PROIEZIONI RADIOLOGICHE.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROIEZIONI RADIOLOGICHE."

Transcript

1 UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia PROIEZIONI RADIOLOGICHE. Arto superiore: [2] polso mano - dita A.A Tecniche di Radiodiagnostica (MED/50) G. Mazzoni

2 POLSO E MANO: OSSA Sono costituiti da 27 ossa che formano tre distinti segmenti: carpo, metacarpo e falangi. Carpo, più prossimale, è formato da 8 ossa brevi allineate su due file. Nella fila prossimale, partendo dal lato radiale si trovano navicolare o scafoide, semilunare, piramidale e pisiforme. Nella fila distale si osservano trapezio, trapezoide, capitato o grande osso ed uncinato. Tra questi rilievi si tende anteriormente il leg. trasverso del carpo che delimita il tunnel carpale (in cui passano i mm. flessori della mano ed il n. mediano) Metacarpo, segmento intermedio, è composto da 5 ossa lunghe (con epifisi prossimale che si articola con le ossa della fila distale del carpo, un corpo ed un epifisi distale che si articola con le basi delle falangi prossimali). Sono denominate con numeri romani dal lato radiale a quello ulnare Falangi, 3 per dito, tranne nel pollice (dove sono 2); sono ossa lunghe che si articolano tra loro e con le ossa metacarpali. Sono denominate con numeri ordinali in senso prossimale-distale Fig pag. 392 Mazzuccato

3 POLSO E MANO: ARTICOLAZIONI Il polso e la mano presentano diverse articolazioni che in senso prossimaledistale sono: Articolazione radio-ulnare (distale), a forma di L, con una branca verticale tra radio ed ulna ed una orizzontale tra ulna e legamento triangolare radio-cubitale Articolazione radio-carpica, a concavità anteriore, fra il radio ed il leg. triangolare (in dietro) e la prima fila di ossa del carpo (in avanti) (scafoide, semilunare, piramidale, escluso il pisiforme) Articolazione medio-carpica, tra la prima e la seconda fila (trapezio, trapezoide, capitato ed uncinato) delle ossa carpali Articolazione piso-piramidale, piccola loggia articolare autonoma e separata tra pisiforme e piramidale Articolazione carpo-metacarpale comune, tra il versante distale della seconda fila delle ossa carpali (escluso il trapezio) e la base dei metacarpi II-V Articolazione carpo-metacarpale del pollice, che mette in rapporto il trapezio con la testa del I metacarpale Articolazioni intermetacarpali, rami delle articolazioni carpo-metacarpali Articolazioni metacarpo-falangee tra la testa delle ossa metacarpali e la base delle falangi prossimali Articolazioni interfalangee Fig pag. 388 Mazzuccato

4 Polso o carpo: PROIEZIONE DORSO-PALMARE (P.A.) Posizione pz. Direzione RC Incidenza RC Dati tecnici (T) (D) Seduto vicino al tavolo radiografico; superfici volare del polso e palmare della mano aderenti alla cassetta radiografica; dita estese e leggermente divaricate. L avambraccio appoggia sul piano radiografico, come la mano, risultando quindi, entrambi, ben orizzontali ed in asse Verticale Punto di mezzo della linea bi-stiloidea, sulla superficie dorsale mas: 14 kvp: 48 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F mas: 3,2 kvp: 46 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F Particolarmente liberi da sovrapposizioni risultano il capitato ed anche lo scafoide, il semilunare e l uncinato Fig pag. 394 Mazzuccato

5 Polso o carpo: PROIEZIONE DORSO-PALMARE (P.A.) Fig pag. 394 Mazzuccato Particolarmente liberi da sovrapposizioni risultano il capitato ed anche lo scafoide, il semilunare e l uncinato Risultato radiografico e schema anatomo-radiografico Fig pag. 394 Mazzuccato

6 Polso o carpo: PROIEZIONE DORSO-PALMARE (P.A.) Posizione del paziente e risultato radiografico Fig. ATL54ab_01

7 Polso o carpo: PROIEZIONE LATERALE (radio-ulnare) Posizione pz. Direzione RC Incidenza RC Dati tecnici (T) (D) Seduto vicino al tavolo radiografico; la mano, in laterale, appoggia sulla cassetta con il lato ulnare. Pollice in abduzione e ruotato alquanto verso l interno, mentre le altre dita sono estese Verticale Apofisi stiloidea del radio mas: 14 kvp: 48 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F mas: 3,2 kvp: 48 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F Perfetta sovrapposizione dell epifisi distale del radio e dell ulna Fig pag. 395 Mazzuccato

8 Polso o carpo: PROIEZIONE LATERALE (radio-ulnare) Perfetta sovrapposizione dell epifisi distale del radio e dell ulna Risultato radiografico e schema anatomo-radiografico Fig pag. 395 Mazzuccato Fig pag. 395 Mazzuccato

9 Polso o carpo: PROIEZIONE LATERALE (radio-ulnare) Posizione del paziente e risultato radiografico Fig. ATL55ab_01

10 Polso o carpo: PROIEZIONE ASSIALE (per la doccia carpale) Posizione pz. Direzione RC Incidenza RC Dati tecnici (T) (D) Seduto vicino al tavolo radiografico; superficie volare del polso appoggiata alla cassetta radiografica. Con la mano libera il paziente iperestende quella in esame, in modo da portare il suo asse longitudinale verticale rispetto al piano sensibile Obliquo da 20 a 40, a seconda dell estensione del polso, in modo che il raggio sia tangenziale alla doccia carpale 2 cm sopra la base del II metacarpo, sul lato volare mas: 14 kvp: 48 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F mas: 3,2 kvp: 48 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F Dimostrazione assiale della doccia, delimitata sui lati dal pisiforme e dal trapezio, con il capitato al centro. Medialmente al pisiforme è apprezzabile il processo unciforme dell uncinato Fig. 309 a) pag. 374 Trenta

11 Polso o carpo: PROIEZIONE ASSIALE (per la doccia carpale) Dimostrazione assiale della doccia, delimitata sui lati dal pisiforme e dal trapezio, con il capitato al centro. Medialmente al pisiforme è apprezzabile il processo unciforme dell uncinato Risultato radiografico e schema anatomo-radiografico Fig a) pag. 398 Mazzuccato Fig b) pag. 398 Mazzuccato

12 Polso o carpo: PROIEZIONE ASSIALE (per la doccia carpale) Posizione del paziente e risultato radiografico Fig. ATL60a_01 Fig. ATL60b_01 Fig. ATL60c_01

13 Polso o carpo: PROIEZIONE DORSO-VOLARE IN ABDUZIONE PER LO SCAFOIDE Posizione pz. Direzione RC Incidenza RC Dati tecnici (T) (D) Seduto vicino al tavolo radiografico sul quale appoggiano l avambraccio ed il lato volare del carpo con la mano in abduzione massima. Le articolazioni interfalangee delle ultime quattro dita sono flesse. Il pollice, in estensione, appoggia con il margine esterno sulla cassetta Verticale Terzo radiale della linea bi-stiloidea, sulla faccia dorsale mas: 14 kvp: 48 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F mas: 3,2 kvp: 48 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F Scafoide libero da sovrapposizioni Fig. 310 a) pag. 375 Trenta

14 Polso o carpo: PROIEZIONE DORSO-VOLARE IN ABDUZIONE PER LO SCAFOIDE Scafoide libero da sovrapposizioni Risultato radiografico e schema anatomo-radiografico Fig. 310 b) pag. 375 Trenta Fig. 310 c) pag. 375 Trenta

15 Polso o carpo: PROIEZIONE DORSO-VOLARE IN ABDUZIONE PER LO SCAFOIDE Posizione del paziente e risultato radiografico Fig. ATL55ab_01

16 Polso o carpo: PROIEZIONE OBLIQUA (dorso-volare per il piramidale) Posizione pz. Direzione RC Incidenza RC Dati tecnici (T) (D) Seduto vicino al tavolo radiografico sul quale appoggia l avambraccio. La mano appoggia sulla casetta con il lato ulnare ed è inclinata di 45 con il dorso rivolto verso l alto Verticale Terzo ulnare della linea bi-stiloidea, sulla faccia dorsale mas: 14 kvp: 48 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F mas: 3,2 kvp: 48 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F Superficie posteriore del piramidale proiettata all esterno. Il piramidale risulta sufficientemente isolato rispetto alle altre ossa del carpo Fig pag. 396 Mazzuccato

17 Polso o carpo: PROIEZIONE OBLIQUA (dorso-volare per il piramidale) Superficie posteriore del piramidale proiettata all esterno. Il piramidale risulta sufficientemente isolato rispetto alle altre ossa del carpo Fig pag. 396 Mazzuccato Risultato radiografico e schema anatomo-radiografico Fig pag. 396 Mazzuccato

18 Polso o carpo: PROIEZIONE OBLIQUA (dorso-volare per il piramidale) Posizione del paziente e risultato radiografico Fig. ATL58a_01 Fig. ATL58b_01 Fig. ATL58c_01

19 Polso o carpo: PROIEZIONE OBLIQUA (volo-dorsale per il pisiforme) Posizione pz. Direzione RC Incidenza RC Dati tecnici (T) (D) Seduto vicino al tavolo radiografico. La mano appoggia sulla casetta con il lato ulnare ed è inclinata di 60 con il palmo rivolto verso l alto (supinazione di 60 ) Verticale Terzo ulnare della linea bi-stiloidea, sulla faccia volare mas: 14 kvp: 48 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F mas: 3,2 kvp: 48 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F Pisiforme isolato al centro del radiogramma Fig pag. 397 Mazzuccato

20 Polso o carpo: PROIEZIONE OBLIQUA (volo-dorsale per il pisiforme) Pisiforme isolato al centro del radiogramma Risultato radiografico e schema anatomo-radiografico Fig pag. 397 Mazzuccato Fig pag. 397 Mazzuccato

21 Polso o carpo: PROIEZIONE OBLIQUA (volo-dorsale per il pisiforme) Posizione del paziente e risultato radiografico Fig. ATL59ab_01 Fig. ATL59cd_01

22 Mano: PROIEZIONE DORSO-PALMARE Posizione pz. Direzione RC Incidenza RC Dati tecnici (T) (D) Seduto vicino al tavolo radiografico con il palmo della mano appoggiato sulla cassetta radiografica; dita estese e divaricate Verticale Articolazione metacarpo-falangea del III dito, sul lato dorsale mas: 10 kvp: 46 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F mas: 3,2 kvp: 46 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F Dimostrazione di tutto lo scheletro della mano, compresa l articolazione radiocarpica Fig pag. 399 Mazzuccato Fig pag. 399 Mazzuccato

23 Mano: PROIEZIONE DORSO-PALMARE Posizione del paziente e risultato radiografico Fig. ATL62ab_01

24 Mano: PROIEZIONE LATERALE (radio-ulnare) Posizione pz. Direzione RC Incidenza RC Dati tecnici (T) (D) Seduto vicino al tavolo radiografico. La mano appoggia il lato ulnare sulla cassetta radiografica in posizione laterale; le dita, dal II al V raggio sono sovrapposte; il pollice è abdotto Verticale Articolazione metacarpo-falangea del II dito mas: 10 kvp: 46 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F mas: 3,2 kvp: 46 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F Completa sovrapposizione delle ossa metacarpali, dal II al V e delle falangi corrispondenti Fig pag. 400 Mazzuccato Fig pag. 400 Mazzuccato

25 Mano: PROIEZIONE LATERALE (radio-ulnare) Posizione del paziente e risultato radiografico Fig. ATL64ab_01

26 Mano: PROIEZIONE OBLIQUA (del suonatore d arpa) Posizione pz. Direzione RC Incidenza RC Dati tecnici (T) (D) Seduto vicino al tavolo radiografico. La mano appoggia sul lato ulnare. Dita leggermente flesse e disposte a ventaglio sulla cassetta radiografica con il pollice abdotto Verticale Fra le articolazioni metacarpo-falangee del II e III dito, sul lato dorsale mas: 10 kvp: 46 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F mas: 3,2 kvp: 46 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F Metacarpi e falangi del II, III, IV e V dito in proiezione laterale Fig pag. 401 Mazzuccato Fig pag. 401 Mazzuccato

27 Mano: PROIEZIONE OBLIQUA (del suonatore d arpa) Posizione del paziente e risultato radiografico Fig. ATL63a_01 Fig. ATL63b_01 Fig. ATL63c_01

28 Pollice (I dito): PROIEZIONE VOLO-DORSALE Posizione pz. Direzione RC Incidenza RC Dati tecnici (T) (D) Seduto vicino al tavolo radiografico. Mano ruotata in modo che il dorso sia rivolto medialmente, Pollice esteso, in appoggio dorsale sulla cassetta Verticale Articolazione metacarpo-falangea del I raggio, sul lato volare mas: 8 kvp: 44 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F mas: 2,5 kvp: 44 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F Dimostrazione delle falangi del pollice, del I metacarpo e dell articolazione trapezio-metacarpica Fig pag. 403 Mazzuccato Fig a) pag. 403 Mazzuccato

29 Pollice (I dito): PROIEZIONE VOLO-DORSALE Posizione del paziente e risultato radiografico Fig. ATL73ab_01

30 Pollice (I dito): PROIEZIONE DORSO-VOLARE Posizione pz. Direzione RC Incidenza RC Dati tecnici (T) Fig pag. 403 Mazzuccato (D) Seduto vicino al tavolo radiografico. Il pollice è disteso sulla cassetta con appoggio del lato volare Verticale Articolazione metacarpo-falangea, sul lato dorsale mas: 8 kvp: 44 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F mas: 2,5 kvp: 44 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F Dimostrazione delle falangi del pollice e del I metacarpo. Evidenza di eventuali ossa sesamoidi Fig b) pag. 403 Mazzuccato

31 Pollice (I dito): PROIEZIONE DORSO-VOLARE Posizione del paziente e risultato radiografico Fig. ATL75a_01 Fig. ATL75bc_01

32 Pollice (I dito): PROIEZIONE LATERALE Posizione pz. Direzione RC Incidenza RC Dati tecnici (T) Fig pag. 404 Mazzuccato (D) Seduto vicino al tavolo radiografico. Il lato esterno del pollice, che è completamente abdotto, appoggia sulla cassetta. Le articolazioni metacarpofalangee dal II al V raggio sono completamente estese Verticale Articolazione metacarpo-falangea, sul lato mediale mas: 8 kvp: 44 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F mas: 2,5 kvp: 44 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F Pollice in laterale, dalla base del I metacarpo alla falange ungueale Fig a) pag. 404 Mazzuccato

33 Pollice (I dito): PROIEZIONE LATERALE Posizione del paziente e risultato radiografico Fig. ATL74ab_01

34 Indice (II dito): PROIEZIONE DORSO-VOLARE Posizione pz. Direzione RC Incidenza RC Dati tecnici (T) (D) Seduto vicino al tavolo radiografico. L indice è disteso sulla cassetta con appoggio del lato volare; le altre dita sono divaricate Verticale Articolazione interfalangea prossimale dell indice, sul lato dorsale mas: 8 kvp: 44 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F mas: 2,5 kvp: 44 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F Dimostrazione delle falangi dell indice Fig. ATL71ab_01

35 Indice (II dito): PROIEZIONE LATERALE (ulno-radiale) Posizione pz. Direzione RC Incidenza RC Dati tecnici (T) (D) Seduto vicino al tavolo radiografico. La superficie laterale del versante radiale dell indice è appoggiata sulla cassetta in posizione laterale perfetta. Le altre dita sono flesse, a pugno chiuso, verso il I dito Verticale Articolazione interfalangea prossimale dell indice, sul lato ulnare mas: 8 kvp: 44 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F mas: 2,5 kvp: 44 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F Dimostrazione delle falangi dell indice in proiezione laterale Fig. ATL72ab_01

36 Medio (III dito): PROIEZIONE DORSO-VOLARE Posizione pz. Direzione RC Incidenza RC Dati tecnici (T) (D) Seduto vicino al tavolo radiografico. Il dito medio è disteso sulla cassetta con appoggio del lato volare; le altre dita sono divaricate Verticale Articolazione interfalangea prossimale del dito medio, sul lato dorsale mas: 8 kvp: 44 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F mas: 2,5 kvp: 44 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F Dimostrazione delle falangi del dito medio Fig. ATL69ab_01

37 Medio (III dito): PROIEZIONE LATERALE (radio-ulnare) Posizione pz. Direzione RC Incidenza RC Dati tecnici (T) (D) Seduto vicino al tavolo radiografico. La superficie laterale del versante ulnare del dito medio è appoggiata sulla cassetta in posizione laterale perfetta. Le altre dita sono flesse, a pugno chiuso, verso il I dito; la posizione laterale del dito medio è stabilizzata con l aiuto di apposito sostegno radiotrasparente Verticale Articolazione interfalangea prossimale del dito medio, sul lato radiale mas: 8 kvp: 44 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F mas: 2,5 kvp: 44 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F Dimostrazione delle falangi del dito medio in proiezione laterale Fig. ATL70ab_01

38 Anulare (IV dito): PROIEZIONE DORSO-VOLARE Posizione pz. Direzione RC Incidenza RC Dati tecnici (T) (D) Seduto vicino al tavolo radiografico. L anulare è disteso sulla cassetta con appoggio del lato volare; le altre dita sono divaricate Verticale Articolazione interfalangea prossimale dell anulare, sul lato dorsale mas: 8 kvp: 44 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F mas: 2,5 kvp: 44 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F Dimostrazione delle falangi dell anulare Fig. ATL67ab_01

39 Anulare (IV dito): PROIEZIONE LATERALE (radio-ulnare) Posizione pz. Direzione RC Incidenza RC Dati tecnici (T) (D) Seduto vicino al tavolo radiografico. La superficie laterale del versante ulnare dell anulare è appoggiata sulla cassetta in posizione laterale perfetta. Le dita del II e III raggio sono flesse, a pugno chiuso, verso il I dito; il mignolo è esteso e divaricato Verticale Articolazione interfalangea prossimale dell anulare, sul lato radiale mas: 8 kvp: 44 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F mas: 2,5 kvp: 44 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F Dimostrazione delle falangi dell anulare in proiezione laterale Fig. ATL68ab_01

40 Mignolo (V dito): PROIEZIONE DORSO-VOLARE Posizione pz. Direzione RC Incidenza RC Dati tecnici (T) (D) Seduto vicino al tavolo radiografico. Il mignolo è disteso sulla cassetta con appoggio del lato volare; le altre dita sono lateralizzate verso il I dito Verticale Articolazione interfalangea prossimale del mignolo, sul lato dorsale mas: 8 kvp: 44 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F mas: 2,5 kvp: 44 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F Dimostrazione delle falangi del mignolo Fig. ATL65ab_01

41 Mignolo (V dito): PROIEZIONE LATERALE (radio-ulnare) Posizione pz. Direzione RC Incidenza RC Dati tecnici (T) (D) Seduto vicino al tavolo radiografico. La superficie laterale del versante ulnare del mignolo è appoggiata sulla cassetta in posizione laterale perfetta. Le altre dita sono flesse, a pugno chiuso, verso il I dito Verticale Articolazione interfalangea prossimale del mignolo, sul lato radiale mas: 8 kvp: 44 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F mas: 2,5 kvp: 44 SID: cm 115 Griglia: NO Fuoco: F Dimostrazione delle falangi del mignolo in proiezione laterale Fig. ATL66ab_01

42 PROIEZIONI RADIOLOGICHE. ARTO SUPERIORE: POLSO MANO - DITA

PROIEZIONI RADIOLOGICHE.

PROIEZIONI RADIOLOGICHE. UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia PROIEZIONI RADIOLOGICHE. Arto superiore: [1] braccio -

Dettagli

PROIEZIONI RADIOLOGICHE.

PROIEZIONI RADIOLOGICHE. UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia PROIEZIONI RADIOLOGICHE. Arto inferiore: [2] caviglia piede

Dettagli

L ESAME RADIOLOGICO del POLSO e della MANO

L ESAME RADIOLOGICO del POLSO e della MANO L ESAME RADIOLOGICO del POLSO e della MANO POLSO PROIEZIONI STANDARD DORSO-PALMARE Indicazioni: in traumatologia, in tutta la patologia articolare. Posizione del paziente: il polso poggia sulla cassetta

Dettagli

PROIEZIONI RADIOLOGICHE. Gabbia toracica

PROIEZIONI RADIOLOGICHE. Gabbia toracica UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia PROIEZIONI RADIOLOGICHE. Gabbia toracica A.A. 2015 2016

Dettagli

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. Facoltà di Scienze Motorie. Corso di Laurea Magistrale in: Scienze motorie per la Prevenzione e la Salute

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. Facoltà di Scienze Motorie. Corso di Laurea Magistrale in: Scienze motorie per la Prevenzione e la Salute Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Scienze Motorie Corso di Laurea Magistrale in: Scienze motorie per la Prevenzione e la Salute Biomeccanica speciale e Valutazione funzionale L ESAME

Dettagli

PROIEZIONI RADIOLOGICHE. Cingolo scapolare

PROIEZIONI RADIOLOGICHE. Cingolo scapolare UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia PROIEZIONI RADIOLOGICHE. Cingolo scapolare A.A. 2014 2015

Dettagli

Scheletro dell Avambraccio

Scheletro dell Avambraccio Scheletro dell Avambraccio O capitello supinazione pronazione Articolazioni a livello del GOMITO Omero-Ulnare Omero-Radiale Radio-Ulnare Prossimale - Unica cavità sinoviale - Capsula fibrosa rinforzata

Dettagli

PROIEZIONI RADIOLOGICHE.

PROIEZIONI RADIOLOGICHE. UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia PROIEZIONI RADIOLOGICHE. Arto inferiore: [1] coscia - ginocchio

Dettagli

Scheletro dell Avambraccio

Scheletro dell Avambraccio Scheletro dell Avambraccio O capitello supinazione pronazione Articolazioni a livello del GOMITO Omero-Ulnare Omero-Radiale Radio-Ulnare Prossimale - Unica cavità sinoviale - Capsula fibrosa rinforzata

Dettagli

ANATOMIA MUSCOLO-SCHELETRICA 1 ANNO 3^ LEZIONE. Anno Accademico 2016/2017

ANATOMIA MUSCOLO-SCHELETRICA 1 ANNO 3^ LEZIONE. Anno Accademico 2016/2017 1 ANATOMIA MUSCOLO-SCHELETRICA SCHELETRICA 1 ANNO 3^ LEZIONE Anno Accademico 2016/2017 2 Arto Superiore Lo scheletro dell arto superiore è formato dalla spalla, il cui scheletro è formato dalla cintura

Dettagli

Ossa dell Avambraccio

Ossa dell Avambraccio Ossa dell Avambraccio Articolazioni a livello del GOMITO Omero-Ulnare Omero-Radiale Radio-Ulnare Prossimale Articolazioni a livello del GOMITO Articolazione Radio-Ulnare Prossimale ginglimo assiale o trocoide

Dettagli

Tecniche radiografiche in Radiologia Osteo-articolare

Tecniche radiografiche in Radiologia Osteo-articolare Tecniche radiografiche in Radiologia Osteo-articolare Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica per Immagini e Radioterapia www.slidetube.it La Spalla www.slidetube.it Componenti ossee: - omero

Dettagli

Articolazione radio-ulnare distale

Articolazione radio-ulnare distale Articolazione radio-ulnare distale L'articolazione radio-ulnare distale, come l articolazione radio-ulnare prossimale, è un ginglimo laterale le cui superfici articolari sono date, dal lato dell ulna,

Dettagli

OMERO-RADIO/ULNARE RADIO-ULNARE (osso-muscolo-osso) Rotazione Rotazione Adduzione Flessione Abduzione Estensione

OMERO-RADIO/ULNARE RADIO-ULNARE (osso-muscolo-osso) Rotazione Rotazione Adduzione Flessione Abduzione Estensione braccio spalla torace segmanto compartim. ARTO SUPERIORE MUSCOLI classificati per atricolazione MOVIMENTI classificati per giunzione (contatto osso-osso) GLENO-OMERALE (SPALLA) OMERO-RADIO/ULNARE RADIO-ULNARE

Dettagli

PROIEZIONI RADIOLOGICHE. [1] Rachide cervicale e dorsale

PROIEZIONI RADIOLOGICHE. [1] Rachide cervicale e dorsale UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia PROIEZIONI RADIOLOGICHE. [1] Rachide cervicale e dorsale

Dettagli

Muscoli della mano. I muscoli dell eminenza tenar sono:

Muscoli della mano. I muscoli dell eminenza tenar sono: Muscoli della mano I muscoli della mano si trovano tutti sulla faccia palmare e si distinguono in tre gruppi, uno laterale dei muscoli dell'eminenza tenar, uno mediale dei muscoli dell'eminenza ipotenare

Dettagli

POSIZIONI E PROIEZIONI RADIOLOGICHE. Definizioni

POSIZIONI E PROIEZIONI RADIOLOGICHE. Definizioni UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia POSIZIONI E PROIEZIONI RADIOLOGICHE. Definizioni A.A. 2015

Dettagli

L ESAME RADIOLOGICO del GOMITO

L ESAME RADIOLOGICO del GOMITO L ESAME RADIOLOGICO del GOMITO ROIEZIONI STANDARD ANTERO-POSTERIORE Indicazioni: in traumatologia, nelle malattie articolari in genere. Posizione del paziente: in ortostatismo o seduto di fianco al tavolo

Dettagli

PROIEZIONI RADIOLOGICHE. Cingolo pelvico o bacino

PROIEZIONI RADIOLOGICHE. Cingolo pelvico o bacino UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia PROIEZIONI RADIOLOGICHE. Cingolo pelvico o bacino A.A.

Dettagli

Avampiede mesopiede retropiede

Avampiede mesopiede retropiede Articolazione complesso caviglia-piede: tibio-tarsica subastragalica medio tarsale tarso-metatarsali intermetatarsali metatarso-falangee interfalangee piede 26 ossa: 7 tarsali, 5 metatarsali, 14 falangee.

Dettagli

I COMPARTIMENTI DEL BRACCIO

I COMPARTIMENTI DEL BRACCIO I COMPARTIMENTI DEL BRACCIO I MUSCOLI DEL BRACCIO sono disposti in due compartimenti: anteriore (flessore) e posteriore (estensore) separati dall omero e da setti intermuscolari. Questi muscoli svolgono

Dettagli

Indice VII. 1 Introduzione alla diagnostica radiologica delle varianti anatomiche 1. 2 Arto superiore 15. Appendice 7. Mano 16.

Indice VII. 1 Introduzione alla diagnostica radiologica delle varianti anatomiche 1. 2 Arto superiore 15. Appendice 7. Mano 16. ISBN 88-408-1298-9 VII Indice 1 Introduzione alla diagnostica radiologica delle varianti anatomiche 1 Bibliografia... 6 Appendice 7 2 Arto superiore 15 Mano 16 Falangi e ossa metacarpali... 16 Parte generale...

Dettagli

PROIEZIONI RADIOLOGICHE. [2] Rachide lombare, in toto e sacro-coccigeo

PROIEZIONI RADIOLOGICHE. [2] Rachide lombare, in toto e sacro-coccigeo UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia PROIEZIONI RADIOLOGICHE. [2] Rachide lombare, in toto e

Dettagli

Anatomia arto superiore

Anatomia arto superiore Anatomia arto superiore Anatomia umana Gli arti superiori nell'uomo, al contrario di quelli inferiori, non svolgono in sostanza una funzione locomotoria, ma sono utilizzati principalmente per le funzioni

Dettagli

Anatomia e Biomeccanica

Anatomia e Biomeccanica Pieghe della Mano Archi Longitudinali e Trasversali IFD Anatomia e Biomeccanica Silvio Tocco Terapista Occupazionale Riabilitazione de!a Mano, Polso e Gomito Centro Riabilitativo De!a Mano e Arto Superiore

Dettagli

mobilizzazione distretto della spalla

mobilizzazione distretto della spalla mobilizzazione distretto della spalla clavicola: -mobilizzazione globale -mobilizzazione sterno-claveare -mobilizzazione acromion-claveare -trazione sterno-claveare (presa crociata e non) -micromobilizzazione

Dettagli

Avambraccio Vie d accesso

Avambraccio Vie d accesso Avambraccio Vie d accesso E. Sabetta Arcispedale S. Maria Nuova Struttura Complessa Ortopedia e Traumatologia Direttore: Ettore Sabetta ACCESSO ALL ULNA Decubito: supino, avambraccio pronato Reperi: olecrano,

Dettagli

Gomito: anatomia per immagini. www.fisiokinesiterapia.biz

Gomito: anatomia per immagini. www.fisiokinesiterapia.biz Gomito: anatomia per immagini www.fisiokinesiterapia.biz Anatomia del gomito Ossea Articolare Capsulo-legamentosa Muscolotendinea Nervosa Anatomia articolare Il gomito è un complesso articolare costituito

Dettagli

TAVOLE ANATOMICHE APPARATO SCHELETRICO

TAVOLE ANATOMICHE APPARATO SCHELETRICO TAVOLE ANATOMICHE APPARATO SCHELETRICO Seconda Edizione www.massimofranzin.it Apparato scheletrico (visione anteriore) Osso frontale Cavità orbitaria Osso nasale Osso mascellare Forame trasversario (C

Dettagli

S.C. di Diagnostica per Immagini Ospedale Evangelico Internazionale. Tito Luminati

S.C. di Diagnostica per Immagini Ospedale Evangelico Internazionale. Tito Luminati S.C. di Diagnostica per Immagini Ospedale Evangelico Internazionale Tito Luminati Ruolo della Radiologia Convenzionale rilevare la presenza di lesione definire l entità della lesione L obiettivo della

Dettagli

Anatomia della Mano. Tratto da The Physiology of the joints I. A. Kapandji Volume One: Upper Limb. Stefano Roccella

Anatomia della Mano. Tratto da The Physiology of the joints I. A. Kapandji Volume One: Upper Limb. Stefano Roccella Anatomia della Mano Stefano Roccella s.roccella@arts.sssup.it 21 Dicembre 2010 Tratto da The Physiology of the joints I. A. Kapandji Volume One: Upper Limb L Arto Superiore L arto superiore svolge una

Dettagli

16/06/2014. CINTURA SCAPOLARE Elemento di raccordo tra lo scheletro assile e quello appendicolare superiore

16/06/2014. CINTURA SCAPOLARE Elemento di raccordo tra lo scheletro assile e quello appendicolare superiore Scheletro assile: cranio colonna vertebrale gabbia toracica (coste e sterno) CINTURA SCAPOLARE Elemento di raccordo tra lo scheletro assile e quello appendicolare superiore Scheletro appendicolare: arti

Dettagli

L ESAME RADIOLOGICO del PIEDE

L ESAME RADIOLOGICO del PIEDE L ESAME RADIOLOGICO del PIEDE RETROPIEDE PROIEZIONI STANDARD ASSIALE supina Indicazioni: traumatologia. Posizione del paziente: paziente supino o seduto sul tavolo radiologico, con arto inferiore esteso,

Dettagli

Muscoli dell'avambraccio

Muscoli dell'avambraccio Muscoli dell'avambraccio I muscoli dell'avambraccio si distinguono in anteriori, laterali e posteriori. 1. I muscoli anteriori dell avambraccio sono otto e si dispongono in quattro strati sovrapposti.

Dettagli

ESERCITAZIONI DI ANATOMIA

ESERCITAZIONI DI ANATOMIA ESERCITAZIONI DI ANATOMIA Prendere confidenza con l apparato muscolo scheletrico Palpazione ossa e parti molli Mobilizzazione articolare Esame articolare Stretching PIANI ED ASSI DI MOVIMENTO PIANO Frontale

Dettagli

CINTURA SCAPOLARE Elemento di raccordo tra lo scheletro assile e quello appendicolare superiore

CINTURA SCAPOLARE Elemento di raccordo tra lo scheletro assile e quello appendicolare superiore Scheletro assile: cranio colonna vertebrale gabbia toracica (coste e sterno) Scheletro appendicolare: arti superiori arti inferiori Cintura scapolare: clavicola scapola Cintura pelvica: coxali Div isione

Dettagli

Epifisiolisi distrofica

Epifisiolisi distrofica Epifisiolisi distrofica Lesione progressiva che esita in distacco del disco epifisario con l epifisi connessa causata da lesioni traumatiche non violente ripetute nel tempo Colpiti animali in allevamento

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO CORSO DI LAUREA IN TECNICHE ORTOPEDICHE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO CORSO DI LAUREA IN TECNICHE ORTOPEDICHE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO CORSO DI LAUREA IN TECNICHE ORTOPEDICHE CLINICA MEDICO CHIRURGICA DELL APPARATO LOCOMOTORE III MEDICINA FISICA E RIABILITAZIONE GESTIONE DOMICILIARE DEL PAZIENTE aa 2013-14

Dettagli

Caviglia e piede. Tibia e perone Tarso: astragalo calcagno, navicolare, cuboide, 3 cuneiformi Metatarso falangi

Caviglia e piede. Tibia e perone Tarso: astragalo calcagno, navicolare, cuboide, 3 cuneiformi Metatarso falangi Caviglia e piede Tibia e perone Tarso: astragalo calcagno, navicolare, cuboide, 3 cuneiformi Metatarso falangi Articolazione tibio-tarsica tarsica Articolazione a troclea tra: tibia Fibula astragalo ossa

Dettagli

Epifisiolisi distrofica

Epifisiolisi distrofica Epifisiolisi distrofica Lesione progressiva che esita in distacco del disco epifisario con l epifisi connessa causata da lesioni traumatiche non violente ripetute nel tempo Colpiti animali in allevamento

Dettagli

ARTO SUPERIORE Scheletro della Mano Carpo: 8 ossa brevi (serie Prox e Dist) Metacarpo: 5 ossa lunghe Dita: Falangi ossa lunghe Radio-Carpica: condilartrosi Medio-carpale: lat. Artrodia med.

Dettagli

L ESAME RADIOLOGICO del CINGOLO SCAPOLARE

L ESAME RADIOLOGICO del CINGOLO SCAPOLARE L ESAME RADIOLOGICO del CINGOLO SCAPOLARE CLAVICOLA PROIEZIONI STANDARD SEMIASSIALE Indicazioni: in traumatologia. Posizione del paziente: decubito supino o in ortostatismo, spalle appoggiate al tavolo

Dettagli

POLSO. L esame ecografico del polso ha inizio dal versante dorsale per poi spostarsi al lato volare.

POLSO. L esame ecografico del polso ha inizio dal versante dorsale per poi spostarsi al lato volare. POLSO L esame ecografico del polso ha inizio dal versante dorsale per poi spostarsi al lato volare. Il paziente è seduto di fronte all esaminatore, con l arto superiore appoggiato sul lettino. VERSANTE

Dettagli

stax tutore per dito singolo (falangi distali)

stax tutore per dito singolo (falangi distali) daumfix ortesi per pollice codice ART. PR2-5006 XL circonf. 13/17 17/19 19/23 23/28 polso cm colori beige beige beige beige destra e sinistra 1 2 Rizartrosi - Tendiniti del pollice - Tendinopatia di De

Dettagli

ILLUSTRAZIONE DI MODA

ILLUSTRAZIONE DI MODA ILLUSTRAZIONE DI MODA LEZIONE 2 INTRODUZIONE ALL ANATOMIA ARTISTICA OSTEOLOGIA ALEKOS DIACODIMITRI ANATOMIA: dal greco ανατομή, anatomè = "dissezione"; formato da ανά, anà = "attraverso", e τέμνω, tèmno

Dettagli

R. OMOBRACHIALE Limiti Prossimalmente Cranialmente in alto Cranialmente in basso Distamente Caudalmente In profondità

R. OMOBRACHIALE Limiti Prossimalmente Cranialmente in alto Cranialmente in basso Distamente Caudalmente In profondità REGIONI dell ARTO TORACICO R. OMOBRACHIALE Limiti Prossimalmente: linea che segue il margine prossimale della scapola o della cartilagine di prolungamento Cranialmente in alto: depressione data dal m.

Dettagli

Clb. Mantenere l orientamento del fascio ultrasonoro ortogonale rispetto al tendine

Clb. Mantenere l orientamento del fascio ultrasonoro ortogonale rispetto al tendine Spalla Clb Mantenere l orientamento del fascio ultrasonoro ortogonale rispetto al tendine Aponeurosi gran pettorale Clb longitudinale Sottoscapolare SubS LT LT Sopraspinato tendine del sovraspinato (asse

Dettagli

Copyright 2015 C.E.A. Casa Editrice Ambrosiana

Copyright 2015 C.E.A. Casa Editrice Ambrosiana K.L. Moore, A.F. Dalley, A.M.R. Agur clinico Anatomia umana a orientamento Copyright 2015 C.E.A. Casa Editrice Ambrosiana K.L. Moore, A.F. Dalley, A.M.R. Agur clinico Anatomia umana a orientamento Copyright

Dettagli

Il linguaggio dell insegnante

Il linguaggio dell insegnante Il linguaggio dell insegnante Gli assi e i piani Asse longitudinale: è la linea immaginaria che attraversa il corpo dall alto (vertice della testa) in basso (in mezzo ai talloni). Attorno a questo asse

Dettagli

Apparato scheletrico

Apparato scheletrico Apparato scheletrico Esse sono formate da osseina 26,82% e sali di calcio 55,28% e acqua 17%. I sali di calcio le rendono dure e resistenti, l osseina le rende elastiche. fosfato di calcio, 83,89-85,90%

Dettagli

P. Pichierri C. Fioruzzi

P. Pichierri C. Fioruzzi AUSL di PIACENZA Dipartimento di Chirurgia specialistica / ortopedica Direttore C. Fioruzzi U.O. Ortopedia 1 ( Piacenza e Fiorenzuola d d Arda ) Esercitazione pratica con verifica finale P. Pichierri C.

Dettagli

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. Facoltà di Scienze Motorie. Corso di Laurea Magistrale in: Scienze motorie per la Prevenzione e la Salute

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. Facoltà di Scienze Motorie. Corso di Laurea Magistrale in: Scienze motorie per la Prevenzione e la Salute Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Scienze Motorie Corso di Laurea Magistrale in: Scienze motorie per la Prevenzione e la Salute Biomeccanica speciale e Valutazione funzionale L ESAME

Dettagli

Piani anatomici Tra i piani sagittali, il piano sagittale mediano rappresenta il piano di simmetria bilaterale Questo permette di individuare nel corpo umano due antimeri (emisoma destro e emisoma sinistro).

Dettagli

PROIEZIONI RADIOLOGICHE. Apparato Odontostomatologico

PROIEZIONI RADIOLOGICHE. Apparato Odontostomatologico UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia PROIEZIONI RADIOLOGICHE. Apparato Odontostomatologico A.A.

Dettagli

CORSO POMPAGE NOVELLI-SAVRON

CORSO POMPAGE NOVELLI-SAVRON CORSO POMPAGE NOVELLI-SAVRON PRIMA LEZIONE INTRODUZIONE - Condivisione della lettura del libro ed eventuale panoramica del sistema fascia - Regole del trattamento - Fisiologia del pompage - Tecniche del

Dettagli

il gomito anatomia Michele Vasso anatomia anatomia Università degli Studi del Molise gomito costituito da tre diverse giunzioni:

il gomito anatomia Michele Vasso anatomia anatomia Università degli Studi del Molise gomito costituito da tre diverse giunzioni: Università degli Studi del Molise il gomito Michele Vasso il gomito è formato dall estremità distale dell omero e dalle estremità prossimale di radio e ulna gomito costituito da tre diverse giunzioni:

Dettagli

GOMITO. Il protocollo prevede la suddivisione del gomito in 4 compartimenti: anteriore, laterale, mediale e posteriore. COMPARTIMENTO ANTERIORE

GOMITO. Il protocollo prevede la suddivisione del gomito in 4 compartimenti: anteriore, laterale, mediale e posteriore. COMPARTIMENTO ANTERIORE GOMITO Il protocollo prevede la suddivisione del gomito in 4 compartimenti: anteriore, laterale, mediale e posteriore. COMPARTIMENTO ANTERIORE Check list: tendine distale del bicipite brachiale recesso

Dettagli

Tecniche strutturali. Perone

Tecniche strutturali. Perone Tecniche strutturali Perone Perone Due articolazioni: 1. Malleolo peroneale superficie laterale della testa astragallica 2. Testa peroneale parte laterale del piatto tibiale Chiave osteopatica: È sempre

Dettagli

GAMBA E PIEDE PRESUPPOSTI ANATOMICI. Massimo Tonietto D.O. mercoledì 17 ottobre 12

GAMBA E PIEDE PRESUPPOSTI ANATOMICI. Massimo Tonietto D.O. mercoledì 17 ottobre 12 GAMBA E PIEDE PRESUPPOSTI ANATOMICI Massimo Tonietto D.O. OSSA E LEGAMENTI IL PERONE Il perone è un osso non soggetto al carico. In osteopatia viene definito come osso pivot. Il perone veicola informazioni

Dettagli

Posizione e movimenti anatomici

Posizione e movimenti anatomici Posizione e movimenti anatomici Emiliano Bruni (info@ebruni.it) 16 aprile 2012 Titolo: Posizione e movimenti anatomici Autore: Emiliano Bruni (info@ebruni.it) Oggetto: Posizione e movimenti anatomici Keywords:

Dettagli

IMC advanced education ARTO SUPERIORE

IMC advanced education ARTO SUPERIORE IMC advanced education ARTO SUPERIORE Ciascun braccio si articola con il tronco attraverso il cingolo scapolare. Esso è costituito dalla clavicola e dalla scapola, cui si connette l omero. La clavicola

Dettagli

Indice. Accessi chirurgici. esposizione ad Y. Henry vedi Accesso chirurgico di Henry. incisione chirurgica traversa. longitudinale

Indice. Accessi chirurgici. esposizione ad Y. Henry vedi Accesso chirurgico di Henry. incisione chirurgica traversa. longitudinale Indice A Accessi chirurgici esposizione ad Y Henry vedi Accesso chirurgico di Henry incisione chirurgica traversa longitudinale palmare di Henry modificata ramo terminale di Henry Accesso chirurgico di

Dettagli

Il Trattamento delle Fratture e delle Deformità nelle Ossa Piccole. Il Minifissatore Pennig. A cura di: Prof. Dr. D. Pennig GUIDA RAPIDA

Il Trattamento delle Fratture e delle Deformità nelle Ossa Piccole. Il Minifissatore Pennig. A cura di: Prof. Dr. D. Pennig GUIDA RAPIDA 9 Il Trattamento delle Fratture e delle Deformità nelle Ossa Piccole Il Minifissatore Pennig A cura di: Prof. Dr. D. Pennig INNOVAZIONE CONTINUA FRATTURE METACARPALI Fratture diafisarie del quinto metacarpo

Dettagli

ANAT ANA O T MIA G ENERALE GENERALE U MANA UMANA

ANAT ANA O T MIA G ENERALE GENERALE U MANA UMANA CORSO DI FORMAZIONE TECNICO EDUCATORE REGIONALE LA MACCHINA DELL UOMO: CENNI DI FISIOLOGIA, ANATOMIA DELL APPARATO LOCOMOTORE TERMINOLOGIA ANATOMICA Relatore: Dott.Michele Bisogni Medico chirurgo Specializzando

Dettagli

Anatomia funzionale del carpo

Anatomia funzionale del carpo LO SCALPELLO (2010) 24:3-8 DOI 10.1007/s11639-010-0051-9 Aggiornamenti Anatomia funzionale del carpo V. Potenza 1, M. Benedetti Valentini 2 1 Università degli Studi di Roma Tor Vergata ; 2 Area Funzionale

Dettagli

mercoledì 2 gennaio 2013 Questionario: ApparatoLocomotore Materia: Anatomia Quiz n Domanda 1 Riconosci le ossa del carpo:

mercoledì 2 gennaio 2013 Questionario: ApparatoLocomotore Materia: Anatomia Quiz n Domanda 1 Riconosci le ossa del carpo: Questionario: ApparatoLocomotore Candidato: Materia: Anatomia mercoledì 2 gennaio 2013 Punteggio: Quiz n Domanda 1 Riconosci le ossa del carpo: 1 Scafoide, semilunari, piramidale, pisiforme, trapezio,

Dettagli

ARTO INFERIORE: SUDDIVISIONI in REGIONI

ARTO INFERIORE: SUDDIVISIONI in REGIONI ARTO INFERIORE: SUDDIVISIONI in REGIONI 1. ANCA REGIONE ANTERIORE (o INGUINO-FEMORALE) REGIONE POSTERIORE (o GLUTEA o della NATICA) 2. COSCIA REGIONE ANTERIORE REGIONE POSTERIORE 3. GINOCCHIO REGIONE ANTERIORE

Dettagli

Allegato 2 - TABELLA LESIONI

Allegato 2 - TABELLA LESIONI Allegato 2 - TABELLA LESIONI TIPOLOGIA DI LESIONE LESIONI APPARATO SCHELETRICO TOTALE CRANIO FRATTURA OSSO FRONTALE O OCCIPITALE O PARIETALE O TEMPORALE O LINEE DI FRATTURA INTERESSANTI TRA LORO TALI OSSA

Dettagli

Tratto dalle Linee Guida della: European Society of Musculoskeletal Radiology

Tratto dalle Linee Guida della: European Society of Musculoskeletal Radiology Tratto dalle Linee Guida della: European Society of Musculoskeletal Radiology Ian Beggs, UK Stefano Bianchi, Svizzera Angel Bueno, Spagna Michel Cohen, Francia Michel Court-Payen, Danimarca Andrew Grainger,

Dettagli

ALESSANDRO POZZI Chirurgia Mano I IRCCS Galeazzi

ALESSANDRO POZZI Chirurgia Mano I IRCCS Galeazzi ALESSANDRO POZZI Chirurgia Mano I IRCCS Galeazzi TRAUMATOLOGIA DELLA MANO E DEL POLSO FRATTURE DI MANO E POLSO MOBILITA DEL POLSO 1 MOBILITA DEL POLSO Articolazione dotata di 3 gradi di liberta Flesso

Dettagli

mobilizzazione distretto della spalla (revisione 1)

mobilizzazione distretto della spalla (revisione 1) mobilizzazione distretto della spalla (revisione 1) clavicola: -mobilizzazione globale -mobilizzazione sterno-claveare -trazione sterno-claveare (presa crociata e non) - mobilizzazione acromion-claveare

Dettagli

Ossa Piatte Sono formate da uno strato spugnoso compreso tra due tavolati compatti. Apparato Locomotore

Ossa Piatte Sono formate da uno strato spugnoso compreso tra due tavolati compatti. Apparato Locomotore Apparato Locomotore Formato dalle ossa riunite mediante dispositivi giunzionali detti articolazioni e dai muscoli che provvedono al movimento Determina la morfologia esterna del corpo e delimita le cavità

Dettagli

Introduzione alla Neurochinesiologia Applicata

Introduzione alla Neurochinesiologia Applicata Introduzione alla Neurochinesiologia Applicata parte 2 Prof. Giacomo Pagliaro BND PhD cstm.ch Dr. Giacomo Pagliaro 2 DELTOIDE 3 IL M. DELTOIDE Dr. Giacomo Pagliaro 4 Dr. Giacomo Pagliaro 5 origine ORIGINE:

Dettagli

Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Biologia e Farmacia ELEMENTI DI ANATOMIA SCHELETRICA UMANA

Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Biologia e Farmacia ELEMENTI DI ANATOMIA SCHELETRICA UMANA Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Biologia e Farmacia ELEMENTI DI ANATOMIA SCHELETRICA UMANA Dott.ssa Valeria Pusceddu Tutoraggio in Antropologia A.A. 2014-2015 Lo scheletro umano (adulto)*

Dettagli

SCHELETRO PPENDICOLARE

SCHELETRO PPENDICOLARE SCHELETRO PPENDICOLARE ARTO SUPERIORE REGIONI dell ARTO SUPERIORE (spalla e parte libera) SPALLA : scapola e clavicola (cingolo toracico) e omero Loggia ASCELLARE BRACCIO: omero Gomito AVAMBRACCIO: Radio

Dettagli

L ESAME RADIOLOGICO DELLA COLONNA CERVICALE

L ESAME RADIOLOGICO DELLA COLONNA CERVICALE L ESAME RADIOLOGICO DELLA COLONNA CERVICALE 1 COLONNA CERVICALE PASSAGGIO 2 CERVICO- DORSALE PROIEZIONI STANDARD ANTERO-POSTERIORE Indicazioni: traumatologia, lesioni ossee focali, patologia artrosica

Dettagli

Le ossa LO SCHELETRO. Appunti prof. Alessandro Cattich

Le ossa LO SCHELETRO. Appunti prof. Alessandro Cattich LO SCHELETRO Le ossa Costituiscono lo scheletro l'insieme delle strutture ossee del corpo aventi funzione di sostegno e di protezione dei tessuti molli. Le ossa, grazie alla connessione con il sistema

Dettagli

ALESSANDRO POZZI Chirurgia Mano I IRCCS Galeazzi

ALESSANDRO POZZI Chirurgia Mano I IRCCS Galeazzi ALESSANDRO POZZI Chirurgia Mano I IRCCS Galeazzi PATOLOGIA DELLA MANO LESIONI TENDINEE lesioni tendinee, avulsioni tendinee (malletfinger) bouttoniere, swanneck, lesioni scafo-lunato, lesioni tfcc LESIONI

Dettagli

Rilassamento del tono: facile/difficile ESECUZIONE

Rilassamento del tono: facile/difficile ESECUZIONE SCALA VALUTATIVA DEL MOVIMENTO DELL'ARTO SUPERIORE NEI PAZIENTI EMIPLEGICI (MESUPES braccio e MESUPES mano) Nome del paziente: Data ed ora del test: Nome dell esaminatore: Durata del test: min Lateralità:

Dettagli

SINTOMI/SEGNI SENSITIVI - DERMATOMO

SINTOMI/SEGNI SENSITIVI - DERMATOMO IL PLESSO BRACHIALE SINDROMI RADICOLARI Distribuzione METAMERICA SINTOMI/SEGNI SENSITIVI - DERMATOMO dolore esacerbato dalle manovre che stirano la radice o che aumentano la pressione liquorale (tosse,

Dettagli

TRATTAMENTO AGOPUNTURALE TENDINI

TRATTAMENTO AGOPUNTURALE TENDINI PER TUTTI I TENDINI 21 MILZA (M/SP) 34 VESCICA BILIARE (VB/GB) ARTO SUPERIORE 14 TRIPLICE RISCALDATORE (TR/H) 22 VESCICA BILIARE (VB/GB) SPALLA 7, 14 GROSSO INTESTINO (LI/IG) GOMITO 12 GROSSO INTESTINO

Dettagli

MUSCOLI DELL ARTO SUPERIORE E DEL PETTO. Elena Camon Zeno Mancassola Pierre Menlah Benedetta Quaratino

MUSCOLI DELL ARTO SUPERIORE E DEL PETTO. Elena Camon Zeno Mancassola Pierre Menlah Benedetta Quaratino MUSCOLI DELL ARTO SUPERIORE E DEL PETTO Elena Camon Zeno Mancassola Pierre Menlah Benedetta Quaratino INDICE 1.0 Bicipite; 1.1 Descrizione; 1.2 Azione; 1.3 Come individuarlo; 1.4 Esercizi; 1.5 Allungamenti.

Dettagli

Fratture dell arto superiore nell anziano FRATTURE DELLA MANO

Fratture dell arto superiore nell anziano FRATTURE DELLA MANO Fratture dell arto superiore nell anziano FRATTURE DELLA MANO Distretti maggiormente interessati: -Polso -Collo omero -Gomito -Mano??? Non dati significativi in letteratura che associno una più elevata

Dettagli

ALLUCE VALGO E CONSEGUENZE CLINICHE DITA A MARTELLO E BORSITE METATARSO-FALANGEA

ALLUCE VALGO E CONSEGUENZE CLINICHE DITA A MARTELLO E BORSITE METATARSO-FALANGEA ALLUCE VALGO E CONSEGUENZE CLINICHE DITA A MARTELLO E BORSITE METATARSO-FALANGEA L alluce valgo è una patologia del piede molto frequente la cui incidenza percentuale è andata sempre più aumentando spostandosi

Dettagli

ARTO SUPERIORE. L arto superiore, che nell uomo ha perso la funzione locomotoria, è

ARTO SUPERIORE. L arto superiore, che nell uomo ha perso la funzione locomotoria, è ARTO SUPERIORE L arto superiore, che nell uomo ha perso la funzione locomotoria, è caratterizzato da una grande mobilità finalizzata alla funzione prensile, manipolatoria e alla sensibilità tattile che

Dettagli

UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia

UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia LA QUALITA DELL IMMAGINE IN RADIOGIAGNOSTICA. Fattori geometrici

Dettagli

Appunti prof. Alessandro Cattich

Appunti prof. Alessandro Cattich ANATOMIA FUNZIONALE DEI PRINCIPALI MUSCOLI Arti inferiori Estensore lungo dell alluce PIEDE a) flessione (flessione dorsale). b) sollevamento mediale (supinazione); b) rotazione interna (adduzione). DITA

Dettagli

LO SCHELETRO. Le ossa

LO SCHELETRO. Le ossa LO SCHELETRO Le ossa Costituiscono lo scheletro l'insieme delle strutture ossee del corpo aventi funzione di sostegno e di protezione dei tessuti molli. Le ossa, grazie alla connessione con il sistema

Dettagli

Il ginocchio. Si realizza tra: l estremità distale del femore la rotula (osso sesamoide) L estremità prossimale della tibia

Il ginocchio. Si realizza tra: l estremità distale del femore la rotula (osso sesamoide) L estremità prossimale della tibia Il ginocchio Si realizza tra: l estremità distale del femore la rotula (osso sesamoide) L estremità prossimale della tibia Superfici articolari femorali Condili femorali rilievi convessi anteroposteriormente

Dettagli

REGIONE DEL COLLO. Movimenti attivi della colonna vertebrale cervicale

REGIONE DEL COLLO. Movimenti attivi della colonna vertebrale cervicale Società Italiana di Medicina del Lavoro e Igiene Industriale Linee guida per la formazione continua e l accreditamento del medico del lavoro: UE WMSDs Allegato 10 Manovre di semeiotica clinica (da Sluiter

Dettagli

FRATTURE dell OMERO e POLSO nell ANZIANO. Unità Operativa Semplice di Chirurgia della Mano Responsabile dr Gianluigi Da Campo

FRATTURE dell OMERO e POLSO nell ANZIANO. Unità Operativa Semplice di Chirurgia della Mano Responsabile dr Gianluigi Da Campo FRATTURE dell OMERO e POLSO nell ANZIANO Unità Operativa Semplice di Chirurgia della Mano Responsabile dr Gianluigi Da Campo FRATTURE dell OMERO e POLSO nell ANZIANO GRAVEMENTE OSTEOPOROTICO OSTEOPOROTICO

Dettagli

TITOLO DEL CORSO. Corso BASE di Aquatic Manual Therapy

TITOLO DEL CORSO. Corso BASE di Aquatic Manual Therapy TITOLO DEL CORSO Corso BASE di Aquatic Manual Therapy PROGRAMMA Lingua: Italiano Il corso, della durata di sei giorni (articolati in due moduli di tre giorni consecutivi), verrà tenuto dal docente Riccardo

Dettagli

carpo40 carpo41 Danno una mano al polso e alla mano dolenti, accompagnandone il recupero funzionale

carpo40 carpo41 Danno una mano al polso e alla mano dolenti, accompagnandone il recupero funzionale carpo40 carpo41 Danno una mano al polso e alla mano dolenti, accompagnandone il recupero funzionale LaSostiene natura ci la hacolonna messo ben con27 una ossa possibilità diverse. Ci di voleva una bellae

Dettagli

SCHELETRO APPENDICOLARE

SCHELETRO APPENDICOLARE SCHELETRO APPENDICOLARE Scheletro appendicolare Comprende le ossa delle estremità superiore ed inferiore, gli arti, e gli elementi di supporto che collegano gli arti al tronco, i cinti o cingoli. Cinto

Dettagli

ANATOMIA di SUPERFICIE. Prof. Michela Battistelli

ANATOMIA di SUPERFICIE. Prof. Michela Battistelli ANATOMIA di SUPERFICIE Prof. Michela Battistelli Conoscenze e abilità da conseguire Al termine del corso lo studente conoscerà le strutture anatomiche rilevabili sulla superficie corporea per una migliore

Dettagli

1. CENNI DI ANATOMIA DELLA SPALLA

1. CENNI DI ANATOMIA DELLA SPALLA INTRODUZIONE La spalla viene definita come un capolavoro di ingegneria articolare umana. È costituita dal più alto numero di articolazioni ed è la più mobile tra tutte le articolazioni. Viene meglio definita

Dettagli

L ESAME RADIOLOGICO della CAVIGLIA

L ESAME RADIOLOGICO della CAVIGLIA L ESAME RADIOLOGICO della CAVIGLIA PROIEZIONI STANDARD ANTERO- POSTERIORE Indicazioni: traumatologia, tutta la patologia articolare. Posizione del paziente: paziente supino o seduto sul tavolo radiologico,

Dettagli

TABELLA LESIONI DIRIGENTI FITARCO TIPOLOGIA DI LESIONE IP RSM TOTALE LESIONI APPARATO SCHELETRICO CRANIO

TABELLA LESIONI DIRIGENTI FITARCO TIPOLOGIA DI LESIONE IP RSM TOTALE LESIONI APPARATO SCHELETRICO CRANIO LESIONI APPARATO SCHELETRICO CRANIO FRATTURA OSSO FRONTALE O OCCIPITALE O PARIETALE O TEMPORALE O LINEE DI FRATTURA INTERESSANTI TRA LORO TALI OSSA 2.892,16 723,04 3.615,20 FRATTURA SFENOIDE 2.065,83 516,46

Dettagli