SCUOLA, LAVORO, IMPRESA: AL VIA L APPRENDISTATO IN AZIENDA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCUOLA, LAVORO, IMPRESA: AL VIA L APPRENDISTATO IN AZIENDA"

Transcript

1 SCUOLA, LAVORO, IMPRESA: AL VIA L APPRENDISTATO IN AZIENDA di Alessandra PAPA L articolo è una breve ma esauriente analisi del d.lgs. 81/2015 che ha introdotto importanti novità in materia di apprendistato giovanile. Fa il suo ingresso nel sistema formativo italiano la figura dello studente-apprendista, che consentirà ai giovani di affrontare con competenze adeguate il mondo del lavoro, che è sempre più alla ricerca di figure professionali specializzate. Sono diverse le novità in materia di apprendistato dopo l entrata in vigore del decreto legislativo 81/2015 1, che ha ridefinito l articolazione del contratto. In particolare, l apprendistato di primo livello vede ampliate le proprie finalità, dal momento che permette di conseguire non solo la qualifica triennale e il diploma professionale dei percorsi di istruzione e formazione regionali, ma anche il diploma di scuola secondaria superiore e la certificazione di specializzazione tecnica superiore (art. 41, comma 2, lett. a). L APPRENDISTATO: SISTEMA INTEGRATO SCUOLA-AZIENDA L apprendistato è una tipologia di contratto di lavoro finalizzata alla formazione e all occupazione dei giovani. Gli studenti svolgono un periodo di lavoro in azienda e frequentano la scuola superiore (o l università) per poter acquisire un titolo di studio. Al momento del conseguimento della qualifica professionale e del diploma professionale, o del diploma di scuola superiore e della certificazione di specializzazione, il giovane lavoratore avrà acquisito competenze specifiche e adeguate a ricoprire il profilo lavorativo, così da poter essere inserito in azienda con un assunzione a tempo indeterminato. 1 Artt del d.lgs. 15 giugno 2015, n. 81, Disciplina organica dei contratti di lavoro e revisione della normativa in tema di mansioni, a norma dell articolo 1, comma 7, della legge 10 dicembre 2014, n. 183 (legge delega sul Jobs Act). 1

2 IL NUOVO CONTRATTO DI APPRENDISTATO: CARATTERISTICHE E TIPOLOGIE AGGIORNAMENTI Il contratto di apprendistato si configura come una delle principali tipologie contrattuali atte a favorire l ingresso nel mercato del lavoro dei giovani tra i 15 e i 29 anni. La forma contrattuale dell apprendistato ha avuto numerose modifiche e l ultima, in ordine temporale, è quella contenuta nel decreto legislativo 81 del 15 giugno 2015, nel quale è confluita la disciplina del precedente Testo unico (d.lgs. 167/2011) con una revisione organica dei contratti di lavoro. Quest ultimo intervento ha costituito un sistema dualistico che integra l istruzione, la formazione e il lavoro e introduce differenti tipologie contrattuali che permettono ai giovani che devono assolvere l obbligo scolastico di conseguire una qualifica, un diploma professionale o il diploma di istruzione secondaria superiore. Il contratto di apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione dei giovani e ad agevolarne l occupazione: affinché sia valido, il contratto deve essere stipulato in forma scritta e deve contenere il Piano formativo individuale (Pfi), predisposto dall istituzione formativa 2 con il coinvolgimento dell impresa. Il t.u. introduce tre tipologie contrattuali, diverse per finalità, normativa e soggetti destinatari. Apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore Possono essere assunti con questa tipologia di contratto i giovani che devono concludere il periodo di diritto-dovere di istruzione e formazione che hanno dai 15 anni compiuti ai 25 anni. Il periodo di apprendistato ha la durata massima di 3 anni per l ottenimento della qualifica, 4 per il diploma professionale. Apprendistato professionalizzante Questo inquadramento permette al giovane lavoratore di conseguire una qualifica attraverso la formazione sul lavoro. Possono essere assunti in tutti i settori di attività pubblici o privati i giovani tra i 18 e i 29 anni, 17 anni per chi è già in possesso di una qualifica professionale. La durata del contratto non può essere superiore ai 3 anni, 5 anni per le figure professionali dell artigianato individuate dalla contrattazione collettiva. Apprendistato di alta formazione e ricerca La finalità di questa tipologia contrattuale è il conseguimento di un titolo di studio di livello universitario (master, laurea triennale e specialistica), di alta formazione, compresi i dottorati di ricerca e il praticantato per l accesso alle professioni ordinistiche. La durata non può essere inferiore ai 6 mesi, mentre la regolamentazione dei percorsi di alta formazione è definita dai regolamenti stipulati tra le Regioni e le parti sociali, le università e le altre istituzioni formative. È destinato ai giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni in possesso di un diploma di istruzione secondaria superiore, di un diploma di maturità professionale (quinquennale) o un diploma professionale conseguito nei percorsi di istruzione e formazione integrato da un certificato di specializzazione tecnica superiore. 2 Per istituzioni formative si intendono le istituzioni scolastiche di secondo grado, le istituzioni formative per i percorsi di istruzione e formazione, i Cpia, gli istituti tecnici superiori, le università e gli enti. 2

3 Apprendistato Per l istruzione secondaria Professionalizzante Di alta formazione e ricerca Per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore Conseguimento di una qualifica professionale Conseguimento di titoli di studio universitario, attività di ricerca, praticantato DURATA E FORMAZIONE IN AZIENDA La durata del contratto, che non può essere inferiore a 6 mesi, varia sulla base dei tre livelli e degli obiettivi ai quali l assunzione è finalizzata. Apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore (art. 43) La durata del contratto non può essere superiore ai 3 anni, che diventano 4 nel caso di ottenimento di un diploma professionale di durata quadriennale. Successivamente al conseguimento della qualifica e del diploma professionale o del diploma di istruzione secondaria superiore, l apprendistato può essere trasformato in apprendistato professionalizzante (secondo livello) con l obiettivo di conseguire la qualifica professionale ai fini contrattuali. In questo caso la durata massima dei due periodi di apprendistato non può essere superiore a quella indicata nel contratto collettivo di settore. Apprendistato professionalizzante (art. 44) Il periodo di durata è di 3 anni, tuttavia per i profili professionali caratterizzanti la figura di artigiano, individuati dalla contrattazione collettiva, la durata è di 5 anni. Apprendistato di alta formazione e ricerca (art. 45) La regolamentazione e la durata del periodo di apprendistato sono definite dalle Regioni, per i soli profili che attengono alla formazione, con le parti sociali (associazioni dei datori di lavoro e dei lavoratori), le università e le altre istituzioni formative. In assenza di una regolamentazione regionale il periodo di durata del contratto è definito da apposite convenzioni stipulate dai singoli datori di lavoro, università e altre istituzioni formative o di ricerca. A queste tre tipologie si aggiunge un altra forma di apprendistato che rientra nella forma dell apprendistato professionalizzante: quello che può essere stipulato, senza limiti di età, con i lavoratori beneficiari di indennità di mobilità e trattamento di disoccupazione ai fini della loro qualificazione professionale. 3

4 INCENTIVI E AGEVOLAZIONI PER L AZIENDA AGGIORNAMENTI Il contratto di apprendistato è utile per i giovani che possono fare una significativa esperienza formativa in azienda, coniugandola con l acquisizione di un titolo formativo, ma comporta anche dei vantaggi per l azienda pubblica o privata. L assunzione di apprendisti da parte del datore di lavoro consente infatti di ottenere agevolazioni fiscali, incentivi e sgravi contributivi in regime contributivo agevolato. Il contratto di apprendistato consente di assumere e remunerare i lavoratori a costi molto più bassi rispetto ad altri contratti, così da essere uno strumento contrattuale molto diffuso nel mercato del lavoro. IL CONTRATTO DI APPRENDISTATO PER L ISTRUZIONE SECONDARIA L apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore è strutturato in modo da combinare la formazione effettuata in azienda con l istruzione e la formazione professionale svolta dalle istituzioni formative dei sistemi regionali. La durata del contratto è determinata dalla tipologia di qualifica o del diploma da conseguire (3 o 4 anni). Possono essere stipulati contratti di apprendistato di primo livello della durata non superiore ai 4 anni, rivolti ai giovani iscritti a partire dal secondo anno dei percorsi di istruzione secondaria superiore. Destinatari di questa tipologia di contratto sono anche gli studenti che frequentano il corso annuale integrativo che si conclude con l esame di Stato (d.lgs. 81/2015, art. 43, comma 5). La finalità è quella di fornire ai giovani competenze tecniche e professionali ulteriori rispetto a quelle che sono previste dai programmi scolastici ordinamentali, utili anche al conseguimento del certificato di specializzazione tecnica superiore. Con l introduzione di questa nuova tipologia contrattuale è stata abrogata la disposizione che ha istituito nelle scuole, per gli anni scolastici , il programma sperimentale di formazione in azienda per gli studenti degli ultimi due anni delle scuole secondarie di secondo grado, senza tuttavia eliminare i progetti già in corso 3. 3 Disposizione contenuta nel decreto legge 104/2013, art. 8-bis, comma 2, convertito con modifiche dalla legge 128/2013 e avviata nelle scuole come programma sperimentale con decreto interministeriale del 5 giugno 2014, n

5 C è stato quindi un ampliamento delle finalità in materia di apprendistato di primo livello, poiché non è più finalizzato solamente all acquisizione dei titoli triennali o quadriennali del sistema IeFP, ma può essere utilizzato anche per il conseguimento di titoli della scuola secondaria superiore o per ottenere il certificato di specializzazione superiore dei percorsi Ifts. DURATA DEL CONTRATTO DI APPRENDISTATO PER L ISTRUZIONE SECONDARIA Tipologia Durata Qualifica di istruzione e formazione professionale Diploma di istruzione e formazione professionale Diploma di istruzione secondaria superiore Frequenza del corso annuale integrativo per l ammissione all esame di Stato Conseguimento del diploma di istruzione e formazione professionale se in possesso di qualifica professionale nell ambito dello stesso indirizzo Certificazione di specializzazione tecnica superiore 3 anni 4 anni 4 anni 2 anni 1 anno 1 anno STANDARD FORMATIVI, PIANO FORMATIVO INDIVIDUALE E FORMAZIONE INTERNA ED ESTERNA Il decreto interministeriale del 12 ottobre fissa gli standard formativi per l apprendistato duale e i criteri generali per la realizzazione della formazione stessa. Le tipologie di apprendistato interessate dal decreto sono quelle di primo e terzo livello: l apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore (d.lgs. 81/2015, art. 43), apprendistato di alta formazione e di ricerca, di cui all art. 45 del decreto legislativo 81/2015. L organizzazione didattica dei percorsi di formazione nell apprendistato si caratterizza per la presenza di periodi di formazione esterna e interna. L imprenditore che intende stipulare un contratto di apprendistato deve possedere le capacità strutturali (spazi idonei), capacità tecniche (disponibilità strumentali) e formative (presenza di tutor) per consentire lo svolgimento della formazione. Per i contratti di istruzione superiore di primo e terzo livello il datore di lavoro è tenuto a sottoscrivere un apposito protocollo con l istituzione formativa a cui lo studente è iscritto. Il protocollo 5 deve esplicitare le generalità delle due parti che lo sottoscrivono, la tipologia e la durata dei percorsi, le modalità di individuazione degli apprendisti (possono essere anche gruppi classe), gli obblighi formativi che ricadono sul datore di lavoro in termini di contenuto e di durata, di formazione interna ed esterna all impresa, la valutazione e certificazione delle competenze, la decorrenza e la durata del protocollo. L avvio del contratto di apprendistato è subordinato alla redazione del Piano formativo individuale (Pfi) che è parte integrante del contratto di apprendistato e deve essere sottoscritto dalle parti. Viene predisposto dall istituzione formativa con il coinvolgimento del datore di lavoro secondo un modello allegato al decreto interministeriale del 12 ottobre 2015 (Allegato 1a) che stabilisce il contenuto e la durata dei percorsi di formazione. Il Pfi deve contenere i seguenti elementi: 4 Decreto interministeriale del 12 ottobre 2015, Definizione degli standard formativi dell apprendistato e criteri generali per la realizzazione dei percorsi di apprendistato, in attuazione dell articolo 46, comma 1, del decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 21 dicembre Lo schema di protocollo tra datore di lavoro e istituzione formativa è allegato al decreto interministeriale del 12 ottobre 2015 (Allegato 1). Il protocollo deve indicare i criteri generali per la realizzazione dei percorsi di apprendistato, i requisiti delle imprese che vogliono far ricorso a questa tipologia contrattuale, il monte orario di formazione scolastica e aziendale. 5

6 dati dell apprendista, del datore di lavoro, dell istituzione formativa, del tutor formativo e del tutor aziendale; qualifica che l apprendista otterrà; livello contrattuale previsto; durata del contratto e orario di servizio; durata e articolazione della formazione interna ed esterna; risultati di apprendimento in termini di competenze della formazione interna ed esterna, criteri della valutazione iniziale, intermedia e finale. La formazione esterna non può superare in media il 60-70% dell orario ordinario annuo. Per le ore di formazione svolte nell istituzione formativa, il datore di lavoro è esonerato da ogni obbligo retributivo. Nell apprendistato di primo tipo e di alta formazione e di ricerca, il Pfi è predisposto dall istituzione formativa (scuola, università) di provenienza dello studente, con il coinvolgimento dell imprenditore. Inoltre, sempre per queste due tipologie contrattuali, il mancato raggiungimento degli obiettivi formativi, attestato dall istituzione formativa di provenienza, costituisce giustificato motivo di licenziamento del lavoratore. Anche la struttura della retribuzione è stata riformulata dal decreto legislativo 81/2015, art. 43, comma 7. Dal calcolo dello stipendio dell apprendista devono essere tolte tutte le ore di formazione erogate al di fuori dell azienda. Per le ore di formazione erogate dall azienda si riconosce un importo pari al 10% della retribuzione dovuta, computo che rappresenta una significativa riduzione dei costi per l imprenditore. VALUTAZIONE E CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE L istituzione formativa, avvalendosi anche del datore di lavoro per la parte della formazione interna, effettua il monitoraggio e la valutazione degli apprendimenti, anche ai fini dell ammissione agli esami finali dei percorsi di apprendistato. Per avere diritto alla valutazione e alla certificazione finale il giovane lavoratore deve aver frequentato almeno i tre quarti della formazione interna ed esterna. Per gli studenti della scuola secondaria superiore inseriti in percorsi di apprendistato, ai fini dell esame di Stato, la terza prova scritta è preparata dalla Commissione d esame con modalità atte a tenere conto delle esperienze di apprendistato (d.m. 429/2000). La registrazione della formazione effettuata, ai fini dell acquisizione della qualifica professionale, è di competenza dell azienda, mentre per gli apprendisti di primo e di terzo livello è affidata alle istituzioni scolastiche e degli enti di ricerca. Le competenze acquisite dall apprendista sono certificate dall istituzione formativa di provenienza dello studente e riservate solo agli apprendistati scolastici secondo le modalità di cui al decreto legislativo 13/2013. RISPONDI ALLE SEGUENTI DOMANDE 1. Descrivi le finalità del contratto di apprendistato. 2. Individua le caratteristiche del contratto di apprendistato di primo livello. 3. Indica le modalità di certificazione delle competenze acquisite dall apprendista. 4. Indica i requisiti che il datore di lavoro deve possedere per attivare contratti di apprendistato. 5. Descrivi gli elementi che deve contenere il Piano di formazione individuale. 6

IL CONTRATTO DI APPRENDISTATO dopo il Jobs Act (Art , D.Lgs. 15 giugno 2015, n. 81) Incentivi ed opportunità per le imprese

IL CONTRATTO DI APPRENDISTATO dopo il Jobs Act (Art , D.Lgs. 15 giugno 2015, n. 81) Incentivi ed opportunità per le imprese IL CONTRATTO DI APPRENDISTATO dopo il Jobs Act (Art. 41 47, D.Lgs. 15 giugno 2015, n. 81) Incentivi ed opportunità per le imprese Tipologie di apprendistato Jobs Act: 1. apprendistato per la qualifica

Dettagli

APPRENDISTATO I LIVELLO

APPRENDISTATO I LIVELLO APPRENDISTATO PER LA QUALIFICA E IL DIPLOMA PROFESSIONALE, IL DIPLOMA DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE E IL CERTIFICATO DI SPECIALIZZAZIONE TECNICA SUPERIORE I LIVELLO D.lgs. 15 giugno 2015, n. 81 24

Dettagli

APPRENDISTATO: il SISTEMA DUALE

APPRENDISTATO: il SISTEMA DUALE APPRENDISTATO: il SISTEMA DUALE SISTEMA DUALE in pillole 1. Normativa di riferimento - Decreto Legislativo 15 giugno 2015, n. 81 - D.M. 12 ottobre 2015 - Accordi tra Regione del Veneto e Parti Sociali

Dettagli

ACCORDO INTERCONFEDERALE APPRENDISTATO ARTT. 43 E 45 D.LGS. 81/2015

ACCORDO INTERCONFEDERALE APPRENDISTATO ARTT. 43 E 45 D.LGS. 81/2015 ACCORDO INTERCONFEDERALE APPRENDISTATO ARTT. 43 E 45 D.LGS. 81/2015 Addì, 18 maggio 2016 in Roma tra CONFINDUSTRIA e CGIL CISL UIL premesso che: - il D.Lgs. 15 giugno 2015, n. 81 Disciplina organica dei

Dettagli

AZIONI DI SISTEMA A SUPPORTO DEL SISTEMA DUALE E DELL APPRENDISTATO DI I LIVELLO

AZIONI DI SISTEMA A SUPPORTO DEL SISTEMA DUALE E DELL APPRENDISTATO DI I LIVELLO L apprendistato per la qualifica e il diploma professionale: La formazione interna. Modalità e strumenti per l inserimento in azienda dell apprendista di primo livello Il Decreto Interministeriale - Standard

Dettagli

IL CONTRATTO DI APPRENDISTATO

IL CONTRATTO DI APPRENDISTATO IL CONTRATTO DI APPRENDISTATO aggiornato al 07 ottobre 2016 Sommario NORMATIVA... 1 DEFINIZIONE... 1 FORMA... 1 DURATA... 2 LICENZIAMENTO ILLEGITTIMO... 2 RECESSIONE DAL CONTRATTO... 2 DISCIPLINA DEL RAPPORTO

Dettagli

Come cambia l apprendistato dopo il Decreto legislativo n. 81/2015. RELATORE dott.ssa Carmela Tancredi

Come cambia l apprendistato dopo il Decreto legislativo n. 81/2015. RELATORE dott.ssa Carmela Tancredi Come cambia l apprendistato dopo il Decreto legislativo n. 81/2015 RELATORE dott.ssa Carmela Tancredi Diverse sono le novità in materia di apprendistato derivanti dalla entrata in vigore il 25 giugno scorso

Dettagli

FAQ APPRENDISTATO CIOFS-FP LOMBARDIA

FAQ APPRENDISTATO CIOFS-FP LOMBARDIA FAQ APPRENDISTATO CIOFS-FP LOMBARDIA Domanda. Che cos è il contratto di apprendistato? Risposta. Si tratta di un contratto di lavoro subordinato ed è definito a "causa mista" poiché prevede che l'impresa/azienda

Dettagli

APPRENDISTATO Lavoro subordinato (DLgs 167 del 14/09/2011 che abroga gli art. da 47 a 53 della Legge Biagi)

APPRENDISTATO Lavoro subordinato (DLgs 167 del 14/09/2011 che abroga gli art. da 47 a 53 della Legge Biagi) Tipologia Cosa è APPRENDISTATO Lavoro subordinato (DLgs 167 del 14/09/2011 che abroga gli art. da 47 a 53 della Legge Biagi) E un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e

Dettagli

Il contratto di apprendistato. Aggiornato a giugno 2014

Il contratto di apprendistato. Aggiornato a giugno 2014 Il contratto di apprendistato Aggiornato a giugno 2014 1 CHE COS È IL CONTRATTO DI APPRENDISTATO? Il contratto di apprendistato è un contratto di lavoro a contenuto formativo definito pertanto a causa

Dettagli

JOB ACT. Disciplina organica dei contratti di lavoro. D.lgs. 15 giugno 2015 n.81 APPRENDISTATO. Modena, 25 maggio 2016

JOB ACT. Disciplina organica dei contratti di lavoro. D.lgs. 15 giugno 2015 n.81 APPRENDISTATO. Modena, 25 maggio 2016 JOB ACT Disciplina organica dei contratti di lavoro D.lgs. 15 giugno 2015 n.81 APPRENDISTATO Modena, 25 maggio 2016 APPRENDISTATO Fino al 24.06.15 (T.U. D.lgs. n.167/2011) Dal 25.06.15 ( D.lgs. n.81/2015)

Dettagli

Il contratto di apprendistato

Il contratto di apprendistato Il contratto di apprendistato Aggiornato a luglio 2012 1 CHE COS È IL CONTRATTO DI APPRENDISTATO? Il contratto di apprendistato è un contratto di lavoro a contenuto formativo definito a causa mista (lavoro

Dettagli

L apprendistato nel Jobs Act D. Lgs. 15 giugno 2015, n. 81

L apprendistato nel Jobs Act D. Lgs. 15 giugno 2015, n. 81 L apprendistato nel Jobs Act D. Lgs. 15 giugno 2015, n. 81 Focus sull apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione

Dettagli

L apprendistato. Piera Loi

L apprendistato. Piera Loi L apprendistato Piera Loi Tipologie di apprendistato Contratto unico di apprendistato Contratti di apprendistato Dopo il D. Lgs. 276/2003 esistono tre diverse tipologie di apprendistato rinominate dal

Dettagli

L'apprendistato nella Regione Piemonte dopo il Jobs Act

L'apprendistato nella Regione Piemonte dopo il Jobs Act @bollettinoadapt, 28 novembre 2016 L'apprendistato nella Regione Piemonte dopo il Jobs Act di Alessia Battaglia Tag: #Apprendistato #Piemonte #JobsAct La Regione Piemonte, con Deliberazione di Giunta Regionale

Dettagli

Il contratto di apprendistato «formativo» & gli incentivi previsti. Sassari, 26 maggio 2017

Il contratto di apprendistato «formativo» & gli incentivi previsti. Sassari, 26 maggio 2017 Il contratto di apprendistato «formativo» & gli incentivi previsti Sassari, 26 maggio 2017 Il contratto di apprendistato 2 Definizione Attualmente è disciplinato dal d.lgs 81/2015 che ha abrogato la normativa

Dettagli

Apprendistato con lavoratori beneficiari di mobilità o trattamento di disoccupazione

Apprendistato con lavoratori beneficiari di mobilità o trattamento di disoccupazione 1 CONTRATTI ATIPICI Apprendistato con lavoratori beneficiari di mobilità o trattamento di disoccupazione di Emanuele Maestri 16 OTTOBRE 2017 Nel quadro della riforma del mercato del lavoro (cd. Jobs Act),

Dettagli

CIRCOLARE DEL 25 OTTOBRE 2011 Ai gentili Clienti. Oggetto: APPRENDISTATO - IN VIGORE IL NUOVO TESTO UNICO

CIRCOLARE DEL 25 OTTOBRE 2011 Ai gentili Clienti. Oggetto: APPRENDISTATO - IN VIGORE IL NUOVO TESTO UNICO CIRCOLARE DEL 25 OTTOBRE 2011 Ai gentili Clienti Oggetto: APPRENDISTATO - IN VIGORE IL NUOVO TESTO UNICO In data 14 settembre 2011 è stato emanato il D.Lgs. n.167 rubricato Testo Unico dell Apprendistato,

Dettagli

L apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione

L apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione L apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore Definizione Attualmente è disciplinato

Dettagli

Art. 1 (Finalità ed ambito di applicazione)

Art. 1 (Finalità ed ambito di applicazione) L.R. 10 Agosto 2006, n. 9 Disposizioni in materia di formazione nell'apprendistato (1) SOMMARIO Art. 1 Finalità ed ambito di applicazione Art. 2 Definizione dei profili formativi Art. 3 Piano Formativo

Dettagli

L apprendistato dopo il riordino dei contratti del Jobs Act quadro normativo e di regolamentazione regionale: le novità del primo e terzo livello

L apprendistato dopo il riordino dei contratti del Jobs Act quadro normativo e di regolamentazione regionale: le novità del primo e terzo livello L apprendistato dopo il riordino dei contratti del Jobs Act quadro normativo e di regolamentazione regionale: le novità del primo e terzo livello Antonio Sassi (ASF) L apprendistato nel riordino contrattuale

Dettagli

I chiarimenti forniti dal Ministero del Lavoro in materia di apprendistato

I chiarimenti forniti dal Ministero del Lavoro in materia di apprendistato Ai gentili clienti Loro sedi I chiarimenti forniti dal Ministero del Lavoro in materia di apprendistato Premessa Con il D.Lgs. n. 81/2015 il legislatore, nel ridelineare l assetto degli istituti del lavoro,

Dettagli

Disposizioni in materia di formazione nell apprendistato. Art. 1 (Finalità ed ambito di applicazione)

Disposizioni in materia di formazione nell apprendistato. Art. 1 (Finalità ed ambito di applicazione) Disposizioni in materia di formazione nell apprendistato Art. 1 (Finalità ed ambito di applicazione) 1. La presente legge, ai sensi del Titolo VI, Capo I del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276

Dettagli

Decreto legislativo n. 276/03 artt. 47-53

Decreto legislativo n. 276/03 artt. 47-53 Decreto legislativo n. 276/03 artt. 47-53 Titolo VI Apprendistato e contratto di inserimento Capo I Apprendistato Art. 47 Definizione, tipologie e limiti quantitativi 1. Ferme restando le disposizioni

Dettagli

Il nuovo apprendistato

Il nuovo apprendistato a cura di Alessandro Millo Il nuovo apprendistato (T.U. n. 167/2011) 1 La normativa abrogata Abrogate espressamente: Implicitamente: Legge n. 25/1955 D.P.R. n. 1668/56 Legge n. 56/1987 (art. 21-22 ) D.M.

Dettagli

Scuola: le opportunità della Regione Toscana. L'apprendistato nel Sistema Duale: dall'alternanza scuola lavoro all'occupazione

Scuola: le opportunità della Regione Toscana. L'apprendistato nel Sistema Duale: dall'alternanza scuola lavoro all'occupazione Scuola: le opportunità della Regione Toscana Firenze, 8 febbraio 2017 L'apprendistato nel Sistema Duale: dall'alternanza scuola lavoro all'occupazione Gabriele Grondoni Dirigente Settore «Sistema Regionale

Dettagli

Il nuovo apprendistato

Il nuovo apprendistato a cura di Alessandro Millo Il nuovo apprendistato (T.U. n. 167/2011) Definizioni e tipologie L apprendistato è un contratto a tempo indeterminato, finalizzato alla formazione ed occupazione dei giovani

Dettagli

Studiare in azienda Trovare lavoro a scuola

Studiare in azienda Trovare lavoro a scuola Studiare in azienda Trovare lavoro a scuola APPRENDISTATO: PILASTRO DEL SISTEMA DUALE Gianni Bocchieri Febbraio 2016 APPRENDISTATO: PILASTRO DEL SISTEMA DUALE L apprendistato rappresenta l asse portante

Dettagli

Testo Unico dell apprendistato. Art. 1 Definizione

Testo Unico dell apprendistato. Art. 1 Definizione Testo Unico dell apprendistato Art. 1 Definizione 1. L apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla occupazione dei giovani. 2. Il contratto di apprendistato è definito

Dettagli

indietro ACCORDO DEL SETIORE AGRICOLO PER LA DISCIPLINA DELL APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE O DI MESTIERE

indietro ACCORDO DEL SETIORE AGRICOLO PER LA DISCIPLINA DELL APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE O DI MESTIERE indietro ACCORDO DEL SETIORE AGRICOLO PER LA DISCIPLINA DELL APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE O DI MESTIERE AI SENSI DEL D.LGS. N. 167/2011 Le Parti - rilevata la scelta condivisa di valorizzare la contrattazione

Dettagli

Scheda informativa. Apprendistato di Alta Formazione e Ricerca

Scheda informativa. Apprendistato di Alta Formazione e Ricerca Scheda informativa Apprendistato di Alta Formazione e Ricerca 1 2 Che cos è l apprendistato? L Apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e all occupazione

Dettagli

Formazione Universitaria e inserimento dei giovani nel mercato del lavoro

Formazione Universitaria e inserimento dei giovani nel mercato del lavoro Formazione Universitaria e inserimento dei giovani nel mercato del lavoro Sonia Rizzoli Parma, 14 aprile 2012 Sintesi dell intervento Alcuni dati sul contesto economico e sulla situazione occupazione dei

Dettagli

Oggetto: Apprendistato di I e III livello e somministrazione di lavoro, legittimità Prot. n

Oggetto: Apprendistato di I e III livello e somministrazione di lavoro, legittimità Prot. n Agenzie per il Lavoro Loro sedi Roma, 12 ottobre 2016 Circolare n. 06/2016 Oggetto: Apprendistato di I e III livello e somministrazione di lavoro, legittimità Prot. n. 09.2016 A seguito di diverse richieste

Dettagli

ADOTTA UN APPRENDISTA!

ADOTTA UN APPRENDISTA! ADOTTA UN APPRENDISTA! Una guida sull Apprendistato, le tipologie e gli attori Regione Lombardia è da sempre attenta alle sfide che le giovani generazioni devono affrontare nei loro percorsi di vita professionale.

Dettagli

IL CONTRATTO DI APPRENDISTATO Aggiornato al Messaggio INPS n del 16 giugno 2017

IL CONTRATTO DI APPRENDISTATO Aggiornato al Messaggio INPS n del 16 giugno 2017 IL CONTRATTO DI APPRENDISTATO Aggiornato al Messaggio INPS n. 2499 del 16 giugno 2017 Sommario NORMATIVA... 1 DEFINIZIONE... 1 FORMA... 1 DURATA... 2 LICENZIAMENTO ILLEGITTIMO... 2 RECESSIONE DAL CONTRATTO...

Dettagli

L apprendistato per l alta formazione e la ricerca

L apprendistato per l alta formazione e la ricerca L apprendistato per l alta formazione e la ricerca Speaker Davide Ballabio, Area Sistema Formativo e Capitale Umano 10.10.2017 L apprendistato È un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E CONFAPI MODENA, ASSOCIAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE

PROTOCOLLO D INTESA TRA L UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E CONFAPI MODENA, ASSOCIAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE PROTOCOLLO D INTESA TRA L UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI INGEGNERIA SEDE DI MODENA E CONFAPI MODENA, ASSOCIAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DI MODENA, IN MATERIA DI ALTA

Dettagli

TIROCINIO E APPRENDISTATO

TIROCINIO E APPRENDISTATO TIROCINIO E APPRENDISTATO PRESENTAZIONE A cura di: Dott.ssa Vaccaneo Daniela Responsabile Servizio Incontro Domanda/Offerta di lavoro Centro per l Impiego di Vercelli SERVIZIO TIROCINI Il tirocinio si

Dettagli

Scheda approfondita APPRENDISTATO

Scheda approfondita APPRENDISTATO Scheda approfondita APPRENDISTATO Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli

PAVIA. Il signor Apprendista

PAVIA. Il signor Apprendista PAVIA Il signor Apprendista Cos è il Contratto di Apprendistato? il contratto di apprendistato è un contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato (art. 1, comma 1): fa eccezione il settore delle

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA DEFINIZIONE DEGLI STANDARD FORMATIVI E DEI CRITERI GENERALI PER LA REALIZZAZIONE DEI PERCORSI DI APPRENDISTATO (D.LGS.

LINEE GUIDA PER LA DEFINIZIONE DEGLI STANDARD FORMATIVI E DEI CRITERI GENERALI PER LA REALIZZAZIONE DEI PERCORSI DI APPRENDISTATO (D.LGS. GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO: SVILUPPO ECONOMICO POLITICHE DEL LAVORO, ISTRUZIONE, RICERCA E UNIVERSITA LINEE GUIDA PER LA DEFINIZIONE DEGLI STANDARD FORMATIVI E DEI CRITERI GENERALI PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

Circolare Informativa n 42/2012. Regione Campania: Legge Regionale Apprendistato

Circolare Informativa n 42/2012. Regione Campania: Legge Regionale Apprendistato Circolare Informativa n 42/2012 Regione Campania: Legge Regionale Apprendistato Pagina 1 di6 INDICE Premessa pag.3 1) Disposizioni generali sull apprendistato pag. 3 2) Contratto di apprendistato per la

Dettagli

Apprendistato: opportunità da non sottovalutare

Apprendistato: opportunità da non sottovalutare CIRCOLARE A.F. N. 79 del 29 Maggio 2012 Ai gentili clienti Loro sedi Apprendistato: opportunità da non sottovalutare Le tipologie di apprendistato L'apprendistato nelle intenzioni del governo dovrà diventare

Dettagli

TRA. la Regione Liguria UNIVERSITÀ DI GENOVA ASSOCIAZIONI SINDACALI ASSOCIAZIONI DATORIALI. di seguito denominate Parti. Visto

TRA. la Regione Liguria UNIVERSITÀ DI GENOVA ASSOCIAZIONI SINDACALI ASSOCIAZIONI DATORIALI. di seguito denominate Parti. Visto Apprendistato 2013-2014 PERCORSI DI ALTA FORMAZIONE (art. 5 D. Lgs. 14 settembre 2011, n. 167 ) (art. 41 della Legge regionale 11 maggio 2009 n. 18) PROTOCOLLO DI INTESA TRA la Regione Liguria E UNIVERSITÀ

Dettagli

Il contratto di apprendistato

Il contratto di apprendistato Il contratto di apprendistato Il contratto di apprendistato La Riforma Fornero è intervenuta anche sulla disciplina del contratto di apprendistato incidendo sul regime della durata, sul numero complessivo

Dettagli

AZIONI DI SISTEMA A SUPPORTO DEL SISTEMA DUALE E DELL APPRENDISTATO DI I LIVELLO AI SENSI DELL ART 43 Dlgs 81/2015 (DDUO 7835 del 04/08/2016)

AZIONI DI SISTEMA A SUPPORTO DEL SISTEMA DUALE E DELL APPRENDISTATO DI I LIVELLO AI SENSI DELL ART 43 Dlgs 81/2015 (DDUO 7835 del 04/08/2016) AZIONI DI SISTEMA A SUPPORTO DEL SISTEMA DUALE E DELL APPRENDISTATO DI I LIVELLO AI SENSI DELL ART 43 Dlgs 81/2015 (DDUO 7835 del 04/08/2016) I PROGETTI MASTER Modelli di Apprendimento duale promosso dal

Dettagli

Contratto di Apprendistato

Contratto di Apprendistato Contratto di Apprendistato Disciplinato dal D.Lgs. n. 81/2015, vigente dal 25 giugno 2015. Il testo va ad abrogare il D.Lgs. n. 167/2011 L apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato

Dettagli

Apprendistato di alta formazione e di ricerca SCHEMA PROTOCOLLO DI INTESA

Apprendistato di alta formazione e di ricerca SCHEMA PROTOCOLLO DI INTESA ALLEGATO ALLA DELIBERA N. 467 DEL 25 MARZO 2016 Apprendistato di alta formazione e di ricerca (art. 45 - D. Lgs. 15 giugno 2015, n. 81) SCHEMA PROTOCOLLO DI INTESA TRA la Regione Friuli Venezia Giulia,

Dettagli

*** NORMATTIVA - Stampa ***

*** NORMATTIVA - Stampa *** DECRETO LEGISLATIVO 15 giugno 2015, n. 81 Disciplina organica dei contratti di lavoro e revisione della normativa in tema di mansioni, a norma dell'articolo 1, comma 7, della legge 10 dicembre 2014, n.

Dettagli

APPRENDISTATO. Disciplina degli standard formativi, criteri generali per la realizzazione dei percorsi e aspetti contrattuali

APPRENDISTATO. Disciplina degli standard formativi, criteri generali per la realizzazione dei percorsi e aspetti contrattuali Allegato 1 Assessorato Istruzione, Lavoro e Formazione professionale APPRENDISTATO Disciplina degli standard formativi, criteri generali per la realizzazione dei percorsi e aspetti contrattuali ai sensi

Dettagli

Allegato 3 Schema di Piano formativo individuale PIANO FORMATIVO INVIVIDUALE (PFI)

Allegato 3 Schema di Piano formativo individuale PIANO FORMATIVO INVIVIDUALE (PFI) 1 Allegato 3 Schema di Piano formativo individuale Il presente allegato definisce, in forma di schema, gli elementi minimi del piano formativo individuale e, nel rispetto delle normative e degli ordinamenti

Dettagli

Allegato 2 - Schema di protocollo tra datore di lavoro e istituzione formativa Protocollo VISTO VISTO Premesso che

Allegato 2 - Schema di protocollo tra datore di lavoro e istituzione formativa Protocollo VISTO VISTO Premesso che Allegato 2 - Schema di protocollo tra datore di lavoro e istituzione formativa Il presente allegato definisce, in forma di schema, gli elementi minimi del protocollo di cui all'art. 1, comma 2, del decreto

Dettagli

OGGETTO: Il contratto di apprendistato professionalizzante: check list

OGGETTO: Il contratto di apprendistato professionalizzante: check list Informativa per la clientela di studio N. 15 del 16.11.2016 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Il contratto di apprendistato professionalizzante: check list Gentile Cliente, con la stesura del presente

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO GIACOMO CECONI Via Manzoni n. 6-33100 UDINE - Tel. 0432/502241 - Fax 0432/510685

Dettagli

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI OFFERTA FORMATIVA REGIONALE NELL AMBITO DEI CONTRATTI DI APPRENDISTATO DI CUI AL D. LGS. 167/2011

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI OFFERTA FORMATIVA REGIONALE NELL AMBITO DEI CONTRATTI DI APPRENDISTATO DI CUI AL D. LGS. 167/2011 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI OFFERTA FORMATIVA REGIONALE NELL AMBITO DEI CONTRATTI DI APPRENDISTATO DI CUI AL D. LGS. 167/2011 A) DEFINIZIONI E DISPOSIZIONI GENERALI 1) Definizione di apprendistato 1.1 L'apprendistato

Dettagli

L apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore. Aspetti procedurali ed economici

L apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore. Aspetti procedurali ed economici L apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore Aspetti procedurali ed economici Il contratto di apprendistato è stato oggetto di diversi interventi

Dettagli

16 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n Mercoledì 30 dicembre 2015

16 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n Mercoledì 30 dicembre 2015 16 Bollettino Ufficiale D.g.r. 23 dicembre 2015 - n. X/4676 Disciplina dei profili formativi del contratto di apprendistato LA GIUNTA REGIONALE Visto il decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81 inerente

Dettagli

Delibera della Giunta Regionale n. 522 del 27/09/2016

Delibera della Giunta Regionale n. 522 del 27/09/2016 Delibera della Giunta Regionale n. 522 del 27/09/2016 Dipartimento 54 - Dipartimento Istr., Ric., Lav., Politiche Cult. e Soc. Direzione Generale 11 - Direzione Generale Istruzione, Formazione,Lavoro e

Dettagli

Assessorato Istruzione, Lavoro e Formazione professionale Direzione Coesione sociale APPRENDISTATO

Assessorato Istruzione, Lavoro e Formazione professionale Direzione Coesione sociale APPRENDISTATO ALLEGATO 2 Assessorato Istruzione, Lavoro e Formazione professionale Direzione Coesione sociale APPRENDISTATO Disciplina degli standard formativi, criteri generali per la realizzazione dei percorsi e aspetti

Dettagli

TESTO UNICO DELL APPRENDISTATO

TESTO UNICO DELL APPRENDISTATO Milano, 14 settembre 2011 TESTO UNICO DELL APPRENDISTATO approvato dal CDM il 28 luglio 2011 Settore Formazione Professionale 1 PREMESSA E utile sottolineare che Confcommercio, insieme ad altre Organizzazioni

Dettagli

L apprendistato: il quadro giuridico-istituzionale con particolare riferimento alle PMI. di Enrica Carminati

L apprendistato: il quadro giuridico-istituzionale con particolare riferimento alle PMI. di Enrica Carminati L apprendistato: il quadro giuridico-istituzionale con particolare riferimento alle PMI di Enrica Carminati TIPOLOGIE DI APPRENDISTATO Riforma Biagi (d. lgs. n. 276 del 2003) 1) art. 48: apprendistato

Dettagli

LA NUOVA DISCIPLINA DELL APPRENDISTATO

LA NUOVA DISCIPLINA DELL APPRENDISTATO LA NUOVA DISCIPLINA DELL APPRENDISTATO di Carlo AIME La relazione tra formazione e lavoro costituisce un aspetto fondamentale dell apprendistato, un istituto giuridico presente nel nostro ordinamento fin

Dettagli

Le novità in materia di apprendistato dopo il d. lgs. n. 167/2011. Prof. avv. Roberta Nunin Università di Trieste

Le novità in materia di apprendistato dopo il d. lgs. n. 167/2011. Prof. avv. Roberta Nunin Università di Trieste Le novità in materia di apprendistato dopo il d. lgs. n. 167/2011 Prof. avv. Roberta Nunin Università di Trieste Il percorso storico Art. 2130 c.c. L. n. 25/1955 L. 196/97 (c.d. Pacchetto Treu ): riforma

Dettagli

5 passi per l'apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE O CONTRATTO DI MESTIERE- ART.

5 passi per l'apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE O CONTRATTO DI MESTIERE- ART. 5 passi per l'apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE O CONTRATTO DI MESTIERE- ART. 4 Il Contratto di Apprendistato Il contratto di Apprendistato Professionalizzante

Dettagli

Allegato 1 a Schema di Piano formativo individuale

Allegato 1 a Schema di Piano formativo individuale Allegato 1 a Schema di Piano formativo individuale Il presente allegato definisce, in forma di schema, gli elementi minimi del piano formativo individuale e, nel rispetto delle normative e degli ordinamenti

Dettagli

Alcune tipologie contrattuali

Alcune tipologie contrattuali Alcune tipologie contrattuali Somministrazione Apprendistato Inserimento Part-time Lavoro ripartito Contratti a progetto Lavoro a chiamata (abrogato L. 247/07, reintrodotto Dl. 112/08 ) Contratto di apprendistato

Dettagli

APPRENDISTATO CONVEGNO DEL 23/06/2015

APPRENDISTATO CONVEGNO DEL 23/06/2015 APPRENDISTATO CONVEGNO DEL 23/06/2015 DEFINIZIONE di APPRENDISTATO L apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e alla occupazione dei giovani Riforma Fornero

Dettagli

In riferimento alla retribuzione della prestazione di lavoro in azienda (per l apprendistato di primo livello), l Accordo stabilisce che:

In riferimento alla retribuzione della prestazione di lavoro in azienda (per l apprendistato di primo livello), l Accordo stabilisce che: Il 18 maggio 2016 è stato siglato l accordo interconfederale tra Confindustria, CGIL, CISL e UIL sull apprendistato di primo e terzo livello (art.43 e 45 D.Lgs. 81/2015). Nella consapevolezza che sia necessario

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE TESTO UNICO DELL APPRENDISTATO, AI SENSI DELL ARTICOLO 1, COMMA 30, LETTERA C), DELLA LEGGE 24 DICEMBRE 2007, N. 247, COME SOSTITUITO DALL ARTICOLO 46, COMMA 1, LETTERA

Dettagli

IL NUOVO APPRENDISTATO DUALE FRA SCUOLA E LAVORO: DI COSA SI TRATTA?

IL NUOVO APPRENDISTATO DUALE FRA SCUOLA E LAVORO: DI COSA SI TRATTA? Fondazione A.S.F.A.P. Centro Formazione Professionale Padri Somaschi IL NUOVO APPRENDISTATO DUALE FRA SCUOLA E LAVORO: DI COSA SI TRATTA? Il Centro Formazione Professionale 'Padri Somaschi' - Fondazione

Dettagli

GUIDA. INCENTIVI all ASSUNZIONE 2014

GUIDA. INCENTIVI all ASSUNZIONE 2014 GUIDA INCENTIVI all ASSUNZIONE 2014 INCENTIVO DESTINATARI BENEFICIARI INCENTIVO BENEFICI Bonus assunzione giovani (D.L. 76/2013 art. 1; L. 99/2013) Lavoratori tra i 18 e i 29 anni che abbiano uno dei seguenti

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 4676 Seduta del 23/12/2015

DELIBERAZIONE N X / 4676 Seduta del 23/12/2015 DELIBERAZIONE N X / 4676 Seduta del 23/12/2015 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali FABRIZIO SALA Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI FRANCESCA BRIANZA CRISTINA

Dettagli

DECRETO N Del 27/07/2016

DECRETO N Del 27/07/2016 DECRETO N. 7400 Del 27/07/2016 Identificativo Atto n. 572 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto AVVISO PUBBLICO PER L APPRENDISTATO DI ALTA FORMAZIONE E DI RICERCA (ART. 45 D.LGS.

Dettagli

Bollettino ufficiale della Regione Puglia n. 11 del 23/01/2015

Bollettino ufficiale della Regione Puglia n. 11 del 23/01/2015 Bollettino ufficiale della Regione Puglia n. 11 del 23/01/2015 REGOLAMENTO REGIONALE 19 gennaio 2015, n. 1 Apprendistato per la qualifica professionale di I e III livello emanato in esecuzione di quanto

Dettagli

Tipologie di apprendistato

Tipologie di apprendistato Apprendistato Tipologie di apprendistato Primo Livello: apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica

Dettagli

PARTE PRIMA. REGOLAMENTO REGIONALE 19 gennaio 2015, n. 1

PARTE PRIMA. REGOLAMENTO REGIONALE 19 gennaio 2015, n. 1 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 11 suppl. del 23 01 2015 PARTE PRIMA Leggi e regolamenti regionali REGOLAMENTO REGIONALE 19 gennaio 2015, n. 1 Apprendistato per la qualifica professionale

Dettagli

APPRENDISTATO (LEGGE N. 183/2011, ART. 22 D.LGS. 81/2015,

APPRENDISTATO (LEGGE N. 183/2011, ART. 22 D.LGS. 81/2015, APPRENDISTATO (LEGGE N. 183/2011, ART. 22 D.LGS. 81/2015, ARTT. 41 E SS.) Fonti - Legge n. 296/2006, art.1, comma 773 - Legge n. 183/2011 (c.d. Legge di Stabilità 2012), art. 22 - Legge n. 92/2012 - D.L.

Dettagli

Apprendistato: ulteriori interventi per il rilancio

Apprendistato: ulteriori interventi per il rilancio ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI Circoscrizione del Tribunale di Catania AGEVOLAZIONI E INCENTIVI PER LE NUOVE ASSUNZIONI TRA COMPATIBILITA E CUMULABILITA : SINTESI E VALUTAZIONI

Dettagli

Percorsi di RICERCA in apprendistato di alta formazione e ricerca

Percorsi di RICERCA in apprendistato di alta formazione e ricerca Programma Formazione e Innovazione per l Occupazione FIxO Scuola & Università Vademecum per la costruzione di Percorsi di RICERCA in apprendistato di alta formazione e ricerca Pag. 1di 11 Peculiarità del

Dettagli

Tra le novità di maggiore rilevanza:

Tra le novità di maggiore rilevanza: Di seguito il nuovo Testo Unico sull Apprendistato, con evidenziate le modifiche rispetto al precedente testo del 19 maggio scorso (in grassetto le aggiunte, barrate le parti eliminate). Tra le novità

Dettagli

ACCORDO INTERCONFEDERALE IN MATERIA DI APPRENDISTATO

ACCORDO INTERCONFEDERALE IN MATERIA DI APPRENDISTATO ACCORDO INTERCONFEDERALE IN MATERIA DI APPRENDISTATO Tra La Confederazione delle Imprese e dei Professionisti - SISTEMA IMPRESA (già SISTEMA COMMERCIO E IMPRESA) rappresentata dal Presidente dott. Berlino

Dettagli

IL NUOVO APPRENDISTATO

IL NUOVO APPRENDISTATO IL NUOVO APPRENDISTATO DI ALTA FORMAZIONE & RICERCA VADEMECUM PER LE UNIVERSITÀ Sapienza Università di Roma IL NUOVO APPRENDISTATO DI ALTA FORMAZIONE & RICERCA VADEMECUM PER LE UNIVERSITÀ 1 Introduzione

Dettagli

APPRENDISTATO, FORMAZIONE, LAVORO

APPRENDISTATO, FORMAZIONE, LAVORO VidoLavoro del 15 giugno 2017 APPRENDISTATO, FORMAZIONE, LAVORO La via italiana al sistema duale A cura di Bruno Bravi 1 Premessa Il sistema duale non è un intervento specifico, ma un approccio generale

Dettagli

Apprendistato per il Diploma di Istruzione Secondaria Superiore

Apprendistato per il Diploma di Istruzione Secondaria Superiore MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO GIACOMO CECONI Via Manzoni n. 6-33100 UDINE Tel. 0432/502241 - Fax 0432/510685

Dettagli

Programmazione. Programma ACT Azioni di sostegno per l attuazione sul territorio delle politiche del lavoro

Programmazione. Programma ACT Azioni di sostegno per l attuazione sul territorio delle politiche del lavoro Programmazione Programma ACT Azioni di sostegno per l attuazione sul territorio delle politiche del lavoro L attuazione dell Apprendistato dopo il Jobs Act e il Decreto Interministeriale sugli standard

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 64 del 5 luglio

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 64 del 5 luglio Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 64 del 5 luglio 2016 503 (Codice interno: 326090) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 1050 del 29 giugno 2016 Ratifica degli Accordi tra Regione del

Dettagli

ACCORDO 7 LUGLIO CONFERENZA STATO REGIONI ANALISI DEI CONTENUTI PRINCIPALI

ACCORDO 7 LUGLIO CONFERENZA STATO REGIONI ANALISI DEI CONTENUTI PRINCIPALI Rif. 124/16 06-09-2016 ACCORDO 7 LUGLIO 2016 - CONFERENZA STATO REGIONI ANALISI DEI CONTENUTI PRINCIPALI 1. INDIVIDUAZIONE DI ULTERIORI TITOLI DI STUDIO VALIDI AI FINI DELL ESONERO DALLA FREQUENZA AI CORSI

Dettagli

L accordo sul nuovo apprendistato professionalizzante nel settore industria

L accordo sul nuovo apprendistato professionalizzante nel settore industria N. 184 del 02.05.2012 La Memory A cura di Roberto Camera Funzionario della DPL Modena (1) L accordo sul nuovo apprendistato professionalizzante nel settore industria Il settore industria si da le regole

Dettagli

Studenti lavoratori e impegni delle imprese. Elementi giuslavoristici dell apprendistato. Eugenio Gotti Bologna 9 ottobre 2017

Studenti lavoratori e impegni delle imprese. Elementi giuslavoristici dell apprendistato. Eugenio Gotti Bologna 9 ottobre 2017 + Studenti lavoratori e impegni delle imprese Elementi giuslavoristici dell apprendistato Eugenio Gotti Bologna 9 ottobre 2017 Scenario:rafforzamento del rapporto scuola-lavoro Buona scuola Jobs Act +

Dettagli

L apprendistato dei lavoratori in mobilità. Silvia Spattini

L apprendistato dei lavoratori in mobilità. Silvia Spattini L apprendistato dei lavoratori in mobilità Silvia Spattini Disposizione normativa Articolo 7, comma 4 Disposizioni finali 4. Ai fini della loro qualificazione o riqualificazione professionale è possibile

Dettagli

VERBALE DI ACCORDO INTEGRATIVO DEL CONTRATTO PROVINCIALE DI LAVORO PER GLI OPERAI AGRICOLI E FLOROVIVAISTI DELLA PROVINCIA DI LODI Il giorno 01/02/2013 presso la sede di CONFAGRICOLTURA Milano Lodi E Monza

Dettagli

L APPRENDISTATO E I TIROCINI (STAGE)

L APPRENDISTATO E I TIROCINI (STAGE) L APPRENDISTATO E I TIROCINI (STAGE) APPRENDISTATO Normativa di riferimento DLgs. 167/2011 (TU «Sacconi») Successive modifiche L. 92/2012 (riforma Fornero) DL 69/2013 (decreto Fare) DL 76/2013 (decreto

Dettagli

L apprendistato nell ultimo Accordo per l industria metalmeccanica

L apprendistato nell ultimo Accordo per l industria metalmeccanica Articolo pubblicato sul numero 33 2017 del 28/08/2017 L apprendistato nell ultimo Accordo per l industria metalmeccanica di Gesuele Bellini Il 19 luglio 2017 è stato siglato l Accordo di rinnovo della

Dettagli

MOBILITA E LAVORO IN EUROPA

MOBILITA E LAVORO IN EUROPA MOBILITA E LAVORO IN EUROPA J D E U R O P E A N B Y S 2 0 1 3 Jessica Spezzano DG Istruzione, Formazione e Lavoro Milano, 14 ottobre 2013 Il lavoro in Lombardia: qualche dato Politiche regionali per il

Dettagli

Dott. Massimo Braghin - C.D.L. Rovigo

Dott. Massimo Braghin - C.D.L. Rovigo TESTO UNICO APPRENDISTATO 1 Rif. Art 41-47 D.lgs. 81/2015 2 L apprendistato è uno speciale rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, atteso che, oltre al classico sinallagma caratterizzato

Dettagli

REGIONE TRENTINO-ALTO ADIGE (PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO)

REGIONE TRENTINO-ALTO ADIGE (PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO) REGIONE TRENTINO-ALTO ADIGE (PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO) LEGGE PROVINCIALE 15 aprile 2016, n. 7 Modifiche alla legge provinciale 4 luglio 2012, n. 12, «Ordinamento dell'apprendistato». (GU n.37 del

Dettagli

Preambolo Il Consiglio regionale

Preambolo Il Consiglio regionale All. A Disposizioni in materia di istruzione, formazione e di concertazione con le parti sociali. Modifiche alla legge regionale 26 luglio 2002, n. 32 (Testo unico della normativa della Regione Toscana

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca INTESA. tra Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. e Regione Lombardia

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca INTESA. tra Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. e Regione Lombardia INTESA tra Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero dell Istruzione, e Regione Lombardia PERCORSI FORMATIVI IN APPRENDISTATO PER L ESPLETAMENTO DEL DIRITTO DOVERE DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE

Dettagli

GIOVANI - CONTRATTO DI APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE

GIOVANI - CONTRATTO DI APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE GIOVANI - CONTRATTO DI APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE Soggetti: Il di apprendistato professionalizzante, il c.d. apprendistato di secondo livello, si rivolge ai giovani nella fascia d'età 18-29 anni,

Dettagli

DECRETO N Del 14/02/2017

DECRETO N Del 14/02/2017 DECRETO N. 1542 Del 14/02/2017 Identificativo Atto n. 94 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto MODALITÀ OPERATIVE RELATIVE ALL AVVISO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO ALLA REALIZZAZIONE DI

Dettagli