Il Sistema Informativo Territoriale del Comune di Siena

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Sistema Informativo Territoriale del Comune di Siena"

Transcript

1 Il Sistema Informativo Territoriale del Comune di Siena Osservatorio della mobilità: registrazione e statistica incidenti 1

2 IL SIT DEL COMUNE DI SIENA assolve alle seguenti funzioni: 1. gestisce, nell esercizio quotidiano delle loro funzioni e tramite strumenti informatici di uso comune, applicazioni territoriali di vario tipo basate su tecnologia web e progettate ad hoc sulle necessità dell amministrazione con opportune personalizzazioni di programmi standard molto diffusi; 2. facilita, dove necessario, lo scambio dati con gli Enti competenti, assicurando contemporaneamente l integrità del dato stesso; 3. costituisce uno strumento di gestione interno al ciclo delle quotidiane attività di ordinaria amministrazione. 4. permette un accesso pubblico a tutte le informazioni non riservate, nella loro versione aggiornata in tempo reale. 2

3 Il SIT Il SIT è strutturato in maniera modulare: la stessa banca dati di oggetti georeferenziati può servire a più applicazioni utili a diversi uffici. GeoDatabase Diverse applicazioni Strade + Numerazione Civica Piano Regolatore Registro Incidenti. Dati demograficoterritoriali Diversi uffici Anagrafe / Toponomastica Urbanistica Mobilità. Anagrafe 3

4 Il SIT: esempi di applicazioni realizzate 2004: Dati demografico-territoriali» permette di visualizzare dati statistici sulla popolazione residente, aggregati su base territoriale» finalizzato alla creazione di statistiche secondo specifiche ISTAT» presentato alla 7ª Conferenza Nazionale di Statistica 4

5 Registro incidenti stradali 2006: Registro Incidenti» permette di associare ad ogni incidente la sua localizzazione geografica e i dati correlati. Nasce come progetto pilota all interno del programma dell Osservatorio Mobilità Comunale L Osservatorio raccoglie e organizza i dati rilevati su vari aspetti della mobilità integrata, tra cui:» Modelli trasportistici di simulazione» Rilevazioni sui flussi di traffico» Statistiche degli incidenti stradali I dati sono messi a disposizione dei vari uffici (Centro Elaborazione Dati, Lavori Pubblici, Polizia Municipale, Ufficio Statistica ecc) 5

6 Registro incidenti stradali Finalità: Informatizzazione del registro degli incidenti Localizzazione geografica degli incidenti, integrata all interno del SIT del Comune di Siena Elaborazioni di statistiche sugli incidenti e loro localizzazione Invio per via telematica dei dati statistici (ex Mod. Istat CTT.INC) dagli uffici comunali all ISTAT Eliminazione di archivi cartacei e la loro duplicazione Pubblicazione on-line di alcuni dati (esclusione dei dati personali e sensibili) sugli incidenti 6

7 Registro incidenti stradali Risultato: Completa integrazione nel Sistema Informativo Territoriale del Comune di Siena, attraverso la condivisione della stessa banca dati georeferenziata da parte degli uffici Toponomastica, Urbanistica, Demografia ecc. Sperimentazione di un anno e mezzo 827 record archiviati Semplificazione del flusso dei dati sugli incidenti stradali all Istat 7

8 Registro incidenti stradali vecchio flusso: 5 passaggi manuali Rilievo in loco: Libretto Incidenti Registro Incidenti cartaceo Frontespizio cartellina incidente Scheda incidente ISTAT Ufficio Comunale di Statistica archivio ISTAT nuovo flusso: 2 passaggi manuali Rilievo in loco: Libretto Incidenti Registro Informatizzato Incidenti Stradali All interno del Sistema Informativo Funzioni di stampa per reportistica di archivio 8 Ufficio Comunale di Statistica archivio ISTAT

9 Registro incidenti stradali Localizzazione geografica degli incidenti: visualizzazione tramite mappa interattiva in un normale browser web 9

10 Registro incidenti stradali Visualizzazione della pratica 10

11 Registro incidenti stradali Modifica della pratica 11

12 Registro incidenti stradali Ricerca pratiche 12

13 Statistiche incidenti stradali 13

14 Statistiche incidenti stradali 14

15 Statistiche incidenti stradali 15

16 Statistiche incidenti stradali 16

17 Statistiche incidenti stradali 17

18 Il SIT del Comune di Siena Struttura modulare Un portale che ha accolto nel corso degli anni un numero sempre maggiore di contenuti e servizi» Piano Regolatore Generale» Piano delle funzioni» Piano degli Impianti Pubblicitari» Piano del Colore» Piano Strutturale» Censimento dei beni storici architettonici» Schema Metropolitano Area Senese» Dati demografico-territoriali» Verde Urbano» Vincoli sovraordinati» Osservatorio sulle evacuazioni di fumi e odori» Osservatorio sulle emissioni in radio frequenza» Catasto delle Aree boschive percorse da incendi» Strade, Numerazione Civica e Edifici» Registro Incidenti Stradali 18

19 Il SIT del Comune di Siena Basato interamente su tecnologie web: possibilità di operare sulla base dati sia dal lato dell operatore per immissione e modifica del dato (back office) sia offrendo una vista pubblica del dato (front-office). sicurezza dei dati, grazie ad accessi in scrittura protetti da password e da protocolli cifrati; eliminazione di ritardi tra la modifica del dato e la sua pubblicazione: ciò che è disponibile al pubblico è sempre la versione più aggiornata; ridotto uso del supporto cartaceo, con conseguente riduzione dei costi e dell obsolescenza dei documenti; output su media diversi: dalla pagina Web alla stampa in alta risoluzione, dal palmare alle tecnologie di supporto per i disabili. 19

20 Il SIT del Comune di Siena Tecnologia:» Architettura three-tier : l utente pubblico effettua connessioni esclusivamente al web server, la base dati non è direttamente accessibile dall esterno. Accesso pubblico Sicurezza: INTERNET Web server Server base dati» Traffico dei dati sensibili in area privata su canale criptato (HTTPS: HTTP su Secure Socket Layer)» Autenticazione con certificati digitali invece che con semplici password» Infrastuttura di rete: firewall e aggiornamenti quotidiani per la sicurezza» Stringente politica di privilegi utente a livello di database.» Costante analisi dei log degli accessi alla ricerca di eventuali vulnerabilità.» Corrispondenza alla normativa vigente in materia di privacy (DL 196/2003) 20

21 Il SIT del Comune di Siena Progettato e realizzato in maniera accessibile:» Attenzione agli utenti disabili (ipovedenti, non vedenti, con handicap fisici, ecc)» Accesso indipendente dalla periferica: fruibile anche senza mouse, solo da tastiera, solo con sintetizzatore vocale, solo in modalità testuale ecc. Aderente alla normativa italiana sull accessibilità Legge 9 gennaio

Software Servizi Web UOGA

Software Servizi Web UOGA Manuale Operativo Utente Software Servizi Web UOGA S.p.A. Informatica e Servizi Interbancari Sammarinesi Strada Caiese, 3 47891 Dogana Tel. 0549 979611 Fax 0549 979699 e-mail: info@isis.sm Identificatore

Dettagli

La sicurezza nel Web

La sicurezza nel Web La sicurezza nel Web Protezione vs. Sicurezza Protezione: garantire un utente o un sistema della non interazione delle attività che svolgono in unix ad esempio i processi sono protetti nella loro esecuzione

Dettagli

1.1 - Crittografia sulla infrastruttura trasmissiva tra le stazioni remote Rilheva il centro di telecontrollo

1.1 - Crittografia sulla infrastruttura trasmissiva tra le stazioni remote Rilheva il centro di telecontrollo SISTEMA DI TELECONTROLLO RILHEVA GPRS (CARATTERISTICHE DEL VETTORE GPRS E SICUREZZE ADOTTATE) Abstract: Sicurezza del Sistema di Telecontrollo Rilheva Xeo4 ha progettato e sviluppato il sistema di telecontrollo

Dettagli

L esperienza dell osservatorio del mercato immobiliare dell Agenzia del territorio

L esperienza dell osservatorio del mercato immobiliare dell Agenzia del territorio L esperienza dell osservatorio del mercato immobiliare dell Agenzia del territorio Gianni Guerrieri Direttore Osservatorio mercato immobiliare e servizi estimativi Agenzia del Territorio Cosa è l Osservatorio

Dettagli

Applicazione: Comuni in Rete della Provincia di Asti

Applicazione: Comuni in Rete della Provincia di Asti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Programmazione/Controllo Applicazione: Comuni in Rete della Provincia di Asti Amministrazione: Provincia di Asti Referente/i di progetto Nome e cognome:

Dettagli

Il progetto BresciaGov della Provincia di Brescia

Il progetto BresciaGov della Provincia di Brescia T Il progetto BresciaGov della Provincia di Brescia Popolazione interessata / ambito territoriale coperto: 1.242.923 abitanti (185 Comuni aderenti al progetto) Ambito Progetto: e-government Settore: Innovazione

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Macro Fase 1 - Personale adibito ad attività di consulenza, tutoraggio, ricerca ecc.

Macro Fase 1 - Personale adibito ad attività di consulenza, tutoraggio, ricerca ecc. Macro Fase 1 - Personale adibito ad attività di consulenza, tutoraggio, ricerca ecc. Risultati attesi 1 / Deliverables 2 Fase 1 - Infrastrutture di base La fase 1 prevede lo svolgimento delle seguenti

Dettagli

IL VERO GESTIONALE 2.0 PER LE SCUOLE

IL VERO GESTIONALE 2.0 PER LE SCUOLE IL VERO GESTIONALE 2.0 PER LE SCUOLE PROTOMAIL REGISTRO ELETTRONICO VIAGGI E-LEARNING DOCUMENTI WEB PROTOCOLLO ACQUISTI QUESTIONARI PAGELLINE UN GESTIONALE INTEGRATO PER TUTTE LE ESIGENZE DELLA SCUOLA

Dettagli

Relazione introduttiva Febbraio 2006

Relazione introduttiva Febbraio 2006 Amministrazione Provincia di Rieti Febbraio 2006 1 Progetto Sistema Informativo Territoriale Amministrazione Provincia di Rieti Premessa L aumento della qualità e quantità dei servizi che ha caratterizzato

Dettagli

SISTEMA COMPLETO PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA INTEGRATA IN UN BOX

SISTEMA COMPLETO PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA INTEGRATA IN UN BOX S2 NETBOX SISTEMA COMPLETO PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA INTEGRATA IN UN BOX L inizio di una rivoluzione Nasce una rivoluzione nella mondo della sicurezza fisica: il controllo remoto e integrato delle

Dettagli

Sistema Informativo Sismica (SIS) Art. 4, comma 2, L.R. n. 19/2008

Sistema Informativo Sismica (SIS) Art. 4, comma 2, L.R. n. 19/2008 Gestione Informatica delle pratiche sismiche Forlì 9 ottobre 2014 Sistema Informativo Sismica (SIS) Art. 4, comma 2, L.R. n. 19/2008 La Giunta regionale promuove «lo sviluppo di un sistema integrato che

Dettagli

a GlobalTrust Solution

a GlobalTrust Solution E-Consulting a GlobalTrust Solution E-Consulting è la soluzione ideale per i professionisti che intendono offrire consulenze on-line sia ai propri clienti abituali sia a tutti gli utenti di Internet. Descrizione

Dettagli

inquadrare ing. elena grossi

inquadrare ing. elena grossi ing. elena grossi Assessorato Programmazione territoriale, urbanistica, reti di infrastrutture materiali e immateriali, mobilità, logistica e trasporti, D. G. Reti infrastrutturali, logistica e sistemi

Dettagli

La piattaforma I-BUS Autostrade//Tech. Torino 16/11/2011

La piattaforma I-BUS Autostrade//Tech. Torino 16/11/2011 La piattaforma I-BUS Autostrade//Tech Torino 16/11/2011 Agenda Presentazione Autostrade // Tech Autostrade // Tech: Il ruolo nella mobilità I Bus turistici e la mobilità urbana Prospettive a livello nazionale

Dettagli

STONE. Caratteristiche. Versione 2.1

STONE. Caratteristiche. Versione 2.1 STONE Caratteristiche Versione 2.1 Datex s.r.l. Viale Certosa, 32 21055 Milano - Italy Tel : +39.02.39263771 Fax : +39.02.33005728 info@datexit.com - www.datexit.com D A T E X S O F T W A R E S O L U T

Dettagli

Statistica, classificazione e prezzi.

Statistica, classificazione e prezzi. REGIONE ABRUZZO Direzione Sviluppo Economico e del Turismo Servizio Informazione e Accoglienza Turistica Ufficio Progetti Speciali, Osservatorio e Statistica Turistica Statistica, classificazione e prezzi.

Dettagli

La costruzione di un Portale

La costruzione di un Portale La costruzione di un Portale Seminario Il controllo delle acque potabili: nuovi orizzonti Bologna, 5 Giugno 2013 Matteo Cicognani DG- Servizio Sistemi Informativi Unità Sviluppo e Gestione SW Laboratori

Dettagli

Istituto Comprensivo di Ponte in Valtellina

Istituto Comprensivo di Ponte in Valtellina REGEL è il software per la Scuola Digitale diviso in moduli componibili AREA DIDATTICA REGEL Registri di Classe REGEL Registri Personale del Docente REGEL Comunicazioni Scuola - Famiglia REGEL Scrutinio

Dettagli

CORSO EDA Informatica di base. Sicurezza, protezione, aspetti legali

CORSO EDA Informatica di base. Sicurezza, protezione, aspetti legali CORSO EDA Informatica di base Sicurezza, protezione, aspetti legali Rischi informatici Le principali fonti di rischio di perdita/danneggiamento dati informatici sono: - rischi legati all ambiente: rappresentano

Dettagli

PROGETTO: SVILUPPO PIATTAFORME ICT INTERATTIVE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GESTIONE AMBIENTALE E DEL TERRITORIO

PROGETTO: SVILUPPO PIATTAFORME ICT INTERATTIVE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GESTIONE AMBIENTALE E DEL TERRITORIO Associazione dei Comuni del Comprensorio TRIGNO-SINELLO PROGETTO: SVILUPPO PIATTAFORME ICT INTERATTIVE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GESTIONE AMBIENTALE E DEL TERRITORIO RELAZIONE TECNICA E CRONOPROGRAMMA

Dettagli

Monitoraggio Pianificazione Territoriale e Programmazione Provinciale nella Gestione dei Rifiuti

Monitoraggio Pianificazione Territoriale e Programmazione Provinciale nella Gestione dei Rifiuti Monitoraggio Pianificazione Territoriale e Programmazione Provinciale nella Gestione dei Cosa è OPR? L OSSERVATORIO PROVINCIALE DEI RIFIUTI L Osservatorio Provinciale (OPR) è una struttura operativa con

Dettagli

Punti chiave sulla trasparenza pubblica e gli open data a Roma 1

Punti chiave sulla trasparenza pubblica e gli open data a Roma 1 Punti chiave sulla trasparenza pubblica e gli open data a Roma 1 1) Open government e riuso dei dati Open Government è una prassi di amministrazione del bene pubblico che diventa aperta e trasparente ai

Dettagli

RAZIONALIZZARE LE RISORSE DOCUMENTALI PER RIDURRE I COSTI OPERATIVI E AUMENTARE L EFFICIENZA IN UFFICIO COUNT ON US.

RAZIONALIZZARE LE RISORSE DOCUMENTALI PER RIDURRE I COSTI OPERATIVI E AUMENTARE L EFFICIENZA IN UFFICIO COUNT ON US. SOFTWARE PER IL MONITORAGGIO DEL PARCO INSTALLATO RAZIONALIZZARE LE RISORSE DOCUMENTALI PER RIDURRE I COSTI OPERATIVI E AUMENTARE L EFFICIENZA IN UFFICIO COUNT ON US. MASSIMIZZARE L EFFICIENZA DEL PROCESSO

Dettagli

Regione Puglia. SPOT Sistema Puglia per l Osservatorio Turistico

Regione Puglia. SPOT Sistema Puglia per l Osservatorio Turistico Regione Puglia Assessorato al Mediterraneo, Cultura, Turismo - Cultura e Spettacolo, Mediterraneo, Turismo ARET Pugliapromozione Società in-house della Regione SPOT Sistema Puglia per l Osservatorio Turistico

Dettagli

Piano Nazionale della Prevenzione 2005-2007 Relazione sullo stato di avanzamento al 31 dicembre 2007

Piano Nazionale della Prevenzione 2005-2007 Relazione sullo stato di avanzamento al 31 dicembre 2007 Piano Nazionale della Prevenzione 2005-2007 Relazione sullo stato di avanzamento al 31 dicembre 2007 Regione: Friuli Venezia Giulia Titolo del progetto: Sorveglianza e prevenzione degli incidenti stradali

Dettagli

IFInet Secure Webmail

IFInet Secure Webmail IFInet Secure Webmail Questo documento contiene le semplici istruzioni per l uso della nuova interfaccia Web di IFInet alle caselle di posta elettronica dei clienti. IFInet, al fine di offrire ai propri

Dettagli

Realizzazione Sistemi Informativi Territoriali

Realizzazione Sistemi Informativi Territoriali La nostra società si avvale di professionisti e collaboratori con pluriennale esperienza e competenze diversificate nel campo della cartografia territoriale e della gestione ambien_ tale. La passione per

Dettagli

L'anno il giorno del mese di, nella sede municipale del Comune di Nome_Ente

L'anno il giorno del mese di, nella sede municipale del Comune di Nome_Ente CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI NOME_ENTE E PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI O GESTORI DI PUBBLICO SERVIZIO, PER L'ACCESSO IN CONSULTAZIONE DELLA BANCA DATI DELL ANAGRAFE DELLA POPOLAZIONE L'anno il giorno del mese

Dettagli

VoiceCMS. DOTVOCAL S.r.l. Via Greto di Cornigliano 6 R, 16152 Genova. Tel. +39 010 65 63 452, Fax +39 010 65 63 552. sito: http://www.dotvocal.

VoiceCMS. DOTVOCAL S.r.l. Via Greto di Cornigliano 6 R, 16152 Genova. Tel. +39 010 65 63 452, Fax +39 010 65 63 552. sito: http://www.dotvocal. VoiceCMS DOTVOCAL S.r.l. Via Greto di Cornigliano 6 R, 16152 Genova Tel. +39 010 65 63 452, Fax +39 010 65 63 552. sito: http://www.dotvocal.com INSTANT S.r.l. Via Sorio 47, 35141 Padova Tel. +39 049 87

Dettagli

Vediamo nel dettaglio i punti caratterizzanti la soluzione realizzata: Il Portale consente agli utenti di identificarsi secondo differenti modalità:

Vediamo nel dettaglio i punti caratterizzanti la soluzione realizzata: Il Portale consente agli utenti di identificarsi secondo differenti modalità: Il Portale Integrato Il Portale per i servizi alle imprese (www.impresa-gov.it), realizzato dall INPS, è nato con l obiettivo di mettere a disposizione delle imprese un unico front end per utilizzare i

Dettagli

Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell Umbria e delle Marche

Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell Umbria e delle Marche VIsualizzazione Esami Web (VIEW) Regolamentazione accesso VIEW (VIsualizzazione Esami Web) Regolamentazione accesso Pagina 1 di 7 Indice Generalità e regolamentazione accesso... 3 Profilo di accesso...

Dettagli

La georeferenziazione delle banche dati gli Uffici Giudiziari in Toscana

La georeferenziazione delle banche dati gli Uffici Giudiziari in Toscana Regione Toscana Diritti Valori Innovazione Sostenibilità Dall indirizzo civico alla mappa La georeferenziazione delle banche dati gli Uffici Giudiziari in Toscana Dall indirizzo civico alla mappa La georeferenziazione

Dettagli

In particolare ITCube garantisce:

In particolare ITCube garantisce: InfoTecna ITCube Il merchandising, ossia la gestione dello stato dei prodotti all interno dei punti vendita della grande distribuzione, è una delle componenti fondamentali del Trade Marketing e per sua

Dettagli

C è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti Henry Ford

C è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti Henry Ford Professional Method Technological Organization Faro Srl Via per Robecco sul Naviglio 90 - Abbiategrasso TEL. +39 02 903 941 05 FAX. +39 02 903 940 81 C è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova

Dettagli

SITAS. Sistema Informatico per la Trasparenza delle Autorizzazioni Sismiche

SITAS. Sistema Informatico per la Trasparenza delle Autorizzazioni Sismiche SITAS Sistema Informatico per la Trasparenza delle Autorizzazioni Sismiche Le procedure per l edificazione nei comuni della Regione Lazio classificati a rischio sismico soffrivano di: Complessa gestione

Dettagli

L accesso all abitazione rimane infatti un servizio insostituibile, che deve essere garantito ad ogni cittadino.

L accesso all abitazione rimane infatti un servizio insostituibile, che deve essere garantito ad ogni cittadino. La riforma federalista ha accresciuto le responsabilità e i compiti delle Regioni e dei Comuni. Con la riforma del regime delle locazioni (L. 431/98) è stato istituito l Osservatorio Nazionale sulla Condizione

Dettagli

Cookies Privacy Policy Società e Salute S.p.A.

Cookies Privacy Policy Società e Salute S.p.A. CookiesPrivacyPolicySocietàeSaluteS.p.A. CookiesPrivacyPolicy Il sito web di Società e salute S.p.A.(di seguito anche:"società", e/o"centro Medico Sant Agostino"), con sede a Milano(MI),inpiazzaSant Agostinon

Dettagli

Protezione delle informazioni in SMart esolutions

Protezione delle informazioni in SMart esolutions Protezione delle informazioni in SMart esolutions Argomenti Cos'è SMart esolutions? Cosa si intende per protezione delle informazioni? Definizioni Funzioni di protezione di SMart esolutions Domande frequenti

Dettagli

Il nuovo Sistema Informativo Territoriale del Comune di Castelfiorentino

Il nuovo Sistema Informativo Territoriale del Comune di Castelfiorentino Il nuovo Sistema Informativo Territoriale del Comune di Castelfiorentino Il Sistema Informativo Territoriale (SIT) del Comune di Castelfiorentino è il punto d'accesso per i servizi e alle informazioni

Dettagli

La soluzione offerta dal Consorzio Civica

La soluzione offerta dal Consorzio Civica SwG-SUAP La soluzione offerta dal Consorzio Civica Sommario - L ARCHITETTURA DEL SISTEMA - LE FUNZIONALITA - EVOLUZIONI PREVISTE - IL SITO INTERNET - REQUISITI DI UTILIZZO - CONDIZIONI COMMERCIALI - IL

Dettagli

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale delle Entrate Contributive Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Direzione Centrale Organizzazione Servizi on-line per le Aziende

Dettagli

MUDEC -Modello Unico Digitale per l Edilizia e il Catasto (Cret@) a cura di Domenico Modaffari

MUDEC -Modello Unico Digitale per l Edilizia e il Catasto (Cret@) a cura di Domenico Modaffari PON GAS FSE 2007 2013, Obiettivo Convergenza, Asse E - Capacità istituzionale Progetto: Semplifica Italia. Cantieri regionali per la semplificazione Seminario La semplificazione delle procedure per le

Dettagli

Provincia di Sassari. Realizzazione di un sistema di rilevamento del passaggio di merci pericolose

Provincia di Sassari. Realizzazione di un sistema di rilevamento del passaggio di merci pericolose Provincia di Sassari Realizzazione di un sistema di rilevamento del passaggio di merci pericolose Territorio provinciale interessato al rilevamento Localizzazione dei rilevatori migliaia di ton Traffico

Dettagli

La nuova Provincia come Comunità di area vasta al servizio del territorio

La nuova Provincia come Comunità di area vasta al servizio del territorio La nuova Provincia come Comunità di area vasta al servizio dei Comuni e del territorio 28 aprile 2015 1 Legge 56/2014 Del Rio 85. Le province di cui ai commi da 51 a 53, quali enti con funzioni di area

Dettagli

Il nuovo codice della PA digitale

Il nuovo codice della PA digitale Il nuovo codice della PA digitale 1. Cosa è e a cosa serve Le pubbliche amministrazioni sono molto cambiate in questi ultimi anni: secondo i sondaggi i cittadini stessi le vedono mediamente più veloci

Dettagli

INDIRIZZI DEGLI IMMOBILI E DB TOPOGRAFICO REGIONALE, CENSIMENTO ISTAT 2010/2011, INTERSCAMBIO FRA BANCHE DATI DELLA P.A.

INDIRIZZI DEGLI IMMOBILI E DB TOPOGRAFICO REGIONALE, CENSIMENTO ISTAT 2010/2011, INTERSCAMBIO FRA BANCHE DATI DELLA P.A. INDIRIZZI DEGLI IMMOBILI E DB TOPOGRAFICO REGIONALE, CENSIMENTO ISTAT 2010/2011, INTERSCAMBIO FRA BANCHE DATI DELLA P.A. La gestione associata di corbetta e gaggiano: l esperienza del progetto s.i.g.i.t.

Dettagli

Archive: Make it easy!

Archive: Make it easy! Archive: Make it easy! Archive: everywhere! Archive: for everyone! Archive: Make it easy! DEMAdoc rende facile l archivio: pratico, efficace, di agevole utilizzo è un sistema web based di gestione (archiviazione,

Dettagli

IL SERVIZI TERRITORIALI DEL CENTRO SERVIZI TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI BRESCIA

IL SERVIZI TERRITORIALI DEL CENTRO SERVIZI TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI BRESCIA IL SERVIZI TERRITORIALI DEL CENTRO SERVIZI TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI BRESCIA Raffaele Gareri Area Innovazione e Territorio della Provincia di Brescia Brescia, 5 febbraio 2009 Strumenti GIS per il

Dettagli

VGI-DSS per la gestione delle emergenze e delle manutenzioni in ambito urbano

VGI-DSS per la gestione delle emergenze e delle manutenzioni in ambito urbano VGI-DSS per la gestione delle emergenze e delle manutenzioni in ambito urbano Luigi De Rosa. ENEA, luigi.derosa@enea.it Parole chiave: VGI; Emergenze urbane; smart city; sicurezza ABSTRACT Obiettivo di

Dettagli

Allegato delib. n. 214 del 5/10/2004 Informatizzazione e ricostruzione Banca dati Numerazione Civica

Allegato delib. n. 214 del 5/10/2004 Informatizzazione e ricostruzione Banca dati Numerazione Civica Allegato delib. n. 214 del 5/10/2004 Informatizzazione e ricostruzione Banca dati Numerazione Civica Nel 1991 è stata effettuato il 1 rilievo della numerazione civica all interno del territorio del Comune

Dettagli

CARTA DELLA QUALITA SERVIZI CATASTALI E DI PUBBLICITA IMMOBILIARE UFFICIO PROVINCIALE DI FORLI CESENA Risultati gennaio-dicembre 2009

CARTA DELLA QUALITA SERVIZI CATASTALI E DI PUBBLICITA IMMOBILIARE UFFICIO PROVINCIALE DI FORLI CESENA Risultati gennaio-dicembre 2009 Direzione Regionale Emilia Romagna CARTA DELLA QUALITA SERVIZI CATASTALI E DI PUBBLICITA IMMOBILIARE UFFICIO PROVINCIALE DI FORLI CESENA Risultati gennaio-dicembre 1. Servizi catastali 1.1. Consultazione

Dettagli

Indice dei contenuti

Indice dei contenuti Sistema pubblico di prevenzione, sul piano amministrativo, delle frodi nel settore del credito al consumo, con specifico riferimento al fenomeno dei furti d identità Presentazione maggio 2014 Indice dei

Dettagli

REFERTI ON-LINE - MANUALE UTENTE

REFERTI ON-LINE - MANUALE UTENTE REFERTI ON-LINE - MANUALE UTENTE SCOPO DEL SERVIZIO La procedura di consultazione referti on-line consente ai pazienti che ne abbiano fatto esplicita richiesta di ottenere i risultati degli esami effettuati

Dettagli

PROGETTO PER L INTERCONNESSIONE E LA CONDIVISIONE DELLE INFORMAZIONI TRA LE STRUTTURE INFORMATIVE PIEMONTESI

PROGETTO PER L INTERCONNESSIONE E LA CONDIVISIONE DELLE INFORMAZIONI TRA LE STRUTTURE INFORMATIVE PIEMONTESI PROGETTO PER L INTERCONNESSIONE E LA CONDIVISIONE DELLE INFORMAZIONI TRA LE STRUTTURE INFORMATIVE PIEMONTESI Regione Piemonte Comunicazione Istituzionale della Giunta Regionale Direttore: Roberto Moisio

Dettagli

Ministero dell Interno

Ministero dell Interno Ministero dell Interno Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile PROGETTO Presentazione telematica delle pratiche di Prevenzione Incendi ROMA 24 maggio 2007 COMPITI

Dettagli

FC10U QUESTIONARIO UNICO

FC10U QUESTIONARIO UNICO FC10U QUESTIONARIO UNICO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO PER I COMUNI, LE UNIONI DI COMUNI E LE COMUNITÀ MONTANE MODULO 1 DATI STRUTTURALI Quadro A - Elementi specifici dell'ente locale

Dettagli

Prefettura di Roma Ufficio Territoriale del Governo

Prefettura di Roma Ufficio Territoriale del Governo Prefettura di Roma Ufficio Territoriale del Governo Ufficio del Rappresentante dello Stato e della Conferenza permanente Via IV Novembre 119/A 00187 ROMA Tel. 06/67294481-4344 Monitoraggio del processo

Dettagli

Comune di Alberona Provincia di Foggia PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE NEL COMUNE DI ALBERONA

Comune di Alberona Provincia di Foggia PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE NEL COMUNE DI ALBERONA Comune di Alberona Provincia di Foggia PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE NEL COMUNE DI ALBERONA INDICE A) PREMESSA... 3 B) LA SITUAZIONE ATTUALE (AS-IS)... 4 C) L EVOLUZIONE (TO-BE)...

Dettagli

Il Consolato Digitale Il nuovo sistema delle funzioni consolari. Forum PA 08 - Roma, 14 maggio 2008

Il Consolato Digitale Il nuovo sistema delle funzioni consolari. Forum PA 08 - Roma, 14 maggio 2008 Il Consolato Digitale Il nuovo sistema delle funzioni consolari Forum PA 08 - Roma, 14 maggio 2008 L obiettivo strategico dell e-government: una PA al servizio dei cittadini Gestire le informazioni Essere

Dettagli

SOFTWARE PER IL CONTROLLO ACCESSI CHECK&IN

SOFTWARE PER IL CONTROLLO ACCESSI CHECK&IN SOFTWARE PER IL CONTROLLO ACCESSI CHECK&IN Descrizione L esigenza di sicurezza nelle realtà aziendali è un fenomeno sempre più sentito e richiesto, e proprio per questo Solari ha realizzato un sistema

Dettagli

Strumento evoluto di Comunicazione con i Venditori

Strumento evoluto di Comunicazione con i Venditori Strumento evoluto di Comunicazione con i Venditori GAS 2 net è una soluzione web-based compliant con le definizioni di strumento evoluto come richiesto dalla normativa vigente (Del. AEEG n 157/07, Del.

Dettagli

ALLEGATO TECNICO. http://servizidemografici.comune palermo.it/

ALLEGATO TECNICO. http://servizidemografici.comune palermo.it/ ALLEGATO TECNICO Alla Convenzione-quadro tra il Comune di Palermo e le altre Pubbliche Amministrazioni e/o Enti gestori di Pubblico servizio o altro Ente avente titolo per l accesso, per via telematica,

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO Sistema di controllo accessi per Zone a Traffico Limitato. Descrizione tecnico economica del sistema

COMUNE DI ROVIGO Sistema di controllo accessi per Zone a Traffico Limitato. Descrizione tecnico economica del sistema Sistema di controllo accessi per Zone a Traffico Limitato Descrizione tecnico economica del sistema Indice INDICE... 2 1. OBIETTIVI... 3 2. DESCRIZIONE GENERALE DEL SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI... 5 2.1.

Dettagli

www.suap.info Sommario

www.suap.info Sommario SwG-SUAP SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE INFORMATIZZATA DELLO SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE www.suap.info Sommario L ARCHITETTURA DEL SISTEMA LE FUNZIONALITA EVOLUZIONI PREVISTE AREA UTENTI

Dettagli

L uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione nelle imprese Anni 2003-2004

L uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione nelle imprese Anni 2003-2004 9 giugno 2005 L uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione nelle imprese Anni 2003-2004 Ufficio della comunicazione Tel. + 39 06.4673.2243-2244 Centro di informazione statistica Tel.

Dettagli

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN PORTALE WEB NELL AMBITO DELLA MISURA 2.6. DEL POI ENERGIA FESR 2007 2013

Dettagli

Gestione documentale e Protocollo informatico

Gestione documentale e Protocollo informatico Gestione documentale e Protocollo informatico Settembre 2003 Cosa tratteremo La gestione dei documenti produzione, acquisizione, trasmissione organizzazione e conservazione reperimento ed accesso alle

Dettagli

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE Comune di Rocca San Giovanni PIANO DI INFORMATIZZAZIONE delle procedure per la presentazione e compilazione on-line da parte di cittadini ed imprese delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni al comune

Dettagli

0 Modulo Base. 3.4.1 Tabelle riepilogative sulle operazioni necessarie

0 Modulo Base. 3.4.1 Tabelle riepilogative sulle operazioni necessarie .. Tabelle riepilogative sulle operazioni necessarie 0 Modulo Base Cod. Livello informativo Fonte Formato Operazioni Necessarie Stima dei tempi 0C Carta Tecnica Regionale Numerica Regione Veneto Digitale:

Dettagli

GIS Turistico della Valdaso Venerdì 23 gennaio 2015 - Ortezzano - Sala Savini

GIS Turistico della Valdaso Venerdì 23 gennaio 2015 - Ortezzano - Sala Savini GIS Turistico della Valdaso Venerdì 23 gennaio 2015 - Ortezzano - Sala Savini Ing. Roberto Capancioni GEOSERVICE srl PORTALE TERRITORIALE TURISTICO PER LA PROMOZIONE DEL PATRIMONIO: storico-culturale enogastronomico

Dettagli

I servizi on line di prevenzione incendi

I servizi on line di prevenzione incendi I servizi on line di prevenzione incendi Stefano Marsella Il CAD - codice dell Amministrazione digitale (decreto legislativo n. 82 del 2005) prevede che: i servizi erogati dalle PA siano progressivamente

Dettagli

Manuale d istruzioni per l agenzia/negozio

Manuale d istruzioni per l agenzia/negozio Manuale d istruzioni per l agenzia/negozio Rel. 1.1 Indice 0. Log in 1. Parametri generali - Parametri generali - Esporta database 2. Gestione privilegi utenti - Gestione utenti 3. Contact Manager 1.0

Dettagli

Istituzione Ufficio Anagrafe Immobiliare E Costituzione Centro Servizi Sit

Istituzione Ufficio Anagrafe Immobiliare E Costituzione Centro Servizi Sit Comune di Barletta Città della Disfida Medaglia d Oro al Valor Militare ed al Merito Civile Istituzione Ufficio Anagrafe Immobiliare E Costituzione Centro Servizi Sit 1 COMUNE DI BARLETTA promotori Il

Dettagli

BOZZA. Attività Descrizione Competenza Raccolta e definizione delle necessità Supporto tecnico specialistico alla SdS

BOZZA. Attività Descrizione Competenza Raccolta e definizione delle necessità Supporto tecnico specialistico alla SdS Allegato 1 Sono stati individuati cinque macro-processi e declinati nelle relative funzioni, secondo le schema di seguito riportato: 1. Programmazione e Controllo area ICT 2. Gestione delle funzioni ICT

Dettagli

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA L azienda pag. 1 Gli asset strategici pag. 2 L offerta pag. 3 Il management Pradac Informatica pag. 5 Scheda di sintesi pag. 6 Contact: Pradac Informatica Via delle

Dettagli

Applicazione: TWIST - Trasmissione Web Incidenti Stradali

Applicazione: TWIST - Trasmissione Web Incidenti Stradali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Amministrativo/Contabile Applicazione: TWIST - Trasmissione Web Incidenti Stradali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione, Ricerca

Dettagli

SERVICE LEGAL AGREEMENT SERVIZI AL CITTADINO www.servizialcittadino.it

SERVICE LEGAL AGREEMENT SERVIZI AL CITTADINO www.servizialcittadino.it SERVICE LEGAL AGREEMENT SERVIZI AL CITTADINO www.servizialcittadino.it Art.1 Oggetto e scopo del documento Lo scopo principale di questo documento è quello di fornire le regole e le modalità di svolgimento

Dettagli

Impianti Termici On Line Gestione e Supervisione via Internet degli Impianti Termici della Provincia di Genova

Impianti Termici On Line Gestione e Supervisione via Internet degli Impianti Termici della Provincia di Genova Impianti Termici On Line Gestione e Supervisione via Internet degli Impianti Termici della Provincia di Genova Roma - Forum P.A. 8/12 maggio 2006 Innovazione e integrazione ITOL (Impianti Termici On Line)

Dettagli

M ODULO 7 - SYLLABUS 1.0. IT Security. Corso NUOVA ECDL 2015 prof. A. Costa

M ODULO 7 - SYLLABUS 1.0. IT Security. Corso NUOVA ECDL 2015 prof. A. Costa M ODULO 7 - SYLLABUS 1.0 IT Security Corso NUOVA ECDL 2015 prof. A. Costa Minacce ai dati 1 Concetti di sicurezza Differenze fra dati e informazioni Il termine crimine informatico: intercettazione, interferenza,

Dettagli

STANDARD. Descrizione

STANDARD. Descrizione STANDARD Caratteristiche Prerequisiti Di seguito sono descritte le caratteristiche, le modalità d erogazione, d attivazione e d uso dei servizi oggetto della Convenzione. Tutti i servizi oggetto della

Dettagli

Albumdi.it. software di catalogazione partecipata di archivi fotografici interamente web-based. standard ICCD scheda F

Albumdi.it. software di catalogazione partecipata di archivi fotografici interamente web-based. standard ICCD scheda F Albumdi.it software di catalogazione partecipata di archivi fotografici interamente web-based standard ICCD scheda F Copyright by CG Soluzioni Informatiche - www.albumdi.it MOD-ST: 004 - Pag.1 Caratteristiche

Dettagli

GEODATABASE E SISTEMA DI GESTIONE DEI DATI TERRITORIALI

GEODATABASE E SISTEMA DI GESTIONE DEI DATI TERRITORIALI I Servizi geografici del Portale Informativo Multicanale della Regione Molise I Sistemi Informativi per la Vigilanza Ambientale e la Gestione del Territorio sono stati realizzati all interno dell Accordo

Dettagli

LA CITTADINANZA DIGITALE

LA CITTADINANZA DIGITALE . 1. LA CITTADINANZA DIGITALE Cambia il rapporto tra cittadini e amministrazione partendo dal principio che i cittadini sono al centro dell azione amministrativa, che essi godono di diritti di cittadinanza

Dettagli

Sfogli@Gis. 1- Presentazione Ufficio e attività. Collana DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI E CITTA DIGITALE

Sfogli@Gis. 1- Presentazione Ufficio e attività. Collana DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI E CITTA DIGITALE Collana Sfogli@Gis 1- Presentazione Ufficio e attività DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI E CITTA DIGITALE Ufficio GIS, Sviluppo Interno e Georeferenzialità DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI E CITTA DIGITALE Ufficio

Dettagli

Procedimenti e topologie nell analisi di piani urbanistici informatizzati

Procedimenti e topologie nell analisi di piani urbanistici informatizzati Procedimenti e topologie nell analisi di piani urbanistici informatizzati (Il sistema Gestione Piani Urbanistici GPU della Provincia Autonoma di Trento) Mauro Zambotto - Provincia Autonoma di Trento Alberto

Dettagli

23/09/13 Soluzioni di Riuso

23/09/13 Soluzioni di Riuso Soluzione RIUSO486 BIBLIOTECHE IN RETE proposta da PROVINCIA DI BERGAMO Sezione 1 - Amministrazione proponente e soluzione proposta Tipologia di Amministrazione proponente: Provincia Regione dell'amministrazione:

Dettagli

conto del patrimonio variazioni (entrate e uscite) valorizzazioni (manutenzioni, ristrutturazioni...)

conto del patrimonio variazioni (entrate e uscite) valorizzazioni (manutenzioni, ristrutturazioni...) sommario tenuta e composizione dei registri inventariali atti di provenienza descrizione (anagrafica) classificazione (attribuzione categoria inventariale) attribuzione di valore conto del patrimonio variazioni

Dettagli

Basi territoriali e numeri civici come infrastrutture informative per il censimento e oltre

Basi territoriali e numeri civici come infrastrutture informative per il censimento e oltre Basi territoriali e numeri civici come infrastrutture informative per il censimento e oltre Istat t Direzione i Centrale Censimenti Generali Livorno, 13 maggio 2010 Censimento e territorio Il corretto

Dettagli

L. 12 MARZO 1999, N. 68 NORME PER IL DIRITTO AL LAVORO DEI DISABILI APPLICATIVO PER LA GESTIONE DEI PROSPETTI INFORMATIVI

L. 12 MARZO 1999, N. 68 NORME PER IL DIRITTO AL LAVORO DEI DISABILI APPLICATIVO PER LA GESTIONE DEI PROSPETTI INFORMATIVI L. 12 MARZO 1999, N. 68 NORME PER IL DIRITTO AL LAVORO DEI DISABILI APPLICATIVO PER LA GESTIONE DEI PROSPETTI INFORMATIVI SOMMARIO Riferimenti normativi 1ª fase: l analisi 2ª fase: definizione degli obiettivi

Dettagli

CARTA DELLA QUALITA SERVIZI CATASTALI E DI PUBBLICITA IMMOBILIARE UFFICIO PROVINCIALE DI ASCOLI PICENO Risultati gennaio-dicembre 2009

CARTA DELLA QUALITA SERVIZI CATASTALI E DI PUBBLICITA IMMOBILIARE UFFICIO PROVINCIALE DI ASCOLI PICENO Risultati gennaio-dicembre 2009 Direzione Regionale Marche e Umbria CARTA DELLA QUALITA SERVIZI CATASTALI E DI PUBBLICITA IMMOBILIARE UFFICIO PROVINCIALE DI ASCOLI PICENO Risultati gennaio-dicembre 1. Servizi catastali 1.1. Consultazione

Dettagli

P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6

P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6 Comune di Sospirolo P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6 PIANO DI INFORMATIZZAZIONE delle procedure per la presentazione

Dettagli

Ldp studio. Comune di Siena Piano Regolatore on-line: un nuovo servizio per la città cablata

Ldp studio. Comune di Siena Piano Regolatore on-line: un nuovo servizio per la città cablata Comune di Siena Piano Regolatore on-line: un nuovo servizio per la città cablata Per il piano regolatore di Siena lo studio LdP ha sviluppato un progetto per la diffusione via Internet della banca dati

Dettagli

Sistema delle soluzioni Statistico Gestionali e dei servizi di interoperabilità statistica

Sistema delle soluzioni Statistico Gestionali e dei servizi di interoperabilità statistica Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Sistema delle soluzioni Statistico Gestionali e dei servizi di interoperabilità statistica Il sistema servizistatistici è stato realizzato per consentire agli operatori

Dettagli

1 SCOPO DEL DOCUMENTO...4 2 PREMESSA...4 3 ARCHITETTURA DELLA APPLICAZIONE...5 4 ACCESSO ALL APPLICAZIONE...8 5 LA INBOX...9

1 SCOPO DEL DOCUMENTO...4 2 PREMESSA...4 3 ARCHITETTURA DELLA APPLICAZIONE...5 4 ACCESSO ALL APPLICAZIONE...8 5 LA INBOX...9 Manuale Utente CRM 1 SCOPO DEL DOCUMENTO...4 2 PREMESSA...4 3 ARCHITETTURA DELLA APPLICAZIONE...5 3.1 Applicazione... 5 3.2 Gruppo... 5 3.3 Utente... 7 4 ACCESSO ALL APPLICAZIONE...8 4.1 Apertura dell

Dettagli

C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE

C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE Allegato A C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE Settore PROGRAMMAZIONE E FINANZA SUPPORTO ALLA DIREZIONE GENERALE - Programmazione

Dettagli

Piano di informatizzazione delle procedure ai sensi dell art. 24 comma 3bis DL 90/2014 (L. 114/2014)

Piano di informatizzazione delle procedure ai sensi dell art. 24 comma 3bis DL 90/2014 (L. 114/2014) Piano di informatizzazione delle procedure ai sensi dell art. 24 comma 3bis DL 90/2014 (L. 114/2014) Comune di Argelato Comune di Bentivoglio Comune di Castel Maggiore Comune di Castello d Argile Comune

Dettagli

Introduzione. Le infrastrutture di Regione Toscana. http://www.cart.rete.toscana.it. Versione 0.4 1 10/10/2007

Introduzione. Le infrastrutture di Regione Toscana. http://www.cart.rete.toscana.it. Versione 0.4 1 10/10/2007 Introduzione Le infrastrutture di Regione Toscana http://www.cart.rete.toscana.it Versione 0.4 1 10/10/2007 1 L'ultima versione di questo manuale è diponibile al seguente URL 1 Indice generale Introduzione...3

Dettagli

IL PROGETTO DATA BASE TOPOGRAFICO DELLA PROVINCIA DI SONDRIO Sondrio 21 dicembre 2010

IL PROGETTO DATA BASE TOPOGRAFICO DELLA PROVINCIA DI SONDRIO Sondrio 21 dicembre 2010 IL PROGETTO DATA BASE TOPOGRAFICO DELLA PROVINCIA DI SONDRIO Sondrio 21 dicembre 2010 GLI STRUMENTI FONDAMENTALI DI GOVERNO DEL TERRITORIO LR 12/2005 Art. 3 SITI Art. 4 VAS Art. 5 OSSERVATORIO PERMANENTE

Dettagli

Normativa. Da sito FatturaPA: http://www.fatturapa.gov.it/export/fatturazione/it/normativa/f-1.htm

Normativa. Da sito FatturaPA: http://www.fatturapa.gov.it/export/fatturazione/it/normativa/f-1.htm Risorse on-line Sito FatturaPA Sito istituzionale di riferimento per la fatturazione elettronica verso la PA che contiene la documentazione riguardo alla normativa di riferimento e regole tecniche, strumenti

Dettagli