SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000"

Transcript

1 SIATIC F 351 Getting Started Edizione 02/2000

2 Le presenti informazioni guidano l utente, sulla base di un esempio concreto articolato in cinque fasi, nell esecuzione della messa in servizio fino ad ottenere un applicazione funzionante che consente di realizzare mediante il canale 1 uno spostamento, di apprendere le funzioni di base del software e dell hardware dell F 351 e di rilevare e controllare i parametri indipendenti dall applicazione. I riferimenti al manuale intendono offrire all utente una prima panoramica sulle informazioni in esso contenute. Le operazioni descritte richiedono, a seconda del grado di esperienza, da una a due ore. Requisiti Requisiti necessari: Si dispone di una stazione S7-300, composta da un alimentatore e da una CPU. Nel PG è stato installato correttamente STEP 7 ( V4.02). Quanto segue si riferisce, tuttavia, a STEP 7 (V5.0). E stato creato un progetto per la stazione S Il PG è collegato alla CPU. Si dispone di un unità F 351, del relativo pacchetto di progettazione, di un alimentazione esterna DC 24 V, di un encoder, di un azionamento e degli accessori necessari, quali cavo di collegamento al bus, connettore frontale e materiale di cablaggio. Per motivi di sicurezza dell impianto e del personale operatore, sono stati previsti un interruttore di fine corsa hardware e un interruttore di arresto di emergenza. Installazione del pacchetto di progettazione nel PG Il pacchetto di progettazione contiene un software di progettazione per l F 351, le funzioni (FC) necessarie, le strutture di dati (UDT) e un progetto con programmi di esempio. Inserire il CD RO nell apposito lettore. Nel Pannello di controllo di Windows aprire la finestra di dialogo per l installazione del software facendo doppio clic sull icona Installazione applicazioni. Fare clic sul pulsante Installa..., avviare dal CD nella cartella Fx51\Disk1 il file Setup.exe e seguire le istruzioni del programma di installazione. ontaggio e cablaggio dell F 351 Disinserire l alimentatore e portare il selettore dei modi operativi della CPU in posizione STOP. Inserire il cavo di collegamento al bus fornito con l F 351 nel connettore di bus della CPU. Inserire l F 351 nella guida profilata, farla ruotare verso il basso e fissarla con le viti (per una descrizione completa della procedura di installazione consultare il capitolo 3 del manuale). Cablare il connettore frontale come illustrato nella figura (la piedinatura completa del connettore frontale è illustrata al capitolo 4.3 del manuale). K1 = direzione positiva K2 = direzione negativa K3 = corsa veloce K4 = corsa lenta E1 = interruttore di fine corsa hardware, sinistra E2 = interruttore di fine corsa hardware, destra Alimentatore L+ L+ L+ CPU L + Connettore frontale F 351 1Q0 1Q1 1Q2 1Q Q0 1Q1 1Q2 E2 1Q3 E K4 K3 K2 K1 L+ Alimentazione esterna DC 24 V K3 K4 K1 K2-2

3 Inserire il connettore frontale cablato nell F 351 e agganciarlo. Collegare l encoder al connettore femmina sub D ENCODER CH1. Utilizzare a tale scopo possibilmente un cavo con connettore confezionato (vedere appendice B del manuale; la piedinatura completa del connettore femmina sub D è illustrata al capitolo 4.1 del manuale). Parametrizzazione dell F 351 Aprire il progetto nel SIATIC anager. Richiamare nel progetto la tabella di configurazione Configurazione hardware. Nel catalogo hardware selezionare l F 351 con il relativo numero di ordinazione e trascinarla nel posto connettore ad essa assegnato nella configurazione hardware. Annotare l indirizzo dell unità. Questo valore sarà necessario per l integrazione nel programma utente. Facendo doppio clic sull F 351 si apre la finestra Unità di posizionamento [F 351 FIX. SPEED (posto connettore) (parametrizzazione) nome progetto\nome stazione] del software di progettazione. Nelle maschere di parametrizzazione selezionare le seguenti impostazioni (lasciando invariate tutte le altre poiché, attualmente, non sono necessarie): Canale: 1 (solo questo canale è stato cablato) Sistema di misura: mm (3 posti dopo la virgola) Azionamento: Tipo di comando: 1 Zona del traguardo: mm Tempo di controllo: 2000 ms Zona di arresto: mm Velocità di arresto: mm/min Differenza dal punto di commutaz. più: > dif. dal punto di disinserzione più Differenza dal punto di commutaz. meno: > dif. dal punto di disinserz. meno Differenza dal punto di disinserzione più: > 1/2 x zona del traguardo Differenza dal punto di disinserzione meno: > 1/2 x zona del traguardo I valori corretti, specifici dell impianto, per la differenza dal punto di commutazione più, la differenza dal punto di commutazione meno, la differenza dal punto di disinserzione più e la differenza dal punto di disinserzione meno, possono essere rilevati alla fine alla parametrizzazione di base e adattati, a seconda delle proprie esigenze, all impianto. Asse: Asse lineare/asse rotante: indipendente dall applicazione Finecorsa software: indipendente dall applicazione Fine dell asse rotante: indipendente dall applicazione Encoder: Tipo di encoder: Scegliere l encoder dediderato. Tutte le restanti impostazioni dell encoder dipendono dal tipo utilizzato e dall impianto. Salvare la parametrizzazione dell F 351 con File > Salva e uscire dal software di progettazione con File > Esci. Salvare nel progetto la configurazione creata con Stazione > Salva e compila. Dopo aver portato la CPU in STOP, caricare la configurazione mediante il comando di menu Sistema di destinazione > Carica nell unità... I dati vengono ora trasferiti direttamente alla CPU e all F 351. Se la configurazione rimane bufferizzata nella CPU, i dati vengono trasferiti dalla CPU all F 351 ogni volta che la CPU passa da STOP a RUN. -3

4 Test dell F 351 Nella Configurazione HW fare doppio clic sull F 351 e aprire la finestra Unità di posizionamento [F 351 FIX. SPEED (posto connettore) (parametrizzazione) nome progetto\nome stazione]. Aprire con Test > essa in servizio la finestra per la messa in servizio [F 351 FIX. SPEED (posto connettore) (messa in servizio) nome progetto\nome stazione]. Selezionare per odo di funzionamento l impostazione arcia manuale e introdurre la velocità desiderata (corsa veloce o corsa lenta). In corrispondenza a Abilitazione all azionamento fare clic sul pulsante On. Nella finestra per la messa in servizio, l indicatore Abilitazione all avvio verrà rappresentato in verde. Nel caso in cui non sia stato cablato l ingresso di abilitazione dell F 351, attivare in Altre funzioni di test per Impostazioni l opzione Non valutare l ingresso di abilitazione e fare clic sul pulsante Applica. Fare clic sul pulsante DIR_ o DIR_P: l azionamento avanza finché non viene rilasciato il tasto del mouse. E possibile ora controllare il valore istantaneo e la velocità reale. Avvertenza: il valore istantaneo cambia corrispondentemente alla direzione preimpostata DIR_ (ovimento direzione ) o DIR_P (ovimento direzione +). Nel caso in cui la direzione di conteggio non sia corretta, in odifica parametri per aprire la finestra Encoder e commutare la direzione di conteggio da Normale a Invertita. Caricare questa modifica nella CPU e nell F 351 con Sistema di destinazione > Carica canale > 1. La velocità reale visualizzata per la corsa veloce e la corsa lenta indica se il cablaggio delle uscite digitali dell F 351 è stato eseguito correttamente. Gli eventuali errori verificatisi durante il test vengono segnalati tramite l indicatore Errore. Il comando di menu Test > Analisi errori consente di confermare questi errori e quindi di proseguire il test. Per eseguire un posizionamento corretto è necessario adattare all impianto la differenza dal punto di commutazione e la differenza dal punto di disinserzione. In corrispondenza al odo di funzionamento selezionare l impostazione Avanzamento assoluto in quote incrementali e introdurre per N. di quota incrementale il numero 255: vengono visualizzate così le caselle Quota incrementale, Differenza dal punto di commutazione e Differenza dal punto di disinserzione. Introdurre nella casella Quota incrementale un valore positivo per la posizione su cui eseguire il posizionamento. Nelle caselle per differenza dal punto di commutazione e differenza dal punto di disinserzione introdurre i valori preimpostati nella finestra Azionamento. Si tenga presente che la quota incrementale deve essere maggiore della differenza dal punto di commutazione e disinserzione. Selezionare per Altre funzioni di test l impostazione Preset punto di riferimento, introdurre come punto di riferimento mm e fare clic sul pulsante Applica. In questo modo l asse viene sincronizzato e il sistema segnalerà Canale sincronizzato. Selezionare Altre funzioni di test > Impostazioni > Non valutare l ingresso di abilitazione e fare clic sul pulsante Applica. Dopo aver attivato l abilitazione all azionamento il sistema segnala Abilitazione all avvio. Con l azionamento del pulsante START inizia il posizionamento alla quota incrementale preimpostata. Gli indicatori Percorso residuo e Posizione raggiunta Arresto precisano la posizione attuale del valore istantaneo rispetto alla quota preimpostata. Riducendo e ingrandendo la differenza dal punto di commutazione e disinserzione è possibile ottimizzare l indicazione del posizionamento. Per ottenere la segnalazione Posizione raggiunta Arresto è possibile ingrandire la zona del traguardo. odificare i parametri finché non compare la segnalazione Posizione raggiunta Arresto e il valore istantaneo del posizionamento non equivale pressoché alla quota incrementale. Annotare i valori così rilevati per la differenza positiva dal punto di commutazione e disinserzione. Per rilevare la differenza negativa dal punto di commutazione e disinserzione, scegliere una quota incrementale negativa. Selezionare odifica parametri per > azionamento, aprire la finestra con i parametri dell azionamento e introdurre i valori rilevati nei corrispondenti parametri. Salvare le impostazioni con File > Salva e uscire dal software di progettazione con File > Esci. Salvare nel progetto la configurazione creata con Stazione > Salva e compila. Caricare la configurazione con la CPU in STOP con Sistema di destinazione > Carica nell unità. -4

5 Integrazione nel programma utente Nel SIATIC anager aprire con File > Apri... > Biblioteche la biblioteca Fx51LIB. Dalla cartella Blocks della biblioteca Fx51LIB copiare l FC 0, l FC 1 e l UDT 1 nella cartella Blocchi del progetto. Con il comando di menu Inserisci > Blocco S7 > Blocco dati inserire il DB 1 e con il comando di menu Inserisci > Blocco S7 > Blocco organizzativo inserire l OB 100 nella cartella Blocchi del progetto. Aprire il DB 1 e crearlo con il tipo di dati assegnato e definito dall utente. In questo modo viene generato il DB di canale. Selezionare Visualizza Dati e introdurre per il parametro OD_ADDR nella colonna Valore attuale l indirizzo decimale dell unità e per il parametro CH_NO il numero di canale 1 nel DB 1. Salvare il DB 1 con File > Salva e uscire dall editor DB con File > Esci. Aprire nel progetto l OB 100 e l OB 1. Nell OB 100 richiamare l FC 0, nell OB 1 l FC 1 e parametrizzarle (vedere manuale, sezione 6.2/6.3): OB 100: CALL FC 0 DB_NO := 1 OB 1: CALL FC 1 DB_NO := 1 RET_VAL := W0 Salvare l OB 100 e l OB 1 con File > Salva. Nel progetto, selezionare i blocchi FC 0, FC 1, DB 1, OB 1 e OB 100. Con Sistema di destinazione > Carica caricare il programma nella CPU. Test: Con l opzione Controlla e comanda variabili è possibile ora controllare il canale scelto: Con l editor dei simboli stabilire per il DB 1 un simbolo dal nome ABS. Nel progetto, selezionare la cartella Blocchi. Con il comando di menu Inserisci > Blocco S7 > Tabella delle variabili inserire la tabella variabili VAT 1 e confermare con OK. Aprire la tabella delle variabili VAT 1 ed effettuare nelle colonne Simbolo, Formato di stato e Valore di comando le seguenti registrazioni: Operando Simbolo Formato di stato Valore di stato Valore di co man do Significato DB1.DBX 22.3 ABS.OT_ERR BIN 0 Presenza errore operativo DB1.DBX 14.3 ABS.OT_ERR_A BIN 0 Conferma errore operativo DB1.DBX 15.0 ABS.START BIN 0 Avvio posizionamento DB1.DBX 15.1 ABS.STOP BIN 0 Arresto spostamento in corso DB1.DBX 15.2 ABS.DIR_ BIN 0 Direzione meno DB1.DBX 15.3 ABS.DIR_P BIN 1 Direzione più DB1.DBX 15.7 ABS.DRV_EN BIN 1 Attivazione abilitazione dell azionamento DB1.DBX 34.2 ABS.EI_OFF BIN 1 Non valutare l ingresso di abilitazione DB1.DBB 16 ABS.ODE_IN DEC 1 Tipo di funzionamento richiesto: 1 = marcia manuale DB1.DBB 17 ABS.ODE_TYPE DEC 1 Velocità iniziale della marcia manuale DB1.DBD 26 ABS.ACT_POS DEC Posizione attuale dell asse -5

6 Salvare la tabella delle variabili VAT 1 con Tabella > Salva. Commutare in modalità online con Sistema di destinazione > Crea collegamento con > CPU progettata. Attivare il controllo delle variabili Variabile > Controlla.! Attenzione Con le due fasi di test che seguono viene avviato l azionamento. E possibile arrestare nuovamente l azionamento: impostando a 0 e attivando il valore di comando per la direzione impostando a 0 e attivando il valore di comando per l abilitazione dell azionamento portando la CPU in STOP Commutare la CPU in RUN-P. Selezionare il comando di menu Variabile > Attiva valori di comando per attivare i valori di comando. L azionamento viene avviato. Nella colonna Valore di stato sarà possibile controllare il valore istantaneo (ACT_POS) della posizione. Diagnostica Un uso non appropriato, un cablaggio non corretto o una parametrizzazione contraddittoria possono causare errori. Tali errori ed il significato delle relative segnalazioni sono descritti nei capitoli 6.4 e 11 del manuale. Esempio Nel progetto zen18_01_fx51 si trovano ulteriori esempi che servono all utente da orientamento e che possono essere adattati alle esigenze individuali. -6

Programmare OB1 in KOP

Programmare OB1 in KOP Come programmare la funzione di memoria in Kop Programmare OB1 in KOP Inseriamo un nuovo segmento utilizzando il tasto destro Programmare FB in KOP Il blocco funzionale (FB) è subordinato al blocco organizzativo.

Dettagli

DIAGNOSTICA: SEGNALAZIONE ERRORI DI SISTEMA. (Reporting of System Errors)

DIAGNOSTICA: SEGNALAZIONE ERRORI DI SISTEMA. (Reporting of System Errors) DIAGNOSTICA: SEGNALAZIONE ERRORI DI SISTEMA (Reporting of System Errors) Indice 1 Introduzione...2 1.1 Componenti supportati e insieme delle funzioni...2 2 STEP7: Configurazione HW...3 2.1 Scheda Generale...4

Dettagli

Your Detecting Connection. Manuale utente. support@xchange2.net

Your Detecting Connection. Manuale utente. support@xchange2.net Your Detecting Connection Manuale utente support@xchange2.net 4901-0133-4 ii Sommario Sommario Installazione... 4 Termini e condizioni dell applicazione XChange 2...4 Configurazione delle Preferenze utente...

Dettagli

CPU 317T-2 DP: Comando di un asse. virtuale SIMATIC. Sistema di automazione S7-300 CPU 317T-2 DP: Comando di un asse virtuale.

CPU 317T-2 DP: Comando di un asse. virtuale SIMATIC. Sistema di automazione S7-300 CPU 317T-2 DP: Comando di un asse virtuale. CPU 317T-2 DP: Comando di un asse virtuale SIMATIC Sistema di automazione S7-300 CPU 317T-2 DP: Comando di un asse virtuale Introduzione 1 Preparazione 2 Moduli didattici 3 Ulteriori informazioni 4 Getting

Dettagli

ACO Archiviazione Elettronica e Conservazione sostitutiva

ACO Archiviazione Elettronica e Conservazione sostitutiva ACO Archiviazione Elettronica e Conservazione sostitutiva Dicembre 2010 INDICE A) PRODOTTI OGGETTO DELL AGGIORNAMENTO... 1 B) DISTINTA DI COMPOSIZIONE... 1 C) NOTE DI INSTALLAZIONE... 1 INSTALLAZIONE DELL

Dettagli

Il controllo della visualizzazione

Il controllo della visualizzazione Capitolo 3 Il controllo della visualizzazione Per disegnare in modo preciso è necessario regolare continuamente l inquadratura in modo da vedere la parte di disegno che interessa. Saper utilizzare gli

Dettagli

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 Il Personal Computer Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 1 accendere il Computer Per accendere il Computer effettuare le seguenti operazioni: accertarsi che le prese di corrente siano tutte

Dettagli

SartoCollect v1.0 - Installazione e istruzioni per l'esecuzione

SartoCollect v1.0 - Installazione e istruzioni per l'esecuzione SartoCollect v1.0 - Installazione e istruzioni per l'esecuzione Grazie per il vostro recente acquisto di SartoCollect. Il software SartoCollect vi consentirà di importare direttamente i dati del vostro

Dettagli

Guida a Mac OS X per gli utenti Windows

Guida a Mac OS X per gli utenti Windows apple 1 Per iniziare Guida a Mac OS X per gli utenti Windows Avete fatto il grande passo? Siete passati a Macintosh o siete tornati a questo sistema dopo un lungo periodo di utilizzo di Windows? Questa

Dettagli

2.2.2.1 Identificare le diverse parti di una finestra: barra del titolo, barra dei menu, barra degli strumenti, barra di stato, barra di scorrimento.

2.2.2.1 Identificare le diverse parti di una finestra: barra del titolo, barra dei menu, barra degli strumenti, barra di stato, barra di scorrimento. Uso del computer e gestione dei file 57 2.2.2.1 Identificare le diverse parti di una finestra: barra del titolo, barra dei menu, barra degli strumenti, barra di stato, barra di scorrimento. All interno

Dettagli

GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR. PJ-623/PJ-663 Stampante mobile. Versione 0 ITA

GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR. PJ-623/PJ-663 Stampante mobile. Versione 0 ITA GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR PJ-6/PJ-66 Stampante mobile Versione 0 ITA Introduzione Le stampanti mobili Brother, modelli PJ-6 e PJ-66 (con Bluetooth), sono compatibili con numerose

Dettagli

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni it 2 Informazioni generali Informazioni generali Questo manuale contiene importanti informazioni sulle caratteristiche e sull impiego

Dettagli

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Il foglio elettronico (definito anche spreadsheet) è uno strumento formidabile. Possiamo considerarlo come una specie di enorme tabellone a griglia il cui utilizzo si estende

Dettagli

Indice ITALIANO. PER TUTTI GLI UTENTI Funzioni e caratteristiche Contenuto del pacchetto Slot per schede di memoria Indicazioni di funzionamento

Indice ITALIANO. PER TUTTI GLI UTENTI Funzioni e caratteristiche Contenuto del pacchetto Slot per schede di memoria Indicazioni di funzionamento Indice ITALIANO PER TUTTI GLI UTENTI Funzioni e caratteristiche Contenuto del pacchetto Slot per schede di memoria Indicazioni di funzionamento ISTRUZIONI per PC Guida all installazione per utenti PC Configurazione

Dettagli

On-line Corsi d Informatica sul web

On-line Corsi d Informatica sul web On-line Corsi d Informatica sul web Corso base di Windows Università degli Studi della Repubblica di San Marino Capitolo 1 IL DESKTOP Quando si avvia il computer, si apre la seguente schermata che viene

Dettagli

GESTIONE DI FINESTRE, FILE E CARTELLE con Windows XP

GESTIONE DI FINESTRE, FILE E CARTELLE con Windows XP GESTIONE DI FINESTRE, FILE E CARTELLE con Windows XP Desktop (scrivania) Il Desktop è la prima schermata che appare all accensione del computer. icone Barra delle applicazioni Le piccole immagini che appaiono

Dettagli

Laplink FileMover Guida introduttiva

Laplink FileMover Guida introduttiva Laplink FileMover Guida introduttiva MN-FileMover-QSG-IT-01 (REV.01/07) Recapiti di Laplink Software, Inc. Per sottoporre domande o problemi di carattere tecnico, visitare il sito: www.laplink.com/it/support/individual.asp

Dettagli

Printer Driver. Questa guida descrive l installazione dei driver stampante per Windows Vista e Windows XP.

Printer Driver. Questa guida descrive l installazione dei driver stampante per Windows Vista e Windows XP. 4-153-310-42(1) Printer Driver Guida all installazione Questa guida descrive l installazione dei driver stampante per Windows Vista e Windows XP. Prima di usare questo software Prima di usare il driver

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Maria Maddalena Fornari Aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per

Dettagli

Manuale dell utente. InCD. ahead

Manuale dell utente. InCD. ahead Manuale dell utente InCD ahead Indice 1 Informazioni su InCD...1 1.1 Cos è InCD?...1 1.2 Requisiti per l uso di InCD...1 1.3 Aggiornamenti...2 1.3.1 Suggerimenti per gli utenti di InCD 1.3...2 2 Installazione...3

Dettagli

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti.

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. 1 POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. Le presentazioni sono composte da varie pagine chiamate diapositive

Dettagli

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi Capitolo Terzo Primi passi con Microsoft Access Sommario: 1. Aprire e chiudere Microsoft Access. - 2. Aprire un database esistente. - 3. La barra multifunzione di Microsoft Access 2007. - 4. Creare e salvare

Dettagli

DRIVELINK MANUALE XX

DRIVELINK MANUALE XX MANUALE XX Contenuto. Caratteristiche. Parti ed accessori. Panoramica del dispositivo. Installazione dell hardware 5. Installazione del software 6. Il software di backup 5. Parti ed accessori 6.. Start

Dettagli

Corso base di informatica

Corso base di informatica Corso base di informatica AVVIARE IL COMPUTER Per accendere il computer devi premere il pulsante di accensione posto di norma nella parte frontale del personal computer. Vedrai apparire sul monitor delle

Dettagli

TiAxoluteNighterAndWhiceStation

TiAxoluteNighterAndWhiceStation 09/09-01 PC Manuale d uso TiAxoluteNighterAndWhiceStation Software di configurazione Video Station 349320-349321 3 INDICE 1. Requisiti Hardware e Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

2. Guida all uso del software IrfanView

2. Guida all uso del software IrfanView 2. Guida all uso del software IrfanView In questa breve guida verrà illustrato come operare sulle immagini utilizzando il software open source IrfanView. Installazione Il programma si scarica gratuitamente

Dettagli

'LVSHQVD :LQGRZV GL0&ULVWLQD&LSULDQL

'LVSHQVD :LQGRZV GL0&ULVWLQD&LSULDQL 'LVSHQVD 'L :LQGRZV GL0&ULVWLQD&LSULDQL ',63(16$',:,1'2:6,QWURGX]LRQH Windows 95/98 è un sistema operativo con interfaccia grafica GUI (Graphics User Interface), a 32 bit, multitasking preempitive. Sistema

Dettagli

Versione 2.0. Manuale d uso. Software per la gestione. degli applicativi Bticino. TiManager 03/07-01 PC

Versione 2.0. Manuale d uso. Software per la gestione. degli applicativi Bticino. TiManager 03/07-01 PC Versione 2.0 03/07-01 PC Manuale d uso TiManager Software per la gestione degli applicativi Bticino TiManager INDICE 2 1. Requisiti Hardware e Software Pag. 4 2. Installazione Pag. 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

Lettore di badge Nexus

Lettore di badge Nexus Lettore di badge Nexus Lettore di tessere magnetiche Nexus Benvenuti nella guida del lettore di tessere magnetiche per PC Nexus. Nexus BadgeReader - 2001-2004 Nexus Technologies s.r.l. Firenze Italia pag.

Dettagli

MANUALE DELLE ISTRUZIONI DEL SOFTWARE DATARECORDER (WS-9010)

MANUALE DELLE ISTRUZIONI DEL SOFTWARE DATARECORDER (WS-9010) MANUALE DELLE ISTRUZIONI DEL SOFTWARE DATARECORDER (WS-9010) Introduzione La stazione della temperatura, insieme al software datarecorder, rappresenta un sistema di alta qualità, facile da usare per il

Dettagli

Utilizzo di Blue s. Avvio di Blue s C A P I T O L O 7. Come avviare il programma e inserire la password

Utilizzo di Blue s. Avvio di Blue s C A P I T O L O 7. Come avviare il programma e inserire la password Capitolo 7 83 C A P I T O L O 7 Avvio di Blue s Questo capitolo introduce l'utilizzatore all'ambiente di lavoro e alle funzioni di aggiornamento delle tabelle di Blue s. Blue s si presenta come un ambiente

Dettagli

L ambiente di sviluppo STEP 7 è un pacchetto software creato per sviluppare progetti di automazione basati sui prodotti Siemens della serie SIMATIC.

L ambiente di sviluppo STEP 7 è un pacchetto software creato per sviluppare progetti di automazione basati sui prodotti Siemens della serie SIMATIC. STEP 7 L ambiente di sviluppo STEP 7 è un pacchetto software creato per sviluppare progetti di automazione basati sui prodotti Siemens della serie SIMATIC. Le informazioni relative alle caratteristiche

Dettagli

Versione 1.0. Manuale d uso. del Controllo stereo (art. L4561N) TiStereoControl. Software per la configurazione 02/08-01 PC

Versione 1.0. Manuale d uso. del Controllo stereo (art. L4561N) TiStereoControl. Software per la configurazione 02/08-01 PC Versione 1.0 02/08-01 PC Manuale d uso TiStereoControl Software per la configurazione del Controllo stereo (art. L4561N) TiStereoControl 2 3 INDICE 1. Requisiti Hardware e Software 4 2. Installazione 4

Dettagli

Software di gestione pressione sanguigna Istruzioni operative EW-BU60

Software di gestione pressione sanguigna Istruzioni operative EW-BU60 Software di gestione pressione sanguigna Istruzioni operative EW-BU60 Sommario Prima dell uso... 2 Avvio del Software di gestione pressione sanguigna... 3 Primo utilizzo del Software di gestione pressione

Dettagli

Server E-Map. Installazione del Server E-Map. Finestra del Server E-Map

Server E-Map. Installazione del Server E-Map. Finestra del Server E-Map Manuale d uso per i programmi VS Server E-Map Con E-Map Server, si possono creare mappe elettroniche per le telecamere ed i dispositivi I/O collegati a GV-Video Server. Usando il browser web, si possono

Dettagli

SOFTWARE CONSULTATORE IMMAGINI. Prima di inserire il cd rom del consultatore dovete verificare quanto segue:

SOFTWARE CONSULTATORE IMMAGINI. Prima di inserire il cd rom del consultatore dovete verificare quanto segue: MANUALE D INSTALLAZIONE MANUALE D USO Prima di inserire il cd rom del consultatore dovete verificare quanto segue: - verificare ed eventualmente disinstallare tutte le versioni dei consultatori; - Verificare

Dettagli

PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO

PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO 2 Uso del Computer e Gestione dei file ( Windows XP ) A cura di Mimmo Corrado MODULO 2 - USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 2 FINALITÁ Il Modulo 2, Uso del computer

Dettagli

Manuale dell utente. Ahead Software AG

Manuale dell utente. Ahead Software AG Manuale dell utente Ahead Software AG Indice 1 Informazioni su InCD...3 1.1 Cos è InCD?...3 1.2 Requisiti per l uso di InCD...3 1.3 Aggiornamenti...4 1.3.1 Suggerimenti per gli utenti di InCD 1.3...4 2

Dettagli

Per aprire Calcolatrice, fare clic sul pulsante Start, scegliere Tutti i programmi, Accessori e quindi Calcolatrice.

Per aprire Calcolatrice, fare clic sul pulsante Start, scegliere Tutti i programmi, Accessori e quindi Calcolatrice. LA CALCOLATRICE La Calcolatrice consente di eseguire addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni e divisioni. Dispone inoltre delle funzionalità avanzate delle calcolatrici scientifiche e statistiche. È possibile

Dettagli

GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0)

GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0) ------------------------------------------------- GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0) GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0)... 1 Installazione Billiards Counter... 2 Primo avvio e configurazione

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file Uso del computer e gestione dei file Parte 1 Desktop All avvio del computer compare il Desktop. Sul Desktop sono presenti le Icone. Ciascuna icona identifica un oggetto differente che può essere un file,

Dettagli

Test di comunicazione tra LOGO! 0BA7 e Pannello operatore SIMATIC

Test di comunicazione tra LOGO! 0BA7 e Pannello operatore SIMATIC Industry Test di comunicazione tra LOGO! 0BA7 e Pannello operatore SIMATIC Dispositivi utilizzati: - KTP600 Basic PN (6AV6647-0AD11-3AX0) - LOGO! 0BA7 (6ED1 052-1MD00-0AB7) KTP600 Basic PN IP: 192.168.0.2

Dettagli

Capitolo 1 Installazione del programma

Capitolo 1 Installazione del programma Capitolo 1 Installazione del programma Requisiti Hardware e Software Per effettuare l installazione del software Linea Qualità ISO, il computer deve presentare una configurazione minima così composta:

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Elaborazione testi Per scrivere una lettera, un libro, una tesi, o un semplice cartello

Dettagli

Aspetto esterno di un PC

Aspetto esterno di un PC Aspetto esterno di un PC Pulsanti e indicatori del CD-ROM o DVD Pulsante di espulsione del dischetto I Interruttore on/off Pulsante di reset Indicatore di alimentazione Indicatore di attività del disco

Dettagli

5-1 FILE: CREAZIONE NUOVO DOCUMENTO

5-1 FILE: CREAZIONE NUOVO DOCUMENTO Capittol lo 5 File 5-1 FILE: CREAZIONE NUOVO DOCUMENTO In Word è possibile creare documenti completamente nuovi oppure risparmiare tempo utilizzando autocomposizioni o modelli, che consentono di creare

Dettagli

Tutor System v 3.0 Guida all installazione ed all uso. Tutor System SVG. Guida all'installazione ed all uso

Tutor System v 3.0 Guida all installazione ed all uso. Tutor System SVG. Guida all'installazione ed all uso Tutor System SVG Guida all'installazione ed all uso Il contenuto di questa guida è copyright 2010 di SCM GROUP SPA. La guida può essere utilizzata solo al fine di supporto all'uso del software Tutor System

Dettagli

GateManager. COME COLLEGARSI DA REMOTO AD UN PLC S7-200 via PPI. Indice. Indice generale

GateManager. COME COLLEGARSI DA REMOTO AD UN PLC S7-200 via PPI. Indice. Indice generale COME COLLEGARSI DA REMOTO AD UN PLC S7-200 via PPI Indice Indice generale 1.Prerequisiti prima di cominciare... 2 2.Collegarsi con il LinkManager... 3 3.Selezionare il disposivo a cui collegarsi... 5...

Dettagli

Sistema solare termico giacosun. Indice dei contenuti

Sistema solare termico giacosun. Indice dei contenuti Indice dei contenuti 1. AVVIO (schermata principale) 2 2. Elaborazione preventivo 3 3. Distinta materiali 4 4. Scelta del collettore solare 4 5. Scelta del numero di collettori 5 6. Scelta del tipo di

Dettagli

IRSplit. Istruzioni d uso 07/10-01 PC

IRSplit. Istruzioni d uso 07/10-01 PC 3456 IRSplit Istruzioni d uso 07/10-01 PC 2 IRSplit Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

Magic Wand Manager. Guida Utente. Rel. 1.1 04/2011. 1 di 28

Magic Wand Manager. Guida Utente. Rel. 1.1 04/2011. 1 di 28 Magic Wand Manager Guida Utente Rel. 1.1 04/2011 1 di 28 Sommario 1. Setup del Software... 3 2. Convalida della propria licenza software... 8 3. Avvio del software Magic Wand manager... 9 4. Cattura immagini

Dettagli

GloboFleet. Instruzioni d uso CardControl

GloboFleet. Instruzioni d uso CardControl GloboFleet Instruzioni d uso CardControl Istruzioni d uso CardControl Grazie di avere scelto il software GloboFleet CC. Il software GloboFleet CC permette di visualizzare i tempi di guida e di lavoro rimanenti

Dettagli

LA FINESTRA DI GOAL (SCHERMATA PRINCIPALE E PANNELLO DEI COMANDI)

LA FINESTRA DI GOAL (SCHERMATA PRINCIPALE E PANNELLO DEI COMANDI) FUNZIONI DEL PROGRAMMA GOAL Il programma GOAL consente all utilizzatore di creare animazioni grafiche rappresentanti schemi, esercitazioni e contrapposizioni tattiche. Le animazioni create possono essere

Dettagli

Strumenti e metodi per la redazione della carta del pericolo da fenomeni torrentizi

Strumenti e metodi per la redazione della carta del pericolo da fenomeni torrentizi Versione 1.0 Strumenti e metodi per la redazione della carta del pericolo da fenomeni torrentizi Corso anno 2011 D. MANUALE UTILIZZO DEL VISUALIZZATORE Il Visualizzatore è un programma che permette di

Dettagli

1 SOMMARIO... 2 2 OPERAZIONE DI FIRMA DIGITALE... 2

1 SOMMARIO... 2 2 OPERAZIONE DI FIRMA DIGITALE... 2 1 Sommario Università di Pisa 1 SOMMARIO... 2 2 OPERAZIONE DI FIRMA DIGITALE... 2 2.1 POSSIBILI ERRORI IN FASE DI FIRMA... 6 2.1.1 Errore di inserimento della OTP... 6 2.1.2 Scadenza della OTP... 7 3 IMPOSTAZIONI

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS 8 (32 O 64 BIT)

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS 8 (32 O 64 BIT) PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS 8 (32 O 64 BIT) PREMESSA: Per installare i driver corretti è necessario sapere se il tipo di sistema operativo utilizzato è a 32 bit o 64 bit. Qualora non si conosca

Dettagli

Controllo del contenuto della confezione

Controllo del contenuto della confezione 4012881-00 C01 Controllo del contenuto della confezione supporto carta vassoio di uscita software della stampante e Guida di riferimento CD-ROM confezione cartuccia d'inchiostro (contiene entrambe le cartucce

Dettagli

COMUNE DI PESCARA SETTORE TRIBUTI COMUNICAZIONE ICI PROCEDURA DI COMPILAZIONE

COMUNE DI PESCARA SETTORE TRIBUTI COMUNICAZIONE ICI PROCEDURA DI COMPILAZIONE COMUNE DI PESCARA SETTORE TRIBUTI COMUNICAZIONE ICI PROCEDURA DI COMPILAZIONE INSTALLAZIONE DEL PROGRAMMA Requisisti di sistema L applicazione COMUNICAZIONI ICI è stata installata e provata sui seguenti

Dettagli

Blue s Recorder. Configurazioni di utilizzo C A P I T O L O 3

Blue s Recorder. Configurazioni di utilizzo C A P I T O L O 3 Capitolo 3 Blue s Recorder 21 C A P I T O L O 3 Blue s Recorder Blue s Recorder è un programma di bufferizzazione dei dati per sistemi Windows: riceve una serie di caratteri dalla porta seriale e li scrive

Dettagli

Microsoft PowerPoint

Microsoft PowerPoint Microsoft introduzione a E' un programma che si utilizza per creare presentazioni grafiche con estrema semplicità e rapidità. Si possono realizzare presentazioni aziendali diapositive per riunioni di marketing

Dettagli

La creazione e l apertura dei disegni

La creazione e l apertura dei disegni Capitolo 3 La creazione e l apertura dei disegni Per lavorare con efficienza è importante memorizzare i documenti in modo da poterli ritrovare facilmente. È indispensabile, inoltre, disporre di modelli

Dettagli

Guida Balabolka. Guida realizzata da : David Barbieri & Lorenzo Ventura (BiblioAID) www.biblioaid.it www.aiditalia.org

Guida Balabolka. Guida realizzata da : David Barbieri & Lorenzo Ventura (BiblioAID) www.biblioaid.it www.aiditalia.org Guida Balabolka Guida alle funzioni e all utilizzo del software Screen Reader Balabolka, basata sulla versione 1.17.0.308 Sito del programmatore: http://www.cross-plus-a.com/balabolka.htm Guida realizzata

Dettagli

Autoware Ladder Tool (per Arduino ) Basic Tutorial

Autoware Ladder Tool (per Arduino ) Basic Tutorial Per iniziare. Utilizzare il ns. pacchetto Autoware Ladder Tool (in breve Ladder Tool) per Arduino è veramente semplice. Elenchiamo qui di seguito i passi necessari per eseguire la ns. prima esercitazione.

Dettagli

Quantum Blue Reader QB Soft

Quantum Blue Reader QB Soft Quantum Blue Reader QB Soft Manuale dell utente V02; 08/2013 BÜHLMANN LABORATORIES AG Baselstrasse 55 CH - 4124 Schönenbuch, Switzerland Tel.: +41 61 487 1212 Fax: +41 61 487 1234 info@buhlmannlabs.ch

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Corso introduttivo all utilizzo di TQ Tara

Corso introduttivo all utilizzo di TQ Tara Corso introduttivo all utilizzo di TQ Tara Le pagine che seguono introducono l utente all uso delle principali funzionalità di TQ Tara mediante un corso organizzato in otto lezioni. Ogni lezione spiega

Dettagli

Il tuo manuale d'uso. CREATIVE WEBCAM NOTEBOOK http://it.yourpdfguides.com/dref/1151377

Il tuo manuale d'uso. CREATIVE WEBCAM NOTEBOOK http://it.yourpdfguides.com/dref/1151377 Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di CREATIVE WEBCAM NOTEBOOK. Troverà le risposte a tutte sue domande sul manuale d'uso CREATIVE

Dettagli

InterVideo Home Theater Guida introduttiva Benvenuti in InterVideo Home Theater

InterVideo Home Theater Guida introduttiva Benvenuti in InterVideo Home Theater InterVideo Home Theater Guida introduttiva Benvenuti in InterVideo Home Theater InterVideo Home Theater è una soluzione completa d intrattenimento digitale per guardare e registrare programmi TV, fotografie,

Dettagli

Capitolo I Esercitazione n. 1: Uso del computer e gestione dei file

Capitolo I Esercitazione n. 1: Uso del computer e gestione dei file Capitolo I Esercitazione n. 1: Uso del computer e gestione dei file Scopo: Windows, creare cartelle, creare e modificare file di testo, usare il cestino, spostare e copiare file, creare collegamenti. A

Dettagli

Gestione Rapporti (Calcolo Aree)

Gestione Rapporti (Calcolo Aree) Gestione Rapporti (Calcolo Aree) L interfaccia dello strumento generale «Gestione Rapporti»...3 Accedere all interfaccia (toolbar)...3 Comandi associati alle icone della toolbar...4 La finestra di dialogo

Dettagli

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Virtual Configurator Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Virtual Configurator Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti

Dettagli

IMPORTANTE PER ESEGUIRE QUESTA INSTALLAZIONE NEI SISTEMI OPERATIVI NT-2000-XP, BISOGNA AVERE I PRIVILEGI AMMINISTRATIVI.

IMPORTANTE PER ESEGUIRE QUESTA INSTALLAZIONE NEI SISTEMI OPERATIVI NT-2000-XP, BISOGNA AVERE I PRIVILEGI AMMINISTRATIVI. IMPORTANTE PER ESEGUIRE QUESTA INSTALLAZIONE NEI SISTEMI OPERATIVI NT-2000-XP, BISOGNA AVERE I PRIVILEGI AMMINISTRATIVI. Dopo aver selezionato SSClient506.exe sarà visibile la seguente finestra: Figura

Dettagli

Guida all installazione di Fiery proserver

Guida all installazione di Fiery proserver Guida all installazione di Fiery proserver Il presente documento descrive la procedura di installazione di EFI Fiery proserver ed è rivolto ai clienti che intendono installare Fiery proserver senza l assistenza

Dettagli

Interfaccia software per pc

Interfaccia software per pc Interfaccia software per pc Istruzioni per l uso Grazie per aver scelto un prodotto Esse-ti Questo prodotto è stato progettato appositamente per facilitare l'utente nelle attività telefoniche quotidiane.

Dettagli

STELLARIUM INSTRUZIONI PER L USO

STELLARIUM INSTRUZIONI PER L USO Requisiti del sistema: Windows (XP, Vista, 7) con DirectX 9.x e le ultime ServicePack oppure MacOS X 10.3.x (o superiore), scheda grafi ca 3D con supporto OpenGL, min. 512 MB RAM, 1 GB spazio libero su

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

Word_2000 Capitolo 1 Word_2000. lo 1

Word_2000 Capitolo 1 Word_2000. lo 1 Capittol lo 1 Introduzione e Guida in linea 1-1 Introduzione Microsoft Word 2000 è un programma di trattamento testi, in inglese Word Processor, che può essere installato nel proprio computer o come singolo

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS XP (32 o 64 bit)

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS XP (32 o 64 bit) PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS XP (32 o 64 bit) PREMESSA: Per installare i driver corretti è necessario sapere se il tipo di sistema operativo utilizzato è a 32 bit o 64 bit. Qualora non si

Dettagli

Nokia C110/C111 scheda LAN senza filo Manuale di installazione

Nokia C110/C111 scheda LAN senza filo Manuale di installazione Nokia C110/C111 scheda LAN senza filo Manuale di installazione DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA MOBILE PHONES Ltd dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che i prodotti DTN-10 e DTN-11

Dettagli

Registrazione della periferica (se Nikon Transfer non si avvia)

Registrazione della periferica (se Nikon Transfer non si avvia) Registrazione della periferica (se Nikon Transfer non si avvia) Windows Registrazione della fotocamera con Windows Se Nikon Transfer non si avvia, la fotocamera potrebbe non essere stata registrata correttamente

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS 7 (32 O 64 BIT)

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS 7 (32 O 64 BIT) PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS 7 (32 O 64 BIT) PREMESSA: Per installare i driver corretti è necessario sapere se il tipo di sistema operativo utilizzato è a 32 bit o 64 bit. Qualora non si conosca

Dettagli

FrerEnergy: PROGRAMMA PER LA SUPERVISIONE DEI CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA

FrerEnergy: PROGRAMMA PER LA SUPERVISIONE DEI CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA FrerEnergy: PROGRAMMA PER LA SUPERVISIONE DEI CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA Descrizione Generale E un programma di supervisione in grado di comunicare, visualizzare, memorizzare e stampare i consumi dell

Dettagli

Gestione Laboratorio: Manuale d uso per l utilizzo del servizio Windows di invio automatico di SMS

Gestione Laboratorio: Manuale d uso per l utilizzo del servizio Windows di invio automatico di SMS Gestione Laboratorio: Manuale d uso per l utilizzo del servizio Windows di invio automatico di SMS Sito Web: www.gestionelaboratorio.com Informazioni commerciali e di assistenza: info@gestionelaboratorio.com

Dettagli

http://arezzo.motouristoffice.it

http://arezzo.motouristoffice.it Istruzioni l invio telematico della DICHIARAZIONE PREZZI E SERVIZI, per l installazione del lettore Smart Card, e l installazione di DIKE http://arezzo.motouristoffice.it 1 Vi sarà sufficiente inserire

Dettagli

SIMATIC S7. Primi passi ed esercitazioni con STEP 7. Benvenuti in STEP 7, Contenuto. Introduzione a STEP 7 1

SIMATIC S7. Primi passi ed esercitazioni con STEP 7. Benvenuti in STEP 7, Contenuto. Introduzione a STEP 7 1 s SIMATIC S7 Primi passi ed esercitazioni con STEP 7 Getting Started Benvenuti in STEP 7, Contenuto Introduzione a STEP 7 1 SIMATIC Manager 2 Programmazione con nomi simbolici 3 Creazione di un programma

Dettagli

Il Programma... 3 I moduli... 3 Installazione... 3 La finestra di Login... 4 La suite dei programmi... 6 Pannello voci... 10

Il Programma... 3 I moduli... 3 Installazione... 3 La finestra di Login... 4 La suite dei programmi... 6 Pannello voci... 10 MANCA COPERTINA INDICE Il Programma... 3 I moduli... 3 Installazione... 3 La finestra di Login... 4 La suite dei programmi... 6 Pannello voci... 10 epico! è distribuito nelle seguenti versioni: epico!

Dettagli

Solid Edge 2D Drafting Domande frequenti (FAQ)

Solid Edge 2D Drafting Domande frequenti (FAQ) Solid Edge 2D Drafting Domande frequenti (FAQ) Siemens PLM Software www.siemens.it/plm Domande frequenti Cos è Solid Edge 2D Drafting? Solid Edge 2D Drafting è un pacchetto software per la creazione di

Dettagli

Aggiornamento, backup e ripristino del software

Aggiornamento, backup e ripristino del software Aggiornamento, backup e ripristino del software Guida per l utente Copyright 2007 Hewlett-Packard Development Company, L.P. Windows è un marchio registrato negli Stati Uniti di Microsoft Corporation. Le

Dettagli

CAPITOLO 1 Impostare progetti, spazio di lavoro, e programma-2

CAPITOLO 1 Impostare progetti, spazio di lavoro, e programma-2 CAPITOLO 1 Impostare progetti, spazio di lavoro, e programma-2 Che cos'è EDIUS EDIUS è un software di editing non lineare per il montaggio video su PC. Questo programma offre una vasta gamma di possibilità

Dettagli

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività Foglio Elettronico Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti Tasto dx 1 clic sul pulsante

Dettagli

Guida in linea. lo 1. TIC - Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione - Prof. Franco Tufoni - 1 -

Guida in linea. lo 1. TIC - Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione - Prof. Franco Tufoni - 1 - 1-1 - Introduzione Microsoft Excel 2000 è una applicazione software che può essere usata come: Foglio elettronico. Database. Generatore di grafici. Capittol lo 1 Introduzione e Guida in linea Si può paragonare

Dettagli

Software Manuale SOFTWARE

Software Manuale SOFTWARE Software Manuale 1 Contenuto 1. Download ed installazione del driver e degli strumenti software 2. Il menu contestuale 3. Il menu di configurazione (XP) 3.1 La scheda Main setting (Impostazioni principali)

Dettagli

7.4 Estrazione di materiale dal web

7.4 Estrazione di materiale dal web 7.4 Estrazione di materiale dal web Salvataggio di file Salvataggio della pagina Una pagina web può essere salvata in locale per poterla consultare anche senza essere collegati alla Rete. Si può scegliere

Dettagli

Office 2007 Lezione 09. Contenuto riutilizzabile

Office 2007 Lezione 09. Contenuto riutilizzabile Word: Contenuto riutilizzabile Contenuto riutilizzabile Già nelle versioni precedenti di Word era possibile salvare dei contenuti pronti per riutilizzarli successivamente, in questa nuova versione questa

Dettagli

COMUNICAZIONI ANOMALIE 2013 GUIDA OPERATIVA

COMUNICAZIONI ANOMALIE 2013 GUIDA OPERATIVA COMUNICAZIONI ANOMALIE 2013 GUIDA OPERATIVA Introduzione Profilo utente Acquisizione nuova comunicazione Variazione della comunicazione Cancellazione di una comunicazione esistente Stampa della comunicazione

Dettagli

MANUALE INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE

MANUALE INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE ANUTEL Associazione Nazionale Uffici Tributi Enti Locali MANUALE INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE -Accerta TU -GEDAT -Leggi Dati ICI -Leggi RUOLO -Leggi Tarsu -Leggi Dati Tares -FacilityTares -Leggi Docfa

Dettagli

MetaTrader 4 Builder

MetaTrader 4 Builder X-Trade Brokers Dom Maklerski S.A. MetaTrader 4 Builder Tutorial 2010-08-05 1/24 Indice Installazione...3 Notifica Legale...8 Impostazioni iniziali/preferenze...8 Lingua...9 Cartella piattaforma...9 Problemi

Dettagli

Presentation Draw. Guida dell utilizzatore

Presentation Draw. Guida dell utilizzatore Presentation Draw I Guida dell utilizzatore Conservare l intera documentazione dell utente a portata di mano per riferimenti futuri. Il termine puntatore in questo manuale si riferisce al puntatore interattivo

Dettagli

WINDOWS: Istruzioni per l uso

WINDOWS: Istruzioni per l uso WINDOWS: Istruzioni per l uso Sommario 1. Prerequisiti e Installazione 1 2. Primo accesso 1 3. Utilizzo dell'applicazione 3 3.2 Documenti 4 3.2.1 Anteprima del documento a tutto schermo 6 3.3 Primo Piano,

Dettagli

MANUALE TECNICO n. 01.00 AGGIORNATO AL 05.04.2013 INSTALLAZIONE ACCESSO SERVER FARM SU WINDOWS 7

MANUALE TECNICO n. 01.00 AGGIORNATO AL 05.04.2013 INSTALLAZIONE ACCESSO SERVER FARM SU WINDOWS 7 MANUALE TECNICO N.01.00 DEL 05.04.2013 INSTALLAZIONE ACCESSO SERVER FARM SU WINDOWS 7 Indice Reperibilità e scarico del software di accesso alla Server Farm Pag. 2 Installazione del software di accesso

Dettagli