Sono secoli che viviamo del futuro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sono secoli che viviamo del futuro"

Transcript

1 Sono secoli che viviamo del futuro La Toscana a Expo Milano 2015 LA TOSCANA A EXPO 2015 (1-28 MAGGIO) "Sono secoli che viviamo nel futuro" è questo il claim scelto dalla Toscana per presentarsi ad Expo Un messaggio forte, da cui parte il racconto di una Toscana bella, ma diversa dai soliti cliché. Una Toscana-laboratorio del buon vivere dove nutrire il corpo e l anima, che si impegna ogni giorno perché il suo famoso stile di vita rimanga intatto e, contemporaneamente, sia al passo con i tempi, mantenendo il giusto equilibrio tra innovazione e eredità secolare. E questo per sfatare l idea che il Tuscan Lifestyle sia solo la rendita ereditata da un glorioso passato e non il frutto di investimenti costanti in tutti i settori. Questa è l immagine che la Toscana vuole comunicare al mondo in occasione di Expo Milano E lo farà partendo dall asse tematico dell evento, Nutrire il Pianeta. Energia per la vita, e raccontando una storia fatta di ricerca e innovazione applicata ad ogni ambito e settore della nostra vita ed economia. Un racconto che si articolerà partendo dallo stand all interno di Expo Milano 2015 (dove la Regione sarà presente per tutto il mese di maggio) e negli Spazi dei Chiostri dell Umanitaria dove, per 6 mesi, andrà in scena un particolarissimo Fuori Expo. Fino ad ampliarsi all intero territorio regionale toscano dove, per tutta la durata di Expo Milano, sono in programma oltre 450 eventi. La Toscana sarà regione protagonista dell'inaugurazione di Expo. Solo nel suo stand, dal 1 al 28 maggio, all'interno di Padiglione Italia, sono previsti dai 50 mila ai 70 mila visitatori. Sarà uno stand dove il visitatore sarà coinvolto in un viaggio sensoriale che stimolerà la vista, l udito, il tatto e l olfatto, conducendolo alla scoperta della Toscana reale. Cuore dell allestimento: A FIVE MINUTES DAY, una video istallazione che occuperà tutti gli schermi del totem centrale, raccogliendo immagini, suoni e suggestioni per un vero e proprio viaggio di un giorno in Toscana condensato in cinque minuti che ruota attorno a quattro parole chiave: Paesaggio, Arte e Cultura, Cibo, Scienza e Tecnologia. Attorno alla video installazione, tre librerie interattive che attraverso oggetti fisici, immagini e video amplificheranno l esperienza di viaggio. Alcuni monitor delle librerie faranno inoltre da strumento tecnologico

2 TOSCANA FUORI EXPO (2 MAGGIO 31 OTTOBRE) per un gioco interattivo a domande che coinvolga il visitatore alla scoperta della Toscana. Completa la prima stanza dello stand della Regione Toscana una parete interattiva che conterrà un database multimediale composto da suoni e immagini. Qui, i visitatori potranno interagire accedendo ai contenuti tramite schermi e esportando la loro esperienza toscana su un dispositivo di memoria (virtuale come il cloud e fisico come una chiavetta usb). Infine: i tavoli dell esperienza. Posti nella seconda sala saranno caratterizzati come quattro tavoli tematici legati ai sensi dell udito, olfatto, vista e tatto. I sensi saranno indagati attraverso dei progetti toscani di eccellenza che mostreranno come l innovazione sia applicata in ogni ambito. Oltre 30 appuntamenti tra eventi promozionali, incontri B2B, mostre, convegni, conferenze, show cooking e wine bar. E questo il Fuori Expo della Regione Toscana che si terrà dal 1 maggio al 31 ottobre: un progetto integrato di valorizzazione e promozione delle eccellenze toscane che unisce spazi espositivi e contenuti culturali, turistici, scientifici, economici. Nella cornice unica dei Chiostri dell Umanitaria, a pochi passi dal Duomo nel centro storico di Milano, Enti pubblici e privati, Associazioni di categoria, Imprese singole e associate, Università e Poli scientifici offriranno a tutti i visitatori nazionali ed internazionali di Toscana Fuori Expo 2015, la straordinaria opportunità di immergersi nel Buon vivere toscano. Si partirà con Firenze, protagonista della prima settimana di eventi. Il capoluogo toscano porterà a Milano uno spaccato delle produzioni agroalimentari che hanno contribuito a rendere la città famosa nel mondo. Degustazioni guidate, show cooking, seminari e laboratori coordinati anche, si alterneranno a giornate a tema. La parte scientifica-divulgativa sarà curata da esperti dalla prestigiosa Accademia dei Georgofili di Firenze. Per offrire ai presenti un esperienza emozionate sono stati coinvolti i più rinomati chef fiorentini e toscani, che si alterneranno ai fornelli per proporre i prodotti tradizionali ma senza rinunciare a tecniche e ingredienti innovativi. Ancora, commistioni e intrecci nuovi consentiranno agli ospiti stranieri e italiani, di soddisfare i propri gusti e di stuzzicare nuove curiosità: dal mondo vegan alla riscoperta della trippa, dalle birre artigianali ai grandi rossi dei nostri territori. A seguire, nella seconda settimana di maggio, il Comune di Quarrata (PT), capitale del mobile made in tuscany, racconterà le eccellenze del proprio territorio nei settori dell arredo, dei complementi

3 di arredo, della biancheria, del florovivaismo e del food: è prevista la partecipazione di circa 60 realtà produttive lungo un percorso espositivo integrato con le eccellenze enogastronomiche, realtà turistico ricettive, emergenze culturali ed artistiche. Verrà allestito uno spazio dove poter effettuare degustazioni e show cooking. Sarà poi la volta del Mugello, la terra dei Medici, che durante la terza settimana di maggio presenterà al pubblico milanese le proprie bellezze artistiche e storico-paesaggistiche, e i suoi prodotti tipici: il Marrone IGP, la carne, l acqua Panna, il farro bio, i formaggi, lo zafferano, Il Pinot nero e il Chianti Rufina, le birre artigianali, il sapone, il tortello di patate, ecc. Verranno effettuate anche degustazioni dei prodotti con ricette illustrate da maestri di cucina. Mentre la Camera di Commercio di Massa Carrara, nell ultima settimana di maggio proporrà una mostra sul tema del Marmo, con una Marmoteca (campioni delle pietre estratte in Toscana), una serie di oggetti di design, piccole sculture realizzate con macchine water jet, una sfera di marmo di 40 cm di diametro galleggiante, esempi di realizzazione di decori cromatici sul marmo con tecnologie innovative, esempi di nuovi trattamenti superficiali del marmo con macchine CNC. La programmazione del Fuori Expo ai Chiostri dell Umanitaria andrà così avanti per 27 settimane per altrettanti assaggi di Toscana, veri e propri inviti a venire sul territorio regionale per scoprire le origini e gli aspetti meno noti di una terra dove, come scriveva Stendhal, «il quotidiano si specchia compiutamente nel sublime, in un mirabile intreccio di natura e cultura». EXPO 2015 IN TOSCANA 450 eventi diffusi su tutto il territorio per un racconto che vi parlerà di una Toscana bella, ma diversa dai soliti cliché. Una Toscanalaboratorio del buon vivere dove nutrire il corpo e l anima, che si impegna ogni giorno perché il suo famoso stile di vita rimanga intatto e, contemporaneamente, sia al passo con i tempi, mantenendo il giusto equilibrio tra innovazione e eredità secolare. Il palinsesto messo a punto dalla Toscana permetterà ai tanti visitatori di Expo Milano 2015 che decideranno di visitare il suo territorio di immergersi in quel felice intreccio di economia, arte, spiritualità, cultura e urbanistica, biodiversità naturale, civile ed economica che è in grado di generare un vero e proprio miracolo in termini di bellezza e qualità della vita. Mostre, fiere, mercati, rievocazioni storiche ed eventi folcloristici. Un palinsesto che ruota attorno a due eventi cardine

4 promossi dalla Regione Toscana: l anno Archeologia in Toscana e Toscana 900.Musei e percorsi d arte. Archeologia in Toscana Il 2015 in Toscana è l anno dell archeologia. Attraverso un intenso programma di eventi per tutto il 2015 il palinsesto di Archeologia in Toscana promuoverà il patrimonio archeologico regionale, per fare di questa terra la meta di specialisti, appassionati e turisti italiani e stranieri interessati ai molteplici aspetti del mondo antico. Ma anche per accostare le famiglie ad una tradizione culturale viva e capace di divertire oltre che insegnare. E questo grazie ad una programmazione che va dalla mostra Potere e pathos. Bronzi del mondo ellenistico a Palazzo Strozzi (20 marzo-21 giurno) alla mostra Piccoli grandi bronzi. Capolavori greci, etruschi e romani delle collezioni mediceo-lorenesi al Museo Archeologico Nazionale, entrambe a Firenze; e poi la mostra Il mondo che non c'era di ceramiche precolombiane ancora al Museo Archeologico Nazionale, in collaborazione con la Fondazione Ligabue. E, ancora, le Notti dell'archeologia (1-31 luglio) in tutta la regione; il decennale del Museo dell'accademia Etrusca e della Città di Cortona, con attività internazionali di avvio per la mostra La scrittura etrusca a Cortona, e molto altro, a cura delle circa cento strutture - musei, aree, parchi - che valorizzano l'archeologia in Toscana. Toscana 900.Musei e percorsi d arte La Toscana non è solo Rinascimento, Dante, Leonardo L Ente Cassa di Risparmio di Firenze e la Regione Toscana hanno promosso in occasione di Expo 2015 il progetto Toscana 900.Musei e percorsi d arte che ha lo scopo di valorizzare i beni culturali del territorio, il cosiddetto museo diffuso, attraverso mostre, eventi, percorsi culturali, guide e pubblicazioni, visite guidate e laboratori per bambini e famiglie che si svolgono da giugno a dicembre. L iniziativa si inserisce nel più ampio progetto decennale dell Ente Cassa chiamato Piccoli Grandi Musei ed è realizzata per la prima volta in collaborazione con la Consulta delle Fondazioni di origine bancaria della Toscana. Essa interessa anche artigiani, comparti

5 agroalimentari, enogastronomici e il mondo dello spettacolo che praticano prezzi scontati ai possessori di un pass speciale distribuito gratuitamente. Al progetto partecipano complessivamente 109 musei in 10 province e 23 comuni nei quali si svolgeranno 17 eventi (prevalentemente mostre). Lo scopo evidente è creare una rete di tutte queste realtà (anche grazie ad un guida ad hoc, la prima del genere mai pubblicata ed una app) che hanno come filo rosso il Novecento e che sono nate in una terra che vuole essere anche ambasciatrice dell arte moderna e contemporanea. Uno degli aspetti originali di questo progetto è il coinvolgimento delle amministrazioni locali, delle cooperative di giovani del territorio che si occupano dei servizi e di tutta quella che si chiama la filiera dei beni culturali di cui è ricca la nostra regione.

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

IL PATTO PER EXPO 2015

IL PATTO PER EXPO 2015 PATTO PER EXPO 2015 IL PATTO PER EXPO 2015 [1] Introduzione: verso Expo Expo 2015 rappresenta un passaggio rilevante per Milano sia durante i sei mesi dell esposizione internazionale, sia nella fase successiva

Dettagli

Guida ai Corsi. www.unicaffe.com

Guida ai Corsi. www.unicaffe.com Guida ai Corsi indice p.06 p.08 p.12 p.36 p.61 p.66 Mappa della proposta formativa Alta Formazione Corsi di Formazione Corsi Divulgativi Informazioni e numeri utili Progetti editoriali In illy si pensa

Dettagli

RAPPORTO DI SOSTENIBILITÀ EXPO MILANO 2015

RAPPORTO DI SOSTENIBILITÀ EXPO MILANO 2015 EXPO MILANO 2015 Siamo consapevoli che l organizzazione di una Esposizione Universale comporta interazioni con l ambiente, i territori, le comunità e le risorse ambientali e umane coinvolte. Siamo altrettanto

Dettagli

Documento programmatico UNA PROVINCIA UTILE

Documento programmatico UNA PROVINCIA UTILE Documento programmatico UNA PROVINCIA UTILE Continuità nel buon governo e innovazione per la cura degli interessi della comunità locale. Introduzione Le elezioni amministrative del 2009 hanno rappresentato

Dettagli

MATERIALI CONTENUTI NELLA CARTELLA STAMPA

MATERIALI CONTENUTI NELLA CARTELLA STAMPA MATERIALI CONTENUTI NELLA CARTELLA STAMPA COMUNICATO STAMPA FONDAZIONE EDOARDO GARRONE 15 giovani aspiranti imprenditori da tutta Italia sono i protagonisti di ReStartApp, primo campus per le nuove imprese

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

ACQUARIO DI GENOVA NUOVO PADIGLIONE CETACEI CARTELLA STAMPA INDICE 1. IL NUOVO PADIGLIONE CETACEI E L ACQUARIO RINNOVATO

ACQUARIO DI GENOVA NUOVO PADIGLIONE CETACEI CARTELLA STAMPA INDICE 1. IL NUOVO PADIGLIONE CETACEI E L ACQUARIO RINNOVATO ACQUARIO DI GENOVA NUOVO PADIGLIONE CETACEI CARTELLA STAMPA INDICE 1. IL NUOVO PADIGLIONE CETACEI E L ACQUARIO RINNOVATO 2. UN OPERA UNICA: SCHEDA TECNICA L unicità tecnica Una progettazione attenta al

Dettagli

TERZO RAPPORTO SULL ECONOMIA DEL MARE

TERZO RAPPORTO SULL ECONOMIA DEL MARE TERZO RAPPORTO SULL ECONOMIA DEL MARE Con il contributo tecnico-scientifico di: TERZO RAPPORTO SULL ECONOMIA DEL MARE Il presente Rapporto, realizzato da SI.Camera per Unioncamere (coordinatore Amedeo

Dettagli

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale Comunicato stampa Venerdì 24 ottobre 2014 alle ore 17.30 presso Palazzo Pepoli. Museo della Storia di Bologna (via Castiglione, 8 Bologna) inaugura la mostra Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l

Dettagli

PA Local = PA Social, ma solo se 2.0 Un benchmarking sulla diffusione dei social media tra comuni capoluogo di provincia italiani

PA Local = PA Social, ma solo se 2.0 Un benchmarking sulla diffusione dei social media tra comuni capoluogo di provincia italiani PA Local = PA Social, ma solo se 2.0 Un benchmarking sulla diffusione dei social media tra comuni capoluogo di provincia italiani A cura di Sistema Susio srl con la collaborazione di Alessandra Fois (Master

Dettagli

LE CASCINE DI MILANO VERSO E OLTRE EXPO 2015

LE CASCINE DI MILANO VERSO E OLTRE EXPO 2015 LE CASCINE DI MILANO VERSO E OLTRE EXPO 2015 Un sistema di luoghi dedicati all agricoltura, all alimentazione, all abitare e alla cura del territorio Questo volume è la presentazione di Cascine Expo 2015,

Dettagli

Le partnership tra imprese e organizzazioni non profi t Casi di successo realizzati da PMI lombarde e italiane a cura di Andrea Mezzadri

Le partnership tra imprese e organizzazioni non profi t Casi di successo realizzati da PMI lombarde e italiane a cura di Andrea Mezzadri Industria, Piccola e Media Impresa e Cooperazione Le partnership tra imprese e organizzazioni non profi t Casi di successo realizzati da PMI lombarde e italiane a cura di Andrea Mezzadri 2 Un edizione

Dettagli

la buona scuola Sintesi linee guida

la buona scuola Sintesi linee guida la buona scuola Sintesi linee guida A cura del Gruppo PD VII Commissione della Camera dei deputati Settembre 2014 Indice La buona scuola in 12 punti...3 Introduzione...4 Capitolo 1 Assumere tutti i docenti...5

Dettagli

Dall Emilia alla Puglia entra nel vivo la raccolta firme #stopfalsecooperative

Dall Emilia alla Puglia entra nel vivo la raccolta firme #stopfalsecooperative Visita il sito www.legacoop.coop Anno XXVI - N. 19-15 Maggio 2015 Primo piano Dall Emilia alla Puglia entra nel vivo la raccolta firme #stopfalsecooperative Sei mesi di tempo per l Alleanza per raccogliere

Dettagli

DALL EXPO AI TERRITORI. Approfondimenti progettuali

DALL EXPO AI TERRITORI. Approfondimenti progettuali DALL EXPO AI TERRITORI Approfondimenti progettuali Gennaio 2015 PREMESSA A seguito della trasmissione della «Scheda presentazione proposta» da parte della Regione Molise alle competenti autorità ministeriali

Dettagli

TITOLO DEL PROGETTO: TRA CULTO E CULTURA_GARANZIA GIOVANI

TITOLO DEL PROGETTO: TRA CULTO E CULTURA_GARANZIA GIOVANI PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA TITOLO DEL PROGETTO: TRA CULTO E CULTURA_GARANZIA GIOVANI Veduta di Ragusa Ibla 1 SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO

Dettagli

trovare conferma una delle ipotesi da cui ha preso avvio la presente ricerca, cioè l idea che quanto più alto sarà il punto di sintesi tra queste due

trovare conferma una delle ipotesi da cui ha preso avvio la presente ricerca, cioè l idea che quanto più alto sarà il punto di sintesi tra queste due INTRODUZIONE Su incarico di Federparchi, il Consorzio Aaster ha condotto un percorso di ricerca-azione territoriale sul tema della valorizzazione e della promozione dei parchi come possibili motori di

Dettagli

L INVESTIMENTO CHE L ITALIA DEVE FARE NELLA FORMAZIONE DI ARTISTI E MUSICISTI

L INVESTIMENTO CHE L ITALIA DEVE FARE NELLA FORMAZIONE DI ARTISTI E MUSICISTI L INVESTIMENTO CHE L ITALIA DEVE FARE NELLA FORMAZIONE DI ARTISTI E MUSICISTI INDICE INTRODUZIONE Lo Stato dell Arte PRIMA PARTE 1 4. 2Offerta formativa 3 1. Internazionalizzazione 2. Autonomia 3. Valutazione

Dettagli

Quali politiche per un pubblico nuovo. Un percorso di ricerca e di azione per i musei di Torino e del Piemonte

Quali politiche per un pubblico nuovo. Un percorso di ricerca e di azione per i musei di Torino e del Piemonte Un percorso di ricerca e di azione per i musei di Torino e del Piemonte RICERCA REALIZZATA DALLA FONDAZIONE FITZCARRALDO CON IL SOSTEGNO DELLA FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI TORINO Fondazione Fitzcarraldo

Dettagli

Cos è? I CONTENUTI. Progetto culturale orientato in senso cristiano

Cos è? I CONTENUTI. Progetto culturale orientato in senso cristiano Progetto culturale orientato in senso cristiano Cos è? I CONTENUTI Per una mappa dei contenuti Il punto di partenza forse può essere l obiettivo indicato nel n. 85 di Fides et ratio, che definisce un compito

Dettagli

L esperienza pisana dei Patti Comunitari per lo sviluppo e la Qualità Sociale

L esperienza pisana dei Patti Comunitari per lo sviluppo e la Qualità Sociale Candidatura di Pisa al Premio Internazionale Chiara Lubich per la Fraternità ALLEGATO 1 L esperienza pisana dei Patti Comunitari per lo sviluppo e la Qualità Sociale Sulla traccia dell impegno comunitario

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: UNPLI NAZIONALE 2) Codice di accreditamento: NZ01922 3) Albo e classe di iscrizione: NAZIONALE

Dettagli

Sant Omobono Terme, Novembre 2014

Sant Omobono Terme, Novembre 2014 DISTRETTO DELL ATTRATTIVITÀ DEL LEMINE VALLE IMAGNA Distretti dell attrattività. Iniziative di area vasta per l attrattività territoriale integrata turistica e commerciale della Lombardia (Linea B) Sant

Dettagli

Linee guida per costruire una Strategia di area-progetto

Linee guida per costruire una Strategia di area-progetto Linee guida per costruire una Strategia di area-progetto (utile ai cittadini, non ai progettisti) Documento di lavoro: versione novembre 2014 La Strategia nazionale per le aree interne interpreta il territorio

Dettagli

la città che vorrei il MONDODOMANI uniti per i bambini Bimestrale del Comitato Italiano per l'unicef - Onlus ISSN 1724-7594

la città che vorrei il MONDODOMANI uniti per i bambini Bimestrale del Comitato Italiano per l'unicef - Onlus ISSN 1724-7594 il MONDODOMANI Bimestrale del Comitato Italiano per l'unicef - Onlus ISSN 1724-7594 POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABB.POSTALE DL 35372003 (CONVERTITO IN LEGGE 27/02/2004 - N.46) ART. 1, COMMA 2 -

Dettagli

L Italia che verrà Industria culturale, made in Italy e territori. I Quaderni di Symbola

L Italia che verrà Industria culturale, made in Italy e territori. I Quaderni di Symbola L Italia che verrà Industria culturale, made in Italy e territori I Quaderni di Symbola Realizzata da: Coordinamento Claudio Gagliardi Segretario generale Unioncamere, Domenico Mauriello Centro Studi Unioncamere,

Dettagli

Ufficio stampa Slow Food Valter Musso, v.musso@slowfood.it, 335 7422962 Elisa Virgillito, e.virgillito@slowfood.it, 345 2598615

Ufficio stampa Slow Food Valter Musso, v.musso@slowfood.it, 335 7422962 Elisa Virgillito, e.virgillito@slowfood.it, 345 2598615 in partnership con La cartella stampa di Slow Food Planet è realizzata con il carattere Font ad alta leggibilità: eccellente per i dislessici, ottimo per tutti. www.easyreading.it Ufficio stampa Slow Food

Dettagli

QUATTRO IDEE PER IL FUTURO Riflessioni e orientamento per gli studenti in Chimica, Fisica, Matematica e Scienza dei Materiali

QUATTRO IDEE PER IL FUTURO Riflessioni e orientamento per gli studenti in Chimica, Fisica, Matematica e Scienza dei Materiali MINISTERO DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA MINISTERO DELL ISTRUZIONE CONFERENZA NAZIONALE DEI PRESIDI DELLE FACOLTÀ DI SCIENZE E TECNOLOGIE CONFINDUSTRIA QUATTRO IDEE PER IL FUTURO Riflessioni e orientamento

Dettagli