SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000"

Transcript

1 SIATIC F 351 Getting Started Edizione 02/2000

2 Le presenti informazioni guidano l utente, sulla base di un esempio concreto articolato in cinque fasi, nell esecuzione della messa in servizio fino ad ottenere un applicazione funzionante che consente di realizzare mediante il canale 1 uno spostamento, di apprendere le funzioni di base del software e dell hardware dell F 351 e di rilevare e controllare i parametri indipendenti dall applicazione. I riferimenti al manuale intendono offrire all utente una prima panoramica sulle informazioni in esso contenute. Le operazioni descritte richiedono, a seconda del grado di esperienza, da una a due ore. Requisiti Requisiti necessari: Si dispone di una stazione S7-300, composta da un alimentatore e da una CPU. Nel PG è stato installato correttamente STEP 7 ( V4.02). Quanto segue si riferisce, tuttavia, a STEP 7 (V5.0). E stato creato un progetto per la stazione S Il PG è collegato alla CPU. Si dispone di un unità F 351, del relativo pacchetto di progettazione, di un alimentazione esterna DC 24 V, di un encoder, di un azionamento e degli accessori necessari, quali cavo di collegamento al bus, connettore frontale e materiale di cablaggio. Per motivi di sicurezza dell impianto e del personale operatore, sono stati previsti un interruttore di fine corsa hardware e un interruttore di arresto di emergenza. Installazione del pacchetto di progettazione nel PG Il pacchetto di progettazione contiene un software di progettazione per l F 351, le funzioni (FC) necessarie, le strutture di dati (UDT) e un progetto con programmi di esempio. Inserire il CD RO nell apposito lettore. Nel Pannello di controllo di Windows aprire la finestra di dialogo per l installazione del software facendo doppio clic sull icona Installazione applicazioni. Fare clic sul pulsante Installa..., avviare dal CD nella cartella Fx51\Disk1 il file Setup.exe e seguire le istruzioni del programma di installazione. ontaggio e cablaggio dell F 351 Disinserire l alimentatore e portare il selettore dei modi operativi della CPU in posizione STOP. Inserire il cavo di collegamento al bus fornito con l F 351 nel connettore di bus della CPU. Inserire l F 351 nella guida profilata, farla ruotare verso il basso e fissarla con le viti (per una descrizione completa della procedura di installazione consultare il capitolo 3 del manuale). Cablare il connettore frontale come illustrato nella figura (la piedinatura completa del connettore frontale è illustrata al capitolo 4.3 del manuale). K1 = direzione positiva K2 = direzione negativa K3 = corsa veloce K4 = corsa lenta E1 = interruttore di fine corsa hardware, sinistra E2 = interruttore di fine corsa hardware, destra Alimentatore L+ L+ L+ CPU L + Connettore frontale F 351 1Q0 1Q1 1Q2 1Q Q0 1Q1 1Q2 E2 1Q3 E K4 K3 K2 K1 L+ Alimentazione esterna DC 24 V K3 K4 K1 K2-2

3 Inserire il connettore frontale cablato nell F 351 e agganciarlo. Collegare l encoder al connettore femmina sub D ENCODER CH1. Utilizzare a tale scopo possibilmente un cavo con connettore confezionato (vedere appendice B del manuale; la piedinatura completa del connettore femmina sub D è illustrata al capitolo 4.1 del manuale). Parametrizzazione dell F 351 Aprire il progetto nel SIATIC anager. Richiamare nel progetto la tabella di configurazione Configurazione hardware. Nel catalogo hardware selezionare l F 351 con il relativo numero di ordinazione e trascinarla nel posto connettore ad essa assegnato nella configurazione hardware. Annotare l indirizzo dell unità. Questo valore sarà necessario per l integrazione nel programma utente. Facendo doppio clic sull F 351 si apre la finestra Unità di posizionamento [F 351 FIX. SPEED (posto connettore) (parametrizzazione) nome progetto\nome stazione] del software di progettazione. Nelle maschere di parametrizzazione selezionare le seguenti impostazioni (lasciando invariate tutte le altre poiché, attualmente, non sono necessarie): Canale: 1 (solo questo canale è stato cablato) Sistema di misura: mm (3 posti dopo la virgola) Azionamento: Tipo di comando: 1 Zona del traguardo: mm Tempo di controllo: 2000 ms Zona di arresto: mm Velocità di arresto: mm/min Differenza dal punto di commutaz. più: > dif. dal punto di disinserzione più Differenza dal punto di commutaz. meno: > dif. dal punto di disinserz. meno Differenza dal punto di disinserzione più: > 1/2 x zona del traguardo Differenza dal punto di disinserzione meno: > 1/2 x zona del traguardo I valori corretti, specifici dell impianto, per la differenza dal punto di commutazione più, la differenza dal punto di commutazione meno, la differenza dal punto di disinserzione più e la differenza dal punto di disinserzione meno, possono essere rilevati alla fine alla parametrizzazione di base e adattati, a seconda delle proprie esigenze, all impianto. Asse: Asse lineare/asse rotante: indipendente dall applicazione Finecorsa software: indipendente dall applicazione Fine dell asse rotante: indipendente dall applicazione Encoder: Tipo di encoder: Scegliere l encoder dediderato. Tutte le restanti impostazioni dell encoder dipendono dal tipo utilizzato e dall impianto. Salvare la parametrizzazione dell F 351 con File > Salva e uscire dal software di progettazione con File > Esci. Salvare nel progetto la configurazione creata con Stazione > Salva e compila. Dopo aver portato la CPU in STOP, caricare la configurazione mediante il comando di menu Sistema di destinazione > Carica nell unità... I dati vengono ora trasferiti direttamente alla CPU e all F 351. Se la configurazione rimane bufferizzata nella CPU, i dati vengono trasferiti dalla CPU all F 351 ogni volta che la CPU passa da STOP a RUN. -3

4 Test dell F 351 Nella Configurazione HW fare doppio clic sull F 351 e aprire la finestra Unità di posizionamento [F 351 FIX. SPEED (posto connettore) (parametrizzazione) nome progetto\nome stazione]. Aprire con Test > essa in servizio la finestra per la messa in servizio [F 351 FIX. SPEED (posto connettore) (messa in servizio) nome progetto\nome stazione]. Selezionare per odo di funzionamento l impostazione arcia manuale e introdurre la velocità desiderata (corsa veloce o corsa lenta). In corrispondenza a Abilitazione all azionamento fare clic sul pulsante On. Nella finestra per la messa in servizio, l indicatore Abilitazione all avvio verrà rappresentato in verde. Nel caso in cui non sia stato cablato l ingresso di abilitazione dell F 351, attivare in Altre funzioni di test per Impostazioni l opzione Non valutare l ingresso di abilitazione e fare clic sul pulsante Applica. Fare clic sul pulsante DIR_ o DIR_P: l azionamento avanza finché non viene rilasciato il tasto del mouse. E possibile ora controllare il valore istantaneo e la velocità reale. Avvertenza: il valore istantaneo cambia corrispondentemente alla direzione preimpostata DIR_ (ovimento direzione ) o DIR_P (ovimento direzione +). Nel caso in cui la direzione di conteggio non sia corretta, in odifica parametri per aprire la finestra Encoder e commutare la direzione di conteggio da Normale a Invertita. Caricare questa modifica nella CPU e nell F 351 con Sistema di destinazione > Carica canale > 1. La velocità reale visualizzata per la corsa veloce e la corsa lenta indica se il cablaggio delle uscite digitali dell F 351 è stato eseguito correttamente. Gli eventuali errori verificatisi durante il test vengono segnalati tramite l indicatore Errore. Il comando di menu Test > Analisi errori consente di confermare questi errori e quindi di proseguire il test. Per eseguire un posizionamento corretto è necessario adattare all impianto la differenza dal punto di commutazione e la differenza dal punto di disinserzione. In corrispondenza al odo di funzionamento selezionare l impostazione Avanzamento assoluto in quote incrementali e introdurre per N. di quota incrementale il numero 255: vengono visualizzate così le caselle Quota incrementale, Differenza dal punto di commutazione e Differenza dal punto di disinserzione. Introdurre nella casella Quota incrementale un valore positivo per la posizione su cui eseguire il posizionamento. Nelle caselle per differenza dal punto di commutazione e differenza dal punto di disinserzione introdurre i valori preimpostati nella finestra Azionamento. Si tenga presente che la quota incrementale deve essere maggiore della differenza dal punto di commutazione e disinserzione. Selezionare per Altre funzioni di test l impostazione Preset punto di riferimento, introdurre come punto di riferimento mm e fare clic sul pulsante Applica. In questo modo l asse viene sincronizzato e il sistema segnalerà Canale sincronizzato. Selezionare Altre funzioni di test > Impostazioni > Non valutare l ingresso di abilitazione e fare clic sul pulsante Applica. Dopo aver attivato l abilitazione all azionamento il sistema segnala Abilitazione all avvio. Con l azionamento del pulsante START inizia il posizionamento alla quota incrementale preimpostata. Gli indicatori Percorso residuo e Posizione raggiunta Arresto precisano la posizione attuale del valore istantaneo rispetto alla quota preimpostata. Riducendo e ingrandendo la differenza dal punto di commutazione e disinserzione è possibile ottimizzare l indicazione del posizionamento. Per ottenere la segnalazione Posizione raggiunta Arresto è possibile ingrandire la zona del traguardo. odificare i parametri finché non compare la segnalazione Posizione raggiunta Arresto e il valore istantaneo del posizionamento non equivale pressoché alla quota incrementale. Annotare i valori così rilevati per la differenza positiva dal punto di commutazione e disinserzione. Per rilevare la differenza negativa dal punto di commutazione e disinserzione, scegliere una quota incrementale negativa. Selezionare odifica parametri per > azionamento, aprire la finestra con i parametri dell azionamento e introdurre i valori rilevati nei corrispondenti parametri. Salvare le impostazioni con File > Salva e uscire dal software di progettazione con File > Esci. Salvare nel progetto la configurazione creata con Stazione > Salva e compila. Caricare la configurazione con la CPU in STOP con Sistema di destinazione > Carica nell unità. -4

5 Integrazione nel programma utente Nel SIATIC anager aprire con File > Apri... > Biblioteche la biblioteca Fx51LIB. Dalla cartella Blocks della biblioteca Fx51LIB copiare l FC 0, l FC 1 e l UDT 1 nella cartella Blocchi del progetto. Con il comando di menu Inserisci > Blocco S7 > Blocco dati inserire il DB 1 e con il comando di menu Inserisci > Blocco S7 > Blocco organizzativo inserire l OB 100 nella cartella Blocchi del progetto. Aprire il DB 1 e crearlo con il tipo di dati assegnato e definito dall utente. In questo modo viene generato il DB di canale. Selezionare Visualizza Dati e introdurre per il parametro OD_ADDR nella colonna Valore attuale l indirizzo decimale dell unità e per il parametro CH_NO il numero di canale 1 nel DB 1. Salvare il DB 1 con File > Salva e uscire dall editor DB con File > Esci. Aprire nel progetto l OB 100 e l OB 1. Nell OB 100 richiamare l FC 0, nell OB 1 l FC 1 e parametrizzarle (vedere manuale, sezione 6.2/6.3): OB 100: CALL FC 0 DB_NO := 1 OB 1: CALL FC 1 DB_NO := 1 RET_VAL := W0 Salvare l OB 100 e l OB 1 con File > Salva. Nel progetto, selezionare i blocchi FC 0, FC 1, DB 1, OB 1 e OB 100. Con Sistema di destinazione > Carica caricare il programma nella CPU. Test: Con l opzione Controlla e comanda variabili è possibile ora controllare il canale scelto: Con l editor dei simboli stabilire per il DB 1 un simbolo dal nome ABS. Nel progetto, selezionare la cartella Blocchi. Con il comando di menu Inserisci > Blocco S7 > Tabella delle variabili inserire la tabella variabili VAT 1 e confermare con OK. Aprire la tabella delle variabili VAT 1 ed effettuare nelle colonne Simbolo, Formato di stato e Valore di comando le seguenti registrazioni: Operando Simbolo Formato di stato Valore di stato Valore di co man do Significato DB1.DBX 22.3 ABS.OT_ERR BIN 0 Presenza errore operativo DB1.DBX 14.3 ABS.OT_ERR_A BIN 0 Conferma errore operativo DB1.DBX 15.0 ABS.START BIN 0 Avvio posizionamento DB1.DBX 15.1 ABS.STOP BIN 0 Arresto spostamento in corso DB1.DBX 15.2 ABS.DIR_ BIN 0 Direzione meno DB1.DBX 15.3 ABS.DIR_P BIN 1 Direzione più DB1.DBX 15.7 ABS.DRV_EN BIN 1 Attivazione abilitazione dell azionamento DB1.DBX 34.2 ABS.EI_OFF BIN 1 Non valutare l ingresso di abilitazione DB1.DBB 16 ABS.ODE_IN DEC 1 Tipo di funzionamento richiesto: 1 = marcia manuale DB1.DBB 17 ABS.ODE_TYPE DEC 1 Velocità iniziale della marcia manuale DB1.DBD 26 ABS.ACT_POS DEC Posizione attuale dell asse -5

6 Salvare la tabella delle variabili VAT 1 con Tabella > Salva. Commutare in modalità online con Sistema di destinazione > Crea collegamento con > CPU progettata. Attivare il controllo delle variabili Variabile > Controlla.! Attenzione Con le due fasi di test che seguono viene avviato l azionamento. E possibile arrestare nuovamente l azionamento: impostando a 0 e attivando il valore di comando per la direzione impostando a 0 e attivando il valore di comando per l abilitazione dell azionamento portando la CPU in STOP Commutare la CPU in RUN-P. Selezionare il comando di menu Variabile > Attiva valori di comando per attivare i valori di comando. L azionamento viene avviato. Nella colonna Valore di stato sarà possibile controllare il valore istantaneo (ACT_POS) della posizione. Diagnostica Un uso non appropriato, un cablaggio non corretto o una parametrizzazione contraddittoria possono causare errori. Tali errori ed il significato delle relative segnalazioni sono descritti nei capitoli 6.4 e 11 del manuale. Esempio Nel progetto zen18_01_fx51 si trovano ulteriori esempi che servono all utente da orientamento e che possono essere adattati alle esigenze individuali. -6

CPU 317T-2 DP: Comando di un asse. virtuale SIMATIC. Sistema di automazione S7-300 CPU 317T-2 DP: Comando di un asse virtuale.

CPU 317T-2 DP: Comando di un asse. virtuale SIMATIC. Sistema di automazione S7-300 CPU 317T-2 DP: Comando di un asse virtuale. CPU 317T-2 DP: Comando di un asse virtuale SIMATIC Sistema di automazione S7-300 CPU 317T-2 DP: Comando di un asse virtuale Introduzione 1 Preparazione 2 Moduli didattici 3 Ulteriori informazioni 4 Getting

Dettagli

Programmare OB1 in KOP

Programmare OB1 in KOP Come programmare la funzione di memoria in Kop Programmare OB1 in KOP Inseriamo un nuovo segmento utilizzando il tasto destro Programmare FB in KOP Il blocco funzionale (FB) è subordinato al blocco organizzativo.

Dettagli

DIAGNOSTICA: SEGNALAZIONE ERRORI DI SISTEMA. (Reporting of System Errors)

DIAGNOSTICA: SEGNALAZIONE ERRORI DI SISTEMA. (Reporting of System Errors) DIAGNOSTICA: SEGNALAZIONE ERRORI DI SISTEMA (Reporting of System Errors) Indice 1 Introduzione...2 1.1 Componenti supportati e insieme delle funzioni...2 2 STEP7: Configurazione HW...3 2.1 Scheda Generale...4

Dettagli

L ambiente di sviluppo STEP 7 è un pacchetto software creato per sviluppare progetti di automazione basati sui prodotti Siemens della serie SIMATIC.

L ambiente di sviluppo STEP 7 è un pacchetto software creato per sviluppare progetti di automazione basati sui prodotti Siemens della serie SIMATIC. STEP 7 L ambiente di sviluppo STEP 7 è un pacchetto software creato per sviluppare progetti di automazione basati sui prodotti Siemens della serie SIMATIC. Le informazioni relative alle caratteristiche

Dettagli

SIMATIC S7. Primi passi ed esercitazioni con STEP 7. Benvenuti in STEP 7, Contenuto. Introduzione a STEP 7 1

SIMATIC S7. Primi passi ed esercitazioni con STEP 7. Benvenuti in STEP 7, Contenuto. Introduzione a STEP 7 1 s SIMATIC S7 Primi passi ed esercitazioni con STEP 7 Getting Started Benvenuti in STEP 7, Contenuto Introduzione a STEP 7 1 SIMATIC Manager 2 Programmazione con nomi simbolici 3 Creazione di un programma

Dettagli

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi Capitolo Terzo Primi passi con Microsoft Access Sommario: 1. Aprire e chiudere Microsoft Access. - 2. Aprire un database esistente. - 3. La barra multifunzione di Microsoft Access 2007. - 4. Creare e salvare

Dettagli

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni it 2 Informazioni generali Informazioni generali Questo manuale contiene importanti informazioni sulle caratteristiche e sull impiego

Dettagli

Il controllo della visualizzazione

Il controllo della visualizzazione Capitolo 3 Il controllo della visualizzazione Per disegnare in modo preciso è necessario regolare continuamente l inquadratura in modo da vedere la parte di disegno che interessa. Saper utilizzare gli

Dettagli

DRIVELINK MANUALE XX

DRIVELINK MANUALE XX MANUALE XX Contenuto. Caratteristiche. Parti ed accessori. Panoramica del dispositivo. Installazione dell hardware 5. Installazione del software 6. Il software di backup 5. Parti ed accessori 6.. Start

Dettagli

SIMATIC. SM331; AI 8 x 12 Bit. Getting Started Parte 3: Termocoppie. Edizione 04/2004 A5E00264196-01. Prefazione. Premesse

SIMATIC. SM331; AI 8 x 12 Bit. Getting Started Parte 3: Termocoppie. Edizione 04/2004 A5E00264196-01. Prefazione. Premesse Prefazione SIMATIC SM331; AI 8 x 12 Bit Getting Started Parte 3: Termocoppie Premesse Descrizione del compito Struttura meccanica dell impianto di esempio Collegamento elettrico dell impianto di esempio

Dettagli

Istruzioni per l uso. (Per l installazione Panasonic Document Management System) Digital Imaging Systems. Installazione. Sommario.

Istruzioni per l uso. (Per l installazione Panasonic Document Management System) Digital Imaging Systems. Installazione. Sommario. Istruzioni per l uso (Per l installazione Panasonic Document Management System) Digital Imaging Systems N. modello DP-800E / 800P / 806P Installazione Sommario Installazione Installazione del driver di

Dettagli

SIMATIC S7. Primi passi ed esercitazioni con STEP 7 V5.3. Benvenuti in STEP 7, Contenuto. Introduzione a STEP 7 1. SIMATIC Manager

SIMATIC S7. Primi passi ed esercitazioni con STEP 7 V5.3. Benvenuti in STEP 7, Contenuto. Introduzione a STEP 7 1. SIMATIC Manager s SIMATIC S7 Primi passi ed esercitazioni con STEP 7 V5.3 Getting Started Benvenuti in STEP 7, Contenuto Introduzione a STEP 7 1 SIMATIC Manager 2 Programmazione con nomi simbolici 3 Creazione di un programma

Dettagli

GESTIONE DI FINESTRE, FILE E CARTELLE con Windows XP

GESTIONE DI FINESTRE, FILE E CARTELLE con Windows XP GESTIONE DI FINESTRE, FILE E CARTELLE con Windows XP Desktop (scrivania) Il Desktop è la prima schermata che appare all accensione del computer. icone Barra delle applicazioni Le piccole immagini che appaiono

Dettagli

Progetto Pilota 3 MANUALE PER DEGLI STUDENTI. A cura dell INValSI

Progetto Pilota 3 MANUALE PER DEGLI STUDENTI. A cura dell INValSI Gruppo di lavoro per la predisposizione degli indirizzi per l attuazione delle disposizioni concernenti la valutazione del servizio scolastico Progetto Pilota 3 MANUALE PER L INSTALLAZIONE DEI SOFTWARE

Dettagli

ACO Archiviazione Elettronica e Conservazione sostitutiva

ACO Archiviazione Elettronica e Conservazione sostitutiva ACO Archiviazione Elettronica e Conservazione sostitutiva Dicembre 2010 INDICE A) PRODOTTI OGGETTO DELL AGGIORNAMENTO... 1 B) DISTINTA DI COMPOSIZIONE... 1 C) NOTE DI INSTALLAZIONE... 1 INSTALLAZIONE DELL

Dettagli

Software testo easyemission. Manuale di istruzioni

Software testo easyemission. Manuale di istruzioni Software testo easyemission Manuale di istruzioni it testo SpA via F.lli Rosselli, 3/2 20019 Settimo Milanese (MI) Telefono: 02/33519.1 Fax: 02/33519.200 E-Mail: info@testo.it Internet: http://www.testo.it

Dettagli

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti.

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. 1 POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. Le presentazioni sono composte da varie pagine chiamate diapositive

Dettagli

SIMATIC. S7-300 SM331; AI 8 x 12 bit Getting Started Parte 3: Termocoppie. Prefazione. Presupposti 2. Obiettivo 3

SIMATIC. S7-300 SM331; AI 8 x 12 bit Getting Started Parte 3: Termocoppie. Prefazione. Presupposti 2. Obiettivo 3 SIMATIC S7-300 SIMATIC S7-300 SM331; AI 8 x 12 bit Getting Started Parte 3: Termocoppie Getting Started Prefazione 1 Presupposti 2 Obiettivo 3 Struttura meccanica dell impianto di esempio 4 Collegamento

Dettagli

1 Flusso di lavoro di progettazione delle strutture

1 Flusso di lavoro di progettazione delle strutture Lezione 1 Flusso di lavoro di progettazione delle strutture Informazioni generali sulla progettazione delle strutture È possibile creare segmenti di percorso e strutture utilizzando l applicazione Progettazione

Dettagli

Test di comunicazione tra LOGO! 0BA7 e Pannello operatore SIMATIC

Test di comunicazione tra LOGO! 0BA7 e Pannello operatore SIMATIC Industry Test di comunicazione tra LOGO! 0BA7 e Pannello operatore SIMATIC Dispositivi utilizzati: - KTP600 Basic PN (6AV6647-0AD11-3AX0) - LOGO! 0BA7 (6ED1 052-1MD00-0AB7) KTP600 Basic PN IP: 192.168.0.2

Dettagli

Your Detecting Connection. Manuale utente. support@xchange2.net

Your Detecting Connection. Manuale utente. support@xchange2.net Your Detecting Connection Manuale utente support@xchange2.net 4901-0133-4 ii Sommario Sommario Installazione... 4 Termini e condizioni dell applicazione XChange 2...4 Configurazione delle Preferenze utente...

Dettagli

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Il foglio elettronico (definito anche spreadsheet) è uno strumento formidabile. Possiamo considerarlo come una specie di enorme tabellone a griglia il cui utilizzo si estende

Dettagli

Uso del Computer. Per iniziare. Avvia il computer Premi il tasto di accensione: Windows si avvia automaticamente

Uso del Computer. Per iniziare. Avvia il computer Premi il tasto di accensione: Windows si avvia automaticamente Per iniziare Uso del Computer Avvia il computer Premi il tasto di accensione: Windows si avvia automaticamente Cliccando su START esce un menù a tendina in cui sono elencati i programmi e le varie opzioni

Dettagli

Software EasyKool. Istruzioni per l'uso

Software EasyKool. Istruzioni per l'uso Software EasyKool Istruzioni per l'uso 2 1 Indice 1 Indice 1 Indice... 3 1.1. In questo manuale... 5 2 Descrizione delle prestazioni... 5 2.1. Utilizzo... 5 2.2. Requisiti di sistema... 6 3 Prima di utilizzare

Dettagli

AMICO 2.1 INSTALLAZIONE 2 PRIMO AVVIO DI AMICO 2.1 6

AMICO 2.1 INSTALLAZIONE 2 PRIMO AVVIO DI AMICO 2.1 6 AMICO 2.1 INSTALLAZIONE 2 PRIMO AVVIO DI AMICO 2.1 6 AVVIO DEL PROGRAMMA 6 CARICAMENTO DATI AMICO 2.0 (FUNZIONE DISPONIBILE SOLO NELLA VERIONE ITALIANA) 7 PREMESSA 7 PANORAMICA GENERALE SUL SOFTWARE 9

Dettagli

Controllo del contenuto della confezione

Controllo del contenuto della confezione 4012881-00 C01 Controllo del contenuto della confezione supporto carta vassoio di uscita software della stampante e Guida di riferimento CD-ROM confezione cartuccia d'inchiostro (contiene entrambe le cartucce

Dettagli

D1/D1X/D1H Windows XP Registrazione della periferica

D1/D1X/D1H Windows XP Registrazione della periferica D1/D1X/D1H Windows XP Registrazione della periferica Prima di iniziare Verificate che la scheda di interfaccia OHCI-compatibile conforme alle norme IEEE 1394 sia stata correttamente installata e registrata

Dettagli

Aspetto esterno di un PC

Aspetto esterno di un PC Aspetto esterno di un PC Pulsanti e indicatori del CD-ROM o DVD Pulsante di espulsione del dischetto I Interruttore on/off Pulsante di reset Indicatore di alimentazione Indicatore di attività del disco

Dettagli

Server E-Map. Installazione del Server E-Map. Finestra del Server E-Map

Server E-Map. Installazione del Server E-Map. Finestra del Server E-Map Manuale d uso per i programmi VS Server E-Map Con E-Map Server, si possono creare mappe elettroniche per le telecamere ed i dispositivi I/O collegati a GV-Video Server. Usando il browser web, si possono

Dettagli

MODULO 3 Foglio elettronico

MODULO 3 Foglio elettronico MODULO 3 Foglio elettronico I contenuti del modulo: Questo modulo verifica la comprensione da parte del corsista dei concetti fondamentali del foglio elettronico e la sua capacità di applicare praticamente

Dettagli

On-line Corsi d Informatica sul web

On-line Corsi d Informatica sul web On-line Corsi d Informatica sul web Corso base di Windows Università degli Studi della Repubblica di San Marino Capitolo 1 IL DESKTOP Quando si avvia il computer, si apre la seguente schermata che viene

Dettagli

2.2.2.1 Identificare le diverse parti di una finestra: barra del titolo, barra dei menu, barra degli strumenti, barra di stato, barra di scorrimento.

2.2.2.1 Identificare le diverse parti di una finestra: barra del titolo, barra dei menu, barra degli strumenti, barra di stato, barra di scorrimento. Uso del computer e gestione dei file 57 2.2.2.1 Identificare le diverse parti di una finestra: barra del titolo, barra dei menu, barra degli strumenti, barra di stato, barra di scorrimento. All interno

Dettagli

Printer Driver. Questa guida descrive l installazione dei driver stampante per Windows Vista e Windows XP.

Printer Driver. Questa guida descrive l installazione dei driver stampante per Windows Vista e Windows XP. 4-153-310-42(1) Printer Driver Guida all installazione Questa guida descrive l installazione dei driver stampante per Windows Vista e Windows XP. Prima di usare questo software Prima di usare il driver

Dettagli

Sommario Indietro >> Aggiungi Rimuovi Lingua? Informazioni su questa Guida... Navigazione nella Guida

Sommario Indietro >> Aggiungi Rimuovi Lingua? Informazioni su questa Guida... Navigazione nella Guida Sommario Indietro >> Informazioni su questa Guida... Navigazione nella Guida Personalizzazione Apertura del pannello di controllo Funzioni del pannello di controllo Schede Elenchi del pannello di controllo

Dettagli

Guida a Mac OS X per gli utenti Windows

Guida a Mac OS X per gli utenti Windows apple 1 Per iniziare Guida a Mac OS X per gli utenti Windows Avete fatto il grande passo? Siete passati a Macintosh o siete tornati a questo sistema dopo un lungo periodo di utilizzo di Windows? Questa

Dettagli

LOGO! Avvio alla programmazione. Versione 1.0 Guida pratica per compiere i primi passi con LOGO!

LOGO! Avvio alla programmazione. Versione 1.0 Guida pratica per compiere i primi passi con LOGO! LOGO! Avvio alla programmazione Versione 1.0 Guida pratica per compiere i primi passi con LOGO! [Digitare il testo] [Digitare il testo] [Digitare il testo] CONTENUTI 1 INTRODUZIONE... 3 2 PRIMI PASSI PER

Dettagli

1 Introduzione...1 2 Installazione...1 3 Configurazione di Outlook 2010...6 4 Impostazioni manuali del server... 10

1 Introduzione...1 2 Installazione...1 3 Configurazione di Outlook 2010...6 4 Impostazioni manuali del server... 10 Guida per l installazione e la configurazione di Hosted Exchange Professionale con Outlook 2010 per Windows XP Service Pack 3, Windows Vista e Windows 7 Edizione del 20 febbraio 2012 Indice 1 Introduzione...1

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Maria Maddalena Fornari Aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per

Dettagli

principalmente un programma per la gestione di bibliografie: dalla raccolta dei riferimenti alla formattazione delle citazioni

principalmente un programma per la gestione di bibliografie: dalla raccolta dei riferimenti alla formattazione delle citazioni COS È? principalmente un programma per la gestione di bibliografie: dalla raccolta dei riferimenti alla formattazione delle citazioni un programma gratuito: la versione base offre 300 MB di spazio disco

Dettagli

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php MODULO 3 Microsoft Excel TEST ED ESERCIZI SU: http:///ecdl/excel/index.php Foglio Elettronico - SpreadSheet Un foglio elettronico (in inglese spreadsheet) è un programma applicativo usato per memorizzare

Dettagli

Software Manuale SOFTWARE

Software Manuale SOFTWARE Software Manuale 1 Contenuto 1. Download ed installazione del driver e degli strumenti software 2. Il menu contestuale 3. Il menu di configurazione (XP) 3.1 La scheda Main setting (Impostazioni principali)

Dettagli

Istruzioni per installare EpiData e i files dati ad uso di NetAudit

Istruzioni per installare EpiData e i files dati ad uso di NetAudit Istruzioni per installare EpiData a cura di Pasquale Falasca e Franco Del Zotti Brevi note sull utilizzo del software EpiData per una raccolta omogenea dei dati. Si tratta di istruzioni passo-passo utili

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS 7 (32 O 64 BIT)

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS 7 (32 O 64 BIT) PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS 7 (32 O 64 BIT) PREMESSA: Per installare i driver corretti è necessario sapere se il tipo di sistema operativo utilizzato è a 32 bit o 64 bit. Qualora non si conosca

Dettagli

EUROPLUS - SOFT Art.: 4096

EUROPLUS - SOFT Art.: 4096 LINCE ITALIA S.p.A. REG.N.4796 UNI EN ISO 9001:2008 EUROPLUS - SOFT Art.: 4096 MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO MADE IN ITALY SOMMARIO 1 Informazioni generali... 3 1.1 Requisiti di sistema...

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS 8 (32 O 64 BIT)

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS 8 (32 O 64 BIT) PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS 8 (32 O 64 BIT) PREMESSA: Per installare i driver corretti è necessario sapere se il tipo di sistema operativo utilizzato è a 32 bit o 64 bit. Qualora non si conosca

Dettagli

8.9 CREARE UNA TABELLA PIVOT

8.9 CREARE UNA TABELLA PIVOT 8.9 CREARE UNA TABELLA PIVOT Utilizziamo la tabella del foglio di Excel Consumo di energia elettrica in Italia del progetto Aggiungere subtotali a una tabella di dati, per creare una Tabella pivot: essa

Dettagli

http://arezzo.motouristoffice.it

http://arezzo.motouristoffice.it Istruzioni l invio telematico della DICHIARAZIONE PREZZI E SERVIZI, per l installazione del lettore Smart Card, e l installazione di DIKE http://arezzo.motouristoffice.it 1 Vi sarà sufficiente inserire

Dettagli

1 Configurazione del programma di Posta Elettronica MS Outlook Express

1 Configurazione del programma di Posta Elettronica MS Outlook Express 1 Configurazione del programma di Posta Elettronica MS Outlook Express In questo capitolo vengono descritte le operazioni per la configurazione dell account di posta su MS Outlook Express. 1.1 Configurazione

Dettagli

Manuale Utente CryptoClient

Manuale Utente CryptoClient Codice Documento: CERTMOB1.TT.DPMU12005.01 Firma Sicura Mobile Telecom Italia Trust Technologies S.r.l. - Documento Pubblico Tutti i diritti riservati Indice degli argomenti... 1 Firma Sicura Mobile...

Dettagli

Lettore di badge Nexus

Lettore di badge Nexus Lettore di badge Nexus Lettore di tessere magnetiche Nexus Benvenuti nella guida del lettore di tessere magnetiche per PC Nexus. Nexus BadgeReader - 2001-2004 Nexus Technologies s.r.l. Firenze Italia pag.

Dettagli

GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR. PJ-623/PJ-663 Stampante mobile. Versione 0 ITA

GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR. PJ-623/PJ-663 Stampante mobile. Versione 0 ITA GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR PJ-6/PJ-66 Stampante mobile Versione 0 ITA Introduzione Le stampanti mobili Brother, modelli PJ-6 e PJ-66 (con Bluetooth), sono compatibili con numerose

Dettagli

La catalogazione con LIBERO Modulo Catalogazione

La catalogazione con LIBERO Modulo Catalogazione CATALOGAZIONE 1. LA CATALOGAZIONE NEL FORMATO UNIMARC 2. COME LEGARE AL RECORD TERMINI DELLE LISTE DI AUTORITA 3. LA SCHERMATA GESTIONE DEL MAGAZZINO 1. LA CATALOGAZIONE NEL FORMATO UNIMARC Per catalogare

Dettagli

Foglio elettronico (StarOffice)

Foglio elettronico (StarOffice) Modulo Foglio elettronico (StarOffice) Modulo - Foglio elettronico, richiede che il candidato comprenda il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma corrispondente. Deve comprendere

Dettagli

Provincia di Livorno

Provincia di Livorno Provincia di Livorno UFFICIO TURISMO Invio telematico della comunicazione dei prezzi e dei servizi: istruzioni per l uso Per informazioni contattare l Ufficio Turismo http://livorno.motouristoffice.it

Dettagli

GateManager. COME COLLEGARSI DA REMOTO AD UN PLC S7-200 via PPI. Indice. Indice generale

GateManager. COME COLLEGARSI DA REMOTO AD UN PLC S7-200 via PPI. Indice. Indice generale COME COLLEGARSI DA REMOTO AD UN PLC S7-200 via PPI Indice Indice generale 1.Prerequisiti prima di cominciare... 2 2.Collegarsi con il LinkManager... 3 3.Selezionare il disposivo a cui collegarsi... 5...

Dettagli

Gestione Laboratorio: Manuale d uso per l utilizzo del servizio Windows di invio automatico di SMS

Gestione Laboratorio: Manuale d uso per l utilizzo del servizio Windows di invio automatico di SMS Gestione Laboratorio: Manuale d uso per l utilizzo del servizio Windows di invio automatico di SMS Sito Web: www.gestionelaboratorio.com Informazioni commerciali e di assistenza: info@gestionelaboratorio.com

Dettagli

Installazione e utilizzo di Document Distributor 1

Installazione e utilizzo di Document Distributor 1 1 Il software Document Distributor comprende i pacchetti server e client. Il pacchetto server deve essere installato su sistemi operativi Windows NT, Windows 2000 o Windows XP. Il pacchetto client può

Dettagli

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività Foglio Elettronico Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti Tasto dx 1 clic sul pulsante

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Strumenti per lo sviluppo del software

Strumenti per lo sviluppo del software Lo sviluppo del software Strumenti per lo sviluppo del software Lo sviluppo del software è l attività centrale del progetto e ha lo scopo di produrre il codice sorgente che, una volta compilato e messo

Dettagli

SKF TKTI. Software per termocamere. Manuale d istruzioni

SKF TKTI. Software per termocamere. Manuale d istruzioni SKF TKTI Software per termocamere Manuale d istruzioni Indice 1. Introduzione...4 1.1 Installazione e avvio del software... 5 2. Note d uso...6 3. Proprietà immagini...7 3.1 Caricamento di immagini dalla

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1 Uso del computer e gestione dei file Parte 1 Avviare il pc Il tasto da premere per avviare il computer è frequentemente contraddistinto dall etichetta Power ed è comunque il più grande posto sul case.

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 3 Introduzione 4 Cosa ti occorre 5 Panoramica dell installazione 5 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 5 Passo 2: Per preparare

Dettagli

5-1 FILE: CREAZIONE NUOVO DOCUMENTO

5-1 FILE: CREAZIONE NUOVO DOCUMENTO Capittol lo 5 File 5-1 FILE: CREAZIONE NUOVO DOCUMENTO In Word è possibile creare documenti completamente nuovi oppure risparmiare tempo utilizzando autocomposizioni o modelli, che consentono di creare

Dettagli

SartoCollect v1.0 - Installazione e istruzioni per l'esecuzione

SartoCollect v1.0 - Installazione e istruzioni per l'esecuzione SartoCollect v1.0 - Installazione e istruzioni per l'esecuzione Grazie per il vostro recente acquisto di SartoCollect. Il software SartoCollect vi consentirà di importare direttamente i dati del vostro

Dettagli

LA FINESTRA DI GOAL (SCHERMATA PRINCIPALE E PANNELLO DEI COMANDI)

LA FINESTRA DI GOAL (SCHERMATA PRINCIPALE E PANNELLO DEI COMANDI) FUNZIONI DEL PROGRAMMA GOAL Il programma GOAL consente all utilizzatore di creare animazioni grafiche rappresentanti schemi, esercitazioni e contrapposizioni tattiche. Le animazioni create possono essere

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file Uso del computer e gestione dei file Parte 1 Desktop All avvio del computer compare il Desktop. Sul Desktop sono presenti le Icone. Ciascuna icona identifica un oggetto differente che può essere un file,

Dettagli

Sistema solare termico giacosun. Indice dei contenuti

Sistema solare termico giacosun. Indice dei contenuti Indice dei contenuti 1. AVVIO (schermata principale) 2 2. Elaborazione preventivo 3 3. Distinta materiali 4 4. Scelta del collettore solare 4 5. Scelta del numero di collettori 5 6. Scelta del tipo di

Dettagli

Utilizzo di Blue s. Avvio di Blue s C A P I T O L O 7. Come avviare il programma e inserire la password

Utilizzo di Blue s. Avvio di Blue s C A P I T O L O 7. Come avviare il programma e inserire la password Capitolo 7 83 C A P I T O L O 7 Avvio di Blue s Questo capitolo introduce l'utilizzatore all'ambiente di lavoro e alle funzioni di aggiornamento delle tabelle di Blue s. Blue s si presenta come un ambiente

Dettagli

04/2004 A5E00264164-01

04/2004 A5E00264164-01 Prefazione SIMATIC Premesse Descrizione del compito SM331; AI 8 x 12 Bit Struttura meccanica dell impianto di esempio Collegamento elettrico Getting Started Parte2: Tensione e PT100 Progettazione con SIMATIC

Dettagli

GloboFleet. Instruzioni d uso CardControl

GloboFleet. Instruzioni d uso CardControl GloboFleet Instruzioni d uso CardControl Istruzioni d uso CardControl Grazie di avere scelto il software GloboFleet CC. Il software GloboFleet CC permette di visualizzare i tempi di guida e di lavoro rimanenti

Dettagli

GERICO 2015 p.i. 2014

GERICO 2015 p.i. 2014 Studi di settore GERICO 2015 p.i. 2014 Guida operativa 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. ASSISTENZA ALL UTILIZZO DI GERICO... 4 3. CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 4. INSTALLAZIONE DEL PRODOTTO DA INTERNET...

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS XP (32 o 64 bit)

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS XP (32 o 64 bit) PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS XP (32 o 64 bit) PREMESSA: Per installare i driver corretti è necessario sapere se il tipo di sistema operativo utilizzato è a 32 bit o 64 bit. Qualora non si

Dettagli

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia Panoramica di Access 2010 A B C D E Elementi dell interfaccia A Scheda File (visualizzazione Backstage) Consente l accesso alla nuova visualizzazione backstage di Access 2010, che contiene un menu di comandi

Dettagli

TiAxoluteNighterAndWhiceStation

TiAxoluteNighterAndWhiceStation 09/09-01 PC Manuale d uso TiAxoluteNighterAndWhiceStation Software di configurazione Video Station 349320-349321 3 INDICE 1. Requisiti Hardware e Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO

PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO 2 Uso del Computer e Gestione dei file ( Windows XP ) A cura di Mimmo Corrado MODULO 2 - USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 2 FINALITÁ Il Modulo 2, Uso del computer

Dettagli

Modulo 1. Database: concetti introduttivi

Modulo 1. Database: concetti introduttivi Modulo 1 Database: concetti introduttivi Iniziamo questi primi passi introducendo alcune definizioni e concetti fondamentali sul software DBMS, basilare nella moderna gestione dei dati. 2 Il termine informatica

Dettagli

STRUMENTI PER L ACCESSIBILITÀ DEL COMPUTER.

STRUMENTI PER L ACCESSIBILITÀ DEL COMPUTER. STRUMENTI PER L ACCESSIBILITÀ DEL COMPUTER. Windows 7 e 8 strumenti per l ipovisione. Windows Seven/8 offrono ottimi strumenti per personalizzare la visualizzazione in caso di ipovisione: - una lente di

Dettagli

La creazione e l apertura dei disegni

La creazione e l apertura dei disegni Capitolo 3 La creazione e l apertura dei disegni Per lavorare con efficienza è importante memorizzare i documenti in modo da poterli ritrovare facilmente. È indispensabile, inoltre, disporre di modelli

Dettagli

Tutor System v 3.0 Guida all installazione ed all uso. Tutor System SVG. Guida all'installazione ed all uso

Tutor System v 3.0 Guida all installazione ed all uso. Tutor System SVG. Guida all'installazione ed all uso Tutor System SVG Guida all'installazione ed all uso Il contenuto di questa guida è copyright 2010 di SCM GROUP SPA. La guida può essere utilizzata solo al fine di supporto all'uso del software Tutor System

Dettagli

Indice ITALIANO. PER TUTTI GLI UTENTI Funzioni e caratteristiche Contenuto del pacchetto Slot per schede di memoria Indicazioni di funzionamento

Indice ITALIANO. PER TUTTI GLI UTENTI Funzioni e caratteristiche Contenuto del pacchetto Slot per schede di memoria Indicazioni di funzionamento Indice ITALIANO PER TUTTI GLI UTENTI Funzioni e caratteristiche Contenuto del pacchetto Slot per schede di memoria Indicazioni di funzionamento ISTRUZIONI per PC Guida all installazione per utenti PC Configurazione

Dettagli

Guida al backup e aggiornamento del programma MIDAP

Guida al backup e aggiornamento del programma MIDAP 1 Guida al backup e aggiornamento del programma MIDAP Giugno 2013 2 Premessa Questo manuale descrive passo-passo le procedure necessarie per aggiornare l installazione di Midap Desktop già presente sul

Dettagli

Guida in linea. lo 1. TIC - Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione - Prof. Franco Tufoni - 1 -

Guida in linea. lo 1. TIC - Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione - Prof. Franco Tufoni - 1 - 1-1 - Introduzione Microsoft Excel 2000 è una applicazione software che può essere usata come: Foglio elettronico. Database. Generatore di grafici. Capittol lo 1 Introduzione e Guida in linea Si può paragonare

Dettagli

Fondamenti di informatica. Word Elaborazione di testi

Fondamenti di informatica. Word Elaborazione di testi Fondamenti di informatica Word Elaborazione di testi INTRODUZIONE Cos è Word? u Word è un word processor WYSIWYG (What You See Is What You Get) u Supporta l utente nelle operazioni di: Disposizione del

Dettagli

Guida Balabolka. Guida realizzata da : David Barbieri & Lorenzo Ventura (BiblioAID) www.biblioaid.it www.aiditalia.org

Guida Balabolka. Guida realizzata da : David Barbieri & Lorenzo Ventura (BiblioAID) www.biblioaid.it www.aiditalia.org Guida Balabolka Guida alle funzioni e all utilizzo del software Screen Reader Balabolka, basata sulla versione 1.17.0.308 Sito del programmatore: http://www.cross-plus-a.com/balabolka.htm Guida realizzata

Dettagli

Guida per l utente dello Scanner

Guida per l utente dello Scanner Guida per l utente dello Scanner Capitolo 1: Esercitazione di scansione Capitolo 2: La finestra di dialogo TWAIN Appendice Indice 2 Esercitazione di scansione Attivazione (Acquisizione) ed utilizzo della

Dettagli

VirtualReScan 3.5 Manuale di installazione

VirtualReScan 3.5 Manuale di installazione VirtualReScan 3.5 Manuale di installazione 10300465-000 Revisione A Copyright Copyright 2004 Kofax Image Products. Tutti i diritti riservati. Stampato negli USA. Le informazioni contenute in questo documento

Dettagli

2. Guida all uso del software IrfanView

2. Guida all uso del software IrfanView 2. Guida all uso del software IrfanView In questa breve guida verrà illustrato come operare sulle immagini utilizzando il software open source IrfanView. Installazione Il programma si scarica gratuitamente

Dettagli

Il Programma... 3 I moduli... 3 Installazione... 3 La finestra di Login... 4 La suite dei programmi... 6 Pannello voci... 10

Il Programma... 3 I moduli... 3 Installazione... 3 La finestra di Login... 4 La suite dei programmi... 6 Pannello voci... 10 MANCA COPERTINA INDICE Il Programma... 3 I moduli... 3 Installazione... 3 La finestra di Login... 4 La suite dei programmi... 6 Pannello voci... 10 epico! è distribuito nelle seguenti versioni: epico!

Dettagli

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 Il Personal Computer Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 1 accendere il Computer Per accendere il Computer effettuare le seguenti operazioni: accertarsi che le prese di corrente siano tutte

Dettagli

(A) CONOSCENZA TERMINOLOGICA (B) CONOSCENZA E COMPETENZA (C) ESERCIZI DI COMPRENSIONE

(A) CONOSCENZA TERMINOLOGICA (B) CONOSCENZA E COMPETENZA (C) ESERCIZI DI COMPRENSIONE (A) CONOSCENZA TERMINOLOGICA Dare una breve descrizione dei termini introdotti: Caselle di testo Caselle di riepilogo Caselle combinate Gruppo di opzioni Pulsanti di comando (B) CONOSCENZA E COMPETENZA

Dettagli

Word_2000 Capitolo 1 Word_2000. lo 1

Word_2000 Capitolo 1 Word_2000. lo 1 Capittol lo 1 Introduzione e Guida in linea 1-1 Introduzione Microsoft Word 2000 è un programma di trattamento testi, in inglese Word Processor, che può essere installato nel proprio computer o come singolo

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file Uso del computer e gestione dei file Sommario Uso del computer e gestione dei file... 3 Sistema Operativo Windows... 3 Avvio di Windows... 3 Desktop... 3 Il mouse... 4 Spostare le icone... 4 Barra delle

Dettagli

LabVIEW. Apertura del programma

LabVIEW. Apertura del programma LabVIEW Il termine LabVIEW significa Laboratory Virtual Instrument Engineering Workbench. LabVIEW è un prodotto che si è imposto nel tempo come standard di riferimento per la gestione e la elaborazione

Dettagli

Xerox 700 Digital Color Press con Integrated Fiery Color Server. Stampa da Windows

Xerox 700 Digital Color Press con Integrated Fiery Color Server. Stampa da Windows Xerox 700 Digital Color Press con Integrated Fiery Color Server Stampa da Windows 2008 Electronics for Imaging, Inc. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione

Dettagli

Versione 1.0. Manuale d uso. del Controllo stereo (art. L4561N) TiStereoControl. Software per la configurazione 02/08-01 PC

Versione 1.0. Manuale d uso. del Controllo stereo (art. L4561N) TiStereoControl. Software per la configurazione 02/08-01 PC Versione 1.0 02/08-01 PC Manuale d uso TiStereoControl Software per la configurazione del Controllo stereo (art. L4561N) TiStereoControl 2 3 INDICE 1. Requisiti Hardware e Software 4 2. Installazione 4

Dettagli

Capitolo 1 Installazione del programma

Capitolo 1 Installazione del programma Capitolo 1 Installazione del programma Requisiti Hardware e Software Per effettuare l installazione del software Linea Qualità ISO, il computer deve presentare una configurazione minima così composta:

Dettagli

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3 Foglio elettronico OpenOffice.org Calc 1.1.3 PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Aprire il programma Menu Avvio applicazioni Office OpenOffice.org Calc. Chiudere il programma Menu File Esci. Pulsanti

Dettagli

Guida all installazione

Guida all installazione Guida all installazione Presentazione Vi ringraziamo per aver scelto Evoluzioni SL. Evoluzioni SL, è un software appositamente studiato per la gestione degli studi legali, in ambiente monoutente e multiutente,

Dettagli

Microsoft Word Nozioni di base

Microsoft Word Nozioni di base Corso di Introduzione all Informatica Microsoft Word Nozioni di base Esercitatore: Fabio Palopoli SOMMARIO Esercitazione n. 1 Introduzione L interfaccia di Word Gli strumenti di Microsoft Draw La guida

Dettagli