4^ Giornata della Trasparenza. Il Pubblico Registro Automobilistico (PRA) a cura della Direzione Servizi Delegati

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "4^ Giornata della Trasparenza. Il Pubblico Registro Automobilistico (PRA) a cura della Direzione Servizi Delegati"

Transcript

1 4^ Giornata della Trasparenza Il Pubblico Registro Automobilistico (PRA) a cura della Direzione Servizi Delegati 1

2 Un sistema, tante sfaccettature 2 2 EFFICIENZA SICUREZZA TUTELA GARANZIA SOCIALE AMBIENTE SINERGIA HIGH TECH RILEVANZA

3 Una garanzia per la collettività Garantisce per i veicoli: la pubblicità legale su proprietà e altri diritti reali; la regolarità amministrativa a seguito della demolizione; l individuazione delle responsabilità civili, amministrative e penali connesse alla proprietà e alla circolazione. Inoltre il PRA costituisce il ruolo tributario delle tasse automobilistiche 3 3

4 Una garanzia per la collettività Offre garanzia e tutela ad una ricchezza di oltre 100 miliardi di euro (valore stimato dell intero parco automobilistico italiano) pari a oltre 49 MLN di veicoli di cui oltre 37 MLN autovetture. = 4 4

5 Un sistema interamente automatizzato Conforme ai requisiti del SW per la PA; Con una imponente base dati di giga byte, con 500 milioni di record in linea con le base dati operazionali; Con servizi fruibili in modalità multicanale (tradizionale, mobile, SMS, internet, digitale terrestre). 5 5

6 Un sistema interamente automatizzato Collegato in linea con Studi di consulenza automobilistica (STA ex DPR 358/2000) attraverso i quali (in collaborazione con la Direzione Generale per la Motorizzazione) vengono forniti agli utenti i servizi di rilascio del Certificato di proprietà e della Carta di circolazione/aggiornamento. 6 6

7 Un sistema efficiente Gli Uffici Provinciali ACI sono tutti aggiornati (non esistono pratiche in arretrato) ed erogano i servizi agli utenti in modalità a vista ; L accesso agli Uffici Provinciali ACI non è vincolato alla residenza degli utenti: le pratiche possono essere richieste in qualsiasi dei 106 Uffici sul territorio; 7 7

8 Un sistema efficiente L efficienza del sistema è attestata dalla percentuale di cittadini soddisfatti dai servizi erogati dagli Uffici Provinciali ACI, elevatissima e assolutamente lusinghiera: 96,5% (fonte Mettiamoci la Faccia). 8 8

9 Un po di numeri Un Archivio storico di 110 milioni di autoveicoli (di cui uno storico di 65 milioni radiati); 11 milioni di formalità e 1,2 milioni di visure/certificazioni gestite all anno da 106 Uffici Provinciali ACI; oltre 7 milioni di consultazioni effettuate dalle Forze dell Ordine. 9 9

10 Un po di numeri di visure fornite a Concessionari, Agenti della Riscossione, Agenzie fiscali e Organi dello Stato per finalità fiscali; di visure fornite per accertamenti in materia di infrazioni del Codice della Strada, accertamenti in materia di Tasse automobilistiche, accertamenti in materia di politiche sociali

11 Un po di numeri Oltre utenti professionali pubblici e privati connessi alle basi dati operazionali con servizi online; Quasi 1 milione di Fermi amministrativi iscritti dal 2010 al 2012, con importante valenza fiscale

12 Un sistema attento al sociale Dal 2008 sono operativi i Servizi a domicilio che consentono a tutti i soggetti in difficoltà di poter ricevere le prestazioni relative a formalità PRA presso il proprio domicilio

13 Un sistema a supporto dell ambiente ACI ha l onore di presiedere il Comitato PFU che gestisce il Fondo destinato alla copertura dei costi di raccolta e gestione degli pneumatici fuori uso (DM Ambiente n. 82 dell 11 aprile 2011). Il PRA costituisce l Archivio attraverso il quale viene verificata la congruenza degli pneumatici ritirati rispetto ai veicoli demoliti

14 Un sistema a supporto dell ambiente COSA E PFU un sistema importante per prevenire la formazione di rifiuti derivanti dagli pneumatici fuori uso e ottimizzare il recupero attraverso la gestione del contributo ambientale. Il sistema è operativo dal 18 febbraio

15 Un sistema a supporto dell ambiente L Aci ha sviluppato un sistema completamente automatizzato attraverso il quale si provvede a: raccolta del contributo riscosso dai Concessionari/Venditori di auto; erogazione del contributo ambientale agli operatori abilitati dal Comitato alla raccolta e gestione degli PFU; servizi ai demolitori

16 Un sistema che collabora alla sicurezza Agenzia delle Entrate Regioni Guardia di Finanza ACI Polizia Stradale 16 16

17 Un sistema che collabora alla sicurezza Il ruolo del PRA nel contrasto alle intestazioni fittizie per la prevenzione dei reati: comunicazione periodica delle persone fisiche con più di 10 veicoli intestati alle Forze dell Ordine, Agenzia delle Entrate e Regioni. Comunicazione dati analitici alla Polizia Stradale per soggetti con oltre 50 veicoli intestati

18 Un sistema che opera per la sicurezza Radiazione d ufficio dei veicoli in caso di intestazioni fittizie accertate dalle Forze dell Ordine (art. 94 bis nuovo Codice della Strada legge 120/2010). Dall avvio operativo 7 giugno 2012 sono stati radiati d ufficio 2467 veicoli per intestazioni fittizie

19 Un sistema che opera per la sicurezza Dal 2008 è stato costituito il database dei Certificati di Proprietà rubati/smarriti/distrutti, costantemente aggiornato con le denunce di furto/smarrimento dei documenti. Il database: è accessibile on line da tutti gli Sportelli Telematici esterni; è periodicamente inviato in modalità telematica a Ministero dell Interno, INTERPOL e Polizia Stradale

20 Un sistema a supporto della lotta al terrorismo Il PRA costituisce un fondamentale supporto al contrasto al riciclaggio e al terrorismo: nel 2010 stipula un Protocollo di Intesa con il Comitato di Sicurezza Finanziaria del Ministero Economia e Finanze

21 Un sistema a supporto della lotta al terrorismo Comitato Sicurezza Finanziaria invio liste antiterrorismo ACI registrazione al PRA congelamento veicoli e blocco delle targhe 21 21

22 Un sistema di elevata rilevanza statistica L Archivio PRA è un importante fonte statistica in tutti gli ambiti che riguardano i veicoli e supporta le Istituzioni e gli Operatori del mercato per: politiche ambientali relative ad emissioni dei veicoli; politiche di riduzione dei costi (es.statistiche auto blu); politiche fiscali; politiche di incentivazione alle imprese di settore; 22 22

23 Un sistema di elevata rilevanza statistica L Archivio PRA è un importante fonte statistica in tutti gli ambiti che riguardano i veicoli e supporta le Istituzioni e gli Operatori del mercato per: studi di marketing delle imprese (Case automobilistiche; Assicurazioni ecc); ricerche universitarie e di Enti di ricerca in tutti gli ambiti che riguardano i veicoli

24 Grazie per l attenzione 24 24

STATISTICA PRATICHE AUTOMOBILISTICHE IN PROVINCIA DI COSENZA

STATISTICA PRATICHE AUTOMOBILISTICHE IN PROVINCIA DI COSENZA STATISTICA PRATICHE AUTOMOBILISTICHE IN PROVINCIA DI COSENZA Volumi formalità presentate e soggetti richiedenti (relative a veicoli intestati a soggetti residenti nella provincia di Cosenza) Periodo di

Dettagli

NOVITA LEGGE FINANZIARIA 2007

NOVITA LEGGE FINANZIARIA 2007 NOVITA LEGGE FINANZIARIA 2007 CONTRIBUTI PER LA ROTTAMAZIONE DI VEICOLI INQUINANTI SENZA ACQUISTO DI UN VEICOLO NUOVO. Rottamazione di un autoveicolo per trasporto promiscuo, immatricolato come euro 0

Dettagli

TABELLE DEGLI STANDARD

TABELLE DEGLI STANDARD TABELLE DEGLI STANDARD Accessibilità ai servizi capillarità 106 Uffici Territoriali, oltre 5500 sportelli telematici collegati al PRA Utilizzo effettivo Accessibilità virtuale ed interattività Con l adozione

Dettagli

ECO-INCENTIVI STATALI 2008 per la sostituzione o trasformazione di veicoli inquinanti e altri contributi a favore della mobilità sostenibile

ECO-INCENTIVI STATALI 2008 per la sostituzione o trasformazione di veicoli inquinanti e altri contributi a favore della mobilità sostenibile ECO-INCENTIVI STATALI 2008 per la sostituzione o trasformazione di veicoli inquinanti e altri contributi a favore della mobilità sostenibile Il decreto milleproroghe (D.L. 248/2007) varato dal Consiglio

Dettagli

17 VEICOLI FUORI USO. 17.1 Valutazione del contesto di mercato internazionale

17 VEICOLI FUORI USO. 17.1 Valutazione del contesto di mercato internazionale 17.1 Valutazione del contesto di mercato internazionale L analisi delle quantità dei materiali ottenuti dalla bonifica e dalla demolizione dei veicoli giunti a fine vita (ton/anno) avviate a reimpiego,

Dettagli

Bando della Regione Lombardia per la concessione di contributi a fondo perduto per la diffusione di autovetture ecologiche

Bando della Regione Lombardia per la concessione di contributi a fondo perduto per la diffusione di autovetture ecologiche Bando della Regione Lombardia per la concessione di contributi a fondo perduto per la diffusione di autovetture ecologiche 1. FINALITÀ DEL BANDO... 2 2. OGGETTO DEL BANDO... 2 3. SOGGETTI BENEFICIARI...3

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

Data rilascio: 07/11/2007

Data rilascio: 07/11/2007 Riepilogo Informativo Il veicolo con targa risulta immatricolato in Italia in data 01/06/2005, ha una carrozzeria di tipo due volumi per un numero massimo di posti disponibili pari a 5. Omologato come

Dettagli

1) Tipologia ed entità del contributo per veicoli a basso impatto ambientale

1) Tipologia ed entità del contributo per veicoli a basso impatto ambientale COMUNE DI PRATO Assessorato alle Politiche Ambientali Servizio Tutela dell Ambiente DISCIPLINARE PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE BANDO 2009

Dettagli

Direzione Centrale Organizzazione. Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni

Direzione Centrale Organizzazione. Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Integrazione, Gestione ed Evoluzione nuove tecnologie nei sistemi di comunicazione con l utenza Progetto per

Dettagli

COMUNE DI AREZZO. Art. 1 Oggetto

COMUNE DI AREZZO. Art. 1 Oggetto COMUNE DI AREZZO DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI AI PRIVATI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE O TRASFORMAZIONI A GAS DI VEICOLI EURO 0 - ANNO 2006 (Allegato al

Dettagli

Le agenzie con una marcia in più. IL PRIMO FRANCHISING IN ITALIA DI PRATICHE AUTOMOBILISTICHE.

Le agenzie con una marcia in più. IL PRIMO FRANCHISING IN ITALIA DI PRATICHE AUTOMOBILISTICHE. Le agenzie con una marcia in più. IL PRIMO FRANCHISING IN ITALIA DI PRATICHE AUTOMOBILISTICHE. Da una realtà consolidata nasce...il primo franchising in Una realtà da oltre vent'anni. Antonio Passavia,

Dettagli

Bando della Regione Lombardia per la concessione di contributi a fondo perduto per la lotta all inquinamento atmosferico mediante la diffusione di

Bando della Regione Lombardia per la concessione di contributi a fondo perduto per la lotta all inquinamento atmosferico mediante la diffusione di Bando della Regione Lombardia per la concessione di contributi a fondo perduto per la lotta all inquinamento atmosferico mediante la diffusione di autovetture ecologiche Obiettivo L obiettivo principale

Dettagli

Il lavoratore Mario Rossi ha percepito nel corso dell anno 2.020 1 netti di voucher dalla Alfa S.r.l., 2.020 1 netti

Il lavoratore Mario Rossi ha percepito nel corso dell anno 2.020 1 netti di voucher dalla Alfa S.r.l., 2.020 1 netti Prospetto riepilogativo sull utilizzo dei voucher Valore Minimo di ogni Voucher 10,00 Valore Incassato dal lavoratore 7,50 Somma totale erogabile in un anno solare (quindi dal 01/01 al 31/12) ad ogni lavoratore

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone: N. 2007/9647 Modalità e termini di comunicazione dei dati all Anagrafe Tributaria da parte degli operatori finanziari di cui all art. 7, sesto comma, del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Prot. n. 02/ALBO/CN 11 SETTEMBRE 2013 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 11 settembre 2013 Regolamento per la gestione telematica

Dettagli

e, p.c. Sigg.DIRETTORI REGIONALI Sigg. DIRETTORI AUTOMOBILE CLUB LORO SEDI

e, p.c. Sigg.DIRETTORI REGIONALI Sigg. DIRETTORI AUTOMOBILE CLUB LORO SEDI DIREZIONE CENTRALE SERVIZI DELEGATI Ufficio Normativa e Contratti CC* messaggio circolare n. 4/08 del 02/01/2008 OGGETTO: D.L. n. 248/2007. Ecoincentivi. Sigg. DIRETTORI UFFICI PROVINCIALI ACI e, p.c.

Dettagli

1) Tipologia ed entità del contributo per veicoli a basso impatto ambientale

1) Tipologia ed entità del contributo per veicoli a basso impatto ambientale COMUNE DI PRATO Assessorato all Ambiente Servizio Ambiente e Qualità Luoghi di Lavoro DISCIPLINARE PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE (Delibera

Dettagli

D.P.R. 19-09-2000, n. 358 Sportello telematico

D.P.R. 19-09-2000, n. 358 Sportello telematico D.P.R. 19-09-2000, n. 358 Sportello telematico Regolamento recante norme per la semplificazione del procedimento relativo all'immatricolazione, ai passaggi di proprietà e alla reimmatricolazione degli

Dettagli

Comando Polizia Municipale. Ufficio Informazioni Istituzionali. Campagna di sensibilizzazione. Ripassiamo il Codice della Strada.

Comando Polizia Municipale. Ufficio Informazioni Istituzionali. Campagna di sensibilizzazione. Ripassiamo il Codice della Strada. Comando Polizia Municipale Ufficio Informazioni Istituzionali Campagna di sensibilizzazione Ripassiamo il Codice della Strada Art 94 bis Cambiano le regole, se si usa un auto intestata ad altri. Dal 3

Dettagli

DOVE E COME PAGARE dal 01/02/2014 al 28/02/2014

DOVE E COME PAGARE dal 01/02/2014 al 28/02/2014 436136436320 Casella Postale n.15600 Casella Postale n.15600 GIPA/C/0001/2013 DCOOS6619 1-0010001 AM - 1 fg NOTA DI CORTESIA Segnalazione di prossima scadenza della Tassa Automobilistica Regionale PALERMO

Dettagli

SPORTELLO TELEMATICO DELL AUTOMOBILISTA - STA (Attuazione del Decreto del Presidente della Repubblica n. 358 del 19/09/2000)

SPORTELLO TELEMATICO DELL AUTOMOBILISTA - STA (Attuazione del Decreto del Presidente della Repubblica n. 358 del 19/09/2000) SPORTELLO TELEMATICO DELL AUTOMOBILISTA - STA () Il 16 dicembre 2002 sarà avviato lo STA. Cambia l operatività di richiesta delle Formalità al Pubblico Registro Automobilistico e al Dipartimento dei Trasporti

Dettagli

ACI: VADEMECUM SU ECO-INCENTIVI 2008

ACI: VADEMECUM SU ECO-INCENTIVI 2008 ACI: VADEMECUM SU ECO-INCENTIVI 2008 Il Decreto Legge n. 248/2007 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 302 del 31 dicembre 2007 estende al 2008 le agevolazioni per l acquisto di veicoli a basso impatto

Dettagli

QUESITI P.R.A. 1 ENTRO QUALE TERMINE LE FORMALITÀ DI TRASCRIZIONE ED ISCRIZIONE RELATIVE AI VEICOLI

QUESITI P.R.A. 1 ENTRO QUALE TERMINE LE FORMALITÀ DI TRASCRIZIONE ED ISCRIZIONE RELATIVE AI VEICOLI 1 ENTRO QUALE TERMINE LE FORMALITÀ DI TRASCRIZIONE ED ISCRIZIONE RELATIVE AI VEICOLI ISCRITTI NEL PUBBLICO REGISTRO AUTOMOBILISTICO DEVONO ESSERE RICHIESTE DALLE PARTI INTERESSATE: 1. ENTRO IL TERMINE

Dettagli

MODALITA' CON CUI E' POSSIBILE EFFETTUARE I PAGAMENTI AD ACI

MODALITA' CON CUI E' POSSIBILE EFFETTUARE I PAGAMENTI AD ACI MODALITA' CON CUI E' POSSIBILE EFFETTUARE I PAGAMENTI AD ACI tipologia di servizio modalità di soggetti tenuti al ad ACI formalità PRA (prima iscrizione veicolo nuovo o importato, trasferimenti di proprietà,

Dettagli

ACCORDO. ART. 1 Oggetto dell accordo. L'accordo riguarda tutti i veicoli a motore registrati al PRA colpiti da sinistro RCA, CVT o RCD.

ACCORDO. ART. 1 Oggetto dell accordo. L'accordo riguarda tutti i veicoli a motore registrati al PRA colpiti da sinistro RCA, CVT o RCD. Edizione 1 gennaio 2009 ACCORDO TRA ASSICURATORI PER LA RADIAZIONE DAL PUBBLICO REGISTRO AUTOMOBILISTICO (P.R.A.) E PER LA DEMOLIZIONE DI VEICOLI GRAVEMENTE DANNEGGIATI A SEGUITO DI SINISTRO RCA O CORPI

Dettagli

GRUPPO D2013. 3. Quali veicoli sono assoggettati al R.D.L. 436/27 istitutivo del P.R.A.? A) motocicli B) filoveicoli C) ciclomotori

GRUPPO D2013. 3. Quali veicoli sono assoggettati al R.D.L. 436/27 istitutivo del P.R.A.? A) motocicli B) filoveicoli C) ciclomotori GRUPPO D2013 1. Le registrazioni al P.R.A. avvengono A) con il criterio reale B) con il criterio personale C) con nessuno dei due criteri 2. Il P.R.A. è gestito A) dall Automobile Club provinciale competente

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Prot. n. 01/ALBO/CN 23 LUGLIO 2014 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 23 Luglio 2014 Modalità per la fruizione telematica dei

Dettagli

Roma, 08/04/2015. e, per conoscenza, Circolare n. 71

Roma, 08/04/2015. e, per conoscenza, Circolare n. 71 Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Comunicazione Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione

Dettagli

La regolarizzazione agevolata della tassa automobilistica

La regolarizzazione agevolata della tassa automobilistica La regolarizzazione agevolata della tassa automobilistica Di cosa si tratta Regione Lombardia con l.r. n. 20/2015 ha avviato una campagna di definizione agevolata delle posizioni irregolari relative alla

Dettagli

Il Durc on line Note esplicative Dal 1 luglio 2015, chiunque vi abbia interesse, compresa la medesima Impresa, verifica con modalità esclusivamente telematiche ed in tempo reale la regolarità contributiva

Dettagli

Roma, 28/03/2014. e, per conoscenza, Circolare n. 45

Roma, 28/03/2014. e, per conoscenza, Circolare n. 45 Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Comunicazione Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione

Dettagli

CITTÀ DI BUSTO ARSIZIO (Provincia di Varese)

CITTÀ DI BUSTO ARSIZIO (Provincia di Varese) CITTÀ DI BUSTO ARSIZIO (Provincia di Varese) SETTORE: Settore VIII Strategie Territoriali OO.PP. Infrastrutture UFFICIO: TUTELA AMBIENTALE Oggetto: Assegnazione di contributi per l installazione sulle

Dettagli

Data rilascio: 23/05/2008

Data rilascio: 23/05/2008 Riepilogo Informativo Il veicolo con targa risulta immatricolato in Italia in data 29/07/1998, ha una carrozzeria di tipo chiusa 4 porte per un numero massimo di posti disponibili pari a 5. Omologato come

Dettagli

Direzione Centrale Amministrazione, Pianificazione e Controllo. Settore Rapporti con Enti esterni. Ufficio Servizi e Convenzioni

Direzione Centrale Amministrazione, Pianificazione e Controllo. Settore Rapporti con Enti esterni. Ufficio Servizi e Convenzioni Direzione Centrale Amministrazione, Pianificazione e Controllo Settore Rapporti con Enti esterni Luglio 2012 L Agenzia delle Entrate quale outsourcer pubblico Il decreto legislativo 30 luglio 1999, n.

Dettagli

LA BANCA D ITALIA. Vista la legge 17 gennaio 2000, n. 7, in materia di disciplina del mercato dell oro;

LA BANCA D ITALIA. Vista la legge 17 gennaio 2000, n. 7, in materia di disciplina del mercato dell oro; Regolamento per l organizzazione e il funzionamento della Unità di Informazione Finanziaria (UIF), ai sensi dell art. 6, comma 2, del d.lgs. 21 novembre 2007, n. 231 LA BANCA D ITALIA Viste la direttiva

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO Sistema di controllo accessi per Zone a Traffico Limitato. Descrizione tecnico economica del sistema

COMUNE DI ROVIGO Sistema di controllo accessi per Zone a Traffico Limitato. Descrizione tecnico economica del sistema Sistema di controllo accessi per Zone a Traffico Limitato Descrizione tecnico economica del sistema Indice INDICE... 2 1. OBIETTIVI... 3 2. DESCRIZIONE GENERALE DEL SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI... 5 2.1.

Dettagli

MODALITA' CON CUI E' POSSIBILE EFFETTUARE I PAGAMENTI AD ACI

MODALITA' CON CUI E' POSSIBILE EFFETTUARE I PAGAMENTI AD ACI MODALITA' CON CUI E' POSSIBILE EFFETTUARE I PAGAMENTI AD ACI tipologia di servizio formalità PRA (prima iscrizione veicolo nuovo o importato, trasferimenti di proprietà, rinnovi di iscrizione, cessazione

Dettagli

La Digitalizzazione in Regione Lombardia

La Digitalizzazione in Regione Lombardia La Digitalizzazione in Regione Lombardia Il progetto EDMA: il percorso di innovazione di Regione Lombardia nell'ambito della dematerializzazione Milano, Risorse Comuni, 19 Novembre 2009 A cura di Ilario

Dettagli

GUIDA ALLE VISURE NOMINATIVE

GUIDA ALLE VISURE NOMINATIVE Ufficio Provinciale di Pesaro (P.R.A.) via S. Francesco d Assisi, 44 tel. 0721 688911 - fax 0721 688922 www.up.aci.it/pesaro/ e-mail: urppesarourbino@aci.it Orari di sportello: dal lunedì al venerdì dalle

Dettagli

L AUTOMOBILE CLUB D ITALIA

L AUTOMOBILE CLUB D ITALIA REGOLAMENTO DI ACCESSO AL SISTEMA INFORMATIVO CENTRALE DELL ACI Delibera del Comitato Esecutivo dell A.C.I. del 21 giugno 1995 e successive modificazioni L AUTOMOBILE CLUB D ITALIA Visto il R.D.L. 15 marzo

Dettagli

Circolare N.33 del 21 Febbraio 2013

Circolare N.33 del 21 Febbraio 2013 Circolare N.33 del 21 Febbraio 2013 Telematizzata la domanda delle aziende per l intervento diretto di pagamento ai lavoratori del TFR dal Fondo di garanzia Telematizzata la domanda delle aziende per l

Dettagli

Destinatari e requisiti

Destinatari e requisiti ALL. 1 COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE PROVINCIA DI RAVENNA BANDO PER L ACCESSO, L ASSEGNAZIONE E L EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI DESTINATI PER LA TRASFORMAZIONE A GAS METANO E GPL DEGLI AUTOVEICOLI PRIVATI (contributi

Dettagli

Segnalazione veicoli non assicurati

Segnalazione veicoli non assicurati Segnalazione veicoli non assicurati Perche scegliere TARGHA193? Quando una soluzione è nuova, come quella della segnalazione veicoli non-assicurate/revisionate, è cosa saggia affrontare l acquisto con

Dettagli

STUDIO PERITALE MAURI PIERGIOVANNI

STUDIO PERITALE MAURI PIERGIOVANNI Mauri Piergiovanni http://www.studioperitalemauri.com/ Perito assicurativo infortunistica stradale. Perizie stime valutazioni veicoli. Consulenza assicurativa. Perito terzo. Ruolo nazionale periti assicurativi

Dettagli

Seminario Formativo. La Posta Elettronica Certificata (PEC)

Seminario Formativo. La Posta Elettronica Certificata (PEC) Comune di Viterbo Prefettura di Viterbo Provincia di Viterbo Coordinamento territoriale per l Amministrazione Digitale della provincia di Viterbo Seminario Formativo La Posta Elettronica Certificata: aspetti

Dettagli

STANDARD DI QUALITA DEI SERVIZI INFORMAGIOVANI SIRG REGIONE CAMPANIA

STANDARD DI QUALITA DEI SERVIZI INFORMAGIOVANI SIRG REGIONE CAMPANIA SETTORE POLITICHE GIOVANILI E DEL FORUM REGIONALE DELLA GIOVENTU STANDARD DI QUALITA DEI SERVIZI INFORMAGIOVANI SIRG ALLEGATO REGIONE 1 CAMPANIA AZIONE A DI SISTEMA COMUNE DI Allegato F SETTORE POLITICHE

Dettagli

Luogo Deposito Contenuto classe

Luogo Deposito Contenuto classe 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 TASSE AUTOMOBIL ISTICHE CONTENZIOSO RIMBORSI ESAZIONI ESENZIONI CONCESSIONARI ESENZIONI DISABILI ESENZIONI VEICOLI STORICI SERVIZI ESENTI BOLLO RADIAZIONI D'UFFICIO RETTIFICHE RUOLO

Dettagli

Vorrei effettuare la revisione presso la Motorizzazione Civile. Cosa devo fare?

Vorrei effettuare la revisione presso la Motorizzazione Civile. Cosa devo fare? Dove posso eseguire la revisione? la revisione può essere effettuata presso gli Uffici Provinciali della Motorizzazione Civile oppure (ma solo per veicoli di massa inferiore od uguale a 3, 5 tonnellate)

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone: N. 2008/31934 Disposizioni integrative del provvedimento del 19 gennaio 2007 in attuazione dell art. 7, sesto comma, del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 605, così come modificato

Dettagli

La Semplificazione Amministrativa a favore delle Imprese per la ripresa economica del Paese

La Semplificazione Amministrativa a favore delle Imprese per la ripresa economica del Paese La Semplificazione Amministrativa a favore delle Imprese per la ripresa economica del Paese Dal SUAP on line al Contratto in modalità elettronica con firma digitale Antonio Meola Segretario generale del

Dettagli

Prot. n 6818/p/cv Roma, 18 giugno 2015. e, p.c. ai componenti il Consiglio di Amministrazione della CNCE. Loro sedi

Prot. n 6818/p/cv Roma, 18 giugno 2015. e, p.c. ai componenti il Consiglio di Amministrazione della CNCE. Loro sedi Prot. n 6818/p/cv Roma, 18 giugno 2015 A tutte le Casse Edili e, p.c. ai componenti il Consiglio di Amministrazione della CNCE Loro sedi Comunicazione n. 570 Oggetto: Procedure DURC on line Si forniscono

Dettagli

GRUPPO D2015. 1. Le registrazioni al P.R.A. avvengono A) con il criterio reale B) con il criterio personale C) con nessuno dei due criteri

GRUPPO D2015. 1. Le registrazioni al P.R.A. avvengono A) con il criterio reale B) con il criterio personale C) con nessuno dei due criteri GRUPPO D2015 1. Le registrazioni al P.R.A. avvengono A) con il criterio reale B) con il criterio personale C) con nessuno dei due criteri 2. Il P.R.A. è gestito A) dall Automobile Club provinciale competente

Dettagli

Nuovo sistema informativo dei servizi di pubblicità immobiliare

Nuovo sistema informativo dei servizi di pubblicità immobiliare Nuovo sistema informativo dei servizi di pubblicità immobiliare La pubblicità immobiliare: a che punto siamo Il sistema attuale: criticità La normativa 20 giugno 2007 2 Il sistema attuale: Criticità Il

Dettagli

Vediamo nel dettaglio i punti caratterizzanti la soluzione realizzata: Il Portale consente agli utenti di identificarsi secondo differenti modalità:

Vediamo nel dettaglio i punti caratterizzanti la soluzione realizzata: Il Portale consente agli utenti di identificarsi secondo differenti modalità: Il Portale Integrato Il Portale per i servizi alle imprese (www.impresa-gov.it), realizzato dall INPS, è nato con l obiettivo di mettere a disposizione delle imprese un unico front end per utilizzare i

Dettagli

Legge Finanziaria anno 2007 - Agevolazioni e contributi collegati alla tassa automobilistica

Legge Finanziaria anno 2007 - Agevolazioni e contributi collegati alla tassa automobilistica Legge Finanziaria anno 2007 - Agevolazioni e contributi collegati alla tassa automobilistica 1. Agevolazioni per la rottamazione di un veicolo per trasporto promiscuo immatricolato euro 0 o euro 1 senza

Dettagli

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2014

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2014 Il parco veicolare di Bologna al 31.12.214 Settembre 215 Capo Area Programmazione Controlli e Statistica: Gianluigi Bovini Dirigente U.I. Ufficio Comunale di Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura

Dettagli

ADDIO TAGLIANDO DI CARTA

ADDIO TAGLIANDO DI CARTA RC AUTO Dal 18 ottobre non si dovrà più esporre sul parabrezza della propria auto il contrassegno assicurativo. Il controllo della copertura assicurativa verrà effettuato dalle Forze dell'ordine attraverso

Dettagli

MARKETING E CREDITO Credito e Incentivi. Normativa antiriciclaggio. Circolare esplicativa del Ministero dell Economia e Finanze n.

MARKETING E CREDITO Credito e Incentivi. Normativa antiriciclaggio. Circolare esplicativa del Ministero dell Economia e Finanze n. MARKETING E CREDITO Credito e Incentivi Prot. n. 00062 Roma, 4 gennaio 2008 Com. n. 3 OGGETTO: Normativa antiriciclaggio. Circolare esplicativa del Ministero dell Economia e Finanze n. 125367/07 Il Ministero

Dettagli

Provincia di Viterbo Esame 264/91 - Sessione anno 2008

Provincia di Viterbo Esame 264/91 - Sessione anno 2008 Provincia di Viterbo Esame 264/91 - Sessione anno 2008 Regime tributario In quale momento si considera effettuata una prestazione di servizi ai fini IVA? A Al momento del pagamento B Al momento della stipula

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N. 118 del 16 settembre 2014 Ai gentili clienti Loro sedi Autotrasporto merci: attivati gli incentivi per il rinnovo del parco circolante (Decreto 03.07.2014 del Ministero

Dettagli

NOTIZIE SULLE ATTIVITA DELL ACI E SUI FLUSSI FINANZIARI GESTITI

NOTIZIE SULLE ATTIVITA DELL ACI E SUI FLUSSI FINANZIARI GESTITI ALLEGATO 1 NOTIZIE SULLE ATTIVITA DELL ACI E SUI FLUSSI FINANZIARI GESTITI L'Automobile Club d'italia è un ente pubblico non economico senza scopo di lucro, che raggruppa in una Federazione gli Automobile

Dettagli

Monitoraggio sul parco autovetture delle pubbliche amministrazioni. Primi risultati della rilevazione. Roma, 25 giugno 2010

Monitoraggio sul parco autovetture delle pubbliche amministrazioni. Primi risultati della rilevazione. Roma, 25 giugno 2010 Monitoraggio sul parco autovetture delle pubbliche amministrazioni Primi risultati della rilevazione Roma, 25 giugno 2010 Indice Perché parlare di auto blu? 3 La normativa 4-6 Sono tutte auto blu? 7 Chi

Dettagli

SPORTELLO TELEMATICO DELL AUTOMOBILISTA/ PROCEDURA COPERNICO. DISCIPLINARE DI SERVIZIO

SPORTELLO TELEMATICO DELL AUTOMOBILISTA/ PROCEDURA COPERNICO. DISCIPLINARE DI SERVIZIO ALL. B SPORTELLO TELEMATICO DELL AUTOMOBILISTA/ PROCEDURA COPERNICO. DISCIPLINARE DI SERVIZIO Premessa Lo Sportello Telematico dell Automobilista si propone di assicurare, in tempo reale e contestualmente

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Classificazione Consip Public

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Classificazione Consip Public Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Classificazione Consip Public MEPA e fatturazione elettronica: misure di supporto alle PMI 2 Principali risultati del MePA Nell ambito del

Dettagli

CONSIGLIO PROVINCIALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO DI CASERTA A CURA DEL CENTRO STUDI LUIGI CAMPI

CONSIGLIO PROVINCIALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO DI CASERTA A CURA DEL CENTRO STUDI LUIGI CAMPI CONSIGLIO PROVINCIALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO DI CASERTA A CURA DEL CENTRO STUDI LUIGI CAMPI DURC INTERNO APPROFONDIMENTI E NOTE OPERATIVE LA GENESIANNO 2006 LEGISLAZIONE L articolo 1, comma

Dettagli

MAGGIO 2013 CHI CHE COSA COME CODICE TRIBUTO RIFERIMENTI NORMATIVI E DI PRASSI

MAGGIO 2013 CHI CHE COSA COME CODICE TRIBUTO RIFERIMENTI NORMATIVI E DI PRASSI 31 Venerdì Parti contraenti di contratti di locazione e affitto che non abbiano optato per il regime della "cedolare secca" Versamento dell'imposta di registro sui contratti di locazione e affitto stipulati

Dettagli

DA ENTRATEL A I SERVIZI TELEMATICI INTEGRATI. QUALI OPPORTUNITA PER L UTENZA PROFESSIONALE.

DA ENTRATEL A I SERVIZI TELEMATICI INTEGRATI. QUALI OPPORTUNITA PER L UTENZA PROFESSIONALE. S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il fisco telematico e i servizi agli operatori professionali DA ENTRATEL A I SERVIZI TELEMATICI INTEGRATI. QUALI OPPORTUNITA PER L UTENZA PROFESSIONALE. Dott.

Dettagli

MERCATO DEL LAVORO: ATTORI E FUNZIONI NOZIONE FINALITÀ AUTORIZZAZIONE: REGIME ORDINARIO AUTORIZZAZIONE: REGIME PARTICOLARE ACCREDITAMENTO

MERCATO DEL LAVORO: ATTORI E FUNZIONI NOZIONE FINALITÀ AUTORIZZAZIONE: REGIME ORDINARIO AUTORIZZAZIONE: REGIME PARTICOLARE ACCREDITAMENTO MERCATO DEL LAVORO: ATTORI E FUNZIONI NOZIONE FINALITÀ AUTORIZZAZIONE: REGIME ORDINARIO AUTORIZZAZIONE: REGIME PARTICOLARE ACCREDITAMENTO REQUISITI GIURIDICI GENERALI REQUISITI GIURIDICI E FINANZIARI PARTICOLARI

Dettagli

Cos è il Durc. Ambito di applicazione del Durc

Cos è il Durc. Ambito di applicazione del Durc Cos è il Durc E il certificato che, sulla base di un unica richiesta, attesta contestualmente la regolarità di una impresa per quanto concerne gli adempimenti INPS, INAIL e Cassa Edile, verificati sulla

Dettagli

Direzioni Interregionali, Regionali e Interprovinciale LORO SEDI

Direzioni Interregionali, Regionali e Interprovinciale LORO SEDI Roma, 20/10/2014 Alle Direzioni Interregionali, Regionali e Interprovinciale LORO SEDI Protocollo: Rif.:a nota prot.n. Allegati: 117274.RU E p.c. Direzione Centrale antifrode e controlli Direzione Centrale

Dettagli

MUDEC -Modello Unico Digitale per l Edilizia e il Catasto (Cret@) a cura di Domenico Modaffari

MUDEC -Modello Unico Digitale per l Edilizia e il Catasto (Cret@) a cura di Domenico Modaffari PON GAS FSE 2007 2013, Obiettivo Convergenza, Asse E - Capacità istituzionale Progetto: Semplifica Italia. Cantieri regionali per la semplificazione Seminario La semplificazione delle procedure per le

Dettagli

ISOLE EGADI COMUNE DI FAVIGNANA (Provincia Regionale di Trapani)

ISOLE EGADI COMUNE DI FAVIGNANA (Provincia Regionale di Trapani) ISOLE EGADI COMUNE DI FAVIGNANA (Provincia Regionale di Trapani) BANDO PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE: EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI BICICLETTE E MEZZI ELETTRICI Approvato con Determinazione settoriale

Dettagli

NOTIZIE SULLE ATTIVITA DELL ACI E SUI FLUSSI FINANZIARI GESTITI

NOTIZIE SULLE ATTIVITA DELL ACI E SUI FLUSSI FINANZIARI GESTITI ALLEGATO A NOTIZIE SULLE ATTIVITA DELL ACI E SUI FLUSSI FINANZIARI GESTITI L'Automobile Club d'italia è un Ente pubblico non economico, senza scopo di lucro ed a carattere nazionale che raggruppa la Federazione

Dettagli

ASSESSORATO DELLE INFRASTRUTTURE E DELLA MOBILITÀ Decreto 3 agosto 2010. Disposizioni relative alla limitazione della circolazione degli autoveicoli

ASSESSORATO DELLE INFRASTRUTTURE E DELLA MOBILITÀ Decreto 3 agosto 2010. Disposizioni relative alla limitazione della circolazione degli autoveicoli ASSESSORATO DELLE INFRASTRUTTURE E DELLA MOBILITÀ Decreto 3 agosto 2010. Disposizioni relative alla limitazione della circolazione degli autoveicoli nei centri abitati al fine della prevenzione degli inquinamenti

Dettagli

REGIONE BASILICATA. utilizzati per fini istituzionali, dei quali risultino proprietari dagli archivi del P.R.A. le

REGIONE BASILICATA. utilizzati per fini istituzionali, dei quali risultino proprietari dagli archivi del P.R.A. le REGIONE BASILICATA DIRETTIVA PER LA CONCESSIONE DELL ESENZIONE DALL OBBLIGO DI PAGAMENTO DELLA TASSA AUTOMOBILISTICA REGIONALE PER I VEICOLI DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO E LE ORGANIZZAZIONI NON

Dettagli

Equitalia spa Equitalia è una società per azioni, a totale capitale pubblico (51% Agenzia delle entrate, 49% Inps), incaricata dell attività di riscossione nazionale dei tributi. Il suo fine è di contribuire

Dettagli

Oggetto: Informativa n. 18 Novità legislative d immediato interesse ed applicazione. Nuova modalità di presentazione dei modelli F24;

Oggetto: Informativa n. 18 Novità legislative d immediato interesse ed applicazione. Nuova modalità di presentazione dei modelli F24; Alle ditte Clienti Loro sedi Parma, 27 ottobre 2014 Oggetto: Informativa n. 18 Novità legislative d immediato interesse ed applicazione. La presente per informarvi in merito a: Obbligo di comunicazione

Dettagli

DETERMINA DEL DIRIGENTE DELL AREA AFFARI GENERALI E ORGANIZZAZIONE AMMINISTRATIVA N 116 del 24 /05//2010

DETERMINA DEL DIRIGENTE DELL AREA AFFARI GENERALI E ORGANIZZAZIONE AMMINISTRATIVA N 116 del 24 /05//2010 COMUNE DI CASAVATORE Provincia di Napoli Area Affari Generali Servizio Organi Istituzionali DETERMINA DEL DIRIGENTE DELL AREA AFFARI GENERALI E ORGANIZZAZIONE AMMINISTRATIVA N 116 del 24 /05//2010 ISCRITTA

Dettagli

Roma, 25 marzo 2011. prot. n. 9866. Ai Dirigenti Generali Territoriali LORO SEDI. A tutti gli UMC LORO SEDI

Roma, 25 marzo 2011. prot. n. 9866. Ai Dirigenti Generali Territoriali LORO SEDI. A tutti gli UMC LORO SEDI Ministero delle Infrastrutture dei Trasporti DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI LA NAVIGAZIONE ED I SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICI Direzione Generale per la Motorizzazione Divisione 5 Via G. Caraci, 36 00157

Dettagli

CITTA DI PIOVE DI SACCO

CITTA DI PIOVE DI SACCO CITTA DI PIOVE DI SACCO BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTO AI PROPRIETARI DI AUTOVEICOLI CON ALIMENTAZIONE A BENZINA PER L INSTALLAZIONE IMPIANTO A GPL O METANO determinazione dirigenziale n. 1400

Dettagli

119/2014 Settembre/9/2014 (*) Napoli 17 Settembre 2014

119/2014 Settembre/9/2014 (*) Napoli 17 Settembre 2014 Redazione a cura della Commissione Comunicazione del CPO di Napoli 119/2014 Settembre/9/2014 (*) Napoli 17 Settembre 2014 Equitalia, con il comunicato stampa del 26 agosto 2014, ha reso noto che la notifica

Dettagli

GUIDA ALLE VISURE NOMINATIVE

GUIDA ALLE VISURE NOMINATIVE Ufficio Provinciale di Pesaro (P.R.A.) via S. Francesco d Assisi, 44 tel. 0721 6889 - fax 0721 688922 www.up.aci.it/pesaro/ e-mail: urppesarourbino@aci.it Orari di sportello: dal lunedì al venerdì dalle

Dettagli

CARTA SCONTO METANO/GPL

CARTA SCONTO METANO/GPL ALLEGATO 1 alla dgr 19596 del 26 novembre 2004 CARTA SCONTO METANO/GPL Finalità La presente iniziativa si inquadra nell insieme dei provvedimenti adottati per il miglioramento della qualità dell aria,

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 85 del 14-6-2007

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 85 del 14-6-2007 9477 Bando per la concessione di contributi a fondo perduto per la lotta all inquinamento atmosferico mediante l ammodernamento del parco auto circolante e la diffusione di autovetture a bassa emissione

Dettagli

Circolare N.175 del 12 Dicembre 2012. L annotazione sulla carta di circolazione degli utilizzatori abituali

Circolare N.175 del 12 Dicembre 2012. L annotazione sulla carta di circolazione degli utilizzatori abituali Circolare N.175 del 12 Dicembre 2012 L annotazione sulla carta di circolazione degli utilizzatori abituali L annotazione sulla carta di circolazione degli utilizzatori abituali Gentile cliente con la presente

Dettagli

INDAGINE CITTADINI NUOVO CAD AGENDA DIGITALE

INDAGINE CITTADINI NUOVO CAD AGENDA DIGITALE INDAGINE CITTADINI NUOVO CAD AGENDA DIGITALE 2 INTRODUZIONE Il presente documento illustra i risultati dell indagine effettuata presso gli italiani, volta a comprendere la percezione generale che essi

Dettagli

Regione. Nome e Cognome (di seguito. Denominato soggetto autorizzato ) codice fiscale. Nato/a il. Residente in (comune,provincia,indirizzo)

Regione. Nome e Cognome (di seguito. Denominato soggetto autorizzato ) codice fiscale. Nato/a il. Residente in (comune,provincia,indirizzo) CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI RISCOSSIONE DELLE TASSE AUTOMOBILISTICHE DA PARTE DEI SOGGETTI AUTORIZZATI AI SENSI DELLA LEGGE N.264/1991 PER CONTO DELLA Spett.le Regione Nome e Cognome

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A C O M U N E DI O P E R A PROVINCIA DI MILANO REGOLAMENTO RELATIVO ALLE MODALITA DI RILASCIO ED UTILIZZO DEL CONTRASSEGNO PER LA CIRCOLAZIONE E LA SOSTA DELLE PERSONE CON DIVERSE ABILITA PREMESSE - RIFERIMENTI

Dettagli

DATI SOCIETA / DITTA INDIVIDUALE DATI LEGALE RAPPRESENTANTE / TITOLARE DENOMINAZIONE/RAGIONE SOCIALE FORMA GIURIDICA

DATI SOCIETA / DITTA INDIVIDUALE DATI LEGALE RAPPRESENTANTE / TITOLARE DENOMINAZIONE/RAGIONE SOCIALE FORMA GIURIDICA REGISTRAZIONE AL SISTEMA PER LA GESTIONE DEL FONDO PFU PER I VEICOLI FINE VITA Con Decreto n. 82/2011, il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha regolamentato la gestione dei

Dettagli

Procura della Repubblica di Catania

Procura della Repubblica di Catania Procura della Repubblica di Catania 2014 2 SOMMARIO LO SPORTELLO UNICO... 4 NULLA OSTA RILASCIO COPIA RAPPORTI INCIDENTI STRADALI... 6 CHIUSA INCHIESTA AI FINI ASSICURATIVI... 7 IL CERTIFICATO DEL CASELLARIO...

Dettagli

STRATEGIA PER UNA MOBILITA SOSTENIBILE A MILANO 2006 2011

STRATEGIA PER UNA MOBILITA SOSTENIBILE A MILANO 2006 2011 STRATEGIA PER UNA MOBILITA SOSTENIBILE A MILANO 2006 2011 1) IL PIANO DELLA MOBILITA SOSTENIBILE: IL CONTESTO. 2) LA MOBILITA A MILANO: TRASPORTI E INQUINAMENTO. 3) LA COLLABORAZIONE CON ISTITUZIONI E

Dettagli

Prot. n 960/22 Circolare N 3/FEBBRAIO 2015 FEBBRAIO 2015 A tutti i colleghi (*)

Prot. n 960/22 Circolare N 3/FEBBRAIO 2015 FEBBRAIO 2015 A tutti i colleghi (*) Prot. n 960/22 Circolare N 3/FEBBRAIO 2015 FEBBRAIO 2015 A tutti i colleghi (*) L AGENZIA DELLE ENTRATE CON IL PROVVEDIMENTO DIRETTORIALE DEL 23 FEBBRAIO 2015 HA DEFINITO LE MODALITA TECNICHE PER VISUALIZZARE

Dettagli

- Termini e scadenze del d.l. n. 2/03 -

- Termini e scadenze del d.l. n. 2/03 - DECRETO LEGGE N. 2 del 13/01/2003 (Approvato dal Consiglio dei Ministri il 10/01/2003 e pubblicato nella G.U. del 13/01/03 che reintroduce le misure agevolative in materia di tasse automobilistiche di

Dettagli

MATERIALE PER LA STAMPA ESTRATTI DAL CONVEGNO AUTO USATE. IL MERCATO E IL MARKETING. Roma, 12 aprile 2013

MATERIALE PER LA STAMPA ESTRATTI DAL CONVEGNO AUTO USATE. IL MERCATO E IL MARKETING. Roma, 12 aprile 2013 MATERIALE PER LA STAMPA ESTRATTI DAL CONVEGNO AUTO USATE. IL MERCATO E IL MARKETING Roma, 12 aprile 2013 Osservatorio CarNext con il contributo degli studenti del Master sull Automobile 2013 64% 63% 63%

Dettagli

IL DIRETTORIO DELLA BANCA D ITALIA

IL DIRETTORIO DELLA BANCA D ITALIA REGOLAMENTO DEL 18 LUGLIO 2014 Regolamento per l organizzazione e il funzionamento della Unità di Informazione Finanziaria per l Italia (UIF), ai sensi dell art. 6, comma 2, del d.lgs. 21 novembre 2007,

Dettagli

CIRCOLARE N. 3/2005. Premessa. PROT. n 14511

CIRCOLARE N. 3/2005. Premessa. PROT. n 14511 CIRCOLARE N. 3/2005 PROT. n 14511 ENTE EMITTENTE: OGGETTO: Direzione dell Agenzia Modalità di gestione della Convenzione per la riutilizzazione commerciale dei documenti, dei dati e delle informazioni

Dettagli

Informativa per la clientela

Informativa per la clientela Informativa per la clientela Informativa n. 12 dell 8 marzo 2013 Incentivi per l acquisto di veicoli nuovi a basse emissioni complessive - Provvedimento attuativo INDICE 1 Premessa... 3 2 Veicoli agevolabili...

Dettagli

Estratto Conto Dipendenti Pubblici Invio delle comunicazioni personali a un primo contingente di iscritti alla Cassa Enti Locali.

Estratto Conto Dipendenti Pubblici Invio delle comunicazioni personali a un primo contingente di iscritti alla Cassa Enti Locali. Direzione Centrale Posizione Assicurativa Direzione Centrale Comunicazione Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 24/06/2015 Circolare n. 124 Ai Dirigenti

Dettagli