Consolidamento e sviluppo CART

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Consolidamento e sviluppo CART"

Transcript

1 Nome del progetto Consolidamento e sviluppo CART Acronimo del progetto TOSCART Documento Manuale interfaccia monitoraggio Acronimo del documento TOSCART-TEC-INTWEB-PMC Stato del documento Definitivo Versione del documento 1.10 Data 13/05/2013 web per l'utilizzo del sistema di Registrazione modifiche Versione Capitolo o pagina Descrizione della variazione 1.0 Tutto il documento Prima versione Report sulle notifiche di non accettazione Report di fault 1.4 Regole su flusso composto 1.5 Modifiche regole interfaccia grafica

2 1.6 Aggiunta report inviati/consegnati messaggi Modifica interfaccia ricerca non accettazioni 1.7 Estensioni reportistica di monitoraggio sui messaggi non consegnati. Eliminazione paragrafo utenti SIL perché sostituiti dai destinatari dei soggetti configurabili sulle singole regole. 1.8 Tutto il documento Aggiunta report su fruitori, report consolidato su fruitori, report su erogatori. Revisione screenshots. 1.9 Revisione capitoli reportistica Aggiunta report consolidato su erogatori, gestione ticket, stato dei proxy Revisione capitoli reportistica Aggiunta report e configurazione regole su servizi sincroni

3 INDICE 1 - SCOPO INTRODUZIONE REPORTISTICA DI MONITORAGGIO REPORT FRUITORI REPORT CONSOLIDATO SU FRUITORI REPORT STATO PROXY REPORT SERVIZI ASINCRONI REPORT SU RFC ASSOCIATO A REGOLE SU EROGATORE...10 REPORT SU EROGATORI...12 REPORT CONSOLIDATO SU EROGATORI...13 REPORT DI FAULT...14 REPORT REGOLE SU FLUSSO COMPOSTO REPORT SERVIZI SINCRONI REPORT MESSAGGI SERVIZI SINCRONI REPORT LATENZA MEDIA GESTIONE REGOLE DI ALERT CREAZIONE DI UNA REGOLA SU EROGATORE CREAZIONE DI UNA REGOLA SU FRUITORE CREAZIONE DI UNA REGOLA TEMPORALE SU FLUSSO COMPOSTO CON CORRELAZIONE APPLICATIVA RICERCA REGOLE GESTIONE TICKET RICERCA TICKET NUOVO TICKET GESTIONE UTENTI REFERENTI RFC CREAZIONE NUOVO UTENTE REFERENTE RICERCA UTENTI REFERENTI RFC RICERCA MESSAGGI REPORT MESSAGGI INVIATI E CONSEGNATI NOTIFICHE DI NON ACCETTAZIONE...43

4 1 - Scopo Scopo del presente documento è quello di illustrare l'utilizzo dell'interfaccia web del sistema di monitoraggio PMC denominata da adesso PMC console. 2 - Introduzione L' applicazione prevede un sistema di autenticazione con profilazione su RFC. Vi sono due tipologie di utenza che hanno accesso all'interfaccia: Utente referente RFC: può operare su un sottoinsieme di RFC per le quali è stato autorizzato. Tale profilo non può creare nuovi referenti RFC. Utente amministratore: può operare su tutte le RFC, creare utenti referenti su RFC ed associarli ad un sottoinsieme di RFC. L'accesso alla console è controllato da un sistema di autenticazione come mostrato nella pagina seguente:

5 Dopo aver effettuato la login al sistema, l'utente accede alla pagina principale, la quale presenta un menù di accesso alle varie funzionalità ed in particolare: Reportistica di monitoraggio; Gestione regole di allarme; Gestione dei ticket; Gestione referenti RFC; Ricerca messaggi/messaggi inviati e consegnati; Ricerca notifiche non accettazione. Dopo l'autenticazione al sistema, nella pagina centrale compare per default la reportistica su RFC.

6 3 - Reportistica di monitoraggio Di seguito descriviamo le funzionalità di reportistica generale presente sul sistema Report fruitori Cliccando sulla voce di menù Report Fruitori presente nel menù di sinistra il sistema visualizza un report contenente il numero di messaggi inviati sull'infrastruttura da ogni fruitore, per il quale è stata definita una regola su fruitore. I parametri di ricerca utilizzabili sono: Regole attive: lista di regole su fruitore attive; Numero RFC; Accordo di servizio; Servizio; Data. Selezionando la voce Ricerca, il sistema visualizza un report contenente i seguenti dati relativi alla tripla RFC/Accordo/Servizio selezionati e alla data impostata: Nome della regola su fruitore; Soggetto fruitore (mittente) del servizio; Numero di messaggi inviati da ogni fruitore per il quale è stata definita una regola (su fruitore) rapportato al numero di messaggi attesi definiti sulla regola per il fruitore; Stato del report (rosso se il numero di messaggi inviati è inferiore al numero di messaggi attesi, verde altrimenti); Data di aggiornamento del report.

7 3.2 - Report consolidato su fruitori Cliccando sulla voce di menù Report Consolidato Fruitori presente nel menù di sinistra il sistema visualizza un report analogo a quello su fruitori, con la differenza dovuta ai dati consolidati. In questo caso, i parametri di ricerca utilizzabili sono: Regole attive: lista di regole su fruitore attive; Numero RFC; Accordo di servizio; Servizio. Cliccando sul bottone Ricerca, viene visualizzato un report a tabs con i dati relativi alle ultime 4 settimane. Cliccando, infatti, su ogni tab relativo alla singola settimana, è possibile interrogare il sistema per ottenere i dati consolidati relativi alla settimana scelta. In base al periodo di ricerca scelto, il sistema visualizza un report con i dati dati relativi alla tripla RFC/Accordo/Servizio selezionati, ed eventualmente alla regola scelta. I dati visualizzati sono: Nome della regola su fruitore; Soggetto fruitore (mittente) del servizio;

8 Per ogni giorno relativo alla settimana scelta, il numero di messaggi inviati da ogni fruitore per il quale è stata definita una regola (su fruitore) rapportato al numero di messaggi attesi definiti sulla regola per il fruitore; Per ogni giorno relativo alla settimana scelta, lo stato del report (rosso se il numero di messaggi inviati è inferiore al numero di messaggi attesi, verde altrimenti); Nel caso in cui la regola non sia attiva per un determinato giorno, il report mostra la scritta N/A Report stato proxy Cliccando sulla voce Report Stato Proxy presente nel menù di sinistra, si accede alla pagina che visualizza una form di ricerca con i seguenti parametri: Nal: lista di Nal su cui sono installati i proxy applicativi; RFC: Numero RFC associato al/ai proxy applicativi; Proxy: nome/contesto del proxy applicativo. Impostando i parametri di ricerca e cliccando sul bottone Ricerca viene visualizzato un report con le informazioni relative allo stato di funzionamento dei proxy applicativi fruitori ed erogatori dei servizi sottoposti a monitoraggio installati sui vari nal.

9 NOTA: Si noti che questo report mostra solo i dati relativi ai proxy applicativi che espongono un opportuno servizio di monitoraggio (MonitoraggioApplicativo) implementato all'interno del proxy stesso. In particolare, il report visualizza i seguenti dati: Data NAL : data del NAL sul quale è installato il proxy applicativo; Numero RFC: RFC associato al proxy applicativo; Proxy: nome/contesto del proxy applicativo; NAL: nome del nal su cui è installato il proxy; Notifiche Proxy: numero di notifiche PMC ancora da inviare al sistema di monitoraggio; Data Proxy: data del proxy applicativo; Verifica funzionalità Proxy: lista di funzionalità che vengono verificate dal servizio di monitoraggio del proxy. Ad esempio: Verifica raggiungibilità database proxy applicativo; Verifica raggiungibilità database anagrafica locale; Verifica raggiungibilità servizi di anagrafica regionale HL7; Verifica del numero di notifiche che risultano ancora da inviare al sistema di monitoraggio PMC. Stato: verde se tutte le funzionalità del proxy sono attive, rosso altrimenti.

10 3.4 - Report servizi asincroni Questa tipologia di reportistica offre funzionalità utili al monitoraggio di servizi con profilo di collaborazione asincrono (oneway) Report su RFC associato a regole su erogatore Cliccando sulla voce Report su RFC presente nel menù di sinistra viene visualizzato un report riassuntivo dell'andamento di tutte le RFC per le quali sono state definite ed attivate regole su erogatore, evidenziando quelle per cui risultano violati i vincoli di latenza impostati nelle relative regole. Il numero di messaggi in allarme è riferito al periodo che va dalla data di aggiornamento fino alle 24 ore precedenti.

11 Il semaforo verde indica che non ci sono messaggi in allarme per tutti i servizi e accordi di servizio associati alla data RFC. Il semaforo rosso, invece, indica che vi sono messaggi in allarme su quella data RFC. Un messaggio è considerato in allarme quando non risulta consegnato verso l'erogatore/erogatori nel tempo di latenza impostato in fase di definizione della regola su erogatore. Cliccando sul nome della regola si accede alla pagina di modifica della regola, mentre cliccando sul numero RFC associato al semaforo rosso è possibile visualizzare un report dell'andamento di tutti gli accordi di servizio associati alla RFC. Il report visualizza, infatti, per ogni accordo di servizio, il numero di messaggi in allarme come mostrato in figura: Cliccando sul nome dell'accordo di servizio, è possibile scendere ulteriormente di livello e visualizzare un report dell'andamento di tutti i servizi associati all'accordo selezionato mostrandone il numero di messaggi in allarme. Selezionando il nome di un servizio con messaggi in allarme, è possibile, infine, visualizzare un report di dettaglio sul singolo servizio che visualizza i messaggi in allarme raggruppati per mittente/destinatario come mostrato nella figura seguente:

12 3.4.2 Report su erogatori Selezionando la voce Report Erogatori dal menù di sinistra, viene visualizzata una form di ricerca con i seguenti parametri: Regole attive: lista di regole su erogatore attive e definite su servizi asincroni (oneway); Numero RFC; Accordo di servizio; Servizio; Periodo di ricerca. Impostando i parametri di ricerca e cliccando sul bottone Ricerca viene visualizzato un report con le informazioni relative ai messaggi in allarme (relativi alle regole su erogatore) non ancora consegnati che si trovano all'interno dell'infrastruttura, suddivisi per data di ingresso. In particolare, il report visualizza i seguenti dati: Soggetto destinatario; Data; Per ogni giorno, il numero di messaggi in allarme sul soggetto destinatario;

13 3.4.3 Per ogni giorno, lo stato relativo al singolo destinatario (verde se non ci sono messaggi in allarme sul destinatario, rosso altrimenti). Report consolidato su erogatori Selezionando la voce Report Consolidato Erogatori dal menù di sinistra, viene visualizzata una form di ricerca con i seguenti parametri: Regole attive: lista di regole su erogatore attive e definite su servizi asincroni (oneway); Numero RFC; Accordo di servizio; Servizio; Periodo di ricerca. Impostando i parametri di ricerca e cliccando sul bottone Ricerca viene visualizzato un report con le informazioni relative ai messaggi consegnati oltre il limite di latenza (impostato nelle regole su erogatore) rispetto al numero totale di messaggi consegnati sul singolo destinatario, suddivisi per data di ingresso. In particolare, il report visualizza i seguenti dati:

14 Soggetto destinatario; Data; Per ogni giorno, il numero di messaggi consegnati oltre il limite di latenza rispetto al numero di messaggi totali consegnati sul singolo soggetto destinatario; Per ogni giorno, lo stato relativo al singolo destinatario (giallo se il rapporto tra il numero di messaggi consegnati oltre il limite di latenza e il numero di messaggi totali consegnati sul destinatario è superiore al 50%, verde altrimenti) Report di fault Cliccando sulla voce Report Fault presente nel menù di sinistra, viene mostrata una form di ricerca con la quale sarà possibile accedere ad un report che mostra la presenza di allarmi in un determinato periodo temporale per la RFC selezionata (definita su servizi asincroni - oneway). Mediante la form di ricerca è possibile impostare i seguenti parametri: Numero RFC Descrizione (obbligatorio)

15 Periodo (Ultimi 30gg,15gg,7gg) (obbligatorio) Soggetto mittente Dopo aver impostato i parametri di ricerca, viene visualizzato un report tramite uno schema a calendario nel quale, ad ogni giorno, sarà associato un semaforo verde o rosso a seconda dell'esito positivo o meno della valutazione delle regole su erogatore definite sulla RFC scelta ed eventualmente al soggetto mittente impostato. In caso di esito negativo, viene visualizzato un ulteriore report di dettaglio contenente le seguenti informazioni: Numero RFC Soggetto Mittente Regola definita sulla data RFC Numero di violazioni della regola sulla data RFC rapportato al numero di valutazioni della regola temporale effettuate nel giorno.

16 3.4.5 Report regole su flusso composto Cliccando sulla voce Report Flusso Composto presente nel menù di sinistra, si accede alla pagina che mostra la situazione delle regole su flusso composto. Il report mostra la lista delle regole presenti, il numero di violazioni ad esse relative, il numero RFC a cui la regola è collegata e la data di ultimo aggiornamento. Un semaforo di colore rosso mette in risalto il fatto che la regola sia stata violata. Il numero di messaggi in allarme è riferito al periodo che va dalla data di aggiornamento fino alle 24 ore precedenti. Il link sul nome della regola apre il dettaglio della regola in una nuova pagina. Dal momento che la regola su flusso composto verifica che un messaggio sia inviato ad un destinatario e che il relativo messaggio correlato, tramite un servizio differente, ritorni al mittente, un numero positivo di violazioni significa che vi sono messaggi che non hanno completato nel tempo previsto il flusso composto, ossia non sono stati consegnati. Esempio: Flusso Servizi: NotificaEventoClinico EsitoNotificaEventoClinico Una violazione di n messaggi con n>0 significa che vi sono n messaggi che sono stati inviati dal mittente sul servizio NotificaEventoClinico senza aver ricevuto i rispettivi messaggi correlati sul servizio EsitoNotificaEventoClinico nel tempo previsto dalla regola di flusso composto.

17 Cliccando sul numero RFC si accede al dettaglio delle violazioni raggruppate per accordo di servizio. La pagina mostra anche la composizione della regola. Cliccando sull'accordo di servizio, si accede all'ultima pagina di report che mostra il dettaglio delle violazioni separate per servizio e mittente.

18 3.5 - Report servizi sincroni Questa tipologia di reportistica offre funzionalità utili al monitoraggio di servizi con profilo di collaborazione sincrono Report messaggi servizi sincroni Selezionando la voce Report Messaggi dal menù relativo alla sezione Report servizi sincroni, viene visualizzata una form di ricerca con i seguenti parametri: Regole attive: lista di regole su erogatore attive e definite su servizi sincroni; Numero RFC; Accordo di servizio; Servizio; Data. Impostando i parametri di ricerca e cliccando sul bottone Ricerca viene visualizzato un report con le informazioni relative al numero di messaggi consegnati oltre il limite di latenza impostato sulla regola e il numero di messaggi di errore. In particolare, il report visualizza i seguenti dati: Data; Soggetto mittente; Soggetto destinatario; Numero di messaggi relativi al servizio selezionato consegnati con successo; Stato associato ai messaggi consegnati: viene visualizzato un semaforo giallo nel caso in cui il rapporto tra i messaggi consegnati oltre il limite di latenza e quelli consegnati in totale è superiore al 50%, verde altrimenti; Numero di messaggi che hanno ricevuto un notifica di consegna con errore; Stato associato ai messaggi in errore: viene visualizzato un semaforo rosso nel caso in cui esista almeno una notifica di errore relativa alla consegna di un messaggio, verde altrimenti.

19 3.5.2 Report latenza media Selezionando la voce Report Latenza Media dal menù relativo alla sezione Report servizi sincroni, viene visualizzata una form di ricerca con i seguenti parametri: Soggetto mittente; Soggetto destinatario; Numero RFC; Accordo di servizio; Servizio; Data.

20 Impostando i parametri di ricerca e cliccando sul bottone Ricerca viene visualizzato un report con le informazioni relative al calcolo della latenza media per ogni tratta mittente-destinatario. Nota: Con tempo medio di latenza si intende il tempo medio comprensivo della latenza relativa alla consegna del messaggio al destinatario e della latenza relativa alla consegna della risposta al mittente. In particolare, il report visualizza i seguenti dati: Data; Soggetto mittente; Soggetto destinatario; Tempo medio di latenza.

21 4 - Gestione regole di alert Le regole di alert permettono di monitorare il transito dei messaggi applicativi attraverso tutte le componenti dell architettura. Nel caso in cui almeno una di queste regole sia violata da uno dei messaggi in transito, il sistema invia una mail di allarme a tutti i destinatari configurati sulla regola e ai gestori dell infrastruttura per permettere di individuare il problema ed intervenire per risolverlo. Le tipologie di regole di alert previste sono le seguenti: Temporale (o su erogatore) : Agisce verificando che l'intervallo di tempo massimo tra l'istante di validazione della regola e l'istante del primo evento di notifica (N1) di messaggi non consegnati sia inferiore ad un determinato valore di soglia. Dimensionale (o su fruitore) : Agisce verificando che il numero minimo di messaggi inviati del giorno precedente da uno o più fruitori per uno o più servizi non sia inferiore ad un valore atteso. Tramite la console PMC, è possibile creare, modificare, cancellare e ricercare regole definite all'interno del sistema Creazione di una regola su erogatore Cliccando sulla voce Nuova Regola presente sul menù di sinistra, si accede alla pagina di creazione di una nuova regola. Per creare una nuova regola su erogatore è necessario impostare i seguenti parametri: Tipo regola: Su Erogatore; Nome della regola; Descrizione (facoltativa): breve descrizione della regola; Data attivazione: indica la data di attivazione della regola; Stato regola: può assumere i seguenti valori: REDAZIONE, ATTIVA, NON ATTIVA Solo le regole ATTIVE sono verificate dal motore di validazione.

22 Schedulazione: La regola viene applicata ai messaggi inviati nei giorni selezionati e valutata in base alla frequenza impostata sul motore (attualmente ogni 15 minuti); RFC: Indica il numero RFC. E' possibile associare un solo RFC ad una regola. Selezionando una RFC, nella text area Accordo saranno automaticamente visualizzati tutti gli accordi di servizio associati alla RFC scelta. Selezionando uno o più accordi, nella text area Servizio saranno automaticamente visualizzati tutti i servizi associati agli accordi scelti. Per effettuare le selezioni multiple utilizzare il tasto CTRL. Nota: Il sistema accetta solo regole definite su profili di servizi coerenti, ossia non può essere definita una regola che riguarda due servizi con profilo diverso (ad esempio oneway e sincrono). A tal proposito, la console PMC presenta un messaggio che evidenzia il profilo di collaborazione in base alla scelta effettuata. Cliccando sull'icona selezionati. è possibile visualizzare il profilo di collaborazione dei servizi Latenza messaggi non consegnati: nel caso in cui il servizio sia asincrono, questo valore rappresenta il tempo massimo entro il quale i messaggi devono essere consegnati ai soggetti destinatari; Soglia di allarme messaggi non consegnati (facoltativa): nel caso in cui il servizio sia asincrono, questo valore rappresenta il numero di messaggi in allarme al di sotto del quale il sistema di monitoraggio non invia la mail di alert; Latenza messaggi consegnati: nel caso in cui il servizio abbia profilo di collaborazione sincrono, la console presenta questo campo ed indica il tempo massimo entro il quale le risposte relative a messaggi di richiesta devono essere consegnate. In questo caso la console presenta anche il campo unità di misura da impostare (secondi o minuti); Destinatari dei messaggi di allarme: il sistema propone in automatico, in base alla scelta della tripla RFC/Accordo/Servizio la lista dei soggetti erogatori del servizio. Per ogni soggetto erogatore, l'utente ha la possibilità di impostare una lista di destinatari a cui inviare di allarme. Gli utenti relativi ai soggetti erogatori riceveranno una mail con le informazioni relative al soggetto di loro competenza. Infrastruttura CART: lista configurabile di destinatari (ad esempio: a cui inviare di allarme. Tali destinatari riceveranno una mail con le informazioni relative a tutte le tratte mittente/destinatario del servizio sottoposto a monitoraggio.

23 Nota: Ogni parametro configurabile della regola è corredato di un opportuno help descrittivo attivabile posizionando il mouse sull'icona Per inserire più come destinatari dei messaggi di allarme, si può cliccare sul tasto + a fianco del campo di testo, oppure selezionare più utenti dal risultato di ricerca in rubrica, oppure reiterare la ricerca nella rubrica.

24 Cliccando sul tasto Rubrica, infatti, si apre una finestra in cui è possibile ricercare e poi selezionare uno o più indirizzi a cui inviare le mail di allarme nel caso in cui la regola risulti violata. Nel caso in cui la ricerca nella rubrica non restituisca il risultato voluto, è possibile creare un nuovo elemento che sarà disponibile nelle successive ricerche (link Nuovo elemento ). Il tasto Salva nella pagina di creazione della regola memorizza la regola e rimanda ad un report riassuntivo dei parametri come mostrato in figura seguente:

25 Da questa pagina è possibile eliminare la regola cliccando su Elimina o tornare alla pagina di modifica di tale regola premendo il pulsante Modifica Creazione di una regola su fruitore Cliccando sulla voce Nuova Regola presente sul menù di sinistra, si accede alla pagina di creazione di una nuova regola. Per creare una nuova regola su fruitore è necessario impostare i seguenti parametri: Tipo regola: Su Fruitore; Nome della regola; Descrizione (facoltativa): breve descrizione della regola; Data attivazione: indica la data di attivazione della regola; Quantità: Numero di messaggi giornalieri attesi; Soggetto Fruitore: è possibile indicare il soggetto fruitore che deve inviare i messaggi. Se non viene indicato, il sistema valuterà tutti i soggetti fruitori associati alla tripla RFC/Accordo/Servizio selezionati. Stato regola: può assumere i seguenti valori: REDAZIONE, ATTIVA, NON ATTIVA Solo le regole ATTIVE saranno verificate dal motore di validazione. Schedulazione: La regola verrà applicata ai messaggi inviati nei giorni selezionati e valutata il giorno successivo rispetto a quello selezionato. Esempio: Lunedì-Mercoledì-Venerdì: significa che la regola verrà valutata il martedì (controllando i messaggi inviati il lunedì), il giovedì (controllando i messaggi inviati il mercoledì) e il sabato controllando i messaggi inviati il venerdì. RFC: Indica il numero RFC. E' possibile associare un solo RFC ad una regola. Selezionando una RFC, nella text area Accordo verranno automaticamente visualizzati tutti gli accordi di servizio associati alla RFC scelta. Selezionando uno o più accordi, nella text area Servizio verranno automaticamente visualizzati tutti i servizi associati agli accordi scelti.

26 Nota: Per effettuare le selezioni multiple utilizzare il tasto CTRL. Per ogni soggetto fruitore, l'utente ha la possibilità di impostare una lista di destinatari a cui inviare di allarme. Gli utenti relativi ai soggetti fruitori riceveranno una mail con le informazioni relative al soggetto selezionato. Infrastruttura CART: lista configurabile di destinatari (ad esempio: a cui inviare di allarme. Gli utenti relativi ai soggetti fruitori riceveranno una mail con le informazioni relative al soggetto selezionato. Nota: Ogni parametro configurabile della regola è corredato di un opportuno help descrittivo attivabile posizionando il mouse sull'icona

27 4.3 - Creazione di una regola temporale su flusso composto con correlazione applicativa Cliccando sulla voce Nuova Regola composta presente sul menù di sinistra, si accede alla pagina di creazione di una nuova regola su flusso composto con correlazione applicativa come mostrato nella seguente figura: Per creare una nuova regola su flusso composto con correlazione applicativa è necessario impostare i seguenti parametri: Nome della regola Valore di soglia Descrizione(facoltativa): breve descrizione della regola Data attivazione: indica la data di attivazione della regola Soglia di allarme (facoltativa): accettati Destinatari dei messaggi di allarme: lista dei destinatari dei messaggi di allarme nel caso in cui la regola risulti violata. Si utilizza lo stesso meccanismo previsto per la regola semplice Stato regola: può assumere i seguenti valori: rappresenta il numero minimo di messaggi in allarme

28 REDAZIONE, ATTIVA, NON ATTIVA Solo le regole ATTIVE saranno verificate dal motore di validazione. Schedulazione: Indica i giorni della settimana in cui la regola viene controllata. Per operare una selezione multipla, premere il tasto CTRL. Dopo aver inserito i parametri specificati sopra, cliccando sul tasto Avanti si accede ad una ulteriore pagina di dettaglio in cui è richiesto inserire la lista dei servizi in correlazione applicativa che compongono il flusso: Ogni servizio è specializzato dalla tripla RFC/Accordo di servizio /Servizio. Tali servizi compongono il flusso da monitorare: l'ordine di inserimento dei servizi (indicato dal campo Ordinamento) individuerà la sequenza dei controlli a partire dal messaggio capostipite del flusso che appartiene al primo servizio configurato. Cliccando sul tasto Indietro è possibile tornare alla prima form di inserimento dati per modificarli. Per aggiungere un servizio al flusso, dopo aver impostato RFC, Accordo di servizio e servizio è necessario cliccare sul tasto Aggiungi Servizio Selezionato. Per modificare/cancellare dal flusso i servizi, basta selezionare le checkbox ( tasto Elimina. ) e cliccare sul Per salvare la regola su flusso composto, invece, cliccare sul tasto Fine. In tal caso l'applicativo mostra un report riassuntivo dei parametri selezionati come mostrato in figura seguente:

29 Da questa pagina è possibile eliminare la regola cliccando su Elimina o tornare alla pagina di modifica di tale regola premendo il pulsante Modifica Ricerca Regole Selezionando la voce Ricerca Regole sul menù di sinistra, è possibile effettuare la ricerca delle regole create all'interno del sistema di monitoraggio. Come mostrato nella figura sottostante, i parametri di ricerca sono: Nome: nome della regola da cercare (è possibile specificare anche una parte del nome) Valore: valore di soglia della regola Tipo Regola: SU FRUITORE/SU EROGATORE Stato Regola: può essere utilizzato per ricercare le regole in un determinato stato (REDAZIONE,ATTIVA,NON ATTIVA) Solo su flusso composto: Flag che indica se si vuole ricercare regole solo su flusso composto (se non valorizzato vengono ricercate quelle su flusso semplice (fruitore/erogatore) RFC: Indica il numero RFC. Accordo: Selezionando una RFC, nella text area Accordo verranno automaticamente visualizzati tutti gli accordi di servizio associati alla RFC scelta. Servizio: Selezionando uno o più accordi, nella text area Servizio automaticamente visualizzati tutti i servizi associati agli accordi scelti. verranno

30 Cliccando sul tasto Ricerca si accede alla pagina di risultati che ripresenta la form di ricerca con i valori precedentemente inseriti e una lista di regole con i seguenti campi: Nome: nome della regola; RFC: numero RFC; Latenza/Quantità; Soglia di allarme; Descrizione: breve descrizione della regola; Tipo Regola: tipo di regola impostata; Stato regola: stato della regola; Utente: utente che ha creato la regola; Checkbox ( ): selezionando tale checkbox, è possibile cancellare le regole create in precedenza cliccando sul tasto Elimina.

31 Osservazione: Cliccando sul nome della regola (identificato dal simbolo ) è possibile modificare la regola selezionata, mentre cliccando sul simbolo presente sulle label della tabella è possibile ordinare i risultati. Cliccando, invece, sullo stato della regola, è possibile attivare o disattivare la regola selezionata senza necessariamente entrare nella pagina di modifica.

32 5 - Gestione Ticket La console PMC permette di consultare e creare nuovi ticket sul sistema di trouble ticketing per segnalare, a fronte di allarmi rilevati mediante il sistema di monitoraggio, eventuali anomalie o richieste di intervento al gestore dell'infrastruttura. Nota: E' bene precisare che sia la ricerca ticket che la creazione di nuovi ticket avviene utilizzando un'opportuna coda dedicata e creata appositamente sul sistema di trouble ticketing Ricerca Ticket Selezionando la voce Ricerca Ticket sul menù di sinistra, è possibile effettuare la ricerca dei ticket all'interno del sistema di trouble ticketing. I parametri di ricerca possibili sono: Numero ticket; Stato del ticket: (nuovo, aperto, chiuso con successo, etc); Cliccando sul tasto Ricerca si accede alla pagina di risultati che ripresenta la form di ricerca con i valori precedentemente inseriti e una lista di tickets con i seguenti campi: Data creazione: data di creazione del ticket; Numero ticket: identificativo numerico del ticket; Stato: indica lo stato del ticket (nuovo, chiuso, etc); Titolo: titolo del ticket. Cliccando sul numero del ticket è possibile visualizzare il dettaglio del ticket, ossia i campi mittente, oggetto, corpo e data dei singoli thread che costituiscono il ticket. Cliccando nuovamente sul numero del ticket il dettaglio viene chiuso.

33 5.2 - Nuovo ticket Selezionando la voce Nuovo Ticket sul menù di sinistra, è possibile creare un nuovo ticket all'interno del sistema di trouble ticketing. Per poter aprire un nuovo ticket è sufficiente impostare i campi: Oggetto: titolo del ticket da creare; Contenuto: impostare il contenuto del ticket come mostrato nella figura sottostante: Cliccando sul tasto Crea verrà creato un nuovo ticket sul sistema di trouble ticketing e mostrato un report riassuntivo del ticket appena creato:

34 6 - Gestione Utenti Referenti RFC L amministratore ha la possibilità di creare nuove utenze web per consentire ad altri utenti di accedere all applicazione di monitoraggio mediante profilazione in base a RFC. E' possibile creare una nuova utenza (composta quindi da nome e cognome, una user ed una password ed un eventuale indirizzo di mail) ed associarla ad una o più RFC (e di conseguenza ad elenco di tutti i servizi associati) in modo che mediante tale utenza si possa accedere all applicazione e operare solo sulle RFC per le quali è stata configurata Creazione nuovo utente referente Come mostrato nella figura seguente, per poter creare una nuova utenza associata ad uno o più RFC è necessario inserire i seguenti parametri: Username: utenza di accesso al sistema Password: password per accedere al sistema del referente

35 Associazione referente RFC E' possibile selezionare (tenendo premuto il tasto CTRL) una o più RFC da associare all'utenza da creare. Per confermare la creazione di tale utenza, premere il tasto Salva. La schermata successiva mostra la pagina di riassunto della creazione utente supervisore Ricerca utenti referenti RFC Selezionando la voce Ricerca Referenti RFC sul menù di sinistra, è possibile effettuare la ricerca di utenti referenti creati all'interno del sistema di monitoraggio. Come mostrato nella figura sottostante, i parametri di ricerca sono: Username: login dell'utente da cercare (è possibile specificare anche una parte del nome) dell'utente RFC: lista di RFC (per la selezione multipla si utilizzi il tasto CTRL) associati all'utente

36 Cliccando sul tasto Ricerca si accede alla pagina di risultati che ripresenta la form di ricerca con i valori precedentemente inseriti e una lista di utenti con i seguenti campi: ID : identificativo univoco della regola Username: login utente Password: password utente utente RFC: lista di RFC associati all'utente Checkbox delete ( ): selezionando tale checkbox precedentemente creati utilizzando il tasto Elimina. Osservazione: Cliccando sul simbolo risultati. è possibile cancellare gli utenti presente sulle label della tabella è possibile ordinare i Cliccando sull'id dell'utente (identificato dal simbolo impostati per l'utente selezionato. ) è possibile modificare i parametri

37 Cliccando sul pulsante Salva si va alla pagina di report della modifica supervisore: Il pulsante Elimina permette di eliminare l utente, il pulsante Modifica riporta alla pagina di che permette di editare i dati del supervisore.

38 7 - Ricerca messaggi Selezionando la voce Ricerca Messaggi sul menù di sinistra, è possibile effettuare la ricerca di messaggi relativi ai servizi sottoposti a monitoraggio. I parametri di ricerca sono: Mittente Destinatario Numero RFC Accordo di servizio (obbligatorio) Servizio (obbligatorio) Data (obbligatoria) Stato del messaggio Identificativo del messaggio Le informazioni riportate nell elenco risultati saranno aggregate per: Data invio del messaggio Mittente Destinatario Servizio Stato del messaggio e mostrerà il numero dei messaggi per ogni stato. E' possibile esportare i dati in formato csv cliccando sul tasto Export.

39 Cliccando sullo stato dei messaggi (escluso i consegnati per i quali il link non è attivo) si accede ad una pagina di dettaglio in cui viene mostrato l'elenco dei messaggi con le seguenti informazioni: Data Identificativo messaggio IdEgov Mittente Destinatario Servizio

40 Cliccando ulteriormente sull'identificativo del messaggio, è possibile accedere ad un ulteriore report di dettaglio del singolo messaggio in cui è possibile visualizzare le singole notifiche di monitoraggio e le seguenti informazioni: Il mittente del messaggio; Il destinatario del messaggio; Il proxy che ha effettuato la notifica di monitoraggio; Il Nal su cui si trova il messaggio al momento della ricerca; Stato della notifica di monitoraggio; Data della notifica ricevuta.

41 8 - Report messaggi inviati e consegnati Selezionando la voce Ricerca Messaggi Inviati/Consegnati sul menù di sinistra, il sistema visualizza un report contenente il numero di messaggi inviati e consegnati sull'infrastruttura in base ai parametri di ricerca impostati. I parametri di ricerca utilizzabili sono: Numero RFC Accordo di servizio Servizio Data Selezionando la voce Ricerca, il sistema visualizza un report contenente il numero di messaggi inviati e consegnati per tutte le tratte mittente-destinatario relative alla tripla RFC/Accordo/Servizio selezionati e alla data impostata come mostrato nella figura sottostante:

42 Cliccando sull'icona (funzionalità abilitata solo per utenti amministratori) viene visualizzato un report dei messaggi non ancora consegnati come mostrato nella figura seguente: Cliccando ulteriormente sull'identificativo applicazione è possibile accedere al report di dettaglio del singolo messaggio non consegnato:

43 9 - Notifiche di non accettazione Il sistema permette di visualizzare le notifiche di non accettazione, ossia le notifiche di monitoraggio generate dal proxy applicativo fruitore per indicare la non accettazione di un messaggio applicativo (ad esempio per errori in fase di validazione). Selezionando la voce Ricerca Non Accettazioni si accede ad una pagina di ricerca in cui si possono inserire i parametri per la ricerca delle notifiche di non accettazione. I parametri di ricerca sono i seguenti: Numero RFC; Accordo di Servizio; Servizio; Soggetto mittente; Motivo della notifica di non accettazione; Data. Nel campo motivo sono impostati di default i codici di non accettazione inviabili. Attualmente sono presenti i seguenti codici: Errore di validazione messaggio applicativo; Errore di anonimizzazione anagrafe locale; Errore di anonimizzazione anagrafe centrale; Errore generico proxy applicativo; Errore invocazione PdD; Codice di notifica non riconosciuto. La ricerca mostra come risultato un report con le seguenti informazioni: Data; Numero RFC; Accordo di servizio; Servizio;

44 Soggetto mittente; Proxy (il nome del proxy che ha generato le notifiche); Motivo della non accettazione; Numero di notifiche di non accettazione aggregate per motivo come mostrato nella figura sottostante:

Progetto INCOME. Manuale Utente Operatore Installazione

Progetto INCOME. Manuale Utente Operatore Installazione VERSIONI Manuale Utente Operatore Installazione Tosca-Mobile VERS. Motivo Modifiche Data Approvazione Approvatore 1.0 Prima emissione 02/12/11 1/21 Sommario SOMMARIO... 2 INTRODUZIONE... 3 1.1. CONTENUTI

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 2.0 del 5/4/2013 1 Sommario 1. Registrazione al portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle applicazioni...

Dettagli

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo GESTIONE PROGETTO FORMATIVO Pag. 1 di 38 Portale tirocini Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo GESTIONE PROGETTO FORMATIVO Pag. 2 di 38 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. ACCESSO AL SISTEMA...

Dettagli

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad internet

Dettagli

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo Pag. 1 di 41 Portale tirocini Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo INDICE Pag. 2 di 41 1. INTRODUZIONE... 3 2. ACCESSO AL SISTEMA... 4 3. FUNZIONE BACHECA... 8 4. GESTIONE TIROCINANTI...

Dettagli

Posta Elettronica Certificata Manuale di amministrazione semplificata del servizio PEC di TI Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argoment nti 1 Introduzione... 3 2 Caratteristiche

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Guida all amministrazione del servizio MINIMANU.IT.DMPS1400 002 Posta Elettronica Certificata Manuale di amministrazione del servizio PEC di Telecom Italia Trust Technologies

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad

Dettagli

Manuale gestione Porta di Dominio OpenSPCoop 1.1

Manuale gestione Porta di Dominio OpenSPCoop 1.1 i Manuale gestione Porta di Dominio ii Copyright 2005-2008 Link.it srl Questo documento contiene informazioni di proprietà riservata, protette da copyright. Tutti i diritti sono riservati. Non è permesso

Dettagli

Guida Sintetica sulle operazioni iniziali per l'utilizzo di Scuolanext

Guida Sintetica sulle operazioni iniziali per l'utilizzo di Scuolanext Guida Sintetica sulle operazioni iniziali per l'utilizzo di Scuolanext CREAZIONE UTENZE DOCENTI Per creare le utenze dei docenti per l'utilizzo su Scuolanext è necessario eseguire delle operazioni preliminari

Dettagli

Piattaforma di scambio delle Garanzie di Origine Estere

Piattaforma di scambio delle Garanzie di Origine Estere Manuale d utilizzo 1 di 31 Indice dei Contenuti 1 Introduzione... 4 1 Accesso al portale Garanzie di Origine GO estere... 4 2 Primo accesso al portale GO estere (Scelta del profilo)... 4 2.1 Profilo Impresa

Dettagli

RILEVAZIONE CAMPIONARIA SULLE AZIENDE LEGNOSE AGRARIE. Manuale d uso. Versione 1 10 luglio 2012 INDICE

RILEVAZIONE CAMPIONARIA SULLE AZIENDE LEGNOSE AGRARIE. Manuale d uso. Versione 1 10 luglio 2012 INDICE RILEVAZIONE CAMPIONARIA SULLE AZIENDE LEGNOSE AGRARIE SGR-ILA: SISTEMA DI GESTIONE DELLA RILEVAZIONE Manuale d uso. Versione 1 10 luglio 2012 INDICE Introduzione... 3 Sistema di autenticazione... 4 OPERATORI...

Dettagli

WebMail: Manuale per l'utente

WebMail: Manuale per l'utente WebMail: Manuale per l'utente Indice generale Introduzione...4 Login alla webmail...5 Leggere e gestire i messaggi di posta...6 Scrivere un messaggio di posta...16 Altre funzioni...22 Rubrica...22 Impostazioni...32

Dettagli

MANUALE UTENTE. SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV. stato documento draft approvato consegnato. Riferimento Versione 1.

MANUALE UTENTE. SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV. stato documento draft approvato consegnato. Riferimento Versione 1. MANUALE UTENTE SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV stato documento draft approvato consegnato Riferimento Versione 1.0 Creato 14/07/06 REVISIONI VERSIONE DATA AUTORE MODIFICHE 1.0 14/07/2006 Prima

Dettagli

InfoWeb - Manuale d utilizzo

InfoWeb - Manuale d utilizzo InfoWeb - Manuale d utilizzo Tipologia Titolo Versione Identificativo Data stampa Manuale utente Edizione 1.2 01-ManualeInfoWeb.Ita.doc 05/12/2007 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 ACCESSO A INFOWEB... 6

Dettagli

Manuale Front-Office Servizio ConservazioneNoProblem

Manuale Front-Office Servizio ConservazioneNoProblem Manuale Front-Office Servizio ConservazioneNoProblem Versione 2.0 29 OTTOBRE 2015 1 Sommario 1. Accesso all applicazione web... 3 1.1 Autenticazione... 3 2. Logout... 4 3. Profilo azienda... 5 3.1 Ricerca

Dettagli

SERVICE BROWSER. Versione 1.0

SERVICE BROWSER. Versione 1.0 SERVICE BROWSER Versione 1.0 25/09/2008 Indice dei Contenuti 1. Scopo del documento... 3 2. Introduzione... 3 3. Accordi di Servizio... 4 4. Servizi... 5 5. Servizio: Schede Erogatori... 8 6. Servizio:

Dettagli

Manuale Front-Office Servizio ConservazioneNoProblem

Manuale Front-Office Servizio ConservazioneNoProblem Manuale Front-Office Servizio ConservazioneNoProblem Versione 2.0 29 OTTOBRE 2015 1 Sommario 1. Accesso all applicazione web... 3 1.1 Autenticazione... 3 1.2 Menù e nome utente... 5 2. Profilo utente...

Dettagli

Manuale d'uso. Sistema di gestione delle richieste di configurazione dei servizi CART. Versione 1.4

Manuale d'uso. Sistema di gestione delle richieste di configurazione dei servizi CART. Versione 1.4 Manuale d'uso Sistema di gestione delle richieste di configurazione dei servizi CART Versione 1.4 21/05/2013 1 Scopo del manuale... 3 2 Il Sistema di gestione delle richieste...4 2.1 Sottoscrizione utenti...6

Dettagli

ALBO FORNITORI MEDIASET

ALBO FORNITORI MEDIASET e-procurement TMP-018_11 MEDIASET ALBO FORNITORI MEDIASET Manuale_BUYER_vOnline.doc Pagina 1 di 46 e-procurement TMP-018_11 Sommario MEDIASET... 1 ALBO FORNITORI MEDIASET... 1 INTRODUZIONE... 4 STRUTTURA

Dettagli

Manuale Gestione di OpenSPCoop 1.4 i. Manuale Gestione di OpenSPCoop 1.4

Manuale Gestione di OpenSPCoop 1.4 i. Manuale Gestione di OpenSPCoop 1.4 i Manuale Gestione di OpenSPCoop 1.4 ii Copyright 2005-2011 Link.it srl iii Indice 1 Introduzione 1 2 Prerequisiti per la Configurazione della Porta di Dominio 1 2.1 Verifica dell applicazione di gestione

Dettagli

REGISTRO DELLE MODIFICHE

REGISTRO DELLE MODIFICHE TITOLO DOCUMENTO: - TIPO DOCUMENTO: Documento di supporto ai servizi Manuale WebMail EMESSO DA: I.T. Telecom S.r.l. DATA EMISSIONE N. ALLEGATI: STATO: 03/11/2010 0 REDATTO: M. Amato VERIFICATO: F. Galetta

Dettagli

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo SUI Sportello Unico Immigrazione Sistema inoltro telematico domande di nulla osta al lavoro, al ricongiungimento familiare e conversioni

Dettagli

Guida Utente della PddConsole. Guida Utente della PddConsole

Guida Utente della PddConsole. Guida Utente della PddConsole Guida Utente della PddConsole i Guida Utente della PddConsole Guida Utente della PddConsole ii Copyright 2005-2014 Link.it srl Guida Utente della PddConsole iii Indice 1 Introduzione 1 2 Prerequisiti per

Dettagli

Monitoraggio della rete d assistenza Fase1 Anagrafica ASL Comuni - Assistibili

Monitoraggio della rete d assistenza Fase1 Anagrafica ASL Comuni - Assistibili Monitoraggio della rete d assistenza Fase1 Anagrafica ASL Comuni - Assistibili Versione 1.1 30 Novembre 2004 Manuale_Utente_MRA.doc Pagina 1 di 97 Versione 1.1 Indice 1. Introduzione... 5 1.1 Definizioni...

Dettagli

Manuale Utente Portale di Help Desk: VTE

Manuale Utente Portale di Help Desk: VTE Ciclo_di_vita_del_software_-_Manuale_utente_portale_VTE_-_v1_-_r2.odt Sistema di gestione del Ciclo di vita del software e del contratto Manuale Utente Portale di Help Desk: VTE Versione 1 - Revisione

Dettagli

SolVe. Manuale di supporto per l utilizzo del nuovo Sistema di Qualificazione ENAV

SolVe. Manuale di supporto per l utilizzo del nuovo Sistema di Qualificazione ENAV SolVe Manuale di supporto per l utilizzo del nuovo Sistema di Qualificazione ENAV A cura di 1 30/12/2011 Sommario 1. GESTIONE DELLE UTENZE... 3 1.1 Registrazione nuova utenza... 3 1.2 Autenticazione...

Dettagli

Regione Lombardia GUIDA ALL UTILIZZO DELLA PROCEDURA DI REGISTRAZIONE E PROFILAZIONE NEL SISTEMA FER- FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI

Regione Lombardia GUIDA ALL UTILIZZO DELLA PROCEDURA DI REGISTRAZIONE E PROFILAZIONE NEL SISTEMA FER- FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI Regione Lombardia GUIDA ALL UTILIZZO DELLA PROCEDURA DI REGISTRAZIONE E PROFILAZIONE NEL SISTEMA FER- FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI Revisione del Documento: 03 Data revisione: 20-12-2012 INDICE DEI CONTENUTI

Dettagli

CTVClient. Dopo aver inserito correttamente i dati, verrà visualizzata la schermata del tabellone con i giorni e le ore.

CTVClient. Dopo aver inserito correttamente i dati, verrà visualizzata la schermata del tabellone con i giorni e le ore. CTVClient Il CTVClient è un programma per sistemi operativi Windows che permette la consultazione e la prenotazione delle ore dal tabellone elettronico del Circolo Tennis Valbisenzio. Per utilizzarlo è

Dettagli

Servizi telematici on-line per aziende ed intermediari

Servizi telematici on-line per aziende ed intermediari Servizi telematici on-line per aziende ed intermediari Comunicazione nominativi degli RLS Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Manuale Utente Versione documento v.2.1 In vigore dal 29/07/2014

Dettagli

Sistema Informativo Anagrafe Fondi - SIAF

Sistema Informativo Anagrafe Fondi - SIAF DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA UFFICIO II Piano sanitario nazionale e Piani di settore DIREZIONE GENERALE DELLA DIGITALIZZAZIONE, DEL SISTEMA INFORMATIVO SANITARIO E DELLA STATISTICA

Dettagli

MANUALE PER I DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE ESAMI SCRITTI

MANUALE PER I DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE ESAMI SCRITTI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO MANUALE PER I DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE ESAMI SCRITTI 1 SOMMARIO ACCESSO ALLA MYUNITO DOCENTE...3 GESTIONE LISTA ISCRITTI...4 INSERIMENTO

Dettagli

Flusso informativo delle prestazioni farmaceutiche effettuate in Distribuzione Diretta o per conto

Flusso informativo delle prestazioni farmaceutiche effettuate in Distribuzione Diretta o per conto Flusso informativo delle prestazioni farmaceutiche effettuate in Distribuzione Diretta o per conto Manuale per la registrazione al sistema Versione 2.2 14/03/2012 SISN_SSW_MSW_FARUM_DIR_MTR_REG.doc Pagina

Dettagli

RID - SSP MPE- CO-FER - FTV

RID - SSP MPE- CO-FER - FTV MANUALE UTENTE Portale Web Distributori GSE RID - SSP MPE- CO-FER - FTV Stato documento Draft Approvato Consegnato Riferimento RID-MAN-UTE-001 Versione 3 Creato 07/03/2010 INDICE 1. SCOPO DEL DOCUMENTO...

Dettagli

Manuale Ricarica Carta Prepagata Mediaset Premium. Aggiornato al 10/06/2010

Manuale Ricarica Carta Prepagata Mediaset Premium. Aggiornato al 10/06/2010 Manuale Ricarica Carta Prepagata Mediaset Premium Aggiornato al 10/06/2010 BCC MARCHE - Manuale Ricarica Carta Prepagata Mediaset - 1. Indice 1. INDICE... 2 INTRODUZIONE... 3 1. RICARICA MEDIASET PREMIUM...

Dettagli

Gestire le PEC MANUALE OPERATIVO. Versione 1

Gestire le PEC MANUALE OPERATIVO. Versione 1 Gestire le PEC MANUALE OPERATIVO Versione 1 Marzo 2014 1 INDICE GENERALE 1.0 Panoramica della sequenza dei lavori... 3 2.0 Spiegazione dei pulsanti operativi della pagina iniziale (cruscotto)... 8 3.0

Dettagli

ACCESSO AL SISTEMA HELIOS...

ACCESSO AL SISTEMA HELIOS... Manuale Utente (Gestione Formazione) Versione 2.0.2 SOMMARIO 1. PREMESSA... 3 2. ACCESSO AL SISTEMA HELIOS... 4 2.1. Pagina Iniziale... 6 3. CARICAMENTO ORE FORMAZIONE GENERALE... 9 3.1. RECUPERO MODELLO

Dettagli

Manuale videoconferenza da Postazione di Lavoro

Manuale videoconferenza da Postazione di Lavoro Manuale videoconferenza da Postazione di Lavoro v. 3.1 INDICE 1 ACCOUNT PORTALE DI VIDEOCONFERENZA...2 1.1 Accesso al portale...2 1.1.1 Registrazione...3 2 COME UTILIZZARE IL CLIENT DA PC PATPHONE...4

Dettagli

MANUALE REGISTRAZIONE UTENTE

MANUALE REGISTRAZIONE UTENTE MANUALE REGISTRAZIONE UTENTE Aggiornato al 16 Gennaio 2015 Registrazione utente Manuale utente Pagina 1 di 41 Sommario 1 Introduzione... 3 2 Abilitazione ai sistemi informativi AIFA... 4 3 Registrazione...

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Gestione Accoglienza Flussi

Gestione Accoglienza Flussi Gestione Accoglienza Flussi Manuale Utente operazioni di Upload Versione 1.0 14/02/2011 Manuale_GAF Pagina 1 di 20 Indice 1. Introduzione... 3 1.1 Glossario... 3 2. Manuale d uso... 4 2.1 Accesso al sistema...

Dettagli

MANUALE UTENTE VERS. 1.1 ATTIVITÀ SOCIALI DOMANDA VALORE PA

MANUALE UTENTE VERS. 1.1 ATTIVITÀ SOCIALI DOMANDA VALORE PA MANUALE UTENTE VERS. 1.1 ATTIVITÀ SOCIALI DOMANDA VALORE PA pagina 2 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 1.2 ABBREVIAZIONI... 3 2. PREMESSA... 4 2.1 TIPOLOGIE DI UTENZA... 4 2.2 AUTENTICAZIONE...

Dettagli

Manuale d uso per gli Operatori Economici

Manuale d uso per gli Operatori Economici Manuale d uso per gli Operatori Economici Autostrade per l Italia S.p.A. INDICE 1. LA FIRMA DIGITALE...3 2. INDIRIZZARIO OPERATORI ECONOMICI...3 2.1. PROCESSO DI REGISTRAZIONE...3 2.2. GESTIONE MODIFICHE...5

Dettagli

1 Tesoreria Statale - Articolo 18 Sistema informatico gestione dati -Manuale Utente v.1.0

1 Tesoreria Statale - Articolo 18 Sistema informatico gestione dati -Manuale Utente v.1.0 Manuale Utente 1 PREMESSA In forza di quanto disposto dall art.18, comma 1, del decreto legge 1 luglio 2009, n.78, convertito con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2009, n.102 è stato emanato il decreto

Dettagli

SINCRONIZZAZIONE DEI DATI DEI PROGRAMMI ARGO EMOLUMENTI E ARGO SCUOLANEXT

SINCRONIZZAZIONE DEI DATI DEI PROGRAMMI ARGO EMOLUMENTI E ARGO SCUOLANEXT SINCRONIZZAZIONE DEI DATI DEI PROGRAMMI ARGO EMOLUMENTI E ARGO SCUOLANEXT Indice generale Premessa... 2 Fase 1 Abilitazione utente dal Portale Argo per la sincronizzazione dei dati...3 Fase 2 Attivazione

Dettagli

SOMMARIO DEMATERIALIZZAZIONE DELLA RICETTA...

SOMMARIO DEMATERIALIZZAZIONE DELLA RICETTA... SOMMARIO DEMATERIALIZZAZIONE DELLA RICETTA... 3 POSTAZIONE MEDICO - COME STAMPARE UNA RICETTA DEMATERIALIZZATA... 4 COME CANCELLARE UNA RICETTA DEMATERIALIZZATA SULLA POSTAZIONE MEDICO... 8 COME STAMPARE

Dettagli

Manuale per la configurazione della posta elettronica E.R.WEB s.r.l.

Manuale per la configurazione della posta elettronica E.R.WEB s.r.l. Pagina: 1 di 84 Manuale per la configurazione della posta elettronica E.R.WEB s.r.l. Pagina: 2 di 84 Indice generale WebMail...3 Outlook Express...9 Outlook 2000/XP...21 Outlook 2002/2003...31 Outlook

Dettagli

SISM Sistema Informativo Salute Mentale

SISM Sistema Informativo Salute Mentale SISM Sistema Informativo Salute Mentale Manuale per la registrazione al sistema Versione 1.0 12/01/2012 NSIS_SSW.MSW_PREVSAN_SISM_MTR_Registrazione.doc Pagina 1 di 25 Scheda informativa del documento Versione

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE GUIDA D USO PER LA REGISTRAZIONE E L ACCESSO Ver 1.7 del 11/03/2010 Pag. 1 INDICE DEI CONTENUTI ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE... 1 GUIDA D USO PER LA REGISTRAZIONE E L

Dettagli

INDAGINE SULLA STRUTTURA E PRODUZIONI DELLE AZIENDE AGRICOLE-2013. Manuale d uso. Versione 1 23 ottobre 2013 INDICE

INDAGINE SULLA STRUTTURA E PRODUZIONI DELLE AZIENDE AGRICOLE-2013. Manuale d uso. Versione 1 23 ottobre 2013 INDICE INDAGINE SULLA STRUTTURA E PRODUZIONI DELLE AZIENDE AGRICOLE-2013 SGR-SPA: SISTEMA DI GESTIONE DELLA RILEVAZIONE Manuale d uso. Versione 1 23 ottobre 2013 INDICE Introduzione... 3 Sistema di autenticazione...

Dettagli

Guida alla presentazione dell offerta e alla gestione dei servizi per il lavoro mediante lo strumento della dote

Guida alla presentazione dell offerta e alla gestione dei servizi per il lavoro mediante lo strumento della dote Sistema informativo SINTESI Guida alla presentazione dell offerta e alla gestione dei servizi per il lavoro mediante lo strumento della dote Provincia Settore Cultura, Formazione e Lavoro Servizio Politiche

Dettagli

GUIDA PER L UTENTE DEL REGISTRO DEI TEE (aggiornata l 11 gennaio 2006)

GUIDA PER L UTENTE DEL REGISTRO DEI TEE (aggiornata l 11 gennaio 2006) GUIDA PER L UTENTE DEL REGISTRO DEI TEE (aggiornata l 11 gennaio 2006) SOMMARIO PREMESSA...3 PROCEDURA DI ISCRIZIONE...3 FUNZIONI REGISTRO...8 1.1. Transazioni bilaterali...14 1.1.1. Inserimento transazione...14

Dettagli

Guida Gestione Incentivi per la Formazione in ambito Autotrasporto. Versione 02

Guida Gestione Incentivi per la Formazione in ambito Autotrasporto. Versione 02 Gestione Incentivi per la Formazione in ambito Versione 02 Indice Introduzione... 3 Descrizione del servizio/prodotto... 3 Sezione 1/C - Da compilare in caso di istanza presentata da Consorzio/Cooperativa...

Dettagli

GUIDA ALL USO DELL AREA RISERVATA

GUIDA ALL USO DELL AREA RISERVATA GUA ALL USO DELL AREA RISERVATA Sommario PREMESSA... 2 1 Come accedere all Area Riservata... 3 2 del Pannello di gestione del sito web... 4 3 delle sezioni... 7 3.1 - Gestione Sito... 7 3.1.1 - AreaRiservata...

Dettagli

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Virtual Configurator Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Virtual Configurator Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti

Dettagli

MyVoice Home Manuale Utente ios

MyVoice Home Manuale Utente ios Manuale Utente ios Elenco dei contenuti 1. Cosa è MyVoice Home?... 4 1.1. Introduzione... 5 2. Utilizzo del servizio... 6 2.1. Accesso... 6 2.2. Disconnessione... 8 3. Rubrica... 8 4. Contatti... 9 4.1.

Dettagli

GEODROP APPLICATIONS. Developer. Public. Private. Reseller

GEODROP APPLICATIONS. Developer. Public. Private. Reseller GEODROP APPLICATIONS Public Developer Reseller Private Le Applicazioni di Geodrop Guida per Developer alle Applicazioni Guida alle applicazioni v1.1-it, 21 Dicembre 2012 Indice Indice...2 Cronologia delle

Dettagli

Affari Generali. Manuale Utente. AGSPR - Produzione Lettere Interne e In Uscita. Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001

Affari Generali. Manuale Utente. AGSPR - Produzione Lettere Interne e In Uscita. Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001 Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001 Indice e Sommario 1 PRODUZIONE LETTERE INTERNE ED IN USCITA 3 1.1 Descrizione del flusso 3 1.2 Lettere Interne 3 1.2.1 Redazione 3 1.2.2 Firmatario

Dettagli

SAP SRM 7 Manuale GARE ON LINE con cfolders FORNITORI INDICE

SAP SRM 7 Manuale GARE ON LINE con cfolders FORNITORI INDICE SAP SRM 7 Manuale GARE ON LINE con cfolders FORNITORI INDICE 0 - Introduzione Vai! 1 - Logon 2 - Ricerca gara elettronica 3 - Visualizzazione offerta 4 - Creazione offerta Vai! Vai! Vai! Vai! 5 - Elaborazione

Dettagli

CITY WORKS Sistema di Autorizzazione e di Coordinamento degli Interventi sul Territorio Comunale

CITY WORKS Sistema di Autorizzazione e di Coordinamento degli Interventi sul Territorio Comunale CITY WORKS Sistema di Autorizzazione e di Coordinamento degli Interventi sul Territorio Comunale Richiesta- Gestione Emissione UTENTE ESTERNO CITY WORKS: RUOLO: INSERITORE... 2 SCHEDA LOCALIZZAZIONE...

Dettagli

MILLEWIN DEMATERIALIZZAZIONE DELLA RICETTA MILLEWIN DEMATERIALIZZAZIONE DELLA RICETTA DATI PRODUTTORE

MILLEWIN DEMATERIALIZZAZIONE DELLA RICETTA MILLEWIN DEMATERIALIZZAZIONE DELLA RICETTA DATI PRODUTTORE SOMMARIO... 3 PREREQUISITI PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO... 3 INTRODUZIONE... 3 POSTAZIONE MEDICO - COME STAMPARE UNA RICETTA DEMATERIALIZZATA... 5 COME CANCELLARE UNA RICETTA DEMATERIALIZZATA SULLA

Dettagli

Guida alla presentazione della domanda di contributo sul bando MODA DESIGN sostegno alle imprese del settore con particolare riferimento all

Guida alla presentazione della domanda di contributo sul bando MODA DESIGN sostegno alle imprese del settore con particolare riferimento all Guida alla presentazione della domanda di contributo sul bando MODA DESIGN sostegno alle imprese del settore con particolare riferimento all imprenditoria femminile Indice 1. Introduzione... 3 2. Accesso

Dettagli

GENERALITÀ...4 REQUISITI DI ACCESSO AL SISTEMA...5

GENERALITÀ...4 REQUISITI DI ACCESSO AL SISTEMA...5 Manuale Operatore Storage Trading System INDICE 1 GENERALITÀ...4 REQUISITI DI ACCESSO AL SISTEMA...5 2 LAYOUT GENERALE...6 2.1 MENÙ DI NAVIGAZIONE... 6 2.2 PULSANTI DI AZIONE... 7 2.3 PAGINE ELENCO...

Dettagli

1 SCOPO DEL DOCUMENTO...4 2 PREMESSA...4 3 ARCHITETTURA DELLA APPLICAZIONE...5 4 ACCESSO ALL APPLICAZIONE...8 5 LA INBOX...9

1 SCOPO DEL DOCUMENTO...4 2 PREMESSA...4 3 ARCHITETTURA DELLA APPLICAZIONE...5 4 ACCESSO ALL APPLICAZIONE...8 5 LA INBOX...9 Manuale Utente CRM 1 SCOPO DEL DOCUMENTO...4 2 PREMESSA...4 3 ARCHITETTURA DELLA APPLICAZIONE...5 3.1 Applicazione... 5 3.2 Gruppo... 5 3.3 Utente... 7 4 ACCESSO ALL APPLICAZIONE...8 4.1 Apertura dell

Dettagli

MANUALE UTENTE. Portale Web Stoccatori Virtuali GSE STOCCAGGIO GAS

MANUALE UTENTE. Portale Web Stoccatori Virtuali GSE STOCCAGGIO GAS MANUALE UTENTE Portale Web Stoccatori Virtuali GSE STOCCAGGIO GAS Ultimo aggiornamento 20/09/2012 Creato 02/02/2012 INDICE 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 1.1 Ambito di riferimento... 3 1.2 Organizzazione

Dettagli

BANCA DATI PER L OCCUPAZIONE DEI GIOVANI GENITORI

BANCA DATI PER L OCCUPAZIONE DEI GIOVANI GENITORI Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione centrale entrate Direzione centrale sistemi informativi e tecnologici BANCA DATI PER L OCCUPAZIONE DEI GIOVANI GENITORI Guida alla procedura di richiesta

Dettagli

Manuale Utente per l utilizzo della banca dati richiami vivi di Regione Lombardia

Manuale Utente per l utilizzo della banca dati richiami vivi di Regione Lombardia Manuale Utente per l utilizzo della banca dati richiami vivi di Regione Lombardia ATTENZIONE: il manuale è destinato agli utenti che sono già stati registrati nella banca dati dei richiami vivi. Per i

Dettagli

Sistema Tele Assistence

Sistema Tele Assistence Sistema Tele Assistence SISTEMA PER LA GESTIONE DI RICHIESTE DI SOCCORSO LASER NAVIGATION 1 1.SISTEMA TELEASSISTENCE Il Sistema Tele Assistence ha come scopo garantire la sicurezza delle persone che si

Dettagli

MANUALE UTENTE. P.I.S.A. Progetto Informatico Sindaci Asl

MANUALE UTENTE. P.I.S.A. Progetto Informatico Sindaci Asl MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO Ispettorato Generale di Finanza MANUALE UTENTE P.I.S.A. Progetto Informatico Sindaci Asl Versione 1.0 INDICE

Dettagli

A T I C _W E B G U I D A AL L A N A V I G A Z I O N E S U L S I T O D E L G R U P P O. Rev. 2.1

A T I C _W E B G U I D A AL L A N A V I G A Z I O N E S U L S I T O D E L G R U P P O. Rev. 2.1 G U I D A AL L A N A V I G A Z I O N E S U L S I T O D E L G R U P P O A T I C _W E B Rev. 2.1 1 1. ISCRIZIONE Le modalità di iscrizione sono due: Iscrizione volontaria Iscrizione su invito del Moderatore

Dettagli

Posta Elettronica Certificata. Manuale di utilizzo del servizio Webmail Light di Telecom Italia Trust Technologies

Posta Elettronica Certificata. Manuale di utilizzo del servizio Webmail Light di Telecom Italia Trust Technologies Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail Light di Telecom Italia Trust Technologies Documento Interno Pag. 1 di 28 Indice degli argomenti Indice degli argomenti... 2 1 Introduzione...

Dettagli

MANUALE UTENTE. Manuale utente relativo al software implementato per unità funzionale C.5 Rifacimento funzioni di rendicontazione

MANUALE UTENTE. Manuale utente relativo al software implementato per unità funzionale C.5 Rifacimento funzioni di rendicontazione 1 INFORMAZIONI GENERALI MANUALE UTENTE Progetto Modulo del Piano di Lavoro Unità funzionale del Piano di Lavoro Descrizione SIGFRIDO Modulo C Rendicontazione C.5 Rifacimento funzioni di rendicontazione

Dettagli

Registrazione utente. Manuale Utente

Registrazione utente. Manuale Utente Registrazione utente Manuale Utente Aggiornato al 19 aprile 2013 Sommario 1 Introduzione... 3 2 Registrazione... 4 2.1 Dati personali... 4 2.2 Pagine specifiche per l accesso alle applicazioni... 6 2.2.1

Dettagli

DCSIT Area Gestione Reddituale redditiweb@inps.it CAMPAGNA RED ITALIA SERVIZI WEB MANUALE OPERATIVO VERSIONE 7.8.9 24/05/2013 1

DCSIT Area Gestione Reddituale redditiweb@inps.it CAMPAGNA RED ITALIA SERVIZI WEB MANUALE OPERATIVO VERSIONE 7.8.9 24/05/2013 1 CAMPAGNA RED ITALIA SERVIZI WEB MANUALE OPERATIVO VERSIONE 7.8.9 24/05/2013 1 Nota tecnica. La procedura è stata progettata ed ottimizzata per essere utilizzata con il browser Internet Explorer, si consiglia

Dettagli

Manuale LiveBox WEB ADMIN. http://www.liveboxcloud.com

Manuale LiveBox WEB ADMIN. http://www.liveboxcloud.com 2014 Manuale LiveBox WEB ADMIN http://www.liveboxcloud.com LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa

Dettagli

ESAME SCRITTO NON VERBALIZZANTE + ORALE VERBALIZZANTE

ESAME SCRITTO NON VERBALIZZANTE + ORALE VERBALIZZANTE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO MANUALE PER I DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE ESAME SCRITTO NON VERBALIZZANTE + ORALE VERBALIZZANTE SOMMARIO ACCESSO ALLA MYUNITO DOCENTE.... p.

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE GUIDA D USO PER LA REGISTRAZIONE E L ACCESSO Ver 1.5 del 27/10/2008 Pag. 1 INDICE DEI CONTENUTI ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE... 1 GUIDA D USO PER LA REGISTRAZIONE E L

Dettagli

Sportello Unico DURC

Sportello Unico DURC Sportello Unico DURC Manuale Utente ad uso della Stazione Appaltante per la gestione di: Anagrafica stazione appaltante Subdelegati stazione appaltante Indice Indice 2 Modifica anagrafica Stazione Appaltante

Dettagli

Stress-Lav. Guida all uso

Stress-Lav. Guida all uso Stress-Lav Guida all uso 1 Indice Presentazione... 3 I requisiti del sistema... 4 L'installazione del programma... 4 La protezione del programma... 4 Per iniziare... 5 Struttura delle schermate... 6 Password...

Dettagli

Manuale Progetto Placement

Manuale Progetto Placement Manuale Progetto Placement V. 5 del 20/06/2013 FUNZIONI PRINCIPALI: Fornire uno strumento per la gestione centralizzata di stage, alternanze e placement. Costruire un database contenente i curriculum degli

Dettagli

InfoWeb - Manuale d utilizzo per utente DIPENDENTE

InfoWeb - Manuale d utilizzo per utente DIPENDENTE InfoWeb - Manuale d utilizzo per utente DIPENDENTE Tipologia Titolo Versione Identificativo Data stampa Manuale utente InfoWeb Manuale operativo Edizione 1.2 Manuale_Gestione_INFOWEB_DIPEN DENTE.doc 12/03/2009

Dettagli

Guida Gestione Incentivi per la Formazione in ambito. Versione 01

Guida Gestione Incentivi per la Formazione in ambito. Versione 01 Gestione Incentivi per la Formazione in ambito Versione 01 Indice Introduzione... 3 Descrizione del servizio/prodotto... 3 Sezione 1/C - Da compilare in caso di istanza presentata da Consorzio/Cooperativa...

Dettagli

Web File System Manuale utente Ver. 1.0

Web File System Manuale utente Ver. 1.0 Web File System Manuale utente Ver. 1.0 Via Malavolti 31 41100 Modena Tel. 059-2551137 www.keposnet.com Fax 059-2558867 info@keposnet.com Il KDoc è un Web File System cioè un file system accessibile via

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri Manuale utente (front office) Aggiornato al 25 luglio 2011 Acronimi e abbreviazioni usati nel Documento: D.F.P.: P.A.: Pubblica Amministrazione R.P.: Responsabile del Procedimento R.P.C.: Responsabile

Dettagli

Procedura di. Registrazione Utente, Creazione profilo Azienda. Assegnazione deleghe

Procedura di. Registrazione Utente, Creazione profilo Azienda. Assegnazione deleghe Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Procedura di Registrazione Utente, Creazione profilo Azienda e Assegnazione deleghe Manuale utente Ver. 1.0 Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Dettagli

Planet School Guida per l utente GENERIC (GENITORE) - GUIDA PER L UTENTE GENITORE

Planet School Guida per l utente GENERIC (GENITORE) - GUIDA PER L UTENTE GENITORE Planet School Guida per l utente GENERIC (GENITORE) 2 - GUIDA PER L UTENTE GENITORE 1. LA TESSERA DEI SERVIZI La tessera dei servizi è un badge (tessera di dimensioni simili ad un bancomat con banda magnetica

Dettagli

ASSOWEB. Manuale Operatore

ASSOWEB. Manuale Operatore ASSOWEB Manuale Operatore Sistemi Internet per la gestione delle Associazioni dei Donatori di Sangue integrata con il sistema informativo del Servizio Trasfusionale L utilizzo delle più moderne tecnologie

Dettagli

Manuale utente OTTOBRE 2015

Manuale utente OTTOBRE 2015 Manuale utente OTTOBRE 2015 1 1. PROTOCOLLO INFORMATICO DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE... 4 2. COME ACCEDERE AL PROTOCOLLO INFORMATICO... 4 3. COME DARE I COMANDI... 4 3.1 ATTRAVERSO IL NAVIGATORE...

Dettagli

Registrazione nuovo utente. Per registrare un nuovo utente cliccare sul link Registrazione

Registrazione nuovo utente. Per registrare un nuovo utente cliccare sul link Registrazione Manuale Gedos 2 Indice Indice... 3 Il Portale... 4 Registrazione nuovo utente... 5 Primo Logon... 8 Registrazione a Gedos... 9 Accesso ai Servizi... 11 Gestione Donatori... 12 Inserimento nuovo donatore...

Dettagli

L UFFICIO WEB. Modulo online per la gestione del personale. Manuale di utilizzo. Versione 1.0.75.0. Pagina 1 di 33

L UFFICIO WEB. Modulo online per la gestione del personale. Manuale di utilizzo. Versione 1.0.75.0. Pagina 1 di 33 L UFFICIO WEB Modulo online per la gestione del personale Manuale di utilizzo Versione 1.0.75.0 Pagina 1 di 33 1. INTRODUZIONE L applicazione Ufficio Web permette una gestione semplificata e automatizzata

Dettagli

OSSERVATORIO TECNOLOGICO Rilevazione richiesta di Lavagne interattive Multimediali

OSSERVATORIO TECNOLOGICO Rilevazione richiesta di Lavagne interattive Multimediali MANUALE UTENTE Rilevazione richiesta di Lavagne interattive IDENTIFICATIVO Osservatorio_Tecnologico_Rilevazione_Richiesta_LIM_Utente_Scuola- VERSIONE Ed. 1 Rev. 0/16-11-2009 Non Riservato RTI : EDS Electronic

Dettagli

PostaCertificat@ GUIDA UTENTE ACCESSO DA TERMINALE MOBILE

PostaCertificat@ GUIDA UTENTE ACCESSO DA TERMINALE MOBILE Postecom S.p.A. Poste Italiane S.p.A. Telecom Italia S.p.A 1 INDICE 1 ASPETTI GENERALI DELL'... 4 2 TERMINALI MOBILI SUPPORTATI... 5 3 ACCESSO MOBILE - FUNZIONALITÀ PER UTENTE PUBBLICO... 6 3.1 ACCESSO

Dettagli

1 SOMMARIO... 2 2 ACCESSO AL PROGRAMMA... 3 3 SCHERMATA PRINCIPALE TITULUS... 4 4 GESTIONE DEI DOCUMENTI... 8

1 SOMMARIO... 2 2 ACCESSO AL PROGRAMMA... 3 3 SCHERMATA PRINCIPALE TITULUS... 4 4 GESTIONE DEI DOCUMENTI... 8 1 Sommario Università di Pisa 1 SOMMARIO... 2 2 ACCESSO AL PROGRAMMA... 3 3 SCHERMATA PRINCIPALE TITULUS... 4 3.1 SCRIVANIA PERSONALE... 5 3.2 SCRIVANIA DI UFFICIO... 6 4 GESTIONE DEI DOCUMENTI... 8 4.1

Dettagli

HR PORTAL Creazione login di accesso

HR PORTAL Creazione login di accesso HR PORTAL Creazione login di accesso Sommario: Premessa...2 Creazione manuale di un utente...3 Privacy...4 Creazione automatica utenti: Nuova funzionalità... 5 Definizione processo schedulato Creazione

Dettagli

Portale Tesoro MANUALE UTENTE Versione 7.0

Portale Tesoro MANUALE UTENTE Versione 7.0 Portale Tesoro MANUALE UTENTE Versione 7.0 Aggiornato al 28 Luglio 2015 Versione 7.0 SOMMARIO 1. INTRODUZIONE... 3 1.1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 1.2. VERSIONI DEL DOCUMENTO... 3 1.3. DEFINIZIONI ED ACRONIMI...

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO MANUALE PER DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE CON FIRMA DIGITALE REMOTA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO MANUALE PER DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE CON FIRMA DIGITALE REMOTA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO MANUALE PER DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE CON FIRMA DIGITALE REMOTA 1 SOMMARIO Verbalizzazione online con firma Schema ProcessoErrore. Il segnalibro

Dettagli

Manuale LiveBox WEB ADMIN. http://www.liveboxcloud.com

Manuale LiveBox WEB ADMIN. http://www.liveboxcloud.com 2014 Manuale LiveBox WEB ADMIN http://www.liveboxcloud.com LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa

Dettagli

Flusso informativo per il monitoraggio dei consumi di medicinali in ambito ospedaliero

Flusso informativo per il monitoraggio dei consumi di medicinali in ambito ospedaliero Flusso informativo per il monitoraggio dei consumi di medicinali in ambito ospedaliero Gestione Accoglienza Flussi Versione 1.0 05/06/2009 SISN_SSW MSW_FARUM_OSP_MTR_GAF.doc Pagina 1 di 12 Storia del documento

Dettagli

Servizio di Posta elettronica Certificata. Procedura di configurazione dei client di posta elettronica

Servizio di Posta elettronica Certificata. Procedura di configurazione dei client di posta elettronica Pag. 1 di 42 Servizio di Posta elettronica Certificata Procedura di configurazione dei client di posta elettronica Funzione 1 7-2-08 Firma 1)Direzione Sistemi 2)Direzione Tecnologie e Governo Elettronico

Dettagli