Consigli ed indicazioni al consumatore per un sano e leale rapporto con i gestori di telefonia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Consigli ed indicazioni al consumatore per un sano e leale rapporto con i gestori di telefonia"

Transcript

1 TELEFONO...CASA Consigli ed indicazioni al consumatore per un sano e leale rapporto con i gestori di telefonia A cura del Servizio Tutela del consumatore e della proprietà industriale della Camera di Commercio di Campobasso Ottobre 2009 L offerta dei servizi di telecomunicazione In questi ultimi anni il settore delle telecomunicazioni ha subito una trasformazione senza precedenti. Il passaggio dal monopolio dei servizi telefonici ad un regime di libero mercato ha garantito ai consumatori innumerevoli vantaggi, ma ha anche creato le condizioni per far subire loro l offerta crescente di telefonia, nel disordine di una concorrenza esasperata. In breve tempo, i reclami contro i gestori di telefonia sono diventati la causa più frequente di segnalazioni e richieste di assistenza da parte degli utenti. Attivazione di servizi non richiesti, addebiti per chiamate verso numeri a pagamento, disfunzioni del servizio offerto dal gestore sono solo alcune delle tante ipotesi lamentate dai consumatori, per non parlare della costante violazione della privacy riscontrabile nel negare l accesso alle banche dati degli operatori. Al fine di garantire maggiore trasparenza nel settore, il nostro legislatore ha istituito l Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM). L AGCOM svolge attività di vigilanza nel settore delle telecomunicazioni in modo autonomo ed indipendente. Nell esercizio delle sue funzioni, l Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha fissato degli standard minimi dei servizi

2 telefonici ed ha previsto l obbligo, per le aziende che operano nel settore delle telecomunicazioni, di adottare una Carta dei Servizi che recepisca tali standard. Nell attesa che tutti i gestori si adeguino, e i rapporti con i consumatori vengano improntati alla correttezza, può risultare utile consultare questo vademecum. Poche regole, chiare e modalità d uso corrente, che sicuramente possono aiutare il consumatore ad instaurare un rapporto sano e leale con i gestori di telefonia e evitare controversie legali dannose per entrambe le parti. Il contratto a distanza Offerte di piani tariffari per utenze fisse e mobili; attivazione di avviso di chiamata, trasferimento di chiamata, segreteria telefonica o altri servizi; connessioni ad internet con modalità veloci ed economiche; acquisto di beni vari.sempre più spesso, le compagnie telefoniche si avvalgono di contatti telefonici, sms o banner pubblicitari via internet per proporre offerte di vario genere. In tutti questi casi, siamo in presenza di vere e proprie offerte contrattuali. Il consumatore, molte volte disorientato rispetto alla situazione, può non essere in grado di valutare la convenienza della proposta e le sue conseguenze giuridiche. Il consumatore molte volte non sa che con il contatto a distanza può stipulare un vero e proprio contratto, che lo impegnerà ad obblighi ed adempimenti giuridici: il contratto a distanza. Il contratto a distanza è disciplinato dal Codice del Consumo all art. 50 e ss. e da regole precise dettate dall'autorità per le garanzie nelle comunicazioni con la delibera 664/06/CONS. del 23/11/06, un nuovo regolamento che disciplina la fornitura dei beni e servizi di comunicazione elettronica resi tramite contratti attivati e gestiti a distanza ( attraverso il telefono, internet, etc.). Le regole sancite in questo documento integrano e, in parte, ripetono quelle già esistenti, stabilite dal codice delle comunicazioni elettroniche (d.lgs.259/2003) e dal Codice del Consumo (d.lgs.206/2005). Obblighi per il gestore di telefonia

3 Prima della conclusione di qualsiasi contratto a distanza di fornitura di beni o di servizi di comunicazione elettronica, il gestore deve fornire all'utente tutte le informazioni di cui all'art. 52 del Codice del Consumo e quelle sugli elementi del contratto che si accinge a concludere previste dall'art. 70 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche. Le informazioni previste dall'art. 52 del Codice del Consumo sono: - identità del fornitore, in caso di contratti che prevedono il pagamento anticipato e indirizzo; - caratteristiche essenziali del bene o del servizio; - prezzo del bene o del servizio, comprese tutte le tasse e le imposte; - eventuali spese di consegna; - modalità di pagamento, di consegna del bene o della prestazione del servizio e di ogni altra forma di esecuzione del contratto; - esistenza del diritto di recesso o di esclusione dello stesso, ai sensi dell'articolo 55, comma 2 del Codice del Consumo; - modalità e tempi di restituzione o di ritiro del bene in caso di esercizio del diritto di recesso; - costo dell'utilizzo della tecnica di comunicazione a distanza, quando e' calcolato su un importo diverso dalla tariffa di base (per esempio il costo dei numeri a pagamento per usufruire di un determinato servizio); - durata della validità dell'offerta e del prezzo; - durata minima del contratto in caso di contratti per la fornitura di prodotti o la prestazione di servizi ad esecuzione continuata o periodica. Le informazioni previste dall'art.70 del codice delle comunicazioni elettroniche sono: - la denominazione e l'indirizzo del fornitore del servizio; - i servizi forniti, i livelli di qualità dei servizi offerti e il tempo necessario per l'allacciamento iniziale; - i tipi di servizi di manutenzione offerti; - il dettaglio dei prezzi e delle tariffe, nonché le modalità secondo le quali possono essere ottenute informazioni aggiornate in merito a tutte le tariffe applicabili e a tutti i costi di manutenzione; - la durata del contratto, le condizioni di rinnovo e di cessazione dei servizi e del contratto; - le disposizioni relative all'indennizzo e al rimborso, applicabili qualora non sia raggiunto il livello di qualità del servizio previsto dal contratto;

4 - il modo in cui possono essere avviati i procedimenti di risoluzione delle controversie ai sensi dell'articolo 84 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche (soluzioni extragiudiziale, conciliative). Il gestore deve fornire informazioni sulle eventuali modifiche o restrizioni del servizio, di natura tecnica o economica, che potrebbero derivare dall'attivazione del nuovo contratto. Tutte le informazioni, il cui scopo commerciale deve risultare in maniera inequivocabile, devono essere fornite in modo chiaro, comprensibile ed inequivocabile, con tutti i mezzi adeguati alla tecnica a distanza impiegata. Se l'utente ha deciso di concludere il contratto deve essere anche comunicato il numero identificativo della pratica e i recapiti ai quali il cliente può rivolgersi per ulteriori informazioni. La volontà inequivoca del titolare dell utenza telefonica di aderire al contratto deve risultare da un modulo ovvero da altro documento contrattuale - anche elettronico - riportante la data e l'ora dell'avvenuto accordo. In caso di comunicazioni telefoniche, l'adempimento di tutti gli obblighi informativi suddetti e il consenso informato dell'utente possono risultare dalla registrazione integrale della conversazione, previo consenso dell'interessato alla registrazione. Il contratto a distanza è concluso solo quando il consumatore manifesta espressamente il proprio consenso alla proposta avanzata dal fornitore. La mancanza di una volontà espressa dal consumatore non può mai essere considerata come accettazione della proposta telefonica. Prima o al più tardi al momento dell inizio della fornitura del servizio attivato o del ricevimento del bene ordinato l'utente deve ricevere un modulo di conferma del contratto oppure lo stesso contratto, contenente tutte le informazioni sopra elencate. Deve ricevere, inoltre: - informazioni dettagliate sulle condizioni e le modalità del diritto di recesso, ai sensi dell'art.64 e segg. del Codice del Consumo; - indirizzo geografico del fornitore a cui poter inviare reclami; - informazioni sui servizi di assistenza e sulle garanzie commerciali eventualmente esistenti; - le condizioni di rescissione dal contratto in caso di durata indeterminata o superiore all'anno. Con il medesimo modulo, inoltre, l operatore deve comunicare all utente che, qualora ritenga di non aver richiesto il servizio, può fare opposizione, tramite fax o posta elettronica, ai recapiti indicati per i reclami.

5 Resta ferma, in ogni caso, la facoltà di fare tale opposizione in qualsiasi momento e con qualsiasi mezzo ad una fornitura non richiesta. In assenza di un esplicita richiesta da parte dell utente, è vietata la fornitura di servizi di comunicazione elettronica (anche supplementari rispetto ad un contratto già attivo) o l invio di prodotti non richiesti (a meno che non si tratti di campioni omaggio senza vincoli e spese per il consumatore). Allo stesso modo, e' vietata anche la disattivazione non richiesta. In tutti i casi, la mancata risposta dell'utente ad un'offerta di fornitura non significa consenso. Nel caso venga attivato un servizio non richiesto non può essere preteso alcun pagamento e i gestori devono ripristinare,a loro cura e spese, le condizioni tecniche e contrattuali preesistenti o provvedere al ritiro dei beni. L'utente non e' tenuto ad alcuna prestazione corrispettiva. Il fornitore deve eseguire l ordinazione del consumatore, comprensiva delle modalità accessorie, entro trenta giorni calcolati da quello successivo al giorno in cui ha ricevuto la richiesta da parte dell utente. Ogni termine superiore, che non sia concordato e sia ad evidente favore del solo fornitore, è privo di validità. Obblighi e prerogative del cliente Recesso dopo la sottoscrizione: l'utente ha diritto di recedere dal contratto attivato a distanza entro 10 giorni lavorativi (o comunque entro il termine stabilito dal contratto, che può essere maggiore), senza dover motivare la sua decisione e senza penalità. Il consumatore può recedere dal contratto stipulato a distanza con un operatore telefonico, mediante l invio di una comunicazione scritta alla sede del fornitore. Il recesso si esercita tramite l invio, entro i termini di legge, di una raccomandata con avviso di ricevimento all indirizzo della sede dell operatore telefonico. E possibile anticipare la comunicazione, inviando un fax, un telegramma, un messaggio di posta elettronica o strumenti simili, inviando una raccomandata di conferma entro 48 ore dalla scadenza dei termini di legge. La data che fa fede e' quella di spedizione della raccomandata e l'avviso di ricevimento non e' condizione essenziale per provare l'esercizio del diritto (ma è necessario per dare valore legale alla comunicazione). I 10 giorni decorrono: - per i beni dalla data del loro ricevimento;

6 - per i servizi dalla data della conclusione del contratto. L'utente deve essere informato, con un preavviso di almeno un mese, relativamente alle eventuali modifiche delle condizioni contrattuali o economiche del contratto e del suo diritto di recedere senza penali o altre spese all'atto della notifica delle nuove condizioni proposte qualora non intenda accettarle. Riconsegna del bene Se è già avvenuta la consegna del bene, il consumatore ha l obbligo di restituirlo al gestore telefonico accollandosi esclusivamente le spese per la restituzione dello stesso. E' fondamentale, in questi casi, che il bene risulti integro, in "normale stato di conservazione". Il termine per la restituzione non può essere inferiore a dieci giorni lavorativi decorrenti dal ricevimento. A fronte dell esercizio del diritto di recesso l operatore telefonico è tenuto alla restituzione, entro trenta giorni dal recesso, delle somme eventualmente incassate. Il consumatore non può esercitare il diritto di recesso per le forniture di : servizi la cui esecuzione sia iniziata con l accordo del consumatore prima della scadenza dei dieci giorni; beni o servizi il cui prezzo è legato a fluttuazioni dei tassi di mercato; Beni confezionati su misura o personalizzati. A seguito del corretto esercizio del diritto di recesso il contratto perde efficacia legale. Il gestore che non disattiva tempestivamente il servizio, quindi, non può addebitare l importo per le prestazioni eventualmente usufruite dall utente dalla data del recesso. Resta fermo il diritto dell utente di esercitare, in ogni tempo, il diritto di recesso senza penali ove sussista l oggettiva impossibilità di attivare il servizio. Controversie tra i clienti ed il gestore di telefonia: la conciliazione

7 Le controversie tra operatori ed utenti, in merito alla fornitura di beni e di servizi di comunicazioni elettroniche, sono soggette al tentativo obbligatorio di conciliazione. In altri termini, è possibile ricorrere al giudice ordinario, il Giudice di Pace, solo quando le parti dimostrino di aver esperito un tentativo di conciliazione, presso uno degli organismi abilitati dalla legge, tra i quali figurano le Camere di Commercio. L obbligatorietà del tentativo di conciliazione sussiste solo per la parte, cliente o gestore, che intende avviare un azione legale, rimanendo solo la possibilità per l altra parte di rifiutare il tentativo, senza per questo subire alcuna conseguenza. Se il tentativo di conciliazione non si conclude con un accordo tra le parti, ovvero una delle parti non accetta di partecipare al tentativo di conciliazione, sarà possibile ricorrere al Giudice di Pace del luogo di residenza del cliente per la soluzione della controversia. Presso la Camera di Commercio di Campobasso è attivo il servizio di conciliazione per la definizione di un accordo condiviso dalle parti, che ha valore di contratto e, in quanto tale, impegna le parti ad un dare o un fare. La conciliazione in Camera di Commercio è: - volontaria, perché la parte invitata può decidere di partecipare all incontro; - rapida, per i tempi di definizione (30/40 giorni); - economica, perché i costi sono contenuti e in alcuni casi sono previste delle agevolazioni tariffarie; - semplice ed informale, perché non è un processo. Nell attuale scenario in cui i costi e i tempi di un processo civile sono elevati, l accordo conciliativo consente al gestore di telefonia di risolvere le controversie senza compromettere il rapporto di fiducia con il cliente e a quest ultimo di realizzare i propri diritti, senza dover affrontare i costi, i tempi e i rischi di un azione giudiziaria ordinaria. La segnalazione degli abusi Se il gestore viola qualcuna delle suddette regole, in particolare quelle relative all attivazione di servizi non richiesti, è il caso di segnalare l abuso alla Polizia Postale e all Autorità Garante per le Comunicazioni, poiché si ravvisa un comportamento passibile di sanzioni. La procedura per la segnalazione è spiegata in modo dettagliato sul sito dell Autorità per le

8 Garanzie nelle Comunicazioni all indirizzo: Qualche consiglio pratico Scrivere sempre la società, il nome dell operatore con cui si è parlato, l offerta proposta e l ora della chiamata; Non fornire mai i dati personali, numeri di carte di credito, bancomat, codici fiscali ed altri dati; Non richiamare numeri (compresi i numeri verdi) che vengono forniti durante l offerta, potrebbero essere utilizzati dall operatore come indice di adesione; Qualora interessati ad un offerta, chiedere che venga fornito un contratto scritto che riporti le offerte e le informazioni obbligatorie; qualora non fosse possibile, è meglio rifiutare l offerta ed, eventualmente, interrompere la comunicazione; Talvolta le promozioni dei venditori che agiscono per conto delle compagnie non corrispondono alle reali condizioni: prima di aderire è opportuno informarsi bene, consultando il sito internet della società di telefonia o chiamare il Servizio clienti per controllare la veridicità della proposta; Confrontare sempre i prezzi praticati dalle diverse società e controllare la bolletta attuale per vedere dove si spende di più, quanto si telefona, in che fasce orarie e verso quali direttrici (locali, nazionali, internazionali, etc.) in modo da poter individuare, tra le proposte dai vari gestori telefonici, la tariffa più conveniente per le esigenze specifiche; Qualora ci si abboni ad una nuova società di telefonia, leggere con attenzione la voce Consenso al trattamento dei dati personali e, se è il caso, non fornire l assenso al trattamento per scopi di marketing o pubblicità: in questo modo neghiamo alla società la possibilità di contattarci per scopi commerciali; Con calma ed attenzione, controllare sempre la bolletta telefonica verificando che le voci inserite corrispondano al piano tariffario ed ai servizi richiesti, in caso contrario, contattare il servizio clienti della compagnia telefonica per chiedere la disattivazione della voce estranea e, possibilmente, inviare una lettera scritta con la richiesta di disattivazione e la diffida all incasso. E onere della compagnia telefonica fornire la prova della richiesta da parte dell abbonato. In presenza di addebiti arbitrari, si paghi solo la differenza di quanto dovuto o si controlli che l indebito pagato sia stornato sulla prima bolletta seguente. Conservare copia dei pagamenti delle bollette e delle fatture per almeno 5 anni;

9 Qualora si ricevano fatture da altre società cui non si è aderito, non pagare la somma ma chiamare il numero verde sulla fattura diffidando la società da qualsiasi riscossione di somme e chiedendo l annullamento del contratto mai stipulato; In caso di attivazione di servizi non richiesti è consigliabile inviare una segnalazione mediante il Formulario S che si può scaricare dal sito dell Autorità per le Garanzie nelle Telecomunicazioni Ogni problema va segnalato immediatamente al servizio clienti del proprio gestore (chiedendo ed appuntando, al termine della conversazione, il numero di pratica). Se il disguido non viene risolto entro tre giorni, è opportuno inviare un fax o un telegramma alla stessa compagnia. Se il problema, dopo una settimana, persiste ancora, è il caso di inviare lo stesso testo di reclamo attraverso raccomandata a/r. Se dopo un mese la Compagnia non offre alcun riscontro, è bene presentare domanda di conciliazione; Per i contratti ADSL, non aderire mai telefonicamente ma solo per iscritto, con la specificazione di contratto a consumo o di abbonamento (FLAT). Per informazioni Tel. 0874/ fax: Per l invio della documentazione è possibile utilizzare la Posta Elettronica Certificata:

DELIBERA N. 664/06/CONS

DELIBERA N. 664/06/CONS DELIBERA N. 664/06/CONS Regolamento recante disposizioni a tutela dell utenza in materia di fornitura di servizi di comunicazione elettronica mediante contratti a distanza (Proposta di modifiche) Articolo

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI A TUTELA DELL UTENZA IN MATERIA DI FORNITURA DI SERVIZI DI COMUNICAZIONE ELETTRONICA MEDIANTE CONTRATTI A DISTANZA

REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI A TUTELA DELL UTENZA IN MATERIA DI FORNITURA DI SERVIZI DI COMUNICAZIONE ELETTRONICA MEDIANTE CONTRATTI A DISTANZA ALLEGATO A Alla delibera n. REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI A TUTELA DELL UTENZA IN MATERIA DI FORNITURA DI SERVIZI DI COMUNICAZIONE ELETTRONICA MEDIANTE CONTRATTI A DISTANZA Art. 1 (Definizioni) 1. 1.

Dettagli

Delibera n. 664/06/cons

Delibera n. 664/06/cons Delibera n. 664/06/cons Adozione del regolamento recante disposizioni a tutela dell utenza in materia di fornitura di servizi di comunicazione elettronica mediante contratti a distanza L AUTORITÀ NELLA

Dettagli

Negli ultimi anni si è assistito a un proliferare di casi di

Negli ultimi anni si è assistito a un proliferare di casi di 3 Negli ultimi anni si è assistito a un proliferare di casi di marketing telefonico aggressivo da parte delle più diffuse compagnie telefoniche operanti sul mercato. Spesso il margine tra l aggressività

Dettagli

Determinazione 3/2015. Definizione della controversia XXX/Telecom Italia S.p.A. IL DIRIGENTE

Determinazione 3/2015. Definizione della controversia XXX/Telecom Italia S.p.A. IL DIRIGENTE Determinazione 3/2015 Definizione della controversia XXX/Telecom Italia S.p.A. IL DIRIGENTE VISTA la L. 14 novembre 1995, n. 481, Norme per la concorrenza e la regolazione dei servizi di pubblica utilità.

Dettagli

1. In tempo utile, prima della conclusione di qualsiasi contratto a distanza, il consumatore deve ricevere le seguenti informazioni:

1. In tempo utile, prima della conclusione di qualsiasi contratto a distanza, il consumatore deve ricevere le seguenti informazioni: legge sul diritto di recesso Art. 1 - Definizioni 1. Ai fini del presente decreto si intende per: a) contratto a distanza: il contratto avente per oggetto beni o servizi stipulato tra un fornitore e un

Dettagli

Federalberghi Montecatini Terme A.P.A.M ASSOCIAZIONE ALBERGATORI di MONTECATINI TERME

Federalberghi Montecatini Terme A.P.A.M ASSOCIAZIONE ALBERGATORI di MONTECATINI TERME 1 tel. 70124, fax 770677 - www.apamontecatini.it, info@apamontecatini.it Federalberghi Montecatini Terme A.P.A.M ASSOCIAZIONE ALBERGATORI di MONTECATINI TERME Circolare n. 08/2014 Montecatini T., 12/06/2014

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Intermediazione in Cambi

FOGLIO INFORMATIVO. Intermediazione in Cambi FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi della normativa in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari (Titolo VI del D.Lgs 385/1993, Testo Unico Bancario, e relative disposizioni

Dettagli

I PRINCIPALI DIRITTI DEL CLIENTE DIRITTI

I PRINCIPALI DIRITTI DEL CLIENTE DIRITTI Offerta fuori sede I PRINCIPALI DIRITTI DEL CLIENTE Per: - conto corrente; - depositi; - finanziamenti; - leasing; - altri servizi regolati dalle disposizioni della Banca d Italia, esclusi i servizi di

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER I SERVIZI DI CONSULENZA ED ASSISTENZA LEGALE STRAGIUDIZIALE DEL SITO A.D.R. LAWYERS

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER I SERVIZI DI CONSULENZA ED ASSISTENZA LEGALE STRAGIUDIZIALE DEL SITO A.D.R. LAWYERS CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER I SERVIZI DI CONSULENZA ED ASSISTENZA LEGALE STRAGIUDIZIALE DEL SITO A.D.R. LAWYERS ART.1. OGGETTO Il contratto ha per oggetto la prestazione di consulenza e/o assistenza

Dettagli

Le nuove tutele del consumatore previste dal DL n. 21/2014

Le nuove tutele del consumatore previste dal DL n. 21/2014 CIRCOLARE A.F. N. 60 del 23 Aprile 2014 Ai gentili clienti Loro sedi Le nuove tutele del consumatore previste dal DL n. 21/2014 Premessa Con il DL n. 21/2014 il legislatore ha introdotto alcune modifiche

Dettagli

1. Identità e contatti del finanziatore. 2. Caratteristiche principali del prodotto di credito

1. Identità e contatti del finanziatore. 2. Caratteristiche principali del prodotto di credito 1. Identità e contatti del finanziatore Finanziatore Igea Banca S.p.A.. Indirizzo Sede legale: Via Paisiello, 38 00198 Roma (CT) Telefono 095 7724145 Email segreteria@igeabanca.it Fax 095 7724145 Sito

Dettagli

APPENDICE INTEGRATIVA DEL FASCICOLO INFORMATIVO PER CONTRATTI DANNI STIPULATI A DISTANZA

APPENDICE INTEGRATIVA DEL FASCICOLO INFORMATIVO PER CONTRATTI DANNI STIPULATI A DISTANZA APPENDICE INTEGRATIVA DEL FASCICOLO INFORMATIVO PER CONTRATTI DANNI STIPULATI A DISTANZA La presente appendice integrativa costituisce parte integrante del Fascicolo informativo. Il presente documento

Dettagli

APPENDICE INTEGRATIVA DEL FASCICOLO INFORMATIVO PER CONTRATTI DANNI STIPULATI A DISTANZA

APPENDICE INTEGRATIVA DEL FASCICOLO INFORMATIVO PER CONTRATTI DANNI STIPULATI A DISTANZA APPENDICE INTEGRATIVA DEL FASCICOLO INFORMATIVO PER CONTRATTI DANNI STIPULATI A DISTANZA La presente appendice integrativa costituisce parte integrante del Fascicolo informativo. Il presente documento

Dettagli

Condizioni generali di vendita

Condizioni generali di vendita Condizioni generali di vendita Titolarità del sito ed informazioni al consumatore Accettazione delle condizioni generali di vendita Offerta al pubblico Prezzi Accettazione degli ordini Modalità di pagamento

Dettagli

Condizioni generali di contratto Device Edizione n. 09 14 luglio 2014

Condizioni generali di contratto Device Edizione n. 09 14 luglio 2014 Condizioni generali di contratto Device Edizione n. 09 14 luglio 2014 1 di 6 CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO Edizione n. 08 Aprile 2014 PREMESSE Allianz Telematics S.p.A. è una società di servizi dedicata

Dettagli

Modulo di richiesta del Servizio di Portabilità del Numero Mobile

Modulo di richiesta del Servizio di Portabilità del Numero Mobile Modulo di richiesta del Servizio di Portabilità del Numero Mobile Versione C-MOD16-nov12 di nascita Fiscale* * *In caso di Ditta Individuale è obbligatorio compilare sia il campo sia il campo Fiscale.

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura Le presenti condizioni generali di fornitura (di seguito, le Condizioni Generali ) disciplinano le modalità di acquisto dei DVD e libri in edizione club e degli altri prodotti

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Il Codice di condotta commerciale per la vendita di gas naturale Cosa riguarda Quando si applica Con la liberalizzazione del mercato del gas naturale, tutti i clienti del servizio gas hanno la possibilità

Dettagli

Modulo di richiesta del Servizio di Portabilità del Numero Mobile

Modulo di richiesta del Servizio di Portabilità del Numero Mobile Modulo di richiesta del Servizio di Portabilità del Numero Mobile Versione C-MOD16-nov13 di nascita Fiscale* * Residenza (via, P.zza) Comune CAP Nazione *In caso di Ditta Individuale è obbligatorio compilare

Dettagli

LA DISCIPLINA DEI CONTRATTI A DISTANZA (PER POSTA, TELEFONO, INTERNET, TELEVENDITE) DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 185 DEL 1999

LA DISCIPLINA DEI CONTRATTI A DISTANZA (PER POSTA, TELEFONO, INTERNET, TELEVENDITE) DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 185 DEL 1999 LA DISCIPLINA DEI CONTRATTI A DISTANZA (PER POSTA, TELEFONO, INTERNET, TELEVENDITE) DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 185 DEL 1999 Di Gianfranco Visconti 1) I contratti a distanza : definizione ed evoluzione

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA L Offerta e la vendita dei prodotti disponibili sul sito internet Didilefou.com sono regolate dalle presenti Condizioni Generali di Vendita. I prodotti acquistati su Didilefou.com

Dettagli

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni DELIBERA N. DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA RESTAG / BT ITALIA S.P.A. (GU14/441/2014) L AUTORITÀ NELLA riunione della Commissione per le infrastrutture e le reti del 13 ottobre 2014; VISTA la legge 14 novembre

Dettagli

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CARTA DI CREDITO CREDIT TIM

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CARTA DI CREDITO CREDIT TIM Modulo n. MEUCF110 Agg. n.009 Data aggiornamento 09.09.2015 MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CARTA DI CREDITO CREDIT TIM Prodotto offerto da UniCredit S.p.A tramite il sito intern et www.ucfin.it 1. Identità

Dettagli

Acquista in sicurezza online Contratti a distanza - aggiornamento normativa di riferimento

Acquista in sicurezza online Contratti a distanza - aggiornamento normativa di riferimento Acquista in sicurezza online Contratti a distanza - aggiornamento normativa di riferimento 1 I contratti a distanza sono caratterizzati dall essere stipulati senza la presenza fisica e simultanea di chi

Dettagli

Il contratto di fornitura

Il contratto di fornitura Il contratto Il contratto di fornitura Per avere l'energia elettrica bisogna stipulare un contratto con un fornitore che si impegna a fornirla in cambio di denaro Una volta stipulato il contratto, le parti

Dettagli

Il giorno 10 novembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia- Romagna con la partecipazione dei componenti:

Il giorno 10 novembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia- Romagna con la partecipazione dei componenti: DELIBERA n. 42/2014 TITOLO 2013.1.10.21.771 2014.1.10.4.1 LEGISLATURA IX Il giorno 10 novembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia- Romagna con la partecipazione

Dettagli

CONTRATTO DI ACQUISTO E CONDIZIONI DI VENDITA

CONTRATTO DI ACQUISTO E CONDIZIONI DI VENDITA CONTRATTO DI ACQUISTO E CONDIZIONI DI VENDITA 1. DEFINIZIONI E OGGETTO DEL CONTRATTO 1.1 Il presente contratto ("Contratto") è un contratto a distanza ai sensi dell'art. 50 e ss. Del D.Lgs. 6 settembre

Dettagli

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CARTA DI CREDITO KATAWEB

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CARTA DI CREDITO KATAWEB Modulo n. MEUCF106 Agg. n.009 Data aggiornamento 09.09.2015 MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CARTA DI CREDITO KATAWEB Prodotto offerto da UniCredit S.p.A tramite il sito internet www.ucfin.it 1. Identità

Dettagli

Condizioni generali di vendita con i consumatori

Condizioni generali di vendita con i consumatori Condizioni generali di vendita con i consumatori Art. 1) Ambito di applicazione delle Condizioni generali - Oggetto della fornitura 1.1) Le presenti Condizioni generali di vendita (le Condizioni ) costituiscono

Dettagli

Il giorno 09/03/2015 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti: Presidente

Il giorno 09/03/2015 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti: Presidente DELIBERA N. 14/2015 TITOLO 2015.1.10.4 2013.1.10.21.948 LEGISLATURA X Il giorno 09/03/2015 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti:

Dettagli

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CARTA MILES & MORE ORO

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CARTA MILES & MORE ORO Modulo n. MEUCF107 Agg. n. 010 Data aggiornamento 23.09.2015 MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CARTA MILES & MORE ORO Prodotto offerto da UniCredit S.p.A tramite il sito internet www.ucfin.it 1. Identità

Dettagli

DETERMINAZIONE n. 3 del 21 novembre 2013. Oggetto: Definizione della controversia XXXXXX XXXXXXXXX / TeleTu (ora Vodafone Omnitel XX) IL DIRIGENTE

DETERMINAZIONE n. 3 del 21 novembre 2013. Oggetto: Definizione della controversia XXXXXX XXXXXXXXX / TeleTu (ora Vodafone Omnitel XX) IL DIRIGENTE DETERMINAZIONE n. 3 del 21 novembre 2013 Oggetto: Definizione della controversia XXXXXX XXXXXXXXX / TeleTu (ora Vodafone Omnitel XX) IL DIRIGENTE VISTA la legge 31 luglio 1997, n. 249 "Istituzione dell

Dettagli

CONTRATTO DI FINANZIAMENTO A TERMINE PRESTITO PERSONALE FIDIAMO

CONTRATTO DI FINANZIAMENTO A TERMINE PRESTITO PERSONALE FIDIAMO Codice modulo e versione SECCI 17-07/2015_04 Data di consegna del presente documento INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE / INTERMEDIARIO DEL

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Oggetto Le presenti condizioni generali di vendita (di seguito Condizioni Generali ) sono applicabili a tutte le vendite di prodotti (di seguito Prodotti o Prodotto )

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Le presenti condizioni generali di vendita si applicano ai contratti conclusi tra SOLON S.p.A. (di seguito SOLON ), persona giuridica che agisce nell esercizio della propria

Dettagli

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni DELIBERA n. DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA SANNA / H3G S.P.A. (GU14 n. 922/2013) L AUTORITÀ NELLA riunione della Commissione per le infrastrutture e le reti del 7 maggio 2014; VISTA la legge 14 novembre

Dettagli

LA NUOVA TUTELA DEI CONSUMATORI COSA CAMBIA DAL 14 GIUGNO 2014

LA NUOVA TUTELA DEI CONSUMATORI COSA CAMBIA DAL 14 GIUGNO 2014 LA NUOVA TUTELA DEI CONSUMATORI COSA CAMBIA DAL 14 GIUGNO 2014 Più tutele per i consumatori italiani ed europei: è l effetto della direttiva europea recepita dal decreto legislativo n.21 del 21 febbraio

Dettagli

Importo della rata mensile per un capitale di: 30.000,00

Importo della rata mensile per un capitale di: 30.000,00 IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE ANNUNCIO PUBBLICITARIO Banca di Credito Cooperativo di San Marzano di San Giuseppe Taranto - Società Cooperativa Via Vittorio Emanuele s.n. 74020 San Marzano di San

Dettagli

QUANTO PUÒ COSTARE IL CREDITO. Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) CALCOLO ESEMPLIFICATIVO DELL'IMPORTO DELLA RATA - RINNOVO CASA NON SOCI

QUANTO PUÒ COSTARE IL CREDITO. Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) CALCOLO ESEMPLIFICATIVO DELL'IMPORTO DELLA RATA - RINNOVO CASA NON SOCI IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE Banca di Credito Cooperativo di MARINA DI GINOSA Viale Ionio s.n. 74025 Ginosa (Frazione Marina di Ginosa) Tel.: 099-8272411 Fax: 099-8272490 Sito web: www.bccmarinadiginosa.it

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE Prodotto offerto da Banca Nazionale del Lavoro tramite Agenzia Finanziatore Indirizzo Telefono Numero verde

Dettagli

DIRITTI E STRUMENTI DI TUTELA DEL CLIENTE PRINCIPALI NORME DI

DIRITTI E STRUMENTI DI TUTELA DEL CLIENTE PRINCIPALI NORME DI Via Caldera, 21 20153 Mil ano DIRITTI E STRUMENTI DI TUTELA DEL CLIENTE PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI DISCIPLINATA DAL D.LGS. 385/1993 (TESTO UNICO BANCARIO) E

Dettagli

Come portare un attività su internet

Come portare un attività su internet Come portare un attività su internet Le regole base per l e-commerce ottobre 2014 1 Impresa e internet pubblicità promozione commercio ottobre 2014 2 pubblicità diretta aprendo un proprio sito web indiretta

Dettagli

APPENDICE INTEGRATIVA DEL FASCICOLO INFORMATIVO PER CONTRATTI DANNI STIPULATI A DISTANZA

APPENDICE INTEGRATIVA DEL FASCICOLO INFORMATIVO PER CONTRATTI DANNI STIPULATI A DISTANZA Sede Legale: via Stalingrado, 45-40128 Bologna (Italia) - tel. +39 051 5077111 - fax +39 051 375349 Capitale Sociale i.v. Euro 1.977.533.765,65 - Registro delle Imprese di Bologna, C.F. e P.IVA 00818570012

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE Prodotto offerto da Banca Nazionale del Lavoro tramite Agenzia Finanziatore Indirizzo Telefono Numero verde

Dettagli

Indice. 1. Carta dei servizi La Post@ Nazionale. 2. Il contesto normativo. 2.1 La liberalizzazione del mercato postale.

Indice. 1. Carta dei servizi La Post@ Nazionale. 2. Il contesto normativo. 2.1 La liberalizzazione del mercato postale. Carta dei servizi Indice 1. Carta dei servizi La Post@ Nazionale 2. Il contesto normativo 2.1 La liberalizzazione del mercato postale. 2.2 I servizi affidati in via esclusiva a Poste Italiane (Fornitore

Dettagli

CONTRATTO PER VENDITA FUORI DAI LOCALI COMMERCIALI

CONTRATTO PER VENDITA FUORI DAI LOCALI COMMERCIALI CONTRATTO PER VENDITA FUORI DAI LOCALI COMMERCIALI CONTRATTO DI VENDITA DI BENI STIPULATO FUORI DEI LOCALI COMMERCIALI DELL IMPRESA. 1. CONTRAENTI: VENDITORE: DENOMINAZIONE... INDIRIZZO SEDE LEGALE: VIA...

Dettagli

Nome e Cognome Indirizzo Telefono E-mail Qualifica

Nome e Cognome Indirizzo Telefono E-mail Qualifica FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITI A RISPARMIO LIBERI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Cassano delle Murge e Tolve S.C. Via Bitetto n. 2, - 70020 Cassano delle Murge (Ba) Tel. 0803467511

Dettagli

QUANTO PUÒ COSTARE IL CREDITO

QUANTO PUÒ COSTARE IL CREDITO IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE ANNUNCIO PUBBLICITARIO PRESTITO RISOLVO TUTTO Banca di Credito Cooperativo di San Marzano di San Giuseppe Taranto - Società Cooperativa Via Vittorio Emanuele s.n. 74020

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE Prodotto offerto da Banca Nazionale del Lavoro tramite Agenzia Finanziatore Indirizzo Telefono Numero verde

Dettagli

Acquista in sicurezza online

Acquista in sicurezza online con la collaborazione di Acquista in sicurezza online Contratti a distanza - aggiornamento normativa di riferimento Pensi che il PHISHING sia solo un tipo di pesca? Pensi che i COOKIE siano solo biscotti?

Dettagli

Determinazione 10/2015. Definizione della controversia Intelligente XXX/Wind Telecomunicazioni S.p.A. IL DIRIGENTE

Determinazione 10/2015. Definizione della controversia Intelligente XXX/Wind Telecomunicazioni S.p.A. IL DIRIGENTE \ Determinazione 10/2015 Definizione della controversia Intelligente XXX/Wind Telecomunicazioni S.p.A. IL DIRIGENTE VISTA la L. 14 novembre 1995, n. 481, Norme per la concorrenza e la regolazione dei servizi

Dettagli

ESSERE PRESENTI ON LINE: LE REGOLE DI BASE PER UTILIZZARE AL MEGLIO SITO WEB ED E-COMMERCE

ESSERE PRESENTI ON LINE: LE REGOLE DI BASE PER UTILIZZARE AL MEGLIO SITO WEB ED E-COMMERCE Sandra Bianchi ESSERE PRESENTI ON LINE: LE REGOLE DI BASE PER UTILIZZARE AL MEGLIO SITO WEB ED E-COMMERCE 1 Definizione L art. 4 del D.Lgs. n. 114/98 distingue il commercio a seconda che sia all ingrosso

Dettagli

Carta dei servizi. Ottobre 2014. Rete postale in franchising Sailpost. Titolare: Citypost S.p.A.

Carta dei servizi. Ottobre 2014. Rete postale in franchising Sailpost. Titolare: Citypost S.p.A. Carta dei servizi Ottobre 2014 Rete postale in franchising Sailpost Titolare: Citypost S.p.A. Sede legale: Via del Fischione 19, 56019 Vecchiano (PI) Partita Iva: 01528040502 Sommario 1. Carta dei servizi

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALLA VENDITA A RATE DI KIT LUCE A LED 1) Oggetto Il presente Contratto ha ad oggetto la vendita da parte di Trenta Spa (di seguito Trenta ) di lampadine a led

Dettagli

Delibera n. 37 2016. Oggetto: Definizione della controversia GU14 175/2015 XXX BIGGI/ VODAFONE OMNITEL B.V. (già Vodafone Omnitel N.V.

Delibera n. 37 2016. Oggetto: Definizione della controversia GU14 175/2015 XXX BIGGI/ VODAFONE OMNITEL B.V. (già Vodafone Omnitel N.V. Verbale n. 10 Adunanza del 30 maggio 2016 L anno duemilasedici il giorno 30 del mese di maggio alle ore 11.30 in Torino, presso la sede del Corecom, via Lascaris 10, nell apposita sala delle adunanze,

Dettagli

Allegato B alla Delibera n. 202 /13/CONS

Allegato B alla Delibera n. 202 /13/CONS Allegato B alla Delibera n. 202 /13/CONS Documento per la consultazione pubblica in materia di Modifiche al Regolamento recante disposizioni a tutela dell utenza in materia di fornitura di servizi di comunicazione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Deposito Titoli a custodia e amministrazione

FOGLIO INFORMATIVO. Deposito Titoli a custodia e amministrazione FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi della Delibera CICR del 4 marzo 2003 e delle Disposizioni della Banca d'italia sulla Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari e correttezza delle

Dettagli

DELIBERA DL/012/15/CRL/UD del 19 gennaio 2015 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA F. M./WIND TELECOMUNICAZIONI xxx (LAZIO/D/581/2013)

DELIBERA DL/012/15/CRL/UD del 19 gennaio 2015 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA F. M./WIND TELECOMUNICAZIONI xxx (LAZIO/D/581/2013) DELIBERA DL/012/15/CRL/UD del 19 gennaio 2015 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA F. M./WIND TELECOMUNICAZIONI xxx (LAZIO/D/581/2013) IL CORECOM DELLA REGIONE LAZIO Nella Riunione del 19 gennaio 2015; VISTA

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI Aggiornamento numero 5 del 01/10/2014 Agos Ducato S.p.A. - Via Bernina, 7-20158 Milano - www.agosducato.it - Capitale Sociale Euro 638.655.160,00 I.V. Registro delle Imprese di Milano n. di C.F./P.IVA

Dettagli

PROTOTIPI DI DOCUMENTO CON I PRINCIPALI DIRITTI DEL CLIENTE PRINCIPALI DIRITTI DEL CLIENTE. per

PROTOTIPI DI DOCUMENTO CON I PRINCIPALI DIRITTI DEL CLIENTE PRINCIPALI DIRITTI DEL CLIENTE. per Allegato 2 PROTOTIPI DI DOCUMENTO CON I PRINCIPALI DIRITTI DEL CLIENTE A) Offerta presso lo sportello e fuori sede PRINCIPALI DIRITTI DEL CLIENTE per conto corrente depositi finanziamenti leasing credito

Dettagli

Acquista Online Auto Km 0

Acquista Online Auto Km 0 Acquista Online Auto Km 0 Prezzo trasparente. Pagamento sicuro. Nessuna sorpresa! Scopri Come: Prezzo Trasparente Tutto Compreso Siamo tra i primi operatori del settore Automotive a presentarti un prezzo

Dettagli

Convegno Vendita a distanza: diritti dei consumatori,

Convegno Vendita a distanza: diritti dei consumatori, Convegno Vendita a distanza: diritti dei consumatori, innovazioni e criticità. Cosa cambia dal 13.06.2014 a seguito dell entrata in vigore del D. Lgs 21/2014 Milano, giovedì 17 luglio 2014 Confcommercio

Dettagli

Condizioni generali di Noleggio

Condizioni generali di Noleggio Condizioni generali di Noleggio 1. Oggetto del contratto Il Contratto ha per oggetto la fornitura del servizio di noleggio di articoli di puericultura e relativi accessori (di seguito Bene o Beni ) tra

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. Written by Marco DI MARCO Friday, 21 March 2008 12:02 - Last Updated Wednesday, 09 April 2008 14:45

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. Written by Marco DI MARCO Friday, 21 March 2008 12:02 - Last Updated Wednesday, 09 April 2008 14:45 1. OGGETTO E PARTI DEL CONTRATTO ON LINE 2. PREZZI DI VENDITA E MODALITà DI PAGAMENTO 3. ESECUZIONE DELLE FORNITURA E TERMINI DI CONSEGNA 4. INFORMATIVA E DISPONIBILITà DEI PRODOTTI 5. RESPONSABILITA'

Dettagli

Foglio Informativo AFFIDAMENTI IN CONTO CORRENTE

Foglio Informativo AFFIDAMENTI IN CONTO CORRENTE Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica: BANCA DEL SUD S.p.A. Sede legale e amministrativa: VIA CALABRITTO, 20 80121 NAPOLI Indirizzo telematico: info@bancadelsud.com Codice ABI: 03353

Dettagli

Condizioni generali di vendita per acquisti online sul sito Inox Mare srl

Condizioni generali di vendita per acquisti online sul sito Inox Mare srl Condizioni generali di vendita per acquisti online sul sito Inox Mare srl Inox Mare S.r.l., con sede legale ed amministrativa in Rimini (RN), Via Pomposa n. 51/I, Società a Socio Unico, capitale sociale

Dettagli

Condizioni generali di vendita per acquisti online sul sito Spinelli srl

Condizioni generali di vendita per acquisti online sul sito Spinelli srl Condizioni generali di vendita per acquisti online sul sito Spinelli srl con sede legale presso Terlano (BZ), Vie Enzenberg, 12 e sede commerciale presso S. Giovanni Lupatoto (VR), Via Monte Pastello,

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. Articolo 1 Definizioni

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. Articolo 1 Definizioni CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Articolo 1 Definizioni Ai fini del presente contratto si intende per: "Venditore", la società BBang S.r.l. (P.IVA 02716060302), avente sede a Tavagnacco (fraz. Feletto Umberto)

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI Attenzione! le condizioni riportate nel SECCI potranno comunque essere modificate, a seguito della valutazione del merito creditizio e della consultazione delle banche dati effettuabile solo dopo la sottoscrizione

Dettagli

Telefonia, come cambiano le abitudini degli italiani con la crisi?

Telefonia, come cambiano le abitudini degli italiani con la crisi? Telefonia, come cambiano le abitudini degli italiani con la crisi? Guida scritta da SuperMoney (www.supermoney.eu), confronta le migliori offerte di assicurazioni, mutui, prestiti, conti correnti, energia

Dettagli

Il rapporto tra ITALPROTEZIONE S.r.l. e l'acquirente è regolamentato dalla seguente norma.

Il rapporto tra ITALPROTEZIONE S.r.l. e l'acquirente è regolamentato dalla seguente norma. DIRITTO DI RECESSO Il rapporto tra ITALPROTEZIONE S.r.l. e l'acquirente è regolamentato dalla seguente norma. D.Lgs. 15 gennaio 1992 n. 50 (in G.U. del 3-2-1992, n. 27) Attuazione della direttiva CEE n.

Dettagli

DETERMINAZIONE. Determinazione n. 5/2013 Prot. n. 9551. Tit. 1.10.21/349 del 04/03/2013. La Responsabile del Servizio CORECOM

DETERMINAZIONE. Determinazione n. 5/2013 Prot. n. 9551. Tit. 1.10.21/349 del 04/03/2013. La Responsabile del Servizio CORECOM DETERMINAZIONE Determinazione n. 5/2013 Prot. n. 9551 Tit. 1.10.21/349 del 04/03/2013 OGGETTO: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA TRA XXXXX E FASTWEB, SOCIETA SOGGETTA ALL ATTIVITA DI DIREZIONE E COORDINAMENTO

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari CONTO DEPOSITO YOUBANKING - Clienti Consumatori - INFORMAZIONI SULLA BANCA Piazza

Dettagli

QUANTO PUÒ COSTARE IL CREDITO

QUANTO PUÒ COSTARE IL CREDITO IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE ANNUNCIO PUBBLICITARIO PRESTITO RISOLVO TUTTO Banca di Credito Cooperativo di San Marzano di San Giuseppe Taranto - Società Cooperativa Via Vittorio Emanuele s.n. 74020

Dettagli

CONTRATTO DI ORDINI PER ACQUISTO DI TITOLI ATTRAVERSO OPERAZIONI DI PRESTITO E RIPORTO

CONTRATTO DI ORDINI PER ACQUISTO DI TITOLI ATTRAVERSO OPERAZIONI DI PRESTITO E RIPORTO Spett.le CONTRATTO DI ORDINI PER ACQUISTO DI TITOLI ATTRAVERSO OPERAZIONI DI PRESTITO E RIPORTO Con la presente io/noi sottoscritto/i, nel dichiararvi che è mia/nostra esigenza ottenere in prestito

Dettagli

Il mutuo chirografario AUTO E MOTO NUOVE è un finanziamento destinato ai CONSUMATORI che vogliono acquistare l auto nuova o la moto nuova.

Il mutuo chirografario AUTO E MOTO NUOVE è un finanziamento destinato ai CONSUMATORI che vogliono acquistare l auto nuova o la moto nuova. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE Banca di Credito Cooperativo di MARINA DI GINOSA Viale Ionio s.n. 74025 Ginosa (Frazione Marina di Ginosa) Tel.: 099-8272411 Fax: 099-8272490 Sito web: www.bccmarinadiginosa.it

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari SERVIZIO DI DEPOSITO A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI TITOLI E STRUMENTI FINANZIARI

Dettagli

PROTEZIONE GUIDA APPENDICE INTEGRATIVA CONTRATTI COLLOCATI A DISTANZA

PROTEZIONE GUIDA APPENDICE INTEGRATIVA CONTRATTI COLLOCATI A DISTANZA 1/6 PROTEZIONE GUIDA APPENDICE INTEGRATIVA CONTRATTI COLLOCATI A DISTANZA CONTRATTO DI ASSICURAZIONE DI RESPONSABILITÀ CIVILE PER LA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE Autovetture La presente Appendice

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Deposito Titoli a custodia e amministrazione. Codice ABI n. 3025.4. Numero di iscrizione al Registro delle Imprese n.

FOGLIO INFORMATIVO. Deposito Titoli a custodia e amministrazione. Codice ABI n. 3025.4. Numero di iscrizione al Registro delle Imprese n. FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi della normativa in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari (Titolo VI del D.Lgs. 3 8 5/19 9 3, Testo Unico Bancario, e relative disposizioni

Dettagli

Foglio Informativo SERVIZIO INCASSO Portafoglio elettronico, portafoglio cartaceo, presentazione fatture Aggiornato al 21 ottobre 2013

Foglio Informativo SERVIZIO INCASSO Portafoglio elettronico, portafoglio cartaceo, presentazione fatture Aggiornato al 21 ottobre 2013 INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Promos SpA Sede Legale: Viale Gramsci, 19 80122 Napoli Telefono: +39.081.0170111 Fax. +39.081.4620011 Sito Web: http://www.bancapromos.it Codice ABI: 3265.6 Codice Fiscale:

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE Prodotto offerto da Banca Nazionale del Lavoro tramite Agenzia Finanziatore Indirizzo Telefono Sito web BANCA

Dettagli

Presidente Vice Presidente Componente Componente Componente

Presidente Vice Presidente Componente Componente Componente Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: XXXXXXXXXXX XXXXXXXXXXX XXX /Optima Italia XXX Presenti: SANDRO VANNINI GIANCARLO MAGNI RENATO BURIGANA LETIZIA SALVESTRINI MAURIZIO ZINGONI Presidente Vice Presidente

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Servizio di deposito a custodia e amministrazione di titoli e strumenti finanziari

Dettagli

Apertura di Credito in Conto Corrente

Apertura di Credito in Conto Corrente INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO Apertura di Credito in Conto Corrente BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Società per Azioni Sede Legale e Amministrativa: Via Vittorio Veneto, 119 00187 Roma Telefono

Dettagli

DELIBERA DL/037/15/CRL/UD del 30 marzo 2015 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA F. C. / WIND TELECOMUNICAZIONI xxx (LAZIO/D/125/2014)

DELIBERA DL/037/15/CRL/UD del 30 marzo 2015 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA F. C. / WIND TELECOMUNICAZIONI xxx (LAZIO/D/125/2014) DELIBERA DL/037/15/CRL/UD del 30 marzo 2015 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA F. C. / WIND TELECOMUNICAZIONI xxx (LAZIO/D/125/2014) IL CORECOM DELLA REGIONE LAZIO NELLA riunione del 30 marzo 2015; VISTA la

Dettagli

E possibile chiedere informazioni relative agli abbonamenti o all'acquisto dei crediti scrivendo a supporto@clubdelburraco.it.

E possibile chiedere informazioni relative agli abbonamenti o all'acquisto dei crediti scrivendo a supporto@clubdelburraco.it. CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO ON LINE Questi termini e condizioni (di seguito le Condizioni Generali ) disciplinano i contratti che verranno di volta in volta conclusi aventi ad oggetto la vendita on-line

Dettagli

Codice del Consumo. Parte III Sul rapporto di consumo. Sezione II

Codice del Consumo. Parte III Sul rapporto di consumo. Sezione II Codice del Consumo Parte III Sul rapporto di consumo Sezione II INFORMAZIONI PRECONTRATTUALI PER IL CONSUMATORE E DIRITTO DI RECESSO NEI CONTRATTI A DISTANZA E NEI CONTRATTI NEGOZIATI FUORI DEI LOCALI

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI Prodotto offerto da Banca Nazionale del Lavoro tramite Agenzia IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE Finanziatore Indirizzo Telefono Sito web BANCA

Dettagli

PRINCIPALI DIRITTI DEL CLIENTE. per

PRINCIPALI DIRITTI DEL CLIENTE. per finanziatore Santander Consumer Bank S.p.A. indirizzo Via Nizza, 262/26-10126 Torino telefono 011 63 18 111 email santanderconsumer@santanderconsumer.it fax 011 19 52 61 18 sito web www.santanderconsumer.it

Dettagli

Co.Re.Com. comitato regionale per le comunicazioni della Lombardia ATTI 1.21.1 2013/3483/GU14 IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI

Co.Re.Com. comitato regionale per le comunicazioni della Lombardia ATTI 1.21.1 2013/3483/GU14 IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Co.Re.Com. comitato regionale per le comunicazioni della Lombardia ATTI 1.21.1 2013/3483/GU14 IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Deliberazione n. 33 del 22 luglio 2015 Sono presenti i componenti

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Deposito Titoli a custodia e amministrazione

FOGLIO INFORMATIVO. Deposito Titoli a custodia e amministrazione FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi della Delibera CICR del 4 marzo 2003 e delle Disposizioni della Banca d'italia sulla Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari e correttezza delle

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO 1) Condizioni generali di contratto 1.1 Le presenti condizioni riguardano il servizio di hosting offerto da Visual Com Web SK Sro tramite internet. L'invio del modulo online

Dettagli

CORSO ORDINARIO MAGISTRATURA 2015/2016 ROMA-MILANO-ONLINE NOME E COGNOME TELEFONO CELL.. E-MAIL.. CODICE FISCALE/P.IVA..

CORSO ORDINARIO MAGISTRATURA 2015/2016 ROMA-MILANO-ONLINE NOME E COGNOME TELEFONO CELL.. E-MAIL.. CODICE FISCALE/P.IVA.. CORSO ORDINARIO MAGISTRATURA 2015/2016 ROMA-MILANO-ONLINE NOME E COGNOME INDIRIZZO.. CITTA.. TELEFONO CELL.. FAX. E-MAIL.. CODICE FISCALE/P.IVA.. SEDE DI ROMA EURO 1.220,00 IVA INCLUSA SEDE DI MILANO EURO

Dettagli

DELIBERAZIONE n. 16 del 5 luglio 2012

DELIBERAZIONE n. 16 del 5 luglio 2012 Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: XXXXXX XXXXXXXXXX/ Wind Telecomunicazioni XXX Presenti: SANDRO VANNINI GIANCARLO MAGNI RENATO BURIGANA MAURIZIO ZINGONI Presidente Vice Presidente Componente Componente

Dettagli

Carta dei SERVIZI InterPLANET 2009

Carta dei SERVIZI InterPLANET 2009 Carta dei SERVIZI InterPLANET 2009 Interplanet si uniforma ai principi sanciti nella direttiva sulla qualità delle carte dei servizi di telecomunicazioni stabiliti dalla delibera della AGCOM n 179/03/CSP.

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO 1) Condizioni generali di contratto 1.1 Le presenti condizioni riguardano il servizio di hosting offerto da Euro Marketing SK SRO tramite internet. L'invio del modulo online

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI. Rate da pagare:

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI. Rate da pagare: ATTENZIONE! LE CONDIZIONI RIPORTATE NEL SECCI POTRAN COMUNQUE ESSERE MODIFICATE, A SEGUITO DELLA VALUTAZIONE DEL MERITO CREDITIZIO E DELLA CONSULTAZIONE DELLE BANCHE DATI EFFET- TUABILE SOLO DOPO LA SOTTOSCRIZIONE

Dettagli

Condizioni Generali di Vendita

Condizioni Generali di Vendita Condizioni Generali di Vendita L'offerta e la vendita di prodotti sul sito web www.espolegno.it sono regolate dalle seguenti Condizioni Generali di Vendita. La ESPOLEGNO Srl è iscritta al Registro delle

Dettagli