Card fidelity Interfaccia di vendita: risolto errore nella configurazione card fidelity se non si inserivano le soglie punti automatiche

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Card fidelity Interfaccia di vendita: risolto errore nella configurazione card fidelity se non si inserivano le soglie punti automatiche"

Transcript

1 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 18/11/2013 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate2335.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. In ogni caso l installazione dell aggiornamento va eseguita con il programma CHIUSO su tutte le postazioni. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino fare riferimento alle istruzioni particolareggiate per l effettuazione degli aggiornamenti contenute nell apposito documento su Webrecall. Attenzione: Questa versione è compatibile con la versione di RETAIL MOBILE Build 75 Migliorie e implementazioni ECR Micrelec Modelli SKY: la stampa delle fatture sui modelli Micrelec Sky ora utilizza la numerazione dei sezionali di RETAIL al posto della numerazione interna della stampante. Questo consente di avere una numerazione univoca si più postazioni. ATTENZIONE: controllare dopo l aggiornamento che i protocolli su Retail corrispondano alla numerazione interna della stampante. Risoluzione anomalie Card fidelity Interfaccia di vendita: risolto errore nella configurazione card fidelity se non si inserivano le soglie punti automatiche ECR Epson: risolta anomalia che si verificava nella stampa di fatture su ECR Epson che contenevano uno sconto su Subtotale. Parametri: riabilitata la possibilità di inserire i codici di taglio carta (o altri codici esadecimali) nei parametri di stampa testo anche quando è impostato che tali stampe sono su Registratore di Cassa. Tale possibilità viene infatti comunque utilizzata dalle stampanti per comanda, se presenti. Implementazioni per SASYNC (già incluse in versione ) [Tecnico] In fase di export, SASync ora frammenta automaticamente i log presenti in pacchetti da max record se necessario, per prevenire eventuali errori "out of Memory" sia in fase di export, sia in fase di import (come accaduto più volte in passato, rendendo necessaria la frammentazione manuale dei pacchetti già generati), a causa di un problema nella gestione degli stream dei campi blob dei componenti DB utilizzati. La funzione di frammentazione automatica si premura di non dividere mai su più pacchetti il blocco di record di un singolo documento (composto dai record nelle tabelle DOCUMENTI, LINEEDOCUMENTI, MATRICOLE e PAGAMENTIDOCUMENTI), anche in presenza di record inframezzati di altri documenti o di altre tabelle, evenienza possibile se il programma era in uso durante un import di SASync. [Tecnico] SASync ora gestisce i documenti "rimbalzati" (generati su una postazione periferica, importati sulla centrale, e riesportati da questa verso la postazione periferica originaria) indipendentemente dai time-stamp dei record, per non risentire di eventuali log dilatati nel tempo oltre il margine precedentemente applicato, che generavano errori di linee duplicate. Anche in questo caso si tiene conto dell'eventuale presenza di record inframezzati estranei al documento, e si fa distinzione fra log "rimbalzati" (da ignorare), ed eventuali successive modifiche allo stesso documento nello stesso pacchetto (da importare). Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 1 di 1

2 Release Data 16/10/2013 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate2332.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. In ogni caso l installazione dell aggiornamento va eseguita con il programma CHIUSO su tutte le postazioni. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino fare riferimento alle istruzioni particolareggiate per l effettuazione degli aggiornamenti contenute nell apposito documento su Webrecall. Attenzione: Questa versione è compatibile con la versione di RETAIL MOBILE Build 75 Migliorie e implementazioni Tabacchi - Modulo U88: modificata la stampa del modulo U88 per la gestione del codice articolo a 5 cifre (in precedenza erano 4) Interfaccia di vendita Card Elenco movimenti Card: introdotta una ottimizzazione nella creazione dell elenco movimenti card (ora impiega 1/3 del tempo). Risoluzione anomalie Card fidelity - Manager: risolto errore nella configurazione card fidelity se non si inserivano le soglie punti automatiche Sasync: introdotte alcune correzioni per la corretta gestione dei log in caso di scrittura di documenti o scontrini con tempi particolarmente lunghi Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 1 di 1

3 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 24/09/2013 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate2330.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. In ogni caso l installazione dell aggiornamento va eseguita con il programma CHIUSO su tutte le postazioni. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino fare riferimento alle istruzioni particolareggiate per l effettuazione degli aggiornamenti contenute nell apposito documento su Webrecall. Attenzione: Questa versione è compatibile con la versione di RETAIL MOBILE Build 75 Modulo Collegamento a dispositivi POS serie INGENICO Implementato il collegamento con i terminali di pagamento POS della serie INGENICO collegati in rete tcp/ip con il computer per la funzione di scambio importo. L interfacciamento avviene attraverso il protocollo ingenico nr.17, sui terminali che lo supportano (es. ICT220, ipp320, iwl220) Per l attivazione del protocollo sul dispositivo e i parametri di comunicazione, fare riferimento al supporto Ingenico o alla propria Banca. PARAMETRI di CONFIGURAZIONE (sezione Parametri Periferiche): Inserire i parametri richiesti, con particolare riferimento all indirizzo IP del terminale. Il flag POS abilitato alla stampa fa s che lo scontrino di convalida della carta di credito venga stampato direttamente dal POS (che deve essere quindi dotato di stampante); se invece viene disabilitato, lo scontrino di avvenuto pagamento verrà stampato da RETAIL come stampa di testo sul dispositivo configurato per le stampe non fiscali (registratore di cassa o altra stampante dedicata) Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 1 di 2

4 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 24/09/2013 Tipo UPDATE CONFIGURAZIONE PAGAMENTI L avvio della comunicazione con il POS INGENICO viene innescato solamente per le modalità di pagamento che sono state inserite con il flag Pagamento POS. EFFETTUAZIONE DEL PAGAMENTO Se alla chiusura dello scontrino viene impostato un pagamento di tipo POS, il programma avvia la comunicazione con il POS, che chiederà l inserimento della carta proponendo sul display l importo corrispondente. Una volta completata la transazione sul POS, la schermata di attesa si chiude e il programma procede con la chiusura e stampa dello scontrino. Se la transazione non va a buon fine la transazione viene annullata e lo scontrino deve essere chiuso con una diversa forma di pagamento. Se il POS non risponde, dopo alcuni secondi la procedura va in errore e annulla automaticamente la comunicazione. Attenzione: se nello stesso scontrino vengono inseriti due pagamenti di tipo POS, viene effettuato lo scambio importo solo per il primo. CHIUSURA POS Quando si effettua la chiusura fiscale del registratore di cassa dall apposito tasto nelle funzioni di cassa, un apposito avviso chiede se si vuole automaticamente inviare anche la chiusura del POS. Rispondendo affermativamente viene avviato al POS il comando di chiusura. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 2 di 2

5 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 03/09/2013 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate2327.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. In ogni caso l installazione dell aggiornamento va eseguita con il programma CHIUSO su tutte le postazioni. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino fare riferimento alle istruzioni particolareggiate per l effettuazione degli aggiornamenti contenute nell apposito documento su Webrecall. Attenzione: Questa versione è compatibile con la versione di RETAIL MOBILE Build 75 Obbligatorio per gestione nuove chiavi USB LASERSOFT consegnate a partire dal 03/09/2013. Risoluzione Anomalie Ricerca Articolo: modificata schermata di variazione anagrafica/prezzo per gestione descrizioni lunghe Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 1 di 1

6 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 24/07/2013 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate2327.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. In ogni caso l installazione dell aggiornamento va eseguita con il programma CHIUSO su tutte le postazioni. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino fare riferimento alle istruzioni particolareggiate per l effettuazione degli aggiornamenti contenute nell apposito documento su Webrecall. Attenzione: Questa versione è compatibile con la versione di RETAIL MOBILE Build 75 Risoluzione Anomalie Rivalorizzazione documenti: se è attivo il MultiMagazzino, non viene consentita la rivalorizzazione di documenti a doppia causale, in quanto per motivi tecnici non è possibile ritrasferire correttamente i movimenti collegati (in precedenza tale situazione bloccava la sincronizzazione) Rivalorizzazione documenti: corretta la rivalorizzazione degli importi in caso di presenza di sconti Creazione/Cancellazione Azienda: risolta anomalia derivante dall introduzione di nuovi campi fidelity Card: risolta anomalia nella funzione di eliminazione card Card: in seguito all introduzione del possibile sconfinamento di una card pregata, sullo scontrino e a video il saldo visualizzato o stampato era relativo al saldo disponibile della card, ovvero quello comprendente l eventuale sconfinamento. Ora il saldo disponibile viene gestito solo a livello di controllo mentre a video e sulla stampa dello scontrino viene nuovamente indicato il saldo Reale della card. Card - WebCard: risolta anomalia nello scaricamento automatico dei punti in seguito all applicazione di uno sconto automatico da raggiungimento soglia. ECR Micrelec: modificato il comando di RESO in /R per gestire correttamente i resi e per la stampa dello scontrino a importo = 0. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 1 di 1

7 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 05/07/2013 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate2326.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. In ogni caso l installazione dell aggiornamento va eseguita con il programma CHIUSO su tutte le postazioni. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino fare riferimento alle istruzioni particolareggiate per l effettuazione degli aggiornamenti contenute nell apposito documento su Webrecall. Attenzione: Questa versione è compatibile con la versione di RETAIL MOBILE Build 75 Nuove Implementazioni Utenti: tra le abilitazioni degli utenti vi è ora la possibilità di abilitare o meno il tasto di apertura cassetto del registratore di cassa. Se la funzione viene disabilitata, il tasto rimane presente nella pulsantiera ma se premuto appare un messaggio che avvisa che la funzione non è disponibile per quell utente. Documenti - Import Linee: in fase di import è possibile specificare nel template di importazione l unità di misura da attribuire alle linee importate, inserendo come tipologia valore fisso e come valore 1 per la primaria o 2 per la secondaria; non essendo un campo obbligatorio, se lasciato vuoto viene considerata l unità di misura primaria. Vengono inoltre gestiti sempre i codici a barre addizionali. Inventario: aggiunto nel dataset di stampa il campo Costo Standard, utilizzabile nel report tramite il Report Designer, campo ARTICOLO_COSTOSTANDARD. Promozioni: gestione dello sconto come premio derivante da un raggiungimento soglia con effetto a scaglioni. E possibile determinare lo sconto da attribuire per effetto del raggiungimento della soglia punti in seguito all applicazione di promozioni di punteggio inserendo sconti diversificati in base a soglie diverse, ad esempio o o o 500 punti = sconto 5 Euro 1000 punti = sconto 12 Euro 2000 punti = sconto 25 euro Al superamento di una qualunque delle soglie e fino all applicazione dello sconto, il programma continuerà sempre a chiedere se si vuole consumare lo sconto oppure no (ad esempio, al raggiungimento dei 500 punti e fino a 1000 punti il programma chiederà sempre se si vuole consumare lo sconto di 5 euro, se ciò non avviene a 1000 punti chiederà se si vuole consumare lo sconto di 12 euro e così via ). Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 1 di 2

8 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 05/07/2013 Tipo UPDATE Risoluzione Anomalie Generico: in alcune schermate con delle griglie in cui occorreva selezionare degli elementi a discesa, le tendine non permettevano la selezione degli elementi (ad es. in voci gruppo, template di import, ecc.) Ristampa Fattura ECR: se si richiede la ristampa dell ultima fattura ECR e si sta operando con la stampa delle fatture ECR in modalità fiscale, la ristampa viene sempre eseguita ora in modalità NON FISCALE, per non raddoppiare i totalizzatori di Classe II del registratore di cassa. Prima nota: variando la testata di una registrazione di prima nota collegata allo scadenzario, il programma riapriva eventuali scadenze già chiuse. Ora, se la modifica della registrazione riguarda solamente la testata e quindi non incide sulle righe o gli importi, le scadenze rimangono inalterate. Prima nota - scadenzario: richiedendo le scadenze senza specificare tutti i parametri di ricerca, potevano essere riportante anche scadenze appartenenti ad aziende diverse. Ora il programma controlla l effettivo inserimento di tutti i parametri di ricerca. ECR Micrelec: modificato il comando di RESO in /R per gestire correttamente i resi. Import Fornitori: fix su errore interpretazione partita iva/codice fiscale Magazzino Documenti (fatture): risolta anomalia nel calcolo imponibile su documenti in cui erano presenti le Spese di Pagamento (già in versione ) Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 2 di 2

9 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 07/05/2013 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate2324.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. In ogni caso l installazione dell aggiornamento va eseguita con il programma CHIUSO su tutte le postazioni. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino fare riferimento alle istruzioni particolareggiate per l effettuazione degli aggiornamenti contenute nell apposito documento su Webrecall. Attenzione: Questa versione è compatibile con la versione di RETAIL MOBILE Build 75 NUOVE IMPLEMENTAZIONI Interfaccia di vendita articoli scontati: inserita opzione (su parametro) per poter vedere sulla linea di un articolo che viene assoggettato ad uno sconto, qual è l importo netto che dovrà pagare il cliente. Per attivare questa funzione occorre abilitare il parametro visualizza importi netti nella sezione Parametri - Scontrini. Si consiglia, in questo caso, di ampliare la larghezza griglia scontrini (da Parametri Interfaccia di vendita). Nota bene: per compatibilità con l invio dei comandi al registratore di cassa, questa funzione è utilizzabile solo su linee con quantità pari a uno. Interfaccia di vendita articoli scontati: inserita opzione per stampare sullo scontrino il prezzo netto dell'articolo senza evidenziare lo sconto. Per attivare questa funzione occorre abilitare il parametro stampa importi netti su scontrino nella sezione Parametri - Scontrini Interfaccia di vendita Gestione della memoria RAPIDA: inserita la possibilità di gestire le MEMORIE in maniera veloce secondo questa logica: se si preme "memorie scontrini" e lo scontrino contiene delle voci, questo viene memorizzato sulla prima memoria libera e con il nome dell operatore (o del venditore se presente) come nome della memoria; se si preme "memoria scontrini" e lo scontrino è vuoto, appare la finestra per il recupero. Per attivare questa funzione occorre abilitare il parametro Gestione rapida delle memorie nella sezione Parametri Scontrini. Interfaccia di vendita Pagamenti: se vengono codificati dei pagamenti di tipo Buono Pasto con valore predefinito, se prima del loro uso viene usato un valore moltiplicatore, questo moltiplica il valore del buono pasto. Ad esempio 5 x Ticket 4 Euro, effettua un pagamento di 20 euro. Se invece il buono pasto non ha un valore preimpostato, il numero digitato prima vale come valore del buono. Ad esempio 5 x Ticket effettua un pagamento di 5 euro. Interfaccia di vendita Pagamento obbligatorio: è possibile abilitare il parametro pagamenti espliciti obbligatori in Parametri Scontrini per rendere obbligatorio sullo scontrino la digitazione della forma di pagamento, anche quando è in contanti. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 1 di 4

10 Interfaccia di vendita Ricerca articolo: il campo di selezione del magazzino, prima presente solo nella schermata di dettaglio, è ora riportato nella prima schermata della ricerca articolo e, nel caso di Multimagazzino, è possibile effettuare la ricerca automaticamente sul proprio magazzino di postazione Interfaccia di vendita Ricerca articolo: introdotta la possibilità di visualizzare nella ricerca solo gli articoli con giacenza maggiore di zero. Cliccando sull apposito pulsante in alto nella schermata >0 verranno filtrati solo gli articoli per i quali risulta nei progressivi una giacenza positiva. Questa impostazione di ricerca rimane memorizzata anche se si esce dal programma. RILASCIO AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 07/05/2013 Tipo UPDATE Anagrafica articoli - Codici a barre addizionali: oltre al coefficiente di moltiplicazione, utilizzabile per gestire le confezioni (Ad es. scatola 6 bottiglie), è ora possibile inserire anche un DIVISORE qualora il codice principale sia relativo alla confezione multipla e il codice addizionale alla confezione singola. Magazzino Emissione documenti: è possibile rendere obbligatoria l immissione del codice pagamento nella creazione dei documenti di magazzino. Per attivare questa funzione occorre abilitare il parametro Pagamento obbligatorio nella nuova sezione Parametri Magazzino (in questa sezione sono stati spostati alcuni parametri di configurazione prima presenti nella sezione Altro ). Magazzino accorpa documenti: nel caso di accorpamento di documenti di tipo Scontrino, nel documento accorpato viene fatto riferimento al codice fatturazione anziché al numero di protocollo. Magazzino Riordini automatici: introdotta la possibilità di effettuare il riordino in base alle quantità vendute di un periodo senza considerare le giacenze attuali. Anagrafica fornitori Vettori: è possibile inserire nell anagrafica dei vettori il campo Iscrizione all Albo ; questo campo, assieme al campo Partita Iva Vettore è ora disponibile anche nel dataset della stampa documenti, per poter essere inserito sui documenti di trasporto dove è obbligatorio (in particolare la Scheda di Trasporto ); i nuovi campi disponibili sono PIEDE_VETTORE_PARTITAIVA e PIEDE_VETTORE_ISCRIZIONEALBO. Prima Nota - emissione RIBA: qualora per la stessa scadenza vi siano più Ricevute Bancarie per lo stesso cliente, viene effettuato automaticamente l accorpamento delle ricevute, per emetterne una sola. Prima Nota - contabilizzazione RIBA: nella causale descrittiva viene ora indicato anche la scadenza della riba emessa. Interfaccia di vendita lettura card: inserita la visualizzazione del numero dei punti posseduti dalla card anche dopo aver chiuso la finestra di lettura; il totale punti è inserito nella linea della card sullo scontrino prima dell eventuale nome. Per attivare questa funzione occorre abilitare il parametro Visualizza punti accumulati in Parametri Card. Interfaccia di Vendita ricarica card: il tasto di ricarica card è disponibile automaticamente anche nella pagina PAGAMENTI, per poter effettuare l operazione di ricarica da una stessa schermata. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 2 di 4

11 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 07/05/2013 Tipo UPDATE Interfaccia di Vendita ricarica card: è possibile su parametro effettuare, in seguito ad una ricarica, la stampa di un cedolino aggiuntivo che riporta l identificativo della carta. Il nome e il nuovo saldo in seguito alla ricarica. Gestione Card - Creazione: è possibile inserire nei parametri un default del tipo predefinito da utilizzare quando si procede alla creazione di una nuova card di pagamento. Gestione Card - Profili: nei profili delle card di pagamento è possibile indicare un limite massimo di sconfinamento che viene accettato in fase di pagamento scontrini. Il campo Soglia min. Prep. che normalmente è a zero, se viene ad esempio configurato a -5 euro (in negativo), consente che le card associate a quel profilo possano scendere sotto zero fino ad un massimo di 5 euro di sconfinamento. Il residuo negativo verrà stampato sullo scontrino, se abilitata la stampa. La successiva ricarica ovviamente terrà conto anche dello sconfinamento da recuperare. Stampa scontrini: nel caso di pagamento con card viene indicato ora anche il nome del cliente associato. Stampa Fatture ECR: nel caso di utilizzo di card fidelity con emissione successiva di fattura anziché di scontrino, viene ora ugualmente stampato, se predisposto, il cedolino di riepilogo punti, che in questo caso particolare viene stampato prima della fattura, sulla stampante dedicata per le stampe non fiscali. ECR Modello Sky Micrelec: questi modelli effettuano la stampa della fattura fiscale con un protocollo di comandi diverso dallo standard Micrelec, pertanto è stato aggiunto in configurazione Registratori di cassa Micrelec il parametro Utilizza Protocollo Sky ECR Modello RCH PrintF con Multidriver Ethernet: abilitata la possibilità di stampare tramite il multidriver RCH su stampanti collegate in Ethernet (stampanti modello PrintF): abilitare il parametro Utilizza comunicazione Ethernet Multidriver nella configurazione dei registratori di cassa RCH, sezione Driver ed inserire l indirtizzo IP della stampante e la porta di comunicazione Interfaccia di vendita - Gestione scontrini in valuta: modificata la gestione degli scontrini con pagamenti in valuta multipla; nella colonna degli importi, nella linea di pagamento, ora viene inserito sempre l'importo in valuta primaria, coerente col resto dello scontrino, e non nella valuta secondaria, che invece fa parte della descrizione della linea. Key Recovery [tecnico]: è possibile definire un parametro sulla riga di comando del processo SAkeydaemon (quello che controlla la chiave di attivazione ed effettua le copie automatiche) per impostare le copie di sicurezza generate dal modulo Key Recovery su un percorso diverso dalla chiave USB. Poiché questa impostazione non può risiedere nel database (al quale SAkeydaemon non accede), l impostazione va eseguita sulla linea di comando, modificando l avvio di SAkeydaemon nel registro di sistema (con Regedit nel percorso Software Microsoft Windows CurrentVersion Run) e aggiungendo il parametro /p:<percorso> (ad esempio /p: C:\nuovopercorsocopie ). Attenzione: se si vuole effettuare il recovery in automatico dallo stesso percorso, anche Recovery.exe andrà avviato con il parametro /p:<percorso>. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 3 di 4

12 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 07/05/2013 Tipo UPDATE Risoluzione Anomalie Scontrino Articoli non fiscali: in caso di rimborso del gratta e vinci e contestualmente l acquisto di un articolo, lo scontrino non fiscale emesso in conseguenza di queste operazioni non riportava il totale corretto. Non essendo possibile effettuare un riporto su uno scontrino negativo (nemmeno non fiscale), nel caso in cui la parte non fiscale sia negativa, in essa non comparirà il riporto dello scontrino fiscale collegato. Interfaccia di vendita - card: nelle funzioni card non funzionava il tasto per richiamare la tastiera a video Documenti di magazzino - Arrotondamento: radicalmente modificata la gestione degli arrotondamenti nella creazione dei documenti di magazzino (sia diretti che da interfaccia di vendita) secondo questa logica: in precedenza in alcune situazioni il programma considerava volte il totale della riga del documento con quattro decimali (anche se a video o in stampa ne compaiono solo due) per cui poteva succedere che sommando importi a quattro decimali o ripartendoli per aliquote iva o comunque nei molteplici calcoli effettuati a video o in stampa (ripartizione sconti, scorpori, ecc.) si potevano creare dei disallineamenti di un centesimo tra gli importi a video e quelli stampati o tra quelli stampati e quelli contabilizzati. Ora il criterio di arrotondamento, che è quello applicato per legge, è che il totale di ciascun rigo del documento viene arrotondato a due decimali ed è questo totale che viene poi utilizzato per tutti i calcoli successivi. Il prezzo del singolo articolo potrà essere sempre gestito fino a 4 decimali, ma il totale di rigo viene sempre arrotondato a due. La somma dei vari righi viene poi raggruppata per aliquote iva e su questi raggruppamenti applicata l Iva. Se si tratta di un documento IVA compresa (es. Scontrino), i righi vengono comunque raggruppati per aliquota, su questo totale viene effettuato lo scorporo dell IVA e viene calcolato per differenza l imponibile. Attenzione: per una corretta emissione di fatture dall interfaccia di vendita, occorre che il documento di magazzino impostato nella sezione Generazione Documenti della scheda Fatture ECR nei parametri, sia un documento di magazzino di tipo IVATO (ad esempio fatture da scontrino, in quanto l interfaccia di vendita gestisce importi già ivati da cui viene scorporata l Iva e calcolato per differenza l imponibile. Un tipo documento non ivato in questa configurazione potrebbe dare luogo a differenze nei totali tra gli importi a video e quelli in fattura, dovuti al diverso calcolo dell iva o al diverso sistema di arrotondamento. Prima nota registrazioni: se in una nuova registrazione in prima nota si seleziona una causale che propone dei conti, se la causale viene cambiata il programma chiede se si vogliono annullare le righe e sostituirle con quelle proposte dalla nuova causale Prima nota registrazioni: risolta anomalia nell immissione delle note sul rigo registrazione. Prima nota Emissione Ri.Ba: risolta anomalia nella suddivisione degli importi non frazionabili perfettamente secondo il numero delle rate del pagamento Card: nella tabella Card, se si tentava di effettuare una ricerca per codice sulla griglia veniva visualizzato un errore. Magazzino - Stampa modulo fax U88 per tabacchi: sul modulo era assente in alto a sinistra il logo Logista. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 4 di 4

13 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 13/03/2013 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate2322.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. In ogni caso l installazione dell aggiornamento va eseguita con il programma CHIUSO su tutte le postazioni. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino fare riferimento alle istruzioni particolareggiate per l effettuazione degli aggiornamenti contenute nell apposito documento su Webrecall. Attenzione: Questa versione è compatibile con la versione di RETAIL MOBILE Build 75 NUOVE IMPLEMENTAZIONI Magazzino Trasformazione documenti: nella schermata di trasformazione documenti è stato inserito un tasto per effettuare una ricerca articolo per codice, per poter ricercare un articolo all interno di un insieme numeroso di linee (ad es. in un documento con molte linee se ne deve evadere solo una, o solo poche). Magazzino Utility Ricalcolo costo standard: tra le opzioni di ricalcolo è stata aggiunta l opzione costo medio di acquisto che considera per il ricalcolo solo i carichi del totalizzatore Carico da acquisti. I/F di vendita Ricerca articolo: è possibile escludere dalla ricerca articolo gli articoli impostati come obsoleti ; l esclusione si attiva/disattiva dall apposito pulsante presente in altro a destra nella schermata di ricerca (l impostazione viene mantenuta anche alla chiusura del programma). I/F di vendita Lettura Card: le card che attivano un profilo fidelity per la raccolta punti possono ora essere lette anche a scontrino iniziato. Se la card fidelity attiva anche delle promozioni prezzo, queste NON saranno retroattive sullo scontrino, mentre se attivano delle promozioni di punti, questi verranno regolarmente calcolati sullo scontrino intero. Se la card ha un doppio profilo (sia fidelity che di pagamento) si potrà scegliere alla sua lettura se considerarla come card fidelity o come card di pagamento (o entrambe). E possibile selezionare con la X quale profilo attivare. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 1 di 5

14 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 13/03/2013 Tipo UPDATE Card fidelity soglia sconto: se viene raggiunto direttamente un multiplo di una soglia punti che dà diritto ad uno sconto in valore assoluto, lo sconto viene ora applicato come multiplo della soglia raggiunta; ad es. se alla soglia di 10 punti si ha lo sconto di 1 euro, se si raggiunge direttamente la soglia di 45 punti, verrà applicato uno sconto di 4 euro e decurtati 40 punti. Nuovo Parametro (Scontrini) - forma di pagamento obbligatoria: se attivato, non è possibile chiudere uno scontrino se non si è specificata appositamente una forma di pagamento, premendo il tasto corrispondente dalla schermata dei Pagamenti. NUOVA STAMPA MODULO ABBIGLIAMENTO Situazione Ordini e Giacenze: questa nuova stampa (selezionabile dal menu Magazzino se è presente il modulo indicato) è particolarmente dedicata al controllo della situazione ordinato/consegnato/venduto/in giacenza degli articoli configurati con taglie e colori. La stampa può essere richiesta in base a vari parametri di selezione sugli articoli (per singolo articolo, per reparto, famiglia/sottofamiglia, gruppo/voce gruppo, fornitore). Per quanto riguarda il periodo, può essere effettuata su totalizzatori (elaborazione veloce) o su periodi specifici (elaborazione più lenta). Importante: selezionare il Gruppo Taglie per limitare la stampa ad una sola serie di taglie. Non è possibile fare una stampa che contenga al suo interno articoli appartenenti a gruppi diversi in quanto la stampa, per limiti fisici, è limitata all indicazione di solo 12 taglie. La stampa riporta per ogni articolo i seguenti valori o o o o TOTALI Per colore: il totale dell ordinato, il totale degli acquisti e il totale del venduto globali o riferiti ai limiti di stampa, la giacenza ATTUALE (indipendentemente dalle date di stampa) VENDUTO: ripartizione per colore e taglia del venduto GIACENZA: indicazione per colore e taglia della giacenza attuale (a prescindere da eventuali limiti temporali di stampa) DA EVADERE: ripartizione per colore e taglia delle quantità ancora da evadere negli ordini aperti del periodo indicato (o globale) Esempio di stampa (riferita ad un solo articolo): Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 2 di 5

15 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 13/03/2013 Tipo UPDATE Import / Export: aggiunte nuove opzioni di pianificazione nell import automatico di articoli, clienti e documenti; l operazione di import ora può essere impostata anche a orario fisso e in ogni caso all avvio del Manager. La stessa opzione è stata prevista anche per l export automatico dal Manager dei documenti. Inoltre, se è attivo un export automatico, alla chiusura del Manager viene visualizzato un avvertimento che tale operazione bloccherà le funzioni di import/export causando possibili problemi di sincronizzazione con altre applicazioni. NUOVE IMPLEMENTAZIONI MULTIMAGAZZINO Gestione PROMOZIONI per punto vendita: nella creazione di una promozione, è ora possibile stabilire su quali punti vendita essa debba essere attiva, selezionandoli dall apposita griglia. E possibile indifferentemente attivare la promozione su un punto vendita, su tutti o su solo alcuni. SASYNC: qualora venga chiuso manualmente, un apposito messaggio avvisa che tutti i servizi di sincronizzazione verranno terminati fino al successivo riavvio. Invio LOG per è possibile attivare l invio per un rapporto con lo stato dei files di sincronizzazione gestiti da sasync, con la situazione dei files ricevuti, elaborati, non elaborati, ecc.; configurare i parametri di un account di posta elettronica nella sezione Multi-DB dei parametri e impostare l orario di invio della mail. Questa funzione può essere abilitata sia sulla postazione centrale che sulle periferiche. Nota bene: Sasync deve essere attivo nell orario impostato affinché la mail venga inviata. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 3 di 5

16 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 13/03/2013 Tipo UPDATE Esempio di mail automatica inviata da un punto vendita: Oggetto: [Retail] Notifica stato multi-db - PV #2 (Secondario) PUNTO VENDITA #2 (Secondario) (Sede periferica) >> EXPORT * Ultimo inviato: 4-6 (11/03/ ) * In coda (non ancora inviati): -- << IMPORT * Ultimo importato: (11/03/ ) * In coda (non ancora importati): -- SASYNC: E stato implementato un pannello per la visualizzazione dello stato dei pacchetti di sincronizzazione, che visualizza la data degli ultimi pacchetti importati per punto vendita e l ultima esportazione generata. Nell esempio, riferito alla sede centrale, si vede la data dell ultimo pacchetto importato per il Punto Vendita 2 (pacchetti da 1 a 3) e i pacchetti in coda non ancora importati (sempre per il PV2). Naturalmente, in questo schema, se visualizzato dalla sede centrale, è visibile lo status riferito a tutti i punti vendita, ed è quindi possibile rendersi conto se dei punti vendita rimangono indietro con gli import od export. Risoluzione Anomalie ECR con protocollo Custom: nel caso di linee con sconto in percentuale, non veniva riportato sullo scontrino la percentuale dello sconto (es. 20%) ma solo l importo. Tabella Pagamenti Scontrini: l imputazione dell azienda collegata ora è nuovamente possibile sia sulle forme non pagato che sulle forme buono pasto. Lettori Chip Card: effettuate ottimizzazioni per i lettori di chip card su sistema operativo Windows 7 Inventario differito : in alcuni casi la ricerca della conta inventariale poteva segnalare l errore di documento non trovato, anche in presenza della conta. Documenti magazzino Import linee da file: veniva valorizzato il prezzo unitario ma non il totale di riga. Stampa scontrini prot. DITRON: ora è consentito lo scontrino con stampa del resto anche con pagamenti diversi da Contante. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 4 di 5

17 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 13/03/2013 Tipo UPDATE Nuovo Modello Registratore di Cassa: WINCOR - NIXDORF Introdotta collegabilità con i registratori di cassa del produttore Wincor/Nixdorf Il collegamento avviene tramite l installazione dei driver SMARTCOMM o MARTCOMM3 del produttore e lo scambio di un file di testo, prodotto da Retail, che contiene lo scontrino. Esistono due tipi di driver: SMARTCOMM per ECR di fascia bassa (modelli Opportunity, Extreme, Basic) SMARTCOMM3 per ECR di fascia alta (modelli Smart3, Butterfly) I parametri di collegamento del registratore (porta seriale e modello da collegare) vanno gestiti direttamente sul driver del produttore. I parametri da impostare in Retail sono relativi al percorso e nome del file di testo (ad es. C:\scontrino.txt) e al percorso del programma di stampa del produttore stfisc.exe abbinato al driver (es. C:\Programmi\Smartcomm\stfisc.exe). Configurare inoltre il numero caratteri linea intera e descrizione articoli in base alla larghezza della carta (per default sono inseriti i valori adatti al modello Opportunity EJ). Vengono gestiti scontrini con le varie forme di pagamento (contanti, carta credito, buoni pasto, sospesi) e scontrini non fiscali. Le fatture, se attivate, vengono stampate solamente in modalità NON FISCALE. ATTENZIONE: Per il corretto funzionamento dei tender di pagamento, nella configurazione PAGAMENTI SCONTRINI occorre inserire nel campo SIGLA le seguenti sigle, a seconda del tipo di pagamento. Non viene invece considerato il campo Codice reg.. cassa CASH = Contanti TICK = Buoni Pasto ASS = Assegno CARD = Carta di credito BMAT = Bancomat CRT = Credito (corrispettivo non pagato) Non è possibile inserire per questo ECR dei tipi di pagamento senza sigla valorizzata. L aggiornamento inserisce automaticamente le forme di pagamento standard previste dal protocollo. NOTA BENE: non è possibile in uno scontrino inserire forme di pagamento diverse da contanti il cui importo supera quello dello scontrino (in pratica, il resto è ammesso solo sui contanti). Configurazione SCONTI e MAGGIORAZIONI in PERCENTUALE. Il software invia il comando di sconto SCP2 e il comando di maggiorazione SCP1. Tali funzioni sono tuttavia preprogrammate sull ECR per cui, se le funzionalità di sconto o maggiorazione dovessero risultare invertite, occorre agire sulla configurazione dell ECR. La scritta sconto o maggiorazione che appare sullo scontrino non è impostata nel software ma nell ECR (sezione Messaggi). Non è possibile gestire maggiorazioni in valore assoluto. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 5 di 5

18 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 25/01/2013 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate2319.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. In ogni caso l installazione dell aggiornamento va eseguita con il programma CHIUSO su tutte le postazioni. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino fare riferimento alle istruzioni particolareggiate per l effettuazione degli aggiornamenti contenute nell apposito documento su Webrecall. Attenzione: Questa versione è compatibile con la versione di RETAIL MOBILE Build 75 NUOVE IMPLEMENTAZIONI Magazzino Inventario Differito : L'esigenza è quella di poter far un inventario in più momenti, anche mentre vengono eseguiti movimenti di vendita su altri settori del negozio che non sono fermi per l inventario. La nuova procedura di calcolo degli scostamenti (comunque opzionale) effettua la rettifica del calcolo delle giacenza utilizzata per il confronto, REINTEGRANDO in essa tutti i movimenti fatti dal giorno dopo la conta (o dal giorno della conta stessa) fino al momento del confronto. La regola infatti è quella che nel giorno della conta, non vengano effettuati movimenti relativamente al settore conteggiato (mentre ne vengono fatti in altri settori), il giorno dopo si riapre un settore e se ne chiude un altro e cosi via. Esempio situazione precedente : in data 3/1 si fa una conta inventariale e si trovano 30 pezzi dell articolo X; poiché si impiegano 3 giorni a fare tutte le conte, il confronto verrà effettuato in data 06/01, ma a quel punto i pezzi dell articolo X potrebbero essere scesi a 25 perché 5 sono stati venduti nel frattempo. In tal caso, la ns procedura di riallineamento, creerebbe un movimento di rettifica di +5. Esempio nuovo conteggio: in data 3/1 si fa una conta inventariale e si trovano 30 pezzi dell articolo X; poiché si impiegano 3 giorni a fare tutte le conte, il confronto verrà effettuato in data 06/01, ma a quel punto i pezzi dell articolo X potrebbero essere scesi a 25 perché 5 sono stati venduti nel frattempo. La nuova procedura, esaminando le vendite dei giorni 4,5 e 6 (cioè quelli successivi alla conta) calcola CONTA = 30 MOVIMENTI successivi fino alla data del confronto = 5 GIACENZA attuale = 25 GIACENZA DA CONFRONTARE CON LA CONTA = = 30 E quindi non necessita di nessuna rettifica. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 1 di 3

19 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 25/01/2013 Tipo UPDATE Nuova tabella: Porto spedizione: è il cosiddetto porto della spedizione, cioè quel dato che indica chi paga il trasporto (ad es. "franco", "assegnato", ecc.); pur non essendo più un dato strettamente obbligatorio, si usa ancora sulle bolle specie per l'estero o in presenza di vettori. Tale dato verrà richiesto sul piede del documento di magazzino, ed è aggiungibile nelle stampe tramite Report Designer. Destinazioni diverse FORNITORI: implementate anche per i fornitori le destinazioni diverse (come già fatto per i clienti.), gestibili sul documento di magazzino (aggiungere sul report, se non fossero già presenti, tramite Report Designer, gli appositi campi di PIEDE) Archivio Clienti: è possibile specificare sui clienti una serie di campi di default da utilizzare in automatico nell emissione documenti di magazzino relativamente alle modalità di spedizione: - destinazione diversa predefinita - vettore predefinito - tipo trasporto predefinito - tipo porto predefinito - tipo imballaggio predefinito Archivio Fornitori: è possibile specificare sui clienti una serie di campi di default da utilizzare in automatico nell emissione documenti di magazzino relativamente alle modalità di spedizione: - destinazione diversa predefinita - vettore predefinito - tipo trasporto predefinito - tipo porto predefinito - tipo imballaggio predefinito Archivio Fornitori: aggiunto il campo ALIAS. Il campo è disponibile dei dataset di Stampa Etichette. Archivio Articoli Bilance self: introdotta la possibilità di specificare sul singolo articolo (che viene gestito su bilance self service) se il codice a barre stampato dalla bilancia contiene il prezzo o la quantità (peso); questo parametro, se impostato, prevale su quello generale dei Parametri. Statistiche di Magazzino Gestione SCONTI: introdotta la gestione dello sconto sul piede documento sulle statistiche di magazzino. In pratica lo sconto inserito nel piede documento (o perché è sconto su subtotale da i/f vendita o perché immesso da editor documenti) viene ripartito proporzionalmente tra gli articoli presenti nel documento, dando cisì un valore del venduto netto. Queste nuove informazioni vengono ricalcolate a ritroso in tutti i documenti che hanno uno sconto piede valorizzato. Nei report statistici sono disponibili nuovi campi, paralleli a quelli già in uso, con i valori al netto degli sconti (ad esempio in riferimento al campo CARICO_VALORE, è stato aggiunto il nuovo campo CARICO_VALOREN); è pertanto possibile decidere se utilizzare i nuovi campi, inserendoli nei report, o lasciare quelli precedenti (che non tengono conto dello sconto piede), o crearsi nuovi report in base alle proprie esigenze. A titolo di esempio viene automaticamente inserito il nuovo report Statistiche di magazzino netto.fr3. Documenti di magazzino - venditore: inserito il parametro nei Parametri Altro denominato Venditore Obbligatorio che, se attivato, rende obbligatoria l immissione del venditore nell editor dei documenti di magazzino. Interfaccia di vendita - venditore: inserito un parametro nei Parametri Scontrini per rendere obbligatoria l immissione del venditore durante la creazione di uno scontrino (in precedenza, anche se veniva attivata la richiesta, poteva essere annullata e si poteva procedere senza immettere il venditore) Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 2 di 3

20 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 25/01/2013 Tipo UPDATE Documenti di magazzino - listino: è possibile specificare in testata documento il listino da applicare nel documento stesso. Se il cliente o fornitore ha un listino predefinito, verrà proposto questo listino, che potrà essere modificato. Attenzione: il cambio del listino su un documento con linee già create NON comporta la variazione delle righe, ma ha effetto solo sulle righe nuove. Gestione pagamenti in valuta su interfaccia di vendita: è possibile gestire nei pulsanti di PAGAMENTO sull interfaccia di vendita dei nuovi pulsanti Contanti che fanno riferimento ad una valuta estera diversa da quella principale. Per tali pagamenti, verrà codificato in archivio un tasso di cambio. Nella registrazione del pagamento al termine di uno scontrino, i pagamenti in valuta si sommano al totale incassato dando luogo ad un resto che sarà comunque espresso sempre nella valuta principale. Ad esempio, se la valuta principale è l Euro e la secondaria il franco svizzero con un tasso di 1,5, a fronte di uno scontrino di 50 euro pagato con 100 franchi svizzeri (pari a 150 euro), il programma calcolerà un resto di 100 euro. Le diverse forme di pagamento in valuta vengono riepilogate nella stampa della chiusura di cassa. Tale implementazione risulta particolarmente utile per gli utilizzatori all estero in zone confinanti con l Italia (o viceversa). Nel caso di installazioni in Italia che stampano scontrini, sul registratore di cassa non compaiono le altre valute, ma tutti gli importi in contanti vengono sommati tutti alla voce contanti standard (applicando i tassi di cambio predefiniti) Nel caso di installazioni all estero, che non stampano scontrini su registratore di cassa ma il documento Fattura, opportunamente adattato con il Report Designer, è possibile far apparire sul documento le varie forme di pagamento, purché abbinate a forme di pagamento analoghe inserite nella tabella Pagamenti Prima Nota. Inoltre, per queste installazioni, sono previsti nei parametri Fatture ECR i flag invia copia singola e non chiedere intestazione per stampare fatture rapide allo stesso modo degli scontrini (all estero infatti, non esistendo la fiscalità come in Italia, il documento che viene rilasciato al consumatore è sempre una sorta di fattura semplificata non intestata) Multimagazzino Sasync: introdotto un controllo per cui, accedendo al server del multimagazzino tramite Terminal server non venga innescato un ulteriore avvio automatico di Sasync. Risoluzione Anomalie Fix anomalia su cambio anno in presenza di documenti che utilizzano il totalizzatore dei resi Fix su interfaccia di vendita: errata visualizzazione dello sconto su subtotale in presenza di linee di pagamento Altri fix minori. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 3 di 3

21 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 02/11/12 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate2311.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. In ogni caso l installazione dell aggiornamento va eseguita con il programma CHIUSO su tutte le postazioni. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino fare riferimento alle istruzioni particolareggiate per l effettuazione degli aggiornamenti contenute nell apposito documento su Webrecall. Attenzione: Questa versione è compatibile con la versione di RETAIL MOBILE Build 75 NUOVE IMPLEMENTAZIONI Lettori Mizip: il form di lettura della card Mizip esce anche in caso di scontrino = 0, per la memorizzazione del codice card nel database Magazzino Documenti: nella testata documento è ora possibile indicare un Listino Specifico per forzare il documento ad utilizzare quel listino invece della regola di recupero prezzo stabilita nel Tipo Documento. Se il documento viene intestato ad un cliente, e questo ha un listino abbinato, il campo verrà compilato automaticamente. Il dato del listino viene utilizzato come criterio di recupero prezzo nella composizione delle linee, ma non viene salvato nella testata documento Magazzino Documenti Import Linee: la funzione di import linee (da file o da terminalino), in caso di assenza del prezzo effettua il recupero prezzo in base alle regole stabilite nel tipo Documento (mentre in precedenza utilizzava regole prefissate). Quindi ad es. se si importano linee di un DDT di acquisto e il documento ha come regola l applicazione del costo standard, verrà automaticamente utilizzato quello. WEBCARD: importante!: tutte le funzioni di inserimento card, disabilitazione, consultazione movimenti e carico/scarico punti introdotte nella versione per le card tradizionali, sono ora attive anche se il sistema di card adottato è il sistema remoto WEBCARD. E quindi possibile dall interfaccia di vendita caricare direttamente nuove card nel sistema remoto (ovviamente con connessione internet attiva). I/F di vendita Ricerca articolo: ottimizzato il posizionamento della tastiera su schermo, che ora appare in automatico e in posizione più comoda per l operatore. Risoluzione Anomalie ECR con protocollo Custom: il tipo di pagamento con il flag di Buono Pasto viene ora inviato all ECR con il comando di corrispettivo non pagato e quindi verrà contabilizzato a fine serata dall ECR come NON RISCOSSO. Magazzino Accorpa documenti: se in fase di accorpamento e stampa si specificava il numero di copie (ad es. 2), tale impostazione valeva solo per il primo documento in stampa. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 1 di 1

22 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 29/10/12 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate2310.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. In ogni caso l installazione dell aggiornamento va eseguita con il programma CHIUSO su tutte le postazioni. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino fare riferimento alle istruzioni particolareggiate per l effettuazione degli aggiornamenti contenute nell apposito documento su Webrecall. Attenzione!! Questa versione BETA NON E COMPATIBILE con il sistema WEBCARD Attenzione: Questa versione è compatibile con la versione di RETAIL MOBILE Build 75 NUOVE IMPLEMENTAZIONI Nuovo parametro: limite massimo totale scontrino: se impostato, non è possibile emettere scontrini di importo superiore al limite consentito. Nuovo parametro: Nella gestione dell importazione automatica da Geri/Hotel è stato previsto il flag importa solo nuovi Piatti/Extra che ora ha effetto ANCHE sull importazione automatica che avviene all avvio di Retail/Easy Automation (mentre in precedenza l opzione era gestita solo nell import manuale). Lettori Mizip: nella gestione dei lettori Mizip, è ora possibile nei Parametri, attivando la lettura automatica, impostare una seconda porta COM per collegare contemporaneamente due lettori: tuttavia qualora al momento del pagamento fosse presente un dispositivo Mizip in entrambi, verrà data precedenza a quello inserito nel lettore principale. E stato inoltre modificata la gestione della lettura automatica: essa scatta solamente quando sullo scontrino è stato inserito almeno un articolo e si ferma una volta identificato un dispositivo Mizip. Per eventualmente riattivare la lettura automatica è sufficiente eliminare dallo scontrino (col tasto storno) la linea Mizip già inserita. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 1 di 2

23 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 29/10/12 Tipo UPDATE Prima Nota Scadnezario: l elencazione delle scadenze a video avviene ora in ordine di Ragione Sociale Cliente/Fornitore; nella stampa in ordine di scadenza, l ordinamento è ora per Scadenza/Ragione Sociale, mentre nella stampa per Cliente/Fornitore l ordinamento è ora per Ragione Sociale/Scadenza. Interfaccia di vendita: nella funzione di Ricerca articolo (e di conseguenza anche nella nuova funzione di modifica) la tastiera virtuale su schermo appare ora automaticamente (quindi senza essere richiamata) e sotto la finestra di consultazione/modifica (in modo da non intralciare le operazioni di scrittura). Risoluzione Anomalie Stampa Totali venduto: richiedendo l ordinamento per Reparto/Articoli appariva l errore Field TOTALE not found Card a credito con limiti di orario: risolta anomalia nel riconoscimento dei limiti di orario Gestione documenti di magazzino: nella casella sconto era possibile immettere piu cifre di sconto di quante erano gestite nel database (il limite ora è 16 caratteri es ) Gestione documenti di magazzino: inserendo un documento dopo l altro, sul secondo documento il cursore non si posizionava all inizio sul tipo documento ma sul numero Trasformazione documenti di magazzino: in caso di trasformazione vengono ora riportati sul nuovo documento le note e il venditore. Prima nota Schede contabili: ampliate le colonne di visualizzazione dei totali Prima nota Contabilizzazione documenti: risolta anomalia per la quale se un documento di magazzino conteneva uno sconto piede, nella sua contabilizzazione l iva veniva calcolata senza considerare lo sconto. Multimagazzino: risolto possibile problema di sincronizzazione di codici a barre addizionali se inseriti senza il corrispondente abbinamento (taglia colore oppure --/--). Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 2 di 2

24 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 19/10/12 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate2309.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. In ogni caso l installazione dell aggiornamento va eseguita con il programma CHIUSO su tutte le postazioni. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino fare riferimento alle istruzioni particolareggiate per l effettuazione degli aggiornamenti contenute nell apposito documento su Webrecall. Attenzione!! Questa versione BETA NON E COMPATIBILE con il sistema WEBCARD Attenzione: Questa versione è compatibile con la versione di RETAIL MOBILE Build 75 NUOVE IMPLEMENTAZIONI Gestione manuale Lotto e scadenza [solo se attivo il modulo MATRICOLE]: nella registrazione dei documenti di magazzino è possibile indicare su ciascuna linea due campi opzionali che sono il Numero del lotto e la Scadenza. Tali campi, sui quali non viene effettuato alcun controllo, possono essere stampati nel documento se aggiunti tramite Report Designer (LINEA_DESCRIZIONELOTTO, LINEA_SCADENZALOTTO). Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 1 di 4

25 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 19/10/12 Tipo UPDATE Nel menu di magazzino è stata aggiunta la voce Movimenti Lotti che consente la rintracciabilità di un lotto (o per codice lotto o per codice articolo) con eventualmente l applicazione del filtro sui lotti scaduti. Interfaccia di vendita: introdotta la possibilità dall interfaccia di vendita, e in particolare dalla finestra di ricerca articolo, di poter modificare descrizione e prezzo degli articoli in pulsantiera, con effetto immediato e definitivo sull archivio articoli e sulla pulsantiera stessa. Per poter utilizzare questa funzione l operatore deve essere abilitato all inserimento degli articoli nel Manager. Nella funzione di Ricerca Articolo effettuare una ricerca con i parametri desiderati (ad es. per reparto, descrizione, eccetera). Nella maschera dei risultati è presente un nuovo pulsante di modifica Selezionare la linea contenente l articolo da modificare e cliccare il pulsante di modifica: la schermata consentirà di modificare direttamente descrizione e prezzo (del listino della postazione) e di proseguire poi con la modifica di eventuali altri articoli. Modificare i valori desiderati e premere APPLICA per confermare le modifiche. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 2 di 4

26 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 19/10/12 Tipo UPDATE Gestione buoni pasto: introdotta una modalità alternativa di gestione dei buoni pasto, che non prevede la gestione del resto tramite emissione di un buono o ricarica su card, ma la differenza tra l importo pagato in buoni e il totlae dello scontrino dà luogo all inserimento nello scontrino stesso di un articolo di pareggio, pari all importo della differenza, in modo tale che l importo finale e fiscale dello scontrino corrisponda al valore pagato in buoni pasto. A tal fine, nei Parametri, sezione Scontrini, occorre indicare qual è l articolo fittizio da utilizzare a questo scopo. Ad es: valore consumazione 5 euro, pagamento buoni pasto = 7 euro, viene aggiunta una linea articolo del valore di 2 euro ed emesso uno scontrino da 7 euro. Gestione LISTINI FORNITORI: è stata introdotta una differenziazione nella gestione dei listini per contraddistinguere i listini clienti dai listini fornitori: su questi ultimi è possibile attribuire il fornitore collegato, delle date di validità, e utilizzarli come criterio di impostazione prezzo nei documenti di magazzino. Infine, è possibile effettuare un controllo sui movimenti per determinare se, all interno di un determinato periodo di validità del listino, il fornitore ha mantenuto i prezzi concordati oppure no. Identificazione del listino come listino fornitore, attribuzione del fornitore collegato e indicazione delle date di validità del listino. In questo esempio, registrando un DDT Fornitore del fornitore Emporio Armani, con data compresa dal 01/10/12 al 31/10/12, nel campo prezzo il programma proporrà il prezzo del Listino F1 Nuovo criterio di ricerca prezzo: Listino Fornitore (o ultimo prezzo fornitore in assenza del listino o date di validità non applicabili). Dal menu Utilità -> Utilità Magazzino -> Controllo prezzi fornitori, è possibile controllare la corretta applicazione del listino da parte del fornitore nel periodo di validità del listino stesso. Il programma segnala in rosso eventuali difformità. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 3 di 4

27 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 19/10/12 Tipo UPDATE ECR Micrelec: in caso di fattura in modalità fiscale, sulla prima copia (copia emittente) viene ripetuto in alto il numero e SEZIONALE della fattura. Attenzione: Controllare che la numerazione del sezionale di RETAIL e il numeratore interno fatture del registratore di cassa siano allineati! Risoluzione Bug Prima nota: risolta anomalia che si verificava nei registri Iva registrando una fattura di acquisto con segni tutti negativi Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 4 di 4

28 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 21/09/12 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate2308.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. In ogni caso l installazione dell aggiornamento va eseguita con il programma CHIUSO su tutte le postazioni. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino fare riferimento alle istruzioni particolareggiate per l effettuazione degli aggiornamenti contenute nell apposito documento su Webrecall. Attenzione!! Questa versione BETA NON E COMPATIBILE con il sistema WEBCARD Attenzione: Questa versione è compatibile con la versione di RETAIL MOBILE Build 75 NUOVE IMPLEMENTAZIONI Gestione Card: Nuove implementazioni alla gestione card su interfaccia di vendita. Dall interfaccia touch screen di Retail Shop è ora possibile fare nuove operazioni sulla card quali o Inserimento di una nuova card o Disabilitazione di una card o Carico e scarico punti o Consultazione movimenti - Nuova CARD: Se si legge una card non codificata, il programma chiederà se si vuole inserire una nuova card. Rispondendo affermativamente, viene visualizzata una apposita interfaccia dove inserire le caratteristiche della card e l abbinamento al cliente. Se il cliente è nuovo, è possibile l inserimento della nuova anagrafica. Disabilita Card Visualizza elenco movimenti Carico/Scarico Punti Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 1 di 6

29 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 21/09/12 Tipo UPDATE - Disabilita CARD: premendo il tasto per disabilitare la CARD, ne viene impostata la scadenza al giorno prima di quello attuale; in tal modo la card rimane in archivio ma è scaduta, e quindi non utilizzabile. Può essere riattivata successivamente dall interfaccia Manager. - Carico/Scarico Punti: premendo il tasto corrispondente, appare una schermata che consente, tramite touch screen, di aumentare o decrementare manualmente (ad esempio per consegna di un premio) i punti di una determinata card. Le operazioni di movimentazione punti vengono registrate e sono consultabili dalla nuova stampa STORICO CARD Nel Manager. - Elenco movimenti: questa funzione (che era già disponibile per visualizzare i movimenti della giornata) ora richiede il periodo di visualizzazione DAL.. AL e visualizza anche i movimenti di Ricarica effettuati. Da questa versione infatti le ricariche vengono storicizzate e sono quindi consultabili tra i movimenti storici della card. E possibile visualizzare l elenco solo per le card di pagamento (a credito o prepagate). Per avere informazioni sulle card fidelity e/o sullo storico punti, utilizzare la nuova stampa STORICO CARD Nel Manager. Altre implementazioni CARD: - Stampa Scontrino: se è attivo il parametro Stampa Saldo Card, viene stampato anche il codice della card - I/F di vendita: il tasto SALDO CARD tra le funzioni ora si chiama OPERAZIONI CARD, in quanto può effettuare anche tutte le operazioni di cui sopra - Manager: Stampe Elenchi Stampe Card: introdotta la nuova stampa storico card cliente ; richiede il cliente e il periodo da selezionare e riporta la movimentazione delle card includendola movimentazione punti e le ricariche - Gestione soglia punti ed effetto corrispondente: nel profilo della card Fidelity è possibile impostare una soglia di punteggio e indicare l effetto che deve essere applicato sull interfaccia di vendita che può essere o un semplice messaggio di avviso di soglia raggiunta o l applicazione di uno sconto in percentuale (come sconto su subtotale) o l applicazione di uno sconto in valore assoluto (come sconto su subtotale). Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 2 di 6

30 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 21/09/12 Tipo UPDATE Alla pressione del tasto scontrino il programma verifica in anteprima se sulla card è stata raggiunta la soglia punti (*) e chiede se si vuole applicare l effetto corrispondente: in caso affermativo i punti verranno scalati dalla card, mentre in caso negativo (ad esempio al cliente non conviene applicare lo sconto sull acquisto attuale) la soglia verrà nuovamente verificata al prossimo utilizzo della card. Nel caso di applicazione di uno sconto, il programma inserisce lo sconto sullo scontrino affinchè possa essere visto e controllato, dopodichè occorre premere nuovamente il pulsante di Stampa. (*) La verifica viene fatta sul saldo punti prima dello scontrino attuale, infatti i punti dello scontrino corrente sono ancora virtuali e per assurdo si potrebbero decrementare proprio in virtù dello sconto applicato, ritornando sotto la soglia. Prima NOTA: disponibili le procedure di chiusura esercizio, con chiusura e riapertura di tutti i sottoconti contabili. La procedura, che si lancia dal menu Utilità, effettua le seguenti registrazioni: o In data 31/12 dell anno in chiusura Riepilogo (chiusura) di tutti i conti economici al conto profitti e perdite Rilevazione dell utile o perdita di esercizio Riepilogo di tutti i conti patrimoniali, compresi clienti e fornitori, al conto Stato Patrimoniale o In data a scelta, dell anno successivo Riapertura di tutti i conti patrimoniali, compresi clienti e fornitori. Per effettuare le registrazioni necessarie, occorre indicare nella schermata i conti e le causali da utilizzare, come nel seguente esempio Attenzione: una effettuata la chiusura non è più possibile effettuare o modificare nessuna registrazione relativa all anno chiuso. Anteprime di STAMPA (TUTTE): aggiunta tra le voci di esportazione l opzione . Bilance Self Service: inserito in Parametri Periferiche il parametro Sconto Automatico Bilance Self Service nel quale è possibile inserire una percentuale di sconto che viene automaticamente applicata agli articoli inseriti nello scontrino tramite la lettura di un barcode stampato da bilancia (EAN che inizia per 2). Inserito inoltre un parametro per disattivare questa funzione se viene letta una card fidelity. Bilance on line, modelli METTLER-TOLEDO: corretto bug per l attribuzione automatica del codice PLU (non ricercava correttamente tra quelli liberi) e aggiunto un parametro e un pulsante per assegnare automaticamente il codice articolo nel codice PLU (se compatibile). Aggiunto inoltre nuovo parametro per Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 3 di 6

31 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 21/09/12 Tipo UPDATE esportare alla bilancia anche un SECONDO prezzo di Listino (il protocollo Mettler supporta infatti fino a due listini): verificare nelle impostazioni che sia impostato il primo listino e specificare opzionalmente il secondo. Clienti: In anagrafica clienti aggiunto il campo "note su documento": si tratta di un campo di note (TESTATA_CLIENTENOTEDOCUMENTO) che è disponibile come campo stampabile nel dataset DOCUMENTI e quindi utilizzabile tramite Report Designer come campo aggiuntivo di stampa sui documenti di magazzino.. Documenti di magazzino: aggiunto nel dataset DOCUMENTI il campo Quantità Evasa ("LINEA_QUANTITAEVASA"), utilizzabile per la personalizzazione documenti tramite Report Designer (ad esempio, consente di fare una stampa di un documento ordine con solo le Q da evadere) Stampa Etichette e gestione Matricole: introdotta la stampa delle matricole su etichette (come opzione della stampa Etichetti Da Documenti). Inserito nel dataset documenti il campo MATRICOLA, quando si stampano le etichette da documenti e di un articolo con matricole ci sono X pezzi, su ognuna viene stampate la sua matricola (quindi escono 3 etichette con 3 matricole diverse). Import Clienti da file esterno: modificati i criteri di import dei clienti gestendo come chiave di ricerca, oltre alla Partita IVA, anche il campo ALIAS. In situazioni standard il campo chiave è la partita iva e pertanto se in archivio esiste già una partita iva uguale il record viene aggiornato. E possibile altrimenti scegliere nel template di import una delle seguenti altre opzioni o o o o Aggiorna l ALIAS: il record viene importato in aggiornamento del record esistenze (in pratica come avveniva prima per default) Importa come nuovo cliente senza PI/CF: l anagrafica viene importata ma senza PI/CF, in quanto dato univoco non replicabile Importa come destinatario diverso: l anagrafica viene importata come destinatario diverso dell anagrafica principale già memorizzata con Partita IVA Non importare la linea: la linea viene saltata Parametri Interfaccia di vendita: introdotto nuovo parametro che modifica la lingua in cui appaiono le descrizioni dei pulsanti sull interfaccia di vendita (applicata esclusivamente ai pulsanti Funzioni e alla schermata del conto). Le lingue disponibili sono Italiano, Inglese e Spagnolo. Modificato funzionamento del parametro di valuta (che ora non regola più anche la lingua in automatico) e introdotta la valuta XFA (Franco della Guinea Equatoriale (se impostato, occorre disattivare la funzione Visualizza Pulsanti Contanti, in quanto non disponibili le immagini delle monete). Risoluzione Bug Export Movimenti incrementale: su alcune versioni esportava tutti i movimenti e non solo quelli nuovi. ATTENZIONE: regolamentazione MODULO TABACCHI La funzione di aggiornamento Listino Tabacchi, attivata tramite il modulo TABACCHI, da ora in poi di si DISATTIVA se il contratto SAP è scaduto. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 4 di 6

32 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 21/09/12 Tipo UPDATE PAGAMENTI ON LINE SU SMARTPHONE UPMOBILE è il nuovo sistema proposto dal Gruppo Banca Sella e da Lasersoft per fare acquisti direttamente con il proprio Smartphone, senza dover avere con sé il portafoglio o le carte di credito. Up Mobile può essere utilizzata senza costi aggiuntivi da chiunque abbia una carta di credito o una carta prepagata, emessa da qualsiasi banca. Il servizio è offerto in collaborazione con il Gruppo Banca Sella, leader in Italia nei servizi di acquisto/vendita su internet. L applicazione è disponibile su L esercente potrà effettuare i pagamenti tramite carta di credito SENZA la necessità del POS, ma avendo solamente una normale linea ADSL sul PC e stipulando un apposito contratto con Banca Sella. Utilizzo su Retail Shop Automation: Occorre codificare tra le forme di pagamento scontrino una modalità denominata UP MOBILE nella quale spuntare la casella Reply HI Credits. Nella schermata dei pagamenti, se si preme questa nuova modalità di pagamento viene automaticamente emesso un PRECONTO con all interno la stampa del QRCODE, che dovrà essere letto dall APP MOBILE sullo smartphone del cliente. Lo scontrino viene automaticamente parcheggiato in una delle 35 memorie, utilizzando la prima disponibile. Il PRECONTO viene stampato nella destinazione predefinita delle stampe non fiscali (ECR o Stampante Windows). Attenzione! La Stampa del QRCODE in preconti su Registratore di Cassa è al momento compatibile solo con ECR OLIVETTI collegati con ELA MANAGER (PRT100F, PRT200F), mentre la stampa su stampanti Windows è possibile su ogni modello. L immagine viene aggiunta automaticamente dal programma nel report del preconto (report di default Pre-conto (80mm).fr3 ) senza necessità di personalizzazione tramite Report Designer. Dopo aver stampato il QRCODE il conto rimane bloccato nella memoria in attesa del pagamento da parte del Cliente tramite l APP installata sul suo telefono. Su quella memoria non può essere eseguita nessuna operazione, mentre è possibile continuare ad operare su nuovi conti. Quando il cliente effettua il pagamento, in automatico la memoria viene chiusa e verrà stampato il conto, Scontrino o Ricevuta a seconda di come impostato nei parametri. Non è possibile al momento stampare fatture con questo sistema di pagamento. Se per qualche motivo il cliente non riesce ad effettuare il pagamento (Attenzione, il QRCODE scade dopo 30 minuti), è possibile sbloccare la memoria o per emettere un nuovo QRCODE oppure per cambiare forma di Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 5 di 6

33 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 21/09/12 Tipo UPDATE pagamento (ad es. il cliente decide di usare i contanti, o il bancomat, ecc.), richiamando il tasto Memorie Scontrini, selezionando la memoria da sbloccare (ha l icona di un QrCode) e premendo il tasto, ANNULLA PAGAMENTO REPLY. Configurazione Nella sezione Parametri, Configurazione Reply HI Credits, inserire i dati richiesti: - Indirizzo: l URL di Banca Sella è: m.sella.it - Username e Password : inserire la username e la password fornita da BancaSella - Certificato SSL: Banca Sella richiede la presenza del certificato di sicurezza BancaSellaHoldingCA.crt, che va copiato sul PC e indicato nel parametro - ID Fiscale: indicare la matricola del registratore di cassa, utilizzando tutti gli 11 caratteri ammessi - Tipo Documenti: non appena il programma rileva l avvenuto pagamento sul server di Banca Sella, viene automaticamente emesso il documento di chiusura del conto, che può essere scontrino o Ricevuta fiscale - Cedolino Pagamento: a pagamento avvenuto viene stampato un cedolino di conferma, che l esercente deve trattenere (mentre il cliente ha la ricevuta nella sua App Mobile); scegliere su quale stampante avviare la stampa del cedolino, oppure se stamparla sul registratore di cassa (ECR) - Prefisso: URL pubblicitaria del servizio, che può essere inserita nel QRCODE per permettere a chi legge il QRCODE di essere reindirizzato sulla pagina di UpMobile per scaricare l applicazione. Inserire: - Immagine di sfondo: immagine che viene stampata assieme al QRCODE (la cornice UpMobile): back_bn.bmp, che va copiata sul PC indicando qui il percorso. - Coordinate immagine di sfondo: coordinate dell immagine di sfondo alle quali viene inserito (sovrapposto) il QRCODE puro. Lasciare i valori di default top 26, left Testo Pubblicitario QRCODE: attualmente gestito solo su ELAMANAGER: testo pubblicitario opzionale che viene stampato prima del QRCODE Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 6 di 6

34 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 15/06/2012 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate2303.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. In ogni caso l installazione dell aggiornamento va eseguita con il programma CHIUSO su tutte le postazioni. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino fare riferimento alle istruzioni particolareggiate per l effettuazione degli aggiornamenti contenute nell apposito documento su Webrecall. Attenzione: Questa versione è compatibile con la versione di RETAIL MOBILE Build 75 Nota bene: questa documentazione contiene anche implementazioni e fix già rilasciati in precedenti versioni BETA. Anagrafica Articoli: aggiunto campo di anagrafica ALIAS. Può essere usato ad es. per codice supplementare. Gestito nella griglia di ricerca, nella stampa documenti e inventario. Utilizzabile come campo di ricerca in Ricerca Articolo dall'interfaccia di vendita Anagrafica articoli: Creazione in automatico di barcode di tipo EAN13 con suffisso ottenuto dall azienda da INDICOD. Documenti - aggiunta tra le funzioni una funzione per posizionarsi su una riga articolo specifica, tramite ricerca del codice articolo, a partire dalla posizione attuale. Documenti - Trasformazione: è ora possibile selezionare quale righe trasformare anche in documenti diversi dagli ordini Documenti Stampa Matricole: sui documenti di magazzino è possibile stampare la matricola degli articoli interessati. Aggiunto campo nel dataset di stampa LINEA_MATRICOLE. Personalizzare i propri documenti se necessario. Documenti - stampa etichette: tra le funzioni aggiunta la possibilità di richiamare velocemente la stampa etichette da documento Documenti - Inserimento documento: nel caso di multimagazzino, nella combo del magazzino di partenza viene inserito come default il magazzino della postazione Documenti Stampa: aggiunto nel dataset documenti di magazzino (e quindi campo stampabile nei documenti se aggiunto tramite il Report Designer) il nome del fornitore Associato all'articolo (LINEA_ARTICOLO_FORNITORE) Documenti Wizard abbigliamento: o aggiunta tra le funzioni una funzione per posizionarsi su una riga articolo specifica, tramite ricerca del codice articolo, a partire dalla posizione attuale o introdotta funzione di duplica riga o registrazione del fornitore del documento sull anagrafica dei nuovi articoli Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 1 di 5

35 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 15/06/2012 Tipo UPDATE Import Documenti: implementata una nuova funzione di import generico documenti, che può essere lanciata dal menu DATI IMPORT del Manager oppure essere pianificata con un timer (in Configurazione Parametri Import Export). Per poter effettuare l import di documenti occorre che nella tabella TIPI DI DOCUMENTO sia impostata una sigla in base alla quale Retail riconosce il tipo di documento da generare. La struttura di import è libera e personalizzabile, come già succede per l import articoli o clienti. Il cliente o fornitore viene identificato univocamente dalla sua Partita Iva. SE il cliente o fornitore non esistono in anagrafica, il documento viene importato ugualmente senza il riferimento a cli/for. E possibile creare in automatico gli articoli e gli abbinamenti mancanti, mentre non è possibile creare in automatico il cliente o fornitore. Manager - Import Documenti: il campo ALIAS sull'anagrafica ARTICOLI può essere gestito anche come chiave di import in luogo del codice articolo; quindi se assente il codice articolo ma presente il codice ALIAS, viene generata una riga con l'articolo che corrisponde all'alias (che, in questa fattispecie, viene utilizzata come se fosse un codice articolo alternativo o codice del fornitore) Export documenti: modificato il funzionamento degli export automatici temporizzati. L'export manuale avviene da i/f di vendita, l'export temporizzato avviene solo da Manager (e diventa così disponibile anche per Easy Automation). Modificato inoltre il tracciato di export testata/linee. Consultare su web recall il documento aggiornato WP-EXPORT. Utilità - Magazzino Ricalcolo Listini: introdotta funzione di ricalcolo applicata in automatico a tutti i listini (ad es. per aumentare di 50 centesimi tutti i listini di un articolo o gruppo di articoli). Configurazione Pulsantiere: introdotta funzione di ricerca articolo per descrizione, che ricerca il primo articolo corrispondente alla descrizione immessa. Tabacchi Modulo U88: revisionata la stampa, marcando le caselle di lettura e cambiando font. Promozioni - Anteprima Promozione: richiamabile dalle funzioni aggiuntive della tabella promozioni, selezionando una promozione specifica, la stampa effettua una previsione di come andrà ad impattare la promozione creata sui prezzi degli articoli oggetto della promo, indicando gli articoli sui quali verà applicata, il prezzo vecchio e il prezzo modificato dalla promozione stessa. Promozioni - Wizard di inserimento promozioni: richiamabile dalle funzioni aggiuntive della tabella promozioni, consiste in un sistema rapido di inserimento di nuove promozioni, effettuando da una unica schermata l inserimento di promozioni su singolo articolo ma di tipologia anche diversa. Richiamando gli articoli per codice, descrizione o codice a barre, è possibile attribuire immediatamente una promozione di prezzo (prezzo fisso, sconto, X per Y) e continuare in questo modo per altri articoli, generando solo alla fine le promozioni inserite. Promozioni - Stampa "Analisi Applicazione Promozioni": questa stampa, richiamabile tra le funzioni aggiuntive delle promozioni, analizzando il venduto di un determinato periodo indica su totali separati il venduto generale dell'articolo e quello generato in un periodo in cui sull'articolo è attiva una promozione. Una finestra di selezione richiede il periodo di analisi, i tipi di documento da considerare, il filtro per singola famiglia o singolo reparto. Per ogni articolo, nel periodo indicato, vengono individuate se sono attive delle promozioni e quindi determinato per ciascun rigo di documento che lo interessa se è una vendita "promo" oppure no. Nella stampa sono disponibili il valore del venduto globale, quello del venduto "promo", il nr. totale dei giorni indicati come parametro di stampa e il nr. totale dei giorni in cui è attiva la promozione. Per default le stampe si basano sui valori non ivati, ma sono disponibili tramite Report designer anche i valori iva compresa. L analisi si basa unicamente sull esistenza delle promozioni in archivio in un determinato periodo, indipendentemente dall effettivo utilizzo o dall associazione della promozione ai profili card. Pertanto, occorre NON CANCELLARE eventuali promozioni scadute se si vuole utilizzare questa funzioni di analisi retrospettiva. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 2 di 5

36 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 15/06/2012 Tipo UPDATE Elenco Documenti per spesometro: effettuate correzioni alla stampa dei documenti ai fini dello Spesometro, che prevede l elencazione dei documenti con valore imponibile superiore a Euro (oppure valore Ivato superiore a Euro). Per effettuare tali elenchi, da inviare poi al commercialista, è possibile utilizzare i due appositi Reports inseriti nella voce ELENCO DOCUMENTI del menu MAGAZZINO. Il periodo da selezionare, per il 2011, va dal 01/07/2011 al 31/12/2011 (pertanto, è probabile che occorra accedere all azienda storicizzata dell anno precedente per effettuare la stampa). Per le aziende è sufficiente controllare la presenza della Partita Iva. Per i clienti privati italiani è obbligatorio il solo Codice Fiscale, mentre per gli esteri vengono controllati anche data e luogo di nascita. La stampa può essere esportata in formato Excel. Word, PDF, ecc. Stampa etichette: introdotta nella sezione abbinamento singolo una procedura di stampa frontalini libera, tramite immissione manuale degli articoli da stampare Stampa Etichette: nella stampa "etichette da giacenza" aggiunta l opzione "1 etichetta per articolo", che se viene attivata stampa sempre 1 etichetta per articolo ignorando la giacenza effettiva (ad es. per stampa di frontalini) Stampa Etichette Prezzi Variati: inserito come limite anche l'orario della variazione, per gestire situazioni in cui le variazioni dei prezzi possono avvenire più volte nel corso di una stessa giornata. Manager Operatori: inserito un flag per operatore di default: nel form di login viene proposto l'operatore di default se è stato settato, e poi chiederà la usa password come di norma Manager e i/f di vendita - Inserimento clienti: viene segnalato se il cliente è già presente in base all'esistenza della partita iva. Se già presente viene rifiutato il nuovo inserimento. Statistiche di magazzino: implementato filtro fornitore su documento Statistiche di magazzino: introdotta l analisi ABC del magazzino, con apposito report che va richiesto obbligatoriamente con la statistica in ordine di valore venduto. Confronto inventario: richiesto anche l anno dei documenti conta tra cui fare il confronto. Documenti di ricarica card con articolo fittizio: tali documenti automatici generati nel magazzino (se configurati) ora vengono intestati con l anagrafica del cliente intestatario della card, per poter risalire, se necessario, allo storico delle ricariche effettuate dal cliente. Totali del venduto: la schermata di selezione ora si ricorda l ultima impostazione di ordinamento richiesta Totali del venduto: nel raggruppamento Reparto/Articolo, vengono evidenziati gli sconti e maggiorazioni effettuati nel periodo su ciascun articolo Stampa Elenco Articoli: aggiunto nel dataset di stampa magazzino (e quindi campo stampabile se aggiunto tramite il Report Designer) il campo ULTIMO COSTO DI ACQUISTO MOLTIPLICATORI CONFEZIONI: gestione di confezioni di prodotti che hanno un codice a barre diverso: ad esempio la confezione da 6 bottiglie ha un codice a barre diverso dalla bottiglia singola ed il prezzo della confezione è pari al prezzo unitario moltiplicato la quantità. Nell archivio dei codici a barre alternativi è stato aggiunto il campo "MOLTIPLICATORE" che indica a quante unità di prodotto di riferisce quel codice a barre. Quando dall'interfaccia di vendita viene letto quel codice a barre, automaticamente la quantità viene moltiplicata (e di conseguenza il prezzo). Elenco clienti: inserito un filtro per giorno/mese di nascita, per effettuare un elenco relativo ai compleanni che ricadono in un certo intervallo di tempo; aggiunto inoltre il filtro ALIAS contiene. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 3 di 5

37 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 15/06/2012 Tipo UPDATE Dispositivi Mizip: attivabile su parametro un polling nell'interfaccia di vendita che si accorge se viene inserita una card mizip nel lettore. A questo inserimento segue l'indicazione al cassiere del saldo della card in una linea descrittiva all interno dello scontrino a video e sul display di cortesia. Inoltre se è stata già inserita una card per la verifica del saldo, alla pressione di SCONTRINO la stessa card viene utilizzata in automatico come forma di pagamento. Per attivare questa funzione occorre che il tipo di pagamento Card Mizip venga impostato come "pagamento dinamico" nella tabella Pagamenti Scontrini, in modo che il valore da imputare al pagamento Mizip, anche se inserito a inizio scontrino, si aggiorni automaticamente in base agli articoli consumati. Occorre fare attenzione a estrarre il dispositivo mizip non appena viene effettuato il pagamento (bip sul lettore) altrimenti il successivo polling lo rileverà nuovamente come dispositivo da utilizzare. i/f di vendita: quando viene selezionato o letto col barcode un articolo, è possibile far riportare a video la descrizione articolo al posto della descrizione scontrino, che viene invece utilizzata solo per la stampa. Questa funzione è attivabile da un apposito nuovo parametro nella sezione Parametri I/F di vendita. i/f di vendita - totale ultimi scontrini: per gestire l esigenza di poter vedere a video il totale degli ultimi 2 o 3 scontrini ed evitare di dover fare la somma a mano, cliccando sul totale dell ultimo scontrino rimasto sullo schermo appare l elenco degli ultimi scontrini emessi con la loro somma progressiva. i/f di vendita: inserita una possibilità rapida di aggiunta di quantità di un articolo già presente sullo scontrino, ad esempio per incrementare la quantità di un articolo trovato tramite la ricerca articolo. E sufficiente inserire la quantità da aggiungere e cliccare sull articolo già presente: verrà aggiunta una nuova riga con la quantità impostata, che terrà conto di eventuali promozioni, scontri, ecc. i/f di vendita - Popup immagini automatico. Se attivato questo parametro nella sezione Parametri I7f di vendita, quando viene letto il barcode di un articolo (o comunque inserito l'articolo sullo scontrino) se a quell'articolo è associata una immagine, questa viene visualizzata in una finestra per il controllo visivo da parte dell operatore. i/f di vendita e gestione card: eliminato il controllo che impedisce l uso della card se l importo = 0 i/f di vendita - genera documento o è ora possibile generare un documento di spostamento tra magazzini. Viene chiesto il magazzino di destinazione (mentre quello di partenza è obbligatoriamente quello della postazione). o tra i dati del destinatario viene richiesto anche, nel caso di cliente, il destinatario diverso, il telefono, il cellulare e l indirizzo . o viene ora proposto il tipo di pagamento associato all'anagrafica cliente Stampa preconti su stampanti non ECR: introdotta possibilità di lanciare codici ESC a inizio stampa (Vedi configurazione) Ristampa scontrini: riporta il codice fatturazione, se abilitato sullo scontrino originale ECR Olivetti con ELA Manager: se viene effettuato un reso di un articolo al quale è applicato uno sconto, viene inviato automaticamente al registratore di cassa l importo netto da rendere; in precedenza invece si verificava un errore. Stampa fatture su ECR: gestione del suffisso sezionale fattura su ECR sui misuratori Epson e Custom (protocollo Custom) ECR Micrelec: inviato contemporaneamente il comando di apertura cassetto sia sul cassetto 1 che 2 (comandi q/1, q/2) ECR RCH: introdotto il comando di apertura cassetto (=C86) Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 4 di 5

38 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 15/06/2012 Tipo UPDATE i/f di vendita - Gestione valuta LST: per installazioni in Inghilterra, viene gestita a livello di interfaccia grafica dei pagamenti (banconote e monete relative alla sterlina) e sui display di cortesia la valuta LST (che va comunque impostata come valuta di sistema in Windows). Impostabile in Parametri Interfaccia di vendita Pulsanti Pagamenti. Risoluzione Bug Prima nota: risolto bug in cancellazione documenti e in selez. stampante nella stampa schede contabili Aziende: risolto bug in duplicazione azienda Documenti - Wizard abbigliamento: risolto bug recupero valori evasi/non evasi Documenti - Wizard abbigliamento: risolto bug recupero quantità qualora il wizard veniva utilizzato nel tipo di documento "trasferimento tra magazzini" Elenco fatture ECR: risolto bug per cui non venivano considerati gli sconti piede Stampa fatture ECR: risolto bug per cui non venivano considerati gli sconti piede (sconti su subtotale) Ricezione Ordini da ECOMMERCE: risolto bug. Retail Mobile v.75: risolto errore in ricezione comande su tavoli già occupati. NUOVE IMPLEMENTAZIONI MULTIMAGAZZINO Effettuati ampi lavori di ristrutturazione alle tecniche del multimagazzino, con risoluzione dei bugs segnalati. La ristrutturazione ha introdotto una nuova, fondamentale, possibilità: quella di poter decidere che un PUNTO VENDITA possa modificare determinati tipi di documenti (ad esempio un ordine, per poterlo evadere). Quindi viene meno la regola assoluta che un documento di magazzino, una volta sincronizzato, possa essere modificato esclusivamente dalla postazione centrale. La nuova regola è che solo una sede può avere i diritti per poter modificare, evadere o eliminare un documento, ma si può decidere, su ciascun documento, se esso possa essere modificato dalla postazione server (sede centrale) oppure da uno dei punti vendita. Ad es. si potrà definire che l ORDINE PV2 puo essere immesso dalla sede centrale, ma modificato o evaso solo dal Punto Vendita 2. Tale decisione va presa tramite un apposito campo sul TIPO DOCUMENTO, ma puo essere cambiata o riconfermata anche nell editor documenti. Non è ovviamente possibile che più postazioni modifichino lo stesso documento, non potendo sapere chi tra esse abbia la priorità. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 5 di 5

39 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 13/02/2012 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate2208.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. In ogni caso l installazione dell aggiornamento va eseguita con il programma CHIUSO su tutte le postazioni. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino fare riferimento alle istruzioni particolareggiate relative alla completa ristrutturazione del modulo contenute nell apposito documento su Webrecall. Attenzione: Questa versione è compatibile con la versione di RETAIL MOBILE Build 75 Nuova importante implementazione modulo Prima nota Stampa del LIBRO GIORNALE E' la stampa di tutti i movimenti contabili, in ordine cronologico di data operazione. La numerazione delle pagine è automatica e progressiva per anno solare, e cosi pure la numerazione delle righe. Il periodo di richiesta del registro è libero, ma solitamente si esegue la stampa mensile oppure annuale (a seconda della quantità dei movimenti). La schermata mostra qual è l ultima data di stampa e i progressivi corrispondenti. Tipo di Stampa: - Prova: stampa il libro giornale del periodo selezionato ma non aggiorna nessun totale e nessun riporto; i movimenti di prima nota non vengono contrassegnati come stampati; può essere effettuato per qualunque periodo non ancora stampato in definitivo - Definitiva: stampa il libro giornale del periodo selezionato e aggiorna la numerazione delle pagine del registro; i movimenti di prima nota vengono contrassegnati come stampati e NON potranno più essere modificati; il programma controlla che sia stato effettuata la stampa definitiva del periodo precedente a quello di cui si richiede la stampa - Ristampa: consente la ristampa del libro giornale di un periodo già stampato in definitiva, richiedendo il nr. di pagina da cui ricominciare, la numerazione delle righe e i progressivi da cui ripartire. PARAMETRI DI PRIMA NOTA RELATIVI AL LIBRO GIORNALE Nella sezione Prima Nota dei Parametri del programma è possibile modificare, solamente in caso di necessità, i seguenti valori riferiti al libro giornale: Ultima pagina stampata, Totale progressivo Dare, Totale progressivo Avere, Ultima data di stampa, Ultima Riga di stampa. Nota bene: questi valori vanno azzerati manualmente al cambio anno prima di iniziare la stampa del libro giornale dell anno successivo. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 1 di 5

40 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 13/02/2012 Tipo UPDATE Altre Nuove implementazioni Documenti di Magazzino Import Linee: se in testata del documento di magazzino è stato specificato un cliente che ha un listino articoli collegato, l import del file delle linee assume come prezzo degli articoli quello del listino cliente, e non più del listino postazione. Stampa Etichette Frontalini: inserita la possibilità di stampare nell etichetta l immagine (predefinita) associata all articolo. Il campo IMMAGINE inserito nel dataset di stampa contiene il percorso dell immagine e va utilizzato in modo particolare nel report, che va espressamente modificato per gestire il nuovo campo immagine. 1. Inserire nel report un campo picture con l apposito tasto sulla sinistra, 2. Ridimensionarlo a seconda delle proprie esigenze 3. Cliccare sulla banda arancione MasterData 4. quindi su Eventi nel pannello dei controlli 5. quindi fare doppio clic sull evento OnBeforePrint 6. Scrivere tra le righe Begin/End la parte di codice indicata nella figura 7. Salvare il report, eventualmente con altro nome. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 2 di 5

41 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 13/02/2012 Tipo UPDATE Tabella Pagamenti Scontrini: introdotto sul tipo pagamento il flag Dettaglio tagli in chiusura : tale parametro, che viene attivato per default sui tipi buoni pasto già inseriti, fa sì che nella stampa della chiusura di cassa gestionale (quella richiamata con il tasto CHIUDI dalle Funzioni di Cassa dell interfaccia di vendita) vengano separati i vari tagli del tipo di pagamento usato. Ad esempio per separare i vari tagli dei buoni pasto. Va pertanto disabilitato sulle tipologie di pagamento per le quali non interessa questa specifica (come, ad esempio, l utilizzo dei buoni di resto). Interfaccia di Vendita - Stampa chiusura di cassa: la stampa tiene ora conto del flag sul tipo pagamento come specificato sopra, per stabilire se dettagliare o meno una tipologia di pagamento. Inoltre, richiedendo la stampa manualmente tramite il tasto STAMPA (e quindi non durante una chiusura), oltre ad effettuare la stampa provvisoria della situazione dall ultima chiusura, come in precedenza, è possibile richiedere una stampa cumulativa di più giorni, specificando data di inizio e fine ricerca. In tal caso la stampa riporta la somma dei valori di vendite, pagamenti, versamenti e prelievi del periodo indicato (senza il riporto del fondo cassa). ATTENZIONE! Interfaccia di Vendita Tasto PI/CF: questo tasto è stato rinominato in CLIENTE e ha ora una duplice funzione: a) quella di inserire come prima manualmente una Partita Iva o Codice Fiscale per la stampa sullo scontrino (scontrino parlante) b) quella di abbinare ad uno scontrino un cliente, prelevandolo dall archivio clienti oppure tramite inserimento di un nuovo cliente per fini statistici (ad eccezione dei client di multimagazzino). In pratica, si ottiene lo stesso effetto di abbinare un cliente tramite la card fidelity. E possibile tramite un flag specificare se si desidera stampare sullo scontrino la Partita Iva o Cod. Fiscale del cliente selezionato oppure no (il programma ricorda l ultima selezione fatta e la ripropone per default). Interfaccia di Vendita Tasto Card: nella schermata di lettura della card è possibile tramite un flag specificare se si desidera stampare sullo scontrino la Partita Iva o Cod. Fiscale del cliente selezionato tramite la card oppure no (il programma ricorda l ultima selezione fatta e la ripropone per default). Parametri stampa preconto: nel caso il preconto non sia stampato su un registratore di cassa, è possibile specificare il nuovo parametro Piede che stampa in coda al preconto una riga con una nota fissa, specificata nel parametro stesso. La lunghezza del piede corrisponde al numero di caratteri linea intera. Si ricorda che come intestazione dei preconti viene stampata quella immessa in anagrafica azienda. Parametri Scontrini: introdotto un parametro per rendere obbligatoria l associazione di uno scontrino ad un cliente, tramite il tasto CLIENTI spiegato sopra o tramite l abbinamento ad una card. Il parametro da attivare è Intestazione cliente obbligatoria, nella sezione Scontrini. Se si preme il tasto di stampa uno scontrino senza aver prima specificato il cliente, si aprirà in automatico la finestra di selezione o immissione cliente. Archivio Clienti: introdotto un nuovo campo ALIAS utilizzabile per immettere un identificativo particolare o un codice cliente (utilizzabile per import, vedi oltre). Deve essere univoco per cliente. Magazzino Trasformazione documenti: in trasformazione dei documenti è stato aggiunto il flag opzionale non impostare il documento originale come evaso. Selezionando questa opzione il documento origine che viene trasformato non viene impostato come CHIUSO e quindi potrà essere successivamente ritrasformato. In questo modo si ottiene, di fatto, la funzione di duplicazione documento, essendo possibile trasformare un documento in una copia di se stesso. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 3 di 5

42 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 13/02/2012 Tipo UPDATE ECR modello RCH GLOBE: Attivabile ora solo per il modello GLOBE con versione firmware > 2.2 la Stampa fattura in modalità fiscale. Nota bene: la numerazione della fattura viene effettuata direttamente dall ECR senza possibilità di modifica da parte del software. Pertanto occorre allineare il numeratore del sezionale di Retail con quello dell ECR e, nel caso si stampino fatture anche al difuori dell ECR, impostare due numerazioni separate (su due sezionali diversi). Attenzione: se la partita iva del cliente è errata, il registratore segnala ERRORE. ECR modello RCH SWING: attivabile solo sul modello SWING il parametro Doppio taglio Stampa fattura che effettua il taglio sopra e sotto la scritta non fiscale nella stampa della fattura (non essendoci su questo modello la stampa della fattura fiscale). WEBCARD: l integrazione con web card ora gestisce anche la movimentazione di pura fidelity, cioè nel caso di card non di pagamento vengono comunque ora inviati al server di web card tutti i movimenti di acquisto, mentre prima veniva inviato solo il movimento dei punti. Parametri CARD: inserito un nuovo parametro Tipo pagamento ricariche da resto per contabilizzare i RESTI accreditati sui dispositivi card, siano essi di tipo card tradizionale prepagata, dispositivi NFC oppure dispositivi MIZIP. Occorre inserire nei Tipi di Pagamento la forma Resto su card (o descrizione equivalente), senza sigla o flag attivi e abbinare questa tipologia nell apposita casella dei Parametri Card. Questa forma di pagamento sarà sempre incrementata con valori negativi, in quanto rappresenta una sorta di RESTO che anziché essere dato in contanti viene accreditato su un dispositivo. Prima nota Schede contabili: introdotta la stampa cumulativa di tutte le schede contabili. In Schede contabili, abilitare il flag stampa globale a fianco del tipo conto: verranno stampate tutte le schede contabili del tipo indicato (conti generali, clienti o fornitori) sul tipo report specificato nella finestra. Importazione Articoli da Gerì Automation: introdotta una opzione per creare una corrispondenza automatica tra le Categorie Articoli di Geri e le Famiglie Articoli di Retail. Se in fase di import Articoli si specifica l opzione Utilizza Categoria come Famiglia, nell import dei piatti di Geri Automation viene analizzata anche la Categoria (in base alla DESCRIZIONE) e utilizzata una corrispondente FAMIGLIA (cioè con la stessa Descrizione) in Retail. Se la famiglia non esiste, viene automaticamente creata. Risoluzione Anomalie Duplicazione Azienda: risolto errore in duplicazione azienda con l opzione di copiare tutti i dati Rivalorizzazione Documenti: risolto errore nell apertura della schermata Statistiche di magazzino: risolta anomalia sul calcolo del costo del venduto (teneva conto della media prezzi anche delle vendite e non solo degli acquisti, da ver ) Wizard abbigliamento: risolto errore nella funzione di calcolo prezzo automatico su articoli nuovi;risolto errore che raddoppiava le quantità se si entrava in variazione di un documento di trasferimento tra magazzini Interfaccia di vendita Ricerca articolo: risolta anomalia per cui se non si possiede il modulo varianti, la ricerca articolo non visualizza la giacenza attuale. Magazzino Accorpa documenti: accorpando documenti di clienti diversi tutti insieme e con il flag accorpa linee, poteva succedere (a seconda dell ordine dei documenti e dei criteri di interruzione) che l accorpamento dava luogo a risultati errati. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 4 di 5

43 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 13/02/2012 Tipo UPDATE ECR Olivetti collegati con ELA MANAGER Implementati filtri alla stampa per la gestione dei caratteri speciali (lettere accentate, punteggiatura, ecc.). Implementata la modalità Network che consente a più postazioni di stampare lo scontrino fiscale su un registratore di cassa collegato in Seriale o USB a una sola postazione. ELA MANAGER deve essere installato su tutte le postazioni. Sulla postazione con il registratore di cassa collegato, l installazione di Retail va effettuata normalmente. In più, in Ela Manager, occorre abilitare i parametri di ricezione messaggi nella gestione Client Server, come indicato in figura (l indirizzo IP verrà determinato automaticamente) Sulla postazione PC Client (quella SENZA Il registratore collegato), dal Pannello di Controllo di Windows bisogna selezionare l icona ELA- Manager Interface Impostare i parametri richiesti, ovvero il Nome del PC sul quale è collegato il registratore di cassa e la Porta di comunicazione (default: 2000). Sempre e solo sul PC client, nei parametri di Retail nella sezione di configurazione del registratore di cassa Olivetti PJ/EJ/PRT100FX, in Altri parametri spuntare la casella Modalità Network. Nota bene: sul PC Client alla partenza ELA Manager visualizza comunque l icona di errore col punto esclamativo giallo, anche se poi stampa correttamente inviando la sua stampa all Ela Manager del PC Server. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 5 di 5

44 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 20/12/2011 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate2205.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. In ogni caso l installazione dell aggiornamento va eseguita con il programma CHIUSO su tutte le postazioni. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino fare riferimento alle istruzioni particolareggiate relative alla completa ristrutturazione del modulo contenute nell apposito documento su Webrecall. Attenzione: Questa versione è compatibile con la versione di RETAIL MOBILE Build 75 Alcune delle implementazioni contenute in questo documento sono già state distribuite nelle versioni BETA , , Manovra MONTI: Il decreto 201/2011 introduce novità e semplificazioni per le imprese con decorrenza 01/01/2013 sul tema delle agevolazioni legate dell invio telematico dei corrispettivi e fatture attive e passive, legando a tale aspetto l esonero dall emissione di scontrini e r/f. Lasersoft sta quindi attivando tutti i canali e i meccanismi per gestire adeguatamente le previsioni normative che verranno emesse nel Nuovo modulo E-COMMERCE Disponibile il modulo di E-commerce per il collegamento tra Retail e il sito di Ecommerce. La documentazione tecnica è disponibile in WebRecall. Il modulo richiede l attivazione di un apposito spazio web per ospitare le pagine del sito ecommerce, collegabile all acquisto di un dominio internet dedicato al cliente. Contattare il proprio commerciale di riferimento per le informazioni sui costi e i criteri di attivazione. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 1 di 4

45 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 20/12/2011 Tipo UPDATE Nuove implementazioni Attenzione! Modifiche alla gestione dei buoni pasto Introduzione del resto ticket: nell archivio delle forme di pagamento per gli scontrini, è stato inserito il flag Buono pasto, che va attivato sulle modalità di pagamento che corrispondono a un buono pasto aziendale. Questo flag ha effetto sulla stampa della chiusura interna di cassa e sulla gestione del resto ticket. Al buono pasto è inoltre possibile attribuire un valore predefinito: in tal caso premendo il pulsante corrispondente sull i/f di vendita si otterrà il valore del pagamento corrispondente. Ad es. se si imposta il tasto col valore di 5 euro, premendolo si valorizzerà un pagamento buono pasto di 5 euro; è possibile l uso del moltiplicatore (es. 3 x <tasto bp> = 15 euro). Nota bene: nei pagamenti di tipo Buono Pasto che non hanno un valore predefinito, inserire il valore 0 (zero) come valore predefinito per inibire l attribuzione automatica del saldo conto alla forma di pagamento. Se si desidera attivare il RESTO TICKET automatico, ovvero la stampa di uno scontrino NON FISCALE riportante il resto dovuto per un pagamento con ticket in eccesso, occorre effettuare le seguenti impostazioni: 1. inserire un tipo pagamento "emissione resto b.p." (che verrà poi abbinato nei parametri e non comparirà tra i pagamenti), senza nessun flag (questo pagamento contabilizzerà sempre valori NEGATIVI, corrispondenti ai resti dati) 2. inserire il tipo pagamento "INCASSO RESTO b.p.", con il flag di "Buono Pasto"", che verrà utilizzato quando il cliente riporta il buono di resto e lo usa come forma di pagamento 3. Nei Parametri sezione SCONTRINI, impostare il flag Attiva stampa ticet resto buoni pasto. Il ticket viene stampato sulla stampante indicata per le stampe non fiscali 4. Nei Parametri sezione SCONTRINI, impostare nella casella Tipo Pag. resto buoni pasto il tipo "emissione resto b.p." di cui al punto 1) In fase di vendita, se un conto viene chiuso con forme di pagamento di tipo Buono Pasto superiori al totale, dopo lo scontrino fiscale verrà emesso un secondo scontrino non fiscale con l indicazione dell importo speso, dell importo fornito in buoni e del resto. Quindi, in pratica a. Premere i tasti per uno o più articoli b. Cliccare su PAGAMENTI c. Digitare l importo del buono pasto (anche con l uso del moltiplicatore) e il tasto buono pasto corrispondente d. Cliccare SCONTRINO e. Verrà stampato in automatico il ticket di buono resto dopo lo scontrino Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 2 di 4

46 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 20/12/2011 Tipo UPDATE Attenzione! Stampa Chiusura di cassa ed analitico buoni pasto/pagamenti: è stata modificata la stampa della chiusura di cassa, per la gestione analitica delle forme di pagamento e dei buoni pasto. La chiusura a fine giornata riporta una stampa come quella illustrata a fianco. Per avere l analitico dei buoni pasto anche a livello di tagli, si utilizza il seguente meccanismo: Supponendo di aver codificato il buono pasto ALFA, ma di non conoscerne i possibili tagli, quando l operatore dovrà incassare i buoni pasto digiterà sulla pulsantiera quantità e valore unitario, lasciando al programma il calcolo Ad esempio 2x3,50 <buono pasto ALFA> 3x5,20 <buono pasto ALFA> Oppure, nel caso di un unico buono 4,20 <buono pasto BETA> Il valore predefinito del buono (se ad esempio è sempre uguale) può essere inserito nell anagrafica del tipo pagamento scontrino; in tal caso per quantità = 1 basterà premere il solo tasto di pagamento. Nella chiusura di cassa appare sia la somma totale dei buoni pasto che il dettaglio dei vari tagli. Nota bene: per ora l uso di eventuali resti ticket viene considerato come buono pasto (per dare la possibilità di dare un resto su un resto) e quindi potrebbe dar luogo a stampe eccessivamente analitiche qualora vi sia un forte uso di resti. Nella prossima versione verranno invece indicati sinteticamente. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 3 di 4

47 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 20/12/2011 Tipo UPDATE Attenzione! CARD NUOVA GESTIONE DELLE RICARICHE. Per far quadrare le chiusure di cassa con gli importi riscossi in virtù della ricarica di card prepagate, è stato modificato il meccanismo di ricarica delle card, richiedendo l inserimento della modalità di pagamento (contanti, buoni pasto, eccetera). Pertanto, per ricaricare una card ora occorre: 1. Digitare l importo e la forma di pagamento (es. 20 euro CONTANTI, 12 euro B.PASTO) 2. Premere il tasto RICARICA In questo modo gli importi riscossi appariranno nelle chiusure di cassa (si intende la chiusura interna di Retail) tra le forme di pagamento. Nota bene: se per la card non viene emesso nessuno scontrino, si potrà avere uno scostamento tra gli importi incassati e il valore del venduto Vi è tuttavia la possibilità di emettere automaticamente un documento in relazione alla ricarica, impostando nei parametri un ARTICOLO FITTIZIO DI RICARICA e il TIPO DI RICEVUTA DI RICARICA. L articolo di ricarica, che va inserito tra gli articolo di tipo fittizio, apparirà nelle statistiche del venduto e quindi potrà misurare l ammontare delle ricariche. Il tipo di documento da emettere puo essere scelto tra nessuno, scontrino, proforma o ricevuta fiscale. I/F di vendita Genera documento: il form di scelta documento ora propone per default sempre 2 copie I/F di vendita Ricerca articoli: il tasto di controllo delle quantità per magazzino (lente) ora appare anche se non si dispone del modulo Varianti. Utility Rivalorizzazione documenti: è possibile effettuare la rivalorizzazione dei documenti di acquisto anche con il criterio Ultimo Prezzo Ordine Fornitore Magazzino Trasformazione documenti: è ora possibile trasformare un documento (es. ddt fornitore) in un documento di trasferimento magazzini, cioè in un documento con la doppia causale che movimenta contemporaneamente due magazzini diversi. Questa funzione è molto utile nel caso di Multimagazzino, per trasferire rapidamente ad un negozio tutta la merce di un documento fornitore appena giunto. ECR PRT300fx e protocollo Custom: nel caso di stampa preconto, ora viene inviato a inizio stampa il comando che stampa l intestazione dell emittente. Parametri nuovo parametro in sezione SCONTRINI disabilita stampa scontrino : premendo il tasto scontrino sull interfaccia di vendita non viene effettuata la stampa dello scontrino ma il programma registra tutti i dati comportandosi, in pratica, come se ci fosse il registratore virtuale. Vengono invece stampati sul registratore impostato tutti gli altri documenti come ristampa scontrino, ticket resto, preconto, tagliando di ricarica. Utile in caso di mense aziendali o strutture in cui non occorre rilasciare nessun documento in relazione al pasto consumato. Parametri nuovo parametro in sezione SCONTRINI includi prezzi in ristampa scontrini : per default impostato a richiesta (modalità attuale), può essere impostato a Sempre o Mai per ristampare lo scontrino sempre senza prezzi o sempre con i prezzi. Parametri nuovo parametro in sezione I/F Vendita layer predefinito : stampato lo scontrino è possibile fare in modo che l interfaccia di vendita si riposizioni sempre su una delle pagine layer predefinita (sempre la prima ad esempio), mentre per default rimane sempre sull ultima utilizzata Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 4 di 4

48 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 26/10/11 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate2110.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. In ogni caso l installazione dell aggiornamento va eseguita con il programma CHIUSO su tutte le postazioni. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino fare riferimento alle istruzioni particolareggiate relative alla completa ristrutturazione del modulo contenute nell apposito documento su Webrecall. Attenzione: Questa versione è compatibile con la versione di RETAIL MOBILE Build 75 Alcune delle implementazioni contenute in questo documento sono già state distribuite nelle versioni BETA e IMPORTANTE: MODULO MAGAZZINO - Modifica a gestione IVA sulle spese di incasso e di trasporto In seguito alla modifica dell aliquota Iva ordinaria dal 20% al 21%, si rende necessaria una modifica in Retail per la gestione dell aliquota Iva FISSA sulle spese di incasso o di trasporto. Se l IVA di tali spese, impostata nei Parametri Sezione ALTRO, è impostata come aliquota massima del documento " oppure ripartisci tra le aliquote del documento, non è necessaria alcuna modifica (e non è obbligatoria l installazione immediata di questa versione). Se invece l IVA di tali spese è impostata come ALIQUOTA FISSA, ed era impostata l aliquota del 20%, la precedente versione non consentiva il cambio di aliquota. ATTENZIONE: poiché il parametro della configurazione del tipo di IVA sulle spese era erroneamente configurabile PER POSTAZIONE (mentre ora lo sarà PER AZIENDA), PRIMA DI PROCEDERE ALL AGGIORNAMENTO occorre verificare che l impostazione dell aliquota IVA sulle spese sia UGUALE in tutte le postazioni, altrimenti la conversione archivi in seguito all aggiornamento potrebbe cambiare in maniera errata la valorizzazione dei documenti pregressi. L aggiornamento provvede a modificare tutti i documenti in cui sono presenti le spese e a fissare in essi l aliquota iva attualmente impostata nei parametri. Dopo aver effettuato l aggiornamento, sarà possibile modificare l aliquota IVA FISSA nei parametri e, da quel momento in poi, verrà conteggiata l iva nuova. Per i documenti che contengono spese di incasso o trasporto emessi dal 17/09/11 alla data della modifica dell aliquota nei parametri, non è possibile cambiare l aliquota precedente percui si consiglia di azzerare tali spese e inserirle come righe articoli fittizi o di recuperarle in fatturazioni successive. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 1 di 9

49 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 26/10/11 Tipo UPDATE Nuovo modulo SCANSIONE DOCUMENTI Questo nuovo modulo consente la scannerizzazione di documenti di qualunque tipo e formato da associare alle registrazioni di prima nota (fatture, assegni, ecc.) o di magazzino. Una delle esigenze più diffuse infatti è quella di poter rivedere delle fatture di acquisto già registrate nella prima nota interna e consegnate al commercialista per la contabilità fiscale. Per usufruire di questa funzionalità occorre collegare un normale SCANNER per documenti e richiedere l attivazione del nuovo modulo software opzionale. Nel tasto FUNZIONI che si trova nella Griglia Documenti di Magazzino, Inserimento Documenti di Magazzino, Griglia Prima Nota e Inserimento movimenti di Prima Nota, è attiva la voce SCANSIONE DOCUMENTI, per attivare la scannerizzazione del documento e VISUALIZZA DOCUMENTI SCANSIONATI per consultare i documenti archiviati e associati ad uno specifico documento di magazzino o registrazione di prima nota. SCANSIONE DOCUMENTO 1) Inserire il documento nello SCANNER e cliccare su FUNZIONI e quindi Scansiona Documento 2) Appare la schermata di PREVIEW di scansione 3) Premere sul tasto SCAN per avviare la scansione Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 2 di 9

50 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 26/10/11 Tipo UPDATE 4) Cliccare eventualmente sul tasto RUOTA qualora il documento fosse stato inserito al contrario nello scanner. 5) Cliccare OK per confermare l operazione e associare l immagine alla registrazione di magazzino o prima nota. 6) NOTA BENE: per una stessa registrazione possono essere associate più immagini. VISUALIZZAZIONE DOCUMENTI SCANSIONATI 1) Cliccare sulla griglia sulla registrazione di cui si vogliono consultare gli allegati scansionati 2) Cliccare sul tasto FUNZIONI e quindi Visualizza Documenti scansionati (il numero tra parentesi indica il numero di immagini collegate a quella registrazione) 3) Appare la schermata di visualizzazione 4) In basso sono presenti i tasti per scorrere le eventuali pagine qualora vi fossero più immagini e il tasto ELIMINA per cancellare una immagine scannerizzata. CONFIGURAZIONE Per attivare la funzionalità di scansione occorre impostare nei PARAMETRI, sezione ALTRO, il percorso nel quale verranno salvate le immagini dei documenti scansionati. Se si tratta di installazione in rete locale, affinché le immagini possano essere registrate e consultate tra tutte le postazioni va definito un percorso di rete condiviso. Nuove implementazioni Magazzino: implementati due nuovi totalizzatori: RESO A FORNITORI e RESO DA CLIENTI. Questi nuovi totalizzatori possono essere utilizzati per collegarvi le causali di reso affinché in sede di inventario possano essere distinti i resi (a fornitore o da cliente) dai carichi o scarichi diversi. In precedenza infatti le causali di reso potevano essere collegate solo in diminuzione degli acquisti/vendite o sui carichi/scarichi diversi; ora invece sono possibili le seguenti alternative: o Causale RESO A FORNITORE Usa totalizzatore CARICO DA ACQUISTI, segno Negativo (diminuisce gli acquisti) Usa totalizzatore SCARICO DIVERSO, segno Positivo (aumenta scarichi diversi a causa del reso) Utilizza totalizzatore RESO A FORNITORE, segno Positivo (aumenta resi a fornitore, che diminuiranno la giacenza) o Causale RESO DA CLIENTE Usa totalizzatore SCARICO VENDITRE, segno Negativo (diminuisce le vendite) Usa totalizzatore CARICO DIVERSO, segno Positivo (aumenta i carichi diversi a causa del reso) Utilizza totalizzatore RESO DA CLIENTE, segno Positivo (aumenta resi a cliente, che aumenteranno la giacenza) Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 3 di 9

51 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 26/10/11 Tipo UPDATE Nelle stampe di inventario è stata introdotta anche una stampa che considera i nuovi totalizzatori. Eventuali altre stampe di inventari potranno essere personalizzate tramite il Report Designer. NOTA BENE: qualora si decidesse di modificare la configurazione delle causali in uso, per ripristinare il valore corretto dei totalizzatori occorre lanciare la procedura di RICOSTRUZIONE PROGRESSIVI dalle Utility. Magazzino Riordini Automatici: introdotta una nuova modalità di calcolo per la determinazione delle quantità da riordinare: oltre al metodo da scorta minima, è ora possibile calcolare i riordini in base al venduto di un periodo storico e applicarlo ad un periodo previsionale. Ad esempio riordinare per i prossimi 10 giorni in base al venduto dei 10 giorni precedenti, oppure riordinare per i prossimi 21 giorni in base al venduto della settimana precedente (in questo caso verrà moltiplicata per 3 la quantità da riordinare). Il programma esamina gli articoli venduti del fornitore selezionato e ne riordina la medesima quantità, la rapporta al numero dei giorni previsionali, applica l eventuale lotto minimo di acquisto e infine sottrae l eventuale giacenza. Qualora il calcolo dia luogo a valori decimali, la quantità viene arrotondata per eccesso. Ad esempio: o o Lattina birra: lotto minimo 12, venduto in 7 giorni 57, esistenza 18: quantità da riordinare per 7 giorni = 48 (57-18=36, ma lotto minimo = 12 quindi 48) Lattina birra: lotto minimo 12, venduto in 7 giorni 57, esistenza 18: quantità da riordinare per 10 giorni = 72 (57/7*10=82-18=64, ma lotto minimo = 12 quindi 72) Inoltre, è ora possibile effettuare l ordine in base all ultimo prezzo di acquisto del rispettivo articolo da quel fornitore. Archivio ARTICOLI: introdotta una funzione di associazione automatica delle immagini in base al codice articolo. Questa funzione è utile per associare in automatico ad una serie di articoli la corrispondente immagine (acquisita ad esempio con una fotocamera digitale) senza dover fare l associazione articolo per articolo. Per attivare l automatismo occorre che il nome del file dell immagine corrisponda esattamente (anche con le maiuscole/minuscole) al codice dell articolo. Le immagini devono essere salvate nella cartella appositamente configurata nei Parametri Sezione ALTRO. Per effettuare l associazione, nella griglia Articoli cliccare sul tasto FUNZIONI e quindi Associa Immagini Confermando l operazione, verranno associate le immagini presenti nella cartella agli articoli il cui codice corrisponde. Immagini già associate non verranno riassociate. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 4 di 9

52 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 26/10/11 Tipo UPDATE Elenco Documenti Emessi: introdotti due nuovi elenchi nella tipologia solo testate per poter effettuare un elenco filtrato sui documenti maggiori di o euro, ai fini di eventuali controlli per il cosiddetto spesometro. Interfaccia di vendita - Genera Documento: introdotta la possibilità di generare documenti riferiti a causali anche diverse dallo scarico per vendita; è possibile ad esempio generare documenti di ordine cliente o con nessuna movimentazione (purché il corrispondente tipo documento sia abilitato nella postazione, definito con prezzi ivati e associato ad un sezionale). Modulo U88 FAX: modificato il layout del modulo U88 FAX per renderlo più simile alla nuova versione in vigore. Si ricorda che tale modulo non viene utilizzato per la lettura ottica (come potrebbe sembrare) e quindi nel report non sono riportate le tipiche caselle per la compilazione manuale (tra l altro insufficienti in quanto i codici AAMS ora sono a 5 cifre, mentre il modulo ne riporta ancora 4). Parametrizzazione area scontrino : nell interfaccia di vendita è possibile indicare ora l ampiezza dell area sulla destra che contiene lo scontrino e la pulsantiera numerica, agendo sul parametro larghezza griglia scontrino nella sezione Parametri/Interfaccia vendita e indicando in pixel l ampiezza desiderata (default 241). In base alla risoluzione dello schermo e all ampiezza di questa sezione, se l area della pulsantiera diventa inferiore a 559 pixel, l area delle funzioni non potrà essere visualizzata completamente ma verrà sostituita da un sottoinsieme piu ridotto delle funzioni essenziali di cassa. In questo modo è possibile utilizzare l interfaccia di vendita anche su schermi a risoluzioni inusuali (es. la risoluzione verticale 600x800). Risoluzione anomalie Registratori di cassa RCH: nei modelli diversi da GLOBE in sede di chiusura fiscale veniva inviato il comando C521 (venduto per reparti) che non è supportato dai modelli diversi da GLOBE. Ricarica CARD: in alcuni casi, una ricarica immessa da una postazione di rete non veniva immediatamente vista dalle postazioni collegate. Viene inoltre ora gestito il segno di moltiplicazione nell input dell importo (ad es. 3 x 5,40 e tasto RICARICA, effettua la ricarica di 16,20). Creazione azienda: creando un azienda con duplicazione delle forme di pagamento Scontrini, appariva un errore bloccante che non consentiva la creazione dell azienda. Gestione VENDITORI: Se era attivata la richiesta del venditore a inizio scontrino ma veniva prima passata una card fidelity, la richiesta del venditore veniva soppressa. Richiesta Prezzo articoli: se è attivata la funzione di richiesta prezzo su articoli a prezzo = 0, su monitor di piccole dimensioni e ridotta risoluzione (ad es. Explora 100), la schermata di inserimento prezzo non era centrata e poteva apparire ai limiti dello schermo, con difficoltà di utilizzo. Memorie Scontrino: se si inseriva nella memoria scontrino un conto iniziato leggendo una card fidelity, i riferimenti alla card venivano persi. ECR CUSTOM in protocollo XON/XOFF: con questa configurazione non era possibile stampare le Fatture in modalità fiscale, per un problema sull invio della formattazione del numero di fattura al protocollo Xon/Xoff. Import Hotel/GERI: l import del file movimenti non considerava gli articoli Tabacchi provenienti da Gerì Automation; la procedura è invece corretta nell import dei documenti (alternativo a quello dei movimenti ). Magazzino stampa inventario: risolta anomalia nel calcolo delle giacenze e della rappresentazione degli scarichi nel caso di inventario richiesto da data - a data. Dispositivi speciali Dispositivi MiZIP: è ora possibile la ricarica delle card o chiavette MizIP direttamente dalla schermata delle Funzioni: - Abilitare nei parametri il flag "Abilita Ricarica" - nell'i/f di vendita inserendo un importo e premendo il tasto RICARICA (nelle funzioni), apparirà la consueta richiesta di passare la card (o la key, ecc.) e viene eseguita la ricarica dal lettore MiZip. - E' lasciato all'utente regolare la ricarica dal punto di vista amministrativo. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 5 di 9

53 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 26/10/11 Tipo UPDATE Modulo ABBIGLIAMENTO Effettuate numerose implementazioni alla gestione del wizard inserimento documenti del modulo Abbigliamento : 1) L inserimento di un nuovo articolo consente ora l immissione dei campi NOTE 2) L inserimento di un nuovo articolo consente missione dei campi Famiglia, Sottofamiglia e Voci Gruppi se diversi da quelli preimpostati nella testata del wizard 3) Allargata la colonna dei colori e immessa una colonna di filtro per gruppo, per poter visualizzare solo i colori di un determinato gruppo (riducendo così la lista dei colori nella tendina di scelta) 4) Introdotta la possibilità di inserire direttamente dal wizard un COLORE che non è in tabella ma che serve nell inserimento del documento corrente. 5) Invertite le caselle Prezzo del documento e Prezzo di listino 6) Sulla casella prezzo di listino è attiva la funzione per calcolare il prezzo di vendita in base al prezzo di acquisto, più o meno il ricarico o margine desiderato 7) Richiamando un documento già inserito in precedenza nella modalità wizard, è possibile nuovamente intervenire sul prezzo di vendita dell articolo, anche in fase di trasformazione documento 8) Implementata la ricerca dell ultimo prezzo di acquisto 9) Implementata l esportazione di un documento in formato wizard in file Excel (csv): selezionando il documento dalla griglia documenti, nel tasto FUNZIONI è disponibile la voce Esporta in formato Wizard che esporta la griglia articoli/taglie del documento in un file apribile con Excel per gestirne, ad esempio, la stampa. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 6 di 9

54 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 26/10/11 Tipo UPDATE Interfacciamento stampanti CUSTOM e OLIVETTI PRT300FX in modalità ETHERNET con protocollo CUSTOM DLL E attivo il supporto dei registratori di cassa modello CUSTOM e OLIVETTI PRT300FX collegati via cavo di rete. Il collegamento avviene tramite un apposito software di comunicazione, denominato ECRHOST (installato automaticamente da questa versione), che gestisce il collegamento tra Retail Shop e la stampante (ECR) ethernet. Pertanto Retail Shop invia i dati via tcp/ip all ECRHOST che a sua volta li invia all ECR. Impostazioni sull ECR: il registratore di cassa deve essere configurato per il collegamento Ethernet e impostato con protocollo CUSTOM DLL Sulla Olivetti PRT300FX: comando 1165: impostare indirizzo IP dell ECR comando 1330: impostare CONTROLLO DA PC comando 1323 e 1324: impostare NESSUN DISPOSITIVO sulla porta COM comando 1327: impostare CUSTOM DLL Impostazioni in RETAIL SHOP: 1) In Configurazione Parametri nella sezione PERIFERICHE configurare come registratore di cassa il modello Custom DLL Ethernet (oppure, nelle versioni Olivetti, Olivetti PRT300FX Ethernet). 2) Nella sezione ECR HOST impostare l indirizzo IP della stampante ethernet e la porta di comunicazione (Default 9100) 3) Avviare Retail Shop e controllare che si sia avviato in automatico ECR Host, quindi aprirlo con il doppio click e controllare che non vi siano segnalazioni di errore. ECR OLIVETTI Gestione del protocollo ELA GESTIONALE Implementato il protocollo ELA GESTIONALE che consiste nell inviare lo scontrino al registratore di cassa utilizzando non più il protocollo ELA FISCALE (più semplice) ma il protocollo ELA GESTIONALE (consultare Olivetti per eventuali info al riguardo). CARATTERISTICHE E LIMITI: a) La modalità GESTIONALE richiede ugualmente l installazione di ELA MANAGER e richiede inoltre di attivare il protocollo sulla cassa tramite il comando SET 353, abilitando il protocollo MISTO Chiave SET 353 X 2X b) Poiché gestisce a livello firmware i Reparti, richiede inoltre obbligatoriamente la PROGRAMMAZIONE DEI REPARTI E DELLE ALIQUOTE IVA sull ECR in accordo con quelle impostate su RETAIL SHOP (consultare in proposito il manuale dell ECR). c) Non gestisce scontrini parzialmente sospesi (cioè in parte pagati e in parte sospesi) d) Non consente di emettere fatture che non siano completamente intestate (ragione sociale, indirizzo e partita iva del destinatario) Per configurare questa modalità su RETAIL, nella configurazione dei modelli OLIVETTI EJ/PJ/PRT100FX, nella sezione altri parametri, attivare il flag su USA PROTOCOLLO ELA GESTIONALE. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 7 di 9

55 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 26/10/11 Tipo UPDATE Collegamento ONLINE Bilance EUROBIL Modelli Supportati - SUN ECO VGA e compatibili Specifiche A differenza dei modelli di altri costruttori, che sono collegati tramite il software proprietario di ciascun modello, le bilance Eurobil sono collegate direttamente sulla porta seriale RS232 del PC e la comunicazione avviene direttamente tra RETAIL e la BILANCIA via seriale. Funzionalità del collegamento: L interfacciamento con le bilance è operativo per a) inviare alle bilance la programmazione dei PLU (programmazione automatica dei tasti delle bilance), con invio degli articoli e prezzi. L invio avviene direttamente via seriale su tutte le bilance collegate alle porte COM del PC b) gestire il recupero automatico dello scontrino cosiddetto sacchettone, cioè di un sacchetto che contiene diversi articoli (con diversi pesi e prezzi), identificato da un particolare codice a barre, che identifica sia la bilancia che lo ha emesso sia il numero progressivo dello scontrino; leggendo al punto cassa questo codice, Retail invia online sulla porta seriale direttamente alla bilancia un comando che richiede l invio dei dati relativi allo scontrino letto, ovvero l elenco dei prodotti contenuti nel sacchettone, ed effettua l esplosione degli stessi sullo scontrino (scaricando così dal magazzino le giuste quantità). Tipologia di comunicazione: La comunicazione avviene tramite porta seriale RS232, senza driver di comunicazione. I parametri sono fissi: 9600, N, 8, 1. E possibile, disponendo di più porte seriali, collegare più bilance allo stesso PC: in questo caso occorre configurare l etichetta in modo che i primi due caratteri siano anche identificativi della bilancia (e di conseguenza della porta COM a cui è collegata). Ad esempio: Bilancia 1: etichette che cominciano con 21, porta COM1 Bilancia 2: etichette che cominciano con 22, porta COM2 Impostazioni in Retail Shop Automation Manager Parametri: indicare nei parametri, nella sezione Bilance On Line, il tipo di bilancia collegata Eurobil. NOTA BENE: è possibile specificare questo campo solo se è stato richiesto ed attivato il modulo opzionale Collegamento Bilance. Occorre poi specificare i parametri necessari al collegamento. Listino Predefinito: è il listino prezzi da inviare alla bilancia Tabella Codici Iniziali del codice a barre e porta COM: sono i codici iniziali con cui la bilancia stampa il codice a barre EAN13: nell esempio, il programma riconosce come codici bilancia da esplodere quelli che cominciano con 21 e interroga la bilancia collegata sulla COM1. Ovviamente va opportunamente programmata in tal senso anche la stampa del codice a barre sulla bilancia (si veda in proposito la documentazione tecnica della bilancia). Reparto Predefinito: è il reparto che verrò utilizzato per eventuali vendite a reparto in casi di problemi di collegamento o assenza dello scontrino sulla bilancia. L export dei PLU avviene esclusivamente a comando dell utente tramite l apposita voce nel Manager: verranno inviati gli stessi PLU a tutte le bilance collegate. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 8 di 9

56 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 26/10/11 Tipo UPDATE Articoli: nell anagrafica articoli è presente un pannello anagrafico supplementare dove occorre indicare, per gli articoli che si intendono esportare sulla bilancia, alcuni dati obbligatori per la gestione, quali il codice del PLU, la descrizione, l eventuale tara, ecc. In particolare: Il codice PLU viene utilizzato per richiamare dalla tastiera della bilancia l articolo da pesare: può essere impostato manualmente oppure generato in automatico con l apposito pulsante. Il flag Vendita a peso va impostato su tutti gli articoli soggetti a peso, mentre NON va impostato per gli articoli a prezzo fisso (ad es, 1 POLLO) Struttura del codice a barre: il codice a barre dello scontrino sacchettone emesso dalla bilancia, è un EAN13 strutturato tipicamente in questo modo: 2 1 n n n n n $ $ $ $ $ CTRL Valore fisso ogni bilancia Valore diverso fisso per Numero dello scontrino Importo complessivo controllo Recupero Scontrino: leggendo il codice a barre dello scontrino sacchettone emesso dalla bilancia, Retail invia sulla porta seriale corrispondente alla bilancia la richiesta dei dati e aspetta la risposta col contenuto dello scontrino. Se per qualche motivo lo scontrino non appare recuperabile, viene automaticamente impostata una vendita a reparto (contabilizzata in un reparto predefinito nei parametri) per l importo totale risultante dall etichetta. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 9 di 9

57 Release Data 30/06/11 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate2103.exe oppure EasyAutomation2103.exe per le installazioni del solo modulo contabile Easy Automation. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. In ogni caso l installazione dell aggiornamento va eseguita con il programma CHIUSO su tutte le postazioni. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino fare riferimento alle istruzioni particolareggiate relative alla completa ristrutturazione del modulo contenute nell apposito documento su Webrecall. Attenzione: Questa versione è compatibile con la versione di RETAIL MOBILE Build 75 Nuove implementazioni Gestione FILCONAD: introdotta la possibilità in fase di raggruppamento bolle per fatturazione differita di generare il file in formato FILCONAD, obbligatorio per la fatturazione a molte aziende della grande distribuzione. Per attivare l opzione è necessario il modulo di import/export. o Cliente FILCONAD: è il cliente della grande distribuzione, intestatario di tutte le bolle; nella sua angrafica va messo il Codice Filconad o Destinatario FILCONAD: sono i destinatari diversi del cliente di cui sopra (in pratica i vari negozi affiliati), ognuno dei quali ha un suo codice FilConad. E obbligatorio che ogni documento di trasporto indirizzato al Cliente Ficonad abbia anche un destinatario diverso codificato. o Accorpamento documenti: selezionando l accorpamento sul cliente singolo, e indicando il Cliente Filconad, viene visualizzata l opzione di generazione del file, che contiene, nel formato filconad, la fattura accorpata ma dettagliata con tutti i destinatari diversi. Magazzino Accorpamento Documenti: introdotta una opzione di accorpamento che unifica tra loro, durante l accorpamento, le righe appartenenti a documenti diversi ma con lo stesso articolo, stesso prezzo e stesso sconto. Attivando questa opzione, i riferimenti ai documenti di origine vengono riportati tutti assieme nelle prime righe e, a seguire, vi saranno le linee accorpate dove verranno sommate le quantità di linee uguali nell articolo, nel prezzo e nello sconto. Opzioni per la creazione del FILCONAD Opzione di accorpamento Linee Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 1 di 3

58 Release Data 30/06/11 Tipo UPDATE Import da Geri/Hotel: è stato modificato l import degli articoli-piatti di GERI o Extra di Hotel per quanto riguarda il codice dell articolo/extra esportato. In precedenza il codice articolo/extra veniva esportato con il suo codice nativo e RETAIL aggiungeva in fase di import il prefisso G per gli articoli/piatti e H per gli extra di Hotel (quindi ad esempio il piatto 123 diventava G_123). Ora RETAIL non esegue più questa aggiunta automatica, pertanto, per rimanere compatibili, occorre aggiungere in GERI o HOTEL il prefisso di esportazione (si veda al riguardo le noti di rilascio di GERI/HOTEL versione 1392) ATTENZIONE: chi utilizza questa funzionalità deve assicurarsi di smaltire eventuali import ed export pendenti tra Geri/Hotel e Retail o Easy Automation, per poi procedere all aggiornamento di entrambi i programmi (Geri/Hotel/Plus versione 1392 e Retail/Easy Automation versione ) Risoluzione anomalie Magazzino - Import linee documenti: risolta anomalia nell import delle linee documenti da files in licenze senza il modulo varianti. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 2 di 3

59 Release Data 30/06/11 Tipo UPDATE COMUNICAZIONE TELEMATICA DELLE OPERAZIONI IVA UGUALI O SUPERIORI A 3600 EURO Con il provvedimento dell Agenzia delle Entrate del 22/12/2010 entra in vigore l obbligo di comunicazione telematica delle operazioni rilevanti ai fini IVA di importo uguale o superiore a euro + IVA (o euro per le operazioni al dettaglio). Pertanto, a partire dai documenti emessi o ricevuti dal 01/07/2011 occorre identificare il cliente o fornitore tramite alcuni elementi, a seconda della tipologia del soggetto: - cliente privato italiano: codice fiscale - cliente privato straniero: cognome, nome, luogo e nazione di nascita, nazione di residenza - ditta italiana: partita iva - ditta straniera: ragione sociale, indirizzo, città, nazione Il programma controllerà la presenza di tali dati quando il conto supera il limite di legge, verificando che l anagrafica cliente o ditta siano completi ed impedendo l emissione del documento in caso contrario. L identificazione non è obbligatoria qualora il pagamento avvenga tramite carta di credito. La comunicazione delle operazioni andrà effettuata in modalità telematica nel mese di aprile Per tale data verranno predisposti gli strumenti necessari all estrapolazione dei dati, mentre già da subito è necessaria la loro memorizzazione. E possibile che nei prossimi giorni verranno rilasciate nuove versioni in quanto l Agenzia delle Entrate sta ancora emanando in questi giorni ulteriori chiarimenti riguardo all applicazione pratica della norma. Configurazione: a) verificare l impostazione della soglia di controllo ( 3600 o 3000+Iva) nella nuova sezione dei Parametri Invio Telematico. Azzerare la soglia se l azienda non è soggetta alla comunicazione (contribuenti minimi, università, comunità montane, ecc.) b) poiché per la memorizzazione di tutti i dati necessari all export viene generato nel database un documento di magazzino (anche in assenza del relativo modulo), occorre impostare nei parametri - sezione Scontrini Generazione movimenti di magazzino, dei valori di default ai campi Tipo Documento (Scontrino), Causale (Emissione scontrino), Magazzino (Magazzino1), Articolo vendite a reparto (definire un articolo apposito negli articoli), Articolo maggiorazioni. Tale impostazioni sono già presenti se il cliente ha il modulo Magazzino. c) Tabella pagamenti scontrini: spuntare la casella carta di credito nei pagamenti che si riferiscono a questa modalità, in quanto esclusi dal controllo della soglia. d) Tabella Reparti: selezionare nella casella Natura Articoli se il reparto si rifersice a Beni o Servizi (questa informazione servirà in seguito). Interfaccia di vendita Stampa scontrino o ricevuta fiscale: se l importo dello scontrino supera la soglia prevista e il pagamento non avviene tramite carta di credito, il programma richiede l immissione del codice fiscale del cliente, oppure l intera anagrafica se si dichiara che il cliente è straniero. Il codice fiscale puo essere inserito anche preventivamente tramite l apposito tasto CF/PIVA. Interfaccia di vendita Stampa Fatture ECR: in questo caso occorre obbligatoriamente l intestazione del cliente comprensiva di PARTITA IVA (se italiana) o di tutti i dati anagrafici (se estera). Manager Gestione Documenti: per i documenti che superano il limite occorre obbligatoriamente che siano intestati ad una anagrafica cliente o fornitore comprensiva di PARTITA IVA (se italiana) o di tutti i dati anagrafici (se estera). Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 3 di 3

60 Release Data 12/05/11 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate2100.exe oppure EasyAutomation2100.exe per le installazioni del solo modulo contabile Easy Automation. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. In ogni caso l installazione dell aggiornamento va eseguita con il programma CHIUSO su tutte le postazioni. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino fare riferimento alle istruzioni particolareggiate relative alla completa ristrutturazione del modulo contenute nell apposito documento su Webrecall. Attenzione: Questa versione è compatibile con la versione di RETAIL MOBILE Build 75 Informazioni di natura fiscale Regime dell inversione contabile reverse charge ai sensi dell art. 16 comma 6 lett. B) e c) Dpr 633/72 Circolare Agenzia delle Entrate n. 59 del 23/12/2010 L art. 1 della legge Finanziaria 2007 ha modificato il Dpr 633/72 prevedendo l applicazione del regime dell inversione contabile (cosiddetto reverse charge) relativamente alla cessione di determinati beni. Successivamente una decisione del Consiglio Europeo, come specificato dalla Circolare AAEE n. 59 del 23/12/2010 ha autorizzato l applicazione del predetto regime solamente per i seguenti beni a. telefoni cellulari b. dispositivi a circuito integrato quali microprocessori e unità centrali di elaborazione prima della loro installazione in prodotti destinati al consumatore finale (non computer completi quindi, ma cessione dei soli componenti) Tale meccanismo trova applicazione per le cessione dei beni sopra indicati a partire dal 01/04/2011 nei confronti di coloro che acquistano i beni per una loro successiva rivendita nell ambito della propria attività commerciale. E quindi esclusa la cessione al dettaglio al consumatore finale. Pertanto, non si hanno risvolti di alcun tipo nel caso di rivendite al dettaglio, mentre occorre effettuare cessioni senza iva qualora si svolga una attività all ingrosso di distribuzione ad altri rivenditori dei beni suindicati. In tal caso, consultare il proprio commercialista per le indicazioni su come emettere le fatture di vendita. Comunicazione telematica delle operazioni iva uguali o superiori a 3600 euro Con il provvedimento dell Agenzia delle Entrate del 22/12/2010 entra in vigore l obbligo di comunicazione telematica delle operazioni rilevanti ai fini IVA di importo uguale o superiore a euro. Pertanto, a partire dai documenti emessi successivamente al 30/06/2011 (scadenza posticipata dal 30/04/2011 comunicazione AAEE prot. 2011/59327 del 14/4/2011) occorre identificare il committente del servizio tramite alcuni elementi, a seconda della tipologia del cliente. Nel mese di giugno verranno pertanto pubblicate le modifiche al software per tener conto di questa normativa. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 1 di 14

61 Release Data 12/05/11 Tipo UPDATE IMPORTANTE implementazione di carattere generale Nuova gestione automatica degli aggiornamenti E stata introdotta una nuova funzione di download e distribuzione automatica degli aggiornamenti della procedura, che consente di prelevare in automatico le nuove versioni del programma dal server aggiornamenti Lasersoft tramite internet, di installarla automaticamente e di aggiornare in automatico, al loro riavvio, anche le postazioni collegate in rete locale. Tale funzionalità sarà attiva dai prossimi aggiornamenti, successivi quindi alla versione Il presente aggiornamento va pertanto scaricato e installato con le modalità standard. Per attivare questa funzione, occorre impostare nei Parametri, nella nuova sezione Aggiornamenti Web la cartella in cui scaricare da Internet (e in seguito conservare) i files di aggiornamento e la relativa documentazione. Nel caso di installazioni in rete locale è necessario che venga indicata una cartella con un percorso di rete condiviso (ad es. \\server\lasersoft\aggiornamenti), altrimenti è sufficiente impostare una cartellla locale del PC.. E preferibile effettuare l operazione di aggiornamento DAL SERVER ed è necessario essere connessi a Internet. Nel menu Assistenza è presente la voce Aggiornamento Internet. Cliccando su questa voce appare la schermata indicata che visualizza la versione in uso. Cliccando il pulsante RILEVA viene effettuata la ricerca dei eventuali aggiornamenti disponibili. Se sono presenti nuove versioni, appare la successiva schermata di lavoro, nella quale viene visualizzato se è sufficiente scaricare un UPDATE o se è necessario prelevare anche un nuovo SETUP. E possibile prelevare anche solamente la documentazione di rilascio per consultarla prima di prelevare l aggiornamento. Se si decide di effettuare l aggiornamento, occorre far uscire dal programma le eventuali altre postazioni e si raccomanda di effettuare una Copia di Sicurezza degli archivi. Cliccare quindi su SCARICA e attendere il prelevamento da internet del file (l operazione può impiegare diverso tempo a seconda della velocità di connessione). Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 2 di 14

62 Release Data 12/05/11 Tipo UPDATE Premere per cercare se vi sono aggiornamenti disponibili Premere per visionare la documentazione sull aggiornamento senza prelevarlo Premere per scaricare l aggiornamento da internet Una volta prelevato, l aggiornamento viene salvato nella cartella specificata nei parametri e verrà installato automaticamente al successivo riavvio del programma. E buona norma effettuare l operazione in momenti di poca attività e non a ridosso dei fine settimana. Ad aggiornamento terminato, consultare le note di rilascio, che illustrano tutte le modifiche, dal menu Assistenza alla voce Documentazione Rilasci. Nel caso di installazioni in rete locale, quando si riavvia il programma sulle postazioni diverse dal SERVER, esse si accorgeranno automaticamente che il server ha effettuato gli aggiornamenti e chiederanno di procedere anch esse con l installazione. In questo caso l aggiornamento non verrà prelevato da internet ma dalla cartella condivisa impostata nei parametri. La funzione di aggiornamento si disattiva automaticamente qualora non venga rinnovato il contratto di assistenza. L operazione non è attiva se la licenza comprende il modulo multimagazzino (in questi casi infatti un aggiornamento unilaterale della procedura potrebbe causare problemi ai sistemi di sincronizzazione, pertanto l aggiornamento va eseguito esclusivamente da personale specializzato). Si consiglia di riservare la funzione di controllo aggiornamenti solo al personale autorizzato (es. il Direttore o il Titolare). Per fare questo è possibile disattivare la voce di menu Aggiornamento Internet nelle autorizzazioni degli Operatori. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 3 di 14

63 Release Data 12/05/11 Tipo UPDATE Nuova implementazione su modulo magazzino: GESTIONE PROVVIGIONI La gestione delle provvigioni estende la presente gestione dei venditori ad una più completa gestione degli agenti e delle loro provvigioni. L anagrafica dei venditori è stata quindi estesa per accogliere i dati anagrafici completi degli agenti ed è stato implementato un sistema di calcolo provvigionale basato su tre diverse modalità: a) provvigione ad aliquota fissa sull agente b) provvigione ad aliquota fissa sul cliente c) provvigione calcolata in base ad agente e scaglioni provvigioni basati sull articolo Anagrafica Venditori E possibile inserire tutti i dati anagrafici e definire le modalità provvigionali: a) ad aliquota fissa: se impostata, questa è l aliquota fissa della provvigione a prescindere dagli articoli venduti b) in base agli scaglioni provvigioni (definiti da apposita tabella, vedi oltre) Scaglioni provvigioni Definire degli scaglioni ai quali associare le provvigioni per agente (nel caso in cui non si utilizzi l aliquota fissa). Ad ogni scaglione e ad ogni agente sarà possibile associare una aliquota provvigionale. Nell anagrafica articoli sarà necessario indicare a quale scaglione appartiene ciascun articolo. Nella sezione Funzioni è disponibile una utility che permette di associare automaticamente ad uno scaglione gli articoli di una determinata famiglia/sottofamiglia o Gruppo/vocegruppo. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 4 di 14

64 Release Data 12/05/11 Tipo UPDATE Tabella Provvigioni Per ogni Agente (definito con provvigione non fissa) e ogni scaglione provvigioni, va definita in questa tabella l aliquota corrispondente. Ad esempio il venditore/agente Bianchi per lo scaglione Accessori ha il 20% di provvigione. Anagrafica Articoli Nell anagrafica articoli, sezione classificazione, va indicato a quale scaglione di provvigioni, definito nellla precedente tabella, appartiene l articolo. Anagrafica Clienti E possibile forzare per un cliente una aliquota provvigioni fissa. Se impostata, questa aliquota prevale sia su quella dell agente che su quella degli scaglioni articoli (ad esempio clienti per i quali si praticano condizioni talmente favorevoli che necessitano di ritoccare la provvigione ad un valore fisso). Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 5 di 14

65 Release Data 12/05/11 Tipo UPDATE Gestione documenti Il calcolo delle provvigioni all interno del documento è automatico ed avviene in base ai parametri e alle aliquote precedentemente specificate. I calcoli avvengono sempre sul totale di ogni rigo e con riferimento ad importi non ivati ed escluse le eventuali spese di trasporto imputate specificatamente sul rigo. E possibile accedere agli importi calcolati premendo l apposito tasto provvigioni : da qui è possibile intervenire manaulmente sull aliquota della provvigione (con ricalcolo dell importo) o direttamente sull importo (con ricalcolo dell aliquota). Dalla stessa schermata è possibile imputare sul rigo le spese di trasporto con lo stesso criterio (inserendo l aliquota dell trasporto, con caslcolo automatico dell importo, o inserendo direttamente importo, con ricalcolo dell aliquota). Modifica manuale delle provvigioni inserimento manuale delle spese di trasporto sul rigo Selezione del venditore (in automatico se collegato al cliente) Sul piede del documento viene visualizzato il totale provvigioni e l aliquota media. Nel caso si vogliano effettivamente addebitare le spese di trasporto in fattura è possibile immettere nell apposita casella il totale delle spese calcolate sui righi. Aggiunge le spese di trasporto calcolate Evidenzia il totale provvigioni Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 6 di 14

66 Release Data 12/05/11 Tipo UPDATE Elenco documenti/provvigioni L elenco documenti di magazzino è stato ampliato per consentire la stampa delle provvigioni. E infatti ora possibile inserire il filtro per venditore ed ottenere tutti i documenti di magazzino (eventualmente del tipo desiderato) del venditore desiderato con il totale delle provvigioni. Per ottenere l elenco occorre selezionare nei parametri report la versionecon il Dettaglio linee e il report Elenco documenti con provvigioni. Tale report è personalizzabile con il report designer. Altre nuove implementazioni Tabella Articoli calcolo prezzo di vendita: nella schermata di calcolo prezzo che compare cliccando con il tasto sulla casella prezzo dell articolo, è stata aggiunta la modalità manuale di cacolo da margine oltre a quella da ricarico. Esempio: se un articolo costa 200 e viene venduto a 280 o Ricarico = 100 (vendita * 100 / acquisto) = 40% o Margine = 100 (acquisto * 100 / vendita) = 28,57% Registratore di Cassa DITRON ZIP. Implementata su questo modello la Fattura ECR in modalità fiscale (cioè come Documento di Classe II). La stampa fatture in modalità fiscale è gestita solo se il Firmware della stampante è aggiornato alla versione 3.3 e viene utilizzato il driver di collegamento WinEcrCom aggiornato alla versione 1.9. Per attivare la stampa fatture sulla stampante interna occorre effettuare sulla ZIP la seguente impostazione: 4 CHIAVE (CHIAVE P) 251 (Opzioni Fattura) 71 Per attivare questa modalità di stampa della fattura (se vi sono le condizioni previste) occorre abilitare il parametro stampa fatture in modalità fiscale nella sezione dei Parametri relativa alle Periferiche Registratori di Cassa Nota bene (caratteristiche del firmware della stampante): 1. Nella chiusura fiscale di fine giornata gli importi delle fatture NON vengono sommati nel totale del giorno, ma vengono riportati a parte nella voce Tot doc. Classe II. 2. Attenzione! La stampante ha una sua numerazione interna di fatture che non può essere forzata dal gestionale. La numerazione si imposta sempre dalla programmazione in Chiave P alla voce 251. Pertanto se si utilizzano anche altre modalità di stampa di fatture (ad esempio su moduli A4 o altri formati), occorre destinare un sezionale specifico per le fatture ECR, in modo che la numerazione interna della stampante fiscale corrisponda a quella del gestionale. 3. Non è possibile stampare sulla fattura articoli con prezzo = 0. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 7 di 14

67 Release Data 12/05/11 Tipo UPDATE Statistiche valorizzazione costo del venduto: nelle statistiche di magazzino è possibile ora NON richiedere la valorizzazione del costo del venduto qualora non serva calcolarlo nella propria statistica (tale calcolo infatti richiede un tempo di elaborazione molto lungo e, se non serve, puo ora essere evitato) Multimagazzino: effettuate le seguenti correzioni o implementazioni o Introdotto un controllo sulle postazioni affinché sia stata rispettata l obbligatorietà di definire tipologie di documento diverso per ogni punto vendita; all avvio del programma viene controllato che non vi siano punti vendita diversi che utilizzano lo stesso tipo documento: se viene riscontrata questa situazione, essa viene segnalata e deve essere subito risolta, configurando opportunamente le postazioni, altrimenti si verificheranno in seguito problemi nella sincronizzazione dei dati o Introdotto un controllo che impedisce la modifica del campo Magazzino e Causale in un documento (poiché infatti al salvataggio del documento si crea già il log per il magazzino di pertinenza, la variazione del magazzino produrrebbe desincronizzazione sui punti vendita) o Risolte anomalie sulla rigenerazione delle postazioni o Risolta anomalia nell importazione di log con oltre 1500 testate documenti Gestione Card di Pagamento: introdotto un parametro che, durante la lettura di una card di pagamento nell interfaccia di vendita, visualizza eventuali altre transazioni effettuate nella stessa giornata tramite la card. Nella sezione PARAMETRI CARD abilitare il flag Mostra automaticamente i movimenti della giornata. Tale opzione puo essere usata da chi deve verificare che una determinata card debba essere usata una volta sola per determinati acquisti, potendo vedere automaticamente quali articoli sono già stati acquistati nel giorno. Stampa barcode articoli/abbinamenti: introdotto nel dataset di stampa la possibilità di stampare per un determinato articolo/abbinamento il codice a barre addizionale (se ve ne fossero più di uno viene preso il primo). Se si desidera utilizzare tale campo occorre modificare tramite il report designer il proprio report di etichette inserendo un campo di tipo Barcode Object collegato al campo del dataset denominato [CODICEBARRE_ADDIZIONALE] e spuntare l apposita casella nella schermata di stampa etichette. Import anagrafiche articoli da GERI/HOTEL AUTOMATION: introdotto un flag per effettuare l importazione solo di articoli nuovi, lasciando invariati in Retail le anagrafiche di articoli già importati e che su Retail potrebbero essere state personalizzate o meglio definite in termini di famiglie, gruppi, ecc. Magazzino Documenti - Import linee documenti da file: nell import delle righe documenti da file di testo vengono ora gestiti correttamente i codici a barre addizionali collegati ad articoli con abbinamenti. Retail mobile Build 75 Rilasciata nuova versione di Retail Mobile compatibile con questa versione di Retail. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 8 di 14

68 Release Data 12/05/11 Tipo UPDATE Modulo bilance: Bilance Checkout E stata introdotta la gestione sull interfaccia di vendita delle Bilance Checkout. Attualmente è supportata la marca Bizerba. Le bilance checkout sono le bilance collegate via RS232 direttamente al PC che comunicano on line al punto cassa in tempo reale il peso di un articolo (che è stato contrassegnato come articolo da bilancia checkout). L esempio tipico è la pesata delle caramelle sfuse o di altri articoli venduti a peso di cui il cliente si serve da solo e poi paga alla cassa. L operatività è pertanto la seguente: 1. configurare la bilancia nei parametri, nella sezione Bilance (occorre il modulo Bilance Online), come spiegato oltre; 2. nelll articolo che va venduto a peso, impostare il flag Vendita a peso e il flag usa bilancia checkout e immettere il prezzo al KG ; 3. inserire nella pulsantiera un tasto relativo a quell articolo; 4. sull interfaccia di vendita, quando viene premuto il tasto, appare una finestra di attesa che invita ad effettuare la pesatura e il software invia alla bilancia la descrizione dell articolo e il prezzo, rimanendo in attesa della risposta; 5. la bilancia risponde con il peso dell oggetto (si attende un peso espresso in grammi), al quale viene applicato il prezzo per poi essere inserito nello scontrino. 6. Nota: se prima di premere il tasto articolo si immette già una quantità manuale, non viene innescato il colloquio con la bilancia. In Parametri Bilance, nella sezione Bilancia Checkout, impostare il modello Bizerba e immettere i parametri di comunicazione (vengono impostati dei valori di default di cui va chiesta conferma all installatore Bizerba). Sulla bilancia va impostato il Dialogo_04 a 9600 baud. Risoluzione anomalie Magazzino: Arrotondamenti su documenti di magazzino: risolta possibile anomalia su arrotondamento iva in caso di documenti di magazzino a prezzi non ivati con prezzi unitari a 3 o 4 decimali. Prima Nota - stampa bilancio: in presenza di più aziende, la stampa del bilancio considerava i movimenti di tutte le aziende di retail. Prima Nota: su alcune registrazioni di prima nota non Iva effettuate con le versioni precedenti, si potevano generare automaticamente in alcuni casi delle righe IVA a importo zero non pertinenti; tali righe se presenti vengono rimosse in automatico e non si generano più. Prima nota: non era possibile inserire registrazioni IVA con importi negativi. Trasformazione documenti: nel rigo descrittivo che immette il riferimento al documento di origine veniva inserito il numero di protocollo del documento di origine anziché il numero del documento. Stampa Totali venduto su ECR: non era abilitata la stampa dei totali venduto su Olivetti PRT300fx. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 9 di 14

69 Release Data 12/05/11 Tipo UPDATE Nuovo Dispositivo Esterno: gestore di monetica MiZip Il lettore MiZip (MiZip Caterlink by N&V Innovative Solutions) gestisce la monetica su card o chiavette trasponder esclusivamente prepagate. Retail si interfaccia con questo sistema utilizzandolo esclusivamente come forma di pagamento, andando a decrementare il credito residuo registrato direttamente sul dispositivo elettronico. Non si tratta quindi di un nuovo strumento di gestione card come sono intese in Retail (fidelity o pagamento) ma esclusivamente di un metodo di pagamento al pari, ad esempio, di un POS bancario. Retail non effettua la gestione delle card in termini di rilascio, assegnazione e ricarica (che avvengono tipicamente con strumenti di riscossione automatica tipo self-service). Il lettore è collegato sulla porta seriale. In PARAMETRI PERIFERICHE occorre impostare la porta COM di collegamento Tra le forme di pagamento, Pagamenti Scontrini, inserire una forma di pagamento con relativo pulsante associata alle card MiZip e attivando il flag Pagamento MiZip. A seconda del registratore di cassa utilizzato, andrà inserito un codice tender appropriato al registratore di cassa (usare ad esempio quello relativo ai contanti in caso di dubbio). Nella chiusura di cassa di Retail, i pagamenti MizIp appariranno con una loro specifica voce, al parti delle altre eventuali forme di pagamento. A vendita ultimata, selezionare come pagamento il tasto CardMiZip appena creato e premere SCONTRINO. Una finestra a video richiede di inserire la card nel lettore e decrementa il residuo card dell importo della vendita. Se la card non ha un residuo sufficiente, l operazione viene annullata. Sul display del lettore è possibile vedere l importo addebitato e il residuo rimasto sulla card. E possibile fare pagamenti parziali sulla card inserendo l importo da pagare prima di premere il tasto CardMiZip. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 10 di 14

70 Release Data 12/05/11 Tipo UPDATE PRIMA NOTA NUOVE IMPLEMENTAZIONI Introdotte le stampe fiscali dei registri iva, la liquidazione iva periodica e la gestione dell iva indetraibile. Per la documentazione aggiornata sull intero modulo della prima nota (con la descrizione di tutte le funzionalità e gli esempi), consultare il documento WP-RETAIL (Documentazione Moduli Retail) versione 4 disponibile in WebRecall. ALIQUOTE IVA La tabella delle Aliquote Iva è generalmente predisposta con le aliquote base per la gestione delle vendite (Iva 4%, 10%, 20%). Tuttavia per una gestione completa della prima nota e dei registri Iva è normalmente necessario introdurre altre aliquote per la gestione dei Non imponibili e dell Indetraibilità. Per inserire una nuova aliquota iva Esente o Non imponibile è sufficiente inserire la nuova descrizione con aliquota pari a zero - Es. Non Imp. Art. 15: Aliquota Iva = 0% - Es. Escluso art. 74: Aliquota Iva = 0% Per inserire una nuova aliquota iva con una quota di indetraibilità (ad. esempio gli automezzi aziendali ad uso promiscuo) è sufficiente inserire la nuova descrizione con l aliquota effettiva e la percentuale di indetraibilità - Es. Iva 20% Indetr. 60%: Aliquota Iva = 20%, Indetraibilità = 60% SEZIONALI E necessario verificare che siano stati correttamente definiti i sezionali per gli acquisti, per le vendite e per i corrispettivi. Se si utilizza contemporaneamente la gestione del magazzino, i sezionali acquisti e vendite corrispondono agli stessi utilizzati per la registrazione di fatture di acquisto o l emissione delle fatture di vendita. Sezionali obbligatori - un sezionale per le fatture di vendita (che tipicamente gestisce con la stessa numerazione anche le note credito cliente); se si gestiscono i registri IVA questo sezionale va impostato anche come Registro IVA di tipo VENDITE - un sezionale per le fatture di acquisto (che tipicamente gestisce con la stessa numerazione anche le note credito fornitori); se si gestiscono i registri IVA questo sezionale va impostato anche come Registro IVA di tipo ACQUISTI - un sezionale per i corrispettivi (se si registrano corrispettivi da Scontrini o Ricevute fiscali) ; se si gestiscono i registri IVA questo sezionale va impostato anche come Registro IVA di tipo CORRISPETTIVI Sezionali Facoltativi - Se si desidera una numerazione diversa per le note di credito emesse a clienti, definire un sezionale per le note credito cliente (registro IVA tipo VENDITE) - Se si desidera una numerazione diversa per la protocollazione delle note di credito ricevute da fornitori, definire un sezionale per le note credito fornitori (registro IVA tipo ACQUISTI) - Se si registrano acquisti da fornitori esteri CEE o RSM e si gestiscono i registri IVA definire o un sezionale Registro Acquisti CEE/RSM per registrare le fatture di acquisto accreditando l IVA(registro IVA tipo ACQUISTI) o un sezionale Registro Autofatture per Acquisti CEE/RSM per registrare l autofattura di vendita addebitando l IVA (registro IVA tipo VENDITE) Nota Bene: per ogni sezionale inserire il corrispondente Numeratore relativo all anno in gestione (se si parte da zero, inserire il numeratore 0, altrimenti inserire l ultimo numeratore da cui partire (ad es. se si Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 11 di 14

71 Release Data 12/05/11 Tipo UPDATE iniziano a registrare gli acquisti dal protocollo 95, nei numeratori inserire 94). Il sezionale dei Corrispettivi ha anch esso un numeratore che non corrisponde a dei documenti ma solamente ad un progressivo di registrazione in prima nota. STAMPA DEI REGISTRI IVA Consente la stampa dei sezionali definiti come Registri IVA nelle modalità di Prova, Definitiva o Ristampa. Tipo Registro: selezionare se si desidera stampare un Registro Acquisti, Vendite o Corrispettivi Sezionale: indicare il sezionale da stampare (vengono proposti esclusivamente i sezionali che hanno il flag di Registro Iva) Tipo di Stampa: - Prova: stampa il registro del periodo selezionato ma non aggiorna nessun totale e nessun riporto; i movimenti di prima nota non vengono contrassegnati come stampati; puo' essere effettuato per qualunque periodo non ancora stampato in definitivo - Definitiva: stampa il registro del periodo selezionato e aggiorna la numerzione delle pagine del registro; i movimenti di prima nota vengono contrassegnati come stampati e NON potranno più essere modificati; il programma controlla che sia stato effettuata la stampa defintiiva del periodo precedente a quello di cui si richiede la stampa - Ristampa: consente la ristampa del registro di un periodo già stampato in definitiva, richiedendo il nr. di pagina da cui ricominciare la numerazione Periodo: richiede il mese e l'anno da stampare, evidenziando qual è stata l'ultima stampa definitiva La stampa riporta in ordine di nunero di protocollo e numero documento i movimenti di prima nota IVA registrati nel periodo selezionato. PER ogni fattura vendono indicati il protocollo, la data, il numero, il cliente/fornitore, il totale documento e i rispettivi totali imponibili e iva divisi per aliquota. Nel caso del registro Acquisti viene evidenziata sul registro la quota di Iva detraibile e non detraibile sia sulla singola fattura che nei totali finali. Il registro ha una numerazione di pagina progressiva annuale, che si aggiorna solamente con le stampe definitive. I dati di intestazione del registro (ragione sociale della ditta, partita iva, ecc.) vengono prelevati dall anagrafica Azienda. LIQUIDAZIONE IVA E' la stampa riepilogativa dei totali per aliquota di TUTTI i sezionali/registri iva del periodo. Il periodo puo' essere mensile o trimestrale, a seconda di quanto specificato nei parametri di prima nota. La stampa è divisa in tre sezioni, Acquisti, Vendite e Corrispettivi, che raggruppano i dati dei sezionali di ciascuna tipologia. Al termine della stampa vi sono i totali dell'iva a credito o a debito e il saldo della liquidazione, che puo' tener conto di un eventuale residuo precedente (che viene memorizzato nei parametri). Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 12 di 14

72 Release Data 12/05/11 Tipo UPDATE Scelta registro di stampa: Poichè la liquidazione può essere stampata indifferentemente su uno qualunque dei registri iva, occorre selezionale qual'è il registro scelto, in quanto ne dovrà essere seguita e alla fine incrementata la numerazione Tipo di stampa: - Simulazione: stampa la liquidazione del periodo selezionato estrapolando i dati delle registrazioni IVa anche se NON stampate sui registri iva. La stampa NON aggiorna il saldo a debito/credito nei parametri e non incrementa la numerazione delle pagine del sezonale su cui viene stampata, e potrà essere ripetuta. Attenzione: la stampa considera l'eventuale credito/debito precedente indicato nei parametri di prima nota, che potrebbe non corrispondere a quello di competenza della liquidazione (in quanto esso è relativo all'ultima liquidazione "definitiva" che potrebbe non essere quella immediatamente precedente alla simulazione) - Prova: stampa la liquidazione del periodo selezionato estrapolando i dati dei registri Iva stampati in definitivo. La stampa NON aggiorna pero' il saldo a debito/credito nei parametri e non incrementa la numerazione delle pagine del sezonale su cui viene stampata, e potrà essere ripetuta. - Definitiva: stampa la liquidazione del periodo selezionato estrapolando i dati dei registri iva stampati in definitivo. La stampa aggiorna il saldo a debito/credito nei parametri e incrementa la numerazione delle pagine del sezionale su cui viene stampata, e non potrà essere ripetuta. - Ristampa: consente la ristampa di un periodo già stampato, rileggendo nuovamente i movimenti di prima nota. Attenzione: la stampa considera l'eventuale credito/debito precedente indicato nei parametri di prima nota, che potrebbe non corrispondere a quello di competenza della liquidazione che viene ristampata (occorre pertanto verificare ed eventualmete modificare manualmente tale valore nei parametri di prima nota). Periodo: richiede il mese (o il trimestre) e l'anno da stampare, evidenziando qual è stata l'ultima stampa definitiva PARAMETRI DI PRIMA NOTA RELATIVI ALL IVA Nella sezione Prima Nota dei Parametri del programma è possibile specificare: - Periodicità: indicare se la liquidazione iva è mensile o trimestrale - Saldo della liquidazione precedente: tale saldo, se esiste, è tipicamente a credito (e quindi con segno negativo); attualmente un saldo a debito può esistere solo se una liquidazione precedente si è conclusa con un debito inferiore a 25,82 euro. Attenzione: questo valore viene aggiornato automaticamente dal programma dopo una stampa definitiva della liquidazione iva periodica e viene utilizzato per tutte le stampe successive (indifferentemente che siano simulazioni, prove o ristampe). - Acconto IVA: inserire manualmente in questa casella l eventuale acconto Iva versato a dicembre da includere nei calcolo della liquidazione del primo mese o trimestre dell anno successivo. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 13 di 14

73 Release Data 12/05/11 Tipo UPDATE Configurazione registratore di cassa AXON ONE Il PC AXON ONE ingloba una stampante fiscale Micrelec compatibile con EDIPOS FATTURA. Il protocollo di comunicazione pertanto è lo stesso utilizzato per i dispositivi Micrelec e l interazione tra software e ECR avviene tramite un file di scambio e un apposito Driver. Da questa versione sono gestiti correttamente le linee descrittive, lo scontrino parlante e la fattura in modalità fiscale. Installazione del driver o o o o Va utilizzato il driver fornito da A.P.ESSE FPid versione 1.6. Impostare come da figura l attivazione del server, la directory e il file che conterrà lo scontrino. ATTENZIONE: questo driver va messo in esecuzione automatica affinché si avvii assieme al PC. SE il diver non si avvia o viene CHIUSO dall operatore, la stampante fiscale si blocca. Nota: Apertura cassetto automatica. Per ottenere l apertura automatica del cassetto potrebbe essere necessario modificare l impostazione di apertura nei parametri del registratore di cassa (quindi direttamente sull ECR), attivando l apertura sul cassetto 1 anziché il cassetto 2 o viceversa. Parametri Retail Shop In Configurazione Parametri, impostare il registratore MICRELEC e il file di scambio C:\scontrino.txt (in accordo con quanto impostato sul driver Axon). Nella sezione Altri parametri spuntare la casella Fatture in modalità fiscale se si desidera gestire questa opzione Per le altre caratteristiche e modalità di interfacciamento, seguire le indicazioni per i modelli MICRELEC (EDIPOS) FATTURE ECR in modalità fiscale (anche su modelli MICRELEC): Sui modelli Axon One, Micrelec EDIPOS FATTURA (attenzione, è diversa dalla EDIPOS standard e va utilizzato il driver Edipos Ver ), Micrelec Mi710 e Micrelec PAROS è possibile attivare il flag Stampa fatture in modalità fiscale per emettere direttamente sull ECR le fatture. Attenzione! La stampante ha una sua numerazione interna di fatture che non può essere forzata dal gestionale. La numerazione si imposta direttamente sull ECR tramite le funzioni di programmazione. In particolare inoltre occorre che nella tabella REAPRTI siano specificati dei REPARTI presenti (cioè già programmati) nel registratore di cassa e che l aliquota IVA associata al reparto nel registratore di cassa corrisponda all aliquota Iva speificata nel reparto in RETAIL. Se non vi è corrispondenza di aliquote o reparti, la stampa scontrino o fattura andrà in errore. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 14 di 14

74 Release Data 19/01/2011 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate2006.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. In ogni caso l installazione dell aggiornamento va eseguita con il programma CHIUSO su tutte le postazioni. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino fare riferimento alle istruzioni particolareggiate relative alla completa ristrutturazione del modulo contenute nell apposito documento su Webrecall. Nuove implementazioni Promozioni: introdotta la nuova tipologia di promozioni Prezzo a scaglioni. Con questa modalità è possibile applicare a determinati articoli o gruppi di articoli un prezzo netto di listino che varia a seconda della quantità acquistata. Si definiscono quindi degli scaglioni che, se verificati durante l emissione dello scontrino, daranno luogo automaticamente al cambio di prezzo. o Esempio: articolo X, Penna biro, prezzo normale 1,00 Scaglione da 30 a 99, prezzo 0,80 Scaglione da 100 a 500, prezzo 0,70 Attenzione! non è necessario che le quantità vengano inserite tutte contemporaneamente: se si immette prima una quantità = 20, essa verrà conteggiata a 1 euro, se poi si aggiungono altre 10 Penne, sia queste che quelle precedentemente conteggiate verranno valorizzate automaticamente a 0,80. o Opzione MIX MATCH: attivando questa opzione il controllo viene fatto non su un singolo articolo ma su tutti gli articoli che appartengono al target selezionato (Ad es. una stessa famiglia o uno stesso gruppo). Nell esempio sopra potremmo avere vari articoli Penna Biro ROSSA, Penna biro PUNTA FINE, Penna biro TRASPARENTE e volere che lo scaglione di quantità possa essere valido anche sulla somma di Penne diverse, che però hanno lo stesso prezzo. Inserire qui gli scaglioni quantità e il relativo prezzo. Cliccare qui per aggiungere una riga per un nuovo scaglione Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 1 di 2

75 Release Data 19/01/2011 Tipo UPDATE Maggiorazione automatica: introdotto un parametro per poter applicare una maggiorazione predefinita senza dover ogni volta specificarla prima di premere il corrispondente tasto. In Configurazione Parametri Scontrini c e il nuovo parametro Maggiorazione Predefinita, nel quale è possibile specificare l aliquota percentuale della maggiorazione. Se impostata, quando nell interfaccia di vendita si preme il tasto Maggiorazione, verrà applicata al percentuale predefinita. Il tasto maggiorazione mantiene il suo funzionamento originario quindi può essere applicato ad un singolo articolo se premuto dopo di esso o applicato ad un subtotale (premendo il tasto subtotale prima del tasto maggiorazione. Risoluzione Anomalie Utility - Ricalcolo percentuale di ricarica: questa utility poteva dare un errore se, a causa di prezzi inseriti erroneamente, la percentuale di ricarico era maggiore di 9999%. Aggiornamento database da versioni molto vecchie a versioni , o : in taluni casi successivamente all aggiornamento alle versioni citate sono stati segnalati problemi nell emissione documenti a causa della cancellazione di due trigger del database. Tale problematica sembra essersi verificata in corrispondenza di aggiornamento da versioni molto vecchie o di aggiornamento effettuato in condizioni non regolari (es. altre postazioni aperte). In questa versione viene introdotto un correttivo che, se assenti, ripristina i due trigger fondamentali all uso della gestione documenti. Distinta base Produzione automatica: risolto errore che appariva, impedendola, nella generazione automatica del documento di produzione a partire dalla versione Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - webrecall.lasersoft.it Pag. 2 di 2

76 Release Data 29/12/2010 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate2005.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. In ogni caso l installazione dell aggiornamento va eseguita con il programma CHIUSO su tutte le postazioni. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino fare riferimento alle istruzioni particolareggiate relative alla completa ristrutturazione del modulo contenute nell apposito documento su Webrecall. Nuove implementazioni Utilità di Magazzino: aggiunta la nuova voce Ricalcolo costo standard. Essa va calcolare e a sostituire il campo costo standard (presente in anagrafica articoli), con il valore determinato a seconda del criterio selezionato, che può essere o in base a costo ultimo o in base a costo medio ponderato Elenco Articoli: aggiunta l opzione per effettuare un elenco di articoli NON movimentati in un determinato periodo di tempo. L elenco visualizza o stampa tutti gli articoli che non compaiono in nessun documento nel periodo indicato. Stampa etichette/frontalini: introdotta la possibilità di stampare le etichette solo per gli articoli per i quali è stato variato il prezzo di vendita in un determinato periodo. Il programma infatti ora memorizza il giorno in cui è stato variato il prezzo di vendita per effetto di una variazione manuale nell anagrafica articoli o di un ricalcolo automatico (ad esempio dalla utility di ricalcolo listini). E quindi possibile richiedere l intervallo di tempo da utilizzare come base di ricerca e verranno di conseguenza stampati tutti gli articoli il cui prezzo è stato modificato in quel periodo. Pag. 1 di 3 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

77 Release Data 29/12/2010 Tipo UPDATE Gestione della percentuale di ricarico su anagrafica articoli. E una la percentuale di ricarica che può essere memorizzata su ogni singolo articolo nella combinazione articolo-abbinamento-listino (cioè su un articolo si possono impostare ricariche diverse a seconda del listino). La ricarica serve, qualora impostata, per rideterminare un prezzo di vendita se cambia il prezzo di acquisto. Se non impostata, la ricarica puo essere determinata (con utility) confrontando ultimo prezzo di acquisto e prezzo corrente di vendita. o In anagrafica articolo, nella finestra dei prezzi, è possibile indicare al ricarica desiderata per quell articolo e quel listino. Premendo il tasto destro su un prezzo, le funzioni di genera da costo standard o genera da prezzo di acquisto sono ora preimpostate per utilizzare la ricarica definita nell articolo. Nel caso si possegga il modulo varianti per l impostazione della ricarica, che oltre che per listino può essere differenziata anche per abbinamento, occorre accedere alla nuova sezione Ricariche % o Ricalcolo listini: se si è impostata la percentuale di ricarica, l utility di ricalcolo listini può essere lanciata con l opzione di utilizzare la percentuale definita direttamente nell anagrafica articoli. In questo modo è possibile rieffettuare ad esempio un ricalcolo generale da ultimo costo di acquisto applicando ricariche personalizzate per ogni articolo. ATTENZIONE: se in fase di ricalcolo vengono trovati articoli per i quali non è stata impostata la ricarica, per tali articoli non viene applicata nessuna modifica. Un apposito messaggio alla fine della procedura avvisa della presenza di tali articoli e consente la visualizzazione o stampa dell elenco degli articoli per i quali non è stato possibile applicare la ricarica in quanto non impostata in anagrafica. o Nuova Utility di magazzino ricalcolo percentuali di ricarica : effettua l analisi dei prezzi confrontando l ultimo prezzo di acquisto e l attuale prezzo di listino (per ogni listino), determinando l attuale ricarica in percentuale e impostandola nella tabella prezzi con le opzioni calcola e registra solo dove non impostata ricalcola e sostituisci su tutti gli articoli o Elenco articoli: nei campi disponibili nel dataset di stampa del report (personalizzabile tramite REPORT DESIGNER) sono stati aggiunti anche i campi RICARICOMIN, RICARDICOMEDIO e RICARICOMAX per immettere nella stampa, se lo si desidera, anche il valore attuale della ricarica (i tre valori sono differenti solamente nel caso di ricariche differenti su abbinamenti diversi dello stesso articolo). Pag. 2 di 3 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

78 Release Data 29/12/2010 Tipo UPDATE Articoli a prezzo 0: se è abilitata la gestione dell avviso articoli a prezzo zero, che fa apparire una apposita finestra per l immissione del prezzo, ora è possibile, in tale finestra, digitare anche un valore negativo (essendo stato aggiunto il tasto col segno meno ). Tale funzione puo essere utilizzata esclusivamente su articoli per i quali non è prevista la stampa su scontrino (articoli non fiscali) e può essere utilizzata ad esempio per gestire un rimborso di un Gratta&Vinci. Modulo SMS: è ora possibile utilizzare il modulo SMS anche senza l acquisto di pacchetti prepagati di SMS da Lasersoft ma utilizzando un telefono cellulare munito di idonea SIM collegato al proprio computer. Il computer deve connettere il dispositivo attraverso una COM (tipicamente una porta seriale virtuale) e il telefono cellulare deve essere visto dal pc come un modem. Solitamente nei CD di installazione presenti all'interno delle confezioni dei cellulari sono presenti i driver che permettono la connessione del telefonino con il sistema operativo del computer. Da notare che questa è una prerogativa che fornisce direttamente il produttore del telefonino. Utilizzando questo sistema, sarà l utente stesso a gestire l acquisto dei messaggi tramite la propria SIM (abbonamenti flat, ricariche, promozioni dei vari gestori telefonici, ecc.). In Elenco Clienti (o Fornitori) cliccando sul pulsante SMS apparirà una richiesta per procedere con l invio diretto del messaggio e di seguito la finestra per inserire il testo del messaggio stesso. Il messaggio ovviamente sarà lo stesso per tutti i destinatari. Per sapere quali sono i destinatari selezionati è consigliabile effettuare prima una anteprima di stampa. Risoluzione Anomalie Modulo Webcard: nel caso di utilizzo di card solo promozionali, non veniva aggiornato il saldo punti sul database on line a seguito dell accumulo punti dopo una transazione. Pag. 3 di 3 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

79 Release Data 16/12/2010 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate2004.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. In ogni caso l installazione dell aggiornamento va eseguita con il programma CHIUSO su tutte le postazioni. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino fare riferimento alle istruzioni particolareggiate relative alla completa ristrutturazione del modulo contenute nell apposito documento su Webrecall. Nuove implementazioni Tabella Sezionali Numerazioni: la tabella per modificare i numeratori dei documenti è ora accessibile anche se non si dispone del modulo Magazzino, per poter modificare in caso di necessità, la numerazione delle fatture stampate su ECR con il modulo Stampa fatture ECR (in precedenza tale modifica era possibile nella sezione PARAMETRI FATTURE ECR). Risoluzione anomalie Modulo EDCOLE, file INFORIV: effettuate ulteriori implementazioni per correggere automaticamente eventuali errori commessi dal distributore nella generazione del file. In alcuni casi, se i dati immessi dal distributore sono errati, il programma chiederà se saltare l eliminazione della sola riga errata, procedendo con l importazione del resto del file. Stampa Fatture ECR modalità fiscale: effettuate ulteriori correzioni nella stampa di fatture ECR in modalità fiscale relativa all indicazione e al riparto iva di eventuali sconti su subtotale. Modifiche effettuate sui modelli Olivetti collegati con ELAMANAGER, su Olivetti PRT300FX e sui modelli Custom in protocollo CUSTOM, sui modelli 3I e ASEM in modalità XonXoff. Stampa Fatture ECR modalità non fiscale: effettuate ulteriori correzioni nella stampa di fatture in modalità non fiscale, relativamente a possibili errori di arrotondamento in presenza di sconti su subtotale. Pag. 1 di 1 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

80 Release Data 07/12/2010 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate2003.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. In ogni caso l installazione dell aggiornamento va eseguita con il programma CHIUSO su tutte le postazioni. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino fare riferimento alle istruzioni particolareggiate relative alla completa ristrutturazione del modulo (vedi oltre). ATTENZIONE: IMPORTANTE MODIFICA ALLA GESTIONE DOCUMENTI Da questa versione diventa OBBLIGATORIO che ogni documento di magazzino venga associato ad un sezionale ed abbia un numero di PROTOCOLLO. E già normale che i documenti di vendita come le fatture abbiano un protocollo (che, nota bene, è un dato DIVERSO dal numero del documento anche se nel caso delle fatture i due valori tipicamente coincidono), mentre gli altri documenti di acquisto o gli stessi documenti scontrino generati in automatico solitamente non ce l hanno. Il meccanismo di aggiornamento provvederà in automatico a generare i sezionali mancanti e ad attribuire un numero di protocollo (che servirà solo ai fini interni) a tutti i documenti che non ce l hanno. Nel caso siano presenti in archivio documenti con protocolli doppi (inseriti erroneamente in passato) essi verranno rinumerati e una apposita segnalazione avviserà dell incongruenza. Il nuovo sistema di protocollazione dei documenti è stato reso necessario dalla ristrutturazione del modulo MultiMagazzino. In caso di archivi particolarmente grandi, questa operazione puo durare diverso tempo. ATTENZIONE: NUOVO MODULO MULTIMAGAZZINO Con questa versione viene rilasciato il nuovo modulo MultiMagazzino, completamente ristrutturato rispetto al precedente. Anche se l operatività dell utente è di fatto pressoché invariata, la tecnologia e la metodologia con cui vengono creati i pacchetti di dati per sincronizzare i vari punti vendita è stata completamente rifatta, introducendo così tutta una serie di migliorie e innovazioni. Le informazioni sul nuovo modulo e su come procedere all aggiornamento delle postazioni in caso di Multimagazzino sono presenti nell apposito documento WP-REAIL-MULTIDB presente sul portale webrecall. Si raccomanda di leggere molto attentamente il documento prima di procedere all aggiornamento, in particolare nelle pagine realtive agli step da seguire per l upgrade, e di consultarsi con l assistenza LASERSOFT per ogni dubbio. Attenzione: il nuovo multimagazzino prevede obbligatoriamente l utilizzo del sistema di card fidelity online via web. Si consiglia inoltre ai rivenditori di effettuare una prova di aggiornamento presso il proprio laboratorio, con il database del cliente, per valutare i tempi di aggiornamento database e verificare l assenza di problematiche Pag. 1 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

81 Release Data 07/12/2010 Tipo UPDATE Nuovo Modulo: DIGITAL SIGNAGE Il modulo opzionale Digital Signage consente di visualizzare su un secondo monitor collegato al PC tre serie di informazioni contemporaneamente: a) contenuti pubblicitari (slide show di immagini, video o pagine web) b) contenuti pubblicitari testuali (informazioni su promozioni, orari, eventi, ecc) c) la predisposizione del conto che in un determinato momento viene effettuata dall'operatore sul monitor standard; in altre parole, quando l'operatore esegue un conto sul suo monitor, anche sul secondo schermo verranno visualizzati gli articoli e il totale del conto, fino alla stampa dello stesso e per un tempo successivo programmabile. Il secondo schermo sarà avviato solo se sono in esecuzione i programmi Lasersoft. Per attivare la funzionalità su uno stesso PC occorre innanzi tutto disporre di una scheda video che supporti il doppio monitor. Il programma è impostato per dirigere il proprio output direttamente sul secondo monitor. La configurazione si effettua dalla voce Parametri, Digital Signage. Lo schermo si attiva automaticamente all avvio dell interfaccia di vendita se nella casella INDIRIZZO viene indicato l indirizzo IP del PC al quale è collegato il monitor: in caso di doppio monitor in monoutenza indicare , in alternativa indicare l indirizzo IP del computer (è possibile anche utilizzare il monitor di un qualsiasi computer della rete) La porta UDP è già preimpostata. Ritardo cancellazione conto precedente: impostare per quanti secondi rimarrà sullo schermo l ultimo conto stampato. Immagini: indicare la cartella che contiene le immagini per lo slide show. Al momento sono supportate solo immagini di tipo JPG, che vengono visualizzate in ordine di nome file. Intervallo slideshow: impostare l intervallo, in secondi, con cui scorrono le immagini In alternativa è possibile la riproduzione di un video specifico (ovviamente i player e codec necessari devono essere già installati e/o supportati dal sistema operativo) oppure è possibile impostare la visualizzazione di una pagina web. Testo: Impostare il testo pubblicitario che si vuole appaia nell apposita sezione in basso dello schermo. E possibile impostare anche il font e il colore di sfondo. Pag. 2 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

82 Release Data 07/12/2010 Tipo UPDATE Nuove implementazioni Magazzino Documenti: introdotta la possibilità di poter inserire in un documento di magazzino delle quantità in negativo, per poter introdurre correttivi, resi, o altro in un documento. Ad esempio, per inserire uno sconto forfetario senza voler usare il campo sconto di piede, si potrà usare un articolo fittizio con quantità negativa e prezzo positivo, che darà luogo ad un importo negativo. Gestione Venditori: abilitata la gestione VENDITORI anche nelle versioni Easy Automation. Utility di Magazzino azzeramento documenti: la funzione di azzeramento documenti è ora disponibile anche per chi non possiede il modulo di magazzino, per consentire l azzeramento, se lo si desidera, delle fatture ECR. Magazzino Documenti: aggiunte alcune variabili di stampa nel dataset dei documenti di magazzino per inserire nel piede di documenti di tipo Fattura anche la descrizione dell aliquota iva, utile quando vanno descritti gli importi esenti. Pertanto, chi necessita di questa descrizione (perché emette fatture anche con importi esenti) puo aggiungere a fianco dell importo dell iva, prelevandolo dall albero dei dati, i campi o TOTALI_ALIQUOTAIVA1_DESCRIZIONE o TOTALI_ALIQUOTAIVA2_DESCRIZIONE o TOTALI_ALIQUOTAIVA3_DESCRIZIONE o TOTALI_ALIQUOTAIVA4_DESCRIZIONE Nuovo Registratore di Cassa Olivetti PRT300FX: implementato il supporto per la nuova stampante fiscale Olivetti PRT300FX. - I parametri di collegamento su RS232 da impostare in Retail Shop sono: Velocità: (consigliata 57600), Bit di Dati: 7, Parità: Dispari (Odd), Bit di Stop:1, Controllo di flusso: DtrDsr. - Settaggi da impostare direttamente sulla stampante tramite l apposito tastierino (consultare il manuale della stampante): Stampa Bufferizzata = si (comando 1402), Beep su art. trovato = no (comando 1319), Baudrate = o consigliata (comando 1328) Protocollo = Custom (obbligatorio, comando 1327) - Nota bene: Quando si avvia l interfaccia di vendita, la stampante deve già essere collegata e configurata, in quanto il programma rileva, per controllo, la matricola fiscale del prodotto Olivetti. Pag. 3 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

83 Release Data 07/12/2010 Tipo UPDATE Risoluzione anomalie Stampa fattura ECR: impedita la possibilità di ripremere accidentalmente sul tasto di stampa fattura mentre la stampa sul registratore di cassa è ancora in corso. Su alcuni modelli infatti tale operazione provocava un errore di stampa (in quanto venivano reinviati i dati alla stampante) Utility di Magazzino cambio anno: Risolta anomalia nella funzione di cambio anno con eliminazione di scontrini e documenti: appariva errore format %s invalido or incompatible Magazzino Documenti: risolta anomalia per la quale con il modulo varianti si disattivava in alcuni casi la casella per l inserimento cumulativo delle quantità in taglie/colori. Magazzino Documenti: risolta anomalia per la quale effettuando uno sconto su subtotale dall interfaccia di vendita su uno scontrino in cui è stato effettuato un reso e generando il corrispondente documento di magazzino, tale sconto veniva interpretato erroneamente nell elenco documenti emessi Magazzino Documenti Trasformazione documenti: risolta anomalia nel caso di trasformazione di documenti con righe che avevano lo sconto percentuale multiplo (es. sconto ) Anagrafica articoli: non era possibile inserire un codice a barre contenente segni di punteggiatura (ad esempio oppure /); ora invece è consentito. Interfaccia di vendita, funzione Ricerca articolo : eliminato sfarfallio della griglia dei risultati e corretta anomalia di visualizzazione se il prezzo dell articolo era superiore a 9999 euro. Modulo EDCOLE, file INFORIV: effettuata implementazione per correggere automaticamente eventuali errori commessi dal distributore nella generazione del file. In alcuni casi infatti poteva capitare che il distributore compilasse il file INFORIV non rispettando alcuni protocolli di codifica e questo poteva bloccare importazione. Interfaccia di vendita: se si premeva il tasto scontrino senza aver inserito nessuna linea, ed è collegato il modulo magazzino, veniva generato un documento di magazzino vuoto Stampa Fatture ECR: Risolta anomalia nella stampa di fatture ECR in modalità fiscale relativa all indicazione e al riparto iva di eventuali sconti su subtotale. Modifiche effettuate sui modelli Olivetti collegati con ELAMANAGER, su Olivetti PRT300FX e sui modelli Custom in protocollo CUSTOM. Pag. 4 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

84 Release Data 07/12/2010 Tipo UPDATE IMPORTANTE NOVITA GESTIONE DELLE CARD REMOTE VIA WEB E stata realizzata una nuova gestione delle card fidelity via web. Questa gestione, se attivata, è alternativa alla gestione inclusa in Retail Shop Automation e la sostituisce completamente. Essa consente un utilizzo distribuito delle card su strutture tra di loro NON collegate che utilizzano il software Retail Shop Automation (oppure Gerì Automation anche in situazioni miste), in quanto l anagrafica dei clienti e tutta la movimentazione vengono registrati in un database sul web. I movimenti abbinati alle card vengono comunque storicizzati negli archivi locali di Retail, benché associati ad un cliente fittizio predefinito, per garantire la compatibilità degli archivi contabili. E possibile gestire, in questa configurazione, card prepagate o promozionali (con la possibilità di abbinare profili di pagamento o profili fidelity per applicazione di sconti o accumulo punti). Tutta la gestione delle card (emissione, ricarica, consultazione, ecc.) è demandata ad un apposito applicativo che si interfaccia con il database online, applicativo che può risiedere in un ufficio o luogo separato (nel caso in cui, ad esempio, vi sia un ufficio o chiosco apposito per il rilascio delle card). Il database online consente inoltre ai possessori delle card, se lo si desidera, di accedere via web ai dati della propria card effettuandone la consultazione (movimenti effettuati, punti accumulati, ecc.). Le informazioni sull installazione e le modalità di utilizzo e configurazione sono indicate nell apposito documento WP-WEBCARD pubblicato sul portale webrecall.lasersoft.it SISTEMA INFORYOU Un sistema specifico e particolare di card remote è quello integrato con il software INFORYOU, che consiste nel collegamento con il borsellino elettronico del software per la gestione delle palestre prodotto da INFORYOU che prevede, nelle versioni ENTERPRISE e BUSINESS di questo software, di poter accedere ai dati delle card, verificarne la validità in termini di saldo e scadenza e quindi di effettuare delle registrazioni di addebito. Tutta la gestione delle card in termini di anagrafica, rinnovo, ricarica, ecc. sono effettuate sul software InForYou. Per configurare questo sistema occorre immettere i seguenti parametri nella sezione Parametri - CARD: Tipo: In4U Cliente di appoggio: collegare una anagrafica di un cliente generico al quale verranno associati, in maniera generica, i movimenti registrati sul borsellino elettronico di InForYou. Connessione: stringa di connessione al database In4U, richiedere questi dati all installatore InForYou. Attenzione: nel database di InforYou deve essere stato creato un utente con nome e password come sotto specificati. Username: lasersoft Password: laserforyou Profilo pagamento: occorre abbinare un profilo di pagamento tra quelli precedentemente definiti nella sezione Tipi Card Pagamento. Si consiglia di definire una tipologia di card Card InforYou di tipo prepagato, sempre valida Profilo fidelity: se la card deve dar luogo anche all applicazione di sconti o promozioni, occorre abbinare un profilo di card fidelity tra quelli precedentemente definiti nella sezione Tipi Card Fidelity. In questo caso la card, oltre che come card di pagamento, si comporta anche come card fidelity, con le regole previste dalla normale gestione Fidelity Pag. 5 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

85 Release Data 07/12/2010 Tipo UPDATE Nuova Bilancia Collegata: modelli HELMAC Modelli supportati: Tutta la linea collegabile a pc con il software HTR e HFT Software Richiesto E richiesto il software di collegabilità HFT.EXE per la trasmissione dei PLU e HTR.EXE per la ricezione degli scontrini, che vanno acquisiti con acquisto della rispettiva licenza. Funzionalità del collegamento: L interfacciamento con le bilance è operativo per a) inviare alle bilance il file contenente la programmazione dei PLU (programmazione automatica dei tasti delle bilance), con invio degli articoli e prezzi. L invio avviene tramite la generazione di un file di testo (generalmente PLU.TXT). b) gestire il recupero automatico dello scontrino cosiddetto sacchettone, cioè di un sacchetto che contiene diversi articoli (con diversi pesi e prezzi), identificato da un particolare codice a barre; leggendo al punto cassa questo codice, Retail recupera un apposito file generato dalla bilancia che contiene l elenco dei prodotti contenuti nel sacchettone ed effettua l esplosione degli stessi sullo scontrino (scaricando così dal magazzino le giuste quantità). Il software di recupero scontrini va configurato per l invio di un file per ogni scontrino, con il nome file che corrisponde alla sintassi Cnnnnssssr.TXT, dove ssss è il numero scontrino e r è il numero di rete. Tipologia di comunicazione: La comunicazione avviene tramite files di scambio, gestiti dal software HFT e HTR. Questi software sono gestiti e installati direttamente dal rivenditore o installatore delle Bilance (non sono quindi disponibili presso Lasersoft né Lasersoft può gestirne l attivazione o l assistenza). La comunicazione con le bilance avviene via rete tcp/ip oppure in RS232. Impostazioni in Retail Shop Automation Manager Parametri: indicare nei parametri, nella sezione Bilance On Line, il tipo di bilancia collegata Helmac. Occorre poi specificare i files di export e altri parametri necessari al collegamento. Listino Predefinito: è il listino prezzi da inviare alla bilancia Codici Iniziali del barcode: sono i codici iniziali con cui la bilancia stampa il barcode EAN13: per default il programma riconosce come codici bilancia da esplodere quelli che cominciano con 21. Il primo numero deve essere sempre 2 mentre il secondo numero indica il numero della rete (default = 1) Estensione dei file: il programma riconosce solo la generazione di files.txt, impostare pertanto l estensione.txt. NB: questa impostazione andrà eseguita anche sul file HTR di ricezione scontrini. Cartella Scontrini: è la cartella in cui il programma HTR recupera gli scontrini e Retail li andrà a leggere. Per default HTR trasmette nella cartella C:\Helmac\Scontrini. Reparto Predefinito: è il reparto che verrò utilizzato per eventuali vendite a reparto in assenza del file.txt o per gestire articoli non codificati File Export PLU: indica il file (con percorso completo) che viene utilizzato per l invio dei plu. Per default si suggerisce di impostare C:\HelmacTools\HFT\Plu.txt Pag. 6 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

86 Release Data 07/12/2010 Tipo UPDATE L export può avvenire a comando dell utente tramite l apposita voce nel Manager oppure può essere programmato in tempo reale (in questo caso il file dei plu viene aggiornato ad ogni variazione nei PLU). Si sconsiglia tuttavia l utilizzo di questa impostazione, in quanto è preferibile reinviare sempre alla bilancia l intera configurazione dei PLU dall apposita voce di Export del Manager. Articoli: nell anagrafica articoli è presente un pannello anagrafico supplementare dove occorre indicare, per gli articoli che si intendono esportare sulla bilancia, alcuni dati obbligatori per la gestione, quali il codice del PLU, l eventuale tara, ecc. In particolare: Il codice PLU viene utilizzato per richiamare dalla tastiera della bilancia l articolo da pesare: può essere impostato manualmente oppure generato in automatico con l apposito pulsante. La posizione PLU puo determinare una posizione specifica sulla pulsantiera della bilancia qualora non si volesse la corrispondenza automatica tasto/plu (di default infatti è PLU1=Tasto1, PLU2=Tasto2). Consultare la documentazione HELMAC sulla struttura di questo campo, che dipende dai modelli di bilance. Il flag Vendita a peso va impostato su tutti gli articoli soggetti a peso, mentre NON va impostato per gli articoli a prezzo fisso (ad es, 1 POLLO) Struttura del codice a barre: il codice a barre dello scontrino sacchettone emesso dalla bilancia, è un EAN13 che deve essere strutturato in questo modo (comunicare questa informazione all installatore HELMAC): 2 1 s s s s 0 $ $ $ $ $ CTRL Nr. Fisso Numero scontrino Fisso Valore dello scontrino CTRL Rete Il numero dello scontrino ssss corrisponde al nome file Cnnnnssssr.TXT che viene generato nella cartella prestabilita dall applicativo di Recupero Scontrini. Recupero Scontrino: leggendo il codice a barre dello scontrino sacchettone emesso dalla bilancia, Retail cerca il corrispondente file.dat nella cartella stabilita ed effettua l esplosione dello scontrino nel conto, separando quantità e prezzo di ogni articolo. Se per qualche motivo lo scontrino non appare recuperabile, viene automaticamente impostata una vendita a reparto (contabilizzata in un reparto predefinito nei parametri) per l importo totale risultante dall etichetta. Invio PLU: per generare il file dei PLU selezionare dal Manager la voce Export PLU Bilance. Per inviare il file alla bilancia utilizzare il programma HFT.EXE con l opzione TXPLU. Esempio HFT.EXE F=C:\HELMACTOOLS\HFT\PLU.TXT -P=TXPLU Per ulteriori informazioni, consultare la documentazione di Helmac HFT. Ricezione Scontrini: eseguire e lasciare in esecuzione il file HTR.EXE che va avviato con l opzione TXT HTR.EXE TXT Il file di output che viene riconosciuto, e che deve essere configurato sulla bilancia, è il file di formato testo TXT corrispondente alla struttura PID 002 (vedi paragrafo della documentazione HTR). Pag. 7 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

87 Release Data 05/08/2010 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1903.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. In ogni caso l installazione dell aggiornamento va eseguita con il programma CHIUSO su tutte le postazioni. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, elaborando prima con forza import/forza export i pacchetti di sincronizzazione ancora in sospeso e sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. Nuove implementazioni Anagrafica articoli - Costo standard: gestione del costo standard a 4 decimali. Anagrafica articoli Prezzi di vendita: gestione dei prezzi di vendita unitari a 4 decimali, per l utilizzo di prezzi particolari nella gestione Documenti di magazzino. o Attenzione: nell interfaccia di vendita il prezzo viene SEMPRE troncato a due decimali (in quanto il registratore di cassa non gestisce i 4 decimali), pertanto eventuali prezzi con 3 o più decimali verranno sempre arrotondati. Verranno altresì arrotondate eventuali correzioni di prezzo (effettuate manualmente tramite il tasto modifica valore ) applicate a quantità dispari che genererebbero un prezzo unitario con troppi decimali. Ad esempio se alla quantità 3 BIBITE viene attribuito un valore totale di 6,37, tale valore non verrà accettato (in quanto 6.37 / 3 = 2, ) ma automaticamente arrotondato a 6,36 (pari a 3 x 2,12). o Attenzione: Nella stampa dei documenti di magazzino, se si desidera l indicazione del prezzo a 4 decimali occorre, tramite il Report Designer, intervenire sul report di stampa e modificare la proprietà Display Format del campo prezzo, attribuendo il valore %2.4m Anagrafica Articoli Funzioni collegate: aggiunta tra le funzioni collegate l'apertura della procedura Stampa Etichette Barcode Singolo Articolo, già posizionata sull'articolo selezionato. Pag. 1 di 4 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

88 Release Data 05/08/2010 Tipo UPDATE Ristampa Scontrino: aggiunta la funzionalità di Ristampa Scontrino di cortesia, ovvero la ristampa non fiscale dello scontrino ma senza l'indicazione del prezzo (ad esempio per la sua consegna assieme ad un regalo). Il tasto ristampa scontrino sull interfaccia di vendita chiede ora se si vuole la ristampa con o senza prezzi. Genera Documento da Interfaccia di vendita: aggiunta la selezione del tipo pagamento. Nota Bene: la modalità di pagamento ha effetto solamente come descrizione nella stampa dei documenti effettuata su report grafici e per l eventuale contabilizzazione in prima nota. Utility Magazzino - Rivalorizzazione Documenti: nel caso di rivalorizzazione a prezzo medio di acquisto, ora il ricalcolo prende in esame solo il totalizzatore carico acquisti e non anche i carichi diversi. Chiusura di Cassa: la stampa della chiusura interna di cassa (quella gestionale, non quella fiscale) ora specifica tutti i tipi di pagamento diversi dai contanti, mentre prima venivano riassunti in un generico altre forme di pagamento. Magazzino Gestione Documenti: nell inserimento dei documenti di magazzino, nel corpo del documento, richiamando un articolo è possibile ottenere l evidenziazione automatica della giacenza attuale dell articolo stesso, riferita al magazzzino specificato nella testata (o a tutti i magazzini se nella testata questo non è ancora stato specificato). Tale funzionalità va attivata dall apposito parametro in Configurazione Parametri Altro denominato mostra giacenza articolo. Magazzino Gestione Documenti: nell inserimento dei documenti di magazzino, nel corpo del documento, a fianco della casella di selezione del codice articolo è presente un pulsante che consente di richiamare, in auomatico, la schermata dei progressivi articolo, già preimpostata sull articolo stesso, per la consultazione dei valori progressivi riferiti ai vari totalizzatori. Pulsante per richiamare la finestra Progressivi Articolo Giacenza articolo Pag. 2 di 4 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

89 Release Data 05/08/2010 Tipo UPDATE Magazzino - Inventario: Generazione documento: è possibile generare un documento di magazzino che contiene un intero inventario. Si tratta di un documento di tipo particolare, che non effettua movimentazione, e che non è visibile nella tabella Tipi documento in quanto si tratta di un tipo riservato. Tuttavia, il documento generato è gestibile come un normale documento e puo essere trasformato in altro documento. Ad esempio, volendo trasferire o cedere tutti gli articoli del reparto X o della famiglia Y o del gruppo Z, si puo richiedere l inventario desiderato, generare il documento relativo e poi effettuarne la trasformazione in un DDT. Il documento di inventario, se generato con opportune caratteristiche, può essere utilizzato per il confronto inventario (vedi oltre). Magazzino Confronto Inventario: la procedura di confronto inventario può ora essere eseguita in riferimento NON alle giacenze correnti ma alle giacenze di inventario memorizzate in un apposito documento, con la funzione illustrata al punto precedente. Questo consente di eseguire la procedura di confronto anche in un momento successivo alla realizzazione delle conte inventariali, purché, in corrispondenza della conta, venga effettuata una generazione di documento da inventario. L inventario può anche essere chiesto in riferimento ad una data retroattiva, purché venga richiesta con l opzione da data a data e la prima data sia la prima data in assoluto che contiene movimenti di magazzino. Per il resto non cambia nulla nella tecnica del confronto e nell eventuale generazione dei documenti di rettifica (per queste, consultare le informazioni sul cambio anno di magazzino rilasciate con la versione del 5/12/2008 oppure nel documento riepilogativo dei rilasci). Pag. 3 di 4 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

90 Release Data 05/08/2010 Tipo UPDATE Risoluzione anomalie Anagrafica Articoli: Effettuando la duplicazione articolo, non venivano duplicati i campi relativi alla prima nota (sottoconti di costo e ricavo) Trasformazione Documenti: se si trasforma un documento in un altro, in alcuni casi venivano persi i dati immessi nel piede e i campi di testata venditore e pagamento. Ora i campi di piede vengono riportati nel documento trasformato, ad eccezione degli ordini evasi parzialmente (per i quali non avrebbe senso trasferire i campi di spesa o di sconto). Trasformazione Documenti: in alcuni casi veniva correttamente impostato il nr. protocollo ma non il nr. documento; ora, ad esempio, nella trasformazione di un DDT Cliente in Fattura Cliente viene proposto il numero di protocollo e, al salvataggio del documento, assegnato anche automaticamente il numero documento (uguale al protocollo) per la memorizzazione e stampa. Fatturazione Scontrini: se c'era il flag "non caricare dati all'apertura delle tabelle", la fatturazione da scontrino dava un errore "documento non trovato", in quanto non riusciva a riaprire il documento generato. Prima Nota: risolto errore di arrotondamento nell inserimento manuale o contabilizzazione automatica di fatture con particolari combinazioni di calcoli decimali nello scorporo dell Iva. Registratori di Cassa Olivetti: risolto possibile errore di stampa in caso di descrizioni lunghe (di articoli o forme di pagamento) contenenti il carattere (virgolette). RETAILMOBILE Build 66 : Nuove implementazioni Aggiornamento automatico mappa tavoli. RetailMobile controlla l'esistenza del parametro "AutoRefreshMap" in settings.txt; l'opzione è comunque attivabile da MobileConfig nella tab dati "generali". Di default è disabilitato. Risolto problema di errore interno del sistema operativo che occasionalmente su palmari con sistema operativo diverso da WinCE poteva bloccare l avvio della procedura a causa della mancata risposta del s.o. sull individuazione dell interfaccia di rete. Modificato il sistema che libera la memoria del palmare al termine dell applicazione che poteva indurre in alcuni casi a far si che l applicazione non si avviasse più, senza segnalare nessun errore. Griglia ordini: era possibile, utilizzando la strisciata a destra e impostando il valore a 0, inviare una comanda con quantità 0. Risolto problema per il quale non era possibile eliminare un piatto inserito nella comanda prima che la stessa fosse inviata. Pag. 4 di 4 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

91 Release Data 21/07/2010 Tipo FIX NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationFix1902.exe. Questo FIX è applicabile esclusivamente alla versione ; non è installabile se non è già presente la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Attenzione: il FIX va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, elaborando prima con forza import/forza export i pacchetti di sincronizzazione ancora in sospeso e sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. Risoluzione anomalie Multimagazzino: risolta anomalia introdotta nella versione relativamente all export dei documenti dalle postazioni client verso la postazione server. Pag. 1 di 1 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

92 Release Data 13/07/2010 Tipo UPDATE & SETUP NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1901.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, elaborando prima con forza import/forza export i pacchetti di sincronizzazione ancora in sospeso e sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. Da questa versione è possibile utilizzare il nuovo programma di analisi dati LASERCUBE, integrato con il database di Retail Shop. Tale programma richiede l acquisto di un modulo opzionale a pagamento e il rilascio di una nuova chiave di attivazione. Consultare il proprio riferimento commerciale per ulteriori informazioni. Rilascio nuovo modulo opzionale LASERCUBE è un programma che permette di crearsi in totale autonomia statistiche e grafici derivanti da qualsiasi tabella dei programmi Lasersoft in tempi estremamente rapidi, superando un limite dei database tradizionali che è di non essere adatti ad elaborazioni istantanee e alla visualizzazione di una grande mole di dati. LASERCUBE può essere immaginato come un'estensione di un foglio di lavoro a due dimensioni. Il Cubo ha da 3 a un arbitrario numero di caratteristiche o dimensioni di analisi. Ad esempio, una società può essere interessata ad analizzare alcuni dati finanziari per prodotto, per periodo di tempo, per città per tipologie di ricavo di costo, e alla comparazione di questi dati con una previsione di budget. Questi metodi di analisi dei dati sono noti come dimensioni. LASERCUBE consente di creare una reportistica come le tabelle pivot di Excel, con l'inserimento di elementi e campi calcolati che rielaborano i dati originari del databse. Le misure del Cubo sono ricavate dai singoli record presenti nella tabella e le dimensioni sono dedotte dalle dimensioni delle singole tabelle. Ad esempio i dati finanziari possono essere aggregati per prodotto, località, data, tipologia di costo e ricavo, dato preventivo/consuntivo. Lo schema avrà una tabella per ogni dimensione di analisi contenente i valori ammissibili: una tabella con tutti i prodotti, una con tutte le tipologie di costo o ricavo, etc. Le dimensioni di analisi sono tra loro indipendenti, per cui in un database relazionale le tabelle relative alle dimensioni di analisi sono collegate da relazioni molti-a-molti. Il programma CUBE puo essere lanciato dal menu avvio (nei Programmi RETAIL) oppure selezionato dal menu a tendina nella sezione File. E inoltre possibilo aggiungerlo come icona nella toolbar. Per ulteriori caratteristiche e per l utilizzo di LASERCUBE è possibile consultare l apposito manuale distribuito tramite il portale webrecall.lasersoft.it Pag. 1 di 1 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

93 Release Data 02/07/2010 Tipo UPDATE & SETUP NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1900.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, elaborando prima con forza import/forza export i pacchetti di sincronizzazione ancora in sospeso e sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. ATTENZIONE!!!!! NUOVA INTERFACCIA GRAFICA!!!! Questo aggiornamento introduce una innovazione nell aspetto grafico e nel menu dell applicazione introducendo nella sezione Manager il concetto di Barra degli Strumenti (Toolbar) e di Immagine di sfondo. Ogni funzione del programma è associata ora ad una specifica icona che può essere inserita nella Toolbar in maniera completamente personalizzabile: è possibile cioè decidere quante e quali icone inserire e in che posizione, per avere a portata di mano le funzioni usate più di frequente. La configurazione modificata verrà mantenuta sulla stessa postazione alla riapertura del programma. E inoltre cambiato l aspetto grafico del menu a tendina (in stile Office) ed è possibile inserire o modificare una immagine di sfondo. Pag. 1 di 8 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

94 Release Data 02/07/2010 Tipo UPDATE & SETUP Come personalizzare la TOOLBAR (barra degli strumenti) Cliccare sulla piccola freccia posizionata in fondo alla toolbar in basso, quindi selezionare OPZIONI, poi PERSONALIZZA TOOLBAR. Nel riquadro che appare sono visualizzate sulla destra tutte le funzioni di programma disponibili (in base ai moduli attivi) mentre sulla sinistra sono indicate le icone già presenti sulla Toolbar. Tasti di spostamento per il posizionamento delle icone nella toolbar Aggiunge la funzione selezionata nella toolbar Aggiunge un separatore tra le icone Elimina una icona sulla toolbar Elimina tutte le icone della toolbar Il tasto RESET elimina tutte le icone dalla toolbar che, al riavvio del programma, risulterà vuota. Per aggiungere una icona sulla barra degli strumenti, va selezionata sulla destra dal riquadro Comandi e immessa nel riquadro di sinistra con il tasto. Per cambiare l ordine di visualizzazione delle icone, selezionare l icona dalla lista e premere i tasti con le frecce per spostarla su o giù nell elenco. In basso è presente una casella che attiva, se lo si desidera, le icone ingrandite, cioè icone della dimensione doppia rispetto a quelle standard. Pag. 2 di 8 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

95 Release Data 02/07/2010 Tipo UPDATE & SETUP E possibile nascondere determinate icone inserite nella toolbar con l opzione di configurazione Attivazione pulsanti. Questa opzione può essere utilizzata per attivare o disattivare i pulsanti configurati con la Personalizzazione Toolbar. Cliccare sulla piccola freccia posizionata in fondo alla toolbar in basso, quindi selezionare ATTIVAZIONE PULSANTI, poi TOOLBAR. Verrà visualizzato l elenco delle icone presenti sulla toolbar ed è possibile selezionarle o deselezionarle. Come personalizzare l immagine di sfondo Il percorso del file dell immagine di sfondo è configurabile nella sezione Configurazione Parametri Altro. Qui è presente la voce Sfondo Manager dove è possibile selezionare il percorso contenente una immagine valida (sono supportati i tipi JPG e BMP) oppure eliminare il riferimento all immagine esistente. Pag. 3 di 8 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

96 Come personalizzare velocemente il layout dei pulsanti RILASCIO Release Data 02/07/2010 Tipo UPDATE & SETUP E stata implementata una funzionalità per cambiare in automatico a gruppi il layout dei pulsanti articoli (già modificabile nell anagrafica del singolo articolo). I layout sono quelli già predefiniti (e/o personalizzabili) nel Menu Configurazione Layout Pulsanti. Da questa procedura, nel menu Funzioni, è disponibile la nuova voce Wizard Layout Pulsanti. Questa consente di applicare un layout specifico ad un insieme di articoli che possono essere selezionati per Reparto, Per Famiglia e/o sottofamiglia e per Gruppo/Voce Gruppo (queste ultime due selezioni solo se è attivo il modulo Magazzino). In questo modo è possibile ad esempio attribuire un colore agli articoli del Reparto Bar, un altro a quelli del reparto Gelati e così via. I nuovi layout così impostati saranno attivi dopo il riavvio dell interfaccia di vendita. Pag. 4 di 8 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

97 Release Data 02/07/2010 Tipo UPDATE & SETUP Altre Nuove implementazioni Nuovo lettore trasponder: per la gestione degli addebiti trasponder è ora attiva la compatibilità con il lettore InForYou (IN4U), utilizzato in strutture collegate con i software InForYou specifici per la gestione di palestre, attività sportive eccetera. Questo lettore infatti rende così compatibili le card utilizzate nel sistema InForYou con quelle utilizzabili in Retail. Il lettore viene collegato sulla porta USB con gli appositi driver che simulano una porta COM (che va indicata nei parametri di collegamento). Modulo Tabacchi: Nell import listino automatico è stata inserita una opzione per lasciare invariate le descrizioni degli articoli, nel caso fossero state personalizzate dall utente. Magazzino riordini automatici: gli articoli inseriti nel documento di ordine ora compaiono nel documento in ordine di codice. Archiviazione automatica documenti PDF. E stata introdotta la possibilità di archiviare automaticamente una copia in formato PDF delle stampe dei documenti di magazzino eseguite tramite report (quindi Documenti di Trasporto, Fatture, Ricevute fiscali, ecc. con esclusione dei documenti stampati su registratore di cassa e dei preconti). o L a rchiviazione avviene nella cartella che è possibile specificare in configurazione, nella sezione Parametri - Altro. Nelle installazioni in rete locale, questa cartella deve essere una cartella di sistema condivisa tra tutti i computer. o Per decidere su quali documenti attivare il salvataggio PDF è stato aggiunto un apposito parametro nella tabella TipiDocumento; in questo modo è possibile configurare il salvataggio della copia PDF solo per determinati documenti (ad es. solo le fatture). La generazione del PDF avviene al momento della stampa del documento (occorre quindi il modulo Trasformazione e stampa documenti ). Nel caso un documento venga ristampato piu volte con lo stesso numero, verrà conservata solo l ultima versione del pdf. o o Nota bene: i files contenenti i documenti PDF non vengono inseriti nel database e pertanto non sono soggetti al backup (automatico o manuale) né alla sincronizzazione nel caso di Multimagazzino. Per visualizzare la copia pdf del documento, è stata aggiunta una apposita nuova funzione nella griglia della Gestione Documenti di Magazzino. Selezionare il documento da visualizzare sulla griglia, premere il tasto FUNZIONI in altro a destra e quindi Visualizza PDF. La visualizzazione dei documenti PDF richiede l installazione di Acrobat Reader (www.acrobat.com). Risoluzione anomalie Anagrafica Clienti/fornitori: risolto possibile errore nell algoritmo di verifica delle Partita Iva (potevano venire segnalati come errati alcuni numeri di P.I. invece corretti). Pag. 5 di 8 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

98 Nuova Utility: WIZARD DI CONFIGURAZIONE RILASCIO Release Data 02/07/2010 Tipo UPDATE & SETUP Si tratta di un programma per la configurazione veloce di RETAIL BASE che può essere eseguito sia dal menu di configurazione una volta entrati nel programma Manager, sia come programma esterno (in tal caso all avvio occorre effettuare il normale login con Operatore e Azienda). Il Wizard è composto da 5 fasi sequenziali, ma è possibile passare da una fase all altra con gli appositi tasti e/o rieseguire una fase già eseguita in precedenza. Esso consente di: 1. Attivare l applicazione 2. Inserire i dati anagrafici di base dell azienda 3. Effettuare la configurazione di base della pulsantiera e dell interfaccia di vendita 4. Inserire rapidamente i reparti 5. Inserire rapidamente gli articoli. Fase 1) Registrazione Consente di importare il file esterno.ls per l attivazione della procedura. Su ogni schermata è possibile attivare la Tastiera Su Schermo per l uso con il touch screen Fase 2) Dati anagrafici azienda Specificare i dati anagrafici dell azienda e premere SALVA ANAGRAFICA per memorizzarli. TASTO Elimina le altre aziende : questo tasto elimina in maniera definitiva ed irreversibile tutte le altre aziende eventualmente presenti nel database al di fuori di quella correntemente utilizzata dal wizard. Pag. 6 di 8 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

99 Release Data 02/07/2010 Tipo UPDATE & SETUP Fase 3) Parametri essenziali di funzionamento I parametri essenziali di funzionamento sono il modello di registratore di cassa, che va indicato selezionandolo dall apposita tendina, e i parametri principali della pulsantiera: - numero righe e colonne - posizionamento a destra o a sinistra dei tasti articoli - scelta e posizionamento dei tasti di stampa (scontrino, preconto, ricevuta o fattura) Una volta impostati i parametri premere SALVA PARAMETRI per memorizzarli. Fase 4) Inserimento veloce REPARTI La procedura consente di inserire in maniera molto veloce i dati essenziali dei reparti associati agli articoli (e associati al registratore di cassa): - codice - descrizione - aliquota iva - flag su scontrino - layout grafico Attenzione: non è possibile MODIFICARE o CANCELLARE reparti già presenti ma solo inserirne di nuovi. Una volta inseriti i nuovi reparti nella griglia a video premere SALVA REPARTI per memorizzarli. Pag. 7 di 8 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

100 Release Data 02/07/2010 Tipo UPDATE & SETUP Fase 5) Inserimento veloce ARTICOLI La procedura consente di inserire in maniera molto veloce i dati essenziali dei nuovi articoli: - codice (con possibilità di autocodifica) - codice a barre (con possibilità di autocodifica) - descrizione - reparto di appartenenza - prezzo Attenzione: non è possibile MODIFICARE o CANCELLARE articoli già presenti in archivio ma solo inserirne di nuovi. Una volta inseriti i nuovi articoli nella griglia a video premere INSERISCI ARTICOLI per memorizzarli. Tasto speciale RIGENERA PULSANTIERE : questo tasto genera automaticamente la pulsantiera in base alle specifiche di righe e colonne inserite nella fase 3, creando una pagina per ogni reparto e inserendovi gli articoli appartenenti al reparto stesso. Nota bene: verranno creati i tasti articoli (in ordine articoli alfabetico) solo nella quantità compatibile con la risoluzione della pulsantiera. Ad esempio su una pulsantiera di 6 colonne per 7 righe verranno inseriti solo 6 x 7 = 42 pulsanti per reparto, prendendo i primi 42 articoli in ordine alfabetico di quel reparto. Attenzione: la generazione automatica della pulsantiera distrugge l eventuale pulsantiera preesistente. Pag. 8 di 8 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

101 Release Data 14/06/2010 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1815.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, elaborando prima con forza import/forza export i pacchetti di sincronizzazione ancora in sospeso e sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. Nuove implementazioni Distinta base produzione automatica: il magazzino di scarico per la produzione automatica puo essere ora specificato ad ogni lancio di produzione (mentre prima veniva obbligatoriamente utilizzato quello presente nei parametri di default) Parametri Altro: introdotta la possibilità di specificare una immagine di sfondo per Retail Shop Manager Parametri Interfaccia di vendita: introdotta la possibilità di invertire la posizione dei pulsanti articoli rispetto all area dedicata alla visualizzazione dello scontrino corrente; specificando nel parametro Posizione Pulsanti Articoli la voce a destra, si otterrà lo scambio delle posizioni rispetto all interfaccia abituale. Risoluzione anomalie Wizard abbigliamento - Codici a barre: risolta anomalia che controllava in maniera errata la presenza e/o duplicazione dei codici a barre nell inserimento nuovi articoli dal wizard Import Articoli: risolta anomalia nell import del prezzo specificando piu listini (il prezzo veniva importato a -1) Pag. 1 di 1 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

102 Release Data 18/05/2010 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1813.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, elaborando prima con forza import/forza export i pacchetti di sincronizzazione ancora in sospeso e sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. Nuove implementazioni Archivio Articoli: introdotto il parametro Escludi da ricalcolo prezzi ; se attivo, l articolo relativo viene ignorato dalla utility di ricalcolo prezzi (perché, ad esempio, ha un prezzo impostato manualmente sul quale non si vuole che operi l automatismo di ricalcolo) Utility Ricalcolo Listini. E stata aggiunta la possibilità di effettuare il ricalcolo listini operando esclusivamente sugli articoli contenuti in un determinato documento. Indicando tipo e numero di documento, il ricalcolo verrà eseguito, con i parametri impostati, sugli articoli e abbinamenti presenti nel documento (a meno che siano esclusi dal parametro precedente). Gestione Documenti Piede : aggiunto un nuovo campo al piede documento: Numero Colli. Tale campo, se lo si desidera, può essere aggiunto manualmente tramite il Report Designer nei report dei documenti di magazzino, selezionando dall albero dei dati il campo PIEDE_NUMEROCOLLI Gestione Documenti Piede: aggiunto un nuovo campo al piede documento: Tipo Imballaggio. Tale campo fa riferimento alla nuova tabella IMBALLI, presente nei Dati Generali, che va pertanto compilata affinchè le varie alternative di imballaggio possano essere selezionate nel piede documento. Se si desidera gestire questo campo, occorre aggiugerlo manualmente tramite il Report Designer nei report dei documenti di magazzino interessati, selezionando dall albero dei dati il campo PIEDE_IMBALLAGGIO. Elenco Articoli: utilizzando la funzione di archiviazione immagini disponibile dalla versione , è possibile sul report Elenco Articoli, inserire nell elenco anche l immagine abbinata all articolo. Ne è un esempio il report, che viene inserito automaticamente, Elenco Articoli con immagini. L inserimento dell immagine è inoltre possibile anche nei reports di tipo Inventario. Import da procedure Hotel Automation o Gerì Automation: introdotta la possibilità di effettuare in automatico all avvio del programma Manager l importazione dei dati relativi a piatti, extra e documenti di vendita generati dalle procedure Hotel o Gerì Automation. Per attivare questa funzione, nei Parametri di configurazione, nella sezione Integrazione con Gerì/Hotel Automation, occorre spuntare l apposta casella e definire obbligatoriamente un reparto da associare ai nuovi piatti o nuovi extra che dovessero essere presenti nell import. Pag. 1 di 2 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

103 Release Data 18/05/2010 Tipo UPDATE Nuovo pannello Progressivi Articoli Magazzini: questo pannello, richiamabile dal menu di magazzino oppure dall anagrafica articolo tramite il menu Funzioni, è una sintesi del normale pannello progressivi ma che riporta su unica schermata i dati dell articolo riferiti singolarmente a tutti i magazzini gestiti. Per il singolo articolo (o per il singolo abbinamento se specificato) e per ogni magazzino, vengono riportati o Quantità totale di tutti i carichi o Valore totale di tutti i carichi o Data ultimo carico o Ultimo prezzo di carico o Quantità totale di tutti gli scarichi o Valore totale di tutti gli scarichi o Data ultimo scarico o Ultimo prezzo di scarico o Prezzo di listino della postazione o Ricarico in % su ultimo prezzo di scarico o Ricarico in % su prezzo listino postazione Risoluzione anomalie Codici a barre alternativi: risolta anomalia nell interfaccia di vendita per la quale se non era attivo il flag Gestione dati in tempo reale non venivano riconosciuti i codici a bare alternativi Wizard abbigliamento: generazione codici a barre automatica: inserendo più articoli nuovi tramite il wizard abbigliamento con l impostazione della generazione del codice a barre, il programma generava per tutti lo stesso barcode Gestione display esterno: se attivato il display esterno, l invio al display di un comando di storno generava un errore. Ripristino archivi di versione precedenti alla : in seguito all introduzione del campo postazione all interno dell archivio scontrini, non era possibile ripristinare il database di Retail su PC con un nome postazione non presente nel database stesso (ad esempio per fare manutenzione o controlli del db su altri computer); ora il programma assegna agli scontrini in automatico una postazione coerente. Pag. 2 di 2 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

104 Release Data 07/05/2010 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1812.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, elaborando prima con forza import/forza export i pacchetti di sincronizzazione ancora in sospeso e sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. IMPORTANTE!!!! ATTENZIONE: per l introduzione dei nuovi totalizzatori di magazzino relativi alla gestione del Conto Visione, in fase di aggiornamento archivi vengono creati i nuovi totalizzatori per tutti gli articoli e magazzini presenti. Questa procedura potrebbe richiedere anche diverso tempo, in proporzione al numero degli articoli/abbinamenti/magazzini gestiti. Nuove implementazioni Codici a Barre: Gratta e Vinci. E stato implementato il riconoscimento automatico dei codici a barre dei Gratta e Vinci. Tale codice è strutturato coun una parte iniziale di 4 cifre che contraddistingue il tipo di biglietto (es = Portafortuna da 1 Euro, 0058 = Turista per Sempre da 5 euro, eccetera) mentre i successivi 20 caratteri del codice a barre sono sempre variabili (e di questi solo 10 sono stampati sul biglietto, gli altri 10 sono nascosti). Il programma, se viene letto un barcode da 24 caratteri, effettua la ricerca in archivio se trova una corrispondenza delle prime 4 cifre, pertanto nell archivio articoli occorrerà inserire solo le 4 cifre del tipo di biglietto. Gestione Taglie. Nella tabella TAGLIE è stato introdotto un criterio ozionale di ordinamento delle taglie. Poiché infatti le taglie venivano mostrate, nelle varie funzionalità del programma, in ordine di inserimento, si poteva verificare che taglie aggiunte in epoca successiva, venissero aggiunte all elenco ma non rispettassero la sequenza logica. Ad esempio sono inserite le taglie 40, 41 e 42 e poi si aggiunge la 40 1/2 (che andrebbe posizionata dopo la taglia 40), oppure sono inserite le taglie S, L, M e poi si aggiunge XS (che andrebbe posizionata prima della taglia S). Il campo Ordinamento consente di Pag. 1 di 5 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

105 Release Data 07/05/2010 Tipo UPDATE specificare un indice numerico (da 1 in avanti) per alterare la normale sequenza, riposizionando le taglie come desiderato. Tale ri-ordinamento è visibile nella tabella taglie, in anagrafica articolo, nell inserimento dell articolo manuale sull interfaccia di vendita e nella stampa di inventario con dettaglio abbinamenti. Funzioni di Cassa: modificata la funzione della chisura di Cassa introducendo il concetto di CHIUSURA TURNO DI CASSA. La chiusura della cassa ora non è più globale per tutta l azienda ma puo essere selezio nata per postazione. E infatti piu corretto e naturale che ogni postazione possa eseguire la sua chiusura di cassa e il controllo del proprio fondo cassa. L effettuazione della chiusura provoca automaticamente la stampa sul registratore di cassa collegato dei dati di chiusura, come mostrato dall immagine a fianco. E stata comunque mantenuta la possibilità di effettuare una unica chiusura di tutte le postazioni. La stampa della chiusura NON avviene automaticamente se il programma è nella modalità visualizza dati preconti (per evitare la stampa di dati non desiderati sul dispositivo fiscale). La stampa dei totali puo sempre essere richiesta anche al di fuori della chiusura (anche per effettuare controlli intermedi) con l apposito tasto STAMPA. Nella stampa, oltre i dati che appaiono a video, vi è anche la differenziazione del venduto per tipo documenti (Scontrini, Fatture, Ricevute Fiscali). In cima alla stampa è riportata la scritta resoconto fondo cassa se si tratta di una stampa manuale o chisuura di cassa se si tratta della stampa automatica alla chiusura. Tra parentesi viene riportato il nome della postazione alla quale si riferisce la chiusura. Nota Bene: questa chiusura è una chiusura interna ai soli fini gestionali e non ha niente a che vedere con la chiusura fiscale giornaliera del registratore di cassa. Interfaccia di Vendita / Totali Venduto: selezionando il tasto Totali Venduto dall Interfaccia di vendita, viene richiamata la procedura standard di stampa con impostate in automatico le selezioni di data e il tipo di stampa, che è il nuovo modello IVA/REPARTO. In questo modo risulta piu agevole, con solo due clic, ottenere una stampa riepilogativa del venduto. Archivio Clienti / Fornitori: nell inserimento della Partita Iva o Codice Fiscale, sia dal Manager che dall Interfaccia di Vendita per intestazione fatture, viene ora controllata l esattezza del Codice Fiscale o della Partita IVA (a meno che al cliente non sia stata abbinata una nazione diversa da Italia). Magazzino - elenco documenti: introdotte nuove variabili nel dataset di stampa (in particolare le variabili che contengono i dati anagrafici del cliente o fornitore intestatario del documento) Pag. 2 di 5 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

106 Release Data 07/05/2010 Tipo UPDATE Archivio Articoli - gestione delle immagini articolo: E stata implementata la possibilità di associare una o più immagini a ciascuna anagrafica articolo, con possibilità di richiamarle mentre si consulta l anagrafica o con la funzione Ricerca Articolo dall interfaccia di vendita. Le immagini NON vengono salvate all interno del database ma devono essere manualmente salvate in una apposita cartella, che viene predefinta nei Parametri, nella sezione Altro. In caso di installazioni in rete, se si vuole utilizzare la stessa funzionalità su più postazioni, la cartella di salvataggio delle immagini deve essere una cartella condivisa da tutte le postazioni. Le immagini dovranno esssere salvate in questa cartella o in sottocartelle derivate da questa. Per associare le immagini all articolo, richiamare l anagrafica e nella sezione Interfaccia di Vendita, cliccare su Aggiungi nel riquadro immagini. Possono essere associate anche più immaginio per lo stesso articolo. Il tasto Visualizza le mostra tutte. Mentre si utilizza l interfaccia di vendita, è possibile dalla funzione di Ricerca Articolo cliccare sul nuovo tasto immagine per visualizzare, se sono presenti, le immagini associate all articolo. Magazzino: gestione specifica dei Totalizzatori c/visione. E stata implementata una gestione separata della movimentazione Conto Visione, che può così essere distinta dai movimenti di Altri Carichi e Altri Scarichi. Effettuate le seguenti modifiche: o Aggiunti due nuovi totalizzatori Carico c/visione e Scarico c/visione. Si suggerisce di utilizzare il Carico c/visione per la gestione dei c/visione da fornitori (e rispettivi resi) e Scarico c/visione per la gestione dei c/visione a clienti (e rispettivi resi). o Aggiunte le nuove causali di magazzino Carico conto visione da Fornitori (aumenta il totalizzatore dei carichi), Reso conto visione da Fornitori (diminuisce il totalizzatore dei carichi), Scarico conto visione a Clienti (aumenta il totalizzatore degli scarichi), Reso conto visione a Clienti (diminuisce il totalizzatore degli scarichi) o o o o Nella gestione Progressivi Articoli, vengono visualizzati i due nuovi totalizzatori. Implementata la nuova stampa di magazzino Situazione Conti visione : la stampa elenca gli articoli che sono stati movimentati nei totalizzatori c/visione elencando i totali di carico e scarico, il saldo c/visione e la giacenza attuale effettiva dell articolo. E possibile filtrare la stampa epr famiglia/sottofamiglia, gruppi, fornitore. Nella stampa è possibile richiedere il dettaglio dei riferimenti ai documenti di magazzino di c/visione. Attenzione: se si desidera utilizzare questi nuovi totalizzatori occorre creare degli appositi documenti di magazzino, in accordo alle proprie necessità, ed abbinarli alle nuove causali. Si ricorda che dopo aver creato un nuovo tipo di documento, va abilitato nella gestione Postazioni in Configurazione. Attenzione: se si desidera utilizzare i nuovi totalizzatori anche nelle stampe di inventario, occorre personalizzare la propria stampa di inventario aggiungendo i campi di carico e scarico relativi ai conti visione. Pag. 3 di 5 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

107 Release Data 07/05/2010 Tipo UPDATE Magazzino - documenti: gestione degli sconti a cascata. Nell inserimento dei documenti di magazzino è ora attiva la gestione degli sconti percentuali a cascata (ad esempio ). Gli sconti si inseriscono tutti assieme nell unica casella di sconto percentuale già esistente, separati dal simbolo +. Il programma ricalcola al suo interno la percentual e composta (ad esempio corrisponde al 28,608% di sconto) e la memorizza nella variabile LINEA_SCONTOPERCENTUALE al posto dello sconto precedente. Attenzione: se si desidera tale gestione e si vuole stampare sul documento di magazzino la composizione della percentuale multipla, occorre modificare il report di stampa e sostituire la variabile LINEA_SCONTOPERCENTUALE con la nuova variabile LINEA_SCONTOPERCENTUALECOMPOSTA, allargando eventualmente lo spazio destinato a questo dato. Modulo import/export: aggiunta nuova funzionalità IMPORT CLIENTI: l import avviene con la stessa tecnologia già in uso per l import degli articoli, da file di testo delimitato o a spaziatura fissa; è possibile definire dei modelli di import da memorizzare per usi successivi. I campi importabili sono i seguenti: o ragione sociale (o cognome) o Fax o Nome o o flag privato/azienda o Abi o Partita iva o Cab o Codice Fiscale o IBAN o Indirizzo o Sesso o Cap o DataNascita o Citta o Referente o Provincia o Note o Telefono o Cellulare Modulo import/export: aggiunta nuova funzionalità IMPORT FORNITORI: l import avviene con la stessa tecnologia già in uso per l import degli articoli, da file di testo delimitato o a spaziatura fissa; è possibile definire dei modelli di import da memorizzare per usi successivi. I campi importabili sono i seguenti: o ragione sociale o Fax o Partita iva o o Codice Fiscale o Abi o Indirizzo o Cab o Cap o IBAN o Citta o Referente o Provincia o Note o Telefono o Cellulare Pag. 4 di 5 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

108 Release Data 07/05/2010 Tipo UPDATE Modulo import/export: modificato il formato di export DOCUMENTI nel formato TESTATA / RIGHE: aggiunte informazioni complete dell anagrafica cliente. La Testa ora ha il seguente formato o Flag Testata/Righe (0/1) o Id_Azienda o Id_Documento o Data Documento o ID_TipoDocumento o Descrizione Tipo Documento o Numero Documento o Codice Fornitore o Descrizione Fornitore o Codice Cliente o Descrizione Cliente o Utente o Data Evasione o Note Documento o Flag Preconto (0 = no) o Ragione sociale o Partita Iva o Codice Fiscale o Indirizzo o CAP o Città o Provincia o Nazione o Telefono o Cellulare o Fax o Multimagazzino: il modulo Multimagazzino SERVER può ora essere installato anche su PC con sitema operativo Microsoft Vista o Seven. Interfaccca di Vendita: ottimizzato il posizionamento del form di stampa fattura ecr, anagrafica cliente e tastiera touch. Su POS con schermo piccolo Olivetti non sono centrati e di difficile trascinamento Registratori di Cassa Custom Ethernet: è stato implelemtato il protocollo CUSTOM DLL ETHERNET, per la gestione dei modelli Custom collegati via TCP/IP. Per la gestione di questo protocollo occorre impostare sul registratore la modalutà DLL e impostare nei Parametri di Retail l indirizzo IP e la porta di comunicazione. Attualmente tuttavia tale protocollo risulta particolarmente lento, e quindi sconsigliato, su scontrini con molte linee. Registratori di Cassa Micrelec: Implementato il comando manuale di apertura cassetto q/1 Pag. 5 di 5 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

109 Release Data 12/04/2010 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1809.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, elaborando prima con forza import/forza export i pacchetti di sincronizzazione ancora in sospeso e sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. Attenzione : Nuova gestione del display esterno (NECESSITA IMPOSTAZIONE PARAMETRO) E stata modificata la gestione del display di cortesia esterno, cioè del display collegato alla porta seriale del PC. Per attivare la gestione del display ora non è piu necessario (o sufficiente) configurare l icona di lancio del programma, ma occorre impostare un nuovo apposito parametro in configurazione. Nella sezione Parametri Scontrini Periferiche, occorre impostare la porta COM alla quale è collegato il display esterno e la modalità di invio dei comandi. Sono possibili le emulazioni FIRICH (compatibile CD5220), che è quella utilizzata in precedenza, anche se non compatibile con tutti i display, pertanto se il display funzionava già correttamente, impostare questa modalità, e la nuova modalità ESC/POS, gestita da tutti i modelli di display (NB: a volte questa modalità va programmata sul display tramite dip switch). Attenzione : Nuova gestione del display collegato al registratore di CASSA E stata introdotta, su alcuni modelli di registratori di cassa, la possibilità di pilotare direttamente il display del registratore inviando la descrizione e il prezzo dell articolo contestualmente alla battuta sul touch screen. In questo caso, è quindi possibile non utilizzare il display esterno ma usare quello direttamente collegato alla stampante fiscale. Questa funzione è disponibile sui protocolli di seguito indicati, e va attivata nella sezione Parametri Scontrini Periferiche, in corrispondenza del modello utilizzato, dove è anche possibile indicare il numero dei caratteri da gestire e delle linee (1 o 2). I protocolli supportati sono: - Protocollo Olivetti ELA fiscale (Attenzione: in questo caso è possibile che la digitazione degli articoli sul touch sia rallentata dalla visualizzazione sul display, a causa del tempo tecnico di invio del comando al registratore di cassa). - Protocollo Xon-Xoff standard - Protocollo Xon-Xoff estensione Custon - Protocollo Xon-Xoff estensione Asem - Protocollo Xon-Xoff estenzione 3I - Protocollo nativo Custom Pag. 1 di 3 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

110 Release Data 12/04/2010 Tipo UPDATE Nuove implementazioni Prima Nota: nuova stampa Bilancio Contabile: la stampa del bilancio contabile esegue una lettura dei movimenti di prima nota relativamente al periodo indicato ed esegue una stampa ordinata per Conto/Sottoconto indicando per ogni sottoconto con saldo diverso da zero il saldo attivo o passivo. La stampa comprende due distinte pagine per lo Stato Patrimoniale (dove indica i conti patrimoniali, attivi o passivi) e il Conto Economico (dove indica i costi e i ricavi). In calce alla stampa è riportato per differenza tra Attività/Passività o Costi/Ricavi l Utile o la Perdita d esercizio. Sono possibili due tipi di filtro: o Filtro Periodo: è possibile indicare un periodo di selezione movimenti (attenzione: in questo caso verranno presi in considerazione solo i movimenti del periodo indicato, senza la simulazione di un eventuale saldo precedente) o Filtro per codice Riclassificazione: tale codice è presente nell anagrafica sottoconti e puo essere utilizzato per ottenere stampe parziali comprendenti solo determinati sottoconti (attenzione: in questo caso, a seconda di come sono stati impostati tali codici, è possibile che Stato Patrimoniale e Conto Economico diano risultati differenti) Report: Categoria Ricevuta Fiscale: nei report di tipo [Ricevuta Scontrino] è stato aggiunto tra i campi disponibili in stampa il campo LINEA_CODICEARTICOLO Report: Categoria Documenti: tra i campi disponibili nei report di tipo [Documenti] sono stati aggiunti i campi TESTATA_CLIENTE_ABI, TESTATA_CLIENTE_CAB e TESTATA_CLIENTE_CONTOCORRENTE (che corrisponde all ABI). Magazzino Documenti Modulo Tabacchi: aggiunta richiesta di conferma sulla pressione del tasto Ordina Tabacchi, per evitare la pressione accidentale, essendo molto vicino al tato di Conferma Riga. Magazzino Utilità di magazzino Azzeramento Documenti: introdotta la possibilità di eliminare dall archivio una singola tipologia di documento. Attenzione: si ricorda che tale azzeramento è distruttivo dei documenti stessi e ripristina i progressivi articoli (contenuti nei documenti azzerati) come se tali documenti non fossero mai esistiti. Stampe Totali Venduto Aggiunta in fondo alle stampe raggruppate per Reparto/Articolo e AliquotaIVA/Articolo per articolo oltre al totale venduto in valore anche il totale a quantità Anagrafica Articoli: nella sezione dei prezzi, è stata aggiunta tra le modalità di calcolo del prezzo di vendita che appaiono cliccando con il tasto destro nella griglia dei prezzi, anche l opzione Calcola da ultimo costo, che in alternativa al costo standard - esegue una ricerca sui movimenti di acquisto determinando l ultimo costo e proponendo quindi la ricarica da applicare per definire il prezzo di vendita Export Movimenti: modifica alla struttura di Export Testata Scontrino nel formato Testata/Righe : aggiunti in fondo al record tre campi contententi il valore delle modalità di pagamento: TotaleContanti, TotaleNonPagato, TotaleAltro (tutte le forme di pagamento escluse le precedenti). Pag. 2 di 3 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

111 Release Data 12/04/2010 Tipo UPDATE Import Articoli Aggiunta la possibilità di importare un file di articoli su un database già esistente attribuendo ai campi l opzione Preserva. Questo fa si che il campo corrispondente, se già presente nell anagrafica dell articolo, non venga sostituito ma viene quindi mantenuto il valore già presente. Si pensi per esempio, dopo aver fatto un import completo di anagrafica ma senza i codici a barre, ad un import da un file in cui vi è solo il codice articolo e il codice a barre. Creando un template in cui tutti i campi, tranne il codice a barre, restano invariati, è possibile combinare informazioni presenti su files differenti. Tra i campi importabili è stato inoltre aggiunto il costo standard. Import Articoli Aggiunta la possibilità di importare fino a 4 listini contemporaneamente. I listini devono essere prima creati in anagrafica e occorre abbinarli nel template di import, come indicato in figura. Flag Preserva per conservazione dati precedenti Collegamento dell import fino a 4 listini Risoluzione anomalie Magazzino Documenti: se sul docimento di magazzino è attiva la gestione delle matricole e queste non venivano inserite, il documento non era più richiamabile per variazione. Migliorata inoltre la gestione in presenza di articoli con varianti. Magazzino Documenti Import Righe: nel caso in cui il file da importare non esisteva, il programma si bloccava chiedendo di aprire un file diverso. Magazzino Documenti Wizard Abbigliamento: se si registrava un ordine e lo si evadeva parzialmente tramite il wizard abbigliamento, rientrando nell ordine per una successiva evasione venivano riproposte le quantità originarie e non quelle solo da evadere. Registratori Olivetti - Chiusura fiscale di Cassa: ottimizzata la gestione dell errore 1039 (richiesta chiusura fiscale dopo 2 giorni di inutilizzo): ora il programma emette un avviso più chiaro e indica di ripetere la richiesta di chiusura (che viene così eseguita correttamente anche via software). Pag. 3 di 3 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

112 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 17/02/2010 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1807exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Implementazioni Registratori di cassa Dataprocess: i registratori di cassa Dataprocess compatibili con la modalità EPSON possono ora essere collegati selezionando nei parametri il tipo Dataparocess (al posto del tipo Epson FP) Registratori di cassa con driver VOLA (Fasy): implementata la gestione del terzo decimale nelle quantità Implementazione sulla configurazione della stampa comande (già in fix ) Nel caso venga attivata nell anagrafica di reparto la stampa delle comande e queste NON siano effettuate su registratore di cassa ma su stampanti di servizio, non era possibile procedere alla configurazione dei codici esadecimali necessari per il taglio carta. Ora tale configurazione è possibile, a patto che, in ogni caso, se vi sono più stampanti destinate alla stampa comande o alla stampa preconti, esse siano dello stesso modello, o di modelli tra loro compatibili per quanto riguarda i codici di escape. Tale requisito è obbligatorio. In Configurazione Parametri nella sezione Scontrini-Stampa, anche se per i preconti viene mantenuta l opzione Usa Registratore di Cassa, rimangono accessibili i parametri relativi alla grandezza delle linee di stampa e ai codici di taglio carta, che verranno automaticamente utilizzati nella stampa delle comande. Impostare quindi, traendoli dalla documentazione tecnica della stampante, i codici appropriati. Alcuni esempi di codici per i modelli: Samsung SRP-350 : 1D E. Custom Kube Ethernet: 1B 6D. Olivetti PRT100: 1B B 69 (il comando 1B in realtà serve per allungare lo strappo, agendo sul valore 05 è possibile aumentare o diminuire) Pag. 1 di 1 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

113 Release Data 21/01/2010 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1804.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione ; non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, elaborando prima con forza import/forza export i pacchetti di sincronizzazione ancora in sospeso e sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. Nuove implementazioni Modifica alla gestione degli sconti su subtotale. Nella generazione Documenti di magazzino da Scontrino, l eventuale sconto su subtotale non viene più gestito tramite un articolo fittizio, ma viene ora inserito nello sconto piede del documento generato. Tale implementazione consente una più corretta gestione dello sconto in presenza di scontrino con più aliquote iva (in quanto in questo caso lo sconto viene ripartito e non più assogettato all aliquota iva unica dell articolo fittizio) e la corretta contabilizzazione anche ai fini della prima nota. Nota Bene: nel caso si utilizzino sconti su subtotale e si generino fatture da scontrino è necessario pertanto controllare che nel layout di stampa della fattura sia stato previsto il campo Sconto Piede (già previsto nel report standard Fattura Cliente.fr3 dalla versione ) Risoluzione anomalie Parametri Registratore di Cassa: selezionando il protocollo Xon-Xoff non era possibile salvare il sottosistema Fasy o 3I (salvava sempre protocollo Custom) Stampa Comande: se era abilitato il flag gestione dati in tempo reale, non era contemporaneamente attivabile la Stampa Comande di Reparto. Numerazione Documenti: dopo il cambio anno il programma segnalava erroneamente la presenza di numeri documento già esistente Cambio Anno di Magazzino: non era possibile il cambio anno di magazzino in presenza di documenti di produzione, in quanto erano assenti le causali automatiche di apertura/chiusura, che vengono crate automaticamente da questo aggiornamento. Anagrafica articoli: nel campo Codice a Barre è ora possibile inserire manualmente anche dei codici alfabetici minuscoli. Fattura da scontrino: risolta anomalia che sulla fattura generata da scontrino riportava in maniera errata lo sconto su articolo se la riga articolo aveva quantità maggiore di 1. Articoli con abbinamenti: se un articolo possedeva contemporaneamente degli abbinamenti specifici di taglia e cololre E l abbinamento standard /, selezionando questo articolo sull interfaccia di vendita non compariva più la finestra di richiesta manuale degli abbinamenti. Pag. 1 di 1 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

114 Release Data 11/12/09 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1803.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione L UPDATE non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Nota bene: Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, elaborando prima con forza import/forza export i pacchetti di sincronizzazione ancora in sospeso e sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. Nuove implementazioni Gestione del lettore/verificatore di banconote. Il lettore (che sarà a listino Lasersoft dal gennaio 2010 ma già disponibile) ha come funzionalità principale quella di verificare l autenticità delle banconote. La sua collegabilità con Retail Shop consiste nella caratteristica di trasmettere al programma il valore delle banconote verificate. Pertanto, quando si è sulla pagina dei pagamenti, semplicemente passando la/le banconote nel verificatore verrà automaticamente impostato come pagamento in contanti l importo delle banconote verificate (al posto della digitazione manuale sul touch screen). In questo modo si abbinano in un unico passaggio sia il controllo delle banconote false sia l immissione del valore pagato per il calcolo automatico del resto. Per la configurazione del lettore (che è collegato su porta seriale) è sufficiente indicare nella sezione Parametri Altro - Dispositivi esterni la porta COM di comunicazione. Per attivare la comunicazione sul dispositivo occorre premere contemporaneamente i tasti + e = presenti sul dispositivo stesso (sul display appare il simbolo che indica che la porta è attiva). La collegabilità viene garantita esclusivamente sul lettore a listino Lasersoft. Risoluzione anomalie Anagrafica articoli: non era possibile azzerare il campo lotto di riordino una volta impostato Prima Nota: risolto errore grid index out of range che si verificava nell inserimento di una registrazione di una fattura con oltre 3 aliquote Iva. Aggiunto nel castelletto Iva anche l indicazione del totale degli imponibili. Memorie scontrini: se si modificava il prezzo di un articolo e lo si salvava in una memoria, estraendolo successivamente l articolo riportava il suo prezzo originale di listino Fattura da scontrino: risolto possibile problema di arrotondamento derivante da importi non matematicamente scorporabili, che poteva causare una discrepanza di 1 centesimo tra l importo dello scontrino e l importo della fattura da esso derivata. Pag. 1 di 1 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

115 Release Data 30/10/09 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1802.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione , corrispondente all ultimo SETUP rilasciato. L UPDATE non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Nota bene: Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, elaborando prima con forza import/forza export i pacchetti di sincronizzazione ancora in sospeso e sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. Nuovo modulo: TERMINALI PALMARI Da questa versione viene gestito il modulo Terminali palmari per bar e piccola ristorazione che consente l utilizzo di Palmari con sistema operativo Windows Mobile per l acquisizione di ordinazioni (comande) abbinate alle 35 memorie/tavoli già gestite dall applicazione. Viene distribuita pertanto l applicazione RetailMobile da installarsi sul terminale portatile, che deve essere dotato dell ambiente Microsoft.NET. Configurazione: Per attivare questa gestione occorre disporre di una chiave di attivazione con attivato il modulo Palmari. Possono essere gestiti al massimo 2 palmari. In Configurazione Parametri nella nuova sezione Terminali palmari occorre configurare l indirizzo IP del o dei palmari che verranno collegati. Solo i palmari corrispondenti a questi IP potranno inviare e ricevere dati. A differenza di Gerì Automation, che per la gestione dei palmari attiva un programma esterno, MobileHost, in Retail Shop Automation è la stessa interfaccia di vendita, ShopAutomation, che funge da host di collegamento con i palmari. Pertanto i palmari funzionano solo se l interfaccia di vendita è aperta. Il palmare gestisce le liste di articoli associate ai reparti per i quali si vuole la gestione sul palmare stesso. Non è infatti automatico che il palmare riceva le liste degli articoli ma occorre definire quali sono i reparti da gestire su palmare. E infatti altamente consigliabile di inviare al palmare solo gli articoli che verranno ordinati tramite il palmare stesso, isolandoli in reparti specifici, per una più agevole ricerca. Ad esempio non conviene utilizzare un reparto generico bar che contiene anche articoli da banco come caramelle o sigarette, ma è meglio definire uno o più reparti dedicati (caffetteria, gelati, primi piatti). Pag. 1 di 6 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

116 Release Data 30/10/09 Tipo UPDATE Per inviare al palmare gli articoli di un determinato reparto, occorre attivare l apposito flag sul reparto stesso. E anche possibile definire sul reparto la stampante sulla quale inviare la comanda presa dal palmare (o dalla postazione desktop) selezionandola tra le stampanti installate nel sistema (oppure inviandola sul registratore di cassa). Nell archivio articoli è tuttavia possibile escludere da palmare la gestione dell articolo anche se appartiene ad un reparto per il quale è stata abilitata. E sufficiente in questo caso spuntare la casella Escludi da Palmare nei flags dell articolo. Gli operatori che utilizzano il palmare devono essere codificati nella tabella VENDITORI. In questa tabella è stato inserito il flag Consenti storni su palmare che consente a quel venditore che utilizza il palmare di poter stornare comande già inviate. E inoltre possibile codificare una password. Per l installazione e l utilizzo del software sul dispositivo palmare, si veda l allegato documento WP- Retailmobile.pdf. Caratteristiche e limiti Si sottolinea che il modulo Terminali palmari per bar e piccola ristorazione è esplicitamente pensato per la gestione di bar, pub o locali che effettuano una piccola ristorazione, pertanto non sono gestite ne previste tutte le funzionalità presenti nell applicativo dedicato Gerì Automation. - Sono gestite fino a 35 memorie, alias tavoli - E possibile collegare solo 1 o 2 palmari di tipo PocketPC - Non sono gestite caratteristiche avanzate come sequenze o variazioni - Non sono gestiti sul palmare vendite a reparto, con abbinamenti di varianti o con matricole (tali articoli possono comunque essere presenti nella memoria se inseriti dalla postazione desktop) Pag. 2 di 6 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

117 Release Data 30/10/09 Tipo UPDATE ATTENZIONE: nuova possibile gestione del caricamento articoli sull interfaccia di vendita Il parametro Aggiorna automaticamente articoli e promozioni è stato rinominato in Gestione dati in tempo reale e la sua attivazione comporta ora un diverso funzionamento della procedura. Se il parametro è attivo, Retail NON EFFETTUA PIU il caricamento iniziale degli articoli, ad eccezione degli articoli presenti nella pulsantiera, velocizzando molto lo startup iniziale, e ricercherà di volta in volta sul database (locale in caso di monoutenza o sul server in caso di postazione di rete) ogni articolo venga letto tramite codice a barre o altri sistemi. Questo potrebbe dare poi luogo, in determinati casi specifici, a ricerche meno immediate (come ad esempio le ricerche articolo ) in quanto ogni ricerca comporterà l accesso al database. Eccezioni legate a particolari moduli: vengono necessariamente sempre letti gli articoli inviati come PLU alle bilance on line (Mettler, Italiana Macchi, Bizerba) e gli articoli inviati come liste ai palmari. Occorre pertanto valutare l attivazione o meno del parametro valutando i pro e i contro e testando l applicazione sul proprio hardware. Vantaggi - startup iniziale molto più veloce in presenza di migliaia di articoli - possibilità di cambiare i prezzi, inserire promozioni o inserire nuovi articoli da altre postazioni mentre l interfaccia di vendita è in uso senza doverla riaprire Svantaggi - possibilità di rallentamento in fase di ricerca articoli (in relazione alla velocità del computer e alle prestazioni di rete) Articoli non codificati: se è attiva la gestione dei dati in tempo reale e viene configurato nei Parametri il nuovo parametro Reparto articoli non codificati, se viene letto un codice a barre di un articolo inesistente è possibile procedere ad una immediata autocodifica per poter proseguire nella vendita. Per l inserimento temporaneo del prezzo, appare una apposita schermata e verrà inserito nel database un articolo riportante come codice e codice a barre il barcode letto in fase di vendita, come reparto quello definito nei parametri, e come descrizione temporanea la stessa del reparto. Si consiglia di destinare un reparto specifico per questa funzione: sarà cosi possibile poi a fine giornata individuare quali sono gli articoli venduti dal reparto provvisorio in questione e procedere al completamento dell anagrafica articolo (inserendo il reparto corretto, il codice, eventuale famiglia, sottofamiglia, prezzo, ecc.). Pag. 3 di 6 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

118 Release Data 30/10/09 Tipo UPDATE Altre implementazioni Modulo Abbigliamento: nel wizard, corretta anomalia nell indicazione delle taglie (in ordine alfabetico anziché di inserimenti), aggiunto il totale della colonna quantità e della colonna importo. Stampa fatture su ECR protocolli Xon-Xoff: abilitata la stampa delle fatture in modalità fiscale sulle stampanti di marca 3I che utilizzano il protocollo Xon-Xoff. Attenzione: Poiché viene utilizzato una versione diversa del protocollo standard o dal protocollo in uso da altri produttori, nella schermata dei parametri di configurazione del protocollo Xon Xoff occorre ora selezionare se si utilizza il protocollo in versione Custom, Asem/Fasy oppure 3I. Avviso prezzi = 0: qualora venga inserito in uno scontrino un articolo a prezzo zero, il programma può emettere un avviso e richiedere la digitazione obbligatoria del prezzo. Per attivare questa funzione occorre definire il parametro Segnala articoli a prezzo zero nella sezione Parametri Interfaccia di Vendita. Se il prezzo di un articolo è uguale a zero, appare la schermata in cui digitare il prezzo desiderato. Anagrafica Articoli: codifica automatica. Introdotta la possibilità di generare automaticamente un codice articolo (in maniera similare a quanto già può avvenire per i codici a barre) in base a una lunghezza e criterio predeterminati. Nella sezione Parametri Altro impostare il parametro per definire se generare un codice numerico, alfanumerico o nessun codice e definire la lunghezza minima. Pag. 4 di 6 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

119 Release Data 30/10/09 Tipo UPDATE Gestione Card FIDELITY abbinate a listino clienti: è stata introdotta la possibilità, tramite la gestione delle card di tipo FIDELITY, di utilizzare anche nell interfaccia di vendita l associazione di un particolare listino di vendita (ad esempio un listino grossisti) ad un determinato cliente. In pratica, la lettura di una card fidelity cliente (anche fittizia) implica un automatico cambio di listino (quello legato al cliente specifico), che sarà utilizzato durante l immissione degli articoli. Qualora il conto venga chiuso con un genera documento, questo sarà automaticamente intestato al cliente abbinato alla card. Questi i dettagli di funzionamento: L utente crea un profilo card fidelity (ad esempio GROSSISTI ) e crea una card per ogni cliente grossista Durante la fase di vendita, legge la card a inizio scontrino (la card può non esistere fisicamente e si effettua la ricerca tramite anagrafica) La card è associata a un cliente pertanto viene settato il listino presente in anagrafica cliente (solo se il listino è stato abbinato in anagrafica ed è diverso dal listino postazione). A video compare il nome del cliente nella riga di riferimento sullo scontrino. Se è stata selezionata una anagrafica/card errata, occorre ricominciare lo scontrino L immissione articoli procede normalmente, utilizzando i prezzi del listino settato e applicando le eventuali promozioni legate al profilo della card. Il profilo Grossisti ad esempio potrebbe avere delle sue promozioni oppure impedire le promozioni di base; fare attenzione in questo caso a come impostare il parametro di gestione delle priorità nei parametri delle card tra priorità set migliore o priorità profilo card. Ad esempio se nei parametri è applicato il set migliore, verrebbero applicate al listino del cliente le promozioni migliorative di altri profili o del profilo *no card, per impedire questo ed esser certi che non avvengano cambi di prezzo impostare nei parametri l uso fisso del profilo card. ECCEZIONE: viene gestita l eccezione sull interpretazione del prezzo della bilancia o Caso 1: bilance on line: il campo quantità inviato dalla bilancia nel file sacchettone viene moltiplicato per il prezzo di listino dell articolo, in base al listino settato con la card e indipendentemente dal prezzo indicato dalla bilancia o Caso 2: bilance off line: in questo caso occorre fare attenzione al parametro di gestione Se è Quantità fissa =1 non è possibile applicare il cambio di prezzo in quanto non è nota la Quantità effettiva: in tal caso viene mantenuto il prezzo indicato nel barcode Se è Ricalcola Quantità da prezzo viene ricavata la quantità dividendo il prezzo indicato nel barcode per il prezzo del listino postazione e poi rimoltiplicata per il prezzo del cliente Se è Quantità contenuta nel barcode, la quantità indicata nel codice a barre viene moltiplicarla per il prezzo del listino settato Se per chiudere la vendita viene utilizzata la funzione GENERA DOCUMENTO (o anche fattura ECR), la finestra di richiesta del cliente è già posizionata sul cliente selezionato tramite card senza possibilità di variazione. Al termine dell operazione, l interfaccia di vendita si riposiziona automaticamente sul listino impostato prima della variazione dovuta alla card (quindi il listino predefinito della postazione oppure il listino variato manualmente tramite la funzione di cambio listino). Pag. 5 di 6 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

120 Release Data 30/10/09 Tipo UPDATE Documenti di magazzino: posizionandosi con il mouse sul cliente o fornitore indicato come intestatario del documento, appare ora un box giallo che visualizza le note del cliente o fornitore Import Articoli: a differenza del precedente sistema, che immetteva il prezzo importato dal file articoli in tutti i listini, ora il prezzo importato viene messo solamente nel listino predefinito della postazione, lasciando invariati gli altri (o ponendoli a zero nel caso di nuovi articoli). In questo modo è possibile effettuare più volte l importazione cambiando il listino predefinito oppure duplicare il listino appena importato su un altro (con il programma di ricalcolo listini) e procedere ad un nuovo import. Prossimamente verrà gestito anche un import automatico di più listini con una unica operazione. Tasto FINE LAVORO: è stato inserito tra i tasti delle Funzioni dell interfaccia di vendita, nella sezione Gestione, un tasto di FINE LAVORO che corrisponde all uscita dall applicazione effettuata con il tasto X. Se lo si desidera, è possibile posizionare questo tasto anche nelle pagine articoli dall editor della pulsantiera. Gestione Memorie: il contenuto delle 35 memorie viene ora memorizzato nel database e non viene più perso alla chiusura del programma; le memorie vengono quindi condivise anche nella rete locale, in quanto le 35 posizioni non fanno più riferimento alla singola postazione. A ciascuna memoria può inoltre essere attribuito un nome, che mantiene fino ad una successiva rassegnazione. Risoluzione Anomalie Prima nota: risoluzione anomalia nel calcolo o scorporo imponibile/iva (venivano invertiti) durante la registrazione manuale di una fattura di acquisto o vendita, a seconda di come si premevano determinati tasti. Utility di rivalorizzazione documenti: nel caso di rivalorizzazione a ultimo prezzo di acquisto, se al prezzo era stato applicato uno sconto questo non veniva considerato Emissione fatture a seguito di lettura card fidelity: se una vendita iniziata con la lettura di una card fidelity veniva chiusa con emissione di fattura, al documento di magazzino non veniva attribuito il numero (che quindi risultava assente in stampa), pur procedendo regolarmente la numerazione progressiva. Pag. 6 di 6 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

121 DOCUMENTAZIONE TECNICA Programma Descrizione RETAIL MOBILE Note di installazione e utilizzo programmi Pocket Retail Cod. documento WP-RetailMobile Rev. e Data Rev. 1 del 09/10/2009 Pag.: 1 di 4 Introduzione RetailMobile è il software per palmari di tipo PocketPC per la raccolta delle comande in Retail Shop Automation, qualora venga attivato l apposito modulo Terminali palmari per la piccola ristorazione. Prerequisiti - RetailMobile si basa sul.net Compact Framework versione 3.5 (scaricabile da qui: e necessita che questo sia correttamente installato sul dispositivo portatile. - La rete wireless deve essere stata configurata e testata tramite ping da pc a palmare. - Occorre aggiornare Retail Shop Automation alla versione o successive - Deve essere abilitato il modulo relativo ai terminali portatili e occorre configurare i palmari da Configurazione ->Parametri->Terminali Palmari inserendo l indirizzo IP del palmare. - ActiveSync o il Gestore dei dispositivi Windows Mobile se si utilizza Vista devono essere correttamente installati e configurati. Installazione - Collegare il palmare utilizzando l'apposito cavo alla porta USB del PC. - Avviare il setup per il.net Compact Framework e verificarne il corretto trasferimento e l'installazione sul palmare. - Avviare il setup RetailMobileSetup e verificarne il corretto trasferimento e l'installazione sul palmare. - Prima di avviare il software RetailMobile occorre avviare l applicazione MobileConfig nella quale va impostato l indirizzo IP dell host con il quale si collega il palmare e gli altri parametri richiesti. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

122 Programma Descrizione DOCUMENTAZIONE TECNICA RETAIL MOBILE Note di installazione e utilizzo programmi Pocket Retail Cod. documento WP-RetailMobile Rev. e Data Rev. 1 del 09/10/2009 Pag.: 2 di 4 Utilizzo del software Login Appena effettuata la connessione, RetailMobile scaricherà le informazioni necessarie (come reparti, articoli, venditori) e presenterà la schermata di login in cui è possibile inserire il nome del venditore per l'accesso all'applicazione. Al momento non è gestita la password sull utente. Elenco Tavoli L Elenco Tavoli rappresenta la mappa delle 35 memorie fisse, e permette di aprire l'oggetto selezionato e inserire le ordinazioni per i tavoli. Funzionalità Il menu Elenco Tavoli permette di impostare la mappa scegliendo tra diverse modalità (Elenco righe, Icone distanziate e Elenco colonne). Inoltre è possibile impostare la dimensione dei caratteri della mappa tramite i pulsanti + e -. La dimensione viene memorizzata. La maschera dispone di una ricerca testuale utile nell'individuare velocemente un tavolo ad esempio in un elenco particolarmente lungo. Un tavolo di colore verde indica che non è occupato. I tavoli di colore rosso presentano, oltre al codice e alla descrizione, anche l'orario di inizio occupazione. Il pannello in basso ospita: il pulsante Apri Tavolo (che permette di accedere all'oggetto selezionato (vedi Maschera Tavolo/Prenotazione); Il Menu della maschera Le icone di stato Il tasto menu della maschera contiene le seguenti voci: Aggiorna stato. Invia una richiesta al server circa lo stato attuale dei tavoli in elenco. Menu Visualizza. Imposta la dicitura degli oggetti nella mappa secondo la modalità specificata. Chiudi sessione. Termina il programma. Le icone indicano: Il numero di richieste in coda (cioè le richieste prese in modalità off-line in attesa di essere trasmesse). Lo stato della batteria. Lo stato della rete. Rosso indica la mancata connessione alla rete. Giallo indica la connessione alla rete ma la mancata connessione all Host. Verde notifica la connessione completa a rete e Host. All interno dell icona vi è l indicazione della percentuali di qualità della connessione. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

123 DOCUMENTAZIONE TECNICA Programma Descrizione RETAIL MOBILE Note di installazione e utilizzo programmi Pocket Retail Cod. documento WP-RetailMobile Rev. e Data Rev. 1 del 09/10/2009 Pag.: 3 di 4 Maschera Tavolo/Prenotazione Da qui è possibile inserire le ordinazioni. La maschera di inserimento comande è suddivisa nelle sezioni: Lista comande Lista piatti Pulsantiera menu Pannello funzioni La lista comande visualizza l'elenco dei piatti ( o degli extra nel caso di PocketHotel ) dell'ordinazione. Le righe di colore grigio indicano comande precedentemente inserite. Le righe di colore bianco indicano comande inserite nella sessione corrente. I tasti + e modificano la dimensione dei caratteri che viene memorizzata nelle impostazioni. E' possibile interagire con la riga selezionata tramite alcune funzioni speciali basate sul movimento del pennino (strisciate). Le operazioni possibili sono le seguenti: Dal basso verso l'alto: La quantità viene incrementata di uno. La funzionalità è disabilitata per i piatti a peso. Dall'alto verso il basso: La quantità viene decrementata di uno. La funzionalità è disabilitata per i piatti a peso. Da sinistra verso destra: Viene visualizzato un editor per la modifica della quantità. Da destra verso sinistra: Si procede alla cancellazione della riga, dopo conferma dell'utente. La lista piatti elenca i piatti che è possibile ordinare, suddivisi per reparto. Selezionando un reparto questo verrà aperto o chiuso. Selezionando un piatto questo verrà aggiunto (a meno che non sia esaurito) alla lista comande. I tasti + e modificano la dimensione dei caratteri che viene memorizzata nelle impostazioni. Il tasto < o > espande o chiude tutte le categorie visualizzate. La pulsantiera menu è un pannello che mette a disposizione alcune funzionalità per l'inserimento e la modifica delle comande: + : Incrementa di uno la quantità della comanda selezionata. - : Decrementa di uno la quantità della comanda selezionata. N : Apre un editor per la modifica della quantità della comanda selezionata. X : Elimina la riga selezionata dopo conferma dell'utente. OK : Conferma le modifiche effettuate sul tavolo ( o prenotazione ) e le invia. NO : Annulla le modifiche effettuate. Il pannello funzioni mette a disposizione: Menu visualizza Permette di visualizzare la maschera secondo alcune modalità. Oltre alla modalità standard, fin qui descritta, sono selezionabili le modalità - Per mancini sposta a sinistra l'elenco piatti e a destra l'elenco comande. - Codice piatto visualizza, in sostituzione della lista piatti, un campo in cui è possibile immettere un codice corrispondente al piatto da aggiungere. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

124 DOCUMENTAZIONE TECNICA Programma Descrizione RETAIL MOBILE Note di installazione e utilizzo programmi Pocket Retail Cod. documento WP-RetailMobile Rev. e Data Rev. 1 del 09/10/2009 Pag.: 4 di 4 - Senza lista piatti, visualizza solo l elenco dei piatti tra cui selezionare le nuove comande ma non mostra l elenco delle comande già prese (visualizza solo l ultima) Stato batteria Riporta lo stato della batteria del dispositivo Stato della connessione Riporta lo stato della connessione. Funzionalità Online / Offline RetailMobile supporta il funzionamento anche in assenza o perdita della connessione alla rete wireless. Il sistema rileva quando la connessione è attiva; in caso negativo mantiene in memoria l'elenco delle comande inviate per trasmetterle non appena la rete torna disponibile. Il sistema rileva e notifica lo stato della connessione tramite l'apposita icona: Rosso indica la mancata connessione alla rete. Giallo indica la connessione alla rete e la mancata connessione a PocketHost. Verde notifica la connessione completa a rete e PocketHost. In caso di avvio di RetailMobile in assenza di connessione è possibile caricare i dati (relativi a lista piatti e informazioni utente, se presenti), utilizzati nell'ultima sessione di lavoro. Le ordinazioni effettuate verranno inviate automaticamente a connessione effettuata. Caratteristiche e limiti rispetto a Gerì Mobile Si sottolinea che il modulo Terminali palmari per bar e piccola ristorazione di Retail Shop Automation è esplicitamente pensato per la gestione di bar, pub o locali che effettuano una piccola ristorazione, pertanto non sono gestite ne previste tutte le funzionalità presenti nell applicativo dedicato Gerì Automation. In particolare - Sono gestite fino a 35 memorie, alias tavoli - E possibile collegare solo 1 o 2 palmari di tipo PocketPC - Non sono gestite caratteristiche avanzate come sequenze o variazioni Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

125 Release Data 19/08/09 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1723.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione , corrispondente all ultimo SETUP rilasciato. L UPDATE non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Nota bene: Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni fino alla compresa. se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, elaborando prima con forza import/forza export i pacchetti di sincronizzazione ancora in sospeso e sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. Nuove implementazioni Ricalcolo listini: introdotta opzione per saltare il ricalcolo sugli articoli la cui base di ricalcolo risulta essere pari a zero. Ad esempio, se si imposta un prezzo manuale su un articolo mai acquistato e poi si effettua il ricalcolo sulla base dell ultimo prezzo di acquisto, selezionando questa opzione si evita che il prezzo dell articolo venga azzerato (perché si evita di applicare il ricalcolo sulla base zero) Rivalorizzazione documenti: aggiunto tra i metodi di rivalorizzazione la voce prezzo medio di carico. Aggiunta opzione per la rivalorizzazione di tutte le righe del documento e non solo di quelle a zero. Modulo Abbigliamento: introdotta la possibilità nel wizard abbigliamento dell editor documenti di poter reimpostare il prezzo di vendita di un articolo anche se già creato in precedenza (mentre prima lo si poteva fare solo per articoli nuovi) Risoluzione anomalie Collegamento con Geri/Hotel: Import Articoli/Extra: risolta anomalia in fase di import (che bloccava con un errore l importazione) dovuta all introduzione dei sottoconti di costo e ricavo nell anagrafica articoli Stampa documenti: introdotta ottimizzazione che riduce le possibili attese nella stampa dei documenti, creatasi con la versione a seguito dell introduzione di nuovi campi nel dataset (l anomalia si presentava solo su archivi con anagrafica articoli molto ricca) Pag. 1 di 1 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

126 Release Data 03/07/09 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1722.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione , corrispondente all ultimo SETUP rilasciato. Non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Nota bene: Questo aggiornamento contiene anche le versioni , , , , , , , , , , , , , , Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque tutte le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, elaborando prima con forza import/forza export i pacchetti di sincronizzazione ancora in sospeso e sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. Nuove implementazioni Export Automatico scontrini/documenti: è possibile ora effettuare l export anche in base ad un timer automatico, oltre che dal pulsante Export movimenti o alla chiusura programma. Per abilitare questa funzione impostare i minuti di intervallo di export nell apposito parametro nella sezione Parametri - Import/Export. Nota Bene: Il timer viene verificato dopo la stampa di ogni scontrino (non essendo possibile avviare l export durante una transazione in corso) pertanto si consiglia di utilizzare questa funzione in abbinamento con la funzione di export automatico alla chiusura del programma e utilizzando il criterio di export incrementale in accodamento. Attenzione: si ricorda che in caso di installazioni in rete, l export va abilitato solamente su una postazione. Stampa Documenti - Personalizzazione: aggiunto nel dataset di stampa dei documenti di magazzino il campo LINEA_PREZZOLISTINO. Nei documenti esso viene valorizzato con il prezzo di vendita di listino in base al listino attualmente in essere e attivo sulla postazione e non dipende pertanto in alcun modo dal prezzo unitario del rigo documento. Magazzino Inventario: aggiunta tra la valorizzazione delle rimanenze finali nella stampa dell inventario la valorizzazione al PREZZO DI VENDITA, per ottenere una valorizzazione del magazzino all ipotetico prezzo di vendita. Il listino utilizzato per la valorizzazione è il listino predefinito della postazione. Clienti Classificazione per categoria: è stata introdotta la nuova tabella CATEGORIE CLIENTI, per classificare in categorie statistiche i clienti. Nell anagrafica dei clienti è quindi possibile associare l anagrafica stessa ad una delle categorie reimpostate. Tale classificazione potrà essere utilizzata nella nuova stampa ELENCO CLIENTI. Fornitori Classificazione per categoria: è stata introdotta la nuova tabella CATEGORIE FORNITORI, per classificare in categorie statistiche i fornitori. Nell anagrafica dei fornitori è quindi possibile associare l anagrafica stessa ad una delle categorie reimpostate. Tale classificazione potrà essere utilizzata nella nuova stampa ELENCO FORNITORI. Pag. 1 di 12 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

127 Release Data 03/07/09 Tipo UPDATE Cambio Listino: la funzione di cambio listino, come è noto, serve per cambiare il listino attivo sulla postazione; il listino così impostato ha valore fino ad un nuovo cambio (o fino a quando si riavvia il programma). E ora possibile, tramite un parametro, rendere il cambio listino TEMPORANEO PER UNA SOLA TRANSAZIONE: ultimata la vendita verrà automaticamente reimpostato il listino predefinito della postazione. Per attivare questa opzione, in maniera fissa sulla postazione, abilitare il parametro Cambio listino temporaneo in Parametri Scontrini Parametri Parametri Vari Bilance On Line: supportata la nuova famiglia di bilance METTLER TOLEDO. Per tutte le bilance collegabili di questa marca viene gestito il carico automatico dei PLU e l esplosione dello scontrino, cioè il riconoscimento automatico di tutti gli articoli presenti in un sacchettone che contiene merci differenti abbinate ad un unico scontrino della bilancia. Vedi in appendice i parametri di gestione e configurazione. Elenchi Elenco Clienti: introdotta (e disponibile nel modulo base) la stampa dell elenco clienti. Essa può essere richiesta in base a vari filtri e parametri, come indicato dalla figura. o Oltre ai filtri per Categoria, venditore, città, provincia e CAP, è possibile effettuare le stampe dei clienti fidelizzati con card, oppure le stampa solo dei clienti con o cellulare. o La stampa può essere ordinata alfabeticamente, oppure per provincia e città, per CAP o per data di nascita. o Con il modulo SMS la stampa dei clienti con cellulare può essere utilizzata per l invio automatico di SMS, tramite l apposito modulo (vedi oltre). o Sono già disponibili due report di tipo sintetico o dettagliato. I report sono comunque facilmente personalizzabili tramite il Report Designer. Elenchi Elenco Fornitori: introdotta (e disponibile nel modulo base) la stampa dell elenco fornitori. Analogamente all elenco clienti, essa può essere richiesta in base a vari filtri e parametri (per Categoria, venditore, città, provincia e CAP, solo con o solo con cellulare). Anche in Pag. 2 di 12 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

128 Release Data 03/07/09 Tipo UPDATE questo caso con il modulo SMS la stampa dei fornitori con cellulare può essere utilizzata per l invio automatico di SMS, tramite l apposito modulo (vedi oltre). Sono già disponibili due report di tipo sintetico o dettagliato. I report sono comunque facilmente personalizzabili tramite il Report Designer. Ricerca Articoli: tastiera virtuale. Aggiunto il pulsante per richiamare la tastiera virtuale touch screen nella schermata di Ricerca articoli sull interfaccia di vendita. Ricerca articoli: prezzo di vendita: nella schermata di ricerca articoli, una volta ottenuti i risultati della ricerca, cliccando su uno degli articoli trovati verranno mostrati in basso oltre alla descrizione completa dell articolo, anche il prezzo di vendita, in base al listino postazione Interfaccia di vendita: Immissione manuale codici a barre: è stato aumentato lo spazio visivo nella casella per l imputazione manuale, tramite touch screen, di codici a barre non letti automaticamente. Il più ampio spazio consente l immissione anche di immettere codici con un moltiplicatore (ad es. 12x ). Interfaccia di vendita: Articoli non codificati: se, tramite lettore barcode, viene letto un codice a barre non codificato il programma ora visualizza una finestra di errore che non può essere accidentalmente superata da una successiva lettura con barcode, ma deve essere necessariamente sbloccata manualmente dall operatore. NB: Il segnale sonoro di errore che viene inviato utilizza il messaggio di errore di sistema di windows, pertanto segue le impostazioni di volume e natura del suono impostate nel pannello do controllo e richiede l utilizzo di casse acustiche. Bilance On Line: supportata la nuova famiglia di bilance BIZERBA. Per tutte le bilance collegabili di questa marca viene gestito il carico automatico dei PLU e l esplosione dello scontrino, cioè il riconoscimento automatico di tutti gli articoli presenti in un sacchettone che contiene merci differenti abbinate ad un unico scontrino della bilancia. Vedi in appendice i parametri di gestione e configurazione. Risoluzione anomalie Griglia documenti: ripristinata la colonna Fornitore nella griglia dell elenco documenti, che era stata accidentalmente soppressa in una recente versione Import da lettore ottico: nell import da interfaccia di vendita, se il lettore contiene codici a barre inesistenti, il programma di import si bloccava. Ora procede con l import degli articoli successivi, indicando a video il codice a barre del prodotto inesistente. Ovviamente il codice mancante andrà perso e non sarà possibile reimpostarlo. Import articoli da file: corretta anomalia che impediva l import degli articoli con descrizione superiore ai 64 caratteri. Ora gli articoli vengono comunque importati con la descrizione troncata. Distinta Base: risolta anomalia nella generazione dei documenti di produzione qualora in un documento scontrino vi fossero più righe con lo stesso articolo padre. Pag. 3 di 12 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

129 Release Data 03/07/09 Tipo UPDATE Gestione COMANDA o Scontrino di reparto non fiscale: questa gestione, se attivata, consente di stampare uno scontrino non fiscale AGGIUNTIVO, in seguito all emissione di uno scontrino o preconto. Dopo la stampa dello scontrino verranno stampati in successione uno o più scontrini non fiscali riportanti gli articoli presenti nello scontrino e raggruppati per REPARTI, dando luogo ad una stampa per ogni reparto. Questi scontrini verranno stampati sul registratore di cassa oppure su una stampante collegata al sistema, a seconda di quanto specificato direttamente nel reparto. Su ciascun reparto occorre abilitare la stampa comande e indicare se essa deve avvenire sul registratore di cassa collegato alla postazione oppure su una stampante (che va installata in ambiente windows). E possibile scegliere se stampare o meno il prezzo dell articolo sulla comanda. La stampa avviene in maniera fissa, senza possibilità di personalizzazione, e con le impostazioni di lunghezza riga e taglio carta che sono state specificate nella sezione Scontrini-Stampa, STAMPE NON FISCALI, dei Parametri. Gli articoli presenti nello scontrino vengono raggruppati per reparto e se nel reparto è abilitata la stampa comanda, viene stampato lo scontrino non fiscale corrispondente. Per abilitare sulla postazione la gestione delle comande, oltre all attivazione nella tabella reparti, occorre attivare un parametro anche sulla postazione. Il parametro si trova nella sezione Scontrini Parametri e si chiama Abilita Stampa comande. Questa gestione non è soggetta a moduli, ed è pertanto disponibile anche nella versione Retail Base. Pag. 4 di 12 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

130 Release Data 03/07/09 Tipo UPDATE Nuovo Modulo: EDICOLE Il modulo EDICOLE consiste nell interfacciamento di Retail con il sistema nazionale INFORIV. INFORIV è il software (realizzato su progetto IBM-FIEG) con il quale i distributori delle edicole aggiornano le edicole stesse inviando quotidianamente il catalogo delle pubblicazioni e le bolle di carico della giornata successiva. Tramite INFORIV il distributore, e di conseguenza gli editori, ricevono le informazioni sul venduto, che l edicola deve giornalmente trasmettere. E compito di INFORIV gestire il magazzino dei periodici, registrare i carichi provenienti dal distributore e gestire il complesso meccanismo delle RESE. Grazie all integrazione con RETAIL, INFORIV può ricevere i dati del venduto direttamente dal software di vendita, che oltre ai giornali ha il vantaggio di poter gestire una più ampia scelta merceologica di prodotti, cosa che INFORIV non fa, e di conseguenza gestire le rese per differenza col venduto. L applicazione più idonea di questo modulo dunque si ha nei punti vendita che abbinano all edicola altri servizi (ad es. bar e/o tabacchi) e che quindi devono gestire una situazione promiscua di vendita. Tra le caratteristiche fondamentali di questa integrazione vi è il fatto che il catalogo inviato da INFORIV contiene il codice a barre della pubblicazione (comprensivo dell addon di 5 caratteri) e il prezzo. In questo modo il punto vendita semplicemente leggendo il codice a barre potrà effettuare immediatamente la vendita di qualunque pubblicazione abbia ricevuto in negozio. Requisiti di utilizzo Software INFORIV: l edicola deve installare il software INFORIV in accordo con il proprio distributore locale di giornali. Essendo infatti il distributore locale che aggiorna e invia i dati, è lo stesso distributore che deve a sua volta avere il software INFORIV e gestirlo. Tipicamente il distributore fa pagare all edicola un piccolo canone per la gestione del servizio, mentre il software è gratuito per l edicola. Lasersoft è in contatto con la Federazione Italiana Editori Giornali e può eventualmente promuovere presso FIEG i rivenditori che volessero a loro volta diventare anche installatori di INFORIV. Lettore Barcode: occorre verificare che il punto vendita abbia un lettore di barcode che possa essere configurato per la lettura dell add-on, cioè il codice di 5 caratteri che segue il tradizionale EAN13. Nelle pubblicazioni infatti il codice EAN distingue il periodico, mentre l add-on distingue l edizione specifica. Software RETAIL: è sufficiente acquistare il modulo EDICOLE e seguire le istruzioni di configurazione e utilizzo riportate oltre. Il modulo EDICOLE può essere abbinato anche al semplice prodotto base e non richiede moduli aggiuntivi obbligatori. Configurazione Se viene attivato il modulo EDICOLE, diventa disponibile una nuova sezione nei PARAMETRI, in cui vanno indicati i percorsi dei file di scambio. Nella figura sono indicati i percorsi standard previsti da INFORIV. Il reparto è necessario per la codifica automatica degli articoli di catalogo provenienti da INFORIV. Pag. 5 di 12 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

131 Release Data 03/07/09 Tipo UPDATE Queste impostazioni devono corrispondere a quelle contenute nel file ESPORTA.INI della configurazione di INFORIV, di cui riportiamo un esempio [Catalogo] File_catalogo = c:\inforiv\catalogo.dat Criteri = N.Id_numero > 0 AND (N.FornitoDL>0 OR N.FORNITO>0) AND N.Prz_copert>0 AND ((empty(n.dat_resa) AND empty(n.dat_ultima)) OR (N.dat_uscita>=Date() AND not empty(n.dat_resa))); N - alias of NUMERI Attivazione = yes File_aggiornamento = c:\inforiv\update.dat [Vendite] File = c:\inforiv\vendite.dat Log = c:\inforiv\vendite.log Oper_codice = -2 ; operator code in INFORIV Interval = 60 ; NN minuti Per quanto riguarda l export delle vendite, esso può essere effettuato manualmente dall interfaccia di vendita cliccando sul pulsante EXPORT MOVIMENTI oppure automatizzato indicando nei parametri ogni quanti minuti effettuarlo. Import Catalogo e aggiornamenti INFORIV ed Export vendite L import del catalogo e degli aggiornamenti viene effettuato cliccando sul tasto IMPORT ARTICOLI tra le funzioni dell interfaccia di vendita. L import non è automatizzabile in quanto occorre che prima, Pag. 6 di 12 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

132 Release Data 03/07/09 Tipo UPDATE dal software INFORIV, venga effettuato manualmente il corrispondente EXPORT, che genera il file catalogo.dat. L aggiornamento delle bolle di carico da parte del software INFORIV genera inoltre il file update.dat. La procedura di import li elabora sempre automaticamente entrambi. In fase di import vengono generati gli articoli nuovi o aggiornati quelli pre-esistenti. Per la gestione dei diversi codici a barre corrispondenti alle varie edizioni di uno stesso giornale (ad esempio il settimanale Panorama è un unico articolo con un codice EAN fisso ma con 52 addon differenti nel corso dell anno) viene utilizzato il sistema dei codici a barre addizionali: in tal modo viene assicurata sempre la lettura di tutti i numeri. Inoltre, pur non essendo richiesto il modulo varianti, Retail gestisce ogni pubblicazione come un articolo che ha per varianti l anno di pubblicazione e il numero. Questo serve per gestire alcune situazioni particolari, quali ad esempio quella in cui nel catalogo sia presente il codice EAN13 della pubblicazione ma non l addon del numero in edicola, e quindi Retail in questi casi chiede manualmente all operatore di indicare a quale edizione si riferisce l articolo venduto. Analogamente può succedere che, per difetti di stampa, l addon non venga letto dal lettore, e quindi la relativa specifica verrà richiesta a video dal software Retail. Può capitare infine che il codice a barre presente nel catalogo del distributore sia diverso da quello effettivamente stampato sul giornale, questo perché non sempre il distributore invia il dato corretto oppure perché l editore cambia il codice a barre. Normalmente, poiché l edicolante deve effettuare il controllo della bolla di carico per controllare se le quantità indicate corrispondono a quelle effettivamente consegnate, e lo fa utilizzando il lettore ottico, è in quella fase che l edicolante stesso si dovrebbe accorgere del barcode differente e quindi apportare la correzione in INFORIV, che la trasmetterà a RETAIL. Nota bene: se non si vuole riavviare l interfaccia di vendita dopo aver acquisito gli articoli del catalogo, occorre abilitare in configurazione il parametro Aggiornamento Automatico Articoli/Promozioni. Per quanto riguarda l export, esso viene effettuato semplicemente cliccando sul pulsante EXPORT MOVIMENTI oppure può essere automatizzato tramite il timer nei parametri. Una volta effettuato l export, è necessario eseguire il corrispondente IMPORT nel software INFORIV (che può, anche in quel caso, essere regolato da un timer). L export contiene esclusivamente le vendite relative agli articoli INFORIV la cui anagrafica è stata importata tramite il catalogo. L eventuale gestione del magazzino dei periodici è ad esclusiva pertinenza del software INFORIV non essendo possibile importare in automatico le bolle di carico comprensive delle quantità esatte né gestire i resi. Pag. 7 di 12 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

133 Release Data 03/07/09 Tipo UPDATE NUOVO MODULO: INVIO SMS Il nuovo modulo opzionale SMS consente di estrarre dalle anagrafiche clienti e fornitori del programma tutti quelle per le quali è stato inserito un recapito di telefono cellulare e di inviare in automatico, alla lista così ottenuta, un messaggio SMS per avvisi, promozioni o qualunque altra comunicazione. Il servizio prevede l acquisto di pacchetti di SMS prepagati, che verranno spediti tramite una facile interfaccia web. Non occorre quindi nessun dispositivo da collegare al computer, essendo sufficiente il solo collegamento ad internet. Per l acquisto del modulo opzionale e dei kit di SMS rivolgersi al proprio rivenditore LASERSOFT. Nelle nuove procedure Elenco Clienti ed Elenco Fornitori, se viene richiesta la lista solo con cellulare appare il pulsante SMS, che genera automaticamente un file con tutti i numeri di cellulare dei clienti o fornitori che corrispondono ai criteri selezionati. Tale file verrà poi utilizzato nella pagina web di invio messaggi, come indicato in seguito, che verrà automaticamente avviata dallo stesso pulsante. E necessario tuttavia che, all attivazione del modulo, vengano inseriti nei Parametri di configurazione, nell apposita nuova sezione SMS, l indirizzo http della pagina del servizio e l username e la password che vi verranno comunicati al momento dell acquisto. Una volta attivato il servizio ed acquistati i pacchetti di SMS, cliccando sul tasto SMS si verrà reindirizzati ad una pagina come quella indicata di seguito: Pag. 8 di 12 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

134 Release Data 03/07/09 Tipo UPDATE L interfaccia, semplice e intuitiva, consente la spedizione di SMS singoli oppure l INVIO MULTIPLO SMS (in base al file esportato). Impostare come tipologia di destinatari FILE DI ELENCO Tramite il tasto SFOGLIA selezionare e caricare il file con gli SMS esportato dal programma Se lo si desidera, temporizzare l invio dei messaggi Premere INVIA per spedire Pag. 9 di 12 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

135 Release Data 03/07/09 Tipo UPDATE NUOVA FUNZIONALITA : STAMPA FATTURE ECR IN MODALITA FISCALE I produttori di stampanti fiscali stanno omologando nuovi firmware per gestire in maniera fiscale sul registratore di cassa la stampa delle fatture. Questo significa che la fattura non verrà più stampata alla stregua di uno scontrino non fiscale, ma sarà contemplata e contenuta nella memoria fiscale del registratore e i totali delle fatture compresi nella chiusura serale del registratore come documenti di classe II. Non tutti i modelli delle stampanti e i firmware gestiscono questa funzionalità, che è stata implementata in maniera diversa dai vari produttori, pertanto occorre sempre far riferimento al produttore della stampante per sapere se e in che modalità è possibile gestire le Fatture su ECR nel modo fiscale In Retail shop Automation verranno adottati i nuovi protocolli di stampa a mano a mano che vi verranno resi disponibili dai produttori e in base ai collaudi qualità necessari, ma verrà sempre mantenuta, per chi lo desidera, l attuale modalità non fiscale di stampa. Per questo motivo, per attivare la nuova modalità, ove possibile, è stato introdotto il parametro stampa fatture in modalità fiscale nella sezione Parametri Scontrini Stampa. Nota Bene: Non abilitando questo parametro, è comunque possibile continuare a stampare la fattura nel formato precedente. I modelli attualmente supportati sono i seguenti: Stampante EPSON FP81-FP90 La stampa fatture in modalità fiscale è gestita sui modelli FP81 e FP90II a partire dalla versione di firmware 2.0x. Per attivare la stampa fatture occorre fare una serie di impostazioni di configurazione e programmazione direttamente sulla stampante fiscale e tramite il programma FP-Wizard (versione 1.58). Fare riferimento al documento di Epson per la gestione di fatture e ricevute contenuto nel file EPSON_Gestione_fatture.pdf allegato a questo rilascio e seguire scrupolosamente tutte le istruzioni in esse indicate. Nota bene (caratteristiche del firmware della stampante): 1. Nella chiusura fiscale di fine giornata gli importi delle fatture NON vengono sommati nel totale del giorno e nel Gran Totale, essi vengono riportati a parte nella voce Totale del giorno doc. Classe II. 2. Nelle letture della stampante fiscale dei totali di reparto e nei rapporti finanziari, pagamenti e IVA, le fatture NON sono considerate. Utilizzare i totali forniti dal gestionale. Pag. 10 di 12 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

136 Release Data 03/07/09 Tipo UPDATE Stampante KUBE FP e XKUBE F Per la stampa fatture sul modello KUBE FP occorre il firmware versione 1.58, ed è possibile procedere in due modi in modalità Xon/Xoff, per attivare la stampa fatture, occorre la versione ECR dei prodotti fiscali, per cui nel caso di presenza di una KubeFP occorre effettuare la migrazione a ECR, tramite l'acquisto di un apposito KIT (Tastiera K35 e MMC di migrazione del software da FP a ECR). in alternativa è possibile, e preferibile, collegare la stampante in Protocollo Custom, selezionando la nuova voce Custom tra i registratori di cassa supportati. In questo caso il supporto della fattura in modalità fiscale è nativo sul protocollo e non richiede espansioni ma solo la riconfigurazione del protocollo sulla stampante (che va cambiato da Xon/Xoff a Custom FP, con il comando 6660 F1). Per la stampa fatture sul modello X KUBE F occorre il firmware versione 1.26, ed è possibile utilizzare indifferentemente le due configurazioni, senza necessità di espansioni, essendo il modello XKUBE nativo in modalità ECR. Occorre configurare opportunamente la stampante (impostando il tipo di protocollo desiderato e le modalità di collegamento) tramite l utility di Custom FiscalSuite (aggiornata per la gestione del formare 1.26). Si consiglia di preferire la modalità in protocollo Custom. ATTENZIONE! Per il funzionamento della stampante X-KUBE in protocollo Custom occorre impostare nei parametri di configurazione di Retail, sezione Scontrini Stampa, nei parametri del collegamento seriale del protocollo, il valore RTS/CTS nel Controllo di Flusso. ATTENZIONE! E assolutamente obbligatorio che la configurazione dei reparti e dell IVA sulla stampante fiscale corrisponda a quella impostata su Retail. Consultare la documentazione relativa alla configurazione reparti e Iva della stampante fiscale. Nota bene (caratteristiche del firmware della stampante): 1. Non è possibile emettere una Fattura con un numero antecedente ad un numero di fattura già stampato. In questo caso si ottiene un errore 122 comando non ammesso. 2. Nella chiusura fiscale di fine giornata gli importi delle fatture NON vengono sommati nel totale del giorno e nel Gran Totale, essi vengono riportati a parte nella voce CORRISP. FATTURE. 3. Nelle letture della stampante fiscale dei totali di reparto, le fatture NON sono considerate. Utilizzare i totali forniti dal gestionale. Stampanti FASY e ASEM SF Valgono le note per le stampanti Custom in modalità Xon/Xoff con la differenza che non necessitano di espansioni, essendo già macchine che lavorano in modalità ECR. Il firmware aggiornato che supporta questa funzione è la versione Per abilitare la stampa fatture occorre effettuare al seguente programmazione in chiave P P030 SUBT (si posiziona su banco flags 1) SUBT (si posiziona su banco flags 2) 1 (impostare il primo bit a 1) SUBT (per conferma) Pag. 11 di 12 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

137 Release Data 03/07/09 Tipo UPDATE ATTENZIONE!: E assolutamente obbligatorio che la configurazione dei reparti e dell IVA sulla stampante fiscale corrisponda a quella impostata su Retail. Consultare la documentazione relativa alla configurazione reparti e Iva della stampante fiscale. Nota bene (caratteristiche del firmware della stampante): 1. Non è possibile emettere una Fattura con un numero antecedente ad un numero di fattura già stampato. In tal caso, la stampante assegna arbitrariamente un numero progressivo successivo all ultima fattura stampata. 2. Nella chiusura fiscale di fine giornata gli importi delle fatture NON vengono sommati nel totale corrispettivo del giorno e nel Gran Totale (che contengono solo gli scontrini), essi vengono riportati a parte nella voce CORRISPETTIVO FATTURE. 3. Nelle letture della stampante fiscale dei totali di reparto, le fatture sono invece comprese. ATTENZIONE: a causa di una anomalia nel firmware fiscale attualmente in distribuzione (versione ), sia nei modelli ASEM che nei modelli FASY DIRECT, vi sono anomalie di stampa nel caso di fatture INTESTATE via software. E pertanto consigliabile, fino al rilascio di nuovi firmware da parte dei rispettivi produttori, di emettere fatture NON INTESTATE, da completare con una intestazione manuale oppure di mantenere l impostazione precedente di stampa non fiscale. MODELLI OLIVETTI PRT100FX La stampa della fattura è possibile attualmente sul modello PRT100FX, previa installazione del nuovo firmware 2.2.0I v.03 e aggiornamento delle nuove versioni dei software Olivetti di collegamento - PDK versione ELA Manager Versione Il PDK e ELA vengono installati automaticamente dal setup di RETAIL nella versione customizzata per OLIVETTI, mentre vanno scaricati da e installati separatamente negli altri casi. Si consiglia in ogni caso di rimuovere prima le preesistenti versioni di ELA e PDK. Nota bene (caratteristiche del firmware della stampante): 1. Nella chiusura fiscale di fine giornata gli importi delle fatture vengono indicati in una apposita sezione Corrispettivi documenti classe II Pag. 12 di 12 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

138 DOCUMENTAZIONE TECNICA Titolo Collegamento bilance BIZERBA Rev. 1.0 del 30/06/09 Autore RAS Pagina 1 di 2 Oggetto: Caratteristiche del collegamento con le bilance BIZERBA Modelli supportati: Tutta la linea collegabile a pc Software Richiesto E richiesto il software di collegabilità WinSwGx (anche in versione Lite) prodotto e distribuito da BIZERBA Funzionalità del collegamento: L interfacciamento con le bilance è operativo per a) inviare alle bilance il file contenente la programmazione dei PLU (programmazione automatica dei tasti delle bilance), con invio degli articoli e prezzi. L invio avviene tramite la generazione del file Winvarp.dat. b) gestire il recupero automatico dello scontrino cosiddetto sacchettone, cioè di un sacchetto che contiene diversi articoli (con diversi pesi e prezzi), identificato da un particolare codice a barre; leggendo al punto cassa questo codice, Retail recupera un apposito file generato dalla bilancia che contiene l elenco dei prodotti contenuti nel sacchettone ed effettua l esplosione degli stessi sullo scontrino (scaricando così dal magazzino le giuste quantità). Il software di recupero scontrini va configurato per l invio di un file per ogni scontrino, con il nome file che corrisponde alla sintassi SCOXYYYY.DAT, dove YYYY è il numero scontrino. Tipologia di comunicazione: La comunicazione avviene tramite files di scambio, gestiti dal software WinSwGx che effettua sia la trasmissione dei dati dei PLU che la ricezione degli scontrini. Questi software sono gestiti e installati direttamente dal rivenditore o installatore delle Bilance (non sono quindi disponibili presso Lasersoft né Lasersoft può gestirne l attivazione o l assistenza). La comunicazione con le bilance avviene via rete tcp/ip oppure in RS232. Impostazioni in Retail Shop Automation Manager Parametri: indicare nei parametri, nella sezione Bilance On Line, il tipo di bilancia collegata Bizerba. NOTA BENE: è possibile specificare questo campo solo se è stato richiesto ed attivato il modulo opzionale Collegamento Bilance. Occorre poi specificare i files di export e altri parametri necessari al collegamento. Listino Predefinito: è il listino prezzi da inviare alla bilancia Codici Iniziali del codice a barre: sono i codici iniziali con cui la bilancia stampa il codice a barre EAN13: nell esempio, il programma riconosce come codici bilancia da esplodere quelli che cominciano con 21. Impostare pertanto 21 (ed effettuare la stessa impostazione sulla bilancia). Estensione dei file: il programma riconosce i file che hanno il nome file SCOXYYYY.DAT, dove YYYY è il numero dello scontrino presente sul codice a barre; impostare pertanto l estensione.dat Cartella Scontrini: è la cartella in cui il programma WinSwGx recupera gli scontrini e Retail li andrà a leggere. E necessario configurare WinSwGx affinché faccia in automatico la trasmissione degli scontrini impostando una temporizzazione (ad es. ogni 10 secondi). Reparto Predefinito: è il reparto che verrò utilizzato per eventuali vendite a reparto in assenza del file.dat o per gestire articoli non codificati Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

139 DOCUMENTAZIONE TECNICA Titolo Collegamento bilance BIZERBA Rev. 1.0 del 30/06/09 Autore RAS Pagina 2 di 2 File Export PLU: indica il file (con percorso completo) che viene utilizzato per l invio dei plu. Va impostato il file C:\winswgx-net\WinWarp.DAT (tale impostazione va fatta in corrispondenza anche nel software WinSwGx). L export può avvenire a comando dell utente tramite l apposita voce nel Manager oppure può essere programmato in tempo reale (in questo caso il file WinWarp.DAT viene aggiornato ad ogni variazione nei PLU). E possibile configurare WinSwGx affinché faccia in automatico l invio dei PLU impostando una temporizzazione (ad es. ogni 60 secondi). Articoli: nell anagrafica articoli è presente un pannello anagrafico supplementare dove occorre indicare, per gli articoli che si intendoino esportare sulla bilancia, alcuni dati obbligatori per la gestione, quali il codice del PLU, l eventuale tara, ecc. In particolare: Il codice PLU viene utilizzato per richiamare dalla tastiera della bilancia l articolo da pesare: può essere impostato manualmente oppure generato in automatico con l apposito pulsante. Il flag Vendita a peso va impostato su tutti gli articoli soggetti a peso, mentre NON va impostato per gli articoli a prezzo fisso (ad es, 1 POLLO) Struttura del codice a barre: il codice a barre dello scontrino sacchettone emesso dalla bilancia, è un EAN13 strutturato tipicamente in questo modo: n n n n $ $ $ $ $ CTRL Valori fissi Not used Numero dello scontrino Importo complessivo controllo (la struttura puo essere riconfigurata nei parametri, e deve ovviamente corrispondere a quella impostata nella bilancia). Il numero dello scontrino nnnn corrisponde al nome file SCOXnnnn.dat che viene generato nella cartella prestabilita dall applicativo di Recupero Scontrini. Recupero Scontrino: leggendo il codice a barre dello scontrino sacchettone emesso dalla bilancia, Retail cerca il corrispondente file.dat nella cartella stabilita ed effettua l esplosione dello scontrino nel conto, separando quantità e prezzo di ogni articolo. Se per qualche motivo lo scontrino non appare recuperabile, viene automaticamente impostata una vendita a reparto (contabilizzata in un reparto predefinito nei parametri) per l importo totale risultante dall etichetta. Nota Bene: affinché la bilancia effettui la scrittura del file SCOXNNNN.DAT è necessario avviare in esecuzione automatica l apposito applicativi WinSwGX e configurare le temporizzazione di recupero scontrino e il formato dei dati. Per queste impostazioni è necessario fare riferimento all installatore Bizerba. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

140 DOCUMENTAZIONE TECNICA Titolo Collegamento bilance METTLER Rev. TOLEDO 1.0 del 30/06/09 Autore RAS Pagina 1 di 2 Oggetto: Caratteristiche del collegamento con le bilance METTLER TOLEDO Modelli supportati: Linea MIRA (Seriale/Ethernet) Linea bk1 (Ethernet) Linea bpro/bc (Ethernet) Linea UC3 (Ethernet) Linea Etica (Ethernet) Funzionalità del collegamento: L interfacciamento con le bilance è operativo per a) inviare alle bilance il file contenente la programmazione dei PLU (programmazione automatica dei tasti delle bilance), con invio degli articoli e prezzi b) gestire il recupero automatico dello scontrino cosiddetto sacchettone, cioè di un sacchetto che contiene diversi articoli (con diversi pesi e prezzi), identificato da un particolare codice a barre; leggendo al punto cassa questo codice, Retail recupera un apposito file generato dalla bilancia che contiene l elenco dei prodotti contenuti nel sacchettone ed effettua l esplosione degli stessi sullo scontrino (scaricando così dal magazzino le giuste quantità). Tipologia di comunicazione: La comunicazione avviene tramite files di scambio, gestiti dal software WINSHOP per la programmazione PLU e TICKETONLINE per la ricezione degli scontrini. Questi software sono gestiti e installati direttamente dal rivenditore o installatore delle Bilance (non sono quindi disponibili presso Lasersoft né Lasersoft può gestirne l attivazione o l assistenza). La comunicazione con le bilance avviene via rete tcp/ip. Impostazioni in Retail Shop Automation Manager Parametri: indicare nei parametri, nella sezione Bilance On Line, il tipo di bilancia collegata Mettler Toledo. NOTA BENE: è possibile specificare questo campo solo se è stato richiesto ed attivato il modulo opzionale Collegamento Bilance. Occorre poi specificare i files di export e altri parametri necessari al collegamento. Listino Predefinito: è il listino prezzi da inviare alla bilancia Codici Iniziali del codice a barre: sono i codici iniziali con cui la bilancia stampa il codice a barre EAN13: nell esempio, il programma riconosce come codici bilancia da esplodere quelli che cominciano con 290 Estensione dei file: poiché il programma TicketOnLine può lavorare su diversi formati, è necessario che esso vada configurato per esportare nel formato BOX, che genera dei files con estensione.box Cartella Scontrini: è la cartella in cui il programma TicketOnLine deposita gli scontrini e Retail li andrà a leggere Reparto Predefinito: è il reparto che verrò utilizzato per eventuali vendite a reparto in assenza del file.box File Export PLU: indica il file (con percorso completo) che viene utilizzato per l invio dei plu. Va impostato il file 4PLU-SEQ.DAT (tale impostazione va fatta in corrispondenza anche nel software Winshop). L export può avvenire a comando dell utente tramite l apposita voce nel Manager oppure può essere programmato in tempo reale (in questo caso il file 4PLU- SEQ.DAT viene aggiornato ad ogni variazione nei PLU. E possibile predisporre un Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

141 DOCUMENTAZIONE TECNICA Titolo Collegamento bilance METTLER Rev. TOLEDO 1.0 del 30/06/09 Autore RAS Pagina 2 di 2 file batch di Winshop per l invio in automatico alle bilance del file generato da Retail. Articoli: nell anagrafica articoli è presente un pannello anagrafico supplementare dove occorre indicare, per gli articoli che si intendoino esportare sulla bilancia, alcuni dati obbligatori per la gestione, quali il numero del PLU, il codice univoco SAN, l eventuale tara, ecc. In particolare: Il codice PLU viene utilizzato per richiamare dalla tastiera della bilancia l articolo da pesare: può essere impostato manualmente oppure generato in automatico con l apposito pulsante. Il codice SAN è un codice fisso a 7 caratteri dove i primi 2 rappresentano il reparto dell articolo e i successivi 5 il PLU. Per gli articoli il cui reparto è inferiore a 10 viene preposto il 9 (percui ad es, per il reparto 11 il SAN è 11xxxxx, mentre per il reparto 4 il SAN è 94xxxxx) Il flag Vendita a peso va impostato su tutti gli articoli soggetti a peso, mentre NON va impostato per gli articoli a prezzo fisso (ad es, 1 POLLO) Struttura del codice a barre: il codice a barre dello scontrino sacchettone emesso dalla bilancia, è un EAN13 strutturato tipicamente in questo modo: n n n n $ $ $ $ $ CTRL Valori fissi Numero dello scontrino Importo complessivo controllo (la struttura puo essere riconfigurata nei parametri, e deve ovviamente corrispondere a quella impostata nella bilancia). Il numero dello scontrino nnnnn corrisponde al file nnnnn.box che viene generato nella cartella prestabilita dall applicativo di Recupero Scontrini. Recupero Scontrino: leggendo il codice a barre dello scontrino sacchettone emesso dalla bilancia, Retail cerca il corrispondente file.box nella cartella stabilita ed effettua l esplosione dello scontrino nel conto, separando quantità e prezzo di ogni articolo. Se per qualche motivo lo scontrino non appare recuperabile, viene automaticamente impostata una vendita a reparto (contabilizzata in un reparto predefinito nei parametri) per l importo totale risultante dall etichetta. Nota Bene: affinché la bilancia effettui la scrittura del file.box è necessario avviare in esecuzione automatica gli appositi applicativi METTLER TOLEDO e configurarli appositamente per la gestione del file.box. per il formato dei plu 4PLU-SEQ.DAT e per la gestione del codice SAN a 7 cifre. Per queste impostazioni è necessario fare riferimento all installatore Mettler-Toledo. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

142 Release Data 04/05/09 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1720.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione , corrispondente all ultimo SETUP rilasciato. L UPDATE non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Nota bene: Questo aggiornamento contiene anche tutte le versioni dalla alla Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, elaborando prima con forza import/forza export i pacchetti di sincronizzazione ancora in sospeso e sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. Nuove implementazioni Modulo base - Stampe statistiche del venduto su Reg. Cassa: è ora possibile effettuare direttamente sul registratore di cassa tutte le stampe del venduto e pagamenti che in precedenza necessitavano di una stampante aggiuntiva (laser o getto). Dalla voce Stampe Statistiche Totali Venduto è possibile selezionare il flag Stampa su registratore di cassa che redirige la stampa sul registratore collegato a quella postazione. o NOTA 1: il formato della stampa utilizza, per determinare l ampiezza delle righe di stampa, i parametri numero caratteri linea intera e numero caratteri per prezzo impostati nella configurazione del registratore in Parametri Scontrini Stampa; verificare pertanto che tali parametri siano correttamente impostati in relazione all ampiezza del rotolo di carta dell ECR. o NOTA 2: su alcuni registratori cassa, in particolare quelli collegati senza driver esterni ma con collegamento diretto su porta seriale, per effettuare le stampe statistiche occorre che Shop Automation interfaccia di vendita sia stato chiuso, in quanto l interfaccia tiene occupata la porta di collegamento con l ECR Documenti di magazzino: gestione del PIEDE documento: questa gestione prevede per i documenti di magazzino l immissione di una sezione piede documento per gestire sia gli aspetti del trasporto, sia gli aspetti relativi all addebito di spese o alla concessione di sconti cumulativi. Vengono pertanto introdotte nuove tabelle, sia come archivi sia come parametri per la gestione di o Vettori o Indirizzi diversi di spedizione o Spese trasporto o Spese banca o Sconti Piede Nei prossimi paragrafi vengono illustrate le varie modifiche inerenti. Anagrafica fornitori: flag VETTORE: nell anagrafica dei fornitori è possibile specificare se una specifica anagrafica corrisponde anche ad un autotrasportatore; abilitando il flag quel fornitore verrà proposto tra i possibili spedizionieri/vettori nel piede documento Clienti: Indirizzi diversi di spedizione: è possibile gestire una nuova tabella, denominata DESTINATARI, associata all archivio Clienti. Per ogni cliente è quindi possibile abbinare una sede diversa da utilizzare come destinazione diversa nel piede documento dati di trasporto. Pag. 1 di 5 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

143 Release Data 04/05/09 Tipo UPDATE Pagamenti Prima Nota: nell archivio dei pagamenti è stata aggiunta la casella Spese, dove è possibile imputare il valore delle spese da addebitare in automatico quando si inserisce in un documento di magazzino quel determinato pagamento. Parametri: inseriti una serie di nuovi parametri per la metodologia di calcolo di iva e spese. In particolare o Calcolo delle Spese di trasporto: modalità manuale (le spese vengono inserite manualmente sul documento), a importo fisso (specificato nel parametro), in percentuale sul totale merce o Aliquota IVA spese di trasporto: selezionare se calcolarla in maniera fissa (specificare aliquota), se usare l aliquota massima presente nel documento (metodo consigliato), o se ripartirla in proporzione tra le aliquote presenti nel documento o Aliquota IVA spese ricevuta bancaria: selezionare se calcolarla in maniera fissa (specificare aliquota) o se usare l aliquota massima presente nel documento (metodo consigliato). o NOTA BENE: una volta impostati questi parametri e una volta utilizzati all interno di un documento, non potranno essere più cambiati. Reports DDT e FATTURE: ATTENZIONE: per la gestione dei nuovi campi del Piede documento sono stati previsti nei campi del dataset di stampa dei DOCUMENTI tutta una nuova serie di campi (ovviamente non obbligatori, come destinatario diverso, vettore, spese, ecc.). Per inserire i nuovi campi nei propri reports occorre procedere tramite personalizzazione con Report Designer. L aggiornamento SOSTITUISCE i reports standard Fattura Cliente.fr3, DDT Cliente.fr3, Elenco Documenti (Solo testata) e Elenco Documenti (Dettagliato) con una nuova versione che gestisce i nuovi campi. Pertanto, qualora tali reports fossero stati personalizzati senza cambiarli di nome, occorre prima effettuarne una copia per poi ripristinarli. Schermata del piede Documenti Selezione del tipo di trasporto, vettore, destinatario diverso, data e ora trasporto Totali documento Spese banca, trasporto e sconti piede Attiva il PIEDE documento Conferma il piede e torna al corpo Pag. 2 di 5 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

144 Release Data 04/05/09 Tipo UPDATE Emissione Ricevute Bancarie (modulo prima nota): introdotta una nuova procedura che consente la generazione del file delle Ricevute Bancarie e la relativa distinta per la presentazione in banca. Le ricevute vengono emesse in relazione a documenti o registrazioni di prima nota che hanno come tipo di pagamento un pagamento codificato come Ri.Ba. (nell archivio Pagamenti Prima Nota). Occorre preliminarmente configurare nell anagrafica azienda il codice SIA, il codice ABI e il codice CAB relativi alla banca sulla quale verranno presentate le ricevute bancarie (tali dati potranno tuttavia essere variati di volta in volta anche su ciascuna presentazione). Affinché possano essere emesse delle RiBa ad un cliente è necessario che nella sua anagrafica siano presenti i campi Ragione Sociale, Indirizzo Completo, Codice Fiscale e Partita iva, codice ABI, codice CAB; mancando uno di questi elementi il programma avvisa che non è possibile generare la ricevuta bancaria. La schermata di selezione presenta i seguenti elementi: o Selezione tra Tutti i clienti oppure un solo cliente specifico o Selezione del periodo di SCADENZA delle ricevute da emettere o Flag RISTAMPA, va abilitato solo se occorre riemettere delle ricevute già emesse (ad es. perché la banca non riesce a leggere il file dal supporto) o Cliccando sul tasto CERCA SCADENZE verranno richiamate tutte le Ri.Ba. corrispondenti ai criteri immessi ed è possibile selezionare quali di queste ricevute devono essere presentate. Con il tasto Tutte o Nessuna è possibile selezionare/deselezionare automaticamente tutte le ricevute. o Prima di generare il file, assicurarsi che i cambi relativi al codice ABI e CAB dell emittente corrispondano a quelli della banca presso la quale verranno presentate le ricevute o Selezionare il report di stampa (eventualmente personalizzabile tramite Report Designer) e la stampante sulla quale stampare la distinta o Opzione prova / definitiva: l opzione di prova genera il file e stampa la distinta ma non contrassegna le riba come presentate e pertanto ne consente la riemissione, la stampa definitiva invece memorizza le Riba come già stampate e non le includerà più in future presentazioni. o Opzione Genera registrazione di prima nota : attivando questa opzione e immettendo una idonea causale contabile, il programma effettua la registrazione di prima nota chiudendo la partita cliente (cliente in avere) e accreditando in dare il conto specificato in causale (ad es. banca c/effetti all incasso) o Infine il tasto STAMPA E GENERA FILE effettua la stampa della distinta e richiede un percorso per il salvataggio del file riba (dischetto, penna usb, cartella su disco,ecc). Pag. 3 di 5 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

145 Release Data 04/05/09 Tipo UPDATE Contabilizzazione documenti vendita/acquisto (prima nota): la contabilizzazione automatica in prima nota dei documenti di magazzino avviene normalmente in base alla causale automatica che è stata specificata nel TIPO DOCUMENTO. Questo tuttavia consente la contabilizzazione dell imponibile del documento su un unico sottoconto di costo o di ricavo (Ad es. merci c/acquisto o merci c/vendite). E ora possibile differenziare la contabilizzazione del costo o del ricavo relativi ad un documento di magazzino in base a contropartite specifiche indicate sui singoli articoli. Nell anagrafica articolo pertanto è possibile specificare un sottoconto di costo e un sottoconto di ricavo specifici per quell articolo e quindi da utilizzarsi al posto del sottoconto generico qualora nel documento sia presente l articolo stesso. E pertanto possibile suddividere il sottoconto merci c/acquisti in sottoconti diversi (acquisto alimentati, acquisto bevande, acquisti non food, ecc.) e lo stesso per i sottoconti di vendita, stabilendo per ogni articolo su quale sottoconto andare a imputare il relativo costo o ricavo. Nelle impostazione della CAUSALE CONTABILE occorre definire le regole di funzionamento ovvero o Utilizzare il sottoconto predefinito della causale (ignorando quindi le contropartite specifiche o dell articolo) Utilizzare il sottoconto di costo (per le causali relative agli acquisti) o Utilizzare il sottoconto di ricavo (per le causali relative alle vendite) Inoltre, poiché ora è possibile nella gestione Documenti gestire dei valori nel PIEDE documento quali sconti su piede, spese di trasporto e spese banca, nel caso di contabilizzazione automatica di questi documenti occorre definire delle regole per la contabilizzazione di questi importi. A tal fine occorre definire i valori posti nella nuova sezione PARAMETRI PRIMA NOTA andando a immettere quali sono i sottoconti da utilizzare per o Spese banca su acquisti o Spese trasporto su acquisti o Sconto Piede su acquisti o Spese banca su vendite o Spese trasporto su vendite o Sconto Piede su vendite Pag. 4 di 5 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

146 Release Data 04/05/09 Tipo UPDATE Operatori: inserite tra le abilitazioni degli operatori la possibilità di differenziare, relativamente alla Prima Nota, l accesso per solo inserimento oppure l accesso anche in modifica/consultazione Interfaccia di vendita - Inserimento Nuovo cliente: tra i dati che vengono richiesti nell anagrafica Rapida dall interfaccia di vendita è stato aggiunto il CODICE IVA del cliente, per gestire più agevolmente i clienti in Esenzione Iva. Piano dei Conti Sottoconti: introdotto nei sottoconti un codice di riclassificazione (un carattere numerico o alfabetico). Tale codice potrà essere utilizzato in futuro per un raggruppamento conti in sede di elaborazione di bilanci. Modifiche per particolari Registratori di Cassa Epson FP81/FP90: gestiti su questo modelli i pagamenti di tipo Credito/Carta Credito e Ticket in corrispondenza di quanto impostato sulla stampante. Tramite FPWizard, l utility Epson per la programmazione della stampante, è possibile definire fino a 10 tipi di ticket nella Programmazione Ticket e fino a 10 tipi di credito/carta di credito nella programmazione Carte di credito. E ora possibile gestire da Retail queste programmazioni tramite il codice RC presente nell anagrafica pagamenti, che è stato trasformato in codice a tre cifre. In particolare o Per gestire i ticket da 1 a 10 inserire le forme di pagamento corrispondenti con codice RC da 301 a 310 o Per gestire i crediti/carte credito da 1 a 10 inserire le forme di pagamento corrispondenti con codice RC da 201 a 210 Risoluzione anomalie Modulo Abbigliamento: risolta anomalia per la quale la griglia documento veniva dimensionata erroneamente se l ultimo gruppo di taglie era il gruppo più numeroso. Prima Nota: risolta anomalia per la quale non era possibile inserire registrazioni con iva esente. Nota tecnica - PROTEZIONE Da questa versione sono supportate le nuove chiavi di protezione KINGSTON. Non esiste più differenza hardware di chiave per quanto riguarda la Key Recovery, che nel caso di chiavi Kingston può essere attivata su qualunque chiave (fa fede unicamente il modulo nella chiave di attivazione). Pag. 5 di 5 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

147 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 04/03/09 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1718.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione , corrispondente all ultimo SETUP rilasciato. Non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Nota bene: Questo aggiornamento contiene anche le versioni , , , , , , , , , , , , Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque tutte le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, elaborando prima con forza import/forza export i pacchetti di sincronizzazione ancora in sospeso e sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. Attenzione: con questo UPDATE vengono sostituiti i report Inventari e Statistiche che hanno mantenuto il nome di default. Vedi istruzioni a pagina 4. Nuovo Modulo Gestione Abbigliamento: questo modulo può essere attivato in aggiunta al modulo Gestione Varianti e consente di operare nella gestione documenti di magazzino con un wizard di gestione dei documenti creato espressamente per gestire la griglia di inserimento di interi ordini, ddt o fatture tipica dei fornitori di abbigliamento. La tipicità del settore abbigliamento infatti non sta solo nella gestione delle due varianti Colore e Taglia ma anche nel modo in cui gli operatori del settore sono soliti rappresentare tutti i documenti, e cioè tramite una griglia in cui ogni riga rappresenta un articolo nella sua variazione di colore e ad esse sono associate tante colonne quante sono le taglie possibili per quel articolo. Poiché tuttavia le taglie possono differire tra articoli diversi (cioè articoli diversi possono utilizzare gruppi diversi di taglie, la griglia è strutturata in modo da poter gestire contemporaneamente insiemi differenti di taglie. Per la documentazione su questo modulo fare riferimento al documento WP-R- Abbigliamento Pag. 1 di 5 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

148 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 04/03/09 Tipo UPDATE Nuova importante implementazione: Accorpamento Documenti Questa procedura, attiva con il modulo Stampa e Trasformazione documenti, consente di riepilogare in un NUOVO documento una serie di documenti di tipo diverso (o uguale) facenti capo allo stesso cliente o fornitore. La funzione potrà così essere utilizzata, ad esempio, per generare una fattura da più bolle (Fatturazione differita) o un ordine da più ordini, e così via. I criteri di rottura percui i documenti si possono o non si possono unificare sono i seguenti - stesso intestatario cliente o fornitore - stesso codice di pagamento - stessa causale di magazzino - stesso magazzino Se si verifica una causa di rottura si dà luogo alla generazione di un documento diverso. Ad esempio se si trasforma DDT in FATTURA e ci sono 3 DDT per lo stesso cliente di cui 1 con pagamento RD e 2 con pagamento BONIFICO, verranno generate 2 fatture. La finestra di selezione chiede: - Intestatari: o Tipo di anagrafica intestatari: Selezionare documenti Clienti o Documenti Fornitori o Filtro Cliente/Fornitore: indicare un cliente/fornitore specifico oppure applicare l accorpamento a Tutti i clienti oppure a Tutti i fornitori - Documenti di Origine o Tipo del documento da accorpare (ad esempio DDT Cliente) o Selezione per data dei documenti origine (da data a data) o Selezione per numero protocollo dei documenti origine (da numero a numero) o Flag di ricerca: solo i documenti non chiusi (impostazione predefinita). Attenzione: se si disattiva questo flag verranno riaccoprati anche documenti già trasformati (da utilizzare solo per eventuali ri-emissioni o ri-accorpamenti) - Documenti di Destinazione o Tipo documento Destinazione: in quale documento accorpare i documenti origine (ad esempio Fattura Cliente Differita). Il documento deve avere collegato un Sezionale per poter acquisire la numerazione automatica e una causale di magazzino per la generazione dei movimenti (non verranno visualizzati documenti che non hanno queste impostazioni) o Data documento da generare (data dei nuovi documenti) o Numero primo documento da generare (viene visualizzato senza possibilità di modifica il prossimo numero documento in base al sezionale collegato al Tipo documento destinazione) Pag. 2 di 5 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

149 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 04/03/09 Tipo UPDATE Il pulsante Genera Documenti genera i documenti di magazzino senza effettuarne la stampa, che potrà poi essere fatta singolarmente richiamando a uno a uno i documenti generati nella griglia dell editor documenti. Se si seleziona la casella Stampa immediata dei documenti, viene effettuata immediatamente anche la stampa di tutti i documenti generati. Il programma di accorpamento documenti esamina tutti i documenti origine del cliente/fornitore specificato oppure di tutti i cliente/fornitore, raggruppa i documenti origine verificando le condizioni di rottura, genera un documento destinazione con pagamento, magazzino e venditore del documento origine, utilizzando il sezionale e la causale di magazzino del documento destinazione. Nel documento destinazione viene inserito automaticamente un rigo descrittivo che contiene i riferimenti ai documenti di origine (per questo occorre impostare un articolo Descrittivo da utilizzare per questo scopo e indicarlo nei PARAMETRI-ALTRO. L accorpamento dei documenti non effettua nessun raggruppamento sugli articoli o sulle quantità, e riporta nel documento destinazione, uno dopo l altro, tutti i documenti origine, separandoli dal rigo descrittivo che ne contiene i riferimenti. Nota: qualora il documento di origine avesse delle linee collegate (documento con doppia causale), le linee collegate non vengono trasferite nel documento di destinazione. Nota: nel caso di Multi Magazzino, è comunque consentito l accorpamento di documenti già sincronizzati, tuttavia il programma potrebbe non essere più in grado di distinguere il flag di aperto/chiuso su postazioni diverse (questo non dovrebbe costituire un problema, a patto che si stabilisca con chiarezza quali sono le postazioni che effettuano ad es. la fatturazione differita). Altre Nuove implementazioni Log: introdotta la possibilità di generare un log automatico per registrare le segnalazioni di errore che possono essere segnalate dal programma al fine di identificare eventuali comportamenti anomali, specialmente quando l utilizzatore non è in grado di riportare i messaggi di errore. Per attivarlo inserire nella riga di comando di Retail Shop e Retail Shop Manager il parametro /log. Il log è contenuto nel file Exceptions.log nella cartella del programma di ciascuna postazione. Parametro di avvio /nomoduli: Attivata la possibilità di avviare Retail Shop in modalità dimostrativa senza alcun modulo aggiuntivo attivo (di norma infatti la modalità DEMO attiva automaticamente tutti i moduli). Per attivare questa modalità inserire nella riga di comando di Retail Shop e Retail Shop Manager il parametro /nomoduli. Attenzione: le aziende dimostrative preinstallate, ad eccezione dell azienda Elettrodomestici non funzionano in modalità senza moduli aggiuntivi perché contengono tutte riferimenti a elementi di magazzino o varianti che richiedono i rispettivi moduli. Statistiche di magazzino: aggiunto il filtro per Operatore Statistiche di magazzino: aggiunto nel dataset di stampa il campo COSTO STANDARD Stampa Etichette: aggiunto nel dataset di stampa il campo COSTO STANDARD Editor Documenti: aggiunto nella griglia documenti il campo Cod.Fat. che indica il numero interno che può essere associato agli scontrini se è attivato il parametro Fatturazione Scontrini. Tale numero può essere utilizzato per una più agevole ricerca degli scontrini nella griglia documenti. Editor Documenti: implementato l avviso per il sottoscorta anche nella gestione dei documenti; confermando un rigo nel documento, se si tratta di un nuovo documento di scarico, il programma avvisa se la giacenza dell articolo diventa inferiore alla quantità impostata come scorta minima. Pag. 3 di 5 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

150 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 04/03/09 Tipo UPDATE Interfaccia di vendita, tasto CAMBIO LISTINO: premendo questo tasto, e premendo sulla linea corrispondente al nuovo listino da impostare, non occorre più premere anche il tasto OK. Stampa Inventario e Stampa Statistiche: introdotta la possibilità di inserire nel titolo della stampa anche l indicazione dei filtri impostati per la stampa stessa (ad. es. magazzino, fornitore, date, eccetera). ATTENZIONE: vengono SOSTITUITI TUTTI i reports di tipo Inventario e di tipo Statistiche. Si consiglia di effettuare prima una copia di questi report (aprendoli con il Report Designer e salvandoli con altro nome) qualora fossero stati personalizzati. All interno dei nuovi report, nella sezione Code, è possibile visualizzare la modifica che può eventualmente essere riportata (con un copia-incolla) su eventuali reports di inventario personalizzati (vedi oltre). Risoluzione anomalie Editor Conti: entrando nell anagrafica di un conto, se questo era un conto Economico veniva invece ripresentato come conto Patrimoniale. Trasformazione documenti: nella scelta delle causali di magazzino utilizzabili apparivano per errore anche alcune causali nascoste riservate a particolari automatismi del programma. MODIFICA MANUALE DEI REPORTS PERSONALIZZATI Se si vuole utilizzare la possibilità di indicare nel titolo del report anche i limiti o filtri di stampa occorre effettuare le seguenti operazioni: 1) inserire nella sezione Code del report la funzione FillTags, copiandola da uno dei nuovi reports in cui è stata inserita (ad esempio Inventario Articoli.fr3 ). Pag. 4 di 5 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

151 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 04/03/09 Tipo UPDATE 2) aggiungere all interno del campo che contiene il titolo il tag per l inserimento dei parametri <Filtri>, che verrà sostituito in fase di stampa dai limiti di date e gli altri filtri selezionati (solo se impostati). 3) Associare al campo del titolo l evento OnBeforePrint (facendo doppio clic sull evento) 4) Inserire il codice che richiama la funzione FIllTags. Si consiglia di prendere come campione per eventuali personalizzazioni uno dei reports standard già modificati. Pag. 5 di 5 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

152 Release Data 29/01/09 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1715.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione , corrispondente all ultimo SETUP rilasciato. L UPDATE non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Nota bene: Questo aggiornamento contiene anche le versioni , , , , , , , , , Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque tutte le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, elaborando prima con forza import/forza export i pacchetti di sincronizzazione ancora in sospeso e sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. Nuove implementazioni Import/Export: Export Scontrini: nella funzione di export movimenti dedicata all export degli scontrini, esclusivamente nel formato Testata + Righe, è stato aggiunto in fondo al record di testata un campo che specifica il tipo di record, con il seguente significato: o S = Testata di scontrino o R = Testata di Ricevuta fiscale emessa dall interfaccia di vendita o F = Fattura emessa dall interfaccia di vendita Gestione Venditori: effettuate le seguenti implementazioni alla gestione venditori o Nell anagrafica cliente è possibile specificare il venditore associato o Nell editor dei documenti di magazzino è possibile specificare il venditore; qualora il documento sia intestato ad un cliente nella cui anagrafica è indicato un venditore, questo verrà assegnato automaticamente o Nota: se dall interfaccia di vendita viene emesso uno scontrino con l assegnazione sul ciascun articolo di venditori differenti, nel corrispondente documento di magazzino non viene reso possibile modificare il venditore. o Se nell interfaccia di vendita viene acquisita tramite card fidelity l identità di un cliente nella cui anagrafica è indicato un venditore, questo verrà assegnato automaticamente come venditore in testa allo scontrino. Modalità di Pagamento: effettuate le seguenti implementazioni o L editor delle modalità di pagamento per la prima nota (nella sezione Dati Generali) è ora disponibile anche a prescindere dal modulo Prima Nota. E utilizzabile anche per la gestione del Magazzino. o Nell editor dei documenti di magazzino è possibile specificare all interno del documento la modalità di pagamento. o Nell anagrafica clienti e fornitori è possibile specificare una modalità di pagamento predefinita. o Qualora il documento sia intestato ad un cliente nella cui anagrafica è indicato una modalità di pagamento, questo verrà assegnato automaticamente. Pag. 1 di 2 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

153 Release Data 29/01/09 Tipo UPDATE o Tra i campi disponibili per la stampa dei documenti, sono disponibili i due nuovi campi TESTATA_PAGAMENTO_CODICE e TESTATA_PAGAMENTO_DESCRIZIONE Magazzino Stampa inventario: effettuate le seguenti implementazioni: o Modalità filtro articolo: le modalità di selezione articoli, prima esclusive tra loro, possono ora essere combinate (ad esempio inventario della famiglia SCARPE e fornitore ADIDAS) o Aggiunta la possibilità di filtrare per reparto o Aggiunta la possibilità di ordinare gli articoli per descrizione o Aggiunta nel dataset di stampa le variabili ARTICOLO_UNITAMISURA1 e ARTICOLO_UNITAMISURA2, con la descrizione delle unità di misura Stampa Fatture ECR: nella sezione Parametri Fatture ECR, è stata introdotta la possibilità di disabilitare la visualizzazione del pannello di richiesta impostazioni di stampa che normalmente avviene quando si clicca il tasto FATTURA dall interfaccia di vendita. Attenzione: se si lascia l impostazione invariata (funzionamento come in precedenza), le impostazioni relative alla stampante e al numero di copie verranno prese come prima dal pannello di impostazioni che appare in fase di stampa; se si disabilita la visualizzazione del pannello di impostazioni, i parametri relativi alla stampante e al numero di copie devono essere PREIMPOSTATI all interno del report (quindi ad esempio nelle print options del report occorrerà impostare numero copie = 2). In questo secondo caso cliccando sul tasto FATTURA dell interfaccia di vendita si avvierà una stampa immediata senza ulteriori richieste. Modifiche per particolari Registratori di Cassa Registratori di Cassa Olivetti: Nella versione è stata modificata la stampa delle fatture ECR sui modelli Olivetti che possono venire stampate in duplice copia senza la scritta non fiscale. Tale implementazione, che richiede l utilizzo di particolari comandi tra cui il comando <PAPERCUT> può generare un errore sui modelli che non dispongono della taglierina automatica o che non supportano questo comando. Pertanto su questi modelli (ad es. Nettuna 300, Nettuna 500) questa nuova implementazione non è gestibile e la fattura verrà stampata, come prima, su uno scontrino che reca la dicitura non fiscale. Su questi modelli occorre pertanto attivare il nuovo flag Non supporta comando PAPERCUT che si trova in Parametri Scontrini Stampa, nella sezione Altri Parametri del registratore specifico. Stampante Olivetti PRT100 Marker: inseriti nel database i nuovi report Ricevuta PRT100 e Documenti Fattura PRT100 per la stampa di Ricevute Fiscali e Fatture su carta termica con stampanti Olivetti PRT100 dotate di sensore di lettura tacca. Consultare la documentazione tecnica nel pdf contenuto nel rilascio per i dettagli sulla configurazione della stampante e la modulistica da utilizzare. Pag. 2 di 2 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

154 Release Data 30/12/08 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1713.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione , corrispondente all ultimo SETUP rilasciato. L UPDATE non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Nota bene: Questo aggiornamento contiene anche le versioni , , , , , , , Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque tutte le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, elaborando prima con forza import/forza export i pacchetti di sincronizzazione ancora in sospeso e sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. NUOVA PROCEDURA: FATTURAZIONE PAGAMENTI SOSPESI Questa procedura consente di emettere un documento riepilogativo di pagamenti sospesi, quali ad esempio i BUONI PASTO, utilizzati nell emissione di scontrini. La procedura è disponibile con il modulo opzionale Stampa Ricevuta fiscale/fattura ECR. Vengono generati dei documenti di magazzino del tipo specificato dall utente e immediatamente stampati. Solo se si possiede anche il modulo Magazzino e Stampa/Trasf. Documenti, sarà possibile richiamare le fatture dalla Gestione Documenti per una loro modifica o ristampa. Per attivarla occorre: Codifica delle forme di pagamento: in Pagamenti Scontrini, codificare una o più forme di pagamento selezionando il flag NON PAGATO e inserendo nel riquadro Buoni Pasto il cliente al quale verrà intestata la fattura (che deve essere già presente nell anagrafica cliente) e l eventuale percentuale di commissione da detrarre automaticamente. Questa forma di pagamento verrà poi utilizzata nello scontrino (pertanto occorre utilizzare una forma di pagamento idonea in corrispondenza del modello di registratore utilizzato). Il limite delle forme di pagamento utilizzabili è dato dal numero di righe/colonne configurato nella pulsantiera per una pagina Parametri: la fatturazione differita utilizza degli articoli descrittivi e fittizi per inserire automaticamente nel documento generato i righi relativi agli importi da fatturare. Affinché ciò sia possibile è necessario indicare nei Parametri Fatture ECR i seguenti articoli o Articolo descrittivo per i riferimenti temporali di fatturazione (dal al.) o Articolo Fittizio per fatturazione dei pagamenti/buoni pasto. Attenzione: l Iva associata a questo articolo (o al reparto collegato) sarà quella utilizzata per l emissione della fattura o Articoli Fittizio per deduzione delle commissioni. Attenzione: l Iva associata a questo articolo (o al reparto collegato) sarà quella utilizzata per l emissione della fattura Pag. 1 di 6 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

155 Release Data 30/12/08 Tipo UPDATE Questi articoli devono essere stati preventivamente inseriti nell anagrafica articoli, il primo di tipo DESCRITTIVO e gli altri due di tipo FITTIZIO. Nota bene: la fattura verrà stampata nella modalità indicata in questa sezione dei parametri, quindi con il report e la stampante qui specificati, oppure su registratore di cassa. Attenzione: su registratori di cassa con lunghezza caratteri molto corta le descrizioni sono necessariamente molto troncate e la fattura potrebbe non essere di facile leggibilità; è preferibile in questi casi utilizzare in questi casi una stampante grafica. Emissione documento: L emissione del documento si richiama direttamente dall interfaccia di vendita, sezione FUNZIONI terza colonna, con il nuovo tasto Fatturazione Pag. Sospesi, che richiama la seguente schermata Selezionare nella sezione Pagamenti da Fatturare o Tipi di pagamento da fatturare: qui sono presenti tutti i tipi di pagamento SOSPESI collegati a delle ditte clienti. E possibile selezionare anche forme di pagamento legate a clienti diversi in quanto il programma provvederà automaticamente ad emettere fatture separate. o Periodo di fatturazione: periodo di riferimento nel quale analizzare gli scontrini per cercare i pagamenti sospesi Pag. 2 di 6 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

156 Release Data 30/12/08 Tipo UPDATE o Filtro pagamenti: Solo Pagamenti non ancora fatturati (scelta di default, da utilizzarsi per la normale fatturazione) oppure Tutti i Pagamenti (in questo caso verranno considerati anche pagamenti già fatturati, ad esempio per rigenerare nuovamente una fattura di periodi già fatturati) Selezionare nella sezione Documenti di Fatturazione o Tipo Documenti: indicare il tipo di documento che si vuole emettere: la selezione è possibile tra tutti i documenti che hanno una causale di magazzino associata alle vendite o agli scarichi. Selezionare ad esempio Fattura clienti immediata o Data Documenti: data che verrà attribuita ai documenti generati o Magazzino: magazzino che verrà attribuito ai documenti generati o Raggruppamento: per Tipo Pagamento (di tutto il periodo considerato verranno raggruppati i pagamenti divisi per tipo e generata una riga del tipo XX Pagamenti <nome pagamento> e il valore totale corrispondente; per Tipo Pagamento/Data, come sopra ma con la differenza che viene generato un rigo diverso per ogni GIORNO compreso nel periodo indicato, per il quale sussistono pagamenti sospesi. Il Tasto GENERA DOCUMENTI effettua la generazione nel magazzino dei documenti. La casella Stampa Immediata dei Documenti consente di stampare immediatamente, contestualmente alla generazione, i documenti differiti. Lasciare sempre questa casella abilitata se non si possiede il modulo Magazzino e Stampa/Trasf. Documenti, altrimenti non è possibile ri-eseguire la stampa dei documenti generati. La stampa riepiloga la quantità delle transazioni raggruppate per buoni, non necessariamente il numero dei buoni nel caso in cui vengano utilizzati più buoni uguali contemporaneamente (prassi a volte utilizzata anche se fiscalmente irregolare). Esempio di utilizzo Si codifica un pagamento Buono Lasersoft 5 euro e un pagamento buono Lasersoft 7 euro, con la commissione del 5%. Nota bene: la dicitura 5 euro o 7 euro è solo descrittiva ai fini della fatturazione ma non implica nessun automatismo. Si potrebbe anche genericamente utilizzare Buoni Lasersoft, e unificare i vari tagli, in quanto l importo andrà sempre specificato manualmente nella vendita. In fase di emissione scontrino, si clicca su pagamenti e, volendo usare il Buono da 5 euro a fronte di una vendita di 12 euro si clicca 5 (per inserire l importo di 5 euro) e il tasto Buono lasersoft 5 euro e quindi il tasto scontrino (la differenza di 7 euro verrà considerata in contanti). Nota bene: se si inserisce in questo esempio il valore di 10 euro, verrà comunque conteggiato come unico pagamento. In fase di emissione scontrino, si clicca su pagamenti e, volendo usare il Buono da 7 euro a fronte di una vendita di 8 euro si clicca 7 (per inserire l importo di 7 euro) e il tasto Buono lasersoft 7 euro e quindi il tasto scontrino (la differenza di 1 euro verrà considerata in contanti). Richiedendo la fatturazione di queste tipologie di buoni otterremmo una fattura con indicato 1 pagamento buono lasersoft 5 euro 1 5,00 Commissioni su buono lasersoft 5 euro -1 0,25 1 pagamento buono lasersoft 7 euro 1 7,00 Commissioni su buono lasersoft 5 euro -1 0,35 Totale Fattura 11,40 Note per installazioni in Multi-DB a) In caso di Multi-DB, la fatturazione degli scontrini sospesi può avvenire esclusivamente nell installazione client che ha emesso gli scontrini; la relativa fattura emessa sarà poi trasferita al server centrale. Non è possibile una fatturazione centralizzata di scontrini non pagati. b) Poiché la tabella Pagamenti Scontrini è locale per ogni installazione (in quanto correlata allo storico scontrini) se si inseriscono nuove tipologie di pagamento sul server, queste andranno ripetute manualmente anche sui client del multi-db. Pag. 3 di 6 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

157 Release Data 30/12/08 Tipo UPDATE Altre nuove implementazioni Implementazioni alla pulsantiera: é ora possibile inserire nella pulsantiera, nei layer normalmente destinati ai pulsanti articoli o vendita a reparto, dei tasti diretti che possono richiamare o una qualunque funzione della pagina FUNZIONI o un link ad un programma esterno (un eseguibile, una pagina web, ecc.) In questo modo è possibile portare in primo piano su qualunque pagina un particolare comando di uso frequente normalmente richiamabile solo dal tasto Funzioni (ad es. Memorie scontrino oppure Ricerca articolo, e così via). La configurazione è molto semplice ed utilizza lo stesso sistema del drag & drop già in uso per gli articoli. In Configurazione Pulsantiera è presente una nuova sezione di comandi dai quali scegliere e trascinare nel layer quelli desiderati. Se si sceglie la voce particolare LINK, che non è associata a nessun articolo o funzione standard, il programma chiederà il nome da assegnare al pulsante e il comando da eseguire (ad esempio: descrizione calcolatrice, comando calc.exe; descrizione posta, comando Interfaccia di vendita/ricerca Articolo: aggiunta la visualizzazione, nella pagina dei risultati della ricerca, del codice articolo e descrizione completa di un articolo selezionato. Poiché lo spazio destinato alla visualizzazione della descrizione è limitato, nel caso la ricerca dia risultati molto simili tra loro (o diversi solo nella parte finale della descrizione), è ora possibile cliccare (o toccare sul touch screen) una delle righe per vedere la visualizzazione della descrizione estesa e del codice articolo corrispondente. Conto card: è ora possibile nella funzione Conto Card, che serve per riepilogare i consumi pagati con una card a credito, emettere anche una Fattura ECR (se configurata) oppure un Documento di magazzino con il tasto Genera documento. Il documento viene generato con la causale (di nessuna movimentazione) indicata nei Parametri Card. Pag. 4 di 6 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

158 Stampa Etichette Articoli da Giacenze con confronto listini: in occasione di vendite promozionali può essere necessario ristampare i cartellini della merce in giacenza con l indicazione sia del prezzo vecchio di vendita sia del prezzo attuale scontato. Per ottenere questa funzionalità è ora possibile dalla Stampa Frontalini/Etichette, nella nuova sezione da giacenze ristampare le etichette articoli confrontando due diversi listini e per l esatta quantità degli articoli in giacenza. In caso di vendita promozionale è quindi opportuno creare un listino specifico (ad esempio il listino Promo ), e inserire in questo listino i prezzi scontati (per articolo, famiglia, gruppo o voce gruppo) utilizzando l apposita utility di ricalcolo listini (dove, ad esempio, è possibile mettere nel listino RILASCIO Release Data 30/12/08 Tipo UPDATE Listino prezzo di vendita Vecchio listino da confrontare Promo i prezzi del listino base ribassati di una determinata percentuale, anche per solo alcune categorie di articoli). Nella stampa etichette sarà possibile selezionare i due listini da confrontare. Per ottenere il confronto sulla stampa, modificare la propria etichetta tramite il report designer inserendo la nuova variabile PREZZO2 che contiene il prezzo confrontato, eventualmente inserendola vicino alla scritta prezzo originale e/o con la proprietà Font-Style-fsStrikeOut = True. La quantità delle etichette stampate è determinata dalla giacenza attuale dei singoli articoli/abbinamenti per il magazzino specificato. Esempio modifica report: Pag. 5 di 6 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

159 Release Data 30/12/08 Tipo UPDATE Export Movimenti: nella funzione di export movimenti, esclusivamente nel formato Testata + Righe, sono stati aggiunti in fondo al record i seguenti campi: - Record di Testata, aggiunti i campi o Ragione sociale dell intestatario del documento o Partita Iva o Codice fiscale o Indirizzo o CAP o Città o Provincia o Nazione - Record di Rigo, aggiunti i campi o Numero Reparto o Aliquota IVA Stampa Fatture ECR Modelli Olivetti: sui modelli Olivetti collegati con ELA MANAGER, la stampa diretta della Fattura ECR non riporta più la scritta non fiscale. Risoluzione anomalie Azzeramento Scontrini: in presenza di movimenti con card a credito veniva impedito l azzeramento scontrini anche se i movimenti erano già stati incassati. Ora viene consentito. Notizie e Suggerimenti Registratori Custom in protocollo Xon-Xoff: su questi registratori è possibile abilitare la forma di pagamento Corrispettivo non pagato inserendo una apposita forma di pagamento con Codice RC = 7 (Tender 7). Pag. 6 di 6 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

160 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 05/12/08 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1712.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione , corrispondente all ultimo SETUP rilasciato. L UPDATE non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Nota bene: Questo aggiornamento contiene anche le versioni , , , , , , Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, elaborando prima con forza import/forza export i pacchetti di sincronizzazione ancora in sospeso e sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. Nuove implementazioni Modulo Magazzino - Procedura di confronto inventario: si tratta di una nuova procedura che consente di confrontare delle conte inventariali (effettuate a mano oppure con lettori di codici a barre con memoria) con le giacenze risultanti dalla contabilità di magazzino. Dal confronto che ne scaturisce (del quale è possibile stampare le discordanze) si possono generare automaticamente i documenti di rettifica, positivi o negativi, per adeguare le giacenze di magazzino a quelle inventariate realmente. Il programma crea automaticamente i seguenti documenti e causali: o Conta inventariale: è il documento, agganciato ad una causale di nessuna movimentazione, che serve per inserire l inventario reale, manualmente o da lettore ottico; o Rettifiche positive di magazzino: è il documento, collegato alla nuova causale Rettifiche positive di magazzino che agisce sul totalizzatore CARICO DIVERSO, nel quale verranno generate, se richiesto, le rettifiche per pareggiare gli articoli la cui quantità inventariata risulti maggiore di quella contabile; o Rettifiche negative di magazzino: è il documento, collegato alla nuova causale Rettifiche negative di magazzino che agisce sul totalizzatore SCARICO DIVERSO, nel quale verranno generate, se richiesto, le rettifiche per pareggiare gli articoli la cui quantità inventariata risulti inferiore a quella contabile. Attenzione: i nuovi tipi di documento non sono automaticamente abilitati sulle postazioni. Per poterli utilizzare occorre, nelle postazioni dove servono, entrare in Configurazione Postazioni e abilitarli, cliccando sull apposita casella. La procedura da seguire è la seguente: a) Effettuazione della conta: inserire uno o più documenti di conta inventariale (la conta può infatti avvenire anche in più momenti consecutivi, ad esempio perché viene fatta per vetrina, o per scaffale, ecc.), utilizzando il nuovo tipo documento apposito. Se si gestiscono più magazzini, la conta (e il successivo confronto) va effettuata per ogni magazzino. Pag. 1 di 3 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

161 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 05/12/08 Tipo UPDATE b) Richiesta del confronto: questa procedura effettua l analisi di tutti gli articoli in anagrafica (includendo solamente gli articoli Standard e NON obsoleti) confrontando la giacenza che risulta dalla contabilità di magazzino con quella che risulta nei documenti di conta inventariale inseriti. Occorre selezionare il tipo di documento ( Conta Inventariale ) e i numeri di documento da includere. Attenzione: occorre includere TUTTI i documenti di conta che sono stati realizzati. A confronto ultimato vengono evidenziate le differenze sui singoli articoli ed è possibile effettuare la stampa delle discordanze. Nella stampa vengono riportati tutti gli articoli/abbinamenti per i quali la giacenza nell inventario contabile risulta differenze dalla giacenza inventariata nei documenti di Conta Inventariale. La stampa è eventualmente personalizzabile tramite il report designer. I documenti di Conta Inventariale possono essere naturalmente modificati manualmente per correggere eventuali errori commessi durante l inventario fisico, aggiungendo nuovi articoli o modificando la quantità di articoli già presenti nel documento. Per la stampa di questi tipi di documento si può creare un documento apposito oppure utilizzare uno di quelli già presenti (ad es. Ordine Fornitore). c) Generazione dei documenti di rettifica: questa procedura crea due documenti di magazzino, uno per le rettifiche positive e uno per le rettifiche negative, per pareggiare le risultante della giacenza contabile con quelle dell inventario fisico riportato nella conta inventariale. In particolare il programma effettuerà: - una rettifica positiva se la quantità inventariata risulta maggiore di quella contabile (esempio: se di un articolo si contano 14 pezzi mentre in giacenza contabile ne risultano 12, verrà generato un movimento di carico di 2 pezzi) - una rettifica negativa se la quantità inventariata risulta minore di quella contabile (esempio: se di un articolo si contano 10 pezzi mentre in giacenza contabile ne risultano 13, verrà generato un movimento di scarico di 3 pezzi) - una rettifica negativa se un articolo non è presente nella conta inventariale mentre ha una giacenza contabile (esempio: se un articolo ha una giacenza contabile di 5 pezzi ma NON viene rilevato nella conta, verrà generato un movimento di scarico di tutti i 5 pezzi) Questi documenti di rettifica possono essere tranquillamente cancellati e rigenerati, ripartendo dalle conte inventariali. Gli articoli vengono valorizzati secondo il metodo impostato nel Tipo Documento corrispondente (in quelli creati per default il metodo è Ultimo Costo/Costo Standard). Nota bene: se si gestiscono articoli con matricole, i documenti di rettifica automatici andranno modificati manualmente per imputare manualmente le matricole da caricare o scaricare. Pag. 2 di 3 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

162 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 05/12/08 Tipo UPDATE Modulo Tabacchi Stampa U88: migliorata la leggibilità della stampa del modulo U88 Fax; aggiunta la stampa dei dati Titolare, Comune e Nr. rivendita, tratti rispettivamente dai campi Ragione Sociale, Città e Codice Attività inseriti nell anagrafica azienda. Aggiunta la stampa della data ordine e nr. di pagine. Modulo Fidelity/Promozioni: aggiunta la stampa Movimenti Card (nel menu Stampe) che riepiloga per cliente tutti i movimenti riferiti ad un determinato profilo di card di pagamento. La stampa può essere richiesta sia per i profili di card prepagate che per le card a credito ed elenca, per il periodo richiesto, tutti i movimenti associati ad una particolare card. Nel caso di card a credito è possibile selezionare se visualizzare solo i movimenti ancora sospesi oppure tutti. Sono disponibili due tipologie di stampa - Elenco dettagliato: riporta sinteticamente i dati del cliente e il dettaglio dei singoli articoli consumati, scontrino per scontrino - Elenco sintetico: riporta sinteticamente i dati del cliente e il totale riferito ad ogni scontrino (senza indicazione degli articoli) Tutte le stampe sono eventualmente personalizzabili tramite il Report Designer. Modulo Fidelity/Promozioni: Ricerca Card. In fase di immissione del codice card (da tastiera, con chip card o chip trasponder) è ora possibile effettuare una ricerca per cognome del Cliente associato alla card, qualora questi non avesse con se la card e si desidera comunque utilizzarla. La ricerca viene fatta con il criterio Comincia per ed è case insensitive (cioè non distingue maiuscole e minuscole); digitando parte del cognome e il tasto ESEGUI RICERCA apparirà una lista di tutte le card che corrispondono al cognome immesso, e si potrà selezionare la card desiderata. Memorie scontrino: dopo aver selezionato la memoria e l operazione di aggiungi o estrai, il pulsante chiudi viene ora attivato automaticamente. Risoluzione anomalie Varie Prima nota: risolta anomalia che non consentiva la generazione automatica delle scadenze pagamenti nel caso di fatture imputate a mano dalla gestione movimenti di prima nota; risolte anomalie di inserimento nel riquadro del riparto aliquote Iva. Gestione Documenti: risolta anomalia che impediva la corretta registrazione di un nuovo documento se durante l immissione dello stesso (e prima di averlo completato) si richiedeva una anteprima di stampa. Interfaccia di vendita postazione client: risolta possibile anomalia che poteva verificarsi su postazioni di rete se l anagrafica articoli conteneva oltre articoli ed era attivo il flag aggiornamento automatico articoli/promozioni. Fatturazione Scontrini: risolta anomalia per la quale l emissione di fattura da scontrino non impostava automaticamente il numero di fattura (mentre impostava il protocollo Iva, che corrisponde allo stesso numero). Documenti di magazzino Emissione: risolta anomalia per la quale in alcuni casi particolari il programma impostava solamente il numero di protocollo Iva e non ricopiava tale numero nel numero documento. Statistiche: risolta anomalia percui nei totali acquistato e venduto venivano conteggiati erroneamente i resi (cliente o fornitore) Magazzino: nei punti ove viene utilizzato il valore dell ultimo prezzo di acquisto, questo ora tiene sempre conto dell eventuale valore di sconto immesso sul rigo del movimento di acquisto. Elenco matricole: risolto errore SQL che nella richiesta della stampa movimenti per matricola. Cambiamento di terminologia: Parametri - Scontrini: da questa versione la modalità di collegamento Sarema presente tra i registratori di cassa viene denominata Protocollo XOn-Xoff, ma nulla cambia circa il suo funzionamento o configurazione. Il subparametro Protocollo Esteso va attivato al momento solamente se si utilizzano stampanti fiscali Custom Kube-F in modalità Xon-Xoff. Pag. 3 di 3 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

163 Release Data 31/10/08 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1710.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione , corrispondente all ultimo SETUP rilasciato. L UPDATE non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Nota bene: Questo aggiornamento contiene anche le versioni , , , , , Se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, elaborando prima con forza import/forza export i pacchetti di sincronizzazione ancora in sospeso e sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. Nuove implementazioni Contatore Pezzi: nell interfaccia di vendita è stato inserito un riquadro nel quale vengono contate le quantità degli articoli accumulati nello scontrino. Il conteggio avviene sommando la quantità indicata nell apposita colonna con l eccezione degli articoli a peso, che vengono conteggiati sempre come pezzi = 1 anche se la quantità è maggiore (partendo dal presupposto che kg. 2,1 di pane equivalgono comunque a 1 collo, mentre nr. 3 pacchi di pasta contano come pezzi = 3). Tuttavia, per determinare con esattezza se un articolo debba essere gestito a peso oppure no, è stato introdotto un nuovo flag nell anagrafica articoli. Pertanto se l articolo ha il flag peso settato, esso verrà conteggiato sempre come pezzi = 1, altrimenti verrà conteggiato per tanti pezzi quanta è la quantità. Eccezione: se un articolo presenta quantità decimale, viene sempre conteggiato come pezzi = 1 indipendentemente dal flag. Anche le vendite a reparto vengono conteggiate come pezzi = 1. Multimagazzino: numerazione documenti postazioni client: è stata introdotta una modifica al meccanismo dei numeratori delle postazioni client di multimagazzino per permettere al client di mantenere uan sua numerazione locale dei documenti. Attualmente infatti il client, importando la sincronizzazione di tutte le tabelle, perdeva le numerazioni locali ereditando quelle del server. Con questa modifica il client MANTIENE la numerazione dei sezionali associati ai tipi documento abilitati nella postazione. Occorre pertanto impostare la configurazione documenti in modo che o che ogni client abbia un suo tipo documento per ogni attività (es. DDT RESO a FORNITORE Negozio1, DDT RESO a FORNITORE Negozio2, DDT TRASFERIMENTO Negozio1, DDT TRASFERIMENTO Negozio2, eccetera) o ogni client è abilitato ad emettere solo la sua tipologia di documento Registratori di cassa FASY: introdotta la gestione delle modalità di pagamento sui registratori di cassa FASY e ASEM SF: in particolare, è possibile gestire le varie forme di pagamento controllando che siano impostati i corretti CODICI RC nelle forme di pagamento scontrini relative a questi registratori. In particolare i codici da utilizzare sono i seguenti o 0 = Contanti o 2 = Assegni o 3 = Credito (viene comunque inserito dal registratore tra i corrispettivi riscossi) o 4 = Carta di credito Pag. 1 di 2 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

164 Release Data 31/10/08 Tipo UPDATE o o o 40 = bancomat 5 = Ticket (viene comunque inserito dal registratore tra i corrispettivi riscossi) 6 = Ticket sospeso (viene inserito dal registratore tra i corrispettivi NON riscossi, a patto che venga effettuata sul registratore l apposita programmazione P 517, flag F = 1) Gestione Listini: Questa utility consente di creare un listino per determinati articoli, come ricalcolo di altro listino oppure partendo da altri valori di base (ultimo costo di acquisto oppure costo standard) in base a possibili formule di variazione percentuale. La procedura può essere usata per ricalcolare un unico listino o per ricalcolare un listino a partire da un altro. I listini devono comunque già esistere in tabella. Il programma richiede o o o o Scelta del listino da ricalcolare Articoli a cui applicare la variazione Su un Singolo articolo Su tutti gli articoli di un reparto Su tutti gli articoli di una Famiglia e/o sottofamiglia Su tutti gli articoli di un Gruppo e/o voce gruppo Su tutti gli articoli di un Fornitore Base di ricalcolo: Da Altro listino Da Ultimo prezzo di acquisto Da Costo standard Il Metodo di ricalcolo Copia del prezzo da altro listino Variazione Percentuale in + o (indicare la percentuale) Variazione Valore assoluto (indicare il valore) o Il Metodo di arrotondamento Il programma chiede inoltre se deve ricalcolare solo gli articoli che hanno un prezzo = zero oppure ricalcolare il prezzo di tutti gli articoli specificati nei limiti di elaborazione. Un ulteriore opzione indica se sul calcolo ottenuto va aggiunta l Iva oppure no. Se viene attivato il flag di calcolo l Iva il programma determina il prezzo in base ai parametri specificati, aggiunge l Iva relativa all articolo e poi effettua l eventuale arrotondamento. Nuovi Report: vengono inserii automaticamente i report Fattura MyPos (per la stampa di documenti di magazzino fatture) e Ricevuta MyPos (per la stampa di Ricevute Fiscali) predisposti per la stampa sulla stampante integrata nei pc Asem MyPos. Risoluzione anomalie Registratori di cassa FASY: sui modelli entry level Libeccio e Scirocco, gli sconti a cifra intera (ad esempio 1 euro) venivano interpretati in centesimi (1 Euro = 1 centesimo) anche se la programmazione del registratore era prevista senza la virgola virtuale. Ricerca Articolo (I/F di vendita): nel caso di ricerca per codice a barre contenente taglie e colori, il programma ora ignora automaticamente la parte delle varianti ed effettua la ricerca correttamente (mentre prima occorreva cancellare manualmente dalla ricerca la parte di codice relativa alle varianti). Barcode di articoli a peso: qualora un articolo con codice a barre a peso veniva inserito in uno scontrino assieme ad articoli NON FISCALI (cioè che non vengono stampati per scelta sullo scontrino fiscale), veniva segnalato un errore. Pag. 2 di 2 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

165 AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release Data 02/10/08 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1709.exe. Questo UPDATE richiede la presenza della versione , corrispondente all ultimo SETUP rilasciato. L UPDATE non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Nota bene: Questo aggiornamento contiene anche le versioni , , , , se si installa questo UPDATE saltando gli aggiornamenti precedenti, consultare comunque le note di rilascio, in quanto contengono importanti informazioni sulle novità introdotte. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, elaborando prima con forza import/forza export i pacchetti di sincronizzazione ancora in sospeso e sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. ATTENZIONE!!!!! Per l introduzione di nuove caratteristiche di stampa nella gestione dei documenti di magazzino (illustrate nel rilascio ), vengono SOSTITUITI con questo aggiornamento tutti i report della tipologia DOCUMENTI (di magazzino), quindi DDT, FATTURE, ORDINI, ecc. che hanno mantenuto il nome standard. Documenti personalizzati e salvati con nome diverso verranno mantenuti ma in questo caso occorre far riferimento all Appendice Tecnica contenuta nella documentazione di Rilascio della versione per una loro eventuale modifica manuale. Se sono stati fortemente personalizzati dei documenti e salvati SENZA cambiarne il nome, si consiglia di farlo prima dell installazione dell aggiornamento, per poi valutare se modificarli manualmente o riapplicare le personalizzazioni ai nuovi documenti standard aggiornati. Risoluzione anomalia Stampa Fatture su registratore di Cassa: risolta anomalia di errore cannot focus alla richiesta della stampa fattura ECR. Risoluzione anomalia (già in fix ) Import Articoli: in seguito all introduzione della tipologia articoli (standard, fittizio, descrittivo, ecc.), la procedure di importazione automatica di nuovi articoli si interrompeva con un errore, in quanto non specificava questo nuovo dato. L importazione articoli ora genera per default articoli di tipo Standard. Aggiornamento Listino Tabacchi: in seguito all introduzione della tipologia articoli (Standard, fittizio, descrittivo, ecc.), l aggiornamento del listino tabacchi, qualora contenesse nuovi codici articoli, si poteva interrompere con un errore. Gli eventuali nuovi articoli inseriti automaticamente saranno di tipo Standard. Pag. 1 di 1 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

166 Release Data 08/09/08 Tipo FIX NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationFix1708.exe Questo UPDATE richiede la presenza della versione , corrispondente all ultimo UPDATE rilasciato. L aggiornamento non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Attenzione: L aggiornamento va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Risoluzione anomalia Import Articoli: in seguito all introduzione della tipologia articoli (standard, fittizio, descrittivo, ecc.), la procedure di importazione automatica di nuovi articoli si interrompeva con un errore, in quanto non specificava questo nuovo dato. L importazione articoli ora genera per default articoli di tipo Standard. Aggiornamento Listino Tabacchi: in seguito all introduzione della tipologia articoli (Standard, fittizio, descrittivo, ecc.), l aggiornamento del listino tabacchi, qualora contenesse nuovi codici articoli, si poteva interrompere con un errore. Gli eventuali nuovi articoli inseriti automaticamente saranno di tipo Standard. Pag. 1 di 1 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

167 Release Data 02/09/08 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1707.exe Questo UPDATE richiede la presenza della versione , corrispondente all ultimo SETUP rilasciato. L UPDATE non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, elaborando prima con forza import/forza export i pacchetti di sincronizzazione ancora in sospeso e sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. ATTENZIONE!!!!! Per l introduzione di nuove caratteristiche di stampa nella gestione dei documenti di magazzino (illustrate nel rilascio ), vengono SOSTITUITI con questo aggiornamento tutti i report della tipologia DOCUMENTI (di magazzino), quindi DDT, FATTURE, ORDINI, ecc. che hanno mantenuto il nome standard. Documenti personalizzati e salvati con nome diverso verranno mantenuti ma in questo caso occorre far riferimento all Appendice Tecnica contenuta nella documentazione di Rilascio della versione per una loro eventuale modifica manuale. Se sono stati fortemente personalizzati dei documenti e salvati SENZA cambiarne il nome, si consiglia di farlo prima dell installazione dell aggiornamento, per poi valutare se modificarli manualmente o riapplicare le personalizzazioni ai nuovi documenti standard aggiornati. Nuove implementazioni Stampa Fatture su registratore di Cassa In seguito all introduzione della norma fiscale che consente dal 01/09/2008 la deducibilità dell Iva sulla somministrazione di pasti/bevande, è prevedibile che un maggior numero di clienti richieda all esercente l emissione di Fattura con Iva, obbligo al quale l esercente stesso non può sottrarsi. In tal caso è possibile approntare della modulistica appropriata e servirsi di stampanti apposite, oppure utilizzare lo stesso registratore di cassa come strumento per stampare, su carta bianca comune, una fattura. In Retail è già possibile tramite la funzione GENERA DOCUMENTO emettere una Fattura in luogo dello scontrino fiscale: è necessario tuttavia avere il modulo MAGAZZINO, il modulo STAMPA e TRASFORMAZIONE DOCUMENTI e utilizzare una stampante adeguata (una stampante con carta termica in rotoli oppure una stampante A4). Ora è possibile, per chi non ha (e non desidera) la gestione del magazzino, effettuare la stampa di fatture direttamente sul registratore di cassa, acquistando il modulo STAMPA RICEVUTE FISCALI (che ora diventa Stampa R/F FATTURE). In questo modo non è necessaria l installazione di altre stampanti o la predisposizione di modulistica personalizzata. La gestione in questo caso è molto semplificata, e viene consentita la stampa di fatture su scontrino non fiscale e l elenco a fine giornata delle fatture emesse, da consegnare al commercialista per la registrazione. Il modulo è comunque necessario per chi, pur avendo già la gestione del magazzino e la generazione dei documenti (e quindi già in grado di stampare fatture normali), volesse stampare anche le fatture sul registratore di cassa. Occorre innanzi tutto configurare nei PARAMETRI, nella nuova sezione FATTURE il tipo di documento da emettere, la Causale di magazzino e il Magazzino (scegliendo esclusivamente tra quelli Pag. 1 di 5 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

168 Release Data 02/09/08 Tipo UPDATE predefiniti: infatti se non si dispone del modulo Magazzino, i valori tra cui scegliere sono già preimpostati e si consiglia una configurazione come quella indicata in figura) La numerazione utilizzata è quella automaticamente collegata al tipo di documento. E possibile sempre da questo pannello impostare da quale numero di fattura si vogliono cominciare le stampe (indicare il prossimo numero fattura ). Ogni anno la numerazione riparte automaticamente da uno. In alternativa, e sempre con lo stesso modulo, è possibile emettere la fattura su una stampante Windows (come si fa per le ricevute fiscali ad esempio): in questo caso occorre disabilitare il flag Stampa su Registratore di Cassa e selezionare nei parametri un Report di Stampa (che andrà predisposto con il Report Designer) e la stampante che effettuerà la stampa. Per emettere una fattura premere il tasto FATTURA (disponibile nella colonna Funzioni Conto delle FUNZIONI oppure come tasto diretto se configurato nei parametri in base a quanto spiegato oltre). Apparirà una finestra che consente l intestazione della fattura con i dati del cliente. Questi possono essere richiamati dalla combo di selezione (per clienti già presenti) oppure si può inserire un nuovo cliente con il tasto NUOVO. Se l intestazione non viene inserita, la fattura viene emessa non intestata e andrà intestata manualmente nello spazio apposito (solitamente, è questo il caso più utilizzato per velocizzare i tempi di emissione: la fattura viene stampata con l intestazione in bianco e il cliente intesta da solo entrambe le copie). Il programma effettua lo scorporo dell Iva sugli articoli (obbligatorio in fattura) in base all aliquota indicata nell anagrafica articolo o nell anagrafica di reparto. Assicurarsi pertanto che tali dati diano corretti (ad es. nel caso di Bar o Ristoranti l aliquota di somministrazione è il 10%). La fattura viene emessa come Scontrino non Fiscale e automaticamente ripetuta in due copie una di seguito all altra. La dicitura NON FISCALE viene apposta automaticamente (e obbligatoriamente) dal registratore di cassa su tutte le stampe diverse dallo scontrino e non è sopprimibile. L intestazione dell emittente viene riportata automaticamente dal registratore di cassa, in base a quanto impostato nella configurazione del registratore (in pratica è la stessa degli scontrini). Solo per i protocolli Sarema, Micrelec e Italiana Macchi, l intestazione dell emittente viene stampata dal software in base a quanto indicato nell anagrafica azienda riportata nella tabella Aziende in Configurazione; assicurarsi pertanto in questi casi che i dati di anagrafica siano fiscalmente corretti. Pag. 2 di 5 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

169 Release Data 02/09/08 Tipo UPDATE Nota Bene: I totali del venduto (relativi al modulo base e selezionabili da Stampe Statistiche Totali Venduto) e i totali di cassa richiamabili a video dalle Funzioni di Cassa, includono anche le vendite con fattura. Pertanto, nel caso di emissione di fatture con il registratore di cassa, questi totali non coincideranno più con i totali della chiusura fiscale del Registratore (che, per sua natura, non potrà includere anche le fatture). Elenco Fatture: Nella colonna Gestione della sezione FUNZIONI dell interfaccia di vendita è disponibile il tasto ELENCO FATTURE ECR, che stampa direttamente sul Registratore di Cassa l elenco sintetico delle fatture emesse nel giorno. Per ogni fattura viene indicata la data, il numero, l intestatario, il totale fattura, totale imponibile e totale Iva. Questo elenco, assieme alla copia di ciascuna fattura, verrà consegnato a chi si occupa della contabilità (ad es. il commercialista) per le registrazioni contabili. Il totale di questo elenco va aggiunto al totale dei corrispettivi indicati dalla chiusura fiscale del registratore di cassa (dove ovviamente le fatture non appaiono) per ottenere i corrispettivi del giorno. NB: la stampa è possibile solo avendo il modulo Stampa RF Fatture. Chi dispone del modulo Magazzino può ottenere invece la stampa, su formato A4, dall Elenco Documenti di Magazzino. Ristampa Ultima Fattura: Nella colonna Funzioni Conto della sezione FUNZIONI dell interfaccia di vendita è disponibile il tasto Ristampa Ultima Fattura, che consente di ristampare l ultima fattura emessa sul registratore di cassa per l operatore corrente. Nota bene: per l utilizzo di questa funzione in installazioni con più posti di lavoro è essenziale che ogni postazione acceda con un operatore diverso. Ristampa Ultimo Scontrino: Nella colonna Funzioni Conto della sezione FUNZIONI dell interfaccia di vendita è disponibile il tasto Ristampa Ultimo scontrino, che consente di ristampare l ultimo scontrino emesso per l operatore corrente, come SCONTRINO NON FISCALE. Gestione Sconti su documenti di magazzino: è stata modificata la gestione degli sconti nei documenti di magazzino che vengono generati direttamente dall interfaccia di vendita; in particolare: o Gli sconti su articolo vengono ora riportati sul rigo documento (mentre prima sul documento veniva riportato direttamente il prezzo netto). o Gli sconti su subtotale vengono ora riportati sul documento in un rigo articolo apposito, utilizzando per la codifica un apposito ARTICOLO FITTIZIO, che deve essere inserito nell archivio articoli e specificato nei Parametri nella sezione Scontrini Parametri alla voce Articolo sconti sub. o Le maggiorazioni su subtotale vengono ora riportate sul documento in un rigo articolo apposito, utilizzando per la codifica un apposito ARTICOLO FITTIZIO, che deve essere inserito nell archivio articoli e specificato nei Parametri nella sezione Scontrini Parametri alla voce Articolo magg. sub. o Attenzione: la configurazione di questi due parametri, assieme al parametro per l articolo fittizio Vendite a Reparto, è obbligatoria per la generazione dei documenti di magazzino con sconti o maggiorazioni. Se non vengono specificati un apposito messaggio avviserà dell impossibilità di creare il documento! o Le maggiorazioni su articolo vengono, come prima, inglobate nel prezzo dell articolo stesso. o Attenzione: per quanto riguarda lo Storico Scontrini e le stampe del Venduto di base, in esse lo sconto su subtotale viene sempre ripartito sugli articoli presenti, questo per garantire la corrispondenza tra i totali del registratore di cassa (che effettua il riparto automaticamente) e quelli del programma. Pag. 3 di 5 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

170 Release Data 02/09/08 Tipo UPDATE Pagina FUNZIONI: nella pagina richiamabile dall interfaccia di vendita con il tasto FUNZIONI, è stata eliminata la colonna ARCHIVI. Per accedere agli archivi pertanto occorre avviare il programma Manager o dall apposita icona sul desktop oppure dal nuovo tasto Manager che si trova in cima alla colonna GESTIONE. E stata creata una nuova colonna FUNZIONI CONTO che ospita i pulsanti gialli di comando o stampa documento che non trovano posto nell interfaccia principale. Modifiche alla pulsantiera nell interfaccia di vendita: tasti per stampa conto: è ora possibile decidere quali sono i due tasti preferiti (o eventualmente uno solo) da utilizzare per la stampa del conto dall interfaccia di vendita. Lo standard è avere i tasti Scontirno e Preconto, ma ora è possibile effettuare l abbinamento con i seguenti tasti che avviano la corrispondente stampa immediata: o Scontrino o Pre-conto o Ricevuta (richiede modulo opzionale) o Fattura (richiede modulo opzionale) Per ogni tasto è possibile specificare se lo si vuole posizionato: - Nell i/f principale, come pulsante destro - Nell i/f principale, come pulsante sinistro - Nell i/f Funzioni come tasto comandi aggiuntivo - In nessuna interfaccia (doc. non stampabile) Descrizione Posizione pulsante pulsante Se nell i/f principale viene configurato un solo pulsante, questo occuperà anche lo spazio del secondo pulsante non specificato (ad esempio, per avere solo il tasto Scontrino ). E anche possibile per ciascun tipo di documento immediato cambiarne la descrizione oppure dichiararlo non gestibile (ad esempio per evitare di mettere il tasto preconto). Questa impostazione si fa nei Parametri nella sezione Interfaccia Touch ed è per postazione. Anagrafica clienti e fornitori: introdotta la possibilità di memorizzare il codice IBAN. Operatori: introdotte tra le abilitazioni la possibilità di disabilitare all operatore i tasti SCONTO e/o il tasto MODIFICA VALORE presenti sull interfaccia di vendita. Per default queste funzioni rimangono attivate. Nel caso esse vengano disattivate per un determinato utente, al momento per riattivarle occorre rientrare nell interfaccia di vendita con un utente abilitato. Multimagazzino: introdotta la possibilità di sincronizzare i punti delle card fidelity. La gestione delle card e dei clienti, come di tutte le anagrafiche, è come sempre centralizzata sul server del sistema Multi-Db, ad ogni sincronizzazione pertanto le tabelle del server sostituiscono quelle dei database locali. Viene ora implementato un sistema percui nella sincronizzazione tra l unità periferica e il server viene anche trasmessa la movimentazione delle card fidelity in termini di PUNTI. In questo modo il server centrale ha, nell anagrafica della card del cliente, il saldo punti aggiornato, e lo ritrasmetterà al client nella sincronizzazione successiva. Si tenga presente che il server può ricevere da diversi client un accumulo punti sulla stessa card (il cliente ad esempio è andato in negozi diversi della stessa catena a breve distanza di tempo) e quindi solo sul server è presente la situazione punti totale. E pertanto possibile che il client non abbia la situazione punti sempre aggiornata, a seconda della tempistica delle sincronizzazioni. Nota bene: non è invece permessa la gestione delle card di pagamento in situazioni di MultiMagazzino, in quanto in questo caso una sincronizzazione non in tempo reale potrebbe dar luogo e scompensi monetari di rilievo. Reg. Cassa in protocollo Sarema: aggiunto il parametro apertura cassetto addizionale da attivare sui registratori che non aprono automaticamente il cassetto alla chiusura scontrino (es. i modelli ASEM SF collegati in modalità Sarema) Pag. 4 di 5 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

171 Release Data 02/09/08 Tipo UPDATE Risoluzione anomalie Reso su Reg. Cassa SAREMA: qualora si effettuasse il reso di un articolo scontato e il prezzo dell articolo senza sconto era superiore al subtotale scontrino, lo scontrino non veniva stampato. Inventario: in presenza di documenti di produzione (che interessano i totalizzatori Carico da Produzione e Scarico per produzione) il totale delle rimanenze finali indicato in inventario non considerava i valori di questi totalizzatori. Ora il valore delle rimanenze considera i carichi e scarichi generati dalle operazioni della distinta base, tuttavia, nel report Inventario standard questi valori (carico da produzione e scarico per produzione) non sono rappresentanti di default, ma vanno aggiunti, se desiderati, tramite il Report Designer. Lettura codici a barre addizionali: risolta anomalia (presente solo dalla versione ) per la quale la lettura di codici a barre addizionali su articoli senza abbinamenti varianti risultava con l errore codice inesistente Pag. 5 di 5 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

172 Release Data 08/08/08 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1705.exe Questo UPDATE richiede la presenza della versione , corrispondente all ultimo SETUP rilasciato. L UPDATE non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, elaborando prima con forza import/forza export i pacchetti di sincronizzazione ancora in sospeso e sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. ATTENZIONE!!!!! Per l introduzione di nuove caratteristiche di stampa nella gestione dei documenti di magazzino, vengono SOSTITUITI con questo aggiornamento tutti i report della tipologia DOCUMENTI (di magazzino), quindi DDT, FATTURE, ORDINI, ecc. che hanno mantenuto il nome standard. Documenti personalizzati e salvati con nome diverso verranno mantenuti ma in questo caso occorre far riferimento all Appendice Tecnica per una loro eventuale modifica manuale. Se sono stati fortemente personalizzati dei documenti e salvati SENZA cambiarne il nome, si consiglia di farlo prima dell installazione dell aggiornamento, per poi valutare se modificarli manualmente o riapplicare le personalizzazioni ai nuovi documenti standard aggiornati. Nuove implementazioni Gestione Varianti (taglie/colori) su Codici a Barre Addizionali: è ora possibile abbinare ad un articolo definito con abbinamenti di varianti (ad esempio con taglie e colori) i codici a barre specifici per ogni abbinamento, eventualmente già forniti e stampati dal fornitore. In questo modo è possibile caricare i codici fornitore su ogni abbinamento ed evitare, se lo si desidera, la generazione di codici personalizzati e la rietichettatura. L associazione di questi codici si effettua dall anagrafica articolo nella sezione Codici a Barre Addizionali e selezionando l abbinamento specifico, già precedentemente inserito, al quale abbinare il codice a barre del fornitore. Anagrafica Articoli Articoli Obsoleti: nell anagrafica articolo è presente il flag articolo obsoleto. Se si utilizza un articolo dichiarato obsoleto in un documento di magazzino, un apposito messaggio avvisa che si tratta di articolo obsoleto, ma ne consente l utilizzo. E possibile filtrare gli articoli obsoleti e quindi fare in modo che non compaiano nella griglia articoli, attivando l apposito parametro in Configurazione (parametri Altro). Se viene abilitato il filtro, gli articoli obsoleti non saranno più accessibili dall editor articoli e non compariranno più nella griglia, fino a quando non verrà rimodificato il valore del parametro. Nelle stampe statistiche e di inventario è possibile filtrare per includere o escludere gli articoli obsoleti. Pag. 1 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

173 Release Data 08/08/08 Tipo UPDATE Anagrafica Articoli - Tipologie articolo: nell anagrafica articolo è stata introdotta una nuova codifica che introduce il concetto di tipologia articolo. Poiché gli articoli sono l elemento base per formare i documenti di magazzino, e in questi documenti a volte si rende necessario l uso di righe non propriamente riferite a merci, è ora possibile identificare un articolo come - Articolo Standard (Tipo 1): è l articolo di magazzino come considerato fino ad ora - Articolo Fittizio (Tipo 2): articolo gestito con quantità e valore che può essere escluso dalle statistiche e dagli inventari - Articolo Descrittivo (Tipo 3): serve per poter inserire nei documenti di magazzino delle righe descrittive, che non comportano l inserimento della quantità o del prezzo; in questo caso è possibile utilizzare il campo Descrizione Estesa per inserire righe descrittive anche particolarmente estese. - Articolo Spesa (Tipo 4): articolo gestito con quantità e valore che può essere escluso dalle statistiche e dagli inventari e che può essere utilizzato per codificare delle spese abituali (es. spese bancarie) - Articolo Lavorazione (Tipo 5): articolo gestito con quantità e valore che può essere escluso dalle statistiche e dagli inventari e che può essere utilizzato nella Distinta Base per inserire dei componenti di costo di lavorazione, utili per determinare il costo di produzione di un articolo. Normalmente, per le merci soggette a vendita, verranno utilizzati come prima - gli articoli standard. Per i tipi diversi da standard non sono gestite le varianti. Il codice del tipo (da 1 a 5) può essere utilizzato per filtrare gli articoli nella griglia (ad esempio filtrando gli articoli con Tipo = 2 si possono visualizzare solo gli articoli Fittizi). Nella stampa inventario e nelle stampe statistiche è possibile includere/escludere determinate tipologie di articolo. Attenzione: la riga di tipo descrittivo può contenere anche più linee al suo interno, componendo quindi dei riquadri descrittivi come ad esempio PAGAMENTO ANTICIPATO INVIARE BONIFICO SU NS. IBAN ITXXXXYYYXXXXXYYYY00000 Per la gestione in fase di stampa di questa particolare tipologia di riga descrittiva, occorre una modifica al report di stampa. Per questo motivo, come già indicato, vengono automaticamente SOSTITUITI tutti i report di stampa standard forniti con l applicativo relativi ai documenti di magazzino. Su eventuali report personalizzati, qualora si voglia gestire questa funzionalità, occorre apportare le modifiche riportate in Appendice Tecnica. Se non si effettua alcuna modifica ai report, i righi descrittivi funzioneranno ugualmente ma verrà stampata solo la prima riga e verranno indicati ugualmente quantità (sempre = 1) e prezzo (sempre = 0). Pag. 2 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

174 Release Data 08/08/08 Tipo UPDATE Gestione documenti di magazzino: nelle righe articolo, è stata introdotta la gestione delle tipologie di cui sopra e in particolare - Se viene inserito un articolo di tipo descrittivo, non è possibile specificarne quantità e prezzo, ma utilizzare solo la descrizione. - Su qualunque rigo è ora possibile modificare la descrizione della riga: viene proposta quella standard dell articolo ma è possibile modificarla - Sono stati implementati nuovi tasti che consentono di cambiare il posizionamento all interno del corpo documento di una riga articolo, spostandola in su o in giù rispetto alle altre righe già inserite. Trasformazione Documenti: nella trasformazione documenti viene ora inserito nel nuovo documento generato un rigo descrittivo contenente i riferimenti (numero e data) del documento originale che ha dato luogo alla trasformazione (ad esempio il riferimento dell ordine che ha generato un carico, o il riferimento al DDT trasformato in fattura). Per attivare questa funzione occorre inserire nei Parametri il riferimento ad un articolo di tipo descrittivo utilizzato per questo automatismo. Gestione Punti Fidelity Stampa Punti: è possibile attivare un parametro (in Configurazione Parametri Card) per far si che dopo ogni vendita nella quale è stata utilizzata una card fidelity con accumulo punti venga emesso un tagliando che indica i seguenti dati Numero Card Punti acquisiti con la vendita Punti totali accumulati Il tagliando viene emesso come scontrino non fiscale con le stesse regole e parametri impostati per i pre-conti. Poiché i punti possono essere accumulati sia su vendite fiscali che su vendite non fiscali (es. giornali o tabacchi), il tagliando viene stampato necessariamente come ultimo documento e tiene conto dei punti accumulati con entrambe le tipologia di vendita. Stampa Inventario: introdotta selezione sul tipo Articolo da includere nell inventario: Standard, Fittizio, Lavorazione, Spesa); per default è selezionato il solo tipo Standard; introdotto inoltre filtro di esclusione per gli articoli Obsoleti. Stampe statistiche: introdotta selezione sul tipo Articolo da includere nelle statistiche: Standard, Fittizio, Lavorazione, Spesa); per default è selezionato il solo tipo Standard; introdotto inoltre filtro di esclusione per gli articoli Obsoleti. Stampe statistiche: introdotta una nuova stampa che unisce i valori del venduto, già campionati dalla statistica, al valore delle giacenze attuali (al momento della stampa) dei singoli magazzini. In pratica è possibile determinare il venduto di un determinato periodo e confrontarlo con la giacenza attuale dello stesso articolo nei vari magazzini gestiti. Per la particolare natura della stampa, il confronto può essere effettuato su un massimo di 15 magazzini contemporaneamente. Poiché tale stampa richiede una analisi anche delle giacenze oltre che dei movimenti di magazzino, per valorizzare i campi delle giacenze bisogna attivare, nella sezione PARAMETRI REPORT, la spunta sul flag Calcola giacenze Attuali. Il nuovo report, richiamabile dalle statistiche di magazzino, si chiama Statistica Magazzino con Giacenze.fr3. Per questa stampa è stato esteso il dataset delle stampe statistiche pertanto è possibile anche negli altri report statistici (per famiglia, reparto, fornitore) aggiungere i campi desiderati: nel dataset sono infatti presenti i 15 campi GIACENZE_MAG01..GIACENZE_MAG15 che contengono i valori della giacenza attuale dello specifico Pag. 3 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

175 Release Data 08/08/08 Tipo UPDATE articolo/abbinamento, in ordine di DESCRIZIONE MAGAZZINO (cioè l ordine con cui sono indicati i magazzini nella tabella Magazzini). E consigliabile personalizzare il report inserendo nelle etichette di colonna al posto delle indicazioni Mag 01, Mag 02, eccetera, delle sigle mnemoniche corrispondenti ai magazzini gestiti. Parametri: introdotti i seguenti nuovi parametri: o o o Sezione Interfaccia touch: Descrizione tasto SCONTRINO: è possibile specificare la parola che deve apparire sul tasto che stampa lo scontrino fiscale in luogo dello standard Scontrino Descrizione tasto PRE-CONTO è possibile specificare la parola che deve apparire sul tasto che stampa il pre-conto in luogo dello standard Pre-conto Sezione Scontrini - Parametri Articolo per vendite a Reparto: codice articolo, esclusivamente di tipo fittizio, che verrà utilizzato nella generazione di documenti di magazzino da scontrini fiscali, per inserire la vendita di articoli a Reparto, quindi non codificati nel magazzino. Tale articolo fittizio serve quindi per far quadrare il documento di magazzino con lo scontrino fiscale che altrimenti, in casi di vendite a reparto, non erano allineati. Sezione Altro Editor documenti - Articolo per rigo descrittivo nelle trasformazioni documenti: codice articolo, esclusivamente di tipo descrittivo, utilizzato nella trasformazione documenti per inserire nel nuovo documento generato un rigo descrittivo contenente i riferimenti (numero e data) del documento originale che ha dato luogo alla trasformazione. Editor Articoli Nascondi Articoli Obsoleti: filtra dalla griglia articoli, non visualizzandoli, gli articoli marcati come Obsoleti. Interfaccia di vendita: cliccando la per chiudere l interfaccia di vendita, viene ora posta la domanda se si vuole veramente uscire dal programma. Pag. 4 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

176 Release Data 08/08/08 Tipo UPDATE Risoluzione anomalie Inventario: richiedendo l inventario riferito ad un solo giorno, nella stampa venivano inclusi valori riferiti anche al giorno successivo. Griglia articoli: risolto possibile rallentamento nella visualizzazione della griglia, causato dal nuovo meccanismo di indicazione del prezzo introdotto nella precedente versione Registratori di cassa FASY (e compatibili): modificato il comando di chiusura scontrino in modo che sul display lato cliente rimanga la visualizzazione del totale scontrino (mentre ora viene visualizzato sempre e solo il resto) Chiusura contabile di cassa: risolta anomalia che impediva la chiusura contabile di cassa (tasto CHIUDI nelle Funzioni di Cassa Gestione Cassa) in modalità standard anche quando erano presenti dei preconti effettuati prima della precedente chiusura. Prima nota: - rimossa anomalia nell editor delle Causali di Prima Nota (non era possibile aggiungerne di nuove) - in inserimento manuale prima nota, attivata la ricerca sulla ragione sociale clienti con filtro sensibile ai tasti premuti (premere R per ricercare i clienti che cominciano con R, ecc.) Pag. 5 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

177 Release Data 08/08/08 Tipo UPDATE APPENDICE TECNICA Modifiche da effettuare ai reports della tipologia Documenti (di magazzino) per abilitare la stampa multi-linea della descrizione Nota: tale modifica non è obbligatoria, tuttavia se non si effettua alcuna modifica ai report, eventuali descrizioni personalizzate lunghe sia nei righi articoli che in particolare nei righi descrittivi non verranno espanse sulle stampa, dove verrà stampata solo la prima riga, inoltre sui righi descrittivi verranno valorizzati ugualmente i campi quantità (=1) e prezzo (=0). L approccio migliore è quello di prendere a modello i nuovi report installati con l aggiornamento e rieseguire le proprie personalizzazioni. In alternativa, le modifiche fatte ai report documenti sono: 1. Il campo relativo alla descrizione articolo deve avere la proprietà StretchMode impostata a ActualHeight Pag. 6 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

178 Release Data 08/08/08 Tipo UPDATE 2. La banda dati MASTERDATA avere la proprietà Stretched impostata a True 3. Nella banda Dati MASTERDATA è stato aggiunto uno script nell evento OnBeforePrint che visualizza i campi Quantità, Prezzo, Sconto, Importo e Iva (o comunque tutti i dati del rigo ad eccezione di codice e descrizione) solo per gli articoli con Tipo <> 3 (che significa descrittivo); di conseguenza per gli articoli = 3 questi campi vengono automaticamente nascosti. Lo script è simile a questo procedure MasterData1OnBeforePrint(Sender: TfrxComponent); begin Memo28.Visible := (<Sorgente dati."linea_articolo_tipo"> <> 3); Memo29.Visible := (<Sorgente dati."linea_articolo_tipo"> <> 3); Memo30.Visible := (<Sorgente dati."linea_articolo_tipo"> <> 3); Memo31.Visible := (<Sorgente dati."linea_articolo_tipo"> <> 3); Memo32.Visible := (<Sorgente dati."linea_articolo_tipo"> <> 3); end; Pag. 7 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

179 Release Data 10/07/08 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1704.exe Questo UPDATE richiede la presenza della versione , corrispondente all ultimo SETUP rilasciato. L UPDATE non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, elaborando prima con forza import/forza export i pacchetti di sincronizzazione ancora in sospeso e sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. Nuove implementazioni Registratori di Cassa OLIVETTI o Gestione corrispettivi non pagati: nell archivio Pagamenti Scontrini è presente un flag Corrispettivo non pagato che serve per la particolare gestione delle stampanti fiscali Olivetti. Quando si codificano (se lo si desidera) dei pagamenti sospesi con questi modelli, ad esempio un pagamento TICKET o un pagamento CREDITO, occorre spuntare questa casella, in modo che nella chiusura giornaliera fiscale del registratore, gli importi corrispondenti a queste forme di pagamento vengano inseriti tra i corrispettivi non riscossi. Tale operazione non è necessaria su altre marche di registratori, dove questa funzione è già svolta dal campo codice Reg.Cassa. o Olivetti NETTUNA 200: risolta anomalia nella visualizzazione dell importo sul display lato cliente, che non risultava leggibile a causa della minor lunghezza del display su questo modello. o ELA Manager Ver. 1.80: testati sui modelli Nettuna 200 e PRT100FX la versione di Ela Manager 1.80 e PDK 3.40, senza riscontrare anomalie di funzionamento. o ECR Manager: effettuate alcune modifiche relativamente ai Reg. Olivetti. Archivio Articoli: l indicazione del prezzo articolo nella tabella generale di presentazione dell archivio articoli, in presenza di più listini ora non visualizza più un prezzo medio degli stessi (poco indicativo) bensì il prezzo relativo al listino della postazione (così come impostato nei Parametri). Listino Tabacchi: introdotta la possibilità di acquisire il listino tabacchi da un file locale oltre che dal server automatico. Attenzione!: il file da acquisire deve avere lo stesso formato di quello telematico e deve essere quindi realizzato secondo specifiche tecniche precise (da richiedere eventualmente all assistenza). Utilizzare files creati autonomamente e senza le specifiche di LASERSOFT potrebbe portare ad inserimenti errati, incongruenti o anomali. Attivazione Procedura: Attivando la procedura RETAIL (cioè passando dalla licenza DEMO a quella licenziata) da una particolare azienda, il programma chiede se si vogliono CANCELLARE tutte le aziende dimostrative al di fuori di quella attualmente selezionata. Rispondere SI se si vuole che l azienda attuale sia l unica da gestire. Rispondendo NO, sarà comunque sempre possibile eliminare le aziende non utilizzate dalla Configurazione del programma. Risoluzione anomalie Documenti di magazzino: nel caso di documenti a clienti, non era possibile effettuare la ricerca tramite la digitazione su tastiera delle lettere iniziali della ragione sociale, mentre lo era per la ricerca fornitori. Pag. 1 di 5 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

180 Release Data 10/07/08 Tipo UPDATE Registratori RCH: risolta possibile anomalia che su particolari scontrini di importo con decimali, lo scontrino poteva differire di 1 centesimo rispetto al valore visualizzato a video. I/F Vendita: cambiata la scritta da TOTALE a TOT. nella schermata dello scontrino per poter visualizzare l importo totale di scontrini superiori a 9.999,99 euro. NUOVO Modulo: DISTINTA BASE Il Concetto di distinta base (DIBA) è che un articolo di magazzino, detto padre, può essere composto da varie parti componenti (come fossero degli ingredienti di preparazione), detti figli. Ad esempio un cappuccino è formato da latte, caffé e zucchero oppure un computer è dato da unità centrale, tastiera, mouse e monitor. In linea di massima, la vendita dell'articolo padre comporta lo scarico di magazzino degli articoli figli, secondo varie modalità. Un caso particolare di articolo padre è quello del prodotto kit, che può essere solo uno strumento di richiamo per vendere un pool di articoli sotto un unica voce identificativa (tipo un menu, un cesto natalizio, un kit di prodotti). La gestione distinta base è attivata da un apposito modulo opzionale a listino. In meccanismo di carico da produzione e scarico componenti utilizza il sistema delle causali collegate che crea in automatico documenti dalla doppia movimentazione. In questo caso il documento di produzione effettuerà un carico di produzione del prodotto finito (padre) e nello stesso documento ed in automatico, lo scarico dei componenti (figli) necessari. A questo scopo viene inserito automaticamente nel database un documento apposito (il documento Carico di produzione con apposita doppia causale) e le nuove causali di magazzino Carico da Produzione e Scarico per produzione. In questo modo si evita il problema del possibile disallineamento tra carico di un prodotto e scarico dei suoi componenti, in quanto questa viene gestito sempre in automatico dalla procedura. Per questo motivo nel documento di produzione non sono visibili o modificabili le linee relative agli articoli figli, che possono però comparire nella stampa. Nota bene: il documento Carico da Produzione è per default disattivato nella gestione documenti. Per attivarlo occorre spuntare la relativa casella nella tabella Postazioni. Il modulo della Distinta Base coinvolge le seguenti tabelle o funzioni: Archivio Articoli: se è attivo il modulo DIBA nell anagrafica articoli è presente una nuova sezione Distinta base dove è possibile attivare il flag Articolo Padre, che indica che l articolo è composto da una serie di altri articoli figli. Se NON si possiede la gestione varianti: o Nella sezione Distinta Base attivare il flag Articolo Padre, quindi cliccare sul tasto Modifica per inserire i componenti. o Appare una schermata in cui inserire gli articoli componenti (digitare il codice o selezionare l articolo con il tasto di ricerca), il loro abbinamento se presente, e la quantità necessaria per creare una unità dell articolo padre. Cliccare su Aggiungi per confermare il componente. o E possibile inserire un numero illimitato di componenti. In caso di errore, cliccare sul pulsante Elimina Componente. o Terminare la fase di inserimento con OK. Pag. 2 di 5 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

181 Release Data 10/07/08 Tipo UPDATE Se si possiede la gestione varianti: o Per ogni combinazione di varianti (ad es. per ogni combinazione taglia/colori) occorre definire i componenti (cioè gli articoli figli). Nella sezione Distinta Base dell anagrafica articolo cliccare sull abbinamento desiderato: appare una schermata in cui inserire gli articoli componenti (digitare il codice o selezionare l articolo con il tasto di ricerca), il loro abbinamento se presente, e la quantità necessaria per creare una unità dell articolo padre. E possibile inserire un numero illimitato di componenti. In caso di errore, cliccare sul pulsante Elimina Componente. Cliccare su Aggiungi per confermare il componente. Confermando l elenco dei componenti con OK, si ritorna alla schermata precedente, dove vengono indicati il numero di articoli figli presenti nella distinta base. o L operazione va ripetuta su ogni abbinamento, ma è possibile copiare la distinta creata su una combinazione di varianti ed estenderla alle altre, cliccando con il tasto destro. Sono disponibili le opzioni per applicare all intera riga, all intera colonna o a tutti gli abbinamenti esistenti. Sarà poi possibile personalizzare la distinta di ogni abbinamento per effettuare le eventuali modifiche (eliminando i componenti eventualmente errati e reinserendo quelli corretti). Progressivi di magazzino: sono stati aggiunti due nuovi totalizzatori: o Carico da Produzione: per evidenziare i carichi dovuti da produzione degli articoli padre, separandoli quindi dai carichi da acquisto o carichi diversi o Scarico per produzione: per evidenziare gli scarichi per produzione degli articoli figli, separandoli quindi dagli scarichi per vendita o scarichi diversi. Nuovi Parametri: se è attivo il modulo DIBA nella Configurazione Parametri è presente una nuova sezione Distinta base dove occorre impostare: Modalità del lancio di produzione: a) In tempo reale: ad ogni scarico articolo padre (ad es. ad ogni documento di vendita), se viene venduto un articolo padre la cui giacenza è negativa, viene immediatamente generato automaticamente il documento di produzione; b) Produzione Automatica giacenze negative: quando lo si desidera, si può avviare una procedura automatica che effettua il documento di produzione per tutti gli articoli padre la cui giacenza risulta negativa (poiché significa che sono stati venduti e di conseguenza vanno prodotti); c) Manuale: la produzione viene eseguita manualmente, per gli articoli desiderati, dalla normale gestione Documenti di magazzino. Questa opzione non esclude comunque l utilizzo della produzione automatica di cui al punto b). Nota Bene: A parte la prima modalità, che innesca un automatismo su ogni documento (quindi anche su ogni scontrino), le altre non innescano automatismi nascosti, ma vengono lanciate dall utente, pertanto le modalità b) e c) risultano sempre disponibili, in quanto non incompatibili con la modalità a). Se di desidera la produzione in tempo reale occorre spuntare l apposita casella. Tipo e causale del documento produzione: Impostare qui il documento di produzione e le rispettive causali da utilizzare per le generazioni automatiche. Vengono già predisposti dei valori di default. Valorizzazione scarico componenti: Poiché la creazione automatica del documento di produzione effettua una valorizzazione per lo scarico dei componenti figlio, occorre qui stabilire a quale valore deve essere eseguita questa valorizzazione, selezionando tra Costo standard, Ultimo prezzo di carico o Prezzo medio di carico. Nota Bene: poiché i movimenti di scarico componenti non sono visibili, in quanto automatici, la valorizzazione non può essere modificata sul documento. Magazzino scarico componenti: La creazione automatica del documento di produzione deve conoscere da quale magazzino effettuare lo scarico dei componenti (figli). E possibile scegliere tra Magazzino di uscita dell articolo padre (quindi lo scarico dei componenti viene eseguito dallo stesso magazzino dal quale è uscito Pag. 3 di 5 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

182 Release Data 10/07/08 Tipo UPDATE l articolo padre) oppure indicare un magazzino specifico (scegliendolo dalla lista dei magazzini esistenti). Modalità esplosione sui documenti: Nel caso di documento di scarico contenente articoli padre, è possibile indicare in che modo (se necessario) gli articoli figli vengono indicati sul documento di vendita. Le opzioni sono o Nessuna esplosione componenti o Padre come articolo, componenti descrittivi o Padre descrittivo, componenti come articoli Nota Bene: Attualmente tale funzione non è ancora gestita, è l unica modalità possibile è Nessuna esplosione. OPERATIVITA DEL LANCIO DI PRODUZIONE a) IN TEMPO REALE: Dopo il salvataggio di un documento di scarico (effettuato manualmente o generato in automatico dalla generazione automatica del documento di magazzino dall emissione scontrini), viene creato un documento di magazzino di tipo Produzione (il tipo impostato nei parametri) che effettua il carico di magazzino (Carico da produzione) dell articolo padre e lo scarico (scarico per produzione) dei figli. Il carico viene eseguito nel magazzino di uscita del padre (sempre) mentre lo scarico viene eseguito nello stesso magazzino o da un magazzino specifico, a seconda di quanto impostato nei parametri. Il valore del carico è in base al costo standard, il valore dello scarico in base al parametro configurato. Attenzione: il carico di produzione viene eseguito solamente se la giacenza dell articolo padre risulta negativa, altrimenti si suppone che la produzione si a già stata eseguita manualmente e quindi non viene rieseguita di nuovo. b) PRODUZIONE AUTOMATICA DIFFERITA: si lancia dalla voce apposita del menu Distinta Base. Vengono presi in esame tutti gli articoli padre che hanno giacenza negativa, e per essi viene lanciato il documento di Produzione, come indicato per il caso a). Al lancio della procedura viene richiesto a quale magazzino fare riferimento per la generazione della produzione. c) PRODUZIONE MANUALE: in questo caso è l utente che emette un documento di produzione indicando in esso gli articoli padre che intende produrre. L editor documenti, individuato (in base all accoppiata causale/totalizzatori) che è un documento di produzione, provvede a generare i movimenti nascosti di scarico per produzione. In questo modo l utente aumenta la giacenza del prodotto finito e diminuisce i componenti. NB: è possibile inserire in un documento di produzione anche articoli non padre. Per essi verrà dunque registrato un normale carico ma non lo scarico dei componenti (in quanto fallisce la ricerca degli stessi). Attenzione: il documento Carico da Produzione è per default disattivato nella gestione documenti, per la sua gestione manuale va attivato nella tabella Postazioni. A parte la prima modalità, che innesca un automatismo su ogni documento (quindi anche su ogni scontrino), le altre non innescano automatismi nascosti, ma vengono lanciate dall utente. Le tre modalità di fatto possono dunque coesistere. Stampa documenti: nella stampa dei documenti, è possibile attivare una modalità che consente di inserire nella stampa stessa ANCHE i movimenti automatici, cioè quelli creati automaticamente. Attivando questa funzione, tramite il nuovo pulsante che si trova a fianco del pulsante di STAMPA, in un documento di carico da produzione si potranno quindi vedere sia gli articoli padri caricati sia gli articoli figli scaricati. Viene inserito nel database un nuovo report Documenti Produzione.fr3 che indica al suo interno i padri prodotti e, in rosso, le quantità di figli utilizzate, con i rispettivi totali a valore. Stampe distinta base: da questa procedura è possibile stampare la scheda di distinta base degli articoli. Sono possibili due opzioni: o La stampa generale di tutti gli articoli padre Pag. 4 di 5 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

183 Release Data 10/07/08 Tipo UPDATE o La stampa della distinta base di un singolo articolo, specificando eventualmente la quantità teorica da produrre (in questo caso, le quantità indicate nella stampa non sono riferite a 1 unità di prodotto, ma alla quantità specificata). Utility: ricalcolo costo standard articoli padre: questa procedura effettua il ricalcolo del costo standard degli articoli padre basandosi sul costo degli articoli figli. Sono possibili due opzioni: o Ricalcolo del costo standard solo dove non già calcolato o Ricalcolo del costo standard di tutti gli articoli padre Nella valorizzazione dei componenti figli, per il calcolo, si può scegliere tra ultimo costo, costo medio e costo standard. NUOVO Modulo: GESTIONE MATRICOLE La gestione delle matricole è un modulo opzionale che consente la rintracciabilità di singoli oggetti identificati da un preciso e univoco serial number. Tale serial number (o matricola) viene pertanto associato ad ogni unità di articolo sia al momento del suo acquisto/carico sia al momento dello scarico. Si tratta di una funzionalità molto utile nel campo dell orologeria o gioielleria, della telefonia, dell informatica o in generale dovunque sorga la necessità di un riscontro acquisto/vendita sui singoli oggetti unici. Archivio Articoli: nella nuova sezione Flags è possibile impostare se l articolo deve avere la gestione delle matricole: spuntare l apposita casella. Archivio Tipo Documenti: un altra impostazione importante è quella che determina nell inserimento di un documento di magazzino di carico o scarico se nel documento debbano essere gestite le matricole, e se si con quale criterio A) con immissione manuale della matricola (solitamente nei documenti di carico) B) con seleziona automatica della matricola tra quelle esistenti (solitamente nei doc. di scarico) Parametri Sezione Scontrini/Parametri: la stessa impostazione sopra descritta va anche abilitata nell interfaccia di vendita, se si vuole che anche l interfaccia scontrini gestisca le matricole. Operatività nella gestione DOCUMENTI: o Inserendo un articolo soggetto alla gestione delle matricole, quando si conferma la riga apparirà una schermata che chiede di inserire tante matricole quante sono le unità di prodotto indicate nella quantità del rigo. Se ad esempio si acquistano 10 orologi, verranno richieste 10 matricole. Analogamente in fase di vendita. La modalità di inserimento della matricola (manuale o con selezione) è decisa nell archivio documenti. o E possibile modificare le matricole indicate richiamando il documento e risalvando la linea. o Se il numero delle matricole immesse non corrisponde con la quantità articolo, viene visualizzato un messaggio di avvertimento. o Nota bene: al momento non è possibile aggiungere la matricola nella stampa del documento. Tale implementazione sarà rilasciata prossimamente. La storia di una matricola è consultabile dalle apposite nuove stampe. Stampe di rintracciabilità matricole: sono disponibili due stampe: o Elenco movimenti per matricola: data una matricola vengono rintracciati tutti i movimenti che la coinvolgono; o Elenco movimenti articolo con matricole: scheda articolo con l indicazione delle matricole movimentate; in questa stampa è possibile escludere i movimenti con matricole chiuse (cioè acquistate e già vendute). NOTA BENE: attualmente la gestione matricole NON è supportata dalla sincronizzazione Multimagazzino. Pag. 5 di 5 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

184 AGGIORNAMENTO Release Data 20/05/08 Tipo SETUP NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare il SETUP è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomation1703.exe Il SETUP non è installabile se è scaduto il contratto SAP. Attenzione: il SETUP va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, elaborando prima con forza import/forza export i pacchetti di sincronizzazione ancora in sospeso e sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. ATTENZIONE: all avvio del programma verrà effettuato un aggiornamento automatico del database per l introduzione e la valorizzazione di nuovi campi. Tale operazione potrebbe richiedere alcuni minuti (in caso di archivi con molti articoli/movimenti di magazzino). Prima dell aggiornamento è consigliabile effettuare una copia dell intera cartella Retail Shop Automation. Windows VISTA: questo SETUP è compatibile con Windows VISTA e può quindi essere installato su questo sistema operativo. Nota Bene: - prima di utilizzare il sistema operativo VISTA assicurarsi che le periferiche che si intendono installare (stampanti, registratori di cassa, eccetera) siano stati dichiarati compatibili dal relativo produttore o da Lasersoft e si posseggano i relativi drivers. - l installazione su Vista richiede che il modulo UAC (Controllo Account Utente) sia DISATTIVATO durante l installazione. Si consiglia di mantenere disattivato il Controllo Account Utente anche successivamente all installazione. E accertato che con il modulo UAC attivo non sono al momento funzionanti i palmari Orderman e i registratori di cassa collegati tramite Driver esterni (ad es. Ela Manager). Per informazioni su UAC: Nuove implementazioni Archivio Articoli: introdotta la nuova funzione di Duplicazione Articolo. Posizionarsi sull articolo che si intende duplicare, cliccare sul tasto FUNZIONI e selezionare Duplicazione Articolo. Il programma chiede il codice del nuovo articolo da creare, propone il codice a barre da assegnare (con la possibilità di fare l assegnazione automatica) e permette di modificare la descrizione. Il nuovo articolo creato ha le stesse caratteristiche di quello di partenza in termini di anagrafica, classificazione, scorta minima, prezzi. Non vengono duplicati i codici a barre aggiuntivi o i dati dei PLU bilancia (ove presenti). Archivio Articoli: aggiunto un nuovo campo in anagrafica, il campo Note Etichette. Tale campo può essere opzionalmente stampato nelle etichette o frontalini (è quindi disponibile nell albero dei dati del report designer) e può essere utilizzato per inserire delle specifiche aggiuntive nella stampa delle etichette Stampa statistiche di magazzino: nel caso di stampe con il dettaglio delle varianti, l indicazione degli specifici abbinamenti è ora ordinato per variante 1 e variante 2, mentre prima poteva essere casuale. Gestione Venditori: è stata introdotta una nuova gestione che consente di specificare in fase di vendita da interfaccia touch il dato del commesso/venditore che effettua la vendita. Tale dato viene memorizzato nelle linee scontrini ed è consultabile nelle stampe del venduto, per poter fare delle statistiche di vendita in base la venditore/commesso. La gestione va abilitata nei parametri (Configurazione Parametri Sezione Scontrini Parameri) nel parametro Specifica Venditore e sono possibili le seguenti modalità di funzionamento: Pag. 1 di 6 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

185 AGGIORNAMENTO Release Data 20/05/08 Tipo SETUP - Mai: non viene eseguita nessuna gestione) - A inizio scontrino: all inserimento della prima riga su un nuovo scontrino appare a video un box che richiede di inserire il codice del venditore (o di selezionarlo dalla lista venditori) - Per ogni articolo: all inserimento di OGNI RIGA sullo scontrino appare a video un box che richiede di inserire il codice del venditore (o di selezionarlo dalla lista venditori) - A richiesta (barcode venditore): il codice del venditore viene messo solo a richiesta leggendo un particolare codice a barre, che ha il formato $V$<codice>. Ad esempio il venditore 2 ha il barcode $V$2. Leggendo in qualunque punto dello scontrino questo codice (o immettendolo manualmente da tastiera) tutti gli articoli letti successivamente verranno attribuiti a quel venditore. Il codice a barre può essere stampato dalla nuova sezione Codici a Barre Personalizzati del modulo Stampa Etichette, oppure creato liberamente con altri sistemi, rispettando la codifica $V$ + codice venditore. I venditori vengono inseriti nell apposita nuova tabella VENDITORI, nel menu dei DATI GENERALI. Per consultare il fatturato dei venditori, sono disponibili nuove stampe nella sezione Stampe Statistiche Totali venduto. Qui, oltre a poter filtrare il venduto per venditore sono possibili i seguenti raggruppamenti di stampa: - Stampa raggruppata per Venditore Reparto - Stampa raggruppata per Venditore Articolo - Stampa raggruppata per Reparto - Venditore Nota Bene: qualora vengano praticati degli sconti, essi devono essere effettuati sul singolo articolo. Non vengono attribuiti al venditore gli sconti su subtotale. Promozioni: nuova utility di assegnazione articoli a Gruppi o Famiglie: con il pulsante Assegna Gruppi o Famiglie è possibile, mentre si configura una promozione, associare rapidamente gli articoli oggetto della promozione che non hanno nessuna caratteristica in comune, ad una specifica famiglia o gruppo, che li accomunerà nella validità della promozione stessa. Ad esempio, se si vuole attivare la promozione 3x2 su 50 articoli che non hanno in comune nessun dato di classificazione (appartengono cioè a gruppi o famiglie differenti) si puo creare un gruppo PROMOZIONI e la voce gruppo PROMO SETTIMANA 4 e associare a questa voce gruppo tutti gli articoli che diventeranno poi i destinatari della promozione (l associazione avviene ricercando gli articoli per codice, nome o codice a barre). Basterà infatti associare poi la promozione al gruppo PROMOZIONI, Voce PROMO SETTIMANA 4. In seguito si potrà creare una nuovo voce di promozione (es. PROMO SETTIMANA 4) oppure, se la promozione è scaduta, cancellare la voce PROMO SETTIMANA 4 (perdendo cosi tutte le associazioni degli articoli in promozione) e ricrearla, anche con altro nome. Promozioni: gestione del Mix Match sulle promozioni Prendi X paghi Y: in questo tipo di promozioni è ora possibile attivare il flag di Mix Match, spuntando l apposita casella. Questo significa che, ad esempio, se in una promozione 3x2, che tipicamente si applicherebbe su 3 articoli UGUALI, vengono invece acquistati 3 articoli diversi ma che appartengono allo stesso pool di articoli definiti nella promozione (stessa famiglia o gruppo), la Pag. 2 di 6 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

186 AGGIORNAMENTO Release Data 20/05/08 Tipo SETUP promozione viene applicata ugualmente. Esempio: promozione 3x2 valida sul gruppo pasta 1 kg : con il flag mix match se si acquistano 3 pacchi di pasta diversa,,ma dello stesso gruppo, la promozione viene applicata; senza il flag mix match, per applicare la promozione occorre acquistare 3 pacchi di pasta uguali (stesso articolo). E possibile selezionare due modalità di applicazione del calcolo del valore da scontare: sconta ultimo articolo oppure ripartisci sconto su tutti gli articolo. Normalmente il mix match si applica su articoli dallo stesso prezzo, e quindi è corretto impostare sconta ultimo articolo, se invece gli articoli del pool hanno prezzi diversi, potrebbe essere più corretto impostare la ripartizione dello sconto (nel caso del 3x2 verrebbe fatto il 33% di sconto singolarmente sugli articoli). Registratori di cassa DATAPROCESS: è stata verificata la compatibilità EPSON FP dei registratori di cassa modelli DATAPROCESS SILVER, SATURNO, 270 GE. Tuttavia occorrono alcuni accorgimenti di configurazione per rendere la compatibilità operativa su questi modelli e in particolare: o Configurare il registratore cambiano il parametro Indirizzo di Rete che va portato da V a E, per attivare la compatibilità EPSON. Questa procedura si effettua tipicamente in questo modo: entrare in programmazione Chiave, selezionare la programmazione 15 e premere TOTALE fino alla voce Indirizzo Rete, digitare 21 per cambiare il valore da V a E e confermare con TOTALE. o Modificare in Retail nella sezione Configurazione - Parametri Scontrini Stampa il parametro "Numero caratteri descrizione articoli" che va modificato da 20 a 16; o Codificare nella tabella Pagamenti Scontrini, in riferimento al modello EPSON FP, i seguenti pagamenti, impostando per ognuno il corretto Codice Reg. Cassa, come indicato nella seguente tabella. Se non si effettua questa impostazione non sarà possibile chiudere gli scontrini. Contanti: 36 Assegni: 44 Carte di credito: 45 Ticket: 46 Ulteriori codici non vengono accettati in fase di stampa. Il tipo di pagamento Carta di Credito, quando incontrato, chiude automaticamente lo scontrino per l'importo restante da pagare (indipendentemente dall'importo settato nella linea di pagamento), ignorando qualsiasi pagamento successivo ed un eventuale pagamento contanti anche precedente. Attenzione: se si utilizza una stampante EPSON FP81 o FP90, verificare che in configurazione essa sia impostata come modello EPSON FP81-90 e non, erroneamente, come generica EPSON FP, in quanto potrebbe non funzionare più correttamente, essendo previsto, per questi modelli, un set di comandi specifico. Risoluzione anomalie Export PLU per bilance Italiana Macchi: in caso di presenza di piu listini, l export dei PLU li esportava tutti, prelevando anche eventuali listini con prezzi a zero. Ora è possibile impostare nei parametri il listino di Export (in Configurazione Parametri sezione Bilance On Line) Modulo PRIMA NOTA Migliorato il modulo di prima nota, con correzioni di alcune anomalie presenti nella precedente versione. Questo modulo consente registrazioni elementari di prima nota guidate da una serie di causali contabili e un piano dei conti preimpostato (ma ovviamente personalizzabile). Le procedure che fanno parte del modulo sono: - Tra i dati generali (e quindi comuni a tutte le aziende) sono state aggiunte le seguenti tabelle, che contengono già dei valori di base: Conti Sottoconti Causali Prima Nota Pag. 3 di 6 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

187 AGGIORNAMENTO Release Data 20/05/08 Tipo SETUP Pagamenti - Nella nuova sezione Prima Nota le procedure Gestione Movimenti (inserimento e modifica movimenti) Schede contabili (visualizzazione dei movimenti dei singoli sottoconti, con richiamo per modifica) Scadenzario (generato in automatico dalla prima nota, mostra le scadenze clienti/fornitori) Stampe (elenco movimenti e elenco saldi dei sottoconti) Contabilizzazione documenti (genera la prima nota dai documenti di magazzino) Contabilizzazione corrispettivi (genera la prima nota dallo storico scontrini) Attualmente non è ancora disponibile la guida in linea di queste procedure. L utilizzo e la configurazione è preferibilmente riservata a personale con conoscenze di contabilità e di partita doppia. Modifiche relative alle versioni precedenti Versione Nuova importante implementazione: GESTIONE DEI SEZIONALI E NUMERATORI DOCUMENTI o In seguito all introduzione del modulo di prima nota, è stata ristrutturato il sistema di numerazione dei documenti di magazzino, introducendo il concetto dei SEZIONALI. o Il SEZIONALE può essere considerato come il registro che contiene la numerazione progressiva di uno o più tipi di documento, numerazione che ricomincia di anno in anno (il sezionale pertanto è suddiviso in numeratori annuali). o Ogni Tipo Documento, affinché abbia una sua numerazione automatica, deve essere collegato ad un sezionale o Uno stesso sezionale può servire più documenti diversi: ad esempio, il sezionale FATTURE DI VENDITA può essere associato al documento Fattura Immediata, Fattura differita e Fattura da scontrino : questo significa che questi tre tipi di documenti condivideranno una unica numerazione (cosa che fino ad ora non era possibile). o Esisteranno i sezionali per DDT, bolle, fatture di acquisto, vendita, ecc. ecc. Possono esistere tuttavia anche documenti che non sono associati ad alcun sezionale, in quanto documenti che non vengono numerati dall azienda, sia perché non necessitano di numerazione, sia perché provengono da terzi (ad esempio una bolla da fornitore). o In fase di aggiornamento archivi, Retail crea automaticamente un sezionale per ogni tipo di documento esistente, immettendo come numeratore il numero documento più altro emesso per ciascun tipo. o Controllare il corretto abbinamento dei sezionali e dei numeratori annuali, apportando le eventuali modifiche desiderate. Parametri: Ristrutturata la schermata dei parametri con suddivisione di alcune funzioni (separazione dei parametri scontrino su due schermate, separazione dei parametri per le bilance on line) Articoli: nell anagrafica articoli, nel caso di gestione delle varianti, è stato inserito un filtro che consente la ricerca per descrizione di una variante specifica (ad es. un certo colore o taglia). Inserendo il criterio di ricerca, il cursore si posiziona sul primo elemento che corrisponde, cliccando ancora su Cerca si prosegue con la ricerca degli altri elementi, se ve ne sono, che corrispondono allo stesso criterio. Articoli: nell anagrafica articoli è ora possibile abbinare ad un articolo anche varianti (es. taglie o colori) non già predefinite nelle rispettive tabelle. Se nell inserimento di un articolo nuovo ci si accorge di doverlo abbinare ad una taglia o colore non già codificati, è sufficiente aprire contemporaneamente la tabella taglie o colori dal normale menu sulla sinistra, inserire gli elementi nuovi e poi, nell anagrafica articoli già iniziata, nella sezione abbinamenti, premere il nuovo tasto aggiorna dimensioni. Articoli: nell anagrafica articoli è stato inserito il campo Costo standard. Questo campo, ad utilizzo manuale, può essere utilizzato per imputare un prezzo di acquisto dell articolo qualora non esistano ancora dei documenti di carico. Tale prezzo verrà utilizzato, in assenza di altri dati, per proporre il valore dell articolo su determinati documenti. Trattandosi di un dato standard, manualmente imputabile o modificabile, e non necessariamente correlato ai movimenti di magazzino, esso è legato alla sola anagrafica articoli e non dipende dal magazzino o dalle varianti. NB: In fase di aggiornamento database, il valore del costo standard viene automaticamente impostato uguale all ultimo valore di carico registrato, se presente. Anagrafica Varianti: l attribuzione del codice a barre automatico sulle varianti, che ha un massimo di 2 caratteri alfanumerici (da 00 a ZZ ), qualora esaurisca le combinazioni possibili di codifica (pari a 1296 varianti), utilizza per il barcode anche le lettere minuscole (aggiungendo le combinazioni da aa a zz, pari a complessivi 3844 codici). In questo caso tuttavia occorre accertarsi che il proprio lettore di codici a barre supporti le codifiche minuscole e che il tipo di barcode (Barcode Type) utilizzato nella stampa delle etichette sia il Code 128b. Tipologie Documenti : nella tipologia di documento è possibile selezionare il metodo di ricerca del prezzo che viene proposto in fase di inserimento righe documento. Attualmente, il programma propone il prezzo di listino cliente o di listino postazione nel caso di documenti intestati a clienti, mentre per i documenti con il fornitore ricerca l ultimo prezzo utilizzato per lo stesso fornitore in documenti con la stessa causale di magazzino. Di default viene mantenuta questa impostazione, con l aggiunta che in caso di movimenti di carico/acquisto il programma può sia cercare l ultimo prezzo di carico sia, in assenza di altro, proporre come prezzo il costo standard. E necessario controllare ed eventualmente personalizzare questa impostazione, in particolar modo sui documenti di trasferimento a magazzino, che di solito non sono intestati. Sul tipo documento quindi è possibile selezionare quale metodo di ricerca prezzo i seguenti metodi (il secondo valore viene usato in assenza del primo) o Prezzo listino cliente/listino postazione o Ultimo prezzo / costo standard (*) o Solo costo standard (*) Nel caso si scelga questa opzione, se nel documenti di magazzino viene indicato il fornitore, la ricerca viene fatta sui carichi del fornitore specificato, altrimenti viene fatta sui carichi indistintamente. Pag. 4 di 6 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

188 AGGIORNAMENTO Release Data 20/05/08 Tipo SETUP Documenti importazione righe: l importazione delle righe documenti ora raggruppa automaticamente righe relative allo stesso articolo/abbinamento con stesso prezzo e sconto (se presenti). Documenti inserimento righe: è possibile attivare nei Parametri la funzione che, durante l inserimento delle righe documento, imposta la quantità = 1 ed il prezzo dell articolo e salva automaticamente la riga posizionandosi subito alla riga successiva. Per attivarla, andare in Parametri Altro e spuntare la casella Inserimento automatico con codice a barre. Documenti inserimento righe: il criterio con cui il programma propone il prezzo da inserire nel documento è impostato nella tabella Tipo Documenti, come spiegato nei punti precedenti. L impostazione viene eseguita automaticamente in fase di installazione dell aggiornamento, ma può essere modificata. In particolare, controllare il metodo di determinazione del prezzo nei documenti di movimentazione di magazzino diversi da acquisti e vendite (ad es. i trasferimenti tra magazzini). Documenti importazione righe: se si importano righe da dispositivi o file esterni senza valorizzazione del prezzo, è possibile effettuare la valorizzazione automatica delle righe con prezzo zero (in base al metodo di valorizzazione specificato nel tipo documento) cliccando sul tasto FUNZIONI e selezionando Valorizzazione automatica righe. Tale opzione è comunque sempre disponibile tra le funzioni, anche per documenti già registrati. E possibile effettuare in blocco la rivalorizzazione di determinati documenti tramite un apposito programma nelle Utility. Utility Rivalorizzazione documenti di magazzino: questa funzione permette di attribuire un valore alle righe di determinati movimenti di magazzino che hanno prezzo = 0. Viene richiesto il tipo do documento sul quale operare, il periodo di riferimento e il metodo di valorizzazione, scegliendo tra: - Un prezzo di listino - L ultimo prezzo di carico - Il costo standard Il programma analizza i documenti del tipo impostato e se trova delle righe a prezzo zero, le valorizza con il tipo di valore specificato. E anche possibile incrementare il valore specificato di una percentuale prefissata (ad esempio valorizzare le righe al costo standard più il 5%) Registratori di cassa modello Micrelec: abilitata la funzionalità di lettura dei totali giornalieri (prima era possibile solo la chiusura fiscale giornaliera) Utilità: introdotta una nuova funzione per la ricostruzione dei totali di magazzino. Tale funzione azzera tutti i valori progressivi e li ricalcola in base ai movimenti dei documenti esistenti in archivio. Tipicamente è una utility non necessaria, a meno di dover ricostruire dati alterati con query esterne non autorizzate o modifiche al comportamento delle causali di magazzino con movimenti pregressi in essere. Ri-Stampa etichette: nella stampa etichette da documento è possibile, in caso di necessità (ad esempio per inceppamento della stampante o smarrimento di etichette), effettuare la ristampa delle etichette relative solo ad alcune righe del documento di riferimento. Occorre richiamare nell editor dei documenti il documenti in questione e determinare le righe da ristampare, quindi impostare nella stampa etichette i campi Da riga Nr. A riga nr.. Se si ristampa una sola riga, è possibile modificare arbitrariamente la quantità (ad esempio, per ristampare solo 50 etichette di una riga che conteneva invece 100 pezzi). Reg. cassa EPSON: risolta anomalia che si verificava qualora si emetteva uno scontrino specificando il pagamento con Carta di Credito: il programma segnalava un errore e non contabilizzava lo scontrino nello storico scontrini. Inventario: nel calcolo della valorizzazione delle rimanenze vengono ora considerati anche i Carichi Diversi (mentre prima considerava solo i carichi da acquisto) Statistiche: risolta anomalia nel report Statistiche raggruppate per fornitore; viene sostituito il report Statistiche Magazzino (per fornitore). Versione Nuovo Parametro: aggiornamento automatico articoli/promozioni. Questo parametro può essere attivato quando si desidera che la postazione (o le postazioni) che emette scontrini rilevi a caldo eventuali modifiche all archivio articoli o promozioni effettuate contemporaneamente dal server (o dal altre postazioni in rete). Attivando questo parametro (che si trova nella sezione Parametri Altro) ogni volta che si immette un articolo sullo scontrino il programma rilegge dal database l eventuale cambio di prezzo o di codice a barre, rilevando nel contempo codici nuovi. Sono gestite dunque le variazioni a caldo di cambio prezzo prodotto, cambio codice a barre prodotto, nuovo codice a barre aggiuntivo, nuovo articolo (e nuovo codice a barre), modifiche di qualunque tipo alle promozioni (Nota bene: i cambi sono rilevati al cambio di scontrino, quindi se dovesse capitare che un articolo cambia di prezzo mentre lo scontrino è in corso, il cambiamento non è rilevato, ma lo sarà allo scontrino immediatamente dopo). Apertura tabella documenti: notevolmente velocizzata l apertura della tabella Documenti e la lettura/caricamento dei singoli documenti. Documenti: se in immissione di un rigo documento l articolo viene letto tramite il barcode (selettore su B ), quando si entra nel campo Quantità, questa viene automaticamente impostata a 1. Archivio Articoli: Nuovo tasto FUNZIONI. Da questo tasto è possibile lanciare in automatico le procedure collegate all articolo selezionato e in particolare i Progressivi Articolo e i Movimenti Articolo e la nuova funzione Ricerca per barcode Archivio Articoli: Nuova funzione di ricerca. Dal tasto FUNZIONI è possibile arrivare la ricerca articolo per codice a barre, che consente la ricerca di un articolo, presente in griglia articoli, sia per codice a barre principale che, simultaneamente, per codice a barre secondari. Statistiche venduto: introdotto un nuovo raggruppamento di statistica, per Reparto/giorno. In pratica rileva il venduto scontrini per reparto riepilogando con un giorno su ogni riga il venduto del reparto. Registratori di cassa Micrelec Edipos: supportata su questo modello il comando di chiusura fiscale giornaliera, solo se si installa il driver Edipos versione Registratori di cassa EPSON FP: ottimizzata la gestione del fine carta; qualora la stampante vada off-line per fine carta il programma emette una segnalazione ed attende il cambio della carta prima di continuare ad inviare le linee scontrino. Utenti: non era possibile disabilitare all utente il pulsante Agenda e Genera documento sull interfaccia di vendita Stampa etichette: dalla versione si verificava il problema nella stampa di etichette di articoli senza varianti, con la variante base --/--: per essi nel codice a barre veniva sempre riportato il suffisso $9999. Pag. 5 di 6 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

189 AGGIORNAMENTO Release Data 20/05/08 Tipo SETUP Versione Azzeramento e chiusure di magazzino (vedi rilascio per maggiori dettagli) Cancellazione documenti di magazzino (vedi rilascio per maggiori dettagli) Cancellazione articoli non movimentati (vedi rilascio per maggiori dettagli) Versione Apertura Tabelle Manager - risoluzione anomalia: se era attivo il flag di NON apertura delle tabelle del Manager, se si operava nella tabella documenti non era possibile la stampa documenti. Memoria scontrino - risoluzione anomalia: recuperando dalle memorie uno scontrino, non venivano visualizzate le icone dei pagamenti in contanti Ricerca articolo - risoluzione anomalia: se non si aveva il modulo varianti non era possibile, dalla schermata di ricerca articolo nell interfaccia di vendita, visualizzare l esistenza di magazzino dell articolo ricercato. Varianti: gestione articoli con una sola variante: per gli articoli gestiti con una sola variante (e quindi con la seconda variante impostata a -- ) non era possibile stampare un codice a barre comprensivo delle varianti, in quanto una delle due varianti obbligatoria era incompleta del barcode di due caratteri. Ora viene attribuito automaticamente un barcode di 2 caratteri anche all abbinamento nullo -- (impostando per default il codice 99, se libero), consentendo anche in questi casi la stampa dei codici a barre col separatore e l identificativo delle due varianti (es $0399 dove è il codice articolo, 03 è la prima variante e 99 è la variante -- ). Registratori RCH-ONDA: risolta anomalia per la quale in questo modello RCH, dalla larghezza carta particolarmente stretta, l eventuale stampa del codice fiscale o partita Iva venivano troncati. Versione Gestione Lettori Trasponder marca HID: implementata la gestione di un diverso tipo di lettore di trasponder di tipo industriale. Per abilitare tale trasponder, nei Parametri di Configurazione, sezione CARD, è ora possibile specificare il modello di lettore in corrispondenza del tipo lettore trasponder : oltre al modello standard (AW005 USB) si può specificare il nuovo modello HID. Documenti di magazzino: modificato il controllo numerazione sui documenti di magazzino, che ora non consente numerazioni doppie nell arco dello stesso anno (mentre in precedenza non consentiva numerazioni doppie indipendentemente dalla data). In questo modo è possibile reimpostare la numerazione documenti a 1 al cambio anno manualmente senza procedere ad alcun azzeramento, cambio azienda o creazione di nuovi tipi di documento. Versione Promozioni: gestione della promozione MxN: l applicazione della promozione prendi/paghi (ad es. il 3x2) viene ora gestita anche se i prodotti della promozione non vengono letti contemporaneamente ma distanziati tra loro. Il programma applica, eventualmente anche a ritroso, lo sconto pari ai prodotti che non devono essere pagati. Lettura barcode Bilance: nel caso di lettura di codici emessi da bilance secondo lo standard INDICOD, che prevede una struttura fatta dalla cifra 2 più sei cifre per il codice articolo e a seguire il prezzo o peso, il programma ora accetta come codice da gestire sia la stringa delle sei cifre sia la stringa preceduta dal 2. Ad esempio, per gestire il codice (dove il codice articolo è ed il prezzo è 5,55), nel campo Codice a Barre dell articolo si potrà mettere oppure Registratore RCH-ONDA: il registratore modello Onda della RCH modello non supporta il carattere / e dava errore nello stampare gli scontrini con l indicazione PI/CF:. Ora l indicazione è stata cambiata in PI-CF:. Generazione documenti di magazzino da interfaccia di vendita (occorre il modulo Stampa e trasformazione documenti ): introdotta la possibilità di chiudere una operazione di vendita non con l emissione di scontrino fiscale ma con la generazione di un documento di magazzino di vendita (ad esempio una Fattura Accompagnatoria o un Documento di Trasporto). Una volta inseriti gli articoli dalla pulsantiera (o tramite lettura dei codici a barre) entrare nella sezione FUNZIONI, colonna GESTIONE, e premere il tasto GENERA DOCUMENTO. La schermata successiva richiede il tipo di documento da generare e l intestazione. Tutti gli altri parametri sono definiti automaticamente nell anagrafica del tipo documento (causale di magazzino, numerazione, report e parametri di stampa) o nei parametri di postazione (magazzino di uscita delle merci). L intestazione può essere acquisita dall archivio clienti già esistente tramite ricerca della ragione sociale (anche con l ausilio della nuova tastiera su schermo) oppure può essere direttamente registrata una nuova anagrafica. Import Righe Documento: introdotto un log che, al termine dell import, visualizza le eventuali righe non importate per mancanza del codice articolo nella tabella articoli. Versione Apertura Tabelle Manager: è stato modificato il funzionamento del parametro (che si trova nella sezione Altro dei Parametri alla voce Editor Tabelle ), introdotto nella versione , che consentiva di non popolare in automatico le tabelle con un numero di record superiore a quello indicato in un parametro. Poiché la determinazione del numero dei record comunque implicava la lettura della tabella, con conseguente rallentamento, ora il parametro ha un funzionamento di tipo si/no e si chiama non caricare dati all apertura : se attivo, le tabelle vengono presentate vuote SENZA la lettura anticipata dei dati ed è possibile fare successivamente una lettura specifica applicando i filtri disponibili (ad esempio, aprire la tabella documenti senza visualizzare nessun documento e fare poi una ricerca sui DDT di acquisto). Il tasto Popola griglia posto in alto a destra nella tabella consente di riattivare la lettura globale dei dati. La lettura si riattiva anche se si clicca il tasto rimuovi filtro. Se si desiderano fare le ricerche sulla tabella non popolata è sufficiente applicare il filtro desiderato. Volendo fare una successiva ricerca basta cambiare il filtro e riapplicarlo, senza cliccare rimuovi filtro. Stampa scontrini ripetibile su alcuni modelli di registratori di cassa: sui modelli di registratori di cassa con file di scambio, era possibile stampare due volte uno scontrino se si premeva una seconda volta il tasto scontrino prima che la stampa precedente dello stesso scontrino fosse terminata. Ora il programma disabilita l interfaccia touch fino a quando la stampa non è terminata correttamente. Aziende: risolto errore che poteva capitare in fase di creazione azienda duplicando le forme di pagamento da un altra azienda. Pag. 6 di 6 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

190 AGGIORNAMENTO Release Data 10/04/08 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1701exe Questo UPDATE richiede la presenza della versione , corrispondente all ultimo SETUP rilasciato. L UPDATE non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, elaborando prima con forza import/forza export i pacchetti di sincronizzazione ancora in sospeso e sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. ATTENZIONE: all avvio del programma verrà effettuato un aggiornamento automatico del database per l introduzione e la valorizzazione di nuovi campi. Tale operazione potrebbe richiedere alcuni minuti (in caso di archivi con molti articoli/movimenti di magazzino). Prima dell aggiornamento è consigliabile effettuare una copia dell intera cartella Retail Shop Automation. Nuovo modulo: PRIMA NOTA Viene rilasciato da questa versione il modulo di prima nota, che consente registrazioni elementari di prima nota guidate da una serie di causali contabili e un piano dei conti preimpostato (ma ovviamente personalizzabile). Le procedure che fanno parte del modulo sono: - Tra i dati generali (e quindi comuni a tutte le aziende) sono state aggiunte le seguenti tabelle, che contengono già dei valori di base: Conti Sottoconti Causali Prima Nota Pagamenti - Nella nuova sezione Prima Nota le procedure Gestione Movimenti (inserimento e modifica movimenti) Schede contabili (visualizzazione dei movimenti dei singoli sottoconti, con richiamo per modifica) Scadenzario (generato in automatico dalla prima nota, mostra le scadenze clienti/fornitori) Stampe (non ancora attive) Contabilizzazione documenti (genera la prima nota dai documenti di magazzino) Le stampe, già implementate, non sono ancora tecnicamente disponibili in questo rilascio. Attualmente non è ancora disponibile la guida in linea di queste procedure. L utilizzo e la configurazione è preferibilmente riservata a personale con conoscenze di contabilità e di partita doppia. Nuova importante implementazione: GESTIONE DEI SEZIONALI E NUMERATORI DOCUMENTI In seguito all introduzione del modulo di prima nota, è stata ristrutturato il sistema di numerazione dei documenti di magazzino, introducendo il concetto dei SEZIONALI. Il SEZIONALE può essere considerato come il registro che contiene la numerazione progressiva di uno o più tipi di documento, numerazione che ricomincia di anno in anno (il sezionale pertanto è suddiviso in numeratori annuali). Ogni Tipo Documento, affinché abbia una sua numerazione automatica, deve essere collegato ad un sezionale Pag. 1 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

191 AGGIORNAMENTO Release Data 10/04/08 Tipo UPDATE Uno stesso sezionale può servire più documenti diversi: ad esempio, il sezionale FATTURE DI VENDITA può essere associato al documento Fattura Immediata, Fattura differita e Fattura da scontrino : questo significa che questi tre tipi di documenti condivideranno una unica numerazione (cosa che fino ad ora non era possibile). Esisteranno i sezionali per DDT, bolle, fatture di acquisto, vendita, ecc. ecc. Possono esistere tuttavia anche documenti che non sono associati ad alcun sezionale, in quanto documenti che non vengono numerati dall azienda, sia perché non necessitano di numerazione, sia perché provengono da terzi (ad esempio una bolla da fornitore). In fase di aggiornamento archivi, Retail crea automaticamente un sezionale per ogni tipo di documento esistente, immettendo come numeratore il numero documento più altro emesso per ciascun tipo. Controllare il corretto abbinamento dei sezionali e dei numeratori annuali, apportando le eventuali modifiche desiderate. Altre nuove implementazioni Parametri: Ristrutturata la schermata dei parametri con suddivisione di alcune funzioni (separazione dei parametri scontrino su due schermate, separazione dei parametri per le bilance on line) Articoli: nell anagrafica articoli, nel caso di gestione delle varianti, è stato inserito un filtro che consente la ricerca per descrizione di una variante specifica (ad es. un certo colore o taglia). Inserendo il criterio di ricerca, il cursore si posiziona sul primo elemento che corrisponde, cliccando ancora su Cerca si prosegue con la ricerca degli altri elementi, se ve ne sono, che corrispondono allo stesso criterio. Articoli: nell anagrafica articoli è ora possibile abbinare ad un articolo anche varianti (es. taglie o colori) non già predefinite nelle rispettive tabelle. Se nell inserimento di un articolo nuovo ci si accorge di doverlo abbinare ad una taglia o colore non già codificati, è sufficiente aprire contemporaneamente la tabella taglie o colori dal normale menu sulla sinistra, inserire gli elementi nuovi e poi, nell anagrafica articoli già iniziata, nella sezione abbinamenti, premere il nuovo tasto aggiorna dimensioni. Articoli: nell anagrafica articoli è stato inserito il campo Costo standard. Questo campo, ad utilizzo manuale, può essere utilizzato per imputare un prezzo di acquisto dell articolo qualora non esistano ancora dei documenti di carico. Tale prezzo verrà utilizzato, in assenza di altri dati, per proporre il valore dell articolo su determinati documenti. Trattandosi di un dato standard, manualmente imputabile o modificabile, e non necessariamente correlato ai movimenti di magazzino, esso è legato alla sola anagrafica articoli e non dipende dal magazzino o dalle varianti. NB: In fase di aggiornamento database, il valore del costo standard viene automaticamente impostato uguale all ultimo valore di carico registrato, se presente. Anagrafica Varianti: l attribuzione del codice a barre automatico sulle varianti, che ha un massimo di 2 caratteri alfanumerici (da 00 a ZZ ), qualora esaurisca le combinazioni possibili di codifica (pari a 1296 varianti), utilizza per il barcode anche le lettere minuscole (aggiungendo le combinazioni da aa a zz, pari a complessivi 3844 codici). In questo caso tuttavia occorre accertarsi che il proprio lettore di codici a barre supporti le codifiche minuscole e che il tipo di barcode (Barcode Type) utilizzato nella stampa delle etichette sia il Code 128b. Tipologie Documenti : nella tipologia di documento è possibile selezionare il metodo di ricerca del prezzo che viene proposto in fase di inserimento righe documento. Attualmente, il programma propone il prezzo di listino cliente o di listino postazione nel caso di documenti intestati a clienti, mentre per i documenti con il fornitore ricerca l ultimo prezzo utilizzato per lo stesso fornitore in documenti con la stessa causale di magazzino. Di default viene mantenuta questa impostazione, con l aggiunta che in caso di movimenti di carico/acquisto il programma può sia cercare l ultimo prezzo di carico sia, in assenza di altro, proporre come prezzo il costo standard. E necessario controllare ed eventualmente personalizzare questa impostazione, in particolar modo sui documenti di trasferimento a magazzino, che di solito non sono intestati. Sul tipo documento quindi è possibile selezionare quale metodo di ricerca prezzo i seguenti metodi (il secondo valore viene usato in assenza del primo) o Prezzo listino cliente/listino postazione Pag. 2 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

192 o Ultimo prezzo / costo standard (*) o Solo costo standard RILASCIO AGGIORNAMENTO Release Data 10/04/08 Tipo UPDATE (*) Nel caso si scelga questa opzione, se nel documenti di magazzino viene indicato il fornitore, la ricerca viene fatta sui carichi del fornitore specificato, altrimenti viene fatta sui carichi indistintamente. Documenti importazione righe: l importazione delle righe documenti ora raggruppa automaticamente righe relative allo stesso articolo/abbinamento con stesso prezzo e sconto (se presenti). Documenti inserimento righe: è possibile attivare nei Parametri la funzione che, durante l inserimento delle righe documento, imposta la quantità = 1 ed il prezzo dell articolo e salva automaticamente la riga posizionandosi subito alla riga successiva. Per attivarla, andare in Parametri Altro e spuntare la casella Inserimento automatico con codice a barre. Documenti inserimento righe: il criterio con cui il programma propone il prezzo da inserire nel documento è impostato nella tabella Tipo Documenti, come spiegato nei punti precedenti. L impostazione viene eseguita automaticamente in fase di installazione dell aggiornamento, ma può essere modificata. In particolare, controllare il metodo di determinazione del prezzo nei documenti di movimentazione di magazzino diversi da acquisti e vendite (ad es. i trasferimenti tra magazzini). Documenti importazione righe: se si importano righe da dispositivi o file esterni senza valorizzazione del prezzo, è possibile effettuare la valorizzazione automatica delle righe con prezzo zero (in base al metodo di valorizzazione specificato nel tipo documento) cliccando sul tasto FUNZIONI e selezionando Valorizzazione automatica righe. Tale opzione è comunque sempre disponibile tra le funzioni, anche per documenti già registrati. E possibile effettuare in blocco la rivalorizzazione di determinati documenti tramite un apposito programma nelle Utility. Utility Rivalorizzazione documenti di magazzino: questa funzione permette di attribuire un valore alle righe di determinati movimenti di magazzino che hanno prezzo = 0. Viene richiesto il tipo do documento sul quale operare, il periodo di riferimento e il metodo di valorizzazione, scegliendo tra: - Un prezzo di listino - L ultimo prezzo di carico - Il costo standard Il programma analizza i documenti del tipo impostato e se trova delle righe a prezzo zero, le valorizza con il tipo di valore specificato. E anche possibile incrementare il valore specificato di una percentuale prefissata (ad esempio valorizzare le righe al costo standard più il 5%) Registratori di cassa modello Micrelec: abilitata la funzionalità di lettura dei totali giornalieri (prima era possibile solo la chiusura fiscale giornaliera) Utilità: introdotta una nuova funzione per la ricostruzione dei totali di magazzino. Tale funzione azzera tutti i valori progressivi e li ricalcola in base ai movimenti dei documenti esistenti in archivio. Tipicamente è una utility non necessaria, a meno di dover ricostruire dati alterati con query esterne non autorizzate o modifiche al comportamento delle causali di magazzino con movimenti pregressi in essere. Ri-Stampa etichette: nella stampa etichette da documento è possibile, in caso di necessità (ad esempio per inceppamento della stampante o smarrimento di etichette), effettuare la ristampa delle etichette relative solo ad alcune righe del documento di riferimento. Occorre richiamare nell editor dei documenti il documenti in questione e determinare le righe da ristampare, quindi impostare nella stampa etichette i campi Da riga Nr. A riga nr.. Se si ristampa una sola riga, è possibile modificare arbitrariamente la quantità (ad esempio, per ristampare solo 50 etichette di una riga che conteneva invece 100 pezzi). Pag. 3 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

193 AGGIORNAMENTO Release Data 10/04/08 Tipo UPDATE Risoluzione anomalie Reg. cassa EPSON: risolta anomalia che si verificava qualora si emetteva uno scontrino specificando il pagamento con Carta di Credito: il programma segnalava un errore e non contabilizzava lo scontrino nello storico scontrini. Inventario: nel calcolo della valorizzazione delle rimanenze vengono ora considerati anche i Carichi Diversi (mentre prima considerava solo i carichi da acquisto) Statistiche: risolta anomalia nel report Statistiche raggruppate per fornitore; viene sostituito il report Statistiche Magazzino (per fornitore). Pag. 4 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

194 AGGIORNAMENTO Release Data 10/04/08 Tipo UPDATE ECR MANAGER Questo programma di servizio consente di eseguire sulla stampante fiscale alcune operazioni di lettura, chiusura e consultazioni della memoria fiscale o giornale elettronico senza dover collegare la tastiera di servizio. Il programma può essere lanciato dall interfaccia di vendita (pulsante ECR Manager tra le funzioni di cassa) oppure separatamente con un collegamento Windows.. Nota Bene: Il programma necessita di essere configurato tramite la funzione IMPOSTA, in accordo con gli stessi parametri impostati su Retail. Le varie funzionalità, di seguito descritte, possono variare da modello a modello di stampante fiscale, oppure non essere disponibili su tutti i modelli gestiti dai programmi LASERSOFT. I comandi attualmente supportati sono i seguenti: Comando Lettura totali giornalieri breve Lettura totali giornalieri Estesa Lettura e azzeramento totali giornalieri breve (Chiusura breve) Lettura e azzeramento totali giornalieri estesa (Chiusura estesa) Lettura memoria fiscale tra due azzeramenti Lettura memoria fiscale tra due date Stampa DGFE per data Stampa DGFE per data e nr. scontrino Stampa Integrale Memoria Fiscale Descrizione Esegue la stampa sintetica della chiusura fiscale simulata, senza azzeramento Esegue la stampa della chiusura fiscale simulata, senza azzeramento, compresi tutti i report aggiuntivi disponibili sulla stampante fiscale (lettura reparti, pagamenti, IVA, eccetera) Esegue la stampa con azzeramento della chiusura fiscale giornaliera Esegue la stampa con azzeramento della chiusura fiscale giornaliera, assieme alla stampa (con azzeramento ove previsto) di tutti i report aggiuntivi disponibili sulla stampante fiscale (lettura reparti, pagamenti, IVA, eccetera) Lettura e stampa della memoria fiscale tra due numeri di chiusura, da indicare nel pannello sulla destra dove richiesto Lettura e stampa della memoria fiscale tra due date, da indicare nel pannello sulla destra dove richiesto Stampa del giornale di fondo elettronico, per data Stampa del giornale di fondo elettronico, per data e numero scontrino Stampa integrale della memoria fiscale Pag. 5 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

195 AGGIORNAMENTO Release Data 04/02/08 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1613.exe Questo UPDATE richiede la presenza della versione , corrispondente all ultimo SETUP rilasciato. L UPDATE non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. Nuove implementazioni Nuovo Parametro: aggiornamento automatico articoli/promozioni. Questo parametro può essere attivato quando si desidera che la postazione (o le postazioni) che emette scontrini rilevi a caldo eventuali modifiche all archivio articoli o promozioni effettuate contemporaneamente dal server (o dal altre postazioni in rete). Attivando questo parametro (che si trova nella sezione Parametri Altro) ogni volta che si immette un articolo sullo scontrino il programma rilegge dal database l eventuale cambio di prezzo o di codice a barre, rilevando nel contempo codici nuovi. Sono gestite dunque le variazioni a caldo di cambio prezzo prodotto, cambio codice a barre prodotto, nuovo codice a barre aggiuntivo, nuovo articolo (e nuovo codice a barre), modifiche di qualunque tipo alle promozioni (Nota bene: i cambi sono rilevati al cambio di scontrino, quindi se dovesse capitare che un articolo cambia di prezzo mentre lo scontrino è in corso, il cambiamento non è rilevato, ma lo sarà allo scontrino immediatamente dopo). Apertura tabella documenti: notevolmente velocizzata l apertura della tabella Documenti e la lettura/caricamento dei singoli documenti. Documenti: se in immissione di un rigo documento l articolo viene letto tramite il barcode (selettore su B ), quando si entra nel campo Quantità, questa viene automaticamente impostata a 1. Archivio Articoli: Nuovo tasto FUNZIONI. Da questo tasto è possibile lanciare in automatico le procedure collegate all articolo selezionato e in particolare i Progressivi Articolo e i Movimenti Articolo e la nuova funzione Ricerca per barcode Archivio Articoli: Nuova funzione di ricerca. Dal tasto FUNZIONI è possibile arrivare la ricerca articolo per codice a barre, che consente la ricerca di un articolo, presente in griglia articoli, sia per codice a barre principale che, simultaneamente, per codice a barre secondari. Statistiche venduto: introdotto un nuovo raggruppamento di statistica, per Reparto/giorno. In pratica rileva il venduto scontrini per reparto riepilogando con un giorno su ogni riga il venduto del reparto. Registratori di cassa Micrelec Edipos: supportata su questo modello il comando di chiusura fiscale giornaliera, solo se si installa il driver Edipos versione Registratori di cassa EPSON FP: ottimizzata la gestione del fine carta; qualora la stampante vada off-line per fine carta il programma emette una segnalazione ed attende il cambio della carta prima di continuare ad inviare le linee scontrino. Risoluzione anomalie Utenti: non era possibile disabilitare all utente il pulsante Agenda e Genera documento sull interfaccia di vendita Stampa etichette: dalla versione si verificava il problema nella stampa di etichette di articoli senza varianti, con la variante base --/--: per essi nel codice a barre veniva sempre riportato il suffisso $9999. Pag. 1 di 2 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

196 AGGIORNAMENTO Release Data 04/02/08 Tipo UPDATE Modifiche Versioni precedenti Versione Versione Azzeramento e chiusure di magazzino (vedi rilascio per maggiori dettagli) Cancellazione documenti di magazzino (vedi rilascio per maggiori dettagli) Cancellazione articoli non movimentati (vedi rilascio per maggiori dettagli) Apertura Tabelle Manager - risoluzione anomalia: se era attivo il flag di NON apertura delle tabelle del Manager, se si operava nella tabella documenti non era possibile la stampa documenti. Memoria scontrino - risoluzione anomalia: recuperando dalle memorie uno scontrino, non venivano visualizzate le icone dei pagamenti in contanti Ricerca articolo - risoluzione anomalia: se non si aveva il modulo varianti non era possibile, dalla schermata di ricerca articolo nell interfaccia di vendita, visualizzare l esistenza di magazzino dell articolo ricercato. Varianti: gestione articoli con una sola variante: per gli articoli gestiti con una sola variante (e quindi con la seconda variante impostata a -- ) non era possibile stampare un codice a barre comprensivo delle varianti, in quanto una delle due varianti obbligatoria era incompleta del barcode di due caratteri. Ora viene attribuito automaticamente un barcode di 2 caratteri anche all abbinamento nullo -- (impostando per default il codice 99, se libero), consentendo anche in questi casi la stampa dei codici a barre col separatore e l identificativo delle due varianti (es $0399 dove è il codice articolo, 03 è la prima variante e 99 è la variante -- ). Registratori RCH-ONDA: risolta anomalia per la quale in questo modello RCH, dalla larghezza carta particolarmente stretta, l eventuale stampa del codice fiscale o partita Iva venivano troncati. Versione Versione Versione Gestione Lettori Trasponder marca HID: implementata la gestione di un diverso tipo di lettore di trasponder di tipo industriale. Per abilitare tale trasponder, nei Parametri di Configurazione, sezione CARD, è ora possibile specificare il modello di lettore in corrispondenza del tipo lettore trasponder : oltre al modello standard (AW005 USB) si può specificare il nuovo modello HID. Documenti di magazzino: modificato il controllo numerazione sui documenti di magazzino, che ora non consente numerazioni doppie nell arco dello stesso anno (mentre in precedenza non consentiva numerazioni doppie indipendentemente dalla data). In questo modo è possibile reimpostare la numerazione documenti a 1 al cambio anno manualmente senza procedere ad alcun azzeramento, cambio azienda o creazione di nuovi tipi di documento. Promozioni: gestione della promozione MxN: l applicazione della promozione prendi/paghi (ad es. il 3x2) viene ora gestita anche se i prodotti della promozione non vengono letti contemporaneamente ma distanziati tra loro. Il programma applica, eventualmente anche a ritroso, lo sconto pari ai prodotti che non devono essere pagati. Lettura barcode Bilance: nel caso di lettura di codici emessi da bilance secondo lo standard INDICOD, che prevede una struttura fatta dalla cifra 2 più sei cifre per il codice articolo e a seguire il prezzo o peso, il programma ora accetta come codice da gestire sia la stringa delle sei cifre sia la stringa preceduta dal 2. Ad esempio, per gestire il codice (dove il codice articolo è ed il prezzo è 5,55), nel campo Codice a Barre dell articolo si potrà mettere oppure Registratore RCH-ONDA: il registratore modello Onda della RCH modello non supporta il carattere / e dava errore nello stampare gli scontrini con l indicazione PI/CF:. Ora l indicazione è stata cambiata in PI-CF:. Generazione documenti di magazzino da interfaccia di vendita (occorre il modulo Stampa e trasformazione documenti ): introdotta la possibilità di chiudere una operazione di vendita non con l emissione di scontrino fiscale ma con la generazione di un documento di magazzino di vendita (ad esempio una Fattura Accompagnatoria o un Documento di Trasporto). Una volta inseriti gli articoli dalla pulsantiera (o tramite lettura dei codici a barre) entrare nella sezione FUNZIONI, colonna GESTIONE, e premere il tasto GENERA DOCUMENTO. La schermata successiva richiede il tipo di documento da generare e l intestazione. Tutti gli altri parametri sono definiti automaticamente nell anagrafica del tipo documento (causale di magazzino, numerazione, report e parametri di stampa) o nei parametri di postazione (magazzino di uscita delle merci). L intestazione può essere acquisita dall archivio clienti già esistente tramite ricerca della ragione sociale (anche con l ausilio della nuova tastiera su schermo) oppure può essere direttamente registrata una nuova anagrafica. Import Righe Documento: introdotto un log che, al termine dell import, visualizza le eventuali righe non importate per mancanza del codice articolo nella tabella articoli. Apertura Tabelle Manager: è stato modificato il funzionamento del parametro (che si trova nella sezione Altro dei Parametri alla voce Editor Tabelle ), introdotto nella versione , che consentiva di non popolare in automatico le tabelle con un numero di record superiore a quello indicato in un parametro. Poiché la determinazione del numero dei record comunque implicava la lettura della tabella, con conseguente rallentamento, ora il parametro ha un funzionamento di tipo si/no e si chiama non caricare dati all apertura : se attivo, le tabelle vengono presentate vuote SENZA la lettura anticipata dei dati ed è possibile fare successivamente una lettura specifica applicando i filtri disponibili (ad esempio, aprire la tabella documenti senza visualizzare nessun documento e fare poi una ricerca sui DDT di acquisto). Il tasto Popola griglia posto in alto a destra nella tabella consente di riattivare la lettura globale dei dati. La lettura si riattiva anche se si clicca il tasto rimuovi filtro. Se si desiderano fare le ricerche sulla tabella non popolata è sufficiente applicare il filtro desiderato. Volendo fare una successiva ricerca basta cambiare il filtro e riapplicarlo, senza cliccare rimuovi filtro. Stampa scontrini ripetibile su alcuni modelli di registratori di cassa: sui modelli di registratori di cassa con file di scambio, era possibile stampare due volte uno scontrino se si premeva una seconda volta il tasto scontrino prima che la stampa precedente dello stesso scontrino fosse terminata. Ora il programma disabilita l interfaccia touch fino a quando la stampa non è terminata correttamente. SaSync (Multimagazzino): risolto errore di generazione file di scambio, generatosi a seguito dell aggiornamento precedente Aziende: risolto errore che poteva capitare in fase di creazione azienda duplicando le forme di pagamento da un altra azienda. Pag. 2 di 2 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

197 AGGIORNAMENTO Release Data 04/01/2008 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1611.exe Questo UPDATE richiede la presenza della versione , corrispondente all ultimo SETUP rilasciato. L UPDATE non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. Nuova Procedura di Utilità: cambio anno di magazzino Cambio Anno: il programma è raggiungibile dal nuovo menu Utilità. Nota: La funzione di cambio anno non va necessariamente eseguita il 31/12 o il 01/01 essendo sempre possibile farla in seguito specificando la data corretta di azzeramento. E pertanto possibile, ad esempio, effettuare la chiusura del 31/12/07 anche il 31/01/08, immettendo correttamente la data di azzeramento. Il programma calcola nei progressivi la rimanenza al e mantiene i movimenti successivi. Si ricorda infine che l operazione di cambio anno non è comunque strettamente obbligatoria. Come opera: o L azzeramento fino ad una certa data elimina dalla visualizzazione dei documenti e degli scontrini, tutti i documenti o scontrini riferiti al periodo che si intende azzerare, ad eccezione degli ordini ancora aperti. o Questo non significa che questi documenti vengono cancellati: a meno che non sia specificato nell apposita opzione (vedi oltre), tutti i documenti rimangono in archivio per finalità statistiche, ma non saranno visibili o modificabili dalle tabelle del Manager. o I progressivi degli articoli vengono azzerati e impostati all esistenza attuale alla data dell azzeramento. Per ottenere questo il programma inserisce alla data del cambio anno (ad es. il 31/12/07) un documento interno di storno (non visualizzabile) che azzera i progressivi dei carichi, scarichi e rimanenze, e nella data immediatamente successiva (ad es. 01/01/08) inserisce un documento che re-imposta le rimanenze iniziali, che saranno uguali alla giacenza attuale risultante dai movimenti alla data dell azzeramento. Tale operazione viene fatta automaticamente su ogni magazzino. o Non sarà più possibile, dopo l azzeramento, modificare o intervenire su documenti di date precedenti alla data dell azzeramento. Se non sono stati cancellati (vedi oltre), essi sono consultabili dall Elenco Documenti. o Opzione di valorizzazione delle rimanenze finali: sono previsti tre tipi di calcolo: Ultimo prezzo di acquisto (valorizzazione FIFO): la rimanenza viene valorizzata all ultimo prezzo di carico. Se non vi sono carichi viene valorizzata in base alla rimanenza iniziale precedente. Costo medio ponderato: media ponderata della rimanenza iniziale e dei carichi. LIFO: se la RF è inferiore alla RI del periodo precedente, viene valorizzata allo stesso prezzo della RI precedente; se la RF è maggiore della RI la parte coincidente con la precedente RI mantiene il valore, la parte eccedente viene valorizzata al Costo medio ponderato. o Opzione di azzeramento: cancellazione storico scontrini: abilitando questa funzione (facoltativa) viene cancellato dal database lo storico scontrini (quello che riporta rigo per rigo tutti gli scontrini emessi) emessi fino alla data indicata. Attenzione! Se si effettua tale azzeramento non sarà più possibile effettuare dal menu Stampe Statistiche le stampe del venduto, riferite al periodo azzerato. E quindi consigliabile, se si vuole comunque procedere alla cancellazione, effettuare prima tutte le stampe desiderate. o Opzione di azzeramento: cancellazione documenti di magazzino: abilitando questa funzione (facoltativa) vengono cancellati dal database tutti i documenti di magazzino entro la data indicata. Tale azzeramento, che non preclude l integrità dei progressivi articoli in quanto per essi viene reimpostata la giacenza iniziale, impedirà di fare qualunque statistica di magazzino riferita al periodo azzerato. Attenzione! Se si sceglie di eseguire questo azzeramento, non sarà possibile effettuare nessuna stampa di movimenti, di inventario per data o di statistiche di magazzino riferite al periodo azzerato. E quindi consigliabile, se si Pag. 1 di 3 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

198 AGGIORNAMENTO Release Data 04/01/2008 Tipo UPDATE o vuole comunque procedere alla cancellazione, effettuare prima tutte le stampe desiderate. La scelta su questa opzione non è in nessun caso reversibile. Attenzione: l operazione di cambio anno è irreversibile. in ogni caso, prima di qualunque operazione di azzeramento è consigliabile effettuare una copia di sicurezza degli archivi. Nota bene: se nel periodo da azzerare sono compresi dei documenti di tipo ORDINE non ancora evasi, il programma avverte che se si prosegue nel CAMBIO ANNO questi documenti non saranno più accessibili. Pertanto, se tali ordini devono ancora essere realmente evasi, non confermare l operazione di cambio anno, ma effettuarla successivamente, dopo la trasformazione degli ordini in documenti di acquisto o vendita. Proseguendo ugualmente, gli ordini rimarranno in archivio ma non ne potrà essere gestita l evasione automatica. Note sull utilizzo in ambito Multi-DB: in caso di installazioni multi-database il cambio anno è permesso solo se non vi sono documenti ancora da importare/esportare riferiti al periodo incluso nel cambio anno. La postazione centrale eseguirà il cambio anno nel DB centrale (che coinvolge tutti i magazzini) mentre ogni postazione locale dovrà comunque eseguire il suo cambio anno (eventualmente con l azzeramento dei documenti, comunque già presenti sul server centrale) per riportare le giacenze finali a rimanenza iniziale. I documenti automatici di chiusura/riapertura non vengono sincronizzati. Nuova Procedura di Utilità: azzeramento documenti/scontrini Eliminazione scontrini/documenti: il programma è raggiungibile dal nuovo menu Utilità. Questo azzeramento può essere eseguito per effettuare la cancellazione di eventuali dati di prova o comunque in tutti i casi quando si vogliono eliminare TUTTI i documenti di magazzino e/o gli scontrini entro una certa data, senza preservare nessun dato riferito alla movimentazione. Con questo azzeramento vengono cancellati i progressivi articoli e tutti i movimenti di magazzino riferiti al periodo indicato. Non sarà quindi più possibile nessun tipo di stampa o operazione sui dati azzerati. Non è possibile effettuare un azzeramento su movimenti già interessati dal cambio anno. Nota Bene: gli utenti che utilizzano la versione di Retail base senza il magazzino, possono eseguire periodicamente questo azzeramento dopo aver effettuato le eventuali stampe del venduto, per alleggerire il database dalla movimentazione scontrini. Attenzione: l operazione di azzeramento è irreversibile, in ogni caso, prima di qualunque operazione di azzeramento è consigliabile effettuare una copia di sicurezza degli archivi. Nuova Procedura di Utilità: cancellazione articoli non movimentati Questa procedura cancella dal database tutte le anagrafiche articoli per le quali NON esiste nessun movimento di magazzino o movimento scontrino. Può essere utilizzata per cancellare anagrafiche articoli presenti in archivio che non sono mai state utilizzate e mai lo saranno, o per cancellare articoli movimentati in passato dei quali non si ha più nessuna giacenza (in questo caso tuttavia occorre aver fatto una procedura di cambio anno con eliminazione dei documenti). Attenzione: se un articolo cancellato da questa procedura è presente nella pulsantiera articoli, questa segnalerà un errore; occorre quindi riaprire e ri-salvare al configurazione della pulsantiera. Attenzione: l operazione di azzeramento è irreversibile. in ogni caso, prima di qualunque operazione di azzeramento è consigliabile effettuare una copia di sicurezza degli archivi. NB: tutte le funzioni di azzeramento possono essere disabilitate agli operatori dalla tabella Operatori Pag. 2 di 3 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

199 AGGIORNAMENTO Release Data 04/01/2008 Tipo UPDATE Modifiche Versioni precedenti Versione Apertura Tabelle Manager - risoluzione anomalia: se era attivo il flag di NON apertura delle tabelle del Manager, se si operava nella tabella documenti non era possibile la stampa documenti. Memoria scontrino - risoluzione anomalia: recuperando dalle memorie uno scontrino, non venivano visualizzate le icone dei pagamenti in contanti Ricerca articolo - risoluzione anomalia: se non si aveva il modulo varianti non era possibile, dalla schermata di ricerca articolo nell interfaccia di vendita, visualizzare l esistenza di magazzino dell articolo ricercato. Varianti: gestione articoli con una sola variante: per gli articoli gestiti con una sola variante (e quindi con la seconda variante impostata a -- ) non era possibile stampare un codice a barre comprensivo delle varianti, in quanto una delle due varianti obbligatoria era incompleta del barcode di due caratteri. Ora viene attribuito automaticamente un barcode di 2 caratteri anche all abbinamento nullo -- (impostando per default il codice 99, se libero), consentendo anche in questi casi la stampa dei codici a barre col separatore e l identificativo delle due varianti (es $0399 dove è il codice articolo, 03 è la prima variante e 99 è la variante -- ). Registratori RCH-ONDA: risolta anomalia per la quale in questo modello RCH, dalla larghezza carta particolarmente stretta, l eventuale stampa del codice fiscale o partita Iva venivano troncati. Versione Versione Versione Gestione Lettori Trasponder marca HID: implementata la gestione di un diverso tipo di lettore di trasponder di tipo industriale. Per abilitare tale trasponder, nei Parametri di Configurazione, sezione CARD, è ora possibile specificare il modello di lettore in corrispondenza del tipo lettore trasponder : oltre al modello standard (AW005 USB) si può specificare il nuovo modello HID. Documenti di magazzino: modificato il controllo numerazione sui documenti di magazzino, che ora non consente numerazioni doppie nell arco dello stesso anno (mentre in precedenza non consentiva numerazioni doppie indipendentemente dalla data). In questo modo è possibile reimpostare la numerazione documenti a 1 al cambio anno manualmente senza procedere ad alcun azzeramento, cambio azienda o creazione di nuovi tipi di documento. Promozioni: gestione della promozione MxN: l applicazione della promozione prendi/paghi (ad es. il 3x2) viene ora gestita anche se i prodotti della promozione non vengono letti contemporaneamente ma distanziati tra loro. Il programma applica, eventualmente anche a ritroso, lo sconto pari ai prodotti che non devono essere pagati. Lettura barcode Bilance: nel caso di lettura di codici emessi da bilance secondo lo standard INDICOD, che prevede una struttura fatta dalla cifra 2 più sei cifre per il codice articolo e a seguire il prezzo o peso, il programma ora accetta come codice da gestire sia la stringa delle sei cifre sia la stringa preceduta dal 2. Ad esempio, per gestire il codice (dove il codice articolo è ed il prezzo è 5,55), nel campo Codice a Barre dell articolo si potrà mettere oppure Registratore RCH-ONDA: il registratore modello Onda della RCH modello non supporta il carattere / e dava errore nello stampare gli scontrini con l indicazione PI/CF:. Ora l indicazione è stata cambiata in PI-CF:. Generazione documenti di magazzino da interfaccia di vendita (occorre il modulo Stampa e trasformazione documenti ): introdotta la possibilità di chiudere una operazione di vendita non con l emissione di scontrino fiscale ma con la generazione di un documento di magazzino di vendita (ad esempio una Fattura Accompagnatoria o un Documento di Trasporto). Una volta inseriti gli articoli dalla pulsantiera (o tramite lettura dei codici a barre) entrare nella sezione FUNZIONI, colonna GESTIONE, e premere il tasto GENERA DOCUMENTO. La schermata successiva richiede il tipo di documento da generare e l intestazione. Tutti gli altri parametri sono definiti automaticamente nell anagrafica del tipo documento (causale di magazzino, numerazione, report e parametri di stampa) o nei parametri di postazione (magazzino di uscita delle merci). L intestazione può essere acquisita dall archivio clienti già esistente tramite ricerca della ragione sociale (anche con l ausilio della nuova tastiera su schermo) oppure può essere direttamente registrata una nuova anagrafica. Import Righe Documento: introdotto un log che, al termine dell import, visualizza le eventuali righe non importate per mancanza del codice articolo nella tabella articoli. Apertura Tabelle Manager: è stato modificato il funzionamento del parametro (che si trova nella sezione Altro dei Parametri alla voce Editor Tabelle ), introdotto nella versione , che consentiva di non popolare in automatico le tabelle con un numero di record superiore a quello indicato in un parametro. Poiché la determinazione del numero dei record comunque implicava la lettura della tabella, con conseguente rallentamento, ora il parametro ha un funzionamento di tipo si/no e si chiama non caricare dati all apertura : se attivo, le tabelle vengono presentate vuote SENZA la lettura anticipata dei dati ed è possibile fare successivamente una lettura specifica applicando i filtri disponibili (ad esempio, aprire la tabella documenti senza visualizzare nessun documento e fare poi una ricerca sui DDT di acquisto). Il tasto Popola griglia posto in alto a destra nella tabella consente di riattivare la lettura globale dei dati. La lettura si riattiva anche se si clicca il tasto rimuovi filtro. Se si desiderano fare le ricerche sulla tabella non popolata è sufficiente applicare il filtro desiderato. Volendo fare una successiva ricerca basta cambiare il filtro e riapplicarlo, senza cliccare rimuovi filtro. Stampa scontrini ripetibile su alcuni modelli di registratori di cassa: sui modelli di registratori di cassa con file di scambio, era possibile stampare due volte uno scontrino se si premeva una seconda volta il tasto scontrino prima che la stampa precedente dello stesso scontrino fosse terminata. Ora il programma disabilita l interfaccia touch fino a quando la stampa non è terminata correttamente. SaSync (Multimagazzino): risolto errore di generazione file di scambio, generatosi a seguito dell aggiornamento precedente Aziende: risolto errore che poteva capitare in fase di creazione azienda duplicando le forme di pagamento da un altra azienda. Pag. 3 di 3 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

200 AGGIORNAMENTO Release Data 31/12/2007 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1610.exe Questo UPDATE richiede la presenza della versione , corrispondente all ultimo SETUP rilasciato. L UPDATE non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. Nuove implementazioni, modifiche o risoluzioni anomalie Apertura Tabelle Manager - risoluzione anomalia: se era attivo il flag di NON apertura delle tabelle del Manager, se si operava nella tabella documenti non era possibile la stampa documenti. Memoria scontrino - risoluzione anomalia: recuperando dalle memorie uno scontrino, non venivano visualizzate le icone dei pagamenti in contanti Ricerca articolo - risoluzione anomalia: se non si aveva il modulo varianti non era possibile, dalla schermata di ricerca articolo nell interfaccia di vendita, visualizzare l esistenza di magazzino dell articolo ricercato. Varianti: gestione articoli con una sola variante: per gli articoli gestiti con una sola variante (e quindi con la seconda variante impostata a -- ) non era possibile stampare un codice a barre comprensivo delle varianti, in quanto una delle due varianti obbligatoria era incompleta del barcode di due caratteri. Ora viene attribuito automaticamente un barcode di 2 caratteri anche all abbinamento nullo -- (impostando per default il codice 99, se libero), consentendo anche in questi casi la stampa dei codici a barre col separatore e l identificativo delle due varianti (es $0399 dove è il codice articolo, 03 è la prima variante e 99 è la variante -- ). Registratori RCH-ONDA: risolta anomalia per la quale in questo modello RCH, dalla larghezza carta particolarmente stretta, l eventuale stampa del codice fiscale o partita Iva venivano troncati. CAMBIO ANNO: Le procedure di cambio anno e azzeramento di magazzino verranno rilasciate in gennaio. Si avvisa che la funzione di cambio anno (comunque facoltativa) non va necessariamente eseguita il 31/12 o il 01/01 essendo sempre possibile farla in seguito specificando la data corretta di azzeramento. E pertanto possibile, ad esempio, effettuare la chiusura del 31/12/07 anche il 31/01/08, immettendo correttamente la data di azzeramento. Il programma calcola nei progressivi la rimanenza al e mantiene i movimenti successivi. Per chi esegue la stampa di documenti numerati, occorre manualmente riportare a 1 la numerazione dei documenti (DDT o FATTURE). Modifiche Versioni precedenti Versione Gestione Lettori Trasponder marca HID: implementata la gestione di un diverso tipo di lettore di trasponder di tipo industriale. Per abilitare tale trasponder, nei Parametri di Configurazione, sezione CARD, è ora possibile specificare il modello di lettore in corrispondenza del tipo lettore trasponder : oltre al modello standard (AW005 USB) si può specificare il nuovo modello HID. Pag. 1 di 2 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

201 AGGIORNAMENTO Release Data 31/12/2007 Tipo UPDATE Documenti di magazzino: modificato il controllo numerazione sui documenti di magazzino, che ora non consente numerazioni doppie nell arco dello stesso anno (mentre in precedenza non consentiva numerazioni doppie indipendentemente dalla data). In questo modo è possibile reimpostare la numerazione documenti a 1 al cambio anno manualmente senza procedere ad alcun azzeramento, cambio azienda o creazione di nuovi tipi di documento. Versione Promozioni: gestione della promozione MxN: l applicazione della promozione prendi/paghi (ad es. il 3x2) viene ora gestita anche se i prodotti della promozione non vengono letti contemporaneamente ma distanziati tra loro. Il programma applica, eventualmente anche a ritroso, lo sconto pari ai prodotti che non devono essere pagati. Lettura barcode Bilance: nel caso di lettura di codici emessi da bilance secondo lo standard INDICOD, che prevede una struttura fatta dalla cifra 2 più sei cifre per il codice articolo e a seguire il prezzo o peso, il programma ora accetta come codice da gestire sia la stringa delle sei cifre sia la stringa preceduta dal 2. Ad esempio, per gestire il codice (dove il codice articolo è ed il prezzo è 5,55), nel campo Codice a Barre dell articolo si potrà mettere oppure Registratore RCH-ONDA: il registratore modello Onda della RCH modello non supporta il carattere / e dava errore nello stampare gli scontrini con l indicazione PI/CF:. Ora l indicazione è stata cambiata in PI-CF:. Generazione documenti di magazzino da interfaccia di vendita (occorre il modulo Stampa e trasformazione documenti ): introdotta la possibilità di chiudere una operazione di vendita non con l emissione di scontrino fiscale ma con la generazione di un documento di magazzino di vendita (ad esempio una Fattura Accompagnatoria o un Documento di Trasporto). Una volta inseriti gli articoli dalla pulsantiera (o tramite lettura dei codici a barre) entrare nella sezione FUNZIONI, colonna GESTIONE, e premere il tasto GENERA DOCUMENTO. La schermata successiva richiede il tipo di documento da generare e l intestazione. Tutti gli altri parametri sono definiti automaticamente nell anagrafica del tipo documento (causale di magazzino, numerazione, report e parametri di stampa) o nei parametri di postazione (magazzino di uscita delle merci). L intestazione può essere acquisita dall archivio clienti già esistente tramite ricerca della ragione sociale (anche con l ausilio della nuova tastiera su schermo) oppure può essere direttamente registrata una nuova anagrafica. Import Righe Documento: introdotto un log che, al termine dell import, visualizza le eventuali righe non importate per mancanza del codice articolo nella tabella articoli. Versione Apertura Tabelle Manager: è stato modificato il funzionamento del parametro (che si trova nella sezione Altro dei Parametri alla voce Editor Tabelle ), introdotto nella versione , che consentiva di non popolare in automatico le tabelle con un numero di record superiore a quello indicato in un parametro. Poiché la determinazione del numero dei record comunque implicava la lettura della tabella, con conseguente rallentamento, ora il parametro ha un funzionamento di tipo si/no e si chiama non caricare dati all apertura : se attivo, le tabelle vengono presentate vuote SENZA la lettura anticipata dei dati ed è possibile fare successivamente una lettura specifica applicando i filtri disponibili (ad esempio, aprire la tabella documenti senza visualizzare nessun documento e fare poi una ricerca sui DDT di acquisto). Il tasto Popola griglia posto in alto a destra nella tabella consente di riattivare la lettura globale dei dati. La lettura si riattiva anche se si clicca il tasto rimuovi filtro. Se si desiderano fare le ricerche sulla tabella non popolata è sufficiente applicare il filtro desiderato. Volendo fare una successiva ricerca basta cambiare il filtro e riapplicarlo, senza cliccare rimuovi filtro. Stampa scontrini ripetibile su alcuni modelli di registratori di cassa: sui modelli di registratori di cassa con file di scambio, era possibile stampare due volte uno scontrino se si premeva una seconda volta il tasto scontrino prima che la stampa precedente dello stesso scontrino fosse terminata. Ora il programma disabilita l interfaccia touch fino a quando la stampa non è terminata correttamente. SaSync (Multimagazzino): risolto errore di generazione file di scambio, generatosi a seguito dell aggiornamento precedente Aziende: risolto errore che poteva capitare in fase di creazione azienda duplicando le forme di pagamento da un altra azienda. Pag. 2 di 2 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

202 AGGIORNAMENTO Release Data 21/12/2007 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1609.exe Questo UPDATE richiede la presenza della versione , corrispondente all ultimo SETUP rilasciato. L UPDATE non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. Modifiche e risoluzioni anomalie Gestione Lettori Trasponder marca HID: implementata la gestione di un diverso tipo di lettore di trasponder di tipo industriale. Per abilitare tale trasponder, nei Parametri di Configurazione, sezione CARD, è ora possibile specificare il modello di lettore in corrispondenza del tipo lettore trasponder : oltre al modello standard (AW005 USB) si può specificare il nuovo modello HID. Documenti di magazzino: modificato il controllo numerazione sui documenti di magazzino, che ora non consente numerazioni doppie nell arco dello stesso anno (mentre in precedenza non consentiva numerazioni doppie indipendentemente dalla data). In questo modo è possibile reimpostare la numerazione documenti a 1 al cambio anno manualmente senza procedere ad alcun azzeramento, cambio azienda o creazione di nuovi tipi di documento. Modifiche Versioni precedenti Versione Promozioni: gestione della promozione MxN: l applicazione della promozione prendi/paghi (ad es. il 3x2) viene ora gestita anche se i prodotti della promozione non vengono letti contemporaneamente ma distanziati tra loro. Il programma applica, eventualmente anche a ritroso, lo sconto pari ai prodotti che non devono essere pagati. Lettura barcode Bilance: nel caso di lettura di codici emessi da bilance secondo lo standard INDICOD, che prevede una struttura fatta dalla cifra 2 più sei cifre per il codice articolo e a seguire il prezzo o peso, il programma ora accetta come codice da gestire sia la stringa delle sei cifre sia la stringa preceduta dal 2. Ad esempio, per gestire il codice (dove il codice articolo è ed il prezzo è 5,55), nel campo Codice a Barre dell articolo si potrà mettere oppure Registratore RCH-ONDA: il registratore modello Onda della RCH modello non supporta il carattere / e dava errore nello stampare gli scontrini con l indicazione PI/CF:. Ora l indicazione è stata cambiata in PI-CF:. Generazione documenti di magazzino da interfaccia di vendita (occorre il modulo Stampa e trasformazione documenti ): introdotta la possibilità di chiudere una operazione di vendita non con l emissione di scontrino fiscale ma con la generazione di un documento di magazzino di vendita (ad esempio una Fattura Accompagnatoria o un Documento di Trasporto). Una volta inseriti gli articoli dalla pulsantiera (o tramite lettura dei codici a barre) entrare nella sezione FUNZIONI, colonna GESTIONE, e premere il tasto GENERA DOCUMENTO. La schermata successiva richiede il tipo di documento da generare e l intestazione. Tutti gli altri parametri sono definiti automaticamente nell anagrafica del tipo documento (causale di magazzino, numerazione, report e parametri di stampa) o nei parametri di postazione (magazzino di uscita delle merci). L intestazione può essere acquisita dall archivio clienti già esistente tramite ricerca della ragione sociale (anche con l ausilio della nuova tastiera su schermo) oppure può essere direttamente registrata una nuova anagrafica. Import Righe Documento: introdotto un log che, al termine dell import, visualizza le eventuali righe non importate per mancanza del codice articolo nella tabella articoli. Versione Apertura Tabelle Manager: è stato modificato il funzionamento del parametro (che si trova nella sezione Altro dei Parametri alla voce Editor Tabelle ), introdotto nella versione , che consentiva di non popolare in automatico le tabelle con un numero di record superiore a quello indicato in un parametro. Poiché la determinazione del numero dei record comunque implicava la lettura della tabella, con conseguente rallentamento, ora il parametro ha un funzionamento di tipo si/no e si chiama non caricare dati all apertura : se attivo, le tabelle vengono presentate vuote SENZA la lettura anticipata dei dati ed è possibile fare successivamente una lettura specifica applicando i filtri disponibili (ad esempio, aprire la tabella documenti senza visualizzare nessun documento e fare poi una ricerca sui DDT di acquisto). Il tasto Popola griglia posto in alto a destra nella tabella consente di riattivare la lettura globale dei dati. La lettura si riattiva anche se si clicca il tasto rimuovi filtro. Se si desiderano fare le ricerche sulla tabella non popolata è sufficiente applicare il filtro desiderato. Volendo fare una successiva ricerca basta cambiare il filtro e riapplicarlo, senza cliccare rimuovi filtro. Stampa scontrini ripetibile su alcuni modelli di registratori di cassa: sui modelli di registratori di cassa con file di scambio, era possibile stampare due volte uno scontrino se si premeva una seconda volta il tasto scontrino prima che la stampa precedente dello stesso scontrino fosse terminata. Ora il programma disabilita l interfaccia touch fino a quando la stampa non è terminata correttamente. SaSync (Multimagazzino): risolto errore di generazione file di scambio, generatosi a seguito dell aggiornamento precedente Aziende: risolto errore che poteva capitare in fase di creazione azienda duplicando le forme di pagamento da un altra azienda. Pag. 1 di 1 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

203 AGGIORNAMENTO Release Data 14/11/2007 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1608.exe Questo UPDATE richiede la presenza della versione , corrispondente all ultimo SETUP rilasciato. L UPDATE non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, sospendendo la sincronizzazione fino a quando tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. Modifiche e risoluzioni anomalie Promozioni: gestione della promozione MxN: l applicazione della promozione prendi/paghi (ad es. il 3x2) viene ora gestita anche se i prodotti della promozione non vengono letti contemporaneamente ma distanziati tra loro. Il programma applica, eventualmente anche a ritroso, lo sconto pari ai prodotti che non devono essere pagati. Lettura barcode Bilance: nel caso di lettura di codici emessi da bilance secondo lo standard INDICOD, che prevede una struttura fatta dalla cifra 2 più sei cifre per il codice articolo e a seguire il prezzo o peso, il programma ora accetta come codice da gestire sia la stringa delle sei cifre sia la stringa preceduta dal 2. Ad esempio, per gestire il codice (dove il codice articolo è ed il prezzo è 5,55), nel campo Codice a Barre dell articolo si potrà mettere oppure Registratore RCH-ONDA: il registratore modello Onda della RCH modello non supporta il carattere / e dava errore nello stampare gli scontrini con l indicazione PI/CF:. Ora l indicazione è stata cambiata in PI-CF:. Generazione documenti di magazzino da interfaccia di vendita (occorre il modulo Stampa e trasformazione documenti ): introdotta la possibilità di chiudere una operazione di vendita non con l emissione di scontrino fiscale ma con la generazione di un documento di magazzino di vendita (ad esempio una Fattura Accompagnatoria o un Documento di Trasporto). Una volta inseriti gli articoli dalla pulsantiera (o tramite lettura dei codici a barre) entrare nella sezione FUNZIONI, colonna GESTIONE, e premere il tasto GENERA DOCUMENTO. La schermata successiva richiede il tipo di documento da generare e l intestazione. Tutti gli altri parametri sono definiti automaticamente nell anagrafica del tipo documento (causale di magazzino, numerazione, report e parametri di stampa) o nei parametri di postazione (magazzino di uscita delle merci). L intestazione può essere acquisita dall archivio clienti già esistente tramite ricerca della ragione sociale (anche con l ausilio della nuova tastiera su schermo) oppure può essere direttamente registrata una nuova anagrafica. Import Righe Documento: introdotto un log che, al termine dell import, visualizza le eventuali righe non importate per mancanza del codice articolo nella tabella articoli. Modifiche Versioni precedenti Versione Apertura Tabelle Manager: è stato modificato il funzionamento del parametro (che si trova nella sezione Altro dei Parametri alla voce Editor Tabelle ), introdotto nella versione , che consentiva di non popolare in automatico le tabelle con un numero di record superiore a quello indicato in un parametro. Poiché la determinazione del numero dei record comunque implicava la lettura della tabella, con conseguente rallentamento, ora il parametro ha un funzionamento di tipo si/no e si chiama non caricare dati all apertura : se attivo, le tabelle vengono presentate vuote SENZA la lettura anticipata dei dati ed è possibile fare successivamente una lettura specifica applicando i filtri disponibili (ad esempio, aprire la tabella documenti senza visualizzare nessun documento e fare poi una ricerca sui DDT di acquisto). Il tasto Popola griglia posto in alto a destra nella tabella consente di riattivare la lettura globale dei dati. La lettura si riattiva anche se si clicca il tasto rimuovi filtro. Se si desiderano fare le ricerche sulla tabella non popolata è sufficiente applicare il filtro desiderato. Volendo fare una successiva ricerca basta cambiare il filtro e riapplicarlo, senza cliccare rimuovi filtro. Stampa scontrini ripetibile su alcuni modelli di registratori di cassa: sui modelli di registratori di cassa con file di scambio, era possibile stampare due volte uno scontrino se si premeva una seconda volta il tasto scontrino prima che la stampa precedente dello stesso scontrino fosse terminata. Ora il programma disabilita l interfaccia touch fino a quando la stampa non è terminata correttamente. SaSync (Multimagazzino): risolto errore di generazione file di scambio, generatosi a seguito dell aggiornamento precedente Aziende: risolto errore che poteva capitare in fase di creazione azienda duplicando le forme di pagamento da un altra azienda. Pag. 1 di 1 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

204 AGGIORNAMENTO Release Data 14/11/07 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1606.exe Questo UPDATE richiede la presenza della versione , corrispondente all ultimo SETUP rilasciato. L UPDATE non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP. Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, sospendendo la sincronizzazione fino a quanto tutte le installazioni saranno allineate alla stessa versione. Modifiche e risoluzioni anomalie Apertura Tabelle Manager: è stato modificato il funzionamento del parametro (che si trova nella sezione Altro dei Parametri alla voce Editor Tabelle ), introdotto nella versione , che consentiva di non popolare in automatico le tabelle con un numero di record superiore a quello indicato in un parametro. Poiché la determinazione del numero dei record comunque implicava la lettura della tabella, con conseguente rallentamento, ora il parametro ha un funzionamento di tipo si/no e si chiama non caricare dati all apertura : se attivo, le tabelle vengono presentate vuote SENZA la lettura anticipata dei dati ed è possibile fare successivamente una lettura specifica applicando i filtri disponibili (ad esempio, aprire la tabella documenti senza visualizzare nessun documento e fare poi una ricerca sui DDT di acquisto). Il tasto Popola griglia posto in alto a destra nella tabella consente di riattivare la lettura globale dei dati. La lettura si riattiva anche se si clicca il tasto rimuovi filtro. Se si desiderano fare le ricerche sulla tabella non popolata è sufficiente applicare il filtro desiderato. Volendo fare una successiva ricerca basta cambiare il filtro e riapplicarlo, senza cliccare rimuovi filtro. Stampa scontrini ripetibile su alcuni modelli di registratori di cassa: sui modelli di registratori di cassa con file di scambio, era possibile stampare due volte uno scontrino se si premeva una seconda volta il tasto scontrino prima che la stampa precedente dello stesso scontrino fosse terminata. Ora il programma disabilita l interfaccia touch fino a quando la stampa non è terminata correttamente. SaSync (Multimagazzino): risolto errore di generazione file di scambio, generatosi a seguito dell aggiornamento precedente Aziende: risolto errore che poteva capitare in fase di creazione azienda duplicando le forme di pagamento da un altra azienda. Riservato ai Rivenditori Sostituzione database: se si sostituisce il proprio database SHOPAUTO.FDB con un database proveniente da un'altra installazione (con nomi postazioni diverse), una volta effettuato il login il programma chiede, al fine della traslazione dei parametri, quale nome di postazione preesistente sostituire con la postazione attuale che sta aprendo il database. Questa procedura è utile quando, ad esempio, si installa sul proprio pacchetto NFR, il database di un utente finale. Pag. 1 di 1 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

205 AGGIORNAMENTO Release Data 08/11/07 Tipo SETUP NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l aggiornamento di tipo SETUP, eseguire il file RetailShopAutomation1604.exe Questo SETUP richiede la presenza della versione Non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP Attenzione: il SETUP va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: nel caso sia attivo il modulo Multimagazzino ed in essere la sincronizzazione tra varie installazioni, l aggiornamento va eseguito contemporaneamente su tutte le postazioni, sospendendo la sincronizzazione fino a quanto tutte le istallazioni saranno allineate alla stessa versione. Nuove implementazioni Gestione Collegamento con POS Bancario La gestione è attiva con i POS modello BR7000 e interfacciati con il pool bancario aderente al CONSORZIO TRIVENETO SPA (www.constriv.it). Il sistema prevede che all emissione di un conto (scontrino o preconto) da RETAIL, qualora venga specificata una apposita modalità di pagamento che preveda il collegamento bancario, venga avviata direttamente la transazione sul POS, senza dover ridigitare l importo. Parametri: Nella sezione Parametri ALTRO impostare la porta COM dove è collegato il POS bancario. Archivio Pagamenti: Nella modalità di pagamento è possibile specificare nell anagrafica del pagamento il flag Pagamento POS. Questo significa che se questo pagamento verrà utilizzato per chiudere uno scontrino, l interfaccia di vendita provvederà automaticamente ad avviare la transazione POS. Si consiglia, per poter gestire eventuali pagamenti POS manuali, di configurare anche una modalità di pagamento Carta Credito/Bancomat manuale, cioè SENZA il flag pagamento POS attivo. Interfaccia di Vendita: specificando una modalità di pagamento con il flag Pagamento POS attiva, il programma avvia la transazione con il POS, che richiederà di inserire la carta di credito o bancomat. Non è possibile specificare contemporaneamente due modalità di pagamento POS sullo stesso scontrino. Interfaccia di Vendita: Chiusura Fiscale. La chiusura fiscale del registratore di cassa chiede se si vuole contemporaneamente lanciare anche la chiusura giornaliera del POS. Requisiti Tecnici: POS BR7000, collegato al Consorzio Triveneto SPA. Firmware: Terminale MSCI V Badge: BRV - Modem: C Stampa del venduto (Statistiche versione base): aggiunta nella stampa nella versione raggruppata per reparto/articolo, l indicazione della quantità venduta (prima la stampa indicava solo il valore venduto) Interfaccia di vendita: cambiato il componente di memorizzazione degli articoli: il nuovo gestore di memoria, su archivi molto grandi, dovrebbe risultare più veloce di circa il 20%. Struttura Dati Report Statistiche: nella struttura dati utilizzabile per personalizzare i report del modulo Statistiche, è stato aggiunto il campo ARTICOLO_CODICEBARRE, che consente di includere nella stampa il codice a barre principale dell articolo. Apertura Tabelle Manager: come funzionamento standard, ogni volta che si apre una tabella dati (ad esempio l archivio articoli o l archivio documenti) il programma carica in memoria e visualizza l intero contenuto della tabella. E ora possibile, impostando un apposito parametro, impostare l apertura delle tabelle con molti dati SENZA la lettura anticipata dei dati stessi e quindi fare successivamente una lettura specifica applicando i filtri disponibili (ad esempio, aprire la tabella documenti senza visualizzare nessun documento e fare poi una ricerca sui DDT di acquisto). Il tasto Popola griglia posto in alto a destra nella tabella consente di riattivare la lettura globale dei dati. La lettura si riattiva anche se si clicca il tasto rimuovi filtro. Se si desiderano fare le ricerche sulla tabella non popolata è sufficiente applicare il filtro desiderato. Volendo fare una successiva ricerca basta cambiare il filtro e riapplicarlo, senza cliccare rimuovi filtro. Il parametro da impostare si trova nella sezione Altro dei Parametri alla voce Editor Tabelle e indica il numero dei record Pag. 1 di 2 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

206 AGGIORNAMENTO Release Data 08/11/07 Tipo SETUP oltre al quale deve essere attivata la funzione di non lettura (ad esempio, impostarla per le tabelle con oltre 500 record). Registratori di cassa modelli RCH (Nucleo, Globe, X-Onda, Onda). Implementato il collegamento con i registratori di cassa indicati. Il collegamento avviene attraverso la creazione del file di scambio Scontrino.inp nella cartella C:\ (percorso obbligatorio); il file viene elaborato dall apposito driver prodotto da RCH che deve essere appositamente installato (i driver variano a seconda dei vari modelli ed sono scaricabili dal sito Nei parametri di Retail, selezionato il modello RCH, occorre, nella sezione altri parametri indicare il nome e il percorso del driver da eseguire (ad esempio NucleoDriver.exe, Ondadriver.exe, GlobeDriver.exe, il driver viene lanciato ad ogni stampa di scontrino) e i parametri di comunicazione, che sono già impostati a livello standard (a parte il numero della porta COM). Occorre indicare inoltre il preciso modello collegato. NB: I modelli della serie Onda non gestiscono gli scontrini non fiscali (funzione non supportata dal registratore di cassa). Risoluzione anomalie Migliorata gestione del fine carta su registratori con linguaggio ELA (Olivetti) L emissione documenti di magazzino tiene ora conto dei documenti abilitati sulla postazione, escludendo dalla casella di selezione i documenti non consentiti per la postazione specifica. Registratori con protocollo Sarema: in caso di pagamento unico diverso da contanti, il registratore segnalava a fine scontrino un errore di sequenza non corretta (anomalia generatasi nella versione ). Risolto errore sul modulo multimagazzino/sasync per errore nella trasmissione dati (originata nella versione a causa dell introduzione della nuova tabella dei codici a barre supplementari) Pag. 2 di 2 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

207 AGGIORNAMENTO Release Data 24/09/07 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1602.exe Questo UPDATE richiede la presenza della versione L UPDATE non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Nuove implementazioni Gestione Codici A Barre aggiuntivi: è stata introdotta la possibilità di abbinare ad una anagrafica articoli ulteriori codici a barre aggiuntivi rispetto a quello principale. Il codice principale rimane l unico ad essere gestito a livello di stampa etichette, mentre i codici a barre aggiuntivi, se presenti, vengono riconosciuti dall interfaccia di vendita e dall emissione documenti di magazzino e ricondotti al barcode principale e quindi al corrispondente articolo di magazzino. Non è al momento possibile gestire automaticamente codici a barre aggiuntivi per specifici abbinamenti, tuttavia essi possono essere comunque inseriti e abbinati all articolo principale: l interfaccia di gestione al momento dell utilizzo del codice a barre richiederà l imputazione manuale delle varianti (ad es. taglia e/o colore) Implementata nella funzione Memorie Scontrini la nuova opzione Salva scontrino corrente. Questa opzione salva in una cartella predefinita nei Parametri (sezione Parametri Import/Export), il contenuto dello scontrino su un file di testo che ha per nome il nome_postazione + data + ora. Il formato delle righe scontrino è Codice Articolo;Sigla_Var1;Sigla_Var2;prezzo_unitario. Lo scontrino viene così annullato e questo file può di conseguenza essere importato dalla funzione import righe sui documenti di magazzino, impostando nei parametri l apposito template di import Scontrino Salvato che viene creato automaticamente in fase di aggiornamento. Modificato comando di invio vendita su scontrino nei registratori collegati con Ela Manager (Olivetti). A seconda di come è impostato il parametro Gestione totalizzatori in Parametri Scontrini Ela, il programma ora invia il comando semplice <SALE> (gestione disattivata) oppure il comando <SALESPEC> (Gestione totalizzatori attiva: sui modelli EJ, PRt100F e NEttuna sono disponibili fino a 5 totalizzatori/reparti) Risoluzione anomalie Risolta anomalia in importazione righe nel corpo documenti qualora si importavano righe con codice a barre contenenti un abbinamento varianti (es $0102). Ottimizzato l import anagrafica articoli per gestione di file di import di grandi dimensioni. Verificata e risolta l impossibilità di stampare scontrini di importo = 0 sui misuratori con protocollo Sarema. Risolta anomalia che si verificava (a partire dalla versione ) impostando nei parametri il registratore Logic, a causa della nuova gestione opzionale dei totali di reparto. Interpretazione codici a barre per bilance self service: nel caso si imposti il parametro di rideterminazione quantità da prezzo, la quantità viene ora rideterminata con arrotondamento automatico a 3 decimali, in quanto una precisione maggiore potrebbe dar luogo a segnalazione di errore su alcune marche di misuratori fiscali. Pag. 1 di 1 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

208 AGGIORNAMENTO Release Data 31/08/07 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1601.exe Questo UPDATE richiede la presenza della versione L UPDATE non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Nuove implementazioni Modulo Magazzino: nuova funzione di interrogazione Progressivi Articolo. La funzione consente, dopo aver specificato un articolo (e/o le sue varianti) di conoscere i progressivi di magazzino relativamente a rimanenza iniziale, carichi da acquisti, carichi diversi, scarichi per vendite, scarichi diversi, ordini clienti e fornitori, giacenza. Vengono inoltre visualizzati gli ultimi (e i penultimi) prezzi di carico, scarico, acquisto, vendita (con la possibilità di scegliere se visualizzarli Iva esclusa o inclusa) e le ultime date di movimentazione. Interfaccia di vendita: modificate le funzionalità del tasto GESTIONE CASSA, prima limitate ai soli prelievi e versamenti del fondo cassa. Ora la funzione può essere usata per visualizzare i totali della giornata anche in termini di totali vendite, resi, acquisti e maggiorazioni, e con il nuovo tasto CHIUDI tutti i valori vengono azzerati e viene determinato il fondo cassa, che sarà utilizzato come importo di apertura della chiusura successiva. Vengono inoltre evidenziati separatamente gli importi incassati in contati da quelli attribuiti ad altre forme di pagamento. Attenzione: questa chiusura (che può essere effettuata quando si vuole nell arco della giornata) non ha niente a che fare con la Chiusura Fiscale del registratore di cassa, da effettuarsi invece obbligatoriamente a fine giornata. Registratori di Cassa Olivetti: Per i registratori di cassa Olivetti modelli EJ e PRT100F, è ora possibile attivare (in Parametri Scontrini Ela Altri Parametri) la Gestione Totali per Reparto. Tale funzione fa si che quando si effettua la chiusura fiscale serale della stampante, venga emesso dalla stessa uno scontrino supplementare riportante i totali per reparto. Si ricorda che i modelli EJ, PRT100F e Nettuna, collegati con i comandi fiscali del protocollo ELA, gestiscono solamente numeri di reparto da 1 a 5. Implementata l Agenda operatore. Richiamabile dall interfaccia di vendita dal menu Funzioni Gestione oppure dal Manager dal menu File, l Agenda consente di inserire note e appuntamenti su un apposito calendario. Attenzione: l agenda è per operatore, pertanto nel caso vi siano più operatori configurati, ognuno potrà accedere alla sua sola agenda potendo comunque, se lo desidera, lasciare appunti e note sull agenda di un altro operatore. Stampa Inventario: aggiunto il filtro per Fornitore dell articolo Stampe del venduto: tra gli ordinamenti possibili delle stampe del venduto disponibili con la versione base, è stato aggiunto l ordinamento per Aliquota Iva / Articoli. Pag. 1 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

209 AGGIORNAMENTO Release Data 31/08/07 Tipo UPDATE Implementata l importazione di righe documento da file esterni o da lettori ottici. In analogia a quanto è già possibile per le anagrafiche articoli, è possibile definire dei template di importazione per delle RIGHE DOCUMENTO. Questa funzione può essere utilizzata per importare ad esempio una situazione di giacenza iniziale da un precedente gestionale, oppure per importare una bolla di un fornitore, oppure per estensione per generare un documento prendendo gli articoli del corpo da un lettore di codici a barre con memoria, il quale scarica i dati su un file che viene poi immediatamente letto dalla procedura di import. La funzione è operativa se è stato installato il modulo import/export. All interno della gestione documenti appare il pulsante importa linee, che attiva il form di impostazione dei parametri del file di import. Come per gli articoli (si veda la documentazione già presente in proposito nella guida in linea) occorre specificare il tipo di file di testo da importare (a lunghezza fissa o delimitato), selezionare il percorso e il nome del file e quindi specificare la natura dei campi, che sono - Codice articolo - Codice a barre - Quantità - Prezzo - Sigla Variante 1 - Sigla Variante 2 - Sconto % - Sconto importo Sono obbligatori o il codice articolo o il codice a barre e la quantità. Nel caso il file di import contenga le varianti (es. taglie o colori), esse vengono interpretate tramite la SIGLA (ad es. XXL oppure BIANC). In questa fase di impostazione è possibile indicare un programma preprocessore (ed i suoi eventuali parametri) che può essere lanciato in automatico prima dell import, ad esempio per uniformare un file non standard oppure per lanciare il programma di comunicazione con il terminale portatile. Una volta impostati tutti i parametri ottimali per la lettura e interpretazione del file, si può salvare il modello di import, affinché possa essere riutilizzato più volte. In fase di import l articolo deve necessariamente essere codificato in archivio, altrimenti si avrà una segnalazione di errore. Cliccando su ESEGUI IMPORT le righe verranno trasferite nel corpo del documento in preparazione. Proprio per poter utilizzare per varie funzioni questa importazione, la procedura di utilizzo prevede che venga prima impostata la TESTATA del documento (Carico rimanenza iniziale, DDT fornitore, DDT di vendita, ecc) e poi, una volta che ci si appresta a compilare le righe del corpo, si clicca su IMPORTA LINEE per prelevare il contenuto del file. E' possibile predefinire nei parametri Import/Export un modello di importazione: in questo modo l'import non chiederà di specificare il template da utilizzare ma utilizzerà in automatico quello predefinito. Pag. 2 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

210 AGGIORNAMENTO Release Data 31/08/07 Tipo UPDATE ISTRUZIONI PARTICOLARI PER UTILIZZO DEL LETTORE FORMULA 732 IN GESTIONE DOCUMENTI. L utilizzo del lettore con memoria è equiparabile alla lettura di un file, poiché la comunicazione con il lettore avviene tramite un file eseguibile esterno (Formula732.exe) che gestisce la comunicazione e crea il file dati_formula.txt. Il file viene creato nella cartella da cui viene lanciato Formula732.exe, normalmente presente nella cartella di installazione di Retail. Nel template di importazione va quindi inserito come file da importare dati_formula.txt, come preprocessore il programma Formula732.exe e come parametri del preprocessore la porta COM dove è collegata la culla nel formato /porta:<nomeporta> (indicare, ad es., /porta:com1 oppure /porta:com2, ecc.). Il file dati_formula.txt è in formato testo delimitato da ; e contiene solamente i due campi codice a barre e quantità. Pertanto, nella successiva schermata andranno definiti solo questi due campi e impostato lascia vuoto sui rimanenti. Il terminale Formula 732 va inizializzato tramite il software EasySend (fornito dal produttore) e il file di inizializzazione 732e1sup.hex. Il lettore va poi programmato in SPECIAL PROTOCOL TRANSMIT IMMEDIATELY tramite i barcode di controllo del libretto Commands booklet forniti dal produttore. Sul display deve apparire la scritta Code#:. In questo modo il terminale trasmette i dati non appena viene inserito nella culla La procedura corretta di utilizzo pertanto è quella di cliccare Importa Linee, e inserire il terminale nella culla quando richiesto dal programma: un apposito form infatti chiederà di inserire il terminale e si chiuderà automaticamente a trasmissione avvenuta. Se il file contiene codici articolo non riconosciuti, verrà visualizzato un messaggio di errore. Gli articoli devono quindi essere necessariamente presenti in anagrafica. Attenzione: la trasmissione non cancella il contenuto del lettore, che va azzerato manualmente leggendo due volte il codice Standard File, presente sempre sul libretto Commands booklet. Il programma EasySend, Formula732.exe e 732e1sup.hex sono disponibili nell area riservata del sito LASERSOFT. Pag. 3 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

211 AGGIORNAMENTO Release Data 31/08/07 Tipo UPDATE ISTRUZIONI PARTICOLARI PER UTILIZZO DEL LETTORE FORMULA 732 DALL INTERFACCIA DI VENDITA L uso del lettore dall interfaccia di vendita è facilitato dal fatto che non occorre caricare nessun template, essendo la configurazione del file di import fissa nel formato CodiceABarre;quantità. E sufficiente in questo caso impostare nei parametri (sezione Import/export Import da lettore ottico) il programma preprocessore che gestisce la comunicazione seriale col lettore, i parametri di avvio e il file di output, come già indicato in precedenza. Se non viene indicato nessun percorso dei files, si assume che si trovino nella cartella di Retail Shop Automation. La gestione di eventuali altri modelli di terminali potrà eventualmente essere eseguita sempre tramite dei programmi che preprocessano i dati che arrivano sulla porta seriale, e che devono restituire un file di testo formato dalle righe articolo, ognuna delle quali contiene il codice a barre, il separatore ; e la quantità. Per avviare lo scarico dei dati, cliccare sul tasto FUNZIONI e quindi sul nuovo tasto Import da lettore ottico (nella colonna funzioni di cassa ). Poiché nel lettore non sono indicati i prezzi, il programma imposta in automatico il prezzo di listino attivo in quel momento nella postazione, come se l input fosse avvenuto manualmente. Qualora il codice a barre che viene letto sia nel formato gestito da Retail con le varianti (cioè il formato xxxxxxxxxx$cctt, dove x è il codice a barre dell articolo, $ è il separatore, cc/tt sono i codici a barre della taglia e del colore), il programma in automatico identifica l abbinamento corretto per effettuare il movimento. Caricando sul lettore l interprete 732e1sup.hex (tramite il software EasySend), esso viene automaticamente programmato per leggere i barcode e per effettuare lo scarico dati non appena viene inserito nella culla. Le tipologie di barcode che vengono lette possono essere modificate o aggiunte tramite i barcode di configurazione presenti sempre sul libretto Commands booklet. Premendo il tasto F4 sul lettore è possibile specificare una quantità diversa da 1. Pag. 4 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

212 AGGIORNAMENTO Release Data 31/08/07 Tipo UPDATE Implementato il nuovo modulo STATISTICHE (richiede chiave di attivazione con il modulo statistiche attivato. Consente le statistiche relative ai movimenti di magazzino, con molteplici possibilità di combinazioni di dati, sia di acquisto che di vendita, varie forme di ordinamento e numerose possibilità di filtri. E possibile ad esempio selezionare le vendite di un certo periodo solo di una certa marca di prodotto, o reparto, o famiglia, oppure solo delle vendite effettuate ad un certo cliente, o altre combinazioni. Vengono calcolati numerosi dati (tra cui il costo del venduto, le percentuali di ricarico, ecc.) di cui solo alcuni sono utilizzati nei report che vengono messi a disposizione. Il modulo statistiche infatti consente, tramite il report designer, di personalizzare le proprie stampe e di inserire nei report personalizzati le informazioni che più interessano, secondo l elenco riportato più avanti. Nella prima schermata di selezione, oltre a specificare i limiti di date, è possibile: - selezionare i DOCUMENTI di magazzino dai quali trarre i dati per la statistica - impostare un filtro per magazzino - impostare un filtro per cliente (in base al cliente intestatario del documento) - impostare un filtro per fornitore (in base al fornitore abbinato nell anagrafica articolo) - impostare un filtro per famiglia e/o sottofamiglia - impostare un filtro per gruppo Nota bene: questi filtri possono agire anche contemporaneamente (ad esempio posso richiedere la statistica del Magazzino 1 per la famiglia scarpe oppure la statistica della famiglia scarpe per la stagione inverno. Nella seconda schermata si definiscono invece i parametri di stampa del report, ovvero le modalità di visualizzazione e di calcolo di alcuni dati Innanzi tutto occorre selezionare il tipo di raggruppamento - Per reparto - Per Famiglia/Sottofamiglia - Per fornitore In base a questa scelta si attiveranno report diversi da selezionare nella casella REPORT. Anche nel definire o personalizzare nuovi report, si dovranno tener presente che esistono queste tre tipologie, in quanto la struttura stessa del report è strettamente correlata al tipo di raggruppamento cui si riferisce. Come seconda opzione si può decidere se ottenere l elenco degli articoli in ordine di codice oppure di descrizione Infine, occorre specificare in che modo il programma deve calcolare il costo del venduto, valore utilizzato per il calcolo dei margini di guadagno. Sono possibili quattro opzioni: Pag. 5 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

213 AGGIORNAMENTO Release Data 31/08/07 Tipo UPDATE - Prezzo medio di acquisto/carico del periodo considerato - Ultimo Prezzo di acquisto/carico del periodo considerato (cerca l ultimo prezzo o calcola il prezzo medio solo in riferimento ai documenti di acquisto che esistono nell intervallo di date specificati nella pagina precedente - Prezzo medio di acquisto/carico assoluto - Ultimo Prezzo di acquisto/carico assoluto (cerca l ultimo prezzo o calcola il prezzo medio cercando tra tutti i movimenti di acquisto o carico) Sono al momento disponibili 9 diversi tipi di report, ma altri se ne possono aggiungere a piacimento, partendo dai report base e personalizzandoli a seconda delle esigenze. I report già predisposti sono - Stampe senza nessun ordinamento a. Statistica venduto b. Statistica venduta No varianti (non separa le varianti dell articolo) - Stampe ordinate per Reparto a. Statistica venduto b. Statistica venduta No varianti (non separa le varianti dell articolo) - Stampe ordinate per Fornitore a. Statistica venduto b. Statistica venduta No varianti (non separa le varianti dell articolo) - Stampe ordinate per Famiglia/Sottofamiglia a. Statistica venduto b. Statistica venduta No varianti (non separa le varianti dell articolo) c. Statistica venduta No articoli (indica solo i totali per famiglia/sottofamiglia) Questo è l elenco dei campi calcolati che sono disponibili per la stampa nei report statistici e che possono essere utilizzati nelle stampe tramite Report Designer: NOME CAMPO NEL REPORT DESIGNER SIGNIFICATO NOTE A CARICO_QUANTITA quantità di carico/acquisto/riman. B SCARICO_QUANTITA quantità di scarico/vendita C ORDINATOFORNITORI_QUANTITA quantità ordinata fornitori D ORDINATOCLIENTI_QUANTITA quantità ordinata clienti E CARICO_VALORE valore di carico/acquisto/rimanenza F SCARICO_VALORE valore di scarico/vendita G ORDINATOFORNITORI_VALORE valore ordinato fornitori H ORDINATOCLIENTI_VALORE valore ordinato clienti I CARICO_VALOREIVATO valore di carico/acquis/rim. Iva incl. J SCARICO_VALOREIVATO valore di scarico/vendita Iva inclusa K ORDINATOFORNITORI_VALOREIVATO valore ordinato fornitori Iva inclusa L ORDINATOCLIENTI_VALOREIVATO valore ordinato clienti Iva inclusa M MARGINE_ARITMETICOIVATO Differenza J - I N MARGINE_ARITMETICO Differenza F E O COSTOVENDUTO Costo d acquisto * quantità venduta In base a selezione parametro P RICARICO_COSTOVENDUTO (F * 100 / O) 100 Ricarico % in base al costo del venduto Q RICARICO_PERCENTUALE (F * 100 / E) 100 Ricarico aritmetico % in base agli acquisti del periodo, senza iva Pag. 6 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

214 AGGIORNAMENTO Release Data 31/08/07 Tipo UPDATE R RICARICO_PERCENTUALEIVATO (J* 100 / I) 100 Ricarico aritmetico % in base agli acquisti del periodo, Iva inclusa S MARGINE_COSTODELVENDUTO_PERCENTUALE (F - O) * 100 /F Margine % di guadagno in base al costo del venduto T MARGINE_COSTOVENDUTO_ARITMETICO (F O) Ricavo di vendita meno costo del venduto U MARGINE_PERCENTUALE (F - E) * 100 /F Margine % aritmetico di guadagno in base agli acquisti del periodo, Iva esclusa V MARGINE_PERCENTUALEIVATO (J - I) * 100 / J Margine % aritmetico di guadagno in base agli acquisti del periodo, Iva inclusa W PREZZOMEDIO_ACQUISTO Prezzo medio acquisto nel periodo X PREZZOMEDIO_ACQUISTOIVATO Come sopra, Iva inclusa Y PREZZOMEDIO_VENDITA Prezzo medio vendita nel periodo Z PREZZOMEDIO_VENDITAIVATO Come sopra, Iva inclusa AA CARICO_INCIDENZAPERCENTUALE Incidenza percentuale del carico rispetto al totale dei carichi AB SCARICO_INCIDENZAPERCENTUALE Incidenza percentuale dello scarico rispetto al totale di tutti gli scarichi Sono presenti inoltre una serie di campi descrittivi di uso intuitivo (codice articolo, descrizione, descrizione famiglie, reparti, fornitori, ecc.) Risoluzione anomalie Documenti di magazzino: Risolta anomalia nella selezione articoli per descrizione tramite da lente di ricerca: in alcuni casi appariva il messaggio Could not convert variant of type Null into type Double Multimagazzino: Implementato controllo per evitare un accidentale avvio contemporaneo di più sessioni di SaSync Multimagazzino: risolto errore su sasync unsuccessful metadate update Anagrafica Articoli: risolta anomalia per la quale se si modificava il prezzo nella sezione prezzi e poi si passava sulla sezione Scorta Minima e si confermava con OK, il prezzo non veniva memorizzato. Pag. 7 di 7 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

215 AGGIORNAMENTO Release Data 16/07/07 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1600.exe Questo UPDATE richiede la presenza della versione L UPDATE non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Attenzione: se si utilizza la modalità multi-database, l aggiornamento va eseguito su tutte le postazioni sincronizzate, secondo le modalità tecniche indicate nell apposito documento. Nuove implementazioni Introdotta la gestione delle Card di Pagamento. Si tratta di una estensione del modulo Fidelity che consente di utilizzare le card come strumento di pagamento nelle modalità a credito o prepagate. Per tutta la documentazione inerente, fare riferimento al documento WP-R-002 che fa parte di questo rilascio. Risoluzione anomalie Risolta anomalia nell accettazione di particolari codici fiscali nell interfaccia di vendita Risolta anomalia nell import articoli, che in alcuni casi non re-importava articoli già esistenti Pag. 1 di 1 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

216 AGGIORNAMENTO Release Data 31/05/07 Tipo FIX NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare il FIX è sufficiente eseguire il file.exe corrispondente al programma da aggiornare Questo FIX richiede la presenza della versione Il FIX non è installabile se non è già presente la versione oppure è scaduto il contratto SAP Attenzione: in caso di installazioni in rete, il FIX va eseguito su tutte le postazioni. Occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Anomalie risolte Risolta anomalia per errore di duplicazione unita di misura in DUPLICAZIONE AZIENDA Risolta anomalia nella personalizzazione dell estensione del file scontrini rilasciato dalle Bilance Italiana Macchi (non era possibile cambiare l estensione.tik con altra estensione di 3 caratteri) Nuove implementazioni Nel Manager, nel menu superiore è presente la nuova voce Assistenza che, oltre a richiamare la guida in linea, consentirà l utilizzo del nuovo sistema di assistenza remota on line HelpMe, di prossimo rilascio. Pag. 1 di 1 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

217 AGGIORNAMENTO Release Data 22/05/07 Tipo FIX NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare il FIX è sufficiente eseguire il file.exe corrispondente al programma da aggiornare Questo FIX richiede la presenza della versione Il FIX non è installabile se non è già presente la versione oppure è scaduto il contratto SAP Attenzione: in caso di installazioni in rete, il FIX va eseguito su tutte le postazioni. Occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Anomalie risolte Stampando scontrini su modelli Epson FP con articoli venduti a peso con 3 decimali e incasso in contanti, in alcune situazioni casuali l indicazione dell importo in contanti era arrotondata di un centesimo in eccesso, innescando la visualizzazione del resto di 1 centesimo. Pag. 1 di 1 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

218 AGGIORNAMENTO Release Data 12/04/07 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1506.exe Questo UPDATE richiede la presenza della versione L UPDATE non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Nuove implementazioni Introdotta la gestione della seconda unità di misura. Tale gestione consente di effettuare i movimenti di magazzino esprimendoli nella UM1 oppure nella UM2 indifferentemente. In base al coefficiente di ricalcolo, definito nell anagrafica articolo, il programma ricalcolerà, quando necessario, il valore di UM2 da UM1 o viceversa. In virtù di tale gestione, sono intervenute le seguenti modifiche: o DATI GENERALI: introdotta la tabella descrittiva delle Unità di misura. In sede di aggiornamento a questa versione, il programma inserisce automaticamente in questa tabella le unità di misura che trova già definite e utilizzate nell archivio articoli. La tabella è formata dai seguenti campi Descrizione (descrizione dell unità di misura) Unità di misura collegata (opzionale: indica l eventuale UM da proporre come seconda unità misura di quella che si sta inserendo). L'unità di misura collegata serve per fare in modo che, quando in un articolo si inserisce una certa UM, in automatico venga proposta anche la sua seconda unità di misura con il corrispondente coefficiente, senza dover fare l'inserimento tutte le volte. Coefficiente (opzionale: indica il coefficiente della seconda unità misura specificata al campo precedente) o DATI AZIENDA ARTICOLI: nell anagrafica articoli è possibile specificare una seconda unità di misura e il corrispondente coefficiente di calcolo: il coefficiente rappresenta il moltiplicatore da applicare a UM1 per ottenere UM2. Ad esempio, nel caso delle sigarette, se UM1 è PZ e UM2 è KG, poiché un pacchetto di sigarette corrisponde 20 grammi, e cioè 0,020 Kg, il coefficiente da inserire è 0,020 o MAGAZZINO DOCUMENTI: su ogni rigo documento è possibile specificare se la quantità in esso indicata si riferisce alla UM1 oppure alla UM2 o MAGAZZINO INVENTARIO: è possibile specificare se esprimere l inventario in base alla UM1 o alla UM2. Nota Bene: questa è l unica stampa che al momento gestisce la doppia unità di misura: il partitario articoli e l elenco documenti sono settati automaticamente su UM1. Introdotta la possibilità di generare automaticamente un ordine fornitore dal controllo della scorta minima. In virtù di tale gestione, sono intervenute le seguenti modifiche: o DATI AZIENDA ARTICOLI: nell anagrafica articoli è possibile specificare il lotto di riacquisto, in base al quale verrà impostata automaticamente la quantità da ordinare in base al confronto con la scorta minima. Nota bene: il lotto di riordino può essere espresso in base alla UM1 oppure alla UM2, mentre la scorta minima rimane espressa sempre in UM1. o MAGAZZINO RIORDINI AUTOMATICI : la procedura chiede il fornitore, il tipo di documento da generare, la data e la UM da utilizzare per il documento, quindi esamina tutti gli articoli di quel fornitore con giacenza inferiore o uguale alla scorta minima e crea una riga di ordine impostando la Quantità uguale a quella del lotto minimo di riordino; alla fine, comunica di aver generato il documento e chiede se lo si vuole aprire per la modifica e/o stampa. Se nell anagrafica articolo non è presente il lotto di riordino nell anagrafica articoli, verrà impostata come quantità da ordinare la differenza tra la giacenza e la scorta minima. Nell interfaccia di vendita, nella sezione FUNZIONI, colonna GESTIONE, è stato aggiunto il pulsante per richiamare la gestione DOCUMENTI del Manager (se l utente ha l abilitazione per potervi accedere). Gestione codici a barre bilance self service: implementata la possibilità di scaricare le quantità di magazzino determinate automaticamente dal codice a barre delle bilance, in cui è riportato, secondo lo standard INDICOD, il codice articolo ed il prezzo riferito alla quantità pesata. La gestione è regolata dal nuovo Pag. 1 di 2 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

219 AGGIORNAMENTO Release Data 12/04/07 Tipo UPDATE parametro scarico magazzino in PARAMETRI ALTRO nella sezione Bilancia self service : se viene impostato Quantità fissa =1 la gestione è come la precedente, mentre se viene impostato Ricalcolo quantità da prezzo, il programma in base al prezzo comunicato dalla bilancia ed al prezzo di listino impostato, effettua un ricalcalo a ritroso della quantità movimentata, con la quale registra il movimento di magazzino. Implementata inoltre la gestione dei barcode che contengono il peso (in grammi) in luogo del prezzo. In questo caso, impostare nel parametro Quantità contenuta nel codice a barre. Nuovo Modulo: GESTIONE TABACCHI Oltre alle implementazioni relative alla gestione della doppia unità di misura e alle funzionalità automatiche di riordino, indispensabili nella gestione Tabacchi ma inserite nel modulo standard di Magazzino, sono state implementate alcune funzionalità specifiche per la gestione Tabacchi (per le quali occorre il nuovo modulo opzionale Tabacchi): o o o Stampa del modulo U88-Fax: Nei documenti di tipo ordine è possibile cliccare il tasto Ordina Tabacchi che consente la stampa del modulo per gli ordini via Fax ai magazzino dei Monopoli di Stato in un formato conforme al Mod. U88-Fax. Export Ordine per portale telematico Logista: sempre tramite la funzione Ordina Tabacchi è possibile effettuare la generazione di un file in formato Excel per effettuare gli ordini telematici tramite il portale nazionale Logista Aggiornamento automatico listini: tramite la funzione Aggiornamento listini tabacchi è possibile aggiornare il listino prezzi dei tabacchi secondo i listini ufficiali pubblicati sul sito delle F.I.T. La funzione necessita di una connessione ad internet attiva e scarica dal sito lasersoft e installa automaticamente il listino aggiornato dei tabacchi (per i clienti in regola con il contratto SAP). NB: chi utilizza ed installa il modulo Tabacchi può richiedere a LASERSOFT una azienda pre-caricata con l intero archivio dei codici AAMS per i Tabacchi, e comprensiva di 300 codici a barre relativi ai prodotti più utilizzati. Pag. 2 di 2 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

220 AGGIORNAMENTO Release Data 05/12/06 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate1504.exe Questo UPDATE richiede la presenza della versione L UPDATE non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP Attenzione: L UPDATE va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Nuove implementazioni Implementazione del modulo Gestione Multi Negozio. Per informazioni sull uso e la configurazione, fare riferimento al documento tecnico WP-R-270 Gestione Multinegozio (allegato a questo rilascio). Stampa Barcode-Frontalini: inserita una opzione nella stampa da documento che consente di fissare a uno la quantità di cartellini da stampare per ogni articolo, indipendentemente dalla quantità specificata sul rigo del documento. Stampa del codice fiscale cliente sullo scontrino: è ora possibile premendo il tasto C.F./P.I., disponibile tra i tasti funzione (che nelle versioni precedenti era denominato Partita Iva ) effettuare l inserimento del codice fiscale cliente per la stampa sullo scontrino. Il codice puo essere inserito nei seguenti modi o Tramite la normale tastiera collegata al PC o o Leggendone il codice a barre stampato sulle nuove tessere sanitarie Tramite la lettura della banda magnetica presente sui tesserini codice fiscale vecchi (quelli verdi) oppure sulle nuove tessere sanitarie (occorre in questo caso un lettore di badge magnetico in emulazione di tastiera) Modificata indicazione del totale scontrino sullo schermo: l indicazione del totale e del resto a fine scontino non vengono azzerati sullo schermo fino a quando non viene iniziata una nuova vendita con l immissione del primo articolo. In questo modo l operatore può continuare a vedere il totale dello scontrino appena stampato e/o del resto da dare al cliente anche se non dispone del display di cortesia. Stampa inventario: Introdotti i filtri per variante nella stampa dell inventario; nel caso si gestisca il modulo varianti pertanto è possibile ora effettuare una selezione per variante 1 o variante 2 (es. elencare tutti gli articoli movimentati di colore giallo (variante colore), o tutti i vini dell annata 2004 (variante annata), o tutte le prestazioni dell incaricato Gianna (variante incaricato o addetto ). Per abilitare il filtro occorre selezionare nei parametri del report il flag dettaglio abbinamenti. Gestione Documenti: il campo quantità è stato portato con precisione a 3 decimali anziché solo 2. Anomalie risolte Modificando il tipo documento durante l emissione di un documento di magazzino non veniva automaticamente reimpostata la causale di magazzino abbinata al nuovo tipo documento scelto. Modificato l editor della tabella Aliquota IVA. Per una migliore comprensione della tabella stessa, ora l aliquota IVA va inserita in forma interna e non più decimale (cioè per inserire l aliquota del 20% ora si deve inserire 20 e non più 0,20). Risolto errore in cancellazione listino. Stampa del venduto: migliorata l impaginazione ampliando la descrizione articolo Archivio card: non era possibile modificare la scadenza card utilizzando lo strumento calendario Elenco documenti: Risolta anomalia sulla visualizzazione dei documenti di tipo pre-conto Lettura totali giornalieri con stampante KUBE in modalità Sarema Xon-Xoff: il protocollo di emulazione Sarema utilizzato dalla stampante KUBE differisce nei comandi di lettura senza azzeramento dei totali: per gestire questa funzione è stato introdotto un nuovo flag da abilitare nei parametri, sezione Scontrini Registratore di cassa Sarema Altri Parametri, per indicare che si sta utilizzando una stampante KUBE: in questo caso verranno inviati alla stampante dei diversi comandi per supportare la funzione Totali giornalieri senza azzeramento. Pag. 1 di 1 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

221 AGGIORNAMENTO Release Data 26/10/06 Tipo FIX NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare il FIX è sufficiente eseguire il file.exe corrispondente al programma da aggiornare Questo FIX richiede la presenza della versione Il FIX non è installabile se non è già presente la versione oppure è scaduto il contratto SAP Attenzione: in caso di installazioni in rete, il FIX va eseguito su tutte le postazioni. Occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. Anomalie risolte Stampa etichette: etichette da documento. Risolta anomalia, scaturita dall introduzione della gestione multipla dei listini nella versione , per la quale veniva segnalato l errore Field CODICE must have a value. Stampa etichette: etichette articoli multipli. Risolta anomalia, scaturita dall introduzione della gestione multipla dei listini nella versione , per la quale richiedendo la stampa nella sezione articoli multipli appariva la segnalazione nessun articolo soddisfa le condizioni specificate. Pag. 1 di 1 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

222 AGGIORNAMENTO Release Data 18/10/06 Tipo SETUP NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare il SETUP è sufficiente eseguire il file.exe corrispondente al programma da aggiornare Questo SETUP richiede la presenza della versione Non è installabile se non è già presente almeno la versione oppure è scaduto il contratto SAP Attenzione: il SETUP va eseguito su tutte le postazioni. In caso di installazione in rete occorre sempre fare attenzione al tipo di installazione (server o client), che viene comunque proposto in automatico dal programma. L aggiornamento con questo SETUP è obbligatorio e costituirà il prerequisito necessario per i prossimi UPDATE Nuove implementazioni Introdotta la gestione delle promozioni, delle fidelity card e dei listini. Sono ora attive (se presente il modulo apposito) le funzioni di Inserimento promozioni, Gestione card fidelity, Applicazione promozioni, sconti e punteggi su fidelity card. Per tutte le funzionalità correlate, consultare l apposito documento incluso nei files di questo aggiornamento. Tutte le nuove funzioni sono comunque descritte nella Guida in Linea, appositamente aggiornata Gestione Listini. E ora possibile definire più listini di vendita in quanto possono essere abbinati a delle card promozionali oppure all anagrafica clienti. La gestione listini a livello di anagrafica listini e prezzi su articoli è disponibile nella versione BASE di Retail; il loro uso nella gestione card è subordinato al modulo Fidelity/Promozioni, il loro uso nella gestione Documenti è subordinato al modulo Magazzino. E possibile indicare nei parametri della procedura qual è il listino di default: tale listino verrà utilizzato automaticamente dall interfaccia di vendita e nella gestione documenti nell emissione di documenti attivi (salvo che nell anagrafica cliente non sia specificato un listino diverso). Nella pulsantiera dell interfaccia di vendita, tra i tasti funzione, è ora attivo il tasto Cambio Listino per attivare, da un certo momento in poi, un listino diverso. Gestione Listini e prezzi d acquisto sui documenti: E ora possibile durante l emissione dei documenti, ottenere in automatico l applicazione del prezzo di vendita o di acquisto. Per i documenti di vendita (sono i documenti intestati a un cliente, quali ordini, DDT di vendita, fatture di vendita): se nell anagrafica cliente è specificato un listino specifico, vengono applicati i prezzi di quel listino, altrimenti vengono applicati i prezzi del listino di default indicato in Configurazione Parametri Altro. Per i documenti di acquisto (sono i documenti intestati a un fornitore, quali Ordini di acquisto o bolle/fatture di carico): il programma recupera automaticamente l ultimo prezzo utilizzato per l articolo specifico (o il suo abbinamento specifico di varianti), con lo stesso fornitore nel documento più recente con la stessa causale di magazzino. Registratori di cassa mod. SAREMA: implementate le funzioni di apertura cassetto e lettura totali giornalieri: la lettura esegue le tre letture: finanziaria, per reparti e generale. Analogamente, ora anche la Chiusura Fiscale del registratore esegue tutti e tre i tipi di azzeramento. Controllo RESI: inserito un controllo sull inserimento dei resi nello scontrino affinché lo scontrino non diventi negativo neanche parzialmente Stampa Tabelle: in tutte le tabelle/archivi è stato aggiunto il pulsante di stampa, che effettua una stampa della tabella a scopo di controllo fissa (es. per la tabella promozioni, card, pagamenti, ecc.). La stampa, in quanto comune a tutti i form di inserimento, non è personalizzabile, viene adattata automaticamente a una pagina A4 orizzontale e stampata sulla stampante predefinita di windows. Correzioni di anomalie Documenti: eliminati dalla visualizzazione della scheda movimenti articolo, i documenti di tipo Pre-conto, a meno di non entrare nel programma nella modalità Preconto. Inventario: se viene richiesto un inventario per data, che il programma ottiene leggendo i singoli movimenti, ora vengono esclusi dai calcoli i documenti di tipo Pre-conto, a meno di non entrare nel programma nella modalità Preconto Modifica in gestione documenti: se nell inserimento di un documento ne viene modificato il tipo, il programma reimposta automaticamente la causale di magazzino in base a quella impostata per default nel tipo di documento selezionato Corretta anomalia in duplicazione azienda (non venivano duplicate le informazioni inerenti la scorta minima sugli articoli Corretta anomalia nella lettura di codici a barre con taglie/colori dall emissione documenti. L anomalia si poteva presentare qualora nel database coesistevano più aziende con la stessa codifica di taglie/colori Corretta anomalia nel recupero di uno scontrino dalla memoria scontrini, qualora vi fosse in memoria un articolo inserito in una modalità particolare (1xprezzo) Pag. 1 di 2 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

223 AGGIORNAMENTO Release Data 18/10/06 Tipo SETUP Modifiche delle versioni precedenti Versione Risolta anomalia sul modulo Stampa Ricevuta Fiscale: a causa di una errata interpretazione dei parametri, nel caso di stampa di ricevuta fiscale dall interfaccia di vendita collegata all emissione del documento di magazzino, veniva generato un documento differente da quello impostato nei parametri. Versione Aggiunte nuove funzioni e stampe nella gestione Magazzino (attivate automaticamente con il modulo opzionale Magazzino) o Scheda Movimenti Articoli (partitario articoli) o Elenco documenti emessi o Stampa Sottoscorta o Fatturazione da scontrino (richiede il modulo Stampa e Trasformazione Documenti) Nuova stampa: Elenco Articoli Stampa del venduto: è ora possibile anche una stampa per fasce orarie (dalle ore alle ore) Archivio Articoli: inserita la gestione della scorta minima Archivio Articoli: introdotta la possibilità del calcolo del prezzo di vendita partendo dal prezzo di acquisto e una ricarica percentuale Funzione di Ricerca Articolo: da questa funzione è ora possibile inserire l articolo trovato direttamente sullo scontrino per la vendita Versione Aggiunti 2 parametri per l import articoli (i parametri si impostano per ogni template di import): - Cancella file di import: è possibile cancellare automaticamente il file di import una volta elaborato. - Chiudi programma: se l import viene eseguito dall interfaccia di vendita, una volta terminata l operazione, il programma Manager viene automaticamente chiuso. Risolta anomalia nell inserimento del campo note in anagrafica articoli. Modificato sistema di lettura barcode in gestione documenti nel caso di barcode con taglie/colori. Ora viene sempre assunto come carattere separatore il quint ultimo carattere del codice. Versione Implementata la gestione automatica dell import articoli, in maniera semplificata e temporizzata. E possibile inserire nei parametri (nella sezione ALTRO) un template di default di importazione e specificare un tempo (in minuti) per il polling del file di import specificato nel template. Quando il programma rileva la presenza del file da importare, avvisa l utente che è necessario eseguire l importazione. L utente potrà effettuare l importazione automatica direttamente dall interfaccia di vendita cliccando su FUNZIONI IMPORT ARTICOLI e poi su ESEGUI IMPORT, senza dover immettere ulteriori specifiche. Inserito un nuovo parametro per automatizzare l export dei movimenti direttamente al cambio utente o all uscita del programma, senza richieste all operatore. Modificato l ordine dei pulsanti GIALLI dell interfaccia di vendita, corrispondenti ai vari comandi. E stato spostato dalla quinta alla terza posizione (dall alto) il tasto storno. In questo modo, qualora si abbiano pochi pulsanti sul display, viene spostato nella pagina delle funzioni il tasto maggiorazione, che è menu usato, al posto del tasto Storno, che rimane così sempre visibile. Versione Implementata la gestione delle MEMORIE SCONTRINO che sostituisce lo scontrino sospeso. E possibile gestire 15 memorie in cui sospendere altrettanti conti: queste memorie possono essere richiamate per aggiungere articoli oppure per prelevarne il contenuto e stampare lo scontrino. Le memorie sono per postazione e non vengono memorizzate nel databse, vengono perciò perse alla chiusura del programma. Pag. 2 di 2 Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

224 DOCUMENTAZIONE TECNICA Automation Descrizione Modulo Abbigliamento Cod. documento WP-R-Abbigliamento Rev. e Data Rev. 1 del 17/02/2009 Pag.: 1 di 4 Il modulo ABBIGLIAMENTO in Retail Shop Automation, può essere utilizzato unicamente assieme ai moduli Magazzino e Varianti. Esso consente di operare nella gestione documenti di magazzino con un wizard di gestione dei documenti creato espressamente per gestire la griglia di inserimento di interi ordini, ddt o fatture tipica dei fornitori di abbigliamento. La tipicità del settore abbigliamento infatti non sta solo nella gestione delle due varianti Colore e Taglia ma anche nel modo in cui gli operatori del settore sono soliti rappresentare tutti i documenti, e cioè tramite una griglia in cui ogni riga rappresenta un articolo nella sua variazione di colore e ad esse sono associate tante colonne quante sono le taglie possibili per quel articolo. Poiché tuttavia le taglie possono differire tra articoli diversi (cioè articoli diversi possono utilizzare gruppi diversi di taglie, la griglia è strutturata in modo da poter gestire contemporaneamente insiemi differenti di taglie. Prerequisiti in RETAIL - Attivazione dei 3 moduli Magazzino, Varianti, Abbigliamento - Aver codificato come VARIANTE 1 i COLORI - Aver codificato come VARIANTE 2 le TAGLIE - Aver inserito la tabella TAGLIE raggruppando tutte le taglie in GRUPPI omogenei - Disporre di un monitor sufficientemente ampio e ad alta risoluzione (1280x1024) Principio di Funzionamento Il wizard di gestione documenti può essere richiamato dal tasto WIZARD presente nella schermata documenti, sia per documenti nuovi ancora da inserire sia per documenti già registrati in precedenza. Nello schema che viene visualizzato sono presenti a) l area per impostazioni di default nuovi articoli (in questa sezione si possono preimpostare dei valori di default che verranno utilizzati qualora si inseriscano dal wizard delle nuove anagrafiche articoli) b) una griglia riportante tutti i gruppi di taglie definiti nella tabella taglie (Variante 2) e i valori di taglia corrispondenti c) le righe documento raggruppate per combinazione articolo/colore (quindi tutte le righe di uno stesso articolo e stesso colore vengono raggruppate in una linea unica con la distribuzione delle quantità divisa per taglie nelle colonne corrispondenti). Nelle righe sono presenti i seguenti campi 1. Codice articolo (può essere immesso un codice nuovo o un codice esistente) 2. Descrizione articolo 3. Prezzo del listino di vendita (da inserire nell anagrafica articolo per i nuovi articoli) 4. Prezzo unitario riferito al documento che si sta creando 5. Sconto unitario 6. Sconto percentuale 7. Colore (per selezionare una combinazione di colore) 8. Gruppo Taglie (per selezionare a quale gruppo di taglie, tra quelle indicate in intestazione delle colonne, faranno riferimento le quantità che si andranno ad inserire) 9. n Colonne per le quantità riferite alle taglie 10. Totale pezzi inseriti 11. Valore totale del rigo Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

225 DOCUMENTAZIONE TECNICA Automation Descrizione Modulo Abbigliamento Cod. documento WP-R-Abbigliamento Rev. e Data Rev. 1 del 17/02/2009 Pag.: 2 di 4 d) I tasti per aggiungere o rimuovere delle linee o per cambiarne la posizione l area per impostazioni di default nuovi articoli per impostare dei valori di default usati nell inserimento di nuovi articoli Tasti per cambiare la posizione delle linee Tasti per aggiungere o eliminare linee Riga: per ogni ARTICOLO e ogni COLORE, viene indicata una riga. Le quantità vengono dunque raggruppate per Articolo/Colore/prezzo (ad es. se la stessa combinazione articolo/colore viene acquistata con 2 prezzi differenti, verranno gestite su righe separate) Gruppo Taglie: indica a quale gruppo di taglie, tra quelle indicate in intestazione delle colonne, fanno riferimento le quantità a fianco. Ad esempio il gruppo JEANS farà riferimento alle taglie 24/25/26/27 ecc. Area dei gruppi taglie: vengono indicati tutti i gruppi definiti nella tabella taglie e i valori di taglia corrispondenti. La griglia si dimensiona in base al gruppo che contiene più taglie. Con lo sfondo azzurro vengono evidenziati gli articoli nuovi NUOVA LINEA Codice Articolo: inserendo un codice articolo nuovo è possibile effettuare automaticamente la registrazione nell archivio articoli dell articolo e di tutti gli abbinamenti che verranno determinati dall indicazione del colore e delle taglie inserite. In questo caso appare una finestra dove poter inserite i seguenti valori - Reparto (reparto cui associare l articolo, viene proposto quello predefinito in testa al wizard) - Descrizione - Descrizione Pulsante - Descrizione Scontrino - Famiglia e Sottofamiglia - Codice a Barre (codice a barre dell articolo senza abbinamenti) (gli articoli nuovi inseriti direttamente dal wizard vengono segnalati con il codice su sfondo azzurro) Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

226 DOCUMENTAZIONE TECNICA Automation Descrizione Modulo Abbigliamento Cod. documento WP-R-Abbigliamento Rev. e Data Rev. 1 del 17/02/2009 Pag.: 3 di 4 Sul campo del codice articolo è possibile cliccare sul pulsante per richiamare la lookup articoli, per la ricerca di eventuali articoli preesistenti (nota bene: in caso di archivi con migliaia di articoli, l apertura della finestra può richiedere qualche secondo). Listino: nel caso di nuovi articoli in questa casella può essere immesso il prezzo da attribuire quale prezzo di vendita. Il prezzo verrà inserito nel listino specificato nelle impostazioni di default (dove si può selezionare un listino specifico oppure indicare di attribuire il prezzo a tutti i listini). Prezzo: è il valore unitario dell articolo (ad es. il prezzo di acquisto se si sta registrando una fattura o un ordine fornitore) Sconti: indicare lo sconto in valore assoluto sul prezzo unitario oppure in percentuale. Lo sconto verrà applicato sul prezzo indicato nella casella precedente ai fini del calcolo del totale del rigo. Viene proposto in automatico lo sconto eventualmente impostato nella testata. Colore: vengono proposti tutti i colori della tabella colori in ordine alfabetico con tra parentesi l indicazione dell eventuale gruppo Gruppo Taglie: indica a quale gruppo di taglie, tra quelle indicate in intestazione delle colonne, fanno riferimento le quantità a fianco. Quantità: nelle caselle attive (vengono oscurate le caselle relative a taglie non appartenenti al gruppo selezionato) va inserita la quantità relativa al documento. Cliccando sull apposito tasto è possibile inserire per un particolare abbinamento il codice a barre corrispondente (questa operazione va effettuata solamente se non si ri-etichettano i capi con la generazione automatica dei barcode ma si utilizzano capi già pre-etichettati dal produttore). In questo caso la casella assume il colore di sfondo azzurro. Totali: in fondo alle colonne relative alle quantità per taglia (il numero massimo delle colonne si dimensiona automaticamente in base al gruppo che contiene più taglie) viene riportato il totale dei pezzi e il valore totale del rigo. Alla conferma di tutti i dati inseriti con il tasto OK, in assenza di eventuali anomalie di inserimento (che vengono segnalate, come ad es. campi non specificati, caselle non valide, ecc.) il wizard compila automaticamente tutte le righe documento esplodendo la rappresentazione raggruppata in tutte le combinazioni articolo/colore/taglia. Il documento di magazzino generato è quindi conforme a tutti gli altri documenti e rappresentato nella tradizionale modalità a testata + righe. Cliccando sul tasto WIZARD è sempre possibile ricondurre la visualizzazione standard a quella raggruppata tipica dell Abbigliamento. Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

227 DOCUMENTAZIONE TECNICA Automation Descrizione Modulo Abbigliamento Cod. documento WP-R-Abbigliamento Rev. e Data Rev. 1 del 17/02/2009 Pag.: 4 di 4 EVASIONE ORDINI Anche nel caso delle trasformazioni documento, se la trasformazione è applicata ad un documento di ORDINE, è possibile utilizzare il WIZARD per indicare quali sono le quantità effettivamente evase, per la creazione del documento di carico. Prima di aprire il WIZARD è possibile selezionare se impostare come EVASE tutte le quantità (ad es. perché l ordine verrà tutto evaso ed eventualmente si de-selezioneranno le quantità non evase) oppure se impostare tutto come NON EVASO (in questo caso si imposteranno manualmente solo le quantità da evadere). A differenza della schermata precedente, nel wizard di evasione ordini nelle colonne riservate alle caselle delle quantità viene riportata l indicazione della quantità evasa e della quantità da evadere. Ad esempio l indicazione 4 / 4 vuol dire che si evaderanno tutti i 4 pezzi dei 4 in ordine (la casella ha il colore di sfondo verde, per indicare evasione totale). Cliccando sulla casella e correggendo con 3 significa che verranno evasi 3 pezzi su 4 e nella casella verrà indicato 3 / 4 e la casella assumerà il colore di sfondo rosa (significa evasione parziale). Cliccando sulla casella e correggendo con 0 significa che non verranno evasi pezzi, nella casella verrà indicato 0 / 4 e la casella assumerà il colore di sfondo bianco (significa nessuna evasione). Non è possibile in fase di evasione documento dal Wizard aggiungere nuovi articoli oppure nuove righe, mentre è possibile variare il prezzo o gli sconti. E possibile anche in questo caso inserire il codice a barre dell abbinamento, come indicato in precedenza. In questo caso la quantità inserita nella casella viene indicata col carattere grassetto. NOTE E LIMITAZIONI 1) Non è possibile gestire in questa griglia articoli con Matricole 2) Non è possibile gestire articoli che non hanno una corrispondenza in un gruppo di taglie (non è possibile pertanto gestire gli articoli con l abbinamento nullo --/--, ma per essi eventualmente occorre creare una combinazione tipo Colore =UNICO e Taglia = UNICA) Lasersoft S.r.l. Via Coriano 58, Rimini - Tel Fax

Novità BeeStore Rel. 3.00.00

Novità BeeStore Rel. 3.00.00 Novità BeeStore Rel. 3.00.00 05-08-2015 Il Laboratorio BeeStore di Sirio informatica e sistemi SpA è lieto di annunciare il rilascio della nuova versione 3.00.00, che si arricchisce di nuove, importanti

Dettagli

Gestione del Punto Vendita (POS) Manuale operativo

Gestione del Punto Vendita (POS) Manuale operativo Gestione del Punto Vendita (POS) Manuale operativo Rel. 4.10 INDICE GUIDA UTENTE...3 PREMESSA...3 Menu e Scelte Operative...3 GESTIONE DATI...4 Registrazione Vendite...4 STAMPE...6 Riepilogo Giornaliero...6

Dettagli

Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi

Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi Il programma Gestione Negozi permette la gestione del materiale presso i clienti Benetton tramite le sue funzionalità di gestione anagrafica

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione completa del magazzino, estratti, inventari, scorte. Rev. 2014.3.2 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione completa del magazzino, estratti, inventari, scorte. Rev. 2014.3.2 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione completa del magazzino, estratti, inventari, scorte Rev. 2014.3.2 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 3 I movimenti di magazzino... 5 Registrare un movimento di magazzino

Dettagli

Mister Horeca 5.00. Nuove Funzionalità / Bugs Risolti. L AGGIORNAMENTO PUO ESSERE EFFETTUATO SOLO SU MISTER HORECA 4.0 Beta

Mister Horeca 5.00. Nuove Funzionalità / Bugs Risolti. L AGGIORNAMENTO PUO ESSERE EFFETTUATO SOLO SU MISTER HORECA 4.0 Beta Mister Horeca 5.00 Nuove Funzionalità / Bugs Risolti L AGGIORNAMENTO PUO ESSERE EFFETTUATO SOLO SU MISTER HORECA 4.0 Beta L INSTALLAZIONE RICHIEDE L ATTIVAZIONE TELEFONICA TRAMITE KEY CODE PRIMA DI EFFETTUARE

Dettagli

Le caratteristiche di Genio

Le caratteristiche di Genio Le caratteristiche di Genio FUNZIONALITA GENERALI PROCEDURA... 2 GESTIONE ARTICOLI... 2 GESTIONE CLIENTI FORNITORI... 3 GESTIONE PREZZI DI ACQUISTO... 3 GESTIONE LISTINI VENDITA... 3 IMPORTAZIONE PARAMETRICA

Dettagli

VEcr. Virtual Electronic Cash Register. A.S.E.R. srl ADVANCED SISTEM EMILIA ROMAGNA

VEcr. Virtual Electronic Cash Register. A.S.E.R. srl ADVANCED SISTEM EMILIA ROMAGNA VEcr Virtual Electronic Cash Register A.S.E.R. srl ADVANCED SISTEM EMILIA ROMAGNA Via Azzurra, 9 40064 Ozzano Emilia Bologna Tel. 051790052 Fax 051790134 Email info@asersistemi.it INDICE Schermata principale...4

Dettagli

FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton

FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton SOMMARIO CENNI GENERALI... 3 STAMPA ORDINI... 18 STAMPA PACKING LIST... 21 STAMPA SCONTRINI... 24 STAMPA ARTICOLI VENDUTI... 30 STAMPA

Dettagli

King Shop. Gestione Negozi

King Shop. Gestione Negozi King Shop Gestione Negozi Gestione Negozi... 3 Elenco delle funzionalità di KING SHOP... 3 Velocizzazione delle attività del negozio... 4 Inserimento dello Scontrino... 6 Gestione dei Buoni... 7 Inserimento

Dettagli

La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti:

La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti: GESTIONE INVENTARI La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti: 1. CHIUSURA DI MAGAZZINO: il classico inventario di fine anno o cambio gestione.

Dettagli

CROSSROAD. Gestione TENTATA VENDITA. Introduzione. Caratteristiche generali. Principali funzionalità modulo supervisore

CROSSROAD. Gestione TENTATA VENDITA. Introduzione. Caratteristiche generali. Principali funzionalità modulo supervisore CROSSROAD Gestione TENTATA VENDITA Introduzione CrossRoad è la soluzione software di Italdata per la gestione della tentata vendita. Nella tentata vendita agenti, dotati di automezzi gestiti come veri

Dettagli

Sommario. Premessa Inserimento della nuova aliquota IVA nella configurazione di FOCUS 2000 Utility Modifica IVA. Configurazione del backup

Sommario. Premessa Inserimento della nuova aliquota IVA nella configurazione di FOCUS 2000 Utility Modifica IVA. Configurazione del backup Sommario I Sommario Premessa 1 Inserimento della nuova aliquota IVA nella configurazione di FOCUS 2000 2 Utility Modifica IVA 6 Stampa delle etichette barcode Configurazione del backup 12 14 1 1 Premessa

Dettagli

ARCHIVI. Piano dei Conti E stato inserito un campo che consente di indicare quali conti devono essere esclusi dalle rubriche.

ARCHIVI. Piano dei Conti E stato inserito un campo che consente di indicare quali conti devono essere esclusi dalle rubriche. ARCHIVI Progressivi Ditta E possibile indicare se la Gestione Avanzata dei Listini debba essere utilizzata solo per i Listini di Vendita, solo per i Listini di Acquisto o entrambi. E stata inserita la

Dettagli

Manuale d uso software Auto & Moto

Manuale d uso software Auto & Moto Manuale d uso software Auto & Moto 1 Installazione del Programma Il programma Auto & Moto può essere scaricato dal sito www.studioinformaticasnc.com oppure può essere richiesto l invio del CD di installazione.

Dettagli

POSMaster Ristorante 2.00 Modalità PRO Funzioni di vendita: Fino a 9 Sale anche con sfondi + Banco. Fino a 999 Tavoli con colore e posizione personalizzabili. Gestione dei Sottoconti (6 in totale per ogni

Dettagli

Riepilogo Aggiornamenti ApP Informatica S.r.l. IMPOSTAZIONI GENERALI. Roma, 19 Settembre 2011

Riepilogo Aggiornamenti ApP Informatica S.r.l. IMPOSTAZIONI GENERALI. Roma, 19 Settembre 2011 Roma, 19 Settembre 2011 Riepilogo Aggiornamenti ApP Informatica S.r.l. IMPOSTAZIONI GENERALI Per i Clienti ed i Fornitori è possibile inserire note per data e settore interessato Con F8 viene data la possibilità

Dettagli

Gestione del Punto Vendita (POS)

Gestione del Punto Vendita (POS) Manuale Operativo Gestione del Punto Vendita (POS) UR0911100000 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi

Dettagli

GPV GESTIONE PUNTO VENDITA

GPV GESTIONE PUNTO VENDITA GPV GESTIONE PUNTO VENDITA GESTIONE PUNTO VENDITA Vendita al banco GESTIONE PUNTO VENDITA, modulo funzionale del gestionale ERP Business Linea Net, è stato progettato per rispondere alle esigenze delle

Dettagli

Software STUDIO FAST FATTURE. Modifiche apportate con l aggiornamento versione 3.24.00

Software STUDIO FAST FATTURE. Modifiche apportate con l aggiornamento versione 3.24.00 Software STUDIO FAST FATTURE Modifiche apportate con l aggiornamento versione 3.24.00 Giugno 2013 Gestione ddt (modulo fatture) Propone causale predefinita se specificata nel tipo documento. In fase di

Dettagli

Gestione della vendita al banco

Gestione della vendita al banco Indice degli argomenti Introduzione Operazioni preliminari Inserimento operazioni di vendita al banco Riepiloghi generali Contabilizzazione scontrini Assistenza tecnica Gestionale 1 0371 / 594.2705 loges1@zucchetti.it

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma SOMMARIO VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE CD... 2 MODALITA DI AGGIORNAMENTO... 2 AVVERTENZE... 3 ADEGUAMENTO ARCHIVI... 3 INTERVENTI EFFETTUATI CON L UPD 001_2012 DI LINEA AZIENDA... 4 IMMISSIONE AZIENDA

Dettagli

4.6 LISTINI PLUS: Importazione listini fornitori [5.20.0/10]

4.6 LISTINI PLUS: Importazione listini fornitori [5.20.0/10] - 88 - Manuale di Aggiornamento 4.6 LISTINI PLUS: Importazione listini fornitori [5.20.0/10] È ora possibile importare i listini fornitori elencati in un file Excel. Si accede alla funzione dal menù Magazzino

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione completa dei listini. Rev. 2014.4.2 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione completa dei listini. Rev. 2014.4.2 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione completa dei listini Rev. 2014.4.2 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 3 Il listino generale di vendita... 5 Rivalutare un singolo... 7 Ricercare gli articoli nei listini...

Dettagli

Ditron Passività. Auto Run Spooler Service. Configurazione WinEcrConf con collegamento COM. Configurazione WinEcrConf con collegamento LAN

Ditron Passività. Auto Run Spooler Service. Configurazione WinEcrConf con collegamento COM. Configurazione WinEcrConf con collegamento LAN Ultima modifica: 3 dicembre 2015 Ditron Passività Auto Run Spooler Service Con questa modalità la coda di stampa viene gestita direttamente dal driver WinEcr di Ditron. È sufficiente indicare la cartella

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.30.1E. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.30.1E. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.30.1E DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 2 CONTABILITA... 5 2.1 Definizione

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione dei clienti e dei fornitori. www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione dei clienti e dei fornitori. www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione dei clienti e dei fornitori www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 La gestione dei clienti... 5 Informazioni della scheda generale... 6 Informazioni sulle altre sedi...

Dettagli

INDICE AVVIO DEL PROGRAMMA MENÙ PRINCIPALE ORDINI (SERVER) PACKING LIST (SERVER) SCONTRINI BOLLE MAGAZZINO ANAGRAFICHE

INDICE AVVIO DEL PROGRAMMA MENÙ PRINCIPALE ORDINI (SERVER) PACKING LIST (SERVER) SCONTRINI BOLLE MAGAZZINO ANAGRAFICHE INDICE AVVIO DEL PROGRAMMA MENÙ PRINCIPALE ORDINI (SERVER) PACKING LIST (SERVER) SCONTRINI BOLLE MAGAZZINO ANAGRAFICHE INTRODUZIONE E AMBIENTE DI LAVORO Il programma NegoziCS permette ai clienti Benetton

Dettagli

GPV GESTIONE PUNTO VENDITA

GPV GESTIONE PUNTO VENDITA GPV GESTIONE PUNTO VENDITA GESTIONE PUNTO VENDITA Vendita al banco GESTIONE PUNTO VENDITA, modulo funzionale del gestionale ERP Business Linea Net, è stato progettato per rispondere alle esigenze delle

Dettagli

2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E]

2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E] Bollettino 5.2.0-27 2 CONTABILITA 2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E] L implementazione permette di visualizzare nella consultazione e nella stampa dei mastrini solo le causali

Dettagli

Shop. Store. Software gestionale interfacciato con i registratori di cassa Ditron

Shop. Store. Software gestionale interfacciato con i registratori di cassa Ditron Shop Store Software gestionale interfacciato con i registratori di cassa Ditron Sommario Articoli...Pag.3 Gestione Famiglie...Pag.5 Gestione offerte...pag.6 Stampa Barcode...Pag.8 Carico Articoli...Pag.10

Dettagli

Nota di Aggiornamento VisualGest

Nota di Aggiornamento VisualGest Riassunto delle variazioni più significative che, dal 14 giugno 2003 al 31 marzo 2004, hanno riguardato VisualGest. Legenda per colonna Cod: B = DISTINTA BASE C = CONTABILITÀ D = DOCUMENTI DI TRASPORTO

Dettagli

EasyGest L impresa nelle tue mani

EasyGest L impresa nelle tue mani EasyGest L impresa nelle tue mani V. 2 Manuale Utente EBStudio sas - Le informazioni contenute in questo documento possono essere modificate senza alcun obbligo di preavviso. Nessuna parte di questo documento

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione completa. Rev. 2014.4.2 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione completa. Rev. 2014.4.2 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione completa del POS Rev. 2014.4.2 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 5 Introduzione al POS Touch Screen... 8 Introduzione al POS Bar Code... 10 Le funzioni del di base

Dettagli

VENDITE E MAGAZZINO. Gestione Prezzi Sconti e Listini. Release 5.20 Manuale Operativo

VENDITE E MAGAZZINO. Gestione Prezzi Sconti e Listini. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo VENDITE E MAGAZZINO Gestione Prezzi Sconti e Listini La gestione dei prezzi può essere personalizzata, grazie ad una serie di funzioni apposite per l impostazione di diversi

Dettagli

Net Restaurant e Punto Cassa Ingegneria della Ristorazione

Net Restaurant e Punto Cassa Ingegneria della Ristorazione e Punto Cassa Ingegneria della Ristorazione e Punto Cassa è un software gestionale nato dall'unione del gestionale per ristoranti e quello per i punti Cassa, ad esempio BAR. Infatti è concepito per tutte

Dettagli

CATALOGO SOLUZIONI INTEGRATE SYSTEM RETAIL Febbraio 2010

CATALOGO SOLUZIONI INTEGRATE SYSTEM RETAIL Febbraio 2010 CATALOGO SOLUZIONI INTEGRATE SYSTEM RETAIL Febbraio 2010 2 Indice per Soluzioni Soluzione Embedded System Retail SYS@CE pag. 4 SYS@PLU pag. 5 SYS@MAGAZZINO pag. 6 SYS@TABACCHI pag. 7 SYS@PANETTERIA pag.

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Importazione & Esportazione Dati. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Importazione & Esportazione Dati. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Importazione & Esportazione Dati Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 3 Il formato Testo... 4 Il formato Excel... 11 Il formato FireShop.NET... 16 Importare

Dettagli

INFORIV 1.5.05 - aggiornamento

INFORIV 1.5.05 - aggiornamento INFORIV 1.5.05 - aggiornamento Questo documento riporta brevemente le funzionalità aggiuntive e le modifiche di funzionalità realizzate sul sistema INFORIV e non contenute ancora nel manuale utente. Sono

Dettagli

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo BARCODE Gestione Codici a Barre La gestione Barcode permette di importare i codici degli articoli letti da dispositivi d inserimento (penne ottiche e lettori Barcode) integrandosi

Dettagli

Panoramica Parametri Accesso Modulo Apertura Cassa Modulo principale vendita Display -Info Tasti Vendita Interrogazioni Tasti Veloci Tastierino

Panoramica Parametri Accesso Modulo Apertura Cassa Modulo principale vendita Display -Info Tasti Vendita Interrogazioni Tasti Veloci Tastierino Panoramica Parametri Accesso Modulo Apertura Cassa Modulo principale vendita Display -Info Tasti Vendita Interrogazioni Tasti Veloci Tastierino Numerico Display Scontrino Conferma Scontrino Conferma in

Dettagli

Via S. Maria, loc. Settimo - 87046 MONTALTO UFFUGO (COSENZA) P. Iva 02402380782 Tel. 0984.937090.0984.937991 www.maca.it. GeStore

Via S. Maria, loc. Settimo - 87046 MONTALTO UFFUGO (COSENZA) P. Iva 02402380782 Tel. 0984.937090.0984.937991 www.maca.it. GeStore Via S. Maria, loc. Settimo - 87046 MONTALTO UFFUGO (COSENZA) P. Iva 02402380782 Tel. 0984.937090.0984.937991 www.maca.it GeStore Guida Rapida All uso 1 GeStore è un software di gestione aziendale, con

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Lotti & Matricole. www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Lotti & Matricole. www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Lotti & Matricole www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 3 Configurazione... 6 Personalizzare le etichette del modulo lotti... 6 Personalizzare i campi che identificano

Dettagli

ASSISTENZA. Indice degli argomenti. Gestione Contratti e Interventi

ASSISTENZA. Indice degli argomenti. Gestione Contratti e Interventi 2 Manuale Operativo Release 4.60 Manuale Operativo ASSISTENZA Gestione Contratti e Interventi GESTIONE ASSISTENZA è il modulo applicativo pensato e realizzato per soddisfare le esigenze delle diverse tipologie

Dettagli

LogoSys Srl Via dei Lauri, 1/a 63076 San Benedetto del Tronto (AP) Tel. Fax. 0735 782205 www.logosys.it E-mail: info@logosys.it

LogoSys Srl Via dei Lauri, 1/a 63076 San Benedetto del Tronto (AP) Tel. Fax. 0735 782205 www.logosys.it E-mail: info@logosys.it 1 LogoSys Srl Via dei Lauri, 1/a 63076 San Benedetto del Tronto (AP) Tel. Fax. 0735 782205 www.logosys.it E-mail: info@logosys.it 2 Funzionalità della tool bar Sulla parte superiore delle videate di lavoro

Dettagli

È possibile caricare e gestire l archivio anche su supporti di memoria esterni rimovibili (Pen drive, ecc.)

È possibile caricare e gestire l archivio anche su supporti di memoria esterni rimovibili (Pen drive, ecc.) Soluzione Impresa è un software gestionale ideale per le piccole e medie imprese, qualsiasi azienda commerciale o società di servizi, che consente di gestire, in modo semplice, efficiente ed intuitivo,

Dettagli

9.1. Nuova fattura fase 1...12 9.2. Nuova fattura Aggiungi voce...13 9.3. Nuova fattura fase 2...13 9.4. Nota di credito...14 10. Pagamenti...14 11.

9.1. Nuova fattura fase 1...12 9.2. Nuova fattura Aggiungi voce...13 9.3. Nuova fattura fase 2...13 9.4. Nota di credito...14 10. Pagamenti...14 11. Sommario 1. SOMMARIO... 3 1. Guida introduttiva... 3 2. L ACCESSO... 3 1. MASCHERA PRINCIPALE... 4 1.1 Codice... 4 1.2 Marca... 4 1.3 Descrizione... 4 1.4 Descrizione 2... 4 1.5 Taglia o Confezione...

Dettagli

Documenti: magazzino-acquisti-vendita

Documenti: magazzino-acquisti-vendita Documenti: magazzino-acquisti-vendita Indice Premessa 2 Logistica magazzino 3 Documenti 3 Documenti acquisto 8 Ordini 8 Fatture d acquisto 10 Documenti vendita 13 Ordini 13 Fatture vendita 15 Varie 18

Dettagli

Vi preghiamo di prendere buona nota delle variazioni apportate al Software Gestionale e comunicarle a tutto il personale operante in azienda. Grazie.

Vi preghiamo di prendere buona nota delle variazioni apportate al Software Gestionale e comunicarle a tutto il personale operante in azienda. Grazie. Via Domenico Millelire, 13 20147 Milano Iscr. C.C.I.A.A. Milano 355438 Reg. Ditte 1476174 Brescia, 26/05/2008 (Fax composto da _7_ pagine inclusa questa) Sede Amministrativa: 1 Variazioni effettuate sui

Dettagli

Mon Ami 3000 Touch Interfaccia di vendita semplificata per monitor touchscreen

Mon Ami 3000 Touch Interfaccia di vendita semplificata per monitor touchscreen Prerequisiti Mon Ami 3000 Touch Interfaccia di vendita semplificata per monitor touchscreen L opzione Touch è disponibile per le versioni Vendite, Azienda Light e Azienda Pro; per sfruttarne al meglio

Dettagli

Stampe Contabili, Registri IVA e Bollati

Stampe Contabili, Registri IVA e Bollati Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITA' Stampe Contabili, Registri IVA e Bollati Nel presente manuale verranno analizzate tutte le stampe contabili, quali ad esempio la stampa del bilancio, quella

Dettagli

SOFTW AR E GESTION AL E. Aggiornamento v3.4 SP1. DMT Professional v3.4 SP1 aggiorna il database di DMT Professional v3.4

SOFTW AR E GESTION AL E. Aggiornamento v3.4 SP1. DMT Professional v3.4 SP1 aggiorna il database di DMT Professional v3.4 SOFTW AR E GESTION AL E Aggiornamento v3.4 SP1 DMT Professional v3.4 SP1 aggiorna il database di DMT Professional v3.4 Sommario degli argomenti Importazione anagrafiche pubblicate dal commercialista...3

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione completa delle fidelity card & raccolta punti. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione completa delle fidelity card & raccolta punti. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione completa delle fidelity card & raccolta punti Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 3 La gestione delle fidelity card nel POS... 4 Codificare una nuova fidelity

Dettagli

Le funzioni dei moduli

Le funzioni dei moduli SellShop applicativo modulare per catene di punti vendita SellShop nasce dalla più che decennale esperienza di SetUp nella realizzazione di programmi applicativi per la gestione della distribuzione, utilizzati

Dettagli

SOFTWARE GESTIONALE. Aggiornamento v3.2. DMT Professional v3.2 aggiorna il database di DMT Professional v3.1, v3.1 SP1, v3.1 SP2

SOFTWARE GESTIONALE. Aggiornamento v3.2. DMT Professional v3.2 aggiorna il database di DMT Professional v3.1, v3.1 SP1, v3.1 SP2 SOFTWARE GESTIONALE Aggiornamento v3.2 DMT Professional v3.2 aggiorna il database di DMT Professional v3.1, v3.1 SP1, v3.1 SP2 Sommario degli argomenti Analisi...4 Grafici e statistiche veloci...4 Ciclo

Dettagli

SOFTWARE PER LA GESTIONE DELLA VENDITA AL DETTAGLIO

SOFTWARE PER LA GESTIONE DELLA VENDITA AL DETTAGLIO SOFTWARE PER LA GESTIONE DELLA VENDITA AL DETTAGLIO UNA SOLUZIONE completa CHE SODDISFA esigenze FISCALI E GESTIONALI UNA SOLUZIONE COMPLETA E FLESSIBILE Passepartout Retail è una soluzione studiata per

Dettagli

Logos Planet: gestione magazzino

Logos Planet: gestione magazzino Sommario Prefazione...5 Capitolo 1: installazione...6 Capitolo 2: introduzione...7 Sezione 2.01: per iniziare... 8 Capitolo 3: gestione tabelle...9 Sezione 3.01: tabella aliquote iva... 10 Sezione 3.02:

Dettagli

JUNAK3 SISTEMA GESTIONE AZIENDALE

JUNAK3 SISTEMA GESTIONE AZIENDALE JUNAK3 SISTEMA GESTIONE AZIENDALE Modulo di Gestione Magazzino www.kisar.it JUNAK3 - SISTEMA DI GESTIONE AZIENDALE Il Sistema di Gestione Aziendale JUNAK3 è una piattaforma realizzata in ambiente Windows,

Dettagli

GUIDA DI VALUTAZIONE. Software gestionale per il RETAIL. VisionRETAIL Rev. 1.0 Vision Software House s.r.l

GUIDA DI VALUTAZIONE. Software gestionale per il RETAIL. VisionRETAIL Rev. 1.0 Vision Software House s.r.l GUIDA DI VALUTAZIONE Software gestionale per il RETAIL Vision RETAIL, che cosa e : E un insieme di moduli software dedicate al settore del RETAIL ossia della vendita al dettaglio. I Comparti Gestionali

Dettagli

http://www.pizzaromagna.it

http://www.pizzaromagna.it A chi si rivolge RistoroGest : Pensato per soddisfare tutte le esigenze delle imprese della ristorazione. Ristoro Gest è la soluzione gestionale per ristoranti, pizzerie, take-away, mense, pub, bar, gelaterie

Dettagli

Guida Pratica per l utilizzo del Programmi Or. Ma. Magazzino e Vendita

Guida Pratica per l utilizzo del Programmi Or. Ma. Magazzino e Vendita Pag. 1 di 1 Guida Pratica per l utilizzo del Programmi Magazzino e Vendita Indice Rapido 1. Inserimento Tabella IVA REPARTI Fornitori Pag. 2 2. Procedura di Inserimento articoli Pag. 3 3. Procedura di

Dettagli

SPRING/Moda. La soluzione per le aziende che producono o commercializzano articoli in taglie e colori. Per chi ne vede di tutti i colori. L offerta di Soluzioni Gestionali SISTEMI comprende soluzioni destinate

Dettagli

MANUALE UTENTE Fattura Free

MANUALE UTENTE Fattura Free MANUALE UTENTE Fattura Free Le informazioni contenute in questa pubblicazione sono soggette a modifiche da parte della All Services srl. Il software descritto in questa pubblicazione viene rilasciato in

Dettagli

MANUALE UTENTE PROCEDURA SOFTWARE FRULIO3000NET

MANUALE UTENTE PROCEDURA SOFTWARE FRULIO3000NET MANUALE UTENTE PROCEDURA SOFTWARE FRULIO3000NET 1.INTRODUZIONE... 5 2.MENU PRINCIPALE DELLA PROCEDURA... 6 3.BARRA MENU PER TUTTI GLI ARCHIVI... 7 4. GESTIONE ARCHIVI... 9 A tal proposito nel successivo

Dettagli

La soluzione per la gestione del magazzino dedicata a:

La soluzione per la gestione del magazzino dedicata a: La soluzione per la gestione del magazzino dedicata a: Sommario Sommario... 3 Descrizione del prodotto... 5 Layout del sistema... 6 Specifiche tecniche... 7 Aziende multiple... 8 Ricezione materiale...

Dettagli

Gestione Ordini. Manuale operativo. Rel. 6.00

Gestione Ordini. Manuale operativo. Rel. 6.00 Gestione Ordini Manuale operativo Rel. 6.00 INDICE GUIDA RIFERIMENTO... 5 ORDINI... 5 Gestione Dati... 5 Emissione Ordini Clienti... 5 Variazione Ordini Clienti... 8 Annullamento Ordini Clienti... 8 Bollettazione

Dettagli

Stampa Statistiche, Gestione Provvigioni

Stampa Statistiche, Gestione Provvigioni Release 5.20 Manuale Operativo VENDITE E MAGAZZINO Stampa Statistiche, Gestione Provvigioni Il presente manuale fornisce le informazioni necessarie al fine di ottenere le stampe delle statistiche annuali

Dettagli

Gestione Vendite al banco per Negozi

Gestione Vendite al banco per Negozi Release 5.20 Manuale Operativo SHOP Gestione Vendite al banco per Negozi SHOP si basa sulla struttura standard del programma, dando la possibilità all utente di sfruttare le potenzialità offerte dal gestionale

Dettagli

Manuale utente Revisione del 06/04/2010

Manuale utente Revisione del 06/04/2010 Manuale utente Revisione del 06/04/2010 Team Power s.r.l. v.le E. Garrone, 16/A Città Giardino 96010 Melilli tel./fax 0931.744575 0931.713517 www.teampower.it Introduzione Congratulazioni per la scelta

Dettagli

Novità Principali - 1/2011

Novità Principali - 1/2011 Novità Principali - 1/2011 1 Contabilità e BlackList... 2 1.1 Nuovo nodo gestione IVA 2011... 2 1.2 Elenco... 2 1.3 Black List... 3 1.3.1 Cliente/Fornitore per Black List... 3 1.3.2 Periodo di riferimento

Dettagli

Inventario di magazzino in Wingesfar

Inventario di magazzino in Wingesfar Istruzioni per le farmacie Dicembre 2009 Premessa... 2 1. Gestione dell inventario: consultazione, inserimento, duplicazione ed eliminazione... 2 2. Opzioni e criteri di valorizzazione... 3 2.1 Opzioni

Dettagli

RILASCIO AGGIORNAMENTO Programma Hotel/Gerì/Plus/Deluxe Release 3.13.0.1407 Data 12/12/2011 Tipo UPDATE Pag. 1 di 8 NOTE DI INSTALLAZIONE

RILASCIO AGGIORNAMENTO Programma Hotel/Gerì/Plus/Deluxe Release 3.13.0.1407 Data 12/12/2011 Tipo UPDATE Pag. 1 di 8 NOTE DI INSTALLAZIONE Tipo UPDATE Pag. 1 di 8 NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file.exe corrispondente al programma da aggiornare Questo UPDATE richiede la presenza almeno della versione

Dettagli

Punto Vendita. OBS Open Business Solutions

Punto Vendita. OBS Open Business Solutions L area Punto Vendita, rivolta alle aziende commerciali al dettaglio, consente la gestione delle operazioni di vendita al banco e più precisamente l immissione, la manutenzione, la stampa, l archiviazione

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.0.1H6. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.0.1H6. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.0.1H6 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 2 CONTABILITA... 5 2.1 Ritenuta 10%

Dettagli

Gestione e allineamento delle Giacenze

Gestione e allineamento delle Giacenze Release 5.20 Manuale Operativo INVENTARIO Gestione e allineamento delle Giacenze Il modulo permette la contemporanea gestione di più inventari, associando liberamente ad ognuno un nome differente; può

Dettagli

Gestione Vendite al banco per Negozi

Gestione Vendite al banco per Negozi Release 4.90 Manuale Operativo SHOP Gestione Vendite al banco per Negozi SHOP si basa sulla struttura standard del programma, dando la possibilità all utente di sfruttare le potenzialità offerte dal gestionale

Dettagli

Aumento Aliquota IVA ordinaria al 22%

Aumento Aliquota IVA ordinaria al 22% Pag. 1 Aumento Aliquota IVA ordinaria al 22% 30 Settembre 2013 Pagina 1 di 11 Pag. 2 sommario Dal 1 Ottobre 2013 aumento IVA... 3 Premessa... 3 Cessioni di Beni... 3 Prestazioni di Servizi... 3 Acquisti

Dettagli

INTEMA SANITA S.r.l. Manuale Utente MAGAZZINO

INTEMA SANITA S.r.l. Manuale Utente MAGAZZINO INTEMA SANITA S.r.l Manuale Utente MAGAZZINO SOMMARIO 1 AUTENTICAZIONE UTENTE... 4 2 ARTICOLI... 7 2.1 Gestione Anagrafiche Articoli... 7 2.2 Ricerca Avanzate Articoli... 8 2.3 Dettaglio Articolo... 10

Dettagli

www.zinformatica.net A G UIDAUIDA A W O R L D

www.zinformatica.net A G UIDAUIDA A W O R L D M www.zinformatica.net A G UIDAUIDA A W O R L D SOMMARIO INTRODUZIONE...3 I comandi di base...5 I comandi di base...6 Avvio...7 Gestione Clienti...7 Gestione Fornitori...8 Gestione Prodotti...9 Help...10

Dettagli

Ubikstore Pro. Di seguito vengono elencati e brevemente descritti i principali moduli e funzionalità del software:

Ubikstore Pro. Di seguito vengono elencati e brevemente descritti i principali moduli e funzionalità del software: Ubikstore Pro Ubikstore Pro è un software multiutente per la gestione integrata del magazzino e della compilazione documentale interna relativa alla vendita. (Fatture, DDT, Note di credito e di debito

Dettagli

Gestione Provvigioni Agenti

Gestione Provvigioni Agenti Gestione Provvigioni Agenti Indice degli argomenti Introduzione 1. Operazioni preliminari in Gestionale 1 2. Gestione delle provvigioni nei documenti di vendita, ordini clienti e offerte 3. Gestione delle

Dettagli

EASYGEST: GESTIONE MOVIMENTI DI MAGAZZINO

EASYGEST: GESTIONE MOVIMENTI DI MAGAZZINO EASYGEST - GESTIONE MOVIMENTI DI MAGAZZINO EASYGEST: GESTIONE MOVIMENTI DI MAGAZZINO Cliccando su Movimenti -> Inserimento si apre la maschera per inserire i carichi e gli scarichi di magazzino. Per in

Dettagli

esolver per la Moda Software e servizi per le imprese del settore fashion. Sistema integrato per la gestione aziendale. www.sistemi.

esolver per la Moda Software e servizi per le imprese del settore fashion. Sistema integrato per la gestione aziendale. www.sistemi. SISTEMA IMPRESA Sistema integrato per la gestione aziendale. esolver per la Moda Software e servizi per le imprese del settore fashion. esolver per la Moda è la soluzione software completa e integrata

Dettagli

NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE

NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA... 3 DISMISSIONE CHIAVI HARDWARE - NUOVE DISPOSIZIONI... 3 NUOVA INSTALLAZIONE RELEASE 12 EX-NOVO..4 VISUALIZZATORE AGGIORNAMENTI INSTALLATI...

Dettagli

Hub-PA Versione 2.1.0 Manuale utente

Hub-PA Versione 2.1.0 Manuale utente Hub-PA Versione 2.1.0 Manuale utente (Marzo 2015) Hub-PA è la porta d ingresso al servizio di fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione (PA) a disposizione di ogni fornitore. Questo manuale

Dettagli

Elenco delle modifiche apportate a EasySat 2.20C del 14/11/2007

Elenco delle modifiche apportate a EasySat 2.20C del 14/11/2007 Elenco delle modifiche apportate a EasySat 2.20C del 14/11/2007 Nella maschera Gestione Anagrafica è stato aggiunta l indicazione del codice valuta e del listino collegato ad ogni singolo cliente e fornitore.

Dettagli

Toolbar ed icone di stampa (RI 462302C) Per la gestione della barra comandi (Toolbar) sono stati effettuati I seguenti miglioramenti estetici:

Toolbar ed icone di stampa (RI 462302C) Per la gestione della barra comandi (Toolbar) sono stati effettuati I seguenti miglioramenti estetici: Rimini, 18/05/2009 Spett. Cliente OGGETTO: FIX 07.00.02 di [esatto] Il presente Fix può essere installato su [esatto] rel. 07.00.01 Vi informiamo che nel Fix 07.00.02 di [esatto] è stato inserito il controllo

Dettagli

Servizi di V. P. e Messa in servizio

Servizi di V. P. e Messa in servizio E.C.R. SYSTEM S.R.L. REGISTRATORI DI CASSA - MISURATORI FISCALI SISTEMI ELETTRONICI 20151 MILANO - VIALE CERTOSA, 91 C.F. e P.I. 04686090152 R.E.A. 1029049 REGISTRO IMPRESE DI MILANO AL N. 04686090152

Dettagli

HORIZON SQL FATTURAZIONE

HORIZON SQL FATTURAZIONE 1-1/8 HORIZON SQL FATTURAZIONE 1 FATTURAZIONE... 1-1 Impostazioni... 1-1 Meccanismo tipico di fatturazione... 1-2 Fatture per acconto con fattura finale a saldo... 1-2 Fattura le prestazioni fatte... 1-3

Dettagli

Guida - Creazione Inventario

Guida - Creazione Inventario Servizi Informatici Sommario Guida - Creazione Inventario PREMESSA... 1 CREAZIONE ANAGRAFICA INVENTARIO... 1 IMPOSTAZIONE CRITERI DI VALORIZZAZIONE... 2 SCHEDA DATI GENERALI... 3 SCHEDA PREZZI... 3 SCHEDA

Dettagli

MANUALE UTILIZZO BACKOFFICE

MANUALE UTILIZZO BACKOFFICE MANUALE UTILIZZO BACKOFFICE Menù Principale Con il tasto Chiudi verrà chiesta la conferma per la chiusura della libreria. Cliccando su Yes la libreria si chiuderà. GESTIONE DELLE OPERAZIONI LOCALI Cliccando

Dettagli

Il Prodotto K Fashion Retail è la soluzione informatica realizzata per gestire catene di negozi o singoli esercizi nella propria attività commerciale utilizzando il browser di internet senza limitazioni

Dettagli

Mister Horeca 6.0 Rel.. 2008.11.12

Mister Horeca 6.0 Rel.. 2008.11.12 Mister Horeca 6.0 Rel.. 2008.11.12 PREMESSA L AGGIORNAMENTO PUO ESSERE EFFETTUATO SOLO SU SUPER MISTER HORECA 5.0 L INSTALLAZIONE RICHIEDE L ATTIVAZIONE TELEFONICA TRAMITE KEY CODE PRIMA DI EFFETTUARE

Dettagli

Funzionalità Release 5.4.0

Funzionalità Release 5.4.0 Funzionalità Release 5.4.0 * Target Cross è un marchio registrato di Cross Software Ltd. Copyright 2014 Four Solutions S.r.l. Tutti i diritti sono riservati. Questa pubblicazione contiene informazioni

Dettagli

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA (Vers. 4.5.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Documenti... 8 Creazione di un nuovo documento... 9 Ricerca di un documento... 17 Calcolare

Dettagli

Capital. Panoramica generale. Breve storia. Le soluzioni

Capital. Panoramica generale. Breve storia. Le soluzioni Capital Panoramica generale I prodotti della famiglia Capital sono progettati per supportare le aziende nello svolgimento delle attività produttive, commerciali e amministrative. Con alcune specifiche

Dettagli

CODICI IVA. Adeguamento aliquote d'imposta. Release 5.00 Manuale Operativo

CODICI IVA. Adeguamento aliquote d'imposta. Release 5.00 Manuale Operativo Release 5.00 Manuale Operativo CODICI IVA Adeguamento aliquote d'imposta Per rendere funzionale e veloce l adeguamento dei codici Iva utilizzati nel sistema gestionale, e rispondere così rapidamente alle

Dettagli

MODIFICHE AL PROGRAMMA NEGOZICS DISPONIBILI NELLA NUOVA VERSIONE 2.0.1.0

MODIFICHE AL PROGRAMMA NEGOZICS DISPONIBILI NELLA NUOVA VERSIONE 2.0.1.0 MODIFICHE AL PROGRAMMA NEGOZICS DISPONIBILI NELLA NUOVA VERSIONE 2.0.1.0 Sintesi delle nuove implementazione e modifiche presenti in questa versione del programma: NUOVA GESTIONE ANAGRAFICA ARTICOLI APPARTENENTI

Dettagli

Il modulo POS. Tibet - Irbis - Pardo e Wilma XL Manuale Magazzino e POS 145

Il modulo POS. Tibet - Irbis - Pardo e Wilma XL Manuale Magazzino e POS 145 Il modulo POS Tibet - Irbis - Pardo e Wilma XL Manuale Magazzino e POS 145 Il menù Archivio Clienti-Fornitori Banche Banche dell Azienda Agenti Articoli di Magazzino Carico-Scarico Vedi Manuale Base/Contabilità/Magazzino/Vendite

Dettagli

Sommario degli argomenti 1. MODA++: IL SOFTWARE PER LE BOUTIQUES...2 2. LE PRINCIPALI FUNZIONALITÀ DI MODA++...3 3. MODA++ : IL TARGET DI MERCATO...

Sommario degli argomenti 1. MODA++: IL SOFTWARE PER LE BOUTIQUES...2 2. LE PRINCIPALI FUNZIONALITÀ DI MODA++...3 3. MODA++ : IL TARGET DI MERCATO... Sommario degli argomenti 1. MODA++: IL SOFTWARE PER LE BOUTIQUES...2 2. LE PRINCIPALI FUNZIONALITÀ DI MODA++...3 2.1 GESTIONE ANAGRAFICA ARTICOLI... 4 2.2 GESTIONE LISTINI... 5 2.3 GESTIONE FIDELIZZAZIONE

Dettagli