CURRICULUM VITAE. ROBERTA FADDA Ricercatrice in Psicologia dello Sviluppo Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Cagliari

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CURRICULUM VITAE. ROBERTA FADDA Ricercatrice in Psicologia dello Sviluppo Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Cagliari"

Transcript

1 CURRICULUM VITAE ROBERTA FADDA Ricercatrice in Psicologia dello Sviluppo Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Cagliari Nazionalità Italiana Data di nascita 21 Gennaio 1975 Indirizzo Dipartimento di Psicologia Università di Cagliari Via Is Mirrionis, Cagliari Tel: Fax: INTERESSI DI RICERCA Teoria della Mente Sviluppo socio-comunicativo Autismo TITOLI 2009 PhD student, Department of Psychology, University of Sheffield (UK) 2002-ad oggi Ricercatrice in Psicologia dello Sviluppo, Dipartimento di Psicologia, Università degli Studi di Cagliari Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica e Analisi Transazionale I.F.R.E.P. (Direttore Prof. Pio Scilligo) Università di Cagliari Laurea in Psicologia dello Sviluppo e dell Educazione, con tesi dal titolo Verifica dell ipotesi della falsa credenza in condizioni contestuali (voto di laurea: 110/110 e lode, con dignità di stampa).

2 2006 Department of Child Psychology, University of Miami- Faculty of Developmental Psychology, visiting student con la supervisione del prof. Peter Mundy e della Dr.ssa Jennifer Stella Durocher (strategie di osservazione per la comunicazione sociale precoce nell infanzia) University of Rome (IT), visiting student con la supervisione della Prof. Luigia Camaioni (strategie di osservazione per la comunicazione sociale precoce nell infanzia) Dan Marino Centre, Miami Children Hospital, University of Miami, visiting student con la supervisione della Dr.ssa June Dickinson (sviluppo linguistico e intervento sui disturbi del linguaggio e della comunicazione). ATTITIVITA DI DOCENZA 2002-ad oggi Università di Cagliari, Facoltà di Scienze della Formazione. Docente del Laboratorio di Sperimentazione Psicopedagogica, Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria, Facoltà di Scienze della Formazione, Università degli Studi di Cagliari ad oggi Università di Cagliari, Facoltà di Scienze della Formazione. Docente del corso di Psicologia dell Educazione e Tecniche di Osservazione del Comportamento Infantile, Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria, Facoltà di Scienze della Formazione, Università degli Studi di Cagliari ad oggi Università di Cagliari, Facoltà di Scienze Politiche. Docente del corso di Psicologia dello Sviluppo e della Formazione II, Corso di Laurea in Servizi Sociali, Facoltà di Scienze Politiche, Università degli Studi di Cagliari ad oggi 2006-ad oggi Università di Cagliari, Facultà di Medicina - Docente del corso di Psicologia dello dell Educazione, Corso di Laurea in Infermieristica, Facoltà di Medicina, Università degli Studi di Cagliari. Università di Cagliari, Facoltà di Scienze della Formazione. Docente del corso di Psicologia dello Sviluppo Linguistico, Corso di Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche applicate alla salute e al benessere psicosociale, Facoltà di Scienze della Formazione, Università degli Studi di Cagliari. 2

3 MEMBERSHIPS 2003-ad oggi Associate Member dell European Society of Developmental Psychology (ESDP) ad oggi Membro Ordinario dell A.I.P. (Associazione Italiana di Psicologia, Sezione di Psicologia dello Sviluppo). FINANZIAMENTI PER PROGETTI DI RICERCA 2008 Ministero della pubblica istruzione, progetto I CARE. Research title: Metodi cognitivo-comportamentali per l integrazione degli alunni con autismo e con ritardo mentale PRIN Programmi di Ricerca Scientifica di Rilevante Interesse Nazionale. Research title: Precursori degli stati mentali: intenzionalità e distinzione sé-altro University of Cagliari, Start-up giovani ricercatori (5%). Research title: Processi decisionali e interazioni strategiche. Il ruolo dell intenzionalità e dell empatia in un analisi comparata con soggetti a sviluppo tipico e soggetti con disturbo dello spettro autistico Nestlè Research Center, Lousanne (Switzerland). Research title: A Naturalistic Study on the Effects of Hydration on Cognitive Performance in School Children PUBBLICAZIONI MONOGRAFIE 1. Mangiaracina, E., Fadda, R. (2010). Giudizio morale e comportamento sociale sfide e obiettivi per la scuola. Roma: Armando, ISBN Doneddu G, Fadda R. (2007). I disturbi pervasivi dello sviluppo. ISBN: ROMA: Armando Editore (ITALY). 3. Fadda, R., Pirchio, S. (2005). Abstract del 19 Congresso Nazionale AIP della Sezione di Psicologia Dello Sviluppo. 19 Congresso Nazionale AIP della Sezione di Psicologia Dello Sviluppo. Cagliari Settembre. ISBN/ISSN: CAGLIARI: Nuove Grafiche Puddu (ITALY). 3

4 CAPITOLI DI LIBRO 1. Parisi, M., Fadda, R. (2010). L importanza di un modello interdisciplinare nello studio delle patologie neonatali. In Rutelli P. (a cura di), A misura di bambino. Organizzazione, Persona e Ambiente, Milano: Franco Angeli, 2. ISBN 13: Fadda, R., Parisi, M., (2010). Un ospedale a misura di bambino: il caso dell autismo. In Rutelli P. (a cura di), A misura di bambino. Organizzazione, Persona e Ambiente, Milano: Franco Angeli, ISBN 13: Fadda, R., Parisi, M., Lobrano, B. (2010). La relazione tra teoria della mente e giudizio morale in età prescolare e scolare. In E. Mangiaracina, R. Fadda (a cura di). Giudizio morale e comportamento sociale sfide e obiettivi per la scuola. Roma: Armando, ISBN Fadda, R. (2008). La comunicazione nell interazione con partner diversi. In S. Barbieri, S. Di Sano (a cura di), Lo sviluppo della competenza pragmatica problemi e metodi, Napoli: Liguori Editore, pp , ISBN: Parisi M., Fadda R. (2008). Giudizio morale e abilita' metarappresentative in bambini in eta' prescolare e scolare. In: Fiorilli C., Albanese O. (a cura di) I processi di conoscenze dei bambini: credere, pensare, conoscere. ISBN: Junior. Bergamo. 7. Fadda R. (2007). Early understanding of mind in twins: empatic behaviors. In: O. Liverta Sempio, A. Marchetti, A. Valle (a cura di). Intersubjectivity, Metacognition And Theory Of Mind. (pp. 131). ISBN: MILANO: I.S.U., Università Cattolica (ITALY). 8. Fadda R., Parisi M, Lobrano B. (2007). Teoria della Mente e Giudizio Morale in età prescolare. In: Autori Vari. Annali della Facoltà di Scienze della Formazione. ISBN: : Grafiche del Parteolla. Dolianova. 9. Grassi P, Nicotra E, Fadda R., Doneddu G. (2007). L applicazione dei modelli di equazioni strutturali allo studio dell evoluzione delle abilità cognitive e adattive in bambini con disturbo pervasivo dello sviluppo. In: AUTORI VARI. Annali della Facoltà di Scienze della Formazione. ISBN: DOLIANOVA: Grafiche del Parteolla (ITALY). 10. Parisi M., Manno M., Fadda R. (2007). Teoria della mente, coinvolgimento emotivo e suggestionabilità.in F.Petruccelli, V.Verastro, M. Santilli, (a cura di), Memoria e suggestionabilità in età evolutiva, ISBN Franco Angeli Editore, Milano. 11. Meloni S, Fadda R., Parisi M. (2005). Funzioni Esecutive e sviluppo della teoria della mente. In: Abstract del 19 Congresso Nazionale AIP della Sezione di Psicologia Dello Sviluppo. 19 Congresso Nazionale AIP della Sezione di Psicologia Dello Svilupp. Cagliari Settembre. ISBN/ISSN: CAGLIARI: Nuove Grafiche Puddu (ITALY). 4

5 ARTICOLI IN RIVISTE CON REFEREE 1. Doneddu, G., Fadda, R. (2008). Autismo e sviluppo dell'intelligenza sociale. Psicologia Contemporanea. vol. 208, pp ISSN: X. 2. Fadda R., Rapinett G, Grathwohl D, Parisi M., Fanari R, Schmitt J. (2008). The benefits of drinking supplementary water at school on cognitive performance in children. Developmental psychobiology. vol. 50, pp. 726 ISSN: Pedditzi L, Fadda R. (2008). prevenzione del disagio legato all'indecisione sul futuro scolastico e professionale: alcuni correlati e predittori in adolescenza. In: Estratti Del X Congresso Nazionale Della Sezione Di Psicologia Clinica Dinamica. (Pp. 225). Isbn: Padova: Cleup (Italy). ABSTRACT IN CONVEGNI NAZIONALI E INTERNAZIONALI CON REFEREE 1. Fadda R., Lucarelli L., Parisi M. (2009) Interazioni madre-bambino e precursori della teoria della mente: un contributo empirico sullo sviluppo dei primi processi di comunicazione interpersonale Atti del XI Congresso Nazionale della Sezione di Psicologia Clinica e Dinamica, Chieti, settembre Rollo, D., Fadda, R., Zonca, E., Dessì, E., Farci, G. (2009). Le tecniche cognitivocomportamentali per l autismo: l efficacia di una ricerca-intervento. XIII Congresso Nazionale AIRIPA, I Disturbi dell Apprendimento, La Spezia, Ottobre. 3. Betzu, S., Cossu, E., Fadda, R., Doneddu, G. (2009). Social groups per lo sviluppo delle abilità sociali: un viaggio alla riscoperta del piacere di condividere. Atti del 7 Convegno Internazionale La Qualità dell Integrazione Scolastica, Rimini, Novembre. 4. Fadda, R., Rollo, D., Farci, G., Melis, G., Campus, G., Sbressa, L. (2009). Continuità educativa e integrazione nell esperienza di un progetto i care realizzato nella regione Sardegna: qualità dell attività in classe e comportamento sociale degli alunni con autismo. Atti del 7 Convegno Internazionale La Qualità dell Integrazione Scolastica, Rimini, Novembre. 5. Parisi, M., Fadda R., Grathwhol D., Rollo D., Pedditzi M.L., Schmitt J., Rapinett G. (2009). The relationship between hydration status and cognitive performance in school children. Atti del XVIth European Conference on Developmental Psychology, Vilnius, Agosto Foscoliano, M., Cavolina, P., Putzolu, G., Vacca, S., Fadda, R., Doneddu, G. (2009). Using the ADI-R Diagnostic Intervew to Profi le the Phenotypic Characteristics In ASD. 8th International Meeting for Autism Research (I.M.F.A.R.). Chicago (USA). 7-9 Maggio. 7. Pelligra, V., Doneddu, G., Isoni, A., Peruzzi,, P.M., Fadda, R. (2009). Social Preferences in High Functioning Autism: The Role of Theory of Mind and Empathy. 5

6 8th International Meeting for Autism Research (I.M.F.A.R.). Chicago (USA). 7-9 Maggio. 8. Fadda, R., Sitzia, E., Doneddu, G., (2009). Assessing Joint Attention in Autism across Multiple Settings. 8th International Meeting for Autism Research (I.M.F.A.R.). Chicago (USA). 7-9 Maggio. 9. Cavolina, P., Doneddu, G., Urgesi, C., Obbili, I., Fadda, R. Manunza, V. (2009). Neuropsychological Characteristics of School-Age Children with High Functioning Autism, PDD-NOS and Asperger Syndrome: Performance On the NEPSY-I. 8th International Meeting for Autism Research (I.M.F.A.R.). Chicago (USA). 7-9 Maggio. 10. Doneddu, G., Peruzzi, P. M., Saba, G., Ferretti, L., Marras, S., Fadda R. (2009). Long Term Stability of the Effects of Intensive ABA Intervention in Young Children with ASD in Italy. 8th International Meeting for Autism Research (I.M.F.A.R.). Chicago (USA). 7-9 Maggio. 11. Fadda R., Parisi M. (2008). Caratteristiche della comunicazione preverbale nei gemelli: uno studio sulla produzione del gesto di indicazione con funzione dichiarativa. In: sintesi dei contributi del XII convegno nazionale sezione di Psicologia Dello Sviluppo AIP. XII Convegno Nazionale Sezione Di Psicologia Dello Sviluppo. Padova Settembre. (pp ). : (ITALY). 12. Fadda R., Parisi M. (2008). Caratteristiche della comunicazione preverbale nei gemelli: uno studio sulla produzione del gesto di indicazione con funzione dichiarativa. In Sintesi dei Contributi del XII Convegno Nazionale Sezione di Psicologia dello Sviluppo AIP Padova Settembre. pp Pischedda, M.V., Fadda, R., Doneddu, G., Ferretti, L. Marotto, I. Cossu, M.A., Flora, R. (2008). Da maestra numero 1 a maestra Maria Vittoria: la conquista della dimensione sociale nel rapporto alunno-insegnante e l integrazione nel gruppo classe. Atti del 6 Convegno Internazionale La Qualità dell Integrazione Scolastica, Rimini, Novembre. 14. Doneddu G, Fadda R., Ferretti L, Saba G, Marras S, Iacolina M.G, Sitzia E. (2008). The long term effects of the early intensive A.B.A. intervention on adaptive behavior and IQ in ASD - a longitudinal study on evidence based treatments in Italy. 7th International Meeting for Autism Research (I.M.F.A.R.). Londra (UK) Maggio. 15. Fadda R., Parisi M., Doneddu G., Saba G. (2007). Measuring mirror self-recognition in low-functioning children with autism. Abstracts of the 6th International Meeting for Autism Research, Seattle, May Fadda R., Parisi M, Lobrano B. (2007). Teoria della Mente e Giudizio Morale in età prescolare e scolare. In: Abstract XXI Congresso Nazionale AIP della Sezione di Psicologia dello Sviluppo. XXI Congresso Nazionale AIP della Sezione di Psicologia dello Sviluppo. Bergamo Settembre. BERGAMO: (ITALY). 17. Fadda R., Parisi M, Murgia B. (2007). Assesing the role of Theory of Mind abilities in Referential Communication Skills in six years old children. In: Abstract of the 13th 6

7 European Conference on Developmental Psycholgy. 13th European Conference on Developmental Psycholgy. Jena. August 21st-25th. JENA: (GERMANY). 18. Parisi M., Fadda R. (2006). Precursori della teoria della mente nei gemelli, 20 Congresso Nazionale AIP della Sezione di Psicologia dello Sviluppo settembre Verona pp Fadda R., Parisi M., Spano M., Pillola C. (2006).Rappresentazioni multiple della realtà e differenziazione se/altro: il ruolo giocato nello sviluppo della teoria della mente. 20 Congresso Nazionale AIP della Sezione di Psicologia dello Sviluppo. Verona settembre pp Fadda R., Parisi M. (2005), The influence of twin situation on referential communication: a longitudinal study, Atti del XIIth European Conference on Developmental Psychology,24 28 august, Università de La Laguna, Tenerife. 21. Parisi M., Fadda R. (2005), Infants appreciation of humor, Atti del XIIth European Conference on Developmental Psychology, august, Università de La Laguna, Tenerife. 22. Meloni S., Fadda R., Parisi M. (2005). Funzioni esecutive e sviluppo della teoria della mente, 19 Congresso Nazionale AIP della Sezione di Psicologia Dello Sviluppo. Cagliari settembre pp Fadda R., Parisi M. (2004). Riconoscimento di sé, empatia e gesto dell indicazione: il ruolo giocato nello sviluppo della teoria della mente. 18 Congresso Nazionale AIP della Sezione di Psicologia dello Sviluppo settembre pp Fadda R., Parisi M. (2003). Children's understanding of mind and the acquisition of self. Atti del Xith European Conference On Developmental Psychology. August Milano pp Fadda R., Parisi M. (2002). Immagini allo specchio: il riconoscimento di sé, dell'altro e dell'oggetto in bambini con autismo, sindrome di Down e normali. XVI Congresso Nazionale AIP della Sezione di Psicologia dello Sviluppo settembre pp

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

Renzo Vianello Con la collaborazione di Silvia Lanfranchi Funzionamento Intellettivo Limite e Disturbi Specifici di Apprendimento

Renzo Vianello Con la collaborazione di Silvia Lanfranchi Funzionamento Intellettivo Limite e Disturbi Specifici di Apprendimento Renzo Vianello Con la collaborazione di Silvia Lanfranchi Funzionamento Intellettivo Limite e Disturbi Specifici di Apprendimento Per ulteriori informazioni sui FIL: Cap. 9 del volume a cura di Cesare

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI ALCUNI DATI L Istituto Trento 5 comprende 3 scuole primarie e 2 scuole secondarie di I grado. Il numero totale di alunni

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PREMESSA L integrazione è un processo di conoscenza di sé e dell altro, di collaborazione all interno della classe finalizzato a creare le migliori condizioni

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA

IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA UFFICIO FORMAZIONE E ECM IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA Mod. -0701-08 a Rev. 02 Del 10/07/2011 LA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: STRATEGIE E STRUMENTI LOW ED HIGH TECH PER LA COMUNICAZIONE,

Dettagli

Lo sviluppo delle abilità logico-matematiche. nei bambini in età prescolare

Lo sviluppo delle abilità logico-matematiche. nei bambini in età prescolare Istituto di Riabilitazione ANGELO CUSTODE PARLARE E CONTARE ALLA SCUOLA DELL INFANZIA Lo sviluppo delle abilità logico-matematiche nei bambini in età prescolare Dott.ssa Liana Belloni Dott.ssa Claudia

Dettagli

LA NORMATIVA SULL INCLUSIONE SCOLASTICA: LA RISPOSTA DELLA SCUOLA AI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

LA NORMATIVA SULL INCLUSIONE SCOLASTICA: LA RISPOSTA DELLA SCUOLA AI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI: LA PROSPETTIVA IN BASE AL MODELLO ICF LA NORMATIVA SULL INCLUSIONE SCOLASTICA: LA RISPOSTA DELLA SCUOLA AI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI Ins. Stefania Pisano CTS I.C. Aristide

Dettagli

Psicopatologia della DI, QdC, QdV

Psicopatologia della DI, QdC, QdV La psicopatologia nella disabilità intellettiva Dr. Luigi Croce psichiatra, docente all Università Cattolica di Brescia Ravenna 09/03/2012 Luigi Croce Università Cattolica Brescia croce.luigi@tin.it Disabilità,

Dettagli

LA PATOLOGIA DEL SE NEI DISTURBI DI PERSONALITA. Dr.ssa Anita Casadei Ph.D

LA PATOLOGIA DEL SE NEI DISTURBI DI PERSONALITA. Dr.ssa Anita Casadei Ph.D LA PATOLOGIA DEL SE NEI DISTURBI DI PERSONALITA Dr.ssa Anita Casadei Ph.D L istanza psichica del Sé è il cardine centrale della teoria di Kohut, u Quale totalità psichica che si sviluppa e si consolida

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute TAVOLO NAZIONALE DI LAVORO SULL AUTISMO RELAZIONE FINALE Il Tavolo di lavoro sulle problematiche dell autismo, istituito su indicazione del Ministro della Salute, composto da rappresentanti

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Prot. N. 4089-15/6/2010 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali Loro Sedi

Prot. N. 4089-15/6/2010 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali Loro Sedi Prot. N. 4089-15/6/2010 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali Loro Sedi Oggetto: Disturbo di deficit di attenzione ed iperattività Premessa In considerazione della sempre maggiore e segnalata

Dettagli

tizianamuzio@libero.it tiziana.muzio.832@psypec.it MZUTZN80R70I693G P.IVA 01826240994 Nazionalità

tizianamuzio@libero.it tiziana.muzio.832@psypec.it MZUTZN80R70I693G P.IVA 01826240994 Nazionalità C U R R I C U L U M V I T A E D O T T. S S A T I Z I A N A M U Z I O Informazioni personali Nome/Cognome Indirizzo TIZIANA MUZIO VIA DI MONTESANO 4/8 GENOVA Telefono 347 9690257 E-mail P.E.C. C.F. tizianamuzio@libero.it

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

La transizione all'età adulta: strumenti per identificare obiettivi di insegnamento

La transizione all'età adulta: strumenti per identificare obiettivi di insegnamento La transizione all'età adulta: strumenti per identificare obiettivi di insegnamento Percorso di Formazione Dall autismo all integrazione socio-lavorativa Organizzato da: AGSAV ONLUS Associazione Genitori

Dettagli

Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica

Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica Ufficio XVI - Ambito territoriale per la provincia di Reggio Emilia Ufficio Educazione Fisica e Sportiva Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica Prof. CRONISTORIA DELLA DISCIPLINA DAL 1979

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura Dip.to di Continuità Assistenziale - U.O.C. di Geriatria Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura 1^ ed. 6 maggio 2014 Centro Servizi alla Persona Fondazione Zanetti di Oppeano

Dettagli

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Obiettivo dell incontro - Descrivere la fase evolutiva del bambino (fase 3-6 anni). - Attivare un confronto

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Il documento va compilato in forma digitale per poter ampliare gli spazi dello schema (ove necessario) e togliere

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO PER L INCLUSIONE DSA/BES/HANDICAP

GRUPPO DI LAVORO PER L INCLUSIONE DSA/BES/HANDICAP SCUOLA PRIMARIA PARITARIA SCUOLA PRIMARIA PARITARIA via Camillo de Lellis, 4 35128 Padova tel. 049/8021667 fax 049/850617 e-mail: primaria@donboscopadova.it website: www.donboscopadova.it GRUPPO DI LAVORO

Dettagli

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE AUDIZIONE PRESSO UFFICIO DI PRESIDENZA 7ª COMMISSIONE (Istruzione) SULL'AFFARE ASSEGNATO DISABILITÀ NELLA SCUOLA E CONTINUITÀ DIDATTICA DEGLI INSEGNANTI DI SOSTEGNO (ATTO N. 304)

Dettagli

La disponibilità di tecnologie informatiche per favorire l apprendimento scolastico

La disponibilità di tecnologie informatiche per favorire l apprendimento scolastico Quando è opportuno proporre agli alunni con DSA l uso di tecnologie compensative? Ricerche e proposte italiane Quando è opportuno proporre agli alunni con DSA l uso di tecnologie compensative? Flavio Fogarolo

Dettagli

LA DISCALCULIA EVOLUTIVA IN SOGGETTI DISLESSICI FREQUENTANTI LA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

LA DISCALCULIA EVOLUTIVA IN SOGGETTI DISLESSICI FREQUENTANTI LA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO Roma, 1 2 o9obre 2010 CONVEGNO QUANDO I CONTI NON TORNANO Modelli neuropsicologici e riabilitazione della discalculia LA DISCALCULIA EVOLUTIVA IN SOGGETTI DISLESSICI FREQUENTANTI LA SCUOLA SECONDARIA DI

Dettagli

RELAZIONE a.s. 2009-10

RELAZIONE a.s. 2009-10 per l'innovazione scolastica e l'handicap "Mario Tortello RELAZIONE a.s. 2009-10 a.s. 2009-10 Ampliamento patrimonio librario Aggiornamento sito Seminario Alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento

Dettagli

LABORATORIO di RICERCA BIBLIOGRAFICA SUI TEST

LABORATORIO di RICERCA BIBLIOGRAFICA SUI TEST LABORATORIO di RICERCA BIBLIOGRAFICA SUI TEST emanuela.canepa@unipd.it Biblioteca di psicologia Fabio Metelli Università degli Studi di Padova Materiale didattico: guida corso Casella della biblioteca

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Metodologie di comunicazione con persone disabili

Metodologie di comunicazione con persone disabili Metodologie di comunicazione con persone disabili Eleonora Castagna Terapista della Neuropsicomotricità dell Età Evolutiva Antonia Castelnuovo Psicomotricista Villa Santa Maria, Tavernerio Polo Territoriale

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA:

RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA: RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA: BILANCIO E PROPOSTE Edizioni Erickson Presentano il Rapporto: Attilio Oliva Vittorio Nozza Andrea Gavosto Intervengono: Valentina Aprea Maria Letizia

Dettagli

Scuola dell infanzia: Il corpo e il movimento. Scuola primaria: Educazione fisica

Scuola dell infanzia: Il corpo e il movimento. Scuola primaria: Educazione fisica Ufficio XVI - Ambito territoriale per la provincia di Reggio Emilia Ufficio Educazione Fisica e Sportiva Scuola dell infanzia: Il corpo e il movimento Scuola primaria: Educazione fisica Prof. CRONISTORIA

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

DALL INTEGRAZIONE ALL INCLUSIONE

DALL INTEGRAZIONE ALL INCLUSIONE DALL INTEGRAZIONE ALL INCLUSIONE IL PASSAGGIO da INTEGRAZIONE a INCLUSIONE NON si basa sulla misurazione della distanza da normalità/standard ma sul processo di piena partecipazione e sul concetto di EQUITA.

Dettagli

AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO. Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae

AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO. Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Luogo e data di nascita Ponte dell Olio (PC), 7 September 1984 Cittadinanza: Italiana

Dettagli

MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME. AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione

MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME. AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione Percorsi didattico-educativi Sabato 7 febbraio 2009 Dr.ssa ANNA STROPPA psicologa e psicoterapeuta dell et età evolutiva GIUSE TIRABOSCHI

Dettagli

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia Indice Presentazione dell edizione originale Presentazione dell edizione italiana Prefazione Ringraziamenti Panoramica sulla diffusione del Metodo INTERMED La griglia INTERMED pediatrica per la valutazione

Dettagli

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita 1 di Vittoria Gallina - INVALSI A conclusione dell ultimo round della indagine IALS (International Adult

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

LA VALUTAZIONE COGNITIVA NELL AUTISMO

LA VALUTAZIONE COGNITIVA NELL AUTISMO LA VALUTAZIONE COGNITIVA NELL AUTISMO Risultati di una ricerca su un campione di 135 bambini Massimiliano Petrillo Magda Di Renzo CAMPIONE DI RICERCA 135 bambini (106 M / 29 F) Età compresa tra 2,5-16,5

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Tasso di copertura della rilevazione. Numero di scuole che hanno risposto

Tasso di copertura della rilevazione. Numero di scuole che hanno risposto MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva de Biasio S. Croce 1299-30135 VENEZIA Ufficio IV - Ordinamenti scolastici -

Dettagli

LA COMUNICAZIONE NON VERBALE IN ETA' PRESCOLARE.

LA COMUNICAZIONE NON VERBALE IN ETA' PRESCOLARE. Dipartimento di studi umanistici Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria Modulo di Elementi di Psicometria applicata alla didattica IV infanzia A.A. 2013/2014 LA COMUNICAZIONE NON VERBALE

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015 Con la collaborazione di: EDUCAZIONE ATTRAVERSO IL MOVIMENTO Le abilità di movimento sono conquiste tangibili che contribuiscono alla formazione di un immagine di sé positiva. Progetto di collaborazione

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

Prof. Luigi d Alonzo

Prof. Luigi d Alonzo La complessità in classe Prof. Luigi d Alonzo Università Cattolica Ordinario di Pedagogia Speciale Centro Studi e Ricerche sulla Disabilità e Marginalità Presidente della Società Italiana di Pedagogia

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

Che cos è un emozione?

Che cos è un emozione? Che cos è un emozione? Definizione Emozione: Stato psichico affettivo e momentaneo che consiste nella reazione opposta all organismo a percezioni o rappresentazioni che ne turbano l equilibrio (Devoto

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante!

I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante! I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante! I teenagers che fanno sport non solo stanno meglio in salute ma prendono anche voti migliori a scuola! Lo dimostra una ricerca svolta al dipartimento

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

Istituto Comprensivo P.Carrera di Militello in Val di Catania

Istituto Comprensivo P.Carrera di Militello in Val di Catania Istituto Comprensivo P.Carrera di Militello in Val di Catania Programma Operativo Nazionale: Competenze per lo Sviluppo finanziato con il Fondo Sociale Europeo. Avviso Prot. Num. prot. AOODGAI/2373 DEL

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Le competenze professionali dell educatore sociale. Piattaforma concettuale

Le competenze professionali dell educatore sociale. Piattaforma concettuale International Association of Social Educators Association Internationale des Éducateurs Sociaux Asociación Internacional de Educadores Sociales www.aieji.net Le competenze professionali dell educatore

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

Disgrafia-Disortografia, un inquadramento diagnostico

Disgrafia-Disortografia, un inquadramento diagnostico IRCCS Burlo Garofolo U.O. Neuropsichiatria Infantile Trieste Disgrafia-Disortografia, un inquadramento diagnostico Dott.ssa Isabella Lonciari Bolzano, 28 Febbraio 2008 Disortografia Aspetti linguistici

Dettagli

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A.

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A. PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO UONPIA Varese, Busto A., Gallarate Mancanza di un sistema di monitoraggio nazionale Nel 201110.985

Dettagli

AUTISMO E SPORT: ASPETTI LUDICI ED EDUCATIVI. Dott.ssa Sara Ambrosetto Psicologa e Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale

AUTISMO E SPORT: ASPETTI LUDICI ED EDUCATIVI. Dott.ssa Sara Ambrosetto Psicologa e Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale AUTISMO E SPORT: ASPETTI LUDICI ED EDUCATIVI Dott.ssa Sara Ambrosetto Psicologa e Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale Che cos è lo sport? Lo sport viene definito come l'insieme delle attività, individuali

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

L'Associazione Psionlus di Roma, provider formativo Ministero Salute per l'educazione Continua in Medicina (ECM), Ente formativo non profit già

L'Associazione Psionlus di Roma, provider formativo Ministero Salute per l'educazione Continua in Medicina (ECM), Ente formativo non profit già MASTER BIENNALE ECM NEUROSCIENZE PER LA CLINICA ESPERTA DELLE DISABILITA' COGNITIVE ASSOCIAZIONE PSIONLUS ROMA ANNO 2012-2014 L'Associazione Psionlus di Roma, provider formativo Ministero Salute per l'educazione

Dettagli

ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO

ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO Ufficio XVI - Ambito territoriale per la provincia di Reggio Emilia Ufficio Educazione Fisica e Sportiva ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO Prof. PAOLO SECLÌ Docente di Attività motoria per l età evolutiva

Dettagli

Facilitare l individuazione precoce dei disturbi di apprendimento della lettura e della scrittura

Facilitare l individuazione precoce dei disturbi di apprendimento della lettura e della scrittura Laboratorio DiLCo Dipartimento di Linguistica Università degli studi di Firenze Facilitare l individuazione precoce dei disturbi di apprendimento della lettura e della scrittura Ricerca in collaborazione

Dettagli

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA AVVISO PUBBLICO Selezione di Statistici junior BIC Sardegna SpA, Soggetto Attuatore dell intervento IDMS, Sistema Informativo dell indice di Deprivazione Multipla

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Grazia D Onofrio 1, Daniele Sancarlo 1, Francesco Paris 1, Leandro Cascavilla 1, Giulia Paroni 1,

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

I DISTURBI EVOLUTIVI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO: inquadramento generale

I DISTURBI EVOLUTIVI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO: inquadramento generale Sezione di Treviso I DISTURBI EVOLUTIVI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO: inquadramento generale Treviso, 27.2.2009 Dr.ssa Gabriella Trevisi SCHEMA DELLA RELAZIONE 1. Alcune caratteristiche generali dei DSA

Dettagli

LA PERSONA CON INFEZIONE DA HIV IN ITALIA

LA PERSONA CON INFEZIONE DA HIV IN ITALIA AIDS e sindromi correlate Presentazione al XXII Congresso Nazionale di POpolazione Sieropositiva ITaliana LA PERSONA CON INFEZIONE DA HIV IN ITALIA Abitudini e stili di vita del paziente immigrato Survey

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO SULL'INTEGRAZIONE E LA PREVENZIONE DEL DISAGIO E DELL'ABBANDONO SCOLASTICO PRECOCE

PROGETTO EDUCATIVO SULL'INTEGRAZIONE E LA PREVENZIONE DEL DISAGIO E DELL'ABBANDONO SCOLASTICO PRECOCE PROGETTO EDUCATIVO SULL'INTEGRAZIONE E LA PREVENZIONE DEL DISAGIO E DELL'ABBANDONO SCOLASTICO PRECOCE PREMESSA La Dispersione Scolastica è un fenomeno complesso che riunisce in sé: ripetenze, bocciature,

Dettagli

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno.

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno. C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARILENA MORANO Data di nascita 04-07-1956 Qualifica Direzione Sanitaria Amministrazione ASP COSENZA Incarico attuale DIRETTORE SANITARIO OSPEDALE

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

Presentazione di un caso

Presentazione di un caso Presentazione di un caso Corso Tutor per l autismo (Vr) Roberta Luteriani Direzione Didattica (BS) Caso: Giorgio 8 anni! Giorgio è un bambino autistico verbalizzato inserito in seconda elementare. Più

Dettagli

Percorso formativo laboratoriale DIDATTICA DELLA MATEMATICA

Percorso formativo laboratoriale DIDATTICA DELLA MATEMATICA Percorso formativo laboratoriale DIDATTICA DELLA MATEMATICA Un approccio inclusivo per Disturbi Specifici e Difficoltà di Apprendimento Anna Maria Antonucci AIRIPA Puglia Lo sviluppo dell intelligenza

Dettagli