ORDINE DEI GEOLOGI DELLA TOSCANA. Leica Geosystem

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ORDINE DEI GEOLOGI DELLA TOSCANA. Leica Geosystem"

Transcript

1 ORDINE DEI GEOLOGI DELLA TOSCANA In collaborazione con Leica Geosystem Organizza CORSO DI ELEMENTI DI TOPOGRAFIA GEODESIA E GPS COME BASE PER LE APPLICAZIONI GIS SEDE OGT Via Fossombroni, 11 Firenze Aprile 2008, 8-9 Maggio 2008, Maggio 2008 Obiettivi Il corso è costituito da 3 moduli: elementi di Cartografia e GEODESIA, elementi di topografia, elementi di radioposizionamento satellitare e mira a preparare i partecipanti ad utilizzare compiutamente e con piena cognizione di causa gli strumenti ed i metodi di rappresentazione bi e tridimensionale sia virtuale che cartacea della posizione degli elementi fisici del territorio. Non tutti i geologi, con particolare riguardo a quelli che hanno seguito i più recenti curricula accademici, hanno infatti avuto l opportunità di apprendere l impostazione teorica geometrica, trigonometrica e matematica, di conoscere le strumentazioni di terreno e le loro tecniche di impiego, di studiare ed applicare le metodologie di interpretazione e validazione di topografia, cartografia e geodesia. Il corso ha quindi la doppia valenza di avviare i colleghi che vorranno proseguire in proprio con l esecuzione dei rilievi topografici verso una corretta impostazione metodologica teorica e pratica, e di porre in grado coloro che per rilievi e servizi topografici e cartografici si servono di fornitori esterni, di valutare e comparare qualità e valore reale di quanto viene loro offerto dal mercato. Il modulo di cartografia e geodesia fornirà inoltre la base teorica per l utilizzo degli strumenti GIS soprattutto in riferimento alle trasformazioni di coordinate ed alle proiezioni cartografiche, permettendo un pieno utilizzo di questi strumenti nella loro ricchissima funzionalità di sistema informativo geografico, evitando tra l altro i tanto banali quanto numerosi trabocchetti legati alle problematiche di compatibilità e trasformazione dei vari sistemi di riferimento. L ultimo modulo, dedicato alla più moderna tecnica del radiposizionamento satellitare prevede, oltre a brevi cenni di teoria una mezza giornata di pratica sull uso del GPS geodetico. MODULI 1 Elementi di Cartografia e Geodesia Aprile 2008 (8+8 ore) Ore ore Elementi di Topografia 8-9 Maggio 2008 (8+8 ore) Ore ore Elementi di Radioposizionamento Satellitare 19 Maggio 2008 (8 ore) Ore ore ATTESTATO DI FREQUENZA E CREDITI APC L attestato di frequenza verrà consegnato solo ed esclusivamente a coloro che avranno frequentato un numero di ore di lezione non inferiore a 32. I crediti per ciascun modulo sono: 1 Elementi di Cartografia e GEODESIA (16 ore) 16 crediti 2. Elementi di topografia (16 ore) 16 crediti 3. Elementi di radioposizionamento satellitare (12 ore) 12 crediti L accreditamento avverrà per singoli moduli solo per coloro che avranno presenziato alle lezioni per un numero di ore non inferiore al 75% del totale del modulo.

2 PROGRAMMA I Modulo : Elementi di Cartografia e GEODESIA - Dott. Geol. Rolando Chiggio NOZIONI DI BASE PER LA CARTOGRAFIA E LA GEODESIA - La superficie oggettiva (superficie curva) e la superficie soggettiva (superficie piana); il raggio di curvatura e la curvatura totale; la sovrapponibilità tra superfici; il teorema di Gauss; - le deformazioni lineari,angolari,areati, (loro espressioni matematiche e l'ellisse di Tissot); - le proiezioni e le rappresentazioni cartografiche; le caratteristiche delle principali proiezioni quali : la gnomonica, la stereografica, la stereografica in rapporto geometrico con la posizione dei piani di proiezione; la conica pura e quella modificata; anticipazioni circa alcune delle principali rappresentazioni utilizzate; - definizione di "angoli di direzione",di "azimut" e di "anomalia",dello "zenit"e del "nadir"; - il geoide, la sfera locale,l'ellissoide biassiale di rotazione: (ellissoidi di Clarle, e di Hayford: i valori dei loro parametri assiali); definizione di"verticale" e di"norrnale",del "raggio di curvatura del I verticale"; la espressione matematica della sfera locale e dell'ellissoide; le linee geodetiche; le lossodromie e le ortodromie sulle suddette superfici; il triangolo sferico ed il triangolo piano, l'eccesso sferico (teorema di "Cavalieri"); - il geoide quale superficie per il riferimento altimetrico (quote) dei punti del terreno; - l'inquadramento dei territori mediante le reti geodetiche; le "basi" geodetiche per il loro dimensionamento; i vertici delle maglie (detti -punti trigonometrici" e descritti in apposite schede monografiche) delle reti di I,II,III,IV ordine (secondo la tradizionale classificazione) e loro caratteristiche; gli errori di chiusura angolare dei triangoli ; le trilaterazioni geodimetriche; - i metodi geodetico-topografici per la determinazione della posizione planoaltimetrica dei punti trigonometrici. ARGOMENTI NOTEVOLI RELATIVI AD ALCUNE DELLE RAPPRESENTAZIONI CARTOGRAFICHE PIU' UTILIZZATE. Le rappresentazioni di Mercatore e di Cassini-Soldner: le rispettive formule di corrispondenza; la rappresentazione conforme di Gauss (e la Gauss-Boaga): caratteristiche cartografico-geodetiche e motivazioni dell'adozione: loro particolarità (le rispettive forme del reticolato) e le: formule di corrispondenza, (inversione degli assi cartesiani, ove le ordinate sono:n e le ascisse sono: y =E), la forma del reticolato (andamento dei paralleli e dei meridiani), espressioni matematiche per calcolare: o la convergenza dei meridiani, o il modulo di deformazione lineare per elementi finiti, o la corda relativa alla trasformata della geodetica sul piano, e gli angoli della riduzione alle corde; motivi dell'adozione dei fusi di 3 ( e di 6 con l'adozione del valore di contrazione delle coordinate dei punti trigonometrici); della rappresentazione nazionale di "ROMA 40"; della rappresentazione europea "ED 50";

3 della rappresentazione mondiale 11T.M.; dall'adozione del WGS 84 (ETR 80 ); i programmi di calcolo prodotti dall'igm in successione per la conversione delle coordinate dei punti trigonometrici determinate 3 sistemi suddetti: il Verto l, il Verto 2, il Verto 3, (cenni). Esercitazioni: calcolo delle distanze cartesiane tra trigonometrici e delle geodetiche tramite il modulo di deformazione lineare; trasformazione delle anomalie in azimut,ecc.; lettura della carta topografica. II Modulo : Elementi di Topografia Prof. Grazia Tucci Il corso affronta i problemi connessi alle operazioni di misura per H rilievo metrico alle diverse scale e alle relative precisioni, Sarà articolato nei seguenti argomenti; RICHIAMI DI TRIGONOMETRIA E DI GEOMETRIA ANALITICA. I SISTEMI Di MISURA ANGOLARI E TRASFORMAZIONI TRA SISTEMI. CENNI DI TRATTAMENTO DELLE OSSERVAZIONI. Richiami di concetti fondamentali sulle variabili casuali e sulle variabili statistiche a una e a più dimensioni. Teoria della stima con i minimi quadrati. Ellissi d'errore e verifica dei risultati. Modelli di simulazione. STRUMENTI E OPERAZIONI DI MISURA. Strumenti semplici (filo a piombo, paline, picchetti, nastri metrici, squadri, livelle) I goniometri (tacheometri, teodoliti). Angoli azimutali e zenitali. Condizioni dí messa in stazione e condizioni di rettifica. Errori sistematici nella misura degli angoli I livelli. Le stadie. i livelli automatici e gli autolivelli. I livelli digitali. I livelli laser, Misura diretta delle distanze Misura indiretta delle distanze. Distanziometro elettronico. Total station. RILIEVO TOPOGRAFICO Rilievo planimetrico Reti trigonometriche Misura delle basi geodetiche Misure degli angoli (angoli semplici a giro d'orizzonte, metodo delle direzioni isolate, metodo degli strati) Legge di propagazione degli errori Compensazione e calcolo delle triangolazioni Le reti fondamentali Metodi di riattacco Intersezione in avanti Misure nel piano di Gauss Intersezione laterale Intersezione indietro Problema di Hansen Riduzione al centro di stazione Intersezione multipla Poligonali aperte e chiuse: metodi operativi, precisioni e compensazione Rilievo altimetrico La rete di livellazione nazionale, metodologie di trasporto delle quote dalla quota di riferimento, il

4 mareografo di Genova. La livellazione trigonometrica Da due estremi e da un estremo Influenza della rifrazione atmosferica Determinazione del coefficiente di rifrazione Precisione della livellazione trigonometrica La livellazione geometrica Livellazione dal mezzo Determinazione dell'errore medio Livellazione geometrica di precisione Rettifica del livello Superfici di riferimento per le quote III Modulo : GPS (a cura di Leika Geosystem) Elementi di radioposizionamento satellitare Relatore: Ing. Francesco Matteuzzi 19 Maggio 2006 ore 9:00 18:00 Il modulo rappresenta un corso base di conoscenza della tecnologia di rilievo GPS per le più comuni applicazioni professionali Teoria generale sul GPS: caratteristiche, segmenti, struttura del segnale, misure di fase e pseudorange, errori sistematici ed accidentali nelle osservazioni GPS. Differenze tra GPS e altre metodologie di rilievo. Metodi di rilievo GPS: RTK, statico-rapido, statico (post-processing). Differenze ed applicazioni Reti di Stazioni permanenti per la correzione differenziale. Cenni sulle trasformazioni di coordinate: conversione dei rilievi GPS (WGS84) nei sistemi di coordinate catastali e cartografici. Il GPS geodetico: configurazione strumentale, pianificazione del rilievo e breve applicazione pratica in campagna con acquisizione, scarico e gestione dati Esempi di applicazioni GPS 20 Maggio 2006 ore 9:00 13:00 Relatore: Geom. Massimo Secchia Esercitazione pratica ATTENZIONE * Per la capienza della sala il corso sarà limitato a 60 partecipanti. * Le iscrizione verranno accettate in ordine cronologico sulla ricezione in segreteria della domanda. Sarà data prelazione agli iscritti all Ordine dei geologi QUOTA ISCRIZIONE: 100 Iscrizione entro il 10 aprile 2008 L iscrizione al corso dovrà essere effettuata con versamento su cc/pt n intestato Ordine dei geologi della Toscana e completata con invio della scheda di iscrizione e della fotocopia del bollettino di versamento alla segreteria OGT Fax o IL BOLLETTINO DI CC/PT COSTITUISCE GIÀ DOCUMENTO AI FINI DELLA DETRAZIONE FISCALE I dati saranno trattati in modo lecito e secondo correttezza, nel rispetto del D.L. 30 giugno 2003 n. 196 In caso di rinuncia alla partecipazione al corso verranno rimborsati solo coloro che comunicheranno il ritiro dell'iscrizione per iscritto (anche a mezzo fax) entro e non oltre le ore 12 del 15/04/2008)

5 Scheda di prescrizione CORSO DI ELEMENTI DI TOPOGRAFIA GEODESIA E GPS COME BASE PER LE APPLICAZIONI GIS Da inviare via Fax o alla segreteria dell OGT Il sottoscritto Cognome e Nome*: n. iscr Ordine di appartenenza* Indirizzo*: Cap e Città* cell.* Tel/Fax n. * campi obbligatori (si prega scrivere a macchina o in stampatello) (**) tutte le comunicazioni verranno inviate alla casella OGT Chiede L iscrizione alla giornata di studio ed allega ricevuta pagamento di 100

Dati utili. Corso di TOPOGRAFIA

Dati utili. Corso di TOPOGRAFIA Dati utili Corso di Laurea in Ingegneria Civile, dell Ambiente e del Territorio Facoltà di Ingegneria Corso di TOPOGRAFIA Docente: E-mail: Andrea PIEMONTE andrea.piemonte @ dic.unipi.it Sito WEB: http:

Dettagli

PERCORSO ESTIVO PER STUDENTI CON DEBITO FORMATIVO IN TOPOPGRAFIA

PERCORSO ESTIVO PER STUDENTI CON DEBITO FORMATIVO IN TOPOPGRAFIA I. I. S."MOREA-VIVARELLI" ----- FABRIANO ********************************************************* sez. COSTRUZIONI AMBIENTE TERRITORIO - a.s.2013/2014 corso di TOPOGRAFIA prof. FABIO ANDERLINI nella classe

Dettagli

MATERIA: GENIO RURALE PROGRAMMAZIONE CLASSI TERZE: INDIRIZZO GESTIONE

MATERIA: GENIO RURALE PROGRAMMAZIONE CLASSI TERZE: INDIRIZZO GESTIONE MATERIA: GENIO RURALE PROGRAMMAZIONE CLASSI TERZE: INDIRIZZO GESTIONE 1. OBIETTIVI 1.1 COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA: Si tratta di competenze che la reciproca integrazione e interdipendenza fra i saperi

Dettagli

COMPETENZE DISCIPLINARI DI BASE:

COMPETENZE DISCIPLINARI DI BASE: ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. CENA - IVREA SEZIONE TECNICA ANNO SCOLASTICO 2015 2016 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI TOPOGRAFIA DOCENTE: GARAVANI MARINA CLASSE IV A CAT Il docente di Topografia concorre

Dettagli

PROGETTO FORMAZIONE OPERATORI GEOMATICI

PROGETTO FORMAZIONE OPERATORI GEOMATICI La Topografia è sempre stata una materia di primaria importanza per i Geometri. Adesso che la materia si evolve verso la Geomatica, le esigenze formative si fanno ancora più evidenti e pressanti, infatti

Dettagli

Il Collegio dei Geometri e Geometri laureati della Provincia di Cosenza e la Leica Geosystems S.p.A. presentano:

Il Collegio dei Geometri e Geometri laureati della Provincia di Cosenza e la Leica Geosystems S.p.A. presentano: Il Collegio dei Geometri e Geometri laureati della Provincia di Cosenza e la Leica Geosystems S.p.A. presentano: Corso teorico-pratico sull'uso di sistemi di posizionamento globale GPS/GNSS, con l ausilio

Dettagli

Sistema di riferimento

Sistema di riferimento Sistema di riferimento Storicamente divisione fra altimetria e planimetria (riferimento fisico riferimento matematico) Oggi dati sempre più integrati Domani? Dato di fatto - L acqua segue leggi fisiche

Dettagli

IL SISTEMA CARTOGRAFICO NAZIONALE

IL SISTEMA CARTOGRAFICO NAZIONALE IL SISTEMA CARTOGRAFICO NAZIONALE La Il paragrafo è intitolato La Carta di Gauss poiché, delle infinite formule che si possono adottare per mettere in corrispondenza i punti dell'ellissoide con quelli

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Michele BUNIVA

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Michele BUNIVA DIPARTIMENTO DI DISCIPLINE TECNICHE AREA CAT Programma di TOPOGRAFIA E FOTOGRAMMETRIA Classe 3 C.A.T. COSTRUZIONI AMBIENTE E TERRITORIO Anno scolastico 0 / 03 Docente TINELLI PASQUALE VENTURA ANGELO CRISAFI

Dettagli

1. PREMESSA 3. 2. DOTAZIONE TECNICA 4. Strumenti satellitare GPS TRIMBLE 5700-5800 a doppia frequenza 4. Stazione totale elettronica TRIMBLE 5600 4

1. PREMESSA 3. 2. DOTAZIONE TECNICA 4. Strumenti satellitare GPS TRIMBLE 5700-5800 a doppia frequenza 4. Stazione totale elettronica TRIMBLE 5600 4 SOMMARIO 1. PREMESSA 3 2. DOTAZIONE TECNICA 4. Strumenti satellitare GPS TRIMBLE 5700-5800 a doppia frequenza 4. Stazione totale elettronica TRIMBLE 5600 4 3. INTRODUZIONE METODOLOGICA 5 4. ANALISI METODOLOGICA

Dettagli

PROGETTO FORMAZIONE OPERATORI GEOMATICI

PROGETTO FORMAZIONE OPERATORI GEOMATICI La topografia è una materia di primaria importanza per noi geometri e troppo spesso è sottovalutata e poco approfindita da tutti noi che preferiamo dedicarci ad altri ambiti professionali, convinti che

Dettagli

INDICE GENERALE PREFAZIONE...17 CAPITOLO 1 NOZIONI DI GEODESIA...19 CAPITOLO 2 SISTEMI DI RIFERIMENTO...57

INDICE GENERALE PREFAZIONE...17 CAPITOLO 1 NOZIONI DI GEODESIA...19 CAPITOLO 2 SISTEMI DI RIFERIMENTO...57 INDICE GENERALE PREFAZIONE...17 CAPITOLO 1 NOZIONI DI GEODESIA...19 1.1 Cenni storici sulla determinazione della forma della Terra...19 1.2 Distinzione tra geodesia, geografia e topografia...27 1.3 Superficie

Dettagli

Materia: Tecnologie e Tecniche di Rappresentazione Grafica Classi PRIME Insegnanti: G. Lombardi, L. Nieri

Materia: Tecnologie e Tecniche di Rappresentazione Grafica Classi PRIME Insegnanti: G. Lombardi, L. Nieri PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE A. S. 2014/2015 Materia: Tecnologie e Tecniche di Rappresentazione Grafica Classi PRIME Insegnanti: G. Lombardi, L. Nieri Nuclei fondamentali di LE BASI DELLA RAPPRESENTAZIONE

Dettagli

La Georeferenziazione dei dati territoriali

La Georeferenziazione dei dati territoriali La Georeferenziazione dei dati territoriali Dott. Alessandro Santucci ANNO ACCADEMICO 2006/07 Università di Pisa Dipartimento di Ingegneria Civile ARGOMENTI Georeferenziazione degli oggetti: concetti generali

Dettagli

Ordine dei Geologi Regione del Veneto

Ordine dei Geologi Regione del Veneto Corso CARTOGRAFIA E GIS Luogo di svolgimento Cittadella (PD) Durata 10 moduli tra loro indipendenti da svolgersi tra aprile e giugno 2011. E possibile l iscrizione anche a singoli moduli. Docenti Dr. Lorenzo

Dettagli

COORDINATE E DATUM. Nella geodesia moderna è molto spesso necessario saper eseguire TRASFORMAZIONI:

COORDINATE E DATUM. Nella geodesia moderna è molto spesso necessario saper eseguire TRASFORMAZIONI: COORDINATE E DATUM Viene detta GEOREFERENZIAZIONE la determinazione della posizione di un punto appartenente alla superficie terrestre (o situato in prossimità di essa) La posizione viene espressa mediante

Dettagli

TOPOGRAFI A E ORIENTAMENTO IN MONTAGNA. 04-09-2014 XXIV Corso di Alpinismo A1

TOPOGRAFI A E ORIENTAMENTO IN MONTAGNA. 04-09-2014 XXIV Corso di Alpinismo A1 Club Alpino Italiano - Sezione di Bozzolo TOPOGRAFI A E ORIENTAMENTO IN MONTAGNA TOPOGRAFIA E ORIENTAMENTO IN MONTAGNA Cenni di geodesia e topografia Cartografia Lettura ed interpretazione delle carte

Dettagli

riparazioni pc in laboratorio

riparazioni pc in laboratorio mail amministrativa: amministrazione@tecnodesign.biz sito web ufficiale: nei cicli formativi, ci proponiamo di perseguire l obiettivo di creare una mentalità della MISURA, per trasformare il modus operandi

Dettagli

5. LE RAPPRESENTAZIONI CARTOGRAFICHE vers 100609

5. LE RAPPRESENTAZIONI CARTOGRAFICHE vers 100609 5. LE RAPPRESENTAZIONI CARTOGRAFICHE vers 100609 sostituscono le pagg. 50-58 (fino alle eq. 5.28) Come già visto è stato scelto l'ellissoide come riferimento planimetrico sul quale proiettare tutti i punti

Dettagli

Inserimento di distanze e di angoli nella carta di Gauss

Inserimento di distanze e di angoli nella carta di Gauss Inserimento di distanze e di angoli nella carta di Gauss Corso di laurea in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio a.a. 2006-2007 Inserimento della distanza reale misurata nella carta di Gauss (passaggio

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE Anno Scolastico 2012/13

PIANO DI LAVORO ANNUALE Anno Scolastico 2012/13 Docente I.T.P. Materia Classi AMATA ANTONIO NESCI MATTEO TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA 1C PIANO DI LAVORO ANNUALE Anno Scolastico 2012/13 Libro di testo: L. Cremona, R. Demaldè, F.

Dettagli

ATTIVITA ESTIVA PER ALLUNNI CON GIUDIZIO SOSPESO MATERIA: TOPOGRAFIA E FOTOGRAMMETRIA DOCENTE: Prof. TONIOLO Serena

ATTIVITA ESTIVA PER ALLUNNI CON GIUDIZIO SOSPESO MATERIA: TOPOGRAFIA E FOTOGRAMMETRIA DOCENTE: Prof. TONIOLO Serena NNO SCOLSTICO 2013-2014 CLSSE 4G 4H TTIVIT ESTIV PER LLUNNI CON GIUDIZIO SOSPESO MTERI: TOPOGRFI E FOTOGRMMETRI DOCENTE: Prof. TONIOLO Serena Dopo aver rivisto i contenuti degli argomenti trattati durante

Dettagli

Giovedì 29 e Venerdì 30 Settembre 2011 CAGLIARI c/o CESAR S Hotel

Giovedì 29 e Venerdì 30 Settembre 2011 CAGLIARI c/o CESAR S Hotel Giovedì 29 e Venerdì 30 Settembre 2011 CAGLIARI c/o CESAR S Hotel Corso Teorico Pratico sull utilizzo del GPS finalizzato all utilizzo del Rover GPS S9 in modalità NTRK appoggiato alla rete di stazioni

Dettagli

Conversione coordinate Sistema Informativo Territoriale Regionale e Infrastruttura di Dati Territoriale (SITR-IDT)

Conversione coordinate Sistema Informativo Territoriale Regionale e Infrastruttura di Dati Territoriale (SITR-IDT) Conversione coordinate Sistema Informativo Territoriale Regionale e Infrastruttura di Dati Territoriale (SITR-IDT) Indice 1. Le trasformazioni di coordinate... 3 1.1 Coordinate massime e minime ammesse

Dettagli

Programmazione didattica di Matematica a. s. 2015/2016 IV I

Programmazione didattica di Matematica a. s. 2015/2016 IV I ISIS Guido Tassinari Programmazione didattica di Matematica a. s. 2015/2016 IV I Prof.ssa Costigliola Analisi della situazione di partenza La classe IV sezione I è costituita da un gruppo di 21 allievi

Dettagli

Basi di Dati Spaziali

Basi di Dati Spaziali degli Studi Basi di Dati Spaziali Introduzione ai Geographical Information Systems (GIS) Alessandra Chiarandini - Lezione 4 Cartografia Italiana Introduzione ai GIS A. Chiarandini 22 La Cartografia IGM

Dettagli

ORDINE REGIONALE GEOLOGI SARDEGNA PROGRAMMA

ORDINE REGIONALE GEOLOGI SARDEGNA PROGRAMMA ORDINE REGIONALE GEOLOGI SARDEGNA PROGRAMMA CORSO E-LEARNING dal titolo GEOGIS Il GIS per i Geologi A.) CORSO E-LEARNING dal titolo GEOGIS Il GIS per i Geologi Il Corso GEOGIS, utilizza la piattaforma

Dettagli

RELAZIONE TOPOGRAFICA

RELAZIONE TOPOGRAFICA RELAZIONE TOPOGRAFICA La presente relazione riguarda il rilievo topografico eseguito con tecnica laser scanner della zona di Cava Rave della Foce situata nel Comune di Frontone (PU) svoltosi nei mesi di

Dettagli

Monitoraggio a scala regionale: l impiego dei GIS e dei DGPS

Monitoraggio a scala regionale: l impiego dei GIS e dei DGPS Monitoraggio a scala regionale: l impiego dei GIS e dei DGPS Augusto Screpanti ACS - ENEA augusto.screpanti@enea.it Rilevare e Rappresentare Rilevare il territorio attività di campagna come Rilievi geologici

Dettagli

Elementi di cartografia: La lettura del territorio. Robbio, 9 Febbraio 2013 Tiziano Cattaneo Legambiente Lombardia

Elementi di cartografia: La lettura del territorio. Robbio, 9 Febbraio 2013 Tiziano Cattaneo Legambiente Lombardia Elementi di cartografia: La lettura del territorio Robbio, 9 Febbraio 2013 Tiziano Cattaneo Legambiente Lombardia Cenni storici Tavoletta di Nippur, 1500 A.C. Cenni storici Carta di Anassimandro, 550 A.C.

Dettagli

LEZIONI DI TOPOGRAFIA

LEZIONI DI TOPOGRAFIA Prof. Ing. Paolo Saija LEZIONI DI TOPOGRAFIA (Appunti per l esame di abilitazione alla professione di Geometra) Anno 2006 II a Edizione 1 SOMMARIO LA TOPOGRAFIA Grandezze geometriche e unità di misura

Dettagli

Sistemi di riferimento

Sistemi di riferimento Sistemi di riferimento Sistemi di riferimento Paolo Zatelli Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento Paolo Zatelli Università di Trento 1 / 40 Sistemi di riferimento Outline

Dettagli

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource Forestello Luca - Niccoli Tommaso - Sistema Informativo Ambientale AT01 http://webgis.arpa.piemonte.it e-mail:

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE MINERARIO GIORGIO ASPRONI ENRICO FERMI IGLESIAS

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE MINERARIO GIORGIO ASPRONI ENRICO FERMI IGLESIAS ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE MINERARIO GIORGIO ASPRONI ENRICO FERMI IGLESIAS Classe: 3 a B Informatica Docente: Gianni Lai PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE MATEMATICA e COMPLEMENTI

Dettagli

1. Very Long Baseline Interferometry (VLBI), 2. Satellite Laser Ranging (SLR)

1. Very Long Baseline Interferometry (VLBI), 2. Satellite Laser Ranging (SLR) Geodesia Dal greco Γεωδαισια: divisione della Terra Discipline collegate alla geodesia: 1. studio della forma del pianeta; 2. studio del campo di gravità del pianeta. Misure geodetiche: misure legate e

Dettagli

Sistemi di riferimento in uso in Italia

Sistemi di riferimento in uso in Italia Sistemi di riferimento in uso in Italia Sistemi di riferimento in uso in Italia Paolo Zatelli Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento Paolo Zatelli Università di Trento 1 /

Dettagli

Rilievo e Rilevamento

Rilievo e Rilevamento Rilievo e Rilevamento I metodi di rilevamento si basano sulla determinazione della posizione di un certo numero di punti dell oggetto che ne permettano la rappresentazione ed un successivo utilizzo di

Dettagli

Relatore: Giovanni Telesca

Relatore: Giovanni Telesca Potenza 15/10/2009 La necessità di gestire grandi volumi di informazioni, provenienti da molteplici fonti e organizzati secondo sistemi di georeferenziazione diversi per caratteristiche e accuratezza,

Dettagli

Liceo Tecnologico. Indirizzo Costruzione, Ambiente e Territorio. Indicazioni nazionali per Piani di Studi Personalizzati

Liceo Tecnologico. Indirizzo Costruzione, Ambiente e Territorio. Indicazioni nazionali per Piani di Studi Personalizzati Indirizzo Costruzione, Ambiente e Territorio Indicazioni nazionali per Piani di Studi Personalizzati Indirizzo: Costruzioni, ambiente e territorio Discipline con attività di laboratorio 3 4 5 Legislazione

Dettagli

Geoute. Versione 8.01 Gestione dati da Stazioni Totali PENTAX. GUIDO VERONESI S.r.l.

Geoute. Versione 8.01 Gestione dati da Stazioni Totali PENTAX. GUIDO VERONESI S.r.l. Geoute Versione 8.01 Gestione dati da Stazioni Totali PENTAX GUIDO VERONESI S.r.l. Via Caselle, 46 40068 San Lazzaro di S. (BOLOGNA) +39 (051) 454733-453229 Fax +39 (051) 453181 Web site: www.veronesi.org

Dettagli

Introduzione alle trasformazioni tra Sistemi di Riferimento

Introduzione alle trasformazioni tra Sistemi di Riferimento Introduzione alle trasformazioni tra Sistemi di Riferimento Domenico Sguerso domenico.sguerso@unige.it Laboratorio di Geodesia, Geomatica e GIS DICAT Università degli Studi di Genova SERVIZIO REGIONALE

Dettagli

Corso Operatore C.R.I. nel Settore Emergenza Cartografia ed orientamento

Corso Operatore C.R.I. nel Settore Emergenza Cartografia ed orientamento Corso Operatore C.R.I. nel Settore Emergenza Cartografia ed orientamento Contenuti della lezione 1. Definizioni generali 2. Le coordinate geografiche 3. Le carte e le proiezioni 4. Lettura di una carta

Dettagli

Laboratorio di restauro Topografia e rilevamento. Lezione n.6 : Strumenti topografici per la misura di distanze e angoli

Laboratorio di restauro Topografia e rilevamento. Lezione n.6 : Strumenti topografici per la misura di distanze e angoli Laboratorio di restauro Topografia e rilevamento Dott. Andrea Piccin andrea_piccin@regione.lombardia.it Lezione n.6 : Strumenti topografici per la misura di distanze e angoli Breve storia degli strumenti

Dettagli

Relazione sull attività svolta per il settore di documentazione nell ambito del progetto Is.I.A.O. nel Kurdistan Iracheno Novembre Dicembre 2007.

Relazione sull attività svolta per il settore di documentazione nell ambito del progetto Is.I.A.O. nel Kurdistan Iracheno Novembre Dicembre 2007. Relazione sull attività svolta per il settore di documentazione nell ambito del progetto Is.I.A.O. nel Kurdistan Iracheno Novembre Dicembre 2007. La convenzione stipulata tra la Soprintendenza per i Beni

Dettagli

Trasformazioni di sistemi di riferimento

Trasformazioni di sistemi di riferimento Trasformazioni di sistemi di riferimento Trasformazioni di sistemi di riferimento Paolo Zatelli Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento Paolo Zatelli Università di Trento 1

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER COORDINATORI PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI 120 ORE - (art. 98 del D. Lgs. 81/08)

CORSO DI FORMAZIONE PER COORDINATORI PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI 120 ORE - (art. 98 del D. Lgs. 81/08) CORSO DI FORMAZIONE PER COORDINATORI PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI 120 ORE - (art. 98 del D. Lgs. 81/08) Il Consorzio SIAB, con l intento di continuare la collaborazione con le attività

Dettagli

CORSO DI TOPOGRAFIA A A.A. 2006-2007

CORSO DI TOPOGRAFIA A A.A. 2006-2007 CORSO DI TOPOGRAFIA A A.A. 6-7 APPUNTI LEIONI GPS PARTE II Documento didattico ad uso interno - www.rilevamento.it 1 1 Inserimento di un rilievo GPS in cartografia. Problemi di trasformaione di coordinate

Dettagli

Area dei Servizi alla Didattica e alla Ricerca Ufficio Convenzioni e Rapporti con le Istituzioni e con il Territorio

Area dei Servizi alla Didattica e alla Ricerca Ufficio Convenzioni e Rapporti con le Istituzioni e con il Territorio Area dei Servizi alla Didattica e alla Ricerca Ufficio Convenzioni e Rapporti con le Istituzioni e con il Territorio Decreto rettorale, 7 luglio 2009, n. 803 (prot. n. 46638) Corso di perfezionamento post

Dettagli

Proiezioni cartografiche in uso in Italia

Proiezioni cartografiche in uso in Italia Proiezioni cartografiche in uso in Italia Proiezioni cartografiche in uso in Italia Paolo Zatelli Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento Paolo Zatelli Università di Trento

Dettagli

Tracciamento di fabbricati

Tracciamento di fabbricati Standard di qualità ai fini della qualificazione professionale della categoria dei geometri Specifica T10 Geomatica e attività catastali Tracciamento di fabbricati Sommario Il presente documento specifica

Dettagli

FRANCESCO RESTA LEZIONI DI TOPOGRAFIA

FRANCESCO RESTA LEZIONI DI TOPOGRAFIA FRANCESCO RESTA LEZIONI DI TOPOGRAFIA Anno Accademico 1998/99 PREFAZIONE SOMMARIO PARTE I: ELEMENTI DI GEODESIA CAPITOLO 1: GENERALITA' E DEFINIZIONI ELEMENTI DI GEODESIA OPERATIVA 1. Problemi della Topografia...

Dettagli

- Livello elettronico di precisione - Stazione informatizzata robotizzata di altissima precisione

- Livello elettronico di precisione - Stazione informatizzata robotizzata di altissima precisione PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE DEL MONITORAGGIO TOPOGRAFICO E GEOTECNICO DEL COSTRUENDO NUOVO CENTRO CONGRESSI ITALIA LA NUVOLA DI FUKSAS NEL QUARTIERE EUR DI ROMA II parte Ing. RICCI Paolo * Geom. BRILLANTE

Dettagli

Il pulante cancella singoli file dalla lista dei file da trasformare, mentre il pulsante cancella l'intera selezione.

Il pulante cancella singoli file dalla lista dei file da trasformare, mentre il pulsante cancella l'intera selezione. 1. MapConverter 1.1. Le proiezioni Il software MapConverter permette di effettuare trasformazioni geografiche di punti, file shape, o gruppi di file fra diversi sistemi di proiezione. All'avvio del programma

Dettagli

Produzione e collaudo di cartografia tecnica numerica verso i DB topografici

Produzione e collaudo di cartografia tecnica numerica verso i DB topografici Ufficio Cartografico Servizio Cartografia e Gis della Provincia di Brescia Produzione e collaudo di cartografia tecnica numerica verso i DB topografici Ing. Antonio Trebeschi L attività dell Ufficio Cartografico

Dettagli

PIANO di LAVORO A. S. 2013/ 2014

PIANO di LAVORO A. S. 2013/ 2014 Nome docente DAGHERO LUIGI Materia insegnata Classe Testo in adozione TECNICA PROFESSIONALE ELETTROTECNICA 4G TECNOLOGIE ELETTRICO ELETTRONICHE E APPLICAZIONI/1-2 ED. Mondadori 1 PIANO di LAVORO Punti

Dettagli

APPUNTI DI TOPOGRAFIA

APPUNTI DI TOPOGRAFIA APPUNTI DI TOPOGRAFIA IDONEITA ALLA CLASSE 5 a PROF. SPADARO EMANUELE GENERALITÀ SUL CAMPO OPERATIVO Il termine Topografia deriva dal greco e significa descrizione dei luoghi (topos = luogo e grafia =

Dettagli

LEZIONE DI TOPOGRAFIA E RILIEVO

LEZIONE DI TOPOGRAFIA E RILIEVO LEZIONE DI TOPOGRAFIA E RILIEVO IS Antonio Cortigiani TOPOGRAFIA E RILIEVO Di Antonio Cortigiani La Topografia e la Cartografia La Topografia è quella disciplina che ha come scopo quello di fornire una

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE 25 APRILE di Cuorgnè

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE 25 APRILE di Cuorgnè ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUERIORE 25 RILE di Cuorgnè NNO SCOLSTICO 2013-2014 CLSSE 3G TTIVIT ESTIV ER LLUNNI CON GIUDIZIO SOSESO MTERI: TOOGRFI DOCENTE: rof. TONIOLO Serena Dopo aver rivisto i contenuti

Dettagli

Grazie ai Colleghi di Geometria del Dipartimento di Matematica dell Università degli Studi di Torino per il loro prezioso contributo. Grazie al Prof.

Grazie ai Colleghi di Geometria del Dipartimento di Matematica dell Università degli Studi di Torino per il loro prezioso contributo. Grazie al Prof. A01 178 Grazie ai Colleghi di Geometria del Dipartimento di Matematica dell Università degli Studi di Torino per il loro prezioso contributo. Grazie al Prof. S.M. Salamon per tanti utili suggerimenti e

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2015 2016. Piano di lavoro individuale

ANNO SCOLASTICO 2015 2016. Piano di lavoro individuale ANNO SCOLASTICO 2015 2016 Piano di lavoro individuale Classe: Materia: 4A ind. TURISMO Matematica Docente: CABERLOTTO GRAZIAMARIA Situazione di partenza della classe La classe è composta da 24 alunni di

Dettagli

Informazioni preliminari

Informazioni preliminari Corso di Sistemi Catastali anno accademico 2004-2005 preliminari - 1 / L0 - Argomenti del corso Programma delle ore di lezione Argomenti introduttivi: Definizioni preliminari Storia del catasto dalle origini

Dettagli

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER U. di A.

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER U. di A. UdA n. 1 Titolo: Disequazioni algebriche Saper esprimere in linguaggio matematico disuguaglianze e disequazioni Risolvere problemi mediante l uso di disequazioni algebriche Le disequazioni I principi delle

Dettagli

I SISTEMI INFORMATIVI TERRITORIALI PER LA GESTIONE DEL TERRITORIO

I SISTEMI INFORMATIVI TERRITORIALI PER LA GESTIONE DEL TERRITORIO I SISTEMI INFORMATIVI TERRITORIALI PER LA GESTIONE DEL TERRITORIO Il corso che si propone ha come obiettivo principale quello di fornire ai partecipanti competenze avanzate relativamente all impiego dei

Dettagli

ELEMENTI DI TOPOGRAFIA - ESERCIZI

ELEMENTI DI TOPOGRAFIA - ESERCIZI ELEMENTI I TOPOGRFI ESERIZI 1. ato il quadrilatero, i cui vertici si seguono in senso antiorario, di cui si conoscono le coordinate dei vertici e rispetto a un sistema di assi ortogonali: E = 23,55 m N

Dettagli

GNSS DAL GPS AL PER LA

GNSS DAL GPS AL PER LA Alberto Cina DAL GPS AL GNSS (Global Navigation Satellite System) PER LA GEOMATICAA I siti internet citati sono stati visitati nel febbraio 2014 In copertina: misure GNSS su ghiacciaio, in Valle d Aosta

Dettagli

Corso di Topografia I

Corso di Topografia I Università degli Studi di Perugia Facoltà di Ingegneria Corso di Topografia I Prof. Fabio Radicioni Ing. Aurelio Stoppini Dispensa: COMPLEMENTI DI CARTOGRAFIA - I Parte 1 COMPLEMENTI DI CARTOGRAFIA - I

Dettagli

PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA Docente: MARIATERESA COSENTINO

PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA Docente: MARIATERESA COSENTINO CLASSE IC Classico ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA Docente: MARIATERESA COSENTINO Gli allievi, in generale, si dedicano allo studio della matematica e della fisica con diligenza

Dettagli

PROGRAMMA CORSO COORDINATORI PER LA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE NEI CANTIERI EDILI D.LGS. 81/08 ANNO 2011

PROGRAMMA CORSO COORDINATORI PER LA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE NEI CANTIERI EDILI D.LGS. 81/08 ANNO 2011 PROGRAMMA CORSO COORDINATORI PER LA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE NEI CANTIERI EDILI D.LGS. 81/08 ANNO 2011 pagina 1 di 9 Via delle Arti n. 6 int. 5 53100 SIENA C.F. 800050526 INDICE

Dettagli

Liceo Scientifico F. Lussana Bergamo Programma di MATEMATICA A.S. 2014/2015 Classe 3 A C Prof. Matteo Bonetti. Equazioni e Disequazioni

Liceo Scientifico F. Lussana Bergamo Programma di MATEMATICA A.S. 2014/2015 Classe 3 A C Prof. Matteo Bonetti. Equazioni e Disequazioni Liceo Scientifico F. Lussana Bergamo Programma di MATEMATICA A.S. 2014/2015 Classe 3 A C Prof. Matteo Bonetti Equazioni e Disequazioni Ripasso generale relativo alla risoluzione di equazioni, disequazioni,

Dettagli

ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI COMUNE DI BRANCALEONE PROGETTO DEI LAVORI DI DIFESA COSTIERA, EROSIONE E RIQUALIFICAZIONE ARENILE DI BRANCALEONE

ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI COMUNE DI BRANCALEONE PROGETTO DEI LAVORI DI DIFESA COSTIERA, EROSIONE E RIQUALIFICAZIONE ARENILE DI BRANCALEONE REGIONE CALABRIA ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI COMUNE DI BRANCALEONE PROGETTO DEI LAVORI DI DIFESA COSTIERA, EROSIONE E RIQUALIFICAZIONE ARENILE DI BRANCALEONE (Legge 208/98, periodo 2005/2008, delibera

Dettagli

PIANO DI LAVORO PERSONALE

PIANO DI LAVORO PERSONALE ISTITUTO STATALE di ISTRUZIONE SUPERIORE DI SAN DANIELE DEL FRIULI VINCENZO MANZINI CORSI DI STUDIO: Amministrazione, Finanza e Marketing/IGEA Costruzioni, Ambiente e Territorio/Geometri Liceo Linguistico/Linguistico

Dettagli

SISTEMI DI RIFERIMENTO E PROIEZIONI

SISTEMI DI RIFERIMENTO E PROIEZIONI SISTEMI DI RIFERIMENTO E PROIEZIONI Esistono 3 tipi di dati: 1- Dati tabellari (informativi) 2- Dati geometrici (territoriali) 3- Dati geometrici e tabellari (informativi territoriali) La localizzazione

Dettagli

Classificazione delle carte

Classificazione delle carte Classificazione delle carte In base alla scala -carte geografiche 1:1.000.000 e inferiore -carte corografiche 1:1.000.000 1:200.000 -carte topografiche 1:100.000 a piccola scala 1:50.000 a media scala

Dettagli

Programmazione per competenze del corso Matematica, Secondo biennio

Programmazione per competenze del corso Matematica, Secondo biennio Programmazione per del corso Matematica, Secondo biennio Competenze di area Traguardi per lo sviluppo delle degli elementi del calcolo algebrico algebriche di primo e secondo grado di grado superiore al

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi)

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO Prof. Michele

Dettagli

Il rilievo topografico di dettaglio

Il rilievo topografico di dettaglio Il rilievo topografico di dettaglio Gli strumenti e le operazioni elementari In qualsiasi tipo di rilievo, per prima cosa, si deve procedere ad un accurato sopralluogo e redigere a vista un accurato schizzo

Dettagli

DISEGNO E LABORATORIO CAD

DISEGNO E LABORATORIO CAD CORSO DI DISEGNO E LABORATORIO CAD CIVILI C.D.L. INGEGNERIA CIVILE, AMBIENTALE E EDILE A.A. 2014 2015 P R O G R A M M A DISEGNO E LABORATORIO CAD Docente: Ing. Marco NOCERA m.nocera@email.it Codocente:

Dettagli

Formazione SIAR Marzo - Aprile 2007. Sistemi Informativi Territoriali. Introduzione ai. Rossi Doria Laura Direzione Ambiente Servizi ambientali

Formazione SIAR Marzo - Aprile 2007. Sistemi Informativi Territoriali. Introduzione ai. Rossi Doria Laura Direzione Ambiente Servizi ambientali Formazione SIAR Marzo - Aprile 2007 Introduzione ai Sistemi Informativi Territoriali Rossi Doria Laura Direzione Ambiente Servizi ambientali Sommario Cos è il SIT Gli strumenti del SIT L informatizzazione

Dettagli

Funzionalità e servizi integrativi: il software Ferens e il geoide regionale

Funzionalità e servizi integrativi: il software Ferens e il geoide regionale DIREZIONE AMBIENTE TERRITORIO E INFRASTRUTTURE Servizio Informatico/Informativo: geografico ambientale e territoriale Università degli Studi di Perugia Facoltà di Ingegneria DICA - Dipartimento di Ingegneria

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento DESCRIZIONE PROFILO PROFESSIONALE PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - ADDETTO UFFICIO TECNICO

Dettagli

Corso 2012 di Formazione e Aggiornamento

Corso 2012 di Formazione e Aggiornamento Corso 2012 di Formazione e Aggiornamento elementi di TOPOGRAFIA e CARTOGRAFIA per la produzione di CARTOGRAFIA CATASTALE NUMERICA ed aggiornamenti della esistente IERI OGGI GPS su trigonometrico Teodolite

Dettagli

CLASSE Prime ITI [Stesura a.s. 2014-15]

CLASSE Prime ITI [Stesura a.s. 2014-15] PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE Monte ore annuo 99 (33) Libro di Testo DISEGNO 1 e AUTOCAD - S. Dellavecchia G. Mura- Edizione SEI SETTEMBRE La percezione visiva e il disegno : Gli strumenti, l'organizzazione

Dettagli

SINTESI DI PROGETTO PREMESSA : Created with novapdf Printer (www.novapdf.com). Please register to remove this message.

SINTESI DI PROGETTO PREMESSA : Created with novapdf Printer (www.novapdf.com). Please register to remove this message. REALIZZAZIONE DI UNA RETE GPS PER LA FORMAZIONE DI UN DATUM GEODETICO LOCALE E TRASFORMAZIONI DI COORDINATE PER APPLICAZIONI CARTOGRAFICHE E TOPOGRAFICHE SINTESI DI PROGETTO PREMESSA : Il progetto nasce

Dettagli

ATTIVITÀ DEL SINGOLO DOCENTE

ATTIVITÀ DEL SINGOLO DOCENTE PIANO DI LAVORO DOCENTE Carmela Calò MATERIA Matematica DESTINATARI 4Cl ANNO SCOLASTICO 2013-14 COMPETENZE CONCORDATE CON CONSIGLIO DI CLASSE Si veda la programmazione comune del CdC COMPETENZE CONCORDATE

Dettagli

Il GPS nei rilievi Catastali

Il GPS nei rilievi Catastali Il GPS nei rilievi Catastali Il rilievo topografico è, in realtà il primo aspetto dell atto di aggiornamento catastale perché dalle misure assunte sul terreno discende la possibilità di determinare la

Dettagli

Breve storia degli strumenti di misura Il Rilievo diretto

Breve storia degli strumenti di misura Il Rilievo diretto Laboratorio NO La Groma La groma, serviva all'agrimensore per tracciare linee rette sul terreno. Lo strumento è costituito da due bracci fissati con un perno a sostegno verticale. All'estremità

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE PRESENTA: SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE II EDIZIONE ANNO 2012 Con il patrocinio di Presso la sala conferenze Hotel Dragonara, Via Pietro Nenni 280, 66020 San Giovanni Teatino

Dettagli

Corso Integrato di DISEGNO A Prof.ssa Anna De Santis

Corso Integrato di DISEGNO A Prof.ssa Anna De Santis Prima Facoltà di Architettura Ludovico Quaroni Corso di Laurea in DISEGNO INDUSTRIALE A.A. 2007-08 - 1 Semestre Corso Integrato di DISEGNO A Prof.ssa Anna De Santis Calendario del corso con argomenti svolti

Dettagli

Rilievo geometrico-topografico per architetti Punti fondamentali per un approccio pratico

Rilievo geometrico-topografico per architetti Punti fondamentali per un approccio pratico 1/12 Rilievo geometrico-topografico per architetti Punti fondamentali per un approccio pratico Contesto Per rilievo architettonico (geometrico-topografico) si intendono le misure effettuate ai fini d acquisizione

Dettagli

LM Quaternario, Preistoria e Archeologia Corso di Cartografia tematica Dott. Maria Chiara Turrini

LM Quaternario, Preistoria e Archeologia Corso di Cartografia tematica Dott. Maria Chiara Turrini LM Quaternario, Preistoria e Archeologia Corso di Cartografia tematica Dott. Maria Chiara Turrini CARTA U.T.M. (Universale Trasversa di Mercatore) Coordinate chilometriche La superficie della Terra è stata

Dettagli

Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli

Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli Università degli studi di Brescia Facoltà di Ingegneria Corso di Topografia A Nuovo Ordinamento Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli Nota bene: Questo documento rappresenta unicamente

Dettagli

R I L I E V I T O P O G R A F I C I

R I L I E V I T O P O G R A F I C I S T U D I O T E C N I C O A S S O C I A T O Geometri PAOLO e PIERANGELO ROBINO Viale della Rimembranza, 31 15067 Novi Ligure ( AL ) Tel. 0143 324360 - Fax. 0143 746193 Cell. 349 6981068 339 8183144 C.F.

Dettagli

SISTEMI GEOTERMICI A POMPA DI CALORE

SISTEMI GEOTERMICI A POMPA DI CALORE SISTEMI GEOTERMICI A POMPA DI CALORE DIMENSIONAMENTO DEI SISTEMI GEOTERMICI SECONDO UNI 11466:2012 E CALCOLO DELLE PRESTAZIONI ENERGETICHE DEI SISTEMI A POMPA DI CALORE SECONDO UNI/TS 11300-4:2012 E UNI/TS

Dettagli

INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE DI IMPIANTI SPLIT CON GAS R407C E R410A LIVELLO BASE DATE Giovedì 25 Marzo 2010

INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE DI IMPIANTI SPLIT CON GAS R407C E R410A LIVELLO BASE DATE Giovedì 25 Marzo 2010 INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE DI IMPIANTI SPLIT CON GAS R407C E R410A LIVELLO BASE Giovedì 25 Marzo 2010 Corso teorico-pratico destinato a tecnici che desiderano apprendere le tecniche di installazione

Dettagli

MATEMATICA TRIENNIO CORSO TURISTICO, AMMINISTRAZIONE FINANZA MARKETING, SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI

MATEMATICA TRIENNIO CORSO TURISTICO, AMMINISTRAZIONE FINANZA MARKETING, SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI MATEMATICA TRIENNIO CORSO TURISTICO, AMMINISTRAZIONE FINANZA MARKETING, SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI Obiettivi del triennio: ; elaborando opportune soluzioni; 3) utilizzare le reti e gli strumenti informatici

Dettagli

Criteri per la gestione dei dati di tracciamento con sistemi GNSS e Stazioni Totali per l'edilizia residenziale e infrastrutturale

Criteri per la gestione dei dati di tracciamento con sistemi GNSS e Stazioni Totali per l'edilizia residenziale e infrastrutturale Criteri per la gestione dei dati di tracciamento con sistemi GNSS e Stazioni Totali per l'edilizia residenziale e infrastrutturale Carlo Alberto Birocco Avigliana, 8 Ottobre 2013 ITG G. Galilei Definizione

Dettagli

Adozione del sistema di riferimento geodetico nazionale. Renzo Maseroli, IGM - Servizio Geodetico Roma, 28 giugno 2012 1

Adozione del sistema di riferimento geodetico nazionale. Renzo Maseroli, IGM - Servizio Geodetico Roma, 28 giugno 2012 1 IL DM 10 NOVEMBRE 2011 Adozione del sistema di riferimento geodetico nazionale Renzo Maseroli, IGM - Servizio Geodetico Roma, 28 giugno 2012 1 Fra i 4 decreti, tutti importanti per l organizzazione delle

Dettagli

Membro del Comitato Tecnico Scientifico di Tecnoborsa Con il patrocinio di

Membro del Comitato Tecnico Scientifico di Tecnoborsa Con il patrocinio di GEOMETRI VALUTATORI ESPERTI R Membro del Comitato Tecnico Scientifico di Tecnoborsa Con il patrocinio di Corso avanzato professionale di Estimo in applicazione agli standard internazionali, europei e nazionali

Dettagli

SOFTWARE TOPOGRAFICO MERIDIANA. Il software topografico da ufficio professionale

SOFTWARE TOPOGRAFICO MERIDIANA. Il software topografico da ufficio professionale MERIDIANA SOFTWARE TOPOGRAFICO Il software topografico da ufficio professionale Catasto Curve di livello Integrazione GPS e Stazione Totale Compensazione rigorosa Progettazione stradale CAD avanzato Post-processing

Dettagli

I.I.S. G. MINUTOLI - MESSINA

I.I.S. G. MINUTOLI - MESSINA I.I.S. G. MINUTOLI - MESSINA OGGETTO : cenni sul seminario GPS del 24/09/2010 1) GNSS E PRINCIPI DI FUNZIONAMENTO: IL sistema GPS (ovvero Global Positioning System) è un sistema di posizionamento globale

Dettagli