INQUILINI UNITI. In ricordo di Bill. MAR no In questo numero. G.A.B Bellinzona 1.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INQUILINI UNITI. In ricordo di Bill. MAR. 2010 no. 124. In questo numero. G.A.B. 6500 Bellinzona 1. www.asi-infoalloggio.ch"

Transcript

1 INQUILINI UNITI In questo numero Cantiere vicino Dossier muffa Subentrante e tinteggio MAR no. 124 Doverci occupare questa volta di riempire lo spazio messo a disposizione dell Associazione Inquilini con un ricordo per lo scomparso Bill Arigoni è forse l ultima cosa che ci saremmo immaginati di dover compiere. Ma così è la vita e, purtroppo, bisogna saper affrontare momenti difficili come questi. Bill, nella sua vita costellata di iniziative, di denunce, di azioni concrete a favore dei più deboli, ha sempre affrontato con coerenza battaglie difficili. Proprio quella strada, per la quale si era impegnato moltissimo perché fosse resa meno pericolosa per gli abitanti di Magliaso, lo ha visto concludere la sua vita terrena con una morte assurda e che mai avremmo pensato potesse toccare a Bill. L Associazione Svizzera Inquilini, Federazione della Svizzera italiana, perde con Bill un presidente carismatico, tenace e disponibile. Aveva assunto la presidenza nel 2001 dopo aver intrapreso questa attività nell ambito di una riqualifica professionale. Si era integrato bene e, pur con il suo proverbiale carattere non sempre facile, era riuscito a creare un buon ambiente di lavoro nel quale doveva impiegare molte energie, con collaboratori e collaboratrici, per seguire le numerose pratiche che giornalmente venivano a invadere le scrivanie. Come diceva in una recente intervista: La conflittualità è accresciuta e non solo verso i proprietari ma anche fra inquilini: la crisi, la precarietà, la pressione su chi lavora e altro ancora, fa sì che si litighi più spesso e per cose banali. In ricordo di Bill Anni fa si cercava di trovare soluzioni con il buon senso, ora il confronto è diventato più formale, basato sulla legge, a volte senza tenere conto degli aspetti umani. Il buon senso e gli aspetti umani: due sensibilità che avevano in Bill un attento e sensibile mediatore che, pur con un apparente durezza, trovavano sempre il loro rispetto. Il suo impegno globale su tematiche delicate come l ambiente, le persone più deboli, i bambini e gli animali denotavano in lui un sincero e profondo amore per migliorare questi aspetti e queste realtà. Nella sua veste di deputato, si è impegnato fino all ultimo per migliorare le condizioni degli inquilini sia per quanto attiene l offerta sul mercato di stabili a pigione moderata, sia per le condizioni contrattuali che avrebbero potuto e dovuto offrire maggiori garanzie a chi si apprestava a firmare un contratto di locazione. Nell editoriale di dicembre di Inquilini uniti sottolineava il successo della petizione per un parco alloggi a pigione moderata, richiesta avanzata più G.A.B Bellinzona 1 POSTCODE 1 Ass. Svizzera Inquilini - Fed. della Svizzera Italiana via Stazio 2, 6900 Massagno d una volta ed alla quale non è mai stata prestata la dovuta attenzione. Il Gran Consiglio, come Bill temeva, non aveva poi dato seguito alla sua proposta che chiedeva l obbligo di allegare il formulario ufficiale da consegnare con il contratto di locazione all inquilino subentrante che gli avrebbe consentito di conoscere le condizioni, in particolare riguardo al canone di locazione, in vigore nel contratto del precedente inquilino. Una trasparenza, scriveva, che non piace alla maggioranza dei deputati e che si è in effetti tramutata nel voto negativo alla proposta. Bill ha vinto battaglie, ne ha perse ma si è sempre dimostrato tenacemente attento alle ingiustizie, di qualunque genere queste fossero. Ci inchiniamo davanti a questo suo modo di operare, dobbiamo ereditarne gli stimoli e fare il possibile perché quanto egli ha seminato, porti un giorno a raccoglierne i frutti. Grazie Bill, non ti dimenticheremo e resterai sempre tra di noi. Comitato ASI FSI

2 Politica della casa Difetti I cantieri giustificano la riduzione della pigione Nel corso della locazione accade spesso che l inquilino scopra difetti dovuti all usura, alla vetustà dell immobile, a rotture o danni improvvisi. È il caso ad esempio delle smaltature della vasca da bagno rovinata dall uso prolungato, dell ascensore del palazzo che si blocca frequentemente perché oramai obsoleto, è il caso della lavastoviglie che non funziona più per un guasto meccanico. In queste circostanze l inquilino non è ovviamente tenuto ad effettuare le riparazioni necessarie, è il locatore che deve provvedere a mantenere l appartamento e l immobile in uno stato idoneo e a permetterne un uso normale. L inquilino che vuole l eliminazione del difetto dovrà seguire un percorso ben definito. L art. 259 a CO definisce quali sono i diritti dell inquilino e quali i modi per esercitarli. In particolare precisa Ricordiamo a tutti i soci di comunicarci subito eventuali cambiamenti di indirizzo come deve agire se vuole che il proprietario intervenga e disponga quanto necessario per eliminare il difetto, ma chiarisce anche che se il difetto pregiudica l uso normale della cosa, l inquilino può chiedere una diminuzione della pigione. La giurisprudenza cantonale e federale in passato ha costantemente confermato sia il diritto all eliminazione del difetto sia alla riduzione dell affitto. Il Tribunale federale ha pure sancito che questo diritto è applicabile anche se il locatore non è responsabile del difetto e anche quando la sua eliminazione sfugge al suo controllo. È il caso dei cantieri edili, che generano a chi vi abita vicino pesanti disagi (traffico, rumore, polvere, ecc). La massima autorità ha sempre deciso a favore della riduzione dell affitto estendendo questo diritto anche quando si tratta di un cantiere pubblico, ritenendo che in entrambi i casi la qualità dell alloggio è diminuita. La stessa cosa è stata ribadita dai Tribunali cantonali che ad esempio avevano accordato la riduzione dell affitto in seguito all incremento dei rumori dovuto all aumentato traffico in prossimità di una stazione ferroviaria o all aumento dei disagi provocati dal traffico aereo nelle vicinanze dell aeroporto. Recentemente il Tribunale federale si è chinato nuovamente sulla questione emanando una decisione apparentemente contraria, che ha generato subito una reazione da parte dei proprietari. Il Tribunale ritiene che non si possa considerare difetto l aumento del traffico stradale, la vista ridotta a causa della crescita degli alberi, la densificazione delle costruzioni nelle vicinanze a dove si vive. Nel caso in esame ha negato la diminuzione ad un inquilino che si lamentava perché l immobile costruito più voluminoso e alto di quello esistente e dotato di ampie finestre e balconi, comprometteva la sua intimità e diminuiva il confort e di conseguenza il valore del suo appartamento. Nella sentenza il Tribunale precisa che la costruzione di un palazzo nelle vicinanze è cosa prevedibile in una zona urbana che per definizione è destinata ad essere sempre più edificata, ed ha pure ritenuto che la diminuzione del confort non costituisce sempre un difetto. Di fronte a quella che a prima vista sembra un importante svolta, si impongono alcune osservazioni. In questa decisione, il Tribunale non entra nel merito della riduzione della pigione per i disagi che il cantiere ha creato all inquilino durante la costruzione del nuovo edificio. Tale questione non è stata sollevata da nessuna delle parti in causa. Questo diritto dunque non viene messo in discussione, il tribunale ha solo negato la riduzione permanente della pigione per il diminuito confort per le ragioni esposte sopra. Ha però anche precisato che la riduzione non può essere considerata poiché non è stato dimostrato che è stata disattesa una promessa fatta dal locatore, nel nostro caso la promessa che nessuna costruzione sarebbe sorta nelle vicinanze. Si può concludere quindi che al contrario nel caso l inquilino possa dimostrare che una prestazione gli è stata promessa e garantita, pensiamo ad esempio alla vista lago, e che quindi l ammontare dell affitto è stato stabilito, fra l altro, anche in funzione di questa ambita qualità, può chiedere la riduzione della pigione se durante la locazione per ragioni anche indipendenti dalla volontà del locatore, la vista lago gli viene negata. D altra parte tutti sappiamo che il prezzo dell alloggio è in funzione certamente del costo della costruzione, ma anche della posizione, della vista e dell insolazione di cui gode, della vicinanza ai servizi, e di tanti altri elementi che ognuno considera prima di scegliere un alloggio.

3 L'esperto risponde a cura di Lara Terrani Segretaria generale dell'associazione Svizzera Inquilini e membro dell'ufficio di Conciliazione di Lugano-Est Il mio contratto di locazione prevede la messa a disposizione di una cantina. L'amministrazione dello stabile ha riorganizzato la distribuzione degli spazi e mi ha attribuito una cantina molto più piccola. Devo accettare lo scambio? (F.F., Paradiso) In generale, le parti a contratto devono attenersi a quanto stabilito dallo stesso (art.1 CO). Di conseguenza, se il suo contratto prevedeva l utilizzo di una cantina, l amministrazione dovrà riattribuirle uno spazio dalle dimensioni equivalenti. Se non dovesse più essere possibile (supponiamo che le cantine siano state tutte ridotte), non le resterà che accettare lo spazio offerto, ma il locatore dovrà concederle una riduzione proporzionale del canone di locazione, poiché lo spazio di cui può usufruire è diminuito. Se invece il contratto non riporta nessuna indicazione, si dovranno considerare tutte le circostanze attinenti al contratto di locazione (ad esempio da quanti anni occupava la cantina, eventuali condizioni discusse, anche oralmente, all inizio del contratto) per valutare l esistenza di un diritto acquisito ad occupare una cantina di certe dimensioni. In ogni caso risulta opportuno discutere con l amministrazione, illustrando chiaramente le proprie esigenze e ascoltando quelle altrui per la ricerca di una soluzione soddisfacente per entrambe le parti. Anche in questa ipotesi, si potrà tentare di discutere un eventuale leggera riduzione del canone di locazione in cambio dell accettazione di una cantina più piccola. In questo caso, il locatore non è obbligato a concedere la riduzione, ma sarebbe il risultato di un atteggiamento conciliante. Vivo in un appartamento di 2 locali da 3 anni; durante la prossima stagione partirò all estero per 12 mesi e ho chiesto al mio padrone di casa di poter prestare l appartamento ad un amico durante la mia assenza. Mi ha risposto che non è possibile, che sono obbligato a lasciare i locali abitati. Sono davvero costretto a dare la disdetta, sapendo che al mio rientro dovrò nuovamente cercare casa? (M.G., Bellinzona) Dicendole di avere l obbligo di inoltrare la disdetta del suo contratto di locazione (lasciare i locali), il suo proprietario non le ha risposto correttamente. In effetti, le disposizioni di legge che regolano il contratto di locazione prevedono la possibilità, per il conduttore, di subaffittare una parte o la totalità dei locali locati con l accordo del locatore (art. 262 cpv 1 CO). Il locatore, da parte sua, è tenuto a dare il suo consenso, oralmente o per iscritto, a meno che: 1)non gli vengono comunicate le condizioni del contratto di sublocazione (ad esempio non viene indicata la pigione concordata) 2) le condizioni del contratto di sublocazione sono abusive (ad esempio una pigione molto più elevata rispetto alla pigione del contratto principale) 3) la sublocazione comporta, per il locatore, degli inconvenienti maggiori (ad esempio i locali sublocati vengono utilizzati per esercitare attività illegali). Lei dovrà quindi avere cura di comunicare al locatore tutte le condizioni del contratto di sublocazione: identità del subconduttore, ammontare della pigione, eventualmente durata della sublocazione (anche se la giurisprudenza prevede la possibilità di una sublocazione di durata indeterminata). Tuttavia, se il locatore dovesse rifiutare, ma tutte le condizioni previste dalla legge sono ciononostante soddisfatte, lei potrà subaffittare i locali, e rioccuparli una volta rientrato dal suo soggiorno all estero. Per porre le vostre domande scriveteci al seguente indirizzo: Associazione Svizzera Inquilini - Redazione di «Inquilini Uniti» - L'esperto risponde - via Stazio Massagno Tra le lettere che ci giungeranno sceglieremo quelle più interessanti per i nostri lettori.

4 Dossier Difetti dell'ente locato Umidità e A fine autunno 2009, è uscita una guida ai problemi di umidità e muffa nelle abitazioni, edito dall Ufficio federale della sanità pubblica e sotto l egida dell Associazione Svizzera Inquilini (SMV), dell Associazione Svizzera dei Proprietari Fondiari (APF) e dell Associazione svizzera dell economia immobiliare (Svit). Riprendiamo in questo contributo i passaggi e i concetti che ci appaiono significativi. La muffa è composta da vari funghi microscopici che proliferano in ambiente umido; quando si arieggia un locale, le spore di muffa entrano con l aria esterna. Quando queste spore si depositano su materiali umidi, trovano le condizioni ideali per crescere e proliferare. Negli ambienti interni possono esserci pareti umide per vari motivi; può penetrare acqua dall esterno, attraverso tetti difettosi o crepe nel muro. L umidità può anche risalire dal terreno, infiltrandosi all interno dei muri o sulla loro superficie. Gli appartamenti al piano terra sono in genere più a rischio di quelli ai piani superiori perché più esposti alla risalita dell umidità dal terreno e alle infiltrazioni di acqua dall esterno. È inoltre molto importante la sottile interazione tra l umidità dell aria e la temperatura della superficie dei materiali. L aria può, in effetti, assorbire molta umidità: ad esempio, prima della pioggia, oppure nella stanza da bagno dopo una doccia. Più l aria è calda più è in grado di assorbire umidità. Ad esempio, l aria a 30 gradi riesce a contenere fino a 30,3 grammi d acqua per metro cubo, mentre se la temperatura scende a 10 gradi, l assorbimento massimo è di soli 9,4 grammi per metro cubo. L aria fredda invernale, quindi, contiene relativamente poca acqua persino quando piove. I problemi di umidità e muffa possono manifestarsi in vari modi ed in Svizzera affliggono un appartamento su quattro. Numerosi studi dimostrano che umidità e muffa nei locali d abitazione possono compromettere la salute di chi li occupa. Ad esempio, è emerso che in presenza di evidenti problemi come formazione frequente di condensa sulle finestre, macchie di umidità sulle pareti, tappezzeria che si stacca o muffa visibile, si riscontrano più frequentemente allergie, irritazioni e infezioni delle vie respiratorie. Fra le cause più frequenti ritroviamo i difetti di costruzione, le perdite da tubature, le inondazioni, gli interventi edili come il montaggio di finestre isolanti senza le necessarie misure di accompagnamento e l usura in generale. Per quanto attiene il montaggio di finestre isolanti, le misure di isolamento dei serramenti possono modificare radicalmente le condizioni di ventilazione dell edificio.

5 vecchie e molto scaldate un umidità relativa del 50% può quindi essere già troppo elevata. muffa Il ruolo della temperatura diventa particolarmente evidente quando l aria subisce un raffreddamento. Con il calo repentino della temperatura dell aria, si raggiunge velocemente la soglia di assorbimento di umidità, che precipita sottoforma di goccioline. Le superfici fredde sono un problema perché predestinate a diventare umide. Per stimare il rischio di formazione di umidità di una parete fredda, occorre misurare la temperatura della stessa, quella dell ambiente e l umidità relativa dell aria (ossia la misurazione di quanta acqua è contenuta nell aria e quanta ne può ancora contenere). Esistono tabelle che indicano la temperatura sotto la quale la parete fredda inizia a diventare umida (punto di rugiada). Ad esempio, con una temperatura interna di 20 gradi ed un umidità dell aria del 60%, una parete che presenta una temperatura superficiale di 12 gradi è già quasi umida. Anche se la temperatura del locale è di 23 gradi e l umidità relativa di 50%, la parete fredda a 12 gradi si trova proprio sul punto di rugiada. In abitazioni Sovente vengono rivolte critiche alle moderne norme di costruzione che impediscono di fatto alle pareti di respirare. In effetti, per sfruttare al meglio l energia per il riscaldamento, gli edifici di nuova costruzione devono avere un involucro ermetico e pareti ben isolate. Tuttavia, secondo alcuni, la coibentazione soffocherebbe gli edifici, che non potrebbero più respirare e diverrebbero così malsani. Una delle tesi articolate per porvi rimedio sarebbe costituito dall uso di materiali edili porosi, che contribuirebbero anche a evitare i problemi di umidità e muffa. Attraverso i muri non è possibile un ricambio d aria; se porte e finestre sono chiuse, il ricambio naturale d aria tra interno ed esterno avviene nei punti deboli dell involucro, ossia le chiusure di finestre e porte, soprattutto quando non sono dotate di guarnizioni di gomma, oppure i giunti tra diverse strutture edili (finestra-muro e parete-tetto). Una casa quindi respira dove non è ermetica e non attraverso pareti intatte, nemmeno se costruite in argilla. Se con respirare riferito ad una parete si intende la sua capacità di assorbire, accumulare e rilasciare umidità, questo è un fenomeno che effettivamente accade. La regolazione dell umidità è una delle proprietà dei materiali porosi privi di rivestimento, come il calcestruzzo poroso, il gesso, l argilla, il legno massiccio e di derivati del legno. In pratica, assorbono i brevi picchi di umidità che si formano durante le attività domestiche e quando l umidità relativa scende restituiscono all aria l acqua che hanno accumulato. Di conseguenza, il clima interno è più stabile, il che indubbiamente costituisce un vantaggio. Tuttavia, nel complesso non fanno che compensare piccole oscillazioni di umidità, mentre non modificano in modo rilevante l umidità media dell ambiente, che insieme alla temperatura della superficie del materiale è il fattore determinante per la formazione di muffa. Gli inquilini che riscontrano tracce di umidità e muffa nei locali devono avvisare prontamente il locatore dell esistenza del difetto, preferibilmente per iscritto, corredando la lettera, se possibile, di fotografie. Al locatore passa così la responsabilità per ulteriori accertamenti ed è tenuto ad eliminare il difetto rapidamente. Tuttavia, determinare le cause del problema non è sempre facile, ed occorre rivolgersi ad uno specialista. In effetti, un risanamento da muffa deve essere eseguito a regola d arte; le disposizioni legali sulla protezione degli addetti al risanamento e degli occupanti devono essere garantite. In particolare, l impresa incaricata deve prendere le misure necessarie per impedire che durante i lavori di risanamento quantità rilevanti di muffa si diffondano in ambienti non colpiti e mettano in pericolo la salute delle persone.

6 Alla Finestra Verbale di riconsegna Attenzione alle pratiche scorrette Riprendiamo ancora una volta il tema del verbale di riconsegna dell ente locato: questa volta lo facciamo esasperati dal comportamento scorretto di due amministrazioni che malgrado i nostri numerosi richiami all ordine, continuano e perseverano con una modalità a dir poco scorretta e ambigua. Quando gli inquilini giungono da noi con in mano una raccomandata di pretese danni inviata dalle Amministrazioni Ris e Sevino SA regolarmente non sono in possesso né del verbale d entrata né tantomeno di quello d uscita necessari per poter procedere alla definizione e quantificazione degli eventuali danni causati. Spesso queste pretese sono esagerate e non contengono nessun tipo di calcolo del deprezzamento dei materiali, nonostante l appartamento fosse vetusto e con istallazioni ed elettrodomestici che avevano largamente superato la durata di vita media. Purtroppo abbiamo potuto constatare che l amministrazione Ris e Sevino SA del Sig. Arnoldo Ris compila in un unico esemplare il verbale di riconsegna, lo fa sottoscrivere e promette l invio il giorno seguente di una copia del documento. Copia che invece non viene inviata!!! Il documento utilizzato altro non è che una fotocopia del documento ufficiale edito dalla Camera Ticinese dell Economia Fondiaria e acquistabile per Fr. 4. : il documento originale è composto da tre parti staccabili proprio per permettere agli inquilini di ricevere immediatamente un esemplare del verbale compilato e sottoscritto. Forse costa troppo utilizzare gli originali? E gli inquilini? Spiace doverlo ammettere ma la maggior parte peccano di ingenuità e solo quando su nostra richiesta il famoso verbale ci viene inviato in copia, ci comunicano i loro dubbi:...ma questo punto non ci pareva fosse stato annotato ma questo danno era stato iscritto solo a futura memoria... e via di questo passo. Arrabbiature, delusioni e un grande sentimento di impotenza. Ogni tanto un inquilino si fa furbo e riesce a fare una fotocopia del documento, malgrado le rimostranze delle portinaie, come nel caso illustrato qui sotto. Infatti per poter valutare le pretese danni notificate dall amministrazione abbiamo richiesto come al solito il verbale di riconsegna e SORPRESA!!! quello inviato dall Amministrazione non corrisponde a quello fotocopiato dall inquilino il giorno della riconsegna!!! E Allora? Inquilino avvisato mezzo salvato: dovete pretendere di ricevere subito la copia del verbale; mai firmare un documento se non siete certi di riceverne copia immediatamente: meglio essere precisi e rigorosi prima, piuttosto che lamentarsi in seguito. 44 bidet: "crepato" 75 pavimento: "piccola macchia"

7 Alla Finestra Röschtigrabe Fumare nel proprio appartamento Il divieto di fumo (in ristoranti e locali pubblici) è sempre più diffuso. Nessun divieto può essere imposto ad un inquilino ma, dopo anni di intenso affumicare le pareti dell appartamento occupato, egli potrebbe, in circostanze particolari, essere chiamato ad un contributo dovuto in particolare per il tinteggio dei locali. Questo naturalmente solo dopo avere tenuto in debita considerazione anche l usura che il tempo ha determinato p.es. dopo un periodo di otto e più anni, ed il tipo di intervento che deve essere effettuato. Come detto un divieto di fumare nell appartamento affittato non può essere, di principio, stabilito in un contratto. Una clausola di questo tipo sarebbe troppo invasiva della sfera privata e quindi non vincolante. Lo stesso vale per gli annunci sui quotidiani: se questa clausola fosse contenuta sarebbe giuridicamente irrilevante. Un amministrazione può favorire un non fumatore rispetto ad un fumatore ma non lo può vincolare tramite contratto. Unica eccezione possibile potrebbe riguardare fondazioni o associazioni che investono capitali in stabili che hanno come obiettivo il miglioramento della qualità di vita e che quindi potrebbero costruire ed affittare appartamenti destinati unicamente a non fumatori. In questo caso specifico anche un contratto di locazione potrebbe contenere una clausola di questo tipo ma, ad oggi non esiste giurisprudenza in merito.. Naturalmente inquilini fumatori devono rispettare, entro certi limiti, inquilini non fumatori. Fumando sul balcone, bisogna p.es. evitare che il fumo vada ad invadere il balcone o i locali del vicino attraverso le finestre aperte, in particolare d estate. Ma qui siamo decisamente nel campo del rispetto reciproco che può essere gestito senza conflitti. Assemblea generale 2010 L Assemblea generale ordinaria dell Associazione Svizzera Inquilini-Federazione della Svizzera Italiana si terrà: venerdì 7 maggio 2010 alle ore presso il Ristorante Canvetto Luganese a Lugano-Molino Nuovo con il seguente ordine del giorno: 1. Nomina Presidente del giorno 2. Approvazione ordine del giorno definitivo 3. Approvazione del verbale dell assemblea Rapporto d attività Approvazione conti Nomine Statutarie 7. Revisione statuti 8. Eventuali Per tornare alla questione del tinteggio dei locali è evidente che un appartamento in cui si è fumato per anni e che non è mai stato ritinteggiato, al momento in cui viene messo a disposizione di un nuovo inquilino, dovrà essere lavato e pitturato magari anche con più due mani di vernice. Una parte dei costi potrebbe quindi essere in parte addebitata all inquilino che lascia l appartamento. Oggi esistono però sul mercato anche vernici molto valide che danno una buona qualità anche con una sola mano di tinteggio. Va pur detto che senza fumo l appartamento si conserva più pulito per molti anni rispetto a locali affumicati. Vale quindi la pena evitare, come molti fanno, di fumare tra le mura del proprio appartamento salvaguardando in tal modo i muri ma anche i propri polmoni... tratto da M&W/settembre 09 trad.fm L assemblea è aperta a tutti i soci. Hanno diritto di voto tutte le persone che hanno rinnovato la quota sociale per l anno in corso. Per chi volesse, prima dell inizio dell assemblea, c è la possibilità di fermarsi a cena.

8 Consigli pratici INQUILINI UNITI REDAZIONE E PUBBLICITÀ Associazione Svizzera Inquilini Federazione della Svizzera Italiana via Stazio 2, 6900 Massagno FAX REDATTORI Lara Terrani (responsabile), Piera Bignasca, Elena Fiscalini, Franco Molinari, Corrado Mordasini STAMPA Tipografia Leins Ballinari Via Dogana Bellinzona SEGRETARIATO GENERALE Associazione Svizzera Inquilini Federazione della Svizzera Italiana Via Stazio Massagno FAX SEZIONE DI BELLINZONA E VALLI Viale Stazione 31a Bellinzona Appuntamenti: telefonare LUNEDI dalle 9.00 alle MARTEDI dalle alle GIOVEDI e CCP UFFICIO DI LOCARNO Via ai Saleggi Locarno Appuntamenti: telefonare LUNEDI dalle alle 17.00, MERCOLEDI dalle 8.30 alle 11.30, VENERDI dalle alle CCP UFFICIO DI LUGANO Via Stazio Massagno Appuntamenti: telefonare da LUNEDI a VENERDI dalle alle CCP UFFICIO DEL MENDRISIOTTO Via Primavesi Balerna Appuntamenti: telefonare LUNEDI, MERCO- LEDI, VENERDI dalle alle CCP La restituzione anticipata e il tinteggio Capita molto spesso di dover lasciare anticipatamente l ente locato, prima della scadenza del contratto di locazione. Cosa fare in questo caso? Come ci si deve comportare? Inquilini Uniti riassume qui di seguito le regole principali. 1. Innanzitutto va detto che se si intende lasciare anticipatamente l ente locato, non bisogna inoltrare disdetta del contratto di locazione: occorre invece comunicare per invio raccomandato al locatore o all amministrazione la data per la quale si intende restituire l ente locato e il nominativo del subentrante che intende riprendere il contratto alle medesime condizioni. Vi ricordiamo che tale comunicazione deve essere sottoscritta da tutte le persone intestatarie del contratto e per quanto riguarda i coniugi deve essere sottoscritta da entrambi. 2. Il Codice delle Obbligazioni prevede che l inquilino uscente deve reperire un solo subentrante solvibile che sia disposto a riprendere il contratto di locazione alle medesime condizioni. I criteri per appurare se un candidato è solvibile o meno sono in linea di massima i seguenti: l interessato deve percepire un entrata che possa garantire il pagamento della pigione (di regola si stima che il canone di locazione non debba superare ca. 1/3 dello stipendio), non deve avere eccessive procedure esecutive in corso per importi dovuti ed in particolar modo pigioni, e in caso di uno straniero che abbia un permesso valido. Al momento della presentazione del subentrante al locatore o all amministrazione, si deve calcolare all incirca 2-3 settimane prima di ricevere una risposta. In questo lasso di tempo il locatore o il suo rappresentante dovrà effettuare tutti i passi necessari per verificare la solvibilità del candidato. Qualora il locatore, accertasse che il subentrante non fosse solvibile, l inquilino uscente dovrà reperire un altro interessato e rimarrà responsabile del pagamento delle pigioni future sino alla rilocazione dell ente locato o al massimo sino alla prossima scadenza contrattuale. Se il locatore rifiuta irragionevolmente il subentrante (vuoi che per esempio abbia un precetto esecutivo relativo ad un importo secondo lui contestabile, per esempio una fattura relativa ad un acquisto fatto, vuoi che sia straniero ecc.), l inquilino uscente può ritenersi sciolto dal contratto di locazione unicamente se può provare che il proprietario ha ritenuto inaccettabile un candidato idoneo. L inquilino uscente dunque sarà legittimato a riconsegnare le chiavi e non dovrà più corrispondere le future pigioni e tantomeno il locatore potrà avvalersi del diritto di chiedere i corrispettivi allo stesso fino a rilocazione dell ente locato. 3. Se il subentrante che avete presentato risulta solvibile e riprende l ente locato alle medesime condizioni, questi non può obbligare l inquilino uscente al tinteggio dell appartamento. Va evidenziato che molto spesso sui contratti, per quanto riguarda il tinteggio a fine locazione, vengono inserite delle clausole da parte del proprietario che risultano abusive. L inquilino che lascia anticipatamente l ente locato o a fine contratto non deve tinteggiare l appartamento. Dovrà invece rispondere, qualora sussistesse, della maggior usura e cioè del ritinteggio delle pareti danneggiate, disegnate ecc. Esempio Una famiglia ha preso in locazione 5 anni fa un appartamento, al momento della presa in consegna l ente locato era stato tinteggiato a nuovo. Dopo cinque anni a seguito di vari episodi le pareti risultano essere sensibilmente danneggiate, per cui vi è una maggior usura dell ente di cui sono responsabili gli inquilini uscenti. Gli inquilini lasciano l ente locato e il locatore accerta che l appartamento necessita di un nuovo tinteggio. Ritenuto che la durata di vita del tinteggio è di 8 anni, e considerato che i nostri inquilini hanno danneggiato le pareti, quest ultimi dovranno prendersi a carico 3/8 dei costi del tinteggio, poiché nei primi 5 anni di locazione, i costi del tinteggio sono stati ammortizzati. Questo si applica anche in caso di subentranza. Tuttavia ribadiamo che in caso di normale usura dell ente locato, né il subentrante né il locatore non possono pretendere il tinteggio a nuovo dell ente locato. Qualora la subentranza si verificasse dopo 8 anni dal primo tinteggio, il nuovo inquilino (al pari di quello uscente a cui subentra nei doveri ma anche nei diritti) potrà pretendere dal locatore il tinteggio a nuovo dell ente locato. Eventuali clausole contrattuali che impediscano al subentrante di chiedere il ripristino dell ente locato in caso di difetti o di chiedere al locatore il tinteggio in caso di superamento della durata di vita di quest ultimo, sono nulle. In conclusione, il conduttore non deve ritinteggiare l ente locato a meno che non vi sia della maggior usura a lui imputabile. Comunque in caso di dubbio rivolgetevi al nostro Centro Infoalloggio oppure contattate le nostre sedi regionali.

Il fenomeno condensa

Il fenomeno condensa Il fenomeno condensa La condensa è un fenomeno naturale molto frequente e presente in vari tipi di abitazioni; è un fenomeno piuttosto fastidioso ed insidioso, anche perché comporta effetti negativi dannosi

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ex art. 2, comma 1, l. 09.12.1998, n. 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ex art. 2, comma 1, l. 09.12.1998, n. 431 A) LOCATORE CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ex art. 2, comma 1, l. 09.12.1998, n. 431 COGNOME E NOME, nato a Luogo (CO) in data data e residente in Luogo(CO), Indirizzo e n. civico, C.F. Se società:

Dettagli

La raccomandata o la quadratura del cerchio

La raccomandata o la quadratura del cerchio 1 La raccomandata o la quadratura del cerchio Premessa Dedicheró questo post alla raccomandata e alle conseguenze di una notifica infruttuosa della stessa.. La realizzazione di molte conseguenze giuridiche,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AVVISO PUBBLICO Per la messa a disposizione di alloggi non utilizzati, arredati o non arredati da assegnare in locazione provvisoria a nuclei familiari in condizioni di disagio socio economico. IL RESPONSABILE

Dettagli

minergie TI-042 04-2011

minergie TI-042 04-2011 minergie TI-042 54 04-2011 Ammodernare secondo efficienza energetica e il valore dell immobile aumenta Approfittare dell ammodernamento dell immobile per ridurre della metà il suo fabbisogno energetico

Dettagli

Esempi di coefficiente termico (valori-u in W/m²K) di edifici a diversi standard energetici. CasaClima A Casa da 3 litri

Esempi di coefficiente termico (valori-u in W/m²K) di edifici a diversi standard energetici. CasaClima A Casa da 3 litri CasaClima Efficienza energetica rispettando l ambiente Norbert Lantschner, direttore dell Ufficio provinciale Aria e Rumore della Provincia Autonoma di Bolzano e coordinatore del progetto CasaClima Petrolio

Dettagli

Seminario dedicato ai periti comunali degli immobili

Seminario dedicato ai periti comunali degli immobili Seminario dedicato ai periti comunali degli immobili S. Antonino, 11 giugno 2002 Relazione dell'avv. Manuela Minotti Perucchi BREVI RIFLESSIONI SULLA NOZIONE DI DANNO E DI USURA DEL BENE LOCATO 1. Premessa

Dettagli

Contratto tipo di Agenzia

Contratto tipo di Agenzia Contratto tipo di Agenzia LETTERA D INCARICO D AGENZIA 1 In relazione alle intese intercorse, vi confermiamo, con la presente, l incarico di promuovere stabilmente, per nostro conto, la vendita dei prodotti

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

da abitare Natura LA CASACLIMA ATTIVA DELLA DITTA WEGSCHEIDER

da abitare Natura LA CASACLIMA ATTIVA DELLA DITTA WEGSCHEIDER da abitare Natura LA CASACLIMA ATTIVA DELLA DITTA WEGSCHEIDER La Casaclimaattiva della ditta Wegscheider riesce a conciliare i pregi dei materiali costruttivi legno e argilla, che vengono usati da millenni,

Dettagli

Edilizia sociale, politica e mercato della casa Riflessioni di fine estate SET. 2011 no. 130 INQUILINI UNITI In questo numero Metodo di calcolo del

Edilizia sociale, politica e mercato della casa Riflessioni di fine estate SET. 2011 no. 130 INQUILINI UNITI In questo numero Metodo di calcolo del INQUILINI www.asi-infoalloggio.ch UNITI In questo numero Metodo di calcolo del tasso ipotecario di riferimento Bilancio dell'associazione Svizzera Rilascio anticipato dell'ente locato SET. 2011 no. 130

Dettagli

da abitare Natura LA CASACLIMA ATTIVA DELLA DITTA WEGSCHEIDER

da abitare Natura LA CASACLIMA ATTIVA DELLA DITTA WEGSCHEIDER da abitare Natura LA CASACLIMA ATTIVA DELLA DITTA WEGSCHEIDER La Casaclimaattiva della ditta Wegscheider riesce a conciliare i pregi dei materiali costruttivi legno e argilla, che vengono usati da millenni,

Dettagli

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO SO Office Solutions Con la Office Solutions da oggi. La realizzazione di qualsiasi progetto parte da un attenta analisi svolta con il Cliente per studiare insieme le esigenze al fine di individuare le

Dettagli

Introduzione a cura del Consiglio Direttivo Anacam all articolo redatto. dall Avvocato Alessandro Berliri per l incontro ANACI

Introduzione a cura del Consiglio Direttivo Anacam all articolo redatto. dall Avvocato Alessandro Berliri per l incontro ANACI Introduzione a cura del Consiglio Direttivo Anacam all articolo redatto dall Avvocato Alessandro Berliri per l incontro ANACI Forte Village 21-22 settembre 2007 ANACAM, la principale associazione di categoria

Dettagli

Grazie, INQUILINI UNITI. 735 le vostre firme in un mese! Petizione parco alloggi a pigione moderata. DIC. 2009 no. 123.

Grazie, INQUILINI UNITI. 735 le vostre firme in un mese! Petizione parco alloggi a pigione moderata. DIC. 2009 no. 123. Petizione parco alloggi a pigione moderata Grazie, INQUILINI www.asi-infoalloggio.ch UNITI In questo numero Muffa Rino il tasso inquilino Protezione dati DIC. 2009 no. 123 735 le vostre firme in un mese!

Dettagli

Caratteristiche di una CasaClima

Caratteristiche di una CasaClima Caratteristiche di una CasaClima Il termine CasaClima non identifica uno stile architettonico o un sistema costruttivo ma uno standard energetico. Una CasaClima è innanzitutto un edificio in grado di assicurare

Dettagli

Lettera di Incarico d Agenzia

Lettera di Incarico d Agenzia La seguente lettera di incarico si conclude tra: OnyxNail S.r.l. - Via L. Montegani 7/a 20141 Milano P.IVA e C.F. IT 07706750960 Email amministrazione@onyxnail.it ed Lettera di Incarico d Agenzia il Sig./Sig.ra,

Dettagli

Condizioni generali di prenotazione

Condizioni generali di prenotazione OFFERTA SPECIALE Condizioni generali di prenotazione 1. Introduzione Le presenti condizioni generali costituiscono parte integrante del contratto stipulato con ICEtravel Srl Via Mauro Macchi, 28 20124

Dettagli

TRA. - l Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario, Codice Fiscale n. 94164020482 e Partita Iva n. 05913670484, con sede

TRA. - l Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario, Codice Fiscale n. 94164020482 e Partita Iva n. 05913670484, con sede CONTRATTO DI LOCAZIONE L anno duemila e questo dì del mese di in Firenze CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA FATTA IN TRE ORIGINALI TRA - l Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario, Codice

Dettagli

Il processo di prosciugamento: la Fase di Evaporazione, di Deumidificazone e l Effetto dei Sali

Il processo di prosciugamento: la Fase di Evaporazione, di Deumidificazone e l Effetto dei Sali Il processo di prosciugamento: la Fase di Evaporazione, di Deumidificazone e l Effetto dei Sali Il processo di prosciugamento, dopo l'installazione del dispositivo Aquapol, si compone di fasi: La Fase

Dettagli

CURIOSITÀ E DOMANDE PIÙ FREQUENTI VADEMECUM2012

CURIOSITÀ E DOMANDE PIÙ FREQUENTI VADEMECUM2012 CURIOSITÀ E DOMANDE PIÙ FREQUENTI VADEMECUM2012 CAMBI MERCE: QUANDO E OBBLIGATORIO CAMBIARE LA MERCE E QUANDO E OBBLIGATORIO, INVECE, RESTITUIRE IL PREZZO PAGATO? Preliminarmente il D.LGS. 206/05 (Codice

Dettagli

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni In una riunione del Comitato di direzione, la nostra direzione

Dettagli

dell abitazione principale e sia a tasso variabile, a rata variabile per tutta

dell abitazione principale e sia a tasso variabile, a rata variabile per tutta INFORMATIVA SULLA RINEGOZIAZIONE DEI MUTUI A TASSO VARIABILE SECONDO QUANTO PREVISTO DALLA CONVENZIONE ABI MEF IN ATTUAZIONE DELL ART. 3 DEL DL 93/2008 (CONVERTITO IN LEGGE 126/2008) DOMANDE E RISPOSTE

Dettagli

Condizioni Generali di Assicurazione (CGA)/

Condizioni Generali di Assicurazione (CGA)/ Condizioni Generali di Assicurazione (CGA)/ Assicurazione cauzione d affitto Edizione 01.2014 8054254 09.14 WGR 759 It Sommario La vostra assicurazione in sintesi........... 3 Condizioni Generali di Assicurazione.........

Dettagli

ALLEGATO D SCHEMA DI CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE SI CONVIENE E STIPULA QUANTO SEGUE

ALLEGATO D SCHEMA DI CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE SI CONVIENE E STIPULA QUANTO SEGUE ALLEGATO D SCHEMA DI CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE SI CONVIENE E STIPULA QUANTO SEGUE 1) OGGETTO DELLA LOCAZIONE Il locatore concede in locazione al conduttore, che accetta, l immobile di sua proprietà

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Infiltrazioni di acqua nei condomini: chi deve risarcire il danno La legge è uguale per tutti.it

Infiltrazioni di acqua nei condomini: chi deve risarcire il danno La legge è uguale per tutti.it Infiltrazioni di acqua nei condomini: chi deve risarcire il danno La legge è uguale per tutti.it Redazione Macchie di umidità e infiltrazioni di acqua sono la principale causa dei litigi tra vicini di

Dettagli

COS.MO. COSTRUZIONI S.P.A.

COS.MO. COSTRUZIONI S.P.A. COS.MO. COSTRUZIONI S.P.A. Via Gorizia 76 38122 TRENTO tel. 0461 932330 fax. 0461 933241 e-mail: info@cosmocostruzioni.it Cos è l energia? I fisici definiscono l'energia come la capacità di compiere un

Dettagli

LOCAZIONE AD USO TURISTICO

LOCAZIONE AD USO TURISTICO CONTRATTO TIPO di LOCAZIONE AD USO TURISTICO RELAZIONE SU CONTRATTO LOCAZIONE AD USO TURISTICO La redazione di un modello di contratto-tipo relativo a locazioni ad uso turistico risulta di particolare

Dettagli

Statuto BSI SA BANCHIERI SVIZZERI DAL 1873. Indice. I. Ragione sociale, sede e scopo della società 1. II. Capitale azionario, azioni 1

Statuto BSI SA BANCHIERI SVIZZERI DAL 1873. Indice. I. Ragione sociale, sede e scopo della società 1. II. Capitale azionario, azioni 1 BANCHIERI SVIZZERI DAL 1873 Statuto BSI SA 19 aprile 2012 Indice I. Ragione sociale, sede e scopo della società 1 II. Capitale azionario, azioni 1 III. Organi della società 2 IV. Conti annuali, riserve

Dettagli

Sistema antimuffa per interni. Vivere bene in un ambiente sano

Sistema antimuffa per interni. Vivere bene in un ambiente sano Sistema antimuffa per interni Vivere bene in un ambiente sano Effetti negativi della muffa Muffa: cos è in realtà? Muffa è un termine generico per indicare tante diverse tipologie di funghi. La muffa consiste

Dettagli

L anno duemila e questo dì del TRA. Codice Fiscale n. 94164020482 e Partita Iva n. 05913670484, con sede

L anno duemila e questo dì del TRA. Codice Fiscale n. 94164020482 e Partita Iva n. 05913670484, con sede CONTRATTO DI LOCAZIONE L anno duemila e questo dì del mese di in Firenze CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA FATTA IN TRE ORIGINALI TRA - l Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario, Codice

Dettagli

Richiesta di assicurazione. Ulteriori domande?

Richiesta di assicurazione. Ulteriori domande? Richiesta di assicurazione Ulteriori domande? Sì, voglio godermi la vita senza preoccupazioni e stipulo la TCS Protezione giuridica seguente: Per maggiori informazioni sulla TCS Protezione giuridica chiami

Dettagli

GLOBAL SERVICE PER GESTIONE INTEGRATA DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE A DESTINAZIONE ERP ESTRATTO DELLA CARTA DEI SERVIZI

GLOBAL SERVICE PER GESTIONE INTEGRATA DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE A DESTINAZIONE ERP ESTRATTO DELLA CARTA DEI SERVIZI GLOBAL SERVICE PER GESTIONE INTEGRATA DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE A DESTINAZIONE ERP ESTRATTO DELLA CARTA DEI SERVIZI SPORTELLO DI CONTATTO via Benedetto Croce n.28 Sesto San Giovanni (MI) (c/o Uffici comunali)

Dettagli

CONTRATTO DI NOLEGGIO NOTEBOOK

CONTRATTO DI NOLEGGIO NOTEBOOK CONTRATTO DI NOLEGGIO NOTEBOOK MAYDAY PC, con sede in Monza (MB), Via Bellinzona, 16/A - P.IVA 07403180966 (di seguito Il Locatore ), con sede in, CAP ( ), all indirizzo, numero civico, P.IVA/C.F., (di

Dettagli

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEI SERVIZI PER VILLA E O APPARTAMENTO DELLA PUGLIA NEW LIFE S.r.l Bari

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEI SERVIZI PER VILLA E O APPARTAMENTO DELLA PUGLIA NEW LIFE S.r.l Bari REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEI SERVIZI PER VILLA E O APPARTAMENTO DELLA PUGLIA NEW LIFE S.r.l Bari I gentili clienti sono tenuti a leggere e a impegnarsi al rispetto del presente regolamento per il buon funzionamento

Dettagli

CONTRATTO TRA APARTMENTS-STAY CONSULTING E IL PROPRIETARIO DELLA STRUTTURA PUBBLICATA SUL SITO WEB APARTMENTS-STAY.COM

CONTRATTO TRA APARTMENTS-STAY CONSULTING E IL PROPRIETARIO DELLA STRUTTURA PUBBLICATA SUL SITO WEB APARTMENTS-STAY.COM 1 /5 CONTRATTO TRA APARTMENTS-STAY CONSULTING E IL PROPRIETARIO DELLA STRUTTURA PUBBLICATA SUL SITO WEB APARTMENTS-STAY.COM Questo è un contratto tra Voi proprietario e/o gestore della struttura o appartamento

Dettagli

In caso di catastrofe AiTecc è con voi!

In caso di catastrofe AiTecc è con voi! In caso di catastrofe AiTecc è con voi! In questo documento teniamo a mettere in evidenza i fattori di maggior importanza per una prevenzione ottimale. 1. Prevenzione Prevenire una situazione catastrofica

Dettagli

CODICE DI ETICA PROFESSIONALE 1 PREMESSA

CODICE DI ETICA PROFESSIONALE 1 PREMESSA CODICE DI ETICA PROFESSIONALE 1 PREMESSA Il nostro settore svolge un ruolo di primo piano nello sviluppo economico del Paese e nel dialogo fra imprese e consumatori, fra Pubblica Amministrazione e cittadino

Dettagli

COMUNE DI CERESETO. REGOLAMENTO per la disciplina dell utilizzo degli apparecchi cellulari

COMUNE DI CERESETO. REGOLAMENTO per la disciplina dell utilizzo degli apparecchi cellulari COMUNE DI CERESETO PROVINCIA DI ALESSANDRIA REGOLAMENTO per la disciplina dell utilizzo degli apparecchi cellulari (approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 30 in data 21/11/2008) Art. 1 Oggetto

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO COMMERCIALE. ai sensi degli artt. 27 e seguenti della legge n 392/78

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO COMMERCIALE. ai sensi degli artt. 27 e seguenti della legge n 392/78 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO COMMERCIALE ai sensi degli artt. 27 e seguenti della legge n 392/78 Il giorno / /200 con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge IL LOCATORE: nato/a

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO. - Pila S.p.a. (di seguito, per brevità, anche solo PILA ), con sede legale in Frazione Pila n.

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO. - Pila S.p.a. (di seguito, per brevità, anche solo PILA ), con sede legale in Frazione Pila n. CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO Tra: - Pila S.p.a. (di seguito, per brevità, anche solo PILA ), con sede legale in Frazione Pila n. 16 11020 Gressan (AO), codice fiscale, partita I.V.A. e numero

Dettagli

La ventilazione meccanica controllata LA VENTILAZIONE DEI LOCALI

La ventilazione meccanica controllata LA VENTILAZIONE DEI LOCALI La ventilazione meccanica controllata LA VENTILAZIONE DEI LOCALI I Ricambi d aria in abitazioni residenziali devono essere di 0,5 vol/h secondo Normativa Per esempio una stanza di 16 m² ha un volume di

Dettagli

RISANAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTI E N E R G E T I C O. Vantaggi immediati per un futuro migliore

RISANAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTI E N E R G E T I C O. Vantaggi immediati per un futuro migliore COSTRUZIONI E RISTRUTTURAZIONI CON PARAMETRI CASA CLIMA A BASSOCONSUMO E N E R G E T I C O RISANAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTI Vantaggi immediati per un futuro migliore Strada Comunale Gelati, 5 29025

Dettagli

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra BG Ingénieurs Conseil, Ginevra Diego Salamon, datore di lavoro Su incarico dell AI la Cadschool, istituto di formazione per la pianificazione e l illustrazione informatica, ci ha chiesto se potevamo assumere

Dettagli

REGOLAMENTO Sala Prove Musicali sonika. del COMUNE DI GUIGLIA (Provincia di Modena)

REGOLAMENTO Sala Prove Musicali sonika. del COMUNE DI GUIGLIA (Provincia di Modena) REGOLAMENTO Sala Prove Musicali sonika del COMUNE DI GUIGLIA (Provincia di Modena) Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n 23 del 28/06/2007 ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO E istituita la

Dettagli

ACCORDO DI RISERVATEZZA

ACCORDO DI RISERVATEZZA ATTENZIONE Il presente modello contrattuale ha valore di mero esempio e viene reso disponibile a solo scopo informativo. Non rappresenta in alcun modo consulenza legale. L autore non garantisce in alcun

Dettagli

COMUNE DI LIMONE PIEMONTE

COMUNE DI LIMONE PIEMONTE COMUNE DI LIMONE PIEMONTE Protocollo/Segreteria: 0171.925240 fax 0171.925249 Via Roma, 32 CAP 12015 Provincia di Cuneo P.IVA 00461550048 C.F.80003770049 http://www.limonepiemonte.it Comune Certificato

Dettagli

Unità Didattica 4: Comunicazione e relazione con persone disabili

Unità Didattica 4: Comunicazione e relazione con persone disabili Unità Didattica 4: Comunicazione e relazione con persone disabili In questa unità didattica sono indicate alcune modalità di comportamento con persone disabili, in modo da migliorare la conoscenza rispetto

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE PER IMMOBILI AD USO DIVERSO DALL ABITAZIONE

CONTRATTO DI LOCAZIONE PER IMMOBILI AD USO DIVERSO DALL ABITAZIONE CONTRATTO DI LOCAZIONE PER IMMOBILI AD USO DIVERSO DALL ABITAZIONE Art. 1 Con la presente scrittura privata da valersi ad ogni effetto di legge tra le parti, la ditta individuale xxxx di xxxxx Claudia,

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 51/001 relativo a: APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE PER I SOCI

FOGLIO INFORMATIVO N. 51/001 relativo a: APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE PER I SOCI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

Lista di controllo contratti di locazione per gli Agenti generali

Lista di controllo contratti di locazione per gli Agenti generali Lista di controllo contratti di locazione per gli Agenti generali Aggiornato a novembre 2010 Questa lista di controllo coadiuva gli agenti generali indipendenti nelle trattative sui contratti di locazione.

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE

CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE Con la presente scrittura privata: il locatore Comune di Cairate con sede in Cairate (Va), Piazza Libertà n 7,codice fiscale 00309270122, nella persona di., nato a il

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE ADIBITO AD USO DIVERSO DA QUELLO DI ABITAZIONE POSTI AUTO SITI

CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE ADIBITO AD USO DIVERSO DA QUELLO DI ABITAZIONE POSTI AUTO SITI CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE ADIBITO AD USO DIVERSO DA QUELLO DI ABITAZIONE POSTI AUTO SITI IN REGISTRO SCRITTURE PRIVATE N REP. N. L anno duemila, il giorno del mese di, in Novate Milanese presso e

Dettagli

Percezione della sicurezza sul lavoro in Toscana: il caso dei lavoratori immigrati nel settore agro-boschivo - ANOLF/CISL FOCUS GROUP

Percezione della sicurezza sul lavoro in Toscana: il caso dei lavoratori immigrati nel settore agro-boschivo - ANOLF/CISL FOCUS GROUP Percezione della sicurezza sul lavoro in Toscana: il caso dei lavoratori immigrati nel settore agro-boschivo - ANOLF/CISL FOCUS GROUP PRESENTAZIONE DEL PROGETTO La CISL ha organizzato questo incontro perché

Dettagli

Iniziativa parlamentare Copertura assicurativa. Lacuna in caso di decesso del proprietario

Iniziativa parlamentare Copertura assicurativa. Lacuna in caso di decesso del proprietario 06.468 Iniziativa parlamentare Copertura assicurativa. Lacuna in caso di decesso del proprietario Rapporto della Commissione dell economia e dei tributi del Consiglio nazionale del 23 giugno 2008 Onorevoli

Dettagli

Esercito della salvezza, filiale di Zurigo

Esercito della salvezza, filiale di Zurigo Esercito della salvezza, filiale di Zurigo Karin Wüthrich, pedagoga sociale, Esercito della salvezza Quando, nell autunno 2008, il signor K. è stato messo in malattia, il responsabile dell Esercito della

Dettagli

a partire dalla progettazione e costruzione di un comparto polifunzionale industriale, artigianale, commerciale, direzionale

a partire dalla progettazione e costruzione di un comparto polifunzionale industriale, artigianale, commerciale, direzionale L EFICIENZA E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEI PARCHI INDUSTRIALI a partire dalla progettazione e costruzione di un comparto polifunzionale industriale, artigianale, commerciale, direzionale Gianni Lorenzetti

Dettagli

COMPRENDERE BENE IL CONTRATTO DI LOCAZIONE PER USO COMMERCIALE

COMPRENDERE BENE IL CONTRATTO DI LOCAZIONE PER USO COMMERCIALE COMPRENDERE BENE IL CONTRATTO DI LOCAZIONE PER USO COMMERCIALE Bisogna tenere a mente che un contratto di locazione è un impegno legale e, quindi, prima di firmarlo sarebbe opportuno chiedere consiglio

Dettagli

PARLANDO DI TELEFONIA MOBILE VOGLIONO METTERE UN ANTENNA SUL MIO TETTO!

PARLANDO DI TELEFONIA MOBILE VOGLIONO METTERE UN ANTENNA SUL MIO TETTO! PARLANDO DI TELEFONIA MOBILE VOGLIONO METTERE UN ANTENNA SUL MIO TETTO! Al telefono si sente la voce contrariata di un giovane. Pronto, pronto, buongiorno signorina, parlo con Supertel?. Si, buongiorno,

Dettagli

SERVIZI LIONS A FAVORE DEI BAMBINI VALUTAZIONE DEI BISOGNI COMUNITARI

SERVIZI LIONS A FAVORE DEI BAMBINI VALUTAZIONE DEI BISOGNI COMUNITARI SERVIZI LIONS A FAVORE DEI BAMBINI VALUTAZIONE DEI BISOGNI COMUNITARI Le statistiche attuali mostrano un numero impressionante di bambini che, in tutto il mondo, vivono in condizioni di vita precarie e,

Dettagli

OFCF Organizzazione per la formazione commerciale fiduciario/immobiliare Esempio Colloquio di locazione solo fiduciario immobiliare G G

OFCF Organizzazione per la formazione commerciale fiduciario/immobiliare Esempio Colloquio di locazione solo fiduciario immobiliare G G Competenze sociali e individuali 12 punti OFCF Organizzazione per la formazione commerciale fiduciario/immobiliare Controllo ID eseguito G Informazioni sullo stato di salute G richieste. Il candidato/la

Dettagli

Affittare un abitazione con Finders Keepers Guida e Domande Frequenti

Affittare un abitazione con Finders Keepers Guida e Domande Frequenti Affittare un abitazione con Finders Keepers Guida e Domande Frequenti Benvenuti da Finders Keepers. Siamo un agenzia immobiliare specializzata negli affitti di immobili, con 8 uffici nella regione dell

Dettagli

Il giorno 10 settembre 2015 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia- Romagna con la partecipazione dei componenti:

Il giorno 10 settembre 2015 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia- Romagna con la partecipazione dei componenti: DELIBERA N. 59/2015 TITOLO 2015.1.10.4 2014.1.10.21.429 LEGISLATURA X Il giorno 10 settembre 2015 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia- Romagna con la partecipazione

Dettagli

Casa di cura e di riposo per anziani di Gundeldingen, Basilea (BS)

Casa di cura e di riposo per anziani di Gundeldingen, Basilea (BS) Casa di cura e di riposo per anziani di Gundeldingen, Basilea (BS) Werner Wassermann, datore di lavoro La signora L. lavora da noi da tanto tempo. È stata capo reparto e noi, ma anche gli altri collaboratori

Dettagli

1) infiltrazioni all interno ed all esterno dell appartamento. 2) perdite dovute alle tubazioni degli impianti ( es. riscaldamento a pavimento)

1) infiltrazioni all interno ed all esterno dell appartamento. 2) perdite dovute alle tubazioni degli impianti ( es. riscaldamento a pavimento) 1) infiltrazioni all interno ed all esterno dell appartamento 2) perdite dovute alle tubazioni degli impianti ( es. riscaldamento a pavimento) IMPIANTO SENZA PERDITE IMPIANTO CON PERDITA 3) RICERCA DI

Dettagli

Condizioni generali (CGA) Helvetia Assicurazione della Cauzione d Affitto. Edizione aprile 2012

Condizioni generali (CGA) Helvetia Assicurazione della Cauzione d Affitto. Edizione aprile 2012 Condizioni generali (CGA) Helvetia Assicurazione della Cauzione d Affitto Edizione aprile 2012 Semplice. Chiedete a noi. T 058 280 1000 (24 h), www.helvetia.ch Sommario A Informazione al cliente 3 1 Partner

Dettagli

Pronti per il futuro. Tra le proprie quattro mura. Come realizzare il sogno dell abitazione propria: istruzioni per l uso

Pronti per il futuro. Tra le proprie quattro mura. Come realizzare il sogno dell abitazione propria: istruzioni per l uso Pronti per il futuro. Tra le proprie quattro mura. Come realizzare il sogno dell abitazione propria: istruzioni per l uso Pronti per il futuro. Il sogno delle proprie quattro mura risale agli albori dell

Dettagli

2014-2015. Il Manuale di Uso e Manutenzione delle FED LEGNO ALLUMINIO. Usa bene. e fai vivere a lungo. le tue FED!

2014-2015. Il Manuale di Uso e Manutenzione delle FED LEGNO ALLUMINIO. Usa bene. e fai vivere a lungo. le tue FED! 2014-2015 Il Manuale di Uso e Manutenzione delle FED LEGNO Usa bene E ALLUMINIO e fai vivere a lungo le tue FED! Il Manuale di Uso e Manutenzione Se hai scelto le FED, questi nostri semplici consigli vogliono

Dettagli

Condizioni generali di locazione

Condizioni generali di locazione Condizioni generali di locazione 1. Validità delle condizioni 1.1 Ogni contratto è stipulato esclusivamente secondo le nostre condizioni generali, commerciali e di locazione (illustrate di seguito), valide

Dettagli

STUDIO DOTT. BONVICINI NOVITA DELLA FINANZIARIA 2005 LA MINIMUM TAX IMMOBILIARE ADEMPIMENTI SULLE LOCAZIONI

STUDIO DOTT. BONVICINI NOVITA DELLA FINANZIARIA 2005 LA MINIMUM TAX IMMOBILIARE ADEMPIMENTI SULLE LOCAZIONI STUDIO DOTT. BONVICINI Circolare n. 3 del 15 gennaio 2005 NOVITA DELLA FINANZIARIA 2005 LA MINIMUM TAX IMMOBILIARE ADEMPIMENTI SULLE LOCAZIONI Art. 1, commi da 341 a 345, Legge n. 311/2004 Dal 2005 entra

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE IT IT IT COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 30.4.2009 C(2009) 3177 RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE che integra le raccomandazioni 2004/913/E e 2005/162/CE per quanto riguarda il regime concernente

Dettagli

INQUILINI UNITI. Commento Buon senso. DIC. 2007 no. 115. In questo numero. G.A.B. 6500 Bellinzona 1. www.asi-infoalloggio.ch

INQUILINI UNITI. Commento Buon senso. DIC. 2007 no. 115. In questo numero. G.A.B. 6500 Bellinzona 1. www.asi-infoalloggio.ch INQUILINI www.asi-infoalloggio.ch UNITI DIC. 2007 no. 115 In questo numero Riduzione del canone Storie di gatti Consigli pratici Il 18 ottobre 2007 ha avuto luogo, dopo alcuni anni di pausa, un pomeriggio

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA PROVINCIA DI CAGLIARI DISCIPLINARE CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DI LOCALI COMUNALI

COMUNE DI CAPOTERRA PROVINCIA DI CAGLIARI DISCIPLINARE CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DI LOCALI COMUNALI COMUNE DI CAPOTERRA PROVINCIA DI CAGLIARI DISCIPLINARE CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DI LOCALI COMUNALI 1 INDICE GENERALE: Art. 1 OGGETTO DEL DISCIPLINARE Art. 2 STRUTTURE Art. 3 SOGGETTI Art. 4 RICHIESTA

Dettagli

Ombudsman delle banche svizzere

Ombudsman delle banche svizzere Ombudsman delle banche svizzere Procedura in sintesi Sintesi della procedura di mediazione ENTE DI INFORMAZIONE E MEDIAZIONE NEUTRALE L Ombudsman delle banche svizzere, quale mediatore neutrale, si occupa

Dettagli

PlanoPension, RythmoPension Rendite vitalizie. Il vostro reddito garantito a vita in tutta flessibilità e serenità

PlanoPension, RythmoPension Rendite vitalizie. Il vostro reddito garantito a vita in tutta flessibilità e serenità PlanoPension, RythmoPension Rendite vitalizie Il vostro reddito garantito a vita in tutta flessibilità e serenità PlanoPension, RythmoPension Vaudoise Pianificate un pensionamento sereno Per una quiescenza

Dettagli

COMUNE DI PAGNO PROVINCIA DI CUNEO REGIONE PIEMONTE

COMUNE DI PAGNO PROVINCIA DI CUNEO REGIONE PIEMONTE COMUNE DI PAGNO PROVINCIA DI CUNEO REGIONE PIEMONTE Regolamento per la concessione in uso dei locali comunali - Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n.3 in data 17 febbraio 2009, divenuta

Dettagli

INQUILINI UNITI. Risparmio energetico. Risanamento stabili. GIU. 2008 no. 117. In questo numero. G.A.B. 6500 Bellinzona 1. www.asi-infoalloggio.

INQUILINI UNITI. Risparmio energetico. Risanamento stabili. GIU. 2008 no. 117. In questo numero. G.A.B. 6500 Bellinzona 1. www.asi-infoalloggio. INQUILINI www.asi-infoalloggio.ch UNITI In questo numero Attività ASI 2007 Vademecum critico del contratto Catef GIU. 2008 no. 117 Il rumore, problema insoluto Dopo l esito della votazione che ha visto

Dettagli

Verbale di mediazione e accordo di conciliazione

Verbale di mediazione e accordo di conciliazione Verbale di mediazione e accordo di conciliazione PASQUALE MACCHIARELLI Notaio Il procedimento di mediazione può avere tre diverse conclusioni: - le prime due positive, se le parti raggiungono un accordo

Dettagli

Società LegalMedia - Organismo di mediazione - società a responsabilità limitata. CODICE ETICO DELL ORGANISMO DI MEDIAZIONE

Società LegalMedia - Organismo di mediazione - società a responsabilità limitata. CODICE ETICO DELL ORGANISMO DI MEDIAZIONE Allegato B al Regolamento Società LegalMedia - Organismo di mediazione - società a responsabilità limitata. CODICE ETICO DELL ORGANISMO DI MEDIAZIONE LegalMedia Organismo di mediazione Società a responsabilità

Dettagli

Contratto di locazione per finalità turistica. Il/La sig./soc. <...> (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di

Contratto di locazione per finalità turistica. Il/La sig./soc. <...> (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di Contratto di locazione per finalità turistica Il/La sig./soc. (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone giuridiche, indicare:

Dettagli

M.M. no. 53 concernente il nuovo regolamento sulla videosorveglianza

M.M. no. 53 concernente il nuovo regolamento sulla videosorveglianza M.M. no. 53 concernente il nuovo regolamento sulla videosorveglianza Locarno, 31 luglio 2014 Al Consiglio Comunale L o c a r n o Egregi Signori Presidente e Consiglieri, 1. Premessa. Purtroppo da tempo

Dettagli

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Associazione di Volontariato per la Qualità dell Educazione UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Esplora con noi il mondo del volontariato! con il contributo della con il patrocinio Comune di Prepotto Club UNESCO

Dettagli

Il giorno 19 dicembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti:

Il giorno 19 dicembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti: DELIBERA N. 65/2014 TITOLO 2014.1.10.4.1 2012.1.10.21.796 LEGISLATURA IX Il giorno 19 dicembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE RELATIVO AD ALCUNI LOCALI SITI. FONDAZIONE CITTÀ DI CREMONA con sede in CREMONA (CR),

CONTRATTO DI LOCAZIONE RELATIVO AD ALCUNI LOCALI SITI. FONDAZIONE CITTÀ DI CREMONA con sede in CREMONA (CR), CONTRATTO DI LOCAZIONE RELATIVO AD ALCUNI LOCALI SITI IN VIA XI FEBBRAIO N. 56 A CREMONA. FONDAZIONE CITTÀ DI CREMONA con sede in CREMONA (CR), PIAZZA GIOVANNI XXIII 1, codice fiscale 01312440199, qui

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

RETI TELEMATICHE ITALIANE S.P.A. IN FORMA ABBREVIATA RETELIT S.P.A.

RETI TELEMATICHE ITALIANE S.P.A. IN FORMA ABBREVIATA RETELIT S.P.A. RETI TELEMATICHE ITALIANE S.P.A. IN FORMA ABBREVIATA RETELIT S.P.A. Sede in Milano, Viale F. Restelli n. 3/7 Registro delle Imprese di Milano n. 1595443 www.retelit.it Relazione illustrativa redatta dagli

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA FORNITURA DI ACQUA POTABILE

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA FORNITURA DI ACQUA POTABILE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA FORNITURA DI ACQUA POTABILE ART. 1 Il Servizio della distribuzione dell acqua potabile, nelle zone di Aquileia ove tale servizio è in funzione, è assunto in privativa dall Amministrazione

Dettagli

Presentazione 3. Una Panoramica dei Servizi Della Comunità 4. Progetto Borse Lavoro 6

Presentazione 3. Una Panoramica dei Servizi Della Comunità 4. Progetto Borse Lavoro 6 Presentazione 3 Una Panoramica dei Servizi Della Comunità 4 Progetto Borse Lavoro 6 2 Comunità Oklahoma Onlus Milano Buongiorno, Il progetto Borsa Lavoro che vi presentiamo, mira a creare nuove opportunità

Dettagli

Oggetto: PROCEDURE PER I FINANZIAMENTI DEI SOCI

Oggetto: PROCEDURE PER I FINANZIAMENTI DEI SOCI Oggetto: PROCEDURE PER I FINANZIAMENTI DEI SOCI L apporto di liquidità dei soci alle società partecipate può avvenire a diverso titolo, passando dal prestito (quindi con previsione di restituzione sin

Dettagli

Voltura Separazione: Informazioni generali

Voltura Separazione: Informazioni generali Voltura Separazione: Informazioni generali Cos è una voltura separazione? E l operazione che consente di modificare l intestatario del contratto, senza alcuna interruzione della fornitura, a favore del

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CANTONALE DI BELLINZONA (Approvato con Ris. n. 173 Decs del 16.9.2015) TITOLO I Generalità

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CANTONALE DI BELLINZONA (Approvato con Ris. n. 173 Decs del 16.9.2015) TITOLO I Generalità REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CANTONALE DI BELLINZONA (Approvato con Ris. n. 173 Decs del 19.2015) TITOLO I Generalità Art. Art. In ottemperanza all art. 11 della Legge delle biblioteche dell 11 marzo 1991

Dettagli

ACCORDO. in Vignola, con la presente scrittura privata, valida ad ogni LE PARTI

ACCORDO. in Vignola, con la presente scrittura privata, valida ad ogni LE PARTI ACCORDO Oggi in Vignola, con la presente scrittura privata, valida ad ogni effetto di legge, LE PARTI - OMISSIS, nata a OMISSIS il OMISSIS (CF: OMISSIS), residente a OMIS- SIS via OMISSIS n. OMISSIS, nella

Dettagli

Il Regolamento di Condominio

Il Regolamento di Condominio Il Regolamento di Condominio Aspetti giuridici (vedi articoli 1129 e seguenti del codice civile) E' obbligatorio nominare un amministratore quando il numero dei condomini in un edificio è maggiore di quattro.

Dettagli

Oggetto: Procedimento PS 10001 invio casi ricevuti da Altroconsumo

Oggetto: Procedimento PS 10001 invio casi ricevuti da Altroconsumo Inviata tramite PEC Alla c.a. Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato Piazza G. Verdi, 6/a 00198 Roma Milano, 19 novembre 2015 Oggetto: Procedimento PS 10001 invio casi ricevuti da Altroconsumo

Dettagli

Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali

Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre ma nell avere nuovi occhi M.Proust Per migliorare la propria autostima

Dettagli

LA LOCAZIONE, IL CONTRATTO DI AFFITTO DI RAMO D AZIENDA E LA GESTIONE ALBERGHIERA

LA LOCAZIONE, IL CONTRATTO DI AFFITTO DI RAMO D AZIENDA E LA GESTIONE ALBERGHIERA LA LOCAZIONE, IL CONTRATTO DI AFFITTO DI RAMO D AZIENDA E LA GESTIONE ALBERGHIERA LE SOMIGLIANZE E LE DIFFERENZE TRA LE FORME NEGOZIALI DI MAGGIOR UTILIZZO NEL MERCATO DEGLI AFFITTI Avv. Riccardo Delli

Dettagli

AZIENDA SERVIZI PERSONA E FAMIGLIA AREA INTEGRAZIONE SOCIALE BANDO DI CONCORSO PER POSTI ALLOGGIO IN LOCAZIONE TEMPORANEA

AZIENDA SERVIZI PERSONA E FAMIGLIA AREA INTEGRAZIONE SOCIALE BANDO DI CONCORSO PER POSTI ALLOGGIO IN LOCAZIONE TEMPORANEA AZIENDA SERVIZI PERSONA E FAMIGLIA AREA INTEGRAZIONE SOCIALE BANDO DI CONCORSO PER POSTI ALLOGGIO IN LOCAZIONE TEMPORANEA Da assegnare a studenti di corsi universitari, stagisti, borsisti, ricercatori,

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo a: APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE

FOGLIO INFORMATIVO relativo a: APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115 e segg. T.U.B. INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO relativo a: APERTURA DI CREDITO IN CONTO

Dettagli