REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007"

Transcript

1 SISTEMA A SUPPORTO DEI PROCESSI DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE NELLE ORGANIZZAZIONI PUBBLICHE REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007 Copyright 2010 CSIO Società di Informatica e Organizzazione s.r.l. via Romana Aponense, 116 int Padova tel

2 SOMMARIO 1 PREMESSA DAI DATABASE RELAZIONALI AI CUBI OLAP LE TABELLE PIVOT OPERAZIONI PRELIMINARI CONNETTERSI A UN DATABASE OLAP (importazione) Da altre origini Connessioni esistenti CREAZIONE DI UNA TABELLA PIVOT CREAZIONE DEL REPORT POPOLAMENTO DELLA TABELLA PIVOT Per eliminare una dimensione/misura Per applicare filtri ai dati MODIFICA E AGGIORNAMENTO FORMATTAZIONE GRAFICA DEL REPORT Cambiare lo stile del formato del rapporto di tabella pivot ORDINAMENTO DATI RAGGRUPPAMENTI (Drill-Down) Espandi / Comprimi GRAFICI Creare un grafico Modificare un grafico CSIO Società di informatica e organizzazione s.r.l. Pag 2 di 25

3 1 PREMESSA 1.1 DAI DATABASE RELAZIONALI AI CUBI OLAP I Cubi OLAP, tipicamente riprodotti in tre dimensioni per ragioni grafiche, possono in realtà essere composti da n dimensioni, ognuna delle quali rappresenta un fattore di analisi relativo al fatto che si intende quantificare. Se ad esempio si desiderasse confrontare il numero di prestazioni erogate nel primo e nel secondo semestre 2007 e conoscere sesso, fascia d età e distretto di appartenenza degli assistiti, sarebbe sufficiente realizzare un Cubo OLAP dotato di almeno una misura ovvero il numero di prestazioni e di quattro dimensioni: Tempo (per identificare i semestri) Sesso Fascia d età Distretto di appartenenza dell assistito Figura 1.1 Logo Cubo OLAP 1.2 LE TABELLE PIVOT La Tabella pivot è uno strumento tramite il quale è possibile riorganizzare velocemente i dati per rispondere a una serie di esigenze, come ad esempio realizzare rapidamente delle interrogazioni (Query) ed ottenere quante più informazioni possibili da diversi insiemi di dati (Database Relazioni, Query, Cubi OLAP). Solitamente una realtà presa in esame presenta diverse dimensioni da analizzare; ad esempio un archivio di vendite potrebbe contenere per ogni record di vendita, la data, la regione, il tipo e la quantità del prodotto ceduto, e così via. Per poter visualizzare una realtà multidimensionale, in un piano (un foglio dati) è stata ideata la tabella Pivot, il cui concetto fondamentale consiste nel mostrare i dati (misure) raggruppandoli prima in base alla prima colonna (dimensione), poi in base alla seconda e così via. CSIO Società di informatica e organizzazione s.r.l. Pag 3 di 25

4 Figura 1.2 Logica di una tabella pivot Questa struttura è ampliabile aggiungendovi la possibilità di raggruppare ed espandere a piacimento i dati, di calcolare dei subtotali e di passare da una visualizzazione a tabella ad una a matrice, o ad esempio selezionando solo due dimensioni da confrontare fra quelle presenti. CSIO Società di informatica e organizzazione s.r.l. Pag 4 di 25

5 2 OPERAZIONI PRELIMINARI 2.1 CONNETTERSI A UN DATABASE OLAP (importazione) Da altre origini Dal menù Dati selezionare Da altre origini e scegliere Da Analysis Services Figura 2.1 Connessione ad Analysis Services Connessione al server di database Inserire i dati necessari per la connessione al server di database: Nome Server, ad esempio indirizzo IP Credenziali di accesso o o Per utilizzare il nome utente e la password di Windows, fare clic su Usa autenticazione di Windows. Per immettere un nome utente e una password del database, fare clic su Usa nome utente e password seguenti e quindi digitare il nome utente e la password nelle caselle di testo Nome utente e Password corrispondenti. CSIO Società di informatica e organizzazione s.r.l. Pag 5 di 25

6 Figura 2.2 Finestra Connessione al server di database Seleziona database e tabella Selezionare il database contenente i dati desiderati, ad esempio: RagesRisorse. Premere Avanti. Figura 2.3 Finestra Seleziona database e tabella Per connettersi a un cubo specifico nel database, verificare che l'opzione Connetti a un cubo o tabella specifico sia selezionata e quindi selezionare un cubo dall'elenco. Premere Avanti. CSIO Società di informatica e organizzazione s.r.l. Pag 6 di 25

7 Save Data File and Connection Figura 2.4 Finestra Salva file di connessione dati e chiudi Facoltativamente, nella casella di testo Nome file rivedere il nome file predefinito. Fare clic su Sfoglia per modificare il percorso file predefinito di Origini dati utente o verificare la presenza di nomi file esistenti. Facoltativamente, digitare una descrizione del file, un nome descrittivo e parole di ricerca comuni nelle caselle di testo Descrizione, Nome descrittivo e Parole chiave ricerca. Per garantire che il file di connessione sia sempre utilizzato quando la tabella pivot viene aggiornata, fare clic su Prova sempre a utilizzare questo file per l'aggiornamento dei dati. Questa casella di controllo garantisce che gli aggiornamento al file di connessione verranno sempre utilizzati da tutte le cartelle di lavoro che utilizzano quel file di connessione. Per specificare come accedere a una tabella pivot se la cartella di lavoro viene salvata in Excel Services e aperta in questo programma, fare clic su Impostazioni di autenticazione e selezionare una delle opzioni seguenti per accedere all'origine dati. Autenticazione di Windows - Selezionare questa opzione per utilizzare il nome utente e la password dell'utente corrente di Windows. Questo è il metodo più sicuro, ma quando vi sono molti utenti può ridurre le prestazioni. SSO - Selezionare questa opzione per utilizzare Single Sign-On e quindi immettere la stringa di identificazione appropriata nella casella di testo ID Single Sign-on. L'amministratore di un sito può configurare un sito SharePoint in modo da utilizzare un database Single Sign-On in cui è possibile memorizzare il nome utente e la password di un utente. Quando vi sono molti utenti questo metodo può risultare il più efficiente. Nessuna - Selezionare questa opzione per salvare il nome utente e la password nel file di connessione. Scegliere OK. Premere Fine. CSIO Società di informatica e organizzazione s.r.l. Pag 7 di 25

8 2.1.2 Connessioni esistenti Dal menù Dati selezionare Connessioni esistenti e scegliere la connessione desiderata. Figura 2.5 Connessioni esistenti Figura 2.6 Finestra Connessioni esistenti Verrà visualizzata la finestra di dialogo Importa dati. CSIO Società di informatica e organizzazione s.r.l. Pag 8 di 25

9 2.2 CREAZIONE DI UNA TABELLA PIVOT Figura 2.6 Finestra Importa dati In Specificare come visualizzare i dati nella cartella di lavoro eseguire una delle operazioni seguenti: Per creare solo un rapporto di tabella pivot, fare clic su Rapporto di tabella pivot. Per creare un rapporto di tabella pivot e di grafico pivot, fare clic su In un rapporto di tabella pivot e grafico pivot. Per memorizzare la connessione selezionata nella cartella di lavoro per un utilizzo successivo, fare clic su Crea solo connessione. Questa casella di controllo indica che la connessione viene utilizzata da formule che contengono funzioni cubo create dall'utente e che non si desidera creare un rapporto di tabella pivot. In Indicare dove si desidera inserire i dati eseguire una delle operazioni seguenti: o Per posizionare il rapporto di tabella pivot o di grafico pivot in un foglio di lavoro esistente, selezionare Foglio di lavoro esistente e quindi digitare la prima cella nell'intervallo di celle in cui di desidera collocare il rapporto di tabella pivot. o Per posizionare il rapporto di tabella pivot in un nuovo foglio di lavoro a partire dalla cella A1, fare clic su Nuovo foglio di lavoro. Facoltativamente, è possibile modificare le proprietà della connessione facendo clic su Proprietà, apportando le modifiche desiderate nella finestra di dialogo Proprietà connessione: Figura 2.7 Finestra Proprietà connessione Utilizzo CSIO Società di informatica e organizzazione s.r.l. Pag 9 di 25

10 Caselle Nome connessione e Descrizione Consentono di visualizzare il nome della connessione e una descrizione facoltativa. Per modificare il nome e la descrizione, fare clic sul testo nella casella e quindi modificarlo. Il nome della connessione e la relativa descrizione vengono visualizzati in colonne nella finestra di dialogo Connessioni cartella di lavoro, alla quale è possibile accedere facendo clic su Connessioni nel gruppo Connessioni della scheda Dati. Opzioni scheda Utilizzo: Le impostazioni riportate nella scheda Utilizzo controllano la modalità di utilizzo delle informazioni relative alla connessione nella cartella di lavoro. Controllo aggiornamento Abilita aggiornamento in background Selezionare questa casella di controllo per eseguire la query in background. Deselezionarla per eseguire la query direttamente. L'esecuzione di una query in background consente di utilizzare Excel mentre si esegue la query. Aggiorna ogni n minuti Selezionare questa casella di controllo per consentire l'aggiornamento automatico dei dati esterni a intervalli regolari e quindi immettere il numero di minuti tra ogni operazione di aggiornamento. Deselezionare la casella di controllo per disattivare l'aggiornamento automatico dei dati esterni. Aggiorna dati all'apertura del file Selezionare questa casella di controllo per aggiornare automaticamente i dati esterni all'apertura della cartella di lavoro. Deselezionarla per aprire immediatamente la cartella di lavoro senza aggiornare i dati esterni. Rimuovi dati dall'intervallo di dati esterno prima di salvare la cartella di lavoro Selezionare questa casella di controllo se si desidera salvare la cartella di lavoro con la definizione della query escludendo tuttavia i dati esterni. Deselezionarla per salvare la definizione della query e i dati insieme alla cartella di lavoro. La casella di controllo diventa disponibile solo dopo aver selezionato la casella di controllo Aggiorna dati all'apertura del file. Formattazione server OLAP: Controlla se i formati del server OLAP seguenti vengono recuperati dal server e visualizzati insieme ai dati. Formato numero Selezionare o deselezionare questa casella di controllo per attivare o disattivare la formattazione dei numeri, ad esempio valuta, data o ora. Stile Selezionare o deselezionare questa casella di controllo per attivare o disattivare gli stili dei caratteri, ad esempio grassetto, corsivo, sottolineato o barrato. Colore riempimento Selezionare o deselezionare questa casella di controllo per attivare o disattivare i colori di riempimento. Colore testo Selezionare o deselezionare questa casella di controllo per attivare o disattivare i colori del testo. Drill-through OLAP Numero massimo di record da recuperare Immettere un numero compreso tra 1 e per specificare il massimo numero di record da recuperare quando si espande un livello di dati in una gerarchia. CSIO Società di informatica e organizzazione s.r.l. Pag 10 di 25

11 Lingua Recupera dati ed errori nella lingua di visualizzazione di Office se disponibile Selezionare o deselezionare questa casella di controllo per attivare o disattivare il recupero degli errori e dei dati tradotti, qualora disponibili, dal server OLAP. Opzioni scheda Definizione Le impostazioni incluse nella scheda Definizione controllano la modalità di definizione delle informazioni relative alla connessione e l'origine di tali informazioni, ovvero la cartella di lavoro o un file di connessione. Figura 2.8 Finestra Proprietà connessione Definizione Tipo di connessione Visualizza il tipo di connessione in uso, ad esempio File di connessione dati (odc) o Database di Microsoft Office Access. File di connessione Visualizza il file di connessione correntemente utilizzato per memorizzare le informazioni relative alla connessione e consente il passaggio a una file di connessione nuovo o revisionato. L'assenza di dati nel campo sta a indicare che non è mai stato utilizzato alcun file di connessione o che è stato utilizzato e successivamente modificato in modo da interrompere il collegamento al file di connessione. Per ristabilire tale collegamento, ad esempio nel caso in cui sia stato aggiornato e si desideri utilizzare la nuova versione oppure nel caso in cui si desideri modificare la connessione corrente e utilizzare un altro file di connessione, fare clic su Sfoglia per visualizzare la finestra di dialogo Selezione origine dati della Connessione guidata dati. Sarà quindi possibile selezionare il file di connessione revisionato, un altro file di connessione oppure crearne uno nuovo facendo clic su Nuova origine. Nota Verificare che il nuovo file di connessione sia coerente con l'oggetto che dispone della connessione dati. È possibile modificare la connessione, ma non alternare le connessioni tra gli oggetti seguenti: Un rapporto di tabella pivot o di grafico pivot OLAP CSIO Società di informatica e organizzazione s.r.l. Pag 11 di 25

12 Un rapporto di grafico o tabella pivot non OLAP Una tabella Excel Un file di testo Una tabella XML Una query Web a una pagina Web Usa sempre file di connessione Selezionare questa casella di controllo per assicurarsi che venga utilizzata sempre la versione più aggiornata del file di connessione ogni volta che i dati vengono visualizzati o aggiornati. Deselezionarla per utilizzare le informazioni sulla connessione contenute nella cartella di lavoro di Excel. Stringa di connessione Visualizza le informazioni di connessione correnti sotto forma di stringa di connessione. Utilizzare una stringa di connessione per verificare tutte le informazioni di connessione e per modificare specifiche informazioni di connessione non modificabili mediante la finestra di dialogo Proprietà connessione. Salva password Selezionare questa casella di controllo per salvare il nome utente e la password nel file di connessione. La password salvata non viene crittografata. Deselezionare la casella di controllo per connettersi all'origine dati, se sono richiesti un nome utente e una password, la prima volta che vi si accede. Questa casella di controllo non è applicabile ai dati recuperati da un file di testo o una query Web. Tipo di comando Selezionare uno dei tipi di comando seguenti: SQL Tabella Predefinito In caso di connessione a un'origine dati OLAP, viene visualizzato Cubo, ma non è possibile modificarlo. Testo comando Specifica i dati restituiti in base al tipo di comando. Se ad esempio il tipo di comando è Tabella, verrà visualizzato il nome della tabella. Se invece è SQL, verrà visualizzata la query SQL utilizzata per specificare i dati restituiti. Per modificare il testo del comando, fare prima clic sul testo nella casella. Excel Services Fare clic sul pulsante Impostazioni di autenticazione per visualizzare la finestra di dialogo Impostazioni autenticazione Excel Services e scegliere un metodo di autenticazione quando si accede all'origine dati connessa a una cartella di lavoro e visualizzata in Excel Services. Per connettersi all'origine dati, selezionare una delle opzioni seguenti: Autenticazione di Windows Selezionare questa opzione per utilizzare il nome utente e la password di Windows dell'utente corrente. Questo è il metodo più sicuro ma in presenza di molti utenti può influire sulle prestazioni. Single Sign-on Selezionare questa opzione per utilizzare il servizio Single Sign-on e quindi immettere la stringa di identificazione appropriata nella casella di testo ID Single Sign-on. Un amministratore del sito può configurare un sito di SharePoint per l'utilizzo di un database Single Sign-on in cui sia possibile memorizzare un nome utente e una password. Questo metodo può risultare il più efficace quando sono presenti molti utenti. Nessuno Selezionare questa opzione per utilizzare le informazioni salvate nella stringa di connessione per l'autenticazione, ad esempio se è stata selezionata la casella di controllo Salva password. CSIO Società di informatica e organizzazione s.r.l. Pag 12 di 25

13 3 CREAZIONE DEL REPORT 3.1 POPOLAMENTO DELLA TABELLA PIVOT Figura 3.1 Schermata iniziale Selezionando una voce dall Elenco campi tabella pivot all'interno dei riquadri predefiniti, è ora possibile impostare un attributo, una gerarchia, una misura, o un filtro. Figura 3.1 Schermata iniziale CSIO Società di informatica e organizzazione s.r.l. Pag 13 di 25

14 3.1.1 Per eliminare una dimensione/misura Trascinando una voce (attributo, gerarchia, misura, filtro) dai riquadri all' Elenco campi tabella pivot o deselezionandola da quest ultimo è possibile eliminare un asse impostato. Le misure sono contraddistinte dall icona. Figura 3.3 Elenco campi tabella pivot Non è possibile inserire una misura nei campi righe o colonne, allo stesso modo non è possibile inserire una dimensione nel campo Dati Per applicare filtri ai dati Come prima detto in una tabella pivot è possibile inserire un attributo, una gerarchia, una misura, o un filtro. I filtro sono indispensabili per la corretta visualizzazione dei dati nella tabella, anzi ci sono filtri che sono obbligatori come il tempo e la struttura dove essa esiste. Filtri su attributi o gerarchie: per inserire un filtro su un attributo o gerarchia basta, dal riquadro Elenco campi tabella pivot trascinare l elemento all interno del riquadro Filtro Rapporto, sopra alla tabella pivot comparirà l elenco dei filtri applicati a tale tabella, cliccando sulla freccetta accanto al filtro è possibile selezionare uno o più elementi. Filtro su righe o colonne: per inserire un filtro su un attributo o una gerarchia già presente su righe o colonne basta cliccare sulla freccetta accanto alla dicitura Etichette di colonna o Etichette di riga nella tabella pivot, dal menù a tendina selezionare un campo selezionare l attributo su cui filtrare, e fleggare i valori desiderati. CSIO Società di informatica e organizzazione s.r.l. Pag 14 di 25

15 Figura 3.4 Filtro su colonne Filtro su misure: per inserire un filtro su una misura basta cliccare sulla freccetta accanto alla dicitura Etichette di colonna o Etichette di riga nella tabella pivot, selezionare Filtri per valori e scegliere un tipo di filtro, si aprirà una finestra su cui è possibile selezionare la misura da filtrare, il tipo di filtro e il relativo valore. Figura 3.5 Filtro su misure CSIO Società di informatica e organizzazione s.r.l. Pag 15 di 25

16 3.2 MODIFICA E AGGIORNAMENTO La tabella pivot, pur essendo di sola lettura, è uno strumento molto dinamico che può essere continuamente aggiornato. Quando cambiano le informazioni di origine la visualizzazione di una tabella pivot si aggiorna in automatico. È possibile anche fare clic su Aggiorna tutti nella barra Dati. Figura 3.6 Aggiorna tutti 3.3 FORMATTAZIONE GRAFICA DEL REPORT Selezionare tutte le celle del report, in Strumenti tabella pivot alla voce Progettazione è possibile formattare il layout del report. Figura 3.7 Formattazione grafica del report CSIO Società di informatica e organizzazione s.r.l. Pag 16 di 25

17 Alcune opzioni possono essere raggiunte cliccando con il tasto dx del mouse e selezionando Opzioni tabella pivot, come si vede dall immagine seguente: Figura 3.8 Finestra Opzioni tabella pivot Cambiare lo stile del formato del rapporto di tabella pivot È possibile cambiare facilmente lo stile di un rapporto di tabella pivot utilizzando una raccolta di stili. In Office Excel 2007 sono disponibili numerosi stili di tabella predefiniti, noti anche come stili veloci, che possono essere utilizzati per formattare rapidamente un rapporto di tabella pivot. È inoltre possibile aggiungere o rimuovere righe o colonne con sfondo più scuro e più chiaro alternato, evidenziate per agevolare la lettura e l'analisi dei dati. Stili 1. Fare clic sul rapporto di tabella pivot. 2. Nel gruppo Stili veloci tabella pivot della scheda Progettazione eseguire le operazioni seguenti: Fare clic su uno stile visibile e quindi scorrere la raccolta. In alternativa, per visualizzare tutti gli stili disponibili, fare clic sul pulsante Altro nella parte inferiore della barra di scorrimento. Facoltativamente, se dopo avere visualizzato tutti gli stili disponibili si desidera creare uno stile di rapporto di tabella pivot personalizzato, fare clic su Nuovo stile tabella pivot nella parte inferiore della raccolta per visualizzare la finestra di dialogo Nuovo stile tabella pivot. CSIO Società di informatica e organizzazione s.r.l. Pag 17 di 25

18 Ad esempio, scegliendo da Stili veloci si può ottenere il seguente risultato: Figura 3.9 Cambio Stile Righe e colonne alternate 1. Fare clic sul rapporto di tabella pivot. 2. Nel gruppo Opzioni stile tabella pivot della scheda Progettazione eseguire una delle operazioni seguenti: Per alternare righe di colore più chiaro e più scuro, fare clic su Righe alternate evidenziate. Per alternare colonne di colore più chiaro e più scuro, fare clic su Colonne alternate evidenziate. Per includere le intestazioni di riga in tale stile, selezionare la casella di controllo Intestazioni righe. Per includere le intestazioni di colonna in tale stile, selezionare la casella di controllo Intestazioni colonne. CSIO Società di informatica e organizzazione s.r.l. Pag 18 di 25

19 3.4 ORDINAMENTO DATI In un rapporto di tabella pivot selezionare un campo o un'etichetta di colonna o di riga. In un rapporto di grafico pivot fare clic su un campo di colonna o di riga o sul campo nel rapporto di tabella pivot associato. Per ordinare gli elementi di un campo serie, fare clic sull'etichetta di colonna corrispondente. Per ordinare gli elementi di un campo categoria, fare clic sull'etichetta di riga corrispondente. Nel gruppo Ordina della scheda Opzioni eseguire una delle operazioni seguenti: Testo Numeri Per applicare un ordinamento alfanumerico crescente, fare clic su Ordina dalla A alla Z. Per applicare un ordinamento alfanumerico decrescente, fare clic su Ordina dalla Z alla A. Per disporre i dati in ordine alfanumerico crescente, fare clic su Ordina dal più piccolo al più grande. Per disporre i dati in ordine alfanumerico decrescente, fare clic su Ordina dal più grande al più piccolo. Date e ore Per disporre i dati in ordine alfanumerico crescente, fare clic su Ordina dal meno recente al più recente. Per disporre i dati in ordine alfanumerico decrescente, fare clic su Ordina dal più recente al meno recente. Ad esempio: Figura 3.10 Ordinamento CSIO Società di informatica e organizzazione s.r.l. Pag 19 di 25

20 Oppure cliccare Altre opzioni di ordinamento Figura 3.11 Finestra Ordina CSIO Società di informatica e organizzazione s.r.l. Pag 20 di 25

21 3.5 RAGGRUPPAMENTI (Drill-Down) Raggruppare gli elementi numerici 1. Selezionare il campo numerico nel rapporto di tabella pivot da raggruppare. 2. Nel gruppo Raggruppa della scheda Opzioni fare clic su Campo gruppo. 3. Nella casella A partire da immettere il primo elemento da raggruppare. 4. Nella casella Fino a immettere l'ultimo elemento da raggruppare. 5. Nella casella Raggruppa per digitare un numero che rappresenta l'intervallo incluso in ogni gruppo. Raggruppare date o ore 1. Selezionare il campo data o ora nel rapporto di tabella pivot da raggruppare. 2. Nel gruppo Raggruppa della scheda Opzioni fare clic su Campo gruppo. 3. Immettere nella casella A partire da la prima data o ora da raggruppare, quindi immettere nella casella Fino a l'ultima data o ora da raggruppare. 4. Nella casella Raggruppa per selezionare uno o più intervalli di tempo per i gruppi. 5. Per raggruppare gli elementi per settimane, fare clic su Giorni nella casella Raggruppa per, verificare che Giorni sia l'unico periodo selezionato e quindi fare clic su 7 nella casella Numero di giorni. Sarà quindi possibile aggiungere altri periodi, ad esempio Mese, in base ai quali effettuare il raggruppamento. Raggruppare gli elementi selezionati 1. Nel rapporto di tabella pivot selezionare due o più elementi da raggruppare. A tale scopo, fare clic e trascinare la selezione oppure tenere premuto CTRL o MAIUSC mentre si fa clic. 2. Nel gruppo Raggruppa della scheda Opzioni fare clic su Gruppo da selezione Ad esempio: Selezionare un gruppo di record di cui si desidera visualizzare ad esempio un subtotale, cliccarvi sopra con il tasto destro e selezionare dal menù a tendina Raggruppa e mostra dettagli Raggruppa.... Figura Esempio di un Raggruppamento CSIO Società di informatica e organizzazione s.r.l. Pag 21 di 25

22 Si viene così a creare un Gruppo1, mentre tutti gli altri record appaiono sotto la voce Altro. Cliccando due volte sul titolo del gruppo è possibile comprimere i record mostrando solo il subtotale o espanderli. Figura Risultato di un Raggruppamento 3.6 Espandi / Comprimi Se si utilizza il tempo, struttura e in generale qualsiasi gerarchia può essere utile espandere o comprimere vari livelli della gerarchia o addirittura tutti, per questo esiste la voce Espandi/Comprimi che permette di espandere o comprimere fino a qualsiasi livello della gerarchia Figura L opzione Espandi/Comprimi CSIO Società di informatica e organizzazione s.r.l. Pag 22 di 25

23 3.7 GRAFICI Per creare un grafico in Excel, innanzitutto si immettono i dati numerici per il grafico in un foglio di lavoro. Quindi, si tracciano tali dati in un grafico selezionando sulla barra multifunzione Office il tipo di grafico che si desidera utilizzare (scheda Inserisci, gruppo Grafici). Dati del foglio di lavoro Grafico creato dai dati del foglio di lavoro In Excel sono supportati vari tipi di grafico che consentono di visualizzare i dati nei modi più significativi per i destinatari. Quando si crea un grafico o si modifica un grafico esistente, è possibile scegliere tra vari tipi di grafico, ad esempio istogrammi o grafici a torta, e relativi sottotipi, ad esempio istogrammi in pila o grafici a torta 3D. È inoltre possibile creare un grafico a combinazione, utilizzando più di un tipo di grafico. Figura 3.15 Esempio di grafico combinato in cui vengono utilizzati due tipi di grafici, istogramma e grafico a linee. CSIO Società di informatica e organizzazione s.r.l. Pag 23 di 25

24 3.7.1 Creare un grafico Selezionare le celle contenenti i dati che si desidera utilizzare per il grafico Nel gruppo Grafici della scheda Inserisci eseguire una delle operazioni seguenti: Fare clic sul tipo di grafico e quindi sul sottotipo che si desidera utilizzare. Per visualizzare tutti i tipi di grafico disponibili, fare clic su un tipo di grafico e quindi su Tutti i tipi di grafico. Verrà visualizzata la finestra di dialogo Inserisci grafico. Fare clic sulle frecce per scorrere tutti i tipi di grafico disponibili e i sottotipi relativi e quindi fare clic su quello che si desidera utilizzare. Figura 3.16 Tipi di grafici Ad esempio: Figura 3.17 Esempio di creazione di un grafico CSIO Società di informatica e organizzazione s.r.l. Pag 24 di 25

25 3.7.2 Modificare un grafico Dopo aver creato un grafico, è possibile modificarne qualsiasi elemento. Ad esempio, è possibile modificare la visualizzazione degli assi, aggiungere un titolo, spostare o nascondere la legenda oppure visualizzare elementi aggiuntivi del grafico. Per modificare un grafico, è possibile: Modificare la visualizzazione degli assi: è possibile specificare la scala degli assi e regolare l'intervallo di valori o categorie da visualizzare. Per rendere più leggibile il grafico, è inoltre possibile aggiungere segni di graduazione agli assi e specificare l'intervallo desiderato con cui devono essere visualizzati. Aggiungere titoli ed etichette dati a un grafico: per identificare chiaramente le informazioni contenute nel grafico, è possibile aggiungere titoli al grafico e agli assi ed etichette dati. Aggiungere una legenda o una tabella dati: è possibile visualizzare o nascondere una legenda o modificarne la posizione e le voci. In alcuni grafici è inoltre possibile visualizzare una tabella dati con le chiavi della legenda e i valori presentati nel grafico. Applicare opzioni speciali per ogni tipo di grafico: per i diversi tipi di grafici sono disponibili varie opzioni, quali linee speciali (ad esempio, linee di Min-Max e linee di tendenza), barre (ad esempio, barre crescentidecrescenti e barre di errore), indicatori di dati e altro. CSIO Società di informatica e organizzazione s.r.l. Pag 25 di 25

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

2. Salvare il file (cartella di lavoro) con il nome Tabelline 3. Creare le seguenti due tabelle (una tabellina non compilata e una compilata)

2. Salvare il file (cartella di lavoro) con il nome Tabelline 3. Creare le seguenti due tabelle (una tabellina non compilata e una compilata) Tabellina Pitagorica Per costruire il foglio elettronico per la simulazione delle tabelline occorre: 1. Aprire Microsoft Excel 2. Salvare il file (cartella di lavoro) con il nome Tabelline 3. Creare le

Dettagli

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access sergiopinna@tiscali.it Seconda Parte: Ms Access (lezione #2) CONTENUTI LEZIONE Query Ordinamento Avanzato Maschere Report Query (interrogazioni) Gli strumenti

Dettagli

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4. Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa. Anno 2011/2012 Syllabus 5.

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4. Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa. Anno 2011/2012 Syllabus 5. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4 Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa Anno 2011/2012 Syllabus 5.0 Una delle funzioni più importanti di un foglio elettronico

Dettagli

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività Foglio Elettronico Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti Tasto dx 1 clic sul pulsante

Dettagli

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3 Foglio elettronico OpenOffice.org Calc 1.1.3 PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Aprire il programma Menu Avvio applicazioni Office OpenOffice.org Calc. Chiudere il programma Menu File Esci. Pulsanti

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti.

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. 1 POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. Le presentazioni sono composte da varie pagine chiamate diapositive

Dettagli

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Base offre la possibilità di creare database strutturati in termini di oggetti, quali tabelle, formulari, ricerche e rapporti, di visualizzarli e utilizzarli in diverse modalità.

Dettagli

Stampa unione I: utilizzare la stampa unione per spedizioni di massa

Stampa unione I: utilizzare la stampa unione per spedizioni di massa Stampa unione I: utilizzare la stampa unione per spedizioni di massa Funzionamento La stampa unione è costituita da tre elementi diversi. La stampa unione prevede l'utilizzo di tre elementi diversi: Il

Dettagli

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia Panoramica di Access 2010 A B C D E Elementi dell interfaccia A Scheda File (visualizzazione Backstage) Consente l accesso alla nuova visualizzazione backstage di Access 2010, che contiene un menu di comandi

Dettagli

Database Modulo 3 DEFINIRE LE CHIAVI

Database Modulo 3 DEFINIRE LE CHIAVI Database Modulo 3 DEFINIRE LE CHIAVI Nell organizzazione di un archivio informatizzato è indispensabile poter definire univocamente le informazioni in esso inserite. Tale esigenza è abbastanza ovvia se

Dettagli

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4 Foglio Elettronico PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File

Dettagli

Che cos'è un modulo? pulsanti di opzione caselle di controllo caselle di riepilogo

Che cos'è un modulo? pulsanti di opzione caselle di controllo caselle di riepilogo Creazione di moduli Creazione di moduli Che cos'è un modulo? Un elenco di domande accompagnato da aree in cui è possibile scrivere le risposte, selezionare opzioni. Il modulo di un sito Web viene utilizzato

Dettagli

Funzioni per documenti lunghi

Funzioni per documenti lunghi 8 Funzioni per documenti lunghi In questo capitolo: Creare e personalizzare intestazioni e piè di pagina Organizzare le informazioni Riorganizzare un documento Creare un documento master Inserire un frontespizio

Dettagli

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico 1 Finestra principale di Excel 2 Finestra principale di Excel Questi pulsanti servono per ridurre ad icona, ripristinare e chiudere la finestra dell applicazione.

Dettagli

EXCEL PER WINDOWS95. sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area di lavoro, detta foglio di lavoro,

EXCEL PER WINDOWS95. sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area di lavoro, detta foglio di lavoro, EXCEL PER WINDOWS95 1.Introduzione ai fogli elettronici I fogli elettronici sono delle applicazioni che permettono di sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area

Dettagli

bla bla Documents Manuale utente

bla bla Documents Manuale utente bla bla Documents Manuale utente Documents Documents: Manuale utente Data di pubblicazione lunedì, 14. settembre 2015 Version 7.8.0 Diritto d'autore 2006-2013 OPEN-XCHANGE Inc., Questo documento è proprietà

Dettagli

Guida introduttiva. Ottenere assistenza Fare clic sul punto interrogativo per accedere al contenuto della Guida.

Guida introduttiva. Ottenere assistenza Fare clic sul punto interrogativo per accedere al contenuto della Guida. Guida introduttiva Microsoft Access 2013 ha un aspetto diverso dalle versioni precedenti. Per questo abbiamo creato questa guida per facilitare l'apprendimento. Cambiare le dimensioni dello schermo o chiudere

Dettagli

FONDAMENTI DI INFORMATICA. 3 Elaborazione testi

FONDAMENTI DI INFORMATICA. 3 Elaborazione testi FONDAMENTI DI INFORMATICA 3 Elaborazione testi Microsoft office word Concetti generali Operazioni principali Formattazione Oggetti Stampa unione Preparazione della stampa Schermata iniziale di Word Come

Dettagli

Per ulteriori informazioni, vedere l'articolo Nozioni fondamentali della progettazione di database.

Per ulteriori informazioni, vedere l'articolo Nozioni fondamentali della progettazione di database. 1 di 13 22/04/2012 250 Supporto / Access / Guida e procedure di Access 2007 / Tabelle Guida alle relazioni tra tabelle Si applica a: Microsoft Office Access 2007 Uno degli obiettivi di una buona strutturazione

Dettagli

per immagini guida avanzata Organizzazione e controllo dei dati Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1

per immagini guida avanzata Organizzazione e controllo dei dati Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1 Organizzazione e controllo dei dati Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1 Il raggruppamento e la struttura dei dati sono due funzioni di gestione dati di Excel, molto simili tra

Dettagli

8.9 CREARE UNA TABELLA PIVOT

8.9 CREARE UNA TABELLA PIVOT 8.9 CREARE UNA TABELLA PIVOT Utilizziamo la tabella del foglio di Excel Consumo di energia elettrica in Italia del progetto Aggiungere subtotali a una tabella di dati, per creare una Tabella pivot: essa

Dettagli

Guida in linea. lo 1. TIC - Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione - Prof. Franco Tufoni - 1 -

Guida in linea. lo 1. TIC - Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione - Prof. Franco Tufoni - 1 - 1-1 - Introduzione Microsoft Excel 2000 è una applicazione software che può essere usata come: Foglio elettronico. Database. Generatore di grafici. Capittol lo 1 Introduzione e Guida in linea Si può paragonare

Dettagli

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza I grafici in Excel... 1 Creazione di grafici con i dati di un foglio di lavoro... 1 Ricerca del tipo di grafico più adatto... 3 Modifica del grafico...

Dettagli

Il foglio elettronico. Excel 2013 3 PARTE

Il foglio elettronico. Excel 2013 3 PARTE Il foglio elettronico Excel 2013 3 PARTE Versione 15/10/2013 Le tabelle PIVOT Tabelle PIVOT Le tabelle pivot sono tabelle interattive che consentono all'utente di raggruppare e riassumere grandi quantità

Dettagli

Sommario. Prefazione... 15. Parte 1 - Introduzione

Sommario. Prefazione... 15. Parte 1 - Introduzione Sommario Prefazione... 15 Parte 1 - Introduzione 1.1 L interfaccia utente e le operazioni più comuni... 19 La scheda File...24 Ridurre la barra multifunzione...29 Personalizzare la barra multifunzione...29

Dettagli

Layout dell area di lavoro

Layout dell area di lavoro Layout dell area di lavoro In Windows, Dreamweaver fornisce un layout che integra tutti gli elementi in una sola finestra. Nell area di lavoro integrata, tutte le finestre e i pannelli sono integrati in

Dettagli

MODULO 3 Foglio elettronico

MODULO 3 Foglio elettronico MODULO 3 Foglio elettronico I contenuti del modulo: Questo modulo verifica la comprensione da parte del corsista dei concetti fondamentali del foglio elettronico e la sua capacità di applicare praticamente

Dettagli

Prof. Antonio Sestini

Prof. Antonio Sestini Prof. Antonio Sestini 1 - Formattazione Disposizione del testo intorno ad una tabella Selezionare la tabella Dal menù contestuale scegliere il comando «proprietà» Selezionare lo stile di disposizione del

Dettagli

Accesso e-mail tramite Internet

Accesso e-mail tramite Internet IDENTIFICATIVO VERSIONE Ed.01 Rev.B/29-07-2005 ATTENZIONE I documenti sono disponibili in copia magnetica originale sul Server della rete interna. Ogni copia cartacea si ritiene copia non controllata.

Dettagli

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000.

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. ECDL Excel 2000 Obiettivi del corso Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. Progettare un semplice database Avviare

Dettagli

per immagini guida avanzata Uso delle tabelle e dei grafici Pivot Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1

per immagini guida avanzata Uso delle tabelle e dei grafici Pivot Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1 Uso delle tabelle e dei grafici Pivot Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1 Una tabella Pivot usa dati a due dimensioni per creare una tabella a tre dimensioni, cioè una tabella

Dettagli

Introduzione al foglio elettronico

Introduzione al foglio elettronico Introduzione al foglio elettronico 1. Che cos'è un foglio elettronico? Un foglio elettronico è un programma che permette di inserire dei dati, di calcolare automaticamente i risultati, di ricalcolarli

Dettagli

Indice generale. Introduzione. Parte I Panoramica generale. Capitolo 1 L ambiente di lavoro... 3

Indice generale. Introduzione. Parte I Panoramica generale. Capitolo 1 L ambiente di lavoro... 3 Indice generale Introduzione...xv Tra cronaca e storia...xvi Il ruolo di Microsoft...xvii Le versioni di Excel...xviii Convenzioni usate nel libro...xix Parte I Panoramica generale Capitolo 1 L ambiente

Dettagli

Esame di Informatica CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO. Facoltà di Scienze Motorie

Esame di Informatica CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO. Facoltà di Scienze Motorie Facoltà di Scienze Motorie CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO Una tabella che contiene parole e numeri che possono essere elaborati applicando formule matematiche e funzioni statistiche. Esame di Informatica

Dettagli

MODULO 5 BASI DI DATI

MODULO 5 BASI DI DATI MODULO 5 BASI DI DATI A cura degli alunni della VD 2005/06 del Liceo Scientifico G. Salvemini di Sorrento NA Supervisione prof. Ciro Chiaiese SOMMARIO 5.1 USARE L APPLICAZIONE... 3 5.1.1 Concetti fondamentali...

Dettagli

Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale

Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale + Strumenti digitali per la comunicazione A.A 2013/14 Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale Scopo: Scopo di questa esercitazione è la creazione di una base dati relazionale per la gestione

Dettagli

Statistica Sociale Laboratorio 2

Statistica Sociale Laboratorio 2 CORSO DI STATISTICA SOCIALE Statistica Sociale Laboratorio 2 Dott.ssa Agnieszka Stawinoga agnieszka.stawinoga@unina.it Le variabili qualitative ( mutabili ) Le variabili qualitative (mutabili) assumono

Dettagli

Talento LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE LA GUIDA IN LINEA. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE LA GUIDA IN LINEA. In questa lezione imparerete a: Lab 2.1 Guida e assistente LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE In questa lezione imparerete a: Descrivere la Guida in linea e l'assistente Office, Descrivere gli strumenti della Guida in linea di Windows XP,Utilizzare

Dettagli

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE Si tratta di un software appartenente alla categoria dei fogli di calcolo: con essi si intendono veri e propri fogli elettronici, ciascuno dei quali è diviso in righe e colonne,

Dettagli

il foglio elettronico

il foglio elettronico 1 il foglio elettronico ecdl - modulo 4 toniorollo 2013 il modulo richiede 1/2 comprendere il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma di foglio elettronico per produrre dei

Dettagli

Microsoft Access Maschere

Microsoft Access Maschere Microsoft Access Maschere Anno formativo: 2007-2008 Formatore: Ferretto Massimo Mail: Skype to: ferretto.massimo65 Profile msn: massimoferretto@hotmail.com "Un giorno le macchine riusciranno a risolvere

Dettagli

Esercitazione n. 8: Funzionalità base di MS Access

Esercitazione n. 8: Funzionalità base di MS Access + Strumenti digitali per la comunicazione A.A 2013/14 Esercitazione n. 8: Funzionalità base di MS Access Scopo: Familiarizzare con le funzionalità principali del DBMS (Database Management System) Microsoft

Dettagli

CORSO PRATICO WinWord

CORSO PRATICO WinWord CORSO PRATICO WinWord AUTORE: Renato Avato 1. Strumenti Principali di Word Il piano di lavoro di Word comprende: La Barra del Titolo, dove sono posizionate le icone di ridimensionamento: riduci finestra

Dettagli

Capitolo 9. Figura 104. Tabella grafico. Si evidenzia l intera tabella A1-D4 e dal menù Inserisci si seleziona Grafico. Si apre la seguente finestra:

Capitolo 9. Figura 104. Tabella grafico. Si evidenzia l intera tabella A1-D4 e dal menù Inserisci si seleziona Grafico. Si apre la seguente finestra: Capitolo 9 I GRAFICI Si apra il Foglio3 e lo si rinomini Grafici. Si crei la tabella seguente: Figura 104. Tabella grafico Si evidenzia l intera tabella A1-D4 e dal menù Inserisci si seleziona Grafico.

Dettagli

Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Agro-alimentari

Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Agro-alimentari RIFERIMENTI Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Agro-alimentari Esame di Laboratorio di informatica e statistica Parte 3 (versione 1.0) Il riferimento permette di identificare univocamente

Dettagli

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database Basi di dati Introduzione Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database OpenOffice.org (www.openoffice.org) è un potente software opensource che ha, quale scopo primario,

Dettagli

On-line Corsi d Informatica sul Web

On-line Corsi d Informatica sul Web On-line Corsi d Informatica sul Web Corso base di Excel Università degli Studi della Repubblica di San Marino Capitolo 1 ELEMENTI DELLO SCHERMO DI LAVORO Aprire Microsoft Excel facendo clic su Start/Avvio

Dettagli

5.3 TABELLE 5.3.1 RECORD 5.3.1.1 Inserire, eliminare record in una tabella Aggiungere record Eliminare record

5.3 TABELLE 5.3.1 RECORD 5.3.1.1 Inserire, eliminare record in una tabella Aggiungere record Eliminare record 5.3 TABELLE In un sistema di database relazionali le tabelle rappresentano la struttura di partenza, che resta poi fondamentale per tutte le fasi del lavoro di creazione e di gestione del database. 5.3.1

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE APPROFONDIMENTO ICT Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA INDICE SOFTWARE PER

Dettagli

1. I database. La schermata di avvio di Access

1. I database. La schermata di avvio di Access 7 Microsoft Access 1. I database Con il termine database (o base di dati) si intende una raccolta organizzata di dati, strutturati in maniera tale che, effettuandovi operazioni di vario tipo (inserimento

Dettagli

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php MODULO 3 Microsoft Excel TEST ED ESERCIZI SU: http:///ecdl/excel/index.php Foglio Elettronico - SpreadSheet Un foglio elettronico (in inglese spreadsheet) è un programma applicativo usato per memorizzare

Dettagli

Corsi ECDL 2008 2009 Fabio Naponiello

Corsi ECDL 2008 2009 Fabio Naponiello Chi inizia un'attività di ufficio con l ausilio di strumenti informatici, si imbatte subito nei comuni e ricorrenti lavori di videoscrittura. Redigere lettere, comunicati, piccole relazioni ecc, sono tipiche

Dettagli

Per effettuare la stampa di una cartella di lavoro si accede al comando. Stampa dal menu File o si utilizza il pulsante omonimo sulla barra

Per effettuare la stampa di una cartella di lavoro si accede al comando. Stampa dal menu File o si utilizza il pulsante omonimo sulla barra 4.5 Stampa 4.5.1 Stampare semplici fogli elettronici 4.5.1.1 Usare le opzioni di base della stampa Per effettuare la stampa di una cartella di lavoro si accede al comando Stampa dal menu File o si utilizza

Dettagli

Rilevazione e analisi. Qlik Sense 1.0.3 Copyright 1993-2015 QlikTech International AB. Tutti i diritti riservati.

Rilevazione e analisi. Qlik Sense 1.0.3 Copyright 1993-2015 QlikTech International AB. Tutti i diritti riservati. Rilevazione e analisi Qlik Sense 1.0.3 Copyright 1993-2015 QlikTech International AB. Tutti i diritti riservati. Copyright 1993-2015 QlikTech International AB. Tutti i diritti riservati. Qlik, QlikTech,

Dettagli

bla bla Documenti Manuale utente

bla bla Documenti Manuale utente bla bla Documenti Manuale utente Documenti Documenti: Manuale utente Data di pubblicazione mercoledì, 25. febbraio 2015 Version 7.6.2 Diritto d'autore 2006-2013 OPEN-XCHANGE Inc., Questo documento è proprietà

Dettagli

Piano didattico. Disporre il testo in colonne. Modificare l aspetto di un grafico

Piano didattico. Disporre il testo in colonne. Modificare l aspetto di un grafico Piano didattico Word Specialist Creare un documento Iniziare con Word Creare un documento Salvare un file per utilizzarlo in un altro programma Lavorare con un documento esistente Modificare un documento

Dettagli

Sulla barra multifunzione sono disponibili i comandi più utilizzati, per consentire all'utente di averli sempre a portata di mano ed evitare ricerche

Sulla barra multifunzione sono disponibili i comandi più utilizzati, per consentire all'utente di averli sempre a portata di mano ed evitare ricerche Word 2007 nozioni di base Word 2007 barra multifunzione Sulla barra multifunzione sono disponibili i comandi più utilizzati, per consentire all'utente di averli sempre a portata di mano ed evitare ricerche

Dettagli

Tabelle Pivot - DISPENSE

Tabelle Pivot - DISPENSE Tabelle Pivot - DISPENSE Definizione Pivot Table: strumento che permette di riepilogare ed analizzare i dati di una tabella dinamicamente. Sono utilità che consentono di aggregare i dati secondo i criteri

Dettagli

Guida introduttiva. Aprire una finestra di dialogo Facendo clic sull'icona di avvio vengono visualizzate ulteriori opzioni per un gruppo.

Guida introduttiva. Aprire una finestra di dialogo Facendo clic sull'icona di avvio vengono visualizzate ulteriori opzioni per un gruppo. Guida introduttiva L'aspetto di Microsoft Excel 2013 è molto diverso da quello delle versioni precedenti. Grazie a questa guida appositamente creata è possibile ridurre al minimo la curva di apprendimento.

Dettagli

CONTROLLO ORTOGRAFICO E GRAMMATICALE

CONTROLLO ORTOGRAFICO E GRAMMATICALE CONTROLLO ORTOGRAFICO E GRAMMATICALE Quando una parola non è presente nel dizionario di Word, oppure nello scrivere una frase si commettono errori grammaticali, allora si può eseguire una delle seguenti

Dettagli

Microsoft Access 2000

Microsoft Access 2000 Microsoft Access 2000 Corso introduttivo per l ECDL 2004 Pieralberto Boasso Indice Lezione 1: le basi Lezione 2: le tabelle Lezione 3: creazione di tabelle Lezione 4: le query Lezione 5: le maschere Lezione

Dettagli

Stampa Unione per lettere tipo

Stampa Unione per lettere tipo per lettere tipo Con Stampa Unione è possibile creare lettere tipo, etichette per indirizzi, buste, elenchi indirizzi e liste per la distribuzione via posta elettronica e fax in grandi quantitativi. Lo

Dettagli

Esportare dati da Excel

Esportare dati da Excel Esportare dati da Excel Per esportare i fogli di Excel occorre salvarli in altri formati. Si possono poi esportare direttamente i dati da un foglio di Excel in un foglio dati di Access, mentre per altri

Dettagli

Microsoft Excel. Apertura Excel. Corso presso la scuola G. Carducci. E. Tramontana. Avviare tramite

Microsoft Excel. Apertura Excel. Corso presso la scuola G. Carducci. E. Tramontana. Avviare tramite Microsoft Excel Corso presso la scuola G. Carducci E. Tramontana E. Tramontana - Excel - Settembre -2010 1 Apertura Excel Avviare tramite Avvio>Programmi>Microsoft Office>Microsoft Excel Oppure Cliccare

Dettagli

Foglio di calcolo. Numero Valuta Testo Data e Ora Percentuale

Foglio di calcolo. Numero Valuta Testo Data e Ora Percentuale Foglio di calcolo Foglio di calcolo Foglio organizzato in forma matriciale: migliaia di righe e centinaia di colonne In corrispondenza di ciascuna intersezione tra riga e colonna vi è una CELLA Una cella

Dettagli

Fogli elettronici, dati e statistiche con LibreOffice 4.1. materiale didattico sul corso Calc avanzato a cura di Sonia Montegiove.

Fogli elettronici, dati e statistiche con LibreOffice 4.1. materiale didattico sul corso Calc avanzato a cura di Sonia Montegiove. Foto di Federica Testani, Flickr Fogli elettronici, dati e statistiche con LibreOffice 4.1 materiale didattico sul corso Calc avanzato a cura di Sonia Montegiove 1 di 24 Gestire i dati con Calc Strutturare

Dettagli

Foglio elettronico (StarOffice)

Foglio elettronico (StarOffice) Modulo Foglio elettronico (StarOffice) Modulo - Foglio elettronico, richiede che il candidato comprenda il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma corrispondente. Deve comprendere

Dettagli

Analisi dei dati di Navision con Excel

Analisi dei dati di Navision con Excel Analisi dei dati di Navision con Excel Premessa I dati presenti nei sistemi gestionali hanno il limite di fornire una visione monodimensionale degli accadimenti aziendali, essendo memorizzati in tabelle

Dettagli

MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL)

MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL) MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL) 1. Introduzione ai fogli elettronici I fogli elettronici sono delle applicazioni che permettono di sfruttare le potenzialità di calcolo dei Personal computer. Essi

Dettagli

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1 Microsoft Access - Determinare l input appropriato per il database...2 Determinare l output appropriato per il database...2 Creare un database usando l autocomposizione...2 Creare la struttura di una tabella...4

Dettagli

Prof.ssa Paola Vicard

Prof.ssa Paola Vicard DISTRIBUZIONE DI FREQUENZE PER CARATTERI QUALITATIVI Questa nota consiste per la maggior parte nella traduzione (con alcune integrazioni) da Descriptive statistics di J. Shalliker e C. Ricketts, 2000,

Dettagli

Talento LAB 3.1 - PREFERITI & CRONOLOGIA L'ELENCO PREFERITI. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 3.1 - PREFERITI & CRONOLOGIA L'ELENCO PREFERITI. In questa lezione imparerete a: Lab 3.1 Preferiti & Cronologia LAB 3.1 - PREFERITI & CRONOLOGIA In questa lezione imparerete a: Aprire l'elenco Preferiti, Espandere e comprimere le cartelle dell'elenco Preferiti, Aggiungere una pagina

Dettagli

Guida OpenOffice.org Writer

Guida OpenOffice.org Writer Guida OpenOffice.org Writer Le visualizzazioni di Writer Writer permette di visualizzare un documento in diverse maniere tramite: Visualizza->Schermo intero: permette di visualizzare il documento Writer

Dettagli

Il Foglio Elettronico. Microsoft Excel

Il Foglio Elettronico. Microsoft Excel Il Foglio Elettronico 1 Parte I Concetti generali Celle e fogli di lavoro.xls Inserimento dati e tipi di dati Importazione di dati Modifica e formattazione di fogli di lavoro FOGLIO ELETTRONICO. I fogli

Dettagli

Personalizzazione stampe con strumento Fincati

Personalizzazione stampe con strumento Fincati Personalizzazione stampe con strumento Fincati Indice degli argomenti Introduzione 1. Creazione modelli di stampa da strumento Fincati 2. Layout per modelli di stampa automatici 3. Impostazioni di stampa

Dettagli

Istituto Alberghiero De Filippi Laboratorio di informatica Corso ECDL MODULO 6 ECDL. Strumenti di presentazione Microsoft PowerPoint ECDL

Istituto Alberghiero De Filippi Laboratorio di informatica Corso ECDL MODULO 6 ECDL. Strumenti di presentazione Microsoft PowerPoint ECDL Istituto Alberghiero De Filippi Laboratorio di informatica Corso ECDL MODULO 6 ECDL Strumenti di presentazione Microsoft PowerPoint ECDL Gli strumenti di presentazione servono a creare presentazioni informatiche

Dettagli

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 98

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 98 G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 98 3.10 Creare in serie lettere ed etichette La Creazione guidata Stampa unione, presente nel menu Strumenti, consente di creare lettere tipo, etichette per indirizzi, buste...

Dettagli

Barra degli strumenti. Barra della formula. Cella. 1) Per creare una cartella di lavoro

Barra degli strumenti. Barra della formula. Cella. 1) Per creare una cartella di lavoro 1 Lezione 1: Nozioni fondamentali del foglio di lavoro Quando si avvia una sessione di lavoro in Excel, viene automaticamente aperta una cartella di lavoro. In genere la cartella di lavoro predefinita

Dettagli

Corso SSIS. Pasquale LOPS lops@di.uniba.it

Corso SSIS. Pasquale LOPS lops@di.uniba.it Corso SSIS LABORATORI, SEMINARI E LEZIONI DI SISTEMI DI SCRITTURA Classe 75/A - 76/A Pasquale LOPS lops@di.uniba.it venerdì 15 febbraio 2008 Origini di dati Un'origine dati è un file, quale un elenco contatti

Dettagli

CONFIGURAZIONE DELLA CONNESSIONE DI RETE WIRELESS IULM_WEB (XP)

CONFIGURAZIONE DELLA CONNESSIONE DI RETE WIRELESS IULM_WEB (XP) CONFIGURAZIONE DELLA CONNESSIONE DI RETE WIRELESS IULM_WEB (XP) Di seguito le procedure per la configurazione con Windows XP SP2 e Internet Explorer 6. Le schermate potrebbero leggermente differire in

Dettagli

Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office

Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office Guida Pratica Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office Integrare FileMaker Pro con Office pagina 1 Sommario Introduzione... 3 Prima di iniziare... 4 Condivisione di dati tra FileMaker Pro e Microsoft

Dettagli

FlukeView Forms Documenting Software

FlukeView Forms Documenting Software FlukeView Forms Documenting Software N. 5: Uso di FlukeView Forms con il tester per impianti elettrici Fluke 1653 Introduzione Questa procedura mostra come trasferire i dati dal tester 1653 a FlukeView

Dettagli

Versione aggiornata al 11.11.2014

Versione aggiornata al 11.11.2014 Word Processing Versione aggiornata al 11.11.2014 A cura di Massimiliano Del Gaizo Massimiliano Del Gaizo Pagina 1 SCHEDA (RIBBON) HOME 1. I L G R U P P O C A R AT T E R E Word ci offre la possibilità,

Dettagli

Monitor Orientamento. Manuale Utente

Monitor Orientamento. Manuale Utente Monitor Orientamento Manuale Utente 1 Indice 1 Accesso al portale... 3 2 Trattamento dei dati personali... 4 3 Home Page... 5 4 Monitor... 5 4.1 Raggruppamento e ordinamento dati... 6 4.2 Esportazione...

Dettagli

Introduzione all'uso di

Introduzione all'uso di Introduzione all'uso di Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica.

Dettagli

Esercitazione n. 7: Presentazioni

Esercitazione n. 7: Presentazioni + Strumenti digitali per la comunicazione A.A 2013/14 Esercitazione n. 7: Presentazioni Scopo: Creare una presentazione con Microsoft PowerPoint 2010. Scegliere uno sfondo, uno stile per i caratteri, diversi

Dettagli

USO DI EXCEL COME DATABASE

USO DI EXCEL COME DATABASE USO DI EXCEL COME DATABASE Le funzionalità di calcolo intrinseche di un foglio di lavoro ne fanno uno strumento eccellente per registrarvi pochi dati essenziali, elaborarli con formule di vario tipo e

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE 1 MICROSOFT WORD INTRODUZIONE Word è il programma più diffuso per elaborazione di testi, il cui scopo fondamentale è assistere l utente nelle operazioni di digitazione, revisione e formattazione di testi.

Dettagli

[Tutoriale] Realizzare un cruciverba con Excel

[Tutoriale] Realizzare un cruciverba con Excel [Tutoriale] Realizzare un cruciverba con Excel Aperta in Excel una nuova cartella (un nuovo file), salviamo con nome in una precisa nostra cartella. Cominciamo con la Formattazione del foglio di lavoro.

Dettagli

Maschere. Microsoft Access. Maschere. Maschere. Maschere. Aprire una maschere. In visualizzazione foglio dati: Maschere

Maschere. Microsoft Access. Maschere. Maschere. Maschere. Aprire una maschere. In visualizzazione foglio dati: Maschere Microsoft Access In visualizzazione foglio dati: È necessario spostarsi tra i campi come in un foglio di lavoro tipico di un foglio elettronico (Excel ecc.) Le maschere: una finestra progettata e realizzata

Dettagli

Excel Guida introduttiva

Excel Guida introduttiva Excel Guida introduttiva Informativa Questa guida nasce con l intento di spiegare in modo chiaro e preciso come usare il software Microsoft Excel. Questa è una guida completa creata dal sito http://pcalmeglio.altervista.org

Dettagli

5.6.1 REPORT, ESPORTAZIONE DI DATI

5.6.1 REPORT, ESPORTAZIONE DI DATI 5.6 STAMPA In alcune circostanze può essere necessario riprodurre su carta i dati di tabelle o il risultato di ricerche; altre volte, invece, occorre esportare il risultato di una ricerca, o i dati memorizzati

Dettagli

Argomenti Microsoft Word

Argomenti Microsoft Word Argomenti Microsoft Word Primi passi con un elaboratore di testi Aprire un programma d elaborazione testi. Aprire un documento esistente, fare delle modifiche e salvare. Creare un nuovo documento e salvarlo.

Dettagli

Database Modulo 2. Le operazioni di base

Database Modulo 2. Le operazioni di base Database Modulo 2 Le operazioni di base L architettura concettuale dei dati ha lo scopo di astrarre dal mondo reale ciò che in questo è concettuale, cioè statico. 2 In altri termini gli oggetti del mondo

Dettagli

IL SISTEMA OPERATIVO

IL SISTEMA OPERATIVO IL SISTEMA OPERATIVO Windows è il programma che coordina l'utilizzo di tutte le componenti hardware che costituiscono il computer (ad esempio la tastiera e il mouse) e che consente di utilizzare applicazioni

Dettagli

Excel Foglio elettronico: esempio

Excel Foglio elettronico: esempio Excel Sist.Elaborazione Inf. excel 1 Foglio elettronico: esempio Sist.Elaborazione Inf. excel 2 Foglio elettronico o spreadsheet griglia o tabella di celle o caselle in cui è possibile inserire: diversi

Dettagli

Gmail: invio, risposte, allegati e stampa

Gmail: invio, risposte, allegati e stampa Gmail: invio, risposte, allegati e stampa Benvenuto in Gmail. Questo documento offre una rapida panoramica di come Gmail collabora con te per semplificarti la vita. Cominciamo! La tua Posta in arrivo Quando

Dettagli