SEZIONE II LE IMMATRICOLAZIONI TOTALI ALL UNIVERSITA DI LECCE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SEZIONE II LE IMMATRICOLAZIONI TOTALI ALL UNIVERSITA DI LECCE"

Transcript

1 SEZIONE II LE IMMATRICOLAZIONI TOTALI ALL UNIVERSITA DI LECCE

2

3 Indice Premessa metodologica...27 CAPITOLO I Immatricolazioni a livello di Ateneo...29 CAPITOLO II Immatricolazioni a livello di Facoltà...31 CAPITOLO III Immatricolazioni a livello di Classe di Corso di Laurea...35

4

5 27 Premessa metodologica In questa sezione si delinea il quadro generale della popolazione studentesca dell Ateneo leccese, analizzando le immatricolazioni totali, ovvero l insieme degli studenti che si iscrivono per la prima volta presso l Università degli Studi di Lecce al I anno o ad un anno successivo al primo di un Corso di Laurea Triennale, avendo già concluso o abbandonato una precedente carriera universitaria. Sono esclusi dall analisi gli studenti immatricolati ai Corsi di Laurea Specialistica ed a percorsi formativi post-laurea (Master di I e di II livello, Corsi di Specializzazione e Dottorati di Ricerca). Le analisi sono approfondite su tre differenti dimensioni: Ateneo (Cap. I), Facoltà (Cap. II) e Classe di Corso di Laurea (Cap. III). Le elaborazioni a livello di Corso di Laurea possono essere richieste all Ufficio Studi e Valutazione Interna. In generale ogni capitolo si apre con una rappresentazione grafica dell andamento storico della variabile analizzata, prosegue con una tabella contenente i valori assunti negli anni esaminati sia in termini assoluti che percentuali e termina con un analisi delle variazioni annue (assolute e percentuali). L analisi statistica è elaborata sulla base dei dati rilevati dal Sistema Informatico di Gestione Segreterie Studenti (G.I.S.S.) il 16/04/2006 per il 2005 ed il 2/02/2005 per gli anni precedenti, mentre per i confronti tra la situazione dell Ateneo leccese e quella del Sistema Universitario Nazionale si fa riferimento ai dati delle Rilevazioni annuali sull Istruzione Universitaria al 31 luglio di ogni anno. Si sottolinea che la definizione di immatricolato adottata dall Ufficio Statistico del MIUR si discosta da quella adottata dall Università degli Studi di Lecce, poiché intende per studente immatricolato lo studente che nell anno accademico di riferimento si è iscritto per la prima volta nella sua vita ad un Corso di Laurea presso una delle Università Italiane. L orizzonte temporale di riferimento è in generale il decennio per i dati di Ateneo ed il quinquennio per quelli disaggregati a livello di Facoltà e Classe di Laurea.

6

7 CAPITOLO I Immatricolazioni a livello di Ateneo 29 CAPITOLO I Immatricolazioni a livello di Ateneo In questo capitolo si analizzano sia le immatricolazioni totali a livello di Ateneo ovvero il numero totale di studenti che risultano immatricolati per la prima volta ad un Corso di Laurea Triennale presso l Università degli Studi di Lecce sia le immatricolazioni a livello nazionale ; sono esclusi, pertanto, gli studenti immatricolati ai Corsi di Laurea Specialistica ed a percorsi formativi post-laurea (Master di I e di II livello, Corsi di Specializzazione e Dottorati di Ricerca). Le immatricolazioni totali all Università di Lecce presentano un andamento sostanzialmente altalenante nel decennio: decrescente fino al 1999 (da del 1996 a del 1999); crescente nel periodo con un picco nel 2001 (pari a unità), anno di avvio della riforma degli studi universitari. Successivamente il numero delle immatricolazioni si mantiene sostanzialmente costante fino al 2004, per poi ridursi a unità nell ultimo anno accademico (grafico 1). Grafico 1 Immatricolazioni totali ai CdL Triennale a livello di Ateneo ( ) Immatricolazioni Immatricolazioni A livello nazionale si rileva un aumento sostanziale delle immatricolazioni, che da del 1998 passano a del 2003, con un evidente flessione di studenti nel 2004 (grafico 2). Grafico 2 Immatricolazioni totali ai CdL Triennale a livello nazionale ( ) Immatricolazioni Immatricolazioni Fonte: Banca Dati MIUR AFAM Ufficio di Statistica

8 30 SEZIONE II LE IMMATRICOLAZIONI TOTALI L andamento delle immatricolazioni di Lecce è simile a quello registrato a livello nazionale, solo nel 2002, rispetto al 2001, si rileva un andamento crescente a livello nazionale e decrescente nell ateneo salentino. In particolare rimane costante la quota di immatricolazioni dell Università di Lecce rispetto a quelle nazionali (seconda colonna della tabella 1), mentre si notano delle differenze relativamente alle variazioni percentuali tra gli anni (tabella 1 e grafico 3) 1. Tabella 1 - Immatricolazioni all'università di Lecce e in Italia (pesi e variazioni percentuali) Fonte: Banca Dati MIUR AFAM Ufficio di Statistica Tra il 1999 ed il 2003 l Università di Lecce registra variazioni positive più elevate rispetto a quelle del sistema universitario nazionale soprattutto nei primi due anni accademici (grafico 3), mentre a partire dal 2002 si registra la prima riduzione di immatricolazioni che tende ad accentuarsi nel 2004, anno in cui la percentuale di Lecce (-14%) è peggiore rispetto a quella generale (-2%). Grafico 3 - Variazione percentuale immatricolazioni all Università di Lecce e in Italia ( ) 15,0% 10,0% 5,0% Variazioni % 0,0% -5,0% -10,0% -15,0% -20,0% Anno Accademico Lecce Italia Fonte: Banca Dati MIUR AFAM Ufficio di Statistica 1 Il confronto tra l andamento delle immatricolazioni totali osservate nell Ateneo leccese e quello rilevato dal Sistema Universitario Nazionale si basa sui dati relativi alla Rilevazione sull Istruzione Universitaria al 31 luglio di ogni anno ed inerenti gli studenti in regola con il pagamento delle tasse, disponibili sul sito internet dell Ufficio Statistico del MIUR

9 CAPITOLO II Immatricolazioni a livello di Facoltà 31 CAPITOLO II Immatricolazioni a livello di Facoltà In questo capitolo si analizza l andamento generale delle immatricolazioni totali a livello di singola Facoltà dal 1996 al La lettura dei valori percentuali di colonna consente poi di rilevare l incidenza percentuale delle immatricolazioni di ogni Facoltà sul totale d Ateneo (tabella 3). L andamento delle distribuzioni è infine rilevabile dalla lettura dei dati relativi alle variazioni assolute e percentuali riportati nelle tabelle 4 e 5. Dal grafico 4, in cui si rappresentano gli andamenti delle immatricolazioni in ciascuna Facoltà nel decennio , si evince che:. nella Facoltà di Beni Culturali l andamento delle immatricolazioni è tendenzialmente decrescente nel periodo ; ad Economia è decrescente dal 1996 al 2005; nella Facoltà di Giurisprudenza è crescente dal 1997 al 2000, decrescente dal 2000 al 2002 e costante dal 2002 al 2005; la Facoltà di Ingegneria presenta un andamento crescente fino al 2001 e decrescente dal 2001 al 2005; nella Facoltà di Lettere e Filosofia è decrescente negli anni e e crescente nei periodi e ; nella Facoltà di Lingue e Letterature Straniere è crescente dal 1996 al 1999 e dal 2002 al 2004 con il picco nel 2001; nella Facoltà di Scienze della Formazione è decrescente dal 1996 al 1999, crescente dal 1999 al 2001 e decrescente dal 2001 al 2005; nella Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali è decrescente dal 1996 al 2000 e crescente dal 2001 al Tutte le Facoltà registrano una riduzione di immatricolazioni nel Grafico 4 - Immatricolazioni totali per Facoltà ( ) Beni Culturali Economia Giurisprudenza Ingegneria Lettere e Filosofia Lingue e Letterature Straniere Scienze della Formazione Scienze Matem. Fis. Naturali Occorre sottolineare che la Facoltà di Beni Culturali e la Facoltà di Giurisprudenza sono state istituite rispettivamente nel 1997 e nel In precedenza il CdL in Giurisprudenza e il CdL in Beni Culturali erano attivi rispettivamente nella Facoltà di Economia e nella Facoltà di Lettere e Filosofia.

10 32 SEZIONE II LE IMMATRICOLAZIONI TOTALI Tabella 2 - Immatricolazioni totali a livello di Facoltà ( ) (valori assoluti) Nel 2005 la Facoltà di Giurisprudenza risulta essere quella con il più alto numero di immatricolazioni con studenti (pari al 19,5% delle immatricolazioni totali), segue la Facoltà di Scienze della Formazione con 849 studenti (pari al 16,3%) e la Facoltà di Economia con 698 studenti (pari al 13,4%) (tabelle 2 e 3 e grafico 5). Grafico 5 Ripartizione percentuale delle immatricolazioni a livello di Ateneo (2005) Ingegneria ; 7,3% Lettere e Filosofia; 8,4% Lingue e Letterature Straniere ; 9,0% Giurisprudenza; 19,5% Scienze della Formazione; 16,3% Economia; 13,4% Beni Culturali; 6,9% Scienze Matem. Fis. Naturali; 10,8%

11 CAPITOLO II Immatricolazioni a livello di Facoltà 33 Tabella 3 Immatricolazioni totali a livello di Facoltà ( ) (valori percentuali di colonna) Nell ultimo anno tutte le Facoltà rilevano un decremento delle immatricolazioni rispetto all anno precedente. Da segnalare che il calo che si rileva nel biennio nella Facoltà di Economia ( studenti, pari al -54,5%) è causato dal trasferimento del CdL in Giurisprudenza alla nuova Facoltà di Giurisprudenza. Anche tra il 1996 ed il 2005 si registra una riduzione delle immatricolazioni in quasi tutte le Facoltà; solo per le Facoltà di Ingegneria e di Lingue e Letterature Straniere sono aumentate rispettivamente di 54 unità (pari al +16,5%) e di 66 unità (pari al +16,3%) (tabelle 4 e 5). Tabella 4 Immatricolazioni totali a livello di Facoltà ( ) (variazioni assolute) * Il dato riportato nell ultima colonna riguarda periodi differenti per le seguenti Facoltà: Beni Culturali e Lettere e Filosofia (2005/97); Economia (2005/99); Giurisprudenza (2005/98).

12 34 SEZIONE II LE IMMATRICOLAZIONI TOTALI Tabella 5 Immatricolazioni totali a livello di Facoltà ( ) (variazioni percentuali)

13 CAPITOLO III Immatricolazioni a livello di Classe di Corso di Laurea 35 CAPITOLO III Immatricolazioni a livello di Classe di Corso di Laurea A livello di Classe di Corso di Laurea Triennale si analizzano i valori assoluti delle immatricolazioni ed i pesi percentuali sul totale d Ateneo (tabella 6), le variazioni annuali assolute e percentuali (tabella 7). Nel 2005 il più alto numero di immatricolazioni si rileva nella classe 31 Scienze Giuridiche (859 studenti, pari al 16,5% del totale) e nella classe 17 Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale (498 studenti, pari al 9,6% del totale). Tali classi confermano la loro alta incidenza percentuale anche negli anni accademici precedenti. Tabella 6 Immatricolazioni totali a livello di Classe di Corso di Laurea Triennale ( ) (valori assoluti e percentuali)

14 36 SEZIONE II LE IMMATRICOLAZIONI TOTALI Le variazioni annuali, espresse sia in termini assoluti che percentuali, sono riportate nella tabella 7, ove sono evidenziate le Classi di Corso di Laurea che nel 2005 registrano incrementi e/o decrementi più rilevanti di immatricolati rispetto agli anni precedenti. Tabella 7 Immatricolazioni totali a livello di Classi di Corso di Laurea Triennale ( ) (variazioni assolute e percentuali)

15

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

DIREZIONE AMMINISTRATIVA UFFICIO STATISTICHE E CONTROLLO DI GESTIONE

DIREZIONE AMMINISTRATIVA UFFICIO STATISTICHE E CONTROLLO DI GESTIONE DIREZIONE AMMINISTRATIVA UFFICIO STATISTICHE E CONTROLLO DI GESTIONE ANALISI DOMANDA FORMATIVA Indagiine conosciitiiva sugllii iimmatriicollatii aii corsii dii llaurea triiennalle dellll Uniiversiità dell

Dettagli

Gli adulti all università

Gli adulti all università 13. Gli adulti all università La riforma universitaria ha allargato la presenza degli studenti universitari immatricolati dopo i 19 anni. Tra i laureati magistrali entrati all università in età adulta,

Dettagli

Ufficio Statistica. NELLA PROVINCIA DI RIMINI Anno Accademico 2008 / 2009

Ufficio Statistica. NELLA PROVINCIA DI RIMINI Anno Accademico 2008 / 2009 Ufficio Statistica 8 OSSERVATORIO ISTRUZIONE UNIVERSITARIA NELLA PROVINCIA DI RIMINI Anno Accademico 2008 / 2009 Coordinamento: Dott.ssa Rossella Salvi Rilevazione ed elaborazione dati: Nicola Loda Fonte:

Dettagli

Gli adulti all università

Gli adulti all università 15. Gli adulti all università La Riforma universitaria ha allargato la presenza degli studenti universitari immatricolati dopo i 19 anni. Tra i laureati entrati all università in età adulta, la presenza

Dettagli

Gli adulti all università

Gli adulti all università 13. Gli adulti all università La riforma universitaria ha allargato soprattutto nei primi anni di applicazione - la presenza degli studenti universitari immatricolati dopo i 19 anni. I laureati immatricolati

Dettagli

L ISTRUZIONE UNIVERSITARIA NELLA PROVINCIA DI RIMINI

L ISTRUZIONE UNIVERSITARIA NELLA PROVINCIA DI RIMINI L ISTRUZIONE UNIVERSITARIA NELLA PROVINCIA DI RIMINI 1) GLI STUDENTI UNIVERSITARI RESIDENTI NELLA PROVINCIA DI RIMINI 1 Nell anno accademico 2003/2004 i riminesi iscritti a Corsi di Laurea (vecchio e nuovo

Dettagli

Si passa ora ad esaminare i dati delle due università presenti nel territorio maceratese.

Si passa ora ad esaminare i dati delle due università presenti nel territorio maceratese. Il sistema universitario maceratese 1 Si passa ora ad esaminare i dati delle due università presenti nel territorio maceratese. Studenti iscritti Con riferimento all anno accademico 2012-13, gli studenti

Dettagli

Profilo dei Laureati 2011 XIV Indagine AlmaLaurea. Andrea Cammelli Napoli, 22 maggio 2012

Profilo dei Laureati 2011 XIV Indagine AlmaLaurea. Andrea Cammelli Napoli, 22 maggio 2012 Profilo dei Laureati 2011 XIV Indagine AlmaLaurea Andrea Cammelli Napoli, 22 maggio 2012 Profilo dei Laureati 2011 Caratteristiche delle popolazioni indagate Riuscita negli studi Frequenza alle lezioni

Dettagli

Nota metodologica sull applicazione del modello per la ripartizione del FFO 2009

Nota metodologica sull applicazione del modello per la ripartizione del FFO 2009 Nota metodologica sull applicazione del modello per la ripartizione del FFO 2009 Di seguito vengono indicati i criteri di calcolo adottati nel 2009 dal MIUR per la ripartizione di fondi destinati agli

Dettagli

Marche. I numeri dell istruzione. Settimana dell Orientamento Ancona, Quartiere fieristico 25-28 novembre 2008

Marche. I numeri dell istruzione. Settimana dell Orientamento Ancona, Quartiere fieristico 25-28 novembre 2008 I numeri dell istruzione 8 742 53 4 8 2 9 4 3 8 6 0 21 Settimana dell Orientamento Ancona, Quartiere fieristico 25-28 novembre 2008 ISCRITTI AL V ANNO DELLA SCUOLA SUPERIORE ANNO SCOLASTICO 2006/2007 Totale

Dettagli

Bologna 76% Urbino 14,8% Milano 2,0% Ferrara 1,8% Ancona 1,5% Altri atenei 4,6%

Bologna 76% Urbino 14,8% Milano 2,0% Ferrara 1,8% Ancona 1,5% Altri atenei 4,6% L ISTRUZIONE UNIVERSITARIA NELLA PROVINCIA DI RIMINI 1) GLI STUDENTI UNIVERSITARI RESIDENTI NELLA PROVINCIA DI RIMINI 1 Il monitoraggio degli studenti riminesi iscritti a corsi di laurea, scuole di specializzazione

Dettagli

L offerta formativa nel turismo

L offerta formativa nel turismo L offerta formativa nel turismo Orientarsi nel panorama universitario italiano Dossier a cura del Centro Studi TCI dicembre 23 Tci Dario Bianchi Marco L. Girolami Matteo Montebelli Nicolò Pozzetto Massimiliano

Dettagli

L università piemontese nel 2014/15

L università piemontese nel 2014/15 5/6 6/7 7/8 8/9 9/1 1/11 11/12 12/13 13/14 14/15 L università piemontese nel 214/15 SISFORM Osservatorio sul sistema formativo piemontese ARTICOLO 2/ 215 (AGOSTO) QUANTI UNIVERSITARI STUDIANO IN PIEMONTE?

Dettagli

Focus Il passaggio dalla scuola secondaria di secondo grado all Università (Aprile 2013)

Focus Il passaggio dalla scuola secondaria di secondo grado all Università (Aprile 2013) Focus Il passaggio dalla scuola secondaria di secondo grado all Università Diplomati Anno Scolastico 2011/2012 Immatricolati Anno Accademico 2012/2013 (Aprile 2013) La presente pubblicazione fa riferimento

Dettagli

Barbara Pes Manager didattico Facoltà di Economia. Un analisi dei rendimenti della didattica delle Facoltà: punti di forza e di debolezza*

Barbara Pes Manager didattico Facoltà di Economia. Un analisi dei rendimenti della didattica delle Facoltà: punti di forza e di debolezza* Barbara Pes Manager didattico Facoltà di Economia Un analisi dei rendimenti della didattica delle Facoltà: punti di forza e di debolezza* I Manager didattici hanno il principale obiettivo di facilitare

Dettagli

Premessa Convenzione Veneto Lavoro - Università di Padova. Costruzione di LALLA

Premessa Convenzione Veneto Lavoro - Università di Padova. Costruzione di LALLA Convegno Dati e indicatori possibili sull inserimento lavorativo e professionale Relazione: L utilizzo del SILV (sistema informativo lavoro del Veneto) per l analisi degli esiti occupazionali dei laureati

Dettagli

Indagine sulle opinioni degli studenti frequentanti in ordine alle attività didattiche (art.1 comma 2, della legge 19/10/1999, n.

Indagine sulle opinioni degli studenti frequentanti in ordine alle attività didattiche (art.1 comma 2, della legge 19/10/1999, n. Indagine sulle opinioni degli studenti frequentanti in ordine alle attività didattiche (art.1 comma 2, della legge 19/10/1999, n. 73) anno accademico 2008/2009 Aprile 2010 INDICE 1. Obiettivi 2. Metodologia

Dettagli

INDICATORI SOCIO-ECONOMICI SU FIRENZE

INDICATORI SOCIO-ECONOMICI SU FIRENZE L istruzione a Firenze La diffusione dell istruzione tra le varie classi della popolazione non soltanto misura l efficacia del sistema scolastico di un dato sistema sociale, ma fornisce anche una misura

Dettagli

Focus Gli immatricolati nell anno accademico 2014/2015. Approfondimento: Il percorso universitario dei diplomati 2010.

Focus Gli immatricolati nell anno accademico 2014/2015. Approfondimento: Il percorso universitario dei diplomati 2010. Focus Gli immatricolati nell anno accademico 2014/2015 Approfondimento: Il percorso universitario dei diplomati 2010 (Maggio 2015) La presente pubblicazione fa riferimento a dati elaborati a Marzo 2015.

Dettagli

LE TRASFORMAZIONI DEL SISTEMA DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA IN ITALIA

LE TRASFORMAZIONI DEL SISTEMA DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA IN ITALIA LE TRASFORMAZIONI DEL SISTEMA DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA IN ITALIA di Liana Verzicco L UNIVERSITÀ Il contesto internazionale: lo spazio europeo dell istruzione superiore Nel XXI secolo sarà la conoscenza

Dettagli

I giudizi sull esperienza universitaria

I giudizi sull esperienza universitaria . I giudizi sull esperienza universitaria Tra i laureati si rileva una generale soddisfazione per l esperienza universitaria nei suoi diversi aspetti. Sono molto apprezzati il corso di studio inteso come

Dettagli

2. GLI INTERNATIONAL STUDENT A MILANO: QUANTI SONO

2. GLI INTERNATIONAL STUDENT A MILANO: QUANTI SONO CAPITOLO 2 indagine QuAntitAtivA Maria Teresa Morana 1. INTRODUZIONE Gli studenti stranieri che decidono di studiare nel Comune di per un breve o lungo periodo possono scegliere tra i corsi di istruzione

Dettagli

APPROFONDIMENTI Newsletter Ordas n. 2. In breve. Il sistema universitario lombardo

APPROFONDIMENTI Newsletter Ordas n. 2. In breve. Il sistema universitario lombardo APPROFONDIMENTI Newsletter Ordas n. 2 In breve. Il sistema universitario lombardo Il primo capitolo della pubblicazione Service management: residenzialità e innovazione gestionale nei collegi universitari

Dettagli

IMMATRICOLAZIONI. IMMATRICOLATI PURI Tutti gli studenti immatricolati per la prima volta al Sistema Universitario Nazionale.

IMMATRICOLAZIONI. IMMATRICOLATI PURI Tutti gli studenti immatricolati per la prima volta al Sistema Universitario Nazionale. GLOSSARIO La sempre maggiore necessità di conoscere i dati e la sempre più variegata tipologia di utenti non addetti ai lavori ha portato alla creazione di questa sezione. Evitiamo e-mail e telefonate

Dettagli

AlmaLaurea: i laureati in Giurisprudenza si raccontano. Lo studio e il lavoro, ecco le loro performance. Con il primo identikit dei dottori triennali

AlmaLaurea: i laureati in Giurisprudenza si raccontano. Lo studio e il lavoro, ecco le loro performance. Con il primo identikit dei dottori triennali COMUNICATO STAMPA AlmaLaurea: i laureati in Giurisprudenza si raccontano. Lo studio e il lavoro, ecco le loro performance. Con il primo identikit dei dottori triennali Torino, 13 dicembre 2005 AlmaLaurea

Dettagli

SETTIMANA DELL ORIENTAMENTO

SETTIMANA DELL ORIENTAMENTO I numeri dell istruzione SETTIMANA DELL ORIENTAMENTO, Fiera della Pesca 27-30 ottobre 2009 MARCHE DIPLOMATI PER 100 PERSONE DI 19 ANNI ANNO SCOLASTICO 2006/2007 95,0 78,8 69,0 94,2 89,4 94,6 84,0 79,9

Dettagli

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Giuseppe Carci La mobilità universitaria tra dispersione e riorientamento Con

Dettagli

5DOPO IL DIPLOMA DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ I DIPLOMATI E IL LAVORO LA FAMIGLIA DI ORIGINE

5DOPO IL DIPLOMA DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ I DIPLOMATI E IL LAVORO LA FAMIGLIA DI ORIGINE 5DOPO IL DIPLOMA DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ I DIPLOMATI E IL LAVORO LA FAMIGLIA DI ORIGINE 5.1 DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ 82 Sono più spesso le donne ad intraprendere gli studi universitari A partire

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Nota tecnica 2 a) i corsi di studio da istituire e attivare nel rispetto dei requisiti minimi essenziali in termini di risorse strutturali ed umane, nonché quelli da sopprimere a.1 Proporzione di corsi

Dettagli

Le università del Friuli Venezia Giulia

Le università del Friuli Venezia Giulia Le università del Friuli Venezia Giulia a regionale REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Assessore regionale alle finanze, patrimonio e programmazione, ambiente, energia e politiche per la montagna Direzione

Dettagli

Il successo degli studenti del liceo Cornaro all Università di Padova nell anno accademico 2010-11

Il successo degli studenti del liceo Cornaro all Università di Padova nell anno accademico 2010-11 Il successo degli studenti del liceo Cornaro all Università di Padova nell anno accademico 2010-11 Materiali per l autovalutazione e la rendicontazione sociale Settembre 2011 Il successo degli studenti

Dettagli

2GLI STUDENTI DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ I CORSI DI LAUREA IL POST LAUREA GLI STUDENTI STRANIERI

2GLI STUDENTI DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ I CORSI DI LAUREA IL POST LAUREA GLI STUDENTI STRANIERI 2GLI STUDENTI I CORSI DI LAUREA IL POST LAUREA DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ GLI STUDENTI STRANIERI 2 GLI STUDENTI Il 65,8% dei diplomati prosegue gli studi all università Il 17,3% degli italiani che hanno

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN. e-t@x. La gestione telematica dei rapporti tributari

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN. e-t@x. La gestione telematica dei rapporti tributari MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN e-t@x. La gestione telematica dei rapporti tributari Il primo master universitario di diritto tributario totalmente in rete a.a. 2006-2007 1.Finalità Il Master

Dettagli

LA PARTECIPAZIONE DEI GIOVANI AL SISTEMA UNIVERSITARIO ROMANO

LA PARTECIPAZIONE DEI GIOVANI AL SISTEMA UNIVERSITARIO ROMANO LA PARTECIPAZIONE DEI GIOVANI AL SISTEMA UNIVERSITARIO ROMANO Anno accademico 2013-2014 Indice Gli iscritti alle università romane... 3 L offerta formativa... 7 Gli immatricolati per corso di laurea...

Dettagli

2GLI STUDENTI I CORSI DI LAUREA IL POST LAUREA GLI STUDENTI STRANIERI DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ

2GLI STUDENTI I CORSI DI LAUREA IL POST LAUREA GLI STUDENTI STRANIERI DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ 2GLI STUDENTI I CORSI DI LAUREA IL POST LAUREA GLI STUDENTI STRANIERI DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ 2 GLI STUDENTI Il 62,9% dei diplomati prosegue gli studi all università Il 20,2% degli italiani di età

Dettagli

Variabili relative agli studenti iscritti Valore validato dal nucleo. 0 0 A.3 Iscritti in totale 97 97 A.4

Variabili relative agli studenti iscritti Valore validato dal nucleo. 0 0 A.3 Iscritti in totale 97 97 A.4 Economia Corso di laurea Economia e commercio (Capua) Variabile Variabili relative agli studenti iscritti Valore validato (rilevazione 2) dal nucleo MURST ISTAT A.1 Iscritti da un numero di anni minore

Dettagli

I PERCORSI UNIVERSITARI DEI GIOVANI PRATESI di Paolo Sambo e Marcella Conte (Asel s.r.l.)

I PERCORSI UNIVERSITARI DEI GIOVANI PRATESI di Paolo Sambo e Marcella Conte (Asel s.r.l.) I PERCORSI UNIVERSITARI DEI GIOVANI PRATESI di Paolo Sambo e Marcella Conte (Asel s.r.l.) Quanti giovani pratesi si iscrivono all università, e con quali risultati? Come si differenziano i percorsi di

Dettagli

D. Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata i

D. Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata i D. i La Tabella 1 illustra le previsioni concernenti, il quadro economico e del mercato del lavoro con riferimento al settore. Il valore aggiunto totale aumenterà dell 8,5% dal 2014 al 2018, passando da

Dettagli

Tavola 5.1 Alunni iscritti nelle scuole statali, anno 2007/08 e 2006/07 Infanzia Primaria Sec. I grado Sec. II grado Totale PROVINCIA

Tavola 5.1 Alunni iscritti nelle scuole statali, anno 2007/08 e 2006/07 Infanzia Primaria Sec. I grado Sec. II grado Totale PROVINCIA 5 ISTRUZIONE In questo capitolo sono presentati i dati sull istruzione scolastica ed universitaria, i dati provengono dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca, che ora accorpa il

Dettagli

MORTALITA dal 1971 al 2006 NEL COMUNE DI CASTIGLION FIORENTINO

MORTALITA dal 1971 al 2006 NEL COMUNE DI CASTIGLION FIORENTINO MORTALITA dal 1971 al 26 NEL COMUNE DI CASTIGLION FIORENTINO Fonte dei dati: Registro di Mortalità Regionale toscano [dati presentati il 27 maggio,28] 1 Mortalità generale Andamento temporale 1971-26 I

Dettagli

Matricole, fuori corso, laureati:

Matricole, fuori corso, laureati: Matricole, fuori corso, laureati: i numeri dell università Perché la riforma universitaria In Italia ci sono ancora pochi laureati. È quanto sentiamo ripetere spesso quando si discute del livello di istruzione

Dettagli

Scheda SUA - Sezione Qualità QUADRO C1. Corso di laurea in INFORMATICA. (Classe L-31)

Scheda SUA - Sezione Qualità QUADRO C1. Corso di laurea in INFORMATICA. (Classe L-31) Scheda SUA - Sezione Qualità QUADRO C1 Corso di laurea in INFORMATICA (Classe L-31) INDICE INTRODUZIONE LE SCHEDE E I MODELLI DI ANALISI METODOLOGIA DI RACCOLTA DEI DATI E TEMPI DI RILEVAZIONE GLOSSARIO

Dettagli

LE TENDENZE DEI PREZZI NELLE DIVERSE FASI DELLA FILIERA DEL FRUMENTO DURO

LE TENDENZE DEI PREZZI NELLE DIVERSE FASI DELLA FILIERA DEL FRUMENTO DURO LE TENDENZE DEI PREZZI NELLE DIVERSE FASI DELLA FILIERA DEL FRUMENTO DURO Gennaio 2010 LE TENDENZE DEI PREZZI NELLE DIVERSE FA- SI DELLA FILIERA DEL FRUMENTO DURO Indice 1. LA DINAMICA DEI PREZZI NELLA

Dettagli

LA FORMAZIONE POST-LAUREA 1

LA FORMAZIONE POST-LAUREA 1 Università Ricerca AFAM Numero 10 LA FORMAZIONE POST-LAUREA 1 Gli studenti che dopo aver conseguito la laurea proseguono nella loro formazione sono in costante crescita e si aggirano attualmente intorno

Dettagli

SBOCCHI OCCUPAZIONALI: Il contesto di riferimento. Bruno Chiandotto

SBOCCHI OCCUPAZIONALI: Il contesto di riferimento. Bruno Chiandotto SBOCCHI OCCUPAZIONALI: Il contesto di riferimento Bruno Chiandotto Pisa 24 maggio 2011 Il MONDO del LAVORO Il dottorato in Italia 1998-2008 Numero di dottori di ricerca per anno di conseguimento del titolo

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI Anno Accademico 2014/15

MANIFESTO DEGLI STUDI Anno Accademico 2014/15 MANIFESTO DEGLI STUDI Anno Accademico 2014/15 INDICE >OFFERTA FORMATIVA< TEST E PROVE DI ACCESSO IMMATRICOLAZIONI ISCRIZIONI AD ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO ISCRIZIONI A CORSI SINGOLI STUDENTI DECADUTI O RINUNCIATARI

Dettagli

4I LAUREATI E IL LAVORO

4I LAUREATI E IL LAVORO 4I LAUREATI E IL LAVORO 4 I LAUREATI E IL LAVORO Meno disoccupati tra i laureati oltre i 35 anni La formazione universitaria resta un buon investimento e riduce il rischio di disoccupazione: la percentuale

Dettagli

ARTI. La fabbrica dei cervelli. L istruzione universitaria in Puglia

ARTI. La fabbrica dei cervelli. L istruzione universitaria in Puglia ARTI La fabbrica dei cervelli. L istruzione universitaria in Puglia Questo Quaderno si basa su una ricerca realizzata nel 2008, su incarico dell ARTI, da un gruppo di ricercatori dell Università di Bari:

Dettagli

prima di cominciare a leggere

prima di cominciare a leggere orientarsi con la statistica Universita e lavoro 2009 Alcuni consigli prima di cominciare a leggere L Istat è da sempre un attento osservatore dei fenomeni e dei cambiamenti in atto nella società italiana,

Dettagli

La fabbrica dei cervelli. L istruzione universitaria in Puglia

La fabbrica dei cervelli. L istruzione universitaria in Puglia Novembre 2008 La fabbrica dei cervelli. L istruzione universitaria in Puglia 12 QUADERNIARTI 1 L Osservatorio Permanente dell Innovazione è un attività promossa dall Assessorato allo Sviluppo Economico

Dettagli

https://www2.almalaurea.it/cgi-php/universita/statistiche/trasparenza.php?annoprofilo...

https://www2.almalaurea.it/cgi-php/universita/statistiche/trasparenza.php?annoprofilo... Pagina 1 di 5 Trasparenza - versione S.U.A. Questa versione della scheda per la trasparenza è stata predisposta per il supporto alla compilazione della Scheda Unica Annuale Opzioni: I dati includono i

Dettagli

PROGETTO DITER. Secondaria di I grado

PROGETTO DITER. Secondaria di I grado Scheda D.I.Ter N. 9/aggiornamento a giugno 2013 Allievi stranieri a scuola in Piemonte. Aggiornamento 2012 La crescita del numero di allievi stranieri in Piemonte è proseguita nell anno scolastico 2011/12

Dettagli

Parere sullo schema di decreto per la ripartizione del Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilità degli studenti

Parere sullo schema di decreto per la ripartizione del Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilità degli studenti MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario Parere sullo schema di decreto per la ripartizione del Fondo per il sostegno dei

Dettagli

Livello di soddisfazione dei laureandi

Livello di soddisfazione dei laureandi Trasparenza versione S.U.A. Questa versione della scheda per la trasparenza è stata predisposta per il supporto alla compilazione della Scheda Unica Annuale Opzioni: I dati includono i laureati di corsi

Dettagli

La laurea giusta per trovare

La laurea giusta per trovare La laurea giusta per trovare un lavoro stabile e soddisfacente Diplomati e laureati: quanti trovano lavoro Con un titolo di studio elevato si riesce a trovare lavoro più facilmente. Lo confermano i risultati

Dettagli

Questionario per gli studenti laureandi nei corsi di laurea Facoltà di Giurisprudenza, Sapienza, Università di Roma

Questionario per gli studenti laureandi nei corsi di laurea Facoltà di Giurisprudenza, Sapienza, Università di Roma Anno 2010 Questionario per gli studenti laureandi nei corsi di laurea Facoltà di Giurisprudenza, Sapienza, Università di Roma Il questionario, anonimo, serve a conoscere in modo sistematico le opinioni

Dettagli

7ISTRUZIONE E FORMAZIONE

7ISTRUZIONE E FORMAZIONE 7ISTRUZIONE E FORMAZIONE Nell anno scolastico 2012/2013 gli studenti iscritti nelle scuole di diverso grado e ordine sono quasi nove milioni, circa 17.500 in meno rispetto al precedente anno. Gli alunni

Dettagli

Economia Istituto di Economia Aziendale

Economia Istituto di Economia Aziendale Istituto di Economia Economia Istituto di Economia Aziendale Ingegneria Istituto di Metodi Quantitativi Istituto di Tecnologie Giurisprudenza Istituto di Diritto Laurea Triennale in Economia Aziendale

Dettagli

Le scelte strategiche degli atenei nel nuovo modello di finanziamento. Settembre 2009

Le scelte strategiche degli atenei nel nuovo modello di finanziamento. Settembre 2009 Le scelte strategiche degli atenei nel nuovo modello di finanziamento Prof. Giuseppe Catalano, Politecnico di Milano Settembre 2009 Agenda 1.La spesa pubblica per il sistema universitario italiano fino

Dettagli

Indicatori statistici

Indicatori statistici Indicatori statistici Ciro Marziliano Ottobre 2013 Indice 1 Indicatori sugli immatricolati 2 1.1 Immatricolati........................................ 2 1.2 Immatricolati al primo anno................................

Dettagli

L indagine svolta da AlmaLaurea nel 2013 ha coinvolto quasi 450mila laureati di primo e

L indagine svolta da AlmaLaurea nel 2013 ha coinvolto quasi 450mila laureati di primo e 1 L indagine svolta da AlmaLaurea nel 2013 ha coinvolto quasi 450mila laureati di primo e secondo livello di tutti i 64 atenei aderenti al Consorzio, che rappresentano circa l 80% del complesso dei laureati

Dettagli

Livello di soddisfazione dei laureandi

Livello di soddisfazione dei laureandi Trasparenza versione S.U.A. Questa versione della scheda per la trasparenza è stata predisposta per il supporto alla compilazione della Scheda Unica Annuale Opzioni: I dati includono i laureati di corsi

Dettagli

Salvo Mura Coordinamento Area Didattica. Il Coordinamento Area Didattica di Ateneo: attività e prospettive future

Salvo Mura Coordinamento Area Didattica. Il Coordinamento Area Didattica di Ateneo: attività e prospettive future Salvo Mura Coordinamento Area Didattica Il Coordinamento Area Didattica di Ateneo: attività e prospettive future Il Coordinamento Area Didattica è stato costituito come unità organizzativa nel 2008 e le

Dettagli

DIZIONARIO UNIVERSITARIO

DIZIONARIO UNIVERSITARIO DIZIONARIO UNIVERSITARIO ANNO ACCADEMICO L anno accademico può essere suddiviso in due periodi dell anno in cui frequentare le lezioni e dare gli esami. In genere il primo periodo dura da ottobre a gennaio,

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Cartella Stampa Decimo Rapporto sullo Stato del Sistema Universitario in pillole Consiglio Nazionale delle Ricerche SALA LETTURA A BIBLIOTECA

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA (Approvato con delibera del CdF del 03.05.06 e modificato con delibere del CdF del 07.03.07, del 12.03.08 e del 08.04.08) Regolamento didattico

Dettagli

I diplomati e lo studio Anno 2007

I diplomati e lo studio Anno 2007 12 novembre 2009 I diplomati e lo studio Anno 2007 Direzione centrale comunicazione ed editoria Tel. + 39 06 4673 2243-2244 Centro di informazione statistica Tel. + 39 06 4673 3106 Informazioni e chiarimenti

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MDT. Master in Diritto tributario dell impresa. XII Edizione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MDT. Master in Diritto tributario dell impresa. XII Edizione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MDT Master in Diritto tributario dell impresa XII Edizione 2013-2014 MDT Master in Diritto tributario dell impresa Il diritto tributario è un tema spesso

Dettagli

Università di Cassino

Università di Cassino Università di Cassino Efficacia Efficienza Empatia La formula vincente per l Università a misura di studente Orientarsi all università Università Dottorato di ricerca (3 anni) Laurea Magistrale ciclo unico

Dettagli

Focus I giovani e il mercato del lavoro

Focus I giovani e il mercato del lavoro Focus I giovani e il mercato del lavoro Per trovare lavoro conviene proseguire gli studi dopo il diploma Nel 2008 77 giovani (25-34 anni) su 100 lavorano o cercano un lavoro (tasso di attività); al sono

Dettagli

Cosa vuoi fare dopo la scuola superiore?

Cosa vuoi fare dopo la scuola superiore? Cosa vuoi fare dopo la scuola superiore? Agenda L Università oggi Cosa fare, come muoversi? Cosa si studia in Cattolica I perché di una scelta L orientamento in Cattolica L università oggi E dopo la scuola

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI (Modificato con delibere del CdF e CdS del 22.01.03, del 07.05.2003, del 8.10.2003; del 25.02.2004;

Dettagli

La laurea giusta per trovare un lavoro stabile e soddisfacente

La laurea giusta per trovare un lavoro stabile e soddisfacente La laurea giusta per trovare un lavoro stabile e soddisfacente le prospettive lavorative dei laureati Laureati in corsi lunghi e di durata triennale: quanti trovano lavoro? Nel 2007 il 73,2% dei laureati

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA DIREZIONE AMMINISTRATIVA Servizio Segreterie Studenti Avviso di selezione per l assegnazione di contratti per attività di tutorato (tutor junior) presso le Facoltà dell

Dettagli

Università degli studi di Roma La Sapienza

Università degli studi di Roma La Sapienza D.R. n. 4703 Facoltà di Ingegneria dell informazione, Informatica e Statistica ANNO ACCADEMICO 2011-2012 Bando relativo alle modalità di ammissione al percorso d eccellenza per il corso di laurea in Informatica

Dettagli

CAPItoLo 7 l esperienza dell Università

CAPItoLo 7 l esperienza dell Università l esperienza dell università degli studi di Padova 63 CAPItoLo 7 l esperienza dell Università degli studi di Padova Studenti provenienti dalla Russia e dai paesi dell ex Unione Sovietica a Padova Analisi

Dettagli

SSAS Scuola superiore di studi avanzati

SSAS Scuola superiore di studi avanzati SSAS Scuola superiore di studi avanzati a.a. 2015/2016 1 Scuola Superiore di Studi Avanzati Ogni Allievo è seguito sia da un tutor che da un relatore specializzato per l approfondimento di un progetto

Dettagli

http://www2.almalaurea.it/cgi-php/universita/statistiche/visualizza.php...

http://www2.almalaurea.it/cgi-php/universita/statistiche/visualizza.php... Selezionato: cambia anno di laurea: 2011 tipo di corso: laurea specialistica/magistrale Ateneo: Torino Facoltà/Dipartimento/Scuola: tutte gruppo disciplinare: geobiologico classe di laurea: biotecnologie

Dettagli

Facoltà di Musicologia

Facoltà di Musicologia Facoltà di Musicologia La nuova riforma universitaria Con l'anno accademico 2009-2010 l Università di Pavia attua il regolamento in materia di autonomia didattica degli atenei stabilito dal decreto n.

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA. Nucleo di Valutazione

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA. Nucleo di Valutazione UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Nucleo di Valutazione Relazione sulla rilevazione delle opinioni degli studenti laureandi per l anno solare 2009 Roma 11 Maggio 2010 INDICE INTRODUZIONE 3 CARATTERISTICHE

Dettagli

L università che cambia. Una nuova università. Come funziona l università Accesso all università RIFORMA UNIVERSITARIA

L università che cambia. Una nuova università. Come funziona l università Accesso all università RIFORMA UNIVERSITARIA L università che cambia Il volto e l organizzazione degli atenei in Italia è in continua trasformazione. Nell anno accademico 2001/2002, infatti, è stata applicata in tutti gli atenei la riforma universitaria

Dettagli

- 23-24 anni 17,4 25-26 anni 69,6 27 anni e oltre 13,0 età media alla laurea 26,6 Cittadini stranieri (%)

- 23-24 anni 17,4 25-26 anni 69,6 27 anni e oltre 13,0 età media alla laurea 26,6 Cittadini stranieri (%) anno di laurea: 2008 tipo di corso: laurea specialistica a ciclo unico Ateneo: Foggia Facoltà: Giurisprudenza PROFILO DEI LAUREATI Numero dei laureati 23 Hanno compilato il questionario 19 1. ANAGRAFICO

Dettagli

Le caratteristiche dei laureati al loro ingresso all università

Le caratteristiche dei laureati al loro ingresso all università 2. Le caratteristiche dei laureati al loro ingresso all università Nella popolazione indagata si manifesta una sovrarappresentazione dei laureati provenienti da contesti familiari avvantaggiati dal punto

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Rassegna stampa. Roma 17 settembre 2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Rassegna stampa. Roma 17 settembre 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO Ufficio Stampa Rassegna stampa Roma 17 settembre 2015 Argomento Testata Titolo Pag. Università scuola24.ilsole24ore.com Per i neolaureati la stabilità lavorativa

Dettagli

L inserimento professionale dei dottori di ricerca

L inserimento professionale dei dottori di ricerca 14 dicembre 2010 L inserimento professionale dei dottori di ricerca Anno 2009-2010 Tra dicembre 2009 e febbraio 2010 l Istat ha svolto per la prima volta l indagine sull inserimento professionale dei dottori

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica

Corso di Laurea in Informatica Università degli Studi di Parma Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica Laurea di primo livello Classe L-31 Scienze e Tecnologie Informatiche (studenti immatricolati negli

Dettagli

La Ripartizione del Fondo Finanziamento Ordinario nell anno 2011

La Ripartizione del Fondo Finanziamento Ordinario nell anno 2011 Università degli Studi di Firenze Area Servizi Economici e Finanziari Ufficio Programmazione, Pianificazione Risorse Finanziarie e Controllo di Gestione a cura di Laura Bartolini La Ripartizione del Fondo

Dettagli

LE SCELTE E GLI ESITI IN RELAZIONE AL GENERE NEI DIVERSI CORSI DI STUDI DELL UNIVERSITA DI FOGGIA. Lucia Maddalena e Sara Debora Spadaccino

LE SCELTE E GLI ESITI IN RELAZIONE AL GENERE NEI DIVERSI CORSI DI STUDI DELL UNIVERSITA DI FOGGIA. Lucia Maddalena e Sara Debora Spadaccino Dipartimento di Scienze Economiche, Matematiche e Statistiche Università degli Studi di Foggia LE SCELTE E GLI ESITI IN RELAZIONE AL GENERE NEI DIVERSI CORSI DI STUDI DELL UNIVERSITA DI FOGGIA Lucia Maddalena

Dettagli

CORSI DI LAUREA TRIENNALI IN SCIENZE DELL'ECONOMIA E DELLA GESTIONE AZIENDALE

CORSI DI LAUREA TRIENNALI IN SCIENZE DELL'ECONOMIA E DELLA GESTIONE AZIENDALE CORSI DI LAUREA TRIENNALI IN SCIENZE DELL'ECONOMIA E DELLA GESTIONE AZIENDALE Gli studenti che si iscrivono al I anno nell anno accademico 2003/2004 possono scegliere tra: ECONOMIA AZIENDALE - EA ECONOMIA

Dettagli

Dipartimento Innovazione e Sviluppo Ufficio Studi e Valutazione Interna Settore Studi e Statistiche

Dipartimento Innovazione e Sviluppo Ufficio Studi e Valutazione Interna Settore Studi e Statistiche Dipartimento Innovazione e Sviluppo Ufficio Studi e Valutazione Interna Settore Studi e Statistiche I laureati del 2005 Aprile 2007 Dipartimento Innovazione e Sviluppo Ufficio Studi e Valutazione Interna

Dettagli

L OFFERTA E IL FABBISOGNO DI LAUREATI NELLE IMPRESE DI LIVORNO TRA IL 2005 E IL 2009

L OFFERTA E IL FABBISOGNO DI LAUREATI NELLE IMPRESE DI LIVORNO TRA IL 2005 E IL 2009 L OFFERTA E IL FABBISOGNO DI LAUREATI NELLE IMPRESE DI LIVORNO TRA IL 2005 E IL 2009 MAGGIO 2010 Il rapporto di ricerca è stato curato da Gruppo CLAS srl Milano in collaborazione con l'ufficio Statistica

Dettagli

ACCORDO. tra L ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI LECCE e L UNIVERSITA DEL SALENTO FACOLTA DI ECONOMIA

ACCORDO. tra L ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI LECCE e L UNIVERSITA DEL SALENTO FACOLTA DI ECONOMIA ACCORDO tra L ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DI LECCE e L UNIVERSITA DEL SALENTO FACOLTA DI ECONOMIA visto - l articolo 43 del Decreto Legislativo 28 giugno 2005, n. 139 e l art. 6 del DM 7 agosto 2009,

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO. Art. 1 Definizioni

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO. Art. 1 Definizioni FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 1. Ai sensi del presente Regolamento si intende: REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 Definizioni a) per Facoltà: la Facoltà

Dettagli

Focus Il passaggio dalla scuola secondaria di secondo grado all Università (febbraio 2012)

Focus Il passaggio dalla scuola secondaria di secondo grado all Università (febbraio 2012) Focus Il passaggio dalla scuola secondaria di secondo grado all Università Diplomati Anno Scolastico 2010/2011 Immatricolati Anno Accademico 2011/2012 (febbraio 2012) La presente pubblicazione fa riferimento

Dettagli

Giuseppa Locci, Fabrizio Mattana. Università degli Studi di Cagliari Direzione per la Didattica e l Orientamento

Giuseppa Locci, Fabrizio Mattana. Università degli Studi di Cagliari Direzione per la Didattica e l Orientamento Giuseppa Locci, Fabrizio Mattana Università degli Studi di Cagliari Direzione per la Didattica e l Orientamento Passaggi di corso interni: dematerializzazione del processo, risvolti sulla qualità del servizio

Dettagli

Consulta le note metodologiche. Collettivo selezionato. Collettivo selezionato. Collettivo

Consulta le note metodologiche. Collettivo selezionato. Collettivo selezionato. Collettivo Selezionato: anno di laurea: 2013 tipo di corso: laurea di primo livello Ateneo: Calabria Facoltà/Dipartimento/Scuola: Studi umanistici (Dip.) gruppo disciplinare: tutti classe di laurea: lingue e culture

Dettagli

L insegnamento a distanza: caratteristiche

L insegnamento a distanza: caratteristiche L insegnamento a distanza: caratteristiche Alessio Ancaiani «La didattica universitaria in Italia. Una prima ricognizione» Roma 18 marzo 2016 AGENDA L insegnamento a distanza nelle Università: uno sguardo

Dettagli

1LE RISORSE DELL UNIVERSITÀ

1LE RISORSE DELL UNIVERSITÀ 1LE RISORSE DELL UNIVERSITÀ IL FINANZIAMENTO DEL SISTEMA UNIVERSITARIO IL DIRITTO ALLO STUDIO I FINANZIAMENTI E IL PERSONALE DELLA RICERCA IL PERSONALE DOCENTE, RICERCATORE E TECNICO-AMMINISTRATIVO L OFFERTA

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE CLASSE DELLE LAUREE TRIENNALI IN INGEGNERIA DELL'INFORMAZIONE (CLASSE N. 9) Art. 1 Denominazione e classe di appartenenza - Prerequisiti

Dettagli