Gli acciai inossidabili resistenti all'urto alle basse temperature, impiegati nella costruzione di caldareria saldata

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gli acciai inossidabili resistenti all'urto alle basse temperature, impiegati nella costruzione di caldareria saldata"

Transcript

1 Gli acciai inssidabili resistenti all'urt alle basse temperature, impiegati nella cstruzine di caldareria saldata dr. ing- Gabriele DI CAPRIO dirìgente del servizi tecnic del Centr Inx O Le applicazini dierne degli acciai inssidabili nel dmini delle basse e bassissime temperature si diffndn sempre più. Tra tutti i diversi tipi di acciai inssidabili, la pratica ha dimstrat che slamente quelli cn struttura essenzialmente stabile sn impiegabili cn success nelle applicazini alle basse temperature, quali ad esempi quelle cnnesse cn la prduzine e cn l'impieg dell'ssigen (*C) e dell'idrgen (-54 C) liquidi. Tra gli acciai inssidabili, pertant, sin dalle prime applicazini, ci si è indirizzati, e cn success, vers quelli a struttura austenìtica. In questi acciai, infatti, tale struttura è stabile anche a bassissime temperature. In altre parle gli acciai inssidabili austenitici nn presentan quell'intervall di caduta di resilienza tipic di tutti gli altri acciai alle temperature inferiri all zer. Se pi si cnsidera che nrmalmente questi acciai risultan pure facilmente saldabili e che la lr saldatura ha bune pssibilità di resistere agli urti, si cmprende facilmente il diffndersi dell'impieg degli stessi in quest camp dì applicazine. INFLUENZA DELLE BASSE TEMPE- RATURE SUGLI ACCIAI INOSSIDA- BILI AUSTENITICI Secnd esperienze cndtte da parecchi autri ed i cui risultati sn stati radunati nella tabella II [, 7, 5], tali acciai (v. tab. I) nn risentn, per quant riguarda l snervament e la resistenza a trazine, alcuna variazine negativa; al cntrari tali caratteristiche vengn decisamente esaltate. Q Tab. I - Analisi indicativa degli acciai inssidabili austenitici citati nel test secnd l'unificazine dell'american Irn Steel Institute {) e lr crrispndenza apprssimata cli'unificazine nazinale secnd la tabella UNI Design L C 0,5 0,5 0,5 Cr Ni Afra Si,5 P 0, S 0,5 min. Altri Ti=5xC min Nb^lOxC min Designazine UNI X 5 CN 808 X 5 CNF 808 X8CN90 X3CN9 X5CN50 X8CNT80 X8CNNbl8 rivista di meccanica - 3/7

2 Tab. II Caratteristiche meccaniche alle basse temperature di alcuni acciai inssidabili all stat rictt. Acciai 30 L 36 3 Temperatura c Caric di snervament all 0, {kgf/mm ) Caric di rttura {kgf/mm ) <*) Ricavat Su lunghezza utile dalla prvetta di 50 mm ( ine). Allungament (*) (H) Strizine () La duttilità, nnstante subisca delle diminuzini (vedasi ad esempi il cmprtament dell'allungament a rttura), permane sempre ad un valre elevat. Per quant riguarda pi altre caratteristiche fisiche, quali il mdul di elasticità e, ad esempi, il cefficiente di dilatazine lineare [7], cme appare chiaramente nella tabella III tali parametri si può dire rimangan quasi cmpletamente inalterati nnstante la diminuzine della temperatura d'impieg. Per quant riguarda pi l'influenza Tab. Ili - alri del cefficiente di dilatazine lineare e nel mdul di elasticità alle basse temperature per alcuni acciai inssidabili all stat rictt.! Acciai 30 Temperatura CC) * Cefficiente di dilatazine (Xl0-*. 8 C) 4,8 3, , ,6 33 Mdul di elasticità (kgf/mm ) E 9^000 3/7 - rivista di meccanica 0

3 Tab. I - Resistenza all'urt alle busse temperai in e. degli acciai niussidu'mh an->'.'- nitici all stat rictt. Le prve sn stale eseguite su prvette tip Charpy.hia cn intagli di tip «keyhle» sia a, ricavate da piastre aventi diverse dimensini e cn rientament secnd la direzine di laminazine trasversalmente alla stessa. Acciai L L L L Spessre della piastra (mm) Orientament della prvetta Tip d'intagli dl ( P J* a m.ibf> , ,5-54 ' delle basse temperature d'impieg sulla resistenza all'urt [8], dbbiam cnsiderare che sebbene essa sia risentita, cme mstra chiaramente la tabella I('). cinnstante rimane sempre elevata, e si mantiene per questi materiali, sperimentati all stat rictt, dell stess rdine di grandezza di quella a temperatura ambiente. D'altra parte la permanenza prlungata a temperature mlt basse nn influenza la resistenza all'urt di questi materiali, cme mstran i dati riprtati nella tabella. Infatti per permanenza a basse temperature (sin a ann) nell'ssìgen (') Si fa ntare che i dati presentali nella tabella I e seguenti, sn stati ricavati da diversi sperimentatri che hann impiegat prvette di resilienza tip Charpy cn intagli differenti. Più precisamente sn stati impiegati tipi di intagli: quell a e quell a buc di chiave, secnd la denminazine anglsassne * keyhle», che nel test viene indicat a vlte per semplicità cn la lettera. Dat che i risultati di tali misure di resilienza eran riginariamente espressi in unita anglsassni (fi. Ibf) si è pensat di nn prcedere alla trasfrmazine in unità metriche (kgy m Jcm ; ) dat che tale Ira sfrmai ine nn avrebbe avut sens, in cnseguenza del fatt che il tip dì prvetta nrmalmente impiegat in Italia per tali determinazini è divers dai due spra menzinali. Si e pertant preferit lasciare indicati i valri nell unità riginarie, tenut presente anche il carattere eminentemente qualitativ e nn quantitativ della prva di resilienza. liquid, l'acciai tip nn presenta sensibili variazini di resilienza. A quest prpsit, d'altrnde, vale la pena di ricrdare l'esperienza cndtta [4] sull stel di una valvla di un impiant di prduzine di ssigen liquid, che vi era rimast immers per 5 anni cnsecutivi. Tale stel era stat cstruit cn acciai tip 303 e aveva denunciat, dp la permanenza spra menzinata, una resilienza, misurata cn prvetta Charpy e intagli «keyhle», pari a 33 ft Ibf a temperatura ambiente e pari a 5 ft Ibf alla temperatura di -8 C. Tab. - Effetti di espsizine prlungala alle basse teniperatitre sull'acciai tip. La resistenza all'urt è stata misurata su prvette tip Charpy cn intagli «keyhle». Temp di espsizine^ 0 30 min. 6 mesi mesi Temperatura (*C) Resilienza (ft Ibf) 85 7, rivista di meccanic 379

4 Per quant riguarda la resistenza all'urt alle basse temperature, l'espe-.rìenza ha sin ad ggi dimstrat che i fattri che influenzan tale parametr sn essenzialmente tre e precìsamente: il cntenut di carbni all'acciai; rincrudiment per lavrazine a fredd; la presenza di ferrite. Il cntenut di carbni agisce nel sens di diminuire, specialmente a temperature mlt basse (temperature dell'ssigen liquid ed inferiri), la resistenza agli urti, data la frmazine di carburi nell'intern della matrice austenitica. Alcuni autri [5] ritengn addirittura che la resistenza agli urti vari in sens inversamente prprzinale alla percentuale di carbni nell'acciai, né, pare, che l'aggiunta di elementi stabilizzanti, quali Ti e Nb, tenda a mdificare tale fenmen di infragiliment [0]. La defrmazine a fredd prvca un incrudiment del materiale, incrudiment che, per csì dire, diminuisce la pssibilità di defrmarsi ulterirmente del materiale stess. ^ Cnsegu'entemente la resistenza all'urt viene a diminuire, e ciò in prprzine diretta cn il grad di incrudiment [3]. La presenza di nuclei sufficientemente numersi di ferrite ed eventualmente di fase sigma può inltre favrire la diminuzine della resistenza agli urti. Ne cnsegue quindi che la via ideale da battere per ttenere la miglire resistenza agli urti a basse temperature sarebbe quella di indirizzarsi su acciai inssidabili cn bass cntenut di car- bni cn una cmpsizine tale da ttenere una struttura austenitica perfettamente stabile ed inltre di evitare, per quant pssibile, l'incrudiment del materiale per lavrazine a fredd. Queste cndizini vviamente sn asslutamente ideali e quindi nn sempre realizzabili in strutture reali. Buna nrma è però quella di attenersi per quant pssibile ad acciai cn bass tenre di carbni. Ciò d'altrnde spiega il larg impieg in quest settre degli acciai del tip. EFFETTI DELLE SALDATURE E LO- RO COMPORTAMENTO ALLE BASSE TEMPERATURE Un prim effett della saldatura è vviamente quell di prvcare un riscaldament della zna circstante la saldatura stessa, cn pericl di sensibilizzare il materiale. A quest prpsit [8] sn state cndtte esperienze su acciai tip 30,, L, le quali hann pst in luce l'influenza negativa di tale riscaldament ed inltre cme ess risulti tant più pernicis, cme del rest già spra accennat, quant maggire è il cntenut di carbni nell'acciai (vedasi figura ). i * sta realizzata cme segue 30 : re a 648 C - :00 re «549 C- L. sensibilizzal -Rictti 9 lavrati d fredd 30 sensibili zat Biclli, lavrali ' a Fredd e ti n -n Temperatura ai prva( c) Fig. - Influenza della ricttura e della sensibilizzazine sulla resistenza all'urt devii acciai inssidabili L. La resilienza è stata misurata su prvette di tip Charpy cn intagli «keyhle». J IO li IO JS JO JJ Riduzine d fredd. Y Fig. - Riduzine della resistenza all'urt dvuta ad incrudiment per lavrazine a fredd ed alla sensibilizzazine per acciai inssidabili tip 30 e. La resilienza è stala misurata su prvette di tip Charpy cn intagli «keyhle» alta temperatura di 84 C. 379 rivista di meccanica

5 Tab. I - Cmprtament di saldature, eseguile su acciai inssidabili, a temperatura di 96"C. La resistenza all'urt è stata misurata su prvette tip Charpy cn intagli «keyhle». Acciai Elettrd 308 Stat a temperatura ambiente (ft lbf) Resilienza a C {ft lbf) A quest prpsit è significativ rilevare cme l'alsi L (a bass carbni: C < ) presenti caratteristiche di resistenza all'urt immutate, sia all stat rictt che sensibilizzat, mentre al cntrari il 30 (C < 0,5 ) accusi un nett decadiment ed il (C : ) pssa essere cnsiderat in cndizini intermedie, pur denunciand un cmprtament senza dubbi miglire del 30. Le cndizini di sensibilizzazine sn state: 30: permanenza di re a 648 C; : permanenza di 00 re a 549 C; L: permanenza di re a 648 C. L'effett dell'incrudiment per lavrazine a fredd e la svrappsizine della sensìbilizzazine all'incrudiment, cme in pratica può avvenire, nelle zne delle strutture saldate vicin aj crdni di saldatura, è rappresentat nel diagramma di fig. [3], in funzine delle riduzini di sezine effettuate cn lavrazine a fredd, per gli acciai 30 e per una temperatura di prva di 84"C. Cme già si era anticipat, il sl incrudiment prvca di per sé un danneggiament della resistenza agli urti dei due acciai, rispett all stat rictt. Tale decadiment è però ancra più marcat se si cnsidera l'effett ingenerat svrappnend all'incrudiment anche la sensibilizzazine (che già di per sé a queste temperature da lug ad un danneggiament mlt sever). Il cmprtament dell'acciai 30 è in quest cas sintmatic: l'effett della sensibilizzazine si svrappne a quell dell'incrudiment in md csi cmplet che praticamente la resistenza all'urt viene grandemente ridtta (scende ali'incirca a 0 ft - lbf) e l'influenza del grad di incrudiment nn è quasi- più sentita. Analg danneggiament, ma in misura decisamente minre, subisce l'acciai, il quale cnserva infatti, anche nella cndizine peggire, un livell di resistenza all'urt apprezzabile {circa ft lbf). Sn state pure effettuate prve di resilienza su lamiere saldate di diversi acciai inssidabili a struttura austenitica, prelevand le prvette nella zna di saldatura [6]. Gli acciai sperimentati sn stati del tip, e, perand cn diversi elettrdi cme illustrat nella tabella I. Le prve sn state cndtte sia a temperatura di "C (ssigen liquid), sia a temperatura ambiente tant sul materiale tal quale quant sull stess pi rictt [6]. E' interessante ntare cme l'acciai (stabilizzat al Nb) nn mstri di sentire l'effett della ricttura, sia a temperatura ambiente, sia a C. L'acciai del pari nn mstra di avere benefici da quest trattament, mentre al cntrari l' accusa un sensibile miglirament della resilienza. Altre prve, cndtte sul sl acciai, hann permess di sperimentare diversi elettrdi e diverse tecnlgie di saldatura. Le prve sn state cndtte a temperatura di 54 "C e i 3 rivista di meccanica - 3/7

6 Tab. II - Resistenza all'urt di prvette saldate di acciai alla temperatura di S4"C. La resilienza è stata misurata su prvette tip Charpy cn intagli * keyhle» e ciascun valre indicat è la media di 4 risultati. Tip di elettrd "E (0,07 C) E -5 (0, ò O E 308 L-5 (0^ ferrite) E 308 L-5 (4 ferrite) E 308 L-6 (4 ferrite) E308L Rivestiment dell'elettrd ssid di titani nessun Prcess dì saldatura. cn elettrd cnsumabile in gas inerte (*) Resilienza (ft lbf) 7 (*) II gas inerte di prtezine era cstituit da una miscela frnata da due flussi, un dì argn cn prtata di 3 m'/h e l'altr di azt cn prtala dì 0. mh risultati sn riprtati nella tabella II. ESEMPIO DI REALIZZAZIONE DI CONTENITORI SALDATI IN ACCIAIO PER IDROGENO LIQUIDO Cme esempi applicativ di quant spra espst varrà citare la realizzazine di cntenitri sferici in acciai [9], cntenitri che dvevan lavrare ad una temperatura di -54 C. Le dimensini di tali sfere eran: diametr intern 575 mm; spessre 48 mm. La pressine di esercizi era di 6,5 kgf/cnr e il limite minim di resilienza richiesta era di 5 ft lbf secnd le nrme ASME. Era inltre prescritt che il cntenut di carbni nel crdne di saldatura dvesse essere nn superire a 0,05 e che la percentuale di ferrite dvesse essere del 5-^9. Era prescritt inltre una assluta pulizia interna, dat che la cavità della sfera nn risultava accessibile dp saldatura. Si dvette quindi eseguire la saldatura cmpletamente dall'estern. All scp di evitare l'intrduzine di spruzzi di saldatura nell'intern della sfera, si prvvide a saldare lung l'equatre di una delle due emisfere cstituenti la sfera (sui brdi delle quali si era già prvvedut a ricavare di macchina il bisell per la saldatura) un insert a frma di T rvesciata (vedasi fig. 3). AccuiO Diametr intern 575 mm 3* FASE - saldatura dd «"c STWW ecn Chrmenar e t Arc*ile : s*ld*lur* tà «re cnchrmentì Fig. 3 - Tre iasi delle perazini di saldatura dall'estern di sfere in acciai tip. Psizinate quindi l'una rispett all'altra le due semisfere e cllegatele mediante rbuste sbarre, si prvvedeva, sstenend il cmpless cn appsita attrezzatura, ad effettuare una prima passata di fnd. In un secnd temp, sempre usand una attrezzatura di saldatura in atmsfera di argn e cn elettrd di tungsten, si prvvedeva ad effettuare altre 4 passate ttenend un crdne piatt ed unifrme. Il materiale d'apprt usat in questa fase era del Chrmend 3/7 - rivista di meccanica U

7 (cn cmpsizine indicativa 0,07 C, 9 Cr, 9 / Ni e fé). La saldatura cmpleta del giunt venne ultimata cn parecchie passate eseguite cn un elettrd di tip 308 di diametr /8" (= 3,75 mm) usand una nrmale attrezzatura di saldatura ad arc smmers. Le prve, cndtte su prvette saldate in tali cndizini garantirn eccellenti caratteristiche tra cui una resilienza di - ft Ibf alla temperatura di prva di -54 *C (prvette tip Charpy cn intagli «keyhle»). Del pari i cntenitri superarn agevlmente la prva di pressine dì 90 kgf/cm*. Altri cntenitri sferici analghi di dimensini minri (diametr intern pari a 737 mm e spessre 9 mm) sn stati cstruiti impiegand la stessa tecnica realizzata. BIBLIOGRAFIA [] McCONNELL, J.H. & BRADY, R.R.: «Austenitic stainless steels thusands f tns in -300 t -45 F service» in: «Chemical Engineering», lugli 9. [] RUSSEL, F..: Cmunicazine della Unin Carbicie Metals C. [3] SCHMIDT, E. H.: «Lw temperature impact f annealed and sensitized 8/8» in: «Metal Prgress», nvembre 948. [4] BINDER, W.O.: «Effect f cld wrk at lw temperature n austenitic 8/8» in: «Metal Prgress», agst 9. [5] RAMER, A. & BALDWIN, W. Jr.: «Carbide precipitatin and brittleness in austenitic stainless steel» in: ASM Trans, i. 50, 958. [6] RIOBO,.M. & THOMAS, R.D. Jr.: «Impact tests f welded austenitic stainless steels» in: «Welding Research Supplement», settembre 950. [7] FURMAN, D.E.: «Thermal expansin characteristìcs f stainless steels between -300 and.000 F» in: * Jurnai f Metals», aprile [8] RIOBO,.M.: «Prperties f austenitic stainless steels at lw temperatures», NBC, circlare 50. [9] ***: «Precise welding simplifies fabricatin f spheres fr crygenic testing» in: «Welding Jurnal», p , lugli 96. [IO] FAUEL: «Cntributin à l'étude de la fragilité des aciers inxidables austénitiques 8/8 aux très basses températures» in: «Revue du Nickel», gennai-febbrai 963. [] COLOMBIER, L. & HOCHMANN, J.: «Aciers inxydables, aciers refractaires», 955. [] ***: «La Metallurgie», vi. 83, n.. gennai 95. [3] BASTIEN, P. & DEDIEU, J.; «Metaux et crrsin», nv. 95, p. 43. [4] BASTIEN, P. & DEDIEU, J.: «CR. Académies des sciences», 3, p , 950. [5] PLATEAU, J. et alii: «Revue universelle des mines», ttbre 956, n [6] BERNARD, J.. & MOREAU, J.: «Jurnal de l'iristitut Mét.», p , 954. [7] GUESSIER, A. & CASTRO, R.: «Revue de Metallurgie», n., p , febbrai 958. [8] PARER, E.R.: «Sympsium n effect f -temperature n thè brittle behaviur f metals with particular reference t lw temperature», ASTM Pubbli., n. 58. [9] EICHELMANN, G. & HULL, F.C.: «Trans. ASTM», i. 95, p. 77, 953. [0] RIOBO,. N.: «Bulletin n. de la sciété ryale belge des ìngénìeurs et des industriels», 95. [] ***: «What Electrde t use fr welding type Stainless» in: «Metal Prgress», gennai.96. [] TEMPLE, R.W. et alii: «Ecnmie analysis f materiate in crygenic cntaìners» in: «Structures and materia] s cnference, American Rcket Sciety», aprile memria riprtata in «Materials in design eng.», giugn 963, p. 6-=-64. [3] CAMPBELL, J.C. & RICE, L.P.: «Prperties f thè precipitatin hardening stainless steel and lw-ally high-strength steels at very lw temperature», Cnvegn annuale ASTM, Atlantic City, giugn 9, memria riprtata in: «Metal Prgress», settembre 96, p [4] ESPEY, G. B. et alii: «Sme factrs influencing thè fracture tughness f sheet allys fr use in lightweight crygenic tankage», Cnvegn annuale ASTM, Atlantic City, giugn 96, memria riprtata in: «Metal Prgress», maggi 96, p [5] ALLEGHENY & LUDLUM: «Check thè crygenic prperties f allegheny stainless and special steels» in: «Materials in design eng.», aprile 963, p [6] INCO: «Bibligraphy n lw temperature characteristics f steel», aprile 9. [7] HUNTER, J. R.: «The lw temperature prperties f thè stainless steels», Allegheny - Ludlum Steel Crp. f Pittsburg, I9. 5 rivista di meccanica 397

11. Resistenza all'urto

11. Resistenza all'urto 11. Resistenza all'urt 11.1. Generalità Sllecitazini dinamiche ed urt si verifican facilmente in mlte applicazini ingegneristiche dei materiali strutturali. Secnd una definizine classica si parla di urt

Dettagli

PROGETTO PRELIMINARE RELAZIONE SUI MATERIALI

PROGETTO PRELIMINARE RELAZIONE SUI MATERIALI Via di San Salvi 12 50135 Firenze tel. 055 62.631 fax 055 62.63.700 Ospedale Santa Maria Annunziata Intervent di ristrutturazine edilizia per l installazine di una apparecchiatura per la Risnanza Magnetica

Dettagli

Distributori di carburanti liquidi per autotrazione (benzina, gasolio)

Distributori di carburanti liquidi per autotrazione (benzina, gasolio) Distributre benzina gasli Ultim aggirnament: 1 apr. 2009 Distributri di carburanti liquidi per auttrazine (benzina, gasli) Sistema di alimentazine: TT, TN-S, Nrme di riferiment: Nrma CEI 64-8 "Impianti

Dettagli

CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE CARATTERISTICHE TECNICHE CARATTERISTICHE DIMENSIONALI

CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE CARATTERISTICHE TECNICHE CARATTERISTICHE DIMENSIONALI AIRTERM UP DISAREATORE ORIENTABILE CT2649.0_00 ITA Aprile 2015 Garantisce l efficienza dell impiant; Mntaggi su tubazini verticali, rizzntali, diagnali; Elevate capacità di scaric. GAMMA DI PRODUZIONE

Dettagli

IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE E SICUREZZA DI GALLERIE STRADALI

IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE E SICUREZZA DI GALLERIE STRADALI Illuminazine e sicurezza gallerie Ultim aggirnament: 1 nv. 2006 IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE E SICUREZZA DI GALLERIE STRADALI Sistema di alimentazine: TT, TN Nrme di riferiment: Nrma CEI 64-8 "Impianti

Dettagli

Falegnameria (Scheda)

Falegnameria (Scheda) Ultim aggirnament: 1 feb. 2007 Falegnameria Sistema di alimentazine: TT, TN Nrme di riferiment: Nrma CEI 64-8 "Impianti elettrici utilizzatri a tensine nminale nn superire a 1000 V in crrente alternata

Dettagli

La tecnica FMEA di prodotto

La tecnica FMEA di prodotto ISI MANUALE PER CORSI QUALITÀ dispensa data mdifica del livell Q-052 01.01.1996 0 01.01.1996 BLU La tecnica FMEA di prdtt MANUALE DI UTILIZZO ISI La tecnica FMEA di prdtt pagina 2 di 10 1.0 Intrduzine

Dettagli

Impianti per l applicazione delle vernici inpolvere

Impianti per l applicazione delle vernici inpolvere Impianti per l applicazine delle vernici inplvere Gianluigi Barni Gema Eurpa Lay ut tipic dell impiant Lay ut tipic dell impiant Per la prduzine di piccle serie spess è sufficiente una cabina per l applicazine

Dettagli

REALTÀ E MODELLI SCHEDA DI LAVORO

REALTÀ E MODELLI SCHEDA DI LAVORO REALTÀ E MDELLI SCHEDA DI LAVR 1 Luci sul palc La ptenza elettrica P assrbita da ciascuna lampada utilizzata per illuminare un palcscenic segue la seguente legge: Pr () V R = R Rr r dve V indica la tensine

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DEGLI INTERVENTI. Interventi di adeguamento atti a conseguire i livelli di sicurezza previsti dalle presenti norme

CLASSIFICAZIONE DEGLI INTERVENTI. Interventi di adeguamento atti a conseguire i livelli di sicurezza previsti dalle presenti norme EDIFICI IN MURATURA CLASSIFICAZIONE DEGLI INTERVENTI Interventi di adeguament atti a cnseguire i livelli di sicurezza previsti dalle presenti nrme Interventi di miglirament atti ad aumentare la sicurezza

Dettagli

I TRASDUTTORI. Trasduttori Primari. Trasduttori Secondari

I TRASDUTTORI. Trasduttori Primari. Trasduttori Secondari I TRASDUTTORI Un trasduttre ( sensre) è un dispsitiv in grad di rilevare una grandezza fisica di tip qualsiasi (termic, lumins, magnetic, meccanic, chimic, eccetera) e di trasfrmarla in una grandezza di

Dettagli

Relazione sulle Fuel Cells Robin%Dallimore%Mallaby% %Giuseppina%De%Bona% %Andrea%De%Nigris% %Fabio%Fabbris% Aldo %Tommaso%Grimaldi

Relazione sulle Fuel Cells Robin%Dallimore%Mallaby% %Giuseppina%De%Bona% %Andrea%De%Nigris% %Fabio%Fabbris% Aldo %Tommaso%Grimaldi Crs%di%Labratri%di%Energetica,%Ann%accademic%2012/13 Relazine sulle Fuel Cells Rbin%Dallimre%Mallaby% %Giuseppina%De%Bna% %Andrea%De%Nigris% %Fabi%Fabbris% Ald %Tmmas%Grimaldi Intrduzine Scp dell esperiment

Dettagli

Oggetto : norme e leggi europee concernenti produzione ed istallazione di Cancelli a battente. Contenuto

Oggetto : norme e leggi europee concernenti produzione ed istallazione di Cancelli a battente. Contenuto A VV. M AURIZIO I ORIO 20122 Milan, Crs di Prta Vittria, 17 Tel. +39. 335.13.21.041 ; +39. 348.25.19.305 ; +39.02 36593383 ; Fax +39.02 36594845 : +30.0373 779119 Indirizzi e-mail : avv.maurizi.iri@fastpiu.it

Dettagli

A. Relazione illustrativa

A. Relazione illustrativa Cntrattintegrativecnmicperl utilizzazinedelfnddelpersnalenn dirigenzialeann2012sttscrittil24settembre2012.relazineillustrativae tecnicfinanziaria(articl 40, cmma 3 sexies, Decret Legislativ n.165/2001;

Dettagli

HELIOPOLIS di Claudio ROSSANIGO Corso Re Arduino, 71

HELIOPOLIS di Claudio ROSSANIGO Corso Re Arduino, 71 Impiant slare Slahart per prduzine acqua calda sanitaria Rivarl Canavese 28 febbrai 2007 OFFERTA KIT 222 KF e 181 KF Impiant slare per prduzine di acqua calda sanitaria Slahart a circlazine naturale Mdell

Dettagli

CENTRALE TERMICA A GAS METANO O GPL (riscaldamento, produzione acqua calda, grandi cucine, forni da pane, etc.)

CENTRALE TERMICA A GAS METANO O GPL (riscaldamento, produzione acqua calda, grandi cucine, forni da pane, etc.) CENTRALE TERMICA A GAS METANO O (riscaldament, prduzine acqua calda, grandi cucine, frni da pane, etc.) Sistema di alimentazine: TT Nrme di riferiment: Nrma CEI 64-8 "Impianti elettrici utilizzatri a tensine

Dettagli

Relatori: * Dr. Romeo Di Giuseppe - # Dr. Palmerino Masciotta. Abstract. Introduzione e scopo dello studio. Materiali e Metodi

Relatori: * Dr. Romeo Di Giuseppe - # Dr. Palmerino Masciotta. Abstract. Introduzione e scopo dello studio. Materiali e Metodi La valutazine dei rischi per la sicurezza e per la salute degli peratri di un servizi veterinari: l esperienza della ASL RM B * e della ASL RM C #. Relatri: * Dr. Rme Di Giuseppe - # Dr. Palmerin Mascitta

Dettagli

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II Università degli Studi di Lecce Facltà di Ingegneria Infrmatica N.O. A.A. /4 esina Esame di Elettrnica Analgica II Studentessa: Laura Crchia Dcente: Dtt. Marc Panare INDICE Presentazine del prgett del

Dettagli

Gruppi di Continuità (UPS)

Gruppi di Continuità (UPS) Gruppi di Cntinuità (UPS) Generalità Il grupp di cntinuità frnisce una alimentazine di riserva che supplisce alla mancanza dell alimentazine nrmale, senza alcuna interruzine (n break). Si dicn gruppi rtanti

Dettagli

Manuale del Stroboscopio PCE-OM 15

Manuale del Stroboscopio PCE-OM 15 www.pce-italia.it Manuale del Strbscpi PCE-OM 15 Via Pesciatina 878 Interir 6 55010 Gragnan Capannri Lucca - Italia Tel.: +39 0583 975 114 Fax: +39 0583 974 824 inf@pce-italia.it www.pce-italia.it Cntenut

Dettagli

Vetromattone modificato con cintura termica

Vetromattone modificato con cintura termica S m a r t B u i l d i n g a d S m a r t B u i l d i n g Viale delle Scienze, Edifici 8 90128 Palerm (PA) Tel. +39.91.23896144 Fax. +39.91.488562 Mb. +39.320.4330312 rssella.crra@unipa.it C p a r t l g

Dettagli

Lo stampaggio delle lamiere

Lo stampaggio delle lamiere L stampaggi delle lamiere Ntevle imprtanza riveste il cmprtament di un metall durante l stampaggi: le mderne cnscenze sulla struttura atmica dei metalli hann pst tale tecnlgia su basi più scientifiche

Dettagli

Introduzione pag. 3. Interventi di adeguamento derivanti da esigenze architettoniche pag. 3

Introduzione pag. 3. Interventi di adeguamento derivanti da esigenze architettoniche pag. 3 1 Indice Intrduzine pag. 3 Interventi di adeguament derivanti da esigenze architettniche pag. 3 Interventi di adeguament derivanti da esigenze strutturali pag. 4 Individuazine degli interventi e particlari

Dettagli

Prot. n. 6570/A23 Roma, 09/12/2015. Circolare n. 27

Prot. n. 6570/A23 Roma, 09/12/2015. Circolare n. 27 M I N I S T E R O D E L L I S T R U Z I O N E D E L L U N I V E R S I T À E D E L L A R I C E R C A U F F I C I O S C O L A S T I C O R E G I O N A L E P E R I L L A Z I O L I C E O S T A T A L E C L A

Dettagli

Veloce come un lampo. Speed Repair.

Veloce come un lampo. Speed Repair. Velce cme un lamp. Speed Repair. La sluzine più rapida per i piccli danni. Spies Hecker sempre più vicina. Un sistema ideale per chi sa valutare la cnvenienza. Il sistema Speed Repair permette di risparmiare

Dettagli

T I N I T A L Y S.R.L. Fusione, Laminazione, Estrusione e Commercializzazione di Metalli non Ferrosi

T I N I T A L Y S.R.L. Fusione, Laminazione, Estrusione e Commercializzazione di Metalli non Ferrosi DESCRIZIONE TINITALY TSC 0307+ (Tin/Silver/Cpper) ULTRA LOW LEAD LEGA SENZA PIOMBO PER SALDATURA AD ONDA La Tinitaly è rgglisa di ffrire al mercat la nuva TSC 0307. Questa si presenta cme un ttim rimpiazz

Dettagli

Esempio di Business Plan

Esempio di Business Plan Esempi di Business Plan Presentiam un esempi di business plan relativ ad un pian industriale nel settre della plastica. Stria dell azienda E stata da pc cstituita la scietà PLASTICA spa. Il settre nel

Dettagli

inquinamento acustico inquinamento elettromagnetico o o o o o

inquinamento acustico inquinamento elettromagnetico o o o o o 1 TUTELA DELL ARIA impianti industriali inquinament atmsferic (cause antrpiche) veicli a mtre impianti termici inquinament acustic Inquinament dell aria inquinament elettrmagnetic Elettrdtti Impianti radielettrici

Dettagli

COMUNE DI COLONNA. Provincia di Roma REGOLAMENTO PER LA TRASFORMAZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE IN DIRITTO DI PROPRIETA NELLE AREE PEEP

COMUNE DI COLONNA. Provincia di Roma REGOLAMENTO PER LA TRASFORMAZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE IN DIRITTO DI PROPRIETA NELLE AREE PEEP COMUNE DI COLONNA Prvincia di Rma REGOLAMENTO PER LA TRASFORMAZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE IN DIRITTO DI PROPRIETA NELLE AREE PEEP (art. 31 cmma 45 e ss. Legge n. 448 del 23 dicembre 1998 e ss.mm.ii.)

Dettagli

CAPITOLATO WICLINE 77HI

CAPITOLATO WICLINE 77HI CAPITOLATO WICLINE 77HI ART. 1) SERRAMENTI IN ALLUMINIO Frnitura e psa in pera di serramenti in allumini, realizzati in prfili serie Wicline 77 HI, aventi dimensini secnd quant indicat nei vstri elabrati

Dettagli

ARTICOLI E NORME DEL SETTORE CALZATURIERO

ARTICOLI E NORME DEL SETTORE CALZATURIERO MICROTECH e RUBFLEX MICROTECH è nat nel labratri Svere nel 1996 dall esigenza di creare un prdtt a base PVC che fsse riciclabile, legger, cn bune caratteristiche fisic meccaniche, stampabile su nrmali

Dettagli

Novità relative all assessment tool

Novità relative all assessment tool Nvità relative all assessment tl La dcumentazine e gli strumenti di supprt di Friendly Wrk Space sn sttpsti a cntinui interventi di rielabrazine, aggirnament e perfezinament. Nel 2014 è stata ripetutamente

Dettagli

Tabella 1A Modi e chiavi di lettura per la valutazione della sensibilità paesistica del sito oggetto di intervento

Tabella 1A Modi e chiavi di lettura per la valutazione della sensibilità paesistica del sito oggetto di intervento Architett GLORIA BARBERA Via delle Schiavette, 3-24054 Calci (BG) Prprietà: MORELLI PEDERSOLI ANTONIO Indirizz intervent: VIA CASCINA MARIANNE SN Tabella 1A Mdi e chiavi di lettura per la valutazine della

Dettagli

PROGETTO I - CAST Integrazione delle ICT nella catena del valore delle imprese del sistema Tessile Abbigliamento AVVISO

PROGETTO I - CAST Integrazione delle ICT nella catena del valore delle imprese del sistema Tessile Abbigliamento AVVISO PROGETTO I - CAST Integrazine delle ICT nella catena del valre delle imprese del sistema Tessile Abbigliament AVVISO Dispnibilità della piattafrma tecnlgica di scambi dcumentale Pagina 1 di 7 1. PREMESSA

Dettagli

Banca Popolare FriulAdria Spa

Banca Popolare FriulAdria Spa INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Pplare FriulAdria S.p.A. Sede legale: Piazza XX settembre 2, 33170 Prdenne Iscritta all Alb delle Banche al n. 5391 - Scietà sggetta all attività di direzine e crdinament

Dettagli

La gestione informatizzata del farmaco

La gestione informatizzata del farmaco Azienda Ospedaliera di Verna Dipartiment di Medicina Clinica e Sperimentale Medicina Interna B - Reumatlgia La gestine infrmatizzata del farmac Crdinatre Stefania Discnzi Reggi Emilia 11-12 XII 2008 CRITICITA

Dettagli

4 Classificazione e definizione dei rischi lavorativi

4 Classificazione e definizione dei rischi lavorativi 4 Classificazine e definizine dei rischi lavrativi I rischi presenti negli ambienti di lavr, pssn essere divisi in tre grandi categrie riprtate in Tabella RISCHI PER LA SICUREZZA (Rischi di natura infrtunistica

Dettagli

WAS Monitoring Valutazione rischio Work organization

WAS Monitoring Valutazione rischio Work organization Mnitring Valutazine rischi Wrk rganizatin Premessa In base ai dcumenti dell WHO(OMS), alle linee guida eurpee, all Accrd Eurpe del 2004 sull stress lavr crrelat e in base al dcument ICF dell OMS 2001 che

Dettagli

SenTaClAus Sentiment Tagging & Clustering Analysis on web & social contents

SenTaClAus Sentiment Tagging & Clustering Analysis on web & social contents Via Marche 10 56123 Pisa Phne +39.050.552574 Fax +39.1782239361 inf@netseven.it - www.netseven.it P.IVA 01577590506 REGIONE TOSCANA POR CReO FESR 2007 2013 LINEA D INTERVENTO 1.5.a - 1.6 BANDO UNICO R&S

Dettagli

GUIDA PREVIDENZIALE. Le prestazioni

GUIDA PREVIDENZIALE. Le prestazioni GUIDA PREVIDENZIALE Le prestazini La Cassa erga le pensini di: vecchiaia; anticipata; inabilità; invalidità; reversibilità ai superstiti del pensinat; indiretta ai superstiti dell iscritt nn ancra pensinat;

Dettagli

Assegno di maternità 2013. Il contributo per l anno 2013 è pari ad 1.672,65.

Assegno di maternità 2013. Il contributo per l anno 2013 è pari ad 1.672,65. Cmune di Mnte di Prcida via Ludvic Quandel, 081.8684227 fax 081.8684227 www.cmune.mntediprcida.na.it Assegn di maternità 2013 Un assegn per le madri nn lavratrici Il cntribut per l ann 2013 è pari ad 1.672,65.

Dettagli

Gruppo Comunale di Protezione Civile - Zenson di Piave (TV) P.O.S. (Procedure Operative Standard) Esercitazione Standard

Gruppo Comunale di Protezione Civile - Zenson di Piave (TV) P.O.S. (Procedure Operative Standard) Esercitazione Standard Grupp Cmunale di Prtezine Civile - Zensn di Piave (TV) P.O.S. (Prcedure Operative Standard) Esercitazine Standard 1 Massim Rig ver 1.0 26/10/2009 Piazza II Giugn, 6-31050 Zensn di Piave (TV) - Telefn 0421.344164

Dettagli

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel)

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel) FLUSSO MONITORAGGIO INTESE Racclta dati 1 gennai 30 giugn 2009 MANUALE UTENTE (per il Mdell di rilevazine in MS Excel) Lmbardia Infrmatica S.p.A. INDICE 1 Premessa...3 2 Intrduzine...4 2.1 UdP Anagrafica

Dettagli

COMUNE DI SERMONETA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

COMUNE DI SERMONETA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI COMUNE DI SERMONETA (Prvincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Apprvat cn deliberazine di Cnsigli Cmunale n. 43 in data 22/12/2012 Entrat in vigre il 08/01/2012

Dettagli

Premessa Gli ISA (International Standard of Auditing)

Premessa Gli ISA (International Standard of Auditing) Revisine dei cnti apprcci al rischi. Di Angel Firi Premessa Gli ISA (Internatinal Standard f Auditing) Gli ISA (Internatinal Standard f Auditing) sn ggi un autrevle quadr di riferiment per l svlgiment

Dettagli

Nelle ipotesi fatte (popolazione di dimensione infinita), il numero di chiamate offerte assume una distribuzione di Poisson.

Nelle ipotesi fatte (popolazione di dimensione infinita), il numero di chiamate offerte assume una distribuzione di Poisson. Esercizi n 1 Una centralina telefnica per piccl uffici (PBX) sddisfa le richieste di chiamata mediante l impieg di circuiti. Si assuma che le richieste di chiamata arrivin da una pplazine di utenti di

Dettagli

TEMPERATURA SCALE TERMOMETRICHE MISURA DELLA TEMPERATURA C F. cambiamenti di scala

TEMPERATURA SCALE TERMOMETRICHE MISURA DELLA TEMPERATURA C F. cambiamenti di scala TEMPERATURA Il crp uman percepisce le variazini di temperatura cn le sensazini di cald e fredd Mlte grandezze fisiche varian al variare della temperatura vlume dei crpi pressine di un gas viscsità di un

Dettagli

Domanda di candidatura startup per Progetto Primo Miglio 1609

Domanda di candidatura startup per Progetto Primo Miglio 1609 Dmanda di candidatura startup per Prgett Prim Migli 1609 Per prcedere cn la candidatura al Prgett Prim Migli 1609 deve essere cmpilata gni sessine di quest mdul, anche ai sensi degli artt. 46 e 47 del

Dettagli

La Pioneristica. Nodi di Base

La Pioneristica. Nodi di Base La Pineristica Saper fare i ndi è una delle nzini fndamentali per la vita scut. Nn c'è lavr di pinieristica e nn c'è mment di vita all'apert in cui essi nn vengan richiesti. Un nd fatt bene è un nd che

Dettagli

Nota di rilascio protocollo client / server. Vers. 5.02.02

Nota di rilascio protocollo client / server. Vers. 5.02.02 30 gennai 2013 Nta di rilasci prtcll client / server. Vers. 5.02.02 referente Marc Stanisci Stefan Cciancich rivlt a biettiv autrizzat IAQ-AQ-MD-01-bis Pag.1 di 16 30 gennai 2013 SOMMARIO 1. TABELLA ANAGRAFICA...

Dettagli

Macchine per il disboscamento ed il decespugliamento

Macchine per il disboscamento ed il decespugliamento Macchine per il disbscament ed il decespugliament ing. Maines Fernand Fndazine E. Mach C.I.F. Indice 1. Premesse; 2. metdi disbscament; 3. levaceppi; 4. estirpatri per radici; 5. cippatri; 6. decespugliatri.

Dettagli

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it Cmune di Splet www.cmune.splet.pg.it 1/6 Unità prpnente: ICSSS - Dirigente ICSSS Oggett: Hme care premium 2012 accertament ed impegn trasferimenti INPS gestine pubblica 176000 Respnsabile del prcediment:

Dettagli

L impianto elettrico rappresenta l esempio classico di un impianto di servizio; diamone una definizione più dettagliata:

L impianto elettrico rappresenta l esempio classico di un impianto di servizio; diamone una definizione più dettagliata: mpianti elettrici L impiant elettric rappresenta l esempi classic di un impiant di servizi; diamne una definizine più dettagliata: È un cmpless di macchine, apparecchiature, linee di distribuzine, etc

Dettagli

SICUREZZA E IGIENE NELLA SCUOLA E NEL LAVORO VALUTAZIONE DEI DEI RISCHI

SICUREZZA E IGIENE NELLA SCUOLA E NEL LAVORO VALUTAZIONE DEI DEI RISCHI SICUREZZA E IGIENE NELLA SCUOLA E NEL LAVORO VALUTAZIONE DEI DEI RISCHI 1 SCOPO DELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI IDENTIFICARE I PERICOLI VALUTARE I RISCHI STABILIRE LE MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE CONTROLLARE

Dettagli

E.C.M. Educazione Continua in Medicina. Servizi web. Manuale utente

E.C.M. Educazione Continua in Medicina. Servizi web. Manuale utente E.C.M. Educazine Cntinua in Medicina Servizi web Manuale utente Versine 1.0 maggi 2015 E.C.M. Servizi web: invi autmatic Indice 2 eventi e pian frmativ Indice Revisini 3 1. Intrduzine 4 2. 5 2.1 Verifica

Dettagli

Servizi di pulizia ed altri servizi per le Scuole ed i Centri di Formazione - Criteri di sostenibilità

Servizi di pulizia ed altri servizi per le Scuole ed i Centri di Formazione - Criteri di sostenibilità Servizi di pulizia ed altri servizi per le - Criteri di sstenibilità 1. Oggett dell iniziativa La Cnvenzine prevede la frnitura del servizi di pulizia ed altri servizi tesi al manteniment del decr e della

Dettagli

Panoramica sulla Direttiva attrezzature in pressione

Panoramica sulla Direttiva attrezzature in pressione Panramica sulla Direttiva attrezzature in pressine La Direttiva Attrezzature in pressine, cmunemente detta PED dalla denminazine inglese Pressure Equipment Directive, è una direttiva di prdtt (rif. 97/23/CE)

Dettagli

LIMITATORI DI SOVRATENSIONE (SPD)

LIMITATORI DI SOVRATENSIONE (SPD) LIMITATORI DI SOVRATENSIONE (SPD) SCARICATORE DI CORRENTE DA FULMINE classe I (B) SCARICATORE cn circuit cmpst da spintermetr autestinguente nn sffiante, per la prtezine da svratensine di utenze in B.T.,

Dettagli

Sodastream al Festival dell Acqua. L Aquila 6-11 Ottobre 2013

Sodastream al Festival dell Acqua. L Aquila 6-11 Ottobre 2013 Sdastream al Festival dell Acqua L Aquila 6-11 Ottbre 2013 Chi è Sdastream Sdastream è la scietà leader nel mercat mndiale degli strumenti per la preparazine dmestica di acqua frizzante e di bevande gasate.

Dettagli

ISTANZA di ADESIONE AL COMMA 3 DELL ART. 3 DEL DPR 59/13

ISTANZA di ADESIONE AL COMMA 3 DELL ART. 3 DEL DPR 59/13 ISTANZA di ADESIONE AL COMMA 3 DELL ART. 3 DEL DPR 59/13 Marca da bll 16,00 1 Al Respnsabile SUAP territrialmente SUAP cmpetente Via della Pineta 117 00040 Rcca Prira RM Marca da bll 1 OGGETTO: Istanza

Dettagli

Codice di autodisciplina e regolamentazione per l adesione al Progetto Qualità dei servizi turistici della Provincia di Palermo. Agriturismo.

Codice di autodisciplina e regolamentazione per l adesione al Progetto Qualità dei servizi turistici della Provincia di Palermo. Agriturismo. Cdice di autdisciplina e reglamentazine per l adesine al Prgett Qualità dei servizi turistici della Prvincia di Palerm Agriturism Premess Che l A.A.P.I.T di Palerm in cllabrazine cn l Università di Palerm,

Dettagli

Groundbreaking Innovative Financing of Training. in a European Dimension. D2.1 MODELLO GIFTED Novembre 2012

Groundbreaking Innovative Financing of Training. in a European Dimension. D2.1 MODELLO GIFTED Novembre 2012 Grundbreaking Innvative Financing f Training in a Eurpean Dimensin D2.1 MODELLO GIFTED Nvembre 2012 N di riferiment del 517624-LLP-1-2011-1-AT-GRUNDTVIG-GMP prgett N del pian WP 2 Mdelling retributiv Deliverable

Dettagli

Notizie Lavoro Flash. Notiziario quindicinale a cura dell Ufficio Politiche Contrattuali e del Lavoro. Protocollo n. 467.

Notizie Lavoro Flash. Notiziario quindicinale a cura dell Ufficio Politiche Contrattuali e del Lavoro. Protocollo n. 467. Ntizie Lavr Flash Ntiziari quindicinale a cura dell Uffici Plitiche Cntrattuali e del Lavr Prtcll n. 467.11/15 EM/ac Rma, 6 febbrai 2015 Numer 3/2015 Smmari CIRCOLARE INPS N. 17 DEL 29 GENNAIO 2015 Oggett:

Dettagli

Si informa che sono in corso di spedizione le basi di calcolo per l autoliquidazione 2014/2015, con il relativo prospetto aggiornato.

Si informa che sono in corso di spedizione le basi di calcolo per l autoliquidazione 2014/2015, con il relativo prospetto aggiornato. 4 cembre 2014, n. 7803 utliquidazine 2014/2015. Prspett "Basi calcl premi" Si infrma che sn in crs spezine le basi calcl per l autliquidazine 2014/2015, cn il relativ prspett aggirnat. Si ricrda che cn

Dettagli

Scheda tecnica. Supporti per striscioni HP per le macchine da stampa con inchiostri al lattice a basso contenuto di solventi

Scheda tecnica. Supporti per striscioni HP per le macchine da stampa con inchiostri al lattice a basso contenuto di solventi Scheda tecnica Supprti per striscini HP per le macchine da stampa cn inchistri al lattice a bass cntenut di slventi Panramica I supprti per striscini HP ffrn ai frnitri di servizi di stampa (PSP) che gestiscn

Dettagli

E/Fiscali - Rel. 04.03.01

E/Fiscali - Rel. 04.03.01 E/Fiscali - Rel. 04.03.01 Rimini, 09 gennai 2015 E/Fiscali - Fix 04.03.01 Dcumentazine di rilasci TSS S.p.A. 26/01/2015 Pag. 1 di 14 INDICE 1 FIX 04.03.01 DI E/FISCALI... 3 2 NOTE DI INSTALLAZIONE... 4

Dettagli

SOMMARIO STUDIO TECNICO CONTE & PEGORER VIA SIORA ANDRIANA DEL VESCOVO, 7 31100 TREVISO - 2 -

SOMMARIO STUDIO TECNICO CONTE & PEGORER VIA SIORA ANDRIANA DEL VESCOVO, 7 31100 TREVISO - 2 - SOMMARIO 1. PREMESSA... 3 2. DESCRIZIONE DELLE SEZIONI IMPIANTISTICHE... 3 3. RESPONSABILITÀ E COMPETENZE... 5 3.1. COMPETENZE DEL RESPONSABILE DEL... 5 4 IL MONITORAGGIO E CONTROLLO AMBIENTALI... 6 5

Dettagli

Deformometer MGM 250 1.0 Manual. User Manual. Deformometer MGM 250. Version 1.0. Copyright 2014 DRC Srl

Deformometer MGM 250 1.0 Manual. User Manual. Deformometer MGM 250. Version 1.0. Copyright 2014 DRC Srl User Manual Defrmmeter MGM 250 Versin 1.0 Cpyright 2014 DRC Srl 2 Table f Cntents 1. Chi Siam... 5 2. Strumentazine... 6 3. Supprt... 7 4. Registrazine... 9 5. Ordina... 10 6. Defrmmetr MGM - Manuale...

Dettagli

MAKES M M AKES OV O IN I G N CATENE IN PLASTICA

MAKES M M AKES OV O IN I G N CATENE IN PLASTICA MAKES MOVING CATENE IN PASTICA Cn quasi cinquantʼanni di stria alle spalle, magris prduce catene a cerniera ed accessri in acciai/acciai inssidabile e resina termplastica per nastri trasprtatri impiegati

Dettagli

ASP RAGUSA - Test verifica Recupero Dati - Patrimonio - Cespiti v1.0.docx. 29/07/2013 Antonio Derna

ASP RAGUSA - Test verifica Recupero Dati - Patrimonio - Cespiti v1.0.docx. 29/07/2013 Antonio Derna Asp Ragusa Piazza Igea n. 1 ASP RAGUSA - Test verifica Recuper Dati - Patrimni - Cespiti INFORMAZIONI SULLA VERSIONE Prgett: Emess da: Rivist da: Prtcll: Titl: Nme file: Data: Asp Ragusa: Distribuit a:

Dettagli

Sartorius Extend Series Modello ED224S

Sartorius Extend Series Modello ED224S MONTEPAONE DI MONTEPAONE & C. S.A.S. A P P A R E C C H I E S T R U M E N T I S C I E N T I F I C I Sartrius Extend Series Mdell ED224S Specifiche tecniche: Camp di pesata e tara (sttrattiva) g 220 Divisine

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA COMUNE DI MILANO Settre Edilizia Sclastica GRUPPO 4 - ZONA 8 - SCUOLA N 7486 -------- RELAZIONE DESCRITTIVA DELLE OPERE DA REALIZZARE PER L ADEGUAMENTO DEGLI IMPIANTI ANTINCENDIO E ADDUZIONE GAS NELLA

Dettagli

IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE STRADALE

IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE STRADALE Illuminazine stradale Ultim aggirnament: 1 apr. 2009 IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE STRADALE Sistema di alimentazine: TT, TN Nrme di riferiment: Nrma CEI 64-8 "Impianti elettrici utilizzatri a tensine

Dettagli

Igrometro e termoigrometro (capacitivo) per applicazioni nel campo della climatizzazione

Igrometro e termoigrometro (capacitivo) per applicazioni nel campo della climatizzazione M. K. JUCHHEIM GmbH & C M. K. JUCHHEIM GmbH & C JUMO Italia s.r.l. Mltkestrasse 13-31 Via Carducci, 125 36039 Fulda, Germany 20099 Sest San Givanni (MI) Tel.: 06 61-60 03-7-25 Tel.: 02-24.13.55.1 Bllettin

Dettagli

airpointer in breve ANALIZZATORE COMPATTO PER IL MONITORAGGIO DELLA QUALITÀ DELL ARIA airpointer

airpointer in breve ANALIZZATORE COMPATTO PER IL MONITORAGGIO DELLA QUALITÀ DELL ARIA airpointer airpinter Analizzatre cmpatt per la misura di SO2/H2S, NOx, CO, O3 Il sistema airpinter appartiene ai sistemi di mnitraggi di nuva generazine ed ffre agli utenti un pprtunità unica: disprre di misure di

Dettagli

Gli Acciai Inossidabili

Gli Acciai Inossidabili Gli Acciai Inossidabili Bibliografia: Metals Handbook, vol. 1, IX ed. Gli acciai inossidabili G. Di Caprio Bib. Tec. Hoepli UNI-Euronorm Inossidabile? La resistenza alla corrosione degli acciai è funzione

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE. RELEASE Versione 2015.1.5 Applicativo: GECOM MULTI

NOTE OPERATIVE DI RELEASE. RELEASE Versione 2015.1.5 Applicativo: GECOM MULTI NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente dcument cstituisce un integrazine al manuale utente del prdtt ed evidenzia le variazini apprtate cn la release. RELEASE Versine 2015.1.5 Applicativ: GECOM Oggett:

Dettagli

Appendice 1 Elementi di elettrotecnica

Appendice 1 Elementi di elettrotecnica Appendice Elementi di elettrtecnica ntrduzine Questa appendice ha l scp di richiamare alcuni cncetti fndamentali di elettrtecnica, necessari per un adeguat sstegn al crs di elettrnica. prerequisiti indispensabili

Dettagli

Lo scopo di Gladiator è ottenere una combinazione vincente di simboli dopo la rotazione dei rulli.

Lo scopo di Gladiator è ottenere una combinazione vincente di simboli dopo la rotazione dei rulli. Gladiatr Slt machine a 5 rulli e 25 linee L scp di Gladiatr è ttenere una cmbinazine vincente di simbli dp la rtazine dei rulli. Per gicare: Una denminazine di scmmessa (Valre della mneta) può essere scelta

Dettagli

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167)

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Test unic dell apprendistat (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Cntratti cllettivi nazinali del lavr (CCNL) Accrd del 23 aprile 2012 tra Regine del Venet e Parti Sciali per la frmazine degli apprendisti

Dettagli

Resina epossidica bicomponente per laminazione

Resina epossidica bicomponente per laminazione Scheda tecnica Edizine 07/11/2012 Resina epssidica bicmpnente per laminazine Descrizine è una resina epssidica bicmpnente ad alta viscsità. "Resina a cmpsizine epssidica a cntenut ttale di slidi in accrd

Dettagli

E l arte suprema dell insegnante, risvegliare la gioia della creatività e della conoscenza Albert Einstein

E l arte suprema dell insegnante, risvegliare la gioia della creatività e della conoscenza Albert Einstein Lice Classic - Lice Artistic - Lice Scientific - I.P.S.I.A. E l arte suprema dell insegnante, risvegliare la giia della creatività e della cnscenza Albert Einstein Ann Sclastic: 2013/2014 1 Lice Classic

Dettagli

RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI COMPILAZIONE ON-LINE. Manuale Operativo STUDENTI

RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI COMPILAZIONE ON-LINE. Manuale Operativo STUDENTI RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI COMPILAZIONE ON-LINE Manuale Operativ STUDENTI Intrduzine: A partire dall A.A. 2013/14 l Università degli studi di Siena ha attivat una prcedura di rilevazine

Dettagli

ICBPI S.P.A. Stipula contratto online con certificato qualificato e riconoscimento tramite bonifico bancario. ICBPI S.p.A.

ICBPI S.P.A. Stipula contratto online con certificato qualificato e riconoscimento tramite bonifico bancario. ICBPI S.p.A. ICBPI S.P.A. Stipula cntratt nline cn certificat qualificat e ricnsciment tramite bnific bancari Presentata da: ICBPI S.p.A. Stipula cntratt nline cn certificat qualificat e ricnsciment tramite bnific

Dettagli

Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 3000 EUR Location : Viterbo, Roma, Latina Livello :

Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 3000 EUR Location : Viterbo, Roma, Latina Livello : Data Inizi : Nn Specificat Termine : Nn Specificat Grupp : Cst : 3000 EUR Lcatin : Viterb, Rma, Latina Livell : Crs ASPP-RSPP mdul Atec B (dal B1 al B9) Crs prfessinalizzante per la figura esterna di Respnsabili

Dettagli

MONITORAGGIO E CONTROLLO REMOTO DI IMPIANTO IDRO/GEOTERMICO A POMPA DI CALORE

MONITORAGGIO E CONTROLLO REMOTO DI IMPIANTO IDRO/GEOTERMICO A POMPA DI CALORE THERMOGHEOS SRL RINNOVABILI ELETTRICHE E TERMICHE Via M.Greppi 34/A 23899 Rbbiate LC Tel./Fax.: +39039.9289091 MONITORAGGIO E CONTROLLO REMOTO DI IMPIANTO IDRO/GEOTERMICO A POMPA DI CALORE THERMOGHEOS

Dettagli

GIse registry Of Transcatheter treatment of mitral valve regurgitation (GIOTTO)

GIse registry Of Transcatheter treatment of mitral valve regurgitation (GIOTTO) CONSENSO INFORMATO DEL PAZIENTE PER IL REGISTRO SUL TRATTAMENTO PERCUTANEO DELLA INSUFFICIENZA MITRALICA A CURA DELLA SOCIETA ITALIANA DI CARDIOLOGIA INVASIVA GIse registry Of Transcatheter treatment f

Dettagli

Periodico informativo n. 95/2014. Proroga versamenti da Unico

Periodico informativo n. 95/2014. Proroga versamenti da Unico Peridic infrmativ n. 95/ Prrga versamenti da Unic Gentile Cliente, cn la stesura del presente dcument infrmativ Vi infrmiam che le persne fisiche i sggetti cllettivi che esercitan attività ecnmiche per

Dettagli

in conformità al D.M. 30/11/1983

in conformità al D.M. 30/11/1983 A P P A R E C C H I AT U R E D I P R E S S U R I Z Z A Z I O N E F I LT R I A P R O V A D I F U M O in cnfrmità al D.M. 30/11/1983 Le apparecchiature sn certificate C/O l Istitut Girdan SPA, Labratri Autrizzat

Dettagli

Pacco di scambio originale BAC...

Pacco di scambio originale BAC... Baltimre Aircil Pacc di scambi riginale BAC... Esclusiv design dei fgli per una facile pulizia... è il cure della trre di raffreddament Un pacc di scambi nn idne può danneggiare le parti interne della

Dettagli

RIEPILOGO CALCOLO DI RISCHIO PER AREE DI ATTIVITÀ* SECONDO LE RETTIFICHE APPORTATE

RIEPILOGO CALCOLO DI RISCHIO PER AREE DI ATTIVITÀ* SECONDO LE RETTIFICHE APPORTATE RIEPILOGO CALCOLO DI RISCHIO PER AREE DI ATTIVITÀ* SECONDO LE RETTIFICHE APPORTATE DAL DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DA CUI SI EVINCE L'INVARIANZA DEL LIVELLO DI RISCHIO (bass- medi - alt) M0NITORAT0

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO INPS

SISTEMA INFORMATIVO INPS SISTEMA INFORMATIVO INPS FORNITURA DEI SERVIZI DI SVILUPPO, REINGEGNERIZZAZIONE E DI MANUTENZIONE DEL SOFTWARE APPLICATIVO DELL'INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI LOTTO 2 MANUALE UTENTE: MUTUI IPOTECARI

Dettagli

Mobili per ufficio Capitolato speciale d appalto per gli aspetti tecnici e qualitativi della fornitura

Mobili per ufficio Capitolato speciale d appalto per gli aspetti tecnici e qualitativi della fornitura MOBILI PER UFFICIO - - - - - - - Capitlat per gli aspetti tecnici e qualitativi della frnitura Mbili per uffici Capitlat speciale d appalt per gli aspetti tecnici e qualitativi della frnitura Edizine nvembre

Dettagli

Pranzo presso il ristorante del parco de Il Ciocco. Consegna ricordo dell evento a tutti gli equipaggi, saluti finali e chiusura del raduno.

Pranzo presso il ristorante del parco de Il Ciocco. Consegna ricordo dell evento a tutti gli equipaggi, saluti finali e chiusura del raduno. PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE --------------------------------------------------------- - 7 radun nazinale NUOVA MILLECENTO CLUB ITALIA - Barga ( Lucca ) 26-27-28 giugn 2015 ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Linee guida per la determinazione dell ammontare dei crediti

Linee guida per la determinazione dell ammontare dei crediti Linee guida per la determinazine dell ammntare dei crediti edilizi Nta di lavr Antnella Faggiani, Mesa srl Venezia, 15 ttbre 2008 L biettiv della nta è di illustrare i criteri per determinare l ammntare

Dettagli

Agevolazioni previste

Agevolazioni previste Le agevlazini per l autimpieg di cui al Dgls 185/2000. Svilupp Italia Abruzz spa gestisce in Abruzz per cnt di Invitalia spa e del Minister del Lavr le Misure inerenti gli incentivi all Autimpieg di cui

Dettagli