Operazioni colturali Misura Prezzo unitario Aratura ha 150,00 Erpicatura ha 60,00 Fresatura o erpice rotante ha 123,00 Semina mais e girasole,

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Operazioni colturali Misura Prezzo unitario Aratura ha 150,00 Erpicatura ha 60,00 Fresatura o erpice rotante ha 123,00 Semina mais e girasole,"

Transcript

1 Operazioni colturali Misura Prezzo unitario Aratura ha 150,00 Erpicatura ha 60,00 Fresatura o erpice rotante ha 123,00 Semina mais e girasole, macchina monoseme ha 63,00 Con concimazione localizzata ha 131,00 Con microgranulare ha 131,00 Semina soia ha 75,00 con microgranulare ha 83,00 Semina frumento e cereali ha 51,00 rullatura ha 21,00 Coltivatore a molle una passata ha 63,00 con rullatura ha 78,00 Ripuntatura ha 117,00 Sarchiatura o rincalzatura con spandiconcime ha 69,00 Scava fossi per canali di irrigazione ml 0,80 Diserbo ha 48,00 Spandiconcime ha 33,00 Pressatura paglia e foraggi con rotopressa 120 diametro Balla 9,00 150cm diametro Balla 13,00 Pressatura paglia e foraggi con pressa a balle Balla 60*60*200 balla 10,50 Balla 125*125*2000 balla 14,00 Balla piccola balla 0,50 Falciacondizionatrice loietto ed erbaio ha 60,00 Trinciatura loietto con falcia-trincia-caricatrice ha 210,00 Trinciatura mais ceroso con falcia-trincia-caricatrice ha 255,00 Metitrebbiatura frumento, orzo, colza, girasole, soia e mais escluso trasporto ha 174,00 Trasporto sotto trebbia di cereali e granaglie in genere q 0,50 Sfibrastocchi (senza carico) ha 57,00 Essiccazione mais umidità dal 28% al 14% Essicatio mobile per quintale di granella verde q 3,75 Essiccatoio fisso per ogni quintale di granella verde q 3,60 Per umidità diversa dal 28% aumento o diminuzione q 0,11 Molino (Macinazione granella/pannocchie) q 4,50 Segatura legno Con un operaio spaccalegna operaio 38,00 Con due operai 55,00 Lavorazioni varie (carica letame, spandi letame, spandi liquame, insilatura, falciatura, ecc.) ora 41,00 Macinatura creali secchi ora 30,00 Macinatura cereali verdi q 1,30 Carica letame con semovente ora 31,00 con pala caricatrice ora 46,00 Spandi letame con attrezzo 80q ora 31,00 con attrezzo oltre 80 q ora 46,00

2 Ripuntatura profondità 90 cm ora 46,00 Motoaratura medio impasto Ha 95,00 tenaci ha 127,00 Cultirapid ora 47,00 Coltivatura normale passata 10,00 Fresatura con attrezzo fino a m 2,5 larghezza ora 31,00 con attrezzo oltre 2,5 m larghezza ora 41,00 Erpicatura con erpice rotante con attrezzo fino a 3 m ora 31,00 fino a 5 m ora 46,00 oltre 5 m ora 62,00 Rincalzatura o sarchiatura con spandiconcime escluso caricamento e prodotto ha 36,00 con caricamento escluso prodotto ora 14,00 Rompicrosta Ha 32,00 Tagliasiepe - decespugliatore ora 32,00 Scavafossi per metro lineare circa 50 cm profondità ora 66,00 ml 0,77 Pulitura fossi ml 0,26 Livellamento terreni terreni con laser automatico ora 70,00 Falciatura erba ha 40,00 Falciacondizionatrice loietto ed erbaio Loietto ha 51,00 Prato ha 44,00 Spandiconcime escluso caricamento e prodotto ha 27,00 Escluso prodotto ha 26,00 Diserbo escluso prodotto ha 35,00 Diserbo interrato con botte e coltivatore ha servizio concia fornito dall'agricoltore ha 56,00 trattamento antiparassitario mais, trampolo, escluso il prodotto ha 64,00 Botte per liquame stalla fino a 10000kg ora 31,00 fino a 15000kg ora 41,00 con interitore ora 46,00 Carro carica e scarica balle ora 33,00 Semina con microgranulatore escluso il prodotto ha 40,00 Semina con spandiconcime escluso il prodotto ha 43,00 Semina soia e girasole ha 48,00 Seminana su sodo (servizio concia fornito dall'agricoltore) ha 119,00 Rullatura dopo la semina ha 19,00 Irrigazione - ingresso e uscita terreno A pioggia ora 52,00 A scorrimento (fornitura personale, trasporto e racolta tubazione a carico dell'agricoltore) ora 41,00 A pioggia con tubazione in bobina diametro ora 62,00 Pressatura fieno e paglia con pressa raccoglitrice balla 0,77

3 Pressatura foraggio verde con rotopressa balla 8,00 Pressatura foraggio verde con rotopressa e taglio foraggio balla 10,00 Pressatura fieno e paglia con rotopressa per bobina bobina 6,00 Pressatura stocchi con pressa raccoglitrice balla 1,00 Pressatura stocchi con rotopressa bobina 8,00 Avvolgitura balle cilindriche, film compreso Balla 9,00 Pressatura foraggi in balle quadrate media Balla 5,00 grande Balla 6,00 Fioccatura cereali, impianto mobile a seconda della distanza da percorrere ora 47,00 Schiacciatura cereali, impianto mobile a seconda della distanza da percorrere ora 34,00 Ore Metitrebbiatura frumento e orzo ha 159,00 170,00 Metitrebbiatura soia, girasole e colza ha 190,00 220,00 Metitrebbiatura mais ha 159,00 170,0 Metitrebbiatura semi minuti ora 65,00 Ladino Kg 1,55 Erba medica Kg 1,29 Trifoglio rosso Kg 0,77 Spannocchiatrice a strappo con sfogliatore per mais seme ha 207,00 Sfogliasgranatura 100 Kg 4,00 Trinciasemovente per orzo, foraggi cerosi per foraggio mais Ha 238,00 Con due carri ha 302,00 macchina per pstone mais ha 270,00 macchina per sfarinato mais ha 286,00 Condizioni particolari per metitrebbiatura e trinciasemovente Con scarico non effettuato al seguito delle macchine aumento ad ha 32,00 Per il trasporto del prodotto dal campo al deposito, prezzo da convenirsi in relazione alla distanza ed alla quantità del prodotto (per Kg oppure a ora) minimo ora ora 29,00 minimo quintale q 0,50 Condizioni particolari trinciasemovente Apertura starde e per prodotto allettato ora 114,00 Sfibrastocchi (senza carico) ha 40,00 Essiccatoio mobile con prodotto verde con carico fino a Kg ora 62,00 da a Kg ora 72,00 oltre kg ora 98,00 Lavorazione meccanica barbabietola, servizio concia seme a carico dell'agricoltore con spandiconcime ora 66,00 senza spandiconcime ora 49,00 Diserbo escluso prodotto Ha senza acqua Ha 31,00 con acqua cadauno 41,00 Fresatura multipla interfilare cadauno senza concime ora 57,00 con concime (escluso il prodotto) ora 68,00 Sarchiatura ora 37,00 Raccolta Bietole ora

4 con svallo a fondo campo ora 272,00 Carico bietole per ogni 100 Kg ora 0,25 Insaccatrice per insilati ora con macchina (270/300) ora 75,70 con macchina (200/260) per sacco al metro lineare ora 63,00 Trinciatura stocchi e paglia ora 49,00 noleggio trinciastocchi ora 24,00 Leva ceppi a strappo 2,00 Leva ceppi con trivella ora 3,00 Irrigazione con pompa automatica a pioggia ora 42,10 con idrovora fino a 30 cm ora 31,30 con idrovora oltre 30 cm ora 39,30 con tubi trasportabili ora 32,40 Raccolta meccanica pomodoro ora 155,00 Movimento terra Fino a 80 hp ora 41,00 fino a 100 hp ora 44,00 fino 150 hp ora 53,00 180hp ora 58, hp ora 60,00 Escavatori gommati con la pala meccanica e retroescavatore fino a 60 hp ora 33,00 oltre 60 hp ora 39,00 Pale caricatrici cingolate o gommate fino a 100 hp ora 36,00 da 100 a 130 hp ora 42,00 oltre 130 ora 48,00 Escavatori gommati o cingolati girevoli a 360 fino a 100 hp ora 39,00 oltre 100 hp ora 45,00 Noleggio trattrice agricola fino a 100 cv ora 21,00 da 101 a 200 cv ora 36,00 oltre 200 ora 55,00 Medio imp. Forti Aratura ora 84,00 122,00 182,00 Vangatura ora 147,00 Vibratura, ripuntatura ora 1.040,00 Frangizolle ora 90,00 Sapndiconcime ora 31,00 Fresatura 1 passata ora 104,00 Fresatura 2 passate ora 157,00 Semina patate ora 93,00 Semina mais Senza microigranulatore e spandiconcime ora 52,00 con micorgranulatore ora 55,00 con spandiconcime ora 74,00 Semina soia senza concia seme ora 75,00 con concia seme ora 85,00 Semina pomodori

5 Senza spandiconcime ora 77,00 con spandiconcime ora 83,00 con spandidiserbo localizzato ora 85,00 Semina altri prodotti (erbai, orzo, frumento, ecc.) ora 52,00 Trapianto pomodori con micro e acqua ora 890,00 rullatura dopo semina ora 23,00 Fresatura interfile senza concime ora 83,00 con concime ora 98,00 Multipla pomodori + 15% Lavorazioni eseguite nei pioppeti + 50% Semina riso con girello ora 37,00 Diserbo ora 43,00 Trattamenti antiparassitari con botte trainata a manica d'aria ora 43,00 Trattamenti antiparassitari con trampolo ora 47,00 Solchi per scolatura ora 9,00 Sarchiatura mais con spandiconcime ora 45,00 Raccoglitrice mais in pannocchie fino a 50 P.M. ora 187,00 da 51 a 100 ora 180,00 oltre ,00

TARIFFE 2014 delle lavorazioni meccanico-agricole per conto terzi

TARIFFE 2014 delle lavorazioni meccanico-agricole per conto terzi Ass. Prov. Imprese di Meccanizzazione Agricola Aderente U.N.I.M.A. Sede: MODENA Via del Mercato, 6 Tel. 059-314453 (4 linee urbane) Fax 059-313442 www.apima.mo.it E-mail info@apima.mo.it Sezione: CARPI

Dettagli

A.P.I.M.A. Reggio Emilia

A.P.I.M.A. Reggio Emilia TARIFFE LAVORAZIONI MECCANICHE IN AGRICOLTURA ANNO 2011 TARIFFE DI MIETITREBBIATURA FRUMENTO -senza pressatura della paglia e senza trasporto del grano, in normali condizioni di lavoro, per biolca reggiana

Dettagli

TARIFFARIO DEI COSTI MEDI D ESERCIZIO DELLE PRINCIPALI LAVORAZIONI AGROMECCANICHE ANNO 2011

TARIFFARIO DEI COSTI MEDI D ESERCIZIO DELLE PRINCIPALI LAVORAZIONI AGROMECCANICHE ANNO 2011 TARIFFARIO DEI COSTI MEDI D ESERCIZIO DELLE PRINCIPALI LAVORAZIONI AGROMECCANICHE ANNO 2011 AVVERTENZE PER L ESECUZIONE DEI SERVIZI E PER L EMISSIONE DELLE RELATIVE FATTURE: -i lavori eseguiti alle aziende

Dettagli

TARIFFE AGROMECCANICHE DI FORLì CESENA. Per l'anno 2014

TARIFFE AGROMECCANICHE DI FORLì CESENA. Per l'anno 2014 TARIFFE AGROMECCANICHE DI FORLì CESENA Per l'anno 2014 TIPOLOGIA LAVORO U. M. PREZZO APERTURA BUCHE Libera contrattazione ARATURA Leggera con polivomere da 20 a 35 cm ha 180,90 Leggera con polivomere da

Dettagli

ADERENTE ALL UNIONE NAZIONALE IMPRESE DI MECCANIZZAZIONE AGRICOLA (U.N.I.M.A.) - ROMA TARIFFARIO DELLE LAVORAZIONI MECCANICO-AGRICOLE DELLA TOSCANA

ADERENTE ALL UNIONE NAZIONALE IMPRESE DI MECCANIZZAZIONE AGRICOLA (U.N.I.M.A.) - ROMA TARIFFARIO DELLE LAVORAZIONI MECCANICO-AGRICOLE DELLA TOSCANA F.R.I.M.A.T. FEDERAZIONE REGIONALE IMPRESE MECCANIZZAZIONE AGRICOLA DELLA TOSCANA - FIRENZE ADERENTE ALL UNIONE NAZIONALE IMPRESE DI MECCANIZZAZIONE AGRICOLA (U.N.I.M.A.) - ROMA TARIFFARIO DELLE LAVORAZIONI

Dettagli

ORTAGGI CAMPO APERTO CAMPO APERTO SERRA

ORTAGGI CAMPO APERTO CAMPO APERTO SERRA ORTAGGI LAVZIONI APERT HA APERTURA ASPARAGIAIA ARATURA ASSOLCATURA BAULATURA CHIUSURA ASPARAGIAIA CIMATURA (SOLO TABACCO) CONCIMAZIONE DISERBO/ TRATTAMENTI ERPICATURA ESTIRPATURA FRANGIZOLLATURA FRESATURA

Dettagli

TABELLE ASSEGNAZIONE CARBURANTE AGEVOLATO PER L'AGRICOLTURA Decreto MIPAF del 26/02/2002 - Delibera REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA n

TABELLE ASSEGNAZIONE CARBURANTE AGEVOLATO PER L'AGRICOLTURA Decreto MIPAF del 26/02/2002 - Delibera REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA n TABELLE ASSEGNAZIONE CARBURANTE AGEVOLATO PER L'AGRICOLTURA Decreto MIPAF del 26/02/2002 - Delibera REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA n CEREALI AUTUNNO-VERNINI Lt/Ha RISO Lt/Ha MAIS DA GRANELLA Lt/Ha Aratura/zappat.

Dettagli

Allegato 1 73,89 73,89

Allegato 1 73,89 73,89 Allegato 1 Lavori ordinari Altri lavori 1 Cereali autunno vernini l/ha l/ha Concimazione 6,47 Diserbo/trattamenti 9,24 Mietitrebbiatura 33,25 Raccolta paglia 11,08 Trasporti vari 9,24 Irrigazione di soccorso

Dettagli

Allegato 1 TABELLE ASSEGNAZIONE CARBURANTE AGEVOLATO PER L'AGRICOLTURA Decreto MIPAF del 26/02/2002 - Delibera REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA n /2012

Allegato 1 TABELLE ASSEGNAZIONE CARBURANTE AGEVOLATO PER L'AGRICOLTURA Decreto MIPAF del 26/02/2002 - Delibera REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA n /2012 Allegato 1 TABELLE ASSEGNAZIONE CARBURANTE AGEVOLATO PER L'AGRICOLTURA Decreto MIPAF del 26/02/2002 - Delibera REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA n /2012 CEREALI AUTUNNO-VERNINI Lt/Ha RISO Lt/Ha MAIS DA GRANELLA

Dettagli

New Holland CR Modelli CR960, CR980

New Holland CR Modelli CR960, CR980 ANCONA ASSOCIAZIONE PROVINCIALE IMPRESE DI MECCANIZZAZIONE ED AGRICOLE ADERENTE all'unione Nazionale Imprese di Meccanizzazione Agricola (UNIMA) - Roma 60125 ANCONA - Via Marconi, 2 - Tel. 071 201137-071

Dettagli

COMUNE DI. Assegnata il. Protocollo Generale Posizione n. Il Dirigente

COMUNE DI. Assegnata il. Protocollo Generale Posizione n. Il Dirigente N. COMUNE DI Data arrivo Assegnata il Protocollo Generale Posizione n. a n. Visto Il Dirigente del DICHIARAZIONE ANNUALE CONTO PROPRIO/CONTO TERZI ANNO 2015 Dei consumi per l'anno precedente e dei fabbisogni

Dettagli

Visto il decreto del Ministero dell'economia e delle finanze del 14 dicembre 2001, n. 454 recante il "Regolamento concernente le modalità di gestione

Visto il decreto del Ministero dell'economia e delle finanze del 14 dicembre 2001, n. 454 recante il Regolamento concernente le modalità di gestione Visto il decreto del Ministero dell'economia e delle finanze del 14 dicembre 2001, n. 454 recante il "Regolamento concernente le modalità di gestione dell'agevolazione fiscale per gli oli minerali impiegati

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. VISTA la Legge regionale 18 febbraio 2002, n. 6 e successive integrazioni e modificazioni;

LA GIUNTA REGIONALE. VISTA la Legge regionale 18 febbraio 2002, n. 6 e successive integrazioni e modificazioni; OGGETTO: Approvazione delle nuove tabelle per la determinazione dei consumi medi dei prodotti petroliferi impiegati in lavori agricoli, orticoli, in allevamento, nella selvicoltura e piscicoltura e nelle

Dettagli

Il frumento, ottimo foraggio per le nostre vacche

Il frumento, ottimo foraggio per le nostre vacche 15 DIVERSE TIPOLOGIE DI FORAGGIO CONFRONTATE DA TECNICI SATA Il frumento, ottimo foraggio per le nostre vacche di Marco Bellini, Enea Guidorzi del frumento in campo zootecnico da sempre riveste un importanza

Dettagli

Produzione agricola della canapa da fibra

Produzione agricola della canapa da fibra Produzione agricola della canapa da fibra aspetti economici e scenari produttivi Studio Paroli e Associati Tecnica ed Economia Agraria Via Fiorentina, 84 PONTEDERA (PI) Tel 0587-59016 La coltivazione della

Dettagli

Allegato A Dgr n. del pag. 1 /33

Allegato A Dgr n. del pag. 1 /33 Allegato A Dgr n. del pag. 1 /33 giunta regionale 9^ legislatura Tabelle per il calcolo dei consumi di carburante in agricoltura ai fini dell'agevolazione fiscale sull'acquisto dei prodotti petroliferi

Dettagli

Cereali. Nome botanico. Famiglia. Origine e diffusione. Utilizzazioni. Esigenze climatiche. schede colturali. Mais. Graminacee.

Cereali. Nome botanico. Famiglia. Origine e diffusione. Utilizzazioni. Esigenze climatiche. schede colturali. Mais. Graminacee. Cereali primaveriliestivi ed estivi schede colturali Mais Nome botanico Zea mais Famiglia Graminacee Origine e diffusione Produzione mondiale di Mais (FAO 2001) Produzione europea di Mais (FAO 2001) Produzione

Dettagli

TARIFFE 2015 PER LAVORI DI MECCANIZZAZIONE AGRICOLA FORESTALE GIARDINAGGIO INDUSTRIALE

TARIFFE 2015 PER LAVORI DI MECCANIZZAZIONE AGRICOLA FORESTALE GIARDINAGGIO INDUSTRIALE TARIFFE 2015 PER LAVORI DI MECCANIZZAZIONE AGRICOLA FORESTALE GIARDINAGGIO INDUSTRIALE 2 3 4 5 6 CONTOTERZISTI UMBRIA DAL PASSATO LA SFIDA DEL FUTURO Siamo certi che, se la condivisione di idee e progetti

Dettagli

costo carico bietole con macchina sterratrice 3,40 /t carico prodotti vari carico e spargiletame 7,50 /m3 carico verdure ed ortaggi 58,00 /ora

costo carico bietole con macchina sterratrice 3,40 /t carico prodotti vari carico e spargiletame 7,50 /m3 carico verdure ed ortaggi 58,00 /ora operazione aratura profondità inferiore a 30 cm due mani 154,00 /ha profondità inferiore a 30 cm una mano 167,00 /ha cm 30 due mani 167,00 /ha cm 30 una mano 206,00 /ha cm 40 due mani 206,00 /ha cm 40

Dettagli

Agricoltura biologica - AGRONOMIA

Agricoltura biologica - AGRONOMIA Agricoltura biologica - AGRONOMIA Principali tecniche di controllo delle infestanti in agricoltura biologica di Lamberto Dal Re e Chiara Donati Sommario Associazione Prober Introduzione da pag. 1 a pag.

Dettagli

GUIDA ALLA TARIFFE. irrigazione pag. 18 vibrocoltivatore pag. 10 insilati pag. 21 vangaura pag. 11

GUIDA ALLA TARIFFE. irrigazione pag. 18 vibrocoltivatore pag. 10 insilati pag. 21 vangaura pag. 11 GUIDA ALLA TARIFFE A M aratura pag. 9 molinatura pag. 22-23 assolcatura pag. 10 meccanizzazione industriale pag. 23-24 abbattimento piante pag. 25 manodopera pag. 9 apertura piazzole pag. 26 motozzappa

Dettagli

FEASR - Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013

FEASR - Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 FEASR - Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 Misura 214 Pagamenti agroambientali Azione M Introduzione di tecniche di agricoltura conservativa ALLEGATO 6 disposizioni attuative anno 2012 DESCRIZIONE

Dettagli

Seconda prova. a) Descrizione dell azienda

Seconda prova. a) Descrizione dell azienda Seconda prova Il candidato, con dati verosimiglianti, elabori il bilancio di previsione di un'azienda agraria ad ordinamento foraggero-zootecnico di media estensione e condotta in economia con salariati.

Dettagli

Mais: impianto e tecnica colturale

Mais: impianto e tecnica colturale Mais: impianto e tecnica colturale Modulo di sistemi foraggeri Andrea Onofri Perugia, A.A. 2009-2010 1 Contenuti Contents 1 Tipologie di ibridi 1 2 Impianto 3 3 Fertilizzazione 4 4 Cure colturali 4 5 Raccolta

Dettagli

FEASR - Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013

FEASR - Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 FEASR - Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 Misura 214 Pagamenti agroambientali Azione M Introduzione di tecniche di agricoltura conservativa ALLEGATO 4 disposizioni attuative campagna 2011 DESCRIZIONE

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie

Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie Corso di Meccanica e Meccanizzazione Agricola Macchine per la semina Prof. S. Pascuzzi 1 Classificazione seminatrici a spaglio (foraggere, riso) a righe

Dettagli

ENTE NAZIONALE PER LA MECCANIZZAZIONE AGRICOLA. Prontuario dei consumi di carburante per l impiego agevolato in agricoltura

ENTE NAZIONALE PER LA MECCANIZZAZIONE AGRICOLA. Prontuario dei consumi di carburante per l impiego agevolato in agricoltura ENTE NAZIONALE PER LA MECCANIZZAZIONE AGRICOLA Prontuario dei consumi di carburante per l impiego agevolato in agricoltura Roma, dicembre 2005 Coordinamento grafico curato da Roberta Pieri (ENAMA) Fotocomposizione

Dettagli

LE INTENZIONI DI SEMINA DELLE PRINCIPALI COLTURE ERBACEE

LE INTENZIONI DI SEMINA DELLE PRINCIPALI COLTURE ERBACEE 4 Marzo 2014 Annata agraria 2013-2014 LE INTENZIONI DI SEMINA DELLE PRINCIPALI COLTURE ERBACEE Le intenzioni di semina dichiarate dai coltivatori, relative all annata agraria 2013-2014, fanno registrare

Dettagli

DISCIPLINARI COLTURE CEREALICOLE. FRUMENTO DURO (Triticum turgidum L.)

DISCIPLINARI COLTURE CEREALICOLE. FRUMENTO DURO (Triticum turgidum L.) DISCIPLINARI COLTURE CEREALICOLE FRUMENTO DURO (Triticum turgidum L.) 1. VOCAZIONALITÀ PEDOCLIMATICA Tenuto conto di quanto indicato nelle Norme Generali, si riportano di seguito le caratteristiche specifiche

Dettagli

Valutazione di diversi atteggiamenti imprenditoriali agricoli. Analisi tecnico economica

Valutazione di diversi atteggiamenti imprenditoriali agricoli. Analisi tecnico economica Valutazione di diversi atteggiamenti imprenditoriali agricoli Analisi tecnico economica 1 Metodo di calcolo utilizzato Inserimento di tutti i dati tecnico-economici al 2006 Azienda 30 ha 3 percorsi: PSR,

Dettagli

STRIP TILLAGE, ASPETTI AGRO-MECCANICI E OPERATIVI

STRIP TILLAGE, ASPETTI AGRO-MECCANICI E OPERATIVI Orzinuovi, 17 Luglio 2014 STRIP TILLAGE, ASPETTI AGRO-MECCANICI E OPERATIVI Di Agr. Ph D. Mattia Trevini 1-LAVORAZIONI LAVORAZIONI CONVENZIONALI Obbiettivi principali: Favorire lo sviluppo della coltura

Dettagli

raccolta paglia lavori preparatori di base raccolta paglia lavori preparatori di base CEREALI AUTUNNO VERNINI

raccolta paglia lavori preparatori di base raccolta paglia lavori preparatori di base CEREALI AUTUNNO VERNINI CEREALI AUTUNNO VERNINI CEREALI AUTUNNO VERNINI Altri cereali Miglio Altri cereali Miglio Avena Orzo Avena Orzo Frumento segalato Scagliola Frumento segalato Scagliola Frumento duro Segale Frumento duro

Dettagli

CEREALI (autunno-vernini) (frumento duro, frumento tenero, orzo, avena, farro e triticale)

CEREALI (autunno-vernini) (frumento duro, frumento tenero, orzo, avena, farro e triticale) CEREALI (autunno-vernini) (frumento duro, frumento tenero, orzo, avena, farro e triticale) Le indicazioni contenute nelle Norme Generali devono essere considerate preliminarmente alla lettura delle presenti

Dettagli

Prezzi di formazione

Prezzi di formazione PRONTUARIO TECNICO IL PRATO - I PARTE Prezzi di formazione A cura di Paolo Lippi e Maria Botti Quanto costa realizzare un prato? In questa prima parte viene trattata l analisi dei prezzi che si riferisce

Dettagli

Conti economici delle principali colture in asciutto

Conti economici delle principali colture in asciutto Conti economici delle principali colture in asciutto Schema idrico del Flumineddu per l alimentazione irrigua della Marmilla Studio di dettaglio sulle aree oggetto dell intervento Distretto irriguo della

Dettagli

C/o Avv. Giulio Moscardi Via Monsignor Tognana, 75 D -31055 Quinto di Treviso TV tel. 0422-470428, fax 0422-475329. TARIFFE

C/o Avv. Giulio Moscardi Via Monsignor Tognana, 75 D -31055 Quinto di Treviso TV tel. 0422-470428, fax 0422-475329. TARIFFE C/o Avv. Giulio Moscardi Via Monsignor Tognana, 75 D -31055 Quinto di Treviso TV tel. 0422-470428, fax 0422-475329. TARIFFE della lavorazione macchine agricole per conto terzi 2012 TARIFFE della lavorazione

Dettagli

Agricoltura biologica - AGRONOMIA

Agricoltura biologica - AGRONOMIA Agricoltura biologica - AGRONOMIA Tecniche di controllo delle erbe infestanti con mezzi meccanici su colture da pieno campo: frumento tenero, orzo, pomodoro, mais, girasole e favino di Cristina Piazza

Dettagli

PIANO NAZIONALE DI PREVENZIONE IN AGRICOLTURA E SELVICOLTURA

PIANO NAZIONALE DI PREVENZIONE IN AGRICOLTURA E SELVICOLTURA PIANO NAZIONALE DI PREVENZIONE IN AGRICOLTURA E SELVICOLTURA Osservatorio INAIL sugli infortuni nel settore agricolo e forestale SCHEDE TECNICHE DELLE MACCHINE PIU FREQUENTEMENTE COINVOLTE IN INFORTUNI

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO AGRICOLO REGIONALE

SISTEMA INFORMATIVO AGRICOLO REGIONALE Allegato al decreto n 1152 del 28.11.2006 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL AGRICOLTURA E RIFORMA AGRO-PASTORALE SISTEMA INFORMATIVO AGRICOLO REGIONALE GESTIONE ASSEGNAZIONE CARBURANTE AGRICOLO

Dettagli

Indice PARTE PRIMA - L AMBIENTE DI COLTIVAZIONE E LE PIANTE. www.edagricolescolastico.it EDAGRICOLE SCOLASTICO

Indice PARTE PRIMA - L AMBIENTE DI COLTIVAZIONE E LE PIANTE. www.edagricolescolastico.it EDAGRICOLE SCOLASTICO Indice PARTE PRIMA - L AMBIENTE DI COLTIVAZIONE E LE PIANTE Sezione 1 Strutture, attrezzature e strumenti a disposizione degli studenti MODULO 1 L azienda agraria dell Istituto 12 1.1 La visita aziendale

Dettagli

Si dispone dei seguenti alimenti: Limiti max consigliati Kg/capo/giorno

Si dispone dei seguenti alimenti: Limiti max consigliati Kg/capo/giorno Per usufruire, senza difficoltà, dell applicazione per il calcolo della razione per vacche da latte proponiamo questo esempio, indicando le procedure per giungere alla soluzione. ESEMPIO: Calcolo razione

Dettagli

Fabbricati rurali. 18.1 Ricoveri per bovini. Ricoveri per bovini Ricoveri per suini Altri fabbricati. 18.1.1 Bovini da latte. Stabulazione fissa

Fabbricati rurali. 18.1 Ricoveri per bovini. Ricoveri per bovini Ricoveri per suini Altri fabbricati. 18.1.1 Bovini da latte. Stabulazione fissa 18 Fabbricati rurali Ricoveri per bovini Ricoveri per suini Altri fabbricati 18.1 Ricoveri per bovini 18.1.1 Bovini da latte Stabulazione fissa Nella stabulazione fissa gli animali sono legati alla mangiatoia.

Dettagli

REGIONE LAZIO ALLEGATO 2

REGIONE LAZIO ALLEGATO 2 REGIONE LAZIO Piano Regionale di Sviluppo Rurale 2000 2006 in attuazione del Reg. CE n.1257/99 AVVISO PUBBLICO MISURA III.1- MISURE AGROAMBIENTALI Azione F.1 e F.2 ALLEGATO 2 NORME TECNICHE PER LA REDAZIONE

Dettagli

LISTINO DEI PREZZI ALL'INGROSSO

LISTINO DEI PREZZI ALL'INGROSSO Anno 2001 - N. 47 Direttore Responsabile Dr. Marco Zanini Registrazione Tribunale di Mantova n. 6 dell' 8/3/1972 Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Mantova Mercato di GIOVEDI 29 Novembre

Dettagli

SETTORE GIARDINIERI. Settore giardinieri

SETTORE GIARDINIERI. Settore giardinieri SETTORE GIARDINIERI Settore giardinieri Manodopera pag. 68 Lavori ed opere compiute 69 I.F.E.: Iniezioni Fitosanitarie Endoterapiche 70 Potature 71 Noli a caldo 74 Tariffario Casa 2015-2016 67 Settore

Dettagli

! "#$%&%! '' ' * +,-..' ( & '" "( $' ( '' '' ' " # 5 +9023,*?& # >

! #$%&%! '' ' * +,-..' ( & ' ( $' ( '' '' '  # 5 +9023,*?& # > ! $%%! ) * +,- /01 * +-23, $ +*, * 6 07)18/+923,+ -318/, :3 ;$ 033)3 --) 18/$)2018/=> +9023,*? >? ):3+$,2:3+, - ;$ -3+=,073 +$,? 2 @ +, A-3 B @ +, +,>? C6!% 8 B! 3 0 A3 6 +073, D 23 E FEF+G, FF B! 6*6$

Dettagli

Cereali: tecnica colturale del frumento

Cereali: tecnica colturale del frumento Cereali: tecnica colturale del frumento Modulo di sistemi foraggeri Andrea Onofri Perugia, A.A. 2009-2010 1 Contenuti Contents 1 Tecnica d impianto Scelta varietale 1. Qualità e destinazione del prodotto

Dettagli

TARIFFE. Lavorazioni Meccanico - Agricole per conto terzi. per l anno 2014 1. da valere in provincia di FORLÌ-CESENA

TARIFFE. Lavorazioni Meccanico - Agricole per conto terzi. per l anno 2014 1. da valere in provincia di FORLÌ-CESENA TARIFFE Lavorazioni Meccanico - Agricole per conto terzi da valere in provincia di FORLÌ-CESENA per l anno 2014 1 www.bancaforli.it e-mail: posta@bancaforli.it Ogni tipo di intervento per l acquisto e

Dettagli

Manuale di Estimo Vittorio Gallerani, Giacomo Zanni, Davide Viaggi Copyright 2005 The McGraw-Hill Companies srl

Manuale di Estimo Vittorio Gallerani, Giacomo Zanni, Davide Viaggi Copyright 2005 The McGraw-Hill Companies srl Copyright 2005 The Companies srl Caso 17 Stima dell indennità spettante all affittuario per l esecuzione di un drenaggio sotterraneo Indice 1. Conferimento dell incarico e quesito di stima... 2 2. Descrizione

Dettagli

REGOLAMENTO DI ALIMENTAZIONE DELLE BOVINE. Art. 1. Campo di applicazione

REGOLAMENTO DI ALIMENTAZIONE DELLE BOVINE. Art. 1. Campo di applicazione REGOLAMENTO DI ALIMENTAZIONE DELLE BOVINE Art. 1 Campo di applicazione Il presente regolamento stabilisce le modalità per l alimentazione degli animali destinati a produrre latte per la trasformazione

Dettagli

Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013

Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013 Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013 Fascia altimetrica Colture vegetali MEDIA REGIONALE ettaro/coltura Pianura ACTINIDIA 300,00 Collina ACTINIDIA 275,00 Pianura ACTINIDIA SOTTO RETE ANTIGRANDINE

Dettagli

Tecnica colturale della soia

Tecnica colturale della soia Tecnica colturale della soia Modulo di sistemi foraggeri Andrea Onofri Perugia, A.A. 2009-2010 1 Contenuti Contents 1 Impianto 1 2 Fertilizzazione 2 3 Cure colturali 2 1 Impianto Scelta varietale 1. Le

Dettagli

Allegato A tabella di confronto

Allegato A tabella di confronto Inizio testo Indice Tutte le disposizioni del bando contrassegnate da (*) vengono attivate nelle more dell approvazione da parte dell Unione Europea della proposta di modifica al Programma di sviluppo

Dettagli

Nuova mietitrebbia S-690i HillMaster II

Nuova mietitrebbia S-690i HillMaster II Nuova mietitrebbia S-690i HillMaster II Esclusiva sospensione pneumatica 75 Nuovo trattore serie 8R Già nel futuro con JD Link Ultimate Disponibile anche con Trasmissione AutoPowr Nuovo trattore serie

Dettagli

PRONTUARIO DI ESTIMO ISTITUTO TECNICO AGRARIO ARRIGO SERPIERI ANNO SCOLASTICO 2009-2010 SOMMARIO

PRONTUARIO DI ESTIMO ISTITUTO TECNICO AGRARIO ARRIGO SERPIERI ANNO SCOLASTICO 2009-2010 SOMMARIO PRONTUARIO DI ESTIMO ISTITUTO TECNICO AGRARIO ARRIGO SERPIERI ANNO SCOLASTICO 2009-2010 SOMMARIO ARGOMENTO Tabella Rese medie per ettaro coltura, prezzi prodotti agricoli, PLV principali colture erbacee

Dettagli

Rifiuti da attività agricola

Rifiuti da attività agricola Quale futuro per la gestione dei rifiuti nella Regione Umbria Le scelte locali nel contesto della nuova direttiva europea Rifiuti da attività agricola Perugia, 27 febbraio 2009 Gianluca Massei Il

Dettagli

La produzione e l utilizzo. energetico della. biomassa dal settore. agricolo- forestale. I problemi ambientali. Biomassa. Emissioni gas serra

La produzione e l utilizzo. energetico della. biomassa dal settore. agricolo- forestale. I problemi ambientali. Biomassa. Emissioni gas serra I problemi ambientali La produzione e l utilizzo energetico della biomassa dal settore agricolo- forestale Emissioni gas serra Protocollo di Kyoto (997) Riduzione del % entro il di Anidride carbonica,

Dettagli

La semina. Numero di piante per unità di superficie. Resa

La semina. Numero di piante per unità di superficie. Resa La semina La semina è quell operazione con la quale il seme (medica, pomodoro ecc.) o il frutto (cereali, girasole ecc.) vengono immessi nel terreno allo scopo di ottenere la nascita delle piante che avvieranno

Dettagli

REGIONE MOLISE ASSESSORATO POLITICHE AGRICOLE E AGROALIMENTARI - PROGRAMMAZIONE FORESTALE - SVILUPPO RURALE - PESCA PRODUTTIVA TUTELA DELL AMBIENTE

REGIONE MOLISE ASSESSORATO POLITICHE AGRICOLE E AGROALIMENTARI - PROGRAMMAZIONE FORESTALE - SVILUPPO RURALE - PESCA PRODUTTIVA TUTELA DELL AMBIENTE REGIONE MOLISE ASSESSORATO POLITICHE AGRICOLE E AGROALIMENTARI - PROGRAMMAZIONE FORESTALE - SVILUPPO RURALE - PESCA PRODUTTIVA TUTELA DELL AMBIENTE PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE - MOLISE 2014-2020 BANDO

Dettagli

COMUNE DI POGGIBONSI (Provincia di Siena)

COMUNE DI POGGIBONSI (Provincia di Siena) COMUNE DI POGGIBONSI (Provincia di Siena) SERVIZIO PER IL MANTENIMENTO DELLE AREE VERDI APPALTO BIENNALE ANNUALITA 2015-2017 RICHIESTA PREZZI UNITARI SETTORE LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONI SERVIZIO MANUTENZIONI

Dettagli

IL REGOLAMENTO DI ALIMENTAZIONE DELLE BOVINE

IL REGOLAMENTO DI ALIMENTAZIONE DELLE BOVINE IL REGOLAMENTO DI ALIMENTAZIONE DELLE BOVINE Art.1 Campo di applicazione Il presente regolamento stabilisce le modalità per l'alimentazione delle vacche che producono latte destinato alla produzione di

Dettagli

Ottimizzare la raccolta e la conservazione dei prati e degli erbai per ridurre i costi di alimentazione della vacca da latte

Ottimizzare la raccolta e la conservazione dei prati e degli erbai per ridurre i costi di alimentazione della vacca da latte Come produrre più latte dai propri foraggi Piacenza 14 OTTOBRE 2011 Ottimizzare la raccolta e la conservazione dei prati e degli erbai per ridurre i costi di alimentazione della vacca da latte Giorgio

Dettagli

PARCO MACCHINE OPERE PIE RIUNITE ATTREZZATURE VARIE PER ALLEVAMENTI BOTTI PER TRATTAMENTI CARICATORE (MULETTO)

PARCO MACCHINE OPERE PIE RIUNITE ATTREZZATURE VARIE PER ALLEVAMENTI BOTTI PER TRATTAMENTI CARICATORE (MULETTO) Allegato 6 - Macchine Agricole PARCO MACCHINE OPERE PIE RIUNITE Etichette di riga Somma di VALORE ATTUALE ARATRI 19.584,26 ATTREZZATURE VARIE PER ALLEVAMENTI 4.300,00 BOTTI PER TRATTAMENTI 6.015,92 CARICATORE

Dettagli

MACCHINE OPERATRICI ATTREZZI

MACCHINE OPERATRICI ATTREZZI MACCHINE OPERATRICI ED ATTREZZI per le LAVORAZIONI DEL TERRENO per la SEMINA e la RACCOLTA per la FIENAGIONE per la DIFESA DELLE COLTURE MACCHINE ED ATTREZZI PER LE LAVORAZIONI DEL TERRENO ARATRO L aratro

Dettagli

ELENCO DEI PREZZI RELATIVI ALLA RISTRUTTURAZIONE E RICONVERSIONE DI UN VIGNETO DA UVA DA VINO NELLA REGIONE LAZIO

ELENCO DEI PREZZI RELATIVI ALLA RISTRUTTURAZIONE E RICONVERSIONE DI UN VIGNETO DA UVA DA VINO NELLA REGIONE LAZIO ALLEGATO B ELENCO DEI PREZZI RELATIVI ALLA RISTRUTTURAZIONE E RICONVERSIONE DI UN VIGNETO DA UVA DA VINO NELLA REGIONE LAZIO Codice Operazione Unità di misura Prezzo unitario A A.1 LAVORI ESTIRPAZIONE

Dettagli

Materiali per la formazione della lettiera, con relative caratteristiche chimiche e stima del consumo giornaliero.

Materiali per la formazione della lettiera, con relative caratteristiche chimiche e stima del consumo giornaliero. Materiali per la formazione della lettiera, con relative caratteristiche chimiche e stima del consumo giornaliero. composizione consumo di lettiera* Materiale N P 2 O 5 K 2 O kg/capo al giorno % t.q. %

Dettagli

A DECORRERE DA: GENNAIO 2010. LISTINO NR. 19 (il presente listino annulla e sostituisce il precendente) INDICE GENERALE

A DECORRERE DA: GENNAIO 2010. LISTINO NR. 19 (il presente listino annulla e sostituisce il precendente) INDICE GENERALE A DECORRERE DA: GENNAIO 2010 LISTINO NR. 19 (il presente listino annulla e sostituisce il precendente) INDICE GENERALE PAG. 2 - PAG. 2 - PAG. 5 - PAG. 6 - PAG. 7 - PAG. 8 - PAG. 9 - PAG. 10 - PAG. 11 -

Dettagli

P E R U G I A ASSICURAZIONE AGRICOLA AGEVOLATA PER LA DIFESA DELLE COLTURE

P E R U G I A ASSICURAZIONE AGRICOLA AGEVOLATA PER LA DIFESA DELLE COLTURE CONDIFESA P E R U G I A ASSICURAZIONE AGRICOLA AGEVOLATA PER LA DIFESA DELLE COLTURE Campagna 2016 Il Condifesa di Perugia comunica che è A P E R T A la CAMPAGNA ASSICURATIVA AGEVOLATA 2016 per i CEREALI

Dettagli

STATISTICHE AGRONOMICHE DI SUPERFICIE, RESA E PRODUZIONE

STATISTICHE AGRONOMICHE DI SUPERFICIE, RESA E PRODUZIONE Dipartimento delle politiche competitive del mondo rurale e della qualità Direzione generale della competitività per lo sviluppo rurale STATISTICHE AGRONOMICHE DI SUPERFICIE, RESA E PRODUZIONE Bollettino

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO. Agricoltura conservativa

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO. Agricoltura conservativa DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE E AMBIENTALI PRODUZIONE, TERRITORIO, AGROENERGIA Agricoltura conservativa Lodovico Alfieri - Università degli Studi di Milano - DiSAA. Agricoltura conservativa Agricoltura

Dettagli

Regione Emilia-Romagna - Disciplinari di produzione integrata 2016 Norme tecniche di coltura > Colture erbacee > FARRO

Regione Emilia-Romagna - Disciplinari di produzione integrata 2016 Norme tecniche di coltura > Colture erbacee > FARRO Regione Emilia-Romagna - Disciplinari di produzione integrata 2016 Norme tecniche di coltura > Colture erbacee > FARRO CAPITOLO DELLE NORME GENERALI Scelta dell'ambiente di coltivazione e vocazionalità

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO ESAME DI STATO PER L ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI AGRONOMO E FORESTALE JUNIOR SECONDA SESSIONE 2008 PRIMA PROVA SCRITTA Tema n. 1: Si illustri il ruolo

Dettagli

N. 2 dell'8 gennaio 2014

N. 2 dell'8 gennaio 2014 CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - CREMONA Listino settimanale dei prezzi all'ingrosso rilevati sulla piazza di Cremona Salvo diversa indicazione, i prezzi si riferiscono alla fase

Dettagli

Facciamoci due conti

Facciamoci due conti Facciamoci due conti Ma alla fine quanto si guadagna a coltivare canapa? la domanda sorge spontanea ed è più che legittima, specie considerando il panorama deprimente dell agricoltura in Italia ai giorni

Dettagli

Parte dodicesima. L economia della meccanizzazione nelle aziende cerealicole siciliane. F. Sgroi 1 e V. Fazio 2

Parte dodicesima. L economia della meccanizzazione nelle aziende cerealicole siciliane. F. Sgroi 1 e V. Fazio 2 Parte dodicesima L economia della meccanizzazione nelle aziende cerealicole siciliane F. Sgroi 1 e V. Fazio 2 1 Il dott. Filippo Sgroi è ricercatore in Economia ed Estimo Rurale presso il Dipartimento

Dettagli

SEMINA DIRETTA (SENZA ARATURA) E CONCIMAZIONE ORGANICA LOCALIZZATA ALLA SEMINA DI GRANO TENERO: VANTAGGI AGRONOMICI ED ECONOMICI

SEMINA DIRETTA (SENZA ARATURA) E CONCIMAZIONE ORGANICA LOCALIZZATA ALLA SEMINA DI GRANO TENERO: VANTAGGI AGRONOMICI ED ECONOMICI SEMINA DIRETTA (SENZA ARATURA) E CONCIMAZIONE ORGANICA LOCALIZZATA ALLA SEMINA DI GRANO TENERO: VANTAGGI AGRONOMICI ED ECONOMICI Anno 2006/2007 A cura dell ufficio Agronomico Italpollina Spa OBIETTIVO

Dettagli

SCHEDA CONOSCITIVA AZIENDA PRODUTTRICE DI GRANO BIOLOGICO AZIENDA N. 1 TIPO DI CONDUZIONE: Coltivatrice

SCHEDA CONOSCITIVA AZIENDA PRODUTTRICE DI GRANO BIOLOGICO AZIENDA N. 1 TIPO DI CONDUZIONE: Coltivatrice SCHEDA CONOSCITIVA AZIENDA PRODUTTRICE DI BIOLOGICO AZIENDA N. 1 TIPO DI CONDUZIONE: Coltivatrice ANNATA AGRARIA LOCALITA' COMUNE PROV. SUPERFICIE AZIENDALE Sup. Tot. SUPERFICIE VARIETA' RESA (q/ha) ALTRE

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO Area Programmazione e Gestione del Territorio Accordo quadro con un unico operatore economico per l affidamento dei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria del verde

Dettagli

LE LAVORAZIONI DEL SUOLO AGRARIO

LE LAVORAZIONI DEL SUOLO AGRARIO Universistà degli Studi di Milano Facoltà di Agraria 25 marzo 2009 LE LAVORAZIONI DEL SUOLO AGRARIO [ ] il piccolo seme contiene tutto in se stesso. Alimenta dentro di se il dinamismo interno che produrrà

Dettagli

Scelta della trattrice

Scelta della trattrice Corso di Laurea Scienze e Tecnologie Agrarie Scelta della trattrice Dipartimento Ingegneria del Territorio - Università degli Studi di Sassari Coltivazioni presenti nell nell azienda prescelta: Mais 8

Dettagli

GRAMINACEE FORAGGERE

GRAMINACEE FORAGGERE GRAMINACEE FORAGGERE CARATTERISTICHE BOTANICHE Radici: fascicolate, non molto profonde, che si rinnovano annualmente. Culmi: costituiti da nodi e internodi; intenso accestimento; in alcune specie fungono

Dettagli

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati Copyright 2004 The Companies srl Caso 2 Stima per capitalizzazione dei redditi di un fondo rustico di ha 40 ubicato nella pianura reggiana. L indirizzo produttivo è zootecnico. L allevamento è basato sui

Dettagli

1. Unità didattica 3 Il mais

1. Unità didattica 3 Il mais 1. Unità didattica 3 Il mais 1.1. Importanza Nelle graduatorie cerealicole mondiali il mais figura al 3 posto dopo grano e riso per la diffusione, al 2 posto dopo il grano per la produzione totale, ed

Dettagli

- Per ogni metro quadro di superficie Euro Zero/06

- Per ogni metro quadro di superficie Euro Zero/06 ELENCO PREZZI A.P.1) Taglio di manto erboso di prato artificiale o naturale, con mezzo meccanico, compreso la raccolta in cumuli dell'erba tagliata da depositare all interno di sacchi della spazzatura

Dettagli

1 SOLEHIO 2 BASMATI 3 CALISOL 4 TOSKANI

1 SOLEHIO 2 BASMATI 3 CALISOL 4 TOSKANI LA GENETICA VEGETALE AL SERVIZIO DELL AGRICOLTURA Sempre primi! Anche nel 2015 le nostre varietà si confermano ai vertici delle prove nazionali del Frumento Tenero*: 1 SOLEHIO 2 BASMATI 3 CALISOL 4 TOSKANI

Dettagli

Sintesi della visita Az. Agricola FABIO PEDERZANI

Sintesi della visita Az. Agricola FABIO PEDERZANI Sintesi della visita Az. Agricola FABIO PEDERZANI AZIENDA Nome del produttore Fabio Pederzani Indirizzo Fraz. Pieve di Cusignano, 9 - Fidenza Telefono 334 3843716 Mail info@biopederzani.it GRUPPO DI VISITA

Dettagli

Piano Sementiero Nazionale per l Agricoltura Biologica

Piano Sementiero Nazionale per l Agricoltura Biologica Piano Sementiero Nazionale per l Agricoltura Biologica Presentazione dei risultati del secondo biennio di attività Linee guida e disciplinari per la produzione di sementi biologiche D.ssa Alessandra Sommovigo

Dettagli

TIPO_LAVORAZIONE TIPO_COLTURA

TIPO_LAVORAZIONE TIPO_COLTURA Agrumi Concimazione Trattrici agricole Spandiconcime Agrumi Interventi antigelo e antibrina Bruciatore Agrumi Interventi antigelo e antibrina Bruciatore Pompe per l'irrigazione Agrumi Irrigazione Trattrici

Dettagli

SPERIMENTAZIONE MAIS GM Anno 2005

SPERIMENTAZIONE MAIS GM Anno 2005 Università degli Studi di Milano AZIENDA DIDATTICO-SPERIMENTALE A. MENOZZI CASCINA MARIANNA 27015 LANDRIANO Tel. 0382/64598 FAX 0382/615448 SPERIMENTAZIONE MAIS GM Anno 2005 Relazione Prof. Dott. Agr.

Dettagli

Aspetti agronomici legati all'applicazione della Deroga

Aspetti agronomici legati all'applicazione della Deroga Aspetti agronomici legati all'applicazione della Deroga Stefano Monaco, Carlo Grignani - Dip. Agroselviter Torino, 12 gennaio 2012 Quali colture per la Deroga? Su almeno il 70% della SAU bisogna coltivare

Dettagli

Foraggi tradizionali e alternativi: sostenibilità delle aziende zootecniche da latte

Foraggi tradizionali e alternativi: sostenibilità delle aziende zootecniche da latte DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE E AMBIENTALI A.Pro.La.V., Villorba (TV), 6 dicembre 2013 Seminario: «Alimentazione della vacca da latte in un ottica di sostenibilità economica e ambientale» Foraggi tradizionali

Dettagli

Per info: 0423-24041, mail a info@sfoggia.com

Per info: 0423-24041, mail a info@sfoggia.com COGLI L OCCASIONE! Dal 16 Giugno 2014 fino al 31 Luglio 2014 e fino ad esaurimento dello stock, sono disponibili una vasta gamma di Le macchine in promozione sono macchine da esposizione e con garanzia

Dettagli

La produzione biologica dei cereali autunno-vernini Breve vademecum

La produzione biologica dei cereali autunno-vernini Breve vademecum La produzione biologica dei cereali autunno-vernini Breve vademecum Introduzione I cereali utilizzati da secoli sia nell'alimentazione umana che in quella animale, grazie alle loro spiccate doti nutrizionali,

Dettagli

Regione Toscana. Direzione Generale dello Sviluppo Economico Area di coordinamento politiche per lo sviluppo rurale

Regione Toscana. Direzione Generale dello Sviluppo Economico Area di coordinamento politiche per lo sviluppo rurale Allegato A Regione Toscana Direzione Generale dello Sviluppo Economico Area di coordinamento politiche per lo sviluppo rurale Settore foreste e patrimonio agroforestale Tariffe orarie e tempi di esecuzione

Dettagli

La Pac, criticità e punti da migliorare

La Pac, criticità e punti da migliorare La Pac, criticità e punti da migliorare Roberto Pretolani Dipartimento di Economia, Management e Metodi quantitativi Università degli Studi di Milano Cremona, 22 aprile 2016 Situazione attuale della PAC

Dettagli

Il decalogo per la coltivazione sostenibile dell orzo distico da birra

Il decalogo per la coltivazione sostenibile dell orzo distico da birra Il decalogo per la coltivazione sostenibile dell orzo distico da birra 1 Introduzione 2 SOSTENIBILITÀ IN AGRICOLTURA La sostenibilità è la capacità di produrre beni ed alimenti in modo economicamente vantaggioso

Dettagli

COSTO DI IMPIANTO PER UN ETTARO DI ACTINIDIA (EURO) 10.280,00

COSTO DI IMPIANTO PER UN ETTARO DI ACTINIDIA (EURO) 10.280,00 I.1 ANALISI DEI COSTI PER LA PRODUZIONE DI ACTINIDIA a cura di Cesare Ippolito L analisi riportata di seguito si riferisce alla produzione dell Actinidia caratterizzata da una forma di allevamento a Tendone,

Dettagli

Progetto Parchi in qualità

Progetto Parchi in qualità APPLICAZIONE PILOTA DEI SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE NELLE AREE PROTETTE Progetto Parchi in qualità ovvero applicazione pilota del Sistema di Gestione Ambientale nelle aree naturali protette La coltivazione

Dettagli

Consociazioni. migliore effetto preventivo dell erosione aumento della fertilità agronomica del terreno

Consociazioni. migliore effetto preventivo dell erosione aumento della fertilità agronomica del terreno Consociazioni incrementi produttivi medi e stabilizzazione rese; miglior equilibrio composizione chimica migliore ripartizione rese economicità nella concimazione azotata azione protettiva dal freddo durata

Dettagli