CORSO TRIENNALE PRODUCT DESIGN Validato AFAM

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CORSO TRIENNALE PRODUCT DESIGN Validato AFAM"

Transcript

1 CORSO TRIENNALE PRODUCT DESIGN Validato AFAM

2 Programmi Undergraduate Corso Triennale Product Design 02 Breve riassunto descrittivo Nel corso degli ultimi 80 anni Istituto Marangoni è cresciuta insieme alla fiorente industria della moda e del design italiano. I corsi Executive Master di Istituto Marangoni forniscono una conoscenza approfondita e un know-how nel campo del Fashion, del Design e del Business della moda. Tutti i corsi a livello di master si concentrano su un metodo di studio basato su progetti legati all industria, con lezioni tenute da professionisti esperti del settore, in combinazione con la visita di relatori ospiti. Lo scopo dei programmi Executive Master è quello di assistere i futuri manager e imprenditori nel loro percorso di carriera all interno della moda, arte e design, fornendo un bagaglio completo di preparazione e di abilità. Informazioni generali 1. Titolo Conseguito Diploma Accademico di I livello, riconosciuto dal Ministero della Pubblica Istruzione italiano come un diploma accademico equivalente a un diploma di laurea universitaria; i partecipanti otterranno 180 CFA (crediti formativi Accademici) equivalenti a 180 crediti ECTS. 2. Descrizione del Corso Il Corso di Diploma Accademico di 1 livello in Product Design ha una durata complessiva di tre anni, ciascuno dei quali dedicato a un aspetto specifico del percorso didattico che, in modo progressivo e tramite l integrazione di una formazione di tipo accademico e una più orientata verso la professionalizzazione, porta lo studente ad appropriarsi delle conoscenze teoriche, pratiche, strumentali e strategiche che caratterizzano il profilo professionale del designer, visto come esperto in grado di controllare sia gli aspetti tecnici e pragmatici del progetto sia gli aspetti qualitativi legati all esperienza estetica dell oggetto d uso e della dimensione d arredo. In particolare, nel primo anno vengono impostate le coordinate fondamentali che caratterizzano l ambito del design come settore multidisciplinare in cui convergono tanto le istanze proprie del mondo storico-umanistico, tramite lo studio della storia e delle cultura del design, quanto quelle proprie del mondo tecnologico-scientifico, attraverso l approfondimento degli aspetti tecnico-fisici che caratterizzano l oggetto di design. Sul piano progettuale, particolare attenzione viene prestata alle basi formali del prodotto e dell elemento d arredo, a partire dal loro rapporto di interazione con il corpo umano. Ampio spazio viene dato allo studio degli strumenti necessari alla rappresentazione e alla comunicazione del progetto, sia attraverso il disegno a mano che attraverso i più moderni software informatici. Muovendo dalle basi così impostate, nel secondo anno di corso viene consolidata la conoscenza di scenario del design, tramite contenuti legati alle scienze sociali e antropologiche, e rafforzata la preparazione tecnica di supporto all attività progettuale, tramite l approfondimento delle conoscenze relative all impiego dei materiali in vista di una completa definizione del progetto. Viene inoltre introdotta la dimensione di sistema del prodotto, in cui il manufatto industriale è considerato come entità estesa che comprende non solo la determinazione formale ma anche l approntamento di un processo produttivo e distributivo, oltre che di un ciclo di vita del prodotto. Contemporaneamente, le discipline a carattere metodologico portano lo studente ad affinare le proprie capacità di ricerca autonoma, finalizzandole a un approccio al progetto a trecentosessanta gradi, supportato anche dall utilizzo di strumenti avanzati per la modellazione e la rappresentazione. Il terzo anno introduce un nuovo livello di complessità, immettendo lo studente in una prospettiva orientata allo sviluppo del progetto nel più ampio contesto della realtà aziendale e delle sue dinamiche, sia attraverso contenuti didattici dedicati sia attraverso la collaborazione con importanti aziende del settore, oltre alle competenze necessarie per la gestione della professione. Integrano la formazione del diplomando approfondimenti di livello avanzato di cultura umanistica e tecnologica del design, che oltre a completarne la preparazione sul piano strategico lo portano ad acquisire una solida autonomia progettuale e professionale. Informazioni sul Corso 3. Obiettivi Formativi Obiettivi Formativi della scuola: Sviluppare metodi di studio idonei alla realizzazione del programma e al supporto dei partecipanti che riflettano i loro bisogni e le loro aspettative. Creare un ambiente favorevole all apprendimento che renda possibile il successo per tutti i partecipanti. Incoraggiare lo sviluppo delle capacità intellettuali dei partecipanti, della loro creatività, indipendenza e coscienza critica, doti che potranno solo aumentare le opportunità di lavoro futuro a prescindere dal corso seguito. Favorire un costante miglioramento dell apprendimento da parte dei partecipanti, della docenza e dei criteri di valutazione che supporti e metta in luce la visione generale dell Istituto e i suoi obiettivi. Fornire un esperienza formativa fondata sulla ricerca, sulla cultura e sulla pratica che incrementi l approfondimento delle conoscenze nell industria della moda e del design.

3 Programmi Undergraduate Corso Triennale Product Design Risultati Formativi del Corso Risultati Formativi: Al termine del loro corso i partecipanti ti saranno in grado di: applicare capacità di analisi critica a situazioni reali in relazione a diversi contesti; esprimere idee efficacemente e comunicare informazioni in modo appropriato ed accurato usando diversi tipi di media tra cui ICT; gestire il proprio sviluppo professionale riflettendo sul progresso ed agendo di conseguenza. Risultati formativi del corso: Al termine del corso triennale in Product design lo studente saprà: sviluppare conoscenze teoriche e pratiche del sistema industriale, degli strumenti tecnologici, dei processi produttivi e dei materiali e avvicina lo studente al confronto con le imprese e con il mercato; sviluppare un analisi critica sulla metodologia della progettazione e sull ingegnerizzazione del prodotto; analizzare i diversi comportamenti di consumo definendo come i cambiamenti sociali conducano a nuove soluzioni progettuali e di ricerca dei prodotti; contestualizzare il prodotto analizzando gli aspetti storici, teorici e del contesto sociale nel quale il prodotto acquisisce significatività; valutare come attraverso un prodotto si possa comunicare la brand identity di un azienda; analizzare criticamente la scelta dei materiali ed il loro utilizzo nel processo produttivo, realizzando prodotti innovativi in grado di rispondere alle esigenze di utilizzo ed ergonomiche; interpretare e sviluppare professionalmente un progetto di design e le sue rappresentazioni grafiche. 5. Struttura del Corso Anno 1 Codice Titolo Materia Crediti CFA (ECTS) ISSC/01 Storia e Cultura del Design 3 ISDR/02 Disegno Tecnico 4 ISSU/04 Ergonomia 4 ISDC/07 Informatica di Base 4 ISSC/03 Storia delle Tendenze Estetiche 1 ISME/02 Storia e Cultura del Design 4 ISDC/03 Metodi e Strumenti per la Rappresentazione 4 ISME/02 Basic Design 4 ISST/01 Fisica per il Design 2 ISDC/03 Progettazione Grafica dell Immagine 3 ISME/01 Elementi di Progettazione 4 ISME/02 Basic Design 2 ISDR/01 Analisi e Rappresentazione della Forma e del Progetto 8 ISDC/03 Progettazione Grafica dell Immagine 4 Lingua straniera 4 Attività autonome dello studente 5 TOTALE 60

4 Programmi Undergraduate Corso Triennale Product Design 04 Anno 2 Codice Titolo materia Crediti CFA (ECTS) ISST/02 Scienze e Tecnologie dei Materiali 4 ISSU/02 Antropologia del Design 3 ISSC/03 Storia delle Tendenze Estetiche 2 ISST/02 Scienze e Tecnologie dei Materiali 4 ISSU/02 Sociologia del Design 3 ISDE/03 Design del Sistema Prodotto 4 ISDE/04 Modellazione CAD CAM 4 ISME/01 Metodologia della Progettazione 4 ISDR/03 Modellistica 3 ISDE/03 Design del Sistema Prodotto 4 ISDE/04 Modellazione CAD CAM 8 ISDR/03 Tecniche di Comunicazione del Progetto 4 Attività autonome dello studente 4 TOTALE 60 Anno 3 Codici Titolo materia Crediti CFA (ECTS) ISSC/03 Storia delle Tendenze Estetiche 3 ISDR/03 Tecniche di Comunicazione del Progetto 4 ISDE/04 Prototipazione 4 ISST/03 Processi e Materiali Innovativi 5 ISSE/01 Economia e Gestione delle Imprese 5 ISDR/03 Tecniche di Rappresentazione e Comunicazione del Progetto 6 ISDE/04 Progettazione Integrata del Prodotto 4 ISST/03 Processi di Produzione 8 ISSE/02 Organizzazione e gestione della professione 4 Tirocinio R&D 9 Tesi 8 TOTALE Apprendimento e Strategia di Valutazione Metodi di apprendimento e di insegnamento: Il programma presenterà agli studenti una varietà di metodi di apprendimento e di valutazione, con strategie volte a promuovere la capacità giudizio intellettuale, creativo, analitico e critico. Si permetterà agli studenti di sviluppare le loro capacità di comunicazione e presentazione, che essi saranno in grado di dimostrare in una varietà di forme. Una combinazione di differenti metodologie di apprendimento e di insegnamento sono impiegate al fine di promuovere l apprendimento riflessivo e sviluppare competenze trasferibili.

5 Programmi Undergraduate Corso Triennale Product Design 05 Questi metodi includono: progetti volti ad incoraggiare il pensiero indipendente attraverso l analisi, l indagine e la soluzione di problemi; progetti di gruppo per incoraggiare i partecipanti a sviluppare le proprie capacità interpersonali e di comunicazione; tutoraggi individuali e in piccoli gruppi per facilitare la condivisione delle esperienze e delle best practice ; seminari, lezioni frontali e workshop; visite esterne e concorsi per fornire agli studenti ulteriori modalità di apprendimento; relatori esterni che forniranno agli studenti una completa e più dettagliata prospettiva nell ambito della loro area di studio. Metodi di Valutazione La strategia di valutazione per il corso di studi è stata progettata inglobando diversi metodi di valutazione per permettere ai partecipanti di dimostrare il loro apprendimento. Formative Assessment (valutazione formativa): Viene utilizzato come revisione in itinere dei lavori dei partecipanti che si svolgono in momenti chiave di alcune materie. Questo metodo fornisce una misura indicativa del progresso individuale, permette ai partecipanti di considerare il proprio lavoro in relazione a quello degli altri partecipanti e di concordare con i docenti i miglioramenti necessari da apportare per soddisfare i requisiti richiesti dal corso. Il formative assessment è pensato in modo da migliorare il rendimento dello studente. Non contribuisce al voto finale della materia. Il formative assessment fa sempre riferimento ai risultati di apprendimento o ai criteri di valutazione della materia. Summative Assessment: (valutazione finale): Fornisce una valutazione del progresso e apprendimento ottenuti dai partecipanti durante il corso. Viene infatti dato un voto al termine della materia. La valutazione del portfolio viene utilizzata per analizzare i diversi progetti che sono stati sviluppati durante lo svolgimento della materia. Lavori Pratici permettono ai partecipanti di dimostrare la loro comprensione e applicazione in aree di studio pratiche. Le Relazioni Scritte sono richieste in alcune aree di studio, dove viene fornito un brief chiaro e strutturato e dove i partecipanti devono consegnare il loro lavoro che viene poi valutato in modo indipendente dai docenti. Gli Esami Scritti sono richiesti in alcune materie per permettere ai partecipanti di dimostrare la propria comprensione della materia in un intervallo di tempo limitato. Le Presentazioni sono utilizzate in alcune materie per permettere ai partecipanti di sviluppare le loro capacità di comunicazione e presentazione professionali e per esporre riflessioni critiche e interpretazione dei risultati. Frequenza: Gli esami costituiscono la verifica dei risultati didattici e delle conoscenze acquisite dagli studenti all interno dei singoli corsi. L ammissione agli esami è concessa agli studenti che abbiano frequentato almeno l 80% delle ore di lezione previste dal piano di studi per ciascun corso. La frequenza è verificata dai docenti dei singoli insegnamenti che ammettono agli esami gli studenti in regola. Qualora lo studente non raggiunga il numero minimo delle presenze in uno o in più corsi, deve frequentare nuovamente tali discipline prima di poter sostenere l esame e accedere all Anno Accademico successivo. Votazione: Gli esami sono valutati in trentesimi, la valutazione minima è 18; la Commissione, può decidere di assegnare, in aggiunta al voto massimo di 30/30, la menzione Cum Laude. Tutti i dettagli sulla frequenza e la valutazione sono spiegati nel Manifesto dello Studente. 7. Career service Lo scopo del Career Service Istituto Marangoni è quello di creare un ponte dopo il completamento del corso per entrare nel mondo del lavoro. Le attività di monitoraggio, orientamento e consulenza sono organizzate durante tutto l anno accademico. Il Career Service organizza varie attività tra cui seminari e tavole rotonde con professionisti del mondo della moda, responsabili delle risorse umane e le agenzie di head-hunter su temi specifici, come percorsi di carriera futura, metodi di ricerca del personale e profili professionali. Incontri individuali sono anche organizzati per aiutare con la preparazione del CV, rivedere i portfolio e incoraggiare gli studenti a parlare dei loro obiettivi di carriera e aspettative. Inoltre, il Consiglio Accademico attraverso una commissione specificatamente nominata, valuta i contenuti e l impegno orario dello stage al fine dell attribuzione dei crediti. La commissione medesima ha il compito di valutare i risultati indicando allo studente prima dell inizio dello stage le modalità dello stesso. La commissione sarà affiancata, nella valutazione, dal docente che ha svolto il compito di tutor nelle attività di stage o tirocinio.

6 Programmi Undergraduate Corso Triennale Product Design 06 L attività di stage è normata attraverso specifica convenzione che indica: durata dello stage, località di svolgimento delle attività, eventuali compensi o rimborsi spese, coperture assicurative, il nominativo del tutor, indicato dallo studente e nominato dal Direttore sulla base delle indicazioni espresse dal Consiglio Accademico, e il nominativo del tutor aziendale. Sono riconosciute le attività didattiche svolte dagli studenti presso altre istituzioni italiane, europee o di altri paesi, frutto di convenzioni attivate. La valutazione del profitto è effettuata o dalla commissione di esame, considerando la corrispondenza delle attività formative svolte, o da apposita commissione nominata dal Consiglio Accademico. 8. Requisiti d ammissione Per fare domanda, sono necessari i seguenti documenti: Copia del diploma di scuola superiore o equivalente Personal Statement firmato (lettera motivazionale) Superamento del test di ingresso * * Test d ingresso (corsi Undergraduate): Test d ingresso per corsi creativi: agli studenti viene chiesto di fornire 6 disegni che rappresentino la loro visione personale sulla moda, sull arte o sul design in relazione all area prescelta, oltre ad un breve test sulle competenze personali composto da 4 domande a scelta multipla sul tema della moda e del design. Test d ingresso per i corsi business: un breve test sulle competenze personali composto da 10 domande a scelta multipla. Un intervista attitudinale: i candidati sono tenuti a sostenere un intervista attitudinale (via Skype o di persona) 9. Strategia di Supporto allo Studente In aggiunta allo sviluppo accademico, Istituto Marangoni supporta i partecipanti su questioni che possono sorgere durante il loro periodo di studio, ad esempio, fornire assistenza su: ogni questione derivante dal programma di studi; gestire il tempo; gestire lo stress; ottenere il meglio dal corso; comprendere e mettere in pratica il regolamento di Istituto; ogni altra questione riguardante situazioni che potrebbero avere un impatto sui risultati scolastici. Si possono fissare appuntamenti via telefono, attraverso la reception e via mail. Per questioni non urgenti i partecipanti verranno contattati in un tempo ragionevole anche via Skype oppure saranno ricevuti di persona. 10. Valutazione dello Studente Il feedback dei partecipanti è essenziale per lo sviluppo dei programmi e i commenti vengono utilizzati per migliorare la gestione del programma e le strategie di docenza/apprendimento. Istituto Marangoni raccoglierà l opinione dei partecipanti in differenti modalità: colloqui informali con il docente; valutazione di fine corso; questionari internet di fine anno accademico dove i partecipanti saranno invitati a riflettere sulla loro esperienza generale nella scuola. L Istituto Marangoni preferirebbe che nella maggior parte dei casi i partecipanti si identificassero quando danno un feedback sul corso e sui metodi di insegnamento. Ci potranno però essere occasioni dove questo non è opportuno e l istituto riconosce questa eccezione. In tal caso, Istituto Marangoni assicurerà che l anonimità e la riservatezza siano rispettate.

CORSO TRIENNALE INTERIOR DESIGN Validato AFAM

CORSO TRIENNALE INTERIOR DESIGN Validato AFAM CORSO TRIENNALE INTERIOR DESIGN Validato AFAM Programmi Undergraduate Corso Triennale Interior Design 02 Breve riassunto descrittivo Nel corso degli ultimi 80 anni Istituto Marangoni è cresciuta insieme

Dettagli

CORSO TRIENNALE VISUAL DESIGN Validato AFAM Versione 01

CORSO TRIENNALE VISUAL DESIGN Validato AFAM Versione 01 CORSO TRIENNALE VISUAL DESIGN Validato AFAM Versione 01 Programmi Undergraduate Corso Triennale Visual Design 02 Breve riassunto descrittivo Nel corso degli ultimi 80 anni Istituto Marangoni è cresciuta

Dettagli

CORSO TRIENNALE FASHION DESIGN & ACCESSORIES Validato AFAM

CORSO TRIENNALE FASHION DESIGN & ACCESSORIES Validato AFAM CORSO TRIENNALE FASHION DESIGN & ACCESSORIES Validato AFAM Programmi Undergraduate Corso Triennale Fashion Design & Accessories 02 Breve riassunto descrittivo Nel corso degli ultimi 80 anni Istituto Marangoni

Dettagli

allegato C1 Piano di studi - Organizzazione per Settori Scientifico-accademici con relativo Ambito disciplinare

allegato C1 Piano di studi - Organizzazione per Settori Scientifico-accademici con relativo Ambito disciplinare allegato C1 Piano di studi - Organizzazione per Settori Scientifico-accademici con relativo Ambito disciplinare ATTIVITÀ FORMATIVE CODICE SETTORI SCIENTIFICO ACCADEMICI AMBITI DISCIPLINARI altre attività

Dettagli

EXECUTIVE MASTER FASHION DESIGN WOMENSWEAR

EXECUTIVE MASTER FASHION DESIGN WOMENSWEAR EXECUTIVE MASTER FASHION DESIGN WOMENSWEAR Postgraduate Programmes Executive Course Fashion Design Womenswear 02 Breve riassunto descrittivo Nel corso degli ultimi 80 anni Istituto Marangoni è cresciuta

Dettagli

EXECUTIVE MASTER FASHION PROMOTION COMMUNICATION & NEW MEDIA

EXECUTIVE MASTER FASHION PROMOTION COMMUNICATION & NEW MEDIA EXECUTIVE MASTER FASHION PROMOTION COMMUNICATION & NEW MEDIA Postgraduate Programmes Executive Course Fashion Promotion Communication & New Media 02 Breve riassunto descrittivo Nel corso degli ultimi 80

Dettagli

EXECUTIVE MASTER CONTEMPORARY FASHION BUYING

EXECUTIVE MASTER CONTEMPORARY FASHION BUYING EXECUTIVE MASTER CONTEMPORARY FASHION BUYING Postgraduate Programmes Executive Course Contemporary Fashion Buying 02 Breve riassunto descrittivo Nel corso degli ultimi 80 anni Istituto Marangoni è cresciuta

Dettagli

EXECUTIVE MASTER LUXURY ACCESSORIES DESIGN MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER LUXURY ACCESSORIES DESIGN MANAGEMENT EXECUTIVE MASTER LUXURY ACCESSORIES DESIGN MANAGEMENT Postgraduate Programmes Executive Course Luxury Accessories Design Management 02 Breve riassunto descrittivo Nel corso degli ultimi 80 anni Istituto

Dettagli

EXECUTIVE MASTER INTERIOR DESIGN

EXECUTIVE MASTER INTERIOR DESIGN EXECUTIVE MASTER INTERIOR DESIGN Postgraduate Programmes Executive Course Interior Design 02 Breve riassunto descrittivo Nel corso degli ultimi 80 anni Istituto Marangoni è cresciuta insieme alla fiorente

Dettagli

Corso di Diploma Accademico di primo livello in Design (DIPL02) ai sensi dell'art. 11 del D.P.R. n.212/2005

Corso di Diploma Accademico di primo livello in Design (DIPL02) ai sensi dell'art. 11 del D.P.R. n.212/2005 Corso di Diploma Accademico di primo livello in Design (DIPL02) ai sensi dell'art. 11 del D.P.R. n.212/2005 Dipartimento: Disegno industriale Scuola: Design Indirizzo: Interior design Istituto d'arte Applicata

Dettagli

Corso di Diploma Accademico di primo livello in Design (DIPL02) ai sensi dell'art. 11 del D.P.R. n.212/2005

Corso di Diploma Accademico di primo livello in Design (DIPL02) ai sensi dell'art. 11 del D.P.R. n.212/2005 Corso di Diploma Accademico di primo livello in Design (DIPL02) ai sensi dell'art. 11 del D.P.R. n.212/2005 Dipartimento: Disegno industriale Scuola: Design Indirizzo: Product design Istituto d'arte Applicata

Dettagli

Istituto Marangoni DISEGNO INDUSTRIALE DESIGN DIPL02 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO IN DESIGN Interior Design

Istituto Marangoni DISEGNO INDUSTRIALE DESIGN DIPL02 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO IN DESIGN Interior Design Istituto Marangoni DIPL02 - DI DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO IN Piano di studi - Organizzazione per Settori Scientifico-accademici con relativo Ambito disciplinare allegato B1 ATTIVITÀ FORMATIVE CODICE

Dettagli

DIPARTIMENTO DI DISEGNO INDUSTRIALE DIPL02 - SCUOLA DI DESIGN

DIPARTIMENTO DI DISEGNO INDUSTRIALE DIPL02 - SCUOLA DI DESIGN DIPARTIMENTO DI DISEGNO INDUSTRIALE DIPL02 - SCUOLA DI DESIGN DIPLOMA ACCADEMICO DISECONDO LIVELLO IN DESIGN DEI SISTEMI INDIRIZZO "PRODOTTI E SERVIZI"- SEDE DI ROMA Obiettivi formativi Il Corso di Diploma

Dettagli

Corso di Diploma Accademico di primo livello in Design (DIPL02) ai sensi dell'art. 11 del D.P.R. n.212/2005

Corso di Diploma Accademico di primo livello in Design (DIPL02) ai sensi dell'art. 11 del D.P.R. n.212/2005 Corso di Diploma Accademico di primo livello in Design (DIPL02) ai sensi dell'art. 11 del D.P.R. n.212/2005 Dipartimento: Disegno industriale Scuola: Design Indirizzo: Design dei Mezzi di Trasporto Istituto

Dettagli

DIPARTIMENTO DI DISEGNO INDUSTRIALE DIPL02 - SCUOLA DI DESIGN DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN DESIGN DEL PRODOTTO

DIPARTIMENTO DI DISEGNO INDUSTRIALE DIPL02 - SCUOLA DI DESIGN DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN DESIGN DEL PRODOTTO DIPARTIMENTO DI DISEGNO INDUSTRIALE DIPL02 - SCUOLA DI DESIGN DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN DESIGN DEL PRODOTTO Obiettivi formativi Il Corso Triennale di Primo Livello ha l obiettivo di fornire

Dettagli

Atti Ministeriali Ministero Istruzione

Atti Ministeriali Ministero Istruzione Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Home» Atti Ministeriali» Anno 2010» Febbraio» dm 03022010 n 17 Atti Ministeriali Ministero Istruzione Decreto Ministeriale 3 febbraio 2010 n.

Dettagli

DIPARTIMENTO DI DISEGNO INDUSTRIALE DIPL02 - SCUOLA DI DESIGN DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN DESIGN - SEDE DI ROMA

DIPARTIMENTO DI DISEGNO INDUSTRIALE DIPL02 - SCUOLA DI DESIGN DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN DESIGN - SEDE DI ROMA DIPARTIMENTO DI DISEGNO INDUSTRIALE DIPL02 - SCUOLA DI DESIGN DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN DESIGN - SEDE DI ROMA Obiettivi formativi Il corso ha l obiettivo di fornire strumenti, conoscenze e

Dettagli

Corso di Diploma Accademico di primo livello in Design (DIPL02) ai sensi dell'art. 11 del D.P.R. n.212/2005

Corso di Diploma Accademico di primo livello in Design (DIPL02) ai sensi dell'art. 11 del D.P.R. n.212/2005 Corso di Diploma Accademico di primo livello in Design (DIPL02) ai sensi dell'art. 11 del D.P.R. n.212/2005 Dipartimento: Disegno industriale Scuola: Design Indirizzo: Textile and fashion design Istituto

Dettagli

DIPARTIMENTO DI DISEGNO INDUSTRIALE DIPL02 - SCUOLA DI DESIGN DIPLOMA ACCADEMICO DISECONDO LIVELLO IN MULTIMEDIA DESIGN - SEDE DI PESCARA

DIPARTIMENTO DI DISEGNO INDUSTRIALE DIPL02 - SCUOLA DI DESIGN DIPLOMA ACCADEMICO DISECONDO LIVELLO IN MULTIMEDIA DESIGN - SEDE DI PESCARA DIPARTIMENTO DI DISEGNO INDUSTRIALE DIPL02 - SCUOLA DI DESIGN DIPLOMA ACCADEMICO DISECONDO LIVELLO IN MULTIMEDIA DESIGN - SEDE DI PESCARA Obiettivi formativi Il corso di Diploma Accademico di secondo livello

Dettagli

Codice Settore artistico - scientifico disciplinare Campi disciplinari C.F.A. 6 1 A II 45 Storia delle arti applicate Storia della moda 6 1 A II 45

Codice Settore artistico - scientifico disciplinare Campi disciplinari C.F.A. 6 1 A II 45 Storia delle arti applicate Storia della moda 6 1 A II 45 DAPL 06 - DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO SCUOLA DI PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L'IMPRESA - Corso di Fashion Design Tipologia delle attività formative AF di Base Codice Settore artistico - scientifico

Dettagli

Scienze della Mediazione Linguistica

Scienze della Mediazione Linguistica ALLEGATO - B - Laurea triennale in Scienze della Mediazione Linguistica Percorso in Governo delle Amministrazioni, Internazionalizzazione e Sicurezza. CLASSE DI LAUREA L -12 - D. M. 270/2004 DM del 12/03/2010

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA IN OTTICA E OPTOMETRIA

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA IN OTTICA E OPTOMETRIA REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA IN OTTICA E OPTOMETRIA Art. 1 Denominazione e classe di appartenenza E istituito presso l Universita degli Studi di Torino, Facolta di Scienze Matematiche, Fisiche

Dettagli

Corso di Diploma Accademico di primo livello in Progettazione Grafica ed Editoriale (DIPL01) ai sensi dell'art. 11 del D.P.R. n.

Corso di Diploma Accademico di primo livello in Progettazione Grafica ed Editoriale (DIPL01) ai sensi dell'art. 11 del D.P.R. n. Corso di Diploma Accademico di primo livello in Progettazione Grafica ed Editoriale (DIPL01) ai sensi dell'art. 11 del D.P.R. n.212/2005 Dipartimento: Disegno industriale Scuola: Progettazione Grafica

Dettagli

Corso di laurea triennale in SOCIOLOGIA (dm 270/04) ORDIN. 2010

Corso di laurea triennale in SOCIOLOGIA (dm 270/04) ORDIN. 2010 Corso di laurea triennale in 14518 SOCIOLOGIA (dm 270/04) ORDIN. 2010 DESCRIZIONE DELL ORDINAMENTO DIDATTICO E DEI REGOLAMENTI PREVISTI INDICE Obiettivi formativi 1 Capacità professionali 2 Criteri di

Dettagli

SCEGLI CON IL CUORE. GRAFICA E COMUNICAZIONE VISIVA diploma accademico 1 livello

SCEGLI CON IL CUORE. GRAFICA E COMUNICAZIONE VISIVA diploma accademico 1 livello SCEGLI CON IL CUORE diploma accademico 1 livello pag. 2 Il corso, di durata triennale, permette di conseguire un alta formazione nel campo del design della comunicazione visiva. Il percorso formativo è

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE. Corso di laurea magistrale in Ingegneria Meccanica

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE. Corso di laurea magistrale in Ingegneria Meccanica UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE Corso di laurea magistrale in Ingegneria Meccanica Classe di laurea magistrale n. LM-33 (Ingegneria meccanica) Dipartimento

Dettagli

LAUREA IN FISICA APPLICATA

LAUREA IN FISICA APPLICATA LAUREA N FSCA APPLCATA Obiettivi formativi specifici l Corso di laurea in Fisica Applicata ha il fine di: offrire una preparazione orientata a fornire una buona capacità di operare in alcuni ambiti professionali

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea in Ingegneria Elettronica

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea in Ingegneria Elettronica UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA Corso di laurea in Ingegneria Elettronica Classe di laurea n. L-8 (Ingegneria dell'informazione) Dipartimento Politecnico di Ingegneria

Dettagli

Corso di laurea Magistrale in Matematica Classe LM-40 - Scienze Matematiche. Scienze

Corso di laurea Magistrale in Matematica Classe LM-40 - Scienze Matematiche. Scienze Corso di laurea Magistrale in Matematica Classe LM-40 - Matematiche Prova di verifica della preparazione personale: 19 settembre 2017 N posti disponibili: accesso libero N posti studenti stranieri residenti

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO Master universitario di I livello in Welfare territoriale ed Europrogettazione sociale- WellPro

REGOLAMENTO DIDATTICO Master universitario di I livello in Welfare territoriale ed Europrogettazione sociale- WellPro REGOLAMENTO DIDATTICO Master universitario di I livello in Welfare territoriale ed Europrogettazione sociale- WellPro TITOLO I Disposizioni Generali Art.1 Finalità del Regolamento e ambito di applicazione

Dettagli

TITOLO INIZIATIVA DESTINATARI LUOGO DURATA COSTO AMBITO

TITOLO INIZIATIVA DESTINATARI LUOGO DURATA COSTO AMBITO PRESENTAZIONE delle INIZIATIVE di FORMAZIONE ORGANIZZATE dai SOGGETTI ACCREDITATI o RICONOSCIUTI COME QUALIFICATI (DM 177/00 - Direttiva 90/03) ENTE: C.A.M. Centro per l'apprendimento Mediato Periodo I

Dettagli

Ammissione e iscrizione

Ammissione e iscrizione Ammissione e iscrizione L.UN.A. ha elaborato un innovativo piano degli studi diviso in moduli complementari attraverso i quali è possibile nei rispettivi Corsi organizzare un iter di apprendimento orientato

Dettagli

FACOLTÀ DI SOCIOLOGIA ART. 1

FACOLTÀ DI SOCIOLOGIA ART. 1 SEZIONE QUATTORDICESIMA FACOLTÀ DI SOCIOLOGIA ART. 1 Alla Facoltà di Sociologia afferiscono i seguenti corsi di laurea triennali: a) corso di laurea in Scienze del servizio sociale b) corso di laurea in

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN STUDI INTERNAZIONALI (Classe LM-52 Relazioni internazionali)

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN STUDI INTERNAZIONALI (Classe LM-52 Relazioni internazionali) CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN STUDI INTERNAZIONALI (Classe LM-52 Relazioni internazionali) Obiettivi Il corso di laurea magistrale in Studi internazionali offre agli studenti l opportunità di consolidare

Dettagli

DIPARTIMENTO DI ARTI VISIVE SCUOLA DI DECORAZIONE DAPL03 - DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN DECORAZIONE

DIPARTIMENTO DI ARTI VISIVE SCUOLA DI DECORAZIONE DAPL03 - DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN DECORAZIONE DIPARTIMENTO DI ARTI VISIVE SCUOLA DI DECORAZIONE DAPL03 - DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN DECORAZIONE Obiettivi formativi I corsi di studio per il conseguimento del Diploma accademico di primo

Dettagli

RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING

RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING Il Corso AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING che viene presentato dall Istituto nella sua articolazione RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING, integra - competenze

Dettagli

Dipartimento di Ingegneria. Corso di Laurea classe L-8 in Ingegneria Elettronica e Informatica conforme al D.M. 270

Dipartimento di Ingegneria. Corso di Laurea classe L-8 in Ingegneria Elettronica e Informatica conforme al D.M. 270 Dipartimento di Ingegneria Corso di Laurea classe L-8 in Ingegneria Elettronica e Informatica conforme al D.M. 270 Denominazione del corso di studio: Ingegneria Elettronica e Informatica Classe di appartenenza:

Dettagli

DAPL 06 - DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO DIPARTIMENTO DI PROGETTAZIONE E ARTI APPLICATE

DAPL 06 - DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO DIPARTIMENTO DI PROGETTAZIONE E ARTI APPLICATE Tipologia delle attività formative AF di Base AF Caratterizzanti AF Integrative e Affini consigliate (1) AF Ulteriori AF a scelta dello studente (2) AF Prova finale e Lingua Straniera DAPL 0 - DIPLOMA

Dettagli

Protagonista nel mondo del lavoro?

Protagonista nel mondo del lavoro? Vuoi diventare Protagonista nel mondo del lavoro? Progettazione, design e marketing di processo/prodotto Sede del corso: IIS Mattei RECANATI Tecnologie avanzate per il settore della nautica e della meccatronica

Dettagli

Obiettivi formativi. Prospettive occupazionali

Obiettivi formativi. Prospettive occupazionali DIPARTIMENTO DI PROGETTAZIONE E ARTI APPLICATE SCUOLA DI NUOVE TECNOLOGIE DELL'ARTE DAPL08 - DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN NUOVE TECNOLOGIE DELL ARTE INDIRIZZO ARTE E LINGUAGGI DELLA COMUNICAZIONE

Dettagli

Scienze e tecniche psicologiche

Scienze e tecniche psicologiche Scienze e tecniche psicologiche Il Corso di laurea in Scienze e tecniche psicologiche si propone di fornire le conoscenze e le competenze di base per la formazione della figura professionale di psicologo

Dettagli

Corso di laurea magistrale in ECONOMIA E GESTIONE DELLE AZIENDE

Corso di laurea magistrale in ECONOMIA E GESTIONE DELLE AZIENDE Classe: LM-77 Scienze economico-aziendali. Sede: Venezia. Corso di laurea magistrale in ECONOMA E GESTONE DELLE AZENDE Obiettivi formativi: l corso di laurea magistrale in Economia e Gestione delle Aziende

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE (Engineering management) Classe L-8 Ingegneria dell Informazione

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE (Engineering management) Classe L-8 Ingegneria dell Informazione REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE (Engineering management) Classe L-8 Ingegneria dell Informazione Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente Regolamento Didattico

Dettagli

SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. Psicologia

SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. Psicologia SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE Psicologia Psicologia CORSO DI LAUREA Scienze e Tecniche Psicologiche CORSO DI LAUREA MAGISTRALE Psicologia CENTRO ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO: Corso Carlo Alberto, 5-27100

Dettagli

Scienze e tecniche psicologiche PSICOLOGIA

Scienze e tecniche psicologiche PSICOLOGIA Scienze e tecniche psicologiche PSICOLOGIA PSICOLOGIA CORSO DI LAUREA Scienze e Tecniche Psicologiche CORSO DI LAUREA MAGISTRALE Psicologia COR Via Sant Agostino, 8 27100 PAVIA - Tel. +39 0382 984218 -

Dettagli

Programma del corso di ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE

Programma del corso di ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE Programma del corso di ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE Insegnamento Corso di laurea Settore Scientifico ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE L18 - GESTIONE DI IMPRESA SECSP08 CFU 8 Modalità di raccordo

Dettagli

Anno Accademico UNIVERSITÀ LA SAPIENZA DI ROMA. Facoltà di INGEGNERIA. Regolamento Didattico del Corso di laurea in INGEGNERIA ELETTRONICA

Anno Accademico UNIVERSITÀ LA SAPIENZA DI ROMA. Facoltà di INGEGNERIA. Regolamento Didattico del Corso di laurea in INGEGNERIA ELETTRONICA Anno Accademico 2008-09 UNIVERSITÀ LA SAPIENZA DI ROMA Facoltà di INGEGNERIA Regolamento Didattico del Corso di laurea in INGEGNERIA ELETTRONICA Appartenente alla classe n. 9 (Ingegneria dell Informazione)

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SIENA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ARCHEOLOGIA/ ARCHAEOLOGY. (Classe LM-2 Archeologia)

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SIENA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ARCHEOLOGIA/ ARCHAEOLOGY. (Classe LM-2 Archeologia) Allegato 1 al D.R. n. 1518 del 19.10.2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SIENA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ARCHEOLOGIA/ ARCHAEOLOGY (Classe LM-2 Archeologia) Art. 1 Definizioni 1.

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECOLOGIA

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECOLOGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECOLOGIA LAUREA SPECIALISTICA DELLA CLASSE 6/S - BIOLOGIA Nuovo ordinamento didattico

Dettagli

ORIENTAMENTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO LE PERSONE, E LA LORO CAPACITÀ PRODUTTIVA, SONO LA RICCHEZZA DELLE NAZIONI ( A. SMITH)

ORIENTAMENTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO LE PERSONE, E LA LORO CAPACITÀ PRODUTTIVA, SONO LA RICCHEZZA DELLE NAZIONI ( A. SMITH) ORIENTAMENTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO LE PERSONE, E LA LORO CAPACITÀ PRODUTTIVA, SONO LA RICCHEZZA DELLE NAZIONI ( A. SMITH) L alternanza scuola-lavoro intende fornire ai giovani, oltre alle conoscenze

Dettagli

LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE BIOLOGICHE (CLASSE L-13 DELLE LAUREE IN SCIENZE BIOLOGICHE) MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2009/2010 (DM 270/04)

LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE BIOLOGICHE (CLASSE L-13 DELLE LAUREE IN SCIENZE BIOLOGICHE) MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2009/2010 (DM 270/04) LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE BIOLOGICHE (CLASSE L-13 DELLE LAUREE IN SCIENZE BIOLOGICHE) MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2009/2010 (DM 270/04) A partire dall anno accademico 2009/2010 sono attivati il I e II

Dettagli

Università degli studi di Milano Bicocca Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea Magistrale in INFORMATICA

Università degli studi di Milano Bicocca Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea Magistrale in INFORMATICA Università degli studi di Milano Bicocca Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea Magistrale in INFORMATICA Offerta formativa Il (classe LM-18) ha, di norma, durata di due anni.

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A (Ordinamento didattico 2008)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A (Ordinamento didattico 2008) Università degli Studi di Perugia Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2010-2011

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI A.MORO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI A.MORO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI A.MORO FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA MASTER DI I LIVELLO A.A. 2013/2014 X EDIZIONE Coordinatore Prof.ssa D. De Vito MASTER IN MANAGEMENT INFERMIERISTICO PER LE FUNZIONI

Dettagli

Cosa imparerai e come lo imparerai

Cosa imparerai e come lo imparerai MASTER IN INTERACTION DESIGN Cosa imparerai e come lo imparerai Qual è il metodo di studio del Master? Lo studio della materia si svolge attraverso quattro tipi di attività: Sviluppo continuo di progetti,

Dettagli

11 ottobre 2016 Introduzione 53 - :

11 ottobre 2016 Introduzione 53 - : 11 ottobre 2016 Introduzione. 53 - : 06-57339659 :. 3... 3. Svolgimento del corso aspetti organizzativi Calendario delle lezioni Orario delle lezioni Frequenza Ricevimento Diapositive Svolgimento del corso

Dettagli

Formazione: scegliere un master professionalizzante. Luigi Cei

Formazione: scegliere un master professionalizzante. Luigi Cei Formazione: scegliere un master professionalizzante Luigi Cei Cos è un master Identificare una fase processo formativo Significati vari differenti percorsi e prodotti formativi Qual è il significato originario?

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN OTTICA E OPTOMETRIA (LAUREA DI PRIMO LIVELLO) MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO

CORSO DI LAUREA IN OTTICA E OPTOMETRIA (LAUREA DI PRIMO LIVELLO) MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI LECCE FACOLTA DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI CORSO DI LAUREA IN OTTICA E OPTOMETRIA (LAUREA DI PRIMO LIVELLO) MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2005-2006 Nel seguito

Dettagli

Intervenire con adeguate competenze interdisciplinari nella diagnosi, nella prevenzione e nella soluzione di problemi ambientali.

Intervenire con adeguate competenze interdisciplinari nella diagnosi, nella prevenzione e nella soluzione di problemi ambientali. Regolamento Didattico del di Laurea in Scienze Ambientali Art. 1. Finalità, obiettivi formativi e professionalizzanti Il corso di laurea costruisce la capacità di analizzare processi, sistemi e problemi

Dettagli

GRAFICA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

GRAFICA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano GRAFICA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Le principali tecniche tradizionali della grafica d arte, nate al traino delle grandi invenzioni della carta e della stampa, si distinguono per la natura

Dettagli

CSP. CORSO DI Arredamento

CSP. CORSO DI Arredamento CSP CORSO DI Specializzazione Arredamento IED TORINO Novembre 2016 CORSI DI SPECIALIZZAZIONE COMPATIBILI CON UN PERCORSO PROFESSIONALE O FORMATIVO Già ESISTENTE, UTILI PER SVILUPPARE O PERFEZIONARE LE

Dettagli

SCUOLA POLITECNICA. DISEGNO INDUSTRIALE DISEGNO E RAPPRESENTAZIONE INFORMATICA A Formazione di base nella rappresentazione

SCUOLA POLITECNICA. DISEGNO INDUSTRIALE DISEGNO E RAPPRESENTAZIONE INFORMATICA A Formazione di base nella rappresentazione SCUOLA ANNO ACCADEMICO OFFERTA 2016/2017 ANNO ACCADEMICO EROGAZIONE 2016/2017 CORSO DILAUREA INSEGNAMENTO TIPO DI ATTIVITA' AMBITO CODICE INSEGNAMENTO 15331 SETTORI SCIENTIFICO-DISCIPLINARI SCUOLA POLITECNICA

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Specialistica in GIURISPRUDENZA Classe 22/S

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Specialistica in GIURISPRUDENZA Classe 22/S Regolamento Didattico del Corso di Laurea Specialistica in GIURISPRUDENZA Classe 22/S Art.1 Definizioni Nel seguito, quando non ulteriormente specificato, si intende: - per Università o Ateneo, l Università

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN MATEMATICA (Mathematics) Classe L-35 Scienze Matematiche

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN MATEMATICA (Mathematics) Classe L-35 Scienze Matematiche REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN MATEMATICA (Mathematics) Classe L-35 Scienze Matematiche (Emanato con D.R. n. 619 del 07.06.2017 pubblicato all Albo on line di Ateneo in data 08.06.2017 e

Dettagli

European Center of Education

European Center of Education STRUTTURA DEL MASTER Il Master Training of Educators of Infancy TraE Infancy è composto da complessive 1.500 ore di formazione annue corrispondenti a 60 CFU (crediti formativi universitari) per ciascun

Dettagli

1.2 Requisiti di ammissione ai corsi di Diploma Accademico e termini di iscrizione

1.2 Requisiti di ammissione ai corsi di Diploma Accademico e termini di iscrizione MINISTERO dell UNIVERSITA e della RICERCA ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI NAPOLI DIPARTIMENTO DI PROGETTAZIONE E ARTI APPLICATE Scuola di Progettazione artistica per l impresa Corso di Diploma Accademico di

Dettagli

IL PROCESSO di PROGETTAZIONE

IL PROCESSO di PROGETTAZIONE IL PROCESSO di PROGETTAZIONE In questa lezione vedremo: Ruolo della modellazione nella comunicazione tipi di modello nel progetto I modelli del prodotto Interpretazione delle informazioni del progetto

Dettagli

SCEGLI CON IL CUORE. HABITAT DESIGN diploma accademico 1 livello

SCEGLI CON IL CUORE. HABITAT DESIGN diploma accademico 1 livello SCEGLI CON IL CUORE HABITAT diploma accademico 1 livello pag. 2 HABITAT Il corso, di durata triennale, riguarda lo studio dell insieme di strutture fisiche, naturali e artificiali nel quale viviamo: l

Dettagli

Corso di laurea magistrale in SCIENZE SOCIALI APPLICATE (DM 270/04) ORDIN cod ORDIN cod ORDIN cod.

Corso di laurea magistrale in SCIENZE SOCIALI APPLICATE (DM 270/04) ORDIN cod ORDIN cod ORDIN cod. Corso di laurea magistrale in SCIENZE SOCIALI APPLICATE (DM 270/04) ORDIN. 2010 cod. 14594 ORDIN. 2011 cod. 15319 ORDIN. 2012 cod. 16088 DESCRIZIONE DELL ORDINAMENTO DIDATTICO E DEI REGOLAMENTI PREVISTI

Dettagli

orientamento e formazione degli insegnanti

orientamento e formazione degli insegnanti PROGETTO LAUREE SCIENTIFICHE orientamento e formazione degli insegnanti matematica 20 aprile 2005 Gabriele Anzellotti Università di Trento [rappresentante Con-Scienze] Laura Mengoni Assolombarda [rappresentante

Dettagli

Istruzione Professionale per il settore Industria e Artigianato

Istruzione Professionale per il settore Industria e Artigianato Istituto di Istruzione Superiore Statale Caterina da Siena per la Grafica ed il Sistema Moda Corsi Professionali Regionali di Grafica e Moda Istruzione Professionale per il settore Industria e Artigianato

Dettagli

master internazionale MERCOSUR E UNIONE EUROPEA A CONFRONTO Obiettivo del Master è la formazione di professionisti in grado di:

master internazionale MERCOSUR E UNIONE EUROPEA A CONFRONTO Obiettivo del Master è la formazione di professionisti in grado di: Università degli Studi di Udine (Italia) Universidad Nacional de Cuyo (Argentina) Universidad Nacional San Juan Bosco (Argentina) Universidad Federal de Santa Maria (Brasile) Regione Autonoma Friuli Venezia

Dettagli

Scuola superiore di Naturopatia applicata NATUROVALORIS

Scuola superiore di Naturopatia applicata NATUROVALORIS 1 Scuola superiore di Naturopatia applicata NATUROVALORIS Competenza e Cultura al servizio del tuo futuro professionale Obiettivi della Scuola Naturovaloris La Scuola di Naturopatia "Naturovaloris", ti

Dettagli

Questionario di valutazione finale dell esperienza di tirocinio da parte del tutorpsicologo

Questionario di valutazione finale dell esperienza di tirocinio da parte del tutorpsicologo Ripartizione Didattica e Servizi agli Studenti UFFICIO CAREER SERVICE Campus Universitario Ecotekne Centro Congressi Via Per Monteroni 73100 Lecce (LE) T +39 0832 29 92 03 T +39 0832 29 92 39 T +39 0832

Dettagli

MASTER di II Livello LA FUNZIONE DOCENTE E IL PIANO TRIENNALE DELL'OFFERTA FORMATIVA: DIDATTICA, INCLUSIVITA' E VALUTAZIONE

MASTER di II Livello LA FUNZIONE DOCENTE E IL PIANO TRIENNALE DELL'OFFERTA FORMATIVA: DIDATTICA, INCLUSIVITA' E VALUTAZIONE MASTER di II Livello LA FUNZIONE DOCENTE E IL PIANO TRIENNALE DELL'OFFERTA FORMATIVA: DIDATTICA, 1500 ore 60 CFU Anno accademico 2017/2018 MA645 Pagina 1/5 Titolo LA FUNZIONE DOCENTE E IL PIANO TRIENNALE

Dettagli

Master annuale di I livello (1500 ore 60 CFU) (D.M. n. 509 del 3 novembre 1999 e D.M.n. 270 del 22 ottobre 2004)

Master annuale di I livello (1500 ore 60 CFU) (D.M. n. 509 del 3 novembre 1999 e D.M.n. 270 del 22 ottobre 2004) Libera Università degli Studi San Pio V di Roma Facoltà di Scienze Politiche Facoltà di Interpretariato e Traduzione Facoltà di Economia Anno Accademico 2010/2011 Master annuale di I livello (1500 ore

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea in Mediazione culturale. Classe di laurea L-12

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea in Mediazione culturale. Classe di laurea L-12 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA Corso di laurea in Mediazione culturale Classe di laurea L-12 Dipartimento di riferimento: Lingue e Letterature, Comunicazione,

Dettagli

SCEGLI CON IL CUORE. INTERACTION DESIGN diploma accademico 1 livello

SCEGLI CON IL CUORE. INTERACTION DESIGN diploma accademico 1 livello SCEGLI CON IL CUORE INTERACTION diploma accademico 1 livello pag. 2 INTERACTION Il corso di durata triennale, riguarda il mondo del web, delle nuove tecnologie e della gestione di quelle che definiamo

Dettagli

Laurea in D.M. 270/04 SCUOLA DI INGEGNERIA EDILE ARCHITETTURA SCUOLA DI INGEGNERIA DEI SISTEMI SCUOLA DI ARCHITETTURA E SOCIETÀ LAUREA MAGISTRALE IN

Laurea in D.M. 270/04 SCUOLA DI INGEGNERIA EDILE ARCHITETTURA SCUOLA DI INGEGNERIA DEI SISTEMI SCUOLA DI ARCHITETTURA E SOCIETÀ LAUREA MAGISTRALE IN Laurea in D.M. 270/04 LAUREA MAGISTRALE IN (D.M. 270/04) I nuovi scenari La sfida ambientale Le potenzialità della tecnologia Le dinamiche dell innovazione 2 Queste sfide richiedono: Nuove abilità e aggregazioni

Dettagli

FACOLTÀ DI FILOSOFIA IN FILOSOFIA

FACOLTÀ DI FILOSOFIA IN FILOSOFIA FACOLTÀ DI FILOSOFIA Corso di Laurea IN FILOSOFIA PRESENTAZIONE La Facoltà di Filosofia dell Università Vita-Salute San Raffaele si trova in uno dei maggiori centri di ricerca europei, che pone la persona,

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN LINGUE E LETTERATURE MODERNE EUROAMERICANE

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN LINGUE E LETTERATURE MODERNE EUROAMERICANE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN LINGUE E LETTERATURE MODERNE EUROAMERICANE Il Corso di Laurea specialistica in Lingue e letterature moderne euroamericane appartiene alla classe

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA, INFORMATICA ED ECONOMIA

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA, INFORMATICA ED ECONOMIA DIPARTIMENTO DI MATEMATICA, INFORMATICA ED ECONOMIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE (classe L-18) COORTE 2015/2016 TITOLO I Disposizioni Generali Art.1 Finalità del Regolamento

Dettagli

Stress management e orientamento al risultato

Stress management e orientamento al risultato Stress management e orientamento al risultato 3 giornate Gestione dello stress e orientamento al risultato sono due competenze chiave nel lavoro e nella vita quotidiana. La pressione del tempo, le scadenze,

Dettagli

Laurea Triennale in Economia e Commercio

Laurea Triennale in Economia e Commercio Laurea Triennale in Economia e Commercio 1. Obiettivi del corso Il corso di laurea in Economia e Commercio offre una solida preparazione di base di carattere multidisciplinare, appropriata sia per l ingresso

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA FACOLTA DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA FACOLTA DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA FACOLTA DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Manifesto degli Studi A.A. 2001-2002 CORSO DI LAUREA IN INFORMATICA DIPLOMA UNIVERSITARIO IN INFORMATICA (Vecchio

Dettagli

Politica e Relazioni Internazionali

Politica e Relazioni Internazionali UNIVERSITÀ DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO di LAUREA in Politica e Relazioni Internazionali approvato dal Senato Accademico nella seduta del (data della delibera) 1. DATI GENERALI 1.1 Facoltà

Dettagli

Università degli Studi di Messina Dipartimento di Matematica e Informatica

Università degli Studi di Messina Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli Studi di Messina Dipartimento di Matematica e Informatica CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INFORMATICA (CLASSE L 3 SCIENZE E TECNOLOGIE INFORMATICHE) MANIFESTO DEGLI STUDI PER L'A. A. 204-5

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA MANIFESTO DEGLI STUDI PER IL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO CLASSE A060 SCIENZE NATURALI, CHIMICA E GEOGRAFIA, MICROBIOLOGIA Anno Accademico 011/01 Il

Dettagli

http://corsi.unica.it/economiaegestioneaziendale/

http://corsi.unica.it/economiaegestioneaziendale/ di laurea in Economia e Gestione Aziendale Classe L-18 - Scienze dell economia e della gestione aziendale Test di accesso: : settembre 2015 - N studenti: accesso libero Durata e attività Il di laurea in

Dettagli

Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA Corso: 0964 - ANTROPOLOGIA CULTURALE ED ETNOLOGIA (LM) Ordinamento: DM270

Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA Corso: 0964 - ANTROPOLOGIA CULTURALE ED ETNOLOGIA (LM) Ordinamento: DM270 Pagina 1 di 5 Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA Corso: 0964 - ANTROPOLOGIA CULTURALE ED ETNOLOGIA (LM) Ordinamento: DM270 Titolo: ANTROPOLOGIA CULTURALE ED ETNOLOGIA Testo: Scuola di Lettere e Beni culturali

Dettagli

PROGETTAZIONE AVANZATA DELL'INSEGNAMENTO DELLA LINGUA E CULTURA ITALIANE A STRANIERI ITALS 2 LIVELLO II - EDIZIONE XI A.A.

PROGETTAZIONE AVANZATA DELL'INSEGNAMENTO DELLA LINGUA E CULTURA ITALIANE A STRANIERI ITALS 2 LIVELLO II - EDIZIONE XI A.A. PROGETTAZIONE AVANZATA DELL'INSEGNAMENTO DELLA LINGUA E CULTURA ITALIANE A STRANIERI ITALS 2 LIVELLO II - EDIZIONE XI A.A. 2016-2017 Presentazione Il Master ha lo scopo di qualificare sul piano glottodidattico:

Dettagli

REGOLAMENTO PROVA FINALE E DETERMINAZIONE DEL VOTO DI LAUREA CORSI DI LAUREA TRIENNALE E MAGISTRALE

REGOLAMENTO PROVA FINALE E DETERMINAZIONE DEL VOTO DI LAUREA CORSI DI LAUREA TRIENNALE E MAGISTRALE REGOLAMENTO PROVA FINALE E DETERMINAZIONE DEL VOTO DI LAUREA CORSI DI LAUREA TRIENNALE E MAGISTRALE Art. 1 Prova finale Dopo aver superato tutti gli esami previsti dal piano di studio, inclusi quelli relativi

Dettagli

Istituto Marangoni DISEGNO INDUSTRIALE DESIGN DIPL02 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO IN DESIGN Fashion Design & Accessories

Istituto Marangoni DISEGNO INDUSTRIALE DESIGN DIPL02 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO IN DESIGN Fashion Design & Accessories DIPARTIMENTO Istituto Marangoni Format allegato circolare prot. 17920 del 13.10.2015 Istituto Marangoni DIPL02 - DI DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO IN allegato D1 Piano di studi - Organizzazione per Settori

Dettagli

Facoltà di Medicina e Chirurgia

Facoltà di Medicina e Chirurgia Facoltà di TRIENNALI MAGISTRALI... Infermieristica > Scienze infermieristiche e ostetriche Ostetricia... Fisioterapia Educazione professionale Logopedia Tecniche di radiologia medica per immagini e radioterapia

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze Chimiche Per capire e migliorare il mondo intorno a noi

Corso di Laurea in Scienze Chimiche Per capire e migliorare il mondo intorno a noi [Percorso: Facoltà di... > Offerta Formativa > Corsi di Laurea > Corso di Laurea in Scienze Chimiche] Corso di Laurea in Scienze Chimiche Per capire e migliorare il mondo intorno a noi Il Corso di Laurea

Dettagli

1 Basi legali 2. 2 Obiettivi di studio 2. 3 Ammissione Condizioni di ammissione Procedura di ammissione 2 3.

1 Basi legali 2. 2 Obiettivi di studio 2. 3 Ammissione Condizioni di ammissione Procedura di ammissione 2 3. Piano di studio Progettazione e animazione di percorsi formativi per adulti Ciclo di formazione continua con certificato CAS 1 Basi legali 2 2 Obiettivi di studio 2 3 Ammissione 2 3.1 Condizioni di ammissione

Dettagli

MASTER di I Livello FUNZIONE DOCENTE E PROGETTAZIONE NEL QUADRO DEL PIANO TRIENNALE DELL'OFFERTA FORMATIVA. DIDATTICA, INCLUSIVITÀ, VALUTAZIONE

MASTER di I Livello FUNZIONE DOCENTE E PROGETTAZIONE NEL QUADRO DEL PIANO TRIENNALE DELL'OFFERTA FORMATIVA. DIDATTICA, INCLUSIVITÀ, VALUTAZIONE MASTER di I Livello FUNZIONE DOCENTE E PROGETTAZIONE NEL QUADRO DEL PIANO TRIENNALE 1ª Edizione 1500 ore 60 CFU Anno accademico 2015/2016 MA470 Pagina 1/5 Titolo FUNZIONE DOCENTE E PROGETTAZIONE NEL QUADRO

Dettagli

La Formazione in ingresso dei docenti

La Formazione in ingresso dei docenti La Formazione in ingresso dei docenti Bergamo, 17 novembre 2015 Delia Campanelli Direttore Generale dell Ufficio Scolastico Regionale 1 Il contesto attuale Complessità crescente e rapidità di cambiamento

Dettagli

MASTER di II Livello. MA362 - Il Dirigente scolastico nella scuola dell'autonomia 1ª EDIZIONE ore 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA362

MASTER di II Livello. MA362 - Il Dirigente scolastico nella scuola dell'autonomia 1ª EDIZIONE ore 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA362 MASTER di II Livello 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA362 Pagina 1/5 Titolo Edizione 1ª EDIZIONE Area SCUOLA Categoria MASTER Livello II Livello Anno accademico 2014/2015 Durata

Dettagli

Allegato IX Schede per la raccolta dell opinione degli studenti, dei laureandi, dei laureati e dei docenti sulla didattica

Allegato IX Schede per la raccolta dell opinione degli studenti, dei laureandi, dei laureati e dei docenti sulla didattica Allegato IX Schede per la raccolta dell opinione degli studenti, dei laureandi, dei laureati e dei docenti sulla didattica (Al momento della compilazione la domanda filtro sulla frequenza indirizzerà gli

Dettagli