La popolazione immigrata

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La popolazione immigrata"

Transcript

1 La popolazione immigrata

2 PFPM: paesi a forte pressione migratoria (America Centrale, America del Sud, Africa, Europa Orientale, Asia ad eccezione di Giappone e Israele) PSA: paesi a sviluppo avanzato (America del Nord, Europa Occidentale, Oceania, Giappone e Israele)

3 Ospedalizzazione della popolazione immigrata - Toscana Area Vasta Nord-ovest Maschi % stranieri Primo % primo Secondo % secondo Terzo % terzo Asl 101 Massa Carrara 3,16 ROMANIA 24,7 ALBANIA 20,2 MAROCCO 19,3 Asl 102 Lucca 4,27 ALBANIA 19,1 MAROCCO 16,5 ROMANIA 14,9 Asl 105 Pisa 4,90 ALBANIA 21,4 MAROCCO 17,6 ROMANIA 12,4 Asl 106 Livorno 4,82 ALBANIA 17,5 ROMANIA 15,4 MAROCCO 9,2 Asl 112 Viareggio 3,42 ROMANIA 32,0 ALBANIA 14,7 MAROCCO 14,1 Azienda Ospedaliera Pisana 4,52 ALBANIA 25,7 ROMANIA 10,6 MAROCCO 9,6 Femmine % stranieri Primo % primo Secondo % secondo Terzo % terzo Asl 101 Massa Carrara 6,68 ROMANIA 34,3 MAROCCO 16,6 ALBANIA 14,9 Asl 102 Lucca 8,05 ROMANIA 21,2 ALBANIA 18,1 MAROCCO 15,1 Asl 105 Pisa 9,40 ALBANIA 21,6 ROMANIA 18,1 MAROCCO 11,4 Asl 106 Livorno 9,13 ROMANIA 21,2 ALBANIA 13,0 MAROCCO 8,5 Asl 112 Viareggio 6,74 ROMANIA 39,4 ALBANIA 9,2 MAROCCO 8,6 Azienda Ospedaliera Pisana 6,38 ALBANIA 18,7 ROMANIA 16,4 UCRAINA 5,7 Fonte: Scheda di dimissione ospedaliera, anno 2014

4 Ospedalizzazione della popolazione immigrata - Toscana Area Vasta Centro Maschi % stranieri Primo % primo Secondo % secondo Terzo % terzo Asl 103 Pistoia 4,82 ALBANIA 46,6 ROMANIA 14,2 MAROCCO 11,2 Asl 104 Prato 8,71 CINA 42,1 ALBANIA 19,2 PAKISTAN 7,5 Asl 110 Firenze 4,36 ALBANIA 18,8 ROMANIA 14,1 MAROCCO 6,7 Asl 111 Empoli 6,15 ALBANIA 27,5 MAROCCO 16,3 CINA 14,4 Azienda Ospedaliera Careggi 6,37 ALBANIA 21,0 ROMANIA 18,5 CINA 10,4 Azienda Ospedaliera Meyer 8,65 ALBANIA 22,4 ROMANIA 10,2 MAROCCO 7,8 Femmine % stranieri Primo % primo Secondo % secondo Terzo % terzo Asl 103 Pistoia 9,14 ALBANIA 32,8 ROMANIA 26,5 MAROCCO 9,1 Asl 104 Prato 18,98 CINA 53,8 ALBANIA 11,6 ROMANIA 8,9 Asl 110 Firenze 9,30 ROMANIA 17,5 ALBANIA 14,9 PERU' 9,0 Asl 111 Empoli 12,22 CINA 21,3 ALBANIA 20,3 ROMANIA 11,6 Azienda Ospedaliera Careggi 11,48 ROMANIA 18,5 ALBANIA 14,6 CINA 9,9 Azienda Ospedaliera Meyer 9,51 ALBANIA 22,7 ROMANIA 13,7 CINA 7,4 Fonte: Scheda di dimissione ospedaliera, anno 2014

5 Ospedalizzazione della popolazione immigrata - Toscana Area Sud-est Maschi % stranieri Primo % primo Secondo % secondo Terzo % terzo Asl 107 Siena 2,92 ALBANIA 30,5 ROMANIA 18,6 INDIA 6,7 Asl 108 Arezzo 4,10 ROMANIA 26,3 ALBANIA 17,7 MAROCCO 7,1 Asl 109 Grosseto 4,52 ROMANIA 20,8 ALBANIA 13,8 MAROCCO 8,9 Azienda Ospedaliera Senese 6,00 ALBANIA 19,3 ROMANIA 12,4 KOSOVO 7,5 Femmine % stranieri Primo % primo Secondo % secondo Terzo % terzo Asl 107 Siena 8,56 ROMANIA 31,3 ALBANIA 21,2 MAURIZIO 7,7 Asl 108 Arezzo 8,19 ROMANIA 34,9 ALBANIA 14,4 INDIA 5,5 Asl 109 Grosseto 9,90 ROMANIA 24,6 ALBANIA 12,0 MAROCCO 8,0 Azienda Ospedaliera Senese 8,74 ALBANIA 17,3 ROMANIA 16,9 KOSOVO 7,1 Fonte: Scheda di dimissione ospedaliera, anno 2014

6 25,0 Maschi stranieri: prime cinque cause di ricovero per cittadinanza Traumatismi e avvelenamenti Malattie dell'apparato digerente Tassi di ospedalizzazione (x residenti) per paese di provenienza. Malattie del sistema circolatorio 20,0 Malattie dell'apparato respiratorio Codici V - Ricoveri di natura speciale 15,0 10,0 5,0 0,0 Albania Romania Marocco Cina Senegal Tunisia Pakistan Perù Filippine Macedonia PFPM Fonte: Scheda di dimissione ospedaliera, anni

7 Femmine straniere: prime cinque cause di ricovero per cittadinanza Tassi di ospedalizzazione (x residenti) per paese di provenienza. 160,0 Complicanze della gravidanza, parto e puerperio 140,0 120,0 Malattie dell'apparato digerente Tumori Malattie dell'apparato genitourinario Codici V - Ricoveri di natura speciale 100,0 80,0 60,0 40,0 20,0 0,0 Romania Albania Cina Marocco Perù Ucraina Polonia Nigeria Senegal Filippine PFPM Fonte: Scheda di dimissione ospedaliera, anni

8 Interruzioni volontarie di gravidanza per cittadinanza della donna - Toscana , , , ,0 25, , ,0 10,0 5,0 0 0, Italiani Stranieri % stranieri Fonte: Interruzione volontaria di gravidanza, anni

9 Interruzioni volontarie di gravidanza per cittadinanza della donna Toscana Romania Ccina Aalbania Perù Marocco Nigeria Moldavia Ucraina Filippine Polonia Altri paesi Italiane PSA PFPM Fonte: Interruzione volontaria di gravidanza, anno 2013

10 Rapporto di abortività spontanea (numero di IVG per nati vivi) per cittadinanza - Toscana 1.188,4 644,3 591,5 540,8 487,3 403,0 390,9 297,5 261,8 235,7 166,3 377,1 172,6 205,4 Perù Nigeria Romania Moldavia Ucraina Cina Filippine Russia Polonia Albania Marocco ITALIA PSA PFPM Fonte: Interruzione volontaria di gravidanza, anni

11 Caratteristiche socio-demografiche delle donne che effettuano IVG per cittadinanza - Toscana 61,8 43,8 68,9 50,5 Italia PFPM PSA 63,9 50,7 62, ,7 35,7 30,9 29,6 7,2 5,7 5,4 nubile coniugata separate/divorziate/vedove 8,5 13,6 5,3 Età media (anni): 53,2 44,3 50,0 elementare/media diploma media superiore laurea 30,3 29,0 30,1 24,3 25,4 29,7 % minorenni: 18,3 17,6 12,7 15,9 3,8 1,3 0,0 2,7 6,0 Fonte: Interruzione volontaria di gravidanza, anno 2013 occupata disoccupata/in cerca di lavoro casalinga studentessa/altro

12 Parti per cittadinanza della donna - Toscana Italiana Straniere ,0 25,0 20,0 15,0 12,6 13,9 14,2 16,2 17,7 19,2 21,4 22,8 24,9 25,5 26,1 27,1 27,1 27,5 10,0 % parti donne straniere 5,0 Fonte: Certificato di Assistenza al Parto, anni ,

13 Parti per cittadinanza della donna - Toscana...per le prime cittadinanze Albania 18,2 Romania 16,8 Cina 15,5 Marocco Senegal 2,8 9,7 PFPM 26,4% Italiana 72,5% Perù 2,6 Polonia 1,9 Nigeria Filippine 1,9 1,9 PSA 1,1% Pakistan 1,6 Altro 27,2 Fonte: Certificato di Assistenza al Parto, anno 2014

14 Età media al parto per cittadinanza della donna Toscana 31,5 32,2 31,9 31,5 31,3 33,8 33,3 28,8 28,3 28,8 29,3 28,8 26,4 Albania Romania Cina Marocco Senegal Perù Polonia Nigeria Filippine Pakistan PSA PFPM ITALIA Fonte: Certificato di Assistenza al Parto, anno 2014

15 Titolo di studio medio-basso per cittadinanza della donna - Toscana 76,5 71,5 64,4 67,4 69, ,3 35,6 39,3 33,2 20,3 18,1 6,0 Albania Romania Cina Marocco Senegal Perù Polonia Nigeria Filippine Pakistan PSA PFPM ITALIA Fonte: Certificato di Assistenza al Parto, anno 2014

16 Primipare per cittadinanza della donna - Toscana 54,5 54,8 55,9 49,1 50,0 46,5 43,3 37,8 32,2 32,0 31,3 25,3 26,6 Albania Romania Cina Marocco Senegal Perù Polonia Nigeria Filippine Pakistan PSA PFPM ITALIA Fonte: Certificato di Assistenza al Parto, anno 2014

17 Occupazione per cittadinanza della donna - Toscana 75,5 67,5 58,3 55,9 58,7 64,0 40,6 34,9 22,5 25,9 13,0 13,5 5,2 Albania Romania Cina Marocco Senegal Perù Polonia Nigeria Filippine Pakistan PSA PFPM ITALIA Fonte: Certificato di Assistenza al Parto, anno 2014

18 Dove è stata seguita la gravidanza per cittadinanza Toscana 2,9 4,3 3,2 4,3 4,9 6,6 2,1 5,2 3,6 5,7 2,5 4,0 1,7 8,0 15,7 15,4 13,6 10,5 15,4 3,1 16,4 15,5 22,3 18,3 18,8 20,9 17,8 12,8 22,5 5,0 3,8 13,0 4,5 12,3 2,7 14,1 40,8 57,8 72,7 85,7 68,6 57,9 74,3 68,9 62,1 71,5 63,2 73,9 66,4 41,8 26,1 15,2 Albania Romania Cina Marocco Senegal Perù Polonia Nigeria Filippine Pakistan PSA PFPM ITALIA Consultorio Studio privato Ospedale Nessuna struttura Fonte: Certificato di Assistenza al Parto, anno 2014

19 Proporzione di donne che non effettua visite e/o ecografie per cittadinanza Toscana 3,3 Nessuna visita % Nessuna ecografia % 2,5 2,7 1,7 1,8 1,4 1,4 1,2 1,1 1,5 1,5 1,3 1,2 1,1 0,9 0,6 0,5 0,3 0,7 0,4 0,6 0,2 0,4 0,3 0 0 Albania Romania Cina Marocco Senegal Perù Polonia Nigeria Filippine Pakistan PSA PFPM ITALIA Fonte: Certificato di Assistenza al Parto, anno 2014

20 Proporzione di donne che effettua la prima visita dopo la 12a settimana di età gestazionale per cittadinanza Toscana Nel 2004 erano il 21% le straniere PFPM che effettuavano la prima visita dopo il primo trimestre di gravidanza. 17,8 13,6 7,9 9,1 11,0 11,1 7,1 7,4 9,8 9,0 9,9 2,9 2,5 Albania Romania Cina Marocco Senegal Perù Polonia Nigeria Filippine Pakistan PSA PFPM ITALIA Visite medie 6,4 6,4 4,7 5,7 6,3 6,3 6,9 5,4 6,3 4,6 7,0 6,0 7,2 Fonte: Certificato di Assistenza al Parto, anno 2014

21 Proporzione di donne che effettua meno di 3 ecografie per cittadinanza - Toscana Nel 2004 erano il 21,2% le straniere PFPM che effettuavano meno di 3 ecografie 28,2 18,5 14,2 14,2 12,5 10,5 6,6 6,2 5,3 5,1 1,9 1,7 1,2 Albania Romania Cina Marocco Senegal Perù Polonia Nigeria Filippine Pakistan PSA PFPM ITALIA Ecografie medie 4,2 4,6 3,2 3,8 3,9 4,7 4,9 3,7 4,3 3,3 5,5 5,0 3,6 Fonte: Certificato di Assistenza al Parto, anno 2014

22 Nati vivi prematuri e di basso peso per cittadinanza della madre - Toscana Cittadinanza Nati vivi prematuri % basso peso % Albania ,1 5,3 Romania ,4 6,5 Cina ,9 4,4 Marocco ,5 4,7 Senegal 379 6,1 9,0 Perù 417 6,0 3,8 Polonia 306 8,2 6,9 Nigeria ,5 9,8 Filippine 294 6,1 7,2 Pakistan ,8 10,0 Totale straniere ,0 6,1 PSA 642 7,3 8,4 PFPM ,0 6,0 ITALIA ,7 7,0 Totale ,8 6,8 Pretermine: eta gestazionale < 37 settimane Basso peso: < 2500 grammi Fonte: Certificato di Assistenza al Parto, anni

23 Accessi al Pronto Soccorso per cittadinanza - Toscana Proporzione di accesi al PS degli stranieri per le prime 10 cittadinanze Albania 19,3 Romania 17,0 Marocco 11,1 Cina 5,7 Senegal Perù 2,6 3,0 Cittadinanza N % Italia ,1 Germania 2,1 PFPM ,8 Macedonia Tunisia 2,0 1,9 PSA ,2 Totale ,0 Polonia 1,9 Fonte: Flusso Pronto Soccorso, anno 2014

24 Prime quattro cause di accesso al Pronto Soccorso per cittadinanza - Toscana Cittadinanza Prima Seconda Terza Quarta Albania Traumatismi ed avvelenamenti 27,5% Sintomi, segni e stati morbosi maldefiniti 24,9% Malattie del sistema nervoso 8,1% Malattie del sistema osteomuscolare e del connettivo 7,2% Cina Sintomi, segni e stati morbosi maldefiniti 22,9% Traumatismi ed avvelenamenti 22,4% Complicanze della gravidanza 10,3% Malattie dell apparato respiratorio 7,5% Germania Traumatismi ed avvelenamenti 41,4% Sintomi, segni e stati morbosi maldefiniti 14,3% Malattie del sistema nervoso 12,1% Malattie dell apparato respiratorio 5% Macedonia Sintomi, segni e stati morbosi maldefiniti 25,5% Traumatismi ed avvelenamenti 23,1% Malattie dell apparato respiratorio 9,0% Malattie del sistema nervoso 8,1% Marocco Traumatismi ed avvelenamenti 27,0% Sintomi, segni e stati morbosi maldefiniti 21,3% Malattie dell apparato respiratorio 7,9% Malattie del sistema nervoso 7,8% Perù Traumatismi ed avvelenamenti 31,6% Sintomi, segni e stati morbosi maldefiniti 20,7% Malattie del sistema nervoso 9,8% Malattie del sistema osteomuscolare e del connettivo 6,7% Romania Traumatismi ed avvelenamenti 26,8% Sintomi, segni e stati morbosi maldefiniti 24,0% Malattie del sistema nervoso 7,8% Malattie del sistema osteomuscolare e del connettivo 6,7% Senegal Traumatismi ed avvelenamenti 22,3% Sintomi, segni e stati morbosi maldefiniti 21,4% Malattie del sistema nervoso 9,9% Malattie dell apparato respiratorio 9,0% Fonte: Flusso Pronto Soccorso, anno 2014

ARGOMENTI TRATTATI. Struttura / figura di riferimento. Esami. Visite. Ecografie. Diagnosi prenatale

ARGOMENTI TRATTATI. Struttura / figura di riferimento. Esami. Visite. Ecografie. Diagnosi prenatale ARGOMENTI TRATTATI Struttura / figura di riferimento Esami Visite Ecografie Diagnosi prenatale DA CHI E SEGUITA LA GRAVIDANZA (1) Distribuzione delle madri per struttura dove è stata seguita prevalentemente

Dettagli

Lo stato di salute: dalla prevenzione al ricovero ospedaliero

Lo stato di salute: dalla prevenzione al ricovero ospedaliero Lo stato di salute: dalla prevenzione al ricovero ospedaliero Caterina Silvestri Osservatorio di Epidemiologia Agenzia Regionale di Sanità della Toscana Convegno: Migrare in Toscana: accoglienza, presa

Dettagli

LA DONNA IMMIGRATA IN ITALIA

LA DONNA IMMIGRATA IN ITALIA Convegno: L interruzione volontaria di gravidanza tra le donne straniere ISS, Roma, 15 Dicembre 2005 LA DONNA IMMIGRATA IN ITALIA Giovanni Baglio UP Studio dei Fenomeni Migratori Agenzia di Sanità Pubblica

Dettagli

La salute degli immigrati: un linguaggio comune per parlarne La salute materno-infantile

La salute degli immigrati: un linguaggio comune per parlarne La salute materno-infantile La salute degli immigrati: un linguaggio comune per parlarne La salute materno-infantile Silvia Candela, Unità Epidemiologia Azienda USL Reggio Emilia Silvia Casagrande, Laziosanità Agenzia di Sanità Pubblica

Dettagli

Le gravidanze interrotte

Le gravidanze interrotte Le gravidanze interrotte Laura Bonvicini, Azienda USL di Reggio Emilia Obiettivi Valutare il ricorso all Interruzione Volontaria di Gravidanza (IVG) e la frequenza di Aborti Spontanei (AS) nelle donne:

Dettagli

PERCORSI ED ESITI DELLA GRAVIDANZA

PERCORSI ED ESITI DELLA GRAVIDANZA REGIONE PIEMONTE - A.S.L. NO PERCORSI ED ESITI DELLA GRAVIDANZA Informazioni dai Certificati di Assistenza al Parto (CeDAP) A cura di Maria Chiara Antoniotti ASL NO Servizio Sovrazonale di Epidemiologia

Dettagli

L assistenza in gravidanza nella popolazione straniera della Toscana

L assistenza in gravidanza nella popolazione straniera della Toscana L assistenza in gravidanza nella popolazione straniera della Toscana Eleonora Fanti Osservatorio di Epidemiologia eleonora.fanti@ars.toscana.it Agenzia regionale di sanità della Toscana XXXVII Congresso

Dettagli

NASCERE IN TOSCANA - ANNI

NASCERE IN TOSCANA - ANNI Sede Legale Villa Fabbricotti Via Vittorio Emanuele II, 64 50134 Firenze Osservatori Viale G. Milton, 7 50129 Firenze Epidemiologia osservatorio.epidemiologia@arsanita.toscana.it Qualità osservatorio.qualita@arsanita.toscana.it

Dettagli

il trend degli ultimi 10 anni

il trend degli ultimi 10 anni Gli aspetti epidemiologici della gravidanza e del parto in Toscana: il trend degli ultimi 10 anni Pisa, 8 aprile 2011 Fabio Voller, Veronica Casotto, Monia Puglia, Monica Da Frè Settore Epidemiologia dei

Dettagli

Epidemiologia delle IVG fra le donne immigrate: conoscere il fenomeno, individuare i gruppi a rischio

Epidemiologia delle IVG fra le donne immigrate: conoscere il fenomeno, individuare i gruppi a rischio Bologna, 26 settembre 2014 Epidemiologia delle IVG fra le donne immigrate: conoscere il fenomeno, individuare i gruppi a rischio Camilla Lupi Regione Emilia-Romagna, Servizio Sistema informativo sanità

Dettagli

Totale Toscana 12,7 1,9 Grosseto 15,7 2,3 Fonti: ISTAT

Totale Toscana 12,7 1,9 Grosseto 15,7 2,3 Fonti: ISTAT 15-24 15-29 30-64 15-64 Totale Toscana 12,7 8 1,9 3 3 Massa Carrara 8,3 11,6 3,8 5,5 5,4 Lucca 23,4 14,5 2 4,3 4,3 Pistoia 13,8 7,1 1,3 2,4 2,3 Firenze 8,1 6,1 1,9 2,7 2,7 Livorno 7 5,7 2,4 2,9 2,9 Pisa

Dettagli

DISTRETTO SANITARIO 52

DISTRETTO SANITARIO 52 DISTRETTO SANITARIO 52 Popolazione residente, saldo naturale e saldo migratorio, tasso di natalità, tasso di mortalità, tasso di crescita e tasso migratorio nei comuni di: PALMA CAMPANIA, OTTAVIANO, SAN

Dettagli

Serie storica delle interruzioni volontarie della gravidanza per provincia di intervento, provincia di residenza e provincia di nascita. Anni 1997-2009. PROVINCIA DI VICENZA. 1.300 1.200 1.100 1.000 900

Dettagli

I profili di salute della popolazione immigrata in Emilia-Romagna e a Reggio Emilia

I profili di salute della popolazione immigrata in Emilia-Romagna e a Reggio Emilia I profili di salute della popolazione immigrata in Emilia-Romagna e a Reggio Emilia Barbara Pacelli, Agenzia Sanitaria e Sociale Emilia-Romagna Paola Ballotari, Servizio di Epidemiologia, Azienda USL di

Dettagli

Le gravidanze a termine e il neonato

Le gravidanze a termine e il neonato Le gravidanze a termine e il neonato Dai dati alle politiche: la salute della immigrati in Emilia-Romagna e a Reggio Emilia 25 ottobre 2011 Nicola Caranci Agenzia sanitaria e sociale regionale Premessa

Dettagli

DISTRETTO SANITARIO 48

DISTRETTO SANITARIO 48 DISTRETTO SANITARIO 48 Popolazione residente, saldo naturale e saldo migratorio. Tasso di natalità, tasso di mortalità, tasso di crescita e tasso migratorio nei comuni di : MARIGLIANELLA, MARIGLIANO, SAN

Dettagli

La mortalità della popolazione straniera in Toscana. Chellini Elisabetta Nawal Dakka Martini Andrea Giovannetti Lucia

La mortalità della popolazione straniera in Toscana. Chellini Elisabetta Nawal Dakka Martini Andrea Giovannetti Lucia La mortalità 1997-2013 della popolazione straniera in Toscana Chellini Elisabetta Nawal Dakka Martini Andrea Giovannetti Lucia Il contesto Dagli anni 2000: incremento immigratorio del 10% annuo (regolariz.

Dettagli

ASL MONZA e BRIANZA. Elaborazioni dati Schede di Dimissione Ospedaliera (SDO)

ASL MONZA e BRIANZA. Elaborazioni dati Schede di Dimissione Ospedaliera (SDO) ASL e BRIANZA ANALISI dei PARTI e delle INTERRUZIONI DI GRAVIDANZA ASLMB - 2014 Elaborazioni dati Schede di Dimissione Ospedaliera (SDO) INDICE Parti di donne residenti ASLMB... 2 INTERRUZIONI DI GRAVIDANZA

Dettagli

ASL MONZA e BRIANZA. Elaborazioni dati Schede di Dimissione Ospedaliera (SDO)

ASL MONZA e BRIANZA. Elaborazioni dati Schede di Dimissione Ospedaliera (SDO) ASL e BRIANZA ANALISI dei PARTI e delle INTERRUZIONI DI GRAVIDANZA ASLMB - 2012 Elaborazioni dati Schede di Dimissione Ospedaliera (SDO) INDICE Parti di donne residenti intra ASLMB...2 INTERRUZIONI DI

Dettagli

CHECK-UP DELL ITALIA

CHECK-UP DELL ITALIA La congiuntura economica nel 2006 Il sistema delle imprese Sviluppo locale e specializzazioni produttive Aspetti strutturali del mercato del lavoro Condizioni economiche delle famiglie e protezione sociale

Dettagli

Potenzialità e criticità dei dati della statistica ufficiale. Alessandra Burgio, ISTAT

Potenzialità e criticità dei dati della statistica ufficiale. Alessandra Burgio, ISTAT Potenzialità e criticità dei dati della statistica ufficiale Alessandra Burgio, ISTAT burgio@istat.it Reggio Emilia, 25 ottobre 2011 Background L OBIETTIVO Costruire misure di occorrenza (tassi o rapporti)

Dettagli

La popolazione detenuta nelle strutture penitenziarie italiane

La popolazione detenuta nelle strutture penitenziarie italiane !! " La popolazione detenuta nelle strutture penitenziarie italiane #!$%& '%(!$) * )) (!' # '++ (%( &! ($! $%!& &!+!&( ),- %&$ )' +& " +)(+ )%( '$' "!(!$ $(' )++ "# $&$& &! &&'./!! )!) &$. &)' ++!&+ 0

Dettagli

Epidemiologia della Interruzione Volontaria di Gravidanza. Dott.ssa Daniela Sarasino SSEPI ASL NO

Epidemiologia della Interruzione Volontaria di Gravidanza. Dott.ssa Daniela Sarasino SSEPI ASL NO Epidemiologia della Interruzione Volontaria di Gravidanza Dott.ssa Daniela Sarasino SSEPI ASL NO Il sistema di sorveglianza Strutture pubbliche e private Modello D12 ISTAT caratteristiche socio-demografiche

Dettagli

Comune di Bellaria-Igea Marina

Comune di Bellaria-Igea Marina 1 Censimento - 1861 2 Censimento - 1871 3 Censimento - 1881 4 Censimento - 1901 5 Censimento - 1911 6 Censimento - 1921 7 Censimento - 1931 8 Censimento - 1936 9 Censimento - 1951 10 Censimento - 1961

Dettagli

ITALIA SETTENTRIONALE

ITALIA SETTENTRIONALE Tabella 1 - Interruzioni volontarie di gravidanza, 2007 ABORTIVITA' IVG NATI VIVI * DONNE 15-49 RAPPORTO PER TASSO PER 1000 TASSO DI ANNI ** 1000 NATI VIVI DONNE 15-49 ANNI FECONDITA' ITALIA SETTENTRIONALE

Dettagli

Prov. di intervento Prov. di residenza Prov. di nascita

Prov. di intervento Prov. di residenza Prov. di nascita Serie storica delle interruzioni volontarie della gravidanza per provincia di intervento, provincia di residenza e provincia di nascita. Anni 1997-2007. PROVINCIA DI VICENZA. 1.250 1.150 1.050 950 850

Dettagli

ITALIA SETTENTRIONALE

ITALIA SETTENTRIONALE Tabella 1 - Interruzioni volontarie di gravidanza, 2005 ABORTIVITA' IVG NATI VIVI * DONNE 15-49 RAPPORTO PER TASSO PER 1000 TASSO DI ANNI ** 1000 NATI VIVI DONNE 15-49 ANNI FECONDITA' ITALIA SETTENTRIONALE

Dettagli

TABELLE L IMMIGRAZIONE IN LOMBARDIA

TABELLE L IMMIGRAZIONE IN LOMBARDIA TABELLE L IMMIGRAZIONE IN LOMBARDIA Presentazione Undicesimo Rapporto dell Osservatorio Regionale per l integrazione e la multietnicità (ORIM) giovedì 15 marzo 2012 1. GLI IMMIGRATI IN LOMBARDIA 2011 Tab.

Dettagli

La salute riproduttiva delle donne. Aspetti sanitari, sociali e demografici. Bologna, 16 ottobre 2015 Via S. Isaia, 92 Aula delle Colonne

La salute riproduttiva delle donne. Aspetti sanitari, sociali e demografici. Bologna, 16 ottobre 2015 Via S. Isaia, 92 Aula delle Colonne L. 194/1978: costante diminuzione delle interruzioni volontarie di gravidanza Il calo è stato maggiore tra le più istruite, le occupate e le coniugate e meno rilevante tra le donne in condizioni di svantaggio

Dettagli

Immigrazione, gravidanza e parto

Immigrazione, gravidanza e parto 9 febbraio 2013 Immigrazione, gravidanza e parto Monica Da Frè, Monia Puglia, Eleonora Fanti, Fabio Voller Settore Epidemiologia dei servizi sociali integrati Osservatorio di epidemiologia Agenzia Regionale

Dettagli

ANDAMENTO DELL INTERRUZIONE VOLONTARIA DI GRAVIDANZA: DATI 2015

ANDAMENTO DELL INTERRUZIONE VOLONTARIA DI GRAVIDANZA: DATI 2015 ANDAMENTO DELL INTERRUZIONE VOLONTARIA DI GRAVIDANZA: DATI 2015 S. Borsari B. Borgini Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Servizio Assistenza Territoriale Dati di contesto Popolazione femminile

Dettagli

Presentazione dei principali risultati

Presentazione dei principali risultati Presentazione dei principali risultati Permessi validi al 1 gennaio di ogni anno, rapporto di femminilità, percentuale di permessi per motivi di lavoro, per famiglia, percentuali di giovani 18-34 anni,

Dettagli

Gli stranieri al 15 Censimento della popolazione

Gli stranieri al 15 Censimento della popolazione 23 dicembre 2013 Gli stranieri al 15 Censimento della popolazione L Istat diffonde oggi nuovi dati sulle caratteristiche della popolazione straniera censita in Italia. Tutte le informazioni, disaggregate

Dettagli

La Città e i suoi Quartieri al 2014

La Città e i suoi Quartieri al 2014 La Città e i suoi Quartieri al 2014 Un quadro demografico del Quartiere Casazza Popolazione residente nel Quartiere per grandi classi di età e sesso FEMMINE MASCHI 65 e più 45-64 30-44 15-29 0-14 0 200

Dettagli

I nati. Monica Da Frè, Monia Puglia, Eleonora Fanti Osservatorio di Epidemiologia

I nati. Monica Da Frè, Monia Puglia, Eleonora Fanti Osservatorio di Epidemiologia I nati Monica Da Frè, Monia Puglia, Eleonora Fanti Osservatorio di Epidemiologia monica.dafre@ars.toscana.it Agenzia regionale di sanità della Toscana Convegno La salute dei bambini e dei ragazzi in Toscana

Dettagli

Taglio cesareo: i dati epidemiologici

Taglio cesareo: i dati epidemiologici Consiglio Sanitario Regionale 23 gennaio 2013 Taglio cesareo: i dati epidemiologici Monica Da Frè, Eleonora Fanti, Monia Puglia Fabio Voller, Francesco Cipriani Settore Epidemiologia dei servizi sociali

Dettagli

DAL CONCEPIMENTO AL PARTO: I DATI EPIDEMIOLOGICI

DAL CONCEPIMENTO AL PARTO: I DATI EPIDEMIOLOGICI DAL CONCEPIMENTO AL PARTO: I DATI EPIDEMIOLOGICI Eleonora Fanti, Monia Puglia, Valeria Dubini ARS Toscana, Azienda USL Toscana Centro Gravidanza e nascita in Toscana: dati di salute materno-infantile -

Dettagli

La malattia di Parkinson

La malattia di Parkinson Seminario La neurologia delle cronicità nell Area Vasta Toscana Centro: dai dati alle decisioni Firenze, 23 novembre 2016 AUDITORIUM Ente Cassa Risparmio di Firenze (CRF) - via Folco Portinari 5, Firenze

Dettagli

Laura Cacciani, Nera Agabiti, Anna Maria Bargagli, Marina Davoli

Laura Cacciani, Nera Agabiti, Anna Maria Bargagli, Marina Davoli Uso dei dati amministrativi per lo studio della qualità dell assistenza agli immigrati con malattie croniche: un esempio sulle riammissioni ospedaliere per asma nel Lazio Laura Cacciani, Nera Agabiti,

Dettagli

chi e quanti sono gli immigrati nella Regione Marche

chi e quanti sono gli immigrati nella Regione Marche 2 Convegno regionale 26 marzo 2015 Ancona, Università di Medicina L assistenza sanitaria alla popolazione immigrata Il diritto alla salute, un diritto per tutti chi e quanti sono gli immigrati nella Regione

Dettagli

Claudio Sarti. Prato, 15 novembre Prato, 15 novembre 2008

Claudio Sarti. Prato, 15 novembre Prato, 15 novembre 2008 Claudio Sarti 1998 Area pratese: significativa presenza straniera valori % 14 12 10 8 6 4 2 0 Stranieri su totale popolazione residente - 1997-2006 12,0 10,8 10,7 9,1 9,6 7,4 6,8 8,3 6,0 5,3 6,8 6,4 4,3

Dettagli

3. la persona risorse e capacità per la salute: immigrazione e salute

3. la persona risorse e capacità per la salute: immigrazione e salute 3. la persona risorse e capacità per la salute: immigrazione e salute 3.2 / Immigrazione e salute Immigrazione e salute: Come l esperienza migratoria influenza il capitale di salute e la mortalità * Lo

Dettagli

Strutture ospedaliere pubbliche e private in funzione e posti letto disponibili - Anno Strutture per residenti.

Strutture ospedaliere pubbliche e private in funzione e posti letto disponibili - Anno Strutture per residenti. 4 Sanità 4.1 L offerta di servizi sanitari Tabella 4.1: Strutture ospedaliere pubbliche e private in funzione e posti letto disponibili - Anno 2004 Province Pubbliche Strutture presenti Private accreditate

Dettagli

Accesso alla sanità per le donne immigrate

Accesso alla sanità per le donne immigrate Accesso alla sanità per le donne immigrate Chiara Colavito Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per le Pari Opportunità Commissione Salute La presenza straniera è in grande crescita e supera

Dettagli

L accesso ai servizi sanitari I Consultori Familiari

L accesso ai servizi sanitari I Consultori Familiari Dai dati alle politiche: la salute degli immigrati in Emilia-Romagna e a Reggio Emilia Reggio Emilia, Martedì 25 ottobre 2011 L accesso ai servizi sanitari I Consultori Familiari S. Borsari, E. Castelli

Dettagli

Dossier Statistico Immigrazione: L IMMIGRAZIONE IN TOSCANA

Dossier Statistico Immigrazione: L IMMIGRAZIONE IN TOSCANA Dossier Statistico Immigrazione: L IMMIGRAZIONE IN TOSCANA 395.573 immigrati residenti, + 2,1% rispetto al 2013 (387.350) Il 62 % degli immigrati toscani vivono nella c.d. Toscana dell Arno Prato: èimmigrato

Dettagli

LE NASCITE E I RICOVERI IN CIFRE

LE NASCITE E I RICOVERI IN CIFRE LE NASCITE E I RICOVERI IN CIFRE A cura di Veronica Casotto Settore Epidemiologia dei servizi sociali integrati Osservatorio di Epidemiologia ARS Toscana e Franca Rusconi Estratto dalla Relazione sanitaria

Dettagli

Turismo & Toscana. La congiuntura 2015, le previsioni per il Enrico Conti

Turismo & Toscana. La congiuntura 2015, le previsioni per il Enrico Conti Turismo & Toscana La congiuntura 2015, le previsioni per il 2016 Enrico Conti Firenze, 4 luglio 2016 Il turismo in Toscana: i numeri del 2015 12,9 milioni di arrivi in strutture ufficiali; +3,1% sul 2014

Dettagli

Annuario demografico 2016

Annuario demografico 2016 Comune di Gabicce Mare Annuario demografico 2016 NOTA: I dati relativi all anno 2016 sono provvisori in quanto non ancora validati dall ISTAT.. Comune di Gabicce Mare Annuario demografico 2016 Indice delle

Dettagli

Rapporti Annuali sulle principali Comunità straniere presenti in Italia

Rapporti Annuali sulle principali Comunità straniere presenti in Italia Rapporti Annuali sulle principali Comunità straniere presenti in Italia Roma, 20 novembre 2014 Indice 1. Il Piano dell opera: finalità ed ambiti di analisi 2. I dati salienti 3. Per approfondire 1. Il

Dettagli

Popolazione residente per classe d'età e sesso in Veneto e Italia al 1 Gennaio 1999(a)

Popolazione residente per classe d'età e sesso in Veneto e Italia al 1 Gennaio 1999(a) Popolazione residente per classe d'età e sesso in Veneto e Italia al 1 Gennaio 1999(a) Meno di 1 1-4 5-9 10-14 15-24 24-44 45-64 65 e più MASCHI E FEMMINE Veneto 41.385 158.556 197.957 195.286 513.966

Dettagli

Turismo & Toscana. La congiuntura 2015, le previsioni per il Enrico Conti. Firenze, 4 luglio 2015

Turismo & Toscana. La congiuntura 2015, le previsioni per il Enrico Conti. Firenze, 4 luglio 2015 Turismo & Toscana La congiuntura 2015, le previsioni per il 2016 Enrico Conti Firenze, 4 luglio 2015 Il turismo in Toscana: i numeri del 2015 12,9 milioni di arrivi in strutture ufficiali; +3,1% sul 2014

Dettagli

HIV/AIDS: l epidemiologia in Toscana

HIV/AIDS: l epidemiologia in Toscana HIV/AIDS: l epidemiologia in Toscana Fabio Voller, Monia Puglia, Monica Da Frè Osservatorio di Epidemiologia, Settore Epidemiologia dei Servizi Sociali Integrati Agenzia Regionale di Sanità della Toscana

Dettagli

L accesso dei cittadini stranieri ai servizi sanitari

L accesso dei cittadini stranieri ai servizi sanitari Modena, 21.11.2012 Antonio Zacchia Rondinini Osservatorio sull immigrazione Provincia di Modena Carlo Alberto Goldoni AUSL di Modena Servizio di Epidemiologia Modena, 21.11.2012 Cenni sui residenti Antonio

Dettagli

Rapporto sull Interruzione Volontaria di Gravidanza in provincia di Mantova

Rapporto sull Interruzione Volontaria di Gravidanza in provincia di Mantova Rapporto sull Interruzione Volontaria di Gravidanza in provincia di Mantova a 30 anni dall entrata in vigore della 194 maggio 1978 maggio 2008 Dieci quesiti sulle IVG 1. A Mantova si abortisce di più,

Dettagli

Comune di Perugia Perugia

Comune di Perugia Perugia Dal Censimento 2011, Perugia a confronto Relatore: Ing. Gullini Massimiliano Popolazione in famiglia Dati provvisori del 15 Censimento della Popolazione 2011-2012 Indice Popolazione Residente per Cittadinanza

Dettagli

ALLEGATO A - RELAZIONE ARS

ALLEGATO A - RELAZIONE ARS ALLEGATO A - RELAZIONE ARS Profilo Demografico-Epidemiologico - Area Vasta Centro Contenuto Demografia e caratteristiche socio-economiche La mortalità generale, prematura e per cause Malattie croniche

Dettagli

DISTRETTO SANITARIO 49

DISTRETTO SANITARIO 49 DISTRETTO SANITARIO 49 Popolazione residente, saldo naturale e saldo migratorio, tasso di natalità, tasso di mortalità, tasso di crescita e tasso migratorio nei comuni di: TUFINO, ROCCARAINOLA, COMIZIANO,

Dettagli

Comune di Auronzo di Cadore. Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni

Comune di Auronzo di Cadore. Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni Bilancio demografico e popolazione residente al 3 dicembre. Anni 24-25 AURONZO DI CADORE 24 25 Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Totale Popolazione al gennaio.64.763 3.43.628.76 3.388 Nati 5 4 29 8

Dettagli

Stima degli stranieri presenti in Italia. Anni (in migliaia)

Stima degli stranieri presenti in Italia. Anni (in migliaia) Dati a confronto 1 Stima degli stranieri presenti in Italia. Anni 2011-2012 (in migliaia) 2 La presenza straniera in Italia. Anni 2003-2011 (migliaia) Anni (1 gennaio) Residenti Regolari non residenti

Dettagli

Provincia di Belluno. Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni

Provincia di Belluno. Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni 2014-2015 PROVINCIA DI BELLUNO 2014 2015 Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Totale Popolazione al 1 gennaio 101.055 108.375 209.430 100.307

Dettagli

IL MONITORAGGIO DELLA SALUTE DEGLI IMMIGRATI

IL MONITORAGGIO DELLA SALUTE DEGLI IMMIGRATI IL MONITORAGGIO DELLA SALUTE DEGLI IMMIGRATI I Principali problemi di salute e il ricorso alle strutture sanitarie degli immigrati nella provincia di Reggio Emilia Servizio di Epidemiologia, Azienda USL

Dettagli

4. Lavoro e previdenza

4. Lavoro e previdenza 4. Lavoro e previdenza L economia dell area pratese è strettamente legata all andamento del settore tessilee dell abbigliamento, come dimostra il fatto che le aziende di questo settore costituiscono il

Dettagli

Comune di S. Vito di Cadore. Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni 2013-2014

Comune di S. Vito di Cadore. Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni 2013-2014 Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni 213-214 SAN VITO DI CADORE 213 214 Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Totale Popolazione al 1 gennaio 845 95 1.795 874 98 1.854 Nati

Dettagli

L esperienza dell ASL di Brescia nella tutela della salute dei migranti

L esperienza dell ASL di Brescia nella tutela della salute dei migranti Convegno Salute e Migrazione Milano, 18 maggio 2012 L esperienza dell ASL di Brescia nella tutela della salute dei migranti Dr. El-Hamad Issa Consulente scientifico - Servizio di Medicina del Disagio -

Dettagli

RELAZIONE SANITARIA AZIENDALE 2016 (dati 2015) ex Azienda USL 6 di Livorno

RELAZIONE SANITARIA AZIENDALE 2016 (dati 2015) ex Azienda USL 6 di Livorno RELAZIONE SANITARIA AZIENDALE 2016 (dati 2015) ex Azienda USL 6 di Livorno 1 Capitolo 1- DEMOGRAFIA, CARATTERISTICHE DEL TERRITORIO ED ASPETTI SOCIO-ECONOMICI... 3 Capitolo 2- STILI DI VITA... 12 Capitolo

Dettagli

Tab Dati riassuntivi al per circoscrizione

Tab Dati riassuntivi al per circoscrizione INDICE 3. DEMOGRAFIA Tab. 3.1 Dati riassuntivi popolazione residente al 31.12.2003 per circoscrizione Tab. 3.2 Movimento naturale della popolazione residente per sesso. Anni 1950-2003 Tab. 3.3 Nati a Pordenone.

Dettagli

Comune di Lentiai. Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni 2013-2014

Comune di Lentiai. Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni 2013-2014 Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni 213-214 LENTIAI 213 214 Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Totale Popolazione al 1 gennaio 1.486 1.531 3.17 1.481 1.554 3.35 Nati 12

Dettagli

Assessorato politiche per la salute. Relazione sull interruzione volontaria di gravidanza in Emilia-Romagna nel 2006 Alcune tendenze

Assessorato politiche per la salute. Relazione sull interruzione volontaria di gravidanza in Emilia-Romagna nel 2006 Alcune tendenze Assessorato politiche per la salute Relazione sull interruzione volontaria di gravidanza in Emilia-Romagna nel 2006 Alcune tendenze Ottobre 2007 Nel 2006 il numero totale delle Interruzioni Volontarie

Dettagli

Luogo di residenza Maschi , , ,0 Femmine , , ,0 Residenti a Milano

Luogo di residenza Maschi , , ,0 Femmine , , ,0 Residenti a Milano SETTORE STATISTICA Tav.1-18enni residenti nel Comune di Milano 18 enni Residenti al 31.12.2007* 31.12.2002** 31.12.1999*** v.a % v.a % v.a % Luogo di residenza Maschi 4.915 48,6 4.469 51,4 4.806 51,0 Femmine

Dettagli

TEMPI DI ATTESA DIAGNOSTICA: RMN, TAC

TEMPI DI ATTESA DIAGNOSTICA: RMN, TAC TEMPI DI ATTESA DIAGNOSTICA: RMN, TAC Anno 2014 Gennaio - Dicembre La Delibera G.R.T. n.867 del 20.11.2006 ha stabilito che le Aziende sanitarie sono tenute a garantire entro un tempo massimo di attesa

Dettagli

All'interno della ASL RM/H

All'interno della ASL RM/H Tav. 3.1 - Decessi dei residenti di Albano Laziale per patologia e sesso - 2012 All'interno della ASL RM/H Fuori della ASL RM/H Causa di morte maschi femm. maschi femm. Tumori 43 48 7 6 104 Malattie endocrine,

Dettagli

Fonte: elaborazione di dati demografici a cura del Servizio Aziende comunali, Servizi pubblici e Statistica

Fonte: elaborazione di dati demografici a cura del Servizio Aziende comunali, Servizi pubblici e Statistica COMUNE DI FAENZA SETTORE SVILUPPO ECONOMICO E POLITICHE EUROPEE Servizio Aziende comunali, Servizi pubblici e Statistica Popolazione residente a Faenza anno 2014 Edizione 1/ST/st/09.01.2015 Supera: nessuno

Dettagli

Incidenze e letalità: Ictus

Incidenze e letalità: Ictus ARS Dipartimento di Sanità Pubblica Università di Firenze Firenze 4 Novembre 2011 Convegno La gestione delle cronicità sul territorio in Toscana: evidenze dalla banca dati MaCro Incidenze e letalità: Ictus

Dettagli

Valutazione del nato morto e compilazione della relativa sezione del Certificato di assistenza al parto

Valutazione del nato morto e compilazione della relativa sezione del Certificato di assistenza al parto Valutazione del nato morto e compilazione della relativa sezione del Certificato di assistenza al parto Il CedAP e la classificazione delle malattie ICD9CM aggiornamento 2002 Cristiano Visser Bologna,

Dettagli

Sezione 5: La Formazione

Sezione 5: La Formazione Sezione 5: La Formazione La formazione Quest'azienda offre opportunitã di formazione Risposte (1 - totalmente in disaccordo, 5 - totalmente d'accordo) (a) Asl 1 Massa Carrara 142 9,59% 249 16,82% 383 25,88%

Dettagli

Comune di Santa Croce sull Arno. Dati sull andamento demografico e sulla presenza di cittadini stranieri. Dati aggiornati al 29 luglio 2008

Comune di Santa Croce sull Arno. Dati sull andamento demografico e sulla presenza di cittadini stranieri. Dati aggiornati al 29 luglio 2008 Comune di Santa Croce sull Arno Dati sull andamento demografico e sulla presenza di cittadini Dati aggiornati al 29 luglio 2008 Comune di Santa Croce sull Arno Andamento demografico a partire dal 1990

Dettagli

Indicatori di salute nell area estrattiva del comune di Arezzo

Indicatori di salute nell area estrattiva del comune di Arezzo Progetto Regione Toscana Studio di popolazione nei Comuni di Civitella della Chiana ed Arezzo in relazione all esposizione a fattori di inquinamento ambientale Indicatori di salute nell area estrattiva

Dettagli

Lungo le strade del futuro Dossier statistico Caritas/Migrantes

Lungo le strade del futuro Dossier statistico Caritas/Migrantes Alcuni dati statistici sulla Lungo le strade del futuro Dossier statistico 2008 - Caritas/Migrantes a cura di Marco Zucchelli Stranieri a Bergamo al 31 dicembre 2007 1 Italiani e stranieri regolari in

Dettagli

Contesto regionale. IL VENETO

Contesto regionale. IL VENETO Caritas/Migrantes Dossier Statistico Immigrazione 2009 XIX Rapporto Immigrazione: conoscenza e solidarietà Contesto regionale. IL VENETO Il contesto: Italia, Veneto, Venezia - anno 2008 (dati Istat 2008)

Dettagli

Il lavoro, gli infortuni e le malattie professionali degli stranieri. INAIL Adelina Brusco e Daniela Gallieri

Il lavoro, gli infortuni e le malattie professionali degli stranieri. INAIL Adelina Brusco e Daniela Gallieri Il lavoro, gli infortuni e le malattie professionali degli stranieri INAIL Adelina Brusco e Daniela Gallieri Forum PA 17 maggio 2010 Assicurati, infortuni e malattie professionali sono rilevati tramite

Dettagli

I profili di salute della popolazione immigrata in Sicilia attraverso i flussi informativi correnti

I profili di salute della popolazione immigrata in Sicilia attraverso i flussi informativi correnti I profili di salute della popolazione immigrata in Sicilia attraverso i flussi informativi correnti Gabriella Dardanoni Dipartimento Attività Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico Assessorato alla Salute

Dettagli

LA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE AL 1 GENNAIO 2007 IN ITALIA ED A FAENZA UN CONFRONTO

LA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE AL 1 GENNAIO 2007 IN ITALIA ED A FAENZA UN CONFRONTO COMUNE DI FAENZA SETTORE SVILUPPO ECONOMICO Servizio Aziende e Partecipazioni comunali LA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE AL 1 GENNAIO 2007 IN ITALIA ED A FAENZA UN CONFRONTO Edizione 1/ST/st/01.12.2007

Dettagli

Sezione F. O s s e r v a t o r i o. gli AA.SS. 2006/07, 2009/10 e 2010/11) Istruzione Piemonte2011 SEZIONE F GLI STUDENTI STRANIERI

Sezione F. O s s e r v a t o r i o. gli AA.SS. 2006/07, 2009/10 e 2010/11) Istruzione Piemonte2011 SEZIONE F GLI STUDENTI STRANIERI O s s e r v a t o r i o Istruzione Piemonte2011 SEZIONE F GLI STUDENTI STRANIERI Sezione F Gli studenti stranieri Tab. F.1 Studenti stranieri: iscritti per livello di scuola (valori assoluti e percentuali,

Dettagli

INTERRUZIONE VOLONTARIA DI GRAVIDANZA ed ABORTI SPONTANEI

INTERRUZIONE VOLONTARIA DI GRAVIDANZA ed ABORTI SPONTANEI INTERRUZIONE VOLONTARIA DI GRAVIDANZA ed ABORTI SPONTANEI PERIODO 2000-2014 Luglio 2014 Osservatorio Epidemiologico La redazione della relazione è stata curata da Magoni Michele. Hanno partecipato alla

Dettagli

Riabilitazione dopo frattura femore

Riabilitazione dopo frattura femore ARS Dipartimento di Sanità Pubblica Università di Firenze Firenze 4 Novembre 2011 Convegno La gestione delle cronicità sul territorio in Toscana: evidenze dalla banca dati MaCro Approfondimenti descrittivi

Dettagli

1.Indice di fecondità nella popolazione residente a Torino dal 1995 al 2003

1.Indice di fecondità nella popolazione residente a Torino dal 1995 al 2003 .Indice di fecondità nella popolazione residente a Torino dal 995 al 003 Anni Indice di fecondità 995 3,04 996 3,7 997 3,9 998 3,40 999 3,45 000 3,66 00 3,6 00 3,76 003 4,5 Nati nella popolazione residente

Dettagli

Quali i dati a disposizione e quali servirebbero? Il versante sanitario

Quali i dati a disposizione e quali servirebbero? Il versante sanitario Quali i dati a disposizione e quali servirebbero? Il versante sanitario Franca Rusconi Unità di Epidemiologia, AOU Meyer Convegno La salute dei bambini e dei ragazzi in Toscana Firenze, 29 maggio 2014

Dettagli

PROGETTO ARS COMUNICATO STAMPA

PROGETTO ARS COMUNICATO STAMPA PROGETTO ARS COMUNICATO STAMPA Il progetto ARS- Arzignano Salute, finanziato dalla Fondazione Città di Arzignano, vede la collaborazione tra Comune di Arzignano, ULSS 5 e SER (Sistema Epidemiologico della

Dettagli

Interruzioni Volontarie di Gravidanza Anno 2004

Interruzioni Volontarie di Gravidanza Anno 2004 Interruzioni Volontarie di Gravidanza Anno 24 Maggio 25 L interruzione volontaria di gravidanza in Liguria A cura di: Daniela Bruzzese L indagine sulle Interruzioni Volontarie di Gravidanza realizzata

Dettagli

Le cifre dell'immigrazione in Veneto e a Verona a inizio 2015

Le cifre dell'immigrazione in Veneto e a Verona a inizio 2015 Le cifre dell'immigrazione in Veneto e a Verona a inizio 2015 Gloria Albertini, CESTIM 29.10.2015 presentazione Dossier Statistico Immigrazione 2015 IDOS, Confronti e UNAR Residenti con cittadinanza non

Dettagli

TEMPI DI ATTESA DIAGNOSTICA: ECOGRAFIA ADDOME e ECOCOLOR DOPPLER

TEMPI DI ATTESA DIAGNOSTICA: ECOGRAFIA ADDOME e ECOCOLOR DOPPLER TEMPI DI ATTESA DIAGNOSTICA: ECOGRAFIA ADDOME e ECOCOLOR DOPPLER Anno 2014 Gennaio - Dicembre La Delibera G.R.T. n.867 del 20.11.2006 ha stabilito che le Aziende sanitarie sono tenute a garantire entro

Dettagli

Tab.5.15: Distribuzione utenti presi in carico dal Ser.T di Prato per classi di età

Tab.5.15: Distribuzione utenti presi in carico dal Ser.T di Prato per classi di età Tab.5.14: Tipologia utenti presi in carico dal Ser.T di Prato Nuovi utenti 48 44 51 106 133 274 Proporzione di maschi (nuovi utenti) 92% 86% 78% 84% 90% 92% Proporzione di maschi (totale utenti) 89% 87%

Dettagli

Dossier Sta+s+co Immigrazione: L IMMIGRAZIONE IN TOSCANA. Dossier Sta+s+co Immigrazione 2015

Dossier Sta+s+co Immigrazione: L IMMIGRAZIONE IN TOSCANA. Dossier Sta+s+co Immigrazione 2015 Dossier Sta+s+co Immigrazione 2015 a cura di IDOS in partenariato con Confron8 e in collaborazione con l UNAR Con il sostegno dei fondi O.o per Mille della Chiesa Valdese Dossier Sta+s+co Immigrazione:

Dettagli

Immigrati in città. Indagine sugli immigrati che vivono in provincia e a Venezia: cercando le differenze territoriali

Immigrati in città. Indagine sugli immigrati che vivono in provincia e a Venezia: cercando le differenze territoriali Immigrati in città Indagine sugli immigrati che vivono in provincia e a Venezia: cercando le differenze territoriali Stefania Bragato Venezia, 28 ottobre 2009 COSES - Consorzio per la Ricerca e la Formazione

Dettagli

Titolo: Accessi dei cittadini stranieri al Pronto Soccorso dell'azienda Ospedaliera SS. Antonio e Bigio e C. Arrigo di Alessandria (anni ).

Titolo: Accessi dei cittadini stranieri al Pronto Soccorso dell'azienda Ospedaliera SS. Antonio e Bigio e C. Arrigo di Alessandria (anni ). Titolo: Accessi dei cittadini stranieri al Pronto Soccorso dell'azienda Ospedaliera SS. Antonio e Bigio e C. Arrigo di Alessandria (anni 2011-2012). Autori: Bongiovanni A.; 1 Canepari F.; 2 Ferraris P.;

Dettagli

ANALISI DELLE CARATTERISTICHE DEMOGRAFICHE DELLA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE NELL A.S.L. DI VARESE - ANNO 2013

ANALISI DELLE CARATTERISTICHE DEMOGRAFICHE DELLA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE NELL A.S.L. DI VARESE - ANNO 2013 ANALISI DELLE CARATTERISTICHE DEMOGRAFICHE DELLA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE NELL A.S.L. DI VARESE - ANNO 2013 A cura di: S. Speziali, D. Bonarrigo, S. Pisani Direzione Generale - U.O.C. Osservatorio

Dettagli

Rapporto sulla Natalità

Rapporto sulla Natalità REGIONE CAMPANIA Azienda Sanitaria Locale SALERNO 1 Rapporto sulla Natalità nella Azienda Sanitaria Locale Salerno 1 Anno 2005 A cura di: ANNALUISA CAIAZZO - ANNA GALDIERI - MICHELE AMBROSINO PREMESSA

Dettagli

A cura di Maura Ferrari Bravo Stato di salute popolazione ASL 4 Seconda edizione Maggio 2007

A cura di Maura Ferrari Bravo Stato di salute popolazione ASL 4 Seconda edizione Maggio 2007 Analisi demografica A cura di Maura Ferrari Bravo Stato di salute popolazione ASL 4 Seconda edizione Maggio 2007 Piramide popolazione ASL 4 >90anni da 85a 89 da 80 a 84 da 75 a 79 da 70 a 74 da 65 a 69

Dettagli

Natalia Buzzi. ERA 2008: le schede di dimissione ospedaliera per USL come strumento di posizionamento comparativo. ISS - Roma, 17-11-2008

Natalia Buzzi. ERA 2008: le schede di dimissione ospedaliera per USL come strumento di posizionamento comparativo. ISS - Roma, 17-11-2008 ERA Epidemiologia e Ricerca Applicata Presentazione dell Atlante 2008 Giornata di Studio Roma, 17.11.08 ERA 2008: le schede di dimissione ospedaliera per USL come strumento di posizionamento comparativo

Dettagli