GESTIONE PORT VENOSO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GESTIONE PORT VENOSO"

Transcript

1 GESTIONE PORT VENOSO Il port è un catetere venoso centrale appartenente alla famiglia dei dispositivi totalmente impiantabili composto da una capsula impiantata sottocute e da un catetere introdotto in una vena di grosso calibro. ELEMENTI DEL PORT VENOSO

2 CARATTERISTICHE AGO DI HUBER 1. Angolazione dell ago a Discreto calibro (mai inferiore a G20) 3. Punta non carotante (non coring) 4. Ali che ne consentano l impugnatura 5. Raccordo luer-lock PREPARAZIONE DEL MATERIALE Fiale soluzione fisiologia 0,9% Clorexidina soluzione acquosa 2% Telino sterile Guanti monouso puliti Guanti monouso sterili Garze TNT sterili 5x5 Garze TNT Y 5x5 Medicazione garzata o semipermeabile trasparente Ago di Huber Siringa 10 ml Dispositivo needle-less PROCEDURA Sequenza degli atti Aprire il telino sterile in maniera da non contaminarne l interno e disporlo sul piano di lavoro Aprire e disporre sul telino senza contaminarlo : Garze TNT sterili 5x5 3 pacchetti Garze TNT tagliate ed Y 5x5 Medicazione garzata o semipermeabile trasparente Ago di Huber Siringa 10 ml Razionale

3 Dispositivo needle-less Inumidire 1 set di garze con fiala soluzione fisiologica 0,9% Inumidire 1 set di garze con clorexidina in soluzione acquosa 2% Aprire una fiala di sol fisiologica posizionandola fuori da campo sterile Indossare i guanti sterili Impugnare siringa da 10 ml e, senza contaminare i guanti aspirare alcuni ml, dalla fiala di soluzione fisiologica fuori campo sterile Raccordare il dispositivo needle-less al raccordo luer-lock dell ago di Huber Raccordare la siringa al dispositivo e riempire interamente l ago di Huber (mantenerla raccordata) Impugnare alcune garze imbevute di soluzione fisiologica e detergere il port con movimento circolare dal centro all esterno senza ripassare Impugnare alcune garze e tamponare il port Impugnare alcune garze imbevute di clorexidina in soluzione acquosa al 2% e disinfettare il port senza ripassare Lasciare asciugare il disinfettante Localizzazione camera port mediante palpazione Individuare il port in un triangolo formato dal pollice, dall indice e dal medio, per evitare che la camera sottocutanea si sposti Individuare il punto centrale dell area, corrispondente al centro del port ove è presente la membrana perforabile Impugnare ago di Huber per le alette con la mano dominante (fig. 1) Mantenendo ferma la camera del port con le tre dita, pungere con la mano dominante dal centro del triangolo formato dal pollice, dall indice e dal medio. Mantenere un inclinazione di 90 rispetto alla camera del port fino a farlo avanzare e toccare il fondo della camera Verificare pervietà del sistema aspirando sangue dalla siringa da 10cc precedentemente raccordata Medicazione periodica da eseguire nella seguente maniera Servirà per riempire l ago di Huber Questo dispositivo permette l introduzione delle infusioni ma impedisce il reflusso di sangue Quando l ago viene lasciato in sede per un certo periodo le medicazioni vanno ripetute

4 Aprire il telino sterile in maniera da non contaminarne l interno e disporlo sul piano di lavoro Aprire e disporre sul telino senza contaminarlo : Garze TNT sterili 5x5 Garze TNT Y 5x5 Medicazione garzata o semipermeabile trasparente Inumidire 1 set di garze con fiala soluzione fisiologica 0,9% Inumidire 1 set di garze con clorexidina in soluzione acquosa 2% Indossare guanti monouso non sterili Rimuovere medicazione partendo dalla porzione distale in direzione prossimale con modalità non traumatica Rimuovere guanto monouso non sterile In caso di medicazione semipermeabile trasparente senza garza di protezione prestare molta attenzione a non rimuovere accidentalmente l ago di Huber Effettuare lavaggio mani con soluzione a base di gel alcolico Indossare guanti monouso sterili Ispezionare visivamente il punto d inserzione dell ago di Huber, i punti di sutura (se presenti) e la cute circostante Rilevare l eventuale presenza di fibrina, essudato, tumefazioni, sanguinamenti, arrossamenti, escoriazioni e attribuire ai siti il punteggio score Valutare se compare dolore alla palpazione dei siti Impugnare le garze imbevute di soluzione fisiologica e detergere con movimento circolare dal centro all esterno Impugnare le garze asciutte e tamponare i precedenti siti Impugnare le garze imbevute di clorexidina in soluzione acquosa al 2% e disinfettare i precedenti siti Lasciare asciugare il disinfettante Applicare medicazione garzata o semipermeabile Rimuovere guanto monouso non sterile Vanno detersi il punto di inserzione ago di Huber, i punti di sutura se presenti, la cute circostante; utilizzare garze distinte per ogni sito Utilizzare garze distinte per ogni sito Utilizzare garze distinte per ogni sito La medicazione garzata viene utilizzata dopo l impianto fino a quando rimangono i punti di sutura, una volta rimossi è preferibile utilizzare la medicazione semipermeabile che permette l ispezione del punto di inserimento dell ago Aggiornare documentazione infermieristica

5 Fig. 1 NOTE Le procedure sono prodotte ad uso didattico per le attività del Laboratorio professionale 2. TESTI CONSULTATI Barbara K. Timby: Fondamenti di assistenza infermieristica-concetti e abilità cliniche di base. Milano, McGraw-Hill Companies, srl Publisching Group Italia 1 Edizione italiana Bruner Suddarth Infermieristica in area medico-chirurgica IV Edizione italiana a cura di Giorgio Nebuloni Casa Editrice Ambrosiana, Milano 2010

E.O Ospedali Galliera Genova. PICC e MIDLINE Indicazioni per una corretta gestione

E.O Ospedali Galliera Genova. PICC e MIDLINE Indicazioni per una corretta gestione E.O Ospedali Galliera Genova DIREZIONE SANITARIA Direttore Sanitario: Dott. Roberto Tramalloni S.S.D. CURE DOMICILIARI Dirigente Medico Responsabile Dott. Alberto Cella PICC e MIDLINE Indicazioni per una

Dettagli

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate.

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. INDICE La presente guida contiene suggerimenti e indicazioni di carattere generale e a scopo puramente informativo. Non si deve prescindere dal leggere attentamente

Dettagli

PER LA GESTIONE INFORMATIVO

PER LA GESTIONE INFORMATIVO Dipartimento Cardio-Toraco-Vascolare e di Area Critica Direttore Dott. L. Zucchi UNITA DI TERAPIA SEMINTENSIVA RESPIRATORIA (UTSIR) OPUSCOLO INFORMATIVO PER LA GESTIONE A DOMICILIO DELLA TRACHEOSTOMIA

Dettagli

Il PICC Catetere Venoso Centrale ad inserzione periferica

Il PICC Catetere Venoso Centrale ad inserzione periferica Il PICC Catetere Venoso Centrale ad inserzione periferica Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto.

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto. Il port. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione) lo IEO pubblica

Dettagli

INJEX - Iniezione senza ago

INJEX - Iniezione senza ago il sistema per le iniezioni senz ago INJEX - Iniezione senza ago Riempire le ampolle di INJEX dalla penna o dalla cartuccia dalle fiale con la penna Passo dopo Passo Per un iniezione senza ago il sistema

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

PICC e Midline. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia

PICC e Midline. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia PICC e Midline Guida per il Paziente Unità Operativa di Anestesia INDICE Cosa sono i cateteri PICC e Midline Pag. 3 Per quale terapia sono indicati Pag. 4 Quando posizionare un catetere PICC o Midline

Dettagli

PROTOCOLLO EMOCOLTURE

PROTOCOLLO EMOCOLTURE E.O. OSPEDALI GALLIEA - GENOVA POTOCOLLO EMOCOLTUE PEPAATO VEIFICATO APPOVATO ACHIVIATO Bavestrello L., Brenta M., Cangi., Costa M., Crinoldi F., D'Antonio S., Della Monica E., Drago D., Fiorellino D.,

Dettagli

FORNITURA AGHI, SIRINGHE, AGHI CANNULA E TAPPI PER CATETERE. -Listino prezzi-

FORNITURA AGHI, SIRINGHE, AGHI CANNULA E TAPPI PER CATETERE. -Listino prezzi- LOTTO 1: SIRINGHE SENZ'AGO LUER LOCK FORNITORE: BECTON DICKINSON S.P.A. FORNITURA AGHI, SIRINGHE, AGHI CANNULA E TAPPI PER CATETERE -Listino prezzi- 300910 Siringhe cono luer lock senza ago ml 2,5-3 0,05190

Dettagli

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO La presente istruzione operativa dettaglia una specifica attività/fase di un processo descritto dalla procedura Piano Interno di Intervento Emergenza Migranti. La sanificazione ambientale viene intesa

Dettagli

UO AD Senescenza Disabilità / Nutriz. Artificiale Domic. ISTRUZIONI OPERATIVE Per la gestione domiciliare dei CVC 1. TITOLO 2.

UO AD Senescenza Disabilità / Nutriz. Artificiale Domic. ISTRUZIONI OPERATIVE Per la gestione domiciliare dei CVC 1. TITOLO 2. UO AD Senescenza Disabilità / Nutriz. Artificiale Domic. Per la gestione domiciliare dei CVC Pagina 1 di 15 1. TITOLO Istruzioni operative per la gestione dei cateteri venosi centrali (CVC) 2. DESTINATARI

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA S.CROCE E CARLE CUNEO C.I.O. COMITATO PER IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE PROTOCOLLO PER IL CATETERISMO VESCICALE

AZIENDA OSPEDALIERA S.CROCE E CARLE CUNEO C.I.O. COMITATO PER IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE PROTOCOLLO PER IL CATETERISMO VESCICALE AZIENDA OSPEDALIERA S.CROCE E CARLE CUNEO C.I.O. COMITATO PER IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE PROTOCOLLO PER IL CATETERISMO VESCICALE (DICEMBRE 2002) A cura di: SIMONA GASTALDI Ortopedia II, LAURA

Dettagli

Dott. ssa M.L. Soranzo. Dott. ssa M.T. Sensale. RESPONSABILITA Direttore U.O. Coordinatore Infermieristico U.O

Dott. ssa M.L. Soranzo. Dott. ssa M.T. Sensale. RESPONSABILITA Direttore U.O. Coordinatore Infermieristico U.O UOa Chirurgiche PP RR OO TT OO CC OO LL LL I EE PP RR OO CC EE DD UU RR EE I NN CC HH I RR UU RR GG II AA Rev. 01/06 Pag.1 di Pag. 14 ELABORAZIONE Cavoti A M, Braghetto Y, Canal D, Maccario S, Ronchegalli

Dettagli

PRELIEVO DI TAMPONI SU SUPERFICI E CARCASSE SOMMARIO

PRELIEVO DI TAMPONI SU SUPERFICI E CARCASSE SOMMARIO Pag. 1/7 SOMMARIO 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 2. RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI...2 3. MATERIALE NECESSARIO...3 4. MODALITA OPERATIVE...4 5. REGISTRAZIONE E ARCHIVIAZIONE...7 6. RESPONSABILITA...7

Dettagli

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio cloruro cloruro Data Revisione Redazione Approvazione Autorizzazione N archiviazione 00/00/2010 e Risk management Produzione Qualità e Risk management Direttore Sanitario 1 cloruro INDICE: 1. Premessa

Dettagli

Sommario IL PORT SOTTOCUTANEO. Che cos è? Come viene impiantato? DOVE VIENE POSIZIONATO IL PORT? L intervento L uso del Port

Sommario IL PORT SOTTOCUTANEO. Che cos è? Come viene impiantato? DOVE VIENE POSIZIONATO IL PORT? L intervento L uso del Port Che cos è il Port? Le informazioni fornite in questo opuscolo vi aiuteranno a capire meglio che cosa sono i port e a trovare risposta ad alcuni quesiti riguardanti i port sottocutanei Bard Access. Sommario

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

ASSOCIAZIONE SCIENTIFICA Genetisti Forensi Italiani (Ge.F.I) Presidente Prof. Francesco De Stefano

ASSOCIAZIONE SCIENTIFICA Genetisti Forensi Italiani (Ge.F.I) Presidente Prof. Francesco De Stefano Vice ASSOCIAZIONE SCIENTIFICA (Ge.F.I) Presidente LINEE GUIDA PER LA REPERTAZIONE DI TRACCE BIOLOGICHE PER LE ANALISI DI GENETICA FORENSE NEL PERCORSO ASSISTENZIALE DELLE VITTIME DI VIOLENZA SESSUALE E/O

Dettagli

PRONTUARIO PER L UTILIZZO DEGLI ANTISETTICI E DEI DISINFETTANTI

PRONTUARIO PER L UTILIZZO DEGLI ANTISETTICI E DEI DISINFETTANTI ISTRUZIONE OPERATIVA n 4/2007 Revisione 2 PRONTUARIO PER L UTILIZZO DEGLI ANTISETTICI E DEI DISINFETTANTI (Aggiornato nei nomi commerciali e nelle concentrazioni d uso dal Gruppo di Lavoro a maggio 2008)

Dettagli

Prodotti per ANESTESIA LOCO-REGIONALE. www.temena.com 1

Prodotti per ANESTESIA LOCO-REGIONALE. www.temena.com 1 Prodotti per ANESTESIA LOCO-REGIONALE www.temena.com 1 2 PRODOTTI PER ANESTESIA LOCO-REGIONALE Gruppo europeo nato nel 1985 con proprie sedi in Spagna, Francia, Italia, Svizzera e Germania ( sede di produzione).

Dettagli

SISTEMA DI CHIODI PER ARTRODESI DELLA CAVIGLIA VALOR 141906-2. Le seguenti lingue sono incluse in questa confezione:

SISTEMA DI CHIODI PER ARTRODESI DELLA CAVIGLIA VALOR 141906-2. Le seguenti lingue sono incluse in questa confezione: IT SISTEMA DI CHIODI PER ARTRODESI DELLA CAVIGLIA VALOR 141906-2 Le seguenti lingue sono incluse in questa confezione: English (en) Deutsch (de) Nederlands (nl) Français (fr) Español (es) Italiano (it)

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

Manuale d uso. Rilevamento del parto. www.medria.fr

Manuale d uso. Rilevamento del parto. www.medria.fr Manuale d uso Rilevamento del parto www.medria.fr Grazie per la preferenza accordataci nell acquistare Vel Phone. Vi chiediamo di leggere attentamente il presente manuale di istruzioni per l uso, prima

Dettagli

CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014

CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014 Università Politecnica delle Marche Corso di Laurea in Infermieristica Ancona CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014 U.O. : BLOCCO OPERATORIO I.N.R.C.A. Studente Guida di Tirocinio:

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

Ne forniamo alcuni esempi.

Ne forniamo alcuni esempi. Con il termine coordinamento oculo-manuale si intende la capacità di far funzionare insieme la percezione visiva e l azione delle mani per eseguire compiti di diversa complessità. Per sviluppare questa

Dettagli

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE CORREZIONE DELL ALLUCE VALGO 5 METATARSO VARO CON OSTEOTOMIA PERCUTANEA DISTALE Intervento Si ottiene eseguendo una osteotomia (taglio) del primo metatarso o del 5 metatarso

Dettagli

Il sistema brevettato di puntali monouso per siringa aria-acqua

Il sistema brevettato di puntali monouso per siringa aria-acqua Il sistema brevettato di puntali monouso per siringa aria-acqua La vostra arma contro le contaminazioni crociate! Protezione assoluta dei pazienti garantita dal pratico sistema monouso Praticità d utilizzo

Dettagli

Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE

Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE Sommario Premessa Movimentazione Installazione Manutenzione Avvertenze 2 Premessa 3

Dettagli

Trattamento dei casi in cui vi è pericolo di vita

Trattamento dei casi in cui vi è pericolo di vita Trattamento dei casi in cui vi è pericolo di vita EMORRAGIE CHE 1 Proteggersi dalle infezioni. Indossare i guanti di lattice. Se i guanti non sono disponibili usare diversi strati di tamponi di ganza o

Dettagli

A.S.L. CASERTA Procedura N. 01/CIO Prevenzione delle Infezioni del Sito Chirurgico [ISC]

A.S.L. CASERTA Procedura N. 01/CIO Prevenzione delle Infezioni del Sito Chirurgico [ISC] A.S.L. CASERTA Procedura N. 01/CIO Prevenzione delle Infezioni del Sito Chirurgico [ISC] Comitato Tecnico Aziendale per il Controllo e la Sorveglianza delle Infezioni Ospedaliere [C.I.O.] Elaborata il:

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

Informazioni per i pazienti e le famiglie

Informazioni per i pazienti e le famiglie Che cos è l MRSA? (What is MRSA? Italian) Reparto Prevenzione e controllo delle infezioni UHN Informazioni per i pazienti e le famiglie Patient Education Improving Health Through Education L MRSA è un

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

una saldatura ad arco

una saldatura ad arco UTENSILERIA Realizzare una saldatura ad arco 0 1 Il tipo di saldatura Saldatrice ad arco La saldatura ad arco si realizza con un altissima temperatura (almeno 3000 c) e permette la saldatura con metallo

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Microchirurgia apicale Parte I: Preparazione del paziente. Incisione e sollevamento atraumatico del lembo

Microchirurgia apicale Parte I: Preparazione del paziente. Incisione e sollevamento atraumatico del lembo L INFORMATORE ENDODONTICO Estratto dal Vol. 2 n 4, 1998 Microchirurgia apicale Parte I: Preparazione del paziente. Incisione e sollevamento atraumatico del lembo JOHN J. STROPKO, DDS IL TRIDENTE EDIZIONI

Dettagli

DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE

DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE Antisepsi - Asepsi ANTISEPSI: : mira a rallentare lo sviluppo dei germi (freddo) ASEPSI: consiste nell applicazione di una serie di norme atte a impedire che su un determinato

Dettagli

Elettrobisturi ad alta frequenza AUTOCON II 80 UNITS 7-2 07/2014-IT

Elettrobisturi ad alta frequenza AUTOCON II 80 UNITS 7-2 07/2014-IT Elettrobisturi ad alta frequenza AUTOCON II 80 UNITS 7-2 07/2014-IT Elettrobisturi ad alta frequenza AUTOCON II 80 L unità AUTOCON II 80 è un elettrobisturi ad alta frequenza compatto e potente che convince

Dettagli

Sistema per Acuti. Ci-Ca La via per una sicura anticoagulazione con citrato

Sistema per Acuti. Ci-Ca La via per una sicura anticoagulazione con citrato Sistema per Acuti Ci-Ca La via per una sicura anticoagulazione con citrato La terapia Ci-Ca Citrato Dialisato Ci-Ca Calcio Modulo Ci-Ca Il sistema Ci-Ca con gestione integrata del citrato e calcio: La

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III

DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III RAZIONALE Scopo di queste Raccomandazioni

Dettagli

PROGETTO PAIKULI - IRAQ

PROGETTO PAIKULI - IRAQ Dario Federico Marletto PROGETTO PAIKULI - IRAQ RAPPORTO TECNICO SUI LAVORI PER IL CORSO DI FORMAZIONE PRESSO LA SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA DI OSTIA ANTICA Intervento sul mosaico pavimentale del Cortile

Dettagli

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C T H O R A F L Y Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C SOMMARIO GRUPPO C (SUMMARY C GROUP) 1/C II SISTEMI DI DRENAGGIO TORACICO COMPLETI

Dettagli

DOPO UN CASO DI PESTE AMERICANA CHE FARE? Dr.ssa Rosanna Rossi USL7 di Siena Dr.ssa Giuliana Bondi USL7 di Siena

DOPO UN CASO DI PESTE AMERICANA CHE FARE? Dr.ssa Rosanna Rossi USL7 di Siena Dr.ssa Giuliana Bondi USL7 di Siena DOPO UN CASO DI PESTE AMERICANA CHE FARE? Dr.ssa Rosanna Rossi USL7 di Siena Dr.ssa Giuliana Bondi USL7 di Siena TUTTO IL MATERIALE CHE È ENTRATO IN CONTATTO CON LE COLONIE AMMALATE DEVE ESSER DISTRUTTO

Dettagli

Manuale per gli incaricati di Primo Soccorso

Manuale per gli incaricati di Primo Soccorso Manuale per gli incaricati di Primo Soccorso Edizione 2010 Manuale per gli incaricati di Primo Soccorso Edizione 2010 Questa pubblicazione è stata realizzata dalla Sovrintendenza Medica Generale, a cura

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata)

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) 1 Spruzzo convenzionale (aria nebulizzata) Una pistola a spruzzo convenzionale è uno strumento che utilizza aria compressa per atomizzare ( nebulizzare

Dettagli

La semplicità è la vera innovazione

La semplicità è la vera innovazione La semplicità è la vera innovazione Vi siete mai sentiti frustrati dalla complessità di certe cose? Un unico strumento NiTi per il trattamento canalare utilizzabile nella maggior parte dei casi Efficacia

Dettagli

LA SICUREZZA NEI LABORATORI ANALISI

LA SICUREZZA NEI LABORATORI ANALISI Azienda USL Rimini agosto 2000 Sicurezza LA SICUREZZA NEI LABORATORI ANALISI a cura di: Dott.ssa Castellani Francesca 25 Sommario INTRODUZIONE... 5 1. AGENTI BIOLOGICI... 7 1.1 Misure e livelli di contenimento

Dettagli

COME NASCONO I TAPPI DI SUGHERO

COME NASCONO I TAPPI DI SUGHERO IL SUGHERO CHE COS È Il sughero è un prodotto naturale che si ricava dall estrazione della corteccia della Quercus suber L, la quercia da sughero. Questa pianta è una sempreverde, longeva, che cresce nelle

Dettagli

LA MIGLIORE PERFORMANCE IN T UTTE LE CIRCOSTANZE

LA MIGLIORE PERFORMANCE IN T UTTE LE CIRCOSTANZE LA MIGLIORE PERFORMANCE IN T UTTE LE CIRCOSTANZE ProTaper Universal è la nuova versione di strumenti endodontici NiTi più famosi nel mondo + Più facile una sola sequenza operativa per ogni tipo di canale

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

VET 30 6.1 03/2015-IT. Minilaparoscopia. per animali di peso inferiore ai 10 kg

VET 30 6.1 03/2015-IT. Minilaparoscopia. per animali di peso inferiore ai 10 kg VET 30 6.1 03/2015-IT Minilaparoscopia per animali di peso inferiore ai 10 kg Ristabilimento e guarigione più rapidi Un set di strumenti fondamentali per ogni veterinario operante in zoo, in laboratori

Dettagli

PIANO DI AUTOCONTROLLO secondo D.lgs 155/97 e successive modifiche ed integrazioni

PIANO DI AUTOCONTROLLO secondo D.lgs 155/97 e successive modifiche ed integrazioni PIANO DI AUTOCONTROLLO secondo D.lgs 155/97 e successive modifiche ed integrazioni PARTE PRIMA (prima della compilazione leggere le istruzioni a pag. 2) MANIFESTAZIONE: (nome della manifestazione) SEDE:

Dettagli

Manuale Applicativo. Vers. database tratt.: 221 REV 01. Copyright. Copyright 01/09/2005

Manuale Applicativo. Vers. database tratt.: 221 REV 01. Copyright. Copyright 01/09/2005 Manuale Applicativo Vers. database tratt.: 221 REV 01 Copyright Copyright 01/09/2005 Lorenz Biotech S.p.A. Via Statale, 151/A 41036 MEDOLLA (MO) Tel.+39-0535-51714 Fax +39-0535-51398 e-mail: customer.service@lorenzbiotech.it

Dettagli

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista CAMPI DI APPLICAZIONE Impermeabilizzazione di: coperture piane; balconi e terrazzi;

Dettagli

Obiettivi per chi legge:

Obiettivi per chi legge: 3 LE COMPRESSE Obiettivi per chi legge: Conoscere i cardini della cura del diabete tipo 2. Sapere quando sono utili le compresse ipoglicemizzanti e come funzionano. Prendere le compresse solo quando servono

Dettagli

Milliamp Process Clamp Meter

Milliamp Process Clamp Meter 771 Milliamp Process Clamp Meter Foglio di istruzioni Introduzione La pinza amperometrica di processo Fluke 771 ( la pinza ) è uno strumento palmare, alimentato a pile, che serve a misurare valori da 4

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

CONTROLLO MICROBIOLOGICO AMBIENTALE NELLE SALE OPERATORIE

CONTROLLO MICROBIOLOGICO AMBIENTALE NELLE SALE OPERATORIE ASO S. Croce e Carle di Cuneo C.I.O. COMITATO INFEZIONI OSPEDALIERE DOCUMENTO DESCRITTIVO TITOLO CONTROLLO MICROBIOLOGICO AMBIENTALE NELLE SALE OPERATORIE Data di emissione: 20 aprile 2004 revisione n

Dettagli

Scheda di sicurezza FULCRON CASA RIMUOVI MUFFA ML500

Scheda di sicurezza FULCRON CASA RIMUOVI MUFFA ML500 Scheda di sicurezza del 4/12/2009, revisione 2 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Nome commerciale: Codice commerciale: 2544 Tipo di prodotto ed impiego: Agente antimuffa

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

L'USO, LA CURA E LA MANUTENZIONE DIAGNOSTIX TM 952 STRUMENTO PRESSIONE SANGUIGNA MERCURIO

L'USO, LA CURA E LA MANUTENZIONE DIAGNOSTIX TM 952 STRUMENTO PRESSIONE SANGUIGNA MERCURIO L'USO, LA CURA E LA MANUTENZIONE DIAGNOSTIX TM 952 STRUMENTO PRESSIONE SANGUIGNA MERCURIO Un Ringraziamento Speciale.. Grazie per aver scelto uno strumento di pressione sanguigna ADC voi. Siamo orgogliosi

Dettagli

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione Disinfezione Il ricorso a disinfettanti e disinfestanti, se unito ad altre misure tese a minimizzare

Dettagli

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile MATERIALI A BASE DI CALCE NATURALE PER IL RESTAURO E IL RISANAMENTO scheda tecnica per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO PRODOTTO PER

Dettagli

Nebulizzatore a compressore Modello NE-C801KD

Nebulizzatore a compressore Modello NE-C801KD Nebulizzatore a compressore Modello NE-C801KD TM Instruction Manual Mode d emploi Gebrauchsanweisung Manuale di istruzioni Manual de instrucciones Gebruiksaanwijzing РУКОВОДСТВО ПО ЭКСПЛУАТАЦИИ EN FR DE

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLE GRANDI E PICCOLE EMERGENZE COME SI AFFRONTA UN'EMERGENZA? COSA POSSO FARE?

GUIDA PRATICA ALLE GRANDI E PICCOLE EMERGENZE COME SI AFFRONTA UN'EMERGENZA? COSA POSSO FARE? GUIDA PRATICA ALLE GRANDI E PICCOLE EMERGENZE COME SI AFFRONTA UN'EMERGENZA? COSA POSSO FARE? Il modo per aiutare una persona spesso dipende dal problema che ha. A volte, il sistema più rapido per soccorrere

Dettagli

Protezione da Ebola. Cos è, come si previene il contagio, quale barriera scegliere

Protezione da Ebola. Cos è, come si previene il contagio, quale barriera scegliere Protezione da Ebola Cos è, come si previene il contagio, quale barriera scegliere Ed.Ottobre 2014 Il virus Ebola: la sua natura, come si diffonde, quanto è pericoloso L ebola è un virus appartenente alla

Dettagli

La banca dati contiene oltre 10000 quiz dei concorsi svolti sino ad ora in tutta Italia.

La banca dati contiene oltre 10000 quiz dei concorsi svolti sino ad ora in tutta Italia. QUIZ TEM: Ulcere da decubito Quiz estratti dalla banca dati del sito e La banca dati contiene oltre 10000 quiz dei concorsi svolti sino ad ora in tutta Italia. 1) I germi responsabili di ulcere da pressione

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie?

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie? L allattamento al seno esclusivo è il nutrimento ideale per il bambino, sufficiente per garantire un adeguata crescita per i primi 6 mesi; il latte materno è unanimemente considerato il gold standard in

Dettagli

Pinza da coagulazione e da taglio Duo CLICKLINE sec. SHAWKI GYN 50-3 07/2014/EW-IT

Pinza da coagulazione e da taglio Duo CLICKLINE sec. SHAWKI GYN 50-3 07/2014/EW-IT Pinza da coagulazione e da taglio Duo CLICKLINE sec. SHAWKI GYN 50-3 07/2014/EW-IT Introduzione Per eseguire un attenta dissezione nella maggior parte delle fasi operative in laparoscopia, si utilizza

Dettagli

Aptima HIV-1 Quant Dx Assay

Aptima HIV-1 Quant Dx Assay Aptima Aptima HIV-1 Quant Dx Assay Per uso diagnostico in vitro. Solo per l esportazione dagli USA. Informazioni generali................................................ 2 Utilizzo previsto................................................................

Dettagli

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Per pazienti con determinate condizioni cardiache, l impiego di una pompa

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

Regolamento recante disciplina della gestione dei rifiuti sanitari a norma dell articolo 24 della legge 31 luglio 2002, n. 179

Regolamento recante disciplina della gestione dei rifiuti sanitari a norma dell articolo 24 della legge 31 luglio 2002, n. 179 Testo aggiornato al 21 novembre 2005 Decreto del Presidente della Repubblica 15 luglio 2003, n. 254 Gazzetta Ufficiale 11 settembre 2003, n. 211 Regolamento recante disciplina della gestione dei rifiuti

Dettagli

Unità fan coil. Dati Tecnici EEDIT12-400

Unità fan coil. Dati Tecnici EEDIT12-400 Unità fan coil Dati Tecnici EEDIT12-400 FWL-DAT FWM-DAT FWV-DAT FWL-DAF FWM-DAF FWV-DAF Unità fan coil Dati Tecnici EEDIT12-400 FWL-DAT FWM-DAT FWV-DAT FWL-DAF FWM-DAF FWV-DAF Indice Indice Unità tipo

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

La risoluzione di uno dei più comuni incidenti in Endodonzia: la frattura di uno strumento

La risoluzione di uno dei più comuni incidenti in Endodonzia: la frattura di uno strumento L INFORMATORE ENDODONTICO Estratto dal Vol. 8 n 4, 2005 La risoluzione di uno dei più comuni incidenti in Endodonzia: la frattura di uno strumento STEVEN J. COHEN, DDS GARY D. GLASSMANN, DDS RICHARD E.

Dettagli

Incontro con ASSOBIOMEDICA Roma, 07 maggio 2012

Incontro con ASSOBIOMEDICA Roma, 07 maggio 2012 Il sistema BD/RDM: integrazione dei Dispositivi medico diagnostici in vitro La rilevazione degli IVD Incontro con ASSOBIOMEDICA Roma, 07 maggio 2012 Agenda Le attuali modalità di notifica per i dispositivi

Dettagli

Lesioni da Compressione

Lesioni da Compressione Servizio infermieristico tecnico aziendale Protocollo per la prevenzione e il trattamento delle Lesioni da Compressione Protocollo di prevenzione e trattamento delle Lesioni da Compressione A cura di:

Dettagli

Malattia da Virus Ebola (MVE) Approfondimento sui dispositivi di protezione individuale: caratteristiche tecniche ed uso

Malattia da Virus Ebola (MVE) Approfondimento sui dispositivi di protezione individuale: caratteristiche tecniche ed uso Aggiornamento: 20 Ottobre 2014 Malattia da Virus Ebola (MVE) Approfondimento sui dispositivi di protezione individuale: caratteristiche tecniche ed uso 1. Introduzione Il presente aggiornamento tecnico

Dettagli

Principali norme e buona prassi relative agli strumenti di sicurezza da attivare quando si utilizza una PLE

Principali norme e buona prassi relative agli strumenti di sicurezza da attivare quando si utilizza una PLE AMBIENTE LAVORO 15 Salone della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro BOLOGNA - QUARTIERE FIERISTICO 22-24 ottobre 2014 Principali norme e buona prassi relative agli strumenti di sicurezza da attivare

Dettagli

VITA ENAMIC. Corone su impianti Istruzioni di impiego. VITA shade, VITA made. VITA Farbkommunikation. VITA Farbkommunikation. VITA Presa del colore

VITA ENAMIC. Corone su impianti Istruzioni di impiego. VITA shade, VITA made. VITA Farbkommunikation. VITA Farbkommunikation. VITA Presa del colore VITA ENAMIC Corone su impianti Istruzioni di impiego VITA Farbkommunikation VITA Farbkommunikation VITA Presa del colore VITA Comunicazione del colore VITA Riproduzione del colore VITA Controllo del colore

Dettagli

Tecnica chirurgica. Cappello di chiusura per TEN. Per la stabilizzazione assiale e la protezione contemporanea dei tessuti molli.

Tecnica chirurgica. Cappello di chiusura per TEN. Per la stabilizzazione assiale e la protezione contemporanea dei tessuti molli. Tecnica chirurgica Cappello di chiusura per TEN. Per la stabilizzazione assiale e la protezione contemporanea dei tessuti molli. Sommario Indicazioni e controindicazioni 3 Impianti 4 Strumenti 4 Piano

Dettagli

10s CATENA 1 - SPECIFICHE TECNICHE 2 - COMPATIBILITA ATTENZIONE! ATTENZIONE! HD-LINK ULTRA-NARROW CN-RE400 CX 10 ULTRA NARROW

10s CATENA 1 - SPECIFICHE TECNICHE 2 - COMPATIBILITA ATTENZIONE! ATTENZIONE! HD-LINK ULTRA-NARROW CN-RE400 CX 10 ULTRA NARROW CATNA 10s ULTRA NARROW 1 - SPCIFICH TCNICH 2 - COMPATIBILITA CX 10 HD-LINK ULTRA-NARROW CN-R400 L utilizzo di pignoni e ingranaggi non "Campagnolo" può danneggiare la catena. Una catena danneggiata può

Dettagli

RUSCH: FILI GUIDA IN NITINOL. Tre strati, triplice vantaggio

RUSCH: FILI GUIDA IN NITINOL. Tre strati, triplice vantaggio RUSCH: FILI GUIDA IN NITINOL Tre strati, triplice vantaggio SICUREZZA SUPERIORE Tutti i nostri fili guida in nitinol, con corpo standard o stiff, sono dotati di una punta flessibile di sicurezza che protegge

Dettagli

Alaris SE Pompa volumetrica

Alaris SE Pompa volumetrica laris SE Pompa volumetrica (Modelli 7130/7131 e 7230/7231) con funzione di regolazione della pressione s Istruzioni per l'uso it Sommario Introduzione... 2 Informazioni sul manuale... 2 Caratteristiche...

Dettagli

VALUTAZIONE DINAMICA DEL POTENZIALE DI APPRENDIMENTO IN UN BAMBINO CON DISTURBO DELLO SPETTRO AUTISTICO

VALUTAZIONE DINAMICA DEL POTENZIALE DI APPRENDIMENTO IN UN BAMBINO CON DISTURBO DELLO SPETTRO AUTISTICO Fondamenti teorici Vygotskji Zona di Sviluppo Prossimale Feuerstein VALUTAZIONE DINAMICA DEL POTENZIALE DI APPRENDIMENTO IN UN BAMBINO CON DISTURBO DELLO SPETTRO AUTISTICO Esperienza di Apprendimento Mediato

Dettagli

Regolatori ad alta precisione Serie R210 / R220 / R230

Regolatori ad alta precisione Serie R210 / R220 / R230 Regolatori ad alta precisione Serie R210 / R220 / R230 Catalogo PDE2542TCIT-ca ATTENZIONE LA SCELTA OPPURE L UTILIZZO ERRATI DEI PRODOTTI E/O SISTEMI IVI DESCRITTI OPPURE DEGLI ARTICOLI CORRELATI POSSONO

Dettagli

LA MISURAZIONE DEL CARATTERE

LA MISURAZIONE DEL CARATTERE TPO PROGETTAZIONE UD 03 GESTIONE DEL CARATTERE IL TIPOMETRO LA MISURAZIONE DEL CARATTERE A.F. 2011/2012 MASSIMO FRANCESCHINI - SILVIA CAVARZERE 1 IL TIPOMETRO: PARTI FONDAMENTALI Il tipometro è uno strumento

Dettagli

Pezze TIP 06 TIP 07 TIP 08 TIP 20 TIP 21 TIP 09 TIP 22 DIMENSIONI REALI. 2 45 ø. 1 35 ø. 7 74 x 37 mm.

Pezze TIP 06 TIP 07 TIP 08 TIP 20 TIP 21 TIP 09 TIP 22 DIMENSIONI REALI. 2 45 ø. 1 35 ø. 7 74 x 37 mm. Pezze DIMENSIONI REALI TIP 06 TIP 07 TIP 08 1 35 ø 2 45 ø TIP 20 TIP 21 7 74 x 37 mm. TIP 09 TIP 22 282 Mastice TIP 42 TIP 12 TIP 10 TIP 11 TIP 28 Pezza Tip-Top tonda F0 16 mm (confezione da 100 pz.) TIP

Dettagli

GETINGE DA VINCI SOLUTION

GETINGE DA VINCI SOLUTION GETINGE DA VINCI SOLUTION 2 GETINGE DA VINCI SOLUTION SOLUZIONE ALL AVANGUARDIA, VALIDATA E PREDISPOSTA PER LA CHIRURGIA ROBOTICA Da oltre un secolo, Getinge fornisce costantemente prodotti a elevate prestazioni

Dettagli

Rapporto sull Assistenza Domiciliare Integrata

Rapporto sull Assistenza Domiciliare Integrata Rapporto sull Assistenza Domiciliare Integrata Indice Premessa 2 Capitolo I: introduzione 1. Il contesto normativo: la legge 328/2000 3 2. La ricognizione 6 Sintesi dei principali risultati Capitolo II:

Dettagli

L'importanza di una corretta carteggiatura

L'importanza di una corretta carteggiatura L'importanza di una corretta carteggiatura La preparazione delle superfici, ed in particolare la carteggiatura, concorrono al risultato finale del trattamento di pitturazione, giocando un ruolo fondamentale

Dettagli

Manuale per gli operatori dei mezzi di soccorso:

Manuale per gli operatori dei mezzi di soccorso: Manuale per gli operatori dei mezzi di soccorso: controllo, verifica e procedure di pulizia e disinfezione del mezzo di soccorso Manuale per gli operatori dei mezzi di soccorso: controllo, verifica e procedure

Dettagli

UTILIZZO IN SICUREZZA DEI GUANTI

UTILIZZO IN SICUREZZA DEI GUANTI POSTER con 10 consigli inclusi UTILIZZO IN SICUREZZA DEI GUANTI nella gestione dei solventi in collaborazione con ESIG European Solvents Industry Group (ESIG) è un associazione che rappresenta i principali

Dettagli

B.Braun Vet Care. Anestesia Loco-Regionale

B.Braun Vet Care. Anestesia Loco-Regionale B.Braun Vet Care Anestesia Loco-Regionale La nostra prima scelta: Il risultato migliore possibile per il paziente Negli ultimi 10 anni, è diventato sempre più evidente come l utilizzo di Tecniche di Anestesia

Dettagli