LE DETRAZIONI 50% E 65% PER IL 2014

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LE DETRAZIONI 50% E 65% PER IL 2014"

Transcript

1 INFORMATIVA N FEBBRAIO 2014 IMPOSTE DIRETTE LE DETRAZIONI 50% E 65% PER IL 2014 Artt. 14 e 16, DL n. 63/2013 Art. 1, comma 139, lett. b), c) e d), Legge n. 147/2013 Circolare Agenzia Entrate , n. 29/E Risposta interrogazione parlamentare , n La Finanziaria 2014 ha prorogato per il 2014 le detrazioni 50% - 65%. In particolare le proroghe riguardano: - la detrazione IRPEF del 50% prevista per i lavori di recupero del patrimonio edilizio; - la detrazione IRPEF del 50% prevista per l acquisto di mobili e grandi elettrodomestici; - la detrazione del 65% prevista per gli interventi di riqualificazione energetica. Recentemente l Agenzia delle Entrate ha specificato che gli interventi per l adozione delle misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti non consentono di fruire di per sé dell ulteriore detrazione per l acquisto di mobili e grandi elettrodomestici, mentre il MEF, in risposta ad una specifica interrogazione parlamentare, ha evidenziato che l agevolazione del 50% spetta anche nel caso di demolizione e ricostruzione con spostamento di lieve entità rispetto al sedime originario.

2 IF n pagina 2 di 9 Come noto, nell ambito del DL n. 63/2013, Decreto c.d. Energia, sono contenute una serie di disposizioni in materia di detrazioni previste per le spese per gli interventi di riqualificazione energetica (art. 14) e per i lavori di recupero del patrimonio edilizio (art. 16). Con l art. 1, comma 139, lett. b), c) e d), Finanziaria 2014, il Legislatore modificando il citato Decreto, ha prorogato le detrazioni IRPEF / IRES per i lavori di riqualificazione energetica (65%), per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio (50%), nonché per l acquisto di mobili / elettrodomestici. Le suddette disposizioni, di seguito esaminate, sono state recentemente oggetto di uno specifico chiarimento da parte dell Agenzia delle Entrate nonché di un interrogazione parlamentare. DETRAZIONE INTERVENTI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA Con la modifica dell art. 14, DL n. 63/2013 è stata disposta un ulteriore proroga della detrazione IRPEF / IRES relativamente ai lavori di riqualificazione energetica nella seguente misura. detrazione 65% dal al detrazione 50% dall al Il comma 3 del citato art. 14, prevede l applicazione, per quanto compatibili, delle disposizioni di cui agli artt. 1, comma 24, Legge n. 244/2007 e 29, comma 6, DL n. 185/2008 e pertanto, per le spese in esame, rimane invariata la soglia massima di detrazione spettante. La modifica della percentuale agevolabile si riflette sull ammontare massimo di spesa agevolata a seconda della tipologia di intervento effettuato. COMMA 344 INTERVENTO AGEVOLABILE Interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti che conseguono un valore limite di fabbisogno di energia primaria annuo per la climatizzazione invernale inferiore di almeno il 20% rispetto ai valori individuati dalle Tabelle allegate al Provvedimento e, dal 2008, al Decreto Come chiarito dall Agenzia delle Entrate nella Circolare , n. 29/E detti interventi sono definiti sulla base del risultato conseguito in termini di riduzione del fabbisogno annuo di energia primaria per la climatizzazione invernale dell intero fabbricato, non rilevando le opere / impianti che occorre realizzare per raggiungere le prestazioni energetiche richieste. Di conseguenza, la stessa precisa che sono ammessi al beneficio fiscale qualsiasi intervento o insieme sistematico di interventi, che incidendo sulla prestazione energetica dell edificio, realizzano la maggior efficienza energetica richiesta. DETRAZIONE MASSIMA DALL AL Spesa massima DETRAZIONE 55% DAL AL (*) Spesa massima DETRAZIONE 65% DALL AL (**) Spesa massima DETRAZIONE 50% , ,

3 IF n pagina 3 di 9 COMMA 345 COMMA 346 COMMA 347 Interventi su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o unità immobiliari, riguardanti strutture opache verticali (pareti), strutture opache orizzontali (coperture e pavimenti), finestre comprensive di infissi delimitanti il volume riscaldato verso l esterno e verso vani non riscaldati, purché siano rispettati determinati requisiti di trasmittanza termica. Installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda per usi domestici o industriali e per la copertura del fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, scuole e università. È esclusa l installazione di pannelli solari per la produzione di energia (pannelli fotovoltaici). Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con: - impianti dotati di caldaie a condensazione e contestuale messa a punto del sistema di distribuzione; - impianti dotati di pompe di calore ad alta efficienza o con impianti geotermici a bassa entalpia, dal Sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria, nel rispetto dei valori di prestazione ed efficienza energetica fissati dalle apposite Tabelle , , , , , , (*) al per gli interventi su parti comuni condominiali o su tutte le unità immobiliari del condominio (**) dall al per gli interventi su parti comuni condominiali o su tutte le unità immobiliari del condominio APPLICAZIONE ALIQUOTA 65% L aliquota del 65% è riservata alle spese sostenute nel periodo A tal fine va fatto riferimento: - per le persone fisiche / lavoratori autonomi / enti non commerciali al criterio di cassa, ossia, alla data di effettivo pagamento, a prescindere dalla data di avvio dell intervento. Esempio Intervento iniziato a maggio 2013, per il quale sono stati effettuati pagamenti a maggio, luglio e settembre. In tal caso si beneficia dell aliquota pari al 55% per le spese pagate a maggio, del 65% per quelle pagate a luglio e settembre; - per le imprese individuali / società / enti commerciali al criterio di competenza, ossia alla data di ultimazione della prestazione, a prescindere dalla data di avvio dell intervento cui le spese si riferiscono e dalla data dei pagamenti. Tali principi vanno applicati anche per la verifica del sostenimento delle spese per gli interventi su edifici condominiali.

4 IF n pagina 4 di 9 INTERVENTI SU PARTI COMUNI CONDOMINIALI Con la modifica del comma 2 del citato art. 14, è stato disposto che per gli interventi su parti comuni condominiali o che interessano tutte le unità immobiliari di cui si compone il condominio la detrazione spetta nella seguente misura. detrazione 65% dal al detrazione 50% dall al Al fine di individuare le parti comuni va fatto riferimento all art. 1117, C. c., in base al quale sono oggetto di proprietà comune dei proprietari delle singole unità immobiliari dell'edificio, anche se aventi diritto a godimento periodico e se non risulta il contrario dal titolo: 1. tutte le parti dell'edificio necessarie all'uso comune (suolo su cui sorge l edificio, fondazioni, muri maestri, pilastri e travi portanti, tetti e lastrici solari, scale, portoni di ingresso, vestiboli, anditi, portici, cortili e facciate); 2. le aree destinate a parcheggio nonché i locali per i servizi in comune (portineria, incluso l alloggio del portiere, lavanderia, stenditoi e sottotetti destinati, per le caratteristiche strutturali e funzionali, all'uso comune); 3. le opere, le installazioni, i manufatti di qualunque genere destinati all'uso comune (ascensori, pozzi, cisterne, impianti idrici e fognari, sistemi centralizzati di distribuzione e di trasmissione per il gas, per l'energia elettrica, per il riscaldamento ed il condizionamento dell aria, per la ricezione radiotelevisiva e per l'accesso a qualunque altro genere di flusso informativo, anche da satellite o via cavo, e relativi collegamenti fino al punto di diramazione ai locali di proprietà individuale dei singoli condomini, ovvero, in caso di impianti unitari, fino al punto di utenza, salvo quanto disposto dalle normative di settore in materia di reti pubbliche). L art bis, C.c., estende l applicazione delle predette disposizioni, in quanto compatibili, a tutti i casi in cui più unità immobiliari o più edifici ovvero più condominii di unità immobiliari o di edifici abbiano parti comuni ai sensi del citato art DETRAZIONE INTERVENTI RECUPERO PATRIMONIO EDILIZIO Con la modifica dell art. 16, DL n. 63/2013 è stata disposta un ulteriore proroga della detrazione IRPEF, con il tetto massimo di , per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio ex art. 16-bis, comma 1, TUIR. In particolare la detrazione è riconosciuta nella seguente misura. detrazione 50% dal al detrazione 40% dall al Dal 2016 la detrazione ritornerà nella misura prevista a regime (36%, con il limite di spesa di ). DEMOLIZIONE E RICOSTRUZIONE Come specificato dall Agenzia delle Entrate nella Circolare , n. 36/E e ribadito dalla stessa, relativamente alla detrazione per i lavori di riqualificazione energetica nella Circolare , n. 39/E, l agevolazione in caso di ristrutturazione con demolizione e ricostruzione spetta solo in presenza di una fedele ricostruzione. In assenza di tale condizione si ravvisa infatti una nuova costruzione, esclusa dalla detrazione. In particolare, l Agenzia ha evidenziato che: in caso di demolizione e ricostruzione con ampliamento, non spetta la detrazione in quanto l intervento è qualificabile nuova costruzione;

5 IF n pagina 5 di 9 in caso di ristrutturazione senza demolizione dell esistente e con ampliamento, la detrazione spetta solamente alle spese sostenute per la parte pre-esistente. Il medesimo orientamento è stato espresso dall Agenzia nella Risoluzione , n. 4/E con riferimento alla spettanza della detrazione del 36% per lavori di ampliamento effettuati ai sensi dell art. 11, DL n. 112/2008 (Piano casa). In tale occasione è stato precisato che detta detrazione spetta per tutti i lavori eseguiti riferibili alla volumetria ed alla sagoma degli edifici già esistenti, restando la fruibilità strettamente condizionata alla fedele ricostruzione degli stessi. L art. 30, comma 1, lett. a), DL n. 69/2013 (c.d. Decreto Fare ) è intervenuto sull art. 3, DPR n. 380/2001, contenente il Testo Unico in materia edilizia, eliminando, relativamente alla ristrutturazione edilizia, il riferimento al mantenimento della sagoma originaria, nel caso di demolizione e ricostruzione di un edificio. Sono quindi considerati detraibili i lavori relativi a interventi di demolizione e ricostruzione in cui sia rispettata la volumetria (ma non necessariamente la sagoma) dell edificio preesistente. Recentemente, in risposta all Interrogazione parlamentare , n , dopo aver precisato che la nozione di sagoma edilizia è intimamente legata anche all area di sedime del fabbricato, il MEF ha evidenziato che, negli interventi di ristrutturazione edilizia consistenti nella demolizione e ricostruzione, possa consentirsi lo spostamento di lieve entità rispetto al sedime originario. DETRAZIONE ACQUISTO MOBILI / ELETTRODOMESTICI Con la modifica del comma 2 dell art. 16 è stata prorogata al la detrazione IRPEF del 50% calcolata su un importo non superiore a , riconosciuta ai soggetti che usufruiscono della detrazione per interventi di recupero del patrimonio edilizio, per le spese sostenute per l acquisto di mobili finalizzati all arredo dell immobile oggetto di ristrutturazione nonché di grandi elettrodomestici rientranti nella categoria A+ (A per i forni). L art.1, comma 2, lett. a), DL n. 151/2013 ha soppresso la previsione contenuta nella Finanziaria 2014 in base alla quale l ammontare della spesa agevolabile non poteva essere superiore a quella dei lavori di ristrutturazione cui la stessa è collegata. BENEFICIARI DELLA DETRAZIONE Al fine di individuare i soggetti che possono usufruire dell agevolazione in commento si rammenta che il citato comma 2 fa riferimento ai contribuenti che fruiscono della detrazione di cui al comma 1. Pertanto, come precisato dall Agenzia nella citata Circolare n. 29/E, tali soggetti sono quelli che: fruiscono della detrazione per interventi di recupero del patrimonio edilizio di cui all art. 16- bis del TUIR con la maggiore aliquota del 50% e con il maggior limite di euro di spese ammissibili. PRESUPPOSTO PER LA DETRAZIONE detrazione 50% dal al Nella citata Circolare n. 29/E l Agenzia rammenta che tra gli interventi di recupero del patrimonio edilizio (presupposto del beneficio) rientrano sia la ristrutturazioni edilizia in senso tecnico sia la manutenzione straordinaria ed il restauro e risanamento conservativo di singole unità immobiliari residenziali (Informativa SEAC , n. 233). La detrazione per l acquisto di mobili / elettrodomestici spetta non solo in relazione ad interventi edilizi effettuati su singole unità immobiliari residenziali ma anche su parti comuni di edifici residenziali ex art. 1117, C.c..

6 IF n pagina 6 di 9 In quest ultimo caso la detrazione può essere usufruita per l acquisto di beni agevolabili (mobili / elettrodomestici) destinati all arredamento delle parti comuni (ad esempio, guardiole, appartamento del portiere, sala adibita a riunioni condominiali, lavatoi, ecc.). I condomini che usufruiscono pro-quota della detrazione per i lavori effettuati sulle parti comuni non possono usufruire dell agevolazione per l acquisto di mobili / elettrodomestici destinati all arredo della propria unità immobiliare, a meno che sostengano spese per interventi di recupero edilizio per la propria unità immobiliare. Come evidenziato dall Agenzia gli interventi edilizi che costituiscono presupposto per la detrazione in esame sono così individuati: Detrazione acquisto mobili elettrodomestici Manutenzione ordinaria (lett. a, art. 3, DPR n. 380/2001) parti comuni di edifici residenziali Manutenzione straordinaria (lett. b, art. 3, DPR n. 380/2001) parti comuni di edifici residenziali e singole unità immobiliari residenziali Restauro e risanamento conservativo (lett. c, art. 3, DPR n. 380/2001) parti comuni di edifici residenziali e singole unità immobiliari residenziali Ristrutturazione (lett. d, art. 3, DPR n. 380/2001) parti comuni di edifici residenziali e singole unità immobiliari residenziali Ricostruzione / ripristino per eventi calamitosi sempreché sia stato dichiarato lo stato di emergenza Restauro / risanamento conservativo / ristrutturazione (lett. c e d, art. 3, DPR n. 380/2001) interi fabbricati, eseguiti da imprese di costruzione / ristrutturazione immobiliare / cooperative edilizie, ceduti / assegnati entro 6 mesi dal termine dei lavori BENI AGEVOLABILI Come sopra accennato l agevolazione riguarda l acquisto di mobili (nuovi) e di grandi elettrodomestici (nuovi) di classe energetica non inferiore alla A+, nonché A per i forni, per le apparecchiature per le quali sia prevista l etichetta energetica. Ad esempio: sono agevolabili, gli acquisti di letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, nonché i materassi e gli apparecchi di illuminazione che costituiscono un necessario completamento dell arredo dell immobile oggetto di ristrutturazione. Non è necessario che gli stessi siano destinati all arredo dello specifico ambiente dell immobile oggetto di intervento edilizio; non sono agevolabili, gli acquisti di porte, di pavimentazioni (ad esempio, il parquet), di tende e tendaggi, nonché di altri complementi di arredo. L Agenzia ha precisato altresì che sono agevolabili le spese sostenute per l acquisto di grandi elettrodomestici purché muniti di etichetta energetica (A+ o superiore, A o superiore per i forni) o quelli per i quali non ne è previsto l obbligo. Per individuare gli elettrodomestici in commento può essere utile l allegato 1B, D.Lgs. n. 151/2005 il quale, ad esempio, ricomprende frigoriferi, congelatori, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi di cottura, stufe elettriche, piastre riscaldanti elettriche, forni a microonde, apparecchi elettrici di riscaldamento, radiatori elettrici, ventilatori elettrici, apparecchi per il condizionamento. Nell ammontare della spesa agevolabile vanno ricomprese anche le relative spese di trasporto e montaggio.

7 IF n pagina 7 di 9 MODALITÀ DI PAGAMENTO L agevolazione, essendo correlata a quella prevista per il recupero del patrimonio edilizio, richiede il rispetto dei relativi presupposti e adempimenti. Nella citata Circolare n. 29/E l Agenzia specifica che, fermo restando il rispetto delle consuete regole (apposito bonifico bancario / postale contenente causale, codice fiscale del beneficiario partita IVA / codice fiscale del fornitore), il pagamento dei beni agevolabili può avvenire anche mediante l utilizzo di carte di credito / debito. MISURE DI PREVENZIONE DEGLI ILLECITI Tra gli interventi che consentono di beneficiare della detrazione IRPEF del 50%, la lett. f) del comma 1 dell art. 16-bis, TUIR, individua le spese sostenute per la realizzazione di misure finalizzate alla prevenzione di atti illeciti da parte di terzi. Nella Circolare , n. 13/E l Agenzia delle Entrate ha precisato che con il termine atti illeciti si intendono gli atti penalmente illeciti, quali ad esempio furto, aggressione, sequestro di persona e ogni altro reato la cui realizzazione comporti il superamento di limiti fisici posti a tutela di diritti giuridicamente protetti ed ha fornito la seguente elencazione (esemplificativa) degli interventi agevolabili: rafforzamento, sostituzione o installazione di cancellate o recinzioni murarie degli edifici; apposizione di grate sulle finestre o loro sostituzione; porte blindate o rinforzate; apposizione o sostituzione di serrature, lucchetti, catenacci, spioncini; installazione di rilevatori di apertura e di effrazione sui serramenti; apposizione di saracinesche; tapparelle metalliche con bloccaggi; vetri antisfondamento; casseforti a muro; fotocamere o cineprese collegate con centri di vigilanza privati; apparecchi rilevatori di prevenzione antifurto e relative centraline. La stessa Agenzia nel corso del consueto incontro d inizio anno con la stampa specializzata ha innanzitutto affermato che gli interventi per l adozione delle predette misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti sono interventi ammissibili alla detrazione esclusivamente in base alla loro finalità, a prescindere dal loro inquadramento tra gli interventi edilizi ex art. 3, DPR n. 380/2001. Conseguentemente, tali interventi non consentono di fruire di per sé dell ulteriore detrazione per l acquisto di mobili e grandi elettrodomestici. Tuttavia, l Agenzia evidenzia che è possibile beneficiare di tale ulteriore detrazione soltanto se le misure di prevenzione, sono inquadrabili tra gli interventi edilizi di cui alle citate lett. a), b), c), e d) dell art. 3, DPR n. 380/2001, fermo restando che gli interventi di manutenzione ordinaria (lett. a) rilevano solo se eseguiti su parti comuni di un edificio. DETRAZIONE ACQUISTO / ASSEGNAZIONE IMMOBILI RISTRUTTURATI L agevolazione per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio trova applicazione anche per le spese sostenute per l acquisto o l assegnazione di immobili facenti parte di un edificio interamente sottoposto ad interventi di restauro e risanamento conservativo eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare o da cooperative edilizie ex art. 16-bis, comma 3, TUIR.

8 IF n pagina 8 di 9 Con riferimento alla proroga della detrazione concessa ad opera del Decreto c.d. Energia, l Agenzia delle Entrate nella citata Circolare n. 29/E ha precisato che l agevolazione di cui al comma 1 dell art. 16-bis, TUIR è applicabile in toto anche agli interventi di cui al comma 3 del citato art. 16-bis previsti a favore dell acquirente / assegnatario di unità immobiliari comprese in edifici ristrutturati (beneficio pari al 25% del prezzo di acquisto o di assegnazione dell unità immobiliare). Tale assimilazione risulta giustificata dal fatto che i suddetti interventi coincidono con quelli ammissibili alla detrazione in base al comma 1 [art. 16-bis, TUIR]. Considerato che la disposizione contenuta nella Finanziaria 2014 prevede che ferme restando le ulteriori disposizioni contenute nell articolo 16-bis si ritiene che anche per la fattispecie in esame la detrazione IRPEF spetta fino al nella misura del 50% e nel 2015 nella misura del 40%. Ciò è confermato nella Guida alle Ristrutturazioni edilizie predisposta dall Agenzia delle Entrate (agg.to gennaio 2014). DETRAZIONE ZONE SISMICHE Con la modifica del comma 1-bis del citato DL n. 63/2013 è stato stabilito che la detrazione per le spese relative agli interventi finalizzati all adozione di misure antisismiche, ex art. 16 bis, comma 1, lett. i), TUIR, attivate dal su edifici ricadenti nelle zone sismiche ad alta pericolosità (zone 1 e 2) ex OPCM , n. 3274, riferite a costruzioni adibite ad abitazione principale o ad attività produttive, spetta nella seguente misura. detrazione 65% dal al detrazione 50% dall al INTERVENTI OGGETTO DEL AGEVOLAZIONE Gli interventi antisismici agevolabili, nel limite massimo di spesa pari a per ciascuna unità immobiliare facente parte dell edificio, riguardano l esecuzione di opere per: la messa in sicurezza statica, in particolare sulle parti strutturali; la redazione della documentazione obbligatoria atta a comprovare la sicurezza statica del patrimonio edilizio; la realizzazione degli interventi necessari al rilascio della suddetta documentazione. Come confermato dall Agenzia delle Entrate nella citata Circolare n. 29/E, tali interventi devono essere realizzati sulle parti strutturali degli edifici o complessi di edifici collegati strutturalmente e devono comprendere interi edifici e, ove riguardino i centri storici, devono essere eseguiti sulla base di progetti unitari e non su singole unità immobiliari. Non rileva la categoria catastale dell unità immobiliare. EDIFICI AD USO PROMISCUO Nel caso di un unico edificio localizzato in una delle zone sismiche ad alta pericolosità che comprenda unità immobiliari destinate ad abitazione principale/attività produttive ed abitazioni diverse (escluse dall ambito di applicazione dell agevolazione in esame), va applicata l aliquota: del 65% solo per le spese sostenute fino al con riferimento ad unità immobiliari destinate ad attività produttive e ad abitazione principale; del 50% per le altre unità immobiliari residenziali, anche ad uso promiscuo con riferimento alle spese sostenute dai soggetti beneficiari della detrazione IRPEF ex art. 16-bis, TUIR.

9 IF n pagina 9 di 9 TABELLA RIEPILOGATIVA INTERVENTI AGEVOLABILI PERIODO SOSTENIMENTO SPESE MISURA DETRAZIONE % Riqualificazione energetica edifici esistenti % % dall % % Riqualificazione energetica parti comuni % % dall % % (*) Misure antisismiche (zone 1 e 2) % (*) dall % (**) % (*) Recupero patrimonio edilizio % (*) dall % (**) Acquisto mobili / elettrodomestici % (***) % (****) Acquisto immobili ristrutturati % (****) dall % (*****) (*) il limite massimo di spesa agevolabile è pari ad (**) il limite massimo di spesa agevolabile è pari ad (***) il limite massimo di spesa agevolabile è pari ad (****) calcolata sul 25% del prezzo di acquisto / assegnazione con il limite massimo di (*****) calcolata sul 25% del prezzo di acquisto / assegnazione con il limite massimo di

STUDIO. Monosi dott. Raffaele. Dottore Commercialista Revisore Contabile

STUDIO. Monosi dott. Raffaele. Dottore Commercialista Revisore Contabile Circolare di Gennaio 2015 Santa Lucia di Piave, lì 19 gennaio 2015 Oggetto: Finanziaria 2015 NOVITA E CONFERME PER IL 65% ( RISPARMIO ENERGETICO ) E 50 %( RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA ) Con la Finanziaria

Dettagli

1. INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA

1. INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA 1. INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA 1.1 La proroga al 31 dicembre 2013 riguarda tutte le tipologie di interventi di efficienza energetica di seguito indicati: - interventi di riqualificazione energetica

Dettagli

Prot. 173/2013. Milano, 30-09-2013. Circolare n. 94/2013. AREA: Circolari, Fiscale

Prot. 173/2013. Milano, 30-09-2013. Circolare n. 94/2013. AREA: Circolari, Fiscale Prot. 173/2013 Milano, 30-09-2013 Circolare n. 94/2013 AREA: Circolari, Fiscale Interventi di efficienza energetica, di ristrutturazione edilizia - Acquisto di mobili: Detrazione Circolare dell Agenzia

Dettagli

LA NUOVA STRETTA PER IL BONUS MOBILI

LA NUOVA STRETTA PER IL BONUS MOBILI INFORMATIVA N. 097 07 APRILE 2014 IMPOSTE DIRETTE LA NUOVA STRETTA PER IL BONUS MOBILI Art. 16-bis, TUIR Art. 1, comma 139, Legge n. 147/2013 Con riferimento alla detrazione IRPEF del 50% riconosciuta

Dettagli

PROROGHE: PAGAMENTI IMPOSTE MOD. UNICO 2013 e DETRAZIONI FISCALI 50% E 55%

PROROGHE: PAGAMENTI IMPOSTE MOD. UNICO 2013 e DETRAZIONI FISCALI 50% E 55% Circolare informativa n. 07/2013 (disponibile anche sul sito www.guidi-partner.it) A tutti i clienti LORO SEDI PROROGHE: PAGAMENTI IMPOSTE MOD. UNICO 2013 e DETRAZIONI FISCALI 50% E 55% 1) PROROGA VERSAMENTI

Dettagli

L energia per uscire dalla crisi:

L energia per uscire dalla crisi: L energia per uscire dalla crisi: La riqualificazione e l efficienza energetica: obiettivi ambientali e obblighi di legge le opportunità per la riqualificazione energetica degli edifici Claudio Degano

Dettagli

Le agevolazioni per il recupero edilizio, risparmio energetico e arredi

Le agevolazioni per il recupero edilizio, risparmio energetico e arredi Ai gentili clienti Loro sedi Le agevolazioni per il recupero edilizio, risparmio energetico e arredi Gentile cliente, desideriamo informarla che l Agenzia delle Entrate con la circolare n. 29 del 18.09.2013

Dettagli

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Informativa ONB Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE 1 Premessa... 2 2 Soggetti beneficiari... 2 3 Ambito oggettivo

Dettagli

COSA C E e COME SCEGLIERLI

COSA C E e COME SCEGLIERLI DETRAZIONI FISCALI ed INCENTIVAZIONI per RISTRUTTURAZIONI e RIQUALIFICAZIONI: COSA C E e COME SCEGLIERLI DETRAZIONI FISCALI Si dividono in due tipologie: - detrazioni del 65% spettanti per interventi di

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI IN EDILIZIA. Presentazione a cura della DELEGAZIONE DEI GEOMETRI DELLA VALLE DELL AGNO

LE AGEVOLAZIONI FISCALI IN EDILIZIA. Presentazione a cura della DELEGAZIONE DEI GEOMETRI DELLA VALLE DELL AGNO COLLEGIO DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI della Provincia di VICENZA LE AGEVOLAZIONI FISCALI IN EDILIZIA Presentazione a cura della DELEGAZIONE DEI GEOMETRI DELLA VALLE DELL AGNO 1 RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE

Dettagli

INFORMATIVA N. 19/2013. Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate -

INFORMATIVA N. 19/2013. Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate - STUDIO RENZO GORINI DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE COMO 25.9.2013 22100 COMO - VIA ROVELLI, 40 TEL. 031.27.20.13 www.studiogorini.it FAX 031.27.33.84 E-mail: segreteria@studiogorini.it INFORMATIVA

Dettagli

Recupero edilizio, risparmio energetico, bonus arredi: Novità della Legge di Stabilità 2014

Recupero edilizio, risparmio energetico, bonus arredi: Novità della Legge di Stabilità 2014 COMITATO REGIONALE TOSCANO GEOMETRI Via Volturno /12/C - 50019 Osmannoro Sesto Fiorentino - FIRENZE Tel. 055/5002380 - Fax 055/5522399 Cod. Fiscale 80011550482 E-mail - comtoscanogeometri@libero.it Informativa

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2016 I quesiti più frequenti aggiornamento marzo 2016 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

ARES COMUNE DI MOSSA. Agenzia Regionale per. l Edilizia Sostenibile INCENTIVI FISCALI. Martedì 19 novembre 2013 Mossa. Relatore ing.

ARES COMUNE DI MOSSA. Agenzia Regionale per. l Edilizia Sostenibile INCENTIVI FISCALI. Martedì 19 novembre 2013 Mossa. Relatore ing. ARES Agenzia Regionale per l Edilizia Sostenibile COMUNE DI MOSSA INCENTIVI FISCALI Martedì 19 novembre 2013 Mossa Relatore ing. Claudio Degano IL BONUS MOBILI È consentita detrazione dall'imposta lorda,

Dettagli

Bonus mobili ed elettrodomestici

Bonus mobili ed elettrodomestici MAGGIO 2014 Bonus mobili ed elettrodomestici Come e quando richiedere l agevolazione fiscale La detrazione Si può usufruire di una detrazione Irpef del 50% per l acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici

Dettagli

ARES. Agenzia Regionale per. l Edilizia Sostenibile INCENTIVI FISCALI. Venerdì 8 novembre 2013 Tarcento. Relatore avv.

ARES. Agenzia Regionale per. l Edilizia Sostenibile INCENTIVI FISCALI. Venerdì 8 novembre 2013 Tarcento. Relatore avv. Agenzia Regionale per l Edilizia Sostenibile INCENTIVI FISCALI Venerdì 8 novembre 2013 Tarcento Relatore avv. Fabrizio Luches Le novità introdotte nel 2013 proroga fino al 31 dicembre 2013 la detrazione

Dettagli

Associazione Artigiani e P.M.I. del Biellese. Bonus mobili ed elettrodomestici, l Agenzia delle Entrate aggiorna la Guida e le FAQ

Associazione Artigiani e P.M.I. del Biellese. Bonus mobili ed elettrodomestici, l Agenzia delle Entrate aggiorna la Guida e le FAQ Associazione Artigiani e P.M.I. del Biellese Via Repubblica 56-13900 Biella Tel: 015 351121 - Fax: 015 351426 - C. F.: 81067160028 Internet: www.biella.cna.it - email: mailbox@biella.cna.it Certificato

Dettagli

Bonus mobili ed elettrodomestici

Bonus mobili ed elettrodomestici Dicembre 2013 Bonus mobili ed elettrodomestici Come e quando richiedere l agevolazione fiscale La detrazione Si può usufruire di una detrazione Irpef del 50% per l acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici

Dettagli

Interventi di ristrutturazione e riqualificazione energetica degli immobili: le regole per bonus e detrazioni fiscali.

Interventi di ristrutturazione e riqualificazione energetica degli immobili: le regole per bonus e detrazioni fiscali. Interventi di ristrutturazione e riqualificazione energetica degli immobili: le regole per bonus e detrazioni fiscali Antonio Piccolo Milano, 19 marzo 2015 AGEVOLAZIONI FISCALI Ristrutturazioni Edilizie

Dettagli

IL DECRETO ENERGIA : LE NOVITÀ PER LE DETRAZIONI DEL 50% - 55% E PER L IVA DEL SETTORE EDITORIA E DISTRIBUTORI AUTOMATICI

IL DECRETO ENERGIA : LE NOVITÀ PER LE DETRAZIONI DEL 50% - 55% E PER L IVA DEL SETTORE EDITORIA E DISTRIBUTORI AUTOMATICI INFORMATIVA N. 149 07 GIUGNO 2013 IMPOSTE DIRETTE IL DECRETO ENERGIA : LE NOVITÀ PER LE DETRAZIONI DEL 50% - 55% E PER L IVA DEL SETTORE EDITORIA E DISTRIBUTORI AUTOMATICI Art. 1, comma 48, Legge n. 220/2010

Dettagli

DETRAZIONE PER L ACQUISTO DI MOBILI E GRANDI ELETTRODOMESTICI

DETRAZIONE PER L ACQUISTO DI MOBILI E GRANDI ELETTRODOMESTICI S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO IL PUNTO FISCALE DI FINE ANNO: OPPORTUNITA, CRITICITA E RIFLESSIONI DETRAZIONE PER L ACQUISTO DI MOBILI E GRANDI ELETTRODOMESTICI Walter Cerioli 18 dicembre

Dettagli

Bonus Mobili 2016. Cos è il Bonus Mobili? Misura dell agevolazione:

Bonus Mobili 2016. Cos è il Bonus Mobili? Misura dell agevolazione: Bonus Mobili 2016 La nuova Legge di Stabilità 2016, approvata il 22 Dicembre dal Senato della Repubblica, ha confermato la proroga del bonus mobili per tutto il 2016 e ha previsto una "nuova tipologia

Dettagli

Recupera il. grazie al bonus fiscale

Recupera il. grazie al bonus fiscale WWW.PREZZIPORTEBLINDATE.IT Recupera il grazie al bonus fiscale Fino al SU PORTE BLINDATE, INFISSI E CASSEFORTI Fino al 31 Dicembre 2015 Agevolazioni fiscali Per lavori di ristrutturazione 50% Innalzamento

Dettagli

Fiscal News N. 67. Bonus energia: le spese ammesse. La circolare di aggiornamento professionale 04.03.2014

Fiscal News N. 67. Bonus energia: le spese ammesse. La circolare di aggiornamento professionale 04.03.2014 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 67 04.03.2014 Bonus energia: le spese ammesse Categoria: Irpef Sottocategoria: Detrazione 55% Come noto, nell ambito del D.L. n. 63/2013, Decreto

Dettagli

Le agevolazioni fiscali per la tua casa. Quarto video

Le agevolazioni fiscali per la tua casa. Quarto video Quarto video 1 Nel primo video abbiamo parlato di: Le agevolazioni fiscali per la tua casa 1. introduzione alle agevolazioni fiscali; 2. in cosa consiste 3. chi può usufruirne, 4. cumulabilità con altre

Dettagli

CIRCOLARE N. 29/E. Roma, 18 SETTEMBRE 2013

CIRCOLARE N. 29/E. Roma, 18 SETTEMBRE 2013 CIRCOLARE N. 29/E Roma, 18 SETTEMBRE 2013 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63 Interventi di efficienza energetica Interventi di ristrutturazione edilizia Acquisto di

Dettagli

Pesaro, 22 Novembre 2013 Relazione del Dott. Giorgio De Rosa Dottore Commercialista Revisore Legale

Pesaro, 22 Novembre 2013 Relazione del Dott. Giorgio De Rosa Dottore Commercialista Revisore Legale Pesaro, 22 Novembre 2013 Relazione del Dott. Giorgio De Rosa Dottore Commercialista Revisore Legale DETRAZIONE IRPEF PER RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE È il bonus tradizionalmente noto come detrazione IRPEF

Dettagli

OGGETTO: Il bonus mobili

OGGETTO: Il bonus mobili Ai gentil Iscrittii Loro sedi OGGETTO: Il bonus mobili Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza del fatto che l'art. 16 co. 2 del D.L. 4.6.2013

Dettagli

semplificazione ed attuazione

semplificazione ed attuazione ANNA GIACOMONI mercoledì, giovedì, 18 26 settembre giugno 2014 2013 6 mesi dopo il decreto del fare: bilancio, G i o r n a ta d e l D e c r e to del fare semplificazione ed attuazione RIFLESSI FISCALI

Dettagli

RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA DETRAZIONE FISCALE DEL 50% (SU UNA SPESA MASSIMA DI 96.000)

RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA DETRAZIONE FISCALE DEL 50% (SU UNA SPESA MASSIMA DI 96.000) Pag.1 RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA DETRAZIONE FISCALE DEL 50% (SU UNA SPESA MASSIMA DI 96.000) Chi può richiederla? Elenchiamo di seguito i soggetti che hanno la possibilità di richiedere la detrazione fiscale

Dettagli

Le agevolazioni fiscali per la tua casa. Quinto video

Le agevolazioni fiscali per la tua casa. Quinto video Quinto video 1 Nel secondo video abbiamo parlato dei lavori per i quali spetta l agevolazione In questo terzo video parleremo invece di: 1. Gli adempimenti richiesti 2. Come fare i pagamenti 3. La ritenuta

Dettagli

I contenuti dell opuscolo sono aggiornati all agosto 2012. Fino al 30 giugno 2013 BONUS FISCALE DEL 50% SU PORTE BLINDATE, INFISSI E CASSEFORTI

I contenuti dell opuscolo sono aggiornati all agosto 2012. Fino al 30 giugno 2013 BONUS FISCALE DEL 50% SU PORTE BLINDATE, INFISSI E CASSEFORTI I contenuti dell opuscolo sono aggiornati all agosto 2012 Fino al 30 giugno 2013 BONUS FISCALE DEL 50% SU PORTE BLINDATE, INFISSI E CASSEFORTI DAL 26 GIUGNO 2012 AL 30 GIUGNO 2013 Agevolazioni fiscali

Dettagli

I contenuti dell opuscolo sono aggiornati ad agosto 2012. Fino al 30 giugno 2013 BONUS FISCALE DEL 50% SU PORTE BLINDATE, INFISSI E CASSEFORTI

I contenuti dell opuscolo sono aggiornati ad agosto 2012. Fino al 30 giugno 2013 BONUS FISCALE DEL 50% SU PORTE BLINDATE, INFISSI E CASSEFORTI I contenuti dell opuscolo sono aggiornati ad agosto 2012 Fino al 30 giugno 2013 BONUS FISCALE DEL 50% SU PORTE BLINDATE, INFISSI E CASSEFORTI DAL 26 GIUGNO 2012 AL 30 GIUGNO 2013 Agevolazioni fiscali per

Dettagli

Reg. Imprese di TARANTO n. 02581080732 - REA n. 156216 e-mail: info@studioformat.it sito web: http://www.studioformat.it

Reg. Imprese di TARANTO n. 02581080732 - REA n. 156216 e-mail: info@studioformat.it sito web: http://www.studioformat.it Circolare 05/2013 Sava lì 20.09.2013 A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi OGGETTO: BONUS MOBILI 2013 Gentile Cliente, la presente per informarti che il 18/09/2013 è stata pubblicata una circolare esplicativa

Dettagli

LA PROROGA DELLE DETRAZIONI PER LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA E PER LE SPESE FINALIZZATE AL RISPARMIO ENERGETICO

LA PROROGA DELLE DETRAZIONI PER LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA E PER LE SPESE FINALIZZATE AL RISPARMIO ENERGETICO LA PROROGA DELLE DETRAZIONI PER LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA E PER LE SPESE FINALIZZATE AL RISPARMIO ENERGETICO Nel decreto legge n. 63 del 4 giugno 2013 oltre alla proroga delle agevolazioni anche

Dettagli

Le novità 2015 sulle detrazioni del 50% e del 65%

Le novità 2015 sulle detrazioni del 50% e del 65% L'INFORMAZIONE QUOTIDIANA DA PROFESSIONISTA A PROFESSIONISTA Direttori: Sergio Pellegrino e Giovanni Valcarenghi Edizione 20 Febbraio 2015 DICHIARAZIONI Le novità 2015 sulle detrazioni del 50% e del Luca

Dettagli

Il bonus arredi per il 2015

Il bonus arredi per il 2015 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 132 23.04.2015 Il bonus arredi per il 2015 Categoria: Irpef Sottocategoria: Detrazione 36% Come noto la Legge di Stabilità 2015 ha prorogato fino

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Recupero edilizio, risparmio energetico, arredi: bonus confermato e potenziato per le giovani coppie Gentile cliente, la informiamo che con

Dettagli

Circolare N.49 del 02 Aprile 2014

Circolare N.49 del 02 Aprile 2014 Circolare N.49 del 02 Aprile 2014 Bonus mobili. Agevolazione ancorata alle spese della ristrutturazione Gentile cliente con la presente intendiamo ricordarle che, per effetto della mancata conversione

Dettagli

Possibile beneficiare del c.d. "bonus mobili" anche in conseguenza della sostituzione della caldaia

Possibile beneficiare del c.d. bonus mobili anche in conseguenza della sostituzione della caldaia CIRCOLARE A.F. N. 66 del 4 Maggio 2016 Ai gentili clienti Loro sedi Possibile beneficiare del c.d. "bonus mobili" anche in conseguenza della sostituzione della caldaia Gentile cliente, con la presente

Dettagli

RECUPERO EDILIZIO DI ABITAZIONI,

RECUPERO EDILIZIO DI ABITAZIONI, RECUPERO EDILIZIO DI ABITAZIONI, su singole unità anche rurali (Detrazioni Irpef 50% fino a 96mila euro di spesa per unità immobiliare, utilizzabili in 10 anni). Misure antisismiche su abitazioni principali

Dettagli

del 10 luglio 2012 Il decreto crescita e sviluppo (DL 22.6.2012 n. 83) - Novità in materia di detrazioni del 36% e del 55% INDICE

del 10 luglio 2012 Il decreto crescita e sviluppo (DL 22.6.2012 n. 83) - Novità in materia di detrazioni del 36% e del 55% INDICE Circolare n. 24 del 10 luglio 2012 Il decreto crescita e sviluppo (DL 22.6.2012 n. 83) - Novità in materia di detrazioni del 36% e del 55% INDICE 1 Premessa... 2 2 Detrazione IRPEF per interventi di recupero

Dettagli

INFORMATIVA N. 14/2013

INFORMATIVA N. 14/2013 STUDIO RENZO GORINI DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE COMO 10.9.2013 22100 COMO - VIA ROVELLI, 40 TEL. 031.27.20.13 www.studiogorini.it FAX 031.27.33.84 E-mail: segreteria@studiogorini.it INFORMATIVA

Dettagli

BONUS MOBILI 2013-2014

BONUS MOBILI 2013-2014 BONUS MOBILI 2013-2014 Vademecum operativo Il DL stabilità 2014, approvato dal Governo il 15 ottobre 2013, ha prorogato il Bonus Mobili fino al 31 dicembre 2014. Una seconda edizione del presente Vademecum

Dettagli

STUDIO SERVIDIO VIA SANTO STEFANO, 11 40125 BOLOGNA ITALY TEL. (+39) 051 26.06.20 FAX (+39) 051 22.16.19. Bologna, 30 Settembre 2013

STUDIO SERVIDIO VIA SANTO STEFANO, 11 40125 BOLOGNA ITALY TEL. (+39) 051 26.06.20 FAX (+39) 051 22.16.19. Bologna, 30 Settembre 2013 DOTT. ANDREA ALBERGHINI DOTT. ALFREDO ODDONE DOTT. FEDERICO BENNI DOTT. DARIO CURTI DOTT. CLAUDIO MARCANTOGNINI DOTT. PIETRO BUFANO Bologna, 30 Settembre 2013 Oggetto: Circolare n. 32/2013 del 30 Settembre

Dettagli

Le detrazioni per gli interventi sugli immobili. A cura dell Ufficio Tributario dell Unione Provinciale Artigiani di Padova

Le detrazioni per gli interventi sugli immobili. A cura dell Ufficio Tributario dell Unione Provinciale Artigiani di Padova Le detrazioni per gli interventi sugli immobili A cura dell Ufficio Tributario dell Unione Provinciale Artigiani di Padova Le tipologie di detrazioni 50% recupero del patrimonio edilizio (art. 16-bis DPR

Dettagli

INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO: DETRAZIONE 55% ANCHE PER IL 2011 MA IN 10 RATE

INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO: DETRAZIONE 55% ANCHE PER IL 2011 MA IN 10 RATE : INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO: DETRAZIONE 55% ANCHE PER IL 2011 MA IN 10 RATE Riferimenti: Art. 1, commi da 344 a 347, Finanziaria 2007 Art. 1, comma 48, Finanziaria 2011 La detrazione d imposta

Dettagli

13.11.2013 Bonus mobili: i beni agevolati

13.11.2013 Bonus mobili: i beni agevolati Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 305 13.11.2013 Bonus mobili: i beni agevolati Categoria: Irpef Sottocategoria: 36% Con il D.L. 4 giugno 2013, n. 63 convertito con modificazioni

Dettagli

DL 21.6.2013 n. 69 (c.d. DECRETO DEL FARE ) NOVITA DECRETO ENERGIA

DL 21.6.2013 n. 69 (c.d. DECRETO DEL FARE ) NOVITA DECRETO ENERGIA DL 21.6.2013 n. 69 (c.d. DECRETO DEL FARE ) NOVITA DECRETO ENERGIA In questa Circolare 1. Premessa 2. Interventi di riqualificazione energetica (Art. 14) 3. Recupero del patrimonio edilizio 1. PREMESSA

Dettagli

Informativa - ONB INDICE. ORDINE NAZIONALE dei BIOLOGI Via Icilio n 7 00153 ROMA - Tel. 06.57060221 Email: consulenzafiscale@onb.it Pag.

Informativa - ONB INDICE. ORDINE NAZIONALE dei BIOLOGI Via Icilio n 7 00153 ROMA - Tel. 06.57060221 Email: consulenzafiscale@onb.it Pag. Informativa - ONB Novità in materia di detrazioni per gli interventi di recupero edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici (DL 4.6.2013 n. 63 conv. L. 3.8.2013 n. 90) INDICE 1 Premessa...

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI CONNESSE AL RISPARMIO ENERGETICO DI EDIFICI ESISTENTI

LE AGEVOLAZIONI FISCALI CONNESSE AL RISPARMIO ENERGETICO DI EDIFICI ESISTENTI LE AGEVOLAZIONI FISCALI CONNESSE AL RISPARMIO ENERGETICO DI EDIFICI ESISTENTI a) Premessa L incentivo fiscale per il risparmio energetico introdotto con la Finanziaria 2007 è paragonabile per grandi linee

Dettagli

Novità Fiscali della Legge 90/2013 di conversione del DL 63 del 4/6/2013 e altre novità

Novità Fiscali della Legge 90/2013 di conversione del DL 63 del 4/6/2013 e altre novità CIRCOLARE agosto 2013: Novità Fiscali della Legge 90/2013 di conversione del DL 63 del 4/6/2013 e altre novità La legge n. 90 del 3/8/2013 di conversione del DL n. 63 del 4 giugno 2013 ha introdotto alcune

Dettagli

con detrazione del 36% e quella con detrazione del 55% per interventi volti a intensificare il risparmio

con detrazione del 36% e quella con detrazione del 55% per interventi volti a intensificare il risparmio Capitolo Terzo Confronto tra le due misure agevolative di detrazione del 36% (50%) e del 55% per interventi volti a intensificare il risparmio energetico nei fabbricati Sommario: 1. Nota introduttiva.

Dettagli

Informativa n. 24 INDICE. del 20 giugno 2013

Informativa n. 24 INDICE. del 20 giugno 2013 Informativa n. 24 del 20 giugno 2013 Novità in materia di detrazioni per gli interventi di recupero edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici (DL 4.6.2013 n. 63) INDICE 1 Premessa... 3 2

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Oggetto: Proroga delle detrazioni per le spese di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica Con il D.L. 4 giugno 2013, n. 63,

Dettagli

Bonus mobili ed elettrodomestici

Bonus mobili ed elettrodomestici Bonus mobili ed elettrodomestici Come e quando richiedere l agevolazione fiscale Si può usufruire di una detrazione Irpef del 50% per l acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore

Dettagli

I nuovi incentivi fiscali del 50 % e del 65 % sul recupero edilizio

I nuovi incentivi fiscali del 50 % e del 65 % sul recupero edilizio I nuovi incentivi fiscali del 50 % e del 65 % sul recupero edilizio ISTRUZIONI PER L USO PARTE EDILE Sala «Arturo Succetti» Sondrio 18 luglio 2013 OPERE EDILI PER LE QUALI SPETTANO LE AGEVOLAZIONI FISCALI

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Proroga del bonus arredi fino al 31.12.2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che la legge di stabilità 2015 ha prorogato

Dettagli

INTERVENTI DI RECUPERO EDILIZIO E DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA Ecco le novità sulle detrazioni

INTERVENTI DI RECUPERO EDILIZIO E DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA Ecco le novità sulle detrazioni INTERVENTI DI RECUPERO EDILIZIO E DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA Ecco le novità sulle detrazioni Di Luca Cantagalli Responsabile Sezione Fiscale Con gli articoli 14 e 16 del DL 63/2013, in vigore dal 6/6/2013

Dettagli

La riqualificazione energetica

La riqualificazione energetica La riqualificazione energetica Come funzionano le detrazioni CASA DOLCE CASA è un progetto realizzato con il contributo di Che cos è la riqualificazione energetica Si parla di riqualificazione energetica

Dettagli

DETRAZIONE PER ACQUISTO DI MOBILI E GRANDI ELETTRODOMESTICI

DETRAZIONE PER ACQUISTO DI MOBILI E GRANDI ELETTRODOMESTICI IMPOSTE E TASSE IMPOSTE DIRETTE SOMMARIO schema di sintesi approfondimenti video FISCO del 23.10.2013 n. 0376-775130 www.ratiofad.it DETRAZIONE PER ACQUISTO DI MOBILI E GRANDI ELETTRODOMESTICI D.L. 4.06.2013,

Dettagli

Aggiornato sulla base del Decreto Ministeriale dell 11 marzo 2008 e del Decreto Attuativo del 7 aprile 2008

Aggiornato sulla base del Decreto Ministeriale dell 11 marzo 2008 e del Decreto Attuativo del 7 aprile 2008 Pagina 1 di 5 L OPUSCOLO HA CARATTERE PURAMENTE INFORMATIVO, POTREBBE CONTENERE ERRORI O ESSERE MANCANTE DI EVENTUALI AGGIORNAMENTI. Aggiornato sulla base del Decreto Ministeriale dell 11 marzo 2008 e

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N. 18 del 4 Febbraio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Recupero edilizio, risparmio energetico, bonus arredi: agevolazioni potenziate fino al prossimo 31.12.2015 (Articolo

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N. 130 del 8 Ottobre 2014 Ai gentili clienti Loro sedi Il punto sul Bonus Arredi Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che recentemente l Agenzia delle

Dettagli

Provvedimenti inerenti il risparmio energetico contenuti nella legge finanziaria 2008

Provvedimenti inerenti il risparmio energetico contenuti nella legge finanziaria 2008 Provvedimenti inerenti il risparmio energetico contenuti nella legge finanziaria 2008 Ecoincentivi: interventi sul risparmio energetico e modifiche apportate portate nella finanziaria 2008 per la detrazione

Dettagli

Le agevolazioni fiscali per la tua casa

Le agevolazioni fiscali per la tua casa Nel primo video abbiamo parlato di: Introduzione alle agevolazioni fiscali In cosa consiste Chi può usufruirne Cumulabilità con altre agevolazioni Aliquota IVA applicabile 1 Cosa vediamo nel secondo video

Dettagli

La manovra Monti (DL 6.12.2011 n. 201)

La manovra Monti (DL 6.12.2011 n. 201) La manovra Monti (DL 6.12.2011 n. 201) Novità in materia di detrazioni del 36% e del 55% INDICE 1 - Premessa 2 - Detrazione IRPEF del 36% per interventi di recupero edilizio - Messa a regime dal 2012 2.1

Dettagli

Misure e incentivi per l efficienza energetica

Misure e incentivi per l efficienza energetica Misure e incentivi per l efficienza energetica Docente incaricato in Economia e Gestione delle Imprese Dipartimento B.E.S.T. - Politecnico di Milano Indice 1. Finanziaria 2007. Agevolazioni per il risparmio

Dettagli

Gli incentivi per la casa INCENTIVI PER INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO

Gli incentivi per la casa INCENTIVI PER INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI FERRARA Città Patrimonio dell Umanità Centro Idea Centro di Educazione Alla Sostenibilità PROVINCIA DI FERRARA INCENTIVI PER INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO Patto dei Sindaci Un impegno per

Dettagli

DETRAZIONI FISCALI DEL 65% INCENTIVI FISCALI

DETRAZIONI FISCALI DEL 65% INCENTIVI FISCALI INCENTIVI FISCALI RISPARMIO ENERGETICO AGEVOLAZIONI FISCALI IN TERMINI DI DETRAZIONI IRPEF / IRES DEL 65% IN COSA CONSISTE? L agevolazione consiste nel riconoscimento di detrazioni dall imposta IRPEF /

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO Ufficio Tributario Provinciale referentitributarioprovinciale@confartcn.com cuneo.confartigianato.it Proroga Il decreto legge n. 63/2013 ha prorogato

Dettagli

BONUS MOBILI 2013-2015 Vademecum operativo

BONUS MOBILI 2013-2015 Vademecum operativo BONUS MOBILI 2013-2015 Vademecum operativo La presente guida è stata realizzata a cura di FederlegnoArredo, Federmobili Confcommercio Imprese per l Italia, ANGAISA, Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil

Dettagli

INTERVENTO SUGLI INVOLUCRI DEGLI EDIFICI ESISTENTI

INTERVENTO SUGLI INVOLUCRI DEGLI EDIFICI ESISTENTI 1 RISPARMIO ENERGETICO NEGLI EDIFICI ESISTENTI Legge finanziaria 2007 (L.296/2006 art. 1 comma 344-348); prorogata dalla Finanziaria 2008 (ART. 1, COMMA 20 e 24, 286, L.244 del 24 dicembre 2007) DM del

Dettagli

Fiscal News N. 293. La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News N. 293. La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 293 07. 09. 2012 I bonus per l edilizia: alcuni casi pratici Il maggiore sconto è attualmente previsto fino a giugno 2013 Categoria: Irpef Sottocategoria:

Dettagli

OGGETTO: BONUS CASA, LEGGE DI STABILITA 2016 NUOVE SPESE RIENTRANTI NELLA DETRAZIONE FISCALE SOGGETTI IN NO TAX AREA IRPEF PROROGHE

OGGETTO: BONUS CASA, LEGGE DI STABILITA 2016 NUOVE SPESE RIENTRANTI NELLA DETRAZIONE FISCALE SOGGETTI IN NO TAX AREA IRPEF PROROGHE Alle imprese assistite OGGETTO: BONUS CASA, LEGGE DI STABILITA 2016 Grazie alla recente legge di Stabilità 2016, la detrazione d imposta al 65 % per gli interventi di riqualificazione energetica degli

Dettagli

Il decreto legge n.63 del 4 giugno 2013 ha prorogato al 31 dicembre 2013 la detrazione fiscale per gli interventi di efficienza energetica.

Il decreto legge n.63 del 4 giugno 2013 ha prorogato al 31 dicembre 2013 la detrazione fiscale per gli interventi di efficienza energetica. 1 Il decreto legge n.63 del 4 giugno 2013 ha prorogato al 31 dicembre 2013 la detrazione fiscale per gli interventi di efficienza energetica. Lo stesso decreto ha innalzato dal 55% al 65% la percentuale

Dettagli

* interventi che prevengono il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi;

* interventi che prevengono il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi; VUOI RISTRUTTURARE CASA?? TI SVELIAMO I SEGRETI PER FARLO RISPARMIANDO GLI INTERVENTI DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO OGGETTO: Gli interventi di recupero del patrimonio edilizio che danno diritto ad

Dettagli

Ristrutturazione: immobili interessati

Ristrutturazione: immobili interessati Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 348 17.12.2013 Ristrutturazione: immobili interessati Categoria: Irpef Sottocategoria: Detrazione 36% Gli interventi, oggetto dell agevolazione

Dettagli

RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE PER IL 2016

RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE PER IL 2016 20/01/2016 RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE PER IL 2016 PER IL 2016 A.N.S.AP. FONTE AGENZIA ENTRATE - RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE PER IL 2016 Scheda informativa Attenzione: con la legge di stabilità 2016 (legge

Dettagli

LINEE GUIDA PER L INTERVENTO AL CORSO DI AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE PER PROGETTISTI E COSTRUTTORI N. 01/07-FIRENZE 12APRILE 2007

LINEE GUIDA PER L INTERVENTO AL CORSO DI AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE PER PROGETTISTI E COSTRUTTORI N. 01/07-FIRENZE 12APRILE 2007 STUDIO ANDREA GIUSEPPE BUSNELLI ragioniere commercialista Via Montebello, 24-20121 Milano Tel. 02/62690524 - Fax 02/62690532 E-mail: abusne@tin.it LINEE GUIDA PER L INTERVENTO AL CORSO DI AGGIORNAMENTO

Dettagli

Fiscal News N. 48. Risparmio energetico: immobili interessati. La circolare di aggiornamento professionale 12.02.2014

Fiscal News N. 48. Risparmio energetico: immobili interessati. La circolare di aggiornamento professionale 12.02.2014 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 48 12.02.2014 Risparmio energetico: immobili interessati Categoria: Irpef Sottocategoria: Detrazione 55% A seguito delle modifiche apportate all

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Detrazioni fiscali 50%. Nuova Guida delle Entrate. Conversano, 18 febbraio 2015

COMUNICATO STAMPA. Detrazioni fiscali 50%. Nuova Guida delle Entrate. Conversano, 18 febbraio 2015 Dott. Pietro D Onghia Ufficio Stampa Master m. 328 4259547 t 080 4959823 f 080 4959030 www.masteritaly.com ufficiostampa@masteritaly.com Master s.r.l. Master s.r.l. progetta, produce e commercializza accessori

Dettagli

Condizioni per chiedere la detrazione

Condizioni per chiedere la detrazione Fonte: http://www.agenziaentrate.gov.it Scheda informativa Chi sostiene spese per i lavori di ristrutturazione edilizia può fruire della detrazione d imposta Irpef pari al 36%. Per le spese sostenute dal

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI SULLE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE. a cura di Paola Martina

AGEVOLAZIONI FISCALI SULLE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE. a cura di Paola Martina AGEVOLAZIONI FISCALI SULLE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE a cura di Paola Martina RIFERIMENTI NORMATIVI Art. 1 co, 87 Legge di stabilità 2014 D.L. 4 giugno 2013 n. 63, convertito, con modifiche, dalla L. 3

Dettagli

DETRAZIONI FISCALI SULLE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE

DETRAZIONI FISCALI SULLE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE DETRAZIONI FISCALI SULLE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE Per effetto del DL 201/2011 la detrazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie diventa una detrazione a regime (permanente). LA MISURA DELLA DETRAZIONE

Dettagli

Fiscal News N. 320. La circolare di aggiornamento professionale. 22.11.2013 Bonus edili e i chiarimenti Enea. Premessa

Fiscal News N. 320. La circolare di aggiornamento professionale. 22.11.2013 Bonus edili e i chiarimenti Enea. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 320 22.11.2013 Bonus edili e i chiarimenti Enea Categoria: Irpef Sottocategoria: Detrazione 36% La detrazione Irpef del 36% per gli interventi

Dettagli

2. LE NUOVE DETRAZIONI IN SINTESI

2. LE NUOVE DETRAZIONI IN SINTESI LE DETRAZIONI PER LE SPESE PER INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA, DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO E PER L ACQUISTO DI MOBILI ED ELETTRODOMESTICI I chiarimenti dell Agenzia delle entrate contenuti

Dettagli

Le spese di recupero del patrimonio edilizio - Parte I

Le spese di recupero del patrimonio edilizio - Parte I Le spese di recupero del patrimonio edilizio - Parte I Autore: Dott. P. Pirone La detrazione ai fini IRPEF Le spese sostenute per la ristrutturazione di immobili possono essere portare in detrazione dall

Dettagli

IMPOSTE DIRETTE: : NUOVE DETRAZIONI D IMPOSTA D IL RISPARMIO ENERGETICO

IMPOSTE DIRETTE: : NUOVE DETRAZIONI D IMPOSTA D IL RISPARMIO ENERGETICO IMPOSTE DIRETTE: : NUOVE DETRAZIONI D IMPOSTA D PER IL RISPARMIO ENERGETICO Normativa: Art. 1, commi da 344 a 349 della Legge n. 296 del 27 dicembre 2006 (finanziaria 2007); Decreti Ministeriali attuativi

Dettagli

Ristrutturazioni edilizie

Ristrutturazioni edilizie Ristrutturazioni edilizie Chi sostiene spese per i lavori di ristrutturazione edilizia può fruire della detrazione d imposta Irpef pari al 36%. Per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre

Dettagli

Interventi di ristrutturazione edilizia Bonus mobili per giovani coppie

Interventi di ristrutturazione edilizia Bonus mobili per giovani coppie CIRCOLARE N. 7 /E Direzione Centrale Normativa Roma, 31 marzo 2016 OGGETTO: Interventi di ristrutturazione edilizia Bonus mobili per giovani coppie Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa

Dettagli

Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico

Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico decreto legge n. 63 del 4 giugno 2013 martedì 8 ottobre 2013 1 Cenni introduttivi Proroga detrazione fiscale precedente al 31 dicembre 2013. Innalzamentopercentuale

Dettagli

Interventi di ristrutturazione edilizia Bonus mobili per giovani coppie

Interventi di ristrutturazione edilizia Bonus mobili per giovani coppie CIRCOLARE N. 7 /E Direzione Centrale Normativa Roma, 31 marzo 2016 OGGETTO: Interventi di ristrutturazione edilizia Bonus mobili per giovani coppie Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa

Dettagli

I VANTAGGI FISCALI PER GLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA CONTO TERMICO E DETRAZIONE FISCALE

I VANTAGGI FISCALI PER GLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA CONTO TERMICO E DETRAZIONE FISCALE I VANTAGGI FISCALI PER GLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA CONTO TERMICO E DETRAZIONE FISCALE FONTE: HTTP://WWW.CASA.GOVERNO.IT HTTP://WWW.GSE.IT I VANTAGGI FISCALI PER GLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE

Dettagli

DETRAZIONI FISCALI IMPIANTI. RELATORE: Dott. Ing. Giuseppe Michele Rivituso

DETRAZIONI FISCALI IMPIANTI. RELATORE: Dott. Ing. Giuseppe Michele Rivituso DETRAZIONI FISCALI IMPIANTI ED EFFICIENTAMENTO ENERGETICO RELATORE: Dott. Ing. Giuseppe Michele Rivituso Obiettivi INTERVENTI AMMESSI CHE CONSENTONO DI ACCEDERE ALLE AGEVOLAZIONE PER IL RISPARMIO ENERGETICO

Dettagli

RISOLUZIONE N. 458/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 458/E QUESITO RISOLUZIONE N. 458/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma,01 dicembre 2008 OGGETTO: Istanza di interpello - Articolo 11 della legge n. 212 del 2000 Interventi risparmio energetico Pompe di calore

Dettagli

Circolare N.170 del 19 Novembre 2013

Circolare N.170 del 19 Novembre 2013 Circolare N.170 del 19 Novembre 2013 La detrazione del 50 per cento per gli interventi di recupero edilizio. Le faq dell Agenzia delle entrate Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che,

Dettagli

AGEVOLAZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO - 65%

AGEVOLAZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO - 65% OGGETTO: Circolare 15.2013 Seregno, 10 settembre 2013 AGEVOLAZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO - 65% Sulle spese sostenute dal 6 giugno 2013 (data di entrata in vigore del Dl 63/2013) al 31 dicembre 2013,

Dettagli