DEFT Linux. Soluzioni al servizio dell operatore informatico forense

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DEFT Linux. Soluzioni al servizio dell operatore informatico forense"

Transcript

1 DEFT Linux Soluzioni al servizio dell operatore informatico forense Dott. Stefano Fratepietro Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Roma, 23 gennaio - ICAA 2010 Computer Forensics Training Course 1

2 Dott. Stefano Fratepietro IT - Security specialist per il CSE Consorzio Servizi Bancari S.c.r.a.l Consulente di Informatica forense per tribunali, forze dell ordine e privati DEFT Linux project manager Docente di Informatica Forense per università e privati 2

3 Obiettivi del seminario Presentazione del progetto DEFT Applicazioni pratiche utilizzando DEFT Linux e DEFT Extra Strumenti per la disk forensic Strumenti per la network forensic 3

4 DEFT? Acronimo di Digital Evidence & Forensic Toolkit Progetto 100% made in Italy, nato in collaborazione con il corso di Informatica Forense dell Università degli Studi di Bologna verso la fine del evolutosi nel 2007 come progetto indipendente mantenendo collaborazioni con l Università di Bologna e IISFA Italian Chapter 4

5 DEFT come forensic BAG Sistema Linux live che mantiene inalterato il contenuto delle memorie di massa del sistema ospitante + software computer forensics per Linux + + software computer forensics per Windows Interfaccia grafica veloce ed intuitiva per sistemi Windows ideale per l esecuzione di attività di pre analisi 5

6 Dove lo posso usare? DEFT Linux: su tutte le architetture x86 DEFT Extra: su tutti i computer con Microsoft Windows 6

7 Dove non lo posso usare? Mainframe Architetture non x86 7

8 Cosa posso fare con DEFT? Acquisizione di memorie di massa Attività di analisi e pre-analisi Recupero dati Intercettazioni telematiche Recupero password Individuazione di malware e rootkit 8

9 Avviare DEFT Linux Pentium II con 64 MB ram per la modalità testuale, 128 per quella grafica Lettore cd-rom o slot usb Impostare dal bios il boot da cd-rom o da usb a seconda della versione 9

10 Mount manager 10

11 Acquisire una memoria di massa Tool sviluppato dal DEFT team: Dhash 2.0 Acquisizione di memorie di massa in formato dd Calcolo parallelo degli hash md5 e sha1 Stime temporali veritiere con produzione di report Calcolo dell hash più veloce del 8% rispetto agli attuali tool per Windows e per Linux Acquisizione più veloce del 2% rispetto agli attuali tool per Windows e per Linux Possibilità di compressione durante l acquisizione 11

12 Acquisire una memoria di massa - shell 12

13 Acquisire una memoria di massa - shell 13

14 Acquisire una memoria di massa - gui 14

15 In caso di errori nella lettura del device? Si può ricorrere a dd_rescue! E una evoluzione del dd Permette di acquisire memorie che danno errori di lettura del device dd_rescue /dev/sda disco.dd dd_rescue /dev/sda - ssh "cat > /remote/disco.dd" 15

16 Ricerca contenuti 16

17 Ricerca contenuti 17

18 Ricerca contenuti 18

19 Recupero file cancellati Foremost E un carving tool che permette il recupero di file ricercando header e footer, cioè le stringhe che caratterizzano l'inizio e la fine di uno specifico file foremost -t pdf -o /home/recupero-pdf /dev/sda foremost -t jpg -o /home/recupero-jpg/ /home/memoria-80gb.dd foremost -c /etc/foremost.conf -o /home/recupero/ /home/memoria-80gb.dd 19

20 Foremost File di configurazione extension case sensitive size header footer # GIF and JPG files # gif y \x47\x49\x46\x38\x37\x61 \x00\x3b # gif y \x47\x49\x46\x38\x39\x61 \x00\x00\x3b # jpg y \xff\xd8\xff\xe0\x00\x10 \xff\xd9 I valori di header e footer sono in esadecimale Il campo size rappresenta il massimo numero di byte che foremost recupera se non trova il footer 20

21 The Sleuthkit e Autopsy Autopsy è un framework Open Source per l'analisi forense di immagini e device banalmente definito come l interfaccia grafica di The Sleuthkit The Sleuthkit è una collezione di utility di disk forensic per eseguire operazioni come recupero file cancellati, informazioni sul file system del device ecc ecc... 21

22 Autopsy 22

23 Autopsy Archiviazione di casi per investigatore Supporta file system ntfs, fat, ufs 1, ufs 2, ext2, ext3, hfs, hfs+ e iso 9660 Sfogliare l albero delle directory evidenziando file cancellati Ricerca contenuti con preview Time line 23

24 Time line Nell'informatica forense per time line si intende una fotografia di tutti gli eventi storici avvenuti in un determinato sistema fls -r -f fat -m C: -o 62 disco.dd > timeline.txt mactime -d -b timeline.txt 01/01/ /23/2010 > tml-filtro.txt 24

25 Acquisizione di traffico telematico su rete IP Interfaccia di destinazione dell intercettazione Interfaccia intercettata 25

26 Acquisizione di traffico telematico su rete IP Definizione del traffico interessante mediante l utilizzo di access-list Creazione di una capture sull intefaccia desiderata Acquisizione del file pcap generato via https://ipfirewall/ capture/nometraccia/pcap 26

27 Analisi traffico telematico Xplico NFAT (Network Forensic Analysis Tool) Progetto tutto italiano, nato da un idea di Gianluca Costa in collaborazione con DEFT Linux Ricostruzione completa dei contenuti intercettati usando come unica risorsa la capture eseguita Gestione di più casi (come Autopsy) 27

28 Analisi traffico telematico Xplico http, dns, tcp, udp - ipv4 e ipv6 smtp, pop3 e imap ftp, sip ricostruzione di video, immagini, pagine web ricostruzioni in formato pdf delle stampe eseguite con stampanti di rete (protocolli IPP e PJL) 28

29 Xplico 29

30 Xplico 30

31 Xplico 31

32 Xplico 32

33 Xplico 33

34 Xplico 34

35 Xplico 35

36 Cos è DEFT Extra? Interfaccia grafica per usi informatico forensi Raccolta di free software utili ad attività di analisi e pre analisi Eseguibile su tutti i sistemi Microsoft Windows a 32 bit (supporto a 64 bit non garantito al 100%) 36

37 DEFT Extra 37

38 DEFT Extra 38

39 DEFT Extra 39

40 DEFT Extra 40

41 DEFT Extra 41

42 DEFT Extra 42

43 DEFT Extra 43

44 DEFT Extra 44

45 DEFT Extra 45

46 DEFT Extra 46

47 DEFT Extra 47

48 DEFT Extra 48

49 DEFT Extra 49

50 Link utili

51 Domande? Dott. Stefano Fratepietro Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Roma, 23 gennaio - ICAA 2010 Computer Forensics Training Course 51

DEFT Linux. Sviluppare una distribuzione libera per le investigazioni digitali

DEFT Linux. Sviluppare una distribuzione libera per le investigazioni digitali DEFT Linux Sviluppare una distribuzione libera per le investigazioni digitali Dott. Stefano Fratepietro stefano@deftlinux.net Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Milano, 11 marzo 2010

Dettagli

DEFT Linux e la Computer Forensics. Stefano Fratepietro

DEFT Linux e la Computer Forensics. Stefano Fratepietro DEFT Linux e la Computer Forensics Stefano Fratepietro Argomenti trattati Introduzione alla Computer Forensics Comparazioni con le soluzioni closed Presentazione del progetto DEFT Esempio pratico di attività

Dettagli

Stato dell'arte della Computer Forensic internazionale made in Linux

Stato dell'arte della Computer Forensic internazionale made in Linux Stato dell'arte della Computer Forensic internazionale made in Linux Stefano Fratepietro ERLUG 1 Whoami IT Security Specialist per il CSE (Consorzio Servizi Bancari) Consulente di Informatica Forense per

Dettagli

Case study e tecniche di intervento nello spionaggio industriale. Stefano Fratepietro e Litiano Piccin

Case study e tecniche di intervento nello spionaggio industriale. Stefano Fratepietro e Litiano Piccin Case study e tecniche di intervento nello spionaggio industriale Stefano Fratepietro e Litiano Piccin Argomenti trattati Introduzione 007 case study Presentazione DEFT Linux v4 Spionaggio industriale -

Dettagli

deftcon 2012 Maxi aula 1 - Palazzo di Giustizia di Torino

deftcon 2012 Maxi aula 1 - Palazzo di Giustizia di Torino deftcon 2012 Maxi aula 1 - Palazzo di Giustizia di Torino Dott. Stefano Fratepietro Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Cos è deftcon? E la conferenza annuale degli sviluppatori ed utilizzatori

Dettagli

Analisi forense di un sistema informatico

Analisi forense di un sistema informatico Analisi forense di un sistema informatico Attacco dr. Stefano Fratepietro Grado di difficoltà Sentiamo spesso parlare di sequestri ed indagini, fatti dalla polizia giudiziaria, di materiale informatico

Dettagli

Live Forensics. Fabio Fulgido Gaetano Rocco Mario Fiore Vitale

Live Forensics. Fabio Fulgido Gaetano Rocco Mario Fiore Vitale Live Forensics Fabio Fulgido Gaetano Rocco Mario Fiore Vitale Sommario Computer Forensics Metodologie forensi Live forensics Distribuzioni DEFT Helix CAINE Analisi Forense dei dati volatili Tipologie di

Dettagli

DFA Open Day 2014. DEFT come strumento di Incident Response. Paolo Dal Checco. 5 giugno 2014, Università degli Studi di Milano

DFA Open Day 2014. DEFT come strumento di Incident Response. Paolo Dal Checco. 5 giugno 2014, Università degli Studi di Milano DFA Open Day 2014! DEFT come strumento di Incident Response! Paolo Dal Checco 5 giugno 2014, Università degli Studi di Milano Incidente Informatico RFC 2350: Expectations for Computer Security Incident

Dettagli

Strumenti per il trattamento dei reperti informatici. Stefano Fratepietro e Litiano Piccin

Strumenti per il trattamento dei reperti informatici. Stefano Fratepietro e Litiano Piccin Strumenti per il trattamento dei reperti informatici Stefano Fratepietro e Litiano Piccin 1 Chi siamo Stefano Fratepietro è sistemista di rete presso il Centro Servizi Elettrobancari (CSE), si occupa della

Dettagli

Sommario. Tesina di Sicurezza su reti EnCase di Artuso Tullio, Carabetta Domenico, De Maio Giovanni. Computer Forensic (1) Computer Forensic (2)

Sommario. Tesina di Sicurezza su reti EnCase di Artuso Tullio, Carabetta Domenico, De Maio Giovanni. Computer Forensic (1) Computer Forensic (2) Sommario Tesina di Sicurezza su reti di Artuso Tullio, Carabetta Domenico, De Maio Giovanni Computer Forensic Capisaldi per una corretta analisi Overview Preview Acquisizione di prove Eliminazione sicura

Dettagli

Marco Giorgi. Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012

Marco Giorgi. Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012 Marco Giorgi Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012 Post mortem (Dopo lo spegnimento del sistema) Si smonta il dispositivo e lo si collega ad un PC dedicato all'acquisizione Live forensics (Direttamente

Dettagli

Le fasi del sequestro

Le fasi del sequestro Le fasi del sequestro Dr. Stefano Fratepietro stefano@yourside.it Contenuti Individuazione il sequestro problematiche frequenti Acquisizione Tecnologie più diffuse Blocker hardware Strumenti software Algoritmi

Dettagli

Open Source e Computer Forensics Strumenti open source per indagini ad alto livello ma anche per il recupero dei dati perduti

Open Source e Computer Forensics Strumenti open source per indagini ad alto livello ma anche per il recupero dei dati perduti Open Source e Computer Forensics Strumenti open source per indagini ad alto livello ma anche per il recupero dei dati perduti Paolo Giardini Direttore OPSI Osservatorio Privacy e Sicurezza Informatica

Dettagli

Tecnico Hardware & Sistemistica

Tecnico Hardware & Sistemistica Tecnico Hardware & Sistemistica Modulo 1 - Hardware (6 ore) Modulo 2 - Software (8 ore) Modulo 3 - Reti LAN e WLAN (12 ore) Modulo 4 - Backup (4 ore) Modulo 5 - Cloud Computing (4 ore) Modulo 6 - Server

Dettagli

Elementi probatori negli illeciti

Elementi probatori negli illeciti Elementi probatori negli illeciti StarHotel Splendido Milano 4/10/05 Centro di formazione Percorsi SpA Roma 25/10/05 Andrea Ghirardini 10 anni di esperienza nel campo della sicurezza informatica 5 anni

Dettagli

Seminario di INFORMATICA FORENSE. A.A. 2014/2015 La copia forense: modalità operative ESERCITAZIONE PRATICA parte 1. di Alessandro Bonu

Seminario di INFORMATICA FORENSE. A.A. 2014/2015 La copia forense: modalità operative ESERCITAZIONE PRATICA parte 1. di Alessandro Bonu Università di Cagliari Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica Seminario di INFORMATICA FORENSE A.A. 2014/2015 La copia forense: modalità operative ESERCITAZIONE PRATICA parte 1 alessandro.bonu@gmail.com

Dettagli

Modalità di intervento del Consulente Tecnico

Modalità di intervento del Consulente Tecnico Modalità di intervento del Consulente Tecnico Osservatorio CSIG di Reggio Calabria Corso di Alta Formazione in Diritto dell'informatica IV edizione 1 Il consulente tecnico Il Consulente Tecnico può raccogliere

Dettagli

Indice generale. Prefazione...xiii. Introduzione...xvii. Struttura del libro...xxi. Ringraziamenti...xxiii. Panoramica generale...

Indice generale. Prefazione...xiii. Introduzione...xvii. Struttura del libro...xxi. Ringraziamenti...xxiii. Panoramica generale... Indice generale Prefazione...xiii Introduzione...xvii I dati non sono più dove ci si aspettava che fossero...xvii Struttura del libro...xxi Requisiti per la lettura...xxi Convenzioni utilizzate nel testo...xxii

Dettagli

Analisi di sistemi compromessi (ricerca di rootkit, backdoor,...)

Analisi di sistemi compromessi (ricerca di rootkit, backdoor,...) Analisi di sistemi compromessi (ricerca di rootkit, backdoor,...) Massimo Bernaschi Istituto per le Applicazioni del Calcolo Mauro Picone Consiglio Nazionale delle Ricerche Viale del Policlinico, 137-00161

Dettagli

1) Introduzione ai sistemi operativi (O.S.=operative system)

1) Introduzione ai sistemi operativi (O.S.=operative system) 1) Introduzione ai sistemi operativi (O.S.=operative system) Sistema Operativo: è un componente del software di base di un computer che gestisce le risorse hardware e software, fornendo al tempo stesso

Dettagli

L ultima versione rilasciata è a pagamento. Il caricamento del CD su un sistema Windows consente di avere a disposizione un ampio campionario di

L ultima versione rilasciata è a pagamento. Il caricamento del CD su un sistema Windows consente di avere a disposizione un ampio campionario di Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma Helix Helix3 è un LiveCD basato su Linux per l Incident Response, l aquisizione dei dischi e dei dati volatili, la ricerca della cronologia di internet e

Dettagli

Sleuth kit & Autopsy. Un alternativa open source per l analisi dei filesystem

Sleuth kit & Autopsy. Un alternativa open source per l analisi dei filesystem Sleuth kit & Autopsy Un alternativa open source per l analisi dei filesystem Sleuth Kit e Autopsy Sleuthkit deriva da TCT (The coroner s toolkit 2000) Set di tool da linea di comando per l analisi di raw

Dettagli

ISTVAS Ancona Introduzione ai sistemi operativi Tecnologie Informatiche

ISTVAS Ancona Introduzione ai sistemi operativi Tecnologie Informatiche ISTVAS Ancona Introduzione ai sistemi operativi Tecnologie Informatiche Sommario Definizione di S. O. Attività del S. O. Struttura del S. O. Il gestore dei processi: lo scheduler Sistemi Mono-Tasking e

Dettagli

Il computer: primi elementi

Il computer: primi elementi Il computer: primi elementi Tommaso Motta T. Motta Il computer: primi elementi 1 Informazioni Computer = mezzo per memorizzare, elaborare, comunicare e trasmettere le informazioni Tutte le informazioni

Dettagli

Denis Frati. FCCU v.11.0. www.cybercrimes.it Documento soggetto a licenza Creative Commons 1

Denis Frati. FCCU v.11.0. www.cybercrimes.it Documento soggetto a licenza Creative Commons 1 Denis Frati FCCU v.11.0 www.cybercrimes.it Documento soggetto a licenza Creative Commons 1 L'attenzione che fuori Italia si dedica alle problematiche legate al cyber crime è tanto maggiore, quanto maggiore

Dettagli

Università degli Studi di Genova Facoltà di Ingegneria Elettronica

Università degli Studi di Genova Facoltà di Ingegneria Elettronica Università degli Studi di Genova Facoltà di Ingegneria Elettronica Analisi e Recupero Dati da Hard Disk in ambito Forense e studio delle metodologie con strumenti Hardware e Software Relatore: Chiar.mo

Dettagli

Selective File Dumper Un utile strumento Open Source di computer forensics e data recovery.

Selective File Dumper Un utile strumento Open Source di computer forensics e data recovery. Selective File Dumper Un utile strumento Open Source di computer forensics e data recovery. Da un'indagine informatica nasce l'idea di un tool interattivo per il recupero dei files selezionati per estensione.

Dettagli

Tecnologie Gnu Linux per la sicurezza della rete aziendale

Tecnologie Gnu Linux per la sicurezza della rete aziendale Tecnologie Gnu Linux per la sicurezza della rete aziendale Massimiliano Dal Cero, Stefano Fratepietro ERLUG 1 Chi siamo Massimiliano Dal Cero CTO presso Tesla Consulting Sicurezza applicativa e sistemistica

Dettagli

Indice generale. Introduzione. Capitolo 1 Panoramica generale... 1. Capitolo 2 Il panorama giuridico italiano... 7

Indice generale. Introduzione. Capitolo 1 Panoramica generale... 1. Capitolo 2 Il panorama giuridico italiano... 7 Introduzione Ringraziamenti...xv...xix Capitolo 1 Panoramica generale... 1 Che cos è la Computer Forensics?... 1 Applicazioni della Computer Forensics... 3 Una metodologia forense... 4 Una filosofia di

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Lezione 6 a.a. 2010/2011 Francesco Fontanella La Complessità del Hardware Il modello di Von Neumann è uno schema di principio. Attualmente in commercio esistono: diversi

Dettagli

Network Forensic. Approfondimenti ed intercettazioni nei contesti enterprise. Dr. Stefano Fratepietro

Network Forensic. Approfondimenti ed intercettazioni nei contesti enterprise. Dr. Stefano Fratepietro Network Forensic Approfondimenti ed intercettazioni nei contesti enterprise Dr. Stefano Fratepietro Il perchè di questo seminario Il termine Network Forensics si riferisce all'analisi di reti di computer

Dettagli

PROGRAMMA CORSO SISTEMISTA INFORMATICO

PROGRAMMA CORSO SISTEMISTA INFORMATICO PROGRAMMA CORSO SISTEMISTA INFORMATICO Corso Sistemista Junior OBIETTIVI L obiettivo dei corsi sistemistici è quello di fornire le conoscenze tecniche di base per potersi avviare alla professione di sistemista

Dettagli

Reti locati e reti globali. Tecnologie: Reti e Protocolli. Topologia reti. Server e client di rete. Server hardware e server software.

Reti locati e reti globali. Tecnologie: Reti e Protocolli. Topologia reti. Server e client di rete. Server hardware e server software. Reti locati e reti globali Tecnologie: Reti e Protocolli Reti locali (LAN, Local Area Networks) Nodi su aree limitate (ufficio, piano, dipartimento) Reti globali (reti metropolitane, reti geografiche,

Dettagli

Computer Forensics Milano Università degli Studi Milano - Bicocca

Computer Forensics Milano Università degli Studi Milano - Bicocca Giuseppe Vaciago Computer Forensics Milano Università degli Studi Milano - Bicocca Mail: giuseppe.vaciago@studiovaciago.it Blog: htp://infogiuridica.blogspot.com COMPUTER FORENSICS Avv. Giuseppe Vaciago

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

LINUX DAY NAPOLI 2010

LINUX DAY NAPOLI 2010 LINUX DAY NAPOLI 2010 CYBER FORENSICS: ACQUISIZIONE E ANALISI DEI DATI A CURA DI MARCO FERRIGNO - Developer of the Italian Debian GNU/Linux HOWTOs - Jabber ID: m.ferrigno@xmpp.jp marko.ferrigno@gmail.com

Dettagli

FreeNAS non è un semplice sistema operativo specializzato nell'archiviazione dati, come questo ad esempio.

FreeNAS non è un semplice sistema operativo specializzato nell'archiviazione dati, come questo ad esempio. FreeNAS guida FreeNAS FreeNAS non è un semplice sistema operativo specializzato nell'archiviazione dati, come questo ad esempio. Supporta molti protocolli di comunicazione, fornisce servizi multimediali

Dettagli

Indice. Indice V. Introduzione... XI

Indice. Indice V. Introduzione... XI V Introduzione........................................................ XI PARTE I Installazione di Linux come Server.............................. 1 1 Riepilogo tecnico delle distribuzioni Linux e di Windows

Dettagli

Installare GNU/Linux

Installare GNU/Linux Installare GNU/Linux Installare GNU/Linux Linux non è più difficile da installare ed usare di qualunque altro sistema operativo Una buona percentuale di utenti medi si troverebbe in difficoltà ad installare

Dettagli

LAVORI D UFFICIO, GRAFICA E INFORMATICA TECNICO HARDWARE

LAVORI D UFFICIO, GRAFICA E INFORMATICA TECNICO HARDWARE MACROSETTORE LAVORI D UFFICIO, GRAFICA E INFORMATICA TECNICO HARDWARE 1 TECNICO HARDWARE TECNICO PROFESSIONALI prima annualità 2 UNITÀ FORMATIVA CAPITALIZZABILE 1 Assemblaggio Personal Computer Approfondimento

Dettagli

Il Livello delle Applicazioni

Il Livello delle Applicazioni Il Livello delle Applicazioni Il livello Applicazione Nello stack protocollare TCP/IP il livello Applicazione corrisponde agli ultimi tre livelli dello stack OSI. Il livello Applicazione supporta le applicazioni

Dettagli

Mobile Forensics: dove i so0ware commerciali non arrivano

Mobile Forensics: dove i so0ware commerciali non arrivano Mobile Forensics: dove i so0ware commerciali non arrivano 14 marzo 2013, Milano Security Summit 2013 Do9. Paolo Dal Checco Consulente di Informatica Forense Do9. Stefano Fratepietro Consulente di Informatica

Dettagli

FoLUG Forlì Linux User Group. Partizionamento

FoLUG Forlì Linux User Group. Partizionamento FoLUG Forlì Linux User Group con la partecipazione della Circoscrizione n 3 di Forlì Partizionamento Quello che occorre sapere sul disco fisso per installare UBUNTU 10.10 o altri sistemi operativi. FoLUG

Dettagli

Input Elaborazione Output. Output. Componenti di elaborazione. Periferiche di. Periferiche di Input

Input Elaborazione Output. Output. Componenti di elaborazione. Periferiche di. Periferiche di Input Hardware e Software Hardware: : Tutti i componenti fisici del sistema di elaborazione (tutto ciò che si può toccare) Software: : Tutti i programmi installati nel nostro sistema di elaborazione Fasi di

Dettagli

Il software impiegato su un computer si distingue in: Sistema Operativo Compilatori per produrre programmi

Il software impiegato su un computer si distingue in: Sistema Operativo Compilatori per produrre programmi Il Software Il software impiegato su un computer si distingue in: Software di sistema Sistema Operativo Compilatori per produrre programmi Software applicativo Elaborazione testi Fogli elettronici Basi

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

MSAck Hacklab. MSAck is prouds to announce: Metti al sicuro i tuoi dati: cifrali! MSAck::Hacklab C4Occupata WarmUp Hackit 0x0D

MSAck Hacklab. MSAck is prouds to announce: Metti al sicuro i tuoi dati: cifrali! MSAck::Hacklab C4Occupata WarmUp Hackit 0x0D MSAck Hacklab MSAck is prouds to announce: Metti al sicuro i tuoi dati: cifrali! Metti al sicuro i tuoi dati Perche': La privacy e' FONDAMENTALE Dove: Email, hard disk, file, swap/paging, etc. Come: Crittografia

Dettagli

CAS in Digital Forensics

CAS in Digital Forensics CAS in Digital Forensics Dossier Contenuti Versione: venerdì, 23. novembre 2012 Resposnabile: Ing. Alessandro Trivilini +4158 666 65 89 I contenuti di questo documento potrebbero subire delle modifiche

Dettagli

deft Manuale d uso Stefano Fratepietro, Sandro Rossetti R. 0,6

deft Manuale d uso Stefano Fratepietro, Sandro Rossetti R. 0,6 deft Manuale d uso Stefano Fratepietro, Sandro Rossetti R. 0,6 GLI AUTORI... 4 LICENZA D USO... 5 PREMESSA... 7 INTRODUZIONE... 8 PERCHÉ DEFT È UTILIZZABILE NELL'ATTIVITÀ DI DIGITAL FORENSIC?... 9 REQUISITI

Dettagli

Monitorare la superficie di attacco. Dott. Antonio Capobianco (Founder and CEO Fata Informatica)

Monitorare la superficie di attacco. Dott. Antonio Capobianco (Founder and CEO Fata Informatica) Monitorare la superficie di attacco Dott. Antonio Capobianco (Founder and CEO Fata Informatica) Vulnerabilità Difetto o debolezza che può essere sfruttata per violare la politica di sicurezza di un sistema(*)

Dettagli

COMPUTER FORENSICS FAI DA TE

COMPUTER FORENSICS FAI DA TE COMPUTER FORENSICS FAI DA TE Scritto da Matteo Giardino L informatica forense (in inglese, computer forensics) è una nuova branca dell informatica che si occupa dell analisi di qualsiasi dispositivo elettronico,

Dettagli

Corso in Computer Digital Forensics (Esperto in Investigazioni Digitali) Certificazione EC- Council inclusa!

Corso in Computer Digital Forensics (Esperto in Investigazioni Digitali) Certificazione EC- Council inclusa! Corso in Computer Digital Forensics (Esperto in Investigazioni Digitali) Certificazione EC- Council inclusa! http://www.eccouncil.org/certification/computer_hacking_forensic_investigator.aspx (Computer

Dettagli

Software di base. Corso di Fondamenti di Informatica

Software di base. Corso di Fondamenti di Informatica Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti Sapienza Università di Roma Software di base Corso di Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Informatica (Canale di Ingegneria delle Reti

Dettagli

ANALISI FORENSE. irecovery_analisi_forence.indd 1 21/01/14 17:48

ANALISI FORENSE. irecovery_analisi_forence.indd 1 21/01/14 17:48 ANALISI FORENSE irecovery_analisi_forence.indd 1 21/01/14 17:48 COSA è L informatica forense è la scienza che studia l individuazione, la conservazione, la protezione, l estrazione, la documentazione,

Dettagli

TIMESHARK: Uno strumento per la visualizzazione e l analisi delle supertimelines. Relatore: Federico Grattirio

TIMESHARK: Uno strumento per la visualizzazione e l analisi delle supertimelines. Relatore: Federico Grattirio TIMESHARK: Uno strumento per la visualizzazione e l analisi delle supertimelines Relatore: Federico Grattirio Indice: Timeline nelle analisi forensi A cosa servono? Dove posso trovare le informazioni?

Dettagli

Reti Locali. Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato

Reti Locali. Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato Reti Locali Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato Reti di Calcolatori una rete di calcolatori è costituita da due o più calcolatori autonomi

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Il protocollo TCP. Obiettivo. Procedura

Il protocollo TCP. Obiettivo. Procedura Il protocollo TCP Obiettivo In questo esercizio studieremo il funzionamento del protocollo TCP. In particolare analizzeremo la traccia di segmenti TCP scambiati tra il vostro calcolatore ed un server remoto.

Dettagli

Indice. Indice V INTRODUZIONE... XIII PARTE PRIMA... 1

Indice. Indice V INTRODUZIONE... XIII PARTE PRIMA... 1 Indice V Indice INTRODUZIONE................................................ XIII PARTE PRIMA...................................................... 1 1 Il business delle reti di computer.........................................

Dettagli

Digital forensics L ANALISI

Digital forensics L ANALISI Digital forensics È la tipologia di computer forensics che viene effettuata sul supporto da analizzare quando il dispositivo è SPENTO, è dunque necessario acquisire i dati in maniera raw o bit a bit in

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica Modulo T2 1 Sistema software 1 Prerequisiti Utilizzo elementare di un computer Significato elementare di programma e dati Sistema operativo 2 1 Introduzione In questa Unità studiamo

Dettagli

LaCie Ethernet Disk mini Domande frequenti (FAQ)

LaCie Ethernet Disk mini Domande frequenti (FAQ) LaCie Ethernet Disk mini Domande frequenti (FAQ) Installazione Che cosa occorre fare per installare l unità LaCie Ethernet Disk mini? A. Collegare il cavo Ethernet alla porta LAN sul retro dell unità LaCie

Dettagli

Metodi per la Forensic Analysis e il recupero dei dati. Un caso reale di intrusione abusiva M. ZANOVELLO

Metodi per la Forensic Analysis e il recupero dei dati. Un caso reale di intrusione abusiva M. ZANOVELLO Soluzioni e sicurezza per applicazioni mobile e payments Metodi per la Forensic Analysis e il recupero dei dati. Un caso reale di intrusione abusiva MARCO ZANOVELLO Venezia, 27 settembre 2013 1 Metodi

Dettagli

Livello Applicazione. Davide Quaglia. Motivazione

Livello Applicazione. Davide Quaglia. Motivazione Livello Applicazione Davide Quaglia 1 Motivazione Nell'architettura ibrida TCP/IP sopra il livello trasporto esiste un unico livello che si occupa di: Gestire il concetto di sessione di lavoro Autenticazione

Dettagli

Conoscere la terminologia di base attraverso la presentazione delle principali componenti hardware di un computer.

Conoscere la terminologia di base attraverso la presentazione delle principali componenti hardware di un computer. Classe 3^ Istituto Istruzione Superiore di Baronissi ind. tecnico PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI Sistemi e Reti Articolazione: Informatica Anno scolastico 2012-2013 MODULI CONTENUTI OBIETTIVI METODOLOGIE

Dettagli

Reti di Calcolatori. Corso di Informatica. Reti di Calcolatori. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali

Reti di Calcolatori. Corso di Informatica. Reti di Calcolatori. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali Corso di Informatica Gianluca Torta Dipartimento di Informatica Tel: 011 670 6782 Mail: torta@di.unito.it Reti di Calcolatori una rete di

Dettagli

COMPUTER FORENSICS ELEMENTI BASE E METODOLOGIA DI INVESTIGAZIONE DIGITALE. Roberto Obialero GCFA, GCFW, SSP-GHD

COMPUTER FORENSICS ELEMENTI BASE E METODOLOGIA DI INVESTIGAZIONE DIGITALE. Roberto Obialero GCFA, GCFW, SSP-GHD COMPUTER FORENSICS ELEMENTI BASE E METODOLOGIA DI INVESTIGAZIONE DIGITALE Roberto Obialero GCFA, GCFW, SSP-GHD 1 SANS Institute Sysadmin, Audit, Network & Security Organizzazione americana fondata nel

Dettagli

Modulo 4: Gestore del File System (Memoria secondaria) Componenti

Modulo 4: Gestore del File System (Memoria secondaria) Componenti Parte 3 Modulo 4: Gestore del File System (Memoria secondaria) Componenti Interfaccia utente Gestore dell I/O Gestore del File System Gestore dei Processi Gestore della Memoria Centrale *KERNEL Informatica

Dettagli

Il sistema di elaborazione

Il sistema di elaborazione Il sistema di elaborazione Hardware e software Hardware e software Un sistema di elaborazione è formato da: parti hardware: componenti fisiche parti software: componenti logiche i dati da trattare le correlazioni

Dettagli

FAW Forensics Acquisition of Website

FAW Forensics Acquisition of Website FAW Forensics Acquisition of Website www.fawproject.com Multiutente Il software profila in maniera separata i vari utenti riservando aree separate per ogni investigatore gestendo la concorrenza in maniera

Dettagli

Corso di Informatica per la PA. Docenti: Prof. Ing. Francesco Buccafurri Ing. Gianluca Caminiti Ing. Gianluca Lax

Corso di Informatica per la PA. Docenti: Prof. Ing. Francesco Buccafurri Ing. Gianluca Caminiti Ing. Gianluca Lax Corso di Informatica per la PA Docenti: Prof. Ing. Francesco Buccafurri Ing. Gianluca Caminiti Ing. Gianluca Lax Finalità del corso Fornire le basi tecniche e metodologiche per un utilizzo consapevole

Dettagli

Sistemi Operativi. Modulo 2. C. Marrocco. Università degli Studi di Cassino

Sistemi Operativi. Modulo 2. C. Marrocco. Università degli Studi di Cassino Sistemi Operativi Modulo 2 Schema di un Sistema di Calcolo Programmi Dati di Input Calcolatore Dati di output Modello di von Neumann Bus di sistema CPU Memoria Centrale Memoria di Massa Interfaccia Periferica

Dettagli

Reti e Domini Windows 2000. Corso di Amministrazione di Reti A.A. 2002/2003

Reti e Domini Windows 2000. Corso di Amministrazione di Reti A.A. 2002/2003 Reti e Domini Windows 2000 Corso di Amministrazione di Reti A.A. 2002/2003 Materiale preparato utilizzando dove possibile materiale AIPA http://www.aipa.it/attivita[2/formazione[6/corsi[2/materiali/reti%20di%20calcolatori/welcome.htm

Dettagli

Ubuntu e la sua Installazione

Ubuntu e la sua Installazione Ubuntu e la sua Installazione Introduzione Ubuntu è un progetto guidato da una comunità internazionale di volontari, aziende e professionisti per creare un sistema operativo con l'uso del Software Libero

Dettagli

Sommario. Modulo 8: Applicativi. Parte 3: Terminale remoto. Premessa Telnet SSH XWindows VNC RDP. Gennaio Marzo 2007

Sommario. Modulo 8: Applicativi. Parte 3: Terminale remoto. Premessa Telnet SSH XWindows VNC RDP. Gennaio Marzo 2007 Modulo 8: Applicativi Parte 3: Terminale remoto 1 Sommario Premessa Telnet SSH XWindows VNC RDP Reti di Calcolatori 2 1 Premessa Necessita : controllare a distanza un dispositivo attraverso la connessione

Dettagli

Dall anonima sequestri al Ransomware: vita, morte e miracoli di un malware. HackInBo 2015 Dott. Stefano Fratepietro

Dall anonima sequestri al Ransomware: vita, morte e miracoli di un malware. HackInBo 2015 Dott. Stefano Fratepietro Dall anonima sequestri al Ransomware: vita, morte e miracoli di un malware HackInBo 2015 Dott. Stefano Fratepietro Dott. Stefano Fratepietro Agricoltore da 4 generazioni Dott. Stefano Fratepietro CEO -

Dettagli

Informatica di base: esame scritto del 2 febbraio 2004 Docente: Prof. Viviana Patti

Informatica di base: esame scritto del 2 febbraio 2004 Docente: Prof. Viviana Patti Informatica di base: esame scritto del 2 febbraio 2004 Docente: Prof. Viviana Patti 22 domande, 7 pagine Cognome e nome Matricola Turno di Laboratorio Domande con risposta multipla 1 Quanti byte occupa

Dettagli

SOMMARIO del volume ii

SOMMARIO del volume ii SOMMARIO del volume ii CAPITOLO 5 IDENTIFICAZIONE, ACQUISIZIONE ED ANALISI DELLE DIGITAL EVIDENCE: APPROFONDIMENTI TECNICI a cura di Gerardo COSTABILE e Giuseppe MAZZARACO 1. Premessa 3 2. Identificazione/Riconoscimento

Dettagli

Architettura del. Sintesi dei livelli di rete. Livelli di trasporto e inferiori (Livelli 1-4)

Architettura del. Sintesi dei livelli di rete. Livelli di trasporto e inferiori (Livelli 1-4) Architettura del WWW World Wide Web Sintesi dei livelli di rete Livelli di trasporto e inferiori (Livelli 1-4) - Connessione fisica - Trasmissione dei pacchetti ( IP ) - Affidabilità della comunicazione

Dettagli

Approfondimenti. Contenuti

Approfondimenti. Contenuti Approfondimenti dott. Stefano D. Fratepietro steve@stevelab.net C I R S F I D Università degli studi di Bologna stevelab.net Creative Commons license Stefano Fratepietro - www.stevelab.net 1 Contenuti

Dettagli

FLOSS per la Digital Forensics. Nutria LUG. Pavia, 24 ottobre 2015. Davide Gabrini. Digital Forensic Jedi

FLOSS per la Digital Forensics. Nutria LUG. Pavia, 24 ottobre 2015. Davide Gabrini. Digital Forensic Jedi FLOSS per la Digital Forensics Nutria LUG Pavia, 24 ottobre 2015 Chi sono (faccio cose, reverso gente) Davide Rebus Gabrini Per chi lavoro non è un mistero. Oltre a ciò: Perito informatico Collaboratore

Dettagli

Spionaggio Industriale

Spionaggio Industriale Spionaggio Industriale Tecniche di investigazione nell informatica moderna Dott. Stefano Fratepietro stefano@deftlinux.net Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Milano, 23 ottobre - Smau

Dettagli

CLOUD FORENSICS. Tecniche di acquisizione e analisi. Mattia Epifani

CLOUD FORENSICS. Tecniche di acquisizione e analisi. Mattia Epifani CLOUD FORENSICS Tecniche di acquisizione e analisi Mattia Epifani Perché Cloud Forensics? I sistemi Cloud sono in costante crescita Dati e applicazioni fornite all utente attraverso Internet Nuove sfide

Dettagli

STRUTTURA DI UN COMPUTER

STRUTTURA DI UN COMPUTER STRUTTURA DI UN COMPUTER Il computer si serve di dati che vengono immessi da sistemi di INPUT (tastiera, mouse ecc.), vengono elaborati e restituiti da sistemi di OUTPUT (schermo, stampante ecc.). La parte

Dettagli

Zeroshell su vmware ESXi 4.1

Zeroshell su vmware ESXi 4.1 Zeroshell su vmware ESXi 4.1 Introduzione Vediamo come installare Zeroshell su Vmware ESXi 4.1 usando come immagine quella per IDE,SATA e USB da 1GB. Cosa ci serve prima di iniziare: Una distro Live io

Dettagli

Enclosure HDD 3,5" Manuale utente

Enclosure HDD 3,5 Manuale utente Enclosure HDD 3,5" esterna LAN e USB Sommario Manuale utente DA-70516 1. Informazione di prodotto...1 2. Specificazioni di prodotto...2 3. Requisiti di sistema...3 4. Uno sguardo all apparecchio..4 5.

Dettagli

Progetto Forensics per Mac

Progetto Forensics per Mac Università degli Studi dell Insubria Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea Specialistica in Informatica Progetto Forensics per Mac Corso di Informatica Giuridica Autori: Lucia

Dettagli

Reti di Calcolatori. una rete di calcolatori è costituita da due o più calcolatori autonomi che possono interagire tra di loro una rete permette:

Reti di Calcolatori. una rete di calcolatori è costituita da due o più calcolatori autonomi che possono interagire tra di loro una rete permette: Reti di Calcolatori una rete di calcolatori è costituita da due o più calcolatori autonomi che possono interagire tra di loro una rete permette: condivisione di risorse (dati aziendali, stampanti, ) maggiore

Dettagli

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante CONOSCENZE DI INFORMATICA 1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante 2) Una memoria in sola lettura con la particolarità di essere cancellata in particolari condizioni è detta:

Dettagli

6. Quale è l unità che esegue le singole istruzioni e governa le varie parti del computer? % ALU % CPU % LAN % WAN

6. Quale è l unità che esegue le singole istruzioni e governa le varie parti del computer? % ALU % CPU % LAN % WAN MODULO 1 Testo 1.03 1. In una istruzione, un operando è: % Il dato su cui operare % L indirizzo di memoria di un dato su cui operare % Il tipo di operazione da eseguire % Il risultato di una istruzione

Dettagli

Introduzione. Scansione dei servizi di rete. Le porte (1) Internet Protocol. Le porte (2) Port Scanning. Cenni preliminari PortScan Satan Saint

Introduzione. Scansione dei servizi di rete. Le porte (1) Internet Protocol. Le porte (2) Port Scanning. Cenni preliminari PortScan Satan Saint Corso di sicurezza su reti a.a.2002/2003 Introduzione Scansione dei servizi Docente del corso: Prof. De Santis Alfredo A cura di: Miele Alessandro Pagnotta Simona Cenni preliminari PortScan Satan Saint

Dettagli

Modulo 3: Gestione delle Periferiche (Dispositivi di input/output)

Modulo 3: Gestione delle Periferiche (Dispositivi di input/output) Parte 3 Modulo 3: Gestione delle Periferiche (Dispositivi di input/output) Gestione Input/Output UTENTE SW APPLICAZIONI Sistema Operativo SCSI Keyboard Mouse Interfaccia utente Gestione file system Gestione

Dettagli

Il Sistema Operativo (1)

Il Sistema Operativo (1) E il software fondamentale del computer, gestisce tutto il suo funzionamento e crea un interfaccia con l utente. Le sue funzioni principali sono: Il Sistema Operativo (1) La gestione dell unità centrale

Dettagli

1.1 Installazione di ARCHLine.XP

1.1 Installazione di ARCHLine.XP 1.1 Installazione di ARCHLine.XP 1.1.1 Contenuto del pacchetto di ARCHLine.XP Controllare il contenuto del vostro pacchetto ARCHLine.XP : Manuale utente di ARCHLine.XP (se in formato elettronico è contenuto

Dettagli

Parte V. Sistemi Operativi & Reti. Sistemi Operativi. Sistemi Operativi

Parte V. Sistemi Operativi & Reti. Sistemi Operativi. Sistemi Operativi Parte V & Reti Sistema operativo: insieme di programmi che gestiscono l hardware Hardware: CPU Memoria RAM Memoria di massa (Hard Disk) Dispositivi di I/O Il sistema operativo rende disponibile anche il

Dettagli

Tecnologie di Sviluppo per il Web

Tecnologie di Sviluppo per il Web Tecnologie di Sviluppo per il Web Introduzione alle Reti di Calcolatori versione 1.0 del 11/03/2003 G. Mecca mecca@unibas.it Università della Basilicata Reti >> Sommario Sommario dei Concetti Elab. Client-Server

Dettagli

FreeNAS Raid1 Virtuale (Network Attached Storage Redundant Array of Independent Disks su VitualBox)

FreeNAS Raid1 Virtuale (Network Attached Storage Redundant Array of Independent Disks su VitualBox) FreeNAS Raid1 Virtuale (Network Attached Storage Redundant Array of Independent Disks su VitualBox) Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 gennaio 2011 Esistono solo due tipi di utenti:

Dettagli