tm \, ~. "'K,', :, ~;-.,-,.,.,..y,... " COMUNE DI AGRIGENTO SETTORE III Servizi Sociali - DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. d6::l DEL,Il - 02.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "tm \, ~. "'K,', :, ~;-.,-,.,.,..y,... " COMUNE DI AGRIGENTO SETTORE III Servizi Sociali - DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. d6::l DEL,Il - 02."

Transcript

1 tm \, ~. "'K,', :, ~;-.,-,.,.,..y,... " COMUNE DI AGRIGENTO SETTORE III Servizi Sociali - r:..,... i f,p.:<: i I 2 1 FEti ZW,!PROT ;'..... l1t 3-5' -~---~'-<',.' _. '. Reg. specifico Settore m -Area P.O.Servizi. Sociali N... DEL.... DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. d6::l DEL,Il - 02.dM OGGETTO: Impegno ed assegnazione somme ai dirigenti scolastici per il servizio di autonomia e comunicazione agli alunni portatori di handicap grave- anno scolastico 2013/2014 -Ri!. Del.ne G.M. N. 23 del 29/01/2014. IL DIRIGENTE - Premesso che sulla base della seguente normativa: art.13.comma3. della lon "legge quadro per l'assistenza.l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate". 'art.315,comma2 del D.lgs.n , art.22, comma 1 della lor.n.15/2004.llorr. 68/81. 16/86 e 6100; art.9.commal. dello Statuto Comunale, in uno con la circolare dell'assessorato Regionale della famiglia, delle politiche sociali e delle autonomie locali del avente ad oggetto" Assistenza igienico-personale agli alunni portatori di handicap grave". spetta ai comuni singoli o associati e delle Province ad erogare il servizio di assistenza igienico-personale ed altri servizi speciafistici di propria competenza; - che questa Amministrazione nel quadro degli interventi e dei servizi a favore dei portatori di handicap grave di cui alle succitate leggi, già da diversi anni ha attivato il servizio di assistenza igienico personale nell'ambito dell'assistenza scolastica integrativa rivolto agli alunni in situazione di handicap grave frequentanti le scuole pubbliche dell'infanzia. primarie e secondarie di primo grado del Comune; -considerato che è compito ed obbligo dell'ente locale fornire l'assistenza scolastica specialistica da svolgersi con personale qualificato. come secondo segmento della più articolata assistenza all'autonomia e alla comunicazione personale prevista appunto dall'art. 13.comma3, della legge n.l04192, a carico degli stessi enti. rif. L. n.23/96 e lor. n.6/2000; -che il servizio di assistenza alla comunicazione si rivolge agli alunni certificati con riconoscimento dello stato di gravità l per favorire l'integrazione degli alunni disabifi nel gruppo dei pari e nel contesto scolastico e si esemplifica con la figura dell'assistente alla comunicazione. che viene assegnata alla scuola per favorire e sostenere il percorso di autonomia e di apprendimento dell'alunno. facendo particolare attenzione ai cambiamenti e ai progressi in itinere; -evidenziato che le mansioni sono in adempimento dell'art. 13 punto 3 della legge 104/92 finali:z;<:ate all'assistenza per l'autonomia e la comunicazione personale degli alunni in situazione di handicap iscritti nelle scuole materne. elementari medie inferiori e l''assistente nell'ambito delle proprie competenze. attua un intervento diretto con l'alunno portatore d'handicap al fine di recuperare le sue risorse in una prospettiva di autonomia in supporto della vita quotidiana. scolastica ed exfrascolastica mettere in relazione l'alunno al contesto didattico. promuove l'apprendimento di abifitò necessarie alla conquista dell'autonomia nelle varie dimensioni (fisiche. relazionali/affettive. cognitive) allo sviluppo ed alla crescita e nella didattica sostenere l'alunno nel corretto uso degli strumenti didattici e nello svolgimento dei compiti passati attraverso

2 consegne puntuali ed organizzate dagli insegnanti, sulla base degli obiettivi del PEI(piano. educativo individualizzato) elaborati dalle istituzioni scolastiche,purse non si sostituisce all'insegnante, ma uthizza delle procedure didattiche non essendo,, però responsabile direttamente della programmazione didattica; collabora in aula o nei laboratori con l'insegnante, nelle attività e nelle situazioni che richiedano un supporto pratico funzionale, ma anche sociorelazionale e/o di facilitazione della comunicazione; -che tali servizi specialistici negli anni scolastici precedenti erano attivati dalla Provincia Regionale di Agrigento agli alunni di ogni ordine e grado della provincia tutta; -che sono pervenute istanze da parte di genitori che hanno richiesto il servizio specialistico a questa Amministrazione in data successiva all'avvio della procedura ad evidenza pubblica del servizio di assistenza igienico personale, stante che la Provincia Regionale di Agrigento avrebbe erogato il servizio solo agli alunni delle scuole secondarie di secondo grado; -che con lettere circolare ai sette dirigenti scolastici, prot.n. 50S09 dell's/10/2013. a firma dell' Assessore PI, si è effettuata una ricognizione effettiva dei nuovi utenti su questo servizio specialistico individualizzato,, per il tramite dei dirigenti scolastici, con allegato modello di richiesta e breve descrizione del servizio; -che essendo un servizio aggiuntivo si è richiesto al settore Contabile di implementare la capacità economica del capitolo specifico; - che nel contempo la Provincia Reg,le ha comunicato con nota prot.n deil'11/l1/2013 e sollecito del 14/11/2013 in ns prot. gen.le n dei20/l1/2013 di attivare il predetto servizio; -che detta nota è stata riscontrata in data 16/12/2013, prot.n.64653, da parte dell'assessore P.I., solo dopo avere acquisito dai sette dirigenti degli istituti comprensivi della città il numero effettivo degli alunni, in numero di 32 unità, comunicando altresl che per la continuità del predetto servizio si era in attesa dell' approvazione degli strumenti finanziari; -che i dirigenti scolastici hanno quindi confermato la richiesta del servizio integrativo, qùale servizio che permette ai soggetti disabili una vera integrazione nel gruppo classe, consentendo loro di partecipare alle attività scolastiche; - evidenziato, quindi, l'indispensabmtà della funzione svolta dagli operatori del servizio di assistenza scolastica integrativa ad personam; -atteso che la risorsa aggiuntiva nel bilancio 2013 e pluriennale al capitolo specifico non è stata inserita; -rilevato, quindi, che con successiva nota, prot.n.56 del 21/1/2014, si è richiesto al dirigente contabile al fine di attuare un servizio obbligatorio e inderogabile di individuare la risorsa necessaria nell'ambito dello stesso intervento;. -che con del.ne G.M. n. 23 del 29/01/2014 è stata individuata la risorsa di ,00 ed assegnata la stessa al dirigente del Settore III per la realizzazione dell'obiettivo per l'anno scolastico 2013/2014 ; -vista la sentenza n.3950 del 23/7/2013 del Consiglio di Stato che si è pronunciato in materia di riparto delle competenze tra Provincia e Comune in relazione agli ordine di grado dell'istruzione ma soprattutto che bisogna garantire almeno 10 ore settimanali per il servizio di assistenza alla persona agli alunni con disabilità; - evidenziato che la Provincia Regionale di Agrigento che effettua il servizio per gli alunni delle scuole secondarie di secondo grado prevede una tariffa oraria per l'assistente specialistico di 16,99 + 2% spese generali ed organizzative +IVA se dovuta; -che il Sindaco e l'assessore P.I, nella riunione dell'll Gennaio c.a.. al Palazzo di Città, di fronte all'esigenza di attivare il suddetto servizio hanno prospettato ai dirigenti scolastici interessati, ai docenti referenti h e alla rappresentanza dei genitori intervenuti sia le difficoltà in ordine al reperimento delle risorse per garantire il servizio per l'intero anno scolastico sia a trovare lo soluzione più immediata per l'attivazione, concertata con gli stessi ; -a seguito della predetta riunione si è addivenuto che in questa prima fase ci si può avvalere delle segnalazioni dei genitori degli alunni che per dare continuità all'assistenza specialistica comunicano i nominativi degli assistenti, per non vanificare il lavoro svolto dagli specialisti sui predetti alunni, utile all'integrazione scolastica nonché assegnare le risorse economiche ai dirigenti scolastici, giusto art.5-comma4 e art.8. del vigente regolamento comunale di assegnazione somme ai dirigenti scolastici, con carico di rendiconto, che sulla base dei singoli PEI programmeranno al meglio la collaborazione degli assistenti specialistici per come individuati, attivando delle collaborazioni occasionali al fine di evitare ulteriori ritardi nell'erogazione del servizio, e quali gestori del P.E.I. dei singoli alunni;

3 .' -che sono pervenute dette note da parte dei genitori che in uno con gli altri costituiscono atti propedeutici ai fini dell'urgenza dell'attivazione del servizio di assistenza all'autonomia e comunicazione agli alunni portatori di handicap grave; -vista la nota relazionale riepilogativa. prot.n.107/ass del 7/ trasmessa in uno con la documentazione da parte dell' Assessorato Comunale Politiche dell'istruzione al sottoscritto ed inoltrata per conoscenza al Sindaco. all'asessore Politiche Sociali al Segretario Generale e al dirigente del settore contabile; -visto l'allegato prospetto contenente elenco degli alunni plessi scolastici -di riferimento e nominativi degli assistenti comunicati dai genitori. elenco degli utenti e plesso di appartenenza; -visto l'allegato prospetto relativo alle somme assegnate a ciascun istituto comprensivo. sulla base del numero di utenti e sul monte ore assegnato; -per quanto sopra e vista l'urgenza di attivare il servizio de qua -visto il d. Igs. n e la I. r. n.30/2000; -visto il vigente regolamento sull'ordinamento degli uffici e servizi -visto il vigente regolamento di contabffità DETERMINA per i motivi espressi in narrativa e che qui si intendono integralmente riportati. di attivare il servizio di assistenza all'autonomia e comunicazione per gli alunni portatori di handicap grave frequentanti gli istituti comprensivi della città. per l'anno scolastico 2013/2014 al fine di garantire il diritto allo studio e successo formativo di tutti gli alunni senza distinzioni di sorta; di assegnare. stante l'l!rgenza la somma all'uopo individuata. ai dirigenti scolastici dei sette istituti comprensivi al fine di attivare il suddetto servizio con le modalità di collaborazione occasionale con gli assistenti esperti indicati dagli stessi genitori. sulla base dei singoli PEI. per come concertato nella riunione dell'jj!1/2014 con il Sindaco. Assessore P.I. dirigenti scolastici. docenti referenti h. rappresentanze di genitori; di approvare l'allegato elenco. sub A. relativo agli alunni. plessi e nominativi assistenti, parte integrante e sostanziale del presente atto; -di approvare l'allegato elenco, sub B, relativo agli istituti comprensivi con il numero di assistenti ad personam, n.ore. somma assegnata e conto corrente dell'istituto scolastico, parte integrante e sostanziale del presente atto; di impegnare la somma complessiva di ,42 al cap.j416 dell'intervento l.j del Peg provvisorio 2014; di dare mandato al Settore Contabile di accreditare le somme ai dirigenti scolastici con urgenza stante l'avvio inoltrato dell'anno scolastico, sulla base dell'allegao B. con la seguente causale" anticipazione somma x il servizio di assistenza all'autonomia e comunicazione alunni h grave-a.s. 2013/2014", con carico di rendiconto; dare atto che tale servizio per gli anni scolastici tuturi verrà inserito nelle azioni/obiettivi del piano di zona della l; N.328/2000. rif. Del.ne G.M. N.23/2014;. - di attestare la regolarità dell"lstruttoria, con particolare riferimento alla sussistenza dei presupposti necessari per l'emanazione del provvedimento, dando atto che la documentazione citata è depositata agli atti dell'ufficio. di trasmettere lo presente determinazione per l'esecuzione e/o per conoscenza ai dirigenti scolastici, al Sindaco, All'assessore alle Politiche Sociali. all' Assessore alle Politiche dell'istruzione. al Segretario Generale e al dirigente del Settore V e al dirigente del Settore IV ; - Si da atto che il presente provvedimento produrrà i suoi effetti, dopo l'acquisizione con numerazione al registro generale delle determinazioni del Settore III e l'acquisizione ei pareri tecnico e contabile in uno con l'impegno di spesa. Autorizzare lo pubblicazione del presente provvedimento all'albo pretorio on line, co dei dati sensibili, per giorni 15 consecutivi. Il DIRIGE Dott.G

4 AVVERTENZE si dà avvertenza che. ai sensi del quarto comma dell'articolo 3 della legge 7 agosto n. 241 (Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di dirilto di accesso ai documenti amministrativi). avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso: giurisdizionale al LA.R. di Palermo ai sensi dell'art. 2.lett. b) e art. 21 della L. n. 1034/1971 e ss. mm. entro il termine di sessanta giomi dalla data di scadenza del termine di pubblicazione [ove previsto dal regolamento comunalel ovvero da quello in cui l'interessato ne abbia ricevuta lo notifica o ne abbia comunque avuta piena conoscenza. " Si allega: Allegato A e Allegato B PARERE DI REGOLARITA' TECNICA Si esprime parere favorevole in ordine alla re larità tecnica della proposta del provvèdimento che precede. ai sensi e per gli effetti di cui al art. 49 del d.lgs n.267/7000 e dell' 'art. l. comma l. leltera i. della I.r. nr. 48/91 com Integrato dall'art. 12 della lor. 30/2000; E E SETTORE III Parere in ordì alla regolarità contabile Visto e condiviso il contenuto dell'istruito si esprime parere favorevole in ordine alla regolarità contabile della proposta del provvedimento dirigenziale in oggetto. ai sensi e per gli effetti di cui all' art.49 del D. 19s.n.267/20oo e dell' art.l.comma 1.lett.i.della lor. n.48/91 come integrato dall' art.12 della lor. n.30/2000 nonché l'assenza di condizioni che possano determinare lo squilibrio nella gestione delle risorse.,.

5 Si altesta la copertura finanziaria della presente determinazione.ai sensi dell'art.151,comma 4,del D. 19s. n.267/2000, che diviene in data odierna esecutiva. Registrazione c~. a. ile Impegnon. del~-+~~~r- =-~~~~~L-~ Agrigento n Z. L. ESTREMI PUBBLICAZIONE ALL' ALBO PRETORIO Si attesta che la presente Determinazione n. del è stata pubblicata ah' Albo Pretorio on line dell'ente per giorni consecutivi quindici con decorrenza dal.,---_-:::- Agrigento li ---: Il Messo Comnnale Il Dirigente _--- Il r,,,,o;c tft:;,arle,>io

COMUNE DI AGRIGENTO Settore IV- Servizio 3: Pubblica istruzione e scuole * * * * *

COMUNE DI AGRIGENTO Settore IV- Servizio 3: Pubblica istruzione e scuole * * * * * COMUNE DI AGRIGENTO Settore IV- Servizio 3: Pubblica istruzione e scuole * * * * *..':.. Oggetto: Aggiornamento Albo comunale degli enti accreditati per l'affidamento der servizio di premesso che: assistenza

Dettagli

*-~\ {ff#, ,i?~... COMUNE DI AGRIGENTO www.comune.agrigento.it. Determinazione del Titolare Posizione Organizzativa

*-~\ {ff#, ,i?~... COMUNE DI AGRIGENTO www.comune.agrigento.it. Determinazione del Titolare Posizione Organizzativa *-~\ {ff#,,i?~... COMUNE DI AGRIGENTO www.comune.agrigento.it SETTORE III - SERVIZIO II Determinazione del Titolare Posizione Organizzativa N. kt.. DEL 24! o ( ( 2.0 l ~ Oggetto: Approvazione progetto

Dettagli

REGISTRO GENERALE N.133 DEL 09-05-2014

REGISTRO GENERALE N.133 DEL 09-05-2014 1 SETTORE SEGRETERIA, ECONOMICO E TRIBUTI COPIA DETERMINAZIONE REGISTRO GENERALE N.133 DEL 09-05-2014 Oggetto: LIQUIDAZIONE PER STIPULA POLIZZA ASSICURATIVA PER N.18 LAVORATORI A.S.U. ASSICURAZIONE HDI.

Dettagli

COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB

COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COMUNE DI TAVERNOLA BERGAMASCA PROVINCIA DI BERGAMO Codice ente 10215 DELIBERAZIONE N. 86 in data: 06.11.2014 Soggetta invio in elenco ai Capigruppo Consiliari VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale DELIBERAZIONE N 39 DEL 23/09/2014 Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: ATTIVITA' DI ASSISTENZA MATERIALE IN FAVORE DI N. 1 ALUNNO DISABILE DELLA SCUOLA PRIMARIA DI VILLALVERNIA-ATTO

Dettagli

COMUNE DI DECIMOMANNU

COMUNE DI DECIMOMANNU COMUNE DI DECIMOMANNU SETTORE : Settore I Responsabile: Porceddu Sabrina DETERMINAZIONE N. 182 in data 06/03/2015 OGGETTO: LEGGE 162/98 - LIQUIDAZIONE RIMBORSI SPESE MESE DI GENNAIO 2015 IN FAVORE DI N.

Dettagli

2 SERVIZI ALLA PERSONA SETTORE 2 RESPONSABILE COPIA

2 SERVIZI ALLA PERSONA SETTORE 2 RESPONSABILE COPIA SETTORE UNITA IMPEGNO 2 SERVIZI ALLA PERSONA SETTORE 2 RESPONSABILE COPIA DETERMINAZIONE N. 102 DEL 11/08/2015 OGGETTO: CONTRIBUTI STRAORDINARI A FAVORE DELL'ISTITUTO COMPRENSIVO DI SIGNA PER A.S.2015-2016

Dettagli

G I U N T A P R O V I N C I A L E Delibera adottata nella seduta del 25/08/2014 iniziata alle ore 15,00

G I U N T A P R O V I N C I A L E Delibera adottata nella seduta del 25/08/2014 iniziata alle ore 15,00 G I U N T A P R O V I N C I A L E Delibera adottata nella seduta del 25/08/2014 iniziata alle ore 15,00 COMPOSIZIONE DELLA GIUNTA Presiede il Presidente Leonardo Muraro SONO PRESENTI GLI ASSESSORI: Alberto

Dettagli

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI C O M U N E D I SABBIO CHIESE P R O V I N C I A D I B R E S C I A via Caduti 1, 25070 SABBIO CHIESE (BS) AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI ----------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

~~u>in Agrigento, presso

~~u>in Agrigento, presso COMUNE DI AGRIGENTO www.comune.i!zrigento.it SETTORE IIJ Attività Cultumli DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Z.t; > Oggetto:69"Sagl'a del Mandodo in Fiore. Noleggio bagni Chimici. Aflidamento Ditta SAP CIGZ24E50DDO

Dettagli

COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI PROVINCIA DI PALERMO

COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI PROVINCIA DI PALERMO COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI PROVINCIA DI PALERMO IMMEDIATA ESECUZIONE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 134 Del 22.09.2014 OGGETTO: Commissario governativo per i lavori di RISTRUTTURAZIONE

Dettagli

COMUNE DI PALERMO REGOLAMENTO RECANTE MODALITA E CRITERI PER L ASSISTENZA SPECIALISTICA AGLI ALUNNI DISABILI

COMUNE DI PALERMO REGOLAMENTO RECANTE MODALITA E CRITERI PER L ASSISTENZA SPECIALISTICA AGLI ALUNNI DISABILI COMUNE DI PALERMO REGOLAMENTO RECANTE MODALITA E CRITERI PER L ASSISTENZA SPECIALISTICA AGLI ALUNNI DISABILI TESTO APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI C.C. N 579 DEL 05/10/2012 E INTEGRATO DALLE MODIFICHE APPORTATE

Dettagli

COMUNE di AGRIGENTO SEITORE III Servizio 2 Attività Culturali

COMUNE di AGRIGENTO SEITORE III Servizio 2 Attività Culturali COMUNE di AGRIGENTO SEITORE III Servizio 2 Attività Culturali Determinazione Dirigenziale n.!hl del 19-04: lo/4 OGGETIO: Proventi Museo Archeologico. Bicentenario Arma dei Carabinieri. Stampa brochure

Dettagli

CO:MV:Jv7E CDI ;4.çCJ(J(}tE1fl'O

CO:MV:Jv7E CDI ;4.çCJ(J(}tE1fl'O ",. '0'-, ',~. -'" ". "--,.'- - CO:MV:Jv7E CDI ;4.çCJ(J(}tE1fl'O Settore III - Servizi affa persona Seroizi sociafì (( fa nostra civi{tà contro i{ pizzo e r usura" DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE nr. reg.

Dettagli

REGISTRO GENERALE N.116 DEL 06-05-2014

REGISTRO GENERALE N.116 DEL 06-05-2014 1 SETTORE SEGRETERIA, ECONOMICO E TRIBUTI COPIA DETERMINAZIONE REGISTRO GENERALE N.116 DEL 06-05-2014 Oggetto: LIQUIDAZIONE DITTA DAY RISTOSERVICE S.P.A. PER ACQUISTO BUONI PASTO - 1^ TRANCE. IL RESPONSABILE

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE , J i ') (, /' ' j,. -.', ~~ " CO~V:NE (j)1 Jl(}

Dettagli

Comune di Cattolica Provincia di Rimini

Comune di Cattolica Provincia di Rimini Comune di Cattolica Provincia di Rimini ADEMPIMENTI CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE (art 124 D.Lgs 267/2000 ss.mm.) La presente determinazione dirigenziale è stata pubblicata in data odierna all'albo pretorio

Dettagli

COMUNE DI OSTIANO C O P I A. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 16 del 30/01/2014 PROVINCIA DI CREMONA

COMUNE DI OSTIANO C O P I A. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 16 del 30/01/2014 PROVINCIA DI CREMONA COMUNE DI OSTIANO PROVINCIA DI CREMONA Comunicata ai Capigruppo Consiliari il Nr. Prot. C O P I A DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 16 del 30/01/2014 OGGETTO: SERVIZIO DI ASSISTENZA EDUCATIVA DOMICILIARE

Dettagli

Comune di Agrigento - Capofila. distretto socio Sanitario del

Comune di Agrigento - Capofila. distretto socio Sanitario del Comune di - Capofila Distretto Socio -Sanitario DI (Aragona - Comitinì - - lùppolo Giancaxio - Porto Empedocle - Raffadalì Realmonte - Sant 'Angelo Muxaro - Santa Elisabetta -Siculiana) UFFICIO PIANO e

Dettagli

CITTA DI MANFREDONIA Provincia di Foggia

CITTA DI MANFREDONIA Provincia di Foggia COPIA CITTA DI MANFREDONIA Provincia di Foggia Deliberazione della Giunta Comunale Seduta n.10 del 21.02.2012 n 43 OGGETTO:FORNITURA LIBRI DI TESTO PER L'ANNO SCOLASTICO 2011-2012. ATTO D'INDIRIZZO. L

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 61 DEL 18/11/2014 OGGETTO: NOMINA DATORE DI LAVORO DEL COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 61 DEL 18/11/2014 OGGETTO: NOMINA DATORE DI LAVORO DEL COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA CODICE ENTE 012022 COPIA ALBO ON LINE COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE Via Bernardino Luini n. 6; C.A.P. 21030; TEL.: 0332 575103 -FAX: 0332576443 E-MAIL: combrissago@comune.brissago-valtravaglia.va.it

Dettagli

Protocollo HC. Protocollo Handicap. IO-06 Rev. 0 Pag. 1 di 4. Tipo documento: Istruzione Operativa Area Qualità. Copia controllata n.

Protocollo HC. Protocollo Handicap. IO-06 Rev. 0 Pag. 1 di 4. Tipo documento: Istruzione Operativa Area Qualità. Copia controllata n. Pag. 1 di 4 Protocollo HC Copia controllata n. 4 3 2 1 Rev. 0 DS/DIR RQA DS/DIR Funzione Redazione Verifica Approvazione 25/05/09 Pag. 2 di 4 Il protocollo rivolto agli alunni diversamente abili consente

Dettagli

SETTORE IVServizio 5 Attività Culturali e Ricreative Turismo. Determinazione Dirigenziale

SETTORE IVServizio 5 Attività Culturali e Ricreative Turismo. Determinazione Dirigenziale SETTORE IVServizio 5 Attività Culturali e Ricreative Turismo Determinazione Dirigenziale n.yì5g de l

Dettagli

COMUNE DI SUSEGANA Provincia di Treviso

COMUNE DI SUSEGANA Provincia di Treviso ORIGINALE COMUNE DI SUSEGANA Provincia di Treviso Area II Servizio PUBBLICA ISTRUZIONE DETERMINAZIONE N. 875 del 04/12/2013 Oggetto : AVVISO ASSEGNAZIONE CONTRIBUTI ECONOMICI PER ABBATTIMENTO RETTE AGLI

Dettagli

PERCORSO DELL INCLUSIONE

PERCORSO DELL INCLUSIONE PERCORSO DELL INCLUSIONE Favorire l inserimento, promuovere l integrazione scolastica e lo sviluppo delle potenzialità dell alunno disabile o in situazione di svantaggio nell apprendimento, nella comunicazione,

Dettagli

ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DEL COORDINAMENTO ISTITUZIONALE

ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DEL COORDINAMENTO ISTITUZIONALE Comune di Adelfia Comune di Capurso Comune di Triggiano Comune di Cellamare Comune di Valenzano Comune Capofila A M B I T O T E R R I T O R I A L E N. 5 ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DEL COORDINAMENTO ISTITUZIONALE

Dettagli

copia n 227 del 05.07.2013

copia n 227 del 05.07.2013 CITTÀ DI AGROPOLI (Provincia di Salerno) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE copia n 227 del 05.07.2013 OGGETTO : ANNO SCOLASTICO 2013-2014 REVOCA DELIBERAZIONE N.280 DEL 13.09.2012 - FORNITURA LIBRI DI

Dettagli

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO DETERMINAZIONE N. 130 DEL 18/9/2015 OGGETTO: Progetto Comune di Bari Sardo Servizio Civile Garanzia Giovani Crescere a Bari Sardo collaborando

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE ISTRUZIONE --- AREA A: ORGANIZZAZIONE E GESTIONE SERVIZI AUSILIARI, QUALITÀ DEI SERVIZI Determinazione dirigenziale Registro Generale N. 745 del 26/10/2015 Registro del Settore N. 64 del 20/10/2015

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA EDUCATIVA SPECIALISTICA E REGOLAMENTO DEL LABORATORIO DEGLI APPRENDIMENTI

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA EDUCATIVA SPECIALISTICA E REGOLAMENTO DEL LABORATORIO DEGLI APPRENDIMENTI REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA EDUCATIVA SPECIALISTICA E REGOLAMENTO DEL LABORATORIO DEGLI APPRENDIMENTI SERVIZI DEDICATI AGLI ALUNNI IN SITUAZIONE DI HANDICAP Approvato con Deliberazione del Consiglio

Dettagli

------------------------------------------------------

------------------------------------------------------ COMUNE di AGRIGENTO SETTORE III Sen'izio 2 Attività Culturali Determinazione Dirigenziale n.'-----=~""'o=- del f) 7 - f) '( - rofc, OGGETTO: 69" Sagm del Mandorlo in Fiore 2014. G... ppi I"egionali. Affidamento

Dettagli

ATTESA la propria competenza ai sensi degli artt. 107 e 109 del T.U. delle leggi sull'ordinamento degli Enti Locali approvato con D.

ATTESA la propria competenza ai sensi degli artt. 107 e 109 del T.U. delle leggi sull'ordinamento degli Enti Locali approvato con D. COMUNE DI Provincia di Teramo Cap. 64035 Tel. 0861/999113 Fax 0861/999432 P.I. 00824050678 CCP. 10705648 REGISTRO GENERALE N. 8 D E T E R M I N A Z I O N E N.5 DEL 27-01-14 A R E A : SEGRETERIA Oggetto:

Dettagli

COMUNE DI FRASSINORO PROVINCIA DI MODENA DETERMI NAZI ONE DEL S ETTORE: Servizio Affari Generali. Nr. Progr. Data: Proposta. Copertura Finanziaria

COMUNE DI FRASSINORO PROVINCIA DI MODENA DETERMI NAZI ONE DEL S ETTORE: Servizio Affari Generali. Nr. Progr. Data: Proposta. Copertura Finanziaria COMUNE DI FRASSINORO PROVINCIA DI MODENA C O P I A DETERMI NAZI ONE DEL S ETTORE: Servizio Affari Generali CONFERIMENTO INCARICO LEGALE ALL'AVVOCATO ANDREA MALTONI PER LA PROMOZIONE DI RICORSO AL T.A.R.

Dettagli

COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO PROVINCIA DI SALERNO

COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO PROVINCIA DI SALERNO COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO PROVINCIA DI SALERNO Albo Pretorio online ORIGINALE COPIA Albo Pretorio online n. Registro Pubblicazione Pubblicato il V SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA SERVIZIO PUBBLICA ISTRUZIONE

Dettagli

PROTOCOLLO PER L ACCOGLIENZA ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

PROTOCOLLO PER L ACCOGLIENZA ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo NORD 2 - Brescia Via Costalunga, 15-25123 BRESCIA Cod. Min. BSIC88400D - Cod.Fisc. 80049710173 Tel.030307858-0308379448-9

Dettagli

COMUNE DI CARINARO AREA TECNICA

COMUNE DI CARINARO AREA TECNICA COMUNE DI CARINARO PROVINCIA DI CASERTA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 2013-30 Data 25-03-2013 OGGETTO: PROPOSTA DI CLASSIFICAZIONE DI INDUSTRIA INSALUBRE I ^ CLASSE - LETTERA B PUNTO

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI FINALITÀ Il presente documento denominato Protocollo di Accoglienza è una guida dettagliata d informazione riguardante l integrazione degli alunni

Dettagli

Repubblica Italiana CITTÀ DI MAZARA DEL VALLO

Repubblica Italiana CITTÀ DI MAZARA DEL VALLO Repubblica Italiana CITTÀ DI MAZARA DEL VALLO III Settore SERVIZI ALLA CITTA E ALLE IMPRESE DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 60 DEL 12/02/2016 Oggetto: Approvazione verbale di gara per l affidamento del

Dettagli

APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N 30 del 23 Maggio 2011. Art. 1 Finalità e ambito di applicazione

APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N 30 del 23 Maggio 2011. Art. 1 Finalità e ambito di applicazione Provincia di Cagliari Provincia de Casteddu Assessorato Pubblica Istruzione e Edilizia Scolastica Settore Pubblica Istruzione Servizio Orientamento e Supporto Pedagogico Piazza Galileo Galilei, 36 09128

Dettagli

COMUNE DI CHIARAMONTE GULFI PROVINCIA DI RAGUSA

COMUNE DI CHIARAMONTE GULFI PROVINCIA DI RAGUSA COMUNE DI CHIARAMONTE GULFI PROVINCIA DI RAGUSA ORIGINALE DELLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 133delReg.Delib. data 27.05.2015 OGGETTO: Distretto Socio Sanitario 44. Erogazione dei Servizi di

Dettagli

copia n 022 del 25/01/2012

copia n 022 del 25/01/2012 CITTÀ DI AGROPOLI (Provincia di Salerno) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE copia n 022 del 25/01/2012 OGGETTO : PROGRAMMA STRAORDINARIO STRALCIO DI INTERVENTI URGENTI SUL PATRIMONIO SCOLASTICO. EDIFICIO

Dettagli

Comune di Bernalda. Provincia di Matera. AREA di P.O. n 3 SETTORE SOCIO ECONOMICO. Determinazione 80 del 8 aprile 2014

Comune di Bernalda. Provincia di Matera. AREA di P.O. n 3 SETTORE SOCIO ECONOMICO. Determinazione 80 del 8 aprile 2014 DETERMINAZIONE Nr. 368 del Reg. Gen. 11 aprile 2014. Comune di Bernalda Provincia di Matera AREA di P.O. n 3 SETTORE SOCIO ECONOMICO Determinazione 80 del 8 aprile 2014 OGGETTO: Liquidazione contributo

Dettagli

Provincia dell'ogliastra

Provincia dell'ogliastra COMUNE DI TORTOLI' Provincia dell'ogliastra C O P I A REGISTRO GENERALE Determinazione n. 1312 del 17/12/2015 AREA SOCIALE - SCOLASTICO E CULTURALE Numero 7337 del 17/12/2015 OGGETTO Plus Ogliastra - Progetto

Dettagli

INDICAZIONI PER IL CONSIGLIO DI CLASSE E L'INSEGNANTE DI SOSTEGNO

INDICAZIONI PER IL CONSIGLIO DI CLASSE E L'INSEGNANTE DI SOSTEGNO INDICAZIONI PER IL CONSIGLIO DI CLASSE E L'INSEGNANTE DI SOSTEGNO SCOPO Definire le attività, le responsabilità, le modalità, i tempi, la documentazione alla quale i docenti di sostegno devono attenersi.

Dettagli

,I. O " in Agrigento, presso la

,I. O  in Agrigento, presso la COMUNE di AGRIGENTO SE1TORE li] Servizio]O Attività Culturali Determinazione Dirigenziale n.i* del!.{ - D f - ZO(~ OGGETTO: Proventi Museo Archeologico. Promozione pubblicitaria eventi al museo estate

Dettagli

COMUNE DI BURAGO DI MOLGORA PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA

COMUNE DI BURAGO DI MOLGORA PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA COMUNE DI BURAGO DI MOLGORA PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA SETTORE SOCIALE Servizi Sociali DETERMINA N 315 DATA 27/12/2013 OGGETTO: CONVENZIONE CON LA COOPERATIVA AGORA ONLUS DI CERNUSCO SUL NAVIGLIO

Dettagli

DISTRETTO SOCIO-SANITARIO D4 CASTELTERMINI

DISTRETTO SOCIO-SANITARIO D4 CASTELTERMINI DISTRETTO SOCIO-SANITARIO D4 CASTELTERMINI PROVINCIA DI AGRIGENTO Ambito territoriale: Casteltermini San Giovanni Gemini - Cammarata Determinazione del Coordinatore dell Ufficio di Piano Distrettuale N.

Dettagli

~ ositata presso l'~f~

~ ositata presso l'~f~ E' copia conrorme all'originale ~ ositata presso l'~f~ (;.,- :s:::.. ;?IT_ I -.,~\: COMUNE di AGRIGENTO SETTORE IV Servizio 5" Attività Culturali e Ricreative Turismo Determinazione Dirigenziale n, :18

Dettagli

COMUNE DI RIETI. Servizio Turismo. DETERMINAZIONE n. 1136 del 05/10/2015 IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO TURISMO

COMUNE DI RIETI. Servizio Turismo. DETERMINAZIONE n. 1136 del 05/10/2015 IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO TURISMO COMUNE DI RIETI Servizio Turismo DETERMINAZIONE n. 1136 del 05/10/2015 OGGETTO: Affidamento diretto del servizio di guida turistica per la realizzazione della "XII Giornata Nazionale del Trekking Urbano

Dettagli

COMUNE DI BRESSANA BOTTARONE PROVINCIA DI PAVIA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AMMINISTRAZIONE GENERALE E SERVIZI ALLA PERSONA

COMUNE DI BRESSANA BOTTARONE PROVINCIA DI PAVIA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AMMINISTRAZIONE GENERALE E SERVIZI ALLA PERSONA COMUNE DI BRESSANA BOTTARONE PROVINCIA DI PAVIA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AMMINISTRAZIONE GENERALE E SERVIZI ALLA PERSONA N. 251 del Reg. Gen.le OGGETTO: N. 120 AMMINISTRAZIONE AFFIDAMENTO

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Originale Nr. GENERALE 822 SETTORE Settore Welfare Cittadino NR. SETTORIALE 189 DEL 09/07/2015 OGGETTO: SPESE FUNERARIE ART. 5 DEL REGOLAMENTO COMUNALE.EROGAZIONE CONTRIBUTI

Dettagli

COMUNE DI CHIARAMONTE GULFI PROVINCIA DI RAGUSA

COMUNE DI CHIARAMONTE GULFI PROVINCIA DI RAGUSA COMUNE DI CHIARAMONTE GULFI PROVINCIA DI RAGUSA ORIGINALE DELLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 404 del Reg. Delib. data 17.12.2013 OGGETTO: Intervento urgente per lavori di ricerca infiltrazione

Dettagli

C O M U N E D I P O L I S T E N A PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA

C O M U N E D I P O L I S T E N A PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA C O M U N E D I P O L I S T E N A PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA 2^ RIPARTIZIONE SERVIZI FINANZIARI D E T E R M I N A Z I O N E N. 1109 REG. GEN. del 31-12-2013 N. 135 SERVIZI FINANZIARI OGGETTO: Aggiudicazione

Dettagli

Comune di Ugento Provincia di Lecce

Comune di Ugento Provincia di Lecce Comune di Ugento Provincia di Lecce COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 16 DEL 21/01/2014 Oggetto : FORNITURA LIBRI DI TESTO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 - ADOZIONE CRITERI. L anno 2014 il giorno

Dettagli

C O M U N E D I G U A N Z A T E Provincia di Como

C O M U N E D I G U A N Z A T E Provincia di Como C O M U N E D I G U A N Z A T E Provincia di Como DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA Cod. Ente 10570 Numero 16 Del 23-02-2015 OGGETTO: DEFINIZIONE DELLE MISURE ORGANIZZATIVE FINALIZZATE ALL'OTTIMIZZAZIONE

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI MANDELLO DEL LARIO E LE SCUOLE DELL INFANZIA PERIODO 1 SETTEMBRE 2008/30 GIUGNO 2011.

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI MANDELLO DEL LARIO E LE SCUOLE DELL INFANZIA PERIODO 1 SETTEMBRE 2008/30 GIUGNO 2011. CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI MANDELLO DEL LARIO E LE SCUOLE DELL INFANZIA PERIODO 1 SETTEMBRE 2008/30 GIUGNO 2011. Premesso: Che l articolo 33, comma 4 della Costituzione assicura un trattamento equipollente

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 36 del Reg. Delib. N. 4843 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto IL PRESIDENTE f.to Valeria Antecini f.to Maddalena Sorrentino N. 286 REP. REFERTO

Dettagli

COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB

COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COMUNE DI RIGNANO FLAMINIO Provincia di Roma DETERMINAZIONE SETTORE V - AMMINISTRATIVO N. Registro generale 806 del 29.09.2014 (N. settoriale 240) Oggetto: APPALTO GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE ' E.CARDINALI'.

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 920 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 220 DEL 05/08/2015

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 920 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 220 DEL 05/08/2015 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Originale Nr. GENERALE 920 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 220 DEL 05/08/2015 OGGETTO: CENTRO SOCIALE POLIVALENTE PER DIVERSAMENTE

Dettagli

COMUNE DI OSTIANO C O P I A. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 131 del 18/10/2014 PROVINCIA DI CREMONA

COMUNE DI OSTIANO C O P I A. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 131 del 18/10/2014 PROVINCIA DI CREMONA COMUNE DI OSTIANO PROVINCIA DI CREMONA Comunicata ai Capigruppo Consiliari il Nr. Prot. C O P I A DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 131 del 18/10/2014 OGGETTO: SCAVALCO CONDIVISO CONVENZIONATO CON

Dettagli

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli ORIGINALE R.G. N. 889 DEL 09/11/2015 SETTORE V - ASSETTO E SVILUPPO DEL TERRITORIO DETERMINAZIONE N. 71 DEL 09/11/2015 Oggetto: PIANO NAZIONALE PER LA RIQUALIFICAZIONE

Dettagli

Comune di Pantelleria Provincia di Trapani

Comune di Pantelleria Provincia di Trapani Comune di Pantelleria Provincia di Trapani DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE II AREA TECNICA N 196/II Sett. Del 15.04.2015 Convenzione Un mondo di luce a costo zero - Liquidazione fatture alla

Dettagli

Provincia di Matera 3 SETTORE TECNICO. DETERMINAZIONE N. 23 del 9.09.2015

Provincia di Matera 3 SETTORE TECNICO. DETERMINAZIONE N. 23 del 9.09.2015 DETERMINAZIONE Nr. _709 del Reg. Gen._09.09.2015 Comune di Bernalda Provincia di Matera 3 SETTORE TECNICO DETERMINAZIONE N. 23 del 9.09.2015 OGGETTO: Incarico alla Ditta Eurobios Soc. Coop. S.p.A. da Pisticci

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 15 del 19/02/2015

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 15 del 19/02/2015 CODICE ENTE 012022 COPIA ALBO ON LINE COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE Via Bernardino Luini n. 6; C.A.P. 21030; TEL.: 0332 575103 -FAX: 0332576443 E-MAIL: combrissago@comune.brissago-valtravaglia.va.it

Dettagli

Regolamento per i servizi di assistenza scolastica qualificata e di trasporto scolastico a favore degli studenti diversamente abili frequentanti gli

Regolamento per i servizi di assistenza scolastica qualificata e di trasporto scolastico a favore degli studenti diversamente abili frequentanti gli Regolamento per i servizi di assistenza scolastica qualificata e di trasporto scolastico a favore degli studenti diversamente abili frequentanti gli istituti scolastici superiori di secondo grado della

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO. Atti della Giunta Provinciale

PROVINCIA DI PRATO. Atti della Giunta Provinciale PROVINCIA DI PRATO Atti della Giunta Provinciale DELIBERAZIONE N. 222 DEL 17.11.2009 OGGETTO: AREA GESTIONE E SVILUPPO RISORSE INTERNE Programma n. 3 Sistema Informativo e Informatico - Piano esecutivo

Dettagli

COMUNE DI DECIMOMANNU

COMUNE DI DECIMOMANNU COMUNE DI DECIMOMANNU SETTORE : Settore I Responsabile: Garau Donatella DETERMINAZIONE N. 304 in data 01/04/2015 OGGETTO: BONUS FAMILIA ANNO 2013 - LIQUIDAZIONE DEL SALDO DEL CONTRIBUTO A FAVORE DI 1 BENEFICIARIO

Dettagli

COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno AREA TECNICA ORIGINALE

COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno AREA TECNICA ORIGINALE COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno Determina n. 174 del 07-09-2015 - pubblicata all'albo Pretorio Comunale il 07.09.2015 AREA TECNICA ORIGINALE DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DELL'AREA OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI SALA CONSILINA REGISTRO GENERALE

COMUNE DI SALA CONSILINA REGISTRO GENERALE COPIA COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE Numero REGISTRO GENERALE Data 35 29-02-2016 AREA AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI OGGETTO: ***FORNITURA STAMPA BLOCCHETTI

Dettagli

Verbale di deliberazione N. 69

Verbale di deliberazione N. 69 ( 1 ) COPIA COMUNITA DELLA VALLE DEI LAGHI PROVINCIA DI TRENTO Verbale di deliberazione N. 69 della Giunta della Comunità OGGETTO: Legge provinciale 22 aprile 2014, n.1 articolo 54. Deliberazione della

Dettagli

C O MUNE DI PANTELLERIA

C O MUNE DI PANTELLERIA C O MUNE DI PANTELLERIA Provincia di Trapani COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N. 103 / del Reg. DATA 28.07.2015 OGGETTO: Presa atto rendiconto spese per lo svolgimento di n. 3 progetti esecutivi

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO Reg. pubbl. N. ORIGINALE lì CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO DETERMINAZIONE N. 594 DEL 09-09-2013 - SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - OGGETTO: Inserimento minore L.K. presso il Centro diurno

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Settore : 1 Affari Generali Servizio : Servizi di Supporto Ufficio : Spedizioni Repubblica Italiana CITTÀ DI MAZARA DEL VALLO DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 73 DEL 09/02/2015 OGGETTO : LIQUIDAZIONE SPESE

Dettagli

COMUNE DI PRATO CARNICO Provincia di Udine

COMUNE DI PRATO CARNICO Provincia di Udine OGGETTO: COMUNE DI PRATO CARNICO Provincia di Udine Verbale di deliberazione della Giunta Comunale SEDUTA del 10/07/2014 N 76 del Reg. Del APPROVAZIONE PIANO TRIENNALE 2014-2015-2016 PER LA RAZIONALIZZAZIONE

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Originale Nr. GENERALE 320 SETTORE Settore Lavori Pubblici NR. SETTORIALE 64 DEL 30/03/2015 OGGETTO: SERVIZIO DI MANUTENZIONE ORDINARIA DEGLI IMPIANTI ELEVATORI DEGLI IMMOBILI

Dettagli

CITTA DI PIAZZA ARMERINA (Provincia di Enna) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

CITTA DI PIAZZA ARMERINA (Provincia di Enna) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE CITTA DI PIAZZA ARMERINA (Provincia di Enna) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 228 Reg. Data: 12/11/2012 OGGETTO: SALVAGUARDIA EQUILIBRI DI BILANCIO.ESTINZIONE ANTICIPATA DI MUTUI DELIBERAZIONE

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Originale Nr. GENERALE 1271 SETTORE Settore Welfare Cittadino NR. SETTORIALE 300 DEL 06/11/2015 OGGETTO: AFFIDAMENTO DIRETTO ALL AGENZIA SELEZIONI E CONCORSI DI SALERNO DI SERVIZIO

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 1024 DELLA GIUNTA MUNICIPALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 1024 DELLA GIUNTA MUNICIPALE copia VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 1024 DELLA GIUNTA MUNICIPALE PROT. N. 2013-0018846 / BILPEVA2013 PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2013: PRELEVAMENTO DAL FONDO DI RISERVA E STORNI DALLO STESSO INTERVENTO E

Dettagli

DETERMINA DIRIGENZIALE

DETERMINA DIRIGENZIALE DETERMINA DIRIGENZIALE Reg. Sett. Nr. 210 del 29/12/2011 Reg. Gen. Nr. 671 del 30/12/2011 OGGETTO : Contratto linee telefoniche, servizio ADSL e centralino virtuale della durata di 24 mesi alla Società

Dettagli

Comune di Cattolica Provincia di Rimini

Comune di Cattolica Provincia di Rimini Comune di Cattolica Provincia di Rimini ADEMPIMENTI CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE (art 124 D.Lgs 267/2000 ss.mm.) La presente determinazione dirigenziale è stata pubblicata in data odierna all'albo pretorio

Dettagli

COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE

COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE CODICE ENTE 012022 COPIA ALBO ON LINE COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE Via Bernardino Luini n. 6; C.A.P. 21030; TEL.: 0332 575103 -FAX: 0332576443 E-MAIL: ragioneria@comune.brissago-valtravaglia.va.it

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Originale Nr. GENERALE 913 SETTORE Settore Welfare Cittadino NR. SETTORIALE 215 DEL 04/08/2015 OGGETTO: SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI AUTOSUFFICIENTI E NON. AFFIDAMENTO

Dettagli

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2014 02012/019 Area Servizi Sociali Servizio Minori FE CITTÀ DI TORINO

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2014 02012/019 Area Servizi Sociali Servizio Minori FE CITTÀ DI TORINO Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2014 02012/019 Area Servizi Sociali Servizio Minori FE 0 CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 29 aprile 2014 Convocata la

Dettagli

COMUNE DI CARINARO PROVINCIA DI CASERTA

COMUNE DI CARINARO PROVINCIA DI CASERTA COMUNE DI CARINARO PROVINCIA DI CASERTA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 2012-25 Data 15-03-2012 OGGETTO: ASSUNZIONE DIRETTA DEL SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE, ASSISTENZA DIVERSAMENTE

Dettagli

CIRCOLARE REGIONE VENETO 20 OTTOBRE 1993, N. 33

CIRCOLARE REGIONE VENETO 20 OTTOBRE 1993, N. 33 CIRCOLARE REGIONE VENETO 20 OTTOBRE 1993, N. 33 «INDIRIZZI SULL'INTEGRAZIONE SCOLASTICA E SOCIALE DELLA PERSONA CON HANDICAP» Pubblicata nel B.U.R. 29 ottobre 1993, n.91. (Indirizzata a: Province, Ulss,

Dettagli

COMUNE DI ALLISTE Provincia di Lecce

COMUNE DI ALLISTE Provincia di Lecce COMUNE DI ALLISTE Provincia di Lecce Piazza Terra 73040 0833.902711 www.comune.alliste.le.it DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 64 DEL 18/06/2015 OGGETTO: ATTIVITA' LEGALE NELLA PROCEDURA DI RECUPERO

Dettagli

COMUNE DI NICOLOSI Provincia di Catania

COMUNE DI NICOLOSI Provincia di Catania COMUNE DI NICOLOSI Provincia di Catania DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE AREA I N. 1001 REGISTRO GENERALE DEL 22/12/2014 N. 464 Registro dell Area del 22/12/2014 Oggetto: Liquidazione di spesa all'associazione

Dettagli

C O M U N E D I M A R I A N O P O L I

C O M U N E D I M A R I A N O P O L I C O M U N E D I M A R I A N O P O L I Provincia di Caltanissetta COPIA DELLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 73 del Registro Data 21.12.2010 OGGETTO: Autorizzazione rapporto di gestione della casa

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR)

COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR) COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR) Tel. 0564 861111 Fax 0564 860648 C.F. 82001470531 P.I. 00105110530 DETERMINAZIONE N 106 DEL 02/03/2012 U.O. Politiche

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PERSONALE INTERNO

AVVISO DI SELEZIONE PERSONALE INTERNO Azione 10.8.1.A1 Realizzazione dell infrastruttura e dei punti di accesso alla rete LAN/WLAN Codice identificativo progetto: 10.8.1.A1-FESRPON-AB-2015-99 Prot. n. 999/C23 Francavilla al Mare, 18/02/2016

Dettagli

COMUNE DI TAVAZZANO CON VILLAVESCO Provincia di Lodi DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE

COMUNE DI TAVAZZANO CON VILLAVESCO Provincia di Lodi DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE COMUNE DI TAVAZZANO CON VILLAVESCO Provincia di Lodi Copia DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE REGISTRO GENERALE N. 175 DEL 29/06/2015 SERVIZIO TERRITORIO E AMBIENTE ECOLOGIA E AMBIENTE - EDILIZIA PRIVATA

Dettagli

COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO PROVINCIA DI SALERNO

COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO PROVINCIA DI SALERNO COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO PROVINCIA DI SALERNO Albo Pretorio online n. Registro Pubblicazione Pubblicato il ORIGINALE/COPIA SETTORE 5 - SERVIZI SOCIALI - UFFICIO SEGRETERIA GENERALE DETERMINA n.50

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PICENA Provincia di Ascoli Piceno

COMUNE DI ACQUAVIVA PICENA Provincia di Ascoli Piceno COPIA COMUNE DI ACQUAVIVA PICENA Provincia di Ascoli Piceno CODICE ISTAT Comune N.044002 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 179 Del 22-12-2015 Oggetto: ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO N. 1 POSTO

Dettagli

Comune di Cattolica Provincia di Rimini

Comune di Cattolica Provincia di Rimini VERBALE APPROVATO E SOTTOSCRITTO Comune di Cattolica Provincia di Rimini IL SINDACO Piero Cecchini IL SEGRETARIO COMUNALE Giuseppina Massara VERBALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 7 DEL 15/01/2014

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Copia della presente determinazione viene trasmessa a: SINDACO SEGRETARIO GENERALE ASSESSORE POLITICHE SOCIALI DIRIGENTE SETTORE SERVIZI SOCIALI SERVIZIO FINANZIARIO UFFICIO DI PIANO ALBO COMUNALE ALTRI

Dettagli

O Regolarità Tecnica attestata ed acquisita dal Responsabile del Settore Solidarietà Sociale

O Regolarità Tecnica attestata ed acquisita dal Responsabile del Settore Solidarietà Sociale DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE N DEL 3*0/04 \ta-45~' OGGETTO: Autorizzazione avvio programmi di lavoro riguardante i soggetti che hanno inoltrato domanda di ammissione al cantiere di servizi annualità 2015.

Dettagli

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 59 di Reg. Data 17/6/2015 OGGETTO: Programmazione interventi Servizio Sociale anno 2015. Trasferimento somme. L anno duemilaquindici,

Dettagli

Prot. n 440/B19 Ragusa, 03/02/2014. AVVISO AI GENITORI (tramite affissione all Albo e pubblicazione sul Sito Web della scuola)

Prot. n 440/B19 Ragusa, 03/02/2014. AVVISO AI GENITORI (tramite affissione all Albo e pubblicazione sul Sito Web della scuola) Prot. n 440/B19 Ragusa, 03/02/2014 AVVISO AI GENITORI (tramite affissione all Albo e pubblicazione sul Sito Web della scuola) ISCRIZIONI ANNO SCOLASTICO 2014-15 Si comunica che il termine ultimo per la

Dettagli