j 13 Considera la tabella seguente, relativa al moto di >f» Qual è la lunghezza della pista? s(km) 24

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "j 13 Considera la tabella seguente, relativa al moto di >f» Qual è la lunghezza della pista? s(km) 24"

Transcript

1 La variazione di una grandezza fisica Un aereo parte alle 15:30.e arriva a destinazione alle 17:35 dello stesso giorno.!»«indicando con tl l'orario di partenza e con t-, quello di arrivo, calcola Af in unità del SI. Per andare dal giornalaio, che dista 800 m da casa, Filippo impiega 18 minuti. Per ritornare a casa, invece, ne impiega 20. ;> Calcola la velocità media sull'intero percorso in unità SI. ^ Esprimi la velocità in km/h. Nella tabella seguente è riportato un orario ferroviario. \ II tratto Bologna-Padova è lungo 160 km. Viene percorso da un'automobile con una velocità media di 105 km/h. O- Calcola il tempo che impiega in ore, poi trasformalo in secondi. km Stazione Partenza 0 84 Roma Termini 10:12 Orte 10: Orvieto 11: Allerona 11: Chiusi - Chianciano T. 11: Terontola 12:17 u ut O I 11 Considera la tabella dell'esercizio 2. ^ Calcola, in unità del SI, la velocità media fra Roma e Orvieto. t> Qual è la velocità media fra Orte e Chiusi-Chianciano? La velocità istantanea I» Calcola il tempo, in unità SI, impiegato dal treno a \e i tratti tra le varie stazioni: I 12 Accanto a ognuna delle frasi seguenti scrivi se si tratta di velocità media (M) o di velocità istantanea (I). Definizione di velocità media a) Un proiettile può essere sparato con velocità maggiore di 100 m/s. [M] l Un bambino, per andare da casa a scuola, percorre j b) Un circuito di Formula 1 è stato percorso con una 1200 m in 20 minuti; nello stesso tempo, un secondo i velocità di 240 km/h. \M\) Nel traffico urbano bambino percorre 1500 m. ^ Calcola le velocità medie dei due bambini in m/s. I \M\ Una ragazza in scooter percorre 100 m tra due sema- ; fori con una velocità media di 8,25 m/s. ^ Quanto tempo impiega? d) Francesco Moser ha stabilito il record dell'ora di ciclismo su pista con una velocità di 51,151 km/h. DD La velocità costante Un atleta percorre una pista in 100 s, con una velocità media di 5,0 m/s. j 13 Considera la tabella seguente, relativa al moto di >f» Qual è la lunghezza della pista? un'automobile. fr- Con quale velocità media deve percorrere la pista t(min) ' per impiegare 80 s? s(km) 24 i 6 Una nuotatrice si allena in una piscina lunga 24 m. All'andata impiega 18 s, al ritorno 22 s. 8»* Calcola la velocità media all'andata e al ritorno. l> Verifica che la velocità media sull'intero percorso è 1,2 m/s S* Riscrivi la tabella trasformando il tempo e lo spazio in unità del SI. Ss- Calcola la velocità media in tre intervalli di tempo a tua scelta. 14 Un segnale radio che viaggia alla velocità dì 3,0 x 108 m/s Un ragazzo in bicicletta percorre 200 m in 20 s, poi altri 300 m in 40 s. 6>- È corretto dire che la velocità media è uguale alla media delle due velocità? Spiega. I» Calcola la velocità media. 'f- Calcola la media delle due velocità. La velocità della Terra intorno al Sole è circa km/h. te- Quanto vale questa velocità in m/s? ^ Esprimi la velocità con notazione scientifica. viene inviato contro un oggetto lontano da un trasmettitore radar. Il segnale viene riflesso dall'oggetto, torna indietro con la stessa velocità e raccolto da un ricevitore. i»- A quale distanza si trova l'oggetto riflettente se il segnale di ritorno viene ricevuto dopo 60 microsecondi?!» Qual è il tempo che separa l'emissione del segnale e la ricezione se l'oggetto si trova a 7,5 km di distanza? Altri problemi sullo studio del moto e la velocità a fine - unità, p. C 28

2 ttilineo uniforme 1 Situazione problematica La rappresentazione graf ;; :-r Il grafico della figura rappresero, i sona che passeggia con vele :::_ Considera la tabella 1 di pagina C 6. ti» Scrivila sul quaderno e poi completala fino a 10 s. tf- Con una proporzione calcola lo spazio percorso al tempo t= 3,72 s. 1 i s (m) x \- Un'auto che si muove a velocità costante percorr : distanza di 105 km in 1,5 h. O Se viaggia per un'altra ora e mezza alla stessa velocità, quanta strada ha percorso in totale? I La legge oraria dei moto uniforme i 3 Laleggeorariadiunmotorettilineouniformeès = 5,3-f (s è espresso in metri e f in secondi). ^ Qua! è la velocità del moto? (* Qual è lo spazio che il corpo percorre in 10 s? I» Quanto tempo è necessario per percorrere 106 m? Spiega perché sì tratta di un mote Calcola la \nekxita. Scrivi la legge oraria del moto. 10 La tabella segue- :e. forme.! ). i Un ciclista, che si muove in linea retta e a velocità costante, passa davanti a un semaforo al tempo f = O s. Dopo 10 s si trova a 100 m dal semaforo. ^ Calcola la velocità del ciclista. ìs* Scrivi la legge oraria del moto, poi calcola la distanza dal semaforo al tempo t - 14 s. Una moto si muove a velocità costante e percorre 400 m i lì in 20 s. > Scrivi la legge oraria del moto. I»- Che tipo di proporzionalità lega le grandezze > e :? t> Che distanza percorre in 75 s? Tempo (s) Spazio (m) ì$* Rappresenta graficamente il moto. I»- Verifica che la velocità del moto coincide con la pendenza del grafico. Nella figura è rappresentato il moto uniforme di un corpo. s(m). 1 Nuova situazione e nuova legge oraria i 7 Un'automobilesimuoveconvelocitàcostantedil5m/s; i al tempo O s si trova a 400 m da un semaforo. > Costruisci una tabella spazio-tempo, assegnando al tempo i valori O s, 5 s, 10 s, 15 s,... (* Verifica che lo spazio percorso e il tempo non sono direttamente proporzionali. La e oraria di un moto rettilineo uniforme è t(s) i»- Calcola la velocità.!» Scrivi la legge oraria del moto. & Applica la legge oraria per stabilire la distanza percorsa al tempo t = 18 s. >> Controlla, mediante interpolaziene, il valore che hai trovato. 8^ Quale relazione lega le due grandezze s e f ì 12 Traccia due assi cartesiani riportando il tempo in sess» Cosa rappresentano i numeri 10 e 30? condi sull'asse orizzontale e la distanza in metri suli»- Dopo quanto tempo un corpo che si muove con / l'asse verticale. questa legge del moto si trova a 400 m dal punto di > Disegna due semirette che escono dall'origine degli riferimento? assi e indicale con A e B. i»» Metti le scale sui due assi. La legge oraria s = 2-t + 10 rappresenta il moto uniforj»- Calcola le pendenze delle due semirette. me di un corpo. > Scrivi le leggi orarie dei moti. ^ Ricava il tempo t dall'equazione. >* Calcola il tempo che impiega il corpo a percorrere Ikm. Altri problemi sul moto rettilineo uniforme a fine unità, p. C 29

3 ioni di velocità rappresenta il moto di un'automoxartita, ha viaggiato e poi si è fermata. 0,6 0,8 BtraDo di tempo l'auto ha accelerato, in «rrato e in quale intervallo la velocità è I di accelerazione media i r.u i: -_-~e sciatore aumenta da 72 km/h I i le due velocità in m/s. Calcola Faocderazione media. Un maratoneta ha una velocità di 5,0 m/s dopo un minuto dalla partenza e di 8,0 m/s dopo due minuti dalla partenza. Io- Calcola l'accelerazione media nel primo intervallo di tempo e nel secondo. >«Calcola l'accelerazione media nei due minuti. Accelerazione e decelerazione Un aereo decolla ma il pilota si accorge di un'avaria e atterra sulla stessa pista. Durante il decollo l'accelerazione media è positiva, durante l'attcrraggio è negativa. ^- Fai due esempi dello stesso tipo, cioè in cui c'è sia accelerazione media positiva sia negativa. Un treno viaggia a 90 km/h. Azionando i freni il treno si ferma in 25 s. I» Qual è la decelerazione del treno? i*- Qual è la velocità del treno (in km/h) dopo 20 s? Una motocicletta che viaggia alla velocità di 90 km/h, aumenta la velocità di un terzo in 60 secondi, poi la riduce di un sesto in 40 secondi. fc> Calcola l'accelerazione nei primi 60 s. ^ Qual è la decelerazione nei 40 s successivi? yj N iy U i 8 A..., Av - contiene tre variabili. Note due \e di La calcolare pendenza la terza. nel grafico velocità-tempo 10 II grafico rappresenta il moto di due corpi A e B. ompfcta la tabella seguente. 5 MB Incognita - i:. ; _~~ ; :2 3 j~enta bwellode di 2,0 x10~3 km/h. m bota di 3,0 m/s, At = : _T e'hz jre di 0,80 m/s2. In UT minuto, un ciclista era di 0,40 m/s2..-:o si muove con accelerazione media di 2,0 m/s2. Che cosa significa questo dato? - Dì quanto varia la sua velocità in 10 secondi? - : i : i due motociclette in movimento. Una passa da 36 km/h a 45 km/h in 20 s. Nello stesso intervallo tempo, l'altra passa da 54 km/h a 72 km/h. Senza fare calcoli, puoi stabilire quale delle due : : -i. accelerazione media maggiore? * Quanto valgono le due accelerazioni in unità del SI? f (min) 6»- L'accelerazione media è costante per entrambi i corpi, per uno solo o per nessuno dei due? In un sistema di assi cartesiani, poni sull'asse orizzontale il tempo in secondi, su quello verticale la velocità in m/s. &» Traccia la retta che passa per i punti A(4; 3) e O(0; 0). Calcola il rapporto - Av Af I* Che cosa rappresenta questo rapporto? In un grafico velocità-tempo, espressi in unità del SI, la velocità di un'automobile è rappresentata dalla bisettrice del primo quadrante. I»- Quanto vale la pendenza della bisettrice? >> Qual è l'accelerazione dell'auto? Altri problemi sull'accelerazione a fine unità, p. C 30

4 6,4IImotorettiiirt APPLICA DEFINIZIONI E LEGGI oberato La legge delia velocità Lo spazio percorso calcolato graficamente Vero o falso? a) La legge della velocità v-a-t vale solo se a > 0. "v] [F" b) Le variabili v e t nella legge della velocità sono direttamente proporzionali. [V] ~F~ e) Nella legge della velocità v = a-1, la velocità iniziale è zero. [V] "F~] d) La legge della velocità vale solo se l'accelerazione è costante. [v] (Tj Nella figura è rappresentato il grafico velocità-tempo del moto di un carrello che si muove su una rotaia. Un carrello, inizialmente fermo, si muove con accelerazione costante di 2,0 m/s2. t^ Scrivi la legge della velocità. I* Calcola la velocità al tempo t = 2,5 s. >» A quale istante la velocità è 10 m/s? "t*- Calcola graficamente lo spazio percorso dal corpo in 5 secondi e in 10 secondi. s- Di che tipo di moto si tratta? Un uccello da fermo vola con un'accelerazione di 1,0 m/s2.!«" Quanto tempo impiega a raggiungere la velocità di 10 m/s? :»- Movendosi sempre con la stessa accelerazione, che velocità ha dopo 25 s dalla partenza? In una corsa a cronometro, un ciclista, alla partenza, accelera in modo uniforme per 10 s e raggiunge una velocità di 43,2 km/h. ^ Calcola l'accelerazione. > Scrivi la legge della velocità. 11 grafico della figura seguente rappresenta un moto uniformemente accelerato con velocità iniziale nulla. t(s) O 5 10 La legge oraria dei moto Un atleta, inizialmente fermo, si muove per 10 secondi con un'accelerazione costante di 0,20 m/s2. I» Rappresenta la velocità in funzione del tempo. I*- Calcola con il grafico lo spazio percorso nei 10 s. > Verifica il valore con la legge oraria del moto. 9 Sulla pubblicità di un'auto si legge: «Raggiunge il kilometro da ferma in 35 secondi fu* Supponendo che l'accelerazione sia costante, calcola il suo valore. li grafico della legge oraria 10 Un'automobile, inizialmente ferma, si muove con accelerazione costante di 0,4 m/s2. > Costruisci una tabella spazio-tempo, assegnando al tempo i valori: O s, 2 s, 4 s, 6 s, 8 s, 10 s. I»- Rappresenta graficamente lo spazio percorso in funzione del tempo. Un moto accelerato particolare 11 Una mela cade da un albero e giunge a terra con una velocità di 5,2 m/s. 8»- Quanto tempo impiega a cadere? 12 La legge s -r g-t2 mette in relazione tre grandezze fisiche; conoscendone due si può ricavare la terza. fc> Come si ricava fi Come si ricava g? I* Calcola la pendenza della semiretta. - Quanto vale l'accelerazione? I** Scrivi la legge della velocità. 13 Una tegola cade da un tetto e tocca il suolo dopo 2,10 s. ì> Quanto è alta la casa? >5" Con quale velocità tocca il suolo? Un'automobile A passa davanti a un semaforo a 14 Un oggetto cade con accelerazione g da un'altezza h. 72 km/h, viaggiando a velocità costante. Un'auto B, fr- Verifica che arriva al suolo con velocità v ^/2gh. ferma al semaforo, accelera uniformemente finché [SUGGERIMENTO: ricava t dalla legge oraria e sostituiscilo raggiunge la velocità di A in 10 s. nella legge della velocità.] i» Rappresenta in un grafico le velocità delle due auto in funzione del tempo. Altri problemi sul moto rettilineo uniformemente 9" Calcola con quale accelerazione si muove B. accelerato a fine unità, p. C 31 I

5 6.5 Hmotouniformemente La legge della velocità 1 Vero o falso? a) Applicando la legge della velocità, è sufficiente conoscere l'accelerazione per determinare la velocità di un corpo. "v] ~F] b) Le variabili v e t nella legge della velocità sono direttamente proporzionali. [\T[ [FJ e) Nella legge della velocità, la velocità iniziale deve sempre essere diversa da zero. EOO d) La legge della velocità vale solo se l'accelerazione è costante. [v] [FJ La legge oraria del moto Un'auto, che si muove alla velocità di 72 km/h, in prossimità di un semaforo comincia a frenare diminuendo la sua velocità di 2 m/s in ogni secondo. ^- Esprimi la velocità iniziale in unità del SI. - Scr".i.eì;e dela velocità. * Dopo quanto tempo l'auto si ferma? 6 > In quali condizioni può essere applicata? Il moto di un camion è descritto dalla seguente legge oraria: s = 10 f + -1,0 2 (f e s sono espresse in unità SI). > Di che tipo di moto si tratta?!> Quanto vale la velocità iniziale? E l'accelerazione? i*- Quanto spazio percorre in 10 s? li moto uniformemente decelerato 8 La velocità di una gazzella varia con la legge v = tj dove 2 è l'accelerazione in m/s2 e t il tempo in secondi. è» Che cosa rappresenta il numero 10? > Dopo quanto tempo la velocità raddoppia? Osserva il grafico della figura seguente l> Che tipo di moto rappresenta? I» Quando vale l'accelerazione? 6> Quale spazio percorre il corpo prima di fermarsi? Nella figura è rappresentato il moto di un corpo. 9 - Qual è la velocità iniziale del corpo in unità del SI? Calcola l'accelerazione. > Scrivi l'equazione della velocità. È data la legge oraria s = v a-t2. Un treno che sta viaggiando alla velocità di 72 km/h, decelera in modo uniforme e si ferma in 20 s. >- Calcola l'accelerazione.!» Calcola lo spazio che percorre prima di fermarsi. 10 Un pallone è lanciato verso l'alto con la velocità di 9,8 m/s. Mentre sale la velocità diminuisce finché si ferma e inverte il moto. > In quanto tempo raggiunge"il punto più alto? ì*- A quale altezza giunge? 11 Nella figura è rappresentato un moto decelerato. Il grafico della figura rappresenta il moto di due veicoli A e B che hanno accelerazione diversa. 10 ;* v* >»- I moti sono entrambi uniformemente accelerati? Quale velocità hanno i due veicoli al tempo zero? In quale istante hanno la stessa velocità? Quale dei due veicoli ha accelerazione maggiore? Qual è la velocità iniziale e quella finale? Scrivi la legge oraria del moto. Altri problemi sul moto uniformemente accelerato con v0 & O a fine unità, p. C 33 u

6 Saper calcolare le grandezze cinematiche mediante definizioni e/o leggi e con metodo grafico Nel grafico è rappresentato il moto di un corpo, s (m) 50- & Come calcolare la velocità di un corpo La velocità media si può calcolare mediante la definizionp"v Vm ~ As M- s La velocità istantanea si può ricavare dalla legge oraria del moto uniforme s = s0 + v-todalia legge della velocità del moto uniformemente accelerato v= a-t+ v0. 12,5 In un grafico spazio-tempo, la velocità coincide con la > Con quale velocità si muove?»» Spiega perché al tempo t = 2,5 s il corpo non si trova nell'origine del riferimento. pendenza: v = -. i- t r 1 Nella tabella sono riportati spazi percorsi e tempi di un veicolo. Tempo (h) Spazio (km) ;';: Calcola la velocità media in km/h fra le ore 10 e 16 e fra le 12 e le 14. I* Esprimi le velocità in m/s. [70 km/h; 50 km/h; 19 m/s; 14 m/s] 2 Un ciclista si trova a 100 m da un semaforo all'istante t = O s; dopo 50 s si trova a 400 m dallo stesso semaforo. Supponi che si muova con velocità costante e quindi la legge oraria è s - s0 + v-1. fr- Ricava la formula inversa e calcola il valore di v. [6,0 m/s] Un pedone si muove con moto rettilineo uniforme. Il grafico del moto è illustrato nella figura. s(km) [5,0 m/s] Come calcolare l'accelerazione Mediante la definizione di accelerazione media: am =. L'accelerazione è la variazione di velocità nell'unità di tempo. Se l'accelerazione è costante, per calcolarla puoi utilizzare la legge della velocità v = va + a-t, oppure la legge oraria del moto: s = v0-t + a-t2. Nel grafico velocità-tempo, la pendenza coincide con l'accelerazione: am = -. Alle ore 10, un ciclista ha una velocità di 36 km/h, dopo un'ora la velocità è 39,6 km/h, alle ore 12 è 27 km/h. I*» Calcola l'accelerazione media fra le 10 e le 12, in unità SI.!> Qual è l'accelerazione media fra le 10 e le 11? [-3,5 x IO"4 m/s2; 2,8 x IO'4 m/s2] 4- Un camion si muove con accelerazione costante. In 100 s passa dalla velocità di 18 km/h alla velocità di 54 km/h.» Ricava l'accelerazione a dall'equazione della velocità e calcola il suo valore in unità SI.» Di quanto varia la velocità in ogni secondo? [0,1 m/s2; 0,1 m/s] o,f(h) 2,5 tf Calcola la velocità in km/h. {* Quanti metri percorre in un minuto? 11,2 km/h; 20 m] C26 Par Un corpo parte da fermo e percorre 2,0 km in 50 s con moto uniformemente accelerato.» Scrivi la legge oraria del moto. > Applica la legge oraria per calcolare l'accelerazione. [1,6 m/s 2 ]

7 LU Nella figura sono rappresentate le velocità di tre veicoli indicati con A, B, C. [f- Quale distanza percorre in 10 s? i:> Qual è la sua velocità dopo 10 s? N [150 m; 5,0 m/s] 12 II grafico rappresenta il moto di un veicolo che viaggia con moto uniforme e poi decelera e si ferma. O. 8 O E o O 1/ì > Calcola le accelerazioni dei tre veicoli. s- Di quali moti SÌ tratta? ut [O m/s2; 0,75 m/s2; -0,5 m/s2] I» Quale spazio percorre con velocità costante? > Verifica che lo spazio totale vale 750 m. [500 m] Nella figura è rappresentato il moto di un corpo che prima accelera e poi decelera. 6* Come calcolare un tempo Se la velocità è costante, f si ricava dalla legge oraria del moto uniforme: s = s0 + v-t. «Se l'accelerazione è costante, f si può ricavare dalla legge della velocità v = v0 + a-t, oppure dalla legge oraria s = v0-t + a-f2. In quest'ultimo caso, risolvendo l'equazione si possono ottenere due valori di f, in genere solo uno è significativo. Spiega perché accelerazione e decelerazione sono numericamente uguali. I** Metti la scala sugli assi e calcola accelerazione e decelerazione. Come calcolare lo spazio percorso da un corpo Lo spazio percorso si può calcolare mediante le leggi orarie del moto, già citate nei paragrafi precedenti: s = s0 + v-t;s = vd-t + -a-t2. Se si dispone di un grafico velocità-tempo, lo spazio si può calcolare mediante un'area. 10 Un bambino, che al tempo zero si trova a 10 m dalla madre, si muove con velocità costante di 0,2 m/s. t>- A quale distanza dalla madre si trova dopo 1 minuto? [22 m] lì Un'auto che ha una velocità di 90 km/h comincia a frenare e si muove con accelerazione di -2,0 m/s2. 13 Un treno a 72 km/h, decelera in modo uniforme. s-- Quanto tempo impiega a dimezzare la sua velocità se la decelerazione è -0,8 m/s2? > Quanto tempo impiega a fermarsi? [12,5 s; 25 s] 14 Un pallone cade da un terrazzo alto 21 m con accelerazione g. fr- Quanto tempo impiega per arrivare al suolo? [2,1 s] 15 Un corpo ha una velocità iniziale di 4 m/s e si muove con accelerazione costante di 2 m/s2. ìf~ Quanto tempo impiega a percorrere 5 m? [ i s] : le Commenta il grafico della figura. s(m) = 1.

8 6.1 Lo studio del moto e la velocità i PROBLEMA SVOLTO Un'automobile percorre una discesa lunga 18,5 km in 20 minuti e 11 secondi, poi una salita «-^ Automobile in discesa di 9,50 km in 15 minuti. e in salita Calcoliamo la velocità media su tutto il percorso. Analisi e soluzione ~ " I Dati Spazi percorsi: As, = 1 8,5 km, As2 = 9,50 km Primo intervallo di tempo: At-, = 20 min 1 1 s Secondo intervallo di tempo: At2 = 1 5 min Incognite Velocità media: vm =? As La velocità media è il rapporto tra spazio percorso e intervallo di tempo impiegato: vm = As è la somma dei due spazi, As = s, + s2; At è la somma dei due tempi, At = At, + At2. «As = 18,5 km + 9,50 km = 28 km = 2,80 x 104 m * Nel SI, l'intervallo di tempo si misura in secondi: Af, = 20 min + 11 s = (20x6Q)s + 11 s= 1211 s Ar2= 15x60 s = 900 s At=1211 s +900 s = 2111 s e Applichiamo la definizione di velocità media: As^^^SO^o-m m At 2111 s - Osservazione La velocità media non è uguale alla media delle velocità. Infatti, nel primo tratto la velocità.., m.,.., 9500 m., n.,. media e = 15,3 s, nel secondo tratto e = 10,6 m/s. Perciò la media delle s 900 s,..., 15,3 m/s+10,6m/s., velocita vale = 13,0 m/s. 2 L'automobile del problema precedente prosegue con la stessa velocità media per un altro minuto. ^ Quale ulteriore distanza percorre? [798 m] 3 Un ragazzo si sta allenando in una piscina di 25 m. Per fare due vasche impiega 50 s, di cui 20 s all'andata. '.-- Calcola la velocità media all'andata e al ritorno. Calcola la velocità media sul percorso. [1,3 m/s, 0,83 m/s; 1,0 m/s] 4 II grafico rappresenta le tappe di un ciclista. s (km) D t(min) Senza fare calcoli, spiega perché le quattro tappe non sono equidistanti. -- Calcola la velocità media nell'intero tratto. ;- Calcola la velocità media in ogni tappa. [36 km/h; 45 km/h; 45 km/h; O km/h; 45 km/h] 5 Un motoscafo percorre 80 km in un'ora e 40 km nella mezz'ora successiva. >* Qua! è la distanza percorsa? > Calcola la velocità media nel SI. [1,2 x io2 km; 22 m/s] 6 ' La velocità della luce è circa km/s, quella del suono 340 m/s. Durante un temporale un fulmine cade a 2,00 km di distanza. i}- Dopo quanto tempo dal lampo sì sente il tuono? [5,86 s] 7 Un cane inizia a correre avanti e indietro tra i suoi padroni che si stanno avvicinando l'uno all'altro alla velocità di 1,1 m/s. Quando i padroni si trovano uno di fronte all'altro, il cane ha percorso 15 m alla velocità di 3,0 m/s. I*- Calcola a quale distanza l'uno dall'altro si trovavano i padroni quando il cane ha iniziato a correre, [il m] In una gara a cronometro due ciclisti partono a distanza di 120 s l'uno dall'altro, però giungono sul traguardo insieme percorrendo 50 km. Il ciclista più veloce viaggia a una velocità media di 40 km/h. I Quanto tempo ha impiegato il ciclista più veloce? ^ Qua! è la velocità media del ciclista più lento? [4,5xl03s;li i s]

9 6.2 i II moto rettilineo uniforme Auto e motocicletta Nella figura sono rappresentati i moti di un'auto e di una motocicletta. s(m) 600- Scriviamo le leggi orarie di entrambi i moti. 200 Analisi e soluzione Dati Incognite Grafico Leggi orarie I moti sono entrambi uniformi perché rappresentati da due semirette. La semiretta che rappresenta il moto dell'auto passa per l'origine, perciò la legge oraria è del tipo s = v-t, quella della motocicletta, invece, è del tipo s = v-t + v0. In entrambi i casi, per scrivere le leggi orarie è necessario conoscere la velocità, che coincide con la pendenza.» Velocità dell'auto: 600 m _, -= 30m/s 20 s e Legge oraria dell'auto: = 30-f «Velocità della moto: 600 m m = 20 m/s 20 s - O s Legge oraria della moto: = 20-t+200 Osservazione La velocità della motocicletta è minore di quella dell'auto d'accordo con il fatto che la pendenza è minore. II grafico del problema precedente permette di ottenere altre informazioni sul moto dei veicoli. (t- In quale istante i due veicoli si trovano alla stessa distanza dal riferimento? i> Verifica che dopo 5 minuti, l'auto si trova 2800 m più avanti rispetto alla motocicletta. [20 s] Due nuotatori si allenano per la gara dei 400 m stile libero. Il primo ha un tempo di 5 min e 5,0 s, il secondo impiega 4 min e 55 s. i»- Calcola le velocità medie dei due nuotatori. I* Se avessero gareggiato insieme, quanti metri di distacco avrebbe dato il nuotatore più veloce all'altro? [1,31 m/s, 1,36 m/s; 13,6 m] '~~~~~^f Un sottomarino lancia un segnale verso il basso per \3J Una motocicletta passa davanti a una stazione di servìzio alla velocità costante di 90 km/h. Un'auto che si sapere a quale distanza dal fondo si trova. Riceve il muove alla velocità di 120 km/h passa davanti alla stessegnale di ritorno dopo 0,30 s. I segnali viaggiano con sa stazione di servizio 2,0 minuti dopo. velocità costante di 1500 m/s.»- Scrivi le equazioni del moto per la motocicletta e Ifr Rappresenta la situazione con un disegno. per l'auto. > Qual è la distanza del sottomarino dal fondo marino? >* Dopo quanto tempo si incontrano? [2,3 x IO 2 m] w- A che distanza dal distributore avviene l'incontro? [3,6 x 10 2 s;12km].

1^A - Esercitazione recupero n 4

1^A - Esercitazione recupero n 4 1^A - Esercitazione recupero n 4 1 In un cartone animato, un gatto scocca una freccia per colpire un topo, mentre questi cerca di raggiungere la sua tana che si trova a 5,0 m di distanza Il topo corre

Dettagli

Soluzione degli esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato

Soluzione degli esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Liceo Carducci Volterra - Classe 3 a B Scientifico - Francesco Daddi - 8 novembre 00 Soluzione degli esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Esercizio. Un corpo parte da fermo con accelerazione

Dettagli

Esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato

Esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Liceo Carducci Volterra - Classe 3 a B Scientifico - Francesco Daddi - 8 novembre 010 Esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Esercizio 1. Un corpo parte da fermo con accelerazione pari a

Dettagli

IL MOTO. 1 - Il moto dipende dal riferimento.

IL MOTO. 1 - Il moto dipende dal riferimento. 1 IL MOTO. 1 - Il moto dipende dal riferimento. Quando un corpo è in movimento? Osservando la figura precedente appare chiaro che ELISA è ferma rispetto a DAVIDE, che è insieme a lei sul treno; mentre

Dettagli

ISTITUZIONE SCOLASTICA Via Tuscolana, 208 - Roma Sede associata Liceo-Ginnasio ''B.Russell" Verifica sommativa di Fisica

ISTITUZIONE SCOLASTICA Via Tuscolana, 208 - Roma Sede associata Liceo-Ginnasio ''B.Russell Verifica sommativa di Fisica ISTITUZIONE SCOLASTICA Via Tuscolana, 208 - Roma Sede associata Liceo-Ginnasio ''B.Russell" Verifica sommativa di Fisica Questionario a risposta multipla Prova di uscita di Fisica relativa al modulo DESCRIZIONE

Dettagli

Le prossime 6 domande fanno riferimento alla seguente tavola di orario ferroviario

Le prossime 6 domande fanno riferimento alla seguente tavola di orario ferroviario Esercizi lezioni 00_05 Pag.1 Esercizi relativi alle lezioni dalla 0 alla 5. 1. Qual è il fattore di conversione da miglia a chilometri? 2. Un tempo si correva in Italia una famosa gara automobilistica:

Dettagli

PROBLEMI SUL MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO

PROBLEMI SUL MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO PROBLEMI SUL MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO 1. Un auto lanciata alla velocità di 108 Km/h inizia a frenare. Supposto che durante la frenata il moto sia uniformemente ritardato con decelerazione

Dettagli

DINAMICA e LAVORO esercizi risolti Classi terze L.S.

DINAMICA e LAVORO esercizi risolti Classi terze L.S. DINAMICA e LAVORO esercizi risolti Classi terze L.S. In questa dispensa verrà riportato lo svolgimento di alcuni esercizi inerenti la dinamica dei sistemi materiali, nei quali vengono discusse le caratteristiche

Dettagli

Unità didattica 3. Il moto. Competenze. 1 Il moto è relativo. 2 La velocità scalare e la velocità vettoriale

Unità didattica 3. Il moto. Competenze. 1 Il moto è relativo. 2 La velocità scalare e la velocità vettoriale Unità didattica 3 Il moto Competenze Riconoscere e descrivere i principali tipi di moto. Definire la velocità scalare e vettoriale e l accelerazione scalare e vettoriale. Descrivere il moto rettilineo

Dettagli

VELOCITÀ 3. IL MOTO RETTILINEO

VELOCITÀ 3. IL MOTO RETTILINEO 7 LA VELOCITÀ observe.co/shutterstock. IL MOTO RETTILINEO La variazione di una grandezza fisica La lettera greca Δ (delta), posta davanti a una grandezza fisica g, indica la sua variazione, cioè la differenza

Dettagli

SCENEGGIATURA Moti rettilinei uniformi: sorpassi, incontri e sistemi di due equazioni

SCENEGGIATURA Moti rettilinei uniformi: sorpassi, incontri e sistemi di due equazioni SCENEGGIATURA Moti rettilinei uniformi: sorpassi, incontri e sistemi di due equazioni Si lavora sulla descrizione e sull'analisi di esperienze cinematiche relative a sorpassi e incontri con moti di persone

Dettagli

I ESERCITAZIONE. Soluzione

I ESERCITAZIONE. Soluzione I ESERCITAZIONE 1. Moto rettilineo uniforme Un bagnino B è sulla spiaggia a distanza d B = 50 m dalla riva e deve soccorrere un bagnante H che è in acqua a d H = 100 m dalla riva. La distanza tra il punto

Dettagli

A. 5 m / s 2. B. 3 m / s 2. C. 9 m / s 2. D. 2 m / s 2. E. 1 m / s 2. Soluzione: equazione oraria: s = s0 + v0

A. 5 m / s 2. B. 3 m / s 2. C. 9 m / s 2. D. 2 m / s 2. E. 1 m / s 2. Soluzione: equazione oraria: s = s0 + v0 1 ) Un veicolo che viaggia inizialmente alla velocità di 1 Km / h frena con decelerazione costante sino a fermarsi nello spazio di m. La sua decelerazione è di circa: A. 5 m / s. B. 3 m / s. C. 9 m / s.

Dettagli

TEST D'INGRESSO DI FISICA

TEST D'INGRESSO DI FISICA Liceo Scien co Paritario R. Bruni Padova, 20/09/2012 TEST D'INGRESSO DI FISICA Cognome e nome Segna con una croce%a la risposta che ri eni corre%a. 1) Che cos'è l'ordine di grandezza di un numero? (a)

Dettagli

Esercizi sulla caduta libera - 2

Esercizi sulla caduta libera - 2 Esercizi sulla caduta libera - 1.5.1 In un cantiere una chiave inglese, lasciata cadere inavvertitamente, arriva al suolo alla velocità di 4m/s. (a) Da che altezza è caduta? (b) quanto tempo impiegato

Dettagli

28360 - FISICA MATEMATICA 1 A.A. 2014/15 Problemi dal libro di testo: D. Giancoli, Fisica, 2a ed., CEA Capitolo 6

28360 - FISICA MATEMATICA 1 A.A. 2014/15 Problemi dal libro di testo: D. Giancoli, Fisica, 2a ed., CEA Capitolo 6 28360 - FISICA MATEMATICA A.A. 204/5 Problemi dal libro di testo: D. Giancoli, Fisica, 2a ed., CEA Capitolo 6 Energia potenziale Problema 26 Una molla ha una costante elastica k uguale a 440 N/m. Di quanto

Dettagli

Nome e Cognome. Nella copia da riconsegnare si scrivano solo il risultato numerico e la formula finale. Non riportare tutto il procedimento.

Nome e Cognome. Nella copia da riconsegnare si scrivano solo il risultato numerico e la formula finale. Non riportare tutto il procedimento. Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-Ambientali: Corso di Fisica AA 13/14 Test di ammissione all'orale di Fisica. Appello del 16 Marzo 2015 Nome e Cognome Nella copia da riconsegnare si scrivano

Dettagli

Progetto La fisica nelle attrazioni Attrazione ISPEED

Progetto La fisica nelle attrazioni Attrazione ISPEED Progetto La fisica nelle attrazioni Attrazione ISPEED Dati utili Lunghezza del treno: 8,8 m Durata del percorso: 55 s Lunghezza del percorso: 1200 m Massa treno a pieno carico: 7000 kg Altezza della prima

Dettagli

F U N Z I O N I. E LORO RAPPRESENTAZIONE GRAFICA di Carmine De Fusco 1 (ANCHE CON IL PROGRAMMA PER PC "DERIVE")

F U N Z I O N I. E LORO RAPPRESENTAZIONE GRAFICA di Carmine De Fusco 1 (ANCHE CON IL PROGRAMMA PER PC DERIVE) F U N Z I O N I E LORO RAPPRESENTAZIONE GRAFICA di Carmine De Fusco 1 (ANCHE CON IL PROGRAMMA PER PC "DERIVE") I N D I C E Funzioni...pag. 2 Funzioni del tipo = Kx... 4 Funzioni crescenti e decrescenti...10

Dettagli

Esercizi di Meccanica

Esercizi di Meccanica Esercizi di Meccanica Cinematica Svolti a lezione 1. Una ragazza A si muove da casa in bicicletta alla velocità costante di 36 km/h. Scrivere la legge del moto della ragazza e darne una rappresentazione

Dettagli

Avvertenza. gesn@bluewin.ch

Avvertenza. gesn@bluewin.ch Versione 2.0 settembre 2006 Avvertenza Il presente testo è da considerarsi come documento di lavoro. Vi invitiamo pertanto a voler segnalare eventuali errori e imprecisioni al seguente indirizzo gesn@bluewin.ch

Dettagli

MECCANICA. 2. Un sasso cade da fermo da un grattacielo alto 100 m. Che distanza ha percorso dopo 2 secondi?

MECCANICA. 2. Un sasso cade da fermo da un grattacielo alto 100 m. Che distanza ha percorso dopo 2 secondi? MECCANICA Cinematica 1. Un oggetto che si muove di moto circolare uniforme, descrive una circonferenza di 20 cm di diametro e compie 2 giri al secondo. Qual è la sua accelerazione? 2. Un sasso cade da

Dettagli

Le funzioni. Che cos'è una funzione? La funzione y la variabile x. Alcune semplici funzioni e la loro rappresentazione geometrica.

Le funzioni. Che cos'è una funzione? La funzione y la variabile x. Alcune semplici funzioni e la loro rappresentazione geometrica. Le funzioni Che cos'è una funzione? La lunghezza d'una sbarra di ferro dalla sua temperatura; il quadrato d'un numero dipende da questo numero, la spesa di carburante dipende dai km effettuati. Ecc. Qualsiasi

Dettagli

Compiti estivi di fisica per la classe 2D

Compiti estivi di fisica per la classe 2D Liceo Scientifico A. Einstein Milano Classe II D Compiti estivi di fisica per la classe 2D Per essere adeguatamente preparati alle richieste della terza liceo scientifico, è necessario per tutti un serio

Dettagli

Richiami di meccanica

Richiami di meccanica Prof. Alessandro Stranieri Lezione n. 1 Richiami di meccanica - Tipologie di movimento - E opportuno iniziare questa sintesi degli elementi di meccanica da applicare ai movimenti del corpo umano precisando

Dettagli

Progetto La fisica nelle attrazioni Attrazione NIAGARA Dati Utili

Progetto La fisica nelle attrazioni Attrazione NIAGARA Dati Utili Progetto La fisica nelle attrazioni Attrazione NIAGARA Dati Utili Angolo di risalita = 25 Altezza massima della salita = 25,87 m Altezza della salita nel tratto lineare (fino all ultimo pilone di metallo)

Dettagli

Esercizi di Fisica. Marella de Angelis, Samuele Straulino Dipartimento di Fisica, Università di Firenze

Esercizi di Fisica. Marella de Angelis, Samuele Straulino Dipartimento di Fisica, Università di Firenze Esercizi di Fisica Marella de Angelis, Samuele Straulino Dipartimento di Fisica, Università di Firenze Stefania De Curtis Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Firenze 29 febbraio 2008 Questi

Dettagli

Quinta Esercitazione di Fisica I 1 PROBLEMI RISOLTI

Quinta Esercitazione di Fisica I 1 PROBLEMI RISOLTI Quinta Esercitazione di Fisica I 1 PROBLEMI RISOLTI 1. Un' auto di massa pari a 900 kg si muove su un piano alla velocità di 0 m/s. Che forza occorre per fermarla in 30 metri? (A) 1800 N (B) 4500 N (C)

Dettagli

Si riprendono gli esperimenti dell attività precedente per associare la pendenza della retta alla velocità.

Si riprendono gli esperimenti dell attività precedente per associare la pendenza della retta alla velocità. s t t[s] s t t[s] Progetto LES SCENEGGIATURA Moto rettilineo uniforme e sua rappresentazione. La velocità in funzione del tempo Si incomincia analizzando e commentando le schede compilate nell attività

Dettagli

28360 - FISICA MATEMATICA 1 A.A. 2014/15 Problemi dal libro di testo: D. Giancoli, Fisica, 2a ed., CEA Capitolo 6

28360 - FISICA MATEMATICA 1 A.A. 2014/15 Problemi dal libro di testo: D. Giancoli, Fisica, 2a ed., CEA Capitolo 6 28360 - FISICA MATEMATICA 1 A.A. 2014/15 Problemi dal libro di testo: D. Giancoli, Fisica, 2a ed., CEA Capitolo 6 Lavoro, forza costante: W = F r Problema 1 Quanto lavoro viene compiuto dalla forza di

Dettagli

Moto sul piano inclinato (senza attrito)

Moto sul piano inclinato (senza attrito) Moto sul piano inclinato (senza attrito) Per studiare il moto di un oggetto (assimilabile a punto materiale) lungo un piano inclinato bisogna innanzitutto analizzare le forze che agiscono sull oggetto

Dettagli

CdL Professioni Sanitarie A.A. 2012/2013. Unità 3 (4 ore)

CdL Professioni Sanitarie A.A. 2012/2013. Unità 3 (4 ore) L. Zampieri Fisica per CdL Professioni Sanitarie A.A. 12/13 CdL Professioni Sanitarie A.A. 2012/2013 Statica del Corpo Rigido Momento di una forza Unità 3 (4 ore) Condizione di equilibrio statico: leve

Dettagli

La pista del mio studio Riflettiamo sulla pista. Guida per l insegnante

La pista del mio studio Riflettiamo sulla pista. Guida per l insegnante Riflettiamo sulla pista Guida per l insegnante Obiettivi educativi generali Compito di specificazione - possiede capacità progettuale - è in grado di organizzare il proprio tempo e di costruire piani per

Dettagli

TEST D INGRESSO DI MATEMATICA - FISICA

TEST D INGRESSO DI MATEMATICA - FISICA L.S. GALILEO GALILEI SELVAZZANO (PD) TEST D INGRESSO DI MATEMATICA - FISICA Nome e cognome:. classe : data :. Obiettivi: sondare alcune conoscenze in ambito matematico-fisico utili allo svolgimento del

Dettagli

F S V F? Soluzione. Durante la spinta, F S =ma (I legge di Newton) con m=40 Kg.

F S V F? Soluzione. Durante la spinta, F S =ma (I legge di Newton) con m=40 Kg. Spingete per 4 secondi una slitta dove si trova seduta la vostra sorellina. Il peso di slitta+sorella è di 40 kg. La spinta che applicate F S è in modulo pari a 60 Newton. La slitta inizialmente è ferma,

Dettagli

Relazione di laboratorio di fisica-chimica. Studiare il moto di un carrellino con il marcatempo

Relazione di laboratorio di fisica-chimica. Studiare il moto di un carrellino con il marcatempo Relazione di laboratorio di fisica-chimica Studiare il moto di un carrellino con il marcatempo Prima parte. Il moto rettilineo uniforme. Scopo esperimento. Verificare se un carrellino, lanciato lungo una

Dettagli

TEST DI AUTOVALUTAZIONE PER STUDENTI CHE INTENDONO ISCRIVERSI ALLA LAUREA TRIENNALE IN ASTRONOMIA

TEST DI AUTOVALUTAZIONE PER STUDENTI CHE INTENDONO ISCRIVERSI ALLA LAUREA TRIENNALE IN ASTRONOMIA I TEST DI AUTOVALUTAZIONE PER STUDENTI CHE INTENDONO ISCRIVERSI ALLA LAUREA TRIENNALE IN ASTRONOMIA 1. Date le due frazioni 3/7 e 4/7, trovare una frazione compresa fra esse 2. Risolvere l equazione: (x

Dettagli

LE FUNZIONI MATEMATICHE

LE FUNZIONI MATEMATICHE ALGEBRA LE FUNZIONI MATEMATICHE E IL PIANO CARTESIANO PREREQUISITI l l l l l conoscere il concetto di insieme conoscere il concetto di relazione disporre i dati in una tabella rappresentare i dati mediante

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli

LAVORO ED ENERGIA. 9.11 10 31 kg = 1.2 m 106 s. v 2 f = v 2 i + 2as risolvendo, sostituendo i valori dati, si ha

LAVORO ED ENERGIA. 9.11 10 31 kg = 1.2 m 106 s. v 2 f = v 2 i + 2as risolvendo, sostituendo i valori dati, si ha LAVORO ED ENERGIA Esercizi svolti e discussi dal prof. Gianluigi Trivia (scritto con Lyx - www.lyx.org) 1. ENERGIA CINETICA Exercise 1. Determinare l'energia cinetica posseduta da un razzo, completo del

Dettagli

GIOCHI DI ANACLETO. DOMANDE E RISPOSTE 28 Aprile. Associazione per l Insegnamento della Fisica. Materiale elaborato dal Gruppo:

GIOCHI DI ANACLETO. DOMANDE E RISPOSTE 28 Aprile. Associazione per l Insegnamento della Fisica. Materiale elaborato dal Gruppo: Associazione per l Insegnamento della Fisica GIOCHI DI ANACLETO 2006 DOMANDE E RISPOSTE 28 Aprile I. Ti viene proposto un questionario comprendente 25 quesiti ordinati in modo casuale rispetto all argomento

Dettagli

Esempi di funzione. Scheda Tre

Esempi di funzione. Scheda Tre Scheda Tre Funzioni Consideriamo una legge f che associa ad un elemento di un insieme X al più un elemento di un insieme Y; diciamo che f è una funzione, X è l insieme di partenza e X l insieme di arrivo.

Dettagli

Geometria analitica di base (prima parte)

Geometria analitica di base (prima parte) SAPERE Al termine di questo capitolo, avrai appreso: come fissare un sistema di riferimento cartesiano ortogonale il significato di equazione di una retta il significato di coefficiente angolare di una

Dettagli

Moto circolare uniforme

Moto circolare uniforme Moto circolare uniforme 01 - Moto circolare uniforme. Il moto di un corpo che avviene su una traiettoria circolare (una circonferenza) con velocità (in modulo, intensità) costante si dice moto circolare

Dettagli

Unità didattica 4. 1 La prima legge di Newton

Unità didattica 4. 1 La prima legge di Newton Unità didattica 4 Forza e moto COMPETENZE Descrivere e spiegare le tre leggi di Newton. Spiegare la forza di attrito. Descrivere il moto circolare e spiegare la natura della forza centripeta. Enunciare

Dettagli

L ENERGIA 1. IL LAVORO. Il joule come unità di misura derivata Abbiamo visto che la definizione di joule è: 1 J = (1 N) (1 m);

L ENERGIA 1. IL LAVORO. Il joule come unità di misura derivata Abbiamo visto che la definizione di joule è: 1 J = (1 N) (1 m); 1 L ENERGIA holbox/shutterstock 1. IL LAVORO Il joule come unità di misura derivata Abbiamo visto che la definizione di joule è: 1 J (1 N) (1 m); inoltre, la formula (5) del capitolo «I princìpi della

Dettagli

Facoltà di Farmacia e Medicina - A.A. 2012-2013 12 giugno 2013 Scritto di Fisica (Compito A)

Facoltà di Farmacia e Medicina - A.A. 2012-2013 12 giugno 2013 Scritto di Fisica (Compito A) Facoltà di Farmacia e Medicina - A.A. 2012-2013 12 giugno 2013 Scritto di Fisica (Compito A) Corso di Laurea: Laurea Magistrale in FARMACIA Nome: Matricola Canale: Cognome: Aula: Docente: Riportare sul

Dettagli

Programmazione modulare 2015-16

Programmazione modulare 2015-16 Programmazione modulare 2015-16 ndirizzo: BEO Disciplina: FS lasse: Prime 1 1B 1 1G Ore settimanali previste: 3 (2 ore eoria - 1 ora Laboratorio) OPEEZE itolo odulo POLO Ore previste per modulo Periodo

Dettagli

Il Sistema di Posizionamento Globale (GPS)

Il Sistema di Posizionamento Globale (GPS) Il Sistema di Posizionamento Globale (GPS) Metodo di base: triangolazione nello spazio I satelliti GPS Determinazione delle distanze dai satelliti mediante misure di tempi di arrivo dei segnali Come è

Dettagli

Verifica sperimentale del principio di conservazione dell'energia meccanica totale

Verifica sperimentale del principio di conservazione dell'energia meccanica totale Scopo: Verifica sperimentale del principio di conservazione dell'energia meccanica totale Materiale: treppiede con morsa asta millimetrata treppiede senza morsa con due masse da 5 kg pallina carta carbone

Dettagli

Problemi di dinamica del punto materiale (moto oscillatorio) A Sistemi di riferimento inerziali

Problemi di dinamica del punto materiale (moto oscillatorio) A Sistemi di riferimento inerziali Problemi di dinamica del punto materiale (moto oscillatorio) A Sistemi di riferimento inerziali Problema n. 1: Un corpo puntiforme di massa m = 2.5 kg pende verticalmente dal soffitto di una stanza essendo

Dettagli

LE TORRI: DISCOVERY e COLUMBIA

LE TORRI: DISCOVERY e COLUMBIA LE TORRI: DISCOVERY e COLUMBIA Osservazioni e misure a bordo Le tue sensazioni e l accelerometro a molla 1) Nelle due posizioni indicate dalle frecce indica le sensazioni ricevute rispetto al tuo peso

Dettagli

Quantità di moto e velocità

Quantità di moto e velocità S c i e n z e n a t u r a l i Quantità di moto e velocità Giubiasco, ottobre 2009 Il movimento Pagina 1 Quantità di moto e velocità Piano di svolgimento indicazioni e tempi Unità Indicazioni Tempo previsto

Dettagli

Il moto dei satelliti, Keplero, Newton e la gravità

Il moto dei satelliti, Keplero, Newton e la gravità Michele Iori 2 G Ricerca di fisica Il moto dei satelliti, Keplero, Newton e la gravità Da Aristotele allo spazio Fino al 1600 la fisica terrestre era considerata diversa da quella celeste. Si credeva,

Dettagli

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE Classe: Futura 3 a IPIA a.s. 2015-2016 Le materie non indicate non prevedono compiti per l estate, salvo indicazioni personali comunicate dal Docente tramite lettera. ITALIANO

Dettagli

FUNZIONI LINEARI. FUNZIONE VALORE ASSOLUTO. Si chiama funzione lineare (o funzione affine) una funzione del tipo = +

FUNZIONI LINEARI. FUNZIONE VALORE ASSOLUTO. Si chiama funzione lineare (o funzione affine) una funzione del tipo = + FUNZIONI LINEARI. FUNZIONE VALORE ASSOLUTO Si chiama funzione lineare (o funzione affine) una funzione del tipo = + dove m e q sono numeri reali fissati. Il grafico di tale funzione è una retta, di cui

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Secondaria di II grado - Classe Seconda

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Secondaria di II grado - Classe Seconda PROVA DI MATEMATICA - Scuola Secondaria di II grado - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Secondaria di II grado Classe Seconda Spazio per

Dettagli

La dinamica delle collisioni

La dinamica delle collisioni La dinamica delle collisioni Un video: clic Un altro video: clic Analisi di un crash test (I) I filmati delle prove d impatto distruttive degli autoveicoli, dato l elevato numero dei fotogrammi al secondo,

Dettagli

Sistemi materiali e quantità di moto

Sistemi materiali e quantità di moto Capitolo 4 Sistemi materiali e quantità di moto 4.1 Impulso e quantità di moto 4.1.1 Forze impulsive Data la forza costante F agente su un punto materiale per un intervallo di tempo t, si dice impulso

Dettagli

QUESTIONARIO SULLA MOBILITÀ SCOLASTICA

QUESTIONARIO SULLA MOBILITÀ SCOLASTICA QUESTIONARIO SULLA MOBILITÀ SCOLASTICA Scuola Classe Età Sesso. 1. Dove abiti? 2. Come sei venuto oggi a scuola? A piedi In bicicletta In autobus (urbano) In automobile In autobus (extraurbano) Altro.

Dettagli

Tuttavia, ciò premesso, per familiarizzare con il concetto di distanza di sicurezza è bene rispolverare un po' di matematica...

Tuttavia, ciò premesso, per familiarizzare con il concetto di distanza di sicurezza è bene rispolverare un po' di matematica... La distanza di sicurezza... quante volte ne abbiamo sentito parlare eh! Tuttavia camminando sulle nostre strade sembra che nessuno ne conosca la reale funzione e anche per questo gli incidenti restano

Dettagli

19 Il campo elettrico - 3. Le linee del campo elettrico

19 Il campo elettrico - 3. Le linee del campo elettrico Moto di una carica in un campo elettrico uniforme Il moto di una particella carica in un campo elettrico è in generale molto complesso; il problema risulta più semplice se il campo elettrico è uniforme,

Dettagli

REALTÀ E MODELLI SCHEDA DI LAVORO

REALTÀ E MODELLI SCHEDA DI LAVORO REALTÀ E MDELLI SCHEDA DI LAVR 1 La mansarda Per ultimare l edificazione di una villetta occorre costruire il tetto a due spioventi sopra la mansarda Come dato di progetto è noto quanto segue: considerata

Dettagli

GIRO DELLA MORTE PER UN CORPO CHE SCIVOLA

GIRO DELLA MORTE PER UN CORPO CHE SCIVOLA 8. LA CONSERVAZIONE DELL ENERGIA MECCANICA IL LAVORO E L ENERGIA 4 GIRO DELLA MORTE PER UN CORPO CHE SCIVOLA Il «giro della morte» è una delle parti più eccitanti di una corsa sulle montagne russe. Per

Dettagli

. Si determina quindi quale distanza viene percorsa lungo l asse y in questo intervallo di tempo: h = v 0y ( d

. Si determina quindi quale distanza viene percorsa lungo l asse y in questo intervallo di tempo: h = v 0y ( d Esercizio 1 Un automobile viaggia a velocità v 0 su una strada inclinata di un angolo θ rispetto alla superficie terrestre, e deve superare un burrone largo d (si veda la figura, in cui è indicato anche

Dettagli

A) 30 minuti B) 15 minuti C) 40 minuti D) 60 minuti E) 120 minuti

A) 30 minuti B) 15 minuti C) 40 minuti D) 60 minuti E) 120 minuti Due auto si trovano ad una distanza iniziale di 60 chilometri. Partono contemporaneamente andando l una verso l altra, la prima ad una velocità costante di 70 km/h e la seconda di 50 km/h. Dopo quanto

Dettagli

2. L ENERGIA MECCANICA

2. L ENERGIA MECCANICA . L ENERGIA MECCANICA.1 Il concetto di forza La forza può essere definita come «azione reciproca tra corpi che ne altera lo stato di moto o li deforma: essa é caratterizzata da intensità direzione e verso».

Dettagli

LA DINAMICA LE LEGGI DI NEWTON

LA DINAMICA LE LEGGI DI NEWTON LA DINAMICA LE LEGGI DI NEWTON ESERCIZI SVOLTI DAL PROF. GIANLUIGI TRIVIA 1. La Forza Exercise 1. Se un chilogrammo campione subisce un accelerazione di 2.00 m/s 2 nella direzione dell angolo formante

Dettagli

La matematica e i suoi modelli Un esempio tratto dalla vita quotidiana Scheda 2

La matematica e i suoi modelli Un esempio tratto dalla vita quotidiana Scheda 2 La matematica e i suoi modelli - 2 13 La matematica e i suoi modelli Un esempio tratto dalla vita quotidiana Scheda 2 1. Quanto costa un viaggio in treno? 2. Quale tipo di biglietto conviene? 3. La Freccia

Dettagli

Esame scritto di Fisica Generale Corsi di Laurea in Beni culturali e Informatica (Ascoli Piceno) 27 Giugno 2013

Esame scritto di Fisica Generale Corsi di Laurea in Beni culturali e Informatica (Ascoli Piceno) 27 Giugno 2013 Esame scritto di Fisica Generale Corsi di Laurea in Beni culturali e Informatica (Ascoli Piceno) 27 Giugno 2013 ESERCIZIO 1. [13 punti] Un proiettile di massa m = 1 g viene sparato dal bordo di una rupe,

Dettagli

WALKER CORSO DI FISICA LABORATORIO

WALKER CORSO DI FISICA LABORATORIO WALKER CORSO DI FISICA LABORATORIO a cura di CLAUDIO MASSA e TIZIANA VANDELLI www.linxedizioni.it Tutti i diritti riservati 010, Pearson Italia spa, Milano-Torino www.pearson.it 9788863641806 A cura di

Dettagli

2 FUNZIONI REALI DI VARIABILE REALE

2 FUNZIONI REALI DI VARIABILE REALE 2 FUNZIONI REALI DI VARIABILE REALE 2.1 CONCETTO DI FUNZIONE Definizione 2.1 Siano A e B due insiemi. Una funzione (o applicazione) f con dominio A a valori in B è una legge che associa ad ogni elemento

Dettagli

MANUALE DI SOPRAVVIVENZA PER CHI VA IN BICI

MANUALE DI SOPRAVVIVENZA PER CHI VA IN BICI MANUALE DI SOPRAVVIVENZA PER CHI VA IN BICI Undici modi per non farsi investire usando la bicicletta Fiab AdB Gruppo Cicloescursionistico Massa Lombarda Lugo - Ravenna INTRODUZIONE Questa piccola guida

Dettagli

una grandezza fisica il cui valore non cambia nel corso del tempo si dice grandezza conservata.

una grandezza fisica il cui valore non cambia nel corso del tempo si dice grandezza conservata. Lezione 13 - pag.1 Lezione 13: Impulso e quantità di moto 13.1. Un gioco di prestigio Prendete un mazzo da quaranta carte, e tenete da parte i quattro assi. Le trentasei carte che restano le dividete a

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO - CLASSE PRIMA sez. R - ITT. ALGAROTTI - A.S. 2014/15. Insegnante: Roberto Bottazzo Materia: FISICA

PROGRAMMA SVOLTO - CLASSE PRIMA sez. R - ITT. ALGAROTTI - A.S. 2014/15. Insegnante: Roberto Bottazzo Materia: FISICA PROGRAMMA SVOLTO - CLASSE PRIMA sez. R - ITT. ALGAROTTI - A.S. 2014/15 Materia: FISICA 1) INTRODUZIONE ALLA SCIENZA E AL METODO SCIENTIFICO La Scienza moderna. Galileo ed il metodo sperimentale. Grandezze

Dettagli

OP = OP(t) =x(t)^i+y(t)^j. : v =_s^t r ^n

OP = OP(t) =x(t)^i+y(t)^j. : v =_s^t r ^n MOTI PIANI Per moto piano si intende un moto la cui traiettoria e contenuta in un piano detto piano del moto. Se si sceglie un sistema di riferimento con due assi sul piano del moto, le equazioni del moto

Dettagli

MATEMATICA LEGGERA. Matematica leggera Richiami di Matematica. A. Scribano 10-06. pag.1

MATEMATICA LEGGERA. Matematica leggera Richiami di Matematica. A. Scribano 10-06. pag.1 MATEMATICA LEGGERA 1. Equazioni 2. Proporzioni 3. Potenze 4. Notazione scientifica 5. Superfici e volumi 6. Percentuale 7. Funzioni 8. Sistemi di riferimento 9. Esponenziale e logaritmo 10. Gaussiana 11.

Dettagli

FUNZIONE. Si scrive: A B f: A B x y=f(x) (si legge: f funzione da A in B) x f y= f(x)

FUNZIONE. Si scrive: A B f: A B x y=f(x) (si legge: f funzione da A in B) x f y= f(x) 1 FUNZIONE Dati gli insiemi A e B, si definisce funzione da A in B una relazione o legge o corrispondenza che ad ogni elemento di A associa uno ed un solo elemento di B. Si scrive: A B f: A B f() (si legge:

Dettagli

2. Leggi finanziarie di capitalizzazione

2. Leggi finanziarie di capitalizzazione 2. Leggi finanziarie di capitalizzazione Si chiama legge finanziaria di capitalizzazione una funzione atta a definire il montante M(t accumulato al tempo generico t da un capitale C: M(t = F(C, t C t M

Dettagli

Didattiche disciplinari integrate SSIS A.A. 2008/2009 Modulo di Matematica Docente L. Parenti

Didattiche disciplinari integrate SSIS A.A. 2008/2009 Modulo di Matematica Docente L. Parenti Didattiche disciplinari integrate SSIS A.A. 2008/2009 Modulo di Matematica Docente L. Parenti SCHEDE DI LAVORO La seguente rassegna di esempi deve essere analizzata nella duplice chiave di lettura: - aspetti

Dettagli

DOMENICA 27 GENNAIO Ore 11.15 (al termine della S. Messa delle 10.00)

DOMENICA 27 GENNAIO Ore 11.15 (al termine della S. Messa delle 10.00) Cammini di sobrietà. Trasporti e sobrietà: binomio possibile? DOMENICA 27 GENNAIO Ore 11.15 (al termine della S. Messa delle 10.00) TEATRO QOELET Trasporti e Sobrietà: binomio possibile? Mobilità e Ambiente

Dettagli

Visione d insieme DOMANDE E RISPOSTE SULL UNITÀ

Visione d insieme DOMANDE E RISPOSTE SULL UNITÀ Visione d insieme DOMANDE E RISPOSTE SULL UNITÀ Che cos è la corrente elettrica? Nei conduttori metallici la corrente è un flusso di elettroni. L intensità della corrente è il rapporto tra la quantità

Dettagli

Funzioni reali di più variabili reali

Funzioni reali di più variabili reali Funzioni reali di più variabili reali Generalità. Indichiamo con R n il prodotto cartesiano di R per sé stesso, n volte: R n = {(, 2,, n ) ;! R,, n!r}. Quando n = 2 oppure n = 3 indicheremo le coordinate

Dettagli

Università di Modena e Reggio Emilia TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO - CLASSE A049 Matematica e fisica PROVA SCRITTA - 21 settembre 2012.

Università di Modena e Reggio Emilia TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO - CLASSE A049 Matematica e fisica PROVA SCRITTA - 21 settembre 2012. busta 1 QUESITI DI MATEMATICA 1. Nel piano euclideo dotato di un riferimento cartesiano ortogonale monometrico, sia Γ il luogo dei punti che soddisfano l'equazione X 2-2X = - 4Y -Y 2. 1.1 Stabilire che

Dettagli

Ripasso pre-requisiti di scienze per gli studenti che si iscrivono alle classi prime

Ripasso pre-requisiti di scienze per gli studenti che si iscrivono alle classi prime Ripasso pre-requisiti di scienze per gli studenti che si iscrivono alle classi prime Per seguire proficuamente i corsi di scienze della scuola superiore devi conoscere alcune definizioni e concetti di

Dettagli

Conteggi alle intersezioni semaforizzate

Conteggi alle intersezioni semaforizzate Conteggi alle intersezioni semaforizzate La GO-Mobility s.r.l. si avvale di sistemi automatici di conteggio di veicoli e pedoni basati su tecnologia di riconoscimento video degli oggetti in movimento.

Dettagli

Test n. 7 Problemi matematici

Test n. 7 Problemi matematici Test n. 7 Problemi matematici ) Determinare il numero il cui doppio, aumentato di 0, è uguale a 44. A) 6 C) 7 B) 5 D) 8 ) Determinare due numeri tenendo presente che la loro somma è uguale a 8 e la loro

Dettagli

Breve corso di educazione stradale per i ragazzi

Breve corso di educazione stradale per i ragazzi Breve corso di educazione stradale per i ragazzi L importanza delle regole Perché esistono le regole? Perché se non esistessero regnerebbe il caos totale. Le regole sono necessarie perché senza esse nulla

Dettagli

Liceo G.B. Vico Corsico a.s. 2014-15

Liceo G.B. Vico Corsico a.s. 2014-15 Liceo G.B. Vico Corsico a.s. 2014-15 Programma svolto durante l anno scolastico Classe: 3C Materia: FISICA Insegnante: Graziella Iori Testo utilizzato: Caforio, Ferilli - Fisica! Le regole del gioco -

Dettagli

Strette di mano. Iniziamo con un problema in tema! Quante strette di mano diverse si possono scambiare gli studenti di una classe?

Strette di mano. Iniziamo con un problema in tema! Quante strette di mano diverse si possono scambiare gli studenti di una classe? Strette di mano Stringersi la mano serve per presentarsi e anche per dimostrare la propria amicizia. Nelle prossime pagine ti proponiamo occasioni per stringere la mano ai tuoi compagni e all insegnante

Dettagli

Prova Scritta Completa-Fisica 9 CFU Corso di Laurea in Tossicologia dell ambiente e degli alimenti Novembre 2013

Prova Scritta Completa-Fisica 9 CFU Corso di Laurea in Tossicologia dell ambiente e degli alimenti Novembre 2013 Prova Scritta Completa-Fisica 9 CFU Corso di Laurea in Tossicologia dell ambiente e degli alimenti Novembre 2013 Quesito 1 Due cubi A e B costruiti con lo stesso legno vengono trascinati sullo stesso pavimento.

Dettagli

ISTITUZIONI DI MATEMATICHE E FONDAMENTI DI BIOSTATISTICA 7. DERIVATE. A. A. 2014-2015 L. Doretti

ISTITUZIONI DI MATEMATICHE E FONDAMENTI DI BIOSTATISTICA 7. DERIVATE. A. A. 2014-2015 L. Doretti ISTITUZIONI DI MATEMATICHE E FONDAMENTI DI BIOSTATISTICA 7. DERIVATE A. A. 2014-2015 L. Doretti 1 Il concetto di derivata di una funzione è uno dei più importanti e fecondi di tutta la matematica sia per

Dettagli

VERIFICA A ALUNNO. CLASSE I^. DATA...

VERIFICA A ALUNNO. CLASSE I^. DATA... VERIFICA A ALUNNO. CLASSE I^. DATA... N.B. SCHEMATIZZARE LA SITUAZIONE CON UN DISEGNO IN TUTTI GLI ESERCIZI INDICARE TUTTE LE FORMULE E TUTTE LE UNITA DI MISURA NEI CALCOLI 1-Quando spingi un libro di

Dettagli

4. Funzioni elementari algebriche

4. Funzioni elementari algebriche ISTITUZIONI DI MATEMATICHE E FONDAMENTI DI BIOSTATISTICA 4. Funzioni elementari algebriche A. A. 2013-2014 1 Funzioni elementari Sono dette elementari un insieme di funzioni dalle quali si ottengono, mediante

Dettagli

Esercitazione VIII - Lavoro ed energia II

Esercitazione VIII - Lavoro ed energia II Esercitazione VIII - Lavoro ed energia II Forze conservative Esercizio Una pallina di massa m = 00g viene lanciata tramite una molla di costante elastica = 0N/m come in figura. Ammesso che ogni attrito

Dettagli

RELAZIONE DI IDRAULICA

RELAZIONE DI IDRAULICA Politecnico di Torino RELAZIONE DI IDRAULICA Relazione esercitazioni. Anno Accademico 2011/2012 Corso di Idraulica Professore: L. Ridolfi Studente: Eleonora Magnotta Matricola: 162010 1 INDICE ESERCITAZIONE

Dettagli

Studiare argomenti trattati. Esercizi 3, 5 e 6 pag.169 2/2 MARTEDÌ LAB - studio del moto rettilineo uniforme mediante rotaia a cuscino d aria.

Studiare argomenti trattati. Esercizi 3, 5 e 6 pag.169 2/2 MARTEDÌ LAB - studio del moto rettilineo uniforme mediante rotaia a cuscino d aria. Data giorno Attività svolte Compiti assegnati 2/3 MARTEDÌ LAB - filmato Tempo e orologi e questionario di comprensione in classe sul filmato visto. 25/2 GIOVEDÌ Esercizi. Es. 40 e 41 pag.196 24/2 MERCOLEDÌ

Dettagli

ESERCIZI DA SVOLGERE PER GLI STUDENTI DELLE CLASSI 2, CON GIUDIZIO SOSPESO IN FISICA PER L ANNO SCOLASTICO 2014-2015

ESERCIZI DA SVOLGERE PER GLI STUDENTI DELLE CLASSI 2, CON GIUDIZIO SOSPESO IN FISICA PER L ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ESERCIZI DA SVOLGERE PER GLI STUDENTI DELLE CLASSI 2, CON GIUDIZIO SOSPESO IN FISICA PER L ANNO SCOLASTICO 2014-2015 Sul libro del primo anno: L AMALDI 2.0 Pag 257: n.23 Pag 258: n.28 Pag 259: n.33,n.39

Dettagli

1) Due grandezze fisiche si dicono omogenee se:

1) Due grandezze fisiche si dicono omogenee se: 1) Due grandezze fisiche si dicono omogenee se: A. Si possono moltiplicare tra loro B. Si possono dividere tra loro C. Ci possono sommare tra loro D. Sono divisibili per uno stesso numero 2) Un blocchetto

Dettagli

DERIVATE DELLE FUNZIONI. esercizi proposti dal Prof. Gianluigi Trivia

DERIVATE DELLE FUNZIONI. esercizi proposti dal Prof. Gianluigi Trivia DERIVATE DELLE FUNZIONI esercizi proposti dal Prof. Gianluigi Trivia Incremento della variabile indipendente e della funzione. Se, sono due valori della variabile indipendente, y f ) e y f ) le corrispondenti

Dettagli