SEPA PUNTO DELLA SITUAZIONE. Sepa Direct Debit (SDD) Date

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SEPA PUNTO DELLA SITUAZIONE. Sepa Direct Debit (SDD) Date"

Transcript

1 SEPA PUNTO DELLA SITUAZIONE Sepa Direct Debit (SDD) Date Dal 1/09/13: - Da questa data non sarà più possibile presentare gli odierni RID con data scadenza oltre il 31/01/014. Per effetti con scadenza successiva sarà necessario inviare presentazioni Sepa Direct Debit. - Le banche saranno tenute a prendere in carico presentazioni SDD con il nuovo tracciato XML. Dal 14/10/13: - Entrerà in vigore SEDA (nuovo sistema di allineamento elettronico che sostituisce l attuale Allineamento Rid). Dal 1//014 al 1//016: - Si potrà ancora presentare attraverso lo standard CBI e le attuali deleghe Rid rimarranno valide. Tuttavia, le disposizioni dovranno però essere arricchite con le seguenti informazioni obbligatorie, comuni al tracciato SDD e CBI arricchito : IBAN completo del debitore Natura del conto del debitore (CORE o BB): l SDD prevede due schemi distinti di gestione del servizio, che si differenziano, in particolare, per la facoltà di storno da parte del debitore (CORE prevede 8 settimane per il diritto di rimborso, BB non prevede diritto di rimborso). Sarà possibile presentare un SDD come Core su un conto BB, ma non viceversa. Tipo sequenza: dato che andrà ribadito in ogni presentazione SDD e identifica se è: l unica rata del contratto, o la prima rata del contratto, o l ultima rata del contratto, o una rata successiva alla prima ma non l ultima. Le indicazioni fornite dal sistema bancario sono: a. sul primo invio di disposizioni relative a deleghe preesistenti è consigliabile indicare FRST, poi RCUR sui successivi (è possibile ma non certo che le banche accettino RCUR anche sul primo invio). Si consiglia di chiedere anche alle proprie banche. b. sulle disposizioni relative a nuovi mandati sarà necessario indicare FRST sul primo invio e RCUR sui successivi Data sottoscrizione mandato: sulle presentazioni relative a contratti in essere (attuali deleghe), suggeriamo di indicare la data di sottoscrizione originaria del contratto; nel caso in cui tale dato non fosse a vs disposizione o risultasse troppo oneroso indicarlo, suggeriamo di indicare una data a piacere inferiore al 1/9/013. La data sarà invece da indicare correttamente per tutti i mandati sottoscritti dopo l 1//14 e per quelli allineati col nuovo servizio SEDA anche in date precedenti. Identificativo del creditore: È un attributo dell azienda creditrice (utile per identificare il creditore effettivo per le presentazioni in nome e per conto). È costruito con: codice

2 paese ISO, check digit, 3 caratteri liberi per il business code del creditore, codice identificativo nazionale del soggetto (per l Italia è C.F./P.I.). - Potranno essere presentati SDD sia attraverso l attuale formato CBI, appositamente arricchito, che attraverso il nuovo standard SEPA/XML. - Dopo questa data, ogni distinta in formato CBI potrà contenere solo un codice SIA: pertanto per presentazioni in nome e per conto dovrà essere usato lo standard XML. - Allo stato attuale delle informazioni, non sarà possibile presentare SDD a soggetti di San Marino Dal 1//016: - Lo standard Sepa XML sarà obbligatorio in via definitiva per tutte le disposizioni di tipo rid o Varrà anche per le disposizioni oggi definite Rid finanziaria o Ad importo fisso (così definite nei contratti di allineamento) Cosa deve fare l azienda per adeguarsi agli standard SDD 1. Richiedere alla propria banca attiva il codice CUC.. Attrezzarsi per raccogliere i dati indispensabili alla presentazione, utilizzando le apposite funzioni dell allineamento elettronico archivi Rid del proprio remote banking. Dalla versione DocFinance/Telemaco 5.1. del 13/11/01 sono attive le nuove causali dell allineamento elettronico degli archivi Rid (AEA) che consentono di recuperare le informazioni relative a IBAN del debitore e natura del conto, oltre alla conferma dei dati del sottoscrittore e dell intestatario del conto. 3. Nel caso si utilizzino Remote Banking diversi da Telemaco (integrato con DocFinance), occorre verificare preventivamente che il proprio Remote Banking sia in grado di acquisire distinte Sepa Direct Debit in formato XML. 4. Inserire sul proprio sistema informativo i dati utili sui clienti per le presentazioni SDD: a. Dati costanti: Core/BB, Data Mandato, IBAN completo b. Dati da gestire per singola disposizione: Tipo Sequenza 5. Se le distinte di presentazione verranno gestite sul sistema contabile e non in tesoreria, far implementare sul proprio gestionale, nella generazione delle attuali presentazioni Rid, il nuovo Record 17 contenente le informazioni necessarie alla presentazioni di Sepa Direct Debit. 6. Nel caso le presentazioni Rid vengano gestite dal modulo Decisioni della tesoreria DocFinance, occorrerà richiedere al fornitore dell interfaccia tra DocFinance e il sistema informativo l adeguamento del tracciato dello scadenzario, con riferimento alle scadenze di tipo effetto Rid da presentare secondo le specifiche sottostanti:

3 INFORMAZIONE CONTENUTO NOME DEL CAMPO POSIZIONE TIPO DIMENSIONE Tipo incasso RID Tipo sequenza Business Code del creditore (per identificativo del creditore) Data sottoscrizione mandato IBAN del debitore Codice Mandato - Blank = Core - RO = Core - RV = BB Si è preferito gestire il tipo incasso attraverso il Tipo Pagamento (1) Può assumere i valori - OOFF: L unica rata del contratto - FRST La prima rata del contratto - FNAL: L ultima rata del contratto - RCUR Una rata successiva alla prima, ma non l ultima Sono i 3 campo liberi dell identificativo del creditore. In fase iniziale non saranno gestiti e verrà sempre indicato ZZZ di default Data di sottoscrizione del mandato per i nuovi contratti SDD. Per le vecchie deleghe RID, dovrà essere una qualunque data antecedente l 01/09/13, e dovrà rimanere costante per quel contratto per tutte le presentazioni future. Codice paese CIN CIN ABI CAB NR. CONTO Per le nuove deleghe SDD rappresenterà il codice identificativo del contratto. () Tipo Documento Tipo Pagamento Numero Titoli 51 5 Business Code del creditore 49 1 / 3 Data documento 68 Data 8 Paese Check Digit paese Cin numero c/c Abi Cab Numero c/c Codice Mandato (1) Occorrerà introdurre sul gestionale appositi tipi pagamento per distinguere gli effetti presentabili come Core o come BB. Per le aziende che presenteranno sempre solo 1 delle due tipologie basterà definire un unico tipo di pagamento, che potrà anche essere quello precedentemente utilizzato per gli effetti Rid. () il codice mandato, se presente, avrà la priorità sui campi tipo codice e codice cliente che attualmente definiscono un contratto Rid. In mancanza del codice mandato sul tracciato, quest ultimo verrà ricostruito attraverso i campi tipo codice e codice cliente. Per Rid Finanziari e Rid ad importo prefissato, non andrà mai compilato il codice mandato. Implementazioni DocFinance Settembre Rimarrà disponibile la possibilità di generare RID secondo gli standard attuali, in quanto potrebbero essere previsti specifici accordi tra banca e cliente oppure perché potrebbe trattarsi di presentazioni di RID finanziari o ad importo fisso (che non rientrano nella normativa SEPA e quindi continueranno a rimanere in essere).

4 - Dal 1/9, in fase di generazione o importazione di una distinta RID non SDD sarà impostato un controllo sulla data scadenza degli effetti, segnalando eventuali effetti in scadenza oltre il 31/01/014. Il controllo non sarà comunque bloccante. - Sarà implementata la possibilità di generare Sepa SDD, Core o Business to Business. - Importazione: verrà prevista la possibilità di importare presentazioni SDD nel formato CBI arricchito (odierno tracciato CBI arricchito dell apposito record 17 per l SDD). La presentazione verrà direttamente convertita dal programma in formato XML per l invio alle banche. - Modulo Decisioni: verrà resa disponibile la possibilità di scegliere, all inizio della procedura di generazione delle distinte, se creare RID Cbi ordinari o Sepa Direct Debit. N.B. Inizialmente non sarà gestita la diversificazione del Business Code del Creditore all interno del Creditor Identifier (sarà compilato di default con il valore ZZZ ). In fase di importazione di una distinta, invece, il Business Code verrà fatto transitare senza controlli o variazioni - Implementazione, in fase di importazione distinte, del tracciato SDD/XML. - Esiti di incasso: il contenuto informativo dell esito e le funzionalità rimarranno invariate. Verrà gestita la nuova causale di insoluto per formato non supportato. drà gestita fino al 1//016 l esportazione degli esiti potendo scegliere fra XML e CBI. Ottobre Implementazione del nuovo tracciato SEDA (ex Allineamento RID - AEA). 01/0/14 - Gestione contratti (Seda - Allineamento Elettronico Archivi): o Verrà prevista una modalità di inserimento dei contratti RID/mandati SDD facilitata a partire dagli scarti degli allineamenti RID/SEDA. I dati presenti sull allineamento verranno compilati automaticamente e potranno essere integrati manualmente. o Verrà prevista una modalità di inserimento dei mandati SDD facilitata a partire dalle presentazioni di Sepa Direct Debit. - Generando distinte dal modulo decisioni, qualora le scadenze importate dal gestionale non contenessero tutti i dati necessari per una presentazione SDD, sarà data la possibilità di completare la disposizione attingendo in automatico alle informazioni contenute nell allineamento contratti (Allineamento elettronico Archivi). Sepa Credit Transfer Dal 01/0/014 al 01/0/016

5 - Si potrà continuare ad utilizzare lo standard CBI, sarà convertito dalle banche in formato XML Sepa (tale obbligo è solo per le Banche proponenti, teoricamente alcune banche passive potrebbero quindi non accettarli). - che continuando ad utilizzare gli attuali tracciati CBI la causale descrittiva non potrà superare i 140 caratteri, contro gli attuali Non sarà possibile indicare più SIA all interno della distinta, quindi per pagamenti in nome e per conto sarà obbligatorio l utilizzo del tracciato XML. - Allo stato attuale, non sarà più possibile indicare IBAN relativi a San Marino (i beneficiari residenti a San Marino potranno ricevere solo bonifici esteri non Sepa) Dal 1//016 - Lo standard Sepa XML sarà obbligatorio in via definitiva. Cosa deve fare l azienda per poter disporre SCT - Richiedere alla propria banca attiva il codice CUC. - Essere certa di conoscere correttamente IBAN e BIC del beneficiario. Non sarà effettuato da parte delle banche un controllo di congruenza tra descrizione del beneficiario e intestatario del conto. - Se genera le distinte di pagamento sul sistema contabile e non in tesoreria, far implementare la funzione di generazione formato XML Sepa sul proprio sistema gestionale. - In caso di remote non integrato, verificarne la funzionalità di importazione dei file in formato Sepa/XML prodotti dalla tesoreria DocFinance. I dati necessari per disporre SCT sono: - Codice CUC dell ordinante; - IBAN del beneficiario; - BIC del beneficiario, solo per SCT non domestici (da Italia ad altro paese SEPA). Richiesta CUC per utenti Telemaco: è sufficiente inviare una a chiedendo l abilitazione al Sepa ed i codici CUC dei rispettivi SIA. Una volta ricevuta la mail, inserire il codice CUC in: agrafiche/archivi Comuni/agrafica Azienda. Implementazioni DocFinance - Verranno introdotti controlli su: o Lunghezza massima delle note. o Presenza di un solo codice sia per ogni distinta CBI. o Esclusione degli IBAN di San Marino. - Verrà resa possibile la generazione dal modulo decisioni di DocFinance (attuale Distinte Italia) di distinte SEPA XML. - Verrà resa possibile la generazione dal modulo decisioni di DocFinance di distinte SEPA XML di assegni di traenza, solo Italia su Italia.

Sommario. Pag. - 1 - Rev. 1 del 16/12/2013

Sommario. Pag. - 1 - Rev. 1 del 16/12/2013 Sommario 1. INTRODUZIONE GESTIONE SDD (SEPA Direct Debit)... - 2-2. DATI RID/SDD IN ANAGRAFICA CLIENTI... - 4-3. DATI SDD IN ANAGRAFICA BANCHE... - 6-4. GESTIONE ARCHIVIO EFFETTI... - 8-5. PRESENTAZIONE

Dettagli

Nuovi standard SEPA per i pagamenti

Nuovi standard SEPA per i pagamenti Area Amministrativa e Finanziaria Nuovi standard SEPA per i pagamenti (versione B) - 7 Gennaio 2014 Come anticipato con la ns. comunicazione dello scorso luglio 2013 relativa all introduzione dei nuovi

Dettagli

CONVERSIONE AEA - SEDA

CONVERSIONE AEA - SEDA CONVERSIONE AEA - SEDA Regole per impostare il tracciato arricchito CBI 1. Premessa 2. Attività propedeutiche 3. Modalità di conversione 4. Sezione I : flussi da Azienda Cliente a Banca di Allineamento

Dettagli

SEPA Single Euro Payments Area. Impatti generali del passaggio alla SEPA

SEPA Single Euro Payments Area. Impatti generali del passaggio alla SEPA SEPA Single Euro Payments Area Impatti generali del passaggio alla SEPA Il passaggio alla SEPA comporta impatti sui processi o sui sistemi della mia azienda? Dal punto di vista dei processi, gli impatti

Dettagli

Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.2.2 Avvertenza Principali novità introdotte

Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.2.2 Avvertenza Principali novità introdotte Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.2.2 Avvertenza In questo documento sono contenute informazioni tecniche riservate ai distributori ZUCCHETTI. Tali informazioni sono ad uso esclusivo del destinatario della

Dettagli

Le riposte Creval: dove la Banca può essere d aiuto. Raffaella Cristini Responsabile Direzione Prodotti Credito Valtellinese

Le riposte Creval: dove la Banca può essere d aiuto. Raffaella Cristini Responsabile Direzione Prodotti Credito Valtellinese Le riposte Creval: dove la Banca può essere d aiuto Raffaella Cristini Responsabile Direzione Prodotti Credito Valtellinese Indice del documento 1. Sepa End Date: key points 2. Le risposte CREVAL 3. I

Dettagli

CONVERSIONE RID >> SDD Regole per impostare il tracciato arricchito CBI

CONVERSIONE RID >> SDD Regole per impostare il tracciato arricchito CBI CONVERSIONE RID >> SDD Regole per impostare il tracciato arricchito CBI Attività propedeutiche all utilizzo del convertitore Limite di utilizzo Premessa Le novità sul tracciato Record di testa IR Record

Dettagli

Se il Creditore non possiede tali informazioni o ha il dubbio di non avere nei propri archivi i dati aggiornati ha due possibilità:

Se il Creditore non possiede tali informazioni o ha il dubbio di non avere nei propri archivi i dati aggiornati ha due possibilità: Istruzioni Operative ADDEBITI DIRETTI SEPA RECUPERARE L'IBAN DI ADDEBITO DELLA PROPRIA CLIENTELA La prima condizione indispensabile affinché il Creditore possa gestire Addebiti Diretti SEPA è che disponga

Dettagli

SEPA Single Euro Payments Area. Introduzione alla SEPA

SEPA Single Euro Payments Area. Introduzione alla SEPA SEPA Single Euro Payments Area Introduzione alla SEPA La SEPA in sintesi Dal 1 febbraio 2014 bonifici nazionali in euro e RID sono stati sostituiti dai corrispondenti servizi europei che potranno essere

Dettagli

Servizi di pagamento SEPA

Servizi di pagamento SEPA Servizi di pagamento SEPA CT-1306-0165, del 28/06/2013 1. Premessa... 2 1.1. Bonifici domestici/esteri... 2 1.2. Rid... 2 2. Interventi su Business NET... 3 2.1. Business net 2013 e business net 2014...

Dettagli

AOS SEDA (SEPA Compliant Electronic Database Alignment)

AOS SEDA (SEPA Compliant Electronic Database Alignment) AOS SEDA (SEPA Compliant Electronic Database Alignment) 1 Obiettivo Gli Schemi SEPA Direct Debit (SDD) Core e B2B definiti dall EPC consentono di addebitare in modo automatico il conto del Debitore sulla

Dettagli

SEPA Single Euro Payments Area. Introduzione alla SEPA

SEPA Single Euro Payments Area. Introduzione alla SEPA SEPA Single Euro Payments Area Introduzione alla SEPA La SEPA in sintesi Da agosto 2014 è entrata pienamente in vigore la normativa SEPA che ha l'obiettivo di offrire ai cittadini, alle imprese e alle

Dettagli

SEPA Single Euro Payments Area. Introduzione al SEPA Direct Debit

SEPA Single Euro Payments Area. Introduzione al SEPA Direct Debit SEPA Single Euro Payments Area Introduzione al Introduzione al Il (c.d. SDD) è il servizio di addebito diretto che consente di disporre incassi in euro all'interno della SEPA sulla base di un accordo preliminare

Dettagli

I NUOVI SERVIZI DI BONIFICO E ADDEBITO DIRETTO Come cambiano pagamenti e incassi con la SEPA GUIDA PER LE AZIENDE LA SEPA INCLUDE 33 PAESI 17 Paesi UE che utilizzano l Euro come loro valuta: Italia Germania

Dettagli

Manuale operativo (ver. 1.0)

Manuale operativo (ver. 1.0) Manuale operativo (ver. 1.0) 1 Il Servizio di conversione 1.1 Caratteristiche funzionali... 2 1.2 Tempi e modalità di utilizzo... 2 2 Attivazione/disattivazione del Servizio 2.1 Attivazione del periodo

Dettagli

Allineamento Elettronico Archivi - A.E.A. CBI - Standard tecnici

Allineamento Elettronico Archivi - A.E.A. CBI - Standard tecnici Riferimenti Oggetto: Documento: : v. Pagine 64 Nome File: _6_10 Ultimo aggiornamento: 2615-0405-2013 creazione: 31-01-2005 Autore: Consorzio CBI Revisore: GdL Standard Il contenuto del presente documento

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLA SEPA END DATE: COME CAMBIANO GLI INCASSI E I PAGAMENTI DELLE IMPRESE

GUIDA PRATICA ALLA SEPA END DATE: COME CAMBIANO GLI INCASSI E I PAGAMENTI DELLE IMPRESE GUIDA PRATICA ALLA SEPA END DATE: COME CAMBIANO GLI INCASSI E I PAGAMENTI DELLE IMPRESE INDICE 1. Cos è la SEPA... 3 2. I benefici e i vantaggi della SEPA.. 3 3. Il nuovo servizio di Bonifico SEPA (SCT)...

Dettagli

Il percorso di migrazione alla SEPA degli strumenti di addebito diretto RID. Reggio nell Emilia, 25 Settembre 2013

Il percorso di migrazione alla SEPA degli strumenti di addebito diretto RID. Reggio nell Emilia, 25 Settembre 2013 Il percorso di migrazione alla SEPA degli strumenti di addebito diretto RID. Reggio nell Emilia, 25 Settembre 2013 1 L area unica dei pagamenti in euro Le tappe di un percorso Inserire testo 01/01/2002

Dettagli

INSERIRE LA PROPRIA BANCA E LE TIPOLOGIE DI PAGAMENTO

INSERIRE LA PROPRIA BANCA E LE TIPOLOGIE DI PAGAMENTO INSERIRE LA PROPRIA BANCA E LE TIPOLOGIE DI PAGAMENTO Per gestire i tuoi incassi e pagamenti, occorre innanzitutto inserire i conti concorrenti che hai aperto in banca. Per generare correttamente le scadenze

Dettagli

Manuale operativo (ver. 1.1)

Manuale operativo (ver. 1.1) Manuale operativo (ver. 1.1) 1 Il Servizio di conversione... 2 1.1 Caratteristiche funzionali... 2 1.2 Tempi e modalità di utilizzo... 2 2 Attivazione/disattivazione del Servizio... 4 2.1 Attivazione del

Dettagli

Guida per le aziende I NUOVI SERVIZI DI BONIFICO E ADDEBITO DIRETTO. Come cambiano pagamenti e incassi con la SEPA

Guida per le aziende I NUOVI SERVIZI DI BONIFICO E ADDEBITO DIRETTO. Come cambiano pagamenti e incassi con la SEPA Guida per le aziende I NUOVI SERVIZI DI BONIFICO E ADDEBITO DIRETTO Come cambiano pagamenti e incassi con la SEPA LA SEPA INCLUDE 33 PAESI: 17 Paesi UE che utilizzano l Euro come loro valuta: Italia Germania

Dettagli

I NUOVI SERVIZI DI BONIFICO E

I NUOVI SERVIZI DI BONIFICO E I NUOVI SERVIZI DI BONIFICO E ADDEBITO DIRETTO COME CAMBIANO PAGAMENTI E INCASSI CON LA SEPA Guida per le aziende Versione 3.0 febbraio 2014 Versione 2.0 La SEPA include 33 Paesi: 17 Paesi UE che utilizzano

Dettagli

PROPOSTA DI POLIZZA DI ASSICURAZIONE VITA

PROPOSTA DI POLIZZA DI ASSICURAZIONE VITA CAP. SOC. EURO 87.720.000 I. V. - R.E.A. (MI) 842196 - COD. FISC./PART. IVA/NUMERO DI REGISTRO DELLE IMPRESE DI MILANO 01749470157 - SOCIETÀ CON UNICO SOCIO - SOCIETÀ SOGGETTA ALL ATTIVITÀ DI DIREZIONE

Dettagli

I NUOVI SERVIZI DI BONIFICO

I NUOVI SERVIZI DI BONIFICO I NUOVI SERVIZI DI BONIFICO E ADDEBITO DIRETTO COME CAMBIANO PAGAMENTI E INCASSI CON LA SEPA GUIDA PER LE IMPRESE Pagina 1 di 10 Un supporto alle imprese Premesso che il progetto SEPA introduce notevoli

Dettagli

ADDEBITO DIRETTO SEPA (SDD- SEPA DIRECT DEBIT)

ADDEBITO DIRETTO SEPA (SDD- SEPA DIRECT DEBIT) Gentile cliente, facciamo riferimento alle nostre precedenti comunicazioni di recepimento della Direttiva Europea sui Servizi di Pagamento (P.S.D. Payment Services Directive) per segnalarle che la Banca

Dettagli

I NUOVI SERVIZI DI BONIFICO E

I NUOVI SERVIZI DI BONIFICO E I NUOVI SERVIZI DI BONIFICO E ADDEBITO DIRETTO COME CAMBIANO PAGAMENTI E INCASSI CON LA SEPA GUIDA PER LE IMPRESE La SEPA include 33 Paesi: 17 Paesi UE che utilizzano l Euro come loro valuta: Austria Belgio

Dettagli

Internet Banking. Novità della release 6.1.0 Martedì 22 Settembre 2009

Internet Banking. Novità della release 6.1.0 Martedì 22 Settembre 2009 Internet Banking Novità della release 6.1.0 Martedì 22 Settembre 2009 Menù Gestione funzione Profili e Utenti Profili/Abilita menù: gestione delle abilitazioni Per gli utenti che visualizzano la funzione

Dettagli

La SEPA include 33 Paesi:

La SEPA include 33 Paesi: SEPA - I NUOVI SERVIZI DI ADDEBITO DIRETTO E BONIFICO COME CAMBIANO GLI INCASSI E I PAGAMENTI CON L AREA SEPA GUIDA PER LE AZIENDE La SEPA include 33 Paesi: 17 Paesi UE che utilizzano l Euro come loro

Dettagli

Single Euro Payments Area

Single Euro Payments Area Single Euro Payments Area COME CAMBIANO I PAGAMENTI E GLI INCASSI DELLE IMPRESE Versione 8 2 marzo 2015 SOMMARIO 1. SEPA, che fare? in breve.... 2 2. Cos è la SEPA... 3 3. La END-DATE il Primo Febbraio

Dettagli

Applicativo PAGHE PROJECT

Applicativo PAGHE PROJECT Applicativo PAGHE PROJECT Paghe per Aziende, Banche ed Assicurazioni, Enti Pubblici Versione 03.11.00 del 6 Settembre 2013 Elenco contenuti 1 - Nuova modalità di aggiornamento...2 2 - Disposizioni di pagamento

Dettagli

La SEPA include 33 Paesi:

La SEPA include 33 Paesi: I NUOVI SERVIZI DI BONIFICO E ADDEBITO DIRETTO COME CAMBIANO PAGAMENTI E INCASSI CON LA SEPA GUIDA PER LE AZIENDE La SEPA include 33 Paesi: 17 Paesi UE che utilizzano l Euro come loro valuta: Italia Germania

Dettagli

MANUALE SINTETICO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO REMOTE BANKING BANK FOR BUSINESS

MANUALE SINTETICO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO REMOTE BANKING BANK FOR BUSINESS MANUALE SINTETICO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO REMOTE BANKING BANK FOR BUSINESS SOMMARIO: 1. COME ACCEDERE AL PROGRAMMA E GUIDA ALLA NAVIGAZIONE 2. VISUALIZZAZIONE E STAMPE DEI MOVIMENTI DEI CONTI 3. COME

Dettagli

DESCRIZIONE PROCESSI E REQUISITI SERVIZIO HOME BANKING

DESCRIZIONE PROCESSI E REQUISITI SERVIZIO HOME BANKING Allegato B DESCRIZIONE PROCESSI E REQUISITI SERVIZIO HOME BANKING 1. INTRODUZIONE Il presente allegato ha lo scopo di descrivere gli aspetti del collegamento telematico tra Istituto Cassiere ed Automobile

Dettagli

La SEPA include 33 Paesi:

La SEPA include 33 Paesi: I SERVIZI DI BONIFICO E ADDEBITO DIRETTO COME CAMBIANO PAGAMENTI E INCASSI CON LA SEPA GUIDA PER LE AZIENDE La SEPA include 33 Paesi: 17 Paesi UE che utilizzano l Euro come loro valuta: Italia Germania

Dettagli

Rapporti Interbancari Diretti - R.I.D. CBI - Standard tecnici

Rapporti Interbancari Diretti - R.I.D. CBI - Standard tecnici Riferimenti Oggetto: Documento: : v. Pagine 39 Nome File: 6_09 Ultimo aggiornamento: creazione: 31-01-2005 Autore: Consorzio CBI Revisore: GdL Standard Il contenuto del presente documento costituisce materiale

Dettagli

Deleghe F24 telematiche

Deleghe F24 telematiche Deleghe F24 telematiche C.B.I. Ordine dei Dottori Commercialisti 28/9/2006 OBIETTIVI DELLA PRESENTAZIONE 1. Il Corporate Banking Interbancario C.B.I. 2. Deleghe F24 telematiche 3. Gli sviluppi futuri del

Dettagli

QUICK GUIDE - OIL (Ordinativo Informatico Locale) (Area Nuovo Bilancio ver. 410 e successive)

QUICK GUIDE - OIL (Ordinativo Informatico Locale) (Area Nuovo Bilancio ver. 410 e successive) QUICK GUIDE - OIL (Ordinativo Informatico Locale) (Area Nuovo Bilancio ver. 410 e successive) L integrazione del modulo School Banking consente, con poche e semplici funzioni, la generazione di uno o più

Dettagli

I NUOVI SERVIZI DI BONIFICO E

I NUOVI SERVIZI DI BONIFICO E I NUOVI SERVIZI DI BONIFICO E ADDEBITO DIRETTO COME CAMBIANO PAGAMENTI E INCASSI CON LA SEPA GUIDA PER LE IMPRESE La SEPA include 33 Paesi: 17 Paesi UE che utilizzano l Euro come loro valuta: Austria Belgio

Dettagli

PROCESSO DI NUOVA ADESIONE, VARIAZIONE E CANCELLAZIONE DAL SERVIZIO SEDA FAQ

PROCESSO DI NUOVA ADESIONE, VARIAZIONE E CANCELLAZIONE DAL SERVIZIO SEDA FAQ PROCESSO DI NUOVA ADESIONE, VARIAZIONE E CANCELLAZIONE DAL SERVIZIO SEDA FAQ 1. I Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP) sono obbligati ad aderire al servizio SEDA? Gli Associati ABI che partecipano

Dettagli

PIANO PENSIONISTICO INDIVIDUALE DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE (ISCRITTO ALL ALBO COVIP CON IL N. 5005) COGNOME NOME SESSO LAVORATORE DIPENDENTE

PIANO PENSIONISTICO INDIVIDUALE DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE (ISCRITTO ALL ALBO COVIP CON IL N. 5005) COGNOME NOME SESSO LAVORATORE DIPENDENTE PIANO PENSIONISTICO INDIVIDUALE DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE (ISCRITTO ALL ALBO COVIP CON IL N. 5005) MODULO DI ADESIONE N.. QUESTO MODULO DI ADESIONE È PARTE INTEGRANTE E NECESSARIA DELLA NOTA

Dettagli

Bonifici e Incassi COSA CAMBIA PER LE IMPRESE CON LA NUOVA DIRETTIVA SUI SERVIZI DI PAGAMENTO BONIFICI INCASSI

Bonifici e Incassi COSA CAMBIA PER LE IMPRESE CON LA NUOVA DIRETTIVA SUI SERVIZI DI PAGAMENTO BONIFICI INCASSI Bonifici e Incassi COSA CAMBIA PER LE IMPRESE CON LA NUOVA DIRETTIVA SUI SERVIZI DI PAGAMENTO BONIFICI INCASSI guida_psd_impresa_def.indd 1 11/06/10 10.51 Indice I BONIFICI: cosa cambia 1 Ricezione ed

Dettagli

Internet Banking. Novità della release 6.0.0 Martedì 03 Marzo 2009

Internet Banking. Novità della release 6.0.0 Martedì 03 Marzo 2009 Internet Banking Novità della release 6.0.0 Martedì 03 Marzo 2009 SEZIONE SALDI E MOVIMENTI Posizione azienda Nella posizione azienda, in presenza di numerosi conti, gli ultimi saldi non verranno più frazionati

Dettagli

I PAGAMENTI CON BONIFICI ELETTRONICI

I PAGAMENTI CON BONIFICI ELETTRONICI I PAGAMENTI CON BONIFICI ELETTRONICI Per emettere il pagamento a fronte di una fattura ricevuta da un fornitore è possibile utilizzare la modalità Bonifico Elettronico. Con Mexal Express si possono generare

Dettagli

CODICE. M F SESSO DATA DI NASCITA LUOGO DI NASCITA (Comune) PROV. NAZ.

CODICE. M F SESSO DATA DI NASCITA LUOGO DI NASCITA (Comune) PROV. NAZ. N. di Proposta CAP. SOC. EURO 87.720.000 I. V. - R.E.A. (MI) 842196 - COD. FISC./PART. IVA/NUMERO DI REGISTRO DELLE IMPRESE DI MILANO 01749470157 - SOCIETÀ CON UNICO SOCIO - SOCIETÀ SOGGETTA ALL ATTIVITÀ

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Gestione Incassi SEPA Direct Debit (SDD) Core e B2B

FOGLIO INFORMATIVO. Gestione Incassi SEPA Direct Debit (SDD) Core e B2B INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO Gestione Incassi SEPA Direct Debit (SDD) Core e B2B SANFELICE 1893 BANCA POPOLARE Soc. Coop. p. a. Piazza Matteotti, 23-41038 San Felice sul Panaro (MO) Tel.:

Dettagli

Guida alla SEPA - Single Euro Payments Area. Ver. 3.2 del 10 ottobre 2013

Guida alla SEPA - Single Euro Payments Area. Ver. 3.2 del 10 ottobre 2013 Guida alla SEPA - Single Euro Payments Area Ver. 3.2 del 10 ottobre 2013 1 Agenda Introduzione alla SEPA e alla PSD End Date 1/2/2014 SCT - Funzionamento SDD - Funzionamento Migrazione R.I.D. a SDD 2 Area

Dettagli

SEPA e Adempimenti Fiscali-Normativi per l anno 2016

SEPA e Adempimenti Fiscali-Normativi per l anno 2016 SEPA e Adempimenti Fiscali-Normativi per l anno 2016 Il Decreto Legislativo n 175 del 21 Novembre 2014, detto anche Decreto Semplificazioni, (pubblicato in Gazzetta Ufficiale e in vigore dal 13 Dicembre

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Gestione Incassi SEPA Direct Debit (SDD) Core e B2B

FOGLIO INFORMATIVO. Gestione Incassi SEPA Direct Debit (SDD) Core e B2B INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO Gestione Incassi SEPA Direct Debit (SDD) Core e B2B SANFELICE 1893 BANCA POPOLARE Soc. Coop. p. a. Piazza Matteotti, 23-41038 San Felice sul Panaro (MO) Tel.:

Dettagli

FAQ. Quale sarà l'impatto sugli utenti del passaggio ai nuovi bonifici e addebiti diretti? (Fonte Banca d Italia) 4

FAQ. Quale sarà l'impatto sugli utenti del passaggio ai nuovi bonifici e addebiti diretti? (Fonte Banca d Italia) 4 Domande frequenti Sommario Che cosa è la SEPA? (Fonte Banca d Italia) 2 Quali sono i contenuti della SEPA? (Fonte Banca d Italia) 2 Perché realizzare la SEPA? (Fonte Banca d Italia) 2 Quali sono i vantaggi

Dettagli

Incassi e pagamenti SEPA via EBA e internazionali via SWIFT

Incassi e pagamenti SEPA via EBA e internazionali via SWIFT Incassi e pagamenti SEPA via EBA e internazionali via SWIFT Università di Bergamo, 19 marzo 2014 Flavio Caricasole Responsabile Estero Commerciale e Sistemi di Pagamento flavio.caricasole@ubibanca.it PSD

Dettagli

SEPA END DATE II - 1 FEBBRAIO 2016

SEPA END DATE II - 1 FEBBRAIO 2016 SEPA END DATE II - 1 FEBBRAIO 2016 COSA CI ASPETTA E COME ARRIVARE PREPARATI CONFERENCE CALL 14 Gennaio 2016 SEPA: il percorso (in sintesi) Forti criticità di sistema (banche, infrastrutture tecniche,

Dettagli

Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici

Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici Release 5.20 Manuale Operativo BONIFICI Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici La gestione dei bonifici consente di automatizzare le operazioni relative al pagamento del fornitore tramite bonifico bancario,

Dettagli

Guida Pratica alla SEPA End Date I principali aspetti della migrazione

Guida Pratica alla SEPA End Date I principali aspetti della migrazione I principali aspetti della migrazione I contenuti della presente Guida sono stati redatti sulla base delle normative e delle regole interbancarie vigenti al 30 Aprile 2013 Indice INTRODUZIONE ALLA SEPA...

Dettagli

Le imprese e la SEPA Completare la migrazione entro il 1 febbraio 2016

Le imprese e la SEPA Completare la migrazione entro il 1 febbraio 2016 Comitato PagamentiItalia Le imprese e la SEPA Completare la migrazione entro il 1 febbraio 2016 Nel 2014 gli schemi di bonifico e addebito diretto SEPA (Single Euro Payments Area) hanno definitivamente

Dettagli

Piattaforma Applicativa Gestionale. Integrazione DocFinance. Release 7.0

Piattaforma Applicativa Gestionale. Integrazione DocFinance. Release 7.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Integrazione DocFinance Release 7.0 COPYRIGHT 2000-2012 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright.

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

BK: Nuovo Modulo Corporate Banking. Gestione Movimenti Banca

BK: Nuovo Modulo Corporate Banking. Gestione Movimenti Banca BK: Nuovo Modulo Corporate Banking Gestione Movimenti Banca Obiettivi Avere a video su AS/400 il medesimo estratto conto presente su Home Banking. Creare le registrazioni contabili direttamente dai movimenti

Dettagli

L addebito diretto transfrontaliero. SEPA Direct Debit. Riscossione crediti sicura e puntuale.

L addebito diretto transfrontaliero. SEPA Direct Debit. Riscossione crediti sicura e puntuale. L addebito diretto transfrontaliero. SEPA Direct Debit Riscossione crediti sicura e puntuale. SEPA Direct Debit 5 Sistemi di pagamenti in euro 5 L Europa in continua evoluzione 5 Gli stati dell area SEPA

Dettagli

Manuale per la gestione del TFR. PosteVita - Gestione TFR Manuale per l utilizzo del portale

Manuale per la gestione del TFR. PosteVita - Gestione TFR Manuale per l utilizzo del portale PosteVita - Gestione TFR Manuale per l utilizzo del portale Pagina 1 di 18 1 Premessa...3 2 Registrazione al servizio...3 3 Accesso al servizio...4 3.1 Gestione anagrafica...7 3.2 Inserimento polizze...8

Dettagli

Autorizzazione per l addebito in conto corrente delle disposizioni SEPA CORE DIRECT DEBIT

Autorizzazione per l addebito in conto corrente delle disposizioni SEPA CORE DIRECT DEBIT Autorizzazione per l addebito in conto corrente delle disposizioni SEPA CORE DIRECT DEBIT Cognome e Nome / Ragione sociale del Debitore Indirizzo N N CAP Provincia Località Paese Nome e cognome del sottoscrittore

Dettagli

SEPA Single Euro Payments Area. Guida rapida per la composizione di una distinta di Bonifico XML SEPA

SEPA Single Euro Payments Area. Guida rapida per la composizione di una distinta di Bonifico XML SEPA SEPA Single Euro Payments Area Guida rapida per la composizione di una distinta di Bonifico XML SEPA Introduzione Lo scopo di questo documento è quello di fornire le indicazioni pratiche per poter generare

Dettagli

istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica

istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica Roma, 13/11/2008 DIREZIONE CENTRALE ENTRATE E POSIZIONE ASSICURATIVA UFFICIO IV RISCOSSIONE E VIGILANZA Prot. n. 4476 Rif. del istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica

Dettagli

NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE

NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA... 3 DISMISSIONE CHIAVI HARDWARE - NUOVE DISPOSIZIONI... 3 NUOVA INSTALLAZIONE RELEASE 12 EX-NOVO..4 VISUALIZZATORE AGGIORNAMENTI INSTALLATI...

Dettagli

CBI 2: nuovi servizi a supporto delle imprese. Area Sistemi di Pagamento Roberto Menta

CBI 2: nuovi servizi a supporto delle imprese. Area Sistemi di Pagamento Roberto Menta CBI 2: nuovi servizi a supporto delle imprese Area Sistemi di Pagamento Roberto Menta CBI 2: nuovi servizi a supporto delle imprese 1 CBI - Corporate Banking Interbancario 2 CBI 2 - nuovo CBI 3 Nuovi servizi

Dettagli

RICHIESTA ADESIONE SERVIZI

RICHIESTA ADESIONE SERVIZI RICHIESTA ADESIONE SERVIZI AZIENDA COD: CODICE RIVENDITORE DATA / / *Denominazione Sociale *Indirizzo *Città *Pr *CAP *P.Iva *E-Mail *Cell. *Tel / Fax Indirizzo di consegna Kit: La spedizione del Kit è

Dettagli

Guida Pratica alla SEPA End Date

Guida Pratica alla SEPA End Date Guida Pratica alla SEPA End Date I contenuti della presente Guida sono stati redatti sulla base delle normative e delle regole interbancarie vigenti al 30 Aprile 2013 INDICE Introduzione alla SEPA 3 Sepa

Dettagli

Numero Tel. Numero Fax 035 7757903 035 7757902 Contratto di adesione app "PizzUp", Web3king Snc di concludere un contratto per l'utilizzo dell'applicazione "PizzUp" secondo i termini e le condizioni riportate.

Dettagli

CONTENUTI DOCUMENTO. SEPA (Single Euro Payments Area) SEPA Credit Transfer. SEPA Direct Debit. Glossario

CONTENUTI DOCUMENTO. SEPA (Single Euro Payments Area) SEPA Credit Transfer. SEPA Direct Debit. Glossario LA SEPA IN BREVE CONTENUTI DOCUMENTO SEPA (Single Euro Payments Area) SEPA Credit Transfer SEPA Direct Debit SEDA Glossario 2 COS È SEPA SEPA La SEPA, Single Euro Payments Area (Area Unica dei Pagamenti

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.30.1G. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.30.1G. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.30.1G DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 2 VENDITE ORDINI MAGAZZINO... 5 2.1

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL PASSAGGIO AL PORTALE IMPRESE CARIGE ON DEMAND

ISTRUZIONI PER IL PASSAGGIO AL PORTALE IMPRESE CARIGE ON DEMAND ISTRUZIONI PER IL PASSAGGIO AL PORTALE IMPRESE CARIGE ON DEMAND Gentile Cliente, nelle prossime settimane il Suo servizio Online Business sarà parzialmente sostituito dal nuovo portale imprese Carige On

Dettagli

Gli impatti della end-date sui servizi CBI. Fabio Sorrentino. Manager Area Standard e Architettura Consorzio CBI. Firenze, 22 giugno 2012.

Gli impatti della end-date sui servizi CBI. Fabio Sorrentino. Manager Area Standard e Architettura Consorzio CBI. Firenze, 22 giugno 2012. Gli impatti della end-date sui servizi CBI Fabio Sorrentino Manager Area Standard e Architettura Consorzio CBI Firenze, 22 giugno 2012 Luogo, Data Regolamento SEPA end-date Ambito di applicazione (art.1)

Dettagli

REGOLAMENTO PER I VERSAMENTI AGGIUNTIVI

REGOLAMENTO PER I VERSAMENTI AGGIUNTIVI FONDO NAZIONALE PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I LAVORATORI DELL INDUSTRIA ALIMENTARE E DEI SETTORI AFFINI REGOLAMENTO PER I VERSAMENTI AGGIUNTIVI FONDO PENSIONE ALIFOND REGOLAMENTO PER

Dettagli

Nuovi strumenti di pagamento per la gestione SEPA: Requisiti tecnici. Francesco Panzeri Business Consultant DDWAY

Nuovi strumenti di pagamento per la gestione SEPA: Requisiti tecnici. Francesco Panzeri Business Consultant DDWAY Nuovi strumenti di pagamento per la gestione SEPA: Requisiti tecnici Francesco Panzeri Business Consultant DDWAY Francesco Panzeri Business Consultant Banking DDway fpanzeri@ddway.it mobile: +39 335.8317424

Dettagli

PAGAMENTO EFFETTI PRESENTAZIONI RI.BA. INVIO FATTURE ELETTRONICHE VERSO P.A.

PAGAMENTO EFFETTI PRESENTAZIONI RI.BA. INVIO FATTURE ELETTRONICHE VERSO P.A. PAGAMENTO EFFETTI PRESENTAZIONI RI.BA. INVIO FATTURE ELETTRONICHE VERSO P.A. Sommario 1. PAGAMENTO RI.BA.2 2. PRESENTAZIONE RI.BA 6 3. INVIO FATTURE ELETTRONICHE VERSO PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 13 1 1.

Dettagli

BONIFICO E RID LASCIANO IL POSTO AI NUOVI STRUMENTI DI PAGAMENTO SEPA. Sai cosa cambia? Informati, ti riguarda! Bancaria Editrice 2013 - Bozza.

BONIFICO E RID LASCIANO IL POSTO AI NUOVI STRUMENTI DI PAGAMENTO SEPA. Sai cosa cambia? Informati, ti riguarda! Bancaria Editrice 2013 - Bozza. BONIFICO E RID LASCIANO IL POSTO AI NUOVI STRUMENTI DI PAGAMENTO SEPA Sai cosa cambia? Informati, ti riguarda! logo 2 QUALI PAESI FANNO PARTE DELLA SEPA 3 La SEPA include 33 Paesi: 17 Paesi della UE che

Dettagli

SOMMARIO. Come leggere i dati informativi inviati dalle banche. Funzionamento Ritiro Effetti. Funzionamento Bonifico Estero

SOMMARIO. Come leggere i dati informativi inviati dalle banche. Funzionamento Ritiro Effetti. Funzionamento Bonifico Estero SOMMARIO Come leggere i dati informativi inviati dalle banche Come trasmettere disposizioni alle banche Funzionamento Bonifici Funzionamento Ri.Ba Funzionamento Ritiro Effetti Funzionamento Stipendi Funzionamento

Dettagli

GUIDA OPERATIVA CARICAMENTO ON- LINE ALLEGATI II ( EX MODELLI F) COMUNE DI GENOVA

GUIDA OPERATIVA CARICAMENTO ON- LINE ALLEGATI II ( EX MODELLI F) COMUNE DI GENOVA MultiService S.p.A. Via De Marini, 53 16149 Genova (Italy) Tel.010.64828.1 - Fax 010.6014399 e-mail: seg@multiservice.ge.it Comune di Genova Ufficio Controllo Impianti Termici GUIDA OPERATIVA CARICAMENTO

Dettagli

SEPA: impatti sulle aziende, benefici e rischi dell area unica dei pagamenti in euro.

SEPA: impatti sulle aziende, benefici e rischi dell area unica dei pagamenti in euro. SEPA: impatti sulle aziende, benefici e rischi dell area unica dei pagamenti in euro. Milano, 6 febbraio 2009 SEPA Credit Transfer: BIC, IBAN e Allineamento Elettronico Archivi IBAN Servizi di Amministrazione

Dettagli

Prot. N. M D GMIL IV 12 3 /233632 Roma 05.05.2008 PDC: T.COL. OLIVA M. tel.06/517050437

Prot. N. M D GMIL IV 12 3 /233632 Roma 05.05.2008 PDC: T.COL. OLIVA M. tel.06/517050437 MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE IV REPARTO - 12ª Divisione Bilancio e Affari Finanziari - Viale dell Esercito, 186 00143 Roma - Palazzo M.llo Messe - Prot. N. M D GMIL

Dettagli

GLI INCASSI CON RI.BA

GLI INCASSI CON RI.BA GLI INCASSI CON RI.BA Per riscuotere il pagamento delle fatture emesse ai clienti è possibile utilizzare la modalità Ri.Ba cioè Ricevuta Bancaria Elettronica. OPERAZIONI PRELIMINARI Prima di procedere

Dettagli

Il RAPPORTO BANCA-IMPRESA Spunti per la gestione efficiente della liquidità e la transizione a SEPA

Il RAPPORTO BANCA-IMPRESA Spunti per la gestione efficiente della liquidità e la transizione a SEPA Il RAPPORTO BANCA-IMPRESA Spunti per la gestione efficiente della liquidità e la transizione a SEPA ABI SPIN, Payment and Cash Management Napoli, 11/06/2013 Lidia Scarpelli Financial Banking Director DDway

Dettagli

Alcun interesse debitore, penali o commissioni massimo scoperto trimestrali, quali oneri per passaggi a debito, possono essere accettati.

Alcun interesse debitore, penali o commissioni massimo scoperto trimestrali, quali oneri per passaggi a debito, possono essere accettati. Allegato 1 1. Caratteristiche del mandato: Gli scopi principali dell appalto sono: - esecuzione delle transazioni sia in partenza che in arrivo per via elettronica - ottenimento del miglior tasso creditore

Dettagli

SEPA Single Euro Payments Area. Guida_rapida per composizione XML SDD

SEPA Single Euro Payments Area. Guida_rapida per composizione XML SDD SEPA Single Euro Payments Area Guida_rapida per composizione XML SDD Introduzione Lo scopo di questo documento è quello di fornire le indicazioni pratiche per poter generare distinte di Incasso SEPA Direct

Dettagli

SINGLE EUROPEAN PAYMENT AREA LE COMPLESSITÀ DI UNA SEMPLIFICAZIONE

SINGLE EUROPEAN PAYMENT AREA LE COMPLESSITÀ DI UNA SEMPLIFICAZIONE SINGLE EUROPEAN PAYMENT AREA LE COMPLESSITÀ DI UNA SEMPLIFICAZIONE Luca Vanini UniCredit Banca d Impresa Direzione Estero Commerciale SEPA DAL PUNTO DI VISTA DEI SERVIZI ALLE IMPRESE CLIENTI DI UNICREDIT

Dettagli

Le confermeremo l avvenuta gestione tramite un contatto ai recapiti che ci indicherà nel modulo.

Le confermeremo l avvenuta gestione tramite un contatto ai recapiti che ci indicherà nel modulo. Gentile Cliente, con il presente documento, Lei ha la possibilità di diventare cliente Sorgenia, subentrando al contratto di fornitura in essere di un Nostro cliente, secondo le modalità previste dall

Dettagli

Manuale per il Cliente Relaxbanking

Manuale per il Cliente Relaxbanking Manuale per il Cliente Relaxbanking Note Applicative Sezione F24 Gentile cliente, in linea generale, Le comunichiamo che per poter effettuare disposizioni di Pagamento Deleghe F24 dovrà seguire il seguente

Dettagli

R.I.D. AUTORIZZAZIONE PERMANENTE DI ADDEBITO IN C/C

R.I.D. AUTORIZZAZIONE PERMANENTE DI ADDEBITO IN C/C 14/03/2012 R.I.D. AUTORIZZAZIONE PERMANENTE DI ADDEBITO IN C/C Azienda creditrice Banca Agenzia Banca del debitore Coordinate dell'azienda creditrice (1) Coordinate bancarie del conto corrente da addebitare

Dettagli

Certificazione Unica (c.d. CU2015)

Certificazione Unica (c.d. CU2015) (c.d. CU2015) Indice degli argomenti Introduzione 1. Disposizioni normative 2. Prerequisiti tecnici 3. Impostazioni necessarie per operare in Gestionale 1 4. Stampa Certificazioni Unica Assis tenza tecni

Dettagli

L applicazione è frutto dell esperienza maturata da CAB, nel corso degli ultimi quindici anni, nell ambito dei sistemi di pagamento.

L applicazione è frutto dell esperienza maturata da CAB, nel corso degli ultimi quindici anni, nell ambito dei sistemi di pagamento. PREMESSA OPPIO-SERVICE è una procedura espressamente realizzata per normalizzare le disposizioni di portafoglio, bonifico ed F24 provenienti dalla clientela bancaria. L applicazione è frutto dell esperienza

Dettagli

DATI SOCIETA / DITTA INDIVIDUALE DATI LEGALE RAPPRESENTANTE / TITOLARE DENOMINAZIONE/RAGIONE SOCIALE FORMA GIURIDICA

DATI SOCIETA / DITTA INDIVIDUALE DATI LEGALE RAPPRESENTANTE / TITOLARE DENOMINAZIONE/RAGIONE SOCIALE FORMA GIURIDICA REGISTRAZIONE AL SISTEMA PER LA GESTIONE DEL FONDO PFU PER I VEICOLI FINE VITA Con Decreto n. 82/2011, il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha regolamentato la gestione dei

Dettagli

Mandati di pagamento Reversali di incasso

Mandati di pagamento Reversali di incasso Manuale Operativo Mandati di pagamento Reversali di incasso UR0901091000 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in

Dettagli

I nuovi servizi di addebito diretto e bonifico

I nuovi servizi di addebito diretto e bonifico I nuovi servizi di addebito diretto e bonifico Come cambiano incassi e pagamenti con la SEPA LOGO BANCA 3 L'Area Unica dei Pagamenti in Euro La SEPA (Single Euro Payments Area) include 32 Paesi: 15 paesi

Dettagli

Giornale di Cassa e regolarizzazione dei sospesi

Giornale di Cassa e regolarizzazione dei sospesi Servizi di sviluppo e gestione del Sistema Informativo del Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Giornale di Cassa e regolarizzazione dei sospesi Guida Operativa Versione 1.0 del RTI

Dettagli

NORME OPERATIVE SERVIZI DI INCASSO INDICE

NORME OPERATIVE SERVIZI DI INCASSO INDICE NORME OPERATIVE SERVIZI DI INCASSO Il presente documento è parte integrante del contratto dei Servizi di Incasso e servizi connessi alla presentazione di fatture sottoscritto dal Cliente INDICE SERVIZIO

Dettagli

Gestire i regolamenti commerciali con la Svizzera

Gestire i regolamenti commerciali con la Svizzera Gestire i regolamenti commerciali con la Svizzera Alcune riflessioni sui mezzi di pagamento Giancarlo Bianchi Responsabile Trade & Export Finance Banca Popolare di Vicenza Componente del Gruppo di lavoro

Dettagli

GAT PER LE FATTURE PA e SPLIT PAYMENT

GAT PER LE FATTURE PA e SPLIT PAYMENT GAT PER LE FATTURE PA e SPLIT PAYMENT Dal 06/06/2014 è obbligatoria la fattura elettronica per le P.A. Centrali rientrano in questa categoria: Caserme dei Carabinieri, Scuole Statali, Ministeri ed Enti

Dettagli

LE EVOLUZIONI DELLE ATTUALI FUNZIONI CBI A SUPPORTO DELLA RICONCILIAZIONE DEI PAGAMENTI

LE EVOLUZIONI DELLE ATTUALI FUNZIONI CBI A SUPPORTO DELLA RICONCILIAZIONE DEI PAGAMENTI WORKSHOP TECNICO SUL CBI: DALLA TEORIA ALLA PRATICA LE EVOLUZIONI DELLE ATTUALI FUNZIONI CBI A SUPPORTO DELLA RICONCILIAZIONE DEI PAGAMENTI Michela Tocci Luogo, Data Il CBI Il CBI è una rete di payment

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO ZKB NON RESIDENTI

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO ZKB NON RESIDENTI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo del Carso Soc.Coop. Zadruga Zadružna kraška banka Via Ricreatorio 2-34151 Opicina(TS) Tel.: 040/21491 Fax: 040/211879 FOGLIO INFORMATIVO Email: info@bcccarso.it

Dettagli

Enovara plc, una società di investimento con struttura ad ombrello di tipo aperto con responsabilità separata tra i diversi comparti

Enovara plc, una società di investimento con struttura ad ombrello di tipo aperto con responsabilità separata tra i diversi comparti , una società di investimento con struttura ad ombrello di tipo aperto con responsabilità separata tra i diversi comparti odulo operazioni successive Il richiedente Codice cliente Cognome e nome/denominazione

Dettagli

ACCORDO DI LIBERA COLLABORAZIONE. Agenzia di Viaggio

ACCORDO DI LIBERA COLLABORAZIONE. Agenzia di Viaggio ACCORDO DI LIBERA COLLABORAZIONE Agenzia di Viaggio Tra Ami Assistance S.p.A. Agenzia Generale della Compagnia Filo diretto Assicurazioni S.p.A. iscritta al Registro delle imprese del Tribunale di Monza

Dettagli