GLI OSSERVATORI DEL PAESAGGIO IN ITALIA E IN EUROPA:

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GLI OSSERVATORI DEL PAESAGGIO IN ITALIA E IN EUROPA:"

Transcript

1 GLI OSSERVATORI DEL PAESAGGIO IN ITALIA E IN EUROPA: UNA OPPORTUNITÀ PER UNA GESTIONE INNOVATIVA DEL PAESAGGIO MARCO DEVECCHI DISAFA Università di Torino e Presidente dell'osservatorio del Paesaggio per il Monferrato e l'astigiano 1 CONVEGNO INTERNAZIONALE Viticoltura di montagna: il paesaggio come strumento di valorizzazione Aosta, Sala Polivalente, 7 novembre 2014 Colle Piccolo San Bernardo

2 Il paesaggio rappresenta una componente fondamentale del patrimonio culturale e naturale dell Europa e in ogni luogo è un elemento importante della qualità della vita delle popolazioni. CONVENZIONE EUROPEA DEL PAESAGGIO Firenze, 20 ottobre

3 Obiettivi di qualità del paesaggio IL PAESAGGIO svolge importanti funzioni di interesse generale, ( ) e costituisce una risorsa favorevole all'attività economica e, se salvaguardato, gestito e pianificato in modo adeguato, può contribuire alla creazione di posti di lavoro. CONVENZIONE EUROPEA DEL PAESAGGIO Firenze, 20 ottobre

4 Benessere umano il paesaggio coopera all'elaborazione delle culture locali e rappresenta una componente fondamentale del patrimonio culturale e naturale dell'europa, contribuendo così al benessere e alla soddisfazione degli esseri umani e al consolidamento dell'identità europea. CONVENZIONE EUROPEA DEL PAESAGGIO Firenze, 20 ottobre Alpi Marittime Limone Piemonte

5 SVILUPPO DELLE POLITICHE SUL PAESAGGIO Asti CONVENZIONE EUROPEA DEL PAESAGGIO Firenze, 20 ottobre "Politica del paesaggio" designa la formulazione, da parte delle autorità pubbliche competenti, dei principi, strategie e linee guida che consentano l'adozione di misure finalizzate a salvaguardare gestire e pianificare il paesaggio.

6 SVILUPPO DELLE POLITICHE SUL PAESAGGIO 6 Il paesaggio rappresenta un elemento chiave del benessere individuale e sociale, e che la sua salvaguardia, la sua gestione e la sua pianificazione comportano diritti e responsabilità per ciascun individuo. CONVENZIONE EUROPEA DEL PAESAGGIO Firenze, 20 ottobre 2000 Villafranca d Asti

7 SVILUPPO DELLE POLITICHE SUL PAESAGGIO PROCEDURE DI PARTECIPAZIONE CONVENZIONE EUROPEA DEL PAESAGGIO 7 San Marzanotto (Asti) Firenze, 20 ottobre 2000 Ogni Parte si impegna a ( ) avviare procedure di partecipazione del pubblico, delle autorità locali e regionali e degli altri soggetti coinvolti nella definizione e nella realizzazione delle politiche paesaggistiche

8 PROCEDURE DI PARTECIPAZIONE Partecipazione 8 avviare procedure di partecipazione del pubblico, delle autorità locali e regionali e degli altri soggetti coinvolti nella definizione e nella realizzazione delle politiche paesaggistiche Passerano Marmorito

9 TESTO ADOTTATO DAL COMITATO DEI MINISTRI del CONSIGLIO D EUROPA (2008) Raccomandazione CM/Rec(2008)3 del Comitato dei Ministri agli Stati membri sulle Linee guida per l applicazione della Convenzione europea del Paesaggio 9 OSSERVATORI, CENTRI OR ISTITUTI Le rilevanti forze operanti attualmente sul paesaggio e i molti problemi connessi con la protezione, gestione e pianificazione necessitano di continue osservazioni e un forum per lo scambio di informazioni; Viticoltura alpina

10 RACCOMANDAZIONI CM/REC(2008)3 DEL COMITATO DEI MINISTRI 10 Asti - La creazione di Osservatori del paesaggio, centri o istituti può contribuire utilmente a tale obiettivo. Questi Osservatori, Centri o Istituti possono consentire osservazioni sulla base di appropriati protocolli di studio adottando un ampia serie di indicatori;

11 RACCOMANDAZIONI CM/REC(2008)3 DEL COMITATO DEI MINISTRI 11 San Marzanotto (Asti) - Gli osservatori del paesaggio possono anche permettere la raccolta e scambio di informazioni sulle politiche ed esperienze in materia. Essi possono essere indipendenti o parte di un più ampio sistema di Osservazione.

12 LE RETI SUL PAESAGGIO DEL CONSIGLIO D EUROPA 1. RECEP-ENELC 2. UNISCAPE 3. CIVILSCAPE 12 Valle d Aosta

13

14 UNISCAPE- RETE DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE PER L APPLICAZIONE DELLA CONVENZIONE EUROPEA DEL PAESAGGIO 14 Terza Assemblea generale della Rete europea UNISCAPE Ottobre 2010, Torino, Sala Allara del Rettorato dell Università di Torino

15 GLI OSSERVATORI ITALIANI DEL PAESAGGIO TOP DOWN COSTITUZIONE ITALIANA E CODICE URBANI 15

16 COSTITUZIONE ITALIANA (1948) 16 San Marzanotto (Asti) Art. 9 COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA (La Repubblica promuove lo sviuluppo della cultura e della ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione).

17 CONVEGNO SUL CODICE URBANI (2013) MINISTRO GIULIANO URBANI 17 SANT ILARIO (GENOVA) Art. 133 del CODICE URBANI menziona specificatamente l Osservatorio Nazionale del Paesaggio e gli Osservatori costituiti in ciascuna regione as come strumento appropriato pre realizzare studi, analisi e proposte sul paesaggio

18 GLI OSSERVATORI ITALIANI DEL PAESAGGIO BOTTOM UP! 19

19 DEFINIZIONE "Paesaggio" designa una determinata parte di territorio, così come è percepita dalle popolazioni, il cui carattere deriva dall'azione di fattori naturali e/o umani e dalle loro interrelazioni. CONVENZIONE EUROPEA DEL PAESAGGIO Firenze, 20 ottobre Cogne

20 Missione degli Osservatori: Identità dei luoghi 20 Montechiaro d Asti Fornire strumenti per la comprensione del paesaggio, con riferimento alle politiche di tutele e rafforzamento dell identità culturale dei differenti territori

21 Missione degli Osservatori: Educazione 21 Chiesa di S. Nazario e S. Celso Montechiaro d Asti

22 OBIETTIVI DEGLI OSSERVATORI DEL PAESAGGIO DEFINIZIONE DEGLI STRUMENTI OPERATIVI PER LA MESSA IN ATTO DELLE POLITICHE PARTECIPATE SUL PAESAGGIO ANALISI E CONOSCENZA DEL PAESAGGIO ATLANTI DEL PAESAGGIO 22 Piedmont Aramengo (Asti)

23 23 ATLANTI DEL PAESAGGIO on line

24 GLI OSSERVATORI PIEMONTESI DEL PAESAGGIO 24 Chiaverano (Ivrea) Gli osservatori piemontesi del Paesaggio sono libere associazioni, che hanno elaborato specifici statuti sin dal 1994.

25 OSSERVATORI DEL PAESAGGIO IN PIEDMONTE Osservatorio Biellese Beni culturali e Paesaggio ANNO DI COSTITUZIONE: Biella PRESIDENTE: Roberto Pozzi RECAPITI internet: 24

26 OSSERVATORI DEL PAESAGGIO IN PIEDMONTE Osservatorio del paesaggio per il Monferrato e l Astigiano ANNO DI COSTITUZIONE: Soglio 24 maggio 2003 PRESIDENTE: Marco Devecchi RECAPITI internet: 25

27 OSSERVATORI DEL PAESAGGIO IN PIEDMONTE Osservatorio del paesaggio del Monferrato casalese ANNO DI COSTITUZIONE: Casale Monferrato 2004 PRESIDENTE: Valerio Di Battista RECAPITI internet: 26

28 OSSERVATORI DEL PAESAGGIO IN PIEDMONTE Osservatorio del Paesaggio Alessandrino ANNO DI COSTITUZIONE: Alessandria 2005 PRESIDENTE: Carlo Bidone RECAPITI internet: torio 27

29 OSSERVATORI DEL PAESAGGIO IN PIEDMONTE Osservatorio del Paesaggio dei Parchi del Po e della collina torinese ANNO DI COSTITUZIONE: Torino 2005 DIRETTORE: Ippolito Ostellino RECAPITI internet: gio.htm 28

30 OSSERVATORI DEL PAESAGGIO IN PIEDMONTE Osservatorio del Paesaggio di Langhe e Roero ANNO DI COSTITUZIONE: Alba 2008 PRESIDENTE: Silvio Veglio RECAPITI internet: 29

31 OSSERVATORI DEL PAESAGGIO IN PIEDMONTE Osservatorio del Paesaggio del Mongioie ANNO DI COSTITUZIONE: Mondovì 2013 PRESIDENTE: Daniela Bosia SEDE: Mondovì 30

32 OSSERVATORI DEL PAESAGGIO IN PIEDMONTE Osservatorio del paesaggio per l Anfiteatro Morenico di Ivrea ANNO DI RICOSTITUZIONE: Chiaverano 2013 PRESIDENTE: Diego Corradin RECAPITI internet: 31

33 OSSERVATORI DEL PAESAGGIO IN PIEDMONTE Osservatorio del Paesaggio del Lago d Orta ANNO DI COSTITUZIONE: Orta Pettenasco 2014 COORDINATORE: Francesco Mollo RECAPITI internet: 32

34 RETE degli 34 OSSERVATORI DEL PAESAGGIO DEL PIEMONTE Villadeati (2009) Piedmont Villadeati (IAlessandria)

35 GLI OSSERVATORI DEL PAESAGGIO DEL PIEMONTE E LA RETE DI COORDINAMENTO 35 Piedmonte - Mondovì La Rete degli Osservatori piemontesi è co-fondatore nel 2008 di CIVILSCAPE.

36 36 7 Sette Regioni italiane con Osservatori del Paesaggio Bottom up

37 REGIONE LIGURIA OSSERVATORIO DEL PAESAGGIO DEL GOLFO PARADISO OSSERVATORIO DEL PAESAGGIO DELLA RIVIERA DEI FIORI 37 OSSERVATORIO DEL PAESAGGIO TRANSFRONTALIERO DELLA RIVIERA ITALO - FRANCESE

38 REGIONE LOMBARDIA OSSERVATORIO DEL PAESAGGIO DEL LAGO DI GARDA OSSERVATORIO DEL PAESAGGIO DELL'OLTREPÒ MANTOVANO 38

39 REGIONE TRENTINO ALTO ADIGE OSSERVATORIO DEL PAESAGGIO DELLA PROVINCIA DI TRENTO 39

40 REGIONE VENETO OSSERVATORIO DEL PAESAGGIO DELLE DOLOMITI OSSERVATORIO DEL PAESAGGIO GRATICOLATO ROMANO OSSERVATORIO DEL PAESAGGIO BONIFICA VENETO ORIENTALE OSSERVATORIO DEL PAESAGGIO PIANURA VERONESE OSSERVATORIO DEL PAESAGGIO MONTELLO-PIAVE OSSERVATORIO DEL PAESAGGIO CANALE DI BRENTA OSSERVATORIO DEL PAESAGGIO COLLINE DELL ALTA MARCA 40 OSSERVATORIO DEL PAESAGGIO MEDIO PIAVE

41 REGIONE CAMPANIA OSSERVATORIO EUROPEO DEL PAESAGGIO DI ARCO LATINO 41

42 REGIONE SICILIA OSSERVATORIO DEL PAESAGGIO TRAPANESE 42

43 43

44 SOTTOSCRIZIONE DEL DOCUMENTO DI INTENTI NUOVA RETE DEGLI OSSERVATORI ITALIANI DEL PAESAGGIO 44

45 SOTTOSCRIZIONE DEL DOCUMENTO DI INTENTI NUOVA RETE DEGLI OSSERVATORI ITALIANI DEL PAESAGGIO Veneto Salerno 45 Orta Mondovì

46 SOTTOSCRIZIONE DEL DOCUMENTO DI INTENTI NUOVA RETE DEGLI OSSERVATORI ITALIANI DEL PAESAGGIO Prof. VALERIO DI BATTISTA Presidente del Coordinamento della Rete degli Osservatori del Paesaggio del Piemonte 46 Dott.ssa MAGUELONNE DÉJEANT-PONS Democratic Governance Directorate COUNCIL OF EUROPE

47 OSSERVATORIO DEL PAESAGGIO DELLA CATALOGNA

48 OSSERVATORIO DEL PAESAGGIO DELLA CATALOGNA

49 49 OSSERVATORIO DEL PAESAGGIO DELLE CANARIE

50 50

51

52 Conclusioni Gli Osservatori sono Centri di studio e di azione sul paesaggio per l applicazione della Convenzione Europea del Paesaggio. Sono un laboratorio di idee e di progetti, i quali possono utilmente contribuire alla formazione e sviluppo di una maggiore consapevolezza culturale del paesaggio". 46 Valle d Aosta

53 Grazie per l attenzione Ogni parte si impegna a promuovere insegnamenti scolastici e universitari che trattino, nell'ambito delle rispettive discipline, dei valori connessi con il paesaggio e delle questioni riguardanti la sua salvaguardia, la sua gestione e la sua pianificazione. CONVENZIONE EUROPEA DEL PAESAGGIO Firenze, 20 ottobre Aymavilles

DISAFA Università di Torino e Presidente dell'osservatorio del Paesaggio per il Monferrato e l'astigiano

DISAFA Università di Torino e Presidente dell'osservatorio del Paesaggio per il Monferrato e l'astigiano GLI OSSERVATORI IN ITALIA E IN EUROPA: UNA OPPORTUNITÀ PER UNA GESTIONE INNOVATIVA DEL PAESAGGIO MARCO DEVECCHI DISAFA Università di Torino e Presidente dell'osservatorio del Paesaggio per il Monferrato

Dettagli

MARCO DEVECCHI. LEGGERE E CONOSCERE IL PAESAGGIO AGRARIO Ristorante Palafreno, Bornato (Bs) Venerdì 15 maggio 2015.

MARCO DEVECCHI. LEGGERE E CONOSCERE IL PAESAGGIO AGRARIO Ristorante Palafreno, Bornato (Bs) Venerdì 15 maggio 2015. MONITORARE IL PAESAGGIO AGRARIO: IL CASO DEL MONFERRATO E DELLA LANGA ASTIGIANA MARCO DEVECCHI Dipartimento di Scienze agrarie, forestali e alimentari - Università di Torino Presidente dell Ordine dei

Dettagli

Riunione Rete Osservatori del 13 febbraio 2016 a Magliano Alfieri Documento brochure Rete allegato 5. Rete degli Osservatori del Paesaggio Piemontese

Riunione Rete Osservatori del 13 febbraio 2016 a Magliano Alfieri Documento brochure Rete allegato 5. Rete degli Osservatori del Paesaggio Piemontese Riunione Rete Osservatori del 13 febbraio 2016 a Magliano Alfieri Documento brochure Rete allegato 5 Rete degli Osservatori del Paesaggio Piemontese 1 Gli Osservatori sono libere associazioni Nascono con

Dettagli

MARCO DEVECCHI. President of Landscape Observatory of Monferrato and Astigiano University of Turin. INTENSIVE SEMINAR Managing landscape processes

MARCO DEVECCHI. President of Landscape Observatory of Monferrato and Astigiano University of Turin. INTENSIVE SEMINAR Managing landscape processes PARTICIPATION: EXPERIENCES OF LANDSCAPE DEMOCRACY MARCO DEVECCHI President of Landscape Observatory of Monferrato and Astigiano University of Turin www.osservatoriodelpaesaggio.org INTENSIVE SEMINAR Managing

Dettagli

E DI NOTEVOLE NOTEV INTERESSE PUBBLICO E LA TUTELA DEL PAESAGGI

E DI NOTEVOLE NOTEV INTERESSE PUBBLICO E LA TUTELA DEL PAESAGGI LA DICHIARAZIONE DI NOTEVOLE INTERESSE PUBBLICO E LA TUTELA DEL PAESAGGIO (Procedura prevista dalla normativa vigente - Art.136 e succ., D. Legis. n. 42 del 22 gennaio 2004 del CODICE DEI BENI CULTURALI

Dettagli

INTE INT R E E R SS E E SS PUBB

INTE INT R E E R SS E E SS PUBB LA DICHIARAZIONE DI NOTEVOLE INTERESSE PUBBLICO E LA TUTELA DEL PAESAGGIO (Procedura prevista dalla normativa vigente - Art.136 e succ., D. Legis. n. 42 del 22 gennaio 2004 del CODICE DEI BENI CULTURALI

Dettagli

La bellezza La bellezz salverà il mondo ? FËDOR DOSTOEVSKIJ

La bellezza La bellezz salverà il mondo ? FËDOR DOSTOEVSKIJ PAESAGGIO DI QUALITÀ E SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE MARCO DEVECCHI Docente di Parchi e Giardini Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari - Università degli Studi di Torino P o i r i n o GIORNATA

Dettagli

La Convenzione Europea e il Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio

La Convenzione Europea e il Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio La Convenzione Europea e il Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio Convenzione Europea: condivisione internazionale della concezione di paesaggio: la qualità e la diversità dei paesaggi europei costituiscono

Dettagli

CONVENZIONE EUROPEA DEL PAESAGGIO

CONVENZIONE EUROPEA DEL PAESAGGIO CONVENZIONE EUROPEA DEL PAESAGGIO PROSPETTIVE DI SVILUPPO TERRITORIALE MARCO DEVECCHI Dipartimento di Scienze agrarie forestali e alimentari dell Università di Torino Presidente dell Ordine dei Dottori

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Ministero per i Beni e le Attività Culturali GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2010 ITALIA TESORO D EUROPA WORKSHOP DEL 1 OTTOBRE 2010 POLITICA DEL PAESAGGIO E POLITICHE DI SVILUPPO: UNA SFIDA CULTURALE A TUTTI I LIVELLI NELLE STRATEGIE TERRITORIALI

Dettagli

COMITATO PROVINCIALE ASTIGIANO

COMITATO PROVINCIALE ASTIGIANO COMITATO PROVINCIALE ASTIGIANO Agribio Piemonte, Altritasti, Arci, Associazione A Sinistra, Associazione Terra, Boschi, Gente e Memorie Castelnuovo Don Bosco, Associazione Valle Belbo Pulita di Canelli,

Dettagli

LA PARTECIPAZIONE NEI PROCESSI DI PIANIFICAZIONE DEL TERRITORIO E DEL PAESAGGIO

LA PARTECIPAZIONE NEI PROCESSI DI PIANIFICAZIONE DEL TERRITORIO E DEL PAESAGGIO INU Istituto Nazionale di Urbanistica - sezione Sicilia con la collaborazione delle Commissioni Nazionali "Paesaggio" e "Partecipazione Convegno Regionale, Ragusa 29 giugno 2012 LA PARTECIPAZIONE NEI PROCESSI

Dettagli

MARCO DEVECCHI. Tra Neive e Castagnole delle Lanze. CONVEGNO La rivincita del Territorio Castagnole delle Lanze, giovedì, 30 aprile 2015

MARCO DEVECCHI. Tra Neive e Castagnole delle Lanze. CONVEGNO La rivincita del Territorio Castagnole delle Lanze, giovedì, 30 aprile 2015 I PAESAGGI VITICOLI DELL'ASTIGIANO ALLA LUCE DEL RICONOSCIMENTO QUALI STRATEGIE DI AZIONE? UNESCO: QUALI MARCO DEVECCHI Università di Torino - Dipartimento di Scienze agrarie, forestali e alimentari Ordine

Dettagli

I paesaggi costieri e lagunari

I paesaggi costieri e lagunari Piano paesaggistico regionale workshop I paesaggi costieri e lagunari La parte strategica del Piano Paesaggistico Regionale Mauro Pascolini Università di Udine Grado 9 marzo 2015 La struttura del Piano

Dettagli

Nizza Monferrato (AT) GIORNATA DEL DOTTORE AGRONOMO E DEL DOTTORE FORESTALE

Nizza Monferrato (AT) GIORNATA DEL DOTTORE AGRONOMO E DEL DOTTORE FORESTALE IL PAESAGGIO QUALE FRONTIERA PROFESSIONALE PER UN ATTIVITÀ APERTA ALLE NUOVE ASPETTATIVE DELLA SOCIETÀ MARCO DEVECCHI Dipartimento di Scienze agrarie, forestali e alimentari - Università di Torino Corso

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA

PROTOCOLLO D INTESA TRA PROTOCOLLO D INTESA TRA Osservatorio del Paesaggio per il Monferrato Casalese Osservatorio del Paesaggio per il Monferrato e l Astigiano Osservatorio del Paesaggio Alessandrino Osservatorio del Paesaggio

Dettagli

Gualtieri, Palazzo Bentivoglio 29 settembre Alessandro Tortelli Direttore CST Firenze

Gualtieri, Palazzo Bentivoglio 29 settembre Alessandro Tortelli Direttore CST Firenze Gualtieri, Palazzo Bentivoglio 29 settembre 2017 Alessandro Tortelli Direttore CST Firenze UNA ANALISI DELLE POTENZIALITÀ DEL GRANDE FIUME in rapporto alle diverse tipologie di prodotto turistico in una

Dettagli

INCONTRO DI STUDIO. Nizza Monferrato (AT) Agriturismo Albarossa, Nizza Monferrato - Sabato, 17 gennaio 2015 Foto Mark Cooper

INCONTRO DI STUDIO. Nizza Monferrato (AT) Agriturismo Albarossa, Nizza Monferrato - Sabato, 17 gennaio 2015 Foto Mark Cooper LA QUALITÀ DEL PAESAGGIO AGRARIO PER UNA EFFICACE PROMOZIONE DELLE PRODUZIONI ENOLOGICHE DI ECCELLENZA MARCO DEVECCHI Presidente dell Ordine dei Dottori agronomi e Dottori forestali della Provincia di

Dettagli

Il paesaggio, evoluzione concettuale e normativa Claudia Cassatella (Politecnico di Torino DIST)

Il paesaggio, evoluzione concettuale e normativa Claudia Cassatella (Politecnico di Torino DIST) Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Vercelli Corso di Formazione Introduzione al progetto di paesaggio. Evoluzione concettuale e normativa, pianificazione e buone pratiche europee 20 novembre

Dettagli

2015 Elezioni comunali Emittenti televisive trentine Comitato Provinciale per le Comunicazioni Trento

2015 Elezioni comunali Emittenti televisive trentine Comitato Provinciale per le Comunicazioni Trento Campagne elettorali e referendarie sulle reti locali 2015 Elezioni comunali Emittenti televisive trentine Comitato Provinciale per le 2015 Elezioni regionali e comunali Emittenti televisive venete Corecom

Dettagli

Fiume Po nella Città di Torino

Fiume Po nella Città di Torino L IMPORTANZA DELLA PROGETTAZIONE PARTECIPATA DEL PAESAGGIO Marco Devecchi Dipartimento di Scienze agrarie, Forestali e Alimentari - Università degli Studi di Torino Coordinatore per l Università di Torino

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL MIUR. L Associazione Italiana Insegnanti di Geografia (nel seguito denominata AIIG, rappresentata dal Presidente

PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL MIUR. L Associazione Italiana Insegnanti di Geografia (nel seguito denominata AIIG, rappresentata dal Presidente PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL MIUR E L Associazione Italiana Insegnanti di Geografia (nel seguito denominata AIIG, rappresentata dal Presidente Ministero dell Istruzione,dell Università e della Ricerca Dipartimento

Dettagli

Convenzione europea del Paesaggio Firenze, 20 ottobre 2000

Convenzione europea del Paesaggio Firenze, 20 ottobre 2000 Convenzione europea del Paesaggio Firenze, 20 ottobre 2000 Traduzione del testo ufficiale in inglese e francese predisposta dal Congresso dei Poteri Locali e Regionali del Consiglio d Europa in collaborazione

Dettagli

AMBIENTE, TERRITORIO, PAESAGGIO: DEFINIZIONI

AMBIENTE, TERRITORIO, PAESAGGIO: DEFINIZIONI AMBIENTE, TERRITORIO, PAESAGGIO: DEFINIZIONI I TERMINI AMBIENTE, TERRITORIO, PAESAGGIO, SONO - COME È NOTO - PRESENTI E ASSUMONO SIGNIFICATI DIFFERENTI NEI DIVERSI AMBITI DISCIPLINARI E CULTURALI (naturalistico-ecologico,

Dettagli

Protocollo d intesa tra

Protocollo d intesa tra Ministero per Culturali Dipartimento i Beni e le Attività per i Beni Culturali e Paesaggistici Regione Autonoma della Sardegna Protocollo d intesa tra MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI DIPARTIMENTO

Dettagli

Italiana recita: "La Repubblica promuove lo. sviluppo della cultura e la ricerca scientifica. e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio

Italiana recita: La Repubblica promuove lo. sviluppo della cultura e la ricerca scientifica. e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio PAESAGGI ed EMOTIONS MADE IN SICILY Arch. Carlo FODERA Ragusa- Sala Conferenze ASI 29 giugno 2012 L art. 9 della Costituzione della Repubblica Italiana recita: "La Repubblica promuove lo sviluppo della

Dettagli

TENUTO CONTO che le date del 19 e 20 aprile 2017, indicate nel DM 141/2017, non sono idonee

TENUTO CONTO che le date del 19 e 20 aprile 2017, indicate nel DM 141/2017, non sono idonee VISTO il decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca 1 dicembre 2016, n. 948, recante "Disposizioni concernenti l'attuazione dei percorsi di specializzazione per le attività di

Dettagli

Convenzione europea del Paesaggio (3)

Convenzione europea del Paesaggio (3) L. 9 gennaio 2006, n. 14 (1). Ratifica ed esecuzione della Convenzione europea sul paesaggio, fatta a Firenze il 20 ottobre 2000 (2). (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 20 gennaio 2006, n. 16, S.O. (2) Il

Dettagli

Le cure palliative in Italia: un quadro della situazione attuale

Le cure palliative in Italia: un quadro della situazione attuale Le cure palliative in Italia: un quadro della situazione attuale 11 novembre 2015, ore 13 Sala Caduti di Nassirya Senato della Repubblica Italo Penco Direttore sanitario Fondazione Roma Sanità OMS: i bisogni

Dettagli

Ambiente Paesaggio Territorio

Ambiente Paesaggio Territorio Ambiente Paesaggio Territorio Definizione di ambiente: lo spazio che circonda una cosa o una persona e in cui essa vive l insieme delle condizioni fisicochimiche e biologiche che permettono e favoriscono

Dettagli

CONSORZIO PAN.

CONSORZIO PAN. CONSORZIO PAN SERVZI PER L INFANZIA www.consorziopan.it info@consorziopan.it Il Consorzio Pan innovativa forma di Partnership sociale che prevede una collaborazione paritaria tra le più grandi Reti nazionali

Dettagli

Agenzia delle Entrate

Agenzia delle Entrate Protocollo d intesa tra Agenzia delle Entrate Direzione Provinciale di Trento e Provincia Autonoma di Trento Dipartimento Istruzione, Università e Ricerca PROTOCOLLO D INTESA tra l Agenzia delle Entrate

Dettagli

Legge 9 gennaio 2006, n. 14

Legge 9 gennaio 2006, n. 14 Legge 9 gennaio 2006, n. 14 Ratifica ed esecuzione della Convenzione europea sul paesaggio, fatta a Firenze il 20 ottobre 2000. (GU n. 16 del 20-1-2006- Suppl. Ordinario n.16) La Camera dei deputati ed

Dettagli

carta dei valori e delle tradizioni culturali del paesaggio nell area rurale dell oltrepomantovano per la qualificazione dell agricoltura

carta dei valori e delle tradizioni culturali del paesaggio nell area rurale dell oltrepomantovano per la qualificazione dell agricoltura san giacomo delle segnate, 23 marzo 2012 introduzione al progetto carta dei valori e delle tradizioni culturali del paesaggio nell area rurale dell per la qualificazione dell agricoltura R.Bonisolli -

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA TRA. Ministero dell Istruzione, dell Universita e della Ricerca (di seguito denominato MIUR)

PROTOCOLLO D'INTESA TRA. Ministero dell Istruzione, dell Universita e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) PROTOCOLLO D'INTESA TRA Ministero dell Istruzione, dell Universita e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) E Federazione Nazionale Stampa Italiana (di seguito denominato Federazione) Scuola e informazione:

Dettagli

Le nuove imprese vincenti: le leve strategiche per tornare a crescere. Stefania Trenti Direzione Studi e Ricerche

Le nuove imprese vincenti: le leve strategiche per tornare a crescere. Stefania Trenti Direzione Studi e Ricerche Le nuove imprese vincenti: le leve strategiche per tornare a crescere Stefania Trenti Direzione Studi e Ricerche Casale Monferrato, 8 giugno 2016 1 Premessa 2 I nuovi protagonisti della crescita 3 Focus

Dettagli

CONVEGNO Il Gran Marchese Guglielmo VII. Ambasciatore dei Paesaggi vitivinicoli del Monferrato Patrimonio dell'umanità UNESCO Lunedì, 22 giugno 2015

CONVEGNO Il Gran Marchese Guglielmo VII. Ambasciatore dei Paesaggi vitivinicoli del Monferrato Patrimonio dell'umanità UNESCO Lunedì, 22 giugno 2015 IL VALORE DELLA STORIA PER LA PROMOZIONE DEI PAESAGGI UNESCO DI LANGHE-ROERO E MONFERRATO MARCO DEVECCHI Osservatorio del Paesaggio per il Monferrato e l Astigiano CONVEGNO Il Gran Marchese Guglielmo VII.

Dettagli

Programma Italia - Francia Alcotra Imperia, 28 Aprile 2009

Programma Italia - Francia Alcotra Imperia, 28 Aprile 2009 Programma Italia - Francia Alcotra 2007-2013 Imperia, 28 Aprile 2009 Imperia, 28 Aprile 2009 Programma Alcotra ALCOTRA - Alpi Latine Cooperazione Transfrontaliera 4 Periodo di Programmazione lungo la frontiera

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO. PARCO NAZIONALE DELLO STELVIO Prospettive di sviluppo

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO. PARCO NAZIONALE DELLO STELVIO Prospettive di sviluppo PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PARCO NAZIONALE DELLO STELVIO Prospettive di sviluppo Cabina di Regia delle aree protette e dei ghiacciai 10 febbraio 2011 Le tappe del Parco (1) Successivamente all'istituzione

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 3 del

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 3 del 600 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 3 del 08-01-2013 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 3 del 08-01-2013 601 602 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 3 del 08-01-2013

Dettagli

RAPPRESENTAZIONE GRAFICA DEGLI ENTI IN CUI IL CONSIGLIO REGIONALE EFFETTUA NOMINE O DESIGNAZIONI

RAPPRESENTAZIONE GRAFICA DEGLI ENTI IN CUI IL CONSIGLIO REGIONALE EFFETTUA NOMINE O DESIGNAZIONI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA DEGLI ENTI IN CUI IL EFFETTUA NOMINE O DESIGNAZIONI ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALLEVATORI BOVINI DI RAZZA PIEMONTESE (A.N.A.Bo.Ra.Pi.) OSSERVATORIO PIEMONTESE DI FRUTTICOLTURA ALBERTO

Dettagli

Paesaggio definizioni, significati e politiche

Paesaggio definizioni, significati e politiche Corso Nazionale di formazione Insegnanti anno 2010-2011 Udine, 20 Ottobre 2010 Palazzo Florio Università degli Studi di Udine Paesaggio definizioni, significati e politiche Nadia Carestiato PAESAGGIO specchio,

Dettagli

Competenza territoriale delle commissioni mediche ospedaliere

Competenza territoriale delle commissioni mediche ospedaliere Competenza territoriale delle commissioni mediche ospedaliere A richiesta di numerosi associati trascriviamo il decreto del Ministero della Difesa emesso il 21 dicembre 2006 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale

Dettagli

VERBALE RIUNIONE DI COORDINAMENTO DELLA RETE DEGLI OSSERVATORI DEL PAESAGGIO DEL PIEMONTE Alessandria, venerdì 6 maggio 2011

VERBALE RIUNIONE DI COORDINAMENTO DELLA RETE DEGLI OSSERVATORI DEL PAESAGGIO DEL PIEMONTE Alessandria, venerdì 6 maggio 2011 VERBALE RIUNIONE DI COORDINAMENTO DELLA RETE DEGLI OSSERVATORI DEL PAESAGGIO DEL PIEMONTE Alessandria, venerdì 6 maggio 2011 Il giorno venerdì 6 maggio 2011 alle ore 15.00 si è riunito ad Alessandria,

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l Autonomia Scolastica PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL MIUR

Dettagli

Tabella 1 (Frequenze pianificate per le emittenti locali nella Regione Valle d Aosta)

Tabella 1 (Frequenze pianificate per le emittenti locali nella Regione Valle d Aosta) Tabella 1 Valle d Aosta) Valle d Aosta 2 L 22 1 3 L 23 4 L 24 7 L 32 8 L 34 2 12 L 42 15 L 46 1 Utilizzi compatibili con il multiplex di servizio pubblico della Rai in Piemonte 2 Risorsa destinata alle

Dettagli

La governance turistica e i sistemi turistici in Italia. Prof.ssa Mariapina Trunfio Università degli Studi di Napoli Parthenope

La governance turistica e i sistemi turistici in Italia. Prof.ssa Mariapina Trunfio Università degli Studi di Napoli Parthenope La governance turistica e i sistemi turistici in Italia Università degli Studi di Napoli Parthenope L evoluzione dello scenario internazionale cambiamenti quali-quantitativi dell offerta; cambiamenti quali-quantitativi

Dettagli

CONCORSO EUROPEO GUIDA ALLE TERME D EUROPA

CONCORSO EUROPEO GUIDA ALLE TERME D EUROPA CONCORSO EUROPEO GUIDA ALLE TERME D EUROPA C ONCORSO E UROPEO IL CONCORSO EUROPEO Alte Istituzioni europee ed E.S.C.O.T. EUROPE promuovono il concorso europeo Il concorso si colloca sia nell ambito dell

Dettagli

CONSORZIO PAN SERVIZI PER L INFANZIA.

CONSORZIO PAN SERVIZI PER L INFANZIA. CONSORZIO PAN SERVIZI PER L INFANZIA www.consorziopan.it info@consorziopan.it Il Consorzio Pan innovativa forma di Partnership sociale che prevede una collaborazione paritaria tra le più grandi Reti nazionali

Dettagli

GEOGRAFIA, SCIENZA DELL'UOMO

GEOGRAFIA, SCIENZA DELL'UOMO GEOGRAFIA, SCIENZA DELL'UOMO LOESCHER EDITORE lsiituto Universitario Archiletturo Venezia G 85 Servizio Bibliografico Audiovisivo e di Documentazione ITALIA GEOGRAFIA, SCIENZA DELL'UOMO Equipe di lavoro

Dettagli

Università Roma Tre CdLM Architettura - Progettazione urbana

Università Roma Tre CdLM Architettura - Progettazione urbana Università Roma Tre CdLM Architettura - Progettazione urbana Laboratorio di Urbanistica 1 Docente: Simone Ombuen Anno accademico 2014-2015 secondo semestre Modulo Diritto (4 cfu) Docente: Roberto Gallia

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Mele Simona. Avvocato. Avvocato. Laurea in Giurisprudenza. Abilitazione all esercizio della professione forense

CURRICULUM VITAE. Mele Simona. Avvocato. Avvocato. Laurea in Giurisprudenza. Abilitazione all esercizio della professione forense CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Mele Simona Data di nascita 25.10.1968 Qualifica professionale Attuale occupazione lavorativa Avvocato Avvocato Recapito telefonico 0165.32662-0165.44180 347.2521905

Dettagli

I CONTRATTI DI FIUME IN CAMPANIA

I CONTRATTI DI FIUME IN CAMPANIA I CONTRATTI DI FIUME IN CAMPANIA REGIONE CAMPANIA Ph.D. Geol. POMPEO COICO Regione Campania - Assessorato Ambiente e-mail: p.coico@maildip.regione.campania.it Geol. Rocco Lafratta Ing. Giancarlo Gusmaroli

Dettagli

Referenti Territoriali Filatelia

Referenti Territoriali Filatelia Consegnato OO.SS. 15/11/16 1 Referenti Territoriali Filatelia Rafforzamento Presidio Novembre 2016 Razionali d intervento 2 RAZIONALI DI INTERVENTO A seguito dell'incontro dello scorso 8/3/2016 è stata

Dettagli

PROGRAMMA CONVEGNI CHERASCOECOFUTURA ^ EDIZIONE. CONVEGNO GRATUITO GIOVEDI 07 MAGGIO ore 21,00

PROGRAMMA CONVEGNI CHERASCOECOFUTURA ^ EDIZIONE. CONVEGNO GRATUITO GIOVEDI 07 MAGGIO ore 21,00 CONVEGNO GRATUITO GIOVEDI 07 MAGGIO ore 21,00 Titolo : Ambiente & Paesaggio Moderatore : Prof. Piero Bianucci organizzato dall Ordine dei Dottori Agronomi & Forestali della Provincia di Cuneo ; Interventi

Dettagli

Guida agli archivi della Resistenza a cura di ANDREA TORRE

Guida agli archivi della Resistenza a cura di ANDREA TORRE Guida agli archivi della Resistenza a cura di ANDREA TORRE INDICE Introduzione, di Gianni Perona 13 Nota tecnica, di Andrea Torre 16 Tavola delle sigle 23 Istituto nazionale per la storia del movimento

Dettagli

Da dove nasce il Progetto?

Da dove nasce il Progetto? Da dove nasce il Progetto? RACCOMANDAZIONE (2010) 5 del Comitato dei Ministri del CONSIGLIO D EUROPA www.coe.int/t/dg4/lgbt/source/reccm2010_5_it.pdf PROGETTO LGBT DEL CONSIGLIO D EUROPA 2010-2013 www.youtube.com/watch?v=hdgpmcd2emw

Dettagli

Proposta di Costituzione della Associazione Regionale degli Incubatori d Impresa in Campania (ARNICA)

Proposta di Costituzione della Associazione Regionale degli Incubatori d Impresa in Campania (ARNICA) Proposta di Costituzione della Associazione Regionale degli Incubatori d Impresa in Campania (ARNICA) Vision Statement Realizzare il passaggio dal concetto di azioni per l innovazione al concetto di sistema

Dettagli

VENETO - LIGURIA - PUGLIA

VENETO - LIGURIA - PUGLIA Le regioni d Italia 2 di 5: VENETO - LIGURIA - PUGLIA Contenuti: - Ritaglia e colora il monumento, il nome e la regione - Incolla gli elementi sulla regione Ritaglia il monumento e il nome della regione.

Dettagli

Dati statistici del turismo in Piemonte. Anno 2007

Dati statistici del turismo in Piemonte. Anno 2007 Dati statistici del turismo in Piemonte Anno 27 Edizione 28 Indice Nota di redazione Quadro generale Regione Piemonte 1 Trend e posizionamento 3 Quadro generale delle ATL piemontesi 11 ATL Turismo Torino

Dettagli

Osservatorio regionale per l Università e il Diritto allo studio universitario

Osservatorio regionale per l Università e il Diritto allo studio universitario Considerazioni sulla mobilità studentesca in Piemonte 1 Osservatorio regionale per l Università e il Diritto allo studio universitario Considerazioni sulla mobilità studentesca: provenienza regionale e

Dettagli

Progetto Strategico Speciale Valle del fiume Po

Progetto Strategico Speciale Valle del fiume Po Progetto Strategico Speciale Valle del fiume Po La Strategia generale del Progetto Il Po come sistema territorializzato e integrato TERRITORIALIZZAZIONE DEL FIUME PO IL PO COME SISTEMA INTEGRAZIONE DI

Dettagli

PIANO DI VALORIZZAZIONE INTEGRATA DEL PATRIMONIO CULTURALE. AMI verso PROTOCOLLO D INTESA

PIANO DI VALORIZZAZIONE INTEGRATA DEL PATRIMONIO CULTURALE. AMI verso PROTOCOLLO D INTESA PIANO DI VALORIZZAZIONE INTEGRATA DEL PATRIMONIO CULTURALE AMI verso PROTOCOLLO D INTESA PREMESSO che: - il Comune di Ivrea con i Comuni di.. intendono consolidare il rapporto di reciproca collaborazione

Dettagli

BRIANZA PLASTICA Seminari tecnici sul Sistema ISOTEC

BRIANZA PLASTICA Seminari tecnici sul Sistema ISOTEC BRIANZA PLASTICA Seminari tecnici sul Sistema ISOTEC La Soc. Brianza Plastica nel 1994 inizia la programmazione di una serie di seminari di aggiornamento tecnologico sul tema Architettura e tecnologia

Dettagli

VIVE SOLO CHI SI MUOVE

VIVE SOLO CHI SI MUOVE VIVE SOLO CHI SI MUOVE LA PIANIFICAZIONE DELLA RETE ECOLOGICA IN PROVINCIA DI TRENTO Claudio Ferrari Provincia Autonoma di Trento Incarico Speciale Rete Aree Protette Varese, 29 marzo 2012 Le aree Natura

Dettagli

Valutazione Ambientale Strategica

Valutazione Ambientale Strategica Valutazione Ambientale Strategica Rapporto Ambientale Allegato 2 Documento per la fase di consultazione ai sensi dell art. 14 del D.lgs. 152/06 e smi 30 Settembre 2009 Valutazione Ambientale Strategica

Dettagli

Agenzia delle Entrate

Agenzia delle Entrate Assessorato all Istruzione Protocollo d intesa tra Agenzia delle Entrate Direzione Provinciale di Trento e Provincia Autonoma di Trento Assessorato all Istruzione PROTOCOLLO D INTESA tra l Agenzia delle

Dettagli

Valutazione Ambientale Strategica

Valutazione Ambientale Strategica Valutazione Ambientale Strategica Dichiarazione di sintesi Allegato 4 Ai sensi dell art. 17, comma b, del D.lgs. 152/06 e smi 30 Settembre 2010 Valutazione Ambientale Strategica Dichiarazione di sintesi

Dettagli

FOTO DELLA CERIMONIA DI PIANTAGIONE DI UN ALBERO IN MEMORIA DEL PROF. PAOLO DE BENEDETTI

FOTO DELLA CERIMONIA DI PIANTAGIONE DI UN ALBERO IN MEMORIA DEL PROF. PAOLO DE BENEDETTI FOTO DELLA CERIMONIA DI PIANTAGIONE DI UN ALBERO IN MEMORIA DEL PROF. PAOLO DE BENEDETTI Polo Universitario Asti Studi Superiori, martedì 21 marzo 2017, ore 16.30 Avvio da parte del Prof. Marco Devecchi

Dettagli

CONOSCI L'ITALIA VOLUME VII PAESAGGIO TOURING CLUB ITALIANO ' 1963

CONOSCI L'ITALIA VOLUME VII PAESAGGIO TOURING CLUB ITALIANO ' 1963 CONOSCI L'ITALIA VOLUME VII IL PAESAGGIO TOURING CLUB ITALIANO O ' 1963 /,----.. --~. I CiA lstrtuto Universitario Architettura Venezia VSA 103 Servizio Bibliografico Audiovisivo e di Documentazione. ~~';;.

Dettagli

Il decentramento delle competenze in materia di governo del territorio

Il decentramento delle competenze in materia di governo del territorio Il decentramento delle competenze in materia di governo del territorio Tre fasi principali: L istituzione delle regioni a statuto speciali e delle province autonome (1946) L istituzione delle regioni a

Dettagli

Gioia Tauro 5 luglio Giornata Conclusiva e Presentazione dei Risultati

Gioia Tauro 5 luglio Giornata Conclusiva e Presentazione dei Risultati Gioia Tauro 5 luglio 2007 Trasferimento di conoscenze e protocolli operativi finalizzati al controllo delle emissioni in atmosfera, al monitoraggio di qualità dell aria e alla modellistica di diffusione

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome COGGIOLA PIERCARLA Indirizzo VIA MAMELI 10, CASALE MONFERRATO 15033 (AL) Telefono 0142-444332 Fax 0142-444344

Dettagli

Sede Legale: Via Marignano Mezzano di S. Giuliano M.se (MI)

Sede Legale: Via Marignano Mezzano di S. Giuliano M.se (MI) Ai.Bi. Associazione Amici dei Bambini Ente morale Organizzazione di volontariato Organizzazione non governativa Ente autorizzato all adozione internazionale Organizzazione non lucrativa di utilità sociale

Dettagli

I giovani: gli attori protagonisti del Programma Guadagnare Salute in Adolescenza.

I giovani: gli attori protagonisti del Programma Guadagnare Salute in Adolescenza. Ministero della Salute Convegno Nazionale Venezia, 21-22 giugno 201e I giovani: gli attori protagonisti del Programma Guadagnare Salute in Adolescenza Giuseppe Salamina, ASL TO1 www.inadolescenza.it Che

Dettagli

cmg FIRE ATTITUDE ABRUZZO BASILICATA ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo

cmg FIRE ATTITUDE ABRUZZO BASILICATA ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo ABRUZZO ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo Tel.: 338 7339896 mail: fabrizio.andriano@gmail.com BASILICATA DANIELE RAFFAELE & FIGLI sas Provincia: Potenza Tel.: 335 6226928 mail:

Dettagli

! "# $% %&' $# $ ( ) 2

! # $% %&' $# $ ( ) 2 !"# $%%&'$# $ ( ) 2 * "$ $! +$ Contribuzione Studentesca Universitaria Lo scopo di questa breve analisi è un confronto territoriale fra le contribuzioni degli studenti universitari delle regioni italiane.

Dettagli

CONVENZIONE EUROPEA DEL PAESAGGIO CONSIGLIO D EUROPA

CONVENZIONE EUROPEA DEL PAESAGGIO CONSIGLIO D EUROPA CONVENZIONE EUROPEA DEL PAESAGGIO CONSIGLIO D EUROPA CELEBRAZIONE DEL CONSIGLIO D EUROPA DECIMO ANNIVERSARIO DELLA CONVENZIONE EUROPEA DEL PAESAGGIO 2000-2010 Nuove sfide, nuove opportunità PROGRAMMA Firenze,

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO ISTITUTO CENTRALE PER IL CATALOGO E LA DOCUMENTAZIONE

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO ISTITUTO CENTRALE PER IL CATALOGO E LA DOCUMENTAZIONE MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO ISTITUTO CENTRALE PER IL CATALOGO E LA DOCUMENTAZIONE Enti Liste codici Ente competente/schedatore Enti MiBACT attivi Aggiornato a settembre

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO ISTITUTO CENTRALE PER IL CATALOGO E LA DOCUMENTAZIONE

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO ISTITUTO CENTRALE PER IL CATALOGO E LA DOCUMENTAZIONE MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO ISTITUTO CENTRALE PER IL CATALOGO E LA DOCUMENTAZIONE Enti Liste codici Ente competente/schedatore Enti MiBACT attivi Aggiornato al 31/12/2013

Dettagli

DICHIARAZIONE DI INTENTI TRA L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA

DICHIARAZIONE DI INTENTI TRA L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Ministero della Giustizia DICHIARAZIONE DI INTENTI TRA L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA E IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA 1 PREMESSO che la Costituzione indica

Dettagli

FORMAZ., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIV., DIR. STUDIO DETERMINAZIONE. Estensore ZOCCHI MARIA ENRICA. Responsabile del procedimento PIEMONTESE DANIELA

FORMAZ., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIV., DIR. STUDIO DETERMINAZIONE. Estensore ZOCCHI MARIA ENRICA. Responsabile del procedimento PIEMONTESE DANIELA REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: FORMAZ., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIV., DIR. STUDIO RICERCA E INNOVAZIONE DETERMINAZIONE N. G08622 del 20/06/2017 Proposta n. 11240 del 16/06/2017 Oggetto: Accordo

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA IL MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE L AGENZIA DELLE ENTRATE

PROTOCOLLO D INTESA TRA IL MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE L AGENZIA DELLE ENTRATE PROTOCOLLO D INTESA TRA IL MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE E L AGENZIA DELLE ENTRATE PROTOCOLLO D INTESA MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE (di seguito denominato MPI) AGENZIA DELLE ENTRATE (di seguito

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Direzione Generale. AVIS Regionale Toscana

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Direzione Generale. AVIS Regionale Toscana PROTOCOLLO D INTESA tra Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Direzione Generale e AVIS Regionale Toscana VISTO il D.L. del 16 aprile 1994, n.297 e successive modificazioni ed integrazioni, contenente

Dettagli

STRATEGIA DI RIQUALIFICAZIONE FLUVIALE (STRA.RI.FLU.) PARTECIPATA NEL PARCO OGLIO

STRATEGIA DI RIQUALIFICAZIONE FLUVIALE (STRA.RI.FLU.) PARTECIPATA NEL PARCO OGLIO 2 TAVOLO NAZIONALE Dalla Valorizzazione degli ambiti fluviali all impegno dei Contratti di fiume Rimini 6 giugno 2008 STRATEGIA DI RIQUALIFICAZIONE FLUVIALE (STRA.RI.FLU.) PARTECIPATA NEL PARCO OGLIO Dott.ssa

Dettagli

Formazione iniziale. Specializzazione sostegno: autorizzati posti per il III ciclo 2016/2017

Formazione iniziale. Specializzazione sostegno: autorizzati posti per il III ciclo 2016/2017 Formazione iniziale. Specializzazione sostegno: autorizzati 9.649 posti per il III ciclo 2016/2017 La ripartizione per ateneo e ordine di scuola. I bandi saranno pubblicati dai singoli Atenei. Non ancora

Dettagli

NORME PER L ELEZIONE DEL SENATO DELLA REPUBBLICA. Disegno di Legge

NORME PER L ELEZIONE DEL SENATO DELLA REPUBBLICA. Disegno di Legge NORME PER L ELEZIONE DEL SENATO DELLA REPUBBLICA Disegno di Legge Obiettivo disciplinare le modalità di elezione di: 74 membri del nuovo Senato che ricoprono anche la carica di Consigliere regionale 21

Dettagli

Ordinamento dei beni culturali

Ordinamento dei beni culturali Norme di riferimento - Cost. art.9 (artt.2,3,33) Ordinamento dei beni culturali La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio

Dettagli

Le rilevazioni dell a.s : i primi risultati

Le rilevazioni dell a.s : i primi risultati RILEVAZIONE NAZIONALE DEGLI APPRENDIMENTI 2014 Le rilevazioni dell a.s. 2013-14: i primi risultati INVALSI Roma, 10 luglio 2014 La presentazione Introduzione Le prove INVALSI 2014 L attendibilità dei dati

Dettagli

Il Paesaggio raccontato ai bambini

Il Paesaggio raccontato ai bambini Il Paesaggio raccontato ai bambini Convenzione europea del Paesaggio Nell ottobre del 2000, gli Stati membri del Consiglio d Europa, firmano a Firenze un importante documento comune, mirato a riconoscere,

Dettagli

Il sistema delle aree protette alpine italiane (SAPA) nelle reti europee e internazionali

Il sistema delle aree protette alpine italiane (SAPA) nelle reti europee e internazionali Il sistema delle aree protette alpine italiane (SAPA) nelle reti europee e internazionali Centrale TACCANI di ENEL GREEN POWER Trezzo sull Adda, 20 maggio 2016 Da sinistra: M.T. Idone - Delegazione italiana

Dettagli

AGEMAS Integrazione di Agenda 21 ed EMAS in un area con un rilevante valore ecologico. Seminario informativo

AGEMAS Integrazione di Agenda 21 ed EMAS in un area con un rilevante valore ecologico. Seminario informativo AGEMAS Integrazione di Agenda 21 ed EMAS in un area con un rilevante valore ecologico Seminario informativo 1 Obiettivo: applicare la certificazione ambientale in un territorio La certificazione ambientale

Dettagli

OSSERVATORIO FONDAZIONI

OSSERVATORIO FONDAZIONI OSSERVATORIO FONDAZIONI Primo Workshop sulle fondazioni 10 MAGGIO 2007 UNA VALUTAZIONE COMPLESSIVA DELL ATTIVITA DI EROGAZIONE DELLE FONDAZIONI PIEMONTESI Angelo Miglietta, Segretario Generale, Fondazione

Dettagli

I distretti piemontesi nella sfida con i mercati esteri. Giovanni Foresti Servizio Studi e Ricerche

I distretti piemontesi nella sfida con i mercati esteri. Giovanni Foresti Servizio Studi e Ricerche I distretti piemontesi nella sfida con i mercati esteri Giovanni Foresti Servizio Studi e Ricerche Torino, 7 ottobre 20 Export dei distretti piemontesi fermo per il secondo trimestre consecutivo 30 Export

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO NONA LEGISLATURA SECONDA COMMISSIONE PERMANENTE (Edilizia abitativa, Navigazione, Parchi, Porti e aeroporti, Tramvie, linee automobilistiche, Trasporti, Urbanistica, Viabilità)

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra il. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) Confindustria

PROTOCOLLO D INTESA. tra il. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) Confindustria PROTOCOLLO D INTESA tra il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) E Confindustria Progetti di impiego dei beni confiscati alla criminalità organizzata,

Dettagli

Prevista sin dalla legge del 1942 quale pianificazione territoriale di coordinamento

Prevista sin dalla legge del 1942 quale pianificazione territoriale di coordinamento Pianificazione regionale Prevista sin dalla legge del 1942 quale pianificazione territoriale di coordinamento I generazione di Piani regionali in seguito al trasferimento delle competenze alle regioni:

Dettagli

Nuova proposta di legge sulla montagna

Nuova proposta di legge sulla montagna Nuova proposta di legge sulla montagna Atti del Convegno Aula Magna Università della Montagna Edolo, 29 ottobre 2007 A cura del Prof. Mario Polelli Con l Alto Patrocinio del Presidente della Repubblica

Dettagli

domenica di Pasqua e Lunedì dell Angelo (16 e 17 aprile 2017)

domenica di Pasqua e Lunedì dell Angelo (16 e 17 aprile 2017) GIORNI DI FESTA NAZIONALE 1 novembre (Tutti i Santi) 8 dicembre 25 e 26 dicembre 1 gennaio (Capodanno) 6 gennaio (Epifania) domenica di Pasqua e Lunedì dell Angelo (16 e 17 aprile 2017) 25 aprile (Festa

Dettagli

La Rete dei Licei classici. Lo statuto e gli obiettivi. Terza Sessione Esperienze e proposte d innovazione: pratiche didattiche

La Rete dei Licei classici. Lo statuto e gli obiettivi. Terza Sessione Esperienze e proposte d innovazione: pratiche didattiche Il patrimonio e la cultura classica Educazione alla cittadinanza e responsabilità sociale. 16 dicembre 2016 Palazzo Barberini ROMA Elisa Colella DS Liceo Classico Cutelli Catania La Rete dei Licei classici.

Dettagli