IL RETTORE. VISTA la Legge 9 maggio 1989, n.168, relativa all istituzione del Ministero dell Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica;

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL RETTORE. VISTA la Legge 9 maggio 1989, n.168, relativa all istituzione del Ministero dell Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica;"

Transcript

1 D.R. n.1868 del 21 luglio 2009 Anno 2009 Titolo I Classe 3 IL RETTORE VISTA la Legge 9 maggio 1989, n.168, relativa all istituzione del Ministero dell Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica; VISTO lo Statuto dell Autonomia di Ateneo emanato con D.R. n. 60 del 1 febbraio 1995 e successive modificazioni; VISTO l art. 3 del D.M. 22 ottobre 2004, n.270; VISTO l ART.1, comma 10, della Legge 4 novembre 2005, n. 230; VISTO il D.M. dell 8 luglio 2008 recante Criteri e modalità per il conferimento da parte degli Atenei di incarichi di insegnamento gratuiti e retribuiti; VISTA la delibera del Senato Accademico in data 29 giugno 2009, con la quale viene approvato il regolamento per il conferimento di incarichi di insegnamento D E C R E T A E emanato il Regolamento per il conferimento di incarichi di insegnamento, approvato dal Senato Accademico in data 29 giugno 2009, nel testo allegato al presente decreto del quale costituisce parte integrante. Il Rettore (Alessandro Maida)

2 Università degli Studi di Sassari Ufficio Personale Docente CAPO I INCARICHI ex DM. 22/10/2004, n. 270 e D.M. 8/7/2008 Art. 1. Oggetto del Regolamento 1. Il presente Regolamento disciplina: nel Capo I, le procedure finalizzate al conferimento di incarichi di insegnamento nei corsi di studio indicati all'articolo 3 del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270, del Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca, eccedenti l obbligo delle 120 ore, in applicazione dell art. 1, comma 10, della legge 4 novembre 2005 n. 230 e del D.M. 8 luglio 2008 recante Criteri e modalità per il conferimento da parte degli Atenei di incarichi di insegnamento gratuiti e retribuiti ; nel Capo II, gli ulteriori incarichi accessori conferiti al personale docente e ricercatore relativi ad attività non comprese nella docenza nei corsi di studio di cui all art. 3 del DM. 22/10/2004, n Art. 2. Finalità degli incarichi 1. Ai sensi dell art. 1, comma 10, della legge 230/05, sulla base di motivate esigenze didattiche e nell ambito delle relative disponibilità di bilancio, l Università di Sassari può conferire incarichi di insegnamento gratuiti o retribuiti, anche pluriennali, nei corsi di laurea, di laurea magistrale, di specializzazione, di dottorato di ricerca e di master universitario. Art. 3. Destinatari degli incarichi 1. I destinatari degli incarichi di cui all art. 2 possono essere: a) professori di prima e seconda fascia, ricercatori, assistenti del ruolo ad esaurimento e professori incaricati stabilizzati (d ora in poi denominati docenti in accordo alla definizione dell art. 60 dello Statuto dell Autonomia dell Ateneo); b) soggetti italiani e stranieri in possesso di adeguati requisiti scientifici e professionali, ivi compresi, senza oneri per l Università, esperti appartenenti ad Enti pubblici o privati con i quali siano state stipulate apposite convenzioni; c) soggetti incaricati all'interno di strutture universitarie che abbiano svolto adeguata attività di ricerca debitamente documentata, ivi compresi i lettori di madre lingua straniera di cui all'art. 28 del D.P.R. 382/80, i collaboratori ed esperti linguistici di cui alla legge n. 236/95, i titolari di

3 assegni di ricerca secondo le modalità e i limiti previsti dall art. 6, comma 4, del Regolamento sugli assegni per la collaborazione ad attività di ricerca dell Ateneo. 2. E esclusa la possibilità del conferimento di incarichi di insegnamento al personale tecnicoamministrativo delle università e a coloro che frequentano un corso di dottorato di ricerca. Art. 4. Modalità di attribuzione degli incarichi 1. Le Facoltà, dopo l attribuzione degli insegnamenti ai professori per responsabilità didattica, provvedono alla copertura degli insegnamenti vacanti secondo il seguente ordine di priorità: a) conferimento diretto; b) procedure di selezione rivolte a soggetti sia interni sia esterni all Università. 2. Il conferimento diretto degli insegnamenti è effettuato mediante incarico gratuito ai sensi dell art. 15, comma 2, della legge 341/90, e dell art. 1, commi 10 e 11, della legge 230/2005, ai docenti della Facoltà afferenti allo stesso settore scientifico-disciplinare dell insegnamento o ad un settore affine. 3. Il conferimento diretto degli insegnamenti può essere effettuato mediante incarico retribuito ai sensi dell art. 15, comma 2, della legge 341/90, e dell art. 1, commi 10 e 11, della legge 230/2005, ai docenti della Facoltà afferenti allo stesso settore scientifico-disciplinare dell insegnamento o ad un settore affine, previa pubblicizzazione della vacanza all interno della struttura didattica. 4. Nei corsi di dottorato di ricerca, di specializzazione e di master la struttura didattica competente può conferire direttamente gli insegnamenti a docenti dell Ateneo o di altri Atenei, ovvero attiva procedure di selezione rivolte anche ai soggetti indicati nell art. 1, comma 3, lettere b) e c). Art. 5. Procedure di selezione 1. Esaurita senza risultati la procedura di conferimento diretto per l attribuzione degli incarichi di insegnamento, le strutture didattiche di cui al precedente articolo indicono, con specifici bandi, procedure di selezione rivolte a soggetti sia interni sia esterni all università, tali da assicurare la valutazione comparativa dei candidati, nonché la pubblicità degli atti. 2. I bandi, resi pubblici per un periodo di almeno dieci giorni mediante affissione all albo della struttura didattica, nonché per via telematica, indicano i criteri e le modalità in base ai quali deve essere effettuata la valutazione comparativa delle pubblicazioni scientifiche e del curriculum complessivo dei candidati, con riferimento al settore scientifico-disciplinare inerente l attività didattica da svolgere. 3. Nel caso di incarichi retribuiti, i bandi attestano la relativa copertura finanziaria e precisano il relativo importo lordo per il percipiente. 4. La qualificazione dei titoli scientifici e professionali posseduti ovvero dell attività di ricerca svolta dai soggetti indicati nell art. 3, comma 1, lettere b) e c), è certificata da un dipartimento universitario o da un Ente di ricerca competente nel settore scientifico-disciplinare di afferenza dell insegnamento da conferire, tenuto conto del rilievo scientifico dei titoli e del curriculum complessivo del candidato nonché della specifica tipologia dell impegno richiesto nel bando. In

4 mancanza della precedente attestazione, per la valutazione dei titoli e del curriculum del candidato, la struttura didattica nomina una competente commissione, della quale possono far parte anche docenti esterni alla struttura stessa. Si prescinde da tale procedura per soggetti che abbiano già svolto lo stesso insegnamento, o insegnamenti afferenti allo stesso settore scientifico-disciplinare, ai sensi della normativa precedente. 5. I candidati appartenenti ad altre Facoltà, altre sedi universitarie, o altre amministrazioni pubbliche devono allegare alla domanda il nulla-osta della struttura o dell ente di appartenenza o, in mancanza, copia della richiesta dello stesso nulla-osta. 6. In presenza di più domande, la struttura didattica osserva, in successione, il seguente ordine di priorità: I) docenti della Facoltà appartenenti al medesimo settore scientifico-disciplinare dell insegnamento da coprire; II) docenti della Facoltà appartenenti a settori scientifico-disciplinari affini rispetto all insegnamento da coprire; III) docenti di altre Facoltà o di altri Atenei italiani appartenenti al medesimo settore scientificodisciplinare o a settori scientifico-disciplinari affini rispetto all insegnamento da coprire; IV)studiosi o esperti non appartenenti all'università e soggetti incaricati all interno di strutture universitarie indicati nell art. 3, comma 1, lettera c). 7. In presenza di più candidati collocati al medesimo livello di priorità, la struttura procede alla valutazione comparativa delle pubblicazioni scientifiche e dei curricula. Per i docenti di università straniere si tiene conto della qualifica accademica e del settore disciplinare di pertinenza. 8. Il Senato Accademico, su proposta delle strutture didattiche, può procedere al conferimento diretto di incarichi di insegnamento, gratuiti o retribuiti, senza la necessità di attivare le procedure selettive di cui al comma 1, ad eminenti studiosi, italiani o stranieri, dipendenti di università nazionali o estere, a fronte di riconoscimenti scientifici e/o professionali dagli stessi ottenuti in ambito nazionale ed internazionale. 9. I Consigli delle strutture didattiche possono deliberare il conferimento diretto di incarichi di insegnamento a professori, ricercatori e assistenti di ruolo che abbiano rassegnato volontarie dimissioni dal servizio almeno un anno prima del raggiungimento del limite d età previsto dal loro stato giuridico. Il compenso per tali contratti, se imputato a fondi dell amministrazione centrale dell Ateneo, è determinato da norme fissate dal Consiglio di amministrazione. Art. 6. Specifici contenuti degli incarichi 1. I soggetti incaricati sono tenuti a svolgere tutte le attività previste dalla competente struttura didattica in relazione all incarico di insegnamento conferito, con particolare riferimento alle lezioni, esercitazioni, laboratori e seminari; al ricevimento e all assistenza agli studenti; alla partecipazione a esami di profitto e di laurea per tre sessioni ordinarie consecutive, nonché agli appelli straordinari previsti nello stesso periodo. Il programma dell'insegnamento deve rispettare le linee guida stabilite dal consiglio del corso di studio e deve essere congruo con il numero di crediti formativi universitari previsto. 2. I soggetti incaricati sono tenuti ad annotare le attività svolte nel registro delle lezioni, anche in forma telematica, se prevista. Il registro, controfirmato dal preside della Facoltà o dal direttore della

5 Scuola di specializzazione o di dottorato di ricerca o del master, è consegnato al termine dell insegnamento ed è inviato, a cura della struttura didattica, agli uffici amministrativi. Tale trasmissione ha valore di certificazione e autorizzazione alla liquidazione dell eventuale compenso previsto. 3. I docenti incaricati di altre Facoltà o di altro Ateneo e i soggetti indicati nell art. 3, comma 1, lettera c), fanno parte, con voto consultivo, dei consigli dei corsi di studio ai quali afferiscono i relativi insegnamenti. I docenti incaricati della Facoltà fanno parte dei consigli dei corsi di studio ai quali afferiscono i relativi insegnamenti, salvo diversa disposizione dei Regolamenti Didattici. Nei corsi interfacoltà i docenti delle Facoltà concorrenti fanno parte dei consigli dei corsi di studio ai quali afferiscono i relativi insegnamenti, mentre i docenti di altre Facoltà partecipano con voto consultivo. 4. L attività svolta da soggetti esterni non dà luogo a diritti in ordine all accesso nei ruoli delle università. 5. I bandi riportano le modalità dell'eventuale partecipazione dei soggetti incaricati ad attività di ricerca e ad attività assistenziali, da svolgersi nell'ambito dei rapporti convenzionali con il Servizio Sanitario Nazionale. Art. 7. Modalità di conferimento, durata e trattamento economico 1. Gli incarichi di insegnamento, gratuiti o retribuiti, sono conferiti con: a) provvedimento formale di affidamento, nel rispetto della normativa vigente in materia di preventiva richiesta di autorizzazioni, nel caso di personale di ruolo universitario o di soggetti interni al sistema universitario; b) mediante contratto di diritto privato nel caso di soggetti esterni. 2. Gli affidamenti hanno durata annuale. La durata dei contratti di diritto privato è fissata dallo Statuto dell Autonomia dell Ateneo. 3. Il trattamento economico degli incarichi a titolo oneroso è determinato nei limiti delle compatibilità di bilancio, sulla base di parametri stabiliti con decreto del Ministro dell'università e della Ricerca, di concerto con il Ministro dell'economia e delle Finanze, sentito il Ministro per la Funzione Pubblica. 4. In materia previdenziale, ai contratti di cui al comma 1b) si applicano le disposizioni di cui all art. 2, commi 26 e seguenti, della legge 8 agosto 1995, n. 335, e successive modificazioni e integrazioni. L Università di Sassari provvede direttamente alla copertura assicurativa per infortuni e responsabilità civile verso terzi. 5. In attesa dell emanazione delle norme previste dal precedente comma 3, per tutte le tipologie di corsi di studio indicati nell art. 2 si applicano le seguenti modalità: a) per l affidamento di un insegnamento di almeno 60 ore di attività didattica frontale, la retribuzione lorda massima è pari alla metà dello stipendio lordo spettante al professore associato a tempo definito alla classe iniziale del livello retributivo. Per insegnamenti che comportano un numero di ore inferiore, la retribuzione è ridotta in misura proporzionale. b) per un contratto di diritto privato relativo ad un insegnamento di almeno 60 ore di attività didattica frontale, la retribuzione lorda massima, al netto degli oneri a carico

6 dell amministrazione, è pari, rispettivamente, a 9000, 7800, 6700 e 5700, a seconda che il titolare sia residente al di fuori dell Italia, della Sardegna, in Sardegna, o nella Provincia ove ha sede il corso. Per insegnamenti che comportano un numero di ore inferiore, la retribuzione è ridotta in misura proporzionale. 6. In deroga al comma precedente, per incarichi di insegnamento nei master finanziati dal Fondo Sociale Europeo (FSE), o da altri enti esterni, per i quali è comunque prevista l applicazione della normativa del FSE, la retribuzione è determinata secondo i parametri comunitari orari vigenti per l anno accademico di riferimento, in relazione alla fascia di appartenenza del docente. 7. L affidamento di incarichi di insegnamento dei corsi di laurea e di laurea magistrale e dei corsi di specializzazione a docenti dell Università di Sassari si intende conferito a titolo gratuito. Ai docenti dell Università di Sassari gli incarichi presso le sedi gemmate sono conferiti a titolo gratuito, salvo che riguardino professori di prima o seconda fascia che prestino già 120 ore di didattica frontale, se a tempo pieno, o 80 ore di didattica frontale, se a tempo parziale, ovvero riguardino ricercatori universitari che prestino 60 ore di didattica frontale, se a tempo pieno, o 30 ore di didattica frontale, se a tempo parziale. Concorrono al raggiungimento di tali soglie le ore svolte per gli insegnamenti previsti come obbligatori nei manifesti degli studi dei corsi di laurea e di laurea magistrale, per insegnamenti nelle scuole di specializzazione, nei corsi di dottorato di ricerca e nei master, nei corsi zero (di recupero o propedeutici), nonché le attività di esercitazione aggiuntive rivolte a piccoli gruppi di studenti, regolarmente documentate nei registri delle attività didattiche. Concorrono altresì le attività svolte dai professori di ruolo che ricoprono cariche istituzionali e hanno diritto ad una limitazione della attività didattica ai sensi dell art. 13 della legge 382/80. I requisiti necessari per la retribuzione degli incarichi nelle sedi gemmate si applicano anche per gli insegnamenti nei corsi di master tenuti sia nella sede di Sassari che nelle sedi gemmate. 8. Ad ogni docente dell Università potranno essere retribuiti annualmente uno o più incarichi di insegnamento per non più di 60 ore totali, oltre all attività di docenza svolta nei master. 9. Ai docenti dell Università ai quali sono affidati incarichi di insegnamento presso le sedi gemmate dell Ateneo, che non rientrino tra quelli che hanno diritto alla retribuzione dell affidamento, fatto salvo il rimborso delle spese di viaggio, vitto e alloggio, è corrisposta, a valere su fondi appositamente destinati, una indennità in considerazione del disagio determinato dallo svolgimento dell attività didattica fuori sede. L indennità è, in ogni caso, subordinata allo svolgimento di attività didattica frontale presso la sede dell Ateneo ed è fissata, al netto degli oneri a carico dell amministrazione, in lordi, per le prime 10 ore di didattica frontale, lordi per ciascun modulo successivo di 10 ore e, comunque, fino ad un massimo di lordi. 10. Ai titolari di incarico di insegnamento che non siano docenti di ruolo dell Ateneo potranno essere conferiti, annualmente, al massimo due incarichi. Art. 8. Attività didattica integrativa 1. Le strutture didattiche possono stipulare contratti per lo svolgimento di attività didattiche integrative, a supporto degli insegnamenti ufficiali. Tali attività sono affidate dalla struttura didattica competente, dopo aver predeterminato le prestazioni e i compensi da corrispondere, a cultori della materia su proposta motivata dei titolari degli insegnamenti cui ineriscono, che le programmano e le coordinano. Esse possono consistere in attività didattica di sostegno

7 (esercitazioni, seminari, ecc.) e/o in attività di tutorato. In ogni caso devono rientrare nel monte ore previsto dal numero di crediti formativi dell insegnamento ufficiale e non comportare aggravio del carico didattico degli studenti. 2. Per i corsi di studio della Facoltà di Medicina e Chirurgia si applicano le norme di cui ai titoli III e IV del Protocollo di Intesa stipulato tra la Regione Sardegna e Università in data 11/10/2004. CAPO II INCARICHI ACCESSORI NON COMPRESI NEL DM. 22/10/2004, n. 270 Art. 9 Progetti comunitari e prestazioni in conto terzi. 1. Gli incarichi svolti nell ambito di progetti finanziati dal Fondo Sociale Europeo, o comunque gestiti sulla base delle regole del FSE, vengono disciplinati e retribuiti secondo quanto determinato dalla normativa dell Unione Europea. 2. Per gli incarichi svolti nell ambito delle prestazioni in conto terzi si rinvia a quanto disposto dall art. 59 del Regolamento di Amministrazione, Finanza e Contabilità attualmente vigente. 3. Le attività di ricerca finanziate con fondi esterni, sono da considerarsi assimilate alle prestazioni in conto terzi e, in quanto tali, assoggettate alla disciplina dell art. 59 del Regolamento per l Amministrazione, Finanza e Contabilità. Art. 10 Altri incarichi accessori e parametri retributivi 1. Gli incarichi di insegnamento frontale extra- istituzionali ( rivolti a soggetti esterni all Ateneo, oppure rivolti a soggetti interni, ma al di fuori dei corsi di cui al DM. 270/2004 ), finanziati con fondi esterni - ivi compresi quelli previsti dall art.59 comma 4 del Regolamento per l amministrazione, la finanza e la contabilità - possono essere retribuiti, come limite massimo, secondo il parametro orario stipendiale medio della docenza, al netto degli oneri a carico dell Ateneo, sulla base dello stipendio tabellare vigente, riferito all anno accademico in cui l incarico viene svolto. Per parametro orario stipendiale medio della docenza si intende il valore ottenuto dalla media della retribuzione oraria media rispettivamente del professore ordinario, del professore associato e del ricercatore. 2. Le attività sussidiarie di progettazione, direzione, organizzazione e/o coordinamento di master, o di corsi non istituzionali, possono essere retribuite con un parametro orario pari ad un massimo del 50% del costo della docenza frontale - così come indicato al comma 1 - e per un numero di ore non superiore al 50% delle ore di attività didattica frontale, e comunque entro il limite della disponibilità del finanziamento esterno, detratti tutti i costi. 3. Le attività di traduzione connesse ad attività didattiche e di ricerca dell Ateneo svolte dai lettori di madrelingua o dal personale ricercatore possono essere retribuite sulla base del numero di cartelle tradotte, su richiesta della struttura interessata, previo parere di congruità del Centro Linguistico di Ateneo. 4. Nelle ipotesi di cui ai commi 1, 2 e 3, le strutture interessate sono comunque tenute al trasferimento all amministrazione dei fondi necessari.

8 5. Per le attività di formazione per il personale tecnico amministrativo si rinvia a quanto già disposto dall apposito Regolamento tuttora vigente. 6. Per altri eventuali incarichi residuali, non previsti nel presente Regolamento, dovrà essere preventivamente presentata all Ateneo apposita richiesta. Art. 11 Norme finali 1. Il presente Regolamento entra in vigore alla data del Decreto Rettorale di emanazione. 2. Con l entrata in vigore del presente Regolamento cessano di avere efficacia il Regolamento per la disciplina dei contratti di insegnamento e della attività didattiche di sostegno approvato dal Senato Accademico in data 5 aprile 2002, la Regolamentazione per il pagamento delle supplenze e dei contratti sostitutivi approvato dal Senato Accademico in data 27/05/2003, e le altre norme o disposizioni regolamentari in materia di incarichi di insegnamento e di attività didattica integrativa in contrasto con esso. 3. Sono fatti salvi gli incarichi già conferiti ai sensi del D.M. 242/98 e quelli per i quali sia stato già emanato un avviso di selezione ai sensi della medesima normativa. Il Rettore (Alessandro Maida)

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO AI SENSI DELL ART. 23 DELLA LEGGE 240/2010

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO AI SENSI DELL ART. 23 DELLA LEGGE 240/2010 REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO AI SENSI DELL ART. 23 DELLA LEGGE 240/2010 Emanato con D.R. n. 12003 del 21.5.2012 Pubblicato all Albo Ufficiale dell Ateneo il 28 maggio 2012

Dettagli

L affidamento può essere a titolo gratuito od oneroso per i professori di I e II fascia, sarà obbligatoriamente a titolo oneroso per i ricercatori.

L affidamento può essere a titolo gratuito od oneroso per i professori di I e II fascia, sarà obbligatoriamente a titolo oneroso per i ricercatori. Dipartimento di Scienze Regolamento per il conferimento di incarichi d insegnamento e di didattica integrativa ai sensi della legge 30 dicembre 2010 n. 240 per i Corsi di Studio approvato dal Consiglio

Dettagli

Art. 1 Principi generali

Art. 1 Principi generali I. AMMINISTRAZIONE REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI DI INSEGNAMENTO AI SENSI DELL ART. 1, COMMA 10, DELLA LEGGE 04.11.2005 N. 230 Il Senato Accademico,, VISTA la legge 4 novembre

Dettagli

Regolamento interno recante la disciplina dei professori a contratto. (Decreto Rettorale n.39 del 12 dicembre 2008)

Regolamento interno recante la disciplina dei professori a contratto. (Decreto Rettorale n.39 del 12 dicembre 2008) Regolamento interno recante la disciplina dei professori a contratto (Decreto Rettorale n.39 del 12 dicembre 2008) Sommario Art. 1 Oggetto... 3 Art. 2 - Tipologia degli insegnamenti... 3 Art. 3 - Requisiti...

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO NEI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Art. 1- Oggetto della disciplina ed ambito di applicazione

Dettagli

Settori Insegnamenti CFU MAT/05 Matematica 11

Settori Insegnamenti CFU MAT/05 Matematica 11 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO JONICO IN SISTEMI GIURIDICI ED ECONOMICI DEL MEDITERRANEO: SOCIETÀ, AMBIENTE, CULTURE A.A. 2014/2015 Prot. n. 844/2014 IV AVVISO DI VACANZA Vista la

Dettagli

POLITECNICO DI BARI. Regolamento per la disciplina del conferimento degli incarichi di insegnamento

POLITECNICO DI BARI. Regolamento per la disciplina del conferimento degli incarichi di insegnamento POLITECNICO DI BARI Regolamento per la disciplina del conferimento degli incarichi di insegnamento Decreto di emanazione D.R. n. 257 del 19 Luglio 2011 D.R. n. 257 I L R E T T O R E VISTA CONSIDERATA la

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI DI INSEGNAMENTO Testo approvato dal Senato accademico e dal Consiglio di amministrazione rispettivamente nelle sedute del

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO RECANTE LA DISCIPLINA DEI PROFESSORI A CONTRATTO

REGOLAMENTO INTERNO RECANTE LA DISCIPLINA DEI PROFESSORI A CONTRATTO REGOLAMENTO INTERNO RECANTE LA DISCIPLINA DEI PROFESSORI A CONTRATTO Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina la procedura per la selezione e la stipula di contratti di diritto privato dell Unicusano

Dettagli

A.A. 2016/2017 III AVVISO DI VACANZA

A.A. 2016/2017 III AVVISO DI VACANZA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO JONICO IN SISTEMI GIURIDICI ED ECONOMICI DEL MEDITERRANEO: SOCIETÀ, AMBIENTE, CULTURE Prot. n. 660/2016 A.A. 2016/2017 III AVVISO DI VACANZA Vista

Dettagli

INSEGNAMENTI LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE E GESTIONE DELLE ATTIVITA MARITTIME (L-28) SSD INSEGNAMENTO ANNO CFU Dipartimento IUS/17 IUS/16. III I sem.

INSEGNAMENTI LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE E GESTIONE DELLE ATTIVITA MARITTIME (L-28) SSD INSEGNAMENTO ANNO CFU Dipartimento IUS/17 IUS/16. III I sem. UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO JONICO IN SISTEMI GIURIDICI ED ECONOMICI DEL MEDITERRANEO: SOCIETÀ, AMBIENTE, CULTURE A.A. 2013/2014 Reg. Prot. n. 741/2013 AVVISO DI VACANZA Vista

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA DISCIPLINA DEI PROFESSORI A CONTRATTO IL RETTORE

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA DISCIPLINA DEI PROFESSORI A CONTRATTO IL RETTORE Prot. n 57577 Bergamo, 11 dicembre 1998 REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA DISCIPLINA DEI PROFESSORI A CONTRATTO IL RETTORE VISTA la legge 19 novembre 1990, nr. 341; VISTO lo Statuto dell Ateneo emanato con

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI SASSARI FACOLTA DI FARMACIA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI SASSARI FACOLTA DI FARMACIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI SASSARI FACOLTA DI FARMACIA BANDO PER CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO IL PRESIDE Visto lo Statuto dell Università degli Studi di Sassari, emanato con D.R. n. 60 del

Dettagli

Tabella compensi a.a (

Tabella compensi a.a ( Tabella compensi a.a 2016-2017 ( 1. Incarichi di insegnamento conferiti con contratto di diritto privato (a.a. 2016-2017) Visto l'art. 23, comma 2, della legge 30 dicembre 2010, n. 240, secondo cui "Fermo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Decreto Dirigenziale n. 5200 del 01/10/2009 AFFISSO IL: 01/10/2009 SCADE IL: 16/10/2009 AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI D INSEGNAMENTO PRESSO LA FACOLTA DI ECONOMIA ANNO ACCADEMICO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI AFFIDAMENTI E DEI CONTRATTI DI INSEGNAMENTO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI AFFIDAMENTI E DEI CONTRATTI DI INSEGNAMENTO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI AFFIDAMENTI E DEI CONTRATTI DI INSEGNAMENTO Emanato con Decreto 27 luglio 2011, n. 1001 Ultime modifiche emanate con Decreto 22 maggio 2013, n. 539 Entrate in vigore

Dettagli

A V V I S O questo Dipartimento l'anno accademico 2015/2016,

A V V I S O questo Dipartimento  l'anno accademico 2015/2016, A V V I S O Si rende noto che questo Dipartimento, per l'anno accademico 2015/2016, dovrà provvedere al conferimento degli incarichi d insegnamento annuali indicati nell allegato A che costituisce parte

Dettagli

FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA IL PRESIDE

FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA IL PRESIDE PROT. SP/ 1542/VII/4 del 16/06/2011 FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA IL PRESIDE IL PRESIDE VISTO il D.M. 8/7/2008 attuativo della Legge 230/05; VISTA la legge 30 dicembre 2010, n. 240. Norme in materia di

Dettagli

Facoltà di Psicologia IL PRESIDE. VISTA la legge 30 dicembre 2010, n. 240, ed in particolare l articolo 23 Contratti per attività d insegnamento ;

Facoltà di Psicologia IL PRESIDE. VISTA la legge 30 dicembre 2010, n. 240, ed in particolare l articolo 23 Contratti per attività d insegnamento ; Facoltà di Psicologia Decreto 36/2011 Prot. n. 1257 del 5 agosto 2011 IL PRESIDE VISTA la legge 30 dicembre 2010, n. 240, ed in particolare l articolo 23 Contratti per attività d insegnamento ; VISTO il

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI TUTORATO RELATIVI AI CORSI DI FORMAZIONE DELL ISTITUTO A. C.

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI TUTORATO RELATIVI AI CORSI DI FORMAZIONE DELL ISTITUTO A. C. REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI TUTORATO RELATIVI AI CORSI DI FORMAZIONE DELL ISTITUTO A. C. JEMOLO 1 Art. 1 Definizioni 1. Ai fini del presente regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO SUGLI INCARICHI ESTERNI A PROFESSORI E RICERCATORI UNIVERSITARI A TEMPO PIENO

REGOLAMENTO SUGLI INCARICHI ESTERNI A PROFESSORI E RICERCATORI UNIVERSITARI A TEMPO PIENO REGOLAMENTO SUGLI INCARICHI ESTERNI A PROFESSORI E RICERCATORI UNIVERSITARI A TEMPO PIENO (emanato con D.R. n. 1689 del 22-9-2003, modificato con D.R. n. 1655 dell 11-8-2009 e successivamente modificato

Dettagli

Regolamento di Ateneo per la disciplina dei professori a contratto

Regolamento di Ateneo per la disciplina dei professori a contratto Emanato con D.R. n. 2787-2011 del 12.12.2011 prot. n. 45468 Modificato con D.R. n. 2931-2011 del 23.12.2011 prot. n. 47480 Modificato con D.R. n. 1054-2012 del 05.06.2012 prot. n. 19555 Regolamento di

Dettagli

QUADRO NORMATIVO CONFERIMENTO CONTRATTI DI INSEGNAMENTO Fonti Normative e Regolamentari: La normativa di riferimento è la seguente: - Art. 23 della Legge 240/2010 (All. 1) - DM 313 del 21 Luglio 2011(All.

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I C A T A N I A IL RETTORE

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I C A T A N I A IL RETTORE U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I C A T A N I A N. 6963 IL RETTORE - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - Vista la legge 19 novembre 1990, n. 341; - Vista la legge 27 dicembre 1997, n. 449,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA DIPARTIMENTO GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE Servizio Personale Docente Settore II Allegato A

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA DIPARTIMENTO GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE Servizio Personale Docente Settore II Allegato A 0 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA DIPARTIMENTO GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE Servizio Personale Docente Settore II Allegato A REGOLAMENTO IN MATERIA DI RECLUTAMENTO A TEMPO DETERMINATO DI PERSONALE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO D.R. n. 608 del 05/08/2005 VIII.09.01 Oggetto: Regolamento di Ateneo per la disciplina dei professori a contratto. IL R E T T O R E Vista la Legge 9 maggio 1989, n. 168 concernente la istituzione del Ministero

Dettagli

Università degli Studi di Palermo

Università degli Studi di Palermo Università degli Studi di Palermo Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Presidenza Prot.n. 6267 del 19.09.2012 BANDO n. 5 ANNO ACCADEMICO 2012/2013 Corso di Laurea Scienze Biologiche Sede di

Dettagli

P O L I T E C N I C O D I M I L A N O

P O L I T E C N I C O D I M I L A N O Rep. n. 417 Prot. n. 7519 Data 02 febbraio 2016 Titolo I Classe 3 UOR SAGNI P O L I T E C N I C O D I M I L A N O I L R E T T O R E VISTO il D.P.R. 11.07.1980, n. 382 Riordinamento della docenza universitaria,

Dettagli

Tabella compensi a.a

Tabella compensi a.a ( Tabella compensi a.a 2017-2018 1. Incarichi di insegnamento conferiti con contratto di diritto privato (a.a. 2017-2018) Visto l'art. 23, comma 2, della legge 30 dicembre 2010, n. 240, secondo cui "Fermo

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE DEL POLITECNICO DI BARI

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE DEL POLITECNICO DI BARI REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE DEL POLITECNICO DI BARI Decreto di Emanazione D.R. n. 183 del 17.05.2016 1 Direzione Gestione Risorse e Servizi Istituzionali Settore Ricerca

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE La PRESIDE Decreto n. 13 /2012 Prot. n. 1364 del 18.6.2012 VISTA la legge 30 dicembre 2010, n. 240, ed in particolare l art. 23 Contratti

Dettagli

Art. 1 2 Oggetto. Art. 2 Professori di ruolo a tempo pieno ed a tempo definito

Art. 1 2 Oggetto. Art. 2 Professori di ruolo a tempo pieno ed a tempo definito Regolamento di Ateneo per l'attribuzione, l'autocertificazione e la verifica dei compiti didattici e di servizio agli studenti dei professori e ricercatori ai sensi dell art. 6 della Legge 240/2010, nonché

Dettagli

- 1 - FACOLTA DI FARMACIA Università degli Studi di Bari A.Moro SECONDO AVVISO DI VACANZA DI INSEGNAMENTI PER L ANNO ACCADEMICO 2012/2013

- 1 - FACOLTA DI FARMACIA Università degli Studi di Bari A.Moro SECONDO AVVISO DI VACANZA DI INSEGNAMENTI PER L ANNO ACCADEMICO 2012/2013 - 1 - Prot. N P/225 del 12/9/2012 FACOLTA DI FARMACIA Università degli Studi di Bari A.Moro SECONDO AVVISO DI VACANZA DI INSEGNAMENTI PER L ANNO ACCADEMICO 2012/2013 Il Preside della Facoltà di Farmacia

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche A V V I S O

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche A V V I S O UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche A V V I S O Si rende noto che questo Dipartimento, per l'anno accademico 2017/2018, dovrà provvedere al conferimento

Dettagli

I L P R E S I D E. il Regolamento per le attribuzioni delle attività didattiche;

I L P R E S I D E. il Regolamento per le attribuzioni delle attività didattiche; I L P R E S I D E VISTA la L. n. 240/2010; VISTO il Regolamento per le attribuzioni delle attività didattiche; VISTA la delibera del Consiglio di Facoltà del 19.11.2012 sull attribuzione degli incarichi

Dettagli

REGOLAMENTO PER RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO REGOLAMENTO PER RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO (Emanato con D.R. n. 415 del 18 giugno 2010, pubblicato nel B.U. n. 87) (in vigore dal 1 ottobre 2010) Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione

Dettagli

Università degli Studi di Sassari Area Affari Istituzionali, Bilancio e Regolamentazione Ufficio Affari Generali

Università degli Studi di Sassari Area Affari Istituzionali, Bilancio e Regolamentazione Ufficio Affari Generali Università degli Studi di Sassari Area Affari Istituzionali, Bilancio e Regolamentazione Ufficio Affari Generali Regolamento sul conferimento degli incarichi didattici IL RETTORE VISTA la Legge 30 dicembre

Dettagli

CdL MAGISTRALE PSICOLOGIA DELLA SALUTE, CLINICA E DI COMUNITÀ (13693)

CdL MAGISTRALE PSICOLOGIA DELLA SALUTE, CLINICA E DI COMUNITÀ (13693) I L P R E S I D E VISTA la L. n. 240/2010; VISTO il Regolamento per le attribuzioni delle attività didattiche; VISTA VISTA la delibera del Consiglio di Facoltà del 19.12.2011 sull attribuzione degli incarichi

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI A V V I S O

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI A V V I S O UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI A V V I S O Codice Bando 2017-04 Si rende noto che questo Dipartimento, per l'anno accademico 2016 / 2017, dovrà provvedere

Dettagli

FACOLTÀ DI AGRARIA BANDO AFFIDAMENTO INCARICHI D INSEGNAMENTO IL PRESIDE

FACOLTÀ DI AGRARIA BANDO AFFIDAMENTO INCARICHI D INSEGNAMENTO IL PRESIDE FACOLTÀ DI AGRARIA BANDO AFFIDAMENTO INCARICHI D INSEGNAMENTO 2009-2010 IL PRESIDE - VISTA la Legge 230/2005 art. 1 comma 10 (Legge Moratti); - VISTO il D.Lgs. n. 502/1992; - VISTA la legge n. 244 (legge

Dettagli

Il Rettore Decreto n. 432 Anno 2015 Prot. n

Il Rettore Decreto n. 432 Anno 2015 Prot. n Pubblicato sull'albo Ufficiale (n. 2486) dal 17 aprile 2015 al 2 maggio 2015 Il Rettore Decreto n. 432 Anno 2015 Prot. n. 50789 VISTO il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382 Riordinamento della docenza universitaria,

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola Politecnica e delle Scienze di Base AREA DIDATTICA SCIENZE MFN A V V I S O

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola Politecnica e delle Scienze di Base AREA DIDATTICA SCIENZE MFN A V V I S O UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola Politecnica e delle Scienze di Base AREA DIDATTICA SCIENZE MFN A V V I S O Si rende noto che questa Scuola, per le esigenze didattiche dei TIROCINI FORMATIVI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELL AUTORIZZAZIONE ALLO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA DI DOCENZA ESTERNA ALLA SAPIENZA. Articolo 1 - Finalità

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELL AUTORIZZAZIONE ALLO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA DI DOCENZA ESTERNA ALLA SAPIENZA. Articolo 1 - Finalità REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELL AUTORIZZAZIONE ALLO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA DI DOCENZA ESTERNA ALLA SAPIENZA. Articolo 1 - Finalità 1.1 Il presente Regolamento disciplina i criteri e le procedure per

Dettagli

REGISTRO DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE INTEGRATIVE DEI RICERCATORI

REGISTRO DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE INTEGRATIVE DEI RICERCATORI Mod. 1/149 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Facoltà di... REGISTRO DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE INTEGRATIVE DEI RICERCATORI D.P.R. 11 luglio 1980 n. 382, art. 32 D.P.R. 10 marzo 1982 n. 162, art.

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola di Medicina e Chirurgia A V V I S O

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola di Medicina e Chirurgia A V V I S O UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola di Medicina e Chirurgia A V V I S O Si rende noto che questa Scuola dovrà provvedere per l a.a. 2016-2017 al conferimento degli incarichi d insegnamento

Dettagli

c) contratto di diritto privato, a seguito di incarico diretto, ai sensi dell art. 23 comma 3 della legge

c) contratto di diritto privato, a seguito di incarico diretto, ai sensi dell art. 23 comma 3 della legge NORME STRALCIO PER IL CONFERIMENTO MEDIANTE CONTRATTI DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI ATTIVITÀ DIDATTICHE INTEGRATIVE E PER IL CONFERIMENTO DI ATTIVITÀ SEMINARIALI Emanate con D.R. n. 208 del 31 maggio

Dettagli

AVVISO DI. dichiara. Modalità di affidamento

AVVISO DI. dichiara. Modalità di affidamento Prot. 921 III/7 Bari, 02 Novembre 2017 AVVISO DI VACANZA DI INSEGNAMENT0 DI LINGUA INGLESE RIVOLTO AI DOTTORANDI AFFERENTI AI CICLI 31 E 32 - DELLA SCUOLA DI DOTTORATO IN GENOMICA E PROTEOMICA FUNZIONALE

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di FARMACIA A V V I S O

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di FARMACIA A V V I S O UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di FARMACIA A V V I S O Si rende noto che questo Dipartimento, per l anno accademico 2015/2016 per gli anni III e IV anno, dovrà provvedere al

Dettagli

Regolamento relativo all affidamento di incarichi di insegnamento ed allo svolgimento delle attività di esercitatore e di tutor

Regolamento relativo all affidamento di incarichi di insegnamento ed allo svolgimento delle attività di esercitatore e di tutor Regolamento relativo all affidamento di incarichi di insegnamento ed allo svolgimento delle attività di esercitatore e di tutor (Emanato con D.R. n. 3317 dell 08 Novembre 2010) SEZIONE PRIMA INCARICHI

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO E DI RICERCA Art. 1. Oggetto del regolamento Art. 2. Destinatari delle borse Art. 3. Finanziamento e durata Art. 4. Bando di selezione Art. 5. Commissione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA COPERTURA DI PROFESSORE STRAORDINARIO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART.1, COMMA 12, LEGGE n.

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA COPERTURA DI PROFESSORE STRAORDINARIO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART.1, COMMA 12, LEGGE n. 30 sette REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA COPERTURA DI PROFESSORE STRAORDINARIO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART.1, COMMA 12, LEGGE n. 230/2005 Emanato con Decreto 30 settembre 2015, n. 803 Entrato

Dettagli

mediante affidamento a titolo retribuito 1.548,00 termine di scadenza del giorno Venerdì 06/10/2017, ore 12:00

mediante affidamento a titolo retribuito 1.548,00 termine di scadenza del giorno Venerdì 06/10/2017, ore 12:00 AVVISO Si rende noto che codesto Dipartimento, per l'anno accademico 2017/2018, nell ambito del Master di I Livello "EUCOMOR" di cui è Responsabile il prof. Nicola Mirabella, dovrà provvedere al conferimento

Dettagli

SCUOLA DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI

SCUOLA DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Prot. N. _1094 del 21/12/2012 AVVISO DI SELEZIONE FINALIZZATO ALL INDIVIDUAZIONE DI SOGGETTI IDONEI ALLO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ DI DOCENZA NELL AMBITO DEL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO PER LA FORMAZIONE

Dettagli

SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE VICEPRESIDENZA DI FORLI

SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE VICEPRESIDENZA DI FORLI SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE VICEPRESIDENZA DI FORLI TERZA FASE DELLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA: BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO A PERSONALE DI RUOLO

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO DI ATENEO PER IL CONFERIMENTO DI TITOLI ONORARI

LINEE DI INDIRIZZO DI ATENEO PER IL CONFERIMENTO DI TITOLI ONORARI LINEE DI INDIRIZZO DI ATENEO PER IL CONFERIMENTO DI TITOLI ONORARI INDICE Titolo I - Titoli onorari dell Università degli Studi di Trento... 2 Art. 1 - Finalità... 2 Art. 2 - Professore onorario dell Università

Dettagli

POLITECNICO DI BARI Gestione Risorse e Servizi Istituzionali Settore Segreterie e Servizi agli Studenti Ufficio Tasse e Diritto allo Studio

POLITECNICO DI BARI Gestione Risorse e Servizi Istituzionali Settore Segreterie e Servizi agli Studenti Ufficio Tasse e Diritto allo Studio POLITECNICO DI BARI Gestione Risorse e Servizi Istituzionali Settore Segreterie e Servizi agli Studenti Ufficio Tasse e Diritto allo Studio D.R. n 287 VISTO lo Statuto del Politecnico di Bari emanato con

Dettagli

Art. 1 (Oggetto e finalità)

Art. 1 (Oggetto e finalità) REGOLAMENTO PER LA VALUTAZIONE DI ATENEO DELL IMPEGNO DIDATTICO, DI RICERCA E GESTIONALE DEI PROFESSORI E RICERCATORI A TEMPO INDETERMINATO AI FINI DELL ATTRIBUZIONE DEGLI SCATTI STIPENDIALI ATTUAZIONE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO AVVISO DI VACANZA DI INSEGNAMENTI PER L A.A

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO AVVISO DI VACANZA DI INSEGNAMENTI PER L A.A D.D. N. 95 DIPARTIMENTO DI ECONOMIA, MANAGEMENT E DIRITTO DELL IMPRESA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO AVVISO DI VACANZA DI INSEGNAMENTI PER L A.A. 2016-2017 Il Dipartimento di Economia, Management

Dettagli

Regolamento per il conferimento d incarichi d insegnamento e didattica integrativa ai sensi dell art. 23 della Legge 240/2010. Art.

Regolamento per il conferimento d incarichi d insegnamento e didattica integrativa ai sensi dell art. 23 della Legge 240/2010. Art. Regolamento per il conferimento d incarichi d insegnamento e didattica integrativa ai sensi dell art. 23 della Legge 240/2010 Art. 1 Oggetto 1. Il presente Regolamento disciplina, ai sensi dell art. 23

Dettagli

Via Università, 100 PORTICI (NA) Italia UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II. Dipartimento di Agraria A V V I S O

Via Università, 100 PORTICI (NA) Italia UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II. Dipartimento di Agraria A V V I S O UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II DIPARTIMENTO DI AGRARIA ViaUniversità,100 PORTICI(NA)Italia Codiceidentificativobando:112015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Agraria

Dettagli

SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE VICEPRESIDENZA DI FORLI

SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE VICEPRESIDENZA DI FORLI SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE VICEPRESIDENZA DI FORLI TERZA FASE DELLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA: BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO A PERSONALE DI RUOLO

Dettagli

I L R E T T O R E D E C R E T A

I L R E T T O R E D E C R E T A REGOLAMENTO RELATIVO ALLA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI MOBILITA INTERNA DEL PERSONALE DOCENTE DEL POLITECNICO DI BARI E DI TRESFERIMENTO AD ALTRO ATENEO Politecnico di Bari Decreto di emanazione D.R.

Dettagli

A V V I S O. Costituisce titolo preferenziale il possesso del titolo di dottore di ricerca.

A V V I S O. Costituisce titolo preferenziale il possesso del titolo di dottore di ricerca. A V V I S O Si rende noto che questo Dipartimento, per l'anno accademico 2015/2016, dovrà provvedere al conferimento degli incarichi d attività didattica integrativa, indicati nell allegato A che costituisce

Dettagli

NORME STRALCIO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO MEDIANTE AFFIDAMENTO A SEGUITO DI SELEZIONE PUBBLICA

NORME STRALCIO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO MEDIANTE AFFIDAMENTO A SEGUITO DI SELEZIONE PUBBLICA NORME STRALCIO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO MEDIANTE AFFIDAMENTO A SEGUITO DI SELEZIONE PUBBLICA Emanate con D.R. n. 261 del 13 luglio 2011 Entrate in vigore il 14 luglio 2011 Art.

Dettagli

Incarichi inerenti la didattica e loro peculiarità

Incarichi inerenti la didattica e loro peculiarità Incarichi inerenti la didattica e loro peculiarità Intervento formativo su: Il conferimento di incarichi al personale esterno marzo maggio 2009 A cura di Stefano Micheloni Area Personale Docente e Rapporti

Dettagli

SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE VICEPRESIDENZA DI FORLI

SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE VICEPRESIDENZA DI FORLI SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE VICEPRESIDENZA DI FORLI IL VICEPRESIDENTE VISTO l art. 23 co. 2 della L. 240/2010; VISTO il Regolamento di Ateneo per la disciplina dei contratti

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di FARMACIA A V V I S O

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di FARMACIA A V V I S O UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di FARMACIA A V V I S O Si rende noto che questo Dipartimento, per l'anno accademico 2016/2017 VIII ciclo 1 anno, dovrà provvedere al conferimento

Dettagli

1. DEFINIZIONE DEI COMPITI DIDATTICI DEI DOCENTI

1. DEFINIZIONE DEI COMPITI DIDATTICI DEI DOCENTI LINEE GUIDA RELATIVE AL REGOLAMENTO SULL ATTRIBUZIONE, AUTOCERTIFICAZIONE E VERIFICA DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE E DI SERVIZIO AGLI STUDENTI DA PARTE DEI PROFESSORI E DEI RICERCATORI (approvate dal Senato

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI Viale Mancini, 5 07100 Sassari gbdore@uniss.it dip.pol.com.ing@pec.uniss.it Tel.:+39 079.228972 228971 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI www.uniss.it Dipartimento di Scienze Politiche, Scienze della Comunicazione

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola Politecnica e delle Scienze di Base AREA DIDATTICA ARCHITETTURA A V V I S O

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola Politecnica e delle Scienze di Base AREA DIDATTICA ARCHITETTURA A V V I S O UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola Politecnica e delle Scienze di Base AREA DIDATTICA ARCHITETTURA A V V I S O Il presente bando viene aperto per motivi di urgenza. Si rende noto che questa

Dettagli

Div. II/3/FL/tb D.R. n IL RETTORE

Div. II/3/FL/tb D.R. n IL RETTORE Div. II/3/FL/tb D.R. n. 16316 IL RETTORE VISTA la legge 30 dicembre 2010, n. 240, ed in particolare l art. 23; VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Milano; VISTO il Codice Etico d Ateneo ed

Dettagli

Università degli Studi di Messina

Università degli Studi di Messina Università degli Studi di Messina Regolamento per la disciplina degli obblighi didattici dei professori e dei ricercatori dell Università di Messina, ai sensi dell art. 6 della legge n. 240/2010 (Ultime

Dettagli

Il Rettore Decreto n Anno 2015 Prot. n

Il Rettore Decreto n Anno 2015 Prot. n Il Rettore Decreto n. 1682 Anno 2015 Prot. n. 176605 VISTO il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382 Riordinamento della docenza universitaria, relativa fascia di formazione nonché sperimentazione organizzativa

Dettagli

Emanato con D.R. n del Pubblicato all Albo Ufficiale dell Ateneo il 28 maggio 2012 In vigore dal 29 maggio 2012

Emanato con D.R. n del Pubblicato all Albo Ufficiale dell Ateneo il 28 maggio 2012 In vigore dal 29 maggio 2012 MODIFICA AL REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI RUOLO DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DEGLI ARTT. 18 E 24 DELLA LEGGE 240/2010 Emanato con D.R. n. 12001 del 21.5.2012

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO POST LAUREA, DEI CORSI DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE SENATO ACCADEMICO Delibera n. 12 del 27/07/2016 CONSIGLIO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DEGLI ARTT.LI 18 E 24 DELLA LEGGE

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DEGLI ARTT.LI 18 E 24 DELLA LEGGE REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DEGLI ARTT.LI 18 E 24 DELLA LEGGE 240/2010 (EMANATO CON D.R. N. 638/2012 DEL 5 DICEMBRE 2012 ED INTEGRATO CON D.R. N.202/2013

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA Registro no LXXX Decreto n" 1299 IL RETTORE RICHIAMATI lo Statuto ed il Regolamento di Ateneo; RICHIAMATE le deliberazioni n" 491129119 e n" 478116854 assunte dal Consiglio

Dettagli

Prot. n. 283 Palermo, 26/01/ Bando per la copertura di insegnamenti scoperti da conferire per l a.a. 2011/2012

Prot. n. 283 Palermo, 26/01/ Bando per la copertura di insegnamenti scoperti da conferire per l a.a. 2011/2012 FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA PRESIDENZA Prot. n. 283 Palermo, 26/01/2012 14 Bando per la copertura di insegnamenti scoperti da conferire per l a.a. 2011/2012 IL PRESIDE - Viste le vigenti disposizioni

Dettagli

Regolamento per il conferimento di contratti e incarichi di insegnamento a personale non di ruolo dell Università degli Studi di Siena

Regolamento per il conferimento di contratti e incarichi di insegnamento a personale non di ruolo dell Università degli Studi di Siena Regolamento per il conferimento di contratti e incarichi di insegnamento a personale non di ruolo dell Università degli Studi di Siena (Emanato con D.R. n. 1262 del 11.09.2012, pubblicato all Albo on line

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER L ATTIVAZIONE DELLE FIGURE DI PROFESSORE/RICERCATORE CON DOPPIA APPARTENENZA, DI RESEARCH FELLOW E DI "VISITING PROFESSOR"

REGOLAMENTO DI ATENEO PER L ATTIVAZIONE DELLE FIGURE DI PROFESSORE/RICERCATORE CON DOPPIA APPARTENENZA, DI RESEARCH FELLOW E DI VISITING PROFESSOR REGOLAMENTO DI ATENEO PER L ATTIVAZIONE DELLE FIGURE DI PROFESSORE/RICERCATORE CON DOPPIA APPARTENENZA, DI RESEARCH FELLOW E DI "VISITING PROFESSOR" INDICE Art. 1 Finalità del regolamento... 2 Capo I:

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola di Medicina e Chirurgia A V V I S O

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola di Medicina e Chirurgia A V V I S O UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola di Medicina e Chirurgia A V V I S O Si rende noto che questa Scuola dovrà provvedere, per l'anno accademico 2015/2016, al conferimento dell incarico

Dettagli

Dipartimento di Scienze della formazione, psicologia, comunicazione

Dipartimento di Scienze della formazione, psicologia, comunicazione Bari, lì 31/03/2015 Prot. N. 1915 OGGETTO: TFA II CICLO - vacanze di insegnamenti per l A.A. 2014/2015 VERIFICATA 1/5 la legge n. 240 del 30 dicembre 2010, concernente Norme in materia di organizzazione

Dettagli

FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Università di Genova

FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Università di Genova Prot. N. 265 del 24/02/2011 DECRETO DEL PRESIDE N. 15 15 OGGETTO: avviso per di selezione finalizzato alla stipula di un contratto di diritto privato per la copertura di insegnamenti ufficiali con soggetti

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. l emanazione, nel testo allegato, del Regolamento per la disciplina delle afferenze e della mobilità del personale docente.

IL RETTORE DECRETA. l emanazione, nel testo allegato, del Regolamento per la disciplina delle afferenze e della mobilità del personale docente. Università degli Studi di Roma LA SAPIENZA Amministrazione Centrale Decreto n. 2667/2013 prot. n. 0046577 del 29/07/2013 classif. I/3 Area Risorse Umane Ufficio Personale Docente e Collaborazioni Esterne

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI SASSARI FACOLTA DI FARMACIA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI SASSARI FACOLTA DI FARMACIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI SASSARI FACOLTA DI FARMACIA BANDO PER CONFERIMENTO CONTRATTO DI INSEGNAMENTO A.A. 2011/2012 SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE: 07 Ottobre 2011. Il Preside Visto lo Statuto dell

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola Politecnica e delle Scienze di Base AREA DIDATTICA INGEGNERIA A V V I S O

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola Politecnica e delle Scienze di Base AREA DIDATTICA INGEGNERIA A V V I S O UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola Politecnica e delle Scienze di Base AREA DIDATTICA INGEGNERIA A V V I S O Si rende noto che questa Scuola, per le esigenze dei Corsi di Laurea in Ingegneria

Dettagli

IL RETTORE D E C R E T A

IL RETTORE D E C R E T A Decreto n.1313 IL RETTORE VISTO l art. 42 del Regolamento studenti approvato con R.D. 4 giugno1938 n. 1269; VISTO il D.R. n. 6428 del 03.11.2011 di emanazione del Regolamento cultore della materia dell

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola Politecnica e delle Scienze di Base AREA DIDATTICA INGEGNERIA A V V I S O

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola Politecnica e delle Scienze di Base AREA DIDATTICA INGEGNERIA A V V I S O UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola Politecnica e delle Scienze di Base AREA DIDATTICA INGEGNERIA A V V I S O Si rende noto che questa Scuola per le esigenze didattiche dei Corsi di Studio

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II. Scuola Politecnica e delle Scienze di Base Area didattica Scienze Matematiche Fisiche e Naturali

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II. Scuola Politecnica e delle Scienze di Base Area didattica Scienze Matematiche Fisiche e Naturali UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola Politecnica e delle Scienze di Base Area didattica Scienze Matematiche Fisiche e Naturali A V V I S O Si rende noto che questa Scuola, per le esigenze

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Servizio Amministrazione Carriere Settore Personale Tempo Determinato I BANDO N. 15 AFFIDAMENTI Decreto Dirigenziale n. 5166 del 30/09/2009 PUBBLICAZIONE: O2 OTT. 2009 SCADENZA 12 OTT. 2009 AVVISO DI SELEZIONE

Dettagli

DECRETO RETTORALE N.320/2011 IL RETTORE

DECRETO RETTORALE N.320/2011 IL RETTORE DECRETO RETTORALE N.320/2011 Visto visto IL RETTORE lo Statuto dell Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, emanato con Decreto Rettorale n. 1192/2008 del 15 novembre 2008, pubblicato nella Gazzetta

Dettagli

BANDO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO MEDIANTE CONTRATTI DI DIRITTO PRIVATO A. A. 2017/2018

BANDO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO MEDIANTE CONTRATTI DI DIRITTO PRIVATO A. A. 2017/2018 BANDO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO MEDIANTE CONTRATTI DI DIRITTO PRIVATO A. A. 2017/2018 Si rende noto che il Consiglio del Dipartimento di Giurisprudenza, Studȋ politici e internazionali,

Dettagli

Art. 3. Modalità di conferimento di incarichi di insegnamento Art. 4. Procedure per la selezione

Art. 3. Modalità di conferimento di incarichi di insegnamento Art. 4. Procedure per la selezione Regolamento in materia di conferimento, con contratti di diritto privato, degli incarichi di insegnamento e di ricerca a personale non appartenente ai ruoli dell Ateneo Art. 1. Oggetto In attuazione dello

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO POST LAUREAM. Art. 1 Oggetto del Regolamento

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO POST LAUREAM. Art. 1 Oggetto del Regolamento Allegato REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO POST LAUREAM Art. 1 Oggetto del Regolamento 1) Il presente regolamento definisce, nel rispetto del Codice Etico dell Ateneo, i requisiti, le

Dettagli

SCUOLA DI INGEGNERIA E ARCHITETTURA BANDO PER L AFFIDAMENTO DI ATTIVITA FORMATIVE A.A. 2014/2015

SCUOLA DI INGEGNERIA E ARCHITETTURA BANDO PER L AFFIDAMENTO DI ATTIVITA FORMATIVE A.A. 2014/2015 Prot. n. 176 del 26/2/2015 Rep. n. 74/2015 TERZA FASE DELLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA: BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO A PERSONALE DI RUOLO DELL ATENEO DI BOLOGNA O DI ALTRO ATENEO

Dettagli

AREA RISORSE UMANE UFFICIO PERSONALE DOCENTE E COLLABORAZIONI ESTERNE SETTORE STATO GIURIDICO ED ECONOMICO PERSONALE DOCENTE

AREA RISORSE UMANE UFFICIO PERSONALE DOCENTE E COLLABORAZIONI ESTERNE SETTORE STATO GIURIDICO ED ECONOMICO PERSONALE DOCENTE D.R. n. 327/2016 Prot. n. 0007209 del 04/02/2016 classif. I/3 AREA RISORSE UMANE UFFICIO PERSONALE DOCENTE E COLLABORAZIONI ESTERNE SETTORE STATO GIURIDICO ED ECONOMICO PERSONALE DOCENTE Il Rettore VISTI

Dettagli

Università degli Studi della Basilicata DIPARTIMENTO DI MATEMATICA, INFORMATICA ED ECONOMIA

Università degli Studi della Basilicata DIPARTIMENTO DI MATEMATICA, INFORMATICA ED ECONOMIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO N. 1 CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PER ATTIVITA DI TUTORATO per il Corso di Laurea in Economia Aziendale. P.d.D. n. 11 del 03/02/2014 IL DIRETTORE

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola Politecnica e delle Scienze di Base AREA DIDATTICA INGEGNERIA A V V I S O

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola Politecnica e delle Scienze di Base AREA DIDATTICA INGEGNERIA A V V I S O UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola Politecnica e delle Scienze di Base AREA DIDATTICA INGEGNERIA A V V I S O Si rende noto che questa Scuola, per le esigenze dei Corsi di Laurea di Ingegneria

Dettagli

SCUOLA DI INGEGNERIA E ARCHITETTURA BANDO PER L AFFIDAMENTO DI ATTIVITA FORMATIVE A.A. 2015/2016

SCUOLA DI INGEGNERIA E ARCHITETTURA BANDO PER L AFFIDAMENTO DI ATTIVITA FORMATIVE A.A. 2015/2016 TERZA FASE DELLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA: BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO A PERSONALE DI RUOLO DELL ATENEO DI BOLOGNA O DI ALTRO ATENEO Prot. n. 341 del 13/4/2015 Rep. n. 137/2015

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI DIDATTICI INDICE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI DIDATTICI INDICE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI DIDATTICI Titolo I - Ambito applicativo INDICE Art. l) - Ambito di operatività Art. 2) - Programmazione didattica Art. 3) - Soggetti destinatari degli incarichi

Dettagli