CONSENSO ALLA ECOENDOSCOPIA (EUS) IO SOTTOSCRITTO. Nome e cognome Data di nascita Nazionalità..

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONSENSO ALLA ECOENDOSCOPIA (EUS) IO SOTTOSCRITTO. Nome e cognome Data di nascita Nazionalità.."

Transcript

1 Unità Operativa Complessa di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Direttore Dott. Gianpiero Manes CONSENSO ALLA ECOENDOSCOPIA (EUS) IO SOTTOSCRITTO Nome e cognome Data di nascita Nazionalità.. -In caso di paziente minorenne: Nome e cognome del padre.nome e cognome della madre.. -Esistono limitazioni legali o naturali che non consentono la libera espressione del consenso al trattamento proposto? Si [ ] No [ ] Dati del rappresentante legale: Nome e cognome...data di nascita -Il consenso è stato acquisito attraverso interprete o mediatore culturale? Si [ ] No [ ] Dati dell interprete o mediatore culturale : Nome e cognome...data di nascita DICHIARO di essere stato informato/a sulla natura e gli scopi della procedura... che mi sono stati spiegati in modo chiaro e comprensibile dal Dr, con l ausilio di un prospetto cartaceo che io ho letto attentamente. Dichiaro di essere stato informato sugli obiettivi dell esame/procedura, sui possibili insuccessi, rischi e complicanze immediati o futuri, sui vantaggi offerti dalla procedura, sugli svantaggi conseguenti alla sua mancata esecuzione e sulle alternative alla procedura stessa. Ho avuto inoltre rassicurazione che durante la esecuzione della procedura sarò assistito da personale qualificato per far fronte a qualsiasi evenienza e che verranno usate apparecchiature a norma di legge. Sono stato informato inoltre del mio diritto a revocare in qualsiasi momento il mio consenso alla procedura in oggetto. Alle domande da me poste, il medico che mi ha in cura ha risposto in modo comprensibile ed esauriente. Consapevolmente, quindi: Acconsento Non Acconsento a sottopormi alla procedura/esame propostomi, Con sedazione Senza sedazione, e a tutte le procedure infermieristiche relative all esame e ad eventuali prelievi bioptici e/o misure terapeutiche che si rendessero necessarie nel corso o dopo l esecuzione dell esame stesso. Firma del paziente.. Nome Cognome..Genitore Nome Cognome..Genitore Legale rappresentante Legale rappresentante Il sottoscritto Medico che ha acquisito il presente consenso, dichiara di avere verificato la piena comprensione da parte del Paziente (o altra figura come sopra indicato) di quanto sopra esposto in merito al presente trattamento sanitario; Luogo e data: Firma e timbro del medico Dichiaro di revocare il consenso Firma..data ora.. Pagina 1 di 5

2 Unità Operativa Complessa di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Direttore Dott. Gianpiero Manes P. Ospedaliero Rho Corso Europa 250, 20017, Rho Tel ; Fax Infermieristico Endoscopia Sig.ra Maria Teresa Grassi Infermieristico Degenza Sig.ra Alessandra Croci P. Ospedaliero Garbagnate Viale Forlanini 121, 20024, Garbagnate M.se Tel ; Fax Infermieristico Polo Endoscopico Sig.ra Leonarda Tisci Dirigenti Medici Dott.ssa Ilaria Arena Dott.ssa Cristina Bezzio Dott.ssa Germana de Nucci Dott. Massimo Devani Dott. Enzo Mandelli Dott.ssa Daniela Morganti Dott.ssa Barbara Omazzi Dott.ssa Raffaella Reati Dott. Davide Redaelli Dott. Simone Saibeni Prospetto informativo alla ecoendoscopia Gentile paziente, sta per essere sottoposto ad un esame che si chiama ecoendoscopia (anche detta EUS), un esame che consente di eseguire una ecografia di vari organi introducendo con un endoscopio una sonda ecografica all interno dell apparato digerente. Con tale tecnica potremo vedere in modo estremamente preciso tutta una serie di organi ed inoltre, se necessario, potranno essere effettuate biopsie, ossia prelevati piccoli pezzettini di organo o eseguiti piccoli interventi. Che cosa è la ecoendoscopia? La ecoendoscopia è una procedura che è basata sulla introduzione attraverso la bocca o l ano di un endoscopio, molto simile agli endoscopi tradizionali, che però porta sulla propria punta una piccola sonda ecografica. Con questo esame potremo valutare mediante tecnica ecografica in modo preciso la parete dell esofago, dello stomaco e della prima e seconda porzione del duodeno, la struttura del pancreas, della colecisti, delle vie biliari, del lobo epatico di sinistra, del rene, del surrene sinistro e della e milza. E inoltre possibile valutare la presenza e le caratteristiche ecografiche dei linfonodi delle principali stazioni del mediastino (la regione del torace posta tra i due polmoni) e dell addome, studiare la estensione di alcune neoplasie polmonari, delle neoplasie del retto e valutare alcune patologie ginecologiche, soprattutto l endometriosi. Inoltre, se necessario, è possibile effettuare prelievi di eventuali lesioni (dette biopsie), mediante utilizzo di aghi sottili che aspirano cellule e frammenti di tessuto sospetto (tale tecnica è detta FNA, aspirazione con ago sottile) lesioni che verranno poi analizzate. La ecoendoscopia consente anche il drenaggio di alcune raccolte che si formano in addome, in genere come conseguenza di infiammazione del pancreas, le pseudocisti e le raccolte necrotiche pancreatiche, o come conseguenza di infezioni di varia natura, gli ascessi addominali e pelvici. Una ulteriore possibilità terapeutica è data dalla cosiddetta neurolisi del plesso celiaco, ossia la iniezione di alcol all interno di alcuni nervi dell addome al fine di trattare il dolore a partenza dal pancreas. La preparazione alla ecoendoscopia La preparazione all esame dipende dal tipo di esame che si voglia eseguire. Per esami eseguiti attraverso la bocca dovrà essere digiuno dalla sera prima o da almeno 12 ore (nella fase di digiuno è concessa la assunzione di acqua). Non sarà necessario sospendere le terapie in atto (se non altrimenti indicato), ma dovrà assumere le compresse almeno 2 ore prima dell esame. Per eseguire l esame attraverso l ano è necessario che il suo colon sia pulito, ossia senza feci. Dovrà quindi fare un clistere da un litro la sera prima ed un secondo clistere un paio di ore prima dell esame. Il giorno dell esame si ricordi di venire Pagina 2 di 5

3 accompagnato. Continui ad assumere tutte le terapie che fa abitualmente anche la mattina dell esame. Se assume anticoagulanti (Coumadin, Sintrom, Pradaxa, Eliquis, Xarelto) o antiaggreganti (Aspirina, Plavix, Ticlopidina) consulti il suo medico o il Centro di Endoscopia per la eventuale sospensione o sostituzione dei farmaci. Comunichi all endoscopista, prima dell esame, se è portatore di pace-maker, defibrillatori impiantati o di protesi valvolari cardiache. Se è diabetico consulti il suo medico curante che le consiglierà come assumere i farmaci antidiabetici durante la preparazione. La sedazione durante la ecoendoscopia La anatomia dell apparato digerente La posizione del paziente durante la eco endoscopia eseguita attraverso l ano. La ecoendocopia è un esame che può determinare fastidio o, talvolta, dolore. Per rendere l esame più facilmente sopportabile e per garantire la sua massima collaborazione potrà essere sedato attraverso la somministrazione di uno o più farmaci. La sedazione consiste nel somministrare per via endovenosa dei farmaci che determinino una riduzione dell ansia, dell agitazione e dello squilibrio emotivo che l esame endoscopico può determinare. La sedazione in genere non altera le funzioni cognitive (lo stato di coscienza sarà rallentato, ma lei rimarrà nel complesso reattivo agli stimoli esterni) e non influenza le funzioni respiratorie e cardiocircolatorie. Lei quindi potrà respirare spontaneamente, senza bisogno dell aiuto di un anestesista. Si definisce questa sedazione sedazione cosciente e viene ottenuta somministrando per via endovenosa un farmaco della classe delle benzodiazepine, in genere il Midazolam o Diazepam. Talvolta alla sedazione si aggiunge una analgesia ossia la somministrazione endovenosa di un farmaco che riduca il dolore, in genere un derivato dalla morfina, la Meperidina o il Fentanile. La somministrazione di un secondo farmaco accentua in genere la sedazione e riduce dunque la capacità di rispondere agli stimoli esterni senza però alterare la capacità di respirare spontaneamente. Tali farmaci verranno somministrati dal medico coadiuvato da uno o più infermieri. Poiché l ansia e la soglia del dolore, così come la sensibilità ai vari farmaci, sono variabili da soggetto a soggetto, è impossibile prevedere a priori il livello di sedazione ottimale per ciascun paziente. Il medico doserà dunque i farmaci sulla base delle sue caratteristiche fisiche e della sua risposta, ma talvolta si possono raggiungere livelli di sedazione più profondi rispetto a quelli preventivati. In questo caso potrà essere necessaria la somministrazione di farmaci che bloccano quelli utilizzati e talvolta l assistenza delle funzioni respiratorie e cardio-circolatorie da parte di un anestesista. N.B. Durante la procedura potrebbe essere necessario iniettare dei farmaci allo scopo di rallentare la motilità gastro-intestinale e facilitare le manovre endoscopiche. Inoltre, nel corso di esami volti a diagnosticare e differenziare lesioni sospette per neoplasia potrebbe essere iniettato endovena un mezzo di contrasto ecografico (Sonovue) che consente di valutare, potenziandola, la vascolarizzazione della lesione oggetto di studio e del tessuto circostante. Nel caso di interventi operativi, punture o interventi su cisti del pancreas, su lesioni vicino al retto, nel mediastino, e in tutte le procedure di drenaggio verrà somministrata una copertura antibiotica a largo spettro per ridurre la possibilità di varie complicanze infettive. La posizione del paziente durante la esofago-gastroduodeno-scopia. In caso di procedure ecoendoscopiche combinate con ERCP o di procedure di drenaggio potrebbe essere necessario iniettare liquido di contrasto radio opaco attraverso l orifizio della papilla di Vater o all interno delle raccolte o dei dotti pancreatici per ottenere immagini radiologiche. Dal momento che queste procedure contemplano l utilizzo di raggi X tutte le donne in età fertile devono avere certezza di non essere in gravidanza mediante esecuzione di test pre procedura (richiesta produzione di referto scritto). Per le procedure combinate con ERCP le verrà comunque proposto un consenso a parte. Pagina 3 di 5

4 Come si effettua la econdoscopia? La puntura di una lesione del pancreas con l ecoendoscopio Nel caso di esami eseguiti attraverso la bocca si dovrà sdraiare sul fianco sinistro e le verrà posto tra i denti un boccaglio all interno del quale dovrà passare lo strumento. A questo punto l endoscopio, opportunamente lubrificato, verrà introdotto e progressivamente fatto avanzare nella gola e quindi attraverso l esofago, lo stomaco ed il duodeno. Per favorire la discesa dell endoscopio dovrà deglutire al momento del suo passaggio attraverso la gola. L esame non è doloroso, ma può essere fastidioso nella prima parte, durante l entrata dello strumento, con possibili conati di vomito, eruttazioni e sensazione di soffocamento. In realtà lei potrà sempre respirare, attraverso la bocca o il naso, poiché le vie respiratorie saranno sempre libere. Durante l esame avrà una sensazione di gonfiore legato all aria che il medico introduce per distendere e vedere meglio gli organi. Cerchi, per quanto possibile, di trattenere l aria evitando di eruttare. La esecuzione durante l esame di respiri lenti e profondi la aiuterà a controllare questi fastidi. Nel caso di esami eseguito attraverso l ano, dopo aver tolto gli indumenti, si dovrà sdraiare sul fianco sinistro con le ginocchia ripiegate sull addome. Prima dell introduzione dello strumento il medico effettuerà un esplorazione dell ano con il dito lubrificato da gel. Questa manovra consentirà di constatare la presenza di eventuali patologie nella regione anale e rettale. Successivamente lo strumento verrà introdotto nel retto e sospinto lentamente per alcuni centimetri. E possibile che durante l esame le venga chiesto di cambiare posizione ed è probabile che l infermiere effettui con le mani una compressione sul suo addome. Durante l esame il medico dovrà insufflare aria all interno del colon al fine di distenderlo ed osservare meglio la mucosa. L aria potrà provocare una sensazione di gonfiore e dolore che lei potrà alleviare effettuando una respirazione lenta e profonda e permettendo all aria di uscire dall ano. Nel complesso una ecoendoscopia ha una durata dai 30 ai 60 minuti, variabile in base al tipo di esame eseguito, alla via di introduzione dello strumento e dal tipo di operatività che viene fatta. Quali sono le possibili complicanze della ecoendoscopia? La ecoendoscopia è un esame sostanzialmente sicuro, ma come tutti gli atti medici può dar luogo a complicanze. Alcune complicanze possono essere legate alla sedazione. Le più frequenti sono il dolore nel punto di iniezione del farmaco, con infiammazione della vena, le reazioni allergiche come il broncospasmo o l orticaria, problemi cardio-respiratori, come l alterazione della pressione arteriosa, della frequenza e del ritmo cardiaco, la depressione respiratoria con apnea, fino a giungere in casi molto rari all arresto respiratorio e/o cardiaco. Nel complesso la possibilità di sviluppare una complicanza grave da sedazione si aggira intorno a 1-3 casi ogni mille endoscopie, con una mortalità prossima allo zero. Al fine di ridurre il rischio di complicanze le porremo delle domande riguardo eventuali allergie e malattie di cui soffre o farmaci che sta assumendo. Inoltre durante l esame verrà controllato da un infermiere e verranno monitorati la respirazione, la pressione ed il battito cardiaco con un apposito strumento. L ecoendoscopia diagnostica è una metodica sicura con una tasso di complicanze (emorragia e perforazione) molto basso e sovrapponibile a quello che si verifica durante una normale esofagogastroduodenoscopia. L ecoendoscopia operativa con esecuzione di aspirazione con ago sottile ha un incidenza di complicazione bassa, tra l 1 ed il 2%. La complicanza più frequente è in genere il sanguinamento che può insorgere in corso di biopsia e che in genere si limita da solo. In corso di FNA di lesione solide o cistiche del pancreas può verificarsi una pancreatite acuta. La presenza di dolore addominale per 8-24 ore dopo l esame o l insorgenza di dolore a 24 dalla procedura in pazienti sottoposti ad EUS operativa sul pancreas, potrebbero essere espressione di pancreatite acuta. Nel 90% dei casi la pancreatite acuta è lieve è guarisce completamente nel giro di pochi giorni. In una piccola percentuale dei casi la pancreatite può essere grave e tale da richiedere cure più prolungate ed accurate ed anche un intervento chirurgico. Pagina 4 di 5

5 Un altra possibile complicanza della puntura con ago è la comparsa di una infezione, soprattutto quando vengono punte cisti di vario tipo (tumori cistici, pseudocisti pancreatiche), e lesioni poste vicino al retto e nel mediastino. In questi casi è utile a scopo preventivo somministrare al paziente un antibiotico ad ampio spettro. Quando si esegue la puntura di un tumore esiste il rischio che cellule tumorali possano disseminarsi lungo il tragitto dell ago (seeding); tale rischio è però estremamente basso in quanto la cavità peritoneale non viene mai toccata dall ago. Le procedure di tipo interventistico, quali il drenaggio di raccolte pancreatiche e/o pseudocisti mediante aspirazione e posizionamento di protesi, possono determinare complicanze in una percentuale di casi variabile tra l 1 ed il 18% dei pazienti. Si potranno avere emorragie, perforazioni, infezione e dislocazione dello stent nella cavità gastrica, intestinale o all interno dell addome. Tali complicanze sono in genere gestibili con una terapia medica o con la esecuzione di una nuova endoscopia, ma possono in alcuni casi richiedere un intervento chirurgico. Se dopo la procedura o nei giorni seguenti alla dimissione dovessero insorgere disturbi che ritiene possano essere collegati alla procedura, è utile contattare il Suo medico curante o il nostro servizio al numero (dalle ore 8 alle ore 16). In altri orari è necessario rivolgersi al pronto soccorso. Quale è la alternativa alla ecoendoscopia? In genere l EUS viene eseguita come indagine di terzo livello al termine di un percorso diagnostico e terapeutico per una patologia sospetta o già accertata con altri esami, per eseguire la stadiazione accurata di una patologia neoplastica o per la esecuzione di una terapia specifica. Con tali indicazioni la EUS è in assoluto l esame più efficace e preciso e non presenta alternative ugualmente valide. Alcuni esami radiografici come la TAC o la risonanza magnetica possono dare alcune informazioni simili a quelle offerte dalla EUS. Le biopsie di lesioni possono essere fatte talvolta dall esterno con aghi inseriti su guida radiologica. Alcuni interventi terapeutici possono essere eseguiti per via chirurgica. Si tratta di alternative in genere meno precise e spesso gravate da un maggior rischio di effetti collaterali ed insuccesso. Cosa succede dopo la ecoendoscopia? Alla fine dell esame potrà rimanere confuso per i farmaci che le sono stati somministrati e potrà avere per alcune ore una lieve dolenzia o gonfiore alla pancia. Se ha fatto la colonscopia senza sedazione potrà lasciare l ambulatorio entro pochi minuti dalla fine dell esame. Nel caso di sedazione sarà invece necessario un periodo di osservazione di almeno 30 minuti che potranno diventare di più nel caso in cui abbia fatto una procedura operativa o presenti dei fastidi. In questo frattempo verrà controllato dal personale medico ed infermieristico che deciderà il momento in cui potrà lasciare l ambulatorio. N.B. Dopo una sedazione si raccomanda di non guidare, non fare lavori impegnativi e non prendere decisioni importanti per almeno 12 ore. È dunque importante che venga accompagnato da una persona che possa ricondurla a casa dopo l esame. Se è convinto di aver capito le spiegazioni datele ed è d accordo a sottoporsi all esame la preghiamo di firmare il consenso informato. Se desidera ulteriori informazioni, il medico che praticherà l esame sarà a sua disposizione nel rispondere ai quesiti che lei porrà. Pagina 5 di 5

CONSENSO ALLA COLONSCOPIA IO SOTTOSCRITTO. Nome e cognome Data di nascita Nazionalità..

CONSENSO ALLA COLONSCOPIA IO SOTTOSCRITTO. Nome e cognome Data di nascita Nazionalità.. Unità Operativa Complessa di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Direttore Dott. Gianpiero Manes CONSENSO ALLA COLONSCOPIA IO SOTTOSCRITTO Nome e cognome Data di nascita Nazionalità.. -In caso di

Dettagli

In base alle informazioni ricevute, in piena consapevolezza e libertà decisionale esprimo: il mio consenso a sottopormi alla procedura di:

In base alle informazioni ricevute, in piena consapevolezza e libertà decisionale esprimo: il mio consenso a sottopormi alla procedura di: Il sottoscritto Dott... dichiara di avere fornito informazioni complete e comprensibili al Sig/Sig.ra al riguardo della necessità/opportunità di sottoporsi a ECOENDOSCOPIA DIAGNOSTICA E OPERATIVA In base

Dettagli

Presidi Ospedalieri: Bollate, Garbagnate M.se, Passirana, Rho

Presidi Ospedalieri: Bollate, Garbagnate M.se, Passirana, Rho Unità Operativa Complessa di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Direttore dr. Gianpiero Manes Presidi Ospedalieri: Bollate, Garbagnate M.se, Passirana, Rho Presidio di Rho, Corso Europa 250, 20017,

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO E CONSENSO INFORMATO PER GASTROSCOPIA DIAGNOSTICA E TERAPEUTICA.

FOGLIO INFORMATIVO E CONSENSO INFORMATO PER GASTROSCOPIA DIAGNOSTICA E TERAPEUTICA. FOGLIO INFORMATIVO E CONSENSO INFORMATO PER GASTROSCOPIA DIAGNOSTICA E TERAPEUTICA. Gentile Paziente, La gastroscopia è un esame endoscopico che permette la visualizzazione della mucosa dell esofago, dello

Dettagli

In base alle informazioni ricevute, in piena consapevolezza e libertà decisionale esprimo: il mio consenso a sottopormi alla procedura di:

In base alle informazioni ricevute, in piena consapevolezza e libertà decisionale esprimo: il mio consenso a sottopormi alla procedura di: Il sottoscritto Dott... dichiara di avere fornito informazioni complete e comprensibili al Sig/Sig.ra al riguardo della necessità/opportunità di sottoporsi a In base alla conoscenze scientifiche, all esperienza

Dettagli

MODULO DI CONSENSO ALLA GASTROSCOPIA

MODULO DI CONSENSO ALLA GASTROSCOPIA Ospedale San Donato - Arezzo Servizio di Endoscopia Digestiva MODULO DI CONSENSO ALLA GASTROSCOPIA Gentile Signore/a, attraverso l'opuscolo informativo che le è stato consegnato ha potuto conoscere le

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE

NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE Pag. 1 di 5 NORMA UNI EN ISO 9001:2008 REG.N.3000/GA1-A GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE Gentile Signora/e,come le è stato detto dal medico Dott., per proseguire

Dettagli

Altre patologie di rilievo :

Altre patologie di rilievo : In data da parte del personale della U.O.C. di Diagnostica per Immagini di qeusto Istituto, mi è stata consegnata copia del presente modulo al fine di consentire un attenta lettura e valutazione di quanto

Dettagli

NORME DI PREPARAZIONE PER INDAGINI ENDOSCOPICHE DEL TRATTO DIGESTIVO SUPERIORE ESOFAGOGASTRODUODENOSCOPIA

NORME DI PREPARAZIONE PER INDAGINI ENDOSCOPICHE DEL TRATTO DIGESTIVO SUPERIORE ESOFAGOGASTRODUODENOSCOPIA NORME DI PREPARAZIONE PER INDAGINI ENDOSCOPICHE DEL TRATTO DIGESTIVO SUPERIORE ESOFAGOGASTRODUODENOSCOPIA IL GIORNO DELL ESAME Digiuno dalla mezzanotte E consentita l assunzione di farmaci nelle terapie

Dettagli

PREPARAZIONE PER COLONSCOPIA

PREPARAZIONE PER COLONSCOPIA PREPARAZIONE PER COLONSCOPIA Presentarsi con la richiesta del Medico curante, con la documentazione clinica ed eventuali esami precedenti. E molto probabile che durante la colonscopia vengano utilizzati

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE

NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE Pag. 1 di 7 NORMA UNI EN ISO 9001:2008 REG.N.3000/GA1-A GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE Gentile Signora/e,come le è stato detto dal medico Dott., per proseguire

Dettagli

Servizi di gastroenterologia dell Ente Ospedaliero Cantonale

Servizi di gastroenterologia dell Ente Ospedaliero Cantonale Servizi di gastroenterologia dell Ente Ospedaliero Cantonale Cos è la gastroenterologia? La gastroenterologia (dal greco gaster -stomaco-, enteron -intestino- e logos -scienza-) è la specialità della medicina

Dettagli

Informazioni ai pazienti per gastroscopia (esofago-gastro-duodenoscopia) con endosonografia (sonografia interna)

Informazioni ai pazienti per gastroscopia (esofago-gastro-duodenoscopia) con endosonografia (sonografia interna) - 1 - Informazioni ai pazienti per gastroscopia (esofago-gastro-duodenoscopia) con endosonografia (sonografia interna) Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo

Dettagli

NORME DI PREPARAZIONE PER INDAGINI ECOENDOSCOPICHE ANO-RETTALI (CON E SENZA AGOASPIRATO)

NORME DI PREPARAZIONE PER INDAGINI ECOENDOSCOPICHE ANO-RETTALI (CON E SENZA AGOASPIRATO) NORME DI PREPARAZIONE PER INDAGINI ECOENDOSCOPICHE ANO-RETTALI (CON E SENZA AGOASPIRATO) Il paziente deve essere accompagnato nel caso richieda la sedazione in vena. E consentita l assunzione di farmaci

Dettagli

NOTA INFORMATIVA SULLA ESOFAGOGASTRODUODENOSCOPIA

NOTA INFORMATIVA SULLA ESOFAGOGASTRODUODENOSCOPIA NOTA INFORMATIVA SULLA ESOFAGOGASTRODUODENOSCOPIA Gentile Signora, Egregio Signore, crediamo che un adeguata informazione rappresenti un elemento indispensabile nella dinamica di svolgimento di ogni attività

Dettagli

INFORMATIVA ALLA BIOPSIA EPATICA PERCUTANEA

INFORMATIVA ALLA BIOPSIA EPATICA PERCUTANEA Pag. 1/4 Cognome Nome Nato/a il N.B. Il presente modulo informativo deve essere firmato per presa visione e riconsegnato al sanitario che propone/esegue la procedura di seguito descritta. Questo modulo

Dettagli

Informazioni ai pazienti per gastroscopia

Informazioni ai pazienti per gastroscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per gastroscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

OSPEDALE CLASSIFICATO VILLA SALUS

OSPEDALE CLASSIFICATO VILLA SALUS Servizio Poliambulatori SERVIZIO di ENDOSCOPIA DIGESTIVA Tel 0412906794-0412906791 - 0412906790 CONSENSO INFORMATO PER ESECUZIONE DI EGDS (ESOFAGO-GASTRO-DUODENOSCOPIA) 1. INFORMATIVA CHE COS'È LA GASTROSCOPIA

Dettagli

MODELLO INFORMATIVO. Informazioni relative all esame diagnostico HEAD-UP TILT TEST

MODELLO INFORMATIVO. Informazioni relative all esame diagnostico HEAD-UP TILT TEST MODELLO INFORMATIVO Informazioni relative all esame diagnostico HEAD-UP TILT TEST Io sottoscritto/a nato/a. il. dichiaro di essere stato/a informato/a in data dal dr.. DI ESSERE AFFETTO DALLA SEGUENTE

Dettagli

Informazioni ai pazienti per enteroscopia superiore (endoscopia del piccolo intestino)

Informazioni ai pazienti per enteroscopia superiore (endoscopia del piccolo intestino) - 1 - Informazioni ai pazienti per enteroscopia superiore (endoscopia del piccolo intestino) Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente

Dettagli

Informazioni ai pazienti per gastroscopia con posizionamento di una sonda duodenale per nutrizione

Informazioni ai pazienti per gastroscopia con posizionamento di una sonda duodenale per nutrizione - 1 - Informazioni ai pazienti per gastroscopia con posizionamento di una sonda duodenale per nutrizione Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere

Dettagli

GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELL UTENTE ALLA

GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELL UTENTE ALLA 1 GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELL UTENTE ALLA RETTOSIGMOIDOSCOPIA 2 LA RETTOSIGMOIDOSCOPIA : CHE COS È e PERCHÉ VIENE ESEGUITA La rettosigmoidoscopia è un esame che permette di visualizzare gli ultimi 30

Dettagli

Informazioni ai pazienti per biopsia epatica

Informazioni ai pazienti per biopsia epatica - 1 - Informazioni ai pazienti per biopsia epatica Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto. Riempia il consenso informato, metta

Dettagli

INFORMATIVA ALLA PARACENTESI

INFORMATIVA ALLA PARACENTESI Pag. 1/4 Cognome Nome Nato/a il N.B. Il presente modulo informativo deve essere firmato per presa visione e riconsegnato al sanitario che propone/esegue la procedura di seguito descritta. Questo modulo

Dettagli

A.O. ISTITUTI CLINICI DI PERFEZIONAMENTO P.O. Città di Sesto San Giovanni Servizio di Endoscopia Digestiva

A.O. ISTITUTI CLINICI DI PERFEZIONAMENTO P.O. Città di Sesto San Giovanni Servizio di Endoscopia Digestiva CONSENSO INFORMATO PER L ESECUZIONE DELLA COLONSCOPIA E METODICHE CORRELATE Gentile Signora, Egregio Signor La procedura che Le proponiamo appare opportuna per soddisfare al meglio le esigenze diagnostiche

Dettagli

L ESOFAGOGASTRODUODENOSCOPIA (EGDS) (foglio informativo preparazione questionario anamnestico consenso informato)

L ESOFAGOGASTRODUODENOSCOPIA (EGDS) (foglio informativo preparazione questionario anamnestico consenso informato) titolo: esofagogastroduodenoscopia foglio informativo preprazione - questionario anamnestico Pag. 1 data di emissione: 28/09/2015 nome file: i_q0703b_gastro foglio info prepquest anamn cons inf.doc redatto

Dettagli

INFORMATIVA da allegare alla ATTESTAZIONE DI VOLONTA per: COLANGIOPANCREATOGRAFIA RETROGRADA ENDOSCOPICA (ERCP)

INFORMATIVA da allegare alla ATTESTAZIONE DI VOLONTA per: COLANGIOPANCREATOGRAFIA RETROGRADA ENDOSCOPICA (ERCP) INFORMATIVA da allegare alla ATTESTAZIONE DI VOLONTA per: COLANGIOPANCREATOGRAFIA RETROGRADA ENDOSCOPICA (ERCP) Nome del/della paziente.. Diagnosi, sospetto diagnostico o sintomatologia per cui si esegue

Dettagli

PROCEDURE ENDOSCOPICHE E RISCHIO DI EMORRAGIA

PROCEDURE ENDOSCOPICHE E RISCHIO DI EMORRAGIA PROCEDURE ENDOSCOPICHE E RISCHIO DI EMORRAGIA Procedure ad alto rischio emorragico: asportazione di polipi ERCP con esecuzione di sfinterotomia dilatazione pneumatica e/o meccanica per acalasia o stenosi

Dettagli

DIPARTIMENTO CHIRURGICO GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA. PEG Gastrostomia. Endoscopica Percutanea

DIPARTIMENTO CHIRURGICO GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA. PEG Gastrostomia. Endoscopica Percutanea DIPARTIMENTO CHIRURGICO GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA PEG Gastrostomia Endoscopica Percutanea Che cosa è? La gastrostomia endoscopica percutanea (PEG) è una procedura che comporta il posizionamento

Dettagli

Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10. La MAMMOGRAFIA

Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10. La MAMMOGRAFIA Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10 La MAMMOGRAFIA INFORMATIVA PER PAZIENTI IS PV AL8-0 03/10/2011 INDICE Che cosa è la MAMMOGRAFIA? Perché sottoporsi alla MAMMOGRAFIA anche

Dettagli

PREPARAZIONE PER INDAGINI ENDOSCOPICHE DEL TRATTO DIGESTIVO INFERIORE. Il Sig./La Sig.ra è prenotato/a per l esame il giorno / / alle ore.

PREPARAZIONE PER INDAGINI ENDOSCOPICHE DEL TRATTO DIGESTIVO INFERIORE. Il Sig./La Sig.ra è prenotato/a per l esame il giorno / / alle ore. Dipartimento di Gastroenterologia Direttore: Prof. Alberto Malesci Servizio di Endoscopia Digestiva Responsabile: Dr. Alessandro Repici tel. 02.8224.2579 PREPARAZIONE PER INDAGINI ENDOSCOPICHE DEL TRATTO

Dettagli

Dr. Raffaele Colucci U.S. di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Ospedale di Spoleto.

Dr. Raffaele Colucci U.S. di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Ospedale di Spoleto. Dr. Raffaele Colucci U.S. di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Ospedale di Spoleto. MODULO INFORMATIVO per la preparazione all esame di PANCOLONSCOPIA CHE COS È LA COLONSCOPIA? La colonscopia è

Dettagli

LA RETTOSIGMOIDOSCOPIA (foglio informativo preparazione questionario anamnestico consenso informato)

LA RETTOSIGMOIDOSCOPIA (foglio informativo preparazione questionario anamnestico consenso informato) titolo: rettosigmoidoscopia foglio informativo questionario anamnestico consenso informato Pag. 1 data di emissione: 28/09/2015 nome file: i_q0704b_retto foglio info prepquest anamn cons inf.doc redatto

Dettagli

Presidi Ospedalieri: Bollate, Garbagnate M.se, Passirana, Rho

Presidi Ospedalieri: Bollate, Garbagnate M.se, Passirana, Rho Presidi Ospedalieri: Bollate, Garbagnate M.se, Passirana, Rho Unità Operativa Complessa di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Direttore dr. Gianpiero Manes Presidio di Rho, Corso Europa 250, 20017,

Dettagli

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita Io sottoscritto/a, nato/a a_ il dichiaro di essere stata informata/o, sia durante la prima visita che durante il ricovero, in modo chiaro ed a me comprensibile dal Prof/Dr. che, la patologia riscontratami

Dettagli

CLUB ITALIANO CAPSULA ENDOSCOPICA Sezione di studio della Società Italiana di Gastroenterologia

CLUB ITALIANO CAPSULA ENDOSCOPICA Sezione di studio della Società Italiana di Gastroenterologia GE_PO_16_M_01v01 PAG. 1 di 5 CLUB ITALIANO CAPSULA ENDOSCOPICA Sezione di studio della Società Italiana di Gastroenterologia CONSENSO INFORMATO PER L ESECUZIONE DELL ENTEROSCOPIA CON CAPSULA Given Video

Dettagli

per gastroscopia con trattamento di varici

per gastroscopia con trattamento di varici PD Dr. med. Emanuel Burri, Leitender Arzt Foglio informativo per gastroscopia con trattamento di varici Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere

Dettagli

per gastroscopia con posizionamento di una sonda gastrica percutanea (PEG)

per gastroscopia con posizionamento di una sonda gastrica percutanea (PEG) PD Dr. med. Emanuel Burri, Leitender Arzt Foglio informativo per gastroscopia con posizionamento di una sonda gastrica percutanea (PEG) Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente,

Dettagli

UNITA OPERATIVA SERVIZIO DI ENDOSCOPIA DIGESTIVA. SCHEDA INFORMATIVA SERVIZI DIAGNOSTICI E SANITARI Localizzazione OSPEDALE POLICLINICO GB ROSSI

UNITA OPERATIVA SERVIZIO DI ENDOSCOPIA DIGESTIVA. SCHEDA INFORMATIVA SERVIZI DIAGNOSTICI E SANITARI Localizzazione OSPEDALE POLICLINICO GB ROSSI pag. 7 pag. 1 Responsabile Dott. Armando Gabbrielli Tel. 045-8124743 Fax. 045-8124898 AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA SCHEDA INFORMATIVA SERVIZI DIAGNOSTICI E SANITARI Localizzazione

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE

NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE Pag. 1 di 5 NORMA UNI EN ISO 9001:2008 REG.N.3000/GA1-A GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE Gentile Signora/e,come le è stato detto dal medico, Dott., per proseguire

Dettagli

TARIFFARIO DELLE PRESTAZIONI IN GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA

TARIFFARIO DELLE PRESTAZIONI IN GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA TARIFFARIO DELLE PRESTAZIONI IN GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA Nella seguente tabella sono elencate nella prima colonna le prestazioni considerate, nella seconda colonna la tariffa regionale,

Dettagli

Informazioni ai pazienti per gastroscopia con dilatazione dell esofago o dello stomaco

Informazioni ai pazienti per gastroscopia con dilatazione dell esofago o dello stomaco - 1 - Informazioni ai pazienti per gastroscopia con dilatazione dell esofago o dello stomaco Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente

Dettagli

Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10. Che cos è la "gastroscopia"?

Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10. Che cos è la gastroscopia? Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10 Che cos è la "gastroscopia"? INFORMATIVA PER PAZIENTI IS PV ALL19-0 26/07/2012 INDICE Che cos è la "gastroscopia"? 4 Chi fa la gastroscopia

Dettagli

COLONSCOPIA INFORMAZIONI E PREPARAZIONE

COLONSCOPIA INFORMAZIONI E PREPARAZIONE COLONSCOPIA INFORMAZIONI E PREPARAZIONE COS E LA COLONSCOPIA La colonscopia (CLS) consente di visualizzare interamente il grosso intestino (colon) e, se necessario, gli ultimi centimetri di intestino tenue

Dettagli

Informazioni ai pazienti per gastroscopia con posizionamento di stent nell esofago, stomaco o duodeno

Informazioni ai pazienti per gastroscopia con posizionamento di stent nell esofago, stomaco o duodeno - 1 - Informazioni ai pazienti per gastroscopia con posizionamento di stent nell esofago, stomaco o duodeno Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere

Dettagli

Informazioni ai pazienti per ESWL (litotrissia extracorporea ad onde d urto per frammentazione di calcoli delle vie biliari e del pancreas)

Informazioni ai pazienti per ESWL (litotrissia extracorporea ad onde d urto per frammentazione di calcoli delle vie biliari e del pancreas) - 1 - Informazioni ai pazienti per ESWL (litotrissia extracorporea ad onde d urto per frammentazione di calcoli delle vie biliari e del pancreas) Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente,

Dettagli

a cura della dott.ssa E. Orlando

a cura della dott.ssa E. Orlando a cura della dott.ssa E. Orlando CHE COS E? Il Mammotome è uno strumento diagnostico, alternativo alla biopsia chirurgica, utilizzato per effettuare biopsie di lesioni non palpabili della mammella in maniera

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE

NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE Pag. 1 di 5 NORMA UNI EN ISO 9001:2008 REG.N.3000/GA1-A GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE Gentile Signora/e,come le è stato detto dal medico Dott., per proseguire

Dettagli

INDICE. STRUMENTI E TECNICA 1 Indagine ecografica Introduzione Scelta della sonda Scansioni Tecnica di esecuzione Immagine Refertazione

INDICE. STRUMENTI E TECNICA 1 Indagine ecografica Introduzione Scelta della sonda Scansioni Tecnica di esecuzione Immagine Refertazione INDICE STRUMENTI E TECNICA 1 Indagine ecografica Scelta della sonda Scansioni Immagine Refertazione TUBO DIGERENTE 2 Ecografia tradizionale Flogosi intestinali acute Malattie infiammatorie croniche intestinali

Dettagli

UNITA SEMPLICE ORGANIZZATIVA ENDOSCOPIA DIGESTIVA

UNITA SEMPLICE ORGANIZZATIVA ENDOSCOPIA DIGESTIVA pag. 7 AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTI OSPITALIERI DI VERONA SCHEDA INFORMATIVA SERVIZI DIAGNOSTICI E SANITARI UNITA SEMPLICE ORGANIZZATIVA ENDOSCOPIA DIGESTIVA PRESIDIO OSPEDALE CIVILE MAGGIORE Ultimo aggiornamento

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia con trattamento con argon beamer

Informazioni ai pazienti per colonoscopia con trattamento con argon beamer - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia con trattamento con argon beamer Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio

Dettagli

COLONSCOPIA INFORMAZIONI E PREPARAZIONE

COLONSCOPIA INFORMAZIONI E PREPARAZIONE COLONSCOPIA INFORMAZIONI E PREPARAZIONE COS E LA COLONSCOPIA La colonscopia (CLS) consente di visualizzare interamente il grosso intestino (colon) e, se necessario, gli ultimi centimetri di intestino tenue

Dettagli

MA 29. DAI Medicina Generale UO Endoscopia Digestiva du Borgo Roma. Responsabile. Localizzazione SCHEDA INFORMATIVA SERVIZI DIAGNOSTICI E SANITARI

MA 29. DAI Medicina Generale UO Endoscopia Digestiva du Borgo Roma. Responsabile. Localizzazione SCHEDA INFORMATIVA SERVIZI DIAGNOSTICI E SANITARI pag. 7 pag. 1 DAI Medicina Generale UO Endoscopia Digestiva du Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA SERVIZI DIAGNOSTICI E SANITARI MA 29 Rev. 1 del 03/09/2014 Pagina 2 di 7 Responsabile Localizzazione Dott. Armando

Dettagli

ECOENDOSCOPIA DIGESTIVA

ECOENDOSCOPIA DIGESTIVA ECOENDOSCOPIA DIGESTIVA Il presente opuscolo ha lo scopo di fornire tutte le informazioni necessarie e rendere agevole l accesso alla nostra struttura. Elenco dei paragrafi 1. Modalità di accesso per utente

Dettagli

NOTA INFORMATIVA SULLA COLONSCOPIA

NOTA INFORMATIVA SULLA COLONSCOPIA NOTA INFORMATIVA SULLA COLONSCOPIA Gentile Signora, Egregio Signore, crediamo che un adeguata informazione rappresenti un elemento indispensabile nella dinamica di svolgimento di ogni attività sanitaria

Dettagli

Informazioni ai pazienti per l esecuzione di una ph-metria esofagea delle 48 ore con sonda senza fili (capsula Bravo)

Informazioni ai pazienti per l esecuzione di una ph-metria esofagea delle 48 ore con sonda senza fili (capsula Bravo) - 1 - Informazioni ai pazienti per l esecuzione di una ph-metria esofagea delle 48 ore con sonda senza fili (capsula Bravo) Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La

Dettagli

PROTOCOLLO INFORMATIVO E RICHIESTA DI CONSENSO ALL'ESOFAGOGASTRODUODENOSCOPIA (EGDS)

PROTOCOLLO INFORMATIVO E RICHIESTA DI CONSENSO ALL'ESOFAGOGASTRODUODENOSCOPIA (EGDS) UO Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Diagnostica ed Operativa Responsabile Dottor Paolo Beretta Tel: 02/23933055-3045 Fax 02/239324240 e-mail: paolo.beretta@ic-cittastudi.it PROTOCOLLO INFORMATIVO

Dettagli

Direttore Sanitario: Dr.ssa Silvia Campagnari MAMMOGRAFIA

Direttore Sanitario: Dr.ssa Silvia Campagnari MAMMOGRAFIA Direttore Sanitario: Dr.ssa Silvia Campagnari MAMMOGRAFIA INFORMAZIONI COS E E un indagine che utilizza radiazioni ionizzanti (Raggi X), a basso dosaggio, per la diagnosi della patologia mammaria. Poiché

Dettagli

CHE COS E LA COLONSCOPIA VIRTUALE

CHE COS E LA COLONSCOPIA VIRTUALE CHE COS E LA COLONSCOPIA VIRTUALE La colonscopia virtuale (CV) è un esame non invasivo del colon che si esegue attraverso una tomografia assiale computerizzata (TAC) dell addome dopo aver disteso il colon

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA INTERVENTO DI ASPORTAZIONE DI CALAZIO APPROVATA DALLA SOCIETA OFTALMOLOGICA ITALIANA NELL ANNO 2003

SCHEDA INFORMATIVA INTERVENTO DI ASPORTAZIONE DI CALAZIO APPROVATA DALLA SOCIETA OFTALMOLOGICA ITALIANA NELL ANNO 2003 SCHEDA INFORMATIVA INTERVENTO DI ASPORTAZIONE DI CALAZIO APPROVATA DALLA SOCIETA OFTALMOLOGICA ITALIANA NELL ANNO 2003 Gentile Signora, Signore, Lei soffre di un calazio palpebrale. Questa scheda contiene

Dettagli

MODALITÀ DI PREPARAZIONE PER ESAMI RADIOLOGICI DEL TENUE E DEL COLON

MODALITÀ DI PREPARAZIONE PER ESAMI RADIOLOGICI DEL TENUE E DEL COLON ESAMI RADIOLOGICI DEL TENUE E DEL COLON Rx tenue per os (studio contrastografico frazionato e/o seriato dell intestino tenue) Rx tenue per sondino (clisma tenue a doppio contrasto) Rx colon (clisma colon

Dettagli

LA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI NELLA PANCREATITE ACUTA

LA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI NELLA PANCREATITE ACUTA SCUOLA REGIONALE DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MEDICINA GENERALE, CORSO 2010/2013. PATOLOGIA DEL PANCREAS LA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI NELLA PANCREATITE ACUTA Elisabetta Ascari Fabio Bassi Medicina III Gastroenterologia

Dettagli

PREPARAZIONE PER INDAGINI ECOENDOSCOPICHE ANO-RETTALI (CON E SENZA AGOASPIRATO)

PREPARAZIONE PER INDAGINI ECOENDOSCOPICHE ANO-RETTALI (CON E SENZA AGOASPIRATO) Unità Operativa di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Responsabile: Prof. Alberto Malesci Servizio di Endoscopia Digestiva Responsabile: Dr. Alessandro Repici PREPARAZIONE PER INDAGINI ECOENDOSCOPICHE

Dettagli

DIPARTIMENTO ONCOLOGICO UNITA OPERATIVA SEMPLICE DI ONCOLOGIA RICHIESTA/CONSENSO INFORMATO PER INSERIMENTO DI PICC E MIDLINE

DIPARTIMENTO ONCOLOGICO UNITA OPERATIVA SEMPLICE DI ONCOLOGIA RICHIESTA/CONSENSO INFORMATO PER INSERIMENTO DI PICC E MIDLINE DIPARTIMENTO ONCOLOGICO UNITA OPERATIVA SEMPLICE DI ONCOLOGIA RICHIESTA/CONSENSO INFORMATO PER INSERIMENTO DI PICC E MIDLINE Istruzioni per la compilazione Per la corretta esecuzione della manovra e per

Dettagli

CATETERISMO CARDIACO, CORONAROGRAFIA, ANGIOGRAFIA PERIFERICA CONSENSO INFORMATO CARDIOLOGIA INTERVENTISTICA PER EMODINAMICA E

CATETERISMO CARDIACO, CORONAROGRAFIA, ANGIOGRAFIA PERIFERICA CONSENSO INFORMATO CARDIOLOGIA INTERVENTISTICA PER EMODINAMICA E Dipartimento Cardio-Toraco-Vascolare e Area Critica Cardiologia Interventistica Dott. Antonio Manari - Direttore CONSENSO INFORMATO PER EMODINAMICA E CARDIOLOGIA INTERVENTISTICA CATETERISMO CARDIACO, CORONAROGRAFIA,

Dettagli

per colonoscopia con dilatazione o posizionamento di stent

per colonoscopia con dilatazione o posizionamento di stent PD Dr. med. Emanuel Burri, Leitender Arzt Foglio informativo per colonoscopia con dilatazione o posizionamento di stent Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo

Dettagli

G E N AI N2011 IL PAZIENTE CON ITTERO. Quaderni ASRI. SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA Azienda Unità Sanitaria Locale di Rimini

G E N AI N2011 IL PAZIENTE CON ITTERO. Quaderni ASRI. SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA Azienda Unità Sanitaria Locale di Rimini G E N2011 SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA Azienda Unità Sanitaria Locale di Rimini N AI O IL PAZIENTE CON ITTERO IL PERCORSO DIAGNOSTICO-TERAPEUTICO AZIENDALE Quaderni ASRI 132 a cura di: Dipartimento

Dettagli

TERAPIA CON DUODOPA. Biella, Ottobre D.S.Russo Mariangela Struttura Complessa di Neurologia

TERAPIA CON DUODOPA. Biella, Ottobre D.S.Russo Mariangela Struttura Complessa di Neurologia TERAPIA CON DUODOPA Biella, Ottobre 2013 D.S.Russo Mariangela Struttura Complessa di Neurologia Terapia con DUODOPA Fase iniziale: terapia farmacologica convenzionale (L-Dopa in compresse) Fase avanzata:indicazione

Dettagli

Regione Piemonte - Azienda Sanitaria Locale V.C.O. Presidio Ospedaliero di Domodossola S.C. OCULISTICA Direttore Dr. Renzo BORDIN

Regione Piemonte - Azienda Sanitaria Locale V.C.O. Presidio Ospedaliero di Domodossola S.C. OCULISTICA Direttore Dr. Renzo BORDIN Presidio Ospedaliero di Domodossola S.C. OCULISTICA Direttore Dr. Renzo BORDIN MODULO N. 01 L ANGIOGRAFIA IN FLUORESCENZA (FLUORESCEINA) E AL VERDE D INDOCIANINA Gentile Signore / a L esame a cui sarà

Dettagli

Inizio percorso: la diagnosi e le indagini di stadiazione. Rita Reggiani CPSI

Inizio percorso: la diagnosi e le indagini di stadiazione. Rita Reggiani CPSI Evento residenziale LE COMPETENZE DELL INFERMIERE IN TUTTE LE FASI DEL PDTA PER PAZIENTI CON TUMORE DEL COLON RETTO DATE Ed. 1: 5-12 maggio 2014 Ed. 2: 9-16 giugno 2014 Inizio percorso: la diagnosi e le

Dettagli

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita Io sottoscritto/a, nato/a a _ il dichiaro di essere stata informata/o, sia durante la prima visita che durante il ricovero, in modo chiaro ed a me comprensibile dal Prof/Dr. che, la patologia riscontratami

Dettagli

Endoscopia Digestiva Ospedale di Spoleto

Endoscopia Digestiva Ospedale di Spoleto Endoscopia Digestiva Ospedale di Spoleto Responsabile: Dr. Raffaele Colucci raffaele.colucci@uslumbria2.it Indirizzo: Ospedale di Spoleto, via Loreto, 3 Telefono: 0743/210419-0743210421 Elenco prestazioni

Dettagli

L APPROPIATEZZA DELLE INDAGINI AGLI ESAMI ENDOSCOPICI

L APPROPIATEZZA DELLE INDAGINI AGLI ESAMI ENDOSCOPICI L APPROPIATEZZA DELLE INDAGINI AGLI ESAMI ENDOSCOPICI Dott. Andrea Prati Responsabile U.O. Semplice di Urodinamica U.O. di Urologia P.O.di Fidenza S.Secondo (Parma) Un esame appropriato è l ESAME più indicato,possibilmente

Dettagli

TUMORE DEL PANCREAS INFORMARSI È LA PRIMA PREVENZIONE. in collaborazione con la dott.sa Brunella Di Biasi della Fondazione Poliambulanza di Brescia

TUMORE DEL PANCREAS INFORMARSI È LA PRIMA PREVENZIONE. in collaborazione con la dott.sa Brunella Di Biasi della Fondazione Poliambulanza di Brescia TUMORE DEL PANCREAS INFORMARSI È LA PRIMA PREVENZIONE in collaborazione con la dott.sa Brunella Di Biasi della Fondazione Poliambulanza di Brescia COS È IL TUMORE AL PANCREAS Il tumore del pancreas origina

Dettagli

GUIDA ALLA PRENOTAZIONE DEGLI ESAMI RADIOLOGICI ECOGRAFIA ED ECOCOLOR-DOPPLER

GUIDA ALLA PRENOTAZIONE DEGLI ESAMI RADIOLOGICI ECOGRAFIA ED ECOCOLOR-DOPPLER Provincia religiosa di San Pietro dell Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Dio FATEBENEFRATELLI Ospedale Buccheri La Ferla Via Messina Marine 197, 90123 Palermo U.O.C. di Radiodiagnostica: Direttore

Dettagli

Consenso Informato relativo alla somministrazione per via iniettiva di m.d.c. iodato non ionico

Consenso Informato relativo alla somministrazione per via iniettiva di m.d.c. iodato non ionico M0903-2 Del 12/02/2011 Pag.1 di 4 RICHIESTA D INDAGINE In conformità alla nota del Ministero della Sanità del 17/09/97 (prot. 900. VI/11.A.G./6542) sulla utilizzazione dei Mezzi di Contrasto organo-iodati,

Dettagli

esecuzione e di basso costo, rileva alterazioni parenchimali, interstiziali, pleuriche, dei linfatici, del circolo polmonare, del cuore e delle

esecuzione e di basso costo, rileva alterazioni parenchimali, interstiziali, pleuriche, dei linfatici, del circolo polmonare, del cuore e delle Studio radiografico del torace L indagine radiografica standard del torace, di semplice esecuzione e di basso costo, rileva alterazioni parenchimali, interstiziali, pleuriche, dei linfatici, del circolo

Dettagli

Informazioni sullo screening intestinale.

Informazioni sullo screening intestinale. Informazioni sullo screening intestinale 1 www.bowelscreeningwales.org.uk Informazioni sullo screening intestinale Il presente opuscolo fornisce informazioni sullo screening per i tumori intestinali in

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE

NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE Pag 1di 6 NORMA UNI EN ISO 9001:2008 REG.N.3000/GA1-A GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE Gentile Signora/e,come le è stato detto dal medico Dott., per proseguire

Dettagli

Guida ai Servizi Ospedalieri

Guida ai Servizi Ospedalieri REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE di VIBO VALENTIA Endoscopia Digestiva Diagnostica e Chirurgica Dr. A.Chirico Dr. V.Grasso Dr. L.Purita Guida ai Servizi Ospedalieri - CARTA DI ACCOGLIENZA

Dettagli

PREPARAZIONE PER COLONSCOPIA

PREPARAZIONE PER COLONSCOPIA PREPARAZIONE PER COLONSCOPIA Presentarsi con la richiesta del Medico curante, con la documentazione clinica ed eventuali esami precedenti. E molto probabile che durante la colonscopia vengano utilizzati

Dettagli

ECOGRAFIA ENDOSCOPICA DIAGNOSTICA (EUS) ED OPERATIVA (EUS-FNA)

ECOGRAFIA ENDOSCOPICA DIAGNOSTICA (EUS) ED OPERATIVA (EUS-FNA) OSPEDALE CLASSIFICATO EQUIPARATO SACRO CUORE - DON CALABRIA Presidio Ospedaliero Accreditato - Regione Veneto 37024 NEGRAR (Verona) - Tel. 045.601.31.11 U.O.C. di GAStROENtEROLOGIA ED ENDOSCOpIA DIGEStIvA

Dettagli

REGIONE VENETO U.L.S.S.9 SCALIGERA

REGIONE VENETO U.L.S.S.9 SCALIGERA Che cos è l ecoendoscopia (EUS) INFORMATIVA ECOENDOSCOPIA (EUS) L ecografia endoscopica (ecoendoscopia o EUS) è un esame che consente di eseguire una ecografia ad alta risoluzione (potere di risoluzione

Dettagli

TEL. DIRETTO

TEL. DIRETTO REV.0 DEL 08/02/2017 Nei 3 giorni che precedono la colonscopia, NON mangiare legumi, frutta, verdura ed alimenti integrali. Il giorno prima dell esame è consentito solo un pranzo leggero (ad es. pastina

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE

NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE Pag. 1 di 4 NORMA UNI EN ISO 9001:2008 REG.N.3000/GA1-A GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE Gentile Signora/e,come le è stato detto dal medico Dott., per proseguire

Dettagli

ASR Abruzzo STATO DELL ARTE DELL ASSISTENZA ALLE MALATTIE DIGESTIVE NELLA REGIONE ABRUZZO RICOVERI ANNO 2010

ASR Abruzzo STATO DELL ARTE DELL ASSISTENZA ALLE MALATTIE DIGESTIVE NELLA REGIONE ABRUZZO RICOVERI ANNO 2010 2011 ASR Abruzzo STATO DELL ARTE DELL ASSISTENZA ALLE MALATTIE DIGESTIVE NELLA REGIONE ABRUZZO RICOVERI ANNO 2010 Fonte dati L analisi condotta nella presente relazione è stata effettuata utilizzando la

Dettagli

SERVIZIO DI SONOISTEROGRAFIA

SERVIZIO DI SONOISTEROGRAFIA SERVIZIO DI SONOISTEROGRAFIA ASSOCIAZIONE ITALIANA PER L EDUCAZIONE DEMOGRAFICA SEZIONE DI ROMA La sonoisterografia è una tecnica di facile esecuzione che consiste nell iniettare all interno della cavità

Dettagli

INFORMATIVA ALLA ECOGRAFIA ENDOSCOPICA

INFORMATIVA ALLA ECOGRAFIA ENDOSCOPICA Pag. 1/7 Nota. Informativa redatta secondo le indicazioni della Società Italiana di Endoscopia Digestiva. Cognome Nome Nato/a il N.B. Il presente modulo informativo deve essere firmato per presa visione

Dettagli

CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO ISTITUTO NAZIONALE TUMORI AVIANO

CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO ISTITUTO NAZIONALE TUMORI AVIANO Dipartimento di Oncologia radioterapica e di Diagnostica per immagini STRUTTURA OPERATIVA DI RADIOLOGIA S e g r e t e r i a 0 4 3 4 659 650 d a l l e o r e 10.0 0 a l l e o r e 1 2. 3 0 F a x : 0 4 3 4

Dettagli

I rischi dell anestesia

I rischi dell anestesia I rischi dell anestesia Sebbene l anestesia moderna sia diventata molto sicura e vengano prese tutte le precauzioni del caso, durante qualsiasi operazione possono, come per tutti gli atti medici, sopraggiungere

Dettagli

AMBULATORIO DI GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA

AMBULATORIO DI GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA AMBULATORIO DI GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA RETTOSIGMOIDOSCOPIA E COLONSCOPIA CHE COSA E? La colonscopia e la rettosigmoidoscopia sono esami diagnostici che consentono al medico di vedere

Dettagli

ADENOCARCINOMA DEL RETTO

ADENOCARCINOMA DEL RETTO ADENOCARCINOMA DEL RETTO GASTOENTEROLOGO- PATOLOGO CHIRURGO-RADIOLOGO- PATOLOGO GIOG ONCOLOGO-PATOLOGO- RADIOLOGO RADIOTERAPISTA 1. esame endoscopico richiesto dal Curante e/o per screening programmato.

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE

NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE Pag 1 di 7 NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE Gentile Signora/e,come le è stato detto dal medico Dott., per proseguire nel percorso di diagnosi/cura della sua malattia è indicato eseguire una ESOFAGOGASTRODUODENOSCOPIA.

Dettagli

Corso Integrato Medicina Clinica-Chirurgica

Corso Integrato Medicina Clinica-Chirurgica Corso Integrato Medicina Clinica-Chirurgica Insegnamenti (SSD): Medicina Interna MED/09 Chirurgia Generale MED/18 Chirurgia Pediatrica MED/20 Pediatria generale e Specialistica MED/38 Scienze Infermieristiche

Dettagli

ECOGRAFIA INFORMAZIONI

ECOGRAFIA INFORMAZIONI ECOGRAFIA INFORMAZIONI Che cos'è? L'ecografia è una metodica di indagine che produce immagini del corpo umano utilizzando gli ultrasuoni (suoni ad altissima frequenza), grazie alle proprietà di rifletterli

Dettagli

TARIFFE PRESTAZIONI AMBULATORIALI

TARIFFE PRESTAZIONI AMBULATORIALI TARIFFE PRESTAZIONI AMBULATORIALI PRESTAZIONE PEG Dilatazione esofagea Dilatazione pilorica varicose mediante Argon Plasma nell esofago lo stomaco duodeno digiuno-ileo colon COD EMILIA LOMB FRIULI FNMD

Dettagli

ACCETTAZIONE, ACCOGLIENZA, VOLUME DI ATTIVITA

ACCETTAZIONE, ACCOGLIENZA, VOLUME DI ATTIVITA ACCETTAZIONE, ACCOGLIENZA, VOLUME DI ATTIVITA Dott. Mauro Spandre Servizio di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Ospedale S Giovanni A.S. SIGMOIDOSCOPIA (1) Esplorazione del retto e del sigma con

Dettagli