BEST EXECUTION POLICY

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BEST EXECUTION POLICY"

Transcript

1 BEST EXECUTION POLICY REV. OTTOBRE 2014

2 1. Premessa Al fine di adeguarsi alla disciplina in tema di best execution, introdotta dalla Direttiva 2004/39/CE e recepita dal Regolamento Intermediari della CONSOB, Symphonia SGR, di seguito anche la SGR, è tenuta ai fini della trasmissione e/o dell esecuzione degli ordini - ad adottare tutte le misure ragionevoli ed a mettere in atto meccanismi efficaci per ottenere il miglior risultato possibile per i propri Clienti, al dettaglio o professionali e per gli OICR istituiti e/o gestiti. La SGR ha quindi l obbligo di definire una strategia di trasmissione ed esecuzione degli ordini (di seguito anche la Policy ) - di cui almeno una sintesi viene messa a disposizione dei Clienti attraverso i documenti di Informativa Precontrattuale e/o i documenti di offerta, ovvero sul sito web La presente Policy ha lo scopo di determinare: - la priorità dei fattori di best execution in funzione delle caratteristiche dei patrimoni gestiti degli ordini e degli strumenti finanziari nonché delle sedi di esecuzione; - gli intermediari cui trasmettere o con cui eseguire gli ordini; - gli organi competenti per il monitoraggio ed il riesame delle procedure; - le modalità di monitoraggio nel tempo del rispetto delle procedure adottate; - la modalità di riesame periodico delle stesse. 2. Riferimenti normativi Regolamento Intermediari della CONSOB: Art. 48 Misure per la trasmissione degli ordini alle condizioni più favorevoli per il cliente. Art. 68 Misure per l esecuzione degli ordini su strumenti finanziari alle condizioni più favorevoli per gli OICR. Art. 69 Verifica e aggiornamento delle misure e della strategia di esecuzione Art. 70 Misure per la trasmissione degli ordini su strumenti finanziari alle condizioni più favorevoli per gli OICR. 3. Individuazione dei fattori di best execution L individuazione da parte della SGR delle sedi di esecuzione o dei soggetti ai quali gli ordini sono trasmessi è condotta, per ciascuna categoria di strumenti finanziari, in considerazione dei fattori di seguito rappresentati nell ordine di importanza indicato: 1. Prezzo degli strumenti finanziari e costi di negoziazione e di regolamento ; 2. Rapidità e probabilità di esecuzione; 3. Probabilità di regolamento (intesa quale garanzia sulla consegna degli strumenti negoziati); 4. Dimensioni e natura dell ordine; 5. Eventuali altre considerazioni pertinenti ai fini dell esecuzione dell ordine. I criteri utilizzati per stabilire l importanza dei fattori sopra elencati sono: - caratteristiche del cliente (al dettaglio o professionale),per le gestioni di portafoglio; - gli obiettivi, la politica di investimento ed i rischi specifici dell OICR, come indicati nei documenti di offerta, nell ambito dell attività di gestione collettiva; - le caratteristiche dell ordine; - le caratteristiche degli strumenti finanziari oggetto dell ordine e le condizioni di liquidabilità dei medesimi per quanto attiene agli OICR; 2

3 - le caratteristiche delle sedi di esecuzione (trading venues) alle quali l ordine può essere diretto. La SGR si riserva tuttavia di ritenere prevalenti altri fattori oltre a quelli sopra evidenziati laddove ciò si renda necessario in riferimento alle particolari circostanze e/o a specificità legate ai patrimoni gestiti, all ordine e/o allo strumento finanziario. La SGR opera di volta in volta in qualità di trasmettitore ovvero di esecutore di ordini, al fine di garantire l ottenimento delle condizioni più favorevoli per i clienti/ OICR. Resta inteso che, nell ambito del servizio di gestione di portafogli, per i clienti al dettaglio la società tiene conto dei principi di cui all art. 45, comma 5 ( Esecuzione di ordini per conto dei clienti ) di seguito riportati: a) la selezione delle sedi di esecuzione o delle entità cui trasmettere gli ordini, è condotta in ragione del corrispettivo totale, costituito dal prezzo dello strumento finanziario e dai costi relativi all esecuzione. I costi includono tutte le spese sostenute dal cliente e direttamente collegate all esecuzione dell ordine, comprese le competenze della sede di esecuzione, le competenze per la compensazione nonché il regolamento e qualsiasi altra competenza pagata a terzi in relazione all esecuzione dell ordine. Fattori diversi possono avere precedenza rispetto alla considerazione del prezzo e del costo, soltanto a condizione che essi siano strumentali a fornire il miglior risultato possibile in termini di corrispettivo totale per il Cliente; b) l individuazione, per ciascuna categoria di strumenti, di almeno una sede di esecuzione o entità a cui trasmettere gli ordini tra quelle prescelte dalla SGR - che permetta di ottenere in modo duraturo il miglior risultato possibile per l'esecuzione degli ordini del Cliente, è condotta sulla base del corrispettivo totale. A tal fine, sono considerate anche le commissioni proprie e i costi dell impresa per l esecuzione dell ordine in ciascuna delle sedi di esecuzione ammissibili. La SGR ha stabilito di condurre la selezione delle entità cui trasmettere gli ordini in ragione del corrispettivo totale anche quando trasmette ordini per conto di un Cliente Professionale. Qualora il Cliente impartisca istruzioni specifiche la SGR si atterrà a tali istruzioni, fermo restando che ove le stesse non comprendano alcuni elementi essenziali dell ordine, Symphonia SGR applicherà la propria Best execution policy per gli elementi non citati. Le predette eventuali istruzioni specifiche possono pregiudicare le misure previste nella strategia adottata. Salvo quanto di seguito specificato, per gli ordini aventi ad oggetto strumenti quotati su mercati regolamentati, al fine di rispettare l importanza relativa dei fattori elencati sopra, la SGR si avvale dell operato di intermediari che, in linea generale, garantiscono almeno l accesso diretto ai mercati regolamentati di riferimento degli strumenti finanziari oggetto degli ordini (per mercato di riferimento si intende il mercato di quotazione su cui un singolo strumento finanziario è maggiormente liquido). Gli intermediari ai quali vengono trasmessi gli ordini (brokers), in alcuni casi, possono fornire alla SGR apparati che permettono la trasmissione telematica degli ordini, rendendone ancora più tempestiva ed efficace l esecuzione. La SGR ritiene che i livelli di liquidità presenti su detti mercati possano garantire l ottenimento delle condizioni più favorevoli per i portafogli ed i prodotti gestiti e che su tali sedi di esecuzione degli ordini si possa ottenere: - maggiore liquidità e trasparenza; - maggiore efficienza degli scambi, visto l utilizzo di piattaforme di negoziazione avanzate; - miglior processo di formazione del prezzo degli strumenti finanziari trattati; - adeguati servizi di clearing e settlement. Laddove le caratteristiche degli ordini lo richiedano (ad esempio per gli strumenti non quotati, per ordini di grandi dimensioni, per ordini su strumenti poco liquidi, ecc.) al fine di garantire la best execution sulla base dei fattori e dei criteri sopra indicati, la SGR si riserva di eseguire direttamente gli ordini con internalizzatori sistematici, market makers e controparti in generale, operando in qualità di sede di esecuzione mediante la modalità c.d. request for quote. In tali casi, la SGR: 3

4 1. verifica - con i mezzi ragionevolmente disponibili al momento del conferimento dell ordine e sulla base dei criteri illustrati - tutte le condizioni di prezzo bid/ask rese disponibili dalle controparti previamente autorizzate dal Consiglio di Amministrazione ed attive sullo strumento finanziario oggetto dell ordine; 2. conclude la transazione in nome proprio e per conto dell OICR e/o dei Clienti interessati con la controparte selezionata che rende disponibile la miglior offerta. Per l esecuzione diretta su strumenti finanziari derivati non trattati sui mercati regolamentati, la SGR può avvalersi esclusivamente di controparti specificamente autorizzate dal Consiglio di Amministrazione e per le quali sia stato stipulato un contratto ISDA validato dalla funzione legale. Per gli strumenti finanziari non quotati il pricing sarà determinato sulla base di modelli interni di riferimento che tengono conto ad esempio della duration, della valutazione delle opzioni implicite, del rating dell emittente e dei prezzi esposti per strumenti similari trattati su mercati regolamentati, MTF, internalizzatori sistematici. In considerazione dell assenza di oneri di negoziazione legati alla sottoscrizione/rimborso e/o concambio/switch di quote/azioni di OICR, gli ordini saranno trasmessi alle società di gestione di tali OICR e/o alternativamente ai soggetti autorizzati al collocamento di questi ultimi. 4. Selezione delle entità per la trasmissione degli ordini La SGR potrà selezionare le sole entità che hanno una strategia di esecuzione che rispetti l ordine di importanza dei fattori di cui al punto precedente. Tale strategia dovrà prevedere la garanzia che gli ordini dei Clienti trasmessi per l esecuzione saranno eseguiti nel rispetto della normativa sul corrispettivo totale (Regolamento Intermediari art. 45, comma 5). La scelta potrà altresì tener conto dei seguenti criteri: - qualità ed efficienza dei servizi forniti; - qualità delle informazioni sull esecuzione; - livello di competenza delle negoziazioni; - accesso al mercato regolamentato (i.e. aderente ); - disponibilità di un SOR (Smart Order Routing). La SGR dovrà richiedere agli Intermediari autorizzati ad operare nello Spazio Economico Europeo, nell ambito della prestazione del servizio di gestione di portafogli, di essere trattata come Cliente Professionale richiedendo tuttavia la garanzia dell ottenimento della c.d. Best Execution nella forma della Total Consideration. In tal modo questi soggetti saranno obbligati ex-lege a garantire la best execution per ogni ordine trasmesso. Nel caso in cui l intermediario non sia soggetto alla disciplina comunitaria di cui si tratta, questo dovrà obbligarsi contrattualmente all adempimento della disciplina della best execution nella forma della Total Consideration: la SGR dovrà assicurarsi che le misure di esecuzione definite dall intermediario permettano di ottenere il miglior risultato possibile. Sarà possibile selezionare anche una sola entità, purchè questa sia in grado di ottenere in modo duraturo il miglior risultato possibile per gli ordini trasmessi per conto dei clienti e/o degli OICR. In particolare Symphonia SGR ha ritenuto di avvalersi in via prevalente della struttura di esecuzione di Banca Intermobiliare, società controllante al 100% Symphonia SGR, sulla base della comprovata efficienza, della tempestività, della cura nella gestione degli ordini. In particolare Banca Intermobiliare mette a disposizione di Symphonia un team di negoziatori specializzati; va infatti considerato che l elevata numerosità degli ordini anche di modesto controvalore ed i relativi volumi generati richiedono una cura dispendiosa in termini di tempo e di numero di risorse assegnate all attività. Le attività svolte da Banca Intermobiliare nell ambito del servizio di esecuzione e trasmissioni ordini sono contenute in 4

5 apposito documento. Inoltre Banca Intermobiliare S.p.A. mette a disposizione della SGR le analisi dalla stessa effettuata e le ricerche ricevute da Terzi. 5. Selezione delle Controparti ed esecuzione degli ordini Le controparti con le quali vengono eseguiti gli ordini vengono autorizzate dal Consiglio di Amministrazione e selezionate - oltre che in base ai criteri citati in precedenza (ad eccezione della garanzia della total consideration) - sulla base di ulteriori elementi aggiuntivi di valutazione, quali, a titolo esemplificativo: - incidenza delle quote negoziate dalla controparte nel mercato di riferimento; - controparte di elevato standing ovvero appartenenza ad un gruppo di elevato standing. L operatività con nuove controparti è soggetta a preventiva espressa approvazione da parte del Consiglio di Amministrazione previa istruttoria curata dal Responsabile Investimenti e dalla Funzione Risk Management. Oltre alla documentazione necessaria al corretto censimento delle controparti (a titolo esemplificativo: dati anagrafici della società, statuto e atto costitutivo, ultimo bilancio), la SGR acquisisce la documentazione illustrativa dei sopra indicati elementi aggiuntivi di valutazione. Le controparti attualmente selezionate dalla SGR sono elencate in allegato alla presente Policy. Per l esecuzione diretta degli ordini la SGR provvederà ad archiviare la documentazione acquisita al fine di valutare la best execution. In particolare dovrà essere archiviata la documentazione comprovante la quotazione dello strumento finanziario da parte delle controparti previamente autorizzate dal Consiglio di Amministrazione al momento dell esecuzione. 6. Strumenti di nuova emissione - Mercato primario, grey market e primo secondario Le disposizioni di cui ai precedenti paragrafi 4 e 5 non si applicano in caso emissioni sul mercato primario. Nel periodo immediatamente successivo al collocamento (circa 15 giorni), l eventuale negoziazione potrà avvenire anche con controparti non specificamente autorizzate dal Consiglio di Amministrazione previa autorizzazione dell Amministratore Delegato. Di tale circostanza dovrà esser archiviata appropriata documentazione. 7. Eccezioni In casi di necessità ed urgenza, quali: - individuazione di proposte di negoziazione presenti su altre trading venues e più vantaggiose rispetto alle condizioni disponibili sui mercati cui aderiscono i soggetti selezionati; - casi di multiple listing; ad esempio nel caso in cui l intermediario selezionato acceda solo al mercato regolamentato primario mentre, in maniera continuativa, i migliori prezzi o la maggiore liquidità si formano sui mercati di quotazione alternativi; - avvio di nuove sedi di negoziazione. Al fine esclusivo di ottenere il miglior risultato possibile, la SGR può operare con entità diverse da quelle selezionate, previa autorizzazione dell Amministratore Delegato. 8. Accesso alla ricerca fornita da Intermediari cui vengono trasmessi gli ordini o con i quali gli ordini si eseguono. Così come previsto dalla Comunicazione CONSOB del 14 gennaio 2009, la fornitura di ricerca su strumenti finanziari a titolo gratuito o meglio, non separatamente remunerata rispetto ai servizi di trasmissione / esecuzione ordini, 5

6 rappresenta un inducements (si veda a tal proposito la Procedura per la rilevazione e la gestione di incentivi). La CONSOB fissa anche le condizioni di ricevibilità della ricerca quale specifica tipologia di soft commission, definendo quando è lecito affermare che la ricerca determina un incremento della qualità del servizio reso al cliente. La liceità discende: dal requisito della novità, assicurando valore aggiunto al servizio prestato dal gestore nei confronti dei clienti o degli OICR istituiti e/o gestiti. Per costituire la novità, la ricerca deve quindi risultare complementare e non sostitutiva rispetto a quella previamente elaborata o acquisita dal gestore per l adozione delle scelte di investimento nell ambito del processo decisionale posto in essere; deve rappresentare un elaborazione originale. In tal senso, può consistere in considerazioni e valutazioni critiche di fatti nuovi o già esistenti ma non nella mera ripetizione o riformulazione di dati esistenti o già diffusi; deve essere rigorosa e non si deve limitare all affermazione di ciò che è comunemente noto o evidente; deve comprendere un analisi o un elaborazione di dati volte a raggiungere conclusioni significative. Symphonia SGR riceve, dagli intermediari negoziatori di cui si avvale, ricerche che soddisfano i requisiti sopra elencati. In particolare Banca Intermobiliare mette a disposizione della SGR le analisi prodotte direttamente quanto gli studi e le ricerche ricevute da terzi. I predetti documenti presentano sia contenuti di carattere macroeconomico sia analisi delle diverse asset class, degli strumenti e delle strategie oggetto di interesse per la SGR. I documenti di ricerca ricevuti dagli altri intermediari sono caratterizzati dall analisi di specifici settori legati all area geografica di riferimento piuttosto che ai tipi di strumenti trattati. Per le caratteristiche sopra esposte Symphonia SGR ritiene che il valore della ricerca fornita rappresenti il 10% del valore delle commissioni di negoziazione applicate. 9. Informazioni agli investitori Prima della prestazione del servizio, la SGR fornisce nel documento denominato Informativa precontrattuale informazioni appropriate agli Investitori in merito alla propria strategia di trasmissione/esecuzione degli ordini. Un estratto della best execution policy comprensivo dell elenco dei negoziatori e delle controparti, è a disposizione dei sottoscrittori degli OICR (anche alternativi) e dei mandati di gestione di portafogli sul sito internet A richiesta del cliente Symphonia provvede, previo rimborso spese, a trasmettere la predetta informativa in formato cartaceo all indirizzo indicato dall investitore. La modifica delle controparti selezionate per la trasmissione ed esecuzione degli ordini nonché eventuali modifiche rilevanti apportate alla strategia adottata da SGR, verranno comunicate nell area pubblica del sito Le predette modifiche verranno inoltre comunicate ai sottoscrittori di mandati di gestione di portafoglio in occasione - e secondo le modalità- del primo rendiconto utile. 10. Monitoraggio sull applicazione della Policy Il monitoraggio, coordinato per quanto di competenza con la Funzione di Compliance e la Funzione di Risk Management, è assicurato dal Direttore Generale, per il tramite della Funzione Supporto Business, che riporta all Amministratore Delegato con cadenza almeno annuale. La Funzione Supporto Business verificherà che: - con cadenza trimestrale: che gli intermediari cui sono stati trasmessi o con cui sono stati eseguiti gli ordini siano ricompresi nella lista degli autorizzati o, nel caso di intermediari non autorizzati, ne ricorrano le condizioni di utilizzo; - con cadenza mensile: (i) per gli ordini eseguiti sui mercati regolamentati, verrà effettuato un esame a campione sulla qualità dell eseguito e sull applicazione delle relative commissioni (ii) per le operazioni eseguite direttamente con internalizzatori sistematici, 6

7 market makers e controparti in generale la verifica ha ad oggetto l analisi delle condizioni di prezzo bid/ask rese disponibili dalle controparti selezionate dal Consiglio di Amministrazione ed attive sullo strumento finanziario oggetto dell ordine archiviate dai gestori secondo quanto previsto dalla procedura; (iii) per le operazioni OTC ovvero per gli strumenti finanziari che non hanno prezzi di riferimento, la verifica della congruità del prezzo viene richiesta alla Funzione di Risk Management; - le commissioni applicate siano quelle concordate; - il back office dia riscontro in merito al corretto e tempestivo regolamento delle transazioni; - i gestori confermino la tempestività delle informazioni sull eseguito e la precisione nell esecuzione degli ordini. La funzione Supporto Business, redigerà quindi una relazione sintetica sulle verifiche che in caso di gravi anomalie verrà sottoposta all Amministratore Delegato, che ne riporterà eventualmente i contenuti al Consiglio di Amministrazione per le opportune valutazioni. 11. Valutazione periodica della Policy di best execution Ai sensi della vigente normativa regolamentare il Consiglio di Amministrazione riesamina la propria strategie di esecuzione e trasmissioni ordini con cadenza almeno annuale. Il Consiglio di Amministrazione valuta tanto la qualità di esecuzione offerta dagli intermediari prescelti, quanto la modifica degli intermediari selezionati, sulla base di criteri quali-quantitativi che possono riguardare: - Il prezzo; - Le commissioni; - La tempestività delle informazioni; - La minimizzazione degli ineseguiti; - La precisione nell esecuzione degli ordini; - L efficienza dei sistemi di regolamento; - La capacità di accedere alle varie sedi di esecuzione. Per quanto riguarda i prezzi e le commissioni applicate, si prenderanno a riferimento i report prodotti mensilmente dalla Funzione Supporto Business. Per quanto attiene gli ulteriori fattori di valutazione, la Funzione di Compliance, per il tramite del Supporto Business distribuirà, con cadenza annuale, alle funzioni di Front Office, Middle Office e Back Office un apposito questionario (allegato alla presente) che dovrà essere restituito compilato dai Responsabili. I punteggi attribuiti saranno i seguenti: 1 insufficiente 2 sufficiente 3 buono 4 ottimo. Nel caso in cui il punteggio medio attribuito sia inferiore a 2, l Amministratore Delegato, in fase di riesame annuale, sottoporrà al Consiglio di Amministrazione le valutazioni approntate ai fini delle dovute deliberazioni. I supporti necessari al Consiglio di Amministrazione per una completa valutazione delle condizioni in essere, nonché l individuazione di nuovi intermediari negoziatori, vengono prodotti, sentita la Funzione Compliance, a cura del Responsabile Investimenti e della Direzione Generale. 7

8 Tutta la documentazione utilizzata per la valutazione degli intermediari, delle sedi di esecuzione sono archiviati a cura della Funzione Supporto Business. 8

9 ALLEGATO: ELENCO SOGGETTI NEGOZIATORI ELENCO INTERMEDIARI PER LA TRASMISSIONE DEGLI ORDINI MERCATO/STRUMENTI/STRATEGIE TIPOLOGIA NEGOZIATORE NEGOZIATORE Governativi Italia negoziatore secondario 9 Intermonte sim Governativi Estero Obbligazioni corporate Obbligazioni convertibili e high yielder Derivati Azioni Italia Azioni Europa Azioni Asia/Australia Azioni Americhe Azioni Trading / Arbitraggi Azioni SPAC negoziatori principali negoziatori secondari negoziatore secondari negoziatore secondario negoziatore secondari negoziatore secondari Banca Imi Goldman Sachs (per gli hedge fund) Intermonte sim Banca Imi Equita Sim Merrill Lynch Morgan Stanley UBS Visor Capital Rabobank cbh europe limited Sanford Bernstein Banco Inversis Morgan Stanley cbh europe limited Orient Finance UBS Visor Capital Banco Inversis Merrill Lynch Visor Capital Inversys Sanford Bernstein Goldman Sachs JPMorgan Deutsche Bank UBS I-Bankers Securities Banca Imi

10 ELENCO INTERMEDIARI PER L ESECUZIONE DEGLI ORDINI MERCATO NEGOZIATORE Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestion Banca Imi Unicredit (Bayerische-Hypo- und Vereinsbank Ag) Deutsche Bank Barclays Morgan Stanley Obbligazioni corporate Obbligazioni convertibili Goldman Sachs UBS BNP Paribas JP Morgan Credit Suisse HSBC Citigroup 10

Estratto dell Informativa sulla strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini.

Estratto dell Informativa sulla strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini. Estratto dell Informativa sulla strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini. 1. Introduzione - La Direttiva 2004/39/CE (MIFID) e le relative misure di attuazione emanate dalla Commissione europea

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Agg. gennaio 2014. INDICE 1. PREMESSA... 3 2. PRINCIPI GUIDA... 4 3. STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI... 4 3.1. SERVIZIO DI RICEZIONE

Dettagli

POLICY. Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

POLICY. Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini POLICY Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini [ Pagina Bianca ] Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini 1 INDICE Introduzione... 3 Fattori di esecuzione... 3 Trasmissione degli

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1. INTRODUZIONE Come previsto dalla disciplina in materia di best execution della direttiva MiFID 2004/39/CE e della direttiva 2010/43/UE (recante modalità

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini su strumenti finanziari

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini su strumenti finanziari Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini su strumenti finanziari AGGIORNATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 19 DICEMBRE 2014 INDICE 1. PREMESSA... 3 2. RELAZIONI CON ALTRE

Dettagli

Estratto della Procedura di Best Execution

Estratto della Procedura di Best Execution Estratto della Procedura di Best Execution 1 La RREEF FONDIMMOBILIARI, al fine di ottenere il miglior risultato possibile per i fondi gestiti (di seguito, i Fondi ), procede, ai sensi degli artt. 68, 69

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini della Banca del Valdarno

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini della Banca del Valdarno Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini della Banca del Valdarno ********** 1 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive le politiche,

Dettagli

Documento di Sintesi della Politica di Gestione delle situazioni in Conflitto di Interessi

Documento di Sintesi della Politica di Gestione delle situazioni in Conflitto di Interessi Documento di Sintesi della Politica di Gestione delle situazioni in Conflitto di Interessi In conformità delle disposizioni normative comunitarie e nazionali attualmente in vigore, Pioneer Investment Management

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini. Deliberata nel CdA del 18/12/2007

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini. Deliberata nel CdA del 18/12/2007 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Deliberata nel CdA del 18/12/2007 Aggiornata nel CdA del 20/10/2011 1 INDICE 1. PREMESSA... 2 2. PRINCIPI GUIDA... 2 3. STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Strategia di trasmissione ed esecuzione degli ordini Informazioni sulle strategie di trasmissione e di esecuzione degli ordini 1. Premessa La Direttiva

Dettagli

KJBSIM - ATTI CONSIGLIO - P06/2015 POLICY. Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

KJBSIM - ATTI CONSIGLIO - P06/2015 POLICY. Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini POLICY Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini [Pagina Bianca] Manuale delle procedure aziendali Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini 2 INDICE Indice... 3 1. INTRODUZIONE...

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Deliberato dal CdA della BCC di Buccino nella seduta del 07/08/2009 Versione n 3 Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA POPOLARE PUGLIESE - DOCUMENTO DI SINTESI -

STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA POPOLARE PUGLIESE - DOCUMENTO DI SINTESI - Società Cooperativa per Azioni * Codice ABI 05262.1 Sede Legale: 73052 Parabita (Le) Via Provinciale Matino, 5 Sede Amministrativa e Direzione Generale: 73046 Matino (Le) Via Luigi Luzzatti, 8 Partita

Dettagli

MiFID POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

MiFID POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI MiFID POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento approvato dal C.d.A. del 19/12/2014 Sommario 1. PREMESSA...3 2. PRINCIPI GUIDA...3 3. STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI...4

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Deliberata nel CdA del 18/12/2007 Aggiornata nel CdA del 20/10/2011 Aggiornata nel CdA del 23/09/2015 1 INDICE 1. PREMESSA... 2 2. PRINCIPI GUIDA...

Dettagli

Fortune. Transmission Policy. Unifortune Asset Management SGR S.p.A. ASSET MANAGEMENT

Fortune. Transmission Policy. Unifortune Asset Management SGR S.p.A. ASSET MANAGEMENT Unifortune Asset Management SGR S.p.A. Transmission Policy Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 28 febbraio 2012 1 1 Premessa La Transmission Policy ( Policy ) illustra la Strategia di Trasmissione

Dettagli

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

Documento di sintesi Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive le politiche, le procedure, le misure e i meccanismi

Dettagli

Documento di Sintesi Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini BANCA DELLA BERGAMASCA - CREDITO COOPERATIVO - SOCIETA COOPERATIVA

Documento di Sintesi Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini BANCA DELLA BERGAMASCA - CREDITO COOPERATIVO - SOCIETA COOPERATIVA Documento di Sintesi Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini BANCA DELLA BERGAMASCA - CREDITO COOPERATIVO - SOCIETA COOPERATIVA Delibera C.d.A. del 23 dicembre 2010 LA NORMATIVA MIFID La Markets

Dettagli

State Street Bank S.p.A. Strategia di Trasmissione ed Esecuzione degli Ordini

State Street Bank S.p.A. Strategia di Trasmissione ed Esecuzione degli Ordini State Street Bank S.p.A. Strategia di Trasmissione ed Esecuzione degli Ordini Edizione Novembre 2013 1 Sommario 1. Obbligo di Best Execution: principi generali e contesto normativo di riferimento 2. Sedi

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA PADANA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO SOCIETA COOPERATIVA

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA PADANA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO SOCIETA COOPERATIVA DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID CASSA PADANA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO SOCIETA COOPERATIVA (08 giugno 2010) La Markets in Financial Instruments

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE DI MPS CAPITAL SERVICES BANCA PER LE IMPRESE S.P.A. INFORMATIVA SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE DI MPS CAPITAL SERVICES BANCA PER LE IMPRESE S.P.A. INFORMATIVA SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE ORDINI INFORMATIVA SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE ORDINI 1. Definizioni Strategia di Esecuzione o anche semplicemente Strategia : le misure, i meccanismi e le procedure adottate da MPS Capital Services - Banca

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione degli ordini della Banca di Saturnia e Costa d Argento Credito Cooperativo

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione degli ordini della Banca di Saturnia e Costa d Argento Credito Cooperativo Documento di sintesi della Strategia di esecuzione degli ordini della Banca di Saturnia e Costa d Argento Credito Cooperativo ********** 1 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione degli ordini della BANCA DI PESCIA CREDITO COOPERATIVO

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione degli ordini della BANCA DI PESCIA CREDITO COOPERATIVO Documento di sintesi della Strategia di esecuzione degli ordini della BANCA DI PESCIA CREDITO COOPERATIVO Agg. 01/20 /2014 ********** 1 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive le politiche, le procedure,

Dettagli

Transmission and Execution Policy

Transmission and Execution Policy Transmission and Execution Policy Luglio 2014 1 INTRODUZIONE Il presente documento - approvato dal Consiglio di Amministrazione di BG Fund Management Luxembourg S.A. (di seguitio BGFML) - definisce e formalizza

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE SSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE SSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE SSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA ********** CDA 09/11/2011 VALIDITA DAL 10/11/2011 Confermato cda 27/03/2012 DOCUMENTO SULLA STRATEGIA

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio e Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio e Valle Agno LA NORMATIVA MIFID DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio e Valle Agno Delibera CdA del 29 Ottobre 2007 La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento luglio 2015

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento luglio 2015 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento luglio 2015 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

Politica di Trasmissione ed Esecuzione degli ordini

Politica di Trasmissione ed Esecuzione degli ordini Politica di Trasmissione ed Esecuzione degli ordini Consiglio di Amministrazione del 16 dicembre 2014 INDICE PREMESSA... 3 1 MODALITA ADOTTATE DALLA SOCIETA DI GESTIONE PER LA TRASMISSIONE DEGLI ORDINI...

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI. Approvata dal Consiglio di Amministrazione in data 29/07/2015

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI. Approvata dal Consiglio di Amministrazione in data 29/07/2015 STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Approvata dal Consiglio di Amministrazione in data 29/07/2015 1 Indice 1. Introduzione 3 1.1 Quadro Normativo di Riferimento 3 1.2 Gestioni di Quaestio Capital

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Febbraio 2014 1 STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI... 1 1 FINALITÀ... 3 2. INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI...

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

Cassa Rurale ed Artigiana di Boves Banca Di Credito Cooperativo

Cassa Rurale ed Artigiana di Boves Banca Di Credito Cooperativo DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID Cassa Rurale ed Artigiana di Boves Banca Di Credito Cooperativo La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

Modalità operative di trasmissione degli ordini

Modalità operative di trasmissione degli ordini Modalità operative di trasmissione degli ordini 18/06/2012 INDICE 1. PREMESSA 3 1.1 Scopo 4 1.2 Riferimenti Normativi 4 1.3 Definizioni 4 2. QUALITÀ DELL ESECUZIONE 6 3. FATTORI DI ESECUZIONE 7 3.1 Eccezioni

Dettagli

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop.

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. Revisione del 15/02/11 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di trasmissione

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Approvata dal Consiglio di Amministrazione in data 17/12/2014 1 Indice 1. Introduzione 3 1.1 Quadro Normativo di Riferimento 3 1.2 Gestioni di Quaestio Capital

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI E DEI SISTEMI DI PRICING INTERNI

DOCUMENTO INFORMATIVO SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI E DEI SISTEMI DI PRICING INTERNI DOCUMENTO INFORMATIVO SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI E DEI SISTEMI DI PRICING INTERNI Edizione Luglio 2013 Il presente documento rappresenta la sintesi delle attività svolte

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC di LEVERANO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC di LEVERANO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC di LEVERANO LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

POLICY STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

POLICY STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Data documento 19/11/2012 Pagina 1/13 POLICY STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA D ALBA CREDITO COOPERATIVO SC Redatto da In collaborazione con Servizio Compliance e Antiriciclaggio

Dettagli

Strategia di Trasmissione ed Esecuzione degli ordini presso Hypo Alpe-Adria-Bank S.p.a.

Strategia di Trasmissione ed Esecuzione degli ordini presso Hypo Alpe-Adria-Bank S.p.a. Strategia di Trasmissione ed Esecuzione degli ordini presso Hypo Alpe-Adria-Bank S.p.a. Introduzione Hypo Alpe-Adria-Bank S.p.a. offre diverse tipologie di servizi d investimento tra cui la ricezione e

Dettagli

BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Società Cooperativa DOCUMENTO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Società Cooperativa DOCUMENTO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Società Cooperativa DOCUMENTO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Edizione novembre 2011 Aggiornamento marzo 2012 Aggiornamento luglio

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI 1. Premessa Ai sensi della Direttiva 2004/39/CE (MiFID Markets in Financial Instruments Directive), nonché delle relative disposizioni comunitarie di secondo livello e nazionali di attuazione, la Banca

Dettagli

Transmission Policy. Modalità di trasmissione degli ordini in Südtirol Bank AG. Politica di gestione dei conflitti di interesse

Transmission Policy. Modalità di trasmissione degli ordini in Südtirol Bank AG. Politica di gestione dei conflitti di interesse Transmission Policy Modalità di trasmissione degli ordini in Südtirol Bank AG Transmission Policy (feb 2013) Pagina 1 di 7 Rev_Feb 2013 INDICE 1/ SCOPO ed OBIETTIVO della TRANSMISSION POLICY pag. 3 2/

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID CASSA RURALE RURALE DI TRENTO Marzo 2014 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

Documento di sintesi della

Documento di sintesi della Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del settembre 2015 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata

Dettagli

POLICY TRASMISSIONE E ESECUZIONE ORDINI

POLICY TRASMISSIONE E ESECUZIONE ORDINI POLICY TRASMISSIONE E ESECUZIONE ORDINI Approvata dal Consiglio di Amministrazione in data 10 maggio 2011 INDICE 1. PREMESSA...1 2. FATTORI RILEVANTI AI FINI DELLA BEST EXECUTION...2 3. PROCEDURA PER IDENTIFICAZIONE

Dettagli

Di seguito viene riportata la Nuova Strategia di trasmissione ed esecuzione degli ordini di Banca Mediolanum.

Di seguito viene riportata la Nuova Strategia di trasmissione ed esecuzione degli ordini di Banca Mediolanum. PREMESSA In virtù delle evoluzioni normative successive all entrata in vigore della Direttiva MIFID, che hanno determinato un apertura anche verso mercati non regolamentati, Banca Mediolanum dal 1 giugno

Dettagli

POLICY TRASMISSIONE E ESECUZIONE ORDINI

POLICY TRASMISSIONE E ESECUZIONE ORDINI POLICY TRASMISSIONE E ESECUZIONE ORDINI Approvata dal Consiglio di Amministrazione in data 25 giugno 2015 INDICE 1. PREMESSA...1 2. FATTORI RILEVANTI AI FINI DELLA BEST EXECUTION...2 3. PROCEDURA PER IDENTIFICAZIONE

Dettagli

Strategia. degli ordini

Strategia. degli ordini Strategia di Trasmissione degli ordini Edizione 05/2012 INDICE Premessa 2 Fattori e criteri di esecuzione 2 Strategia di trasmissione degli ordini 2 Trattamento di ordini disposti in particolari condizioni

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

AcomeA SGR S.p.A. STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

AcomeA SGR S.p.A. STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI AcomeA SGR S.p.A. STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 20 maggio 2014 Premessa Il presente documento illustra la strategia adottata

Dettagli

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014 COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014 LA SOSTITUZIONE DELLA SOCIETÀ GESTORE A partire dal 3 giugno

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI ALPI FONDI SGR - versione marzo 2015 -

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI ALPI FONDI SGR - versione marzo 2015 - STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI ALPI FONDI SGR - versione marzo 2015-1 Sommario 1 PREMESSA...4 1.1 Scopo del documento...4 1.2 Normativa...4 1.3 Ambito di Applicazione...5 1.4 Categorie

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Introduzione Lo scopo di questo documento è fornire informazioni sulla strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini di Mediobanca - Banca di Credito

Dettagli

Sintesi Execution/Transmission Policy 2013. Documento di sintesi della Strategia di esecuzione degli ordini di Banca Emilveneta

Sintesi Execution/Transmission Policy 2013. Documento di sintesi della Strategia di esecuzione degli ordini di Banca Emilveneta Documento di sintesi della Strategia di esecuzione degli ordini di Banca Emilveneta Approvato in CdA del 19.12.2013 1 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive le politiche,

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione degli ordini della Banca di Credito Cooperativo di Pitigliano

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione degli ordini della Banca di Credito Cooperativo di Pitigliano Documento di sintesi della Strategia di esecuzione degli ordini della Banca di Credito Cooperativo di Pitigliano Cda del 26/08/2015 1 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento

Dettagli

EXECUTION E TRASMISSION POLICY (STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI)

EXECUTION E TRASMISSION POLICY (STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI) EXECUTION E TRASMISSION POLICY (STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI) Tipo: Redazione: Approvazione: Data rilascio: Policy Revisione Data Tipologia di aggiornamento 1 17/12/2014 Revisione

Dettagli

La disciplina regolamentare della best execution nella MiFID

La disciplina regolamentare della best execution nella MiFID La disciplina regolamentare della best execution nella MiFID Simone D Ippolito Markets Regulation Borsa Italiana Milano, 15 aprile 2008 Contenuti Aspetti generali L obbligo di best execution La strategia

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano (Ultimo aggiornamento:10.04.2013) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

Execution-Transmission policy

Execution-Transmission policy Execution-Transmission policy Versione Delibera 1 Delibera del Consiglio di Amministrazione del 13/10/2007 2 Aggiornamento con delibera CdA del 23/02/2008 3 Aggiornamento con delibera CdA del 21/03/2008

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione degli ordini della BANCA DI PESCIA CREDITO COOPERATIVO Agg. 9/2015 **********

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione degli ordini della BANCA DI PESCIA CREDITO COOPERATIVO Agg. 9/2015 ********** Documento di sintesi della Strategia di esecuzione degli ordini della BANCA DI PESCIA CREDITO COOPERATIVO Agg. 9/2015 ********** 1 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive

Dettagli

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI. Approvata dal Consiglio di Amministrazione di UNICASIM S.p.A. in data 26/11/2014

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI. Approvata dal Consiglio di Amministrazione di UNICASIM S.p.A. in data 26/11/2014 POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Approvata dal Consiglio di Amministrazione di UNICASIM S.p.A. in data 26/11/2014 Premessa e obiettivi del documento La Direttiva 2004/39/CE del Parlamento

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Caratteristiche del sistema SABE di Banca Akros (Sistema Automatico per la Best Execution)

Caratteristiche del sistema SABE di Banca Akros (Sistema Automatico per la Best Execution) Caratteristiche del sistema SABE di Banca Akros (Sistema Automatico per la Best Execution) CLIENTI PROFESSIONALI ATTIVI CON CLIENTELA AL DETTAGLIO Qui di seguito si sintetizzano le principali caratteristiche

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Aggiornamenti al documento Edizione Descrizione Settembre 2008 Approvata dal Consiglio di Amministrazione con delibera del 25/9/2008

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Aggiornamenti al documento Edizione Descrizione Settembre 2008 Approvata dal Consiglio di Amministrazione con delibera del 25/9/2008

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI N B.4 Approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 10/12/2015 Data di efficacia: 14/12/2015 INDICE 1 PREMESSA... 3 2 BEST EXECUTION...

Dettagli

Versione 04- Aggiornamento Dicembre 2010 NEXTAM PARTNERS SIM SPA. Strategia per la trasmissione ed esecuzione degli ordini

Versione 04- Aggiornamento Dicembre 2010 NEXTAM PARTNERS SIM SPA. Strategia per la trasmissione ed esecuzione degli ordini NEXTAM PARTNERS SIM SPA Strategia per la trasmissione ed esecuzione degli ordini 1 1. Introduzione. Nextam Partners SIM S.p.A. (di seguito la Società o la "SIM ), con riferimento ai Servizi di ricezione

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Versione marzo 2014 STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento ex art 46 comma 1 e art 48 comma 3 del regolamento adottato con delibera CONSOB 16190 del 29 ottobre 2007 e successive

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Edizione 01/014 INDICE Premessa Fattori e criteri di esecuzione Strategia di trasmissione degli ordini Trattamento di ordini disposti in particolari condizioni di

Dettagli

AcomeA SGR S.p.A. STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

AcomeA SGR S.p.A. STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI AcomeA SGR S.p.A. STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 13 dicembre 2012 Premessa Il presente documento illustra la strategia

Dettagli

Documento di Sintesi della strategia di trasmissione ed esecuzione degli ordini

Documento di Sintesi della strategia di trasmissione ed esecuzione degli ordini Documento di Sintesi della strategia di trasmissione ed esecuzione degli ordini Delibera Cda del 27/10/2011 Ultima revisione Cda del 27/02/2014 Ultima revisione Cda dell 11/06/2015 1. LA NORMATIVA MiFID

Dettagli

FASCICOLO INFORMATIVO PARTE SECONDA - INFORMATIVA PRECONTRATTUALE SULLA BANCA E SUI SERVIZI DI INVESTIMENTO PRESTATI

FASCICOLO INFORMATIVO PARTE SECONDA - INFORMATIVA PRECONTRATTUALE SULLA BANCA E SUI SERVIZI DI INVESTIMENTO PRESTATI PREMESSA In virtù delle evoluzioni normative successive all entrata in vigore della Direttiva MIFID, che hanno determinato un apertura anche verso mercati non regolamentati, Banca Mediolanum dal 1 giugno

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI ICCREA BANCA S.P.A. DOCUMENTO DI SINTESI 07 FEBBRAIO 2008 INDICE 1. RIFERIMENTI NORMATIVI 3 2. Sezione Prima - Fattori di esecuzione

Dettagli

CASSA RURALE DI LEDRO. Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini. Data 29.10.2007

CASSA RURALE DI LEDRO. Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini. Data 29.10.2007 CASSA RURALE DI LEDRO Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Data 29.10.2007 Aggiornata in data 12/10/2012 Indice PREMESSA... 3 1. RELAZIONI CON ALTRE NORME E DOCUMENTI... 5 2. PRINCIPI GUIDA

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI 03/12/2014

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI 03/12/2014 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI 03/12/2014 1 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive le politiche, le procedure, le

Dettagli

BCC di Valledolmo Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob

BCC di Valledolmo Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob BCC di Valledolmo Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob marzo 2012 Delibera Cda del 16 maggio 2012 Indice BCC di Valledolmo

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI OPPIDO LUCANO E RIPACANDIDA Documento adottato con delibera del C.d.A. n. 11 del 12/10/2007 Aggiornata con delibere

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI 17/12/2015

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI 17/12/2015 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI 17/12/2015 1 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive le politiche, le procedure, le

Dettagli