COMUNICATO AUTOSCUOLE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNICATO AUTOSCUOLE"

Transcript

1 Il Segretario Nazionale Autoscuole COMUNICATO AUTOSCUOLE NUOVE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI CORSI DI QUALIFICAZIONE INIZIALE E FORMAZIONE PERIODICA PER IL CONSEGUIMENTO DELLA CQC Cari Colleghi, com'è noto, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale (n. 115 del ) il D.M. 20 Settembre 2013, in attuazione del decreto lgv n. 286 del 2005, che riscrive integralmente il D.M. 16 Ottobre 2009 in materia di disciplina della Carta di qualificazione del conducente, delle relative procedure d'esame e di soggetti erogatori dei corsi, ed in continuità con i decreti dirigenziali attualmente in vigore (D.D. 22 Ottobre 2010 e D.D. 17 Aprile 2013 modificato dal D.D. 06 Agosto 2013). Era vivamente atteso e reca con sé importanti modifiche al comparto della formazione dei conducenti, che di seguito elenchiamo, tralasciando le ormai note premesse in fatto di diritto comunitario, recepimento normativo e decreti applicativi, oltrechè sulle disposizioni in materia di procedure per il rilascio ed il rinnovo della CQC anche per documentazione (punti da 1 a 5 del presente decreto). SOGGETTI EROGATORI DEI CORSI DI QUALIFICAZIONE INIZIALI I corsi di qualificazione iniziali possono essere organizzati da: 1. autoscuole che svolgono corsi di teoria e di guida per il conseguimento di tutte le categorie di patenti di guida e tale condizione può essere soddisfatta anche attraverso l'adesione ad un consorzio; 2. centri di istruzione automobilistica, costituiti da consorzi di autoscuole che svolgono, per l'appunto, corsi di teoria e di guida per il conseguimento di tutte le categorie di patenti; 3. Limitatamente alla tipologia di qualificazione CQC afferente allo specifico settore, enti che abbiano maturato anche direttamente all'interno delle associazioni di categoria, almeno 3 anni di esperienza nel settore della formazione in materia di autotrasporto, collegati ad associazioni di categoria dell'autotrasporto di cose, membri del comitato centrale per l'albo nazionale degli autotrasportatori, associazioni di categoria dell'autotrasporto di persone firmatarie di contratto collettivo nazionale di lavoro di settore, federazioni, confederazioni, nonché articolazioni territoriali delle predette associazioni. Le autoscuole e/o i centri di istruzione automobilistica effettuano attività di formazione per lo svolgimento completo dei corsi (sia teorica che pratica), e pertanto richiedono nulla osta alla DGT competente, la quale provvederà al rilascio, una volta verificata la sussistenza dei requisiti richiesti. Gli enti di formazione possono richiedere alla competente Direzione Generale per la motorizzazione il rilascio del nulla osta sia allo svolgimento del corso completo (parte teorica e parte pratica),

2 oppure limitatamente allo svolgimento della sola parte teorica del programma indicando, in questi casi, l'autoscuola o il centro di istruzione automobilistica che provvederà all'effettuazione della parte pratica del programma. I veicoli in capo alle autoscuole e/o ai centri di istruzione automobilistica, idonei per l'attività di formazione, muniti di doppi comandi, sono quelli previsti dal decreto legislativo n.59 del 2011 per il conseguimento delle seguenti categorie di patenti: C1, C1E, D1, D1E, C, CE, D e DE ed i titoli di forza ai quali tali veicoli devono essere in disponibilità sono quelli previsti dalle normative di settore vigenti (proprietà, leasing, locazione a lungo termine e per alcuni casi anche disponibilità resa da un terzo). Le figure professionali di docenza di cui i soggetti devono dimostrare di avvalersi per svolgere i corsi sono. 1. Insegnante di teoria munito di abilitazione; 2. Istruttore di guida in possesso di tutte le categorie di patenti, munito di abilitazione; 3. Medico specialista in medicina sociale, medicina legale, medicina del lavoro o igiene e medicina preventiva, od anche medico che abbia svolto per almeno 3 anni negli ultimi 5, attività di docenza nell'ambito di corsi connessi all'attività di autotrasporto; 4. Esperto in materia di organizzazione aziendale. E' espressamente vietata ogni forma di insegnamento nei corsi con la formula e-learning. I corsi, sia di qualificazione iniziale che periodica, si svolgono esclusivamente presso i locali della sede indicata nel nulla osta rilasciato dalla DGT alle autoscuole e/o ai centri di istruzione automobilistica ovvero dalla competente Direzione Generale per la motorizzazione all'ente di formazione e qualora l'aula sia ubicata presso la sede di un'impresa di autotrasporto, ai corsi di qualificazione iniziale possono partecipare solo i dipendenti dell'impresa stessa. I locali pertanto dovranno essere composti da almeno un'aula di superficie non inferiore a mq 25, dotata di una cattedra o un tavolo per l'insegnante e di posti a sedere per gli allievi, con eventuali ulteriore aule che possono avere anche una superficie inferiore a 25 mq. Per l'iscrizione ad un corso di qualificazione iniziale presso un'autoscuola o un centro di istruzione automobilistica, il candidato potrà essere in possesso della sola patente di categoria B. Per poter svolgere la parte pratica di corso relativa alle ore di guida, deve aver sostenuto e superato un esame di teoria e, quindi, aver ottenuto un foglio rosa almeno: della categoria C1 o C1E se l'allievo intende conseguire la predetta abilitazione per il trasporto professionale di cose alla guida di veicoli di tali categorie, a seguito di un corso di qualificazione iniziale accelerato, con requisito anagrafico minimo di 18 anni; della categoria D1 o D1E se l'allievo intende conseguire la predetta abilitazione per il trasporto professionale di persone alla guida di tale categoria, a seguito di un corso di qualificazione iniziale accelerato, con requisito anagrafico minimo di 21 anni;

3 della categoria C o CE se l'allievo intende conseguire la predetta abilitazione per il trasporto professionale di cose alla guida di tali categorie a seguito di un corso di qualificazione iniziale: - ordinario, con requisito anagrafico minimo di 18 anni - accelerato, con requisito anagrafico minimo di 21 anni - della categoria D o DE se l'allievo intende conseguire la predetta abilitazione per il trasportoprofessionale di persone alla guida di veicoli di tali categorie a seguito di un corso di qualificazione iniziale: - ordinario, con requisito anagrafico minimo di 21 anni - accelerato, con requisito anagrafico minimo di 23 anni - accelerato con requisito anagrafico minimo di 21 anni ed in tal caso sarà abilitato fino al compimento dei 23 anni, alla guida di veicoli di categoria D o DE limitatamente a servizi di linea con percorrenza non superiore a 50 km. Pertanto, i predetti corsi in deroga ai limiti anagrafici di età, con il solo possesso di patente B per il conseguimento sia dei titoli professionali nonché delle relative patenti superiori, sono prerogativa dei soggetti di cui all'art. 123 del C.d.s. e, pertanto, si possono svolgere solamente presso le autoscuole e/o i centri di istruzione automobilistica e NON presso gli enti di formazione, i quali. diversamente, per lo svolgimento dei corsi iniziali potranno iscrivere allievi che presentano come condizione minima il possesso delle relative patenti di guida superiori. L'intera documentazione comprovante la richiesta da parte dei soggetti che intendono avviare un corso dovrà essere trasmessa agli uffici preposti ai controlli, solo tramite posta elettronica certificata, inderogabilmente entro i tre giorni lavorativi precedenti l'avvio di ogni corso. Allo stesso modo, dovranno essere comunicate le variazioni riguardo sostituzione di docenti, variazione di giorni ed orari dei corsi ecc. CORSI DI QUALIFICAZIONE INIZIALE Rimangono invariate le durate dei corsi di qualificazione iniziali, i quali possono essere: ordinari, per un numero complessivo di 280 ore, di cui 260 di corso teorico e 20 di corso pratico; accelerati, per un numero complessivo di 140 ore, di cui 130 di corso teorico e 10 di corso pratico;

4 Ogni singolo corso di qualificazione iniziale, sia ordinario che accelerato, si distingue in parte teorica e parte pratica comune ed attengono entrambe ad argomenti ed esercitazioni di guida afferenti sia al trasporto di cose che al trasporto di persone, oltreché parte teorica e parte pratica specialistica, le quali attengono entrambe ad argomenti ed esercitazioni afferenti esclusivamente o al trasporto di cose o al trasporto di persone. Il programma del corso teorico di qualificazione ordinario si articola in 190 ore di parte comune e 70 ore di parte specialistica, mentre per i corsi accelerati il numero di ore della parte comune scende a 95 ore e la parte specialistica necessita di 35 ore. In entrambi i casi, il programma è suddiviso in moduli, assegnati alle previste figure professionali dei docenti formatori. Rispetto al D.M. previgente, il presente decreto ministeriale, pur prevedendo una nuova figura professionale in ambito della competenza del medico, il numero di ore di docenza previsto per quest'ultima, è passata da 75 ore a 45 (per i corsi ordinari) e da 37 a 22 per quelli accelerati con le rispettive eccedenze redistribuite tra l'insegnante di teoria e l'esperto aziendale. Si rammenta, inoltre, che il numero massimo di partecipanti per ogni corso rimane di 25 e che ad effettuare i predetti possono essere anche le aziende di trasporto persone che hanno alle proprie dipendenze personale regolarmente assunto pari ad almeno 80 autisti. Le lezioni teoriche continuano a svolgersi nei giorni dal lunedì al venerdì dalle ore alle ore ed il sabato dalle ore alle ore ed hanno durata giornaliera complessiva non inferiore a 2 (due) ore e non superiore ad 8 (otto). Per le lezioni pratiche di guida individuali la durata giornaliera complessiva non può essere inferiore a 2 (due) ore e si devono svolgere nei giorni e nelle stesse fasce di orario previste per le lezioni teoriche. NON sono previste ore di assenza per le lezioni pratiche di guida, le quali, se non vengono effettivamente svolte nei giorni indicati, dovranno essere recuperate totalmente, mentre le ore di assenza massime consentite alle lezioni teoriche dovranno necessariamente essere recuperate entro due mesi dalla fine del corso se trattasi di corso iniziale ordinario, ovvero entro un mese se corso accelerato. Durante lo svolgimento dei corsi NON è più necessaria la presenza in sede del responsabile, il quale potrà delegare al personale docente incaricato allo svolgimento del modulo, i compiti per il regolare svolgimento dei corsi, anche se rimane in ogni caso precettato e dovrà, quindi, arrivare sul luogo dell'ispezione entro un'ora dall'avvio di eventuali controlli. Altra novità di rilievo riguarda l'obbligo entro e non oltre i cinque minuti successivi allo scadere del tempo utile per ciascun adempimento della rilevazione delle assenze, di comunicare agli uffici ispettivi della MC, tramite posta elettronica, una conferma di inizio o di ripresa delle lezioni e l'indicazione dei nominativi degli allievi assenti.

5 Il presente decreto conferma i contenuti ed apporta poche note non di rilievo presenti già nel previgente D.M. del 16 Ottobre 2009, riguardo la disciplina del programma del corso di qualificazione iniziale di integrazione per titolari di qualificazione professionale di tipo CQC per diversa tipologia di trasporto, nonché il programma del corso di qualificazione iniziale per titolari di attestato di idoneità alla professione di autotrasportatore. CORSI DI QUALIFICAZIONE PERIODICA Come noto, il D.D. del 6 Agosto 2013 ha, di fatto, esteso la durata di validità della CQC ottenuta per documentazione, al 9 settembre 2015 se trattasi di CQC persone e al 9 Settembre 2016 per CQC trasporto di cose. La qualificazione professionale di tipo CQC ha di regola una validità di 5 anni e i corsi per il rinnovo si svolgono periodicamente, preferibilmente entro i termini di validità (in ogni caso entro e non oltre 2 anni dalla data di scadenza assunta nel documento), con durata di 35 ore. I soggetti erogatori dei corsi sono gli stessi previsti per la qualificazione iniziale, così come per le figure professionali del corpo docente, le attrezzature didattiche, i locali. Anche in questi casi, non è obbligatoria la presenza durante i corsi, in aula, del responsabile del corso. L'avvio dei corsi, comunicazioni relative a variazioni del corpo docente, integrazioni, modifiche ai programmi ecc, va come previsto per i corsi iniziali, fatta comunicazione agli uffici ispettivi della MC tramite posta elettronica certificata. Il numero massimo di allievi partecipanti ammessi ad ogni singolo corso NON può superare le 35 unità. I corsi sono suddivisi in 5 moduli da 7 ore cadauno. Il docente incaricato all'insegnamento del modulo, potrà avvalersi di supporti audiovisivi o multimediali fino ad un massimo di 5 ore, riservando almeno 2 ore all'espletamento di lezioni di chiarimento e verifica dell'effettivo apprendimento degli argomenti trattati. Diventa, pertanto, obbligatoria la effettiva presenza in aula del docente durante l'intera durata del modulo, anche se svolto con le formalità suindicate. I corsi possono essere svolti nelle giornate dal lunedì al venerdì dalle ore alle ore e viene esteso l'orario fino alle ore 15:00 nella giornata del sabato che diviene, pertanto, dalle ore alle ore 15.00, al fine evidente di consentire il completamento di un modulo. Anche per i corsi periodici, è fatto obbligo da parte del responsabile del corso o del docente da lui delegato, allo scadere del tempo utile per ciascun adempimento della rilevazione delle assenze, di comunicare l'inizio o la ripresa dei corsi e dei nominativi degli allievi assenti, agli uffici ispettivi della MC tramite posta elettronica.

6 Altra novità di rilievo riguardano le ore di assenza in numero superiore a 3 (tre), per le quali ora sarà possibile accedere al recupero fino ad un massimo di 10 ore durante l'intero corso. Attenzione però, se il presente decreto conferma l'invarianza della validità del corso frequentato con massimo 3 ore di assenza, l'eccedenza e fino alla 10^ ora di assenza, dovrà essere recuperata per intero, cioè fin dalla prima ora, ed entro un mese dal termine del corso. L'entrata in vigore delle novità introdotte dal presente decreto è il prossimo 4 Giugno 2014, ad eccezione di quelle relative al regime delle assenze nei corsi di formazione periodica, che sono già in vigore a far data da oggi 21 Maggio 2014, consentendo, quindi, a chi come termine ultimo di fine corsi di qualificazione periodica ricada nella giornata odierna di far recuperare le ore di assenza. I corsi di qualificazione iniziale e di formazione periodica avviati prima dell'entrata in vigore del predetto D.M., continueranno ad essere disciplinati in conformità alle disposizioni del previgente DM 16 Ottobre 2009 e successive modificazioni, fatta eccezione per la disciplina di maggior favore riguardo il regime delle assenze nei corsi di qualificazione periodica (già in vigore per l'appunto). Il DM 16 Ottobre 2009 è abrogato a partire da un anno dall'entrata in vigore del presente decreto ministeriale, ma già dal prossimo 4 Giugno 2014, i soggetti erogatori possono avvalersi dei nuovi requisiti professionali previsti per i docenti, presentando apposita comunicazione agli uffici deputati, i quali procedono all'aggiornamento dei rispettivi nulla osta o autorizzazione. In ogni caso, in attesa del rilascio dell'aggiornata documentazione, l'attività didattica non è sospesa. Roma, 21 maggio 2014 Ing. Marco Palma

7

La formazione iniziale e periodica per i conducenti professionali: tutte le coordinate

La formazione iniziale e periodica per i conducenti professionali: tutte le coordinate Autoscuole, come fare i corsi della CQC La formazione iniziale e periodica per i conducenti professionali: tutte le coordinate Sulla CQC esistono molte norme, dalla direttiva al decreto del ministero dei

Dettagli

FAC SIMILE DELLA RICHIESTA DI NULLA OSTA DA PARTE DI AUTOSCUOLE O CENTRI DI ISTRUZIONE AUTOMOBILISTICA

FAC SIMILE DELLA RICHIESTA DI NULLA OSTA DA PARTE DI AUTOSCUOLE O CENTRI DI ISTRUZIONE AUTOMOBILISTICA All. 1 FAC SIMILE DELLA RICHIESTA DI NULLA OSTA DA PARTE DI AUTOSCUOLE O CENTRI DI ISTRUZIONE AUTOMOBILISTICA Marca da bollo Al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti DIREZIONE GENERALE TERRITORIALE

Dettagli

INTESTAZIONE IMPRESA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETÀ RESA AI SENSI DELL'ART. 47 DEL D.P.R. 28 DICEMBRE 2000 N. 445

INTESTAZIONE IMPRESA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETÀ RESA AI SENSI DELL'ART. 47 DEL D.P.R. 28 DICEMBRE 2000 N. 445 INTESTAZIONE IMPRESA Allegato 1 alla circolare prot. n. 7787 del 3.4.2014 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETÀ RESA AI SENSI DELL'ART. 47 DEL D.P.R. 28 DICEMBRE 2000 N. 445 Il sottoscritto...,

Dettagli

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO N. 05 del 08 /05/2012

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO N. 05 del 08 /05/2012 AI DIRETTORI DEGLI UMC DIREZIONE GENERALE DEL NORD OVEST LORO SEDI COMUNICAZIONE DI SERVIZIO N. 05 del 08 /05/2012 OGGETTO: SVOLGIMENTO DEI CORSI DI FORMAZIONE PERIODICA PER IL RINNOVO DELLA CARTA DI QUALIFICAZIONE

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI, LA NAVIGAZIONE E I SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICI Direzione Generale per la Motorizzazione Via G. Caraci, 36-00157 ROMA Prot.

Dettagli

CERTIFICATI. Sono CAP (Certificati di Abilitazione Professionale) obbligatori rispettivamente per la guida professionale di motoveicoli e autovetture.

CERTIFICATI. Sono CAP (Certificati di Abilitazione Professionale) obbligatori rispettivamente per la guida professionale di motoveicoli e autovetture. I CERTIFICATI KA E KB Sono CAP (Certificati di Abilitazione Professionale) obbligatori rispettivamente per la guida professionale di motoveicoli e autovetture. Più precisamente: il KA è richiesto per la

Dettagli

istruttore di autoscuola

istruttore di autoscuola Standard formativo relativo alla formazione iniziale propedeutica per il conseguimento dell abilitazione e formazione periodica istruttore di autoscuola ai sensi Decreto ministeriale 26 gennaio 2011, n.

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL ABILITAZIONE DI INSEGNANTE ED ISTRUTTORE DI SCUOLA GUIDA

REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL ABILITAZIONE DI INSEGNANTE ED ISTRUTTORE DI SCUOLA GUIDA AREA ATTIVITA PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO FUNZIONE MOTORIZZAZIONE CIVILE REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL ABILITAZIONE DI INSEGNANTE ED ISTRUTT DI SCUOLA GUIDA Approvato con Deliberazione

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 22 ottobre 2010 Nuove disposizioni in materia di gestione del punteggio sulla carta di qualificazione del conducente e del certificato di abilitazione

Dettagli

PREMESSE A) IL DIRITTO COMUNITARIO

PREMESSE A) IL DIRITTO COMUNITARIO Le modifiche normative e amministrative intervenute, nonché le numerose richieste di chiarimenti pervenuti dagli uffici della motorizzazione, hanno evidenziato la necessità della redazione di un documento

Dettagli

Art. 2 Requisiti per il conseguimento dell abilitazione d insegnante

Art. 2 Requisiti per il conseguimento dell abilitazione d insegnante AREA AMBIENTE E MOBILITA U.O. TRASPORTI E MOTORIZZAZIONE REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL ABILITAZIONE D INSEGNANTE ED ISTRUTTORE DI SCUOLA GUIDA Approvato con Deliberazione di Consiglio Provinciale

Dettagli

- Segreteria DGT/NO sede di Milano (via Cilea n. 119) per le istanze di autoscuole e centri d istruzione automobilistica aventi sede in Lombardia;

- Segreteria DGT/NO sede di Milano (via Cilea n. 119) per le istanze di autoscuole e centri d istruzione automobilistica aventi sede in Lombardia; MILANO 08/03/13 ALLE SEGRETERIE REGIONALI UNASCA- LOMBARDIA UNASCA LIGURIA UNASCA PIEMONTE CONFARCA - LOMBARDIA CONFARCA LIGURIA CONFARCA- PIEMONTE e p.c. AI DIRETTORI UU. M. C. DGT/NORD OVEST LORO SEDI

Dettagli

Prot. n. 59315 del 30 giugno 2010

Prot. n. 59315 del 30 giugno 2010 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato Infrastrutture e Mobilità Dipartimento Infrastrutture, Mobilità e Trasporti ex Area IV Coordinamento Uffici Motorizzazione Civile Prot.

Dettagli

GUIDA ACCOMPAGNATA. - siano accompagnati da una delle tre persone indicate nell'autorizzazione.

GUIDA ACCOMPAGNATA. - siano accompagnati da una delle tre persone indicate nell'autorizzazione. GUIDA ACCOMPAGNATA La guida accompagnata risponde all'esigenza di far acquisire ai giovani conducenti una maggiore esperienza nella guida prima di condurre veicoli da soli. È stata introdotta dalla legge

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Dipartimento per i Trasporti Terrestri, la Navigazione, gli Affari Generali e il Personale Direzione Generale Territoriale NORD-OVEST Ufficio Motorizzazione

Dettagli

dei cittadini di un paese terzo dipendenti di un impresa stabilità in uno Stato membro o impiegati presso la stessa.

dei cittadini di un paese terzo dipendenti di un impresa stabilità in uno Stato membro o impiegati presso la stessa. LA CARTA DI QUALIFICAZIONE DEL CONDUCENTE Campi di applicazione, esenzioni, obblighi, corsi di formazione, decorrenze e tutto quello che c è da sapere sulla CQC *Di Franco Medri Con la pubblicazione della

Dettagli

IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 20 settembre 2013: Disposizioni in materia di corsi di qualificazione iniziale e formazione periodica per il conseguimento della carta di qualificazione del conducente, delle relative procedure

Dettagli

Ministero dei Trasporti DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI Direzione Generale per la Motorizzazione Via G. Caraci, 36-00157 ROMA

Ministero dei Trasporti DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI Direzione Generale per la Motorizzazione Via G. Caraci, 36-00157 ROMA DA FONTE TRASPORTI CIRCOLARE N. 29092/23.18.03 DEL 27/03/2007- NORME IN MATERIA DI RILASCIO DELLA CARTA DI QUALIFICAZIONE DEL CONDUCENTE AI SENSI DELLA DIRETTIVA 2003/59/CE. Prot. 29092/23.18.03 Roma,

Dettagli

Prot. n. 85349 del 22.10.2010. Ai Direttori Generali territoriali Loro sedi. Uffici Motorizzazione civile Loro sedi

Prot. n. 85349 del 22.10.2010. Ai Direttori Generali territoriali Loro sedi. Uffici Motorizzazione civile Loro sedi Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI, LA NAVIGAZIONE ED I SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE PER LA MOTORIZZAZIONE DIVISIONE 5 Via G. Caraci, 36-00157

Dettagli

FITA Unione Nazionale Imprese di Trasporto Sede Nazionale 00162 Roma Piazza M. Armellini 9/A

FITA Unione Nazionale Imprese di Trasporto Sede Nazionale 00162 Roma Piazza M. Armellini 9/A Roma, 26 Agosto 2013 Prot. n. 119/MC/mti Alla Presidenza Naz.le CNA Fita Al Consiglio Naz.le CNA Fita Ai Presidenti Reg.li CNA Fita Ai Resp.li Regionali e Prov.li CNA Fita OGGETTO: Circolare CNA Fita 16/2013.

Dettagli

S.O. alla G.U. n.80 del 5.4.2007 (fonte Guritel)

S.O. alla G.U. n.80 del 5.4.2007 (fonte Guritel) S.O. alla G.U. n.80 del 5.4.2007 (fonte Guritel) MINISTERO DEI TRASPORTI DECRETO 7 febbraio 2007 Gestione dei punti della carta di qualificazione del conducente. IL CAPO DEL DIPARTIMENTO per i trasporti

Dettagli

LE NUOVE REGOLE DELLA CARTA DI QUALIFICAZIONE DEL CONDUCENTE E SISTEMA SANZIONATORIO

LE NUOVE REGOLE DELLA CARTA DI QUALIFICAZIONE DEL CONDUCENTE E SISTEMA SANZIONATORIO LE NUOVE REGOLE DELLA CARTA DI QUALIFICAZIONE DEL CONDUCENTE E SISTEMA SANZIONATORIO di Franco MEDRI * Con la sostanziale modifica del Decreto Legislativo 21 novembre 2005, n. 286 (vedasi D. Lgs. 16 gennaio

Dettagli

FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER INSEGNANTI E ISTRUTTORI DI AUTOSCUOLE

FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER INSEGNANTI E ISTRUTTORI DI AUTOSCUOLE FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER INSEGNANTI E ISTRUTTORI DI AUTOSCUOLE Con il decreto n. 1795 del 17 maggio 2011, la Regione Toscana ha recepito e specificato i contenuti del D.M. n. 17/2011 in materia di formazione

Dettagli

Oggetto della consulenza: Scadenza CQC in ambito comunitario, stati aderenti al c.d. Patto SEE e la Svizzera.

Oggetto della consulenza: Scadenza CQC in ambito comunitario, stati aderenti al c.d. Patto SEE e la Svizzera. Quesito: I miei autisti di trasporto cose, con CQC ricevuta per documentazione e scadenza 9/9/14 hanno la CQC stessa valida fino al 9/9/16; ma questo vale solo qui in Italia o anche all'estero? Oggetto

Dettagli

RILASCIO (per documentazione) della CARTA DI QUALIFICAZIONE dei CONDUCENTI

RILASCIO (per documentazione) della CARTA DI QUALIFICAZIONE dei CONDUCENTI RILASCIO (per documentazione) della CARTA DI QUALIFICAZIONE dei CONDUCENTI L'art. 17 del D.L.vo 286/2005 e l'art. 2 del D.M. 07/02/2007 prevedono la possibilità, sulla scorta di idonea documentazione,

Dettagli

TEMPI DI GUIDA E DI RIPOSO

TEMPI DI GUIDA E DI RIPOSO TEMPI DI GUIDA E DI RIPOSO L art. 174 del CDS disciplina, come ben sappiamo, la durata della guida degli autoveicoli adibiti al trasporto di persone o cose. Tale articolo, completamente rinnovato dalla

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI. DECRETO MINISTERIALE 20 settembre 2013 (G.U. n. 115 del 20.5.2014)

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI. DECRETO MINISTERIALE 20 settembre 2013 (G.U. n. 115 del 20.5.2014) MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO MINISTERIALE 20 settembre 2013 (G.U. n. 115 del 20.5.2014) Disposizioni in materia di corsi di qualificazione iniziale e formazione periodica per

Dettagli

` Ç áàxüé wxääx \ÇyÜtáàÜâààâÜx x wx gütáñéüà

` Ç áàxüé wxääx \ÇyÜtáàÜâààâÜx x wx gütáñéüà ` Ç áàxüé wxääx \ÇyÜtáàÜâààâÜx x wx gütáñéüà Dipartimento per i trasporti la navigazione ed i sistemi informativi e statistici Direzione Generale Motorizzazione Divisione 5 Prot. n.10959 del 19 aprile

Dettagli

Documento di sintesi della nota ministeriale sull accesso alla professione ed accesso al mercato

Documento di sintesi della nota ministeriale sull accesso alla professione ed accesso al mercato Documento di sintesi della nota ministeriale sull accesso alla professione ed accesso al mercato I ) Accesso alla professione con applicazione delle disposizioni del DL 5/2012, convertito dalla Legge 35/2012

Dettagli

MINISTERO DEI TRASPORTI DECRETO MINISTERIALE 7 febbraio 2007 (S.O.G.U. n. 96 del 5.4.2007)

MINISTERO DEI TRASPORTI DECRETO MINISTERIALE 7 febbraio 2007 (S.O.G.U. n. 96 del 5.4.2007) MINISTERO DEI TRASPORTI DECRETO MINISTERIALE 7 febbraio 2007 (S.O.G.U. n. 96 del 5.4.2007) Enti per la formazione dei conducenti professionali e programmi del corso e procedure d'esame per il conseguimento

Dettagli

L anno il giorno.del mese di nella sede della Giunta Regionale della Campania TRA

L anno il giorno.del mese di nella sede della Giunta Regionale della Campania TRA Protocollo di Intesa tra l'università degli Studi di Napoli "Federico II" e la Regione Campania per la formazione di laureandi dei Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie L anno il giorno.del mese

Dettagli

Patente AM CIGC patentino

Patente AM CIGC patentino Patente AM CIGC patentino MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI, LA NAVIGAZIONE ED I SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICI Direzione generale per la motorizzazione Divisione

Dettagli

Pensando di fare cosa gradita, riportiamo di seguito le disposizioni contenute nel decreto.

Pensando di fare cosa gradita, riportiamo di seguito le disposizioni contenute nel decreto. AUTOTRASPORTO Suggerimento n. 278/62 del 30 maggio 2013 RC/AZA CARTA DI QUALIFICAZIONE DEL CONDUCENTE (CQC): NUOVO DECRETO È stato pubblicato il decreto 17 aprile 2013 che ridefinisce la disciplina sulla

Dettagli

Prot. n. 510 del 10.01.2012. Ai Direttori Generali territoriali Loro sedi. Uffici Motorizzazione civile Loro sedi

Prot. n. 510 del 10.01.2012. Ai Direttori Generali territoriali Loro sedi. Uffici Motorizzazione civile Loro sedi Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI, LA NAVIGAZIONE ED I SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE PER LA MOTORIZZAZIONE DIVISIONE 5 Via G. Caraci, 36-00157

Dettagli

Maggioli Editore. Manuale della Circolazione Stradale 3/2010. Come funziona in sintesi il sistema della patente a punti

Maggioli Editore. Manuale della Circolazione Stradale 3/2010. Come funziona in sintesi il sistema della patente a punti Manuali elettronici Patente a punti Maggioli Editore Manuale della Circolazione Stradale 3/2010 Page 1 of 10 Come funziona in sintesi il sistema della patente a punti Quanti punti si hanno a disposizione?

Dettagli

SEZIONE I. Denominazione corso Ore Contenuti Attestato di idoneità Corso per l accesso e l esercizio

SEZIONE I. Denominazione corso Ore Contenuti Attestato di idoneità Corso per l accesso e l esercizio SEZIONE I 1.1 DISPOSIZIONI GENERALI 1.1.1 Competenze COMPETENZE REGIONALI (art.5 L.R. 38/2006 e s.m.i. art. 17 L.R. 28/1999 e s.m.i. - art. 8 L.R. 63/1995 e s.m.i). La Regione Piemonte stabilisce i requisiti

Dettagli

Organismo per la gestione degli elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi

Organismo per la gestione degli elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi Organismo per la gestione degli elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi Circolare n. /13 contenente disposizioni inerenti gli obblighi di formazione e di aggiornamento professionale

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ATTIVITA DI AUTOSCUOLA E DI CENTRO DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO PER L ATTIVITA DI AUTOSCUOLA E DI CENTRO DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO PER L ATTIVITA DI AUTOSCUOLA E DI CENTRO DI ISTRUZIONE ART. 1 FONTI NORMATIVE 1. Le principali fonti normative che disciplinano le attività di autoscuola e di centro di istruzione sono: a)

Dettagli

Corsi per il recupero dei punti della patente di guida

Corsi per il recupero dei punti della patente di guida Corsi per il recupero dei punti della patente di guida di Federico Colautti 1 (2 marzo 2004) Con l entrata in vigore delle ultime modifiche al Codice della Strada è stato introdotto nel nostro ordinamento

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA PREVIDENZA. COMPLEMENTARE (Master PrevManagement)

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA PREVIDENZA. COMPLEMENTARE (Master PrevManagement) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE (Master PrevManagement) Università degli Studi della Tuscia DEIM Anno Accademico 2014-2015

Dettagli

Art.1 Generalità e fonti normative 1. ( 2. 3. Art. 2 Requisiti per l abilitazione di insegnante di teoria e di istruttore di guida 1. 2.

Art.1 Generalità e fonti normative 1.  ( 2. 3. Art. 2 Requisiti per l abilitazione di insegnante di teoria e di istruttore di guida 1. 2. Art.1 Generalità e fonti normative 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di svolgimento degli esami per l abilitazione di insegnanti ed istruttori di autoscuola in attuazione dell art. 105,

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO BANDO COMUNALE DI CONCORSO PUBBLICO PER SOLI TITOLI PER L ASSEGNAZIONE DI N.2 AUTORIZZAZIONI PER L ESERCIZIO DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE MEDIANTE AUTOVETTURA (NCC) IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI locale archivio notarile mandamentale, in considerazione della inutilità del mantenimento di un ufficio che risulta inattivo da anni; Ritenuto di aderire alla predetta richiesta per le motivazioni addotte

Dettagli

DELIBERA. Art. 1. Requisiti di Accreditamento

DELIBERA. Art. 1. Requisiti di Accreditamento DELIBERA n. 13/13 del 31 luglio 2013 Regolamento per l accreditamento degli Organismi di Certificazione della Norma Tecnica denominata Codice di Pratica di cui alla delibera del Comitato Centrale per l

Dettagli

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DEL TURISMO,DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DEL TURISMO,DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI D.A. n.152/gab REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DEL TURISMO,DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI * * * * Modalità e requisiti per il rilascio delle

Dettagli

AREA AFFARI GENERALI

AREA AFFARI GENERALI AREA AFFARI GENERALI BANDO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA EX ART. 30 D.LGS 165/2001 PER LA COPERTURA A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO DI UN POSTO DI ISTRUTTORE CONTABILE CAT. C SETTORE FINANZIARIO. IL SEGRETARIO

Dettagli

Ente Nazionale per l'aviazione Civile. Oggetto: Qualificazione e formazione degli istruttori della sicurezza dell Aviazione Civile.

Ente Nazionale per l'aviazione Civile. Oggetto: Qualificazione e formazione degli istruttori della sicurezza dell Aviazione Civile. Ente Nazionale per l'aviazione Civile CIRCOLARE SERIE SECURITY Data 7/10/2004 SEC-01 Oggetto: Qualificazione e formazione degli istruttori della sicurezza dell Aviazione Civile. 1. PREMESSA Alcuni approfondimenti,

Dettagli

Autoscuola Marche - http://www.autoscuolamarche.com/

Autoscuola Marche - http://www.autoscuolamarche.com/ MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 8 gennaio 2013 (Modificato da DM 06/11/2013) Disciplina della prova di controllo delle cognizioni e di verifica delle capacità e dei comportamenti

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 11 novembre 2011, n. 213 Regolamento recante disciplina del rilascio dell'autorizzazione a minore ai fini della guida accompagnata e relativa modalita'

Dettagli

Scuola di Lettere e Beni culturali

Scuola di Lettere e Beni culturali Scuola di Lettere e Beni culturali LAUREA IN CULTURE E TECNICHE DELLA MODA CLASSE L- 3 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA Art. 1 Requisiti per l'accesso al corso Requisiti di accesso

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ESAME PER IL RICONOSCIMENTO DELL' IDONEITÀ DEGLI INSEGNANTI DI TEORIA E DEGLI ISTRUTTORI DI GUIDA DI AUTOSCUOLA

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ESAME PER IL RICONOSCIMENTO DELL' IDONEITÀ DEGLI INSEGNANTI DI TEORIA E DEGLI ISTRUTTORI DI GUIDA DI AUTOSCUOLA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ESAME PER IL RICONOSCIMENTO DELL' IDONEITÀ DEGLI INSEGNANTI DI TEORIA E DEGLI ISTRUTTORI DI GUIDA DI AUTOSCUOLA (Approvato con deliberazione consiliare n. 92 del 19.11.2012)

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E L ORGANIZZAZIONE DEI CORSI DI DOTTORATO DI RICERCA (approvato da C. d A. del 12 ottobre 2004)

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E L ORGANIZZAZIONE DEI CORSI DI DOTTORATO DI RICERCA (approvato da C. d A. del 12 ottobre 2004) REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E L ORGANIZZAZIONE DEI CORSI DI DOTTORATO DI RICERCA (approvato da C. d A. del 12 ottobre 2004) 1 INDICE Articolo 1 Finalità Articolo 2 Ambito di applicazione Articolo 3 Istituzione

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. (Approvata dal Comitato di Ateneo nella sua riunione del 25.06.2009)

CARTA DEI SERVIZI. (Approvata dal Comitato di Ateneo nella sua riunione del 25.06.2009) UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA STRUTTURA PER L INTEGRAZIONE DEGLI STUDENTI DISABILI CARTA DEI SERVIZI (Approvata dal Comitato di Ateneo nella sua riunione del 25.06.2009) Art.1 - Principi e finalità

Dettagli

Scuola di Lettere e Beni culturali

Scuola di Lettere e Beni culturali Scuola di Lettere e Beni culturali Titolo: SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Testo: LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE - CLASSE L- 20 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA Art. 1 Requisiti

Dettagli

Ministero del Trasporti, circolare 10 agosto 2007, n. prot. 77898/8.3

Ministero del Trasporti, circolare 10 agosto 2007, n. prot. 77898/8.3 Ministero del Trasporti, circolare 10 agosto 2007, n. prot. 77898/8.3 Oggetto: Obbligo del possesso e rilascio della carta di qualificazione del conducente. Con circolare prot. 29092/23.18.03 del 27 marzo

Dettagli

Visto il decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, che ha approvato il codice della strada e successive modificazioni;

Visto il decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, che ha approvato il codice della strada e successive modificazioni; D.M. 6 ottobre 2006 (1) Attuazione delle norme concernenti la formazione professionale dei conducenti dei veicoli adibiti al trasporto di merci pericolose su strada, con riferimento alla direttiva 94/55/CE

Dettagli

BANDO PER IL CONSEGUIMENTO DELL ABILITAZIONE DI INSEGNANTI ED ISTRUTTORI DI AUTOSCUOLA. Sessioni di esami anno 2013

BANDO PER IL CONSEGUIMENTO DELL ABILITAZIONE DI INSEGNANTI ED ISTRUTTORI DI AUTOSCUOLA. Sessioni di esami anno 2013 PROVINCIA DI SAVONA Settore Affari Generali e del Personale Servizio Trasporti BANDO PER IL CONSEGUIMENTO DELL ABILITAZIONE DI INSEGNANTI ED ISTRUTTORI DI AUTOSCUOLA La Provincia di Savona, anche per conto

Dettagli

MINISTERO DELL'INTERNO

MINISTERO DELL'INTERNO MINISTERO DELL'INTERNO DECRETO 5 agosto 2011 Procedure e requisiti per l'autorizzazione e l'iscrizione dei professionisti negli elenchi del Ministero dell'interno di cui all'articolo 16 del decreto legislativo

Dettagli

Prot. n. 85349 del 22.10.2010. Ai Direttori Generali territoriali Loro sedi. Uffici Motorizzazione civile Loro sedi

Prot. n. 85349 del 22.10.2010. Ai Direttori Generali territoriali Loro sedi. Uffici Motorizzazione civile Loro sedi Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI, LA NAVIGAZIONE ED I SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE PER LA MOTORIZZAZIONE DIVISIONE 5 Via G. Caraci, 36-00157

Dettagli

RISOLUZIONE N. 308/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 308/E QUESITO RISOLUZIONE N. 308/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 05 novembre 2007 OGGETTO: Art. 10, n. 20) del DPR n. 633 del 1972 IVA. Esenzione Corsi di formazione per l accesso alla professione

Dettagli

Nuova disciplina dell attività di Restauro. Sintesi

Nuova disciplina dell attività di Restauro. Sintesi Nuova disciplina dell attività di Restauro Sintesi Definizione dei profili professionali Il D.M. n. 86 del 26 maggio 2009 definisce così i profili professionali degli operatori che eseguono interventi

Dettagli

CORSO PER L OTTENIMENTO DELL ATTESTATO PROFESSIONALE DI SPECIALISTA IN FINANZA E CONTABILITA

CORSO PER L OTTENIMENTO DELL ATTESTATO PROFESSIONALE DI SPECIALISTA IN FINANZA E CONTABILITA Associazione dei contabilicontroller diplomati federali 6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35 CORSO PER L OTTENIMENTO DELL ATTESTATO PROFESSIONALE DI SPECIALISTA IN FINANZA E CONTABILITA L attestato

Dettagli

SCHEDA ISCRIZIONE CORSO DI FORMAZIONE ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI (PLE)

SCHEDA ISCRIZIONE CORSO DI FORMAZIONE ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI (PLE) (l iscrizione e gli allegati vanno inviati all indirizzo: formazione@studioconsicur.it, oppure al fax. 0171/687588) COMPILARE UN MODULO PER OGNI TIPOLOGIA DI CORSO MODULO DI ADESIONE AL CORSO Addetti alla

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 5 Regolamento ai sensi dell art. 22 L. n. 247/12 sui corsi per l iscrizione all Albo speciale per il patrocinio davanti alle giurisdizioni superiori IL CONSIGLIO NAZIONALE

Dettagli

0574/534439 417 (Ing. F.Agostini Dott. C.Renzi) Fax. 0574/534281 e-mail: motorizzazione@provincia.prato.it; fagostini@provincia.prato.

0574/534439 417 (Ing. F.Agostini Dott. C.Renzi) Fax. 0574/534281 e-mail: motorizzazione@provincia.prato.it; fagostini@provincia.prato. Amministrazione Trasparente Servizi erogati - Carta dei servizi e Standard di qualità art.32 c.1 D.Lgs.33/2013 > Iscrizione Albo Autotrasportatori di cose per conto di terzi > Licenze per l autotrasporto

Dettagli

Art. 1 Legge 298 del 6 giugno 1974 L'iscrizione nell'albo è condizione necessaria per l'esercizio dell'autotrasporto di cose per conto di terzi

Art. 1 Legge 298 del 6 giugno 1974 L'iscrizione nell'albo è condizione necessaria per l'esercizio dell'autotrasporto di cose per conto di terzi ALBO AUTOTRASPORTATORI CONTO TERZI - INFORMAZIONI GENERALI ISCRIZIONE Art. 1 Legge 298 del 6 giugno 1974 L'iscrizione nell'albo è condizione necessaria per l'esercizio dell'autotrasporto di cose per conto

Dettagli

Allegato a) LINEE GUIDA CTS07/0-2013. Indice

Allegato a) LINEE GUIDA CTS07/0-2013. Indice Allegato a) CRITERI DI QUALIFICAZIONE DELLA FIGURA DEL FORMATORE PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO AI SENSI DEL DECRETO INTERMINISTERIALE 6 MARZO 2013 LINEE GUIDA INTERPRETATIVE LINEE GUIDA CTS07/0-2013

Dettagli

1. Normativa riferita all attività di noleggio autobus con conducente e allo sportello unico attività produttive.

1. Normativa riferita all attività di noleggio autobus con conducente e allo sportello unico attività produttive. Oggetto: Attività di trasporto viaggiatori effettuato mediante noleggio di autobus con conducente. L.R. n. 21/2005, L.R. n. 3/2008 art. 1, commi 16-32 - Sportello Unico per le Attività Produttive. Procedimento

Dettagli

Pag. 1 di 10. Certificato di idoneità alla guida del ciclomotore

Pag. 1 di 10. Certificato di idoneità alla guida del ciclomotore Pag. 1 di 10 Certificato di idoneità alla guida del ciclomotore DCRUO Relazioni Industriali Settembre 2005 Pag. 2 di 10 INDICE Scopo e campo di applicazione pag. 3 Principi generali pag. 3 Riferimenti

Dettagli

Contratto-tipo SCUOLA GUIDA. Condizioni Generali di Contratto. Modulo d iscrizione

Contratto-tipo SCUOLA GUIDA. Condizioni Generali di Contratto. Modulo d iscrizione Confederazione Nazionale dell'artigianato della Piccola e Media Impresa Associazione Provinciale di Cuneo Contratto-tipo di SCUOLA GUIDA Condizioni Generali di Contratto e Modulo d iscrizione Realizzato

Dettagli

Scuola guida: come diventare insegnanti ed istruttori Decreto Ministero Infrastrutture e trasporti 26.01.2011 n. 17, G.U. 10.03.

Scuola guida: come diventare insegnanti ed istruttori Decreto Ministero Infrastrutture e trasporti 26.01.2011 n. 17, G.U. 10.03. Scuola guida: come diventare insegnanti ed istruttori Decreto Ministero Infrastrutture e trasporti 26.01.2011 n. 17, G.U. 10.03.2011 Al via la disciplina dei corsi di formazione e procedure per l'abilitazione

Dettagli

NUOVO REGOLAMENTO PER L ESPLETAMENTO DEGLI ESAMI PER IL RICONOSCIMENTO DELL IDONEITA DEGLI INSEGNANTI E DEGLI ISTRUTTORI DI AUTOSCUOLA.

NUOVO REGOLAMENTO PER L ESPLETAMENTO DEGLI ESAMI PER IL RICONOSCIMENTO DELL IDONEITA DEGLI INSEGNANTI E DEGLI ISTRUTTORI DI AUTOSCUOLA. NUOVO REGOLAMENTO PER L ESPLETAMENTO DEGLI ESAMI PER IL RICONOSCIMENTO DELL IDONEITA DEGLI INSEGNANTI E DEGLI ISTRUTTORI DI AUTOSCUOLA. Art. 1 FONTI NORMATIVE Per l espletamento degli esami per il conseguimento

Dettagli

CEPAS Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it

CEPAS Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Pag. 1 di 5 0 12.07.2007 1ª Emissione Presidente Comitato di Certificazione Presidente

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE FORMATORI ESTERNI

BANDO DI SELEZIONE FORMATORI ESTERNI BANDO DI SELEZIONE FORMATORI ESTERNI Progetto WORKFARE 2012 CIP: 2007.IT.051.PO.003/II/D/F/9.2.1/0387 CUP: G76G13002270003 Piano Giovani Piano straordinario per il lavoro in Sicilia:Opportunità giovani

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI GAZZETTA UFFICIALE N. 28 DEL 3 FEBBRAIO 2012 MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 25 gennaio 2012 Disposizioni applicative dell'articolo 5 del decreto 25 novembre 2011, per il requisito

Dettagli

L ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALLA LUCE DEL DECRETO LEGISLATIVO 205/10, DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2008/98/CE

L ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALLA LUCE DEL DECRETO LEGISLATIVO 205/10, DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2008/98/CE L ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALLA LUCE DEL DECRETO LEGISLATIVO 205/10, DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2008/98/CE Eugenio Onori Presidente dell Albo Nazionale Gestori Ambientali Modifiche all art.212

Dettagli

Salute e sicurezza per i volontari di protezione civile. Dire&Fare Lucca 4 ottobre 2014

Salute e sicurezza per i volontari di protezione civile. Dire&Fare Lucca 4 ottobre 2014 Salute e sicurezza per i volontari di protezione civile Dire&Fare Lucca 4 ottobre 2014 Il decreto del Capo Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 12 gennaio

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN WELFARE PUBBLICO E PRIVATO E LE CASSE DI PREVIDENZA PER I PROFESSIONISTI. (Master PreviCasse)

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN WELFARE PUBBLICO E PRIVATO E LE CASSE DI PREVIDENZA PER I PROFESSIONISTI. (Master PreviCasse) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN WELFARE PUBBLICO E PRIVATO E LE CASSE DI PREVIDENZA PER I PROFESSIONISTI (Master PreviCasse) Università degli Studi della Tuscia DEIM Anno Accademico

Dettagli

Contratto-tipo e Modulo di iscrizione di SCUOLA GUIDA

Contratto-tipo e Modulo di iscrizione di SCUOLA GUIDA Contratto-tipo e Modulo di iscrizione di SCUOLA GUIDA Realizzato in attuazione del Progetto di cui all art. 9 Decreto DGAMTC del Ministero dello Sviluppo Economico del 2 marzo 2006 CONDIZIONI GENERALI

Dettagli

IL PROGETTO FORMATIVO PER L ABILITAZIONE PROFESSIONALE A QUALITY MANAGER

IL PROGETTO FORMATIVO PER L ABILITAZIONE PROFESSIONALE A QUALITY MANAGER IL PROGETTO FORMATIVO PER L ABILITAZIONE PROFESSIONALE A QUALITY MANAGER (Consulente/Responsabile di Sistemi Qualità): denominata EQDL - LA PATENTE EUROPEA DELLA QUALITA 1) OBIETTIVI DEL PROGETTO FORMATIVO

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp)

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE (Master PrevComp) Università degli Studi della Tuscia DEIM Anno Accademico 2014-2015 Indicazioni

Dettagli

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi Circolare n. 20/14 contenente disposizioni inerenti gli obblighi di formazione e di aggiornamento

Dettagli

Università degli studi di Napoli Parthenope

Università degli studi di Napoli Parthenope REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DIDATTICI AI SENSI DEL D.M. 8 LUGLIO 2008 Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina il conferimento di incarichi di docenza, non rientranti negli obblighi

Dettagli

TESTO COORDINATO. Indice

TESTO COORDINATO. Indice TESTO COORDINATO DIRETTIVE TECNICHE PER L ACCREDITAMENTO DEI SOGGETTI FORMATORI CHE GESTISCONO I CORSI DI FORMAZIONE PER LO SVOLGIMENTO DIRETTO DA PARTE DEL DATORE DI LAVORO DEI COMPITI DI PREVENZIONE

Dettagli

Scuola di Lettere e Beni culturali

Scuola di Lettere e Beni culturali Scuola di Lettere e Beni culturali Titolo: DAMS - DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO Testo: LAUREA IN DAMS Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo CLASSE L- 3 REGOLAMENTO

Dettagli

TITOLO I CONTRATTI PER ATTIVITA DI INSEGNAMENTO

TITOLO I CONTRATTI PER ATTIVITA DI INSEGNAMENTO REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA STIPULA DI CONTRATTI PER ATTIVITA DI INSEGNAMENTO A TITOLO ONEROSO O GRATUITO E DI ATTIVITA INTEGRATIVE AI SENSI DELL ART. 23 DELLA LEGGE 240/2010 Emanato con DR. 11460/I/003

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO Afragola, 29/04/2015 prot.2185/a7 IL DIRIGENTE SCOLASTICO il decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, con cui è stato approvato il testo unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione;

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Ministero per i Beni e le Attività Culturali IL SEGRETARIO GENERALE VISTO il D.Lgs. 20 ottobre 1998, n.368 e successive modificazioni, concernente l istituzione del Ministero per i beni e le attività culturali

Dettagli

Comunicazione CESSIONE ATTIVITA' DI AUTOSCUOLA

Comunicazione CESSIONE ATTIVITA' DI AUTOSCUOLA Comunicazione CESSIONE ATTIVITA' DI AUTOSCUOLA Alla Provincia Regionale di Palermo Direzione Attività Produttive Ufficio Autoscuole e Studi di Consulenza Automobilistica Via Maqueda n 100 90136 PALERMO

Dettagli

ASSESSORATO DEL TURISMO, DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI DECRETO 47/GAB

ASSESSORATO DEL TURISMO, DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI DECRETO 47/GAB ASSESSORATO DEL TURISMO, DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI DECRETO 47/GAB Nuove norme sull istituzione presso le province regionali della Sicilia delle commissioni d'esame per l'accesso alla professione

Dettagli

D.Lgs. 81/08 Art. 34 - Svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi

D.Lgs. 81/08 Art. 34 - Svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi LA FORMAZIONE PER DATORI DI LAVORO ACCORDO CONFERENZA STATO - REGIONI D.Lgs. 81/08 Art. 34 - Svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi 2. Il datore

Dettagli

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI ORE DI DIDATTICA AGGIUNTIVA

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI ORE DI DIDATTICA AGGIUNTIVA REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI ORE DI DIDATTICA AGGIUNTIVA Il Consiglio di Amministrazione Vista la legge n. 508 del 21.12.1999; Visto il CCNL comparto AFAM del 16.02.2005, in particolare l art. 23 concernente

Dettagli

Aggiornamento quiz per idoneità professionale autotrasportatori

Aggiornamento quiz per idoneità professionale autotrasportatori Modena, 19 luglio 2013 Aggiornamento quiz per idoneità professionale autotrasportatori Si comunica che sulla gazzetta ufficiale del 18/7 è stato pubblicato il Decreto del Capo Dipartimento Trasporti Terrestri

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI Aggiornato con le modifiche introdotte dal DM 20.01.2015 MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 29 luglio 2003 Programmi dei corsi per il recupero dei punti della patente di guida. (GU

Dettagli

COMMENTO ACCORDI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DATORE LAVORO-RSPP

COMMENTO ACCORDI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DATORE LAVORO-RSPP ALLEGATO 1 COMMENTO ACCORDI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DATORE LAVORO-RSPP Premessa. I corsi hanno una durata minima di 16 ore e a determinate condizioni e entro certi limiti (v. punto 4), è consentito

Dettagli

Salute e sicurezza sul lavoro per il volontariato di protezione civile la formazione gli standard minimi il collegamento con l elenco territoriale

Salute e sicurezza sul lavoro per il volontariato di protezione civile la formazione gli standard minimi il collegamento con l elenco territoriale Salute e sicurezza sul lavoro per il volontariato di protezione civile la formazione gli standard minimi il collegamento con l elenco territoriale Il decreto del Capo Dipartimento della Protezione Civile

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 26 gennaio 2011, n. 17 Regolamento recante la disciplina dei corsi di formazione e procedure per l'abilitazione di insegnanti ed istruttori di autoscuola.

Dettagli

Regione. Siciliana. Progetto IUVARE

Regione. Siciliana. Progetto IUVARE Regione Siciliana Palermo, 11/AGOSTO/2012 Progetto IUVARE Codice progetto CIP: 2007.IT.051.PO.003/II/D/F/9.2.1/0299 CUP: G45C12000210009 Progetto cofinanziato dal Programma Operativo FSE 2007-2013 della

Dettagli

Accordo Conferenza Stato-Regioni 21/12/2011 Formazione dei lavoratori ai sensi dell art. 37, comma 2 del D.Lgs. 81/08

Accordo Conferenza Stato-Regioni 21/12/2011 Formazione dei lavoratori ai sensi dell art. 37, comma 2 del D.Lgs. 81/08 Accordo Conferenza Stato-Regioni 21/12/2011 Formazione dei lavoratori ai sensi dell art. 37, comma 2 del D.Lgs. 81/08 Accordo Conferenza Stato-Regioni 21/12/2011 Sui corsi di formazione per lo svolgimento

Dettagli

L anno, il giorno. del mese di, nella sede della Giunta Regionale della Campania TRA

L anno, il giorno. del mese di, nella sede della Giunta Regionale della Campania TRA Protocollo di Intesa tra la Seconda Università degli Studi di Napoli e la Regione Campania per la formazione di laureandi dei Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie L anno, il giorno. del mese di,

Dettagli