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO SUL FUNZIONAMENTO DEL COMITATO L anno duemilatredici,

Dettagli

Proposta n. 106 del 20/09/2010

Proposta n. 106 del 20/09/2010 Proposta n. 106 del 20/09/2010 VISTO il vigente Regolamento per la concessione di sovvenzioni, contributi ed ausili finanziari ad enti pubblici e privati, approvato dal Consiglio Comunale con delibera

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO ORIGINALE VERBALE N. 30 DEL 16.02.2010 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: INSERIMENTO PRESSO IL SERVIZIO DI FORMAZIONE ALL'AUTONOMIA 'CENTRO

Dettagli

A.P.S.P. S. LORENZO E S. MARIA DELLA MISERICORDIA Azienda Pubblica di Servizi alla Persona BORGO VALSUGANA (TN)

A.P.S.P. S. LORENZO E S. MARIA DELLA MISERICORDIA Azienda Pubblica di Servizi alla Persona BORGO VALSUGANA (TN) A.P.S.P. S. LORENZO E S. MARIA DELLA MISERICORDIA Azienda Pubblica di Servizi alla Persona 38051 BORGO VALSUGANA (TN) Verbale di deliberazione del Consiglio di Amministrazione N 26/2013 Oggetto: Elezione

Dettagli

COMUNE DI CAMPAGNOLA CREMASCA Provincia di Cremona Via Ponte Rino n. 9 Tel. 0373/74325 Fax 0373/74036 indirizzo

COMUNE DI CAMPAGNOLA CREMASCA Provincia di Cremona Via Ponte Rino n. 9 Tel. 0373/74325 Fax 0373/74036 indirizzo COMUNE DI CAMPAGNOLA CREMASCA Provincia di Cremona Via Ponte Rino n. 9 Tel. 0373/74325 Fax 0373/74036 indirizzo e-mail comunecampagnolacr@libero.it REGOLAMENTO ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF Approvato con

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE CONSULTE DI FRAZIONE

REGOLAMENTO PER LE CONSULTE DI FRAZIONE REGOLAMENTO PER LE CONSULTE DI FRAZIONE (artt. 34 e 35 dello Statuto Comunale) Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 56 del 30.09.1996 Modificato con deliberazione di Consiglio Comunale

Dettagli

Comune di Tonco PROVINCIA DI AT VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 1

Comune di Tonco PROVINCIA DI AT VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 1 Copia Albo Comune di Tonco PROVINCIA DI AT VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 1 OGGETTO: Finanze. ESAME ED APPROVAZIONE NUOVO REGOLAMENTO DI CONTABILITA' (art.152 D.Lgs. n. 267/2000 coordinato

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 14 del CONSIGLIO COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 14 del CONSIGLIO COMUNALE Scm. 10.2/4 rev 1 ORIGINALE Comune della Città di Arco PROVINCIA DI TRENTO VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 14 del CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: ELEZIONI COMUNALI DI DATA 9 MARZO 2014: ESAME DELLE CONDIZIONI

Dettagli

COMUNE DI GREVE IN CHIANTI Provinciadi Firenze

COMUNE DI GREVE IN CHIANTI Provinciadi Firenze COMUNE DI GREVE IN CHIANTI Provinciadi Firenze C O P I A SETTORE1 - Servizi al Cittadino, Affari Generali e Cultura - Servizio Segreteria DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE N. 21 DEL 16/03/2016 OGGETTO:

Dettagli

COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Nr. 8 del 17/02/2016

COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Nr. 8 del 17/02/2016 VÉÅâÇx w UÉàÜ vxääé (Provincia di Catanzaro) Via Nazionale, 365 C.A.P. 88070 Tel. 0961/966817 - Fax 0961/966840 e-mail: affarigenerali.botricello@asmepec.it COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Nr.

Dettagli

COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA

COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA CODICE ENTE 022012 COPIA ALBO ON LINE COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE Via Bernardino Luini n. 6; C.A.P. 21030; TEL.: 0332 575103 -FAX: 0332576443 E-MAIL: ragioneria@comune.brissago-valtravaglia.va.it

Dettagli

COMUNE DI TAVARNELLE VAL DI PESA PROVINCIA DI FIRENZE

COMUNE DI TAVARNELLE VAL DI PESA PROVINCIA DI FIRENZE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 53 DEL 14.12.2016 OGGETTO: Unione Comunale del Chianti Fiorentino Surroga del Consigliere Lorenzo Rizzotti. L'anno duemilasedici e questo giorno quattordici del

Dettagli

Deliberazione di Consiglio Comunale

Deliberazione di Consiglio Comunale Comune di Campiglia dei Berici Consiglio Comunale Nr. 4 Data 29/03/2016 OGGETTO: RELAZIONE CONCLUSIVA SUL PROCESSO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SOCIETÀ PARTECIPATE E DELLE PARTECIPAZIONI SOCIETARIE (ART.

Dettagli

COMUNE DI GARBAGNA PROVINCIA DI ALESSANDRIA

COMUNE DI GARBAGNA PROVINCIA DI ALESSANDRIA COMUNE DI GARBAGNA PROVINCIA DI ALESSANDRIA COPIA Codice ente Protocollo n. 06079 0 DELIBERAZIONE N. 62 Soggetta invio capigruppo N Trasmessa al C.R.C. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI CERVETERI. Roma DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. L'anno DUEMILADODICI, questo giorno TREDICI del mese di DICEMBRE con inizio

COMUNE DI CERVETERI. Roma DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. L'anno DUEMILADODICI, questo giorno TREDICI del mese di DICEMBRE con inizio copia COMUNE DI CERVETERI Roma DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 148 Del 13/12/2012 OGGETTO: Ufficio di supporto alle dirette dipendenze del Sindaco, ai sensi dell'art. 90 del TUEL 267/2000. Collaboratore

Dettagli

COMUNE DI SINNAI PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI SINNAI PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI SINNAI PROVINCIA DI CAGLIARI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 12 Data 03/06/2014 OGGETTO: RICONOSCIMENTO DI DEBITO FUORI BILANCIO, AI SENSI DELL ART. 194, COMMA 1, LETTERA A) DEL TUEL,

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale DELIBERAZIONE N 3 DEL 17/01/2017 Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: APPROVAZIONE SCHEMA DI BILANCIO ARMONIZZATO 2017/2019. L'anno duemiladiciassette addì diciassette del mese di gennaio

Dettagli

COMUNE DI DOLO *** PROVINCIA DI VENEZIA. Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale n. 47 del

COMUNE DI DOLO *** PROVINCIA DI VENEZIA. Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale n. 47 del COMUNE DI DOLO *** PROVINCIA DI VENEZIA Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale n. 47 del 25.09.2012 Visto il Segretario Comunale OGGETTO: Riconoscimento debito fuori bilancio ex art. 194, comma

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Comune di Amalfi G.C. Numero 110 del 03-12-2015 ORIGINALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Appalto per l'affidamento in concessione della gestione del servizio per l'accertamento

Dettagli

REGOLAMENTO CONFERENZA DEI COMUNI DELL AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE DELLA PROVINCIA DI BRESCIA

REGOLAMENTO CONFERENZA DEI COMUNI DELL AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE DELLA PROVINCIA DI BRESCIA All. 1 alla Deliberazione della Conferenza dei Comuni n. 1 del 20.06.2011 CONFERENZA DEI COMUNI DELL AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE DELLA PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO REGOLAMENTO DELLA CONFERENZA DEI

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Comunicazione Prefettura ex art. 135 Dlgs. 267/2000 ORIGINALE Deliberazione N. 21 in data 06/03/2010 Prot. N. 3663 COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CONSULTA COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI DEL MONDO PRODUTTIVO

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CONSULTA COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI DEL MONDO PRODUTTIVO REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CONSULTA COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI DEL MONDO PRODUTTIVO Articolo 1 Oggetto del regolamento 1. Il presente regolamento disciplina l attività della Consulta delle

Dettagli

COMUNE DI PALAZZUOLO SUL SENIO Provincia di Firenze

COMUNE DI PALAZZUOLO SUL SENIO Provincia di Firenze C O P I A Copia conforme all originale, in carta libera. Dalla Residenza Municipale, lì 09-05-11 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Per ordine del Segretario Il Funzionario Incaricato (Sandra Visani)

Dettagli

COMUNE DI MOSCIANO S.ANGELO Provincia di Teramo Codice Fiscale n Partita I.V.A. n

COMUNE DI MOSCIANO S.ANGELO Provincia di Teramo Codice Fiscale n Partita I.V.A. n ORIGINALE COMUNE DI MOSCIANO S.ANGELO Provincia di Teramo Codice Fiscale n 82000070670 Partita I.V.A. n 00252130679 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 24 DEL 16/03/2016 OGGETTO: ISTANZA

Dettagli

COMUNE DI OSMATE Provincia di Varese Via Maggiore n Osmate

COMUNE DI OSMATE Provincia di Varese Via Maggiore n Osmate COMUNE DI OSMATE Provincia di Varese Via Maggiore n.1 21018 Osmate Tel. 0331-953160 Fax 0331-910025 segreteria@comune.osmate.va.it DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Numero 16 del 17-07-2010 N. Reg.

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 22

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 22 - 2012 30.5.2012 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 22 ENTE-PARCO REGIONALE MIGLIARINO-SAN ROSSORE-MASSACIUCCOLI PISA DELIBERAZIONE 23 aprile 2012, n. 32 245 della L.R. 1/2005 avviato con

Dettagli

Regolamento della Consulta delle Professioni della provincia di Agrigento.

Regolamento della Consulta delle Professioni della provincia di Agrigento. Allegato 5 Regolamento della Consulta delle Professioni della provincia di Agrigento. * * * Art. 1 - Definizioni 1. Ai fini del presente regolamento si applicano le definizioni che seguono: a) Legge è

Dettagli

PROPOSTA DI DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE N.13 DEL

PROPOSTA DI DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE N.13 DEL PROPOSTA DI DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE N.13 DEL 30-03-2016 Oggetto: ISTITUZIONE COMMISSIONE DI INCHIESTA SULL'ATTIVITA' DELLA FONDAZIONE MORONI ANTONINI MORGANTI E APPROVAZIONE REGOLAMENTO VISTO:

Dettagli

UNIONE DI COMUNI MONTANA LUNIGIANA

UNIONE DI COMUNI MONTANA LUNIGIANA UNIONE DI COMUNI MONTANA LUNIGIANA Fivizzano VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA Copia N 52 del 03/04/2012 OGGETTO: CONFERMA ADESIONE ALL'ISTITUTO STUDI E RICERCHE AZIENDA SPECIALE CAMERA DI COMMERCIO

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI DEL FRIGNANO

UNIONE DEI COMUNI DEL FRIGNANO UNIONE DEI COMUNI DEL FRIGNANO Sede : PAVULLO NEL FRIGNANO Provincia di Modena DELIBERAZIONE DI GIUNTA N 42 DEL 26/10/2016 C O P I A OGGETTO : APPROVAZIONE DEL DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE (DUP) 2017/2019

Dettagli

COMUNE DI SALUGGIA *************************** VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 21 *******************************

COMUNE DI SALUGGIA *************************** VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 21 ******************************* COMUNE DI SALUGGIA *************************** VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 21 ******************************* OGGETTO: DETERMINAZIONE CONTRIBUTO DI CESSIONE IN L anno DUEMILADODICI,

Dettagli

COMUNE DI ZIANO DI FIEMME TRENTO

COMUNE DI ZIANO DI FIEMME TRENTO DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI ZIANO DI FIEMME TRENTO C O P I A Affissa all'albo Pretorio il 25/06/2015 ELEZIONE DEI RAPPRESENTANTI NEL CORPO PER L'ELEZIONE DEGLI ORGANI DELLA COMUNITA'

Dettagli

Comune di Camogli. Regolamento

Comune di Camogli. Regolamento Comune di Camogli (Provincia di Genova) Regolamento per il funzionamento delle Commissioni Consiliari permanenti ALLEGATO A REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLE COMMISSIONI CONSILIARI PERMANENTI Art.

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Comune di Pieranica Provincia di cremona DELIBERAZIONE N. 16 Adunanza del 06/06/2011 Codice Ente 10776 9 Pieranica Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE TRA IL

Dettagli

COMUNE DI BRENTONICO Provincia di Trento

COMUNE DI BRENTONICO Provincia di Trento COPIA COMUNE DI BRENTONICO Provincia di Trento Verbale di deliberazione N. 32 del 10-06-2015 del CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: NOMINA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE CON LE MODALITA PREVISTE DALL ART.

Dettagli

COMUNE DI ACI CASTELLO REGOLAMENTO

COMUNE DI ACI CASTELLO REGOLAMENTO COMUNE DI ACI CASTELLO ( CITTA' METROPOLITANA DI CATANIA) REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLE COMMISSIONI CONSILIARI APPROVATO CON DELIBERA CONSIALRE N. 22 DEL 01.04.2011 (Integrato con la delibera

Dettagli

O S P E D A L E C I V I L E ora CASA di RIPOSO - IPAB B R I C H E R A S I O Città Metropolitana di TORINO

O S P E D A L E C I V I L E ora CASA di RIPOSO - IPAB B R I C H E R A S I O Città Metropolitana di TORINO O S P E D A L E C I V I L E ora CASA di RIPOSO - IPAB ----- ----- B R I C H E R A S I O Città Metropolitana di TORINO Verbale di deliberazione n. 08 Oggetto: Approvazione del Bilancio annuale di previsione

Dettagli

COMUNE di FARA NOVARESE Provincia di Novara CONSIGLIO COMUNALE VERBALE N. 22

COMUNE di FARA NOVARESE Provincia di Novara CONSIGLIO COMUNALE VERBALE N. 22 COMUNE di FARA NOVARESE Provincia di Novara CONSIGLIO COMUNALE VERBALE N. 22 OGGETTO: GARANZIA SUSSIDIARIA PER L ASSUNZIONE DI MUTUO DA PARTE DELL UNIONE NOVARESE 2000 PER L ADEGUAMENTO DEGLI IMPIANTI

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: NOMINA COLLEGIO REVISORI DEI CONTI IL CONSIGLIO COMUNALE PREMESSO che con atto deliberativo n. 126 del 28/07/2003 il Consiglio Comunale ha provveduto alla nomina del Collegio dei Revisori dei

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE O R I G I N A L E VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Numero Registro Generale 1 del 09-06-2014 Oggetto: INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE - ESAME DELLA CONDIZIONE DI ELEGGIBILITA E COMPATIBILITA

Dettagli

COMUNE DI ALMENNO SAN BARTOLOMEO

COMUNE DI ALMENNO SAN BARTOLOMEO COMUNE DI ALMENNO SAN BARTOLOMEO Via IV Novembre, 66 24030 Almenno San Bartolomeo (BG) C.F. 00334080165 ORIGINALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 12 del 29/01/2016 OGGETTO: PROGRAMMA TRIENNALE

Dettagli

CITTÀ DI ESTE (Provincia di Padova)

CITTÀ DI ESTE (Provincia di Padova) COPIA CITTÀ DI ESTE (Provincia di Padova) VERBALE DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE N. DC / 31 / 2011 OGGETTO: ELEZIONE DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE. L anno 2011 addì 16 del mese di Giugno con

Dettagli

Comune di Guardistallo Prov. Pisa

Comune di Guardistallo Prov. Pisa COPIA Comune di Guardistallo Prov. Pisa VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 49 del 28.07.2014 OGGETTO: NOMINA FUNZIONARIO RESPONSABILE DELL'IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) - IMU E TASI L anno

Dettagli

COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia

COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 16 DEL 28-06-2011 OGGETTO: NOMINA COMMISSIONE PER L'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI COMUNALI DEI GIUDICI POPOLARI L anno

Dettagli

copia N 58 del OGGETTO : NOMINA RAPPRESENTANTI NEL CONSIGLIO DELL UNIONE DEI COMUNI ALTO CILENTO.

copia N 58 del OGGETTO : NOMINA RAPPRESENTANTI NEL CONSIGLIO DELL UNIONE DEI COMUNI ALTO CILENTO. CITTÀ DI AGROPOLI (Provincia di Salerno) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE copia N 58 del 27.09.2012 OGGETTO : NOMINA RAPPRESENTANTI NEL CONSIGLIO DELL UNIONE DEI COMUNI ALTO CILENTO. L anno duemiladodici

Dettagli

COMUNE DI SAN CONO Provincia di Catania *******

COMUNE DI SAN CONO Provincia di Catania ******* ORIGINALE COMUNE DI SAN CONO Provincia di Catania ******* VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 30 di Registro OGGETTO: Presa d atto del referto del controllo di gestione. Esercizio finanziario

Dettagli

COMUNE DI CASALE SUL SILE

COMUNE DI CASALE SUL SILE COMUNE DI CASALE SUL SILE Provincia di Treviso COPIA Delibera nr. 6 Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: AGGIORNAMENTO PIANO ANTICORRUZIONE L anno duemilaquattordici, il giorno trenta

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 06 del

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 06 del Letto, approvato e sottoscritto. In originale: Il Presidente f.to Marco Angelo CORZETTO f.to Dr. Pietrantonio DI MONTE COMUNE DI STRAMBINELLO Provincia di Torino Regione Piemonte VERBALE DI DELIBERAZIONE

Dettagli

C O M U N E DI M I L E T O (Provincia di Vibo Valentia) ************* DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

C O M U N E DI M I L E T O (Provincia di Vibo Valentia) ************* DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE C O M U N E DI M I L E T O (Provincia di Vibo Valentia) ************* ORIGINALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 3 del Reg. Data 18.3.2010 OGGETTO:Costituzione Commissione controllo e garanzia. L

Dettagli

COMUNE DI ARTEGNA PROVINCIA DI UDINE

COMUNE DI ARTEGNA PROVINCIA DI UDINE COMUNE DI ARTEGNA PROVINCIA DI UDINE REGOLAMENTO COMUNALE DELLA CONSULTA GIOVANILE Approvato con delibera di C.C. n. 33 del 15/10/2015 1 Articolo 1 - Istituzioni e scopi 1.E istituita dal Comune di Artegna

Dettagli

Direzione Commercio, Lavoro, Innovazione e Sistema Informativo /027 CT 0/A CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Direzione Commercio, Lavoro, Innovazione e Sistema Informativo /027 CT 0/A CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Direzione Commercio, Lavoro, Innovazione e Sistema Informativo 2015 00446/027 CT 0/A CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 10 febbraio 2015 Convocata la Giunta presieduta dal Sindaco Piero

Dettagli

C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ATTO n. 35 del 15/07/2009 OGGETTO: NOMINA COMPONENTI DELLA COMMISSIONE COMUNALE PER LA TENUTA ALBI

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE DELIBERA

LA GIUNTA COMUNALE DELIBERA LA GIUNTA COMUNALE VISTO il Documento istruttorio inerente a quanto in argomento predisposto dal Segretario Generale, parte integrante e sostanziale del presente atto; RITENUTO di condividere la proposta

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. RITENUTO, in conseguenza di quanto sopra, di fare propria la proposta in argomento;

LA GIUNTA COMUNALE. RITENUTO, in conseguenza di quanto sopra, di fare propria la proposta in argomento; COMUNE DI SAN PIETRO IN GUARANO Provincia di COSENZA Largo Municipio 1 tel. 0984/472511 FAX 0984/472147 www.comune.sanpietroinguarano.cs.it e-mail: comunesanpietroinguarano@pec.it Deliberazione della GIUNTA

Dettagli

COMUNE DI CASTELFIDARDO

COMUNE DI CASTELFIDARDO COMUNE DI CASTELFIDARDO REGOLAMENTO FUNZIONAMENTO COMMISSIONI CONSILIARI TESTO COORDINATO (Atti consiliari n.110 del 29.06.1995 n. 38 del 12.06.1997 100 del 25.06.1998 66 del 29.06.2001) ART.1 Costituzione

Dettagli

COMUNE DI SPILINGA (Provincia di Vibo Valentia) Tel Fax

COMUNE DI SPILINGA (Provincia di Vibo Valentia) Tel Fax COMUNE DI SPILINGA (Provincia di Vibo Valentia) Tel.0963.65035 Fax 0963.605802 www.comune.spilinga.vv.it REGOLAMENTO PER LA CONSULTA ANZIANI E PENSIONATI ART. 1 OBIETTIVI FONDAMENTALI La Consulta Comunale

Dettagli

PROVINCIA DI GORIZIA

PROVINCIA DI GORIZIA PROVINCIA DI GORIZIA REGOLAMENTO DELLE COMMISSIONI CONSILIARI PERMANENTI Approvato con deliberazione consiliare n. 9 dd. 17 marzo 2005. In vigore dal 6 aprile 2005 1 Art. 1 Costituzione 1. Il Consiglio

Dettagli

COMUNE DI PETTORAZZA GRIMANI

COMUNE DI PETTORAZZA GRIMANI Prot. Num. COMUNE DI PETTORAZZA GRIMANI PROVINCIA DI ROVIGO ORIGINALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 49 O G G E T T O INCARICO AL Dott. MAZZUCCO,DIPENDENTE DEL COMUNE DI LOREO, A SVOLGERE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 259 DELLA GIUNTA MUNICIPALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 259 DELLA GIUNTA MUNICIPALE copia VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 259 DELLA GIUNTA MUNICIPALE PROT. N. 2016-0013912 / BILPEVA2016 PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2016-2018: PRELEVAMENTO DAL FONDO DI RISERVA E STORNI DALLO STESSO INTERVENTO

Dettagli

COMUNE DI OLTRONA DI SAN MAMETTE PROVINCIA DI COMO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI OLTRONA DI SAN MAMETTE PROVINCIA DI COMO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI OLTRONA DI SAN MAMETTE PROVINCIA DI COMO Deliberazione n. : 18 Data : 8 Marzo 2016 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE SCHEMA BILANCIO DI PREVISIONE 2016-2018

Dettagli

Oggetto: ELEZIONE DEL PRESIDENTE E DEL VICE PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE AI SENSI DELL'ART. 23 DELLO STATUTO.

Oggetto: ELEZIONE DEL PRESIDENTE E DEL VICE PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE AI SENSI DELL'ART. 23 DELLO STATUTO. COMUNE DI BUCINE Provincia di AREZZO COPIA CONFORME ALL ORIGINALE Deliberazione numero 43 CONSIGLIO COMUNALE seduta del 13-07-2009 Il Consiglio comunale, regolarmente convocato in sessione straordinaria,

Dettagli

COMUNE DI CONFIENZA PROVINCIA DI PAVIA

COMUNE DI CONFIENZA PROVINCIA DI PAVIA COMUNE DI CONFIENZA PROVINCIA DI PAVIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Copia N 8 del 09-03-2016 OGGETTO: ATTO DI INDIRIZZO - ACQUISTO AUTOVETTURA PER UTILIZZO SERVIZIO SOCIALE. L anno duemilasedici,

Dettagli

COMUNE DI ALTOPIANO DELLA VIGOLANA

COMUNE DI ALTOPIANO DELLA VIGOLANA COMUNE DI ALTOPIANO DELLA VIGOLANA (Provincia di Trento) COPIA Verbale di deliberazione N. 2 del Consiglio comunale OGGETTO: ELEZIONI COMUNALI 8.5.2016: ESAME DELLE CONDIZIONI DI ELEGGIBILITA' E DI INCOMPATIBILITA'

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 49 DEL 10 SETTEMBRE 2007

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 49 DEL 10 SETTEMBRE 2007 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA - n. 360 del 27 luglio 2007 ASSISTENZA SOCIALE, PROGRAMMAZIONE E VIGILANZA SUI SERVIZI SOCIALI - I.P.A.B. "CASA DI RIPOSO ELENA E CELESTINO

Dettagli

Comune di Occhieppo Inferiore

Comune di Occhieppo Inferiore Comune di Occhieppo Inferiore Regione Piemonte - Provincia di Biella Copia Verbale di deliberazione della Giunta Comunale n.97 OGGETTO: AGGIORNAMENTO DELIMITAZIONE DEL CENTRO ABITATO AI FINI DEL CODICE

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COPIA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA DELIBERAZIONE N. 15 in data: 27.07.2016 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ADUNANZA ORDINARIA DI PRIMA CONVOCAZIONE - SEDUTA PUBBLICA

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE STRUTTURE DIDATTICHE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOMOLECOLARI (DISB)

REGOLAMENTO DELLE STRUTTURE DIDATTICHE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOMOLECOLARI (DISB) REGOLAMENTO DELLE STRUTTURE DIDATTICHE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOMOLECOLARI (DISB) (emanato con Decreto Rettorale n.17/2016 del 20 gennaio 2016) in vigore dal 21 gennaio 2016 INDICE Articolo 1 - Principi

Dettagli

CITTA DI GALATONE REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO E GARANZIA DI CUI ALLA DELIBERA C.C. N. 46 DEL

CITTA DI GALATONE REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO E GARANZIA DI CUI ALLA DELIBERA C.C. N. 46 DEL s CITTA DI GALATONE Provincia di Lecce Via Colonna n. 6/8 Tel.0833861039 fax 0833861039 www.comune.galatone.le.it e-mail urp@comune.galatone.le.it Cod. Fisc. 82001290756 Part.IVA 02377220757. REGOLAMENTO

Dettagli

COMUNE DI TAVERNOLA BERGAMASCA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TAVERNOLA BERGAMASCA PROVINCIA DI BERGAMO COPIA COMUNE DI TAVERNOLA BERGAMASCA PROVINCIA DI BERGAMO Codice Ente 10215 DELIBERAZIONE N. 31 in data: 04.11.2016 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ADUNANZA straordinaria DI PRIMA CONVOCAZIONE

Dettagli

C O M U N E DI V A R I S E L L A PROVINCIA DI TORINO

C O M U N E DI V A R I S E L L A PROVINCIA DI TORINO COPIA C O M U N E DI V A R I S E L L A PROVINCIA DI TORINO VERBALE DELLA SEDUTA DELLA GIUNTA COMUNALE N. 40 OGGETTO : ELEZIONE DEL CONSIGLIO REGIONALE - DELIMITAZIONE, RIPARTIZIONE ED ASSEGNAZIONE DEGLI

Dettagli