Pratica Giudiziaria e forense presso il Tribunale di Bergamo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Pratica Giudiziaria e forense presso il Tribunale di Bergamo"

Transcript

1 Pratica Giudiziaria e forense presso il Tribunale di Bergamo 1.- L art. 73 del d. l n. 69 convertito con modifiche nella legge n. 98 ha introdotto la possibilità, per i laureati in giurisprudenza, di svolgere un periodo di formazione teorico pratica presso i Tribunali Ordinari della durata complessiva di diciotto mesi (il comma 1 di tale norma elenca in dettaglio i requisiti di ammissibilità). I laureati interessati, in possesso dei requisiti previsti dal predetto art. 73, possono presentare la domanda al Presidente del Tribunale di Bergamo, segreteria magistrati, terzo piano della sede di via Borfuro n. 9, allegando la documentazione comprovante il possesso dei requisiti ed esprimendo le eventuali preferenze ai fini dell assegnazione. Il Presidente del Tribunale comunicherà via mail l accettazione della domanda ed il nome del magistrato affidatario. Lo svolgimento dello stage non dà diritto ad alcun compenso e non determina il sorgere di alcun rapporto di lavoro subordinato o autonomo né di obblighi previdenziali e assicurativi (art. 73, comma 8). Per l accesso alla professione di avvocato e di notaio l esito positivo dello stage è valutato per il periodo di un anno ai fini del compimento del periodo di tirocinio professionale (art. 73, comma 13). 2.- I tirocinanti ammessi concorderanno con il magistrato affidatario un progetto formativo Di seguito, modulo domanda e modello di tale progetto, interamente riepilogativo di tutti i possibili contenuti della formazione e dei compiti degli stagisti laureati. Prof. Ezio Siniscalchi Presidente Tribunale di Bergamo

2 DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA FORMAZIONE TEORICO- PRATICA PRESSO GLI UFFICI GIUDIZIARI (art. 73 d.l. 69/2013 conv. con l. 9 agosto 2013, n. 98) AL SIG. PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI BERGAMO Il/la sottoscritto/a dott./dott.ssa, nato/a a il residente in via n. C.F. e mail telefono CHIEDE di essere ammesso alla formazione teorico-pratica ai sensi dell art. 73 d.l. 69/2013 conv. con l. 9 agosto 2013, n. 98. A tal fine, sotto la propria responsabilità, consapevole della responsabilità penale prevista per le dichiarazioni false dall art. 76 d.p.r. 28 dicembre 2000, n. 445 e dalle disposizioni del codice penale e dalle leggi speciali in materia, dichiara: - di aver conseguito la laurea in giurisprudenza all esito di un corso almeno quadriennale in data presso l Università di - di non aver riportato condanne per delitti non colposi o a pena detentiva per contravvenzioni e non essere stato sottoposto a misure di prevenzione o sicurezza (art. 42 ter, secondo comma, lett. g) r.d. 30 gennaio 1941, n. 12); - di aver riportato i seguenti voti nelle materie di: - diritto costituzionale: voto - diritto privato: voto - diritto processuale civile: voto - diritto commerciale: voto - diritto penale: voto - diritto processuale penale: voto - diritto del lavoro: voto

3 - diritto amministrativo: voto - e quindi una media complessiva pari a (media risultante dai voti delle materie suddette); - di aver riportato un punteggio di laurea pari a - di aver posto in essere ed eventualmente ultimato, dopo la laurea, le seguenti attività (pratica forense, pratica notarile, scuola di specializzazione etc.) - di aver conseguito i seguenti titoli e di essere iscritto/a ai seguenti albi - di indicare, ai fini dell assegnazione ad un magistrato formatore, la preferenza per la seguente materia (civile in genere, famiglia, penale, lavoro, commerciale/fallimentare): - di impegnarsi al rispetto degli obblighi di riservatezza e di riserbo riguardo ai dati, alle informazioni e alle notizie appresi durante il tirocinio, a mantenere il segreto in ordine a ciò e di astenersi dalla deposizione testimoniale; - di essere informato ai sensi e per gli effetti di cui all art. 13 d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196, che i propri dati personali saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione è resa. Dichiara altresì di essere a conoscenza della disciplina del tirocinio ed in particolare di conoscere le seguenti note informative. Il tirocinio ha durata di 18 mesi e non prevede alcun compenso o rimborso. Il tirocinio di formazione potrà essere interrotto in qualsiasi momento, per volontà del tirocinante stesso, del magistrato affidatario, del Presidente del Tribunale:

4 - per il venir meno del rapporto fiduciario tra il magistrato affidatario ed il tirocinante; - per il mancato rispetto degli obblighi assunti dal tirocinante ovvero per la sua verificata inidoneità. Coloro che sono ammessi al relativo svolgimento presso il Tribunale assistono e coadiuvano i magistrati affidatari nel compimento delle loro attività. In particolare, i tirocinanti possono svolgere le seguenti attività: a) Attività preparatoria dell udienza, studiando i fascicoli e relazionando, al magistrato, sul contenuto della controversia; b) Attività in udienza, partecipando allo svolgimento della stessa; c) Attività successiva all udienza, collaborando nella formazione dei provvedimenti del Giudice, approfondendo lo studio delle materie oggetto della causa. A tal fine, il richiedente manifesta sin d ora la propria disponibilità a dedicarsi a tali attività in media cinque giorni lavorativi a settimana, sia per le attività di udienza (in genere da svolgersi la mattina) sia per le attività di preparazione e studio dei fascicoli (in genere da svolgersi nelle ore pomeridiane). La presente domanda deve essere presentata presso la Segreteria della Presidenza del Tribunale. In seguito il richiedente riceverà le relative comunicazioni via e mail da parte del Tribunale all indirizzo di posta elettronica del richiedente sopra indicato. (luogo e data) (firma leggibile)

5 TRIBUNALE DI BERGAMO Progetto formativo presso il Tribunale di Bergamo ex art.73 d.l. 21 giugno 2013 n.69 conv. in L. 9 agosto 2013 n.98 Laureato : dott. nato a.. il residente in. Via. n. Istanza di formazione depositata il Magistrato formatore : dott. Sezione Oggetto e finalità della formazione, modalità di svolgimento : Lo stage presso il Tribunale di Bergamo, settore civile, secondo le previsioni dell art.73 d.l. 21 giugno 2013 n.69 conv. in L. 9 agosto 2013 n.98, mira a fornire al Laureato in giurisprudenza un periodo di formazione tecnico-pratica continuativa di assistenza al Magistrato affidatario nel compimento delle ordinarie attività, sotto la guida e il controllo del magistrato. In caso di assenza o momentaneo impedimento del Magistrato formatore affidatario, o ricorrendo ragioni di opportunità o per particolari esigenze dell ufficio, il Laureato può, per disposizione discrezionale del Capo dell ufficio, essere provvisoriamente affiancato ad un altro magistrato ai fini della continuità della formazione e del suo utile impiego nell ambito del Tribunale. Il Laureato ha accesso ai fascicoli processuali, partecipa alle udienze dei processi, anche non pubbliche e collegiali, ed alle camere di consiglio, secondo un giudizio di opportunità rimesso al Magistrato affidatario; collabora nella preparazione delle udienze, nel riordino ed esame dei fascicoli, nello studio delle cause, nell attività di acquisizione e apprendimento delle novità legislative, nelle ricerche giurisprudenziali, nella redazione dei vari provvedimenti, comprese le sentenze, attraverso lo studio e l approfondimento delle questioni giuridiche, sia procedurali che sostanziali;

6 può svolgere contestualmente altre attività, compreso il dottorato di ricerca, il tirocinio per l accesso alla professione di avvocato o di notaio, la frequenza dei corsi delle scuole di specializzazione per le professioni legali, purché con modalità compatibili ad un adeguata formazione; è ammesso ai corsi di formazione decentrata organizzati per i magistrati del settore civile del Tribunale di Bergamo indicati per la Formazione dalla Scuola superiore della magistratura. La formazione prevede la presenza del Laureato in Tribunale per almeno quattro giorni settimanali, escluso il sabato. La formazione comprende gli aspetti deontologici dei comportamenti, sia per quanto concerne l organo giudicante, che le parti in causa, che il Laureato. Il Laureato è tenuto al rispetto degli obblighi di riservatezza e di riserbo riguardo ai dati, alle informazioni e alle notizie acquisite durante il periodo di formazione, a mantenere il segreto su quanto appreso in ragione dell attività formativa, ad astenersi dalla deposizione testimoniale; non può avere accesso ai fascicoli relativi ai procedimenti rispetto ai quali versa in conflitto di interessi per conto proprio o di terzi, compresi i fascicoli trattati dall avvocato presso il quale svolge tirocinio, ed è tenuto a farne tempestiva segnalazione; non può esercitare attività professionale innanzi all ufficio ove svolge lo stage, non può rappresentare o difendere anche nelle fasi o nei gradi successivi della causa- le parti dei procedimenti che si sono svolti dinnanzi al magistrato formatore o assumere da costoro qualsiasi incarico professionale; è consapevole che lo stage non determina l insorgere di alcun rapporto di lavoro subordinato o autonomo, e di non avere diritto ad alcun compenso né a coperture previdenziali e/o assicurative (comma 8); è consapevole che lo stage può essere interrotto in qualsiasi momento dal capo dell ufficio, anche su proposta del magistrato formatore, per sopravvenute ragioni organizzative o per il venir meno del rapporto fiduciario, anche in relazione a possibili rischi per l indipendenza e imparzialità dell ufficio o la credibilità della funzione giudiziaria, nonché per l immagine e il prestigio dell ordine giudiziario (comma 9). All attività di formazione del Laureato, iscritto anche alla pratica forense, potrà collaborare il Consiglio dell Ordine degli Avvocati, secondo un protocollo a tal fine concordato tra il Capo dell ufficio e l Ordine (comma 5-bis). Nel caso in cui nel corso della formazione il Laureato si iscriva anche ad una Scuola di specializzazione, questa potrà collaborare nell attività di formazione secondo criteri da concordare con il capo dell ufficio in base ad un apposito protocollo. L ufficio è esonerato da ogni adempimento, anche di spesa, rimesso dalla legge al Ministero della Giustizia relativamente alle dotazioni strumentali, all accesso ai sistemi informatici, alla fornitura di assistenza tecnica (comma 4). L inizio della formazione è previsto per il giorno...

7 Al termine dello stage, il Magistrato formatore redigerà una relazione sull esito del periodo di formazione e la trasmetterà al capo dell ufficio. Il presente progetto di formazione viene trasmesso a cura della Segreteria al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Bergamo in esecuzione degli accordi in proposito assunti nella riunione del Comitato Paritetico tenutasi il Bergamo,.. Il Capo dell Ufficio Presidente del Tribunale di Bergamo.. Il Magistrato formatore Il Laureato..

SUL TIROCINIO PRESSO GLI UFFICI GIUDIZIARI DA PARTE DEI PRATICANTI AVVOCATI

SUL TIROCINIO PRESSO GLI UFFICI GIUDIZIARI DA PARTE DEI PRATICANTI AVVOCATI SUL TIROCINIO PRESSO GLI UFFICI GIUDIZIARI DA PARTE DEI PRATICANTI AVVOCATI L'art. 73 del D.L. 69/2013 (convertito con legge 9 agosto 2013, n. 98) ha introdotto la possibilità per i laureati in Giurisprudenza

Dettagli

Procura della Repubblica Presso il Tribunale di Rimini

Procura della Repubblica Presso il Tribunale di Rimini Procura della Repubblica Presso il Tribunale di Rimini Bando per la presentazione di domande dirette allo svolgimento di un periodo di 18 mesi di formazione teorico pratica presso la Procura della Repubblica

Dettagli

TRIBUNALE DI NOCERA INFERIORE BANDO PER LA SELEZIONE DI CANDIDATI A TIROCINIO FORMATIVO ART. 73 D.L.

TRIBUNALE DI NOCERA INFERIORE BANDO PER LA SELEZIONE DI CANDIDATI A TIROCINIO FORMATIVO ART. 73 D.L. TRIBUNALE DI NOCERA INFERIORE BANDO PER LA SELEZIONE DI CANDIDATI A TIROCINIO FORMATIVO EX ART. 73 D.L. 69/2013 (convertito con legge 9 agosto 2013, n. 98, e ss.mm.) DECRETO N. 118/14 IL PRESIDENTE DEL

Dettagli

Relazione sul tirocinio ex art. 73 D.L. 69/2013(convertito con legge 9 agosto 2013, n. 98) Introduzione

Relazione sul tirocinio ex art. 73 D.L. 69/2013(convertito con legge 9 agosto 2013, n. 98) Introduzione Relazione sul tirocinio ex art. 73 D.L. 69/2013(convertito con legge 9 agosto 2013, n. 98) Introduzione L articolo 73 del D.L. 69/2013 (convertito con legge 9 agosto 2013, n. 98), modificato dagli articoli

Dettagli

CONVENZIONE PER LA FORMAZIONE E L ORIENTAMENTO DEI PRATICANTI AVVOCATI. Il CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TORINO in

CONVENZIONE PER LA FORMAZIONE E L ORIENTAMENTO DEI PRATICANTI AVVOCATI. Il CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TORINO in CONVENZIONE PER LA FORMAZIONE E L ORIENTAMENTO DEI PRATICANTI AVVOCATI TRA Il CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TORINO in persona del Suo Presidente Avv. Mario Napoli; e la PROCURA DELLA REPUBBLICA,

Dettagli

CONVENZIONE PER LA FORMAZIONE E L ORIENTAMENTO DEI PRATICANTI AVVOCATI

CONVENZIONE PER LA FORMAZIONE E L ORIENTAMENTO DEI PRATICANTI AVVOCATI CONVENZIONE PER LA FORMAZIONE E L ORIENTAMENTO DEI PRATICANTI AVVOCATI Tra: il CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI PADOVA, in persona del suo Presidente Avv. Giovanni Chiello, il TRIBUNALE ORDINARIO

Dettagli

Il tirocinio pratico-teorico ex art. 73 d.l. 69/2013 con gli occhi dello stagista

Il tirocinio pratico-teorico ex art. 73 d.l. 69/2013 con gli occhi dello stagista Il tirocinio pratico-teorico ex art. 73 d.l. 69/2013 con gli occhi dello stagista Il nostro legislatore è da sempre generoso nell elaborazione di riforme e/o interventi legislativi volti ad incentivare

Dettagli

CONVENZIONE PER LA FORMAZIONE E L ORIENTAMENTO DEI NEO-LAUREATI IN GIURISPRUDENZA *** la SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI

CONVENZIONE PER LA FORMAZIONE E L ORIENTAMENTO DEI NEO-LAUREATI IN GIURISPRUDENZA *** la SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI CONVENZIONE PER LA FORMAZIONE E L ORIENTAMENTO DEI NEO-LAUREATI IN GIURISPRUDENZA *** Tra: la SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI DELLA FACOLTA DI GIURISPRUDENZA PRESSO L UNIVERSITA DEGLI

Dettagli

La riforma forense: Il tirocinio professionale

La riforma forense: Il tirocinio professionale La riforma forense: Il tirocinio professionale A cura di Francesco Zigrino Premessa In data 2 febbraio 2013 è entrata ufficialmente in vigore la tanto attesa Legge 31 dicembre 2012 n. 247 rubricata: Nuova

Dettagli

L UFFICIO PER IL PROCESSO

L UFFICIO PER IL PROCESSO L UFFICIO PER IL PROCESSO Il progetto: uno staff di supporto al lavoro del magistrato e uno strumento per migliorare la qualità del servizio ai cittadini. Alle luce di numerose e positive esperienze maturate

Dettagli

2 attività subordinata, in quali giorni, in quali orari ed alle dipendenze di quale datore di lavoro; ove il praticante dovesse intraprendere

2 attività subordinata, in quali giorni, in quali orari ed alle dipendenze di quale datore di lavoro; ove il praticante dovesse intraprendere 2008-2011 IL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TRIESTE RITENUTO CHE: a) L art. 1 DPR 101/90 dispone che la pratica forense deve essere svolta con assiduità, diligenza e che la stessa si svolge principalmente

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE di REGGIO CALABRIA AVVISO

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE di REGGIO CALABRIA AVVISO AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE di REGGIO CALABRIA AVVISO SELEZIONI DI N 4 PRATICANTI AVVOCATO E N 2 TIROCINANTI PRESSO L UFFICIO AFFARI LEGALI DELLA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE di REGGIO CALABRIA L Azienda

Dettagli

AL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI POTENZA. Il/La sottoscritto/a nato/a a il residente in CAP via tel. chiede

AL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI POTENZA. Il/La sottoscritto/a nato/a a il residente in CAP via tel. chiede AL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI POTENZA Il/La sottoscritto/a nato/a a il residente in CAP via tel. chiede di essere iscritto/a al Registro dei Praticanti Avvocati. Il/La sottoscritto/a consapevole

Dettagli

LIPANI & PARTNERS AVVISO DI SELEZIONE PER UNA BORSA DI STUDIO DA ASSEGNARE AD UN PRATICANTE AVVOCATO

LIPANI & PARTNERS AVVISO DI SELEZIONE PER UNA BORSA DI STUDIO DA ASSEGNARE AD UN PRATICANTE AVVOCATO LIPANI & PARTNERS AVVISO DI SELEZIONE PER UNA BORSA DI STUDIO DA ASSEGNARE AD UN PRATICANTE AVVOCATO Articolo 1 - Caratteristiche e finalità Lo Studio Lipani & Partners (di seguito, per brevità, solo Studio)

Dettagli

ARTICOLO 2 REQUISITI DELL AVVOCATO 1) L

ARTICOLO 2 REQUISITI DELL AVVOCATO 1) L REGOLAMENTO PER LA PRATICA FORENSE E PER L ESERCIZIO DEL PATROCINIO La pratica forense costituisce un momento essenziale del percorso formativo dell avvocato e svolge la funzione essenziale di consentire

Dettagli

PROCURA DELLA ~PUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI BOLOGNA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI "ENRICO REDENTI" BOLOGNA CONVENZIONE

PROCURA DELLA ~PUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI BOLOGNA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI ENRICO REDENTI BOLOGNA CONVENZIONE SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI PROCURA DELLA ~PUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI BOLOGNA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI BOLOGNA CONVENZIONE tra la Scuola di Specializzazione

Dettagli

Capitolo 4 Accesso alla professione forense

Capitolo 4 Accesso alla professione forense Edizioni Simone - Vol. 8/4 Ordinamento e Deontologia forense Capitolo 4 Accesso alla professione forense Sommario 1. Il tirocinio professionale. - 2. Le scuole di specializzazione. - 3. Il tirocinio formativo

Dettagli

di essere iscritto/a all Albo degli Avvocati, Elenco Speciale,

di essere iscritto/a all Albo degli Avvocati, Elenco Speciale, Al Consiglio dell Ordine degli Avvocati FIRENZE Domanda di iscrizione all Albo degli Avvocati Elenco Speciale Professori e Ricercatori Universitari a tempo pieno Il/La sottoscritto/a nato/a a il residente

Dettagli

2) La presenza del praticante alle udienze civili dovrà risultare dal provvedimento del giudice che chiude il verbale. 3) L assistenza alle udienze

2) La presenza del praticante alle udienze civili dovrà risultare dal provvedimento del giudice che chiude il verbale. 3) L assistenza alle udienze REGOLAMENTO PER LA PRATICA FORENSE E PER L ESERCIZIO DEL PATROCINIO La pratica forense costituisce un momento essenziale del percorso formativo dell avvocato e svolge la funzione essenziale di consentire

Dettagli

AL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI POTENZA

AL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI POTENZA AL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI POTENZA Il/La sottoscritto/a nato/a a il residente in CAP via tel., chiede di essere iscritto/a al Registro Praticanti Avvocati per trasferimento dall Ordine

Dettagli

Art. 71 Nomina e funzioni dei magistrati onorari della procura della Repubblica presso il tribunale ordinario.

Art. 71 Nomina e funzioni dei magistrati onorari della procura della Repubblica presso il tribunale ordinario. REGIO DECRETO 30 gennaio 1941 n. 12 ( indice ) (modificato e aggiornato dalle seguenti leggi: R.D.L. n. 734/43, L. n. 72/46, L. n. 478/46, R.D.Lgs. n. 511/46, L. n. 1370/47, L. n. 1794/52, L. n. 1441/56,L.

Dettagli

CONVENZIONE PER LA FORMAZIONE E L ORIENTAMENTO DEI PRATICANTI AVVOCATI Tra: il CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TRIESTE, in persona del suo

CONVENZIONE PER LA FORMAZIONE E L ORIENTAMENTO DEI PRATICANTI AVVOCATI Tra: il CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TRIESTE, in persona del suo CONVENZIONE PER LA FORMAZIONE E L ORIENTAMENTO DEI PRATICANTI AVVOCATI Tra: il CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TRIESTE, in persona del suo Presidente avv. Maurizio Consoli e il TRIBUNALE ORDINARIO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DIFESA D UFFICIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BELLUNO. 1.Funzione della difesa d ufficio

REGOLAMENTO PER LA DIFESA D UFFICIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BELLUNO. 1.Funzione della difesa d ufficio E' la difesa garantita a ciascun imputato che non abbia provveduto a nominare un proprio difensore di fiducia o ne sia rimasto privo. E' prevista dalla legge al fine di garantire il diritto di difesa in

Dettagli

IL SEGRETARIO DIRETTORE GENERALE

IL SEGRETARIO DIRETTORE GENERALE Prot. 107025 Frosinone, 18/09/2014 AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L INSERIMENTO DI N. 2 PRATICANTI AVVOCATO PRESSO IL SERVIZIO LEGALE DELLA PROVINCIA. IL SEGRETARIO - DIRETTORE GENERALE In esecuzione

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA. Scuola di specializzazione per le professioni legali. Regolamento

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA. Scuola di specializzazione per le professioni legali. Regolamento FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA Scuola di specializzazione per le professioni legali Regolamento Art. 1 Istituzione e finalità della Scuola 1. E istituita presso la Facoltà di Giurisprudenza dell Università

Dettagli

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DECRETO 1 ottobre 2015 Misure per l'attuazione dell'ufficio per il processo, a norma dell'articolo 16-octies del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni,

Dettagli

Regolamento delle Scuole UCPI

Regolamento delle Scuole UCPI Regolamento delle Scuole UCPI TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Oggetto e finalità. 1. Il presente regolamento disciplina l attività di formazione e di qualificazione professionale dell avvocato penalista,

Dettagli

ARTICOLATO CON PROPOSTE DI EMENDAMENTI

ARTICOLATO CON PROPOSTE DI EMENDAMENTI ARTICOLATO CON PROPOSTE DI EMENDAMENTI Il presente articolato è stato depositato alla Camera dei Deputati in sede di audizione dalla dott.ssa Barbara Fabbrini.. TESTO DA EMENDARE PROPOSTA DI EMENDAMENTO

Dettagli

Spettabile Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Busto Arsizio (VA) Via Libia n. 2 21052 Busto Arsizio (VA)

Spettabile Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Busto Arsizio (VA) Via Libia n. 2 21052 Busto Arsizio (VA) Marca da bollo 16,00 Spettabile Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Busto Arsizio (VA) Via Libia n. 2 21052 Busto Arsizio (VA) DOMANDA DI TIROCINIO PER L AMMISSIONE ALL ESAME

Dettagli

Istituto Nazionale Previdenza Sociale BANDO PER L AMMISSIONE ALLA PRATICA FORENSE PRESSO L'AVVOCATURA DELL'INPS REGIONE CAMPANIA

Istituto Nazionale Previdenza Sociale BANDO PER L AMMISSIONE ALLA PRATICA FORENSE PRESSO L'AVVOCATURA DELL'INPS REGIONE CAMPANIA Istituto Nazionale Previdenza Sociale BANDO PER L AMMISSIONE ALLA PRATICA FORENSE PRESSO L'AVVOCATURA DELL'INPS REGIONE CAMPANIA L Istituto Nazionale Previdenza Sociale - I.N.P.S. pubblica il presente

Dettagli

Città di Torre del Greco

Città di Torre del Greco Città di Torre del Greco Provincia di Napoli Regolamento della pratica forense presso l Avvocatura Municipale del Comune di Torre del Greco CITTÀ DI TORRE DEL GRECO Art. 1 Pratica forense presso l Avvocatura

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER MEDIATORE PROFESSIONISTA

CORSO DI FORMAZIONE PER MEDIATORE PROFESSIONISTA Via Trionfale n. 129 00136 Roma P.IVA/C.F. 11255911007 Organismo Di Mediazione accreditato al n. 221 del Registro degli Organismi di Mediazione; Ente di Formazione iscritto al n. 171, dell Elenco degli

Dettagli

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE TITOLO I

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE TITOLO I REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE TITOLO I ISCRIZIONE NEL REGISTRO SPECIALE DEI PRATICANTI ART. 1 Il laureato in giurisprudenza che intenda iscriversi al Registro Speciale dei praticanti

Dettagli

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI MACERATA REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE TITOLO I ISCRIZIONE NEL REGISTRO SPECIALE DEI PRATICANTI ART. 1 Il laureato in Giurisprudenza che intenda

Dettagli

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI GENOVA PALAZZO DI GIUSTIZIA REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE ( delibere del 14 marzo 2002 e 21 giugno 2007 ) L iscrizione nel Registro speciale

Dettagli

SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI "ENRICO REDENTI" CONVENZIONE TRA

SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI ENRICO REDENTI CONVENZIONE TRA CONVENZIONE TRA LA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI - UNIVERSITÀ DEGLISTUDIDIBOLOGNA E LA COMMISSIONE TRIBUTARIA REGIONALE PER L'EMILIA-ROMAGNA Premesso che, con decreto rettorale 25

Dettagli

REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO GENERALE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI

REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO GENERALE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI 88 REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO GENERALE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI L AVVOCATURA COMUNALE APPROVATO DALLA GIUNTA COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 424 reg./456 Prop.Del. NELLA SEDUTA DEL 04/12/2014 Art. 1

Dettagli

QUADRO ORGANIZZATIVO E DIDATTICO

QUADRO ORGANIZZATIVO E DIDATTICO DIV.III-7/ED/GB/mb Manifesto degli studi e avviso di bando di concorso per l ammissione alla Scuola di Specializzazione per le PROFESSIONI LEGALI Anno Accademico 2015/2016 Con Decreto Interministeriale

Dettagli

AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI PROFESSIONISTI PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI LEGALI e CONSULENZE

AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI PROFESSIONISTI PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI LEGALI e CONSULENZE AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI PROFESSIONISTI PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI LEGALI e CONSULENZE ART. 1 - OGGETTO CASA LIVORNO E PROVINCIA S.P.A. (in seguito

Dettagli

CONVENZIONE QUADRO DI TIROCINIO DI FORMAZIONE ED ORIENTAMENTO PER PRATICANTI AVVOCATI TRA

CONVENZIONE QUADRO DI TIROCINIO DI FORMAZIONE ED ORIENTAMENTO PER PRATICANTI AVVOCATI TRA CONVENZIONE QUADRO DI TIROCINIO DI FORMAZIONE ED ORIENTAMENTO PER PRATICANTI AVVOCATI TRA I Consigli dell Ordine degli avvocati di Bassano del Grappa, Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Venezia, Verona,

Dettagli

CITTÀ DI VERBANIA Provincia del Verbano Cusio Ossola

CITTÀ DI VERBANIA Provincia del Verbano Cusio Ossola CITTÀ DI VERBANIA Provincia del Verbano Cusio Ossola AVVISO PER LA SELEZIONE ALLA PRATICA PROFESSIONALE FORENSE PRESSO L AVVOCATURA DEL COMUNE DI VERBANIA DI N. 1 PRATICANTE AVVOCATO Il Comune di Verbania

Dettagli

TIROCINIO FORMATIVO PRESSO IL TRIBUNALE DI BERGAMO PER LAUREATI IN GIURISPRUDENZA

TIROCINIO FORMATIVO PRESSO IL TRIBUNALE DI BERGAMO PER LAUREATI IN GIURISPRUDENZA TIROCINIO FORMATIVO PRESSO IL TRIBUNALE DI BERGAMO PER LAUREATI IN GIURISPRUDENZA L articolo 73 del D.L. 69/2013 (convertito con legge 9 agosto 2013, n. 98), modificato dagli articoli 50 e 50-bis del D.L.

Dettagli

DOCUMENTI DA PRESENTARE PER L ISCRIZIONE AL REGISTRO PRATICANTI

DOCUMENTI DA PRESENTARE PER L ISCRIZIONE AL REGISTRO PRATICANTI DOCUMENTI DA PRESENTARE PER L ISCRIZIONE AL REGISTRO PRATICANTI Richiesta di iscrizione al registro praticanti (mod.1); Dichiarazione del professionista, (mod. 2) rivolta al Presidente del Collegio dei

Dettagli

RICHIESTA ISCRIZIONE ALL ELENCO DEI MEDIATORI E DICHIARAZIONE DI DISPONIBILITÀ. Il sottoscritto CF. qualifica (Dott./Avv/Ing.

RICHIESTA ISCRIZIONE ALL ELENCO DEI MEDIATORI E DICHIARAZIONE DI DISPONIBILITÀ. Il sottoscritto CF. qualifica (Dott./Avv/Ing. RICHIESTA ISCRIZIONE ALL ELENCO DEI MEDIATORI E ZIONE DI DISPONIBILITÀ Il sottoscritto CF qualifica (Dott./Avv/Ing.) nato a il residente a in via tel. fax cellulare email/pec: dichiarandosi in possesso

Dettagli

Consiglio di Stato Sezione quarta - decisione 5 aprile-5 ottobre 2005, n. 5353 Presidente Venturini Relatore Saltelli Ricorrente Galeno

Consiglio di Stato Sezione quarta - decisione 5 aprile-5 ottobre 2005, n. 5353 Presidente Venturini Relatore Saltelli Ricorrente Galeno La scuola di specializzazione vale un anno di pratica forense Scuole Bassanini, la frequenza vale un anno di pratica. Lo ha ribadito la quarta sezione del Consiglio di Stato con la decisione 5353/05 (depositata

Dettagli

ISCRIZIONE NELL ALBO DEGLI AVVOCATI

ISCRIZIONE NELL ALBO DEGLI AVVOCATI ISCRIZIONE NELL ALBO DEGLI AVVOCATI Per l iscrizione nell Albo degli Avvocati i richiedenti dovranno presentare i seguenti documenti: Istanza d iscrizione (con menzione del codice fiscale) in regolare

Dettagli

Istituto Nazionale Previdenza Sociale BANDO PER L AMMISSIONE ALLA PRATICA FORENSE PRESSO L'AVVOCATURA DELL'INPS

Istituto Nazionale Previdenza Sociale BANDO PER L AMMISSIONE ALLA PRATICA FORENSE PRESSO L'AVVOCATURA DELL'INPS Istituto Nazionale Previdenza Sociale BANDO PER L AMMISSIONE ALLA PRATICA FORENSE PRESSO L'AVVOCATURA DELL'INPS L Istituto Nazionale Previdenza Sociale - I.N.P.S. pubblica il presente bando per l ammissione

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FIRENZE

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FIRENZE CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FIRENZE ELENCO DEI DOCUMENTI PER L INTEGRAZIONE NELL ALBO DEGLI AVVOCATI DI FIRENZE quale Avvocato Integrato (D. Lgs. 02.02.2001 n. 96, art.12) Istruzioni ed elenco

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BASSANO DEL GRAPPA REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELLA PRATICA FORENSE

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BASSANO DEL GRAPPA REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELLA PRATICA FORENSE CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BASSANO DEL GRAPPA REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELLA PRATICA FORENSE CAPO I Iscrizione al Registro Speciale dei Praticanti 1 Il laureato che intenda avviarsi alla

Dettagli

GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA SOMMARIO PARTE PRIMA SERIE GENERALE. Roma - Giovedì, 19 maggio 2016 AVVISO ALLE AMMINISTRAZIONI

GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA SOMMARIO PARTE PRIMA SERIE GENERALE. Roma - Giovedì, 19 maggio 2016 AVVISO ALLE AMMINISTRAZIONI SERIE GENERALE Spediz. abb. post. - art. 45% 1, - comma art. 2, 1 comma 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46662 - Filiale - Filiale di Roma di Roma GAZZETTA Anno 157 - Numero 116 UFFICIALE DELLA

Dettagli

Domanda di Reiscrizione all Albo degli Avvocati

Domanda di Reiscrizione all Albo degli Avvocati Al Consiglio dell Ordine degli Avvocati FIRENZE Domanda di Reiscrizione all Albo degli Avvocati Il/La sottoscritto/a nato/a. il residente in via cap tel. cell. con studio in via cap tel. fax e-mail PEC

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA REGOLAMENTO SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA REGOLAMENTO SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA REGOLAMENTO SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI ART. 1 Finalità della Scuola 1. E' istituita, presso il Dipartimento di

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRATICA FORENSE E L ESERCIZIO DEL PATROCINIO

REGOLAMENTO PER LA PRATICA FORENSE E L ESERCIZIO DEL PATROCINIO REGOLAMENTO PER LA PRATICA FORENSE E L ESERCIZIO DEL PATROCINIO PREMESSA La pratica forense, ai sensi dell art. 41, comma 1, L. n. 247/2012, consiste nell addestramento, a contenuto teorico e pratico,

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE, AMBIENTALE E ARCHITETTURA A V V I S O P U B B L I C O D I S E L E Z I O N E

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE, AMBIENTALE E ARCHITETTURA A V V I S O P U B B L I C O D I S E L E Z I O N E UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE, AMBIENTALE E ARCHITETTURA Prot. 25716/2013 del 09/12/2013 Bando n 55/2013 del 09/12/2013 A V V I S O P U B B L I C O D I S E L E Z

Dettagli

L elenco si articola nelle seguenti sezioni: 1. diritto civile; 2. tributario; 3. del lavoro; 4. penale; 5. amministrativo; 6. costituzionale.

L elenco si articola nelle seguenti sezioni: 1. diritto civile; 2. tributario; 3. del lavoro; 4. penale; 5. amministrativo; 6. costituzionale. AVVISO PUBBLICO PER LA COSTITUZIONE DI UN PRIMO ELENCO DI PROFESSIONISTI AVVOCATI DA UTILIZZARE PER IL PATROCINIO E LA DIFESA IN GIUDIZIO DI REGIONE LOMBARDIA La Regione Lombardia intende costituire, presso

Dettagli

Concorso, per titoli ed esami, a tre posti di Consigliere di Stato.

Concorso, per titoli ed esami, a tre posti di Consigliere di Stato. CONSIGLIO DI STATO CONCORSO (scad. 13 giugno 2011) Concorso, per titoli ed esami, a tre posti di Consigliere di Stato. IL PRESIDENTE Visto il regio decreto 26 giugno 1924, n. 1054, che approva il Testo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRATICA FORENSE E L ESERCIZIO DEL PATROCINIO

REGOLAMENTO PER LA PRATICA FORENSE E L ESERCIZIO DEL PATROCINIO REGOLAMENTO PER LA PRATICA FORENSE E L ESERCIZIO DEL PATROCINIO ARTICOLO 1 DOMANDA E COMUNICAZIONI DEL PRATICANTE 1) Il praticante, al momento della presentazione della domanda di iscrizione al registro

Dettagli

COMUNE DI DESENZANO DEL GARDA AREA SERVIZI ALLA PERSONA SERVIZI CULTURALI

COMUNE DI DESENZANO DEL GARDA AREA SERVIZI ALLA PERSONA SERVIZI CULTURALI AVVISO PER LA SELEZIONE DI DOCENTI PER I CORSI DI LINGUE ESTERE ANNO ACCADEMICO 2015/2016 e 2016/2017 (con riserva di utilizzare le graduatorie anche per gli anni 2017/2018 e 2018/2019) organizzati dal

Dettagli

DOCUMENTI OCCORRENTI PER L ISCRIZIONE AL REGISTRO DEI PRATICANTI

DOCUMENTI OCCORRENTI PER L ISCRIZIONE AL REGISTRO DEI PRATICANTI DOCUMENTI OCCORRENTI PER L ISCRIZIONE AL REGISTRO DEI PRATICANTI Da consegnarsi al momento dell iscrizione: 1. Domanda di iscrizione diretta al Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia

Dettagli

REGOLAMENTO UNIFORME PER LA PRATICA FORENSE Approvato nella seduta consiliare del 6 febbraio 2003

REGOLAMENTO UNIFORME PER LA PRATICA FORENSE Approvato nella seduta consiliare del 6 febbraio 2003 REGOLAMENTO UNIFORME PER LA PRATICA FORENSE Approvato nella seduta consiliare del 6 febbraio 2003 ARTICOLO 1 Il praticante che intenda iscriversi deve presentare, oltre ai documenti richiesti dall art.

Dettagli

Via della Chimica, 61 POTENZA

Via della Chimica, 61 POTENZA N Ordine dei Tecnologi Alimentari di Basilicata e Calabria Data iscrizione Bollo 14,62 Spazio riservato alla segreteria dell Ordine Domanda di iscrizione nell Albo dei Tecnologi Alimentari di Basilicata

Dettagli

Il Responsabile del Procedimento

Il Responsabile del Procedimento AVVISO PUBBLICO di procedura comparativa per conferimento incarico di domiciliazione avanti il Tribunale di Roma nel procedimento di ingiunzione nei confronti del Ministero della Giustizia e successive

Dettagli

LA RESPONSABILE DEL SERVIZIO ORIENTAMENTO E PROGRAMMI INTERNAZIONALI COMUNICA CHE

LA RESPONSABILE DEL SERVIZIO ORIENTAMENTO E PROGRAMMI INTERNAZIONALI COMUNICA CHE AVVISO DI SELEZIONE CANDIDATURA PER IL CONFERIMENTO DI DUE INCARICHI DI COLLABORAZIONE INERENTI LA REALIZZAZIONE DEL SERVIZIO DI ORIENTAMENTO IN USCITA E ACCOMPAGNAMENTO NEL MERCATO DEL LAVORO RIVOLTO

Dettagli

Enti Pubblici Aziende Regionali ISTITUTO REGIONALE JEMOLO

Enti Pubblici Aziende Regionali ISTITUTO REGIONALE JEMOLO Enti Pubblici Aziende Regionali ISTITUTO REGIONALE JEMOLO Avviso Bando Corso il nuovo processo amministrativo tra teoria e pratica COD 03CAT15 BANDO PER L AMMISSIONE A 50 POSTI AL IL NUOVO PROCESSO AMMINISTRATIVO

Dettagli

AVVISO DI PROCEDURA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO PER COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PRESSO LA DIREZIONE GENERALE IL DIRETTORE GENERALE

AVVISO DI PROCEDURA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO PER COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PRESSO LA DIREZIONE GENERALE IL DIRETTORE GENERALE Direzione del Personale e degli Affari Generali Dirigente: Dott. Ascenzo Farenti Unità Forme flessibili di lavoro e mobilità Responsabile: Dott.ssa Chiara Viviani Prot. n. 36957 del 02/10/2015 Pubblicato

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ORISTANO. Regolamento della pratica forense

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ORISTANO. Regolamento della pratica forense Allegato alla Delibera CdO n.52/2008 del 25/3/2008 ARTICOLO 1 ( Domanda) CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ORISTANO Regolamento della pratica forense Il praticante che intenda iscriversi deve presentare,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE E LA PERMANENZA NELL ELENCO DEI MEDIATORI DELL ORGANISMO DI MEDIAZIONE A. C. JEMOLO,

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE E LA PERMANENZA NELL ELENCO DEI MEDIATORI DELL ORGANISMO DI MEDIAZIONE A. C. JEMOLO, REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE E LA PERMANENZA NELL ELENCO DEI MEDIATORI DELL ORGANISMO DI MEDIAZIONE A. C. JEMOLO, Art. 1 Costituzione e tenuta dell elenco E costituito l elenco dei mediatori dell Organismo

Dettagli

Istituto Regionale di Studi Giuridici del Lazio Arturo Carlo Jemolo

Istituto Regionale di Studi Giuridici del Lazio Arturo Carlo Jemolo BANDO PER L AMMISSIONE A 50 POSTI AL CORSO LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI NELLA TUTELA ATTIVA DEI DIRITTI E DEGLI INTERESSI DI IMPRESE ED ENTI: FINALITÀ DIFENSIVE, USO DI BANCHE DATI SU RISCHI CREDITIZI

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BERGAMO REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE APPROVATO CON DELIBERA DEL 20 DICEMBRE

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BERGAMO REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE APPROVATO CON DELIBERA DEL 20 DICEMBRE CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BERGAMO REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE APPROVATO CON DELIBERA DEL 20 DICEMBRE 2005 aggiornato con delibere 27.04.2010, 17.07.2012 e 13.11.2012

Dettagli

Dipartimento di Matematica e Informatica AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Dipartimento di Matematica e Informatica AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli Studi di Cagliari Via Ospedale 72, 09124 Cagliari tel. 070 675 8506, Fax 070 675 8504 E-mail: segmat@unica.it Viale Merello 92, 09123 Cagliari

Dettagli

SERVIZIO CIVILE REGIONE CAMPANIA Bando per la selezione di 836 volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale nella Regione Campania

SERVIZIO CIVILE REGIONE CAMPANIA Bando per la selezione di 836 volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale nella Regione Campania SERVIZIO CIVILE REGIONE CAMPANIA Bando per la selezione di 836 volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale nella Regione Campania BANDO DI SELEZIONE L ASSOCIAZIONE INSIEME PER LA VITA

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE ASSISTENTE DI STUDIO LEGALE

CORSO DI FORMAZIONE ASSISTENTE DI STUDIO LEGALE CORSO DI FORMAZIONE ASSISTENTE DI STUDIO LEGALE Realizzato in collaborazione con l Associazione Nazionale Forense di Roma A.N.F. sede di Roma Scenario L Assistente di Studio Legale è in grado di erogare

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA MEDIAZIONE

REGOLAMENTO PER LA MEDIAZIONE REGOLAMENTO PER LA MEDIAZIONE 1. Il presente regolamento di applica alla procedura di mediazione a fini conciliativi delle controversie civili e commerciali che le parti intendono risolvere bonariamente.

Dettagli

All Ente/Sede periferica CONFCOOPERATIVE/CONSORZIO SOLIDARIETA SOCIALE FORLI CESENA Via DANDOLO, n 18 c.a.p 47121 Località FORLI (FC)

All Ente/Sede periferica CONFCOOPERATIVE/CONSORZIO SOLIDARIETA SOCIALE FORLI CESENA Via DANDOLO, n 18 c.a.p 47121 Località FORLI (FC) ALLEGATO 2 All Ente/Sede periferica CONFCOOPERATIVE/CONSORZIO SOLIDARIETA SOCIALE FORLI CESENA Via DANDOLO, n 18 c.a.p 47121 Località FORLI (FC) DOMANDA DI AMMISSIONE AL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE Il/La

Dettagli

Enti Pubblici Aziende Regionali ISTITUTO REGIONALE JEMOLO

Enti Pubblici Aziende Regionali ISTITUTO REGIONALE JEMOLO Enti Pubblici Aziende Regionali ISTITUTO REGIONALE JEMOLO Avviso corso" Intensivo esame iscrizione albo avvocati" BANDO PER L AMMISSIONE A 50 POSTI AL CORSO INTENSIVO DI PREPARAZIONE ALL ESAME SCRITTO

Dettagli

b) AI FINI DELL INDIVIDUAZIONE DI SOGGETTI ESTERNI IN CASO DI ESITO NEGATIVO DELLA RICOGNIZIONE INTERNA

b) AI FINI DELL INDIVIDUAZIONE DI SOGGETTI ESTERNI IN CASO DI ESITO NEGATIVO DELLA RICOGNIZIONE INTERNA AVVISO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER L AFFIDAMENTO DI UN INCARICO DI ATTIVITÀ DI TRADUZIONE NELL AMBITO DEI PROGETTI DI RICERCA DEL DIPARTIMENTO DI STUDI E RICERCHE ECONOMICO-AZIENDALI ED AMBIENTALI Ricognizione

Dettagli

ai sensi dell art. 46 D.P.R. 445 del 28 dicembre 2000, sotto la propria responsabilità: DICHIARA (Prov)..Via/Piazza. c.a.p..dal..

ai sensi dell art. 46 D.P.R. 445 del 28 dicembre 2000, sotto la propria responsabilità: DICHIARA (Prov)..Via/Piazza. c.a.p..dal.. Allegato 1 alla domanda di integrazione Dichiarazioni sostitutive ai sensi degli artt 46 e 47 del DPR N 445 del 28 dicembre 2000 come modificato dall art 15 della legge 12 novembre 2011, n 183 Il/La sottoscritto/a,

Dettagli

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI IVREA

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI IVREA ORDINE DEGLI AVVOCATI DI IVREA REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE ****** ****** 1 PREMESSA Chiunque voglia avviarsi alla professione forense deve aver svolto un periodo di pratica professionale

Dettagli

NAPOLI, 12 giugno 2013

NAPOLI, 12 giugno 2013 Avv. Daniela DONDI NAPOLI, 12 giugno 2013 Iniziativa della Commissione Servizi agli Ordini e agli Avvocati del CNF NUOVA DISCIPLINA DELL ORDINAMENTO DELLA PROFESSIONE FORENSE Legge 31 dicembre 2012 n.

Dettagli

Professioni legali. Scuola di specializzazione

Professioni legali. Scuola di specializzazione Professioni legali Scuola di specializzazione FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA Anno Accademico 2015/2016 Presentazione Presso la Facoltà di Giurisprudenza dell Università Cattolica del Sacro Cuore è costituita

Dettagli

FINALITA ED OGGETTO DELL AVVISO

FINALITA ED OGGETTO DELL AVVISO SETTORE LEGALE AVVISO PUBBLICO PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO (SHORT LIST) DI AVVOCATI PER L'AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI ASSISTENZA LEGALE E DIFESA IN GIUDIZIO DELL'ENTE (approvato con determina del

Dettagli

N. B. Il praticante è tenuto a comunicare al Consiglio dell Ordine ogni variazione dati entro 15 giorni.

N. B. Il praticante è tenuto a comunicare al Consiglio dell Ordine ogni variazione dati entro 15 giorni. O r d i n e d e i D o t t o r i C o m m e r c i a l i s t i e d e g l i E s p e r t i C o n t a b i l i d i B a r i (Circoscrizione del Tribunale di Bari) ISTRUZIONI PER LA CORRETTA COMPILAZIONE E PRESENTAZIONE

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI UN CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI UN CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO Atti 1657/2008 all. 11 Milano, 7 Gennaio 2009 AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI UN CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO - Determinazione del Direttore Generale n. 2834 del 18.12.2008 - ART.

Dettagli

Città di Torre del Greco

Città di Torre del Greco Città di Torre del Greco Provincia di Napoli Settore Avvocatura e Contratti AVVISO PUBBLICO SELEZIONE, PER TITOLI E COLLOQUIO, DI N. 6 (SEI) LAUREATI IN GIURISPRUDENZA, IN POSSESSO DEI REQUISITI PER L

Dettagli

BANDO PUBBLICO IL DIRIGENTE SCOLASTICO

BANDO PUBBLICO IL DIRIGENTE SCOLASTICO Prot. n. 126 C/13 Melfi, 9 gennaio 2015 BANDO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN ESPERTO ESTRANEO ALL AMMINISTRAZIONE DESTINATARIO DI INCARICO PER PRESTAZIONI PROFESSIONALI FINALIZZATE ALL INTEGRAZIONE

Dettagli

AVVISO SELEZIONI. Documentazione da presentare per l ammissione ai progetti SERVIZIO CIVILE NAZIONALE PROMEMORIA

AVVISO SELEZIONI. Documentazione da presentare per l ammissione ai progetti SERVIZIO CIVILE NAZIONALE PROMEMORIA Documentazione da presentare per l ammissione ai progetti SERVIZIO CIVILE NAZIONALE PROMEMORIA DOCUMENTAZIONE OBBLIGATORIA (vedi art. 4 Bando Regione Sicilia del 13 marzo 2015 e relative note esplicative)

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 5 Regolamento ai sensi dell art. 22 L. n. 247/12 sui corsi per l iscrizione all Albo speciale per il patrocinio davanti alle giurisdizioni superiori IL CONSIGLIO NAZIONALE

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE, AMBIENTALE E ARCHITETTURA A V V I S O P U B B L I C O D I S E L E Z I O N E

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE, AMBIENTALE E ARCHITETTURA A V V I S O P U B B L I C O D I S E L E Z I O N E UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE, AMBIENTALE E ARCHITETTURA Prot. n. 11489/2013 del 30/05/2013 A V V I S O P U B B L I C O D I S E L E Z I O N E Bando n 28/2013 del

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE = = = = = = REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE Adottato con deliberazioni consiliari n. 56 dell 08.11.95 e n. 6 del 24.01.96 INDICE Art. 1 Oggetto e finalità

Dettagli

SI SELEZIONA N. 1 ESPERTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN VOLUME SUL PATRIMONIO DI PROPRIETA INDUSTRIALE NEL TESSUTO ECONOMICO DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA

SI SELEZIONA N. 1 ESPERTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN VOLUME SUL PATRIMONIO DI PROPRIETA INDUSTRIALE NEL TESSUTO ECONOMICO DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA All. A) Determinazione Dirigente IV Settore n. 83 del 01/03/2013 Visto l art. 7 (commi 6, 6bis e 6ter) del D.Lgs.165/2001 che consente alle Amministrazioni Pubbliche di conferire, per esigenze cui non

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI UFFICIO TRASPORTI

PROVINCIA DI BRINDISI UFFICIO TRASPORTI Approvato con determinazione dirigenziale n. 1162 del 27 giugno 2012 PROVINCIA DI BRINDISI UFFICIO TRASPORTI D.Lgs. 395/2000 REGOLAMENTO CE N. 1071/2009 - BANDO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Dettagli

Al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di... DOMANDA D AMMISSIONE AL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO 1. Il sottoscritto/a. nato/a.. il..

Al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di... DOMANDA D AMMISSIONE AL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO 1. Il sottoscritto/a. nato/a.. il.. Al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di... DOMANDA D AMMISSIONE AL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO 1 Il sottoscritto/a nato/a.. il.. residente in (via). n.. CAP Città.. cittadinanza codice fiscale. n.

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI NOLA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA PRATICA FORENSE PREMESSA

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI NOLA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA PRATICA FORENSE PREMESSA CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI NOLA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA PRATICA FORENSE PREMESSA L accesso alla professione di avvocato è riservato ai laureati in giurisprudenza (ad eccezione

Dettagli

DOMANDA in carta da bollo da. 16,00 indirizzata all Ordine degli Ingegneri della Provincia di Bergamo redatta sul modello allegato (all. n. 1).

DOMANDA in carta da bollo da. 16,00 indirizzata all Ordine degli Ingegneri della Provincia di Bergamo redatta sul modello allegato (all. n. 1). DOCUMENTAZIONE PER L ISCRIZIONE NELLA SEZIONE A)* DELL ALBO DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BERGAMO PER PASSAGGIO DALLA SEZIONE B) *la sezione A è riservata ai laureati quinquennali DOMANDA in carta

Dettagli

Bando per la selezione di 562 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale nella Regione Puglia.

Bando per la selezione di 562 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale nella Regione Puglia. Bando per la selezione di 562 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale nella Regione Puglia. Il Sindaco comunica ai giovani che in attuazione del Bando per la selezione di n. 562

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICO DI DUE DILIGENCE

AVVISO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICO DI DUE DILIGENCE AVVISO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICO DI DUE DILIGENCE IL DIRIGENTE DEL SETTORE ATTIVITÀ DI CONTROLLO PARTECIPAZIONI SOCIETARIE SISTEMA INFORMATIVO PREMESSO che la Provincia di Imperia intende

Dettagli

FAC SIMILE DELLA DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEI CHIMICI (da presentare in carta resa legale - marca Euro 14,62)

FAC SIMILE DELLA DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEI CHIMICI (da presentare in carta resa legale - marca Euro 14,62) Marca da bollo 14,62 FAC SIMILE DELLA DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEI CHIMICI (da presentare in carta resa legale - marca Euro 14,62) Al Presidente dell Ordine Provinciale dei Chimici di Matera Via

Dettagli

REGOLAMENTO INTEGRATIVO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ISERNIA

REGOLAMENTO INTEGRATIVO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ISERNIA REGOLAMENTO INTEGRATIVO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ISERNIA Adottato con delibera del Consiglio dell Ordine del 21/03/ 2013 PREMESSO CHE Il presente regolamento

Dettagli

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE CHIEDE

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE CHIEDE MARCA MOD. 1/AUT DA BOLLO 14,62 Al Comune di Vico del Gargano RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE Il/La sottoscritto/a nat il a e residente

Dettagli

! " #! $##!!! !"#$%#&$!! '(( ( ) * - -(,. /+ (,, 01 )23) "4 )+ (, / 5(, /!6!6$#!$ '')* 5 0"4 ((4$-!$+. + ( 5/78 + 95(!"$$$,,78 (,/.

!  #! $##!!! !#$%#&$!! '(( ( ) * - -(,. /+ (,, 01 )23) 4 )+ (, / 5(, /!6!6$#!$ '')* 5 04 ((4$-!$+. + ( 5/78 + 95(!$$$,,78 (,/. ! " #! $##!!!!"#$%#&$!! '(( ( ) * +,(--- - -(,. /+ (,, 01 )23) "4 )+ (, / 5(, /!6!6$#!$ '')* 5 0"4 ((4$-!$+. + ( 5/78 -(,-(((-(. ((((//,,. ((-. -((--- + 2(,5(- + 95(!"$$$,,78 (,/. /,/#6$6&::: (/1;2*8 23:

Dettagli