6 IL SISTEMA DIFENSIVO DELLO SBOCCO DEL CANALE DI BRENTA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "6 IL SISTEMA DIFENSIVO DELLO SBOCCO DEL CANALE DI BRENTA"

Transcript

1 1 6 IL SISTEMA DIFENSIVO DELLO SBOCCO DEL CANALE DI BRENTA Dove la valle percorsa del fiume Brenta sfocia nella pianura si trova un antico sistema di avvistamento e difesa. Queste fortificazioni servivano a controllare il Canale di Brenta sia verso Nord che verso Sud. A guardia del Canale di Brenta e della Pedemontana troviamo : 1 il CASTELLO DI ROMANO 2 il CASTELLO DI ANGARANO 3 la BASTIA DI POVE - SOLAGNA E LA TORRE DI SOLAGNA In epoca eceliniana furono luoghi importanti per il controllo del territorio della Marca e della via verso i territori imperiali di Trento e della Carinzia. Nel castello di Romano nacque Ezzelino III. In epoca medioevale controllava il territorio sulla sinistra Brenta ed era uno dei castelli più importanti degli Ezzelini. Ai piedi del monte Castellaro dove si trova il castello di Angarano è stata scavata la necropoli paleoveneta di Angarano riferibile nella sua fase più antica al XII XI secolo a.c. In epoca medioevale controllava il territorio sulla destra Brenta tra il ponte di Bassano e Marostica; anche questo castello fu sotto il controllo diretto degli Ezzelini. La bastia di Pove - Solagna era collegata con un muro fortificato alla torre di Solagna posta alla base del colle a controllo della strada sulla riva sinistra della Brenta. I ritrovamenti più antichi sono riferibili al III IV secolo d.c.

2 2 IL SISTEMA DIFENSIVO DELLO SBOCCO DEL CANALE DI BRENTA 1 - CASTELLO DI ROMANO 2 - CASTELLO DI ANGARANO (Castellaro) 3 - BASTIA DI POVE-SOLAGNA E TORRE DI SOLAGNA Il viaggiatore che venisse, nel XII-XIII secolo, dalla via di Padova o anche di Castelfranco, avrebbe visto il castello di Romano sulla sommità del colle, al di là del fiume il castello di Angarano, poco più addentro nella vallata della Brenta la Bastia sulla sommità di uno sperone montuoso con un muro di sbarramento lungo il crinale fino ad una robusta torre sulla Brenta; e poi il castello di Bassano e più in la verso occidente quello di Marostica e volgendo lo sguardo ad oriente la Rocca di Asolo ed altre torri e fortificazioni. Di tutto questo è rimasto ancora molto, alcune di queste testimonianze sono ancora in piedi parzialmente o in parte, di altre rimangono consistenti resti archeologici suggestivi e importanti dal punto di vista scientifico e culturale.

3 3 LA TORRE DI EZZELINO A ROMANO. Il castello di Romano è così descritto dal Verci alla fine del 1700: Questo e per natura e per arte era quasi inespugnabile; perchè la collina a levante, a mezzodì e a ponente è molto ripida e malagevole a salirsi, e dalle poche vestigia che appariscono desumesi quanto il castello era da ogni parte ben munito a lunga resistenza. Avea figura quadrangolare con doppio recinto di grosse mura, e l esterno, oltre alcune torricelle, aveva a mezzodì uno sporto ad angolo acuto guernito di un forte baluardo. Tra l uno e l altro recinto v erano le abitazioni per la guernigione. Dentro il secondo cerchio poi sorgeva il palazzo oltre una ragguardevole torre, della quale ancora si veggono le fondamenta. L ingresso era dalla parte di settentrione, dove al presente è la chiesa parrocchiale, munito ancora questo di validi baluardi e di torri; e per avvicinarsi bisognava superare per angustosi viottoli l erta, e la disugualianza d altre più basse colline; il che giovava non poco a render piu` forte il castello. (Verci G.B., Storia degli Ecelini,vol. I, pp. 3-4, nota 3) Attualmente sul colle si trova una torre cilindrica di costruzione ottocentesca. Dell antico castello rimane un lacerto dell antico muro di cinta. La parte settentrionale del colle è occupata del cimitero e da una cappella cimiteriale che è ciò che resta dell antica chiesa parrocchiale. Il colle è famoso per due terzine dantesche: In quella parte della terra prava Italica, che siede intra Rialto, E le fontane di Brenta e di Piava, Si leva un colle, e non surge molt alto. Là onde scese già una facella, che fece alla contrada grande assalto. (Paradiso, IX,25-30). VICENDE COSTRUTTIVE E NOTIZIE STORICO-CRITICHE. Il colle ha il significativo nome di Bastia e qui sorgeva il castello dove il 26 aprile 1194 nacque il celeberrimo Ezzelino detto il Tiranno. Le prime notizie archivistiche del castello risalgono al 29 aprile 1085 in un atto di donazione in favore del monastero di S. Eufemia di Villanova. All interno del castello che risulta assai ampio abbiamo anche una cappella dedicata a S. Maria. Comunque la fondazione del castello è certamente più antica. Dopo la morte di Ezzelino III nel 1259 il castello fu distrutto Nel 1370 Francesco Dolfin, capitano per conto di Venezia, rafforza il colle costruendo una bastia. Dal 1404, anno della dedizione di Bassano e territorio a Venezia, inizia il declino dell importanza militare della Bastia. Agli inizi del secolo XVI la proprietà ecclesiastica si è estesa a tutta l area del colle. L attuale torre risale al 1827 e non è altro che il campanile della vecchia chiesa parrocchiale di S.Maria demolita quasi totalmente nel Poco sotto la torre, su un rudere della cinta del castello,la società Nazionale Dante Alighieri elevò nel 1914 un monumento a Dante con incisi su una lapide i versi sopra riportati. Il colle costituisce quindi una notevole stratificazione di testimonianze archeologiche e storiche rese ancor più suggestive dalle ricerche archeologiche che ne hanno riconfermata e illuminata l importanza.

4 4 Il colle costituisce un importante area storica e archeologica cui si aggiunge il fascino del paesaggio e del luogo. La tutela va estesa anche alle antiche case immediatamente a Nord del cimitero che non sono altro che la vecchia canonica. Bibliografia essenziale. G.Farronato. Il colle Bastia - Il castello di Ezzelino - Il monumento a Dante. Romano d Ezzelino G. Farronato. Colle Bastia - Castello e Capitaniato. Romano d Ezzelino G.B.Verci, Storia degli Ecelini, Bassano G.B. Verci, Storia della Marca Trevigiana e Veronese, Venezia Rosada Guido (a cura), Il Castello da Romano sul Colle Bastia, Canova, Dosson (Treviso) 2000.

5 5

6 6

7 7 CASTELLO DI ANGARANO Angarano, come testimoniato dalla sua necropoli e da ritrovamenti vari, era uno dei luoghi dove si stanziarono popolazioni paleovenete. Divenne poi un fundus romano e in epoca longobarda si ebbe un ulteriore stanziamento di questa popolazione. Nel medioevo vi fu costruito un castello di cui abbiamo testimonianza archivistica per la prima volta nel I Da Romano erano proprietari, in questo luogo, di un cospicuo numero di appezzamenti di terra coltivata di svariatissime dimensioni e sul castellaro possedevano un palazzo e la torre. 2 DESCRIZIONE E VICENDE STORICO-CRITICHE Castellaro e M. Crocetta (m. 292). E questo si può dire, un monte solo, con due cime separate da una valletta; e di esse quella a E. à il primo e quella a O. il secondo di questi nomi. Questo monte sta ad Est di S. Giorgio e a O. della Corte. Dalla casa Brocchi salendo direttamente per il vigneto e per i prati si raggiunge il castellaro in 1/4 d ora, ed in 20 minuti prendendo il sentiero meno ripido che gira il colle a Nord; e dalla Corte (salita preferibile) si sale in 20 minuti nella valletta fra le due cime. La vista dal Castellaro è addirittura stupenda [...] la vista è forse migliore dal M. Crocetta, specie verso la pianura. Su ambidue i monti vi sono ruderi d un castello. In questa superba posizione sorgeva il Castello di Angarano, certo assai antico. Esso fu poi degli Ecellini, che quivi avevano tremende prigioni, simili alle Zilie di Padova ed alla Malta di Cittadella. Caduti gli Ecelini, anche questo castello, come Bassano, venne in potere dei Vicentini, e quindi dei Padovani. Nel 1273 Rodolfo da Vivaro, ghibellino di Vicenza di somma considerazione, avvertito che il guelfo podestà Senesio de Bernardi stava tramando qualche cosa contro di lui, fuggì di notte dalla patria con numeroso seguito, ed occupò per sorpresa questo castello, che allora si teneva per i Padovani, e vi si fece forte. I Padovani soccorsi anche dai vicentini, mandarono milizie contro il Vivaro, il quale dopo essersi difeso a lungo dovette, avendo consumato tutti i viveri, abbandonare di notte di nascosto il castello. (Vedi: Brentari, Storia di Bassano, p. 205). 3 I Padovani nel 1275 ordinarono che nelle due torri del castello di Angarano vi fossero due capitani con otto soldati per torre 4 Questo venne qualche anno dopo in potere dei Vicentini; e nel 1312 fu distrutto dalle fondamenta da Marsilio Polafrisana, podestà a Bassano per i Padovani, allora in guerra con Cane della Scala. 5 La fantasia 1 questa villa pure è una fertilissima e buonissima villa; anticamente aveva il nome di castello e era posseduta dalla nobilissima e antichissima famiglia delli Dasmanini, molto potenti nella città di Padova e di Vicenza, ma Eccelino il crudele che sempre cercava di distrugger il sangue nobile della Marca Trevisana, ma in particolare di quei soggetti che potevano opporsi ragionevolmente alla sua tirannide, mandò con gran parte de suoi sicarii, per non dirli soldati, a prender quel castello e dopo che [ebbe] fatto abbruggiare e spianar molte case e fortezze che v erano, fece ammazzare e rabbiosamente lacerar in molte parti Guglielmo dasmanino allora conte di quel luogo. Del 1260 li vicentini volevano ristaurar quel castello, ma perchè i bassanesi erano contrari, s astenevano di farlo. Matteazzi, Storia manoscritta di Marostica, Vicenza Trascrizione di G. Maccà. 1708(circa) Fasoli G., Dalla preistoria al dominio veneto, in AA.VV., Storia di Bassano, Bassano 1980, p. 22. In primis palacium et Turre Castri de Angarano... : 16 gennaio 1262, Elenco dei beni espropriati agli Ezzelini, Verci G.B., Codice eceliniano, Bassano 1779, pp Brentari O., Guida storico alpina di Bassano Sette Comuni,Canale di Brenta, Marostica, Possagno., Bassano1885, pp Eodem anno Rodulfus de Vivario vincentinus tempore noctis, cum quibusdam suis satellitibus, recuperavit castrum Angarani, quod custodiebatur per commune Padue. Ideoque statim potestas praedictus cum magno evercitu ivit et obsedit Angaranum, et deficientibus sibi victualibus de nocte Rodulfus ipse aufugit, sed XXIIII de suis capti et suspensi fuerunt Liber Regiminum Padue, in R.I.S. t. VIII. par. I, fasc. 4, a cura di Bonardi A., Città di Castello1903. p Brentari O., Storia di Bassano e del suo territorio, Bassano 1884, p Verci G.B., Storia della Marca Trevigiana, Venezia ,doc. 210, tomo III,9 (controllare). La notizia è tratta da: Historiae Cortusiorum lib. I,cap. VIII, - Rer. It. Scrip., XII, 781 E; Mussato A., Historia Augusta,Venezia 1636, lib. VI, rub. 7 ed 8; Verci G.B., Storia della Marca Trevigiana, Venezia ,IV, 39. Vedi anche Brentari O., Storia di Bassano e del suo territorio, Bassano 1884,p.209.

8 8 popolare fabbricò su queste rovine storie spaventose di diavoli, che lì sotto tormentano l anima di Ecelino da Romano, noto nelle tradizioni popolari col nome di re Azzolin o re Zalin. 6 Attualmente sono ancora visibili molti resti anche se occultati dalla vegetazione e dal terriccio. CASTELLARO DI ANGARANO DA PRIVA Brentari O., Guida storico alpina di Bassano Sette Comuni,Canale di Brenta, Marostica, Possagno., Bassano1885, pp

9 9 SUGGERIMENTI OPERATIVI L area è di grande interesse storico e archeologico. Sulla sommità si trova il castello medioevale che fu uno degli apparati militari più importanti a guardia del territorio sulla destra della Brenta e sulla pedemontana verso Marostica. Ai piedi del colle si trova, ancora inesplorato, l insediamento abitativo paleoveneto. Nelle immediate vicinanze è stata scavata la celebre necropoli. Lungo la strada verso Valrovina e San Michele si trova la chiesa longobarda di San Giorgio con i preziossimi affreschi e la necropoli longobarda ancora inesplorata. Per quanto riguarda il castello sarebbe molto importante iniziarne l esplorazione archeologica. Da quanto è dato sapere, questa area è certamente una delle più importanti di tutta la pedemontana e della valle. BIBLIOGRAFIA Brentari O., Storia di Bassano e del suo territorio, Bassano 1884 Brentari O., Ecelino da Romano nella mente del popolo e nella poesia, Cittadella 1994,pp Brentari O., Guida storico alpina di Bassano Sette Comuni,Canale di Brenta, Marostica, Possagno., Bassano1885, pp Canova A., G. Mantese, I castelli medievali del vicentino, Vicenza Chemin A.,Itinerari religiosi e militari attraverso la Brenta,in AA.VV. Giornata del F.A.I., Bassano Chemin A.,in:AA.VV., Studio della Valle del Brenta, The University of Manitoba Departement of Landscape Architecture - Istituto Universitario di Architettura di Venezia Daest-Du-Cdl Ptua, Venezia Chiuppani F., Iscrizioni bassanesi sacre e profane. Biblioteca Civica di Bassano del Grappa, mns1740 (circa) Cortusiorum, Historiae lib. I,cap. VIII, - Rer. It. Scrip., XII, Maccà G., Storia del territorio vicentino, Caldogno 1812, XIX Matteazzi Gio.Paolo, Storia manoscritta di Marostica, Vicenza Trascrizione di G. Maccà. 1708(circa) Muraro G.A., Marostica e la dominazione scaligera nel Veneto, Bassano Mussato A., Historia Augusta,Venezia 1636, Verci G.B., Storia Storia della Marca Trevigiana, Venezia Verci G.B., Storia degli Ecelini, Venezia L appendice costituisce il volume detto Codice diplomatico eceliniano, citato C.E, p. 468 :...in primis palacium et turre castri de Angarano

10 10 BASTIA DI POVE-SOLAGNA E TORRE DI SOLAGNA DESCRIZIONE E VICENDE STORICO-CRITICHE Sulla cima della Bastia (m.350; composta interamente di dolomite) si vedono ancora le fondamenta di antiche fortificazioni, che lasciarono il nome al monte che le portava. Secondo la tradizione, già gli Ecelini che avevano beni e castello anche a Solagna, fabbricarono questa rocca o bastia, come pure la torre ai piedi del monte per chiudere la strada, e la muraglia che univa questi due forti. Come poi ci racconta il Sale, nel 1370 Francesco di Carrara, oltre altri luoghi presso Bassano, ristaurò anche questa rocca, e la muragkia che la univa alla torre di Solagna, e di cui restano ancora le rovine. Nel 1372, scoppiata la guerra tra Venezia e il Carrarese, questi mandò a difendere Solagna e la Bastia Francesco Tealdo, con 50 cavalli e 60 fanti 7 ; ma il capitano veneto Taddeo Giustiniani li 3 Settembre prese la Bastia, donde scese ad occupare ed incendiare Solagna, senza però poterne prendere la torre 8. Il Tealdo venne fatto prigione. Nella pace conchiusa poco dopo, la Bastia e Solagna,restarono in potere dei Veneziani. Nel 1378 scoppiò nuova guerra; ed i veneziani rafforzarono la Bastia, la quale fu però presto presa dal Carrarese e fortemente munita. Dopo di allora non ebbe più importanza. 9 Solagna era pure difesa a S. dalle torri sul Cornon, e da quella di cui si vedono ancora i ruderi nella contrada Torre, a piè del monte; ed un muro univa le torri in alto a questa che sbarrava la strada 10 Nel 1373 anche la Torre a difesa della strada sulla Brenta, in seguito a un trattato, è consegnata a Venezia. 11 Nella carta del territorio bassanese disegnata da F. Chiuppani nella suo Historia Bassanese si trova sinteticamente raffigurata la Bastia sul Cornon, la torre di Solagna e il muro di sbarramento che le univa. 12 Anche il Salomonio dà succinta notizia di questi fatti: SOLAGNA Rocca, da Francesco da Carrara del fornita di buon Presidio con Bassano; mà da Taddeo Giustinian Generale de Veneti, doppo un fiero assalto, conquistata; poscia ricuperata dal Carrara: E doppo pochi giorni un altra volta da Veneti occupata, & distrutta. Finalmente rihavuta, & rifabricata dal Carrara, fu poi del 1374, per patti di pace ceduta à Venetiani.13, La pace del 1373 tra Veneziani e Carraresi fu negoziata da Francesco Petrarca.14 Solagna e la fortezza sul Cornon furono riprese dai padovani il 10 giugno Nel 1401 le fortificazioni di Solagna furono ripristinate da Gian Galeazzo Visconti per sbarrare il passo al re di Germania Roberto del Palatinato e per l ultima volta fornite di guarnigione nel 1404 da Caterina Visconti vedova di Gian Galeazzo16. 7 Gatari A., Istoria padovana - Rer. It. Scrip., XVII, p Andrea de Redusiis de Quero, Chronicon Tarvisinum, Rer. It. Scrip., XIX, p Brentari O., Guida storico alpina di Bassano Sette Comuni,Canale di Brenta, Marostica, Possagno., Bassano1885, pp Brentari O., Storia di Bassano e del suo territorio, Bassano 1884, pp Todesco L., Solagna, Padova 1919, p Brentari O., Guida storico alpina di Bassano Sette Comuni,Canale di Brenta, Marostica, Possagno., Bassano1885, p. 88. Brentari O., Storia di Bassano e del suo territorio, Bassano 1884, pp Cronica dei Gatari, in Muratori,R.I.S., tomo 17,p.104. Todesco L., Solagna, Padova 1919, p.19. Signori F., Storia di Pove e dei povesi, Cittadella 1985, p. 27. Su questa guerra tra Padova e Venezia vedi anche: Brentari O., Storia di Bassano e del suo territorio, Bassano 1884, pp Sambin P., La guerra del tra Venezia e Padova, in Arch. Ven. V, v. XXXVIII-XLI ( ). 12 Chiuppani F., Historia Bassanese, ms. in due volumi, Biblioteca Civica di Bassano del Grappa, foglio di guardia. 13 Salomonio F.G., Agri patavini inscriptiones sacrae et profanae, Patavii1646, n Todesco L., Solagna, Padova 1919, p A. e G. Gattari, Istoria Padovana.., p Todesco L., Solagna, Padova 1919, p. 20.

11 11 Dal 1404, anno della dedizione a Venezia, le fortificazioni vennero ricostruite, ma subito dopo abbandonate e solo saltuariamente in occasioni di emergenza vennero riutilizzate. Il giorno 8 di settembre del 1796 Napoleone Bonaparte, scendendo verso Bassano, mette in fuga il presidio austriaco attestato alla Torre.17 Il toponimo Torre appare per la prima volta nel 1317 e nel 1333 in due documenti riguardanti le investiture del feudo vescovile di Solagna18 REPERTI ARCHEOLOGICI TORRE DI SOLAGNA. Resti della torre e del muro di sbarramento; esistono ancore le antiche gallerie scavate nella roccia (da non confondersi con quelle della guerra ). Nei pressi dei ruderi dell antica struttura difensiva medievale che dà il nome alla frazione, durante lavori agricoli e, soprattutto, nel corso della costruzione della linea ferroviaria della Valsugana, si rinvennero tombe romane a inumazione, databili, sulla base dei ritrovamenti monetali ad esse riferibili, ai sec. III e IV d. C Todesco L., Solagna, Padova 1919, p Archivio Capitolare di Padova, Inv. Feud., 5 maggio 1333; si tratta di vari beni, tra cui un appezzamento di terra alberata e arativa dalla misura di tre campi in contrata de la turre. Signori F.,Storia di Solagna e del suo territorio, le origini, Cittadella 1995, p Gerola 1907, p. 10. ASA Saccocci A., Monete provenienti da scavo nel Museo Civico di Bassano del Grappa, in Archeologia Veneta, VII 1984, pp ; p. 149, nr. 13.

12 12 SUGGERIMENTI OPERATIVI * La Bastia è una delle più importanti opere di fortificazione del territorio. I ruderi dell antico apparato di difesa, mascherati dalla vegetazione, sono notevoli. Emerge ancora un apparato in muratura (forse un muro di scarpa) lungo decine di metri e le fondamenta di più ambienti di quello che era il torrione della bastia. Un muro di sbarramento, di cui restano tracce anche significative la congiungeva con la Torre sulla riva della Brenta. * E necessario intraprendere al più presto una adeguata campagna archeologica preceduta da un accurato rilievo topografico. Nel frattempo l area deve essere salvaguardata da ricognizioni e scavi abusivi, vista la fragilità di ciò che rimane. Anche qui devono essere messi in atto i necessari vincoli di tutela. fortificazione, comunque già protetta da un vecchio vincolo della Soprintendenza ai Monumenti. E necessario porre attenzione in qualsiasi lavoro di ripristino nel nucleo urbano ed evitare che i restauri a fini abitativi divengano ristrutturazioni. Alla TORRE dovrebbero emergere: 1 resti delle antiche muraglie inglobati nelle case di abitazione 2 - strutture sotterranee 3 - lacerti di pitture murali, decorazioni e graffiti 4 a livello del suolo ogni scavo per impianti o fognature può intaccare lo strato archeologico * La valorizzazione turistica è di una notevole potenzialità. * Bastia e Torre è uno dei luoghi cui deve essere assegnata una particolare priorità. * Per la Torre è necessaria una salvaguardia immediata dell area circostante i resti del torrione e del muro di sbarramento Resti della torre di Solagna.

13 13 Torre di Solagna. Installazioni difensive sulla costa del monte Bastia

14 14

15 15 BIBLIOGRAFIA Archivio Soprintendenza Archeologica (Padova) 1908 Brentari O., Guida storico alpina di Bassano Sette Comuni,Canale di Brenta, Marostica, Possagno., Bassano1885, pp Brentari O., Storia di Bassano e del suo territorio, Bassano 1884, pp Brentari O., Ecelino da Romano nella mente del popolo e nella poesia, Cittadella 1994, pp CARTA ARCHEOLOGICA DEL VENETO, Vol. I, a cura della Regione Veneto, Modena 1988; Chemin A.,Itinerari religiosi e militari attraverso la Brenta,in AA.VV. Giornata del F.A.I., Bassano Chemin A.,in:AA.VV., Studio della Valle del Brenta, The University of Manitoba Departement of Landscape Architecture - Istituto Universitario di Architettura di Venezia Daest-Du-Cdl Ptua, Venezia Chiuppani F., Historia Bassanese, ms. in due volumi, Biblioteca Civica di Bassano del Grappa, foglio di guardia. Chiuppani F., Iscrizioni bassanesi sacre e profane. Biblioteca Civica di Bassano del Grappa, mns1740 (circa). Farronato G., Romano D Ezzelino, Colle Bastia Castello e Capitaniato, Cassola 1984, pp Fasoli G., in AA.VV., Storia di Bassano, Bassano 1980, p. 43. Gatari Cronica dei, in Muratori,R.I.S., tomo 17, p.104. Gerola. G., Ritrovamenti archeologici nel territorio di Bassano, Bollettino del Museo Civico di Bassano, III/1pp.39-48; IV/ pp. 1-14, Bassano Estratto : Bassano Signori F., Storia di Solagna e del suo territorio, le origini, Cittadella 1995 pp ,70.Torre p.103 e foto n.2 p..3. Saccocci A., Monete provenienti da scavo nel Museo Civico di Bassano del Grappa, in Archeologia Veneta, VII 1984, pp ; p. 149, nr. 13. Sambin P., La guerra del tra Venezia e Padova, in Arch. Ven. V, v. XXXVIII-XLI ( ). Salomonio F.G., Agri patavini inscriptiones sacrae et profanae, Patavii1646, n. 56. Archivio Capitolare di Padova, Inv. Feud., 5 maggio 1333; si tratta di vari beni, tra cui un appezzamento di terra alberata e arativa dalla misura di tre campi in contrata de la turre. Todesco L., Solagna, Padova 1919, p. 20.

USO ATTUALE. Museo, ingresso al parco delle Grotte, punto di ristoro con servizio di bar, sala per conferenze o esposizioni.

USO ATTUALE. Museo, ingresso al parco delle Grotte, punto di ristoro con servizio di bar, sala per conferenze o esposizioni. 2.3 Comune di Valstagna, Oliero, Grotte di Oliero. Cartiera Parolini e area degli antichi opifici. LUOGO. Comune di Valstagna, Grotte di Oliero. OGGETTO. Cartiera Parolini. CATASTO. CRONOLOGIA. Fine XVII

Dettagli

San Pietro di Feletto e i suoi dintorni. Arte e Cultura

San Pietro di Feletto e i suoi dintorni. Arte e Cultura San Pietro di Feletto e i suoi dintorni Arte e Cultura Millenaria Pieve di San Pietro La Pieve di San Pietro, eretta intorno all anno Mille, è uno scrigno d arte e di storia. L ampio porticato ed il campanile

Dettagli

IL CASTELLO DI NEBULANO IL PARCO ECO-ARCHEOLOGICO DELL ANTICA CITTA DI PICENTIA

IL CASTELLO DI NEBULANO IL PARCO ECO-ARCHEOLOGICO DELL ANTICA CITTA DI PICENTIA IL CASTELLO DI NEBULANO Sorge a 563 metri sul colle omonimo che domina Montecorvino ad occidente ed il nome deriva probabilmente dalla frazione Nuvola posta ai suoi piedi. I ruderi che si vedono oggi sono

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

IL CANALE BISATTO (Roberto)

IL CANALE BISATTO (Roberto) IL CANALE BISATTO (Roberto) LA STORIA Fu scavato dal 1143 al 1188 dai vicentini, in guerra con Padova, per privare la città dell acqua del fiume Bacchiglione, indispensabile per la navigazione esterna

Dettagli

Le Frazioni di Todi: Ponterio

Le Frazioni di Todi: Ponterio Le Frazioni di Todi: Ponterio La località era chiamata Villa del Ponte di Rivo per la presenza di un ponte che in questo punto attraversa il torrente Rio e di cui si hanno notizie già dal 1341. La vicinanza

Dettagli

ORA 2010 IL MANUFATTO RISULTA ABBATTUTO AD ECCEZIONE DELLA PALAZZINA DEGLI UFFICI

ORA 2010 IL MANUFATTO RISULTA ABBATTUTO AD ECCEZIONE DELLA PALAZZINA DEGLI UFFICI 1 1.1 Comune di Cismon, Cismon. Fabbrica ex Lancia. (ora in parte adibita a fungaia) ORA 2010 IL MANUFATTO RISULTA ABBATTUTO AD ECCEZIONE DELLA PALAZZINA DEGLI UFFICI LUOGO. Cismon, OGGETTO. Fabbrica ex

Dettagli

Tre casi per l elaborazione di una metodologia: strategie progettuali

Tre casi per l elaborazione di una metodologia: strategie progettuali 9. Scheda Cavriana 125-137.qxp:00+01-ok+okGM 28-11-2011 0:18 Pagina 125 Parte seconda Tre casi per l elaborazione di una metodologia: strategie progettuali 9. Scheda Cavriana 125-137.qxp:00+01-ok+okGM

Dettagli

Classe 2 N Ha adottato il Colombario Costantiniano Con il progetto: Adotta un monumento I professori: Susanna Arganelli Alessandra Primicieli Michele

Classe 2 N Ha adottato il Colombario Costantiniano Con il progetto: Adotta un monumento I professori: Susanna Arganelli Alessandra Primicieli Michele Classe 2 N Ha adottato il Colombario Costantiniano Con il progetto: Adotta un monumento I professori: Susanna Arganelli Alessandra Primicieli Michele Marinaccio Il Colombario Costantiniano è situato nel

Dettagli

Passeggiandoinbicicletta.it

Passeggiandoinbicicletta.it In bicicletta alla ricerca dei castelli delle colline Trevigiane tra Coneglianoe Vittorio Veneto Da vedere: SUSEGANA Alcuni ritrovamenti confermerebbero il fatto che i primi insediamenti in zona risalgono

Dettagli

INDAGINE ARCHEOLOGICA IN LOCALITA PODERE FONTE RINALDI PECCIOLI (PI)

INDAGINE ARCHEOLOGICA IN LOCALITA PODERE FONTE RINALDI PECCIOLI (PI) INDAGINE ARCHEOLOGICA IN LOCALITA PODERE FONTE RINALDI PECCIOLI (PI) Nei primi mesi del 2004 la sezione pecciolese del Gruppo Archeologico Tectiana, fino a qual momento presente come realtà locale ma ancora

Dettagli

La posizione dei nostri monumenti

La posizione dei nostri monumenti Foro romano Autori: Luca Gray Beltrano, Irene Bielli, Luca Borgia, Alessandra Caldani e Martina Capitani Anno: 2013, classe: 1 N Professoressa: Francesca Giani La posizione dei nostri monumenti Tempio

Dettagli

Repertorio dei beni storico ambientali 1

Repertorio dei beni storico ambientali 1 Repertorio dei beni storico ambientali 1 Indice Casate... 3 Oberga... 4 Pagliarolo... 5 Fontanelle... 6 Travaglino... 7 Oratorio di San Rocco... 8 Calvignano... 9 Castello... 10 Valle Cevino... 11 Repertorio

Dettagli

Conservazione e valorizzazione dei monumenti allo stato di rudere della Costiera amalfitana I

Conservazione e valorizzazione dei monumenti allo stato di rudere della Costiera amalfitana I Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale «L. Vanvitelli» Corso di Caratteri costruttivi dell edilizia storica A.A. 2012/2013 Prof. arch. Francesco Miraglia

Dettagli

22 agosto 2009. Mirabella Eclano. Archeotour. La vita quotidiana. Un giorno ad Aeclanum.

22 agosto 2009. Mirabella Eclano. Archeotour. La vita quotidiana. Un giorno ad Aeclanum. 22 agosto 2009 Mirabella Eclano La vita quotidiana. Un giorno ad Aeclanum. La visita propone l incontro con la storia avvicinandosi al quotidiano, scoprendo come si viveva. Il percorso muove dalla visita

Dettagli

OSTIA ANTICA DAL CASTRUM ALLA CITTA IMPERIALE. Un viaggio nel tempo tra Storia e curiosità.

OSTIA ANTICA DAL CASTRUM ALLA CITTA IMPERIALE. Un viaggio nel tempo tra Storia e curiosità. OSTIA ANTICA DAL CASTRUM ALLA CITTA IMPERIALE Un viaggio nel tempo tra Storia e curiosità. Prof.sse Cinque Caterina, Martani Rita, Rossi Francesca V., Sabatini Francesca, Tarsi Stefania Ficana e il re

Dettagli

Repertorio Cartografico REGIONE CALABRIA

Repertorio Cartografico REGIONE CALABRIA Repertorio Cartografico REGIONE CALABRIA Geografia regionale La Calabria è una regione meridionale di oltre 2.000.000 di abitanti, con capoluogo Reggio Calabria. Costituisce la punta dello stivale italiano,

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo storico 1.1 Analisi degli insediamenti e degli edifici accertati o sparsi di interesse storico

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo storico 1.1 Analisi degli insediamenti e degli edifici accertati o sparsi di interesse storico COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo storico 1.1 Analisi degli insediamenti e degli edifici accertati o sparsi di interesse storico SEZIONE 1 - LOCALIZZAZIONE SCHEDA DI INDAGINE N. 3 Frazione

Dettagli

CARMIGNAN CON SPESSA CAMAZZOLE E OSPITAL DI BRENTA

CARMIGNAN CON SPESSA CAMAZZOLE E OSPITAL DI BRENTA Per l intera opera vedere la home page del sito di Alberto Golin CARMIGNAN CON SPESSA CAMAZZOLE E OSPITAL DI BRENTA Particolare del portale del Palazzo Municipale di Carmignano di Brenta Villa Veneta del

Dettagli

torri, castelli, borghi murati del nostro territorio

torri, castelli, borghi murati del nostro territorio a cura di Simonetta Carizzoni in collaborazione con Archivio Comunale Memoria Locale per ics A. Volta, obiettivo curriculum locale torri, castelli, borghi murati del nostro territorio 1. Il CASTELLO DI

Dettagli

TORRE CELERI TORRE MAGNONI TORRE FEDERICI

TORRE CELERI TORRE MAGNONI TORRE FEDERICI Il paese di Malonno si trova a cavallo della media e alta Valle Camonica, dista 92 Km da Brescia e sorge a596 m. s.l.m. Le popolazione, che consiste in 3350 abitanti è dislocata, oltre che nel capoluogo,

Dettagli

Struttura del castello I fossati

Struttura del castello I fossati P robabilmente il castello ebbe origine come ampliamento delle torri che erano costruzioni molto massicce, isolate e situate di solito in posti strategici. I castelli erano circondati da possenti mura

Dettagli

Dai comuni alle signorie Dalle signorie ai principati

Dai comuni alle signorie Dalle signorie ai principati Dai comuni alle signorie Dalle signorie ai principati 1000-1454 ITC Custodi, gennaio 2012 1 La nascita dei comuni Le città dell Europa centrale, che erano sottoposte a un signore, a un conte o a un vescovo,

Dettagli

INDICE. San Maurizio... p. 2. Costi attività didattiche...p. 5. Dove sono i musei e i siti p. 5. Il Museo per gli Insegnanti...p.

INDICE. San Maurizio... p. 2. Costi attività didattiche...p. 5. Dove sono i musei e i siti p. 5. Il Museo per gli Insegnanti...p. INDICE San Maurizio....... p. 2 Costi attività didattiche........p. 5 Dove sono i musei e i siti p. 5 Il Museo per gli Insegnanti....p. 6 Informazioni e Prenotazioni..... p. 7 Pubblicazioni...... p. 8

Dettagli

REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA Repertorio Cartografico REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA Geografia regionale Il Friuli Venezia Giulia è una regione autonoma a statuto speciale con circa 1,2 milioni di abitanti, formata dal Friuli (che costituisce

Dettagli

Montemagno: cenni storici

Montemagno: cenni storici Montemagno: cenni storici Il paese di Montemagno ha molto probabilmente origini romane piuché si conoscce l esistenza di un villaggio, Manius, presente su questo territorio. Le prime testimonianze scritte

Dettagli

ALLEGATO FOTOGRAFICO DEI BENI CULTURALI

ALLEGATO FOTOGRAFICO DEI BENI CULTURALI - APPROVATO - Progettista: Commissario ad Acta Segretario Comunale: Adottato dal C.C. con delibera n 01 del 29.01.2015 Provvedimento di compatibilità con il PTCP n 20656 del 14.05.2015 Approvato dal Commissario

Dettagli

Passeggiandoinbicicletta.it

Passeggiandoinbicicletta.it Passeggiandoinbicicletta.it Il Garda, le Colline Moreniche e i Castelli dell'alto Mantovano e ritorno sulla ciclabile del Mincio: 70 km ca Circuito ad anello con partenza da Peschiera del Garda e Sirmione

Dettagli

Il cimitero di Voghera Antonio Monestiroli, Tommaso M onestiroli

Il cimitero di Voghera Antonio Monestiroli, Tommaso M onestiroli Il cimitero di Voghera Antonio Monestiroli, Tommaso M onestiroli I progetti che oggi vi illustrerò (il V ampliamento del cimitero di Voghera e il concorso per l ampliamento del cimitero sull isola di San

Dettagli

LA FACCIATA DELLA CATTEDRALE DI ANDRIA.

LA FACCIATA DELLA CATTEDRALE DI ANDRIA. Vincenzo Zito LA FACCIATA DELLA CATTEDRALE DI ANDRIA. Appunti storici di resistenza Fascicolo 1 Novembre 2014 Il presente opuscolo raccoglie una serie di appunti sul tema pubblicati sul sito Facebook Andria

Dettagli

ALLEGATO 3. Elemento architettonico: la prospettiva dal Battistero alla Cattedrale nel suo intrecciarsi di linee e percorsi.

ALLEGATO 3. Elemento architettonico: la prospettiva dal Battistero alla Cattedrale nel suo intrecciarsi di linee e percorsi. Elemento architettonico: la prospettiva dal Battistero alla Cattedrale nel suo intrecciarsi di linee e percorsi. 1 2 3 La Cattedrale di Padova La Cattedrale rappresenta il cuore e l espressione più viva

Dettagli

LA FORTEZZA DI CONFINE ALTFINSTERMÜNZ di Hans Thöni

LA FORTEZZA DI CONFINE ALTFINSTERMÜNZ di Hans Thöni LA FORTEZZA DI CONFINE ALTFINSTERMÜNZ di Hans Thöni La fortezza di confine Altfinstermünz si trova in una gola del fiume Inn, sotto la strada di Resia, presso la localitá di Hochfinstermünz. In questo

Dettagli

Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa Provincia di Pisa Comune di Vicopisano

Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa Provincia di Pisa Comune di Vicopisano Allegato A Piano di attività per la conservazione e valorizzazione di un sistema integrato di beni culturali come fattore di formazione culturale e promozione economico-turistica del territorio Premesso

Dettagli

Progetto per il recupero e la valorizzazione del teatro romano di Brixia

Progetto per il recupero e la valorizzazione del teatro romano di Brixia COMUNE DI BRESCIA Settore manutenzione edifici pubblici Servizio edilizia monumentale Progetto per il recupero e la valorizzazione del teatro romano di Brixia anno 2014 Il progetto che si presenta in questa

Dettagli

PERCORSO DANTESCO A VERONA

PERCORSO DANTESCO A VERONA PERCORSO DANTESCO A VERONA In giro per Verona sulle orme di Dante SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CAVALCHINI - MORO PIAZZA BRA Al tempo di Dante non esistevano i palazzi che vediamo ora, c'erano solo

Dettagli

Cercando i riusi 01. www.archeologiametodologie.com. Nelle immagini seguenti, gli esempi trovati dagli studenti del corso 2009-2010:

Cercando i riusi 01. www.archeologiametodologie.com. Nelle immagini seguenti, gli esempi trovati dagli studenti del corso 2009-2010: Cercando i riusi 01 Nelle immagini seguenti, gli esempi trovati dagli studenti del corso 2009-2010: 2010: Nicoletta Balistreri SAN SALVATORE A SIRMIONE (BS) UN CIPPO REIMPIEGATO COME BLOCCO NELLA FONDAZIONE

Dettagli

FERRARA. Città d arte e della bicicletta. Hotel da Pippi www.hoteldapippi.com

FERRARA. Città d arte e della bicicletta. Hotel da Pippi www.hoteldapippi.com FERRARA Città d arte e della bicicletta. BATTAGLIE STORICHE Ferrara, per la sua posizione strategica è stata coinvolta in molte battaglie, famosa rimane la guerra di Ferrara ( del 1308 ) tra la repubblica

Dettagli

Concorso di idee per la Copertura dell Auditorium dell imperatore Adriano in piazza Madonna di Loreto (ROMA) Relazione Storica

Concorso di idee per la Copertura dell Auditorium dell imperatore Adriano in piazza Madonna di Loreto (ROMA) Relazione Storica Concorso di idee per la Copertura dell Auditorium dell imperatore Adriano in piazza Madonna di Loreto (ROMA) Relazione Storica La campagna archeologica preventiva per la realizzazione delle opere di risalita

Dettagli

Alla scoperta del. Museo Archeologico e della Città

Alla scoperta del. Museo Archeologico e della Città Museo Archeologico e della Città Alla scoperta del Una parte del complesso del Priamàr rimane spesso nascosta al visitatore: si tratta di un insieme di gallerie, cunicoli e sale sotterranee, che solo in

Dettagli

IL MUSEO AQUARIA SI PRESENTA

IL MUSEO AQUARIA SI PRESENTA IL MUSEO AQUARIA SI PRESENTA Il Museo Archeologico Aquaria è molto giovane ed è nato per l intraprendenza di un gruppo di appassionati di archeologia di Gallignano, piccola frazione di Soncino. Anche i

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

P:S. Questa piccola guida è pensata per i ragazzi che potranno così accompagnare i propri genitori alla scoperta di Saccolongo.

P:S. Questa piccola guida è pensata per i ragazzi che potranno così accompagnare i propri genitori alla scoperta di Saccolongo. Per conoscere un po della storia di Saccolongo, ma anche godere di bei paesaggi, tenersi in forma e divertirsi, si può fare una bella passeggiata sull argine del Bacchiglione. Noi ne avremmo una interessante

Dettagli

Le aree europee orientali nel Tre-Quattrocento1

Le aree europee orientali nel Tre-Quattrocento1 Vittorio Franchetti Pardo Le aree europee orientali nel Tre-Quattrocento Illustrazioni Uno dei castelli che marca la presenza dell Ordine Teutonico nei territori russi (da V. Kostosin, Architettura russa

Dettagli

Storia della Catalogazione in Italia. Prof. Francesco Morante

Storia della Catalogazione in Italia. Prof. Francesco Morante Storia della Catalogazione in Italia Prof. Francesco Morante Origini della catalogazione Le prime disposizioni legislative legate alla catalogazione dei beni culturali sorgono per la necessità di limitare

Dettagli

Verona nasce sulle rive dell Adige. Prima dei romani era adagiata sotto Colle San Pietro, poi nell ansa del fiume.

Verona nasce sulle rive dell Adige. Prima dei romani era adagiata sotto Colle San Pietro, poi nell ansa del fiume. LA CITTA COME LUOGO DI VITA. Anticamente le città sorgevano dove la natura permetteva la vita: presenza di acqua; terreni fertili; zone riparate. Poi divennero città dei luoghi scelti come snodi commerciali;

Dettagli

ITINERARIO 1. Sito UNESCO Orto Botanico dell Università di Padova ; Centro storico di Padova; Anello fluviale di Padova e Mura storiche.

ITINERARIO 1. Sito UNESCO Orto Botanico dell Università di Padova ; Centro storico di Padova; Anello fluviale di Padova e Mura storiche. ITINERARIO 1. Sito UNESCO Orto Botanico dell Università di Padova ; Centro storico di Padova; Anello fluviale di Padova e Mura storiche. Elaborazione su immagine tratta dal sito www.padovanavigazione.it

Dettagli

Percorso della guerra

Percorso della guerra Percorso della guerra Il percorso si snoda attraverso i territori dei cinque comuni ripercorrendo i principali eventi bellici che li hanno interessati. E un percorso adatto ad essere esplorato in più giorni,

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

VI MEMORIAL MARINO SIMIC (Gorizia Bled) 6-7 settembre 2014. Tappe del raduno: SABATO 06 SETTEMBRE. - Ospedale segreto partigiano Franja (Cerkno)

VI MEMORIAL MARINO SIMIC (Gorizia Bled) 6-7 settembre 2014. Tappe del raduno: SABATO 06 SETTEMBRE. - Ospedale segreto partigiano Franja (Cerkno) VI MEMORIAL MARINO SIMIC (Gorizia Bled) 6-7 settembre 2014 Tappe del raduno: SABATO 06 SETTEMBRE - Ospedale segreto partigiano Franja (Cerkno) La seconda guerra mondiale fu una delle prove più dure per

Dettagli

BODRUM e EFESO. foto di Paola Battisti. di Patrizia Civeli

BODRUM e EFESO. foto di Paola Battisti. di Patrizia Civeli BODRUM e EFESO foto di Paola Battisti 18 di Patrizia Civeli mente aperta, un inalterabile serenità di spirito. Proprio come Erodoto, il primo vero reporter della storia, il primo che per scrivere le sue

Dettagli

RITROVAMENTI ARCHEOLOGICI DI EPOCA PROTOSTORICA,

RITROVAMENTI ARCHEOLOGICI DI EPOCA PROTOSTORICA, SILVANO PIROTTA RITROVAMENTI ARCHEOLOGICI DI EPOCA PROTOSTORICA, ROMANA E LONGOBARDA LUNGO I CANTIERI AUTOSTRADALI E DELL ALTA VELOCITÀ 2012 I RITROVAMENTI ARCHEOLOGICI NEL TERRITORIO DELLA MARTESANA I

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

Dopo Zancle fu la volta di Naxos (735 a. C.), per lungo tempo considerata la prima colonia greca

Dopo Zancle fu la volta di Naxos (735 a. C.), per lungo tempo considerata la prima colonia greca Itinerario della Sicilia Greca La Sicilia è culla di un antica storia che affonda le sue radici nei lontanissimi secoli Ante Christum, quando a dominare erano i greci, diffusori di una cultura fatta di

Dettagli

Che arriva a Venezia in macchina deve cercare un parcheggio in Piazzale Roma e poi andare in città con il vaporetto o a piedi.

Che arriva a Venezia in macchina deve cercare un parcheggio in Piazzale Roma e poi andare in città con il vaporetto o a piedi. 1.Introduzione Venezia nasce nel 452 e poco dopo la fondazione della città i commercianti veneziani cominciano a portare dall Oriente prodotti che gli Europei non conoscono: le spezie, il cotone, i profumi

Dettagli

CONCORSO DI IDEE PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLA PIAZZA FERDINANDO DI SAVOIA

CONCORSO DI IDEE PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLA PIAZZA FERDINANDO DI SAVOIA COMUNE DI PESCHIERA DEL GARDA Città Turistica e d Arte c.a.p. 37019 - P.le Betteloni 3 - tel. 0456400600 fax 0457552901 Sito internet www.comune.peschieradelgarda.vr.it AREA TECNICA SETTORE LL.PP. CONCORSO

Dettagli

I GIORNO: Ore 14.30 Arrivo e sistemazione presso la struttura alberghiera Hotel****Casarossa

I GIORNO: Ore 14.30 Arrivo e sistemazione presso la struttura alberghiera Hotel****Casarossa Fondata da coloni Greci provenienti dalla regione dell Acaia alla fine dell VIII secolo a.c., Crotone fu una delle più importanti città della Magna Grecia. Situata sul versante est della Calabria, più

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA N. 3436 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori BALBONI, SPECCHIA, ZAPPACOSTA, MULAS, BATTAGLIA Antonio, TOFANI e MORSELLI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 19 MAGGIO

Dettagli

Turismo Adulti. l incanto degli antichi Borghi

Turismo Adulti. l incanto degli antichi Borghi Turismo Adulti l incanto degli antichi Borghi Massa Marittima Città d arte adagiata tra le Colline Metallifere, antico feudo vescovile, ricca di bellezze storiche ed architettoniche che narrano un illustre

Dettagli

Cinque occasioni da non perdere. Nazionale.

Cinque occasioni da non perdere. Nazionale. Cinque occasioni da non perdere 1 Il Museo 2 I Templi 3 L anfiteatro. Nazionale. Paestum Una città antica. 4 Il Comune di 5 Il Parco Nazionale del Cilento e Valle di Capaccio, una meraviglia ed una scoperta

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

Scheda N. 347. museo DEFINIZIONE : Deposito Museale. Comune Oppeano Frazione Localita Via Roma 13

Scheda N. 347. museo DEFINIZIONE : Deposito Museale. Comune Oppeano Frazione Localita Via Roma 13 Scheda N. 347 Deposito Museale archeologico Destinazione Attuale : Deposito Museale di Oppeano Comune Oppeano Localita Via Roma 13 Datazione Unico ambiente ubicato all'interno della Biblioteca comunale

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE. Disegno e Storia dell Arte_PATRIMONIO CULTURALE

IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE. Disegno e Storia dell Arte_PATRIMONIO CULTURALE IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE IL PATRIMONIO CULTURALE di solito indica quell insieme di cose, mobili ed immobili, dette più precisamente beni, che per il loro interesse pubblico e il valore storico,

Dettagli

VILLA MEMO GIORDANI VALERI

VILLA MEMO GIORDANI VALERI VILLA MEMO GIORDANI VALERI VILLA MEMO GIORDANI VALERI Ora di proprietà del Comune di Quinto La villa, che si trova in via Borgo in prossimità dell incrocio con via Noalese, chiamata Memo, Giordani, Valeri

Dettagli

Domande. In che zona furono rinvenuti i resti archeologici più antichi a Rovigo?

Domande. In che zona furono rinvenuti i resti archeologici più antichi a Rovigo? Scheda Didattica B1 Rovigo alle Origini In che zona furono rinvenuti i resti archeologici più antichi a Rovigo? Accanto ai Paleoveneti e ai Romani, che altra grande civiltà caratterizzò la storia antica

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

La via degli Etruschi tra Lazio e Umbria

La via degli Etruschi tra Lazio e Umbria La via degli Etruschi tra Lazio e Umbria Taste and Slow Italy - Trasimeno Travel Sas, Via Novella 1/F, 06061 Castiglione del Lago, Perugia. Tel. 075-953969, Fax 075-9652654 www.tasteandslowitaly.com -

Dettagli

Ala dell Arena, particolare. Proposte didattiche

Ala dell Arena, particolare. Proposte didattiche Ala dell Arena, particolare Proposte didattiche Città di Verona (sito iscritto nel 2000) Breve sintesi La città di Verona è situata nell Italia Settentrionale, ai piedi dei Monti Lessini e sulle rive del

Dettagli

Tour della Liguria e della Toscana

Tour della Liguria e della Toscana Tour della Liguria e della Toscana Taste and Slow Italy - Trasimeno Travel Sas, Via Novella 1/F, 06061 Castiglione del Lago, Perugia. Tel. 075-953969, Fax 075-9652654 www.tasteandslowitaly.com - info@tasteandslowitaly.com

Dettagli

Città di Seregno Consiglio Comunale dei Ragazzi anno scolastico 2009/2010. 20 anniversario della CADUTA del MURO di BERLINO

Città di Seregno Consiglio Comunale dei Ragazzi anno scolastico 2009/2010. 20 anniversario della CADUTA del MURO di BERLINO Città di Seregno Consiglio Comunale dei Ragazzi anno scolastico 2009/2010 20 anniversario della CADUTA del MURO di BERLINO Premessa Al termine della seconda guerra mondiale (1939 1945) la Germania, sconfitta,

Dettagli

LE PIEVI DEL PEDEMONTE, LE CHIESE CAMPESTRI, I ROMITORI

LE PIEVI DEL PEDEMONTE, LE CHIESE CAMPESTRI, I ROMITORI 1 ANGELO CHEMIN 7 LE PIEVI DEL PEDEMONTE, LE CHIESE CAMPESTRI, I ROMITORI La parte settentrionale del Canale di Brenta ha visto una antropizzazione stabile molto antica rispetto al resto del territorio.

Dettagli

FOTO VENETO. L'arena di Verona vista dall'alto. Foto inserita da Roberto Boccalatte. L'arena di Verona. Foto inserita da Roberto Boccalatte.

FOTO VENETO. L'arena di Verona vista dall'alto. Foto inserita da Roberto Boccalatte. L'arena di Verona. Foto inserita da Roberto Boccalatte. FOTO VENETO Lo Stemma Lo stemma della Regione è costituito dalla rappresentazione del territorio regionale con il mare, la pianura e i monti. In primo piano è raffigurato il leone di S. Marco; nel cielo

Dettagli

Nella Grande Ellissi lottavano i gladiatori

Nella Grande Ellissi lottavano i gladiatori E2 L'ECCEZIONALE RITROVAMENTO Nella Grande Ellissi lottavano i gladiatori L'anfiteatro di Volterra é il primo scoperto in Italia da 1 00 anni Un capolavoro sommerso da trenta ila metri cubi dì terra di

Dettagli

2 POPOLI IMMENSI ARMENIA & GEORGIA EURO 1.650,00 PREZZO TUTTO INCLUSO!!! PARTENZA 12 MAGGIO 2016 VOLI DA VENEZIA

2 POPOLI IMMENSI ARMENIA & GEORGIA EURO 1.650,00 PREZZO TUTTO INCLUSO!!! PARTENZA 12 MAGGIO 2016 VOLI DA VENEZIA 2 POPOLI IMMENSI ARMENIA & GEORGIA EURO 1.650,00 PREZZO TUTTO INCLUSO!!! PARTENZA 12 MAGGIO 2016 VOLI DA VENEZIA HOTEL 4* STELLE PROGRAMMA 8 GIORNI / 7 NOTTI PENSIONE COMPLETA E VISITE INCLUSE Le tariffe

Dettagli

XX GIORNATA FAI DI PRIMAVERA Da 20 anni, ogni volta un Italia mai vista 24 25 marzo 2012 I BENI APERTI NEL MOLISE

XX GIORNATA FAI DI PRIMAVERA Da 20 anni, ogni volta un Italia mai vista 24 25 marzo 2012 I BENI APERTI NEL MOLISE XX GIORNATA FAI DI PRIMAVERA Da 20 anni, ogni volta un Italia mai vista 24 25 marzo 2012 I BENI APERTI NEL MOLISE Con il Patrocinio di:» Le Delegazioni FAI della Regione Molise ringraziano Controllare

Dettagli

BATTISTERO DI SAN GIOVANNI BATTISTA IN VARESE. Restauro conservativo a Varese

BATTISTERO DI SAN GIOVANNI BATTISTA IN VARESE. Restauro conservativo a Varese BATTISTERO DI SAN GIOVANNI BATTISTA IN VARESE OGGETTO COMMITTENTE CLIENTE FUNZIONARIO SOPRINTENDENZA TIPO DI INCARICO TIPO DI PRESTAZIONE PRESTAZIONI ENTITA DELL OPERA ANNO Restauro conservativo a Varese

Dettagli

Borgo di Santa Lucia a Monte. Localizzazione e Toponomastica

Borgo di Santa Lucia a Monte. Localizzazione e Toponomastica Borgo di Santa Lucia a Monte Numero Scheda: E027 Autore: Arch. Cinzia Bartolozzi Data: 30/01/2006 Localizzazione e Toponomastica Comune: Prato Denominazione: Santa Lucia in Monte Area Protetta: Anpil Monteferrato

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

www.ipassatelli.it T 4o RNEO D ESTATE 04 giugno OLD RUGBY

www.ipassatelli.it T 4o RNEO D ESTATE 04 giugno OLD RUGBY www.ipassatelli.it T 4o RNEO D ESTATE OLD RUGBY 2 European Veteran Rugby Series 2016 04 giugno 2016 ipassatelli... PRIGIONIERI E IBERNATI PER TRENT ANNI ABBIAMO FATTO UN VIAGGIO NEL TEMPO E DI COLPO I

Dettagli

PERCORSO CRISTIANO (3 ore circa) -Museo della Cattedrale Piazza Duomo Chiusi. -Cattedrale di S. Secondiano Piazza Duomo Chiusi

PERCORSO CRISTIANO (3 ore circa) -Museo della Cattedrale Piazza Duomo Chiusi. -Cattedrale di S. Secondiano Piazza Duomo Chiusi PERCORSO CRISTIANO (3 ore circa) -Museo della Cattedrale Ingresso: 2,00, 1,50 per gruppi 1,00 scuole Partendo da Piazza Baldini, già, è possibile visitare il Museo della Cattedrale, inaugurato nel 1984,

Dettagli

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare.

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare. Secondo noi le cose significative della zona archeologica di Villa Clelia sono molte: innanzitutto la cappella di San Cassiano, di cui oggi restano solo le fondamenta in sassi arrotondati, di forma quadrata.

Dettagli

Sede Legale: Piazza della Vittoria, 21 32036 Sedico (BL) Tel. (+39)-0437-838586 - Fax (+39)-0437-443916 - e-mail: info@gal2.it - www.gal2.

Sede Legale: Piazza della Vittoria, 21 32036 Sedico (BL) Tel. (+39)-0437-838586 - Fax (+39)-0437-443916 - e-mail: info@gal2.it - www.gal2. SCHEDA PROGETTO Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013 - Asse 4 LEADER Programma di Sviluppo Locale PRE.D.I.R.E. Prealpi e Dolomiti per l Innovazione e il Rilancio dell Economia Misura 323/a

Dettagli

DESTINAZIONE ORIGINARIA. Edifici industriali vari, centrale idroelettrica.

DESTINAZIONE ORIGINARIA. Edifici industriali vari, centrale idroelettrica. 1 3.1 Comune di S. Nazario, Carpanè. Insediamento industriale Guarnieri. Centrale elettrica. LUOGO. Comune di S. Nazario, Carpanè. OGGETTO. Centrale idroelettrica Guarnieri. CATASTO. F. 18 (1984), part.

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

Cinque occasioni da non perdere. Villa dei Misteri a. dagli scavi dell antica Pompei. Era sede dei giochi circensi e gladiatorii.

Cinque occasioni da non perdere. Villa dei Misteri a. dagli scavi dell antica Pompei. Era sede dei giochi circensi e gladiatorii. Cinque occasioni da non perdere 1 Godere delle meraviglie riemerse di affreschi della sud-est della città. 2 L incredibile ciclo 3 L anfiteatro nell area dagli scavi dell antica Pompei. Villa dei Misteri

Dettagli

BASSANO DEL GRAPPA. agosto 2014 - R 04

BASSANO DEL GRAPPA. agosto 2014 - R 04 agosto 2014 - R 04 Dove si trova Bassano del Grappa è un centro di lontane origini situato ai piedi delle Prealpi Venete, lungo una delle antiche vie di diretta comunicazione tra l Italia e l Austria oggi

Dettagli

Storia di Portobuffolè

Storia di Portobuffolè Storia di Portobuffolè Nel primo secolo d.c., lo scrittore Tito Livio, informa che sulla sinistra del fiume Livenza, si trovava un villaggio di pescatori e agricoltori (chiamato Portus Liquentiae ), un

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

Palazzo di Cnosso XV secolo a.c.

Palazzo di Cnosso XV secolo a.c. Palazzo di Cnosso XV secolo a.c. L isola di Creta è una immensa cittadella con il tempio incorporato nel palazzo circondata dal mare che la cingeva come un invalicabile fossato. Nel palazzo di Minosse

Dettagli

I BENI CULTURALI. Prof. Francesco Morante

I BENI CULTURALI. Prof. Francesco Morante I BENI CULTURALI Prof. Francesco Morante Cosa sono i beni culturali? I beni culturali sono tutte le testimonianze, materiali e immateriali, aventi valore di civiltà. Da questa definizione si comprende

Dettagli

150.000,00. Rif 0348. Vecchia Cantina in vendita. www.villecasalirealestate.com/immobile/348/vecchia-cantina-in-vendita

150.000,00. Rif 0348. Vecchia Cantina in vendita. www.villecasalirealestate.com/immobile/348/vecchia-cantina-in-vendita Rif 0348 Vecchia Cantina in vendita www.villecasalirealestate.com/immobile/348/vecchia-cantina-in-vendita 150.000,00 Area Comune Provincia Regione Nazione Torrita di Siena Siena Toscana Italia Superficie

Dettagli

FIRENZE 360 ITINERARI TURISTICO DIDATTICI WEEKEND. GRUPPO (minimo 25 partecipanti) 239

FIRENZE 360 ITINERARI TURISTICO DIDATTICI WEEKEND. GRUPPO (minimo 25 partecipanti) 239 FIRENZE 360 PROGRAMMA: Dalle colline dell Oltrarno, nel silenzio bucolico di Forte Belvedere, lo sguardo raccoglie l immortale impronta rinascimentale di una città, dove tra arte e vivere quotidiano non

Dettagli

La pianta incisa da S. Duperac e data alle stampe dal Lafrery nel 1566

La pianta incisa da S. Duperac e data alle stampe dal Lafrery nel 1566 napoli la tavola strozzi illustra il trionfo navale di Ferrante d Aragona del 1464 restituendo una immagine frontale della città da Castel dell Ovo sino al baluardo del Carmine La pianta incisa da S. Duperac

Dettagli

I Cristiani e gli Ebrei

I Cristiani e gli Ebrei I Cristiani e gli Ebrei La casa del Papa: Basilica di San Pietro e Musei Vaticani Le catene di San Pietro e la neve estiva nella Basilica di San Pietro in vincoli e nella Basilica di Santa Maria Maggiore

Dettagli

V i a g g i o P a r r o c c h i a l e 2 0 1 6 Viterbo e i suoi splendidi dintorni

V i a g g i o P a r r o c c h i a l e 2 0 1 6 Viterbo e i suoi splendidi dintorni V i a g g i o P a r r o c c h i a l e 2 0 1 6 Viterbo e i suoi splendidi dintorni 26 30 aprile [partenza puntuale da Piazza Tommaseo alle ore 8.00] 1 Viterbo è definita da secoli la città dei Papi, il

Dettagli

Porta dell antico palazzo Bertodano in Biella. distrutto nel 1877

Porta dell antico palazzo Bertodano in Biella. distrutto nel 1877 Porta dell antico palazzo Bertodano in Biella distrutto nel 1877 Dalla distrutta Porta Rossigliasco proseguendo per la via maestra, ora Umberto, si vedeva pochi anni sono, dinnanzi alla chiesa della Trinità,

Dettagli

Il Basso Medioevo. A cura del prof. Marco Migliardi

Il Basso Medioevo. A cura del prof. Marco Migliardi Il Basso Medioevo A cura del prof. Marco Migliardi Introduzione Il drammatico scontro per il diritto di nomina dei vescovi (le investiture) che oppone Papato e Impero è in realtà solo un aspetto del più

Dettagli

PARCHEGGIO. Verifica preventiva

PARCHEGGIO. Verifica preventiva FIRENZE Piazzaa del Carmine PARCHEGGIO INTERRATO PROGETTO PRELIMINARE 0 Verifica preventiva dell interesse archeologico (d. Lgs. 163/2006, art. 95 96) SOMMARIO Premessa... 1 Inquadramento archeologico...

Dettagli

Passeggiando per Bagnara. Scuola Secondaria di I Grado San Francesco Bagnara di Romagna Classe III A

Passeggiando per Bagnara. Scuola Secondaria di I Grado San Francesco Bagnara di Romagna Classe III A Passeggiando per Bagnara Scuola Secondaria di I Grado San Francesco Bagnara di Romagna Classe III A A.S. 2014-2015 Presentazione Gli alunni della Classe III - A della S.S. di I grado San Francesco di Bagnara

Dettagli