La chemioterapia sistemica: efficacia e limiti

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La chemioterapia sistemica: efficacia e limiti"

Transcript

1 La chemioterapia sistemica: efficacia e limiti Giordano D. Beretta Humanitas Gavazzeni Bergamo

2 La chemioterapia sistemica: efficacia e limiti Molti dati, molti farmaci, molti studi, poco tempo Dati sulla carcinosi???? Cinque periodi: Paleolitico: Fluorouracile "unica luce" Neolitico: le terapie di combinazione, i farmaci orali Era antica: terapia sequenziale Medio-evo: i primi farmaci biologici Era moderna: la selezione dei pazienti

3 Il 5-Fluorouracile Paleolitico: Per decine di anni unico farmaco attivo Efficacia tra il 4 ed il 45% Riduzione del 35% del rischio di morte Aumento OS a 6 e 12 mesi del 16% con aumento medio in OS di 3,7 mesi Nessuna combinazione superiore Impiegato allo stesso modo per tutti i pazienti Bolo Infusione continua Vantaggio in RR,PFS,OS Intraarterioso (FUDR) Intraportale (adiuvante) Bolo+infusionale Modulazione con acido folinico In caso di progressione al 5-Fluorouracile si poteva impiegare il 5-Fluorouracile

4 Neolitico Alla fine degli anni 90-inizio 2000 Irinotecan in seconda linea Oxaliplatino + Fluorouracile (FOLFOX) Irinotecan + fluorouracile bolo (IFL) Irinotecan + 5FU infusionale (FOLFIRI)

5 Era antica Terapia sequenziale FOLFOX FOLFIRI FOLFIRI FOLFOX Ruolo della seconda linea

6 Anti EGFR Cetuximab Panitumumab Dotati di modesta efficacia in monoterapia (circa 9%) Attivi in tutte le linee di terapia con la stessa percentuale di risposta in monoterapia Medio-evo Anti VEGF Bevacizumab Non efficacia in monoterapia Attivo in prima e seconda linea ma scarsamente efficaci in pazienti pesantemente pretrattati

7 Response rate (%) I Linea Anti VEGF: Bevacizumab IFL+bevacizumab Hurwitz 2004 XELOX/ FOLFOX N=701 XELOX/ Vantaggio FOLFOX significativo: + bev N=699 PFS OS OS a 1 aa RR +10% P-value 38% 38% 0.99 PFS (mos) < OS (mos) FU+bevacizumab Vantaggio PFS,OS e RR +3% FOLFOX/XELOX+Beva Saltz 2008 Vantaggio significativo: PFS Non Vantaggio: OS RR + 0% Phase III trial of IFL ± bevacizumab in metastatic CRC (AVF2107g): progression-free survival in arm 3 (5-FU/LV) Probability of being progression-free OS PFS RR Durata Ipertensione% mesi mesi % Risposta Phase III trial of IFL ± bevacizumab in metastatic CRC IFL+ Bevacizumab (AVF2107g): survival in arm 3 (5-FU/LV) IFL Overall survival: vs vs 18.3 months 2.3 Probability of survival Hazard ratio HR (arm 1 vs 2): 0.66 (95% CI: ) HR (arm 1 vs 3): 0.86 (95% CI: ) Progression-free survival: 6.8 vs 10.9 vs 8.8 months Progression-free survival (months) FU/LV + bevacizumab (n=110) IFL + bevacizumab (n=103) IFL + placebo (n=101) Hurwitz H, et al. Presented at: 2004 Gastrointestinal Cancers Symposium; January 2004; San Francisco, Ca. Abstract 286. Available at: Accessed 15 November HR (arm 1 vs 2): 0.72 (95% CI: ) HR (arm 1 vs 3): 0.82 (95% CI: ) p 0.4 <0.001 < FU/LV + bevacizumab (n=110) IFL + bevacizumab (n=103) IFL + placebo (n=101) Survival (months) Hurwitz H, et al. Presented at: 2004 Gastrointestinal Cancers Symposium; January 2004; San Francisco, Ca. Abstract 286. Available at: Accessed 15 November 2004

8 Anti VEGF: Bevacizumab II Linea Giantonio 2007 FOLFOX+Bevacizumab Vantaggio significativo PFS OS RR + 14% Dose doppia FOLFOX4 + beva FOLFOX4 beva E3200 Beva in seconda linea FOLFOX4 + beva FOLFOX4 beva OR CR PR SD FOLFOX4+ FOLFOX4 beva (271) (271) 21.8% 9.2% p < % 0.7% 19.9% 8.5% 51.7% 45.0% Beva (230) 3.0% 0 3.0% 29.1%

9 Era moderna Marcatori predittivi Selezione dei pazienti

10 Target therapy Terapia a bersaglio Agisce attraverso l interazione con uno specifico bersaglio cui segue l effetto terapeutico

11 Marcatori prognostici vs predittivi : una differenza importante Prognostico Da informazioni sull outcome indipendentemente da trattamento effettuato Predittivo Da informazioni sull efficacia di una specifica terapia Alcuni marcatori possono avere valore sia predittivo che prognostico

12 Target molecolari nel carcinoma del colon retto

13 K-RAS Activating KRAS gene mutations are early events in the multi-step CRC carcinogenesis process Detected in approximately 40% of CRC patients High concordance between KRAS mutation status of the primary tumor and metastases Hot spot point mutations within codons 12 or 13 of the KRAS gene Normanno Nat Rev Clin Oncol 2009

14 Due categorie di farmaci biologici efficaci nel carcinoma del colon Anti EGFR Cetuximab Panitumumab Presenza di marcatore predittivo di non efficacia non usare in K-RAS mutati dove a volte si riscontra un effetto detrimentale Effetto di riduzione del tumore Vantaggio in OS solo nei K-RAS WT (non significativo per panitumumab, retrospettivo in analisi di sottogruppo per Cetuximab) Vantaggio in terza linea rispetto alla BSC Come la selezione aumenta le risposte e riduce i costi

15 Mutations and resistance to anti- EGFR MoAbs in CRC Sartore Bianchi PlosOne 2009

16 Target molecolari nel carcinoma del colon Il ruolo predittivo di BRAF, NRAS, PIK3CA, PTEN ed erb-b2 necessita di essere definito in studi randomizzati e quindi la valutazione di biomarcatori oltre KRAS dovrebbe essere effettuata all interno di protocolli di ricerca e non deve influenzare la decisione del trattamento

17 Quali certezze La chemioterapia aumenta la sopravvivenza rispetto alla sola terapia di supporto L impiego di una seconda linea terapeutica influenza la sopravvivenza globale L impiego di FU/LV, Oxa e IRI durante la malattia aumenta la sopravvivenza mediana La percentuale di pazienti che riceve i tre farmaci attivi (FU/LV, Oxa, IRI) è più importante, nell influenzare la sopravvivenza, della percentuale di pazienti che riceve una seconda linea Grothey, JCO 2004: 22: La chemioterapia può ricondurre ad operabilità una malattia inizialmente non resecabile L aggiunta di Bevacizumab alla chemioterapia di prima e di seconda linea aumenta la sopravvivenza Cetuximab nei pz KRAS WT associato alla chemioterapia aumenta il tempo alla progressione (I e II linea) e la sopravvivenza (I e III linea) Panitumumab nei pz KRAS WTassociato alla chemioterapia aumenta il PFS in I e II linea e in monoterapia aumenta il PFS in pazienti pretrattati con IRI e Oxa

18 Carcinoma del colon: considerazioni 5-Fluorouracile Irinotecan Infusione continua Tripletta Biologici Vacanze terapeutiche Anti-EGFR: Cetuximab Panitumumab Monoterapia Oxaliplatino Anti-VEGF: Bevacizumab Farmaci orali Doppietta Quale doppietta Terapia dopo progressione Miglioramenti nel trattamento del Carcinoma del Colon-retto metastatico BSC IRI-OXA terapia dopo progressione? 5-FU Biologici-tripletta Comorbidità Performance status Estensione della malattia Potenziale resecabilità Aggressività della malattia Precedente terapia adiuvante Selezione dei pazienti criteri clinici? Biologia molecolare?

19 Basi del continuum terapeutico nel carcinoma del colon mai resecabile Definire prognosi Fattori clinici GB, n met, PS, LDH, PA Piastrine?? COIN Fattori molecolari BRAF, KRAS, NRAS Caratteristiche e comorbidità paziente Età, PS, comorbidità Definire obiettivo (diversi obiettivi = diverso approccio) Malattia riconducibile a resezione Usare schemi ad elevata attività Tossicità meno rilevante Malattia aggressiva Breve intervallo libero, estesa alla diagnosi, sintomi correlati al tumore terapia aggressiva (polict +/- biologici) Malattia a bassa aggressività Lungo intervallo libero, estensione limitata, non sintomi Approccio conservativo, attenzione alla tossicità (Terapia sequenziale, Intervalli terapeutici) Definire strategia Non solo prima linea ma strategia per le linee successive Valutazione rechallenge chemioterapici Rechallenge biologici?

20 The Oncologist 2011 Definire prognosi

21 Selezione dei pazienti Non tutti gli stadi IV sono uguali Estensione della malattia Potenziale resecabilità primaria Potenziale resecabiltà secondaria Criteri clinici PS 2 prognosi peggiore Maggior mortalità a 60 gg PFS, OS, RR peggiori Goldberg, ASCO 2007 La presenza di cellule tumorali circolanti è correlata con una prognosi peggiore ed è fattore indipendente di PFS e OS Meropol, ASCO pts da 9 trial Sopravvivenza a 5 anni malattia resecata 20-30% 509 PS 2 Sopravvivenza a 5 anni con solo terapia medica 5-10% Sargent DJ et al, JCO 2009, 27:

22 Impact of tumor grade on progressionfree (A) and overall survival (B). PFS OS

23 COIN Lancet 2011

24 Definire obiettivo 100 pts Resecabili 15% Marginalmente o potenzialmente resecabili 35% Malattia diffusa progressiva sintomatica Malattia diffusa indolente Non resecabili 50% Rischio di tossicità per comorbidità e/o PS

25 Ruolo della tripletta La percentuale di pazienti che riceve i tre farmaci attivi (FU/LV, Oxa, IRI) è più importante, nell influenzare la sopravvivenza, della percentuale di pazienti che riceve una seconda linea Espone il 100% delle cellule ai 3 agenti Souglakos BJC 2006 Falcone JCO 2007 FOLFIRI FOLFOXIRI FOLFIRI FOLFOXIRI RR 34% 43% 34% 60% mpfs 6,9 p=0.17 8,4 6,9 p= ,8 mos 19,5 p= ,5 16,7 p= ,6

26 Carcinoma colon retto avanzato Non resecabile Malattia sintomatica e/o aggressiva Malattia asintomatica e/o a lenta crescita Importante ridurre la malattia: Privilegiare Efficacia terapeutica Importante mantenere la QoL: Privilegiare Tollerabilità

27

28 Definire strategia: vs Linee terapeutiche Continuum di cura linee terapeutiche I linea A II linea B ( da A) III linea C ( da A e da B) Ecc. Continuum di cura Trattamento di induzione Trattamento di mantenimento (pause terapeutiche?) Trattamento di re-induzione (eventualmente con farmaci già impiegati rechallenge) Trattamento di mantenimento (pause terapeutiche?) Trattamento di salvataggio

29 C è una sequenza ottimale nel trattamento del carcinoma del colon-retto mai resecabile? Abbiamo una serie di dubbi Quando determinare K-RAS? Quando iniziare CT? Sempre doppietta o monoterapia? Quale doppietta? Sempre i biologici o solo CT? Anti VEGF o anti-egfr in prima linea?

30 Certezze Dubbi Monoterapia, doppietta o tripletta? Confronto sopravvivenza FOCUS (Lancet 2007) CAIRO (Lancet 2007) LIFE (Ann. Oncol 2009) FOCUS2 (Lancet 2011) FFCD (lancet oncology 2011) sequenziale combinazione HR CI p.cairo and FOCUS have taught us that the sequential use of cytotoxics is a reasonable alternative to upfront combination therapy. We simply have more options for these patients, and that is progress as well NS Koopman M,. Seymour M.T, Punt C.J.A. The Oncologist 2009;14: LV5FU2 FOLFOX FOLFIRI La bassa percentuale di risposte obiettive nel braccio di monoct può essere un limite nel caso di malattia sintomatica MonoCT può essere una opzione nell ambito di una terapia FOLFOX FOLFIRI sequenziale quando non si abbia un intento di guarigione R

31 Cetuximab KRAS WT RR PFS OS Valore clinico I linea Crystall Vs FOLFIRI Rilevante COIN Vs FOLFOX ++ +/- (ns) - (ns) Preoccupante NORDIC Vs FLOX 0 - (ns) - (ns) Molto preoccupante II linea EPIC Vs IRI /- Poco rilevante III linea BOND + CT Molto rilevante CO-17 monoterapia Molto rilevante Presenza fattori predittivi di NON risposta Efficace solo nei WT Scarsa performance con associazioni con Oxaliplatino (ma attenzione al ruolo della modalità di somministrazione della Fluoropirimidina) Utile per aumentare le risposte. Attivo in tutte le linee Tossicità molto frequente psicologicamente rilevante, non pericolosa per la vita Costo molto rilevante

32 Panitumumab KRAS WT RR PFS OS Valore clinico I linea PRIME Vs FOLFOX (ns) Rilevante II linea 181 Vs FOLFIRI Rilevante III linea Amado monoterapia /- Molto rilevante Presenza fattori predittivi di NON risposta Efficace solo nei WT Ottimo risultato in associazione con FOLFOX (oltre 4 mesi in OS anche se non statisticamente significativo) Utile per aumentare le risposte Attivo in tutte le linee Tossicità molto frequente psicologicamente rilevante, non pericolosa per la vita Costo molto rilevante

33 Bevacizumab RR PFS OS Valore clinico I linea Hurwitz Vs IFL Molto rilevante Kabbinavar Vs 5FU Molto rilevante MAX trial Vs Cape Molto rilevante Vs FOLFIRI Non studi randomizzati. Dati indiretti di efficacia Discretamente rilevante NO16966 Vs FOLFOX 0 + +/- Poco rilevante II linea Giantonio Vs FOLFOX Molto rilevante III linea???? Non dati efficacia Efficace sia in WT che mutati Efficace in tutti i sottogruppi Utile per ritardare la progressione Farmaco maneggevole Tossicità poco frequente ma a volte di grado elevato (eventi vascolari e perforazioni a rischio vita) Assenza di fattori predittivi di risposta Costo molto rilevante Durata del trattamento??? NO16966!!!!!

34 Bevacizumab: durata del trattamento Studio Hurwitz: fino a progressione N016966: mediana esposizione < 6 mesi Studio MACRO e studio ARIES manca un braccio Bevacizumab beyond progression. Solo dati da registro Studi in corso Mantenimento ML21768 (AIO in corso reclutamento) Cairo3 (Dutch CCGroup in corso reclutamento) AIO Spanish Cooperative Group Swiss Group FFCD Beyond Progression Bebyp (GONO in corso reclutamento) ML18147 (Roche. Reclutamento completato. Dati preliminari attesi per ASCO 2012) SWOG/NCCTG S0600/iBET (arruolamento interrotto)

35 Carcinosi peritoneale Nessuno studio dedicato Malattia storicamente poco parametrabile con le normali metodiche diagnostiche Non disponibili endpoint surrogati di efficacia Pazienti esclusi dalla maggior parte degli studi farmacologici in ambito oncologico Quando inseriti negli studi si tratta di pazienti a scarsa prognosi perché con molte altre sedi di malattia

36 La CP è stata considerata inoperabile e quindi trattata con chemioterapia palliativa Lo Studio EVOCAPE ( ) valuto 370 pz con CP: Jayne P. Br J Surg Ca Gastrico mediana OS 3.1 mesi 118 Ca Colon mediana OS 5.2 mesi 58 Ca Pancreas mediana OS 2.1 mesi CT basata su Fluoropirimidine Sottoposti a trattamento palliativo con CT Sopravvivenza mediana : 7 mesi Conclusioni: senza intervento radicale o di citoriduzione la sopravvivenza è limitata OS 2 anni: 15% In realtà solo 97 trattati con CT (di cui 46 colon con sopravvivenze fino a 44 mesi) senza che il lavoro riporti la mediana nei pazienti trattati con CT Cancer 2000

37 Vantaggio di sopravvivenza significativo: 36% nel Chemioterapia gruppo trattato vs 10% nel gruppo di controllo a 3 anni. Intra-peritoneale Ipertermica (CIIP) Verwaal JCO pz con carcinosi peritoneale da K colon o ascite CTM + in pregresso K colon R FUFA sistemico (o CPT11) CH citoriduttiva + CIIP CT adiuvante sistemica

38 Verwaal-Zoetmuller, JCO Oct 15;21(20): , 2003

39 Tossicità (Verwaal, J Surg Oncol 2004) 35% complicanze chirurgiche 65% Tox g3-4: 15% fistole 14% sanguinamento 12% scompenso cardiaco 4% embolia polmonare 10% disordini psicologici 17% leucopenia Rischio maggiore se carcinomatosi da CRC e se > 6 lesioni.

40 the experimental arm of this study combined two treatment elements: aggressive cytoreduction and HIPEC. Whether the combination of these treatment modalities was required for the survival benefit is unclear. Complete or nearly complete resection seems to be a prerequisite for a favorable outcome.. Nevertheless it cannot be excluded that observed effect was exclusively or mainly caused by the aggressive cytoreduction alone. in this study a moderately dosed regimen of 5FUleucovorin was used.recently somewhat more aggressive schedules of combination chemotherapy have been introduced in Advanced CRC..it is possible that the use of these schedules would have slightly prolonged survival in both tratment arms... Verwaal JCO 2003

41 Probability of survival Il BIAS della selezione Median survival (months) IFL + placebo: 15.6 (95% CI: ) vs IFL + bevacizumab: 20.3 (95% CI: ) HR=0.66 (95% CI: ) p<0.001 IFL + bevacizumab IFL + placebo Survival (months) CI = confidence interval HR = hazard ratio Hurwitz H, et al. N Engl J Med 2004;350:

42 Antianticorpo monoclonale trifunzionale ibrido rattotopo, diretto specificamente contro la molecola di adesione delle cellule epiteliali (EpCAM) e l antigene CD3 258 pz (129 ovaio e 129 non ovaio) con ascite ricorrente Catumaxomab R paracentesi Paracentesi + catumaxomab Heiss MM Int. J. Cancer 2010

43 Cosa c è di nuovo? Aflibercet + FOLFIRI in II linea

44 Cosa c è di nuovo? Perifosina + Capecitabina II-III linea

45 Cosa c è di nuovo? TAS-102 in pz pretrattati Trifluorotimidina+inibitore timidina fosforilasi Studio vs BSC RR 0,9 % DCR (vs 10%)

46 Regorafenib: Cosa c è di nuovo? Regorafenib 760 pts Increases overall survival vs placebo in patients with mcrc progressing Random 2:1 after standard therapies First small-molecule multi-kinase inhibitor with proof of efficacy in CRC Potential new standard of care in this patient population CORRECT demonstrates that: We can accrue to placebo-controlled trials in a patient population with an unmet need Refractory CRC is a realistic setting for drug development

47 Strategie di trattamento nel carcinoma del colon metastatico I linea Doppietta +/- Biologici, tripletta Anti-VEGF, anti-egfr? Quale doppietta? II linea Cross CT o Cross biologico? Ruolo aflibercet? Beva BBP? Quando EGFR? Trattamento mutati? Tas-102? Regorafenib?

Terapia in fase Avanzata

Terapia in fase Avanzata IL CARCINOMA DEL COLON-RETTO 14 OTTOBRE 2011, ROMA Terapia in fase Avanzata Maria Sofia Rosati Oncologia A Policlinico Umberto I Roma Numeri.. e persone!! ***Solo il 56% *50% dei pz con CRC è over 70 degli

Dettagli

Stato dell arte e prospettive della Target Therapy nei Tumori gastroenterici

Stato dell arte e prospettive della Target Therapy nei Tumori gastroenterici Percorsi e processi organizzativi nei trattamenti integrati dei tumori gastrointestinali Associazione Dossetti Roma, 25-26 ottobre 2011 Stato dell arte e prospettive della Target Therapy nei Tumori gastroenterici

Dettagli

Dr. Vittorio Ferrari U.O. Oncologia Medica A. Spedali Civili, Brescia

Dr. Vittorio Ferrari U.O. Oncologia Medica A. Spedali Civili, Brescia Dr. Vittorio Ferrari U.O. Oncologia Medica A. Spedali Civili, Brescia La crescita tumorale Classification Evoluzione dei trattamenti RR OS Sites of therapy STAGE II In colon cancer patients

Dettagli

LINEE GUIDA TERAPEUTICHE TUMORI DEL COLON

LINEE GUIDA TERAPEUTICHE TUMORI DEL COLON LINEE GUIDA TERAPEUTICHE TUMORI DEL COLON DATA DI AGGIORNAMENTO: MARZO 2012 Adenoma con displasia alto grado o severa (1) Escissione locale completa endoscopica in unica escissione (non piecemeal) Resezione

Dettagli

Farmaci e scheduleinnovative

Farmaci e scheduleinnovative MALATTIA METASTATICA DEL CARCINOMA DEL GROSSO INTESTINO. TECNICHE E TERAPIE INNOVATIVE Sabato 29 ottobre 2011 - Aula Magna delle Nuove Cliniche II Sessione Trattamenti sistemici e approcci integrati: quali

Dettagli

NESSUNO STUDIO METODOLOGICAMENTE SCORRETTO PUO ESSERE CONSIDERATO ETICO

NESSUNO STUDIO METODOLOGICAMENTE SCORRETTO PUO ESSERE CONSIDERATO ETICO COME E QUANDO GLI ASPETTI TECNICI DEI PROTOCOLLI POSSONO-DEVONO ESSERE OGGETTO-ARGOMENTO DI DECISIONI ETICHE? Fausto Roila Oncologia Medica, Terni NESSUNO STUDIO METODOLOGICAMENTE SCORRETTO PUO ESSERE

Dettagli

LINEE GUIDA ROL - COLON. Stadio I

LINEE GUIDA ROL - COLON. Stadio I Adenoma con displasia alto grado o severa Escissione locale LINEE GUIDA ROL - COLON segmentaria per lesioni non suscettibili di escissione locale Sostituisce carcinoma in situ o adenoma intramucoso. Stadio

Dettagli

Tumore del colon-retto metastatico

Tumore del colon-retto metastatico Raccomandazioni d'uso Tumore del colon-retto metastatico Parte B: Cetuximab A cura del Gruppo Regionale Farmaci Oncologici (GReFO) per l'elaborazione di raccomandazioni evidence based Direzione Generale

Dettagli

Tumore del colon-retto metastatico

Tumore del colon-retto metastatico Raccomandazioni d'uso Tumore del colon-retto metastatico Parte A: Bevacizumab A cura del Gruppo Regionale Farmaci Oncologici (GReFO) per l'elaborazione di raccomandazioni evidence based Direzione Generale

Dettagli

LA RESEZIONE DELLE METASTASI EPATICHE NEL TUMORE METASTATICO DEL COLON RETTO

LA RESEZIONE DELLE METASTASI EPATICHE NEL TUMORE METASTATICO DEL COLON RETTO LA RESEZIONE DELLE METASTASI EPATICHE NEL TUMORE METASTATICO DEL COLON RETTO Cetuximab può ridurre la massa tumorale per permettere la resezione delle metastasi, anche, in pazienti inizialmente non resecabili,

Dettagli

Aggiornamenti su RAS: mutazioni di KRAS ed NRAS nel carcinoma del colon retto. Carmelo Lupo

Aggiornamenti su RAS: mutazioni di KRAS ed NRAS nel carcinoma del colon retto. Carmelo Lupo Aggiornamenti su RAS: mutazioni di KRAS ed NRAS nel carcinoma del colon retto Carmelo Lupo RAS-RAF signaling Activation of the RAS-RAF signaling cascade occurs via the following sequential steps 1 : Activation

Dettagli

Il punto di vista del clinico

Il punto di vista del clinico Il punto di vista del clinico Giulio Metro S.C. Oncologia Medica Ospedale Santa Maria della Misericordia, Azienda Ospedaliera di Perugia Registri di monitoraggio AIFA: stato dell arte ed esperienze a confronto

Dettagli

IL RAZIONAMENTO DELLE RISORSE: COME AFFRONTARLO. Fausto Roila Oncologia Medica, Terni

IL RAZIONAMENTO DELLE RISORSE: COME AFFRONTARLO. Fausto Roila Oncologia Medica, Terni IL RAZIONAMENTO DELLE RISORSE: COME AFFRONTARLO Fausto Roila Oncologia Medica, Terni IL PROBLEMA - CRISI ECONOMICA DEI PAESI INDUSTRIALIZZATI - COSTI SEMPRE PIU ELEVATI DELLA INNOVAZIONE (nuove tecnologie,

Dettagli

Panitumumab. Raccomandazioni evidence-based. Carcinoma colon-rettale metastatico (I linea di terapia)

Panitumumab. Raccomandazioni evidence-based. Carcinoma colon-rettale metastatico (I linea di terapia) Raccomandazioni evidence-based Panitumumab Carcinoma colon-rettale metastatico (I linea di terapia) A cura del Gruppo Regionale Farmaci Oncologici (GReFO) Raccomandazione d uso n. 36 Ottobre 2014 Direzione

Dettagli

Prof. Enrico Cortesi Dipartimento di Scienze Radiologiche, Oncologiche ed Anatomopatologiche, Università Sapienza, Policlinico Umberto I, Roma

Prof. Enrico Cortesi Dipartimento di Scienze Radiologiche, Oncologiche ed Anatomopatologiche, Università Sapienza, Policlinico Umberto I, Roma «INTEGRARE LE CONOSCENZE BIOLOGICHE/ONCOLOGICHE, CHIRURGICHE E RADIOTERAPICHE ALL INTERNO DELLA PRATICA CLINICA. ALGORITMI TERAPEUTICI PER LA GESTIONE IDEALE DELLA NEOPLASIA COLORETTALE METASTATICA» Prof.

Dettagli

Years since Randomization No. at Risk 513 489

Years since Randomization No. at Risk 513 489 HER2Club in gastric cancer Obiettivi della terapia nel carcinoma gastrico metastatico e standard terapeutici. Carcinoma gastrico metastatico HER2-positivo: il ruolo di trastuzumab. Mario Scartozzi L ampliamento

Dettagli

FARMACEUTICA A.S.S. N.1 TRIESTINA COMPLESSA ASSISTENZA RIESTINA RESPONSABILE FF DOTT.. ABAA BA PETTINELLIETTINELLI

FARMACEUTICA A.S.S. N.1 TRIESTINA COMPLESSA ASSISTENZA RIESTINA RESPONSABILE FF DOTT.. ABAA BA PETTINELLIETTINELLI A CURA DELLA STRUTTURA COMPLESSA ASSISTENZA FARMACEUTICA A.S.S. N.1 TRIESTINA RIESTINA RESPONSABILE FF DOTT.. ABAA BA PETTINELLIETTINELLI NUMEROUMERO 25 OTTOBRE 2012 All interno: pag.2-5 Bevacizumab 1

Dettagli

INCONTRI DI AGGIORNAMENTO - DIPARTIMENTO ONCOLOGICO Strategie terapeutiche nel carcinoma del colon-retto metastatico Negrar, 11 Febbraio 2014

INCONTRI DI AGGIORNAMENTO - DIPARTIMENTO ONCOLOGICO Strategie terapeutiche nel carcinoma del colon-retto metastatico Negrar, 11 Febbraio 2014 INCONTRI DI AGGIORNAMENTO - DIPARTIMENTO ONCOLOGICO Strategie terapeutiche nel carcinoma del colon-retto metastatico Negrar, 11 Febbraio 2014 Caratterizzazione biomolecolare e strategie terapeutiche nel

Dettagli

CARCINOMA RETTALE CON METASTASI EPATICHE SINCRONE:

CARCINOMA RETTALE CON METASTASI EPATICHE SINCRONE: CARCINOMA RETTALE CON METASTASI EPATICHE SINCRONE: QUALE STRATEGIA CLINICA? II Congresso Interregionale AIRO Piemonte-Liguria-Valle d Aosta Grinzane Cavour, 8 ottobre 201 1 Dimensioni del problema Dal

Dettagli

SCHEDA FARMACO. Principio attivo (nome commerciale) Forma farmaceutica e dosaggio, posologia, prezzo, regime di rimborsabilità, ditta

SCHEDA FARMACO. Principio attivo (nome commerciale) Forma farmaceutica e dosaggio, posologia, prezzo, regime di rimborsabilità, ditta Principio attivo (nome commerciale) Forma farmaceutica e dosaggio, posologia, prezzo, regime di rimborsabilità, ditta Indicazione terapeutica Classificazione: Spesa per paziente trattato (euro, posologia/durata)

Dettagli

NSCLC - stadio iiib/iv

NSCLC - stadio iiib/iv I TUMORI POLMONARI linee guida per la pratica clinica NSCLC - stadio iiib/iv quale trattamento per i pazienti anziani con malattia avanzata? Il carcinoma polmonare è un tumore frequente nell età avanzata.

Dettagli

Progetti di ricerca e collaborazioni

Progetti di ricerca e collaborazioni 2 Congresso Nazionale Firenze 12 14 Giugno 2014 Progetti di ricerca e collaborazioni La valutazione degli esiti nella pratica reale in oncologia: studio di sopravvivenza nel carcinoma del colon retto metastatico

Dettagli

Farmaci sottoposti a monitoraggio Aifa: Tumori Gastroenterici. Dr Andrea Rocchi Oncologia-Foligno

Farmaci sottoposti a monitoraggio Aifa: Tumori Gastroenterici. Dr Andrea Rocchi Oncologia-Foligno Farmaci sottoposti a monitoraggio Aifa: Tumori Gastroenterici Dr Andrea Rocchi Oncologia-Foligno Carcinoma del colon: Bevacizumab I e II linea Aflibercept II linea Panitumumab I, II, III linea Carcinoma

Dettagli

Specialità: Avastin (Roche spa)

Specialità: Avastin (Roche spa) BEVACIZUMAB per l'indicazione: trattamento di pazienti con carcinoma metastatico del colon e del retto in combinazione con chemioterapia a base di fluoropirimidine. (09-09-2008) Specialità: Avastin (Roche

Dettagli

16th World Conference on Lung Cancer (WCLC): highlights

16th World Conference on Lung Cancer (WCLC): highlights 16th World Conference on Lung Cancer (WCLC): highlights RISULTATI PRELIMINARI STUDIO ITACA Lo studio Itaca è uno studio multicentrico italiano di Fase III che confronta un trattamento chemioterapico tailored

Dettagli

PERCORSO DIAGNOSTICO-TERAPEUTICO PER IL PAZIENTE AFFETTO DA CARCINOMA DEL COLON E RETTO.

PERCORSO DIAGNOSTICO-TERAPEUTICO PER IL PAZIENTE AFFETTO DA CARCINOMA DEL COLON E RETTO. PERCORSO DIAGNOSTICO-TERAPEUTICO PER IL PAZIENTE AFFETTO DA CARCINOMA DEL COLON E RETTO. A cura di Sara Lonardi, Francasaca Bergamo, Vittorina Zagonel L approccio multidisciplinare integrato è la migliore

Dettagli

Laura Catena Istituto di Oncologia Policlinico di Monza

Laura Catena Istituto di Oncologia Policlinico di Monza Oncologia epato-bilio-pancreatica Metastasi da tumore a sede primitiva ignota Monza, 06 Maggio 2011 Laura Catena Istituto di Oncologia Policlinico di Monza Epidemiologia Rappresentano meno del 5% di tutte

Dettagli

Simposio I NETs: A CHE PUNTO SIAMO? Ruolo del debulking massimo.falconi@univr.it Chirurgia B, Verona MILANO, 20 Giugno 2008

Simposio I NETs: A CHE PUNTO SIAMO? Ruolo del debulking massimo.falconi@univr.it Chirurgia B, Verona MILANO, 20 Giugno 2008 Simposio I NETs: A CHE PUNTO SIAMO? Ruolo del debulking massimo.falconi@univr.it Chirurgia B, Verona MILANO, 20 Giugno 2008 Definizione di debulking Oncologica Resecare almeno il 90% del burden tumorale

Dettagli

Cetuximab e mutazione K-Ras nel tumore del colon-retto

Cetuximab e mutazione K-Ras nel tumore del colon-retto Università di Pisa Dipartimento di Farmacia Corso di laurea in CTF Corso: Basi biochimiche dell azione dei farmaci Cetuximab e mutazione K-Ras nel tumore del colon-retto Pisa, 27/03/2014 Samuela Fabiani

Dettagli

Dialogo sui Farmaci n. 4/2009 PRESCRIVERE NEWS < 186 (Pagina 2 di 5)

Dialogo sui Farmaci n. 4/2009 PRESCRIVERE NEWS < 186 (Pagina 2 di 5) Dialogo sui Farmaci n. 4/2009 PRESCRIVERE NEWS < 186 (Pagina 1 di 5) PANITUMUMAB Indicazioni del nuovo principio attivo Come monoterapia per il trattamento di pazienti con carcinoma colorettale metastatico

Dettagli

Anticorpi monoclonali Anti-EGFR. -Ruolo Biologico -Evidenze terapeutiche -Problemi -Sviluppi futuri. Valentina Anrò

Anticorpi monoclonali Anti-EGFR. -Ruolo Biologico -Evidenze terapeutiche -Problemi -Sviluppi futuri. Valentina Anrò Anticorpi monoclonali Anti-EGFR -Ruolo Biologico -Evidenze terapeutiche -Problemi -Sviluppi futuri Valentina Anrò Ruolo Biologico Epidermal Growth Factor Receptor Extracellular Domain Transmembrane Domain

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE PER L INSERIMENTO DI FARMACI NON PRESENTI NEL PTR

SCHEDA DI VALUTAZIONE PER L INSERIMENTO DI FARMACI NON PRESENTI NEL PTR Presentata da Dott. S. Ortu ASL 2 RICHIESTA DI INSERIMENTO IN PTR DI PANITUMAB ATC L01XC08 (VECTIBIX ) In data febbraio 2010 Per le seguenti motivazioni (sintesi): Monoterapia per il trattamento di pazienti

Dettagli

Novità dall American Society Of Clinical Oncology Annual Meeting 2014. Mario Scartozzi

Novità dall American Society Of Clinical Oncology Annual Meeting 2014. Mario Scartozzi HER2Club in gastric cancer Novità dall American Society Of Clinical Oncology Annual Meeting 2014. Mario Scartozzi Anche quest anno il consueto appuntamento di aggiornamento per gli oncologi di tutto il

Dettagli

Forma farmaceutica: 1 flaconcino da 50 ml, soluzione per infusione 2 mg/ml - Prezzo: euro 312.01

Forma farmaceutica: 1 flaconcino da 50 ml, soluzione per infusione 2 mg/ml - Prezzo: euro 312.01 CETUXIMAB per l'indicazione: trattamento di pazienti affetti da carcinoma metastatico del colon-retto con espressione del recettore per EGF e con gene KRAS non mutato (27-10-2009) Specialità: ERBITUX (Merck

Dettagli

IL CARCINOMA DEL COLON-RETTO METASTATICO

IL CARCINOMA DEL COLON-RETTO METASTATICO Aggiornamenti dall ESMO 2006 Istanbul, 29 settembre - 3 ottobre IL CARCINOMA DEL COLON-RETTO METASTATICO primo incontro Andrea Bonetti, Stefano Cascinu, Alfredo Falcone, Evaristo Maiello, Alberto Zaniboni

Dettagli

LA CHEMIOTERAPIA ORALE IN ASSOCIAZIONE ALLA RADIOTERAPIA

LA CHEMIOTERAPIA ORALE IN ASSOCIAZIONE ALLA RADIOTERAPIA LA CHEMIOTERAPIA ORALE IN ASSOCIAZIONE ALLA RADIOTERAPIA G.Lazzari, G. Silvano S. C. Radioterapia Oncologica ASL TA/ 1 - Taranto Taranto, 21 gennaio 2005 BACKGROUND Le formulazioni orali di chemioterapia

Dettagli

Stato dell arte sulla Chemioterapia nel Cancro del Colon

Stato dell arte sulla Chemioterapia nel Cancro del Colon Stato dell arte sulla Chemioterapia Roberto Moretto, Alfonso De Stefano, Chiara Carlomagno Dipartimento di Medicina Clinica e Chirurgia, Università Federico II di Napoli La terapia medica ha un ruolo di

Dettagli

Paziente RAS mutato. Caso clinico n. 2. Adenocarcinoma del colon metastatico: malattia non resecabile

Paziente RAS mutato. Caso clinico n. 2. Adenocarcinoma del colon metastatico: malattia non resecabile Adenocarcinoma del colon metastatico: malattia non resecabile Caso clinico n. 2 Paziente RAS mutato Alessandro Inno Oncologia Medica Ospedale Sacro Cuore Don Calabria Negrar - Verona Negrar, 11 febbraio

Dettagli

Neoplasie dell apparato gastroenterico. Terapia medica

Neoplasie dell apparato gastroenterico. Terapia medica Neoplasie dell apparato gastroenterico Terapia medica Tumori del colon-retto COLON - Anatomia e vascolarizzazione FLESSURA EPATICA FLESSURA SPLENICA COLON TRASVERSO Mid colic a. Inf. mes. v. Sup. mes

Dettagli

Le terapie neoadiuvanti

Le terapie neoadiuvanti Le terapie neoadiuvanti Giancarlo Bisagni Dipartimento di Oncologia TERAPIA NEOADIUVANTE definizione SINONIMI: TERAPIA PRIMARIA TERAPIA PREOPERATORIA DEFINIZIONE: trattamento medico somministrato prima

Dettagli

Nuove prospettive per la diagnosi precoce del tumore al polmone!!!! Ugo Pastorino! Chirurgia Toracica, Istituto Nazionale Tumori, Milano!

Nuove prospettive per la diagnosi precoce del tumore al polmone!!!! Ugo Pastorino! Chirurgia Toracica, Istituto Nazionale Tumori, Milano! GIORNATA MONDIALE SENZA TABACCO! WORLD NO -TOBACCO DAY 2015! ISS - Roma, 29 maggio 2015! Nuove prospettive per la diagnosi precoce del tumore al polmone!!!! Ugo Pastorino! Chirurgia Toracica, Istituto

Dettagli

Università del Piemonte Orientale. Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia. Corso di Statistica Medica. I modelli di studio

Università del Piemonte Orientale. Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia. Corso di Statistica Medica. I modelli di studio Università del Piemonte Orientale Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia Corso di Statistica Medica I modelli di studio Corso di laurea in medicina e chirurgia - Statistica Medica Disegno dello studio

Dettagli

Inibitori di BRAF nel carcinoma del Colon Retto

Inibitori di BRAF nel carcinoma del Colon Retto Ospedale S. Cuore Don Calabria Inibitori di BRAF nel carcinoma del Colon Retto Massimo Cirillo Negrar 29 Novembre 2016 Graphic representation of a cohort of 100 patients with colorectal cancer treated

Dettagli

Dott.ssa Chiara Dell Agnola. MdA Oncologia,AOUI Verona

Dott.ssa Chiara Dell Agnola. MdA Oncologia,AOUI Verona Dott.ssa Chiara Dell Agnola MdA Oncologia,AOUI Verona Malattia metastatica La neoplasia del testa-collo si presenta in oltre la metà dei pazienti in stadio avanzato (Stadio III e IV) 40-80% recidiva loco-regionale

Dettagli

Maria Sofia Rosati (2008)

Maria Sofia Rosati (2008) RUOLO DELLA CHEMIOTERAPIA NELLA GESTIONE DELLE RECIDIVE PELVICHE NEL CARCINOMA DEL RETTO Maria Sofia Rosati (2008) 1 Progressi terapeutici nel tumore del colon-retto metastatico (mcrc) Sopravvivenza mediana

Dettagli

La radioterapia nelle metastasi cerebrali

La radioterapia nelle metastasi cerebrali La radioterapia nelle metastasi cerebrali G. Rubino, L. Pirtoli S.C. Radioterapia, Dipartimento ad Attività Integrata dell Immagine, Azienda O. U. Senese ed Università di Siena Il tumore polmonare è la

Dettagli

Benefici e rischi della terapia neoadiuvante

Benefici e rischi della terapia neoadiuvante METASTASI EPATICHE DA CANCRO COLO-RETTALE Benefici e rischi della terapia neoadiuvante Dr.ssa Alessandra Auriemma Oncologia A.O.U.I. Verona CURA DELLE METASTASI EPATICHE DA CANCRO COLO-RETTALE QUESTIONE

Dettagli

I markers biologici come fattori predittivi di efficacia terapeutica nei tumori solidi: l esperienza di Varese

I markers biologici come fattori predittivi di efficacia terapeutica nei tumori solidi: l esperienza di Varese I markers biologici come fattori predittivi di efficacia terapeutica nei tumori solidi: l esperienza di Varese Daniela Furlan U.O. Anatomia Patologica, Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi, Varese Il

Dettagli

Neoplasie della mammella - 2

Neoplasie della mammella - 2 Neoplasie della mammella - 2 Fattori prognostici Numero di N+ : >3 Età e stato menopausale Diametro di T Invasione linfatica e vascolare Tipo istologico Grading Recettore per Estrogeni/Progesterone Amplificazione

Dettagli

LINEE GUIDA TERAPEUTICHE TUMORI DEL COLON

LINEE GUIDA TERAPEUTICHE TUMORI DEL COLON LINEE GUIDA TERAPEUTICHE TUMORI DEL COLON Data di aggiornamento: maggio 2014 Adenoma con displasia alto grado o severa (1) Escissione locale completa endoscopica in unica escissione (non piecemeal) Resezione

Dettagli

Progetto grafico: Tecnograf s.r.l. Stampato in Italia da Tecnograf s.r.l. Direttore Responsabile: Giancarlo Martignoni

Progetto grafico: Tecnograf s.r.l. Stampato in Italia da Tecnograf s.r.l. Direttore Responsabile: Giancarlo Martignoni New Era Opened Medical Oncology Progress & Perspectives Pubblicazione di informazione scientifica oncologica a cura di N 3 Dicembre 2013 L Editore non si assume alcuna responsabilità per qualsiasi lesione

Dettagli

Un test di espressione genica per predire l aggressività del carcinoma prostatico. Il test Prolaris può orientare le decisioni mediche e chirurgiche

Un test di espressione genica per predire l aggressività del carcinoma prostatico. Il test Prolaris può orientare le decisioni mediche e chirurgiche Un test di espressione genica per predire l aggressività del carcinoma prostatico Il test Prolaris può orientare le decisioni mediche e chirurgiche Che cos è Prolaris? Una misura molecolare diretta della

Dettagli

Tossicita da chemioterapia e differenze di genere. Ilaria Pazzagli U.O.Oncologia medica P.O.Pescia Azienda USL3 Pistoia e Valdinievole

Tossicita da chemioterapia e differenze di genere. Ilaria Pazzagli U.O.Oncologia medica P.O.Pescia Azienda USL3 Pistoia e Valdinievole Tossicita da chemioterapia e differenze di genere Ilaria Pazzagli U.O.Oncologia medica P.O.Pescia Azienda USL3 Pistoia e Valdinievole Tumori e genere:quali dati? Pochi dati prospettici e da trials clinici

Dettagli

SEBASTIANO FILETTI. Dipartimento di Medicina Interna e Specialità Mediche. Università di Roma Sapienza, Roma

SEBASTIANO FILETTI. Dipartimento di Medicina Interna e Specialità Mediche. Università di Roma Sapienza, Roma SEBASTIANO FILETTI Dipartimento di Medicina Interna e Specialità Mediche Università di Roma Sapienza, Roma La malattia tiroidea è in aumento negli ultimi anni. Quali le ragioni? Dati epidemiologici provenienti

Dettagli

Marcatori molecolari predittivi della risposta ad anticorpi monoclonali terapeutici contro EGFR in pazienti con carcinoma colorettale metastatico

Marcatori molecolari predittivi della risposta ad anticorpi monoclonali terapeutici contro EGFR in pazienti con carcinoma colorettale metastatico Marcatori molecolari predittivi della risposta ad anticorpi monoclonali terapeutici contro EGFR in pazienti con carcinoma colorettale metastatico Francesca Molinari Formazione interna Istituto cantonale

Dettagli

SCHEDA FARMACO (a cura di UOS Farmacoeconomia e HTA, Area Centro) Nintedanib (VARGATEF)

SCHEDA FARMACO (a cura di UOS Farmacoeconomia e HTA, Area Centro) Nintedanib (VARGATEF) Principio attivo (nome commerciale) Forma farmaceutica e dosaggio, posologia, prezzo, regime di rimborsabilità, ditta SCHEDA FARMACO (a cura di UOS Farmacoeconomia e HTA, Area Centro) Nintedanib (VARGATEF)

Dettagli

Breast Units / Centri di Senologia: verso gli standard europei

Breast Units / Centri di Senologia: verso gli standard europei Breast Units / Centri di Senologia: verso gli standard europei Approccio multidisciplinare e medicina personalizzata Roberto Labianca Direttore Cancer Center AO Papa Giovanni XXIII Direttore DIPO Bergamo

Dettagli

Trattamento individualizzato. Resezione segmentaria per lesioni non suscettibili di escissione locale o plurirecidive. Stadio I

Trattamento individualizzato. Resezione segmentaria per lesioni non suscettibili di escissione locale o plurirecidive. Stadio I RETTO Adenoma con displasia alto grado o severa Escissione locale completa Resezione segmentaria per lesioni non suscettibili di escissione locale o plurirecidive Sostituisce la definizione di carcinoma

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

La malattia oligometastatica: clinica o biologia nella strategia terapeutica?

La malattia oligometastatica: clinica o biologia nella strategia terapeutica? La malattia oligometastatica: clinica o biologia nella strategia terapeutica? Lucia Del Mastro SS Sviluppo Terapie Innovative Bergamo 6 luglio 2014 IRCCS Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino IST

Dettagli

CHEMIOTERAPIA NEL NSCLC

CHEMIOTERAPIA NEL NSCLC LA CHEMIOTERAPIA NEL TUMORE POLMONARE Dr. Antonio Ardizzoia, Dr.ssa Ilaria Colombo, Dr. Paolo Bidoli UO DI ONCOLOGIA MEDICA - AO SAN GERARDO DI MONZA CHEMIOTERAPIA NEL NSCLC Il ruolo della terapia medica

Dettagli

Appunti di genomica e oncologia Importanza clinica delle mutazioni KRAS

Appunti di genomica e oncologia Importanza clinica delle mutazioni KRAS Appunti di genomica e oncologia Importanza clinica delle mutazioni KRAS Cos è il carcinoma colorettale Le neoplasie maligne dell intestino crasso e del retto sono collettivamente note con il nome di carcinoma

Dettagli

T.E.V. E CHEMIOTERAPIA. Dott. Pietro Masullo

T.E.V. E CHEMIOTERAPIA. Dott. Pietro Masullo T.E.V. E CHEMIOTERAPIA Dott. Pietro Masullo I MECCANISMI SONO MOLTEPLICI, SPESSO PRESENTI CONTEMPORANEAMENTE E NON ANCORA DEL TUTTO CHIARI LA CHEMIOTERAPIA PU0 AUMENTARE IL RISCHIO TEV ATTRAVERSO

Dettagli

Le nuove molecole in oncologia prostatica. Gianmauro Numico Direttore SC Oncologia Azienda USL della Valle d Aosta

Le nuove molecole in oncologia prostatica. Gianmauro Numico Direttore SC Oncologia Azienda USL della Valle d Aosta Le nuove molecole in oncologia prostatica Gianmauro Numico Direttore SC Oncologia Azienda USL della Valle d Aosta Castration 2013 Abiraterone 1996 Mitoxantrone 2004 Docetaxel Death Tumor volume Local Therapy

Dettagli

CASO CLINICO carcinoma mammario ErbB2+ con M+ SNC

CASO CLINICO carcinoma mammario ErbB2+ con M+ SNC CASO CLINICO carcinoma mammario ErbB2+ con M+ SNC METASTASI CEREBRALI DA CA MAMMELLA 10-30% delle pazienti con tumore mammario in fase avanzata Insorgono tardivamente nella storia naturale della malattia

Dettagli

Nuovi regimi terapeutici nel trattamento del mieloma multiplo in pazienti non candidabili a trapianto

Nuovi regimi terapeutici nel trattamento del mieloma multiplo in pazienti non candidabili a trapianto Nuovi regimi terapeutici nel trattamento del mieloma multiplo in pazienti non candidabili a trapianto Antonio Palumbo Divisione di Ematologia Universitaria, Ospedale Molinette, Torino Per più di quattro

Dettagli

Trial clinici in oncologia. Corrado Magnani

Trial clinici in oncologia. Corrado Magnani Trial clinici in oncologia Corrado Magnani Check-list Protocollo Definizione degli obiettivi Chiarezza Aggiornamento rispetto alle conoscenze scientifiche Non replicazione / giustificazione Formulazione

Dettagli

Trattamento medico del carcinoma colo rettale metastatico non candidabile a chirurgia

Trattamento medico del carcinoma colo rettale metastatico non candidabile a chirurgia Trattamento medico del carcinoma colo rettale metastatico non candidabile a chirurgia Gruppo di Studio sul carcinoma del colon-retto Coordinatore: Patrizia Racca Comitato Estensore: F. Leone, P. Racca,

Dettagli

IL CARCINOMA DEL COLON - RETTO METASTICO TRA RICERCA E PRATICA CLINICA: NUOVI AGGIORNAMENTI

IL CARCINOMA DEL COLON - RETTO METASTICO TRA RICERCA E PRATICA CLINICA: NUOVI AGGIORNAMENTI IL CARCINOMA DEL COLON - RETTO METASTICO TRA RICERCA E PRATICA CLINICA: NUOVI AGGIORNAMENTI CAGLIARI CAESAR S HOTEL 10 OTTOBRE 2015 Alessio Cubeddu Manuela Dettori CASO CLINICO N 1 PAZIENTE RAS WT NON

Dettagli

Si manifestano nel 30% dei pazienti oncologici. metodiche di diagnostica per immagini più sensibili e accurate

Si manifestano nel 30% dei pazienti oncologici. metodiche di diagnostica per immagini più sensibili e accurate METASTASI CEREBRALI Si manifestano nel 30% dei pazienti oncologici L incidenza è in aumento per: metodiche di diagnostica per immagini più sensibili e accurate migliorata sopravvivenza malattia metastatica

Dettagli

LA RETE ONCOLOGICA DEL PIEMONTE E VALLE D AOSTA NOVITA E CONTROVERSIE ASCO 2015 TUMORI TESTA-COLLO

LA RETE ONCOLOGICA DEL PIEMONTE E VALLE D AOSTA NOVITA E CONTROVERSIE ASCO 2015 TUMORI TESTA-COLLO LA RETE ONCOLOGICA DEL PIEMONTE E VALLE D AOSTA NOVITA E CONTROVERSIE ASCO 2015 TUMORI TESTA-COLLO Dott.ssa Marina Schena SC Oncologia Medica I AOU Città della Salute e della Scienza di Torino Head and

Dettagli

Criteri di scelta per la prima e seconda linea. Mariella Sorarù UO Oncologia Camposampiero

Criteri di scelta per la prima e seconda linea. Mariella Sorarù UO Oncologia Camposampiero Criteri di scelta per la prima e seconda linea Mariella Sorarù UO Oncologia Camposampiero Quali farmaci a disposizione? INIBITORI TKI: Sorafenib Sunitinib Pazopanib Axitinib INIBITORI m TOR: Temsirolimus

Dettagli

La gestione clinica integrata dei tumori neuroendocrini: La chemioterapia

La gestione clinica integrata dei tumori neuroendocrini: La chemioterapia La gestione clinica integrata dei tumori neuroendocrini: La chemioterapia Dr. Raffaele Addeo U.O.C. Oncologia Frattamaggiore (NA) Benevento, 5 ottobre 2012 Introduzione La chemioterapia sistemica, divenuta

Dettagli

Off Label in Oncologia

Off Label in Oncologia Off Label in Oncologia Dr Daniele Farci S.C. Oncologia Medica - Osp. Oncologico Cagliari Presidente AIOM Sardegna Farmaci antitumorali Un uso appropriato dei farmaci antitumorali è la più importante premessa

Dettagli

I TUMORI STROMALI GASTROINTESTINALI (GIST) Dr Agostino Ponzetti S.C. Oncologia Medica 1 Città della Salute e della Scienza

I TUMORI STROMALI GASTROINTESTINALI (GIST) Dr Agostino Ponzetti S.C. Oncologia Medica 1 Città della Salute e della Scienza I TUMORI STROMALI GASTROINTESTINALI (GIST) Dr Agostino Ponzetti S.C. Oncologia Medica 1 Città della Salute e della Scienza SOMMARIO TRATTAMENTO ADIUVANTE DOPO RESEZIONE NUOVI FARMACI NELLA MALATTIA METASTICA

Dettagli

Oncologici: sistemi e politiche per la sostenibilità

Oncologici: sistemi e politiche per la sostenibilità Oncologici: sistemi e politiche per la sostenibilità Pierluigi Navarra Convegno Nazionale SIFEIT: Innovazione e sostenibilità delle politiche farmaceutiche: quale futuro? Roma, 19 Novembre 2014 Forecasting

Dettagli

Introduzione. Marco Venturini Segretario Nazionale Aiom Direttore Dipartimento di Oncologia Negrar

Introduzione. Marco Venturini Segretario Nazionale Aiom Direttore Dipartimento di Oncologia Negrar Introduzione Marco Venturini Segretario Nazionale Aiom Direttore Dipartimento di Oncologia Negrar N. 39 Anno 2 1 novembre 2008 Spesa farmaceutica ospedaliera a rischio "Temiamo che la spesa farmaceutica

Dettagli

TUMORI DEL COLON. www.slidetube.it

TUMORI DEL COLON. www.slidetube.it Descrizione anatomica: Insieme al cieco e al retto costituisce l intestino crasso il quale fa seguito al tenue,a livello della fossa iliaca dx dove inizia con una parte a fondo cieco e termina aprendosi

Dettagli

Trattamenti preoperatori. Claudia Nisi

Trattamenti preoperatori. Claudia Nisi Trattamenti preoperatori Claudia Nisi Caso clinico Donna di 49 anni, PS 0, nessuna comorbidità, dubbia allergia ad ASA. Sett 14 comparsa di macroematuria cistoscopia: Agevole introduzione del cistoscopio

Dettagli

Association Rare Tumor

Association Rare Tumor Association Rare Tumor PARP-INHIBITORS E TUMORI RARI Il laboratorio nel percorso di cura L interpretazione del clinico Dr Stefania Marsili UOC Oncologia Medica Azienda Ospedaliera Universitaria Senese

Dettagli

Specialità: Avastin(Roche spa)

Specialità: Avastin(Roche spa) BEVACIZUMAB per l'indicazione: trattamento in prima linea di pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule, non resecabile, avanzato, metastatico o in ricaduta in aggiunta a chemioterapia a base

Dettagli

METASTASI POLMONARI. Terapia Oncologica. Dott. Marcello Tiseo Unità Operativa di Oncologia Medica Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma

METASTASI POLMONARI. Terapia Oncologica. Dott. Marcello Tiseo Unità Operativa di Oncologia Medica Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma METASTASI POLMONARI Terapia Oncologica Dott. Marcello Tiseo Unità Operativa di Oncologia Medica Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma Metastasi polmonari: EPIDEMIOLOGIA Prevalenza nelle autopsie di

Dettagli

Tumore del polmone (Non Small Cell Lung Cancer) Metastatico o non operabile. Erlotinib II linea di terapia. Raccomandazioni d'uso. Documento PTR n.

Tumore del polmone (Non Small Cell Lung Cancer) Metastatico o non operabile. Erlotinib II linea di terapia. Raccomandazioni d'uso. Documento PTR n. Documento PTR n.131 Raccomandazioni d'uso Tumore del polmone (Non Small Cell Lung Cancer) Metastatico o non operabile Erlotinib II linea di terapia A cura del Gruppo Regionale Farmaci Oncologici (GReFO)

Dettagli

Farmaci innovativi nel carcinoma colo-rettale

Farmaci innovativi nel carcinoma colo-rettale Incontri Triveneti Padova, 03 dicembre 2015 Farmaci innovativi nel carcinoma colo-rettale Sara Lonardi SS Neoplasie colo-rettali, UOC Oncologia Medica 1 Istituto Oncologico Veneto IRCCS, Padova Anti-angiogenic

Dettagli

Lynch TJ, Patel T, Dreisbach L, McCleod M, Heim WJ, Hermann RC, Paschold E, Iannotti NO, Dakhil S, Gorton S, Pautret V, Weber MR, Woytowitz D.

Lynch TJ, Patel T, Dreisbach L, McCleod M, Heim WJ, Hermann RC, Paschold E, Iannotti NO, Dakhil S, Gorton S, Pautret V, Weber MR, Woytowitz D. Lynch TJ, Patel T, Dreisbach L, McCleod M, Heim WJ, Hermann RC, Paschold E, Iannotti NO, Dakhil S, Gorton S, Pautret V, Weber MR, Woytowitz D. Cetuximab and First-Line Taxane/Carboplatin Chemotherapy in

Dettagli

Espressione di geni specifici per un determinato tumore

Espressione di geni specifici per un determinato tumore Espressione di geni specifici per un determinato tumore Paziente A: Non ha il cancro Espressione dei geni: Nessuna Biopsia Geni associati al cancro allo stomaco Paziente B: Ha un tumore allo stomaco Bassa

Dettagli

ONCOLOGIA MEDICA 1 A.O.U. San Giovanni Battista,TORINO

ONCOLOGIA MEDICA 1 A.O.U. San Giovanni Battista,TORINO ONCOLOGIA MEDICA 1 A.O.U. San Giovanni Battista,TORINO Il rapporto tra ormoni e carcinomi della mammella ormonodipendenti venne dimostrato per la prima volta nel 1896 da Beatson. L ovariectomia determinava

Dettagli

E.Molfese, P.Matteucci, A.Iurato, M. Fiore, L.E. Trodella, L. Poggesi, R.M. D Angelillo, E. Iannacone, L.Trodella!

E.Molfese, P.Matteucci, A.Iurato, M. Fiore, L.E. Trodella, L. Poggesi, R.M. D Angelillo, E. Iannacone, L.Trodella! Il trattamento stereotassico delle lesioni surrenaliche in pazienti oligometastatici affetti da NSCLC: una promettente arma per il controllo locale di malattia?! E.Molfese, P.Matteucci, A.Iurato, M. Fiore,

Dettagli

SINOSSI DELLO STUDIO EUDRACT N. 2012-001028-36 COORDINAMENTO E RESPONSABILE DELLO STUDIO

SINOSSI DELLO STUDIO EUDRACT N. 2012-001028-36 COORDINAMENTO E RESPONSABILE DELLO STUDIO SINOSSI DELLO STUDIO TITOLO EUDRACT N. 2012-001028-36 COORDINAMENTO E RESPONSABILE DELLO STUDIO SPONSOR Sequenza ottimale di ormonoterapia in pazienti con carcinoma mammario metastatico ricadute dopo terapia

Dettagli

Ruolo della videotoracoscopia nel trattamento del cancro del polmone

Ruolo della videotoracoscopia nel trattamento del cancro del polmone Ruolo della videotoracoscopia nel trattamento del cancro del polmone Antonello Casaletto U. O. D. Chirurgia Toracica Responsabile: Dr. G. Urciuoli Azienda Ospedaliera Regionale San Carlo POTENZA Ruolo

Dettagli

Avastin è utilizzato con altri medicinali antitumorali per il trattamento dei seguenti tipi di tumore negli adulti:

Avastin è utilizzato con altri medicinali antitumorali per il trattamento dei seguenti tipi di tumore negli adulti: EMA/175824/2015 EMEA/H/C/000582 Riassunto destinato al pubblico bevacizumab Questo è il riassunto della relazione pubblica europea di valutazione (EPAR) per. Illustra il modo in cui il comitato per i medicinali

Dettagli

COMMENTO del Prof Di Costanzo all'articolo:

COMMENTO del Prof Di Costanzo all'articolo: Comitato Scientifico: Editore Intermedia: Corrado Boni, Stefano Cascinu, Francesco Cognetti, Pierfranco Conte, Francesco Di Costanzo, Roberto Labianca Direttore Responsabile Mauro Boldrini GASTROINTESTINAL

Dettagli

CANCRO DEL COLON - Tab.1

CANCRO DEL COLON - Tab.1 CANCRO DEL COLON - Tab.1 Presentazione clinica Workup Soluzioni Polipo sessile o peduncolato con cancro invasivo Polipectomia Esame istologico Colonscopia Marcatura sede Campione integro, completamente

Dettagli

Documento PTR n.212 relativo a:

Documento PTR n.212 relativo a: Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Commissione Regionale del Farmaco (D.G.R. 1540/2006, 2129/2010 e 490/2011) Documento PTR n.212 relativo a: PAZOPANIB Aprile 2014 Pazopanib Indicazioni registrate

Dettagli

GRAVIDANZA DOPO CANCRO: QUANDO? Giovanna Scarfone - Stefania Noli Fondazione IRCCS Ca Granda Opsedale Maggiore Policlinico, Milano

GRAVIDANZA DOPO CANCRO: QUANDO? Giovanna Scarfone - Stefania Noli Fondazione IRCCS Ca Granda Opsedale Maggiore Policlinico, Milano GRAVIDANZA DOPO CANCRO: QUANDO? Giovanna Scarfone - Stefania Noli Fondazione IRCCS Ca Granda Opsedale Maggiore Policlinico, Milano Timing e outcome della gravidanza dopo carcinoma Inquadramento ed Entità

Dettagli

BEVACIZUMAB per l'indicazione: trattamento in prima linea di pazienti con carcinoma mammario metastatico in combinazione con paclitaxel.

BEVACIZUMAB per l'indicazione: trattamento in prima linea di pazienti con carcinoma mammario metastatico in combinazione con paclitaxel. BEVACIZUMAB per l'indicazione: trattamento in prima linea di pazienti con carcinoma mammario metastatico in combinazione con paclitaxel. (09-09-2008) Specialità: Avastin(Roche spa) Forma farmaceutica:

Dettagli

Incidenza, mortalità e sopravvivenza per tumore in Italia nel 2015

Incidenza, mortalità e sopravvivenza per tumore in Italia nel 2015 I numeri del cancro in Italia 2015 Ministero della Salute - Roma 24 Settembre 2015 Incidenza, mortalità e sopravvivenza per tumore in Italia nel 2015 Carmine Pinto Presidente Nazionale AIOM I quesiti per

Dettagli

Marcatori classici. Colon. Mammella. Polmone. CEA Ca19-9. Ca15.3 CEA. CEA (adenocarcinoma) Cyfra (spinocellulare) NSE (microcitoma)

Marcatori classici. Colon. Mammella. Polmone. CEA Ca19-9. Ca15.3 CEA. CEA (adenocarcinoma) Cyfra (spinocellulare) NSE (microcitoma) Markers tumorali Colon CEA Ca199 Mammella Ca15.3 CEA Polmone CEA (adenocarcinoma) Cyfra (spinocellulare) NSE (microcitoma) Marcatori classici Problemi di interpretazione Bassa sensibilità Marcatore negativo

Dettagli

Terapia target Nel melanoma maligno avanzato

Terapia target Nel melanoma maligno avanzato Terapia target Nel melanoma maligno avanzato La gestione del melanoma alla luce delle nuove evidenze Torino 07/11/2014 FABRIZIO CARNEVALE SCHIANCA DIVISIONE DI ONCOLOGIA MEDICA FPO IRCCS CANDIOLO. Outline

Dettagli

Domande relative alla specializzazione in: Oncologia medica

Domande relative alla specializzazione in: Oncologia medica Domande relative alla specializzazione in: Oncologia medica Domanda #1 (codice domanda: n.541) : Cosa caratterizza il grado T2 del colangiocarcinoma? A: Interessamento del connettivo periduttale B: Coinvolgimento

Dettagli