Fascicolo Informativo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Fascicolo Informativo"

Transcript

1 Contratto di Assicurazione di Rendita Vitalizia in parte immediata e in parte differita Rend & Cap Tasso Tecnico 0% Fascicolo Informativo Il presente Fascicolo Informativo contenente: a) la Scheda Sintetica b) la Nota Informativa b) le Condizioni di Assicurazione, comprensive del Regolamento della Gestione Separata c) il Glossario d) il Modulo di Proposta deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione alla proposta di assicurazione. AVVERTENZA: prima della sottoscrizione leggere attentamente la Scheda Sintetica e la Nota Informativa. è un prodotto di Distribuito da

2 1/4 SCHEDA SINTETICA La presente Scheda Sintetica è redatta secondo lo schema predisposto dall IVASS, ma il suo contenuto non è soggetto alla preventiva approvazione dell IVASS. ATTENZIONE: LEGGERE ATTENTAMENTE LA NOTA INFORMATIVA PRIMA DELLA SOTTOSCRIZIONE DEL CONTRATTO. La presente Scheda Sintetica è volta a fornire al Contraente un informazione di sintesi sulle caratteristiche, sulle garanzie, sui costi e sugli eventuali rischi presenti nel contratto e deve essere letta congiuntamente alla Nota Informativa. 1. INFORMAZIONI GENERALI 1.a Compagnia di Assicurazione. Mediolanum Vita S.p.A. (di seguito Mediolanum Vita o la Compagnia ), Compagnia di assicurazione di diritto italiano appartenente al Gruppo Assicurativo Mediolanum, iscritto al n. 049 dell'albo dei Gruppi Assicurativi - Società con unico Socio, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Mediolanum S.p.A. - L'impresa è stabilita nella Repubblica Italiana con: - Sede Legale e Direzione: Palazzo Meucci - Via F. Sforza Basiglio - Milano 3 (MI) - Italia - R.E.A. (MI) Codice fiscale/partita IVA/ Numero Registro Imprese di Milano tel sito Internet - indirizzo - indirizzo di posta elettronica certificata Impresa autorizzata all'esercizio delle assicurazioni con D.M pubblicato sulla G.U. n. 193 del , Società di Revisione - alla data di redazione del presente Fascicolo - Deloitte & Touche S.p.A., Via Tortona 25, Milano. 1.b Informazioni sulla situazione patrimoniale dell impresa Si riportano di seguito alcune informazioni significative sulla situazione patrimoniale di Mediolanum Vita S.p.A., relative all ultimo bilancio approvato (al 31/12/2014): Patrimonio netto: euro Capitale Sociale euro Totale delle riserve patrimoniali euro Indice di solvibilità riferito alla gestione Vita1,89 (rappresenta il rapporto tra l ammontare del margine di solvibilità disponibile e l ammontare del margine di solvibilità richiesto dalla normativa vigente). 1.c Denominazione del contratto TASSO TECNICO 0%

3 2/4 1.d Tipologia del contratto TASSO TECNICO 0% (di seguito " ") è un contratto di assicurazione di rendita vitalizia, in parte immediata, in parte differita, avente funzione previdenziale. Le prestazioni assicurate dal presente contratto sono contrattualmente garantite dalla Compagnia e si rivalutano annualmente in base al rendimento di una Gestione separata di attivi. 1.e Durata La durata del contratto coincide con la vita dell Assicurato. 1.f Pagamento dei premi Il pagamento del premio avverrà in unica soluzione all atto di sottoscrizione della polizza. 2. CARATTERISTICHE DEL CONTRATTO è un contratto di assicurazione di rendita vitalizia, in parte immediata, in parte differita, che prevede nel primo periodo, definito Periodo Iniziale, l erogazione di una rendita in misura fissa, il cui importo è definito dal Contraente (pari al massimo alla rendita vitalizia immediata erogabile alla sottoscrizione a parità di Premio); in caso di decesso dell Assicurato durante detto Periodo Iniziale, Mediolanum Vita erogherà ai Beneficiari designati il capitale residuo rivalutato. Qualora alla scadenza del Periodo Iniziale l Assicurato sia in vita, Mediolanum Vita erogherà una rendita rivalutabile determinata sulla base del capitale residuo rivalutato. La Società si impegna a non modificare i coefficienti di conversione durante tutto il periodo di erogazione della rendita. Una parte del premio versato viene trattenuta dalla Compagnia a fronte dei costi (vedi punto della Nota informativa), pertanto non concorre alla formazione delle prestazioni assicurate. La rendita annua si accresce per effetto delle rivalutazioni annualmente riconosciute in base al rendimento della Gestione separata. Il contratto non può essere risolto anticipatamente mediante riscatto. Si rinvia al Progetto esemplificativo dello sviluppo delle prestazioni, contenuto nella Sezione E della Nota informativa per la comprensione del meccanismo di partecipazione agli utili. La Compagnia è tenuta a consegnare al Contraente il Progetto esemplificativo elaborato in forma personalizzata al più tardi al momento in cui il Contraente è informato che il contratto è concluso. 3. PRESTAZIONI ASSICURATIVE E GARANZIE OFFERTE Il contratto prevede le seguenti tipologie di prestazioni: a) Prestazioni in caso di vita dell Assicurato è un contratto di assicurazione di rendita vitalizia, in parte immediata, in parte differita, avente funzione previdenziale in base al quale Mediolanum Vita si impegna a corrispondere ai Beneficiari: in un primo periodo, di seguito definito Periodo Iniziale, stabilito dal Contraente al momento della sottoscrizione del contratto tra un minimo di 5 ed un massimo di 10 anni, una rendita in misura fissa, il cui importo è definito dal Contraente stesso. L importo di tale rendita non potrà comunque essere superiore a quello della rendita vitalizia immediata erogabile alla sottoscrizione del contratto a parità di Premio. Inoltre, la rendita minima annua deve essere almeno pari a 1.200,00 euro con un importo minimo per rata pari a 200,00 euro. Entrambe le condizioni di cui sopra sono necessarie ai fini della sottoscrizione di. successivamente, una rendita rivalutabile, definita sulla base del capitale residuo rivalutato. La rendita è erogata con la frequenza scelta dal Contraente alla sottoscrizione in rate posticipate (annuali, semestrali, trimestrali o mensili in base alla rateazione richiesta) con decorrenza dalla data

4 3/4 di efficacia del contratto, così come definita all Art. 3 delle Condizioni di Assicurazione. b) Prestazioni in caso di decesso dell Assicurato In caso di decesso dell Assicurato prima della scadenza del Periodo Iniziale, stabilito dal Contraente al momento della sottoscrizione del contratto tra un minimo di 5 ed un massimo di 10 anni, Mediolanum Vita erogherà ai Beneficiari designati il capitale residuo rivalutato, come definito all Art. 8 delle Condizioni di Assicurazione. In caso di decesso dell Assicurato dopo la scadenza del Periodo Iniziale, la polizza si intenderà estinta ed il premio pagato resterà acquisito da Mediolanum Vita. La Compagnia riconosce un tasso di interesse minimo garantito (sotto forma di tasso tecnico) pari allo 0% annuo composto, che viene attribuito, in via anticipata, nel calcolo della prestazione di rendita iniziale. Le partecipazioni agli utili eccedenti la misura minima contrattualmente garantita (il tasso di interesse minimo garantito), una volta dichiarate e attribuite annualmente al Contraente, restano definitivamente acquisite sul contratto (consolidamento annuale dei rendimenti attribuiti al contratto). Maggiori informazioni sono fornite in Nota informativa alla Sezione B. In ogni caso le coperture assicurative ed i meccanismi di rivalutazione delle prestazioni sono regolati dagli Artt. 1 e 7 delle Condizioni di Assicurazione. 4. COSTI L Impresa, al fine di svolgere l attività di collocamento e di gestione dei contratti e di incasso dei premi, preleva dei costi secondo la misura e le modalità dettagliatamente illustrate in Nota Informativa alla sezione C. I costi gravanti sui premi e quelli prelevati dalla Gestione Separata riducono l ammontare delle prestazioni. Viene di seguito riportata l esemplificazione dei premi unici necessari per assicurare la prestazione di rendita annua vitalizia, relativi alla combinazione di età e livello di rendita annua indicate nelle seguenti tabelle. TARIFFA : Rend & Cap tasso tecnico 0% Età Rendita Annua (euro) (anni) , , , , , , , , ,67

5 4/4 5. ILLUSTRAZIONE DEI DATI STORICI DI RENDIMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA In questa sezione è rappresentato il tasso di rendimento realizzato dalla Gestione Separata "MEDINVEST negli ultimi 5 anni ed il corrispondente tasso di rendimento minimo riconosciuto agli assicurati. Il dato è confrontato con il tasso di rendimento medio dei titoli di Stato e con l indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di impiegati ed operai. Anno Rendimento realizzato dalla gestione separata Rendimento minimo riconosciuto agli assicurati Rendimento medio dei titoli di Stato Inflazione ,75% 3,55% 3,35% 1,55% ,69% 3,49% 4,89% 2,73% ,02% 3,82% 4,64% 2,97% ,93% 3,94% 3,35% 1,17% ,05% 4,04% 2,08% 0,21% Attenzione: i rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. 6. DIRITTO DI RIPENSAMENTO Il Contraente ha la facoltà di recedere dal contratto. Per le relative modalità leggere la sezione D della Nota Informativa. Mediolanum Vita S.p.A. è responsabile della veridicità dei dati e delle notizie contenuti nella presente Scheda Sintetica. Mediolanum Vita S.p.A. Il Managing Director Luca Bevilacqua 1 R&C TT0% 31/05/2015 SS

6 1/10 NOTA INFORMATIVA La presente Nota Informativa è redatta secondo lo schema predisposto dall IVASS, ma il suo contenuto non è soggetto alla preventiva approvazione dell IVASS. Il Contraente deve prendere visione delle Condizioni di Assicurazione prima della sottoscrizione del contratto. A) INFORMAZIONI SULL IMPRESA DI ASSICURAZIONE 1. Informazioni generali Mediolanum Vita S.p.A. (di seguito Mediolanum Vita o la Compagnia ), Compagnia di assicurazione di diritto italiano appartenente al Gruppo Assicurativo Mediolanum, iscritto al n. 049 dell'albo dei Gruppi Assicurativi - Società con unico Socio, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Mediolanum S.p.A. - L'impresa è stabilita nella Repubblica Italiana con: - Sede Legale e Direzione: Palazzo Meucci - Via F. Sforza Basiglio - Milano 3 (MI) - Italia - R.E.A. (MI) Codice fiscale/partita IVA/ Numero Registro Imprese di Milano tel sito Internet - indirizzo - indirizzo di posta elettronica certificata Impresa autorizzata all'esercizio delle assicurazioni con D.M pubblicato sulla G.U. n. 193 del , Società di Revisione - alla data di redazione del presente Fascicolo - Deloitte & Touche S.p.A., Via Tortona 25, Milano. B) INFORMAZIONI SULLE PRESTAZIONI ASSICURATIVE E SULLE GARANZIE OFFERTE 2. Prestazioni assicurative e garanzie offerte è un contratto di assicurazione di rendita vitalizia, in parte immediata, in parte differita, avente funzione previdenziale. L età dell Assicurato alla decorrenza del contratto non può essere inferiore a quaranta anni né superiore a ottantacinque anni. La Compagnia riconosce un tasso di interesse minimo garantito (sotto forma di tasso tecnico) pari al 0% annuo composto, che viene attribuito, in via anticipata, nel calcolo della prestazione di rendita iniziale. Le partecipazioni agli utili eccedenti la misura minima contrattualmente garantita (il tasso di interesse minimo garantito), una volta dichiarate e attribuite annualmente al Contraente, restano definitivamente acquisite sul contratto (consolidamento annuale dei rendimenti attribuiti al contratto). Il contratto prevede le seguenti tipologie di prestazioni principali: a) Prestazioni in caso di vita dell Assicurato Mediolanum Vita si impegna a corrispondere ai Beneficiari: in un primo periodo, di seguito definito Periodo Iniziale, stabilito dal Contraente al momento della sottoscrizione del contratto tra un minimo di 5 ed un massimo di 10 anni, una rendita in misura fissa, il cui importo è definito dal Contraente stesso. L importo di tale rendita non potrà comunque essere superiore a quello della rendita vitalizia immediata erogabile alla sottoscrizione del contratto a parità di Premio.

7 2/10 Inoltre, la rendita minima annua deve essere almeno pari a 1.200,00 euro con un importo minimo per rata pari a 200,00 euro. Entrambe le condizioni di cui sopra sono necessarie ai fini della sottoscrizione di. successivamente, una rendita rivalutabile, definita sulla base del capitale residuo rivalutato. La rendita è erogata con la frequenza scelta dal Contraente alla sottoscrizione in rate posticipate (annuali, semestrali, trimestrali o mensili in base alla rateazione richiesta) con decorrenza dalla data di efficacia del contratto, così come definita all Art. 3 delle Condizioni di Assicurazione. b) Prestazioni in caso di decesso dell Assicurato In caso di decesso dell Assicurato prima della scadenza del Periodo Iniziale, Mediolanum Vita erogherà ai Beneficiari designati il capitale residuo rivalutato, come definito all Art. 8 delle Condizioni di Assicurazione. In caso di decesso dell Assicurato dopo la scadenza del Periodo Iniziale, la polizza si intenderà estinta ed il premio pagato resterà acquisito da Mediolanum Vita. Per gli aspetti di dettaglio si rinvia all Art. 1 delle Condizioni di Assicurazione. 3. Premi Il premio unico deve essere versato dal Contraente alla Compagnia in via anticipata ed in un'unica soluzione all'atto della sottoscrizione del contratto. Il premio pagato resta acquisito alla Compagnia in caso di decesso dell'assicurato successivamente al Periodo Iniziale. Il contratto non prevede un valore di riscatto. I mezzi di pagamento ammessi dalla Compagnia sono i seguenti: assegno bancario o circolare non trasferibile, tratto o emesso all ordine di Mediolanum Vita S.p.A. addebito diretto in conto corrente per i correntisti di Banca Mediolanum S.p.A. 4. Modalità di calcolo e di assegnazione della partecipazione agli utili prevede l investimento in una specifica Gestione degli investimenti Separata dalle altre attività della Compagnia denominata "MEDINVEST" e disciplinata da apposito Regolamento, che forma parte integrante delle Condizioni di Assicurazione. La rendita assicurata viene rivalutata ad ogni ricorrenza annua del contratto, in base alla "misura annua di rivalutazione". La misura annua di rivalutazione è pari al minore tra il rendimento realizzato dalla Gestione Separata MEDINVEST moltiplicato per l'aliquota di retrocessione dell'80% e il rendimento realizzato dalla Gestione Separata MEDINVEST diminuito di 1,2 punti percentuali (rendimento minimo trattenuto quale commissione di gestione). La misura annua di rivalutazione non può in ogni caso risultare negativa e resta definitivamente acquisita (consolidamento annuale). Per gli aspetti di dettaglio relativi alle modalità di calcolo e di assegnazione della partecipazione agli utili si rinvia all'art. 7 delle Condizioni di Assicurazione e al Regolamento della Gestione Separata MEDINVEST. Si rinvia alla Sezione E contenente il Progetto esemplificativo di sviluppo delle prestazioni assicurate. La Compagnia si impegna a consegnare il Progetto Esemplificativo elaborato in forma personalizzata, al più tardi, al momento in cui il Contraente è informato che il contratto è concluso.

8 3/10 C) INFORMAZIONI SUI COSTI, SCONTI, REGIME FISCALE 5. Costi 5.1 Costi gravanti direttamente sul Contraente Costi gravanti sul premio TIPOLOGIA DI COSTO ONERE Diritti di Emissione (diritto fisso) Euro 6,00 Diritti di Quietanza Euro 0,00 Caricamento 3,6% Il diritto fisso non è retrocesso in alcuna misura all intermediario unico Banca Mediolanum. La quota parte dei costi di caricamento retrocessa in media all intermediario unico Banca Mediolanum è pari al 42% Costi per riscatto Il contratto non prevede il riscatto della prestazione assicurata Costi per l erogazione della rendita Il contratto prevede una commissione percentuale di erogazione della rendita pari all 1,25%, su ciascuna rata. Le esemplificazioni fornite nel presente documento sono già rappresentate al netto di tale costo. Tale commissione non è retrocessa in alcuna misura all intermediario unico Banca Mediolanum. 5.2 Costi applicati in funzione delle modalità di partecipazione agli utili La Compagnia trattiene - dal rendimento della Gestione Separata MEDINVEST - un valore, denominato rendimento trattenuto. Il rendimento trattenuto è pari al maggiore tra: Rendimento lordo realizzato dalla Gestione Separata MEDINVEST moltiplicato per un'aliquota del 20% MAGGIORE TRA Rendimento minimo trattenuto, di cui alla sezione B - punto 4, pari a 1,2 punti percentuali Resta fermo che la misura annua di rivalutazione non può in ogni caso risultare negativa. Il rendimento trattenuto non è retrocesso in alcuna misura all intermediario unico Banca Mediolanum. 6. Sconti Il presente contratto non prevede sconti. La Compagnia può, tuttavia, applicare sconti di premio alle sottoscrizioni effettuate da: dipendenti o collaboratori continuativi della Compagnia; dipendenti, promotori finanziari o collaboratori continuativi del distributore Banca Mediolanum S.p.A.; dipendenti o collaboratori continuativi di altre Società del Gruppo Mediolanum nonché dipendenti o collaboratori continuativi delle società controllate e collegate ai soggetti partecipanti al patto di sindacato della controllante Mediolanum S.p.A.. Tali condizioni verranno altresì applicate nei confronti dei rispettivi coniugi e parenti in linea retta e in linea collaterale ed affini entro il secondo grado. La Compagnia o il distributore, quest ultimo su autorizzazione e di concerto con la medesima, possono applicare sconti sul premio previsto dalla tariffa corrente del prodotto, sulla base di specifiche valutazioni/iniziative di carattere commerciale.

9 4/10 7. Regime fiscale 7.1 Regime fiscale dei premi I premi delle assicurazioni sulla vita sono esenti dalle imposte sulle assicurazioni fatte nello Stato ai sensi dell Art. 11 dell allegato C della tariffa annessa alla legge 29/10/1961, n Regime fiscale delle somme corrisposte Le somme corrisposte dalla Compagnia in dipendenza del contratto, limitatamente alla quota parte di ogni rata di rendita derivante dal rendimento complessivamente maturato (considerando anche il rendimento riconosciuto, sotto forma di tasso tecnico, nella determinazione della rendita iniziale), sono soggette ad imposta sostitutiva nella misura del 26%. Tali rendimenti saranno computati rispettivamente nella misura del 62,5% e 48,08% qualora siano riferibili alle obbligazioni e altri titoli del debito pubblico e a questi equiparati nonché alle obbligazioni emesse dai Paesi facenti parte della c.d. white list (ovvero quei Paesi che assicurano sulla base di convenzioni un adeguato scambio di informazioni), ciò al fine di garantire il mantenimento del livello di tassazione effettiva del 12,5% su detti rendimenti Normativa statunitense Foreign Account Tax Compliance Act (FATCA) Il 1 luglio 2014 entra in vigore la normativa statunitense Foreign Account Tax Compliance Act ( FATCA ), che prevede determinati obblighi di comunicazione a carico delle istituzioni finanziarie non statunitensi, pena l applicazione, nei casi previsti, di un prelievo alla fonte del 30% su determinati redditi di fonte statunitense ( withholdable payments ) da esse ricevuti. Al riguardo il 10 gennaio 2014 l Italia ha sottoscritto con il Governo degli USA un accordo intergovernativo del tipo modello IGA 1 per migliorare la compliance fiscale internazionale nonché per applicare la predetta normativa FATCA. In virtù di tale accordo le istituzioni finanziarie residenti in Italia sono tenute ad acquisire dai propri clienti determinate informazioni in relazione ai conti finanziari, inclusi i contratti di assicurazione sulla vita, nonché a comunicare annualmente all Agenzia delle entrate i dati relativi ai conti che risultino detenuti da determinati investitori statunitensi ( specified U.S. persons ), da entità non finanziarie passive ( passive NFFEs ) controllate da uno o più dei predetti investitori nonché i pagamenti effettuati ad istituzioni finanziarie non statunitensi che non rispettino la normativa FATCA ( nonpartecipating FFIs ). L Agenzia delle entrate provvede, a sua volta, a trasmettere le suddette informazioni alla competente Autorità statunitense (Internal Revenue Service IRS). D) ALTRE INFORMAZIONI SUL CONTRATTO 8. Modalità di perfezionamento del contratto Si rinvia all Artt. 2 e 3 delle Condizioni di Assicurazione per le informazioni sulla modalità di perfezionamento del contratto e sulla relativa decorrenza delle coperture assicurative. 9. Risoluzione del contratto per sospensione del pagamento dei premi richiede il versamento di un unico premio. Pertanto non è prevista la risoluzione del contratto per sospensione del pagamento dei premi. 10. Riscatto e riduzione Il presente contratto non prevede l'esercizio del diritto di riscatto e non riconosce un valore di riduzione. 11. Revoca della Proposta Il contratto si intende concluso con la sottoscrizione della Proposta di Assicurazione. Pertanto il

10 5/10 diritto di ripensamento è esercitabile unicamente tramite recesso. 12. Diritto di recesso Il Contraente può recedere dal contratto entro 30 giorni dalla sua conclusione, dandone comunicazione alla Compagnia con lettera raccomandata o telefax contenente gli elementi identificativi del contratto. Il recesso ha l effetto di liberare le parti da qualsiasi obbligazione derivante dal contratto, a decorrere dalle ore 24 del giorno di invio della comunicazione di recesso, quale risulta dal timbro postale della raccomandata o dalla data del telefax. Entro 30 giorni dal ricevimento da parte della Compagnia della comunicazione del recesso, al Contraente verrà rimborsato il premio eventualmente corrisposto, diminuito delle spese di emissione indicate al precedente punto 5.1.1, nonché diminuito delle rate di rendita eventualmente già erogate. La Compagnia si riserva inoltre la facoltà di richiedere agli aventi diritto la restituzione del documento di polizza di spettanza del Contraente. 13. Documentazione da consegnare all impresa per la liquidazione delle prestazioni e termini di prescrizione Per una indicazione dettagliata della documentazione che il Contraente o il Beneficiario sono tenuti a presentare ai fini della liquidazione della prestazione da parte della Compagnia, si rinvia all'art. 13 delle Condizioni di Assicurazione. La Compagnia esegue i pagamenti entro 30 giorni dal ricevimento della documentazione completa. Ai sensi dell Art del Codice Civile, i diritti derivanti dal presente contratto di assicurazione si prescrivono in dieci anni dal giorno in cui si è verificato il fatto su cui il diritto si fonda. In caso di omessa richiesta entro detti termini, la somma dovuta sarà versata dalla Compagnia, ai sensi di quanto previsto dalla legge 23 dicembre 2005, n. 266 e successive modifiche ed integrazioni in materia di rapporti dormienti, a favore di un apposito Fondo costituito presso il Ministero dell Economia e delle Finanze. 14. Legge applicabile al contratto Il presente contratto è regolato dalla legge italiana. Per tutto quanto non è qui diversamente stabilito, valgono le norme legislative e regolamentari vigenti. 15. Lingua Il presente contratto, ogni documento ad esso allegato e le comunicazioni in corso di contratto sono redatti in lingua italiana. 16. Reclami Secondo quanto previsto dalle disposizioni vigenti, Mediolanum Vita riceve e gestisce i reclami di propria pertinenza anche qualora riguardino soggetti coinvolti nel ciclo operativo della Compagnia, dando riscontro al reclamante entro 45 giorni dal loro ricevimento. Per la gestione dei reclami ricevuti, inclusi i relativi riscontri ai reclamanti, e dell archivio reclami, la Compagnia si è dotata di una specifica funzione aziendale (l Ufficio Reclami ) e ne garantisce l imparzialità di giudizio mediante un appropriata collocazione organizzativa e idonee procedure tese ad evitare conflitti con le strutture o i soggetti il cui comportamento è oggetto di reclamo. Gli eventuali reclami aventi ad oggetto la gestione del rapporto contrattuale, segnatamente sotto il profilo dell attribuzione di responsabilità, della effettività della prestazione, della quantificazione ed erogazione delle somme dovute all avente diritto devono essere inoltrati per iscritto a Mediolanum Vita S.p.A., Ufficio Reclami, via F. Sforza - Palazzo Meucci - Milano Basiglio (MI), anche trasmessi via fax al numero 02/ o via all indirizzo oppure all indirizzo di posta elettronica certificata Nel caso di mancato o parziale accoglimento del reclamo, nella risposta al reclamante, le imprese forniscono una chiara spiegazione della propria posizione e lo informano in merito alla possibilità,

11 6/10 prima di interessare l Autorità Giudiziaria, di rivolgersi all IVASS o ai sistemi alternativi per la risoluzione delle controversie previsti a livello normativo o convenzionale, specificandone le modalità. Pertanto, qualora l Esponente non si ritenga soddisfatto dall esito del reclamo o in caso di assenza di riscontro nel termine massimo di 45 giorni, potrà rivolgersi all IVASS, Servizio Tutela degli Utenti, Via del Quirinale 21, Roma, corredando l esposto della documentazione relativa al reclamo trattato dalla Compagnia. I reclami indirizzati all IVASS contengono: a) nome, cognome e domicilio del reclamante, con eventuale recapito telefonico; b) individuazione del soggetto o dei soggetti di cui si lamenta l operato; c) breve ed esaustiva descrizione del motivo di lamentela; d) copia del reclamo presentato all impresa di assicurazione e copia dell eventuale riscontro fornito dalla compagnia stessa la cui risposta non sia ritenuta soddisfacente dal reclamante; e) ogni documento utile per descrivere più compiutamente le relative circostanze. L IVASS, ricevuto il reclamo, avvia senza ritardo l attività istruttoria dandone notizia al reclamante entro il termine di 45 giorni dal ricevimento del reclamo. Nel corso dell istruttoria l IVASS, oltre che al reclamante, può richiedere dati, notizie o documenti ai soggetti sui quali esercita la vigilanza, i quali forniscono riscontro nel termine di 30 giorni dalla ricezione della richiesta. L IVASS, acquisiti gli elementi di valutazione necessari, comunica al reclamante l esito della gestione del reclamo entro il termine di 90 giorni dall acquisizione degli stessi. La stessa può, inoltre, chiedere all impresa di fornire chiarimenti sul reclamo direttamente al reclamante e di trasmettere all IVASS copia della risposta fornita al reclamante. Se ritiene la risposta dell impresa non soddisfacente, l IVASS prosegue l attività istruttoria comunicandone l esito al reclamante entro il termine di 90 giorni dalla ricezione del reclamo, fatti salvi i casi di sospensione dovuti alla richiesta di informazioni o all acquisizione di dati. L IVASS informa il reclamante nel caso di ricezione di reclami che esulano dalla propria competenza, trasmettendoli, se del caso, alla CONSOB o alla COVIP. In caso di disaccordo tra l Assicurato e la Società, relativamente all esecuzione della polizza/contratto, ciascuna parte, dovrà esperire il procedimento di mediazione obbligatorio, ove previsto quale condizione di procedibilità in base al D.lgs. 28/2010 e successive modifiche ed integrazioni, rivolgendosi ad un Organismo di Mediazione iscritto all apposito registro tenuto dal Ministero della Giustizia. 17. Informativa in corso di contratto Mediolanum Vita S.p.A. trasmetterà al Contraente entro sessanta giorni dalla data prevista nelle Condizioni di Assicurazione per la rivalutazione delle prestazioni assicurate, l estratto conto annuale della posizione assicurativa con l indicazione dei premi versati, del capitale rivalutato e della misura di rivalutazione. Le variazioni derivanti da modifiche normative saranno tempestivamente comunicate per iscritto, di norma in occasione della prima comunicazione utile (generalmente l estratto conto dell anno in cui è intervenuta la variazione) da inviare in adempimento agli obblighi di informativa previsti dalla normativa vigente. Per la consultazione degli aggiornamenti del Fascicolo Informativo non derivanti da innovazioni normative si rinvia al sito internet della Compagnia: 18. Conflitto di interessi Mediolanum Vita ha stipulato con Banca Mediolanum un accordo per la distribuzione dei propri prodotti, per il tramite della Rete di Vendita di quest ultima. Sebbene sia Mediolanum Vita S.p.A., che la distributrice Banca Mediolanum S.p.A., siano Società controllate da Mediolanum S.p.A., tale situazione non comporta un pregiudizio per la clientela in quanto la Compagnia ha adottato una politica per la corretta identificazione e gestione dei conflitti di interesse, originate da rapporti di gruppo o da rapporti di affari propri, che, tramite apposite misure di gestione e specifici controlli, mitigano le situazioni conflittuali nelle quali Mediolanum Vita, nell ambito della propria attività, potrebbe trovarsi.

12 7/10 In generale, le parti si sono impegnate ad operare con diligenza, correttezza e trasparenza, nonchè ad organizzarsi per ridurre al minimo i rischi di conflitto di interessi e, in ogni caso, la Compagnia, anche in presenza di conflitto di interessi, opera nell esecuzione del contratto in modo da non recare pregiudizio ai contraenti. Inoltre, al fine di operare in modo integro e corretto, nell interesse della clientela, la Compagnia è dotata altresì di un Modello di organizzazione gestione e controllo per la responsabilità amministrativa delle società, persone giuridiche, ai sensi del D.Lgs. 231/01, e di un Codice Etico che le consente, pur in presenza di inevitabile conflitto di interessi, di operare in modo da non recare pregiudizio ai Contraenti, impegnandosi ad ottenere, nel loro interesse, il miglior risultato possibile indipendentemente dal tipo di conflitto. Si rinvia al rendiconto annuale della Gestione Separata per la quantificazione delle utilità retrocesse agli assicurati. E) PROGETTO ESEMPLIFICATIVO DELLE PRESTAZIONI La presente elaborazione viene effettuata in base ad una predefinita combinazione di premio, durata, periodicità dei versamenti ed età dell Assicurato. Gli sviluppi delle prestazioni rivalutate di seguito riportati sono calcolati sulla base di due diversi valori: a) il tasso di rendimento minimo garantito contrattualmente; b) una ipotesi di rendimento annuo costante stabilito dall IVASS e pari, al momento di redazione del presente progetto, al 4,00%. Al predetto tasso di rendimento si applica la commissione di gestione trattenuta dalla Compagnia pari al 1,2% come indicato nelle Condizioni di Assicurazione. I valori sviluppati in base al tasso minimo garantito rappresentano le prestazioni certe che l impresa è tenuta a corrispondere, laddove il contratto sia in regola con il versamento dei premi, in base alle Condizioni di Assicurazione e non tengono pertanto conto di ipotesi su future partecipazioni agli utili. I valori sviluppati in base al tasso di rendimento stabilito dall IVASS sono meramente indicativi e non impegnano in alcun modo l impresa. Non vi è infatti alcuna certezza che le ipotesi di sviluppo delle prestazioni applicate si realizzeranno effettivamente. I risultati conseguibili dalla Gestione degli investimenti potrebbero discostarsi dalle ipotesi di rendimento impiegate. SVILUPPO DEL PREMIO E DELLE PRESTAZIONI IN BASE A: A) TASSO DI RENDIMENTO MINIMO Tasso annuo di rendimento minimo (sotto forma di tasso tecnico):... 0,0% Misura annua di rivalutazione:... 0,0% Età dell Assicurato: anni Periodicità dei versamenti:... unico Diritti di quietanza da aggiungere al premio all atto del versamento:...euro 0,00 Premio unico (al netto del diritto fisso):...euro ,00 Caricamento applicato:...euro 2.520,00 Pagamento della rendita annua in rate:... annuali (importi in Euro al lordo delle imposte di legge)

13 8/10 Periodo Iniziale 5 anni Anno Premio Unico Rendita vitalizia (rate annuali costanti posticipate nel Periodo Iniziale e rate annuali posticipate nel periodo successivo ) , , , , , , , , , , , , , , , ,46 Periodo Iniziale 10 anni Anno Premio Unico Rendita vitalizia (rate annuali costanti posticipate nel Periodo Iniziale e rate annuali posticipate nel periodo successivo , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,78

14 9/10 B) IPOTESI DI RENDIMENTO FINANZIARIO Tasso annuo di rendimento finanziario:... 4,0% Commissione annua di gestione:... 1,2% Tasso tecnico:... 0,0% Misura annua di rivalutazione:... 2,80% Età dell Assicurato: anni Periodicità dei versamenti:... unico Diritti di quietanza da aggiungere al premio all atto del versamento:...euro 0,00 Premio unico (al netto del diritto fisso):...euro ,00 Caricamento applicato:...euro 2.520,00 Pagamento della rendita annua in rate:... annuali (importi in Euro al lordo delle imposte di legge) Periodo Iniziale 5 anni Anno Premio Unico Rendita vitalizia (rate annuali costanti posticipate nel Periodo Iniziale e rate annuali posticipate nel periodo successivo , , , , , , , , , , , , , , , ,44

15 10/10 Periodo Iniziale 10 anni Anno Premio Unico Rendita vitalizia (rate annuali costanti posticipate nel Periodo Iniziale e rate annuali posticipate nel periodo successivo , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,71 Tutte le prestazioni indicate nelle tabelle sopra riportate sono al lordo degli oneri fiscali. - 9 Mediolanum Vita S.p.A. è responsabile della veridicità e della completezza dei dati e delle notizie contenuti nella presente Nota Informativa. Mediolanum Vita S.p.A. Il Managing Director Luca Bevilacqua R&C TT0% 31/05/2015 NI

16 1 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE /9 ART. 1 - PRESTAZIONI ASSICURATE è un contratto di assicurazione di rendita vitalizia, in parte immediata, in parte differita, avente funzione previdenziale in base al quale Mediolanum Vita si impegna a corrispondere ai Beneficiari: in un primo periodo, di seguito definito Periodo Iniziale, stabilito dal Contraente al momento della sottoscrizione del contratto tra un minimo di 5 ed un massimo di 10 anni, una rendita in misura fissa, il cui importo è definito dal Contraente stesso. L importo di tale rendita non potrà comunque essere superiore a quello della rendita vitalizia immediata erogabile alla sottoscrizione del contratto a parità di Premio. In caso di decesso dell Assicurato prima della scadenza del Periodo Iniziale, Mediolanum Vita erogherà ai Beneficiari designati il capitale residuo rivalutato, come definito al successivo Art. 8; successivamente, una rendita rivalutabile, definita sulla base del capitale residuo rivalutato. In caso di decesso dell Assicurato dopo la scadenza del Periodo Iniziale, la polizza si intenderà estinta ed il premio pagato resterà acquisito da Mediolanum Vita. In base alla rateazione prescelta dal Contraente nel modulo di Proposta, la rendita annua viene corrisposta, in via posticipata, in rate: annuali, semestrali, trimestrali o mensile. Le rate di rendita dovute sono quelle che scadono prima della data di decesso dell Assicurato La rendita annua assicurata, il cui ammontare iniziale è indicato nel documento di polizza, si rivaluta annualmente, come stabilito al successivo Art. 7. ART. 2 - CONCLUSIONE DEL CONTRATTO Il contratto si intende concluso con la sottoscrizione della Proposta di Polizza che è parte integrante e necessaria del Fascicolo Informativo e viene contestualmente consegnata al Contraente. Le Condizioni di Assicurazione si intendono integralmente conosciute ed accettate dal Contraente all atto della sottoscrizione della Proposta di Polizza. Mediolanum Vita S.p.A. dà altresì per conosciuta da parte del Contraente la propria accettazione della sottoscrizione della Proposta di Polizza e, conseguentemente, quest ultimo si considera informato che la conclusione del contratto coincide con la sottoscrizione della stessa. ART. 3 - ENTRATA IN VIGORE DELL ASSICURAZIONE - DECORRENZA Il contratto entra in vigore, a condizione che sia stato effettuato il versamento del premio unico, alle ore 24 del giorno in cui il contratto è concluso, ovvero alle ore 24 del giorno di decorrenza, indicato nel documento di polizza, qualora questo sia successivo a quello di conclusione. Se il versamento del premio unico è effettuato dopo tali date il contratto entra in vigore alle ore 24 del giorno di detto pagamento. ART. 4 - PREMIO Il contratto prevede il versamento di un premio unico all'atto della sottoscrizione della Proposta di Polizza. I mezzi di pagamento ammessi dalla Società sono i seguenti: assegno bancario o circolare non trasferibile, intestato esclusivamente alla Compagnia; addebito diretto in conto corrente per i correntisti di Banca Mediolanum S.p.A. Le spese relative ai mezzi di pagamento prescelti gravano direttamente sul Contraente. Il premio pagato resta acquisito alla Compagnia in caso di decesso dell'assicurato successivamente al Periodo Iniziale. ART. 5 - DICHIARAZIONI RELATIVE ALLE CIRCOSTANZE DEL RISCHIO L inesatta o incompleta indicazione dei dati anagrafici dell Assicurato, se rilevante ai fini delle prestazioni, comporta la rettifica, in base ai dati reali, delle rate di rendita dovute e di quelle eventualmente già corrisposte.

17 2 ART. 6 - DIRITTO DI RECESSO Il Contraente può recedere dal contratto entro trenta giorni dal momento in cui è informato, ai sensi del precedente Art. 2, che il contratto è concluso (data di sottoscrizione della Proposta) dandone comunicazione scritta a Mediolanum Vita a mezzo di lettera raccomandata con ricevuta di ritorno. La Compagnia si riserva inoltre la facoltà di richiedere agli aventi diritto la restituzione del documento di polizza di spettanza del Contraente. Mediolanum Vita rimborserà entro e non oltre trenta giorni dal momento in cui ha ricevuto la comunicazione di recesso il Premio versato al netto dei diritti fissi per l emissione della polizza. ART. 7 - CLAUSOLA DI RIVALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI Il presente contratto riconosce una rivalutazione annua delle prestazioni sulla base delle condizioni sotto indicate. A tal fine la Compagnia gestisce, secondo quanto previsto dal Regolamento della gestione separata MEDINVEST, attività d'importo non inferiore alle riserve matematiche costituite a fronte dei contratti che prevedono una rivalutazione legata al rendimento del MEDINVEST. L importo della rendita vitalizia pagabile a partire dalla fine del Periodo Iniziale verrà determinato sulla base del capitale residuo rivalutato e del coefficiente di conversione relativo all età raggiunta dall Assicurato a tale data (cfr. tabella A allegata). Successivamente sarà rivalutato, ad ogni ricorrenza annuale del contratto, sulla base del tasso di rivalutazione determinato come di seguito specificato. Mediolanum Vita dichiara entro il 28 febbraio di ogni anno il rendimento da attribuire agli assicurati ottenuto moltiplicando il rendimento della gestione separata Medinvest, di cui all art. 3 del Regolamento allegato, per l aliquota di partecipazione di volta in volta fissata, aliquota che comunque non deve risultare inferiore all 80%. Il rendimento da attribuire agli assicurati non potrà comunque risultare superiore a quello ottenuto trattenendo dal rendimento della gestione separata un minimo di 1,2 punti percentuali, quale commissione di gestione. La misura annua di rivalutazione non può in ogni caso risultare negativa e resta definitivamente acquisita (consolidamento annuale). ART. 8 CAPITALE RESIDUO RIVALUTATO Nel corso del Periodo Iniziale l importo del capitale residuo rivalutato, pagabile in caso di decesso dell Assicurato, viene determinato sottraendo al versamento effettuato dal Contraente (al netto delle spese di cui al successivo Art. 12) gli importi delle rendite pagate ed applicando all importo così risultante, ad ogni ricorrenza annuale dalla decorrenza del contratto, la rivalutazione determinata secondo quanto previsto al precedente Art.7. ART. 9 - RISCATTO E PRESTITI Il presente contratto non prevede l'esercizio del diritto di riscatto né la concessione di prestiti. ART CESSIONE, PEGNO, VINCOLO Il Contraente può cedere ad altri il contratto, così come può darlo in pegno o comunque vincolare le somme assicurate. Tali atti diventano efficaci solo nel momento in cui la Compagnia ne faccia annotazione sul documento di polizza o su apposita appendice, che diviene parte integrante del contratto. Nel caso di pegno o vincolo, le operazioni di riscatto richiedono l'assenso scritto del creditore o del vincolatario. ART BENEFICIARI Il Contraente designa i Beneficiari e può in qualsiasi momento revocare e modificare tale designazione. La designazione di beneficio e le sue eventuali revoche o modifiche debbono essere comunicate per iscritto alla Compagnia o disposte per testamento. La designazione dei Beneficiari non può essere revocata o modificata dal Contraente o dai suoi eredi nei seguenti casi: dopo che il Contraente ed i Beneficiari abbiano dichiarato per iscritto alla Società, rispettivamente, la rinuncia al potere di revoca e l'accettazione del beneficio; dopo la morte del Contraente;

18 3 dopo che, verificatosi l'evento previsto per la liquidazione delle prestazioni, i Beneficiari abbiano comunicato per iscritto alla Compagnia di volersi avvalere del beneficio. In tali casi le operazioni di pegno o vincolo del contratto richiedono l'assenso scritto dei Beneficiari. Ai sensi dell'art del Codice Civile, i Beneficiari acquistano, per effetto della designazione, un diritto proprio nei confronti della Compagnia. Ciò significa, in particolare, che le somme corrisposte a seguito del decesso dell'assicurato non rientrano nell'asse ereditario. ART. 12 ONERI DEL CONTRATTO A) COSTI DI SOTTOSCRIZIONE Alla sottoscrizione del contratto viene trattenuto da Mediolanum Vita un caricamento pari al 3,60% del Premio versato dal Contraente. È inoltre prevista l applicazione di un diritto fisso pari a 6,00. B) COSTI AMMINISTRATIVI Ad ogni erogazione della rendita, è applicata una commissione pari all 1,25% della rendita stessa. C) COSTI INDIRETTI Aliquota del rendimento del Fondo abbinato pari al massimo al 20%, trattenuta da Mediolanum Vita in occasione della rivalutazione della rendita con un minimo dell 1,2% quale commissione di gestione. Resta fermo che la misura annua di rivalutazione non può in ogni caso risultare negativa. ART PAGAMENTI DELLA SOCIETÀ Per tutti i pagamenti effettuati dalla Compagnia dovranno essere preventivamente consegnati ovvero inviati alla stessa tutti i documenti necessari a verificare l'obbligo di pagamento e ad individuare gli aventi diritto. La documentazione da consegnare in caso di vita dell'assicurato ai fini dell'erogazione della rendita è la seguente: un valido documento comprovante l'esistenza in vita dell'assicurato (anche in forma di autocertificazione) da esibire con periodicità annuale; documento di identità e relativo codice fiscale degli aventi diritto; coordinate bancarie ove effettuare l'accredito della rate di rendita in caso di pagamento a mezzo bonifico. Le rate di rendita vengono pagate, alle scadenze previste dal contratto secondo le modalità concordate al momento della sottoscrizione. La Compagnia esegue i pagamenti entro trenta giorni dal ricevimento presso la propria sede della documentazione richiesta o dalla data di scadenza della rata di rendita. Le rate di rendita riscosse dopo la scadenza non danno diritto al pagamento di interessi da parte della Compagnia. La Compagnia, a fronte di particolari esigenze istruttorie per la verifica dell'esistenza dell'obbligazione di pagamento e l'individuazione degli aventi diritto, ha la facoltà di richiedere un'ulteriore documentazione. Le spese relative all'acquisizione dei suddetti documenti gravano direttamente sugli aventi diritto. La Compagnia si riserva inoltre la facoltà di richiedere agli aventi diritto la restituzione del documento di polizza di spettanza del Contraente. ART PRESCRIZIONE I diritti derivanti dal contratto di assicurazione, ai sensi dell'art codice civile, si prescrivono in dieci anni da quando si è verificato il fatto su cui il diritto stesso si fonda. Qualora il Contraente o i Beneficiari non richiedano entro il predetto termine di prescrizione la liquidazione della prestazione, l'importo viene devoluto dalla Società al fondo per le vittime delle frodi finanziarie come previsto in materia di rapporti dormienti dalla legge n. 266/2005 e successive modifiche ed integrazioni. ART IMPIGNORABILITÀ E INSEQUESTRABILITÀ Ai sensi dell'art del Codice Civile le somme dovute dalla Compagnia, in virtù dei contratti di assicurazione sulla vita, non sono pignorabili né sequestrabili. Sono salve, rispetto ai premi pagati, le

19 4 disposizioni relative alla revocazione degli atti compiuti in pregiudizio dei creditori e quelle relative alla collazione, all'imputazione e alla riduzione delle donazioni (art.1923, comma 2 del Codice Civile). ART GESTIONE DELLE INFORMAZIONI Mediolanum Vita S.p.A. trasmetterà al Contraente entro sessanta giorni dalla data prevista nelle Condizioni di Assicurazione per la rivalutazione delle prestazioni assicurate, l estratto conto annuale della posizione assicurativa con l indicazione del premio versato, del capitale residuo rivalutato e della misura di rivalutazione. Le variazioni derivanti da modifiche normative saranno tempestivamente comunicate per iscritto, di norma in occasione della prima comunicazione utile (generalmente l estratto conto dell anno in cui è intervenuta la variazione) da inviare in adempimento agli obblighi di informativa previsti dalla normativa vigente. Per la consultazione degli aggiornamenti del Fascicolo Informativo non derivanti da innovazioni normative si rinvia al sito internet della Compagnia: ART FORO COMPETENTE Per le controversie relative al presente contratto, è competente l'autorità Giudiziaria del luogo di residenza o di domicilio del Contraente o del Beneficiario che intende far valere i diritti derivanti dal contratto. ART LEGGE APPLICABILE AL CONTRATTO Al contratto si applica la legge italiana. REGOLAMENTO DEL FONDO MEDINVEST Il presente regolamento è parte integrante delle Condizioni di Assicurazione. Art. 1. Mediolanum Vita S.p.A. attua una speciale forma di gestione degli investimenti, separata da quelle delle altre attività della Società, che viene contraddistinta con il nome SERIE SPECIALE: FONDO DI ADEGUAMENTO GARANTITO ASSICURAZIONI INDIVIDUALI E COLLETTIVE SULLA VITA - MEDIOLANUM INVESTIMENTI ed indicata nel seguito con la sigla MEDINVEST. MEDINVEST è una gestione separata denominata in euro che persegue la finalità di graduale incremento dei contributi versati con un orizzonte temporale di medio-lungo periodo e un livello di rischio medio. La Compagnia attua una politica di investimento volta a perseguire una composizione del portafoglio orientata principalmente verso strumenti finanziari di natura obbligazionaria emessi da Stati Sovrani, organismi internazionali o primari emittenti societari. Gli investimenti sono effettuati prevalentemente in strumenti finanziari quotati nei mercati regolamentati internazionali. La gestione persegue l obiettivo di garantire i rendimenti minimi oggetto degli impegni assunti dalla Società verso tutte le riserve matematiche oggetto delle polizze in essere. Le strategie di investimento si basano sull analisi continua della situazione di Asset and Liabilities Management oggetto della gestione nonché sull analisi delle variabili macroeconomiche delle principali economie mondiali, ponendo particolare attenzione alle politiche monetarie poste in essere dalle Banche Centrali. In particolare, per quanto concerne i limiti quantitativi delle attività in cui si intendono investire le risorse, sono consentiti investimenti in valori mobiliari di tipo obbligazionario (quali ad esempio titoli di debito governativi e societari, strumenti del mercato monetario, OICR di tipo obbligazionario e monetario) nella misura massima del 100% del patrimonio della gestione, investimenti in valori mobiliari rappresentativi del capitale di rischio (quali ad esempio azioni, OICR di tipo azionario) sono consentiti nella misura massima del 15% del patrimonio della gestione. Inoltre, il patrimonio della gestione potrà essere investito in valori immobiliari nella misura massima del 40% del patrimonio della gestione. Al fine di ridurre il rischio di investimento o di pervenire ad una gestione efficace del portafoglio sono consentiti investimenti in strumenti finanziari derivati. Il loro eventuale impiego deve avvenire nel rispetto delle condizioni per l utilizzo previste dalla normativa vigente in materia di attività a copertura delle riserve tecniche.

20 5 Per quanto concerne i limiti di investimento in relazione ai rapporti con le controparti di cui all articolo 5 del Regolamento ISVAP 27 maggio 2008, n. 25 e successive modificazioni, è stabilito che la gestione separata potrà investire: - in quote di OICR mobiliari liquidi e immobiliari promossi ed istituiti da società del Gruppo per un importo non superiore al 10 % del patrimonio della gestione separata, fermo restando i limiti di legge per singole categorie; - in titoli obbligazionari emessi da società del Gruppo per un importo non eccedente il 5% del patrimonio della gestione separata. Eventuali operazioni di compravendita di immobili ceduti da Società del Gruppo, di titoli obbligazionari non negoziati in mercati regolamentati liquidi e attivi da società del Gruppo e di quote di OICR mobiliari non liquidi promossi ed istituiti da società del Gruppo potranno essere effettuate solo nell interesse della gestione separata e verranno attuate nel rispetto delle indicazioni dell Autorità di Vigilanza e comunque a condizioni di mercato. Il valore delle attività gestite non sarà inferiore all importo delle riserve matematiche costituite per i contratti a prestazioni rivalutabili legati al rendimento del MEDINVEST. Art. 2. La gestione del MEDINVEST è annualmente sottoposta a certificazione da parte di una società di revisione iscritta nell apposito registro previsto dalla normativa vigente, la quale attesta la rispondenza del MEDINVEST al presente Regolamento e attua le verifiche contabili sulla gestione separata previste dalla normativa vigente. Art. 3. Il rendimento annuo del MEDINVEST, per l esercizio relativo alla certificazione, si ottiene rapportando il risultato finanziario del MEDINVEST di competenza di quell esercizio al valore medio del MEDINVEST stesso. Per risultato finanziario del MEDINVEST, si devono intendere i proventi finanziari di competenza dell esercizio - compresi gli utili e le perdite di realizzo - per la quota parte del MEDINVEST, al lordo delle ritenute d acconto fiscali, ed al netto delle spese specifiche degli investimenti. Gli utili e le perdite di realizzo sono determinati con riferimento al valore di iscrizione delle corrispondenti attività nel libro mastro della gestione separata. Il valore di iscrizione nel libro mastro di un attività di nuova acquisizione è pari al prezzo d acquisto. Nei casi di trasferimento di attività dal patrimonio dell impresa alla gestione separata, se ammessi dalla normativa, il valore di iscrizione nel libro mastro è pari al valore corrente rilevato alla data di iscrizione nella gestione separata. Per valore medio del MEDINVEST si intende la somma della giacenza media annua dei depositi in numerario presso gli Istituti di Credito e della consistenza media annua di ogni altra attività del MEDINVEST. La consistenza media annua dei titoli e delle altre attività viene determinata in base al valore di iscrizione nel libro mastro del MEDINVEST. Ai fini della determinazione del rendimento annuo del MEDINVEST, il periodo di osservazione per la determinazione del tasso medio di rendimento decorre dal primo gennaio fino al 31 dicembre del medesimo anno. Art. 4. Sulla gestione separata possono gravare unicamente le spese relative all attività di verifica contabile effettuata dalla società di revisione e quelle effettivamente sostenute per l acquisto e la vendita delle attività della gestione separata. Non sono consentite altre forme di prelievo, in qualsiasi modo effettuate. Il rendimento della gestione separata beneficia di eventuali utili derivanti dalla retrocessione di commissioni o di altri proventi ricevuti dall impresa in virtù di accordi con soggetti terzi e riconducibili al patrimonio della gestione. Art. 5. La Società si riserva di apportare, in merito a quanto sopra descritto in relazione al rendimento annuo, quelle modifiche che si rendessero necessarie a seguito di cambiamenti nell attuale legislazione fiscale. La società si riserva la possibilità di effettuare modifiche al regolamento derivanti dall adeguamento dello stesso alla normativa primaria e secondaria vigente oppure a fronte di mutati criteri gestionali con esclusione, in tale ultimo caso, di quelle meno favorevoli per l assicurato.

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

PIÙ VALORE PRIVATE EDITION

PIÙ VALORE PRIVATE EDITION Linea Investimento Garantito PIÙ VALORE PRIVATE EDITION Assicurazione in caso di morte a vita intera a premio unico Il presente Fascicolo Informativo contenente: Scheda Sintetica, Nota Informativa, Condizioni

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali

Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali ED. LUGLIO 2013 Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda

Dettagli

VALORE 2.0. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato

VALORE 2.0. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato VALORE 2.0 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato Il presente Fascicolo informativo, contenente: Scheda sintetica Nota informativa Condizioni di

Dettagli

Allianz S.p.A. Divisione Allianz Subalpina Società appartenente al gruppo Allianz SE A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI GLOBAL FUTURO PIU

Allianz S.p.A. Divisione Allianz Subalpina Società appartenente al gruppo Allianz SE A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI GLOBAL FUTURO PIU Allianz S.p.A. Divisione Allianz Subalpina Società appartenente al gruppo Allianz SE CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI GLOBAL FUTURO PIU IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Il presente Fascicolo Informativo contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM)

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Certezza Più Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili

BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Mod. T915 Ed. 07/2014 BNL Risparmio Prodotto EVPH Il presente

Dettagli

Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Scheda Sintetica e la Nota Informativa

Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Scheda Sintetica e la Nota Informativa Certezza 10 Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CNA) Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

Profilo Rendimento Garantito

Profilo Rendimento Garantito Profilo Rendimento Garantito Contratto di Assicurazione sulla vita in caso di morte a vita intera a premio unico e capitale rivalutabile annualmente Tariffa IUP498 Il presente Fascicolo Informativo, contenente:

Dettagli

La polizza Capital 5 con Bonus

La polizza Capital 5 con Bonus Risparmio & Sicurezza La polizza Capital 5 con Bonus Codice F001001 - Edizione dicembre 2014 Contratto di assicurazione sulla vita a capitale differito, con premio annuo costante e capitale rivalutabile

Dettagli

INA ASSITALIA S.p.A. CRESCIAMO INSIEME. deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione della proposta di assicurazione.

INA ASSITALIA S.p.A. CRESCIAMO INSIEME. deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione della proposta di assicurazione. INA ASSITALIA S.p.A. Impresa autorizzata all esercizio delle Assicurazioni e della Riassicurazione nei rami Vita, Capitalizzazione e Danni con decreto del Ministero dell Industria del Commercio e dell

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Allianz S.p.A. Società appartenente al Gruppo Allianz SE

Allianz S.p.A. Società appartenente al Gruppo Allianz SE Società appartenente al Gruppo Allianz SE Offerta al pubblico di Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked La Scheda Sintetica del Prospetto d offerta deve essere consegnata all Investitore-Contraente,

Dettagli

NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION

NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION Linea Investimento NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION Contratto di Assicurazione caso morte a vita intera a premio unico Il presente Fascicolo Informativo contenente: Scheda Sintetica, Nota Informativa,

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

GRANDE AVVENIRE CON LODE

GRANDE AVVENIRE CON LODE GRANDE AVVENIRE CON LODE Il presente Fascicolo Informativo contenente: Scheda Sintetica Nota Informativa Condizioni di Assicurazione, comprensive del Regolamento della Gestione separata RISPAV Glossario

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris Uno Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Lungavita) Iris PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. **** Comunicazione periodica agli iscritti

Dettagli

Cattolica&Investimento Più Capitale Limited Edition

Cattolica&Investimento Più Capitale Limited Edition Società Cattolica di Assicurazione Società Cooperativa Cattolica&Investimento Più Capitale Limited Edition ASSICURAZIONE MISTA A PREMIO UNICO E PREMI UNICI AGGIUNTIVI CON RIVALUTAZIONE ANNUA DEL CAPITALE

Dettagli

FIN+A Vita. Aviva S.p.A. Gruppo Aviva

FIN+A Vita. Aviva S.p.A. Gruppo Aviva Aviva S.p.A. Gruppo Aviva FIN+A Vita Creditor Protection a Premio Unico ed a Premio Annuo Limitato abbinata a Finanziamenti - Contratto di Assicurazione in forma Collettiva ad Adesione Facoltativa. Il

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico

Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico Chiara Vita T Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico Il presente Fascicolo informativo, contenente: Scheda sintetica Nota informativa Condizioni contrattuali

Dettagli

Progetto Certezza Più Contratto di assicurazione sulla vita in forma mista a premio annuo con garanzie complementari.

Progetto Certezza Più Contratto di assicurazione sulla vita in forma mista a premio annuo con garanzie complementari. Progetto Certezza Più Contratto assicurazione sulla vita in forma mista a premio annuo con garanzie complementari. Ed. 05/2015 Tariffa ILF24R_75 Il presente Fascicolo Informativo, contenente: a) Scheda

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. *** Nota informativa per i potenziali aderenti

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy CREDIT SUISSE LIFE & PENSIONS AG (ITALIAN BRANCH) Via Santa Margherita 3 Telefono +39 02 88 55 01 20121-Milano Fax +39 02 88 550 450 REA Registro Imprese di Milano n. 1753146 C.F. Part. IVA 04502630967

Dettagli

LOMBARDA VITA FONDO SICURO PIU COUPON

LOMBARDA VITA FONDO SICURO PIU COUPON Lombarda Vita S.p.A. Gruppo Cattolica Assicurazioni CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MISTA A PREMIO UNICO CON PRESTAZIONI PROGRAMMATE PREDEFINITE, PRESTAZIONE RIVALUTABILE A SCADENZA E PRESTAZIONE ADDIZIONALE

Dettagli

DOCUMENTO SULL EROGAZIONE DELLE RENDITE

DOCUMENTO SULL EROGAZIONE DELLE RENDITE DOCUMENTO SULL EROGAZIONE DELLE RENDITE Il presente documento costituisce parte integrante della nota informativa della forma pensionistica individuale denominata Piano Individuale Pensionistico di tipo

Dettagli

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti.

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. LINEA INVESTIMENTO GUIDA AI PRODOTTI Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti!

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

Distinti saluti Il responsabile

Distinti saluti Il responsabile ENTI PUBBLICI Roma, 15/05/2013 Spett.le COMUNE DI MONTAGNAREALE Posizione 000000000000001686 Rif. 2166 del 30/04/2013 Oggetto: Anticipazione di liquidità, ai sensi dell'art. 1, comma 13 del D. L. 8 aprile

Dettagli

Creditor Protection Insurance

Creditor Protection Insurance CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE N. 5038/01 e 5343/02 Creditor Protection Insurance (data dell ultimo aggiornamento: 31.05.2012) IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

PARTE III DEL PROSPETTO D OFFERTA ALTRE INFORMAZIONI

PARTE III DEL PROSPETTO D OFFERTA ALTRE INFORMAZIONI PARTE III DEL PROSPETTO D OFFERTA ALTRE INFORMAZIONI La Parte III del Prospetto d offerta, da consegnare su richiesta all Investitore-Contraente, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE 5043/01 e 5349/02

CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE 5043/01 e 5349/02 CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE 5043/01 e 5349/02 ALTER EGO (data dell ultimo aggiornamento: 31.12.2012) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTIENE: -

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE Il presente modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia delle classi di azioni dei comparti dell OICVM Dexia Quant, Società d investimento a capitale variabile di diritto Lussemburghese

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI Mod. 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI La preghiamo di leggere con attenzione il

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

AZ ASSICURAZIONE UNIT LINKED RAINBOW

AZ ASSICURAZIONE UNIT LINKED RAINBOW Società del gruppo ALLIANZ S.p.A. PRODOTTO FINANZIARIO-ASSICURATIVO DI TIPO UNIT LINKED AZ ASSICURAZIONE UNIT LINKED RAINBOW CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE, COMPRENSIVE DELL INFORMATIVA SULLA PRIVACY E SULLE

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

Zurich Sempre Più. Zurich Sempre Più Contratto di assicurazione sulla vita Vita Intera

Zurich Sempre Più. Zurich Sempre Più Contratto di assicurazione sulla vita Vita Intera Zurich Sempre Più Zurich Sempre Più Contratto di assicurazione sulla vita Vita Intera Il presente Fascicolo Informativo, contenente: Scheda sintetica Nota informativa Condizioni contrattuali comprensive

Dettagli

POLIZZA ASSICURA MUTUO

POLIZZA ASSICURA MUTUO CARDIF ASSURANCE VIE Rappresentanza Generale per l Italia CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS Rappresentanza Generale per l Italia POLIZZA ASSICURA MUTUO Contratto di assicurazione sulla vita di Cardif Assurance

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 13 del 02.10.2014 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU 1 B. TASSI

Dettagli

postaprevidenza valore

postaprevidenza valore postaprevidenza valore Fondo Pensione Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo (PIP) Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 5003 Nota Informativa per i potenziali Aderenti (depositata

Dettagli

Guaranteed Asset Protection INSURANCE

Guaranteed Asset Protection INSURANCE CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZA COLLETTIVA N. 5253/02 Guaranteed Asset Protection INSURANCE (data dell ultimo aggiornamento: 31.01.2012) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO, CONTENENTE LA NOTA

Dettagli

PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO

PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO Convenzione assicurativa n. FI/12/791 Proxilia Credit Standard stipulata da Fiditalia S.p.A. per l assicurazione dei rischi: vita caso morte, invalidità permanente

Dettagli

Fascicolo informativo

Fascicolo informativo Fascicolo informativo Aedifica Assicura Polizza Fideiussoria per la Tutela dei Diritti Patrimoniali degli Acquirenti di Immobili da costruire. L. 210 del 02.08.2004/D.LGS.122 del 20.06.2005 Il presente

Dettagli

Creditor Protection Insurance

Creditor Protection Insurance BNP PARIBAS CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS Rappresentanza Generale per l Italia Creditor Protection Insurance Polizze Collettive N. 5296

Dettagli

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione A) Informazioni generali 1. L Impresa di assicurazione Parte I del Prospetto d Offerta - Informazioni sull investimento e sulle coperture assicurative Parte I del Prospetto d Offerta Informazioni sull

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente E.P.A.P. Ente di Previdenza ed Assistenza Pluricategoriale Via Vicenza, 7-00185 Roma Tel: 06 69.64.51 - Fax: 06 69.64.555 E-mail: info@epap.it - Sito web: www.epap.it Codice fiscale: 97149120582 Regolamento

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

QUADRIFOGLIO DIAPASON

QUADRIFOGLIO DIAPASON QUADRIFOGLIO DIAPASON POLIZZA DI ASSICURAZIONE SULLA VITA Premessa A) Disciplina del contratto Il contratto è disciplinato dalle: CONDIZIONI GENERALI di assicurazione sulla vita; CONDIZIONI SPECIALI, relative

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

Normativa FATCA. Clienti Persone Fisiche

Normativa FATCA. Clienti Persone Fisiche Copia per il cliente Normativa FATCA L acronimo FATCA (Foreign Account Tax Compliance Act) individua una normativa statunitense, volta a contrastare l evasione fiscale di contribuenti statunitensi all

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

PROVVEDIMENTO N. 30 DEL 24 MARZO 2015

PROVVEDIMENTO N. 30 DEL 24 MARZO 2015 PROVVEDIMENTO N. 30 DEL 24 MARZO 2015 PROVVEDIMENTO RECANTE MODIFICHE AL REGOLAMENTO ISVAP N. 24 DEL 19 MAGGIO 2008 CONCERNENTE LA PROCEDURA DI PRESENTAZIONE DEI RECLAMI ALL ISVAP E LA GESTIONE DEI RECLAMI

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE Deliberazione del 15 luglio 2010, modificata ed integrata con deliberazione del 7 maggio 2014 (Testo consolidato) 1. Regolamento sulle procedure relative all

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

Creditor Protection Insurance

Creditor Protection Insurance CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE N. 5027/01 e 5333/02 Creditor Protection Insurance Polizze per il Canale Non Banking (data dell ultimo aggiornamento:

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale;

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; CIRCOLARE N. 1276 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP), ai sensi dell art. 5 comma 7 lettera a), primo periodo,

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE In fase di formazione del bilancio di esercizio spesso accade che l effetto economico delle operazioni e degli altri eventi posti in essere dall impresa, non si manifesti

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli