Regolamento CE 561/2006

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Regolamento CE 561/2006"

Transcript

1 Tempi di guida e di riposo nell autotrasporto Le modifiche apportate dal regolamento 561 / 2006, in vigore dal 11 Aprile 2007 Confederazione Nazionale della Piccola e Media Impresa CNA-FITA Emilia Romagna Associazione Nazionale Artigiani e Piccole e Medie Imprese del Trasporto merci e Persone Regolamento CE 561/2006 Con la pubblicazione del Regolamento sono state introdotte importanti novità che modificano il Regolamento CEE 3821/85. E stato abrogato il Regolamento 3820/85 relativo ai tempi di guida e di riposo. 2 1

2 A chi si applica il Regolamento Ai trasporti su strada di: Merci, effettuati con veicoli di massa complessiva superiori a 3,5 ton Passeggeri, effettuati con veicoli atti a trasportare più di nove persone compreso il conducente 3 Chi resta escluso dal Regolamento 561/06 Il regolamento 561/05 non si applica ai seguenti trasporti stradali: Di passeggeri in servizio regolare di linea, il cui percorso non supera i 50 Km Con veicoli la cui velocità massima autorizzata non supera i 40 Km Con veicoli delle forze armate, della protezione civile, dei vigili del fuoco per tutti i trasporti effettuati nell ambito delle funzioni di questi servizi 2

3 E ancora Per tutti i trasporti non commerciali di merci o di persone Per i veicoli adibiti ad uso medico Carri attrezzi specializzati che operano entro 100 Km dalla propria base operativa I veicoli sottoposti a prove su strada per miglioramento, riparazione o manutenzione Veicoli nuovi non ancora in circolazione Veicoli storici 4 Cosa cambia. Con la nuova normativa sono ora soggetti al cronotachigrafo ed ai tempi di guida e di riposo i conducenti, prima esentati di: Veicoli adibiti a servizi di fognatura, trasporto nettezza urbana e servizi acqua, gas, rete stradale ecc. Carri attrezzi che non rientrano nella fattispecie di esenzione; Veicoli adibiti alla raccolta del latte e alla consegna alla fattoria di contenitori per il latte. 5 3

4 Dove si applica il Regolamento 561/06 All interno della Comunità Economica Europea Fra la CEE, la Svizzera e i paesi che hanno sottoscritto l accordo sullo spazio economico europeo 6 Nuove definizioni Periodo di riposo giornaliero regolare Periodo di riposo giornaliero ridotto Periodo di riposo settimanale regolare Periodo di riposo settimanale ridotto Multipresenza 7 4

5 Periodo di riposo giornaliero regolare Ogni tempo di riposo ininterrotto di almeno 11 ore; in alternativa, il riposo giornaliero regolare può essere preso in due periodi, il primo dei quali deve essere di almeno 3 ore senza interruzioni e il secondo di almeno 9 ore senza interruzioni. 8 Periodo di riposo giornaliero ridotto Ogni tempo di riposo ininterrotto di almeno 9 ore, ma inferiore a 11 ore 9 5

6 Periodo di riposo settimanale regolare E ogni periodo di riposo di almeno 45 ore 10 Periodo di riposo settimanale ridotto Ogni tempo di riposo inferiore a 45 ore, che può essere ridotto a una durata minima di 24 ore continuative 11 6

7 Multipresenza Si parla di multipresenza quando, durante un periodo di guida compreso fra due periodi di riposo giornaliero consecutivi o fra un periodo di riposo giornaliero e un periodo di riposo settimanale, ci sono a bordo del veicolo almeno due conducenti. Per la prima ora di multipresenza la presenza del conducente è facoltativa, ma per il resto del periodo è obbligatoria. 12 Tempi di guida Guida giornaliera 9 Il periodo di guida giornaliero non deve superare le 9 ore Gui da Non Gui da Gui da Non Gui da Il periodo di guida giornaliero può tuttavia essere esteso fino a 10 ore non più di due volte nell arco della settimana 13 7

8 Tempi di guida Prima settimana Il periodo di guida settimanale non deve superare 56 ore e non deve superare l orario di lavoro massimo di cui alla direttiva 2002/15/CE 14 Cosa prevede la Direttiva 15/2002 della UE La Direttiva 15/2002 si occupa dell organizzazione dell orario di lavoro delle persone che effettuano operazioni mobili di autotrasporto. In particolare: La direttiva si applica ai lavoratori dipendenti da imprese stabilite in uno Stato membro; Dal 23 Marzo 2009, salvo diversa decisione da assumersi entro tale data, ai lavoratori autonomi. 15 8

9 Le definizioni della Direttiva 15/2002 Orario di lavoro: il tempo occorrente per le operazioni di autotrasporto e cioè: 1) la guida; 2) il carico e lo scarico; 3) il controllo della salita o discesa dei passeggeri; 4) la pulizia e la manutenzione tecnica del veicolo; 5) ogni altra operazione legata alla sicurezza del veicolo, del carico e dei passeggeri, la sorveglianza, le formalità amministrative ecc. i periodi nei quali il lavoratore deve rimanere a disposizione e non può disporre liberamente del proprio tempo. 16 Le definizioni della Direttiva Tempi di disponibilità: i periodi diversi dai riposi intermedi e dai periodi di riposo nei quali il lavoratore mobile pur non dovendo rimanere sul posto di lavoro, deve tenersi a disposizione; il tempo trascorso a fianco del conducente o in cuccetta nel caso di doppio autista. 17 9

10 Le definizioni della Direttiva Posto di lavoro: lo stabilimento dell impresa o le sue sedi secondarie il veicolo usato dalla persona che svolge operazioni mobili di autotrasporto. Lavoratore mobile: l addetto alle operazioni di trasporto in azienda che svolge l autotrasporto di merci o di persone. 18 Le definizioni della Direttiva Settimana: dalle ore del lunedi alle ore 24 della domenica. Notte: un periodo di almeno 4 ore consecutive tra le ore 0.00 e le ore 7.00 Lavoro notturno: le prestazioni effettuate durante la notte

11 Durata massima del lavoro Secondo la Direttiva 15/2002 per i lavoratori dipendenti da aziende di autotrasporto la durata media della settimana lavorativa non deve superare 48 ore settimanali. Può essere estesa a 60 ore solo se per 4 mesi la media del lavoro non supera le 48 ore settimanali. Nel caso di più datori di lavoro il lavoratore mobile deve fornire per scritto i dati relativi alle ore lavorate presso l altro datore di lavoro. 20 Le tappe della Direttiva Entro il 23 Marzo 2005 adozione da parte degli Stati membri: l Italia non ha ancora provveduto, nonostante sia stato raggiunto un accordo tra Organizzazioni datoriali e sindacato dei lavoratori che prevede deroghe per i lavoratori discontinui; Entro il 23 Marzo 2007 valutazione in sede europea sulle conseguenze della direttiva e decisioni per gli autotrasportatori autonomi; Dal 23 Marzo 2009 applicazione anche agli autotrasportatori autonomi

12 Tempi di guida in due settimane Il periodo di guida complessivamente accumulato in un periodo di 2 settimane consecutive non deve superare le 90 ore 22 Inoltre. Il conducente registra, sotto la voce altre mansioni, i periodi di guida di un veicolo non soggetto alle norme del regolamento (ad esempio su un veicolo al di sotto delle 3,5 ton o dei 9 posti) e i tempi di disponibilità ovvero i periodi durante i quali ai conducenti è richiesta la permanenza sul posto di lavoro soltanto per rispondere ad eventuali chiamate al fine di iniziare o riprendere la guida o di eseguire altri lavori

13 Interruzioni Dopo un periodo di guida di 4 ore e mezza, il conducente osserva una interruzione di almeno 45 minuti consecutivi, a meno che non inizi un periodo di riposo. 24 Interruzioni Esempio: Questa interruzione può essere sostituita da un interruzione di almeno 15 minuti, seguita da un interruzione di almeno 30 minuti: le due interruzioni sono intercalate nel periodo di guida in modo da assicurare l osservanza delle disposizioni precedenti Attenzione! Ogni sosta di durata inferiore a quelle indicate sopra è non effettuata 25 13

14 Come era prima. Il regolamento CEE 3820/85 disponeva che dopo un periodo di guida di 4 ore e mezza il conducente doveva osservare un interruzione di almeno 45 minuti, a meno che non iniziasse un periodo di riposo. Questa interruzione poteva essere sostituita da interruzioni di almeno 15 minuti ciascuna, intercalate nel periodo di guida o immediatamente dopo (in modo da assicurare l osservanza dei 45 minuti totali di interruzione) 26 Riposi giornalieri regolari Esempio Periodo di riposo giornaliero regolare di 11 ore consecutive

15 Riposi giornalieri regolari frazionati Esempio Riposo frazionato a 12 ore in totale: la suddivisione deve prevedere al massimo due periodi, il primo dei quali deve essere di almeno 3 ore e il secondo di almeno 9 ore senza interruzioni. E riconosciuta la possibilità di ridurre il riposo giornaliero a 9 ore per un massimo di tre volte nell arco di una settimana. 28 Come era prima Esempio Secondo il regolamento 3820/85 il riposo poteva essere frazionato in tre periodi, per un totale di 12 ore di riposo, con almeno un periodo di 8 ore continuative

16 Come effettuare i riposi I conducenti devono aver effettuato un nuovo periodo di riposo giornaliero nell arco di 24 ore dal termine del precedente periodo di riposo giornaliero o settimanale. Ovvero, per ogni 24 ore deve essere effettuato un periodo di riposo normale o ridotto. 30 Riposo giornaliero ridotto Esempio I conducenti non possono effettuare più di tre periodi di riposo giornaliero ridotto tra due periodi di riposo settimanale. Il periodo di riposo giornaliero può essere prolungato e convertito in periodo di riposo settimanale normale o ridotto

17 Riposi settimanali. Nel corso di due settimane consecutive i conducenti effettuano almeno: Due periodi di riposo settimanale regolare oppure Un periodo di riposo settimanale regolare ed un periodo di riposo settimanale ridotto di almeno 24 ore. La riduzione è tuttavia compensata da un tempo di riposo equivalente preso entro la fine della terza settimana successiva alla settimana in questione. 32 E ancora. Il periodo di riposo settimanale comincia al più tardi dopo 6 periodi di 24 ore dal termine del precedente riposo settimanale. I riposi a compensazione devono essere attaccati ad un altro periodo di riposo di almeno 9 ore. In trasferta i periodi di riposo possono essere effettuati nel veicolo purché attrezzato ed in sosta. Se il riposo settimanale cade tra due settimane, esso può essere conteggiato in una sola di esse, ma non in entrambe

18 Disposizioni particolari Nel caso di veicolo trasportato da una nave o da un treno il conducente che effettua il riposo regolare durante il tragitto può effettuare altre attività al massimo in due occasioni e per non più di un ora. Il tempo di guida necessario per recarsi nel luogo di presa in consegna del veicolo soggetto al regolamento o per ritornarne, non è considerato tempo di interruzione o riposo a meno che il conducente non effettui il tragitto in nave o in treno; Il tempo di guida su un veicolo non soggetto alla normativa (automobile) necessario per recarsi nel luogo di presa in consegna del veicolo è considerato altre mansioni. 34 Altre disposizioni Le imprese sono responsabili per le infrazioni commesse dai loro conducenti anche all estero, pur prevedendo la possibilità di tener conto di ogni prova per dimostrare che l impresa non può essere ragionevolmente considerata responsabile dell infrazione commessa (art. 10, comma 3) I conducenti possono essere sanzionati per infrazioni al regolamento commesse all estero, ma tali provvedimenti devono essere notificati agli interessati per scritto, ad evitare che possano incorrere in ulteriori sanzioni per la medesima infrazione (art. 19 e 20) Le sanzioni possono essere applicate anche ai committenti ed agli spedizionieri per il mancato rispetto del Regolamento 561/2006 e del Regolamento 3821/85 (art. 19, comma 4), in analogia a quanto previsto dalle nuove norme italiane in materia di autotrasporto 35 18

19 Altre disposizioni A condizione di non compromettere la sicurezza stradale e per poter raggiungere un punto di sosta appropriato, il conducente può derogare alle disposizioni degli articoli 6 e 9 (periodo di guida giornaliero e tempi necessari per recarsi nel luogo di consegna del veicolo o ritornare) nei limiti necessari alla protezione della sicurezza delle persone, del veicolo o del suo carico. Il conducente indica a mano sul foglio di registrazione dell apparecchio di controllo, nel tabulato dell apparecchio di controllo o nel registro di servizio il motivo della deroga a dette disposizioni al più tardi nel momento in cui raggiunge il punto di sosta appropriato. 36 Quando entra in vigore Le norme del regolamento 561/2006 entreranno in vigore dall 11 aprile del

20 FINE 20

RIEPILOGO TEMPI DI GUIDA E DI RIPOSO E RELATIVE SANZIONI VERIFICA DEL PERIODO DI GUIDA GIORNALIERO

RIEPILOGO TEMPI DI GUIDA E DI RIPOSO E RELATIVE SANZIONI VERIFICA DEL PERIODO DI GUIDA GIORNALIERO RIEPILOGO TEMPI DI GUIDA E DI RIPOSO E RELATIVE SANZIONI VERIFICA DEL PERIODO DI GUIDA GIORNALIERO Entro il 10% Oltre il 10% ma entro il 20% ALLE 9 ORE Fino a 54 Rientra in tale casistica un periodo di

Dettagli

TRASPORTI: durata della guida e dei riposi dei conducenti professionali [1]

TRASPORTI: durata della guida e dei riposi dei conducenti professionali [1] TRASPORTI: durata della guida e dei riposi dei conducenti professionali [1] QUADRO GENERALE I conducenti dei veicoli adibiti al trasporto di cose di massa superiore a 3,5 t o di persone con numero di posti

Dettagli

Tempi di guida, tempi di lavoro e tempi di riposo

Tempi di guida, tempi di lavoro e tempi di riposo Tempi di guida, tempi di lavoro e tempi di riposo Bologna, 19 aprile 2013 Il Settore dei trasporti è fortemente regolato sia a livello comunitario sia a livello nazionale REGOLAZIONE AMMINISTRATIVA DELL

Dettagli

L ORARIO DI LAVORO DEGLI AUTISTI E DEL PERSONALE MOBILE

L ORARIO DI LAVORO DEGLI AUTISTI E DEL PERSONALE MOBILE L Unione Provinciale ANCL di Padova presenta: L ORARIO DI LAVORO DEGLI AUTISTI E DEL PERSONALE MOBILE Padova 23/06/2014 Il quadro normativo Regolamento CEE n. 3821/85 (disposizioni relative all apparecchio

Dettagli

Ordinanza sulla durata del lavoro e del riposo dei conducenti professionali di veicoli a motore

Ordinanza sulla durata del lavoro e del riposo dei conducenti professionali di veicoli a motore Ordinanza sulla durata del lavoro e del riposo dei conducenti professionali di veicoli a motore (Ordinanza per gli autisti, OLR 1) Modifica del 30 giugno 2010 Il Consiglio federale svizzero ordina: I L

Dettagli

Autotrasporto: tempi di guida e riposo

Autotrasporto: tempi di guida e riposo Normativa europea Autotrasporto: tempi di guida e riposo Decio Antolini La gestione del personale in un impresa di autotrasporto e, soprattutto quella del personale viaggiante, è una questione assai più

Dettagli

D.Lgs. 234/ Orario di lavoro dei lavoratori mobili (autisti) e nuovi adempimenti dei datori di lavoro

D.Lgs. 234/ Orario di lavoro dei lavoratori mobili (autisti) e nuovi adempimenti dei datori di lavoro Si richiama l attenzione di tutte le imprese che effettuino operazioni di trasporto su strada di persone e merci sia in conto terzi, sia in conto proprio sulla recente entrata in vigore del Decreto Legislativo

Dettagli

Argomenti esposti in ordine cronologico, analizzati nelle parti tecniche.

Argomenti esposti in ordine cronologico, analizzati nelle parti tecniche. Argomenti esposti in ordine cronologico, analizzati nelle parti tecniche. 1 Direttiva 15/2002 Avviso comune CCNL 2005 Il 561 Il 234 DIRETTIVA 2002/15/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO dell'11 marzo

Dettagli

PERIODI DI GUIDA E DI RIPOSO DEI CONDUCENTI A cura di Franco Medri*

PERIODI DI GUIDA E DI RIPOSO DEI CONDUCENTI A cura di Franco Medri* PERIODI DI GUIDA E DI RIPOSO DEI CONDUCENTI A cura di Franco Medri* Il regolamento CE n. 561 del 15 marzo 2006 (modifica i regolamenti del Consiglio CEE n. 3821/85 e CE n. 2135/98 e abroga il regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO 561/2006 ART. 174 CDS NUOVE SANZIONI TEMPI GUIDA E RIPOSO

REGOLAMENTO 561/2006 ART. 174 CDS NUOVE SANZIONI TEMPI GUIDA E RIPOSO REGOLAMENTO 561/2006 ART. 174 CDS NUOVE SANZIONI TEMPI GUIDA E RIPOSO MODIFICHE 1 LUOGO DELLA COMMESSA VIOLAZIONE 2 RESPONABILE IN SOLIDO 3 NUOVE SANZIONI graduate 4 Art.202 comma 2 bis Art. 174 comma

Dettagli

AUTOTRASPORTO: NUOVO MODULO DI CONTROLLO ASSENZE CONDUCENTE ISTRUZIONI MINISTERIALI DEL 20 GENNAIO 2010

AUTOTRASPORTO: NUOVO MODULO DI CONTROLLO ASSENZE CONDUCENTE ISTRUZIONI MINISTERIALI DEL 20 GENNAIO 2010 AUTOTRASPORTO: NUOVO MODULO DI CONTROLLO ASSENZE CONDUCENTE ISTRUZIONI MINISTERIALI DEL 20 GENNAIO 2010 Il Ministero degli Interni e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, hanno fornito con

Dettagli

-fognature, protezione contro le inondazioni, -acqua, gas, elettricità, -rete stradale, -nettezza urbana, -telegrafi, telefoni,

-fognature, protezione contro le inondazioni, -acqua, gas, elettricità, -rete stradale, -nettezza urbana, -telegrafi, telefoni, QUADRO GENERALE I conducenti dei veicoli, ovunque immatricolati, adibiti al trasporto di cose di massa superiore a 3,5 t o di persone con numero di posti superiore a 9 che effettuano viaggi esclusivamente

Dettagli

ORARIO DI LAVORO DELLE PERSONE CHE EFFETTUANO OPERAZIONI DI AUTOTRASPORTO di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO**

ORARIO DI LAVORO DELLE PERSONE CHE EFFETTUANO OPERAZIONI DI AUTOTRASPORTO di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO** ORARIO DI LAVORO DELLE PERSONE CHE EFFETTUANO OPERAZIONI DI AUTOTRASPORTO di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO** Con il Decreto Legislativo 19 novembre 2007, n. 234, il Governo, dando attuazione alla delega

Dettagli

IV. SCHEDE. 1. Durata della guida (Art. 174, Codice della Strada)

IV. SCHEDE. 1. Durata della guida (Art. 174, Codice della Strada) SPECIALE GUIDA al LAVORO IV. SCHEDE 1. Durata della guida (Art. 174, Codice della Strada) Prima di passare a descrivere le varie fattispecie, precettive e sanzionatorie, è necessario evidenziare due aspetti.

Dettagli

Di seguito segnaliamo alcuni dei punti trattati nella circolare in oggetto.

Di seguito segnaliamo alcuni dei punti trattati nella circolare in oggetto. Cuneo, 29 luglio 2011 Al Consiglio Direttivo Alle imprese associate LORO INDIRIZZI Circ. 133/2011 Oggetto: Indirizzi interpretativi relativi al Reg. (CE) n. 561/2006 - Direttive per l uniforme applicazione

Dettagli

PERIODI DI GUIDA E DI RIPOSO DEI CONDUCENTI

PERIODI DI GUIDA E DI RIPOSO DEI CONDUCENTI PERIODI DI GUIDA E DI RIPOSO DEI CONDUCENTI Aggiornato a Ottobre 2013 Il regolamento CE n. 561 del 15 marzo 2006 (modifica i regolamenti del Consiglio CEE n. 3821/85 e CE n. 2135/98 e abroga il regolamento

Dettagli

Roma 10 marzo «Il regolamento 561/2006: dieci anni dopo»

Roma 10 marzo «Il regolamento 561/2006: dieci anni dopo» Roma 10 marzo 2017 «Il regolamento 561/2006: dieci anni dopo» QUADRO REGOLATORIO REG. 561/2006 DIR. 2002/15 D.LGS. 234/2007 orario di lavoro DIR. 22/2006 D.LGS. 144/2008 controlli REG. 3821/1985 apparecchio

Dettagli

Disciplina dell orario di lavoro e dei tempi di guida nelle aziende di autotrasporto

Disciplina dell orario di lavoro e dei tempi di guida nelle aziende di autotrasporto N. 161 del 15.04.2011 La Memory A cura di Raffaele Covino Avvocato e Funzionario DPL Modena (1) Disciplina dell orario di lavoro e dei tempi di guida nelle aziende di autotrasporto Il 13 agosto 2010 è

Dettagli

Dischi cronotachigrafi: disciplina e controlli

Dischi cronotachigrafi: disciplina e controlli www.adapt.it, 25 marzo 2010 Dischi cronotachigrafi: disciplina e controlli di Anna Rita Caruso Le norme in materia di tempi di guida ( 1 ) rispecchiano l esigenza di uniformare la condotta delle imprese

Dettagli

TEMPI DI GUIDA E DI RIPOSO

TEMPI DI GUIDA E DI RIPOSO V.le della libertà, 79 33170 PORDENONE TEMPI DI GUIDA E DI RIPOSO Normativa di riferimento: Regolamento CEE 561/06 del 15/03/2006 (sostituisce il precedente Regolamento CEE 3820/85) REGOLAMENTO CEE 561/2006

Dettagli

Tempi di guida e di riposo (Regolamento CE n. 561/2006) Direttiva sull organizzazione dell orario di lavoro (2002/15/CE) Il tachigrafo digitale

Tempi di guida e di riposo (Regolamento CE n. 561/2006) Direttiva sull organizzazione dell orario di lavoro (2002/15/CE) Il tachigrafo digitale Con il contributo di Con il patrocinio di Tempi di guida e di riposo (Regolamento CE n. 561/2006) Direttiva sull organizzazione dell orario di lavoro (2002/15/CE) Il tachigrafo digitale Con il contributo

Dettagli

info: - telefono

info: - telefono 1 Emergenza sicurezza stradale e trasporto pesante: ricostruzione dei tempi di guida e riposo scaricando i dati dal cronotachigrafo digitale PAUSA IRREGOLARE + RIPOSO NON EFFETTUATO: art. 174/4 + art.

Dettagli

Segreteria Regione Lombardia via Pergine, Milano tel fax Telefono Mobile

Segreteria Regione Lombardia via Pergine, Milano tel fax Telefono Mobile Attuazione della direttiva n. 2003/59/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 15 luglio 2003, sulla qualificazione iniziale e formazione periodica dei conducenti di taluni veicoli stradali adibiti

Dettagli

Dischi cronotachigrafi: disciplina e controlli

Dischi cronotachigrafi: disciplina e controlli Dischi cronotachigrafi: disciplina e controlli Autore: Caruso Anna Rita In: Multe e autovelox Sommario 1. Regolamentazione normativa dei dischi cronotachigrafi: le fonti 2. Come calcolare il periodo di

Dettagli

IL CRONOTACHIGRAFO DIGITALE

IL CRONOTACHIGRAFO DIGITALE IL CRONOTACHIGRAFO DIGITALE Il cronotachigrafo digitale, che occorre per registrare i tempi di guida dei conducenti di camion, pullman ed autocarri, nasce dall esigenza di sostituire il precedente apparato

Dettagli

SCARICA PDF DELLA CIRCOLARE DEL 22/7/2011 SU TEMPI GUIDA E RIPOSO AUTISTI

SCARICA PDF DELLA CIRCOLARE DEL 22/7/2011 SU TEMPI GUIDA E RIPOSO AUTISTI I ministeri dell'interno e dei Trasporti hanno diffuso alla fine di luglio 2011 una circolare che contiene alcuni indirizzi interpretativi sull'applicazione delle norme relative ai tempi di guida e di

Dettagli

Legge federale sul lavoro nelle imprese di trasporti pubblici

Legge federale sul lavoro nelle imprese di trasporti pubblici Legge federale sul lavoro nelle imprese di trasporti pubblici (Legge sulla durata del lavoro, LDL) Disegno Modifica del L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto il messaggio del Consiglio

Dettagli

Modena, lì 12 agosto Tutto il personale. Nucleo Carabinieri. Prot. n Allegati n. Risposta al foglio del

Modena, lì 12 agosto Tutto il personale. Nucleo Carabinieri. Prot. n Allegati n. Risposta al foglio del Modena, lì 12 agosto 2010 Direzione Provinciale del Lavoro di Modena p.za Cittadella 8, Modena - tel.059/222410-224955 - fax 059/224946 sito: www.dplmodena.it e-mail: dpl-modena@lavoro.gov.it a al Tutto

Dettagli

AS 1720-B (testo approvato dalla Camera in seconda lettura) Norma violata Punti Norma violata Punti. Art. 142, co. 8 5 Art. 142, co.

AS 1720-B (testo approvato dalla Camera in seconda lettura) Norma violata Punti Norma violata Punti. Art. 142, co. 8 5 Art. 142, co. Testo vigente AS 70-B (testo approvato dalla Camera in seconda lettura) Norma violata Punti Norma violata Punti Art. 4, co. 8 Art. 4, co. 8 Art. 4, co. 9 0 Art. 4, co. 9 6 Art. 4, co. 9-bis 0 Art. 4, co.

Dettagli

Scheda di trasporto DISCIPLINA DEL CONTRATTO DI TRASPORTO SCRITTO E SCHEDA DI TRASPORTO

Scheda di trasporto DISCIPLINA DEL CONTRATTO DI TRASPORTO SCRITTO E SCHEDA DI TRASPORTO Scheda di trasporto DISCIPLINA DEL CONTRATTO DI TRASPORTO SCRITTO E SCHEDA DI TRASPORTO By Stefano Lucchini Agenzia Arena - Ver. 02/03/2014 Riforma autotrasporto La scheda di trasporto Sommario Normativa

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Dipartimento per i trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici Direzione Generale per il trasporto stradale e per l intermodalità DECRETO

Dettagli

La nuova disciplina dell orario dei lavoratori mobili Claudio Infriccioli e Francesco Paesani Ispettori del lavoro, DPL di Ascoli Piceno

La nuova disciplina dell orario dei lavoratori mobili Claudio Infriccioli e Francesco Paesani Ispettori del lavoro, DPL di Ascoli Piceno RAPPORTO DI LAVORO Guida al Lavoro La nuova disciplina dell orario dei lavoratori mobili Claudio Infriccioli e Francesco Paesani Ispettori del lavoro, DPL di Ascoli Piceno L emanazione del Dlgs 19 novembre

Dettagli

Circolare N.99 del 30 Giugno Disciplina delle pause degli autisti: i chiarimenti del Ministero dell Interno

Circolare N.99 del 30 Giugno Disciplina delle pause degli autisti: i chiarimenti del Ministero dell Interno Circolare N.99 del 30 Giugno 2011 Disciplina delle pause degli autisti: i chiarimenti del Ministero dell Interno Disciplina delle pause degli autisti: i chiarimenti del Ministero dell Interno Gentile cliente,

Dettagli

AUTOTRASPORTO E CABOTAGGIO - OBBLIGHI E PRESCRIZIONI - di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO**

AUTOTRASPORTO E CABOTAGGIO - OBBLIGHI E PRESCRIZIONI - di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO** AUTOTRASPORTO E CABOTAGGIO - OBBLIGHI E PRESCRIZIONI - di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO** In particolare, a titolo esemplificativo e non esaustivo, si possono riscontrare le seguenti violazioni che,

Dettagli

Vigilanza in materia di autotrasporto: quadro normativo attuale e competenza

Vigilanza in materia di autotrasporto: quadro normativo attuale e competenza Vigilanza in materia di autotrasporto: quadro normativo attuale e competenza Alessandra Viaggio - Ispettore del lavoro presso la DRL Friuli Venezia Giulia Le considerazioni esposte sono frutto esclusivo

Dettagli

Tempi di guida e riposo

Tempi di guida e riposo Tempi di guida e riposo Tempo di guida e riposo Regolamento CE 561/06 Art. 4 Il tempo di guida è la durata dell'attività di guida registrata: automaticamente o semiautomaticamente dall'apparecchio di controllo

Dettagli

CORSO BASE AUTOTRASPORTO Tachigrafo e controllo del conducente. Il Trasporto conto terzi ed il trasporto conto proprio

CORSO BASE AUTOTRASPORTO Tachigrafo e controllo del conducente. Il Trasporto conto terzi ed il trasporto conto proprio CORSO BASE AUTOTRASPORTO Tachigrafo e controllo del conducente. Il Trasporto conto terzi ed il trasporto conto proprio Seminario Monografico propedeutico all attività di polizia stradale e sicurezza stradale.

Dettagli

GU n. 15 del testo in vigore dal: IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

GU n. 15 del testo in vigore dal: IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DECRETO LEGISLATIVO 23 dicembre 2010, n. 245 Attuazione delle direttive 2009/4/CE e 2009/5/CE, che modificano la direttiva 2006/22/CE, sulle norme minime per l'applicazione dei regolamenti (CEE) numeri

Dettagli

L attività lavorativa degli autotrasportatori

L attività lavorativa degli autotrasportatori L attività lavorativa degli autotrasportatori a cura di Franco Medri cronotachigrafo tempi e di riposo PERIODO DI GUIDA GIORNALIERO Si definisce con il termine : «Il complessivo di guida tra il termine

Dettagli

OGGETTO: Novità in tema di autotrasporto merci

OGGETTO: Novità in tema di autotrasporto merci Informativa per la clientela di studio N. 17 del 28.01.2015 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Novità in tema di autotrasporto merci La Legge di Stabilità è intervenuta nel settore dell autotrasporto

Dettagli

La CQC può qualificare i conducenti per la guida professionale di veicoli adibiti al trasporto di persone, di merci, o ad entrambi.

La CQC può qualificare i conducenti per la guida professionale di veicoli adibiti al trasporto di persone, di merci, o ad entrambi. La norma che disciplina la qualificazione iniziale e la formazione periodica dei conducenti di alcuni veicoli adibiti al trasporto di passeggeri e di merci, ha recepito nel nostro ordinamento la direttiva

Dettagli

Il riposo giornaliero di 11 ore: inquadramento giuridico, adempimenti, criticità

Il riposo giornaliero di 11 ore: inquadramento giuridico, adempimenti, criticità Il riposo giornaliero di 11 ore: inquadramento giuridico, adempimenti, criticità Luca Benci www.lucabenci.it Twitter @Luca_Benci La disciplina delle 11 ore di riposo giornaliero Direttiva europea del 1993

Dettagli

R.D.L. 19 OTTOBRE 1923 N. 2328

R.D.L. 19 OTTOBRE 1923 N. 2328 R.D.L. 19 OTTOBRE 1923 N. 2328 Disposizioni per la formazione degli orari e dei turni di servizio del personale addetto ai servizi pubblici di trasporto in concessione Art. 1 Sono approvate le annesse

Dettagli

COMANDO POLIZIA MUNICIPALE

COMANDO POLIZIA MUNICIPALE COMANDO POLIZIA MUNICIPALE Staff Comandante Ufficio Informazioni Istituzionali Campagna di sensibilizzazione al Codice della Strada Ripassiamo il Codice della Strada.- Art. 172. Uso delle cinture di sicurezza

Dettagli

Trasporti Internazionali su strada NORMATIVA, INFRAZIONI E SANZIONI

Trasporti Internazionali su strada NORMATIVA, INFRAZIONI E SANZIONI Trasporti Internazionali su strada NORMATIVA, INFRAZIONI E SANZIONI e in collegamento con: Mercoledì, 10 maggio 2017 Milano Sala Giardino - Hotel Westin Palace In collaborazione con lo Studio legale Fadda

Dettagli

Roma 21 giugno 2007 L ORARIO DI LAVORO E LE NUOVE NORME IN MATERIA DI TEMPI DI GUIDA, INTERRUZIONI E PERIODI DI RIPOSO PER IL PERSONALE VIAGGIANTE

Roma 21 giugno 2007 L ORARIO DI LAVORO E LE NUOVE NORME IN MATERIA DI TEMPI DI GUIDA, INTERRUZIONI E PERIODI DI RIPOSO PER IL PERSONALE VIAGGIANTE Roma 21 giugno 2007 L ORARIO DI LAVORO E LE NUOVE NORME IN MATERIA DI TEMPI DI GUIDA, INTERRUZIONI E PERIODI DI RIPOSO PER IL PERSONALE VIAGGIANTE 1 IL QUADRO NORMATIVO Orario di lavoro, guida, interruzioni

Dettagli

- OBBLIGO DEL TACHIGRAFO - ESENZIONI TOTALI E PARZIALI AGGIORNATE AL REG. UE N. 165/2014 di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO**

- OBBLIGO DEL TACHIGRAFO - ESENZIONI TOTALI E PARZIALI AGGIORNATE AL REG. UE N. 165/2014 di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO** - OBBLIGO DEL TACHIGRAFO - ESENZIONI TOTALI E PARZIALI AGGIORNATE AL REG. UE N. 165/2014 di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO** Ai sensi dell art. 3 il Regolamento (CE) n. 561/2006 non si applica ai trasporti

Dettagli

Guida al Lavoro IL SOLE 24 ORE. RAPPORTO DI LAVORO Articoli

Guida al Lavoro IL SOLE 24 ORE. RAPPORTO DI LAVORO Articoli La nuova disciplina europea dei tempi di guida nei trasporti su strada Francesco Paesani Ispettore del Lavoro, Resp. L.O. Sport e Spettacolo, Dpl Ascoli Piceno Claudio Infriccioli Ispettore del Lavoro,

Dettagli

(Ordinanza sulla protezione dei giovani lavoratori, OLL 5) del 28 settembre 2007 (Stato 1 gennaio 2008)

(Ordinanza sulla protezione dei giovani lavoratori, OLL 5) del 28 settembre 2007 (Stato 1 gennaio 2008) Ordinanza 5 concernente la legge sul lavoro (Ordinanza sulla protezione dei giovani lavoratori, OLL 5) 822.115 del 28 settembre 2007 (Stato 1 gennaio 2008) Il Consiglio federale svizzero, visto l articolo

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE LA DISCIPLINA PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ORARI DEI PUBBLICI ESERCIZI Adottato con deliberazione consiliare n.49 dd. 26 novembre 1999.

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 23 dicembre 2010, n. 264

DECRETO LEGISLATIVO 23 dicembre 2010, n. 264 DECRETO LEGISLATIVO 23 dicembre 2010, n. 264 Attuazione della direttiva 2005/47/CE del Consiglio, del 18 luglio 2005, concernente l'accordo tra la Comunita' delle ferrovie europee (CER) e la Federazione

Dettagli

~ Legge 14 febbraio 1958, n. 138 (in Gazz. Uff., 15 marzo 1958, n. 65)

~ Legge 14 febbraio 1958, n. 138 (in Gazz. Uff., 15 marzo 1958, n. 65) Legge 14 febbraio 1958, n. 138 (in Gazz. Uff., 15 marzo 1958, n. 65) Orario di lavoro del personale degli automezzi pubblici di linea extra urbani adibiti al trasporto viaggiatori ( 1 ) ( 2 ). Art. 1.

Dettagli

Trasporto su strada: modulo di controllo delle assenze dei conducenti

Trasporto su strada: modulo di controllo delle assenze dei conducenti ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 5 13 FEBBRAIO 2010 Trasporto su strada: modulo di controllo delle assenze dei conducenti

Dettagli

Palermo 29 marzo «Il regolamento 561/2006: dieci anni dopo»

Palermo 29 marzo «Il regolamento 561/2006: dieci anni dopo» Palermo 29 marzo 2017 «Il regolamento 561/2006: dieci anni dopo» QUADRO REGOLATORIO REG. 561/2006 DIR. 2002/15 D.LGS. 234/2007 orario di lavoro DIR. 22/2006 D.LGS. 144/2008 controlli REG. 3821/1985 apparecchio

Dettagli

TRASPORTO NAZIONALE SU GOMMA Normativa, prassi e ricorsi

TRASPORTO NAZIONALE SU GOMMA Normativa, prassi e ricorsi TRASPORTO NAZIONALE SU GOMMA Normativa, prassi e ricorsi Padova, 26 maggio 2017 Avv. Federico Gallo Dr. Girolamo Simonato L autotrasporto in Italia 85,5 % delle merci viaggia su gomma (eurostat 2015) 47

Dettagli

TRASPORTO MERCI L AGGANCIO MISTO DI VEICOLI RIMORCHIATI - TRAZIONISMO E TIPOLOGIE DI TRAINO - di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO**

TRASPORTO MERCI L AGGANCIO MISTO DI VEICOLI RIMORCHIATI - TRAZIONISMO E TIPOLOGIE DI TRAINO - di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO** TRASPORTO MERCI L AGGANCIO MISTO DI VEICOLI RIMORCHIATI - TRAZIONISMO E TIPOLOGIE DI TRAINO - di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO** TRASPORTI NAZIONALI IN CONTO PROPRIO Il provvedimento di licenza per

Dettagli

Entrata in vigore del provvedimento: 04/02/2011 IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Entrata in vigore del provvedimento: 04/02/2011 IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DECRETO LEGISLATIVO 23 dicembre 2010, n. 245 Attuazione delle direttive 2009/4/CE e 2009/5/CE, che modificano la direttiva 2006/22/CE, sulle norme minime per l'applicazione dei regolamenti (CEE) numeri

Dettagli

Accordo del 21 giugno 1999

Accordo del 21 giugno 1999 Testo originale Accordo del 21 giugno 1999 fra la Confederazione Svizzera e la Comunità europea sul trasporto di merci e di passeggeri su strada e per ferrovia Decisione n 2/2004 del Comitato dei trasporti

Dettagli

ORARIO DI LAVORO DEI LAVORATORI MOBILI NEL SETTORE TRASPORTI

ORARIO DI LAVORO DEI LAVORATORI MOBILI NEL SETTORE TRASPORTI ORARIO DI LAVORO DEI LAVORATORI MOBILI NEL SETTORE TRASPORTI Sommario: 5064.0 QUADRO GENERALE 5064.1 ORARIO DI LAVORO 5064.1.1 Durata dell'orario di lavoro settimanale 5064.1.2 Riposi intermedi 5064.1.3

Dettagli

RIFERIMENTI OPERATIVI PER L APPLICAZIONE DELL ART. 174 CDS Periodo di guida giornaliero di Franco MEDRI *

RIFERIMENTI OPERATIVI PER L APPLICAZIONE DELL ART. 174 CDS Periodo di guida giornaliero di Franco MEDRI * RIFERIMENTI OPERATIVI PER L APPLICAZIONE DELL ART. 174 CDS Periodo di guida giornaliero di Franco MEDRI * Ai sensi del Regolamento CE n. 561/2006, con il termine periodo di guida giornaliero si intende:

Dettagli

PERIODI DI GUIDA E DI RIPOSO DEI CONDUCENTI

PERIODI DI GUIDA E DI RIPOSO DEI CONDUCENTI PERIODI DI GUIDA E DI RIPOSO DEI CONDUCENTI Il Regolamento CE n. 561/2006 relativo ai periodi di guida e di riposo dei conducenti non si applica ai trasporti stradali effettuati a mezzo di: veicoli adibiti

Dettagli

(p. l Area Immigrazione) -Coordinatori Regionali Inca. -Direttori Provinciali Inca. -Uffici zona Inca. loro sedi. Roma, 18 novembre 2016

(p. l Area Immigrazione) -Coordinatori Regionali Inca. -Direttori Provinciali Inca. -Uffici zona Inca. loro sedi. Roma, 18 novembre 2016 Area Immigrazione Prot. n. 8/2016 -Coordinatori Regionali Inca -Direttori Provinciali Inca -Uffici zona Inca loro sedi Roma, 18 novembre 2016 Oggetto: DLGS 203/2016 - Disposizioni nell ambito dell ingresso

Dettagli

Ministero dell Interno, Circolare 01 giugno 2011, n Periodi di guida e di riposo dei conducenti

Ministero dell Interno, Circolare 01 giugno 2011, n Periodi di guida e di riposo dei conducenti Ministero dell Interno DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LA POLIZIA STRADALE, FERROVIARIA, DELLE COMUNICAZIONI E PER I REPARTI SPECIALI DELLA POLIZIA DI STATO SERVIZIO POLIZIA

Dettagli

Disciplina dell orario di lavoro e dei tempi di guida nell autotrasporto

Disciplina dell orario di lavoro e dei tempi di guida nell autotrasporto Disciplina dell orario di lavoro e dei tempi di guida nell autotrasporto CRONOLOGIA DELLE NORME EUROPEE Regolamento n. 543/69/CE (G.U.C.E. n. L 77 del 29 marzo 1969); Accordo Europeo 1 luglio 1970 (AETR);

Dettagli

LISTATO MINISTERIALE DEI QUIZ PER GLI ESAMI DELLE PATENTI SUPERIORI

LISTATO MINISTERIALE DEI QUIZ PER GLI ESAMI DELLE PATENTI SUPERIORI LISTATO MINISTERIALE DEI QUIZ PER GLI ESAMI DELLE PATENTI SUPERIORI INTRODUZIONE La nuova disciplina della prova di controllo delle cognizioni e di verifica delle capacità e dei comportamenti per il conseguimento

Dettagli

Vista la preliminare deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 24 novembre 2005;

Vista la preliminare deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 24 novembre 2005; SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA 2003/20/CE CHE MODIFICA LA DIRETTIVA 911671/CEE RELATIVA ALL'USO OBBLIGATORIO DELLE CINTURE DI SICUREZZA E DEI SISTEMI DI RITENUTA PER BAMBINI

Dettagli

COMUNE DI ARTEGNA Provincia Di Udine REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEGLI ORARI DELLE ATTIVITA COMMERCIALI

COMUNE DI ARTEGNA Provincia Di Udine REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEGLI ORARI DELLE ATTIVITA COMMERCIALI COMUNE DI ARTEGNA Provincia Di Udine REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEGLI ORARI DELLE ATTIVITA COMMERCIALI Approvato con deliberazione dl Consiglio Comunale n. 45 del 26.11.2001. Art. 1 Nastro

Dettagli

EMILIA ROMAGNA Piani regionali e locali - incentivi ed esenzioni Agevolazioni alla circolazione stradale

EMILIA ROMAGNA Piani regionali e locali - incentivi ed esenzioni Agevolazioni alla circolazione stradale EMILIA ROMAGNA Piani regionali e locali - incentivi ed esenzioni Agevolazioni alla circolazione stradale Ultimo aggiornamento: Roma, 30 Maggio 2017 1 AGEVOLAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE PIANO REGIONALE Piano

Dettagli

LEGGE 29 luglio 2015, n. 115

LEGGE 29 luglio 2015, n. 115 LEGGE 29 luglio 2015, n. 115 Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'italia all'unione europea - Legge europea 2014. (15G00129) (GU Serie Generale n.178 del 3-8-2015)

Dettagli

Oggetto: DISCIPLINA DEGLI ORARI DEGLI ESERCIZI COMMERCIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO. IL SINDACO

Oggetto: DISCIPLINA DEGLI ORARI DEGLI ESERCIZI COMMERCIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO. IL SINDACO Comune di Bologna Ord. P.G. 294395/08 integrata da Ord. 106104/11 Oggetto: DISCIPLINA DEGLI ORARI DEGLI ESERCIZI COMMERCIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO. IL SINDACO Premesso che con propria ordinanza P.G.n.

Dettagli

- AUTOTRASPORTO - IL MODULO DELLE ASSENZE DEL CONDUCENTE CHIARIMENTI OPERATIVI di Franco MEDRI *

- AUTOTRASPORTO - IL MODULO DELLE ASSENZE DEL CONDUCENTE CHIARIMENTI OPERATIVI di Franco MEDRI * - AUTOTRASPORTO - IL MODULO DELLE ASSENZE DEL CONDUCENTE CHIARIMENTI OPERATIVI di Franco MEDRI * Con la pubblicazione del Decreto Legislativo 04 agosto 2008, n. 144 (G.U. n. 218 del 17 settembre 2008)

Dettagli

Aperture domenicali. Legge sul lavoro e aperture domenicali (ottobre 2009) Aperture straordinarie per Emozioni Ticino

Aperture domenicali. Legge sul lavoro e aperture domenicali (ottobre 2009) Aperture straordinarie per Emozioni Ticino Legge sul lavoro e aperture domenicali (ottobre 2009) Federcommercio Ticino (Matteo Oleggini settembre 2009) Aperture straordinarie per Emozioni Ticino Domenica 4 ottobre dalle 10.00 alle 18.00 Domenica

Dettagli

Sanzione 38 ( 50,67 notturna )

Sanzione 38 ( 50,67 notturna ) Rispetto della normativa CEE in materia di orari di lavoro, tempi di, interruzioni e riposi. Norme precettive ed ipotesi di violazioni ai sensi dell art. 174 c.d.s. modificato con Legge 29 luglio 2010,

Dettagli

Decreto Legislativo 4 agosto 2008, n. 144

Decreto Legislativo 4 agosto 2008, n. 144 1 di 7 Decreto Legislativo 4 agosto 2008, n. 144 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 218 del 17 settembre 2008 IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione; Vista la

Dettagli

Il rinnovo della carta di qualificazione del conducente (CQC) Die Erneuerung des Fahrerqualifizierungsnachweises (FQN)

Il rinnovo della carta di qualificazione del conducente (CQC) Die Erneuerung des Fahrerqualifizierungsnachweises (FQN) AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL Abteilung 38 - Mobilität Amt 38.05 Amt für Führerscheine und Fahrbefähigungen PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Ripartizione 38 - Mobilità Ufficio 38.05 Ufficio

Dettagli

PRONTUARIO PER MINI CORSO

PRONTUARIO PER MINI CORSO PRONTUARIO PER MINI CORSO TEMPI DI GUIDA E DI RIPOSO CON ALLEGATA RELATIVA TABELLA SIA PER TEMPI CHE PER INFRAZIONI Art. 174 del Codice della Strada modificato dalla Legge 120 del 29/07/2010 in vigore

Dettagli

Confederazione Nazionale. e Media Impresa. A cura di: Giuliano Rocco ASSOCIAZIONE PROVINCIALE

Confederazione Nazionale. e Media Impresa. A cura di: Giuliano Rocco ASSOCIAZIONE PROVINCIALE Confederazione Nazionale 62100 Macerata Via Zincone 20 dell Artigianato e della Piccola Tel. 0733/27951 Fax 0733/279527 e Media Impresa ASSOCIAZIONE PROVINCIALE Aggiornato a Gennaio 2010 A cura di: Giuliano

Dettagli

LA LEGGE SUL LAVORO: PRINCIPALI DISPOSIZIONI SULLA DURATA DEL LAVORO E DEL RIPOSO IN BREVE

LA LEGGE SUL LAVORO: PRINCIPALI DISPOSIZIONI SULLA DURATA DEL LAVORO E DEL RIPOSO IN BREVE Dipartimento federale dell economia, della formazione e della ricerca DEFR Segreteria di Stato dell economia SECO Condizioni di lavoro Protezione dei lavoratori LA LEGGE SUL LAVORO: PRINCIPALI DISPOSIZIONI

Dettagli

Circolare N.143 del 28 ottobre 2011

Circolare N.143 del 28 ottobre 2011 Circolare N.143 del 28 ottobre 2011 Registrazione dei periodi di guida alla luce delle Note d orientamento n. 3 e 4 della Commissione Europea e delle precisazioni fornite dal Ministero dell Interno e del

Dettagli

ESTRATTO DA REGOLAMENTO (CE) 1071/2009 OMISS.. Articolo 2 Definizioni

ESTRATTO DA REGOLAMENTO (CE) 1071/2009 OMISS.. Articolo 2 Definizioni ESTRATTO DA REGOLAMENTO (CE) 1071/2009 OMISS.. Articolo 2 Definizioni Ai fini del presente regolamento, si intende per: 1) «professione di trasportatore di merci su strada», la professione di un impresa

Dettagli

Le nuove sanzioni per la durata della guida e dei riposi degli autoveicoli adibiti al trasporto di persone o cose parte I Errore.

Le nuove sanzioni per la durata della guida e dei riposi degli autoveicoli adibiti al trasporto di persone o cose parte I Errore. Le nuove sanzioni per la durata della guida e dei riposi degli autoveicoli adibiti al trasporto di persone o cose parte I 09.08.2010 VEDO CHE LEI APPLICA IL METODO SIRANI. NIENTE DA DIRE CIRCOLARE...CIRCOLARE.

Dettagli

Orario di apertura e chiusura degli esercizi di vendita al dettaglio in sede fissa e del commercio su aree pubbliche in forma itinerante.

Orario di apertura e chiusura degli esercizi di vendita al dettaglio in sede fissa e del commercio su aree pubbliche in forma itinerante. COMUNE DI CASTEL SAN GIORGIO Provincia di Salerno Settore Commercio ORDINANZA N 22 Castel San Giorgio lì, 24/ 02/2011 Orario di apertura e chiusura degli esercizi di vendita al dettaglio in sede fissa

Dettagli

PROMEMORIA SUPPLEMENTO DI TEMPO DEL 10% PER LAVORO NOTTURNO REGOLARE

PROMEMORIA SUPPLEMENTO DI TEMPO DEL 10% PER LAVORO NOTTURNO REGOLARE Dipartimento federale dell economia, della formazione e della ricerca DEFR Segreteria di Stato dell economia SECO Condizioni di lavoro Protezione dei lavoratori ABAS PROMEMORIA SUPPLEMENTO DI TEMPO DEL

Dettagli

E LA SICUREZZA DELLE APPARECCHIATURE ELETTROMEDICALI E DEGLI IMPIANTI

E LA SICUREZZA DELLE APPARECCHIATURE ELETTROMEDICALI E DEGLI IMPIANTI Il D.Lgs. 81/2008 il D.Lgs. 106/2009, le Norme Europee E LA SICUREZZA DELLE APPARECCHIATURE ELETTROMEDICALI E DEGLI IMPIANTI Vincenzo Ventimigla IL D.LGS. 81/2008, il D.Lgs. 106/2009 e le attrezzature

Dettagli

Associazione Naz.le Artigiani Piccole e Medie Imprese del Trasporto. A cura Ufficio Studi Trasporti CNA VR

Associazione Naz.le Artigiani Piccole e Medie Imprese del Trasporto. A cura Ufficio Studi Trasporti CNA VR Associazione Naz.le Artigiani Piccole e Medie Imprese del Trasporto A cura Ufficio Studi Trasporti CNA VR CONTRATTO FATTURAZIONE DOCUMENTI DI TRASPORTO LE NOVITA INTRODOTTE DA: ARTICOLO 83-BIS DEL D.L.

Dettagli

Comitato Unitario dell Autotrasporto della Provincia di Ravenna

Comitato Unitario dell Autotrasporto della Provincia di Ravenna PREMESSA Con la pubblicazione del Regolamento CE n. 561/2006 sono state introdotte importanti novità. A questo si aggiunge la direttiva 2002/15/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, dell 11 marzo

Dettagli

NEWS CONFINDUSTRIA UDINE SU LEGGE N. 190/14

NEWS CONFINDUSTRIA UDINE SU LEGGE N. 190/14 NEWS CONFINDUSTRIA UDINE SU LEGGE N. 190/14 30 dicembre 2014 Autotrasporto merci in conto terzi Ripristino libertà negoziale corrispettivi contratti di trasporto Legge 23 dicembre 2014 n. 190 La legge

Dettagli

DIRETTIVA 2012/36/UE DELLA COMMISSIONE

DIRETTIVA 2012/36/UE DELLA COMMISSIONE L 321/54 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 20.11.2012 DIRETTIVE DIRETTIVA 2012/36/UE DELLA COMMISSIONE del 19 novembre 2012 recante modifica della direttiva 2006/126/CE del Parlamento europeo e del

Dettagli

PORTO DI PIOMBINO E TOR DEL SALE TARIFFE SERVIZIO DI PILOTAGGIO Aggiornate al Decreto N 04/2015 del 13 gennaio 2015

PORTO DI PIOMBINO E TOR DEL SALE TARIFFE SERVIZIO DI PILOTAGGIO Aggiornate al Decreto N 04/2015 del 13 gennaio 2015 Art. 1 - SERVIZI RESI A BORDO 1.1 PER TUTTE LE NAVI, COMPRESE LE NAVI PETROLIERE CON ZAVORRA SEGREGATA (S.B.T.), REG. CE N. 2978/94 0 500 152,49 501 1.000 190,40 1.001 2.000 243,48 2.001 3.500 417,02 3.501

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZAZIONE DELL AREA SOSTA AUTOCARAVAN

REGOLAMENTO PER L UTILIZZAZIONE DELL AREA SOSTA AUTOCARAVAN REGOLAMENTO PER L UTILIZZAZIONE DELL AREA SOSTA AUTOCARAVAN Articolo 1 Il presente Regolamento disciplina l utilizzazione dell area sosta autocaravan, in seguito citata come area camper presso l area degli

Dettagli

Raccolta Regolamenti ARPAV n. 37. Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto

Raccolta Regolamenti ARPAV n. 37. Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto Raccolta Regolamenti ARPAV n. 37 Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ORARIO DEL PERSONALE DELLA DIRIGENZA ARPAV Approvato con deliberazione

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato GALLETTI. Norme in materia di limiti di velocità per gli autoveicoli eimotoveicoli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato GALLETTI. Norme in materia di limiti di velocità per gli autoveicoli eimotoveicoli Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 545 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato GALLETTI Norme in materia di limiti di velocità per gli autoveicoli eimotoveicoli Presentata

Dettagli

Ordinanza sulla durata del lavoro e del riposo dei conducenti professionali di veicoli a motore

Ordinanza sulla durata del lavoro e del riposo dei conducenti professionali di veicoli a motore Ordinanza sulla durata del lavoro e del riposo dei conducenti professionali di veicoli a motore (Ordinanza per gli autisti; OLR 1) 822.221 del 19 giugno 1995 (Stato 22 ottobre 2002) Il Consiglio federale

Dettagli

POLIZIA STRADALE: IL CONTROLLO DELL AUTOTRASPORTO. Maurizio Marchi Comandante Polizia Municipale Gambettola

POLIZIA STRADALE: IL CONTROLLO DELL AUTOTRASPORTO. Maurizio Marchi Comandante Polizia Municipale Gambettola Riccione 19-21 settembre www.legiornatedellapolizialocale.it 2013PALAZZO DEI CONGRESSI 32 a edizione POLIZIA STRADALE: IL CONTROLLO DELL AUTOTRASPORTO Casi pratici e question time Maurizio Marchi Comandante

Dettagli

Università degli Studi Guglielmo Marconi

Università degli Studi Guglielmo Marconi Luogo e tempo della prestazione di lavoro Luogo della prestazione di lavoro Tempo e luogo di lavoro sono elementi circostanziali della prestazione lavorativa. Il luogo di regola è prescelto o organizzato

Dettagli

06 Ottobre 2007 Isp. Sup. Franco Medri. Graphics by M.G.

06 Ottobre 2007 Isp. Sup. Franco Medri. Graphics by M.G. 06 Ottobre 2007 Isp. Sup. Franco Medri Il regolamento CE n.561/2006 del 15 marzo 2006 modifica i regolamenti del Consiglio CEE n.3821/85 e CE n.2135/98 e abroga il regolamento CEE n.3820/85 del Consiglio

Dettagli

Autotrasporto di cose per conto di terzi Regolamento per l applicazione delle sanzioni disciplinari ex art. 21 della Legge n.

Autotrasporto di cose per conto di terzi Regolamento per l applicazione delle sanzioni disciplinari ex art. 21 della Legge n. Autotrasporto di cose per conto di terzi Regolamento per l applicazione delle sanzioni disciplinari ex art. 21 della Legge 06.06.1974 n. 298 Art. 1 Avvio del procedimento L Ufficio Trasporti Privati del

Dettagli

TRASPORTO PROFESSIONALE E DOCUMENTAZIONE

TRASPORTO PROFESSIONALE E DOCUMENTAZIONE TRASPORTO PROFESSIONALE E DOCUMENTAZIONE TRASPORTO PROFESSIONALE Conto proprio Conto terzi Conto proprio - Veicoli di proprietà del titolare della licenza - Condotti dal titolare della licenza o da dipendenti

Dettagli

Concluso il 30 giugno 1995 Entrato in vigore mediante scambio di note il 17 maggio a) oltre 9 viaggiatori seduti, conducente compreso b) merci;

Concluso il 30 giugno 1995 Entrato in vigore mediante scambio di note il 17 maggio a) oltre 9 viaggiatori seduti, conducente compreso b) merci; Traduzione 1 0.741.619.291 Accordo tra il Consiglio federale svizzero e il Governo della Repubblica di Croazia relativo ai trasporti internazionali su strada di persone e di merci Concluso il 30 giugno

Dettagli

Alla att.ne di tutti i dipendenti

Alla att.ne di tutti i dipendenti Milano il 24 Aprile 2015 Alla att.ne di tutti i dipendenti Invio Direttiva N02 Regole per Gestione Rimborsi Km e schede carburante, Straordinari, Turni, Reperibilità La presente per informarvi che sono

Dettagli