REGIONE CAMPANIA IMPIANTI ELETTRICI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGIONE CAMPANIA IMPIANTI ELETTRICI"

Transcript

1 REGIONE CAMPANIA IMPIANTI ELETTRICI

2 CAPITOLO N 1 IMPIANTI CIVILI AVVERTENZE Nel presente capitolo si è tenuto conto dei seguenti requisiti minimi: Nelle abitazioni e negli edifici residenziali in genere, si devono alimentare attraverso circuiti protetti e singolarmente sezionabili facenti capo direttamente al quadro elettrico almeno le seguenti utilizzazioni: a) illuminazione di base: sezione dei conduttori non inferiore a 1,5 mm²; protezione 10 A; potenza totale erogabile 2,2 kw. b) prese a spina da 10 A per l'illuminazione supplementare e per piccoli utilizzatori (televisori apparecchi radio ecc.):sezione dei conduttori 1,5 mm²; protezione 10 A; potenza totale erogabile 2,2 kw. c) prese a spina da 16 A ed apparecchi utilizzatori con alimentazione diretta (es. scaldaacqua) con potenza unitaria minore o uguale a 3,6 kw: sezione dei conduttori 2,5 mm²; protezione 16 A; potenza totale erogabile 3,6 kw. d) eventuale linea per alimentazione di utilizzazzioni con potenza maggiore di 3,6 kw: sezione conduttori 4 mm²; protezione 25 A. Ogni qualvolta si verificano le seguenti condizioni, sul quadro elettrico devono essere previsti un numero superiore di circuiti protetti: a) elevata superficie abitabile, maggiore di100 m²:occorre prevedere più linee per l'illuminazione di base al fine di limitare a 100 m² la superficie dei locali interessati da una singola linea; b) elevato numero di prese da 10 A:occorre prevedere una linea da 10 A ogni 15 prese; c) elevato numero di apparecchi utilizzatori fissi o trasportabili (scaldaacqua, lavatrici, lavastoviglie) che debbono funzionare contemporaneamente prelevando una potenza totale superiore a 3,6 kw: occorre alimentare ciascun apparecchio utilizzatore con potenza unitaria maggiore di 2,2 kw direttamente dal quadro con una linea protetta. Nella valutazione della sezione dei conduttori relativi al singolo montante, oltre a tenere conto della caduta di tensione del 4%, considerare anche i tratti orizzontali (ad esempio 6 m in orizzontale dal quadro contatori al vano scale). La contabilizzazione verrà effettuata secondo l unità di misura indicata. Qualora corrispondono le caratteristiche tecniche descritte, a discrezione del progettista, tali articoli possono essere utilizzati anche per usi non civili o con requisiti minimi descritti diversi, senza che per questi siano da riconoscere sovrapprezzi. Nel di posa di aspiratori sono compresi gli foro su vetro o qualsiasi altro supporto, nel caso il montaggio di tali apparecchiature dovrà essere effettuato su fori predisposti bisogna detrarre dal relativo il 12% ONERI DI SICUREZZA La percentuale sul di applicazione relativa agli esprime la parte del valore economico, interno al, cosi come previsto dai disposti vigenti, necessaria per poter eseguire la lavorazione in regime di normale andamento, conduzione e. La stessa definisce gli specifici della singola lavorazione ed è stata calcolata in sede di redazione, stesura e valorizzazione delle singole analisi di che hanno generato il presente prezziario, tenendo conto delle caratteristiche soggettive della singola attività di lavoro. 5

3 Per quanto attiene alle caratteristiche oggettive del cantiere o sito di lavoro dovrà essere previsto la stesura del computo metrico per gli oneri generali di del cantiere. Tale computo è generato dal progettista dall applicazione delle prescrizioni operative per l attuazione delle misure preventive e collettive previste nel piano di e coordinamento del cantiere. A tal fine, nel presente prezziario, è stato predisposto l apposito capitolo Sicurezza. 6

4 IMPIANTO ELETTRICO UTILIZZATORE IN EDIFICIO RESIDENZIALE L Impianto elettrico per edificio civile per ambiente fino a m² 16 completo di: - sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; - conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mm² 1.5; - scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50; - scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista da mm 66x82; - supporto 1 posto con viti vincolanti per scatola 3 posti; - frutto, serie commerciale; - placca in materiale plastico o metallo1 posto per scatola 3 posti; - morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90. Incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto luce a interruttore 10 A L a con corrugato leggero per ambienti fino a m² 16 cad 22,58 58,34% 1,70% L b con corrugato pesante per ambienti fino a m² 16 cad 22,82 57,71% 1,69% L c in vista per ambienti fino a m² 16 cad 29,56 48,85% 1,43% L d in vista IP 5X per ambienti fino a m² 16 cad 32,80 43,79% 1,28% L e con canaline per ambienti fino a m² 16 cad 40,97 34,70% 1,01% L f in traccia per ambienti controsoffittati fino a m² 16 cad 27,14 53,44% 1,56% L g funzionale a tenuta per ambienti fino a m² 16 cad 44,83 31,62% 0,92% L Impianto elettrico per edificio civile per ambiente fino a m²16 completo di: -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; -conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 2.5; -scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista da mm 66x82; -supporto 1 posto con viti vincolanti per scatola 3 posti; -frutto, serie commerciale; - placca in materiale plastico o metallo1 posto per scatola 3 posti; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto luce a interruttore 16 A L a con corrugato leggero per ambienti fino a m² 16 cad 25,08 58,02% 1,70% L b con corrugato pesante per ambienti fino a m² 16 cad 25,50 56,92% 1,66% L c in vista per ambienti fino a m² 16 cad 33,26 46,32% 1,35% L d in vista IP 5X per ambienti fino a m² 16 cad 35,40 43,32% 1,27% L e con canaline per ambienti fino a m² 16 cad 42,61 34,94% 1,02% L f in traccia per ambienti controsoffittati fino a m² 16 cad 28,94 52,41% 1,53% L g funzionale a tenuta per ambienti fino a m² 16 cad 50,07 30,20% 0,88% 7

5 L Impianto elettrico per edificio civile per ambiente superiori a m² 16 completo di: -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; -conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 1.5; -scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista da mm 66x82; -supporto 1 posto con viti vincolanti per scatola 3 posti; -frutto, serie commerciale; - placca in materiale plastico o metallo1 posto per scatola 3 posti; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto luce a interruttore 10 A L a con corrugato leggero per ambienti superiori a m² 16 cad 26,30 59,37% 1,73% L b con corrugato pesante per ambienti superiori a m² 16 cad 26,65 58,50% 1,71% L c in vista per ambienti superiori a m² 16 cad 35,97 47,75% 1,40% L d in vista IP5X per ambienti superiori a m² 16 cad 37,91 45,22% 1,32% L e con canaline per ambienti superiori a m² 16 cad 50,58 35,81% 1,05% L f in traccia per ambienti controsoffittati superiori a m² 16 cad 31,32 54,39% 1,59% L g funzionale a tenuta per ambienti superiori a m² 16 cad 54,33 31,07% 0,91% L Impianto elettrico per edificio civile per ambiente superiori a m² 16 completo di:-sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; -conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 2.5; -scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista da mm 66x82; -supporto 1 posto con viti vincolanti per scatola 3 posti; -frutto, serie commerciale; - placca in materiale plastico o metallo1 posto per scatola 3 posti; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto luce a interruttore 16 A L a con corrugato leggero per ambienti superiori a m² 16 cad 28,65 57,94% 1,69% L b con corrugato pesante per ambienti superiori a m² 16 cad 29,27 56,68% 1,66% L c in vista per ambienti superiori a m² 16 cad 41,43 44,51% 1,30% L d in vista IP5X per ambienti superiori a m² 16 cad 45,60 40,24% 1,18% L e con canaline per ambienti superiori a m² 16 cad 53,36 34,23% 1,00% L f in traccia per ambienti controsoffittati superiori a m² 16 cad 33,47 53,60% 1,57% L g funzionale a tenuta per ambienti superiori a m² 16 cad 65,45 27,67% 0,81% 8

6 L Impianto elettrico per edificio civile per ambiente fino a m² 16 completo di: -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; -conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 1.5; -scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50: -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 2 posti da mm 66x82: -supporto 2 posti con viti vincolanti per scatola 3 posti; -frutto, serie commerciale; -placca in materiale plastico o metallo 2 posti per scatola 3 posti; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per doppio punto luce a interruttore 10 A L a con corrugato leggero cad 30,80 53,75% 1,57% L b con corrugato pesante cad 31,05 53,28% 1,56% L c in vista cad 37,95 45,06% 1,32% L d in vista IP 5X cad 42,05 40,55% 1,18% L e con canaline cad 55,85 30,04% 0,88% L f in traccia per ambienti controsoffittati cad 34,32 47,98% 1,40% L g luce funzionale a tenuta cad 57,63 29,17% 0,85% L Impianto elettrico per edificio civile per ambiente fino a m² 16 completo di: -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; -conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 1.5; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto luce aggiuntivo al punto luce a interruttore 10/A L a con corrugato leggero per ambienti fino a m² 16 cad 7,86 71,54% 2,09% L b con corrugato pesante per ambienti fino a m² 16 cad 7,95 70,59% 2,06% L c in vista per ambienti fino a m² 16 cad 9,53 67,19% 1,96% L d in vista IP 5X per ambienti fino a m² 16 cad 10,00 63,56% 1,86% L e con canaline per ambienti fino a m² 16 cad 14,39 43,16% 1,26% L f in traccia per controsoffittati fino a m² 16 cad 9,22 68,54% 2,00% L g funzionale a tenuta per ambienti fino a m² 16 cad 15,52 39,92% 1,17% 9

7 L Impianto elettrico per edificio civile per ambiente superiori a m² 16 completo di: -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; -conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 1.5; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto luce aggiuntivo al punto luce a interruttore 10/A L a con corrugato leggero per ambienti superiori a m² 16 cad 9,11 70,91% 2,07% L b con corrugato pesante per ambienti superiori a m² 16 cad 9,23 69,80% 2,04% L c in vista per ambienti superiori a m² 16 cad 10,88 67,67% 1,98% L d in vista IP 5X per ambienti superiori a m² 16 cad 11,39 64,43% 1,88% L e con canaline per ambienti superiori a m² 16 cad 15,34 46,88% 1,37% L f in traccia per controsoffittati superiori a m² 16 cad 10,28 68,14% 1,99% L g funzionale a tenuta per ambienti superiori a m² 16 cad 17,00 42,29% 1,24% L Impianto elettrico per edificio civile per ambiente fino a m² 16 completo di:-sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; -conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 1.5; -scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 2 posti da mm 66x82; -supporto 2 posti con viti vincolanti per scatola 3 posti; -frutto, serie commerciale; -placca in materiale plastico o metallo 2 posti per scatola 3 posti; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto luce a commutatore 10 A L a con corrugato leggero per ambienti fino a m² 16 cad 26,73 49,88% 1,46% L b con corrugato pesante per ambienti fino a m² 16 cad 26,97 49,41% 1,44% L c in vista per ambienti fino a m² 16 cad 33,24 44,19% 1,29% L d in vista IP 5X per ambienti fino a m² 16 cad 36,30 40,71% 1,19% L e con canaline per ambienti fino a m² 16 cad 45,95 31,54% 0,92% L f in traccia per controsoffittati fino a m² 16 cad 31,41 46,96% 1,37% L g funzionale a tenuta per ambienti fino a m² 16 cad 48,34 29,96% 0,88% 10

8 L Impianto elettrico per edificio civile per ambienti superiori a m² 16 completo di:-sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; -conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 1.5; -scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 2 posti da mm 66x82; -supporto 2 posti con viti vincolanti per scatola 3 posti; -frutto, serie commerciale; -placca in materiale plastico o metallo 2 posti per scatola 3 posti; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto luce a commutatore 10 A L a con corrugato leggero per ambienti superiori a m² 16 cad 30,66 51,62% 1,51% L b con corrugato pesante per ambienti superiori a m² 16 cad 31,01 50,99% 1,49% L c in vista per ambienti superiori a m² 16 cad 39,77 43,87% 1,28% L d in vista IP5X per ambienti superiori a m² 16 cad 41,53 41,90% 1,22% L e con canaline per ambienti superiori a m² 16 cad 54,38 31,62% 0,92% L f in traccia per controsoffittati superiori a m² 16 cad 35,97 48,54% 1,42% L g funzionale a tenuta per ambienti superiori a m² 16 cad 59,81 48,38% 1,41% L Impianto elettrico per edificio civile per ambienti fino a m² 16 completo di:-sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; -conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 1.5; -scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 1 posto da mm 66x82; -supporti con viti vincolanti per scatola 3 posti; -frutti, serie commerciale; - placche in materiale plastico o metallo 1 posti per scatola 3 posti; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto luce a deviatore 10 A L a con corrugato leggero per ambienti fino a m² 16 cad 34,02 50,51% 1,48% L b con corrugato pesante per ambienti fino a m² 16 cad 34,47 49,80% 1,46% L c in vista per ambienti fino a m² 16 cad 42,63 43,32% 1,27% L d in vista IP5X per ambienti fino a m² 16 cad 47,72 38,50% 1,12% L e con canaline per ambienti fino a m² 16 cad 62,55 29,09% 0,85% L f per ambienti controsoffittati fino a m² 16 cad 38,54 46,25% 1,35% L g funzionale a tenuta per ambienti fino a m² 16 cad 65,58 27,67% 0,81% 11

9 L Impianto elettrico per edificio civile per ambiente superiori a m² 16 completo di:sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; -conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 1.5; -scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 1 posto da mm 66x82; -supporti con viti vincolanti per scatola 3 posti; -frutti, serie commerciale; - placche in materiale plastico o metallo 1 posti per scatola 3 posti; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto luce a deviatore 10 A L a con corrugato leggero per ambienti superiori a m² 16 cad 36,22 50,99% 1,49% L b con corrugato pesante per ambienti superiori a m² 16 cad 36,75 50,43% 1,47% L c in vista per ambienti superiori a m² 16 cad 46,05 43,00% 1,26% L d in vista IP 5X per ambienti superiori a m² 16 cad 51,49 38,34% 1,12% L e con canaline per ambienti superiori a m² 16 cad 66,82 28,14% 0,82% L f per ambienti controsoffittati superiori a m² 16 cad 40,63 46,40% 1,36% L g funzionale a tenuta per ambienti superiori a m² 16 cad 71,81 48,38% 1,41% L Impianto elettrico per edificio civile per ambiente fino a m² 16 completo di:-sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; -conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 1.5; -scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 1 posto da mm 66x82; -supporti con viti vincolanti per scatola 3 posti; -frutti, serie commerciale; - placche in materiale plastico o metallo 1 posti per scatola 3 posti; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto luce a deviatore e invertitore 10 A L a con corrugato leggero per ambienti fino a m² 16 cad 53,12 48,46% 1,42% L b con corrugato pesante per ambienti fino a m² 16 cad 53,83 47,75% 1,40% L c in vista per ambienti fino a m² 16 cad 64,12 42,61% 1,24% L d in vista IP5X per ambienti fino a m² 16 cad 73,65 36,92% 1,08% L e con canaline per ambienti fino a m² 16 cad 91,87 29,25% 0,85% L f per ambienti controsoffittati fino a m² 16 cad 58,95 45,30% 1,32% L g funzionale a tenuta per ambienti fino a m² 16 cad 95,68 28,06% 0,82% 12

10 L Impianto elettrico per edificio civile per ambiente superiori a m² 16 completo di: -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; -conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 1.5; -scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 1 posto da mm 66x82; -supporti con viti vincolanti per scatola 3 posti; -frutti, serie commerciale; - placche in materiale plastico o metallo 1 posti per scatola 3 posti; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto luce a deviatore e invertitore 10 A L a con corrugato leggero per ambienti superiori a m² 16 cad 55,33 48,30% 1,41% L b con corrugato pesante per ambienti superiori a m² 16 cad 56,21 47,51% 1,39% L c in vista per ambienti superiori a m² 16 cad 69,62 43,16% 1,26% L d in vista IP 5X per ambienti superiori a m² 16 cad 79,67 37,55% 1,10% L e con canaline per ambienti superiori a m² 16 cad 102,51 28,85% 0,84% L f per ambienti controsoffittati superiori a m² 16 cad 62,75 45,85% 1,34% L g funzionale a tenuta per ambienti superiori a m² 16 cad 104,91 28,30% 0,83% L Impianto elettrico per edificio civile per ambiente fino a m² 16 completo di:-sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; -conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 1.5; -scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista1 posto da mm 66x82; -supporto con viti vincolanti per scatola 3 posti; -frutto, serie commerciale; - placca in materiale plastico o metallo 1 posti per scatola 3 posti; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto invertitore in più nel punto luce a deviatore e invertitore 10 A L a con tubo corrugato leggero cad 21,96 46,80% 1,37% L b con tubo corrugato pesante cad 22,20 46,25% 1,35% L c in vista cad 22,07 51,54% 1,51% L d in vista IP5X cad 30,03 37,31% 1,09% L e con canaline cad 35,65 31,23% 0,91% L f controsoffittati fino a m² 16 cad 25,48 42,85% 1,25% L g funzionale a tenuta cad 40,63 27,27% 0,80% 13

11 L Impianto elettrico per edificio civile completo di: -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; - conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 1.5; -scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 1 posto da mm 66x82; -supporto con viti vincolanti a scatola; -frutto, serie commerciale; -placca in materiale plastico o metallo; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto presa 10 A L a con tubo corrugato leggero cad 21,09 59,84% 1,75% L b con tubo corrugato pesante cad 21,21 57,15% 1,67% L c in vista cad 25,09 50,83% 1,49% L d in vista IP5X cad 27,27 46,56% 1,36% L e con canaline cad 29,28 43,16% 1,26% L f funzionale a tenuta cad 36,24 34,55% 1,01% L Impianto elettrico per edificio civile completo di: -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; - conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 1.5; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 1 posto da mm 66x82 -supporto con viti vincolanti a scatola; -frutto, serie commerciale; -placca in materiale plastico o metallo; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto presa 10 A da derivazione di altro impianto L a con tubo corrugato leggero cad 17,13 56,60% 1,65% L b con tubo corrugato pesante cad 17,20 56,28% 1,64% L c in vista cad 19,23 53,91% 1,58% L d in vista IP5X cad 21,19 48,70% 1,42% L e con canaline cad 21,73 47,35% 1,38% L f funzionale a tenuta cad 25,72 39,68% 1,16% 14

12 L Impianto elettrico per edificio civile completo di: -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; - conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 2.5; -scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 1 posto da mm 66x82; -supporto con viti vincolanti a scatola; -frutto, serie commerciale; -placca in materiale plastico o metallo; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto presa 16 A L a con tubo corrugato leggero cad 23,77 55,18% 1,61% L b con tubo corrugato pesante cad 24,03 54,55% 1,59% L c in vista cad 28,52 47,43% 1,39% L d in vista IP5X cad 30,83 44,27% 1,29% L e con canaline cad 31,87 42,69% 1,25% L f funzionale a tenuta cad 40,25 33,52% 0,98% L g Punto presa CEE 16A 220V 2P+T cad 34,45 44,66% 1,30% L h Punto presa CEE 16A 220V 3P+T cad 39,96 40,87% 1,19% L i Punto presa CEE 16A 220V 3P+N+T cad 43,41 39,21% 1,15% L j Punto presa CEE 16A 380V 2P+T cad 36,86 41,58% 1,21% L k Punto presa CEE 16A 380V 3P+T cad 37,18 44,11% 1,29% L l Punto presa CEE 16A 380V 3P+N+T cad 40,61 41,90% 1,22% L Impianto elettrico per edificio civile completo di: -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; - conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 2.5; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 1 posto da mm 66x82; -supporto con viti vincolanti a scatola; -frutto, serie commerciale; -placca in materiale plastico o metallo; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto presa 16/A da derivazione di altro impianto L a con tubo corrugato leggero cad 20,11 54,94% 1,61% L b con tubo corrugato pesante cad 20,28 54,47% 1,59% L c in vista cad 22,88 51,15% 1,49% L d in vista IP5X cad 24,91 46,72% 1,36% L e con canaline cad 24,65 47,27% 1,38% L f funzionale a tenuta cad 29,84 38,66% 1,13% L g Punto presa da derivazione CEE 16/A 220V 2P+T cad 28,08 46,32% 1,35% L h Punto presa da derivazione CEE 16/A 220V 3P+T cad 33,94 42,21% 1,23% L i Punto presa da derivazione CEE 16/A 220V 3P+N+T cad 37,52 40,79% 1,19% L j Punto presa da derivazione CEE 16/A 380V 2P+T cad 30,50 42,53% 1,24% L k Punto presa da derivazione CEE 16/A 380V 3P+T cad 31,16 46,17% 1,35% 15

13 L l Punto presa da derivazione CEE 16/A 380V 3P+N+T cad 34,72 44,27% 1,29% L Impianto elettrico per edificio civile completo di: -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; - conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 2.5; -scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista1 posto da mm 66x82; -supporto con viti vincolanti a scatola; -frutto, serie commerciale; -placca in materiale plastico o metallo; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto presa bivalente 10/16A L a con tubo corrugato leggero cad 24,13 54,39% 1,59% L b con tubo corrugato pesante cad 24,38 53,75% 1,57% L c in vista cad 28,88 47,51% 1,39% L d in vista IP5X cad 31,18 43,79% 1,28% L e con canaline cad 32,22 42,29% 1,24% L f funzionale a tenuta cad 42,48 31,78% 0,93% L Impianto elettrico per edificio civile completo di: -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; - conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 2.5; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 1 posto da mm 66x82; -supporto con viti vincolanti a scatola; -frutto, serie commerciale; -placca in materiale plastico o metallo; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto presa bivalente 10/16A da derivazione di altro impianto L a con tubo corrugato leggero cad 20,46 53,91% 1,58% L b con tubo corrugato pesante cad 20,63 53,52% 1,56% L c in vista cad 23,24 50,36% 1,47% L d in vista IP5X cad 25,27 46,09% 1,35% L e con canaline cad 25,00 46,56% 1,36% L f funzionale a tenuta cad 30,19 38,58% 1,13% 16

14 L Impianto elettrico per edificio civile completo di: -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; - conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 2.5; -scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 2 posti da mm 66x82; -supporto con viti vincolanti a scatola; -frutto, serie commerciale; -placca in materiale plastico o metallo; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto presa UNEL 10/16A L a con tubo corrugato leggero cad 26,62 48,93% 1,43% L b con tubo corrugato pesante cad 26,88 48,54% 1,42% L c in vista cad 29,93 45,77% 1,34% L d in vista IP5X cad 32,06 42,53% 1,24% L e con canaline cad 33,28 40,95% 1,20% L f funzionale a tenuta cad 41,48 32,57% 0,95% L Impianto elettrico per edificio civile completo di:impianto elettrico per edificio civile completo di: -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; -conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 2.5; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 2 posti da mm 66x82 -supporto con viti vincolanti a scatola; -frutto, serie commerciale; -placca in materiale plastico o metallo; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto presa UNEL 10/16A da derivazione di altro impianto L a con tubo corrugato leggero cad 22,96 47,75% 1,40% L b con tubo corrugato pesante cad 23,13 47,43% 1,39% L c in vista cad 24,29 48,06% 1,40% L d in vista IP5X cad 26,14 44,43% 1,30% L e con canaline cad 26,05 44,58% 1,30% L f funzionale a tenuta cad 31,07 37,08% 1,08% 17

15 L Impianto elettrico per edificio civile completo di: -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; - conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 2.5; -scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 2 posti da mm 66x82; -supporto con viti vincolanti a scatola; -frutto, serie commerciale; -placca in materiale plastico o metallo; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per doppio punto presa da 10/A e 16/A con alimentazione unica L a con tubo corrugato leggero cad 28,01 49,01% 1,43% L b con tubo corrugato pesante cad 28,27 48,54% 1,42% L c in vista cad 32,11 44,74% 1,31% L d in vista IP5X cad 34,25 41,82% 1,22% L e con canaline cad 35,46 40,32% 1,18% L f funzionale a tenuta cad 45,54 31,15% 0,91% L Impianto elettrico per edificio civile completo di: -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; - conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 1.5 per 10 A e mmq 2.5 per 16A; -scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 2 posti da mm 66x82; -supporto con viti vincolanti a scatola; -frutto, serie commerciale; -placca in materiale plastico o metallo; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per doppio punto presa da 10/A e 16/ A con alimentazione separate L a con tubo corrugato leggero cad 38,06 54,39% 1,59% L b con tubo corrugato pesante cad 38,43 53,83% 1,57% L c in vista cad 40,69 50,75% 1,48% L d in vista IP5X cad 42,82 48,06% 1,40% L e con canaline cad 44,03 46,64% 1,36% L f funzionale a tenuta cad 54,11 37,63% 1,10% 18

16 L Impianto elettrico per edificio civile per ambiente completo di: - sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; -conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 2.5; -scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 3 posti da mm 99x82; -supporto con viti vincolanti a scatola; -frutto, serie commerciale; -placca in materiale plastico o metallo; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per doppio punto presa-unel 10/16A e bivalente da 10/16Acon alimentazione unica L a con tubo corrugato leggero cad 31,57 43,24% 1,26% L b con tubo corrugato pesante cad 31,82 42,92% 1,25% L c in vista cad 35,22 41,42% 1,21% L d in vista IP5X cad 38,03 38,18% 1,12% L e con canaline cad 38,57 37,63% 1,10% L f funzionale a tenuta cad 47,45 30,36% 0,89% L Impianto elettrico per edificio civile -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; -conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 2.5; -scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 2 posti da mm 66x82; -supporto con viti vincolanti a scatola; -frutto, serie commerciale; -interruttore magnetotermico unipolare 16/A 220 V potere di interruzione 3000 A-250 V -placca in materiale plastico o metallo; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto con magnetotermico e presa bivalente 10/16A L a con tubo corrugato leggero cad 47,00 30,04% 0,88% L b con tubo corrugato pesante cad 47,26 29,88% 0,87% L c in vista cad 51,11 28,93% 0,85% L d in vista IP5X cad 53,24 27,75% 0,81% L e con canaline cad 54,46 27,11% 0,79% L f funzionale a tenuta cad 64,54 22,77% 0,67% 19

17 L Impianto elettrico per edificio civile -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; -conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 2.5; -scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 3 posti da mm 99x82; -supporto con viti vincolanti a scatola; -frutto, serie commerciale; -interruttore differenziale salvavita bipolare 16/A 220 V potere di interruzione 3000 A-250 V 10 ma -placca in materiale plastico o metallo; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto con differenziale salvavita e presa bivalente 10/16A L a con tubo corrugato leggero cad 83,42 16,68% 0,49% L b con tubo corrugato pesante cad 83,68 16,60% 0,49% L c in vista cad 88,45 16,44% 0,48% L d in vista IP5X cad 91,26 15,97% 0,47% L e con canaline cad 91,80 15,89% 0,46% L f funzionale a tenuta cad 100,68 14,47% 0,42% L Impianto elettrico per edificio civile -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; -conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 2.5; -scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 2 posti da mm 66x82; -supporto con viti vincolanti a scatola; -presa 2P+T ad alveoli schermati interbloccata con grado di protezione interruttore magnetotermico 10/A 220 V potere di interruzione 3000 A-250 V -placca in materiale plastico o metallo; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto con magnetotermico e presa 2P+T interbloccata ad alveoli schermati da 10 A L a con tubo corrugato leggero cad 49,09 27,35% 0,80% L b con tubo corrugato pesante cad 49,21 27,27% 0,80% L c in vista cad 52,45 26,88% 0,79% L d in vista IP5X cad 54,46 25,85% 0,76% 20

18 L e con canaline cad 56,64 24,82% 0,73% L f funzionale a tenuta cad 65,31 25,93% 0,76% L Impianto elettrico per edificio civile -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; -conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 2.5; -scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 2 posti da mm 66x82; -supporto con viti vincolanti a scatola; -presa 2P+T ad alveoli schermati interbloccata con grado di protezione interruttore magnetotermico 16/A 220 V potere di interruzione 3000 A-250 V -placca in materiale plastico o metallo; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto con magnetotermico e presa 2P+T interbloccata ad alveoli schermati L a con tubo corrugato leggero cad 53,37 26,40% 0,77% L b con tubo corrugato pesante cad 53,62 26,25% 0,77% L c in vista cad 57,47 25,69% 0,75% L d in vista IP5X cad 59,60 24,66% 0,72% L e con canaline cad 60,82 24,19% 0,71% L f funzionale a tenuta cad 70,90 20,63% 0,60% L Impianto elettrico per edificio civile -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; -conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 1.5; -scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 3 posti da mm 99x82; -supporto con viti vincolanti a scatola; -presa 2P+T ad alveoli schermati interbloccata con grado di protezione interruttore magnetotermico differenziale salvavita 10/A 220 V potere di interruzione 3000 A-250 V 10 ma -placca in materiale plastico o metallo; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto con salvavita e presa 2P+T interbloccata da 10 A 21

19 L a con tubo corrugato leggero cad 81,64 17,94% 0,52% L b con tubo corrugato pesante cad 81,76 17,87% 0,52% L c in vista cad 85,84 17,71% 0,52% L d in vista IP5X cad 88,53 17,15% 0,50% L e con canaline cad 89,67 16,60% 0,49% L f funzionale a tenuta cad 99,37 15,26% 0,45% L Impianto elettrico per edificio civile -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; -conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 2.5; -scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 3 posti da mm 99x82; -supporto con viti vincolanti a scatola; -presa 2P+T ad alveoli schermati interbloccata con grado di protezione interruttore magnetotermico differenziale salvavita 16/A 220 V potere di interruzione 3000 A-250 V 10 ma -placca in materiale plastico o metallo; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto con salvavita e presa 2P+T interbloccata da 16A L a con tubo corrugato leggero cad 85,70 17,87% 0,52% L b con tubo corrugato pesante cad 85,95 17,79% 0,52% L c in vista cad 90,37 17,31% 0,51% L d in vista IP5X cad 93,18 16,84% 0,49% L e con canaline cad 93,63 16,60% 0,49% L f funzionale a tenuta cad 102,59 15,26% 0,45% L Impianto elettrico per edificio civile completo di: -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura calcolato per m 6; -conduttori del tipo H07V-K o N07V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 1.5; -scatola di derivazione incassata da mm 104x66x48 con coperchio oppure se a vista da mm 100x100x50; -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista da mm 66x82; -supporto 1 posto con viti vincolanti per scatola 3 posti; -frutto, serie commerciale; - placca in materiale plastico o metallo1 posto per scatola 3 posti; -morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto luce a interruttore 10/A L a Punto pulsante sotto traccia cad 25,90 60,32% 1,76% 22

20 L b Punto pulsante a vista cad 34,67 49,64% 1,45% L c Punto pulsante a vista IP5X cad 36,62 46,88% 1,37% L d Punto pulsante con canaline cad 47,02 36,05% 1,05% L e Punto pulsante a tirante sotto traccia cad 28,55 54,39% 1,59% L f Punto pulsante a tirante a vista cad 37,33 45,93% 1,34% L g Punto pulsante a tirante a vista IP5X cad 39,27 43,56% 1,27% L h Punto pulsante a tirante con canaline cad 49,68 34,07% 1,00% L Impianto elettrico per edificio civile -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura; -conduttori coassiale con carico di resistenza pari a 75 Ohm/km a 20 C isolamento con guaina di PVC di colore bianco; -scatola di derivazione in linea montante a distanza non superiore a m 5 (pagata a parte); -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 1 posto da mm 66x82; -supporto con viti vincolanti a scatola; - presa coassiale derivata di diametro mm 9.5- per impianti di antenna singoli o collettivi TV UHF/VHF -placca in materiale plastico o metallo; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto presa TV con impianto derivato L a Posa di presa TV derivata con tubo corrugato leggero cad 20,84 49,49% 1,45% L b Posa di presa TV derivata con tubo corrugato pesante cad 22,61 45,45% 1,33% L c Posa di presa TV derivata con tubo rigido pesante cad 24,52 44,66% 1,30% L d Posa di presa TV derivata con canaline cad 31,95 30,67% 0,90% L Impianto elettrico per edificio civile -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura (pagato a parte); - conduttori coassiale con carico di resistenza pari a 75 Ohm/km a 20 C isolamento con guaina di PVC di colore bianco (pagato a parte); -scatola portafrutto incassata a muro; -supporto con viti vincolanti a scatola; -presa coassiale passante schermata di diametro mm 9.5- per impianti di antenna singoli o collettivi TV UHF/VHF -placca in materiale plastico o metallo; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto presa TV con impianto passante L a Posa di presa TV passante in traccia cad 16,62 27,19% 0,79% L b Posa di presa TV passante esterno cad 15,81 28,85% 0,84% 23

21 L Impianto elettrico per edificio civile -sistema di distribuzione con eventuali opere in tracce su muratura (pagato a parte); - cavetto telefonico con guaina in PVC e conduttori di rame rigido ricotto di diametro mm 0.6 ; -scatola di derivazione in linea montante a distanza non superiore a m 5 (pagata a parte); - scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 1 posto da mm 66x82; -supporto con viti vincolanti a scatola; - presa telefonica con contatto di interruzione della linea a valle - placca in materiale plastico o metallo; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto presa telefonica L a Posa di presa telefonica in tubo corrugato leggero cad 18,69 47,75% 1,40% L b Posa di presa telefonica in tubo corrugato pesante cad 18,59 46,48% 1,36% L c Posa di presa telefonica in tubo rigido pesante cad 21,12 45,45% 1,33% L d Posa di presa telefonica in canalina cad 28,52 30,75% 0,90% L Impianto elettrico per edificio civile -connessione al sistema di distribuzione (quest'ultimo pagato a parte); -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 1 posto da mm 66x82; -supporto con viti vincolanti a scatola; -presa telefonica / EDP -placca in materiale plastico o metallo; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte Per punto presa telefonica/edp L a Posa di presa RJ12 collegata ad impianto sotto traccia cad 14,03 36,21% 1,06% L b Posa di presa RJ12 collegata ad impianto a vista cad 15,39 39,84% 1,16% L c Posa di presa MMJ collegata ad impianto sotto traccia cad 14,72 34,47% 1,01% L d Posa di presa MMJ collegata ad impianto a vista cad 16,08 38,02% 1,11% L e Posa di presa RJ45 collegata ad impianto sotto traccia cad 15,33 33,04% 0,97% L f Posa di presa RJ45 collegata ad impianto a vista cad 16,69 36,60% 1,07% L Impianto elettrico per edificio civile -connessione al sistema di distribuzione (quest'ultimo pagato a parte); -scatola portafrutto incassata a muro 3 posti oppure se a vista 1 posto da mm 66x82; -supporto con viti vincolanti a scatola; -apparecchio accessorio -placca in materiale plastico o metallo; conformi alle norme CEI e progettate ed eseguite in conformità del disposto della legge 46/90, incluse le opere murarie per l'apertura delle tracce, fori e quant'altro per il posizionamento e fissaggio dei pezzi, ogni onere compreso per dare l'opera compiuta a regola d'arte. Per punto presa per la: L a Posa di regolatore di tensione ad effetto dimmer cad 38,87 17,08% 0,50% L b Posa di regolatore continuo di luminosità cad 19,89 33,99% 0,99% L c Posa di programmatore settimanale/4 cicli giornalieri con display cad 112,22 9,49% 0,28% 24

GUIDA PROGETTUALE DELL IMPIANTO CIVILE

GUIDA PROGETTUALE DELL IMPIANTO CIVILE GUIDA PROGETTUALE DELL IMPIANTO CIVILE 1) CONFORMITA ALLE NORME Tutti i componenti elettrici utilizzati devono essere a regola d arte ed idonei all ambiente di installazione. Il materiale elettrico soggetto

Dettagli

IMPIANTO ELETTRICO RELATIVO A STABILE ADIBITO AD USO BAITA-BIVACCO, REALIZZATO IN ZONA PIAN VADA (COMUNE DI AURANO - VB)

IMPIANTO ELETTRICO RELATIVO A STABILE ADIBITO AD USO BAITA-BIVACCO, REALIZZATO IN ZONA PIAN VADA (COMUNE DI AURANO - VB) RELATIVO A STABILE ADIBITO AD USO BAITA-BIVACCO, REALIZZATO IN ZONA PIAN VADA (COMUNE DI AURANO - VB) 1. INTRODUZIONE Il bivacco di Pian Vadà è costituito da un edificio a due piani, ciascuno di superficie

Dettagli

ELENCO PREZZI. Comune di Marina di Gioiosa Jonica Provincia di Reggio Calabria OGGETTO: COMMITTENTE: Data, 20/04/2010 IL TECNICO. pag.

ELENCO PREZZI. Comune di Marina di Gioiosa Jonica Provincia di Reggio Calabria OGGETTO: COMMITTENTE: Data, 20/04/2010 IL TECNICO. pag. Comune Marina Gioiosa Jonica Provincia Reggio Calabria pag. 1 ELENCO PREZZI OGGETTO: Data, 20/04/2010 IL TECNICO PriMus by Guido Cianciulli - copyright ACCA software S.p.A. pag. 2 Nr. 1 Impianto elettrico

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI PAG. 1

IMPIANTI ELETTRICI PAG. 1 Cap. XI IMPIANTI ELETTRICI PAG. 1 11.2 OPERE COMPIUTE Prezzi medi praticati dalle ditte installatrici del ramo per ordinazioni dirette (di media entità) da parte del committente, comprensivi di: materiali,

Dettagli

LIBRETTO DELLE MISURE

LIBRETTO DELLE MISURE COMUNE DI ORIO LITTA Provincia di Lodi pag. 1 LIBRETTO DELLE MISURE OGGETTO: ADEGUAMENTO DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DELLA CASERMA DEI CARABINIERI SITA IN VIA MAZZINI, 40 - ORIO LITTA ALLE NORME VIGENTI COMMITTENTE:

Dettagli

ELENCO PREZZI. Comune di San Luca Provincia di Reggio Calabria. Casa della legalità e della cultura a Polsi. Impianti. OGGETTO: COMMITTENTE:

ELENCO PREZZI. Comune di San Luca Provincia di Reggio Calabria. Casa della legalità e della cultura a Polsi. Impianti. OGGETTO: COMMITTENTE: Comune San Luca Provincia Reggio Calabria pag. 1 ELENCO PREZZI OGGETTO: Casa della legalità e della cultura a Polsi. Impianti. Data, 22/11/2010 IL TECNICO PriMus by Guido Cianciulli - copyright ACCA software

Dettagli

LISTINO I.E. IMPIANTI ELETTRICI ASCENSORI

LISTINO I.E. IMPIANTI ELETTRICI ASCENSORI CITTÀ DI IMOLA SETTORE URBANISTICA, EDILIZIA PRIVATA E AMBIENTE PREZZIARIO DEL COMUNE DI IMOLA (ai sensi dell art. 133 D.Lgs. 163/2006) LISTINO I.E. IMPIANTI ELETTRICI ASCENSORI Anno 2013 *** INDICE ***

Dettagli

AZIENDA CASA EMILIA ROMAGNA - PARMA SERVIZIO MANUTENZIONE

AZIENDA CASA EMILIA ROMAGNA - PARMA SERVIZIO MANUTENZIONE AZIENDA CASA EMILIA ROMAGNA - PARMA SERVIZIO MANUTENZIONE INTERVENTI DI PRONTO INTERVENTO, MANUTENZIONE ORDINARIA/STRAORDINARIA RIPRISTINO ALLOGGI ELENCO PREZZI UNITARI PER OPERE DA ELETTRICISTA E ANTENNISTA

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI D.1 IMPIANTI NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI. Tariffa 2012 Parte D Impianti Elettrici

IMPIANTI ELETTRICI D.1 IMPIANTI NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI. Tariffa 2012 Parte D Impianti Elettrici D IMPIANTI ELETTRICI D.1 IMPIANTI NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI D 1.01.1.a D 1.01.1.c D 1.01.2.b D 1.01.3.a D 1.01.3.b D 1.02.4.a D 1.02.4.c D 1.02.5.a D 1.02.6.b D 1.02.12.a AVVERTENZE Per quanto riguarda

Dettagli

FACOLTÀ DI INGEGNERIA

FACOLTÀ DI INGEGNERIA FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA TERMOMECCANICA DIPARTIMENTO DI ELETTRONICA, INTELLIGENZA ARTIFICIALE E TELECOMUNICAZIONI IMPIANTO ELETTRICO DI UN APPARTAMENTO PROFESSORE:

Dettagli

RELAZIONE TECNICA IMPIANTO ELETTRICO

RELAZIONE TECNICA IMPIANTO ELETTRICO PROVINCIA DI LECCE Importo Progetto 1.000.000,00 RELAZIONE TECNICA 1. Premessai Dal sopralluogo effettuato si è stabilito che l'impianto elettrico del piano primo risulta di recente rifacimento ed a norma,

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA Anno XXXII - Numero Speciale REPUBBLICA ITALIANA ISSN1591-5425 Spedizione in a.p. art. 2 comma 20/c legge 662/96 - Filiale di Napoli BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA PERIODICO SETTIMANALE Napoli

Dettagli

Tali impianti elettrici saranno ubicati nella scuola elementare e materna di Marliana, in Via Goraiolo, Marliana (PT).

Tali impianti elettrici saranno ubicati nella scuola elementare e materna di Marliana, in Via Goraiolo, Marliana (PT). ndividuazione degli impianti Gli impianti oggetto del progetto sono previsti all interno di una struttura scolastica. Gli impianti esistenti sono sprovvisti di Dichiarazione di Conformità, pertanto saranno

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA DELL IMPIANTO ALLA REGOLA DELL ARTE

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA DELL IMPIANTO ALLA REGOLA DELL ARTE DICHIARAZIONE DI CONFORMITA DELL IMPIANTO ALLA REGOLA DELL ARTE Il sottoscritto GIOVANNI ROSSI titolare o legale rappresentante dell impresa GIOVANNI ROSSI IMPIANTI ELETTRICI, operante nel settore IMPIANTI

Dettagli

Computo metrico impianto elettrico

Computo metrico impianto elettrico Documento: Computo metrico impianto elettrico Oggetto: Progetto impianti elettrici locale CED piano interrato, bagni disabili piano terra e primo, ampliamento ufficio polizia locale piano terra, impianti

Dettagli

ELENCO PREZZI LAVORI

ELENCO PREZZI LAVORI ELENCO PREZZI LAVORI Nr. Ord. TARIFFA DESIGNAZIONE DEI LAVORI 1 PR.L.00110.010. Impianto elettrico per edificio civile per amiente fino a m 16 completo di:- sistema di distriuzione con eventuali opere

Dettagli

Guida pratica all impianto elettrico nell appartamento

Guida pratica all impianto elettrico nell appartamento Guida pratica all impianto elettrico nell appartamento La lavorazione dell impianto elettrico nell appartamento si sussegue con una scansione temporale che deve tener conto dei tempi e dei modi tipici

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA FACOLTA' DI MEDICINA E CHIRURGIA - Complesso Biotecnologico - Istituti Biologici COMPLETAMENTO PALAZZINE D e E Nr. PREZZIARIO CODICE DESCRIZIONE U. M. Prezzo % Incid. Man.

Dettagli

INPS - Sede Regionale Puglia - Ufficio Tecnico ristrutturazione terzo piano Sede INPS Foggia COMPUTO METRICO

INPS - Sede Regionale Puglia - Ufficio Tecnico ristrutturazione terzo piano Sede INPS Foggia COMPUTO METRICO 1 VOCE DI ELENCO Rimozione di tutti gli organi iluminanti esistenti. C.1.01 di 1 1 tariffa Provveditorat o Reg.le OO.PP. (*) organi illuminanti - utilizzatori - condutture - quadri ed altro Rimozione di

Dettagli

Un condominio, ubicato su un area a forma rettangolare, comprende:

Un condominio, ubicato su un area a forma rettangolare, comprende: Un condominio, ubicato su un area a forma rettangolare, comprende: - tre piani fuori terra con una scala interna; - tre appartamenti per piano aventi rispettivamente una superficie di circa 50 m 2, 100

Dettagli

1. Generalità. 3. Normativa di riferimento

1. Generalità. 3. Normativa di riferimento 1. Generalità L intervento prevede la nuova realizzazione dell impianto elettrico e comunicazione interno alle unità immobiliari e le dorsali di alimentazione dal cortile posto al piano terra fino alle

Dettagli

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA DM 37-08 Parti Condominiali Comuni RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA DM 37-08. Parti Condominiali Comuni

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA DM 37-08 Parti Condominiali Comuni RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA DM 37-08. Parti Condominiali Comuni RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA DM 37-08 Parti Condominiali Comuni RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA DM 37-08 Parti Condominiali Comuni RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA DM 37-08 Parti Condominiali Comuni Descrizione

Dettagli

L impianto elettrico per l appartamento medio (100 mq)

L impianto elettrico per l appartamento medio (100 mq) OBIETTIVO PROFESSIONE L impianto elettrico per l appartamento medio (100 mq) Presentiamo in queste pagine un esempio di impianto elettrico per un appartamento di taglia media avente una superficie di circa

Dettagli

PRESIDIO OSPEDALIERO JAZZOLINO DI VIBO VALENTIA COMPLETAMENTO AREA DEGENZA ORTOPEDIA + RISTRUTTURAZIONE AREA AMBULATORIALE

PRESIDIO OSPEDALIERO JAZZOLINO DI VIBO VALENTIA COMPLETAMENTO AREA DEGENZA ORTOPEDIA + RISTRUTTURAZIONE AREA AMBULATORIALE PRESIDIO OSPEDALIERO JAZZOLINO DI VIBO VALENTIA COMPLETAMENTO AREA DEGENZA ORTOPEDIA + RISTRUTTURAZIONE AREA AMBULATORIALE STIMA DEI COSTI IMPIANTO ELETTRICO Art. 1 IE Canaline per cavi L.02.20.70 Canale

Dettagli

Interventi di manutenzione ordinaria dello stabile di proprietà comunale sito in piazzale Zaccari. PROGETTO ESECUTIVO IMPIANTO ELETTRICO

Interventi di manutenzione ordinaria dello stabile di proprietà comunale sito in piazzale Zaccari. PROGETTO ESECUTIVO IMPIANTO ELETTRICO Ing. Fabio Gramagna Via V. Emanuele, 131-18012 Bordighera (IM) - Tel./Fax. 0184/26.32.01 fgramagna@gmail.com - fabio.gramagna@ingpec.eu Comune di Bordighera Provincia di Imperia Interventi di manutenzione

Dettagli

Opere di completamento per nuova sede E.S.A. S.p.A. PROGETTISTA OGGETTO CLIENTE INDICE 1 OGGETTO... 3 2 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO...

Opere di completamento per nuova sede E.S.A. S.p.A. PROGETTISTA OGGETTO CLIENTE INDICE 1 OGGETTO... 3 2 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... INDICE 1 OGGETTO... 3 2 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 4 3 DESCRIZIONE DELLE STRUTTURE E CARATTERISTICHE GENERALI DELL IMPIANTO... 5 4 CRITERI DI SICUREZZA ADOTTATI... 6 4.1 PROTEZIONE CONTRO SOVRACCARICHI

Dettagli

Sommario RELAZIONE TECNICA GENERALE IMPIANTO ELETTRICO

Sommario RELAZIONE TECNICA GENERALE IMPIANTO ELETTRICO Sommario 1 PREMESSE... 2 2 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 2 2.1 Norme CEI ed UNI... 2 2.2 Legislazione vigente... 3 3 CLASSIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI... 3 4 CARATTERISTICHE ELETTRICHE... 3 5 MISURE DI PROTEZIONE

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici. Prezzario Regionale dei lavori pubblici. Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 quater

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici. Prezzario Regionale dei lavori pubblici. Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 quater REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici Prezzario Regionale dei lavori pubblici Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 quater Anno: 2008 Indice Voci finite i Indice D.0009 - IMPIANTI

Dettagli

PREMESSA IMPIANTI ELETTRICI E DI TRASMISSIONE DATI

PREMESSA IMPIANTI ELETTRICI E DI TRASMISSIONE DATI IMPIANTI ELETTRICI E DI TRASMISSIONE DATI PREMESSA La presente relazione riguarda la realizzazione dell impianto elettrico e di trasmissione dati per l allestimento dell aula informatica della scuola G.

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Dati dell'impresa installatrice

RELAZIONE TECNICA. Dati dell'impresa installatrice RELAZIONE TECNICA Impianto elettrico a servizio della scuola elementare Mons. MUCEDOLA con Obbligo di progetto dell'impianto da parte di un professionista Dati dell'impresa installatrice Ragione sociale:

Dettagli

INDICE Manuale Volume 2

INDICE Manuale Volume 2 INDICE Manuale Volume 2 Pag. NOTA DEGLI EDITORI PREFAZIONE 1. INTRODUZIONE 1 2. DISPOSIZIONI LEGISLATIVE E RIFERIMENTI NORMATIVI 3 2.1 Principali disposizioni legislative 3 2.2 Principali norme tecniche

Dettagli

COMUNE DI PIETRAMELARA PROVINCIA DI CASERTA

COMUNE DI PIETRAMELARA PROVINCIA DI CASERTA COMUNE DI PIETRAMELARA PROVINCIA DI CASERTA PROGETTO/DIMENSIONAMENTO E VERIFICA IMPIANTO ELETTRICO A SERVIZIO DELL EDIFICIO COMUNALE DA DESTINARE AD ASILO NIDO -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

F.lli DISPENSIERI Snc VIA BRUNO BUOZZI,3 REGGELLO. Autore. Sergio Sani

F.lli DISPENSIERI Snc VIA BRUNO BUOZZI,3 REGGELLO. Autore. Sergio Sani VIA BRUNO BUOZZI,3 REGGELLO Oggetto EDIFICIO COMMERCIALE IMPIANTO ILLUMINAZIONE E FORZA MOTRICE EDIFICIO COMMERCIALE Zona Lavori PONTASSIEVE L'offerta è stata redatta per avere uno standard di qualità

Dettagli

IMPIANTO ELETTRICO 8. CRITERI PER IL DIMENSIONAMENTO DELLE PROTEZIONI DELLE CONDUTTURE DAI SOVRACCARICHI E DAI CORTOCIRCUITI ADOTTATI NEL PROGETTO

IMPIANTO ELETTRICO 8. CRITERI PER IL DIMENSIONAMENTO DELLE PROTEZIONI DELLE CONDUTTURE DAI SOVRACCARICHI E DAI CORTOCIRCUITI ADOTTATI NEL PROGETTO IMPIANTO ELETTRICO 1. PREMESSA 2. OGGETTO DELL'INTERVENTO 3. RIFERIMENTI NORMATIVI E PRESCRIZIONI 4. FORNITURA ENERGIA IN B.T. - DATI DI PROGETTO 5. DISTRIBUZIONE GENERALE 6. CAVI ELETTRICI 7. IMPIANTO

Dettagli

Spogliatoi Campo Sportivo di S. Ippolito Prato

Spogliatoi Campo Sportivo di S. Ippolito Prato Spogliatoi Campo Sportivo di S. Ippolito Prato ELENCO PREZZI UNITARI IMPIANTO ELETTRICO LUGLIO 2007 descrizione Pagina 1 di 1 A1.1 - QUADRO GENERALE ESTERNO QGE Quadro di tipo prefabbricato in materiale

Dettagli

ELENCO DEI PREZZI UNITARI

ELENCO DEI PREZZI UNITARI STUDIO PROGETTI ELETTRICI di Per.Ind. Magri & Associati Per. Ind. Gianluigi Magri Iscr. Albo Collegio Per. Ind. di BG n 1181 Via Trieste, 19-24060 Chiuduno (Bg) Tel. 035839150 Fax 4496605 - e-mail: info@elettrostudio.net

Dettagli

COMPUTO METRICO PREMESSA

COMPUTO METRICO PREMESSA Consorzio Granatieri di Sardegna Edificio 5 Edificio ad uso Commerciale Artigianale Direzionale Impianti Elettrici - Capitolato Speciale di Appalto Norme tecniche PREMESSA I prezzi esposti in elenco devono

Dettagli

OC.80 OC.79 OC.78 OC.77 OC.76 OC.27 OC.06 OC.01 OC.27.02 CONDUTTORI, TUBAZIONI, CANALINE E ACCESSORI

OC.80 OC.79 OC.78 OC.77 OC.76 OC.27 OC.06 OC.01 OC.27.02 CONDUTTORI, TUBAZIONI, CANALINE E ACCESSORI OC.27.02 CONDUTTORI, TUBAZIONI, CANALINE E ACCESSORI OC.27.02.01 Cavo unipolare tipo RG7R 0,6/1kV o FG7R 0,6/1 kv isolato in EPR sotto guaina di PVC (norme CEI 20-13, CEI 20-22II, CEI 20-35). Sono compresi:

Dettagli

RELAZIONE IMPIANTO ELETTRICO. Trattasi di un impianto elettrico da installarsi per il completamento del Recupero

RELAZIONE IMPIANTO ELETTRICO. Trattasi di un impianto elettrico da installarsi per il completamento del Recupero RELAZIONE IMPIANTO ELETTRICO Trattasi di un impianto elettrico da installarsi per il completamento del Recupero dell ex Convento San Domenico in Martina Franca, in Corso Umberto Via Metastasio, inteso

Dettagli

Realizzazione autorimessa. Via della pace nel mondo Sestri Levante

Realizzazione autorimessa. Via della pace nel mondo Sestri Levante Dott. Ing. Andrea Muzio Via Dante 72 Sestri Levante (GE) tel. 018541082 - fax. 0185482916 cell. 3357849106 e-mail: andrea@muzioing.it Realizzazione autorimessa Via della pace nel mondo Sestri Levante Opere

Dettagli

SALERNO - FRONTE DEL MARE. PROGETTO ESECUTIVO Edificio Porta Sud-Ovest

SALERNO - FRONTE DEL MARE. PROGETTO ESECUTIVO Edificio Porta Sud-Ovest C. LOTTI & ASSOCIATI S.p.A. RICARDO BOFILL TALLER DE ARQUITECTURA COMUNE DI SALERNO AUTORITA PORTUALE DI SALERNO SALERNO - FRONTE DEL MARE PROGETTO ESECUTIVO Edificio Porta Sud-Ovest ELABORATI TECNICO

Dettagli

pag. 2 unità P R E Z Z O UNITARIO Num.Ord. TARIFFA D E S C R I Z I O N E D E L L' A R T I C O L O misura

pag. 2 unità P R E Z Z O UNITARIO Num.Ord. TARIFFA D E S C R I Z I O N E D E L L' A R T I C O L O misura pag. 2 Num.Ord. TARIFFA D E S C R I Z I O N E D E L L' A R T I C O L O unità di misura P R E Z Z O UNITARIO Nr. 1 CAVO 1x25 mm2 EL.003.005.i Linea elettrica in cavo unipolare flessibile isolato con gomma

Dettagli

Sezione 1.1. 1.1 Sezione. Spine e prese per uso domestico. Serie AZZURRA Serie BLUELINE Serie GLENO e accessori Serie UNEL

Sezione 1.1. 1.1 Sezione. Spine e prese per uso domestico. Serie AZZURRA Serie BLUELINE Serie GLENO e accessori Serie UNEL per uso domestico Serie AZZURRA Serie BLUELINE Serie GLENO e accessori Serie UNEL 24 25 SPINE E PRESE PER USO DOMESTICO GENERALITÀ Nella vasta gamma di spine e ed accessori per uso domestico proposta,

Dettagli

Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici

Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici Codice Sub Descrizione UNM Prezzo Sicurezza 15 IMPIANTI ELETTRICI 15.01 Distribuzione circuiti luce 15.01.001 Punto luce e punto di comando

Dettagli

ELENCO PREZZI UNITARI IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI

ELENCO PREZZI UNITARI IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI COMMITTENTE: ASSOCIAZIONE ONLUS L ALTRA META DEL CIELO TELEFONO DONNA DI MERATE Via S. Ambrogio, 17 23807 MERATE C.F.94027160137 Comune di Olginate Provincia di Lecco OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Dettagli

Si deve realizzare l'impianto elettrico di una autofficina per riparazione e revisione autoveicoli. con dimensioni di 18 x 10 metri.

Si deve realizzare l'impianto elettrico di una autofficina per riparazione e revisione autoveicoli. con dimensioni di 18 x 10 metri. ESAMI DI STATO PER L'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA LIBERA PROFESSIONE DI PERITO INDUSTRIALE SESSIONE 2001 Indirizzo: ELETTROTECNICA Seconda prova scritta Si deve realizzare l'impianto elettrico di una

Dettagli

POR CALABRIA FESR 2007/2013 ASSE II - ENERGIA OBIETTIVO SPECIFICO 2.1 - LINEA DI INTERVENTO 2.1.2.1

POR CALABRIA FESR 2007/2013 ASSE II - ENERGIA OBIETTIVO SPECIFICO 2.1 - LINEA DI INTERVENTO 2.1.2.1 POR CALABRIA FESR 2007/2013 ASSE II - ENERGIA OBIETTIVO SPECIFICO 2.1 - LINEA DI INTERVENTO 2.1.2.1 AVVISO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO ALLA REALIZZAZIONE DI MODELLI PER LA DIMINUIZIONE DEI CONSUMI NEGLI USI

Dettagli

Luoghi di pubblico spettacolo e di intrattenimento (Norme di installazione)

Luoghi di pubblico spettacolo e di intrattenimento (Norme di installazione) Norme di installazione Protezione contro i contatti diretti: o Isolamento delle parti attive; o Involucri o barriere con grado di protezione minimo IP2X o IPXXB. Per le superfici orizzontali superiori

Dettagli

Guida pratica all impianto elettrico nell appartamento (seconda parte)

Guida pratica all impianto elettrico nell appartamento (seconda parte) Guida pratica all impianto elettrico nell appartamento (seconda parte) Pubblicato il: 17/05/2004 Aggiornato al: 25/05/2004 di Gianluigi Saveri 1. L impianto elettrico L appartamento che si prende come

Dettagli

2 - Carichi convenzionali di utilizzazione

2 - Carichi convenzionali di utilizzazione Estratto delle normative per gli impianti elettrici in bassa tensione per impianti utilizzatori a carattere stabile in abitazioni, uffici, negozi, magazzini, laboratori, officine, scuole ed annessi. L'impianto

Dettagli

RELAZIONE TECNICO-NORMATIVA IMPIANTI ELETTRICI

RELAZIONE TECNICO-NORMATIVA IMPIANTI ELETTRICI REGIONE CALABRIA COMUNE DI SANT ANDREA SULLO IONIO PROVINCIA DI CATANZARO COMPLETAMENTO DEGLI INTERVENTI DI RESTAURO DI BENI STORICO- ARTISTICI DELLA CHIESA DI SANT ANDREA APOSTOLO (POR CALABRIA 2007/2013

Dettagli

LAVORI - 07I05 - IST. GALLI (BG) COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

LAVORI - 07I05 - IST. GALLI (BG) COMPUTO METRICO ESTIMATIVO LAVORI - 07I05 - IST. GALLI (BG) COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Quadri di bassa tensione 1 IE.01 Quadro di bassa tensione di consegna (BOX IN PREFABBRICATO O MURATURA INCLUSO) Totale a corpo 1,00 99,40 99,40

Dettagli

LAVORI DI REALIZZAZIONE DEL PIANO INTERMEDIO EDIFICIO C PLESSO CENTRALE RELAZIONE TECNICA IMPIANTO ELETTRICO

LAVORI DI REALIZZAZIONE DEL PIANO INTERMEDIO EDIFICIO C PLESSO CENTRALE RELAZIONE TECNICA IMPIANTO ELETTRICO Sommario 1. PREMESSA... 2 2. NORMATIVE DI RIFERIMENTO... 3 3. DESCRIZIONE DELL IMPIANTO ELETTRICO... 5 a) Quadri elettrici... b) Cavi... c) Condutture... d) Cassette e connessioni... e) Impianti elettrici

Dettagli

CEI 64-8/7 Piscine e fontane. CEI 64-8/7 Piscine e fontane

CEI 64-8/7 Piscine e fontane. CEI 64-8/7 Piscine e fontane www.impiantitalia.it R-08 23 23 La Norma 64-8, sezione 7, trattando degli impianti elettrici particolari definisce anche i requisiti degli impianti elettrici delle piscine e delle fontane. Il campo di

Dettagli

Impianti sportivi (Norme di Installazione)

Impianti sportivi (Norme di Installazione) Norme di installazione (le disposizioni indicate si riferiscono ad un impianto sportivo classificato come locale di pubblico spettacolo; se così non fosse, seguire le indicazioni per un impianto ordinario)

Dettagli

Studio Tecnico Dott. Ing. Paolo Caruana La Spezia

Studio Tecnico Dott. Ing. Paolo Caruana La Spezia 1. PREMESSA Nella presente relazione sono illustrati i criteri di scelta delle soluzioni progettuali adottate, in relazione alla classificazione dei luoghi ed in ottemperanza alle norme tecniche di riferimento.

Dettagli

LAVORAZIONI DA ESEGUIRE

LAVORAZIONI DA ESEGUIRE Tipologia 1 (Altezza massima montaggio lampada: 3 metri) (Numero lampade da montare:75) rimozione apparec. Illuminanti cad 75 P.O. di corpo illuminante civile/ind. 2x36 W cad 75 Tipologia 1 Tipologia 2

Dettagli

I PROGETTISTi Ing. Rocco TARANTINI Arch. Giorgio RIZZO Ing. Luigi Del Grosso

I PROGETTISTi Ing. Rocco TARANTINI Arch. Giorgio RIZZO Ing. Luigi Del Grosso RELAZIONE TECNICA PER IL RIFACIMENTO IN OPERE DI RIFACIMENTO E MANUTENZIONE STRAORDINARIA DA REALIZZARE ALL IMPIANTO ELETTRICO DEL FABBRICATO AUTORIMESSA SITO IN LECCE DI VIA TRINCHESE AL PIANO INTERRATO.

Dettagli

RELAZIONE DI CALCOLO IMPIANTI ELETTRICI

RELAZIONE DI CALCOLO IMPIANTI ELETTRICI RELAZIONE DI CALCOLO IMPIANTI ELETTRICI 1. premessa Il complesso immobiliare oggetto dell intervento consta di due edifici, CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE PER L ARTE E LA CULTURA e OSTELLO DELLA GIOVENTU

Dettagli

ALLEGATO D REALIZZAZIONE DI IMPIANTO ELETTRICO, PRESSO UNA STRUTTURA DA ADIBIRE A SEDE DI CANTIERE IN LOCALITA IACUPIU COMUNE DI NUORO.

ALLEGATO D REALIZZAZIONE DI IMPIANTO ELETTRICO, PRESSO UNA STRUTTURA DA ADIBIRE A SEDE DI CANTIERE IN LOCALITA IACUPIU COMUNE DI NUORO. ALLEGATO D REALIZZAZIONE DI IMPIANTO ELETTRICO, PRESSO UNA STRUTTURA DA ADIBIRE A SEDE DI CANTIERE IN LOCALITA IACUPIU COMUNE DI NUORO. OFFERTA PREZZI 02 centralino residenziale in resina termoplastica

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PREMESSA

RELAZIONE TECNICA PREMESSA RELAZIONE TECNICA PREMESSA 1.Generalità La presente relazione tecnica riguarda la progettazione esecutiva per la riqualificazione urbana dell area compresa tra via IV Novembre e via Abate Coniglio nel

Dettagli

COMUNE DI STAZZANO RELAZIONE TECNICA GENERALE IMPIANTO ELETTRICO E SCHEMA DEI QUADRI PROVINCIA DI ALESSANDRIA GAVI,15 FEBBRAIO 2010

COMUNE DI STAZZANO RELAZIONE TECNICA GENERALE IMPIANTO ELETTRICO E SCHEMA DEI QUADRI PROVINCIA DI ALESSANDRIA GAVI,15 FEBBRAIO 2010 Pagina 1 di 1 COMUNE DI STAZZANO PROVINCIA DI ALESSANDRIA RELAZIONE TECNICA GENERALE IMPIANTO ELETTRICO E SCHEMA DEI QUADRI OGGETTO: EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA PROGRAMMA CASA: 10.000 ALLOGGI ENTRO

Dettagli

Elenco Prezzi Unitari Fascicolo II

Elenco Prezzi Unitari Fascicolo II codice descrizione um prezzo CAP 001 CAP01 E da cosiderarre compresa nelle opere compiute lo smaltimento presso le discariche autorizzate, comprendente carico, trasporto, scarico, e oneri di smaltimento

Dettagli

RELAZIONE TECNICA 1. GENERALITA

RELAZIONE TECNICA 1. GENERALITA INDICE 1. Generalità pag. 2 2. Dati del sistema elettrico di distribuzione pag. 2 2.1 Appartamento tipo pag. 2 2.2 Parti comuni pag. 3 3. Specifiche tecniche pag. 3 3.1 Protezione contro i contatti diretti

Dettagli

Per. Ind. Christian Demetz. thermoplan@tin.it +39 (0471) 28 33 22 +39 (0471) 26 10 68. www.thermoplan.it

Per. Ind. Christian Demetz. thermoplan@tin.it +39 (0471) 28 33 22 +39 (0471) 26 10 68. www.thermoplan.it +39 (0471) 28 33 22 +39 (0471) 26 10 68 Per. Ind. Christian Demetz BOLZANO I-39100 BOZEN - Piazza Mazzini 39 Mazziniplatz IERTES QUALITÄTSM Z I RT F I A NA ZE GEMENTSYS TEM www.thermoplan.it thermoplan@tin.it

Dettagli

INCONTRO TECNICO CON: ---VITRIUM --- Riqualificazione impianti elettrici, di edifici esistenti, senza opere murarie.

INCONTRO TECNICO CON: ---VITRIUM --- Riqualificazione impianti elettrici, di edifici esistenti, senza opere murarie. INCONTRO TECNICO CON: ---VITRIUM --- Riqualificazione impianti elettrici, di edifici esistenti, senza opere murarie. VITRIUM Riqualificazione impianti elettrici, di edifici esistenti, senza opere murarie.

Dettagli

Le verifiche negli impianti elettrici: tra teoria e pratica. Guida all esecuzione delle verifiche negli impianti elettrici utilizzatori a Norme CEI

Le verifiche negli impianti elettrici: tra teoria e pratica. Guida all esecuzione delle verifiche negli impianti elettrici utilizzatori a Norme CEI Le verifiche negli impianti elettrici: tra teoria e pratica (Seconda parte) Guida all esecuzione delle verifiche negli impianti elettrici utilizzatori a Norme CEI Concluso l esame a vista, secondo quanto

Dettagli

partendo dal sottoquadro Q1. - Regolazione dell impianto termico: sarà realizzata mediante un termostato di zona che comanderà il funzionamento di

partendo dal sottoquadro Q1. - Regolazione dell impianto termico: sarà realizzata mediante un termostato di zona che comanderà il funzionamento di RELAZIONE GENERALE La presente relazione generale descrive i criteri utilizzati per le scelte progettuali esecutive del progetto degli impianti elettrico, cito-telefonico, di allarme e chiamata, T.V.,

Dettagli

Importo a base di gara al netto degli oneri per la sicurezza 1.250.025,87 U.M. mc 141,86. mc 73,17. mc 74,85

Importo a base di gara al netto degli oneri per la sicurezza 1.250.025,87 U.M. mc 141,86. mc 73,17. mc 74,85 elenco 01.016 04.001 06.002 COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO ( Provincia di Salerno ) SETTORE LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONI ALLEGATO A al bando di gara n. 37/2008 " Ricostruzione edificio scolastico di via

Dettagli

SETTORE ELETTRICISTI. Settore elettricisti

SETTORE ELETTRICISTI. Settore elettricisti SETTORE ELETTRICISTI Settore elettricisti Manodopera pag. 132 Lavori ed opere compiuti per piccole entità 132 Impianto elettrico interno 133 Lavori ed opere compiuti in stabili di media entità 135 Impianti

Dettagli

ILLUMINAZIONE ZONA TECNICA RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA 1. PREMESSA

ILLUMINAZIONE ZONA TECNICA RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA 1. PREMESSA ILLUMINAZIONE ZONA TECNICA RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA 1. PREMESSA Oggetto della presente relazione è la progettazione relativa all illuminazione di servizio e di emergenza della zona tecnica della piscina

Dettagli

ANALISI DEI PREZZI. Comune di Provincia di OGGETTO: COMMITTENTE: Data, 26/06/2013 IL TECNICO. pag. 1

ANALISI DEI PREZZI. Comune di Provincia di OGGETTO: COMMITTENTE: Data, 26/06/2013 IL TECNICO. pag. 1 Comune di Provincia di pag. 1 OGGETTO: Data, 26/06/2013 IL TECNICO PriMus by Guido Cianciulli - copyright ACCA software S.p.A. pag. 2 R I P O R T O Nr. 1 A 02.04.80 Fornitura e collocazione di cavo 4x0,50

Dettagli

NORME PER LA MISURAZIONE DELLE OPERE IMPIANTI TERMICI, DI CONDIZIONAMENTO E VENTILAZIONE, IDRICI E SANITARI.

NORME PER LA MISURAZIONE DELLE OPERE IMPIANTI TERMICI, DI CONDIZIONAMENTO E VENTILAZIONE, IDRICI E SANITARI. NORME PER LA MISURAZIONE DELLE OPERE CATEGORIA O IMPIANTI TERMICI, DI CONDIZIONAMENTO E VENTILAZIONE, IDRICI E SANITARI. Il capitolo è suddiviso in 37 paragrafi il primo dei quali comprende i prezzi a

Dettagli

Comune di Livorno. UNITÀ ORGANIZZATIVA MANUTENZIONI Ufficio Prevenzione e Protezione Gestione Impianti Elettrici e Ascensori RELAZIONE TECNICA

Comune di Livorno. UNITÀ ORGANIZZATIVA MANUTENZIONI Ufficio Prevenzione e Protezione Gestione Impianti Elettrici e Ascensori RELAZIONE TECNICA Comune di Livorno UNITÀ ORGANIZZATIVA MANUTENZIONI Ufficio Prevenzione e Protezione Gestione Impianti Elettrici e Ascensori RELAZIONE TECNICA OGGETTO: NUOVA SEDE SCUOLA MATERNA PESTALOZZI IMPIANTI ELETTRICI

Dettagli

34-23 apparecchi di illuminazione (p.2) apparecchi fissi per uso generale 64-8 impianti elettrici utilizzatori con Vn c.a.<1000v e Vn c.c.

34-23 apparecchi di illuminazione (p.2) apparecchi fissi per uso generale 64-8 impianti elettrici utilizzatori con Vn c.a.<1000v e Vn c.c. 1. Specifiche Tecniche per la realizzazione degli impianti elettrici 1.1. Rispondenza a norme, leggi e regolamenti Gli impianti elettrici devono essere realizzati a regola d'arte, secondo quanto prescritto

Dettagli

MACROSETTORE LAVORAZIONI MECCANICHE E IMPIANTISTICA INSTALLATORE ELETTRICO

MACROSETTORE LAVORAZIONI MECCANICHE E IMPIANTISTICA INSTALLATORE ELETTRICO MACROSETTORE LAVORAZIONI MECCANICHE E IMPIANTISTICA INSTALLATORE ELETTRICO Installatore elettrico 1 INSTALLATORE ELETTRICO TECNICO PROFESSIONALI prima annualità Installatore elettrico 2 Conoscenza dei

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 19,04 Kwp Sede Andria via Guido Rossa 21

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 19,04 Kwp Sede Andria via Guido Rossa 21 COMPUTO METRICO ESTIMATIVO REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 19,04 Kwp Sede Andria via Guido Rossa 21 Art. Descrizione U.M. Q,tà Prezzo unitario Totale A.1.01 B.1.01 B.1.02 B.1.03 SISTEMI DI MONTAGGIO

Dettagli

PROGETTO IMPIANTO ELETTRICO

PROGETTO IMPIANTO ELETTRICO PROGETTO IMPIANTO ELETTRICO RELAZIONE TECNICA SU CONSISTENZA E TIPOLOGIA Progetto: Progetto1 Descrizione: Impianto 1 Committente: Mario Rossi Ubicazione: Barletta Progettista: Ing. Franco verdi Data: 18/02/2012

Dettagli

Studio PSE Progetti Sistemi Elettrici. Riferimenti Normativi. DM n. 37 del 22 Gennaio 2008. D.Lgs. 81/2008 Testo Unico sulla Sicurezza

Studio PSE Progetti Sistemi Elettrici. Riferimenti Normativi. DM n. 37 del 22 Gennaio 2008. D.Lgs. 81/2008 Testo Unico sulla Sicurezza Riferimenti Normativi Il presente impianto dev'essere realizzato in conformità alle seguenti leggi, decreti, circolari e norme CEI: DM n. 37 del 22 Gennaio 2008 Regolamento concernente l attuazione dell

Dettagli

REALIZZAZIONE DELL IMPIANTO ELETTRICO DI UN APPARTAMENTO (1)

REALIZZAZIONE DELL IMPIANTO ELETTRICO DI UN APPARTAMENTO (1) REALIZZAZIONE DELL IMPIANTO ELETTRICO DI UN APPARTAMENTO (1) (1) http://leotardi.no-ip.com/html/impiantoelettrico/impiantoappar.htm Fasi di esecuzione (impianto sottotraccia) Cronologicamente si hanno

Dettagli

Il sistema nervoso dell impianto elettrico. Scelta dei cavi negli impianti elettrici del residenziale e del terziario

Il sistema nervoso dell impianto elettrico. Scelta dei cavi negli impianti elettrici del residenziale e del terziario Il sistema nervoso dell impianto elettrico Scelta dei cavi negli impianti elettrici del residenziale e del terziario Il compito principale di un cavo è quello di trasportare l energia all interno di un

Dettagli

PROGETTO DI IMPIANTO ELETTRICO RISTORANTE VIA DONATO SOMMA xx, GENOVA

PROGETTO DI IMPIANTO ELETTRICO RISTORANTE VIA DONATO SOMMA xx, GENOVA PROGETTO DI IMPIANTO ELETTRICO RISTORANTE VIA DONATO SOMMA xx, GENOVA PROGETTO REDATTO DA ARCH/ING ELENA AMERI Ai sensi del D.M. 37/28 art 5 comma 2 punto c) RELAZIONE TECNICA 0. PREMESSA Il progetto dell

Dettagli

Comuni di Sirolo e Numana

Comuni di Sirolo e Numana Progettista: Arch. Giorgio Pagnoni LUGLIO 2012 RELAZIONE TECNICA IMPIANTO ELETTRICO I STRALCIO FUNZIONALE Service & Consulting Immobiliare s.r.l. - Via Trieste n. 21-60124 Ancona - tel 071 3580027 PROGETTO

Dettagli

S.P.T. spa via A. Moro n 23 - Como -

S.P.T. spa via A. Moro n 23 - Como - S.P.T. spa via A. Moro n 23 - Como - PROGETTO PER REALIZZAZIONE NUOVI UFFICI in via Anzani n 37 - COMO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO OPERE ELETTRICHE E CABLAGGI Il progettista Agosto 2011 1 1 QUADRI ELETTRICI

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DI PROGETTO

RELAZIONE TECNICA DI PROGETTO ESAMI DI STATO PER L'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA LIBERA PROFESSIONE DI PERITO INDUSTRIALE SESSIONE 93 Indirizzo: ELETTROTECNICA Seconda prova scritta Una villa occupa una superficie di sedime di circa

Dettagli

Esame di Stato di Istituto Tecnico Industriale. Indirizzo: Elettrotecnica ed Automazione. Tema di: Impianti Elettrici

Esame di Stato di Istituto Tecnico Industriale. Indirizzo: Elettrotecnica ed Automazione. Tema di: Impianti Elettrici Esame di Stato di Istituto Tecnico Industriale Indirizzo: Elettrotecnica ed Automazione Tema di: Impianti Elettrici Testo: Un complesso residenziale comprende le seguenti utenze: cinque villette con box

Dettagli

Relazione tecnica sulle reti elettriche, telefoniche ed erogazione gas

Relazione tecnica sulle reti elettriche, telefoniche ed erogazione gas 1/10 RELAZIONE TECNICA SULLE RETI ELETTRICHE, TELEFONICHE ED EROGAZIONE GAS Gli impianti descritti nella presente relazione tecnica riguardano le utenze di un Piano Urbanistico Attuativo (P.U.A.) in Giffoni

Dettagli

1.5 Componenti per impianti telefonici, TV/SAT e Categoria 5 1.5. Serie DATATEL - TEL Serie DATATEL - CAT5 Serie DATATEL - TV/SAT

1.5 Componenti per impianti telefonici, TV/SAT e Categoria 5 1.5. Serie DATATEL - TEL Serie DATATEL - CAT5 Serie DATATEL - TV/SAT Componenti per impianti telefonici, TV/SAT e Categoria 5 DATATEL - TEL DATATEL - CAT5 DATATEL - TV/SAT 6 65 Componenti per impianti telefonici SPINE E PRESE MOBILI TELEFONICHE SCATOLE E COPERCHI ingombro

Dettagli

Oggetto: realizzazione parco pubblico polivalente in via Pizzolungo II Lotto, I Stralcio funzionale. (Blocco spogliatoi).

Oggetto: realizzazione parco pubblico polivalente in via Pizzolungo II Lotto, I Stralcio funzionale. (Blocco spogliatoi). R E L A Z I O N E I M P I A N T I S T I C A Resa ai sensi della ex L. 46/90, così come modificata dalla L. 37/09 e succ. mod e integr. Oggetto: realizzazione parco pubblico polivalente in via Pizzolungo

Dettagli

Premessa 1. CARATTERISTICHE GENERALI DI PROGETTO. - Sistema di fornitura: corrente alternata trifase frequenza nominale pari a 50 Hz

Premessa 1. CARATTERISTICHE GENERALI DI PROGETTO. - Sistema di fornitura: corrente alternata trifase frequenza nominale pari a 50 Hz Premessa L impianto in questione è relativo ad un progetto per la realizzazione di un campo polivalente coperto e di un immobile adibito a spogliatoio presso la zona PIP. La documentazione di progetto

Dettagli

Indice 1.0 - Premessa...pag. 2 2.0 - Riferimenti normativi...pag. 3 3.0 - Impianto citofonico...pag. 4 4.0 - Impianto TV...pag. 5 5.

Indice 1.0 - Premessa...pag. 2 2.0 - Riferimenti normativi...pag. 3 3.0 - Impianto citofonico...pag. 4 4.0 - Impianto TV...pag. 5 5. Indice 1.0 - Premessa......pag. 2 2.0 - Riferimenti normativi...pag. 3 3.0 - Impianto citofonico...pag. 4 4.0 - Impianto TV....pag. 5 5.0 - Dimensionamento delle linee...pag. 5 6.0 - Protezione delle condutture

Dettagli

Comune di PALERMO. Provincia Palermo LAVORI RELATIVI ALL'INSTALLAZIONE DI NUOVI CONDIZIONATORI TIPO MONOSPLIT, PRESSO VARIE SEDI AZIENDALI

Comune di PALERMO. Provincia Palermo LAVORI RELATIVI ALL'INSTALLAZIONE DI NUOVI CONDIZIONATORI TIPO MONOSPLIT, PRESSO VARIE SEDI AZIENDALI Comune di PALERMO Provincia Palermo Oggetto : Stazione appaltante : LAVORI RELATIVI ALL'INSTALLAZIONE DI NUOVI CONDIZIONATORI TIPO MONOSPLIT, PRESSO VARIE SEDI AZIENDALI AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI

Dettagli

RELAZIONE DESCRITTIVA IMPIANTI ELETTRICI

RELAZIONE DESCRITTIVA IMPIANTI ELETTRICI RELAZIONE DESCRITTIVA IMPIANTI ELETTRICI INDICE A) GENERALITA PAG 2 B) DESCRIZIONE IMPIANTO PAG 3 C) DATI DI PROGETTO PAG 3 D) CLASSIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI PAG 3 E) CATEGORIA DELL IMPIANTO PAG 3 F) ANALISI

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di Orbassano Provincia di Torino

COMPUTO METRICO. Comune di Orbassano Provincia di Torino Comune di Orbassano Provincia di Torino pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: Rifacimento impianto elettrico presso centro diurno per disabili sito in via Fratelli Rosselli 36 - Orbassano COMMITTENTE: C.I. di

Dettagli

Relazione tecnica Impianti elettrici

Relazione tecnica Impianti elettrici Relazione tecnica Impianti elettrici GENERALITA La presente relazione tecnica definisce i requisiti a cui dovranno rispondere i materiali, le apparecchiature che costituiscono l impianto elettrico, nonché

Dettagli

2. ALLACCIAMENTO ALLA RETE ELETTRICA 2 3. NORME E LEGGI DI RIFERIMENTO 2 4. CARATTERISTICHE TECNICHE DEGLI IMPIANTI 3. 4.1 Quadri elettrici 3

2. ALLACCIAMENTO ALLA RETE ELETTRICA 2 3. NORME E LEGGI DI RIFERIMENTO 2 4. CARATTERISTICHE TECNICHE DEGLI IMPIANTI 3. 4.1 Quadri elettrici 3 INDICE 2. ALLACCIAMENTO ALLA RETE ELETTRICA 2 3. NORME E LEGGI DI RIFERIMENTO 2 4. CARATTERISTICHE TECNICHE DEGLI IMPIANTI 3 4.1 Quadri elettrici 3 4.2 Impianti di illuminazione 4 4.2.1 Illuminazione ordinaria

Dettagli

Studio Tecnico di Ingegneria Scalzi Dott. Ing. Alessandro pag. 2. DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE

Studio Tecnico di Ingegneria Scalzi Dott. Ing. Alessandro pag. 2. DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE Scalzi Dott. Ing. Alessandro pag. 2 R I P O R T O LAVORI A CORPO Impianto Elettrico - Distretto 1 (SpCat 1) Quadri elettrici (Cat 1) 1 Fornitura e posa in opera di armadio elettrico per posa a 176-EL pavimento,

Dettagli

RELAZIONE. OGGETTO: Risistemazione con Risanamento Ambientale e Funzionale del Porto di Torre Annunziata CARATTERISTICHE GENERALI DELL IMPIANTO

RELAZIONE. OGGETTO: Risistemazione con Risanamento Ambientale e Funzionale del Porto di Torre Annunziata CARATTERISTICHE GENERALI DELL IMPIANTO RELAZIONE OGGETTO: Risistemazione con Risanamento Ambientale e Funzionale del Porto di Torre Annunziata CARATTERISTICHE GENERALI DELL IMPIANTO L impianto in progetto presenta le seguenti caratteristiche

Dettagli

A M M I N I S T R A Z I O N E C O M U N A L E

A M M I N I S T R A Z I O N E C O M U N A L E File: 09046_ Sett. 13 Rev: 00 Pag. 1 INDICE 1 - Premessa - stato di fatto... 2 2 - Requisiti di rispondenza a norme, leggi e regolamenti... 3 3 - Normativa di riferimento... 4 4 - Distribuzione dell energia

Dettagli

MANUALE D'USO (Articolo 38 del D.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207)

MANUALE D'USO (Articolo 38 del D.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207) Comune di Marsciano Provincia di Perugia PIANO DI MANUTENZIONE MANUALE D'USO (Articolo 38 del D.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207) OGGETTO: Sistemazione delle pavimentazioni e delle infrastrutture a rete di

Dettagli