UN ANNO DI FORMAZIONE INSIEME Gennaio Dicembre 2015 LEGGE DI STABILITA 2015: IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UN ANNO DI FORMAZIONE INSIEME Gennaio Dicembre 2015 LEGGE DI STABILITA 2015: IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO"

Transcript

1 UN ANNO DI FORMAZIONE INSIEME Gennaio Dicembre 2015 LEGGE DI STABILITA 2015: IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO

2 IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO IL QUADRO NORMATIVO CAMBIA COMPLETAMENTE Si punta su un nuovo modello di cooperazione tra l amministrazione finanziaria ed i contribuente l obiettivo è quello di perseguire il massimo adempimento spontaneo degli obblighi tributari

3 IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO l Agenzia delle entrate anche mediante l utilizzo di nuove tecnologie e strumenti telematici che consentano di agevolare il contatto con i contribuenti, usufruibili online, direttamente da casa e senza la necessità di recarsi fisicamente presso gli uffici dislocati sul territorio, mette a disposizione del contribuente ovvero del suo intermediario gli elementi e le informazioni di cui è in possesso e che lo riguardano in quanto trasmessi con le dichiarazioni fiscali, ovvero in base a specifici obblighi di comunicazione o da parte delle amministrazioni fiscali degli Stati esteri Nell ottica di fornire un servizio utile al contribuente affinché possa evitare errori ed omissioni che possono derivare anche dalla complessità del sistema fiscale, in relazione ai propri obblighi dichiarativi

4 IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO L Agenzia può trasmettere al contribuente anche informazioni relative a: ricavi o compensi, redditi, volume d affari e valore della produzione, così come elementi in ordine alle agevolazioni, deduzioni o detrazioni e crediti d imposta che dagli elementi di cui è in possesso risultino essere non spettanti (SARA EMANATO UN APPOSITO PROVVEDIMENTO).

5 IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO GLI OBBIETTIVI DELLA RIFORMA assicurare maggiore trasparenza e correttezza nei confronti del contribuente, fornire al contribuente le informazioni utili ai fini di una valutazione delle stesse nella fase di predisposizione della dichiarazione o, nel caso in cui sia stata già presentata, al fine di porre rimedio agli eventuali errori od omissioni, mediante l istituto del ravvedimento operoso

6 IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO Le modifiche all articolo 13 del D. LGS. 472/97 AMPLIATO L AMBITO TEMPORALE ENTRO IL QUALE SARA POSSIBILE INTERVENIRE SPONTANEAMENTE ELIMINATA LA PRECLUSIONE IN CASO DI ACCESSI, ISPEZIONI E VERIFICHE RESTA IL BLOCCO PER GLI AVVISI BONARI

7 AMPLIATO L AMBITO TEMPORALE ENTRO IL QUALE SARA POSSIBILE INTERVENIRE SPONTANEAMENTE Si consente di integrare le dichiarazioni non oltre i termini per l accertamento beneficiando in caso di ravvedimento di una riduzione delle sanzioni VECCHIO RAVVEDIMENTO NUOVO RAVVEDIMENTO entro il termine di pres. della dich. relativa all anno in cui è stata commessa la violazione oltre il termine di pres. della dich. relativa all anno successivo a quello in cui è stata commessa la violazione

8 IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO CAUSE OSTATIVE AL RAVVEDIMENTO TRIBUTI AMMINISTRATI DALL AGENZIA DELLE ENTRATE TRIBUTI NON AMMINISTRATI DALL AGENZIA DELLE ENTRATE AVVISI DI ACCERTAMENTO COMUNICAZIONI BONARIE (36 bis e ter) Controlli accessi inviti a comparire - questionari

9 IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO IL RAVVEDIMENTO NON E POSSIBILE Fino a che non mi arriva la comunicazione di irregolarità (art. 36 bis) della dichiarazione posso ravvedermi. Se la comunicazione di UNICO 2014 mi arriva dopo il il ravvedimento è possibile Esempio omesso versamento IVA mensile anno notifica avvio bonario Il ravvedimento può essere effettuato fino al

10 IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO IL RAVVEDIMENTO E POSSIBILE A prescindere dalla circostanza che la violazione sia già stata constatata ovvero che siano iniziati accessi, ispezioni, verifiche o altre attività amministrative di accertamento, delle quali i soggetti interessati abbiano avuto formale conoscenza Richiesta di documentazione 36- ter a seguito di controllo formale Il ravvedimento può essere effettuato fino al momento della notifica della comunicazione recante la somme dovute

11 ARTICOLO 13 LE VECCHIE REGOLE OMESSO/CARENTE VERSAMENTO Lettera a) QUALSIASI TIPOLOGIA DI ERRORE Lettera b) DICHIARAZIONE TARDIVA Lettera c) 1/15 (entro 14gg) 1/10 (da 15 a 30gg) 1/8 (entro il termine di pres. della dich. relativa all anno in cui è stata commessa la violazione) 1/10 (ENTRO 90GG) Per tutti i tributi

12 ARTICOLO 13 LE NUOVE REGOLE QUALSIASI TIPOLOGIA DI ERRORE a-bis) b-bis) b-ter) 1/9 (entro 90gg dal termine di presentazione della dichiarazione) 1/7 (entro il termine di pres. della dich. relativa all anno successivo a quello in cui è stata commessa la violazione) 1/6 (oltre il termine di pres. della dich. relativa all anno successivo a quello in cui è stata commessa la violazione) b-quater) Dopo la notifica PVC 1/5 SOLO TRIBUTI AMMINISTRATI AG. ENTRATE

13 IL RAVVEDIMENTO DEI PVC QUALSIASI TIPOLOGIA DI ERRORE 1/5 Anche la singola violazione, Salvo violazioni art. 6, co. 3 e art. 11, co. 5 DLgs. 471/97. Calcolo fai da te.

14 IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO La natura del tributo Amministrato dall Agenzia delle entrate Non amministrato dall Agenzia delle entrate - IIDD: Ires, Irpef e relative addizionali, IRAP; ritenute (d acconto o d imposta); imposte sostitutive - Imposte indirette: IVA; imposta di registro e ipotecarie e catastali; canone RAI, contributo di solidarietà, ecc. Agenzia delle Dogane: dazi, accise e Iva riscossa in Dogana Agenzia del Territorio: tributi catastali, ecc. Uffici comunali: IMU, TASI, TARI Imposte provinciali o regionali

15 I CONTROLLI E IL RAVVEDIMENTO Il pagamento e la regolarizzazione di cui al presente articolo non precludono l inizio o la prosecuzione di accessi, ispezioni, verifiche o altre attività amministrative di controllo e accertamento Il controllo è ancora possibile La violazione è sanata

16 ELIMINAZIONE DI ALCUNI ISTITUTI DEFLATTIVI LEGGE STABILITA 2015 ADESIONE INTEGRALE PVC ADESIONE INTEGRALE INVITI A COMPARIRE ACQUIESCEN ZA RAFFORZATA continuano ad applicarsi agli inviti al contraddittorio in materia di imposte sui redditi, imposta sul valore aggiunto e altre imposte indirette, notificati entro il 31 dicembre 2015 e ai processi verbali di constatazione in materia di imposte sui redditi e di imposta sul valore aggiunto consegnati entro la stessa data.

17 IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO LEGGE STABILITA 2015 In tutte le ipotesi di presentazione di una dichiarazione integrativa e in tutti i casi di regolarizzazione dell omissione o dell errore TERMINI PER ACCERTAMENTO (art. 43 DPR 600/73 E 57 DPR 633/72) TERMINI PER NOTIFICA CARTELLA (art. 25 DPR 602/73) Decorrono, limitatamente agli elementi oggetto dell integrazione dall anno successivo a quello di presentazione di tali dichiarazioni.

18 OMESSI/CARENTI VERSAMENTI Esempio: omesso versamento secondo acconto IRES 2015 sanzione 30% Nuova lettera b-bis) Sanzione ridotta a 1/7 = 4,29% Nuova lettera b-ter) Sanzione ridotta a 1/6 = 5% 14gg Nuova lettera a-bis) Sanzione ridotta a 1/9 = 3,33% 30gg UNICO /12/16 30/09/17 30/09/18 30/11/15 14/12/15 30/12/15 30/09/16 RAVVEDIMENTO BREVE Sanzione ridotta a 1/10 = 3% RAVVEDIMENTO SPRINT 0,2% per ogni giorno di ritardo RAVVEDIMENTO LUNGO Sanzione ridotta a 1/8 = 3,75%

19 OMESSI/CARENTI VERSAMENTI Caso: Omesso versamento del saldo IRPEF 2013, dovuto entro il 16/07/2014. L abbattimento delle sanzioni a seguito di ravvedimento: dal 17/07/2014 (oltre 30gg) ed entro il 30/09/2014 (termine di invio di Unico 2014): 1/8 del minimo (3,75%, ex lett. b) dal 1/10/2014 fino al 29/12/2014 (90gg dal termine di Unico 2014): 1/9 del minimo (3,33% ex lett. b-bis) dal 30/12/2014 fino al 30/09/2015 (termine breve): torna ad 1/8 del minimo (ex lett. b).

20 OMESSI/CARENTI VERSAMENTI Tale situazione appare anomala e si può risolvere se: limitatamente ai versamenti il riferimento vada riferito esclusivamente al momento in cui si è commessa la violazione sia per i tributi riepilogati in una dichiarazione (es.: Iva, Irpef, ecc.) che non (es.: IMU). dal 17/07/2014 (oltre 30gg) ed entro il 14/09/2014 (entro 90gg): 1/9 del minimo (3,33% ex lett. b-bis) dal 15/09/2014 fino al 30/09/2019 (termine breve): 1/8 del minimo (ex lett. b).

21 IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO F24 CON SALDO ZERO ENTRO 5 GG 154,94/3= 51,64 SANZIONE SPECIFICA OLTRE 5 GG 154,94 RAVVEDIMENTO 6 (51,64 /8) RAVVEDIMENTO 19 (154,94 /8) POSSIBILITA DI RIDURRE LA SANZIONE A 1/9 CON RAVVEDIMENTO ENTRO 90GG ovvero di avvalersi delle riduzioni di cui alle lettere b bis) e b ter)

22 Caso: F24 saldo zero da presentare entro il Entro 5 gg lavorativi RAVVEDIMENTO 6 (51,64 /8) Entro 90gg ( ) RAVVEDIMENTO 17 (154,94 /9) RAVVEDIMENTO 19 (154,94 /8) Oltre 22 (154,94 /7) 25 (154,94 /6)

23 ERRORI CONCERNENTI LA COMPILAZIONE DEL MODELLO DI VERSAMENTO F24 Il contribuente può presentare direttamente ad un qualsiasi ufficio locale dell Agenzia delle entrate un istanza per la correzione di dati erroneamente indicati sul mod. F24 (circolare n. 5/E del ). Mediante tale procedura è possibile correggere i dati delle sezioni Erario e Regioni Enti Locali relativi a: codice fiscale; periodo di riferimento; codice tributo; suddivisione in più tributi dell importo versato con un solo codice tributo.

24 IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO RAVVEDIMENTO CREDITI INESISTENTI SANZIONE BASE DAL 100% AL 200% (200% > ) POSSIBILITA DI RIDURRE LA SANZIONE A 1/9 CON RAVVEDIMENTO ENTRO 90GG ovvero di avvalersi delle riduzioni di cui alle lettere b bis) e b ter) 30% SE RILEVABILE IN SEDE DI CONTROLLO FORMALE DI UNICO POSSIBILITA DI RIDURRE LA SANZIONE A 1/9 CON RAVVEDIMENTO ENTRO 90GG ovvero di avvalersi delle riduzioni di cui alle lettere b bis) e b ter)

25 RAVVEDIMENTO CREDITI INESISTENTI Caso: Credito iva in eccesso euro Credito riportato dall anno precedente più alto del spettante (e utilizzato in compensazione). Errore rilevabile da controllo formale sanzione 30% riducibile a 1/9 nei 90gg ovvero 3,33% ( x 3,33%) = 399,60 Indicazione credito più alto a seguito di IVA indetraibile Errore non rilevabile con controllo formale sanzione 100% riducibile a 1/9 nei 90gg ovvero 11,11% ( x 11,11%) = 1.333,20

26 IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO Dichiarazione integrativa Errori od omissioni rilevabili in sede di liquidazione e controllo formale Entro 90gg 1/9 del 30% = 3,33% Entro termine di presentazione dichiarazione Relativa all anno in cui è stata commessa violazione 1/8 del 30% = 3,75% Relativa all anno successivo a quello in cui è stata commessa violazione 1/7 del 30% = 4,29% oltre 1/6 del 30% = 5%

27 Errori od omissioni rilevabili in sede di liquidazione e controllo formale Esempi di dichiarazione infedele : errori materiali e di calcolo nella determinazione degli imponibili e/o delle imposte indicazione in misura superiore a quella spettante di oneri deducibili / detraibili (es: spese mediche, contributi previdenziali, ecc.), ritenute d acconto e/o crediti d imposta.

28 DICHIARAZIONE INTEGRATIVA Errori od omissioni rilevabili in sede di liquidazione e controllo formale Caso: indebita detrazione di ritenute per euro in UNICO Presenta Unico 2016 integrativo il 29/12/2016 (90gg dal termine) indicando le minori ritenute a scomputo, procedendo poi a regolarizzare: i carenti versamenti: col pagamento della maggiore Ires + interessi + sanzione del 3,75% (in quanto il versamento è scaduto da più di 90gg).

29 IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO VIOLAZIONI ANCORA SANABILI NEL 2015 VIOLAZIONI COMMESSE NEL 2010 E NEL /6 OLTRE DUE ANNI DALLA VIOLAZIONE MA ENTRO IL TERMINE DI NOTIFICA DELL ACCERTAMENTO VIOLAZIONI COMMESSE NEL /7 entro

30 IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO Dichiarazione integrativa Errori od omissioni che determinano l infedeltà della dichiarazione Entro 90gg 1/9 del 100% = 11,11% Entro termine di presentazione dichiarazione Relativa all anno in cui è stata commessa violazione 1/8 del 100% = 12,50% Relativa all anno successivo a quello in cui è stata commessa violazione 1/7 del 100% = 14,28% oltre 1/6 del 100% = 16,67%

31 Errori od omissioni NON rilevabili in sede di liquidazione e controllo formale Esempi di dichiarazione infedele : non è stato determinato correttamente il reddito d impresa (indicati minori ricavi, maggiori costi o costi indeducibili) o di lavoro autonomo non è dichiarato (o lo è in modo errato) il reddito di un fabbricato (fabbricato locato di cui viene dichiarata solo la rendita), un reddito diverso (assenza di quadro RL in caso di plusvalenza da cessione di terreno edificabile), un reddito di lavoro (es: 2 CUD senza cumulo in dichiarazione), ecc.

32 DICHIARAZIONE INTEGRATIVA Errori od omissioni NON rilevabili in sede di liquidazione e controllo formale Caso: società che per il 2015 non ha fatto una variazione in aumento per Maggiore Ires di Presenta Unico SC 2016 integrativo entro il 29/12/2017 (90gg dal termine) indicando il maggior imponibile e regolarizza: la dichiarazione infedele: versando la sanzione di 305,56 (1/9 del 100% di ) i carenti versamenti: col pagamento della maggiore Ires + interessi (senza sanzione IN QUANTO ASSORBITA DA QUELLA PER LA DICHIARAZIONE INFEDELE). In modo del tutto analogo opera per la dichiarazione Irap e la dichiarazione Iva.

33 OMESSA INDICAZIONE COSTI BLACK LIST PRESENZA DELLE CIRCOSTANZE ESIMENTI: L omessa indicazione di tali costi: non determina l indeducibilità degli stessi comporta la sanzione del 10% dei costi non indicati (con minimo di 500 e massimo di ). Ravvedimento: A tale regolarizzazione è comunque applicabile una sanzione da 258 a (art. 8, c. 1, DLgs 471/97). La riduzione varia in relazione al momento che si effettua la regolarizzazione (1/9 1/8 1/7 1/6)

34 OMESSA ALLEGAZIONE QUADRO RW SANZIONI: si applica una sanzione differenziata a seconda che il Paese nel quale sono detenute le attività o gli investimenti sia o meno Black list : dal 3% al 15% di quanto non dichiarato (Stati non Black list) dal 6% al 30% di quanto non dichiarato (Stati Black list). In caso di dichiarazione tardiva (entro 90 gg): si applica la sanzione fissa di.258. La riduzione varia in relazione al momento che si effettua la regolarizzazione (1/9 1/8 1/7 1/6)

35 IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO Dichiarazione tardiva SI APPLICA LA LETTERA c) DELL ARTICOLO 13 D. LGS 472/97 RAVVEDIBILE ENTRO 90gg Dichiarazione tardiva Sanzione fissa 258 : 10 = 25,80 Imposte non versate Sanzione base 30% : 8 = 3,75% (se si regolarizza prima c è la possibilità di effettuare ravvedimento sprint o breve) Non cambia nulla

36 DICHIARAZIONE TARDIVA Caso: l imprenditore individuale che provvede ad inviare per la prima volta Unico PF 2015 e la dichiarazione IRAP entro il 29/12/2015, pur avendo regolarmente versato l imposta. COMPILAZIONE DEL MOD. F24: occorre indicare: codice tributo: 8911 e anno di riferimento: il 2015 (anno in cui si è commessa la violazione di tardiva presentazione). La sanzione ridotta si applica per ciascuna dichiarazione (redditi/iva/irap) a prescindere dalla presentazione in forma unificata delle stesse (CM 54/2002)

37 MODELLO STUDI DI SETTORE Riguardo la sanzione di (ex art. 8, DLgs 471/97) relativa all omessa presentazione del modello, la CM 41/2011 ha chiarito che trova applicazione solo qualora il contribuente non provveda alla presentazione dello stesso con una dichiarazione integrativa, anche a seguito di specifico invito delle Entrate. Se il modello viene presentato è possibile ravvedere la violazione versando, in luogo della sanzione di euro, la sanzione minima (258 euro) ridotta secondo le misure previste dall articolo 13 d. Lgs. 472/97

38 EFFICACIA DEL RAVVEDIMENTO IN PRESENZA DI VERSAMENTI CARENTI (1) Il contribuente effettua un versamento in misura inferiore al dovuto e le sanzioni e/o gli interessi non sono commisurati all imposta versata a titolo di ravvedimento Il ravvedimento è perfezionato con riferimento alla quota parte dell imposta proporzionata al quantum complessivamente corrisposto a vario titolo È necessario che sul modello F24, si sia provveduto ad imputare del versamento all assolvimento delle sanzioni, indicando l apposito codice tributo.

39 EFFICACIA DEL RAVVEDIMENTO IN PRESENZA DI VERSAMENTI CARENTI (2) Sulla differenza non sanata andranno irrogate le sanzioni in misura ordinaria e/o recuperati gli interessi non versati, da computare, anche in tal caso, con decorrenza dalla data dell originario versamento (16 giugno o 16 luglio). Gli uffici provvederanno, ove occorra, a variare i codici tributo e a suddividere gli importi versati a vario titolo (imposta, interessi, sanzione) in modo da determinare l importo ancora da versare sulla base della percentuale di completamento individuata

40 Insufficiente versamento dell imposta e della maggiorazione (0,40%) nel termine lungo se è dovuta una imposta maggiore rispetto a quella calcolata e versata nel termine lungo, detto versamento non è da considerarsi tardivo tout court ma semplicemente insufficiente la sanzione, in misura ordinaria deve quindi essere calcolata sulla differenza tra quanto versato nel termine lungo e quanto dovuto (imposta più maggiorazione). ESEMPIO: importo dovuto ,40% = 401,60 Importo versato ,40% = 100,40 versamento insufficiente 301,20 Importo su cui calcolare la sanzione del 30%

41 Insufficiente versamento dell imposta e della maggiorazione (0,40%) nel termine lungo ESEMPIO: importo dovuto ,40% = 401,60 Importo versato ,40% = 100,40 versamento insufficiente 301,20 IL RAVVEDIMENTO SI EFFETTUA VERSANDO Il tributo, comprensivo della maggiorazione dello 0,40 per cento; i relativi interessi moratori calcolati al tasso legale maturati dalla scadenza del termine lungo al giorno di effettuazione del pagamento; la sanzione ridotta dell importo versato in ritardo (tributo e maggiorazione dello 0,40 per cento).

42 Efficacia del ravvedimento in presenza di versamenti carenti Laddove il contribuente non abbia versato alcun importo, né entro il 16 giugno né entro il 16 luglio, il termine cui fare riferimento per il calcolo delle somme dovute - sia in sede di ravvedimento (parziale o meno) che di recupero da parte degli uffici - è la data naturale di scadenza, ossia il 16 giugno una volta scaduti i termini per il ravvedimento, l eventuale somma che residua (maggiore imposta dovuta incrementata o meno della percentuale dello 0,40) non potrà beneficiare della riduzione delle sanzioni previste le sanzioni saranno irrogate dagli uffici, su tale somma residua, nella misura ordinaria con decorrenza dalla scadenza del termine di versamento scelto dal contribuente (16 giugno o 16 luglio). ESEMPIO PRECEDENTE: La differenza dovuta e non regolarizzata di 300 sarà oggetto di recupero da parte degli uffici, unitamente agli interessi (calcolati con decorrenza dal 16 luglio), e sulla stessa andrà irrogata la sanzione nella misura ordinaria del 30%.

43 Efficacia del ravvedimento in presenza di versamenti carenti Sulla differenza non sanata andranno irrogate le sanzioni in misura ordinaria e/o recuperati gli interessi non versati, da computare, anche in tal caso, con decorrenza dalla data dell originario versamento (16 giugno o 16 luglio). Gli uffici in attesa dei necessari adeguamenti delle procedure di controllo gli uffici applicheranno i suddetti criteri agli esiti scaturenti dai controlli automatizzati. Gli uffici provvederanno, ove occorra, a variare i codici tributo e a suddividere gli importi versati a vario titolo (imposta, interessi, sanzione) in modo da determinare l importo ancora da versare sulla base della percentuale di completamento individuata Gli uffici sono inoltre tenuti ad abbandonare il contenzioso eventualmente pendente instaurato sulla base di principi difformi da quelli enunciati nella circolare. Per le sanzioni già irrogate con provvedimento definitivo non è ammessa la ripetizione di quanto pagato.

44 p.101 CIRCOLARE 21/E DEL Riconoscimento delle eccedenze d imposta per le annualità per le quali la dichiarazione è omessa. 44

45 p.101 IL PROBLEMA Credito anno n Dichiarazione anno n omessa Controllo automatizzato dichiarazione anno n+1 Mancato riconoscimento del riporto del credito anno n Comunicazione irregolarità dichiarazione anno n+1 per recupero Credito indebitamente fruito. Interessi. Sanzione 30%. 45

46 p.102 CIRCOLARE 34/E/2012 PRIMA IL CREDITO NON PUÒ ESSERE UTILIZZATO IN DETRAZIONE NELLA ANNUALITÀ SUCCESSIVE qualora venga definita l obbligazione mediante il pagamento delle somme richieste dall ufficio e il credito, ancorché non dichiarato, risulti effettivamente spettante il contribuente è ammesso al rimborso dell eccedenza medesima, attraverso la procedura di cui all art. 21 DLgs. 546/92. 46

47 p.102 CIRCOLARE 21/E/2013 DOPO A seguito del ricevimento della comunicazione di irregolarità se il credito non dichiarato è effettivamente spettante. Si può attestarne l esistenza contabile, mediante la produzione all ufficio entro il termine di trenta giorni successivi, di idonea documentazione. L Ufficio riscontrata l esistenza del credito scomputa direttamente il credito dalle somme dovute in base alla comunicazione di irregolarità. È emessa una comunicazione definitiva con la rideterminazione delle somme che residuano a seguito dello scomputo operato. 47

IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO - LEGGE DI STABILITÀ 2015

IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO - LEGGE DI STABILITÀ 2015 IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO - LEGGE DI STABILITÀ 2015 IL NUOVO CORSO COLLABORATIVO (1) IL QUADRO NORMATIVO CAMBIA Si punta su un modello di cooperazione tra AF e contribuente Obiettivo: perseguire il

Dettagli

Forlì, 25 febbraio Dott. Enrico Zambianchi & PARTNERS STUDIO ANTONELLI

Forlì, 25 febbraio Dott. Enrico Zambianchi & PARTNERS STUDIO ANTONELLI NUOVE POSSIBILITA DI AVVALERSI DEL RAVVEDIMENTO OPEROSO IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 E NOVITA DEGLI ISTITUTI DEFLATTIVI DAL 2016 (Art. 1, commi 637-640 Legge di Stabilità 2015) Forlì, 25 febbraio 2015

Dettagli

LA REGOLARIZZAZIONE DEGLI OMESSI / INSUFFICIENTI VERSAMENTI D IMPOSTA

LA REGOLARIZZAZIONE DEGLI OMESSI / INSUFFICIENTI VERSAMENTI D IMPOSTA LA REGOLARIZZAZIONE DEGLI OMESSI / INSUFFICIENTI VERSAMENTI D IMPOSTA Nel corso del 2015 il Legislatore ha modificato: l istituto del ravvedimento operoso; il regime sanzionatorio, la cui decorrenza è

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 57 14.07.2014 Sanzioni tributarie e ravvedimento operoso Il sistema sanzionatorio previsto per errori e omissioni collegate alla dichiarazione

Dettagli

Fiscal News N. 249 Unico 2012: integrativa entro il Categoria: Sottocategoria: ravvedimento di Unico 2012 Premessa 30 settembre Dichiarazione

Fiscal News N. 249 Unico 2012: integrativa entro il Categoria: Sottocategoria: ravvedimento di Unico 2012 Premessa 30 settembre Dichiarazione Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 249 26.09.2013 Unico 2012: integrativa entro il 30.09 Categoria: Intermediari Sottocategoria: Adempimenti Il termine del 30.09.2013 incide anche

Dettagli

COMUNICAZIONE N. 10 DEL

COMUNICAZIONE N. 10 DEL ASSOCIAZIONE IMPEGNO E PASSIONE ASSOCIAZIONE SINDACALE DI COMMERCIALISTI - A.I.P. C.F. : 95142960657 P.IVA: 05115830654 COMUNICAZIONE N. 10 DEL 03.08.15 Cari Colleghi, in merito alla problematica relativa

Dettagli

Spett.le Cliente. Studio Commerciale - Tributario Fabrizio Masciotti

Spett.le Cliente. Studio Commerciale - Tributario Fabrizio Masciotti Roma, 10/01/2015 Spett.le Cliente Studio Commerciale - Tributario Fabrizio Masciotti Dottore Commercialista e Revisore Contabile Piazza Gaspare Ambrosini 25, Cap 00156 Roma Tel 06/41614250 fax 06/41614219

Dettagli

IL RAVVEDIMENTO OPEROSO E I RECENTI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

IL RAVVEDIMENTO OPEROSO E I RECENTI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE IL RAVVEDIMENTO OPEROSO E I RECENTI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Artt. 1, 8 e 13, D.Lgs. n. 471/97 Art. 13, D.Lgs. n. 472/97 Circolare Agenzia Entrate 12.10.2016, n. 42/E Recentemente l Agenzia

Dettagli

Spett.le Cliente. Studio Commerciale - Tributario Fabrizio Masciotti

Spett.le Cliente. Studio Commerciale - Tributario Fabrizio Masciotti Roma, 03/09/2015 Spett.le Cliente Studio Commerciale - Tributario Fabrizio Masciotti Dottore Commercialista e Revisore Contabile Piazza Gaspare Ambrosini 25, Cap 00156 Roma Tel 06/41614250 fax 06/41614219

Dettagli

a cura del Rag. Daniele LAURENTI, commercialista e revisore contabile

a cura del Rag. Daniele LAURENTI, commercialista e revisore contabile Carlin Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI e REVISORI 45014 PORTO VIRO (RO) Via Mantovana n. 86 tel 0426.321062 fax 0426.323497 per informazioni su questa circolare: evacarlin@studiocla.it Circolare

Dettagli

Il nuovo ravvedimento operoso

Il nuovo ravvedimento operoso Il nuovo ravvedimento operoso RIFERIMENTI: Art. 13, d.lgs. 18 dicembre 1997, n. 472 Disposizioni generali in materia di sanzioni amministrative per le violazioni di norme tributarie - Art. 1, comma 637,

Dettagli

COME SI PAGA PER LA REGOLARIZZAZIONE VIOLAZIONI DI NATURA FORMALE

COME SI PAGA PER LA REGOLARIZZAZIONE VIOLAZIONI DI NATURA FORMALE XIII. XIII. Il Il ravvedimento ravvedimento operoso operoso Come si paga per la regolarizzazione violazione di natura formale Come si paga per la regolarizzazione - violazione di natura formale - omesso

Dettagli

La nuova disciplina del

La nuova disciplina del La nuova disciplina del ravvedimento operoso (Legge di Stabilità per il 2015 L. 190/2014) Via D Azeglio n. 27 40123 Bologna Tel. 051-233741 Fax 051-225955 E-mail: studio@studioassociatosimoni.it ; Sito

Dettagli

Dott. Salvatore Giordano Commercialista in Salerno

Dott. Salvatore Giordano Commercialista in Salerno Dott. Salvatore Giordano Commercialista in Salerno Premessa La legge di stabilità 2015 (L. 190/2014), ai commi 634-640 ha disciplinato l adempimento spontaneo dei contribuenti, compreso il ravvedimento

Dettagli

Riduzione delle sanzioni: ravvedimento e istituti definitori a confronto Le novità della Legge di Stabilità 2015

Riduzione delle sanzioni: ravvedimento e istituti definitori a confronto Le novità della Legge di Stabilità 2015 Riduzione delle sanzioni: ravvedimento e istituti definitori a confronto Le novità della Legge di Stabilità 2015 dott. Fabrizio Povinelli Capo Area Imprese grandi e medie dimensioni Agenzia delle Entrate

Dettagli

Giovedì 25 ottobre Ultimi giorni per il 730 integrativo

Giovedì 25 ottobre Ultimi giorni per il 730 integrativo Giovedì 25 ottobre Ultimi giorni per il 730 integrativo Entro il prossimo 25 ottobre il contribuente, in caso di errori nella compilazione della dichiarazione, può presentare al CAF o al professionista

Dettagli

CIRCOLARE DI STUDIO 33/2016. Parma, 31 Ottobre 2016

CIRCOLARE DI STUDIO 33/2016. Parma, 31 Ottobre 2016 CIRCOLARE DI STUDIO 33/2016 Parma, 31 Ottobre 2016 OGGETTO: Chiarimenti in materia di ravvedimento operoso Di seguito si fornisce un breve riepilogo dei chiarimenti forniti dall Agenzia delle entrate con

Dettagli

CONTROLLO delle DICHIARAZIONI CHIARIMENTI della C.M. 18/E/2011

CONTROLLO delle DICHIARAZIONI CHIARIMENTI della C.M. 18/E/2011 Circolare informativa per la clientela n. 28/2011 del 15 settembre 2011 CONTROLLO delle DICHIARAZIONI CHIARIMENTI della C.M. 18/E/2011 In questa Circolare 1. Controllo automatico delle dichiarazioni Comunicazione

Dettagli

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE U

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE U Attuazione dell articolo 1, commi da 634 a 636, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 Comunicazione per la promozione dell adempimento spontaneo nei confronti dei soggetti che hanno omesso di presentare

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA

IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 137937 del 2015 RU Modalità con cui l Agenzia delle Entrate mette a disposizione del contribuente e della Guardia di finanza elementi e informazioni al fine di introdurre nuove e più avanzate forme

Dettagli

Agenzia delle Entrate Circolare 2 agosto 2013, n.27/e

Agenzia delle Entrate Circolare 2 agosto 2013, n.27/e www.soluzioni24fisco.ilsole24ore.com Agenzia delle Entrate Circolare 2 agosto 2013, n.27/e Errati versamenti da parte dei contribuenti. Problematiche applicative e soluzioni interpretative ACCERTAMENTO

Dettagli

20.10.2014 Modello 770: il ravvedimento

20.10.2014 Modello 770: il ravvedimento Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 36 20.10.2014 Modello 770: il ravvedimento Categoria: Sottocategoria: Ravvedimento I sostituti d imposta tenuti alla presentazione del

Dettagli

L AUMENTO DELLE SANZIONI RIDOTTE PER IL RAVVEDIMENTO OPEROSO

L AUMENTO DELLE SANZIONI RIDOTTE PER IL RAVVEDIMENTO OPEROSO Circolare N. 06 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 25 gennaio 2011 L AUMENTO DELLE SANZIONI RIDOTTE PER IL RAVVEDIMENTO OPEROSO La Legge di stabilità 2011 ha aumentato la misura delle sanzioni

Dettagli

RAVVEDIMENTO OPEROSO: NUOVI TERMINI E SANZIONI

RAVVEDIMENTO OPEROSO: NUOVI TERMINI E SANZIONI Aspetti generali 1 1 RAVVEDIMENTO OPEROSO: NUOVI TERMINI E SANZIONI a cura di Giancarlo Modolo 1 Milano, 13 gennaio 2015 Aspetti generali 1 2 La legge di stabilità 2015, nel riformulare le regole dell

Dettagli

Circolare Informativa n. 4/2012

Circolare Informativa n. 4/2012 Dr. Carmelo Grillo Dottore commercialista Revisore contabile Dr. Santi Grillo Consulente del lavoro - Dottore commercialista Revisore contabile Circolare Informativa n. 4/2012 Olivarella, 6 Febbraio 2012

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 340 14.11.2016 Dichiarazione integrativa e mancata indicazione di un reddito da locazione L immobile ad uso non abitativo A cura di Andrea Amantea

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 334 21.12.2015 Unico tardivo entro il 29.12 Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Ravvedimento La mancata presentazione di Unico 2015 può essere

Dettagli

LE REGOLE DEL RAVVEDIMENTO DI OMESSI O PARZIALI VERSAMENTI

LE REGOLE DEL RAVVEDIMENTO DI OMESSI O PARZIALI VERSAMENTI LE REGOLE DEL RAVVEDIMENTO DI OMESSI O PARZIALI VERSAMENTI Con il presente contributo si intende riepilogare le regole per l utilizzo del ravvedimento operoso, istituto che permette di sanare (con l applicazione

Dettagli

SPECIALE RAVVEDIMENTO OPEROSO

SPECIALE RAVVEDIMENTO OPEROSO Dr. Bartali Claudio Dr. Bartali Luca Dr. Barsottini Claudio Dr. Maltomini Antonio Dr. Turini Stefano Dr. Grossi Simone Dr. Scannerini Daniele Dr. Silvestri Alessio SPECIALE RAVVEDIMENTO OPEROSO IL RAVVEDIMENTO

Dettagli

NOVITA STUDI DI SETTORE 2016

NOVITA STUDI DI SETTORE 2016 NOVITA STUDI DI SETTORE 2016 Le principali novità modulistica e Sp. Tec. La legge di stabilità 2016 riconosce a imprenditori e professionisti che, a far data dal 15 ottobre 2015, investono in beni materiali

Dettagli

«Ravvedimento operoso e dichiarazione integrativa

«Ravvedimento operoso e dichiarazione integrativa S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO «Ravvedimento operoso e dichiarazione integrativa Dott. Alfredo Imparato Milano, Corso Europa, 11 luglio 2016 Agenda Il nuovo ravvedimento, la ratio, il funzionamento,

Dettagli

DICHIARAZIONI INTEGRATIVE e RAVVEDIMENTO OPEROSO L 190/2014. G. Manzana

DICHIARAZIONI INTEGRATIVE e RAVVEDIMENTO OPEROSO L 190/2014. G. Manzana DICHIARAZIONI INTEGRATIVE e RAVVEDIMENTO OPEROSO L 190/2014 G. Manzana www.manzana.it DR INTEGRATIVE ART. 2, C. 8, DPR 322/98 ART. 2, C. 8-BIS, DPR 322/98 INTEGRATIVA ENTRO TERMINI ACCERTAMENTO INTEGRATIVA

Dettagli

Il nuovo ravvedimento operoso

Il nuovo ravvedimento operoso Il nuovo ravvedimento operoso L istituto del ravvedimento operoso è disciplinato dall art. 13 del D.Lgs. n. 472 del 1997, decreto che stabilisce le disposizioni generali sulle sanzioni amministrative in

Dettagli

L agenda dei pagamenti di Unico 2013, Irap 2013, Iva 2013 e della prima rata Imu

L agenda dei pagamenti di Unico 2013, Irap 2013, Iva 2013 e della prima rata Imu L agenda di Unico, Imu e degli altri pagamenti del Pag. n. 1 L agenda dei pagamenti di Unico, Irap, Iva e della prima rata Imu A CURA DI SALVINA MORINA E TONINO MORINA Persone fisiche, società di persone,

Dettagli

15/2015 Febbraio/2/2015 (*) Napoli 4 Febbraio 2015

15/2015 Febbraio/2/2015 (*) Napoli 4 Febbraio 2015 Redazione a cura della Commissione Comunicazione del CPO di Napoli 15/2015 Febbraio/2/2015 (*) Napoli 4 Febbraio 2015 La Legge 190/2014, (Stabilità 2015) pubblicata sulla G.U. n. 300 del 29 dicembre 2014,

Dettagli

Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Nardia Parducci Dottore commercialista in Lucca

Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Nardia Parducci Dottore commercialista in Lucca Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Nardia Parducci Dottore commercialista in Lucca 86 La dichiarazione dei sostituti d imposta è articolata in due parti: a) Il mod. 770 semplificato utilizzato

Dettagli

Fiscal News N. 25. Nuovo ravvedimento: chiarimenti del Videoforum. La circolare di aggiornamento professionale Legge di Stabilità 2015

Fiscal News N. 25. Nuovo ravvedimento: chiarimenti del Videoforum. La circolare di aggiornamento professionale Legge di Stabilità 2015 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 25 27.01.2015 Nuovo ravvedimento: chiarimenti del Videoforum Categoria: Finanziaria Sottocategoria: 2015 La Legge di Stabilità 2015 è intervenuta

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 48 12.02.2015 Il nuovo ravvedimento I chiarimenti di Telefisco 2015 Categoria: Finanziaria Sottocategoria: 2015 Categoria: Versamenti Sottocategoria:

Dettagli

CREDITI FISCALI, RAVVEDIMENTI e OMESSI VERSAMENTI RIMEDI per il CONTRIBUENTE (CC.MM. 21/E/2013 e 27/E/2013)

CREDITI FISCALI, RAVVEDIMENTI e OMESSI VERSAMENTI RIMEDI per il CONTRIBUENTE (CC.MM. 21/E/2013 e 27/E/2013) Circolare informativa per la clientela n. 05/2013 del 10 ottobre 2013 CREDITI FISCALI, RAVVEDIMENTI e OMESSI VERSAMENTI RIMEDI per il CONTRIBUENTE (CC.MM. 21/E/2013 e 27/E/2013) In questa Circolare 1.

Dettagli

Anno 2015 N.RF006. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2015 N.RF006. La Nuova Redazione Fiscale Anno 2015 N.RF006 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 11 OGGETTO RAVVEDIMENTO OPEROSO - NOVITÀ DALLA LEGGE DI STABILITÀ 2015 RIFERIMENTI ART. 1 COMMI DA 634 A 640 LEGGE

Dettagli

Legge 23 dicembre 2014, n. 190 (c.d. Legge di stabilità 2015), art. 13

Legge 23 dicembre 2014, n. 190 (c.d. Legge di stabilità 2015), art. 13 Ravvedimento: riscritte modalità di calcolo di interessi e sanzioni Roberta Bianchi - Associazione italiana Dottori Commercialisti ADEMPIMENTO " NOVITÀ " Il ravvedimento operoso è un istituto che permette

Dettagli

Ravvedimento operoso - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Ravvedimento operoso - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Ravvedimento operoso - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate STUDIO PULIANI VIA F.TURATI 10 01016 TARQUINIA (VT) 0039 0766 / 845157 FAX 0766/848558 WWW. STUDIOPULIANI.COM 1 PREMESSA L Agenzia delle Entrate,

Dettagli

92/2016 Giugno/17/2016 (*) Napoli 30 Giugno 2016

92/2016 Giugno/17/2016 (*) Napoli 30 Giugno 2016 Redazione a cura della Commissione Comunicazione del CPO di Napoli 92/2016 Giugno/17/2016 (*) Napoli 30 Giugno 2016 Con provvedimento del 1 giugno 2016, l Agenzia individua le anomalie nei dati degli studi

Dettagli

Sanzioni amministrative

Sanzioni amministrative Sanzioni amministrative Dichiarazione redditi e Irap omessa: NUOVE PREVI Sanzione base: dal 120 al 240% delle imposte dovute, con minimo di 250 euro Sanzione base in assenza di imposte dovute: da 250 a

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. dispone

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. dispone PROT. 112072/2016 Attuazione dell articolo 1, commi da 634 a 636, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 Comunicazione per la promozione dell adempimento spontaneo nei confronti dei soggetti destinatari

Dettagli

Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti

Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti N. 34 05.10.2015 Modello UNICO 2015: ravvedimento Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico A cura di Pasquale Pirone

Dettagli

DICHIARAZIONE INTEGRATIVA SEMPLICE. - art.8, legge 27 dicembre 2002 n. 289.

DICHIARAZIONE INTEGRATIVA SEMPLICE. - art.8, legge 27 dicembre 2002 n. 289. DICHIARAZIONE INTEGRATIVA SEMPLICE - art.8, legge 27 dicembre 2002 n. 289. SOGGETTI INTERESSATI TUTTI I CONTRIBUENTI CHE HANNO PRESENTATO O CHE AVREBBERO DOVUTO PRESENTARE UNA DICHIARAZIONE ENTRO IL 31

Dettagli

Come sanare il mancato versamento della mini-imu

Come sanare il mancato versamento della mini-imu Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 30 28.01.2014 Come sanare il mancato versamento della mini-imu Passata la scadenza del 24 gennaio 2014, è ancora possibile utilizzare il ravvedimento

Dettagli

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso Modelli 770/2015 - Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso Novità Circolare numero 27 del 27 luglio 2015 Via Leoncino, 22 37121 Verona - IT Foro Buonaparte, 67 20121

Dettagli

Roma, 2 agosto 2013. OGGETTO: Errati versamenti da parte dei contribuenti. Problematiche applicative e soluzioni interpretative

Roma, 2 agosto 2013. OGGETTO: Errati versamenti da parte dei contribuenti. Problematiche applicative e soluzioni interpretative CIRCOLARE N. 27/E Direzione Centrale Normativa Roma, 2 agosto 2013 OGGETTO: Errati versamenti da parte dei contribuenti. Problematiche applicative e soluzioni interpretative 2 INDICE PREMESSA.....3 1.

Dettagli

Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso

Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Guida al Lavoro I SUPPLEMENTI Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso La dichiarazione dei sostituti d imposta è articolata in due parti: a) Il mod. 770 Semplificato deve essere utilizzato dai

Dettagli

DAMIANO ADRIANI Dottore Commercialista

DAMIANO ADRIANI Dottore Commercialista 1/8 OGGETTO CLASSIFICAZIONE IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO E I CHIARIMENTI DELL AMMINISTRAZIONE FINANZIARIA DT RAVVEDIMENTO OPEROSO 20.090.100 RIFERIMENTI NORMATIVI ART. 13 D. Lgs. 18.12.1997 n. 472 - ART.

Dettagli

730, Unico 2016 e Studi di settore

730, Unico 2016 e Studi di settore 730, Unico 2016 e Studi di settore N. 27 13.04.2016 2014 Categoria: Unico Sottocategoria: Ravvedimento Come noto, l istituto del ravvedimento operoso è stato oggetto di rilevanti modifiche, ad opera della

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 321 21.10.2016 Omesso canone cedolare secca in dichiarazione: il ravvedimento Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico A cura di Pasquale

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 331 03.11.2016 Omesso versamento Iva e possibile compensazione Categoria: Iva Sottocategoria: Varie A cura di Paola Sabatino Nel caso di omesso

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA

IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. n. 83317 Modalità con cui l Agenzia delle Entrate mette a disposizione del contribuente, del suo intermediario e della Guardia di finanza elementi e informazioni, al fine di introdurre nuove e più

Dettagli

Studio Paolo Simoni. Dottori Commercialisti Associati

Studio Paolo Simoni. Dottori Commercialisti Associati Dott. Paolo Simoni Dott. Grazia Marchesini Dott. Alberto Ferrari Dott. Federica Simoni Rag. Lidia Gandolfi Dott. Francesco Ferrari Dott. Enrico Ferra Dott. Agostino Mazziotti Bologna, 03/02/2015 Ai Signori

Dettagli

IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO

IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO Duilio Liburdi 18 Dicembre 2014 - Milano Disposizioni applicabili dal 1 gennaio 2015 Eliminazione di alcune cause ostative al

Dettagli

Invio modello 770 e scadenza 15 settembre 2016: effetti in materia di ravvedimento

Invio modello 770 e scadenza 15 settembre 2016: effetti in materia di ravvedimento Ai gentili clienti Loro sedi Invio modello 770 e scadenza 15 settembre 2016: effetti in materia di ravvedimento Gentile cliente con la presente intendiamo ricordarle che scade domani 15 settembre 2016

Dettagli

Premessa...pag. 9. Sezione Seconda - RAVVEDIMENTO OPEROSO E IMPOSTE DIRETTE

Premessa...pag. 9. Sezione Seconda - RAVVEDIMENTO OPEROSO E IMPOSTE DIRETTE INDICE Premessa...pag. 9 Sezione Prima - ASPETTI GENERALI Contenuti e caratteristiche...pag. 12 Presupposti necessari...» 12 Modalità di calcolo del ravvedimento operoso...» 14 Caratteristiche del ravvedimento

Dettagli

Oggetto: LE REGOLE DEL RAVVEDIMENTO DI OMESSI O PARZIALI VERSAMENTI

Oggetto: LE REGOLE DEL RAVVEDIMENTO DI OMESSI O PARZIALI VERSAMENTI www..com posta@.com Altavilla Vicentina, 7 luglio 2010 associati dottori commercialisti pierpaolo baldinato gabriele pantaleoni collaboratori dottori commercialisti sabrina gasparotto viviana gentile gaia

Dettagli

Anno 2012 N.RF230. La Nuova Redazione Fiscale IMU: REGIME SANZIONATORIO E RAVVEDIMENTO OPEROSO

Anno 2012 N.RF230. La Nuova Redazione Fiscale IMU: REGIME SANZIONATORIO E RAVVEDIMENTO OPEROSO Anno 2012 N.RF230 www.redazionefiscale.it ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 7 OGGETTO IMU: REGIME SANZIONATORIO E RAVVEDIMENTO OPEROSO RIFERIMENTI DLGS. N. 23/2011; ART. 13 DLGS. N. 472/97;

Dettagli

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione Effetti ai fini del ravvedimento operoso INDICE. Circolare 14. del 29 luglio 2016

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione Effetti ai fini del ravvedimento operoso INDICE. Circolare 14. del 29 luglio 2016 Circolare 14 del 29 luglio 2016 Modelli 770/2016 - Proroga dei termini di presentazione Effetti ai fini del ravvedimento operoso INDICE 1 Premessa... 2 2 Precedente differimento automatico al 22.8.2016...

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 380 13.12.2016 Operazioni soggette a reverse charge: il regime sanzionatorio A cura di Diana Pérez Corradini Categoria: Iva Sottocategoria: Reverse

Dettagli

N. 75 FISCAL NEWS. Saldo Iva

N. 75 FISCAL NEWS. Saldo Iva a cura di Antonio Gigliotti N. 75 FISCAL NEWS La circolare di aggiornamento professionale Saldo Iva 2009 25.02.2010 Categoria Sottocategoria Entro il prossimo 16.3 i soggetti tenuti alla presentazione

Dettagli

CONTROLLO FORMALE GRUPPO DI LAVORO SUL CONTENZIOSO TRIBUTARIO

CONTROLLO FORMALE GRUPPO DI LAVORO SUL CONTENZIOSO TRIBUTARIO CONTROLLO FORMALE GRUPPO DI LAVORO SUL CONTENZIOSO TRIBUTARIO 1 Il controllo formale delle dichiarazioni Art. 36 bis Liquidazione delle imposte sulla base dei dati emergenti dalla dichiarazione dei redditi.

Dettagli

Certi di garantire un sempre puntuale servizio, restiamo a disposizione per ogni eventuale

Certi di garantire un sempre puntuale servizio, restiamo a disposizione per ogni eventuale Alle ditte Clienti Loro sedi Collecchio, 13/07/2015 Oggetto: Informativa n. 10. Novità legislative d immediato interesse ed applicazione. La presente per informarvi in merito a:. Il nuovo ravvedimento

Dettagli

LE SANZIONI TRIBUTARIE

LE SANZIONI TRIBUTARIE LE SANZIONI TRIBUTARIE Laura Rossi Dufour Dottore Commercialista Revisore Contabile Via San Gregorio 53 Milano Via D.Fiasella 3/14 Genova Tel.010542196 laura.rossi@studiorossidufour.it 1 Le sanzioni La

Dettagli

LE NOVITÀ DEL RAVVEDIMENTO OPEROSO DAL 1 GENNAIO 2015

LE NOVITÀ DEL RAVVEDIMENTO OPEROSO DAL 1 GENNAIO 2015 STUDIO DI CONSULENZA FISCALE E SOCIETARIA Commercialisti Revisori dei conti FABIO BETTONI LAURA LOCATELLI RACHELE DENEGRI Circolare n.04 del 14 Gennaio 2015 LE NOVITÀ DEL RAVVEDIMENTO OPEROSO DAL 1 GENNAIO

Dettagli

VIA G. DEVITOFRANCESCO N 4/A BARI TEL FAX PEC: 21 febbraio 2016 Pagina 1 di 5

VIA G. DEVITOFRANCESCO N 4/A BARI TEL FAX PEC: 21 febbraio 2016 Pagina 1 di 5 NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO 2016: CON LE NUOVE SANZIONI, CODICI TRIBUTO Nuovo ravvedimento operoso così come modificato a seguito della Finanziaria 2011 e successivamente dal patto di stabilità 2011 2013

Dettagli

DATI ICI 2006 RICHIESTI NEL MODELLO 730/2007

DATI ICI 2006 RICHIESTI NEL MODELLO 730/2007 Servizio INFORMATIVA 730 INFORMATIVA N. 26 Prot. 2974 DATA 10.04.2007 Settore: Oggetto: Riferimenti: IMPOSTE SUI REDDITI ICI dovuta per il 2006 e possibilità di ravvedimento operoso D.L. n. 223/2006; Modello

Dettagli

Dichiarazione IVA 2012: ravvedimento operoso

Dichiarazione IVA 2012: ravvedimento operoso Dichiarazione IVA 2012: ravvedimento operoso di Roberto Fanelli (*) L ADEMPIMENTO Il contribuente puo` regolarizzare le violazioni commesse nel corso del 2011 entro il termine di presentazione della dichiarazione

Dettagli

regolarizzare il versamento dell acconto Imu/Tasi 2014 senza maggiorazioni entro un termine stabilito dai singoli Comuni.

regolarizzare il versamento dell acconto Imu/Tasi 2014 senza maggiorazioni entro un termine stabilito dai singoli Comuni. Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 219 03.09.2014 IMU/TASI: come sanare il mancato versamento del 16 giugno 2014 Passata la scadenza del 16 giugno 2014 e il salvacondotto comunale,

Dettagli

RAVVEDIMENTO OPEROSO:REGOLE DI COMPILAZIONE DELL F24 E SANATORIA PER LA MANCATA PRESENTAZIONE

RAVVEDIMENTO OPEROSO:REGOLE DI COMPILAZIONE DELL F24 E SANATORIA PER LA MANCATA PRESENTAZIONE RAVVEDIMENTO OPEROSO:REGOLE DI COMPILAZIONE DELL F24 E SANATORIA PER LA MANCATA PRESENTAZIONE Il ricorso allo strumento del cosiddetto ravvedimento operoso per regolarizzare violazioni quali: l omesso

Dettagli

ACCONTO DI NOVEMBRE (AVV. MAURIZIO VILLANI)

ACCONTO DI NOVEMBRE (AVV. MAURIZIO VILLANI) STUDIO LEGALE TRIBUTARIO Avv. MAURIZIO VILLANI PATROCINANTE IN CASSAZIONE VIA CAVOUR, 56 TEL. 0832 247510 73100 LECCE LECCE, 10/11/2004 ACCONTO DI NOVEMBRE (AVV. MAURIZIO VILLANI) Il 30 novembre p.v. scade

Dettagli

La riforma del ravvedimento operoso: un nuovo rapporto tra Fisco e contribuente

La riforma del ravvedimento operoso: un nuovo rapporto tra Fisco e contribuente Pagina 1 di 7 Pubblicato su Fiscopiù (http://fiscopiu.it) Home > Guida agli adempimenti > La riforma del ravvedimento operoso: un nuovo rapporto tra Fisco e contribuente 04 Febbraio 2015 Legge di Stabilità

Dettagli

Principali scadenze dal 16 al 31 ottobre 2012

Principali scadenze dal 16 al 31 ottobre 2012 Principali scadenze dal 16 al 31 ottobre 2012 Si segnala che le scadenze riportate tengono conto del rinvio al giorno lavorativo seguente per gli adempimenti che cadono al sabato o giorno festivo, così

Dettagli

1 ISTITUTI DEFLATTIVI AL CONTENZIOSO: NUOVE SANZIONI

1 ISTITUTI DEFLATTIVI AL CONTENZIOSO: NUOVE SANZIONI FABIO BETTONI LAURA LOCATELLI Circolare n. 6 del 1 febbraio 2011 La presente circolare si propone di dare evidenza ai signori clienti delle NUOVE SANZIONI PER GLI ISTITUTI DEFLATTIVI AL CONTENZIOSO E DELLA

Dettagli

Anno 2014 N. RF343. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2014 N. RF343. La Nuova Redazione Fiscale Anno 2014 N. RF343 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 11 OGGETTO RAVVEDIMENTO DI UNICO 2014 - REGOLARIZZAZIONE ENTRO IL 29/12 RIFERIMENTI DLGS. N. 471/97; ART. 13 DLGS.

Dettagli

IVA. Acconto del Alla cassa entro il

IVA. Acconto del Alla cassa entro il Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 364 10.12.2014 IVA. Acconto del 29.12. Alla cassa entro il 29.12.2014. Categoria: Iva Sottocategoria: Adempimenti Entro il 27.12 di ogni anno

Dettagli

Ad uso degli Uffici 50&Più Caaf e strutture convenzionate Anno IX - N. 3 / 2014

Ad uso degli Uffici 50&Più Caaf e strutture convenzionate Anno IX - N. 3 / 2014 ORIENTAMENTI FISCALI Ad uso degli Uffici 50&Più Caaf e strutture convenzionate Anno IX - N. 3 / 2014 LA CORREZIONE DEL MOD. 730/2014 CON IL MOD. UNICO 2014 1. GENERALITÀ I contribuenti che si sono avvalsi

Dettagli

Ufficio provinciale di Modena. Fabbricati rurali e D.L. 201/2011. Pasquale Carafa. Modena, 14 novembre 2012

Ufficio provinciale di Modena. Fabbricati rurali e D.L. 201/2011. Pasquale Carafa. Modena, 14 novembre 2012 Ufficio provinciale di Modena Fabbricati rurali e D.L. 201/2011 Modena, 14 novembre 2012 Pasquale Carafa Agenzia del Territorio - Ufficio provinciale di Modena Tema della presentazione La struttura della

Dettagli

w w w. f e r d i n a n d o b o c c i a. i t

w w w. f e r d i n a n d o b o c c i a. i t Circ. n. 7 del 30 marzo 2009 A TUTTI I CLIENTI L O R O S E D I Oggetto: RAVVEDIMENTO OPEROSO: NUOVE REGOLE Il ricorso allo strumento del cosiddetto ravvedimento operoso per regolarizzare violazioni quali:

Dettagli

RAVVEDIMENTO OPEROSO VIOLAZIONI IN TEMA DI REVERSE CHARGE ED ESPORTAZIONI LE NUOVE MISURE DELLE SANZIONI

RAVVEDIMENTO OPEROSO VIOLAZIONI IN TEMA DI REVERSE CHARGE ED ESPORTAZIONI LE NUOVE MISURE DELLE SANZIONI Dott. Mario Conte Ragioniere Commercialista Dott. Dario Cervi Ragioniere Commercialista Dott. Giovanni Orso Dottore Commercialista Rag. Pierluigi Martin Consulente aziendale Dott.ssa Arianna Bazzacco Dottore

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Friuli Venezia Giulia - Direzione Generale

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Friuli Venezia Giulia - Direzione Generale Prot. n. AOODRFR/11471 Trieste, 20 dicembre 2012 A mezzo posta elettronica Ai Dirigenti degli istituti scolastici statali e paritari della Regione E p. c. Ai Dirigenti degli Uffici V-VI-VII-VIII Al Sito

Dettagli

Roma, 23 Novembre Prot. n. 630 /2010/AR/SS/GN. AI CORRISPONDENTI C.A.F. UIL S.p.A. LORO SEDI. Circolare n.: 28/2010

Roma, 23 Novembre Prot. n. 630 /2010/AR/SS/GN. AI CORRISPONDENTI C.A.F. UIL S.p.A. LORO SEDI. Circolare n.: 28/2010 C.A.F. UIL S.P.A. CENTRO ASSISTENZA FISCALE DELLA UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE LEGALE VIA DI SAN CRESCENZIANO, 25 00199 ROMA TELEFONO 06/86.22.631 TELEFAX 06/86.22.63.33 E-MAIL cafuil@cafuil.it CAPITALE

Dettagli

LA MANOVRA ANTICRISI LA MINI DEDUZIONE DELL IRAP: ulteriori chiarimenti

LA MANOVRA ANTICRISI LA MINI DEDUZIONE DELL IRAP: ulteriori chiarimenti LA MANOVRA ANTICRISI LA MINI DEDUZIONE DELL IRAP: ulteriori chiarimenti L Agenzia delle Entrate ha fornito con la circolare n. 16/E del 14 aprile del 2009 alcuni chiarimenti sui criteri di deducibilità

Dettagli

Circolare informativa 6/2016. ( a cura di Sara Razzi) BOLLO VIRTUALE

Circolare informativa 6/2016. ( a cura di Sara Razzi) BOLLO VIRTUALE Roma, 14 marzo 2016 Circolare informativa 6/2016 ( a cura di Sara Razzi) BOLLO VIRTUALE L imposta di bollo può essere corrisposta: mediante pagamento ad intermediario convenzionato con l Agenzia delle

Dettagli

Via Kennedy, Favara (AG) tel fax IL DIRITTO CAMERALE

Via Kennedy, Favara (AG) tel fax IL DIRITTO CAMERALE IL DIRITTO CAMERALE Che cosa è? Il diritto camerale è il tributo che ogni impresa, iscritta o annotata nel Registro delle imprese, è tenuta a versare alla Camera di Commercio di riferimento (art. 18 della

Dettagli

Circolare Mensile Fiscale LUGLIO 2015

Circolare Mensile Fiscale LUGLIO 2015 Circolare Mensile Fiscale LUGLIO 2015 INDICE Le news del mese In evidenza o Il ravvedimento operoso dal 2015 Scadenzario Le news del mese Incremento della non imponibilità da 5,29 euro a 7 euro dal 1 2015

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N. 33 del 25 Febbraio 2011 Ai gentili clienti Loro sedi Versamento tassa annuale sui libri sociali entro il 16 marzo 2011 Gentile cliente, con la presente desideriamo ricordarle

Dettagli

Anno 2016 RF293 DOMANDE E RISPOSTE DELLA REDAZIONE IL RAVVEDIMETO DEL MODELLO UNICO 2016

Anno 2016 RF293 DOMANDE E RISPOSTE DELLA REDAZIONE IL RAVVEDIMETO DEL MODELLO UNICO 2016 Anno 2016 RF293 REDAZIONE FISCALE www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 6 OGGETTO CIRCOLARE DEL 25/11/2016 DOMANDE E RISPOSTE DELLA REDAZIONE IL RAVVEDIMETO DEL MODELLO UNICO 2016 1 - OMESSA PRESENTAZIONE UNICO

Dettagli

L avviso di accertamento. Università Carlo Cattaneo Liuc anno accademico 2014/2015 corso di diritto tributario prof. Giuseppe.

L avviso di accertamento. Università Carlo Cattaneo Liuc anno accademico 2014/2015 corso di diritto tributario prof. Giuseppe. L avviso di accertamento Università Carlo Cattaneo Liuc anno accademico 2014/2015 corso di diritto tributario prof. Giuseppe. Zizzo 1 oggetto della lezione l avviso di accertamento tipologia i metodi di

Dettagli

MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners

MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners ragionieri commercialisti economisti d impresa valdagno (vi) via l. festari,15 tel. 0445/406758/408999 - fax 0445/408485 dueville (vi) - via g. rossi, 26 tel. 0444/591846

Dettagli

Il ravvedimento operoso per i sos tu d imposta

Il ravvedimento operoso per i sos tu d imposta in pra ca CONTRIBUTI E RITENUTE Francesco Geria Il ravvedimento operoso per i sos tu d imposta I edizione Il sos tuto d imposta La ritenuta alla fonte a tolo defini vo o d acconto I pi di ravvedimento

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 287 27.09.2016 Unico 2016: il recupero dei pagamenti eccedenti Categoria: Unico Sottocategoria: Dichiarazione Il contribuente che effettua un

Dettagli

Il ravvedimento operoso è disciplinato dall'articolo 13 del decreto legislativo 472/97

Il ravvedimento operoso è disciplinato dall'articolo 13 del decreto legislativo 472/97 Ravvedimento operoso Per chi, per vari motivi, non ha potuto pagare le rate dell'imu, TASI o TARI entro le scadenze stabilite, è possibile ovviare a tale ritardo utilizzando l'istituto giuridico del Ravvedimento

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 124 30.03.2017 Controlli Operazioni IVA 2014 e spesometro Le comunicazioni dell Agenzia delle Entrate A cura di: Pasquale Pirone Categoria: Contribuenti

Dettagli

Gli strumenti deflattivi del contenzioso tributario

Gli strumenti deflattivi del contenzioso tributario Gli strumenti deflattivi del contenzioso tributario Domenico Bitonti Agenzia delle Entrate Direzione Regionale Lombardia 1 Argomenti - Il ravvedimento operoso - L adesione al PVC ed agli inviti al contraddittorio

Dettagli

RAVVEDIMENTO OPEROSO 2016 TUTTE LE NOVITÀ

RAVVEDIMENTO OPEROSO 2016 TUTTE LE NOVITÀ Ebook gratuito RAVVEDIMENTO OPEROSO 2016 TUTTE LE NOVITÀ Autori: Rita Martin Sommario Premessa... 3 Modalità di calcolo... 3 Tipologie di ravvedimento... 4 Ravvedimento per omesso o insufficiente versamento...

Dettagli