D.U.V.R.I. ex art. 26 comma 3 ter D.lgs. 81/2008 e s.m.i.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "D.U.V.R.I. ex art. 26 comma 3 ter D.lgs. 81/2008 e s.m.i."

Transcript

1 COMUNE DI OLGIATE MOLGORA Provincia di Lecco SOSTITUZIONE FAN COIL SCUOLA PRIMARIA A. MANZONI D.U.V.R.I. ex art. 26 comma 3 ter D.lgs. 81/2008 e s.m.i. Agosto 2016

2 PREMESSA: Il presente documento è redatto ai sensi del D.Lgs. n. 81/2008, art. 26, al fine di: 1. informare le imprese aggiudicatarie della gara d appalto dei rischi specifici presenti nell ambiente in cui saranno chiamate a operare; 2. promuovere la cooperazione e il coordinamento tra il committente, l impresa aggiudicataria e i datori di lavoro per l attuazione delle misure di prevenzione e protezione dai rischi sul lavoro inerenti l attività lavorativa oggetto dell affidamento, con particolare riguardo all individuazione dei rischi dovuti alle interferenze tra i lavoratori dell impresa, dei datori di lavoro e le persone operanti presso i locali delle strutture oggetto degli interventi, gli alunni e l eventuale pubblico esterno; 3. ridurre ogni possibile rischio a cui i lavoratori sono soggetti, nell ambito dello svolgimento delle loro normali mansioni, tramite l adozione di un comportamento cosciente e rispettoso delle procedure/istruzioni e delle regole a cui devono attenersi durante il lavoro. Il DUVRI si configura quale adempimento derivante dall obbligo del datore di lavoro e del committente di promuovere la cooperazione e il coordinamento fra lo stesso e le imprese appaltatrici. Si tratta di un documento da redigersi a cura delle stazioni appaltanti e che deve dare indicazioni operative e gestionali su come superare uno dei maggiori ostacoli alla prevenzione degli incidenti nei luoghi di lavoro e nei cantieri, l interferenza. Si parla di interferenza nella circostanza in cui si verifica un contatto rischioso tra le attività dell aggiudicatario ed altre attività che pure si svolgono all interno degli stessi luoghi in cui sono espletate le prime. In linea di principio, dunque, occorre mettere in relazione i rischi presenti nei luoghi destinati al servizio da affidare con i rischi derivati dall esecuzione del contratto. In base all attuale dettato normativo il DUVRI deve essere redatto solo nei casi in cui esistano interferenze. In esso, non devono pertanto essere riportati i rischi propri delle attività delle singole imprese appaltatrici, in quanto trattasi di rischi per i quali resta immutato l obbligo dell appaltatore di redigere un apposito documento di valutazione e di provvedere all attuazione delle misure necessarie per eliminare o ridurre al minimo tali rischi. In particolare il cantiere in oggetto rientra nelle disposizioni dell art. 26 comma 3 ter del D.lgs. 81/2008: 3-ter. Nei casi in cui il contratto sia affidato dai soggetti di cui all articolo 3, comma 34, del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, o in tutti i casi in cui il datore di lavoro non coincide con il committente, il soggetto che affida il contratto redige il documento di valutazione dei rischi da interferenze recante una valutazione ricognitiva dei rischi standard relativi alla tipologia della prestazione che potrebbero potenzialmente derivare dall esecuzione del contratto. Il soggetto presso il quale deve essere eseguito il contratto, prima dell inizio dell esecuzione, integra il predetto documento riferendolo ai rischi specifici da interferenza presenti nei luoghi in cui verrà espletato l appalto; l integrazione, sottoscritta per accettazione dall esecutore, integra gli atti contrattuali.

3 DESCRIZIONE DELL APPALTO: L appalto prevede : Scuola Primaria A. Manzoni - Viale Sommi Picenardi - Rimozione e sostituzione di n. 42 fan coil come di seguito dettagliato: o N. 19 aule; o N. 4 corridoi; o N. 5 sala civica; o N. 3 biblioteca; o N. 4 uffici o N. 7 mensa Il tutto come meglio evidenziato nella planimetria che individuano gli interventi ed il computo metrico predisposto per l'offerta economica. ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE: Relativamente ai lavori, si coordineranno in modo che gli stessi interferiscano minimamente con l'attività scolastica. In particolare la rimozione e sostituzione dei fan coil saranno eseguiti durante le ore di attività scolastica nei locali non utilizzati dagli alunni e precisamente: - Corridoio - Biblioteca - Sala Civica - Ufffici - Mensa Relativamente alle aule, si provvederà a programmare gli interventi come segue: - N. 4 Aule disponibili (speciali) - Le rimanenti 14 aule verranno interessate nei giorni di mercoledì pomeriggio, eventualmente il sabato mattina, e/o spostando gli alunni nelle varie aule speciali disponibili. In ogni caso prima dell'inizio dei lavori è prevista una riunione di coordinamento per meglio definire e programmare tali interventi. I rischi principali possono essere individuati nell utilizzo di materiali ed attrezzature quali avvitatori, trapani, flessibile, seghetto e normale attrezzatura, e il trasporto del materiale dalla zona di stoccaggio alla zona di messa in opera. Tali rischi rimangono bassi, se gestiti attraverso regole e procedure di comportamento, che verranno di seguito descritte. Durante le lavorazioni potranno essere utilizzati strumenti elettrici e/o a batteria (avvitatori) oltre che strumenti manuali; e a sega circolare portatile (che sarà utilizzata all'esterno delle strutture); I servizi igienici da utilizzare per le maestranze sono quelli riservati al personale docente.

4 DESCRIZIONE GENERALE DEI RISCHI PER LAVORATORI: Si indicano alcuni rischi esemplificativi; per l analisi dettagliata e le misure di prevenzione si rimanda al POS da depositarsi presso la stazione appaltante prima dell inizio dei lavori. RISCHIO DI CADUTA: non si prevedono rischi di caduta in quanto le istallazioni che saranno effettuate risultano inferiori ai 2 metri dal piano campagna; e pertanto non vi sarà l utilizzo di scale e/o trabattelli. RISCHIO ELETTROCUZIONE: è previsto l'uso di attrezzi ad alimentazione elettrica; si dovrà verificare lo stato dei cavi elettrici, e delle protezioni elettriche. Le eventuali prolunghe utilizzate non dovranno creare rischio di inciampo per il personale e per le persone presenti all'interno delle strutture scolastiche. DESCRIZIONE GENERALE DEI RISCHI PER UTENTI: RISCHIO INVESTIMENTO Esiste rischio di urto da parte di automezzi dell'impresa. Gli automezzi dell'impresa dovranno cedere sempre la precedenza ai pedoni e non dovranno essere movimentati durante gli orari di ingresso uscita ed intervallo. SCELTE ORGANIZZATIVE: In cantiere dovrà essere sempre presente personale della ditta esecutrice muniti di tesserino di riconoscimento ben visibile. Il cantiere deve essere organizzato tenendo in considerazione le valutazioni generali di rischio di cui sopra. Per l approvigionamento del materiale, L impresa potrà chiedere l interdizione all uso del cortile e dei percorsi esterni delle strutture, solo per il tempo strettamente necessario per operazioni di movimentazione carichi o comunque di pericolo, e all'infuori dell'orario di ingresso e uscita e dell'intervallo. RUMORI E POLVERI Tutte le principali operazioni si svolgeranno senza produzione di polveri e i rumori dovuti all utilizzo degli utensili elettrici saranno di brevissima durata. INCONTRI DI FORMAZIONE Sarà effettuato prima dell inizio dei lavori un incontro di formazione e confronto alla presenza della ditta appaltatrice, del responsabile dell ufficio tecnico comunale, e dei responsabili delle strutture interessate. Le persone di riferimento individuate a seguito dell incontro di coordinamento: in caso di pericolo grave ed immediato faranno evacuare l edificio; non faranno esporre a pericoli gli alunni, i lavoratori e gli utenti delle scuole; useranno la diligenza del buon padre di famiglia; forniranno all impresa esecutrice tutta l assistenza possibile per azioni che non interferiscano significativamente con l attività didattica; si coordineranno con la dirigenza scolastica l ufficio tecnico relativamente a situazioni non previste.

5 COSTI PER LA SICUREZZA Si prevede la somma di. 600,00 per i costi della sicurezza non soggetti a ribasso come segue: - redazione POS. 200,00 - riunione di coordinamento. 100,00 - Dispositivi protezione. 200,00 - Cartelli. 100,00 UFFICIO TECNICO COMUNALE Arch. Marco Cappucci Istituto comprensivo Per ACCETTAZIONE - IMPRESA ESECUTRICE

DOCUMENTO RICOGNITIVO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI STANDARD DA INTERFERENZE EX Art. 26 COMMA 3-TER D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.

DOCUMENTO RICOGNITIVO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI STANDARD DA INTERFERENZE EX Art. 26 COMMA 3-TER D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. MINISTERO DELLA GIUSTIZIA D.G.S.I.A. ALLEGATO 10 DOCUMENTO RICOGNITIVO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI STANDARD DA INTERFERENZE EX Art. 26 COMMA 3-TER D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. 1 PREMESSA... 3 2 DEFINIZIONI...

Dettagli

manutenzione per l infrastruttura del Sistema Informativo del Casellario Giudiziale (SIC)

manutenzione per l infrastruttura del Sistema Informativo del Casellario Giudiziale (SIC) manutenzione per l infrastruttura del Sistema Informativo del Casellario Giudiziale (SIC) ALLEGATO 9 DOCUMENTO RICOGNITIVO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI STANDARD DA INTERFERENZE EX Art. 26 COMMA 3-TER D.Lgs.

Dettagli

Coordinamento tra Datori di Lavoro Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenti. DUVRI Rev. N 00. (Art. 26 D.Lgs.

Coordinamento tra Datori di Lavoro Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenti. DUVRI Rev. N 00. (Art. 26 D.Lgs. DOCUMENTO UNIICO I VALUTAZIIONE DEII RIISCHII PER LE ATTIIVIITÀ IINTERFERENTII RELATIIVE ALL APPALTO DEL SERVIIZIIO I ASSIISTENZA DOMIICIILIIARE E GESTIIONE CENTRO IURNO PER ANZIIANII (Art. 26 D.Lgs. 81/2008)

Dettagli

APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA DEI COMPLESSI IMMOBILIARI DI PROPRIETÀ DELLA FONDAZIONE ENPAM SITI IN MILANO E PROVINCIA COMMITTENTE DATI RELATIVI

APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA DEI COMPLESSI IMMOBILIARI DI PROPRIETÀ DELLA FONDAZIONE ENPAM SITI IN MILANO E PROVINCIA COMMITTENTE DATI RELATIVI INDIVIDUAZIONE DEI RISCHI SPECIFICI DEL LUOGO DI LAVORO E MISURE ADOTTATE PER ELIMINARE LE INTERFERENZE ai sensi dell art. 26 del d.lgs. 9 aprile 2008 n. 81 APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA DEI COMPLESSI

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. GALILEI PROGETTO ESECUTIVO DTJVRT NAPOLI. COD.NAPSB6OOO5 i. Via S.Domenico, L07

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. GALILEI PROGETTO ESECUTIVO DTJVRT NAPOLI. COD.NAPSB6OOO5 i. Via S.Domenico, L07 1i,,,,''. rqiii..,;:ìàì, i.j\*"i ;.7 -l - rl ] CUP Intervento C-3 : 168G10001210007 CUP lntervento C-5 : 168G10001 340007 I LAD l'" i LICEO SCIENTIFICO STATALE G. GALILEI I I I ;l Via S.Domenico, L07 NAPOLI

Dettagli

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture 1 di 9 Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Determinazione n.3/2008 Del 5 marzo 2008 Sicurezza nell esecuzione degli appalti relativi a servizi e forniture. Predisposizione

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INDIVIDUAZIONE DELLE MISURE DA ADOTTARE PER ELIMINARE/RIDURRE AL MINIMO I RISCHI DA INTERFERENZE

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INDIVIDUAZIONE DELLE MISURE DA ADOTTARE PER ELIMINARE/RIDURRE AL MINIMO I RISCHI DA INTERFERENZE Pagina 1 di 6 DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INDIVIDUAZIONE DELLE MISURE DA ADOTTARE PER ELIMINARE/RIDURRE AL MINIMO I RISCHI DA INTERFERENZE (art. 26 del D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.)

Dettagli

COMUNE DI ROCCA PRIORA (Provincia di Roma)

COMUNE DI ROCCA PRIORA (Provincia di Roma) COMUNE DI ROCCA PRIORA (Provincia di Roma) APPALTO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA PER LE SCUOLE PUBBLICHE DELL INFANZIA, ELEMENTARI E MEDIE NEL TERRITORIO DEL COMUNE

Dettagli

Dipartimento Amministrativo per la Sanità Area Servizio di Prevenzione e Protezione

Dipartimento Amministrativo per la Sanità Area Servizio di Prevenzione e Protezione GUIDA PRATICA PER UNA CORRETTA GESTIONE DEL DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI (D.U.V.R.I.) Realizzato da: Arch. Valentina MEGNA Lucia Maria Stella VURRO Indice CHE COSA È IL D.U.V.R.I.?... 3 INDICAZIONI

Dettagli

COMITATO TECNICO PER LA SICUREZZA SUL LAVORO

COMITATO TECNICO PER LA SICUREZZA SUL LAVORO COMITATO TECNICO PER LA SICUREZZA SUL LAVORO Convenzione fra Provincia di Forlì-Cesena e Istituti Scolastici di Secondo grado Sede presso Servizio Prevenzione e Protezione della Provincia di Forlì-Cesena

Dettagli

COMUNE DI MONTE PORZIO CATONE

COMUNE DI MONTE PORZIO CATONE COMUNE DI MONTE PORZIO CATONE PROVINCIA DI ROMA APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA NELLE SCUOLE DEL TERRITORIO COMUNALE. DUVRI Art. 26, comma 4, D.Lgs. 81/08 Committente:

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO COMUNE DI LONATE POZZOLO (VA) AREA SOCIO CULTURALE APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI DI: PRE-SCUOLA ED ASSISTENZA POMERIDIANA ALUNNI - SOSTEGNO SCOLASTICO MINORI - ASSISTENZA DOMICILIARE

Dettagli

SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI QUARTO

SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI QUARTO SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI QUARTO DOCUMENTRO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (ART. 26, COMMA 3, D.LGS. N. 81/2008) STAZIONE APPALTANTE: Comune di

Dettagli

PREVENZIONE E SICUREZZA SUL LAVORO NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI PRESCRIZIONI LEGISLATIVE

PREVENZIONE E SICUREZZA SUL LAVORO NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI PRESCRIZIONI LEGISLATIVE PREVENZIONE E SICUREZZA SUL LAVORO NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI PRESCRIZIONI LEGISLATIVE IL DATORE DI LAVORO OBBLIGHI FONDAMENTALI DEL DATORE DI LAVORO: effettuare la valutazione dei rischi, redigere

Dettagli

Per il Comune di Faenza SETTORE SERVIZI SOCIALI ASSOCIATI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO

Per il Comune di Faenza SETTORE SERVIZI SOCIALI ASSOCIATI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO Comune di Faenza SETTORE SERVIZI SOCIALI ASSOCIATI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO INDIVIDUAZIONE DEI RISCHI SPECIFICI DEL LUOGO DI LAVORO (art. 26 comma 1 lett. b D.Lgs 81/2008) e MISURE ADOTTATE

Dettagli

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122 MINISTERO DELLA SALUTE UFFICIO GENERALE DELLE RISORSE DELL ORGANIZZAZIONE E DEL BILANCIO UFFICIO VIII EX DGPOB LOTTO 2. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DEL COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA

Dettagli

COMUNE DI BAREGGIO PROVINCIA DI MILANO

COMUNE DI BAREGGIO PROVINCIA DI MILANO COMUNE DI BAREGGIO PROVINCIA DI MILANO SERVIZIO DI PULIZIA PALESTRE DELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE, AUDITORIUM, CENTRO POLIFUNZIONALE, CENTRO ANZIANI E AULA CONSILIARE ALLEGATO AL CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

APPALTO PER: Lavori di manutenzione per ristrutturazione e riqualificazione ambienti del Convitto Luigi Sturzo in Via delle Industrie n.

APPALTO PER: Lavori di manutenzione per ristrutturazione e riqualificazione ambienti del Convitto Luigi Sturzo in Via delle Industrie n. APPALTO PER: Lavori di manutenzione per ristrutturazione e riqualificazione ambienti del Convitto Luigi Sturzo in Via delle Industrie n. 9 Caltagirone DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA

Dettagli

DUVRI. Allegato _6_. al Bando di gara per l'appalto dei servizi di ristorazione comunale

DUVRI. Allegato _6_. al Bando di gara per l'appalto dei servizi di ristorazione comunale Appalto dei servizi di ristorazione scolastica (2013-2016) Allegato 6 DUVRI DUVRI Allegato _6_ al Bando di gara per l'appalto dei servizi di ristorazione comunale dal 15 ottobre 2013 al 30 maggio 2015

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENZIALI (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENZIALI (DUVRI) Comune di Lugo Piazza dei Martiri n. 1 Lugo 48022 (RA) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENZIALI (DUVRI) Ai sensi del: D. Lgs. 9 aprile 2008, n 81 - art. 26 Riferimento ai Servizi di accoglienza,

Dettagli

COMUNE DI PASIAN DI PRATO

COMUNE DI PASIAN DI PRATO COMUNE DI PASIAN DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SERVIZIO PULIZIA IMMOBILI COMUNALI ALLEGATO A D.U.V.R.I. (DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE) (art. 26, comma 3, D.Lgs. n.

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DI INTERFERENZE (D.U.V.R.I.)

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DI INTERFERENZE (D.U.V.R.I.) Comune di Calcinaia Servizio Affari Generali e Legali DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DI INTERFERENZE (D.U.V.R.I.) DATA: COMMITTENTE: Comune di Calcinaia IMPRESA APPALTATRICE 1 OGGETTO: AFFIDAMENTO

Dettagli

Ruolo e responsabilità del dirigente scolastico in ordine alla prevenzione e sicurezza sul lavoro. Modena, 30 ottobre 2009

Ruolo e responsabilità del dirigente scolastico in ordine alla prevenzione e sicurezza sul lavoro. Modena, 30 ottobre 2009 Ruolo e responsabilità del dirigente scolastico in ordine alla prevenzione e sicurezza sul lavoro Modena, 30 ottobre 2009 Decreto Legislativo 3 agosto 2009, n. n. 106 "Disposizioni integrative e correttive

Dettagli

COMUNE DI CISLIANO. Provincia di Milano D.U.V.R.I. DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZ E (ART. 26 DEL D.LGS N.

COMUNE DI CISLIANO. Provincia di Milano D.U.V.R.I. DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZ E (ART. 26 DEL D.LGS N. D.U.V.R.I. DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZ E (ART. 26 DEL D.LGS N. 81/08) SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI IMMOBILI COMUNALI CIG Z7C0D7B416 1 Premessa Il presente documento unico di valutazione

Dettagli

DOCUMENTO UNICO VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENZIAL ARTISTA:

DOCUMENTO UNICO VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENZIAL ARTISTA: Allegato F, schema di DUVRI DOCUMENTO UNICO VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENZIAL ARTISTA:. OGGETTO APPALTO: FORNITURA E INSTALLAZIONE DI OPERE D ARTE PER IL PALAZZO RICERCA E CONOSCENZA DELLA FONDAZIONE

Dettagli

COMUNE DI BONO. C.A.P. 07011 Provincia di Sassari. E-mail combono@tiscalinet.it. Tel. 079/7916900 Fax 079-790116 P.IVA 00197030901

COMUNE DI BONO. C.A.P. 07011 Provincia di Sassari. E-mail combono@tiscalinet.it. Tel. 079/7916900 Fax 079-790116 P.IVA 00197030901 Allegato 1 COMUNE DI ONO C.A.P. 07011 Provincia di Sassari E-mail combono@tiscalinet.it Tel. 079/7916900 Fax 079-790116 P.IVA 00197030901 SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA NELLE SCUOLE DELLE SCUOLE DELL

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DI INTERFERENZA

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DI INTERFERENZA DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DI INTERFERENZA redatto ai sensi dell art.26 del D. L.gs.81/2008 (da allegare al contratto d appalto o d opera) DESCRIZIONE DELL OPERA / OGGETTO DEL CONTRATTO

Dettagli

Comune di San Benedetto Po

Comune di San Benedetto Po ALLEGATO D) - DUVRI PRELIMINARE (da inserire, debitamente sottoscritto per accettazione in ogni pagina, nella busta contrassegnata con il n. 1 DOCUMENTAZIONE PER L AMMISSIONE ALLA GARA ) Documento unitario

Dettagli

COMUNE DI POZZUOLO DEL FRIULI via xx Settembre 31 33050 Pozzuolo del Friuli UD

COMUNE DI POZZUOLO DEL FRIULI via xx Settembre 31 33050 Pozzuolo del Friuli UD REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA PROVINCIA DI UDINE COMUNE DI POZZUOLO DEL FRIULI via xx Settembre 31 33050 Pozzuolo del Friuli UD DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA PER IL

Dettagli

COMMITTENTE Comune di Novate Milanese SERVIZI SCOLASTICI INTEGRATIVI D.U.V.R.I.

COMMITTENTE Comune di Novate Milanese SERVIZI SCOLASTICI INTEGRATIVI D.U.V.R.I. COMMITTENTE Comune di Novate Milanese SERVIZI SCOLASTICI INTEGRATIVI D.U.V.R.I. DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE Art. 26 del D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i. A.S. 2013/2014 A.S. 2014/2015

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENZIALI (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENZIALI (DUVRI) Provincia di Firenze DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENZIALI (DUVRI) Ai sensi del: D. Lgs. 9 aprile 2008, n 81 - art. 26 In riferimento a: Servizio di pulizia degli uffici comunali Da

Dettagli

COMUNE DI TERNI DIREZIONE LL.PP. E MANUTENZIONI - PATRIMONIO UFFICIO GESTIONE SERVIZI CIMITERIALI

COMUNE DI TERNI DIREZIONE LL.PP. E MANUTENZIONI - PATRIMONIO UFFICIO GESTIONE SERVIZI CIMITERIALI COMUNE DI TERNI DIREZIONE LL.PP. E MANUTENZIONI - PATRIMONIO UFFICIO GESTIONE SERVIZI CIMITERIALI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (D.U.V.R.I.) (ART. 26 DEL D.LGS 81/2008) 1. PREMESSA

Dettagli

DUVRI (DOCUMENTO VALUTAZIONE RISCHI INTERFERENZE) AI SENSI DELL ART. 26 DEL D.LGS 81/08

DUVRI (DOCUMENTO VALUTAZIONE RISCHI INTERFERENZE) AI SENSI DELL ART. 26 DEL D.LGS 81/08 SAPIENZA UNIVERSITA DI ROMA AREA PATRIMONIO E SERVIZI ECONOMALI UFFICIO PATRIMONIO IMMOBILIARE SETTORE VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO CAPITOLATO SPECIALE GARA DIGITAL SIGNAGE CONCESSIONE DI SERVIZIO PER

Dettagli

La disciplina sanzionatoria (applicata all art. 26)

La disciplina sanzionatoria (applicata all art. 26) Modulo A.1: Organizzazione sanitaria (Formazione di base) sanzionatoria (applicata all art. 26) Dlgs. 81/08 e s.m.i. Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma Consigliere con delega alla SSLL fulvi.francesco@gmail.com

Dettagli

CITTA DI MELEGNANO. Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze Ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. n. 81/2008

CITTA DI MELEGNANO. Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze Ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. n. 81/2008 Allegato D) al capitolato speciale CITTA DI MELEGNANO Provincia di Milano Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze Ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. n. 81/2008 SERVIZIO DI REFEZIONE

Dettagli

COMUNE DI BANZI Provincia di Potenza. DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENZIALI (DUVRI) ( art. 26 del D.Lgs. n.

COMUNE DI BANZI Provincia di Potenza. DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENZIALI (DUVRI) ( art. 26 del D.Lgs. n. COMUNE DI BANZI Provincia di Potenza SETTORE AMMINISTRATIVO - SERVIZIO PUBBLICA ISTRUZIONE Piazza A.Moro n. 1 Tel 0971 947812/22 - fax 0971947825 e-mail : comunedibanzi@hotmail.it comune.banzi@cert.ruparbasilicata.it

Dettagli

Documento Unico di Valutazione dei Rischi redatto ai sensi del D.Lgs. 09/04/08 n 81 art.26, comma 3-ter

Documento Unico di Valutazione dei Rischi redatto ai sensi del D.Lgs. 09/04/08 n 81 art.26, comma 3-ter Documento Unico di Valutazione dei Rischi redatto ai sensi del D.Lgs. 09/04/08 n 81 art.26, comma 3-ter DATI RELATIVI AL COMMITTENTE RAGIONE SOCIALE : Comune di Cavezzo INDIRIZZO Via Cavour, 36 ATTIVITA

Dettagli

VALUTAZIONE RICOGNITIVA DEI RISCHI STANDARD

VALUTAZIONE RICOGNITIVA DEI RISCHI STANDARD DOCUMENTO DI VALUTAZIONE RICOGNITIVA DEI RISCHI STANDARD E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26, co.3-ter

Dettagli

Città di Melegnano Provincia di Milano AREA SERVIZI TERRITORIALI PER LE PERSONE E LA COMUNITA

Città di Melegnano Provincia di Milano AREA SERVIZI TERRITORIALI PER LE PERSONE E LA COMUNITA Città di Melegnano Provincia di Milano AREA SERVIZI TERRITORIALI PER LE PERSONE E LA COMUNITA Documento unico di valutazione dei rischi da interferenze - D.U.V.R.I. Articolo 26 del D.Lgs. n. 81/2008 SERVIZIO

Dettagli

C O M U N E D I SAN BENEDETTO DEL TRONTO

C O M U N E D I SAN BENEDETTO DEL TRONTO C O M U N E D I SAN BENEDETTO DEL TRONTO PROCEDURA APERTA PER APPALTO DEL SERVIZIO BIENNALE DI DERATTIZZAZIONE-DISINFESTAZIONE-FUMIGAZIONE RETE FOGNARIA - DEL TERRITORIO ED EDIFICI COMUNALI- CIG. 2474953BD0

Dettagli

Art. 26. Obblighi connessi ai contratti d'appalto o d'opera o di somministrazione

Art. 26. Obblighi connessi ai contratti d'appalto o d'opera o di somministrazione Sicurezza: semplificazioni del Decreto Del Fare Art. 26 Dlgs. 81/2008 - Schema a cura di Studio Legale Ambiente Cinzia Silvestri Si propone schema dell art. 26 come modificato dal DL 69/2013 art. 32. Art.

Dettagli

Linee guida per il calcolo dei costi della sicurezza necessari per la eliminazione delle interferenze

Linee guida per il calcolo dei costi della sicurezza necessari per la eliminazione delle interferenze ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Linee guida per il calcolo dei costi della sicurezza necessari per la eliminazione delle interferenze documento ad uso interno all istituto a cura di Marta Dalla Vecchia

Dettagli

COMMITTENTE Comune di Novate Milanese SERVIZI CENTRI RICREATIVI DIURNI D.U.V.R.I.

COMMITTENTE Comune di Novate Milanese SERVIZI CENTRI RICREATIVI DIURNI D.U.V.R.I. COMMITTENTE Comune di Novate Milanese SERVIZI CENTRI RICREATIVI DIURNI D.U.V.R.I. DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE Art. 26 del D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i. PERIODO: ANNI 2013 E 2014

Dettagli

Comune di Gaggiano Provincia di Milano

Comune di Gaggiano Provincia di Milano Comune di Gaggiano Provincia di Milano Specifiche tecniche del DOCUMENTO UNICO di VALUTAZIONE dei RISCHI da INTERFERENZE D.U.V.R.I. PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PREPARAZIONE, SPORZIONAMENTO, DISTRIBUZIONE

Dettagli

DOCUMENTO STANDARD DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA M.I.U.R. MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

DOCUMENTO STANDARD DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA M.I.U.R. MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA APPALTO PER LO SVILUPPO E GESTIONE DEL SISTEMA INFORMATIVO DEL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DOCUMENTO STANDARD DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA (DVRI STANDARD) (AI

Dettagli

DUVRI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA

DUVRI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA DUVRI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA (ART. 26 DEL D.LGS. N 81/2008 E S.M.I.) APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA EDUCATIVA A PERSONE DIVERSAMENTE ABILI RESIDENTI

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE Agenzia Lucana di Sviluppo e Innovazione in Agricoltura - Viale Carlo Levi n. 6/i - Matera DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (art. 26 comma 3 del D.Lgs. 81/08) Gara per la fornitura

Dettagli

ALLEGATO 1 - Dichiarazione del datore di lavoro dell'impresa appaltatrice

ALLEGATO 1 - Dichiarazione del datore di lavoro dell'impresa appaltatrice ALLEGATO 1 - Dichiarazione del datore di lavoro dell'impresa appaltatrice DICHIARAZIONE DEL DATORE DI LAVORO DELL IMPRESA APPALTATRICE IN MERITO AL POSSESSO DEI REQUISITI TECNICO PROFESSIONALI OBBLIGATORI

Dettagli

modulo II.1 S3-M1 Piano di lavoro per la rimozione di amianto in matrice compatta

modulo II.1 S3-M1 Piano di lavoro per la rimozione di amianto in matrice compatta PIANO DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO IN MATRICE COMPATTA (art. 256 DLgs 81/2008 ) (versione 2008) Spett.le S.P.S.A.L. Distretto dell A.U.S.L. di Via Comune Presentato dal Sig.,

Dettagli

APPALTO GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI COMUNALI

APPALTO GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI COMUNALI COMUNE DI MONSUMMANO TERME Provincia di Pistoia APPALTO GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI COMUNALI DUVRI DOCUMENTO UNICO DI INDIVIDUAZIONE DEI RISCHI E MISURE ADOTTATE PER ELIMINARE LE INTERFERENZE (Artt.

Dettagli

INDIVIDUAZIONE DEI RISCHI E MISURE ADOTTATE PER ELIMINARE LE INTERFERENZE (Art. 26, comma 3, D.Lgs. 81/2008) Firenze

INDIVIDUAZIONE DEI RISCHI E MISURE ADOTTATE PER ELIMINARE LE INTERFERENZE (Art. 26, comma 3, D.Lgs. 81/2008) Firenze DUVRI Documento Unico Valutazione Rischio Interferenze INDIVIDUAZIONE DEI RISCHI E MISURE ADOTTATE PER ELIMINARE LE INTERFERENZE (Art. 26, comma 3, D.Lgs. 81/2008) Azienda Committente: Università degli

Dettagli

D.Lgs 81/08 art. 96 c.1. Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici

D.Lgs 81/08 art. 96 c.1. Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici Servizio Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro Servizio Impiantistica Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Mantova D.Lgs 81/08 art. 96 c.1 Contenuti minimi del POS in presenza di rischi

Dettagli

Documento unico di valutazione dei rischi interferenziali UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE

Documento unico di valutazione dei rischi interferenziali UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Documento unico di valutazione dei rischi interferenziali UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE (Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali) Allegato al contratto di appalto (ai sensi

Dettagli

SL ES 01147. RT - Relazioni. SLV - Sicurezza sul Lavoro 04/05/2012 ETQ-00018007. SL - Saluggia

SL ES 01147. RT - Relazioni. SLV - Sicurezza sul Lavoro 04/05/2012 ETQ-00018007. SL - Saluggia ETQ-0187 RT - Relazioni SLV - Sicurezza sul Lavoro 04/05/2012 SL - Saluggia specifici di area per la fornitura di un sistema per il monitoraggio dei materiali provenienti dal emissione Il sistema informatico

Dettagli

Documento unico di valutazione dei rischi interferenziali UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE

Documento unico di valutazione dei rischi interferenziali UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Documento unico di valutazione dei rischi interferenziali UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE (Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali) Allegato al contratto di appalto (ai sensi

Dettagli

IN LIQUIDAZIONE VOLONTARIA. Sede legale: piazza Pirandello,1 92100 Agrigento Uffici: piazza Trinacria zona industriale 92021 Aragona

IN LIQUIDAZIONE VOLONTARIA. Sede legale: piazza Pirandello,1 92100 Agrigento Uffici: piazza Trinacria zona industriale 92021 Aragona IN LIQUIDAZIONE VOLONTARIA Sede legale: piazza Pirandello,1 92100 Agrigento Uffici: piazza Trinacria zona industriale 92021 Aragona Tel. 0922 443011; Fax 0922 443012 Email: gesaag2@virgilio.it; PEC: gesaag2.spa@postecert.it

Dettagli

COMUNE DI FARA GERA D ADDA Provincia di Bergamo c.a.p. 24045 Piazza Roma n. 1 P.IVA 00294190160 Tel. 03633915109 0363391501 Fax 0363398774 D.U.V.R.I.

COMUNE DI FARA GERA D ADDA Provincia di Bergamo c.a.p. 24045 Piazza Roma n. 1 P.IVA 00294190160 Tel. 03633915109 0363391501 Fax 0363398774 D.U.V.R.I. D.U.V.R.I. DOCU M E N T O UNICO DI VALUTAZIO N E DEI RISC HI DA INTERFE R E N Z E (ART. 26 DEL D.LG S N. 81/08) SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI IMMOBILI COMUNALI PER IL TRIENNIO 01/07/2010 30/06/2013 Premessa

Dettagli

02/11/2010. Relatore Gian Luca Samoggia - Direttore del Centro Studi ANACI Emilia Romagna

02/11/2010. Relatore Gian Luca Samoggia - Direttore del Centro Studi ANACI Emilia Romagna Relatore Gian Luca Samoggia - Direttore del Centro Studi Emilia Romagna SICUREZZA IN CONDOMINIO LE LINEE GUIDA 1 IL CONDOMINIO IN ITALIA Rapporto Censis-Anaci 2006 (su dati Ministero Finanze e Istat Censimento

Dettagli

IMPRESA E LAVORATORE AUTONOMO : A CHI TOCCA LA SICUREZZA DEL CANTIERE?

IMPRESA E LAVORATORE AUTONOMO : A CHI TOCCA LA SICUREZZA DEL CANTIERE? IMPRESA E LAVORATORE AUTONOMO : A CHI TOCCA LA SICUREZZA DEL CANTIERE? Una guida per committenti, imprese e lavoratori autonomi TAVOLO SICUREZZA CANTIERI - REGGIO EMILIA ENTRA IMPRESA E LAVORATORE AUTONOMO

Dettagli

Capo Primo: OGGETTO E MODALITA DI APPALTO

Capo Primo: OGGETTO E MODALITA DI APPALTO Capo Primo: OGGETTO E MODALITA DI APPALTO ART. 1 OGGETTO DELL'APPALTO L appalto ha per oggetto l esecuzione di opere e provviste occorrenti per la realizzazione di N 1 Impianto Fotovoltaico Collegato Alla

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA Istituto Nazionale Previdenza Sociale Coordinamento Regionale Tecnico Edilizio Trentino A.A. DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA Servizio di Vigilanza

Dettagli

BANDO PUBBLICO CIG: ZC005578E8 CUP: E49E10005480009 DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE

BANDO PUBBLICO CIG: ZC005578E8 CUP: E49E10005480009 DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE BANDO PUBBLICO CONTENENTE LE NORME PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIE PER GLI UFFICI DEL GAL SULCIS IGLESIENTE CAPOTERRA E CAMPIDANO DI CAGLIARI MISURA 431 DEL PSR SARDEGNA 2007-2013 CIG: ZC005578E8

Dettagli

POS: Piano Operativo di Sicurezza. D.Lgs 81/08 art. 96 c.1. Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici

POS: Piano Operativo di Sicurezza. D.Lgs 81/08 art. 96 c.1. Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici Servizio Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Mantova D.Lgs 81/08 art. 96 c.1 Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici Azienda Sanitaria

Dettagli

SCHEMA DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE

SCHEMA DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE SCHEMA DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE Ai sensi della Legge n. 123/2007 e come disposto dal Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81 art. 26 INDIVIDUAZIONE DEI RISCHI SPECIFICI

Dettagli

Normativa di riferimento

Normativa di riferimento SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 3 ALTO FRIULI DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro CADUTE DALL ALTO

Dettagli

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Corso di laurea in Ingegneria Edile CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Anno Accademico 2011/2012 Definire: Obbiettivi della lezione Rischi Interferenziali - DUVRI e PSC Rischi Propri - POS Conoscere gli aspetti

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CIMITERIALI (Cimiteri di Oderzo, Camino, Colfrancui, Faè, Rustignè e Piavon)

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CIMITERIALI (Cimiteri di Oderzo, Camino, Colfrancui, Faè, Rustignè e Piavon) Comune di Oderzo Provincia di Treviso AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CIMITERIALI (Cimiteri di Oderzo, Camino, Colfrancui, Faè, Rustignè e Piavon) DUVRI DOCUMENTO UNICO DI INDIVIDUAZIONE DEI RISCHI E MISURE ADOTTATE

Dettagli

VDG Ingegneria 2012 03844/111 Servizio Sistema Sicurezza e Pronto Intervento CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

VDG Ingegneria 2012 03844/111 Servizio Sistema Sicurezza e Pronto Intervento CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE VDG Ingegneria 2012 03844/111 Servizio Sistema Sicurezza e Pronto Intervento CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 6 approvata il 16 luglio 2012 DETERMINAZIONE: LAVORI URGENTI DI RIPRISTINO

Dettagli

Comune di MIRANO. D.Lgs. 81/2008 (articolo 26 comma3) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA

Comune di MIRANO. D.Lgs. 81/2008 (articolo 26 comma3) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA Comune di MIRANO D.Lgs. 81/2008 (articolo 26 comma3) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA CONCESSIONE: Gestione del servizio di asilo nido REVISIONE: DATA: OGGETTO: 00 Novembre 2014

Dettagli

ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE ALTA VAL TAGLIAMENTO (Comuni di: Ampezzo, Forni di Sotto, Preone, Sauris, Socchieve)

ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE ALTA VAL TAGLIAMENTO (Comuni di: Ampezzo, Forni di Sotto, Preone, Sauris, Socchieve) ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE ALTA VAL TAGLIAMENTO (Comuni di: Ampezzo, Forni di Sotto, Preone, Sauris, Socchieve) Tel. 0433 87025 AREA TECNICO MANUTENTIVA Comune capofila: Forni di Sotto via Tredolo, 1 33020

Dettagli

STUDIO DI ARCHITETTURA

STUDIO DI ARCHITETTURA STUDIO DI ARCHITETTURA 17 - VIA COL DI LANA - 21053 - CASTELLANZA - VARESE - TELEFONO +39 331 501622 - TELEFAX +39 331 501610 - EMAIL mcaldiroli@betanet.it P I A N O D I S I C U R E Z Z A & C O O R D I

Dettagli

COMUNE DI RUDA Provincia di Udine * * *

COMUNE DI RUDA Provincia di Udine * * * COMUNE DI RUDA Provincia di Udine * * * Allegato 9 Documento unico di valutazione dei rischi derivanti da attività affidate ad imprese appaltatrici o a lavoratori autonomi, ai sensi del D.Lgs. 81/2008

Dettagli

Prot. n. 7317/A35h Dalmine, 4 novembre 2015

Prot. n. 7317/A35h Dalmine, 4 novembre 2015 Prot. n. 7317/A35h Dalmine, 4 novembre 2015 Al Sito Web della scuola All Albo dell Istituto A tutti gli interessati Pubblicato sul sito il 04/11/2015 OGGETTO: Avviso pubblico per il reclutamento del Medico

Dettagli

Documento Unico di Valutazione Rischi Interferenti D.U.V.R.I.

Documento Unico di Valutazione Rischi Interferenti D.U.V.R.I. Documento Unico di Valutazione Rischi Interferenti D.U.V.R.I. Oggetto: Concessione in uso di spazi per il servizio di ristoro mediante n. 31 distributori automatici di bevande calde, fredde e snack, da

Dettagli

IL DIRIGENTE GENERALE

IL DIRIGENTE GENERALE D. D. G. n. 1542 /A7 Unione Europea REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità Dipartimento delle Infrastrutture della Mobilità e dei Trasporti Area VII Servizi

Dettagli

(Art. 26 del DLgs. n. 81 del 09 aprile 2008, Legge 3 Agosto 2007 n. 123)

(Art. 26 del DLgs. n. 81 del 09 aprile 2008, Legge 3 Agosto 2007 n. 123) D.U.V.R.I. DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (Art. 26 del DLgs. n. 81 del 09 aprile 2008, Legge 3 Agosto 2007 n. 123) Oggetto : APPALTO PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI CONDUZIONE

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) (Da allegare al Contratto di Appalto)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) (Da allegare al Contratto di Appalto) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) (Da allegare al Contratto di Appalto) Il presente documento unico di valutazione dei rischi da interferenze è redatto ai fini dell adempimento

Dettagli

AREA EDILIZIA SERVIZIO EDILIZIA SCOLASTICA 1. PALESTRE I.T.A. DALMASSO Via Claviere n. 10 - Pianezza

AREA EDILIZIA SERVIZIO EDILIZIA SCOLASTICA 1. PALESTRE I.T.A. DALMASSO Via Claviere n. 10 - Pianezza HCA_Testalin_DOC.rev00.doc AREA EDILIZIA SERVIZIO EDILIZIA SCOLASTICA 1 PALESTRE I.T.A. DALMASSO Via Claviere n. 10 - Pianezza Interventi di adeguamento funzionale e messa a norma finalizzati allo sviluppo

Dettagli

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i Arezzo, 06 maggio 2011 Dott. DAVIDDI Paolo STOLZUOLI Stefania Tecnici di Prevenzione Dipartimento della Prevenzione Azienda USL 8 - Arezzo

Dettagli

Piano operativo di sicurezza.

Piano operativo di sicurezza. Piano operativo di sicurezza. Contenuti minimi, obbiettivi e obblighi di trasmissione ai sensi del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. Almese, 4 novembre 2009 Dott. Paolo PICCO TdP SPreSAL ASL TO3 - Rivoli (TO) D.Lgs.

Dettagli

SISTEMA DELLE DELEGHE IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

SISTEMA DELLE DELEGHE IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO I.R.P.E.T Istituto Regionale per la Programmazione Economica della Toscana SISTEMA DELLE DELEGHE IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO (in attuazione degli articoli 16 ss. del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81

Dettagli

LA GESTIONE DELLA SICUREZZA NEI LAVORI IN APPALTO

LA GESTIONE DELLA SICUREZZA NEI LAVORI IN APPALTO LA GESTIONE DELLA SICUREZZA NEI LAVORI IN APPALTO art. 7, D. Lgs. 626/94 Legge delega n 123/2007 art. 26 Testo Unico 1 art.7 D.Lgs. 626/94 Il datore di lavoro, in caso di AFFIDAMENTO DEI LAVORI ALL INTERNO

Dettagli

Documentazione di gara

Documentazione di gara Comune di Santa Maria a Monte Provincia di Pisa SETTORE 3 OGGETTO ALLESTIMENTO DEGLI SPAZI ESPOSITIVI ALL INTERNO DEL PROGETTO DI VALORIZZAZIONE DEL CENTRO STRORICO E RECUPERO DELL AREA DELLA ROCCA CON

Dettagli

COMUNE DI CUSANO MILANINO. D.U.V.R.I Documento di valutazione dei rischi interferenti (Art. 26 comma 2 D-lgs 81/2008)

COMUNE DI CUSANO MILANINO. D.U.V.R.I Documento di valutazione dei rischi interferenti (Art. 26 comma 2 D-lgs 81/2008) ALLEGATO 3 COMUNE DI CUSANO MILANINO D.U.V.R.I Documento di valutazione dei rischi interferenti (Art. 26 comma 2 D-lgs 81/2008) Affidamento del servizio di pulizia di uffici e servizi comunali e del servizio

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA

ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA OBIETTIVI L impresa CERIOLI S.r.l. è da sempre attenta alle problematiche della sicurezza e della salute dei lavoratori in ambiente lavorativo. Gli obiettivi dell azienda sono: avere un anno di lavoro

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

Individuazione delle misure per la eliminazione le interferenze e costi della sicurezza. (art. 26, comma 3, D. lgs n. 81/2008)

Individuazione delle misure per la eliminazione le interferenze e costi della sicurezza. (art. 26, comma 3, D. lgs n. 81/2008) DUVRI APPALTO PER LA FORNITURA E INSTALLAZIONE DI VISUALIZZATORI DI IMMAGINI RADIOLOGICHE PER LE UUOO DI ORTOPEDIA NEI PPOO GIOVANNI PAOLO II E P. DETTORI DELLA ASL 2 DI OLBIA Individuazione delle misure

Dettagli

COME STA IL TUO CANTIERE?

COME STA IL TUO CANTIERE? Vademecum per l impresa e il cantiere 15x21 30-04-2010 10:56 maggio 2010 Pagina 1 COME STA IL TUO CANTIERE? UNA VISITA TECNICA DEL CTP PUÒ EVITARTI COMPLICAZIONI PRENOTALA ADESSO METTI IN REGOLA IL TUO

Dettagli

Focus group Sicurezza Articoli tematici Brevi note sulle interconnessioni tra il RUP ed i soggetti di cui al Titolo IV del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.

Focus group Sicurezza Articoli tematici Brevi note sulle interconnessioni tra il RUP ed i soggetti di cui al Titolo IV del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. Come previsto dalle vigenti normative in materia di contratti pubblici: D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. e D.P.R. 207/2010 e s.m.i., il Responsabile Unico del Procedimento è il soggetto responsabile incaricato

Dettagli

$**,251$0(172 '(/ 3,$12 ', 6,&85(==$ 3(5 02',),&+( '(/ /82*2 ', (6(&8=,21( ( 2 '(//( /$925$=,21,

$**,251$0(172 '(/ 3,$12 ', 6,&85(==$ 3(5 02',),&+( '(/ /82*2 ', (6(&8=,21( ( 2 '(//( /$925$=,21, Considerato l oggetto dei lavori da affidare e per i luoghi di esecuzione potranno verificarsi necessità di modifiche o integrazioni del P.S.C.. Pertanto il coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione,

Dettagli

Verbale consegna lavori in via d urgenza

Verbale consegna lavori in via d urgenza Mod. ATE.03.03 Pag.1 di pag 5 AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA Finanziamento: Lavori: per la realizzazione di....in Comune di Importo lavori di appalto: Affidamento

Dettagli

IPAB DI VICENZA AVVISO PUBBLICO

IPAB DI VICENZA AVVISO PUBBLICO IPAB DI VICENZA AVVISO PUBBLICO ai sensi dell art. 20 del D.Lgs.163/2006 per l'affidamento del servizio di sorveglianza sanitaria e di medico competente ai sensi del D.Lgs.81/2008 e s.m.i. CIG: Z9B03E8BA7

Dettagli

COME STA IL TUO CANTIERE?

COME STA IL TUO CANTIERE? Vademecum per l impresa e il cantiere 15x21 30-04-2010 10:56 Pagina 1 maggio 2010 COME STA IL TUO CANTIERE? UNA VISITA TECNICA DEL CTP PUÒ EVITARTI COMPLICAZIONI PRENOTALA ADESSO METTI IN REGOLA IL TUO

Dettagli

Gerarchia dei soggetti

Gerarchia dei soggetti Gerarchia dei soggetti Dipartimento di Prevenzione Struttura Complessa P.S.A.L. Via Collodi 13-17100 Savona Direttore dott. Angelo SERGI COMMITTENTE RESPONSABILE DEI LAVORI COORDINATORE IN FASE DI PROGETTAZIONE

Dettagli

DICHIARAZIONE DEL POSSESSO DEI REQUISITI DI IDONEITA TECNICO PROFESSIONALE imprese -

DICHIARAZIONE DEL POSSESSO DEI REQUISITI DI IDONEITA TECNICO PROFESSIONALE imprese - DICHIARAZIONE DEL POSSESSO DEI REQUISITI DI IDONEITA TECNICO PROFESSIONALE imprese - (ai sensi del D.Lgs. 81/08 e successive modifiche e integrazioni) Il sottoscritto nato a ( ) il / / in qualità di Legale

Dettagli

IMPIANTO FOTOVOLTAICO

IMPIANTO FOTOVOLTAICO COMUNE DI NOVEDRATE Ufficio Tecnico IMPIANTO FOTOVOLTAICO PRESSO IL CENTRO SPORTIVO COMUNALE PROGETTO ESECUTIVO ALLEGATO 4: FASCICOLO DELLA MANUTENZIONE COMMITTENTE: COMUNE DI NOVEDRATE RESP. PROCEDIMENTO:

Dettagli

IMPRESA E LAVORATORE AUTONOMO : A CHI TOCCA LA SICUREZZA DEL CANTIERE?

IMPRESA E LAVORATORE AUTONOMO : A CHI TOCCA LA SICUREZZA DEL CANTIERE? IMPRESA E LAVORATORE AUTONOMO : A CHI TOCCA LA SICUREZZA DEL CANTIERE? Una guida per committenti, imprese e lavoratori autonomi GLI OBBLIGHI DEL COMMITTENTE PER LA SICUREZZA DEI CANTIERI EDILI Con la collaborazione

Dettagli

DOCUMENTAZIONE DI CANTIERE

DOCUMENTAZIONE DI CANTIERE Pagina 1 di 9 DOCUMENTAZIONE DI CANTIERE La documentazione di cantiere si può suddividere in: documentazione indispensabile da conservare in cantiere, documentazione che è opportuno conservare in cantiere,

Dettagli

COME STA IL TUO CANTIERE?

COME STA IL TUO CANTIERE? Vademecum per l impresa e il cantiere 15x21 30-04-2010 10:56 MAGGIO 2010 Pagina 1 COME STA IL TUO CANTIERE? UNA VISITA TECNICA DEL CTP PUÒ EVITARTI COMPLICAZIONI PRENOTALA ADESSO METTI IN REGOLA IL TUO

Dettagli

DOCUMENTO UNICO PREVENTIVO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO

DOCUMENTO UNICO PREVENTIVO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO Appalto/Fornitura: GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER LO SVILUPPO DI SOLUZIONI APPLICATIVE, DI ANALISi E DI GOVERNO A SUPPORTO DEL SISTEMA INFORMATIVO DELL AVCP, nelle sedi di via di Ripetta 246 e via

Dettagli