Ministero della Giustizia

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ministero della Giustizia"

Transcript

1 Ministero della Giustizia Direzione Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati Giuseppe Caprio Fabiano Brunelli INNOVAZIONEPERAREA Seminario sul tema Dalla notizia di reato al registro unico penale Napoli, Auditorium del Palazzo di Giustizia 11 maggio 2012 I sistemi informativi di gestione dei registri penali

2 Cenni storici L informatizzazione del settore penale è iniziata negli anni 90, partendo dal Registro Generale. La scelta di partire dal dato di registro (c.d. Re.Ge.) è stata dettata sia dal codice di procedura che dalla disponibilità di strumenti tecnologici dell epoca. In quel periodo la digitalizzazione era ancora agli albori. Tuttavia il sistema Re.Ge. già prevedeva alcuni aspetti tecnologicamente interessanti, come ad esempio la trasmissione asincrona dei dati di registro tra l ufficio di Procura ed il Tribunale (c.d. Postino), con basi dati separate.

3 Il sistema Re.Ge. (v2.2.) - Architettura

4 Il sistema Re.Ge. (v2.2.) - Registri

5 Il sistema Re.Ge. (v2.2.) - Funzioni

6 Il sistema Re.Ge. (v2.2.) Dati registro

7 Re.Ge 2.2 Pregi e difetti Pregi: Semplicità Velocità nella iscrizione (pochi dati obbligatori) Trasmissione asincrona per lo scambio di dati (robustezza ai guasti) Difetti: Obsolescenza tecnologica Lentezza su rete geografica Sicurezza demandata al File System del server Difficoltà di integrazione dei dati

8 Il sistema Re.Ge. relazionale Architettura

9 Il sistema Re.Ge. relazionale Registri

10 Il sistema ReGe Rel. Pregi e difetti Pregi: Architettura centralizzabile Database unico (per alcuni potrebbe essere un limite) Stabilità dell applicazione Difetti: Manca di integrazione con le nuove applicazioni Database unico (per alcuni potrebbe essere un pregio) Manca gestione GdP

11 Il sistema SICP Architettura

12 Il sistema SICP Registri

13 Il sistema SICP Dati di registro

14 Il sistema SICP Pregi e difetti Pregi: Completezza (gestisce tutti gli uffici di I e II grado) Architettura centralizzata Database unico (per alcuni potrebbe essere un limite) Guida l utente nei passi da seguire (per alcuni è un limite) Facile integrazione con altre applicazioni Difetti: Architettura complessa Necessità di HW performante Alcuni utenti ritengono eccessivi i dati obbligatori Sistema di statistiche su DB diverso da quello di produzione

15 Il sistema ReGe3 Architettura Il sistema prevede due DB fisicamente separati: IDB per la gestione della fase di indagine preliminare e ADB (azione penale) per la gestione della fase di dibattimento PM, GIP, GdPc utilizzano IDB durante la fase delle indagini preliminari Indagini Preliminari c1 IDB Ind.Pr. c1 Indagini Preliminari D1 IDB Ind.Pr. D1 Az.Pen. D1 Azione Penale ADB D1 Ind.Pr. Dn Indagini Preliminari Dn IDB Az.Pen. Dn Azione Penale ADB Dn All esercizio dell azione penale il fascicolo è trasferito in ADB e reso disponibile a tutti gli attori PM, GIP, GdPc accedono ad ADB dopo l inizio dell azione penale Azione Penale ADB Naz Bdmc IDB è locale al distretto e può essere scalato all ambito circondariale. Carico Pendente ADB è locale al distretto ma può essere esteso a più distretti fino ad estensione nazionale Casellario

16 Il sistema ReGe3 Registri

17 Il sistema ReGe3 Dati di registro

18 Il sistema ReGe3 Pregi e difetti Pregi: Completezza (gestisce tutti gli uffici di I e II grado) Architettura centralizzata per l azione penale e distribuita a livello di distretto per la fase delle indagini Database separato (per alcuni potrebbe essere un limite) Facile integrazione con altre applicazioni Difetti: Architettura complessa Necessità di HW molto performante Basi dati separate (Per alcuni è un pregio) Si fonda per la parte applicativa sulla esperienza di Re.Ge. relazionale

19 Il confronto tra gli applicativi Macro Funzionalità PM GIP DIB S.I.C.P. RE.GE. 3 Rege. Relazionale RE.GE. 2.2 Protocollazione e gestioni quadri dei soggetti, delle richieste e dei provvedimenti Sì Sì Sì Sì Workflow PM (Gestione dei flussi processuali) Sì Workflow GIP (Gestione dei flussi processuali) Sì Workflow DIB (Gestione dei flussi processuali) Sì Sviluppi dei flussi processuali Sì Sì Sì Sì Scadenzari Sì Sì Sì Atti e documenti Sì Sì Sì Gestione dispositivo sentenza strutturato Sì Sì Sì visibilità e sicurezza ufficio integrazione LDAP Sì Sì Sì Macro Funzionalità Integrazione Notifiche telematiche S.I.C.P. RE.GE. 3 servizio di estrazione dati necessari all invio Sì atto da notificare servizio di rettifica Sì file transfer Sì Sicurezza Sì gestione eventi di trasferimento Sì Rege. Relazionale RE.GE. 2.2

20 Il confronto tra gli applicativi Macro Funzionalità gestione Portale delle NDR S.I.C.P. RE.GE. 3 Gestione profili esterni della Polizia Giudiziaria Sì Data entry NDR Sì Trasmissione Sì Certificazione in S.I.C.P. Sì Messaggi di ritorno Sì Rege. Relazionale RE.GE. 2.2 Macro Funzionalità reingegnerizzazione BDMC (Gestione dei fascicoli di misura cautelare personale) S.I.C.P. RE.GE. 3 Gestione Giudice Sì Gestione tribunale del riesame Sì Funzione di cruscotto giudice competente Sì Ricerche e stampe Sì Presofferto Sì Scadenzari Sì Cassazione Sì Rege. Relazionale RE.GE. 2.2

21 Il confronto tra gli applicativi Macro Funzionalità Gestione II Grado S.I.C.P. RE.GE. 3 Rege. Relazionale RE.GE. 2.2 Iscrizione e gestione quadri Sì Sì Sì Workflow CAP (Gestione dei flussi processuali) Sì Gestione della P.G. Sì Sì Estradizioni e Rogatorie Procura Generale Sì Sì Gestione udienze Sì Sì Sì Atti e documenti Sì Sì Sì Gestione sentenza II grado ed impugnazioni Sì Sì Sì Macro Funzionalità Giudici di pace S.I.C.P. RE.GE. 3 Rege. Relazionale RE.GE. 2.2 Iscrizione e gestione quadri al PM Sì Sì Sì Iscrizione e gestione quadri al GdP/GdPC Sì Sì Sì Gestione workflow al PM(Gestione dei flussi processuali) Sì Gestione workflow GdPC/GdP (Gestione dei flussi processuali) Sì Gestione atti e documenti Sì Sì Sì Scarico della pena ed impugnazioni Sì Sì Sì

22 Spunti di riflessione Appare necessario procedere al dispiegamento di un unico SW per la gestione del Registro generale Penale sul territorio nazionale Nell era del Cloud Computing ha ancora senso parlare di separazione fisica delle basi dati? E ipotizzabile per il futuro un unico applicativo di gestione di tutti i registri penali?

23 Grazie per l attenzione!

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione e il Ministro della Giustizia. per

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione e il Ministro della Giustizia. per PROTOCOLLO DI INTESA tra Il Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione e il Ministro della Giustizia per l innovazione digitale nella Giustizia Roma, 26 novembre 2008 Finalità Realizzare

Dettagli

SIMULAZIONE DEL PROCESSO PENALE DALLE INDAGINI ALLA SENTENZA DI PRIMO GRADO

SIMULAZIONE DEL PROCESSO PENALE DALLE INDAGINI ALLA SENTENZA DI PRIMO GRADO SIMULAZIONE DEL PROCESSO PENALE DALLE INDAGINI ALLA SENTENZA DI PRIMO GRADO SIMULAZIONE DEL PROCESSO PENALE: i protagonisti SIMULAZIONE DEL PROCESSO PENALE: i protagonisti e tanto altro. SIMULAZIONE DEL

Dettagli

Lottare contro gli sprechi: la Digitalizzazione del Processo Penale

Lottare contro gli sprechi: la Digitalizzazione del Processo Penale Lottare contro gli sprechi: la Digitalizzazione del Processo Penale Stefano APRILE -Magistrato Resp.. Area Pareri - DGSIA M.G. Pierpaolo BELUZZI Giudice Tribunale Cremona FORUM P.A. Roma 11 Maggio 2006

Dettagli

procura della repubblica di napoli Digitalizzazione atti progetti operativi organizzazione gestione delle risorse logistica

procura della repubblica di napoli Digitalizzazione atti progetti operativi organizzazione gestione delle risorse logistica Digitalizzazione atti Estensione atti in TIAP e condivisione documenti digitalizzati con il Tribunale. L intervento si pone l obiettivo di estendere il sistema di gestione documentale basato su TIAP e

Dettagli

Il nuovo sistema di gestione documentale per le Procure della Repubblica. Roma, 25 Ottobre 2010

Il nuovo sistema di gestione documentale per le Procure della Repubblica. Roma, 25 Ottobre 2010 Il nuovo sistema di gestione documentale per le Procure della Repubblica Roma, 25 Ottobre 2010 AS IS: Criticità Produzione documentale esclusivamente cartacea Disponibilità di sistemi informatici limitati

Dettagli

Le regole tecniche di funzionamento dei servizi telematici

Le regole tecniche di funzionamento dei servizi telematici Le regole tecniche di funzionamento dei servizi telematici Ing. Giulio Borsari Ministero della Giustizia Direzione Generale per i sistemi informativi automatizzati L attuale situazione Deposito atti di

Dettagli

Alessandro Corrias Assessorato degli affari generali, personale e riforma della Regione

Alessandro Corrias Assessorato degli affari generali, personale e riforma della Regione Alessandro Corrias Assessorato degli affari generali, personale e riforma della Regione Progetto Giustizia Digitale 2007: 3 Atto Integrativo all Accordo di Programma Quadro in materia di Società dell Informazione:

Dettagli

Analisi dell utilizzo delle Tecnologie e Road Map per l innovazione tecnologica

Analisi dell utilizzo delle Tecnologie e Road Map per l innovazione tecnologica Milestone 3 di progetto: Analisi dell utilizzo delle Tecnologie e Road Map per l innovazione tecnologica PROCURA DELLA REPUBBLICA DI SCIACCA 1 SOMMARIO 1. Framework 2. Osservazioni preliminari 3. Assessment

Dettagli

Introduzione al PCT. Vincenzo Gunnella. Roma 3 aprile 2014

Introduzione al PCT. Vincenzo Gunnella. Roma 3 aprile 2014 Introduzione al PCT Vincenzo Gunnella Roma 3 aprile 2014 Che cos è il PCT Una serie di servizi telematici per: Ufficio giudiziario Depositare atti e documenti Notaio Ricevere comunicazioni e notificazioni

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN TOSCANA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN TOSCANA ENTE SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN TOSCANA Ente proponente il progetto: PROCURA DELLA REPUBBLICA DI LIVORNO CARATTERISTICHE PROGETTO Titolo del progetto: PER

Dettagli

trasversali Gestione corpi di reato progetti operativi gestione delle risorse rapporto con gli utenti innovazione organizzazione logistica

trasversali Gestione corpi di reato progetti operativi gestione delle risorse rapporto con gli utenti innovazione organizzazione logistica Gestione corpi di reato Miglioramento della gestione dei beni sequestrati al fine di controllare e ridurne le relative spese. L intervento si pone l obiettivo di assicurare la rilevazione della presenza

Dettagli

IL PROCESSO TELEMATICO DEL LAVORO. Avv. Daniela Muradore

IL PROCESSO TELEMATICO DEL LAVORO. Avv. Daniela Muradore IL PROCESSO TELEMATICO DEL LAVORO Avv. Daniela Muradore LA PEC D.l. n. 185/2008 convertito in Legge 28 gennaio 2009, n. 2 e successive modificazioni art. 16 comma 7 art. 16 comma 7-bis I professionisti

Dettagli

Pagamenti Telematici

Pagamenti Telematici Ministero della Giustizia DGSI Sistemi Informativi utomatizzati per il processo telematico Pagamenti Telematici Spese di Giustizia nna Candelieri Ministero della Giustizia Direzione Generale per i Sistemi

Dettagli

Servizio PCT. Guida all uso. www.accessogiustizia.it PROCESSO CIVILE TELEMATICO

Servizio PCT. Guida all uso. www.accessogiustizia.it PROCESSO CIVILE TELEMATICO Guida all uso www.accessogiustizia.it Servizio PCT PROCESSO CIVILE TELEMATICO Lextel SpA L informazione al lavoro. Lextel mette l informazione al lavoro attraverso proprie soluzioni telematiche, con servizi

Dettagli

Il processo civile telematico e la consulenza tecnica di ufficio. Commissione di studio Area Giudiziale Sottocommissione alle CTU

Il processo civile telematico e la consulenza tecnica di ufficio. Commissione di studio Area Giudiziale Sottocommissione alle CTU Il processo civile telematico e la consulenza tecnica di ufficio Commissione di studio Area Giudiziale Sottocommissione alle CTU Art 16-bis D.L. 179/2012 come convertito in Legge "Salvo quanto previsto

Dettagli

Il processo di liquidazione delle spese di giustizia

Il processo di liquidazione delle spese di giustizia Il processo di liquidazione delle spese di giustizia IL CICLO DELLA SPESA ANTICIPATA 1. Istanza di liquidazione 2. Decreto di liquidazione 3. Notifiche ed esecutività del decreto; 4. Invio della spesa

Dettagli

commesse in danno di minore in ambito intrafamiliare. Le conseguenze sulle pene accessorie pag. 17

commesse in danno di minore in ambito intrafamiliare. Le conseguenze sulle pene accessorie pag. 17 IL PENALISTA Sommario I. GLI INTERVENTI DI DIRITTO PENALE SOSTANZIALE pag. 9 1. Le modifiche al codice penale: aggravante comune, violenza sessuale, stalking, minaccia semplice pag. 9 2. La nuova aggravante

Dettagli

Sistema di Notifiche e Comunicazioni telematiche penali

Sistema di Notifiche e Comunicazioni telematiche penali Dipartimento dell Organizzazione Giudiziaria, del personale e dei servizi Direzione Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati Sistema di Notifiche e Comunicazioni telematiche penali Lucia Marcon

Dettagli

Atti e Documenti: IL PROCESSO PENALE TELEMATICO TRA AMBIZIONE E REALTA

Atti e Documenti: IL PROCESSO PENALE TELEMATICO TRA AMBIZIONE E REALTA Atti e Documenti: IL PROCESSO PENALE TELEMATICO TRA AMBIZIONE E REALTA Roma, 5 dicembre 2014 Paolo Abbritti Atti e Documenti rendere più celere ed efficiente il lavoro di magistrati e funzionari della

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE ASSISTENTE DI STUDIO LEGALE

CORSO DI FORMAZIONE ASSISTENTE DI STUDIO LEGALE CORSO DI FORMAZIONE ASSISTENTE DI STUDIO LEGALE Realizzato in collaborazione con l Associazione Nazionale Forense di Roma A.N.F. sede di Roma Scenario L Assistente di Studio Legale è in grado di erogare

Dettagli

La Statistica per gli Uffici Giudiziari Il Progetto DataWarehouse

La Statistica per gli Uffici Giudiziari Il Progetto DataWarehouse La Statistica per gli Uffici Giudiziari Il Progetto DataWarehouse Aspetti critici Forte frammentazione delle strutture sul territorio Tempi medi di giacenza dei procedimenti (civili e penali) superiori

Dettagli

IL DUPLICATO INFORMATICO e la sua notifica via pec. RIMINI 12 GIUGNO 2015 RELATORE: Avv. Andrea Deangeli

IL DUPLICATO INFORMATICO e la sua notifica via pec. RIMINI 12 GIUGNO 2015 RELATORE: Avv. Andrea Deangeli IL DUPLICATO INFORMATICO e la sua notifica via pec RIMINI 12 GIUGNO 2015 RELATORE: Avv. Andrea Deangeli COPIE INFORMATICHE DUPLICATI INFORMATICI Da qualche tempo è possibile scaricare dal Polisweb (pst.giustizia.it)

Dettagli

Breve guida su strumenti operativi, notifiche e autentiche dell avvocato nell ambito del PCT Vers.2

Breve guida su strumenti operativi, notifiche e autentiche dell avvocato nell ambito del PCT Vers.2 Breve guida su strumenti operativi, notifiche e autentiche dell avvocato nell ambito del PCT Vers.2 Le novità contenute nella legge 132/15 che ha convertito il dl 83/15 in tema di modalità di esercizio

Dettagli

Il p r o c e s s o c i v i l e t e l e m a t i c o

Il p r o c e s s o c i v i l e t e l e m a t i c o Il p r o c e s s o c i v i l e t e l e m a t i c o Cod.: P15021 Responsabile del corso: Raffaele Sabato Focal Point: Antonella Ciriello Esperti formatori: Enrica Ciocca, Enrico Consolandi, Federico Grillo

Dettagli

Il Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione e il Ministro della giustizia, d ora innanzi congiuntamente definite le Parti VISTO

Il Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione e il Ministro della giustizia, d ora innanzi congiuntamente definite le Parti VISTO Giustizia e programmi di innovazione digitale: al via i tribunali on-line Ministero della Giustizia, protocollo d'intesa 26.11.2008 Siglato un accordo tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Parte Prima EVOLUZIONE STORICA DEL PROCESSO PENALE - LE FONTI CAPITOLO I SISTEMA INQUISITORIO, ACCUSATORIO E MISTO

INDICE-SOMMARIO. Parte Prima EVOLUZIONE STORICA DEL PROCESSO PENALE - LE FONTI CAPITOLO I SISTEMA INQUISITORIO, ACCUSATORIO E MISTO INDICE-SOMMARIO Introduzione... Avvertenze e abbreviazioni... XV XIX Parte Prima EVOLUZIONE STORICA DEL PROCESSO PENALE - LE FONTI SISTEMA INQUISITORIO, ACCUSATORIO E MISTO 1.1.1. Sistemainquisitorioedaccusatorio...

Dettagli

Presentazione del Sistema e dei moduli di ricerca

Presentazione del Sistema e dei moduli di ricerca (Sistema Integrato Ricerche) Presentazione del Sistema e dei moduli di ricerca Software: Salvatore Chiaramida 2004-2013 Servizi Internet e Distribuzione: Aste Giudiziarie Inlinea S.p.A. SirFind Versione

Dettagli

Breve guida su strumenti operativi, notifiche e autentiche dell avvocato nell ambito del PCT

Breve guida su strumenti operativi, notifiche e autentiche dell avvocato nell ambito del PCT Breve guida su strumenti operativi, notifiche e autentiche dell avvocato nell ambito del PCT Le novità contenute nella legge 132/15 che ha convertito il dl 83/15 in tema di modalità di esercizio del potere

Dettagli

I servizi on line di prevenzione incendi

I servizi on line di prevenzione incendi I servizi on line di prevenzione incendi Stefano Marsella Il CAD - codice dell Amministrazione digitale (decreto legislativo n. 82 del 2005) prevede che: i servizi erogati dalle PA siano progressivamente

Dettagli

IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO

IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO Il Processo Civile Telematico è il progetto del Ministero della Giustizia che si pone l obiettivo di automatizzare i flussi informativi e documentali tra utenti esterni (avvocati

Dettagli

Giustizia Digitale Manuale d uso

Giustizia Digitale Manuale d uso Giustizia Digitale Manuale d uso 1/15 INDICE 1. PREMESSA...3 2. CONTESTO DI RIFERIMENTO...4 3. CARATTERISTICHE DEL PROGETTO...4 4. LA COMUNICAZIONE DAL TRIBUNALE ALL AVVOCATO...6 5. ATTI CHE POSSONO TRANSITARE

Dettagli

PROCESSO CIVILE TELEMATICO FALLIMENTARE E GIUDIZIARIO

PROCESSO CIVILE TELEMATICO FALLIMENTARE E GIUDIZIARIO PROCESSO CIVILE TELEMATICO FALLIMENTARE E GIUDIZIARIO Firenze, 21 luglio 2014 Hotel Mediterraneo Eros Ceccherini La lunga strada del processo telematico D.LGS 7 MARZO 2005 N. 82 PRINCIPI PER L ADOZIONE

Dettagli

locuzione "Interrogazione dati commissioni tributarie. Per l'utilizzo del servizio non e'

locuzione Interrogazione dati commissioni tributarie. Per l'utilizzo del servizio non e' La procedura di interrogazione dei dati in parola viene proposta per mezzo del servizio telematico ENTRATEL nella pagina "Servizi" ed è facilmente identificata dalla locuzione "Interrogazione dati commissioni

Dettagli

PROCESSO CIVILE TELEMATICO GUIDA RAPIDA AGLI ADEMPIMENTI

PROCESSO CIVILE TELEMATICO GUIDA RAPIDA AGLI ADEMPIMENTI PROCESSO CIVILE TELEMATICO GUIDA RAPIDA AGLI ADEMPIMENTI Il Processo Civile Telematico o PCT è la rete informatica gestita dal Ministero della Giustizia per l automazione dei flussi informativi e documentali

Dettagli

SITAS. Sistema Informatico per la Trasparenza delle Autorizzazioni Sismiche

SITAS. Sistema Informatico per la Trasparenza delle Autorizzazioni Sismiche SITAS Sistema Informatico per la Trasparenza delle Autorizzazioni Sismiche Le procedure per l edificazione nei comuni della Regione Lazio classificati a rischio sismico soffrivano di: Complessa gestione

Dettagli

DIGIT Una soluzione Enterprise Content Management

DIGIT Una soluzione Enterprise Content Management DIGIT Una soluzione Enterprise Content Management Il Fascicolo Processuale Penale in formato PDF Startup per la Corte d Appello di Brescia e dimensionamento nazionale Dr. Stefano APRILE Ministero della

Dettagli

La figura dell informatico forense

La figura dell informatico forense Pag. 1 di 6 La figura dell informatico forense Sommario Sommario... 1 Introduzione... 1 Formazione... 1 Competenze... 2 Esperienza professionale... 2 L attività dell informatico forense... 2 Ambiti lavorativi...

Dettagli

Gestione del recupero crediti

Gestione del recupero crediti PROGETTO SPECIALE NUOVA GIUSTIZIA Riorganizzazione dei processi lavorativi e ottimizzazione delle risorse della Corte d Appello di Venezia Gestione del recupero crediti Roberto Dandi Galdino Sabatini RTI

Dettagli

IL PROCESSO PENALE TELEMATICO. esperienza italiana e americana a confronto

IL PROCESSO PENALE TELEMATICO. esperienza italiana e americana a confronto IL PROCESSO PENALE TELEMATICO esperienza italiana e americana a confronto Negli USA la informatizzazione del processo - cd. sistema di e-filling - è già in atto da circa 12 anni, sia nel settore penale,

Dettagli

Auror@ e Gnosis, I sistemi di gestione e consultazione degli atti digitali Della Procura di Lecce. ForumPA 11 maggio 2009

Auror@ e Gnosis, I sistemi di gestione e consultazione degli atti digitali Della Procura di Lecce. ForumPA 11 maggio 2009 Auror@ e Gnosis, I sistemi di gestione e consultazione degli atti digitali Della Procura di Lecce Nicola Mangia, Salvatore Spedicato e Alessandro Demetrio ForumPA 11 maggio 2009 www.linksmt.it Il Progetto

Dettagli

Tribunale Ordinario di Cagliari

Tribunale Ordinario di Cagliari Indice 1. Introduzione 2. L analisi della situazione 3. La fase di progettazione della riorganizzazione del settore Penale 4. I primi risultati della progettazione 5. Altri interventi di riorganizzazione

Dettagli

Il Sistema di gestione del fascicolo penale digitale

Il Sistema di gestione del fascicolo penale digitale APQ PUGLIA SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE PROGETTO PILOTA Informatizzazione Procura della Repubblica di Lecce Il Sistema di gestione del fascicolo penale digitale ForumPA 11 maggio 2009 Maurizio Natale InnovaPuglia

Dettagli

Ministero della Giustizia Ufficio Tribunale per i Minorenni di Salerno

Ministero della Giustizia Ufficio Tribunale per i Minorenni di Salerno Ufficio Progetto interregionale/transnazionale Diffusione di buone pratiche negli uffici giudiziari italiani Incontro con i referenti tecnico-operativi Corte di Appello di Roma Sala Europa 2 3 Ottobre

Dettagli

Protocollo di intesa per la sperimentazione dell inoltro digitalizzato. degli atti al Tribunale del Riesame

Protocollo di intesa per la sperimentazione dell inoltro digitalizzato. degli atti al Tribunale del Riesame Data: Procura della Repubblica presso il Tribunale di Livorno Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lucca Tribunale del Riesame di Firenze da parte degli uffici di Procura della Repubblica degli

Dettagli

Procura della Repubblica di Catania

Procura della Repubblica di Catania Procura della Repubblica di Catania 2014 2 SOMMARIO LO SPORTELLO UNICO... 4 NULLA OSTA RILASCIO COPIA RAPPORTI INCIDENTI STRADALI... 6 CHIUSA INCHIESTA AI FINI ASSICURATIVI... 7 IL CERTIFICATO DEL CASELLARIO...

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione...

INDICE SOMMARIO. Presentazione... INDICE SOMMARIO Presentazione...................................... VII CAPITOLO I LA TESTIMONIANZA IN GENERALE 1.1. Introduzione................................... 2 1.2. La prova testimoniale nella Costituzione

Dettagli

CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA SCUOLA SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA. Milano 12.2.2014 LE NOVITA DEL DIRITTO DI FAMIGLIA:

CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA SCUOLA SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA. Milano 12.2.2014 LE NOVITA DEL DIRITTO DI FAMIGLIA: Dropbox/ 12.2.2014 X Formazione Decentrata /Convegno 337 bis CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA SCUOLA SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA STRUTTURA TERRITORIALE DI FORMAZIONE DI MILANO Milano 12.2.2014 LE

Dettagli

PARTE I. Capitolo I IL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO PER I NON ABBIENTI NEL PROCESSO PENALE TRA PASSATO E PRESENTE

PARTE I. Capitolo I IL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO PER I NON ABBIENTI NEL PROCESSO PENALE TRA PASSATO E PRESENTE INDICE pag. Prefazione.... XV PARTE I Capitolo I IL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO PER I NON ABBIENTI NEL PROCESSO PENALE TRA PASSATO E PRESENTE 1.1. La garanzia costituzionale del diritto di difesa in

Dettagli

ATTIVITA DI POLIZIA GIUDIZIARIA. ATTIVITA DI INIZIATIVA, DIRETTA O DISPOSTA, DELEGATA, ESECUTIVA. ATTIVITA DI INFORMAZIONE.

ATTIVITA DI POLIZIA GIUDIZIARIA. ATTIVITA DI INIZIATIVA, DIRETTA O DISPOSTA, DELEGATA, ESECUTIVA. ATTIVITA DI INFORMAZIONE. ATTIVITA DI POLIZIA GIUDIZIARIA. ATTIVITA DI INIZIATIVA, DIRETTA O DISPOSTA, DELEGATA, ESECUTIVA. ATTIVITA DI INFORMAZIONE. AUTORE: MAGG. GIOVANNI PARIS POLIZIA GIUDIZIARIA E AUTORITA GIUDIZIARIA PER TRATTARE

Dettagli

Come accedere a polisweb PCT con la propria firma digitale. a cura di Nicola Gargano

Come accedere a polisweb PCT con la propria firma digitale. a cura di Nicola Gargano Come accedere a polisweb PCT con la propria firma digitale a cura di Nicola Gargano Abbiamo appena acquistato la nostra firma digitale ed ora? Sarà questa la domanda che tutti vi siete posti quando avete

Dettagli

Progetto interregionale/transnazionale Diffusione di buone pratiche negli uffici giudiziari italiani

Progetto interregionale/transnazionale Diffusione di buone pratiche negli uffici giudiziari italiani Progetto interregionale/transnazionale Diffusione di buone pratiche negli uffici giudiziari italiani Roma 16-19 Maggio 2012 Forum PA 1 Forum Pa 2012 Seminario 17 Maggio 2012 ore 13-15 Esperienze di riorganizzazione,

Dettagli

Progetto Speciale Nuova Giustizia

Progetto Speciale Nuova Giustizia Progetto Speciale Nuova Giustizia Riorganizzazione dei processi lavorativi e ottimizzazione delle risorse degli Uffici Giudiziari della Regione Abruzzo P.O.F.S.E. Abruzzo 2007-2013 - Obiettivo C.R.O. -

Dettagli

Ministero della Giustizia

Ministero della Giustizia Ministero della Giustizia DIPARTIMENTO DELL ORGANIZZAZIONE GIUDIZIARIA, DEL PERSONALE E DEI SERVIZI DIREZIONE GENERALE PER I SISTEMI INFORMATIVI AUTOMATIZZATI POLISWEB Specifiche tecniche Versione 4.1

Dettagli

TRIBUNALE DI LAGONEGRO *** PROTOCOLLO DI INTESA PER LA GESTIONE DELLE UDIENZE PENALI, COLLEGIALI E MONOCRATICHE

TRIBUNALE DI LAGONEGRO *** PROTOCOLLO DI INTESA PER LA GESTIONE DELLE UDIENZE PENALI, COLLEGIALI E MONOCRATICHE TRIBUNALE DI LAGONEGRO *** PROTOCOLLO DI INTESA PER LA GESTIONE DELLE UDIENZE PENALI, COLLEGIALI E MONOCRATICHE 1. L udienza penale dibattimentale inizia alle ore 9.30, subito dopo la trattazione dei procedimenti

Dettagli

INDICE. Capitolo I COSTITUZIONE E ALTRE DISPOSIZIONI FONDAMENTALI

INDICE. Capitolo I COSTITUZIONE E ALTRE DISPOSIZIONI FONDAMENTALI INDICE Presentazione... Avvertenza... pag VII XIII Capitolo I COSTITUZIONE E ALTRE DISPOSIZIONI FONDAMENTALI 1. Costituzione della Repubblica Italiana... 3 2. Convenzione per la salvaguardia dei diritti

Dettagli

Collaboration aziendale in Cloud Computing

Collaboration aziendale in Cloud Computing Collaboration aziendale in Cloud Computing sviluppate con la tecnologia La soluzione che non c era Rel. 2.0 Gennaio 2013 Come Funziona Prima File Server Server di Backup ERP e gestionali Software in azienda

Dettagli

Active Directory. Installatore LAN. Progetto per le classi V del corso di Informatica

Active Directory. Installatore LAN. Progetto per le classi V del corso di Informatica Installatore LAN Progetto per le classi V del corso di Informatica Active Directory 26/02/08 Installatore LAN - Prof.Marco Marchisotti 1 Agli albori delle reti...... nelle prime LAN era facile individuare

Dettagli

La piattaforma web per il Processo Civile Telematico

La piattaforma web per il Processo Civile Telematico La piattaforma web per il Processo Civile Telematico INTRODUZIONE Aste Giudiziarie Inlinea S.p.A., in virtù di una pluriennale esperienza professionale in ambito giudiziario, ha seguito da vicino il processo

Dettagli

TRASMISSIONE E DEPOSITO DEGLI ATTI TELEMATICI

TRASMISSIONE E DEPOSITO DEGLI ATTI TELEMATICI TRIBUNALE ORDINARIO DI FERRARA CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FERRARA r VADEMECUM PER IL PCT SEZIONE 2 TRASMISSIONE E DEPOSITO DEGLI ATTI TELEMATICI SOMMARIO 2.1. IL DEPOSITO TELEMATICO DELL'AVVOCATO

Dettagli

CORTE DI APPELLO PALERMO

CORTE DI APPELLO PALERMO CORTE DI APPELLO PALERMO LIQUIDAZIONI SPESE DI GIUSTIZIA - ISTANZA WEB A partire dal 18 luglio 2014 è attivo il Sistema web Liquidazioni Spese di Giustizia realizzato per consentire ai beneficiari di pagamenti

Dettagli

Ministero della Giustizia. Notifiche e Comunicazioni telematiche penali

Ministero della Giustizia. Notifiche e Comunicazioni telematiche penali Ministero della Giustizia Notifiche e Comunicazioni telematiche penali 1 Agenda Notifiche e Comunicazioni Telematiche Penali Introduzione Il flusso informatizzato - Acquisizione e firma del documento -

Dettagli

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE. Ministero della Giustizia. Criminalità e azioni di contrasto: le potenzialità dei sistemi informativi gestionali

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE. Ministero della Giustizia. Criminalità e azioni di contrasto: le potenzialità dei sistemi informativi gestionali SISTEMA STATISTICO NAZIONALE Ministero della Giustizia Criminalità e azioni di contrasto: le potenzialità dei sistemi informativi gestionali Armando Caputo Emanuela Camerini ROMA SESTA CONFERENZA NAZIONALE

Dettagli

Ministero della Giustizia

Ministero della Giustizia Ministero della Giustizia Dipartimento dell organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi Direzione generale per i sistemi informativi automatizzati Sistemi informativi automatizzati per la giustizia

Dettagli

TRIBUNALE DI PROC. PENALE N.. R.G.N.R. Il sottoscritto. nato a e residente a.in qualità di

TRIBUNALE DI PROC. PENALE N.. R.G.N.R. Il sottoscritto. nato a e residente a.in qualità di TRIBUNALE DI PROC. PENALE N.. R.G.N.R. ATTO DI COSTITUZIONE PARTE CIVILE Il sottoscritto. nato a e residente a.in qualità di curatore del fallimento in liquidazione con sede in. Fall. N. G.D.. autorizzato

Dettagli

39 TITOLO IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO NELLA PRATICA E NELLA QUOTIDIANITA. #pctino - l assistente telematico

39 TITOLO IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO NELLA PRATICA E NELLA QUOTIDIANITA. #pctino - l assistente telematico 39 TITOLO IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO NELLA PRATICA E NELLA QUOTIDIANITA #pctino - l assistente telematico 40 L ABC DELL AVVOCATO TELEMATICO DIECI CONSIGLI UTILI 1) COME ADERIRE AL PACCHETTO GOLD È possibile

Dettagli

OGGETTO: Comunicazione on-line alle Questure, dei nominativi degli ospiti nelle strutture alberghiere

OGGETTO: Comunicazione on-line alle Questure, dei nominativi degli ospiti nelle strutture alberghiere OGGETTO: Comunicazione on-line alle Questure, dei nominativi degli ospiti nelle strutture alberghiere Il servizio Allogiatiweb Il Ministero dell Interno, ha attivato un servizio web gratuito, che consente

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 177 del 31 12 2014

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 177 del 31 12 2014 50888 50889 50890 Sezione 1 - Offerta Formativa Trasversale e di Base Sezione Percorso Il sistema e le procedure degli Uffici Giudiziari Formativo Obiettivi del modulo Livello Durata (in ore) Prerequisiti

Dettagli

Ministero della Giustizia

Ministero della Giustizia Ministero della Giustizia di Progetto interregionale/transnazionale Diffusione di buone pratiche negli uffici giudiziari italiani Seminari Best Practices Change management: governo di cambiamento dell

Dettagli

Digital Archive and Gov t Content Management

Digital Archive and Gov t Content Management Digital Archive and Gov t Content Management IBM CoC Solutions 20012 IBM Corporation IBM Digital Archive & Govt Content Management Exec Summary La soluzione è stata sviluppata da IBM in collaborazione

Dettagli

La Giustizia Penale a Parma

La Giustizia Penale a Parma La Giustizia Penale a Parma Alessandra Mezzadri Il presente breve contributo ha preso in considerazione i dati statistici relativi all attività svolta dal Tribunale Penale di Parma negli anni 2006-2010.

Dettagli

Le politiche di innovazione nella giustizia. Claudio Castelli

Le politiche di innovazione nella giustizia. Claudio Castelli Le politiche di innovazione nella giustizia Claudio Castelli Analisi della domanda e del «magazzino». Riorganizzazione delle cancellerie Gestione telematica. Ufficio per il processo. I terreni di innovazione

Dettagli

Sistemi centralizzati e distribuiti

Sistemi centralizzati e distribuiti Sistemi centralizzati e distribuiti In relazione al luogo dove è posta fisicamente la base di dati I sistemi informativi, sulla base del luogo dove il DB è realmente dislocato, si possono suddividere in:

Dettagli

SCRITTI ESAME AVVOCATO 2014 di Roberto GAROFOLI

SCRITTI ESAME AVVOCATO 2014 di Roberto GAROFOLI SCRITTI ESAME AVVOCATO 2014 di Roberto GAROFOLI Valerio de GIOIA COME SI SCRIVE L ATTO GUIDA PRATICA E CONSIGLI OPERATIVI Con la collaborazione di Sonia GRASSI Giovanna SPIRITO Carlo TANGARI SOMMARIO Premessa

Dettagli

finalmente tutto quadra.

finalmente tutto quadra. Il processo telematico facile e sicuro AGENDA LEGALE GESTIONE FASCICOLI BUSINESS INFORMATION SERVICE DESK AREA PENALE COMPOSITORE ATTI PAGAMENTI SPESE GIUSTIZIA RegIndE CLIENT PEC POLISWEB finalmente tutto

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN TOSCANA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN TOSCANA Allegato B) SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN TOSCANA ENTE 1) Ente proponente il progetto: PROCURA DELLA REPUBBLICA DI AREZZO 2) Codice regionale: RT 1S00250 2bis)

Dettagli

RELATORE: Rossella Turco Direttore amministrativo del Tribunale di Rovereto

RELATORE: Rossella Turco Direttore amministrativo del Tribunale di Rovereto L esperienza del Tribunale e della Procura della Repubblica di Rovereto - Qualificazione dei servizi rivolti all utenza: qualità, sportelli e carte dei servizi - RELATORE: Rossella Turco Direttore amministrativo

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

INDICE. Capitolo 1 IL PROCESSO DI INFORMATIZZAZIONE DELLA AMMINISTRAZIONE DELLA GIUSTIZIA

INDICE. Capitolo 1 IL PROCESSO DI INFORMATIZZAZIONE DELLA AMMINISTRAZIONE DELLA GIUSTIZIA INDICE Presentazione di Floretta Rolleri... Prefazione di Donato Antonio Limone... Premessa... v vii xvii Capitolo 1 IL PROCESSO DI INFORMATIZZAZIONE DELLA AMMINISTRAZIONE DELLA GIUSTIZIA 1.1. Leorigini...

Dettagli

RETI DI COMPUTER Reti Geografiche. (Sez. 9.8)

RETI DI COMPUTER Reti Geografiche. (Sez. 9.8) RETI DI COMPUTER Reti Geografiche (Sez. 9.8) Riepilogo Reti lez precedente reti locali o LAN (Local Area Network): connette fisicamente apparecchiature su brevi distanze Una LAN è solitamente interna a

Dettagli

. LOPRESTO DOMENICO n. Napoli 20/8/1959

. LOPRESTO DOMENICO n. Napoli 20/8/1959 FONOGRAMMA IN PARTENZA SEZIONE DEL GIUDICE PER LE INDAGINI PRELIMINARI UFFICIO 41" tel. 081/2233581- fax O8112232673 e-mail valeriano.coppola@giustizia.it - PEC valeriano.coppola@pec.it da Tribunale di

Dettagli

Il percorso di digitalizzazione del fascicolo penale e di centralizzazione delle segreterie dei PPMM della Procura della Repubblica di Nola

Il percorso di digitalizzazione del fascicolo penale e di centralizzazione delle segreterie dei PPMM della Procura della Repubblica di Nola Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro ESPERIENZE E BUONE PRATICHE DEL 6 LUGLIO 2015 Il percorso di digitalizzazione del fascicolo penale e di centralizzazione delle segreterie

Dettagli

Presentazione delle attività svolte al 30/11/2010 e prossimi interventi

Presentazione delle attività svolte al 30/11/2010 e prossimi interventi PROGETTO DIKE Riorganizzazione dei processi lavorativi ed ottimizzazione delle risorse degli Uffici della Procura della Repubblica di Cagliari Presentazione delle attività svolte al 30/11/2010 e prossimi

Dettagli

Sportello Telematico per il deposito delle Domande di Brevetti e Marchi

Sportello Telematico per il deposito delle Domande di Brevetti e Marchi Sportello Telematico per il deposito delle Domande di Brevetti e Marchi 1 Il Deposito Online di Brevetti e Marchi (Circ. Min. 459 del 28 Settembre 04) dalla CCIAA a UIBM: il Sistema Camerale trasmette

Dettagli

Forum, blog, data base Come gestirli nel rispetto della privacy. Relatore: avv. Patricia de Masi Taddei Vasoli

Forum, blog, data base Come gestirli nel rispetto della privacy. Relatore: avv. Patricia de Masi Taddei Vasoli Forum, blog, data base Come gestirli nel rispetto della privacy Relatore: avv. Patricia de Masi Taddei Vasoli PREMESSE cenni sulla privacy Il crescente e diffuso impiego di internet e dei nuovi mezzi di

Dettagli

Servizio Trascrizioni Verbali di Udienza

Servizio Trascrizioni Verbali di Udienza Servizio Trascrizioni Verbali di Udienza Il Responsabile Commerciale Dott. Valerio Sforzini valerio.sforzini@lextel.it 331.6324984 1 Funzionamento L avvocato, dopo aver eseguito l autenticazione tramite

Dettagli

Articolo 44 (Obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali)

Articolo 44 (Obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali) Articolo 44 (Obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali) 1. Le disposizioni di cui ai commi 1, 2 e 3 dell articolo 16-bis del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni,

Dettagli

Gestione documentale e Protocollo informatico

Gestione documentale e Protocollo informatico Gestione documentale e Protocollo informatico Settembre 2003 Cosa tratteremo La gestione dei documenti produzione, acquisizione, trasmissione organizzazione e conservazione reperimento ed accesso alle

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Avv. Angelo Cugini www.iuslaw.it . La PEC è uno strumento che, al pari della posta elettronica ordinaria consente la trasmissione un documento informatico composto dal testo

Dettagli

PCT E NOTIFICHE A MEZZO PEC UN ANNO DOPO: STATO DELL'ARTE, NOVITÀ E PROBLEMATICHE

PCT E NOTIFICHE A MEZZO PEC UN ANNO DOPO: STATO DELL'ARTE, NOVITÀ E PROBLEMATICHE PCT E NOTIFICHE A MEZZO PEC UN ANNO DOPO: STATO DELL'ARTE, NOVITÀ E PROBLEMATICHE Mantova, 20 marzo 2015 Avv. Alessandro Piccinini Il PCT e le procedure esecutive post D.L. 132/2014 Art. 18 D.L. 132/2014,

Dettagli

DL 18 OTTOBRE 2012, N. 179 ( DL SVILUPPO-BIS ) GIUSTIZIA DIGITALE - MODIFICHE ALLA LEGGE FALLIMENTARE E AL D.LGS. N. 270/99

DL 18 OTTOBRE 2012, N. 179 ( DL SVILUPPO-BIS ) GIUSTIZIA DIGITALE - MODIFICHE ALLA LEGGE FALLIMENTARE E AL D.LGS. N. 270/99 DL 18 OTTOBRE 2012, N. 179 ( DL SVILUPPO-BIS ) GIUSTIZIA DIGITALE - MODIFICHE ALLA LEGGE FALLIMENTARE E AL D.LGS. N. 270/99 Le modifiche introdotte dal DL Sviluppo bis in materia concorsuale riguardano:

Dettagli

IL PCT: PROCESSO CIVILE TELEMATICO

IL PCT: PROCESSO CIVILE TELEMATICO Gli strumenti necessari al PcT(PEC, ReGindE, Portale Giustizia e PolisWeb, esame fascicoli, punti di accesso, redattore atti e busta telematica, depositi elaborati) 1 DA QUANDO INIZIERA L OBBLIGO? OBBLIGATORIETA

Dettagli

Allegato A. CIG n. 4214998661 SCHEDA TECNICA

Allegato A. CIG n. 4214998661 SCHEDA TECNICA Regione del veneto Direzione Controlli e Governo SSR Palazzo Molin San Polo n. 2514 30125 Venezia Allegato A Procedura negoziata ex art. 57, comma 2, lett. b) del D.Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. al fine dell

Dettagli

TRIBUNALE DI NOCERA INFERIORE BANDO PER LA SELEZIONE DI CANDIDATI A TIROCINIO FORMATIVO ART. 73 D.L.

TRIBUNALE DI NOCERA INFERIORE BANDO PER LA SELEZIONE DI CANDIDATI A TIROCINIO FORMATIVO ART. 73 D.L. TRIBUNALE DI NOCERA INFERIORE BANDO PER LA SELEZIONE DI CANDIDATI A TIROCINIO FORMATIVO EX ART. 73 D.L. 69/2013 (convertito con legge 9 agosto 2013, n. 98, e ss.mm.) DECRETO N. 118/14 IL PRESIDENTE DEL

Dettagli

Processo Civile Telematico, il SIECIC e gli aspetti tecnologici

Processo Civile Telematico, il SIECIC e gli aspetti tecnologici Direzione Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati Area Civile Processo Civile Telematico, il SIECIC e gli aspetti tecnologici Settembre 2008 estrapolazione dal materiale dell Ing. Giulio Borsari

Dettagli

Prospettive Strategiche dei rapporti con Nuova Informatica

Prospettive Strategiche dei rapporti con Nuova Informatica Prospettive Strategiche dei rapporti con Nuova Informatica Nuova Informatica Indice Assoconsul.NET Client/Server WEB Operatività Guidata Manuali esplicativi Assistenza Aggiornamenti dei Programmi Paghe

Dettagli

Processo Civile Telematico Aspetti Organizzativi

Processo Civile Telematico Aspetti Organizzativi Processo Civile Telematico Aspetti Organizzativi TRIBUNALE DI BOLOGNA Elena Barca, dirigente La pre-analisi organizzativa dei settori interessati dal avvio avvio del PCT Fare dell innovazione degli uffici

Dettagli

DA DIGIT A DIGIT CONNECT... ED OLTRE!

DA DIGIT A DIGIT CONNECT... ED OLTRE! APPROFONDIMENTI ESPERIENZE DA DIGIT A DIGIT CONNECT... ED OLTRE! Faldoni giudiziari digitalizzati in rete favoriscono equità, efficienza e risparmio nell amministrazione della giustizia di Pierpaolo Beluzzi

Dettagli

REGOLE PROCEDURALI DI CARATTERE TECNICO OPERATIVO PER L ACCESSO AI SERVIZI DISPONIBILI TRAMITE LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

REGOLE PROCEDURALI DI CARATTERE TECNICO OPERATIVO PER L ACCESSO AI SERVIZI DISPONIBILI TRAMITE LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Dipartimento per gli Affari di Giustizia Direzione Generale della Giustizia Penale Decreto Dirigenziale Articolo 39 D.P.R. 14 Novembre 2002, N. 313 Decreto Dirigenziale del 5 dicembre 2012 recante le regole

Dettagli

GIUSTIZIA FACILE 2.0. Relazione 2.0. Tribunale di Pesaro Gennaio 2015

GIUSTIZIA FACILE 2.0. Relazione 2.0. Tribunale di Pesaro Gennaio 2015 GIUSTIZIA Relazione 2.0. GIUSTIZIA Relazione 2.0. Giustizia Facile, il portale telematico ideato dal Consiglio dell Ordine del per la trasmissione dei verbali di udienza, dopo un anno di abilitazione passerà

Dettagli