REGOLAMENTO GARA SERIE A E SERIE B

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGOLAMENTO GARA SERIE A E SERIE B"

Transcript

1 8 CAMPIONATO DI CALCIOTTO Verona 21 settembre maggio 2016 REGOLAMENTO GARA SERIE A E SERIE B FORMULA TECNICA E REGOLE DI GIOCO APPLICATE 1. Il Campionato 2015/2016 si articola in due fasce di merito: SERIE A e SERIE B. a) SERIE A: le 13 squadre aventi diritto sono inserite in un girone unico all italiana con gare di Andata e Ritorno, il girone unico di serie A è valido per il Campionato Nazionale di calcio a 7 GAZZETTA FOOTBALL LEAGUE : - le prime 8 squadre classificate nel girone unico di serie A accedono ai Play Off per il titolo e acquisiscono il diritto di giocare in Serie A nella stagione 2016/2017; - la squadra vincitrice il girone unico di serie A acquisisce il diritto di partecipare alla Fase Interregionale del Campionato Nazionale di calcio a 7 GAZZETTA FOOTBALL LEAGUE 2015/2016 (in caso di rinuncia il diritto passa alla squadra classificatasi al secondo posto); - Le due squadre classificatesi al nono e al decimo posto accedono ai Play Out promozione/retrocessione; - Le ultime tre squadre classificate (undicesimo, dodicesimo e tredicesimo posto) retrocedono direttamente in serie B nella stagione 2016/2017. b) SERIE B: le 26 squadre ammesse sono suddivise in due gironi all italiana da 13 squadre ciascuno che si disputano con gare di Andata e Ritorno; - Le prime due squadre classificate nei due gironi di serie B accedono ai Play Off per il titolo e acquisiscono il diritto di giocare in Serie A nella stagione 2016/2017; - Le sei squadre classificatesi al terzo, quarto e quinto posto nei due gironi di serie B accedono ai Play Out promozione/retrocessione; - Le squadre classificatesi nelle ultime sei posizioni (dall ottavo al tredicesimo posto) nei due gironi di serie B retrocedono direttamente nella terza fascia di merito della stagione 2016/2017, serie C. c) FASE FINALE - PLAY OFF TITOLO: 12 squadre ammesse (prime otto serie A - prime due dei gironi di serie B): ottavi, quarti e semifinali si disputano con la formula Uefa del doppio confronto, ovvero con gare di andata e ritorno (in caso di parità al termine della gara di ritorno si applica la regola del gol fuoricasa che vale doppio); la finale si disputa invece in gara unica; Le prime quattro classificate in serie A accedono direttamente ai quarti di finale. - PLAY OUT PROMOZIONE/RETROCESSIONE: 8 squadre ammesse (nona e decima serie A - terza, quarta, quinta dei gironi di serie B): quarti e semifinali si disputano con la formula Uefa del doppio confronto, ovvero con gare di andata e ritorno (in caso di parità al termine della gara di ritorno si applica la regola del gol fuoricasa che vale doppio); la finale si disputa invece in gara unica. Le prime due classificate ottengono la promozione in serie A 2016/ Impianti di gioco: n. 1 campo erba artificiale Centro Polifunzionale Don Calabria (Via San Marco Verona); n. 2 campi erba artificiale Bottagisio Sport Center (Via Perloso Verona). 3. Giorni di gioco: serie A lunedì, mercoledì e venerdì; serie B girone 1 lunedì/mercoledì girone 2 giovedì/venerdì. 4. Orario inizio gare: prima gara ore 20:30 o 21.00, seconda gara ore 21:30 o REGOLE DI GIOCO 5. Le regole di gioco applicate sono quelle ufficiali della F.I.G.C. (LND) calcio a 7 e ASI Verona calciotto, salvo quanto disposto diversamente dal presente regolamento di gara. 6. Fuorigioco: non si applica la regola del fuorigioco. 7. Sostituzioni giocatori: i cambi dei giocatori di movimento possono essere effettuati in fase di gioco ed in numero illimitato e devono essere effettuati a ridosso delle panchine; il giocatore da sostituire non può in alcun modo uscire da altre zone del campo, pena l ammonizione. Il giocatore deve uscire dal campo nella zona limitrofa alla propria panchina e successivamente può entrare il sostituto; non è necessaria la segnalazione al direttore di gara. La sola sostituzione del portiere deve avvenire a gioco fermo. Regolamento calciotto 2015/2016 1

2 8. Fischio Arbitrale: in caso di fischi provenienti dall esterno del campo di gioco, non riconducibili in alcun modo al direttore di gara, il gioco non verrà mai interrotto e la gara proseguirà regolarmente. 9. Rimessa dal fondo: sulla rimessa dal fondo da parte del portiere (o di un giocatore), i giocatori avversari devono porsi al di fuori dell area di rigore; non è prevista né può essere richiesta alcuna distanza di gioco dal pallone, che potrà essere posizionato in qualunque parte all interno dell area di rigore. 10. Rete valida: è considerata valida la rete segnata su calcio d inizio, su calcio di punizione diretto, su calcio di rinvio e su calcio d angolo. 11. Durata gare: la durata delle gare è fissata in 50 minuti con due tempi da 25 minuti ciascuno e un intervallo di 3 minuti. Nelle due Finali Play Off e Play Out, in caso di parità al termine dei due tempi regolamentari, si procederà direttamente con i calci di rigore. 12. Classifica Avulsa: a parità di punti tra due o più squadre, sarà considerato nell ordine: A) il risultato degli scontri diretti, B) la differenza reti, C) il numero di reti segnate, D) la posizione disciplinare (punti B-C-D riferiti a tutte le gare). In caso di ulteriore parità si procederà al sorteggio ufficiale di qualificazione. 13. Direzione gare: a cura del Settore Tecnico Arbitrale Area Sport/ASI Verona. 14. Guardalinee: Le squadre sono obbligate, qualora il Direttore di Gara ne faccia richiesta, a mettere a disposizione un giocatore o un dirigente tesserato per assolvere la funzione di guardalinee. Il calciatore che inizia una gara con funzioni di guardalinee può, nella stessa gara, partecipare al gioco come calciatore. Un calciatore che abbia già preso parte al gioco, può essere incaricato delle funzioni di guardalinee purché non sia stato espulso 15. Pallone gara: ogni squadra ha l obbligo di mettere a disposizione del Direttore di Gara un numero sufficiente di palloni per consentire il regolare svolgimento delle partite (pallone Area Sport o altro pallone regolamentare). 16. Divisa da Gioco: le squadre dovranno scendere in campo indossando adeguati e idonei completi da gioco con numerazione obbligatoria delle maglie; nel caso di due squadre con maglie di colore uguale, o simile, la squadra prima nominata in calendario ha l obbligo di indossare una divisa da gioco diversa o proprie casacche/fratini 17. Distinta di gara: le squadre hanno l obbligo di compilare la Distinta Ufficiale di Gara allegando le tessere Area Sport corredate di foto o un documento d identità in corso di validità per il riconoscimento in campo. 18. Riconoscimento gara: potranno accedere al terreno di gioco solamente gli atleti iscritti nella distinta di gara ed in regola con il tesseramento; potranno altresì accedere non più di tre (3) tra dirigenti, allenatori, accompagnatori iscritti nella distinta di gara. Se richiesti dal Direttore di gara dovranno essere esibiti validi documenti di identità. Qualora un giocatore o un dirigente sia sprovvisto di tessera Area Sport con foto o di un valido documento d identità non potrà accedere al terreno di gioco e prendere parte alla gara. 19. Numero minimo giocatori per iniziare una gara: una gara può iniziare con un minimo di 6 giocatori e può altresì proseguire sino al termine con il medesimo numero; qualora una squadra si presenti in campo con un numero di giocatori inferiore a 6 la gara non potrà avere inizio; in tal caso si applicano i disposti dell art. 28. SPOSTAMENTO GARE 20. La richiesta di spostamento di una gara dovrà pervenire per iscritto, utilizzando l apposito modello, almeno 10 giorni prima della data prevista in calendario, unitamente alla tassa di 50,00. Non saranno accettate richieste telefoniche, incomplete e prive di tassa. 21. Recupero Gare: le gare, le cui richieste di spostamento saranno accolte, verranno disputate nei giorni e negli orari di recupero previsti e stabiliti dal C. O. ISCRIZIONE TESSERAMENTO ASSICURAZIONE INFORTUNI 22. Quota di iscrizione: 1.800,00 frazionabili in tre rate: 31/07/ /09/2015 *31/12/2015 *per ogni settimana di ritardo nel saldo della quota alla Squadra in difetto verrà applicata una penalizzazione di 3 punti in classifica. - La quota è comprensiva di tesseramento con assicurazione infortuni completa per n. 15 atleti, campi da gioco, direzione gare, 3 palloni gara, premiazioni mensili e finali, Buono Lineasport valore 100, convenzioni partner. Massimali Assicurazione Infortuni: Morte 90mila; I. P. 90mila con una franchigia assoluta del 6%; Rimborso Spese Mediche 3mila con uno scoperto 10 % con un minimo di 100,00; Diaria da ingessatura 20,00 al giorno (franchigia 5 giorni massimo 10 giorni). Regolamento calciotto 2015/2016 2

3 23. Per ogni ulteriore tesseramento atleta, oltre i 15 previsti nella quota di iscrizione, dovrà essere versata una quota aggiuntiva pro-capite di 10,00. In tutti i casi il tesseramento integrativo potrà essere fatto esclusivamente entro e non oltre la data limite del 29/02/ Cauzione NON RICHIESTA: le sanzioni dovranno essere pagate entro 7 giorni dalla pubblicazione sul comunicato ufficiale, pena la perdita della gara immediatamente successiva. 25. Partecipazione Atleti: visto il carattere dilettantistico promozionale dell attività non esistono limiti di età per gli atleti partecipanti (per i minorenni è richiesta l autorizzazione di chi ne esercita la responsabilità genitoriale). Sono ammessi i Tesserati Atleti FIGC LND che svolgono attività dilettantistica (da Eccellenza a 3 a Categoria) o giovanile di Calcio e/o Calcio a 5 nei Campionati 2015/ Tesseramento Atleti e Dirigenti: (squadre e atleti non in regola con iscrizione e tesseramento saranno esclusi). Ai fini assicurativi i dati anagrafici completi di ogni atleta/dirigente iscritto devono essere riportati, in modo chiaro e leggibile, nell apposito modulo tesseramento che dovrà essere consegnato alla segreteria organizzativa almeno 3 giorni prima dell inizio del Campionato. Ad ogni atleta/dirigente regolarmente tesserato sarà rilasciata la tessera personale ASI 2015/2016 valida ai soli fini assicurativi; in caso di errori nell anagrafica della tessera, i responsabili delle squadre sono tenuti a comunicarlo per le opportune correzioni e/o per la sostituzione della stessa tessera. Ai fini del riconoscimento gara, in alternativa ad un valido documento di identità, le squadre potranno richiedere per ciascun atleta/dirigente la tessera Area Sport corredata da foto (la consegna delle foto può avvenire mediante invio cartaceo o posta elettronica); la tessera Area Sport con foto e un valido documento di identità sono gli unici titoli validi ai fini del riconoscimento gara; Le squadre potranno tesserare nuovi atleti/dirigenti sino al 29 febbraio 2016; trascorso tale termine non saranno accettate ulteriori richieste di tesseramento; Sono ammessi trasferimenti/prestiti tra le squadre di atleti già tesserati, previa autorizzazione scritta ed entro i termini stabiliti per il tesseramento di nuovi atleti (29/02/2016); La richiesta di nuovo tesseramento dovrà essere presentata tassativamente 48 ore prima della gara in cui si intende impiegare il nuovo tesserato. CERTIFICATO MEDICO 27. In ottemperanza alle disposizioni di legge vigenti tutti i tesserati devono obbligatoriamente sottoporsi alla visita medica di idoneità fisica per attività NON Agonistica o Agonistica; copia del certificato medico dovrà essere depositata presso la segreteria Area Sport. Per i tesserati della stagione 2014/2015 il certificato già depositato avrà validità sino alla sua scadenza. Area Sport e ASI Verona hanno rinnovato la convenzione con il Poliambulatorio Galeno Veneta, visualizzabile nella sezione regolamenti del sito che prevede la visita medica NON AGONISTICA al costo di 30,00 (con effettuazione ECG a riposo); in convenzione anche la visita Agonistica under 35 e over Sanzioni disciplinari: OBBLIGHI SANZIONI PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI a) A seguito di espulsione dal terreno di gioco (2 gialli/1 rosso) scatta automaticamente la squalifica minima di una (1) giornata, da scontarsi nella prima gara di campionato successiva (compresi eventuali recuperi). b) La mancata trascrizione sul comunicato ufficiale della squalifica comminata non autorizza il giocatore a disputare la gara successiva all espulsione. c) scatta la squalifica di una giornata per gli atleti che abbiano raggiunto la somma di 4 ammonizioni dall'inizio del Campionato, oltre che la doppia ammonizione in campo e la qualsiasi espulsione dal terreno di gioco (Art. 28 comma a); il giocatore che riceve tre ammonizioni in gare diverse dall inizio del Campionato viene considerato in stato di diffida,: la quarta ammonizione fa scattare la squalifica. d) Le ammonizioni semplici o con diffida saranno azzerate al termine della Fase Regolare. e) Nella Fase Finale, Play Off e Play Out, la squalifica di una giornata scatta per gli atleti che abbiano raggiunto la somma di 2 ammonizioni dall inizio della Fase, oltre che la doppia ammonizione in campo e la qualsiasi espulsione dal terreno di gioco (Art. 28 comma a). Regolamento calciotto 2015/2016 3

4 f) Ogni Squadra che raggiungerà la somma di 3 espulsioni dal terreno di gioco o di 3 giornate di squalifica (anche allontanamenti dalla panchina di atleti o dirigenti) dall'inizio del Campionato sarà soggetta ad una ammenda di euro 50,00. Per ogni ulteriore espulsione o giornata di squalifica la sanzione sarà di euro 25,00. g) Responsabilità Soggettiva: le squadre saranno ritenute direttamente responsabili per il comportamento violento, volgare, blasfemo e antisportivo perpetrato dagli atleti tesserati, e saranno perciò soggette ad ammende pecuniarie e provvedimenti disciplinari. h) Responsabilità Oggettiva: le squadre saranno ritenute responsabili anche per il comportamento violento, volgare, blasfemo e antisportivo o per le intemperanze dei Dirigenti, degli Accompagnatori e dei Sostenitori, e saranno quindi soggette ad ammende pecuniarie e provvedimenti disciplinari. i) Presentazione in campo: la mancata presentazione in campo di una squadra comporterà una sanzione di euro 75,00, la perdita a tavolino dell'incontro con il punteggio di 0-3 e la penalizzazione di 1 punto in classifica (Fase Regolare serie A e serie B). j) Tempo di attesa: il tempo di attesa per la presentazione della squadra in campo è di 10 minuti. Se il ritardo è superiore ai 10 minuti, ma rimane entro il limite dei 15 minuti, l incontro sarà regolarmente disputato ed alla squadra in difetto verrà comminata la sanzione di 25,00; in tutti i casi in cui il ritardo è superiore ai 15 minuti si applica il disposto di cui al precedente Comma i). k) Distinta di gara: Le squadre che non presenteranno, a qualsiasi titolo, prima dell inizio della gara la distinta ufficiale giocatori, debitamente compilata, saranno soggette a un ammenda di euro 10,00, 20,00, 30,00, rispettivamente la prima, la seconda, la terza volta che risulteranno inadempienti. l) Pallone gara: Le squadre che non metteranno a disposizione i palloni di gara saranno soggette a euro 25,00 di ammenda. In caso di ripetuta violazione la sanzione sarà automaticamente raddoppiata. 29. Squadre ed atleti che si renderanno colpevoli di comportamenti scorretti ed antisportivi potranno essere esclusi a insindacabile giudizio del C. O. e della Commissione Disciplinare. 30. Per quanto non espressamente richiamato si rimanda alla seguente TABELLA ANALITICA. TABELLA ANALITICA PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI SANZIONI TASSE GARE E RICORSI PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI Espulsione per somma di ammonizioni (2 gialli) Espulsione diretta per proteste e/o atteggiamenti ironici in fase di gioco Espulsione diretta per bestemmia plateale in fase di gioco Espulsione diretta per gravi scorrettezze in fase di gioco COMPORTAMENTI ANTISPORTIVI Nei confronti di tesserati e/o pubblico in azione di gioco e non Offese Fallo di reazione in azione di gioco Atteggiamenti intimidatori e/o minacciosi Nei confronti di Arbitri, Commissari di campo, Organizzazione Offese (bestemmia aggravante) Offese ripetute (bestemmia aggravante) Atteggiamenti intimidatori e/o minacciosi COMPORTAMENTI VIOLENTI Nei confronti di tesserati e/o pubblico in azione di gioco e non Tentativo di aggressione Atti di violenza in azione di gioco: calcio, schiaffo, gomitata, testata, pugno, etc. (qualora non configurabili nella semplice scorrettezza) Atti di violenza non in azione di gioco o non a distanza di gioco calcio, schiaffo, gomitata, testata, pugno, etc. 1 gg 1 gg 1 gg 1-2 gg 1-2 gg 2-3 gg 2-4 gg 1-2 gg 3-4 gg da 4 gg a 3 mesi da 3 gg a 3 mesi da 4 gg a 4 mesi da 4 gg a 6 mesi Regolamento calciotto 2015/2016 4

5 Reazione violenta ad una violenza subita non in azione di gioco Reazione violenta ad un fallo subito (qualora la reazione risulti di gravità sproporzionata all offesa) Sputo: da 4 gg a 6 mesi da 3 gg a 5 mesi a) Non giunto a destinazione da 3 gg a 3 mesi b) Giunto a destinazione da 2 mesi a 6 mesi Atti di violenza ripetuti, posti in essere nella medesima occasione Atti di violenza ripetuti, posti in essere in occasioni diverse (durante la gara ed a fine gara) o atti di violenza, anche non ripetuti, di particolare gravità COMPORTAMENTI VIOLENTI Nei confronti di Arbitro, Commissari di campo, Organizzazione Aggressione non riuscita: da 3 mesi a 2 anni esclusione dal campionato a) In quanto evitata per intervento di terze persone da 1 mese a 6 mesi b) In quanto evitata da Arbitro, Commissari o Dirigenti Organizzazione da 2 mesi all esclusione Atti di violenza con corpi non contundenti a) Non riusciti da 3 gg all esclusione b) Riusciti da 4 gg all esclusione Atti di violenza con corpi contundenti a) Non riusciti esclusione dal campionato Atti di violenza con calcio, pugno, sputo, testata e simili Atti di violenza con calcio, pugno, sputo, testata e simili (con il concorso di altre persone e ripetuti) SANZIONI E AMMENDE PECUNIARIE esclusione dal campionato esclusione dal campionato 10,00 ad ogni Squadra che non presenta, a qualsiasi titolo, prima dell inizio della gara la distinta giocatori ufficiale (in caso di recidiva sanzione raddoppiata). 25,00 ad ogni Squadra che non fornisce il pallone di gara o non dispone di proprie casacche/fratini o di seconda muta (in caso di recidiva sanzione raddoppiata). 25,00 ad ogni Squadra quando il ritardo nella presentazione in campo è superiore ai 10 minuti ma inferiore ai 15 minuti. 75,00 ad ogni squadra per la mancata presentazione in campo, oltre alla perdita a tavolino dell'incontro con il punteggio di 0-3 e la penalizzazione di 1 punto in classifica. La sanzione viene raddoppiata se la squadra è recidiva. 50,00 ad ogni Squadra che raggiunge la somma di 3 espulsioni o di 3 giornate di squalifica dal terreno di gioco (anche allontanamenti ufficiali dalla panchina di atleti o dirigenti) dall'inizio del Campionato. 25,00 ad ogni squadra per ogni ulteriore singola espulsione o giornata di squalifica oltre le tre già richiamate. Da 50,00 in su ad ogni Squadra per il comportamento antisportivo e violento dei tesserati e/o le intemperanze dei propri sostenitori (responsabilità soggettiva e oggettiva). N.B.: L esclusione di un giocatore dal campionato comporterà una sanzione economica di euro 150,00. Le sanzioni pecuniarie saranno tutte soggette ad un aumento proporzionale in tutti i casi di ripetuta violazione delle norme di regolamento (comportamento recidivo). Tutte le sanzioni e le ammende in denaro dovranno essere regolarizzate entro 7 giorni dalla loro pubblicazione sul Comunicato Ufficiale, pena la perdita della gara immediatamente successiva. TASSE GARE E RICORSI 50,00 tassa per la richiesta di spostamento gara 50,00 tassa ricorso prima istanza Regolamento calciotto 2015/2016 5

6 RICORSO SANZIONI E PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI 31. Provvedimenti adottati dalla Commissione Disciplina Il C. O. e la C.D., sulla base dei Referti e dei Rapporti di Gara pervenuti dagli Arbitri, dai Commissari di campo e dai Responsabili Organizzativi, adotteranno i provvedimenti disciplinari nei confronti delle squadre, dei dirigenti, dei tecnici, degli atleti e/o dei soci tesserati, che hanno partecipato alle gare, provvedendo a darne loro comunicazione nei modi e nelle forme previste dalle norme organizzative. 32. Impugnazione dei Provvedimenti Avverso i provvedimenti disciplinari adottati dal C. O e dalla C.D. è possibile proporre ricorso in prima istanza. 33. Tempi di proposizione dei ricorsi I ricorsi devono essere proposti, pena l inammissibilità, entro 48 ore dalla gara disputata, versando contestualmente alla segreteria organizzativa la Tassa ricorso di 50, Atti e documenti del ricorrente Il ricorrente può allegare al ricorso documenti e richiedere di essere ascoltato. 35. Motivazioni delle decisioni del C.O. e della C.D. Le decisioni del C. O. e della C.D. e le relative motivazioni saranno depositate presso la segreteria organizzativa per essere registrate e per assicurarne l'eventuale esecuzione. Per quanto non espressamente riferito nelle presenti disposizioni si applica il REGOLAMENTO e la NORMATIVA UFFICIALE CONI (Codice di comportamento etico). PREMIAZIONI 36. Premiazioni Fase Regolare a) la squadra vincente il girone unico di serie A, valido per il Campionato Nazionale Gazzetta Football League; b) le squadre vincenti i due gironi di serie B; c) la squadra più corretta e disciplinata della serie A (Premio Fair Play); d) la squadra più corretta e disciplinata dei due gironi di serie B (Premio Fair Play); e) il miglior marcatore e il miglior portiere della serie A; f) il miglior marcatore e il miglior portiere della serie B; g) la miglior squadra del mese di serie A e di serie B; h) il miglior giocatore del mese di serie A e di serie B. 37. Premiazioni Fase Finale (Play Off e Play Out): a) le prime quattro (4) squadre classificate ai Play Off; b) le prime due (2) squadre classificate ai Play Out; c) il miglior giocatore della Finale per il Titolo 2015/2016; d) il miglior giocatore del Campionato 2015/2016. DISPOSIZIONI FINALI 38. Il Comitato Organizzatore invierà settimanalmente il Comunicato Ufficiale relativo agli incontri disputati, con classifiche, ammonizioni ed espulsioni. I Comunicati saranno inoltre pubblicati sul sito ufficiale 39. Il Comitato Organizzatore declina ogni responsabilità per incidenti o danni che possono verificarsi prima, durante e dopo lo svolgimento delle gare, salvo quanto previsto dal rapporto assicurativo ASI Italia. 40. Il Comitato Organizzatore si riserva inoltre la facoltà di adire le vie legali nei confronti delle squadre, dei singoli atleti o dei sostenitori che si rendano responsabili di gravi atti di intemperanza e violenza verso persone o cose durante lo svolgimento della manifestazione. Verona 03/09/2015 S E G R E T E R I A C AM P I O N AT I AR E A S P O R T / AS I V E R O N A Via Sansovino Verona (zona stadio) tel. 045/ fax 045/ Regolamento calciotto 2015/2016 6

26 CAMPIONATO INDOOR DI CALCIO A 5 13 Trofeo L ARENA Il Giornale di Verona V E R O N A 5 O T T O B R E 201 5 21 M A G G I O 2 0 1 6 REGOLAMENTO GARA

26 CAMPIONATO INDOOR DI CALCIO A 5 13 Trofeo L ARENA Il Giornale di Verona V E R O N A 5 O T T O B R E 201 5 21 M A G G I O 2 0 1 6 REGOLAMENTO GARA 26 CAMPIONATO INDOOR DI CALCIO A 5 13 Trofeo L ARENA Il Giornale di Verona V E R O N A 5 O T T O B R E 201 5 21 M A G G I O 2 0 1 6 REGOLAMENTO GARA FORMULA TECNICA E REGOLE DI GIOCO APPLICATE 1. Il Campionato

Dettagli

MOVIMENTO SPORTIVO POPOLARE ITALIA COMITATO PROVINCIALE DI VERONA MANIFESTAZIONE PROMOZIONALE OPEN DI CALCIO A 5 CENTRO SPORTIVO SAN FLORIANO

MOVIMENTO SPORTIVO POPOLARE ITALIA COMITATO PROVINCIALE DI VERONA MANIFESTAZIONE PROMOZIONALE OPEN DI CALCIO A 5 CENTRO SPORTIVO SAN FLORIANO MOVIMENTO SPORTIVO POPOLARE ITALIA COMITATO PROVINCIALE DI VERONA Ente di Promozione Sportiva Riconosciuto dal CONI PIANETA CALCIO A5 di CALCIO A5 8 TROFEO MANIFESTAZIONE PROMOZIONALE OPEN DI CALCIO A

Dettagli

CHAMPIONS LEAGUE. Torneo di calcio a 7 I) REGOLAMENTO GENERALE

CHAMPIONS LEAGUE. Torneo di calcio a 7 I) REGOLAMENTO GENERALE C.U.S. FOGGIA A.S.D. Via Napoli, 109 71122 Foggia CHAMPIONS LEAGUE Torneo di calcio a 7 I) REGOLAMENTO GENERALE Articolo 1 Iscrizioni. Il Campionato Champions League 2015 è aperto a tutti (universitari

Dettagli

3 MEMORIAL DON FRANCO SACCO 2016. Organizzato dall Oratorio Centro Giovanile REDENTORE Bari

3 MEMORIAL DON FRANCO SACCO 2016. Organizzato dall Oratorio Centro Giovanile REDENTORE Bari 3 MEMORIAL DON FRANCO SACCO 2016 Organizzato dall Oratorio Centro Giovanile REDENTORE Bari Regolamento del Torneo IL TORNEO E RISERVATO A TUTTI I GIOCATORI CHE ABBIANO COMPIUTO IL 30 ANNO DI ETA AL MOMENTO

Dettagli

quarta edizione 2015 Memorial Massimo Armellini - regolamento -

quarta edizione 2015 Memorial Massimo Armellini - regolamento - PARAGRAFO 1: PARTECIPANTI quarta edizione 2015 Memorial Massimo Armellini - regolamento - Il Torneo di calcio a 8 GAMING CUP è un Torneo riservato alle Società Operatrici di scommesse Eurobet, Paddy Power,

Dettagli

REGOLAMENTO. Sono ammessi in campo e in distinta gara 2 giocatori tesserati di cui uno non oltre la 1 categoria calcio a 11 o C2 calcio a 5

REGOLAMENTO. Sono ammessi in campo e in distinta gara 2 giocatori tesserati di cui uno non oltre la 1 categoria calcio a 11 o C2 calcio a 5 REGOLAMENTO LIMITAZIONI campionati SERIE A Sono ammessi in campo e in distinta gara 2 giocatori tesserati di cui uno non oltre la 1 categoria calcio a 11 o C2 calcio a 5 Sono considerati di pari livello

Dettagli

REGOLAMENTO 2015 / 2016

REGOLAMENTO 2015 / 2016 REGOLAMENTO 2015 / 2016 ART. 1 COMPOSIZIONE DEL CAMPIONATO Il Campionato Amatoriale è a scopo ricreativo e destinato ai soli soci maggiorenni dell A.S.D. SUMMER GAMES è composto da10 squadre, raggruppate

Dettagli

REGOLAMENTO CSI LAZIO - CALCIO A 11

REGOLAMENTO CSI LAZIO - CALCIO A 11 REGOLAMENTO CSI LAZIO - CALCIO A 11 Validità dei regolamenti La fase finale dei Campionati Regionali 2014 si svolge secondo quanto stabilito dal Regolamento generale pubblicato su Sport in regola -Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO FIVE LEAGUE 2013/2014

REGOLAMENTO FIVE LEAGUE 2013/2014 REGOLAMENTO FIVE LEAGUE 2013/2014 Alla tredicesima edizione del campionato amatoriale di calcio a 5 partecipano 40 squadre che vengono suddivise per sorteggio in 4 gironi da 10 squadre che daranno vita

Dettagli

REGOLAMENTO. Squadre partecipanti Al torneo saranno ammesse 9 squadre. Ogni squadra giocherà una partita a settimana per tutta la durata del torneo

REGOLAMENTO. Squadre partecipanti Al torneo saranno ammesse 9 squadre. Ogni squadra giocherà una partita a settimana per tutta la durata del torneo REGOLAMENTO Sede, date, giorni e orari Il torneo Vamos a Madrid, organizzato dall Acsi in collaborazione con Quasi Gol, si disputerà a Milano nei seguenti centri sportivi: Masseroni 1 (Via Madruzzo 3)

Dettagli

LEGA CALCIO UISP BERGAMO

LEGA CALCIO UISP BERGAMO REGOLAMENTO CAMPIONATO PROVINCIALE DI CALCIO A 7 REGOLAMENTO ORGANICO ART. 1 - DOVERI DELLE SQUADRE E DEI TESSERATI a) Le squadre iscritte al Campionato Provinciale di Calcio a 7 hanno il dovere dell osservanza

Dettagli

MEMORIAL Sergio Abbati

MEMORIAL Sergio Abbati 2011 MEMORIAL Sergio Abbati REGOLAMENTO: Art. 1) Ogni società potrà tesserare un massimo di 16 giocatori. Il tesseramento si chiuderà Giovedì 3 Giugno 2011. Dopo tale data non potranno essere tesserati

Dettagli

GAZZETTA CUP 2014 REGOLAMENTO

GAZZETTA CUP 2014 REGOLAMENTO GAZZETTA CUP 2014 REGOLAMENTO Norme Generali Location La competizione si svolge a Bari, Bolzano, Cagliari, Catania, Cosenza, Macerata, Milano, Napoli, Padova, Reggio Emilia, Roma e Torino. Categorie e

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE CAMPIONATI SUPERLEAGUE CALCIO A 5 E CALCIO A 7

REGOLAMENTO GENERALE CAMPIONATI SUPERLEAGUE CALCIO A 5 E CALCIO A 7 REGOLAMENTO GENERALE CAMPIONATI SUPERLEAGUE CALCIO A 5 E CALCIO A 7 1. ISCRIZIONE AI CAMPIONATI E QUOTA DI CAMPO L iscrizione ad ogni campionato è gratuita. Le squadre che si iscrivono ad ogni singola

Dettagli

ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014

ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014 ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014 -TESSERAMENTO GIOCATORI I tesseramenti dei calciatori / dirigenti saranno ammessi fino al 31/12/2012 senza alcuna deroga. I giocatori che non avranno

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO CALCIO COPPA CITTÀ DI SINNAI 2008. Premessa

REGOLAMENTO TORNEO CALCIO COPPA CITTÀ DI SINNAI 2008. Premessa REGOLAMENTO TORNEO CALCIO COPPA CITTÀ DI SINNAI 2008 Premessa allegato "A" alla delibera di G.C. n 54 del 07.04.2008 Lo spirito che darà vita al Torneo di calcio a 11 Coppa Città di Sinnai 2008 si fonda

Dettagli

CALCIO A 7 NORME DI PARTECIPAZIONE

CALCIO A 7 NORME DI PARTECIPAZIONE CALCIO A 7 NORME DI PARTECIPAZIONE Il Comitato Provinciale della Lega Calcio UISP di Modena, indice ed organizza per la stagione sportiva 2014/2015, l attività di Campionato per le seguenti categorie con

Dettagli

GAZZETTA CUP 2015 REGOLAMENTO

GAZZETTA CUP 2015 REGOLAMENTO GAZZETTA CUP 2015 REGOLAMENTO Norme Generali Location La competizione si svolge a Bari, Bolzano, Cagliari, Catania, Como, Macerata, Milano, Napoli, Padova, Reggio Emilia, Roma e Torino. Categorie e fasce

Dettagli

Bozza REGOLAMENTO 47 TORNEO CALCIO COPPA CITTÀ DI SINNAI

Bozza REGOLAMENTO 47 TORNEO CALCIO COPPA CITTÀ DI SINNAI COMUNE DI SINNAI PROVINCIA DI CAGLIARI Bozza REGOLAMENTO 47 TORNEO CALCIO COPPA CITTÀ DI SINNAI Premessa Lo spirito che darà vita al 47 Torneo di calcio a 11 Coppa Città di Sinnai 2014 si fonda sul principio

Dettagli

REGOLAMENTO 2011. Art. 1 COME ISCRIVERSI

REGOLAMENTO 2011. Art. 1 COME ISCRIVERSI REGOLAMENTO 2011 Art. 1 COME ISCRIVERSI somma di 350,00 nei seguenti modi: 1. Bonifico Bancario c.c. 2. Assegno non trasferibile intestato alla A.S.D. Stella Azzurra. 3. In contanti presso la sede in via

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE

REGOLAMENTO UFFICIALE REGOLAMENTO UFFICIALE ART. 1- Durata del torneo. Il torneo avrà inizio il giorno sabato 31 MAGGIO 2014 e terminerà il giorno lunedi 02 GIUGNO 2014. L Organizzazione si riserva il diritto, per esigenze

Dettagli

REGOLAMENTO CAMPIONATO C.S.I. di CALCIO a 11 MASCHILE

REGOLAMENTO CAMPIONATO C.S.I. di CALCIO a 11 MASCHILE REGOLAMENTO CAMPIONATO C.S.I. di CALCIO a 11 MASCHILE A - NORME SPECIFICHE ATTIVITA Calcio11- art.1: CAMPIONATO 2013-2014 Le data di svolgimento del campionato provinciale calcio Maschile a 11: - Inizio

Dettagli

11^ campionato amatoriale calcio a 5 STAGIONE 2013/2014

11^ campionato amatoriale calcio a 5 STAGIONE 2013/2014 REGOLAMENTO CAMPIONATO AMATORIALE ART. 1 COMPOSIZIONE DEL CAMPIONATO E TRASFERIMENTI Il Campionato Amatoriale è a carattere ricreativo e destinato ai soli soci dell A.S.D. ARCADIA Termoli Calcio a 5,è

Dettagli

CAMPIONATO DI PALLANUOTO MASCHILE Serie A2 Edizione 2014/2015 Approvato con delibera n. 229 Consiglio Federale del 30.09.2014

CAMPIONATO DI PALLANUOTO MASCHILE Serie A2 Edizione 2014/2015 Approvato con delibera n. 229 Consiglio Federale del 30.09.2014 CAMPIONATO DI PALLANUOTO MASCHILE Serie A2 Edizione 2014/2015 Approvato con delibera n. 229 Consiglio Federale del 30.09.2014 Iscrizione Tassa Gara Sono ammesse al Campionato Nazionale di Pallanuoto Maschile

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE n. 37 del 28 maggio 2014

COMUNICATO UFFICIALE n. 37 del 28 maggio 2014 COMUNICATO UFFICIALE n. 37 del 28 maggio 2014 CAMPIONATO NAZIONALE DI SERIE A DI CALCIO A 11 (Stagione Sportiva 2013/2014) REGOLAMENTO 1. SQUADRE PARTECIPANTI ED ORGANICO DELLA MANIFESTAZIONE La Federazione

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO Regolamento Campionato serie C regionale A.S. 2014/2015 Formula di svolgimento: Fase di qualificazione. Fase ad orologio. Play-off. Fase di

Dettagli

Campionato Serie C Regionale

Campionato Serie C Regionale Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA Fax: 0965 598440 -Tel: 0965 598441 e-mail: ufficiogare@fip.it internet: www.fip.it/calabria COMUNICATO UFFICIALE

Dettagli

GIRLS FUTSAL CUP 2015/2016

GIRLS FUTSAL CUP 2015/2016 Centro Sportivo Italiano Comitato di Bologna Via M.E.Lepido, 196/3-40133 Bologna. Tel. 051 6417987. Fax 051 406578. www.csibologna.it - calcio5@csibologna.it Seguici su facebook.com/csibologna GIRLS FUTSAL

Dettagli

19 CAMPIONATO DRIBBLING 2009-2010 REGOLAMENTO

19 CAMPIONATO DRIBBLING 2009-2010 REGOLAMENTO 19 CAMPIONATO DRIBBLING 2009-2010 REGOLAMENTO 1)IL CAMPIONATO SI SVOLGERA AL CENTRO SPORTIVO DRIBBLING IN COLLABORAZIONE CON CASA DELLO SPORT, ART E PARQUET E ENDAS. 2)OGNI SQUADRA ISCRITTA AL CAMPIONATO

Dettagli

STRUTTURAZIONE E REGOLAMENTAZIONE FASI FINALI PROVINCIALI CALCIO A 5 CALCIO A 7 MASCHILE

STRUTTURAZIONE E REGOLAMENTAZIONE FASI FINALI PROVINCIALI CALCIO A 5 CALCIO A 7 MASCHILE STRUTTURAZIONE E REGOLAMENTAZIONE FASI FINALI PROVINCIALI CALCIO A 5 CALCIO A 7 MASCHILE FASI FINALI PROVINCIALI Le Fasi Finali Provinciali c5/c7 sono parte integrante dei Campionati 2013/14 e la mancata

Dettagli

PIGIESSIADI. 30 maggio - 2 giugno 2015 REGOLAMENTO CALCIO A 5 CATEGORIA MICRO-MINI

PIGIESSIADI. 30 maggio - 2 giugno 2015 REGOLAMENTO CALCIO A 5 CATEGORIA MICRO-MINI Categorie e limiti di età. MICRO - MINI 2004/2005/2006/2007 PROPAGANDA 2002/2003 UNDER 15 2000/2001 UNDER 18 1997/1998/1999 LIBERA 1996 e prec. PIGIESSIADI 30 maggio - 2 giugno 2015 REGOLAMENTO CALCIO

Dettagli

Alla conclusione del torneo saranno assegnati i seguenti premi: persone Miglior Giocatore, Miglior Portiere e Capocannoniere

Alla conclusione del torneo saranno assegnati i seguenti premi: persone Miglior Giocatore, Miglior Portiere e Capocannoniere La ROMA NORD CHAMPIONSHIP organizza la SERIE A, torneo di calcio a 5 infrasettimanale e serale; il torneo, che si svolgerà tutti gli anni, vuole caratterizzarsi per il livello tecnico e la serietà di tutti

Dettagli

Regolamento Campionato Serie A 2013-2014

Regolamento Campionato Serie A 2013-2014 Regolamento Campionato Serie A 2013-2014 ART. 1 TESSERAMENTO 1. Ogni squadra al momento dell iscrizione dovrà indicare un Referente, che potrà essere anche un partecipante al Torneo, il quale curerà i

Dettagli

REGOLAMENTO COPPA PRIMAVERA CALCIO A 5 - CALCIO A 7

REGOLAMENTO COPPA PRIMAVERA CALCIO A 5 - CALCIO A 7 REGOLAMENTO COPPA PRIMAVERA CALCIO A 5 - CALCIO A 7 STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 ART. 1 - FORMULA DEL CAMPIONATO Calcio a 5 Il campionato prevede gironi all italiana di Serie A2 composti da un massimo di

Dettagli

CAMPIONATI NAZIONALI DI CACIO A 11 REGOLAMENTO GENERALE FASE PROVINCIALE 44ª COPPA CITTA DI CAVA CALCIO A 11

CAMPIONATI NAZIONALI DI CACIO A 11 REGOLAMENTO GENERALE FASE PROVINCIALE 44ª COPPA CITTA DI CAVA CALCIO A 11 COMITATO PROVINCIALE DI CAVA DE TIRRENI c/o Stadio Comunale S.Lamberti C.so Mazzini, 210 Cava de Tirreni (SA) e-mail: info@csicava.it www.csicava.it Telefax 089/461602 ANNO SPORTIVO 2015/2016 CAMPIONATI

Dettagli

CAMPIONATO SABATO QUASI GOL 2015-2016. Regolamento:

CAMPIONATO SABATO QUASI GOL 2015-2016. Regolamento: Sede, date, giorni e orari CAMPIONATO SABATO QUASI GOL 2015-2016 Regolamento: Il campionato, organizzato da ACSI in collaborazione con Quasi Gol, si disputerà a Milano nei seguenti centri sportivi: Centro

Dettagli

11 CAMPIONATO DI CALCIO A 7

11 CAMPIONATO DI CALCIO A 7 11 CAMPIONATO DI CALCIO A 7 COORDINAMENTO PROVINCIALE CALCIO A 7 OPES AREZZO INIZIO CAMPIONATO LUNEDI 12 OTTOBRE 2015. Per la stagione sportiva 2015/2016 il campionato verterà su tre fasi e segnatamente:

Dettagli

PALLAVOLO AMATORI FASE LOCALE DEL CAMPIONATO REGIONALE E NAZIONALE CSI STAGIONE SPORTIVA 2012-2013

PALLAVOLO AMATORI FASE LOCALE DEL CAMPIONATO REGIONALE E NAZIONALE CSI STAGIONE SPORTIVA 2012-2013 PALLAVOLO AMATORI FASE LOCALE DEL CAMPIONATO REGIONALE E NAZIONALE CSI STAGIONE SPORTIVA 2012-2013 REGOLAMENTO UFFICIALE A cura della Commissione Tecnica Pallavolo CENTRO SPORTIVO ITALIANO - COMITATO PROVINCIALE

Dettagli

SPORTING MAGI A.S.D. VIA MANDRE, 6 PONTE DELLA PRIULA (TV) TEL. 347.5948479 sportingmagi@libero.it

SPORTING MAGI A.S.D. VIA MANDRE, 6 PONTE DELLA PRIULA (TV) TEL. 347.5948479 sportingmagi@libero.it SPORTING MAGI A.S.D. VIA MANDRE, 6 PONTE DELLA PRIULA (TV) TEL. 347.5948479 sportingmagi@libero.it REGOLAMENTO - NORME ART. 1 SPORTING MAGI A.S.D. indice ed organizza il 2^ TORNEO di calcio a 5, per giocatori

Dettagli

7 TORNEO DI CALCIO A 5 REGOLAMENTO

7 TORNEO DI CALCIO A 5 REGOLAMENTO 7 TORNEO DI CALCIO A 5 REGOLAMENTO ART.1 Il CRAL UNINA DELLA CONOSCENZA dell Università di Napoli Federico II indice ed organizza, con la collaborazione tecnica dell AICS C.P. Napoli, il Torneo Amatoriale

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO Regolamento Campionato serie C regionale A.S. 2013/2014 Formula di svolgimento: fase di qualificazione, fase ad orologio più Play-off e eventuali

Dettagli

Oggetto: Richiesta squadre vincenti per Campionato Nazionale di Calcio a 7 Riccione 5-6-7-8 giugno 2014.

Oggetto: Richiesta squadre vincenti per Campionato Nazionale di Calcio a 7 Riccione 5-6-7-8 giugno 2014. Roma, 06.03.2014 Prot.n.176 Ai Presidenti dei Comitati Regionali AICS dei Comitati Provinciali AICS ------------------- Loro Sedi Oggetto: Richiesta squadre vincenti per Campionato Nazionale di Calcio

Dettagli

UISP - LEGA CALCIO COMITATO PROVINCIALE DI GROSSETO

UISP - LEGA CALCIO COMITATO PROVINCIALE DI GROSSETO UISP - LEGA CALCIO COMITATO PROVINCIALE DI GROSSETO 1 TROFEO ENZO BASTOGI dall 8 Giugno 2015 TORNEO DI CALCIO A 5 c/o CIRCOLO TENNIS ORBETELLO ASD Via Giovanni da Orbetello 2 58015 Orbetello (Gr) 0564/867539

Dettagli

Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica

Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica CAMPIONATI A SQUADRE... 2 Articolo 1.1. - Serie A/1 maschile... 2 Articolo 1.2. - Serie A/2 maschile... 4 Articolo

Dettagli

4^ CAMPIONATO AMATORIALE FRANCIGENA CUP E AVIS CUP REGOLAMENTO TECNICO UFFICIALE

4^ CAMPIONATO AMATORIALE FRANCIGENA CUP E AVIS CUP REGOLAMENTO TECNICO UFFICIALE 1. CALENDARIO. 4^ CAMPIONATO AMATORIALE FRANCIGENA CUP E AVIS CUP REGOLAMENTO TECNICO UFFICIALE Il calendario ufficiale del 4 Campionato Amatoriale di calcio a 5 Francigena Cup e Avis Cup, verrà consegnato

Dettagli

NORME DI PARTECIPAZIONE 2014/2015

NORME DI PARTECIPAZIONE 2014/2015 Lega Calcio Venezia NORME DI PARTECIPAZIONE 2014/2015 UISP LEGA CALCIO VENEZIA CAMPIONATO PROVINCIALE AMATORIALE" DI CALCIO 11 L UISP Lega Calcio Venezia in collaborazione con il S.T.A. indice ed organizza

Dettagli

JUNIOR TIM CUP 2013. Art 8 - Giustizia sportiva La Giustizia sportiva sarà amministrata dagli Organi giudicanti CSI.

JUNIOR TIM CUP 2013. Art 8 - Giustizia sportiva La Giustizia sportiva sarà amministrata dagli Organi giudicanti CSI. JUNIOR TIM CUP 2013 IL CALCIO NEGLI ORATORI REGOLAMENTO Premessa: Il Regolamento è applicato integralmente nella fase Nazionale di JUNIOR TIM CUP 2013. Per la fase territoriale, organizzata dal CSI Milano,

Dettagli

Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori

Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori Societa affiliata alla Fipav e all MSP Manofuori Cup Non è necessario essere Campioni per divertirsi giocando a pallavolo L Associazione Culturale

Dettagli

5 MEMORIAL Dario Riva - REGOLAMENTO

5 MEMORIAL Dario Riva - REGOLAMENTO 5 MEMORIAL Dario Riva - REGOLAMENTO ARTICOLO 1 (NORME GENERALI) 1. L ASD ORATORIO OGGIONO, in collaborazione con il CSI di Lecco e con il patrocinio della Regione Lombardia, della Provincia di Lecco e

Dettagli

REGOLAMENTO LIGA SPORTUNO CALCIO A 7

REGOLAMENTO LIGA SPORTUNO CALCIO A 7 REGOLAMENTO LIGA SPORTUNO CALCIO A 7 WWW.GENERAZIONECALCETTO.COM ART. 0 Principi e Obiettivi L articolo zero si chiama tale perché viene prima di tutto. Se ci fossero dubbi e/o divergenze di pensiero con

Dettagli

2 Torneo Universitario di CALCIO A 5 Memorial Mario del Sordo

2 Torneo Universitario di CALCIO A 5 Memorial Mario del Sordo C.U.S. FOGGIA A.S.D. Via Napoli, 109 71122 Foggia 2 Torneo Universitario di CALCIO A 5 Memorial Mario del Sordo IL CUS FOGGIA ORGANIZZA IL PRIMO TORNEO DI CALCIO A 5 PER TUTTI I DIPARTIMENTI DELL UNIVERSITA

Dettagli

1 TROFEO PERUGIA CUP 1 TROFEO PERUGIA CUP

1 TROFEO PERUGIA CUP 1 TROFEO PERUGIA CUP 1 TROFEO PERUGIA CUP Il Comitato Regionale Umbria della F.I.G.C. indice ed organizza il 1 TROFEO PERUGIA CUP Campo Federale di Prepo R E G O L A M E N T O U F F I C I A L E STAGIONE SPORTIVA 2011/2012

Dettagli

NORME DI RIFERIMENTO PER L ATTIVITA DEI CAMPIONATI DI CATEGORIA E PER L ATTIVITA PROMOZIONALE

NORME DI RIFERIMENTO PER L ATTIVITA DEI CAMPIONATI DI CATEGORIA E PER L ATTIVITA PROMOZIONALE CATEGORIE: PRIMI CALCI A 6 NATI 2008-2009 PICCOLI AMICI A 6 NATI 2006-2007 PULCINI A 6 NATI 2004-2005 ESORDIENTI A 7 NATI 2002-2003 ESORDIENTI A 11 NATI 2002-2003 GIOVANISSIMI A 11 NATI 2000-2001 ALLIEVI

Dettagli

Oggetto: Richiesta squadre vincenti per Campionato Nazionale di Calcio a 7 Trapani 23-26 maggio 2013.

Oggetto: Richiesta squadre vincenti per Campionato Nazionale di Calcio a 7 Trapani 23-26 maggio 2013. Roma, 01.03.2013 Prot.n. 217 Ai Presidenti dei Comitati Regionali AICS dei Comitati Provinciali AICS ------------------- Loro Sedi Oggetto: Richiesta squadre vincenti per Campionato Nazionale di Calcio

Dettagli

I Torneo interdipartimentale di CALCIO A 5. Mario Del Sordo

I Torneo interdipartimentale di CALCIO A 5. Mario Del Sordo C.U.S. FOGGIA A.S.D. Via Napoli, 109 71122 Foggia I Torneo interdipartimentale di CALCIO A 5 Mario Del Sordo IL CUS FOGGIA IN COLLABORAZIONE CON L'ASSOCIAZIONE STUDENTESCA AREA NUOVA ORGANIZZA IL PRIMO

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO AICS REGOLAMENTO GENERALE

CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO AICS REGOLAMENTO GENERALE PREMESSA CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO AICS La parte iniziale del regolamento è riferita alle norme di carattere generale inerenti l organizzazione dei Campionati di: Calcio a 5 maschile e femminile,

Dettagli

A.S.D. Montello C.A.V.

A.S.D. Montello C.A.V. A.S.D. Montello C.A.V. 31040 VOLPAGO DEL MONTELLO (TREVISO) Stadio Comunale: Volpago del Montello (TV) Via Sansovino n. 7 Colori sociali: bianco celeste Telefono e fax 0423 871496 e-mail calciomontello@libero.it

Dettagli

TORNEO NAZIONALE DI CALCIO DONATORI SANGUE FIDAS

TORNEO NAZIONALE DI CALCIO DONATORI SANGUE FIDAS regolamento 2016 TORNEO NAZIONALE DI CALCIO DONATORI SANGUE FIDAS PRIMIERO E VANOI (TN) sabato 18 e domenica 19 giugno 2016 ASSOCIAZIONE FELTRINA DONATORI VOLONTARI SANGUE - ONLUS 1. NORME GENERALI QUALI

Dettagli

REGOLAMENTO SUPERCOPPA 2015 2016

REGOLAMENTO SUPERCOPPA 2015 2016 REGOLAMENTO SUPERCOPPA 2015 2016 Rappresentanza, Iscrizioni, Doveri e Obblighi. Articolo 1 Rappresentanza 1.01 La Divisione Calcio a Cinque organizza la Supercoppa stagione Sportiva 2015/2016, riservata

Dettagli

PRINCIPI E NORME DI PARTECIPAZIONE AL TORNEO

PRINCIPI E NORME DI PARTECIPAZIONE AL TORNEO PRINCIPI E NORME DI PARTECIPAZIONE AL TORNEO 1. Potranno partecipare ai tornei solo giocatori amatoriali. Per quanto concerne gli esterni sono esclusi tutti i tesserati FIGC di qualsiasi categoria. Potranno

Dettagli

Regolamento CALCIO. Comitato di Como. D. Time-Out

Regolamento CALCIO. Comitato di Como. D. Time-Out Comitato di Como Regolamento CALCIO D. Time-Out Verrà applicato in tutte le categorie, anche in quelle che non rientrano nei Campionati Nazionali. Ogni squadra potrà richiedere una sospensione di 2 per

Dettagli

Sito internet: www.italialeaguecalcio.it E-mail: info@italialeaguecalcio.it REGOLAMENT0 GENERALE. Aggiornato al Sabato 23 Giugno 2012

Sito internet: www.italialeaguecalcio.it E-mail: info@italialeaguecalcio.it REGOLAMENT0 GENERALE. Aggiornato al Sabato 23 Giugno 2012 ITALIA LEAGUE CALCIO WWW.ITALIALEAGUECALCIO.IT Campionato Provinciale Bergamo calcio a 5 2012-13 Il primo Campionato Amatoriale che si svolge in 20 Province contemporaneamente Ad ogni squadra un kit di

Dettagli

ATTIVITÀ UFFICIALE DELLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI di COMPETENZA del COMITATO REGIONALE LOMBARDIA

ATTIVITÀ UFFICIALE DELLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI di COMPETENZA del COMITATO REGIONALE LOMBARDIA ATTIVITÀ UFFICIALE DELLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI di COMPETENZA del COMITATO REGIONALE LOMBARDIA La Lega Nazionale Dilettanti - in attuazione delle disposizioni di cui all'art. 49, punto 1, lett. c),

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 65

Comunicato Ufficiale N. 65 Stagione Sportiva 2014/2015 Comunicato Ufficiale N. 65 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque 3.1. ATTIVITA NAZIONALE STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

I GIOCATORI SPROVVISTI DI UNO DEI DOCUMENTI SOPRA INDICATI NON POTRA' IN ALCUN CASO PRENDERE PARTE ALLE GARE DI CAMPIONATO

I GIOCATORI SPROVVISTI DI UNO DEI DOCUMENTI SOPRA INDICATI NON POTRA' IN ALCUN CASO PRENDERE PARTE ALLE GARE DI CAMPIONATO 1) ISCRIZIONE SQUADRE E LISTA GIOCATORI 2) CAUZIONE, QUOTE DI PARTECIPAZIONE E DI PARTITE 3) PERIODO DI SVOLGIMENTO, NUMERO SQUADRE E GIRONI 4) MODALITA' DI SVOLGIMENTO TORNEO 5) MODALITA' DI SVOLGIMENTO

Dettagli

Oggetto: Richiesta squadre vincenti per Campionato Nazionale di Calcio a 7 Siracusa 5-8 maggio 2011.

Oggetto: Richiesta squadre vincenti per Campionato Nazionale di Calcio a 7 Siracusa 5-8 maggio 2011. Roma, 11.02.2011 Prot.n.187 Ai Presidenti dei Comitati Regionali AICS ------------------- Loro Sedi Oggetto: Richiesta squadre vincenti per Campionato Nazionale di Calcio a 7 Siracusa 5-8 maggio 2011.

Dettagli

Primo torneo DON BOSCO CATEGORIA ALLIEVI E GIOVANISSIMI

Primo torneo DON BOSCO CATEGORIA ALLIEVI E GIOVANISSIMI L ASD Calcio Giovanile Metropolitano e la Lega Calcio Uisp di Cagliari, organizzano la 1 edizione del Mundialito Giovanile Metropolitano, al quale parteciperà una selezione di squadre della categoria Allievi

Dettagli

TORNEO NAZIONALE DI CALCIO A SETTE GIOCATORI PER DONATORI DI SANGUE

TORNEO NAZIONALE DI CALCIO A SETTE GIOCATORI PER DONATORI DI SANGUE TORNEO NAZIONALE DI CALCIO A SETTE GIOCATORI PER DONATORI DI SANGUE FONZASO (BL) 28-29 giugno 2008 REGOLAMENTO 1. NORME GENERALI QUALI ASSOCIAZIONI POSSONO P PARTECIPARE: Al torneo possono partecipare

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 066

Comunicato Ufficiale N. 066 Stagione Sportiva 2015/2016 Comunicato Ufficiale N. 066 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque 3.1. ATTIVITA NAZIONALE STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

CAMPIONATI ECCELLENZA e PROMOZIONE Art.1) ORGANIZZAZIONE I comitati provinciali CSI di Firenze Pistoia - Prato indicono e le rispettive commissioni

CAMPIONATI ECCELLENZA e PROMOZIONE Art.1) ORGANIZZAZIONE I comitati provinciali CSI di Firenze Pistoia - Prato indicono e le rispettive commissioni CAMPIONATI ECCELLENZA e PROMOZIONE Art.1) ORGANIZZAZIONE I comitati provinciali CSI di Firenze Pistoia - Prato indicono e le rispettive commissioni calcio organizzano i campionati interprovinciali di calcio

Dettagli

LEGA CALCIO UISP FORLI -CESENA. Categorie: ECCELLENZA e DILETTANTI

LEGA CALCIO UISP FORLI -CESENA. Categorie: ECCELLENZA e DILETTANTI LEGA CALCIO UISP FORLI -CESENA 6 CAMPIONATO PROVINCIALE 6 COPPA UISPFC di CALCIO a 11 Categorie: ECCELLENZA e DILETTANTI Norme di Partecipazione e Deroghe al Regolamento Nazionale di Calcio a 11 Stagione

Dettagli

REGOLAMENTO GC CUP CALCIO A 5

REGOLAMENTO GC CUP CALCIO A 5 REGOLAMENTO GC CUP CALCIO A 5 WWW.GENERAZIONECALCETTO.COM ART. 0 Principi e Obiettivi L articolo zero si chiama tale perché viene prima di tutto. Se ci fossero dubbi e/o divergenze di pensiero con quanto

Dettagli

Comunicato Ufficiale N.64

Comunicato Ufficiale N.64 1. COMUNICAZIONI DELLA F.I.G.C. 2. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D. Stagione Sportiva 2014/2015 Comunicato Ufficiale N.64 3. COMUNICAZIONI DELLA DIVISIONE CALCIO A CINQUE 3.1.1. ATTIVITA NAZIONALE STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

CAMPIONATO REGIONALE CALCIO A 7-2015 CAT. OPEN MASCHILE C.U. N. 5

CAMPIONATO REGIONALE CALCIO A 7-2015 CAT. OPEN MASCHILE C.U. N. 5 CAMPIONATO REGIONALE DI CALCIO A 7-2015 CAT. OPEN MASCHILE C.U. N. 5 1 R E G O L A M E N T O Art. 1 Partecipazione Alla fase regionale vengono ammesse per ciascuno dei tornei svolti nella regione la squadra

Dettagli

Regolamento Campionato Nazionale calcio a 5 cat. Open Fase Provinciale

Regolamento Campionato Nazionale calcio a 5 cat. Open Fase Provinciale CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO DI NOVARA Gozzano 10-09-2014 Regolamento Campionato Nazionale calcio a 5 cat. Open Fase Provinciale Premessa Nello svolgimento dell attività sportiva del CSI in caso di

Dettagli

REGOLAMENTO SEASON 2015/2016

REGOLAMENTO SEASON 2015/2016 Art. 1 ISCRIZIONE E ORGANIZZAZIONE REGOLAMENTO SEASON 2015/2016 L Organizzazione del "Pezzana Orange" è a cura del Torneo Pezzana e dell Orange League presso il Circolo FUTBOLCLUB. Il costo dell iscrizione

Dettagli

REGOLAMENTO COPPA ITALIA LEGA PRO 2015/2016

REGOLAMENTO COPPA ITALIA LEGA PRO 2015/2016 NOVEMBRE 2008 COMUNICATO UFFICIALE N. 65/L DEL 5 AGOSTO 2015 LEGA ITALIANA CALCIO PROFESSIONISTICO 65/142 REGOLAMENTO COPPA ITALIA LEGA PRO 2015/2016 La Lega organizza per l'annata sportiva 2015-2016 la

Dettagli

CAMPIONATI DI SOCIETA 2015

CAMPIONATI DI SOCIETA 2015 CAMPIONATI DI SOCIETA 2015 Specialità Petanque. Regolamento Campionati di Società 1 CAMPIONATO di SOCIETA SERIE A MASCHILE Vi partecipano di diritto le prime sei Società classificate nell anno agonistico

Dettagli

CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2015

CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2015 CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2015 Specialità Petanque. Regolamento Campionato di Promozione 1 CAMPIONATO di PROMOZIONE Regionale Al Campionato di Promozione (ex serie C) maschile 2015 possono iscriversi tutte

Dettagli

REGOLAMENTO GC CUP 5 UNDER 21

REGOLAMENTO GC CUP 5 UNDER 21 REGOLAMENTO GC CUP 5 UNDER 21 ART. 0 Principi e Obiettivi L articolo zero si chiama tale perché viene prima di tutto. Se ci fossero dubbi e/o divergenze di pensiero con quanto segue all interno di questo

Dettagli

A.S.D MattiDaLeagueare

A.S.D MattiDaLeagueare Regolamento Torneo Calcio a 5/7 MattiDaLeagueare Art 1: Regole di Gioco Le regole del MattiDaLeagueare sono le stesse ufficiali del calcio a 5 e a 7. E stata abolita la variante della regola del retropassaggio

Dettagli

Regolamento Campionato Serie A Kick Off 2014

Regolamento Campionato Serie A Kick Off 2014 Regolamento Campionato Serie A Kick Off 2014 Art.1 : Ogni gara è giocata da due squadre formate ciascuna da 5 giocatori (di cui un portiere); Art.2 : Ogni gara non può iniziare, o proseguire,se una squadra

Dettagli

61 Torneo VIAREGGIO CUP World Football Tournament COPPA CARNEVALE

61 Torneo VIAREGGIO CUP World Football Tournament COPPA CARNEVALE 61 Torneo VIAREGGIO CUP World Football Tournament COPPA CARNEVALE Art. 1 - Lo Sporting Club Centro Giovani Calciatori a.s.d. di Viareggio indice e organizza, con la collaborazione della F.I.G.C., con il

Dettagli

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2014/2015

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2014/2015 Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2014/2015 CAMPIONATI A SQUADRE... 2 Articolo 1.1. - Serie A/1 maschile.... 2 Articolo 1.2. - Serie A/2

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 037

Comunicato Ufficiale N. 037 Stagione Sportiva 2015/2016 Comunicato Ufficiale N. 037 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque ATTIVITA NAZIONALE STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA

Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA Fax: 0965 598440 -Tel: 0965 598441-346 0825520-346 4133777 e-mail: ufficiogare@fip.it internet: www.calabria.fip.it

Dettagli

DISCIPLINA GARE DI PLAY OFF E DI PLAY OUT- STAGIONE 2012/2013.

DISCIPLINA GARE DI PLAY OFF E DI PLAY OUT- STAGIONE 2012/2013. DISCIPLINA GARE DI PLAY OFF E DI PLAY OUT- STAGIONE 2012/2013. Qui di seguito si riporta la normativa definitiva che disciplina l organizzazione della gare di Play-Off e di Play-Out Il Consiglio Direttivo

Dettagli

REGOLAMENTO ''CHAMPIONS 5'' REGOLE PRINCIPALI - SI RICORDA CHE TUTTI I TESSERATI DEVONO ESSERE IN POSSESSO DEL CERTIFICATO MEDICO PER DISPUTARE IL

REGOLAMENTO ''CHAMPIONS 5'' REGOLE PRINCIPALI - SI RICORDA CHE TUTTI I TESSERATI DEVONO ESSERE IN POSSESSO DEL CERTIFICATO MEDICO PER DISPUTARE IL REGOLAMENTO ''CHAMPIONS 5'' REGOLE PRINCIPALI - SI RICORDA CHE TUTTI I TESSERATI DEVONO ESSERE IN POSSESSO DEL CERTIFICATO MEDICO PER DISPUTARE IL CAMPIONATO. IL PRESIDENTE DELL ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA/SQUADRA

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale Stagione Sportiva 2014/2015 (da redigere su carta intestata della Società organizzatrice)

Dettagli

REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI

REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI Per l organizzazione e lo svolgimento dei Campionati a

Dettagli

REGOLAMENTO CAMPIONATO PROVINCIALE DI CALCIO A 5 STAGIONE SPORTIVA 2015-2016

REGOLAMENTO CAMPIONATO PROVINCIALE DI CALCIO A 5 STAGIONE SPORTIVA 2015-2016 Centro Sportivo Italiano Comitato di Frosinone Tel./Fax 0775/856710 www.csi-fr.it REGOLAMENTO CAMPIONATO PROVINCIALE DI CALCIO A 5 STAGIONE SPORTIVA 2015-2016 Il Comitato Provinciale di Frosinone indice

Dettagli

IL S.A.P. di CATANIA ORGANIZZA. con l apporto tecnico della LEGA CALCIO U.I.S.P. PROVINCIALE CATANIA. sapcatania.it IL TORNEO DI CALCIO A 7

IL S.A.P. di CATANIA ORGANIZZA. con l apporto tecnico della LEGA CALCIO U.I.S.P. PROVINCIALE CATANIA. sapcatania.it IL TORNEO DI CALCIO A 7 IL S.A.P. di CATANIA ORGANIZZA con l apporto tecnico della LEGA CALCIO U.I.S.P. PROVINCIALE CATANIA IL TORNEO DI CALCIO A 7 denominato Un goal per la memoria Edizione 2009/2010 (REGOLAMENTO) 1 REGOLAMENTO

Dettagli

G.S. ENS REGGIO CALABRIA G.S.S. PATAVINI POL. SILENZIOSA ROMANA A.S.D. G.S.S. ENS TORINO

G.S. ENS REGGIO CALABRIA G.S.S. PATAVINI POL. SILENZIOSA ROMANA A.S.D. G.S.S. ENS TORINO Squadre partecipanti: G.S. ENS REGGIO CALABRIA G.S.S. PATAVINI POL. SILENZIOSA ROMANA A.S.D. G.S.S. ENS TORINO PER ULTERIORI INFORMAZIONI info@psromana.it Programma 1 e 2 GIUGNO 2008 Squadre partecipanti:

Dettagli

NUMERO DEI CALCIATORI

NUMERO DEI CALCIATORI IL GIOCO DEL CALCIO A 7 Regolamento Tecnico Edizione per la stagione sportiva 2009/2010 curata, aggiornata e approvata dal Comitato Organizzativo. REGOLA 1 IL TERRENO DI GIUOCO A) DIMENSIONI Il terreno

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO 24 ORE DI CALCIO A 5 PETRITOLI CUP 2 EDIZIONE

REGOLAMENTO TORNEO 24 ORE DI CALCIO A 5 PETRITOLI CUP 2 EDIZIONE REGOLAMENTO TORNEO 24 ORE DI CALCIO A 5 PETRITOLI CUP 2 EDIZIONE L'Associazione di Volontariato "In cammino con Roberto Straccia" ONLUS, in collaborazione con il Comune di Petritoli, organizza la Seconda

Dettagli

Regolamento Ufficiale

Regolamento Ufficiale TORNEO DELLE PARROCCHIE SAN GIOVANNI PAOLO II CALCIO A 5 VI^ EDIZIONE - 2015 Regolamento Ufficiale Il Servizio Diocesano per la Pastorale Giovanile del Vicariato di Roma, in collaborazione con l Unione

Dettagli

Comitato Regionale FRIULI VENEZIA GIULIA

Comitato Regionale FRIULI VENEZIA GIULIA Ufficio Gare Regionale 1 Fase - Qualificazione COMUNICATI N. 63 DEL 20/10/2015 UFFICIO GARE N. 57 Allegato al Campionato Serie D Regionale Formula di svolgimento Le 20 squadre iscritte sono state suddivise

Dettagli

REGOLAMENTO PALLAVOLO OPEN MISTO 2015

REGOLAMENTO PALLAVOLO OPEN MISTO 2015 REGOLAMENTO PALLAVOLO OPEN MISTO 2015 L A.S.D. Murialdo Cefalù, nell ambito delle attività sportive, aggregative e ricreative, indice ed organizza il 5 TORNEO DI PALLAVOLO con il seguente regolamento:

Dettagli

Stagione Sportiva 2012/2013. Comunicato Ufficiale N. 001

Stagione Sportiva 2012/2013. Comunicato Ufficiale N. 001 Stagione Sportiva 2012/2013 Comunicato Ufficiale N. 001 1. COMUNICAZIONI DELLA F.I.G.C. 2. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D. 3. COMUNICAZIONI DELLA DIVISIONE CALCIO A CINQUE 1.1 SITO INTERNET Si segnala che l

Dettagli

CAMPIONI A MILANO. Torneo di calcio a 7 - Edizione 2015-2016. Regolamento della manifestazione

CAMPIONI A MILANO. Torneo di calcio a 7 - Edizione 2015-2016. Regolamento della manifestazione CAMPIONI A MILANO Torneo di calcio a 7 - Edizione 2015-2016 Regolamento della manifestazione Sede, date, giorni e orari Il torneo si svolgerà presso il Centro Sportivo Masseroni di Milano (via Madruzzo,

Dettagli