INFORMAZIONI IMPORTANTI PER I BENEFICIARI DI UNA RENDITA PEAN

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "21.4.2015 INFORMAZIONI IMPORTANTI PER I BENEFICIARI DI UNA RENDITA PEAN"

Transcript

1 INFORMAZIONI IMPORTANTI PER I BENEFICIARI DI UNA RENDITA PEAN

2 Inhalt Decisione sulle prestazioni 1 Domanda definitiva 1 Verifica della decisione sulle prestazioni 2 Contributo di risparmio LPP 3 AVS 3 Guadagno consentito 4 Guadagno in eccesso 5 Obbligo di notifica e certificato di vita 6 Saldo vacanze e saldo ore supplementari 6 Rendite estere 7 Incapacità lavorativa dovuta a malattia 8 Incapacità lavorativa dovuta a infortunio 9 Coordinamento con le prestazioni di altre assicurazioni sociali 10 Versamento delle rendite 10 Assicurazione contro gli infortuni 11 Assegni familiari (assegni per figli o assegni di formazione) 11 Pensionamento anticipato e pilastro 3a 11 Possibilità di mantenere l assicurazione LPP 13 Decisione sulle prestazioni Siamo lieti di trasmetterle la decisione sulle prestazioni alla quale trova allegato un opuscolo con informazioni importanti sulle prestazioni della Fondazione FAR. Per ulteriori ragguagli la preghiamo di rivolgersi alla persona responsabile della sua pratica (cfr. biglietto da visita). Domanda definitiva Se è d accordo con la decisione sulle prestazioni, la preghiamo di compilare il modulo «Domanda definitiva» e di chiedere al suo datore di lavoro di confermare la data dell uscita dalla ditta. Se è disoccupato deve fornirci, anziché la conferma del datore di lavoro, la conferma di annullamento della sua pratica da parte dell assicurazione contro la disoccupazione. Se sposta il domicilio all estero, deve inviarci una conferma di partenza rilasciata dal Comune e il suo indirizzo completo all estero, oltre a un eventuale indirizzo di contatto in Svizzera. Infine può rispedire il modulo compilato e firmato all Ufficio di pagamento FAR utilizzando la busta-risposta allegata. Le segnaliamo che le prestazioni sono state calcolate in base ai dati attualmente disponibili. Se questi dovessero cambiare entro la data d inizio della rendita (segnatamente in caso di lavoro a tempo parziale, impieghi stagionali e impieghi attraverso ditte di fornitura di personale a prestito) può rendersi necessario un adeguamento. Prima dell inizio della rendita non è consentito prendere un congedo non pagato o sciogliere anticipatamente il rapporto di lavoro. Chi non rispetta questa regola rischia la revoca della decisione sulle prestazioni. 1

3 Verifica della decisione sulle prestazioni Se non è d accordo con la decisione sulle prestazioni o con l importo di singole prestazioni, può chiedere entro un termine di 30 giorni il riesame da parte della Commissione Ricorsi del Consiglio di fondazione FAR. La domanda deve essere motivata e presentata in forma scritta. Ad essa vanno allegati in copia tutti i documenti a comprova delle motivazioni. La domanda di verifica va spedita a: Contributo di risparmio LPP Il contributo di risparmio LPP (18% del salario coordinato) viene stabilito in base al salario determinato per il calcolo della rendita. Le riduzioni della rendita comportano una riduzione proporzionale del contributo di risparmio LPP. Se non è più affiliato a una cassa pensione, il contributo è versato alla Fondazione istituto collettore LPP. Nell allegato al presente opuscolo trova maggiori informazioni sulle possibilità di mantenere l assicurazione e sui relativi costi. Fondazione FAR Direzione Obstgartenstrasse Zurigo AVS Se è domiciliato in Svizzera, deve annunciarsi alla cassa di compensazione come persona senza attività lucrativa per evitare lacune contributive. I contributi sono a suo carico. Se sua moglie esercita ancora un attività lucrativa, è possibile che lei sia esonerato dall obbligo contributivo. Si informi presso la cassa di compensazione. Per percepire una rendita di vecchiaia AVS, le persone domiciliate in Svizzera devono inoltrare la richiesta 3-4 mesi prima del raggiungimento dell età AVS alla cassa di compensazione. Gli assicurati domiciliati all estero trovano tutte le informazioni necessarie al sito 2 3

4 Guadagno consentito Nella decisione sulle prestazioni, alla voce Guadagno consentito per anno civile (= da gennaio a dicembre), è indicato il guadagno che può conseguire oltre alla rendita PEAN. Per le frazioni d anno all inizio e alla fine della rendita PEAN, il guadagno consentito va calcolato proporzionalmente (pro rata). Per quanto concerne il guadagno consentito, si distingue tra lavoro nel settore dell edilizia principale (= occupazione sottoposta al CCL PEAN con obbligo di pagare i contributi PEAN) e lavoro al di fuori del settore dell edilizia principale, come servizio di portineria o attività in un azienda agricola (senza obbligo di pagare i contributi PEAN). Se prima dell inizio della rendita ha conseguito un guadagno accessorio per più di tre anni, può continuare a conseguirlo nella stessa misura anche come beneficiario di una rendita PEAN oltre al guadagno consentito. Il rispettivo importo è indicato nella decisione sulle prestazioni. Il guadagno consentito equivale sempre al salario lordo (salario AVS o prestazioni assicurative versate in sostituzione del salario, in particolare indennità giornaliere di un assicurazione malattie o infortuni, nonché proventi da attività lucrative all estero), compresa la 13 a mensilità, le indennità per vacanze e giorni festivi, oppure il reddito da attività lucrativa indipendente sottoposto all obbligo contributivo AVS. Se, nell esercizio di un occupazione entro i limiti del guadagno consentito, il beneficiario di una rendita PEAN si ammala o si infortuna, nella relativa notifica all assicurazione occorre indicare che percepisce una rendita PEAN. Il controllo del guadagno consentito è effettuato all inizio di ogni anno per l anno appena concluso. Guadagno in eccesso Se, in quanto beneficiario di una rendita PEAN, supera il guadagno consentito, deve restituire le rendite già percepite nella seguente misura (art. 24 cpv. 2a/b e cpv. 3 Regolamento PEAN): Prima infrazione: rimborso pari al guadagno in eccesso (= differenza tra il guadagno consentito e quello effettivamente conseguito) Seconda infrazione: rimborso pari al guadagno in eccesso, più soppressione di una mezza rendita PEAN mensile Dalla terza infrazione: rimborso pari al guadagno in eccesso, più soppressione di una rendita PEAN mensile Se il beneficiario consegue un guadagno da occupazioni soggette e non soggette al CCL PEAN, il guadagno in eccesso viene calcolato come segue: Se la somma di tutte le entrate supera il guadagno consentito per attività sottoposte al CCL PEAN, si configura un caso di guadagno in eccesso. Se le entrate da attività non sottoposte al CCL PEAN superano il guadagno consentito per attività al di fuori del settore dell edilizia principale, si configura pure un caso di guadagno in eccesso. Se necessario, per determinare l importo da restituire, vengono sommati entrambi gli importi eccedenti. Chi lavora in nero perde qualsiasi diritto alle prestazioni della Fondazione FAR per l intera durata della rendita (art. 24 cpv. 1 Regolamento PEAN). Eventuali rendite già corrisposte vanno restituite. 4 5

5 Obbligo di notifica e certificato di vita La preghiamo di comunicare all Ufficio di pagamento FAR qualsiasi cambiamento della sua situazione personale, in particolare: cambiamento di domicilio In caso di trasferimento in un Paese con il quale la Svizzera non ha concluso una convenzione contro la doppia imposizione, la Fondazione FAR deve detrarre l imposta alla fonte dalla sua rendita. inizio, fine o modifiche di prestazioni assicurative oppure di rendite svizzere o estere (notifica con i rispettivi giustificativi) cambiamento del recapito per il pagamento (notifica scritta!) matrimonio o divorzio Ogni anno riceve un certificato di vita che la preghiamo di far compilare dal Comune di domicilio e di rispedire all Ufficio di pagamento FAR. Rendite estere Se nella sua vita professionale ha lavorato all estero e pagato contributi a un assicurazione sociale estera, ha probabilmente diritto a una rendita di vecchiaia del Paese in questione prima del compimento dei 65 anni di età. Se si è ammalato o infortunato all estero, è probabile che abbia diritto a una rendita di invalidità estera. La preghiamo vivamente di informarci al più presto su un diritto attuale o futuro a una rendita, al fine di lasciarci tempo a sufficienza per appurare se queste prestazioni devono essere detratte dalla sua rendita PEAN. Se non ci informa per tempo, rischia di doverci restituire prestazioni indebitamente percepite. Saldo vacanze e saldo ore supplementari Se nei sei mesi precedenti l inizio della rendita PEAN le vengono pagate vacanze non effettuate o ore supplementari non compensate e se il relativo importo è superiore a un salario mensile o al normale orario di lavoro mensile convenuto contrattualmente, l inizio della rendita è differito di un mese per ogni mese pagato integralmente. Non si tiene conto dei mesi iniziati (art. 13 cpv. 3 Regolamento PEAN). Le raccomandiamo di ridurre il saldo vacanze o il saldo ore supplementari in modo tale che alla data prevista per l inizio della rendita le rimangano al massimo 21 giorni di vacanza oppure 176 ore di vacanza o ore supplementari. 6 7

6 Incapacità lavorativa dovuta a malattia Secondo l art. 18 cpv. 1 Regolamento PEAN, le prestazioni della Fondazione FAR sono sussidiarie ad altre prestazioni legali o contrattuali. Questo principio si applica anche alle prestazioni delle assicurazioni di indennità giornaliera in caso di malattia (art. 18 cpv. 2 Regolamento PEAN). Se la malattia di cui soffre perdura, continua a percepire le indennità giornaliere di malattia e il suo datore di lavoro non può disdire il rapporto di lavoro. Nemmeno lei può disdirlo. Se lo facesse, rischierebbe di non poter più far valere il suo diritto nei confronti dell assicurazione. A questo proposito rileviamo che le indennità giornaliere di malattia sono notevolmente più elevate di una rendita della Fondazione FAR. Di conseguenza avrà diritto a una rendita PEAN soltanto quando questa risulterà superiore alle indennità giornaliere di malattia (ovvero quando lei avrà recuperato parzialmente o totalmente la capacità lavorativa) o quando avrà percepito il numero massimo di indennità giornaliere. La preghiamo di informarci regolarmente sul decorso della malattia, in particolare su un eventuale guarigione, un cambiamento del grado di incapacità lavorativa o una richiesta di prestazioni dell assicurazione invalidità (AI). Se la sua malattia perdura da oltre sei mesi, è tenuto a presentare una richiesta di prestazioni dell assicurazione invalidità (AI). Il fatto di percepire una rendita PEAN non l autorizza a rinunciare a eventuali prestazioni dell AI a scapito della Fondazione FAR. Se le viene concessa una rendita di invalidità dell AI, in linea di principio ha diritto a una rendita di invalidità della sua cassa pensioni. Incapacità lavorativa dovuta a infortunio Secondo l art. 18 cpv. 1 Regolamento PEAN, le prestazioni della Fondazione FAR sono sussidiarie ad altre prestazioni legali o contrattuali. Questo principio si applica anche alle prestazioni delle assicurazioni di indennità giornaliera in caso di infortunio (art. 18 cpv. 2 Regolamento PEAN). Se è inabile al lavoro a seguito di un infortunio, ha diritto alle indennità giornaliere dell assicurazione contro gli infortuni (generalmente la Suva). La Suva ha l obbligo di versare le prestazioni fino alla chiusura dell infortunio, ossia fino a quando lei ritrova la piena capacità lavorativa o fino a quando le viene concessa una rendita di invalidità. Se alla data prevista per il pensionamento anticipato, lei dovesse ancora essere totalmente o parzialmente inabile al lavoro, dovremmo dedurre l importo delle indennità giornaliere dalla sua rendita PEAN. Di conseguenza avrà diritto a una rendita PEAN soltanto quando questa sarà superiore alle indennità giornaliere della Suva e quando l incapacità lavorativa sarà inferiore al 100 per cento. La preghiamo di informarci regolarmente sul decorso dell infortunio, in particolare se il caso viene chiuso, se le viene concessa una rendita o in caso di cambiamenti del grado di incapacità lavorativa. Se le viene concessa una rendita della Suva, a partire da un grado di invalidità del 40 per cento ha diritto in linea di principio a una rendita di invalidità dell AI e della sua cassa pensioni. 8 9

7 Coordinamento con le prestazioni di altre assicurazioni sociali Secondo l art. 18 Regolamento PEAN, le prestazioni della Fondazione FAR sono sussidiarie a tutte le altre prestazioni delle assicurazioni sociali. Se percepisce rendite di invalidità da meno di tre anni nel periodo antecedente il pensionamento anticipato, queste le vengono dedotte dalla rendita PEAN. La rendita PEAN viene calcolata in base al salario che guadagna o che ha guadagnato per un impiego a tempo pieno senza invalidità. Se percepisce rendite di invalidità da più di tre anni, la rendita PEAN viene calcolata in base al salario che guadagna per il lavoro a tempo ridotto o a prestazioni ridotte. Se la somma delle rendite di invalidità e della rendita PEAN supera la rendita PEAN massima (= 2,4 volte la rendita AVS semplice massima), la rendita PEAN viene limitata in modo tale che la somma di tutte le rendite non risulti superiore alla rendita PEAN massima. Versamento delle rendite Le rendite sono versate il 25 del mese in cui sono dovute, esclusivamente su un conto bancario o postale in Svizzera, anche in caso di domicilio all estero. Assicurazione contro gli infortuni Dalla fine del suo rapporto di lavoro non è più assicurato contro gli infortuni. Deve pertanto chiedere alla sua cassa malati di includere gli infortuni nella sua assicurazione di base. Assegni familiari (assegni per figli o assegni di formazione) La Fondazione FAR non versa assegni per figli né assegni di formazione. In linea di principio hanno diritto agli assegni familiari soltanto le persone con un attività lucrativa. In casi particolari (reddito basso) possono averne diritto anche persone senza attività lucrativa. Chieda in Comune qual è la regolamentazione vigente nel suo Cantone di domicilio. Pensionamento anticipato e pilastro 3a In linea di principio dalla data del pensionamento anticipato non si possono più effettuare versamenti nel pilastro 3a. Se oltre alla rendita lei consegue un reddito da attività lucrativa, può in via eccezionale effettuare versamenti nel pilastro 3a fino a un certo importo. Per maggiori informazioni può rivolgersi all istituto presso cui ha il conto 3a o all autorità fiscale competente

8 ALLEGATO Possibilità di mantenere l assicurazione LPP Se può rimanere affiliato alla cassa pensioni del suo ultimo datore di lavoro, i contributi di risparmio LPP indicati nella decisione sulle prestazioni sono versati una volta all anno dalla Fondazione FAR direttamente alla cassa pensioni. Le casse pensioni propongono diverse opzioni per continuare l assicurazione: Mantenimento dell assicurazione di risparmio senza assicurazione di rischio o altri costi: viene mantenuta solo l assicurazione di risparmio. Con questa opzione non paga l assicurazione di rischio né costi amministrativi e simili. Mantenimento dell assicurazione di risparmio e dell assicurazione di rischio e/o addebito di altri costi: la Fondazione FAR versa i contributi di risparmio e i contributi di rischio e/o altri costi (ad es. costi amministrativi) alla cassa pensioni e detrae i costi supplementari dalla sua rendita PEAN. I costi supplementari variano a seconda della cassa pensioni e possono ammontare a diverse migliaia di franchi all anno. Chieda alla sua cassa pensioni se è possibile mantenere l assicurazione di rischio e se vengono addebitati altri costi. Chiarisca eventualmente se è opportuno mantenere questa assicurazione. 13

9 Se non può rimanere affiliato alla cassa pensioni del suo ultimo datore di lavoro, può scegliere una delle seguenti tre opzioni: 1. Fondazione istituto collettore LPP La sua cassa pensioni trasferisce la componente obbligatoria del suo capitale alla Fondazione istituto collettore LPP, Agenzia regionale della Svizzera tedesca, Piano di previdenza WO: IBAN CH (Postfinance). Varianti per la parte sovraobbligatoria Di regola anche la componente sovraobbligatoria può essere versata alla Fondazione istituto collettore LPP per ottimizzare la rendita di vecchiaia ordinaria a partire da 65 anni nei termini previsti dal regolamento. Se sceglie questa opzione, le raccomandiamo di chiarire bene i dettagli con la Fondazione istituto collettore LPP. La componente sovraobbligatoria le viene accreditata su un conto o una polizza di libero passaggio (a seconda di quanto previsto dal regolamento della cassa pensioni). Una volta all anno la Fondazione FAR versa all istituto collettore i contributi di risparmio dovuti. Condizioni Capitale e contributi versati dalla Fondazione FAR remunerati al tasso d interesse minimo LPP. Costi annui pari al 5.2% del salario coordinato. Anche questi costi amministrativi sono versati dalla Fondazione FAR all istituto collettore e detratti dalla sua rendita FAR. Fino a sei mesi prima del raggiungimento dell età di pensionamento ordinaria è possibile optare per il versamento del capitale (se non già concordato con la cassa pensioni). 2. Conto o polizza di libero passaggio (a seconda di quanto previsto dal regolamento della cassa pensioni) Il suo capitale LPP viene accreditato su un conto o su una polizza di libero passaggio. Per motivi di ordine fiscale la Fondazione FAR non può accreditare i contributi di risparmio LPP a suo carico su conti o polizze di libero passaggio. Anche per questa opzione i contributi di risparmio LPP vengono dunque versati all istituto collettore. Condizioni Capitale e contributi versati dalla Fondazione FAR remunerati al tasso d interesse minimo LPP. Costi annui pari al 5.2% del salario coordinato. Anche questi costi amministrativi sono versati dalla Fondazione FAR all istituto collettore e detratti dalla sua rendita FAR. Se per i contributi di risparmio versati dalla Fondazione FAR all istituto collettore ha optato per il versamento del capitale (opzione capitale), al compimento del 65 anno di età le viene versato in contanti il totale dei contributi, maggiorato degli interessi. Altrimenti le viene versata una «minirendita». Svantaggio: a parità di costi amministrativi il suo capitale nel conto o nella polizza di libero passaggio viene remunerato con il normale tasso d interesse bancario (più basso rispetto a quello previsto dalla LPP)

10 3. Versamento del capitale con il pensionamento anticipato (a seconda di quanto previsto dal regolamento della cassa pensioni) Al momento del pensionamento anticipato le viene versato il suo intero capitale LPP. Anche in questo caso i contributi di risparmio LPP a carico della Fondazione FAR vengono versati all istituto collettore. Condizioni Capitale e contributi versati dalla Fondazione FAR remunerati al tasso d interesse minimo LPP. Costi annui pari al 5.2% del salario coordinato. Anche questi costi amministrativi sono versati dalla Fondazione FAR all istituto collettore e detratti dalla sua rendita FAR. Se per i contributi di risparmio versati dalla Fondazione FAR all istituto collettore ha optato per il versamento del capitale (opzione capitale), al compimento del 65 anno di età le viene versato in contanti il totale dei contributi, aumentato degli interessi. Altrimenti le viene versata una «minirendita». Per maggiori informazioni (anche in italiano e francese) può rivolgersi direttamente alla Fondazione istituto collettore LPP: Fondazione istituto collettore LPP Agenzia regionale della Svizzera tedesca Weststrasse Zurigo Telefono

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi 2.09 Stato al 1 gennaio 2010 Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere In generale 1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Guida all assicurazione sociale per i dipendenti. Edizione 2015

Guida all assicurazione sociale per i dipendenti. Edizione 2015 Guida all assicurazione sociale per i dipendenti Edizione 2015 Indice Introduzione...3 Cambiamento di impiego...4 Disoccupazione...6 Congedo non pagato, perfezionamento professionale, soggiorni linguistici,

Dettagli

2.09 Stato al 1 gennaio 2013

2.09 Stato al 1 gennaio 2013 2.09 Stato al 1 gennaio 2013 Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere In generale 1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Cambiamento nella vita professionale. La previdenza dopo lo scioglimento del rapporto di lavoro.

Cambiamento nella vita professionale. La previdenza dopo lo scioglimento del rapporto di lavoro. Cambiamento nella vita professionale. La previdenza dopo lo scioglimento del rapporto di lavoro. Cambiamento nella vita professionale. La previdenza dopo lo scioglimento del rapporto di lavoro. Inizio

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Il vostro attestato di previdenza spiegato in modo semplice. Previdenza professionale della Fondazione colle va Vita e della Zurich Assicurazioni

Il vostro attestato di previdenza spiegato in modo semplice. Previdenza professionale della Fondazione colle va Vita e della Zurich Assicurazioni Il vostro attestato di previdenza spiegato in modo semplice Previdenza professionale della Fondazione colle va Vita e della Zurich Assicurazioni Il vostro attestato di previdenza A prima vista, il vostro

Dettagli

2.06 Stato al 1 o gennaio 2011

2.06 Stato al 1 o gennaio 2011 2.06 Stato al 1 o gennaio 2011 Lavoro domestico Quali attività sono considerate lavori domestici? 1 Si intendono, ad esempio, le attività delle seguenti persone: addetta/addetto alle pulizie, bambinaia

Dettagli

2.06 Stato al 1 o gennaio 2014

2.06 Stato al 1 o gennaio 2014 2.06 Stato al 1 o gennaio 2014 Lavoro domestico Quali attività sono considerate lavori domestici? 1 Si intendono, ad esempio, le attività delle seguenti persone: addetta/addetto alle pulizie, bambinaia

Dettagli

Competenze connesse. Regolamento di previdenza

Competenze connesse. Regolamento di previdenza Regolamento di previdenza Versione abbreviata Indice Qual è lo scopo del presente opuscolo? 3 Primo, secondo, terzo pilastro: Cosa significa per voi personalmente? 3 Il primo pilastro: l AVS / AI Il secondo

Dettagli

2.08 Stato al 1 gennaio 2011

2.08 Stato al 1 gennaio 2011 2.08 Stato al 1 gennaio 2011 Contributi all assicurazione contro la disoccupazione L assicurazione contro la disoccupazione è obbligatoria 1 Come l assicurazione per la vecchiaia e i superstiti (AVS),

Dettagli

6.02 Stato al 1 gennaio 2010

6.02 Stato al 1 gennaio 2010 6.02 Stato al 1 gennaio 2010 Indennità in caso di maternità Aventi diritto 1 Hanno diritto all indennità di maternità le donne che al momento della nascita del bambino: esercitano un attività lucrativa

Dettagli

Previdenza professionale delle persone disoccupate secondo la LADI e la LPP

Previdenza professionale delle persone disoccupate secondo la LADI e la LPP Dipartimento federale dell'economia DFE EDIZIONE 2009 716.201 i Informazione complementare all Info-Service Disoccupazione Un opuscolo per i disoccupati Previdenza professionale delle persone disoccupate

Dettagli

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014 Regolamento FAR Regolamento concernente le prestazioni e i contributi della Fondazione per il pensionamento anticipato nel settore dell edilizia principale (Fondazione FAR) Valido dal 1.1.2014 STIFTUNG

Dettagli

2.06 Contributi. Lavoro domestico. Stato al 1 gennaio 2015

2.06 Contributi. Lavoro domestico. Stato al 1 gennaio 2015 2.06 Contributi Lavoro domestico Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Chi occupa lavoratori domestici è tenuto a versare contributi alle assicurazioni sociali, anche se il salario in denaro o in natura è

Dettagli

6.01 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità di perdita di guadagno

6.01 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità di perdita di guadagno 6.01 Prestazioni dell'ipg ( e maternità) perdita di guadagno Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le persone che prestano nell esercito svizzero, nel di protezione civile, nel civile, nel della Croce Rossa

Dettagli

PIANO DI PREVIDENZA F10

PIANO DI PREVIDENZA F10 REGOLAMENTO 1 a PARTE PIANO DI PREVIDENZA F10 A partire dal 1 gennaio 2012, per tutte le persone assicurate nel piano di previdenza F10 entra in vigore l ordinamento per la previdenza professionale ai

Dettagli

Questionario per associato/a della società di persone

Questionario per associato/a della società di persone Questionario per associato/a della società di persone Si prega di inviare il questionario di ogni associato/a insieme al Questionario per l affiliazione di società di persone. 1 Dati personali dell associato/a

Dettagli

2.03 Contributi Contributi delle persone senza attività lucrativa all AVS, all AI e alle IPG

2.03 Contributi Contributi delle persone senza attività lucrativa all AVS, all AI e alle IPG 2.03 Contributi Contributi delle persone senza attività lucrativa all AVS, all AI e alle IPG Stato al 1 gennaio 2016 In breve L assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS), l assicurazione invalidità (AI)

Dettagli

Pension Fund GF Machining Solutions. Regolamento della previdenza 2016

Pension Fund GF Machining Solutions. Regolamento della previdenza 2016 Pension Fund GF Machining Solutions Regolamento della previdenza 2016 Pension Fund GF Machining Solutions Regolamento della previdenza In caso di litigio, fa fede il testo del regolamento tedesco. Edizione

Dettagli

La Cassa pensioni Posta

La Cassa pensioni Posta La Cassa pensioni Posta Perché un opuscolo? Con questo opuscolo desideriamo aiutarla a comprendere meglio la complessa materia della previdenza professionale e del regolamento di previdenza. L opuscolo

Dettagli

Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera) Spiegazioni sul certificato d assicurazione Assicurazione di risparmio

Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera) Spiegazioni sul certificato d assicurazione Assicurazione di risparmio Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera) Spiegazioni sul certificato d assicurazione Assicurazione di risparmio In vigore dal 1 gennaio 2015 FACSIMILE Personale Signor Gianni Modello Via Modello

Dettagli

Regolamento di previdenza del 15 giugno 2007 per gli impiegati e i beneficiari di rendite della Cassa di previdenza della Confederazione

Regolamento di previdenza del 15 giugno 2007 per gli impiegati e i beneficiari di rendite della Cassa di previdenza della Confederazione Regolamento di previdenza del 15 giugno 2007 per gli impiegati e i beneficiari di rendite della Cassa di previdenza della Confederazione (RPIC) Modifica del 26 giugno 2012 Approvata dal Consiglio federale

Dettagli

Apertura di un conto di libero passaggio ai sensi dell'art. 10 OLP

Apertura di un conto di libero passaggio ai sensi dell'art. 10 OLP Copia la fondazione di libero passaggio Freizügigkeitsstiftung der Migros Bank Apertura di un conto di libero passaggio ai sensi dell'art. 10 OLP Il conto verrà aperto dopo di che la sua prestazione di

Dettagli

Regolamento per la previdenza professionale della cassa pensione pro

Regolamento per la previdenza professionale della cassa pensione pro Regolamento per la previdenza professionale della cassa pensione pro validi dallo 31.12.2012 cassa pensione pro Bahnhofstrasse 4 Casella postale 434 CH-6431 Svitto t + 41 41 817 70 10 f + 41 41 817 70

Dettagli

Cassa Disoccupazione CRISTIANO SOCIALE. Informazioni generali

Cassa Disoccupazione CRISTIANO SOCIALE. Informazioni generali Cassa Disoccupazione CRISTIANO SOCIALE Informazioni generali sull assicurazione contro la disoccupazione 1. Disdetta del rapporto di lavoro 2. Annuncio 3. Diritto alle indennità 4. Informazioni varie 1.

Dettagli

Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich. Regolamento Piano di capitale 1 valido dal 1 0 gennaio 2015

Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich. Regolamento Piano di capitale 1 valido dal 1 0 gennaio 2015 Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich Regolamento Piano di capitale valido dal 0 gennaio 05 Indice DISPOSIZIONI GENERALI 3 AVERI 3 3 LIVELLI PREVIDENZIALI 3 4 VERSAMENTI VOLONTARI 4 5 PRESTAZIONI

Dettagli

05.4 Assicurazione lavoro a turni. Assicurazione lavoro a turni

05.4 Assicurazione lavoro a turni. Assicurazione lavoro a turni 05.4 Assicurazione lavoro a turni Assicurazione lavoro a turni Cassa pensione Novartis Regolamento per l Assicurazione lavoro a turni Pubblicato dalla Cassa pensione Novartis Basilea Valido dal 1 o gennaio

Dettagli

Informazioni per la dichiarazione dei salari. Quaderno dei salari 2014

Informazioni per la dichiarazione dei salari. Quaderno dei salari 2014 Informazioni per la dichiarazione dei salari Quaderno dei salari 2014 Indice Novità AVS/AI/IPG 1 Cassa pensione 1 Assicurazione malattia e infortuni (SWICA) 1 Attestazione dei salari 1 Annuncio dei salari

Dettagli

Calcolo e pagamento dell indennità giornaliera

Calcolo e pagamento dell indennità giornaliera Calcolo e pagamento dell indennità giornaliera 1. Basi 2. Come calcola la Suva l indennità giornaliera? 1.1 Il guadagno assicurato massimo ammonta a 126 000 franchi all anno. 1.2 L indennità giornaliera

Dettagli

Il certificato di previdenza. Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale.

Il certificato di previdenza. Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale. Il certificato di previdenza. Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale. Il certificato di previdenza, allestito e spedito dal vostro istituto di previdenza del personale (fondazione) ogni

Dettagli

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità 6.01 Stato al 1 gennaio 2009 perdita di guadagno Persone aventi diritto alle indennità 1 Hanno diritto alle indennità di perdita di guadagno (IPG) le persone domiciliate in Svizzera o all estero che: prestano

Dettagli

Ingresso e soggiorno in Europa

Ingresso e soggiorno in Europa Ingresso e soggiorno in Europa CH-4501 Soletta Dornacherstrasse 28A Casella postale 246 Telefono 032 346 18 18 Telefax 032 346 18 02 info@ch-go.ch www.ch-go.ch Indice Introduzione... 3 1. Entrata in Europa...

Dettagli

ABC pagina 1 / 6. Annuncio persona senza attività lucrativa. Obbligo contributivo AVS. Dati personali. Domicilio (fiscale)

ABC pagina 1 / 6. Annuncio persona senza attività lucrativa. Obbligo contributivo AVS. Dati personali. Domicilio (fiscale) Cassa di compensazione PROMEA Ifangstrasse 8, casella postale, 8952 Schlieren Tel. 044 738 53 53, 044 738 53 73 info@promea.ch, www.promea.ch Obbligo contributivo AVS Annuncio persona senza attività lucrativa

Dettagli

PREVIDENZA OGGI E DOMANI. ASCOM PENSIONSKASSE (APK) BREVE GUIDA

PREVIDENZA OGGI E DOMANI. ASCOM PENSIONSKASSE (APK) BREVE GUIDA PREVIDENZA OGGI E DOMANI. ASCOM PENSIONSKASSE (APK) BREVE GUIDA PREVIDENZA GLOBALE TRE È IL NUMERO PERFETTO In Svizzera la previdenza globale si fonda su tre pilastri Come lavoratori dipendenti siete assicurati

Dettagli

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità 6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le donne che esercitano un attività lucrativa hanno diritto all indennità di maternità

Dettagli

Schede dei salari 2013 in formato Excel

Schede dei salari 2013 in formato Excel Schede dei salari 2013 in formato Excel ISTRUZIONI 1 File Excel 1.1 Informazioni generali La legislazione in materia di AVS obbliga i datori di lavoro a iscrivere continuamente i salari, nella misura in

Dettagli

Regolamento di previdenza

Regolamento di previdenza Regolamento di previdenza Liberty 3a Fondazione di previdenza Sommario Art. 1 Scopo Art. 2 Oggetto del regolamento Art. 3 Stipulazione dell accordo di previdenza Art. 4 Contributi Art. 5 Imposte Art. 6

Dettagli

Regolamento concernente la promozione della proprietà d abitazioni della cassa pensione pro

Regolamento concernente la promozione della proprietà d abitazioni della cassa pensione pro Regolamento concernente la promozione della proprietà d abitazioni della cassa pensione pro validi dallo 01.01.2011 cassa pensione pro Bahnhofstrasse 4 Casella postale 434 CH-6431 Svitto t + 41 41 817

Dettagli

La mia cassa pensione

La mia cassa pensione La mia cassa pensione 2015 GastroSocial la sua cassa pensione L esercizio nel quale lavora è assicurato presso la Cassa pensione GastroSocial. La cassa opera nel rispetto delle disposizioni della Legge

Dettagli

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti 2 Questo opuscolo La informa sulla Sua situazione assicurativa spiegandole se e in che misura Lei è coperto

Dettagli

La vostra cassa pensione in breve

La vostra cassa pensione in breve Personalvorsorgestiftung der Ärzte und Tierärzte Fondation de prévoyance pour le personnel des médecins et vétérinaires Fondazione di previdenza per il personale dei medici e veterinari La vostra cassa

Dettagli

Regolamento quadro. GEMINI Sammelstiftung

Regolamento quadro. GEMINI Sammelstiftung Regolamento quadro GEMINI Sammelstiftung Valido dal 1 gennaio 2012 Fa fede la versione originale in tedesco. Indice A Basi e struttura 5 1 Nome e scopo 5 2 Struttura della previdenza 5 3 Affiliazione alla

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich. Regolamento Piano di risparmio supplementare 1 valido dal 1 0 gennaio 2015

Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich. Regolamento Piano di risparmio supplementare 1 valido dal 1 0 gennaio 2015 Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich Regolamento Piano di risparmio supplementare valido dal 0 gennaio 05 Indice DISPOSIZIONI GENERALI... 3. Cerchia delle persone assicurate... 3. Scopo... 3.3

Dettagli

Helsana non vi abbandona.

Helsana non vi abbandona. Helsana non vi abbandona. Affidabile competente impegnata. Copertura assicurativa su misura grazie a soluzioni modulari. Assicuriamo le aziende e i loro collaboratori contro le conseguenze di malattia

Dettagli

Il certificato della cassa pensione spiegato in parole povere/

Il certificato della cassa pensione spiegato in parole povere/ Il certificato della cassa pensione spiegato in parole povere/ A prima vista il certificato della cassa pensione sembra incomprensibile. Basta però qualche nozione in più per sapersi districare fra tutti

Dettagli

Annuncio persona senza attività lucrativa

Annuncio persona senza attività lucrativa Per noi la qualità è importante Obbligo contributivo AVS Annuncio persona senza attività lucrativa Siete già iscritto/a presso un'altra cassa di compensazione (CC) quale persona senza attività lucrativa?

Dettagli

Come compilare la dichiarazione del reddito e della sostanza

Come compilare la dichiarazione del reddito e della sostanza Dipartimento federale delle finanze DFF Centrale di compensazione CdC Cassa svizzera di compensazione CSC Assicurazione facoltativa Contributi Come compilare la dichiarazione del reddito e della sostanza

Dettagli

Pronti per il futuro. Con la previdenza privata. Come ottimizzare la previdenza privata con il terzo pilastro.

Pronti per il futuro. Con la previdenza privata. Come ottimizzare la previdenza privata con il terzo pilastro. Pronti per il futuro. Con la previdenza privata. Come ottimizzare la previdenza privata con il terzo pilastro. Pronti per il futuro. Affinché i vostri sogni e i vostri desideri diventino un giorno realtà,

Dettagli

05.3 Assicurazione Incentive/Bonus. Assicurazione Incentive/Bonus

05.3 Assicurazione Incentive/Bonus. Assicurazione Incentive/Bonus 05.3 Assicurazione Incentive/Bonus Assicurazione Incentive/Bonus Cassa pensione Novartis Regolamento dell assicurazione Incentive/Bonus Pubblicato dalla Cassa pensione Novartis Valido dal 1 o gennaio 2005

Dettagli

Annuncio persona senza attività lucrativa

Annuncio persona senza attività lucrativa Annuncio persona senza attività lucrativa Dati personali Nome Cognome Data di nascita Sesso m f No AVS Stato civile: celibe/nubile Unione domestica registrata sposato/a Unione domestica sciolta giuridicamente

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

Assicurazioni sociali e lavoro a tempo parziale. assegni famiglia.

Assicurazioni sociali e lavoro a tempo parziale. assegni famiglia. Assicurazioni sociali e lavoro a tempo parziale importanti per tutti coloro che lavorano a tempo parziale e allevano figli o assistono familiari. sull AVS, l AI, la previdenza professionale, nonché sull

Dettagli

Contributi degli indipendenti all AVS, all AI e alle IPG

Contributi degli indipendenti all AVS, all AI e alle IPG 2.02 Contributi Contributi degli indipendenti all AVS, all AI e alle IPG Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve L assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (AVS), l assicurazione invalidità (AI) e

Dettagli

1 Per principio, qualsiasi retribuzione derivante da un attività

1 Per principio, qualsiasi retribuzione derivante da un attività 2.05 Stato al 1 gennaio 2009 Retribuzioni versate al termine del rapporto di lavoro Obbligo di versare contributi AVS 1 Per principio, qualsiasi retribuzione derivante da un attività dipendente viene considerata

Dettagli

05.2 Assicurazione di rendite. Assicurazione di rendite

05.2 Assicurazione di rendite. Assicurazione di rendite 05.2 Assicurazione di rendite Assicurazione di rendite Cassa pensione Novartis Regolamento dell assicurazione di rendite Editore: Cassa pensione Novartis Valido dal 1 o gennaio 2005 Indice A Art. 1 Art.

Dettagli

1 pilastro, AVS / AI Garanzia del minimo esistenziale

1 pilastro, AVS / AI Garanzia del minimo esistenziale 1 pilastro, AVS / AI Garanzia del minimo esistenziale La previdenza statale, nell ambito dell AVS/ AI, garantisce il minimo di sussistenza a tutta la popolazione. 1. Contesto In Svizzera la previdenza

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2014

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2014 Cassa pensione Macellai (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2014 Prima parte del piano di previdenza: S1 - S4 risp. S1U - S4U Per la previdenza professionale

Dettagli

La Sua Assicurazione svizzera. 1/6 Helvetia Assicurazione collettiva di persone Opuscolo

La Sua Assicurazione svizzera. 1/6 Helvetia Assicurazione collettiva di persone Opuscolo Assicurazione collettiva di persone. Un unità armonica. Previdenza professionale, assicurazione d indennità giornaliera in caso di malattia e assicurazione infortuni dell Helvetia La Sua Assicurazione

Dettagli

Un opuscolo per i disoccupati Indennità per insolvenza

Un opuscolo per i disoccupati Indennità per insolvenza Dipartimento federale dell'economia DFE Edizione 2011 Un opuscolo per i disoccupati Indennità per insolvenza 2 OSSERVAZIONI Il presente opuscolo si basa sulle disposizioni della legge sull'assicurazione

Dettagli

Disoccupazione e infortunio L ABC dell assicurazione

Disoccupazione e infortunio L ABC dell assicurazione Disoccupazione e infortunio L ABC dell assicurazione Le persone disoccupate con diritto all'indennità di disoccupazione sono assicurate contro gli infortuni alla Suva. In caso di infortunio è opportuno

Dettagli

Portrait. Contributi e prestazioni. Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni

Portrait. Contributi e prestazioni. Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni Portrait Contributi e prestazioni Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni Sono determinanti le disposizioni del Regolamento Berna, febbraio 2008 I nostri Piani delle

Dettagli

Regolamento di previdenza della Bâloise-Fondazione collettiva per la previdenza professionale obbligatoria

Regolamento di previdenza della Bâloise-Fondazione collettiva per la previdenza professionale obbligatoria Regolamento di previdenza della Bâloise-Fondazione collettiva per la previdenza professionale obbligatoria Edizione gennaio 2015 La vostra sicurezza ci sta a cuore. Indice I. Generalità 1. Basi 3 2. Obbligo

Dettagli

R E G O L A M E N T O S U L S A L A R I O A O R E C O O P S O C I E T À C O O P E R A T I V A

R E G O L A M E N T O S U L S A L A R I O A O R E C O O P S O C I E T À C O O P E R A T I V A R E G O L A M E N T O S U L S A L A R I O A O R E C O O P S O C I E T À C O O P E R A T I V A valido a partire dal 1 gennaio 2003 INDICE DISPOSIZIONI GENERALI PAGINA 1. Campo d applicazione 4 DISPOSIZIONI

Dettagli

Regolamento sulla liquidazione parziale delle casse di previdenza della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale

Regolamento sulla liquidazione parziale delle casse di previdenza della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale Regolamento sulla liquidazione parziale delle casse di previdenza della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale (Edizione dicembre 2009) La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Regolamento

Dettagli

L'importo annuo della prestazione complementare corrisponde alla differenza fra le spese riconosciute (fabbisogno) ed i redditi computabili.

L'importo annuo della prestazione complementare corrisponde alla differenza fra le spese riconosciute (fabbisogno) ed i redditi computabili. Prestazioni complementari cantonali (PC) alle rendite AVS e AI 1. Diritto alle prestazioni Hanno diritto alle prestazioni complementari i cittadini svizzeri, domiciliati nel Cantone Ticino, ai quali spetta

Dettagli

Convenzione quadro. (approvata il 21.12.2012 dalla Seco) (nome, indirizzo) e: Pietro Piccipocci

Convenzione quadro. (approvata il 21.12.2012 dalla Seco) (nome, indirizzo) e: Pietro Piccipocci (approvata il 21.12.2012 dalla Seco) tra la: Esempio SA (nome, indirizzo) e: Pietro Piccipocci (nome, indirizzo) 1. Campo d applicazione La presente è una convenzione quadro volta a regolare un numero

Dettagli

Assicurazione facoltativa d indennità giornaliera Secondo la Legge federale sull assicurazione malattie (LAMal)

Assicurazione facoltativa d indennità giornaliera Secondo la Legge federale sull assicurazione malattie (LAMal) Assicurazione facoltativa d indennità giornaliera Secondo la Legge federale sull assicurazione malattie (LAMal) Condizioni generali d assicurazione (CGA) Edizione gennaio 2009 (versione 2013) Ente assicurativo:

Dettagli

Richiesta assegni familiari per le persone senza attività lucrativa (PSAL)

Richiesta assegni familiari per le persone senza attività lucrativa (PSAL) Casella postale 2121 Via Ghiringhelli 15a 6501 Bellinzona Telefono 091 821 91 11 Fax 091 821 92 99 ias@ias.ti.ch www.iasticino.ch Cassa cantonale per gli assegni familiari Richiesta assegni familiari per

Dettagli

Sicurezza sociale. Ecco come siete assicurati in Svizzera secondo la legge. (Stato: gennaio 2015) ASSICURAZIONI SOCIALI DELLA SVIZZERA

Sicurezza sociale. Ecco come siete assicurati in Svizzera secondo la legge. (Stato: gennaio 2015) ASSICURAZIONI SOCIALI DELLA SVIZZERA sozialversicherungen der Schweiz ASSICURAZIONI SOCIALI DELLA SVIZZERA Sicurezza sociale. Ecco come siete assicurati in Svizzera secondo la legge. (Stato: gennaio 2015) Prestazioni Assicurazione per la

Dettagli

1.2011 Stato al 1 gennaio 2011

1.2011 Stato al 1 gennaio 2011 1.2011 Stato al 1 gennaio 2011 Modifiche concernenti contributi e prestazioni in vigore dal 1 gennaio 2011 Indice Cifra Contributi 1-5 Prestazioni dell AVS 6-7 Prestazioni dell AI 8-9 Prestazioni complementari

Dettagli

Annuncio persona senza attività lucrativa

Annuncio persona senza attività lucrativa Ver#m Ifangstrasse 8?Postfach?8952 Schlieren Tel. 044 738 20 70? 044 738 20 77 ak043@verom.ch?www.verom.ch Ausgleichskasse Caisse de compensation Cassa di compensatione ABC Obbligo contributivo AVS Annuncio

Dettagli

Piano previdenziale in complemento al Regolamento di previdenza della Cassa Pensione del Gruppo C&A. Piano base per i collaboratori della C&A Mode SA

Piano previdenziale in complemento al Regolamento di previdenza della Cassa Pensione del Gruppo C&A. Piano base per i collaboratori della C&A Mode SA Piano previdenziale in complemento al Regolamento di previdenza della Cassa Pensione del Gruppo C&A Piano base per i collaboratori della C&A Mode SA Valido dal 1 o gennaio 2015 Indice Art. 1 Regolamento

Dettagli

Assicurazioni secondo la LAMal

Assicurazioni secondo la LAMal Assicurazioni secondo la LAMal Regolamento Edizione 01. 2015 Indice I Disposizioni comuni 1 Validità 2 Adesione / ammissione 3 Sospensione della copertura del rischio d infortunio 4 Effetti giuridici della

Dettagli

Informazione aggiornata La previdenza sociale in Svizzera

Informazione aggiornata La previdenza sociale in Svizzera Informazione aggiornata La previdenza sociale in Svizzera Prestazioni Assicurati/Aventi diritto Basi per calcolare l ammontare delle prestazioni per cura, assistenza, guarigione AVS/AI Sono assicurate

Dettagli

Legge federale sull assicurazione per la maternità

Legge federale sull assicurazione per la maternità Termine di referendum: 9 aprile 1999 Legge federale sull assicurazione per la maternità (LAMat) del 18 dicembre 1998 L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l articolo 34 quinquies capoverso

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2015

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2015 Cassa pensione Macellai (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2015 Prima parte del piano di previdenza: S5 o S5U Per la previdenza professionale descritta

Dettagli

Temi specifici della Cassa pensione Coop. 1 Gennaio 2015

Temi specifici della Cassa pensione Coop. 1 Gennaio 2015 Temi specifici della Cassa pensione Coop 1 Gennaio 2015 Informazioni sull affiliazione alla CPV/CAP 2 Tema Informazioni essenziali Informazioni sull affiliazione alla CPV/CAP Che cos è la CPV/CAP? La CPV/CAP

Dettagli

Piano di previdenza Perspective

Piano di previdenza Perspective Composizione, contributi e prestazioni in breve Stato 1 gennaio 2014 0 Pagina 1 Questa versione ridotta del Regolamento è stata concepita per permettervi di trovare subito le risposte alle vostre domande

Dettagli

La salute ha tante sfaccettature

La salute ha tante sfaccettature La salute ha tante sfaccettature La nostra offerta assicurativa: protezione ottimale per ogni azienda. Helsana Business Salary Oggetto Indennità giornaliera di malattia secondo la LCA Malattia Parto (solo

Dettagli

Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale. Il certificato di previdenza

Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale. Il certificato di previdenza Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale Il certificato di previdenza Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale Il certificato di previdenza contiene molte informazioni preziose

Dettagli

1 Il calcolo anticipato della rendita informa sulle rendite

1 Il calcolo anticipato della rendita informa sulle rendite 3.06 Stato al 1 o gennaio 2007 Calcolo anticipato della rendita Informazioni sulla rendita futura 1 Il calcolo anticipato della rendita informa sulle rendite AVS/AI a cui si avrà verosimilmente diritto.

Dettagli

Questionario somme di assicurazione elevate Complemento alla proposta

Questionario somme di assicurazione elevate Complemento alla proposta Pax Aeschenplatz 13, 4002 Basilea Questionario somme di assicurazione elevate Complemento alla proposta 1. Proponente/contraente Nome Proposta del N proposta 2. Informazioni relative all attività professionale

Dettagli

Informazioni utili per il soggiorno in Svizzera

Informazioni utili per il soggiorno in Svizzera Informazioni utili per il soggiorno in Svizzera CH-4501 Soletta Dornacherstrasse 28A Casella postale 246 Telefono 032 346 18 18 Telefax 032 346 18 02 info@ch-go.ch www.ch-go.ch Indice Introduzione... 3

Dettagli

Entusiasmo? «Helvetia un posto dove lavorare, che lascia spazio per vivere.»

Entusiasmo? «Helvetia un posto dove lavorare, che lascia spazio per vivere.» Entusiasmo? «Helvetia un posto dove lavorare, che lascia spazio per vivere.» Jasmin Blumer Finanze Svizzera La previdenza del personale in breve. Qualsiasi sia il suo progetto, noi siamo al suo fianco.

Dettagli

6.09 Stato al 1 gennaio 2013

6.09 Stato al 1 gennaio 2013 6.09 Stato al 1 gennaio 2013 Assegni familiari nell agricoltura In generale 1 Panoramica Per le persone attive nell agricoltura vige la legge federale sugli assegni familiari nell agricoltura (LAF), cui

Dettagli

2.01 Stato al 1 o gennaio 2013

2.01 Stato al 1 o gennaio 2013 2.01 Stato al 1 o gennaio 2013 Contributi paritetici all AVS, all AI e alle IPG Obbligo contributivo 1 Sono tenute a pagare i contributi sul proprio salario all AVS, all AI e alle IPG le persone che esercitano

Dettagli

Regolamento concernente la previdenza professionale Sistema misto dei primati

Regolamento concernente la previdenza professionale Sistema misto dei primati com Plan Regolamento concernente la previdenza professionale Sistema misto dei primati Valido dal 1 gennaio 2015 Il presente regolamento è ottenibile anche in tedesco, francese e inglese. Indice 4 Nome

Dettagli

Convenzione di previdenza

Convenzione di previdenza (per uso interno, lasciare in bianco p.f.) Numero del conto di previdenza Originale per la Fondazione Convenzione di previdenza Visto l art. 82 LPP, l intestatario/a della previdenza stipula con la la

Dettagli

6.08 Stato al 1 gennaio 2013

6.08 Stato al 1 gennaio 2013 6.08 Stato al 1 gennaio 2013 Assegni familiari In generale 1 Scopo degli assegni familiari Con gli assegni familiari si intende compensare parzialmente i costi sostenuti dai genitori per il mantenimento

Dettagli

Previdenza professionale delle persone disoccupate

Previdenza professionale delle persone disoccupate EDIZIONE 2014 Informazione complementare all Info-Service «Disoccupazione» Un opuscolo per i disoccupati Previdenza professionale delle persone disoccupate secondo la LADI e la LPP OSSERVAZIONI Il presente

Dettagli

FIAS. Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali. Commissione centrale d esame. Esame professionale 2014

FIAS. Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali. Commissione centrale d esame. Esame professionale 2014 FIAS Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali Commissione centrale d esame Esame professionale 04 Assicurazione contro la disoccupazione (AD) Numero della/del candidata/o: Durata

Dettagli

L acquisto di una proprietà di abitazioni mediante i fondi della previdenza professionale. Promozione della proprietà di abitazioni

L acquisto di una proprietà di abitazioni mediante i fondi della previdenza professionale. Promozione della proprietà di abitazioni L acquisto di una proprietà di abitazioni mediante i fondi della previdenza professionale Promozione della proprietà di abitazioni Promozione della proprietà di abitazioni L acquisto di una proprietà di

Dettagli

Regolamento per la promozione della proprietà dell abitazione

Regolamento per la promozione della proprietà dell abitazione Regolamento per la promozione della proprietà dell abitazione Fondazione SEF Konsumstrasse 22A 3000 Berna 14 www.eev.ch Promozione della proprietà dell abitazione mediante i fondi della previdenza professionale

Dettagli

6.08 Stato al 1 gennaio 2009. Assegni familiari. Scopo degli assegni familiari 1 Con gli assegni familiari si intende compensare parzialmente

6.08 Stato al 1 gennaio 2009. Assegni familiari. Scopo degli assegni familiari 1 Con gli assegni familiari si intende compensare parzialmente 6.08 Stato al 1 gennaio 2009 Assegni familiari In generale Scopo degli assegni familiari 1 Con gli assegni familiari si intende compensare parzialmente i costi sostenuti dai genitori per il mantenimento

Dettagli

1.1 Generalità 1. 1.2 Basi dell assicurazione 1. 2.1 Cerchia di persone 1. 2.2 Anno assicurativo 1

1.1 Generalità 1. 1.2 Basi dell assicurazione 1. 2.1 Cerchia di persone 1. 2.2 Anno assicurativo 1 Condizioni generali d assicurazione applicabili all assicurazione complementare di rischio per i destinatari della Cassa pensioni Swatch Group (previdenza individuale libera 3b) Edizione 01/2015 Sommario

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Cassa pensione PANVICA (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Prima parte: piano di previdenza BB A partire dal 1 luglio 2013 entra in vigore per le

Dettagli

Domanda d indennità in caso di maternità

Domanda d indennità in caso di maternità Domanda d indennità in caso di maternità Il luogo d inoltro della domanda è menzionato nell ultima pagina! Indicare con una crocetta ciò che il caso richiede N. AVS A. Da compilare dl avente diritto l

Dettagli

Regolamento Scala. Previdenza professionale 2015

Regolamento Scala. Previdenza professionale 2015 Regolamento Scala Previdenza professionale 2015 Indice Introduzione Articolo 1 Scopo 2 Articolo 2 Gestione 2 Disposizioni e termini generali Articolo 3 Persone da assicurare 3 Articolo 4 Età/Età di pensionamento

Dettagli

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (Ordinanza sul libero passaggio, OLP) 831.425 del 3 ottobre 1994 (Stato 1 gennaio 2013) Il Consiglio

Dettagli