Programma Diploma European Financial Services - DEFS Applicazione dagli esami del 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Programma Diploma European Financial Services - DEFS Applicazione dagli esami del 2014"

Transcript

1 Programma Diploma European Financial Services - DEFS dagli esami del 2014 Modulo Tema Pesi % Numero di giorni equivalenti Mod. Investimento e rischio di investimento 33,3% 4 Mod. Fondi 16,7% 2 Mod. Gestione del portafoglio 12,5% 1,5 Mod. Assicurazioni 12,5% 1,5 Mod. Pensioni e pianificazione pensionistica 8,3% 1 Mod. Tassazione 8,3% 1 Mod. Leggi, regolamenti, etica e legislazione nazionale 8,3% 1 Tot. EFA 100% 12

2 3.1 Investimento e rischio di investimento Area di competenza 1: Investimento e rischio di investimento Asset finanziari Argomento Azioni ordinarie Azioni privilegiate Struttura del mercato azionario Indici di mercato Risultato di apprendimento (il financial essere in grado di) Analizzare le caratteristiche delle azioni ordinarie (emittente, dividendi, benefit, prezzo, volume, mercato di negoziazione, ecc.) e i rischi e i benefici degli investimenti in azioni ordinarie. Analizzare le differenze tra azioni privilegiate e ordinarie e in che modo ne risentono le rispettive quotazioni. Descrivere gli asset scambiati, i soggetti che operano sul mercato (broker, dealer, stanze di compensazione, depositari) e in che modo i titoli vengono comprati e venduti (tipologia di ordini). Descrivere gli indici azionari nazionali e i principali indici europei e internazionali (Eurostoxx, FTSE, Dow Jones, S&P500, Nikkei, ecc.). Valutazione dei titoli Analizzare in che modo vengono valutate le azioni ordinarie e calcolarne il prezzo sulla base del modello di Gordon Shapiro (Dividend Discount Model). dei flussi di cassa attualizzati. Principali definizioni e obiettivi dell'analisi tecnica. Indicatori di performance dei titoli e raffronto con titoli analoghi Scelta del titolo Obbligazioni Struttura del mercato obbligazionario Processo di valutazione Duration delle obbligazioni Rischio obbligazionario Calcolare e descrivere i principali indicatori di performance dei titoli, come prezzo/utili, prezzo/flusso di cassa, prezzo/valore contabile, gap di rendimento, tasso di rendimento azionario, redditività del capitale investito, redditività del capitale proprio. Analizzare quali sono i titoli giusti per il cliente nell'ambito dei relativi vincoli e del portafoglio. Analizzare le principali caratteristiche delle obbligazioni (emittente, rating, rendimento, cedola, scadenza, settore, quotazione, spread) e i rischi e i benefici degli investimenti in obbligazioni. Comprendere l'emissione di obbligazioni, gli emittenti pubblici e privati, la liquidità, i titoli garantiti da attivi, ecc. Comprendere in che modo vengono valutate le obbligazioni ed essere in grado di calcolare il prezzo di un'obbligazione plain vanilla e i fattori che determinano la fluttuazione dei prezzi obbligazionari. Calcolare l'impatto delle variazioni dei tassi d'interesse sulla performance delle obbligazioni tramite duration e duration modificata. Spiegare il rischio connesso agli investimenti obbligazionari come: vendere prima della scadenza, reinvestimento, inflazione e rischio creditizio. Caratteristiche legali Valutare le caratteristiche legali delle obbligazioni. Veicoli di Comprendere i diversi veicoli di investimento a investimento (ove disposizione del cliente ed essere in grado di spiegarne le applicabile) modalità di funzionamento in un portafoglio di investimento complessivo.

3 Depositi Comprendere le diverse forme di depositi e la rispettiva scadenza. Rischio vs. rendimento essere in grado di) Tipologie di rischio di Spiegare le tipologie di rischio di investimento, come: investimento rischio di mercato, credito, inflazione, liquidità, tasso d'interesse, ecc. Principio dei tassi di Analizzare e calcolare i rendimenti per periodi annuali e rendimento per periodi diversi da un anno. Tassi di rendimento Analizzare e calcolare in termini generali i diversi tassi di rendimento degli investimenti (rendimento nominale, effettivo, reale, annualizzato,medio aritmetico e medio geometrico).

4 3.2 Fondi Area di competenza 2: Fondi Panoramica sui fondi comuni d'investimento advisor dovrebbe Vantaggi e svantaggi Comprendere i vantaggi e gli svantaggi dell'investimento in un dei fondi comuni fondo comune, effettuando un raffronto con un investimento d'investimento diretto in azioni o obbligazioni. Aspetti operativi Descrivere in che modo vengono eseguite le operazioni dei fondi comuni d'investimento e perché il giorno di liquidazione corrisponde o è successivo al giorno di operatività. Misurazione della performance Caratteristiche dei fondi comuni d'investimento Investire nei fondi comuni Costi Amministrazione dei fondi comuni d'investimento Calcolare in che modo si misura la performance passata e presente e come annualizzare i rendimenti cumulati in più di un anno. Descrivere le caratteristiche principali dei fondi comuni d'investimento quali: persona giuridica, economie di scala, diversificazione, accesso ai gestori patrimoniali, settore altamente regolamentato, liquidità, ecc. Individuare i diversi canali attraverso cui effettuare gli investimenti nei fondi comuni e il concetto di "architettura aperta" in relazione agli investimenti nei fondi comuni. Spiegare i costi associati all'investimento in fondi, quali: commissioni di gestione, commissioni di custodia, commissioni di sottoscrizione e di rimborso, tassazione sui fondi comuni d'investimento, compenso per la società di revisione, costi di mediazione, ecc. Comprendere il ruolo delle società di gestione e delle banche depositarie per quanto attiene all'amministrazione dei fondi comuni d'investimento. Net Asset Value (NAV) Descrivere in che modo viene calcolato il Net Asset Value (NAV, valore della quota di un fondo), quali spese sono incluse e come queste vengono addebitate dal fondo. Documentazione Fondi aperti Fondi load e no load Spiegare il contenuto di prospetti, rapporti trimestrali e schede informative, il documento contenente le informazioni chiave per gli investitori ("KIID"), ed essere in grado di illustrare ad un cliente tutte le informazioni contenute in tali documenti. Riconoscere le differenze tra fondi comuni d'investimento aperti e chiusi. Comprendere il significato del termine "load" in relazione ai fondi comuni d'investimento. Fondi comuni d investimento e relativi obiettivi d'investimento advisor dovrebbe Tipologie di fondi Distinguere le diverse tipologie di fondi comuni d'investimento disponibili sul mercato: azionari, obbligazionari, bilanciati, relative value, fondi di fondi, ETF, e comprendere il significato di replica fisica e sintetica, ecc. e selezione dei fondi advisor

5 Ranking dei fondi Indici e statistiche di performance dei fondi dovrebbe Descrivere il ranking dei fondi sulla base della performance passata, riconoscendone le limitazioni e le caratteristiche. Calcolare e illustrare i principali indici di perfomance dei fondi comuni d'investimento, qualisharpe, treynor e information ratio, nonché altre statistiche sulla performance, quali beta, deviazione standard, drawdown, ecc.

6 3.3 Gestione del portafoglio Area di competenza 3: Gestione del portafoglio Rischio e rendimento a livello del portafoglio advisor/financial planner dovrebbe Rendimento di un Comprendere e calcolare il rendimento storico (annualizzato e titolo con dividendi) e atteso (probabilità degli scenari) di un titolo. Performance di un Comprendere e calcolare la performance di un portafoglio, con o portafoglio senza variazioni nella ponderazione di ogni titolo nel corso del periodo considerato. Volatilità di un titolo Spiegare e calcolare la deviazione standard (annualizzata) di un titolo, conoscendone i vantaggi e gli svantaggi come indicatore di rischio. Spiegare il significato della volatilità nel momento in cui si confrontano due titoli. Volatilità di un portafoglio Diversificazione Teoria del portafoglio Argomento Rischio sistematico e non sistematico di un titolo e di un portafoglio Capital Asset Pricing Model (CAPM) Descrivere e calcolare la volatilità di un portafoglio con due titoli, con diverse correlazioni tra gli stessi, incluso anche il titolo privo di rischi. Illustrare il ruolo del coefficiente di correlazione nell'ambito della costruzione di un portafoglio, evidenziando come la riduzione dei rischi non dipenda solo dal numero di titoli inclusi nel portafoglio. Risultato di apprendimento (il financial advisor/financial planner dovrebbe Analizzare in che modo il rischio complessivo di un titolo (e di un portafoglio) può essere suddiviso in rischio sistematico e non sistematico. Analizzare come è possibile diversificare il rischio non sistematico e come si può gestire il rischio sistematico. Comprendere e calcolare il rendimento teorico di un titolo utilizzando la SML (Security Market Line) e determinando se esso è sottovalutato o sopravvalutato. Misurazione della performance advisor/financial planner dovrebbe Indici di rendimento Comprendere e calcolare i metodi impiegati per misurare i rendimenti dei titoli e dei portafogli, tra cui tasso interno di rendimento (Internal Rate of Return, IRR) e tasso geometrico di rendimento (Geometric Rate of Return, GRR) e l nfluenza sugli stessi dei flussi di cassa degli investimenti (flussi in entrata e uscita e reinvestimenti). Indicatori di Descrivere e calcolare gli indicatori di rendimento corretti per il rendimento corretti rischioquali sharpe, treynor e information ratio. per il rischio Benchmarking Analizzare la performance di un portafoglio in relazione al rispettivo benchmark, compresi i concetti di tracking error e di alfa di Jensen.

7 3.4 Assicurazioni Area di competenza 4: Assicurazioni Principi dell assicurazione Definizione di rischio Comprendere la differenza tra rischio puro e rischio speculativo. puro Principali tipologie di rischio puro Individuare e illustrare le diverse tipologie di rischio puro: rischio personale, rischio patrimoniale, rischio legale/di responsabilità civile. Definizione di evento/rischio assicurabile Comprendere le principali caratteristiche necessarie affinché un evento o un rischio possano essere assicurati. Nozioni di base sulla gestione del rischio Trattamento del rischio Analizzare i rischi puri ai quali è esposto il cliente e le tecniche più appropiate per il trattamento di tali rischi. Tecniche di gestione del Analizzare i concetti di annullamento del rischio, riduzione del rischio rischio/controllo delle perdite, mantenimento (assunzione del rischio), trasferimenti non assicurativi, e assicurazione. delle tecniche di gestione dei rischi Franchigie Assicurazioni sulla vita Argomento Assicurazioni sulla vita Tipologie di assicurazione sulla vita Portabilità Terminologia e disposizioni delle polizze vita. Applicare alle circostanze specifiche del cliente i concetti di risoluzione, controllo delle perdite, mantenimento, trasferimenti non assicurativi e assicurazione. Comprendere le franchigie e le altre forme di condivisione dei costi connessi a meccanismi di prevenzione dei rischi. Risultato di apprendimento (il financial Comprendere come stabilire il fabbisogno di assicurazione sulla vita di cui necessita il cliente e tradurre le diverse esigenze familiari in importi specifici di polizze vita. Comprendere le diverse fonti da cui possono derivare le assicurazioni sulla vita e le diverse tipologie di contratti assicurativi disponibili sul mercato. Comprendere il significato di portabilità nell ambito della strategia assicurativa. Comprendere la terminologia fondamentale dell assicurazione sulla vita e le principali disposizioni delle polizze. Rendite vitalizie Comprendere vantaggi e svantaggi della rendite vitalizie. Tipologie di opzioni di Comprendere e distinguere tra le opzioni che prevedono un liquidazione importo o un periodo fisso per la liquidazione oppure la rendita vitalizia. Assicurazione della responsabilità civile Responsabilità civile Comprendere le diverse categorie di responsabilità civile. Esposizione e limiti della responsabilità civile Analizzare l'esposizione alla responsabilità civile di un cliente e valutare i limiti della responsabilità assicurabile nell'ambito

8 dell'assicurazione in essere o potenziale, oltre che la relativa adeguatezza per il cliente. Assicurazione sulla casa Comprendere le principali tipologie di polizze disponibili per di proprietà proprietari di casa e locatori. Copertura assicurativa Analizzare cosa viene coperto da una polizza, per quali importi sulla casa di proprietà e e con quali limiti. relativi limiti Vantaggi della copertura Comprendere i vantaggi della copertura per i proprietari di casa. Assicurazione contro gli Comprendere la definizione di negligenza professionale. errori professionali Polizze sanitarie Disposizioni della Comprendere i tipi e i limiti dell assicurazione malattia assicurazione malattia disponibili per il cliente. Copertura della polizza Comprendere l'attuale copertura assicurativa sanitaria del sanitaria cliente. Copertura assicurativa Comprendere le caratteristiche delle principali polizze per le per le spese mediche spese mediche. Copertura per da Comprendere la definizione di inabilità. assicurazione di inabilità Assicurazione del reddito Comprendere le principali caratteristiche dell'assicurazione del in caso di disabilità reddito in caso di disabilità. Polizze Long Term Care Analizzare le caratteristiche e i piani di gestione delle polizze e Dread Disease Long Term Care e Dread Disease.

9 3.5 Pensioni e pianificazione pensionistica Area di competenza 5: Pensioni e pianificazione pensionistica Tipologie di piani pensionistici Argomento Clienti prossimi alla pensione Piani a benefici definiti e piani a contribuzione definita Metodi di calcolo Risultato di apprendimento (il financial Comprendere le problematiche cui devono fare fronte i clienti prossimi alla pensione e come affrontarle. Comprendere, nell'ambito dei piani qualificanti, il significato di "piano a benefici definiti" e di "piano a contribuzione definita". Comprendere i metodi impiegati per calcolare le rendite pensionistiche annuali future. Tipologie di piani pensionistici e limiti contributivi Comprendere i diversi piani pensionistici, compresi i piani nazionali, complementari e privati, tra cui il cliente può scegliere e capire quali tipi di limiti contributivi sussistono per il cliente. Reddito pensionistico e analisi del fabbisogno previdenziale Approccio al fabbisogno del cliente Comprendere le circostanze particolari che rendono diverse per ogni cliente le valutazioni relative al fabbisogno previdenziale. Attuali fonti di reddito pensionistico Comprendere le diverse fonti di reddito pensionistico. Generazione di reddito supplementare Comprendere i diversi modi con i quali ottenere reddito supplementare necessario per conseguire gli obiettivi. Opzioni di erogazione e considerazioni Scelte per l'erogazione delle pensioni Comprendere e analizzare in che modo confrontare e ponderare i vantaggi e gli svantaggi della liquidazione in capitale o della rendita vitalizia. Vincoli legali sulle opzioni di erogazione Descrivere i vincoli legali esistenti per le opzioni di erogazione. Opzioni disponibili di liquidazione anticipata del capitale Pensioni Argomento Elenco dei possibili casi in cui è possibile chiedere la liquidazione anticipata del capitale e comprensione delle implicazioni. Risultato di apprendimento (il financial

10 Piani a contribuzione definita vs. piani Definire i contributi e le prestazioni dei a benefici definiti fondi pensione. Valutare la posizione previdenziale Valutare la posizione previdenziale complementare del cliente complementare del cliente. Principali fattori che influenzano la selezione dei piani Selezione dei piani Analizzare i principali fattori che influenzano la selezione dei piani e formulare delle raccomandazioni. Strategie di investimento Individuare e comprendere le diverse strategie di investimento offerte da un piano pensionistico. Costo della partecipazione a un piano Elencare le spese applicate alla pensionistico partecipazione a un piano pensionistico.

11 3.8 Tassazione Area di competenza 8: Tassazione Tassazione degli investimenti advisor/financial planner dovrebbe Considerazioni fiscali Analizzare le considerazioni fiscali connesse ai prodotti e ai veicoli d'investimento utilizzati da o raccomandati al cliente. Investimenti Comprendere le diverse forme di investimenti esentasse a esentasse disposizione del cliente. Impatto fiscale Valutare l'impatto fiscale sull'analisi del valore temporale degli investimenti. Ritenuta d acconto Descrivere in che modo la ritenuta d acconto incide sui rendimenti finanziari complessivi e le modalità di applicazione ai fini della dichiarazione dei redditi del cliente. Metodo di calcolo Comprendere il metodo per il calcolo di plusvalenze/minusvalenze ai fini fiscali (metodi FIFO, LIFO, ecc.) Depositi bancari Individuare e calcolare il carico fiscale relativo a un deposito bancario. Reddito fisso Individuare e calcolare il carico fiscale relativo alle cedole e al rimborso del capitale sulle obbligazioni. Azioni Individuare e calcolare il carico fiscale per i dividendi percepiti e gli utili/le perdite. Piani pensionistici Descrivere e calcolare le implicazioni fiscali (vantaggi) degli investimenti in piani pensionistici, oltre che il carico fiscale associato al riscatto delle prestazioni. Tassazione dei fondi comuni d'investimento advisor/financial planner dovrebbe Tassazione Comprendere le modalità di tassazione dei fondi comuni d'investimento e come minimizzare tali imposte. Calcoli Calcolare le imposte sugli investimenti in fondi comuni. Reddito e plusvalenze Comprendere la differenza tra tassazione del reddito e delle plusvalenze Controllo Comprendere come controllare le imposte con fondi azionari efficienti sul piano fiscale. Fattori che fanno scattare la tassazione Comprendere le azioni che fanno scattare la tassazione e le conseguenze fiscali delle operazioni dei fondi comuni d'investimento. Reportistica Essere in grado di effettuare una reportistica dei guadagni e delle perdite dei clienti.

12 3.9 Leggi, regolamenti, etica e legislazione nazionale Area di competenza 9: Leggi, regolamenti, etica e legislazione nazionale Quadri normativi dei prodotti di investimento in Europa Istituti finanziari Comprendere la capacità giuridica di diversi tipi di istituti ai fini dell'offerta di particolari prodotti finanziari. Direttive UE Implicazioni Illustrare le implicazioni delle Direttive UE in materia di servizi e prodotti finanziari e la relativa implementazione a livello locale.

GUIDA ALLA LETTURA DELLE SCHEDE FONDI

GUIDA ALLA LETTURA DELLE SCHEDE FONDI GUIDA ALLA LETTURA DELLE SCHEDE FONDI Sintesi Descrizione delle caratteristiche qualitative con l indicazione di: categoria Morningstar, categoria Assogestioni, indice Fideuram. Commenti sulla gestione

Dettagli

Corso per Diploma European Financial Services DEFS

Corso per Diploma European Financial Services DEFS Corso per Diploma European Financial Services DEFS per Promotori Finanziari iscritti all Albo 2015 Corso per Diploma European Financial Services DEFS per Promotori Finanziari iscritti all Albo I sessione

Dettagli

Percorso di preparazione all esame di ottenimento della certificazione EFA

Percorso di preparazione all esame di ottenimento della certificazione EFA C o r s o d i F o r m a z i o n e d i Q u a l i t à Percorso di preparazione all esame di ottenimento della certificazione EFA gennaio-dicembre 2014 Attività d aula ed e-learning La certificazione EFA

Dettagli

I sessione d esame per il conseguimento del Diploma European Financial Services - D FS Venerdì 13 giugno 2008 NON STRAPPARE

I sessione d esame per il conseguimento del Diploma European Financial Services - D FS Venerdì 13 giugno 2008 NON STRAPPARE DEFS01 I sessione d esame per il conseguimento del Diploma European Financial Services - D FS Venerdì 13 giugno 2008 NON STRAPPARE L INVOLUCRO DI PLASTICA PRIMA CHE VENGA DATO IL SEGNALE DI INIZIO DELLA

Dettagli

II sessione d esame per il conseguimento del Diploma European Financial Services - D FS Venerdì 10 ottobre 2008 NON STRAPPARE

II sessione d esame per il conseguimento del Diploma European Financial Services - D FS Venerdì 10 ottobre 2008 NON STRAPPARE DEFS01 II sessione d esame per il conseguimento del Diploma European Financial Services - D FS Venerdì 10 ottobre 2008 NON STRAPPARE L INVOLUCRO DI PLASTICA PRIMA CHE VENGA DATO IL SEGNALE DI INIZIO DELLA

Dettagli

GRUPPO CREDEM GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO

GRUPPO CREDEM GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO GRUPPO CREDEM GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO Agenzie di Rating: società indipendenti che esprimono giudizi (rating) relativi al merito creditizio degli strumenti finanziari di natura

Dettagli

II sessione d esame per il conseguimento del Diploma uropean Financial Services D FS Venerdì 12 giugno 2009

II sessione d esame per il conseguimento del Diploma uropean Financial Services D FS Venerdì 12 giugno 2009 DEFS01 II sessione d esame per il conseguimento del Diploma uropean Financial Services D FS Venerdì 12 giugno 2009 Prova D FS 1 KNOWLEDGE 1 Il rischio specifico di un titolo azionario: 1. è quantificabile

Dettagli

Azioni azioni ordinarie o privilegiate che rappresentano una quota di proprietà di una società.

Azioni azioni ordinarie o privilegiate che rappresentano una quota di proprietà di una società. Glossario Accettazioni bancarie strumenti a breve termine emessi dai debitori internazionali garantiti da banche di rilievo internazionale. Agency bonds Obbligazioni emesse (ma non garantite) da agenzie

Dettagli

Corso per la Certificazione Diploma European Financial Services - DEFS

Corso per la Certificazione Diploma European Financial Services - DEFS Tenti Financial Management S.A. Corso per la Certificazione - DEFS Tenti Financial Management (TFM) ha ottenuto da EFPA Italia la certificazione del percorso formativo per la preparazione all'esame DEFS.

Dettagli

Parte prima I prodotti del mercato monetario e obbligazionario 1

Parte prima I prodotti del mercato monetario e obbligazionario 1 00_caparrelli 20-01-2004 13:10 Pagina VII Prefazione XIII Parte prima I prodotti del mercato monetario e obbligazionario 1 Capitolo 1 I prodotti del mercato monetario 3 1.1 Introduzione al mercato monetario

Dettagli

Diploma uropean Financial Services - (D FS)

Diploma uropean Financial Services - (D FS) Diploma uropean Financial Services - (D FS) Diploma European Financial Services (D FS) 1 Premessa Al termine del programma di Diploma in uropean Financial Services, i partecipanti al corso saranno chiamati

Dettagli

I sessione d esame per il conseguimento del Diploma European Financial Services - D FS Giovedì 27 maggio 2010 NON STRAPPARE

I sessione d esame per il conseguimento del Diploma European Financial Services - D FS Giovedì 27 maggio 2010 NON STRAPPARE DEFS01 I sessione d esame per il conseguimento del Diploma European Financial Services - D FS Giovedì 27 maggio 2010 NON STRAPPARE L INVOLUCRO DI PLASTICA PRIMA CHE VENGA DATO IL SEGNALE DI INIZIO DELLA

Dettagli

Sostenibilità e gestione finanziaria nelle casse di previdenza: esperienze a confronto

Sostenibilità e gestione finanziaria nelle casse di previdenza: esperienze a confronto Sostenibilità e gestione finanziaria nelle casse di previdenza: esperienze a confronto Il punto di vista dell asset manager Michele Boccia Responsabile Clientela Istituzionale Eurizon Capital SGR Milano,

Dettagli

NON STRAPPARE L INVOLUCRO DI PLASTICA PRIMA CHE VENGA DATO IL SEGNALE DI INIZIO DELLA PROVA

NON STRAPPARE L INVOLUCRO DI PLASTICA PRIMA CHE VENGA DATO IL SEGNALE DI INIZIO DELLA PROVA D1 Sessione d'esame per il conseguimento del Diploma "European Financial Services - DEFS" NON STRAPPARE L INVOLUCRO DI PLASTICA PRIMA CHE VENGA DATO IL SEGNALE DI INIZIO DELLA PROVA Incollare sulla scheda

Dettagli

in collaborazione con: TESEO

in collaborazione con: TESEO I GIORNO 1.1 Analisi dello scenario macroeconomico Programma MODULO 1 INVESTIMENTO E RISCHIO DI INVESTIMENTO Durata 5 gg Le determinarti del ciclo economico e gli strumenti dell analisi congiunturale Dai

Dettagli

LINEA GARANTITA. Benchmark:

LINEA GARANTITA. Benchmark: LINEA GARANTITA Finalità della gestione: Risponde alle esigenze di un soggetto con bassa propensione al rischio attraverso una gestione che è volta a realizzare, con elevata probabilità, rendimenti che

Dettagli

Fondi aperti Caratteri

Fondi aperti Caratteri Fondi aperti Caratteri Patrimonio variabile Quota valorizzata giornalmente in base al net asset value (Nav) Investimento in valori mobiliari prevalentemente quotati Divieti e limiti all attività d investimento

Dettagli

Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio

Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, la Compagnia

Dettagli

SQC Standards and Qualifications Committee

SQC Standards and Qualifications Committee SQC Standards and Qualifications Committee PROGRAMMA DA DIPLOMA EUROPEAN FINANCIAL SERVICE A EUROPEAN FINANCIAL ADVISOR dagli esami del 2014 Numero giorni nel programma EFA standard Modulo Tema Pesi %

Dettagli

Indice. Presentazione

Indice. Presentazione Indice Presentazione di Pier Luigi Fabrizi pag. XIII 1 L economia del mercato mobiliare di Pier Luigi Fabrizi» 1 1.1 Premessa» 1 1.2 L esercizio semantico» 1 1.3 La collocazione della disciplina» 4 Bibliogra

Dettagli

II sessione d esame per il conseguimento del Diploma European Financial Services - D FS 25 maggio 2011 NON STRAPPARE

II sessione d esame per il conseguimento del Diploma European Financial Services - D FS 25 maggio 2011 NON STRAPPARE DEFS01 II sessione d esame per il conseguimento del Diploma European Financial Services - D FS 25 maggio 2011 NON STRAPPARE L INVOLUCRO DI PLASTICA PRIMA CHE VENGA DATO IL SEGNALE DI INIZIO DELLA PROVA

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori

Informazioni chiave per gli investitori Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo Fondo. Non si tratta di un documento promozionale.

Dettagli

Lezione 2: L investimento in strumenti finanziari I drivers dell analisi del valore L analisi dei titoli obbligazionari:

Lezione 2: L investimento in strumenti finanziari I drivers dell analisi del valore L analisi dei titoli obbligazionari: Lezione 2: L investimento in strumenti finanziari I drivers dell analisi del valore L analisi dei titoli obbligazionari: Analisi degli Investimenti 2014/15 Lorenzo Salieri L investimento in strumenti finanziari

Dettagli

TAXBENEFIT NEW Piano Individuale Pensionistico di tipo Assicurativo - Fondo Pensione

TAXBENEFIT NEW Piano Individuale Pensionistico di tipo Assicurativo - Fondo Pensione 1/16 TAXBENEFIT NEW Piano Individuale Pensionistico di tipo Assicurativo - Fondo Pensione SEZIONE III - INFORMAZIONI SULL AAMENTO DELLA GESTIONE valida dal 26 aprile 2010 Dati aggiornati al 31 dicembre

Dettagli

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento Sezione Terza I Fondi comuni di investimento 369. Nella valutazione dei beni del fondo comune di investimento, il valore degli strumenti finanziari ammessi alle negoziazioni su mercati regolamentati è

Dettagli

I sessione d'esame per il conseguimento della certificazione FA European Financial Advisor VERSIONE B NON STRAPPARE

I sessione d'esame per il conseguimento della certificazione FA European Financial Advisor VERSIONE B NON STRAPPARE EFA02 I sessione d'esame per il conseguimento della certificazione FA European Financial Advisor VERSIONE B NON STRAPPARE L INVOLUCRO DI PLASTICA PRIMA CHE VENGA DATO IL SEGNALE DI INIZIO DELLA PROVA ISTRUZIONE

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE FONDO PENSIONE APERTO CARIGE INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE I dati e le informazioni riportati sono aggiornati al 31 dicembre 2006. 1 di 8 La SGR è dotata di una funzione di Risk Management

Dettagli

LINEA BILANCIATA. Grado di rischio: medio

LINEA BILANCIATA. Grado di rischio: medio LINEA BILANCIATA Finalità della gestione: rivalutazione del capitale investito rispondendo alle esigenze di un soggetto che privilegia la continuità dei risultati nei singoli esercizi e accetta un esposizione

Dettagli

Sessione d esame per il conseguimento del Diploma European Financial Services - D FS NON STRAPPARE

Sessione d esame per il conseguimento del Diploma European Financial Services - D FS NON STRAPPARE DEFS01 Sessione d esame per il conseguimento del Diploma European Financial Services - D FS NON STRAPPARE L INVOLUCRO DI PLASTICA PRIMA CHE VENGA DATO IL SEGNALE DI INIZIO DELLA PROVA pag. 1 Rispondere

Dettagli

Prefazione. Parte prima - La funzione finanziaria nel management delle imprese 1

Prefazione. Parte prima - La funzione finanziaria nel management delle imprese 1 Indice Prefazione Autori XI XV Parte prima - La funzione finanziaria nel management delle imprese 1 Capitolo 1 Compiti ed evoluzione della funzione finanziaria 3 1.1 Compiti e finalità della funzione finanziaria

Dettagli

TEST FINANZA OTTOBRE 2013

TEST FINANZA OTTOBRE 2013 TEST FINANZA OTTOBRE 03. Si consideri la funzione f ( ) ln( e ). Determinare l espressione corretta della derivata seconda f ( ). e f( ) ( e ) A B f( ) e f( ) ln ( e ) C D f( ). Dati i tre vettori (, 3,

Dettagli

Indice. Presentazione

Indice. Presentazione Presentazione di Pier Luigi Fabrizi pag. XIII 1 LÕeconomia del mercato mobiliare di Pier Luigi Fabrizi È 1 1.1 Premessa È 1 1.2 LÕesercizio semantico È 1 1.3 La collocazione della disciplina È 4 Bibliografia

Dettagli

PROGETTO ESEMPLIFICATIVO FEELGOOD

PROGETTO ESEMPLIFICATIVO FEELGOOD PROGETTO ESEMPLIFICATIVO FEELGOOD Feelgood realizza una forma di previdenza per l erogazione di un trattamento pensionistico complementare, che potrà essere erogato all aderente in base a quanto disposto

Dettagli

Investimento Immobiliare Mercato, valutazione, rischio e portafogli

Investimento Immobiliare Mercato, valutazione, rischio e portafogli Investimento Immobiliare Mercato, valutazione, rischio e portafogli Martin Hoesli Giacomo Morri Capitolo 2 RENDIMENTO E RISCHIO DI UN INVESTIMENTO IMMOBILIARE Agenda Rendimento - Rendimenti immediati -

Dettagli

Nozioni di matematica finanziaria, analisi di scenario, strumenti finanziari, operatività bancaria e costruzione del portafoglio

Nozioni di matematica finanziaria, analisi di scenario, strumenti finanziari, operatività bancaria e costruzione del portafoglio Nozioni di matematica finanziaria, analisi di scenario Nozioni di Matematica Finanziaria 51 Analisi si scenario 103 Piani di ammortamento Rendite Regimi di capitalizzazione semplice e composta Tassi equivalenti

Dettagli

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014 COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014 LA SOSTITUZIONE DELLA SOCIETÀ GESTORE A partire dal 3 giugno

Dettagli

Economia Intermediari Finanziari 1

Economia Intermediari Finanziari 1 Economia Intermediari Finanziari Il rischio, inteso come possibilità che il rendimento atteso da un investimento in strumenti finanziari, sia diverso da quello atteso è funzione dei seguenti elementi:

Dettagli

RISCHIO E RENDIMENTO DEGLI STRUMENTI FINANZIARI. Docente: Prof. Massimo Mariani

RISCHIO E RENDIMENTO DEGLI STRUMENTI FINANZIARI. Docente: Prof. Massimo Mariani RISCHIO E RENDIMENTO DEGLI STRUMENTI FINANZIARI Docente: Prof. Massimo Mariani 1 SOMMARIO Il rendimento di un attività finanziaria: i parametri rilevanti Rendimento totale, periodale e medio Il market

Dettagli

È evidenziata la crescita (in euro e al lordo della tassazione anche per i fondi italiani) realizzata dal

È evidenziata la crescita (in euro e al lordo della tassazione anche per i fondi italiani) realizzata dal Lettura delle schede Giunta alla sua decima edizione, la Guida permette agli investitori di accedere ad analisi indipendenti e nuovi strumenti per la selezione dei fondi, compresi i Morningstar Analyst

Dettagli

Avviso di Fusione del Comparto

Avviso di Fusione del Comparto Avviso di Fusione del Comparto Sintesi Questa sezione evidenzia le informazioni essenziali concernenti la fusione che La riguarda in qualità di azionista. Ulteriori informazioni sono contenute nella Scheda

Dettagli

Prospetto tradotto fedelmente dall ultimo prospetto ricevuto dalla Commissione di Vigilanza del Settore Finanziario del Lussemburgo.

Prospetto tradotto fedelmente dall ultimo prospetto ricevuto dalla Commissione di Vigilanza del Settore Finanziario del Lussemburgo. EXTRA FUND SICAV TOTAL RETURN OPPORTUNITY Prospetto Informativo Semplificato Luglio 2009 Prospetto tradotto fedelmente dall ultimo prospetto ricevuto dalla Commissione di Vigilanza del Settore Finanziario

Dettagli

Mondo Alternative. Le sfide dell assetallocationin una nuova era

Mondo Alternative. Le sfide dell assetallocationin una nuova era Mondo Alternative Workshop Le sfide dell assetallocationin una nuova era Giovedì11 ottobre 2012 L impatto dell'analisi delle attivitàe passivitàdi un ente previdenziale sull'assetallocation Attuario Indice

Dettagli

Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni

Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS INCOME 360 1

Dettagli

Chi è Cassa Forense?

Chi è Cassa Forense? Chi è Cassa Forense? Una fondazione di diritto privato che cura la previdenza e l assistenza degli Avvocati 10 0 % altri investimenti 415 e che gestisce un patrimonio a valori di mercato al 31.12.2011

Dettagli

ISIN IT000469394 8 CASSA DI RISPARMIO DI ALESSANDRIA S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO

ISIN IT000469394 8 CASSA DI RISPARMIO DI ALESSANDRIA S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO CONDIZIONI DEFINITIVE relative all offerta delle obbligazioni Cassa di Risparmio di Alessandria 6 Aprile 2011/2018 Tasso Fisso 4,10%, ISIN IT000469394 8 da emettersi nell ambito del programma CASSA DI

Dettagli

Banca Popolare di Mantova 31 Maggio 2011/2013. Tasso Fisso 2,60%, ISIN IT000471447 0. "BANCA POPOLARE DI MANTOVA S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO"

Banca Popolare di Mantova 31 Maggio 2011/2013. Tasso Fisso 2,60%, ISIN IT000471447 0. BANCA POPOLARE DI MANTOVA S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO CONDIZIONI DEFINITIVE relative all offerta delle obbligazioni Banca Popolare di Mantova 31 Maggio 2011/2013 Tasso Fisso 2,60%, ISIN IT000471447 0 da emettersi nell ambito del programma "BANCA POPOLARE

Dettagli

Manelli Capitolo 00:Manelli Cap 0 21-09-2009 9:11 Pagina V. Indice. Introduzione

Manelli Capitolo 00:Manelli Cap 0 21-09-2009 9:11 Pagina V. Indice. Introduzione Manelli Capitolo 00:Manelli Cap 0 21-09-2009 9:11 Pagina V Indice XI Introduzione 3 CAPITOLO 1 Il valore come sintesi degli obiettivi aziendali 3 1.1 Evoluzione e contenuti della funzione finanziaria d

Dettagli

Anaxis Bond Opportunity US 2017

Anaxis Bond Opportunity US 2017 Informazioni chiave per l investitore Il presente documento contiene alcune informazioni essenziali per gli investitori di questo OICVM, ma non ha finalità promozionali. Le informazioni in esso contenute

Dettagli

CENTRA SOGE-PARTNERS REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO OPTIMIZ BEST START EVOLUTION

CENTRA SOGE-PARTNERS REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO OPTIMIZ BEST START EVOLUTION Regolamento del fondo interno Optimiz Best Start Evolution A) OBIETTIVI E DESCRIZIONE DEL FONDO Il fondo Optimiz Best Start Evolution è un fondo interno di tipo N (vale a dire accessibile a una pluralità

Dettagli

Direttive della CAV PP D 05/2013. Indicatori determinanti e altri dati da fornire da parte delle fondazioni d investimento

Direttive della CAV PP D 05/2013. Indicatori determinanti e altri dati da fornire da parte delle fondazioni d investimento italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 05/2013 Indicatori determinanti e altri dati da fornire da parte delle fondazioni d investimento Edizione

Dettagli

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che persegue l'obiettivo di ottimizzare il rendimento del Fondo in un orizzonte temporale

Dettagli

Sommario. Prefazione XI PARTE I INTRODUZIONE 1. Capitolo 1 Arbitraggio e decisioni finanziarie 3

Sommario. Prefazione XI PARTE I INTRODUZIONE 1. Capitolo 1 Arbitraggio e decisioni finanziarie 3 Sommario Prefazione XI PARTE I INTRODUZIONE 1 Capitolo 1 Arbitraggio e decisioni finanziarie 3 1.1 Valutazione dei costi e benefici 4 Utilizzo dei prezzi di mercato per determinare valori monetari 4 Quando

Dettagli

Banca di Legnano 29 Luglio 2011/2015 Tasso Fisso 3,30%, ISIN IT000474669 6. BANCA DI LEGNANO S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO

Banca di Legnano 29 Luglio 2011/2015 Tasso Fisso 3,30%, ISIN IT000474669 6. BANCA DI LEGNANO S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO CONDIZIONI DEFINITIVE relative all offerta delle obbligazioni Banca di Legnano 29 Luglio 2011/2015 Tasso Fisso 3,30%, ISIN IT000474669 6 da emettersi nell ambito del programma BANCA DI LEGNANO S.p.A. OBBLIGAZIONI

Dettagli

ISIN IT000468024 2 CASSA DI RISPARMIO DI ALESSANDRIA S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO

ISIN IT000468024 2 CASSA DI RISPARMIO DI ALESSANDRIA S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO CONDIZIONI DEFINITIVE relative all offerta delle obbligazioni Cassa di Risparmio di Alessandria 4 Marzo 2011/2016 Tasso Fisso 3,25%, ISIN IT000468024 2 da emettersi nell ambito del programma CASSA DI RISPARMIO

Dettagli

Quesiti livello Application

Quesiti livello Application 1 2 3 4 Se la correlazione tra due attività A e B è pari a 0 e le deviazioni standard pari rispettivamente al 4% e all 8%, per quali dei seguenti valori dei loro pesi il portafoglio costruito con tali

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori

Informazioni chiave per gli investitori Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo OICVM. Non si tratta di un documento promozionale.

Dettagli

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE Offerta pubblica di quote dei Fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano armonizzati e non armonizzati

Dettagli

Strumenti finanziari e scelte di investimento. Roma, 8 maggio 2009

Strumenti finanziari e scelte di investimento. Roma, 8 maggio 2009 Strumenti finanziari e scelte di investimento Roma, 8 maggio 2009 IL MERCATO DEI CAPITALI Il MERCATO DEI CAPITALI è il luogo ideale dove si incontrano domanda e offerta di strumenti finanziari. Lo scopo

Dettagli

Valutazione d Azienda Lezione 5

Valutazione d Azienda Lezione 5 Valutazione d Azienda Lezione 5 1 Le prospettive di valutazione [P.I.V. I.7] Generico operatore partecipante al mercato Specifico soggetto 2 I partecipanti al mercato Si tratta della generalità dei potenziali

Dettagli

Anaxis Bond Opportunity Europe 2018

Anaxis Bond Opportunity Europe 2018 Informazioni chiave per l investitore Il presente documento contiene alcune informazioni essenziali per gli investitori di questo OICVM, ma non ha finalità promozionali. Le informazioni in esso contenute

Dettagli

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio Glossario Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio (nell accezione accolta nella Relazione e con esclusione dei termini entrati nel lessico comune italiano oppure inseriti in un contesto

Dettagli

Agressor (ISIN: FR0010321802)

Agressor (ISIN: FR0010321802) Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo OICVM. Non si tratta di un documento promozionale.

Dettagli

Il presente Prospetto Semplificato è traduzione fedele dell ultimo Prospetto Semplificato approvato dalla competente autorità di vigilanza irlandese.

Il presente Prospetto Semplificato è traduzione fedele dell ultimo Prospetto Semplificato approvato dalla competente autorità di vigilanza irlandese. Il presente Prospetto Semplificato è traduzione fedele dell ultimo Prospetto Semplificato approvato dalla competente autorità di vigilanza irlandese. Gli Amministratori RUSSELL INVESTMENT COMPANY IV PUBLIC

Dettagli

Leading the Intelligent ETF Revolution

Leading the Intelligent ETF Revolution Gli ETF Intelligent Index di Invesco PowerShares Il valore della selezione Leading the Intelligent ETF Revolution Il presente documento è destinato esclusivamente agli investitori professionali e non può

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO INDICE Art. 1 Ambito di applicazione TITOLO I PRINCIPI GENERALI Art. 2 Finalità del processo di gestione del patrimonio Art. 3 Fondo stabilizzazione erogazioni

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO "ZED OMNIFUND" Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998

FONDO PENSIONE APERTO ZED OMNIFUND Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998 FONDO PENSIONE APERTO "ZED OMNIFUND" Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2006 - LINEA GARANTITA ESERCIZIO IN CORSO 31.12.2006

Dettagli

www.caosfera.it creativitoria 100% MADE IN ITALY

www.caosfera.it creativitoria 100% MADE IN ITALY www.caosfera.it creativitoria 100% MADE IN ITALY Segni Ida I. Pagnottella e Roberto D Addario AHI BANCA Gestire (al meglio) i propri risparmi ISBN copyright 2011, Caosfera Edizioni www.caosfera.it soluzioni

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE INFORMAZIONI GENERALI SULL INVESTIMENTO FINANZIARIO

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE INFORMAZIONI GENERALI SULL INVESTIMENTO FINANZIARIO SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore-contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

GUADAGNARE CON LE OBBLIGAZIONI. Gianni Lupotto

GUADAGNARE CON LE OBBLIGAZIONI. Gianni Lupotto GUADAGNARE CON LE OBBLIGAZIONI Gianni Lupotto www.lupotto.info Torino Milano Roma 2 Ci trovate anche su BOND TV BOND TV Tutti i Martedì ore 19:30 Repliche in settimana Sky canale 507 oppure www.cubovision.it/tv/class-cnbc

Dettagli

Processo che consente di identificare la ripartizione ottimale di medio-lungo periodo delle risorse finanziarie tra le diverse classi di attività.

Processo che consente di identificare la ripartizione ottimale di medio-lungo periodo delle risorse finanziarie tra le diverse classi di attività. Glossario finanziario Asset Allocation Consiste nell'individuare classi di attività da inserire in portafoglio al fine di allocare in maniera ottimale le risorse finanziarie, dati l'orizzonte temporale

Dettagli

Indice. Le curve di indifferenza sulla frontiera di Markowitz UNIVERSITA DI PARMA FACOLTA DI ECONOMIA

Indice. Le curve di indifferenza sulla frontiera di Markowitz UNIVERSITA DI PARMA FACOLTA DI ECONOMIA UNIVERSITA DI PARMA FACOLTA DI ECONOMIA Corso di pianificazione finanziaria A.a. 2003/2004 1 Indice La Capital Market Theory di Markowitz Il Teorema della separazione di Tobin e la Capital Market Line

Dettagli

NON STRAPPARE L INVOLUCRO DI PLASTICA PRIMA CHE VENGA DATO IL SEGNALE DI INIZIO DELLA PROVA

NON STRAPPARE L INVOLUCRO DI PLASTICA PRIMA CHE VENGA DATO IL SEGNALE DI INIZIO DELLA PROVA D1 Sessione d esame per il conseguimento del Diploma European Financial Services - D FS NON STRAPPARE L INVOLUCRO DI PLASTICA PRIMA CHE VENGA DATO IL SEGNALE DI INIZIO DELLA PROVA Incollare sulla scheda

Dettagli

Appendice. Classe Articolazione di un fondo/oicr in relazione alla politica commissionale adottata e ad ulteriori caratteristiche distintive.

Appendice. Classe Articolazione di un fondo/oicr in relazione alla politica commissionale adottata e ad ulteriori caratteristiche distintive. Appendice GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO D OFFERTA Data di deposito in Consob del Glossario: 10/11/2011 Data di validità del Glossario: dal 14/11/2011 Appendice Documento che forma

Dettagli

TECNICHE DI STIMA DEL COSTO DEL CAPITALE AZIONARIO. Docente: Prof. Massimo Mariani

TECNICHE DI STIMA DEL COSTO DEL CAPITALE AZIONARIO. Docente: Prof. Massimo Mariani TECNICHE DI STIMA DEL COSTO DEL CAPITALE AZIONARIO Docente: Prof. Massimo Mariani 1 SOMMARIO Il costo del capitale: la logica di fondo Le finalità del calcolo del costo del capitale Il costo del capitale

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Risk Management

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Risk Management UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso di Dott. Luca Anzola A.A. Corso 60012 Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Edile Sommario CARATTERISTICHE DEI FONDI IMMOBILIARI IL MERCATO ITALIANO I DRIVER

Dettagli

info Prodotto Eurizon Cedola Attiva Più Luglio 2019 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Cedola Attiva Più Luglio 2019 A chi si rivolge Eurizon Cedola Attiva Più Luglio 2019 info Prodotto Eurizon Cedola Attiva Più Luglio 2019 è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che mira ad ottimizzare il rendimento del

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore-contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

Gestione finanziaria dei beni conferiti al Trust

Gestione finanziaria dei beni conferiti al Trust Gestione finanziaria dei beni conferiti al Trust Paolo Vicentini 7 Marzo 2005 Avvertenze legali Questa presentazione ha carattere puramente informativo e non costituisce sollecitazione all investimento,

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori (Documento epositato in Consob il 23/10/2012) CONVICTIONS CLASSIC Codice ISIN: FR0011227313 Quota A

Informazioni chiave per gli investitori (Documento epositato in Consob il 23/10/2012) CONVICTIONS CLASSIC Codice ISIN: FR0011227313 Quota A Informazioni chiave per gli investitori (Documento epositato in Consob il 23/10/2012) Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo

Dettagli

2 è calcolato in funzione del prezzo di mercato del. 3 è pubblicato quotidianamente sulla stampa. 4 è il prezzo ufficiale di mercato del fondo

2 è calcolato in funzione del prezzo di mercato del. 3 è pubblicato quotidianamente sulla stampa. 4 è il prezzo ufficiale di mercato del fondo Rispondere ai seguenti quesiti. Livello Knowledge 1 2 3 4 Nelle forme pensionistiche individuali, attuate mediante contratti di assicurazione sulla vita, l ammontare dei premi: 1 è sempre definito in misura

Dettagli

STIMA DELLA PENSIONE COMPLEMENTARE FONDO PENSIONE APERTO AVIVA

STIMA DELLA PENSIONE COMPLEMENTARE FONDO PENSIONE APERTO AVIVA STIMA DELLA PENSIONE COMPLEMENTARE FONDO PENSIONE APERTO AVIVA Il Progetto esemplificativo è uno strumento che fornisce agli Aderenti delle indicazioni sulla possibile evoluzione della Posizione individuale

Dettagli

Anima Tricolore Sistema Open

Anima Tricolore Sistema Open Società di gestione del risparmio Soggetta all attività di direzione e coordinamento del socio unico Anima Holding S.p.A. Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Il presente documento contiene le

Dettagli

COVIP COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE

COVIP COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE COVIP COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE Deliberazione del 31 gennaio 2008 Istruzioni per la redazione del Progetto esemplificativo: stima della pensione complementare LA COVIP Visto il decreto

Dettagli

Cari Colleghi, Libertà di scelta della tipologia di investimento. Che cosa è il comparto? La definizione del piano previdenziale

Cari Colleghi, Libertà di scelta della tipologia di investimento. Che cosa è il comparto? La definizione del piano previdenziale Cari Colleghi, dopo un lungo periodo di analisi e discussioni, ci troviamo a confrontarci concretamente al pari di molti altri Fondi Pensione - con la possibilità di decidere direttamente le caratteristiche

Dettagli

Documento sulla politica di investimento

Documento sulla politica di investimento CBA PREVIDENZA PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 5001 Documento sulla politica di investimento (approvato dal Consiglio

Dettagli

Corso di Educazione Finanziaria. Lezione 6 Previdenza (2 a parte)

Corso di Educazione Finanziaria. Lezione 6 Previdenza (2 a parte) Corso di Educazione Finanziaria Lezione 6 Previdenza (2 a parte) Indice (1/2) Argomenti trattati in queste lezioni sulla previdenza: 1 a parte (Lezione 5) Introduzione al sistema pensionistico Classificazione

Dettagli

Anno Accademico 2009/2010 II semestre. Luca Savino

Anno Accademico 2009/2010 II semestre. Luca Savino Corso di Economia Pubblica Anno Accademico 2009/2010 II semestre Luca Savino Facoltà di Scienze Politiche Corso di laurea in Scienze Internazionali e Diplomatiche Università degli Studi di Trieste La tassazione

Dettagli

Sessione d esame per il conseguimento del Diploma European Financial Services - D FS NON STRAPPARE

Sessione d esame per il conseguimento del Diploma European Financial Services - D FS NON STRAPPARE DEFS01 Sessione d esame per il conseguimento del Diploma European Financial Services - D FS NON STRAPPARE L INVOLUCRO DI PLASTICA PRIMA CHE VENGA DATO IL SEGNALE DI INIZIO DELLA PROVA Rispondere ai seguenti

Dettagli

Tecniche di stima del costo e delle altre forme di finanziamento

Tecniche di stima del costo e delle altre forme di finanziamento Finanza Aziendale Analisi e valutazioni per le decisioni aziendali Tecniche di stima del costo e delle altre forme di finanziamento Capitolo 17 Indice degli argomenti 1. Rischio operativo e finanziario

Dettagli

GLI INVESTITORI ISTITUZIONALI

GLI INVESTITORI ISTITUZIONALI GLI INVESTITORI ISTITUZIONALI ASPETTI GENERALI E IL CASO DEI FONDI COMUNI Lezione 17, CAPITOLO 19 1 SAPRESTE RISPONDERE A QUESTA DOMANDA? Supponete di avere deciso d iniziare a risparmiare per la pensione,

Dettagli

La tassazione delle attività finanziarie

La tassazione delle attività finanziarie La tassazione delle attività finanziarie Integrazione al libro di testo Le attività finanziarie sono le diverse forme di impiego del capitale, come ad esempio: acquisto di azioni o quote di capitale di

Dettagli

Informativa al pubblico

Informativa al pubblico ZENITH SERVICE S.P.A. Informativa al pubblico In ottemperanza alle norme relative alla vigilanza prudenziale sugli intermediari inscritti nell Elenco speciale ex art. 107 TUB (Circolare della Banca d Italia

Dettagli

Cos è un Fondo Comune d Investimento/SICAV

Cos è un Fondo Comune d Investimento/SICAV Cos è un Fondo Comune d Investimento/SICAV Un Fondo Comune può essere paragonato ad una cassa collettiva dove confluiscono i risparmi di una pluralità di risparmiatori. Il denaro che confluisce in questa

Dettagli

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Aprile 2021 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Aprile 2021 A chi si rivolge info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che persegue l'obiettivo di ottimizzare il rendimento del Fondo in un orizzonte temporale

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO MULTISTRATEGY 2007

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO MULTISTRATEGY 2007 REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO MULTISTRATEGY 2007 Art.1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, l Impresa ha costituito

Dettagli

Certificati Vontobel. Dynamics. Sector Rotation su azioni. Vontobel Derivative Products

Certificati Vontobel. Dynamics. Sector Rotation su azioni. Vontobel Derivative Products Certificati Vontobel Dynamics Sector Rotation su azioni Vontobel Derivative Products Certificati strategici Vontobel 1 Sommario La Sua idea la nostra soluzione 2 La strategia di investimento dinamica

Dettagli

1. Descrizione della fusione del comparto di Compam Fund: Europe Dynamic 0/100 nel comparto di Diaman SICAV Mathematics

1. Descrizione della fusione del comparto di Compam Fund: Europe Dynamic 0/100 nel comparto di Diaman SICAV Mathematics CompAM FUND Società d'investimento a Capitale Variabile (SICAV) Sede legale: 4, boulevard Royal, L-2449 Luxembourg Registro delle imprese lussemburghese N B92095 COMUNICAZIONE AGLI AZIONISTI I. COMPARTO

Dettagli

Indice. Arca SGR S.p.A. Il Fondo Pensione Aperto Arca Previdenza L adesione Le Prestazioni

Indice. Arca SGR S.p.A. Il Fondo Pensione Aperto Arca Previdenza L adesione Le Prestazioni Verbania, 19 aprile 2012 Indice Arca SGR S.p.A. Il Fondo Pensione Aperto Arca Previdenza L adesione Le Prestazioni 2 Chi è Arca SGR S.p.A. Società di Asset Management Fondata nel 1983 da 12 Banche Popolari

Dettagli

Regolamento del Fondo Interno LVA Euro Index Azionario Previdenza

Regolamento del Fondo Interno LVA Euro Index Azionario Previdenza Regolamento del Fondo Interno LVA Euro Index Azionario Previdenza Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti dell Aderente in base alle Condizioni di Polizza, la

Dettagli

Documento sulla politica di investimento. Redatto ai sensi della Deliberazione COVIP del 16 marzo 2012

Documento sulla politica di investimento. Redatto ai sensi della Deliberazione COVIP del 16 marzo 2012 Documento sulla politica di investimento Redatto ai sensi della Deliberazione COVIP del 16 marzo 2012 Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 28 Marzo 2013 Sommario 1 PREMESSA...3 2 OBIETTIVI

Dettagli